ROTARY CLUB BASSANO DEL GRAPPA DISTRETTO 2060 ITALIA ANNO 2010/ del Club Presidente FRANCESCO SALSA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ROTARY CLUB BASSANO DEL GRAPPA DISTRETTO 2060 ITALIA ANNO 2010/2011 55 del Club Presidente FRANCESCO SALSA"

Transcript

1 Bollettino n 16 del 27 novembre 2010 In sede Presentazione del libro di Giampiero Mattarolo La difficile eleganza dell equilibrio L appuntamento è in sede presso Villa Ca Erizzo alle ore 17 di sabato 27 novembre Il Presidente ci dà il benvenuto e introduce i relatori: A nome del Rotary club di Bassano del Grappa vi do il benvenuto. Ai Past Governors ed alle loro gentili consorti, ai Presidenti degli altri Rotary Club. Agli altri rotariani presenti in sala ed ai non rotariani che ci gratificano con la loro presenza. Al Professor Gilberto Muraro, il nostro benvenuto ed il nostro grazie per avere accettato di dare il suo qualificato contributo a questo incontro di riflessione e di presentazione del libro di Giampiero Mattarolo: La difficile eleganza dell equilibrio Incontro di riflessione, perché è questo che Giampiero ci chiede con il suo libro. Leggendolo, si ha netta la sensazione che esso nasca dal bisogno interiore dell Autore di confessare le sue riflessioni. Confessare nel senso etimologico del termine: parlare con e, tra tutti i modi in cui, in latino si può esprimere l atto del parlare, for-faris è quello che, più degli altri, dà l idea del parlare per condividere. Si ha l impressione che Giampiero parli a sé stesso, come riflettesse ad alta voce; ma compiacendosi di sapere che gli altri lo ascoltano. In una solitudine feconda per le sue riflessioni e nello stesso tempo in comunione profonda con gli altri ; espressione di una umanità coinvolgente. Per chi lo conosce, già nella dedica: A tutti coloro che riescono a fare dell amicizia un elegante virtù, con quel riescono che esprime anche la fatica di raggiungere l obiettivo attraverso lo studio, la riflessione, lo sforzo continuo di comprensione dell altro, c è Giampiero Mattarolo. Sono convinto che anche voi avrete, leggendolo, sensazioni ed emozioni analoghe. Cedo ora il microfono al Professor Gilberto Muraro, Ordinario di Scienza delle Finanze della Facoltà di Giurisprudenza dell Università di Padova di cui è stato anche Rettore. Componente di numerose commissioni governative e regionali su temi di economia pubblica; già vice Presidente del Consiglio Superiore di Sanità, cultore dei temi dell economia pubblica, quali la tassazione e la spesa statale, e dell intervento pubblico a difesa dell ambiente e per la gestione del sistema sanitario.

2 Il suo intervento ha come tema: L equilibrio nella sfera economica dell individuo e della società. Seguirà Giandomenico Cortese con: Eleganza ed equilibrio nel libro di Mattarolo. che sarà piacevolmente interrotto dalla lettura di tre brevi brani del libro da parte della nostra segretaria di club Annabianca Compostella. Ed infine avremo il piacere di ascoltare Giampiero su: Il valore di una opinione Il prof. Gilberto Muraro ci parla dell importanza dell equilibrio in campo economico: esso è condizione necessaria e fondamento della società; le imposte devono essere equilibrate, così come la spesa pubblica e i salari: la scienza economica dovrebbe ricercare una combinazione ottimale, un equilibrio. A seguire Giandomenico Cortese: Sempre in fuga da se stessi, sempre in cerca di se stessi. L affresco dei contrasti. Apocalisse e amore. C è una favoletta, un apologo che raccontava Arthur Schopenhauer ( ), filosofo tedesco. Dice più o meno così: C era una compagnia di porcospini, in una fredda giornata d inverno. Gli animaletti si strinsero vicini vicini per proteggersi, col calore reciproco, dal restare assiderati Ben presto, però, sentirono le spine del vicino. Il dolore li costrinse ad allontanarsi di nuovo, l un l altro. Quando il bisogno di riscaldarsi li portò di nuovo insieme, si ripetè quell altro malanno.venivano così sballottati, avanti e indietro, tra i due mali.alla fine trovarono una moderata distanza reciproca che costituiva per loro la migliore posizione. L equilibrio, la moderata distanza. Equilibrio, un concetto di origine meccanica, poi esteso alla chimica, alla fisica, anche alla filosofia, all economia. Quante curve matematiche sono state spese per delineare la curva dell equilibrio! Giampiero Mattarolo ci aggiunge l eleganza, l estetica, lo stile, il comportamento, alla ricerca della bellezza e dell armonia. Un percorso lungo, potrei dire sofferto Annabianca:

3 <<Raccontano che Buddha, dopo i lunghi anni passati a cercare, tra infinite sofferenze e privazioni, il senso della vita, trovò finalmente l'illuminazione meditando su un'affermazione che aveva sentito: Una corda troppo tesa rischia di rompersi, ma una corda troppo poco tesa non suona. Molta parte della nostra vita si gioca tra estremi. Abbiamo sempre bisogno di certezze e quindi ci risulta più facile e spontaneo affermare piuttosto che dubitare e cercare alternative. Abbiamo anche un po' paura dei ragionamenti degli altri ed è quindi difficile che ci mettiamo in ascolto, con disponibilità e apertura. Se qualcuno, poi, contraddice la nostra opinione, resistiamo sempre, argomentando in difesa e in attacco, perché il rifiuto o il ridimensionamento della stessa opinione lo viviamo come un rifiuto personale, come se noi stessi fossimo rifiutati. Il bisogno di certezze, la paura di essere strumentalizzati e l'identificazione personale con l'opinione espressa, sono solo alcuni dei vincoli che non ci aiutano ad affrontare la realtà con equilibrio. Credo, infatti, che l'equilibrio possa avere, anzi debba avere, una sua gradevole leggerezza, e forse anche una sua eleganza di contenuto e di forma. Gli estremismi, in genere, sono grevi, pesanti, ostentati. Proprio perché reggono solo se sono proposti con forza e con vigore e se resistono ad ogni tentativo di ragionevole verifica. La ricerca dell'equilibrio può essere un lasciarsi prendere docilmente da un ragionamento aperto che sollecita non i nostri muscoli, ma la nostra mente e la nostra sensibilità.>> Cito Rabindranath Tagore (Calcutta ); poeta sognante e squisitamente lirico, ma anche poeta civile. Per lui un elegante equilibrio è anche : L usignolo copre con il suo canto tutte le voci della foresta. Mattarolo affronta temi vitali con la gioia nel cuore, con un affetto generoso, con una amicizia elegante. Un rischio. La manomissione delle parole nel confronto con le idee. Pure le idee anche quelle spesso pericolose, affascinano sempre. Nella sua ricerca dell uomo integrale, l individuo, la persona, l uomo sociale, G.M. mi ha ricordato la poesia di un grande autore d oltre oceano, Walt Whitman (1818/1892), il cantore, con il suo Foglie d erba, della democrazia americana, un poeta per il quale Ezra Pound (poeta statutinense, nato nel 1885, morto a Venezia nel 1972, scrive, Patto in Poesie scelte : Stringo un patto con te, Walt Whitman

4 Ti ho detestato ormai per troppo tempo Vengo a te come un figlio cresciuto Che ha avuto un padre dalla testa dura. Ora sono abbastanza grande per fare amicizia. Fosti tu ad abbattere il nuovo legno, Ora è tempo di intagliarlo. Abbiamo un solo fusto ed una sola radice:ristabiliamo commercio tra noi. Il suo è un ritorno alle virtù, nel confronto con il vizio, con gli abiti del male, come li definiva Aristotele: i vizi capitali: Superbia, Avarizia, Lussuria, Gola, Invidia, Ira. Accidia, quella apatia, quel lasciarsi andare al torpore dell anima, al fastidio, alla noia, alla indifferenza per le cose spirituali. Giampiero Mattarolo insiste e ci offre la riscoperta di uno stile di vita. Tra imperativo e spontaneità, l oscillazione tra due poli. G.M. ha spaziato tra la ammirazione del cielo stellato e la legge morale, quello che Emmanuele Kant aveva inteso come imperativo categorico. C è Kant ma anche Tommaso d Aquino nel pensiero di G.M. c è l analisi del pensiero e la prassi quotidiana ad alimentare la sua elaborazione, c è l esigenza di recuperare i bisogni etici, la riabilitazione delle virtù, c è tanto Mounier e Maritain, ma anche l Humanitas di Albino Lucani, il papa del sorriso. Mi sono chiesto spesso perché Giampiero Mattarolo abbia scritto questi pensieri, abbia raccolto queste sue riflessioni in un difficile elogio all eleganza dell equilibrio, sulla leggerezza dell esistere, sugli ossimori che alimentano la nostra quotidianità, perchè egli continui a giocare con le parole, scandagliando l intimità, scegliendole nel dolce-aspro della vita, fino a condurre il dialogo con l ultima parola (la morte). Mi sono chiesto perché ora, oggi, insista con il contrapporle l un l altra in un gioco di riflessi, di specchi. Non c è (solo) uno sfoggio di intelligenza, di coraggio, di provocazione. E, il suo, un invito amichevole, sincero, profondo per sollecitarci a misurarci, ciascuno per proprio conto, con la sua coscienza. Coscienza è già trascendenza. Annabianca:

