CIVILE E PROCESSO. La responsabilità d impresa. Beni Diritti reali - Possesso ALPA PIERO GUIDO - CONTE GIUSEPPE (A CURA DI)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CIVILE E PROCESSO. La responsabilità d impresa. Beni Diritti reali - Possesso ALPA PIERO GUIDO - CONTE GIUSEPPE (A CURA DI)"

Transcript

1 Questa guida, consultabile anche sul sito Internet Giuffrè propone le novità editoriali di Giuffrè Editore del mese di aprile 2015 CIVILE E PROCESSO ALPA PIERO GUIDO - CONTE GIUSEPPE (A CURA DI) La responsabilità d impresa (Collana: ISTITUTI DI DIRITTO CIVILE - COLLANA DIRETTA DA GUIDO ALPA ) Sommario: La responsabilità d impresa nel terzo millennio La responsabilità del produttore Gli obblighi di precauzione dell impresa Concorrenza sleale e responsabilità d impresa Pratiche commerciali scorrette e responsabilità d impresa L abuso di dipendenza economica L effetto delle decisioni delle autorità nazionali della concorrenza nei giudizi per il risarcimento del danno: la proposta della commissione e il suo impatto nell ordinamento italiano La responsabilità per danni all ambiente La responsabilità dei padroni e dei committenti La responsabilità delle imprese appaltatrici Profili della responsabilità civile della banca Responsabilità dell impresa bancaria per concessione abusiva di credito Agenzie di rating e regolazione dei mercati finanziari L responsabilità civile per il trattamento dei dati personali La responsabilità civile degli Internet Service Providers La responsabilità dell ente collettivo per i reati commessi nel suo interesse o a suo vantaggio Responsabilità sociale d impresa Appendice pag. XIV-852, Euro CODICE ISBN: CENDON PAOLO (A CURA DI) Beni Diritti reali - Possesso (Collana: TRATTARIO DI DIRITTO CIVILE - A CURA DI PAOLO CENDON ) Il "Trattario": un nuovo modello editoriale per valorizzare al meglio le opportunità e per sfuggire agli inconvenienti che sono propri dei due generi più diffusi nella tradizione letteraria del diritto privato, il Trattato e il Commentario. Ogni capitolo dell'opera si apre con rubriche (Inquadramento, Novità, Applicazioni, Profili processuali, Quesiti e soluzioni) che semplificano punto per punto l'approccio al testo, a beneficio del lettore. Segue il Commento di illustri Autori, sempre aggiornato alle pronunce giurisprudenziali più significative e recenti, nonché alle novità normative. In particolare, il presente volume analizza in modo attento e completo la materia: beni, diritto di proprietà, proprietà fondiaria, proprietà edilizia, multiproprietà, acquisto della proprietà, procedimenti ablatori, diritto di superficie, di enfiteusi, di usufrutto, uso, abitazione, servitù prediali e possesso. La versione online dell'opera, associata a quella cartacea, consente un rapida e agevole consultazione. pag. XXVI-776, Euro CODICE ISBN:

2 DIANA ANTONIO GERARDO Responsabilità ed effetti della CTU (Collana: TEORIA E PRATICA DEL DIRITTO - CIVILE E PROCESSO ) Il ruolo svolto dal c.t.u. nel processo civile appare vieppiù importante per la soluzione dei casi concreti, imponendosi al professionista incaricato l'esercizio di compiti che assommano alle competenze specialistiche proprie (tecniche, mediche, piuttosto che contabili), conoscenze giuridiche e propensione alla mediazione. Il volume analizza tutti gli aspetti collegati alla funzione del consulente tecnico d ufficio grazie ad un meticoloso lavoro ricostruttivo e di aggiornamento del relativo ambito di attinenza (normativa, giurisprudenziale, dottrinale) ed una "lettura" completa dei singoli segmenti di responsabilità che ne occupano la figura (civile, disciplinare, penale). Tale approfondimento si colloca in un quadro articolato che muove dall'esame di ruolo, gli obblighi e le responsabilità, per cogliere ambiti quali l'imparzialità, la ricusazione e definire poi altri importanti rilevanti aspetti, legati alla liquidazione delle competenze ed all'opposizione ad essa. Infine si esamina la nullità della consulenza, quella della delegabilità dei compiti e la responsabilità morale e scientifica del c.t.u. medesimo. pag. XIV-482, Euro CODICE ISBN: GIORGETTI MARIACARLA La negoziazione assistita (Collana: OFFICINA-CIVILE E PROCESSO ) Officina del diritto: è uno strumento di lavoro e di studio pensato per arricchire le proprie conoscenze giuridiche attraverso un sistema di lettura strutturato su più livelli: uno più immediato che consente di focalizzare i concetti "guida" di una precisa fattispecie giuridica con l'utilizzo di esempi, tavole sinottiche, schemi, formule, quesiti, mappe giurisprudenziali, e un altro più approfondito che illustra organicamente la materia e nel quale si rinvengono informazioni puntuali e chiarimenti mirati di pronta fruibilità. L'opera "Negoziazione assistita" affronta le seguenti tematiche: - mancata accettazione dell'invito e disciplina del mancato accordo; - interruzione della prescrizione e interruzione della decadenza; - risvolti pratici della negoziazione assistita in materia di famiglia; - accordi ex artt. 6 e 12 del d.l. 132/2014, conv. in l. 162/2014. pag. -62, Euro CODICE ISBN: GRAMAGLIA DARIO Diritto processuale civile Manuale breve (Collana: PERCORSI MANUALI BREVI ) Il volume contiene la trattazione organica ed esaustiva della materia, seppure sintetica, alla luce delle disposizioni inserite dal decreto legge 12 settembre 2014 n. 132 che ha introdotto la negoziazione assistita e ha previsto nuove forme semplificate dei procedimenti di separazione e divorzio e il trasferimento in sede arbitrale dei procedimenti civili pendenti. Appositi capitoli sono dedicati ai procedimenti speciali. Il manuale è arricchito di: - esempi chiari e semplici - pronunce giurisprudenziali recenti - schemi riassuntivi. L'obiettivo è quello di consentire una conoscenza completa dei principi generali di tutti gli istituti del processo civile. Oltre 600 domande e risposte commentate (solitamente proposte in sede) completano l'opera per permettere un immediato riscontro della preparazione e un collegamento diretto con le norme di diritto. pag. XXVIII-804, Euro CODICE ISBN:

3 IMARISIO NATALIA L'apparenza del diritto Profili pratici ed applicazioni giurisprudenziali (Collana: TEORIA E PRATICA DEL DIRITTO - CIVILE E PROCESSO ) Il volume propone di fare chiarezza sul principio di apparenza in generale e sull istituto giurisprudenziale dell apparenza del diritto in particolare. Nella prima parte dell opera il tema viene introdotto nelle sue coordinate teoriche, ma senza perderne di vista i profili applicativi nel complesso. Nella seconda e più corposa parte vengono scrutinate, con metodo casistico e critico, tutte le principali fattispecie di applicazione giurisprudenziale (autentica, solo dichiarata od anche alfine espressamente esclusa) dell apparentia iuris: dalla rappresentanza apparente, a sua volta affrontata nei suoi ben distinti e spesso in verità confusi ambiti applicativi, e dalla società apparente alle più innovative ipotesi di responsabilità da apparenza, passando tra l altro per il condominio, i titoli di credito, il rapporto di lavoro e il franchising, le assicurazioni e l intermediazione finanziaria, nonché con uno sguardo al processo. A mezzo di tale rassegna vengono per ogni settore fornite chiavi di lettura e di pratico utilizzo dell istituto o ne viene esclusa l utilizzabilità. Al temo stesso viene fondata una ricostruzione teorico-sistematica dell apparenza giuridica sintetizzata nella conclusione dell opera innovativa ed al contempo semplificatrice pag. X-186, Euro CODICE ISBN: SCALESE VINCENZO Le sanzioni amministrative ed il procedimento di opposizione (Collana: TEORIA E PRATICA DEL DIRITTO - CIVILE E PROCESSO ) Il volume affronta la complessa problematica delle sanzioni amministrative con l'intento di darne un quadro il più possibile completo. La prima parte, dopo un introduzione dedicata ai principi generali, passa ad esaminare analiticamente gli articoli da 1 a 20 della legge 24 novembre 1981, n. 689, che ha per la prima volta dato sistemazione organica alla complessa materia. In essa vengono esposti i principi informatori dell'accertamento e della sanzione delle violazioni di natura amministrativa, con particolare riferimento all autore ed alle circostanze della violazione. La seconda parte, con la quale si esaurisce l'esame delle prime due sezioni del capo primo della legge 689, concerne essenzialmente il procedimento di opposizione, in origine disciplinato dagli artt. 22, 22-bis e 23 della suddetta legge, ed ora invece dal solo art. 22, integrato con la normativa introdotta dal d.lgs. 1 settembre 2011, n. 150, che ha fra l'altro disposto l'applicazione al procedimento in esame di buona parte delle norme dettate per il processo del lavoro. Tale operazione non appare esente da critiche, analiticamente formulate nel corso dell'esposizione. Il testo è integrato da ampi ed aggiornati riferimenti giurisprudenziali, volti a semplificare, per quanto possibile, il non sempre semplice compito dell'interprete. pag. X-246, Euro CODICE ISBN: PENALE E PROCESSO TRINCI ALESSANDRO - VENTURA VALENTINA Notificazioni e processo senza imputato Vizi e difetti della comunicazione nel procedimento penale (Collana: TEORIA E PRATICA DEL DIRITTO - MAIOR ) Il volume analizza i meccanismi di comunicazione nel procedimento penale, con particolare riguardo all'istituto delle notificazioni, includendone le nuove forme (tra cui quella telematica). La trattazione non può prescindere dall'analisi della l. n. 67/2014, che suscita delicate criticità interpretative dovute, da un lato, alla necessità di superare l'istituto della contumacia, virando verso la conoscenza effettiva della vocatio in iudicium senza però, dall'altro lato, operare un complessivo ripensamento del sistema delle notificazioni stesse, rimasto ancorato agli schemi propri della conoscenza legale. Sono inoltre approfonditi i

