UNICREDIT PER IL TURISMO. Paola Garibotti Head of Country Development Country Development & Value Optimization Italy

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UNICREDIT PER IL TURISMO. Paola Garibotti Head of Country Development Country Development & Value Optimization Italy"

Transcript

1 UNICREDIT PER IL TURISMO Paola Garibotti Head of Country Development Country Development & Value Optimization Italy Gennaio 2015

2 IL TURISMO E' UN SETTORE IMPORTANTE PER L'ITALIA E PER UNICREDIT ITALIA 65 Mld FATTURATO DIRETTO Fonte: World Travel & Tourism Council Italy Economic Impact ,8 Mld 4,2% CONTRIBUTO DIRETTO AL PIL 2,2 Mld IMPIEGHI A FAVORE IMPIEGHI A FAVORE DEL DELL'INTERO SETTORE COMPARTO RICETTIVO ca CLIENTI alberghi e strutture ricettive ristoranti e bar ag. di viaggio e t.o aziende di trasporti

3 ..MA E' UN SETTORE IN TRASFORMAZIONE CHE NECESSITA DI UN APPROCCIO NUOVO Aumento competitività e concorrenza dei paesi stranieri (es. Spagna) Irruzione del digitale FORTI CAMBIAMENTI ALL'INTERNO DEL SETTORE Cambiamento abitudini di viaggio LA BANCA NE E' CONSAPEVOLE E DEVE ADOTTARE UN APPROCCIO SPECIALISTICO PER VALUTARE GLI OPERATORI DEL SETTORE

4 PER VALUTARE IL CLIENTE E' FONDAMENTALE QUINDI PORSI TRE ORDINI DI DOMANDE: 1 CONOSCO BENE IL CLIENTE ED IL SUO BUSINESS? 2 LA SUA RICHIESTA E' ADATTA ALLA SUA NECESSITA'? 3 LA CAPACITA' DI RIMBORSO E' ADEGUATA? 4

5 1 CONOSCO BENE IL CLIENTE ED IL SUO BUSINESS? Conoscere il cliente ed i principali driver competitivi del settore in cui opera è fondamentale per poter valutare con accuratezza le richieste di finanziamento UNICREDIT STA IMPLEMENTANDO UNA PRACTICE SPECIALISTICA PER IL TURISMO Lo "storico" del comportamento del cliente nei confronti della banca Indicatori di performance medi e puntuali: % occupazione camere Revpar (revenue per available room) Costpar (Cost per available room) Geolocalizzazione etc.. Altri indicatori: Web reputation es: Piano di marketing, presenza web, canali di vendita, etc.. 5 DATI DI SETTORE Informazioni sul cliente BILANCIO D'ESERCIZIO INFORMAZIONI DIRETTE BUSINESS PLAN DATI INTERNI CENTRALE DEI RISCHI Le Centrali Rischi forniscono al sistema finanziario informazioni sulla posizione creditizia dei clienti che ricorrono al credito

6 2 LA SUA RICHIESTA E' ADATTA ALLA SUA NECESSITA'? (1/2) Utilizzo delle linee di credito secondo le effettive necessità aziendali e proporzionate al fatturato Ad ogni tipo di fabbisogno corrisponde una forma tecnica "specifica" FABBISOGNI INVESTIMENTI FISSI es. Ristrutturazioni, Ammodernamenti, Interventi edilizi, Ampliamenti Finanziamenti a Medio Lungo Termine CAPITALE CIRCOLANTE es. Anticipo per approvvigionamenti Anticipo crediti vs tour operator, gestione stagionalità, etc.. Finanziamenti del circolante "a Breve" FINANZIAMENTI 6

7 2 LA SUA RICHIESTA E' ADATTA ALLA SUA NECESSITA'? (2/2) MLT RIQUALIFICAZIONE STRUTTURE ed ECOSOSTENIBILITA' FABBISOGNI Ristrutturazione alberghi, totale o parziale: es: insonorizzazione, arredi camere, bagni, parti comuni, attrezzature per ristorazione, SPA, accessibilità, arredi e impianti tecnologici, tv, efficientamento energetico, etc..) FINANZIAMENTI Mutuo Ipotecario 22Y (in convenzione AICA/FEDERALBERGHI) Mutuo Ipotecario a Erogazione Unica o a Sal Mutuo stagionale Mutuo chirografario ad erogazione unica/sal Creditpiù,Flexicredito Bullet 4y (BOND ITALIA) Finanziamenti FER Prodotti Leasing MT INVESTIMENTI DI MARKETING Rifacimento siti web, acquisto booking engines, acquisto software gestionali Spese di comunicazione e promozione Spese per partecipazione a fiere specializzate Creditpiù Flexicredito Chirografario ad erogazione unica E PROMOZIONE BT GESTIONE CIRCOLANTE E OTTIMIZZAZIONE OPERATION Transazioni POS (gestione advanced booking, carte di credito, etc..) Online payments (acquisto camere tramite il sito web proprietario) Anticipi per acquisto scorte (pre-stagione) Sconto crediti vs i tour operator Destagionalizzazione dei flussi di cassa Noleggio/Leasing di attrezzature (cucine, tessile camera, tessile bagno, tessili ristorazione, etc..) Imprendo Acquiring/POS/Anticipo transato Pos Nuovo POS Mobile Fatturazione elettronica Anticipo Fatture Supercash Flexicredito Supercash rotativo 7

8 3 LA CAPACITA' DI RIMBORSO E' ADEGUATA? VADEMECUM (1/2) Utilizzi nei limiti delle linee di credito accordate: su tutti i rapporti presso il sistema bancario: assenza di sconfinamenti in Centrale Rischi di Banca d Italia, a causa di utilizzi eccedenti rispetto a fidi accordati Adeguata movimentazione dei rapporti bancari: rotazione degli utilizzi in linea con le dinamiche aziendali, cioè movimentazione totale annua sul conto bancario rapportata alle tempistiche di incasso dei clienti e di pagamento dei fornitori (Stagionalità) Regolarità e puntualità negli incassi: è opportuno che gli insoluti su RIBA/assegni all incasso e/o dilazioni su fatture anticipate si mantengano in limiti fisiologici; è opportuno che gli anticipi su fatture abbiano scadenze coerenti con le effettive attese di incasso 8

9 3 LA CAPACITA' DI RIMBORSO E' ADEGUATA? VADEMECUM (2/2) Puntualità nel pagamento fornitori: regolare presenza di fondi per addebito di assegni/riba/rid e/o bonifici ai fornitori; Puntualità nel pagamento delle rate dei finanziamenti rateali (anche questo ha ripercussioni sulla Centrale Rischi di Banca d Italia; Assenza di pregiudizievoli o note negative in genere a carico dell azienda o dell imprenditore o dei garanti (per esempio: protesti, pignoramenti, procedure concorsuali, citazioni) 9 Rapporto equilibrato tra fatturato e oneri finanziari (intesi come interessi/commissioni bancarie, interessi per eventuali dilazioni da fornitori): indicativamente una percentuale di oneri finanziari superiore al 5 % rappresenta un livello di guardia ;

