Under 40. 2ª edizione Premio Rassegna lombarda di Architettura Under 40. Nuove proposte di Architettura

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Under 40. 2ª edizione Premio Rassegna lombarda di Architettura Under 40. Nuove proposte di Architettura"

Transcript

1 Under 40 2ª edizione Premio Rassegna lombarda di Architettura Under 40. Nuove proposte di Architettura CONSULTA REGIONALE LOMBARDA DEGLI ORDINI DEGLI ARCHITETTI PIANIFICATORI PAESAGGISTI E CONSERVATORI

2 1

3 Under 40 Premio Rassegna lombarda di Architettura Under 40. Nuove proposte di Architettura 2ª edizione volume a cura della redazione di Under 40 Irina Casali Igor Maglica via Solferino Milano tel Progetto grafico e impaginazione Igor Maglica Realizzazione Graziella Venturi, Graphic Line Faenza Editore Consulta Regionale Lombarda degli Ordini degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori via Solferino Milano tel In copertina: collage dei sei progetti vincitori. Con il contributo di:

4 Under 40 2ª edizione Premio Rassegna lombarda di Architettura Under 40. Nuove proposte di Architettura CONSULTA REGIONALE LOMBARDA DEGLI ORDINI DEGLI ARCHITETTI PIANIFICATORI PAESAGGISTI E CONSERVATORI

5 Consulta Regionale Lombarda degli Ordini degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori tel Segreteria: Presidente: Ferruccio Favaron; Past President: Giuseppe Rossi; Vice Presidenti: Giorgio Tognon, Paolo Ventura; Segretario: Sergio Cavalieri; Tesoriere: Emiliano Ambrogio Campari; Consiglieri: Achille Bonardi, Stefano Castiglioni, Angelo Monti, Biancalisa Semoli, Giuseppe Sgrò, Daniela Volpi Ordine di Bergamo tel Presidenza e segreteria: Informazioni utenti: Presidente: Achille Bonardi; Vice Presidente: Paola Frigeni; Segretario: Stefano Cremaschi; Tesoriere: Matteo Calvi; Consiglieri: Francesca Rossi, Mario Salvetti, Carolina Ternullo, Elena Zoppetti (Termine del mandato: ) Ordine di Brescia tel Presidenza e segreteria: Informazioni utenti: Presidente: Paolo Ventura; Vice Presidente: Roberto Nalli; Segretario: Gianfranco Camadini; Tesoriere: Luigi Scanzi; Consiglieri: Stefania Annovazzi, Umberto Baratto, Franco Cerudelli, Laura Dalé, Antonio Erculiani, Paola Faroni, Franco Maffeis, Donatella Paterlini, Silvia Pedergnaga, Enzo Renon, Roberto Saleri (Termine del mandato: ) Ordine di Como tel Informazioni utenti: Presidente: Angelo Monti; Vice Presidente: Chiara Rostagno; Segretario: Margherita Mojoli; Tesoriere: Marco Balzarotti; Consiglieri: Angelo Avedano, Antonio Beltrame, Alessandro Cappelletti, Laura Cappelletti, Enrico Nava, Michele Pierpaoli, Andrea Pozzi (Termine del mandato: ) Ordine di Cremona, tel Presidenza e segreteria: Presidente: Emiliano Ambrogio Campari; Vice Presidente: Gian Paolo Scaratti; Segretario: Federica Fappani; Tesoriere: Luigi Fabbri; Consiglieri: Luigi Agazzi, Giuseppe Coti, Davide Cremonesi, Antonio Lanzi, Fiorenzo Lodi, Fabio Rossi, Paola Samanni (Termine del mandato: ) Ordine di Lecco tel Presidenza, segreteria e informazioni: Presidente: Ferruccio Favaron; Vice Presidenti: Massimo Dell Oro, Elio Mauri; Segretario: Marco Pogliani; Tesoriere: Vincenzo Spreafico; Consiglieri: Ileana Benegiamo, Fernando Dè Flumeri, Massimo Mazzoleni, Elena Todeschini, Diego Toluzzo, Alessandra Valsecchi (Termine del mandato: ) Ordine di Lodi tel Presidenza e segreteria: Informazioni utenti: Presidente: Vincenzo Puglielli; Vice Presidente: Giuseppe Rossi; Segretario: Paolo Camera; Tesoriere: Cesare Senzalari; Consiglieri: Samuele Arrighi, Erminio Antonio Muzzi, Massimo Pavesi, Fabretta Sammartino, Ferdinando Vanelli (Termine del mandato: ) Ordine di Mantova tel Presidenza e segreteria: Informazioni utenti: Presidente: Sergio Cavalieri; Segretario: Enrico Rossini; Tesoriere: Manuela Novellini; Consiglieri: Lara Gandolfi, Cristiano Guernieri, Filippo Mantovani, Giuseppe Menestò, Sandro Piacentini, Alberta Stevanoni, Luca Rinaldi, Graziella Trippini (Termine del mandato: ) Ordine di Milano tel Presidenza: Informazioni utenti: Presidente: Daniela Volpi; Vice Presidenti: Marco Engel, Silvano Tintori; Segretario: Valeria Bottelli; Tesoriere: Annalisa Scandroglio; Consiglieri: Federico Acuto, Antonio Borghi, Maurizio Carones, Adalberto Del Bo, Alessandra Messori, Emilio Pizzi, Franco Raggi, Alberto Scarzella, Giovanni Edoardo Zanaboni, Antonio Zanuso (Termine del mandato: ) Ordine di Monza e della Brianza tel Segreteria: Presidente: Biancalisa Semoli; Segretario: Pietro Giovanni Cicardi; Tesoriere: Paolo Vaghi; Vice Segretario: Giovanna Perego; Vice Tesoriere: Federico Pella; Consiglieri: Laura Cortinovis, Angelo Dugnani, Ezio Fodri, Clara Malosio, Maria Rosa Merati, Fabiola Molteni, Roberta Oltolini, Roberto Pozzoli, Francesco Redaelli, Francesco Repishti (Termine del mandato: ) Ordine di Pavia tel Presidenza e segreteria: Informazioni utenti: Presidente: Marco Bosi; Vice Presidente: Lorenzo Agnes; Segretario: Paolo Marchesi; Tesoriere: Aldo Lorini; Consiglieri: Anna Brizzi, Fabiano Conti, Maria Cristina Dragoni, Maura Lenti, Gian Luca Perinotto, Giorgio Tognon, Alberto Vercesi (Termine del mandato: ) Ordine di Sondrio tel Presidenza e segreteria: Informazioni utenti: Presidente: Giuseppe Sgrò; Vice Presidente: Giovanni Vanoi; Segretario: Aurelio Valenti; Tesoriere: Claudio Botacchi; Consiglieri: Giampiero Fascendini, Giuseppe Galimberti, Marco Ghilotti, Enrico Scaramellini, Laura Trivella (Termine del mandato: ) Ordine di Varese tel Presidenza: Segreteria: Presidente: Laura Gianetti; Segretario: Matteo Sacchetti; Tesoriere: Adriano Veronesi; Consiglieri: Luca Bertagnon, Maria Chiara Bianchi, Antonio Bistoletti, Emanuele Brazzelli, Claudio Castiglioni, Stefano Castiglioni, Orazio Cavallo, Alberto D Elia, Giovanni Battista Gallazzi, Ilaria Gorla, Pietro Minoli, Giuseppe Speroni (Termine del mandato: )