4 4 veicoli informativi diversi dalle notificazioni, passando in rassegna quei meccanismi comunicativi a struttura aperta, per i quali non conta l'osservanza di una procedura codificata quanto l'effetto conoscitivo certo, in qualsiasi modo procurato. Infine, vengono illustrati gli avvisi: in tale settore ne viene prospettata l'emersione di una nuova funzione protettiva, che si correla alla dilatazione degli spazi di intervento nel procedimento penale riconosciuti alla vittima del reato dall'ordinamento comunitario. pag. XXII-912, Euro CODICE ISBN: AMMINISTRATIVO E PROCESSO COSMELLI GIANLUCA Oltre i confini della materia La potestà legislativa residuale delle Regioni tra "poteri impliciti" e sussidiarietà (Collana: STUDI E MATERIALI DI DIRITTO COSTITUZIONALE ) Sommario: Introduzione La definizione delle materie La composizione delle interferenze materiali La potestà legislativa residuale pag. XIV-242, Euro CODICE ISBN: CENTOFANTI NICOLA - CENTOFANTI PAOLO L'abusivismo edilizio Sanzioni amministrative e penali Seconda edizione (Collana: TEORIA E PRATICA DEL DIRITTO - AMMINISTRATIVO ) L'abusivismo è un argomento complesso, poiché colmo di implicazioni amministrative e penali. Il volume, aggiornato al d.l. n. 133/2014 conv. in l. n. 164/2014, approfondisce il sistema di vigilanza sui lavori edilizi, con particolare riferimento al sistema di controllo, evidenziandone gli aspetti più problematici ed offrendo risposte alle principali domande: - sul procedimento sanzionatorio nelle fattispecie del mancato versamento dei contributi urbanistici, di esecuzione di opere eseguite in assenza di permesso di costruire e di lottizzazione abusiva; - sul sistema sanzionatorio, in particolare la sospensione dei lavori, la sanzione pecuniaria per il mancato inoltro della richiesta del comunicato di inizio lavori, la demolizione e la acquisizione del fabbricato abusivo; - sul sistema di controllo sui beni culturali e ambientali; - sul sistema di controllo sulle zone sismiche; - sul sistema di tutela giurisdizionale amministrativo; - sul sistema della giurisdizione penale con riguardo ai reati urbanistici, quelli contro i beni culturali ed ambientali e quelli relativi a costruzioni in zone sismiche. pag. XVI-368, Euro CODICE ISBN: IACOMETTI MIRIAM (A CURA DI) Scritti scelti di Giovanni Bognetti (Collana: UNIVERSITA'DEGLI STUDI DI MILANO FACOLTA'DI GIURISPRUDENZA PUBBLICAZIONI DEL DIPARTIMENTO DI DIRITTO PUBBLICO ITALIANO E SOVRANAZIONALE (STUDI DI DIRITTO PUBBLICO)) Il volume raccoglie nove saggi, pubblicati tra il 1974 ed il 2005, che illustrano significativi aspetti del ricco percorso scientifico di Giovanni Bognetti, uno degli studiosi più originali nel panorama della comparazione

5 5 giuspubblicistica. Tali scritti, condotti alla luce dei principi metodologici elaborati dall'autore, spaziano dall'analisi dei diritti fondamentali nell'esperienza degli ordinamenti statali dal modello liberale a quello democratico-sociale, all'esegesi dei principi essenziali della Costituzione economica italiana; dall'esame dei sistemi federali, con particolare riguardo a quelli statunitense e tedesco, alle caratteristiche del regionalismo italiano e dello "speciale federalismo" dell'unione europea. pag. XXXVI-536, Euro CODICE ISBN: FAMIGLIA E SUCCESSIONI ANCESCHI ALESSIO Il diritto comunitario ed internazionale della famiglia (Collana: TEORIA E PRATICA DEL DIRITTO - CIVILE E PROCESSO ) Gli ultimi anni sono stati interessati da profonde riforme in materia di diritto privato internazionale della famiglia (come, ad esempio, la l. 154/2013), che hanno coinvolto gli istituti della crisi familiare, le obbligazioni alimentari, la filiazione ed anche la successione per causa di morte. Il diritto comunitario assume sempre maggiore rilievo rendendo necessario analizzarne i contenuti nel complesso di norme interne ed internazionali esistenti. L intensificarsi tanto del fenomeno migratorio quanto di quello emigratorio richiede l approfondimento delle tematiche internazionali sulla famiglia, che determinano importanti riflessi sotto il profilo giuridico e sociale. Il volume analizza la materia in modo completo, fondendo la normativa interna prevista dalla l. 218/1995 con quella internazionale e quella comunitaria, distinguendo per ciascun ambito, la disciplina sulla giurisdizione, quella sulla legge applicabile e quella sul riconoscimento e l esecuzione dei provvedimenti stranieri ed esaminando in modo dettagliato i limiti territoriali relativi a ciascun strumento internazionale e comunitario citato pag. XVI-304, Euro CODICE ISBN: CARIA MASSIMO - CHINAPPI CAROLA Formulario delle persone, della famiglia e dei minori Aggiornato al d.l. 132/2014, conv., con mod., in l. 162/2014 (Collana: I FORMULARI GIUFFRE' ) L'opera affronta in modo organico la materia relativa alla persona fisica, al minore, alla famiglia. Le formule seguono l'ordine degli articoli del codice civile o delle leggi collegate, e sono precedute da un commento, per rendere più semplice e diretta la consultazione. La trattazione contiene note esplicative sull'istituto di riferimento e sulla prassi giudiziaria; si è tenuto conto, altresì, della giurisprudenza di merito e di legittimità, delle linee guida diramate dalle Cancellerie, dai Tribunali e dalle Procure e di alcuni rappresentativi casi pratici. Le novità normative intervenute in materia, da ultimo il d.l. 132/2014 conv., con mod., in l. 162/2014, le oscillazioni giurisprudenziali su alcuni istituti, e infine la numerosa casistica, consigliano di saggiare, di volta in volta e con l'opportuna diligenza, la pertinenza della formula alla fattispecie concreta che il lettore è chiamato a risolvere. Il CD-Rom allegato contiene oltre 700 formule personalizzabili rendendo il volume uno strumento utile per tutti gli operatori del diritto. pag. XXII-1482, Euro CODICE ISBN: CENDON PAOLO (A CURA DI) Persone Matrimonio (Collana: TRATTARIO DI DIRITTO CIVILE - A CURA DI PAOLO CENDON )

6 6 Il "Trattario": un nuovo modello editoriale per valorizzare al meglio le opportunità e per sfuggire agli inconvenienti che sono propri dei due generi più diffusi nella tradizione letteraria del diritto privato, il Trattato e il Commentario. Ogni capitolo dell'opera si apre con rubriche (Inquadramento, Novità, Applicazioni, Profili processuali, Quesiti e soluzioni) che semplificano punto per punto l'approccio al testo, a beneficio del lettore. Segue il Commento di illustri Autori, sempre aggiornato alle pronunce giurisprudenziali più significative e recenti, nonché alle novità normative. In particolare, il presente volume analizza in modo attento e completo la materia: fonti, diritto dell'ue e diritto internazionale privato, atti dello stato civile, parentela e affinità, diritti della personalità, persona fisica, vita e posizione giuridica del nascituro, atti di disposizione sul corpo, diritto al nome, all'immagine, alla riservatezza e all'onore-reputazione, identità personale, persona e danno, amministrazione di sostegno, persone giuridiche, matrimonio e situazioni di fatto. La versione online dell'opera, associata a quella cartacea, consente un rapida e agevole consultazione. pag. XXX-996, Euro CODICE ISBN: CENDON PAOLO (A CURA DI) Separazione e divorzio (Collana: TRATTARIO DI DIRITTO CIVILE - A CURA DI PAOLO CENDON ) Il "Trattario": un nuovo modello editoriale per valorizzare al meglio le opportunità e per sfuggire agli inconvenienti che sono propri dei due generi più diffusi nella tradizione letteraria del diritto privato, il Trattato e il Commentario. Ogni capitolo dell'opera si apre con rubriche (Inquadramento, Novità, Applicazioni, Profili processuali, Quesiti e soluzioni) che semplificano punto per punto l'approccio al testo, a beneficio del lettore. Segue il Commento di illustri Autori, sempre aggiornato alle pronunce giurisprudenziali più significative e recenti, nonché alle novità normative. In particolare, il presente volume analizza in modo attento e completo la materia: separazione di fatto, giudiziale, consensuale, addebito della separazione, cause di divorzio, divorzio congiunto, procedimento di divorzio, effetti patrimoniali, assegnazione della casa coniugale, affidamento dei figli, mantenimento dei figli minori o non autonomi economicamente, posizione successoria del coniuge divorziato, tutela del credito in mantenimento, modificazione delle condizioni di separazione e divorzio. La versione online dell'opera, associata a quella cartacea, consente un rapida e agevole consultazione. pag. XXVI-936, Euro CODICE ISBN: PANUCCIO VINCENZO La vecchiaia e il diritto dei nonni (Collana: DIRITTO E ROVESCIO - NUOVA SERIE ) Dopo un breve excursus sull evoluzione del concetto di vecchiaia nel corso dei tempi, l opera si concentra da un lato sul riconoscimento ai nonni di un vero e proprio diritto soggettivo e di un interesse legittimo e dall altro lato su quali siano il contenuto e l ambito di tale situazione giuridica. L esame viene condotto tenendo conto della evoluzione legislativa recente, sulla scia della ben nota decisione della consulta del pag. -86, Euro CODICE ISBN: ROVACCHI MARTA Il nuovo diritto di visita del genitore (Collana: OFFICINA-FAMIGLIA E SUCCESSIONI ) Officina del diritto: è uno strumento di lavoro e di studio pensato per arricchire le proprie conoscenze giuridiche attraverso un sistema di lettura strutturato su più livelli: uno più immediato che consente di focalizzare i concetti "guida" di una precisa fattispecie giuridica con l'utilizzo di esempi, tavole sinottiche, schemi, formule, quesiti, mappe giurisprudenziali, e un altro più approfondito che illustra organicamente la materia e nel quale si rinvengono informazioni puntuali e chiarimenti mirati di pronta fruibilità. L'opera "Il nuovo diritto di visita del genitore" affronta le seguenti tematiche: Distanza geografica dei genitori: visita via web - Affidamento a terzi: parenti e servizi sociali - Nuove relazioni e nuovi partner nel diritto di visita - Visite

