FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA ATTIVITÀ SUBACQUEE E NUOTO PINNATO. Programma di Formazione per Apneista Agonista Indoor

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA ATTIVITÀ SUBACQUEE E NUOTO PINNATO. Programma di Formazione per Apneista Agonista Indoor"

Transcript

1 FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA ATTIVITÀ SUBACQUEE E NUOTO PINNATO Programma di Formazione per Apneista Agonista Indoor Two Stars Pool Diver CMAS PApP2

2 Apnea indoor pool Con il termine indoor (pool for CMAS) si intende che la parte pratica viene effettuata in Bacino Delimitato (piscine) o Acqua Confinata. L Apnea Indoor è indipendente da quella Outdoor. Il tesserato può quindi avanzare da un livello Indoor al successivo, fino al massimo di Allenatore (2 Stars Pool Instructor CMAS), senza mai dover transitare da alcun livello Outdoor. La durata minima dei corsi è espressa in ore. Nei singoli Programmi vengono individuate anche le lezioni minime da svolgere. Come suggerito da CMAS, si potrà seguire l iter classico, con lezioni in serie ed esame finale, oppure il sistema più moderno e sportivo dell educazione continua, con verifica delle prestazioni minime durante la formazione. Le performance effettuate in gare ufficiali FIPSAS e CMAS sono da considerarsi valide ai fini della brevettazione. Durante la stagione sportiva/agonistica, un Circolo può alternare fasi formative (tecnica) a sessioni di allenamento. I rapporti docenti/discenti indicati nelle griglie si riferiscono alle sole fasi formative; durante gli allenamenti, invece, vanno rispettate esclusivamente le norme di sicurezza previste dalla FIPSAS. Attrezzature utilizzate Fra le attrezzature previste per l Allievo si elencano: - maschera a volume ridotto da apnea; - occhialini e stringinaso; - pinne corte per i propedeutici, pinne lunghe da apnea, tubo frontale; - monopinna; - mutino o muta da piscina; - collarino e cintura di zavorra elastica per correggere l assetto. Fra le attrezzature previste per lo svolgimento delle attività si elencano: - tavolette da nuoto; - galleggianti infraginocchia; - ventose o zavorre supplementari per stop and go. Relativamente alle dotazioni per la sicurezza, è responsabilità del Tecnico verificare la disponibilità e l accessibilità di kit pronto soccorso e kit rianimazione presso l impianto sede del Corso. Apneista Agonista Indoor PApP2 pag. 2/8

3 APNEA SPORTIVA INDOOR FIPSAS CMAS Introduzione all Apnea Sportiva indoor (facoltativo) Discovery Pool Diver CMAS Apneista Sportivo indoor One Star Pool Diver CMAS Apneista Agonista indoor Two Stars Pool Diver CMAS Istruttore di Attività Natatorie di Base 1 livello SNaQ CONI Tecnico di Apnea Sportiva indoor 2 livello SNaQ CONI One Star Pool Instructor CMAS Allenatore di Apnea Sportiva indoor 3 livello SNaQ CONI Two Stars Pool Instructor CMAS Apneista Agonista Indoor PApP2 pag. 3/8

4 Apneista Agonista Indoor 2* Stars Pool Diver PApP2 Definizione E il grado di formazione dell Atleta di apnea agonistica e sportiva per il raggiungimento dei requisiti fisici, tecnici e teorici necessari per praticare l attività agonistica nelle specialità indoor del Settore A.S. e N.P. Al termine del Corso l Atleta è in grado di gareggiare nelle specialità indoor nelle categorie 3 M o 2 F e ottenere il passaggio in 2 M o 1 F. Obiettivi del Corso Durante il Corso si affrontato in modo approfondito gli argomenti previsti per il Brevetto Apneista Sportivo Indoor con particolare riferimento alle competizioni, alle prestazioni massimali, alla preparazione atletica, all allenamento, all alimentazione; Si consolida la capacità di gestire le apnee previste per i singoli allenamenti, con particolare attenzione alla sicurezza personale e dei compagni di allenamento. Requisiti di accesso al Corso e documenti - Tessera F.I.P.S.A.S.; - Tessera Atleta A.S. e N.P.; - Età minima 16 anni (autorizzazione familiare richiesta per età inferiori a 18 anni); - Brevetto di apneista sportivo indoor o equivalente secondo gli accordi nazionali; - Certificato medico sportivo agonistico. Durata minima del Corso La durata del Corso è collegata all espletamento di tutti gli argomenti - Teoria: 8 ore in almeno 8 lezioni - Pratica: 12 ore in almeno 6 lezioni Struttura ed organizzazione del Corso La progressione dell apneista agonista, per tecnica e performances, si intende in due fasi da alternarsi durante la stagione per l acquisizione dei vari aspetti:

5 - Formazione tecnica = fase didattica di apprendimento (programma del corso, come indicato in Durata minima del Corso); - Allenamento = fase in cui l apneista mette in pratica gli apprendimenti acquisiti durante la fase formativa, li allena in acqua e nelle sessioni di palestra a secco per rifinire la tecnica e migliorare la preparazione atletica. Il programma del Corso tratta in particolare la struttura della fase didattica denominata Formazione tecnica, la parte di allenamento in base all organizzazione logistica delle singole scuole comporta sessioni di allenamento anche individuali ad integrazione del Corso. Educazione teoria e palestra Gli argomenti di teoria, ove possibile, vengono affrontati preferibilmente in itinere, contestualmente alle sessioni in piscina (BD). Le sessioni in aula devono essere intese come approfondimenti e utilizzando gli strumenti multimediali. Le sessioni in palestra sono finalizzate all apprendimento di esercizi a secco propedeutici. Il Corso prevede la trattazione dei seguenti argomenti: - Carte federali, struttura della FIPSAS e della CMAS; - Approfondimenti sulla fisica dell immersione; - Approfondimenti sulla fisiologia dell immersione; - Fisiologia della respirazione, corretta ventilazione prima e dopo un apnea massimale, rischi della respirazione glosso-faringea: palestra: esercizi di elasticità respiratoria e respirazione; - La gestione dell apnea massimale, componenti fisiche e mentali: palestra: esercizi avanzati di rilassamento; palestra: stretching; - Principi di metodologia di allenamento; principi di corretta alimentazione; - Sicurezza in acqua, tecnica di coppia; incidenti in apnea, black-out; tecniche di primo soccorso e BLS; - Le specialità indoor dell apnea agonistica; regolamenti di gara nazionali ed internazionali CMAS. Il Tecnico, pur non essendo responsabile della stesura di un piano di allenamento personalizzato, segue le linee guida concordate con l Allenatore e si rende disponibile a consigliare gli Allievi / Atleti per le attività di preparazione atletica individuale, coerentemente con la pianificazione annuale impostata. Educazione Pratica formazione in piscina (BD) - Ottimizzazione del nuoto in superficie, stile libero e rana con relative correzioni degli errori; - Ottimizzazione del nuoto in superficie con attrezzi, pinne e monopinna, propedeutici e progressioni didattiche all utilizzo; - ottimizzazione di partenze e virate; - ottimizzazione dell assetto neutro; Apneista Agonista Indoor PApP2 pag. 5/8

