Microchirurgia apicale Parte I: Preparazione del paziente. Incisione e sollevamento atraumatico del lembo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Microchirurgia apicale Parte I: Preparazione del paziente. Incisione e sollevamento atraumatico del lembo"

Transcript

1 L INFORMATORE ENDODONTICO Estratto dal Vol. 2 n 4, 1998 Microchirurgia apicale Parte I: Preparazione del paziente. Incisione e sollevamento atraumatico del lembo JOHN J. STROPKO, DDS IL TRIDENTE EDIZIONI ODONTOIATRICHE

2 Microchirurgia apicale Parte I: Preparazione del paziente. Incisione e sollevamento atraumatico del lembo. Johno J. Stropko, DDS 1 La microendodonzia è diventata recentemente il nuovo standard di eccellenza in Endodonzia. Il microscopio operatorio è diventato uno strumento valido e necessario, con il quale sono diventate possibili numerose procedure endodontiche giudicate impossibili fino a meno di una decina di anni fa. Sono stati portati rapidamente dei miglioramenti nello strumentario, nei materiali e nella tecnologia. L attuale protocollo per gli interventi di microchirurgia apicale è il risultato degli sforzi combinati di endodontisti, case costruttrici ed altri che sono stati presi dall entusiasmo per il livello del nuovo standard di eccellenza, mai esistito prima nella nostra pratica odontoiatrica. I risultati ottenibili oggi sono molto prevedibili e possono essere raggiunti da chiunque, purché segua in dettaglio i principi basilari. E di importanza fondamentale completare interamente una fase prima di passare a quella successiva. In caso contrario, la fase non completata, fallita, o dimenticata, renderà la fase successiva difficile da eseguire e potrà diventare addirittura impossibile ottenere il successo della nostra terapia. Se si segue il protocollo giusto, in accordo con quanto dimostrato in un recente studio di Richard Rubinstein, DDS, le attuali tecniche di microchirurgia apicale portano al successo in oltre il 96% dei casi. Preparazione del Paziente La preparazione del paziente non riguarda solo il paziente ma l intera equipe chirurgica. Il protocollo microchirurgico da noi adottato coinvolge quattro persone: l odontoiatra (il pilota), l'assistente chirurgica con il suo oculare collegato al microscopio, per l aspirazione e la retrazione (il co-pilota), la seconda assistente chirurgica che utilizza il monitor come riferimento visivo (il direttore di volo) ed il paziente (il passeggero). La seconda assistente chirurgica fa da supervisore sull intero intervento chirurgico ed è l unica nella posizione adatta per mantenere ognuno in formazione di volo (Fig. 1). Per prima cosa si controlla che il paziente abbia assunto al momento giusto, prima dell appuntamento per l intervento, la medicazione prescritta in precedenza. Il paziente viene inoltre invitato a fare sciacqui con Peridex 24 ore prima della chirurgia e ad assumere un antinfiammatorio (preferibilmente 800 mg di Motrin) la notte precedente e la mattina dell intervento. Al momento dell'appuntamento, prima che il paziente si sieda, viene invitato nuovamente a sciacquare la bocca con il Peridex. Il paziente viene quindi posizionato comodamente utilizzando, quando necessario, un piccolo cuscino tra la base della testa ed il poggiatesta. Una volta che il paziente è in posizione confortevole, viene istruito su come compiere, se necessario, movimenti piccoli e lenti durante l'intervento. Si distende quindi un telo chirurgico intorno alla testa del paziente ed al di Pag. - 34

3 L Informatore Endodontico Vol.2, Nr.4 sopra dei suoi occhi per proteggerlo dalla luce brillante del microscopio. Un aspetto psicologico importante è quello di non dire al paziente che non si potrà muovere. Ad un paziente già teso, infatti, dire che non potrà muoversi potrebbe causare panico o apprensione ingiustificati. Ora è il momento che l'equipe chirurgica assuma una posizione comoda in relazione a quella del paziente, del microscopio e dello strumentario. L operatore aggiusterà ora le diottrie del suo oculare e permetterà alla prima assistente di mettere a fuoco il suo oculare in una posizione comoda. Il mutuo comfort del paziente, dell assistente chirurgica e dell operatore è della massima importanza. La tecnica microchirurgica può richiedere un ora o più, per cui movimenti superflui o aggiustamenti alla ricerca di una posizione confortevole potrebbero causare considerevoli inconvenienti. La poltrona del paziente dovrebbe permettergli di appoggiarsi comodamente e quindi di girarsi da un lato all'altro. Un poggiatesta regolabile è sicuramente vantaggioso, ma assicuriamoci, per il confort del paziente, di avere un cuscino curvo da posizionargli sotto il collo. Il seggiolino chirurgico dell operatore deve avere i braccioli regolabili, allo scopo di sorreggere i gomiti e servire da punto di riferimento qualora, durante l intervento, egli debba raggiungere uno strumento. Idealmente né l operatore né l'assistente chirurgica dovrebbero spostare gli occhi dagli oculari del microscopio operatorio per la durata dell'intero intervento. Il compito di dirigere l'intera operazione spetta alla seconda assistente chirurgica. Questa persona rappresenta il coreografo per le manovre da compiere sotto il microscopio operatorio, prendendo e passando gli strumenti sia al dottore sia alla prima assistente chirurgica. E inoltre importante che tutti gli strumenti chirurgici necessari siano disposti in maniera da essere facilmente accessibili durante l intervento. Sugli irrigatori di Stropko vengono posizionati degli aghi sottili (25 gauge). Idealmente, sarebbe opportuno avere a disposizione tre diversi irrigatori di Stropko: uno per l aria e l acqua (dual Stropko), uno con la sola aria per asciugare (dedicated Stropko) ed uno corredato di un puntale blu maxi (Ultradent) per il lavaggio più ampio del campo chirurgico (detto anche Big John ). Gli aghi endodontici da irrigazione vengono piegati nella stessa forma delle punte ad ultrasuoni che verranno utilizzate per la preparazione della cavità retrograda. Inoltre, visto che il diametro delle punte dell'aspiratore chirurgico è così piccolo, assicuriamoci di avere facilmente disponibili altre punte extra, da usare nel caso in cui una di queste debba otturarsi. Risulta inoltre comodo avere a disposizione un contenitore di ipoclorito, così che l assistente possa occasionalmente pulire l aspiratore. Dopo aver applicato l anestetico topico, viene somministrata l'anestesia locale utilizzando due o tre tubofiale da 1,8 cc riscaldate di Marcaina, adatta per tronculari e/o infiltrazioni plessiche. L anestetico riscaldato viene iniettato molto lentamente allo scopo di evitare qualunque inutile trauma ai tessuti. Quindi, utilizzando la Lidocaina 1/ e posizionando il bisello dell ago verso l osso, vengono eseguite, per motivi di emostasi, altre iniezioni vestibolarmente in tre punti al di sopra di ciascuna radice (mesiovestibolare, vestibolare, distovestibolare) approssimativamente 1,5/2 mm sopra la linea muco-gengivale. L iniezione lenta di poche gocce di anestetico provoca un leggero rigonfiamento e sbiancamento dell'area. Questo è un Pag. - 35

