appartenente al Gruppo Poste Italiane

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "appartenente al Gruppo Poste Italiane"

Transcript

1 Società Promotrice Società Gestore appartenente al Gruppo Poste Italiane Offerta al pubblico di quote del fondo comune di investimento mobiliare denominato BancoPosta STEP, aperto di diritto italiano armonizzato alla Direttiva 85/611/CE Si raccomanda la lettura del Prospetto completo costituito dalla Parte I (Caratteristiche del fondo e modalità di partecipazione), dalla Parte II (Illustrazione dei dati periodici di rischio/rendimento e costi del fondo) e dalla Parte III (Altre informazioni sull investimento) messo gratuitamente a disposizione dell investitore su richiesta del medesimo per le informazioni di dettaglio. Il Regolamento di gestione del fondo forma parte integrante del Prospetto Completo, al quale è allegato. Il Prospetto d offerta è volto ad illustrare all investitore le principali caratteristiche dell investimento proposto. Data di deposito in Consob della Copertina: 23 giugno 2010 Data di validità della Copertina: 1 luglio 2010 La pubblicazione del Prospetto d offerta non comporta alcun giudizio della Consob sull opportunità dell investimento proposto. Avvertenza: La partecipazione al fondo comune di investimento è disciplinata dal Regolamento di gestione del fondo. Avvertenza: Il Prospetto d offerta non costituisce un offerta o un invito in alcuna giurisdizione nella quale detti offerta o invito non siano legali o nella quale la persona che venga in possesso del Prospetto d offerta non abbia i requisiti necessari per aderirvi. In nessuna circostanza il Modulo di sottoscrizione potrà essere utilizzato se non nelle giurisdizioni in cui detti offerta o invito possano essere presentati e tale Modulo possa essere legittimamente utilizzato Collocatore

2 Società Promotrice Società Gestore appartenente al Gruppo Poste Italiane PARTE I DEL PROSPETTO COMPLETO CARATTERISTICHE DEL FONDO E MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE La Parte I del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio dell investimento finanziario. Data di deposito in Consob della Parte I: 23 giugno 2010 Data di validità della Parte I: dal 1 luglio 2010 Collocatore

3 Pagina 1 di 14 A) INFORMAZIONI GENERALI 1. La SGR BancoPosta Fondi S.p.A. SGR (di seguito Società Promotrice ), appartenente al Gruppo Poste Italiane, di nazionalità italiana, con sede legale in Via Marmorata, 4, Roma, recapito telefonico 06/ , è la Società di Gestione del Risparmio (di seguito SGR ) che svolge le attività di promozione, istituzione, organizzazione del fondo e amministrazione dei rapporti con i partecipanti. L indirizzo di posta elettronica della Società Promotrice è: La Società Promotrice rende disponibile su internet la documentazione d offerta del fondo (www.poste.it; BNP Paribas Investment Partners SGR S.p.A. (di seguito Società Gestore ), appartenente al Gruppo BNP Paribas e soggetta all attività di direzione e di coordinamento di BNP Paribas SA Parigi, di nazionalità italiana, con sede legale in Via Dante n. 15, Milano, recapito telefonico 02/7247.1, è la SGR che svolge tutte le attività connesse alla gestione finanziaria del fondo, ai sensi dell art. 36 del D. Lgs. 24 febbraio 1998, n. 58. Il sito internet della Società Gestore è: L indirizzo di posta elettronica della Società Gestore è: La Società Promotrice e la Società Gestore hanno stipulato una convenzione che disciplina, tra l altro, i rapporti e i flussi informativi intercorrenti tra le stesse. Per ulteriori dettagli si rinvia al Regolamento di gestione. Per ulteriori informazioni si rinvia alla Parte III del Prospetto d offerta. 2. La BANCA DEPOSITARIA BNP Paribas Securities Services, con sede legale in 3 Rue d Antin, Parigi, operante tramite la propria succursale di Milano, con sede in Via Ansperto, n. 5, Milano; iscritta al n dell albo delle Banche tenuto dalla Banca d Italia. Le funzioni di emissione e di rimborso dei certificati di partecipazione al fondo sono espletate presso la succursale di Via Ansperto n. 5, Milano. I prospetti contabili del fondo sono messi a disposizione del pubblico presso la sede di Via Ansperto n. 5, Milano. Il sito internet della Banca Depositaria è: Alla Banca Depositaria è attribuito il compito di provvedere al calcolo del valore della quota del fondo. 3. La SOCIETà DI REVISIONE PricewaterhouseCoopers S.p.A., con sede in Roma, Largo Fochetti, 29, è la società di revisione della Società Promotrice e del fondo. 4. ALTRI BNP Paribas (Société Anonyme), appartenente al Gruppo BNP Paribas, con sede in Francia, 16, boulevard des Italiens, F Parigi, iscritta al registro della Camera di Commercio (RCS FR) al n. B , è il soggetto che presta la Garanzia (di seguito anche il Garante ). Per ulteriori informazioni si rinvia alla Parte III del Prospetto d offerta.

4 Pagina 2 di RISChi GENERALI CONNESSI ALLA PARTECIPAZIONE AL FONDO La partecipazione al fondo comporta dei rischi connessi alle possibili variazioni del valore della quota, che risente delle oscillazioni del valore degli strumenti finanziari in cui vengono investite le risorse del fondo. In particolare, per apprezzare il rischio derivante dall investimento, occorre considerare i seguenti elementi: a) rischio connesso alla variazione dei prezzi: il prezzo di ciascuno strumento finanziario dipende dalle caratteristiche peculiari della società emittente, dall andamento dei mercati di riferimento e dei settori di investimento e può variare in modo più o meno accentuato a seconda della sua natura. In generale, la variazione del prezzo delle azioni è connessa alle prospettive reddituali delle società emittenti e può essere tale da comportare la riduzione o addirittura la perdita del capitale investito, mentre il valore delle obbligazioni è influenzato dall andamento dei tassi di interesse di mercato e dalle valutazioni della capacità del soggetto emittente di far fronte al pagamento degli interessi dovuti e al rimborso del capitale di debito a scadenza; b) rischio connesso alla liquidità: la liquidità degli strumenti finanziari, ossia la loro attitudine a trasformarsi prontamente in moneta senza perdita di valore, dipende dalle caratteristiche del mercato in cui gli stessi sono trattati. In generale, i titoli trattati su mercati regolamentati sono più liquidi e, quindi, meno rischiosi, in quanto più facilmente smobilizzabili dei titoli non trattati su detti mercati. L assenza di una quotazione ufficiale rende inoltre complesso l apprezzamento del valore effettivo del titolo, la cui determinazione può essere rimessa a valutazioni discrezionali; c) rischio connesso alla valuta di denominazione: per l investimento in strumenti finanziari denominati in una valuta diversa da quella in cui è denominato il fondo, il rischio di cambio sarà oggetto di copertura sistematica. Tuttavia, tra i rischi, è necessario considerare che la copertura sistematica del rischio di cambio può anche non risultare efficace. d) rischio connesso all utilizzo di strumenti derivati: l utilizzo di strumenti derivati consente di assumere posizioni di rischio su strumenti finanziari superiori agli esborsi inizialmente sostenuti per aprire tali posizioni (effetto leva). Di conseguenza una variazione dei prezzi di mercato relativamente piccola ha un impatto amplificato in termini di guadagno o di perdita sul portafoglio gestito rispetto al caso in cui non si faccia uso della leva; e) altri fattori di rischio: le operazioni sui mercati emergenti potrebbero esporre l investitore a rischi aggiuntivi connessi al fatto che tali mercati potrebbero essere regolati in modo da offrire ridotti livelli di garanzia e protezione agli investitori. Sono poi da considerarsi i rischi connessi alla situazione politico-finanziaria del Paese di appartenenza degli enti emittenti. L esame della politica d investimento del fondo consente l individuazione specifica dei rischi connessi alla partecipazione al fondo. La presenza di tali rischi può determinare la possibilità di non ottenere, al momento del rimborso, la restituzione del capitale, fermo restando l esistenza di una garanzia esplicita a favore del fondo, che opera secondo le modalità, le condizioni ed i limiti di seguito descritti. La Garanzia consiste nell obbligo assunto dal Garante, a prima richiesta scritta della Società Gestore e/o della Società Promotrice e qualora in un qualsiasi giorno di valorizzazione il valore unitario della quota del fondo risultasse inferiore al valore della quota garantito, di versare al fondo una somma di denaro al fine di ottenere il Valore della Quota Garantito, determinato secondo le modalità, le condizioni ed i limiti stabiliti nel Regolamento di gestione del fondo e riportati nel presente documento. La Garanzia è attiva nei primi sette anni di operatività del Fondo a partire dalla data di inizio collocamento. Al termine del periodo di validità la Società Gestore e la Società Promotrice si riservano la facoltà di rinnovarne l efficacia, modificando contestualmente la documentazione d offerta ed il Regolamento di gestione del fondo. Dalla data di inizio del collocamento e fino al 31 marzo 2011, il Valore della Quota Garantito è pari al 90% di 5 Euro, ossia del valore unitario della quota rilevato alla data di inizio del collocamento del fondo secondo quanto indicato nel Paragrafo V, punto 1, Parte C) del Regolamento di gestione. A partire dal 1 aprile 2011 e sino al 31 marzo 2012, il Valore della Quota Garantito sarà pari al 90% del valore unitario della quota del fondo calcolato con riferimento alla data del 31 marzo 2011 (o del giorno lavorativo precedente se il 31 marzo 2011 non sarà un giorno lavorativo). Per giorno lavorativo s intende ogni giorno di apertura della Borsa Valori Italiana non coincidente con un giorno di festività nazionale italiana.

