Coadiuvare il responsabile nelle attività connesse alla programmazione e organizzazione delle mostre.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Coadiuvare il responsabile nelle attività connesse alla programmazione e organizzazione delle mostre."

Transcript

1 Servizio Mostre Coadiuvare il responsabile nelle attività connesse alla programmazione e organizzazione delle mostre. Coadiuva il Responsabile nel rendere attuativi e operativi i progetti messi a punto dai curatori delle mostre; Coadiuva il Responsabile nello stabilire e perfezionare tutti i contatti con i prestatori, collezioni pubbliche e private nazionali e internazionali, necessari per l ottenimento delle opere in prestito; Coadiuva il Responsabile nelle procedure autorizzative con i diversi Ministeri e Autorità: Soprintendenze, Ministeri ai Beni Culturali, Esteri, Interni, Ufficio Dogane, Regione, ecc. Coadiuva il Responsabile nella realizzazione dei cataloghi attraverso i rapporti con gli autori e gli editori, l acquisizione fotografie e diritti fotografici, cura redazionale, redazione testi; Coadiuva il Responsabile nella gestione dei rapporti con le compagnie di assicurazione italiane e straniere incaricate da Palazzo Ducale e dai diversi prestatori: Coadiuva il Responsabile nell organizzazione di tutte le operazioni di trasporto delle opere, accoglienza ed assistenza degli accompagnatori inviati dai Musei, allestimento e collocazione in mostra delle opere, collabora con l accompagnatore e il conservatore per identificare e ripristinare eventuali danni dovuti al trasporto; Coadiuva il Responsabile nell organizzazione di tutte le operazioni di trasporto delle opere, accoglienza ed assistenza degli accompagnatori inviati dai Musei, seguenti al disallestimento della mostra, verificando con l accompagnatore lo stato di conservazione; Supporta la curatela scientifica ed il progettista degli allestimenti per quanto di competenza in ogni momento del processo di realizzazione delle mostre; Coadiuva il Responsabile nella realizzazione, gestione e aggiornamento di un tabulato di tipo informatico in cui vengo riportati tutti i dati relativi ai documenti legali, allo stato di prestito, di conservazione e pubblicazione; E responsabile della verifica dei diritti di riproduzione, per ogni tipo di media, delle opere, fotografie, etc oggetto dell esibizione; Diffonde informazioni relative alla mostra necessarie ad altri settori; Rendere attuativi e operativi i progetti messi a punto dai curatori delle mostre; Stabilire e perfezionare tutti i contatti con i prestatori, collezioni pubbliche e private nazionali e internazionali, necessari per l ottenimento delle opere in prestito; Seguire tutte le procedure autorizzative con i diversi Ministeri e Autorità: Soprintendenze, Ministeri ai Beni Culturali, Esteri, Interni, Ufficio Dogane, Regione, ecc. Seguire la realizzazione dei cataloghi attraverso i rapporti con gli autori e gli editori, acquisizione fotografie e diritti fotografici, cura redazionale, redazione testi; Gestire i rapporti con le compagnie di assicurazione italiane e straniere incaricate da Palazzo Ducale e dai diversi prestatori: Organizzare tutte le operazioni di trasporto delle opere, accoglienza ed assistenza degli accompagnatori inviati dai Musei, allestimento e collocazione in mostra delle opere; Organizzare, in coordinamento con il Responsabile delle Attività Culturali e di supporto alle mostre, iniziative di promozione per le mostre. Fornisce accurate, tempestive e corrette informazioni al pubblico per telefono e di presenza; Effettua visite guidate alle mostre e al Palazzo;

2 Può svolgere il ruolo di Capo Progetto di mostre, garantendo il coordinamento complessivo delle diverse unità organizzative e delle diverse figure e assicurando il rispetto dei tempi, dei costi e delle specifiche del progetto in accordo con la Direzione. Ufficio Promozione Coadiuvare il responsabile nella realizzazione e progettazione de gli strumenti di promozione del Palazzo, delle attività e delle Mostre, massimizzando l'impatto delle campagne pubblicitarie attraverso l'uso di una vasta gamma di supporti. Supporta il Responsabile nell elaborazione del piano di comunicazione annuale e per ogni singola attività o mostra per cui viene richiesto. Nel piano sono riportate: - le iniziative di comunicazione istituzionale; - le iniziative di comunicazione legate alle singole mostre e agli eventi previsti dalla programmazione; Nella fase preparatoria supporta il responsabile nella definizione delle strategie e delle campagne mediatiche, nella fase attuativa: - raccomanda i mezzi da utilizzare più appropriati, la tempistica e i luoghi; - mantiene buoni contatti con i media, giornali, riviste e siti web; - valuta il risultato delle campagne. Collabora alla produzione di materiale promozionale; Organizza e attua la distribuzione dei materiali promozionali; Aggiorna e mantiene le mailing list dell ufficio; Realizzare le etichette; Mantiene i contatti con i fornitori. È responsabile di tutta la produzione e distribuzione del materiale promozionale, anche di tipo informatico, relativo a Palazzo Ducale, in collaborazione con i soggetti interni ed esterni coinvolti; Grafico Produrre soluzioni di design grafico per la comunicazione per una grande varietà di prodotti (segnaletica, grafica per depliant, locandine, inviti, brochures, modulistica) sulla base delle indicazioni fornite da altri Uffici e/o da fornitori esterni interpreta le esigenze comunicative; sviluppa un pensiero creativo per la produzione di nuove idee e concetti; lavora con una vasta gamma di supporti, tra cui la fotografia, pellicole, scanner ed altri; corregge le bozze per la produzione di elaborati accurati e di alta qualità; continuo aggiornamento sulle tecnologie emergenti nei nuovi media, in particolare i programmi di progettazione, come Quark Xpress, FreeHand, Illustrator, Photoshop, Acrobat; Mantiene i contatti con i fornitori.

3 Ufficio stampa Contribuisce alla promozione dell immagine complessiva di Genova Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura attraverso continui rapporti con il mondo dell informazione. Coadiuva il responsabile nella realizzazione delle attività dell ufficio: Organizzazione di conferenze stampa, delle anteprime delle mostre e dell accoglienza dei giornalisti; Aggiornamento della mailing list della stampa specialistica e non; Preparazione e diffusione dei comunicati stampa e del materiale analogo in coordinamento con la Direzione; Predisposizione delle rassegne stampa mensili e specifiche per le singole mostre; Fornitura di accurate, tempestive e corrette informazioni al pubblico. Servizio Eventi Culturali non Espositivi e Didattica Assicura la programmazione, la gestione e il monitoraggio e promuove lo sviluppo delle attività di accoglienza e di valorizzazione, in particolare relative alla fruizione degli spazi e degli eventi promossi da Palazzo Ducale: le attività didattiche, le attività culturali e collaterali alle mostre, l accoglienza dei visitatori e la biglietteria. Sviluppa attività culturali per la promozione delle mostre e del Palazzo, e ne cura il relativo budget assegnato. Eventi Culturali non espositivi Organizzare e gestire gli eventi culturali non espositivi, in coordinamento con la presidenza e direzione. stabilisce e mantiene i contatti con i relatori/organizzatori esterni determina i servizi necessari allo svolgimento dell evento collabora con l ufficio comunicazione e stampa per la pianificazione della promozione concorda con i servizi comunicazione, eventi e biglietteria le modalità di partecipazione del pubblico concorda le richieste tecniche e logistiche al servizio eventi congressuali è responsabile del ricevimento e dell accoglienza dei relatori (aeroporto, ristoranti, pagamento rimborsi, ecc.), anche attraverso la collaborazione di altre persone degli uffici presenzia, se necessario, all evento Sviluppa e coordina attività e progetti speciali per il miglioramento e la valorizzazione dell immagine del Palazzo; Propone e gestisce il budget delle attività afferenti al proprio Servizio;

4 Sviluppa e/o approva i programmi delle attività del servizio, ne coordina le risorse e controlla lo stato di avanzamento; Organizza e coordina le visite guidate alle mostre e alle strutture del Palazzo; Propone, in collaborazione con l Ufficio Promozione, politiche di prezzo e modalità di offerta/vendita degli eventi e dei servizi proposti da Palazzo Ducale; Organizza e supervisiona le attività di ascolto del Cliente (rilevazione Customer Satisfaction); Predispone e verifica gli ordini di acquisto relativi alle attività del Servizio; È responsabile della corrispondenza del Servizio e della sua corretta archiviazione (protocollo generale, registrazioni della qualità, ecc); Fornisce accurate, tempestive e corrette informazioni al pubblico. Attività Didattiche Organizza l attività rivolta al mondo della scuola, attraverso informative, workshop e laboratori didattici; Redige testi a supporto delle attività didattiche pianificate; Coordina gli operatori esterni chiamati alla realizzazione delle attività didattiche progettate; Gestisce i rapporti con il mondo della scuola (aggiornamento e gestione della mailing list specifica, incontri di promozione delle attività, definizione del calendario delle attività); Predispone e gestisce i contratti di fornitura con gli operatori chiamati alla realizzazione delle attività didattiche, previa verifica con il Responsabile di Servizio; Predispone gli ordini di acquisto dei materiali necessari alla realizzazione delle attività, previa verifica con il Responsabile di Servizio; Fornisce accurate, tempestive e corrette informazioni al pubblico; Effettua visite guidate alle mostre ed al Palazzo Attività Culturali di supporto alle mostre Gestisce ed assicura lo svolgimento delle attività approvate, eventualmente coordinando e supportando gli operatori esterni contrattualizzati; In coordinamento con il Servizio Mostre, organizza conferenze relative alle mostre in corso; In coordinamento con l Ufficio Promozione collabora alla redazione di testi, depliant e pubblicazioni divulgative; Predispone gli ordini di acquisto dei materiali necessari alla realizzazione delle attività, previa verifica con il Responsabile di Servizio; Fornisce accurate, tempestive e corrette informazioni al pubblico, per telefono e di presenza; Effettua visite guidate alle mostre e al Palazzo. Servizio Commerciale Convegni ed Eventi Promuove, gestisce e vende gli spazi e i servizi destinati alla realizzazione di eventi socio-culturali (Mostre mercato e fiere, Festival, Conferenze, Congressi, Convegni, Promozioni e lanci di prodotto, Cene di gala, Convention aziendali ecc.) in accordo con le politiche di sviluppo e valorizzazione del Palazzo espresse della Direzione. Gestore di eventi

5 Responsabili della produzione di eventi, dal concepimento fino al suo completamento all interno di Palazzo Ducale. Gli eventi possono essere: Mostre mercato e fiere, Festival, Conferenze, Congressi, Convegni, Promozioni e lanci di prodotto, Cene di gala, Convention aziendali Il ruolo di gestore di eventi varia a seconda dell'organizzazione e del tipo di evento in questione. Attività tipiche comprendono: Contatti ed eventuali sopraluoghi con i clienti per verificare le loro esigenze; Produzione di proposte dettagliate per ogni tipo di evento (ad esempio, tempi, luoghi, forniture di servizi,..); Gestione del coordinamento del catering, della progettazione di stand, della progettazione del layout di allestimento delle sale, del noleggio di apparecchiature tecniche ; Coordinamento delle esigenze di personale; Coordinamento dei fornitori, gestione e risoluzione dei problemi il giorno della manifestazione al fine di garantire che tutto funzioni al meglio; Sorveglianza del disallestimento e ripristino del luogo; Valutazione post-evento (tra cui l'immissione dei dati, l'analisi e la produzione di report per le parti interessate all'evento, per la qualità ed altro ). Predispone e gestisce il budget annuale dell attività; Tiene i rapporti con i potenziali clienti nella fase di trattativa commerciale per la vendita di spazi e servizi, individuando le soluzioni ottimali in funzione delle richieste del Cliente e di caratteristiche e disponibilità degli spazi; Stipula e gestisce i contratti con i clienti; Monitora l attività e predispone resoconti sui risultati ottenuti per verificare ed eventualmente correggere le politiche intraprese; Coordina i fornitori eventualmente chiamati alla realizzazione dell evento (catering, servizio di interpretariato e traduzione, ecc.); Predispone e gestisce i contratti di fornitura per beni e servizi necessari alla realizzazione degli eventi; Gestisce e controlla l attività del fornitore di housekeeping in relazione all attività svolta, coordinandosi con il Servizio Tecnico; Fornisce accurate, tempestive e corrette informazioni al pubblico e ai clienti, per telefono e di presenza; Coordina l attività delle risorse dell ufficio, pianifica gli orari di lavoro; Gestisce i reclami, i commenti, le domande dei clienti; Garantisce il corretto svolgimento di tutti gli eventi; È responsabile della corrispondenza dell ufficio e della sua corretta archiviazione (protocollo generale, registrazioni della qualità, ecc);

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo Agenzia del Lavoro Provincia Autonoma di Trento PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo DENOMINAZIONE FIGURA PROFESSIONALE - IMPIEGATO SERVIZI MARKETING E COMUNICAZIONE - DESCRIZIONE

Dettagli

GESTIONE DEL SIMPOSIO AFI

GESTIONE DEL SIMPOSIO AFI PER LA QUALITA 05 21/01/2013 1 8 GESTIONE DEL SIMPOSIO AFI 1. Scopo 2. Campo d applicazione 3. Attività e Responsabilità 4. Flusso delle attività 5. Valutazione della soddisfazione dei Soci e degli Sponsor