4 PROFILO DELL AUTORE. Il Dr. Stropko si è Laureato in Odontoiatria presso l Indiana University e si è quindi specializzato in Endodonzia presso la Boston University. Ha insegnato Micro-Endodonzia presso la Pacific Endodontic Research Foundation e presso la Boston University. E assistente al dipartimento di Endodonzia della Boston University 2 passo importante in quanto, rendendo più evidente la linea muco-gengivale, permette all'operatore una maggior precisione nelle iniezioni successive fornendo inoltre una migliore visibilità. Visto che l anatomia dei tessuti comincia a rendersi manifesta durante l'iniezione, l operatore dovrebbe iniziare, già a questo punto, a progettare l'incisione. La quantità e la natura della gengiva aderente sono da tenere in considerazione, in quanto da loro dipende se utilizzare un lembo sulculare o uno paramarginale secondo la Boston University. Quando tutto è pronto, si invita il paziente a chiudere i denti su di una garza sterile arrotolata, allo scopo di stabilizzare la mandibola ed evitare che qualcosa possa inavvertitamente entrare nel cavo orale. Inoltre una singola garza 2x2 viene posizionata con delicatezza distalmente al dente o ai denti da trattare. Operando su denti mandibolari, specialmente quando viene utilizzato un lembo marginale, l operatore può desiderare di eseguire l incisione prima di posizionare la garza. Questo, talvolta, può semplificare il posizionamento del bisturi dal momento che il paziente viene invitato ad aprire leggermente la bocca. Con l aiuto del microscopio operatorio, utilizzando una siringa con un ago da 20 gauge, l intero sito chirurgico viene lavato di nuovo con il Peridex, rendendolo così libero da detriti e placca. Il sito chirurgico a questo punto è pronto per il prossimo ed importante passo: il disegno del lembo, l incisione e il sollevamento atraumatico del lembo stesso. Incisione e sollevamento atraumatico del lembo L incisione viene praticata utilizzando la lama da microchirurgia CK2 (Analytic Endodontics). Con la misura più piccola di queste lame possono essere eseguite incisioni molto precise e con un taglio più pulito rispetto a quelle ottenibili utilizzando lame più grandi come la BP 15 o la BP 15S (Fig. 2). Una buona abitudine è quella di cominciare a considerare la sutura già da quando si sta disegnando l incisione. Talvolta anche solo una piccola variazione nel disegno dell incisione può comportare una grande differenza al momento della sutura dando la possibilità di ottenere un riposizionamento migliore e meno traumatico del lembo. In genere il chirurgo lavora su tessuti relativamente sani e quindi non si deve compiere alcun tentativo di rimuovere o modificare il parodonto. Questo è vero soprattutto quando si esegue un lembo marginale a spessore totale. Tutti i lembi sono a spessore totale. Il lembo a spessore parziale deve essere evitato in quanto risulta essere il più traumatico ed in grado di compromettere la guarigione (Harrison). Generalmente tutti i lembi devono e- stendersi mesialmente al dente che precede l apice della radice che verrà trattata. Il disegno del lembo varia in funzione della integrità dell osso al di sopra delle radici, della quantità e natura della Pag. - 36

5 School of Dental Medicine e alla School of Dentistry della Loma Linda University. Ha tenuto un elevato numero di corsi e conferenze negli Stati Uniti su argomenti di micro-endodonzia chirurgica. Attualmente, il Dr. Stropko, esercita la propria attività professionale limitatamente alla Micro-Endodonzia Chirurgica a Scottsdale in Arizona. L Informatore Endodontico Vol.2, Nr.4 ZONE DELL INTERVENTO INCISIONE DI RILASCIAMENTO INCISIONE 3 gengiva aderente, dell anatomia della mandibola e della presenza o assenza di protesi fissa. INCISION CRESTA OSSEA CRESTA GENGIVALE PALATO Essenzialmente esistono due tipi di lembo: Lembo marginale a spessore totale Questo tipo di lembo viene utilizzato qualora sia presente poca gengiva aderente o esista la possibilità di una deiscenza al di sopra della radice del dente sul quale si opererà (Fig. 3). L incisione viene praticata all'interno del margine gengivale, seguendo le festonature cervicali dei denti compresi nell'area chirurgica. L operatore deve cercare di incidere il tessuto partendo dalla cresta gengivale e arrivando alla sommità della cresta ossea (Fig. 4) lasciando intatto l'attacco gengivale (Fig. 5). 4 LAMA CK2 Lembo secondo la Boston University (Lembo di Oshenbein-Leubke) Questo lembo viene utilizzato solamente quando è presente un adeguata quantità di gengiva aderente ed il sondaggio parodontale è nei limiti della norma. Il Pag. - 37

6 Microchirurgia apicale. Parte I Preparazione del paziente. Incisione e sollevamento atraumatico del lembo. disegno dell'incisione deve avere delle festonature arrotondate che seguono, in genere, l architettura dei denti (Fig. 6) e permettono un facile riposizionamento una volta che l intervento di microchirurgia apicale sia stato completato. L incisione di rilasciamento viene eseguita parallelamente all'asse lungo dei denti. Questo è importante in quanto anche l irrorazione sanguigna della zona ha un decorso parallelo all asse lungo dei denti. Se invece si esegue un lembo a 5 base ampia, parte dell apporto sanguigno al tessuto coronale viene ad essere interrotto con una compromissione del processo di guarigione. Il ribaltamento del lembo viene effettuato utilizzando gli scolla-periostio di Molt, Ruddle R o Ruddle L (Analytic Endodontics, Orange, CA) (Fig. 7). L estremità lavorante dello strumento viene delicatamente inserita all interno dell incisione di rilasciamento, al di sotto del tessuto gengivale libero e quindi apicalmente sin dove il tessuto lo consente. Il movimento è un delicato su e giù (da apicale a coronale) all interno della porzione di gengiva libera del lembo. Con il medesimo movimento lo strumento viene mosso lentamente verso la stessa zona apicale all altra estremità del lembo. Se tutto questo viene eseguito correttamente, la gengiva aderente, porzione coronale del lembo, verrà delicatamente distaccata dalla superficie ossea. Questo sollevamento atraumatico ZONE DELL INTERVENTO INCISIONE DI RILASCIAMENTO L I N E A M U C O - G E N G I V A L E 6 Pag. - 38