6 2ª edizione Premio Rassegna lombarda di Architettura Under 40. Nuove proposte di Architettura Hanno partecipato alla realizzazione: delegati del Comitato scientifico componenti delle Giurie provinciali membri della Giuria regionale Bergamo Matteo Calvi, Stefano Cremaschi Brescia Mario Mento, Giordano Tavelli Como Chiara Rostagno Cremona Davide Cremonesi, Fabio Rossi Lecco Massimo Mazzoleni, Elena Todeschini Lodi Samuele Arrighi, Fabretta Sammartino Mantova Daniele Balzanelli, Filippo Mantovani Milano Valeria Bottelli, Alessandra Messori Monza e Brianza Francesco Redaelli, Francesco Repishti Pavia Lorenzo Agnes, Gianluca Perinotto Sondrio Enrico Scaramellini, Aurelio Valenti Varese Emanuele Brazzelli, Laura Gianetti coordinatore Emanuele Brazzelli Bergamo Andrea Borghi, Guido Ferrari, Alberto Rossi Brescia Massimo Adiansi (in sostituzione di Gianni Senco), Paola Faroni, Mario Mento Como Paolo Brambilla, Renato Conti, Marco Ortalli, Cristina Viganò Cremona Luigi Agazzi, Saba Rivaroli, Susi Zagheni Lecco Guido De Novellis, Giorgio Melesi, Diego Toluzzo Lodi Paolo Egidio Camera, Antonio Muzzi, Massimo Pavesi Mantova Stefano Castagna, Franco Mondadori, Corrado Nicolini Monza e Brianza Marco Arosio, Sergio Boidi, Mauro Galantino Milano Maria Cristina Cini Boeri, Giovanni Cislaghi, Alessandra Messori, Luigi Spinelli, Silvano Tintori Pavia Marco Chiolini, Remo Dorigati, Mario Mocchi Sondrio Paolo Delvò, Andrea Forni, Marco Ghilotti Varese Carola Barchi, Giuditta Botta, Cristian Vitali Gae Aulenti Alfonso Femia Giacomo Polin segreteria della Consulta segreteria della Consulta Silvia Benigno Augusta Campo redazione di Under 40 redazione di AL Irina Casali Igor Maglica Si ringrazia Riccardo Fiorina per la collaborazione. Si ringrazia l avv. Francesca Bagliani per il contributo alla stesura del bando del concorso.

7 Sommario 009 FERRUCCIO FAVARON Editoriale 011 EMANUELE BRAZZELLI Presentazione Vincitori Architettura realizzata 014 DORIANA BIAGGI Riconversione di un fienile a uso abitativo a Teglio (Sondrio) 020 PIER FRANCESCO SECLÌ Casa unifamiliare a Cantello (Varese) 026 MARCO CRISTIANO VALSECCHI Monumento al Maresciallo Capo Stefano Piantadosi a Locate Triulzi (Milano) Vincitori Architettura progettata 032 EMANUELA BARTOLINI, PAOLO CARDIN Edificio residenziale a Cork (Irlanda) 038 MAURIZIO DI LAURO, RICCARDO DOSSI Riqualificazione dell accesso all abitato di Civita di Bagnoregio (Viterbo) 044 IR architetti Addizione di un volume tecnico, ridefinizione degli spazi interni ed esterni, ex convento di S. Maria a Gonzaga (Mantova) Progetti segnalati Architettura realizzata 052 ACV architetti Scuola materna e asilo nido a Parma 053 FRANCESCO ADOBATI Villa unifamiliare a Nembro in Valseriana (Bergamo) 054 ANGELA GIOVANNA AMICO Villa unifamiliare a Busnago (Milano) 055 LAURA BELLONI, MATTEO CATTANEO Residenza monofamiliare a Castelmarte (Como) 056 CAMILLA BENEDINI Casa in via Pietrasanta a Milano 057 ALESSIO BERNARDELLI Piscina privata a Luzzara (Reggio Emilia) 058 BiO2 Residenze socio sostenibili a Ranica (Bergamo) 059 NICOLA BOTTONI Ristrutturazione di un ristorante a Lodi 060 PAOLO BRESCIA, TOMMASO PRINCIPI Museo di Pitagora a Crotone 061 REMO CAPITANIO Edificio residenziale a Bergamo 062 MAURICIO CARDENAS Oasi_padiglione microclimatico a Milano 063 FILIPPO CRUCITTI Pensilina della ferrovia, atrio e servizi a Tirano (Sondrio) 064 MARCO FARÈ Oratorio a Fagnano Olona, località Fornaci (Varese) 065 ROBERTA FASOLA Manlio Rho e una casa d arte a Como 066 EDOARDO FIORAMONTE Edificio per uffici a Pero (Milano) 067 ANGUS FIORI Complesso residenziale in via Figino a Milano 068 GIORGIO ISELLA Casa sui colli a Zavattarello (Pavia) 069 ILARIA MARELLI Showroom Aquagirl a Tokio, Giappone 070 MASSIMO MAZZOLENI, MATTEO MORNATA, SARA SACERDOTI, NADIA SALVI Riqualificazione area della Chiesa di S. Rocco a Cavallasca (Como) 071 FRANCK NOLESINI Casa-studio a Cagno (Como) 072 CHIARA PRANZO-ZACCARIA, GABRIELE PRANZO-ZACCARIA Riconversione in residenza di un laboratorio a Milano 073 SR Architetti Residenza per studenti universitari a Dalmine (Bergamo) 074 STUDIOCANEVA_CONCA Case 2b a Fiorenzuola d Arda (Piacenza) 075 STUDIO NO ONE Bar tra Inverigo e Lurago d Erba (Como) 076 FRANCESCO VALESINI Complesso di tre case unifamiliari a Bergamo 077 BARBARA VENTURA Sede di INDAS a Brignano Gera d Adda (Bergamo)

8 078 FRANCESCO VENZI Casa C. a Trippi Montagna in Valtellina (Sondrio) 079 GIANCARLO VOLPINI Sede direzionale a Dalmine (Bergamo) 080 DARIO ZONCA Loft a Borgo Palazzo (Bergamo) Progetti segnalati Architettura progettata 084 ABZ_architects Sede dell Istituto europeo per la montagna a Roana (Vicenza) 085 MARCO ACERBIS Sede di Xeliox Energy Lab a Medolago (Bergamo) 086 amstudio Edificio in via Farini a Milano 087 MARCO ANGELINI, GLAUCO PIGOLI Centro per la protezione civile ad Arco (Trento) 088 DONATELLA BASILIO, ANDREA POLITI Scuola per l infanzia a Bareggio (Milano) 089 GIUSEPPE BELLINELLI Complesso residenziale e terziario a Castione della Presolana (Bergamo) 090 TIZIANA BOSIA Casa ipogea a Imbersago (Lecco) 091 DAVIDE BREVI, MATTEO CASARI, ANDREA COLLEONI, ROGER COLOMBO, VALENTINA GIOVANZANI, CARLA PINTO, ANDREA PREVITALI, MANUEL TIRONI Biblioteca di Maranello (Modena) 092 BARBARA CAVALETTI, MATTEO CHECCHETTO, NADIA GALIMBERTI Padiglione espositivo a Varedo (Milano) 093 STEFANO COLOMBO Residenze nello spazio pubblico di via Cogne a Milano 094 DAVIDE CORTI, DAVIDE CORTI Biblioteca di Maranello (Modena) 095 LUCA D ALESSIO, RICCARDO GALLONE Area per la dispersione delle ceneri, cimitero di Fagnano Olona (Varese) 096 ANNA DAL SASSO, FRANCESCO FALLAVOLLITA, FRANCESCA GANDOLFI Ampliamento del cimitero di Tavazzano (Lodi) 097 MARCO DESTRO Casa bifamiliare a Brugarolo (Merate) 098 Dorell.Ghotmeh.Tane/Architects Museo Nazionale a Tartu (Estonia) 099 GIANLUCA FANETTI Casa unifamiliare a Samolaco (Sondrio) 100 CRISTIAN FILIPPINI, ALBERTO POTTENGHI Ponte ciclopedonale a Scandicci (Firenze) 101 GIAN CARLO FLORIDI, FABIO INTROZZI, MASSIMILIANO KOCH, MASSIMILIANO SPADONI Residenze temporanee a Padova 102 PAOLO GELSO Casa unifamiliare a Gavirate (Varese) 103 NICOLE LANZA, ALESSANDRO MELZI Ponte pedonale per la Sheffield Parkway a Sheffield (Inghilterra) 104 FABIO MARCHESI Casauno a Cuveglio (Varese) 105 mbttn a&d Una tipologia prefabbricata trasportabile a Wilhelmina Pier, Rotterdam (Olanda) 106 ANDREA PAGANI Edicola, tabaccheria e ricevitoria Lotto a Ranica (Bergamo) 107 DAVIDE PANZERI Villa sulle colline lecchesi a Monte Marenzo (Lecco) 108 EMANUELE PANZERI Edificio per appartamenti a Pagazzano (Bergamo) 109 MATTEO PICOZZI Sede dell Istituto europeo per la montagna a Roana (Vicenza) 110 FABRIZIO SANNINO, DAVIDE SPREAFICO Riqualificazione del palazzo municipale e progetto della biblioteca a Pregnana Milanese (Milano) 111 GABRIELE SPOSATO Casa CN a Castell Arquato (Piacenza) 112 MAURIZIO ZAGLIO Laboratorio floreale Alterego a Castiglione delle Stiviere (Mantova) Partecipanti non selezionati 116 Bando del Premio 118 Rettifica Premio Under 40, edizione 2006

