Prof. Raffaello Nardi. Pubblicazioni

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Prof. Raffaello Nardi. Pubblicazioni"

Transcript

1 Prof. Raffaello Nardi Pubblicazioni NARDI R., Sui rapporti tra la collina di S. Ginese e il Monte Pisano. Boll.Soc.Geol.It., 79, Pisa, NARDI R., Geologia della zona tra la Pania della Croce, Gallicano e Castelnuovo Garfagnana (Alpi Apuane). Boll.Soc.Geol.It., 80, Pisa, NARDI R., Sulla giacitura delle calcareniti a nummuliti nei terreni metamorfici del versante nord-orientale delle Alpi Apuane. Boll.Soc.Geol. It., 81, Pisa, GIANNINI E., NARDI R., TONGIORGI M., Osservazioni sul problema della falda toscana. Boll.Soc.Geol. It, 81, Pisa, NARDI R., TONGIORGI M., Contributo alla geologia dell'appennino tosco-emiliano: I - Stratigrafia e tettonica dei dintorni di Pievepelago (Appennino modenese). Boll.Soc.Geol. It, 81, Pisa, NARDI R., Geologia della zona tra il Pizzo d'uccello, il Monte Pisanino e il Monte Tambura (Alpi Apuane). Boll.Soc.Geol. It, 81, Pisa, GIANNINI E., NARDI R., Sul ritrovamento di microfossili eocenici negli scisti policromi metamorfici associati allo pseudomacigno sul versante nordorientale del Monte Pisano. Boll.Soc.Geol.lt., 81, Pisa,1962. ELTER P., NARDI R., Osservazioni sulla serie di Costa Merlassino presso Cantalupo Ligure (Alessandria). Boll.Soc.Geol.lt., 81, Pisa,1962. NARDI R., Una nuova specie di Megalodus nel Trias superiore delle Alpi Apuane. Boll.Soc.Geol. It, 82, Pisa, NARDI R., Bibliografia geologica delle Alpi Apuane. Atti Soc. Tose. Sc.Nat., 70, serie A, fasc. 2, Pisa, NARDI R., Sul ritrovamento di nummuliti nello pseudomacigno del versante nord-orientale delle Alpi Apuane. Boll.Soc.Geol. It, 82, Pisa,1963. NARDI R., La "zona degli scisti sopra i marmi" nelle Alpi Apuane e i terreni che la costituiscono. Boll.Soc.Geol. It., 82, Pisa, GIANNINI E., NARDI R., Contributo alla stratigrafia della serie toscana: osservazioni sui livelli di radiolariti. Boll.Soc.Geol. It., 83, Pisa, NARDI R., Contributo alla geologia dell'appennino tosco-emiliano. III -I rapporti tra le "Arenarie del Monte Cervarola e il Macigno lungo la valle dello Scoltenna (prov. di Modena). Boll.Soc.Geol.It, 83, Pisa, DALLAN L., NARDI R., Polymorphinidae nel Retico delle Alpi Apuane (Zona ad Avicula contorta PORTL.). Boll.Soc.Geol. It, 83, Pisa, NARDI R., Contributo alla geologia dell'appennino tosco-emiliano. IV - La geologia della valle dello Scoltenna tra Pievepelago e Montecreto (Appennino modenese). Boll.Soc.Geol. It, 83, Pisa, NARDI R., Schema geologico dell'appennino tosco-emiliano tra il Monte Cusna e il Monte Cimone e considerazioni sulle unità tettoniche dell'appennino. Boll.Soc.Geol. It, 84, Pisa,

2 GIANNINI E., NARDI R., Geologia della zona nord - occidentale del Monte Pisano e dei Monti d'oltre Serchio (prov. di Pisa e Lucca). Boll.Soc.Geol. It, 84, Pisa, GIANNINI E., NARDI R., Osservazioni sulla stratigrafia e la tettonica della zona di raccordo tra il Monte Pisano e le Alpi Apuane. Boll.Soc.Geol. It., 84, Pisa, BERTOLLI A., NARDI R., Geologia delle valli del Dolo e del Dragone (Appennino tosco - emiliano). Mem.Soc.Geol.It, V, Pisa, NARDI R., Sull'età dei diversi marmi bianchi delle Alpi Apuane. Boll.Soc.Geol. It, 85, Pisa, NARDI R., TOGLIATTI V., Osservazioni sui rapporti tra scistosità e stratificazione della serie toscana metamorfica del versante nord-orientale delle Alpi Apuane. Boll.Soc.Geol.It., 85, Pisa, BRANDI G.P., NARDI R., Strutture sedimentarie nelle arenarie del Monte Cervarola. Mem.Soc.Geol. It, V, Pisa, GIANNINI E., LAZZAROTTO A., NARDI R., Ipotesi sulla giacitura di lembi di dolomie triassiche negli scisti sericitici varicolori della serie toscana metamorfica Boll.Soc.Geol.It, 86, Pisa,1967. BALDACCI F., BRANDI G.P., NARDI R., SQUARCI P., TAFFI L, Sulla giacitura dei calcari cavernosi e dei gessi di Sassalbo, del Passo del Cerreto e della Val di Secchia (Appennino tosco-emiliano). Mem.Soc.Geol.It., VI, Pisa, BALDACCI F., ELTER P., GIANNINI E., CIGLIA G., LAZZAROTTO A., NARDI R., TONGIORGI M., Nuove osservazioni sul problema della falda toscana e sulla interpretazione dei flysch arenacei tipo "macigno" dell'appennino settentrionale. Mem.Soc.Geol.It., VI, Pisa, BALDACCI F., NARDI R., Sulla presenza di una finestra tettonica nella serie toscana della Valle del Serchio di Soraggio (Appennino lucchese). Atti Soc.Tosc.Sc.Nat., Mem., Serie A, 74, Pisa,1967. BRANDI G.P., DALLAN L., NARDI R., Alcuni livelli caratteristici nei "grezzoni" delle Alpi Apuane. Considerazioni stratigrafiche e sedimentologiche. Mem.Soc.Geol.It., VI, Pisa, NARDI R., Schema stratigrafico e strutturale delle Alpi Apuane nord-orientali. Mem.Soc.Geol.It., VI, Pisa, GHELARDONI R., GIANNINI E., NARDI R., Ricostruzione paleogeografica dei bacini neogenici e quaternari nella bassa valle dell'arno sulla base dei sondaggi e dei rilievi sismici. Mem.Soc.Geol.It, VII, Pisa, TREVISAN L, DALLAN L., NARDI R., RAGGI G., SQUARCI P., TAFFI L, Note illustrative della Carta Geologica d'italia alla scala 1: , Foglio 104. "Pisa". Poligr., Carte valori, Ercolano (Napoli) NARDI R., Le unità alloctone della Corsica e loro correlazione con le unità delle Alpi e dell'appennino. Mem.Soc.Geol.It, VII, Pisa, NARDI R., Contributo alla geologia della Balagne (Corsica nord-occidentale). Mem.Soc.Geol. It., VII, Pisa, DALLAN L., NARDI R., Lacuna stratigrafica nel Neocomiano tra la maiolica e la serie toscana sottostante nei Monti d'oltre Serchio (prov. di Pisa e Lucca). Mem.Soc.Geol.It, VIII, Pisa NARDI R. et ALII, Carta geologica d'italia al : F 97, "San Marcello Pistoiese". Ist. It. Arti Grafiche, Bergamo, 1968 NARDI R. et Alii, Carta geologica d'italia al : F 105, "Lucca". Poligr. Bolis, Bergamo, NARDI R. et ALII, Carta geologica d'italia al : F 104, " Pisa". Lit. Art. Cartografica, 2

3 Firenze NARDI R. et ALII, Carta geologica d'italia al : F 96, " Massa".Stabilimento Salomone, Roma, DALLAN L., ELTER P., NARDI R., Considerazioni sull'arco dell'appennino settentrionale e sulla "linea" Ancona - Anzio. Boll.Soc.Geol. It., 90, Roma, NARDI R., PUCCINELLI A., VERANI M., Sezioni geologiche interpretative nella Balagne sedimentaria (Corsica nord - occidentale). Mem.Soc.Geol. It., 10, Pisa, TREVISAN L., NARDI R. et ALII, Note illustrative della carta geologica d'italia al : F 105, " Lucca". Arti Grafiche Di Maura, Cava dei Tirreni, TREVISAN L., NARDI R. et ALII, Note illustrative alla carta geologica d'italia al : F 96, " Massa". Nuova Tecnica Grafica, Roma, DALLAN L., NARDI R., Particolari strutture sedimentarie da "slumping" nel macigno della Val di Lima (Appennino pistoiese). Atti Soc.Tosc.Sc.Nat., Mem., Serie A, 79, Pisa, DALLAN L., NARDI R., II rilevamento e la lettura delle carte geologiche. Pisa, Pacini Ed., DALLAN L., NARDI R., Ipotesi sulla genesi e sul significato delle brecce stratigrafiche associate ai "calcari cavernosi" sulle Alpi Apuane e sul Monte Pisano in rapporto alla messa in posto della falda toscana. Boll.Soc.Geol. It., 92, Roma, NARDI R. et ALII, Modello strutturale d'italia alla scala 1: : "Appennino settentrionale" e "Corsica". C.N.R., Roma, DALLAN L., NARDI R., Schema stratigrafico e strutturale del nucleo metamorfico apuano. 3 Conv. Naz. Geol. Appl., Firenze, COCOZZA T., JACOBACCI A., NARDI R., SALVADORI I., Schema stratigrafico e strutturale del Massiccio Sardo-Corso. Mem.Soc.Geol. It., 1 3, Pisa, DALLAN L., NARDI R., Schema stratigrafico e strutturale dell'appennino settentrionale. Mem. Acc. Lunigianese "G. Capellini",3 9, Pisa, NARDI R., Structural outline of Corsica. C.N.R., Quaderni de "La Ricerca Scientifica", 90, Roma, DALLAN L., NARDI R., Structural pattern of the Northern Apennines. C.N.R., Quaderni de "La Ricerca Scientifica", 90, Roma, CHINES C., NARDI R., NOLLEDI G., Osservazioni al progetto dell'acquedotto sussidiario per la città di Pisa, con derivazione di acqua dal Serchio. La Provincia di Lucca, 16. Lucca, NARDI R., PUCCINELLI A., VERANI M., Carta geologica della Balagne "sedimentaria" (Corsica NW) alla scala 1: e note illustrative. Boll.Soc.Geol.lt, 97, DALLAN L., NARDI R., Osservazioni sulle fasi tettoniche tra l'oligocene e il Miocene inferiore nell'appennino settentrionale. C.N.R. Profili geologici attraverso la penisola italiana. Napoli, DALLAN L., NARDI R., Il quadro paleotettonico dell'appennino settentrionale: un'ipotesi alternativa. Atti Soc.Tosc. Se. Nat., Mem., serie A, 78, NARDI R., PUCCINELLI A., PATELLA D., Applicazione del metodo del sondaggio dipolare profondo lungo una sezione dalle Alpi Apuane all'appennino pistoiese. Atti Soc.Tosc. Sc.Nat., Mem., Serie A, 86, Pisa, DALLAN L, NARDI R., PUCCINELLI A., VERANI M. et ALII, Sezioni geologicostrutturali in scala 1: attraverso l'appennino settentrionale. C.N.R. Progetto Finalizzato Geodinamica, Sottoprog. Modello Strutturale, Gruppo Appennino Settentrionale. Firenze, NARDI R., Aspetti geologici della Garfagnana. Comunità Montana della Garfagnana. Castelnuovo Garfagnana (Lucca),