7 L Informatore Endodontico Vol.2, Nr.4 del lembo è il maggior responsabile della rapida risposta di guarigione osservabile normalmente solo 24 ore dopo l'intervento. E importante che le superfici di accostamento del lembo non vengano mai toccate dopo che l incisione è stata completata, in modo che nessun insulto traumatico possa inibire o ritardare il processo di guarigione. Uno strumento come lo scollatore periostale a forma di vecchia spatola da cera non trova spazio nell armamentario del microchirurgo endodontico. Una volta che il lembo è stato ribaltato con delicatezza e precisione, ogni lembo di tessuto deve essere lasciato intatto poiché sarà di aiuto nel processo di guarigione. Non è necessario pulire il lembo e l osso esposto, dato che questi sforzi richiedono tempo e possono risultare traumatici per entrambi i tessuti duri e molli. La retrazione del lembo deve essere effettuata in maniera delicata ed atraumatica. La causa più comune di dolore e edema post-operatorio deriva dall insulto provocato ai tessuti durante le manovre di retrazione. Un sistema efficace per ottenere una retrazione atraumatica è quello di creare un solco nella corticale ossea, apicalmente al sito chirurgico. Questo consente di collocare il retrattore in una posizione ben precisa senza che abbia alcuna possibilità di scivolare. Per questo scopo viene utilizzata una fresa chirurgica rotonda a gambo lungo n 8 montata su di un manipolo ad alta velocità Innovator (Analytic Endodontics). Così si ottiene un appoggio preciso per il retrattore ed il lembo non rimane intrappolato al di sotto di esso. Per il pericolo di enfisema sottocutaneo non devono mai essere utilizzati manipoli ad alta velocità con la fuoriuscita di aria all estremità lavorante dello strumento. La retrazione del lembo può essere ottenuta utilizzando i retrattori di Carr o di Rubinstein. Il retrattore più appropriato sarà quello che permette di mantenere al meglio una chiara visibilità del sito chirurgico. Qualora il lembo fosse in tensione, l'incisione di rilasciamento potrà essere estesa o potrà esserne praticata una supplementare sul lato opposto del lembo. In ogni caso è fondamentale che l operatore tenga presente il fatto che i tessuti non devono mai essere sottoposti ad alcuna tensione o stiramento. Il Dr. Berman, vecchio chirurgo generale ormai in pensione e mio insegnante all Università, iniziava ogni lezione di chirurgia con le parole: Trattate i tessuti con gentilezza ed amore ed essi vi risponderanno alla stessa maniera. Quante volte ho risentito dentro di me quelle parole mentre eseguivo degli interventi di microchirurgia apicale. La microchirurgia apicale è una tecnica che si esegue con delicatezza! 7 Pag. - 39

Microchirurgia apicale Parte III Materiali e tecniche per l otturazione retrograda

Microchirurgia apicale Parte III Materiali e tecniche per l otturazione retrograda L INFORMATORE ENDODONTICO Estratto dal Vol. 3 n 2, 2000 Microchirurgia apicale Parte III Materiali e tecniche per l otturazione retrograda JOHN J. STROPKO, DDS IL TRIDENTE EDIZIONI ODONTOIATRICHE Microchirurgia

Dettagli

Una nuova forma implantare per ottimizzare il risultato estetico

Una nuova forma implantare per ottimizzare il risultato estetico Una nuova forma implantare per ottimizzare il risultato estetico L implantologia dentale osteointegrata è diventata in questo ultimo ventennio discriminante nella formulazione del Piano di Trattamento

Dettagli

Le tue gengive. La tua salute.

Le tue gengive. La tua salute. Noi tutti pensiamo che il colesterolo sia importante per la malattia cardiaca. La salute delle vostre gengive è un più importante fattore indicativo se avrete un infarto cardiaco o meno. Mehmet C. Oz,

Dettagli

MINI IMPIANTI ORTODONTICI Procedure cliniche per il posizionamento. Ortodonzia e Implantologia

MINI IMPIANTI ORTODONTICI Procedure cliniche per il posizionamento. Ortodonzia e Implantologia MINI IMPIANTI ORTODONTICI Procedure cliniche per il posizionamento Ortodonzia e Implantologia Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione della presente pubblicazione è vietata in tutto o in parte

Dettagli

condizioni ideali per ottenere ricopertura radicolare completa non sono presenti. Questa linea,

condizioni ideali per ottenere ricopertura radicolare completa non sono presenti. Questa linea, Curriculum Prof. Giovanni Zucchelli Professore Associato di Parodontologia all Università di Bologna Socio Attivo della Società Italiana di Parodontologia, membro dell European Federation of Pariodontology

Dettagli

COME BISOGNA PULIRE I DENTI CON LO SPAZZOLINO

COME BISOGNA PULIRE I DENTI CON LO SPAZZOLINO COME BISOGNA PULIRE I DENTI CON LO SPAZZOLINO G G.R.IERFINO www.igieneorale.info PREMESSA IMPORTANTE Il fatto che alla verifica dal dentista si constati che le condizioni di salute dentale e parodontali

Dettagli

Puros Blocchi per Alloinnesti

Puros Blocchi per Alloinnesti Rivoluzionare il concetto Puros Blocchi per Alloinnesti di innesto a blocco. Rigenerazione ossea di successo documentata Puros, Blocchi per Alloinnesti, Tecnica Chirurgica 1 Selezione del paziente: Accertare

Dettagli

DESCRIZIONE DEL METODO DIDATTICO

DESCRIZIONE DEL METODO DIDATTICO DESCRIZIONE DEL METODO DIDATTICO ESEMPIO DI SEQUENZE DI PREPARAZIONE DI LETTI RECETTORI PER INNESTI DI EPITELIO ESEGUITE SU TESSUTI DAI PARTECIPANTI AL CORSO CON LA GUIDA CONTINUA DEL DOCENTE: I TESTI

Dettagli

2. Chiusura di gap e sostituzione del dente mancante 35 con ponte modellato direttamente nella regione 34-36

2. Chiusura di gap e sostituzione del dente mancante 35 con ponte modellato direttamente nella regione 34-36 GrandTEC Test Kit Egr. utilizzatore, Questo Test Kit è stato realizzato per permetterle di testare GrandTEC sul modello prima di usare il prodotto in una situazione clinica. GrandTEC è una striscia in

Dettagli

Nuovo metodo di preparazione del sito implantare

Nuovo metodo di preparazione del sito implantare 0476 0123 patented Nuovo metodo di preparazione del sito implantare ESPANSIONE OSSEA PROGRESSIVA CONDENSAZIONE OSSEA PROGRESSIVA ESPANSIONE OSSEA VERTICALE Soft Dilators, innovativi strumenti progressivi

Dettagli

Chirurgia - Exodonzia

Chirurgia - Exodonzia Descrizione della Procedura applicata ai servizi Odontoiatrici prestati dallo Studio in ambito: Chirurgia - Exodonzia Indice CHIRURGIA - EXODONZIA... 3 1.1 PROTOCOLLO PRE E POST CHIRURGICO... 3 1.2 EXO

Dettagli

I principi parodontali fondamentali per il protesista

I principi parodontali fondamentali per il protesista I principi parodontali fondamentali per il protesista Relatore Dott. Roberto Pontoriero Controrelatore Dott. Attilio Bedendo La relazione descrive i principi parodontali che sono alla base del posizionamento

Dettagli

MANUALE CHIRURGICO DI BASE MINIMAX

MANUALE CHIRURGICO DI BASE MINIMAX MANUALE CHIRURGICO DI BASE MINIMAX S I S T E M A P E R L I M P L A N T O L O G I A D E N TA L E HEXCEL excellence in dental implantology HEXCEL, il sistema più completo e pratico per l implantologia d

Dettagli

Riabilitazioni implanto-protesiche a carico immediato - Parte II -

Riabilitazioni implanto-protesiche a carico immediato - Parte II - Riabilitazioni implanto-protesiche a carico immediato - Parte II - Ramon Cuadros Cruz Nella seconda parte di questo articolo proseguiamo nella descrizione di casi clinici, che dimostrano come questo sistema

Dettagli

Informativa Estrazioni Dentarie

Informativa Estrazioni Dentarie Informativa Estrazioni Dentarie Motivazioni: Le motivazioni che inducono il medico all estrazione di uno o più elementi dentari qualsiasi siano possono essere: Motivi ortodontici Fratture e traumi dentari

Dettagli

Studio Odontoiatrico Dr. Matteo Mezzera corso Martiri della Liberazione, 31 23900 LC Tel. 0341.288598 C.F. MZZMTT76A31E507Q P.

Studio Odontoiatrico Dr. Matteo Mezzera corso Martiri della Liberazione, 31 23900 LC Tel. 0341.288598 C.F. MZZMTT76A31E507Q P. Descrizione della Procedura applicata ai servizi Odontoiatrici prestati dallo Studio in ambito: Endodonzia Indice ENDODONZIA... 3 1.1 TRATTAMENTO ENDODONTICO ORTOGRADO... 3 1.2 TRATTAMENTO ENDODONTICO

Dettagli

DENTI GRAVEMENTE COMPROMESSI:

DENTI GRAVEMENTE COMPROMESSI: DENTI GRAVEMENTE COMPROMESSI: RECUPERARLI O SOSTITUIRLI CON IMPIANTI? Quando abbiamo un problema grave che riguarda uno o più denti, nasce spesso il dubbio sulla opportunità di recuperarli o eventualmente

Dettagli

Profilassi vaccinale come scelta consapevole e gestione degli eventi avversi

Profilassi vaccinale come scelta consapevole e gestione degli eventi avversi Piano Regionale delle Vaccinazioni Profilassi vaccinale come scelta consapevole e gestione degli eventi avversi Verona, 14 giugno 06 Esercitazione sulla buona pratica nella somministrazione dei vaccini

Dettagli

Terapia chirurgica orale

Terapia chirurgica orale CHIRURGIA ORALE Studio Santoro Terapia chirurgica orale La chirurgia orale è quella branca dell Odontoiatria che si occupa di varie problematiche inerenti la necessità di avulsione di elementi dentari

Dettagli

Sostituzione di una corona incongrua senza intervento parodontale

Sostituzione di una corona incongrua senza intervento parodontale Indice Prefazione Premessa Teamwork Studio clinico dei casi Documentazione n. 1 Documentazione n. 2 Documentazione n. 3 Documentazione n. 4 Documentazione n. 5 Documentazione n. 6 Documentazione n. 7 Documentazione

Dettagli

Gestione dei tessuti molli in seconda fase chirurgica: roll flap

Gestione dei tessuti molli in seconda fase chirurgica: roll flap Gestione dei tessuti molli in seconda fase chirurgica: roll flap Dr. Salvatore Belcastro, Dr. Fulvio Floridi, Dr. Leonardo Palazzo, Dr. Mario Guerra Servizio di Odontoiatria, Ospedale Civile di Gubbio

Dettagli

Metallo-ceramica. Manuale tecnico. Moncone senza spalla preformata

Metallo-ceramica. Manuale tecnico. Moncone senza spalla preformata IT Metallo-ceramica Manuale tecnico Moncone senza spalla preformata Protesizzazione provvisoria con cuffia in policarbonato.0mm 5.0mm 6.5mm.0 x 6.5 5.0 x 6.5 6.5 x 6.5 1 SCELTA DELLA CUFFIA IN POLICARBONATO

Dettagli

STUDIO DENTISTICO DOTT. GIUSEPPE ARENA Via S.Maria della Croce Di Gregorio (trav.priv. 5) C./mare del Golfo (TP) Tel. 0924 33466

STUDIO DENTISTICO DOTT. GIUSEPPE ARENA Via S.Maria della Croce Di Gregorio (trav.priv. 5) C./mare del Golfo (TP) Tel. 0924 33466 OGGETTO: REQUISITI ORGANIZZATIVI GENERALI STUDIO DENTISTICO MODALITA DI PULIZIA, LAVAGGIO, DISINFEZIONE E STERILIZZAZIONE DI TUTTI GLI STRUMENTI ED ACCESSORI OGNI PAZIENTE E DA CONSIDERARE POTENZIALMENTE

Dettagli

Assenza di carie Completamento di tutti i lavori di restauro necessari Assenza di patologie all ATM Assenza di malattie parodontali in corso

Assenza di carie Completamento di tutti i lavori di restauro necessari Assenza di patologie all ATM Assenza di malattie parodontali in corso Assenza di carie Completamento di tutti i lavori di restauro necessari Assenza di patologie all ATM Assenza di malattie parodontali in corso La presa di una buona impronta è fondamentale perché gli allineatori

Dettagli

LA CHIRURGIA PARODONTALE

LA CHIRURGIA PARODONTALE LA CHIRURGIA PARODONTALE Cos è la parodontologia? È la branca dell odontoiatria che si propone di preservare la salute del parodonto (ovvero dell insieme di quelle strutture che ancorano il dente nel suo

Dettagli

CASI CLINICI. situazioni di grave atrofia ossea usando tecniche chirurgiche che sfruttano l anatomia

CASI CLINICI. situazioni di grave atrofia ossea usando tecniche chirurgiche che sfruttano l anatomia 73 CASI CLINICI Sono stati scelti tre casi clinici di riabilitazione impianto protesica postestrattiva. Due casi sono esempi didattici per dimostrare come spesso sia possibile risolvere situazioni di grave

Dettagli

ARTICLE IN PRESS. Ateneo Vita e Salute, Istituto Scientifico Universitario San Raffaele Milano; libero professionista in Milano. Fig.

ARTICLE IN PRESS. Ateneo Vita e Salute, Istituto Scientifico Universitario San Raffaele Milano; libero professionista in Milano. Fig. stepbystep Tecnica chirurgica Impianto post-estrattivo a carico immediato Q1 D.A. Di Stefano a, G. Greco, F. Giuzio a Ateneo Vita e Salute, Istituto Scientifico Universitario San Raffaele Milano; libero

Dettagli

prima Situazione iniziale

prima Situazione iniziale ...nel bel mezzo... prima Situazione iniziale Circa dieci anni fa mi sono stati estratti i miei ultimi denti. Mi furono inserite due protesi totali, che all inizio avevano una buona tenuta e che mi permettevano

Dettagli

INDICE DELLE SEQUENZE OPERATIVE DI CHIRURGIA

INDICE DELLE SEQUENZE OPERATIVE DI CHIRURGIA INDICE DELLE SEQUENZE OPERATIVE DI 1 Sequenza operativa per eseguire la detartrasi sopragengivale 2 Sequenza operativa per eseguire la detartrasi sottogengivale e la levigatura delle superfici radicolari

Dettagli

guida pratica per la salute orale del paziente disabile

guida pratica per la salute orale del paziente disabile Azienda Ospedaliero Universitaria di Sassari U.O. di Odontostomatologia Direttore: Prof.ssa Pietrina Franca Lugliè guida pratica per la salute orale del paziente disabile A cura dell Igienista dentale

Dettagli

Studio Dentistico Dr. Antonello Pulga

Studio Dentistico Dr. Antonello Pulga Studio Dentistico Dr. Antonello Pulga Via J. Scajaro, 40 - Asiago (Vi) Tel. 0424.64813 Fax: 0424.1908003 Cell. 373.71.63.498 P.el: studiodentistico@antonellopulga.it WEB: www.antonellopulga.it Cenni storici

Dettagli

Lo spazzolino adeguato per ogni esigenza specifica

Lo spazzolino adeguato per ogni esigenza specifica Lo spazzolino adeguato per ogni esigenza specifica Per una protezione quotidiana dalla carie accurata dei colletti dentali scoperti efficace ma delicata del margine gengivale Balsamo per le gengive Nuovo

Dettagli

04-05-06 Febbraio 2013. Data edizione successiva: data in programmazione.

