Internet gratis sulle piazze di Poirino grazie all antenna sul campanile

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Internet gratis sulle piazze di Poirino grazie all antenna sul campanile"

Transcript

1 42 NEI DINTORNI Venerdì 5 aprile 2013 POIRINO Concorso di poesie in italiano e piemontese Iscrizioni entro maggio POIRINO Sono le quattro stagioni il tema del 16 concorso di poesia Città di Poirino. Come da tradizione, la competizione è organizzata dal Consiglio di biblioteca ed è articolata in due sezioni: lingua italiana e lingua piemontese. Il tema, per entrambe le categorie, è da scegliere tra una delle quattro stagioni e la partecipazione è gratuita. Per gli elaborati in lingua piemontese si accettano esclusivamente gli scritti secondo la grafia unificata dei Brandé (Pacotto-Viglongo). Per ogni autore, le poesie possono essere al massimo due per ogni sezione, lunghe non più di 32 versi, scritte a macchina o al computer. Termine per la consegna dei testi è il 30 maggio in biblioteca (tutte le mattine dalle 9 alle 11,30; martedì, giovedì e venerdì anche dalle 15 alle 17,30) o tramite posta: Biblioteca Civica, via Cesare Rossi 12, Poirino. Ogni poesia dovrà essere presentata in 6 copie, di cui una con firma e dati anagrafici completi dell autore. La premiazione del concorso è prevista sabato 22 giugno, alle 21, nel cortile della biblioteca, nell ambito della manifestazione Poesia e musica sotto le stelle. Buoni spesa ai primi tre classificati: 100 euro al primo, 70 al secondo, 40 al terzo. Il bando del concorso è scaricabile dal sito del Comune di Poirino, Per ulteriori informazioni si può contattare la biblioteca allo interno 225. POIRINO La replica dello spettacolo si fa con le foto. Mercoledì, alle 21, il circolo fotografico Romolo Nazzaro aprirà le porte della sede, in via Roma 17, per una serata di proiezione fotografica. «Sono le immagini realizzate da alcuni soci durante il musical Una rosa, andato in scena il 17 marzo al Salone I- talia illustra il presidente Francesco Varacalli La serata è a ingresso libero, come tutti gli appuntamenti della nostra associazione». Le foto sono di Clara Garigliano, Loredana Ghignone, Alessandro Casetta, Francesco Varacalli, Internet gratis sulle piazze di Poirino grazie all antenna sul campanile Wi-fi per quattro ore al giorno. Costo zero per il Comune PROIEZIONI A POIRINO Il musical va in replica nelle immagini del fotoclub POIRINO Wi-fi gratuito nel centro storico: fra un paio di settimane sarà attivo e consentirà di navigare per quattro ore al giorno. Il sindaco Sergio Tamagnone l aveva previsto un anno fa ma si realizza ora: «Avevamo chiesto di verificarne la possibilità e i costi ad un azienda milanese ma poi abbiamo inserito il servizio nella gara per risparmiare sul costo dei telefoni, vinta dalla società Sistemi HS di Collegno». L antenna per consentire i collegamenti internet è piazzata sul campanile, con i suoi sessanta metri la struttura comunale più alta nel centro. «E servito più tempo rispetto al previsto perché la Telecom, proprietaria delle linee telefoniche, sta piazzando un nuovo collegamento tra il campanile e il municipio spiega Antonella Pecchio, responsabile del servizio segreteria incaricata di seguire il progetto Prevediamo che il servizio possa essere attivato per metà mese, o poco dopo». Chi si troverà nel raggio di duecento metri in linea d aria dal campanile potrà connettersi senza spendere nulla, fruendo del collegamento internet del Comune. «Viene coperto tutto il centro storico prosegue Pecchio Per esempio piazza Italia e piazza Europa, via Indipendenza (utile quindi anche alla Croce Rossa), i primi isolati di via Amaretti, via Cesare Rossi probabilmente sino alla fine su piazza Morioni». Chi si collegherà potrà navigare per quattro ore al giorno. Ma come si farà a connettersi, magari col proprio computer portatile o col tablet stando seduti al fresco della passeggiata Marconi e in un bar del centro? «Sul proprio apparecchio si cerca una rete wi-fi libera descrive Giancarlo Lievore, il tecnico della Sistemi HS Quindi gli comparirà una pagina col marchio del Comune di Poirino. Quindi verrà indirizzato su un altra pagina, in cui viene richiesto un numero di cellulare al quale inviare la password necessaria per connettersi nelle successive quattro ore». Questo il tempo massimo concesso dal Comune per u- sare gratuitamente il servizio. La password, che potrebbe essere inviata anche sul pc o tablet, viene richiesta per motivi di sicurezza, aggiunge Lievore: «E necessario sapere chi viaggia, nel caso il servizio venisse usato con scopi illegali. E chiaro che se ci viene fornito un altro numero, la password finirà su quell altro apparecchio». Soddisfatto il sindaco: «Diamo un nuovo servizio senza spendere Poirino risparmia un tesoro Addio vecchie linee telefoniche GRAZIE A VOIP In tre anni 130mila euro POIRINO Il Comune risparmia sui telefoni fissi. In tre anni euro. Inoltre è stato cambiato anche il gestore dei telefonini di servizio in uso ai dipendenti, con un risparmio attorno ai euro l anno. «Era ora, potevano pensarci anche prima», commenta la minoranza La Svolta che più volte negli anni scorsi aveva puntato il dito contro gli alti costi delle bollette telefoniche comunali. Il sostanzioso taglio è stato possibile sia eliminando alcune linee non necessarie, sia utilizzando la tecnologia Voip, facendo cioè passare attraverso la connessione internet municipale anche le chiamate a voce. «Sono state abbandonate le linee di telefonia tradizionali per gli apparecchi fissi spiega Antonella Pecchio responsabile della ripartizione segreteria e affari generali Utilizzando internet ci sono costi minori sia per il traffico sia per il canone. Circa euro da quest anno al 2015». All unico centralino connesso con questo sistema sono collegati tutti i telefoni degli edifici comunali: non solo Municipio e gli uffici tecnico e dei vigili distaccati a Casa Dassano, ma anche quelli di tutte le scuole, frazioni comprese. In più, è stato collegato nei giorni scorsi anche il Centro anziani di via Eugenia Burzio che non aveva telefono. «Proprio perché fanno capo ad un unico centralino sono gratuite le chiamate fra i vari edifici municipali», aggiunge il funzionario. Altri circa euro annui verranno risparmiati sui telefonini. «I cellulari di servizio sono stati ridotti a una quindicina (e- Gianni Pavesio, Marco Cardamone e Moreno Strazza. Immagini che ritraggono sia lo spettacolo che le prove e il dietro le quinte. «La pièce, ispirata a La bella e la bestia, è stata allestita dalla compagnia teatrale Frutti di Bosco e il ricavato andrà in beneficenza per la nostra campagna Una foto per la vita - precisa Varacalli - Purtroppo il pubblico non è stato numeroso, anche a causa della neve, ma chi volesse riviverne l atmosfera potrà farlo tramite le nostre immagini». Ulteriori informazioni sulle attività dell associazione sono disponibili sul sito Dal sito è poi scaricabile gratuitamente il Cf news : settimanale di informazione fotografica con gli appuntamenti del circolo, i concorsi, le mostre dei grandi maestri e dei tanti fotoamatori del torinese, nonché le immagini realizzate dai soci. nulla, anche se per ora limitato alla zona centrale». Pecchio approfondisce: «E stato possibile attivarlo grazie ad una parte del risparmio che avremo affidando alla stessa azienda la gestione di tutti i telefoni fissi del municipio». E prevedibile un ampliamento del wi-fi almeno su tutto il concentrico? «Per ora no», conclude la funzionaria. Frena anche il sindaco: «Tecnicamente è possibile, ma si dovrebbero piazzare altri ripetitori, quindi una nuova spesa. Lo stesso vale per le nuove cinque telecamere che pensavamo di collegare con questo sistema al municipio: per ora non possiamo permettercelo. Vedremo col nuovo bilancio». rano 25) prosegue Pecchio Abbiamo lasciato Vodafone e scelto Tim che ha offerto condizioni più vantaggiose. Ora paghiamo un canone fisso di 7 euro mensili per ogni apparecchio con la possibilità di ore mensili fra i telefonini aziendali e verso quelli non comunali, ma della stessa Tim. Prima, invece, pagavamo in base al numero di chiamate effettuate e i costi erano maggiori». Angelita Mollo, capogruppo della minoranza La Svolta, si dice soddisfatta, ma polemizza sul ritardo con cui si è arrivati a questo taglio: «Va bene, ma era una cosa che si poteva fare già da molto tempo. Chissà quanti soldi sono stati buttati via. L avevamo chiesto con interpellanze e lettere più volte, almeno dal 2010 in a- vanti». CASCINA COPPETTE - «In Meridione non ce le volevano vendere». Ora allevano 250 capi aiutati dal mungitore indiano. Lorena ha scoperto la sua vocazione: fare formaggi Luigi Bergia. A destra Lorena e Tiziano Bergia davanti al banco-frigo con i prodotti del caseificio. Sotto il titolo, le bufale poirinesi Poirino, quelle bufale controcorrente La sfida dell allevamento che ha lasciato i polli per le mozzarelle POIRINO Certe volte, per trovare la propria strada bisogna sfidare i luoghi comuni. Per esempio, quello che vuole la mozzarella di bufala associata alle campagne pugliesi e campane. L erba del Sud è forse migliore di quella poirinese? Nemmeno per idea. Questo deve aver pensato Tiziano Bergia quando aveva poco più di vent anni e allevava polli insieme al padre Luigi. Oggi ne ha 32 e il suo allevamento di Cascina Coppette è la dimostrazione che, certe volte, bisogna avere il coraggio di andare controcorrente. La loro è una cascina come tante, circondata da 60 ettari di terra coltivata a mais e fieno nelle campagne di Ternavasso. Invece delle mucche bianche piemontesi, però, in quella cascina pascolano bovini dalle corna a manubrio e si producono mozzarelle e altri formaggi stagionati con latte di bufala. «Non è che il latte delle bufale del Sud sia più buono - ci tiene a precisare Tiziano Bergia, 32 anni, allevatore con il padre Luigi, di 61 - E solo questione di luoghi comuni. Ma ci vuole tempo per sfatarli, fare entrare nella testa delle persone che esiste anche il latte di bufala del Nord. In Piemonte, dieci anni fa siamo stati i primi, ora si allevano bufale anche a Carmagnola e a Novara». L allevamento dei Bergia conta 250 capi e in questo periodo circa 70 danno il latte; alcune bufale sono ancora troppo giovani, mentre altre sono in asciutta, «il periodo che intercorre dallo svezzamento del vitello a quando devono nuovamente partorire», spiegano i Bergia. Com è nata l idea di allevare bufale nelle campagne di Poirino? «Dieci anni fa avevamo solo i polli e volevamo diversificare - ripercorre Luigi Bergia - Per le mucche c era il problema delle quote latte e così abbiamo provato con le bufale. Qui si ambientano bene: patiscono più il caldo afoso del freddo. Ma portarle su non è stato facile». I primi 40 capi sono arrivati da un allevamento di Foggia. «La prima volta che siamo andati giù per comprarle ci hanno risposto: Niente da fare, vi paghiamo il viaggio e tornate a casa - raccontano i Bergia - In Meridione toccagli le bufale e ti guardano male. E un po come dire a un emiliano che vuoi produrre il Parmigiano Reggiano da un altra parte». Dopo tante insistenze e un anno di trattative i due allevatori 1 poirinesi riescono nell impresa. Le bufale, però, costano care: tre milioni delle vecchie lire per o- gni capo. In confronto con le mucche frisone, producono un terzo del latte, ma la resa in caseificio è maggiore: 3 % di grasso dal latte di mucca contro l 8-9 % dal latte di bufala. La produzione dei Bergia è di 200 litri al giorno, per quattro mungiture la settimana. All inizio dell attività il latte veniva venduto in Lombardia e in Meridione. O- ra una parte va a Torino e il resto viene utilizzato nel loro caseificio. Il processo di mungitura è meccanizzato. «Grosse fatiche qui non se ne fanno - spiega Tiziano - Sunil, il mungitore indiano che lavora da noi, si alza alle 4,30 del mattino ma alle 8 ha già finito e va riposare». La cascina è circondata dai campi di mais e foraggio per l alimentazione del bestiame. «La vita in campagna deve piacerti - fa il punto Luigi - Se fai questo lavoro solo per soldi, smetti subito. E con la crisi è ancora peggio. L agricoltura e l allevamento all inizio non sono stati colpiti, ma ora anche in questo settore non investe più nessuno. Senza contare che per il latte di bufala c è una differenza di prezzo spaventosa tra l estate e l inverno; può calare fino alla metà. Quando c è stato il problema della diossina, le bufale le compravi per niente. Però poi del latte, che all epoca mandavamo tutto al Sud, non sapevamo cosa farne. Abbiamo passato un brutto periodo». Il caseificio all interno della cascina è attivo solo da due anni. Il prodotto lavorato viene venduto in parte ai negozi dei dintorni e in parte in cascina. Formaggi come la toma, il gorgonzola o il pecorino vengono riprodotti col latte di bufala. Ad occuparsi della produzione del formaggio è Lorena, la moglie di Tiziano. «Ci alziamo alle 5,30 - racconta - E un lavoro lungo: pulire, confezionare, portare via... E dire che fino a tre anni fa compilavo le dichiarazioni dei redditi in un patronato Acli di Carmagnola. Tiziano spesso mi diceva: Sai, mi piacerebbe provare a fare i formaggi. Così ho preso un anno di aspettativa, ma dopo soli due mesi mi sono decisa. Ho lasciato tutto e mi sono dedicata totalmente al caseificio. Ho imparato da zero. Latte, caglio, addensanti... per me era tutto sconosciuto». Per le mozzarelle è stato più facile. «All inizio capitava di sbagliare - rievoca Lorena - Venivano troppo molli, o troppo dure. Ma una volta che impari, non ci sono più sorprese. Sullo stagionato il processo varia invece di volta in volta, è più delicato; basta un niente per mandare tutto all aria e c è anche molto lavoro per la conservazione. A me produrre i formaggi stagionati piace, ho scoperto la mia vocazione. E poi, dietro al bancone, ho ritrovato il contatto con la gente». David Roux