7 7 protette e utilizzo dello spazio neutro - Diritto di visita dei nonni dopo il d.lgs. 154/ Sottrazione internazionale del minore pag. -70, Euro CODICE ISBN: LAVORO, SINDACALE, PREVIDENZA E PROCESSO BUSANI ANGELO - CERATI GIUSEPPE - LAURINI LUCA (A CURA DI) Codice della previdenza complementare Con la principale normativa e prassi in materia di fondi pensione Questa edizione del Codice della Previdenza complementare è stata predisposta al fine di fornire un quadro esaustivo della disciplina civilistica della previdenza complementare, e cioè delle fonti legali e sub legali che attualmente regolamentano questa materia, la cui estrema complessità fortemente reclama, a vantaggio degli operatori del settore un quadro sistematico chiaro ed esaustivo. La disciplina di questa materia è infatti particolarmente corposa e frammentaria; da un lato, vi è un testo legislativo che ne costituisce l impianto generale (il D.Lgs. 252/2005) più volte modificato e integrato; dall altro lato, occorre tener conto che tale impianto è integrato da diversi decreti ministeriali e da numerosissimi provvedimenti emanati da Autorità di settore; d ultimo lato, non si può dimenticare il dettato di altri rilevanti documenti quali i Principi Contabili nazionali e internazionali. Questo variegato panorama di fonti è caratterizzato da una pressoché totale mancanza di coordinamento e dalla presenza di vistosi attriti tra le fonti legali e le fonti sub legali. A ciò si deve aggiungere, infine, la particolarità della specifica disciplina applicabile ai dipendenti pubblici, per i quali occorre ancora fare riferimento al D.Lgs. 124/1993. L obiettivo di questo Codice è insomma quello di realizzare una sorta di tavola sinottica che possa essere di ausilio al lettore nella considerazione dei vari aspetti di cui si compone la disciplina della previdenza complementare. pag. LVI-1784, Euro CODICE ISBN: CARINCI MARIA TERESA Dall'impresa a rete alle reti d'impresa Atti del convegno internazionale di studio tenutosi all'università degli studi di Milano il giugno 2014 (Collana: UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO-FACOLTA' DI GIURISPRUDENZA-STUDI DI DIRITTO PRIVATO) Il Volume raccoglie gli scritti - rielaborati e arricchiti a seguito della discussione - che gli Autori hanno presentato al Convegno (promosso dal Gruppo d.lavoro e organizzato nell'università di Milano il 26 giugno 2014) dal titolo «Dall'impresa a rete alle reti d'impresa». Il tema prescelto costituisce uno snodo centrale e attuale del diritto del lavoro. Esso, infatti, induce gli Autori a riflettere sull impatto che le trasformazioni del sistema produttivo e della struttura organizzativa dell impresa hanno sull'impianto regolativo del diritto del lavoro e su quali siano le strategie più idonee in questo nuovo scenario ad offrire adeguata protezione ai lavoratori. Il fenomeno può avere molteplici sfaccettature - ad esse allude il titolo del Convegno - ed include tanto l impresa a rete, in cui l organizzazione si sviluppa intorno ad un nucleo centrale e dominante (e dunque tramite una logica asimmetrica), quanto le reti d'impresa, che vedono viceversa, la presenza di piccole e medie imprese (che strutturano i loro rapporti secondo una logica paritaria). pag. X-462, Euro CODICE ISBN: GENTILE SEBASTIANO LUIGI Il processo previdenziale

8 8 Seconda edizione Utile a districarsi nei meandri del processo senza incorrere in violazioni inficianti, questa nuova edizione, aggiornata ai d.lg. 4 marzo 2015, nn. 22 e 23, ha acquisito la consistenza e presenta l impianto di un opera sistematica. Consente ad ogni operatore del diritto l ingresso nel mondo del processo previdenziale, che è una galassia variegata, e ne guida la navigazione al suo interno, mediante indicazioni sulla meta sostanziale e con tutti i suggerimenti necessari per seguirne il giusto percorso. L informazione sulle discipline sostanziali, infatti, entra nel piano come riferimento all0oggetto delle liti giudiziarie e concorre a dare concretezza alla trattazione degli istituti processuali. L analisi delle vicende pregresse si accompagna alla presentazione delle recentissime novità, fra le quali spicca l avvento dell ATP ex art. 445 bis c.p.c.., fonte in seno al rito speciale di una dicotomia difficile da ricomporre. Proiezioni sui possibili sviluppi completano la disamina e fanno da ponte fra l attualità e il prossimo assetto di una materia in continuo divenire. pag. XXX-804, Euro CODICE ISBN: PINO GIOVANNI (A CURA DI) Diritti fondamentali e regole del conflitto collettivo. Esperienze e prospettive Il volume propone una densa e suggestiva ricostruzione del conflitto e dello sciopero, tra Costituzione e ordinamento intersindacale; la loro riconducibilità, diretta o indiretta, al ciclo economico (e le sue recessioni), alla luce delle profonde trasformazioni riguardanti l organizzazione produttiva, i regimi di impiego e le stesse regole di protezione sociale. Una prospettiva di indagine che, indubbiamente, non poteva trascurare una rinnovata lettura di temi classici dello studio del conflitto collettivo, quali quelli sulla titolarità del diritto di sciopero; o sul ruolo dell autonomia collettiva, con particolare riferimento alla sua funzione normativa di regolazione del conflitto, ai fini di una esigibilità del contratto stesso; o ancora, alla funzione di composizione della contrattazione collettiva, vale a dire alla capacità di prevedere, al proprio interno, sistemi di risoluzione intersindacale delle controversie. Non sfuggirà al lettore l avvertita necessità di adeguare tale importante esperienza normativa, iniziata nel 1990, alle attuali esigenze delle relazioni industriali, non ultime quelle di nuove regole per il sistema di contrattazione collettiva e per la verifica della rappresentatività sindacale, sicuramente contestuali al buon governo del conflitto collettivo. La trattazione non trascura, inoltre, uno sguardo attento ad esperienze comparate, nella convinzione che, in un epoca di globalizzazione dell economia e di mercato globale del lavoro, la regolamentazione del conflitto collettivo e la stessa gestione di un ordine giuridico per l economia di mercato, non dipendano, esclusivamente, dalle istituzioni nazionali, e che una rivitalizzazione del ruolo degli attori sociali debba essere osservata anche in ambito sovranazionale. Insomma, non appare che, allo stato, la crisi globale possa soppiantare il conflitto collettivo di lavoro, anche se, indubbiamente, può rilevarsi come il secolo XX, con il movimento dei lavoratori che si contrapponeva agli imprenditori della società industriale, sia stato il secolo degli scioperi; il secolo XXI, probabilmente, non lo sarà. pag. XIV-510, Euro CODICE ISBN: ROSSI ANDREA Gli infortuni in itinere (Collana: OFFICINA-LAVORO E SICUREZZA ) Gli infortuni in itinere rappresentano una speciale tipologia di infortunio che colpisce il lavoratore assicurato nel tragitto che conduce dal luogo di abitazione al luogo di lavoro e viceversa. Partendo dalle tipologie dell'iter protetto con i relativi limiti spaziali del percorso protetto, l'autore analizza le ipotesi di esclusione oggettiva e soggettiva dall'indennizzo, i casi di infortunio avvenute con l'utilizzo del mezzo privato e relative infrazioni del codice della strada. Conclude il fascicolo l esame del procedimento amministrativo per il riconoscimento degli infortuni e il calcolo del danno differenziale e di quello complementare. pag. -70, Euro CODICE ISBN:

