Il sito web della Autorità di Bacino della Basilicata

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il sito web della Autorità di Bacino della Basilicata"

Transcript

1 Il sito web della Autorità di Bacino della Basilicata GUIDA alla CONSULTAZIONE a cura della Segreteria Tecnica Operativa Autorità di Bacino della Basilicata ottobre 2007

2 Home page del sito Autorità di Bacino della Basilicata 1

3 Indice Il sito web dell AdB Strutture e sezioni tematiche Territorio di competenza e organizzazione funzionale SIT e cartografia Piani stralcio di bacino Risorse idriche Accordo di Programma per l uso condiviso delle risorse idriche Polizia idraulica Attività di programmazione e gestione risorse idriche e difesa del suolo Studi, ricerche, progetti di interesse interregionale e comunitario Pubblicazioni, relazioni, saggi e scritti Altre sezioni. 47 Autorità di Bacino della Basilicata 2

4 IL SITO WEB DELL ADB Struttura e sezioni tematiche Il sito è organizzato in nove sezioni tematiche principali, rappresentate nella parte centrale della home page. Ogni sezione tematica è caratterizzata da un diverso colore per facilitare l utente nella scelta degli argomenti di interesse e nella navigazione all interno del sito. Sulla home page, cliccando sulla voce di una sezione prescelta si accede alla pagina introduttiva della sezione stessa nella quale è presente una descrizione di sintesi degli argomenti trattati. Nella pagina introduttiva di ciascuna sezione è presente sul lato sinistro un menu di scelta contenente le sottosezioni trattate. Cliccando su ciascuno di esse, si accede all argomento selezionato e in alcuni casi è possibile trovare un ulteriore livello di dettaglio, rappresentato sul lato destro da un menu di scelta. Le sezioni tematiche sono:! Territorio di competenza e organizzazione funzionale! SIT e cartografia! Piani stralcio di bacino! Risorse idriche! Accordo di Programma sulle risorse idriche! Polizia idraulica! Attività di programmazione e gestione risorse idriche e difesa del suolo! Studi, ricerche, progetti di interesse interregionale e comunitario! Pubblicazioni, relazioni, saggi e scritti Autorità di Bacino della Basilicata 3

5 Nella home page, alle nove sezioni tematiche principali, si aggiungono, sul lato sinistro, altre sei sezioni contenenti argomenti a carattere informativo, relative all Autorità di Bacino, riguardanti: le news i convegni, le conferenze e altri eventi gli atti amministrativi, i bandi e gli avvisi di gara i contatti e la rubrica telefonica del personale tecnico, amministrativo e dell Ufficio Relazioni con il Pubblico i link a siti di istituzioni, enti e società la mappa del sito Autorità di Bacino della Basilicata 4

6 1. Territorio di competenza e organizzazione funzionale Questa sezione contiene dati e informazioni generali inerenti: il territorio di competenza, le funzioni, i compiti e l organizzazione funzionale della struttura, degli uffici e delle relative competenze. Pagina introduttiva della sezione Territorio di competenza e organizzazione funzionale. Essa riporta informazioni generali sul territorio e sulla organizzazione funzionale della struttura, maggiormente approfonditi nelle sottosezioni consultabili mediante il menu di sinistra Autorità di Bacino della Basilicata 5

7 Territorio di competenza Sottosezione Territorio di competenza Territorio di competenza Comuni provincia di Bari Sottosezione Territorio di competenza Esempio di dettaglio del menu di destra. L esempio riporta una tabella esplicativa dei comuni della provincia di Bari ricadenti nel territorio dell AdB, con l indicazione del bacino idrografico di appartenenza e relativa percentuale territoriale. Attraverso il menu di destra è possibile trarre analoghe informazioni riguardanti le altre province. Autorità di Bacino della Basilicata 6

8 Organizzazione Sottosezione Organizzazione. In tale sottosezione vengono illustrati gli organi e le strutture tecniche attraverso le quali l AdB esplica i propri compiti e funzioni, ciascuno selezionabile nel menu di destra Comitato Istituzionale Organizzazione Sottosezione Organizzazione Esempio di dettaglio menu di destra riferito all organo di indirizzo e direzione dell AdB (Comitato Istituzionale) Autorità di Bacino della Basilicata 7

9 2. SIT e cartografia Questa sezione contenente informazioni relative al Sistema Informativo Territoriale (SIT) dell AdB, che costituisce un importante strumento operativo per lo svolgimento delle attività di pianificazione, programmazione, gestione e monitoraggio del territorio. Nella stessa sezione è possibile consultare online tutta la cartografia disponibile presso l Archivio Cartografico Regionale, gestito dall Autorità di Bacino in attuazione della L.R. 2/2001. Attraverso questo strumento il cittadino può ricercare, in modo interattivo, la disponibilità dei vari tipi di cartografia e reperirla agevolmente nel formato desiderato. Sistema Informativo Territoriale Sottosezione Sistema Informativo Territoriale Autorità di Bacino della Basilicata 8

10 Repertorio Cartografico Cartografia Consultazione cartografia ONLINE Sottosezione Cartografia Esempio di dettaglio del menu di destra riferito al repertorio cartografico disponibile presso l AdB. Cliccando su Consultazione cartografia ONLINE si ha accesso al Portale Cartografico Regionale (PODIS) realizzato dall AdB in collaborazione col Ministero dell Ambiente Pagina principale del Portale Cartografico da cui l utente ha la possibilità di consultare i quadri di unione del patrimonio cartografico disponibile Autorità di Bacino della Basilicata 9

11 Portale Cartografico - Quadri di unione delle diverse cartografie disponibili. La mappa è interattiva: con i tasti di navigazione posti in alto si possono effettuare degli zoom sulle zone di interesse Esempio di zoom dalla schermata precedente. Cliccando con il cursore in una qualsiasi località sulla mappa, compaiono sul menu di destra le cartografie disponibili per il punto prescelto Autorità di Bacino della Basilicata 10

12 3. Piani stralcio di bacino La sezione riguarda i Piani Stralcio di Bacino che rappresentano i principali strumenti di pianificazione per la difesa dal rischio idrogeologico e idraulico e per la corretta gestione delle risorse idriche. Si tratta di due piani di settore sovraordinati. I due stralci presenti nella sezione sono: il Piano per la Difesa dal Rischio Idrogeologico avente la finalità di prevenire i rischi derivanti dai fenomeni di dissesto del territorio (frane) e/o idraulici (alluvioni); il Piano del Bilancio Idrico e del Deflusso Minimo Vitale che costituisce uno strumento per l uso razionale ed efficiente delle risorse idriche superficiali e sotterranee. Entrambi i piani si compongono di documentazione cartografica, descrittiva e normativa, interamente consultabile online e scaricabile. La funzionalità offerta da tale sezione è di particolare importanza per gli enti, i tecnici e i cittadini in quanto consentono di individuare in qualsiasi parte del territorio, le criticità e le opportunità presenti. Autorità di Bacino della Basilicata 11

13 3.1 Piano stralcio di bacino per la difesa dal rischio idrogeologico Piano Stralcio per la Difesa dal rischio Idrogeologico Aggiornamento 2007 Sottosezione dedicata al Piano per la Difesa dal Rischio Idrogeologico. Sul menu di destra è presente l elenco degli elaborati del Piano, ciascuno dei quali consultabile e scaricabile Rischio frana. Esempio di elaborato cartografico del Piano: Carta B (rischio aree di versante). Modalità interattiva di ricerca per comune Autorità di Bacino della Basilicata 12

14 Esempio di selezione di un comune primo livello di zoom sul territorio Secondo livello di zoom sul territorio. Sulla sinistra è evidenziato il tasto per la scelta della percentuale di ingrandimento della mappa Autorità di Bacino della Basilicata 13

15 Ulteriore ingrandimento della mappa del territorio effettuato la scelta della percentuale di zoom Cliccando sulla mappa è possibile scaricare il file degli elaborati cartografici di dettaglio Autorità di Bacino della Basilicata 14

16 Dettaglio dell elaborato cartografico scaricato, in scala 1: Ingrandimento dell elaborato cartografico scaricato con la possibilità di individuare chiaramente i fenomeni franosi presenti sul territorio con relativo grado di rischio Autorità di Bacino della Basilicata 15

17 Rischio alluvioni. Esempio di elaborato cartografico: Carta F (fasce fluviali). Modalità interattiva di ricerca per bacino idrografico All interno del bacino prescelto è possibile selezionare un comune Autorità di Bacino della Basilicata 16

18 Esempio di selezione di un comune primo livello di zoom sul territorio Secondo livello di zoom sul territorio. Sulla sinistra è evidenziato il tasto per la scelta della percentuale di ingrandimento della mappa Autorità di Bacino della Basilicata 17

