Aspettando Rimini...pag 3. Ricordo di Domenico Arnone...pag 4. Pendulum Modificato a cura di Stefano Della Vecchia...pag 8

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Aspettando Rimini...pag 3. Ricordo di Domenico Arnone...pag 4. Pendulum Modificato a cura di Stefano Della Vecchia...pag 8"

Transcript

1

2 Sommario Editoriale OR todonzia TEC nica Direttore responsabile e coordinatore scientifico: Patrizio Evangelistra Redazione: Direttivo Ortec Aspettando Rimini....pag 3 Ortec Special Ricordo di Domenico Arnone...pag 4 Ortec informa Pendulum Modificato a cura di Stefano Della Vecchia...pag 8 Pronti per Rimini... pag 12 Report Percorso formativo in tecnica ortodontica di laboratorio. Ispica ( Rg) 20-21/03/ pag 18 IDS Colonia Germania... pag 26 History Mezzi di stabilizzazione in apparecchi mobili, archi vestibolari e loro costruzione ed azione a cura di Domenico Zanini...pag 32 Save the date Convegno Ortec 18, 19 e 20 Giugno 2015 Rimini...pag 51 Congresso Nazionale Ortec 30/31 Ottobre 2015 Milano... pag 52 Corsi base (Bari)... pag 53 2

3 Editoriale OR todonzia TEC nica Stefano Negrini Aspettando Rimini. Cari Associati, nell attesa di ritrovarvi tutti a Rimini per il nostro XXII Convegno e che la piccola pausa Pasquale vi abbia rigenerato, ci tenevo molto a farvi un breve riepilogo delle attività fatte fino ad ora e di quello che ci aspetta di qui in avanti. Si è appena conclusa l IDS di Colonia con un messaggio ben preciso DIGITALE e non poteva che essere questo visto gli sviluppi del settore in questo anno, ma non solo per la protesica ma molto anche per l ortodonzia con un incremento esponenziale di produttori anche Home made con macchina per la realizzazione di prodotti che vanno dal semplice modello a strutture più complesse e nuovi scanner sempre più performanti. Molte aziende stanno lavorando sui materiali biocompatibilità e questo non farà altro che incrementare l esigenza del 3D nei nostri laboratori. Dal lato medico sempre più scanner intraorali di tutti i prezzi e per tutte le esigenze/prestazioni e anche questo per creare interesse, richiesta e distribuzione. C e un dato interessante da temere in considerazione ed è questo, vista la obsolescenza rapidissima di questi sistemi, i nostri laboratori si troveranno a dover gestire nei prossimi anni un ricambio programmato delle macchine, cosa questa non proprio nel DNA del nostro settore, ma sarà così perché l evoluzione e troppo rapida e l adeguamento è indispensabile. Un altro aspetto interessante dell ultimo periodo è l adeguamento che il nostro legislatore dovrà fare nei confronti della normativa comunitaria sulle Apnee del sonno (Vedi le linee Guida del Ministero della Salute) - LINEE GUIDA NAZIONALI PER LA PREVENZIONE ED IL TRATTAMENTO ODONTOIATRICO DELLA SINDROME DELLE APNEE OSTRUTTIVE NEL SONNO (OSAS) che coinvolgerà tutta la filiera medica, strutture sanitarie pubbliche e private, e non ultimo l odontoiatra il cui ruolo sarà di intercettare questo tipo di pazienti. Alla luce di questo le opportunità legate a questi tipi di dispositivi medici saranno sicuramente in crescita e questo per il nostro settore è un bene prezioso. Concludo il mio editoriale con il Percorso Formativo di base di Ispica, una esperienza bellissima che ci ha coinvolto a 360 con ragazzi entusiasti e pieni di vita, relatori e tutor che hanno dato il massimo per divulgare la cultura ortodontica nel suo ambiente principe quello scolastico, e un consiglio compatto che ha dato il massimo per un altro successo targato Ortec. Ora vi aspetto tutti a Rimini numerosi come sempre per il nostro Convegno annuale ricco di tantissime novità. Stefano Negrini Presidente 3

4 Ortec Special Ricordo di Domenico Arnone Lo scorso 30 aprile è scomparso il Dottor Domenico Arnone. Parlare di Domenico Arnone, per noi Mimmo, e 'difficile, struggente e molto commovente. Mi legano a lui oltre 55 anni di amicizia più che fraterna, di collaborazione intensa. Per oltre un ventennio dal 70 al 90 fu quasi quotidiana, senza mai uno screzio, una discussione ma sempre animati da reciproco entusiasmo per cercare di migliorare e portare avanti quelli che sembravano sogni che poi diventarono realtà. Mimmo fu un vero Pioniere in tanti campi : innanzitutto nella merceologia del settore dei materiali per le apparecchiature in ortodonzia quelle di tipo fisso. Lui iniziò nel 1960 alla Risen di Torino che nel settore ortodontico rappresentava la Rocky Mountain e fu il primo in Italia ad occuparsene. Via via con lo sviluppo la fece conoscere in ogni regione d'italia e divenne poi lui il rapppresentante di una delle migliori industrie dentarie americane del settore la Unitek Corporation e divenne poi un maestro per migliaia di medici che desideravano perfezionarsi nelle tecniche di preparazione con queste attrezzature. Ma lui aveva anche la predisposizione ed il grande piacere di conoscere la Scienza e la Ricerca di questa nuova specialità della medicina: l'ortodonzia. Si abbonò alle principali riviste internazionali, acquistò i migliori libri in inglese, era fra i pochi che allora conosceva bene questa lingua. Fu ancora un vero pioniere per la seconda volta perché intuì e comprese prima di molti altri l'importanza di poter aiutare i medici che cominciavano a occuparsi di ortodonzia ed a perfezionarsi e migliorare in questo campo ma non avevano i mezzi per comperare tutta una serie di apparecchiature costose per preparare bene tutti gli esami per una diagnosi esatta basilare poi per stabilire la terapia corretta. Mimmo e con alcuni pochi fidati amici tra cui i prof Ennio Giannì, Cessre Pini, Damaso Caprioglio, Vito Melica e Fulvio Tonesi fondammo a Milano quel centro "SIRIO" centro di radiologia Odontoiatrica che fu il primo in Italia e che permise proprio di dare la possibilità ai medici di avere a disposizione delle tecnologie di avanguardia molto costose e degli specialisti medici super esperti ai quali rivolgersi. Ma Mimmo capì l'importanza che vicino all'attività clinico-diagnostica doveva esservi anche un centro di aggiornamento scientifico. Erano anni bui a metà degli anni 70 gli anni della contestazione studentesca e delle grandi lotte di classe. Non vi erano conferenze né tantomeno corsi di perfezionamento nel settore medico dell'ortodonzia. In quel momento il centro culturale SIRIO diventò un faro illuminato di Scienza e di innovazione scientifica. Furono invitati tra corsi e conferenze 100 tra i migliori oratori internazionali e per molti di loro era la prima volta che giungevano in Italia. Furono poi così apprezzati che dopo anche società scientifiche ed università a loro volta li invitarono. Insieme al Prof Caprioglio. Preparò almeno 18 volumi curando la traduzione dei testi stranieri dei corsi tenuti dai vari oratori stranieri, e dando la possibilità così ai medici di seguire e di studiare e perfezionarsi per quanto avevano ascoltato e imparato. Oggi questi testi fanno parte della storia dell'ortodonzia italiana. Il Dott. Arnone insieme al Professor Damaso Caprioglio, prepararono agli inizi degli anni 70 l'analisi cefalometrica che 4

5 Special porta il nome "standard"e poi 10 anni dopo la rifecero sul piano elettronico. Furono i primi a introdurre in Italia l'indice di Witts di Jacobson. Mimmo scrisse anche due libri di particolare valore che restano a testimoniare tutto il suo entusiasmo la sua passione la sua dedizione a questa branca della medicina:ortodonzia Pratica. Le quarte Classi che ho avuto la fortuna di redigere la presentazione di entrambi. Proprio all'inizio di uno di questi libri pose la seguente frase: "cercare di semplificare i problemi a patto di riconoscere a fondo le ragioni scientifiche,ed usare il buon senso e umiltà come linee guida." Ecco vi è espressa tutta la filosofia della sua vita! E stato il suo leitmotiv: umiltà e buon senso l'hanno sempre guidato non solo nel lavoro professionale e scientifico ma anche nella sua vita privata. Per lui era importante e fondamentale il rispetto dell'etica professionale e la vita di relazione per cui cercava sempre di condurre gli allievi a seguire i concetti di un serio, profondo e radicato senso della responsabilità professionale e poi via via negli anni saperlo incrementare ed affinare e migliorarlo, cercando sempre di dare qualità ed eccellenza nelle prestazioni ai propri pazienti. Qualità ed eccellenza che Mimmo ha saputo cercare per tutta la sua vita: nel suo lavoro, nei rapporti di amicizia, nel collegamento con tutte le altre società con cui veniva a contatto e soprattutto con la sua famiglia. Chiedeva molte volte ai medici che lo ascoltavano: "Quanta diligenza ed impegno hai posto nella conduzione di questa cura?" Nella prefazione di un suo libro diceva ancora citando una bella frase di Leonardo: "La pratica senza la scienza e ' come un nocchiero che sale su una nave senza timone"!! Nei suoi scritti vicino a tutta l'importanza tecnico scientifica vi era poi un aspetto che secondo me è ancora più importante: l'aspetto psicologico e quindi umano di vedere e soprattutto "ascoltare" il paziente, nell'avere una visione olistica che completa e che deve sempre essere presente in chi prende in cura un paziente si tratti di un piccolo bambino o di uno adulto! Sembra strano che Mimmo che non era laureato in medicina ma conosceva profondamente questa materia fosse così abile da poter aiutare i medici! Ma, come ho sottolineato tante volte parlando di lui, occorre ricordare che vicino al grande medico laureato vi è a volte anche la figura del cultore della materia che è proprio contemplato ed accettato anche dall'accademia Universitaria! E questa era una grande prerogativa di Mimmo. Mi piace però sottolineare ancora come Mimmo ha saputo sempre mantenere la sua semplicità ed umiltà e al tempo stesso ricordare anche il suo humour inglese, la sua ironia particolare: sapeva rompere molte volte la tensione di certe discussioni, rendendo poi più gradevole e simpatico il continuarle e trovando poi la soluzione di reciproca soddisfazione. Si può dire di Lui come dicevano gli antichi: "Vera Scientia est Celare Scientiam". Lui sapeva con la sua umiltà celare la sua maestria, le sue capacità, le sue doti innate di grande maestro, sapendo però insegnare e trasmettere le nozioni agli allievi. L'Arte dell 'insegnare e ' molto difficile: l'etimologia di insegnare viene da "in" che significa "dentro " e "segnare", cioè Segnare Dentro! Chi avuto la fortuna di avere come maestro Mimmo si è certamente sentito toccare all'interno profondamente per il suo modo semplice ma intenso con cui sapeva spiegare le cose e farle penetrare nella persona che lo ascoltava. Infine una sua grande dote era quella del senso della solidarietà e dell'aiutare il prossimo. Ricordo un anno che grazie alla generosità dei due docenti che tenevano un corso di perfezionamento gratuitamente dedicò tutto il ricavo del corso al centro ricerche per i tumori presieduto del professor Veronesi, lo stesso professore ci ringraziò sentitamente. E questa solidarietà continuò ad applicarla per tutta la vita. 5

6 Special Mimmo era anche un uomo di fede e questo lo ha aiutato a superare tanti momenti di difficoltà. Ognuno di noi ha la sua croce e Lui aveva momenti di grande sofferenza non solo fisica ma morale e spirituale e pure da grande credente ripeteva sempre : " Fiat voluntas Tua ", sapendo sopportare con rassegnazione, costanza e coraggio, essendo sempre di stimolo e di esempio ai suoi cari. Caro Mimmo ho visto che avevi tra le tue mani intrecciate, il libro delle preghiere della sera: "Mane Nobiscum Domine Quoniam Adveperascit"" "Resta con noi Signore Si Fa Sera!!" Sono certo che dall'alto del sabato senza tramonto che il Signore ti ha già concesso per tutte le tue opere buone compiute, potrai continuare a proteggere tutti i tuoi cari, la tua famiglia, i tuoi amici donando ancora un momento di armonia e di serenità. Riposa in pace caro Mimmo e grazie per quanto ci hai dato. Il tuo vecchio e addolorato amico Maso Caprioglio Domenico Arnone 6

7 OrthoPiù S.r.l..l. è il nuovo o distributore esclusivo dei prodotti FORESTADENT per l'italia OrthoPiù S.r.l. è il nuovo distributore esclusivo dell'azienda tedesca Forestadent GmbH. Con molti anni di esperienza nel settore ortodontico, OrthoPiù si pone l obiettivo di offrire fr alla clientela la linea di prodotti innovativi Forestadent di alta qualità con un servizio di eccellenza, lenza, grazie alla competenza del proprio staff. f. Con una rete di responsabili vendite altamente qualificati, l'azienda propone una linea completa di prodotti per lo studio e per il laboratorio atorio ortodontico. Gli attacchi vestibolari Mini Mono, Mini Sprint e i 2D linguali sono riconosciuti iuti dai professionisti come prodotti di eccellenza, così come sono molto o apprezzati dai tecnici i i disgiuntori rapidi, insieme a tutta la linea di fili, viti e resine speciali. Inoltre, vogliamo segnalare il nuovissimo bracket self-ligating TruKlear in ceramica, il primo completamente te estetico senza alcun componente in metallo, che va a completare la gamma di attacchi autoleganti attivi e passivi Forestadent BioQuick, BioPassive e QuicKlear. e Nel sito è possibile trovare informazioni sui corsi in programma, sulle le news e sapere chi è il responsabile commerciale della vostra zona, a cui sarà possibile fare riferimento imento per richiedere informazioni sui prodotti di vostro o interesse e sulle promozioni in corso. OrthoPiù è il distributore esclusivo FORESTADENT in Italia EASY LINGUAL L "L approccio cio semplificato per i i trattamenti ttamenti linguali nell adulto" l adulto" FORESTADENT: Affidabilità e Precisione Forestadent GmbH è specializzata nella fabbricazione di prodotti ortodontici ed è una delle aziende leader al mondo. E stata fondata nel del proprio know-how per una produzione di altissima precisione, in L azienda è ancora oggi gestita a livello familiare da ben quattro generazioni. Da oltre 100 anni produce nella propria sede a Pforzheim, completamente rinnovata nel I prodotti sono distribuiti in più di 80 Paesi. ORTHOPIU' S.r.l. Distributore esclusivo FORESTADENT in Italia Viale della Libertà, 14/e Pavia Tel Fax

8 Ortec Informa PENDULUM MODIFICATO Stefano Della Vecchia OR todonzia TEC nica Il Pendulum viene ideato e proposto dal Dr. Hilgers verso la fine degli anni 80. L apparecchio in originale è costituito da una base d'ancoraggio, un bottone in acrilico che funge da supporto per l inserzione dei vari elementi dell apparecchiatura, che sono essenzialmente tre: - I rest, che appoggiano nel solco delle superfici occlusali dei premolari (Fig.1). - Le molle, vera parte attiva nel processo di distalizzazione (Fig.2). - La vite d'espansione, che ha però un utilizzo sporadico. spirale del diametro di 5mm, parallela al piano occlusale e discostata dal palato ci circa 1/1,5mm (Fig.3). Fig. 3 Salendo verso il molare da distalizzare, alla spirale fa seguito un ansa ad u a direzione distale; quest ultima ha la funzione di spegniforza, ed è utilizzata anche come zona di eventuale accomodamento per un'esatta collocazione clinica nello sheat, a sua volta puntato lingualmente alla banda del molare. Fig. 1 L inserimento nello sheat era originariamente costituito da un doppio filo ripiegato su se stesso, perchè avesse maggior controllo e rigidità sul molare nel movimento distalizzante. La vera peculiarità del dispositivo del dr. Hilgers è rappresentata dalle molle che spingono il dente in direzione distale, scaricando sul bottone in acrilico il contromomento della forza sprigionata. Il Pendulum avendo come fulcro la spirale delle molle, produce un movimento che potremmo definire radiale affine al movimento di un pendolo,da cui,appunto, il Dott. Hilgers ha tratto il nome del dispositivo (Fig.4). Fig. 2 I rest sono costruiti in filo d'acciaio dello spessore di 0,9mm e sono modellati allo scopo di inserirli nel bottone acrilico palatale. Quelli diretti ai primi premolari, avranno una direzione mesiale, quelli diretti ai secondi premolari, una direzione distale. I rest sono fissati tramite composito, il quale creerà un rialzo che conferirà al Pendulum la possibilità di far scorrere il molare, senza che questo vada ad impattare con l antagonista. Il dr. Hilgers progetta originariamente le molle nel seguente modo: partendo dal bottone palatale, viene eseguita una Fig. 4 Il filo impiegato per le molle è per eccellenza il TMA di diametro 0,36 inch (0,9mm), esso ha una particolare elasticità, e dopo la modellazione conserva una buona 8

9 ortec informa memoria. Le modifiche apportate all apparecchio, sono in realtà dei miglioramenti di cui lo stesso autore ha riconosciuto l oggettiva opportunità. Esse sono essenzialmente quattro: - sostituzione degli sheats sulle bande con cannule tonde del diametro interno di 0,34 (Fig.5). - riduzione del diametro del filo delle molle da 0,36 a 0,32 - ansa di compenso mesioversa anziché distoversa - possibilità di rimuovere le molle singolarmente, per ottenere l attivazione al di fuori del cavo orale (Fig.6). l opportunità al clinico, al momento dell attivazione, di sfilarle dal bottone in acrilico ed estrarle dal cavo orale, in modo da eseguire con calma e precisione il movimento che imprime la distalizzazione. Da uno studio eseguito presso l Università di Vienna, dipartimento di ortodonzia, sono emersi diversi dati relativi all azione di queste molle. Il dato più significativo è quello di aver quantificato la forza di spinta sul dente, che è risultata notevolmente meno aggressiva rispetto a tutti gli altri dispositivi distalizzanti. Con un attivazione di circa 45, rispetto alla linea che traccia la molla, dalla spirale all entrata della canula della banda molare, si esprimono non più di 90 gr di forza (Fig.7). Fig. 5 Fig. 7 Questo elemento fa del Pendulum un dispositivo biologicamente appropriato alla traslazione distale del dente in oggetto fino al raggiungimento della posizione richiesta dal piano del trattamento. Interessante risulta la sua modifica con ancoraggio ad un impianto palatale (Fig.8). Fig. 6 La riduzione di spessore del filo della molla in TMA, queste sono da 0,36 a 0,32, rende di gran lunga più leggera la forza applicata, e presenta pertanto minor ripercussione nella zona d'ancoraggio. Per quanto concerne l ansa ad u si è pensato di modificarne la posizione per rendere più semplice la seconda parte della distalizzazione, quella riguardante cioè la radice del molare. Fig. 8 Inoltre, dopo aver posizionato, all inizio del trattamento, il bottone palatale con i suoi bracci, e fissato con del composito i rest nel solco interocclusale dei premolari, è importante adattare la parte esterna della molla che entra nel tubo della banda, facendo attenzione che questa risulti passiva e parallela al tubo della medesima, prima di inserirla ed attivarla in senso radiale. Riguardo la parte attiva del dispositivo, in altre parole le molle in TMA. Sono state rese rimovibili, dando così Stefano Della Vecchia 9

10 ortec informa BIBLIOGRAFIA F.K. Bylott, M. Alì Darendeliler: Distal molar movement using the pendulum appliance. Part. 1. Clinical and radiological evoluation Angle Orthod 1997, 6/: S. Della Vecchia: Modifiche al Pendulum di Hilgers apportate da un tecnico ortodontico. Ortodontia Tecnica Aprile N 1/99; J.J. Hilgers: A palatal expansion appliance for non compliance therapy. - J. Clin Orthod 1991, 25: J.J. Hilgers: The Pendulum appliance for class II non-compliance therapy. - J. Clin Orthod 1992, 26: J.J. Hilgers, K.K. Bennett: The Pendulum appliance. Part 2. Maintaining the gain. Clinical Impression 1994; 3: 6-9,14, 23. G. Scuzzo, N. Cirulli, S. Della Vecchia: Effetti sulla distalizzazione molare e sull ancoraggio anteriore di un Pendulum modificato. - Mondo Ortodontico 2001; 26;

11

12 Ortec Informa Pronti per Rimini XXII Convegno Nazionale Or-tec Approccio Multidisciplinare all Ortodonzia Contemporanea Rimini 18/19/20 Giugno 2015 Savoia Hotel Rimini Lungomare Murri 13 Giovedì 18 Giugno Titolo: Trattamento 4d no-compliance dei problemi mascellari ore: 14:00-18:00 Relatore: Massimo Lupoli Maasimo Lupoli Venerdì 19 Giugno Titolo: Crozat- Estetica e funzione ore: 9:00-10:00 Relatore: Marco Pardini Marco Pardini 12

13 ortec informa Titolo: Problematiche ortodontiche nel trattamento dei pazienti in età di crescita: i disturbi a.t.m. ed i disturbi craniomandibolari. Approccio sinergico, multidisciplinare. ore: 10:00-11:00 Relatore: Antonio Spagnuolo, Danilo Niro Antonio Spagnuolo Danilo Niro Titolo: Scelta indicazioni ed efficacia del bite nel paziente disfunzionale: Aspetti clinici e tecnici. ore: 11:30-13:00 Relatore: Antonio Spagnuolo, Danilo Niro Carlo Di Paolo Titolo: Terapia funzionale asimmetrica, con un nuovo tipo di dispositivo A.H.F.A.: analisi 2d e 3d dei risultati ore: 14:00-14:45 Relatore:? Di Gioia,? Lastilla Eliana Di Gioia Gianluigi Lastilla Titolo: IIa Classe suddivisione, tipo 1: obiettivi terapeutici e strategie di trattamento ore: 14:45-16:00 Relatore: Luca Giuseppe Russo Luca Giuseppe Russo Titolo: I bite per il trattamento delle disfunzioni cranio cervico mandibolo posturali ore: 16:30-17:30 Relatore: Giuseppe Grimaldi Giuseppe Grimaldi 13

14 ortec informa Titolo: Efficienza e compatibilità in ortodonzia di una nuova resina fotopolimerizzabile ore: 17:30-18:00 Relatore: Roberto Grassi Roberto Grassi WORKSHOP ore 18:00 Titolo: Dimostrazione pratica resina fotopolimerizzabile dentaurum Relatore: Roberto Grassi Titolo: Un innovativo dispositivo espansivo: l'esigenza, l'idea, i prototipi, i test, il risultato Relatore: Gabriele Scommegna Titolo: Totem 3d printer: la nuova sala gessi Relatore: Fabrizio Frapiccini Titolo: Costruzione del BJA modificata secondo la scuola di Napoli "Federico Secondo Relatore: Massimo Cicatiello 14

15 ortec informa Sabato 20 Giugno Titolo: Ancoraggio scheletrico: nuove possibilità terapeutiche e metodologie odontotecniche ore: 9:00-10:00 Relatore: Giorgio Iodice Giorgio Iodice Titolo: Herbst Oclusal Hinge: Un approccio al trattamento delle seconde classi, con un indistruttibile Herbst ore: 10:00-13:00 Relatore: Vela Hernandez Vela Hernandez Per iscrizioni rivolgersi alla segreteria OR-TEC inviando un fax al numero o una mail ad La segreteria é attiva tutti i giorni lavorativi dalle 15,00 alle 18,00 allo

16

17 OR todonzia TEC nica Report Gli eventi Ortec del passato

18 Report Ispica (Rg) 20/21 Marzo 2015 Percorso formativo in tecnica ortodontica di laboratorio OR todonzia TEC nica relatori: Dott. Edoardo Zaffuto, Odt Paolo Pietro Chiechi Nei giorni marzo si è svolto presso l istituto Gaetano Curcio di Ispica, l ennesimo appuntamento del nostro percorso formativo di base in tecnica ortodontica di laboratorio, questa volta abbiamo affrontato il tema dei dispositivi Simoes Network, approfonditi nella parte pratica con la costruzione di un S.N.1. Questo evento è stato realizzato da Or-tec grazie all impeccabile collaborazione organizzativa e realizzativa di due nostri soci: Daniele Incardona ( Modica ) e Giovanni Favara ( Agrigento). Le Docenze sono state tenute dal Dott. Edoardo Zaffuto e dal nostro socio Odt. Pietro Chiechi, per la struttura scolastica, la Prof.ssa Giovanna Manenti, il Prof. Giuseppe Sgarioto e il Dirigente Scolastico Prof. Maurizio Franzò. A tutti i citati va un grazie di cuore per la disponibilità l impegno e l entusiasmo, oltre che a loro ai partecipanti, colleghi e ragazzi dell istituto che grazie alla loro ammirevole partecipazione hanno riempito i nostri cuori di una bellissima emozione che conserveremo a lungo. Grazie infine al Dott. Giovanni Vanni ( fondatore e socio onorario Or-tec ), che a sorpresa non ci ha fatto mancare un suo saluto. Or-tec insiste nella divulgazione scientifica a carattere nazionale, integrata con gli istituti di formazione per lo sviluppo dell eccellenza della tecnica ortodontica che da sempre ci contraddistingue. 18

19 19 report

20 20 report

21 21 report

22 22 report

23 23 report

24 24 report

25 report Modica 25

26 Report Colonia Germania Marzo 3/4 Marzo 2015 OR todonzia TEC nica Anche quest anno con la solita cadenza biennale si è tenuto Colonia l International Dental Show, a detta di molti la più grande fiera mondiale del comparto odontoiatrico. Questo evento ha negli anni maturato la caratteristica di rappresentare l indicatore di come si svilupperà nel biennio successivo il mercato odontoiatrico e di conseguenza odontotecnico. Ortec era presente con una delegazione capitanata dal Presidente Stefano Negrini, che tra l altro è stato relatore in un workshop presso una delle aziende ad altissimo livello di innovation technology. Che dire, pensate che tra gli oltre 2500 espositori abbiamo riscontrato la presenza di una sola azienda con banchi da laboratorio, e che l 80% di questi direttamente o indirettamente esponeva articoli inerenti a lavorazioni 3d intra e/o extraorali. Certo analizzando questi numeri per noi tecnici non c è da stare molto allegri, anche se il comparto tecnico-ortodontico probabilmente resisterà un pò più a lungo rispetto al protesico allo tsunami digitale. A nostro modo di vedere invece questa rivoluzione va letta come un opportunità, facendo tesoro infatti del nostro preziosissimo know-how e del nostro elevato livello di conoscenza, potremmo sfruttare tutti i vantaggi tecnologici per sviluppare nuovi modelli di business, nell offerta di servizi e prodotti per la clinica ortodontica, facendo attenzione a non perdere di vista la nostra mission che è e dovrà rimanere la salute ed il benessere dell utente finale, ossia il paziente. 26

27 27 report

28 28 report

29 1989 L Italvolley vince il primo europeo Target ortodonzia c era

30 Norme Redazionali Per pubblicare articoli sulla rivista gli Autori si devono attenere alle seguenti NORME REDAZIONALI: Gli articoli inviati allo scopo di essere pubblicati devono essere originali, avere carattere scientifico, trattare di tecnica ortodontica, di ortodonzia e di tutto ciò che è correlato alla materia specifica. I lavori devono essere: - Su file in 2 copie nella stesura definitiva; - Inviati alla Segreteria ORTEC - Strada Santa Lucia, 50/A Perugia. La pubblicazione degli articoli deve essere richiesta all'atto della spedizione, con domanda scritta ed autografa, unita alla dichiarazione attestante che il lavoro presentato non è stato pubblicato e non è in visione, o in attesa di pubblicazione, presso altre redazioni. I comitati redazionali scientifico e di lettura sono organi competenti a concedere l'approvazione alla pubblicazione e ad apportare inoltre eventuali necessarie modifiche ai testi, senza peraltro intervenire sul contenuto scientifico del testo. Gli elaborati realizzati nell'ambito di un Istituto, devono essere correlati dell'autorizzazione del Direttore dello stesso Istituto. Gli articoli che comprendono cartelle cliniche e/o iconografica di pazienti che così diventano riconoscibili si accettano solo se congiunti all'attestazione da parte dell'autore/i, che si assume la responsabilità esclusiva alla divulgazione di elementi normalmente coperti da segreto professionale. La stesura degli articoli dovrà rispettare i limiti di 30 righe per pagina, con 60 battute per riga. Preferibilmente, il testo dovrà essere scritto mediante programma di video scrittura e fornito in supporto digitale (indicando il nome del file e il tipo di programma utilizzato). Il testo dei lavori, scritto in lingua italiana, comprenderà: il titolo, il nome e cognome dell'autore/i, la qualifica professionale di ciascuno, il recapito postale, il numero telefonico, indirizzo , una breve prefazione riassuntiva al massimo di 4 righe dattiloscritte, un riassunto conclusivo in italiano e in inglese ed eventuali Key - words. Se il testo è suddiviso in capitoli, sotto - capitoli e sotto - sotto - capitoli, dovrà presentare delle numerazioni indicative in cui la prima cifra indicherà il capitolo, la seconda il sotto capitolo e così via. Es. 1 capitolo, 1.1 sotto - capitolo, sotto sotto - capitolo. I comitati di visione e accettazione degli scritti pubblicabili decideranno, a loro discrezione, per i lavori ampi, la suddivisione in numeri successivi. La documentazione iconografica deve essere fornita in originale in file Jpeg/Png da 300 Dpi, dovrà essere ordinata secondo una numerazione normale progressiva e deve essere correlata di didascalie, anch'esse numerate e richiamate nel testo. I riferimenti bibliografici vanno posti al termine delle trattazioni, con ordine numerico progressivo ed alfabetico nel pieno rispetto delle norme internazionali, con il richiamo del numero d'ordine che compare nel testo. L'autore/i, sottoscrivendo i testi, si assume in proprio la responsabilità in ordine ai contenuti ed alle illustrazioni. L'editore assume la proprietà letteraria degli articoli che potranno, a sua discrezione, essere utilizzati per riproduzioni parziali o totali. 30

31 History OR todonzia TEC nica

32 History XII Congresso O.R.T.E.C Mezzi di stabilizzazione in apparecchi mobili, archi vestibolari e loro costruzione ed azione OR todonzia TEC nica TRIESTE 27/28/29 GIUGNO 1980 a cura di Domenico Zanini che, a seconda dei casi da trattare, vengono forgiati nella forma proposta dai vari autori; o tramite dei supporti in resina che sfruttano i sottosquadri dei denti. Quindi perché una placca sia veramente efficiente, sarà importante attivare bene i ganci quando questi esistono. Prima Parte: Domenico Zanini La scelta di questo tema non è stata per me immediata, ma frutto di un ripensamento, in quanto tra i tre titoli imposti, forse l argomento sulla Terapia Funzionale, trattandosi di ortodonzia biofunzionale, avrebbe suscitato più interesse e favorito maggiore discussione; mentre parlare di stabilizzazione e archi vestibolari, almeno in un primomomento, mi faceva pensare a qualche cosa di semplice e poco interessante. Sappiamo benissimo però che nei dispositivi mobili, la stabilizzazione e gli archi vestibolari sono basilari, anche in considerazione del fatto che in Italia l ortodonzia per circa l 80% viene eseguita con la mobile. Da qui l importanza della conoscenza dei MEZZI DI STABILIZZAZIONE IN APPARECCHI MOBILI, ARCHI VESTIBOLARI E LORO COSTRUZIONE O AZIONE, come da tema. La stabilizzazione delle placche o apparecchi mobili viene eseguita tramite gli agganci sui denti scelti in modo da poter agevolmente resistere alle forze tendenti a dislocare l apparecchio. Solo con una stabilizzazione massima, le forze attive che noi applichiamo si scaricano sui denti da spostare con minime dispersioni. Tanto più forte è la stabilizzazione o ritenzione, tanto maggiore sarà somigliante la modalità d azione della placca a quella dell ortodonzia fissa. La stabilizzazione o ritenzione è forse uno degli elementi più importanti della placca che la caratterizza e la distingue dall altro apparecchio rimovibile che viene comunemente chiamato attivatore o funzionale. Noi possiamo ottenere la stabilizzazione o ritenzione in due modi: con ganci in filo Eseguire frequenti ribasamenti della placca stessa quando la ritenzione e stabilizzazione è ottenuta con docce di resina che abbracciamo più o meno completamente le singole unità dentali. Ganci semplici in filo d acciaio al NIKEL-CROMO temperato, rotondo, di diametro 0.9 mm. visione vestibolare Come si nota questo gancio passa a cavaliere nella parte distale del dente scendendo nella faccia vestibolare assicurando con la parte terminale ritenzione. (fig. 1) Fig. 1 Stessi ganci visione occlusale. (fig. 2) Fig. 2 32

XVIII Convegno Ortec Rimini 16-18 Giugno 2011

XVIII Convegno Ortec Rimini 16-18 Giugno 2011 XVIII Convegno Ortec Rimini 16-18 Giugno 2011 Daniele Modoni Marco Valle Espansore rapido del palato: l evoluzione della specie. L espansore rapido del palato è uno dei dispositivi ortodontici più utilizzati

Dettagli

Recupero del leeway space: nuova strategia terapeutica

Recupero del leeway space: nuova strategia terapeutica PREMIO ORTODONZIA Recupero del leeway space: nuova strategia terapeutica Paolo Pasquali info@orthonews.eu Libero professionista INTRODUZIONE ei trattamenti ortodontici l arcata inferiore è N stata ed è

Dettagli

ORTODONZIA MOBILE E FISSA. MODELLI PER STUDIO E PER ARCHIVIO (2 MODELLI) euro 35,81 ATTIVATORI euro 197,58. 2 PLACCHE TIPO SCHWARZ euro 197,58

ORTODONZIA MOBILE E FISSA. MODELLI PER STUDIO E PER ARCHIVIO (2 MODELLI) euro 35,81 ATTIVATORI euro 197,58. 2 PLACCHE TIPO SCHWARZ euro 197,58 ORTODONZIA MOBILE E FISSA ELENCO A1 MODELLI PER STUDIO E PER ARCHIVIO (2 MODELLI) euro 35,81 ATTIVATORI euro 197,58 MONOBLOCCO RESINA - ARCO VESTIBOLARE - VITE TUBI PER TEO GANCI 2 PLACCHE TIPO SCHWARZ

Dettagli

TWIN FORCE BITE CORRECTOR

TWIN FORCE BITE CORRECTOR TWIN FORCE BITE CORRECTOR Normale/piccolo Doppio Lock TWIN FORCE BITE CORRECTOR Il nuovo disegno del morsetto e della vite unisce alla alta qualità del titanio, una accurata precisione nella lavorazione.

Dettagli

CASO CLINICO LUGLIO MASSIMO CONTROLLO DEL TORQUE INCISIVO E BASSA FRIZIONE CON L ARCO BIDIMENSIONALE DYNFORCE INTRODUZIONE

CASO CLINICO LUGLIO MASSIMO CONTROLLO DEL TORQUE INCISIVO E BASSA FRIZIONE CON L ARCO BIDIMENSIONALE DYNFORCE INTRODUZIONE CASO CLINICO LUGLIO MASSIMO CONTROLLO DEL TORQUE INCISIVO E BASSA FRIZIONE CON L ARCO BIDIMENSIONALE DYNFORCE DANIELE DR. CANTARELLA Laureato in Odontoiatria e perfezionato in Disordini Cranio-Mandibolari

Dettagli

ORTODONZIA: Gli elementi a molla

ORTODONZIA: Gli elementi a molla 1 ORTODONZIA: Gli elementi a molla di Donatella Govoni Lab. Ortodontico NORMOCCLUSION Estratto da: Bollettino di Informazioni Ortodontiche Leone nr. 52 curato da Filippo Francolini Tutte le molle per uso

Dettagli

PROGRAMMA ORTOGNATODONZIA

PROGRAMMA ORTOGNATODONZIA PROGRAMMA ORTOGNATODONZIA SVILUPPO E CRESCITA DEL COMPLESSO CRANIO MAXILLOFACCIALE Concetti di crescita e sviluppo Sviluppo e crescita post natale della volta e della base cranica, del mascellare superiore

Dettagli

Corso teorico pratico di Ortodonzia e Gnatologia

Corso teorico pratico di Ortodonzia e Gnatologia Corso teorico pratico di Ortodonzia e Gnatologia La transizione dallo Straight-Wire ai nuovi sistemi ortodontici: le apparecchiature Self-Ligating e le miniviti Perugia febbraio luglio Francesco Bisello

Dettagli

Carrellata di disegni dentali

Carrellata di disegni dentali Carrellata di disegni dentali Tutti i disegni hanno una didascalia. Le animazioni sono segnalate con! www.fisiokinesiterapia.biz 1 Arterie della testa 2 Vene della testa. 3 Vasi linfatici della testa e

Dettagli

Agenesie ed elementi inclusi

Agenesie ed elementi inclusi Studio Odontoiatrico Tagliaferri Agenesie ed elementi inclusi Corso Teorico Avanzato Napoli 24-25 ottobre Dott. Renato Tagliaferri in collaborazione con www.studiotagliaferri.it Dott. Renato Tagliaferri

Dettagli

Titolo: L importanza della posizione mandibolare in ortodonzia Autore : Dr. Gabriele Galassini Trieste - Italia

Titolo: L importanza della posizione mandibolare in ortodonzia Autore : Dr. Gabriele Galassini Trieste - Italia Titolo: L importanza della posizione mandibolare in ortodonzia Autore : Dr. Gabriele Galassini Trieste - Italia Scopo Lo scopo di questa relazione è quello di sottolineare l importanza della posizione

Dettagli

Attacchi a pulsante. Negli ultimi vent anni il settore odontoiatrico è stato caratterizzato

Attacchi a pulsante. Negli ultimi vent anni il settore odontoiatrico è stato caratterizzato Attacchi a pulsante Negli ultimi vent anni il settore odontoiatrico è stato caratterizzato da un notevole sviluppo delle tecniche implantari e delle nuove tecnologie, come i sistemi CAD CAM, le barre fresate,

Dettagli

Rapido Espansore Palatino (REP)

Rapido Espansore Palatino (REP) Rapido Espansore Palatino (REP) REP La REP di Biederman, oramai comunemente conosciuta solo come REP, è un apparecchiatura ortodontica ortopedica fissa che permette, con un solo mezzo terapeutico, di raggiungere

Dettagli

Corso di Ortodonzia Clinica Efficaci ed Efficienti Protocolli Terapeutici

Corso di Ortodonzia Clinica Efficaci ed Efficienti Protocolli Terapeutici Dr Francesco Bisello 50 Punti ECM Corso di Ortodonzia Clinica Efficaci ed Efficienti Protocolli Terapeutici FIRENZE - Hotel Londra Maggio - Novembre 2016 Engineering By Curriculum Vitae Dr. Francesco Bisello

Dettagli

CATALOGO PRODOTTI DEL LABORATORIO FRANCIOLI ORTODONZIA

CATALOGO PRODOTTI DEL LABORATORIO FRANCIOLI ORTODONZIA CATALOGO PRODOTTI DEL LABORATORIO FRANCIOLI ORTODONZIA Nel presente nomenclatore suddiviso per argomenti sono stati menzionati unicamente i dispositivi maggiormente richiesti. TECNICA CROZAT SLEEP APNEA

Dettagli

Lavorazione gesso. Ortodonzia mobile

Lavorazione gesso. Ortodonzia mobile Lavorazione gesso Sviluppo impronta 8,50 Modelli da gipsoteca 35,00 Duplicazione modello 9,00 Montaggio su articolatore a V/M 15,50 Montaggio su articolatore a V/I 34,00 Modelli di Tweed 72,50 Modelli

Dettagli

Un sorriso può conquistare il mondo. I bracket della serie Quick.

Un sorriso può conquistare il mondo. I bracket della serie Quick. Un sorriso può conquistare il mondo. I bracket della serie Quick. Ecco il momento. Una persona entra in una stanza e subito la conquista. Perché è una persona sicura di sé e mostra di prendere la vita

Dettagli

Premesse Il trattamento ortodontico può diventare una fonte di rischio quando non è stata elaborata una corretta diagnosi. La diagnosi ortodontica è

Premesse Il trattamento ortodontico può diventare una fonte di rischio quando non è stata elaborata una corretta diagnosi. La diagnosi ortodontica è Premesse Il trattamento ortodontico può diventare una fonte di rischio quando non è stata elaborata una corretta diagnosi. La diagnosi ortodontica è la formulazione di ipotesi in modo sistematico, diretto

Dettagli

Molti studi in proposito dimostrano l importanza di denti belli nel rapportarci con gli altri.

Molti studi in proposito dimostrano l importanza di denti belli nel rapportarci con gli altri. paziente impianti tiologic it Informazioni per il paziente Impianti dentali Perché è così importante 2 avere denti sani e belli Una bella dentatura esprime benessere I denti giocano un ruolo molto importante

Dettagli

UNITÀ 8 PROTESI A SUPPORTO IMPLANTARE

UNITÀ 8 PROTESI A SUPPORTO IMPLANTARE Unità 8 Protesi a supporto implantare 01 L intervento chirurgico implantare in genere consiste: A nell inserimento di un impianto nell osso mascellare o nella mandibola. B nell inserimento di un impianto

Dettagli

Tecnica chirurgica. Sistema di ancoraggio osseo ortodontico (OBA). Impianti per il movimento ortodontico dei denti.

Tecnica chirurgica. Sistema di ancoraggio osseo ortodontico (OBA). Impianti per il movimento ortodontico dei denti. Tecnica chirurgica Sistema di ancoraggio osseo ortodontico (OBA). Impianti per il movimento ortodontico dei denti. Sommario Introduzione Sistema di ancoraggio osseo ortodontico (OBA) 2 Indicazioni e controindicazioni

Dettagli

di ortodonzia clinica

di ortodonzia clinica Corso di formazione in Ortodonzia DIPARTIMENTO DI SCIENZE ODONTOSTOMATOLOGICHE Corso avanzato di ortodonzia clinica Il filo continuo e l arco segmentato: teoria, apparecchiature e piegatura fili Dott.

Dettagli

CORSO BIENNALE DI ORTODONZIA LESS SYSTEM FORZE LEGGERE E BASSA FRIZIONE. Dr. Joseph Giordanetto Dr. Fabio Labate

CORSO BIENNALE DI ORTODONZIA LESS SYSTEM FORZE LEGGERE E BASSA FRIZIONE. Dr. Joseph Giordanetto Dr. Fabio Labate SCHEDA DI ADESIONE Nome... C.I.O. COLLEGIO ITALIANO DI ORTODONZIA Cognome... Indirizzo...N... Cap......Città...Prov... Tel... @ mail... Codice fiscale... Partita I.V.A.... Iscrizione Ordine... N... CORSO

Dettagli

CORSO AVANZATO DI PROTESI

CORSO AVANZATO DI PROTESI PROTESI CORSO AVANZATO DI PROTESI Teorico-Pratico Relatore: DOTT. LUCA ORTENSI E.C.M. Richiesta curriculum vitae Dr. LUCA ORTENSI Diplomato in odontotecnica nel 1988 presso la scuola per odontotecnici

Dettagli

Corso Clinico di Ortodonzia Self-Ligating

Corso Clinico di Ortodonzia Self-Ligating Oltreuomo Università degli Studi di Trieste Dipartimento di Scienze Mediche, Chirurgiche e della Salute Corso Clinico di Ortodonzia Self-Ligating Dr. Luca Contardo Dr. Riccardo Riatti Intervengono al corso:

Dettagli

EFline. Educazione Funzionale e Comportamentale secondo la filosofia del Dr. Daniel Rollet. prepariamo il futuro

EFline. Educazione Funzionale e Comportamentale secondo la filosofia del Dr. Daniel Rollet. prepariamo il futuro EFline. Educazione Funzionale e Comportamentale secondo la filosofia del Dr. Daniel Rollet prepariamo il futuro Guida alla selezione secondo l età 4-8 anni Dentatura decidua e mista EF3 (II classe taglia

Dettagli

I principali obiettivi del trattamento ortodontico sono:

I principali obiettivi del trattamento ortodontico sono: L ortodonzia o ortognatodonzia è quella branca dell' odontoiatria che si occupa di prevenzione, diagnosi e trattamento delle malposizioni dei denti e delle ossa facciali. Orto = dritto Gnato = mascella

Dettagli

Introduzione La maggior parte dei pazienti adulti, svolgendo un'intensa vita di relazione, rifiuta il trattamento ortodontico tradizionale.

Introduzione La maggior parte dei pazienti adulti, svolgendo un'intensa vita di relazione, rifiuta il trattamento ortodontico tradizionale. Introduzione La maggior parte dei pazienti adulti, svolgendo un'intensa vita di relazione, rifiuta il trattamento ortodontico tradizionale. Per far fronte a questa richiesta l'industria ha messo appunto

Dettagli

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI MAMBRETTI LUCA ESPERIENZA LAVORATIVA PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI MAMBRETTI LUCA ESPERIENZA LAVORATIVA PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail MAMBRETTI LUCA Codice fiscale Luogo e Data di nascita Nazionalità Qualifica Italiana ODONTOTECNICO ESPERIENZA

Dettagli

l Ortodonzia Paziente per il informazioni e spiegazioni

l Ortodonzia Paziente per il informazioni e spiegazioni l Ortodonzia informazioni e spiegazioni per il Paziente Giovanna Perrotti si dedica in maniera esclusiva all ortodonzia, in stretta collaborazione con le altre figure professionali dell odontoiatria e

Dettagli

APPROCCIO MULTIPROFESSIONALE AI DISORDINI MUSCOLARI OROFACCIALI

APPROCCIO MULTIPROFESSIONALE AI DISORDINI MUSCOLARI OROFACCIALI APPROCCIO MULTIPROFESSIONALE AI DISORDINI MUSCOLARI OROFACCIALI Il corso si articola in tre giornate, secondo il programma e nelle date di seguito riportate. Assieme alla parte teorica grande sviluppo

Dettagli

2. Chiusura di gap e sostituzione del dente mancante 35 con ponte modellato direttamente nella regione 34-36

2. Chiusura di gap e sostituzione del dente mancante 35 con ponte modellato direttamente nella regione 34-36 GrandTEC Test Kit Egr. utilizzatore, Questo Test Kit è stato realizzato per permetterle di testare GrandTEC sul modello prima di usare il prodotto in una situazione clinica. GrandTEC è una striscia in

Dettagli

MaSteR. BIeNNale. CORSO DI ORtOgNatODONZIa. UNIveRSItaRIO. DI SeCONDO livello. Concetti di base, schemi di terapia e approcci basati sull evidenza

MaSteR. BIeNNale. CORSO DI ORtOgNatODONZIa. UNIveRSItaRIO. DI SeCONDO livello. Concetti di base, schemi di terapia e approcci basati sull evidenza Università di Roma Tor Vergata MaSteR UNIveRSItaRIO BIeNNale DI SeCONDO livello anno accademico 2013/2014-2014/2015 CORSO DI ORtOgNatODONZIa Concetti di base, schemi di terapia e approcci basati sull evidenza

Dettagli

Dalla diagnosi alla terapia con meccanica RPM

Dalla diagnosi alla terapia con meccanica RPM Dalla diagnosi alla terapia con meccanica RPM Edizione Corso di Ortodonzia teorico-pratico Prof. Michele D Attilio PESCARA Hotel Serena Majestic Viale Carlo Maresca, 12 Montesilvano (PE) Corso in fase

Dettagli

Ortodonzia moderna: nuovi materiali e teorie per il successo clinico

Ortodonzia moderna: nuovi materiali e teorie per il successo clinico 4 EDIZIONE Ortodonzia moderna: nuovi materiali e teorie per il successo clinico Dr. Luca Contardo Dr. Riccardo Riatti 30 novembre - 1 dicembre Sala Conferenze Lorilabors s.r.l. Via Indipendenza n 5 41122

Dettagli

Costruiamo insieme il tuo sorriso!

Costruiamo insieme il tuo sorriso! Costruiamo insieme il tuo sorriso! Οrtodonzia CHE COS E? L Ortodonzia e quella branca dell odontoiatria che si occupa di prevenzione, diagnosi e trattamento delle malposizioni dentarie e delle anomalie

Dettagli

Dott. Giovanni Manes Gravina

Dott. Giovanni Manes Gravina Corso teorico-pratico 3 EDIZIONE I E Elementi di tecnica Straight Wire Elementi di tecnica secondo la filosofia del Dr Dr R.P. McLaughlin Dott. Giovanni Manes Gravina Roma Via F. Paulucci da Calboli, 44

Dettagli

LINEE GUIDA SECONDO CICLO DI ISTRUZIONE

LINEE GUIDA SECONDO CICLO DI ISTRUZIONE Esercitazioni di laboratorio di odontotecnica con ITP Istituto Professionale dei Servizi socio-sanitari Arti ausiliarie delle professioni sanitarie, Odontotecnico Esercitazioni di laboratorio di odontotecnica

Dettagli

CORSO AVANZATO DI PROTESI FISSA

CORSO AVANZATO DI PROTESI FISSA Associazione Italiana Odontoiatri Sezione Provinciale di Bologna PROTESI FISSA CORSO AVANZATO DI PROTESI FISSA Relatore: DOTT. LUCA ORTENSI E.C.M. Richiesta Dr. LUCA ORTENSI Diplomato in odontotecnica

Dettagli

Alla ricerca dell eccellenza: diagnosi clinica e procedure terapeutiche in ortodonzia

Alla ricerca dell eccellenza: diagnosi clinica e procedure terapeutiche in ortodonzia Alla ricerca dell eccellenza: diagnosi clinica e procedure terapeutiche in ortodonzia Corso avanzato di clinica ortodontica 2009 Dott. Redento Peretta 3 3M Unitek 3M Italia S.p.A. Via San Bovio, 3 - Loc.

Dettagli

Assenza di carie Completamento di tutti i lavori di restauro necessari Assenza di patologie all ATM Assenza di malattie parodontali in corso

Assenza di carie Completamento di tutti i lavori di restauro necessari Assenza di patologie all ATM Assenza di malattie parodontali in corso Assenza di carie Completamento di tutti i lavori di restauro necessari Assenza di patologie all ATM Assenza di malattie parodontali in corso La presa di una buona impronta è fondamentale perché gli allineatori

Dettagli

MINI IMPIANTI ORTODONTICI Procedure cliniche per il posizionamento. Ortodonzia e Implantologia

MINI IMPIANTI ORTODONTICI Procedure cliniche per il posizionamento. Ortodonzia e Implantologia MINI IMPIANTI ORTODONTICI Procedure cliniche per il posizionamento Ortodonzia e Implantologia Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione della presente pubblicazione è vietata in tutto o in parte

Dettagli

Il caso. Protocollo V.L.C. Revolution: nuove frontiere in protesi mobile totale. Nobil Mag

Il caso. Protocollo V.L.C. Revolution: nuove frontiere in protesi mobile totale. Nobil Mag Protocollo V.L.C. Revolution: nuove frontiere in protesi mobile totale Massimiliano Petrullo Titolare di laboratorio a Salerno ll presente articolo descrive le fasi di lavoro relative ad un protocollo

Dettagli

Insieme, per rendere più bello ogni sorriso.

Insieme, per rendere più bello ogni sorriso. Insieme, per rendere più bello ogni sorriso. 2016 Lettera del Presidente In qualità di Presidente per il biennio 2016-17 ho il piacere di presentare il programma culturale che verrà svolto nel corso del

Dettagli

Università degli Studi di Padova FACE EVOLUZIONE DELLA TECNICA ORTODONTICA STRAIGHT-WIRE DEL DOTT. RONALD N. ROTH

Università degli Studi di Padova FACE EVOLUZIONE DELLA TECNICA ORTODONTICA STRAIGHT-WIRE DEL DOTT. RONALD N. ROTH Università degli Studi di Padova FACE EVOLUZIONE DELLA TECNICA ORTODONTICA STRAIGHT-WIRE DEL DOTT. RONALD N. ROTH CFU:12 DIRETTORE DEL CORSO Antonio L. Gracco RESPONSABILE SCIENTIFICO Renato Cocconi RELATORI

Dettagli

IL VERO MANUALE A CASA SULL IGIENE ORALE

IL VERO MANUALE A CASA SULL IGIENE ORALE IL VERO MANUALE SULL IGIENE ORALE A CASA Prenderti cura della tua salute non dà solo benefici riguardanti il tuo benessere ma ti aiuta anche ad acquisire fiducia in te stesso, facilitando i rapporti con

Dettagli

Eccellenza in ortodonzia:

Eccellenza in ortodonzia: 3M Orthodontics Education 2014 SPECIAL EVENT Eccellenza in ortodonzia: la Tecnica Straight-Wire TORINO 4-5 aprile 2014 Riccardo Riatti Dott. Riccardo Riatti Laureato in Odontoiatria presso l Università

Dettagli

ORTH easy. Il sistema più completo per l ancoraggio corticale. Miniviti OrthoEasy

ORTH easy. Il sistema più completo per l ancoraggio corticale. Miniviti OrthoEasy distributore esclusivo per l italia: OrthoPiù S.r.l. Viale Libertà, 14/e - Pavia Tel 0382.23267 Fax 0382.307188 www.orthopiu.it info@orthopiu.it ORTH easy Il sistema più completo per l ancoraggio corticale

Dettagli

CORSO AVANZATO DI TECNICA SWLF (STRAIGHT WIRE LOW FRICTION)

CORSO AVANZATO DI TECNICA SWLF (STRAIGHT WIRE LOW FRICTION) CORSO AVANZATO DI TECNICA SWLF (STRAIGHT WIRE LOW FRICTION) Relatori: Prof. David Suárez Quintanilla Dott. Nunzio Cirulli UDINE 12-13-14 MARZO 2015 C.V. Prof. David Suárez Quintanilla Il Prof. Suárez Quintanilla

Dettagli

Corso Clinico di Ortodonzia

Corso Clinico di Ortodonzia 3M Orthodontics Education 2011 Corso Clinico di Ortodonzia ed elementi di Gnatologia Perugia febbraio dicembre Francesco Bisello in collaborazione con Dott. Francesco Bisello Laureato con lode in Odontoiatria

Dettagli

Nuovo dispositivo ortodontico fisso per il trattamento delle disgnazie di Seconda e Terza Classe.

Nuovo dispositivo ortodontico fisso per il trattamento delle disgnazie di Seconda e Terza Classe. Nuovo dispositivo ortodontico fisso per il trattamento delle disgnazie di Seconda e Terza Classe. Parole Chiave Seconde Classi, Terze Classi, Distalizzazione Molare, Dispositivo Ortodontico fisso. Keywords

Dettagli

D) Protesi parziale scheletrata estetica vedi anche a Terapie: Protesi fissa: Protesi combinata fisso / removibile.

D) Protesi parziale scheletrata estetica vedi anche a Terapie: Protesi fissa: Protesi combinata fisso / removibile. D) Protesi parziale scheletrata estetica vedi anche a Terapie: Protesi fissa: Protesi combinata fisso / removibile. E una Protesi costituita da una o più selle in resina rosa, simulanti la gengiva, inglobanti

Dettagli

L ortodonzia. ad arco diritto e la Filosofia MBT Percorso formativo avanzato: aggiornamenti nelle metodiche e nei protocolli.

L ortodonzia. ad arco diritto e la Filosofia MBT Percorso formativo avanzato: aggiornamenti nelle metodiche e nei protocolli. Università degli Studi di Roma Tor Vergata Facoltà di Medicina e Chirurgia Dipartimento di Scienze Cliniche e Medicina Traslazionale Corso di perfezionamento in Ortodonzia Direttore: Prof. Paola Cozza

Dettagli

Nome... Cognome... Classe... Data...

Nome... Cognome... Classe... Data... Unità 1 - Gnatologia 01 È chiamata gnatologia: A la scienza che si occupa della fisiologia del sistema masticatorio, dei suoi disturbi funzionali e delle terapie necessarie alla loro eliminazione. B la

Dettagli

Sabato 19 marzo 2011 - Lido di Camaiore (Lucca)

Sabato 19 marzo 2011 - Lido di Camaiore (Lucca) Sabato 19 marzo 2011 - Lido di Camaiore (Lucca) Relatori: Prof. Francesco Mangani Sabato 19 marzo 2011 - Lido di Camaiore (Lucca) PROGRAMMA SCIENTIFICO DEL SIMPOSIO ore 8,30-9,00 Registrazione dei partecipanti

Dettagli

foto 2.1 foto 2.2 Visione destra e sinistra dove si nota l abrasione e l eruzione da mancanza di antagonista di 3.6 e 4.6

foto 2.1 foto 2.2 Visione destra e sinistra dove si nota l abrasione e l eruzione da mancanza di antagonista di 3.6 e 4.6 Il Corso del Giovedì di Rimini: Piani di trattamento - Caso 2 Maschio, 57 anni, diabetico e iperteso, poca compliance, pensionato Presenza di edema, infiammazione e tartaro Il diastema non è peggiorato

Dettagli

diagnosi clinica in ortodonzia Alla ricerca dell eccellenza: e procedure terapeutiche 3M Unitek Corso di formazione in Ortodonzia

diagnosi clinica in ortodonzia Alla ricerca dell eccellenza: e procedure terapeutiche 3M Unitek Corso di formazione in Ortodonzia 3M Unitek Corso di formazione in Ortodonzia Alla ricerca dell eccellenza: diagnosi clinica e procedure terapeutiche in ortodonzia Corso avanzato di clinica ortodontica Dott. Redento Peretta Bologna, aprile

Dettagli

IGIENE DOMICILIARE PER PAZIENTI CON ORTODONZIA

IGIENE DOMICILIARE PER PAZIENTI CON ORTODONZIA IGIENE DOMICILIARE PER PAZIENTI CON ORTODONZIA Linee guida per l igiene orale in caso di apparecchi ortodontici. Durante il periodo di trattamento con l apparecchiatura ortodontica il paziente deve mantenere

Dettagli

Principi di funzionamento, progettazione e gestione delle apparecchiature funzionali di Planas

Principi di funzionamento, progettazione e gestione delle apparecchiature funzionali di Planas Principi di funzionamento, progettazione e gestione delle apparecchiature funzionali di Planas Anatomia dell articolazione temporo-mandibolare (a riposo) Attività del centro di ossificazione condilare

Dettagli

STUDIO ODONTOIATRICO DOTT. GIOVANNI BAIARDO - TARIFFARIO ODONTOIATRICO

STUDIO ODONTOIATRICO DOTT. GIOVANNI BAIARDO - TARIFFARIO ODONTOIATRICO STUDIO ODONTOIATRICO DOTT. GIOVANNI BAIARDO - TARIFFARIO ODONTOIATRICO DIAGNOSTICA CLINICA E RADIOLOGIA QUOTA EMPAM 13% TOTALE ARROTONDAMENTO VISITA ODONTOIATRICA Ogni seduta finalizzata a: riscontro della

Dettagli

Ortodonzia nell adulto: esigenze estetiche e di ancoraggio, quali novità?

Ortodonzia nell adulto: esigenze estetiche e di ancoraggio, quali novità? XXVI CONGRESSO INTERNAZIONALE ODONTOSTOMATOLOGICO Monte-Carlo 14 Novembre 2014 Ortodonzia nell adulto: esigenze estetiche e di ancoraggio, quali novità? Dott. Vincenzo De Dominicis epsn. Dn crtoznitooonz.i,

Dettagli

ADVANCES IN ORTHODONTICS

ADVANCES IN ORTHODONTICS 2015 ADVANCES IN ORTHODONTICS Pianificare ed eseguire trattamenti ortodontici d eccellenza in tecnica straight wire secondo la filosofia EASY & STRAIGHT CORSO BASE TEORICO - PRATICO - CLINICO sede del

Dettagli

Vuoi risparmiare dal dentista? Comincia con una buona prevenzione!

Vuoi risparmiare dal dentista? Comincia con una buona prevenzione! Vuoi risparmiare dal dentista? Comincia con una buona prevenzione! Prenderti cura della tua salute non dà solo benefici riguardanti il tuo benessere ma ti aiuta anche ad acquisire fiducia in te stesso,

Dettagli

L'arco bidimensionale. con sezioni rettangolari. Perfect smile AlwaysTM

L'arco bidimensionale. con sezioni rettangolari. Perfect smile AlwaysTM Dynforce brevettato L'arco bidimensionale TM con sezioni rettangolari Perfect smile AlwaysTM Massimo controllo del torque incisivo abbinato alla bassa frizione Controllo del torque incisivo nella risoluzione

Dettagli

PROGRAMMA ANNO SCOLASTICO 2014/15

PROGRAMMA ANNO SCOLASTICO 2014/15 G. CIGNA G. BARUFFI F. GARELLI Via di Curazza 15 12084 MONDOVÍ tel. 0174/42601 fax 0174/551401 PROGRAMMA ANNO SCOLASTICO 2014/15 MATERIA: GNATOLOGIA INSEGNANTE: Prof. Angelo Lotrecchiano CLASSE: V ODO

Dettagli

Confartigianato del Veneto Categoria odontotecnici. Manuale regionale prezzi informativi per DISPOSITIVI ODONTOTECNICI

Confartigianato del Veneto Categoria odontotecnici. Manuale regionale prezzi informativi per DISPOSITIVI ODONTOTECNICI Confartigianato del Veneto Categoria odontotecnici Manuale regionale prezzi informativi per DISPOSITIVI ODONTOTECNICI 2 0 12 PREZZI INFORMATIVI PER DISPOSITIVI ODONTOTECNICI anno 2012 Il Manuale prezzi

Dettagli

Corso clinico di filosofia MBT TM con pazienti

Corso clinico di filosofia MBT TM con pazienti Roma, 6 incontri: Da Marzo a Settembre 2012, Venerdi e Sabato. 2 X-1 X Corso clinico di filosofia MBT TM con pazienti Gianluigi Fiorillo X X-.5 X-.5 Centro Medico Parioli - Roma Il Corso teorico-clinico

Dettagli

CORSO MASTER. ORTODONZIA DEL PAZIENTE IN CRESCITA Corso teorico-pratico. Direttore del Corso Prof. Tiziano Baccetti

CORSO MASTER. ORTODONZIA DEL PAZIENTE IN CRESCITA Corso teorico-pratico. Direttore del Corso Prof. Tiziano Baccetti CORSO MASTER ORTODONZIA DEL PAZIENTE IN CRESCITA Corso teorico-pratico Direttore del Corso Prof. Tiziano Baccetti CENTRO CORSI LABORATORIO GAO Via delle Eriche, 78 Genova Quarto Coordinamento Scientifico

Dettagli

Dott. Carlo Bianchessi & Odt. Giuseppe Lucente Le restaurazioni provvisiorie

Dott. Carlo Bianchessi & Odt. Giuseppe Lucente Le restaurazioni provvisiorie Dott. Carlo Bianchessi & Odt. Giuseppe Lucente Le restaurazioni provvisiorie Se fino a poco tempo fa il provvisorio era un dispositivo che doveva solo proteggere i pilastri in attesa del definitivo, nei

Dettagli

SERVIZI SOCIO SANITARI ARTI AUSILIARIE DELLA PROFESSIONE SANITARIA DI ODONTOTECNICO

SERVIZI SOCIO SANITARI ARTI AUSILIARIE DELLA PROFESSIONE SANITARIA DI ODONTOTECNICO ISTITUTO PROFESSIONALE PER ODONTOTECNICI SERVIZI SOCIO SANITARI ARTI AUSILIARIE DELLA PROFESSIONE SANITARIA DI ODONTOTECNICO PAOLO GOTTA (C130) - MATERIA: ESERCITAZIONI PRATICHE DI LABORATORIO ODONTOTECNICO

Dettagli

tomas - Sistema di ancoraggio tomas - Sistema di ancoraggio... Pag. 16 Materiali di supporto... Pag. 21

tomas - Sistema di ancoraggio tomas - Sistema di ancoraggio... Pag. 16 Materiali di supporto... Pag. 21 tomas - Sistema di ancoraggio tomas - Sistema di ancoraggio... Pag. 16 Materiali di supporto... Pag. 21 8 tomas - Sistema di ancoraggio Nuovi concetti di trattamento Il completo sistema di ancoraggio Dentaurum

Dettagli

3M Orthodontics Education 2014. Evoluzione. della tecnica Straight-Wire. Riccardo Riatti. febbraio - ottobre 2014

3M Orthodontics Education 2014. Evoluzione. della tecnica Straight-Wire. Riccardo Riatti. febbraio - ottobre 2014 3M Orthodontics Education 2014 Evoluzione della tecnica Straight-Wire Riccardo Riatti febbraio - ottobre 2014 Dott. Riccardo Riatti Laureato in Odontoiatria presso l Università di Parma. Specializzato

Dettagli

CORsO DI PERfEzIONAMENTO IN PROTEsI: PER COMPETERE

CORsO DI PERfEzIONAMENTO IN PROTEsI: PER COMPETERE CORsO DI PERfEzIONAMENTO IN PROTEsI: semplificare PER COMPETERE 50 CREDITI ECM 18/19/20 GIUGNO 23/24 OTTObRE 13/14 NOVEMbRE 27/28 NOVEMbRE SEDE DEL CORSO: NH MARINA HOTEL MOLO PONTE CALVI, NR 5 16124 GENOVA

Dettagli

L ortodonzia. ad arco diritto e la filosofia MBT Percorso formativo teorico-pratico. Raffaello Cortesi. Università degli Studi di Roma Tor Vergata

L ortodonzia. ad arco diritto e la filosofia MBT Percorso formativo teorico-pratico. Raffaello Cortesi. Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata Facoltà di Medicina e Chirurgia Dipartimento di Scienze Cliniche e Medicina Traslazionale Corso di perfezionamento postuniversitario in Ortodonzia Direttore:

Dettagli

Ancor Pro. Sistema Di Ancoraggio Ortodontico Temporaneo GUIDA TECNICA

Ancor Pro. Sistema Di Ancoraggio Ortodontico Temporaneo GUIDA TECNICA Ancor Pro Sistema Di Ancoraggio Ortodontico Temporaneo GUIDA TECNICA Il sistema di ancoraggio ortodontico Ancor Pro della Ortho Organizers vi consente di avere un maggior controllo sui risultati del trattamento

Dettagli

Documentazione iconografica a cura del Dott. Mirko Paoli e dell Odt. Roberto Fabris

Documentazione iconografica a cura del Dott. Mirko Paoli e dell Odt. Roberto Fabris Documentazione iconografica a cura del Dott. Mirko Paoli e dell Odt. Roberto Fabris Il sistema protesico ZX 27 è un nuovo strumento che consente la realizzazione di protesi interamente fisse grazie all

Dettagli

Ortodonzia vestibolare e linguale L Ortodonzia studia il corretto allineamento dei denti nelle rispettive arcate, corregge anomalie e malocclusioni, sia nei bambini che negli adulti. Le nostre apparecchiature

Dettagli

Allineatori Arc Angel. Sistemica e casistica

Allineatori Arc Angel. Sistemica e casistica Allineatori Arc Angel Sistemica e casistica 2 Il successo è nella rete Arc Angel è un idea che unisce diversi elementi di valore aggiunto per il professionista. La personalizzazione con il tecnico e la

Dettagli

Carta Servizi PROTESI DENTALE

Carta Servizi PROTESI DENTALE Dott. Antonio Calabrese Carta Servizi PROTESI DENTALE La Protesi Dentale è quella branca odontoiatrica che si occupa della sostituzione dei denti naturali andati persi. Se uno o più denti sono andati perduti

Dettagli

Università degli Studi dell'insubria

Università degli Studi dell'insubria Corso integrato: TIROCINIO 2 Disciplina: SCIENZE E TECNICHE DI LABORATORIO MATERIALI E METODI DI ESECUZIONE (MANUFATTI ORTODONTICI) Docente: Prof. LUCA MAMBRETTI Recapito: Programma: Preparazione dei modelli

Dettagli

protocolli terapeutici

protocolli terapeutici Corso di ortodonzia clinica: efficaci ed efficienti protocolli terapeutici Foiano della Chiana AR maggio - novembre 2015 Francesco Bisello in collaborazione con Corso clinico di ortodonzia: efficaci ed

Dettagli

Corso di Ortodonzia. Corso Teorico Pratico Avanzato. Tecnica Straight-Wire

Corso di Ortodonzia. Corso Teorico Pratico Avanzato. Tecnica Straight-Wire Corso di Ortodonzia Tecnica Straight-Wire Corso Teorico Pratico Avanzato Bologna Febbraio 2016 - Giugno 2016 Atahotel Bologna Via Larga, 4 40138 Bologna Relatore Dr. Riccardo Riatti Crediti E.C.M. n. 50

Dettagli

orthodontics & smiles

orthodontics & smiles orthodontics & smiles COMINCIAMO A FARE ORTODONZIA Teoria, clinica e comunicazione indispensabili per chi vuole iniziare a fare ortodonzia Dr. Gianni Villa Dr. Gianni Villa Nato a Bergamo nel 1954. Laurea

Dettagli

CORSO DI ORTODONZIA CLINICA: EFFICACI ED EFFICIENTI PROTOCOLLI TERAPEUTICI

CORSO DI ORTODONZIA CLINICA: EFFICACI ED EFFICIENTI PROTOCOLLI TERAPEUTICI Foiano Della Chiana AR Maggio - Novembre 2015 in collaborazione con Dr. Francesco Bisello Laureato con lode in Odontoiatria e Protesi Dentaria (Università degli Studi di Perugia) Specializzato in Ortognatodonzia

Dettagli

L ortodonzia in chiave intercettiva: la tecnica ortodontica dell occlusione guidata

L ortodonzia in chiave intercettiva: la tecnica ortodontica dell occlusione guidata Sabato 20 febbraio 2016 Salerno Dott. Pietro Leone L ortodonzia in chiave intercettiva: la tecnica ortodontica dell occlusione guidata SALERNO Grand Hotel Salerno Lungomare Clemente Tafuri, 1 84127 Salerno

Dettagli

Arco Diritto a Bassa Frizione

Arco Diritto a Bassa Frizione Studio Odontoiatrico Tagliaferri Corso clinico di tecnica ad Arco Diritto a Bassa Frizione secondo prescrizione MBT Napoli gennaio - giugno Dott. Renato Tagliaferri www.studiotagliaferri.it in collaborazione

Dettagli

DESCRIZIONE DEL METODO DIDATTICO

DESCRIZIONE DEL METODO DIDATTICO DESCRIZIONE DEL METODO DIDATTICO ESEMPIO DI SEQUENZE DI PREPARAZIONI PROTESICHE PER INLAY DI II CLASSE ESEGUITE DAI PARTECIPANTI AL CORSO CON LA GUIDA CONTINUA DEL DOCENTE: I TESTI COMPLETI CON LA ANALISI

Dettagli

CONGRESSO TRENT ANNI DEL G.A.O.

CONGRESSO TRENT ANNI DEL G.A.O. GRUPPO AGGIORNAMENTO ODONTOIATRICO Società Scientifica registrata presso il Ministero della Salute come Organizzatore di Attività Formativa N Provider: 5791 Affiliato: School of Dental Medicine University

Dettagli

L'ideale fusione di sicurezza ed estetica

L'ideale fusione di sicurezza ed estetica Impianti dentali L'ideale fusione di sicurezza ed estetica Yuri Arcurs - Fotolia.com Una bella dentatura Il principale fattore di benessere Quali sono le caratteristiche che rendono attraente una persona?

Dettagli

IL KINETOR. Parole Chiave: Trattamento funzionale, Dispositivo di Stockfisch. Key Words: Functional treatment, Stockfisch's Appliance.

IL KINETOR. Parole Chiave: Trattamento funzionale, Dispositivo di Stockfisch. Key Words: Functional treatment, Stockfisch's Appliance. a cura di Daniele Francioli - Firenze IL KINETOR * O. Olivi ** H. Stockfisch (1914-2004) * Ortodontotecnico Chiaravalle (Ancona) ** Medico Ortodontista - Stoccarda Presentazione: Pubblichiamo, in questo

Dettagli

diagnosi clinica Alla ricerca dell eccellenza: e procedure terapeutiche in ortodonzia Corso avanzato di clinica ortodontica

diagnosi clinica Alla ricerca dell eccellenza: e procedure terapeutiche in ortodonzia Corso avanzato di clinica ortodontica 3M Orthodontics Education 2012 Alla ricerca dell eccellenza: diagnosi clinica e procedure terapeutiche in ortodonzia Corso avanzato di clinica ortodontica Bologna ottobre 2012 marzo 2013 Redento Peretta

Dettagli

Vi invitiamo ad entrare per scoprire qual e la nostra arte, cosa facciamo ogni giorno per mirare alla perfezione

Vi invitiamo ad entrare per scoprire qual e la nostra arte, cosa facciamo ogni giorno per mirare alla perfezione ARTODONTOTECNICA Vi invitiamo ad entrare per scoprire qual e la nostra arte, cosa facciamo ogni giorno per mirare alla perfezione Mani per plasmare, strumenti per eseguire... l uomo da sempre combina

Dettagli

A) La Protesi Totale

A) La Protesi Totale A) La Protesi Totale A cura del dott. Raffaello Pagni e del dott. Alessio Casucci. Nei rari casi in cui un paziente, per mancanza di una corretta attuazione della Prevenzione, diviene completamente edentulo,

Dettagli