04-05-06 Febbraio 2013. Data edizione successiva: data in programmazione. 1 CORSO INTENSIVO SU RIUNITO E SU TESSUTI DI ANIMALE DI CHIRURGIA PARODONTALE MUCOGENGIVALE DEGLI INNESTI E DELLE RECESSIONI CON CONTROLLI AL MICROSCOPIO OPERATORIO CORSO COMPLETO (PARTE A + PARTE B):

Dettagli

I NUOVI TRAGUARDI DELL IMPLANTOLOGIA

I NUOVI TRAGUARDI DELL IMPLANTOLOGIA I NUOVI TRAGUARDI DELL IMPLANTOLOGIA La chirurgia Piezo aiuta a risolvere i casi più difficili. Intervento del Dott. Stefano Dallari - Specialista in Odontostomatologia Profilo biografico Il Dott. Stefano

Dettagli

Nella tecnica a carico immediato o istantaneo si devono eseguire le seguenti fasi :

Nella tecnica a carico immediato o istantaneo si devono eseguire le seguenti fasi : Nella tecnica a carico immediato o istantaneo si devono eseguire le seguenti fasi : 1) Eseguire una impronta dove devono essere ben visibili i fornici e le inserzioni muscolari( impronta molto estesa)

Dettagli

ESSERE OPERATI DI GLAUCOMA

ESSERE OPERATI DI GLAUCOMA DIPARTIMENTO CHIRURGICO SPECIALISTICO Unità Operativa di Oculistica Direttore: Prof. Paolo Perri ESSERE OPERATI DI GLAUCOMA OPUSCOLO CON INFORMAZIONI ED ISTRUZIONI PER I PAZIENTI Gentile Signora/e, questo

Dettagli

L accesso ai margini cervicali è cambiato, e voi? >>> Scoprite EXPASYL. al gusto di fragola

L accesso ai margini cervicali è cambiato, e voi? >>> Scoprite EXPASYL. al gusto di fragola L accesso ai margini cervicali è cambiato, e voi? Scoprite EXPASYL al gusto di fragola L accesso ai margini cer Scoprite EXPASYL al gusto di fragola Perché complicare le cose QUANDO C E EXPASYL? Expasyl

Dettagli

Adottare una postura di lavoro sana durante il trattamento del paziente.

Adottare una postura di lavoro sana durante il trattamento del paziente. Adottare una postura di lavoro sana durante il trattamento del paziente. Prof Oene Hokwerda, odontoiatra ed ergonomo dentale oene.hokwerda@home.nl Rolf de Ruijter, odontoiatra r.a.g.de.ruijter@med.umcg.nl

Dettagli

Smarter Thinking. Simpler Design. Genesis. Manuale chirurgico

Smarter Thinking. Simpler Design. Genesis. Manuale chirurgico Smarter Thinking. Simpler Design. Genesis Manuale chirurgico 2 INDICE MANUALE CHIRURGICO DEL SISTEMA IMPLANTARE GENESIS SURGERY Caratteristiche degli impianti Genesis 4 Considerazioni sulle procedure chirurgiche

Dettagli

La risoluzione di uno dei più comuni incidenti in Endodonzia: la frattura di uno strumento

La risoluzione di uno dei più comuni incidenti in Endodonzia: la frattura di uno strumento L INFORMATORE ENDODONTICO Estratto dal Vol. 8 n 4, 2005 La risoluzione di uno dei più comuni incidenti in Endodonzia: la frattura di uno strumento STEVEN J. COHEN, DDS GARY D. GLASSMANN, DDS RICHARD E.

Dettagli

Impiego della GTR in chirurgia endodontica

Impiego della GTR in chirurgia endodontica D. De Leonardis, *G. Pecora, *:'G. Martuscelli ***R. Cornelini, ****S. Andreana University of Miami Coordinatore Scientifico Group for Implant Research (GIR) *University of Pennsylvania, Philadelphia Presidente

Dettagli

LE DOMANDE PIU FREQUENTI AL VOSTRO DENTISTA:

LE DOMANDE PIU FREQUENTI AL VOSTRO DENTISTA: Lo sbiancamento Posso fare lo sbiancamento? Ci sono determinate situazioni in cui lo sbiancamento non è utile o non avrebbe un buon risultato oppure ha delle controindicazioni. E consigliabile eseguire

Dettagli

Beta Fosfato Tricalcico in Fase Pura MANUALE E CATALOGO

Beta Fosfato Tricalcico in Fase Pura MANUALE E CATALOGO IT TM Beta Fosfato Tricalcico in Fase Pura MANUALE E CATALOGO Perché SynthoGraft? SynthoGraft offre una struttura unica che garantisce stabilità, mentre la micro-porosità consente una rapida vascolarizzazione

Dettagli

Capitolo 8 - Impianti post estrattivi. Capitolo 8. impianti post estrattivi. a cura di Guido Novello

Capitolo 8 - Impianti post estrattivi. Capitolo 8. impianti post estrattivi. a cura di Guido Novello Capitolo 8 - Impianti post estrattivi Capitolo 8 impianti post estrattivi a cura di Guido Novello 153 Implantologia Pratica Introduzione Parlando di prevenzione, si era vista la possibilità di prevenire

Dettagli

Carta Servizi PROTESI DENTALE

Carta Servizi PROTESI DENTALE Dott. Antonio Calabrese Carta Servizi PROTESI DENTALE La Protesi Dentale è quella branca odontoiatrica che si occupa della sostituzione dei denti naturali andati persi. Se uno o più denti sono andati perduti

Dettagli

Parodontologia & Protesi Una meravigliosa opportunità per conservare i denti

Parodontologia & Protesi Una meravigliosa opportunità per conservare i denti Corso Teorico Pratico 2012 Parodontologia & Protesi Una meravigliosa opportunità per conservare i denti Dr. Alberto Fonzar Crediti Formativi (ECM) richiesti CORSO ANNUALE PER ODONTOIATRI Consigliata la

Dettagli

Pierpaolo Cortellini. Maurizio Tonetti. Corso formativo di Parodontologia e Terapia Implantare Giugno 2015 - Luglio 2016