9 8

10 Ho l onore di presentare questa pubblicazione contenente il risultato della seconda edizione del Premio Rassegna Lombarda di Architettura Under 40. Nuove proposte di Architettura, su cui la Consulta ha investito buona parte delle sue energie di questo ultimo anno. Come si legge nel bando, il Premio intendeva promuovere il lavoro dei giovani progettisti lombardi che si distinguano per la qualità generale della proposta architettonica, per rigore di idee e tecniche applicate ed in particolare per la ricerca di integrazione tra il progetto di architettura, i suoi contenuti innovativi e il dialogo con il territorio. L obiettivo mi sembra raggiunto. La partecipazione alle due categorie, Architettura realizzata e Architettura progettata, è stata infatti soddisfacente. Sono stati proposti ai singoli Ordini 162 progetti, dei quali, dopo la prima preselezione a livello locale, 64 sono stati ammessi a quella definitiva a livello regionale. La Commissione, composta dagli architetti Gae Aulenti, Alfonso Femia e Giacomo Polin, ha scelto i vincitori delle due categorie ed ha deciso di segnalare tutti gli altri progetti ammessi alla fase regionale. Le motivazioni esprimono, a mio avviso, l entusiasmo di constatare quanto i giovani architetti sappiano affrontare concretamente le problematiche legate alla professione, manifestando la loro capacità di esprimersi con il segno della contemporaneità. Le opere premiate mostrano infatti un elevato livello progettuale, sia dal punto di vista compositivo che da quello della conoscenza e utilizzo delle nuove tecnologie disponibili, in grado di indurre effetti imitativi capaci di arricchire il territorio di nuova bellezza, adeguando gli standard progettuali a livelli di qualità europei, così da migliorare lo spazio e la qualità della vita, in sintonia con il paesaggio, l ambiente e la millenaria stratificazione del nostro Paese. Ringraziando tutti quanti si sono prodigati per il buon esito della manifestazione, auspico che con la stessa passione si possa già pensare alla prossima edizione, mirando sempre alla promozione, sostegno e valorizzazione dell architettura contemporanea. Ferruccio Favaron 9

11 10

12 Chiudevo l intervento riportato nel catalogo della scorsa edizione augurandomi che il premio regionale di cui stavo scrivendo, trovasse la forza per radicarsi così da costituire un appuntamento costante e nel tempo realizzasse un percorso di autorevolezza. Direi che la direzione presa è stata quella giusta. Il nostro presidente Ferruccio Favaron, interpretando al meglio la continuità che ha caratterizzato la politica della Consulta in questi ultimi anni, ha proseguito il solco profondo segnato da Emiliano Campari, Stefano Castiglioni e Giuseppe Rossi. A loro e a tutti i Direttivi che hanno guidato vanno i ringraziamenti miei e della Commissione Scientifica, per aver in tutti questi anni creduto nella opportunità di promuovere giovani colleghi per lo più sconosciuti ma, come si può verificare da queste pagine, dal talento indiscutibile. Un capitale di intelligenze lombarde che la Consulta mette all attenzione di chi con un po di levità e un pizzico di esterofilia trova altrove la risposta ad esigenze che, con buone probabilità, potrebbe soddisfare con molti dei giovani iscritti agli Ordini lombardi. Se il nostro Paese, come viene descritto nell interessantissimo rapporto Cresme commissionato dal nostro Consiglio Nazionale, può essere definito come il Paese degli Architetti, in considerazione dell elevatissimo numero degli iscritti agli Ordini e del numero degli studenti di Architettura, per contro, non presenta alcun grande Studio di Architettura nelle principali classifiche mondiali. Forse le motivazioni del nostro individualismo dal punto di vista professionale vanno ricercate nell eccessiva frammentazione burocratica e nell idea ancora tanto diffusa che l Architetto debba confrontarsi con tutta la consistenza professionale dall infinitamente piccolo all infinitamente grande. Spero quindi che gli Iscritti di domani sappiano capitalizzare le esperienze internazionali che sempre più giovanissimi collezionano e trasferiscano pervasivamente al tessuto professionale lombardo fin nella provincia profonda, il modello dimensionale e di specializzazione degli studi internazionali, imprimendo un salto di know how che renda più competitiva la nostra architettura anche nelle opere di maggiori dimensioni. La speranza è che possa evolvere anche il mercato del lavoro, spesso penalizzante per chi accede alla professione. Il premio, che ad oggi presenta già una sua piccola storia, nella Prima edizione era stato caratterizzato dalla capacità di realizzare architettura. In questa Seconda edizione si è cercato di assicurare uno spazio anche all Architettura progettata con una categoria riservata, ben sapendo che nel territorio lombardo le possibilità realizzative per i giovani progettisti non sono omogeneamente distribuite. Il 12 giugno 2008 la Giuria Regionale ha proclamato i sei vincitori, tre per ogni categoria. Architettura realizzata: Doriana Biaggi di Milano, Pier Francesco Seclì di Varese, Marco Cristiano Valsecchi di Lecco con Paolo Ravasi e Michele Bellinzona nel ruolo di collaboratori. Architettura progettata: Emanuela Bartolini e Paolo Cardin di Milano, Maurizio di Lauro e Riccardo Vittorio Dossi di Monza e Brianza, Sara Lonardi ed Enrico Maria Raschi (IR architetti) di Mantova. Come coordinatore dei due Premi ho avuto l onore di prendere parte ai lavori delle Giurie con il ruolo di Segretario senza diritto di voto e ho assistito affascinato dalla straordinaria capacità dei Giurati di leggere i molteplici livelli dei progetti presentati con un acutezza e una sensibilità non comuni. Il livello altissimo ed incontestabile delle giurie che abbiamo avuto il privilegio di invitare per il nostro premio è uno dei tanti vantaggi innegabili offerti dall ambito regionale. Emanuele Brazzelli per il Comitato Scientifico 11

13 Vincitori Architettura realizzata DORIANA BIAGGI Riconversione di un fienile a uso abitativo a Teglio (Sondrio) PIER FRANCESCO SECLÌ Casa unifamiliare a Cantello (Varese) MARCO CRISTIANO VALSECCHI Monumento al Maresciallo Capo Stefano Piantadosi a Locate Triulzi (Milano)

