UBS archivia il terzo trimestre con un utile di CHF 296 milioni

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UBS archivia il terzo trimestre con un utile di CHF 296 milioni"

Transcript

1 Comunicato stampa UBS SA Tel UBS archivia il terzo trimestre con un utile di CHF 296 milioni Terzo trimestre 2008 Utile netto di competenza degli azionisti UBS pari a CHF 296 milioni a livello di Gruppo per il terzo trimestre, in linea con quanto anticipato il 16 ottobre 2008 Elementi contabili che hanno influito sul terzo trimestre comprensivi di una plusvalenza sul credito proprio pari a CHF 2207 milioni e di un credito d imposta di CHF 913 milioni Deflussi netti per le due unità di gestione patrimoniale pari a CHF 45,8 miliardi; Business Banking Switzerland ha registrato ulteriori uscite per CHF 3,5 miliardi; Global Asset Management ha subito deflussi netti per CHF 34,4 miliardi Posizioni di rischio Sul risultato hanno inciso perdite realizzate e perdite nominali pari a USD 4,4 miliardi su posizioni di rischio residue, prevalentemente esposizioni legate a titoli connessi al comparto immobiliare residenziale statunitense e ad altre posizioni creditizie UBS ha continuato a ridurre le posizioni di rischio durante tutto il trimestre ricorrendo soprattutto a vendite e, in misura minore, a nuove svalutazioni. Alla fine del trimestre l esposizione a posizioni legate al settore immobiliare residenziale statunitense ha evidenziato una contrazione di quasi il 50% La transazione con la Banca Nazionale Svizzera (BNS) annunciata il 16 ottobre 2008 determinerà un drastico ridimensionamento delle posizioni di rischio di UBS Transazione con la Banca Nazionale Svizzera Come annunciato il 16 ottobre 2008, la BNS e UBS hanno siglato un accordo che prevede di trasferire un importo massimo di USD 60 miliardi di titoli attualmente illiquidi e altri attivi dal bilancio di UBS a un fondo separato L'obiettivo di UBS è di proteggere i propri azionisti dall'ulteriore impatto della crisi nella maggiore misura possibile e di fornire ai clienti l'opportunità di rinnovare la propria fiducia nella Banca Attraverso questa transazione UBS limita la perdita potenziale futura connessa a questi attivi, riduce gli attivi ponderati in funzione del rischio, ridimensiona notevolmente il rischio nonché il proprio bilancio e non risulta più esposta al rischio di finanziamento di tali attivi UBS prevede di trasferire la maggior parte degli attivi nel fondo durante il quarto trimestre 2008 e il primo trimestre 2009

2 Pagina 2 di 14 Base patrimoniale e bilancio Il coefficiente patrimoniale resta solido, con un Tier 1 del 10,8% e un coefficiente totale di adeguatezza patrimoniale pari al 14,9% Il bilancio è stato ridotto del 4% rispetto al trimestre precedente con un importante ridimensionamento delle posizioni di rischio,tuttavia parzialmente neutralizzato da un aumento dei valori di rimpiazzo positivi e dall apprezzamento del dollaro statunitense rispetto al franco svizzero nel corso del trimestre Il totale degli attivi ponderati in funzione del rischio secondo Basilea II è salito del 2% in raffronto al trimestre precedente, attestandosi a CHF 332,5 miliardi. Le riduzioni nelle posizioni di rischio sono state neutralizzate dagli effetti della volatilità del mercato e dall apprezzamento del dollaro statunitense rispetto al franco svizzero nel corso del trimestre Come comunicato il 16 ottobre, UBS intende raccogliere CHF 6 miliardi di nuovo capitale in forma di obbligazioni forzatamente convertibili (mandatory convertible notes, «MCN»), interamente collocate presso la Confederazione Elvetica, previa approvazione da parte degli azionisti UBS all Assemblea Generale Straordinaria (AGS) del 27 novembre Le MCN conteranno come capitale Tier 1 ai fini del calcolo dell adeguatezza patrimoniale BRI, successivamente all'approvazione in AGS Si stima che la transazione con la BNS e l emissione di MCN, abbinate alla riduzione degli attivi ponderati in funzione del rischio, dovrebbero constare di un coefficiente patrimoniale Tier 1 pro forma al 30 settembre 2008 pari all'11,9% Liquidità e finanziamento I mercati globali del credito si sono presentati come estremamente difficili, in particolare verso la fine del trimestre. In tale contesto, le misure intraprese per salvaguardare la posizione di liquidità di UBS hanno assunto ancora maggiore rilevanza UBS ha beneficiato della diversificazione delle sue fonti di finanziamento e di un consistente portafoglio di attivi non impegnati e di qualità elevata in un periodo di crisi dei mercati senza precedenti Riduzione dei costi I costi operativi complessivi sono scesi del 26% a CHF 6036 milioni, rispetto a un trimestre precedente che comprendeva un accantonamento di CHF 919 milioni correlato alle Auction Rate Securities Le spese per il personale sono diminuite del 13%, se raffrontate ai tre mesi precedenti, in seguito alla riduzione degli accantonamenti per compensi correlati alla performance Al 30 settembre 2008 il numero di collaboratori si attestava a , in calo di 1887 unità dal 30 giugno 2008 Piano di riposizionamento dei rischi Si stanno compiendo ulteriori progressi nel «piano di riposizionamento dei rischi» di UBS varato con il supporto e sotto la supervisione della Commissione Federale delle Banche (CFB).