10 NON SOLO CREDITO: OFFERTA SUBITO BANCA UniCredit offre ai clienti del settore Alberghiero anche la possibilità di acquistare prodotti selezionati partner con la possibilità di rateizzare i costi di acquisto... HOTEL TV da 28" a 55" Allestimenti palestra in moduli da 10mq, 20mq, 35 mq I PRATICO Registratore di cassa su IPAD per la ristorazione Cooking Chef Professionale e-commerce Realizzazione Siti Web 10 e molti altri in corso di inserimento a catalogo

Tourism Reload. Sara Maria Scurati, Filippo Zucchelli Country Development Plans Country Development & Value Optimization Italy. Roma, 19 Febbraio 2015

Tourism Reload. Sara Maria Scurati, Filippo Zucchelli Country Development Plans Country Development & Value Optimization Italy. Roma, 19 Febbraio 2015 Tourism Reload Sara Maria Scurati, Filippo Zucchelli Country Development Plans Country Development & Value Optimization Italy Roma, 19 Febbraio 2015 Cosa devo fare per riuscire a farmi finanziarie? devo

Dettagli

Offerta per gli associati Ville Venete

Offerta per gli associati Ville Venete FriulAdria in Villa Offerta per gli associati Ville Venete Servizi per tutti gli associati: - Conto Corrente dedicato Associati Ville Venete - Mutui a Tasso Fisso e Variabile per ristrutturazioni edilizie

Dettagli

PROGETTO AICA UNICREDIT PER LA RIQUALIFICAZIONE DELLE STRUTTURE ALBERGHIERE IN ITALIA

PROGETTO AICA UNICREDIT PER LA RIQUALIFICAZIONE DELLE STRUTTURE ALBERGHIERE IN ITALIA PROGETTO AICA UNICREDIT PER LA RIQUALIFICAZIONE DELLE STRUTTURE ALBERGHIERE IN ITALIA Milano, 20 dicembre 2013 PROGETTO PER LA RIQUALIFICAZIONE DELLE STRUTTURE ALBERGHIERE ESIGENZE PRINCIPALI Ristrutturazione

Dettagli

Valore Professioni. UniCredit e Confprofessioni per il mondo delle libere professioni

Valore Professioni. UniCredit e Confprofessioni per il mondo delle libere professioni Valore Professioni UniCredit e Confprofessioni per il mondo delle libere professioni Global F&SME Marketing and Segments Small Business Offer Innovation Bologna, Novembre 2010 Valore Professioni è un iniziativa

Dettagli

Vuoi far decollare la tua attività professionale ma sei stanco delle solite soluzioni?

Vuoi far decollare la tua attività professionale ma sei stanco delle solite soluzioni? Vuoi far decollare la tua attività professionale ma sei stanco delle solite soluzioni? Valore Professioni sostiene i liberi professionisti con una gamma di prodotti dedicati. Il Gruppo UniCredit è uno

Dettagli

IMPRESA ITALIA CATALOGO PRODOTTI - ASSOCIAZIONI

IMPRESA ITALIA CATALOGO PRODOTTI - ASSOCIAZIONI Prodotti a Medio Lungo Termine Prodotto Destinazioni Caratteristiche Prestito Partecipativo (Mutuo Ricapitalizzazione Aziendale) Ricapitalizzazione aziendale con delibera di capitale già sottoscritta dai

Dettagli

La pianificazione dell investimento alberghiero

La pianificazione dell investimento alberghiero La pianificazione dell investimento alberghiero Le dinamiche e i fattori per lo sviluppo dell impresa ricettiva, le agevolazioni pubbliche per il turismo e spunti di riflessione CONDIZIONI PER LO SVILUPPO

Dettagli

DIREZIONE CORPORATE CATALOGO PRODOTTI E SERVIZI

DIREZIONE CORPORATE CATALOGO PRODOTTI E SERVIZI DIREZIONE CORPORATE CATALOGO PRODOTTI E SERVIZI 1 CREDITAGRI ITALIA AGENDA Presentazione di CreditAgri Italia scpa I Settori d Intervento La carta dei servizi dedicati La carta dei prodotti Gli interventi

Dettagli

UNICREDIT FEDERALBERGHI UNA PIATTAFORMA DI SERVIZI PER LE AZIENDE ALBERGHIERE

UNICREDIT FEDERALBERGHI UNA PIATTAFORMA DI SERVIZI PER LE AZIENDE ALBERGHIERE UNICREDIT FEDERALBERGHI UNA PIATTAFORMA DI SERVIZI PER LE AZIENDE ALBERGHIERE Roma, 5 Marzo 2014 UNICREDIT E FEDERALBERGHI - OBIETTIVI Obiettivo: Sostenere il processo di ampliamento/riqualificazione dell'offerta

Dettagli

FARMACIA LA STRUTTURA FINANZIARIA- ECONOMICA. di Ghelardi Sergio sergio@laboratoriofarmacia.it. Con il contributo di

FARMACIA LA STRUTTURA FINANZIARIA- ECONOMICA. di Ghelardi Sergio sergio@laboratoriofarmacia.it. Con il contributo di FARMACIA LA STRUTTURA FINANZIARIA- ECONOMICA di Ghelardi Sergio sergio@laboratoriofarmacia.it Con il contributo di IL BILANCIO DELLA FARMACIA HA DUE DOCUMENTI >LO STATO PATRIMONIALE >IL CONTO ECONOMICO

Dettagli

Gli Istituti di credito e le esigenze di copertura del capitale circolante

Gli Istituti di credito e le esigenze di copertura del capitale circolante Gli Istituti di credito e le esigenze di copertura del capitale circolante Politiche del credito e conseguenti scelte tecniche 11 maggio 2012 Agenda La domanda e l offerta di credito Il capitale circolante

Dettagli

STATO DI FATTO E DINAMICHE

STATO DI FATTO E DINAMICHE STATO DI FATTO E DINAMICHE Veneto e Treviso. Unità locali del totale economia DINAMICA RECENTE DEL TOTALE ECONOMIA ( numero indice 2012=100 ) VARIAZIONE PER MACROSETTORE 2012 2014 TREVISO 100,5 100 99,5

Dettagli

Anticipo export. 80% del valore della fattura al netto IVA. Può essere in euro o in moneta estera. Fascia A (RT 1-3) 1,50%

Anticipo export. 80% del valore della fattura al netto IVA. Può essere in euro o in moneta estera. Fascia A (RT 1-3) 1,50% Anticipo export L anticipo all esportazione rende disponibili all azienda i mezzi finanziari necessari per la predisposizione della fornitura da vendere all estero, oppure reintegrare i mezzi finanziari