6 - rilassamento e respirazione pre-gara; - DNF ritmo ed individuazione del passo gara; - DYN, pinne e monopinna, ritmo ed individuazione del passo gara; - salvamento, recupero compagno in BO; - apnea statica STA; - protocollo di partenza e di uscita, strategia di gara; - esempi di tabelle di allenamento. La progressione didattica è sempre presente anche durante gli allenamenti, con correzioni ove necessario. Gli allenamenti strutturati in base alla pianificazione annuale, e calibrati sul singolo, possono prevedere: - preparazione atletica tramite nuoto in superficie, corpo libero e con attrezzi; - ripetute in superficie su distanze fisse con recuperi e ripartenze imposte, corpo libero o con attrezzi; - apnee dinamiche su distanze fisse con recuperi e ripartenze imposte, senza o con attrezzi; - mix di percorsi in superficie e in apnea, corpo libero o con attrezzi; - apnea statica, con tempi fissi e recuperi variabili, con tempi variabili e recuperi fissi, mix dei due; - apnee dinamiche a distanze variabili, con recuperi imposti o liberi, senza o con attrezzi; - apnea statica + dinamica, dinamica + statica + dinamica (stop and go), senza o con attrezzi; - apnee dinamiche lente, senza o con attrezzi; - sub massimali di apnea statica o dinamica; - massimali e prove di gara di apnea statica o dinamica. Il Tecnico ottimizza gli allenamenti e la formazione in base alle inclinazioni, capacità e richieste del singolo, andando a colmare eventuali lacune, ma non insistendo su specialità non congeniali o non gradite all Atleta. Conseguimento del Brevetto - Esame Esame di Teoria: questionario di 20 domande, per ritenerlo superato l allievo/a deve risponderne giuste 14 (70%). Esame di Pratica (performance): - 50 metri di apnea dinamica senza attrezzi; - 75 metri di apnea dinamica con attrezzi (pinne e monopinna); - 3 minuti di apnea statica. Il conseguimento del Brevetto è a discrezione del Tecnico, che valuterà sia la crescita tecnica ed apneistica che la maturità dell Allievo/a nel gestire le apnee, gli allenamenti e la sicurezza sua e del compagno. Organizzazione del Corso Il Corso è organizzato da una società affiliata FIPSAS al Settore Attività Subacquee e Nuoto Pinnato. Apneista Agonista Indoor PApP2 pag. 6/8

7 Il Direttore del Corso deve essere un Tecnico di Apnea Sportiva Indoor o superiore iscritto nell ATS (One Star Pool Instructor CMAS) in possesso di un brevetto in corso di validità che lo abiliti al primo soccorso (BLS). Rapporto Tecnico / Allievi e sicurezza Durante la fase formativa del corso il rapporto tecnico/allievi è di 1 a 4, estendibile a 6 allievi se con l aiuto di un assistente. Per assistente si intende un brevettato apneista agonista (two stars pool diver CMAS o equivalente o superiore). Durante gli allenamenti non vi è obbligo di rispettare questi rapporti, ma il tecnico verificherà che la sicurezza degli atleti e del piano acqua sia garantita, in base al livello dei singoli, le tipologie di allenamenti proposti e la maturità e capacità degli atleti a gestire la sicurezza tramite assistenza reciproca con la tecnica di coppia. La formazione degli atleti sulla sicurezza e la tecnica di coppia, anche in vista di allenamenti individuali, è quindi fondamentale e deve essere affrontata quale primo argomento. Massimo numero di partecipanti Il numero massimo di partecipanti è fissato a 6. Apneista Agonista Indoor PApP2 pag. 7/8

8 Modello di dichiarazione di inizio e fine Corso (1) Il/La sottoscritto/a Nato/a a il tessera Federale n tessera Atleta n All atto di iscrizione al Corso Apneista Agonista Indoor n DICHIARA di essere stato/a informato/a dei contenuti del Corso, degli obiettivi e delle modalità dello svolgimento dello stesso come da Programma che ha ricevuto in copia. In fede firma dell'allievo/a data Al termine del Corso Apneista Agonista Indoor DICHIARA CHE il Corso è stato svolto interamente, sono stati affrontati, compresi ed esercitati tutti gli aspetti teorici e pratici previsti dal Programma. In fede firma dell'allievo/a data (1) Far firmare all'allievo le presenti dichiarazioni ad inizio e fine corso. Apneista Agonista Indoor PApP2 pag. 8/8

Programma di Formazione per Apneista Agonista Indoor

Programma di Formazione per Apneista Agonista Indoor FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Programma di Formazione per Apneista Agonista Indoor Federazione Italiana Pesca Sportiva e Brevetto Apneista Agonista Indoor Denominazione

Dettagli

Programma di Formazione per Apneista Agonista

Programma di Formazione per Apneista Agonista FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Programma di Formazione per Apneista Agonista Federazione Italiana Pesca Sportiva e Brevetto Apneista Agonista Denominazione Apneista Agonista

Dettagli

Programma di Formazione per Tecnico di Apnea Sportiva Indoor

Programma di Formazione per Tecnico di Apnea Sportiva Indoor FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Programma di Formazione per Tecnico di Apnea Sportiva Indoor Federazione Italiana Pesca Sportiva e Brevetto di Tecnico di Apnea Sportiva

Dettagli

Programma di Formazione per Tecnico di Apnea Sportiva

Programma di Formazione per Tecnico di Apnea Sportiva FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Programma di Formazione per Tecnico di Apnea Sportiva Federazione Italiana Pesca Sportiva e Brevetto di Tecnico di Apnea Sportiva Denominazione

Dettagli

Programma di Formazione per Istruttore di Monopinna in Apnea

Programma di Formazione per Istruttore di Monopinna in Apnea FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Programma di Formazione per Istruttore di Monopinna in Apnea Brevetto di Istruttore di Monopinna in Apnea Denominazione Istruttore di Monopinna

Dettagli

PROGRAMMA FORMATIVO AGONISTICO (P.F.A.)

PROGRAMMA FORMATIVO AGONISTICO (P.F.A.) SETTORE ATTIVITA SUBACQUEE PROGRAMMA FORMATIVO AGONISTICO (P.F.A.) 1) Certificato Apneista Agonista Denominazione Apneista agonista PAp3 Abilitato al rilascio Allenatore di Apnea iscritto nell ATS Abilitazione

Dettagli

L A.S.D. ASTI BLU SUBACQUEA con il patrocinio della Provincia di Asti e del Comune di Asti organizza il 4 TROFEO ASTI BLU

L A.S.D. ASTI BLU SUBACQUEA con il patrocinio della Provincia di Asti e del Comune di Asti organizza il 4 TROFEO ASTI BLU L A.S.D. ASTI BLU SUBACQUEA con il patrocinio della Provincia di Asti e del Comune di Asti organizza il 4 TROFEO ASTI BLU PROVA DI QUALIFICAZIONE NAZIONALE DI APNEA DINAMICA CON E SENZA ATTREZZI Piscina

Dettagli

Programma di Formazione per Allenatore di Apnea Sportiva Indoor

Programma di Formazione per Allenatore di Apnea Sportiva Indoor FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Programma di Formazione per Allenatore di Apnea Sportiva Indoor Federazione Italiana Pesca Sportiva e Brevetto di Allenatore di Apnea Sportiva