3 Pagina 3 di 14 Il piano genererà un rigoroso sistema di controllo dei rischi. L istituto si attende che progressi concreti verranno conseguiti entro fine 2009, con alcune appendici nel 2010 Prospettive UBS prevede che le condizioni profilatesi all'inizio del quarto trimestre continueranno a influenzare gli attivi dei clienti e, di conseguenza, i business che generano commissioni per la Banca L istituto proseguirà nell'azione volta a ridurre i costi operativi ove possibile. I risultati del quarto trimestre potrebbero risentire di un eventuale storno del guadagno sul credito proprio e di una perdita sul capitale presente nel fondo che sarà controllato dalla BNS Zurigo/Basilea, UBS archivia il terzo trimestre 2008 con un utile netto di competenza degli azionisti UBS pari a CHF 296 milioni a livello di Gruppo. Anche il terzo semestre 2008 si è svolto all insegna delle difficoltà, a fronte dell'allargamento e dell'inasprimento della crisi creditizia: le piazze finanziarie globali hanno subito crescenti pressioni poiché i problemi sul mercato statunitense dei mutui residenziali si sono estesi all intera economia e al settore finanziario mondiale; i timori di una recessione globale si sono acuiti e sono stati amplificati dalle ulteriori flessioni dei mercati residenziali e creditizi negli Stati Uniti e in Europa, che hanno a loro volta intensificato le preoccupazioni circa la solvibilità di alcuni istituti finanziari; le piazze azionarie sono state estremamente volatili e, nel corso del trimestre, hanno dimostrato una forte tendenza al ribasso, innescata dalla riduzione dell indebitamento e dalla straordinaria avversione al rischio degli investitori. Le unità di gestione patrimoniale, asset management e Business Banking Switzerland hanno registrato un utile ante imposte al netto di componenti straordinarie inferiore a quello del trimestre precedente. I deflussi netti - particolarmente accentuati in Settembre - sono riconducibili a una serie di fattori, tra cui l esigenza dei clienti di diversificare la propria esposizione a singole istituzioni finanziarie, la generale tendenza dei clienti a ridurre l indebitamento, la deludente performance registrata in precedenza da alcuni fondi gestiti da Global Asset Management nonché i timori di alcuni clienti in merito alla posizione finanziaria di UBS. I patrimoni investiti sono scesi del 4% in quanto l impatto negativo esercitato dall evoluzione dei mercati finanziari e dai deflussi netti è stato solo parzialmente compensato da effetti valutari favorevoli. Nonostante la situazione fosse molto difficile a inizio ottobre, UBS ha registrato segnali positivi riguardo l'afflusso netto di nuovi patrimoni dopo l'annuncio della transazione con la BNS il 16 Ottobre. In Investment Bank, i ricavi generati dalle attività di consulenza e dalle operazioni sui mercati dei capitali hanno accusato una flessione considerevole a fronte del calo dei proventi sul mercato dei capitali dovuto alla contrazione dei volumi in tutte le aree geografiche. I risultati di Sales and Trading hanno risentito di perdite e svalutazioni sulle posizioni di rischio residue. I proventi dell unità Equities sono scesi nonostante l ottima performance nei derivati. I ricavi di Fixed Income, Currencies and Commodities sono rimasti negativi a causa di perdite e svalutazioni sulle posizioni di rischio residue, di portata comunque inferiore a quelle del trimestre precedente. Per contro, i mercati dei cambi e quelli monetari hanno archiviato un trimestre record. In tutta la banca, nel corso del terzo trimestre 2008, i costi operativi complessivi sono scesi del 26%, a CHF 6036 milioni. Le spese per il personale si sono ridotte del 13%, a CHF 3997 milioni, in virtù dei minori accantonamenti per compensi correlati alla performance. Le spese generali e amministrative

4 Pagina 4 di 14 sono diminuite di CHF 1129 milioni, attestandosi a CHF 1702 milioni, soprattutto per l accantonamento di CHF 919 milioni effettuato nel secondo trimestre 2008 in relazione alle auction rate securities. Nel terzo trimestre 2008 non si è avuta alcuna svalutazione dell avviamento, mentre nel secondo trimestre 2008 una svalutazione della portata di CHF 341 milioni era avvenuta in connessione alla dismissione delle attività di Municipal Securities da parte di Investment Bank. Il risultato trimestrale comprendeva una plusvalenza sul credito proprio pari a CHF 2207 milioni, iscritta nei proventi netti di negoziazione. Per il terzo trimestre 2008 UBS ha contabilizzato anche un beneficio fiscale netto di CHF 913 milioni che riflette soprattutto un impatto netto di CHF 930 milioni derivanti dal riconoscimento di un credito d imposta netto differito incrementale su perdite fiscali occorse nel trimestre. Riduzione dell inventario dei rischi Sul risultato hanno inciso perdite realizzate e perdite nominali pari a USD 4,4 miliardi su posizioni di rischio residue, prevalentemente esposizioni legate a titoli connessi al comparto immobiliare residenziale statunitense e ad altre posizioni creditizie. UBS ha ulteriormente ridimensionato l esposizione verso forti concentrazioni di rischio. Alla fine del trimestre la banca aveva ridotto di quasi il 50% l esposizione a posizioni legate al settore immobiliare residenziale statunitense ricorrendo soprattutto a vendite e, in misura minore, a nuove svalutazioni. Le posizioni nel leveraged finance e negli immobili commerciali sono state ridimensionate attraverso una combinazione di vendite e svalutazioni e sono stati effettuati altri adeguamenti nelle valutazioni del credito in relazione alle coperture contro il rischio di credito acquistate presso assicurazioni monoline. Transazione con la Banca nazionale svizzera Come annunciato il 16 ottobre 2008, la Banca Nazionale Svizzera (BNS) e UBS hanno siglato un accordo che prevede di trasferire un importo massimo di USD 60 miliardi di titoli attualmente illiquidi e altri attivi dal bilancio di UBS a un fondo separato. Attraverso questa transazione UBS limita la perdita potenziale futura connessa a questi attivi, riduce gli attivi ponderati in funzione del rischio, ridimensiona notevolmente il rischio nonché il proprio bilancio e non risulta più esposta al rischio di finanziamento di tali attivi. Gli attivi da trasferire al fondo includono per circa USD 31 miliardi (secondo le valutazioni al 30 settembre 2008) titoli essenzialmente cash, precedentemente classificati come posizioni di rischio riguardanti titoli legati al settore immobiliare statunitense, «Student loan auction rate securities» statunitensi e altri titoli garantiti da prestiti destinati agli studenti, nonché attivi riconducibili al programma di credito strutturato (reference-linked note program, RLN) statunitense. Ultimata questa transazione, l'esposizione netta di UBS a queste categorie di rischio risulterà pressoché azzerata (rispetto a USD 44 miliardi al 30 giugno 2008 e a USD 32 miliardi al 30 settembre 2008) e le residue esposizioni long di UBS in queste categorie d'investimento verranno coperte mediante le esistenti posizioni short, inclusa la protezione creditizia prevista dai programmi RLN. UBS continuerà a gestire queste posizioni residue. UBS prevede di trasferire la maggior parte degli attivi nel fondo durante il quarto trimestre 2008 e il primo trimestre L impatto della transazione e delle relative misure patrimoniali figurerà nei risultati dell ultimo trimestre 2008 e sarà indicato separatamente all interno della performance operativa. Base patrimoniale e bilancio Il coefficiente patrimoniale di UBS resta solido, con un Tier 1 del 10,8% e un coefficiente totale di adeguatezza patrimoniale pari al 14,9%. Il bilancio è stato ridotto del 4% rispetto al trimestre precedente con un importante ridimensionamento delle posizioni di rischio, tuttavia parzialmente neutralizzato da un aumento dei