9 9 SOCIETA', FALLIMENTO E INDUSTRIALE LO CASCIO GIOVANNI Il concordato preventivo Il volume, giunto alla nona edizione, presenta un quadro completo ed aggiornato del nuovo concordato preventivo, alla luce delle prospettive della riforma fallimentare intervenuta con il D.Lgs. n. 5/2006, delle successive modifiche e delle ultime novità normative, che hanno innovato l'istituto del concordato preventivo. Vengono segnalati, altresì, gli ultimi orientamenti interpretativi e le esperienze acquisite con l'esame delle fattispecie in concreto affrontate. Dopo una prima esposizione sulle riforme e sull'evoluzione del sistema concorsuale, sono richiamati i nuovi spunti sulla natura giuridica del concordato, sulle diverse fasi dello svolgimento della procedura, soffermandosi, inoltre, su alcuni recenti aspetti fiscali e penali del concordato preventivo. pag. XIV-932, Euro CODICE ISBN: FITTANTE ALDO Brand, Industrial design e Made in Italy: la tutela giuridica Lezioni di diritto della proprietà industriale L'opera offre un'analisi chiara e approfondita sulla disciplina della proprietà industriale sotto il profilo della tutela giuridica, alla luce delle ultime riforme normative e aggiornata alle più recenti pronunce giurisprudenziali. In particolare viene approfondita la normativa relativa al marchio, tipico strumento di tutela del brand, e la normativa nazionale e comunitaria sui disegni e modelli, istituti volti alla protezione giuridica dell'industrial design. Una sezione apposita è dedicata ad una raccolta di saggi inediti sul Made in Italy. Il volume, che costituisce uno strumento pratico utile per tutti gli operatori della materia, si completa di un elenco di risorse di rete in materia di proprietà industriale e diritto d'autore e di una rubrica degli uffici brevetti dei Paesi comunitari. pag. XVIII-354, Euro CODICE ISBN: INTERNAZIONALE VILLA GIOVANNI Dizionario esplicativo di inglese giuridico Il Dizionario Esplicativo di Inglese Giuridico di Giovanni Villa è uno strumento di consultazione originale dotato non solo delle traduzioni dei vocaboli ma anche, e soprattutto, di brevi spiegazioni miranti a chiarire i concetti giuridici cui tali vocaboli si riferiscono. Di particolare utilità la scelta di focalizzare l'attenzione su quei termini giuridici della lingua inglese che, pur essendo di uso frequente, presentano difficoltà di traduzione o di interpretazione. La prima parte del volume è dedicata ai principali istituti di diritto pubblico e privato presenti nell'ordinamento anglosassone (dal binding precedent al contract, al tort of negligence) mentre la seconda parte è specificamente dedicata al vocabolario rispettivamente inglese-italiano e italiano-inglese, con frequenti e giustificati rinvii alla prima. Ad arricchire ulteriormente il dizionario alcune tabelle illustrative dei principali istituti trattati. Con prefazione di Pietro Rescigno. pag. XVIII-560, Euro CODICE ISBN: CANONICO ED ECCLESIASTICO ALBISETTI ALESSANDRO

10 10 Dieci saggi (Collana: UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO-FACOLTA' GIUR.-PUBBLICAZIONI DIP.SCIENZE GIUR.- NUOVA SERIE) Sommario: I beni culturali di interesse religioso Cuba e il fenomeno religioso: sviluppi recenti Le intere fantasma Ripensando al matrimonio putativo Buena fe Francesco Finocchiaro I matrimoni interconfessionali Giurisprudenza costituzionale e diritto ecclesiastico negli anni duemila Il matrimonio acattolico oggi Ricordo di Luigi De Luca pag. VI-154, Euro CODICE ISBN: STORIA, FILOSOFIA E SOCIOLOGIA GRASSO MARCO ETTORE Lineamenti di etica e diritto della sostenibilità (Collana: CENTRO DI STUDI SULLA GIUSTIZIA (FACOLTA'DI GIURISPRUDENZA DELL'UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO) ) The cultural model on sustainable development formulated in this book starts from the classification of this development until ending with the description of a responsibility and justice for sustainability. The sustainable rule, which has an impact on different systems, opens its door to the sustainability science, within which the sustainable law plays a fundamental role. This law holds the function of composition of the potential conflicts that may arise between environmental law - of which the sustainable soul has been identified from the twofaced and post-modern nature - and rights in the social and economic field, as well as the functions of complexities reduction and stabilization of contingency. The sustainable responsibility is based on values and is common, equitable, post-modern and intergenerational; while sustainable justice is a sufficiently retributive justice, participatory, distributive, global, generally anthropocentric, balanced and founded on a liability that is spread over a period that goes from the present to the future. Il modello culturale sullo sviluppo sostenibile formulato in questo volume parte dalla qualificazione di tale sviluppo fino a giungere alla descrizione di una responsabilità ed una giustizia per la sostenibilità. La norma sostenibile, incidendo su diversi sistemi, apre le porte alla scienza della sostenibilità, entro la quale il diritto sostenibile ricopre un ruolo fondamentale. Questo diritto detiene la funzione di composizione dei conflitti potenziali che possono emergere tra il diritto ambientale - del quale è stata descritta l'anima sostenibile, identificata dall'indole bifronte e dalla natura post-moderna - e i diritti in materia sociale ed economica, nonché le funzioni di riduzione delle complessità e di stabilizzazione della contingenza. La responsabilità sostenibile si struttura in una responsabilità valoriale, comune, equa, post-moderna e intergenerazionale, mentre la giustizia sostenibile è una giustizia sufficientemente retributiva, partecipativa, distributiva, globale, complessivamente antropocentrica, equilibrata e presupposta su una responsabilità che si sviluppa in un orizzonte temporale che dal presente si dirige al futuro. pag. VII-420, Euro CODICE ISBN: DOSSI SIMONE - GIUNCHI ELISA ADA - MONTESSORO FRANCESCO (A CURA DI) L'Asia tra passato e futuro Scritti in ricordo di Enrica Collotti Pischel (Collana: UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO - DIPARTIMENTO DI STUDI INTERNAZIONALI GIURIDICI E STORICO-POLITICI) Esser messi alla prova: solo così conoscerai il posto - Tra storia e politica. Il contributo di Enrica Collotti Pischel agli studi sull Asia - Le rivoluzioni e la Cina. Alcune recenti tendenze storiografiche. - Anni difficili: la Cina dalla fine della rivoluzione culturale alla morte di Mao ( ) - Da Lin Biao a Bo Xilai: la lunga marcia dei media cinesi. - Il governo cinese informa: strategie discorsive sul rapporto tra stato e cittadini - La Cina e le operazioni militari diverse dalla guerra: convergenza o buona tradizione? - L edizione italiana di Ideologia, organizzazione e società in Cina, di Franz Schurmann - La Cina e il diritto internazionale degli investimenti stranieri: un rapporto speciale - Il nuovo diritto internazionale privato cinese: una ulteriore

11 11 apertura a Occidente? - La frontiera fra Cina e URSS nell esperienza e negli scritti di Enrica Collotti Pischel - Gli Stati Uniti, il Pakistan e la questione afghana. Il fattore Cina ( ) - Il sostegno pakistano ai mujaheddin ( ) e la questione identitaria - Cina e Brasile nel BRICS - Il ritorno della Cina in Africa - Un Giappone post 11 marzo? Natura e artificio del disastro - Le prospettive dell economia giapponese. Note sull Abenomics - Sihanouk e gli equilibri asiatici - L importanza della proprietà lessicale negli studi storico-politici sull India. pag. XII-276, Euro CODICE ISBN: GUIZZI FRANCESCO La città di Augusto. Amministrazione e ordine pubblico a Roma agli inizi del principato In una città che conta oramai circa un milione di abitanti (tale era Roma agli inizi del principato), e dopo quali un secolo di guerre civili, le esigenza di mantenimento dell ordine pubblico assumono un rilievo sempre più accentuato. Nel seguire la genesi e gli sviluppi dell ufficio della praefectura urbi nata sotto la spinta della necessità, come scriveva Tacito in un celebre e discusso passo degli Annales, di tenere a freno gli schiavi più turbolenti che l audacia spinge alla sedizione, qualora manchi il timore della forza l Autore analizza il nuovo assetto dell urbs XIV regionum, e il crescente ruolo dei prefetti e della burocrazia, per sottolineare come pure nella ridefinizione dell ordinamento amministrativo della città si avverta, al di fuori e al di là di una propaganda tutta tesa a celebrare l immagine di una restaurazione della prisca forma rei publicae, il profondo mutamento nell ordinamento costituzionale impresso dalla politica di Augusto. Un nuovo ordinamento in cui si afferma e si consolida anche il ruolo di corpi militari, quali i petoriani e gli urbani ciani, vera e propria polizia alle dirette dipendenze dei funzionari del princeps, che, capaci di assicurare un controllo capillare e pervasivo del territorio, rappresentano strumento per controllare, reprimere e normalizzare ogni forma di latente dissenso. pag. XIV-130, Euro CODICE ISBN: Bullettino dell'istituto di diritto romano 2013 Sommario: Cittadinanza: milleottocento anni della Costitutio Antoniniana - Cinque premesse inattuali per studi sulla cittadinanza romana Claude de Lyon: un précurseur Constitutio Antoniniana: la politica della cittadinanza si un imperatore africano Cittadinanza romana e repubblica turca Roma e la sua terra - Le tre stagioni dei Magii campani L étonnant destin du credere édictal. Quelques remarques sur Ulpianus (26 ad edictum) D. 12, 1, 1, 1 Appunti sulla lex quisquis (CTh. 9, 14, 3) I giuristi romani leggono Omero. Sull uso della letteratura colta nella giurisprudenza classica La successine dei fratelli germani e unilaterali tra quantificazione dell affetto e determinazione delle quote. Radici romanistiche e discipline positive Gai. e, 8 e la classificazione delle res sanctae. Un ipotesi interpretativa Ulp. 16 ad ed. D. 49, 14, 5, 1: il pagamento del prezzo nelle vendite fiscali Gli editti di remissione dei debiti antico-babilonesi e la loro ricezione nel Vicino Oriente antico L Istituto di diritto romano Vittorio Scialoja negli archivi dell Accademia d Italia pag. -346, Euro CODICE ISBN: CAPOZZI GUIDO Successioni e donazioni Due tomi Quarta edizione A cura di Annamaria Ferrucci e Carmine Ferrentino La nuova edizione dell opera nasce essenzialmente dalla necessità di dare conto delle novità recate, anche in materia di successioni, dalla riforma della disciplina della filiazione realizzata con il D.Lgs. 28 dicembre