2 Venerdì 5 aprile 2013 NEI DINTORNI 43 MU.FANT. TESORO DI REPERTI La cartolina Attorno alla torre un mondo votato al progresso tra antenne, dirigibili ed energia Nel 1873 Sala Spada racconta trasporti elettrici su monorotaia e una Chieri con pagode e minareti Quant era ingenua e felice la fantascientifica Poirino Nel 2073 la megalopoli ingoia il Chierese n Se siete abituati ai viaggi nel tempo, non proverete alcun senso di straniamento di fronte alla cartolina imbucata nel 1800 che anticipa la Poirino del futuro. Contiene il campanile e la passeggiata simboli del paese. Poi, intorno, un inno alla tecnologia: un dirigibile vola sulla scritta Poirino nell avvenire in puri caratteri art nouveau. Ai piedi della torre passa invece una delle primissime automobili. E c è pure il tramway che arriva da Torino. «Una donna indossa una cuffia simile a quelle che oggi usiamo per parlare via Internet e ne proietta l antenna verso il cielo: un telefonino!», fantastica Davide Monopoli. Forse l autore della cartolina intendeva celebrare il progresso più della fantascienza, ma - tutto sommato - dove passa la linea di confine? Il direttore del MuFant di Torino possiede anche un altro reperto che proietta il Chierese nel futuro. Si intitola Nel 2073 : è il romanzo di Agostino della Sala Spada, avvocato astigiano con radici a Moncalvo: anticipa che il Chierese, dalla collina pinese fino ai colli castelnovesi, verrà inghiottito da Torino, trasformandosi in una megalopoli da sei milioni di a- bitanti. «Guardi nel cielo di Poirino, si allunga un dirigibile: era il mezzo di trasporto più rapido e futuristico pensabile all epoca - indica Monopoli - Poi, in continuità con il campanile di piazza Italia c è una centrale idroelettrica da cui si dipartono dei cavi elettrici». E il simbolo di un energia che non oscura il cielo dei fumi delle centrali a carbone vittoriane, un energia che cominciava appena a raggiungere i paesi «e che magari alimenta il tram che corre dabbasso». La tecnologia diventa strumento di benessere, addirittura culla d amore come quell automobile antidiluviana al centro dell cartolina: su quel macinino siedono due sposi, si baciano, si tengono per mano e sono felici. Già, questo è il centro focale della composizione, la felicità, la fiducia: «Speravano che il progresso tecnico e industriale potesse garantire uno stile di vita confortevole, lavori più u- mani, anche una certa dose di u- guaglianza sociale». Quella cartolina, oggi così ingenua (e così rara), contiene tutto un mondo di aspettative: «Prendevano le tecnologie appena nate e ne conducevano le applicazioni alle estreme conseguenze: per questo nella cartolina l elettricità è il collante che tiene unite quasi tutte le immagini e che ci permette di rintracciare una storia, un idea. Negli anni a ridosso del 900, una buona fetta di arte e letteratura rispecchiavano un entusiasmo quasi infantile per l ingresso nel nuovo secolo...». Altre aspettative vengono raccontate dall avvocato Agostino della Sala Spada in Nel «Lo scrisse nel 1873, in anticipo di duecento anni sulla data degli eventi raccontati. La narrazione s ispira all opera di Verne, Robida, Welles, i nonni della fantascienza - analizza il direttore Monopoli - Questo libro, infatti, è un raro esemplare italiano di letteratura pre-fantascientifica». Il filone narrativo, inizialmente pensato per i ragazzi, riscosse un buon successo a cavallo tra i due secoli proprio in virtù dell effervescente curiosità verso il futuro che animava quegli anni. «Il romanzo è pieno d invenzioni: uomini che volano con ali di carta di riso, un porto fluviale che allaga mezza collina torinese, marchingegni simili ai nostri segway che LE RACCOLTE DEL MU.FANT. A TORINO n Il pretoriano imperiale vigila all ingresso da sotto il casco scarlatto: è gigantesco, accarezza l alabarda spaziale e non sembra molto amichevole. Per fortuna è soltanto un pupazzone - per quanto straordinariamente dettagliato - uno dei pezzi più scenografici del MuFant, il Museo della Fantascienza di Torino. Visto da fuori sembra ancora ciò che era un tempo: la scuola media di via Luini 195. Ma dentro è un caleidoscopio di vetrine, espositori e installazioni video chiassosissime: tipo una puntata di X-Files con Mulder e Scully che provano a salvare un povero allampanato dal rapimento alieno. «E tra poco cresceremo ancora!», pregusta Davide Monopoli, curatore della collezione, tentando di sovrastare il rombo dell Ufo che decolla. «Avremo finalmente un piano tutto per noi: c è ancora un bel po di materiale da esporre». Come se quello già allestito fosse poco: «Il museo è dedicato anche al Fantasy e all Horror». Infatti, accanto alla sezione dedicata alle storie di vampiri (che negli ultimi tempi tirano tanto tra gli adolescenti) e a un diorama colossale a tema zombie, c è un nerboruto Conan che sottomette il drago. E piccolino, u- na miniatura, ma fa il paio per muscoli con il Chewbacca di due metri che sembra appena uscito da Guerre Stellari. Per non scontentare nessuno, c è anche la parte dedicata a Star Trek - quelli che saltano nell iperspazio fasciati di pigiamini color pastello. permettevano di avanzare velocissimi». Niente bus scassati e borbottanti per collegare le città/quartiere del Chierese: «Ci si muove su monorotaie elettriche silenziosissime». La cartolina poirinese e personaggi di Star Wars In alto: Palazzo Madama affacciato sul mare. Accanto: il frontespizio del romanzo Nel 2073 «Oltre all esposizione permanente, ospitiamo una biblioteca, organizziamo mostre temporanee ed eventi a tema: ad e- sempio nel 2009 per il quarantennale dell allunaggio abbiamo imbastito un esposizione dedicata alla percezione dell evento, tra realtà e fantasia». Ai muri, tra bandiere di paesi e imperi inesistenti, pendono tanti pannelli gonfi di curiosità: chi l avrebbe mai detto che il Piemonte è culla di tanta produzione fantastica, tra arte, letteratura e cinema? «Tutti conoscono Salgari e la sua predilezione per l avventura. Con Sandokan esploriamo l esotica Malesia ma non tutti hanno sentito de Le meraviglie del duemila un suo romanzo di pre-fantascienza. Il genere ha attecchito a Torino grazie all attività di Fruttero e Lucentini, direttori per vent anni di Urania, la collana che sdoganò in Italia la science fiction anglosassone». Anche il cinema piemontese iniziava a guardare al fantastico - come testimoniato da una sezione del museo: «Negli anni 60 la torinese Lux Film produsse una pellicola di discreto successo: Omicron». Racconta di un alieno del pia- Da Star Wars all alieno in Fiat Un museo di celebrità e sorprese 2 Un dirigibile saluta dal cielo sopra Torino in occasione dell Esposizione Internazionale di 112 anni fa. A destra Davide Monopoli, direttore del MuFant Oltre alla passione per l esotico e l umoristico, questi racconti suggeriscono cosa gli scrittori dell epoca pensassero del proprio tempo: «Il futuro è un espediente sfruttato per leggere in controluce la società ottocentesca e, in alcuni casi, per scoperchiarne le ipocrisie». Così Saturnino Saturnini, protagonista del racconto, si stupisce di incontrare per strada donne non accompagnate che non sono né nobili né cortigiane: «Il rimando alla questione femminile è evidente». Le strade che dalla Gran Madre spaziano verso l arco di Chieri e fin quasi alle porte di Asti; sono adombrate da alti minareti, pagode cinesi e colossali templi greci: «Sono simbolo di una società multietnica, probabilmente ispirata dagli esotici padiglioni delle esposizioni universali». Le vie, poi, non prendono i nomi di singoli personaggi illustri ma sono dedicate alla concordia, alla libertà, a quei concetti su cui la cultura faceva leva per promuovere l unità dei popoli. Alla fine del tour per la nuova Torino allargata fin oltre Chieri, Saturnino si risveglia nel 1873: «Un classico espediente narrativo: siamo stati preda di un sogno o abbiamo intravisto una realtà in cui ci imbatteremo per necessità? Non lo sappiamo, il futuro era ed è un desiderio che la fantascienza ci suggerisce e ci sprona a realizzare...». Edoardo Caracciolo neta Ultra che possiede un uomo, un torinese, un operaio: «E così finisce a lavorare in Fiat...». La piemontesità stilla anche da Hanno cambiato faccia, in cui un ingegnere interpretato da Adolfo Celi si rivela essere un vampiro: «Si chiama Giovanni Nosferatu, abita in un castello appena fuori Torino e possiede una fabbrica di automobili». In pieno stile anni 70, gli A- gnelli vengono mutati in lupi: «Succhia la linfa vitale dai suoi sottoposti orchestrando campagne pubblicitarie che, attraverso il lavaggio del cervello, istigano al consumismo più sfrenato». Un po più spensierata la produzione primo Novecento dell Ambrosio film, sempre targata Torino: «Le avventure straordinarissime di Saturnino Farandola" è un muto del 1913 che può essere considerato una delle prime espressioni del cinema fantascientifico europeo. E composto di vari episodi: Saturnino cresce come Tarzan su un isola del Pacifico, poi viene recuperato da una nave di cui finisce per diventare capitano. Caccia le balene, viaggia in India e visita il Gran Khan: combatte anche la guerra civile americana mentre insegue il Fileas-Fogg inventato da Jules Verne». Per chi volesse approfondire, il Mu.Fant è aperto in via Luini 195, Torino, il primo e terzo fine settimana di ogni mese (in orario 15,30-19) o su prenotazione. L ingresso costa 4 euro. Info: ,