5 <<...Poi viene l'amore, che è una sorta di reciprocità illuminata dal cuore. L'amore non richiama solo una relazione di reciprocità per quanto pura e nobilitata dalla sincerità, ma un rapporto nel quale l'uno vive nell'altro e per l'altro con una adesione che richiama tutta la personalità, la sua esperienza, la sua intelligenza e la sua capacità di aderire con emozione all'incontro di due mondi, di due persone. Credo che l'amore vero, nelle varie forme con le quali può manifestarsi, abbia sempre come riferimento e come obiettivo della relazione il bene dell'altro. Il ti voglio bene dovrebbe sempre significare, proprio, che voglio in tuo bene, voglio che tu riesca ad essere quello che puoi essere, voglio che ti realizzi come persona ricca di potenzialità personali, di intelligenza, di capacità e di amore, appunto. E', d'altro canto, un voglio che è donazione non sovrapposizione, perché l'altro è sempre un soggetto per se stesso, che va amato, appunto, ma non forzato o condizionato dalla mia pretesa visione. Credo infine che l'amore sia soprattutto volontà di conoscenza sia come scoperta meravigliata di un altro mondo personale ricco di storia, di sensibilità, di esperienze e di cuore, sia come ricerca di una realtà nella quale riconoscersi e riconoscere il pulsare della vita.>> Egli, magari inconsciamente, si affida alla prudenza saggia e virtuosa, riecheggia l Adelante, Pedro, con juicio del Manzoni, ripreso ne I Promessi Sposi, che contrasta arroganza, superficialità sconsideratezza, imprevidenza, negligenza, avventatezza, immediatezza istintiva. C è la giustizia, virtù complessa, come la teologia della fortezza, una bontà personale e sociale, c è la temperanza, l esigenza di sobrietà, ma c è soprattutto l influsso di quelle che sono possono essere non solo esigenze teologali ma anche aspirazioni razionali e laiche: una fiducia nella grazia e nella ragione, una speranza profonda che non si accontenta di sedurre, una speranza che aiuta i credenti a credere che non ci sarà più morte, affanno, lamento e infine quell inno all amore che deriva dalla carità misericordiosa. Tutto questo sta alla base, è il nutrimento primo del pensiero di Mattarolo. La difficile eleganza dell equilibrio, il saggio (pubblicato da Giorgio Tassotti editore, una novantina di pagine, una dozzina di suggestive immagini scattate con intensità di espressione dallo stesso autore, viene ora offerto alla valutazione dei lettori più curiosi. E il terzo libro dato alle stampe dal bistro Past Governor Distrettuale, dopo Quindici parole e qualche albero del 1998 e L ultima parola, del 2002, acuta riflessione, carica di angoscia e speranza, questa sul delicato momento del trapasso.

6 Molta parte della nostra vita spiega Giampiero Mattarolo in premessa, l avete sentito si gioca tra estremi, tra contrasti, posizioni nette, contrapposizioni di parte, Sono situazioni e scelte che possono condizionare in modo pesante e greve le relazioni e la crescita personale. La ricerca dell equilibrio potrebbe avere una sua gradevole leggerezza e anche una sua eleganza perché è un lasciarsi prendere da ragionamenti che sollecitano non i nostri muscoli ma la nostra mente e la nostra sensibilità. E un equilibrio difficile perché richiede una ricerca attenta, umile, aperta e disponibile a far prevalere buon senso e verità sulle pregiudiziali e sui personalismi. E il difficile equilibrio rappresentato dal fiore, che appare in copertina, a nutrire in fondo l intera vita dei rotariani, leader ed interpreti generosi della nostra società, a cui il libro è indirettamente dedicato, in quanto fruitori di una grazia, quella difficile ma possibile di una elegante e leggera amicizia che riesce a trasformare il mondo e renderlo migliore. Mattarolo ricerca, indaga, riflette, motiva e propone, con coraggio e determinazione, il confronto. I temi che gli sono cari restano quelli vitali, essenziali di libertà e libertarietà, di fede e carità, di determinismo e responsabilità, di individualità e appartenenza, di autorità ed educazione, l ampia curva della verità, l efficacia e l efficienza, la partecipazione e la decisione, la bibbia e il giornale, l egoismo e l altruismo, la generosità nell amore, la consapevolezza e l azione, la diversità e la convivenza, l etica e la politica, le utopie, la felicità. Ogni pagina è un saggio breve, da gustare per la profondità dei riferimenti, dei suggerimenti, delle intuizioni che dona. Un libro da sfogliare, soprattutto da meditare perché ci accompagna, con leggerezza, appunto, con quell eleganza sempre più rara nella vita di ogni giorno, di cui sanno nutrirsi gli uomini, le donne che alla ricerca della saggezza e dell equilibrio dedicano grande parte di sé. Una chiave per una speranza Il Rotary non si ferma, non può fermarsi il nostro è un mondo che cambia, e noi dobbiamo cambiare con lui. Paul Harris ne era fermamente convinto, tanto da lasciarci questo suo pensiero come monito. Giampiero Mattarolo è sempre stato uomo di grandi ideali, innamorato anche delle utopie, gli irraggiungibili ideali dell equilibrio e della perfezione, il meglio di quanto la mente riesca ad elaborare, ed al tempo stesso uomo di rara capacità di concretezze, di straordinaria

7 manualità. Dice Rabindranath Tagore, l incredibile poeta indiano: Il mondo è fatto di bellezza e magia: l ispirazione dà il tono, la verità dà il messaggio. Viene nel cuore del mondo a meditare: immagini e canti parlano sempre. E in sintesi, una immagine che si addice a raccontare il nostro G.M. e le sue genuine passioni. Annabianca: << Se dovessimo dar retta a Pascal, il divertimento sarebbe: la peggiore e la più vasta piaga del mondo, in quanto ogni uomo cerca di distrarsi dalla propria condizione debole, mortale e così miserabile, per questo si disperde in infinite attività che lo illudono e, al contempo, si impegna ad illudere gli altri....l'unica cosa che ci consola dalle nostre miserie è il divertimento, e intanto questa è la maggiore delle nostre miserie. Se dovessimo dar retta a Piero Ottone già direttore del Corriere della Sera che in un suo libro (Le regole del gioco) sostiene che, in fondo, non c'è una grande differenza tra un giocatore di golf e un politico, perché entrambi si danno da fare motivati fondamentalmente dall'ansia di sfuggire l'angoscia del vivere, il divertimento sarebbe una sorta di consapevole alienazione. Se dovessimo dar retta ad una certa religiosità che considera la nostra esistenza sulla terra come una pesante prova, un esilio di sofferenza, una valle di lacrime che dobbiamo vivere e vincere per meritarci il Paradiso, il divertimento sarebbe addirittura una ipocrita illusione. Personalmente credo invece che il divertimento possa essere la forma e il contenuto di una visione gioiosa del mondo, del nostro vivere in un mondo, in un universo straordinariamente complicato e meraviglioso, del nostro crescere e svilupparsi come persone così ricche di doti fisiologiche, psicologiche, culturali, intellettuali e affettive, da costituire, ciascuno, uno straordinario miracolo. Il divertimento, perfino il gioco, possono essere del tutto compatibili con la missione di vita di ogni persona, anzi possono aiutarci a vivere con completezza la nostra stessa umanità. Tutto dipende, naturalmente, dalle proporzioni e dall'intensità che il divertimento acquisisce nelle nostre attività. Tuttavia, forse, il divertimento più bello, più esaltante e più arricchente può nascere dalla contemplazione, dal porsi con attenzione e con ammirazione di fronte alle straordinarie bellezze del mondo, per gioirne fino in fondo, per sentire nascere nel cuore un'emozionante riconoscenza.>> Mi piace ricordare in conclusione il fil rouge che lega un po tutta l attività propositiva,