Dettagli

TDI intro cave Diver Course PRESENTAZIONE

TDI intro cave Diver Course PRESENTAZIONE PRESENTAZIONE Questo corso e' un'introduzione alle tecniche di base dell'immersione in grotta. L'Introductory Cave (INTRO TO CAVE) e' il secondo livello di addestramento nella progressione delle corrette

Dettagli

TDI Cavern Diver Course PRESENTAZIONE

TDI Cavern Diver Course PRESENTAZIONE PRESENTAZIONE Questo corso addestra i subacquei e fornisce le esperienze necessarie per effettuare con competenza e sicurezza immersioni in grotte e ambienti ostruiti al limite di penetrazione della luce

Dettagli

Scuola Sommozzatori di Catania Corso speciale NUCLEI OMEGA

Scuola Sommozzatori di Catania Corso speciale NUCLEI OMEGA Scuola Sommozzatori di Catania Corso speciale NUCLEI OMEGA 1 ALLENAMENTO IN PISCINA Tuffo di superficie e nuoto stile libero m. 50. Tuffo di superficie e nuoto stile rana m. 50. Zavorra kg. 2 indossata,

Dettagli

CORSO NAZIONALE PER ISTRUTTORI DI PESCA IN APNEA

CORSO NAZIONALE PER ISTRUTTORI DI PESCA IN APNEA CORSO NAZIONALE PER ISTRUTTORI DI PESCA IN APNEA BANDO DI AMMISSIONE 1. ORGANIZZAZIONE Comitato di Settore A.S. che si avvale, per la parte organizzativa e logistica, della collaborazione della Società

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK CENTRO STUDI RICERCA E FORMAZIONE

FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK CENTRO STUDI RICERCA E FORMAZIONE FEDERAZIONE ITALIANA CANOA KAYAK CENTRO STUDI RICERCA E FORMAZIONE PROPOSTA CONTENUTI CORSO IFAA Redatto da FRANCESCO SALVATO e condiviso con i maestri di canoa presenti al seminario di Milano il 16-11-13

Dettagli

Il Comitato Italiano Paralimpico e la Fisdir Liguria in collaborazione con l associazione AGILE indicono ed organizzano

Il Comitato Italiano Paralimpico e la Fisdir Liguria in collaborazione con l associazione AGILE indicono ed organizzano Agli Istituti Scolastici di ogni Ordine e Grado Regione Liguria LORO SEDI c.a. Docenti Scienze Motorie e Sostegno Il Comitato Italiano Paralimpico e la Fisdir Liguria in collaborazione con l associazione

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE ANNO SCOLASTICO DIPARTIMENTO DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE

PIANO DI LAVORO ANNUALE ANNO SCOLASTICO DIPARTIMENTO DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE M I N I S T E R O D E L L I S T R U Z I O N E D E L L U N I V E R S I T A E D E L L A R I C E R C A U F F I C I O S C O L A S T I C O R E G I O N A L E P E R I L L A Z I O I S T I T U T O T E C N I C O

Dettagli

PERCORSO FORMATIVO per TECNICI PONY

PERCORSO FORMATIVO per TECNICI PONY PERCORSO FORMATIVO per TECNICI PONY 1. NORME GENERALI La Federazione Italiana Turismo Equestre TREC ANTE, vista la necessità di creare figure tecniche, attualmente inesistenti nel contesto della Federazione,

Dettagli

ORIENTAMENTO E NAVIGAZIONE SUB

ORIENTAMENTO E NAVIGAZIONE SUB ITA F00 - Membro Fondatore della CMAS Confederazione Mondiale Attività Subacquee FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Didattica Subacquea Corso di Specializzazione ORIENTAMENTO

Dettagli

VERBALE DI ASSEMBLEA STRAORDINARIA ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE. 1. L anno 201_, il giorno del mese di in ( ), residente ad, in Via, C.F.

VERBALE DI ASSEMBLEA STRAORDINARIA ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE. 1. L anno 201_, il giorno del mese di in ( ), residente ad, in Via, C.F. VERBALE DI ASSEMBLEA STRAORDINARIA ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE 1. L anno 201_, il giorno del mese di in ( ), via n., alle ore. si sono riuniti i signori: _. Tra i presenti, di comune accordo, viene

Dettagli

CORSO NAZIONALE PER TECNICI DI IMMERSIONE IN APNEA SPORTIVA

CORSO NAZIONALE PER TECNICI DI IMMERSIONE IN APNEA SPORTIVA CORSO NAZIONALE PER TECNICI DI IMMERSIONE IN APNEA SPORTIVA BANDO DI AMMISSIONE 1. ORGNIZZAZIONE Comitato di Settore A.S. che si avvale, per la parte organizzativa e logistica, della collaborazione dell

Dettagli

Ufficio Scolastico Provinciale - Cagliari Ufficio Educazione Fisica e Sportiva

Ufficio Scolastico Provinciale - Cagliari Ufficio Educazione Fisica e Sportiva Ufficio Scolastico Provinciale - Cagliari Ufficio Educazione Fisica e Sportiva Prot. n - 24458/4 Cagliari, 29 Febbraio 2008 Ai Dirigenti Scolastici Scuole ed Istituti di I e II Grado loro sedi e, p.c.

Dettagli

COACHING FITNESS WELLNESS SERVIZIO PREMIUM ISTITUZIONALE

COACHING FITNESS WELLNESS SERVIZIO PREMIUM ISTITUZIONALE COACHING SERVIZIO PREMIUM ISTITUZIONALE FITNESS & WELLNESS REHAB SPORT COACHING TIPOLOGIA: Servizio Istituzionale CW PERSONAL TRAINING TIPOLOGIA: Servizio Professionale PT PAGAMENTO: CW PAGAMENTO : PT

Dettagli

ISTRUTTORE NEW CONTACT

ISTRUTTORE NEW CONTACT 1 CORSO DI FORMAZIONE ISTRUTTORE NEW CONTACT Rilascio Diploma C.S.A.In. Lazio 10-11 gennaio; 17-18 gennaio; 24-25 gennaio; 31 gennaio e 1 febbraio 2015 Lo C.S.A.In. Lazio promuove una nuova disciplina

Dettagli

IO CALCIO A 5 Fabio Ferrari Roberto Menichelli Carmine Tarantino Nicola Bianco

IO CALCIO A 5 Fabio Ferrari Roberto Menichelli Carmine Tarantino Nicola Bianco IO CALCIO A 5 Responsabile Progetto Fabio Ferrari Responsabile Tecnico Roberto Menichelli Referente per l attività agonistica Carmine Tarantino Referente per l attività di base Nicola Bianco PROGETTO

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca U.S.R. Piemonte - Ufficio V Ambito Territoriale Torino

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca U.S.R. Piemonte - Ufficio V Ambito Territoriale Torino MIUR.AOODRPI.REGISTRO UFFICIALE(U).0010213.14-09-2016 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca U.S.R. Piemonte - Ufficio V Ambito Territoriale Torino Ufficio Educazione Fisica e Sportiva