3 LA STAMPA VENERDÌ 5 APRILE Provincia. 57 Rassegna stampa Aprile 2013 Comune di Poirino T1 CV PR T2 Poirino ConlaTares oraèarischio ilportaaporta Polemica sulle Comunità montane Pergliappalti soloaziende delterritorio Il sindaco protesta: «Costi troppo alti torniamo a metodi tradizionali» FEDERICO GENTA POIRINO «La raccolta dell immondizia porta a porta? Se andiamo avanti di questo passo saremo costretti a ritornare alle vecchie aree ecologiche collettive, sistemate alla periferia del paese». Le parole sono di Sergio Tamagnone, sindaco di Poirino. Frasi provocatorie, certo, ma che si basano su numeri tutt altro che teorici. La nuova imposta L incubo dell amministrazione si chiama Tares, la tariffa per rifiuti e servizi che introdurrà nel calcolo delle bollette anche una maggiorazione legata alla metratura degli immobili. Si va da un minimo di 30 centesimi fino a 40, dieci dei quali rimarrebbero nelle casse del Municipio. «Anche restando fermi alla soglia più bassa, significherebbe chiedere alla popolazione 200 mila euro in più rispetto a quanto versato lo scorso anno» fa i conti il primo cittadino. E continua: LORANZÈ Tutti respinti i cinque ricorsi per una strada n Il Comune di Loranzè ha agito regolarmente. Respinti i cinque ricorsi al Tar presentati, tre anni fa, dalla ditta «Melano Srl» e riuniti dal tribunale in un unico procedimento in quanto relativi al piano regolatore e alla realizzazione della nuova viabilità. Il Tar ha bollato i ricorsi come «in parte inammissibili, irricevibili e in parte infondati» confermando la buona condotta dell amministrazione. Il contenzioso riguardava una variante al piano regolatore 2009 per la realizzazione di una strada verso un nuovo complesso di edilizia residenziale. I ricorrenti avevano contestato la mancanza di interesse pubblico nell opera. «Rimane la soddisfazione di veder certificate correttezza e legittimità» commenta il sindaco Pasquale Beata. Rifiuti, la tassa delle incertezze L arrivo della Tares è ormai certo ma dai Comuni allo Stato ci sono ancora molti dubbi sulla gestione della pratica e sulle possibili ricadute sui cittadini che rischiano rincari importanti «Stiamo parlando di un aumento medio tra i 30 e i 40 euro per ogni singola famiglia. In tempi così difficili è davvero troppo». Chiude il Consorzio Preoccupazioni che si vanno ad aggiungere ai tanti problemi legati alla chiusura forzata del Consorzio Chierese per i rifiuti e alla fine delle attività della discarica di Cambiano, ormai al massimo della capienza. «Porteremo i rifiuti a Pinerolo ancora per tutta la prossima estate, poi dovremo passare all inceneritore del Gerbido - conferma Tamagnone - In quel momento, però, temo che i costi saranno destinati a crescere». Per il momento Poirino deve già fare i conti con i morosi, che negli ultimi quattro anni non hanno pagato alcuna bolletta. Con la chiusura dell organizzazione intercomunale il debito dovrà essere saldato al più presto. «Dai calcoli fatti dagli uffici dovremmo rimborsare poco meno di 150 mila euro». Da qui la proposta azzardata: ritornare ai metodi tradizionali per abbattere le spese legate ai trasporti e al tempo stesso evitare di disincentivare la divisione della spazzatura. «Il Chierese si è sempre distinto in questo settore. Lo stesso Consorzio è stato più volte premiato come una delle realtà migliori su scala nazionale» ammette il sindaco. Spiega: «Detto ciò non posso chiedere alla città di sostenere un servizio che sta diventando anno dopo anno sempre più caro, sia per i cittadini che per le pubbliche amministrazioni. E pensare che un tempo, per incentivare la differenziata, si diceva alla gente che era il modo migliore per risparmiare». ALESSANDRO PREVIATI ALICE SUPERIORE Si chiude con una polemica il mandato della Comunità montana Valle Sacra, Valchiusella e Dora Baltea. L ente, in liquidazione con l entrata in vigore della normativa regionale, ha affidato i lavori di manutenzione ordinaria del territorio, tramite un asta pubblica, a due ditte del centro Italia. Una della provincia di Viterbo e l altra di Lucca. Nulla di strano. Non fosse che, negli ultimi anni, per garantire posti di lavoro in zona, la Comunità montana aveva sempre seclto ditte e cooperative del territorio. La polemica Il provvedimento non è passato inosservato alla «Fedagri Confcooperative Piemonte», una realtà che associa decine di cooperative forestali. «In tempi di crisi, in cui molte delle poche aziende canavesane rimaste rischiano la chiusura, fa scalpore la notizia di appalti affidati a sconosciute ditte provenienti dal centro Italia» commenta il presidente Tommaso Mario Abrate. Alla gara hanno partecipato circa 100 imprese provenienti da tutta Italia, comprese alcune cooperative operanti in provincia di Torino specializzate nella manutenzione del territorio. «I lavori confermano da Fedagri divisi in due lotti da 250 mila euro ciascuno, consistono in interventi di messa in sicurezza del territorio, manutenzione dei corsi d acqua, sistemazione di piccole frane e ripristino della viabilità». I lavori Opere che partiranno tra qualche settimana e che dovranno concludersi nel giro di qualche mese. «Nel panorama desolante che sta investendo anche le nostre imprese aggiunge Abrate - la Comunità montana, pur disponendo di tutti gli strumenti di legge per destinare i lavori alle imprese del territorio, ha preferito affidarsi alla lotteria dell asta pubblica nazionale». «Ma quale lotteria ribatte Marina Carlevato, presidente dell ente montano la legge ci impone di affidare i lavori con un asta pubblica. E una garanzia di trasparenza. Gli altri anni era stato possibile procedere in altra maniera perché gli importi a base d asta erano decisamente inferiori». Del resto, l esperienza negativa della Comunità montana Valli Orco e Soana, qualcosa deve aver insegnato. L anno scorso la procura di Ivrea ha aperto un inchiesta proprio sui lavori di manutenzione ordinaria, affidati senza asta nelle valli Orco e Soana. Per un importo di 5 milioni di euro. «Non c era modo di riservare la partecipazione al bando solo alle aziende della zona conclude la Carlevato la Comunità montana ha agito nel pieno rispetto della legge». 3