Dettagli

DIREZIONE CORPORATE CATALOGO PRODOTTI E SERVIZI

DIREZIONE CORPORATE CATALOGO PRODOTTI E SERVIZI DIREZIONE CORPORATE CATALOGO PRODOTTI E SERVIZI 1 CREDITAGRI ITALIA AGENDA Presentazione di CreditAgri Italia scpa I Settori d Intervento; La carta dei servizi dedicati; La carta dei prodotti; Gli interventi

Dettagli

Nuove soluzioni e nuovi strumenti per migliorare i risultati nell amministrazione e nella gestione delle strutture alberghiere

Nuove soluzioni e nuovi strumenti per migliorare i risultati nell amministrazione e nella gestione delle strutture alberghiere Nuove soluzioni e nuovi strumenti per migliorare i risultati nell amministrazione e nella gestione delle strutture alberghiere 6 MARZO 2014 BUSINESS VALUE SRL BUSINESS VALUE è una società di consulenza

Dettagli

Il piano economico-finanziario. Luca Buccoliero Marco Meneguzzo Università Bocconi Milano

Il piano economico-finanziario. Luca Buccoliero Marco Meneguzzo Università Bocconi Milano Il piano economico-finanziario Ruolo e inquadramento dello strumento Il piano economico-finanziario (PEF) costituisce una parte di un più ampio strumento di formalizzazione di un idea imprenditoriale :

Dettagli

Pianificazione economico-finanziaria Prof. Ettore Cinque. Modelli e tecniche di simulazione economico-finanziaria

Pianificazione economico-finanziaria Prof. Ettore Cinque. Modelli e tecniche di simulazione economico-finanziaria Modelli e tecniche di simulazione economico-finanziaria Bilanci preventivi e piani finanziari perché utilizzarli? Simulazione di scenari e valutazione impatto variabili di business Analisi compatibilità

Dettagli

FINANZIAMENTI E INCENTIVI PER LE IMPRESE DEL SETTORE TURISTICO

FINANZIAMENTI E INCENTIVI PER LE IMPRESE DEL SETTORE TURISTICO Incontro informativo su FINANZIAMENTI E INCENTIVI PER LE IMPRESE DEL SETTORE TURISTICO Sede di Nocera Frigor Srl - Via Soleto, Martano (Lecce) 8 novembre 2010 Antonio Nocera Nocera Frigor Srl Salvatore

Dettagli

La pianificazione dell equilibrio finanziario

La pianificazione dell equilibrio finanziario La pianificazione dell equilibrio finanziario Sebastiano Di Diego - Fabrizio Micozzi 1 L ottimizzazione della gestione delle fonti di finanziamento richiede l analisi di una metodologia di calcolo del

Dettagli

CONTO BNL IMPRESE PLUS

CONTO BNL IMPRESE PLUS CONTO BNL IMPRESE PLUS CONTO BNL IMPRESE PLUS CANONE MENSILE TASSO CREDITORE COMMISSIONALE 19,90/mese con operazioni illimitate Tasso Fisso: 0,50%; in promozione; per i primi 12 mesi viene riconosciuto

Dettagli

Il capitale di terzi

Il capitale di terzi Il capitale di terzi Le operazioni di finanziamento a breve termine L apertura di credito in c/c Lo sconto di cambiale passive finanziarie Lo smobilizzo dei crediti commerciali Le anticipazioni bancarie

Dettagli

IL RATING BANCARIO PUÒ MIGLIORARE

IL RATING BANCARIO PUÒ MIGLIORARE IL RATING BANCARIO PUÒ MIGLIORARE Un decalogo per l impresa ODCEC Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Macerata e Camerino Confidi Macerata Società Cooperativa per Azioni Possiamo

Dettagli

CONVENZIONE CONFESERCENTI/BNL SCHEDE PRODOTTO E CONDIZIONI

CONVENZIONE CONFESERCENTI/BNL SCHEDE PRODOTTO E CONDIZIONI CONVENZIONE CONFESERCENTI/BNL SCHEDE PRODOTTO E CONDIZIONI Si riportano di seguito le schede prodotto con le relative condizioni economiche dedicate a tutte le Aziende associate a Confesercenti con fatturato

Dettagli

BNL GRUPPO BNP PARIBAS

BNL GRUPPO BNP PARIBAS BNL GRUPPO BNP PARIBAS Condizioni valide fino al 31 dicembre 2014 SEGMENTO RETAIL (PMI con fatturato < 5 mln e/o aziende prospect di nuova acquisizione BNL fino a 7,5 mln) Linee di credito di breve termine

Dettagli

FINANZIAMENTI FONTI RINNOVABILI & RISPARMIO ENERGETICO

FINANZIAMENTI FONTI RINNOVABILI & RISPARMIO ENERGETICO FINANZIAMENTI FONTI RINNOVABILI & RISPARMIO ENERGETICO Banca Popolare di Milano per l ambiente Direzione Mercato Coordinamento Centrale Aziende Milano 23 Aprile 2015 Carta d Identità Banca Popolare di

Dettagli

STRUMENTO DESCRIZIONE ASPETTI BANCARI ASPETTI FISCALI

STRUMENTO DESCRIZIONE ASPETTI BANCARI ASPETTI FISCALI Mutuo ( a medio/lungo termine, utilizzato per gli investimenti di immobilizzazioni) È un per immobilizzazioni, come l acquisto, la costruzione o la ristrutturazione di immobili, impianti e macchinari.

Dettagli

ANALISI DELLA DINAMICA FINANZIARIA: COSTRUZIONE E INTERPRETAZIONE DEL RENDICONTO FINANZIARIO

ANALISI DELLA DINAMICA FINANZIARIA: COSTRUZIONE E INTERPRETAZIONE DEL RENDICONTO FINANZIARIO ANALISI DELLA DINAMICA FINANZIARIA: COSTRUZIONE E INTERPRETAZIONE DEL RENDICONTO FINANZIARIO 1 COSTRUZIONE DEL RENDICONTO FINANZIARIO E UNO STRUMENTO CHE INDIVIDUA LE DINAMICHE DEL CAPITALE METTENDO IN

Dettagli

Imprese artigiane, anche in forma cooperativa o consortile.