Dettagli

Sicurezza Antincendio nelle Autorimesse. 4 ore Online

Sicurezza Antincendio nelle Autorimesse. 4 ore Online Sicurezza Antincendio nelle Autorimesse 4 ore Online Crediti formativi rilasciati dal corso Geometri - 8 CFP Descrizione del corso Obbiettivi Il nuovo regolamento di semplificazione delle procedure riserva

Dettagli

Comitato Regionale Toscana

Comitato Regionale Toscana Comitato Regionale Toscana Settore scuola e promozione SCUOLE REGIONALI DI PALLAVOLO FIPAV PREMESSA al Bando Il progetto fa riferimento alla delibera 209 del Consiglio Federale del 17 dicembre 2015 ed

Dettagli

Caterina Bertazzo programma allenamento stagione primo anno allieva

Caterina Bertazzo programma allenamento stagione primo anno allieva Caterina Bertazzo programma allenamento stagione 2012-2013 primo anno allieva L allenamento di Caterina Bertazzo, primo anno allieva, si è sviluppato in 49 settimane. tutto il processo di allenamento è

Dettagli

Il Delegato Regionale FINP, regione Lombardia, in collaborazione con Il Centro Federale di Formazione Tecnica ASD Brianza Silvia Tremolada organizza

Il Delegato Regionale FINP, regione Lombardia, in collaborazione con Il Centro Federale di Formazione Tecnica ASD Brianza Silvia Tremolada organizza Centro di Formazione FINP Oggetto: Corso di formazione per Istruttore di Nuoto F.I.N.P. Il Delegato Regionale FINP, regione Lombardia, in collaborazione con Il Centro Federale di Formazione Tecnica ASD

Dettagli

ALLEGATO 2 - RIEPILOGO REQUISITI PER IL RICONOSCIMENTO DELLE SCUOLE DI CALCIO stagione sportiva 2015/2016

ALLEGATO 2 - RIEPILOGO REQUISITI PER IL RICONOSCIMENTO DELLE SCUOLE DI CALCIO stagione sportiva 2015/2016 Premessa Orientamenti Indicare il numero di sedute settimanali consigliate per aumentare la quantità della pratica sportiva, che di conseguenza porta ad un aumento sostanziale dell esperienza e della capacità

Dettagli

PIANO DI LAVORO DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE ANNO SCOLASTICO: 2015/2016 DOCENTE: M. P. ALPATON CLASSE: II B

PIANO DI LAVORO DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE ANNO SCOLASTICO: 2015/2016 DOCENTE: M. P. ALPATON CLASSE: II B PIANO DI LAVORO DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE ANNO SCOLASTICO: 2015/2016 DOCENTE: M. P. ALPATON CLASSE: II B LIBRO DI TESTO: Fiorini/Coretti/Bocchi: Corpo libero due, movimento e salute Marietti Scuola

Dettagli

PRO LOCO NOLA CITTÀ D ARTE - UFFICIO NOLANO DI INFORMAZIONE TURISTICA AVVISO DI SELEZIONE PER PROFILO DI INFORMATORE TURISTICO DELL AREA NOLANA

PRO LOCO NOLA CITTÀ D ARTE - UFFICIO NOLANO DI INFORMAZIONE TURISTICA AVVISO DI SELEZIONE PER PROFILO DI INFORMATORE TURISTICO DELL AREA NOLANA PRO LOCO NOLA CITTÀ D ARTE - UFFICIO NOLANO DI INFORMAZIONE TURISTICA AVVISO DI SELEZIONE PER PROFILO DI INFORMATORE TURISTICO DELL AREA NOLANA 1. OGGETTO Presso gli enti promotori sono aperte le iscrizioni

Dettagli

SCUOLE CALCIO A 5 (+) ISTITUTI SCOLASTICI

SCUOLE CALCIO A 5 (+) ISTITUTI SCOLASTICI PROGETTO DI SPERIMENTAZIONE SCUOLE CALCIO A 5 (+) ISTITUTI SCOLASTICI FINALITA D INTERVENTO Sviluppo delle società di Futsal sul territorio Attivazione scuole di calcio a 5 ( Qualifica minima Centro di

Dettagli

C.O.N.I. Comitato Regionale Puglia Scuola Regionale dello Sport. Federazione Scacchistica Italiana Comitato Regionale Puglia Gennaio 2011

C.O.N.I. Comitato Regionale Puglia Scuola Regionale dello Sport. Federazione Scacchistica Italiana Comitato Regionale Puglia Gennaio 2011 C.O.N.I. Scuola Regionale dello Sport Federazione Scacchistica Italiana SCACCHI: CORSO DI FORMAZIONE PER NOMINA A TECNICO DI 1 LIVELLO 8-9 - 15-16 Gennaio 2011 SCACCHI: CORSO DI FORMAZIONE PER NOMINA A

Dettagli

La nostra sfida per il 2016

La nostra sfida per il 2016 Corso per OPERATORE SOCIO SANITARIO SPECIALIZZATO (O.S.S.S.) 400 ore TITOLO OPERATORE SOCIO SANITARIO CON FORMAZIONE COMPLEMENTARE IN ASSISTENZA SANITARIA (OSSS) DESTINATARI Il corso è rivolto a tutti

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE

FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE ITA F00 - Membro Fondatore della CMAS Confederazione Mondiale Attività Subacquee FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Didattica Subacquea Corso di Specializzazione MUTA STAGNA

Dettagli

RELAZIONE FINALE. Consiglio di Classe

RELAZIONE FINALE. Consiglio di Classe RELAZIONE FINALE Consiglio di Classe Classe Docente Coordinatore: Indice Relazione finale del Consiglio di classe Parte prima (riservata al coordinatore): 1. Discipline e relativo quadro orario del piano

Dettagli

PROGRAMMA DEL CORSO. Lavori fuori tensione (Parte I). Disposizioni legislative e norme tecniche in materia di sicurezza degli operatori elettrici

PROGRAMMA DEL CORSO. Lavori fuori tensione (Parte I). Disposizioni legislative e norme tecniche in materia di sicurezza degli operatori elettrici PROGRAMMA DEL CORSO ADDETTO AI LAVORI ELLETTRICI PES E PAV D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 art. 32 coordinato al D. Lgs. 3 agosto 2009, n. 106 e Accordo Stato Regioni 26.01.06 Durata del corso 16 ore da svolgere

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GOLF

FEDERAZIONE ITALIANA GOLF 5. PIRAMIDE GIOCATORI 5.1 Brevetto (B) Il Brevetto (B) è riservato solo agli under 16. Ha validità per l anno solare ed è assegnato o rinnovato a giocatori che non abbiano casi pendenti presso il Procuratore

Dettagli

anno 2015 : e comprende maglia estiva tecnica società, pantaloncini neri corti, tesseramento UISP con relativa assicurazione.

anno 2015 : e comprende maglia estiva tecnica società, pantaloncini neri corti, tesseramento UISP con relativa assicurazione. Il corso ha lo scopo di far divertire i ragazzi e svolgere attività fisica sana all aria aperta, allenarsi a contatto con la natura, migliorare la propria tecnica, la corretta posizione sulla bicicletta,

Dettagli

Programma Operativo Nazionale CCI 2007IT051PO007 INDIVIDUAZIONE ESPERTO LINGUA INGLESE / SPAGNOLA AZIONE C1

Programma Operativo Nazionale CCI 2007IT051PO007 INDIVIDUAZIONE ESPERTO LINGUA INGLESE / SPAGNOLA AZIONE C1 ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE Liceo Scientifico e Tecnico Industriale Statale ENZO SICILIANO Con sede Associata Liceo Classico di Luzzi Via Rio Seccagno - 87043 BISIGNANO - Tel.0984.949887 - fax 0984.949887

Dettagli

IL GIOCO CONTENUTI MODALITA. Corso di 1 livello per Allenatori-Educatori di CALCIO 23 marzo 8 giugno PROGRAMMA del CORSO DA COSA INIZIARE?