4 Martedì 9 aprile 2013 CHIERI E DINTORNI 5 Il furto di rame avvenuto nel 2010 al cimitero di Villastellone Ladri di rame al cimitero Villastellone, più pesanti i danni del bottino VILLASTELLONE Cancello forzato e qualche metro di grondaia rubata: i ladri di rame colpiscono al cimitero di Villastellone. «Il danno è minimo, ma dispiace per la mancanza di rispetto verso un luogo sacro», commenta il sindaco Davide Nicco. Che lancia un appello: «Avvertite i carabinieri se vedete movimenti s- trani in viale Rimembranza». Il furto risale alla notte tra giovedì e venerdì. I banditi hanno forzato il cancello automatico e poi si sono introdotti nel camposanto. E se ne sono andati con grondaia e discendente prelevati da sola una tomba: «A breve verranno sostituiti con materiale plastico avverte il sindaco Alla fine i ladri hanno fatto più danni che altro: il bottino è minimo». Nel novembre 2010 la storia era stata molta diversa: avevano portato via trecento vasi di rame, tutti tolti ai loculi nell ultimo campo. I proprietari li avevano poi sostituiti con altri in plastica. In questi anni molti cimiteri del Chierese sono finiti nel mirino. Il più colpito è quello di Poirino, attaccato sette volte negli ultimi due anni. Il sindaco di Villastellone ha denunciato l accaduto ai carabinieri. Anche se risulta difficile che si possa risalire agli autori: non ci sono telecamere che possano averli ripresi. La più vicina è quella davanti alla s- cuola media. ANDEZENO Brucia il tetto all azienda Balbiano Incendio all azienda vitivinicola Balbiano. Domenica intorno alle 15,30 ha preso fuoco l impianto a energia solare installato sul tetto della sede di corso Vittorio Emanuele 1. A causarlo, probabilmente, un cortocircuito elettrico. Sono intervenuti i vigili del fuoco di Chieri: in due ore, con l aiuto dei volontari di Riva, hanno domato le fiamme prima che provocassero danni all area produttiva. Sono bruciati una decina di pannelli e parte del sottotetto. Poirino costretta al project financing per costruire 300 loculi al camposanto I soldi ci sarebbero, ma il patto di stabilità vieta di usarli POIRINO Almeno euro di guadagni che potevano finire nelle casse del municipio: è lo scotto che Poirino deve pagare per la paralisi degli investimenti, a cui il Governo Monti costringe gli enti locali. Questi euro andranno all impresa privata che si aggiudicherà la costruzione di 300 loculi nel cimitero. Infatti, il Comune è costretto a ricorrere alla formula del project financing : un costruttore farà a proprie spese i locluli e si metterà in tasca il ricavato dalla vendita. Il paradosso è che Poirino i soldi li avrebbe, ma non li può usare per colpa del patto di stabilità. La soluzione era stata ipotizzata quattro mesi fa. Ora si concretizza nel bando di gara appena lanciato. La base di gara è di euro, compresi progettazione, tasse e imprevisti. I 300 loculi verranno costruiti nel terzo ampliamento, la parte più nuova del camposanto verso il paese. Le offerte dovranno essere presentate entro il 28 maggio, l apertura delle buste il 3 giugno. Dopo la stipula del contratto, la stesura del progetto esecutivo e gli altri passaggi burocratici, l apertura del cantiere è prevista per fine novembre. Chi vincerà l appalto avrà la gestione dei loculi per non più di 15 anni. Poi la proprietà passerà al Comune. «E una previsione massima, ma la gestione potrebbe essere minore e ciò favorirebbe il concorrente precisa il sindaco Sergio Tamagnone Così come sarebbe premiante un offerta più bassa della cifra a base d asta». La vendita dei loculi è sempre vantaggiosa per un Comune: non potevate proprio farli voi e guadagnarci? «I soldi li avremmo, ma non possiamo spenderli. E ora non possiamo più aspettare». Nel cimitero resta infatti disponibile solo un ottantina di loculi; sono sufficienti per almeno un anno, ma sono quasi tutti della quinta fila, quella che la gente non vuole perché troppo alta. Per non trovarsi in emergenza, da tempo non è più possibile prenotarli ma vengono venduti solo al bisogno. CAMBIANO, LIBRO Fra thriller e fantasy Masera presenta Le guide della Storia CAMBIANO In una Torino del futuro, reduce dalla più grande epidemia mondiale della storia, il controllore Salomon Damares svolge una difficile e pericolosa indagine che lo porterà a superare limiti e paure. Giovedì alle 21 nella sala conferenze della biblioteca comunale (via Lagrange 1, ingresso L impresa che si aggiudicherà l affare non potrà variare i prezzi stabiliti dal Comune. Con l ultimo aumento di agosto, si tratta di euro per la quarta fila, per la più bassa, per seconda e terza fila. Tamagnone si dice certo che qualche impresa investirà: «La decisione diel project-financing è stata presa perché quattro mesi fa è arrivata una manifestazione d interesse da parte della Tecnoedil Costruzioni srl di Venaria». CONSIGLIO - Furgiuele lancia la provocazione «I soldi della ex Mosso alle famiglie in difficoltà» CHIERI Ex Mosso, Raffaele Furgiuele lancia la provocazione: «Usiamo parte dell incasso per aiutare le famiglie in difficoltà». Ma l idea non convince la maggioranza, che boccia la mozione presentata in Consiglio comunale dall esponente di Chieri Futura. La proposta prevedeva di s- tanziare 300 mila euro per aiutare i chieresi con problemi economici, più altri 100 mila per agevolazioni nel pagamento dei servizi scolastici (mensa e bus). I fondi sarebbero arrivati dagli oltre 2 milioni ricavati dalla vendita dell ex scuola media di via Tana. «Non si può fare chiude la porta Pierino Tamagnone, consigliere dei Le-Ali per libero) il cambianese Davide Masera presenterà il suo primo libro, un mix tra thriller, fantasy e fantascienza. Il romanzo, intitolato Le guide della Storia (Photocity Edizioni, 12 euro), segue le vicende di un componente del corpo di polizia mondiale alle prese con un indagine in cui dovrà realizzare quale collegamento esiste tra degli esseri in una dimensione di luce, un cacciatore, una pietra misteriosa e una bambina di 10 anni. Chieri Un ente pubblico non può investire i soldi incassati dalle alienazioni per la spesa corrente. Il Patto di stabilità obbliga a utilizzarli per opere pubbliche o per la riduzione del debito. Quindi la proposta, anche se buona, non è realizzabile». L ex Mosso, infatti, servirà per la riqualificazione del centro sportivo San Silvestro: «Un investimento che lo trasformerà in un polo sportivo d eccellenza» conclude il consigliere di maggioranza. Interviene Manuela Olia, capogruppo del Partito Democratico: «Tamagnone ha ragione però l idea rimane valida: i 400 mila euro ipotizzati da Furgiuele potrebbero finire in un nuovo Fondo contro la crisi. Non è detto, però, che sarà quella ad aggiudicarsi l opera: potrebbero arrivare offerte più convenienti, per esempio con una durata minore della gestione. Per avere maggiori possibilità che la gara vada a buon fine, nel bando è previsto che l appalto potrà essere affidato anche se ci sarà una sola offerta. Per poter vendere tutto in breve tempo, l impresa che ha contattato il Comune ha chiesto di e- liminare la fila più alta di loculi, quelli della quinta che si vendono con difficoltà. «Bisogna comunque considerare che i euro potrebbero essere incassati in quindici anni fa notare il geometra Piero Becchio, dirigente dell ufficio tecnico Se sono in gamba e riescono a venderli in meno tempo, gli va bene. Altrimenti, se il costruttore si finanzia con un mutuo su cui paga gli interessi, il guadagno si riduce progressivamente». Mario Grieco E, in questo periodo, sarebbe molto utile per risolvere problemi occupazionali e l emergenza abitativa, questioni sempre più serie a Chieri come nel resto della provincia». Puntualizza il promotore della mozione: «So benissimo che non si possono utilizzare direttamente gli incassi delle alienazioni. E sono anche convinto che l intervento a San Silvestro sia interessante. Però bisogna fare qualcosa per i cittadini bisognosi. Altrimenti ci assumiamo una bella responsabilità: praticamente diciamo ai chieresi che realizziamo due campi da calcio ma lasciamo le famiglie con la pancia vuota». L appello non sortisce effetti: anziché intenerirsi, i consiglieri di maggioranza mugugnano e votano convinti contro la mozione. Alla fine sono diciotto i voti a sfavore, mentre dicono sì solo Furgiuele e il Pd. F.G. CAMBIANO - Ma la contesa non è finita La cupola al fondo di via Camporelle venne costruita nel Ma l edificio, destinato al terziario, è incompiuto: nessuno lo vuole acquistare Cupola di via Camporelle L impresa deve pagare la multa Il Consiglio di Stato boccia la sospensiva CAMBIANO L impresa Iannece non potrà più sottrarsi al pagamento della multa e delle opere di urbanizzazione per la cupola al fondo di via Camporelle. Dopo il Tar, anche il Consiglio di Stato boccia la richiesta di sospensiva avanzata dal costruttore cambianese: dovrà versare euro. Si chiude così la prima fase del contenzioso tra Domenico Iannece e Comune, che avrà u- na seconda puntata tra qualche anno, quando il Tar del Piemonte entrerà nel merito della contesa. In particolare, dovrà esprimersi sulla sanzione di euro comminata dall ente nel 2012 e duramente contestata dal costruttore. Per lui la cifra è stata e- sagerata e il municipio non ha rispettato alcuni termini della convenzione; inoltre, non tiene conto del difficile periodo attraversato dal settore edile. Oltre alla multa, il Comune ha chiesto il pagamento di circa euro per le opere di urbanizzazione mai completate: da oltre tre anni, infatti, è scaduto il termine per la realizzazione di fognature, parcheggi, aree verdi e marciapiedi attorno allo scheletro della palazzina di due piani che affaccia sulla circonvallazione. La costruzione risale al 2006 su progetto dell architetto chierese Giuseppe Miglioretti: l idea era di destinare l edificio a terziario; appena un anno dopo i lavori si interruppero e da allora nessun operaio è più salito sui ponteggi attorno allo scheletro. Più volte viene cambiata la destinazione d uso per consentire all imprenditore di trovare un acquirente; tra le ipotesi, quelle di creare un centro commerciale, un albergo e, nel 2009, u- na residenza per anziani. Nessuna trattativa va in porto e nel frattempo scadono i permessi. Nel 2011, quasi a sorpresa, Iannece chiede un nuovo permesso per completare le opere di urbanizzazione. La commissione edilizia si esprime favorevolmente, ma pretende alcuni documenti a garanzia dei lavori. Non vengono forniti e a quel punto il Comune pretende il pagamento delle opere e della sanzione; la questione finisce in mano agli avvocati. Le bocciature di Tar e Consiglio di Stato ora obbligheranno il costruttore a pagare, in attesa che qualche acquirente si faccia avanti e i lavori alla palazzina possano finalmente decollare. I CILIEGI GOLF CLUB anno 2013 SOCIO CAMPO PRATICA DA 350 A 700 (possibilità di accesso alla piscina estiva e zona fitness) dalle 8 alle 22 illuminazione serale, accesso al bar e ristorante, 9 postazioni coperte, 9 scoperte, 3 buche di pratica 5 LEZIONI INDIVIDUALI 90 1/2 ora, (compreso campo pratica, palline e attrezzatura) 5 LEZIONI COLLETTIVE 80 di 1 ora - minimo 3 persone (compreso campo pratica, palline e attrezzatura) PECETTO TORINESE, Strada Valle Sauglio Tel