8 logica e razionale, manuale ed intellettuale di G.M. e ricordo il dono che in occasione del suo governatorato del Rotary fece ai suoi presidenti di club: una scatola di legno massiccio contenente una chiave inglese e un foglio piegato dal titolo: Una chiave per una speranza, uno strumento per mettere assieme cose diverse e tenerle assieme, senza pretendere che non siano diverse Una certezza dubbiosa traspare da questa nel susseguirsi di giorni chiari, sereni, di notti d argento che ci fanno credere alla luce, a suoni delle parole, ai sogni proibiti, ai miracoli, all amore, come scrive David M. Turoldo. Vogliamo ancora parlare della difficile eleganza dell equilibrio? Lasciatemi ricordare quanto ebbe a scrivere Hafiz, un grande mistico e poeta persiano (nato a Shiraz, nel centro sud dell Iran, nei primi decenni del 1300; il suo nome pare significhi colui che conosce a memoria il Corano, il cui canzoniere ispirò pure Goethe), per raccontare chi è Il saggio : Ero perso con lo sguardo verso il mare, ero perso con lo sguardo nell orizzonte, tutto e tutto appariva come uguale; poi ho scoperto una rosa in un angolo del mondo, ho scoperto i suoi colori e la sua disperazione di essere imprigionata fra le spine non l ho colta ma l ho protetta con le mie mani, non l ho colta ma con lei ho condiviso e il profumo e le spine tutte quante. Sta in questa delicata e difficile ricerca l equilibrio del saggio. E infine la parola passa all autore del libro, Giampiero Mattarolo: Cari amici, mi permetto di chiamarvi tutti così. Anche se in questa sala ci sono persone che conosco e che mi conoscono e altre che conosco meno. Ma siete tutte persone generose, verso il Rotary e il suo locale presidente Salsa, verso la cultura del Prof. Muraro, la bellezza delle argomentazioni di Cortese e la curiosità di sapere qualcosa del libro che presentiamo. Per me è una grande soddisfazione parlare del mio libro ed essere ascoltato; è una soddisfazione che, appunto, mi fa pensare a tutti voi come a degli amici generosi. Nel titolo: La difficile eleganza dell'equilibrio, ci sono due parole che propongo implicitamente come due belle parole: eleganza e equilibrio. Due parole che vorrei ora invitarvi a guardare, anzi a portarvele vicino, quasi a tenerle in

9 mano come se fossero vive vicino a voi e fossero non solo dei concetti, ma anche degli oggetti, gradevoli, dolci, da contemplare e da apprezzare. L'eleganza è per me una bella parola, ha una sua anima e una sua storia. Possiamo intravvedere, oltre il suono delle consonanti e delle vocali che la compongono, il significato ampio del concetto che è passato attraverso tante definizioni, storie, applicazioni, perfino distorsioni o esagerazioni non equilibrate. L'eleganza, infatti, può far pensare anche a manifestazioni ostentate e superbe di un elitarismo spocchioso, ma l'eleganza, quella sana e vera, rimane per me un bel modo di essere e di atteggiarsi: sa di misura, di gradevole compostezza, di attenzione signorile. Richiama l'idea di autocontrollo capace di non consentire volgarità e atteggiamenti sguaiati. E', in qualche modo, sentirsi responsabili verso se stessi e verso gli altri, così da conformare comportamenti e linguaggi, non ad uno spontaneismo di velleitaria libertà, ma alla capacità di sentire viva la dignità, il valore, perfino la bellezza della nostra umanità. L eleganza non è appariscente. Non è un accumulo di orpelli e di esibizionismi. È stile, consapevolezza, misura: un equilibrata mescolanza di istintivo buon gusto e di scelte precise, di cura della sostanza, e attenzione a ogni dettaglio. L eleganza è cortesia. È rispetto per gli altri, attenzione al modo in cui ciò che diciamo, facciamo o mostriamo può essere percepito. Non un formale galateo, non un cerimoniale ipocrita, non un banale e passivo adeguarsi al convenzionale, ma un più profondo sentimento di civiltà. Eleganza è essere civili con sincera cortesia o, quando è necessario, anche con severità e con misurata durezza. C è chi pensa che l eleganza sia un dono, un talento innato. In parte può essere vero. Ci sono persone che sanno muoversi, esprimersi, comunicare meglio di altre. Ma nessuno, nessuno, è condannato a essere volgare, ingombrante e fastidioso. Nessuno, soprattutto, si può fidare solo dell istinto e pretendere di non guidarlo in nome di una presunta spontaneità o libertà. L'eleganza, infatti, è un equilibrio, ricercato, voluto, riconoscibile come un valore. Un valore per il quale, forse, dovremmo sentire un po' di nostalgia. Le due parole, eleganza ed equilibrio, che vi ho invitato a tenere con voi, possiamo pensarle l'una all'altra strettamente legate. Equilibrio è non lasciarsi prendere dalla forza o dall'illusione degli estremi. E' riconoscere e accettare la realtà come un complicato insieme di cause e di effetti, di ragioni che arrivano dal passato e da condizionamenti presenti, da comportamenti ragionevoli e da motivazioni che nascono da esperienze differenti.

10 L'equilibrio nell'affrontare la realtà nasce soprattutto, appunto, dal riconoscere la complessità, anzi dal ricercare in essa sentieri e congetture di pensiero, senza pretendere di scoprire o di possedere la verità assoluta. E' ricerca umile, spesso faticosa, di ragionevolezza e di buon senso. L'equilibrio diventa impossibile senza umiltà; diventa impossibile se non si riesce a far tacere la pulsione egocentrica, la pretesa di sapere con certezza, di conoscere quanto basta, di definire in modo indiscutibile, sovrapponendo se stessi alla ragionevolezza, alla ricerca del vero e del bene. Non è il vero e non è il bene che devono adattarsi al pensiero e agli atteggiamenti, ma è la mente e il cuore che li dovrebbero cercare ed ascoltare con coraggio e apertura. L'equilibrio poi non è statico, non è pensabile come una bilancia che sta lì immobile perché i due piatti portano pesi identici. Il tempo passa e le persone, le relazioni, i fatti e i percorsi del vivere, sono sempre in movimento, così l'equilibrio oggi eventualmente raggiunto, cessa subito di essere consolidato. Semmai il simbolo pensabile dell'equilibrio è quello di una bicicletta, che rimane dritta e non cade solo se va, solo se si pedala, se si va avanti. L'equilibrio richiede sempre degli aggiustamenti e anche delle reazioni ad andamenti distorti, non è quindi sempre una sorta di bonaria moderazione, ma può portare anche all'indignazione e può richiedere capacità e coraggio di reazione a fatti che assumano caratteristiche estreme, oltre l'accettabile. Ecco cari amici, l'eleganza e l'equilibrio sono due belle parole che ci invitano alla misura e al rispetto, non all'assuefazione, né alla rinuncia, ma al controllo e al movimento. Vorrei che riuscissimo a tenerle un po' con noi questa sera, solo un po', anche se sembrano contraddire le esigenze di attività e di operatività più concrete e realistiche che tutti abbiamo di fronte. E' vero, non ci è dato il tempo per sognare o per volare troppo alti; abbiamo bisogno di vivere prima di filosofare, come diceva Aristotele, ma è anche vero che se vivessimo solo di pane e non anche di responsabilità, di equilibrio, di eleganza, di ricerca del bene, la stessa vita perderebbe dignità e valore. Certo affermava Claudio Magris in un suo recente articolo è meglio vivere senza cultura che senza pane. Ma la vita sarebbe triste senza cultura. Siamo nati non solo per sopravvivere, ma anche per capire qualcosa della vita e, se possibile, pure per goderla. A me pare che ci sia così poca eleganza ed equilibrio attorno a noi, nei giornali, nei rapporti correnti, nelle stesse associazioni, nelle discussioni televisive, che forse non è fuori della realtà dedicare un po' di speranza a queste parole, senza illuderci certo, ma anche senza sentire o pensare che la realtà sia come un treno che passa inesorabile per lasciarci soli con i nostri valori inutili e i capelli scomposti dal vento.