IL GIOCO CONTENUTI MODALITA. Corso di 1 livello per Allenatori-Educatori di CALCIO 23 marzo 8 giugno PROGRAMMA del CORSO DA COSA INIZIARE? Corso di 1 livello per Allenatori-Educatori di CALCIO 23 marzo 8 giugno 2009 Stefano faletti Stefano Faletti CSI Varese 1 DATA LUOGO ARGOMENTO RELATORE 23 marzo AULA 30 marzo 1 aprile CAMPO ASSOCIATIVISMO

Dettagli

Ordinanza Presidenziale n 12 del Attivazione Corso per Operatore Polivalente di Salvataggio in acqua e prove di rivalutazione IL PRESIDENTE

Ordinanza Presidenziale n 12 del Attivazione Corso per Operatore Polivalente di Salvataggio in acqua e prove di rivalutazione IL PRESIDENTE IL PRESIDENTE VISTO il Decreto Legislativo 28 settembre 2012, n. 178 Riorganizzazione dell'associazione italiana della Croce Rossa (C.R.I.), a norma dell'articolo 2 della legge 4 novembre 2010, n. 183,

Dettagli

Club dei giovani dello Chervò Golf 2016

Club dei giovani dello Chervò Golf 2016 Club dei giovani dello Chervò Golf 2016 PRESENTAZIONE DEL CORSO AUTUNNALE E DELLO STAFF SABATO 10 SETTEMBRE ORE 17.00 IN CHERVÒ SAN VIGILIO GOLF ACADEMY La stagione JUNIORS 2016 è composta da diversi corsi

Dettagli

EURO 400,00 AIUTO ISTRUTTORE

EURO 400,00 AIUTO ISTRUTTORE Corsi a livello Istruttori La, per coloro che fossero intenzionati a proseguire la carriera fino al livello istruttori, propone corsi tenuti esclusivamente da nostri INSTRUCTOR e TRAINER. Gli Istruttori

Dettagli

Alessandro Filosi - Terracina

Alessandro Filosi - Terracina SEDE LEGALE: Via Roma, 125-04019 - Terracina (LT) - Tel. +39 0773 70 28 77 - +39 0773 87 08 98 - +39 331 18 22 487 SUCCURSALE: Via Roma, 116 - Tel. +39 0773 70 01 75 - +39 331 17 45 691 SUCCURSALE: Via

Dettagli

COMITATO REGIONALE BASILICATA

COMITATO REGIONALE BASILICATA SEGRETERIA Matera, 22.09.2012 ALLE SOCIETÀ SPORTIVE LORO INDIRIZZI COMUNICAZIONI Nei giorni 29 e 30 settembre, 6,7,13 e 14 ottobre si terrà il Corso Regionale di Formazione Insegnanti Tecnici categoria

Dettagli

GUIDA UTILE ALLA COMPILAZIONE DELLA RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DI UN PROGETTO FORMATIVO

GUIDA UTILE ALLA COMPILAZIONE DELLA RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DI UN PROGETTO FORMATIVO GUIDA UTILE ALLA COMPILAZIONE DELLA RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DI UN PROGETTO FORMATIVO Per richiedere l attivazione di un progetto formativo è necessario inoltrare, all Ufficio Formazione, la Richiesta

Dettagli

SCHEDA CORSO. Operatore C.R.I. Attività Emergenza OP.EM.

SCHEDA CORSO. Operatore C.R.I. Attività Emergenza OP.EM. SCHEDA CORSO Denominazione Corso OPEM Operatore Attività Emergenza Obiettivi didattici Criteri di selezione dei partecipanti N.massimo partecipanti Requisiti di accesso Durata minima del corso Tempo massimo

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO DI LETTERE LICEO LINGUISTICO PRIMO ANNO A.S. 2015/2016 MATERIA: LATINO

PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO DI LETTERE LICEO LINGUISTICO PRIMO ANNO A.S. 2015/2016 MATERIA: LATINO PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO DI LETTERE LICEO LINGUISTICO PRIMO ANNO A.S. 2015/2016 MATERIA: LATINO Obiettivi Contenuti Tempi Metodo d insegnamento Strumenti di verifica Strumenti per il recupero Finalità

Dettagli

TIROCINIO. Master in Valutazione e Trattamento Neuropsicologici dei Disturbi Specifici dell Apprendimento (12 CFU = 300 ORE)

TIROCINIO. Master in Valutazione e Trattamento Neuropsicologici dei Disturbi Specifici dell Apprendimento (12 CFU = 300 ORE) TIROCINIO Master in Valutazione e Trattamento Neuropsicologici (12 CFU = 300 ORE) COMPILAZIONE DEI MODULI DI TIROCINIO La domanda di tirocinio corredata dei seguenti documenti: progetto formativo e di

Dettagli

L attività valutativa della CEV-AFAM: dall analisi documentale on-desk alla visita on-site Indicazioni operative e informazioni utili

L attività valutativa della CEV-AFAM: dall analisi documentale on-desk alla visita on-site Indicazioni operative e informazioni utili L attività valutativa della CEV-AFAM: dall analisi documentale on-desk alla visita on-site Indicazioni operative e informazioni utili Cecilia Bibbò Giornata di in-formazione esperti iscritti all Albo ANVUR

Dettagli

Criteri di valutazione e attribuzione crediti. Scrutini finali A.S

Criteri di valutazione e attribuzione crediti. Scrutini finali A.S Criteri di valutazione e attribuzione crediti Scrutini finali A.S. 2015-2016 Quadro normativo di riferimento DPR 249/98 e successive modifiche: Statuto degli Studenti e delle Studentesse OM 128/99: norme

Dettagli

Provincia di Venezia, Servizio Turismo TEL / Codice Fiscale

Provincia di Venezia, Servizio Turismo TEL / Codice Fiscale Attività: Classificazione strutture ricettive extra alberghiere: esercizi di case religiose di ospitalità. A chi è rivolto il servizio: Possono presentare domanda enti religiosi che sono interessati ad

Dettagli

PROGETTO ACSI- BUDO. Regione Lombardia. OBBIETTIVI: Creare un settore D.O.C.G. per le Arti Marziali/Discipline Orientali

PROGETTO ACSI- BUDO. Regione Lombardia. OBBIETTIVI: Creare un settore D.O.C.G. per le Arti Marziali/Discipline Orientali PROGETTO ACSI- BUDO Regione Lombardia OBBIETTIVI: Creare un settore D.O.C.G. per le Arti Marziali/Discipline Orientali STRUTTURA ACSI BUDO COMITATO di CONTROLLO e di ATTESTAZIONE (maestri capiscuola )

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL CONFERIMENTO DEGLI INCARICHI DI INSEGNAMENTO E DI TUTORATO RELATIVI AI CORSI DI FORMAZIONE DELL ISTITUTO A. C.