Pierpaolo Cortellini. Maurizio Tonetti. Corso formativo di Parodontologia e Terapia Implantare Giugno 2015 - Luglio 2016 Pierpaolo Cortellini Maurizio Tonetti Presentazione Cari Colleghi, negli ultimi 20 anni il percorso formativo PERIO-IT ha dato grandissime soddisfazioni ed è diventato, grazie all apprezzamento di oltre

Dettagli

La Scelta dei Migliori

La Scelta dei Migliori La Scelta dei Migliori I prodotti di riferimento Geistlich Biomaterials * abbinati nel Geistlich Combi-Kit Collagen > Ideale per la preservazione della cresta e per i piccoli incrementi > Ottima biocompatibilità

Dettagli

ISTRUZIONE OPERATIVA. Cod. IO 03 Rev. 00 IGIENE ORALE. Data 01/01/2014 Pagina 1 di 5

ISTRUZIONE OPERATIVA. Cod. IO 03 Rev. 00 IGIENE ORALE. Data 01/01/2014 Pagina 1 di 5 INDICE ISTRUZIONE OPERATIVA Data 01/01/2014 Pagina 1 di 5 1. OBIETTIVO... 2 2. PERSONALE COINVOLTO E RESPONSABILITÀ... 2 3. FREQUENZA... 2 4. DOCUMENTI A SUPPORTO... 2 5. MATERIALE E MODALITÀ OPERATIVE...

Dettagli

Sez. 4/1 PROTESI FISSA

Sez. 4/1 PROTESI FISSA Sez. 4/1 PROTESI FISSA La protesi fissa è un manufatto posizionato su denti preparati che una volta fissato può essere disinserito dall'odontoiatra mediante decementazione. E' definita protesi fisiologica

Dettagli

www.biomedimplant.com

www.biomedimplant.com IMPIANTO GCS LOC IMPIANTO MONOLITICO the innovative implant surface www.biomedimplant.com PROTOCOLLO DI INSERIMENTO IMPIANTO MONOLITICO GCS LOC CONNESSIONE Connessione Localicer compatibile con piattaforma

Dettagli

ESSERE OPERATI DI CATARATTA

ESSERE OPERATI DI CATARATTA DIPARTIMENTO CHIRURGICO SPECIALISTICO Unità Operativa di Oculistica Direttore: Prof. Paolo Perri ESSERE OPERATI DI CATARATTA OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI Gentile Signora/e, questo opuscolo ha lo

Dettagli

X SIMPOSIO AIO SARDEGNA PRE SIMPOSIO SESSIONE ENDODONZIA Ven 30.11.2012

X SIMPOSIO AIO SARDEGNA PRE SIMPOSIO SESSIONE ENDODONZIA Ven 30.11.2012 X SIMPOSIO AIO SARDEGNA PRE SIMPOSIO SESSIONE ENDODONZIA Ven 30.11.2012 Luogo: Arborea (OR) Categoria: Corsi e Convegni - 2012 Informazioni aggiuntive: X SIMPOSIO AIO SARDEGNA PRE SIMPOSIO SESSIONE ENDODONZIA

Dettagli

Anamnesi prossima e remota

Anamnesi prossima e remota è la guida chirurgica per interventi implantari da 1 o 2 impianti anche contigui, che non necessitano della realizzazione della dima radiologica. Anamnesi prossima e remota Pag. 29 Visita odontoiatrica

Dettagli

Peparazione ultrasonica: recenti progressi in Micro-Endodonzia Chirurgica

Peparazione ultrasonica: recenti progressi in Micro-Endodonzia Chirurgica L INFORMATORE ENDODONTICO Estratto dal Vol. 1 n 1, 1997 Peparazione ultrasonica: recenti progressi in Micro-Endodonzia Chirurgica GARY D. GLASSMAN, DDS, FRCD(C) KENNETH. SEROTA, DDS, MMSC IL TRIDENTE EDIZIONI

Dettagli

Vuoi risparmiare dal dentista? Comincia con una buona prevenzione!

Vuoi risparmiare dal dentista? Comincia con una buona prevenzione! Vuoi risparmiare dal dentista? Comincia con una buona prevenzione! Prenderti cura della tua salute non dà solo benefici riguardanti il tuo benessere ma ti aiuta anche ad acquisire fiducia in te stesso,

Dettagli

Novità. Il carico immediato in implantologia.

Novità. Il carico immediato in implantologia. Novità. Il carico immediato in implantologia. FAQ Che cosa è il carico immediato? Come è possibile rimettere i denti in prima seduta sugli impianti endoossei? Che possibilità dà al paziente il carico immediato?

Dettagli

RISPOSTE ALLE DOMANDE PIÙ COMUNI

RISPOSTE ALLE DOMANDE PIÙ COMUNI RISPOSTE ALLE DOMANDE PIÙ COMUNI Il dott. Dughiero sarà in ferie nelle prime tre settimane di Agosto. Sarà comunque possibile comunicare con lui utilizzando la linea diretta o al. BUONE VACANZE! 1 Che

Dettagli

www.biomedimplant.com

www.biomedimplant.com IMPIANTO GCS MINI IMPIANTO MONOLITICO the innovative implant surface www.biomedimplant.com PROTOCOLLO DI INSERIMENTO IMPIANTO MONOLITICO GCS MINI CONNESSIONE Impianto monopezzo per l utilizzo di stabilizzazione

Dettagli

Una forte struttura ossea per denti splendidi. Informazioni per il paziente Ricostruzione ossea con Geistlich Bio-Oss e Geistlich Bio-Gide

Una forte struttura ossea per denti splendidi. Informazioni per il paziente Ricostruzione ossea con Geistlich Bio-Oss e Geistlich Bio-Gide Una forte struttura ossea per denti splendidi Informazioni per il paziente Ricostruzione ossea con Geistlich Bio-Oss e Geistlich Bio-Gide Indice Il sorriso è il più bel modo di mostrare i tuoi denti 3

Dettagli

Carta Servizi ODONTOIATRIA CONSERVATIVA

Carta Servizi ODONTOIATRIA CONSERVATIVA Dott.ssa Eva Pellegrini Carta Servizi ODONTOIATRIA CONSERVATIVA L integrità di un dente può essere compromessa da molte cause, tra cui le più comuni sono: carie, erosione/abrasione e traumi. La Conservativa

Dettagli

prodotti per la rigenerazione tissutale

prodotti per la rigenerazione tissutale procedure per L UTILIZZO DEI prodotti per LA RIGENERAZIONE TISSUTALE line prodotti per la rigenerazione tissutale Sostituto Osseo Sintetico Membrana Riassorbibile Naturale TM TM TM Granuli Putty Membrane

Dettagli

UNITÀ 8 PROTESI A SUPPORTO IMPLANTARE

UNITÀ 8 PROTESI A SUPPORTO IMPLANTARE Unità 8 Protesi a supporto implantare 01 L intervento chirurgico implantare in genere consiste: A nell inserimento di un impianto nell osso mascellare o nella mandibola. B nell inserimento di un impianto

Dettagli

CORSO TEORICO-PRATICO MODULARE PARODONTOLOGIA ACCREDITATO ECM DOTT. MARCO CLEMENTINI

CORSO TEORICO-PRATICO MODULARE PARODONTOLOGIA ACCREDITATO ECM DOTT. MARCO CLEMENTINI CORSO TEORICO-PRATICO MODULARE PARODONTOLOGIA ACCREDITATO ECM DOTT. MARCO CLEMENTINI INFORMAZIONI GENERALI MARCO CLEMENTINI Laureato in Odontoiatria e Protesi Dentaria presso Università Cattolica Sacro

Dettagli

Le complicanze associate all estrazione di terzi

Le complicanze associate all estrazione di terzi ORTODONZIA ESTRATTIVA Un caso di lesione cistica follicolare con profonda inclusione di un terzo molare a stretta contiguità col canale mandibolare di Luigi Checchi, Marco Montevecchi, Giulio Alessandri

Dettagli

Lampada Sbiancante Zoom

Lampada Sbiancante Zoom Lampada Sbiancante Zoom Lampada al Plasma Wand Anestesia Indolore Ultrasuoni Soniflex Air Abrasion Endox Foto San Radar Monitorizzazione Ceramica senza Metallo Cosa Sono Lampada Sbiancante Zoom Per sbiancare

Dettagli

Progetto generale di articolazione delle attività formative e di perfezionamento e delle attività pratiche e la suddivisione dei relativi crediti

Progetto generale di articolazione delle attività formative e di perfezionamento e delle attività pratiche e la suddivisione dei relativi crediti Parodontologia (Biennale - III edizione) Livello II CFU 60 Direttore del Corso Prof. Pier Francesco Nocini; Coordinatore Tecnico Scientifico:Prof. Giorgio Lombardo Comitato Scientifico Il Comitato Scientifico

Dettagli

www.sicpre.it Riduzione del seno

www.sicpre.it Riduzione del seno Riduzione del seno I seni troppo grandi rispetto alle proporzioni del resto del corpo sono spesso causa di dolori al collo o alla schiena, nonché di piaghe o irritazioni sulle spalle dovute alle spalline

Dettagli

ORTODONZIA: Gli elementi a molla

ORTODONZIA: Gli elementi a molla 1 ORTODONZIA: Gli elementi a molla di Donatella Govoni Lab. Ortodontico NORMOCCLUSION Estratto da: Bollettino di Informazioni Ortodontiche Leone nr. 52 curato da Filippo Francolini Tutte le molle per uso

Dettagli

distribuito da 1 2 9 6 8 7

distribuito da 1 2 9 6 8 7 SIMPLY NO STRESS. distribuito da 1 2 9 6 8 7 EXOMED è progettato per la realizzazione di estrazioni minimamente traumatiche. 4 3 5 11 EXOMED è indicato per l estrazione alveolare di radici e denti con

Dettagli

Specialista in odontoiatria e protesi dentaria ------------------------------- Implantologia avanzata - ortodonzia

Specialista in odontoiatria e protesi dentaria ------------------------------- Implantologia avanzata - ortodonzia Corvo dott.francesco MEDICO CHIRURGO Specialista in odontoiatria e protesi dentaria ------------------------------- Implantologia avanzata - ortodonzia STUDIO: VIA PODGORA, 24 UDINE TEL.0432-531523 Ai

Dettagli

SONICflex Libro delle punte.

SONICflex Libro delle punte. Panoramica inserti KaVo SONICflex SONICflex Libro delle punte. Dettagli sulle applicazioni degli inserti KaVo su www.kavo.com Panoramica inserti KaVo SONICflex NOVITÀ Versatilità al massimo livello. retro

Dettagli

MANUALE CHIRURGICO DI BASE IHC

MANUALE CHIRURGICO DI BASE IHC MANUALE CHIRURGICO DI BASE IHC FRESE INDETERMINATE A IRRIGAZIONE INTERNA S I S T E MA P E R L I M P LANTO LO G I A DE NTALE HEXCEL excellence in dental implantology HEXCEL, il sistema più completo e pratico

Dettagli

PROGRAMMA. Obiettivo del Corso è quello di dare ai partecipanti delle linee guida per:

PROGRAMMA. Obiettivo del Corso è quello di dare ai partecipanti delle linee guida per: Obiettivo del Corso è quello di dare ai partecipanti delle linee guida per: raccogliere i dati clinici e integrarli in modelli prognostici per il paziente e per ogni singolo dente; identificare i problemi

Dettagli

COS E LA CATARATTA Come si opera

COS E LA CATARATTA Come si opera COS E LA CATARATTA Come si opera AMBULATORIO MEDICO-CHIRURGICO DI OCULISTICA Direttore Tecnico: dott. Giacomo Sanfelici 17027 Pietra Ligure SV Via Mameli, 54 12051 Alba CN Via Gastaldi, 5 Tel.: 019.62.57.02

Dettagli

Tecnica chirurgica. Sistema di ancoraggio osseo ortodontico (OBA). Impianti per il movimento ortodontico dei denti.

Tecnica chirurgica. Sistema di ancoraggio osseo ortodontico (OBA). Impianti per il movimento ortodontico dei denti. Tecnica chirurgica Sistema di ancoraggio osseo ortodontico (OBA). Impianti per il movimento ortodontico dei denti. Sommario Introduzione Sistema di ancoraggio osseo ortodontico (OBA) 2 Indicazioni e controindicazioni

Dettagli

Fig. 75: Istologia a sei mesi di un sito innestsato con innesto a blocco senza copertura dell innesto con membrana. La porzione crestale dell area vestibolare dell innesto a blocco ha subito un sostanziale

Dettagli

A) La Protesi Totale

A) La Protesi Totale A) La Protesi Totale A cura del dott. Raffaello Pagni e del dott. Alessio Casucci. Nei rari casi in cui un paziente, per mancanza di una corretta attuazione della Prevenzione, diviene completamente edentulo,

Dettagli

Punte da ultrasuoni per odontoiatria restaurativa

Punte da ultrasuoni per odontoiatria restaurativa L INFORMATORE ENDODONTICO Estratto dal Vol. 6 n 1, 2003 Punte da ultrasuoni per odontoiatria restaurativa CHERILYN G. SHEET, DDS JACINTHE M. PAQUETTE, DDS IL TRIDENTE EDIZIONI ODONTOIATRICHE Punte da ultrasuoni

Dettagli

722 Isom Road San Antonio, Texas 78216 U.S.A. EC REP. Emerge Europe Molenstraat 15 2513 BH, The Hague The Netherlands

722 Isom Road San Antonio, Texas 78216 U.S.A. EC REP. Emerge Europe Molenstraat 15 2513 BH, The Hague The Netherlands DI Vidacare SIstemA PER InfusionE IntraosseA ISTRUZIONI PER L USO 722 Isom Road San Antonio, Texas 78216 U.S.A. EC REP Emerge Europe Molenstraat 15 2513 BH, The Hague The Netherlands SISTEMA PER INFUSIONE

Dettagli

Igiene orale e profilassi

Igiene orale e profilassi Igiene orale e profilassi Per igiene orale si intende la pulizia della cavità orale nella sua interezza, sia nei suoi tessuti duri come i denti sia nei suoi tessuti molli come le mucose. Tali argomenti