4 NARDI R., Appunti geologici per una Conferenza-Dibattito sulla sismicità della Garfagnana. Pacini Fazzi Ed., Lucca, NARDI R., PUCCINELLI A., VERANI M., Carta geologica e geomorfologica (con indicazioni di stabilità) della Provincia di Pistoia (alla scala 1: ). In 4 fogli. S.ELC.A., Firenze, NARDI R., CARDOSI CARRARA S., CHINES C., NOLLEDI G., L'acquedotto del Nottolini: stato attuale e proposte di intervento. Comune di Lucca Ed., BOCCALETTI M., DECANDIA F.A., NARDI R. et ALII, Carta strutturale dell Appennino settentrionale alla scala 1: C.N.R., P.F. "Geodinamica", Pubbl. n.429, S.EL.CA., Firenze, FERRI W., NARDI R., PALLA B., Rilievi topografici - fotogrammetrici della Castellina di Casoli (Camaiore-Lucca) per controlli sulla stabilità e per la programmazione degli interventi di consolidamento. Atti intern. Symposium on Photogrammetric Contribution to the Documentation of the Historical Centre and Monuments. Siena, DALLAN L., NARDI R., POCHINI A., PUCCINELLI A. et ALII, Profili idrogeologici nell'appennino centro-settentrionale. In: Contributo alla conoscenza delle risorse geotermiche del territorio italiano. C.N.R. P.F. "Energetica", S.P. "Energia Geotermica" PFE-RF13. Roma, DALLAN L, NARDI R., POCHINI A., PUCCINELLI A. et ALII, Carta del tetto del potenziale serbatoio. In: Contributo alla conoscenza delle potenzialità geotermiche della Toscana e del Lazio. C.N.R., P.F. "Energetica", S.P. Energia Geotermica, PFE-RF15. Roma, NARDI R., COGNETTI G., Elementi di Scienze Naturali. Voi. II. Calderini Ed. Bologna, DALLAN L., NARDI R., Ipotesi sull'evoluzione dei domini "liguri" della Corsica nel quadro della paleogeografia e della paleotettonica delle unità alpine. Boll.Soc.Geol.It., 103, 1984, Roma. CHINES C., NARDI R., NOLLEDI G., La geologia e la geotecnica quali presupposti conoscitivi per gli interventi di restauro e di conservazione delle Mura di Lucca. Atti "Convegno sulle fortezze cittadine". Lucca, NARDI R., POCHINI A.. PUCCINELLI A., Contributo all'analisi del territorio interessato dal sisma del : 1 - Cartografia geologica e geomorfologica di dettaglio dei centri abitati di Balvano, Muro Lucano e San Gregorio Magno. 2 - Aree ad elevata franosità potenziale nel territorio del Comune di Balvano. Geol. Appl, e Idrogeologia, 20 (2). Bari, NARDI R., Valutazione del rischio da frana in Garfagnana e nella Media Valle del Serchio (Lucca) - Pacini Fazzi Ed., Lucca, NARDI R., POCHINI A., PUCCINELLI A., Carta geologica e carta della franosità della Garfagnana e della media valle del Serchio (Lucca) : "Ceserana". Dipartimento Scienze della Terra, Univ.di Pisa, Geol. Appl, 2-3. S.EL.CA, Firenze, NARDI R., POCHINI A., PUCCINELLI A., TRIVELLINI M., Carta geologica e carta della franosità della Garfagnana e della media valle del Serchio (Lucca) - "Gragnana". Dipartimento Scienze della Terra, Univ.di Pisa, Geol. Appl., 4-5. S.ELCA, Firenze, NARDI R., POCHINI A., PUCCINELLI A., TRIVELLINI M., Carta geologica e carta della franosità della Garfagnana e della media valle del Serchio (Lucca) : "Piazza al Serchio". Dipartimento Scienze della Terra, Univ.di Pisa, Geol. Appl., 6-7. S.ELCA, Firenze, NARDI R., POCHINI A., PUCCINELLI A., D'AMATO AVANZI G., Carta geologica e carta della franosità della Garfagnana e della media valle del Serchio (Lucca) - "Casciana". Dipartimento Scienze della Terra, Univ.di Pisa, Geol. Appl., 8-9. S.ELCA, Firenze,

5 NARDI R., POCHINI A., PUCCINELLI A., D'AMATO AVANZI G., TRIVELLINI M, Valutazione del rischio da frana in Garfagnana e nella Media Valle del Serchio (Lucca) 1) Carta geologica e carta della franosità degli elementi "Gragnana", "Piazza al Serchio", "Casciana" e "Ceserana"(scala 1:10.000) - Boll. Soc. Geol. It., 104, , 8 tav.. f.t., NARDI R., PUCCINELLI A., DI PASSIO C., HOST E., MORINI D, Pericolosità indotta. Carta della franosità: l'esempio della Val di Serchio tra Pieve Fosciana e Camporgiano - Elementi "Camporgiano" - "Villa Collemandina" - "Pieve Fosciana" - "Poggio" - in: Progetto di Terremoto in Garfagnana e in Lunigiana. C.N.R. -Gruppo Nazionale per la Difesa dai Terremoti, 74-80, 4 tav.. f.t. - Regione Toscana, Firenze, NARDI R., PUCCINELLI A., D'AMATO AVANZI G, Carta geologica e carta della franosità della Garfagnana e della media valle del Serchio (Lucca) -"Castelvecchio Pascoli". Dipartimento Scienze della Terra, Univ.di Pisa, Geol. Appl., S.ELCA, Firenze, NARDI R., PUCCINELLI A., TRIVELLINI M., Carta geologica e carta della franosità della Garfagnana e della media valle del Serchio (Lucca) - "Fornaci di Barga". Dipartimento Scienze della Terra, Univ.di Pisa, Geol. Appl., S.ELCA, Firenze, NARDI R., PUCCINELLI A., TRIVELLINI M., Carta geologica e carta della franosità della Garfagnana e della media valle del Serchio (Lucca) -"Ghivizzano". Dipartimento Scienze della Terra, Univ.di Pisa, Geol. Appl., S.ELCA, Firenze, NARDI R., PUCCINELLI A., D'AMATO AVANZI G., Carta geologica e carta della franosità della Garfagnana e della media valle del Serchio (Lucca) -"Cascio". Dipartimento Scienze della Terra, Univ.di Pisa, Geol. Appl., S.EL.CA, Firenze, PALLA B., NARDI R., PERTUSATI P. C., TONGIORGI M., Movimenti differenziali lungo l'asse della dorsale media toscana all'altezza dei Monti Pisani - Atti del 4 Conv. annuale del Gruppo Naz. di Geofisica della Terra Solida, , Roma, PALLA B., NARDI R., PERTUSATI P.C., TONGIORGI M. - Misure sulle deformazioni verticali differenziali nei Monti Pisani: Realizzazione della rete di rilevamento e controllo. Atti del 5 Conv. Annuale del Gruppo Naz. di Geofisica della Terra Solida Roma, NARDI R., PUCCINELLI A., DE LUCIA P.L, Carta geologica e carta della franosità della Garfagnana e della media valle del Serchio (Lucca) - "Castelnuovo Garfagnana". Dipartimento Scienze della Terra, Univ. di Pisa, Geol. Appl., S.ELCA, Firenze, NARDI R., PUCCINELLI A., TRIVELLINI M., Carta geologica e carta della franosità della Garfagnana e della media valle del Serchio (Lucca) -"Sillico". Dipartimento Scienze della Terra, Univ.di Pisa, Geol. Appl., S.ELCA, Firenze, NARDI R., PUCCINELLI A., D'AMATO AVANZI G. - Carta geologica e carta della franosità della Garfagnana e della media valle del Serchio (Lucca) - "Barga". Dipartimento Scienze della Terra, Univ.di Pisa, Geol. Appl., S.ELCA, Firenze, NARDI R., PUCCINELLI A., D'AMATO AVANZI G., Carta geologica e carta della franosità della Garfagnana e della media valle del Serchio (Lucca) -"Gallicano". Dipartimento Scienze della Terra, Univ.di Pisa, Geol. Appl., S.ELCA, Firenze, NARDI R., PUCCINELLI A., D'AMATO AVANZI G., TRIVELLINI M., Valutazione del rischio da frana in Garfagnana e nella media valle del Serchio (Lucca). 2) Carta geologica e carta della franosità degli elementi "Sillico", "Castelnuovo Garfagnana", "Cascio", 5

6 "Castelvecchio Pascoli", "Gallicano", "Barga", "Fornaci di Barga" e "Ghivizzano" (scala 1:10.000). Boll.Soc.Geol.It., 106 (1987), , 5 ff., 16 tavv.f.t, Roma, BOCCALETTI M., COLI M., DALLAN NARDI L, NARDI R., POCHINI A., PUCCINELLI A., Unità metamorfiche toscane: area Alpi Apuane. Unità toscane. In: Carta strutturale dell Appennino settentrionale. Note illustrative. C.N.R., P.F. "Geodinamica", S.P. "Modello strutturale". Gruppo Appennino settentrionale. Pubbl Tipografia senese, NARDI R., CECCARELLI G., BOSCHI E., I rischi idro-geologici, chimico industriali e sismici della provincia di Lucca e dell Appennino Pistoiese. Atti Convegno Lions Club Lucca. Lucca, Stampa S. Marco, NARDI R., D'AMATO AVANZI, Una casistica di eventi idrogeologici con seppellimento di persone nell'italia centrale. Atti della fondazione Giorgio Ronchi; Anno XLIII, 3. Firenze NARDI R., Considerazioni sul rischio da frana in Lunigiana. Boll.Mus.St.Nat.Lunigiana, 6-7, Aulla, CRESPELLANI T., NARDI R., SIMONCINI C., La liquefazione dei terreni in condizioni sismiche. Zanichelli Ed., Bologna, NARDI R., Il rischio da frana in Italia. In: Applicazioni di tecnologie nella conoscenza, nella previsione e nel pronto intervento in caso di movimenti franosi. Atti Istituto di Ricerca sulle Onde Elettromagnetiche del C.N.R.. Firenze, NARDI R., Il rischio idrogeologico nella Provincia di Lucca e nell'alto Appennino Pistoiese. Atti Convegno "Rischi idro-geologici, chimico industriali e sismici della Provincia di Lucca e dell'appennino Pistoiese". Lions Club -Lucca, 12 Dicembre Lucca, Tip. S. Marco, DALLAN L, NARDI R., PUCCINELLI A., Carta geologica della regione tra Bastia e St. Florent (Corsica) alla scala 1: Firenze, S.ELCA., NARDI R., NOLLEDI G., ROSSI F., Geologia e idrogeologia della pianura di Iucca. Geogr. Fis. e Dinam. Quat., 10,1987, , 4tt. Torino, NARDI R., Metodologie per la valutazione del rischio da frana e applicazione ad alcune situazioni nella Toscana occidentale. Quad. Geol. Appl., Univ. Pisa, 2, 1-6, Lucca, Pacini Fazzi Ed., D'AMATO AVANZI G., NARDI R., POCHINI A., PUCCINELLI A., TRIVELLINI M., La frana di Camporaghena (MS). Quad. Geol. Appl., Univ. Pisa, 2, 13-21, Lucca, Pacini Fazzi Ed., CHINES C., NARDI R., NOLLEDI G., La frana di Casoli di Camaiore (LU). Quad. Geol. Appl., Univ. Pisa, 2, 22-34, Lucca, Pacini Fazzi Ed., CHINES C., NARDI R., OLIVERI S., La frana del Ponte alla Seconda sulla S.S. 445 della Garfagnana. Quad. Geol. Appl., Univ. Pisa, 2, 35-40, Lucca, Pacini Fazzi Ed., NARDI R., D'AMATO AVANZI G., Caratteristiche dei versanti e fenomeni franosi nel medio e basso bacino dell'arno. Riv. "Acqua-Aria",6, Milano, Savino Barbera Ed., NARDI R., Frane e aree potenzialmente franose: la cartografia della media valle del Serchio, della Garfagnana e della Lunigiana. Atti Conv. "Problemi di cartografia e monitoraggio dei movimenti franosi". Bologna, nov Bologna, NARDI R., PUCCINELLI A., DE LUCIA P.L, Carta geologica e carta della franosità della Garfagnana e della media valle del Serchio (Lucca) -"Fosciandora". Dipartimento Scienze della Terra, Univ. di Pisa, Geol. Appl., Firenze, S.EL.CA, c. in custodia. NARDI R., PUCCINELLI A., D'AMATO AVANZI G., Carta geologica e carta della franosità della Garfagnana e della media valle del Serchio (Lucca) -"Sillano". Dipartimento Scienze della Terra, Univ.di Pisa, Geol. Appl., Firenze, S.EL.CA, 6