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL CONFERIMENTO DEGLI INCARICHI DI INSEGNAMENTO E DI TUTORATO RELATIVI AI CORSI DI FORMAZIONE DELL ISTITUTO A. C. REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL CONFERIMENTO DEGLI INCARICHI DI INSEGNAMENTO E DI TUTORATO RELATIVI AI CORSI DI FORMAZIONE DELL ISTITUTO A. C. JEMOLO 1 Art. 1 Definizioni 1. Ai fini del presente regolamento

Dettagli

CORSI DI FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO DIRETTORE DI ORGANIZZAZIONE NAZIONALE ED INTERNAZIONALE GARE FUORISTRADA

CORSI DI FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO DIRETTORE DI ORGANIZZAZIONE NAZIONALE ED INTERNAZIONALE GARE FUORISTRADA Settore Studi CORSI DI FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO DIRETTORE DI ORGANIZZAZIONE NAZIONALE ED INTERNAZIONALE GARE FUORISTRADA Prima normativa di riferimento approvata dal C.F. 26 aprile 2016 INDICE Organizzazione

Dettagli

aquality-check visita annunciata X visita non annunciata

aquality-check visita annunciata X visita non annunciata aquality-check visita annunciata X visita non annunciata Scuola di nuoto Responsabile Data / Orario Lugo / Piscina coperta Visitato da Insegnante Istruttore / Co-Istruttore Dirige e gestisce il gruppo

Dettagli

CIRCUITO GARE REGIONALE NUOTO PINNATO REGOLAMENTO TECNICO E CALENDARIO GARE 2015 (aggiornamento al 12 dicembre 2014)

CIRCUITO GARE REGIONALE NUOTO PINNATO REGOLAMENTO TECNICO E CALENDARIO GARE 2015 (aggiornamento al 12 dicembre 2014) CIRCUITO GARE REGIONALE NUOTO PINNATO REGOLAMENTO TECNICO E CALENDARIO GARE 2015 (aggiornamento al 12 dicembre 2014) A tutte le società sportive interessate Roma lì 24 ottobre 2014 Lo scrivente Comitato

Dettagli

ORIENTAMENTO E NAVIGAZIONE SUB

ORIENTAMENTO E NAVIGAZIONE SUB ITA F00 - Membro Fondatore della CMAS Confederazione Mondiale Attività Subacquee FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Didattica Subacquea Corso di Specializzazione ORIENTAMENTO

Dettagli

Settore Figura artistico

Settore Figura artistico COMITATO REGIONE LOMBARDIA REGOLAMENTI GARE PROMOZIONALI E AMATORIALI STAGIONE SPORTIVA 2015-2016 Settore Figura artistico!1 CATEGORIA PROPAGANDA Categoria Propaganda: è una categoria NON agonistica dove

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA HOCKEY E PATTINAGGIO COMITATO REGIONALE FRIULI VENEZIA GIULIA SETTORE ARTISTICO

FEDERAZIONE ITALIANA HOCKEY E PATTINAGGIO COMITATO REGIONALE FRIULI VENEZIA GIULIA SETTORE ARTISTICO COMUNICATO N. 14/A/15 Trieste, 26/03/2015 Alle Società di Artistico F.V.G. Al Presidente Reg. F.I.H.P. / F.V.G. AI Delegati Territoriali F.I.H.P. Al C.U.G. - Regionale F.V.G. Al G.U.R. - F.V.G. Oggetto:

Dettagli

FISG - COMITATO NAZIONALE ALLENATORI MAESTRO DI BASE PER L AVVIAMENTO AGLI SPORT DEL GHIACCIO CORSO DI FORMAZIONE REGIONALE ALLEGATO A

FISG - COMITATO NAZIONALE ALLENATORI MAESTRO DI BASE PER L AVVIAMENTO AGLI SPORT DEL GHIACCIO CORSO DI FORMAZIONE REGIONALE ALLEGATO A MAESTRO DI BASE PER L AVVIAMENTO AGLI SPORT DEL GHIACCIO CORSO DI FORMAZIONE REGIONALE ALLEGATO A PIANO DI STUDIO MODULI FORMATIVI 25 moduli per un totale di 7, di cui 32 di teoria e 40 di pratica (64

Dettagli

Programmazione Fondi Strutturali Europei 2007/2013 LE VALUTAZIONI DEI PROGRAMMI OPERATIVI PER L ISTRUZIONE 2007/2013

Programmazione Fondi Strutturali Europei 2007/2013 LE VALUTAZIONI DEI PROGRAMMI OPERATIVI PER L ISTRUZIONE 2007/2013 Programmazione Fondi Strutturali Europei 2007/2013 LE VALUTAZIONI DEI PROGRAMMI OPERATIVI PER L ISTRUZIONE 2007/2013 N. STATO TITOLO OGGETTO 1 Conclusa 2 Conclusa 4 Conclusa 5 Conclusa Fase 1 Pilota -

Dettagli

REGIONE CAMPANIA Servizio Civile SEZIONE A

REGIONE CAMPANIA Servizio Civile SEZIONE A ALLEGATO B A cura dell ufficio (non compilare) Protocollo: 201 / Del FORMULARIO DI PRESENTAZIONE DEI PROGETTI SEZIONE A INFORMAZIONI GENERALI Soggetto proponente Codice di accreditamento denominazione

Dettagli

Formatori Sicurezza. Percorso formativo per:

Formatori Sicurezza. Percorso formativo per: Formatori Sicurezza Percorso formativo per: Consulenti, dirigenti, datori di lavoro, responsabili e addetti SPP, professionisti della sicurezza e dell'igiene del lavoro, formatori. INDICE Obiettivi pag.

Dettagli

secondo le indicazioni metodologiche della Commissione consultiva permanente

secondo le indicazioni metodologiche della Commissione consultiva permanente secondo le indicazioni metodologiche della Commissione consultiva permanente Articolo 28 D.Lgs n. 81/2008 Articolo 29 D.Lgs n. 81/2008 Indicazioni metodologiche Commissione consultiva permanente La scelta

Dettagli

"LA SICUREZZA VISTA DALL'ALTO: la gestione del rischio nei parchi avventura"

LA SICUREZZA VISTA DALL'ALTO: la gestione del rischio nei parchi avventura Convegno di studio e approfondimento "LA SICUREZZA VISTA DALL'ALTO: la gestione del rischio nei parchi avventura" Con il patrocinio di Relatore: Davide Crescenzio FRASSINETTO (TO), 8 luglio 2016 dalle

Dettagli

CONVENZIONE DI STAGE

CONVENZIONE DI STAGE Mod.10 CONVENZIONE DI STAGE TRA L Agenzia Formativa A.E.D. Associazione Europea Danza con sede legale in via Glauco Masi 7 a Livorno, P.I./C.F01066520493, d ora in poi denominato Soggetto Promotore, rappresentato