19 Ulteriore ingrandimento della mappa del territorio prescelto Cliccando sulla mappa è possibile scaricare il file degli elaborati cartografici di dettaglio Autorità di Bacino della Basilicata 18

20 Dettaglio dell elaborato cartografico scaricato, in scala 1:5.000 Ingrandimento dell elaborato cartografico scaricato con la possibilità di individuare chiaramente le fasce di territorio inondabili con relativi tempi di ritorno Autorità di Bacino della Basilicata 19

21 Piano Stralcio per la Difesa dal rischio Idrogeologico Aggiornamento 2007 Dalla sezione dedicata al Piano per la Difesa dal Rischio Idrogeologico è possibile consultare e scaricare, oltre alla documentazione cartografica, anche i testi descrittivi delle metodologie e delle finalità del piano, nonché la normativa di attuazione contenente le prescrizioni associate alle aree a rischio individuate dal piano Frontespizio del documento (in formato pdf) della Normativa di Attuazione del Piano, scaricabile dalla sezione Autorità di Bacino della Basilicata 20

22 3.2 Piano stralcio di bacino del bilancio idrico e del deflusso minimo vitale Sottosezione dedicata al Piano del Bilancio Idrico e del Deflusso Minimo Vitale. Sul menu di destra è presente l elenco degli elaborati del Piano, ciascuno dei quali consultabile e scaricabile Esempio di voce selezionata sul menu di destra riferita alla Normativa di Attuazione del Piano Autorità di Bacino della Basilicata 21

23 Esempi di elaborati grafici e cartografici compresi nella documentazione di cui si compone il Piano, consultabili e scaricabili dalla presente sottosezione Autorità di Bacino della Basilicata 22

24 4. Risorse idriche Fra le sezioni in cui si struttura il sito web particolare importanza riveste quella dedicata alle Risorse idriche comprendente tutti i principali aspetti riguardanti i fiumi e gli invasi lucani. Gli argomenti sono descritti mediante l ausilio di testi, illustrazioni, schede tecniche, cartografie, fotografie, diagrammi. Di interesse è la sottosezione Disponibilità idriche: essa consente la consultazione delle quantità di risorse idriche presenti quotidianamente nei principali invasi. Gli argomenti trattati hanno incontrato notevoli riscontri soprattutto da parte delle istituzioni (Dipartimento Protezione Civile, Ministeri, Regioni e Province), nonché da parte delle redazioni di alcuni quotidiani nazionali e locali e di importanti periodici di settore. Pagina introduttiva alla sezione Risorse Idriche Autorità di Bacino della Basilicata 23

25 Sistema Idrografico Sottosezione Sistema Idrografico. Sul menu di destra è presente la lista dei principali fiumi lucani. Cliccando su una delle voci in elenco (o sulla mappa centrale interattiva) è possibile accedere alle pagine dedicate al fiume prescelto Agri Sistema Idrografico Esempio di selezione del fiume Agri Autorità di Bacino della Basilicata 24

26 Invasi lucani Sottosezione Invasi Lucani. Cliccando su una delle voci in elenco nel menu di destra (o sulla mappa centrale interattiva) è possibile accedere alle pagine dedicate all invaso prescelto Sistema Idrografico Invaso San Giuliano Esempio di selezione dell invaso di San Giuliano Autorità di Bacino della Basilicata 25

27 Disponibilità idriche Sottosezione Disponibilità idriche. Nella parte centrale è possibile selezionare: la data e l invaso di interesse. Cliccando il tasto Cerca comparirà la tabella dei dati delle quantità di risorse idriche presenti alla data selezionata, rapportati a quelli presenti nello stesso giorno dell anno precedente Esempio di tabella riferita alle disponibilità idriche di tutti gli invasi ad una particolare data Autorità di Bacino della Basilicata 26

28 Esempi di diagrammi storici delle disponibilità idriche nell invaso di Monte Cotugno, scaricabili dalla sottosezione Diagrammi storici Autorità di Bacino della Basilicata 27

29 5. Accordo di Programma per l uso condiviso delle risorse idriche La sezione è dedicata all Accordo di Programma per l uso condiviso delle risorse idriche, sottoscritto il 5 agosto 1999, tra la Regione Basilicata, la Regione Puglia e il Ministero dei Lavori Pubblici (ora Infrastrutture), finalizzato alla regolamentazione dei processi di pianificazione e gestione delle risorse idriche condivise tra le regioni Basilicata e Puglia. Pagina introduttiva alla sezione Accordo di Programma Autorità di Bacino della Basilicata 28

30 Rappresentazione delle infrastrutture idriche primarie della Basilicata presente nella pagina introduttiva della sezione Autorità di Bacino della Basilicata 29

31 6. Polizia idraulica La sezione è dedicata all attività di Polizia Idraulica e di controllo del territorio (P.I.), che l AdB svolge ai sensi della Legge n.365/2000. Si tratta di un attività straordinaria di sorveglianza e ricognizione lungo i corsi d acqua, finalizzati a rilevare le situazioni che possono determinare maggiore pericolo, incombente e potenziale, per le persone e le cose, ed a identificare gli interventi più urgenti da realizzare. I sopralluoghi ed i rilevamenti avvengono con cadenza annuale. La sezione del sito consente la consultazione interattiva dei dati rilevati nei quattro cicli ricognitivi finora svolti ( ), in relazione: a) alle opere e agli insediamenti presenti in alveo e le relative pertinenze; b) ai restringimenti nelle sezioni di deflusso prodotti dagli attraversamenti o da altre opere esistenti; c) alle situazioni di impedimento al regolare deflusso delle acque; d) alle situazioni di dissesto, in atto o potenziale,delle sponde e degli argini; e) all efficienza e alla funzionalità delle opere idrauliche esistenti, il loro stato di conservazione; f) a qualsiasi altro elemento che possa dar luogo a situazione di allarme. Autorità di Bacino della Basilicata 30

32 Pagina introduttiva alla sezione Polizia Idraulica Attività di Polizia Idraulica Ciclo 2003 Consultazione Schede di Rilevamento e Documentazione fotografica Modalità interattiva di ricerca delle schede di rilevamento per bacino idrografico Autorità di Bacino della Basilicata 31

33 All interno del bacino prescelto è possibile selezionare un area contenente una o più schede di punti rilevati Cliccando sull area si ottiene un primo zoom in cui è possibile vedere più nel dettaglio i punti rilevati, rappresentati da simboli grafici Autorità di Bacino della Basilicata 32

34 Ulteriore ingrandimento della mappa del territorio prescelto Cliccando sul simbolo grafico nella mappa è possibile scaricare il file compattato contenente gli elementi essenziali della scheda di rilevamento prescelta e la documentazione fotografica del luogo Autorità di Bacino della Basilicata 33

35 Esempio di file compattato scaricabile, contenente scheda di rilevamento e foto esempio di scheda di rilevamento scaricabile relativa alla sezione prescelta Autorità di Bacino della Basilicata 34

36 Esempio di documentazione fotografica associata ad una scheda di rilevamento (in questo caso è evidente il fenomeno erosivo al piede della pila di un ponte) Autorità di Bacino della Basilicata 35

37 7. Attività di programmazione e gestione risorse idriche e difesa del suolo La presente sezione descrive le attività di programmazione di maggiore rilevanza svolte dall AdB nel campo della gestione delle risorse idriche e della difesa del suolo e che discendono dagli strumenti di pianificazione di bacino. Pagina introduttiva della sezione Sottosezione Legge Obiettivo. La tabella riporta l elenco e il relativo stato di attuazione degli interventi nel settore delle infrastrutture idriche finanziati dalla Legge Obiettivo n.443 del 2001 Autorità di Bacino della Basilicata 36

38 8. Studi, ricerche, progetti di interesse interregionale e comunitario La sezione consente di consultare e scaricare le sintesi di alcuni studi, ricerche e approfondimenti sui temi della difesa del suolo, mitigazione dei rischi, gestione del patrimonio idrico e tutela degli aspetti ambientali connessi. Tali studi, svolti direttamente dalla struttura o in collaborazione con partner scientifici, costituiscono la base di tutti i processi di pianificazione, programmazione e attuazione degli interventi attivati dall'adb nei settori di competenza. Nella sezione, inoltre, sono consultabili gli obiettivi, le finalità e lo stato di avanzamento di ciascuno dei progetti di ricerca di livello comunitario e internazionale ai quali l'adb partecipa in qualità di partner. Tali progetti rappresentano importanti occasioni di confronto e collaborazione con enti e istituti di ricerca, amministrazioni governative nazionali e internazionali, per la individuazione di strategie, strumenti e tecniche finalizzate alla sostenibilità nella gestione delle risorse ambientali. Autorità di Bacino della Basilicata 37