Dettagli

Burc n. 32 del 14 Luglio 2014 REGIONE CALABRIA

Burc n. 32 del 14 Luglio 2014 REGIONE CALABRIA REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO PRESIDENZA Settore Cooperazione, Internazionalizzazione, Politiche di Sviluppo Euro-mediterranee POR FESR CALABRIA 2007-2013 ASSE VII SISTEMI PRODUTTIVI Linea di Intervento

Dettagli

REGOLAMENTO SULLE ATTIVITA DI COMUNICAZIONE DEL COMUNE DI BORGO A MOZZANO

REGOLAMENTO SULLE ATTIVITA DI COMUNICAZIONE DEL COMUNE DI BORGO A MOZZANO REGOLAMENTO SULLE ATTIVITA DI COMUNICAZIONE DEL COMUNE DI BORGO A MOZZANO (Approvato con Delibera del C.C. n. 80 del 30/11/2005) 1 REGOLAMENTO SULLE ATTIVITA DI COMUNICAZIONE... 1 DEL COMUNE DI BORGO A

Dettagli

CATALOGO SERVIZI REALI EXPORT

CATALOGO SERVIZI REALI EXPORT Allegato 5 CATALOGO SERVIZI REALI EXPORT Legge Regionale 24 febbraio 2006, n. 1 art. 6 comma 4 lett. d) 1 Indice Introduzione...3....3 Piano di marketing strategico per l estero... 4 Organizzazione funzione

Dettagli

Organizzatore di congressi

Organizzatore di congressi identificativo scheda: 16-023 stato scheda: Validata Descrizione sintetica Il Tecnico dei servizi fieristico-congressuali si occupa dell ideazione, progettazione e organizzazione di eventi quali convegni,

Dettagli

L AGENZIA, CHI SIAMO, LE NOSTRE QUALITÀ IL NOSTRO LAVORO I NOSTRI SERVIZI CI HANNO SCELTO CONTATTI

L AGENZIA, CHI SIAMO, LE NOSTRE QUALITÀ IL NOSTRO LAVORO I NOSTRI SERVIZI CI HANNO SCELTO CONTATTI L AGENZIA, CHI SIAMO, LE NOSTRE QUALITÀ Ma&Mi è un agenzia di comunicazione a servizio completo, dove differenti professionalità si mettono al servizio del cliente per creare valore e per supportare lo

Dettagli

COME VIENE REALIZZATO UN SERVIZIO DI GESTIONE DI BIBLIOTECA?

COME VIENE REALIZZATO UN SERVIZIO DI GESTIONE DI BIBLIOTECA? COME VIENE REALIZZATO UN SERVIZIO DI GESTIONE DI BIBLIOTECA? A Flusso di attività B - INPUT C Descrizione dell attività D RISULTATO E - SISTEMA PROFESSIONALE 0. Impostazione gestionale della biblioteca

Dettagli

Tecnico dei servizi di promozione e accoglienza. Standard formativo minimo regionale

Tecnico dei servizi di promozione e accoglienza. Standard formativo minimo regionale Tecnico dei servizi di promozione e accoglienza Standard formativo minimo regionale Denominazione della figura Referenziazioni della figura Professioni NUP/ISTAT correlate Attività economiche di riferimento:

Dettagli

AREA PROFESSIONALE DI RIFERIMENTO 20. TECNICO DEI SERVIZI DI PROMOZIONE ED ACCOGLIENZA

AREA PROFESSIONALE DI RIFERIMENTO 20. TECNICO DEI SERVIZI DI PROMOZIONE ED ACCOGLIENZA AREA PROFESSIONALE DI RIFERIMENTO Denominazione della figura 20. TECNICO DEI SERVIZI DI PROMOZIONE ED ACCOGLIENZA Referenziazioni della figura Nomenclatura delle Unità Professionali (NUP/ISTAT): 3.4.1.1.0

Dettagli

Come vi affianchiamo

Come vi affianchiamo Come vi affianchiamo Vi accompagniamo nella crescita costante del vostro business Creiamo, programmiamo e sviluppiamo una strategia d internazionalizzazione per la vendita dei vostri prodotti all estero

Dettagli

PROCEDURE ATTIVAZIONE MASTER, DIPLOMI DI PERFEZIONAMENTO O SPECIALIZZAZIONE E CORSI DI PERFEZIONAMENTO DELL ATENEO PONTIFICIO REGINA APOSTOLORUM

PROCEDURE ATTIVAZIONE MASTER, DIPLOMI DI PERFEZIONAMENTO O SPECIALIZZAZIONE E CORSI DI PERFEZIONAMENTO DELL ATENEO PONTIFICIO REGINA APOSTOLORUM PROCEDURE ATTIVAZIONE MASTER, DIPLOMI DI PERFEZIONAMENTO O SPECIALIZZAZIONE E CORSI DI PERFEZIONAMENTO DELL ATENEO PONTIFICIO REGINA APOSTOLORUM Approvate dal Rettore con Decreto Rettorale N 3/2016 del

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DI COMUNICAZIONE E RELAZIONE CON I CITTADINI

CARTA DEI SERVIZI DI COMUNICAZIONE E RELAZIONE CON I CITTADINI CARTA DEI SERVIZI DI COMUNICAZIONE E RELAZIONE CON I CITTADINI Comune di Modena Settore Sistemi Informativi Comunicazione e Servizi Demografici Servizio Comunicazione e Relazione con i Cittadini Allegato

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA CANDIDATURA AL BANDO VALORIZZAZIONE 2015 SEZIONE N. 2 GIACIMENTI CULTURALI

LINEE GUIDA PER LA CANDIDATURA AL BANDO VALORIZZAZIONE 2015 SEZIONE N. 2 GIACIMENTI CULTURALI LINEE GUIDA PER LA CANDIDATURA AL BANDO VALORIZZAZIONE 2015 SEZIONE N. 2 GIACIMENTI CULTURALI a. STUDIO SCIENTIFICO Lo studio dovrà essere redatto in un testo tra le 3.000 e le 10.000 battute e dovrà giustificare

Dettagli

servizi per l organizzazione

servizi per l organizzazione Fondata nel 1999 da Patrizia Pala Cariello, con al suo attivo l esperienza derivante da anni di collaborazione con un importante azienda milanese del settore, Congress Studio Venezia International si propone

Dettagli

SERVIZI OFFERTI Il Museo della Città eroga i seguenti servizi:

SERVIZI OFFERTI Il Museo della Città eroga i seguenti servizi: CARTA DEI SERVIZI DEL COMUNE DI SASSARI Settore Sviluppo Locale, Politiche Culturali e Marketing Turistico Macro categoria attività Museo della Città Finalità attività Il Museo della Città, è il luogo

Dettagli

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo Agenzia del Lavoro Provincia Autonoma di Trento PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo DENOMINAZIONE FIGURA PROFESSIONALE - ADDETTO ALLA SEGRETERIA - DESCRIZIONE PROFILO PROFESSIONALE

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

AREA PROFESSIONALE DI RIFERIMENTO. Referenziazioni della Nomenclatura delle Unità Professionali (NUP/ISTAT):

AREA PROFESSIONALE DI RIFERIMENTO. Referenziazioni della Nomenclatura delle Unità Professionali (NUP/ISTAT): AREA PROFESSIONALE DI RIFERIMENTO Denominazione della figura 13. TECNICO COMMERCIALE DELLE VENDITE Referenziazioni della figura Nomenclatura delle Unità Professionali (NUP/ISTAT): 5. Professioni qualificate

Dettagli

Vivere il museo 2013

Vivere il museo 2013 OBIETTIVI DEL PROGETTO: 1. ACQUARIO CIVICO (Sede 91334) Scheda progetto Vivere il museo 2013 apporre migliorie alle vasche espositive del percorso interno supportando il lavoro dei biologi acquaristi nella

Dettagli

FORNITORE: SEDE: TELEFONO FAX INDICAZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL QUESTIONARIO

FORNITORE: SEDE: TELEFONO FAX INDICAZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL QUESTIONARIO FORNITORE: SEDE: TELEFONO FAX INDICAZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL QUESTIONARIO L autovalutazione è una valutazione che fornisce un giudizio sull efficacia e sull efficienza dell Azienda e sul grado di

Dettagli

Statuto del Museo d'arte contemporanea Zavattarello (Pv) approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n,30 del 10/08/2009

Statuto del Museo d'arte contemporanea Zavattarello (Pv) approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n,30 del 10/08/2009 Statuto del Zavattarello (Pv) approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n,30 del 10/08/2009 1 Art. 1 Denominazione e sede del museo Per iniziativa del Comune di Zavattarello è costituito il del

Dettagli

ORGANIGRAMMA FUNZIONALE DIVISIONE FRANCHISING

ORGANIGRAMMA FUNZIONALE DIVISIONE FRANCHISING ORGANIGRAMMA FUNZIONALE DIVISIONE FRANCHISING Struttura Interna Direzione Sviluppo Franchising 1. Dipartimento Operativo 5. Dipartimento Marketing 2. Dipartimento Tecnico 6. Dipartimento Informatica 3.

Dettagli

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo Agenzia del Lavoro Provincia Autonoma di Trento PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo DENOMINAZIONE FIGURA PROFESSIONALE - TECNICO CONDUZIONE CANTIERE: gestione tecnico amministrativa

Dettagli

MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 10

MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 10 MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 10 INDICE IL SISTEMA DI GESTIONE DELLA QUALITÀ Requisiti generali Responsabilità Struttura del sistema documentale e requisiti relativi alla documentazione Struttura dei

Dettagli

PIANO DI COMUNICAZIONE

PIANO DI COMUNICAZIONE ALLEGATO 1 DIREZIONE POLITICHE AGRICOLE --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2007-2013 PIANO

Dettagli

ORGANIGRAMMA. STAFF ASP VALLONI allegato a delibera Cda n. 19 del 06.07.2012. Assemblea dei Soci. Collegio dei Revisori.

ORGANIGRAMMA. STAFF ASP VALLONI allegato a delibera Cda n. 19 del 06.07.2012. Assemblea dei Soci. Collegio dei Revisori. ORGANIGRAMMA Collegio dei Revisori Assemblea dei Soci Cda - Presidenza Direzione Generale Amministrazione, Finanza e Controllo di Gestione Risorse Umane, Organizzazione e Qualità Appalti e Forniture Sistemi

Dettagli

Capitolo VII PUBBLICITA

Capitolo VII PUBBLICITA Capitolo VII PUBBLICITA 1086. Nozione e ambito di applicazione. Per pubblicità si intende qualsiasi forma di comunicazione che sia diffusa nell esercizio di un attività commerciale, industriale, artigianale

Dettagli

UNIVERSITA CA FOSCARI VENEZIA DIPARTIMENTO DI FILOSOFIA E BENI CULTURALI LABORATORIO DI BENI CULTURALI CARTA DEI SERVIZI

UNIVERSITA CA FOSCARI VENEZIA DIPARTIMENTO DI FILOSOFIA E BENI CULTURALI LABORATORIO DI BENI CULTURALI CARTA DEI SERVIZI UNIVERSITA CA FOSCARI VENEZIA DIPARTIMENTO DI FILOSOFIA E BENI CULTURALI LABORATORIO DI BENI CULTURALI CARTA DEI SERVIZI Informazioni generali Strutture, spazi e attrezzature Consistenza e disponibilità

Dettagli

Profilo professionale: PROMOTORE CONGRESSUALE Livello: 3

Profilo professionale: PROMOTORE CONGRESSUALE Livello: 3 Profilo professionale: PROMOTORE CONGRESSUALE Livello: 3 Competenze Materie Competenze associate C1 C2 SENSIBILIZZAZIONE DEI GRUPPI DI INTERESSE ORGANIZZAZIONE DI CONGRESSI, SEMINARI, MEETING, CONVENTION,

Dettagli

CATALOGO SERVIZI REALI EXPORT

CATALOGO SERVIZI REALI EXPORT CATALOGO SERVIZI REALI EXPORT Legge Regionale 2007, n. 2, articolo 24, comma 13 1/18 Indice Introduzione 3 Piano di marketing strategico per l estero.4 Organizzazione funzione commerciale/ufficio export..5

Dettagli

Tecnico commerciale delle vendite. Standard della Figura nazionale

Tecnico commerciale delle vendite. Standard della Figura nazionale Tecnico commerciale delle vendite Standard della Figura nazionale Denominazione della figura TECNICO COMMERCIALE DELLE VENDITE Referenziazioni della figura Professioni NUP/ISTAT correlate Attività economiche

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI NICOLETTA LUSUARDI ESPERIENZA LAVORATIVA F O R M A T O E U R O P E O P E R. Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail.

INFORMAZIONI PERSONALI NICOLETTA LUSUARDI ESPERIENZA LAVORATIVA F O R M A T O E U R O P E O P E R. Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail. F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail NICOLETTA LUSUARDI Nazionalità Luogo e data di nascita Reggio Emilia lì 19.10.1974

Dettagli

ALLEGATO 1 FIGURE PROFESSIONALI DI FILIALE

ALLEGATO 1 FIGURE PROFESSIONALI DI FILIALE ALLEGATO 1 FIGURE PROFESSIONALI DI FILIALE INDICE Direttore di Filiale... 3 Modulo Famiglie... 4 Coordinatore Famiglie... 4 Assistente alla Clientela... 5 Gestore Famiglie... 6 Ausiliario... 7 Modulo Personal

Dettagli

AREA PROFESSIONALE DI RIFERIMENTO

AREA PROFESSIONALE DI RIFERIMENTO AREA PROFESSIONALE DI RIFERIMENTO Denominazione della figura 4. TECNICO GRAFICO Referenziazioni della figura Nomenclatura delle Unità Professionali (NUP/ISTAT): 6. Artigiani, operai specializzati e agricoltori.

Dettagli

Tecnico dei servizi di promozione e accoglienza. Standard della Figura nazionale

Tecnico dei servizi di promozione e accoglienza. Standard della Figura nazionale Tecnico dei servizi di promozione e accoglienza Standard della Figura nazionale Denominazione della figura Referenziazioni della figura Professioni NUP/ISTAT correlate Attività economiche di riferimento:

Dettagli

TECNICO COMMERCIALE DELLE VENDITE

TECNICO COMMERCIALE DELLE VENDITE PIANI DI STUDIO QUARTO ANNO DI DIPLOMA PROFESSIONALE TECNICO COMMERCIALE DELLE VENDITE 1 COMUNICAZIONE E PARTECIPAZIONE SOCIALE L ambito Comunicazione e partecipazione sociale concorre a mettere lo studente

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Regolamento del Centro di Servizi Sistema di Supporto alla Ricerca, Innovazione e Trasferimento Tecnologico Articolo 1. Costituzione e scopi 1. Il Centro di Servizi Sistema di Supporto alla Ricerca, Innovazione

Dettagli

Presentazione avanzamento progetto. Col contributo dello strumento finanziario LIFE della Commissione Europea.

Presentazione avanzamento progetto. Col contributo dello strumento finanziario LIFE della Commissione Europea. Presentazione avanzamento progetto Col contributo dello strumento finanziario LIFE della Commissione Europea. DELIVERABLES E MILESTONES PER OGNI AZIONE LE AZIONI AZIONE 1 WP1. DEFINIZIONE DEL SISTEMA INTEGRATO

Dettagli

COMUNICAZIONE INTEGRATA MARKETING. Non si può non comunicare (Assioma della comunicazione, Watzlawick). Non basta esserci, non basta apparire

COMUNICAZIONE INTEGRATA MARKETING. Non si può non comunicare (Assioma della comunicazione, Watzlawick). Non basta esserci, non basta apparire 01 VISION & MISSION Comma srl nasce dal nostro desiderio di contribuire allo sviluppo delle aziende pubbliche e private offrendo loro la possibilità di accedere con rapidità e qualità a tutti i servizi

Dettagli

Responsabile del processo di Direzione. Dott. Alberto Soccodato

Responsabile del processo di Direzione. Dott. Alberto Soccodato ORGANIGRAMMA ISTITUTI PARITARI I.S.A.S. OTTOBRE 2008 del processo di Direzione Dott. Alberto Soccodato Gestione Sistema di Qualità Prof. Massimo Vincenzo Di Fazio dei processi di gestione economico amministrativo

Dettagli

REGOLAMENTO DEL MUSEO CIVICO DI CUNEO E DEL MUSEO CASA GALIMBERTI

REGOLAMENTO DEL MUSEO CIVICO DI CUNEO E DEL MUSEO CASA GALIMBERTI REGOLAMENTO DEL MUSEO CIVICO DI CUNEO E DEL MUSEO CASA GALIMBERTI Il Museo civico è, lo specchio della storia sociale, economica, culturale, religiosa ed artistica del territorio cuneese. Il suo patrimonio

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SERVIZI TURISTICI Processo Servizi di viaggio e accompagnamento Sequenza di processo Composizione

Dettagli

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO E CARTA DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA DEL MUSEO INTERNAZIONALE DELLE CERAMICHE IN FAENZA

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO E CARTA DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA DEL MUSEO INTERNAZIONALE DELLE CERAMICHE IN FAENZA - Fondazione Allegato a) alla decisione n. 23/PR del 8.03.2006 REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO E CARTA DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA DEL MUSEO INTERNAZIONALE DELLE CERAMICHE IN FAENZA Art. 1 - Istituzione

Dettagli

COMPANY PROFILE AZIENDA CERTIFICAZIONI

COMPANY PROFILE AZIENDA CERTIFICAZIONI COMPANY PROFILE AZIENDA Aristea presente sul mercato dal 1988 offre un ampia gamma di servizi nel settore dell organizzazione congressuale, della gestione di associazioni, dell editoria e della consulenza

Dettagli

Regolamento sull ordinamento e l organizzazione dell Ufficio Relazioni con il Pubblico della Provincia di Lecce

Regolamento sull ordinamento e l organizzazione dell Ufficio Relazioni con il Pubblico della Provincia di Lecce Regolamento sull ordinamento e l organizzazione dell Ufficio Relazioni con il Pubblico della Provincia di Lecce (ai sensi dell art. 8 della legge 150/2000) Approvato con Delibera di Giunta n. 273 del 6

Dettagli

medical EVENTI CONGRESSUALI FORMAZIONE (ECM) INVESTIGATOR MEETING COMUNICAZIONE ED EDITORIA

medical EVENTI CONGRESSUALI FORMAZIONE (ECM) INVESTIGATOR MEETING COMUNICAZIONE ED EDITORIA medical FORMAZIONE (ECM) COMUNICAZIONE ED EDITORIA IL PARTNER IDEALE AL VOSTRO SERVIZIO EasyB è frutto dell esperienza pluriennale di un gruppo di professionisti da anni impegnati nel settore congressuale

Dettagli

MANUALE DELLA QUALITÀ SIF CAPITOLO 08 (ED. 01) MISURAZIONI, ANALISI E MIGLIORAMENTO

MANUALE DELLA QUALITÀ SIF CAPITOLO 08 (ED. 01) MISURAZIONI, ANALISI E MIGLIORAMENTO INDICE 8.1 Generalità 8.2 Monitoraggi e Misurazione 8.2.1 Soddisfazione del cliente 8.2.2 Verifiche Ispettive Interne 8.2.3 Monitoraggio e misurazione dei processi 8.2.4 Monitoraggio e misurazione dei

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE STAMPA ED EDITORIA Processo Editoria periodica (cartacea e multimediale) Sequenza di processo

Dettagli

AREE DI ATTIVITA TURISMO INDIVIDUALE TURISMO DI GRUPPO. o Viaggi culturali con itinerari ad hoc. o Soggiorni. o Crociere. o Viaggi di studio

AREE DI ATTIVITA TURISMO INDIVIDUALE TURISMO DI GRUPPO. o Viaggi culturali con itinerari ad hoc. o Soggiorni. o Crociere. o Viaggi di studio PROFILO AZIENDALE Dal 1984 siamo impegnati sul fronte della consulenza nell ambito del turismo internazionale per una clientela estremamente esigente, proponendo soluzioni personalizzate di alto profilo.

Dettagli

MANSIONARIO DELL AGENZIA FORMATIVA ALL.03

MANSIONARIO DELL AGENZIA FORMATIVA ALL.03 MANSIONARIO DELL AGENZIA FORMATIVA ALL.03 Pagina 1 di 7 DATA I EMISSIONE: 12/01/2008 Resp. Redazione RGSQ Resp. Verifica RGSQ Resp. Approvazione DIR REVISIONI DATA MODIFICHE RESP. VERIFICA GESTIONE SISTEMA

Dettagli

GRUPPO DI AZIONE COSTIERA JONICO SALENTINO scarl

GRUPPO DI AZIONE COSTIERA JONICO SALENTINO scarl CAPITOLATO TECNICO GARA D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI IDEAZIONE, ORGANIZZAZIONE E REALIZZAZIONE DI UNA CAMPAGNA DI ANIMAZIONE TERRITORIALE PER LA PROMOZIONE DEL PRODOTTO ITTICO E DELLA DIVERSIFICAZIONE

Dettagli

USI IN TEMA DI PUBBLICITÀ

USI IN TEMA DI PUBBLICITÀ USI IN TEMA DI PUBBLICITÀ Sommario PUBBLICITÀ Nozione ed ambito di applicazione.............................. Art. 1 Soggetti..................................................» 2 Autodisciplina.............................................»

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali L esecutore deve organizzare le modalità di accesso all area ristorazione ed un servizio di controllo all entrata. Per consentire l accesso ai pasti dovranno essere predisposti degli inviti ad personam.

Dettagli

ORGANIGRAMMA E FUNZIONIGRAMMA

ORGANIGRAMMA E FUNZIONIGRAMMA 1 SCOPO Lo scopo del presente documento è di descrivere le mansioni e le responsabilità connesse alla gestione delle attività da parte di PHISIOVIT SRL 2 DESCRIZIONE DEL DOCUMENTO PHISIOVIT SRL, per favorire

Dettagli

COMUNE DI ACQUALAGNA PROVINCIA DI PESARO E URBINO

COMUNE DI ACQUALAGNA PROVINCIA DI PESARO E URBINO COMUNE DI ACQUALAGNA PROVINCIA DI PESARO E URBINO REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELL ANTIQUARIUM PITINUM MERGENS Approvato con Delibera 1 Art.1 Costituzione dell Antiquarium Pitinum Mergens e sue finalità

Dettagli

UNITA FORMATIVA TECNICO GRAFICO Denominazione figura professionale Indirizzo della figura Processo di lavoro caratterizzante la figura

UNITA FORMATIVA TECNICO GRAFICO Denominazione figura professionale Indirizzo della figura Processo di lavoro caratterizzante la figura Modulo di lavoro Pagina 1 di 10 UNITA FORMATIVA TECNICO GRAFICO Denominazione figura professionale Indirizzo della figura Processo di lavoro caratterizzante la figura REALIZZAZIONI DI PRODOTTI GRAFICI

Dettagli

SETTORE TURISMO, CULTURA, POLITICHE SOCIALI E GIOVANILI. Servizio Centro Rete e Biblioteca per ragazzi

SETTORE TURISMO, CULTURA, POLITICHE SOCIALI E GIOVANILI. Servizio Centro Rete e Biblioteca per ragazzi Servizio Centro Rete e Biblioteca per ragazzi D. Lgs. 33/2013 Art. 32 - costi dei servizi di Reference prestito promozione della lettura Biblioteca per Ragazzi reference, iscrizione, consultazione e prestito

Dettagli

Figura Professionale codice FP205 AGENTE DI COMMERCIO

Figura Professionale codice FP205 AGENTE DI COMMERCIO settore Comparto descrizione COMMERCIO ALL'INGROSSO E AL DETTAGLIO; RIPARAZIONE DI AUTOVEICOLI, MOTOCICLI E DI BENI PERSONALI E PER LA CASA COMMERCIO ALL'INGROSSO E INTERMEDIARI DEL COMMERCIO, AUTOVEICOLI

Dettagli

ISTRUZIONE PROFESSIONALE Pecup comune Profilo culturale, educativo e professionale (PECUP) comune a tutti i percorsi dell Istruzione professionale

ISTRUZIONE PROFESSIONALE Pecup comune Profilo culturale, educativo e professionale (PECUP) comune a tutti i percorsi dell Istruzione professionale ISTRUZIONE PROFESSIONALE Pecup comune Profilo culturale, educativo e professionale (PECUP) comune a tutti i percorsi dell Istruzione professionale A conclusione dei percorsi degli istituti professionali,

Dettagli

ASL TERAMO. (Circ.ne Ragusa,1 0861/4291) REGOLAMENTO SULL ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI DI COMUNICAZIONE

ASL TERAMO. (Circ.ne Ragusa,1 0861/4291) REGOLAMENTO SULL ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI DI COMUNICAZIONE ASL TERAMO (Circ.ne Ragusa,1 0861/4291) REGOLAMENTO SULL ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI DI COMUNICAZIONE (ai sensi della legge 150/2000, del DPR 422/2001, e della Direttiva della Presidenza del Consiglio dei

Dettagli

COME VIENE REALIZZATO L ARCHIVIO?

COME VIENE REALIZZATO L ARCHIVIO? COME VIENE REALIZZATO L ARCHIVIO? A Flusso di attività B - INPUT C Descrizione dell attività D RISULTATO E - SISTEMA PROFESSIONALE DOMANDA ESPRESSA DAL CLIENTE O DALL AMBIENTE SOCIALE L input del processo

Dettagli

ACCORDO DI PRESTITO. Titolo della mostra: Luogo: Date:

ACCORDO DI PRESTITO. Titolo della mostra: Luogo: Date: ACCORDO DI PRESTITO Parma, Rif. N. Titolo della mostra: Luogo: Date: Il sottoscritto (prestatore) accetta di prestare a L oggetto/gli oggetti indicato/i nell allegato n.1 (lista opere e documenti) sotto

Dettagli

FUNZIONIGRAMMA FORMAZIONE

FUNZIONIGRAMMA FORMAZIONE FUNZIONIGRAMMA FORMAZIONE POSIZIONE Conoscenze, capacità (livello di istruzione, eventuali qualifiche e/o specializzazioni, esperienza, addestramento) e comportamenti per l'ottimale copertura della DIREZIONE

Dettagli

COMUNE DI MONTEPULCIANO (Provincia di Siena) REGOLAMENTO DEL MUSEO CIVICO PINACOTECA CROCIANI

COMUNE DI MONTEPULCIANO (Provincia di Siena) REGOLAMENTO DEL MUSEO CIVICO PINACOTECA CROCIANI COMUNE DI MONTEPULCIANO (Provincia di Siena) REGOLAMENTO DEL MUSEO CIVICO PINACOTECA CROCIANI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 16 del 29.03.2013 Indice: Art. 1 DENOMINAZIONE E SEDE...3

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CIVICO MUSEO ARCHEOLOGICO DI CAMAIORE

REGOLAMENTO DEL CIVICO MUSEO ARCHEOLOGICO DI CAMAIORE Comune di Camaiore 12 REGOLAMENTO DEL CIVICO MUSEO ARCHEOLOGICO DI CAMAIORE Approvato con deliberazione del C.C. n 50 del 26.07.2005 Ripubblicato il Regolamento dal 26/08/2005 al 09/09/2005 REGOLAMENTO

Dettagli

Azione Disabilità. Per raggiungere gli obiettivi enunciati si perseguiranno sue punti: Le attività previste verranno realizzate in tre fasi:

Azione Disabilità. Per raggiungere gli obiettivi enunciati si perseguiranno sue punti: Le attività previste verranno realizzate in tre fasi: Azione Disabilità Num. Scheda 2 TITOLO AZIONE o o Assistenza domiciliare per disabili LIVEAS OBIETTIVI Scopo dell intervento è consentire alle persone disabili la permanenza nell abituale contesto di vita

Dettagli

SOMMARIO. Art. 8 Conoscenza dei bisogni e valutazione del gradimento dei servizi

SOMMARIO. Art. 8 Conoscenza dei bisogni e valutazione del gradimento dei servizi Regolamento per il funzionamento dell Ufficio relazioni con il Pubblico Approvato con deliberazione della Giunta Provinciale N.128 del 15.09.2005 SOMMARIO Art. 1 Principi generali Art. 2 Finalità e funzioni

Dettagli

Alunni classi quarte Servizi Commerciali

Alunni classi quarte Servizi Commerciali UNITA DI APPRENDIMENTO 1bis Istruzione professionale: Indirizzo Servizi Commerciali Denominazione Gestione informatica dell Azienda, marketing on line e web marketing Utenti destinatari Alunni classi quarte

Dettagli

HAPPY SYSTEM SRL. 1/2, Via F. Santi. 10042 Nichelino To +39 011 6897592 +39 011 6897591 info@happysystem.it www.happysystem.it BECAUSE WE ARE HAPPY

HAPPY SYSTEM SRL. 1/2, Via F. Santi. 10042 Nichelino To +39 011 6897592 +39 011 6897591 info@happysystem.it www.happysystem.it BECAUSE WE ARE HAPPY HAPPY SYSTEM SRL. 1/2, Via F. Santi. 10042 Nichelino To +39 011 6897592 +39 011 6897591 info@happysystem.it www.happysystem.it BECAUSE WE ARE HAPPY HAPPY significa contento, ma anche sereno. Soddisfatto

Dettagli

L AZIENDA PASSATO. la società nasce nel 1998 ed opera nel settore delle Pubbliche Relazioni PRESENTE

L AZIENDA PASSATO. la società nasce nel 1998 ed opera nel settore delle Pubbliche Relazioni PRESENTE L AZIENDA PASSATO la società nasce nel 1998 ed opera nel settore delle Pubbliche Relazioni PRESENTE FUTURO oggi la MP Congressi e Comunicazione è in grado di offrire ai clienti, una vasta gamma di servizi

Dettagli

Direttore Operativo. Compiti e responsabilità :

Direttore Operativo. Compiti e responsabilità : Direttore Operativo Il Direttore Operativo ha la responsabilità di assicurare lo sviluppo e la continuità dei servizi ambientali di raccolta e smaltimento rifiuti nel contesto territoriale di competenza,

Dettagli

Funzione Strumentale n. 1: P.O.F. / Diffusione della cultura della qualità

Funzione Strumentale n. 1: P.O.F. / Diffusione della cultura della qualità Circolare n. 31 del 24/09/2014 Inoltro telematico a fiis00300c@istruzione.it in data 24/09/2014 Pubblicazione sul sito web (sezione Circolari / Comunicazioni DS) in data 24/09/2014 OGGETTO: Presentazione

Dettagli

Gestione delle Risorse

Gestione delle Risorse SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITÀ Gestione delle Risorse Mauro Toniolo Quality, Health & Safety Manager Messa a disposizione delle risorse Norma UNI EN ISO 9001:2008 Sistemi di Gestione per la Qualità

Dettagli

CATALOGO SERVIZI CAMERA di COMMERCIO ITALIANA di Nizza, Sophia Antipolis, Costa Azzurra. sintesi dei principali servizi e modalità di erogazione

CATALOGO SERVIZI CAMERA di COMMERCIO ITALIANA di Nizza, Sophia Antipolis, Costa Azzurra. sintesi dei principali servizi e modalità di erogazione CATALOGO SERVIZI CAMERA di COMMERCIO ITALIANA di Nizza, Sophia Antipolis, Costa Azzurra sintesi dei principali servizi e 1 INTRODUZIONE CHE COSA E Il Catalogo Servizi della Camera di Commercio Italiana

Dettagli

MANUALE DELLA QUALITÀ SIF CAPITOLO 04 (ED.04) SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA'

MANUALE DELLA QUALITÀ SIF CAPITOLO 04 (ED.04) SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA' INDICE 4.1 Requisiti Generali 4.2 Requisiti Relativi alla Documentazione 4.2.1 Generalità 4.2.2 Manuale della qualità 4.2.3 Tenuta sotto controllo dei documenti 4.2.4 Tenuta sotto controllo delle registrazioni

Dettagli

PRESENTANO. La prima proposta di promozione Ticket Around. Per Music Festival, in Italia.

PRESENTANO. La prima proposta di promozione Ticket Around. Per Music Festival, in Italia. PRESENTANO La prima proposta di promozione Ticket Around. Per Music Festival, in Italia. ticket around significa ufficio stampa che pensa a come vendere biglietti. ticket around significa social network

Dettagli

AUDIT. 2. Processo di valutazione

AUDIT. 2. Processo di valutazione AUDIT 2. Processo di valutazione FASE ATTIVITA DESCRIZIONE Inizio dell'audit Inizio dell attività Costituzione del gruppo di valutazione sulla base delle competenze generali e specifiche e dei differenti

Dettagli

iknstudio comunicazione visiva

iknstudio comunicazione visiva iknstudio comunicazione visiva Presentazione via B. Tasso, 2 83031 Ariano Irpino - Av tel / iknstudio fax +39 0825 871658 iknstudio.com info@iknstudio.com iknstudio Iknstudio è uno studio di comunicazione

Dettagli

GranTour 2012 Itinerari culturali sul territorio piemontese

GranTour 2012 Itinerari culturali sul territorio piemontese GranTour 2012 Itinerari culturali sul territorio piemontese GranTour è un'iniziativa promossa e sostenuta da Regione Piemonte, Provincia di Torino, Città di Torino, Compagnia di San Paolo e Fondazione

Dettagli

Operatore ai servizi di vendita. Standard formativo minimo regionale

Operatore ai servizi di vendita. Standard formativo minimo regionale Operatore ai servizi di vendita Standard formativo minimo regionale Denominazione della figura professionale OPERATORE AI SERVIZI DI VENDITA Referenziazioni della figura Professioni NUP/ISTAT correlate

Dettagli

Carta dei Servizi Musei e Mostre Permanenti

Carta dei Servizi Musei e Mostre Permanenti Carta dei Servizi Musei e Mostre Permanenti PREMESSA La Carta dei Servizi è il mezzo attraverso il quale qualsiasi soggetto che eroga un servizio pubblico individua gli standard della propria prestazione,

Dettagli

Tecnico grafico. Standard della Figura nazionale

Tecnico grafico. Standard della Figura nazionale Tecnico grafico Standard della Figura nazionale 1 Denominazione della figura TECNICO GRAFICO Referenziazioni della figura Professioni NUP/ISTAT correlate Attività economiche di riferimento: ATECO 2007/ISTAT

Dettagli

Efeso Active Marketing è una società di Mass Communication nata nel 2001.

Efeso Active Marketing è una società di Mass Communication nata nel 2001. Company Profile Chi Siamo Efeso Active Marketing è una società di Mass Communication nata nel 2001. Trattiamo la comunicazione a 360 mediante l offerta di servizi altamente professionali caratterizzati

Dettagli

Effettuare gli audit interni

Effettuare gli audit interni Scopo Definire le modalità per la gestione delle verifiche ispettive interne Fornitore del Processo Input Cliente del Processo Qualità (centrale) e Referenti Qualità delle sedi territoriali Direzione Qualità

Dettagli

REGOLAMENTO DI CONTABILITA

REGOLAMENTO DI CONTABILITA REGOLAMENTO DI CONTABILITA Approvato con deliberazione dell Ufficio di Presidenza n. 200 del 10/6/1996. Modificato con deliberazioni dell U.P. n. 270 del 18/7/1997, n. 74 del 20/10/1999, n. 204 dell 11/12/2001,

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE STAMPA ED EDITORIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE STAMPA ED EDITORIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE STAMPA ED EDITORIA Processo Editoria periodica (cartacea e multimediale) Sequenza di processo

Dettagli

CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 13/122/CR10A/C11

CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 13/122/CR10A/C11 CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 13/122/CR10A/C11 PROPOSTA DI INTESA TRA LO STATO E LE REGIONI AI SENSI DELL ART. 8 COMMA 6 DELLA LEGGE 131/2003 DISCIPLINA UNITARIA IN MATERIA FIERISTICA

Dettagli

Sezione I Identificazione della misura

Sezione I Identificazione della misura Sezione I Identificazione della misura 1. Misura 4.7- Promozione e marketing turistico 2. Fondo strutturale interessato FESR 3. Asse prioritario di riferimento Asse 4 Sistemi locali di sviluppo 4. Codice

Dettagli

Termini e Definizioni

Termini e Definizioni Convegno L ACCREDITAMENTO DEI LABORATORI PER LA SICUREZZA ALIMENTARE Roma 25-26 ottobre 2005 GESTIONE della DOCUMENTAZIONE Petteni A. & Pistone G. Termini e Definizioni GESTIONE Attività coordinate per

Dettagli

Marketing / Orientamento (Processo Principale) INDICE

Marketing / Orientamento (Processo Principale) INDICE INDICE 1 di 1 Istituto di Istruzione Superiore J.C. Maxwell Marketing / Orientamento (Processo Principale) Codice PQ 010 MARKETING / ORIENTAMENTO INDICE 1.1 OBIETTIVO 1.2 CAMPO D APPLICAZIONE 1.3 RESPONSABILITÀ

Dettagli

CARTA DEI DIRITTI DELL'UTENTE DEL MUSEO DI STORIA NATURALE ED ARCHEOLOGIA DI MONTEBELLUNA

CARTA DEI DIRITTI DELL'UTENTE DEL MUSEO DI STORIA NATURALE ED ARCHEOLOGIA DI MONTEBELLUNA CARTA DEI DIRITTI DELL'UTENTE DEL MUSEO DI STORIA NATURALE ED ARCHEOLOGIA DI MONTEBELLUNA Il fruitore di servizi del museo ha diritto A) A ricevere in modo chiaro ed efficace tutte le informazioni sul

Dettagli

(Impresa Formativa Simulata)

(Impresa Formativa Simulata) Progetto I.F.S. (Impresa Formativa Simulata) Anno Scolastico 2010/2011 Referenti Sellitto Gianpaolo De Crescenzo Nicola Informazioni sull Impresa Formativa Simulata L'impresa formativa simulata è un modello

Dettagli

REDATTRICE E REDATTORE EDITORIALE

REDATTRICE E REDATTORE EDITORIALE Aggiornato il 9 luglio 2009 REDATTRICE E REDATTORE EDITORIALE 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie...

Dettagli

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo Agenzia del Lavoro Provincia Autonoma di Trento DESCRIZIONE PROFILO PROFESSIONALE PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo DENOMINAZIONE FIGURA PROFESSIONALE -IMPIEGATO AMMINISTRATIVO

Dettagli

Procedura di gestione delle Verifiche Ispettive Interne

Procedura di gestione delle Verifiche Ispettive Interne Doc.: PQ03 Rev.: 1 Data: 26/05/03 Pag.: 1 di 5 Procedura di gestione delle Verifiche Ispettive Interne EMESSA DA: VERIFICATA DA: APPROVATA DA: Doc.: PQ03 Rev.: 1 Data: 26/05/03 Pag.: 2 di 5 Indice 1. Scopo

Dettagli

Profilo professionale: ADDETTO AL RICEVIMENTO Livello: 2

Profilo professionale: ADDETTO AL RICEVIMENTO Livello: 2 Profilo professionale: ADDETTO AL RICEVIMENTO Livello: 2 Competenze C1 PRENDERSI CURA DEGLI OSPITI AL RICEVIMENTO C2 ARRIVI C3 PARTENZE C4 COMUNICARE CON GLI ALTRI SETTORI C5 GESTIRE I CAMBI DELLE STANZE

Dettagli

SETTORE TURISMO, CULTURA, POLITICHE SOCIALI E GIOVANILI. Servizio Museo

SETTORE TURISMO, CULTURA, POLITICHE SOCIALI E GIOVANILI. Servizio Museo SETTORE TURISMO, CULTURA, POLITICHE SOCIALI E GIOVANILI Servizio Museo D. Lgs. 33/2013 Art. 35 - Schema di procedure per l erogazione del servizio visite guidate Oggetto del Servizio: servizi di gestione

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE PER IL FUNZIONAMENTO DELL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO DEL COMUNE DELLA SPEZIA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE PER IL FUNZIONAMENTO DELL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO DEL COMUNE DELLA SPEZIA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE PER IL FUNZIONAMENTO DELL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO DEL COMUNE DELLA SPEZIA Deliberato dalla Giunta Comunale con atto n. 177 del 11.05.2001 Modificato ed integrato

Dettagli