11 Non saremo mai soli, né inutili, né con i capelli scomposti dal vento se riusciremo, singolarmente e assieme, a dar valore anche all'eleganza e all'equilibrio. Ecco amici miei, è con questi pensieri che ho cercato di riflettere scrivendo il libro che oggi presentiamo. Non è un trattato, non è né completo, né definitivo. E' soltanto un'opinione personale e quindi limitata e incerta. E' come un passaggio, un momento, che arriva dal passato per guardare con un po' di speranza al futuro. D'altra parte il suo essere un'opinione, non è del tutto limitante, anzi può avere un qualche valore se potete pensarla e accettarla come quella di un amico che ve la offre con quel po' di umanità che sente viva in sé e, soprattutto, con il cuore ricco di riconoscenza e di cordialità. Prossimi appuntamenti -lunedì 6 dicembre, ore 19,00, caminetto in sede: l'ng. Paolo Vianello, Responsabile qualità stabilimenti gruppo Luxottica di Agordo e Rovereto, nonchè figlio del nostro caro amico Dionisio, ci intratterrà con una relazione dal titolo: "Sistema welfare e qualità del prodotto: il modello Luxottica". -lunedì 13 dicembre, ore 20,00, conviviale al Camin: Assemblea elettiva del club. Allegati -presenze soci 27 novembre -lettera di dicembre del Governatore -comunicazioni dal Distretto 2060

12 Data Rotary Club di Bassano del Grappa Ca' Erizzo - Presentazione del libro "La difficile 27/11/2010 Luogo eleganza dell'equilibrio" di G. Mattarolo Costo Conviviale SOCIO totale 19 presenze CONIUGE OSPITI DEI SOCI Nomi N. 1 P ARDUINO A. Emanuela 2 ARDUINO E BALDIN G. Giovanna 4 G BALESTRA N. Mina 5 BARUCHELLO M. Maria Cristina 6 BERNARDI B. Luisa 7 BERNARDI D. Anna 8 BIZZOTTO A. Arianna 9 BONSI A. Michela 10 P BRAGAGNOLO M. Francesca 11 CALMONTE G. Luisa 12 G CALSAMIGLIA A. Mariarosa 13 G CALSAMIGLIA T. Katia 14 CARON Linda 15 CASTELLANI A CECCHETTO G. Giovanna 17 P CIMATTI S. Seven 18 P COMPOSTELLA A CORRADIN V. Antonella 20 P CORTESE G. Nadia 21 P CUCCHINI F. Marisa 22 DE FRAJA M. Fernanda 23 G FAGGION G. Anna Rosa 24 D FINCATO R. Aldina 25 FONTANA P. Rina 26 FURLANI R. Mariella 27 GALEAZZI E. Tullia 28 P GASPAROTTO G. Giovanna 29 GEROLIMETTO G. Alessandra 30 P GIORDANO C. Mario 31 GIUNTA S. Germana 32 GUAZZO A GUAZZO M. Claudia 34 GUCCIONE C. Raffaella 35 P LANARO R. Angelina 36 G LIECIANI A. Gabriella 37 P LUCA A. Alessandra 38 G LUCA R P MARCATO G. Valentina 40 P MATTAROLO G. Laura 41 MATURO ALESS. Teresa 42 MATURO ANT. Mimma 43 P MENON C. Elisabetta 44 MINCHIO A. Elena 45 P MOCCHI E. Wilma 46 MORSELLI S. Vincenzo 47 NARDINI ANG. Marianna 48 NARDINI G. Marisa 49 P PERIN F. Francesca 50 P SALSA F. Sara 51 SAMMARTINI M. Barbara 52 SARTORI P. Maria 53 SANDONA' G.B SCHIAVON O SIGNOR G. Paola 56 P SOSTERO U. Geneviève 57 STRAGLIOTTO G TASSELLO M. Daniela 59 TASSELLO O. Angelina 60 P TASSOTTI G. Anna Maria 61 TODESCAN A. Annachiara 62 G TRETTI G. Silvana 63 VIANELLO D. Maria Fausta 64 G VINCO G. Livia 65 G VISCIDI M. Elena 66 P VISENTIN A. Maria 67 ZANON C. Mario 68 ZILIOTTO C Percentuale delle presenze 28% 19 su OSPITI DEL CLUB Nomi e cariche Altre informazioni

13

14 CENTRO UNIVERSITARIO ETICA E SCIENZA VITTORIO LONGO con il patrocinio di UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRIESTE Piazzale Europa Trieste DIPARTIMENTO DI SCIENZE CLINICHE, MORFOLOGICHE E TECNOLOGICHE Clinica Medica Generale e Terapia Medica Scuole di Specializzazione in Medicina Interna e Cardiologia DIPARTIMENTO DI SCIENZE GIURIDICHE ROTARY INTERNATIONAL DISTRETTO 2060 ITALIA FRIULI VENEZIA GIULIA TRENTINO ALTO ADIGE/SÜDTIROL VENETO SEZIONE MEDICINA Onlus per la tutela dei soggetti deboli CONVEGNO STAMINALI ETICHE: QUALE FUTURO? 1 dicembre 2010, ore 17 AULA MAGNA DELLA SCUOLA SUPERIORE DI LINGUE MODERNE PER INTERPRETI E TRADUTTORI Via Filzi 14, Trieste Descrizione degli obbiettivi del convegno: MAURIZIO FANNI, Presidente del CUES indirizzi di saluto Vladimir KOSIC, Assessore Regionale alla Salute, Integrazione Socio Sanitaria e Politiche Sociali Renato DUCA, Rotary International Distretto 2060 Italia Gianfranco GUARNIERI, Università degli Studi Di Trieste Paolo PITTARO, Università degli Studi Di Trieste Tiziano AGOSTINI, Università degli Studi Di Trieste, Auxilia onlus lavori Pierandrea VINCI: Membro del Comitato CUES, Introduzione Luciano EUSEBI: Ordinario di diritto penale nell Università cattolica di Piacenza, Problematiche di carattere biogiuridico delle cellule staminali adulte Roberto SIMEONE: Coordinatore raccolta sangue cordonale del FVG, IRCCS Burlo Garofolo "Biologia e applicazioni terapeutiche delle cellule staminali cordonali: un esempio di staminali etiche" Michela ZANETTI: Ricercatrice nell Università degli Studi di Trieste, L utilizzo dei precursori delle cellule endoteliali a fini diagnostici e terapeutici: risultati e prospettive Alberto TOMMASINI: Dirigente medico presso il Laboratorio Immunopatologia, IRCCS Burlo Garofolo Cellule staminali mesenchimali: dal laboratorio al paziente Fabio SEVERO SEVERI: Ordinario di diritto pubblico nell Università degli Studi di Trieste, Staminali, Legittimità costituzionale e confronto politico Tiziano AGOSTINI: Direttore del Dipartimento di Psicologia dell Università degli Studi di Trieste, Comitato ONLUS, Conclusioni dibattito SEGRETERIA CUES, via Fabio Severo, Trieste - Fax con la collaborazione di

15 Rotary International Distretto 2060 COMMISSIONE PROGRAMMI, PROGETTI ed AZIONI Osservatorio nuove frontiere della Medicina Le cellule staminali ORGANIZZAZIONE DEL CONVEGNO SULLE CELLULE STAMINALI Il Rotary International Distretto 2060 ha attivato l Osservatorio nuove frontiere della medicina su un tema di vasta portata quale quello delle cellule staminali. Invero la moltiplicazione di centri di eccellenza aventi per oggetto la terapia genica e cellulare nei vari stadi della ricerca di base e clinica; lo sviluppo di protocolli di terapia genica come quelli fondati sull'utilizzo di cellule staminali; il peso dell informazione genetica e della sua forza predittiva, impongono di accrescere la riflessione etica che si accompagna ai processi scientifici concernenti la genetica, la biologia molecolare e la tecnologia informatica. Si tratta di un segmento di vita scientifica e operativa diretto ad assicurare il bene comune alla luce delle ripercussioni della tecnologia genetica sul singolo individuo e sugli individui considerati come parte di un intreccio di relazioni. Si mira a favorire l equilibrio tra le responsabilità individuali e quelle di gruppo e sociali dando vita ad un dialogo in cui il bene del singolo è parte del bene comune. E la direzione presa dalla ricerca sulle staminali costituisce un fortunato esempio di possibile coincidenza tra interessi scientifici, salvaguardia della salute e perseguimento del bene comune. La prospettiva indicata interessa le prospettive culturali del Rotary e si sviluppa parallelamente al processo evolutivo della bioetica la quale da tempo con diversi messaggi ci informa che nei prossimi anni sempre più dovremo fare i conti con la crescita di informazione genetica riguardante ogni persona; con le possibilità diagnostiche offerte dai test genetici; con l'indicazione che i nostri geni ci danno circa la possibilità di ammalarci di una o più malattie, qualora si viva in ambienti sociali o con stili di vita che ne favoriscano la manifestazione; con la frustrazione di attendere a lungo le terapie adatte a curare queste malattie; ma anche superando la tentazione di usare le informazioni sul genoma e la diffusione delle biotecnologie al fine di perseguire fini politici, strategici ed economici che mettano a rischio la persona umana. Su queste linee si orienta anche il Centro Universitario Etica e Scienza Vittorio Longo CUES operante presso l Università degli Studi di Trieste dal oggi presieduto dal rotariano prof. Maurizio Fanni (Rotary Club