14 Vincitori Architettura progettata EMANUELA BARTOLINI, PAOLO CARDIN Edificio residenziale a Cork (Irlanda) MAURIZIO DI LAURO, RICCARDO DOSSI Riqualificazione dell accesso all abitato di Civita di Bagnoregio (Viterbo) IR architetti: SARA LONARDI, ENRICO MARIA RASCHI Addizione di un volume tecnico, ridefinizione degli spazi interni ed esterni, ex convento di S. Maria a Gonzaga (Mantova)

15 Progetto vincitore DORIANA BIAGGI Architettura realizzata Riconversione di un fienile a uso abitativo a Teglio (Sondrio) La casa è ai margini del vecchio nucleo storico di Teglio, a 850 metri di altitudine. La notevole altezza e l ampia apertura esposta a sud hanno permesso di rispettare la conformazione interna esistente: l idea progettuale ha voluto mantenere l ex fienile come uno spazio unico, con partizioni interne ridotte al minimo, evitando di trasformarlo in rustico, rivestimento di un piccolo appartamento su due livelli. La scatola esterna è stata rispettata nella sua morfologia originaria e negli elementi che la costituivano: il vecchio portone in legno del fienile è stato restaurato e mantenuto nella medesima posizione; si è, invece, arretrata la porta di ingresso ricavando contemporaneamente uno spazio di accesso coperto alla casa. Una parete in legno a piano terra divide la cucina dal soggiorno. Al piano superiore, posto su due livelli sfalsati per meglio sfruttare la pendenza del tetto, si trovano il bagno e le camere; leggere pareti di legno definiscono gli spazi armadio e ripostiglio. Autenticità e ottimizzazione dei tempi di esecuzione sono stati i criteri che hanno definito strutture e finiture interne: le partizione interne sono tutte realizzate in perline di legno con interposto isolante acustico. Mediante l utilizzo di blocchi di gasbeton, posato lungo le murature perimetrali in pietra e finito con un prodotto rasante colorato in pasta, si è reso superfluo sia il tradizionale processo di intonacatura che quello di tinteggiatura. La storia e la rusticità dell involucro sono ancora leggibili anche all interno dell edificio attraverso le molte porzioni di muratura portante lasciate a vista. La pavimentazione in listoni di abete da 5 cm, unitamente alla struttura in travi lamellari, assolve anche da funzione portante. Per le porzioni in pietra sono state riutilizzate le lastre di serpentino esistenti. Le grandi vetrate poste sul lato sud consentono ai bassi raggi del sole invernale di entrare fino in fondo alla casa, contribuendo al riscaldamento della stessa durante le ore diurne. Doriana Biaggi (Milano, 1969) si laurea nel 1995 in Architettura presso il Politecnico di Milano, indirizzo di Tutela e recupero del patrimonio storico e architettonico, con la tesi dal titolo Conservazione e riuso del Castello Visconteo di Legnano. Dopo alcuni anni di esperienza svolta presso alcuni studi di architettura, nel 1999, apre il proprio studio a Milano con Paolo Scavroni. Nel 2000 vince il primo premio nel concorso bandito dal Comune di Gallarate Concorsi per Gallarate/identità urbana: spazi pubblici ed elementi naturali. I suoi progetti sono sempre volti al rispetto della qualità dell abitare e alla salvaguardia del patrimonio esistente. Nel 2001 ha realizzato il progetto di ristrutturazione di edificio storico di due piani a Mediglia. Si occupa di ristrutturazioni d interni e svolge ricerche archivistiche su edifici storici a supporto di progetti di restauro o di interventi in siti monumentali. Dal 2005 ha realizzato vari interventi di ristrutturazione d interni e riqualificazione di rustici in Valtellina. Nella pagina a fianco: vista dell entrata sul fronte est. FOTOGRAFIE Cristina Fiorentini 14

16

17 B A Sezione A-A e pianta del piano terra. Particolare del fronte sud. Vista dello stesso fronte prima dell intervento (foto Doriana Biaggi).

18 B A Sezione B-B e pianta del primo piano. La nuova vetrata del fronte sud. Vista dell entrata al fienile prima della riconversione (foto Doriana Biaggi).

19 18

20 Vista della parte soppalcata sul fronte sud. Nella pagina a fianco: quattro vedute degli spazi interni.

21 Progetto vincitore Architettura realizzata PIER FRANCESCO SECLÌ Casa unifamiliare a Cantello (Varese) L edificio è sito a Cantello (Varese) su un rilievo morenico. Il progetto cerca di inserirsi senza alterare gli equilibri paesaggistici e le preesistenze. Dalla strada di accesso si ha la visione dell intero paese del quale, unico elemento di interesse, è la chiesa romanica che, grazie alla sua monomatericità e all essenzialità stereometrica, riesce a creare ancora un caposaldo di riconoscibilità territoriale. L attenzione rispetto alla storia è stata messa in risalto per creare una corrispondenza che permetta di relazionare il progetto con il paesaggio naturale e con l origine degli eventi umani che lo hanno modificato la chiesa romanica superando così il semplice rapporto visuale, attraverso la radicalizzazione fra tempo e storia. Il volume si compone di due corpi: il primo seguendo l andamento della collina giace sospeso da terra su pilastri che ne scandiscono il volume e che permettono il proseguire di un antico sentiero; il corpo internamente viene percepito per l intera profondità, esprimendo l impianto di una navata; il secondo, definito da una torre radicata al terreno, diventa un elemento architettonico di riconoscibilità per la valle. All esterno la struttura è scandita da una doppia modularità verticale e orizzontale. La prima è definita da un modulo di 65 cm, leggibile nella composizione dei mattoni di rivestimento e nella struttura infatti, le facciate sono scandite da fini paraste sporgenti di 4 cm che nella torre trovano la conclusione diventando struttura: il pesante volume della muratura si trasforma in un telaio trasparente che conclude la volumetria della torre. La seconda è data da un modulo di 47 cm che ripartisce la facciata definendo le finestrature, gli appoggi del tetto e della catena, gli appoggi del ponte e il rivestimento del box. All interno la spazialità essenziale dello spazio è ritmata dalle travi della copertura lignea. Pier Francesco Seclì si laurea in Architettura presso il Politecnico di Milano nel Ha seguito i seguenti seminari: Comune di Morbegno (Sondrio): Città e confine ; Comune di Novacella (Bolzano): Infrastrutture e territorio alpino. Incarichi universitari: tutor e Cultore della materia presso la Facoltà di Architettura di Milano-Bovisa, proff. Cesare Pellegrini e Lucio Speca. Collaborazioni professionali: studio Giancarlo De Carlo. Incarichi pubblici: studio di pre-fattibilità per la riqualificazione della periferia di Induno Olona (Varese); progetto per la realizzazione di nuovo parco a Mercallo (Varese); progetto per la realizzazione della sistemazione del centro storico di Mercallo (Varese). Incarichi privati: progetto di residenza privata case uni e bi familiari; progetto di edifici turistico ricettivi. Nella pagina a fianco: particolare del fronte nord (foto Alberto Lavit). FOTOGRAFIE Cristina Fiorentini 20

22

23 Vista della torre. Fronte nord. 22

24 23 Vista della casa da sud. Pianta dell edificio.