Imprese artigiane, anche in forma cooperativa o consortile. QUADRO SINOTTICO FINANZIAMENTI IMPRESE BANDI Oggetto Finanziamento Beneficiari Apertura Scadenza Stanziamento Importi finanziabili Legge n. 949/52 Bando INAIL 2014 - Contributo in c/interessi (64% del

Dettagli

L ANALISI DELLA GESTIONE E DELL ANDAMENTO DELLE IMPRESE TURISTICHE

L ANALISI DELLA GESTIONE E DELL ANDAMENTO DELLE IMPRESE TURISTICHE L ANALISI DELLA GESTIONE E DELL ANDAMENTO DELLE IMPRESE TURISTICHE VEDREMO TRE ESEMPI TIPICI: 1. LE AZIENDE ALBERGHIERE 2. I TOUR OPERATOR 3. LE AGENZIE DI VIAGGIO 1 1. LE AZIENDE ALBERGHIERE ALCUNI ASPETTI

Dettagli

Investimenti necessari all acquisto di impianti, macchinari, arredi, beni e servizi necessari all attività corrente dell impresa.

Investimenti necessari all acquisto di impianti, macchinari, arredi, beni e servizi necessari all attività corrente dell impresa. -Idea Credito- FORMA TECNICA - Apertura di credito in c/c, con piano di rimborso programmato: o Per durate fino a 18 mesi: tipo rapporto CC261 IDEA CREDITO BT o Per durate oltre 18 mesi: tipo rapporto

Dettagli

IL RUOLO DEL DOTTORE COMMERCIALISTA

IL RUOLO DEL DOTTORE COMMERCIALISTA IL RUOLO DEL DOTTORE COMMERCIALISTA IN OTTICA BASILEA 2 DOTT. GABRIELE TROISE - troise@innofin.net 1 PRINCIPI ISPIRATORI DI BASILEA 2 BASILEA 2 E UNA NORMATIVA DIRETTA ALLE BANCHE. FUNZIONE PRECIPUA DELLA

Dettagli

La valutazione di affidabilità creditizia: ESERCITAZIONE

La valutazione di affidabilità creditizia: ESERCITAZIONE La valutazione di affidabilità creditizia: ESERCITAZIONE Corso di finanziamenti di impresa a.a. 2014-2015 Dott.ssa Diletta Tancini diletta.tancini@yahoo.it Agenda Premessa Il caso dell impresa ALFA S.R.L.

Dettagli

IMPOSTE, TASSE E TREDICESIMA MENSILITA

IMPOSTE, TASSE E TREDICESIMA MENSILITA IMPOSTE, TASSE E TREDICESIMA MENSILITA Con l avvicinarsi della fine d anno, il Cofim, in collaborazione con le Banche convenzionate, mette come sempre a disposizione delle imprese linee di credito a breve

Dettagli

LE OPERAZIONI DELLA GESTIONE AZIENDALE SONO ALL ORIGINE DEL FLUSSO DELLE INFORMAZIONI CHE DESCRIVONO L ATTIVITA DELL AZIENDA

LE OPERAZIONI DELLA GESTIONE AZIENDALE SONO ALL ORIGINE DEL FLUSSO DELLE INFORMAZIONI CHE DESCRIVONO L ATTIVITA DELL AZIENDA LE OPERAZIONI DELLA GESTIONE AZIENDALE SONO ALL ORIGINE DEL FLUSSO DELLE INFORMAZIONI CHE DESCRIVONO L ATTIVITA DELL AZIENDA IL TRATTAMENTO CONTINUATIVO E SISTEMATICO DEL FLUSSO INFORMATIVO CONSENTE L

Dettagli

BANCA NAZIONALE DEL LAVORO

BANCA NAZIONALE DEL LAVORO BANCA NAZIONALE DEL LAVORO Segmento Corporate : condizioni indicativamente praticabili per il mese di Novembre 2011 Segmento Retail : condizioni valide dal 01.04.2012 sino al 30.06.2012 SEGMENTO CORPORATE

Dettagli

ISCRIZIONE FINANZIAMENTI GARANTITI AI SENSI DELLA L.R. 37/2010

ISCRIZIONE FINANZIAMENTI GARANTITI AI SENSI DELLA L.R. 37/2010 REGOLAMENTO PER I SOCI DELLA COOPERATIVA DI GARANZIA REGIONE ABRUZZO Deliberato dal C.d.A. il 19-09-2013 ISCRIZIONE Per l ammissione a socio l Impresa o il Professionista dovrà sottoscrivere e versare

Dettagli

SCHEDA 1 prodotto: CONTO CORRENTE (TRADIZIONALE) ENPAM descrizione sintetica delle condizioni di contratto

SCHEDA 1 prodotto: CONTO CORRENTE (TRADIZIONALE) ENPAM descrizione sintetica delle condizioni di contratto SCHEDA 1 prodotto: CONTO CORRENTE (TRADIZIONALE) ENPAM spese tassi annui trading bancomat bonifici spese fisse trimestrali di tenuta conto 5 spese unitarie per operazione (escluso bonifici) nessuna spese

Dettagli

Bozza riservata al Dottor Marcantonio

Bozza riservata al Dottor Marcantonio Spettabile FEDERFARMA COMO Como, febbraio 2011 PROPOSTA CONDIZIONI RISERVATE AI TITOLARI DI FARMACIE DELLA PROVINCIA DI COMO Per effetto dell acquisizione del servizio di tesoreria ASL Provincia di Como,

Dettagli

THE ART OF BUSINESS PLANNING

THE ART OF BUSINESS PLANNING THE ART OF BUSINESS PLANNING La presentazione dei dati: realizzazione e presentazione di un Business Plan Francesca Perrone - Head of Territorial & Sectorial Development Plans Giusy Stanziola - Territorial

Dettagli

Roberto Ciompi VUOI FINANZIARE LA TUA IMPRESA. 9+1 suggerimenti per richiedere i finanziamenti alle banche.

Roberto Ciompi VUOI FINANZIARE LA TUA IMPRESA. 9+1 suggerimenti per richiedere i finanziamenti alle banche. Roberto Ciompi VUOI FINANZIARE LA TUA IMPRESA 9+1 suggerimenti per richiedere i finanziamenti alle banche. 1 CIOMPI ROBERTO VUOI FINANZIARE LA TUA IMPRESA? 9+1 suggerimenti per richiedere i finanziamenti

Dettagli

SOLUZIONI PER L AGRICOLTURA PRODOTTI E SERVIZI PER L IMPRESA AGRICOLA

SOLUZIONI PER L AGRICOLTURA PRODOTTI E SERVIZI PER L IMPRESA AGRICOLA PER L AGRICOLTURA PRODOTTI E SERVIZI PER L IMPRESA AGRICOLA Professionalità e competenza al servizio della tua attività Credem per l Agricoltura è il servizio dedicato agli agricoltori e alle imprese agricole.