5 Pagina 5 di 14 valori di rimpiazzo positivi e dall apprezzamento del dollaro statunitense rispetto al franco svizzero nel corso del trimestre. Il totale degli attivi ponderati in funzione del rischio secondo Basilea II è salito del 2% in raffronto al trimestre precedente, attestandosi a CHF 332,5 miliardi. Le riduzioni delle posizioni di rischio sono state parzialmente neutralizzate dagli effetti della volatilità di mercato e dall apprezzamento del dollaro statunitense rispetto al franco svizzero nel corso del trimestre. Il 16 ottobre 2008 UBS ha comunicato che intende raccogliere CHF 6 miliardi di nuovo capitale in forma di obbligazioni forzatamente convertibili (mandatory convertible notes, «MCN»), interamente collocate presso la Confederazione Elvetica, previa approvazione degli azionisti UBS all Assemblea generale straordinaria (AGS) del 27 novembre Dopo che l AGS avrà dato il proprio assenso, le MCN conteranno come capitale Tier 1 ai fini del calcolo dell adeguatezza patrimoniale BRI. Si stima che la transazione con la BNS e l emissione di MCN, abbinate alla riduzione degli attivi ponderati in funzione del rischio, dovrebbe constare di un coefficiente patrimoniale Tier 1 pro forma al 30 settembre 2008 pari all'11,9%. Liquidità e finanziamento Fin dall inizio della crisi finanziaria UBS ha adottato proattivamente una serie di azioni per salvaguardare la propria posizione di liquidità. Unitamente all ampia diversificazione delle proprie fonti di finanziamento, ai processi di pianificazione delle evenienze, e alla portata globale delle proprie attività,queste misure straordinarie si sono rivelate un valido aiuto per consentire a UBS di conservare un rapporto equilibrato tra attivi e passivi anche in una fase di difficoltà di mercato senza precedenti. In particolare UBS ha beneficiato del proprio consistente portafoglio multivaluta di attivi a breve termine non impegnati e di qualità elevata. Alla fine del terzo trimestre 2008 il profilo di finanziamento di UBS non si discostava molto da quello della fine del trimestre precedente e di fine 2007 in termini di diversificazione sia di valute che di tipologia di prodotti. UBS continua a raccogliere approssimativamente il 18% dei finanziamenti su base garantita, mentre la quota non garantita resta ben diversificata. Durante il terzo trimestre 2008 UBS ha raccolto nuovi fondi a lungo termine mediante l emissione di obbligazioni a lunga scadenza e titoli strutturati per un importo pari a circa CHF 19,7 miliardi. Riduzione dei costi In tutta l azienda i costi operativi complessivi si sono attestati a CHF 6036 milioni, in caduta del 26% rispetto al secondo trimestre 2008, per effetto dei minori accantonamenti per compensi correlati alla performance. Le spese per il personale si sono ridotte del 13%, a CHF 3997 milioni, in virtù dei minori accantonamenti per compensi correlati alla performance. Le spese generali e amministrative si sono ridotte del 40% in raffronto al trimestre precedente che comprendeva accantonamenti correlati alle Auction Rate Securities per CHF 919 milioni. Questa contrazione che, escludendo gli effetti di tali accantonamenti si riduce all'11%, riflette i tagli dei costi operati nella maggior parte delle categorie nel quadro del progressivo contenimento delle spese promosso da UBS. Al 30 settembre 2008 UBS annoverava collaboratori, 1887 in meno (di cui 574 di Investment Bank) rispetto alla fine del secondo trimestre Piano di riposizionamento dei rischi Si stanno compiendo ulteriori progressi riguardo al «piano di riposizionamento dei rischi» di UBS varato con il supporto e sotto la supervisione della Commissione Federale delle Banche (CFB). Il piano si prefigge di rettificare l approccio di UBS alla gestione, alla strategia e alla pianificazione del rischio, ai processi utilizzati per valutare e stimare i rischi correlati alle posizioni di UBS, all integrità dei dati sottostanti le esposizioni di UBS e, da ultimo, all architettura di sistema in grado di sostenere tutti

6 Pagina 6 di 14 questi processi. Il piano genererà un rigoroso sistema di controllo dei rischi, in grado di affrontare tutte le debolezze rilevate nel L istituto si attende progressi concreti entro fine 2009, con alcune appendici nel Prospettive UBS prevede che le condizioni profilatesi all'inizio del quarto trimestre continueranno a pesare sugli attivi dei clienti e, quindi, sull andamento delle proprie attività che generano commissioni. L istituto continuerà a ridurre i costi operativi ove possibile. I risultati di UBS per il quarto trimestre 2008 rispecchieranno le conseguenze di due importanti operazioni contabili. In seguito all annuncio della transazione con la BNS gli spread creditizi sui titoli di debito di UBS si sono ristretti. Se questa tendenza dovesse proseguire, una parte o la maggior parte dei CHF 4,8 miliardi di guadagno accumulato sul proprio credito verrebbe stornata. Inoltre, sul capitale del fondo controllato dalla BNS sarà contabilizzata una perdita, parzialmente neutralizzata dal riconoscimento del valore dell opzione di UBS di riacquistare tale capitale in futuro. Un eventuale storno del proprio credito non avrebbe conseguenze sul capitale Tier 1 e sul coefficiente patrimoniale Tier 1 di UBS. Il trasferimento di attivi nel fondo BNS e la perdita contabilizzata in seguito alla vendita di mezzi propri, invece, comporteranno una riduzione del capitale Tier 1 complessivo e degli attivi ponderati in funzione del rischio di UBS. Dopo la pianificata emissione delle MCN da collocare presso la Confederazione Elvetica, il capitale Tier 1 risulterebbe lievemente più elevato del valore precedente alla transazione, e il coefficiente patrimoniale Tier 1 migliorerebbe. Risultati raffrontati agli obiettivi UBS concentra la propria attenzione su quattro principali indicatori di performance: il rendimento del patrimonio netto (ROE), l utile diluito per azione, il rapporto costi/ricavi e la raccolta netta. Tali parametri sono appositamente studiati per monitorare il conseguimento costante di adeguati rendimenti a favore degli azionisti e sono elaborati sulla base dei risultati delle attività continuative. Nei primi nove mesi del 2008 il ROE annualizzato da attività continuative di UBS si è attestato a un livello negativo del 44,4% rispetto al dato positivo del 19,0% dei primi tre trimestri del Tale risultato è riconducibile al sostanziale impatto negativo esercitato dalle perdite di Investment Bank sulle esposizioni legate al mercato statunitense delle ipoteche residenziali e ad altre posizioni creditizie. L utile diluito per azione da attività continuative è stato pari a CHF 0.09 nel terzo trimestre 2008, confrontato a un utile diluito per azione negativo di CHF 0.17 nel secondo trimestre Questo cambiamento è stato condizionato dalle minori perdite di Investment Bank. Il calcolo dell utile per azione presuppone l avvenuta emissione delle azioni derivanti dalla conversione delle obbligazioni forzatamente convertibili (mandatory convertible notes, MCN) emesse il 5 marzo Nel periodo in rassegna il rapporto costi/ricavi è stato pari al 102,1% contro il 200,7% del trimestre precedente. I proventi del terzo trimestre hanno risentito dei fattori sopramenzionati. I costi operativi complessivi sono diminuiti del 26% dal trimestre precedente, principalmente per effetto dei minori accantonamenti relativi ai compensi correlati alla performance nel periodo in rassegna e dell accantonamento di CHF 919 milioni effettuato nel secondo trimestre in relazione alle Auction Rate Securities. Nei tre mesi in esame si sono registrati deflussi netti per CHF 83,6 miliardi rispetto ai deflussi di CHF 43,8 miliardi del periodo precedente. Alla fine del terzo trimestre, il totale dei patrimoni investiti risultava pari a CHF 2640 miliardi, di cui CHF 1932 miliardi ascrivibili a Global Wealth Management & Business Banking e CHF 708 miliardi a Global Asset Management. Global Wealth Management & Business Banking ha registrato una raccolta netta negativa per complessivi CHF 49,3 miliardi. Wealth Management International & Switzerland ha subito

7 Pagina 7 di 14 deflussi netti per CHF 36,0 miliardi, Wealth Management US per CHF 9,8 miliardi e Business Banking Switzerland per CHF 3,5 miliardi. Global Asset Management ha registrato una raccolta netta negativa per complessivi CHF 34,4 miliardi. La clientela istituzionale ha accusato deflussi netti per CHF 21,0 miliardi. Escludendo i flussi sul mercato monetario, i deflussi sono aumentati a CHF 16,1 miliardi da CHF 8,1 miliardi. Deflussi netti sono stati registrati nei mandati azionari, obbligazionari, multiasset, immobiliari nonché investimenti alternativi e quantitativi, mentre le infrastrutture hanno evidenziato un afflusso netto. Wholesale intermediary ha registrato una raccolta netta negativa per CHF 13,4 miliardi. Escludendo i flussi sul mercato monetario, i deflussi netti sono diminuiti a CHF 13,1 miliardi da CHF 16,0 miliardi. Nel corso del terzo trimestre, deflussi sono stati registrati negli investimenti multiasset, azionari, obbligazionari, alternativi e quantitativi, mentre i fondi immobiliari hanno evidenziato afflussi.