25 Dettaglio del terrazzo sul fronte nord. Vista dal basso del box.

26 Entrata al box. Vista del soggiorno. 25

27 Progetto vincitore Architettura realizzata MARCO CRISTIANO VALSECCHI collaboratori: Michele Bellinzona, Paolo Ravasi Monumento al Maresciallo Capo Stefano Piantadosi a Locate Triulzi (Milano) Pensare oggi ad una piazza non può che portare al ricordo di una di quelle piazze all italiana che non dimentichi più: Siena, Venezia, Pisa, Gubbio, Vigevano, o a quei magnifici dipinti delle piazze d Italia di De Chirico. Piazze costruite e disegnate dagli elemeti architettonici usati e composti in modo differente, ma appartenenti ad un unico antico e sagace metodo compositivo : il municipio, i portici, la chiesa o il duomo, la statua equestre, la fontana, l elemento commemorativo, il lastricato in pietra, il sole, le scale. Spazi urbani, le cui fonti stanno innanzitutto nel preciso richiamo all antichità. Crediamo che la nuova piazza con l elemento commemorativo al Maresciallo Capo Stefano Piantadosi possa trasformarsi in continuità lungo questo percorso. La nuova piazza con l elemento commemorativo si colloca in uno spazio centrale a ridosso dell attuale palazzo della biblioteca. Crediamo che un qualsiasi progetto, calato in un contesto storico, dovrebbe, per rispetto, cercare di instaurare una continuità con il passato. L idea quindi di una piazza costruita, ma di antica memoria, caratterizzata dall elemento commemorativo che trova nelle proporzioni del rettangolo aureo la propria composizione. Il monumento è costituito da blocchi monolitici in travertino, materiale antico, sovrapposti e affiancati secondo la sezione aurea. Questi elementi vanno a comporre un architettura che vuole ricordare e rimandare all altare del sacrificio. La parete di fondo è costituita da un velo d acqua che forma un gioco. L acqua è un elemento di forza e di costruzione di quel paesaggio agrario che, fino ad epoca recente, caratterizzava questi primi luoghi della fertile pianura padana. Adiacente al monumento è posta una pianta di ulivo, albero che richiama alla più ampia idea di pace. Marco Cristiano Valsecchi nasce a Como nel Si laurea nel 1996 preso la Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano con la tesi dal titolo Per un museo del razionalismo Comasco, relatore Enrico Mantero. Dal 1996 svolge attività di ricerca come Cultore della materia nel corso di Composizione architettonica, Facoltà di Architettura Civile Milano-Bovisa, Dipartimento di Progettazione dell Architettura. Attualmente è tutor nel Laboratorio di Progettazione architettonica II annualità, proff. Riccardo Canella e Vittorio Garatti. Durante questi anni è stato co-relatore a diverse tesi di laurea. Coautore di testi tra i quali: Enrico Mantero, Architettura. Diario collettivo, Unicopli, Milano, 2002; La chiesa di San Giorgio a Molteno, Centro culturale parrocchiale, Molteno, Autore e coautore di numerosi progetti di architettura e urbanistica eseguiti anche come allievo nei corsi universitari alla Facoltà di Architettura Civile di Milano, per autocommittenza, proposti con fine dimostrativo nei corsi di composizione e nei laboratori di progettazione. Mostre collettive a Vimercate (2001), Cantù (2001) e Capiago Intimiano (2003). Nella pagina a fianco: vista del retro del monumento. FOTOGRAFIE Cristina Fiorentini 26

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

PRESENT past A V A N G U A R D I A E S T I L E N E L L A C O S T R U Z I O N E

PRESENT past A V A N G U A R D I A E S T I L E N E L L A C O S T R U Z I O N E past PRESENT A V A N G U A R D I A E S T I L E N E L L A C O S T R U Z I O N E Anni di esperienza e di tradizione nel settore dell edilizia, sono le nostre più care prerogative per offrire sempre il meglio

Dettagli

RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA

RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA Comune della Spezia MARIO NIRO 5S a.s. 2013/2014 RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA RELATIVA AL PROGETTO DI ABITAZIONE UNIFAMILIARE DA EDIFICARE PRESSO IL COMUNE DELLA SPEZIA, VIA MONTALBANO CT FOGLIO 60, MAPPALE

Dettagli

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * *

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * * COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci ina 1 L Amministrazione comunale di Ronco Scrivia (provincia di Genova) intende integrare la dotazione

Dettagli

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale dell edificio. Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale e parapetti Legenda

Dettagli

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF 5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF Ecco un elenco esemplificativo di interventi ammissibili a fruire della detrazione Irpef. In ogni caso, deve essere verificata la conformità

Dettagli

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50 RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50 L'edificio oggetto dell'intervento, si trova a Bolzano in via Dalmazia ai numeri 60, 60A e 62 E' stato costruito nei primi anni '50

Dettagli

dai vita alla tua casa

dai vita alla tua casa dai vita alla tua casa SEMPLICE MENTE ENERGIA bioedilizia Una STRUTTURA INNOVATIVA PARETE MEGA PLUS N 10 01 struttura in legno 60/60 mm - 60/40 mm 02 tubazione impianto elettrico ø 21 mm 03 struttura portante

Dettagli

Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche

Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche Schede rilievo SCHEDA RILIEVO BARRIERE ARCHITETTONICHE SPAZI - strade Vinci Toiano CENTRO ABITATO Sant

Dettagli

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE novantanove Atelier Castello o- vata- ove alberi ABBIAMO RIDOTTO L AREA PEDONALE DELIMITANDO I BRACCI A FILO DELLE TORRI DEL CASTELLO. IN QUESTO MODO LA PIAZZA CON I

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

passione coinvolgente

passione coinvolgente passione coinvolgente Arte ed eleganza impreziosiscono gli interni di una villa appena ristrutturata. L arredo moderno incontra la creatività di artisti internazionali. progettazione d interni far arreda

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Aiuto alla compilazione del modulo Caratteristiche dell edificio

Aiuto alla compilazione del modulo Caratteristiche dell edificio Aiuto alla compilazione del modulo Caratteristiche dell edificio Edificio Ai sensi dell art. 3 del ordinanza sul Registro federale degli edifici e delle abitazioni, l edificio è definito come segue: per

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO

INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO Area Affari Generali Servizio Società Partecipate INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO Di seguito si riportano i dati relativi alle partecipazioni in società

Dettagli

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Saint-Gobain, attraverso i suoi marchi, sviluppa e produce nuove generazioni di materiali con un approccio moderno e completo al mercato delle costruzioni:

Dettagli

PARAMETRI URBANISTICI ED EDILIZI

PARAMETRI URBANISTICI ED EDILIZI PARAMETRI URBANISTICI ED EDILIZI Nel presente fascicolo verranno definiti e trattati i seguenti argomenti: a. Parametri Urbanistici; b. Edifici e parti di Edificio; c. Standard Residenziale per Abitante;

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

N O EATR THI. NO LC A B ER I P TEM IS S etra.it.m w w w

N O EATR THI. NO LC A B ER I P TEM IS S etra.it.m w w w www.metra.it SISTEMI PER BALCONI. THEATRON METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati METRA sono stati

Dettagli

e r r e 3 s t u d i o t e c n i c o a s s o c i a t o a r c h. c r i s t i n a r o s t a g n o t t o

e r r e 3 s t u d i o t e c n i c o a s s o c i a t o a r c h. c r i s t i n a r o s t a g n o t t o Come disposto nelle norme di attuazione, artt. 15, 16, 17 e dall Allegato 5 alle NTA del PTC2 gli strumenti urbanistici generali e le relative varianti assumono l obbiettivo strategico e generale del contenimento

Dettagli

La Ville Radieuse di Le Corbusier

La Ville Radieuse di Le Corbusier Modelli 8: la città funzionale La Ville Radieuse di Le Corbusier Riferimenti bibliografici: - Le Corbusier, Verso una architettura, a cura di P. Cerri e P. Nicolin, trad. it., Longanesi, Milano, 1987 -

Dettagli

CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997)

CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997) CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997) Progetto per la realizzazione di: Edificio residenziale Località: Ancona Indirizzo: via Menicucci, 3 Il tecnico competente Ancona, 20/09/2011

Dettagli

OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO

OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO CORSO DI INFORMAZIONE PER STUDENTI PREVENZIONE E SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICA Servizio Prevenzione Ambienti Lavoro RISCHI DI CADUTA

Dettagli

AGGIORNAMENTO DELLE NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE DEL S.U.A.

