Sophos Anti-Virus per VMware vshield Guida di avvio. Versione prodotto: 2.0

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sophos Anti-Virus per VMware vshield Guida di avvio. Versione prodotto: 2.0"

Transcript

1 Sophos Anti-Virus per VMware vshield Guida di avvio Versione prodotto: 2.0 Data documento: luglio 2015

2 Sommario 1 Informazioni su questa guida Sophos Anti-Virus Passaggi chiave per l'installazione Verifica dei requisiti di sistema Requisiti di VMware Requisiti Sophos Disinstallazione di altri prodotti anti-virus Installazione dei requisiti Sophos Installazione di Enterprise Console Creazione di una condivisione per l'aggiornamento di Sophos Anti-Virus Verifica dell'accesso alla condivisione degli aggiornamenti di Sophos Anti-Virus Installazione di virtual machine (VM) di sicurezza Sophos Verifica di possedere le password necessarie Verifica che i sistemi siano sincronizzati Download del programma di installazione Installazione di VM di sicurezza Verificare che le VM di sicurezza siano installate Impostazione di Enterprise Console per la gestione di VM di sicurezza Installazione del VMware Guest Introspection Agent Verifica che l'agente sia già installato Preparazione per l'installazione dell'agente Installazione dell'agente Installazione del Sophos Guest VM Agent Verifica che le VM di sicurezza funzioni correttamente Verifica dello stato in vsphere Client Verifica del funzionamento corretto della scansione in accesso Risoluzione dei problemi relativi alla scansione in accesso Manutenzione di virtual machine (VM) di sicurezza Visualizzazione delle VM guest protette Scansione delle VM guest Cosa accade quando viene rilevata una minaccia Maggiori informazioni sulle minacce Disinfezione dalla minaccia Disinfezione automatica

3 16.2 Disinfezione manuale Upgrade della protezione per virtual machine Disinstallazione delle VM di sicurezza Appendice: account amministratore di vcenter Appendice: impostazione di configurazione della CPU Supporto tecnico Note legali

4 Sophos Anti-Virus per VMware vshield 1 Informazioni su questa guida Questa guida è stata scritta per amministratori che desiderano proteggere reti di virtual machine (VM) da virus e minacce. Descrive come installare Sophos Anti-Virus per VMware vshield in host VMware ESXi, al fine di consentire la scansione antivirus delle VM guest. Di seguito vengono elencati link a documenti rilevanti su questo argomento. Nel caso si richieda supporto per impostare l'ambiente VMware e vshield Consultare la guida Sophos sulla panoramica di impostazione per VMware e vshield. Consultare anche i seguenti articoli della knowledge base di VMware: Migliori pratiche sull'installazione di vcloud Networking e Security 5.5.x I sistemi operativi guest supportati da vshield Endpoint Thin Agent Nota: Il vshield Endpoint Thin Agent è denominato VMware Guest Introspection Agent nelle versioni più recenti. Nel caso si desiderino informazioni su modalità di protezione delle VM alternative, leggere l'articolo della knowledge base Se si desidera effettuare l'upgrade di Sophos Anti-Virus per VMware vshield, consultare la Guida all'upgrade di Sophos Anti-Virus per VMware vshield. 2 Sophos Anti-Virus Sophos Anti-Virus per VMware vshield è una VM di sicurezza che protegge le VM in esecuzione. Per un corretto funzionamento è necessario completare i seguenti passaggi: Installare una Sophos security VM su tutti gli host VMware ESXi, per rilevare e bloccare le minacce presenti nelle VM guest in esecuzione sugli host. Installare un Sophos Guest VM Agent su tutte le VM guest, per eseguire la disinfezione automatica di tutte le minacce rilevate. Questo componente è opzionale, ma obbligatorio se si desidera disporre della funzionalità di disinfezione automatica. Eseguire Sophos Enterprise Console su un computer diverso per gestire le VM di sicurezza e mantenerle aggiornate. 4

5 Guida di avvio Quali VM guest possono essere protette? La VM Sophos di sicurezza può proteggere le VM guest che eseguono i sistemi operativi Windows. Per dettagli completi, consultare la sezione VM guest a pagina 8. Come funziona la scansione? Quando una VM guest cerca di accedere a un file: Il VMware Guest Introspection Agent, in esecuzione nella VM, comunica con la VM di sicurezza Sophos. La VM di sicurezza effettua la scansione del file. Se la VM di sicurezza rileva una minaccia, viene bloccato l'accesso al file, e inviato un avviso a Enterprise Console. La VM di sicurezza può anche eseguire la scansione completa delle VM guest. È possibile scegliere se effettuare tale scansione immediatamente o in un secondo momento. 5