7 c. in custodia. NARDI R., PUCCINELLI A., TRIVELLINI M., Carta geologica e carta della franosità della Garfagnana e della media valle del Serchio (Lucca) -"Coreglia". Dipartimento Scienze della Terra, Univ.di Pisa, Geol. Appl., Firenze, S.EL.CA, c. in custodia. NARDI R., PUCCINELLI A., BALDACCI F., TRIVELLINI M., Carta geologica e carta della franosità della Garfagnana e della media valle del Serchio (Lucca) - "Corti no". Dipartimento Scienze della Terra, Univ.di Pisa, Geol. Appl., Firenze, S.ELC.A, c. in custodia. NARDI R., Le condizioni geologiche nei fenomeni di liquefazione dei terreni. In CANUTI P., PRANZINI E." "La gestione delle aree franose". Roma, Edizioni delle Autonomie, NARDI R., PUCCINELLI A., CAREDIO F., Carta geologica e carta della franosità della Garfagnana e della media valle del Serchio (Lucca) scala 1: "Bagni di Lucca". Dipartimento Scienze della Terra, Univ.di Pisa, Geol. Appl., 38-39, Firenze, S.EL.CA, c. in custodia. NARDI R., PUCCINELLI A., D'AMATO AVANZI G., Carta geologica e carta della franosità della Garfagnana e della media valle del Serchio (Lucca) scala 1: "Giuncugnano". Dipartimento Scienze della Terra, Univ.di Pisa, Geol. Appl., Firenze, S.EL.CA, c. in custodia. NARDI R., PUCCINELLI A., TRIVELLINI M., Carta geologica e carta della franosità della Garfagnana e della media valle del Serchio (Lucca) scala 1: "Vibbiana". Dipartimento Scienze della Terra, Univ.di Pisa, Geol. Appl., Firenze, S.EL.CA, c. in custodia. NARDI R., PUCCINELLI A., DE LUCIA P.L, Carta geologica e carta della franosità della Garfagnana e della media valle del Serchio (Lucca) scala 1: "Magliano a Sera". Dipartimento Scienze della Terra, Univ.di Pisa, Geol. Appl., Firenze, S.EL.CA, NARDI R., PUCCINELLI A., D'AMATO AVANZI G., CAREDIO F., Carta geologica e carta della franosità della Lunigiana (Massa Carrara) scala 1: "Podenzana - Barbaresco". Dipartimento Scienze della Terra, Univ.di Pisa, Geol. Appl., Firenze, S.EL.CA, NARDI R., PUCCINELLI A., D'AMATO AVANZI G., PELLEGRINO G., BISERNA A., Carta geologica e carta della franosità della Lunigiana (Massa Carrara) scala 1: "Terra Rossa - Aulla". Dipartimento Scienze della Terra, Univ.di Pisa, Geol. Appl., Firenze, S.EL.CA, NARDI R., Slope stability in sismic areas. Atti Conv. "Irpinia dieci anni dopo", Sorrento (Na), NARDI R., La legge sulla difesa del suolo e i piani di bacino. Estr. da Atti VII Congresso Nazionale Ordine dei Geologi, Roma Ottobre 1990, pagg DALLAN L, NARDI R., PUCCINELLI A., D'AMATO AVANZI G., TRIVELLINI M., Valutazione del rischio da frana in Garfagnana e nella media valle del Serchio (Lucca). 3) Carta geologica e carta della franosità degli elementi scala 1: "Sillano", "Corfino", "Fosciandora" e "Coreglia" (scala 1:10.000). Roma, Boll.Soc.Geol.lt, 110 (1991), ,16ff., 2tav., NARDI R., POCHINI A., ALLAGOSTA M., Studio e monitoraggio della frana di Camporaghena (Comano-MS), nell'area sismica della Lunigiana/Garfagnana; struttura del sistema, dati e risultati preliminari. Pisa, Atti Conv. G.N.D.T. (C.N.R.), 1990 (1992). NARDI R., La legge 183/1989: Il bacino sperimentale del Serchio, Quaderno n. 0 Autorità di Bacino sperimentale del Fiume Serchio. Lucca, S. Marco Litotipo,

8 NARDI R., Gli eventi alluvionali del 9 giugno e dell 11 luglio Supplemento al Quaderno n. 0 Autorità di Bacino sperimentale del Fiume Serchio. Lucca, S. Marco Litotipo, NARDI R., Autorità di Bacino del Fiume Arno, Bacino idrografico del fiume Arno, Carta delle Opere Idrauliche classificate di II e III categoria alla scala 1: Firenze, S.EL.CA, NARDI R., Autorità di Bacino del Fiume Arno, Bacino idrografico del fiume Arno, alla scala 1: Firenze, Foglio EST. S.EL.CA, NARDI R., Autorità di Bacino del Fiume Arno, Bacino idrografico del fiume Arno, alla scala 1: Firenze, Foglio OVEST. S.EL.CA, NARDI R., Autorità di Bacino Pilota del Fiume Serchio, Bacino idrografico del fiume Serchio alla scala 1: Firenze, S.EL.CA, NARDI R., Autorità di Bacino Pilota del Fiume Serchio, Carta delle Opere Idrauliche classificate di II e III categoria alla scala 1: Firenze, S.EL.CA, NARDI R., L attività estrattiva nel bacino del fiume Serchio. 1 Quaderni Autorità di Bacino sperimentale del Fiume Serchio. Lucca, S. Marco Litotipo, NARDI R., L Arno e le sue acque: contributo conoscitivo alla elaborazione del piano di bacino. 1 Quaderni Autorità di Bacino del Fiume Arno, Nuova Grafica Lucchese, NARDI R., Autorità di Bacino Pilota del Fiume Serchio, Bacino idrografico del fiume Serchio. alla scala 1: Firenze, S.EL.CA, NARDI R, Schema del piano di bacino dell Arno e del bacino sperimentale del Serchio. 2 Quaderni Autorità di Bacino sperimentale del Fiume Serchio e Autorità di Bacino del Fiume Arno. Ospedaletto (Pisa), Arti Grafiche Felici, NARDI R., L'evoluzione e la dinamica del litorale prospiciente i bacini dell'arno e del Serchio e i problemi di erosione della costa: contributo conoscitivo alla elaborazione del piano di bacino. 3 Quaderni Autorità di Bacino sperimentale del Fiume Serchio e Autorità di Bacino del Fiume Arno. Ospedaletto (Pisa), Artigrafiche Felici, NARDI R., Rischio idraulico nel bacino dell'arno: contributo conoscitivo alla elaborazione del piano di bacino, 2 Quaderni Autorità di Bacino del Fiume Arno, Ospedaletto (Pisa), Artigrafiche Felici, NARDI R., L Attività estrattiva nel bacino dell Arno. Fabbisogno di materiali litoidi e cave. Proposta di stralcio del Piano di Bacino. L. 18 maggio 1989, n. 183 L. 4 dicembre 1993, n Quaderni Autorità di Bacino del Fiume Arno, Ospedaletto (Pisa), Artigrafiche Felici, NARDI R., Il Serchio e le sue acque: proposta di stralcio del piano di bacino, L. 18 maggio 1989, n. 183 L. 4 dicembre 1993, n. 493 e contributi conoscitivi alla sua elaborazione. 4 Quaderni Autorità di Bacino sperimentale del Fiume Serchio. Ospedaletto (Pisa), Arti Grafiche Felici, NARDI R., Piano di bacino del Fiume Arno: Rischio Idraulico. Inquadramento delle problematiche e sintesi degli strumenti di intervento previsti dal progetto del piano di bacino.6 Quaderni Autorità di Bacino del Fiume Arno, Ospedaletto (Pisa), Artigrafiche Felici, NARDI R., Principali problematiche riguardanti il rischio idraulico nel bacino dell Arno. S. Giovanni Valdarno, Tipografia Valdarnese, Presentato alla Giornata di studio Le alluvioni degli ultimi anni in Toscana: analisi degli eventi e prospettive di intervento S. Giovanni Valdarno, 16/09/1994. p NARDI R., Piano di bacino del Fiume Arno: Rischio Idraulico. Sintesi del progetto di piano stralcio. L. 18 maggio 1989, n. 183 L. 4 dicembre 1993, n Quaderni Autorità di Bacino del Fiume Arno, Ospedaletto (Pisa), Artigrafiche Felici,