Dettagli

Valutazione del merito creditizio criteri generali

Valutazione del merito creditizio criteri generali Valutazione del merito creditizio criteri generali Corso: Analisi di bilancio per indici e il rendiconto finanziario 1 1) L impresa L e il suo business La banca vuole comprendere la capacità competitiva

Dettagli

SVILUPPO DELLA NUOVA IMPRESA FEMMINILE

SVILUPPO DELLA NUOVA IMPRESA FEMMINILE SVILUPPO DELLA NUOVA IMPRESA FEMMINILE Fra le nuove linee di prodotto proposte dal Cofim per il 2003, sono ancora disponibili i finanziamenti per lo sviluppo della nuova impresa femminile: un iniziativa

Dettagli

INDICE. Pagina 1 di 11 Economia e gestione delle aziende ristorative 2 Selezione a cura di Marcello Sanci

INDICE. Pagina 1 di 11 Economia e gestione delle aziende ristorative 2 Selezione a cura di Marcello Sanci INDICE LA GESTIONE FINANZIARIA DELLE IMPRESE RISTORATIVE... 2 Il fabbisogno finanziario:concetto e problematiche... 3 Definizione di fabbisogno finanziario... 3 Le fonti di finanziamento... 3 Scelta tra

Dettagli

LA GESTIONE FINANZIARIA, LA SUA PIANIFICAZIONE & IL BUSINESS PLAN. Previsione dei fabbisogni e gestione dei flussi aziendali

LA GESTIONE FINANZIARIA, LA SUA PIANIFICAZIONE & IL BUSINESS PLAN. Previsione dei fabbisogni e gestione dei flussi aziendali LA GESTIONE FINANZIARIA, LA SUA PIANIFICAZIONE & IL BUSINESS PLAN Previsione dei fabbisogni e gestione dei flussi aziendali AGENDA CARATTERI GENERALI DELLA FUNZIONE FINANZIARIA PERCHE L AZIENDA NECESSITA

Dettagli

L ABC DEI PRODOTTI FINANZIARI

L ABC DEI PRODOTTI FINANZIARI APPROFONDIMENTO Cessione BANCHE L ABC DEI PRODOTTI FINANZIARI A CURA DEL CENTRO STUDI ECONOMICO FINANZIARIO DELLA FINANCIAL ADVISORS BUSINESS DIVISIONE RETAIL SOMMARIO 1 IL PRESTITO CHIROGRAFARIO 2 AFFIDAMENTI

Dettagli

Istituto Professionale per i Servizi dell Enogastronomia e l Ospitalità Alberghiera Angelo Berti PROGRAMMA PER CANDIDATI PRIVATISTI

Istituto Professionale per i Servizi dell Enogastronomia e l Ospitalità Alberghiera Angelo Berti PROGRAMMA PER CANDIDATI PRIVATISTI DISCIPLINA AMMINISTRAZIONE ALBERGHIERA CLASSE TERZA IFP La costituzione dell impresa turistico-ristorativa (caratteristiche principali) Le tasse, le imposte e di documenti della vendita con particolare

Dettagli

UNICREDIT SPA (*) CONVENZIONE CON GARANZIA CONFIDI LAZIO AREA RETAIL E CORPORATE (DECORRENZA 30/01/2012) Condizioni economiche Garanzia sussidiaria

UNICREDIT SPA (*) CONVENZIONE CON GARANZIA CONFIDI LAZIO AREA RETAIL E CORPORATE (DECORRENZA 30/01/2012) Condizioni economiche Garanzia sussidiaria UNICREDIT SPA (*) CONVENZIONE CON GARANZIA CONFIDI LAZIO AREA RETAIL E CORPORATE (DECORRENZA 30/01/2012) Condizioni economiche Garanzia sussidiaria Mutuo Chirografario a 5 anni Prestito Partecipativo,

Dettagli

PORDENONE. 07 / 2014 - VALIDITA FINO AL 31/12/2014 Ufficio Marketing Imprese e Filiere

PORDENONE. 07 / 2014 - VALIDITA FINO AL 31/12/2014 Ufficio Marketing Imprese e Filiere & PORDENONE 07 / 2014 - VALIDITA FINO AL 31/12/2014 Ufficio Marketing Imprese e Filiere IL CONTENUTO E LE INFORMAZIONI DI QUESTO DOCUMENTO SONO STRETTAMENTE RISERVATE E PERTANTO NE E VIETATA LA DIFFUSIONE

Dettagli

CONCESSIONE CONTRIBUTI ALLE NUOVE IMPRESE

CONCESSIONE CONTRIBUTI ALLE NUOVE IMPRESE Business Plan (PIANO DI IMPRESA) DELL IMPRESA CONCESSIONE CONTRIBUTI ALLE NUOVE IMPRESE PAGE \*Arabic 1 PARTE DESCRITTIVA Parte generale a a descrizione dell impresa: - denominazione - forma giuridica

Dettagli

MARZO 2010 SCHEDE PRODOTTO

MARZO 2010 SCHEDE PRODOTTO Accordo tra Intesa Sanpaolo e Confesercenti per il sostegno e lo sviluppo delle imprese di commercio, turismo e servizi. MARZO 2010 SCHEDE PRODOTTO Sommario. 1. Rafforzamento patrimoniale Ricap Business

Dettagli

Imprese artigiane, anche in forma cooperativa o consortile.

Imprese artigiane, anche in forma cooperativa o consortile. QUADRO SINOTTICO FINANZIAMENTI IMPRESE BANDI Oggetto Finanziamento Beneficiari Apertura Scadenza Stanziamento Importi finanziabili Legge n. 949/52 Bando INAIL 2014 - Contributo in c/interessi (64% del

Dettagli

Mutuo Fondiario- Esercizio. Prestito Chirografario- Esercizio Prestito. Apertura Credito C/C. Mutuo Fondiario- Investimento. Prestito Giovane Impresa

Mutuo Fondiario- Esercizio. Prestito Chirografario- Esercizio Prestito. Apertura Credito C/C. Mutuo Fondiario- Investimento. Prestito Giovane Impresa BANCA AGRICOLA POPOLARE DI RAGUSA BREVE: Media Mensile Euribor a 3 Mesi/360 M/T: Tasso Variabile Media Mensile Euribor a 3 Mesi/360 Tasso Fisso Apertura Credito C/C Prestito Chirografario- Esercizio Prestito

Dettagli

Dott. Giorgia Rosso Casanova g.rossoc@ec.unipi.it. Il Business Plan

Dott. Giorgia Rosso Casanova g.rossoc@ec.unipi.it. Il Business Plan Dott. Giorgia Rosso Casanova g.rossoc@ec.unipi.it Il Business Plan Che cos è il business plan Documento di pianificazione e comunicazione che analizza e descrive l idea imprenditoriale e ne consente una

Dettagli

FINANZIAMENTI E RAPPORTI CON IL SISTEMA CREDITIZIO

FINANZIAMENTI E RAPPORTI CON IL SISTEMA CREDITIZIO FINANZIAMENTI E RAPPORTI CON IL SISTEMA CREDITIZIO C.C.I.A.A. (RE), nov-dic 2012 IFOA - Cosimo Scarafile 1 ASSUNZIONE DI RISCHIO Le pre-condizioni per la banca 1. Progetto di investimento credibile (realisticamente