AGGIORNAMENTO DELLE NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE DEL S.U.A. AGGIORNAMENTO DELLE NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE DEL S.U.A. NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE P.R.G. VIGENTE In base alla tavola di Zonizzazione del P.R.G. vigente l area oggetto dell intervento è normata come

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U.

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. DISCIPLINA DEI LIMITI E DEI RAPPORTI RELATIVI ALLA FORMAZIONE DI NUOVI STRUMENTI URBANISTICI

Dettagli

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche Comune di Parma Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche A vent anni dall entrata in vigore della più importante legge sull abbattimento delle barriere

Dettagli

COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO Provincia di Pisa

COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO Provincia di Pisa Allegato B COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO Provincia di Pisa SETTORE 2 GESTIONE DEL TERRITORIO E DEL PATRIMONIO U.O. URBANISTICA EDILIZIA Modifica all Appendice 2 Schede norma dei comparti di trasformazione

Dettagli

COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro)

COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro) COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro) PROGETTO DEFINITIVO-ESECUTIVO Comune di TROPEA Interventi manutentivi alla rete idrica comunale per fronteggiare l emergenza idrica sul territorio di Tropea Completamento,

Dettagli

QUANDO. nuove architetture per la Scuola del nuovo millennio DALLA SCUOLA AL CIVIC CENTER

QUANDO. nuove architetture per la Scuola del nuovo millennio DALLA SCUOLA AL CIVIC CENTER C O N V E G N O N A Z I O N A L E 16_05_2012 Roma Sala della Comunicazione del MIUR Viale Trastevere 76/a QUANDO LO SPAZIO INSEGNA nuove architetture per la Scuola del nuovo millennio DALLA SCUOLA AL CIVIC

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

8 - LE OPERE DI URBANIZZAZIONE. Prof. Pier Luigi Carci

8 - LE OPERE DI URBANIZZAZIONE. Prof. Pier Luigi Carci 8 - LE OPERE DI URBANIZZAZIONE Prof. Pier Luigi Carci Introduzione Introduzione Le opere di urbanizzazione costituiscono tutte le strutture e i servizi necessari per rendere un nuovo insediamento adatto

Dettagli

THEATRON Linea GLASS. Sistemi per Balconi

THEATRON Linea GLASS. Sistemi per Balconi www.metrawindows.it THEATRON Linea GLASS Sistemi per Balconi METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Degl Innocenti Alessandro Data di nascita 4/10/1951 Qualifica Dirigente Amministrazione Comune di Pontassieve Incarico attuale Dirigente Area Governo del Territorio

Dettagli

MODENA MODENA 1 MODENA 1 MODENA 1 RAVENNA 1 REGGIO EMILIA REGGIO EMILIA 1 RIMINI 1 PARMA 1 PARMA 1 FORLI CESENA 1

MODENA MODENA 1 MODENA 1 MODENA 1 RAVENNA 1 REGGIO EMILIA REGGIO EMILIA 1 RIMINI 1 PARMA 1 PARMA 1 FORLI CESENA 1 Posti disponibili A 245 CIACCI Angela pos.214 punt.70,20 CHEILAN Claria Marie pos.221 punt.70,00 MELLI CREMONINI Elisabetta pos.210 punt.70,50 MUCCHINO Valentina pos.212 punt.70,30 APPIGNANESI SIMONA pos.224

Dettagli

loro sedi OGGETTO: Risposta a quesiti su questioni antincendio.

loro sedi OGGETTO: Risposta a quesiti su questioni antincendio. Milano lì Ns. Rif.: 13 novembre 2013 820038.309 Agli Ordini e Collegi aderenti al C.I.P.I. loro sedi K:\Ufficio\07 Documenti\CIPI\820038 Comitato interpr. prevenzione incendi\820038 corrispondenza dal

Dettagli

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo Vi preghiamo di tener presente che le sistemazioni offerte sono in linea con lo spirito del luogo, lontane dal comfort e dagli standard delle strutture ricettive. In particolare, alcune abitazioni hanno

Dettagli

Comune di San Giustino. STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI

Comune di San Giustino. STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI Comune di San Giustino STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI Presentazione pubblica del 19.02.2015 IPOTESI PROGETTUALI CONSIDERAZIONI PRELIMINARI TUTELARE L ACCESSIBILITÀ AI

Dettagli

CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale 100 METRI MASTER F SERIE - RISULTATI. Clas. Cors. Pett. Atleta Anno Cat. Società Prestazione Punti

CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale 100 METRI MASTER F SERIE - RISULTATI. Clas. Cors. Pett. Atleta Anno Cat. Società Prestazione Punti CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale CDS Master Organizzazione: Trionfo Ligure - Genova RISULTATI 100 METRI MASTER F Serie Unica VILLA GENTILE - 18 Maggio 2013 Ora Inizio: 16:26 - Vento: +0.4 1 4

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Tecnologia Facciate continue Finestre e porte a battente V E Finestre e porte in Alluminio-Legno Finestre e porte scorrevoli

Tecnologia Facciate continue Finestre e porte a battente V E Finestre e porte in Alluminio-Legno Finestre e porte scorrevoli www.metrawindows.it PERSIANA SCORREVOLE Sistemi oscuranti METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati METRA

Dettagli

QUADRO GENERALE DELLE PARTICELLE CATASTALI RICADENTI NELLA PERIMETRAZIONE DELLA VARIANTE AL PIANO PARTICOLAREGGIATO DELL'AREA COLLINARE

QUADRO GENERALE DELLE PARTICELLE CATASTALI RICADENTI NELLA PERIMETRAZIONE DELLA VARIANTE AL PIANO PARTICOLAREGGIATO DELL'AREA COLLINARE QUADRO GENERALE DELLE PARTICELLE CATASTALI RICADENTI NELLA PERIMETRAZIONE DELLA VARIANTE AL PIANO PARTICOLAREGGIATO DELL'AREA COLLINARE foglio mappale dimensione in mq 23 42 1.388 mq 23 35 1.354 mq 23

Dettagli

Dal progetto alla gestione: la Biblioteca di Vimercate

Dal progetto alla gestione: la Biblioteca di Vimercate Corso Programmare e progettare la biblioteca pubblica Dal progetto alla gestione: la Biblioteca di Vimercate Angelo Marchesi con la collaborazione di Alessandro Agustoni e Giulia Villa Il contesto Vimercate

Dettagli

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino Cantiere Pastiglie Leone Rita Miccoli Cell. 335.80.22.975 r.miccoli@studioimmobiliareregina.it www.studioimmobiliareregina.it Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino RINASCE

Dettagli

RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE

RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO ISTAT/PDC/NRE

Dettagli

PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri PRODOTTI DA COSTRUZIONE

PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri Acciai per la realizzazione di strutture metalliche e di strutture composte (laminati, tubi senza saldatura, tubi

Dettagli

KATE OTTEN Sudafrica

KATE OTTEN Sudafrica Creare edifici che nutrano lo spirito umano e ispirino l immaginazione. Raggiungere l eccellenza architettonica nel contesto specifico dell Africa. Trovare una risposta adeguata alle peculiarità di ogni

Dettagli

Bando di concorso per opere d arte

Bando di concorso per opere d arte MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI PROVVEDITORATO INTERREGIONALE ALLE OO.PP. PER IL LAZIO ABRUZZO E SARDEGNA Bando di concorso per opere d arte Art. 1 Oggetto del concorso Il Provveditorato

