SETTORE SVILUPPO ECONOMICO E MARKETING TERRITORIALE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SETTORE SVILUPPO ECONOMICO E MARKETING TERRITORIALE"

Transcript

1 SETTORE COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO SCIA APERTURA, TRAFERIMENTO, SUBINGRESSO, AMPLIAMENTO/RIDUZIONE ESERCIZIO DI VICINATO COMMERCIO ELETTRONICO SCIA APERTURA, SUBINGRESSO, VARIAZIONE SITO WEB, ATTIVITA DI VENDITA AL DETTAGLIO TRAMITE COMMERCIO ELETTRONICO Struttura organizzativa competente ECONOMICO E ECONOMICO E Responsabile del Procedimento FORME SPECIALI DI VENDITA (SPACCI INTERNI, APPARECCHI AUTOMATICI, CORRISPONDENZA, A DOMICILIO) SCIA PER APERTURA,SUBINGRESSO E VARIAZIONI FORME SPECIALI DI VENDITA MEDIE STRUTTURE DI VENDITA AUTORIZZAZIONE COMMERCIALE PER APERTURA,AMPLIAMENTO,TRASFERIMENTO ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO IN MEDIA STRUTTURA SCIA SUBINGRESSO E VARIAZIONI SOCIETARIE IN ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO IN MEDIA STRUTTURA GRANDI STRUTTURE DI VENDITA AUTORIZZAZIONE COMMERCIALE PER APERTURA ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO IN GRANDE STRUTTURA ECONOMICO E ECONOMICO E ECONOMICO E ECONOMICO E Responsabile del Provvedimento Origine del Procedimento Termine di conclusione GIOVANNA PASQUALI GIOVANNA PASQUALI GIOVANNA PASQUALI GIOVANNA PASQUALI 120 gg DALLA DATA DI CONVOCAZIONE DELLA CONFERENZA DI SERVIZI (art. 11 L.R. 14/99) Tempi medi LIQUIDAZIONI, VENDITE SOTTOCOSTO ECONOMICO GIOVANNA PASQUALI Entro 2 g. trasmissione al 15 gg TEMPO DI E Comando di Polizia COMUNICAZIONE VENDITE DI LIQUIDAZIONE ESECUTIVITA DEL Municipale per attività di RICHIEDENTE controllo COMUNICAZIONE VENDITE SOTTOCOSTO ECONOMICO GIOVANNA PASQUALI 15 gg TEMPO DI Entro 2 g. trasmissione al 1

2 VENDITA COSE ANTICHE O USATE SCIA PER APERTURA,VARIAZIONE ATTIVITA DI VENDITA DI COSE ANTICHE O USATE (ART 126 TULPS) E ECONOMICO E PUBBLICI ESERCIZI DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE AUTORIZZAZIONE APERTURA, TRASFERIMENTO ECONOMICO PUBBLICO ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE E ALIMENTI E BEVANDE SCIA SUBINGRESSO IN PUBBLICO ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE ALIMENTI E EVANDE SCIA PER AVVIO,SUBINGRESSO ATTIVITA DI SOMMINISTRAZIONE ALIMENTI E BEVANDE NON SOGGETTA A PIANIFICAZIONE - ART 4 COMMA 5 LR 14/2003 COMUNICAZIONE SOSPENSIONE ATTIVITA DI SOMMINISTRAZIONE ALIMENTI E BEVANDE CIRCOLI PRIVATI SCIA CIRCOLO PRIVATO (ART. 2 DPR 235/2001) AUTORIZZAZIONE PER APERTURA PUBBLICO ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE ALIMENTI E BEVANDE ALL INTERNO DI CIRCOLO PRIVATO NON ADERENTE AD ASSOCIAZIONI A CARATTERE NAZIONALE (ART. 3 DPR 235/2001) MANIFESTAZIONI SORTE LOCALE COMUNICAZIONE EFFETTUAZIONE LOTTERIA,PESCA BENEFICENZA,TOMBOLO PANIFICAZIONE SCIA INIZIO, MODIFICA, SUBINGRESSO, TRASFERIMENTO ATTIVITA DI PANIFICAZIONE VENDITA DIRETTA PRODUTTORI AGRICOLI ECONOMICO E ECONOMICO E ECONOMICO E ECONOMICO E ECONOMICO E ECONOMICO E ECONOMICO E ESECUTIVITA DEL RICHIEDENTE GIOVANNA PASQUALI GIOVANNA PASQUALI GIOVANNA PASQUALI GIOVANNA PASQUALI GIOVANNA PASQUALI GIOVANNA PASQUALI GIOVANNA PASQUALI 30 gg TEMPO DI ESECUTIVITA DEL RICHIEDENTE GIOVANNA PASQUALI Comando di Polizia Municipale per attività di controllo 35/40 g. immediata Entro 2 g. trasmissione enti competenti 2

3 SCIA ATTIVITA DI VENDITA PRODUTTORI AGRICOLI (D.LGS. N. 228/2001) NOLEGGIO DI VEICOLI SENZA CONDUCENTE SCIA APERTURA, SUBINGRESSO ATTIVITA DI NOLEGGIO VEICOLI SENZA CONDUCENTE CENTRO TELEFONIA (PHONE CENTER) SCIA APERTURA,SUBINGRESSO CENTRO DI TELEFONIA ATTIVITA FUNEBRE SCIA APERTURA,SUBINGRESSO SEDE PRINCIPALE ATTIVITA FUNEBRE SCIA APERTURA,SUBINGRESSO SEDE SECONDARIA ATTIVITA FUNEBRE BENESSERE ANIMALE SCIA INIZIO ATTIVITA PER STRUTTURE DI COMMERCIO, PENSIONE, TOELETTATURA, ALLEVAMENTO E ADDESTRAMENTO DI ANIMALI DA COMPAGNIA SCIA SUBINGRESSO ATTIVITA PER STRUTTURE DI COMMERCIO, PENSIONE, TOELETTATURA, ALLEVAMENTO E ADDESTRAMENTO DI ANIMALI DA COMPAGNIA AUTORIZZAZIONE MOSTRA/PRESENZA ANIMALI DURANTE MANIFESTAZIONE IMPIANTO SPORTIVO/PALESTRA (L.R. 13/2000) SCIA INIZIO, MODIFICA, TRASFERIMENTO ATTIVITA DI PALESTRA STEFANIA MERIGGI STEFANIA MERIGGI GIOVANNA PASQUALI STEFANIA MERIGGI STEFANIA MERIGGI STEFANIA MERIGGI STEFANIA MERIGGI 20g. 3

4 PISCINA/STABILIMENTO DI BAGNI AUTORIZZAZIONE PER ATTIVITA DI GESTIONE DI PISCINA A UTENZA PUBBLICA AI SENSI ART 86 TULPS SALA GIOCHI AUTORIZZAZIONE PER APERTURA ATTIVITA DI SALA GIOCHI AI SENSI ART. 86 TULPS SCIA PER SUBINGRESSO ATTIVITA DI SALA GIOCO COMMERCIO SU AREA PUBBLICA AUTORIZZAZIONE PER ATTIVITA DI COMMERCIO SU AREA PUBBLICA IN FORMA ITINERANTE (TIPO B) SUBINGRESSO NELL ATTIVITA DI COMMERCIO SU AREA PUBBLICA IN FORMA ITINERANTE (TIPO B) DICHIARAZIONE RELATIVA ALLA REGOLARITA CONTRIBUTIVA L.R. 1/2011 E VERIFICA ANNUALE REGOLARITA CONTRIBUTIVA AUTORIZZAZIONE PER ATTIVITA DI COMMERCIO SU AREA PUBBLICA SU POSTEGGIO: NUOVA AUTORIZZAZIONE SUBINGRESSO NELL ATTIVITA DI COMMERCIO SU AREA PUBBLICA SU POSTEGGIO APPROVAZIONE GRADUATORIA SPUNTISTI SOSPENSIONE AUTORIZZAZIONE COMMERCIO SU AREA PUBBLICA PER DURC NON REGOLARE GIOVANNA PASQUALI GIOVANNA PASQUALI STEFANIA MERIGGI STEFANIA MERIGGI STEFANIA MERIGGI ISTANZA DI PARTE/D UFFICIO STEFANIA MERIGGI STEFANIA MERIGGI STEFANIA MERIGGI TEMPO DI RILASCIO ATTO DI ASSENSO TERMINI PREVISTI BANDO TEMPO DI RILASCIO ATTO DI ASSENSO DAL TERMINE PREVISTO PER PRESENTAZIONE COMUNICAZIONE STEFANIA MERIGGI 30 gg DALLA NOTIFICA AVVIO PROCEDIMENTO 40g. Entro 2 g richiesta INPS e INAIL esito verifica dipende dalla risposta enti coinvolti 60 g 20/30 g. dipende dalle memorie presentate e dalla 4