Dettagli

TASSO FINITO Rating 1-2. TASSO FINITO Rating 3-4. TASSO FINITO Rating 1-2. TASSO FINITO Rating 3-4

TASSO FINITO Rating 1-2. TASSO FINITO Rating 3-4. TASSO FINITO Rating 1-2. TASSO FINITO Rating 3-4 BANCO DI SARDEGNA S.p.A. (Gruppo Bancario Banca Popolare dell Emilia Romagna) CONDIZIONI APPLICATE SULLE OPERAZIONI ASSISTITE DA GARANZIA A PRIMA RICHIESTA (Decorrenza da settembre 2013 per breve termine

Dettagli

Nuove soluzioni di Factoring e nuovi rapporti con la Clientela

Nuove soluzioni di Factoring e nuovi rapporti con la Clientela Nuove soluzioni di Factoring e nuovi rapporti con la Clientela Intervento di Antonio De Martini Milano, 16 maggio 2006 Il vantaggio competitivo Principali elementi di soddisfazione: o Velocità e sicurezza

Dettagli

FABBISOGNO FINANZIARIO DI GESTIONE Finanziamento BNL Ciclo Produttivo

FABBISOGNO FINANZIARIO DI GESTIONE Finanziamento BNL Ciclo Produttivo FABBISOGNO FINANZIARIO DI GESTIONE Finanziamento BNL Ciclo Produttivo esclusione del settore armamenti, con fatturato annuo fino a 10 Finanziamento a breve termine, con piano di ammortamento e covenant

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SERVIZI TURISTICI Processo Servizi di ricettività Sequenza di processo Gestione e coordinamento dei

Dettagli

CONDIZIONI RISERVATE AI SOCI ASSOCIAZIONE MACELLAI DI FIRENZE

CONDIZIONI RISERVATE AI SOCI ASSOCIAZIONE MACELLAI DI FIRENZE CONDIZIONI RISERVATE AI SOCI ASSOCIAZIONE MACELLAI DI FIRENZE CONTO CORRENTE MACELLAI FIRENZE Canone mensile Costo per singola operazione N operazioni trimestrali gratuite Spese fisse Spese di liquidazione

Dettagli

SERVIZIO AGEVOLAZIONI E CREDITO INFORMATIVA PERIODICA N. 1/2010 MARZO 2010 LEPSIS A CURA DI LEPSIS

SERVIZIO AGEVOLAZIONI E CREDITO INFORMATIVA PERIODICA N. 1/2010 MARZO 2010 LEPSIS A CURA DI LEPSIS MARZO 2010 A CURA DI LEPSIS Pur essendo posta la massima cura nello studio e nella redazione dell INFORMATIVA nessuna responsabilità viene assunta in merito alle informazioni e commenti forniti. L INFORMATIVA

Dettagli

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE DI FINALE EMILIA

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE DI FINALE EMILIA FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE DI FINALE EMILIA Questo finanziamento è ancora disponibili grazie ad un nuovo intervento del Comune di Finale Emilia a sostegno del rafforzamento e dello sviluppo dell imprenditoria

Dettagli

Capitale di credito PRESENTAZIONE DI EFFETTI SALVO BUON FINE

Capitale di credito PRESENTAZIONE DI EFFETTI SALVO BUON FINE PRESENTAZIONE DI EFFETTI SALVO BUON FINE Definizione È una forma di finanziamento basata sulla presentazione all incasso, da parte dell impresa, di crediti in scadenza aventi o meno natura cambiaria e

Dettagli

PROPOSTA CONDIZIONI RISERVATE AI VOSTRI ASSOCIATI

PROPOSTA CONDIZIONI RISERVATE AI VOSTRI ASSOCIATI Spettabile ASSOCIAZIONE GIOVANI AVVOCATI MONZA BRIANZA Genova, giugno 2011 PROPOSTA CONDIZIONI RISERVATE AI VOSTRI ASSOCIATI Abbiamo il piacere di presentarvi, con la Presente, le condizioni riservate

Dettagli

I PROCESSI FINANZIARI DELLE IMPRESE

I PROCESSI FINANZIARI DELLE IMPRESE I PROCESSI FINANZIARI DELLE IMPRESE Alessandro Russo Università degli studi di Catania Corso di Economia e Gestione delle Imprese IL RUOLO DEL MANAGER FINANZIARIO Ruolo del manager finanziario quale intermediario

Dettagli

Cinque regole per una relazione di qualità con il sistema bancario. a cura dell Area Finanza di Assolombarda. Sintesi dei contenuti

Cinque regole per una relazione di qualità con il sistema bancario. a cura dell Area Finanza di Assolombarda. Sintesi dei contenuti LE 5 C DEL CREDITO Cinque regole per una relazione di qualità con il sistema bancario a cura dell Area Finanza di Assolombarda Sintesi dei contenuti 1 Consapevolezza L'impresa deve avere consapevolezza

Dettagli

Il prodotto maturity. Factoring around Europe: Italia Espana Brescia, 20-21 settembre 2007

Il prodotto maturity. Factoring around Europe: Italia Espana Brescia, 20-21 settembre 2007 Il prodotto maturity Factoring around Europe: Italia Espana Brescia, 20-21 settembre 2007 Il prodotto maturity: le origini Nella seconda metà degli anni 80, Ifitalia lancia sul mercato italiano il prodotto

Dettagli

Oggetto: Bando per la ristrutturazione e l ammodernamento del settore agricolo PIANO DI SVILUPPO AZIENDALE/BUSINESS PLAN

Oggetto: Bando per la ristrutturazione e l ammodernamento del settore agricolo PIANO DI SVILUPPO AZIENDALE/BUSINESS PLAN COMUNE DI VIGGIANO Provincia di Potenza ALL. 3 Piano di Sviluppo aziendale / Business Plan Oggetto: Bando per la ristrutturazione e l ammodernamento del settore agricolo PIANO DI SVILUPPO AZIENDALE/BUSINESS

Dettagli

La competitività delle imprese turistiche italiane: caratteristiche e dinamiche evolutive

La competitività delle imprese turistiche italiane: caratteristiche e dinamiche evolutive La competitività delle imprese turistiche italiane: caratteristiche e dinamiche evolutive Prof. Antonello Garzoni Preside Facoltà di Economia Università LUM Jean Monnet di Casamassima (Bari) Direttore

Dettagli

Finleasing. Sede principale è a Conegliano Veneto TV. Uffici commerciali Pordenone PN e Montebelluna TV.