39 Sottosezione Studi e Ricerche. Sul menu di destra è presente l elenco delle voci relative agli studi, ricerche e progetti comunitari Esempio di studio scaricabile dall elenco del menu di destra (Studio sull arretramento della costa jonica) Autorità di Bacino della Basilicata 38

40 9. Pubblicazioni, relazioni, saggi e scritti La presente sezione offre la possibilità di consultare le pubblicazioni dell AdB comprese nella serie editoriale Suolo e Acqua; le Relazioni sull'uso del suolo e delle acque redatte annualmente quali documenti di sintesi delle attività di programmazione, pianificazione e attuazione degli interventi nei settori della difesa e uso del suolo e delle risorse idriche; gli articoli, i saggi e gli scritti redatti dall'adb e pubblicati su periodici, quotidiani e riviste specializzate su temi di carattere ambientale e territoriale. 9.1 Serie editoriale Suolo e Acqua La serie editoriale Suolo e Acqua costituisce una delle principali iniziative dell AdB intese a divulgare i dati e le informazioni acquisite attraverso studi e ricerche sui temi della difesa del suolo, mitigazione dei rischi, gestione del patrimonio idrico e tutela degli aspetti ambientali connessi. Il titolo della serie editoriale richiama i due elementi naturali, il suolo e l acqua, che da sempre animano il dibattito nella nostra Regione, in quanto ne costituiscono le risorse e le peculiarità, ma rappresentano anche la causa di grandi criticità. A partire dal mese di maggio 2002 fino al mese di luglio 2006, l'adb ha pubblicato dieci volumi appartenenti a due distinte collane editoriali denominate: - Studi e Ricerche - Quaderni poi riunite in un unica serie editoriale dal titolo Suolo e Acqua. Nel settembre 2006 le pubblicazioni sono state aggiornate, integrate e ristampate al fine di tener conto dell evoluzione della legislazione di settore nonché delle conoscenze maturate dall'adb in circa sei anni di attività. Nel settembre 2007 è stata avviata la seconda serie editoriale con la pubblicazione di un volume dedicato al tema dell Accordo di Programma fra le Regioni Basilicata e Puglia per l uso condiviso della risorsa idrica. La prima serie editoriale comprende dieci volumi: sei appartenenti alla collana Studi e Ricerche e quattro a quella dei Quaderni. Autorità di Bacino della Basilicata 39

41 La seconda serie editoriale, di recente avviata, alla data odierna è costituita da una sola pubblicazione. Sottosezione Serie Editoriale Suolo e Acqua. Sul menu di destra l elenco degli undici volumi appartenenti alla serie, ciascuno consultabile e scaricabile Autorità di Bacino della Basilicata 40

42 Serie editoriale SUOLO e ACQUA Volume 2 Piano Stralcio per la Difesa Dal Rischio Idrogeologico Esempio di consultazione di un volume della Collana Studi e Ricerche Esempio - Capitolo 2 del secondo volume della serie editoriale (in formato pdf) Autorità di Bacino della Basilicata 41

43 Le pubblicazioni dell AdB consultabili e scaricabili dal sito sono le seguenti. 1 a collana Studi e ricerche volume n.1, maggio 2002, aggiornamento 2006 Codice della Difesa del Suolo e delle Risorse Idriche volume n. 2, dicembre 2002, aggiornamento 2006 Piano Stralcio per la Difesa dal Rischio Idrogeologico volume n. 3, dicembre 2003 Le Risorse Idriche Sotterranee della Alta Val d Agri volume n. 4, giugno 2004 i Il processo di interrimento degli invasi: genesi,effetti ed interventi per la tutela dell ambiente volume n. 5, dicembre 2004 Sorveglianza e ricognizione lungo i corsi d acqua lucani Attività di Polizia Idraulica, dossier ciclo 2003 volume n. 6, marzo 2006 Piano di Bacino Stralcio del bilancio idrico e del deflusso minimo vitale 1 a collana Quaderni quaderno n.1, gennaio 2005, aggiornamento 2006 Il Piano Stralcio per la Difesa dal Rischio Idrogeologico La Normativa di Attuazione, l iter di approvazione, il quadro sinottico degli obblighi e delle competenze quaderno n. 2, marzo 2005 Governo dell acqua e politiche dello sviluppo sostenibile in Basilicata quaderno n. 3, novembre 2005 Progetto di Piano Strategico ed Industriale della Società Acqua S.p.A. quaderno n. 4, luglio 2006 Nuovi strumenti di governo e gestione del territorio Autorità di Bacino della Basilicata 42

44 2 a collana Studi e ricerche volume n. 7, settembre 2007 Accordo di Programma tra le Regioni Basilicata, Puglia e lo Stato per l uso condiviso della risorsa idrica Assetti istituzionali, attività, programmi Autorità di Bacino della Basilicata 43

45 Poster della prima serie editoriale Suolo e Acqua Autorità di Bacino della Basilicata 44

46 9.2 Saggi, scritti e recensioni Pagina introduttiva della Sottosezione Articolo dell AdB scaricabile dalla sottosezione ("Piano delle fasce fluviali e processi di trasformazione del territorio", pubblicato sulla rivista "L'ACQUA" dell'associazione Idrotecnica Italiana) Autorità di Bacino della Basilicata 45

47 Articolo dell AdB scaricabile dalla sottosezione ("Il nuovo portale cartografico regionale, pubblicato su Il Quotidiano ) Documento elaborato dall AdB presentato al Quarto Forum Mondiale sull Acqua, tenutosi a Città del Messico nel marzo 2006 Autorità di Bacino della Basilicata 46

48 10. Altre sezioni Oltre alle nove sezioni tematiche principali, il sito comprende altre sei sezioni contenenti argomenti a carattere informativo riguardanti: le news gli eventi, i convegni, le conferenze e altre iniziative gli atti amministrativi, i bandi e gli avvisi di gara i contatti e la rubrica telefonica del personale tecnico, amministrativo e dell Ufficio Relazioni con il Pubblico i link a siti di istituzioni, enti e società la mappa del sito Pagina delle news Autorità di Bacino della Basilicata 47

49 Pagina degli eventi. Per ciascun evento sono scaricabili i file relativi a: documenti, brochure, fotografie. L esempio si riferisce alla brochure del convegno dell AdB tenutosi a Potenza il 15 dicembre 2006 Documentazione fotografica del convegno Autorità di Bacino della Basilicata 48

50 Brochure del convegno dell AdB tenutosi a Matera il 16 dicembre 2005 Poster esposto al convegno dell Università degli Studi della Basilicata sul tema dell'alta Formazione nelle discipline della Pianificazione, Gestione e Governo del Territorio, tenutosi a Potenza il 29 e 30 aprile 2005 Autorità di Bacino della Basilicata 49

51 Pagina Atti amministrativi, avvisi e bandi. Sottosezione relativa alle delibere del Comitato Istituzionale dell AdB Pagina Atti amministrativi, avvisi e bandi. Sottosezione relativa ai bandi di gara Autorità di Bacino della Basilicata 50

52 Pagina dei link Stralcio della mappa del sito Autorità di Bacino della Basilicata 51

Il sito web della Autorità di Bacino della Basilicata

Il sito web della Autorità di Bacino della Basilicata Premio per la P ubblica A mministrazione lucana che comunica e condivide M I G L I O R E P R O G E T T O I N T E R N E T Bando del Consiglio Regionale della Basilicata Il sito web della Autorità di Bacino

Dettagli

AUTORITA DI BACINO REGIONALE DELLE MARCHE

AUTORITA DI BACINO REGIONALE DELLE MARCHE REGIONE MARCHE Delibera n. 13 del 30 Aprile 2001 AUTORITA DI BACINO REGIONALE DELLE MARCHE COMITATO ISTITUZIONALE OGGETTO: L. 183/89 L. 267/98 - L. 365/00 - L.R. 13/99 -. Adozione del Progetto di Piano

Dettagli

Gemellaggi per l Internalizzazione Regionale di Esperienze di successo (A.G.I.R.E. POR) A.G.I.R.E. POR - Bari 17.03. 2008 1

Gemellaggi per l Internalizzazione Regionale di Esperienze di successo (A.G.I.R.E. POR) A.G.I.R.E. POR - Bari 17.03. 2008 1 Gemellaggi per l Internalizzazione Regionale di Esperienze di successo (A.G.I.R.E. POR) A.G.I.R.E. POR - Bari 17.03. 2008 1 Fase 2.1.1 Trasferimento delle esperienze maturate dalla Regione Marche in materia

Dettagli

Difesa del suolo e pianificazione dei bacini idrografici

Difesa del suolo e pianificazione dei bacini idrografici Quadro normativo: Legge 183/89, «Norme per il riassetto organizzativo e funzionale della difesa del suolo» Si intende: a) per suolo: il territorio, il suolo, il sottosuolo, gli abitati e le opere infrastrutturali;