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI

OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI Cap. XIV OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI PAG. 1 14.1 OPERE COMPIUTE Opere prefabbricate in cemento armato. Prezzi medi praticati dalle imprese specializzate del ramo per ordinazioni dirette (di media entità)

Dettagli

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp. CATTANEO & Co. - BG SC_I 01/2005 S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.it Realizzare un connubio perfetto fra

Dettagli

Kangourou Italia Gara del 19 marzo 2015 Categoria Student Per studenti di quarta e quinta della secondaria di secondo grado

Kangourou Italia Gara del 19 marzo 2015 Categoria Student Per studenti di quarta e quinta della secondaria di secondo grado Kangourou Italia Gara del 19 marzo 2015 Categoria Student Per studenti di quarta e quinta della secondaria di secondo grado I quesiti dal N. 1 al N. 10 valgono 3 punti ciascuno 1. Angela è nata nel 1997,

Dettagli

AREA Pianificazione e Progettazione RELAZIONE

AREA Pianificazione e Progettazione RELAZIONE PROVINCIA DI FIRENZE AREA Pianificazione e Progettazione RELAZIONE Variante normativa al Regolamento Urbanistico vigente di adeguamento al "regolamento di attuazione dell'articolo 144 della L.R. n. 1/2005

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli

CIPPS MASTERPLAN. Pianificazione intercomunale del Pian Scairolo. www.pianscairolo.ch. Collina d Oro Grancia Lugano

CIPPS MASTERPLAN. Pianificazione intercomunale del Pian Scairolo. www.pianscairolo.ch. Collina d Oro Grancia Lugano CIPPS Collina d Oro Grancia Lugano Pianificazione intercomunale del Pian Scairolo www.pianscairolo.ch MASTERPLAN MASTE Pian Scairolo Polo di sviluppo strategico dell agglomerato del Luganese CIPPS Commissione

Dettagli

PERSIANE FINSTRAL. Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione

PERSIANE FINSTRAL. Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione PERSIANE FINSTRAL Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione PERSIANE 2 Oscuramento e protezione visiva nel rispetto della tradizione Le persiane, oltre al loro ruolo principale di elemento

Dettagli

1 BONOLI ALESSANDRA 12/02/56 RA 199,00 *** 2 MARABINI PAOLA 14/12/55 RA 190,00 3 TADOLINI MARCO 30/12/56 BO 186,00

1 BONOLI ALESSANDRA 12/02/56 RA 199,00 *** 2 MARABINI PAOLA 14/12/55 RA 190,00 3 TADOLINI MARCO 30/12/56 BO 186,00 INDIVIDUARE IL PERSONALE DOCENTE DA UTILIZZARE PAG. 1 NOTA ESPLICATIVA I PUNTEGGI PER I DOCENTI INCLUSI NELLA PRESENTE GRADUATORIA SONO DETERMINATI NEL SEGUENTE MODO: 1) PER I DOCENTI GIA' TITOLARI SULLA

Dettagli

DOVE. Comune di Milano www.comune.milano.it/parcocolombo parcocolombo@comune.milano.it

DOVE. Comune di Milano www.comune.milano.it/parcocolombo parcocolombo@comune.milano.it DOVE L area interessata dalla raccolta di idee si trova in via Cardellino 15 (nota anche come ex Campo Colombo), quartiere Inganni-Lorenteggio. Ha una superficie complessiva di circa 20.000 mq. ed è identificata

Dettagli

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Nominativo / SCS AZIONINNOVA SPA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BOLOGNA UNIVERSITA' LA

Dettagli

L8000P76 1 - LOGICA PROGETTUALE. 1.1 - Lettura e socializzazione

L8000P76 1 - LOGICA PROGETTUALE. 1.1 - Lettura e socializzazione 1 - LOGICA PROGETTUALE 1.1 - Lettura e socializzazione La vera forza di una biblioteca non dovrebbe stare nel raccogliere i libri, ma nell ospitare i lettori che li usano. E il suo involucro non dovrebbe

Dettagli

ALLEGATO A) ALLA DELIBERAZIONE DI G.C. DEL COMUNE DI BRESCIA IN DATA 23.11.2005 N. 1178/45828 P.G.

ALLEGATO A) ALLA DELIBERAZIONE DI G.C. DEL COMUNE DI BRESCIA IN DATA 23.11.2005 N. 1178/45828 P.G. ALLEGATO A) ALLA DELIBERAZIONE DI G.C. DEL COMUNE DI BRESCIA IN DATA 23.11.2005 N. 1178/45828 P.G. CRITERI E PROCEDURA PER IL RILASCIO DI CONCESSIONI DI OCCUPAZIONE SUOLO PUBBLICO PER L INSTALLAZIONE DI

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Marco Citterio, Gaetano Fasano Report RSE/2009/165 Ente per le Nuove tecnologie,

Dettagli

Area tematica: Educazione, cultura, ricerca, formazione per uno sviluppo locale qualificato, competitivo e attrattivo

Area tematica: Educazione, cultura, ricerca, formazione per uno sviluppo locale qualificato, competitivo e attrattivo Area tematica: Educazione, cultura, ricerca, formazione per uno sviluppo locale qualificato, competitivo e attrattivo o Mobilitare la società locale per garantire la qualità dell istruzione Obiettivi Linee

Dettagli

(Omissis) Art. 1. (Campo di applicazione).

(Omissis) Art. 1. (Campo di applicazione). DECRETO MINISTERIALE 2 aprile 1968, n. 1444 (pubblicato nella g. u. 16 aprile 1968, n. 97). Limiti inderogabili di densità edilizia, di altezza, di distanza fra i fabbricati e rapporti massimi tra spazi

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L'EMILIA ROMAGNA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : RAVENNA

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L'EMILIA ROMAGNA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : RAVENNA GRADUATORIA TITOLARI SU DOTAZIONE ORGANICA PROVINCIALE - SC. SEC. DI II GRADO PAG. 1 SI COMUNICANO, ORDINATI PER DATI ANAGRAFICI E DISTINTI PER CLASSE DI CONCORSO, I SEGUENTI DATI RELATIVI AI DOCENTI TITOLARI

Dettagli

Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design

Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design Dove: Principioattivo Via Melzo 34, 20129 Milano Giorni/Orari apertura: 14/19

Dettagli

Strutture a disposizione delle Parrocchie

Strutture a disposizione delle Parrocchie ARCIDIOCESI DI MILANO Ufficio Amministrativo Diocesano Strutture a disposizione delle Parrocchie MANUTENZIONE PROGRAMMATA DEGLI IMMOBILI: FASCICOLO TECNICO DEL FABBRICATO E PIANO DI MANUTENZIONE 1 Don

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA 4 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 162 suppl. del 15-10-2009 PARTE PRIMA Corte Costituzionale LEGGE REGIONALE 7 ottobre 2009, n. 20 Norme per la pianificazione paesaggistica. La seguente

Dettagli

5 I COEFFICIENTI CORRETTIVI

5 I COEFFICIENTI CORRETTIVI 5 I COEFFICIENTI CORRETTIVI In questo capitolo, dopo aver definito il concetto di «coefficienti correttivi», verranno esaminati nel dettaglio i coefficienti di riduzione previsti dalla Circolare del Ministero

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA PROGETTAZIONE DEI SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO

ISTRUZIONI PER LA PROGETTAZIONE DEI SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO Dipartimento di Prevenzione SERVIZIO SPISAL Via S. Andrea, 8 32100 Belluno Tel. 0437 516927 Fax 0437 516923 e-mail: serv.spisal.bl@ulss.belluno.it Dipartimento di Prevenzione SERVIZIO SPISAL Via Borgo

Dettagli

Svolgimento della prova

Svolgimento della prova Svolgimento della prova D1. Il seguente grafico rappresenta la distribuzione dei lavoratori precari in Italia suddivisi per età nell anno 2012. a. Quanti sono in totale i precari? A. Circa due milioni