12 , n.154. Il fine perseguito da tale riforma ha comportato altresì la riscrittura o la modifica, più o meno significativa, di numerose disposizioni di diritto successorio, strettamente legate all assetto dei rapporti familiari scelto dal legislatore. La riforma ha inciso in modo particolare sulla disciplina dedicata ai legittimari e alla successione per legge; ma ha riguardato altresì, esemplificando, le norme dettate dal codice in tema di rappresentazione, amministrazione di beni di eredi nascituri, prescrizione del diritto di accettare l eredità, revocazione delle disposizioni testamentarie e delle donazioni per sopravvenienza dei figli, collazione. Le sezioni del testo che trattano degli istituti oggetto dell intervento riformatore sono state quindi modificate, in alcuni casi riscritte, in altri soppresse. Va segnalata la nuova disciplina di diritto internazionale privato delle successioni, contenuta nel Regolamento UE n. 650/2012 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 4 luglio 2012, che ha introdotto anche il cd. certificato successorio europeo e di cui si è cercato di offrire un quadro di insieme nell ultima parte del volume. Si è dato ampio spazio alle ultime novità giurisprudenziali, in particolare espresse dalla Corte di Cassazione su temi quali: la possibilità di disposizioni testamentarie di diseredazione; la natura giuridica del cd. atto di mutuo dissenso, del contratto di divisione, dei diritti di abitazione e di uso riconosciuti al coniuge superstite; i limiti all esercizio dell azione di riduzione con riguardo alle donazioni indirette. pag. LXXIV-1844, Euro CODICE ISBN: PROFESSIONE VANNI ALESSIA Previdenza e assistenza forense (Collana: OFFICINA - PROFESSIONI ) Officina del diritto: è uno strumento di lavoro e di studio pensato per arricchire le proprie conoscenze giuridiche attraverso un sistema di lettura strutturato su più livelli: uno più immediato che consente di focalizzare i concetti "guida" di una precisa fattispecie giuridica con l'utilizzo di esempi, tavole sinottiche, schemi, formule, quesiti, mappe giurisprudenziali, e un altro più approfondito che illustra organicamente la materia e nel quale si rinvengono informazioni puntuali e chiarimenti mirati di pronta fruibilità. L'opera "Previdenza e assistenza forense" affronta le seguenti tematiche: - Il sistema previdenziale e assistenziale degli avvocati; - la Cassa forense: iscrizione e cancellazione; - i contributi forensi; i modelli 5 e 5-bis; - le prestazioni previdenziali e assistenziali; il sistema sanzionatorio. pag. -118, Euro CODICE ISBN: COMMERCIALISTI MAISTO GUGLIELMO (A CURA DI) Convenzioni internazionali per evitare le doppie imposizioni Il volume riproduce i testi della Convenzione-tipo dell'ocse per evitare le doppie imposizioni in materia di imposte sul reddito e sul patrimonio nelle versione attuale (inclusiva delle modifiche apportate nel 2010) e nelle precedenti versioni del 1963 e I testi sono riprodotti nella versione ufficiale in lingua inglese con traduzione non ufficiale in lingua italiana. Sono inoltre riprodotti i testi della Convenzione-tipo dell'ocse per evitare le doppie imposizioni in materia di imposte sull'asse e successioni ereditarie e sulle donazioni nella versione attuale (inclusiva delle modifiche apportate nel 1982) e nella precedente versione del Sono infine riprodotti i testi in vigore alla data del 28 febbraio 2014 delle convenzioni bilaterali per evitare le doppie imposizioni in materia di imposte sul reddito e sul patrimonio e delle convenzioni bilaterali per evitare le doppie imposizioni in materia di imposte sulle successioni e sulle donazioni concluse dall'italia come pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana. pag. X-1526, Euro CODICE ISBN:

13 13 EDITORIA ELETTRONICA DVD Juris Data Edizione 2/ Aggiornamento on-line Il sistema di Documentazione Giuridica rende disponibili le seguenti banche dati aggiornate a marzo 2015 Giurisprudenza: Civile al 19 marzo 2015 Penale al 11 marzo 2015 Costituzionale al 19 marzo 2015 Amministrativa al 17 marzo 2015 Comunitaria al 19 marzo 2015 Merito al 24 marzo 2015 Legislazione: Nazionale alla G.U. n. 74 del 30 marzo 2015 Suppl. Ordinario n.17 della G.U. n. 74 del 30 marzo 2015 Codici alla G.U. n. 74 del 30 marzo 2015 Corte Cost. G.U. n. 12 del 25 marzo 2015 Comunitaria alla G.U.C.E. Serie L n.77 del 21 marzo 2015 Prassi G.U. n. 68 del 23 marzo 2015 Regionale a marzo 2015 Le singole banche dati sono consultabili in funzione del tipo di abbonamento sottoscritto. Ciascun tipo di abbonamento comprende l aggiornamento bimestrale

14 COUPON D ORDINE Rec. 4/2015 da spedire per posta a Dott. A.Giuffrè Editore S.p.A Via Busto Arsizio 40, Milano - oppure via fax - al n. 02/ SI, inviatemi n...copia/e dei seguenti testi: ABUSIVISMO EDILIZIO INFORTUNI IN ITINERE APPARENZA DEL DIRITTO LINEAMENTI ETICA E DIR. SOSTENIBILITA ASIA TRA PASSATO E FUTURO NEGOZIAZIONE ASSISTITA BENI - DIRITTI REALI - POSSESSO NOTIFICAZIONI E PROC. SENZA IMPUTATO BRAND, INDUSTRIAL DESIGN NUOVO DIRITTO VISITA GENITORE BULL. IST. DIR. ROMANO OLTRE I CONFINI DELLA MATERIA CITTA DI AUGUSTO PERSONE - MARIMONIO CODICE PREV. COMPLEMENTARE PREVIDENZA E ASSISTENZA FORENSE CONCORDATO PREVENTIVO PROCESSO PREVIDENZIALE CONVENZIONI INTERNAZIONALI RESPONSABILITA D IMPRESA DALL IMPRESA A RETE ALLE RETI RESPONSABILITA ED EFFETTI DELLA C.T.U DIECI SAGGI SANZIONI AMMINISTRATIVE E PROC. OPPOS DIR. FOND. E REGOLE CONFLITTO SCRITTI SCELTI DI GIOVANNI BOGNETTI DIR. COM. E INTERNAZ. FAMIGLIA SEPARAZIONE E DIVORZIO DIRITTO PROCESSUALE CIVILE SUCCESSIONI E DONAZIONI DIZ. ESPLICATIVO INGLESE GIUR VECCHIAIA E DIRITTO DEI NONNI FORM. PERSONE, FAMIGLIA E MINORI Pagamento: a mezzo c.c.p in data... tramite il vostro agente di zona a ricevimento fattura (riservato ad enti pubblici e società) mediante carta di credito: CARTA SI VISA MASTERCARD EUROCARD carta n scadenza... data di nascita... Cognome e Nome (ragione sociale)... Codice Fiscale... Attività... Indirizzo... Località... cap... E- mail Si informa che i dati da Lei forniti verranno inseriti nei data base della Dott. Giuffrè editore S.p.A. in conformità alla legge sulla tutela dei dati personali (n. 675 del 31/12/1996). Tali informazioni di cui si garantisce la riservatezza non saranno oggetto di comunicazione o diffusione a terzi. Esse potranno essere utilizzate unicamente per informazioni e aggiornamenti utili sulla nostra produzione e distribuzione. La Casa editrice è a disposizione per eventuali rettifiche o cancellazioni. Il sottoscritto autorizza espressamente ogni necessario ed opportuno trattamento dei dati di cui sopra per i fini inerenti e conseguenti l iniziativa oggetto del presente coupon. Data... Firma...

Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 23.10.2014 La Nuova Procedura Civile, 6, 2014.

Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 23.10.2014 La Nuova Procedura Civile, 6, 2014. Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 23.10.2014 La Nuova Procedura Civile, 6, 2014 Editrice Comitato scientifico: Elisabetta BERTACCHINI (Professore

Dettagli

Indice sommario. PARTE PRIMA Il contratto e le parti

Indice sommario. PARTE PRIMA Il contratto e le parti Indice sommario Presentazione (di PAOLOEFISIO CORRIAS) 1 PARTE PRIMA Il contratto e le parti Capitolo I (di CLAUDIA SOLLAI) 13 Le fonti del contratto di agenzia 1. La pluralità di fonti. Il codice civile

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGOLAMENTO 16 luglio 2014, n. 6 Regolamento per la formazione continua IL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE nella seduta del 16 luglio 2014 visto l art. 11 della legge 31 dicembre 2012, n. 247, rubricato Formazione

Dettagli

LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP.

LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP. Seminario IF COMMISSIONE INGEGNERIA FORENSE LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP. Milano, 9 giugno 2011 1 Riserve: generalità Riserva come preannuncio di disaccordo (=firma con riserva) Riserva come domanda

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli

Nel procedimento per la sospensione dell esecuzione del provvedimento impugnato (art. 5, L. 742/1969).

Nel procedimento per la sospensione dell esecuzione del provvedimento impugnato (art. 5, L. 742/1969). Il commento 1. Premessa La sospensione feriale dei termini è prevista dall art. 1, co. 1, della L. 07/10/1969, n. 742 1, il quale dispone che: Il decorso dei termini processuali relativi alle giurisdizioni

Dettagli

OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre

OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre Informativa per la clientela di studio N. 131 del 05.09.2012 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre Gentile Cliente, con la stesura del presente documento

Dettagli

RISOLUZIONE N. 211/E

RISOLUZIONE N. 211/E RISOLUZIONE N. 211/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma,11 agosto 2009 OGGETTO: Sanzioni amministrative per l utilizzo di lavoratori irregolari Principio del favor rei 1. Premessa Al fine

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO 1. Il presente Codice di Comportamento integrativo definisce, in applicazione dell'art. 54 del DLgs. n. 165/2001 come riformulato dall'art.1, comma

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro. N.6 del 29.05.2013 SOCIETA TRA PROFESSIONISTI

Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro. N.6 del 29.05.2013 SOCIETA TRA PROFESSIONISTI Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro N.6 del 29.05.2013 SOCIETA TRA PROFESSIONISTI Introduzione Le Societá tra Professionisti, introdotte dalla legge 183/2010, sono una delle novitá

Dettagli

A cura del Dott. Maurizio Santoloci e della Dott.ssa Valentina Vattani

A cura del Dott. Maurizio Santoloci e della Dott.ssa Valentina Vattani Un commento sugli effetti del decreto legge n. 138 del 2011 in antitesi alle teorie che vorrebbero una vacatio legis nel campo del trasporto dei rifiuti anche pericolosi L ABROGAZIONE DEL SISTRI NON CREA

Dettagli

7 L atto di appello. 7.1. In generale (notazioni processuali)

7 L atto di appello. 7.1. In generale (notazioni processuali) 7 L atto di appello 7.1. In generale (notazioni processuali) L appello è un mezzo di impugnazione ordinario, generalmente sostitutivo, proposto dinanzi a un giudice diverso rispetto a quello che ha emesso

Dettagli

.Legge 20 ottobre 1990, n. 302 Norme a favore delle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata

.Legge 20 ottobre 1990, n. 302 Norme a favore delle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata STRALCIO DI ALTRE LEGGI IN CUI, SEMPRE INGRASSETTO, SONO EVIDENZIATI ALTRI BENEFICI VIGENTI A FAVORE DELLE VITTIME DEL TERRORISMO.Legge 20 ottobre 1990, n. 302 Norme a favore delle vittime del terrorismo

Dettagli

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 206 23.07.2013 Sospensione feriale dei termini processuali Categoria: Contenzioso Sottocategoria: Processo tributario Anche quest anno, come di

Dettagli

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014 ALLEGATO "A" Dipartimento politiche Abitative Direzione Interventi Alloggiativi AVVISO PUBBLICO Concessione del contributo integrativo di cui all art. 11 della legge 9 dicembre 1998, n. 431 e successive

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ Tra le modifiche introdotte nell agosto 2010 all art. 186, C.d.S., vi è anche l inserimento del nuovo comma 9 bis, che prevede l applicazione del lavoro

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

IL TESTAMENTO: COME E PERCHÉ FARLO?

IL TESTAMENTO: COME E PERCHÉ FARLO? IL TESTAMENTO: COME E PERCHÉ FARLO? La maggior parte di noi non si pone neppure la domanda. In Italia, quella di fare testamento è una pratica poco utilizzata. Spesso ci rifiutiamo per paura, per incertezza

Dettagli

di Roberto Fontana, magistrato

di Roberto Fontana, magistrato 10.1.2014 LE NUOVE NORME SULLA FISSAZIONE DELL UDIENZA E LA NOTIFICAZIONE DEL RICORSO E DEL DECRETO NEL PROCEDIMENTO PER DICHIARAZIONE DI FALLIMENTO di Roberto Fontana, magistrato Sommario. 1. La nuova

Dettagli

Paghe. Lavoro part-time: il minimale ai fini contributivi Fabio Licari - Consulente del lavoro

Paghe. Lavoro part-time: il minimale ai fini contributivi Fabio Licari - Consulente del lavoro Lavoro part-time: il minimale ai fini contributivi Fabio Licari - Consulente del lavoro Obblighi contributivi Calcolo dei contributi Con l instaurazione del rapporto di lavoro, sorge anche l obbligazione

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa)

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) 1) Definizioni 1.1 Ai fini delle presenti condizioni generali di vendita (di seguito denominate Condizioni di Vendita ), i seguenti termini

Dettagli

(invio telematico accessibile a partire dal 15 giugno 2015) NOVITA

(invio telematico accessibile a partire dal 15 giugno 2015) NOVITA NOTE ILLUSTRATIVE PER LA DETERMINAZIONE DEI CONTRIBUTI DOVUTI IN AUTOLIQUIDAZIONE - MOD. 5/2015 (Comunicazione obbligatoria ex artt. 17 e 18 della Legge n. 576/1980, artt. 9 e 10 della legge n. 141/1992

Dettagli

L ESECUZIONE FORZATA NEI CONFRONTI DELLA P.A.

L ESECUZIONE FORZATA NEI CONFRONTI DELLA P.A. L ESECUZIONE FORZATA NEI CONFRONTI DELLA P.A. 1. La responsabilità patrimoniale della P.A. ed i suoi limiti Anche lo Stato e gli Enti Pubblici sono soggetti al principio della responsabilità patrimoniale

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

Per i licenziamenti collettivi: semplificazione delle procedure, variabilità del regime sanzionatorio e termini più stretti per le impugnazioni

Per i licenziamenti collettivi: semplificazione delle procedure, variabilità del regime sanzionatorio e termini più stretti per le impugnazioni Per i licenziamenti collettivi: semplificazione delle procedure, variabilità del regime sanzionatorio e termini più stretti per le impugnazioni di Pierluigi Rausei * La Sezione II, del Capo III (Disciplina

Dettagli

RISOLUZIONE N. 42/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 42/E QUESITO RISOLUZIONE N. 42/E Direzione Centrale Normativa Roma, 27 aprile 2012 OGGETTO: Interpello (art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212) - Chiarimenti in merito alla qualificazione giuridica delle operazioni

Dettagli

L abuso edilizio minore

L abuso edilizio minore L abuso edilizio minore L abuso edilizio minore di cui all art. 34 del D.P.R. 380/2001. L applicazione della sanzione pecuniaria non sana l abuso: effetti penali, civili e urbanistici. Brunello De Rosa

Dettagli

RIFORMA DELLA LEGGE PINTO. Il DL n. 83/2012, c.d. decreto Sviluppo, convertito in legge n. 134/2012,

RIFORMA DELLA LEGGE PINTO. Il DL n. 83/2012, c.d. decreto Sviluppo, convertito in legge n. 134/2012, RIFORMA DELLA LEGGE PINTO Il DL n. 83/2012, c.d. decreto Sviluppo, convertito in legge n. 134/2012, riforma la legge Pinto (L. n. 89/2001) per l indennizzo per la durata del processo. Le nuove disposizioni

Dettagli

OGGETTO: Mediazione tributaria Modifiche apportate dall articolo 1, comma 611, della legge 27 dicembre 2013, n. 147 Chiarimenti e istruzioni operative

OGGETTO: Mediazione tributaria Modifiche apportate dall articolo 1, comma 611, della legge 27 dicembre 2013, n. 147 Chiarimenti e istruzioni operative CIRCOLARE N. 1/E Direzione Centrale Affari Legali e Contenzioso Roma, 12 febbraio 2014 OGGETTO: Mediazione tributaria Modifiche apportate dall articolo 1, comma 611, della legge 27 dicembre 2013, n. 147

Dettagli

Programma di Compliance Antitrust. Allegato B al Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D. LGS. 231/2001

Programma di Compliance Antitrust. Allegato B al Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D. LGS. 231/2001 Programma di Compliance Antitrust Allegato B al Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D. LGS. 231/2001 Approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 19 febbraio 2015 Rev 0 del 19 febbraio

Dettagli

IL TRIBUNALE DELLE IMPRESE. Dalle Sezioni Specializzate della proprietà p industriale e intellettuale alle Sezioni Specializzate dell Impresa.