Finleasing. Sede principale è a Conegliano Veneto TV. Uffici commerciali Pordenone PN e Montebelluna TV. www.finleasing.it Finleasing Finleasing è attiva nel settore finanziario da oltre 26 anni e appartiene all area Servizi alle Imprese del gruppo Finanziaria Internazionale. Finleasing opera in modo capillare

Dettagli

XMART per gestire il retail non food

XMART per gestire il retail non food XMART per gestire il retail non food Le aziende retail che oggi competono nei mercati specializzati, sono obbligati a gestire una complessità sempre maggiore; per questo, hanno bisogno di un valido strumento

Dettagli

Fascia Merito creditizio Spread Fascia A (RT 1-3) 3,00% Fascia B (RT 4-5) 3,65% Fascia C (RT 6-7) 4,30%

Fascia Merito creditizio Spread Fascia A (RT 1-3) 3,00% Fascia B (RT 4-5) 3,65% Fascia C (RT 6-7) 4,30% Si riporta, di seguito, l offerta commerciale dedicata alle aziende associate ad Ipe Coop Confidi a valere sull operatività con la CCIAA di Roma. Le condizioni riportate nel presente documento sono valide

Dettagli

Sul Web sono editoria, turismo e telecomunicazioni i settori più attivi

Sul Web sono editoria, turismo e telecomunicazioni i settori più attivi Tel. +39 0421 65261 Mob. + 39 348 0862267 ufficiostampa@mm-one.com Sul Web sono editoria, turismo e telecomunicazioni i settori più attivi Sfruttano al meglio le potenzialità offerte dalla rete per sviluppare

Dettagli

Territorio e Impresa

Territorio e Impresa Territorio e Impresa 23 marzo 2012-15:00 Catania - Le Ciminiere Il Business Plan e il nuovo ruolo dei consulenti Aurelio Alizzio T E R R I T O R I O E I M P R E S A LA STRUTTURA DI UN BUSINESS PLAN 2 1.

Dettagli

Finanziamento BNL Ciclo Produttivo Retail

Finanziamento BNL Ciclo Produttivo Retail Finanziamento BNL Ciclo Produttivo Retail Impegni commerciali Penali Condizioni Banca dalle norme regolamentari del Fondo Centrale di Garanzia Finanziamento a BT, con piano di ammortamento e covenant commerciali

Dettagli

Firenze 20-21-27 aprile 2011

Firenze 20-21-27 aprile 2011 Il controllo di gestione per le IMPRESE ALBERGHIERE Terza giornata Dalla pianificazione al Controllo La gestione finanziaria Firenze 20-21-27 aprile 2011 GLI OBIETTIVI DELL INCONTRO 1. Definire il Concetto

Dettagli

Il factoring tra finanza e servizi

Il factoring tra finanza e servizi Il factoring tra finanza e servizi Intervento di Antonio De Martini Firenze, 6 febbraio 2007 Introduzione: il factoring in Italia In Italia la prima società di factoring nasce nel 1963. Il mercato italiano

Dettagli

FINANZA DI SISTEMA. Dalla collaborazione di CONFCOOPERATIVE, FONDOSVILUPPO, ICCREA, BCC, COOPERFIDI NUOVI PRODOTTI FINANZIARI PER LE COOPERATIVE

FINANZA DI SISTEMA. Dalla collaborazione di CONFCOOPERATIVE, FONDOSVILUPPO, ICCREA, BCC, COOPERFIDI NUOVI PRODOTTI FINANZIARI PER LE COOPERATIVE FINANZA DI SISTEMA Dalla collaborazione di CONFCOOPERATIVE, FONDOSVILUPPO, ICCREA, BCC, COOPERFIDI NUOVI PRODOTTI FINANZIARI PER LE COOPERATIVE 1. Socio finanziatore Fondosviluppo in qualità di socio finanziatore;

Dettagli

LA GESTIONE FINANZIARIA

LA GESTIONE FINANZIARIA LA GESTIONE FINANZIARIA Nella letteratura la gestione finanziaria viene frequentemente definita come il complesso di decisioni ed operazioni volte a reperire ed impiegare il capitale in impresa. La gestione

Dettagli

Factoring Flessibilità per la gestione ottimale del capitale circolante

Factoring Flessibilità per la gestione ottimale del capitale circolante Factoring Flessibilità per la gestione ottimale del capitale circolante GE Capital è leader europeo nel settore del factoring: GE Capital è leader europeo nel settore del factoring: oltre 8.000 clienti;

Dettagli

BANCA POPOLARE DI ANCONA

BANCA POPOLARE DI ANCONA TASSI MESE DI MAGGIO 2012 DI RIFERIMENTO 2,67% BANCA POPOLARE DI ANCONA LINEA SVILUPPO COMPETITIVO, RIEQUILIBRIO FINANZIARIO E NECESSITA' AZIENDALI 200% RAFFORZAMENTO DELLA STRUTTURA PATRIMONIALE (36/84

Dettagli

Credito Agrario di Esercizio e di Dotazione

Credito Agrario di Esercizio e di Dotazione FOGLIO INFORMATIVO Credito Agrario di Esercizio e di Dotazione Informazioni sulla banca Denominazione e forma giuridica: BANCA POPOLARE DI FONDI Società Cooperativa Sede legale e amministrativa: Via Giovanni

Dettagli

Nozioni di base sulla stesura di un piano economico-finanziario. Daniela Cervi Matteo Pellegrini 10 Febbraio 2014

Nozioni di base sulla stesura di un piano economico-finanziario. Daniela Cervi Matteo Pellegrini 10 Febbraio 2014 Nozioni di base sulla stesura di un piano economico-finanziario Daniela Cervi Matteo Pellegrini 10 Febbraio 2014 Il Piano Economico Finanziario Il piano economico-finanziario costituisce la porzione più

Dettagli

CONVENZIONI BANCARIE

CONVENZIONI BANCARIE CONVENZIONI BANCARIE gafisudscpa@legalmail.it Uffici Area Campania: Avellino Benevento Caserta Napoli Salerno Uffici Area Puglia: Bari Foggia di 3 UNICREDIT Finanziamenti a Breve Termine con controgaranzia

Dettagli

Finanziamenti Fonti Rinnovabili & Risparmio Energetico

Finanziamenti Fonti Rinnovabili & Risparmio Energetico Finanziamenti Fonti Rinnovabili & Risparmio Energetico Milano 5 Ottobre 2011 - II Forum Annuale Energia 0 Carta d identità Banca Popolare di Milano è una Banca Cooperativa fondata a Milano nel 1865 Quotata

Dettagli

SERVIZIO AGEVOLAZIONI E CREDITO INFORMATIVA PERIODICA N. 2/2010 AGOSTO 2010 MICHELANGELO SCORDAMAGLIA D O T T O R E C O M M E R C I A L I S T A

SERVIZIO AGEVOLAZIONI E CREDITO INFORMATIVA PERIODICA N. 2/2010 AGOSTO 2010 MICHELANGELO SCORDAMAGLIA D O T T O R E C O M M E R C I A L I S T A 10122 Torino Via Sant Agostino, 12 10024 Moncalieri (TO) Via Real Collegio, 6 Tel. +39 011 4366646/6404991 - Fax +39 011 2274327 AGOSTO 2010 Pur essendo posta la massima cura nello studio e nella redazione

Dettagli

BANCA POPOLARE DI VICENZA

BANCA POPOLARE DI VICENZA Finanziamenti per l investimento Finanziamento utilizzabile per operazioni immobiliari aziendali, acquisto macchinari, attrezzature in genere e mezzi di trasporto strumentali all attività dell impresa.