Dettagli

Livellazione Geometrica Strumenti per la misura dei dislivelli

Livellazione Geometrica Strumenti per la misura dei dislivelli Università degli studi di Brescia Facoltà di Ingegneria Corso di Topografia A Nuovo Ordinamento Livellazione Geometrica Strumenti per la misura dei dislivelli Nota bene: Questo documento rappresenta unicamente

Dettagli

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti)

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) La zona è destinata ad accogliere attrezzature e servizi pubblici o ad uso pubblico di interesse generale su scala territoriale: uffici pubblici o privati di interesse

Dettagli

S.F.S. Scuola per la Formazione e Sicurezza in Edilizia della provincia di Massa Carrara - Ing. Antonio Giorgini

S.F.S. Scuola per la Formazione e Sicurezza in Edilizia della provincia di Massa Carrara - Ing. Antonio Giorgini CADUTE DALL ALTO CADUTE DALL ALTO DA STRUTTURE EDILI CADUTE DALL ALTO DA OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO PER APERTURE NEL VUOTO CADUTE DALL ALTO PER CEDIMENTI O CROLLI DEL TAVOLATO CADUTE DALL ALTO

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO COMUNE DI CANZO COMUNE DI CASTELMARTE COMUNE DI EUPILIO COMUNE DI LONONE AL SERINO COMUNE DI PROSERPIO COMUNE DI PUSIANO L AUDIT ENERETICO DELI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERETICO Una politica energetica

Dettagli

INTERAZIONE CON LE ALTRE AMMINISTRAZIONI TERRITORIALI

INTERAZIONE CON LE ALTRE AMMINISTRAZIONI TERRITORIALI INTERAZIONE CON LE ALTRE AMMINISTRAZIONI TERRITORIALI 48 Come si diceva non ci si deve dimenticare che la rete provinciale va intesa come substrato per un successivo allargamento, come proposta propedeutica

Dettagli

grafica editoriale / biennio lunedì 29 giugno 2015 ore 8:20

grafica editoriale / biennio lunedì 29 giugno 2015 ore 8:20 grafica editoriale / biennio lunedì 29 giugno 2015 ore 8:20 Sortino Consuelo Pisano Antonino Impellizzeri Giulia Petriglieri Emilio Silvestro Federica Ciadamidaro Rocco graphic design 3 / triennio lunedì

Dettagli

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI Presentazione per le scuole primarie A cura di Enrico Forcucci, Paola Di Giacomo e Alessandra Santini ni Promuovere la conoscenza e la diffusione delle energie provenienti

Dettagli

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale 1 Maria Giovanna Piva * * Presidente del Magistrato alle Acque di Venezia Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale Da moltissimi anni il Magistrato alle Acque opera per

Dettagli

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO Forum Internazionale Green City Energy MED LO SVILUPPO DELLE SMART CITIES E DEI GREEN PORTS NELL AREA MEDITERANEA Convegno La produzione di energia rinnovabile nella Smart City Sessione Integrazione dei

Dettagli

Gli oneri concessori

Gli oneri concessori Laboratorio di di Progettazione Esecutiva dell Architettura 2 Modulo di Estimo Integrazione al costo di produzione: gli oneri concessori Proff. Coll. Renato Da Re Federica Di Piazza Gli oneri concessori

Dettagli

AUTOCALCOLO ONERI RELATIVI ALLA PRATICA DI:

AUTOCALCOLO ONERI RELATIVI ALLA PRATICA DI: COMUNE DI FINALE EMILIA (Provincia di Modena) P.zza Verdi, 1 41034 Finale Emilia (Mo) Tel. 0535-788111 fa 0535-788130 Sito Internet: www.comunefinale.net SERVIZIO URBANISTICA E EDILIZIA PRIVATA AUTOCALCOLO

Dettagli

Alle nostre latitudini la domanda di

Alle nostre latitudini la domanda di minergie Protezioni solari con lamelle, in parte fisse, e gronde Benessere ter edifici ed effi Nella società contemporanea trascorriamo la maggior parte del nostro tempo in spazi confinati, in particolare

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

Ente: ALBANO SANT'ALESSANDRO Sede: 35975 ALBANO SAN ALESSANDRO Posti richiesti: 1. Cognome Nome Esito

Ente: ALBANO SANT'ALESSANDRO Sede: 35975 ALBANO SAN ALESSANDRO Posti richiesti: 1. Cognome Nome Esito ========================================================== Progetto: BERGAMO E IL SUO TERRITORIO: UN ANNO DI SERVIZIO CIVILE NELL'AREA CULTURALE 2012 Codice progetto: R03NZ0050413100748NR03 ==========================================================

Dettagli

Oggetto: Autorizzazione per l esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni culturali (articolo 21, comma 4, d.lgs. n.

Oggetto: Autorizzazione per l esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni culturali (articolo 21, comma 4, d.lgs. n. PROTOCOLLO Responsabile del procedimento 14,62 Al Ministero per i beni e le attività culturali Soprintendenza..... Oggetto: Autorizzazione per l esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni

Dettagli

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA COMUNE DI SANTA MARGHERITA LIGURE Piazza Mazzini, 46 16038 SANTA MARGHERITA LIGURE (GE) REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI SULLE COPERTURE DELLA SCUOLA PRIMARIA A.R. SCARSELLA, DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI Gli aggiornamenti più recenti Proroga dell agevolazione al 31 dicembre 2015 I quesiti più frequenti aggiornamento aprile 2015 ACQUISTI AGEVOLATI IMPORTO DETRAIBILE MODALITA

Dettagli

ISERNIA. Il ponte ferroviario

ISERNIA. Il ponte ferroviario ISERNIA Caparbia, questo sembra Isernia: quanta determinazione dev essere costato far arrivare il treno nella parte alta della città, quanta opera di convincimento per ottenere un viadotto così grandioso

Dettagli

P R E S E N T A ZI ONE

P R E S E N T A ZI ONE Continuing Education Seminars LA PIANIFICAZIONE DI DISTRETTO IDROGRAFICO NEL CONTESTO NAZIONALE ED EUROPEO 15 e 22 Maggio - 12 e 19 Giugno 2015, ore 14.00-18.00 Aula A Ingegneria sede didattica - Campus

Dettagli

Premessa. 11100 Aosta (Ao) 2/A, via Promis telefono +39 0165272866 telefax +39 0165272840

Premessa. 11100 Aosta (Ao) 2/A, via Promis telefono +39 0165272866 telefax +39 0165272840 Assessorat des Ouvrages Publics de la protection des sols et du logement public Assessorato Opere Pubbliche, Difesa del Suolo e Edilizia Residenziale Pubblica Premessa Le fondamentali indicazioni riportate

Dettagli

APPENDICE A. DATI CLIMATICI

APPENDICE A. DATI CLIMATICI APPENDICE A. DATI CLIMATICI A.1 Temperature esterne invernali di progetto UNI 5364 Torino -8 Reggio Emilia -5 Alessandria -8 Ancona -2 Asti -8 Ascoli Piceno -2 Cuneo -10 Macerata -2 Alta valle cuneese

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

Viale E. Fermi, 105 20900 Monza tel: 039/262.30.1 - fax: 039/2140074 brianzacque@legalmail.it www.bianzacque.it

Viale E. Fermi, 105 20900 Monza tel: 039/262.30.1 - fax: 039/2140074 brianzacque@legalmail.it www.bianzacque.it Committente: Viale E. Fermi, 105 20900 Monza tel: 039/262.30.1 - fax: 039/2140074 brianzacque@legalmail.it www.bianzacque.it Viale E. Fermi, 105 20900 Monza tel: 039/212251 - fax: 039/2109334 http//www.alsispa.it

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli