MOD: PRG803 L PROGRAMMATORE ELETTRONICO MONOFASE PER IL COMANDO DI PORTE E PORTONI MOTORIZZATI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MOD: PRG803 L287.03 PROGRAMMATORE ELETTRONICO MONOFASE PER IL COMANDO DI PORTE E PORTONI MOTORIZZATI"

Transcript

1 PROGRAMMATORE ELETTRONICO MONOFASE PER IL COMANDO DI PORTE E PORTONI MOTORIZZATI L MOD: PRG803 CARATTERISTICHE TECNICHE Pag. 2 AVVERTENZE Pag. 3 ISTRUZIONI PER L'INSTALLAZIONE Pag. 3 MONTAGGIO CONTENITORE Pag. 4 COLLEGAMENTO ELETTRICO Pag. 5-6 PROGRAMMAZIONE TEMPI Pag. 7 COMANDO VIA RADIO Pag. 8 MODALITÀ DI FUNZIONAMENTO Pag. 9 SEGNALAZIONI DI ALLARME Pag. 10 FINECORSA A TEMPO Pag. 10 FUNZIONAMENTO DELL'ELETTROSERRATURA Pag. 11 AVVERTENZE PER L'UTENTE Pag. 12 1

2 CARATTERISTICHE TECNICHE Alimentazione Vac 230 Frequenza Hz 50/60 Motori collegabili N 2 Potenza max motori W 450 Corrente nominale Amp 2.6 Temperatura di esercizio C Grado di protezione IP 55 Grado di protezione con tasti IP 54 Grado di protezione con luce esterna IP 50 Grado di ignifugazione UL94 V0 Ingressi Collegamento alimentazione 230Vac 50/60 Hz Morsetti di terra Collegamento antenna Ingresso NA tasto di apertura Ingresso NA tasto di chiusura Ingresso NA tasto dinamico Ingresso NC tasto di blocco Contatto NC fotocellule di inversione Contatto NC costola di sicurezza Uscite Uscite per: 1 motore o 2 motori collegati in parallelo; potenza complessiva: 450W Uscita per luce di cortesia temporizzatan 230Vac 40W Uscita per elettroserratura 12Vac 15W Uscita per lampada spia 24Vac 3W Uscita per lampeggiatore 24 ac 10W Uscita per contatto secondo canale del ricevitore radio C-NA (30W in dc o 60 VA in ac) Uscita per alimentazione dispositivi esterni 30Vdc 10W Tempo di lavoro Massimo tempo programmabile s 300 Tempo di pausa Massimo tempo programmabile s 300 Luce di cortesia Il tempo complessivo è pari a "tempo di apertura + tempo di pausa + tempo di chiusura + 30 secondi" Descrizione Modello: PRG elettronica composta da scheda madre, con predisposizione innesto ricevitore radiocomando del tipo scheda standard oppure modulo RF per decodifica trasmettitore serie S476 - contenitore da esterno in ABS con portello ad anta fissato su cerniere in acciaio cromato (apertura 180 ), guarnizione di tenuta in chiusura - Chiusura a chiave - fissaggi a parete previsti sul contenitore - ingresso cavi di collegamento con pressatubi per inserimento tubo Ø16 mm - pulsanti di comando esterni sul coperchio. 2

3 AVVERTENZE Prima di dar inizio all installazione leggere attentamente il presente fascicolo. In particolare, prendere visione dei dispositivi di sicurezza previsti dal prodotto per utilizzarli con la massima efficacia. Non tutti i dispositivi di sicurezza eventualmente resi obbligatori da norme vigenti in Italia o all estero sono presi in considerazione dal presente fascicolo. L installatore dovrà provvedervi personalmente, integrando i dispositivi mancanti ed installandoli a monte o a valle dei prodotti descritti nel presente fascicolo. L utilizzo dei prodotti e la loro destinazione ad usi diversi da quelli previsti e/o consigliati, non è All stata rights reserved. sperimentata Unauthorised dal copying costruttore, or use of pertanto the information i lavori contained eseguiti in this document sono sotto is punishable la completa by law responsabilità dell installatore. Il presente manuale si rivolge a persone abilitate all'installazione di "APPARECCHI UTILIZZATORI DI ENERGIA ELETTRICA " e richiede una buona conoscenza della tecnica, esercitata in forma professionale. Il costruttore declina ogni responsabilità per eventuali danni provocati dalla mancata osservanza nell'installazione delle norme di sicurezza attualmente in vigore. ISTRUZIONI PER L'INSTALLAZIONE Dimensioni d'ingombro Posizionamento In base alla tipologia e alle caratteristiche d'impianto individuare il punto di posa dell'apparecchiatura. L'apparecchiatura dovrà essere collocata: - al riparo da urti e manomissioni - ad altezza sufficiente dal suolo, al riparo da possibili colmi d' acqua - in una posizione facilmente raggiungibile dal tecnico, per interventi di manutenzione. Drawing number : DM0236 Description : 3Pannello comandi de nardi con pulsanti e dimensioni d'ingombro

4 ON ON PROCEDURA DI MONTAGGIO DEL CONTENITORE 2 A Svitare le viti "B", e dopo aver scollegato i cavetti che vanno ai pulsanti "L", estrarre con cura il circuito "C" dal contenitore, riponendolo momentaneamente al riparo da polvere e possibili urti. L All rights reserved. Unauthorised copying or use of the information contained in this document is punishable by B B D 3 C E Tracciare (con l'ausilio della scatola ) i quattro punti di fissaggio a muro; -fissare il contenitore utilizzando quattro viti M4 e tasselli "G" ed inserire i tappi di copertura viti "H" -Controllare il corretto fissaggio dei Drawing raccordi number : DM0235 "D" al contenitore Description: INSTALLAZIONE CENTRALINA de nardi Product Code : PRG803 Reinserire il circuito nel contenitore Draft e : P.J.Heath fissarlo Date con : CARDIN ELETTRONICA S.p.A San Vendemiano (TV) Italy - via Raffaello, 36 Tel: 0438/ Fax: 0438/ le apposite viti "B" PRG de nardi 160 MM All rights reserved. Unauthorised copying or use of the information contained in this document is punishable H F G 4 - inserire i tubi rigidi di collegamento "I" sugli appositi raccordi. I cavi della linea 230V~ vengono fatti passare nei tubi 1 e 2 (vedi figura), separati dai cavi di collegamento in bassa tensione che passano nei tubi 3 e 4. - effettuare i collegamenti elettrici (vedi fig. 5). 130 MM Drawing number : DM0135 Description : Product Code : LPRG Draft : P.J.Heath Date : Installazione contenitore PRG CARDIN ELETTRONICA S.p.A San Vendemiano (TV) Italy - via Raffaello, 36 Tel: 0438/ Fax: 0438/ I 4

5 Scheda base J1 R LS F3 F2 4 AP LD5 FUSE 1.6A FUSE 1.6A S2 R1 LD1 LD2 LD3 LD4 P1 ON D1 P2 1 2 MAX C B A MIN S1 F1 FUSE 3.15A TA OUT 30Vdc LP TD CS DC0328 TB TC OUT CH2 FTC_I NA NA NC NA NC NC NA C CSP ELS12V~ LC V~ Apertura C. Chiusura M Comune Comune Chiusura M C. Apertura N V~ F Drawing number : DC0328 Description : Product Code : Draft : Legenda AP Connettore tasti a coperchio (dinamico, blocco) J1 Ponticello per tasto di blocco (solo nella versione senza tasti esterni) D1 Selezione richiusura automatica/funzionamento tasto dinamico F1 Fusibile 3,15A ritardato - protezione sovraccarichi 230V F2 Fusibile 1.6A ritardato - protezione sovraccarichi circuito ausiliario 24V F3 Fusibile 1,6A ritardato - protezione elettroserratura Scheda base centralina de nardi LD1 LED di sicurezza - Tasto di blocco LD2 LED PRG803 di sicurezza - Fotocellule PRG803 d'inversione (fusibile F2-1.6A) LD3 LED di segnalazione - Memorizzazione codice P.J.Heath Date : LD4 LED di segnalazione - Programmazione tempi LD5 LED di alimentazione scheda P1 Tasto di memorizzazione codice TX serie S476 P2 Tasto di programmazione tempi R1 Interfaccia scheda radio ricevente standard R2 Interfaccia modulo RF per decodifica trasmettitore serie S476 S1 Regolatore di coppia "Max - C - B - A - Min" S2 Ponticelli selezione canali per decodifica ricevitore R2 CARDIN ELETTRONICA S.p.A San Vendemiano (TV) Italy - via Raffaello, 36 Tel: 0438/ Fax: 0438/

6 COLLEGAMENTO ELETTRICO Accertarsi, prima di eseguire il collegamento elettrico, che la tensione e la frequenza riportate sulla targhetta caratteristiche corrispondano a quelle dell'impianto di alimentazione. N.B.: È cura dell'installatore procedere alla regolazione del limitatore di coppia selezionando la tensione più appropriata in base al peso (come indicato a pagina 7) e le dimensioni dell'anta da movimentare. Le norme di sicurezza vigenti indicano una spinta max. in punta d'anta pari a Kg15. Per eseguire la regolazione compiere delle manovre di prova verificando la giusta calibratura. Collegare infine il cavo di alimentazione al dispositivo. Collegamenti morsettiera 1 Massa antenna ricevitore radio R1 2 Centrale antenna ricevitore radio R1 (collegare l'antenna con cavo coassiale RG58 Imp. 50 Ω) 3 TA (contatto N.A.) ingresso pulsante di apertura 4 TD (contatto N.A.) ingresso pulsante dinamico apre -chiude 5 TB (contatto N.C.) ingresso pulsante di blocco (all'apertura del contatto si interrompe il ciclo di lavoro fino ad un nuovo comando di moto) 6 TC (contatto N.A.) ingresso pulsante di chiusura 7-8 FTCI (contatto N.C.) ingresso per dispositivi di sicurezza (fotocellula di inversione in chiusura). L'apertura del contatto, conseguente all'intervento dei dispositivi di sicurezza, durante la fase di chiusura, attuerà l'inversione di moto. 9 CSP (contatto N.C.) ingresso per costola di sicurezza Uscita elettroserratura 12 Vac 15 W (solo in apertura) Comune per tutti gli ingressi e uscite 14 Negativo alimentazione dispositivi esterni. 15 Alimentazione +30 Vdc (positivo) dispositivi esterni. 16 LP uscita lampeggiante 24 Vac 10 W segnalazione portone in movimento Uscita contatto secondo canale radioricevitore (solo con scheda ricevente bicanale o con modulo RF) Uscita 230 Vac 40 W luce di cortesia Uscita comando motore "M" Apertura-Chiusura-Comune Uscita comando motore "M" Comune-Chiusura-Apertura Alimentazione programmatore 230 Vac 50/60 Hz 29 Terra per alimentazione programmatore 230Vac 50/60 Hz 30 Uscita terra motore 31 Uscita terra motore 32 Non presente 33 Non presente 34 Massa antenna ricevitore radio R2. 35 Centrale antenna ricevitore radio R2 (collegare l'antenna con cavo coassiale RG58 Imp. 50 Ω) LS uscita 24 Vac 3 W lampada spia segnalazione ciclo di lavoro in corso, si spegne a ciclo di lavoro concluso. N.B. TUTTI I CONTATTI N.C. NON UTILIZZATI VANNO PONTICELLATI 6

7 Regolazione del limitatore di coppia La coppia può essere regolata sui valori minimi, dato che l'apparecchiatura fornisce un impulso alla massima potenza ad ogni comando di moto ricevuto. Posizione "MAX" corrisponde a: 230 Vac Posizione "C" corrisponde a: 195 Vac Posizione "B" corrisponde a: 170 Vac Posizione "A" corrisponde a: 145 Vac Posizione "MIN" corrisponde a: 120 Vac M AX C B A M I N Alimentare il circuito e verificare che lo stato dei led di sicurezza e segnalazione sia come segue: - LD1 LED rosso di sicurezza tasto blocco acceso } - LD2 LED rosso di sicurezza fotocellule d'inversione acceso Vedi - LD3 LED rosso di segnalazione tasto programmazione codici spento - LD4 LED rosso di segnalazione tasto programmazione tempi spento - LD5 LED verde di alimentazione circuito acceso Verificare che l'attivazione delle sicurezze (quelle non ponticellate) porti allo spegnimento del LED ad esse associato. Nel caso in cui il LED verde di alimentazione non si accenda verificare lo stato dei fusibili ed il collegamento del cavo di alimentazione tra i morsetti (fig. 5). Nel caso in cui nessuno dei LED rossi si accenda verificare lo stato dei fusibili ed i contatti sulla morsettiera. Nel caso in cui uno o più dei LED di sicurezza non si accenda verificare i contatti del relativo dispositivo di sicurezza collegato oppure controllare che i contatti delle sicurezze non utilizzate siano ponticellati sulla morsettiera. PROCEDURA DI PROGRAMMAZIONE TEMPI Si parte dalla condizione di anta completamente chiusa. - tener premuto per circa 4 secondi il tasto "P2" (fig.5), il LED rosso "LD4" si accende e si entra in modalità programmazione tempi; - rilasciare il tasto (continuare a tenerlo premuto non porta ad alcuna azione) Nota: in questa fase il solo comando abilitato è quello del tasto di programmazione. - alla prima pressione successiva il sistema viene mandato in apertura ed inizia il conteggio del tempo di lavoro; esso viene fatto solo nella fase di apertura; il passaggio di un oggetto fra le fotocellule porta all'arresto del sistema ed al blocco del conteggio ma una volta rimosso l'ostacolo tutto riprende come prima. Lo stato di blocco viene determinato: dall'intervento delle fotocellule o dalla pressione del tasto di blocco: il conteggio del tempo di lavoro si arresta, e cessa anche il moto. dalla pressione del tasto "P2": il conteggio del tempo di lavoro si arresta (inizia il conteggio del tempo di pausa). - con la seconda pressione del tasto "P2" si determina la fine del tempo di lavoro ed il contemporaneo inizio del tempo di pausa, che viene scandito dall'attivazione alternata del relè che pilota la lampada spia (periodo di attivazione di circa un secondo). Curare che tra l'arrivo in battuta dell'anta e la seconda pressione del tasto "P2" non trascorrano più di 4 secondi (vedi paragrafo "Funzionamento dell'elettroserratura" ). 7 figura 5

8 - Alla terza pressione si ha l'uscita dalla modalità di programmazione, con la memorizzazione dei parametri nella EEPROM: tali parametri vengono subito verificati e se l'operazione è andata a buon fine il LED "LD4" si spegne ed inizia la fase di chiusura. La luce di cortesia si accende, e si spegnerà dopo 30 secondi dal completamento della manovra di chiusura. - Se la memorizzazione in EEPROM non è andata a buon fine, il LED lampeggerà fino al momento in cui non si ricomincerà una nuova procedura di programmazione tempi. Attenzione: Un altro caso in cui il LED lampeggia è quando alla terza pressione del tasto un ostacolo si trova tra le fotocellule. Solo dopo averlo tolto il LED si spegnerà e comincerà la chiusura, con la contemporanea uscita dalla fase di programmazione tempi. Durante tutta la fase di programmazione tempi il lampeggiante viene attivato con la modalità consueta (ossia durante la fase di moto). La luce di cortesia che eventualmente risultasse accesa in precedenza, all'ingresso della modalità viene spenta automaticamente, e riaccesa solo nella fase di chiusura finale. COMANDO VIA RADIO Il controllo del comando dinamico e del contatto ausiliario (C-NA) può essere gestito tramite radiocomando inserendo o una scheda ricevente standard Cardin nel connettore "R1" oppure un modulo RF a 433 MHz nel connettore "R2". Ricevente del tipo scheda standard E possibile utilizzare un qualsiasi ricevitore a scheda standard Cardin, inserendolo nel connettore "R1" (fig.5): il numero di canali gestibile è due, uno associato alla funzione di comando dinamico e l'altro all'attivazione di un contatto puro ausiliario C-NA collegato ai morsetti Attenzione! I due canali vengono impostati utilizzando i ponticelli situati sulla scheda ricevente stessa e non sui jumper di configurazione "S2" (fig.5). Alla funzione "A" del trasmettitore deve sempre corrispondere il canale 1 "CHA" nel ricevitore. Il secondo canale del ricevitore può corrispondere alla funzione "B-C-D" a seconda della posizione del ponticello. Per ulteriori informazioni consultare il libretto d'istruzioni fornito con il ricevitore a scheda. Ricevente RF per decodifica trasmettitore serie S476 L'inserimento del modulo RF a 433 MHz "R2" (fig.5) permette l'azionamento a distanza mediante i trasmettitori della serie S476, dopo averne memorizzato il codice (nel caso dell'utilizzo di più trasmettitori questi devono avere lo stesso codice). Si entra in modalità di memorizzazione codice solamente se il sistema è in stato di blocco e non in modalità di programmazione tempi. - togliere entrambi i jumper dal blocco "S2" (fig. 5). - attivare il trasmettitore su uno qualsiasi dei canali ( viene memorizzata solo l'informazione sul codice ). - tenendo attivato il trasmettitore premere per almeno 3 secondi il tasto di memorizzazione codice "P1". - Se l'apprendimento e la successiva memorizzazione in EEPROM vanno a buon fine si avranno 10 lampeggi del LED "LD3", in caso contrario il LED non lampeggia e bisogna ripetere l'operazione. Il sistema gestisce solo un codice; ogni nuova memorizzazione comporta la perdita del codice precedentemente inserito. - a operazione completata rimettere i jumper sul blocco "S2" (fig. 5) e selezionare i canali come segue. 8