Dettagli

CONSULENZA STRATEGICA E FORMAZIONE SPECIALISTICA E MANAGERIALE PER LO SVILUPPO DEL TURISMO PUBBLICO E PRIVATO

CONSULENZA STRATEGICA E FORMAZIONE SPECIALISTICA E MANAGERIALE PER LO SVILUPPO DEL TURISMO PUBBLICO E PRIVATO Ciclo di Seminari di Management Alberghiero per le piccole e medie strutture ricettive WE CAN BE YOUR GUIDE IN THE WORLD OF HOSPITALITY CONSULENZA STRATEGICA E FORMAZIONE SPECIALISTICA CHI SIAMO Il C.S.T.M.

Dettagli

Medio/lungo termine. Da un minimo di > 0,00 Da un minimo di > 200.000,00 Da un minimo di > 700.000,00. Rilascio Garanzia. Garanzia prestata.

Medio/lungo termine. Da un minimo di > 0,00 Da un minimo di > 200.000,00 Da un minimo di > 700.000,00. Rilascio Garanzia. Garanzia prestata. MUTUO CHIROGRAFARIO (tasso variabile) Caratteristiche tecniche Ristrutturazione/Ampliamento immobili o acquisto macchinari, impianti, beni strumentali, scorte. Importo max 250.000 60 mesi Tasso Variabile

Dettagli

l Innovazione nella Professione:

l Innovazione nella Professione: Il Cambiamento e l Innovazione nella Professione: il Controllo Direzionale IL SISTEMA DI BUDGET UN CASO AZIENDALE Dr. Gaia Bassani Bergamo, 26 Novembre 2010 IL SISTEMA DI BUDGET: UN CASO AZIENDALE Bergamo,

Dettagli

LA DOCUMENTAZIONE DEVE ESSERE PRODOTTA TUTTA IN DUPLICE COPIA

LA DOCUMENTAZIONE DEVE ESSERE PRODOTTA TUTTA IN DUPLICE COPIA DOCUMENTAZIONE RICHIESTA PER L ISTRUTTORIA FONDO CONSORTILE Per consentirci la valutazione di merito dell affidamento richiesto, è espressamente necessario che la domanda sia completa in ogni sua parte,

Dettagli

IL FACTORING: UN PRODOTTO BANCARIO ANTICICLICO Utilità per le imprese e per le banche in un periodo di congiuntura economica negativa

IL FACTORING: UN PRODOTTO BANCARIO ANTICICLICO Utilità per le imprese e per le banche in un periodo di congiuntura economica negativa IL FACTORING: UN PRODOTTO BANCARIO ANTICICLICO Utilità per le imprese e per le banche in un periodo di congiuntura economica negativa Le operazioni di factoring rappresentano un prodotto anticiclico utile

Dettagli

BANCA POPOLARE DI ANCONA

BANCA POPOLARE DI ANCONA TASSI MESE DI MARZO 2012 DI RIFERIMENTO 3,07% BANCA POPOLARE DI ANCONA LINEA SVILUPPO COMPETITIVO, RIEQUILIBRIO FINANZIARIO E NECESSITA' AZIENDALI 200% RAFFORZAMENTO DELLA STRUTTURA PATRIMONIALE (36/84

Dettagli

Ecocredito: Impresa e Finanza insieme per le energie sostenibili. Ing. Luca Giordano Direzione Marketing Small Business

Ecocredito: Impresa e Finanza insieme per le energie sostenibili. Ing. Luca Giordano Direzione Marketing Small Business Ecocredito: Impresa e Finanza insieme per le energie sostenibili Ing. Luca Giordano Direzione Marketing Small Business 1 Il Gruppo Intesa Sanpaolo è da tempo attento ai temi ambientali, sia al proprio

Dettagli

Cash flow e capacità di rimborso

Cash flow e capacità di rimborso Cash flow e capacità di rimborso Descrizione 1. I fabbisogni finanziari I fabbisogni finanziari di una azienda sono determinati da: incremento delle attività; decremento delle passività. Appartiene alla

Dettagli

20/10/2015 Esaurimento fondi

20/10/2015 Esaurimento fondi QUADRO SINOTTICO FINANZIAMENTI IMPRESE BANDI Oggetto Finanziamento Beneficiari Apertura Scadenza Stanziamento Importi finanziabili Bando Microcredito FSE 2015 Finanziamento Agevolato a tasso 0 max 25.000

Dettagli

Impostazione dell equazione

Impostazione dell equazione Impostazione dell equazione In base all equazione generale ATTIVO = PASSIVO si giunge allo stesso risultato impostando: Equazione di Equilibrio Dove: X=(A-P0-R0)/(1-i) X = Fabbisogno finanziario a breve

Dettagli

Liberare risorse per sviluppare il proprio business

Liberare risorse per sviluppare il proprio business FAI EMERGERE DALL AZIENDA LA LIQUIDITA NECESSARIA AL TUO BUSINESS Liberare risorse per sviluppare il proprio business Per una visione olistica della gestione del capitale circolante Giuseppe Santoro Consulente

Dettagli

FINANZIAMENTI PROTEGGERE LO SPREAD SI PUO!!! IMPRENDITORI IN TEMPO DI CRISI SI PUO!!!

FINANZIAMENTI PROTEGGERE LO SPREAD SI PUO!!! IMPRENDITORI IN TEMPO DI CRISI SI PUO!!! ANNO 2010 Aggiornamento Ottobre FINANZIAMENTI AGEVOLATI PMI Regione Marche e Abruzzo PROTEGGERE LO SPREAD SI PUO!!! IMPRENDITORI IN TEMPO DI CRISI SI PUO!!! RICAPITALIZZAZIONE, INVESTIMENTI PRODUTTIVI,

Dettagli

ELENCO AGEVOLAZIONI DEL MOMENTO

ELENCO AGEVOLAZIONI DEL MOMENTO ELENCO AGEVOLAZIONI DEL MOMENTO NUOVE IMPRESE E INVESTIMENTI PRODUTTIVI TITOLO IMPRESE BENEFICIARIE AGEVOLAZIONE PREVISTA TERMINI DI Finanziamenti agevolati e contributi a fondo perduto per nuove Start

Dettagli