8 Pagina 8 di 14 Dati finanziari salienti di UBS Per il trimestre conclusosi il Variazione % dal Da inizio anno in milioni di CHF, salvo altrimenti indicato T08 3T Indicatori di performance da attività continuative Utile diluito per azione (CHF) (0.17) (0.45) (4.46) 3.28 ROE di competenza degli azionisti UBS (%) 2 (44,4) 19,0 Rapporto costi / ricavi (%) 3 102,1 200,7 113,9 348,5 74,0 Raccolta netta (in miliardi di CHF) 4 (83,6) (43,8) 38,3 (140,2) 125,1 Risultati del Gruppo Proventi operativi (13) Costi operativi (26) (17) Utile operativo ante imposte (da attività continuative e dismesse) (480) (4 030) (805) (16 189) Utile netto di competenza degli azionisti UBS 296 (358) (858) (11 597) Personale (equivalenti a tempo pieno) (2) (5) Attivi investiti (in miliardi di CHF) (4) (19) Per il Variazione % dal in milioni di CHF, salvo altrimenti indicato Bilancio e gestione del capitale UBS Cifre salienti del Bilancio Totale attivi (4) (12) Patrimonio netto di competenza degli azionisti UBS Capitalizzazione di borsa (14) (50) Capital ratio BRI 7 Capitale Tier 1 (%) 10,8 8 12,0 9,1 9 Capitale totale BRI (%) 14,9 8 16,1 12,2 9 Attivi ponderati in funzione del rischio (11) Rating a lungo termine Fitch, Londra AA- 10 AA- AA Moody s, New York Aa2 Aa1 Aaa Standard & Poor's, New York AA- AA- AA 1 Per il calcolo dell utile per azione (EPS), si veda la Nota 8 dei resoconti finanziari della relazione finanziaria del terzo trimestre 2008 di UBS. 2 Utile netto di competenza degli azionisti UBS da attività continuative da inizio anno (annualizzato se necessario) / patrimonio netto medio di competenza degli azionisti UBS meno dividendi (stima se necessario). 3 Costi operativi / proventi operativi al netto delle rettifiche di valore per perdite (recuperi) su crediti. 4 Esclusi proventi da interessi e dividendi. 5 Escluso il personale del Private Equity (nel Corporate Center). 6 Si veda la parte riguardo all azione UBS a pagina 92 della relazione finanziaria del terzo trimestre 2008 di UBS. 7 Si veda la sezione relativa alla gestione del capitale della relazione finanziaria del terzo trimestre 2008 di UBS. 8 Riflette il coefficiente patrimoniale soltanto in base ai dati di «Basilea II». Tenendo conto degli effetti delle disposizioni transitorie del limite inferiore del capitale, secondo cui per l anno 2008 i requisiti patrimoniali di «Basilea II» devono essere pari ad almeno il 90% dei requisiti patrimoniali di «Basilea I», il coefficiente patrimoniale Tier 1 ammonterebbe al 10,2% e il coefficiente patrimoniale complessivo al 14,0%. 9 Prima del 2008 il calcolo si basa sull approccio «Basilea 1». 10 Il 24 ottobre 2008 Fitch ha modificato il suo rating a lungo termine a A+.

9 Pagina 9 di 14 Risultati di UBS Terzo trimestre 2008 e secondo trimestre 2008 a confronto Global Wealth Management & Business Banking Nel terzo trimestre 2008 l utile ante imposte di Global Wealth Management & Business Banking si è attestato a CHF 1861 milioni, progredendo del 66% rispetto ai tre mesi precedenti, che includevano un accantonamento di CHF 919 milioni correlato alle Auction Rate Securities. Wealth Management International & Switzerland ha registrato una contrazione dell utile ante imposte del 12% a CHF 1110 milioni nel periodo in rassegna. I proventi operativi complessivi sono diminuiti a CHF 2609 milioni (-9%). A fronte dell abbassamento del livello medio dei patrimoni in gestione, i proventi ricorrenti si sono collocati a CHF 2023 milioni, scendendo del 6%. Inoltre, il minor volume delle transazioni dei clienti ha contratto le commissioni di vendita, facendo così ridurre i proventi non ricorrenti del 13% a CHF 610 milioni. Le rettifiche di valore per perdite su crediti sono aumentate significativamente a CHF 25 milioni, contro CHF 2 milioni del periodo precedente, a dimostrazione dell incremento degli accantonamenti derivanti dalla qualità delle garanzie creditizie in sofferenza. I costi operativi hanno evidenziato una flessione del 6% a CHF 1499 milioni, per effetto dei minori accantonamenti relativi ai compensi correlati alla performance. Wealth Management US ha registrato un utile ante imposte di CHF 203 milioni, contro una perdita ante imposte di CHF 741 milioni nel trimestre precedente, che includeva un accantonamento di CHF 919 milioni correlato alle Auction Rate Securities. Escludendo tali accantonamenti del secondo trimestre, l utile ante imposte avrebbe evidenziato un progresso del 14%. I proventi operativi complessivi si sono attestati a CHF 1469 milioni, in calo dell 1%. In dollari statunitensi, tale posta è diminuita del 5%, dato che la contrazione del 14% nei proventi non ricorrenti riconducibile al minor volume delle transazioni che ha contratto, a sua volta, i ricavi da commissione è stata compensata soltanto in parte dall aumento del 2% dei proventi ricorrenti. I costi operativi complessivi sono diminuiti del 43% a CHF 1267 milioni riflettendo prevalentemente l accantonamento correlato alle Auction Rate Securities per CHF 919 milioni operato nel secondo trimestre Escludendo tale accantonamento, i costi operativi sarebbero diminuiti del 2% per effetto dei minori costi per il personale e generali e amministrativi. Le spese per il personale hanno evidenziato una flessione del 3% a CHF 981 milioni. Escludendo l impatto dei tassi di cambio, le spese per il personale si sarebbero ridotte del 7%, soprattutto in virtù del calo delle indennità di buonuscita e dei costi salariali associati al minor numero di consulenti non finanziari. Business Banking Switzerland ha registrato un utile ante imposte pari a CHF 548 milioni, in diminuzione dell 8%. I ricavi operativi complessivi sono scesi del 3%, a CHF 1186 milioni, a causa dei minori livelli di interessi attivi e proventi di natura diversa. Global Asset Management Global Asset Management chiude il terzo trimestre 2008 con un progresso dell utile ante imposte del 18% a CHF 415 milioni. Escludendo la plusvalenza della cessione di una partecipazione minoritaria in Adams Street Partners, l utile ante imposte sarebbe sceso di CHF 105 milioni. I proventi operativi complessivi sono aumentati del 2% a CHF 827 milioni. I proventi del segmento Institutional hanno evidenziato una crescita a CHF 525 milioni da CHF 472 milioni e comprendono una plusvalenza di CHF 168 milioni derivante dalla cessione di una partecipazione minoritaria in Adams Street Partners. Escludendo questo effetto, i ricavi dal segmento istituzinale si sarebbero contratti a CHF 357 milioni, per effetto delle minori commissioni di performance (dagli investimenti alternativi e quantitativi come pure dall attività di asset management in Brasile), del calo delle commissioni di gestione (riconducibile a sua volta all abbassamento del livello medio dei patrimoni in gestione) e delle perdite di capitale iniziale. I ricavi del comparto Wholesale intermediary hanno registrato una contrazione a CHF 302 milioni, da CHF 336 milioni: le commissioni di gestione hanno risentito del minor livello medio dei patrimoni in gestione.

10 Pagina 10 di 14 I costi operativi complessivi sono diminuiti del 9% a CHF 413 milioni. Le spese per il personale si sono attestate a CHF 258 milioni, in calo dell 11%, riflettendo la flessione sia delle indennità di buonuscita sia degli accantonamenti relativi ai compensi correlati alla performance. Investment Bank Il terzo trimestre 2008 si è chiuso con un risultato ante imposte negativo a CHF 2748 milioni, contro la perdita ante imposte di CHF 5233 milioni dei tre mesi precedenti. Le svalutazioni sulle posizioni di rischio hanno più che neutralizzato un guadagno di CHF 2207 milioni sul credito proprio e le misure di risparmio riconducibili al riposizionamento della divisione. I proventi operativi complessivi sono risultati negativi per CHF 750 milioni, in rapporto al dato negativo di CHF 2302 milioni. I ricavi di Investment banking si sono collocati a CHF 786 milioni, in calo del 22% da CHF 1008 milioni. Tale evoluzione è principalmente riconducibile alla flessione pari al 41% dei ricavi sui mercati dei capitali, a sua volta dovuta ai volumi di mercato più ridotti in tutte le aree geografiche. I ricavi sui mercati dei capitali azionari hanno accusato una contrazione del 55% e quelli sui mercati Fixed Income, Currencies and Commodities (FICC) sono scesi del 22%. Tali flessioni sono state solo in parte neutralizzate dal progresso del 3% dei ricavi da servizi di consulenza, attestatisi a CHF 448 milioni. Anche gli altri proventi da commissioni e quelli legati alla gestione del rischio sono stati negativi di CHF 102 milioni in rapporto al risultato negativo di CHF 179 milioni del trimestre precedente. I proventi di Sales and Trading sono scesi a un saldo negativo di CHF 3426 milioni da un livello negativo di CHF 3178 milioni, penalizzati dai ricavi negativi per CHF 4563 milioni conseguiti dalle attività di Fixed Income, Currencies and Commodities (FICC), solo parzialmente compensati dal contributo positivo di CHF 1136 milioni delle attività su azioni. L unità Equities ha registrato un calo del 26% nei ricavi, attestatisi a CHF 1136 milioni. I minori ricavi in cash sono riconducibili alla flessione stagionale di agosto, alla contrazione delle commissioni e all incremento dei costi delle agevolazioni dei clienti. I ricavi da derivati sono progrediti sulla scia della solida performance in tutte le aree geografiche, in particolare Asia Pacifico e Stati Uniti. I ricavi negli strumenti equity-linked sono stati negativi, dato che tutte le regioni hanno accusato una flessione dal periodo precedente. Anche i ricavi di prime brokerage sono diminuiti da un secondo trimestre stagionalmente vigoroso. I proventi generati dalle attività su derivati quotati sono cresciuti in tutte le categorie di investimento, mentre le negoziazioni in conto proprio hanno generato ricavi negativi in tutte le regioni. Investment Bank sta attuando un riorientamento delle sue attività di negoziazione in conto proprio nel quadro della sua metodologia di allocazione del capitale più rigorosa. I ricavi del segmento FICC sono stati negativi a CHF 4563 milioni, contro il saldo negativo di CHF 4720 milioni. Le perdite e le svalutazioni sulle posizioni a rischio sono risultate inferiori rispetto al secondo trimestre. Le perdite più consistenti sono state registrate dalle posizioni connesse al mercato statunitense degli immobili residenziali, mentre sono stati effettuati ulteriori adeguamenti delle valutazioni creditizie sulla protezione acquistata presso le compagnie assicurative monoline. UBS ha svalutato le proprie posizioni in alcuni impegni di leveraged finance e in titoli garantiti da attivi per prestiti a studenti statunitensi. Anche il programma di credito strutturato (reference-linked note) statunitense ha registrato perdite. Nel terzo trimestre 2008, UBS ha ulteriormente ridotto la propria esposizione al mercato statunitense degli immobili residenziali e ad altre posizioni a rischio. Le perdite descritte sopra sono state solo in parte neutralizzate dai proventi in altri segmenti. I mercati monetari e dei cambi hanno registrato un trimestre record, in quanto le attività chiave hanno tratto profitto dal forte flusso dei clienti e dalle brillanti strategie di negoziazione in un contesto caratterizzato da estrema volatilità sul mercato. Nel complesso i ricavi su crediti sono diminuiti su base trimestrale dal momento che le strategie proprietarie su credito hanno sottoperformato per effetto della volatilità generale e della carenza di liquidità sui mercati cash. I ricavi sui tassi sono scesi nonostante la performance sostenuta in Europa. I prodotti strutturati hanno evidenziato eccellenti ricavi, malgrado il calo rispetto al livello record del secondo trimestre. I ricavi dei mercati emergenti si

11 Pagina 11 di 14 sono contratti in tutte le regioni, ad eccezione dell America Latina. I metalli preziosi hanno registrato un ottimo trimestre, dato che il flusso è stato sostenuto dai clienti in cerca di investimenti in oro. I costi operativi complessivi sono diminuiti del 32% a CHF 1998 milioni da CHF 2931 milioni. Le spese per il personale hanno evidenziato una flessione del 29% a CHF 1061 milioni, per effetto dei minori accantonamenti relativi ai compensi correlati alla performance. Anche i costi salariali si sono abbassati poiché il personale si è ridotto di 574 equivalenti a tempo pieno nel corso del periodo in rassegna. Le spese generali e amministrative sono calate del 18% a CHF 640 milioni, con la flessione più marcata in accantonamenti, oneri amministrativi e commissioni professionali.