5 REVOCA AUTORIZZAZIONE COMMERCIO SU AREA PUBBLICA MIGLIORIA DI POSTEGGIO NOLEGGIO CON CONDUCENTE AUTORIZZAZIONE NOLEGGIO CON CONDUCENTE NULLA-OSTA CAMBIO AUTO RIMESSA DI VEICOLI SCIA INIZIO ATTIVITA DI RIMESSA DI VEICOLI ACCONCIATORI/ESTETISTI/TATUAGGI E PIERCING SCIA PER APERTURA,SUBINGRESSO MODIFICA, TRASFERIMENTO ATTIVITA DI ACCONCIATORE SCIA PER VARIAZIONE DIRETTORE TECNICO ATTIVITA DI ACCONCIATORE DIFFIDA INOSSERVANZA NORMATIVA STEFANIA MERIGGI GIOVANNA PASQUALI STEFANIA MERIGGI STEFANIA MERIGGI 30 gg DALLA NOTIFICA AVVIO PROCEDIMENTO 30 gg TERMINI PREVISTI BANDO 15 gg (A SEGUITO DI DOMANDA VIENE RILASCIATO NULLA OSTA) STEFANIA MERIGGI STEFANIA MERIGGI STEFANIA MERIGGI STEFANIA MERIGGI D UFFICIO ALL ATTO DELLA NOTIFICA DEL PROVVEDIMENTO MANIFESTAZIONI FIERISTICHE L.R. 12/2000 DOMANDA PER MANIFESTAZIONI FIERISTICHE STEFANIA MERIGGI necessità o meno di procedere ad ulteriore verifica con enti INPS e INAIL 20/30 g. dipende dalle memorie presentate e dalla necessità o meno di procedere ad ulteriore verifica con enti INPS e INAIL 15 g. / 5g. 2/3 g. dal verbale accertamento PM 5

6 ATTIVITA INDUSTRIALE/ARTIGIANALE ART. 30 BIS REGOLAMENTO POLIZIA URBANA SCIA PER INIZIO ATTIVITA AI SENSI 30BIS REGOLAMENTO POLIZIA URBANA REGISTRAZIONE DELLE IMPRESE DEL SETTORE ALIMENTARE REGISTRAZIONE IMPRESE DEL SETTORE ALIMENTARE 25 g. GIOVANNA PASQUALI. IL COMUNE DESTINATARIO DELLA NOTIFICA INOLTRA LA PRATICA ALL AZIENDA ASL (AUTORITA COMPETENTE) 50 g. controlli 2 g. dal ricevimento per la trasmissione azienda ASL COMUNICAZIONE MOTIVI OSTATIVI ACCOGLIMENTO REGISTRAZIONE DELLE IMPRESE DEL SETTORE ALIMENTARE MANIFESTAZIONI TEMPORANE SCIA MANIFESTAZIONI TEMPORANEE ART. 68 E 80 TULPS FUOCHI PIROTECNICI AUTORIZZAZIONE FUOCHI PIROTECNICI ART 57 TULPS LOCALE DI TRATTENIMENTO / PUBBLICO SPETTACOLO APERTURA, MODIFICA, TRASFERIMENTO LOCALE DI TRATTENIMENTI AI SENSI ART. 68 E 80 DEL TULPS IMPIANTO DISTRIBUZIONE CARBURANTE COLLAUDO COMUNICAZIONE MODIFICHE NON SOGGETTE A COLLAUDO GIOVANNA PASQUALI D UFFICIO IL COMUNE A SEGUITO DI NOTA ASL COMUNICA I MOTIVI OSTATIVI AL RICHIEDENTE STEFANIA MERIGGI PASQAULI GIOVANNA 2 g. dal ricevimento comunicazione ASL Immediata trasmissione enti competenti 40g. 90 gg 40g. 6

7 AUTORIZZAZIONE MODIFICHE SOGGETTE A COLLAUDO AUTORIZZAZIONE NUOVO IMPIANTO DI DISTRIBUZIONE CARBURANTE RISTRUTTURAZIONE PARZIALE/TOTALE AUTORIZZAZIONE ESERCIZIO PROVVISORIO CONUNICAZIONE SOSPENSIONE TEMPORANEA ESERCIZIO RICHIESTA AUTORIZZAZIONE PER SOSPENSIONE TEMPORANEA ESERCIZIO (12 MESI) SPETTACOLO VIAGGIANTE AUTORIZZAZIONE AI SENSI ART. 69 TULPS (LICENZA COMUNALE) AUTORIZZAZIONE TEMPORANEA RICHIESTA CODICE IDENTIFICATIVO ATTRAZIONE AGENZIA D AFFARI SCIA AGENZIA D AFFARI STEFANIA MERIGGI STEFANIA MERIGGI (fiera) STEFANIA MERIGGI 90 gg 90 gg 90 gg 90 gg 30 gg. GIOVANNA PASQUALI 30 gg 90 gg 60g. 0g. immediata trasmissione enti coinvolti nel 15g. STRUTTURE RICETTIVE ED EXTRARICETTIVE SCIA APERTURA, AMPLIAMENTO, SUBINGRESSO, 7

8 TRASFERIMENTO, MODIFICA ATTIVITA AGRITURISMO SCIA APERTURA, AMPLIAMENTO, MODIFICA ATTIVITA AGRITURISMO IMPIANTI TELEFONIA MOBILE AUTORIZZAZIONE IMPIANTO PER LA TELEFONIA MOBILE AI SENSI D.LGS. 259/2003 ART. 87 E L.R. 30/00 ART. 8 DIA IMPIANTO PER LA TELEFONIA MOBILE AI SENSI ART. 87 BIS D.LGS. 259/03 IMPIANTO TELEFONIA MOBILE AI SENSI ART 12 LR 30/00 COMUNICAZIONE ATTIVAZIONE MINIRIPETITORI AI SENSI ART 35, COMMA 4 DEL D.L.VO 98/2011 HOBBISTY (LR 4/2013) RILASCIO TESSERINI HOBBISTY PORTO D ARMI RILASCIO/RINNOVO RICHIESTA DI RILASCIO/RINNOVO PORTO D ARMI FARMACI DA BANCO COMUNICAZIONE VENDITA FARMACI DA BANCO AI SENSI ART 5 DL 223/2006 E ART 4 LR 6/2007 PROCEDIMENTI LIMITATIVI SFERA GIURIDICA IMPRENDITORE SOSPENSIONE/REVOCA/DECADENZA DELLA AUTORIZZAZIONE/LICENZA STEFANIA MERIGGI STEFANIA MERIGGI GIOVANNA PASQUALI STEFANIA MERIGGI GIOVANNA PASQUALI D UFFICIO 30 gg DEVE ESSERE COMUNICATA 45 gg PRIMA DELL INIZIO DEI LAVORI 30 gg CONSEGNA DOCUMENTO RILASCIATO DALLA QUESTURA 30 gg DALLA NOTIFICA AVVIO PROCEDIMENTO 30g 2 g. dal ricevimento per la trasmissione locale Com. Carabinieri 20 g. 8

9 DIFFIDA DAL PERSISTERE INOSSERVANZA DELLA NORMATIVA PROVVEDIMENTI SANZIONATORI (ORDINANZA ART 17 TER TULPS), ORDINANZE CONTINGIILI E URGENTI, ORDINANZA CONFISCA E DISTRUZIONE MERCE SEQUESTRATA) ISTRUTTORE AMMINISTRATIVO RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO ISTRUTTORE AMMINISTRATIVO RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO D UFFICIO D UFFICIO ALL ATTO DELLA NOTIFICA DEL PROVVEDIMENTO TERMINI PREVISTI DALLA NORMATIVA 2/3 g. dal verbale accertamento PM 17 TER OR. CONT e URG 2g ORD. CONFISCA E DISTRUZIONE MERCE SEQUESTRATA entro i 10 g. successivi ai 90 g. di attesa previsti dalla normativa TINTOLAVANDERIA SCIA APERTURA, SUBINGRESSO ATTIVITA DI TINTOLAVANDERIA ACCESSO ATTI ACCESSO ATTI EX 241/90 ISTRUTTORE AMMINISTRATIVO RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO ORDINANZE Legge n. 689/91 CONTENZIOSO AMMINISTRATIVO IN MATERIA COMMERCIALE D UFFICIO ORDINANZA INGIUNZIONE/ARCHIVIAZIONE DI COMPETENZA DEL SETTORE PROCEDIMENTI CONCERNENTI LE ATTIVITA PRODUTTIVE - DPR 160/ UFFICIO SUAP 1 SCIA EDILIZIA SUAP - PROCEDIMENTO AUTOMATIZZATO - ART 5 E ART 6 DPR 160/2010 AUTORIZZAZIONE UNICA SUAP - PROCEDIMENTO ORDINARIO CON RILEVANZA EDILIZIA - ART 7 DPR 160/2010) 30 gg TERMINE PREVISTO DALLA L. N. 689/91 ENTRO 3 gg DAL RICEVIMENTO IL SUAP TRASMETTE LA DOCUMENTAZIONE AL SUE IN PRESENZA DI ENDOPROCEDIMENTI 90 gg DAL RICEVIMENTO DOCUMENTAZIONE 15g Entro i termini previsti dalla normativa 2 g. dal ricevimento per la trasmissione al SUE 80g. 1 IN TALI PROCEDIMENTI IL SUAP SVOLGE IL RUOLO DI AUTORITA PROCEDENTE. IL SUAP COORDINA LE DIVERSI FASI DEL PROCEDIMENTALI IN VISTA DI UNA RISPOSTA UNICA IN LUOGO DI TUTTE LE AMMINISTRAZIONI COINVOLTE, CHE ESERCITANO LE RISPETTIVE COMPETENZE ALL INTERNO DEL PROCEDIMENTO UNICO GESTITO DALL UFFICIO SUAP 9