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Dicembre 2009 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi o messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo.

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

- 1 reference coded [1,02% Coverage]

<Documents\bo_min_2_M_17_ita_stu> - 1 reference coded [1,02% Coverage] - 1 reference coded [1,02% Coverage] Reference 1-1,02% Coverage Sì, adesso puoi fare i filmati, quindi alla fine se non hai niente da fare passi anche un ora al cellulare

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano:

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano: Imparare a "guardare" le immagini, andando al di là delle impressioni estetiche, consente non solo di conoscere chi eravamo, ma anche di operare riflessioni e confronti con la vita attuale. Abitua inoltre

Dettagli

Scopri con noi cosa abbiamo in Comune

Scopri con noi cosa abbiamo in Comune Scopri con noi cosa abbiamo in Comune Piccoli cittadini crescono Lidia Tonelli, Scuola Primaria Calvisano INPUT: L Assessorato alla Pubblica Istruzione propone alle classi quinte un percorso di educazione

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

Ricerca empirica: Il lavoro dell'imprenditore.

Ricerca empirica: Il lavoro dell'imprenditore. Ricerca empirica: Il lavoro dell'imprenditore. 1.Nome e Cognome: Francesca Chiaveri Il settore primario: 2.Ragione sociale dell azienda: Per procurarsi un lavoro e costruire un futuro. 3.Sede dell azienda:

Dettagli

Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi

Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi In mare aperto: intervista a CasAcmos Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi Nel mese di aprile la Newsletter ha potuto incontrare presso Casa Acmos un gruppo di ragazzi

Dettagli

SINDACATI SVEDESI IL POSTO DELLE FAVOLE

SINDACATI SVEDESI IL POSTO DELLE FAVOLE SINDACATI SVEDESI IL POSTO DELLE FAVOLE Di Alberto Nerazzini MILENA GABANELLI IN STUDIO Di solito quando si è in difficoltà è sempre propositivo andare a vedere come sono organizzati gli altri, non necessariamente

Dettagli

SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100%

SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100% SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100% Risparmiare in acquisto è sicuramente una regola fondamentale da rispettare in tutti i casi e ci consente di ottenere un ritorno del 22,1% all

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

Copertina: Gabriele Simili, Phasar, Firenze Immagine di copertina: Rita Altarocca Stampa: Global Print, Gorgonzola (Mi)

Copertina: Gabriele Simili, Phasar, Firenze Immagine di copertina: Rita Altarocca Stampa: Global Print, Gorgonzola (Mi) Elena Ana Boata Il viaggio di Anna Proprietà letteraria riservata. 2007 Elena Ana Boata 2007 Phasar Edizioni, Firenze. www.phasar.net I diritti di riproduzione e traduzione sono riservati. Nessuna parte

Dettagli

- 1 reference coded [3,14% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [3,14% Coverage] - 1 reference coded [3,14% Coverage] Reference 1-3,14% Coverage quindi ti informi sulle cose che ti interessano? sì, sui blog dei miei amici ah, i tuoi amici hanno dei

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA Intervento dell Amministratore Delegato della Fiat, Sergio Marchionne Pomigliano d Arco (NA) - 14 dicembre 2011 h 9:00 Signore e signori, buongiorno a tutti. E un piacere

Dettagli

VERBALE DELL INCONTRO FORUM SCUOLA DEL 26 MAGGIO 2015

VERBALE DELL INCONTRO FORUM SCUOLA DEL 26 MAGGIO 2015 VERBALE DELL INCONTRO FORUM SCUOLA DEL 26 MAGGIO 2015 Il giorno 26 maggio 2015 alle ore 18.30, presso la Sede del Comune di Cavriago, si riunisce il Forum scuola,con il seguente ordine del giorno 1) aggiornamento

Dettagli

OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE.

OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE. PUNTO N. 6 DEL 27/06/2011 OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE. PRESIDENTE: Prima di passare al punto successivo, volevo dire che probabilmente per quanto

Dettagli

Cristina Volpi BANDITI IN AZIENDA. La nobile arte di sabotare gli altri rovinando se stessi

Cristina Volpi BANDITI IN AZIENDA. La nobile arte di sabotare gli altri rovinando se stessi Cristina Volpi BANDITI IN AZIENDA La nobile arte di sabotare gli altri rovinando se stessi INCENDI FRA CENTRO E PERIFERIA 6 «Visto i giornali di oggi?» esordì Marco Cantelli con i suoi due assistenti.