16 Trieste) - orientato sull approfondimento delle implicazioni etiche degli sviluppi scientifici, e sull affermazione del primato della persona di fronte ad ogni pericolo di manipolazione da parte dei sistemi sociali e produttivi. Il convegno rappresenta una combinazione di intenti e di obiettivi del tutto coerente e funzionale con gli obiettivi del Rotary. Grazie alla descritta visione i lavori del convegno tratteranno importanti elementi per la costruzione di un osservatorio sulle nuove frontiere della medicina e ciò anche grazie alla presenza di specialisti provenienti dal mondo universitario e sanitario. Il convegno sulle Cellule staminali al di là della ricognizione scientifica e dell obbiettivo di contribuire all edificazione dei princìpi etici ed alla costruzione delle prassi operative del sistema nazionale sanitario, si caratterizza per l idea di segnalare la portata di un importante scoperta che - per quanto nota - richiede ancora di essere appropriatamente divulgata e comunicata in modo efficace al vasto pubblico. Si è infatti trovato che le cellule staminali sono presenti non solo nell'embrione precoce, ma anche negli organi del nostro corpo. Dette cellule hanno caratteristiche di trasformazione e differenziazione inferiori a quelle embrionali, e possono specializzarsi in un numero limitato di tessuti, spesso simili a quelli da cui sono state prelevate. Gli scienziati hanno quindi pensato di farvi ricorso aumentandone la capacità trasformante grazie all'ingegneria genetica. A parte ciò sussiste oggi una prospettiva non trascurabile per la salvaguardia della salute: le cellule staminali non devono essere necessariamente prelevate dal midollo osseo ma, possono essere prelevate dal cordone ombelicale durante un normale parto. In futuro è auspicabile che la terapia cellulare e soprattutto quella con le staminali cordonali accresca il suo rilievo negli studi, nelle ricerche e nelle sperimentazioni e che il legislatore e le normative italiane ed europee ne prevedano il ruolo e l utilizzo. Il convegno prevede, tra gli altri, la partecipazione del prof. Luciano Eusebi, ordinario di diritto penale all Università cattolica di Piacenza, del dott. Roberto Simeone (direttore al Burlo della raccolta sangue cordonale), dei dottori PierAndrea Vinci (membro del Comitato CUES), della dott.ssa Michela Zanetti, del dott. Alberto Tommasini, pediatra ricercatore che si occupa delle cellule staminali per impieghi di terapia sperimentale. Anche prevede la presenza di professori giuristi e medici dell Università di Trieste.

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

LA CHIAVE D INGRESSO

LA CHIAVE D INGRESSO LA CHIAVE D INGRESSO Una personalità così ricca e così umanamente complessa quale quella che emerge dai manoscritti di Sandra Sabattini non poteva non essere analizzata da un punto di vista psico-grafologico.

Dettagli

Testimonianze: Vivere la sessualità secondo il disegno di Dio

Testimonianze: Vivere la sessualità secondo il disegno di Dio X Forum Internazionale dei Giovani - Rocca di Papa (Roma), 24-28 marzo 2010 Testimonianze: Vivere la sessualità secondo il disegno di Dio Fabian Lair, Austria PREMESSA Viviamo in un mondo in cui tutto

Dettagli

SOS GIOCO! ARTICOLO 31

SOS GIOCO! ARTICOLO 31 ARTICOLO 31 1. Gli Stati parti riconoscono al fanciullo il diritto al riposo ed allo svago, a dedicarsi al gioco e ad attività ricreative proprie della sua età, ed a partecipare liberamente alla vita culturale

Dettagli

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci Pensieri. Perché? Cara dottoressa, credo di avere un problema. O forse sono io il problema... La mia storia? Stavo con un ragazzo che due settimane fa mi ha lasciata per la terza volta, solo pochi mesi

Dettagli

Codice Deontologico del Volontario adottato dalla Federazione Cure Palliative

Codice Deontologico del Volontario adottato dalla Federazione Cure Palliative Art.5. Agisce senza fini di lucro anche indiretto e non accetta regali o favori, se non di modico valore. ASSOCIAZIONE VOLONTARI ASSISTENZA PAZIENTI ONCOLOGICI Codice Deontologico del Volontario adottato

Dettagli

idealfoto wedding & fashion photographers

idealfoto wedding & fashion photographers Cari Sposi, in questo documento troverete le domande che spesso ci vengono poste, relative al servizio fotografico di matrimonio. E importante che leggiate perchè vi daranno alcune informazioni molto utili

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi.

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Una sera, dopo aver messo a letto mio figlio, stanca dopo una giornata molto impegnata, ho deciso di andare a letto presto, ma non riuscivo ad addormentarmi,

Dettagli

NEL MARE DELLA NOSTRA FANTASIA OGNI PESCE E DIVERSO NELLE SUE FORME E COLORI, COME NOI RAGAZZI CHE ABBIAMO ESPRESSO QUESTO BELLISSIMO DISEGNO.

NEL MARE DELLA NOSTRA FANTASIA OGNI PESCE E DIVERSO NELLE SUE FORME E COLORI, COME NOI RAGAZZI CHE ABBIAMO ESPRESSO QUESTO BELLISSIMO DISEGNO. SEMPLICEMENTE INSIEME per condividere esperienze, notizie, gioie, conquiste, vittorie, delusioni, difficoltà, sofferenze come in famiglia, senza giudizi, rispettando l opinione di ciascuno, certi che ognuno

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Caro Sindaco, ti scrivo...

Caro Sindaco, ti scrivo... a cura di Nadia Mazzon e Francesco Vivacqua Caro Sindaco, ti scrivo... I bambini si rivolgono al Sindaco di Milano Giuliano Pisapia www.culturasolidarieta.it Indice. Prefazione. Analisi pedagogica. Analisi

Dettagli

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE FAMIGLIA ED EDUCAZIONE Card. Carlo Caffarra Cari genitori, ho desiderato profondamente questo incontro con voi, il mio primo incontro con un gruppo di genitori nel mio servizio pastorale a Bologna. Sono

Dettagli

Gaia. Il viaggio continua

Gaia. Il viaggio continua Gaia Il viaggio continua Laura Virgini GAIA Il viaggio continua Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Laura Virgini Tutti i diritti riservati A Te che Hai reso possibile l impossibile. A Te

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI ERICE TRENTAPIEDI ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI. Anno Scolastico 2012/2013

ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI ERICE TRENTAPIEDI ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI. Anno Scolastico 2012/2013 ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI ERICE TRENTAPIEDI ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI Anno Scolastico 2012/2013 Classe 4^ B PREFAZIONE UNA GRANDE AMICIZIA Questo giornalino è nato dall idea di mettere insieme

Dettagli

«Vado e tornerò da voi.»

«Vado e tornerò da voi.» sito internet: www.chiesasanbenedetto.it e-mail: info@chiesasanbenedetto.it 5 maggio 2013 Liturgia delle ore della Seconda Settimana Sesta Domenica di Pasqua/c Giornata di sensibilizzazione per l 8xmille

Dettagli

Ci sono gesti che sono semplici, che non

Ci sono gesti che sono semplici, che non famiglia oggi Donare, per salvare una vita di Giorgia Cozza Storia di Laura e della sua grave malattia. E di come la speranza possa di nuovo tornare, attraverso un donatore di midollo osseo che risiede

Dettagli

Le scuole dell infanzia del 1 Circolo di ABBIATEGRASSO

Le scuole dell infanzia del 1 Circolo di ABBIATEGRASSO Le scuole dell infanzia del 1 Circolo di ABBIATEGRASSO Scuola dell infanzia di v.le Papa Giovanni XXIII Scuola dell infanzia di Ozzero Scuola dell infanzia di Morimondo propongono ampliamento del progetto

Dettagli

n questo documento troverete le domande che spesso ci vengono poste, relative al servizio fotografico di un matrimonio.

n questo documento troverete le domande che spesso ci vengono poste, relative al servizio fotografico di un matrimonio. Cari Sposi, n questo documento troverete le domande che spesso ci vengono poste, relative al servizio fotografico di un matrimonio. E importante che le leggiate perché vi daranno alcune informazioni molto

Dettagli

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Voci da dentro fotolibro emozionale