9 NARDI R., Trasformazioni del territorio e sviluppo dell'edificato lungo il corso dell'arno e degli affluenti ( e 1995). Rischio idraulico. Documenti per la gestione del piano di bacino. 7 Quaderni Autorità di Bacino del Fiume Arno, Ospedaletto (Pisa), Artigrafiche Felici, NARDI R., Flood risk in the Arno basin: overview of the situation and summary of the actions envisaged in the basin plan. Atti Symposium Venice and Florence: a complex dialogue with water. Firenze, Pagg NARDI R., Piano di bacino del Fiume Arno: Qualità delle acque. Sintesi del piano stralcio. 8 Quaderni Autorità di Bacino del Fiume Arno, Lucca, Nuova Grafica Lucchese, NARDI R., Ambiente, rischio idraulico e percezione del fiume nel bacino del fiume Arno. WWF, Autorità di Bacino del Fiume Arno, In riv. WWF per l ambiente e il territorio, Attenzione NARDI R., Rischio idraulico nel bacino dell Arno: inquadramento delle problematiche e sintesi degli strumenti di intervento previsti dal progetto del piano di bacino. Atti Convegno La sfida dei grandi rischi alla soglia del nuovo millennio, Firenze, 3-8 novembre La Protezione Civile verso gli anni CISPRO Consiglio Nazionale delle Ricerche, Firenze, 1999.Pagg NARDI R., Carta della franosità del Bacino del Serchio alla scala 1: Quaderni Autorità di Bacino sperimentale del Fiume Serchio. Firenze, S.EL.CA, Cofanetto comprensivo di n. 13 tavole e relativo cd-rom. NARDI R., I Piani di tutela a livello di bacino idrografico. In Atti I Conferenza Nazionale sulla Tutela delle Acque. L attuazione del DLgs 11 maggio 1999, n. 152, Roma, settembre Ministero dell Ambiente. Monografie. Olimpica Poligrafica, settembre Pagg NARDI R., La legge 183/1989 sulla difesa del suolo: 10 anni di esperienza in Italia, in Atti del X Congresso Nazionale di Geologi, Il territorio fragile, ricerca e applicazione sul dissesto idrogeologico nel mondo, Sessione II - Conferenza Internazionale Roma - 7,8,9 dicembre Pagg DALLAN L, NARDI R., NOLLEDI G., L acqua a Lucca conoscerla per salvarla. Pisa, Maria Pacini Fazzi Editore, Litotipografia Vigo-Curzi, NARDI R., Progetti per lo sviluppo: L acqua problemi e risorsa, riflessioni e proposte nel terzo millennio. Atti Convegno tenutosi a Lucca a cura Segreteria Scientifica e organizzativa Autorità di Bacino del Fiume Serchio e Fondazione Toscana per l Europa, Ospedaletto (Pisa), Industrie Grafiche Pacini, NARDI R., Il Piano di Bacino del fiume Serchio: Presentazione del Progetto di Piano di bacino, Stralcio Assetto Idrogeologico, del sito internet e del sistema di monitoraggio idro-pluviometrico. Atti del Convegno Autorità di Bacino Pilota del Fiume Serchio, Autorità di Bacino Pilota del Fiume Serchio, Lucca, NARDI R: Il Piano di Bacino del fiume Serchio: Presentazione del Progetto di Piano di bacino, Stralcio Assetto Idrogeologico, del sito internet e del sistema di monitoraggio idropluviometrico. Lucca, Autorità di Bacino del Fiume Serchio, Atti del Convegno NARDI R., Le funzioni di governo e la pianificazione di bacino. L esigenza di garanzia solidaristica per gli eventi calamitosi. Milano, Istituto Culturale Rotariano, Realtà Nuova, anno LXVII.n.4/2003. pagg NARDI R., Il Progetto di Piano di Bacino del fiume Serchio, Stralcio Assetto Idrogeologico. In Notiziario Ufficiale del Comitato Regionale dei Geometri della Toscana, Punto & Linea, Speciale L Ambiente in Toscana. Firenze, Anno II n , pagg NARDI R., Evoluzione del ruolo delle Autorità di bacino nel contesto normativo nazionale e comunitario. In Riv. Ambiente Italia - Protezione Civile Lavorando per l Acqua. 9

10 Milano, Cr. Edi., N. 9, anno III, 2004, pagg NARDI R., Evoluzione del ruolo delle Autorità di bacino nel contesto normativo nazionale e comunitario. Rimini, Maggioli Editore, In Riv. Hidrogeo, pagg NARDI R., La qualità delle acque e l assetto idrogeologico nel bacino del Serchio. In Il ruolo dell acqua nella valorizzazione di un territorio. Il caso del bacino del Serchio. Progetto INFEA I.S.I. Castelnuovo Garfagnana Università di Pisa, pagg NARDI R., Evoluzione del ruolo delle Autorità di bacino nel contesto normativo nazionale e comunitario. Milano, Cr.Edi., N 3, Anno V, in Riv. Ambiente Italia - Protezione Civile Speciale Acqua pagg NARDI R., Il pianeta acqua nel territorio della Lucchesia. Lucca, Autorità di Bacino Pilota del fiume Serchio, Incontro dibattito dell Autorità di Bacino Pilota del fiume Serchio con la Scuola media statale C. Del Prete G.C. De Nobili Mutigliano, Lucca. NARDI R., La Carta forestale sperimentale del bacino pilota del fiume Serchio. Autorità di Bacino del Fiume Serchio. Autorità di Bacino del Fiume Serchio, Firenze, Regione Toscana, 2006, cd-rom. NARDI R., Evoluzione del ruolo delle Autorità di bacino nel contesto normativo nazionale e comunitario. Palombara Sabina (Roma), Lodigraf2, NARDI R., L attività di pianificazione dell Autorità di Bacino Pilota del Fiume Serchio. Il progetto di Piano di Bacino, Stralcio per il bilancio idrico del lago di Massaciuccoli. Lucca, Autorità di Bacino Pilota del Fiume Serchio, 2007, EURO RIOB 2007 Conference Internationale su l application de la Directive Cadre Europeenne su l Eau., Roma 8-10 Nov NARDI R., Il completamento della Carta della franosità del bacino del fiume Serchio alla scala 1:10.000: Val di Lima e alto Appennino, Basso Serchio (Monte Pisano, Monti d Oltre Serchio e Appennino lucchese) Apuane orientali ; Autorità di Bacino Pilota del Fiume Serchio, Firenze, S.EL.CA tav e relativo CD-ROM. NARDI R., DEL SEPPIA N., SADUN S., FALASCHI F., Modellazione degli alvei fluviali e delle aree a rischio idraulico alla luce delle nuove tecnologie disponibili (tecniche LIDAR e River Surveyor). Firenze, Ordine dei Geologi della Toscana, In Simposio del territorio e delle risorse naturali in Toscana. Pagg NARDI R., DEL SEPPIA N., COSCINI N., FALASCHI F., Valutazione della pericolosità geologica e geomorfologica: La carta della franosità del bacino del fiume Serchio come strumento conoscitivo ed operativo. Firenze, Ordine dei Geologi della Toscana, In Simposio del territorio e delle risorse naturali in Toscana. Pagg NARDI R., Il bilancio idrico del bacino del lago di Massaciuccoli. Bologna, Maggioli editore, 2009, In Riv. Ambiente e Territorio Rischio idrogeologico e risorse idriche n. 1 febbraio 2009, pagg NARDI R., Risorse e sviluppo del territorio. Ghezzano (Pisa) Felici Editore, 2009, Prefazione in Lapo Farinati degli Uberti l Ingegnere illuminato ( ) Opere e progetti. Pag. 9. NARDI R., Nella storia del fiume i perchè dell esondazione. AUT & AUT Associazione - Industria Grafica Valdernese, 2010, in AUTONOMIA & AUTONOMIE mensile delle autonomie della Toscana ANCI TOSCANA Anno XVIII n. 4 aprile Pag NARDI R., Programma per la delocalizzazione di attività di frantumazione e riciclaggio di materiali inerti lungo il corso del fiume Serchio per una maggiore sicurezza idraulica e riqualificazione dell ambiente fluviale. Lucca, Tipografia Tommasi, in Riv. Il Geologo - Trimestrale dell Ordine dei Geologi della Toscana, Anno XXI n. 80, giugno 2010, pagg NARDI R., FALASCHI F., SADUN S., COSCINI N., DEL SEPPIA N., COLMAN M., DI 10

11 GRAZIA A. QUILICI F., D AMATO AVANZI G., GIANNECCHINI R. & PUCCINELLI A., Riverbed and floodplain evolution in the Serchio River basin (Italy) 85 Congresso Nazionale della Società Geologica Italiana, Pisa, settembre 2010 L Appennino nella geologia del Mediterraneo centrale.rend. online Soc. Geol.It , pag NARDI R., Il Piano di Gestione delle acque del distretto idrografico del Serchio. Dalla legge nazionale sulla difesa del suolo alla normativa europea. Lucca, Maria Pacini Fazzi Editore, in vol. Autorità di bacino pilota del fiume Serchio. Le acque del bacino del Serchio. Sintesi del piano di gestione. Dicembre 2010, pagg NARDI R., Rischio idraulico del bacino del Serchio: trasformazioni del territorio, inquadramento delle problematiche e strategie di intervento. Lucca, Publi ED, in vol. Autorità di bacino pilota del fiume Serchio. Rischio idraulico nel bacino del Serchio. Proposta di aggiornamento del Piano di Bacino. Dicembre 2010, pagg NARDI R., La difesa del suolo in Italia. Leggi e strumenti di intervento sui rischi ambientali. Quaderni Autorità di Bacino pilota del Fiume Serchio, Lucca, Stampa Menegazzo, NARDI R., Il rischio idrogeologico in Italia: cause e conseguenze. Il ruolo e le attività dell Autorità di bacino pilota del fiume Serchio. Roma, Aracne editrice Srl in vol. Acqua! Luoghi, paesaggi, Territori a cura di Michele Ercolini, marzo Pagg Aggiornamento 8 maggio 2012 SegrPart/PM 11

1.1 geologia, morfologia ed idrologia

1.1 geologia, morfologia ed idrologia 1.1 geologia, morfologia ed idrologia a cura di Renzo Mazzanti 13 Per Svizzera Pesciatina (gli abitanti del luogo preferiscono chiamarla col tradizionale toponimo Valleriana ) si intende l area montana

Dettagli

Pubblicazioni scientifiche. Alessandro De Stefanis Uff. Via Rimassa 39/18 16129 GENOVA tel./fax 010.589810 - elezioniepap2010@libero.

Pubblicazioni scientifiche. Alessandro De Stefanis Uff. Via Rimassa 39/18 16129 GENOVA tel./fax 010.589810 - elezioniepap2010@libero. Pubblicazioni scientifiche 1. DE STEFANIS A. et al. (1962-63) - Studio geologico-minerario della zona mercurifera di Cerreto Piano (Scansano, Prov. di Grosseto). Pubbl. con contributi del C.N.R. e della

Dettagli

TAVOLO 2: Rischio idraulico e geomorfologia, attuazione direttive, cambiamenti climatici Premessa:

TAVOLO 2: Rischio idraulico e geomorfologia, attuazione direttive, cambiamenti climatici Premessa: TAVOLO 2: Rischio idraulico e geomorfologia, attuazione direttive, cambiamenti climatici Dossier di sintesi: quadro attuale finalizzato all analisi SWOT partecipata Premessa: Con riferimento ai temi da

Dettagli

Geologia Fisica (12 CFU, 42 ore di lezioni frontali + 72 ore di laboratorio)

Geologia Fisica (12 CFU, 42 ore di lezioni frontali + 72 ore di laboratorio) Università degli Studi di Catania Dipartimento di Scienze Biologiche, Geologiche e Ambientali (SBGA) Corso di Laurea in Scienze Geologiche Anno Accademico 2015/16 Geologia Fisica (12 CFU, 42 ore di lezioni

Dettagli

1. PREMESSA...2 2. INQUADRAMENTO GEOLOGICO...3. 2.1. Caratteri geologici generali...3 3. INQUADRAMENTO GEOMORFOLOGICO...4 4. CARTOGRAFIA PAI...

1. PREMESSA...2 2. INQUADRAMENTO GEOLOGICO...3. 2.1. Caratteri geologici generali...3 3. INQUADRAMENTO GEOMORFOLOGICO...4 4. CARTOGRAFIA PAI... RELAZIONE GEOLOGICA E GEOMROFOLOGICA SOMMARIO 1. PREMESSA...2 2. INQUADRAMENTO GEOLOGICO...3 2.1. Caratteri geologici generali...3 3. INQUADRAMENTO GEOMORFOLOGICO...4 4. CARTOGRAFIA PAI...8 5. CONCLUSIONI...11

Dettagli

PIANIFICAZIONE E DIFESA DEL SUOLO IN TOSCANA Ing. Beatrice Mengoni Settore Difesa del suolo Regione Toscana

PIANIFICAZIONE E DIFESA DEL SUOLO IN TOSCANA Ing. Beatrice Mengoni Settore Difesa del suolo Regione Toscana Progetto di Piano di Gestione del Rischio di Alluvioni FASE DI PARTECIPAZIONE ATTIVA (art.66 c.7 D.Lgs 152/06) I INCONTRO PUBBLICO PIANIFICAZIONE E DIFESA DEL SUOLO IN TOSCANA Ing. Beatrice Mengoni Settore

Dettagli

OPPORTUNITA PER IL TERRITORIO Il progetto di riqualificazione e messa in sicurezza delle stazioni ferroviarie della Provincia di Lucca

OPPORTUNITA PER IL TERRITORIO Il progetto di riqualificazione e messa in sicurezza delle stazioni ferroviarie della Provincia di Lucca OPPORTUNITA PER IL TERRITORIO Il progetto di riqualificazione e messa in sicurezza delle stazioni ferroviarie della Provincia di Lucca Lucca, 27 Maggio 2015 L integrazione modale dei trasporti pubblici

Dettagli

OBIETTIVO APPENNINO. Prevenzione del dissesto idrogeologico e sinergia con gli enti locali. Alghero 8-10 maggio 2013

OBIETTIVO APPENNINO. Prevenzione del dissesto idrogeologico e sinergia con gli enti locali. Alghero 8-10 maggio 2013 OBIETTIVO APPENNINO Prevenzione del dissesto idrogeologico e sinergia con gli enti locali Alghero 8-10 maggio 2013 L.R. 5/2009 Riordino regionale dei consorzi - da 16 a 8 L.R. 06 luglio 2012, n. 7 ha fornito

Dettagli

Difesa del suolo e pianificazione dei bacini idrografici

Difesa del suolo e pianificazione dei bacini idrografici Quadro normativo: Legge 183/89, «Norme per il riassetto organizzativo e funzionale della difesa del suolo» Si intende: a) per suolo: il territorio, il suolo, il sottosuolo, gli abitati e le opere infrastrutturali;

Dettagli

Rapporto di sintesi sul dissesto idrogeologico in Italia 2014. Rapporto. Alessandro Trigila, Carla Iadanza Rev Data Archivio. Titolo. Tipo.

Rapporto di sintesi sul dissesto idrogeologico in Italia 2014. Rapporto. Alessandro Trigila, Carla Iadanza Rev Data Archivio. Titolo. Tipo. Titolo Rapporto di sintesi sul dissesto idrogeologico in Italia 2014 Tipo Rapporto Dipartimento Difesa del Suolo/ Servizio geologico d Italia Servizio Istruttorie, Piani di Bacino e Raccolta Dati Redatto

Dettagli

L Imprenditore Agricolo come Custode del Territorio. Dott.ssa Pamela Giani p.giani@bonificavalleserchio.it

L Imprenditore Agricolo come Custode del Territorio. Dott.ssa Pamela Giani p.giani@bonificavalleserchio.it L Imprenditore Agricolo come Custode del Territorio Dott.ssa Pamela Giani p.giani@bonificavalleserchio.it 1 Punti dell intervento: Rischio idrogeologica e fragilità territoriale Attività di Bonifica Il

Dettagli

Curriculum Vitae. Università degli Studi di Pisa FACOLTA DI INGEGNERIA CIVILE indirizzo IDRAULICA.

Curriculum Vitae. Università degli Studi di Pisa FACOLTA DI INGEGNERIA CIVILE indirizzo IDRAULICA. Dott. Ing. Phd Andrea Morelli Via San Gallo, 32 50121 Firenze (FI) Tel. +39/055/2760976 - +39/335/1865144 andrea.morelli@provincia.fi.it Dati personali Curriculum Vitae Luogo e data di nascita: Lucca 6

Dettagli

AVVISO ALLA CLIENTELA

AVVISO ALLA CLIENTELA AVVISO ALLA CLIENTELA Regione Toscana: informativa alla clientela per la sospensione delle rate dei mutui nei comuni alluvionati OCDPC n. 157 05/03/2014 Informativa alla Clientela per la sospensione delle

Dettagli

Analisi dell evoluzione piezometrica nel periodo 2007-2008 nel settore meridionale della Piana di Lucca (Toscana), area di crisi idrica conclamata

Analisi dell evoluzione piezometrica nel periodo 2007-2008 nel settore meridionale della Piana di Lucca (Toscana), area di crisi idrica conclamata 1 / Sez. Scientifica Analisi dell evoluzione piezometrica nel periodo 2007-2008 nel settore meridionale della Piana di Lucca (Toscana), area di crisi idrica conclamata Michele Ambrosio 1, Alice Del Sordo

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Cognome Nome) PIZZIOLO MARCO Indirizzo) VIA DEL BOSCO 74 40065 PIANORO (BO) Telefono) 051 284210 Mobile 3470984152 Fax E-mail mpizziolo@regione.emilia-romagna.it

Dettagli

Le associazioni di volontariato in provincia di Lucca

Le associazioni di volontariato in provincia di Lucca PROVINCIA DI LUCCA SERVIZIO POLITICHE GIOVANILI, SOCIALI E SPORTIVE Le associazioni di volontariato in provincia di Lucca Primi risultati della rilevazione online Alcune statistiche Sezione Volontariato

Dettagli

CURRICULUM PROFESSIONALE

CURRICULUM PROFESSIONALE CURRICULUM PROFESSIONALE Il sottoscritto Carlo Milani, nato a Massa il 15/12/49 residente in Massa, Via Venturini n 2, laureato in Ingegneria Civile Sez. Idraulica presso l università di Pisa il 12/12/1973

Dettagli

Rapporto di sintesi sul dissesto idrogeologico in Italia 2014. Rapporto. Alessandro Trigila, Carla Iadanza Revisione Data revisione Archivio.

Rapporto di sintesi sul dissesto idrogeologico in Italia 2014. Rapporto. Alessandro Trigila, Carla Iadanza Revisione Data revisione Archivio. Titolo Rapporto di sintesi sul dissesto idrogeologico in Italia 2014 Tipo Rapporto Dipartimento Difesa del Suolo/ Servizio geologico d Italia Servizio Istruttorie, Piani di Bacino e Raccolta Dati Redatto

Dettagli

La Paleofrana di Aulla: uno studio comparato dei modelli geologici, geomorfologici e di resistività

La Paleofrana di Aulla: uno studio comparato dei modelli geologici, geomorfologici e di resistività UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI Corso di Laurea Specialistica in Geologia Applicata Centro di GeoTecnologie La Paleofrana di Aulla: uno studio comparato

Dettagli

PIANO PROVINCIALE DELLE ATTIVITÀ ESTRATTIVE della Provincia di Torino

PIANO PROVINCIALE DELLE ATTIVITÀ ESTRATTIVE della Provincia di Torino PIANO TERRITORIALE DI COORDINAMENTO PROVINCIALE PIANO PROVINCIALE DELLE ATTIVITÀ ESTRATTIVE della Provincia di Torino Allegato 1 Analisi dei corsi d'acqua provinciali e delle Attività Estrattive nelle

Dettagli

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI LUCCA REGOLAMENTO SERVIZIO DI VIGILANZA AMBIENTALE SVOLTO DA GUARDIE VOLONTARIE

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI LUCCA REGOLAMENTO SERVIZIO DI VIGILANZA AMBIENTALE SVOLTO DA GUARDIE VOLONTARIE AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI LUCCA REGOLAMENTO SERVIZIO DI VIGILANZA AMBIENTALE SVOLTO DA GUARDIE VOLONTARIE Delibera Consiglio Provinciale n. 3 del 25 gennaio 2006 Articolo 1 - Premessa Il presente

Dettagli

SUAP sp98 via cortenuova Relazione geologica idrogeologica e geotecnica DM 14.01.08

SUAP sp98 via cortenuova Relazione geologica idrogeologica e geotecnica DM 14.01.08 Edilprogress Via Locatelli 21 24050 Cividate al Piano (BG) PROVINCIA DI BERGAMO Comune di Cividate al Piano SUAP sp98 via cortenuova Relazione geologica idrogeologica e geotecnica DM 14.01.08 Data emissione

Dettagli

INQUADRAMENTO GEOMORFOLOGICO

INQUADRAMENTO GEOMORFOLOGICO INQUADRAMENTO GEOMORFOLOGICO Il territorio comunale di Capestrano è compreso, dal punto di vista cartografico, nel Foglio della Carta Geologica di Italia n. 146 Sulmona scala 1 : 100.000 e nel Foglio della

Dettagli

02 - Indagine geologica e idraulica

02 - Indagine geologica e idraulica Rotatoria sulla SR435 Lucchese all intersezione con via Falciano nel Comune di Buggiano Progetto definitivo Relazione geologica ed idraulica 02 - Indagine geologica e idraulica CARATTERIZZAZIONE GEOLOGICA

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Scienze Geologiche

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Scienze Geologiche UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Scienze Geologiche STUDIO STRATIGRAFICO DI SUCCESSIONI MESOZOICHE DEL DOMINIO SUDALPINO AFFIORANTI

Dettagli

L Indagine geologica ai sensi della DGR 2649/99 e successive modifiche e integrazioni

L Indagine geologica ai sensi della DGR 2649/99 e successive modifiche e integrazioni Corso di Aggiornamento Professionale I CONTENUTI DELLA RELAZIONE GEOLOGICA E DELLA RELAZIONE GEOTECNICA ALLA LUCE DELLA NORMATIVA VIGENTE Roma, 29 novembre 2012 Parco Regionale dell Appia Antica Via Appia

Dettagli

AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE CONTINUO (A.P.C.) ELENCO CORSI VALIDATI SEDUTA 8 LUGLIO 2009

AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE CONTINUO (A.P.C.) ELENCO CORSI VALIDATI SEDUTA 8 LUGLIO 2009 AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE CONTINUO (A.P.C.) ELENCO CORSI VALIDATI SEDUTA 8 LUGLIO 2009 ABRUZZO Seminario Fondamenti di rischio sismico a Chieti e Provincia: Storia Prevenzione Alerta Chieti, 22 maggio

Dettagli

Marco Cannata. Formato europeo per il curriculum vitae. Informazioni personali. Nome ESPERIENZA LAVORATIVA. Date (da a) Dal 27.01.1999 al 27.03.

Marco Cannata. Formato europeo per il curriculum vitae. Informazioni personali. Nome ESPERIENZA LAVORATIVA. Date (da a) Dal 27.01.1999 al 27.03. CV Formato europeo per il curriculum vitae Informazioni personali Nome Marco Cannata ESPERIENZA LAVORATIVA Date (da a) Dal 27.01.1999 al 27.03.1999 Amministrazione Comunale di Camaiore (LU) Piazza San

Dettagli

Dissesto idrogeologico è un termine

Dissesto idrogeologico è un termine Il Dissesto idrogeologico un disastro italiano di Giovanni Maria Di Buduo* Dissesto idrogeologico è un termine infelice perché molto fuorviante: frane e alluvioni non sono dissesti, ma sono la concretizzazione

Dettagli

Curriculum Vitae Dott. Geol. Claudio Geranio. nato il 08/03/1970 ad Imperia, con Studio in Via Carducci n. 61, 18100 Imperia.

Curriculum Vitae Dott. Geol. Claudio Geranio. nato il 08/03/1970 ad Imperia, con Studio in Via Carducci n. 61, 18100 Imperia. Curriculum Vitae Dott. Geol. Claudio Geranio DATI ANAGRAFICI CLAUDIO GERANIO nato il 08/03/1970 ad Imperia, con Studio in Via Carducci n. 61, 18100 Imperia. STUDI e TITOLI: anno accademico 1996/97: Laurea

Dettagli

Cenni sulla descrizione delle sezioni stratigrafiche e degli affioramenti

Cenni sulla descrizione delle sezioni stratigrafiche e degli affioramenti Cenni sulla descrizione delle sezioni stratigrafiche e degli affioramenti (da BINI, 1990) Cenni sulla descrizione delle sezioni stratigrafiche e degli affioramenti La descrizione dettagliata di sezioni

Dettagli

Curriculum Vitae. Antonio Malafronte Geologo. Regione Campania AGC LLPP Genio Civile Napoli. Via A. De Gasperi 28 Tel. 0817963179 Tel.

Curriculum Vitae. Antonio Malafronte Geologo. Regione Campania AGC LLPP Genio Civile Napoli. Via A. De Gasperi 28 Tel. 0817963179 Tel. Curriculum Vitae Antonio Malafronte Geologo Regione Campania Genio Civile di Napoli Via A. De Gasperi 28 Tel. 0817963179 Tel. 0817963141 Informazioni personali Nome Data di nascita, residenza Amministrazione

Dettagli

I N D I C E 1.- PREMESSA... 3 2. METODOLOGIA E FINALITA DELLE INDAGINI SVOLTE... 4 3. INQUADRAMENTO GEOLOGICO-STRUTTURALE... 7

I N D I C E 1.- PREMESSA... 3 2. METODOLOGIA E FINALITA DELLE INDAGINI SVOLTE... 4 3. INQUADRAMENTO GEOLOGICO-STRUTTURALE... 7 I N D I C E 1.- PREMESSA... 3 2. METODOLOGIA E FINALITA DELLE INDAGINI SVOLTE... 4 3. INQUADRAMENTO GEOLOGICO-STRUTTURALE... 7 4. QUADRO CONOSCITIVO:ELABORATI CARTOGRAFICI DI BASE... 10 4.1 - GEOLOGIA

Dettagli

I PRINCIPALI RISCHI GEOLOGICI DELLA REGIONE LAZIO

I PRINCIPALI RISCHI GEOLOGICI DELLA REGIONE LAZIO Corso di primo livello IL GEOLOGO PROFESSIONISTA NELLE ATTIVITÀ DI PROTEZIONE CIVILE Roma, 11 Febbraio 2011 UNIVERSITÀ ROMA TRE I PRINCIPALI RISCHI GEOLOGICI DELLA REGIONE LAZIO LUCREZIA CASTO Dirigente

Dettagli

INTRODUZIONE AL PROBLEMA DELLA FRANOSITA DEI VERSANTI

INTRODUZIONE AL PROBLEMA DELLA FRANOSITA DEI VERSANTI Seminario: Il dissesto idrogeologico: dalla conoscenza del territorio alla sua protezione Milano, 20 maggio 2015 INTRODUZIONE AL PROBLEMA DELLA FRANOSITA DEI VERSANTI Dott. Geol. Dario Fossati Regione

Dettagli

MORETTI LUCA. Dati Personali:

MORETTI LUCA. Dati Personali: MORETTI ing. Luca Tel. e Fax 0564 28077 Via Goldoni n. 23 58100 Grosseto Cell. 333 8973895 e-mail: lucamoretti2@virgilio.it PEC: luca.moretti3@ingpec.eu Dati Personali: MORETTI LUCA Stato civile: sposato

Dettagli

VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE : PROCEDURA DI VERIFICA DI ASSOGGETTABILITA PER REALIZZAZIONE IMPIANTO FOTOVOLTAICO

VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE : PROCEDURA DI VERIFICA DI ASSOGGETTABILITA PER REALIZZAZIONE IMPIANTO FOTOVOLTAICO Nelle tavole seguenti si esaminano rispettivamente i valori storico-culturali e il patrimonio storico architettonico con la viabilità storica; in questo caso non si rilevano situazioni di particolare interesse.

Dettagli

Modello geotecnico della città di Santiago de Cuba

Modello geotecnico della città di Santiago de Cuba 32 Convegno Nazionale Modello geotecnico della città di Santiago de Cuba Zulima C. Rivera Álvarez (1), Julio García Peláez (2), Dario Slejko (3), Angel Medina (4) 1 National Centre of Seismological Researches,

Dettagli

IL SISTEMA NATURALE ED AMBIENTALE

IL SISTEMA NATURALE ED AMBIENTALE B IL SISTEMA NATURALE ED AMBIENTALE Premessa Il quadro conoscitivo del PTCP restituisce un analisi del sistema naturale ed ambientale del territorio provinciale che pone limiti ed offre opportunità alle

Dettagli

Studio di geologia Dott. Geol. Gian Mario Repregosi via R. Bidone, 17-15057 - Tortona (AL) tel. 0131862740-0131868808 Curriculum ed esperienze professionali: Laurea in scienze geologiche presso l Università

Dettagli

1. Osservazioni della Regione applicabili agli elaborati idraulici

1. Osservazioni della Regione applicabili agli elaborati idraulici Ing. Giovanni Carena - Progettazioni idrauliche Via Casa Scopelli, 4/A 15050 Carbonara Scrivia (AL) Tel: 0131 892 955 Cell: 335 6070937 E-mail: giovanni_carena@alice.it Carbonara Scrivia, 3 marzo 2011

Dettagli

Il Castello del borgo di Grotteria tracce di storia medioevale fra gli affioramenti messiniani della Locride, Calabria Jonica Meridionale.

Il Castello del borgo di Grotteria tracce di storia medioevale fra gli affioramenti messiniani della Locride, Calabria Jonica Meridionale. Il Castello del borgo di Grotteria tracce di storia medioevale fra gli affioramenti messiniani della Locride, Calabria Jonica Meridionale. Angela Alfieri, Domenico Carrà, Giuseppe Lanzo, Domenico Monteleone,

Dettagli

NOTIZIE. LE FRANE NELLÕAREA DEI SOTTOBACINI IN SINISTRA DEL T. CAMASTRA Un problema antico, un emergenza sempre attuale in Basilicata

NOTIZIE. LE FRANE NELLÕAREA DEI SOTTOBACINI IN SINISTRA DEL T. CAMASTRA Un problema antico, un emergenza sempre attuale in Basilicata BASILICATA REGIONE NOTIZIE Rocco Lapenna LE FRANE NELLÕAREA DEI SOTTOBACINI IN SINISTRA DEL T. CAMASTRA Un problema antico, un emergenza sempre attuale in Basilicata 1 - Premessa L argomento sulla prevenzione

Dettagli

MONOGRAFIE. Classificazione dei Comuni Italiani in base al Livello di attenzione per il Rischio Idrogeologico. Servizio per la Difesa del Territorio

MONOGRAFIE. Classificazione dei Comuni Italiani in base al Livello di attenzione per il Rischio Idrogeologico. Servizio per la Difesa del Territorio Classificazione dei Comuni Italiani in base al Livello di attenzione per il Rischio Idrogeologico MONOGRAFIE A cura del Servizio valutazione impatto ambientale, informazione ai cittadini e per la relazione

Dettagli

La geologia del Trentino: lo studio del territorio fra esplorazione e nuove tecnologie. Modulo 1: cartografia e geomorfologia Parte II

La geologia del Trentino: lo studio del territorio fra esplorazione e nuove tecnologie. Modulo 1: cartografia e geomorfologia Parte II Trento, 1 ottobre 2009 La geologia del Trentino: lo studio del territorio fra esplorazione e nuove tecnologie Modulo 1: cartografia e geomorfologia Parte II Dott. Paolo Ferretti Le carte geologiche La

Dettagli

IL PIANO DI EMERGENZA DEL COMUNE DI TODI

IL PIANO DI EMERGENZA DEL COMUNE DI TODI IL PIANO DI EMERGENZA DEL COMUNE DI TODI La Legge 225/1992 Istituzione del servizio nazionale della protezione civile (modificata ed integrata dalla Legge 100/2012 Disposizioni urgenti per il riordino

Dettagli

IL DISSESTO IDROGEOLOGICO CAUSE, EFFETTI E INTERVENTI A DIFESA DEL SUOLO

IL DISSESTO IDROGEOLOGICO CAUSE, EFFETTI E INTERVENTI A DIFESA DEL SUOLO IL DISSESTO IDROGEOLOGICO CAUSE, EFFETTI E INTERVENTI A DIFESA DEL SUOLO Marcello Benedini Giuseppe Gisotti Indice pag. 11 Introduzione Scopi e necessità della protezione idrogeologica 17 l. Parte prima.

Dettagli

RELAZIONE. AOB2 srl Via XXV aprile n. 18 25038 Rovato (Bs)

RELAZIONE. AOB2 srl Via XXV aprile n. 18 25038 Rovato (Bs) AOB2 srl Via XXV aprile n. 18 2508 Rovato (Bs) Cedimenti differenziali e fessurazioni vasca di ossidazione linea 2 ed annesso magazzino Depuratore comunale acque reflue di Chiari (Bs) INDAGINE GEOLOGICA

Dettagli

PERICOLOSITA IDRAULICA NEL TERRITORIO MONTANO ITALIANO ED APPLICAZIONE DELLA DIRETTIVA EUROPEA ALLUVIONI

PERICOLOSITA IDRAULICA NEL TERRITORIO MONTANO ITALIANO ED APPLICAZIONE DELLA DIRETTIVA EUROPEA ALLUVIONI PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Dipartimento Risorse Forestali e Montane Servizio Bacini Montani PERICOLOSITA IDRAULICA NEL TERRITORIO MONTANO ITALIANO ED APPLICAZIONE DELLA DIRETTIVA EUROPEA ALLUVIONI Valutazione

Dettagli

Catena alpino-himalayana

Catena alpino-himalayana Catena alpino-himalayana Stadi di evoluzione nella formazione delle Alpi Paleogeografia 150 Milioni di anni fa (Giurassico) L Atlantico settentrionale non era ancora aperto e il mare Tethys (oceano Ligure-piemontese

Dettagli

Tutela dei versanti e sicurezza idrogeologica

Tutela dei versanti e sicurezza idrogeologica Tutela dei versanti e sicurezza idrogeologica 20 ottobre 2004 Tutela dei versanti e sicurezza idrogeologica Norme di Attuazione: Titolo 6 Elaborati grafici di riferimento: Tavola 2 OBIETTIVI DEL PTCP COORDINAMENTO

Dettagli

7.c RISCHIO GEOLOGICO

7.c RISCHIO GEOLOGICO 7.c RISCHIO GEOLOGICO I- Introduzione In questo paragrafo viene analizzato il territorio sotto l aspetto della pericolosità geologica, intesa come l attitudine del territorio a manifestare eventi di dissesto

Dettagli

Problematiche geoarcheologiche nella città di Roma

Problematiche geoarcheologiche nella città di Roma Problematiche geoarcheologiche nella città di Roma Carlo Rosa* *Fondazione Ing. C. M. Lerici Politecnico di Milano Istituto Italiano di Paleontologia Umana Il Piano Parcheggi di Roma: problematiche geologiche,

Dettagli

Regione Calabria DIPARTIMENTO N.9. Infrastrutture Lavori Pubblici Politiche della Casa E.R.P Risorse Idriche. Ciclo Integrato Acque SETTORE 2

Regione Calabria DIPARTIMENTO N.9. Infrastrutture Lavori Pubblici Politiche della Casa E.R.P Risorse Idriche. Ciclo Integrato Acque SETTORE 2 Regione Calabria DIPARTIMENTO N.9 Infrastrutture Lavori Pubblici Politiche della Casa E.R.P Risorse Idriche Ciclo Integrato Acque SETTORE 2 CONTENUTI MINIMI DEGLI STUDI GEOMORFOLOGICI PER I DIFFERENTI

Dettagli

Progetto di Piano di Gestione del Rischio di Alluvioni FASE DI PARTECIPAZIONE ATTIVA (art.66 c.7 D.Lgs 152/06)

Progetto di Piano di Gestione del Rischio di Alluvioni FASE DI PARTECIPAZIONE ATTIVA (art.66 c.7 D.Lgs 152/06) Progetto di Piano di Gestione del Rischio di Alluvioni FASE DI PARTECIPAZIONE ATTIVA (art.66 c.7 D.Lgs 152/06) II INCONTRO PUBBLICO Criticità e alternative di intervento per la Macroarea 1 Piana costiera

Dettagli

Rilancio della cartografia geologica

Rilancio della cartografia geologica Silvio Seno Presidente Federazione Italiana di Scienze della Terra 1 Rilancio della cartografia geologica 7 th Euregeo, Bologna - Conferenza stampa 14 giugno 2012 2 Premessa 3 Perché ci servono informazioni

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

Toscana Nord (ITADBR092) Progetto di Piano di Gestione Rischio Alluvioni. Proposta

Toscana Nord (ITADBR092) Progetto di Piano di Gestione Rischio Alluvioni. Proposta Toscana Nord (ITADBR092) Progetto di Piano di Gestione Rischio Alluvioni Proposta decreto legislativo 152/2006 direttiva 2007/60/CE decreto legislativo 49/2010 decreto legislativo 219/2010 Giugno 2015

Dettagli

claudio.berardi@regione.basilicata.it

claudio.berardi@regione.basilicata.it CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome BERARDI CLAUDIO E-mail codice fiscale BRRCLD68A29F052 Nazionalità Italiana Data di nascita 29/01/1968 claudio.berardi@regione.basilicata.it ESPERIENZA LAVORATIVA

Dettagli

SCHEDA DI FATTIBILITA IDRAULICA, GEOMORFOLOGICA E SISMICA Identificativo schede tecniche D1 Via Cantagallo Cimitero di Figline Inquadramento

SCHEDA DI FATTIBILITA IDRAULICA, GEOMORFOLOGICA E SISMICA Identificativo schede tecniche D1 Via Cantagallo Cimitero di Figline Inquadramento Identificativo schede tecniche D1 Ubicazione Via Cantagallo Cimitero di Figline Inquadramento territoriale da P.S. Ambito agrario storico Geologia e litologia Terreni lapidei : Gabbri Aree di bordo valle

Dettagli

Variante al Piano di Localizzazione degli Impianti di Telefonia Mobile del Comune di Prato

Variante al Piano di Localizzazione degli Impianti di Telefonia Mobile del Comune di Prato ASSESSORATO ALL AMBIENTE Servizio Ambiente e Qualità luoghi di lavoro Variante al Piano di Localizzazione degli Impianti di Telefonia Mobile del Comune di Prato Criteri per l attribuzione della fattibilità

Dettagli

R O T A T O R I A P O N T E D E L L E O C H E - R A S T I G N A N O RELAZIONE GEOLOGICA

R O T A T O R I A P O N T E D E L L E O C H E - R A S T I G N A N O RELAZIONE GEOLOGICA R O T A T O R I A P O N T E D E L L E O C H E - R A S T I G N A N O RELAZIONE GEOLOGICA Rev Data Descrizione delle revisioni 00 05/12/2012 Emissione per approvazione. Accordo Procedimentale ex art. 15

Dettagli

Ordine degli Ingegneri della Provincia di Foggia. Workshop L'uso della modellistica idraulica nella difesa del suolo. Patrocinio Confindustria Foggia

Ordine degli Ingegneri della Provincia di Foggia. Workshop L'uso della modellistica idraulica nella difesa del suolo. Patrocinio Confindustria Foggia Ordine degli Ingegneri della Provincia di Foggia Workshop L'uso della modellistica idraulica nella difesa del suolo Patrocinio Confindustria Foggia Foggia 21/11/2006 Relatore: Ing. Dario Tricoli PROGRAMMA

Dettagli

IL DISSESTO IDROGEOLOGICO nuove scelte per la difesa del nostro Appennino

IL DISSESTO IDROGEOLOGICO nuove scelte per la difesa del nostro Appennino Comitato alluvione 11 Giugno 2011 onlus Il dissesto nell Appennino di Parma programmiamo la prevenzione Fornovo, Biblioteca Comunale, 20 Maggio 2014 IL DISSESTO IDROGEOLOGICO nuove scelte per la difesa

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI. Laurea in Scienze Geologiche PRESTAZIONI PROFESSIONALI SVOLTE NEL TERRITORIO COMUNALE DI MORROVALLE:

INFORMAZIONI GENERALI. Laurea in Scienze Geologiche PRESTAZIONI PROFESSIONALI SVOLTE NEL TERRITORIO COMUNALE DI MORROVALLE: CURRICULUM PROFESSIONALE Procedura di cottimo fiduciario per l affidamento di incarico finalizzato alla effettuazione delle indagini di microzonazione sismica (MZS) del (MC) INFORMAZIONI GENERALI PROFESSIONISTA

Dettagli

BOLOGNA CITTA' RESILIENTE IL PIANO DI ADATTAMENTO

BOLOGNA CITTA' RESILIENTE IL PIANO DI ADATTAMENTO Ora e sempre resilienza Interventi, pianificazione e cultura del rischio per la difesa e l autodifesa dalle alluvioni nelle aree urbane Roma 3 luglio 2015 BOLOGNA CITTA' RESILIENTE IL PIANO DI ADATTAMENTO

Dettagli

Autorità di Bacino BACINO PILOTA DEL FIUME SERCHIO

Autorità di Bacino BACINO PILOTA DEL FIUME SERCHIO Il programma di lavoro per l aggiornamento del Piano di Gestione delle Acque del distretto idrografico del fiume Serchio Indice I. Inquadramento normativo e procedurale II. I contenuti del Piano oggetto

Dettagli

Il sistema di gestione delle emergenze della Provincia di Roma

Il sistema di gestione delle emergenze della Provincia di Roma Il sistema di gestione delle emergenze della Provincia di Roma Alessio Argentieri Dirigente Servizio 1 Difesa del suolo - Dipartimento IV Servizi di tutela e valorizzazione dell ambiente PROVINCIA DI ROMA

Dettagli

ANALISI DEL DISSESTO IN TOSCANA ED APPLICAZIONE DEL LASER SCANNER IN AREE SOGGETTE A FENOMENI DI CROLLO

ANALISI DEL DISSESTO IN TOSCANA ED APPLICAZIONE DEL LASER SCANNER IN AREE SOGGETTE A FENOMENI DI CROLLO ANALISI DEL DISSESTO IN TOSCANA ED APPLICAZIONE DEL LASER SCANNER IN AREE SOGGETTE A FENOMENI DI CROLLO Domenico Morini Dirigente Servizio Geologico Regione Toscana Stefano Romanelli La.m.m.a. Regione

Dettagli

Giotto Dainelli e le grandi esplorazioni

Giotto Dainelli e le grandi esplorazioni Dott. Geol. Marco Bastogi I primi tempi Laurea nel 1900 - Studio del Monte Pròmina - Dalmazia La successione stratigrafica e origine delle ligniti di M. Promina Viaggio in Bretagna (paesaggi, vita e costumi)

Dettagli

LE ATTIVITA ESTRATTIVE

LE ATTIVITA ESTRATTIVE LE ATTIVITA ESTRATTIVE INDICE LE ATTIVITA ESTRATTIVE... 2 PREMESSA... 1 IL QUADRO CONOSCITIVO DEL PTC 2000... 1 CENSIMENTO DELLE CAVE IN ATTIVITÀ, DEI SITI DISMESSI E DEI RAVANETI PRESENTI SUL TERRITORIO

Dettagli

Capitolo 9 PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI 9 PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI

Capitolo 9 PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI 9 PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI 9 Il Piano per l assetto idrogeologico ha lo scopo di assicurare, attraverso vincoli, direttive e la programmazione di opere strutturali, la difesa del suolo - in coerenza con le finalità generali indicate

Dettagli

REGIONE VENETO PROVINCIA DI VENEZIA COMUNE DI CONCORDIA SAGITTARIA

REGIONE VENETO PROVINCIA DI VENEZIA COMUNE DI CONCORDIA SAGITTARIA Dott. Geol. ALESSANDRO VIDALI INDAGINI GEOLOGICO-GEOTECNICHE Via Roma, 20 30027 San Donà di Piave 0421-51616 335-8336809 FAX 0421-51616 E-mail ak.vidali@aliceposta.it C.F. VDL LSN 59P15 F130X P.I. 02793580271

Dettagli

Corso di. La di in. mico. a cura di:

Corso di. La di in. mico. a cura di: Corso di Formazione Professionale La progettazione di opere geotecniche in campo sism mico L organizzazione e la gestione del La progettazione geotecnica in campo sismico è a cura della Regione Emilia

Dettagli

Rapporto Ambientale Progetto di Piano di Gestione del Rischio di Alluvioni del distretto idrografico pilota del fiume Serchio

Rapporto Ambientale Progetto di Piano di Gestione del Rischio di Alluvioni del distretto idrografico pilota del fiume Serchio Autorità di Bacino del Fiume Serchio (Bacino pilota ex legge 183/1989, art. 30) Rapporto Ambientale Progetto di Piano di Gestione del Rischio di Alluvioni del distretto idrografico pilota del fiume Serchio

Dettagli

P R E S E N T A ZI ONE

P R E S E N T A ZI ONE Continuing Education Seminars LA PIANIFICAZIONE DI DISTRETTO IDROGRAFICO NEL CONTESTO NAZIONALE ED EUROPEO 15 e 22 Maggio - 12 e 19 Giugno 2015, ore 14.00-18.00 Aula A Ingegneria sede didattica - Campus

Dettagli

g) Esondazioni e dissesti morfologici di carattere torrentizio: area a pericolosità molto elevata Ee

g) Esondazioni e dissesti morfologici di carattere torrentizio: area a pericolosità molto elevata Ee NORME DI ATTUAZIONE Art. 1 Norma transitoria Le norme relative al dissesto sono da ritenersi transitorie fino all'approvazione (previa intesa con l'autorità di Bacino) del PTCP 2007. Il PSC dovrà adeguarsi

Dettagli

Il Comprensorio del cuoio incontra il Consorzio di Bonifica del Padule di Fucecchio. Santa Croce sull Arno, 28-05-2010

Il Comprensorio del cuoio incontra il Consorzio di Bonifica del Padule di Fucecchio. Santa Croce sull Arno, 28-05-2010 Il Comprensorio del cuoio incontra il Consorzio di Bonifica del Padule di Fucecchio Santa Croce sull Arno, 28-05-2010 IL COMPRENSORIO CONSORTILE Il Consorzio di Bonifica del Padule di Fucecchio si estende

Dettagli

Autorità di Bacino del Fiume Arno

Autorità di Bacino del Fiume Arno BUONE NORME PER GESTIRE LE PIENE La redazione dei regolamenti di piena nel quadro normativo attuale Firenze 16 aprile 2014 Gli strumenti di pianificazione dell AdB Arno per la gestione del rischio idraulico:

Dettagli

Provincia di Varese COMUNE DI ALBIZZATE. Studio del reticolo idrico comunale (D.G.R. del 25-01-02 n 7/7868 e s.m.i.)

Provincia di Varese COMUNE DI ALBIZZATE. Studio del reticolo idrico comunale (D.G.R. del 25-01-02 n 7/7868 e s.m.i.) REGIONE LOMBARDIA Provincia di Varese COMUNE DI ALBIZZATE Studio del reticolo idrico comunale (D.G.R. del 25-01-02 n 7/7868 e s.m.i.) Dicembre 2011 INDIVIDUAZIONE DEL RETICOLO IDROGRAFICO MINORE Studio

Dettagli

STRUMENTI ED APPROCCI SOSTENIBILI PER LA DIFESA DEL SUOLO 16/17 settembre 2011 Teatro Comunale di Atri (Teramo) Abruzzo

STRUMENTI ED APPROCCI SOSTENIBILI PER LA DIFESA DEL SUOLO 16/17 settembre 2011 Teatro Comunale di Atri (Teramo) Abruzzo Facoltà di Agraria STRUMENTI ED APPROCCI SOSTENIBILI PER LA DIFESA DEL SUOLO 16/17 settembre 2011 Teatro Comunale di Atri (Teramo) Abruzzo Relazioni Confronti Showroom Visite didattiche ai calanchi di

Dettagli

Per frana si intende il movimento di una massa di terreno, roccia o detrito lungo un versante sotto l azione predominante della gravità.

Per frana si intende il movimento di una massa di terreno, roccia o detrito lungo un versante sotto l azione predominante della gravità. Sono 236 i comuni marchigiani a rischio frane o alluvioni, ossia il 99% del totale. Il nostro territorio è talmente fragile che bastano ormai semplici temporali, per quanto intensi, per provocare, nel

Dettagli

ALLEGATO 25 PIANO PREFETTURA RICERCA E SOCCORSO DELLE PERSONE SCOMPARSE

ALLEGATO 25 PIANO PREFETTURA RICERCA E SOCCORSO DELLE PERSONE SCOMPARSE ALLEGATO 25 PIANO PREFETTURA RICERCA E SOCCORSO DELLE PERSONE SCOMPARSE 6. GESTIONE DEI RAPPORTI CON MASS-MEDIA E FAMILIARI Per quanto concerne le situazioni di scomparsa relative alla presente pianificazione

Dettagli

GESTIONI ASSOCIATE E FUSIONI DI COMUNI: IN TOSCANA UN

GESTIONI ASSOCIATE E FUSIONI DI COMUNI: IN TOSCANA UN GESTIONI ASSOCIATE E FUONI DI COMUNI: IN TOSCANA UN CANTIERE APERTO IL PUNTO DI VISTA DEL COMITATO DIRETTIVO Firenze, 7 marzo 2013 Il processo di consolidamento delle forme di gestione associate tra Comuni

Dettagli

PIANO STRALCIO PER L ASSETTO IDROGEOLOGICO

PIANO STRALCIO PER L ASSETTO IDROGEOLOGICO Autorità di Bacino Regionale della Campania Centrale Delibera di Comitato Istituzionale n. 1 del 23 febbraio 2015 PIANO STRALCIO PER L ASSETTO IDROGEOLOGICO G R U P P O D I P R O G E T T O R.U.P. arch.

Dettagli

Studio idrologico e idraulico del tratto vallivo del Borro di Gavinaia in loc. Greve in Chianti

Studio idrologico e idraulico del tratto vallivo del Borro di Gavinaia in loc. Greve in Chianti Studio idrologico e idraulico del tratto vallivo del Borro di Gavinaia in loc. Greve in Chianti Autore: Alberto Meucci Titolo di Laurea: Laurea Triennale in Ingegneria Civile Università: Facoltà di Ingegneria

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome ANDREA CASADIDIO Indirizzo Via delle Tese n.2 Loc. Marlia, Capannori (LU) Telefono Tel. Ufficio: 0583/1890231

Dettagli

ORDINE REGIONALE DEI GEOLOGI DI SICILIA

ORDINE REGIONALE DEI GEOLOGI DI SICILIA Ns. Rif. 202/14 Palermo, 21/01/2014 Egr. Presidente della Regione Siciliana dott. Rosario Crocetta Egr. Assessore al Territorio ed all Ambiente dott.ssa Maria Lo Bello Egr. Presidente IV Commissione Ambiente

Dettagli

Acque dalle rocce: una risorsa e un valore locale da tutelare

Acque dalle rocce: una risorsa e un valore locale da tutelare Acque dalle rocce: una risorsa e un valore locale da tutelare Maria Teresa De Nardo, Stefano Segadelli (Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli, RER) Luca Marcone (Autorità di Bacino Interregionale Marecchia-Conca)

Dettagli

CLASSE DELLE LAUREE IN SCIENZE DELLA TERRA (CLASSE 16) Consiglio della Classe 16

CLASSE DELLE LAUREE IN SCIENZE DELLA TERRA (CLASSE 16) Consiglio della Classe 16 CLASSE DELLE LAUREE IN SCIENZE DELLA TERRA (CLASSE 16) Consiglio della Classe 16 Presidente prof. Eleonora Paris, tel. 0737/402607 eleonora.paris@unicam.it Responsabili per l Orientamento Prof. Gino Cantalamessa,

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E 27-01-2014 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo CIVELLI CARLO VIA SAN BERNARDINO 8, 17023 CERIALE (SV) ITALIA Telefono 0182-990419 cell.

Dettagli

L ACCERTAMENTO DEI DANNI AL BESTIAME DA PREDATORI

L ACCERTAMENTO DEI DANNI AL BESTIAME DA PREDATORI 1 Corso di Formazione intensivo Teorico Pratico L ACCERTAMENTO DEI DANNI AL BESTIAME DA PREDATORI PARCO NAZIONALE DELL APPENNINO TOSCO-EMILIANO 18-19-20 MAGGIO 2011 Centro Visitatori del CFS Riserva naturale

Dettagli

APPENDICE 1 : DESCRIZIONE DEI DATI IDROLOGICI

APPENDICE 1 : DESCRIZIONE DEI DATI IDROLOGICI APPENDICE 1 : DESCRIZIONE DEI DATI IDROLOGICI A1.1. I Dati Pluviometrici All'interno della zona in indagine, che comprende i bacini del versante jonico e tirrenico ed alcuni bacini interni del versante

Dettagli

Carmen Maria ROSSKOPF

Carmen Maria ROSSKOPF Carmen Maria ROSSKOPF Data e luogo di nascita: 22/07/1960 Münster (Germania) Residenza: Via degli Ulivi 11, 84043 Agropoli (SA) C.F.: RSSCMN60L62Z112C Tel.+39 3204309082 E-mail: rosskopf@unimol.it Esperienze

Dettagli

VERSO IL CONTRATTO dei FIUMI SELE, TANAGRO E CALORE

VERSO IL CONTRATTO dei FIUMI SELE, TANAGRO E CALORE VERSO IL CONTRATTO dei FIUMI SELE, TANAGRO E CALORE Aula Consiliare Contursi Terme (SA), 30 luglio 2014 Geologo Rocco Lafratta referente CIRF Campania www.cirf.org r.lafratta@cirf.org - 3386996022 Cos

Dettagli

Relatore: Tesista : Dott. Fabio Mantovani. Giulia Ricciardi

Relatore: Tesista : Dott. Fabio Mantovani. Giulia Ricciardi Misure di resistività finalizzate allo studio ed alla modellazione della villa romana rinvenuta in località Torraccia di Chiusi (comune di San Gimignano) Relatore: Tesista : Dott. Fabio Mantovani Giulia

Dettagli

D.Lgs. 23 febbraio 2010 n. 49 Attuazione della direttiva 2007/60/CE relativa alla valutazione e alla gestione dei rischi di alluvioni.

D.Lgs. 23 febbraio 2010 n. 49 Attuazione della direttiva 2007/60/CE relativa alla valutazione e alla gestione dei rischi di alluvioni. D.Lgs. 23 febbraio 2010 n. 49 Attuazione della direttiva 2007/60/CE relativa alla valutazione e alla gestione dei rischi di alluvioni. Piano di Gestione del Rischio Alluvioni dicembre 2013 A cura di: Direzione

Dettagli

1.1 Zona geotecnica 1: piano generale terrazzato della pianura

1.1 Zona geotecnica 1: piano generale terrazzato della pianura Comune di Cigole PROVINCIA DI BRESCIA PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO NORME GEOLOGICHE 1 Caratterizzazione geotecnica del territorio All'interno del territorio comunale, possono essere distinte 3 diverse

Dettagli

PROGRAMMA INIZIATIVE 2014

PROGRAMMA INIZIATIVE 2014 Sezione Toscana PROGRAMMA INIZIATIVE 2014 2014 Archimeeting altro (organizzato da ANAI Toscana) MAB altro (partecipazione di ANAI Toscana) 9 gennaio Direttivo regionale allargato 13 gennaio Seminario GdL

Dettagli

REGIONE CALABRIA PROVINCIA DI CROTONE PROCEDURA DI VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE I LIVELLO: VERIFICA DI ASSOGGETTABILITA PROGETTO PRELIMINARE

REGIONE CALABRIA PROVINCIA DI CROTONE PROCEDURA DI VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE I LIVELLO: VERIFICA DI ASSOGGETTABILITA PROGETTO PRELIMINARE REGIONE CALABRIA PROVINCIA DI CROTONE COMUNE DI ISOLA DI CAPO RIZZUTO Progetto per la costruzione di un generatore fotovoltaico in località Marina denominato Purena 1 P = 3.000 kwp PROCEDURA DI VALUTAZIONE

Dettagli