12 Pagina 12 di 14 Comunicato stampa disponibile all indirizzo Ulteriori informazioni sui risultati trimestrali di UBS sono disponibili al sito Relazione 3T2008 (pdf e versione interattiva, in lingua inglese) Lucidi di presentazione 3T2008 (in inglese) Lettera agli azionisti (in italiano, inglese, tedesco e francese) Webcast: la presentazione dei risultati tenuta da John Cryan, Chief Financial Officer, e Philip Higson, Head of Investor Relations, sarà trasmessa in diretta via web all indirizzo il 4 novembre 2008 ai seguenti orari: CET GMT US EST La replica della presentazione trasmessa via web sarà disponibile il a partire dalle ore CET. Cautionary Statement Regarding Forward-Looking Statements This release contains statements that constitute forward-looking statements, including but not limited to statements relating to the anticipated effect of transactions described herein, risks arising from the current market crisis and other risks specific to UBS s business, strategic initiatives, future business development and economic performance. While these forward-looking statements represent UBS s judgments and expectations concerning the development of its business, a number of risks, uncertainties and other important factors could cause actual developments and results to differ materially from UBS s expectations. These factors include, but are not limited to: (1) the extent and nature of future developments in the United States mortgage market and in other market segments that have been or may be affected by the current market crisis and their affect on the remaining net and gross exposures to be held by UBS following the transactions described herein, (2) developments affecting the availability of capital and funding to UBS and other financial institutions, including any changes in UBS s credit spreads and ratings; (3) other market and macroeconomic developments, including movements in local and international securities markets, credit spreads, currency exchange rates and interest rates; (4) changes in internal risk control and limitations in the effectiveness of UBS s internal processes for risk management, risk control, measurement and modeling, and of financial models generally; (5) the possible consequences of ongoing governmental investigations of certain of UBS s past business activities; (6) the degree to which UBS is successful in implementing its remediation plans and strategic and organizational changes, and whether those plans and changes will have the effects anticipated; (7) changes in the financial position or creditworthiness of UBS s customers, obligors and counterparties, and developments in the markets in which they operate; (8) management changes and changes to the structure of UBS s divisions; (9) the occurrence of operational failures, such as fraud, unauthorized trading and systems failures; (10) legislative, governmental and regulatory developments, including the possible imposition of new or more stringent capital requirements and of direct or indirect regulatory constraints on UBS s activities; (11) changes in accounting standards or policies, and accounting determinations affecting the recognition of gain or loss, the valuation of goodwill and other assets or other matters; (12) changes and the effect competitive pressures; (13) technological developments; and (14) the impact of all such future developments on positions held by UBS, on its short-term and longer-term earnings, on the cost and availability of funding and on UBS s capital ratios. In addition, these results could depend on other factors that we have previously indicated could adversely affect our business and financial performance which are contained in our past and future filings and reports, including those filed with the SEC. More detailed information about those factors is set forth in documents furnished by UBS and filings made by UBS with the SEC, including UBS s Annual Report on Form 20-F for the year ended 31 December UBS is not under any obligation to (and expressly disclaims any obligation to) update or alter its forward-looking statements, whether as a result of new information, future events, or otherwise.

13 Pagina 13 di 14 Reporting per Divisione in milioni di CHF Totale proventi operativi Totale costi operativi Per il trimestre conclusosi il Global Wealth Management & Business Banking Variazione % Risultati al lordo delle imposte da attività continuative Variazione % Variazione % Wealth Management International & Switzerland (9) (6) (12) Wealth Management US (1) (43) 203 (741) Business Banking Switzerland (3) (8) Global Asset Management (9) Investment Bank (750) (2 302) (32) (2 748) (5 233) 47 Corporate Center 215 (50) (21) (7) (330) 98 UBS (26) (480) (4 089) 88

14 Pagina 14 di 14 Conto economico (non sottoposto a revisione) Per il trimestre conclusi il Variazione % dal Da inizio anno in milioni di CHF, salvo i dati relativi alle azioni T08 3T Attività continuative Interessi attivi (6) (42) Interessi passivi (14 971) (16 294) (26 676) (8) (44) (49 809) (79 492) Interessi attivi netti (14) Rettifiche di valore per (perdite)/recuperi su crediti (357) (19) (15) (686) 0 Interessi attivi netti dopo le rettifiche di valore per perdite su crediti (12) (35) Compensi e commissioni attive netti (8) (27) Proventi netti di negoziazione (1 509) (3 543) (3 479) (16 696) Altri proventi (25) Totale proventi operativi (13) Spese per il personale (13) (18) Spese generali e amministrative (40) (15) Svalutazioni di immobili e beni strumentali (7) Rettifica di valore del goodwill (100) Ammortamento di immobilizzazioni immateriali (19) Totale costi operativi (26) (17) Utile operativo da attività continuative al lordo delle imposte (480) (4 089) (903) (16 368) Imposte (913) (3 829) (66) 76 (5 039) Utile netto da attività continuative 433 (260) (837) (11 330) Attività dismesse Utile da attività dismesse al lordo delle imposte (100) (100) Imposte (100) (100) 1 (260) Utile netto da attività dismesse (100) (100) Utile netto 433 (202) (741) (11 151) Utile netto di competenza degli interessi minoritari (12) da attività continuative (12) da attività dismesse Utile netto di competenza degli azionisti UBS 296 (358) (858) (11 597) da attività continuative 297 (415) (954) (11 727) da attività dismesse (1) Utile per azione Utile base per azione (CHF) 0.10 (0.14) (0.40) (4.40) 3.56 da attività continuative 0.10 (0.16) (0.44) (4.45) 3.39 da attività dismesse (100) (100) Utile diluito per azione (CHF) 0.09 (0.14) (0.41) (4.41) 3.45 da attività continuative 0.09 (0.17) (0.45) (4.46) 3.28 da attività dismesse (100) (100)

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Università degli Studi di Parma Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Prof.ssa Paola Schwizer Anno accademico

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni é Tempo di BILANCI Gli Investitori Hanno Sentimenti Diversi Verso le Azioni In tutto il mondo c è ottimismo sul potenziale di lungo periodo delle azioni. In effetti, i risultati dell ultimo sondaggio di

Dettagli

Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l.

Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l. Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l. Esercizio 2014 433 Dati di sintesi ed indicatori di bilancio della Banca Popolare di Milano 435 Schemi di bilancio riclassificati: aspetti generali

Dettagli

Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza

Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza ADVISORY Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza Analisi dei bilanci bancari kpmg.com/it Indice Premessa 4 Executive Summary 6 Approccio metodologico 10 Principali trend 11

Dettagli

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale.

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Questo il risultato di una ricerca di Natixis Global Asset Management, secondo cui di fronte a questo dilemma si

Dettagli

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 La BRI, in collaborazione con le banche centrali e le autorità monetarie di tutto il mondo, raccoglie e diffonde varie serie di dati sull attività

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Evoluzione Risk Management in Intesa

Evoluzione Risk Management in Intesa RISCHIO DI CREDITO IN BANCA INTESA Marco Bee, Mauro Senati NEWFIN - FITD Rating interni e controllo del rischio di credito Milano, 31 Marzo 2004 Evoluzione Risk Management in Intesa 1994: focus iniziale

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Proposto un dividendo di 8 centesimi di euro per azione (6 centesimi nel 2013)

COMUNICATO STAMPA. Proposto un dividendo di 8 centesimi di euro per azione (6 centesimi nel 2013) COMUNICATO STAMPA Conferma della solida patrimonializzazione del Gruppo: Common Equity Tier 1 ratio phased in al 31 dicembre 2014: 12,33% 1 (13% al 30/09/2014) Common Equity Tier 1 ratio pro forma stimato

Dettagli

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 GIUGNO 2014

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 GIUGNO 2014 COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 GIUGNO 2014 UTILE NETTO DEL 1 SEM. 2014 A QUASI 1,2 MLD, SE SI ESCLUDE L AUMENTO RETROATTIVO DELLA TASSAZIONE RELATIVA ALLA PARTECIPAZIONE