Dettagli

Racconti visioni e libri per rospi da baciare

Racconti visioni e libri per rospi da baciare febbraio 2008 Cari bambini e ragazzi che verrete al festival chiamato AIUTO, STO CAMBIANDO! Racconti visioni e libri per rospi da baciare a Cagliari dall 8 all 11 ottobre 2009 NOTA: questa la lettera originale,

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Dettato. DEVI SCRIVERE IL TESTO NEL FOGLIO DELL ASCOLTO PROVA N.1 - DETTATO. 2 Ascolto Prova n. 2 Ascolta il testo: è un dialogo tra due ragazzi

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2013/14

ANNO SCOLASTICO 2013/14 ANNO SCOLASTICO 2013/14 LA LETTERA AL SINDACO L INVITO DEL SINDACO Palermo, 6 Novembre 2013 Caro Sindaco, siamo gli alunni della classe 4^ C della scuola Francesco Orestano che si trova a Brancaccio, in

Dettagli

Sim: e non sai cosa compri. Inchiesta

Sim: e non sai cosa compri. Inchiesta Sim: e non sai cosa compri Poche informazioni, documenti incompleti e schede vendute spacchettate. Questo è ciò che attende chi entra in negozio per acquistare una carta telefonica. S iamo il paese dei

Dettagli

Scegliere cosa fare dopo la terza media era quindi per lui una questione un po complicata, anche se non troppo preoccupante.

Scegliere cosa fare dopo la terza media era quindi per lui una questione un po complicata, anche se non troppo preoccupante. I RAGAZZI E LE RAGAZZE RACCONTANO Daniele Quando aveva 13 anni Daniele viveva vicino a Milano con la sua famiglia: mamma, papà e Emanuele, il fratello maggiore, con cui andava molto d accordo; anzi, possiamo

Dettagli

Dalle aspirazioni giovanili al mondo dei mestieri e delle professioni: le aspettative e la realtà

Dalle aspirazioni giovanili al mondo dei mestieri e delle professioni: le aspettative e la realtà Dalle aspirazioni giovanili al mondo dei mestieri e delle professioni: le aspettative e la realtà Numero del Questionario Completato Attenzione! Ogni questionario completato deve riportare il numero progressivo

Dettagli

E quindi un emorragia di cervelli

E quindi un emorragia di cervelli Intervistato: Angelo Colaiacovo, Sindaco di Aliano Soggetto: prospettive per i giovani, Parco Letterario Carlo Levi, vivibilità di Aliano Luogo e data dell intervista: Aliano, agosto 2007 Audio file: Colaiacovo_2

Dettagli

Storia di un palloncino con la testa tra le nuvole, con i piedi per terra

Storia di un palloncino con la testa tra le nuvole, con i piedi per terra 1 Storia di un palloncino con la testa tra le nuvole, con i piedi per terra STILEMA / UNOTEATRO di e con Silvano Antonelli collaborazione drammaturgica Alessandra Guarnero Ogniqualvolta si utilizzino e

Dettagli

Sono nato in Marocco. Ho un esperienza di lavoro di 14 anni nel mio paese. Ho fatto anche ruolo di sindacato anche nel mio paese. Sono venuto qua in

Sono nato in Marocco. Ho un esperienza di lavoro di 14 anni nel mio paese. Ho fatto anche ruolo di sindacato anche nel mio paese. Sono venuto qua in Sono nato in Marocco. Ho un esperienza di lavoro di 14 anni nel mio paese. Ho fatto anche ruolo di sindacato anche nel mio paese. Sono venuto qua in Italia non solo per motivi di lavoro, ma per motivi

Dettagli

Ora puoi studiare ed insegnare musica. nella comodità di casa tua!

Ora puoi studiare ed insegnare musica. nella comodità di casa tua! Ora puoi studiare ed insegnare musica nella comodità di casa tua! Se stai leggendo questo report vuol dire che ti sei iscritto alla mia lista di utenti interessati a questo nuovo progetto. Mille grazie

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano GABRIELLA tanti master,

Dettagli

Chiara, Giada, Maria, Matteo, Matteo

Chiara, Giada, Maria, Matteo, Matteo Eccoci pronti a partire per Aprica, dove ci aspetta un tranquillo weekend in montagna. Ci andiamo spesso e conosciamo perfettamente tutto il tragitto. Appena ci spostiamo in direzione nord le case iniziano

Dettagli

In questi mesi ho chiesto a ciascuno di voi di contribuire alla redazione del programma per il futuro di Torino. Mi sono rivolto direttamente a tutte

In questi mesi ho chiesto a ciascuno di voi di contribuire alla redazione del programma per il futuro di Torino. Mi sono rivolto direttamente a tutte In questi mesi ho chiesto a ciascuno di voi di contribuire alla redazione del programma per il futuro di Torino. Mi sono rivolto direttamente a tutte le donne e agli uomini che vivono in questa nostra

Dettagli

SEGRETO 3: Come IO ho investito in immobili a reddito

SEGRETO 3: Come IO ho investito in immobili a reddito SEGRETO 3: Come IO ho investito in immobili a reddito Vediamo adesso i conti di due operazioni immobiliari che ho fatto con la strategia degli immobili gratis a reddito. Via Nevio Via Nevio è stata la

Dettagli

5 modi. Boeri. per cambiare città restando a Milano. I Milanesi si riprendono la città. Scopri come. www.stefanoboeri.it. Stefano

5 modi. Boeri. per cambiare città restando a Milano. I Milanesi si riprendono la città. Scopri come. www.stefanoboeri.it. Stefano www.stefanoboeri.it 5 modi per cambiare città restando a Milano. I Milanesi si riprendono la città. Scopri come. Stefano Boeri Cambiamo città. Restiamo a Milano. 5 PROPOSTE. Un altra Milano comincia da

Dettagli

L economia: i mercati e lo Stato

L economia: i mercati e lo Stato Economia: una lezione per le scuole elementari * L economia: i mercati e lo Stato * L autore ringrazia le cavie, gli alunni della classe V B delle scuole Don Milanidi Bologna e le insegnati 1 Un breve

Dettagli

SW1 - Lo Swap nella realtà Commerciale

SW1 - Lo Swap nella realtà Commerciale SW1 - Lo Swap nella realtà Commerciale Per quanto il mondo delle Opzioni ci possa aver appassionato in modo speciale, molti altri sono gli Strumenti Derivati messi a disposizione dai Sistemi Bancari e

Dettagli

MILENA GABANELLI IN STUDIO

MILENA GABANELLI IN STUDIO COME VA A FINIRE? Contanti saluti al nero aggiornamento del 15/4/2012 Di Stefania Rimini MILENA GABANELLI IN STUDIO Il 15 aprile scorso abbiamo proposto di ridurre drasticamente l uso del contante. Perché

Dettagli

Logopedia in musica e. canzoni

Logopedia in musica e. canzoni Logopedia in musica e canzoni Un Lavoro di Gruppo, Giugno 2013 INTRODUZIONE Siamo un gruppo di persone, chi ricoverato in Degenza e chi in Day Hospital, del Presidio Ausiliatrice-don Gnocchi di Torino

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B

COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B 08/06/2015 COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B - Grammatica: svolgi tutti gli esercizi da p. 3 a p. 19 (tranne l es. 6 p. 19) + leggi p. 24-25 (ripasso del verbo) e svolgi gli es. da 1

Dettagli

MA COSA SARA QUELLO STRANO BIDONE? VIAGGIO AVVENTUROSO NEL MONDO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA A CISTERNA D ASTI 1 19 NOVEMBRE 2010

MA COSA SARA QUELLO STRANO BIDONE? VIAGGIO AVVENTUROSO NEL MONDO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA A CISTERNA D ASTI 1 19 NOVEMBRE 2010 MA COSA SARA QUELLO STRANO BIDONE? VIAGGIO AVVENTUROSO NEL MONDO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA A CISTERNA D ASTI 1 19 NOVEMBRE 2010 Il cantoniere di Cisterna, Roberto Massocco, ci ha portato un bel bidone

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2 per Stranieri di Siena Centro CILS : Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi. Sono brevi dialoghi o annunci. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

COS E. Eugenium. Eugenium funziona tramite wi-fi grazie al potente software Isi Router che permette di

COS E. Eugenium. Eugenium funziona tramite wi-fi grazie al potente software Isi Router che permette di COS E e un gioco a quiz le cui domande vengono proiettate su video e alle quali si può rispondere attraverso telefoni smartphone, pc o tablet collegati alla rete Wi Fi. funziona tramite wi-fi grazie al

Dettagli

Presidente Ringrazio il Sindaco. Chiedo chi vuole intervenire? Ha chiesto la parola il consigliere Vinciguerra, ne ha facoltà.

Presidente Ringrazio il Sindaco. Chiedo chi vuole intervenire? Ha chiesto la parola il consigliere Vinciguerra, ne ha facoltà. CONSIGLIO COMUNALE DEL 18.12.2014 Interventi dei Sigg. consiglieri Nuovo regolamento per la disciplina dell attività e spettacolo viaggiante, circhi e simili. Abbiamo il quarto punto che è: Nuovo regolamento

Dettagli

TORINO E LA VALLE D AOSTA

TORINO E LA VALLE D AOSTA TORINO E LA VALLE D AOSTA Equipaggio composto da :Fabio autista, navigatore,narratore. Stefy (moglie) cuoca,addetta dispensa. Marty (figlia) la pierino di turno. Partenza :17 MARZO 2011 Ritorno : 20 MARZO

Dettagli

Apocalittico. 1 Metapontino: la zona pianeggiante della Basilicata che si affaccia sul Mar Ionio

Apocalittico. 1 Metapontino: la zona pianeggiante della Basilicata che si affaccia sul Mar Ionio Intervistato: Angelo Cotugno, Segretario Generale della CGIL della Provincia di Matera Soggetto: Matera (sviluppo urbanistico, condizioni di vita fino agli anni 50, sua storia personale di vita nei Sassi,

Dettagli

PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA

PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA DEBITI P.A. decreto del fare Di Emanuele Bellano PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA L impegno che il Ministero dell Economia in particolare sta attuando con grande determinazione

Dettagli

BIBLioTECA Civica LINO PENATI

BIBLioTECA Civica LINO PENATI BIBLioTECA Civica LINO PENATI Banco Centrale 029278300 biblioteca Sala Ragazzi 029278299 magolibero Medi@teca 029278306 mediateca Direzione 029278305 direzione.biblioteca Chiedi alla tua biblioteca chiedi.biblioteca

Dettagli

venerdì 13 dicembre 2013

venerdì 13 dicembre 2013 Ufficio Stampa CISL Bergamo Rassegna Stampa venerdì 13 dicembre 2013 venerdì 13 dicembre 2013 TERMOMETRO DELLA CRISI Salgono a 287 le istanze di fallimento depositate alla Camera di Commercio di Bergamo

Dettagli

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe Numero 3 Maggio 2008 A cura di Giuseppe Prencipe Il nostro campione Meggiorini Riccardo nazionalità: Italia nato a: Isola Della Scala (VR) il: 4 Settembre 1985 altezza: 183 cm peso: 75 kg Società di appartenenza:

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

Settimanale Parrocchia OGNISSANTI Milano Anno pastorale 2011-2012. Domenica 19 febbraio 2012. ULTIMA DOMENICA DOPO L'EPIFANIA "del perdono"

Settimanale Parrocchia OGNISSANTI Milano Anno pastorale 2011-2012. Domenica 19 febbraio 2012. ULTIMA DOMENICA DOPO L'EPIFANIA del perdono IL RICHIAMO Settimanale Parrocchia OGNISSANTI Milano Anno pastorale 2011-2012 Domenica 19 febbraio 2012 ULTIMA DOMENICA DOPO L'EPIFANIA "del perdono" Vangelo del giorno: Luca 18,9-14 In quel tempo. Il

Dettagli

CATEGORIA: POESIA. BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica. Social day 5 aprile 2014

CATEGORIA: POESIA. BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica. Social day 5 aprile 2014 CATEGORIA: POESIA BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica Social day 5 aprile 2014 Saluta il pony e l' asinello prendi la forca ed il rastrello corri a lavorare, è ora di guadagnare!!

Dettagli

Un breve resoconto con un po di indicazioni che spero possano essere utili!

Un breve resoconto con un po di indicazioni che spero possano essere utili! Napoli e dintorni 1 5 gennaio 2015 Equipaggio Lorenzo, Giovanna e Andrea (3 anni) su McLouis Lagan211 Un breve resoconto con un po di indicazioni che spero possano essere utili! Itinerario Giovedì 1 gennaio

Dettagli

RITORNO ALLA CAVA. LA SI (per 3 volte) LA2 SIb7 LA2

RITORNO ALLA CAVA. LA SI (per 3 volte) LA2 SIb7 LA2 Volto che sfugge, nebbia di idee, 9 tu sei solo una grossa bugia! SIb7+ Ti dicono tutti che hai dei talenti, LA9 in fondo ci speri che così sia! RITORNO ALLA CAVA RAP Questo è il mio mondo, qui sono il

Dettagli

Un racconto di Guido Quarzo. Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA

Un racconto di Guido Quarzo. Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA Un racconto di Guido Quarzo Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA Una gita in Un racconto di Guido Quarzo è una bella fortuna che la scuola dove Paolo e Lucia frequentano la seconda elementare, ospiti

Dettagli

UN DECRETO DA DIPORTO Di Giuliano Marrucci

UN DECRETO DA DIPORTO Di Giuliano Marrucci UN DECRETO DA DIPORTO Di Giuliano Marrucci MILENA IN STUDIO Per far ripartire la cantieristica da Agosto è stato tolta la tassa di possesso sulle barche fino a 14 metri e dimezzata quella fino a 20, proposta

Dettagli

LA STRATEGIA DEL COLIBRÌ Di Giuliano Marrucci. GIULIANO MARRUCCI Qui bisogna dimostrare che è facile questa faccenda qua, eh?

LA STRATEGIA DEL COLIBRÌ Di Giuliano Marrucci. GIULIANO MARRUCCI Qui bisogna dimostrare che è facile questa faccenda qua, eh? LA STRATEGIA DEL COLIBRÌ Di Giuliano Marrucci Qui bisogna dimostrare che è facile questa faccenda qua, eh? Se lo faccio pure io.. Se ci riesci pure te siamo a cavallo! Giusta? Sì. Ci siamo? Guarda com'è

Dettagli

Dr. Alessandra Alberti Ser.T. zona Valtiberina Dip.to Dipendenze A.USL 8

Dr. Alessandra Alberti Ser.T. zona Valtiberina Dip.to Dipendenze A.USL 8 Dr. Alessandra Alberti Ser.T. zona Valtiberina Dip.to Dipendenze A.USL 8 Normalmente azzardo perché il gioco d azzardo è anch esso una forma di gioco normale, ma anche perché possiamo dire che in qualche

Dettagli

Come leggere la bolletta. e altre cose da sapere

Come leggere la bolletta. e altre cose da sapere Come leggere la bolletta e altre cose da sapere 1 INDICE Introduzione La bolletta La pagina di riepilogo Le pagine di dettaglio Il bollettino postale Quando arriva la bolletta. Come è possibile riceverla

Dettagli

Come leggere la bolletta. e altre cose da sapere

Come leggere la bolletta. e altre cose da sapere Come leggere la bolletta e altre cose da sapere INDICE Introduzione La bolletta 1) La pagina di riepilogo 2) Le pagine di dettaglio 3) Il bollettino postale Quando arriva la bolletta. Come è possibile

Dettagli

Presentazione Programma Amministrativo. Valle Talloria 23 marzo 2010 Ricca 25 marzo 2010 Diano Capoluogo 26 marzo 2010

Presentazione Programma Amministrativo. Valle Talloria 23 marzo 2010 Ricca 25 marzo 2010 Diano Capoluogo 26 marzo 2010 Presentazione Programma Amministrativo Valle Talloria 23 marzo 2010 Ricca 25 marzo 2010 Diano Capoluogo 26 marzo 2010 FILOSOFIA E PRINCIPI ISPIRATORI DELLA LISTA N.1 INSIEME PER DIANO - al servizio della

Dettagli

Il tempo e le stagioni

Il tempo e le stagioni Unità IV Il tempo e le stagioni Contenuti - Tempo atmosferico - Stagioni - Mesi - Giorni Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Roberto osserva L Orsoroberto guarda fuori dalla finestra e commenta il tempo atmosferico.

Dettagli

Realtà, educazioni e discipline: contesti per imparare e insegnare

Realtà, educazioni e discipline: contesti per imparare e insegnare 1 CIRCOLO DIDATTICO DI SPINEA con il patrocinio di Città di Spinea Realtà, educazioni e discipline: contesti per imparare e insegnare Occasioni da non perdere. per una scuola legata alla vita Riflessioni

Dettagli

PER UNA CULTURA ANTIDEBITO

PER UNA CULTURA ANTIDEBITO FONDAZIONE BEATO G I U S E P P E TO V I N I Fondo di solidarietà per il prestito di soccorso per la prevenzione dell usura onlus PER UNA CULTURA ANTIDEBITO Presentazione Quella della Fondazione Tovini

Dettagli

PROGRAMMA AMMINISTRATIVO 2013-2018 CANDIDATO SINDACO DOMENICO GUARNERI

PROGRAMMA AMMINISTRATIVO 2013-2018 CANDIDATO SINDACO DOMENICO GUARNERI ELEZIONI AMMINISTRATIVE 26-27 MAGGIO 2013 COMUNE DI ORBASSANO PROGRAMMA AMMINISTRATIVO 2013-2018 CANDIDATO SINDACO DOMENICO GUARNERI Il cittadino sarà al centro dell attività amministrativa dei Socialisti:

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO Credo che nella vita sia capitato a tutti di pensare a come gestire al meglio i propri guadagni cercando di pianificare entrate ed uscite per capire se, tolti i soldi per vivere, ne rimanessero abbastanza

Dettagli

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Adolescenti. Università per Stranieri di Siena.

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Adolescenti. Università per Stranieri di Siena. per Stranieri di Siena Centro CILS : Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE

Dettagli

01. COLTI IN FLAGRANZA DI RISPARMIO ENERGETICO. GIACOMO 46 anni, impiegato ore 17.38 Torino - piazza Carlo Felice

01. COLTI IN FLAGRANZA DI RISPARMIO ENERGETICO. GIACOMO 46 anni, impiegato ore 17.38 Torino - piazza Carlo Felice 01. GIACOMO 46 anni, impiegato ore 17.38 Torino - piazza Carlo Felice Lo faccio perché meno prendo l auto e meglio è. Per andare a lavoro prendo il treno e il bus. Mi è comodo e risparmio. Colto nell atto

Dettagli

5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010 9:45 Pagina 1

5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010 9:45 Pagina 1 5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010 9:45 Pagina 1 Giugno 2010 5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010 9:45 Pagina 2 5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010

Dettagli

RIACCENDI LA TUA PASSIONE PER LA FISIOTERAPIA IN 5 PASSI

RIACCENDI LA TUA PASSIONE PER LA FISIOTERAPIA IN 5 PASSI RIACCENDI LA TUA PASSIONE PER LA FISIOTERAPIA IN 5 PASSI WWW.FISIOPROGRAM-INTENSIVE.COM Come accendere e coltivare la tua passione per la Fisioterapia: Nell articolo precedente FISIOTERAPISTI MOTIVATI

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo adolescenti

Livello CILS A2 Modulo adolescenti Livello CILS A2 Modulo adolescenti MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

GIULIANO MARRUCCI FUORI CAMPO Mentre le alte sfere sono occupate a sognare la Milano che sarà, Cesare Moreschi fa i conti con la Milano che c è.

GIULIANO MARRUCCI FUORI CAMPO Mentre le alte sfere sono occupate a sognare la Milano che sarà, Cesare Moreschi fa i conti con la Milano che c è. DAR CASA Di Giuliano Marrucci MILENA GABANELLI IN STUDIO La buona notizia di oggi è ambientata a Milano ma potrebbe essere ambientata ovunque. Parliamo di case, per la maggior parte dei comuni mortali

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

Sezione: 9. MODELLO OPERATIVO VINCENTE

Sezione: 9. MODELLO OPERATIVO VINCENTE Scopri come Creare e Vendere viaggi online! Sezione: 9. MODELLO OPERATIVO VINCENTE La 5 cose che devi fare per avere successo in questa attività! Sai cosa fa la differenza tra una formula di successo e

Dettagli

BIBLioTECA Civica LINO PENATI

BIBLioTECA Civica LINO PENATI BIBLioTECA Civica LINO PENATI Via Cavour 51-20063 Cernusco sul Naviglio (MI) Cont@tti Banco Centrale 029278300 biblioteca @comune.cernuscosulnaviglio.mi.it Sala Ragazzi 029278299 magolibero@comune.cernuscosulnaviglio.mi.it

Dettagli

Le proposte e i progetti per la nuova casa sul mare

Le proposte e i progetti per la nuova casa sul mare Le proposte e i progetti per la nuova casa sul mare 10 giugno 2011 Introduzione Nel corso dell ultima fase del processo partecipato i partecipanti, con il supporto di un plastico della colonia messo a

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Lavoratrici del secolo scorso mostra e testimonianze fotografiche di alcune donne tregnaghesi che hanno lavorato fuori casa nel 900

Lavoratrici del secolo scorso mostra e testimonianze fotografiche di alcune donne tregnaghesi che hanno lavorato fuori casa nel 900 Lavoratrici del secolo scorso mostra e testimonianze fotografiche di alcune donne tregnaghesi che hanno lavorato fuori casa nel 900 L ostetrica Lucia Spagnolo Ho fatto l ostetrica andando nelle case delle

Dettagli

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per Verbale di Consiglio del 25 gennaio 2012 INTERPELLANZA DEI CONSIGLIERI PERNIGOTTI E OLIVERI IN MERITO AGLI STRUMENTI DA ADOTTARE PER COMUNICARE CON I PAESI EMERGENTI ED ECONOMICAMENTE FORTI COME LA CINA

Dettagli

Il laboratorio di musica

Il laboratorio di musica Il laboratorio di musica Il laboratorio di musica si inserisce nei laboratori facoltativi pomeridiani e a differenza degli altri laboratori, che hanno una durata quadrimestrale, dura per tutto l anno.

Dettagli

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo INTERVISTA 9 I- Prima di svolgere questa attività, svolgeva un altro lavoro B- Io ho sempre lavorato in proprio, finito il liceo ho deciso di non andare all università, prima ho avuto un giornale di annunci

Dettagli

LABORATORI DIDATTICI MULTIMEDIALI

LABORATORI DIDATTICI MULTIMEDIALI LABORATORI DIDATTICI MULTIMEDIALI In un mondo che ha perso quasi ogni contatto con la natura, di essa è rimasta solo la magia. Abituati come siamo alla vita di città, ormai veder spuntare un germoglio

Dettagli

INVESTIRE NEGLI STATI UNITI

INVESTIRE NEGLI STATI UNITI INVESTIRE NEGLI STATI UNITI L attuale periodo è caratterizzato da un forte disagio economico. Come sempre se da un lato c è crisi, dall altro esistono opportunità di investimento e di guadagno. Come non

Dettagli

Concorso Nazionale di poesia città di Foligno. Sezione Ragazzi

Concorso Nazionale di poesia città di Foligno. Sezione Ragazzi Concorso Nazionale di poesia città di Foligno Sezione Ragazzi LA VITA La vita è come un libro illustrato Dal quale spesso rimani affascinato A tal punto che resteresti incollato E vorresti sfogliarla tutta

Dettagli

IL CAVALIERE DEL LAVORO Di Sigfrido Ranucci

IL CAVALIERE DEL LAVORO Di Sigfrido Ranucci IL CAVALIERE DEL LAVORO Di Sigfrido Ranucci Qualcosa che va nella direzione giusta ogni tanto c è. Domenica scorsa avevamo parlato del Cavalier Tanzi e del suo presunto tesoro nascosto. GIORNALISTA Io

Dettagli

L IDEA della DTM - GREEN HAUS per una CASA IN BIOEDILIZIA in LEGNO MADE in ITALY. Fulvio Santagati

L IDEA della DTM - GREEN HAUS per una CASA IN BIOEDILIZIA in LEGNO MADE in ITALY. Fulvio Santagati L IDEA della DTM - GREEN HAUS per una CASA IN BIOEDILIZIA in LEGNO MADE in ITALY Fulvio Santagati 1 Prefazione Il Paese sta vivendo un periodo non felice a livello economico ciò dovuto ad uno stallo irreversibile.

Dettagli

Cosa ti porti a casa?

Cosa ti porti a casa? 8. L o p i n i o n e d e i r a g a z z i e d e l l e r a g a z z e Cosa ti porti a casa? A conclusione dell incontro di restituzione è stato richiesto ai ragazzi di riportare in forma anonima una valutazione

Dettagli

La vita dei numeri ultimi

La vita dei numeri ultimi La vita dei numeri ultimi Orazio La Boccetta LA VITA DEI NUMERI ULTIMI racconto Dedicato a tutta la mia famiglia e i miei migliori amici a Pietro soprattutto ed in particolare a mio padre Andrea e mia

Dettagli

REGOLAMENTO MONOPOLY QUALIFICAZIONI REGIONALI 2014

REGOLAMENTO MONOPOLY QUALIFICAZIONI REGIONALI 2014 REGOLAMENTO MONOPOLY QUALIFICAZIONI REGIONALI 2014 SCOPO DEL GIOCO Essere il giocatore più ricco al termine di una partita a tempo o l ultimo concorrente in gioco dopo che tutti gli altri sono finiti in

Dettagli

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: Ciao Renata.

Dettagli

Se questo non ti sta portando il risultato che speravi, ti suggeriamo di leggere qui di seguito:

Se questo non ti sta portando il risultato che speravi, ti suggeriamo di leggere qui di seguito: Strategia Web Sergio Minozzi Imprenditore dell'informática da 20 anni, 12 anni ha lavorato nel settore di web marketing, di cui 5 negli Stati Uniti, Insegnante all'universitá Amministrativa Aziendale.

Dettagli

MUSICA E IMMAGINE. musica e cinema. musica e cinema. musica e TV. musica e pubblicità. Copyright Mirco Riccò Panciroli

MUSICA E IMMAGINE. musica e cinema. musica e cinema. musica e TV. musica e pubblicità. Copyright Mirco Riccò Panciroli MUSICA E IMMAGINE musica e cinema musica e TV musica e pubblicità Copyright Mirco Riccò Panciroli musica e cinema musica e cinema La colonna sonora colonna sonora Parlato inciso in varie lingue nelle sale

Dettagli

INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA

INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA Il sottoscritto Gianni Montali consigliere comunale di Forza Italia,

Dettagli

-------------------------------------------------------------------------------------------------------

------------------------------------------------------------------------------------------------------- pelle su pelle Testo tratto dalle interviste realizzate in occasione della festa del volontariato - Casalecchio di Reno 22 aprile 2013 a cura dell associazione di promozione sociale Gruppo Elettrogeno

Dettagli

Vincenzo Cerami* * Scrittore. Intervento non rivisto dall autore.

Vincenzo Cerami* * Scrittore. Intervento non rivisto dall autore. Vincenzo Cerami* Sono venuto a questo confronto senza preparare nulla. Sentendo gli interventi di chi mi ha preceduto sono tornato con la mente agli anni dell università. Stavo ripensando a Roma. Gli operai

Dettagli

LA CLASSE IV D ALLA PINACOTECA DI BRERA

LA CLASSE IV D ALLA PINACOTECA DI BRERA LA CLASSE IV D ALLA PINACOTECA DI BRERA ANNO SCOLASTICO 2011/ 12 UNA GIORNATA A BRERA Venerdì 17 febbraio sono andato con la mia classe e la IV E a Brera. Quando siamo arrivati le guide ci hanno diviso

Dettagli