Dettagli

CENTRI DI ASSISTENZA TECNICA CRITERI PER L AUTORIZZAZIONE REGIONALE

CENTRI DI ASSISTENZA TECNICA CRITERI PER L AUTORIZZAZIONE REGIONALE Allegato A CENTRI DI ASSISTENZA TECNICA (ART.39 DELLA L.R. 26/99) CRITERI PER L AUTORIZZAZIONE REGIONALE 1) DEFINIZIONE ATTIVITA DEI C.A.T. I Centri di Assistenza Tecnica al Commercio C.A.T. - svolgono

Dettagli

DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA SEGRETERIA DEL DIPARTIMENTO Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive

DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA SEGRETERIA DEL DIPARTIMENTO Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Linee Guida per la qualificazione delle strutture formative Determinazione dell Osservatorio nr.15/2011 del 13 aprile 2011 5 Le richieste di accreditamento delle società di formazione devono rispettare

Dettagli

Regolamento didattico dei Corsi di formazione pre-accademica

Regolamento didattico dei Corsi di formazione pre-accademica Regolamento didattico dei Corsi di formazione pre-accademica Generalità Il presente regolamento disciplina, ai sensi delle leggi vigenti, delle disposizioni ministeriali e delle direttive dello Statuto

Dettagli

RELAZIONE FINALE (per ogni classe) A - Piano di lavoro

RELAZIONE FINALE (per ogni classe) A - Piano di lavoro Liceo Artistico Scuola del libro di Urbino RELAZIONE FINALE (per ogni classe) anno scolastico 2013/2014 Disciplina Docente Co-docente * Classe Alunni n. * Laddove è prevista la co-docenza In riferimento

Dettagli

ANNO SCOLASTICO

ANNO SCOLASTICO Istituto..(..) i. PERCORSO EDUCATIVO PERSONALIZZATO ANNO SCOLASTICO 200.. 20 CLASSE: ALLIEVO: 1. DATI SCOLASTICI In possesso di Diagnosi Specialistica di DSA aggiornata al Redatta dal Dott. Responsabile

Dettagli

Riqualificazione Energetica Certificati Bianchi, Conto Termico e Detrazione del 65% 15 ore Online

Riqualificazione Energetica Certificati Bianchi, Conto Termico e Detrazione del 65% 15 ore Online Riqualificazione Energetica Certificati Bianchi, Conto Termico e Detrazione del 65% 15 ore Online Crediti formativi rilasciati dal corso Ingegneri - 15 CFP Architetti - 15 CFP P.Industriali - 25 CFP Geometri

Dettagli

PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2007-2013

PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2007-2013 Prot. n Castrovillari, lì 26.01.2009 DOCENTI ED ESPERTI P U B B L I C O A V V I S O Dovendo questo Istituto procedere allo svolgimento di un progetto PON, nell ambito del PON - COMPETENZE PER LO SVILUPPO

Dettagli

PROVA INVALSI. È una prova standardizzata somministrata dall Istituto Nazionale di. Valutazione del Sistema Educativo di Istruzione e Formazione agli

PROVA INVALSI. È una prova standardizzata somministrata dall Istituto Nazionale di. Valutazione del Sistema Educativo di Istruzione e Formazione agli PROVA INVALSI Che cos è la prova Invalsi? È una prova standardizzata somministrata dall Istituto Nazionale di Valutazione del Sistema Educativo di Istruzione e Formazione agli studenti dei diversi ordini

Dettagli

Circuito Nuoto ASI ROMA

Circuito Nuoto ASI ROMA Circuito Nuoto ASI ROMA REGOLAMENTO TECNICO E CALENDARIO GARE 2010 A tutte le società sportive interessate Roma lì 16 ottobre 2009 Lo scrivente ente di promozione sportiva informa tutte le società sportive

Dettagli

Lo IAL & l e-learning

Lo IAL & l e-learning Lo IAL & l e-learning Lo IAL è in grado di erogare corsi di formazione in modalità e-learning su diverse tematiche, quali: salute e sicurezza nei luoghi di lavoro (D.Lgs 81/2008); sistemi di gestione per

Dettagli

COMUNE DI CAMPIONE D ITALIA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DELLE BORSE DI STUDIO

COMUNE DI CAMPIONE D ITALIA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DELLE BORSE DI STUDIO COMUNE DI CAMPIONE D ITALIA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DELLE BORSE DI STUDIO Adottato con, e allegato alla, deliberazione C.C. n 14 del 9 aprile 2014 INDICE Art. 1 => Scopo e finanziamento Art. 2 =>

Dettagli

SCHEDA DI VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE. Tecnico Professionali Specifiche

SCHEDA DI VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE. Tecnico Professionali Specifiche SCHEDA DI VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE Tecnico Professionali Specifiche APPRENDISTA Nato/a a il Nell ambito del percorso finalizzato al conseguimento della qualifica professionale Annualità formativa IMPRESA

Dettagli

Corsi di Biofeedback e Neurofeedback

Corsi di Biofeedback e Neurofeedback Corsi 2015 Corsi di Biofeedback e Neurofeedback strutturati in diversi livelli per favorire l apprendimento a gruppi omogeni di partecipanti. L attività prevede teoria ed esercitazioni pratiche a gruppi

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE DELL ATS/ GRUPPO IN PARTENARIATO

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE DELL ATS/ GRUPPO IN PARTENARIATO BUSTA A / ATS ALL. 1 - ALL. 1 / ATS/ GRUPPO IN PARTENARIATO DOMANDA DI PARTECIPAZIONE DELL ATS/ GRUPPO IN PARTENARIATO Al Comune di Monza Servizio Sport Ufficio Gestione diretta impianti sportivi via E.

Dettagli

NORME ATTUATIVE BMX 2010 CATEGORIE GIOVANISSIMI. (Approvate dal Consiglio Federale del 25 novembre 2009)

NORME ATTUATIVE BMX 2010 CATEGORIE GIOVANISSIMI. (Approvate dal Consiglio Federale del 25 novembre 2009) NORME ATTUATIVE BMX 2010 CATEGORIE GIOVANISSIMI (Approvate dal Consiglio Federale del 25 novembre 2009) PREMESSA Gli articoli sotto riportati integrano le Norme Attuative relative all attività fuoristrada

Dettagli

ISTITUTO MAGISTRALE Tommaso Gulli" N.O. LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO S.U. OPZIONE ECONOMICO SOCIALE LICEO LINGUISTICO

ISTITUTO MAGISTRALE Tommaso Gulli N.O. LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO S.U. OPZIONE ECONOMICO SOCIALE LICEO LINGUISTICO AOODGAI 3760 2010 C5 FSE 2010 192 Sperimentando a Scuola il lavoro! QUESTIONARIO Questo breve questionario ha lo scopo di raccogliere le tue impressioni sulle modalità con cui verrà condotto l intero percorso

Dettagli

Università degli Studi di Ferrara

Università degli Studi di Ferrara LINEE GUIDA PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO CON RICERCATORI MARIE CURIE Art. 1 (Oggetto) La Commissione Europea sostiene la formazione di ricercatori di livello internazionale attraverso programmi di finanziamento,