Dettagli

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 SETTEMBRE 2014

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 SETTEMBRE 2014 COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 SETTEMBRE 2014 INTESA SANPAOLO VINCENTE, TRA LE BANCHE EUROPEE, NON SOLO NELL ESERCIZIO DI ASSET QUALITY REVIEW E STRESS TEST MA ANCHE NELL

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI

NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI Valore aggiunto Valore della produzione - Consumi di materie - Spese generali + Accantonamenti Mol (Valore

Dettagli

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2015

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2015 COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2015 FORTE AUMENTO DELLA REDDITIVITÀ, SUPERIORE AGLI OBIETTIVI DEL PIANO DI IMPRESA 2014-2017. ELEVATA PATRIMONIALIZZAZIONE, LARGAMENTE

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 DICEMBRE 2014

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 DICEMBRE 2014 COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 DICEMBRE 2014 FORTE AUMENTO DELLA REDDITIVITÀ, SUPERIORE AGLI OBIETTIVI DEL PIANO DI IMPRESA 2014-2017. PROPOSTA DI DIVIDENDI CASH PER 1,2

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

Direttive della CAV PP D 02/2013

Direttive della CAV PP D 02/2013 italiano Commissione di alta vigilanza della previdenza professionale CAV PP Direttive della CAV PP D 02/2013 Indicazione delle spese di amministrazione del patrimonio Edizione del: 23.04.2013 Ultima modifica:

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

Qual è il fine dell azienda?

Qual è il fine dell azienda? CORSO DI FINANZA AZIENDALE SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) - McGraw-Hill - 2001 Cap. 9 1 Qual è il fine dell azienda? Massimizzare

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014)

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 marzo 2015 GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) Il risultato beneficia del positivo contributo

Dettagli

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione COMUNICATO STAMPA AMPLIFON S.p.A.: L Assemblea degli azionisti approva il Bilancio al 31.12.2005 e delibera la distribuzione di un dividendo pari a Euro 0,30 per azione (+25% rispetto al 2004) con pagamento

Dettagli

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa QUANT Bond Perché investire nel QUANT Bond? 1 Logica di investimento innovativa Partiamo da cose certe Nel mercato obbligazionario, una equazione è sempre vera: Rendimento = Rischio E possibile aumentare

Dettagli

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE ALCUNE CONSIDERAZIONI A MARGINE DELLA REVISIONE DELLE NORME SUGLI INVESTIMENTI A COPERTURA DELLE RISERVE TECNICHE CONVEGNO SOLVENCY II 1 PUNTI PRINCIPALI

Dettagli

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx. Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.com Avvertenza di Rischio: Il Margin Trading su forex e/o CFD comporta

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile UBS (Lux) KSS Global Allocation Fund Gennaio 2010 Informazione Pubblicitaria Disclaimer Il presente documento è consegnato unicamente a

Dettagli

Valutazione di intangibili e impairment

Valutazione di intangibili e impairment IMPAIRMENT EVIDENZE DAI MEDIA ITALIANI Valutazione di intangibili e impairment -Valutazione di attività immateriali in aziende editoriali -Valutazioni per impairment test 1 La valutazione di asset si ha

Dettagli

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale LGT l assistenza professionale per i suoi investimenti Le

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni

Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni Giugno 2012 Il presente documento è stato redatto in lingua inglese.

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

BANCO POPOLARE S.C. SERIE 356 TASSO MISTO CON CAP 31.10.2013 31.10.2018

BANCO POPOLARE S.C. SERIE 356 TASSO MISTO CON CAP 31.10.2013 31.10.2018 Banco Popolare Società Cooperativa - Sede legale in Verona, Piazza Nogara, n. 2 Società capogruppo del Gruppo bancario Banco Popolare Iscritta all albo delle banche al n. 5668 Capitale sociale, al 31 marzo

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

Strategie ISOVOL nella costruzione di

Strategie ISOVOL nella costruzione di FOR PROFESSIONAL INVESTORS Strategie ISOVOL nella costruzione di portafogli diversificati I vantaggi di un approccio fondato sulla contribuzione al rischio EFPA Italia Meeting 2014 Agenda Inter-temporal

Dettagli

KBC KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità

KBC KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità Il gruppo finanziario belga KBC ha chiuso i primi 9 mesi del 2012 con un utile netto

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK OUTLOOK Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio Non è facile assumersi rischi in modo intelligente e calcolato: la soluzione è Smart Risk AUTORE: STEFAN HOFRICHTER 16 Il 2013 è

Dettagli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli 008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari applicabili all esecuzione di transazioni su titoli Indice Preambolo... 3 A Direttive generali... 4 Art. Base legale... 4 Art. Oggetto... 5 B

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO I NUOVI PRINCIPI CONTABILI. LA DISCIPLINA GENERALE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO E CONSOLIDATO. OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO GABRIELE SANDRETTI MILANO, SALA

Dettagli

Osservazioni del sistema bancario italiano sul documento del Comitato di Basilea Second Working Paper on Securitisation

Osservazioni del sistema bancario italiano sul documento del Comitato di Basilea Second Working Paper on Securitisation ASSOCIAZIONE BANCARIA ITALIANA Osservazioni del sistema bancario italiano sul documento del Comitato di Basilea Second Working Paper on Securitisation 20 Dicembre 2002 1 L ABI ha esaminato con uno specifico

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 Nel 2013 ingresso in 11 startup, di cui 6 startup innovative, una cessione, una

Dettagli

Il nuovo bilancio consolidato IFRS

Il nuovo bilancio consolidato IFRS S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Il nuovo bilancio consolidato IFRS La nuova informativa secondo IFRS 12 e le modifiche allo IAS 27 (Bilancio separato) e IAS 28 (Valutazione delle partecipazioni

Dettagli

I contributi pubblici nello IAS 20

I contributi pubblici nello IAS 20 I contributi pubblici nello IAS 20 di Paolo Moretti Il principio contabile internazionale IAS 20 fornisce le indicazioni in merito alle modalità di contabilizzazione ed informativa dei contributi pubblici,

Dettagli

Eccellenza nel Credito alle famiglie

Eccellenza nel Credito alle famiglie Credito al Credito Eccellenza nel Credito alle famiglie Innovazione e cambiamento per la ripresa del Sistema Paese Premessa La complessità del mercato e le sfide di forte cambiamento del Paese pongono

Dettagli

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Luglio 2007 Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Indice Preambolo... 3 1. Campo

Dettagli

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli Le migliori condizioni per il suo patrimonio 2-3 Sommario 01 Il nostro modello dei prezzi 4 02 La nostra gestione patrimoniale 5 03 La

Dettagli

PRIMO SUPPLEMENTO AL DOCUMENTO DI REGISTRAZIONE

PRIMO SUPPLEMENTO AL DOCUMENTO DI REGISTRAZIONE Unione di Banche Italiane S.c.p.A. Sede Legale e Direzione Generale: Bergamo, Piazza Vittorio Veneto, 8 Sedi operative: Brescia e Bergamo Codice Fiscale, Partita IVA ed Iscrizione al Registro delle Imprese

Dettagli

Gestione Separata Sovrana

Gestione Separata Sovrana Gestione Separata Sovrana Investment pack Aggiornamento al 31/01/2015 Composizione degli asset per classi di attivo DURATION DI PORTAFOGLIO 6,33 AUM (in mln ) 651,48 805,61 848,22 821,06 2 Dettaglio delle

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

TERZO SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE

TERZO SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE Credito Valtellinese Società Cooperativa Sede in Sondrio Piazza Quadrivio, 8Codice fiscale e Registro Imprese di Sondrio n. 00043260140 Albo delle Banche n. 489 Capogruppo del Gruppo bancario Credito Valtellinese

Dettagli

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011.