IL TRIBUNALE DELLE IMPRESE. Dalle Sezioni Specializzate della proprietà p industriale e intellettuale alle Sezioni Specializzate dell Impresa. Milano, 16 aprile 2012 CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA UFFICIO DEI REFERENTI PER LA FORMAZIONE DECENTRATA DEL DISTRETTO DI MILANO LE RECENTI NOVITA' NORMATIVE E IL LORO IMPATTO SUL MONDO DELLA GIUSTIZIA:

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

1. Quali sono gli estremi per l iscrizione all Albo Nazionale Gestori Ambientali?

1. Quali sono gli estremi per l iscrizione all Albo Nazionale Gestori Ambientali? Domanda: Risposta (a cura di Maurizio Santoloci): Oggi un impresa edile che trasporta in proprio i rifiuti non pericolosi con proprio mezzo al contrario di quanto accadeva nella previdente disciplina deve

Dettagli

Struttura giuridica e sede del Tribunale

Struttura giuridica e sede del Tribunale Bundesgericht Tribunal fédéral Benvenuti! Visita del Tribunale federale Tribunale federale Tribunal federal Vista della facciata frontale, Tribunale federale Losanna Foto: Philippe Dudouit L organizzazione

Dettagli

-ALL'ANUSCA CASTEL S.PIETRO TERME (BO)

-ALL'ANUSCA CASTEL S.PIETRO TERME (BO) Servizi Demografici Prot. Uscita del 2410412015 Numero: 0001307 Classifica: 15100.area 3 2 lo11 411 1101 112 1,11,11 11 ji DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI Roma, 24 aprile 2015 - AI SIGG.

Dettagli

a cura della Commissione di diritto societario dell Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Milano

a cura della Commissione di diritto societario dell Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Milano La ricostituzione della pluralità dei soci nella s.a.s. In ogni numero della rivista trattiamo una questione dibattuta a cui i nostri esperti forniscono una soluzione operativa. Una guida indispensabile

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE.

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE. Trattamento delle somme corrisposte da una società di persone al socio nel caso di recesso, esclusione, riduzione del capitale, e liquidazione, ed aspetti fiscali per la società. Questo convegno ci offre

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi

Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi terzi il cui soggiorno è irregolare Adozione con delibera

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA Lombardia 300/2014/PAR REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott. Gianluca Braghò dott. Donato Centrone dott. Andrea Luberti

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

LA CORRUZIONE TRA PRIVATI:

LA CORRUZIONE TRA PRIVATI: LA CORRUZIONE TRA PRIVATI: APPROFONDIMENTI In data 18 ottobre 2012, dopo un lungo iter parlamentare, il Senato ha approvato il maxi-emendamento al Disegno di Legge recante Disposizioni per la prevenzione

Dettagli

IL CALCIO VISTO CON GLI OCCHI DEI DILETTANTI

IL CALCIO VISTO CON GLI OCCHI DEI DILETTANTI IL CALCIO VISTO CON GLI OCCHI DEI DILETTANTI DAGLI AMATORI AI PROFESSIONISTI DI FATTO ATTRAVERSO LO STUDIO DELLE SOCIETÀ CALCISTICHE a cura di MATTEO SPERDUTI 2 0 1 5 INDICE ACRONIMI E ABBREVIAZIONI......

Dettagli

Documento di accompagnamento: mediane dei settori non bibliometrici

Documento di accompagnamento: mediane dei settori non bibliometrici Documento di accompagnamento: mediane dei settori non bibliometrici 1. Introduzione Vengono oggi pubblicate sul sito dell ANVUR e 3 tabelle relative alle procedure dell abilitazione scientifica nazionale

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

Decorrenza della prescrizione dei crediti retributivi per i lavoratori cui si applicano le tutele crescenti

Decorrenza della prescrizione dei crediti retributivi per i lavoratori cui si applicano le tutele crescenti Decorrenza della prescrizione dei crediti retributivi per i lavoratori cui si applicano le tutele crescenti 08 Giugno 2015 Elisa Noto, Mariateresa Villani Sommario La prescrizione breve in materia di rapporto

Dettagli

ART. 1 (Modifiche al codice penale)

ART. 1 (Modifiche al codice penale) ART. 1 (Modifiche al codice penale) 1. Dopo l articolo 131 del codice penale, le denominazioni del Titolo V e del Capo I sono sostituite dalle seguenti: «Titolo V Della non punibilità per particolare tenuità

Dettagli

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Delibera n.12/2013: Requisiti e procedimento per la nomina dei

Dettagli

Direzione Centrale Entrate. Roma, 10/04/2015

Direzione Centrale Entrate. Roma, 10/04/2015 Direzione Centrale Entrate Roma, 10/04/2015 Circolare n. 72 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

DEFINIZIONE DELLE COMPETENZE E DELLE MODALITA PER ACCERTAMENTO DELLA RESPONSABILITA DISCIPLINARE IN CAPO AI DIPENDENTI DELL ERSU DI CAMERINO.

DEFINIZIONE DELLE COMPETENZE E DELLE MODALITA PER ACCERTAMENTO DELLA RESPONSABILITA DISCIPLINARE IN CAPO AI DIPENDENTI DELL ERSU DI CAMERINO. 5 del consiglio di Amministrazione 242 Allegato A DEFINIZIONE DELLE COMPETENZE E DELLE MODALITA PER ACCERTAMENTO DELLA RESPONSABILITA DISCIPLINARE IN CAPO AI DIPENDENTI DELL ERSU DI CAMERINO. Art. 1 Oggetto

Dettagli

Gli stranieri in Italia

Gli stranieri in Italia Gli stranieri in Italia E straniero, evidentemente, chi non è cittadino italiano. Tuttavia, nell epoca della globalizzazione questa definizione negativa non è più sufficiente per identificare le regole

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

Definizione del procedimento penale nei casi di particolare tenuità del fatto

Definizione del procedimento penale nei casi di particolare tenuità del fatto Definizione del procedimento penale nei casi di particolare tenuità del fatto Nel lento e accidentato percorso verso un diritto penale minimo, l opportunità di introdurre anche nel procedimento ordinario,

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163;

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163; Regolamento unico in materia di esercizio del potere sanzionatorio da parte dell Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture di cui all art 8, comma 4, del D.Lgs. 12

Dettagli

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari UFFICIO DEL SEGRETARIO GENERALE Responsabile Settore Affari del Personale-Anticorruzione-Trasparenza CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO Il

Dettagli

Corte di giustizia dell Unione europea COMUNICATO STAMPA n. 180/14

Corte di giustizia dell Unione europea COMUNICATO STAMPA n. 180/14 Corte di giustizia dell Unione europea COMUNICATO STAMPA n. 180/14 Lussemburgo, 18 dicembre 2014 Stampa e Informazione Parere 2/13 La Corte si pronuncia sul progetto di accordo sull adesione dell Unione

Dettagli

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte Corte Europea dei Diritti dell Uomo Domande e Risposte Domande e Risposte COS È LA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL UOMO? Queste domande e le relative risposte sono state preparate dalla cancelleria e non

Dettagli

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI LO STRUMENTO PER GESTIRE A 360 LE ATTIVITÀ DELLO STUDIO, CON IL MOTORE DI RICERCA PIÙ INTELLIGENTE, L UNICO CHE TI CAPISCE AL VOLO. www.studiolegale.leggiditalia.it

Dettagli

Legge federale sul Tribunale federale dei brevetti

Legge federale sul Tribunale federale dei brevetti Legge federale sul Tribunale federale dei brevetti (Legge sul Tribunale federale dei brevetti; LTFB) Avamprogetto del... L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visto l articolo 191a capoverso

Dettagli

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI 4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) gli assicurati cui un danno alla salute di lunga

Dettagli

LA CTU E LA CTP VISTE DALL AVVOCATO

LA CTU E LA CTP VISTE DALL AVVOCATO CORSO BASE SULLE PROCEDURE GIUDIZIARIE DELL AUTUNNO 2006 LA CTU E LA CTP VISTE DALL AVVOCATO AVV. ALESSANDRO CAINELLI INDICE PREMESSA p. 3 I. LA NULLITÀ DELLA RELAZIONE p. 4 1. Cause di nullità formale

Dettagli

RISOLUZIONE N. 20/E. Roma, 14 febbraio 2014

RISOLUZIONE N. 20/E. Roma, 14 febbraio 2014 RISOLUZIONE N. 20/E Direzione Centrale Normativa Roma, 14 febbraio 2014 OGGETTO: Tassazione applicabile agli atti di risoluzione per mutuo consenso di un precedente atto di donazione articolo 28 del DPR

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

Il concorso di persone nell illecito amministrativo ambientale: la disciplina normativa e la prassi applicativa

Il concorso di persone nell illecito amministrativo ambientale: la disciplina normativa e la prassi applicativa Il concorso di persone nell illecito amministrativo ambientale: la disciplina normativa e la prassi applicativa A cura della Dott.ssa Stefania Pallotta L art. 5 della legge n. 24 novembre 1981, n. 689