Voci da dentro fotolibro emozionale Voci da dentro fotolibro emozionale Xvii Convegno Gruppo di Studio di Dialisi Peritoneale Montecatini Terme, 20-22 marzo 2014 Voci da dentro fotolibro emozionale Volume realizzato in occasione del Xvii

Dettagli

PROGETTARE LA MEDITAZIONE NELLE SCUOLE, NELLE COMUNITÁ E NEI CENTRI DI AGGREGAZIONE, PER BAMBINI E ADOLESCENTI, INSEGNANTI ED EDUCATORI

PROGETTARE LA MEDITAZIONE NELLE SCUOLE, NELLE COMUNITÁ E NEI CENTRI DI AGGREGAZIONE, PER BAMBINI E ADOLESCENTI, INSEGNANTI ED EDUCATORI PROGETTARE LA MEDITAZIONE NELLE SCUOLE, NELLE COMUNITÁ E NEI CENTRI DI AGGREGAZIONE, PER BAMBINI E ADOLESCENTI, INSEGNANTI ED EDUCATORI Cos è la meditazione e a cosa serve nel processo educativo La meditazione

Dettagli

CONVERSAZIONE CLINICA. Classe VA

CONVERSAZIONE CLINICA. Classe VA CONVERSAZIONE CLINICA Classe VA 1) Che cosa ti fa venire in mente la parola ''volontariato''? -Una persona che aiuta qualcuno in difficoltà. (Vittoria) -Una persona che si offre per aiutare e stare con

Dettagli

*LICEO LINGUISTICO *LICEO DELLE SCIENZE UMANE *opzione ECONOMICO-SOCIALE

*LICEO LINGUISTICO *LICEO DELLE SCIENZE UMANE *opzione ECONOMICO-SOCIALE ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE S. GIOVANNI BOSCO *LICEO LINGUISTICO *LICEO DELLE SCIENZE UMANE *opzione ECONOMICO-SOCIALE Viale dei Mille 12 /a Tel. O577-909037 53034 COLLE DI VAL D ELSA ( SI

Dettagli

Il Potere delle Affermazioni

Il Potere delle Affermazioni Louise L. Hay Il Potere delle Affermazioni Ebook Traduzione: Katia Prando Copertina e Impaginazione: Matteo Venturi 2 È così bello essere qui. Sono venuta in Italia, a Roma, tante volte, ma ogni volta

Dettagli

Favola e disegni di Maria Maddalena Covassi

Favola e disegni di Maria Maddalena Covassi Favola e disegni di Maria Maddalena Covassi La grande quercia del bosco era molto vecchia. Nella corteccia del tronco e dei rami, i solchi lasciati dal tempo erano profondi. Non sapeva ancora quanto le

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Sapevate che sia le donne single che quelle in coppia hanno gli incubi pensando alla Festa

Dettagli

La Santa Sede PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AUSTRALIA DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AL «WILLSON TRAINING CENTRE» Hobart (Australia), 27 novembre 1986

La Santa Sede PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AUSTRALIA DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AL «WILLSON TRAINING CENTRE» Hobart (Australia), 27 novembre 1986 La Santa Sede PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AUSTRALIA DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AL «WILLSON TRAINING CENTRE» Hobart (Australia), 27 novembre 1986 Cari, amici, cari abitanti della Tasmania. 1. La mia

Dettagli

Avere coraggio! Dieci buoni motivi a favore del matrimonio Spunti di riflessione della Chiesa cattolica

Avere coraggio! Dieci buoni motivi a favore del matrimonio Spunti di riflessione della Chiesa cattolica Avere coraggio! Dieci buoni motivi a favore del matrimonio Spunti di riflessione della Chiesa cattolica 1. Tutti cercano l amore. Tutti anelano ad essere amati e a donare amore. Ognuno è creato per un

Dettagli

<< La mia vita si consuma nel dolore; dammi forza secondo la tua Parola.>>

<< La mia vita si consuma nel dolore; dammi forza secondo la tua Parola.>> Salmo 119:28 > Cari fratelli e care sorelle in Cristo, Il grido di sofferenza del Salmista giunge fino a noi! Il grido di sofferenza

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

FORMAZIONE UMANA GLOBALE

FORMAZIONE UMANA GLOBALE FORMAZIONE UMANA GLOBALE Effetti di un ciclo di otto sessioni di Meditazione Vigile (Mindfulness) sulla qualità di vita, la riduzione del livello di stress e il miglioramento di alcune abilità cognitive

Dettagli

RINNOVAMENTO CARISMATICO CATTOLICO

RINNOVAMENTO CARISMATICO CATTOLICO INSEGNAMENTO IL MIO CUORE CANTA LE TUE LODI a cura di Carlo Arditi, Responsabile del Servizio Musica e Canto Nel preparare questa condivisione mi sono accorto che, pur non avendolo fatto apposta, anche

Dettagli

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace!

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! LA NOSTRA Parrocchia S.Maria di Lourdes VOCE MILANO - via Induno,12 - via Monviso 25 DICEMBRE 2OO5 Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! Vi lascio in pace, vi

Dettagli

LA FAMIGLIA CHE EDUCA

LA FAMIGLIA CHE EDUCA LA FAMIGLIA CHE EDUCA Messaggio alle famiglie - Pasqua 2009 Diocesi di Fano Fossombrone Cagli Pergola L educazione delle virtù umane è alla base dell educazione cristiana Il senso dell autorità La famiglia

Dettagli

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 I. Vieni Signore Gesù!. Così la chiesa ha ripetuto spesso nella preghiera di Avvento. Così la chiesa, le nostre comunità, ciascuno di noi ha predisposto il cuore

Dettagli

La bioetica tra fede e ragione

La bioetica tra fede e ragione La bioetica tra fede e ragione PROF. ANDREA PORCARELLI D o c e n t e d i P e d a g o g i a g e n e r a l e e s o c i a l e a l l U n i v e r s i t à d i P a d o v a D o c e n t e d i E t i c a g e n e

Dettagli

Introduzione L insegnante: Oggi impareremo a conoscere le nostre capacità e quelle degli altri. Impareremo anche come complementarsi a vicenda.

Introduzione L insegnante: Oggi impareremo a conoscere le nostre capacità e quelle degli altri. Impareremo anche come complementarsi a vicenda. www.gentletude.com Impara la Gentilezza 5 FARE COMPLIMENTI AGLI ALTRI Guida Rapida Obiettivi: i bambini saranno in grado di: di identificare i talenti e i punti di forza propri e degli altri, e scoprire

Dettagli

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451 La.R.I.O.S. Laboratorio di Ricerca ed Intervento per l Orientamento alle Scelte DPSS Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione Centro di Ateneo di Servizi e Ricerca per la Disabilità,

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

PRIMO VOLUME: DIVENTARE GENITORI

PRIMO VOLUME: DIVENTARE GENITORI PRIMO VOLUME: DIVENTARE GENITORI Il concepimento, la gravidanza, il primo anno: la formazione di un legame profondo e le difficoltà del percorso a cura di Emanuela Quagliata e Marguerite Reid Presentazione

Dettagli

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti Tabelle relative ai pazienti con depressione maggiore e ai loro familiari adulti e minori che hanno partecipato allo studio e sono stati rivalutati a sei mesi - dati preliminari a conclusione dello studio

Dettagli

FONDAZIONE CAUSA PIA D'ADDA PROGETTO EDUCATIVO UNITARIO

FONDAZIONE CAUSA PIA D'ADDA PROGETTO EDUCATIVO UNITARIO FONDAZIONE CAUSA PIA D'ADDA PROGETTO EDUCATIVO UNITARIO S.M. Causa Pia d'adda di Settimo Milanese (MI) S.M. Causa Pia d'adda di Seguro di Settimo Milanese (MI) S.M. Causa Pia d'adda di Segrate (MI) S.M.

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Tutto questo può andare bene a patto che, nel contempo, abbiamo inserito nella nostra vita una doppia velocità, la Linea della Vita appunto.

Tutto questo può andare bene a patto che, nel contempo, abbiamo inserito nella nostra vita una doppia velocità, la Linea della Vita appunto. PROGRAMMARE IL 2011 Come ben sappiamo gli ultimi giorni dell anno sono giorni di bilancio: di fronte al conto economico della vita dovremmo valutare gli Attivi e i Passivi e quindi comprendere se l annata

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE di EDUCAZIONE RELIGIOSA anno scolastico 2009-2010

PROGRAMMAZIONE ANNUALE di EDUCAZIONE RELIGIOSA anno scolastico 2009-2010 PROGRAMMAZIONE ANNUALE di EDUCAZIONE RELIGIOSA anno scolastico 2009-2010 DIO DIPINGE I COLORI DELLA VITA CHE DONO LA FESTA... HO UN AMICO DI NOME GESU A CHIESA COME SEGNO VIVENTE D 但 MORE Insegnanti: Cambareri

Dettagli

2. Il Denaro è la radice di ogni sorta di cose dannose. Per questo i capi religiosi e le organizzazioni religiose lo tengono stretto.