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011. 11/11 Anthilia Capital Partners SGR Maggio 2011 Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia Eugenio Namor Anthilia Capital Partners Lugano Fund Forum 22 novembre 2011 Industria

Dettagli

ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE. Dott. Elbano De Nuccio

ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE. Dott. Elbano De Nuccio ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE Dott. Elbano De Nuccio L analisi di bilancio si propone di formulare un giudizio sull EQUILIBRIO ECONOMICO e FINANZIARIO/PATRIMONIALE della

Dettagli

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire Materiale di marketing Schroders Fondi Income Una generazione su cui investire Con mercati sempre più volatili e imprevedibili, affidarsi al solo apprezzamento del capitale spesso non basta. Il bisogno

Dettagli

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Il profilo della Banca Fondata nel 1871, è una della prime banche popolari italiane ispirate

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE Redatto ai sensi dell art. 5 della Delibera Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 (come modificata con Delibera n. 17389

Dettagli

Il consolidamento negli anni successivi al primo

Il consolidamento negli anni successivi al primo Il consolidamento negli anni successivi al primo Il rispetto del principio della continuità dei valori richiede necessariamente che il bilancio consolidato degli esercizi successivi sia strettamente dipendente

Dettagli

Rendiconto finanziario

Rendiconto finanziario OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Rendiconto finanziario Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 La valutazione delle IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI Prima lezione di Alberto Bertoni 1 IMMOBILIZZAZIONI Definizione Cod. Civ. art. 2424-bis, 1 c. Le immobilizzazioni sono

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

Report Operativo Settimanale

Report Operativo Settimanale Report Operativo n 70 del 1 dicembre 2014 Una settimana decisamente tranquilla per l indice Ftse Mib che ha consolidato i valori attorno a quota 20000 punti. L inversione del trend negativo di medio periodo

Dettagli

La nostra storia, il vostro futuro.

La nostra storia, il vostro futuro. La nostra storia, il vostro futuro. JPMorgan Funds - Corporate La nostra storia, il vostro futuro. W were e wer La nostra tradizione, la vostra sicurezza Go as far as you can see; when you get there, you

Dettagli

Determinanti dell avversione al rischio degli investitori: riscontri giornalieri dal mercato azionario tedesco 1

Determinanti dell avversione al rischio degli investitori: riscontri giornalieri dal mercato azionario tedesco 1 Martin Scheicher +43 1 40420 7418 martin.scheicher@oenb.at Determinanti dell avversione al rischio degli investitori: riscontri giornalieri dal mercato azionario tedesco 1 I prezzi azionari oscillano al

Dettagli

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative. Mario Parisi

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative. Mario Parisi Economia e Finanza delle Assicurazioni Università di Macerata Facoltà di Economia Mario Parisi Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative 1 aspetti economici * gestione assicurativa * gestione

Dettagli

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Featured Solution Marzo 2015 Your Global Investment Authority Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Lo scorso ottobre la Commissione europea

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

S.A.S. Principe Max von und zu Liechtenstein, CEO di LGT

S.A.S. Principe Max von und zu Liechtenstein, CEO di LGT Breve ritratto «Focalizzazione, continuità, prospettiva globale e l opportunità per i clienti di coinvestire con la proprietaria e i collaboratori ci hanno aiutato a sviluppare ulteriormente la nostra

Dettagli

SALARY SURVEY 2015. Banking & Insurance. Specialists in banking & insurance recruitment www.michaelpage.it. Banking & Insurance

SALARY SURVEY 2015. Banking & Insurance. Specialists in banking & insurance recruitment www.michaelpage.it. Banking & Insurance SALARY SURVEY 2015 Banking & Insurance Banking & Insurance Specialists in banking & insurance recruitment www.michaelpage.it Banking & Insurance Salary Survey 2015 Gentili clienti, abbiamo il piacere di

Dettagli

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione BNPP L1 Equity Best Selection Euro/Europe: il tuo passaporto per il mondo 2 EUROPEAN LARGE CAP EQUITY SELECT - UNA

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. FIAT CHRYSLER AUTOMOBILES - Highlights

COMUNICATO STAMPA. FIAT CHRYSLER AUTOMOBILES - Highlights FCA ha chiuso il terzo trimestre con ricavi in crescita del 14% a 23,6 miliardi di euro e l EBIT in crescita del 7% a 0,9 miliardi di euro. L Indebitamento netto industriale si è attestato a 11,4 miliardi

Dettagli

Perché AIM Italia? (1/2)

Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia si ispira ad un esperienza di successo già presente sul mercato londinese Numero di società quotate su AIM: 1,597 Di cui internazionali: 329 Quotazioni su

Dettagli

INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015

INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015 INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015 Data: 23/04/2015 Ora: 17:45 Mittente: UniCredit S.p.A. Oggetto: Pioneer Investments e Santander Asset Management: unite per creare un leader globale nell asset management

Dettagli

COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI

COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI UNIVERSITA ROMA TRE FACOLTA DI ECONOMIA PROF. UGO MARINELLI Anno accademico 007-08 1 COMPRENSIONE DELL IMPRESA

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

Prima di parlare di Bilancio consolidato è importante sapere.

Prima di parlare di Bilancio consolidato è importante sapere. Prima di parlare di Bilancio consolidato è importante sapere. Cos è un gruppoaziendale L evoluzione del processo di armonizzazione contabile Le principali caratteristiche del bilancio IAS/IFRS a seguito

Dettagli

IAS 12 Imposte sul Reddito (Income Taxes)

IAS 12 Imposte sul Reddito (Income Taxes) IAS 12 Imposte sul Reddito (Income Taxes) INDICE INTRODUZIONE L EVOLUZIONE DELLO STANDARD OGGETTO, FINALITÀ ED AMBITO DI APPLICAZIONE DELLO STANDARD LA RILEVAZIONE DI IMPOSTE RILEVAZIONE DEGLI EFFETTI

Dettagli

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI 1) GENERALITA In conformità a quanto previsto dalla Direttiva 2004/39/CE (cd Direttiva Mifid), la Banca ha adottato tutte le misure

Dettagli

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni MTA Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni L accesso ai mercati dei capitali ha permesso a Campari di percorrere una strategia di successo per l espansione e lo sviluppo del proprio

Dettagli

credito alle aziende Finanziamenti improntati alla semplicità e alla trasparenza

credito alle aziende Finanziamenti improntati alla semplicità e alla trasparenza credito alle aziende Finanziamenti improntati alla semplicità e alla trasparenza chiarezza e trasparenza State progettando un investimento? Oppure desiderate semplicemente conoscere quali possibilità vi

Dettagli