5 Pagina 3 di 14 Per i periodi annuali successivi (dal 1 aprile al 31 marzo successivo) il Valore della Quota Garantito sarà pari al 90% del valore unitario della quota del fondo calcolato con riferimento al 31 marzo del periodo annuale precedente. Il nuovo Valore della Quota Garantito può essere inferiore o superiore a quello determinato precedentemente. Fermo restando quanto sopra previsto, nell ambito di ciascun periodo di validità del Valore della Quota Garantito, il Valore della Quota Garantito sarà rivisto al rialzo qualora, in un qualsiasi giorno di valorizzazione, il valore unitario della quota del fondo risulti superiore del 5% rispetto al valore unitario della quota sulla base del quale è stato calcolato il Valore della Quota Garantito in vigore. In questo caso, un nuovo Valore della Quota Garantito sostituirà quello in vigore e sarà pari al 90% del valore unitario della quota del fondo in tale giorno di valorizzazione. Il nuovo Valore della Quota Garantito entrerà in vigore a partire dal primo giorno lavorativo successivo. Il Valore della Quota Garantito calcolato con riferimento alla data del 31 marzo di ogni anno (o del giorno lavorativo precedente se il 31 marzo non è un giorno lavorativo) viene reso noto ai partecipanti nel Rendiconto di gestione del fondo. Le richieste di rimborso dovranno essere presentate nei termini e con le modalità stabilite dal Regolamento di gestione del fondo. La prestazione della Garanzia dipende dalla solvibilità del Garante e dalla capacità dello stesso di onorare l obbligo assunto. La Società Promotrice e la Società Gestore non assumono alcun obbligo in termini di garanzia di rendimento o di restituzione del capitale investito. La Garanzia non opererà nell ipotesi di mutamenti del quadro legislativo tali da impedire alla Società Promotrice e/o alla Società Gestore di svolgere l attività di cui agli artt. 33 e 36 del D. Lgs. n. 58/98 ed al Garante di prestare la Garanzia ai sensi dell art. 15-bis del Decreto del Ministero dell Economia e delle Finanze n. 228/99 e del Provvedimento Banca d Italia del 14 aprile Parimenti la Garanzia non opererà nell ipotesi in cui si dovessero verificare eventi di forza maggiore, ivi inclusi eventi bellici di portata tale da coinvolgere la nazione italiana e/o francese, tali da determinare l impossibilità per la Società Promotrice e/o la Società Gestore di svolgere l attività prevista ai sensi del Regolamento di gestione del fondo. Sono comunque escluse da tale previsione eventuali sospensioni o interruzioni temporanee delle linee telematiche e/o delle telecomunicazioni e/o della produzione, erogazione o distribuzione di fonti di energia. Mutamenti della normativa fiscale applicabile non sono ricompresi nella garanzia. Nel caso in cui tali mutamenti avessero impatti sul Valore della Quota Garantito, la Società Promotrice e la Società Gestore renderanno note ai sottoscrittori le conseguenze per i medesimi e per il fondo. La Società Promotrice e la Società Gestore si riservano in ogni momento la facoltà di stipulare ulteriori contratti di Garanzia che comporteranno un apposita modifica del Regolamento di gestione del fondo. 6. CONFLITTI DI INTERESSE Le procedure di gestione dei conflitti di interesse sono formulate dalla Società Gestore ai sensi della normativa vigente. Attraverso tali procedure la Società Gestore intende assicurare la tutela dei partecipanti da tutte le possibili situazioni di conflitto d interesse che potrebbero sorgere nella prestazione del servizio di gestione collettiva del risparmio tra la Società Gestore, il fondo ed i partecipanti al fondo, tra i clienti della Società Gestore e il fondo o tra i diversi OICR dalla stessa gestiti, anche derivanti da rapporti di Gruppo e dalla prestazione congiunta dei servizi di gestione individuale e gestione collettiva. La Società Gestore ha formulato, applica e mantiene una politica di gestione dei conflitti di interessi (modulata sulle proprie dimensioni e sulle proprie caratteristiche operative e coordinata con la politica sui conflitti di interesse definita a livello di gruppo BNP Paribas) che consente di identificare e gestire i conflitti d interesse in modo da evitare che il patrimonio del fondo sia gravato da oneri altrimenti evitabili o escluso dalla percezione di utilità ad esso spettanti o che, in ogni caso, tali conflitti rechino pregiudizio al fondo ed ai partecipanti allo stesso. Al fine di evitare che le predette situazioni possano incidere negativamente sugli interessi del fondo, la SGR ha adottato ed attuato soluzioni organizzative e procedurali volte a garantire che i soggetti rilevanti impegnati in diverse attività che implicano un conflitto di interessi suscettibile di ledere in modo significativo gli interessi

6 Pagina 4 di 14 di uno o più OICR, svolgano tali attività con un adeguato grado di indipendenza. Le soluzioni organizzative e procedurali sono modulate in base alla natura e all estensione del conflitto e consistono, in relazione a ciascuna situazione di conflitto, in uno o più dei seguenti interventi: non svolgere l attività ovvero non compiere le operazioni che generano l insorgere del conflitto; accettare di svolgere l attività ovvero di compiere le operazioni che generano il conflitto adottando però le misure necessarie alla protezione degli interessi degli OICR. Tali misure si sviluppano intorno alle seguenti linee: (i) istituzione di una funzione di Compliance preposta, tra l altro, a presidiare il rispetto della normativa in materia di conflitti di interesse; (ii) segregazione dei compiti e delle responsabilità nell ambito della struttura organizzativa della Società Gestore e del gruppo di appartenenza; (iii) definizione e relativa formalizzazione delle procedure interne; (iv) individuazione di misure di sicurezza e di riservatezza nella gestione delle informazioni sensibili; sottoporre all esame degli organi aziendali competenti i casi in cui le misure adottate non risultino sufficienti ad escludere il rischio che un potenziale conflitto di interessi rechi pregiudizio agli OICR gestiti e ai partecipanti agli stessi, ai fini dell adozione delle deliberazioni necessarie per assicurare comunque l equo trattamento degli OICR e dei partecipanti agli stessi. In merito alle operazioni con parti correlate, fermi restando i limiti e i divieti previsti dalla normativa vigente, si rimanda alla Parte B del Regolamento di gestione del fondo per gli ulteriori limiti che la Società Gestore intende rispettare al fine di assicurare la tutela dei partecipanti da possibili situazioni di conflitto di interessi. La Società Promotrice rende disponibile ai partecipanti, su internet (www.poste.it; una descrizione più dettagliata delle procedure sopra indicate ed i relativi aggiornamenti. 7. RECLAMI Per eventuali reclami l investitore può rivolgersi alla Società Promotrice, inoltrando comunicazione in forma scritta all indirizzo della sede legale della medesima (BancoPosta Fondi S.p.A. SGR - Via Marmorata, Roma). I reclami sono trattati dall Unità Transfer Agent, Area Operations. Entro 90 giorni dalla ricezione, l esito del reclamo sarà comunicato al cliente per iscritto, a mezzo raccomandata A/R inviata al domicilio indicato dall investitore. B) INFORMAZIONI SULL INVESTIMENTO Denominazione del Fondo Data di istituzione ISIN al portatore BancoPosta STEP fondo comune di investimento mobiliare di diritto italiano di tipo aperto armonizzato alla Direttiva 85/611/CE. 1 febbraio 2010 IT TIPOLOGIA DI GESTIONE DEL FONDO Tipologia di gestione del Fondo Obiettivo della gestione A obiettivo di rendimento/protetta Avvertenza: l obiettivo di rendimento/protezione non costituisce garanzia di rendimento minimo dell investimento finanziario. Resta ferma l esistenza della garanzia descritta nel Regolamento di gestione del fondo e nel presente documento. Moderato incremento del capitale su un orizzonte temporale d investimento di medio periodo e, nel contempo, contenimento del rischio che il valore della quota del

7 Pagina 5 di 14 fondo, in un qualsiasi giorno di valorizzazione, possa essere inferiore al Valore della Quota Garantito, determinato secondo le modalità, le condizioni e i limiti stabiliti nel Regolamento di gestione del fondo e descritti nel presente documento. Dalla data di inizio collocamento e fino al 31 marzo 2011 il Valore della Quota Garantito è pari al 90% di 5 Euro, corrispondente al valore unitario della quota del fondo rilevato alla data di inizio del collocamento. A partire dal 1 aprile 2011 e fino al 31 marzo 2012, il Valore della Quota Garantito sarà pari al 90% del valore unitario della quota del fondo calcolato con riferimento alla data del 31 marzo 2011 (o del giorno lavorativo precedente se il 31 marzo 2011 non è un giorno lavorativo). Per i successivi periodi annuali (dal 1 aprile al 31 marzo successivo) il Valore della Quota Garantito sarà pari al 90% del valore unitario della quota del fondo calcolato con riferimento al 31 marzo del periodo annuale precedente (ovvero il giorno lavorativo precedente se il 31 marzo non è un giorno lavorativo). Il nuovo Valore della Quota Garantito può essere inferiore o superiore a quello determinato precedentemente. Fermo restando quanto sopra previsto, nell ambito di ciascun periodo di validità del Valore della Quota Garantito, il Valore della Quota Garantito sarà rivisto al rialzo qualora, in un qualsiasi giorno di valorizzazione, il valore unitario della quota del fondo risulti superiore del 5% rispetto al valore unitario della quota sulla base del quale è stato calcolato il Valore della Quota Garantito in vigore. In questo caso, un nuovo Valore della Quota Garantito sostituirà quello in vigore e sarà pari al 90% del valore unitario della quota del fondo in tale giorno di valorizzazione. Il nuovo Valore della Quota Garantito entrerà in vigore a partire dal primo giorno lavorativo successivo. La Garanzia è attiva nei primi sette anni di operatività del fondo a partire dalla data di inizio collocamento. Al termine del periodo di validità della Garanzia, la SGR Gestore e la SGR Promotrice si riservano la facoltà di rinnovarne l efficacia, modificando contestualmente il Regolamento di gestione del fondo. Qualifica Valuta di denominazione Fondo garantito. Euro. 9. ORIZZONTE TEMPORALE DI INVESTIMENTO CONSIGLIATO 5 anni 10. PROFILO DI RISCHIO DEL FONDO Grado di rischio connesso all investimento nel fondo Medio/Alto. Il grado di rischio descrive la variabilità dei rendimenti conseguiti dal fondo. Come tale, l indicatore può non riflettere tutte le tipologie di rischio a cui è esposto l investimento e può subire modifiche in relazione all andamento futuro del fondo.

8 Pagina 6 di FINALITÀ DEL FONDO Nella seguente Tabella si riportano gli scenari probabilistici dell investimento finanziario al termine dell orizzonte temporale d investimento consigliato basati sul confronto con i possibili esiti dell investimento in un attività finanziaria priva di rischio al termine del medesimo orizzonte. Per ogni scenario sono indicati la probabilità di accadimento (probabilità) e il controvalore finale del capitale investito rappresentativo dello scenario medesimo (valori centrali). SCENARI PROBABILISTICI DELL INVESTIMENTO FINANZIARIO Moderato incremento del capitale su un orizzonte temporale di medio periodo e, nel contempo, contenimento del rischio che in un qualsiasi giorno di valorizzazione il valore della quota possa essere inferiore al Valore della Quota Garantito determinato secondo le modalità, le condizioni ed i limiti stabiliti nel Regolamento di gestione del fondo e descritti nel presente documento. 12. POLITICA DI INVESTIMENTO E RISCHI SPECIFICI DEL FONDO PROBABILITÀ VALORI CENTRALI Il rendimento è negativo 51,27% 8.583,00 Il rendimento è positivo ma inferiore a quello dell attività finanziaria priva di rischio 4,77% ,00 Il rendimento è positivo e in linea con quello dell attività finanziaria priva di rischio 23,76% ,00 Il rendimento è positivo e superiore a quello dell attività finanziaria priva di rischio 20,20% ,00 Avvertenza: I valori indicati nella Tabella sopra riportata hanno l esclusivo scopo di agevolare la comprensione del profilo di rischio dell investimento finanziario. Per maggiori informazioni si rinvia alla Parte III, Sez. B del presente Prospetto d offerta. Categoria del Fondo Principali tipologie di strumenti finanziari e valuta di denominazione Flessibile Strumenti finanziari di natura azionaria, obbligazionaria e monetaria in proporzione variabile, dipendente sia dal perseguimento della finalità di controllo del rischio, sia dalle prospettive dei mercati e dalle scelte discrezionali del gestore. In quest ambito, l esposizione agli strumenti finanziari di natura azionaria potrà risultare anche prevalente. Quest ultima verrà realizzata principalmente in modo indiretto, attraverso il ricorso a strumenti finanziari derivati (quali futures, opzioni, ecc.), anche OTC, ovvero tramite OICR (anche collegati ) armonizzati e non armonizzati la cui politica di investimento risulti compatibile con quella del fondo. L investimento in depositi bancari potrà essere al più contenuto. In particolari situazioni di mercato, le tecniche di contenimento del rischio potrebbero richiedere l investimento del patrimonio del fondo, in via esclusiva, in strumenti finanziari di natura obbligazionaria, monetaria, depositi bancari e liquidità. Le principali valute di denominazione degli strumenti finanziari sono: l Euro, il Dollaro USA, la Sterlina, lo Yen. Aree geografiche/ mercati di riferimento Nessun vincolo di area geografica/mercato di riferimento.

9 Pagina 7 di 14 Categorie di emittenti e/o settori industriali Specifici fattori di rischio Operazioni in strumenti finanziari derivati Garanzia Con riferimento alla componente obbligazionaria: strumenti finanziari emessi da governi, enti governativi e sopranazionali, nonché da emittenti societari (c.d. corporate) con rating prevalente non inferiore all investment grade, ovvero OICR della stessa natura. Con riferimento alla componente azionaria: emittenti di qualsiasi settore di attività ovvero OICR della stessa natura. Non sono previsti limiti di duration. Investimento residuale in strumenti finanziari obbligazionari con merito creditizio anche inferiore all investment grade, attribuito da una delle seguenti agenzie di rating: Moody s, S&P. Investimento contenuto in strumenti finanziari emessi da Paesi emergenti. L utilizzo degli strumenti finanziari derivati è finalizzato: alla copertura dei rischi; ad una più efficiente gestione del portafoglio; all investimento. Al fine di conseguire l obiettivo di gestione, il fondo può anche investire in strumenti finanziari derivati OTC, stipulati con una o più controparti di elevato standing. L esposizione complessiva in strumenti finanziari derivati, in relazione a tutte le finalità sopra indicate non può essere superiore al valore complessivo netto del fondo. La Garanzia consiste nell obbligo assunto dal Garante, a prima richiesta scritta della Società Gestore e/o della Società Promotrice e qualora in un qualsiasi giorno di valorizzazione il valore unitario della quota del fondo risultasse inferiore al valore della quota garantito, di versare al fondo una somma di denaro necessaria al fine di ottenere il Valore della Quota Garantito, secondo le modalità, le condizioni ed i limiti stabiliti nel Regolamento di gestione del fondo e riportati nel presente documento. Il Valore della Quota Garantito é determinato come segue: a) dalla data di inizio del collocamento e fino al 31 marzo 2011, è pari al 90% di 5 Euro, ossia del valore unitario della quota rilevato alla data di inizio del collocamento secondo quanto indicato nel Paragrafo V, punto 1, Parte C) del Regolamento di gestione del fondo; b) dal 1 aprile 2011 e fino al 31 marzo 2012, sarà pari al 90% del valore unitario della quota calcolato con riferimento alla data del 31 marzo 2011 (o del giorno lavorativo precedente se il 31 marzo 2011 non è un giorno lavorativo); c) per i successivi periodi annuali (dal 1 aprile al 31 marzo seguente), sarà pari al 90% del valore unitario della quota calcolato con riferimento al 31 marzo del periodo annuale precedente (ovvero il giorno lavorativo precedente se il 31 marzo non è un giorno lavorativo); d) se in un qualsiasi giorno di valorizzazione il valore unitario della quota del fondo risulta superiore del 5% rispetto al valore della quota in base al quale è stato calcolato il Valore della Quota Garantito vigente, quest ultimo viene rivisto al rialzo e diviene pari al 90% del valore unitario della quota del fondo in tale giorno di valorizzazione. Il nuovo Valore della Quota Garantito entra in vigore a partire dal primo giorno lavorativo successivo. Per ciascun periodo annuale (1 aprile - 31 marzo) un nuovo Valore della Quota Garantito sostituisce quello precedente (riferito al periodo annuale precedente) ed entra in vigore il primo giorno lavorativo successivo al 31 marzo di ciascun anno. Il nuovo Valore della Quota Garantito può essere inferiore o superiore a quello determinato precedentemente. Le richieste di rimborso devono essere presentate nei termini e con le modalità stabilite dal Regolamento di gestione del fondo. La Garanzia è attiva nei primi sette anni di operatività del fondo a partire dalla data di

10 Pagina 8 di 14 inizio collocamento. Al termine del periodo di validità della Garanzia, la SGR Gestore e la SGR Promotrice si riservano la facoltà di rinnovarne l efficacia, modificando contestualmente il Regolamento di gestione del fondo. La prestazione della Garanzia dipende dalla solvibilità del Garante e dalla capacità dello stesso di onorare l obbligo assunto. La Società Promotrice e/o la Società Gestore non assumono alcun obbligo in termini di garanzia di rendimento o di restituzione del capitale investito. La Garanzia non opererà nell ipotesi di mutamenti del quadro legislativo tali da impedire alla Società Promotrice e/o alla Società Gestore di svolgere l attività di cui agli artt. 33 e 36 del D. Lgs. n. 58/98 ed al Garante di prestare la Garanzia ai sensi dell art. 15-bis del Decreto del Ministero dell Economia e delle Finanze n. 228/99 e del Provvedimento Banca d Italia del 14 aprile Parimenti la Garanzia non opererà nell ipotesi in cui si dovessero verificare eventi di forza maggiore ivi inclusi eventi bellici di portata tale da coinvolgere la nazione italiana e/o francese tali da determinare l impossibilità per la Società Promotrice e/o la Società Gestore di svolgere l attività prevista ai sensi del Regolamento di gestione del fondo. Sono comunque escluse da tale previsione eventuali sospensioni o interruzioni temporanee delle linee telematiche e/o delle telecomunicazioni e/o della produzione, erogazione o distribuzione di fonti di energia. La Società Promotrice e la Società Gestore si riservano in ogni momento la facoltà di stipulare ulteriori contratti di Garanzia che comporteranno un apposita modifica del Regolamento di gestione del fondo. Per maggiori informazioni si rinvia alla Parte III, Sezione B del presente Prospetto d offerta. Tecnica di gestione La Società Gestore adotta tecniche di contenimento del rischio che operano affinché con un livello di elevata probabilità il valore unitario della quota, in un qualsiasi giorno di valorizzazione, non sia inferiore al Valore della Quota Garantito determinato secondo le modalità, le condizioni ed i limiti stabiliti nel Regolamento di gestione del fondo, così come descritti nel presente documento. La Società Gestore effettua la composizione del portafoglio graduando l esposizione alle asset class rischiose in relazione all andamento dei mercati, dei corsi dei titoli e delle valute di riferimento, al fine di perseguire la partecipazione alle fasi di crescita dei mercati di riferimento mantenendo il rischio complessivo del portafoglio ad un livello compatibile con il Valore della Quota Garantito. Per effetto di questa tecnica gestionale, il peso delle attività rischiose in portafoglio tende ad aumentare nelle fasi di rialzo dei mercati azionari internazionali ed il profilo di rischio (inteso come possibilità di subire perdite rispetto all importo investito) e di rendimento (inteso come possibilità di partecipare a rialzi dei mercati azionari di riferimento) del fondo, varia in funzione delle diverse situazioni di mercato. La scelta delle classi di attivo (ad esempio di natura monetaria, obbligazionaria, azionaria e valutaria) e la selezione dei singoli strumenti finanziari (ad esempio, azioni, obbligazioni, derivati ed OICR), avviene principalmente in base all andamento ed alle prospettive di sviluppo delle economie e dei mercati finanziari internazionali ed al livello del valore unitario della quota del Fondo rispetto al Valore della Quota Garantito. Per maggiori informazioni si rinvia alla Parte III, Sez. B) del presente Prospetto d offerta. Destinazione dei proventi Il fondo è ad accumulazione dei proventi. Pertanto i proventi che derivano dalla gestione del fondo sono reinvestiti nello stesso. Le informazioni sulla politica gestionale concretamente posta in essere sono contenute nella relazione degli amministratori all interno del Rendiconto annuale.

11 Pagina 9 di PARAMETRO DI RIFERIMENTO (C.D. BENCHMARK) In relazione allo stile di gestione adottato, non è possibile individuare un parametro di riferimento (benchmark) rappresentativo della politica d investimento del fondo. In suo luogo, si indica la volatilità annualizzata del fondo, calcolata sulla base di una simulazione storica condotta su di un periodo di 5 anni. Tale volatilità risulta pari a 9,19%. 14. RAPPRESENTAZIONE SINTETICA DEI COSTI Per la rappresentazione sintetica dei costi viene presa a riferimento l ipotesi di versamento in un unica soluzione (PIC) dell importo di ,00. La seguente tabella illustra la scomposizione percentuale dell investimento finanziario riferita sia al momento della sottoscrizione sia all orizzonte temporale d investimento consigliato. Con riferimento al momento della sottoscrizione, l importo versato al netto dei diritti fissi d ingresso rappresenta il capitale nominale; quest ultima grandezza al netto delle commissioni di sottoscrizione e di altri costi iniziali rappresenta il capitale investito. VOCI DI COSTO MOMENTO DELLA SOTTOSCRIZIONE ORIZZONTE TEMPORALE D INVESTIMENTO CONSIGLIATO (valori su base annua) A Commissioni di sottoscrizione 1,50% 0,30% B Commissioni di gestione 0,95% C D E Costi delle garanzie e/o immunizzazione Altri costi contestuali all investimento Altri costi successivi all investimento 0,00% 0,17% 0,00% 0,00% 0,047% F Bonus e premi 0,00% 0,00% G Diritti fissi d ingresso 0,02% 0,004% COMPONENTI DELL INVESTIMENTO FINANZIARIO H Importo Versato 100% I=H-G Capitale Nominale 99,98% L=I-(A+C+D-F) Capitale Investito 98,48% Avvertenza: La tabella dell investimento finanziario rappresenta un esemplificazione realizzata con riferimento ai soli costi la cui applicazione non è subordinata ad alcuna condizione.

12 Pagina 10 di 14 C) INFORMAZIONI ECONOMICHE (COSTI, AGEVOLAZIONI, REGIME FISCALE) 15. ONERI A CARICO DEL SOTTOSCRITTORE E ONERI A CARICO DEL FONDO 15.1 ONERI A CARICO DEL SOTTOSCRITTORE Descrizione Importo Commissione di sottoscrizione massimo 1,5% dell importo versato Commissione di uscita Nessuna Diritto fisso per ogni operazione di sottoscrizione e/o di rimborso 2,00 Spese per l emissione e per la spedizione a domicilio del certificato fisico (ove richiesta) 15, ONERI ADDEBITATI AL FONDO ONERI DI GESTIONE Commissione di gestione Commissione di performance Descrizione Importo 0,95% su base annua Nessuna La commissione di gestione è calcolata quotidianamente sulla base del valore complessivo netto del fondo e prelevata dalle disponibilità di quest ultimo con periodicità mensile. La Società Promotrice corrisponde alla Società Gestore un compenso per le attività svolte. Gli OICR oggetto di investimento sono gravati dalle commissioni di gestione previste nei rispettivi regolamenti e/o statuti. La misura massima delle commissioni di gestione applicabili dagli OICR sottostanti è pari al 2,20%. Le eventuali retrocessioni da parte di gestori terzi saranno accreditate al fondo ALTRI ONERI Fermi restando gli oneri di gestione indicati al punto , sono inoltre a carico del fondo: a. dalla data di inizio del collocamento e fino alla scadenza della garanzia, una commissione di garanzia da corrispondersi mensilmente a favore del Garante, calcolata quotidianamente sulla base del valore complessivo netto del Fondo e prelevata dalla disponibilità di quest ultimo nel primo giorno lavorativo del mese successivo, pari allo 0,17% su base annua; b. il compenso da riconoscere alla Banca Depositaria per l incarico svolto comprensivo anche del compito di provvedere al calcolo del valore della quota calcolato quotidianamente sulla base del valore complessivo netto del fondo (la cui misura massima sarà pari allo 0,036% su base annua), da corrispondersi trimestralmente e prelevato dal fondo nel primo giorno lavorativo del mese successivo alla fine del trimestre. Oltre a tale commissione, il fondo riconoscerà alla Banca Depositaria un importo forfetario annuo pari ad Euro 1.000,00 (soggetto ad IVA), relativo all attività di custodia ed amministrazione titoli; c. gli oneri di negoziazione inerenti alla compravendita degli strumenti finanziari e le relative imposte di trasferimento;

13 Pagina 11 di 14 d. gli oneri fiscali di pertinenza del fondo; e. le spese di revisione della contabilità e dei Rendiconti del fondo, ivi compreso quello finale di liquidazione; f. le spese di pubblicazione del valore unitario della quota e dei prospetti periodici del fondo; gli oneri derivanti dagli obblighi di comunicazione periodica ai partecipanti, purché tali spese non si riferiscano a propaganda e pubblicità o comunque al collocamento delle quote; g. le spese di pubblicazione degli avvisi relativi alla liquidazione del fondo ovvero alle modifiche regolamentari richieste da mutamenti della legge o delle disposizioni di vigilanza; h. gli oneri finanziari per i debiti assunti dal fondo e per le spese connesse (es. le spese di istruttoria); i. le spese legali e giudiziarie sostenute nell esclusivo interesse del fondo e dei partecipanti; j. il contributo di vigilanza che la Società Promotrice è tenuta a corrispondere annualmente alla Consob per il fondo. Le spese e i costi annuali effettivi sostenuti dal fondo nell ultimo triennio sono indicati nella Parte II del Prospetto d offerta. 16. AGEVOLAZIONI FINANZIARIE La Società Promotrice si riserva la facoltà di concedere ai singoli sottoscrittori, anche attribuendola ai soggetti incaricati del collocamento, agevolazioni finanziarie consistenti in sconti fino al 100% delle commissioni di sottoscrizione e/o dei diritti fissi. La Società Promotrice si riserva la facoltà di concedere ai dipendenti e pensionati delle società appartenenti al Gruppo Poste Italiane un agevolazione consistente in uno sconto fino al 100% delle commissioni di sottoscrizione e dei diritti fissi. 17. REGIME FISCALE Il risultato della gestione maturato in ciascun anno solare è soggetto ad un imposta del 12,50%. L imposta viene prelevata dal fondo e versata dalla Società Promotrice. Ulteriori informazioni circa il regime fiscale vigente, sia con riguardo alla partecipazione al fondo che con riguardo al trattamento fiscale delle quote di partecipazione in caso di donazione e successione, sono disponibili nella Parte III del Prospetto d offerta. D) INFORMAZIONI SULLE MODALITà DI SOTTOSCRIZIONE/RIMBORSO 18. MODALITà DI SOTTOSCRIZIONE DELLE QUOTE L acquisto delle quote avviene esclusivamente mediante la sottoscrizione dell apposito modulo presso la sede della Società Promotrice o presso i soggetti incaricati del collocamento ed il versamento del relativo importo. Il diritto di recesso si applica esclusivamente alle sottoscrizioni effettuate fuori sede. Detta facoltà non si applica alle sottoscrizioni effettuate presso la sede della Società Promotrice o le dipendenze dei soggetti incaricati del collocamento e non riguarda altresì le successive sottoscrizioni delle quote dei fondi appartenenti al medesimo sistema/famiglia e riportati nel Prospetto Completo (o ivi successivamente inseriti), a condizione che al partecipante sia stata preventivamente fornita la parte Informazioni Specifiche aggiornata o il Prospetto Completo aggiornato con l informativa relativa al fondo oggetto della sottoscrizione. È facoltà del partecipante effettuare versamenti successivi in fondi istituiti successivamente, e inseriti nel presente Prospetto d offerta, previa consegna della relativa informativa tratta dal Prospetto d offerta aggiornato. L importo minimo della sottoscrizione è pari a 500, al lordo degli oneri a carico del sottoscrittore come definiti al precedente paragrafo Il versamento dell importo può essere effettuato solo in un unica soluzione (PIC).

14 Pagina 12 di 14 I mezzi di pagamento previsti per la sottoscrizione del fondo sono i seguenti: assegno bancario o circolare, bonifico, addebito di un libretto postale nominativo o di un conto corrente postale. La sottoscrizione deve essere effettuata secondo le modalità stabilite nel Regolamento di gestione del fondo a cui si rinvia. La dimensione massima del Fondo è fissata in di quote, ferma restando la facoltà riconosciuta alla Società Promotrice di accettare ulteriori richieste di sottoscrizione fino ad arrivare ad una dimensione del fondo pari a di quote. La Società Promotrice si riserva la facoltà di chiudere, in ogni momento, il collocamento delle quote. Si intendono convenzionalmente ricevute in giornata le richieste di sottoscrizione pervenute alla Società Promotrice o ad essa trasmessa dai soggetti incaricati del collocamento entro le ore Il numero delle quote da attribuire ad ogni partecipante si determina dividendo l importo del versamento, al netto degli eventuali oneri, per il valore unitario della quota relativo al giorno di riferimento. Il giorno di riferimento è il giorno in cui la Società Promotrice ha ricevuto notizia certa della sottoscrizione o, se successivo, il giorno di valuta riconosciuto ai mezzi di pagamento indicati nel modulo di sottoscrizione. Per i versamenti effettuati a mezzo di bonifico, il giorno di valuta è quello riconosciuto al bonifico dalla Banca ordinante ovvero, se posteriore, quello in cui la Società Promotrice ha notizia certa della richiesta di sottoscrizione. Le richieste di sottoscrizione vengono regolate entro il giorno lavorativo successivo a quello di riferimento. Per giorno lavorativo si intende ogni giorno di apertura della Borsa Valori Italiana non coincidente con un giorno di festività nazionale. A fronte di ogni versamento, la Società Promotrice, entro un giorno lavorativo dalla data di regolamento dei corrispettivi, invia al sottoscrittore una lettera di conferma dell avvenuto investimento. Per ulteriori informazioni relative al contenuto della lettera di conferma, si rinvia alla Parte III del Prospetto d offerta. 19. MODALITà DI RIMBORSO DELLE QUOTE Il partecipante ha diritto di richiedere il rimborso delle quote in qualsiasi giorno lavorativo senza dover fornire alcun preavviso. Per la descrizione delle modalità di richiesta, dei termini di valorizzazione e di effettuazione del rimborso, si rinvia al Regolamento di gestione del fondo. Il rimborso tramite contanti può essere effettuato esclusivamente presso la sede della Banca Depositaria. Per gli oneri applicabili, si rinvia al precedente Paragrafo A fronte di ogni richiesta di rimborso, la Società Promotrice invia all avente diritto, entro un giorno lavorativo dalla data di regolamento, una lettera di conferma dell avvenuto rimborso. Per ulteriori informazioni relative al contenuto della lettera di conferma, si rinvia alla Parte III del Prospetto d offerta. 20. MODALITà DI EFFETTUAZIONE DELLE OPERAZIONI SUCCESSIVE ALLA PRIMA SOTTOscrizione Ai partecipanti al fondo è riconosciuta la facoltà di effettuare versamenti successivi, nonché investimenti successivi in fondi istituiti successivamente alla prima sottoscrizione, e inseriti nel presente Prospetto d offerta, previa consegna della relativa informativa tratta dal Prospetto d offerta aggiornato. Ai versamenti successivi non si applica la sospensiva di sette giorni prevista per un eventuale ripensamento da parte dell investitore. Per ulteriori informazioni si rinvia alla Parte III, Sezione C, Paragrafo 8 del presente Prospetto d offerta. Per gli oneri applicabili, si rinvia al precedente Paragrafo La sospensiva di sette giorni di cui all art. 30, comma 6 del TUF, non riguarda le sottoscrizioni dei fondi successivamente inseriti nel Prospetto Completo, a condizione che al partecipante sia stato preventivamente

15 Pagina 13 di 14 fornito il Prospetto Semplificato aggiornato o il Prospetto Completo aggiornato con l informativa relativa al fondo oggetto della sottoscrizione. E) INFORMAZIONI AGGIUNTIVE 21. VALORIZZAZIONE DELL INVESTIMENTO Il valore unitario della quota è calcolato giornalmente, esclusi i giorni di chiusura della Borsa Valori Italiana ed i giorni di festività nazionali Italiane, ed è pubblicato il giorno successivo sul quotidiano Il Sole 24 Ore, con indicazione della relativa data di riferimento. Il valore unitario della quota può essere altresì rilevato su internet (www.poste.it; Per ulteriori informazioni si rinvia al Regolamento di gestione del fondo (Parte A - Scheda Identificativa e Parte C, art. 5). 22. INFORMATIVA AI PARTECIPANTI La Società Promotrice provvede ad inviare annualmente ai partecipanti le informazioni relative ai dati periodici di rischio/rendimento del fondo e al Total Expense Ratio, riportate nella Parte II del Prospetto d offerta. In caso di modifiche essenziali intervenute con riguardo al fondo, la Società Promotrice provvede altresì ad inviare tempestivamente ai partecipanti la relativa informativa, redatta secondo criteri volti ad assicurare una agevole comparazione delle informazioni modificate con quelle preesistenti. La Società Promotrice è tenuta a comunicare tempestivamente agli investitori le variazioni delle informazioni del Prospetto d offerta concernenti le caratteristiche essenziali del prodotto, tra le quali la tipologia di gestione, il regime dei costi, il profilo di rischio del prodotto. Il partecipante può anche richiedere la situazione riassuntiva delle quote detenute, nei casi previsti dalla normativa vigente. 23. ULTERIORE INFORMATIVA DISPONIBILE L investitore ha la facoltà di richiedere l invio, anche a domicilio, dei seguenti ulteriori documenti: a. Prospetto Semplificato del fondo; b. Parti I, II e III del Prospetto Completo; c. Regolamento di gestione del fondo; d. ultimi documenti contabili redatti (Rendiconto annuale e Relazione semestrale, se successiva). La richiesta dovrà essere effettuata per iscritto ed inviata a BancoPosta Fondi S.p.A. SGR, Via Marmorata 4, Roma, che provvederà all inoltro, a mezzo posta, all indirizzo indicato, entro quindici giorni lavorativi, dietro rimborso delle sole spese di spedizione. L indirizzo di posta elettronica della Società Promotrice è: I documenti contabili del fondo sono altresì disponibili presso la Società Promotrice, la Banca Depositaria e presso le dipendenze del soggetto incaricato del collocamento situate nei capoluoghi di Provincia. Ove richiesto dall investitore, la Società Promotrice può inviare la documentazione informativa elencata ai Paragrafi 22 e 23 anche in formato elettronico mediante tecniche di comunicazione a distanza. Le Parti I, II e III del Prospetto d offerta, il Prospetto Semplificato, il Regolamento di gestione e i documenti

16 Pagina 14 di 14 contabili del fondo, il Documento Informativo sulle strategie di esecuzione e di trasmissione degli ordini nel servizio di gestione collettiva del risparmio, il Documento Informativo sulla politica di gestione delle situazioni di conflitto di interesse, il Documento di sintesi della strategia per l esercizio dei diritti di intervento e di voto inerenti agli strumenti finanziari dell OICR e il Documento Informativo sugli incentivi sono altresì pubblicati su internet (www.poste.it; su internet sono inoltre reperibili informazioni relative alle caratteristiche del fondo ed al valore della quota. DICHIARAZIONE DI RESPONSABILITà BancoPosta Fondi S.p.A. SGR (Società Promotrice) e BNP Paribas Investment Partners SGR S.p.A. (Società Gestore), per gli aspetti di rispettiva competenza, si assumono la responsabilità della veridicità e della completezza delle informazioni contenute nel presente Prospetto d offerta, nonché della loro coerenza e comprensibilità. Il Rappresentante legale della Società Promotrice Il Presidente del Consiglio di Amministrazione (Avv. Francesco Valsecchi) Il Rappresentante legale della Società Gestore Vice Presidente (Dott. Marc Raynaud)......

17 Iscritta al n 95 dell Albo delle Società di Gestione del Risparmio Aderente al Fondo Nazionale di Garanzia BancoPosta Fondi S.p.A. SGR con Unico Socio Sede: Via Marmorata, Roma - Cap. Soc. int. vers. Euro Codice Fiscale e Part. IVA Iscritta nel Registro delle Imprese di Roma con il n /1999 Tel Fax

18 Società Promotrice Società Gestore appartenente al Gruppo Poste Italiane PARTE II DEL PROSPETTO COMPLETO ILLUSTRAZIONE DEI DATI PERIODICI DI RISCHIO-RENDIMENTO E COSTI DEL FONDO La Parte II del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio sull offerta. Data di deposito in Consob della Parte II: 23 giugno 2010 Data di validità della Parte II: dal 1 luglio 2010 Collocatore

19 Pagina 1 di 2 DATI PERIODICI DI RISCHIO - RENDIMENTO DEL FONDO Fondo BancoPosta STEP Qualifica Categoria Valuta di denominazione Misure di rischio del fondo Garantito Flessibile Euro Ex ante: 9,19% (volatilità annualizzata calcolata sulla base di una simulazione storica condotta su di un periodo di 5 anni) Ex post: n.d. Il fondo è di nuova istituzione; pertanto, i dati concernenti la misura di rischio ex post non sono al momento disponibili e verranno resi noti solo a decorrere dall anno 2012, riferiti all intero esercizio Rendimento medio annuo composto Ultimi 3 anni Ultimi 5 anni Fondo n.d. n.d. Inizio collocamento 20 aprile 2010 Durata del fondo 31/12/2050 Patrimonio netto al 30/12/2009 (milioni di euro) Valore della quota al 30/12/2009 (euro) Quota-parte delle commissioni di sottoscrizione che sarà retrocessa al distributore (dato stimato, il fondo è di nuova istituzione) Quota-parte delle commissioni di gestione che sarà retrocessa al distributore (dato stimato, il fondo è di nuova istituzione) n.d. n.d. 100,00% 00,00% Annotazioni: BNP Paribas Investment Partners SGR S.p.A., Società Gestore del fondo, ha affidato a BNP Paribas Asset Management SAS (Parigi), appartenente al Gruppo BNP Paribas, specifiche scelte d investimento nel quadro di criteri di allocazione del risparmio definiti di tempo in tempo dalla Società Gestore, ai sensi dell art. 33, comma 3, del D. Lgs. 24 febbraio 1998, n. 58. Il fondo è di nuova istituzione e pertanto i dati storici di rischio/rendimento del fondo non possono essere rappresentati. I dati di rendimento del fondo non includono i costi di sottoscrizione (né gli eventuali costi di rimborso) a carico dell investitore. I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri.

20 Pagina 2 di 2 TOTAL EXPENSE RATIO (TER): COSTI E SPESE EFFETTIVI DEL FONDO Nel calcolo del TER, che esprime il rapporto percentuale fra il totale degli oneri posti a carico del fondo ed il patrimonio medio su base giornaliera dello stesso, sono considerati i seguenti oneri: COSTI E SPESE A CARICO DEL FONDO/COMPARTO Commissioni di gestione n.d. n.d. n.d. Compenso e spese della banca depositaria n.d. n.d. n.d. Spese di revisione e certificazione del patrimonio del fondo n.d. n.d. n.d. Spese legali e giudiziarie n.d. n.d. n.d. Spese di pubblicazione n.d. n.d. n.d. Altri oneri gravanti sul fondo n.d. n.d. n.d. TOTALE n.d. n.d. n.d. Annotazioni: La quantificazione degli oneri fornita non tiene conto dei costi di negoziazione che gravano sul patrimonio del fondo, né degli oneri fiscali sostenuti; Inoltre, la quantificazione degli oneri fornita non tiene conto di quelli gravanti direttamente sul sottoscrittore, da pagare al momento della sottoscrizione e del rimborso (si rinvia alla Parte I, Sez. C, Paragrafo 15.1 del Prospetto d offerta); Ulteriori informazioni sui costi sostenuti dal fondo sono reperibili nella Nota Integrativa del rendiconto del fondo a fine esercizio. Il fondo è di nuova istituzione e pertanto tale dato non può essere rappresentato. ALTRE INFORMAZIONI Peso percentuale delle compravendite di strumenti finanziari effettuate tramite intermediari negoziatori del gruppo di appartenenza della Società Gestore: BancoPosta STEP n.d. n.d. n.d. Il fondo è di nuova istituzione e pertanto tale dato non può essere rappresentato.

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

Arca Formula II EuroStoxx 2015

Arca Formula II EuroStoxx 2015 Arca Formula II EuroStoxx 2015 PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all Investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all Investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE B.P.Vi FONDI SGR S.p.A. Gruppo Bancario Banca Popolare di Vicenza S.c.p.a. PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo Finanza Etica adesione a piani di accumulo

Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo Finanza Etica adesione a piani di accumulo Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo Finanza Etica adesione a piani di accumulo Informazioni specifiche La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all Investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo Finanza Etica versamento in unica soluzione

Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo Finanza Etica versamento in unica soluzione Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo Finanza Etica versamento in unica soluzione Informazioni specifiche La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI La parte Informazioni Generali del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

Informazioni generali

Informazioni generali Prospetto Semplificato Informazioni Generali La parte Informazioni Generali del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo PrimaClasse Flessibile adesione a piani di accumulo

Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo PrimaClasse Flessibile adesione a piani di accumulo Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo PrimaClasse Flessibile adesione a piani di accumulo Informazioni specifiche La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato,

Dettagli

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazione Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all Investitore-Contraente prima della sottoscrizione, è volta a illustrare le principali caratteristiche

Dettagli

Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo PrimaClasse Valore adesione a piani di accumulo

Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo PrimaClasse Valore adesione a piani di accumulo Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo PrimaClasse Valore adesione a piani di accumulo Informazioni specifiche La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato,

Dettagli

PARTE I DEL PROSPETTO COMPLETO CARATTERISTICHE DEL FONDO E MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE

PARTE I DEL PROSPETTO COMPLETO CARATTERISTICHE DEL FONDO E MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE appartenente al Gruppo Poste Italiane PARTE I DEL PROSPETTO COMPLETO CARATTERISTICHE DEL FONDO E MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE Collocatore Pagina 1 di 11 A) INFORMAZIONI GENERALI 1. LA SGR BancoPosta Fondi

Dettagli

Prospetto Semplificato. Informazioni Generali. Sistema UniCredit Soluzione Fondi. Informazioni Generali. Informazioni Generali

Prospetto Semplificato. Informazioni Generali. Sistema UniCredit Soluzione Fondi. Informazioni Generali. Informazioni Generali Sistema UniCredit Soluzione Fondi Informazioni Generali Prospetto Semplificato Informazioni Generali La parte Informazioni Generali del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore

Dettagli

REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE

REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE dei Fondi Comuni d Investimento Mobiliare Aperti Armonizzati, denominati BancoPosta Obbligazionario Euro Breve Termine BancoPosta Obbligazionario

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO BANCOPOSTA LIQUIDITÀ EURO

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO BANCOPOSTA LIQUIDITÀ EURO appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO BANCOPOSTA LIQUIDITÀ EURO Collocatore Pagina 1 di 12 A) SCHEDA IDENTIFICATIVA funzionamento. Denominazione, tipologia e durata del

Dettagli

Prospetto Semplificato. Informazioni Generali. Sistema Pioneer Fondi Italia. Informazioni Generali. Informazioni Generali

Prospetto Semplificato. Informazioni Generali. Sistema Pioneer Fondi Italia. Informazioni Generali. Informazioni Generali Sistema Pioneer Fondi Italia Informazioni Generali Prospetto Semplificato Informazioni Generali La parte Informazioni Generali del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore

Dettagli

Sistema Pioneer Fondi Italia. Prospetto Semplificato. Informazioni Generali. Informazioni Generali

Sistema Pioneer Fondi Italia. Prospetto Semplificato. Informazioni Generali. Informazioni Generali Sistema Pioneer Fondi Italia Informazioni Generali Prospetto Semplificato Informazioni Generali La parte Informazioni Generali del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore

Dettagli

Offerta al pubblico di RAIFFPLANET. Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked. Raiffplanet Aggressiva a premio unico

Offerta al pubblico di RAIFFPLANET. Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked. Raiffplanet Aggressiva a premio unico Offerta al pubblico di RAIFFPLANET Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE Raiffplanet Aggressiva a premio unico (Mod. V70SSISRA137-0415) Pagina 1

Dettagli

FULL OPTION ED. 2009

FULL OPTION ED. 2009 Offerta al pubblico di FULL OPTION ED. 2009 Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE Euroquota Aggressiva a premio periodico limitato (Mod. VM2SSISEA138-0414

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI La parte Informazioni Generali del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

FULL OPTION Ed. 2009

FULL OPTION Ed. 2009 Offerta al pubblico di FULL OPTION Ed. 2009 Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE Option Trend a premio unico (Mod. VM2SSISOT137-0414 ed. 04/2014)

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI La parte Informazioni Generali del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI La parte Informazioni Generali del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI AL FONDO COMUNE D INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO ARMONIZZATO DENOMINATO BANCOPOSTA OBBLIGAZIONARIO FEBBRAIO 2014

COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI AL FONDO COMUNE D INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO ARMONIZZATO DENOMINATO BANCOPOSTA OBBLIGAZIONARIO FEBBRAIO 2014 COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI AL FONDO COMUNE D INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO ARMONIZZATO DENOMINATO BANCOPOSTA OBBLIGAZIONARIO FEBBRAIO 2014 LA SOSTITUZIONE DELLA SOCIETÀ GESTORE A partire dal 3 giugno

Dettagli

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A.

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. Sistema Anima Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. Linea Mercati Anima Liquidità Euro Anima Riserva Dollaro Anima Riserva Globale

Dettagli

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare gestiti da ANIMA SGR S.p.A.

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare gestiti da ANIMA SGR S.p.A. Sistema Anima Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare gestiti da ANIMA SGR S.p.A. Linea Mercati Anima Liquidità Euro Anima Riserva Dollaro

Dettagli

Sistema PRIMA. Regolamento di gestione Regolamento di gestione degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. appartenenti al Sistema PRIMA

Sistema PRIMA. Regolamento di gestione Regolamento di gestione degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. appartenenti al Sistema PRIMA Sistema PRIMA Regolamento di gestione Regolamento di gestione degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. appartenenti al Sistema PRIMA Fondi Linea Mercati OICVM: Anima Fix Euro Anima Fix Obbligazionario

Dettagli

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazione Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all Investitore-Contraente prima della sottoscrizione, è volta a illustrare le principali caratteristiche

Dettagli

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazione Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all Investitore-Contraente prima della sottoscrizione, è volta a illustrare le principali caratteristiche

Dettagli

Codice della proposta di investimento e del fondo interno: QF

Codice della proposta di investimento e del fondo interno: QF Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Offerta al pubblico di RAIFFPLANET. Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked. Combinazione Libera 80RP/20RA a premio unico

Offerta al pubblico di RAIFFPLANET. Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked. Combinazione Libera 80RP/20RA a premio unico Offerta al pubblico di RAIFFPLANET Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE Combinazione Libera 80RP/20RA a premio unico (Mod. V70SSISCL137-0415) Pagina

Dettagli

Sistema Pioneer Fondi Italia. Prospetto Semplificato. Informazioni Generali. Informazioni Generali

Sistema Pioneer Fondi Italia. Prospetto Semplificato. Informazioni Generali. Informazioni Generali Sistema Pioneer Fondi Italia Informazioni Generali Prospetto Semplificato Informazioni Generali La parte Informazioni Generali del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore

Dettagli

Offerta al pubblico di LIFE INCOME 360 prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL14UI) Regolamento dei Fondi interni

Offerta al pubblico di LIFE INCOME 360 prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL14UI) Regolamento dei Fondi interni Offerta al pubblico di LIFE INCOME 360 prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL14UI) Regolamento dei Fondi interni REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS INCOME 360 1

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Regolamento del Fondo Interno Strategic Model Portfolio

Regolamento del Fondo Interno Strategic Model Portfolio Regolamento del Fondo Interno Strategic Model Portfolio Art. 1 - Aspetti generali Al fine di adempiere agli obblighi assunti nei confronti del Contraente in base alle Condizioni di Polizza, la Compagnia

Dettagli

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazione Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all Investitore-Contraente prima della sottoscrizione, è volta a illustrare le principali caratteristiche

Dettagli

Anima Tricolore Sistema Open

Anima Tricolore Sistema Open Società di gestione del risparmio Soggetta all attività di direzione e coordinamento del socio unico Anima Holding S.p.A. Informazioni chiave per gli Investitori (KIID) Il presente documento contiene le

Dettagli

Obbligazionario Mercati Emergenti Scheda Sintetica - Informazioni specifiche 1 di 7

Obbligazionario Mercati Emergenti Scheda Sintetica - Informazioni specifiche 1 di 7 Scheda Sintetica - Informazioni specifiche 1 di 7 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazione Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all Investitore-Contraente prima della sottoscrizione, è volta a illustrare le principali caratteristiche

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS E AZIONARIO EUROPA

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS E AZIONARIO EUROPA REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO Il presente Regolamento è composto dall'allegato al Regolamento del Fondo interno e dai seguenti articoli specifici per il Fondo interno. 1 - PROFILI DI RISCHIO DEL FONDO

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI La parte Informazioni Generali del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI La parte Informazioni Generali del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

Base Target High Dividend Scheda Sintetica - Informazioni specifiche

Base Target High Dividend Scheda Sintetica - Informazioni specifiche 1 di 8 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali caratteristiche del fondo interno. INFORMAZIONI

Dettagli

Discovery OFFERTA AL PUBBLICO DI PRODOTTO FINANZIARIO-ASSICURATIVO DI TIPO UNIT LINKED

Discovery OFFERTA AL PUBBLICO DI PRODOTTO FINANZIARIO-ASSICURATIVO DI TIPO UNIT LINKED ED. febbraio 2011 OFFERTA AL PUBBLICO DI Discovery PRODOTTO FINANZIARIO-ASSICURATIVO DI TIPO UNIT LINKED Si raccomanda la lettura della (Informazioni sull investimento e sulle coperture assicurative),

Dettagli

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore-contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali caratteristiche

Dettagli

Il Prospetto d offerta è volto ad illustrare all Investitore-Contraente le principali caratteristiche dell investimento proposto.

Il Prospetto d offerta è volto ad illustrare all Investitore-Contraente le principali caratteristiche dell investimento proposto. Offerta al pubblico di CREDEMVITA GLOBAL VIEW prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Assicurazione a vita intera ed a premi liberi - Codice Tariffa 60064) Si raccomanda la lettura della

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI La parte Informazioni Generali del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO PROGETTO SMART

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO PROGETTO SMART REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO PROGETTO SMART 1 Denominazione CNP UniCredit Vita al fine di adempiere agli obblighi assunti nei confronti degli Aderenti, in base a quanto stabilito dal Regolamento e dalle

Dettagli

Base Target 04/2022 Scheda Sintetica - Informazioni specifiche 1 di 8

Base Target 04/2022 Scheda Sintetica - Informazioni specifiche 1 di 8 Scheda Sintetica - Informazioni specifiche 1 di 8 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazione Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all Investitore-Contraente prima della sottoscrizione, è volta a illustrare le principali caratteristiche

Dettagli

SISTEMA MEDIOLANUM FONDI ITALIA

SISTEMA MEDIOLANUM FONDI ITALIA SISTEMA MEDIOLANUM FONDI ITALIA Prospetto Semplificato Società di Gestione del Risparmio Collocatore Unico 1/5 PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI La parte Informazioni Generali del Prospetto

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE del Fondo Comune d Investimento Mobiliare Aperto Armonizzato denominato BancoPosta STEP

REGOLAMENTO DI GESTIONE del Fondo Comune d Investimento Mobiliare Aperto Armonizzato denominato BancoPosta STEP Società Promotrice Società Gestore appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE del Fondo Comune d Investimento Mobiliare Aperto Armonizzato denominato BancoPosta STEP Collocatore Pagina

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO ASSICURATIVO PREVILINK

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO ASSICURATIVO PREVILINK Allegato 4 REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO ASSICURATIVO PREVILINK Art. 1 - Denominazione del Fondo Interno La Società gestisce, con le modalità stabilite dal presente Regolamento, un portafoglio di valori

Dettagli

SISTEMA FONDI CARIGE

SISTEMA FONDI CARIGE SISTEMA FONDI CARIGE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI La parte Informazioni Generali del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione,

Dettagli

ALLEGATO 1 Regolamento del Fondo Interno Assicurativo

ALLEGATO 1 Regolamento del Fondo Interno Assicurativo ALLEGATO 1 Regolamento del Fondo Interno Assicurativo Art. 1 - Istituzione e denominazione del Fondo Interno Assicurativo Poste Vita S.p.A. (la Compagnia ) ha istituito, secondo le modalità indicate nel

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI Total Return SGR S.p.A. - In Amministrazione Straordinaria La parte Informazioni Generali del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore

Dettagli

A) Scheda identificativa

A) Scheda identificativa Pioneer Fondi Italia Regolamento Unico di Gestione dei Fondi comuni di investimento mobiliare aperti armonizzati appartenenti al Sistema Pioneer Fondi Italia Valido a decorrere dal 01 marzo 2009 Il presente

Dettagli

info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito Ottobre 2020 A chi si rivolge

info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito Ottobre 2020 A chi si rivolge info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito è un Fondo comune di diritto italiano, gestito da Eurizon Capital SGR, che persegue l'obiettivo di ottimizzare il rendimento del Fondo in un orizzonte temporale

Dettagli

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazione Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all Investitore-Contraente prima della sottoscrizione, è volta a illustrare le principali caratteristiche

Dettagli

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazione Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all Investitore-Contraente prima della sottoscrizione, è volta a illustrare le principali caratteristiche

Dettagli

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore-contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali caratteristiche

Dettagli

UniCredit Soluzione Fondi

UniCredit Soluzione Fondi UniCredit Soluzione Fondi Regolamento Unico di Gestione dei Fondi comuni di investimento mobiliare aperti armonizzati appartenenti al Sistema UniCredit Soluzione Fondi Valido a decorrere dal 1 marzo 2012.

Dettagli

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE INFORMAZIONI GENERALI SULL INVESTIMENTO FINANZIARIO

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE INFORMAZIONI GENERALI SULL INVESTIMENTO FINANZIARIO SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore-contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali caratteristiche

Dettagli

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazione Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all Investitore-Contraente prima della sottoscrizione, è volta a illustrare le principali caratteristiche

Dettagli

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazione Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all Investitore-Contraente prima della sottoscrizione, è volta a illustrare le principali caratteristiche

Dettagli

Sistema Mediolanum Fondi Italia

Sistema Mediolanum Fondi Italia Informazioni chiave per gli Investitori (KIID) Sistema Mediolanum Fondi Italia Società di Gestione del Risparmio Collocatore Unico retro di copertina Informazioni chiave per gli investitori (KIID) Il presente

Dettagli

SISTEMA SYMPHONIA REGOLAMENTO UNICO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI ARMONIZZATI APPARTENENTI AL GESTITI DA SYMPHONIA SGR

SISTEMA SYMPHONIA REGOLAMENTO UNICO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI ARMONIZZATI APPARTENENTI AL GESTITI DA SYMPHONIA SGR REGOLAMENTO UNICO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI ARMONIZZATI APPARTENENTI AL SISTEMA SYMPHONIA GESTITI DA SYMPHONIA SGR validità 1 gennio 2012 TESTO A FRONTE PER CONFRONTO VARIAZIONI REGOLAMENTARI

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS UNIATTIVA (scad. 12/2017)

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS UNIATTIVA (scad. 12/2017) REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS UNIATTIVA (scad. 12/2017) 1 - ISTITUZIONE, DENOMINAZIONE E CARATTERISTICHE DEL FONDO INTERNO CREDITRAS VITA S.p.A. (di seguito Società) ha istituito e gestisce,

Dettagli

FONDO PENSIONE APERTO CARIGE

FONDO PENSIONE APERTO CARIGE FONDO PENSIONE APERTO CARIGE INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE I dati e le informazioni riportati sono aggiornati al 31 dicembre 2006. 1 di 8 La SGR è dotata di una funzione di Risk Management

Dettagli

B.P.Vi FONDI SGR S.p.A. Gruppo Bancario Banca Popolare di Vicenza S.c.p.a.

B.P.Vi FONDI SGR S.p.A. Gruppo Bancario Banca Popolare di Vicenza S.c.p.a. B.P.Vi FONDI SGR S.p.A. Gruppo Bancario Banca Popolare di Vicenza S.c.p.a. PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI La parte Informazioni Generali del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente

Dettagli

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Equity Coupon 02/2014 A chi si rivolge

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Equity Coupon 02/2014 A chi si rivolge info Prodotto è il nuovo Comparto del fondo comune di diritto lussemburghese Investment Solutions by Epsilon, promosso da Eurizon Capital S.A. e gestito da Epsilon SGR. Il Comparto mira ad ottenere un

Dettagli

Pioneer Fondi Italia. Valido a decorrere dal 2 maggio 2012.

Pioneer Fondi Italia. Valido a decorrere dal 2 maggio 2012. Pioneer Fondi Italia Regolamento Unico di Gestione dei Fondi comuni di investimento mobiliare aperti armonizzati appartenenti al Sistema Pioneer Fondi Italia Valido a decorrere dal 2 maggio 2012. . A)

Dettagli

Pioneer Fondi Italia. Valido a decorrere dal 2 Luglio 2012.

Pioneer Fondi Italia. Valido a decorrere dal 2 Luglio 2012. Pioneer Fondi Italia Regolamento Unico di Gestione dei Fondi comuni di investimento mobiliare aperti armonizzati appartenenti al Sistema Pioneer Fondi Italia Valido a decorrere dal 2 Luglio 2012. . A)

Dettagli

Il Prospetto d offerta è volto ad illustrare all Investitore-Contraente le principali caratteristiche dell investimento proposto.

Il Prospetto d offerta è volto ad illustrare all Investitore-Contraente le principali caratteristiche dell investimento proposto. Offerta al pubblico di CREDEMVITA Opportunità prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Assicurazione a vita intera ed a premi liberi - Codice Tariffa 60063) Si raccomanda della lettura della

Dettagli

Offerta al pubblico di UNIBONUS STRATEGY prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL15RP) Regolamento dei Fondi interni

Offerta al pubblico di UNIBONUS STRATEGY prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL15RP) Regolamento dei Fondi interni Offerta al pubblico di UNIBONUS STRATEGY prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL15RP) Regolamento dei Fondi interni REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO ASSICURATIVO CREDITRAS

Dettagli

(1) fondi di diritto italiano armonizzati. (2) fondi di diritto italiano non armonizzati

(1) fondi di diritto italiano armonizzati. (2) fondi di diritto italiano non armonizzati BNP Paribas Investment Partners SGR S.p.A. appartenente al Gruppo BNP Paribas Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati (1) e non armonizzati

Dettagli

Caratteristiche del Fondo

Caratteristiche del Fondo REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI BAPfondi Gold Art. 1 Aspetti generali Denominazione dei Fondi La Compagnia ha istituito e gestisce, secondo le modalità di cui al presente Regolamento, un portafoglio di strumenti

Dettagli

Scheda sintetica informazioni specifiche

Scheda sintetica informazioni specifiche Scheda sintetica informazioni specifiche La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all Investitore-Contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali caratteristiche

Dettagli

Investi con Me - Obbligazionario Flessibile Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 7

Investi con Me - Obbligazionario Flessibile Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 7 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 7 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

SISTEMA EUROMOBILIARE

SISTEMA EUROMOBILIARE GRUPPO CREDEM SISTEMA EUROMOBILIARE Regolamento Unico dei Fondi gestiti da Euromobiliare Asset Management SGR SpA Il presente documento è valido a decorrere dal 20.04.2016 INDICE A) SCHEDA IDENTIFICATIVA

Dettagli

Cassa Padana 11/05/2009 11/11/2011 Tasso Fisso 2,50% ISIN IT0004490352

Cassa Padana 11/05/2009 11/11/2011 Tasso Fisso 2,50% ISIN IT0004490352 ALLEGATO 2 - MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE Cassa Padana Banca di Credito Cooperativo Società Cooperativa Sede Sociale: Via Garibaldi 25, Leno Brescia Iscritta all Albo delle Banche al n. 8340.2 Iscritta

Dettagli

Il Prospetto d offerta è volto ad illustrare all investitore le principali caratteristiche dell investimento proposto.

Il Prospetto d offerta è volto ad illustrare all investitore le principali caratteristiche dell investimento proposto. EURIZON CAPITAL SGR S.p.A. Società appartenente al Gruppo Bancario Intesa Sanpaolo Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati e non armonizzati

Dettagli

Informazioni generali

Informazioni generali Prospetto Semplificato Informazioni Generali La parte Informazioni Generali del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE alla

CONDIZIONI DEFINITIVE alla Società per azioni con unico Socio Sede sociale in Vignola, viale Mazzini n.1 Numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Modena e Codice Fiscale/Partita I.V.A. 02073160364 Capitale sociale al 31

Dettagli

Offerta al pubblico di LIFE BONUS STARS prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL15RV) Regolamento dei Fondi interni

Offerta al pubblico di LIFE BONUS STARS prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL15RV) Regolamento dei Fondi interni Offerta al pubblico di LIFE BONUS STARS prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL15RV) Regolamento dei Fondi interni REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS F OBBLIGAZIONARIO

Dettagli

AZIMUT SGR SpA PARTE I DEL PROSPETTO INFORMATIVO CARATTERISTICHE DEI FONDI E MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE

AZIMUT SGR SpA PARTE I DEL PROSPETTO INFORMATIVO CARATTERISTICHE DEI FONDI E MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE AZIMUT SGR SpA AZIMUT GARANZIA AZIMUT REDDITO EURO AZIMUT REDDITO USA AZIMUT TREND TASSI AZIMUT SOLIDITY AZIMUT SCUDO AZIMUT BILANCIATO AZIMUT STRATEGIC TREND AZIMUT TREND AMERICA AZIMUT TREND EUROPA AZIMUT

Dettagli

Regolamento del fondo interno A.G. Italian Equity Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= fí~äá~å=bèìáíó=

Regolamento del fondo interno A.G. Italian Equity Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= fí~äá~å=bèìáíó= = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= fí~äá~å=bèìáíó= A) Obiettivi e descrizione del fondo Il fondo persegue l obiettivo di incrementare il suo valore nel lungo termine, attraverso l investimento in

Dettagli

info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito Aprile 2021 A chi si rivolge

info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito Aprile 2021 A chi si rivolge info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito è un Fondo comune di diritto italiano, gestito da Eurizon Capital SGR, che persegue l'obiettivo di ottimizzare il rendimento del Fondo in un orizzonte temporale

Dettagli

Codice della proposta di investimento e del fondo interno: QS. Data di istituzione e inizio operatività del fondo interno: 15/03/2014

Codice della proposta di investimento e del fondo interno: QS. Data di istituzione e inizio operatività del fondo interno: 15/03/2014 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 7 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE

REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE dei Fondi Comuni d Investimento Mobiliare Aperti Armonizzati, denominati BancoPosta Obbligazionario Euro Breve Termine BancoPosta Obbligazionario

Dettagli

Parte I del Prospetto Completo. Caratteristiche dei Fondi e modalità di partecipazione

Parte I del Prospetto Completo. Caratteristiche dei Fondi e modalità di partecipazione Fondi BNL fondi di diritto italiano armonizzati BNL Cash BNL Obbligazioni Euro BT BNL Obbligazioni Euro M/LT BNL Obbligazioni Dollaro M/LT BNL Obbligazioni Emergenti BNL Azioni Europa Dividendo BNL Azioni

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE relative al Prospetto di base sul Programma di emissione

CONDIZIONI DEFINITIVE relative al Prospetto di base sul Programma di emissione Società per Azioni Sede Legale in Aprilia (LT), Piazza Roma, snc Iscrizione al Registro delle Imprese di Latina e Codice Fiscale/Partita Iva n.00089400592 Capitale sociale al 31 dicembre 2007 Euro 6.671.440

Dettagli

Il Prospetto d offerta è volto ad illustrare all investitore le principali caratteristiche dell investimento proposto.

Il Prospetto d offerta è volto ad illustrare all investitore le principali caratteristiche dell investimento proposto. EURIZON CAPITAL SGR S.p.A. Società appartenente al Gruppo Bancario Intesa Sanpaolo Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano non armonizzati alla

Dettagli

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Valore Cedola x 5-11/2014 A chi si rivolge

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Valore Cedola x 5-11/2014 A chi si rivolge info Prodotto è un Comparto del fondo comune di diritto lussemburghese Investment Solutions by Epsilon, promosso da Eurizon Capital S.A. e gestito da Epsilon SGR. Il Comparto mira ad ottenere un rendimento

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE del Fondo Comune d Investimento Mobiliare Aperto Armonizzato denominato BancoPosta STEP

appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE del Fondo Comune d Investimento Mobiliare Aperto Armonizzato denominato BancoPosta STEP Società Promotrice Società Gestore appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE del Fondo Comune d Investimento Mobiliare Aperto Armonizzato denominato BancoPosta STEP A) SCHEDA IDENTIFICATIVA

Dettagli