9 A Canale 1 (comando dinamico) CHA CHB CHC CHD B Canale 1 (comando ausiliario) CHA CHB CHC CHD C Esempio di selezione canale CHA: Comando dinamico CHD: Comando ausiliario CHA CHD Il canale "CH1" (fig.5) gestisce il comando dinamico e il canale "CH2" gestisce il comando ausiliario. Nella configurazione riportata in dettaglio "C" Il canale CHA sul trasmettitore controllerà il comando dinamico mentre il canale "D" controllerà il comando ausiliario. Attenzione! Tutti i programmatori vengono preprogrammati in fabbrica con il codice " ", che risiede in memoria EEPROM. Si consiglia pertanto di utilizzare un diverso codice per la personalizzazione del trasmettitore. Nota: La memorizzazione del trasmettitore avviene a motori bloccati. La modalità di memorizzazione si attiva (ed il LED si accende) solo se non é già in corso una ricezione di un trasmettitore S476. Se il LED non si accende, ripetere la procedura di memorizzazione. Finché il pulsante "P1" (Fig.5) è premuto si blocca la gestione interna dei tempi. Se si è in fase di pausa per la richiusura o in completa chiusura con luce di cortesia ancora attivata, si avrà un prolungamento del tempo richiesto a tali fasi. MODALITÀ DI FUNZIONAMENTO Funzioni selezionabili tramite i dip-switch "D1" Pos. A (Dip 1 "ON" + Dip 2 "ON") Richiusura automatica + modalità di funzionamento del tasto dinamico "limitato" con la sequenza "Apre - Chiude" (con inversione di marcia solo in fase di chiusura) 1 2 Pos. A Pos. B 1 2 Pos. B (Dip 1 "OFF" + Dip 2 "OFF") Richiusura automatica esclusa + modalità di funzionamento del tasto dinamico "normale" con la sequenza "Apre-Blocco-Chiude-Blocco" Pos. C (Dip 1 "ON" + Dip 2 "OFF") Richiusura automatica esclusa + modalità di funzionamento del tasto dinamico "limitato" con la sequenza "Apre - Chiude" (con inversione di marcia solo in fase di chiusura) 1 2 Pos. C Pos. D 1 2 Pos. D (Dip 1 "OFF" + Dip 2 "ON") Richiusura automatica + modalità di funzionamento del tasto dinamico "normale" con la sequenza "Apre-Blocco-Chiude-Blocco" 9

10 1) Automatica Si seleziona portando dip 2 su "ON". Partendo dalla condizione di portone completamente chiuso, il comando di apertura inizia un ciclo completo di funzionamento, che terminerà con la richiusura automatica e lo spegnimento temporizzato della luce di cortesia dopo 30 secondi dalla completa chiusura. La richiusura automatica entra in funzione con un ritardo pari al tempo di pausa programmato, a partire dal termine della manovra di apertura oppure dall'istante in cui sono intervenute le fotocellule per l'ultima volta durante il tempo di pausa (l'intervento delle fotocellule causa un reset del tempo di pausa). La pressione del tasto di blocco durante il tempo di pausa impedisce la richiusura automatica. La lampada spia rimane accesa quando la manovra di chiusura non è completata. Nota: La luce di cortesia si accende ad ogni comando di movimento impartito al sistema, sia via filo che via radio; l'intervento delle fotocellule d'inversione durante l'operazione di chiusura non ha effetto sulla temporizzazione della luce di cortesia. 2) Semi-automatica Si seleziona portando dip 2 su "OFF". Il ciclo di lavoro è gestito con comandi separati di apertura e chiusura. Arrivato in posizione di completa apertura il sistema attende un comando di chiusura via radio o tramite tasto per completare il ciclo. A partire dal termine della manovra di apertura, la luce di cortesia si spegne dopo un tempo pari a quello di pausa più quello di chiusura più 30 secondi. La lampada spia rimane accesa quando la manovra di chiusura non è completata. SEGNALAZIONI DI ALLARME 1) Tempi di lavoro caricati da EEPROM errati Il LED "LD4" lampeggia, il sistema è bloccato: L'unica possibilità è entrare nuovamente in modalità programmazione per riprogrammare il sistema. Se ripetendo l'operazione dovesse ripresentarsi l'inconveniente, il problema riguarda la EEPROM (non si riesce a memorizzare correttamente). 2) Codice del trasmettitore caricato da EEPROM errato Il LED "LD3" lampeggia, ma il sistema non è bloccato: Riprogrammare il codice del trasmettitore, e se la memorizzazione va a buon fine il lampeggio cessa. FINECORSA A TEMPO La gestione dei tempi di lavoro permette di controllare la posizione del portone basculante; tuttavia si devono fare le seguenti precisazioni: 1) A causa delle variazioni climatiche, o dell'usura dei componenti meccanici, il comportamento del sistema è soggetto a cambiamenti. Un tempo di lavoro programmato senza un margine di tolleranza (in più) rischia di non essere sempre sufficiente al completamento della manovra (in altre parole, a lungo andare il portone potrebbe rimanere leggermente aperto). Per evitare questa situazione procedere come segue: 1a) In fase di programmazione si dovrà tenere in tensione il motore per qualche secondo dopo il completamento della manovra di apertura. (max 4 secondi, vedere il paragrafo "Funzionamento dell'elettroserratura"). 10

11 1b) Il programmatore gestisce automaticamente un incremento di circa tre secondi, per garantire che in ripetute manovre di inversione l'abbrivio del cancello o altro possano causare il suddetto problema. Esempio: con l'anta completamente aperta Sequenza di comandi: chiusura per 1 secondo poi apertura; Risultato: l'anta va in chiusura per 1 secondo, e in apertura per secondi, per cui il motore rimarrà sotto tensione per 3 secondi dal raggiungimento della completa apertura. 2) Quando manca l'alimentazione il programmatore perde la memoria della posizione assunta dal portone che viene considerato "completamente chiuso", in modo da permettere la manovra di apertura. La gestione dei tempi di lavoro garantisce che la manovra di chiusura successiva sia completa. Attenzione! Per ottenere ciò, all'accensione del sistema con il portone in posizione di non completa chiusura è inevitabile che il motore venga tenuto sotto tensione, nel primo ciclo di manovra, per un tempo superiore al necessario. Questo vale finché non si completi il ciclo con una chiusura completa. A questo punto infatti, il programmatore sa con esattezza la posizione del portone. FUNZIONAMENTO DELL'ELETTROSERRATURA L'elettroserratura si attiva solo sui comandi di apertura/riapertura. Questo avviene ad ogni comando nella prima manovra dopo l'accensione, fino alla completa chiusura; da questo momento in poi l'attivazione dell'elettroserratura avviene solo se il portone si trova in prossimità della completa chiusura, evitando così attivazioni superflue. In fase di programmazione tempi è molto importante che il margine di tempo fra l'arrivo in battuta dell'anta in apertura e la fine del tempo di lavoro programmata non superi i 4 secondi. 11

12 AVVERTENZE PER L'UTENTE PROGRAMMATORE ELETTRONICO PER IMPIANTI D'AUTOMAZIONE PER PORTE E CANCELLI COSTRUITO SECONDO LE NORMA- TIVE IN VIGORE. L'apparecchiatura è una componente d'impianto ; come tale va installata e implementata con apparecchiature, costruite secondo le norme vigenti. L'installazione deve essere eseguita da personale abilitato all'installazione di "Apparecchi utilizzatori di energia elettrica". - Ogni anomalia di funzionamento riscontrata richiede l'intervento di personale abilitato. - Evitare di coprire con oggetti o appoggiare pesi sull'apparecchiatura. La stessa deve essere sempre accessibile per i vari controlli. Tipologia funzionamenti Automatico: Avvio e completamento del ciclo di lavoro, apertura-pausa-chiusura con un solo impulso. Semiautomatico: Gestione del ciclo di lavoro con comandi separati di apertura e chiusura. Comando a distanza: L apparecchiatura è predisposta per l inserimento di una scheda radio ricevente standard (uno-due canali) oppure un modulo RF a 433 MHz, permettendo così il comando a distanza (tasto dinamico e comando ausiliario). Canale 1 sarà utilizzato per il comando dinamico (apre, chiude). Canale 2 sarà utilizzato come comando ausiliario. Possibilità d'impiego L'apparecchiatura è particolarmente indicata per: - installazione ad uno o due motori

CTR29 MANUALE TECNICO GENERALE

CTR29 MANUALE TECNICO GENERALE CTR29 MANUALE TECNICO GENERALE A) - Destinazione dell apparecchiatura Quadro elettronico adibito al comando di 1 motore asincrono monofase alimentato a 230 vac destinato all automazione di una tapparella

Dettagli

Q71A. 230V ac Q71A. CENTRALE DI GESTIONE PER CANCELLO BATTENTE Manuale di installazione e uso

Q71A. 230V ac Q71A. CENTRALE DI GESTIONE PER CANCELLO BATTENTE Manuale di installazione e uso Q71A CENTRALE DI GESTIONE PER CANCELLO BATTENTE Manuale di installazione e uso 230V ac Q71A Centrale di gestione per cancello battente 230Vac ad 1 o 2 ante Programmazione semplificata del ciclo di funzionamento

Dettagli

SCHEDA COMANDO PER MOTORE MONOFASE TRIFASE 230 / 400 Vac

SCHEDA COMANDO PER MOTORE MONOFASE TRIFASE 230 / 400 Vac SCHEDA COMANDO PER MOTORE MONOFASE TRIFASE 230 / 400 Vac LOGICA CON MICROPROCESSORE STATO DEGLI INGRESSI VISUALIZZATO DA LEDs PROTEZIONE INGRESSO LINEA CON FUSIBILE FUNZIONE INGRESSO PEDONALE CIRCUITO

Dettagli

LINCE ITALIA S.p.A. MANUALE DI INSTALLAZIONE, PROGRAMMAZIONE ED USO MADE IN ITALY REG.N.4796 UNI EN ISO 9001:2008

LINCE ITALIA S.p.A. MANUALE DI INSTALLAZIONE, PROGRAMMAZIONE ED USO MADE IN ITALY REG.N.4796 UNI EN ISO 9001:2008 LINCE ITALIA S.p.A. REG.N.4796 UNI EN ISO 9001:2008 Radio RX4 Ricevitore Art.: 1780 MANUALE DI INSTALLAZIONE, PROGRAMMAZIONE ED USO MADE IN ITALY SOMMARIO 1 Generalità...3 2 Caratteristiche Tecniche...3

Dettagli

Centraline AV e AV1 QUADRI DI COMANDO CON MEMORIA ESTRAIBILE

Centraline AV e AV1 QUADRI DI COMANDO CON MEMORIA ESTRAIBILE Centraline AV e AV1 QUADRI DI COMANDO CON MEMORIA ESTRAIBILE 1. Introduzione. Quadro di comando per un motore in corrente alternata con regolazione di coppia (AV1), ingresso per finecorsa o pulsanti AP/CH,

Dettagli

Centrale d allarme monozona Mod. EA-104

Centrale d allarme monozona Mod. EA-104 XON Electronics Manuale Utente EA104 Centrale d allarme monozona Mod. EA104! Attenzione prodotto alimentato a 220V prima di utilizzare, leggere attentamente il manuale e particolarmente le Avvertenze a

Dettagli

QUADRO ELETTRONICO LRX 2035 NEW READER

QUADRO ELETTRONICO LRX 2035 NEW READER QUADRO ELETTRONICO LRX 2035 NEW READER Centrale elettronica monofase, per l'automazione di serrande avvolgibili, basculanti e portoni con ricevente radio incorporata per l attuazione di comandi impartiti

Dettagli

ORION-S - MANUALE D USO - Centrale trifase/monofase 380/220V fino a 2CV. Principali applicazioni: AUTOMAZIONI A UN MOTORE CANCELLI SCORREVOLI

ORION-S - MANUALE D USO - Centrale trifase/monofase 380/220V fino a 2CV. Principali applicazioni: AUTOMAZIONI A UN MOTORE CANCELLI SCORREVOLI ORION-S - MANUALE D USO - Centrale trifase/monofase 380/220V fino a 2CV Principali applicazioni: AUTOMAZIONI A UN MOTORE CANCELLI SCORREVOLI PORTE AD IMPACCHETTAMENTO Alcune caratteristiche: RILEVAZIONE

Dettagli

CENTRALINA TC1000-L Quadro di comando programmabile per serrande metalliche e porte sezionali

CENTRALINA TC1000-L Quadro di comando programmabile per serrande metalliche e porte sezionali CENTRALINA TC1000-L Quadro di comando programmabile per serrande metalliche e porte sezionali Manuale d installazione 1. Introduzione Centralina TC1000-L Quadro di comando per programmabile per serrande

Dettagli

QUADRO ELETTRONICO LRX 2035 ALARM

QUADRO ELETTRONICO LRX 2035 ALARM QUADRO ELETTRONICO LRX 2035 ALARM Quadro elettronico che integra un controllo per motore monofase 230Vac e per Centrale di Allarme per la supervisione di 2 zone cablate. Il quadro elettronico è provvisto

Dettagli

ISTRUZIONE D USO AT 7070

ISTRUZIONE D USO AT 7070 ISTRUZIE D USO Apparecchiatura di comando per motore a traino AT 7070 ATTENZIE!! Prima di effettuare l'installazione, leggere attentamente questo manuale che è parte integrante di questa confezione. I

Dettagli

Manuale di installazione ALM-W002

Manuale di installazione ALM-W002 Manuale di installazione ALM-W002 ALM-W002 Sirena via radio - Manuale di installazione Tutti i dati sono soggetti a modifica senza preavviso. Conforme alla Direttiva 1999/5/EC. 1. Introduzione ALM-W002

Dettagli

CENTRALE ALLARME ANTINTRUSIONE G8 PLUS

CENTRALE ALLARME ANTINTRUSIONE G8 PLUS CENTRALE ALLARME ANTINTRUSIONE G8 PLUS Le centrali di allarme G-Quattro plus (4 zone) e G-Otto plus (8 zone) nascono con lo scopo di facilitare la realizzazione e la gestione di impianti di allarme di

Dettagli

RBAND/OS RBAND/OSB INTRODUZIONE CARATTERISTICHE TECNICHE TRASMETTITORE DESCRIZIONE USO DEL SISTEMA - 1 -

RBAND/OS RBAND/OSB INTRODUZIONE CARATTERISTICHE TECNICHE TRASMETTITORE DESCRIZIONE USO DEL SISTEMA - 1 - INTRODUZIONE DESCRIZIONE Il sistema Radioband è stato concepito per applicazioni in porte e cancelli industriali, commerciali e residenziali nei quali venga installata una banda di sicurezza. Il sistema

Dettagli

SEO 2SEV/4S-AA DISPOSITIVO SONORO ALLARME INCENDIO CONFORME EN 54-3 - ISTRUZIONI DI INSTALLAZIONE E UTILIZZO -

SEO 2SEV/4S-AA DISPOSITIVO SONORO ALLARME INCENDIO CONFORME EN 54-3 - ISTRUZIONI DI INSTALLAZIONE E UTILIZZO - IP65 C 11 0051-CPD-0315 DISPOSITIVO SONORO ALLARME INCENDIO CONFORME EN 54-3 - ISTRUZIONI DI INSTALLAZIONE E UTILIZZO - L installazione deve essere effettuata da personale specializzato rispettando le

Dettagli

rx8m Manuale d installazione ricevitore DUEVI s.n.c. Sede legale: Via Gioberti, 7 - Piossasco (Torino)

rx8m Manuale d installazione ricevitore DUEVI s.n.c. Sede legale: Via Gioberti, 7 - Piossasco (Torino) ricevitore rx8m...hi-tech SECURITY DEVICES Manuale d installazione DUEVI s.n.c. d i M o r a & S a n t e s e Sede legale: Via Gioberti, 7 - Piossasco (Torino) Sede operativa: Via Bard, 12/A - 10142 Torino

Dettagli

EG4 Star CENTRALE A MICROPROCESSORE

EG4 Star CENTRALE A MICROPROCESSORE Curtarolo (Padova) Italy MANUALE DI INSTALLAZIONE EG4 Star CENTRALE A MICROPROCESSORE IST0571V1.3-1 - Generalità Indice Generalità... pag. 2 Caratteristiche tecniche... pag. 2 Scheda della centrale...

Dettagli

AR32 PLUS RICEVITORE PER INTERFACCIAMENTO A CENTRALI DI ALLARME

AR32 PLUS RICEVITORE PER INTERFACCIAMENTO A CENTRALI DI ALLARME AR32 PLUS RICEVITORE PER INTERFACCIAMENTO A CENTRALI DI ALLARME ( MANUALE PROVVISORIO DI FUNZIONAMENTO ED USO CARATTERISTICHE TECNICHE) 1.0 DESCRIZIONE GENERALE DI FUNZIONAMENTO Il ricevitore AR-32 Plus,

Dettagli

TERMINALE REMOTO mod. 630 SCHEDA DECODIFICA mod. 633 ORGANO DI COMANDO PROGRAMMABILE A CODICE NUMERICO

TERMINALE REMOTO mod. 630 SCHEDA DECODIFICA mod. 633 ORGANO DI COMANDO PROGRAMMABILE A CODICE NUMERICO GESCO SECURKEY TERMINALE REMOTO mod. 630 SCHEDA DECODIFICA mod. 633 ORGANO DI COMANDO PROGRAMMABILE A CODICE NUMERICO Adatto a comandare impianti di allarme antiintrusione eda controllare accessi o apparecchiature,mediante

Dettagli

QUADRO COMANDO PER MOTORIDUTTORI A 230 V 319U46IT MANUALE D INSTALLAZIONE ZA3N. Italiano

QUADRO COMANDO PER MOTORIDUTTORI A 230 V 319U46IT MANUALE D INSTALLAZIONE ZA3N. Italiano QUADRO COMANDO PER MOTORIDUTTORI A 230 V 319U46IT MANUALE D INSTALLAZIONE ZA3N IT Italiano IMPORTANTI ISTRUZIONI DI SICUREZZA PER L INSTALLAZIONE ATTENZIONE: L INSTALLAZIONE NON CORRETTA PUÓ CAUSARE GRAVI

Dettagli

Sistema di trasmissione allarmi su coassiale

Sistema di trasmissione allarmi su coassiale Sistema di trasmissione allarmi su coassiale Sistema trasmissione allarmi ZVA-AV18T/R 25/07/2011- G160/1/I Caratteristiche principali Trasmissione Il sistema ZVA-AV18 utilizza lo stesso mezzo di trasmissione,

Dettagli

Ma n u a l. istruzioni

Ma n u a l. istruzioni Ma n u a l istruzioni Ricettore radio 1 canale on /off So m m a r i o Presentazione 1 Installazione 1 Collegamento elettrico 4 Apprendimento 5 Cosa fare se 9 Caratteristiche tecniche 10 Pr e s e n t a

Dettagli

HCS-DEC-1-2-3-4/F Manuale d uso 650201040-1041-1042

HCS-DEC-1-2-3-4/F Manuale d uso 650201040-1041-1042 La scheda di decodifica HCS-DEC-1-2-4/F è una centralina a 1-2-4 canali comandata da un qualsiasi trasmettitore con encoder HCS Keeloq Trademark di Microchip, programmato con codice Aur el. Dispone della

Dettagli

BOX A3 TEST 3 20-07-2012. REV. DATA Verifica ed Approvazione R.T.

BOX A3 TEST 3 20-07-2012. REV. DATA Verifica ed Approvazione R.T. BOX A3 TEST 3 20-07-2012 REV. DATA Verifica ed Approvazione R.T. INDICE 1 - PREMESSA...Pag. 3 2 - BOX A3 TEST PER ASCENSORI IDRAULICI...Pag. 3 2.1 FUNZIONAMENTO GENERALE...Pag. 3 2.2 MODALITA DI ESECUZIONE

Dettagli

MANUALE D ISTRUZIONI MOTORE PER CANCELLO SCORREVOLE

MANUALE D ISTRUZIONI MOTORE PER CANCELLO SCORREVOLE MANUALE D ISTRUZIONI MOTORE PER CANCELLO SCORREVOLE BM_500B-7 BM_500M-7 Indice 1. Dotazione. 2 2. Funzioni. 3 3. Installazione. 3 4. Programmazione. 9 5. Specifiche tecniche. 13 6. Manutenzione. 13 7.

Dettagli

Versione Radio Integrata. 230 Vac -1- 230 Vac -2- Lampeggiante Lampeggiante MOT comune MOT chiude MOT apre -3- -4- -5- -6- -7-

Versione Radio Integrata. 230 Vac -1- 230 Vac -2- Lampeggiante Lampeggiante MOT comune MOT chiude MOT apre -3- -4- -5- -6- -7- Centrale monofase per 1 motore 230 Vac. Cancelli scorrevoli, porte basculanti, serrande. 3 velocità di rallentamento, apprendimento tempi automatico, 4 modi di funzionamento, gestione codici radio integrato.

Dettagli

< Apparecchiatura di controllo di fiamma > RIVELAZIONE FIAMMA BI ELETTRODO. SAITEK srl

< Apparecchiatura di controllo di fiamma > RIVELAZIONE FIAMMA BI ELETTRODO. SAITEK srl Serie CF3q < Apparecchiatura di controllo di fiamma > SAITEK srl www.saitek.it info@saitek.it Casalgrande (RE) ITALY Tel. +39 0522 848211 Fax +39 0522 849070 CONTROLLO DI FIAMMA SERIE C F 3 Q pag. 1 di

Dettagli

QUADRO COMANDO PER MOTORIDUTTORI A 230V 319U46IT. Italiano EN FR RU. English. Français. Русский MANUALE D INSTALLAZIONE ZA3N.

QUADRO COMANDO PER MOTORIDUTTORI A 230V 319U46IT. Italiano EN FR RU. English. Français. Русский MANUALE D INSTALLAZIONE ZA3N. 319U46IT QUADRO COMANDO PER MOTORIDUTTORI A 230V Italiano English Français Русский IT EN FR RU MANUALE D INSTALLAZIONE ZA3N Italiano IT IMPORTANTI ISTRUZIONI DI SICUREZZA PER L INSTALLAZIONE ATTENZIONE:

Dettagli

Dispositivo wireless Interfaccia Ethernet in tecnologia ZigBee

Dispositivo wireless Interfaccia Ethernet in tecnologia ZigBee KET-GZE-100 Dispositivo wireless Interfaccia Ethernet in tecnologia ZigBee MANUALE D USO e INSTALLAZIONE rev. 1.2-k Sommario Convenzioni utilizzate... 3 Descrizione generale... 4 Funzioni associate ai

Dettagli

serie Prima Prima OP - Classica

serie Prima Prima OP - Classica MANUALE DI MONTAGGIO ED INSTALLAZIONE PER ELETTROPISTONI serie Prima Prima OP - Classica OPERA s.r.l. via Portogallo, 43 41122 MODENA ITALIA - Tel. 059/451708 Fax 059/451697 e-mail: info@opera-access.it

Dettagli

Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione

Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione WWW.FUHR.DE Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione Le presenti istruzioni dovranno essere trasmesse dall addetto al montaggio all utente MBW24-IT/11.14-8

Dettagli

DVSIR SIRENA VIA FILO DA ESTERNO. Il presente manuale può essere soggetto a modifiche senza preavviso

DVSIR SIRENA VIA FILO DA ESTERNO. Il presente manuale può essere soggetto a modifiche senza preavviso DVSIR SIRENA VIA FILO DA ESTERNO MANUALE D USO E INSTALLAZIONE (VERSIONE 8.1) Il presente manuale può essere soggetto a modifiche senza preavviso ATTENZIONE L'INSTALLATORE È TENUTO A SEGUIRE LE NORME VIGENTI.

Dettagli

NOTE CENTRALI ANTIFURTO NOX300/500/900 ISTRUZIONI D'USO. elettronicas.n.c. R R + + + + + + + + + LED LINEE / MEMORIE DISINSERITO INSERITO

NOTE CENTRALI ANTIFURTO NOX300/500/900 ISTRUZIONI D'USO. elettronicas.n.c. R R + + + + + + + + + LED LINEE / MEMORIE DISINSERITO INSERITO LED / MEMORIE ESCLUSIONE / INCLUSIONE LED / MEMORIE ESCLUSIONE / INCLUSIONE LED / MEMORIE ESCLUSIONE / INCLUSIONE NOTE CENTRALI ANTIFURTO NOX300/500/900 ISTRUZIONI D'USO 1 2 3 4 1 2 R R Grazie per aver

Dettagli

DS1033-0094C LBT7914 SIRENA DA ESTERNO. Sch. 1033/415

DS1033-0094C LBT7914 SIRENA DA ESTERNO. Sch. 1033/415 DS1033-0094C LBT7914 SIRENA DA ESTERNO Sch. 1033/415 CARATTERISTICHE GENERALI Coperchio esterno in policarbonato ad elevata resistenza meccanica; Gabbia metallica interna di protezione; Controlli gestiti

Dettagli

Manuale di posa e installazione 24807470/12-11-2014

Manuale di posa e installazione 24807470/12-11-2014 24807470/12-11-2014 Manuale di posa e installazione 1. CARATTERISTICHE Ogni singolo fascio è formato da due raggi paralleli distanti 4 cm, questo sistema consente di eliminare tutti i falsi allarmi dovuti

Dettagli

SUWIRA QUADRO DI COMANDO PER TENDE DA SOLE ISTRUZIONI PER L USO

SUWIRA QUADRO DI COMANDO PER TENDE DA SOLE ISTRUZIONI PER L USO QUADRO DI COMANDO PER TENDE DA SOLE ISTRUZIONI PER L USO IS_04_06_IT INDICE 1. 2. INTRODUZIONE...3 INSTALLAZIONE...4 2.1 ALLACCIAMENTO ELETTRICO...4 2.2 ANTENNA RADIO... 4 3 PANNELLO DI CONTROLLO...5 4

Dettagli

Centronic VarioControl VC420-II, VC410-II

Centronic VarioControl VC420-II, VC410-II Centronic VarioControl VC420-II, VC410-II it Istruzioni per il montaggio e l'impiego Radioricevitore da incasso VC420-II, radioricevitore a sbalzo VC410-II Informazioni importanti per: il montatore / l'elettricista

Dettagli

PER L'USO E LA MANUTENZIONE

PER L'USO E LA MANUTENZIONE MANUALE PER L'USO E LA MANUTENZIONE DI QUADRI ELETTRICI SECONDARI DI DISTRIBUZIONE INDICE: 1) AVVERTENZE 2) CARATTERISTICHE TECNICHE 3) INSTALLAZIONE 4) ACCESSO AL QUADRO 5) MESSA IN SERVIZIO 6) OPERAZIONI

Dettagli

Interfaccia remotizzatore GSM - RF antifurto - da guida DIN

Interfaccia remotizzatore GSM - RF antifurto - da guida DIN Interfaccia remotizzatore GSM - RF antifurto - da guida DIN GW 90 823 A 1 2 3 4 RF 5 1 Pulsante di programmazione 2 Morsetto ponticello programmazione 3 LED presenza alimentazione 4 LED di programmazione

Dettagli

NUPI 66. Libretto d'istruzioni. GB - Instructions manual F - Notices d instructions

NUPI 66. Libretto d'istruzioni. GB - Instructions manual F - Notices d instructions NUPI 66 Apricancello oleodinamico per l applicazione su due antediameter ø100mm Stroke 500 mm Stroke 800 mm Libretto d'istruzioni pag. 1-8 I GB - Instructions manual F - Notices d instructions pages 9-16

Dettagli

elero SoloTel Istruzioni per l'uso La preghiamo di conservare le istruzioni per l'uso!

elero SoloTel Istruzioni per l'uso La preghiamo di conservare le istruzioni per l'uso! SoloTel elero Istruzioni per l'uso La preghiamo di conservare le istruzioni per l'uso! elero GmbH Antriebstechnik Linsenhofer Str. 59 63 D-72660 Beuren info@elero.de www.elero.com 309400 Nr. 18 101.5401/0105

Dettagli

EG8 Star CENTRALE A MICROPROCESSORE

EG8 Star CENTRALE A MICROPROCESSORE Curtarolo (Padova) Italy MANUALE DI INSTALLAZIE EG8 Star CENTRALE A MICROPROCESSORE IST0274V3.2-1 - Generalità Indice Generalità... pag. 2 Caratteristiche tecniche... pag. 2 Scheda della centrale... pag.

Dettagli

Ricevitore radio DCMP2000FL INDICE

Ricevitore radio DCMP2000FL INDICE Ricevitore radio DCMP2000FL INDICE Generalità pag. 2 Caratteristiche pag. 2 Modo di funzionamento pag. 3 Collegamenti pag. 3 Visualizzazioni pag. 4 Eventi pag. 4 Allarme pag. 4 Tamper pag. 4 Batteria scarica

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE E MESSA IN SERVIZIO INDICE. Funzione. Dati tecnici Dimensioni Collegamenti elettrici. Caratteristiche funzionali

MANUALE DI INSTALLAZIONE E MESSA IN SERVIZIO INDICE. Funzione. Dati tecnici Dimensioni Collegamenti elettrici. Caratteristiche funzionali 28111.03 www.caleffi.com Regolatore digitale SOLCAL 1 Copyright 2012 Caleffi Serie 257 MANUALE DI INSTALLAZIONE E MESSA IN SERVIZIO INDICE Funzione 1 Dati tecnici Dimensioni Collegamenti elettrici 3 Caratteristiche

Dettagli

QUADRO COMANDO PER MOTORIDUTTORI A 24V SERIE Z MANUALE D INSTALLAZIONE ZL90

QUADRO COMANDO PER MOTORIDUTTORI A 24V SERIE Z MANUALE D INSTALLAZIONE ZL90 QUADRO COMANDO PER MOTORIDUTTORI A 24V SERIE Z MANUALE D INSTALLAZIONE ZL90 IMPORTANTI ISTRUZIONI DI SICUREZZA PER L INSTALLAZIONE ATTENZIONE: L INSTALLAZIONE NON CORRETTA PUÓ CAUSARE GRAVI DANNI, SEGUIRE

Dettagli

ISTRUZIONI PER L INSERIMENTO CODICI RADIO TRASMETTITORE JUBI 433

ISTRUZIONI PER L INSERIMENTO CODICI RADIO TRASMETTITORE JUBI 433 I ISTRUZIONI PER L INSERIMENTO CODICI RADIO JUBI 433 RICEVITORE DA ESTERNO AD AUTOAPPRENDIMENTO. SPECIFICA PER LA COMPOSIZIONE DEL CODICE E LA SUA FUNZIONALITÀ Dis. N. 3706 RADIO RICEVENTE DA ESTERNO LED

Dettagli

START-S1-UP-AN. RoHS. Istruzioni ed avvertenze. Lampeggiante 230Vac. 14 Polo antenna - 13 Polo antenna + 17 CHIUDE / STOP. con scheda.

START-S1-UP-AN. RoHS. Istruzioni ed avvertenze. Lampeggiante 230Vac. 14 Polo antenna - 13 Polo antenna + 17 CHIUDE / STOP. con scheda. Centrale monofase per motori 230 Vac. Per tapparelle, tende e serrande. Con radio ricevitore 433Mhz. Versione normale, Uomo Presente o con gestione ANemometro START-S1-UP-AN Istruzioni ed avvertenze 230Vac

Dettagli

BRAVO 15C REGOLATORE DI CARICA A MICROPROCESSORE PER MODULI FOTOVOLTAICI MANUALE D USO E DI INSTALLAZIONE PER IL SETTORE CIVILE

BRAVO 15C REGOLATORE DI CARICA A MICROPROCESSORE PER MODULI FOTOVOLTAICI MANUALE D USO E DI INSTALLAZIONE PER IL SETTORE CIVILE BRAVO 15C REGOLATORE DI CARICA A MICROPROCESSORE PER MODULI FOTOVOLTAICI >ITALIANO MANUALE D USO E DI INSTALLAZIONE PER IL SETTORE CIVILE TAU srl via E. Fermi, 43-36066 Sandrigo (VI) Italia - Tel ++390444750190

Dettagli

DS38 Centrale Radio INTRODUZIONE E CARATTERISTICHE TECNICHE

DS38 Centrale Radio INTRODUZIONE E CARATTERISTICHE TECNICHE DS38 Centrale Radio INTRODUZIONE E CARATTERISTICHE TECNICHE La centrale è stata realizzata per permettere l installazione di un sistema d allarme dove non è possibile, o non si ritenga opportuno per vari

Dettagli

MANUALE DI PROGRAMMAZIONE

MANUALE DI PROGRAMMAZIONE w w w.pr otexital i a. it Combinatore Telefonico GSM MANUALE DI PROGRAMMAZIONE 8 numeri di telefono per canale 2 canali vocali o sms programmabili 2 teleattivazioni 2 risposte a teleattivazioni Display

Dettagli

5005 MiniSILENT MINISISTEMA DI ALLARME SENZA FILI

5005 MiniSILENT MINISISTEMA DI ALLARME SENZA FILI 5005 MiniSILENT MINISISTEMA DI ALLARME SENZA FILI La SILENTRON ringrazia per aver scelto il nostro sistema di allarme senza fili: esso proteggera la Vostra proprieta, segnalando intrusioni indesiderate

Dettagli

KIT RIVELATORI DI GAS

KIT RIVELATORI DI GAS SEZIONE 4 KIT RIVELATORI DI GAS attivato guasto allarme sensore esaurito test Scaricabile dal sito www.urmetdomus.com nell area Manuali Tecnici. MT140-001_sez.4.pdf MT140-001 sez.4 1 INDICE SEZIONE 4 CONTROLLO

Dettagli

Versione Elettropistone di Sicurezza (catenaccio in posizione di chiusura senza alimentazione) per il montaggio su porte dotate di fascia centrale.

Versione Elettropistone di Sicurezza (catenaccio in posizione di chiusura senza alimentazione) per il montaggio su porte dotate di fascia centrale. 2 Caratteristiche Tecniche Versione Elettropistone di Sicurezza (catenaccio in posizione di chiusura senza alimentazione) per il montaggio su porte dotate di fascia centrale. Quadro maniglia Quadro maniglia

Dettagli

PX-GIGA24IP Sensore a doppia tecnologia da esterno

PX-GIGA24IP Sensore a doppia tecnologia da esterno PX-GIGA24IP Sensore a doppia tecnologia da esterno Complimenti per aver acquistato PX-GIGA24IP, il sensore a tenda doppia tecnologia da esterno. PX-GIGA24IP, grazie alle sue ridotte dimensioni, è particolarmente

Dettagli

CENTRALE ELETTRONICA LRS 2247

CENTRALE ELETTRONICA LRS 2247 Centrale elettronica, per l automazione contemporanea di 2 motori di tapparelle e tende da sole montati sia nello stesso rullo di trascinamento che singolarmente. La centrale è azionabile tramite pulsantiera

Dettagli

Comfort 220.2 Automazioni per porte da garage

Comfort 220.2 Automazioni per porte da garage 1.04 Comfort 220.2 Automazioni per porte da garage Comfort 220.2 Parc 100 Special Control Command Digital Comfort Gruppo motore Comfort 220.2 84 324 Gruppo motore Comfort 220.2 con ricevente a frequenza

Dettagli

Combinatore telefonico

Combinatore telefonico SISTEMA ANTINTRUSIONE Manuale utente Combinatore telefonico Microfono 16877 INDICE COMBINATORE TELEFONICO Indice 1. CARATTERISTICHE TECNICHE... 3 2. PROGRAMMAZIONE... 4 3. COMANDI PARTICOLARI... 6 4.

Dettagli

PROTEZIONI. SEZIONE 5 (Rev.G) Scaricabile dal sito www.urmetdomus.com nell area Manuali Tecnici. sez.5. INSTALLAZIONE...6 Avvertenze...

PROTEZIONI. SEZIONE 5 (Rev.G) Scaricabile dal sito www.urmetdomus.com nell area Manuali Tecnici. sez.5. INSTALLAZIONE...6 Avvertenze... SEZIONE 5 (Rev.G) Scaricabile dal sito www.urmetdomus.com nell area Manuali Tecnici. Le sovratensioni di rete RIMEDI CONTRO LE SOVRATENSIONI... INDICE DI SEZIONE...6 Avvertenze...6 Schema di collegamento...6

Dettagli

Centrale Elettronica LRX 2215

Centrale Elettronica LRX 2215 Centrale Elettronica LRX 2215 Centrale elettronica, per l'automazione di tapparelle e tende, con possibilità di connessione dei Sensori Vento e funzionamento tramite pulsantiera e radiocomando, per il

Dettagli

fog machines FX5 Show division

fog machines FX5 Show division Show division INDICE CARATTERISTICHE TECNICHE PAG 3 1 IMPORTANTI INFORMAZIONI DI SICUREZZA PAG 4 2 CONNESSIONE ALLA RETE ELETTRICA PAG 5 3 COLLEGAMENTO DMX PAG 5 4 INDIRIZZI DMX PAG 6 5 CAMBIO FUSIBILE

Dettagli

POWER ROD 1365 GENERATORE art. 252

POWER ROD 1365 GENERATORE art. 252 CEBORA S.p.A. 1 POWER ROD 1365 GENERATORE art. 252 MANUALE DI SERVIZIO CEBORA S.p.A. 2 SOMMARIO 1 - INFORMAZIONI GENERALI... 3 1.1 - Introduzione... 3 1.2 - Filosofia generale d assistenza.... 3 1.3 -

Dettagli

Attuatore tre punti flottante K274J

Attuatore tre punti flottante K274J 0556IT febbraio 2013 Attuatore tre punti flottante K274J 0032A/2 0064L/0 Installazione L attuatore a tre punti flottante va montato sulle valvole serie K297 in posizione orizzontale o verticale con coperchio

Dettagli

AUTOMAZIONE PER BARRIERE STRADALI

AUTOMAZIONE PER BARRIERE STRADALI AUTOMAZIONE PER BARRIERE STRADALI ATTENZIONE!! Prima di effettuare l'installazione, leggere attentamente questo manuale che è parte integrante di questa confezione. I nostri prodotti se installati da personale

Dettagli

DISEGNO E DATI TECNICI SOGGETTI A MODIFICHE SENZA PREAVVISO

DISEGNO E DATI TECNICI SOGGETTI A MODIFICHE SENZA PREAVVISO Libretto d istruzioni CLEVER CONTROL & DISPLAY Made in Italy Cod. 31/03/05 DISEGNO E DATI TECNICI SOGGETTI A MODIFICHE SENZA PREAVVISO AVVERTENZE Prima di usare il prodotto leggere attentamente queste

Dettagli

CENTRALE APRICANCELLO KEQ002A00 2 MOTORI MONOFASE 230VAC

CENTRALE APRICANCELLO KEQ002A00 2 MOTORI MONOFASE 230VAC ISO 9001:2000 Cert. n. 3614/1 Quality System Certified Stab.: Strada Pietra Alta 1 C.a.p. 10040 CASELETTE (TO) Italy Tel. 011/9688230-9688170 Fax 011/9688363 Partita IVA 0050659.001.7 Reg. Trib. Torino

Dettagli

RICEVITORE RADIO SUPERVISIONATO TRX16

RICEVITORE RADIO SUPERVISIONATO TRX16 RICEVITORE RADIO SUPERVISIONATO TRX16 MANUALE TECNICO SOMMARIO SENSORI RADIO PROGRAMMAZIONE SENSORI RADIO APPRENDERE UN NUOVO SENSORE RADIO CANCELLARE UN SENSORE RADIO SUPERVISIONE RISINCRONIZZARE I SENSORI

Dettagli

StyleView Envelope Drawer

StyleView Envelope Drawer User Guide StyleView Envelope Drawer www.ergotron.com User's Guide - English Guía del usuario - Español Manuel de l utilisateur - Français Gebruikersgids - Nederlands Benutzerhandbuch - Deutsch Guida per

Dettagli

SECURBOX 226 CENTRALE DI ALLARME ANTINTRUSIONE MANUALE TECNICO

SECURBOX 226 CENTRALE DI ALLARME ANTINTRUSIONE MANUALE TECNICO SECURBOX 226 CENTRALE DI ALLARME ANTINTRUSIONE MANUALE TECNICO La centrale SECURBOX 226 è stata progettata per impianti di allarme antintrusione professionali. Adatta all'utenza che predilige la semplicità,

Dettagli

CONDIZIONE INIZIALE DI FUNZIONAMENTO

CONDIZIONE INIZIALE DI FUNZIONAMENTO Centrale Elettronica LRX 2215 Centrale elettronica, per l'automazione di tapparelle e tende, con possibilità di connessione dei Sensori Vento e funzionamento tramite pulsantiera e radiocomando, per il

Dettagli

elero VarioTec-868 JA VarioTec-868 RM Istruzioni d uso Conservare le presenti istruzioni d uso!

elero VarioTec-868 JA VarioTec-868 RM Istruzioni d uso Conservare le presenti istruzioni d uso! VarioTec-868 JA VarioTec-868 RM elero Istruzioni d uso Conservare le presenti istruzioni d uso! elero Italia S.r.l. Via A. Volta, 7 20090 Buccinasco (MI) info@elero.it www.elero.com 309025 02 Nr. 18 100.4602/0605

Dettagli

DCA75. Guida alla Installazione. EDINTEC S.R.L. Viale Umbria, 24 20090 Pieve Emanuele (MI) Tel. 02 91988336. www.gladiusnet.it - sales@gladiusnet.

DCA75. Guida alla Installazione. EDINTEC S.R.L. Viale Umbria, 24 20090 Pieve Emanuele (MI) Tel. 02 91988336. www.gladiusnet.it - sales@gladiusnet. RETE ON AMALIA 1 2 3 TEST 4 5 6 7 EDINTEC S.R.L. Viale Umbria, 24 20090 Pieve Emanuele (MI) Tel. 02 91988336 www.gladiusnet.it - sales@gladiusnet.it DOMOTEC SRL - Lungo Dora Liguria, 58 - I - 10143 TORI

Dettagli

VISY-X. Documentazione tecnica. Stampante VISY-View. Edizione: 4/2009 Versione: 1 Codice articolo: 207168

VISY-X. Documentazione tecnica. Stampante VISY-View. Edizione: 4/2009 Versione: 1 Codice articolo: 207168 Documentazione tecnica VISY-X Edizione: 4/2009 Versione: 1 Codice articolo: 207168 FAFNIR GmbH Bahrenfelder Str. 19 22765 Hamburg Tel: +49 /40 / 39 82 07-0 Fax: +49 /40 / 390 63 39 Indice 1 Informazioni

Dettagli

PA100. Pulsante manuale a riarmo wireless. Manuale Installazione/Uso

PA100. Pulsante manuale a riarmo wireless. Manuale Installazione/Uso I PA100 Pulsante manuale a riarmo wireless DS80SB32001 LBT80856 Manuale Installazione/Uso DESCRIZIONE GENERALE Il pulsante manuale a riarmo wireless PA100 è un dispositivo che consente di generare una

Dettagli

ISTRUZIONI D USO E OPERATIVE

ISTRUZIONI D USO E OPERATIVE ISTRUZIONI D USO E OPERATIVE 1 Preliminari, Figure 1 e 2: togliere il telaio dall imballo, aprire le staffe di appoggio poste dietro il profilo del cassonetto di alluminio contenente il rotolo del telo,

Dettagli

www.protexitalia.it centrale antifurto 5 zone radio/filo

www.protexitalia.it centrale antifurto 5 zone radio/filo www.protexitalia.it centrale antifurto 5 zone radio/filo IInttroduziione La centrale di allarme RF5000 (LEVEL 5) nasce con lo scopo di facilitare la realizzazione e la gestione di un impianto di allarme

Dettagli

MANUALE D USO POMPE CENTRIFUGHE CON SERBATOIO PER ACQUA DI CONDENSA COD. 12170027-12170013 - 12170012-12170011

MANUALE D USO POMPE CENTRIFUGHE CON SERBATOIO PER ACQUA DI CONDENSA COD. 12170027-12170013 - 12170012-12170011 MANUALE D USO POMPE CENTRIFUGHE CON SERBATOIO PER ACQUA DI CONDENSA COD. 12170027-12170013 - 12170012-12170011 INDICE INSTALLAZIONE...3 INTERRUTTORE DI SICUREZZA...3 SCHEMA ELETTRICO...4 GRAFICI PORTATE......5

Dettagli

SISTEMA D ALLARME AUTOMATICO PER BOX GARAGE AUTOMATICO

SISTEMA D ALLARME AUTOMATICO PER BOX GARAGE AUTOMATICO SISTEMA D ALLARME AUTOMATICO PER BOX GARAGE AUTOMATICO Vers. 01-11-2011 LA PERFETTA INTEGRAZIONE TRA LA SICUREZZA DI UN IMPIANTO D ALLARME ED IL COMFORT DI UNA PORTA MOTORIZZATA B O X E R SISTEMA INTEGRATO

Dettagli

INSTALLAZIONE DEI CANCELLI SCORREVOLI IN CONFORMITÀ ALLA DIRETTIVA MACCHINE 98/37/CE E ALLE PARTI APPLICABILI DELLE NORME EN 13241-1 EN 12453 - EN

INSTALLAZIONE DEI CANCELLI SCORREVOLI IN CONFORMITÀ ALLA DIRETTIVA MACCHINE 98/37/CE E ALLE PARTI APPLICABILI DELLE NORME EN 13241-1 EN 12453 - EN Installatore: (Nome, indirizzo, telefono) INSTALLAZIONE DEI CANCELLI SCORREVOLI IN CONFORMITÀ ALLA DIRETTIVA MACCHINE 98/37/CE E ALLE PARTI APPLICABILI DELLE NORME EN 13241-1 EN 12453 - EN 12445 Con la

Dettagli

DICHIARAZIONE CE DI CONFORMITÁ

DICHIARAZIONE CE DI CONFORMITÁ DICHIARAZIONE CE DI CONFORMITÁ Fabbricante: Indirizzo: Dichiara che: FAAC S.p.A. Via Benini, 1-40069 Zola Predosa BOLOGNA - ITALIA L'apparecchiatura mod. 578D è conforme ai requisiti essenziali di sicurezza

Dettagli

ITALIANO TM400P. Pannello centrale antifurto 4 zone MANUALE PER L'UTENTE

ITALIANO TM400P. Pannello centrale antifurto 4 zone MANUALE PER L'UTENTE ITALIANO TM400P Pannello centrale antifurto 4 zone MANUALE PER L'UTENTE Indice Capitolo 1 Introduzione 3 1.1 Descrizione della centrale...3 1.2 Caratteristiche funzionali...3 1.3 Caratteristiche tecniche...4

Dettagli

MANUALE USO E MANUTENZIONE AUTOMAZIONE PROSWING PER PORTE A BATTENTE MANUALE USO

MANUALE USO E MANUTENZIONE AUTOMAZIONE PROSWING PER PORTE A BATTENTE MANUALE USO MANUALE USO E MANUTENZIONE AUTOMAZIONE PER PORTE A BATTENTE TIPO AUTOMATISMO N MATRICOLA DATA MANUALE USO Destinatario ed uso del manuale Le presenti istruzioni sono destinate al gestore o all utente utilizzatore

Dettagli

TASTIERA CODIFICATA PER SERRATURE

TASTIERA CODIFICATA PER SERRATURE CARATTERISTICHE E FUNZIONAMENTO HAA85 TASTIERA CODIFICATA PER SERRATURE (cod.haa85) 1. INTRODUZIONE Sistema dotato di doppia uscita a relè per controllo accessi e altre applicazioni destinate alla sicurezza.

Dettagli

Cod. 252.157.00 BAGNOMARIA ELETTRICO

Cod. 252.157.00 BAGNOMARIA ELETTRICO ~ ~ Cod. 252.157.00 BAGNOMARIA ELETTRICO MOD. 60/30 BME MOD. 60/60 BME INDICE Paragrafo Istruzioni per l installatore 1 Rispondenza alle direttive CEE 1.1 Schemi di installazione 1.2 Schemi elettrici 1.3

Dettagli

Allarmi tecnici MY HOME. Allarmi. tecnici

Allarmi tecnici MY HOME. Allarmi. tecnici R Allarmi tecnici MY HOME R 65 Caratteristiche generali Tramite gli allarmi tecnici si possono mettere sotto controllo i dispositivi dell abitazione che in caso di malfunzionamento potrebbero provocare

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI INDUSTRIALI

IMPIANTI ELETTRICI INDUSTRIALI indice ALIMENTATORE TRIFASE ALIMENTATORE CC ALIMENTATORI DL 2102AL DL 2102ALCC MODULI PULSANTE DI EMERGENZA TRE PULSANTI TRE LAMPADE DI SEGNALAZIONE CONTATTORE RELE TERMICO RELE A TEMPO SEZIONATORE SENSORE

Dettagli

Apparecchi di comando System pro M compact Nuovi interruttori luce scale elettronici E 232E

Apparecchi di comando System pro M compact Nuovi interruttori luce scale elettronici E 232E Apparecchi di comando System pro M compact Nuovi interruttori luce scale elettronici E 232E I nuovi interruttori luce scale elettronici E 232E sono ideali per il controllo di luci, ventole, piccoli automatismi

Dettagli

QUADRO AUTOMATICO A MICROPROCESSORE PER GRUPPO ELETTROGENO D EMERGENZA AMICO INDICE PAG. 1. MANUALE DELL UTENTE 2 DESCRIZIONE

QUADRO AUTOMATICO A MICROPROCESSORE PER GRUPPO ELETTROGENO D EMERGENZA AMICO INDICE PAG. 1. MANUALE DELL UTENTE 2 DESCRIZIONE QUADRO AUTOMATICO A MICROPROCESSORE PER GRUPPO ELETTROGENO D EMERGENZA AMICO INDICE DESCRIZIONE PAG. 1. MANUALE DELL UTENTE 2 1.1. PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO 2 1.2. VISTA DEL MODULO AMICO - AMICO 3 AMICO-M-USO-ITALIANO.doc

Dettagli

SUPERVISOR GSM SUPERVISOR

SUPERVISOR GSM SUPERVISOR Indice : 123456- Descrizione generale Norme per una corretta installazione Segnalazioni luminose e connessioni elettriche Configurazione del dispositivo mediante jumpers Comandi SMS Reset del dispositivo

Dettagli

Sistema di rivelazione fughe gas. contatti del modulo relè opzionale LZY20-R. Descrizione. Centralina di comando. Sonda per gas metano IP44

Sistema di rivelazione fughe gas. contatti del modulo relè opzionale LZY20-R. Descrizione. Centralina di comando. Sonda per gas metano IP44 s 7 682.1 INTELLIGAS Sistema di rivelazione fughe gas per centrali termiche QA..13/A QA..13/A Sistema elettronico per la rivelazione di fughe gas per una o più sonde per il comando di una elettrovalvola

Dettagli

EL35.002 MANUALE UTENTE. Telecontrollo GSM

EL35.002 MANUALE UTENTE. Telecontrollo GSM EL35.002 Telecontrollo GSM MANUALE UTENTE Il dispositivo EL35.002 incorpora un engine GSM Dual Band di ultima generazione. Per una corretta installazione ed utilizzo rispettare scrupolosamente le indicazioni

Dettagli

Gruppo di alimentazione ALSCB138V24 Manuale d installazione

Gruppo di alimentazione ALSCB138V24 Manuale d installazione Gruppo di alimentazione ALSCB138V24 Manuale d installazione 1 CARATTERISTICHE GENERALI Il gruppo di alimentazione ALSCB138V24 è stato progettato per risultare idoneo all impiego con tutti i tipi di apparecchiature,

Dettagli

Quadro elettrico tipo ABS CP 151-254

Quadro elettrico tipo ABS CP 151-254 15975197IT (12/2014) Istruzioni di Installazione e Uso www.sulzer.com 2 Istruzioni di Installazione e Uso ABS Pannello di controllo CP 151 153 253 254 Sommario 1 Informazioni generali... 3 1.1 Unità di

Dettagli

TEL32G Sistema di Allarme e Telecontrollo su rete GSM

TEL32G Sistema di Allarme e Telecontrollo su rete GSM INDICE Sistema di Allarme e Telecontrollo su rete GSM Informazioni per utilizzo... 2 Generali... 2 Introduzione... 2 Istruzioni per la sicurezza... 2 Inserimento della SIM (operazione da eseguire con spento)...

Dettagli

7892 MINI MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO. Da : Venduto il : Tipo di prodotto : Auto : Firma ... Numero di omologazione: AI-00 0112

7892 MINI MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO. Da : Venduto il : Tipo di prodotto : Auto : Firma ... Numero di omologazione: AI-00 0112 CERTIFICATO DI INSTALLAZIONE Il sottoscritto installatore, certifica di aver eseguito personalmente l'installazione del dispositivo satellitare sul veicolo descritto qui di seguito, secondo le istruzioni

Dettagli

LIBRETTO D ISTRUZIONI

LIBRETTO D ISTRUZIONI I LIBRETTO D ISTRUZIONI APRICANCELLO SCORREVOLE ELETTROMECCANICO girri 130 VISTA IN SEZIONE DEL GRUPPO RIDUTTORE GIRRI 130 ELETTROMECCANICO PER CANCELLI SCORREVOLI COPERCHIO COFANO SUPPORTO COFANO SCATOLA

Dettagli

Combinatore telefonico monocanale

Combinatore telefonico monocanale ITALIANO Combinatore telefonico monocanale MANUALE PER L'UTENTE Combinatore telefonico monocanale - Manuale per l'utente Indice Capitolo Introduzione. Descrizione del combinatore.... Caratteristiche funzionali....

Dettagli

Verifica ed analisi dei rischi per cancelli scorrevoli

Verifica ed analisi dei rischi per cancelli scorrevoli Verifica ed analisi dei rischi per cancelli scorrevoli Rev 3.00 In conformità alla Direttiva Macchine 98/37/CE e alle parti applicabili delle norme EN 13241-1; EN 12453; EN 12445; EN 12635. 01/09/2007

Dettagli

autotronic multitronic Lettore di impronte digitali via radio NB649N Istruzioni d uso e di montaggio WWW.FUHR.DE www.fuhr.de

autotronic multitronic Lettore di impronte digitali via radio NB649N Istruzioni d uso e di montaggio WWW.FUHR.DE www.fuhr.de WWW.FUHR.DE autotronic Lettore di impronte digitali via radio NB649N Istruzioni d uso e di montaggio MBW22a-IT/07.15-3 www.fuhr.de Le presenti istruzioni d uso devono essere consegnate dall installatore

Dettagli

CENTRALINA ALIMENTATORE PER RIVELATORI

CENTRALINA ALIMENTATORE PER RIVELATORI CENTRALINA ALIMENTATORE PER RIVELATORI Caratteristiche tecniche generali: Alimentazione: Tensione secondaria stabilizzata: Corrente max in uscita: Potenza: Uscita carica - batteria tampone Presenza di

Dettagli

AUTOMAZIONE PER CHIUSURA INDUSTRIALE QUADRO COMANDO PER SERIE EMEGA ZE5 V.7 MANUALE D INSTALLAZIONE

AUTOMAZIONE PER CHIUSURA INDUSTRIALE QUADRO COMANDO PER SERIE EMEGA ZE5 V.7 MANUALE D INSTALLAZIONE AUTOMAZIONE PER CHIUSURA INDUSTRIALE QUADRO COMANDO PER SERIE EMEGA ZE5 V.7 MANUALE D INSTALLAZIONE ITALIANO ISTRUZIONI IMPORTANTI PER LA SICUREZZA DURANTE L INSTALLAZIONE ATTENZIONE: L INSTALLAZIONE NON

Dettagli