2. Il Denaro è la radice di ogni sorta di cose dannose. Per questo i capi religiosi e le organizzazioni religiose lo tengono stretto. 1. La Mafia ormai sta nelle maggiori città italiane dove ha fatto grossi investimenti edilizi, o commerciali e magari industriali. A me interessa conoscere questa accumulazione primitiva del capitale mafioso,

Dettagli

La Biodanza. Musica, movimento, comunicazione espressiva per lo sviluppo armonico della persona. Sistema Rolando Toro

La Biodanza. Musica, movimento, comunicazione espressiva per lo sviluppo armonico della persona. Sistema Rolando Toro La Biodanza Sistema Rolando Toro Il metodo esperienziale del prof. Rolando Toro sugli effetti congiunti della musica, del movimento e delle emozioni. Per il benessere e la qualità della vita. Musica, movimento,

Dettagli

DI CORSA FINO AL MIDOLLO. 2a edizione Torino, Parco del Valentino 13 settembre 2015

DI CORSA FINO AL MIDOLLO. 2a edizione Torino, Parco del Valentino 13 settembre 2015 DI CORSA FINO AL MIDOLLO 2a edizione Torino, Parco del Valentino 13 settembre 2015 Di corsa fino al Midollo è una corsa non competitiva organizzata da ADMO Peperoncino Running in collaborazione con ADMO

Dettagli

Alunni:Mennella Angelica e Yan Xiujing classe 3 sez. A. A. Metodo per l intervista: video intervista con telecamera. video intervista con cellulare

Alunni:Mennella Angelica e Yan Xiujing classe 3 sez. A. A. Metodo per l intervista: video intervista con telecamera. video intervista con cellulare Alunni:Mennella Angelica e Yan Xiujing classe 3 sez. A A. Metodo per l intervista: video intervista con telecamera intervista con solo voce registrata video intervista con cellulare intervista con appunti

Dettagli

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri IL CREATO DONO DI DIO I bambini sono abituati a vedere gli elementi del creato come oggetti usuali in quanto facenti parte del loro universo percettivo, per questo è importante che possano scoprire il

Dettagli

INTERVENTO DEL RETTORE, PROF. LORIS BORGHI, ALLA CERIMONIA DI CONFERIMENTO DELLA LAUREA HONORIS CAUSA IN MEDICINA E CHIRURGIA

INTERVENTO DEL RETTORE, PROF. LORIS BORGHI, ALLA CERIMONIA DI CONFERIMENTO DELLA LAUREA HONORIS CAUSA IN MEDICINA E CHIRURGIA INTERVENTO DEL RETTORE, PROF. LORIS BORGHI, ALLA CERIMONIA DI CONFERIMENTO DELLA LAUREA HONORIS CAUSA IN MEDICINA E CHIRURGIA AL CAV. DOTT. LUCIANO ONDER Autorità Civili, Militari e Religiose, Autorità

Dettagli

Trovare il lavorochepiace

Trovare il lavorochepiace Trovare il lavorochepiace Perché a molti sembra così difficile? Perché solo pochi ci riescono? Quali sono i pezzi che perdiamo per strada, gli elementi mancanti che ci impediscono di trovare il lavorochepiace?

Dettagli

LA PATERNITÀ NASCE COL NEONATO?

LA PATERNITÀ NASCE COL NEONATO? LA PATERNITÀ NASCE COL NEONATO? Convegno IRIS Non c è 2 senza 3 - Milano, 8 febbraio 2010 Alberto Pellai, Medico PhD, Psicoterapeuta dell Età Evolutiva Dipartimento di Sanità Pubblica Facoltà di Medicina

Dettagli

Carissimi amici. Bellissima Primavera a voi! N 2 Gennaio-Marzo 2012

Carissimi amici. Bellissima Primavera a voi! N 2 Gennaio-Marzo 2012 Newsletter Essena N 2 Gennaio-Marzo 2012 Carissimi amici Bellissima Primavera a voi! Siamo molto felici di ritrovarvi in occasione di questa nuova stagione che sta per fiorire fra qualche tempo e che abbiamo

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Parlare in famiglia. Annella Bartolomeo s.p.a.e.e. Università Cattolica Milano 26 febbraio 2015 CUGGIONO

Parlare in famiglia. Annella Bartolomeo s.p.a.e.e. Università Cattolica Milano 26 febbraio 2015 CUGGIONO Parlare in famiglia Annella Bartolomeo s.p.a.e.e. Università Cattolica Milano 26 febbraio 2015 CUGGIONO Perché è importante? IMPORTANZA DEL DIALOGO IN FAMIGLIA stili educativi: autoritario, democratico,

Dettagli

centro regionale trapianti Brochure_TrapiantoOrgani7_2.indd1 1 11/08/2008 12.16.38

centro regionale trapianti Brochure_TrapiantoOrgani7_2.indd1 1 11/08/2008 12.16.38 centro regionale trapianti Brochure_TrapiantoOrgani7_2.indd1 1 11/08/2008 12.16.38 Centri di Prelievo e Centri di Trapianto della Regione Friuli Venezia Giulia Centro trapianti Cuore Centro trapianti Fegato

Dettagli

LA COMUNICAZIONE POSSIBILE NELLA DEMENZA DI ALZHEIMER

LA COMUNICAZIONE POSSIBILE NELLA DEMENZA DI ALZHEIMER LA COMUNICAZIONE POSSIBILE NELLA DEMENZA DI ALZHEIMER Dott. Giorgio Della Pietà Psicologo mail: giorgiodp@hotmail.com Obie%vi Cos è la comunicazione La comunicazione verbale La comunicazione non verbale

Dettagli

DBT SKILLS TRAINING ABILITÀ DI REGOLAZIONE EMOZIONALE

DBT SKILLS TRAINING ABILITÀ DI REGOLAZIONE EMOZIONALE DBT SKILLS TRAINING ABILITÀ DI REGOLAZIONE EMOZIONALE Maria Elena Ridolfi Regolazione emozionale: obiettivi COMPRENDERE LE EMOZIONI RIDURRE LA VULNERABILITA EMOZIONALE RIDURRE LA SOFFERENZA EMOZIONALE

Dettagli

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono COLLANA VITAE A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono Serena Milano HO SCELTO DI GUARIRE Un viaggio dal Cancro alla Rinascita attraverso le chiavi della Metamedicina, della Psicologia,

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA Scuole dell Infanzia Gianni Rodari Istituto Comprensivo Crespellano R E L I G I O N E C A T T O L I C A Anno scolastico 2014-2015 Insegnante: Calì Angela PREMESSA Insegnare

Dettagli

Merate: Vita che dona vita. La donazione al centro del convegno tra associazioni ed enti

Merate: Vita che dona vita. La donazione al centro del convegno tra associazioni ed enti Scritto Mercoledì 23 maggio 2012 alle 17:42 Merate: Vita che dona vita. La donazione al centro del convegno tra associazioni ed enti Mielomi, leucemie, linfomi, neoplasie del sangue: sempre più spesso

Dettagli

Carta dei. Valori PREMESSA. La Carta dei Valori rappresenta la sintesi dei principi e dei valori su cui si fonda l associazione

Carta dei. Valori PREMESSA. La Carta dei Valori rappresenta la sintesi dei principi e dei valori su cui si fonda l associazione PREMESSA La rappresenta la sintesi dei principi e dei valori su cui si fonda l associazione Bhalobasa. Nel perseguire questo nucleo di valori, la Carta individua le responsabilità e ispira i comportamenti

Dettagli

Rotary Club Salerno a.f. 1949

Rotary Club Salerno a.f. 1949 Saluti Nell assumere le insegne presidenziali del club Rotary Salerno, insegne che, per la prima volta nella storia del nostro club, vengono dalle mani di una gentile signora presidente, dalle mani della

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

IL SEGRETARIO (dott.ssa Alessandra Forgiarini)

IL SEGRETARIO (dott.ssa Alessandra Forgiarini) FEDERFARMA FRIULI VENEZIA GIULIA UNIONE REGIONALE TITOLARI DI FARMACIA DEL FRIULI VENEZIA GIULIA Circolare n. 046/11 Trieste, 11 aprile 2011 Alle Farmacie delle province di Gorizia Pordenone Trieste Udine

Dettagli

Gestire le Risorse Umane - Costruire Fiducia Sospiro (Cremona) 19 giugno 2009

Gestire le Risorse Umane - Costruire Fiducia Sospiro (Cremona) 19 giugno 2009 Bologna - Tel. & fax 051 543101 e-mail: e.communication@fastwebnet.it www.excellencecommunication.it Gestire le Risorse Umane - Costruire Fiducia Sospiro (Cremona) 19 giugno 2009 Docente: Antonella Ferrari

Dettagli

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Obiettivi: - informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara - dare alcune indicazioni pratiche - suggerire alcuni

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

Parabola delle grosse pietre

Parabola delle grosse pietre Parabola delle grosse pietre Un giorno, un vecchio professore fu chiamato come esperto per parlare sulla pianificazione più efficace del proprio tempo ai quadri superiori di alcune grosse compagnie nordamericane.