6 Sophos Anti-Virus per VMware vshield Come viene gestita la VM di sicurezza? Enterprise Console visualizza lo stato della VM di sicurezza, oltre che indicare se sia aggiornata e se siano state rilevate minacce. Enterprise Console consente inoltre di configurare la scansione tramite criterio. Come vengono gestite le minacce? Se è stato installato il Sophos Guest VM Agent sulle VM in esecuzione, la VM di sicurezza può effettuare la disinfezione automatica delle minacce. È altrimenti possibile effettuare la disinfezione manuale dalle minacce. Come viene eseguito l'aggiornamento della VM di sicurezza? Enterprise Console mantiene aggiornata la VM di sicurezza. Enterprise Console effettua il download dei dati sulle minacce più recenti, degli aggiornamenti di manutenzione, oltre che delle ultime versioni dei prodotti, il tutto direttamente da Sophos per poi collocarli nella condivisione di rete. Da questa condivisione la VM di sicurezza recupera automaticamente gli aggiornamenti. 3 Passaggi chiave per l'installazione L'installazione richiede l'esecuzione dei seguenti passaggi chiave, descritti dettagliatamente nelle sezioni elencate sotto: Verifica dei requisiti di sistema Disinstallazione di altri prodotti anti-virus Installazione dei requisiti Sophos Installazione di virtual machine (VM) di sicurezza Sophos Installazione del VMware Guest Introspection Agent sulle VM guest (se non già installato) Installazione del Sophos Guest VM Agent su VM guest Verifica che le VM di sicurezza funzioni correttamente 4 Verifica dei requisiti di sistema In questa sezione vengono descritti i requisiti di sistema necessari e come verificarne la conformità. Vengono inoltre elencati i dati (fra cui i dettagli dei computer) di cui è necessario disporre perché richiesti al momento dell'installazione delle virtual machine (VM) di sicurezza. È necessario disporre dei seguenti dati: Requisiti di VMware. Requisiti di VM guest. 6

7 Guida di avvio Requisiti Sophos (il software Sophos necessario prima di eseguire l'installazione delle VM di sicurezza Sophos). 4.1 Requisiti di VMware Questa sezione indica i software VMware necessari. Nel caso si richieda supporto durante l'installazione del software VMware, consultare la guida Sophos relativa alla Panoramica di impostazione per VMware e vshield. È inoltre possibile leggere i seguenti articoli della knowledge base di VMware: Migliori pratiche sull'installazione di vcloud Networking e Security 5.5.x I sistemi operativi guest supportati da vshield Endpoint Thin Agent Host ESXi Installare i seguenti componenti in ciascun host in cui verrà eseguita una virtual machine (VM) di sicurezza Sophos: Host VMware ESXi versione 5.1 o 5.5. Requisiti hardware L'host ESXi deve assegnare le seguenti risorse alla VM di sicurezza Sophos: Note 2 CPU. 20 Gb di spazio su disco. 2 Gb di RAM. Non collocare il limite delle risrose CPU sulla VM di sicurezza Sophos. Per impostazione predefinita, vengono assegnate 2 CPU. Nel caso si disponga di numerose VM guest da proteggere, una volta completata l'installazione della VM di sicurezza sarà possibile configurare più CPU. Questa guida spiega come effettuare questa operazione. La VM di sicurezza Sophos riserva la memoria. I sistemi a disponibilità elevata o con bilanciamento dei carichi effettuano scelte automatiche basate su sistemi di resource reservation per le VM presenti nel proprio ambiente VMware; queste scelte possono quindi essere diverse una volta installata la VM di sicurezza. Non rimuovere la riserva di memoria della VM di sicurezza vcenter e vsphere È necessario disporre dei seguenti software vcenter e vsphere. Software Versione Note vcenter Versione 5.1 o 5.5. È inoltre necessario disporre di: Indirizzo di rete. Account amministratore. Per quanto riguarda le autorizzazioni necessarie, consultare 7

8 Sophos Anti-Virus per VMware vshield Software Versione Note l'appendice: account amministratore di vcenter a pagina 30. Account in sola lettura. Può essere un account locale o di dominio. I nomi utenti locali discriminano fra lettere maiuscole e minuscole. vsphere Client Versione 5.1 o Virtual machine (VM) guest La VM di sicurezza Sophos protegge le VM guest che rispondono ai seguenti requisiti. Hardware virtuale La versione dell'hardware virtuale di VMware deve essere la 7 o successiva. Suggerimento: se si dispone di un hardware virtuale incluso come elemento predefinito in ESXi versione 4.x o successiva, si è già conformi a questo requisito. Nota: per informazioni sull'upgrade delle versioni degli hardware virtuali, consultare l'articolo della knowledge base di VMware. Sistema operativo Le VM guest devono eseguire uno dei sistemi operativi elencati qui. Sistema operativo Service pack Commenti Windows 8.1 (a 64 bit) --- Solo con vsphere 5.5. File system ReFS non supportato. Windows 8 (a 64 bit) --- Solo con vsphere 5.5. File system ReFS non supportato. Windows 7 (a 32 e 64 bit) --- Windows Vista (a 32 bit) SP2 Windows XP (a 32 bit) SP3 + Disinfezione automatica delle minacce non supportata. Windows Server 2012 R2 (a 64 bit) --- Solo con vsphere 5.5. File system ReFS non supportato. Windows Server 2012 (a 64 bit) --- Solo con vsphere 5.5. File system ReFS non supportato. 8

9 Guida di avvio Sistema operativo Service pack Commenti Windows Server 2008 R2 (a 64 bit) --- Windows Server 2008 (a 64 bit) --- Windows Server 2003 R2 (a 32 e 64 bit) SP2 Disinfezione automatica delle minacce non supportata. Windows Server 2003 (a 32 e 64 bit) SP2 + Disinfezione automatica delle minacce non supportata. Alcune piattaforme, fra cui Vista a 32 bit o Server 2003 a 32 e 64 bit, richiedono la presenza dei service pack più recenti, per consentire l'installazione dei driver di vshield (ovvero VMware Guest Introspection Agent). Suggerimento: Il Guest Introspection Agent era precedentemente denominato vshield Endpoint Thin Agent vshield È necessario disporre del seguente software vshield. Software Versione Note vshield Manager Versione 5.1 o 5.5. Per verificare che sia installato: 1. Riavviare vsphere Client. 2. In vsphere Client, cliccare sull'host ESXi in cui si desidera installare la virtual machine (VM) di sicurezza. 3. Verificare che la scheda vshield sia visibile. È inoltre necessario disporre di: Indirizzo di rete. Account di vshield Administrator o Enterprise Administrator. vshield Endpoint Versione 5.1 o 5.5. Deve essere installato in tutti gli host ESXi che eseguiranno la VM di sicurezza Sophos. Per verificare che sia installato: 1. In vsphere Client, cliccare sull'host ESXi in cui si desidera installare la VM di sicurezza. 2. Nella scheda vshield, pagina General, se la riga vshield Endpoint è inclusa e riporta la versione o successiva sotto la colonna Installed, ciò significa che la versione corretta di vshield Endpoint è installata. In caso contrario, cliccare su Install. 9

10 Sophos Anti-Virus per VMware vshield Software Versione Note VMware Guest Introspection Agent (anche chiamato "vshield drivers") Deve essere installato su tutte le VM guest che si desidera proteggere. Sono supportati solo i sistemi operativi Windows. Nota: è possibile installare l'agente anche dopo avere completato l'installazione della VM Questo strumento fa parte dei tool VMware e può di sicurezza Sophos. Questa guida spiega essere aggiornato come effettuare questa operazione. automaticamente. Per verificare se sia installato: 1. In vsphere Client, cliccare sull'host ESXi in cui si desidera installare la VM di sicurezza. 2. Verificare che le VM guest che si desidera proteggere siano attive. 3. Nella scheda vshield, pagina Endpoint, cercare le VM guest nell'elenco dei computer (in cui compaiono con l'acronimo vm ). 4. Controllare che il campo Description indichi che l'agente è abilitato vmotion Le VM di sicurezza Sophos vengono escluse automaticamente da vmotion. Ciò garantisce che le VM di sicurezza restino sempre nell'host ESXi, consentendo così di proteggere in modo efficace le VM guest. Non è necessario apportare alcun cambiamento alle impostazioni. Nota: se vmotion effettua la migrazione delle VM guest su un server diverso durante le operazioni di disinfezione dalle minacce, ciò potrebbe avere ripercussioni sulla disinfezione e l'invio dei relativi report a Enterprise Console. Per maggiori informazioni, consultare la Guida all'upgrade di Sophos Anti-Virus per VMware vshield. 4.2 Requisiti Sophos Prima di poter installare una VM di sicurezza Sophos è necessario disporre del seguente software Sophos. Se non si dispone di questo software, sarà necessario eseguire le istruzioni descritte alla sezione Installazione dei requisiti Sophos a pagina 11. Avviso: verificare che Sophos Anti-Virus per Windows (incluso in Sophos Endpoint Security and Control) non sia installato nelle VM guest che si desidera proteggere con la VM di sicurezza Sophos. Ciò consente di evitare conflitti generati da due prodotti anti-virus presenti nella stessa VM. Per evitare conflitti non è sufficiente disattivare la scansione in accesso di Sophos Anti-Virus per Windows. 10

11 Guida di avvio Software Versione Note Sophos Enterprise Console Versione 5.1 o successive. Condivisione di rete per Sophos Anti-Virus per VMware vshield Nessuna versione minima. È necessario impostare una condivisione di rete nel percorso in cui Enterprise Console mette a disposizione gli aggiornamenti più recenti per VM. Questa guida spiega come impostare la condivisione. 5 Disinstallazione di altri prodotti anti-virus Disinstallare di tutti i prodotti anti-virus già presenti nelle VM guest. Non è possibile utilizzare Sophos Anti-Virus per VMware vshield per proteggere VM guest che eseguono altri prodotti antivirus, in quanto i file potrebbero essere sottoposti a molteplici scansione (a causa del modo in cui VMware vshield è stato progettato). Questa limitazione è applicabile alle VM che eseguono prodotti di altri vendor o altri software anti-virus di Sophos. È inoltre applicabile alle VM aventi gateway Sophos o altri prodotti per server che includono o richiedono componenti antivirus. È quindi impossibile proteggere VM guest che eseguano: Sophos Endpoint Security and Control per Windows (incluso Sophos Anti-Virus). PureMessage per Microsoft Exchange. PureMessage per Lotus Domino. Sophos per Sharepoint. Sophos Anti-Virus per NetApp. Qualsiasi software prodotto da terzi che integra l'interfaccia di SAV. 6 Installazione dei requisiti Sophos Prima di installare le VM di sicurezza Sophos, è necessario: Installare Sophos Enterprise Console (nel caso non sia ancora stata installata). Enterprise Console sarà necessaria per eseguire il download del software di protezione e per gestire le VM che si desidera proteggere. Creare una condivisione di rete per Sophos Anti-Virus per VMware vshield. Questa condivisione viene utilizzata per mantenere aggiornate le VM di sicurezza. Le seguenti sezioni indicano come effettuare queste operazioni. 11

12 Sophos Anti-Virus per VMware vshield Enterprise Console già installata Avviso: se Enterprise Console viene già utilizzata per la gestione di altri prodotti Sophos a cui si desidera aggiungere Sophos Anti-Virus per VMware vshield, le credenziali cliente di cui si dispone potrebbero non consentire di impostare la condivisione di rete Sophos. Se si dovesse verificare questa situazione, verificare che la licenza includa questo prodotto. Inviare quesiti sulla licenza all'indirizzo 6.1 Installazione di Enterprise Console Se Enterprise Console è già installata, passare alla sezione Creazione di una condivisione per l'aggiornamento di Sophos Anti-Virus a pagina 12. Installare Enterprise Console in un computer con sistema operativo Windows che si trova nella stessa rete in cui è localizzata la virtual machine (VM) di sicurezza. Eseguire le istruzioni descritte nella Guida di avvio rapido di Enterprise Console. Quando viene richiesto di selezionare le piattaforme che si desidera proteggere, includere VMware vshield. Ciò crea una condivisione di rete per Sophos Anti-Virus per VMware vshield. Attenzione: mette a disposizione la versione Recommended. Se si desidera la versione Preview, per avere accesso prioritario alle nuove funzionalità, creare o modificare la condivisione di rete manualmente a pagina 12. Nota: Sia che si disponga della versione Recommended o Preview, sarà necessario utilizzare la stessa versione quando si effettuerà l'installazione delle VM di sicurezza. Una volta completata l'installazione, consultare la sezione Verifica dell'accesso alla condivisione di Sophos Anti-Virus a pagina Creazione di una condivisione per l'aggiornamento di Sophos Anti-Virus Se si è completata una nuova installazione di Enterprise Console in cui è inclusa anche la funzione di protezione per VMware vshield, non è necessario leggere questa sezione. 1. In Enterprise Console, dal menu Visualizza, cliccare su Gestori aggiornamenti. 2. Impostare una "sottoscrizione" in Sophos Anti-Virus per VMware vshield: a) Nel riquadro Sottoscrizioni software, cliccare sul pulsante Aggiungi, localizzato nella parte alta del riquadro. b) Nella finestra di dialogo Sottoscrizione al software, digitare un nome nella casella di testo Nome sottoscrizione. c) Nell'elenco delle piattaforme, selezionare VMware vshield. Nota: se nell'elenco non compare l'opzione VMware vshield, sarà necessario aggiornare le credenziali cliente. Contattare il supporto tecnico di Sophos. d) Nella casella relativa alla versione, selezionare Recommended o Preview. Nota: Preview consente di accedere in anteprima alle nuove funzionalità. Per maggiori informazioni consultare l'articolo della knowledge base Recommended e Preview. Nota: Sarà necessario utilizzare la stessa versione quando si effettuerà l'installazione delle VM di sicurezza. 12

13 Guida di avvio 3. Configurare il gestore aggiornamenti per l'utilizzo di queste sottoscrizioni: a) Nel riquadro Gestori aggiornamenti, selezionare il gestore aggiornamenti installato nel server. Cliccarvi col tasto destro del mouse e quindi cliccare su Visualizza/Modifica configurazione. b) Nella finestra di dialogo Configura il gestore aggiornamenti, sulla scheda Sottoscrizioni, assicurarsi che la nuova sottoscrizione sia inclusa nell'elenco Sottoscritto a. c) Cliccare su OK. Passare alla prossima sezione. 6.3 Verifica dell'accesso alla condivisione degli aggiornamenti di Sophos Anti-Virus È necessario individuare la condivisione degli aggiornamenti di Sophos Anti-Virus e verificare che vi si possa accedere tramite credenziali valide o account guest. Nota: a meno che non diversamente indicato, durante l'installazione di Enterprise Console le impostazioni dell'account utente consentono di accedere alla condivisione di Sophos Anti-Virus. Si tratta dell'account "Update Manager" a cui molti clienti attribuiscono il nome di SophosUpdateMgr. 1. In Enterprise Console, dal menu Visualizza cliccare su Percorsi Bootstrap. Viene visualizzato un elenco di percorsi. 2. Trovare il percorso di Sophos Anti-Virus per VMware vshield (equivalente alla condivisione "savvshield") e memorizzarlo, in quanto richiesto durante l'installazione delle VM di sicurezza Sophos. Il percorso dovrà includere il nome di dominio completo. 3. Se la condivisione si trova su Windows Server 2008 o 2012, potrebbe essere necessario modificare temporaneamente le impostazioni del firewall di Windows presente sul server, in modo tale da consentire l'accesso alla VM di sicurezza Sophos. Le seguenti regole In entrata devono essere impostate su Attivo (impostazione predefinita): Condivisione file e stampanti (NB-Datagram-In) Condivisione file e stampanti (NB-Name-In) Condivisione file e stampanti (NB-Session-In) È possibile impostare nuovamente queste regole su Disattivo una volta installate le VM di sicurezza. Note: Nel caso venga eseguita un'installazione personalizzata di Enterprise Console o sia stata creata una condivisione di rete aggiuntiva per gli aggiornamenti della VM di sicurezza, ricordare che: Nel caso vengano richieste le credenziali, queste verranno archiviate nelle VM di sicurezza, per questo motivo si consiglia l'utilizzo di credenziali in sola lettura. Se la condivisione di rete si trova in un computer diverso rispetto a quello in cui si trova Enterprise Console (o il componente di Update Manager di Enterprise Console), verificare che vi si possa comunque accedere utilizzando un account con accesso in scrittura. 13

14 Sophos Anti-Virus per VMware vshield 7 Installazione di virtual machine (VM) di sicurezza Sophos Installare una VM di sicurezza Sophos su ciascun host ESXi in cui si desidera proteggere VM guest. L'installazione richiede l'esecuzione dei passaggi elencati qui di seguito e descritti dettagliatamente nelle seguenti sezioni: Verificare di disporre delle password necessarie. Verificare che i sistemi siano sincronizzati. Eseguire il download del programma di installazione. Installare le VM di sicurezza. Impostare Enterprise Console in modo tale che possa gestire le VM di sicurezza. 7.1 Verifica di possedere le password necessarie Il programma di installazione della VM di sicurezza richiede l'inserimento di password specifiche. È necessario disporre delle password relative ai seguenti account: L'account amministratore di vcenter. L'account utente in sola lettura di vcenter, utilizzato per query da vcenter durante le operazioni della VM di sicurezza. L'account amministratore di vshield. l'account utilizzato per accedere alla condivisione di rete di Sophos Anti-Virus per VMware vshield (o "Cartella Sophos Update"). Nota: L'account utente di vcenter viene archiviato nelle VM di sicurezza. Per questo motivo si consiglia di impostare l'account in sola lettura. 7.2 Verifica che i sistemi siano sincronizzati Verificare che l'orario del server di Enterprise Console e dell'host ESXi in cui è installata la VM di sicurezza siano sincronizzati. È possibile utilizzare la sincronizzazione NTP (Network Time Protocol) per tutti i server vcenter o per tutti gli host. Avviso: nel caso in cui l'orario non sia sincronizzato, sarà comunque possibile installare le VM di sicurezza, ma non sarà possibile gestirle da Enterprise Console. 7.3 Download del programma di installazione Effettuare il download del programma di installazione dal sito Web di Sophos (sono non già fatto). 14

15 Guida di avvio I seguenti passaggi presuppongono che si sia in possesso di un account MySophos a cui siano collegate le credenziali della licenza in possesso. In caso si richieda supporto, consultare l'articolo Note: È possibile scaricare il programma di installazione in un qualsiasi computer per poi copiarlo in quello in cui verrà eseguito. Non è possibile utilizzare il programma di installazione su computer con sistema operativo Windows XP o Windows Server Per scaricare il programma di installazione: 1. Andare a swww.sophos.com/it-it/support/downloads/. 2. Digitare il proprio nome utente e password. Viene visualizzata una pagina Web in cui è/sono elencate le licenze in possesso. 3. Selezionare una licenza. Sotto Programmi di installazione standalone, cliccare su Anti-Virus per VMware vshield. 4. Dalla pagina Web Anti-Virus per VMware vshield, effettuare il download del programma di installazione Recommended o Preview. Nella pagina Web vengono illustrate le differenze fra le due versioni. Nota: è necessario scegliere la stessa opzione sia qui che nella propria sottoscrizione a Enterprise Console per Sophos Anti-Virus per VMware vshield. Verificare che il download del programma di installazione sia in un computer con sistema operativo Windows e che possa accedere in rete a vcenter e vshield Manager. Il programma di installazione al momento non supporta l'utilizzo di proxy, per questo motivo l'installazione o disinstallazione della virtual machine (VM) di sicurezza deve avvenire su una rete locale. Nota: Dopo l'installazione il computer utilizzato non verrà coinvolto nella gestione o protezione della VM di sicurezza o delle VM guest. 7.4 Installazione di VM di sicurezza Per installare VM di sicurezza, eseguire la seguente procedura. Nota: non è possibile utilizzare il programma di installazione su computer con sistema operativo Windows XP o Windows Server Suggerimento: installare e testare una VM di sicurezza singola e solo successivamente installarne altre su altri host. Questa operazione viene resa ancora più semplice grazie all'opzione che consente la ri-esecuzione del programma di installazione utilizzando le impostazioni precedenti, come descritto nella parte finale di questa sezione. 1. Verificare che il download del programma di installazione si trovi in un computer con sistema operativo Windows e che possa accedere in rete a vcenter e vshield Manager. Il programma di installazione al momento non supporta l'utilizzo di proxy, per questo motivo l'installazione o disinstallazione della VM di sicurezza deve avvenire su una rete locale. Nota: una volta completata l'installazione il computer utilizzato non verrà coinvolto nella gestione o protezione della VM di sicurezza o delle VM guest. 2. Cliccare due volte sul programma di installazione. Una procedura guidata accompagna nei passaggi dell'installazione. 3. Accettare i termini del contratto di licenza. 15

16 Sophos Anti-Virus per VMware vshield 4. Cliccare su Install per estrarre i file di installazione in una cartella del computer. 5. Selezionare Install new security VMs. 6. Verificare di avere installato tutti i Prerequisites for installation. 7. Inserire i dettagli del proprio vcenter. Quando vengono inseriti i nomi utente degli amministratori verificare che siano nello stesso formato in cui vengono utilizzati per accedere al vcenter tramite vsphere Client, vale a dire con o senza il prefisso di dominio, a seconda dell'opzione prescelta, e rispettando le maiuscole e minuscole. a) Inserire il proprio indirizzo vcenter. b) Inserire il nome utente e la password dell'amministratore di vcenter. c) Inserire il nome utente e la password in sola lettura di vcenter. Questi dati vengono utilizzati per query da vcenter durante le operazioni della VM di sicurezza. È possibile utilizzare sia un nome utente (per vcenter) di dominio che locale. 8. Inserire l'indirizzo e le credenziali per amministratore di vshield Manager. Il nome dell'amministratore deve essere identico a quello utilizzato per accedere a all'interfaccia utente di vshield Manager, vale a dire con o senza prefisso indicante il dominio, a seconda dell'opzione prescelta, e rispettando le maiuscole o minuscole. 9. La procedura guidata visualizza gli host. Selezionare l'host o gli host su cui si desidera installare la VM di sicurezza. Nota: il programma di installazione fornisce il nome delle VM di sicurezza basandosi sul nome host o sull'indirizzo IP, come spigato dettagliatamente di seguito. 10. Inserire i dettagli relativi alla cartella per gli aggiornamenti di Sophos, che corrisponde alla condivisione di rete di Sophos Anti-Virus per VMware vshield creata in precedenza. a) Inserire il percorso. Utilizzare un percorso UNC che includa un nome di dominio completo, o un indirizzo web (se la condivisione si trova nel server web). Per esempio: \\<nome server.nome dominio>\sophosupdate\cids\sxxx\savvshield Suggerimento: per verificare il percorso, andare a Enterprise Console. Dal menu Visualizza, cliccare su Percorsi Bootstrap e cercare la condivisione "savvshield". b) Inserire il nome utente e la password. L'utente che esegue queste operazioni (o un altro amministratore) imposta questo account utente durante l'installazione di Enterprise Console. Si tratta dell'account "Update Manager" a cui molti clienti attribuiscono il nome di SophosUpdateMgr. Ricordare che: Se viene specificato un utente di dominio, è necessario indicare il nome del dominio. Le credenziali vengono archiviate in modo sicuro nella VM di sicurezza. 11. Creare una password di Supporto. Questa password è necessaria per poter visualizzare le VM guest protette, o se si desidera l'intervento del supporto tecnico di Sophos per risolvere eventuali problemi di installazione in remoto. Utilizzerla per raccogliere i file di log da rivedere ed inviare a Sophos, se necessario. Questa password può includere anche caratteri speciali e spazi. 12. Selezionare il fuso orario utilizzato dalla VM di sicurezza per programmare le scansioni. 16

17 Guida di avvio 13. Configurare le impostazioni IP per le VM di sicurezza. Per impostazione predefinita, gli indirizzi IP vengono assegnati dinamicamente da DHCP. Se il criterio di rete applicato richiede l'utilizzo di indirizzi statici, selezionare tale opzione ed inserire i dati richiesti. 14. Selezionare il tipo di datastore in cui installare la VM di sicurezza. Se si seleziona l'opzione Select from list of visible datastores for each host, viene visualizzato l'elenco dei datastore. La VM di sicurezza protegge tutte le VM guest presenti nell'host ESXi in cui è installato il VMware Guest Introspection Agent, anche se i loro modelli sono archiviati in datastore diversi. 15. Selezionare una rete di VM. Ciò consente alla VM di sicurezza di comunicare con Enterprise Console. L'impostazione predefinita è VM network. 16. Nella pagina Summary of installation, è possibile accedere ai dati completi sull'installazione, inclusi i nomi delle VM di sicurezza. Cliccare su Install. 17. Nella pagina Installation complete, è possibile verificare se l'installazione delle VM di sicurezza sia riuscita. Nel caso l'installazione non sia riuscita, cercare dettagli specifici nel log. Suggerimento: nel caso si desideri installare più VM di sicurezza, lasciare aperto il programma di installazione e cliccare su Start Over quando si è pronti a riavviare l'installazione. Il programma di installazione riutilizzerà le impostazioni precedenti e le memorizzerà come impostazioni predefinite. Le VM di sicurezza sono installate. Eseguire le istruzioni descritte nelle due sezioni di seguito: Verificare che in vsphere Client e Enterprise Console vengano visualizzate le VM di sicurezza. Impostare Enterprise Console per la gestione di VM di sicurezza. 7.5 Verificare che le VM di sicurezza siano installate Questa sezione spiega come verificare che le VM di sicurezza siano installate e che dispongano di tutte le risorse necessarie. Verificare che le VM di sicurezza vengano visualizzate in modo corretto Una volta completata l'installazione delle VM di sicurezza, dovrebbe essere possibile visualizzare quanto elencato di seguito: In vsphere Client Le VM di sicurezza dovrebbero essere visualizzate entro venti minuti, nell'elenco degli Endpoint, scheda vshield, relativo ad ogni host. Nota: se nelle VM guest non è ancora installato il VMware Guest Introspection Agent, non potranno essere visualizzate le VM di sicurezza. In Enterprise Console Le VM di sicurezza vengono registrate e collocate nel gruppo di computer Nessun gruppo. I nomi delle VM di sicurezza si basano sul nome host oppure, nel caso in cui l'host non abbia nome, sull'indirizzo IP. Ciò rende più semplice collegare le VM di sicurezza ai relativi host (nel caso si disponga di più VM di sicurezza). Ecco alcuni esempi. 17

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida introduttiva

FileMaker Server 13. Guida introduttiva FileMaker Server 13 Guida introduttiva 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono marchi

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5 Guida introduttiva Rivedere i requisiti di sistema e seguire i facili passaggi della presente guida per distribuire e provare con successo GFI FaxMaker. Le informazioni e il contenuto del presente documento

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

ApplicationServer XG Versione 11. Ultimo aggiornamento: 10.09.2013

ApplicationServer XG Versione 11. Ultimo aggiornamento: 10.09.2013 ApplicationServer XG Versione 11 Ultimo aggiornamento: 10.09.2013 Indice Indice... i Introduzione a 2X ApplicationServer... 1 Cos'è 2X ApplicationServer?... 1 Come funziona?... 1 Su questo documento...

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Arcserve Replication and High Availability

Arcserve Replication and High Availability Arcserve Replication and High Availability Guida operativa per Oracle Server per Windows r16.5 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente

Dettagli

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione.

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Indice Trovare le informazioni necessarie... 3 Ripristino e backup... 4 Cos'è il ripristino

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Manuale dell'amministratore

Manuale dell'amministratore Manuale dell'amministratore di LapLink Host 2 Introduzione a LapLink Host 4 Requisiti per LapLink Host 6 Esecuzione dell'installazione silent di LapLink Host 8 Modifica del file di procedura per l'installazione

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation Guida introduttiva 1 Informazioni sul documento Questo documento descrive come installare e iniziare ad utilizzare

Dettagli

CA Asset Portfolio Management

CA Asset Portfolio Management CA Asset Portfolio Management Guida all'implementazione Versione 12.8 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente (d'ora in

Dettagli

File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2

File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2 File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2 INDICE Indice File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2...4 Requisiti di sistema: QLA Server...5 Requisiti di sistema:

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Guida dell'utente di Norton Save and Restore

Guida dell'utente di Norton Save and Restore Guida dell'utente Guida dell'utente di Norton Save and Restore Il software descritto in questo manuale viene fornito con contratto di licenza e può essere utilizzato solo in conformità con i termini del

Dettagli

Guida dell amministratore

Guida dell amministratore Guida dell amministratore Maggiori informazioni su come poter gestire e personalizzare GFI FaxMaker. Modificare le impostazioni in base ai propri requisiti e risolvere eventuali problemi riscontrati. Le

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

Manuale - TeamViewer 6.0

Manuale - TeamViewer 6.0 Manuale - TeamViewer 6.0 Revision TeamViewer 6.0 9947c Indice Indice 1 Ambito di applicazione... 1 1.1 Informazioni su TeamViewer... 1 1.2 Le nuove funzionalità della Versione 6.0... 1 1.3 Funzioni delle

Dettagli

GUIDA DELL UTENTE IN RETE

GUIDA DELL UTENTE IN RETE GUIDA DELL UTENTE IN RETE Memorizza registro di stampa in rete Versione 0 ITA Definizione delle note Nella presente Guida dell'utente viene utilizzata la seguente icona: Le note spiegano come intervenire

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE ESEGUIRE: MENU STRUMENTI ---- OPZIONI INTERNET --- ELIMINA FILE TEMPORANEI --- SPUNTARE

Dettagli

Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer,

Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer, Guida Introduttiva Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer, Heike Schilling. Data di rilascio:

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company Manuale di installazione Data Protector Express Hewlett-Packard Company ii Manuale di installazione di Data Protector Express. Copyright Marchi Copyright 2005 Hewlett-Packard Limited. Ottobre 2005 Numero

Dettagli

PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO

PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO Informazioni generali Il programma permette l'invio di SMS, usufruendo di un servizio, a pagamento, disponibile via internet. Gli SMS possono essere

Dettagli

Sizing di un infrastruttura server con VMware

Sizing di un infrastruttura server con VMware Sizing di un infrastruttura server con VMware v1.1 Matteo Cappelli Vediamo una serie di best practices per progettare e dimensionare un infrastruttura di server virtuali con VMware vsphere 5.0. Innanzitutto

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Per Iniziare con Parallels Desktop 10

Per Iniziare con Parallels Desktop 10 Per Iniziare con Parallels Desktop 10 Copyright 1999-2014 Parallels IP Holdings GmbH e i suoi affiliati. Tutti i diritti riservati. Parallels IP Holdings GmbH Vordergasse 59 8200 Schaffhausen Svizzera

Dettagli

ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO

ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO Come eseguire una sessione DEMO CONTENUTO Il documento contiene le informazioni necessarie allo svolgimento di una sessione di prova, atta a verificare la

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

Manuale di installazione della piattaforma Business Intelligence per Windows

Manuale di installazione della piattaforma Business Intelligence per Windows Piattaforma SAP BusinessObjects Business Intelligence Versione del documento: 4.1 Support Package 3-2014-03-25 Manuale di installazione della piattaforma Business Intelligence per Windows Sommario 1 Cronologia

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Guida del client per Symantec Endpoint Protection e Symantec Network Access Control

Guida del client per Symantec Endpoint Protection e Symantec Network Access Control Guida del client per Symantec Endpoint Protection e Symantec Network Access Control Guida del client per Symantec Endpoint Protection e Symantec Network Access Control Il software descritto nel presente

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Virtualizzazione e installazione Linux

Virtualizzazione e installazione Linux Virtualizzazione e installazione Linux Federico De Meo, Davide Quaglia, Simone Bronuzzi Lo scopo di questa esercitazione è quello di introdurre il concetto di virtualizzazione, di creare un ambiente virtuale

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Microsoft Windows 30/10/2014 Questo manuale fornisce le istruzioni per l'utilizzo della Carta Provinciale dei Servizi e del lettore di smart card Smarty sui sistemi operativi

Dettagli

Bitdefender Total Security 2015 Manuale d'uso

Bitdefender Total Security 2015 Manuale d'uso MANUALE D'USO Bitdefender Total Security 2015 Manuale d'uso Data di pubblicazione 20/10/2014 Diritto d'autore 2014 Bitdefender Avvertenze legali Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo manuale

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server FileMaker Server 13 Guida di FileMaker Server 2010-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail Xerox WorkCentre M118i Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail 701P42705 Questa guida fornisce un riferimento rapido per l'impostazione della funzione Scansione su e-mail su Xerox WorkCentre

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

Guida dell amministratore

Guida dell amministratore Guida dell amministratore Le informazioni e il contenuto del presente documento vengono forniti esclusivamente a scopi informativi e come sono, senza garanzie di alcun tipo, sia espresse che implicite,

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

Guida del prodotto. McAfee SaaS Endpoint Protection (versione di ottobre 2012)

Guida del prodotto. McAfee SaaS Endpoint Protection (versione di ottobre 2012) Guida del prodotto McAfee SaaS Endpoint Protection (versione di ottobre 2012) COPYRIGHT Copyright 2012 McAfee, Inc. Copia non consentita senza autorizzazione. ATTRIBUZIONI DEI MARCHI McAfee, il logo McAfee,

Dettagli

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1 Manuale dell'utente Registrazione del prodotto Se si registra il prodotto SMART, si verrà informati delle nuove funzionalità e aggiornamenti software disponibili. Registrazione

Dettagli

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D Se avete un tablet android, ma non avete la minima idea di come accenderlo, usarlo e avviarlo, seguite queste nostre indicazioni 1. ATTIVAZIONE

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

Altre opzioni Optralmage

Altre opzioni Optralmage di Personalizzazione delle impostazioni............ 2 Impostazione manuale delle informazioni sul fax......... 5 Creazione di destinazioni fax permanenti................ 7 Modifica delle impostazioni di

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

GUIDA WINDOWS LIVE MAIL

GUIDA WINDOWS LIVE MAIL GUIDA WINDOWS LIVE MAIL Requisiti di sistema Sistema operativo: versione a 32 o 64 bit di Windows 7 o Windows Vista con Service Pack 2 Processore: 1.6 GHz Memoria: 1 GB di RAM Risoluzione: 1024 576 Scheda

Dettagli

NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP

NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP Eseguire il collegamento al NAS tramite WebDAV A S U S T O R C O L L E G E OBIETTIVI DEL CORSO Al termine di questo corso si dovrebbe

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 Con questo aggiornamento sono state implementate una serie di funzionalità concernenti il tema della dematerializzazione e della gestione informatica dei documenti,

Dettagli

Nuovo metodo per l'installazione delle stampanti su Windows

Nuovo metodo per l'installazione delle stampanti su Windows Nuovo metodo per l'installazione delle stampanti su Windows Questo documento illustra come installare una stampante in ambiente Windows con un nuovo metodo. Il vecchio metodo, principalmente consigliato

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) EZChrom Edition e ChemStation Edition Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013 Nessuna parte

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

INDICE INTRODUZIONE...3 REQUISITI MINIMI DI SISTEMA...4 INSTALLAZIONE DEI PROGRAMMI...5 AVVIAMENTO DEI PROGRAMMI...7 GESTIONE ACCESSI...

INDICE INTRODUZIONE...3 REQUISITI MINIMI DI SISTEMA...4 INSTALLAZIONE DEI PROGRAMMI...5 AVVIAMENTO DEI PROGRAMMI...7 GESTIONE ACCESSI... ambiente Windows INDICE INTRODUZIONE...3 REQUISITI MINIMI DI SISTEMA...4 INSTALLAZIONE DEI PROGRAMMI...5 AVVIAMENTO DEI PROGRAMMI...7 GESTIONE ACCESSI...8 GESTIONE DELLE COPIE DI SICUREZZA...10 AGGIORNAMENTO

Dettagli

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "RxCamLink" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) Ver. 1.0 (marzo 2009) ultimo aggiornamento aprile 2009 Easy Peasy è una distribuzione

Dettagli

Per iniziare con Parallels Desktop 9

Per iniziare con Parallels Desktop 9 Per iniziare con Parallels Desktop 9 Copyright 1999-2013 Parallels Holdings, Ltd. and its affiliates. All rights reserved. Parallels IP Holdings GmbH. Vordergasse 59 CH8200 Schaffhausen Switzerland Tel:

Dettagli

AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD

AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD 1.1 Premessa Il presente documento è una guida rapida che può aiutare i clienti nella corretta configurazione del software MOZILLA THUNDERBIRD

Dettagli

Manuale installazione KNOS

Manuale installazione KNOS Manuale installazione KNOS 1. PREREQUISITI... 3 1.1 PIATTAFORME CLIENT... 3 1.2 PIATTAFORME SERVER... 3 1.3 PIATTAFORME DATABASE... 3 1.4 ALTRE APPLICAZIONI LATO SERVER... 3 1.5 ALTRE APPLICAZIONI LATO

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail Configurare un programma di posta con l account PEC di Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account ii nel programma di

Dettagli