Dettagli

Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE

Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE Direzione Generale per le Politiche Attive e Passive del Lavoro Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE Controlli interni e Ciclo della performance alla luce dell art.3 del D.L. 174/2012 Position Paper

Dettagli

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG Premessa TELEPASS S.p.A. Società per Azioni, soggetta all attività di direzione e coordinamento di Autostrade per l Italia S.p.A., con sede legale in Roma,

Dettagli

LA COMPETENZA GIURISDIZIONALE

LA COMPETENZA GIURISDIZIONALE INSEGNAMENTO DI DIRITTO PROCESSUALE CIVILE I LEZIONE II LA COMPETENZA GIURISDIZIONALE PROF. ROMANO CICCONE Indice 1 Rilevabilità dell'incompetenza giurisdizionale ------------------------------------------------------

Dettagli

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE Articolo 1 Oggetto e Ambito di applicazione dell Accordo Le autorità

Dettagli

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA D.LGS 231/01 DI GALA S.P.A. DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE 2013 INDICE ARTICOLO 1 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE..3

Dettagli

PROCURA DELLA REPUBBLICA DI TORINO TRIBUNALE DI TORINO VADEMECUM PER L APPLICAZIONE NELLA FASE DELLE INDAGINI SOSPENSIONE CON MESSA ALLA PROVA

PROCURA DELLA REPUBBLICA DI TORINO TRIBUNALE DI TORINO VADEMECUM PER L APPLICAZIONE NELLA FASE DELLE INDAGINI SOSPENSIONE CON MESSA ALLA PROVA PROCURA DELLA REPUBBLICA DI TORINO TRIBUNALE DI TORINO VADEMECUM PER L APPLICAZIONE NELLA FASE DELLE INDAGINI SOSPENSIONE CON MESSA ALLA PROVA (Elaborato a seguito delle disposizioni contenute nella L.

Dettagli

MODULO DI DESIGNAZIONE/REVOCA DEI BENEFICIARI

MODULO DI DESIGNAZIONE/REVOCA DEI BENEFICIARI MODULO DI DESIGNAZIONE/REVOCA DEI BENEFICIARI (Da inviare ad Arca SGR S.p.A. in originale, per posta, unitamente a copia dei documenti di identità dell Iscritto e dei beneficiari) Spett.le ARCA SGR S.p.A.

Dettagli

Art. 71 Nomina e funzioni dei magistrati onorari della procura della Repubblica presso il tribunale ordinario.

Art. 71 Nomina e funzioni dei magistrati onorari della procura della Repubblica presso il tribunale ordinario. REGIO DECRETO 30 gennaio 1941 n. 12 ( indice ) (modificato e aggiornato dalle seguenti leggi: R.D.L. n. 734/43, L. n. 72/46, L. n. 478/46, R.D.Lgs. n. 511/46, L. n. 1370/47, L. n. 1794/52, L. n. 1441/56,L.

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO : Attività di controllo in relazione al divieto di compensazione, in presenza di ruoli scaduti, di cui all articolo 31, comma

Dettagli

Aspetti procedurali (1) ed aspetti sostanziali (2)

Aspetti procedurali (1) ed aspetti sostanziali (2) Istanza di fallimento e procedimento di concordato preventivo in bianco Dott. Francesco Pedoja Presidente del Tribunale di Pordenone Aspetti procedurali (1) ed aspetti sostanziali (2) 1- La L. n.134/2012

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA Lombardia/169/2015/PAR REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott.ssa Simonetta Rosa dott. Gianluca Braghò dott. Donato Centrone

Dettagli

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015 CIRCOLARE N. 1/E Direzione Centrale Normativa Roma, 9 febbraio 2015 OGGETTO: IVA. Ambito soggettivo di applicazione del meccanismo della scissione dei pagamenti Articolo 1, comma 629, lettera b), della

Dettagli

REGOLAMENTO ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI ISTITUTO di ISRUZIONE SUPERIORE - Luigi Einaudi Sede Legale ed Amministrativa Porto Sant Elpidio (FM) - Via Legnano C. F. 81012440442 E-mail: apis00200g@istruzione.it Pec: apis00200g@pec.istruzione.it

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

Il requisito del pubblico concorso per enti anche formalmente o solo sostanzialmente pubblici. Pubblicizzazione giurisprudenziale e legislativa

Il requisito del pubblico concorso per enti anche formalmente o solo sostanzialmente pubblici. Pubblicizzazione giurisprudenziale e legislativa Il requisito del pubblico concorso per enti anche formalmente o solo sostanzialmente pubblici. Pubblicizzazione giurisprudenziale e legislativa di Sandro de Gotzen (in corso di pubblicazione in le Regioni,

Dettagli

Il comune non può costituire una fondazione per ricerca di finanziamenti

Il comune non può costituire una fondazione per ricerca di finanziamenti ........ Reperimento risorse per interventi in ambito culturale e sociale Il comune non può costituire una fondazione per ricerca di finanziamenti di Federica Caponi Consulente di enti locali... Non è

Dettagli

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2.1 Gli effetti dell iscrizione nel Registro delle Imprese L art. 2 del d.lgs. 18 maggio 2001, n. 228 (in materia di orientamento e modernizzazione del settore

Dettagli

Aspetti economici della separazione e del divorzio: differenze tra la legislazione italiana e inglese.

Aspetti economici della separazione e del divorzio: differenze tra la legislazione italiana e inglese. Aspetti economici della separazione e del divorzio: differenze tra la legislazione italiana e inglese. È a tutti noto che ormai da alcuni anni sono in aumento, anche in materia di diritto di famiglia,

Dettagli

Rischio impresa. Rischio di revisione

Rischio impresa. Rischio di revisione Guida alla revisione legale PIANIFICAZIONE del LAVORO di REVISIONE LEGALE dei CONTI Formalizzazione delle attività da svolgere nelle carte di lavoro: determinazione del rischio di revisione, calcolo della

Dettagli

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966 con le modifiche della legge 4 novembre 2010, n. 183 (c.d. Collegato Lavoro) Legge 28 giugno

Dettagli

SUAP Piazza Municipio 3 10090 BRUINO (TO)

SUAP Piazza Municipio 3 10090 BRUINO (TO) Al Comune di BRUINO SUAP Piazza Municipio 3 10090 BRUINO (TO) OGGETTO: SCIA di subingresso nell'esercizio dell'attività di commercio su aree pubbliche ai sensi dell art. 28, comma 12, del D.Lgs. n. 114/1998

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La sezione relativa all esposizione sintetica e analitica dei dati relativi al Tfr, alle indennità equipollenti e alle altre indennità e somme,

Dettagli

Deliberazione n.57/pareri/2008

Deliberazione n.57/pareri/2008 Deliberazione n.57/pareri/2008 REPUBBLICA ITALIANA CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott. Nicola Mastropasqua Presidente dott. Giorgio Cancellieri

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 24.12.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 352/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 1407/2013 DELLA COMMISSIONE del 18 dicembre 2013 relativo all applicazione degli articoli

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Protocollo n. 195080/2008 Approvazione del formulario contenente i dati degli investimenti in attività di ricerca e sviluppo ammissibili al credito d imposta di cui all articolo 1, commi da 280 a 283,

Dettagli

PROTOCOLLO SULLE MODALITÁ ATTUATIVE DELLA MESSA ALLA PROVA EX L. 67/14

PROTOCOLLO SULLE MODALITÁ ATTUATIVE DELLA MESSA ALLA PROVA EX L. 67/14 PROTOCOLLO SULLE MODALITÁ ATTUATIVE DELLA MESSA ALLA PROVA EX L. 67/14 Il Tribunale di Imperia, la Procura della Repubblica sede, l Ufficio Esecuzione Penale Esterna Sede di Imperia, l Ordine degli avvocati

Dettagli

SVALUTAZIONI E PERDITE SU CREDITI. Dott. Gianluca Odetto

SVALUTAZIONI E PERDITE SU CREDITI. Dott. Gianluca Odetto Dott. Gianluca Odetto ART. 33 DL 83/2012 Novità Inserimento del piano di ristrutturazione del debito tra le procedure concorsuali. Inserimento tra le ipotesi di non sopravvenienza attiva della riduzione

Dettagli

SOCIETA COOPERATIVE TRA PROFESSIONISTI: ASPETTI FISCALI. Bologna, 22 luglio 2014

SOCIETA COOPERATIVE TRA PROFESSIONISTI: ASPETTI FISCALI. Bologna, 22 luglio 2014 SOCIETA COOPERATIVE TRA PROFESSIONISTI: ASPETTI FISCALI Bologna, 22 luglio 2014 INQUADRAMENTO NORMATIVO FISCALE La nuova disciplina sulle società tra professionisti non contiene alcuna norma in merito

Dettagli

Appendice 2: Tabelle delle distribuzioni di frequenza assolute e relative delle risposte alle domande. Ottobre 2013

Appendice 2: Tabelle delle distribuzioni di frequenza assolute e relative delle risposte alle domande. Ottobre 2013 Consultazione Pubblica per l istituzione dell Anagrafe Nazionale Nominativa dei Professori e dei Ricercatori e delle Pubblicazioni Scientifiche (ANPRePS) Appendice 2: Tabelle delle distribuzioni di frequenza

Dettagli