Dettagli

IMMERSIONE IN CORRENTE, PROFONDA O NEL BLU

IMMERSIONE IN CORRENTE, PROFONDA O NEL BLU ITA F00 - Membro Fondatore della CMAS Confederazione Mondiale Attività Subacquee FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Didattica Subacquea Corso di Specializzazione IMMERSIONE

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE anno scolastico 2016/2017. n. ore settimanali:2_

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE anno scolastico 2016/2017. n. ore settimanali:2_ Prof. BAZZANI MARCO classe e indirizzo 4 SIA_ CONOSCENZE 1 ISTITUTO TECNICO STATALE PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE anno scolastico 2016/2017 MATERIA SCIENZE MOTORIE n. ore settimanali:2_ evoluzione delle

Dettagli

PERCORSO DIDATTICO SPECIFICO PER ALUNNI CON DSA 1 Anno Scolastico 2012/2013

PERCORSO DIDATTICO SPECIFICO PER ALUNNI CON DSA 1 Anno Scolastico 2012/2013 ) UNIONE EUROPEA. Istituto Statale Istruzione Superiore L. Mossa + F. Brunelleschi Via A. Diaz, 70-09170 ORISTANO - cod.fiscale 90008830953 TECNICO COMMERCIALE GEOMETRI - NAUTICO Tel.: 0783/71173-78609

Dettagli

Finali Nazionali di Badminton Istituzioni scolastiche secondarie di I e II grado. Anno scolastico 2009/2010

Finali Nazionali di Badminton Istituzioni scolastiche secondarie di I e II grado. Anno scolastico 2009/2010 Allegato tecnico Finali Nazionali di Badminton Istituzioni scolastiche secondarie di I e II grado Anno scolastico 2009/2010 I grado: Bracciano (RM), 26-27-28 maggio II grado, cat. Allievi/e: Milano, 19-20-21

Dettagli

PROGRAMMA DI FORMAZIONE DEL SETTORE GIOVANILE

PROGRAMMA DI FORMAZIONE DEL SETTORE GIOVANILE FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO PROGRAMMA DI FORMAZIONE DEL SETTORE GIOVANILE Società Delegazione Provinciale Comitato Regionale Stagione Sportiva 2014/2015 Pagina 1 di

Dettagli

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE R. MORZENTI Via Bracchi -26866 Sant' Angelo Lodigiano Tel. e Fax: 0371/90591 C.F. 92559840159- C.M. LOIC81600L Postacert:

Dettagli

S C U O L A I T A L I A N A D I M A D R I D. Anno scolastico T E C N O L O G I A

S C U O L A I T A L I A N A D I M A D R I D. Anno scolastico T E C N O L O G I A S C U O L A I T A L I A N A D I M A D R I D Anno scolastico 2012 2013 T E C N O L O G I A P R O G R A M M A Z I O N E C L A S S I T E R Z E: IIIA IIIB IIIC In relazione al Piano di Lavoro Triennale specifico

Dettagli

REGOLAMENTO QUADRI TECNICI

REGOLAMENTO QUADRI TECNICI F.I.B. FEDERAZIONE ITALIANA BOCCE * REGOLAMENTO QUADRI TECNICI SETTORE SCUOLA & SETTORE GIOVANILE 1 TITOLO I APPARTENENZA AGLI ORGANICI TECNICI DEL SETTORE SCUOLA FIB E DEL SETTORE GIOVANILE FIB E RELATIVI

Dettagli

IL NUOTO IN CARTELLA. Progetto nuoto per la scuola per l Europa. Rif. Multisport Ilaria Pirelli tel. 0521257040 ilaria.pirelli@multisport-parma.

IL NUOTO IN CARTELLA. Progetto nuoto per la scuola per l Europa. Rif. Multisport Ilaria Pirelli tel. 0521257040 ilaria.pirelli@multisport-parma. IL NUOTO IN CARTELLA Progetto nuoto per la scuola per l Europa Divisione in gruppi: 1. Ambientamento Socializzazione; Rilassatezza; Educazione respiratoria. 2. Prime forme propulsive Sviluppo coordinazione;

Dettagli

Guida Utente. Come utilizzare lo strumento e-learning e fruire dei corsi on line

Guida Utente. Come utilizzare lo strumento e-learning e fruire dei corsi on line Guida Utente Come utilizzare lo strumento e-learning e fruire dei corsi on line Indice 1. Collegamento alla piattaforma...3 2. I miei corsi...3 3. L ambiente dei corsi...4 4. Libretto Formativo...5 5.

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE DELLE SCUOLE DI MUSICA DELLE SOCIETA AFFILIATE ALLA FEDERAZIONE BANDISTICA TICINESE

REGOLAMENTO GENERALE DELLE SCUOLE DI MUSICA DELLE SOCIETA AFFILIATE ALLA FEDERAZIONE BANDISTICA TICINESE REGOLAMENTO GENERALE DELLE SCUOLE DI MUSICA DELLE SOCIETA AFFILIATE ALLA FEDERAZIONE BANDISTICA TICINESE. Disposizioni generali Art. Scopo e campo d applicazione Il presente regolamento disciplina la formazione

Dettagli

Progetto per il sostegno dell educazione fisica e sportiva nella scuola primaria 28/11/2014

Progetto per il sostegno dell educazione fisica e sportiva nella scuola primaria 28/11/2014 Progetto per il sostegno dell educazione fisica e sportiva nella scuola primaria 28/11/2014 1 Premessa Partendo dall analisi dell esperienza fatta con 5 edizioni del progetto di Alfabetizzazione Motoria

Dettagli

DOMANDA DI ISCRIZIONE AI CORSI PON DEL CENTRO EDA CTP N.1- A.S. 2013/2014

DOMANDA DI ISCRIZIONE AI CORSI PON DEL CENTRO EDA CTP N.1- A.S. 2013/2014 DOMANDA DI ISCRIZIONE AI CORSI PON DEL CENTRO EDA CTP N.1- IL/LA SOTTOSCRITTO/A NATO/A PROV. IL / / RESIDENTE A IN VIA TEL. / CELL.N. E.MAIL STATO CIVILE IN POSSESSO DEL SEGUENTE TITOLO DI STUDIO: LICENZA

Dettagli

ARTISTICO NUOVO REGOLAMENTO CATEGORIE E FASCE DI MERITO DELLE COMPETIZIONI FEDERALI

ARTISTICO NUOVO REGOLAMENTO CATEGORIE E FASCE DI MERITO DELLE COMPETIZIONI FEDERALI NUOVO REGOLAMENTO CATEGORIE E FASCE DI MERITO DELLE COMPETIZIONI FEDERALI 1) CATEGORIE FEDERALI Tutti gli atleti che svolgono attività agonistica in ambito federale sono collocati, secondo i criteri di

Dettagli

Un cane per amico: chi educa chi a scuola di Cinofilia Corso di educazione cinofilo-sportiva rivolto agli studenti

Un cane per amico: chi educa chi a scuola di Cinofilia Corso di educazione cinofilo-sportiva rivolto agli studenti Denominazione Progetto Un cane per amico: chi educa chi a scuola di Cinofilia Corso di educazione cinofilo-sportiva rivolto agli studenti Organismi proponenti FIDASC Nazionale Descrizione progetto La FIDASC,

Dettagli