10 PROCEDIMENTI DI COLLAUDO CON RILEVANZA EDILIZIA - ART 10 DPR 160/2010 COMPLETA SALVO TERMINI PIU BREVI FISSATI DALLE NORMATIVE DI SETTORE O DALLE LEGGI REGIONALI. IL SUAP ENTRO 5 gg TRASMETTE LA DOCUMENTAZIONE ALLE AMMINISTRAZIONI E UFF. COMUNALI CHE SONO TENUTI AD EFFETTUARE I CONTROLLI ENTRO 90 gg (SALVO DIVERSO TERMINE PREVISTO DALLE SPECIFICHE DISCIPLINE REGIONALI SCREENING ENTRO 90 gg. DALLA PUBBLICAZIONE SUL BURERT LA AUTORITA COMPETENTE VERIFICA E DELIBERA SE IL PROGETTO DEBBA ESSERE ASSOGETTATO ALLA SUCCESSIVA FASE DI VIA 2 g. dal ricevimento per la trasmissione al SUE VIA ENTRO 150 gg. DALLA PUBBLICAZIONE SUL BURERT L AUTORITA COMPETENTE RILASCIA IL PROVVEDIMENTO DI VIA PROCEDURE IN MATERIA DI IMPATTO AMBIENTALE PER GLI INTERVENTI RELATIVI ALLE ATTIVITA PRODUTTIVE AIA ENTRO 150 gg DALLA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DETERMINAZIONE DA PARTE DELLA AUTORITA COMPETENTE Immediata notifica provvedimento provinciale AUA ENTRO 90 gg DALLA DOMANDA (QUANDO L AUA SOSTITUISCE TITOLI AMBIENTALI PER LA QUALE LA CONCLUSIONE DEL PROCEDIMENTO E INFERIORE O PARI A 90 gg.) L AUTORITA COMPETENTE ADOTTA IL PROVVEDIMENTO FINALE E LO TRASMETTE AL Prov. Suap entro 5 g dalla adozione determina provinciale 10

11 SUAP CHE RILASCIA IL TITOLO. CACCIA RILASCIO TESSERINI CACCIA STRUTTURE SANITARIE, STUDI MEDICI E AMBULATORI VETERINARI AUTORIZZAZIONE AL FUNZIONAMENTO DI STUDIO PROFESSIONALE ODONTOIATRICO AI SENSI DELLA DGR 2520/2004 AUTORIZZAZIONE AL FUNZIONAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE AI SENSI DELLE DGR 327/2004 COMUNICAZIONE CAMBIO DIRETTORE SANITARIO COMUNICAZIONE CAMBIO LEGALE RAPPRESENTANTE AUTORIZZAZIONE SANITARIA AL FUNZIONAMENTO DI STRUTTURE VETERINARIE STEFANIA MERIGGI GIOVANNA PASQUALI ENTRO 120 gg (150 gg NEL CASO DI RICHIESTA DI INTEGRAZIONE) DALLA DOMANDA (QUANDO L AUA SOSTITUISCE I TITOLI AMBIENTALI PER I QUALI LA CONCLUSIONE DEL PROCEDIMENTO E SUPERIORE A 90 GG. ) L AUTORITA COMPETENTE ADOTTA IL PROVVEDIMENTO FINALE E LO TRASMETTE AL SUAP CHE RILASCIA IL TITOLO. 0 gg DAL RICEVIMENTO DELLA DOMANDA PER ACCERTAMENTO DEI REQUISITI DA PARTE DELLA COMMISSIONE EX LR 34/98 IL COMUNE ENTRO I SUCCESSIVI 30 gg RILASCIA AUTORIZZAZIONE DAL RICEVIMENTO DELLA DOMANDA PER ACCERTAMENTO DEI REQUISITI DA PARTE DELLA COMMISSIONE EX LR 34/98 IL COMUNE ENTRO I SUCCESSIVI 30 gg RILASCIA AUTORIZZAZIONE DAL RICEVIMENTO DELLA DOMANDA PER immediato 7 g dal ricevimento parere commissione 7 g dal ricevimento parere commissione immediato immediato 11

12 NULLA OSTA STUDI MEDICI PUBBLICITA SANITARIA STUDI MEDICI ACCERTAMENTO DEI REQUISITI (D.G.R. 1584/2005 )DA PARTE DEL SERVIZIO VETERINARIO DELL AUSL 7 g dal ricevimento parere ASL 7 g dal ricevimento parere ASL 40g. 12

SETTORE 6^ SVILUPPO ECONOMICO E MARKETING TERRITORIALE RESPONSABILE DR.SSA ELENA CHIESA ELENCO DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI

SETTORE 6^ SVILUPPO ECONOMICO E MARKETING TERRITORIALE RESPONSABILE DR.SSA ELENA CHIESA ELENCO DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI SETTORE 6^ RESPONSABILE DR.SSA ELENA CHIESA ELENCO DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI 1. 2. 3. 4. 5. 6. Denominazione COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO SCIA APERTURA ESERCIZIO DI VICINATO SCIA TRASFERIMENTO

Dettagli

Procedimenti amministrativi del Servizio Polizia Locale Commercio - Ufficio Vigilanza

Procedimenti amministrativi del Servizio Polizia Locale Commercio - Ufficio Vigilanza Procedimenti amministrativi del Servizio - Vigilanza N. 1 DENOMINAZION E E OGGETTO 2 Gestione oggetti rinvenuti 3 Ordinanze sulla circolazione stradale ed eventi trasporti eccezionali STRUTTURA ORGANIZZATIV

Dettagli

DIRITTI DI ISTRUTTORIA PER LE PRATICHE DEL SERVIZIO S.U.A.P. - SPORTELLO UNICO ATTIVITÀ PRODUTTIVE - TABELLA ADOTTATA CON

DIRITTI DI ISTRUTTORIA PER LE PRATICHE DEL SERVIZIO S.U.A.P. - SPORTELLO UNICO ATTIVITÀ PRODUTTIVE - TABELLA ADOTTATA CON C I T T A' D I G A L A T I N A CITTA DI GALATINA Prov. di Lecce DIREZIONE POLIZIA MUNICIPALE-SUAP- PROTEZIONE CIVILE ALLEGATO A) DIRITTI DI ISTRUTTORIA PER LE PRATICHE DEL SERVIZIO S.U.A.P. - SPORTELLO

Dettagli

COMUNE DI MALALBERGO PROVINCIA DI BOLOGNA

COMUNE DI MALALBERGO PROVINCIA DI BOLOGNA DIRITTI DI SEGRETERIA ED ISTRUTTORIA SERVIZI ATTIVITA PRODUTTIVE SUAP IN VIGORE DAL 01/01/2015 ALLEGATO B PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO DIRITTI SUAP PROCEDIMENTI UNICI Impianti produttivi* richiesta avvio

Dettagli

Comune di Chiaravalle

Comune di Chiaravalle ALLEGATO A - NUOVE TARIFFE (approvate con Delibera G.C. n. del ) Determinazione dei valori dei Diritti di Segreteria istituiti con il comma 10 dell art. 10 del D.L. 18/01/1993 n. 8, convertito con Legge

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI UBICAZIONE UFFICIO SUAP : PIAZZA GARIBALDI N.1, PIANO 1. DIRITTI DI ISTRUTTORIA: NESSUNO

INFORMAZIONI GENERALI UBICAZIONE UFFICIO SUAP : PIAZZA GARIBALDI N.1, PIANO 1. DIRITTI DI ISTRUTTORIA: NESSUNO COMUNE DI LORETO PROVINCIA DI ANCONA SETTORE II - Area Attività Economiche - Sportello Unico Attività Produttive e Polizia Amministrativa RESPONSABILE : Magg. Dott. Norberto Garbati ELENCO PROCEDIMENTI

Dettagli

GIA' ATTIVI ALTRI GIA' ATTIVI PC NUOVI ATTIVATI SETTORE INTERVENTO. Aprire l'attività di agenzia d'affari X X

GIA' ATTIVI ALTRI GIA' ATTIVI PC NUOVI ATTIVATI SETTORE INTERVENTO. Aprire l'attività di agenzia d'affari X X SETTORE INTERVENTO GIA' ATTIVI PC GIA' ATTIVI ALTRI NUOVI ATTIVATI Aprire l'attività di agenzia d'affari Attività di servizio e professionali Attività ricreative e di svago Commercio ambulante e su aree

Dettagli

Controlli sulle imprese

Controlli sulle imprese Controlli sulle imprese Art. 25 del d.lgs. 33/2013 Oggetto dei controlli è la verifica della conformità delle attività esercitate a quanto autorizzato, ovvero del contenuto delle dichiarazioni rilasciate

Dettagli

Vendita tolettatura allevamento pensione e trattamento animali da compagnia - SCIA

Vendita tolettatura allevamento pensione e trattamento animali da compagnia - SCIA Indice Agenzie d Affari Agenzie di Viaggi e Turismo Animali da compagnia Ascensori e montacarichi Attività artigianali Acconciatore Estetista e Mestieri Affini Commercio Aree Pubbliche Commercio cose antiche

Dettagli

LOTTERIE 03 03 01 A SCIA manifestazione sorte locale Economia e Organizzazione

LOTTERIE 03 03 01 A SCIA manifestazione sorte locale Economia e Organizzazione Servizio / Prestazione Cod. Procedimento Pratica Settore LOTTERIE 03 03 01 A SCIA manifestazione sorte locale MANIFESTAZIONI PUBBLICHE 03 03 02 A domanda per trattenimenti pubblici temporanei presenza

Dettagli

Vigilanza e attività economiche

Vigilanza e attività economiche Vigilanza e attività economiche Responsabile Procedimento: BUFFO Roberta segreteria@comune.prascorsano.to.it TEL. 0124.698141 Soggetto con potere sostitutivo in caso di inerzia - art. 2 c. 9 bis L. 241/90

Dettagli

TABELLA DIRITTI DI ISTRUTTORIA PORTALE SUAP VIGENTI DAL 01/01/2016

TABELLA DIRITTI DI ISTRUTTORIA PORTALE SUAP VIGENTI DAL 01/01/2016 TABELLA DIRITTI DI ISTRUTTORIA PORTALE SUAP VIGENTI DAL 01/01/2016 * L insediamento di una NUOVA attività economica all interno del Centro Storico è ESENTE DAL PAGAMENTO DEI DIRITTI SUAP PER TRE ANNI dalla

Dettagli

SUAP - SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE TABELLA

SUAP - SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE TABELLA COMUNE DI SAN PIETRO IN CARIANO PROVINCIA DI VERONA SUAP - SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE TABELLA DEI DIRITTI DI ISTRUTTORIA DIFFERENZIATI PER TIPOLOGIA DI SETTORE DI ATTIVITA (ART. 4 C. 13 DEL D.P.R.

Dettagli

PROCEDIMENTO TERMINE NORMA ORG. COMPETENTE

PROCEDIMENTO TERMINE NORMA ORG. COMPETENTE Elenco Procedimenti Amministrativi Settore AA.EE.- CULTURA () COMMERCIO IN SEDE FISSA: IMMEDIATO D.L.vo 114/1998 RESP. SETTORE Esercizi di Vicinato (SCIA) Medie e Grandi Strutture Vendita al domicilio

Dettagli

COMUNE di PONZA Provincia di Latina

COMUNE di PONZA Provincia di Latina COMUNE di PONZA Provincia di Latina SUAP COMMERCIO AL DETTAGLIO IN SEDE FISSA Procedimento Normativa di riferimento Inizio del procedimento Data inizio Termine Atto conclusivo Competenza atto finale Apertura

Dettagli

COMUNE DI CALANGIANUS Provincia di Olbia Tempio

COMUNE DI CALANGIANUS Provincia di Olbia Tempio COMUNE DI CALANGIANUS Provincia di Olbia Tempio Settore Affari Generali Demografici Protocollo Responsabile dei Servizi Dr.ssa M. Piera Angela Molinas Telefono 079/6600210 e-mail: affarigenerali@comune.calangianus.ot.it

Dettagli

COMUNE DI TRIUGGIO Polizia Locale

COMUNE DI TRIUGGIO Polizia Locale COMUNE DI TRIUGGIO Polizia Locale ADEMPIMENTI DI CUI ALL ART. 25 DEL D.LGS. N. 33/2013 ATTIVITA PRODUTTIVE Nuova Apertura Subingresso Trasferimento L.R. 1/2007 L.R. 8/2007 Produttive in genere ARPA, ENTI

Dettagli

COMUNE di FORMIA Provincia di Latina SUAP ELENCO DEI PROCEDIMENTI

COMUNE di FORMIA Provincia di Latina SUAP ELENCO DEI PROCEDIMENTI COMUNE di FORMIA Provincia di Latina SUAP Procedimento Realizzazione grande struttura di vendita Subingresso per atto tra vivi ed a causa di morte nella grande struttura di vendita Trasferimento di sede

Dettagli

010707B Dichiarazione di variazione di indirizzo (010707B) X. 010707C Dichiarazione iscriz. anagrafica presso convivenze (010707C) X

010707B Dichiarazione di variazione di indirizzo (010707B) X. 010707C Dichiarazione iscriz. anagrafica presso convivenze (010707C) X Servizio Prestazione Cod. Procedimento Pratica Dichiaraz_Interessato Servizio demografico Immigrazioni e emigrazioni 010707A Dichiarazione iscrizione anagrafica cittadini italiani (010707A) 010707B Dichiarazione

Dettagli

TEMPI MEDI CHIUSURA DEL PROCEDIMENTO IMMEDIATO RILASCIO CARTE DI IDENTITA RILASCIO CERTIFICAZIONI VARIE

TEMPI MEDI CHIUSURA DEL PROCEDIMENTO IMMEDIATO RILASCIO CARTE DI IDENTITA RILASCIO CERTIFICAZIONI VARIE UFFICIO ANAGRAFE UFFICIO NASCITE UFFICIO MORTI UFFICIO MATRIMONI UFFICIO ELETTORALE PROCEDIMENTO RILASCIO CARTE DI IDENTITA RILASCIO CERTIFICAZIONI VARIE ISCRIZIONI IN ANAGRAFE CANCELLAZIONI ANAGRAFICHE

Dettagli

TABELLA DIRITTI DI ISTRUTTORIA

TABELLA DIRITTI DI ISTRUTTORIA C I T T A D I C O R S A N O (Provincia di Lecce) 73033 via Della Libertà Tel. 0833/531170 531190 Fax: 0833/531122 C.F. 00392220752 www.comune.corsano.le.it pec: comune.corsano@pec.rupar.puglia.it utccorsano@pec.it

Dettagli

COMUNE DI SELVINO. Allegato A RESPONSABILE DELL ATTO FINALE. Responsabile di Servizio. Responsabile di Servizio

COMUNE DI SELVINO. Allegato A RESPONSABILE DELL ATTO FINALE. Responsabile di Servizio. Responsabile di Servizio SCHEDA UNITA ORGANIZZATIVA dell AREA : SERVIZIO III AREA SERVIZI TECNICI del Servizio: Geom. Giovanni Maria Epis UFFICIO / SERVIZIO: COMMERCIO : Valli Sara istruttore amministrativo/contabile cat. C3 Orari

Dettagli

SETTORE SERVIZI TECNICI : SUAP SPORTELLO UNICO ATTIVITA' PRODUTTIVE

SETTORE SERVIZI TECNICI : SUAP SPORTELLO UNICO ATTIVITA' PRODUTTIVE SETTORE SERVIZI TECNICI : SPORTELLO UNICO ATTIVITA' PRODUTTIVE Responsabile : geom. Claudio Sturaro Responsabile dei procedimenti relativi alle attività produttive: geom. Claudio Sturaro Orari apertura

Dettagli

TABELLA IMPORTI DIRITTI DI ISTRUTTORIA SUAP COMUNE DI MASSA DI SOMMA

TABELLA IMPORTI DIRITTI DI ISTRUTTORIA SUAP COMUNE DI MASSA DI SOMMA I diritti di istruttoria possono essere eseguiti direttamente on-line secondo le modalità riportate sul portale www.impresainungiorno.gov.it o mediante versamento sul c/c postale n. 21768809 intestato

Dettagli

Interventi pubblicati sulla piattaforma SuapER

Interventi pubblicati sulla piattaforma SuapER Interventi pubblicati sulla piattaforma SuapER Settore: Esercizio di vicinato Operazione: Attività artigianali e di servizio...3 Operazione: Commercio di vicinato...3 Operazione: Vendite straordinarie...3

Dettagli

SETTORE POLIZIA MUNICIPALE E COMMERCIO. poliziamunicipale@comune.bosa.or.it. Vigili urbani 0785 377090. Dott.ssa Filomena Solinas 0785 377090

SETTORE POLIZIA MUNICIPALE E COMMERCIO. poliziamunicipale@comune.bosa.or.it. Vigili urbani 0785 377090. Dott.ssa Filomena Solinas 0785 377090 SETTORE POLIZIA MUNICIPALE E COMMERCIO poliziamunicipale@comune.bosa.or.it responsabile del settore e Dott.ssa 0785 377090 responsabile del provvedimento finale Vigili urbani 0785 377090 Polizia Municipale

Dettagli

Diritti di Istruttoria e di Segreteria Settore Attività Produttive Servizio S.U.A.P.

Diritti di Istruttoria e di Segreteria Settore Attività Produttive Servizio S.U.A.P. I DIRITTI di ISTRUTTORIA e di SEGRETERIA Servizio S.U.A.P. I costi relativi alla domanda ( e di segreteria necessari ad ottenere concessioni, autorizzazioni, pareri, nulla osta, etc.) variano a seconda

Dettagli

CITTÀ DI FIUMICINO (Provincia di Roma)

CITTÀ DI FIUMICINO (Provincia di Roma) CITTÀ DI FIUMICINO (Provincia di Roma) REGOLAMENTO DEI DIRITTI ISTRUTTORIA DOVUTI ALL AMMINISTRAZIONE COMUNALE PER IL RIMBORSO DELLE SPESE SOSTENUTE NEI PROCEDIMENTI INERENTI ALLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE Approvato

Dettagli

UFFICIO ATTIVITA PRODUTTIVE ELENCO DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI SOGGETTI A DICHIARAZIONE DI INIZIO ATTIVITA Ufficio Polizia Amministrativa

UFFICIO ATTIVITA PRODUTTIVE ELENCO DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI SOGGETTI A DICHIARAZIONE DI INIZIO ATTIVITA Ufficio Polizia Amministrativa UFFICIO ATTIVITA PRODUTTIVE ELENCO DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI SOGGETTI A DICHIARAZIONE DI INIZIO ATTIVITA N. PROCEDIMENTO TERMINE RESPONSABILE PROCEDIMENTO 1 Somministrazione di alimenti e bevande

Dettagli

Comune di Burcei. Settore Affari Generali Servizio Attività Produttive e promozione del territorio Responsabile del Servizio dott.

Comune di Burcei. Settore Affari Generali Servizio Attività Produttive e promozione del territorio Responsabile del Servizio dott. del Servizio dott. Adolf Cantafio N. amministrativo Fonte normativa (Suap) Tipo finale Unico Finale finale 1 Esercizi di vicinato, (L.R. n 5/2006 D.Lgs. n 59/2010) DUAAP ALLEGATO_B1 2 MSV (medie strutture

Dettagli

CITTA DI SANTENA TERMINE PER LA CONCLUSIONE DEI PROCEDIMENTI SERVIZI AL CITTADINO E ALLE IMPRESE PROVINCIA DI TORINO ALLEGATO B SCHEDA RELATIVA AI DEI

CITTA DI SANTENA TERMINE PER LA CONCLUSIONE DEI PROCEDIMENTI SERVIZI AL CITTADINO E ALLE IMPRESE PROVINCIA DI TORINO ALLEGATO B SCHEDA RELATIVA AI DEI ALLEGATO B SCHEDA RELATIVA AI PER LA CONCLUSIONE DEI PROCEDIMENTI DEI SERVIZI AL CITTADINO E ALLE IMPRESE URP E TUTTE LE ALTRE UNITA ORGANIZZATIVE DEL COMUNE Visione atti e rilascio di copie atti e provvedimenti:

Dettagli

CITTA' di TREVISO SETTORE SPORTELLO UNICO

CITTA' di TREVISO SETTORE SPORTELLO UNICO CITTA' di TREVISO SETTORE SPORTELLO UNICO TABELLA DEI DIRITTI SUAP DOVUTI PER PRATICHE TELEMATICHE DI COMPETENZA DEL COMUNE DI TREVISO (Deliberazione di Giunta Comunale n. 322 del 11/11/215) Modalità di

Dettagli

COMUNICAZIONE DI SOSPENSIONE/REVOCA/CESSAZIONE ATTIVITÀ

COMUNICAZIONE DI SOSPENSIONE/REVOCA/CESSAZIONE ATTIVITÀ Comune di Mod. Comunale (Modello 0011 Versione 011-2014) COMUNICAZIONE DI SOSPENSIONE/REVOCA/CESSAZIONE ATTIVITÀ Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo

Dettagli

Tipologia di controllo a cui sono assoggettate le imprese (art. 25 comma 1 lett. a) D.Lgs. 33/2013)

Tipologia di controllo a cui sono assoggettate le imprese (art. 25 comma 1 lett. a) D.Lgs. 33/2013) Acconciatore Attività Titolo necessario per l'avvio dell'attività Tipologia di controllo a cui sono assoggettate le imprese (art. 25 comma 1 lett. a) D.Lgs. 33/2013) Elenco degli obblighi e degli adempimenti

Dettagli

SETTORE ATTIVITA' : COMMERCIO, TURISMO ED ALTRE ATTIVITA' PRODUTTIVE... 2 SETTORE ATTIVITA' : NOTIFICHE SANITARIE... 24

SETTORE ATTIVITA' : COMMERCIO, TURISMO ED ALTRE ATTIVITA' PRODUTTIVE... 2 SETTORE ATTIVITA' : NOTIFICHE SANITARIE... 24 INDICE GENERALE Ultimo aggiornamento 15.01.2014 SETTORE ATTIVITA' : COMMERCIO, TURISMO ED ALTRE ATTIVITA' PRODUTTIVE... 2 GERARCHIA OPERAZIONE: GRUPPO (C) COMMERCIO TURISMO ED ALTRE ATTIVITA' PRODUTTIVE

Dettagli

SERVIZIO ATTIVITA PRODUTTIVE P.O. SOMMINISTRAZIONE, ARTIGIANATO ALIMENTARE

SERVIZIO ATTIVITA PRODUTTIVE P.O. SOMMINISTRAZIONE, ARTIGIANATO ALIMENTARE ATTIVITA PRODUTTIVE P.O. SOMMINISTRAZIONE, ARTIGIANATO ALIMENTARE PROCEDIMENTO alimenti e bevande (SCIA di avvio, modifica, subingresso, variazioni soggettive, cessazione e altre comunicazioni UNITA ORGANIZZATIVA

Dettagli

GIA' ATTIVI ALTRI GIA' ATTIVI PC X X X X

GIA' ATTIVI ALTRI GIA' ATTIVI PC X X X X O Realizzare nuovo scarico di acque reflue domestiche e industriali assimilate alle domestiche che recapitano in rete fognaria pubblica Modificare lo scarico per acque reflue domestiche e industriali assimilate

Dettagli

SCHEDA ESPLICATIVA DIAP Dichiarazione di inizio attività produttiva - Regione Lombardia

SCHEDA ESPLICATIVA DIAP Dichiarazione di inizio attività produttiva - Regione Lombardia SCHEDA ESPLICATIVA DIAP Dichiarazione di inizio attività produttiva - Regione Lombardia Tipologia atto Dichiarazione di inizio attività produttiva, ai sensi della legge regionale n. 1/2007 e n. 8/2007

Dettagli

UNIONE COMUNALE DEI COLLI

UNIONE COMUNALE DEI COLLI UNIONE COMUNALE DEI COLLI Albano Sant Alessandro - Bagnatica - Brusaporto Gorlago Cenate Sopra Cenate Sotto San Paolo d Argon - Torre de Roveri Via Tonale, 100 24061 Albano Sant Alessandro (BG) Email Info@poliziadeicolli.it

Dettagli

UFFICIO COMMERCIO - LINEE GUIDA DEI PROCEDIMENTI. RESPONSABILE DOTT. STEFANO ANTONEL - indirizzo: Piazza Manin n. 9

UFFICIO COMMERCIO - LINEE GUIDA DEI PROCEDIMENTI. RESPONSABILE DOTT. STEFANO ANTONEL - indirizzo: Piazza Manin n. 9 UFFICIO COMMERCIO - LINEE GUIDA DEI PROCEDIMENTI Denominazione e/o oggetto del procedimento artigianali di estetista, acconciatore, tatuaggio e piercing (apertura ex novo, trasferimento di sede, ampliamento/riduzione

Dettagli

Area Servizio Responsabile del provvedimento

Area Servizio Responsabile del provvedimento a rilevanza 1 Verifica e rilascio autorizzazione parcheggio disabili 2 Verifica e rilascio autorizzazione passo carrale Locale 8 giorni Richiesta Locale 1 giorno Richiesta 3 Verifica e risposta ad istanze

Dettagli

AVVERTENZA. I diritti di istruttoria non sono rimborsabili.

AVVERTENZA. I diritti di istruttoria non sono rimborsabili. AVVERTENZA Le istanze / SCIA / DIA che perverranno senza la ricevuta dell avvenuto pagamento dei diritti d, come di seguito riportati, verranno ritenute nulle e pertanto l ufficio procederà all archiviazione

Dettagli

attività artigianale acconciatori e barbieri Comunicare la modifica degli orari di apertura nell'attività di Scia / comunicazione

attività artigianale acconciatori e barbieri Comunicare la modifica degli orari di apertura nell'attività di Scia / comunicazione Elenco interventi pubblicati sul portale "Su@p on line" per i quali è obbligatorio l'invio telematico macro settore settore attività Intervento Tipo procedimento acconciatori e barbieri Aprire l'attività

Dettagli

Scheda informativa del modulo B3

Scheda informativa del modulo B3 IN QUALI CASI PUOI UTILIZZARE QUESTO MODULO? - Spacci interni di vendita: esercizio dell attività - Vendita al domicilio del consumatore: esercizio dell attività - Vendita per mezzo di apparecchi automatici:

Dettagli

SCHEDA DEI PROCEDIMENTI. DIREZIONE VI POLIZIA MUNICIPALE, S.U.A.P. e PROTEZIONE CIVILE

SCHEDA DEI PROCEDIMENTI. DIREZIONE VI POLIZIA MUNICIPALE, S.U.A.P. e PROTEZIONE CIVILE DIREZIONE VI POLIZIA MUNICIPALE, S.U.A.P. e PROTEZIONE CIVILE Dirigente: DOTT. ANTONIO CLAUDIO OREFICE 08336/566514 0836/564767 polizia municipale@comune.galatina.le.it SERVIZIO I Comando, Traffico e Viabilità,

Dettagli

COMUNE DI CLUSONE Provincia di Bergamo

COMUNE DI CLUSONE Provincia di Bergamo Allegato A COMUNE DI CLUSONE Provincia di Bergamo PIANO TARIFFARIO SUAP COMUNE DI CLUSONE - ALLEGATO A n. tipo di atto specifiche/attività istruttoria Minimo - che coinvolge esclusivamente un ufficio dell'amministrrazione

Dettagli

Anagrafe Immigrazione da altro Comune o dall estero 2 6 Serv. Anagrafe Emigrazione in altro Comune o all estero 5 6 Serv

Anagrafe Immigrazione da altro Comune o dall estero 2 6 Serv. Anagrafe Emigrazione in altro Comune o all estero 5 6 Serv TIPOLOGIA OGGETTO DEL PROCEDIMENTO TERMINE FINALE (in giorni) Andrano Anagrafe Immigrazione da altro Comune o dall estero 2 Anagrafe Emigrazione in altro Comune o all estero 5 Anagrafe Trasferimenti di

Dettagli

COMUNE DI PASTORANO PROVINCIA DI CASERTA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE S.U.A.P.

COMUNE DI PASTORANO PROVINCIA DI CASERTA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE S.U.A.P. COMUNE DI PASTORANO PROVINCIA DI CASERTA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE S.U.A.P. Approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 44

Dettagli

ALLEGATO A. Tariffe per le riproduzioni da parte dello Sportello Unico per le Attività Produttive

ALLEGATO A. Tariffe per le riproduzioni da parte dello Sportello Unico per le Attività Produttive ALLEGATO A Tariffe per le riproduzioni da parte dello Sportello Unico per le Attività Produttive Di seguito sono indicate le tariffe relative alle prestazioni di competenza dello Sportello Unico delle

Dettagli

CITTÀ DI GALATINA PROV. DI LECCE. Copia Deliberazione della Giunta Comunale N. 419/2013

CITTÀ DI GALATINA PROV. DI LECCE. Copia Deliberazione della Giunta Comunale N. 419/2013 CITTÀ DI GALATINA PROV. DI LECCE Copia Deliberazione della Giunta Comunale N. 419/2013 OGGETTO: Approvazione diritti di istruttoria relativi ai procedimenti gestiti dal SUAP a titolo di rimborso delle

Dettagli

COMUNE DI CAVAION VERONESE Provincia di Verona Piazza Fracastoro 8-37010 Cavaion Veronese C.F. 8000830232 - P.IVA 00887460236

COMUNE DI CAVAION VERONESE Provincia di Verona Piazza Fracastoro 8-37010 Cavaion Veronese C.F. 8000830232 - P.IVA 00887460236 COMUNE DI CAVAION VERONESE Provincia di Verona Piazza Fracastoro 8-37010 Cavaion Veronese C.F. 8000830232 - P.IVA 00887460236 AREA EDILIZIA PRIVATA URBANISTICA COMMERCIO - ECOLOGIA RESPONSABILE P.O: Telefono

Dettagli

Regolamento di procedura per l apertura delle medie strutture di vendita nel territorio comunale.

Regolamento di procedura per l apertura delle medie strutture di vendita nel territorio comunale. Regolamento di procedura per l apertura delle medie strutture di vendita nel territorio comunale. Norme per l esercizio delle attività di vendita al dettaglio in sede fissa. Decreto legislativo 31 marzo

Dettagli

Art. 1 Oggetto del regolamento. REGOLAMENTO REGIONALE 11 marzo 2011 n. 3

Art. 1 Oggetto del regolamento. REGOLAMENTO REGIONALE 11 marzo 2011 n. 3 7644 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 38 del 14-03-2011 REGOLAMENTO REGIONALE 11 marzo 2011 n. 3 Procedimenti amministrativi in materia di commercio: Attuazione della direttiva 2006/123/CE

Dettagli

CITTA DI CAMPAGNA PROVINCIA DI SALERNO ALLEGATO "A" SETTORE COMMERCIO SPORTELLO SUAP TELEMATICO E/O ON LINE DIRITTI DI ISTRUTTORIA

CITTA DI CAMPAGNA PROVINCIA DI SALERNO ALLEGATO A SETTORE COMMERCIO SPORTELLO SUAP TELEMATICO E/O ON LINE DIRITTI DI ISTRUTTORIA CITTA DI CAMPAGNA PROVINCIA DI SALERNO Medaglia d Oro al Merito Civile 21 novembre 2005 per l opera di ricostruzione post sisma 23.11.1980 25 settembre 2006 per l aiuto umanitario prestato agli Ebrei lì

Dettagli

CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO

CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO N 9 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Oggetto : MODIFICHE ALLE TARIFFE DEI DIRITTI DI SEGRETERIA E DI ISTRUTTORIA PER I PROCEDIMENTI IN MATERIA DI CIRCOLAZIONE

Dettagli

CRITERI PER LA PROGRAMMAZIONE DELL ATTIVITÀ DI CONTROLLO AMMINISTRATIVO, EFFETTUATA MEDIANTE ACCESSO ISPETTIVO NEI LOCALI E NEI LUOGHI DELLE IMPRESE.

CRITERI PER LA PROGRAMMAZIONE DELL ATTIVITÀ DI CONTROLLO AMMINISTRATIVO, EFFETTUATA MEDIANTE ACCESSO ISPETTIVO NEI LOCALI E NEI LUOGHI DELLE IMPRESE. (allegato al provvedimento) CRITERI PER LA PROGRAMMAZIONE DELL ATTIVITÀ DI CONTROLLO AMMINISTRATIVO, EFFETTUATA MEDIANTE ACCESSO ISPETTIVO NEI LOCALI E NEI LUOGHI DELLE IMPRESE. ELENCO DEI CONTROLLI Esercizi

Dettagli

Procedimento per il rilascio dell AUA. Il ruolo del SUAP quale Autorità Procedente

Procedimento per il rilascio dell AUA. Il ruolo del SUAP quale Autorità Procedente Procedimento per il rilascio dell AUA Il ruolo del SUAP quale Autorità Procedente Tatiana Baietti - Suap Comune di Como STER Como - 20 marzo 2014 Autorità coinvolte nel procedimento Autorità procedente

Dettagli

TIPOLOGIA DI PROCEDIMENTO

TIPOLOGIA DI PROCEDIMENTO privata (esercizio di vicinato) e/o variazione legale rappresentante/preposto (settore alimentare) in esercizio di vicinato La Comunicazione per la modifica della compagine/ragione sociale e variazione

Dettagli

SETTORE ATTIVITA PRODUTTIVE SERVIZIO AFFARI GENERALI / ARTIGIANATO

SETTORE ATTIVITA PRODUTTIVE SERVIZIO AFFARI GENERALI / ARTIGIANATO SETTORE ATTIVITA PRODUTTIVE SERVIZIO AFFARI GENERALI / ARTIGIANATO Procedimento: NOLEGGIO SENZA CONDUCENTE AUTORIMESSE SCIA APERTURA/ TRASFERIMENTO / VARIAZIONI / SUBINGRESSO/ CONTROLLI (LEGGE 21/1992

Dettagli

L UFFICIO COMMERCIO ARTIGIANTO TURISMO E CULTURA SI OCCUPA DI:

L UFFICIO COMMERCIO ARTIGIANTO TURISMO E CULTURA SI OCCUPA DI: L UFFICIO COMMERCIO ARTIGIANTO TURISMO E CULTURA SI OCCUPA DI: Rilascio autorizzazioni, licenze, certificazioni, attestati e documentazione per: - esercizi commerciali di vicinato,- medie strutture di

Dettagli

Commercio e artigianato

Commercio e artigianato Commercio e artigianato L ufficio: riceve le segnalazioni di inizio attività, variazione e trasformazione, cessazione di attività commerciali tratta il commercio su area privata, in particolare: - le comunicazioni

Dettagli

GUIDA ALLA NAVIGAZIONE DELL'ALBERATURA COMPRENSORIALE

GUIDA ALLA NAVIGAZIONE DELL'ALBERATURA COMPRENSORIALE Sportello Unico del Comprensorio Forlivese GUIDA ALLA NAVIGAZIONE DELL'ALBERATURA COMPRENSORIALE di seguito vengono riportati gli steps per poter prendere visione di tutti gli interventi disponibili nell'alberatura

Dettagli

SETTORE ATTIVITA' : AMBIENTE... 2

SETTORE ATTIVITA' : AMBIENTE... 2 INDICE GENERALE Ultimo aggiornamento 22/04/2015 SETTORE ATTIVITA' : AMBIENTE... 2 GERARCHIA OPERAZIONE: GRUPPO (A) AMBIENTE...2 TELEFONIA MOBILE E RETI DI COMUNICAZIONE...2 AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE...3

Dettagli

Progressioni orizzontali e verticali 2. Affidamento incarichi di collaborazione 2. Valutazione rischio 1. dell affidamento.

Progressioni orizzontali e verticali 2. Affidamento incarichi di collaborazione 2. Valutazione rischio 1. dell affidamento. Allegato B - Valutazione del rischio a) Area acquisizione e progressione del personale dipendente Codice Descrizione Processo 1 Reclutamento - Mobilità - Selezione pubblica - Avviamento dal collocamento

Dettagli

AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE

AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE SETTORE VIII SVILUPPO ECONOMICO SERVIZIO COMMERCIO RESPONSABILE : GEOM. O. CANNIZZARO AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE Il Servizio, elabora e revisiona i Regolamenti Comunali, si occupa delle attività economiche

Dettagli

COMUNE DI PRESSANA (Provincia di Verona)

COMUNE DI PRESSANA (Provincia di Verona) UFFICIO/SERVIZIO: SEGRETERIA 1 ACCESSO AGLI ATTI SENZA ISTRUTTORIA 1 giorno 2 ACCESSO AGLI ATTI CON ISTRUTTORIA 5 giorni 3 CONVOCAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE E FORMAZIONE DEL FASCICOLO 4 CONVOCAZIONE DEL

Dettagli

Procedimenti amministrativi 1

Procedimenti amministrativi 1 Scheda di rilevazione dei procedimenti amministrativi (art. 35, comma 1, del d.lgs. 33/2013) Com/AETP.01 A1) Breve descrizione del procedimento ATTIVITÀ DI ACCONCIATORE E BARBIERE - APERTURA A2) Indicazione

Dettagli

PROVVEDIMENTI ESECUTIVI

PROVVEDIMENTI ESECUTIVI OBIETTIVI distanza da luoghi sensibili programma contrasto sgravi fiscali corsi formazione esercenti PROVVEDIMENTI ESECUTIVI dgr 24 gennaio 2014 n. X/1274 dgr 30 gennaio 2014 n. X/1314 dgr 14 febbraio

Dettagli

RICOGNIZIONE - PROCEDIMENTI SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO

RICOGNIZIONE - PROCEDIMENTI SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO RIOGNIZION - PRODIMNTI STTOR GSTION DL TRRITORIO A R A F D STRUTTU ORGANIZZA TIVA OMPTNT PRODIMNTO Abusi edilizi accertamento Accesso agli atti edilizia ed urbanistica Autorizzazione insegne pubblicitarie

Dettagli

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale N. 25 del 27/04/2011

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale N. 25 del 27/04/2011 COMUNE DI FARA GERA D'ADDA PROVINCIA DI BERGAMO Tel. 0363 391501 - Fax 0363 398774 - P. IVA 00294190160 Piazza Roma n. 1- Fara Gera d Adda 24045 (BG) COPIA Verbale di deliberazione della Giunta Comunale

Dettagli

La Giunta Comunale. Delibera

La Giunta Comunale. Delibera La Giunta Comunale Premesso che l articolo 149 del Testo Unico degli Enti locali al comma 8 prevede che a ciascun ente locale spettano le tasse, i diritti, le tariffe e i corrispettivi sui servizi di propria

Dettagli

ISTRUZIONI ALL USO DELLA SCIA

ISTRUZIONI ALL USO DELLA SCIA ISTRUZIONI ALL USO DELLA SCIA 1) Che cos è la SCIA? La SCIA - Segnalazione di Inizio Attività (Produttiva) - è la dichiarazione che, correttamente compilata e consegnata, consente di iniziare, modificare

Dettagli

COMUNE DI MONTECATINI TERME Viale Verdi, 46-51016 Provincia di Pistoia - Tel. 0572/9181 - Fax 0572/918264 REGOLAMENTO DELLE SALE GIOCHI.

COMUNE DI MONTECATINI TERME Viale Verdi, 46-51016 Provincia di Pistoia - Tel. 0572/9181 - Fax 0572/918264 REGOLAMENTO DELLE SALE GIOCHI. COMUNE DI MONTECATINI TERME Viale Verdi, 46-51016 Provincia di Pistoia - Tel. 0572/9181 - Fax 0572/918264 REGOLAMENTO DELLE SALE GIOCHI. approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 15 del 26 febbraio

Dettagli

05.05.2014 QUESITO. Somministrazione in circolo privato - Autorizzazioni

05.05.2014 QUESITO. Somministrazione in circolo privato - Autorizzazioni 05.05.2014 QUESITO Somministrazione in circolo privato - Autorizzazioni Premesso che l associazione che vorrei costituire sarà associata a una riconosciuta dal ministero dell interno, con sede una villetta

Dettagli

Comune di Castelverde Prov. di Cremona. Allegato 2

Comune di Castelverde Prov. di Cremona. Allegato 2 Comune di Castelverde Prov. di Cremona Piano triennale di prevenzione della corruzione 2015 2017 Allegato 2 Processi e procedimenti riconducibili alle aree a rischio A. AREA ACQUISIZIONE E PROGRESSIONE

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI Settore VIII. Il Settore Promozione Turistica, Sviluppo del territorio e delle Attività Economiche

CARTA DEI SERVIZI Settore VIII. Il Settore Promozione Turistica, Sviluppo del territorio e delle Attività Economiche CITTÀ DI NARDÒ Provincia di Lecce ******** CARTA DEI SERVIZI Il Settore Promozione Turistica, Sviluppo del territorio e delle Attività Economiche Il Settore svolge numerosi e importanti servizi in rapporto

Dettagli

Comune di VIGNATE Piano Esecutivo di Gestione - Attività ANNO 2009 CENTRO DI RESPONSABILITA: POLIZIA LOCALE COMMERCIO E PROTEZIONE CIVILE

Comune di VIGNATE Piano Esecutivo di Gestione - Attività ANNO 2009 CENTRO DI RESPONSABILITA: POLIZIA LOCALE COMMERCIO E PROTEZIONE CIVILE Comune di Piano Esecutivo di Gestione - Attività ANNO 2009 OPERATIVA / GESTIONALE DIRETTA 20-1 Attività di informazione al pubblico (SCHEDA DETTAGLIO ATTIVITA N. 10) 20-2 Ricezione pratiche, comunicazioni,

Dettagli

Procedure per la registrazione imprese alimentari LINEE GUIDA

Procedure per la registrazione imprese alimentari LINEE GUIDA Procedure per la registrazione imprese alimentari LINEE GUIDA NORMATIVA DI RIFERIMENTO Regolamento CE 852/2004 Regolamento CE 853/2004 Linee guida sancite dall accordo Stato-Regioni rep. n. 2470 e 2477

Dettagli

UNIONE DEI COMUNI Città della Riviera del Brenta tra i Comuni di: Dolo, Fiesso D'Artico e Fossò

UNIONE DEI COMUNI Città della Riviera del Brenta tra i Comuni di: Dolo, Fiesso D'Artico e Fossò UNIONE DEI COMUNI Città della Riviera del Brenta tra i Comuni di: Dolo, Fiesso D'Artico e Fossò L'associazionismo tra i Comuni quale Forma Organizzativa Ottimale per la Gestione dei Servizi Servizio Attività

Dettagli

Disciplina degli orari di attività dei pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande IL SINDACO

Disciplina degli orari di attività dei pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande IL SINDACO COMUNE DI TRESCORE CREMASCO Provincia di Cremona Ufficio Segreteria Via Carioni 13-26017 Trescore Cremasco Tel. 0373 272246 Fax 0373 272232 e.mail segreteria@trescorecremasco.net Prot. n. 4399 Trescore

Dettagli

Comune di Torre D Arese Piano triennale di prevenzione della corruzione 2015-2017 Allegato 2

Comune di Torre D Arese Piano triennale di prevenzione della corruzione 2015-2017 Allegato 2 Comune di Torre D Arese Piano triennale di prevenzione della corruzione 2015-2017 Allegato 2 1 Processi e procedimenti riconducibili alle Aree a rischio 1. AREA ACQUISIZIONE E PROGRESSIONE DEL PERSONALE

Dettagli

ELENCO PROCEDIMENTI ATTVI SU PIATTAFORMA REGIONALE SUAPER AL 28 LUGLIO 2014

ELENCO PROCEDIMENTI ATTVI SU PIATTAFORMA REGIONALE SUAPER AL 28 LUGLIO 2014 ELENCO PROCEDIMENTI ATTVI SU PIATTAFORMA REGIONALE SUAPER AL 28 LUGLIO 2014 AGRICOLTURA 1 Iniziare l'attività di agriturismo o di ospitalità rurale familiare 2 Iniziare l'attività di vendita di prodotti

Dettagli

COMUNE DI ROTTOFRENO Provincia di Piacenza SETTORE: SVILUPPO ECONOMICO cod: SE UFFICIO: COMMERCIO cod: ELENCO DEI PROCEDIMENTI

COMUNE DI ROTTOFRENO Provincia di Piacenza SETTORE: SVILUPPO ECONOMICO cod: SE UFFICIO: COMMERCIO cod: ELENCO DEI PROCEDIMENTI rev.0 -data:pagina 1 di 10 TTORE: SVILUPPO ECONOMICO cod: 01 COM 1- Esercizio di vicinato: (Sup di vendita fino a 250 mq.) apertura, trasferimento di sede, ampliamento della superficie, subentro, cessazione,

Dettagli

Pratiche amministrative legate all inizio attività. Maria Loreta Raso

Pratiche amministrative legate all inizio attività. Maria Loreta Raso Pratiche amministrative legate all inizio attività Maria Loreta Raso 1 L iniziativa economica privata è libera art. 41, comma1, Cost. 2 Chi è imprenditore Chi esercita professionalmente un attività economica

Dettagli

PROCEDIMENTI SPORTELLO UNICO ATTIVITÀ PRODUTTIVE

PROCEDIMENTI SPORTELLO UNICO ATTIVITÀ PRODUTTIVE PROCEDIMENTI SPORTELLO UNICO ATTIVITÀ PRODUTTIVE Nome procedimento: Segnalazione Certificata Inizio Attività per l'esercizio di Somministrazione di Alimenti e Bevande. SCIA per l'esercizio di Somministrazione

Dettagli

ART. 32, COMMA 2, LETT. B) D.LGS N. 33/2013 TEMPI MEDI DI EROGAZIONE DEI SERVIZI ANNO 2015

ART. 32, COMMA 2, LETT. B) D.LGS N. 33/2013 TEMPI MEDI DI EROGAZIONE DEI SERVIZI ANNO 2015 ART. 32, COMMA 2, LETT. B) D.LGS N. 33/2013 TEMPI MEDI DI EROGAZIONE DEI SERVIZI ANNO 2015 SETTORE AMMINISTRATIVO Responsabile del Settore D.ssa Roberta Pedrotti UNITA ORGANIZZATIVA: POLIZIA LOCALE E-mail:

Dettagli

Comune di Vidigulfo. Piano triennale di prevenzione della corruzione 2014-2016 Allegato 2. Processi e procedimenti riconducibili alle Aree a rischio

Comune di Vidigulfo. Piano triennale di prevenzione della corruzione 2014-2016 Allegato 2. Processi e procedimenti riconducibili alle Aree a rischio 1 Comune di Vidigulfo Piano triennale di prevenzione della corruzione 2014-2016 Allegato 2 Processi e procedimenti riconducibili alle Aree a rischio 1. AREA ACQUISIZIONE E PROGRESSIONE DEL PERSONALE (PROCESSI

Dettagli

MANUALE DELLE PROCEDURE DI SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE MODALITA OPERATIVE

MANUALE DELLE PROCEDURE DI SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE MODALITA OPERATIVE MANUALE DELLE PROCEDURE DI SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE MODALITA OPERATIVE Raccolta di informazioni e stralci di norme a carattere generale, con riferimento a norme di legge che costituiscono riferimento

Dettagli

Semplificazione e riordino della disciplina sullo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP)

Semplificazione e riordino della disciplina sullo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP) Provincia di Forlì-Cesena Comune di Forlì Comune di Cesena Semplificazione e riordino della disciplina sullo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP) Normativa di riferimento D.P.R. 20 ottobre

Dettagli

(D.Lgs 114/98 - L.R. 12/1999 Delibera C.R. 1368/99 Regolamento Comunale vigente, Delibera Consiglio Comunale n. 16 del 27/08/2012) SOTTOSCRITT

(D.Lgs 114/98 - L.R. 12/1999 Delibera C.R. 1368/99 Regolamento Comunale vigente, Delibera Consiglio Comunale n. 16 del 27/08/2012) SOTTOSCRITT COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE DOMANDA PER ASSEGNAZIONE POSTEGGIO E PER RILASCIO DI AUTORIZZAZIONE DI TIPO A IN RELAZIONE ALLA DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO PROGRAMMAZIONE DELLA DISTRIBUZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LO SVOLGIMENTO DI MANIFESTAZIONI OCCASIONALI DI PUBBLICO SPETTACOLO O TRATTENIMENTO ALL APERTO

REGOLAMENTO COMUNALE PER LO SVOLGIMENTO DI MANIFESTAZIONI OCCASIONALI DI PUBBLICO SPETTACOLO O TRATTENIMENTO ALL APERTO COMUNE DI MONTE SAN SAVINO Corso Sangallo 38 52048 Monte San Savino Telefono: 0575 8177220 Fax: 0575 843076 Web: www.citymonte.it E-mail: commercio@citymonte.it C.F. e P.I. 00272160516 REGOLAMENTO COMUNALE

Dettagli

RISPOSTE A QUESITI INERENTI LA L.R. 15/2000

RISPOSTE A QUESITI INERENTI LA L.R. 15/2000 RISPOSTE A QUESITI INERENTI LA L.R. 15/2000 A) Quesiti relativi alla Carta di esercizio e alla attestazione degli obblighi di cui all art. 2, comma 6 ter 1. Si chiede se c è un termine entro cui compilare

Dettagli

La semplificazione dell iter procedurale per l esercizio delle attività imprenditoriali

La semplificazione dell iter procedurale per l esercizio delle attività imprenditoriali COMPETITIVITA La semplificazione dell iter procedurale per l esercizio delle attività imprenditoriali Dalla Dia alla Scia anche per le attività di vendita e somministrazione di alimenti e bevande Cosimo

Dettagli

COMUNE DI FERNO. (Provincia di Varese) REGOLAMENTO PER L ORGANIZZAZIONE E IL FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE TELEMATICO

COMUNE DI FERNO. (Provincia di Varese) REGOLAMENTO PER L ORGANIZZAZIONE E IL FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE TELEMATICO COMUNE DI FERNO (Provincia di Varese) REGOLAMENTO PER L ORGANIZZAZIONE E IL FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE TELEMATICO (approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 84 del

Dettagli

COMUNE DI TRISSINO Provincia di Vicenza

COMUNE DI TRISSINO Provincia di Vicenza COMUNE DI TRISSINO Provincia di Vicenza REGOLAMENTO PER L APERTURA E L ESERCIZIO DELLE SALE GIOCHI E L INSTALLAZIONE DI APPARECCHI O CONGEGNI DA TRATTENIMENTO Approvato con delibera consiliare n. 4 del

Dettagli

Comune di Civitella in Val di Chiana

Comune di Civitella in Val di Chiana Comune di Civitella in Val di Chiana PROVINCIA DI AREZZO REGOLAMENTO COMUNALE DEGLI ESERCIZI DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE Anno 2011 Approvato con DCC n.38 del 30.4.2011 Comune di Civitella

Dettagli

AREA DI RISCHIO Macro Processi Processi Tipologia del procedimenti Valutazione del Rischio. concessione suolo. pubblico permanente.

AREA DI RISCHIO Macro Processi Processi Tipologia del procedimenti Valutazione del Rischio. concessione suolo. pubblico permanente. Catalogo processi, tipologia dei procedimenti e valutazione del rischio area: PROVVEDIMENTI AMPLIATIVI DELLA SFERA GIURIDICA DEI DESTINATARI PRIVI DI EFFETTO ECONOMICO DIRETTO ED IMMEDIATO PER IL DESTINATARIO

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI SIRACUSA TIPOLOGIA DEI PROCEDIMENTI

PROVINCIA REGIONALE DI SIRACUSA TIPOLOGIA DEI PROCEDIMENTI TIPOLOGIA DEI PROCEDIMENTI (art.35 D.L.vo 33/2013) TRASPORTI Denominazione procedimento Vigilanza amministrativa delle autoscuole (in Sicilia è competenza della motorizzazione civile la vigilanza tecnica

Dettagli

Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) VARIAZIONE DEL LEGALE RAPPRESENTANTE

Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) VARIAZIONE DEL LEGALE RAPPRESENTANTE CODICE PRATICA *CODICE FISCALE*-GGMMAAAA-HH:MM Mod. Comunale (Modello 0356 Versione 003-2013) Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) VARIAZIONE DEL LEGALE RAPPRESENTANTE Allo Sportello Unico

Dettagli

Dipartimento affari istituzionali e legislativi Servizio polizia amministrativa provinciale

Dipartimento affari istituzionali e legislativi Servizio polizia amministrativa provinciale PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI PROVINCIALI IN ORDINE AI QUALI TROVA APPLICAZIONE LA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' (SCIA) (estratto degli allegati A) e B) alla deliberazione n. 1381 di data

Dettagli