Dettagli

Gengivite e parodontite. Scovolini TePe. guida per il paziente. Prodotti in Svezia, usati in tutto il mondo. Angle. Originali. TePe Gel Gengivale

Gengivite e parodontite. Scovolini TePe. guida per il paziente. Prodotti in Svezia, usati in tutto il mondo. Angle. Originali. TePe Gel Gengivale Scovolini TePe Originali 0.4 mm 930410826 0.45 mm 930410840 0.5 mm 930410853 0.6 mm 930410865 0.7 mm 930410877 0.8 mm 930410889 1.1 mm 930410891 1.3 mm 935421305 1.5 mm Angle 0.4 mm 931080461 0.45 mm 931080473

Dettagli

Scovolini TePe. Prodotti in Svezia, usati in tutto il mondo. Angle. Originali. TePe Gel Gengivale. Extra soft. Spazzolini Speciali TePe

Scovolini TePe. Prodotti in Svezia, usati in tutto il mondo. Angle. Originali. TePe Gel Gengivale. Extra soft. Spazzolini Speciali TePe Scovolini TePe Originali 0.4 mm 930410826 0.45 mm 930410840 0.5 mm 930410853 0.6 mm 930410865 0.7 mm 930410877 0.8 mm 930410889 1.1 mm 930410891 1.3 mm 935421305 1.5 mm Angle 0.4 mm 931080461 0.45 mm 931080473

Dettagli

Chirurgia Plastica Parodontale e Rigenerativa su denti e impianti. Dr. Francesco Cairo

Chirurgia Plastica Parodontale e Rigenerativa su denti e impianti. Dr. Francesco Cairo Chirurgia Plastica Parodontale e Rigenerativa su denti e impianti Percorso formativo teorico-pratico 2 a edizione Dr. Francesco Cairo 50 CREDITI Settembre - Dicembre 2016 PADOVA - Centro Medico Vesalio

Dettagli

Sicurezza e prestazioni esemplari del prodotto: questo è l impegno principale che JDentalCare si è assunta nei confronti dei professionisti e dei

Sicurezza e prestazioni esemplari del prodotto: questo è l impegno principale che JDentalCare si è assunta nei confronti dei professionisti e dei Sicurezza e prestazioni esemplari del prodotto: questo è l impegno principale che JDentalCare si è assunta nei confronti dei professionisti e dei pazienti. Per ottenere un elevato standard di qualità JDentalCare,

Dettagli

Applicazioni. Capitolo 8

Applicazioni. Capitolo 8 capit 8 14-10-2005 14:38 Pagina 45 Come abbiamo visto, i mini impianti, nati con la finalità di conferire stabilità alle protesi mobili totali inferiori, grazie alla testa rotonda e alla loro praticità,

Dettagli

Efficace Resistente Preciso Unico. MID non è un semplice impianto dentale. Immediata stabilizzazione definitiva di una protesi mobile e fissa

Efficace Resistente Preciso Unico. MID non è un semplice impianto dentale. Immediata stabilizzazione definitiva di una protesi mobile e fissa MID non è un semplice impianto dentale L esperienza di oltre sette anni maturata con i primi mini impianti introdotti in Italia ci ha permesso di realizzare una sperimentazione clinica e scientifica, sviluppata

Dettagli

Chirurgia guidata: verifica della congruenza tra posizionamento virtuale e clinico

Chirurgia guidata: verifica della congruenza tra posizionamento virtuale e clinico Chirurgia guidata: verifica della congruenza tra posizionamento virtuale e clinico Case report Dott. Roberto Evangelista Libero professionista a San Giorgio a Liri (Fr) Parole chiave pianificazione 3D,

Dettagli

: MALTTIE ODONTOSTOMATOLOGICHE E SCIENZE E TECNICHE DI IGIENE DENTALE

: MALTTIE ODONTOSTOMATOLOGICHE E SCIENZE E TECNICHE DI IGIENE DENTALE Corso integrato: MALTTIE ODONTOSTOMATOLOGICHE E SCIENZE E TECNICHE Disciplina: PARODONTOLOGIA Docente: Prof. Riccardo MONGUZZI Prima lezione - La malattia paradontale (Dott. Riccardo Monguzzi, Dott. Massimo

Dettagli

Microchirurgia dei tessuti parodontali

Microchirurgia dei tessuti parodontali D. De Leonardís, *G. Pecora University of Miami - Coordinatore scientifico Group for Implant Research (GIR) Libero professionista - Roma *University of Pennsylvania Presidente Group for Implant Research

Dettagli

Igiene e cura dei denti

Igiene e cura dei denti Igiene e cura dei denti Capitolo 3 La salute della bocca La nostra bocca (cavo orale) è un sito anatomico riccamente abitato da microrganismi, che insieme formano un complesso e delicato ecosistema in

Dettagli

L IMPLANTOLOGIA Il modo migliore per ritrovare il sorriso

L IMPLANTOLOGIA Il modo migliore per ritrovare il sorriso L IMPLANTOLOGIA Il modo migliore per ritrovare il sorriso INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE Ortodonzia e Implantologia Ortodonzia e Implantologia PERCHÉ VERGOGNARSI DI SORRIDERE? Il sorriso... è il biglietto

Dettagli

terapia della carie con ozono.

terapia della carie con ozono. Il vostro dentista consiglia: terapia della carie con ozono. "Per tutti quelli che danno importanza ad un trattamento delicato e approfondito!" 99,9% senza carie indolore 100% "Salve, io sono il Dott.

Dettagli

Chirurgia Plastica Parodontale e Rigenerativa su denti e impianti

Chirurgia Plastica Parodontale e Rigenerativa su denti e impianti percorso formativo con Live Surgery Chirurgia Plastica Parodontale e Rigenerativa su denti e impianti Dr. Francesco Cairo Febbraio - Maggio 2015 Centro Medico Vesalio Padova Evento accreditato E.C.M. 50

Dettagli

La Carta dei Servizi

La Carta dei Servizi La Carta dei Servizi La Carta dei Servizi La Carta dei Servizi è un documento dedicato ai pazienti dello Studio Odontoiatrico Ricci. È uno strumento finalizzato a garantire la tutela dei pazienti e la

Dettagli

Protesi al silicone - Incisione areolare

Protesi al silicone - Incisione areolare Protesi al silicone - Incisione areolare L aumento del seno o mastoplastica additiva è una delle procedure di chirurgia estetica più diffuse. Col tempo i fattori quali l età, la genetica, la gravidanza,

Dettagli

L IMPIEGO IN PARODONTOLOGIA DEL NASTRO IN FIBRA DI VETRO PRE- IMPREGNATO DI AGENTE ADESIVO

L IMPIEGO IN PARODONTOLOGIA DEL NASTRO IN FIBRA DI VETRO PRE- IMPREGNATO DI AGENTE ADESIVO F-SPLINT-AID SLIM di POLYDENTIA SA L IMPIEGO IN PARODONTOLOGIA DEL NASTRO IN FIBRA DI VETRO PRE- IMPREGNATO DI AGENTE ADESIVO Introduzione generale F-Splint-Aid Slim è un nastro in fibra di vetro pre-impregnato

Dettagli