Dettagli

PIANO DI TUTELA DELLE ACQUE DELLA SICILIA (di cui all'art. 121 del Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n 152)

PIANO DI TUTELA DELLE ACQUE DELLA SICILIA (di cui all'art. 121 del Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n 152) Commissario Delegato per l Emergenza Bonifiche e la Tutela delle Acque in Sicilia PIANO DI TUTELA DELLE ACQUE DELLA SICILIA (di cui all'art. 121 del Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n 152) Sistema WEB-GIS

Dettagli

CAPITOLO 6 IL SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE DELL AUTORITÀ DI BACINO DELLA BASILICATA

CAPITOLO 6 IL SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE DELL AUTORITÀ DI BACINO DELLA BASILICATA CAPITOLO 6 IL SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE DELL AUTORITÀ DI BACINO DELLA BASILICATA 189 IL SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE DELL AUTORITÀ DI BACINO DELLA BASILICATA 6.1 Premessa Il Sistema Informativo

Dettagli

AUTORITÀ DI BACINO INTERREGIONALE DEL FIUME TRONTO IL COMITATO ISTITUZIONALE

AUTORITÀ DI BACINO INTERREGIONALE DEL FIUME TRONTO IL COMITATO ISTITUZIONALE DELIBERAZIONE DEL COMITATO ISTITUZIONALE N. 03 DEL 07/06/2007 L anno duemilasette (2007) il giorno sette (7) del mese di giugno alle ore 10,30, presso la sede dell Autorità di Bacino Interregionale del

Dettagli

Autorità di Bacino BACINO PILOTA DEL FIUME SERCHIO

Autorità di Bacino BACINO PILOTA DEL FIUME SERCHIO Autorità di Bacino BACINO PILOTA DEL FIUME SERCHIO Piano di Gestione delle Acque I Aggiornamento Rapporto tra PDGAcque e altri piani di indirizzo: PDGAlluvioni, Piano di Sviluppo Rurale, Piano di Indirizzo

Dettagli

Capitolo 9 PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI 9 PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI

Capitolo 9 PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI 9 PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI 9 Il Piano per l assetto idrogeologico ha lo scopo di assicurare, attraverso vincoli, direttive e la programmazione di opere strutturali, la difesa del suolo - in coerenza con le finalità generali indicate

Dettagli

MANUALE PER LA CONSULTAZIONE DEL DATABASE DEGLI INSEDIAMENTI PRODUTTIVI DELLA PROVINCIA DI LECCE

MANUALE PER LA CONSULTAZIONE DEL DATABASE DEGLI INSEDIAMENTI PRODUTTIVI DELLA PROVINCIA DI LECCE MANUALE PER LA CONSULTAZIONE DEL DATABASE DEGLI INSEDIAMENTI PRODUTTIVI DELLA PROVINCIA DI LECCE 1 INTRODUZIONE Il presente documento contiene le informazioni di base necessarie per consentire una agevole

Dettagli

AUTORITA INTERREGIONALE

AUTORITA INTERREGIONALE AUTORITA INTERREGIONALE di BACINO della BASILICATA www.adb.basilicata.it Piano di bacino stralcio del bilancio idrico e del deflusso minimo vitale RELAZIONE Collaborazione Sogesid S.p.A. Consulenza scientifica

Dettagli

AUTORITÀ DI BACINO REGIONALE COMITATO ISTITUZIONALE DELIBERAZIONE N. 1 DEL 20.05.2015

AUTORITÀ DI BACINO REGIONALE COMITATO ISTITUZIONALE DELIBERAZIONE N. 1 DEL 20.05.2015 COMITATO ISTITUZIONALE Oggetto: Direttiva 2007/60/CE D.Lgs.49/2010 Valutazione e gestione dei rischi di alluvioni Piano di Gestione del Rischio di Alluvioni del distretto idrografico della Regione Autonoma

Dettagli

Sistema informativo per il monitoraggio degli interventi in materia di Difesa del Suolo

Sistema informativo per il monitoraggio degli interventi in materia di Difesa del Suolo Sistema informativo per il monitoraggio degli interventi in materia di Difesa del Suolo Breve guida all uso del sistema 1 Obiettivi Strumenti - Risorse - Migliorare il sistema di monitoraggio degli interventi

Dettagli

DECRETO SEGRETARIALE N. 10 DEL 03.01.2012

DECRETO SEGRETARIALE N. 10 DEL 03.01.2012 DECRETO SEGRETARIALE N. 10 DEL 03.01.2012 OGGETTO: L. 365/00. Istanza di aggiornamento PAI Tagliamento, ai sensi dell art. 6 delle Norme di Attuazione, a seguito della progettazione di interventi urgenti

Dettagli

n. 30 / luglio 2011 Banca Dati Elettorale Confronto tra elezioni

n. 30 / luglio 2011 Banca Dati Elettorale Confronto tra elezioni n. 30 / luglio 2011 Banca Dati Elettorale Confronto tra elezioni 1 INDICE 1 INDICE...1 2 PREMESSA: LA BDE E LE SUE NOVITA...3 3 I SISTEMI WEB GIS...5 4 ARCHITETTURA DEL SISTEMA...6 5 PAGINA DI ACCCESSO

Dettagli

IL SISTEMA NATURALE ED AMBIENTALE

IL SISTEMA NATURALE ED AMBIENTALE B IL SISTEMA NATURALE ED AMBIENTALE Premessa Il quadro conoscitivo del PTCP restituisce un analisi del sistema naturale ed ambientale del territorio provinciale che pone limiti ed offre opportunità alle

Dettagli

PIANIFICAZIONE E DIFESA DEL SUOLO IN TOSCANA Ing. Beatrice Mengoni Settore Difesa del suolo Regione Toscana

PIANIFICAZIONE E DIFESA DEL SUOLO IN TOSCANA Ing. Beatrice Mengoni Settore Difesa del suolo Regione Toscana Progetto di Piano di Gestione del Rischio di Alluvioni FASE DI PARTECIPAZIONE ATTIVA (art.66 c.7 D.Lgs 152/06) I INCONTRO PUBBLICO PIANIFICAZIONE E DIFESA DEL SUOLO IN TOSCANA Ing. Beatrice Mengoni Settore

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE

MINISTERO DELLA SALUTE Navigando s impara SALUTE E BENESSERE 49 www.salute.gov.it MINISTERO DELLA SALUTE 78 Questo è il sito ufficiale del Ministero della Salute. Nella parte centrale della home page trovi le notizie In primo

Dettagli

CAPITOLO 8 I PROGRAMMI DI INTERVENTO IN MATERIA DI DIFESA DEL SUOLO

CAPITOLO 8 I PROGRAMMI DI INTERVENTO IN MATERIA DI DIFESA DEL SUOLO CAPITOLO 8 I PROGRAMMI DI INTERVENTO IN MATERIA DI DIFESA DEL SUOLO 207 I PROGRAMMI DI INTERVENTO IN MATERIA DI DIFESA DEL SUOLO 8.1 Criteri generali di individuazione e valutazione degli interventi Gli

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Celebre Pasquale Data di nascita 13/12/1976

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Celebre Pasquale Data di nascita 13/12/1976 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Celebre Pasquale Data di nascita 13/12/1976 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio II Fascia REGIONE CALABRIA Dirigente - Servizio n.10, Sistema

Dettagli

http://ecologia.regione.puglia.it

http://ecologia.regione.puglia.it http://ecologia.regione.puglia.it Indice Introduzione... 03 Struttura del Nuovo Portale Ambientale... 06 Novità... 07 La Struttura dei contenuti: sezioni e categorie... 08 La Home Page... 09 I Servizi

Dettagli

Benvenuto nella nuova intranet APRE

Benvenuto nella nuova intranet APRE Benvenuto nella nuova intranet APRE Lo sviluppo di questo nuovo strumento è stato il frutto di un lavoro fatto a stretto contatto con l Università di Parma, la sua collaborazione ha permesso molte delle

Dettagli

Schema di Progetto di Piano per la valutazione e la gestione del rischio di alluvioni

Schema di Progetto di Piano per la valutazione e la gestione del rischio di alluvioni Schema di Progetto di Piano per la valutazione e la gestione del rischio di alluvioni Art. 7 della Direttiva 2007/60/CE e del D.lgs. n. 49 del 23.02.2010 Allegato 6 Sintesi delle misure/azioni adottate

Dettagli

Ordine degli Ingegneri della Provincia di Foggia. Workshop L'uso della modellistica idraulica nella difesa del suolo. Patrocinio Confindustria Foggia

Ordine degli Ingegneri della Provincia di Foggia. Workshop L'uso della modellistica idraulica nella difesa del suolo. Patrocinio Confindustria Foggia Ordine degli Ingegneri della Provincia di Foggia Workshop L'uso della modellistica idraulica nella difesa del suolo Patrocinio Confindustria Foggia Foggia 21/11/2006 Relatore: Ing. Dario Tricoli PROGRAMMA

Dettagli

Catasti digitali delle derivazioni e degli attingimenti dai corpi idrici superficiali della provincia di Piacenza.

Catasti digitali delle derivazioni e degli attingimenti dai corpi idrici superficiali della provincia di Piacenza. Amministrazione Provinciale di Piacenza Dipartimento Politiche di Gestione del territorio e Tutela dell ambiente. UOA Monitoraggio delle risorse territoriali e ambientali. Loc. Gariga, 29027 Podenzano

Dettagli

Tutela dei versanti e sicurezza idrogeologica

Tutela dei versanti e sicurezza idrogeologica Tutela dei versanti e sicurezza idrogeologica 20 ottobre 2004 Tutela dei versanti e sicurezza idrogeologica Norme di Attuazione: Titolo 6 Elaborati grafici di riferimento: Tavola 2 OBIETTIVI DEL PTCP COORDINAMENTO

Dettagli

Settore Agricoltura Beni culturali e ambientali Turismo. X Gestione del territorio

Settore Agricoltura Beni culturali e ambientali Turismo. X Gestione del territorio REGIONANDO 2001 REGIONE LIGURIA Settore Assetto del territorio e Controllo Tecnico ATTIVITÀ REGIONALI PER LA QUALIFICAZIONE E SOSTEGNO DEGLI ENTI LOCALI LIGURI NELLA DIFESA DEL SUOLO E NELLA TUTELA DELLA

Dettagli

SLAM: UN PROGETTO PER LA MAPPATURA E IL MONITORAGGIO DELLE FRANE

SLAM: UN PROGETTO PER LA MAPPATURA E IL MONITORAGGIO DELLE FRANE ORDINE REGIONALE DEI GEOLOGI PUGLIA SLAM: UN PROGETTO PER LA MAPPATURA E IL MONITORAGGIO DELLE FRANE Antonio Buonavoglia & Vincenzo Barbieri Planetek Italia s.r.l. n 2/2004 pagg. 32-36 PREMESSA Il progetto

Dettagli

Indice dei contenuti

Indice dei contenuti Gesttiione Knowlledge Base Serrviiziio dii Conttactt Centterr 055055 Manualle dii consullttaziione Indice dei contenuti 1. Introduzione... 4 2. Modalità di accesso alle informazioni... 5 2.1. Accesso diretto

Dettagli

Dalla a alla zeta: Guida facile ALCUNE NOTE SU COME UTILIZZARE vers. 1 Dicembre 2010 per le assicurazioni non profit

Dalla a alla zeta: Guida facile ALCUNE NOTE SU COME UTILIZZARE vers. 1 Dicembre 2010 per le assicurazioni non profit Indice Generalità Le principali funzionalità della Guida 1. SCORRIMENTO ALL INTERNO DI UNA SOTTOSEZIONE 2. NAVIGAZIONE FRA LE VARIE PARTI DELLA GUIDA 3. I SUPPORTI PER FACILITARE LA LETTURA 4. LA STAMPA

Dettagli

Problematica Idraulica e piani urbanistici

Problematica Idraulica e piani urbanistici Associazione Nazionale Urbanisti e Pianificatori Territoriali e Ambientali con il patrocinio di Comune di Este Consorzio di Bonifica Adige Euganeo PREVENZIONE DEL RISCHIO IDRAULICO: UN COMPITO PER LA PIANIFICAZIONE

Dettagli

Portale tirocini. Manuale utente Per la gestione del Progetto Formativo

Portale tirocini. Manuale utente Per la gestione del Progetto Formativo Pag. 1 di 41 Portale tirocini Manuale utente Per la gestione del Progetto Formativo INDICE Pag. 2 di 41 1. INTRODUZIONE... 3 2. ACCESSO AL SISTEMA... 4 3. FUNZIONE BACHECA... 8 4. GESTIONE TIROCINANTI...

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE SEGONI, BUSTO, DAGA, DE ROSA, MANNINO, TERZONI, TOFALO, ZOLEZZI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE SEGONI, BUSTO, DAGA, DE ROSA, MANNINO, TERZONI, TOFALO, ZOLEZZI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 1233 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI SEGONI, BUSTO, DAGA, DE ROSA, MANNINO, TERZONI, TOFALO, ZOLEZZI Disposizioni concernenti

Dettagli

RETICOLO IDRICO MINORE

RETICOLO IDRICO MINORE RETICOLO IDRICO MINORE Fondazione Idra ha ottenuto l affidamento per il continuo dei lavori del progetto FESTO, iniziato ormai da più di un anno e che ha visto l individuazione del reticolo principale,

Dettagli

Piano di Comunicazione per i Comuni

Piano di Comunicazione per i Comuni Piano di Comunicazione per i Comuni Obiettivi e strumenti di comunicazione a sostegno del Percorso Partecipativo del PPR - FVG Silvia Savi Segreteria Assessore Infrastrutture e Territorio, Mariagrazia

Dettagli

Relazione semestrale sullo Stato di attuazione del Programma triennale per la trasparenza e l integrità 2014-2016

Relazione semestrale sullo Stato di attuazione del Programma triennale per la trasparenza e l integrità 2014-2016 Relazione semestrale sullo Stato di attuazione del Programma triennale per la trasparenza e l integrità 2014-2016 L emanazione del Decreto legislativo n. 33 del 14 marzo 2013 Riordino della disciplina

Dettagli

Premessa 23/05/2014 2

Premessa 23/05/2014 2 Regione Toscana NORMATIVA sulla DIFESA DEL SUOLO Legge Reg. 27 dicembre 2012 n. 79 Nuova Disciplina in materia di Consorzi di bonifica. Modifiche (Ver. alla l.r. 69/2008 e alla l.r. 91/98. 1.0) Abrogazione

Dettagli

OGGETTO : Art. 91, c. 1bis l.r. n.18/1999 riordino del reticolo idrografico regionale. Indizione inchiesta pubblica. LA GIUNTA REGIONALE

OGGETTO : Art. 91, c. 1bis l.r. n.18/1999 riordino del reticolo idrografico regionale. Indizione inchiesta pubblica. LA GIUNTA REGIONALE OGGETTO : Art. 91, c. 1bis l.r. n.18/1999 riordino del idrografico regionale. Indizione inchiesta pubblica. N. 1449 IN 30/11/2012 LA GIUNTA REGIONALE del REGISTRO ATTI DELLA GIUNTA DATA RICHIAMATI: il

Dettagli

MS e CLE: sistemi informativi e diffusione. Maria Ioannilli Università di Roma Tor Vergata

MS e CLE: sistemi informativi e diffusione. Maria Ioannilli Università di Roma Tor Vergata MS e CLE: sistemi informativi e diffusione Maria Ioannilli Università di Roma Tor Vergata La prevenzione del rischio sismico Dopo il terremoto in Abruzzo del 6 aprile 2009, lo Stato ha emanato un nuovo

Dettagli

Portale cartografico del Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli Guida utente

Portale cartografico del Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli Guida utente Portale cartografico del Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli Guida utente 1. Introduzione Il Portale cartografico del Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli (SGSS) rappresenta l evoluzione dell ambiente

Dettagli

Il Contratto di Fiume: strumento t per la gestione e riqualificazione dei paesaggi fluviali e delle aree a rischio idrogeologico

Il Contratto di Fiume: strumento t per la gestione e riqualificazione dei paesaggi fluviali e delle aree a rischio idrogeologico RemTech 2012 21 settembre Il Contratto di Fiume: strumento t per la gestione e riqualificazione dei paesaggi fluviali e delle aree a rischio idrogeologico Coordinatori: Endro Martini, Filippo M. Soccodato

Dettagli

Il sistema di allertamento per il rischio idraulico e le altre misure di Protezione civile previste nell ambito della Direttiva 2007/60/CE

Il sistema di allertamento per il rischio idraulico e le altre misure di Protezione civile previste nell ambito della Direttiva 2007/60/CE Il sistema di allertamento per il rischio idraulico e le altre misure di Protezione civile previste nell ambito della Direttiva 2007/60/CE Il piano di gestione del rischio di alluvioni Autorità di bacino

Dettagli

Repertorio dei Piani e Programmi relativi a sottobacini o settori e tematiche specifiche

Repertorio dei Piani e Programmi relativi a sottobacini o settori e tematiche specifiche Repertorio dei Piani e Programmi relativi a sottobacini o settori e tematiche specifiche All. VII, parti A e B, punto 8 della Direttiva 2000/60/CE e All. 4, parti A e B, punto 8, alla Parte Terza del D.Lgs.

Dettagli

Contratti di Fiume: quale ruolo all interno delle politiche regionali e nazionali

Contratti di Fiume: quale ruolo all interno delle politiche regionali e nazionali VIII TAVOLO NAZIONALE CONTRATTI DI FIUME DISSESTO IDROGEOLOGICO ED EMERGENZE IDRICHE AL TEMPO DEI F CAMBIAMENTI CLIMATICI Contratti di Fiume: quale ruolo all interno delle politiche regionali e nazionali

Dettagli

Contraffazione, lotta via Web con il "nuovo" Ufficio Marchi

Contraffazione, lotta via Web con il nuovo Ufficio Marchi http://www.corrierecomunicazioni.it/print_page.php?idnotizia=78996 Page 1 of 1 20/07/2010 MSE Contraffazione, lotta via Web con il "nuovo" Ufficio Marchi Usability, approfondimenti e servizi nel portale

Dettagli

DICHIARAZIONE DI SINTESI per adozione del Documento di Piano

DICHIARAZIONE DI SINTESI per adozione del Documento di Piano Comune di Busto Garolfo Provincia di Milano Piano di Governo del Territorio - PGT Valutazione Ambientale Strategica del Documento di Piano DICHIARAZIONE DI SINTESI per adozione del Documento di Piano Autorità

Dettagli

Workshop "VALUTAZIONE DEL RISCHIO IDRAULICO IN AMBITO MONTANO ED APPLICAZIONE DELLA DIRETTIVA ALLUVIONI"

Workshop VALUTAZIONE DEL RISCHIO IDRAULICO IN AMBITO MONTANO ED APPLICAZIONE DELLA DIRETTIVA ALLUVIONI Workshop "VALUTAZIONE DEL RISCHIO IDRAULICO IN AMBITO MONTANO ED APPLICAZIONE DELLA DIRETTIVA ALLUVIONI" Ing. Giorgio Cesari Autorità di bacino del Fiume Tevere Distretto Idrografico dell Appennino Centrale

Dettagli

RELAZIONE DI RIFERIMENTO D.M. 272/14

RELAZIONE DI RIFERIMENTO D.M. 272/14 RELAZIONE DI RIFERIMENTO D.M. 272/14 UNA NUOVA NORMATIVA IN MATERIA AMBIENTALE Con il D.M. n.272/2014 e il D.lgs n.46/2014 l Italia ha accolto le indicazioni normative provenienti dalla Direttiva Europea

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca MIUR.AOODGCASIS.REGISTRO UFFICIALE(U).0003312.23-09-2015 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio III Ai Dirigenti Scolastici e ai Direttori dei servizi generali ed amministrativi

Dettagli

LINEE GUIDA SITI WEB UFFICI GIUDIZIARI

LINEE GUIDA SITI WEB UFFICI GIUDIZIARI LINEE GUIDA SITI WEB UFFICI GIUDIZIARI PRINCIPI GENERALI Accessibilità: il sito - in ottemperanza a quanto disposto dalla legge 9 gennaio 2004, n. 4, recante disposizioni per favorire l accesso dei soggetti

Dettagli

Sistema di Gestione per la Qualità

Sistema di Gestione per la Qualità MQ 04 Sistema di Gestione per la N. Revisione e data Motivo della modifica Rev, 02 del 03.03.2008 Adeguamento dello scopo Redatto Verificato Approvato RD RD DS 4.0 SCOPO SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITÀ

Dettagli

GLI INTERVENTI DI SISTEMAZIONE IDRAULICO-FORESTALI NELLA PREVENZIONE DEI RISCHI NATURALI LE LINEE DI AZIONE DELLA REGIONE PIEMONTE

GLI INTERVENTI DI SISTEMAZIONE IDRAULICO-FORESTALI NELLA PREVENZIONE DEI RISCHI NATURALI LE LINEE DI AZIONE DELLA REGIONE PIEMONTE GLI INTERVENTI DI SISTEMAZIONE IDRAULICO-FORESTALI NELLA PREVENZIONE DEI RISCHI NATURALI LE LINEE DI AZIONE DELLA REGIONE PIEMONTE G. Cacciabue, V.Debrando 1 La mitigazione degli effetti prodotti sul territorio

Dettagli

WATER IN THE ALPS 3 rd International Conference Preparatory Workshop n. 1: Hydrogeological risk in alpine environments (Trento, Sept.

WATER IN THE ALPS 3 rd International Conference Preparatory Workshop n. 1: Hydrogeological risk in alpine environments (Trento, Sept. Dal Piano di Assetto Idrogeologico verso il Piano di Gestione dlri del Rischio Alluvioni i Distretto Idrografico Alpi Orientali e Bacino dell Adige D.Lgs. 3 aprile 2006, n. 152 Superficie di 39.385 Km

Dettagli

EVALUATION ENVIRONNEMENTALE DES PLANS ET PROGRAMMES

EVALUATION ENVIRONNEMENTALE DES PLANS ET PROGRAMMES Union Européenne Programme Interreg IIIB FEDER Méditerranéen Occidental EVALUATION ENVIRONNEMENTALE DES PLANS ET PROGRAMMES Fase IV RETI F 1 PROGETTAZIONE DEL SITO WEB Regione Lombardia Generalitat de

Dettagli

Direzione generale per i contratti, gli acquisti e per i sistemi informativi e la statistica

Direzione generale per i contratti, gli acquisti e per i sistemi informativi e la statistica MIUR.AOODGCASIS.REGISTRO UFFICIALE(U).0000510.12-02-2015 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Direzione generale per i contratti, gli acquisti e per i sistemi informativi e la Ai

Dettagli

Illustrazione 1: Pagina tipo del Tribunale

Illustrazione 1: Pagina tipo del Tribunale Manuale operativo Illustrazione 1: Pagina tipo del Tribunale Il portale è suddiviso in tre settori, sul primo settore in alto troviamo la barra del sito di colore blue con l indicazione del nome del tribunale,

Dettagli

1. La prevenzione dei rischi naturali e la salvaguardia delle risorse nella regione toscana

1. La prevenzione dei rischi naturali e la salvaguardia delle risorse nella regione toscana IL PIANO STRALCIO PER L ASSETTO IDROGEOLOGICO PAI Relazione introduttiva 1. La prevenzione dei rischi naturali e la salvaguardia delle risorse nella regione toscana 1.1 La disciplina La difesa del suolo

Dettagli

COMPETENZE DI CONTESTO (Capacità)

COMPETENZE DI CONTESTO (Capacità) DENOMINAZIONE POSIZIONE: CODICE POSIZIONE: TIPO DI POSIZIONE: STRUTTURA ORGANIZZATIVA DI APPARTENENZA: AREA SETTORIALE DI APPARTENENZA: FAMIGLIA PROFESSIONALE DI APPARTENENZA: GRADUAZIONE POSIZIONE: FINALITÀ

Dettagli

Portale tirocini. Manuale utente Per la gestione del Progetto Formativo

Portale tirocini. Manuale utente Per la gestione del Progetto Formativo GESTIONE PROGETTO FORMATIVO Pag. 1 di 38 Portale tirocini Manuale utente Per la gestione del Progetto Formativo GESTIONE PROGETTO FORMATIVO Pag. 2 di 38 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. ACCESSO AL SISTEMA...

Dettagli

I CONTRATTI DI FIUME in Lombardia

I CONTRATTI DI FIUME in Lombardia Governance e partecipazione per il bacino del Po Colorno 26 ottobre 2007 I CONTRATTI DI FIUME in Lombardia Mario Clerici Regione Lombardia mario_clerici@regione.lombardia.it PERCHE UN CONTRATTO DI FIUME

Dettagli

Servizi per il cittadino: le richieste di prestazioni via Internet.

Servizi per il cittadino: le richieste di prestazioni via Internet. Prestazioni a sostegno del reddito Servizi per il cittadino: le richieste di prestazioni via Internet. - ASpI Descrizione del servizio Premessa Questo servizio rende possibile l invio e l istruzione automatica

Dettagli

Ingegnere Giuseppe Baldo

Ingegnere Giuseppe Baldo AATO Venezia Ambiente Viale Ancona, 24 30170 Venezia - Mestre Tel. +39 041 5322078 - Fax +39 041 2597151 mail: info@veneziaambiente.it Programma dettagliato della comunicazione per la redazione del rapporto

Dettagli

Rossana Arioli Piazza Formenti, 3 20013 Magenta (MI) 02 9735205 ufficio.stampa@comunedimagenta.it www.comunedimagenta.it

Rossana Arioli Piazza Formenti, 3 20013 Magenta (MI) 02 9735205 ufficio.stampa@comunedimagenta.it www.comunedimagenta.it Categoria 3 85 Scheda del progetto Comune di Magenta Rossana Arioli Piazza Formenti, 3 20013 Magenta (MI) 02 9735205 ufficio.stampa@comunedimagenta.it www.comunedimagenta.it Progetto di rinnovamento sito

Dettagli

PIANO ASSETTO IDROGEOLOGICO SAP 2011. Comune di/ente: Provincia di: Compilazione a cura di: Ruolo. Tel Fax e-mail. Esecutivo. In fase di redazione

PIANO ASSETTO IDROGEOLOGICO SAP 2011. Comune di/ente: Provincia di: Compilazione a cura di: Ruolo. Tel Fax e-mail. Esecutivo. In fase di redazione Schede raccolta dati per l Aggiornamento del PAI SEZIONE A) A1) Strumenti di pianificazione territoriale in vigore. PSC PSA POT PAU Strumenti di Pianificazione Negoziata* *art. 32 L.R. n. 19/2002 e ss.mm.ii.

Dettagli

Progetto Leonardo ARGO. Promozione del progetto

Progetto Leonardo ARGO. Promozione del progetto Progetto Leonardo ARGO Promozione del progetto Obiettivi di Progetto Il progetto Leonardo ARGO si pone i seguenti obiettivi: Garantire il diritto all apprendimento quale condizione dell occupabilità; Favorire

Dettagli

PROGETTO SPERIMENTAZIONI PER ASSISTENZA PEDOLOGICA

PROGETTO SPERIMENTAZIONI PER ASSISTENZA PEDOLOGICA 1. Per raggiungere la pagina iniziale (home page) del Catalogo dei suoli della pianura emiliano romagnola è possibile digitare nella maschera di internet explorer: www.ermesagricoltura.it cercando Catalogo

Dettagli

I mezzi, web e cartacei, che compongono la piattaforma multimediale edita dal Gruppo Italia Energia offrono a manager, tecnici e ricercatori e al

I mezzi, web e cartacei, che compongono la piattaforma multimediale edita dal Gruppo Italia Energia offrono a manager, tecnici e ricercatori e al Gruppo Italia Energia Hub di cultura energetica I mezzi, web e cartacei, che compongono la piattaforma multimediale edita dal Gruppo Italia Energia offrono a manager, tecnici e ricercatori e al mondo industriale

Dettagli

Il recepimento della Direttiva Alluvioni: Le attività di competenza del sistema di protezione civile

Il recepimento della Direttiva Alluvioni: Le attività di competenza del sistema di protezione civile Il recepimento della Direttiva Alluvioni: Le attività di competenza del sistema di protezione civile Stefano Vergante Dipartimento Ambiente Settore Protezione Civile ed Emergenza IL QUADRO NORMATIVO Direttiva

Dettagli

POR CALABRIA FESR 2007/2013 INFORMATIVA SUL PIANO DELLA COMUNICAZIONE. Punto 13 all ordine del giorno del IX Comitato di Sorveglianza

POR CALABRIA FESR 2007/2013 INFORMATIVA SUL PIANO DELLA COMUNICAZIONE. Punto 13 all ordine del giorno del IX Comitato di Sorveglianza UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA REPUBBLICA ITALIANA POR CALABRIA FESR 2007/2013 INFORMATIVA SUL PIANO DELLA COMUNICAZIONE Punto 13 all ordine del giorno del IX Comitato di Sorveglianza (Catanzaro, 31 luglio

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca MIUR.AOODGCASIS.REGISTRO UFFICIALE(U).0004804.14-12-2015 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Direzione generale per i contratti, gli acquisti e per i sistemi informativi e la statistica

Dettagli

Servizi per il cittadino: le richieste di prestazioni via Internet.

Servizi per il cittadino: le richieste di prestazioni via Internet. Prestazioni a sostegno del reddito Servizi per il cittadino: le richieste di prestazioni via Internet. - NASpI Vers. 1.0 28/04/2015 Descrizione del servizio Premessa Questo servizio rende possibile l invio

Dettagli

GUIDA DI UTILIZZO DEL SITO G.I.D.D.C.

GUIDA DI UTILIZZO DEL SITO G.I.D.D.C. GUIDA DI UTILIZZO DEL SITO G.I.D.D.C. Il sito G.I.D.D.C. Gruppo Italiano Docenti di Diritto Canonico (Associazione Canonistica Italiana) consente di gestire i contributi e le informazione relative. L indirizzo

Dettagli

tra la Regione Autonoma della Sardegna e il Consorzio di Bonifica. per lo svolgimento di attività

tra la Regione Autonoma della Sardegna e il Consorzio di Bonifica. per lo svolgimento di attività SCHEMA DI ACCORDO DI PROGRAMMA tra la Regione Autonoma della Sardegna e il Consorzio di Bonifica. per lo svolgimento di attività inerenti al servizio di piena e intervento idraulico e presidio territoriale.

Dettagli

Delibera del Comitato Istituzionale

Delibera del Comitato Istituzionale N 1 del 23.02.2015 Delibera del Comitato Istituzionale OGGETTO: Piano Stralcio per l Assetto Idrogeologico (PSAI) dell Autorità di Bacino Regionale della Campania Centrale - ADOZIONE L anno duemilaquindici

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI. Trento, Bolzano, 08 novembre 2010

DOCUMENTO DI SINTESI. Trento, Bolzano, 08 novembre 2010 DIRETTIVE PER LA REDAZIONE DELLE RELAZIONI GEOLOGICHE, GEOTECNICHE E SISMICHE AI SENSI DELLE NTC, D.M. 14.01.2008, E DELLA NORMATIVA NAZIONALE E PROVINCIALE COLLEGATA DOCUMENTO DI SINTESI Trento, Bolzano,

Dettagli

6. NORME DI ATTUAZIONE Titolo I Finalità e contenuti ed elaborati del Piano

6. NORME DI ATTUAZIONE Titolo I Finalità e contenuti ed elaborati del Piano 6. NORME DI ATTUAZIONE Titolo I Finalità e contenuti ed elaborati del Piano Art. 1 Finalità generali del Piano 1. Il presente Piano costituisce piano stralcio di bacino ai sensi del c.6 ter dell art.17

Dettagli

CONTRATTO DEL LAGO DI BOLSENA. Accordo di Programmazione Negoziata PROTOCOLLO DI INTESA

CONTRATTO DEL LAGO DI BOLSENA. Accordo di Programmazione Negoziata PROTOCOLLO DI INTESA CONTRATTO DEL LAGO DI BOLSENA Accordo di Programmazione Negoziata PROTOCOLLO DI INTESA Protocollo d Intesa per l attuazione del Contratto del Lago di Bolsena PREMESSO CHE la Direttiva 2000/60/CE del Parlamento

Dettagli

Sistema Web-Gis per la segnalazione dei fenomeni di dissesto idrogeologico

Sistema Web-Gis per la segnalazione dei fenomeni di dissesto idrogeologico Sistema Web-Gis per la segnalazione dei fenomeni di dissesto idrogeologico Il progetto si pone l obiettivo di rilanciare la manutenzione diffusa del territorio montano attraverso l analisi delle basi informatiche

Dettagli

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO 1 REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO Partenariato del Programma Operativo FESR Basilicata 2014-2020 (art. 5 Regolamento UE n. 1303/2/13; Regolamento Delegato (UE) n. 240/2014; D.G.R. n. 906 del 21 luglio 2014)

Dettagli

INDICE. 1) Premessa... 2. 2) Sintesi dei contenuti tecnici e normativi del Piano Stralcio per la Tutela. dal Rischio Idrogeologico:...

INDICE. 1) Premessa... 2. 2) Sintesi dei contenuti tecnici e normativi del Piano Stralcio per la Tutela. dal Rischio Idrogeologico:... INDICE 1) Premessa... 2 2) Sintesi dei contenuti tecnici e normativi del Piano Stralcio per la Tutela dal Rischio Idrogeologico:... 3 3) Lo studio di compatibilità idraulica... 8 4) Contenuti dello studio

Dettagli

MONITORAGGIO DEI PROGETTI DI E-GOVERNMENT FASE I. Cruscotto: Manuale d uso Utente Generico

MONITORAGGIO DEI PROGETTI DI E-GOVERNMENT FASE I. Cruscotto: Manuale d uso Utente Generico Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione AIREL Monitoraggio dei progetti di e-government MONITORAGGIO DEI PROGETTI DI E-GOVERNMENT FASE I Cruscotto: Manuale d uso Utente Generico

Dettagli

MANUALE UTENTE - AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE

MANUALE UTENTE - AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE MANUALE UTENTE - AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE Il principio della trasparenza, inteso come accessibilità totale alle informazioni che riguardano l'organizzazione e l attività delle pubbliche amministrazioni,

Dettagli

AGGIORNAMENTI Ed. Data Descrizione Verifica INDICE

AGGIORNAMENTI Ed. Data Descrizione Verifica INDICE Pag.: 1/7 REDAZIONE A CURA DI Francesca Valvo RSGQ DOCUMENTO APPROVATO DA Gabriella Ianni Direzione SEA Abruzzo Emissione AGGIORNAMENTI Ed. Data Descrizione Verifica 01 2011-10-10 Prima Emissione RSGQ

Dettagli

GUIDA AL MODELLO GIS DEL CISA

GUIDA AL MODELLO GIS DEL CISA GUIDA AL MODELLO GIS DEL CISA Il presente rapporto è contenuto in formato elettronico nel Cd-rom allegato, insieme ai tematismi elaborati per la ricerca, che rappresentano la distribuzione spaziale dei

Dettagli

INPS. Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Area Invalidità Civile INVER INTERNET. Manuale utente e descrizione dell applicazione

INPS. Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Area Invalidità Civile INVER INTERNET. Manuale utente e descrizione dell applicazione Istituto Nazionale Previdenza Sociale INPS Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Area Invalidità Civile Documento: Manuale utente e descrizione dell applicazione Data: 21 Marzo 2013 Versione:

Dettagli

Il ruolo del Servizio nazionale della protezione civile nell attuazione della Direttiva Alluvioni Bolzano, 21 Novembre 2013

Il ruolo del Servizio nazionale della protezione civile nell attuazione della Direttiva Alluvioni Bolzano, 21 Novembre 2013 Il ruolo del Servizio nazionale della protezione civile nell attuazione della Direttiva Alluvioni Bolzano, 21 Novembre 2013 Il piano di gestione del rischio di alluvioni Autorità di bacino distrettuali

Dettagli

WEB COLLANA EDITORIALE. Sezione VI SCHEDE AD ANELLI V.18 VI.1. Una colonna di testo in carattere ADOBE GARAMOND PRO,

WEB COLLANA EDITORIALE. Sezione VI SCHEDE AD ANELLI V.18 VI.1. Una colonna di testo in carattere ADOBE GARAMOND PRO, COLLANA EDITORIALE SCHEDE AD ANELLI VI.9 VI.9 Sezione VI WEB VI.9 VI.9 Una colonna di testo in carattere ADOBE GARAMOND PRO, 10 punti, interlinea singola. Capoverso tabulato 3 mm. Allineamento a sinistra.

Dettagli

ALLEGATO _A_ Dgr n. del pag. 1/6

ALLEGATO _A_ Dgr n. del pag. 1/6 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATO _A_ Dgr n. del pag. 1/6 SCHEMA DI ACCORDO Tra la PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE, l AGENZIA INTERREGIONALE PER IL FIUME

Dettagli

PER LA SCUOLA COMPETENZE E AMBIENTI PER L APPRENDIMENTO

PER LA SCUOLA COMPETENZE E AMBIENTI PER L APPRENDIMENTO PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2014-2020 PER LA SCUOLA COMPETENZE E AMBIENTI PER L APPRENDIMENTO STRATEGIA DI COMUNICAZIONE 2014-2020 La Strategia di comunicazione e gli obblighi di pubblicità 2 L attività

Dettagli

Rapporto di sintesi sul dissesto idrogeologico in Italia 2014. Rapporto. Alessandro Trigila, Carla Iadanza Rev Data Archivio. Titolo. Tipo.

Rapporto di sintesi sul dissesto idrogeologico in Italia 2014. Rapporto. Alessandro Trigila, Carla Iadanza Rev Data Archivio. Titolo. Tipo. Titolo Rapporto di sintesi sul dissesto idrogeologico in Italia 2014 Tipo Rapporto Dipartimento Difesa del Suolo/ Servizio geologico d Italia Servizio Istruttorie, Piani di Bacino e Raccolta Dati Redatto

Dettagli

GESTIONE AMMINISTRATIVA, FINANZIARIA E CONTROLLI. GAM Opera IFPL - Rendicontazione GUIDA OPERATIVA PER I SOGGETTI FINANZIATI

GESTIONE AMMINISTRATIVA, FINANZIARIA E CONTROLLI. GAM Opera IFPL - Rendicontazione GUIDA OPERATIVA PER I SOGGETTI FINANZIATI Pag. 1 di 20 SIRe SISTEMA INFORMATIVO DELLA REGIONE PIEMONTE GESTIONE AMMINISTRATIVA, FINANZIARIA E - GUIDA OPERATIVA per i Soggetti Finanziati Pag. 2 di 20 Indice 1 INTRODUZIONE... 4 1.1 Inquadramento...

Dettagli

ISTAT bt.viewer: Basi Territoriali MANUALE UTENTE. Servizio INT Sistema Informativo Geografico

ISTAT bt.viewer: Basi Territoriali MANUALE UTENTE. Servizio INT Sistema Informativo Geografico ISTAT bt.viewer: Basi Territoriali MANUALE UTENTE Servizio INT Sistema Informativo Geografico INDICE Utilizzare il bt.viewer Navigare nella mappa Confrontare foto aeree Tematismi Tematismi: applicare la

Dettagli

Direttiva 2007/60/CE - Alluvioni D.lgs. 49/2010 Valutazione e gestione del rischio di alluvioni

Direttiva 2007/60/CE - Alluvioni D.lgs. 49/2010 Valutazione e gestione del rischio di alluvioni Direttiva 2007/60/CE - Alluvioni D.lgs. 49/2010 Valutazione e gestione del rischio di alluvioni Mappatura della pericolosità e del rischio alluvionale Bacini liguri Cinzia Rossi Regione Liguria - Settore

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE Si chiede di iniziare dal punto 3 dell ordine del giorno. I Consiglieri sono d accordo. Illustra l Assessore Diegoli. IL CONSIGLIO COMUNALE PREMESSO CHE: - rientra tra gli obiettivi dell Amministrazione

Dettagli

ESTRATTO DAL PIANO DI GESTIONE DEL DISTRETTO IDROGRAFICO DEL FIUME PO ELABORATO 7, ALLEGATO 7.2 RICOGNIZIONE DELLE MISURE IN REGIONE PIEMONTE

ESTRATTO DAL PIANO DI GESTIONE DEL DISTRETTO IDROGRAFICO DEL FIUME PO ELABORATO 7, ALLEGATO 7.2 RICOGNIZIONE DELLE MISURE IN REGIONE PIEMONTE ESTRATTO DAL PIANO DI GESTIONE DEL DISTRETTO IDROGRAFICO DEL FIUME PO ELABORATO 7, ALLEGATO 7.2 RICOGNIZIONE DELLE MISURE 5 DETTAGLI E MISURE Direttiva 79/409/CEE sugli uccelli selvatici e successivi atti

Dettagli

Regione Umbria. La carta dei suoli dell Umbria e il servizio di consultazione on line. Sessione tematica I

Regione Umbria. La carta dei suoli dell Umbria e il servizio di consultazione on line. Sessione tematica I DIREZIONE AMBIENTE TERRITORIO E INFRASTRUTTURE Servizio Informatico/Informativo: geografico ambientale e territoriale Sessione tematica I Dall informazione geografica ai Servizi Web GIS della (Parte prima)

Dettagli

MODELLISTICA NUMERICA APPLICATA ALLA GESTIONE IDRAULICA DEL TERRITORIO

MODELLISTICA NUMERICA APPLICATA ALLA GESTIONE IDRAULICA DEL TERRITORIO MODELLISTICA NUMERICA APPLICATA ALLA GESTIONE IDRAULICA DEL TERRITORIO Laura Calcagni, Mauro Nalesso SEMINARI H2.0: ACQUA IN RETE A ROMA3 FACOLTA DI INGEGNERIA DI ROMA3, 25/03/2013 IDRAN 2012. All rights

Dettagli

GUIDA AL PORTALE PARTE 1

GUIDA AL PORTALE PARTE 1 GUIDA AL PORTALE PARTE 1 1 L HOME PAGE Al primo ingresso nel portale www.farmaciefvg.it è visualizzata l Home page (letteralmente pagina di casa ma meglio conosciuta come pagina iniziale ) la cui parte

Dettagli

Il portale Uniba. informazioni per i naviganti. http://www.uniba.it

Il portale Uniba. informazioni per i naviganti. http://www.uniba.it Il portale Uniba informazioni per i naviganti http://www.uniba.it UNIBA.IT: un portale in movimento Uniba.it è il portale dell Università degli Studi di Bari: un mezzo per conoscere i servizi, le novità,

Dettagli

Premessa. 1. Funzionalità del portale.. 1. Servizi per gli utenti esterni all Amministrazione Scolastica... 3

Premessa. 1. Funzionalità del portale.. 1. Servizi per gli utenti esterni all Amministrazione Scolastica... 3 edumonitor MONITORAGGIO ED ANALISI DEI PERCORSI SCOLASTICI REALIZZATI PER PREVENIRE IL DISAGIO GIOVANILE Guida al Portale Premessa. 1 Funzionalità del portale.. 1 Servizi per gli utenti esterni all Amministrazione

Dettagli