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

Si chiama Bernardo, ha 53 anni, è separato, ha un bel carattere allegro, tanti interessi senza alcun eccesso. Un uomo da sposare.

Si chiama Bernardo, ha 53 anni, è separato, ha un bel carattere allegro, tanti interessi senza alcun eccesso. Un uomo da sposare. LUI CERCA LEI Ciao sono Alessio, ho 49 anni e sto cercando la donna della mia vita! Vorrei fosse semplice, solare e sensuale, dolce e simpatica... Se sei tu ciò che cerco, contattami! Ciao sono Alessandro,

Dettagli

Louise L. Hay. vivi bene adesso. Ebook

Louise L. Hay. vivi bene adesso. Ebook Louise L. Hay vivi bene adesso Ebook Traduzione: Katia Prando Editing: Enza Casalino Revisione: Martina Marselli, Gioele Cortesi Impaginazione: Matteo Venturi 2 E ora parliamo di autostima. Non avrai mai

Dettagli

Cosa ci può stimolare nel lavoro?

Cosa ci può stimolare nel lavoro? a Cosa ci può stimolare nel lavoro? Quello dell insegnante è un ruolo complesso, in cui entrano in gioco diverse caratteristiche della persona che lo esercita e della posizione che l insegnante occupa

Dettagli

IL COUNSELING NELLE PROFESSIONI D AIUTO

IL COUNSELING NELLE PROFESSIONI D AIUTO IL COUNSELING NELLE PROFESSIONI D AIUTO Obiettivi: Conoscere le peculiarità del counseling nelle professioni d aiuto Individuare le abilità del counseling necessarie per svolgere la relazione d aiuto Analizzare

Dettagli

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014 PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014 Introduzione unitaria: «Ecco ora il momento favorevole» (2Cor 6,2) Santi nel quotidiano Orientamenti per il triennio

Dettagli

Ass. di volontariato per portatori di handicap L.go Martiri 2 Agosto- Galliate ( NO) CF 94016410030

Ass. di volontariato per portatori di handicap L.go Martiri 2 Agosto- Galliate ( NO) CF 94016410030 Ass. di volontariato per portatori di handicap L.go Martiri 2 Agosto- Galliate ( NO) CF 94016410030 COPIA OMAGGIO 1 Noi come Voi è un associazione che accoglie tutti i giorni mol ti giovani con disabilità

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS Maria Luisa Cosso Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007 Via G. Verdi, 8 - Torino Magnifico Rettore, Signor Preside, Professor Conti, Signore e Signori,

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

LETTERA AI MIEI FIGLI...

LETTERA AI MIEI FIGLI... 26 aprile 2012 LETTERA AI MIEI FIGLI... Cari bambini Greta e Tommaso, in futuro spero di avervi come figli. Ho molti desideri per voi, uno di questi è che completiate gli studi fino all Università e che

Dettagli

La filosofia umanistica e rinascimentale. Da Telesio a Giordano Bruno. La Riforma protestante e il principio del libero esame delle Scritture

La filosofia umanistica e rinascimentale. Da Telesio a Giordano Bruno. La Riforma protestante e il principio del libero esame delle Scritture Programma di Filosofia Classe IV A A.S. 2012/2013 La filosofia umanistica e rinascimentale. Da Telesio a Giordano Bruno All alba della modernità Che cos è l Umanesimo? Che cos è il Rinascimento? La Riforma

Dettagli

www.carloflamigni.it

www.carloflamigni.it LUGLIO 2007 STAMINALI NON CI SIAMO Chiedo a coloro che non hanno particolare competenza sui problemi della biologia e della ricerca scientifica di fare un sacrificio e di prestare attenzione al problema

Dettagli

Tutti i diritti letterari di quest opera sono di esclusiva proprietà dell autore

Tutti i diritti letterari di quest opera sono di esclusiva proprietà dell autore 13 Maggio Tutti i diritti letterari di quest opera sono di esclusiva proprietà dell autore Raffaella Nassisi 13 MAGGIO Romanzo Milano,Giugno 2011 Settembre 2011 Per te, Alberto Prefazione 13 Maggio è

Dettagli

BASILICA PAPALE DI SAN PIETRO

BASILICA PAPALE DI SAN PIETRO BASILICA PAPALE DI SAN PIETRO 20 ANNIVERSARIO EVANGELIUM VITAE 25 MARZO 2015... 1) Oggi ricordiamo il Sì di Maria alla vita, quella vita che prodigiosamente sbocciò nel suo grembo immacolato. Mentre ricordiamo

Dettagli

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I COLORI Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I colori sono tanti almeno cento: marrone come il legno, bianco come la nebbia, rosso come il sangue,

Dettagli

Il problem solving in classe Scuola primaria. Primo incontro 4 dicembre 2015 Pietro Di Martino dimartin@dm.unipi.it

Il problem solving in classe Scuola primaria. Primo incontro 4 dicembre 2015 Pietro Di Martino dimartin@dm.unipi.it Il problem solving in classe Scuola primaria Primo incontro 4 dicembre 2015 Pietro Di Martino dimartin@dm.unipi.it PREMESSA I perché della scelta del percorso di quest anno Problem solving I giochi e le

Dettagli

Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo:

Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo: Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo: ACCESSO AI CODICI MATEMATICI NELLA SCUOLA DELL INFANZIA ATTRAVERSO UNA DIDATTICA INCLUSIVA CENTRATA SUCAMPI DI ESPERIENZA E GIOCO. Anno accademico

Dettagli

PER DIVENTARE COACH PROFESSIONISTA PER INTEGRARE IL COACHING NELLA TUA PROFESSIONE PER MIGLIORARE O CAMBIARE QUALCOSA NELLA TUA VITA MEDICOACHING

PER DIVENTARE COACH PROFESSIONISTA PER INTEGRARE IL COACHING NELLA TUA PROFESSIONE PER MIGLIORARE O CAMBIARE QUALCOSA NELLA TUA VITA MEDICOACHING PER DIVENTARE COACH PROFESSIONISTA PER INTEGRARE IL COACHING NELLA TUA PROFESSIONE PER MIGLIORARE O CAMBIARE QUALCOSA NELLA TUA VITA MEDICOACHING Il COACHING E Il coaching è un metodo di formazione personale,

Dettagli

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER Idea Una ragazza è innamorata della sua istruttrice, ma è spaventata da questo sentimento, non avendo mai provato nulla per una

Dettagli

EDUCARE ALLA CORRESPONSABILITA Aspetti psico-educativi nella relazione genitori-figli. Alessandro Ricci Psicologo Psicoterapeuta Università Salesiana

EDUCARE ALLA CORRESPONSABILITA Aspetti psico-educativi nella relazione genitori-figli. Alessandro Ricci Psicologo Psicoterapeuta Università Salesiana EDUCARE ALLA CORRESPONSABILITA Aspetti psico-educativi nella relazione genitori-figli Alessandro Alessandro Ricci Ricci Psicologo Psicologo Psicoterapeuta Psicoterapeuta Università Università Salesiana

Dettagli

Io sono una porta semplice, aperta a metà ma capisco che sono fatta per essere spalancata

Io sono una porta semplice, aperta a metà ma capisco che sono fatta per essere spalancata Accogliente, aperta: magari un po a volte mi chiudo ma solo se sono stata distratta a cedere alla routine del quotidiano, non pecco di presunzione solo mi piace avere la disponibilità ad aprire la mia

Dettagli

staminali Ricercatore su cellule

staminali Ricercatore su cellule Ricercatore su cellule staminali Ci sono molte buone ragioni per accettare questo progetto: La ricerca sulle cellule staminali embrionali offre la possibilità di accrescere le nostre conoscenze sulle cellule

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli