Dati Sistema Informativo del Lavoro (SIL) Avviati complessivi e stranieri anno

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Dati Sistema Informativo del Lavoro (SIL) Avviati complessivi e stranieri anno"

Transcript

1 Dati Sistema Informativo del Lavoro (SIL) Avviati complessivi e stranieri anno I dati commentati nella presente sezione sono relativi ai lavoratori assunti nell anno di riferimento, ovvero a coloro che nel corso dell anno preso in esame hanno firmato almeno un contratto di lavoro. Non contengono le informazioni relative ai lavoratori in possesso di contratti pluriennali firmati prima dell anno preso in esame o comunque chi è già inserito nel mercato del lavoro da tempo. In base ai dati relativi alle Comunicazioni Obbligatorie, il complesso dei lavoratori che hanno firmato un contratto in Liguria nel 2014 sono stati di cui il 50,4% (pari a unità) è rappresentato da donne. La tipologia contrattuale che mostra la maggiore incidenza percentuale è il lavoro a tempo determinato, che rappresenta da solo oltre la metà dei contratti firmati nel 2014 (53,4% pari a unità). Seguono, con una differenza notevole in termini di valori assoluti i contratti di lavoro a tempo indeterminato (20,3% pari a unità) e flessibile (13,9% pari a unità). Le restanti forme contrattuali mostrano un incidenza percentuale pari o inferiore al 6%: - apprendistato: 6%, pari a unità; - tirocinio: 2,4%, pari a unità; - altre tipologie contrattuali: 3,9%, pari a unità. 1 I dati sulle Comunicazioni Obbligatorie vengono costantemente aggiornati sulla base delle comunicazioni inviate dai datori di lavoro al Sistema Informativo del Lavoro; proprio per questo motivo, in riferimento ad uno stesso arco temporale es. l anno- ci possono essere delle variazioni nel numero complessivo dei lavoratori, a seconda della settimana in cui i dati vengono estratti. Questo spiega il motivo per cui il numero degli avviati riportato nelle tabelle del presente capitolo, può non essere perfettamente allineato con quanto riportato in precedenti o successive pubblicazioni dell OML riferite al medesimo arco temporale. Per l anno 2008, le estrazioni sono state effettuate nella settimana dal 16 al 20 dicembre 2013; per l ano 2013 le estrazioni sono state fatte il 13 novembre 2014; per l anno 2014 le estrazioni sono state realizzate nella settimana compresa tra il 14 e il 18 dicembre ARSEL Liguria Agenzia Regionale per i Servizi Educativi e per il Lavoro- Via San Vincenzo Genova Portale: 99

2 Per quanto riguarda le differenze relative agli aspetti di genere si osservano tendenze diversificate con una predominanza della presenza maschile per i contratti di tirocinio (60,8%), apprendistato (54,2%), tempo determinato (50,3%) e altre tipologie contrattuali (50,2%) mentre una maggiore incidenza della presenza femminile si riscontra per i contratti di lavoro a tempo indeterminato (54,9%) e flessibile (50,8%). Tab. 1 - LAVORATORI ASSUNTI PER TIPOLOGIA CONTRATTUALE* Anno 2014 Valori assoluti e percentuali Tipologia contrattuale Maschi Femmine Totale v.% Apprendistato ,0% Lavoro flessibile ,9% Tempo indeterminato ,3% Tempo determinato ,4% Tirocinio ,4% Altre tipologie contrattuali ,9% Totale ,0% Fonte: ARSEL Liguria - O.M.L. Elaborazioni su dati S.I.L. regionale * Le tipologie contrattuali sono il risultato dell'aggregazione delle singole tipologie presenti nel S.I.L. - cfr Legenda Apprendistato Legenda Borsa lavoro Collaborazione coordinata e continuativa Contratto di Formazione lavoro Lavoro a progetto Lavoro intermittente Lavoro o attività Socialmente Utile (LSU - ASU) Lavoro occasionale Lavoro ripartito Lavoro a tempo indeterminato Lavoro a tempo determinato Lavoro a Tempo Determinato per Sostituzione Lavoro Dipendente nella P.A. a Tempo Determinato Associazione in partecipazione Contratti di Borsa Lavoro e altre Work Experiences Contratto di Agenzia Lavoro a Domicilio Lavoro autonomo Lavoro autonomo nello spettacolo Lavoro marittimo Lavoro stagionale Lavoro svolto senza retribuzione (volontariato) Tirocinio Apprendistato Lavoro flessibile Tempo indeterminato Tempo determinato Altre tipologie contattuali Tirocinio 100 AGENZIA LIGURIA LAVORO Ente strumentale della Regione Liguria - Via Fieschi, 11G Genova sito WEB:

3 Per quanto riguarda gli assunti stranieri, il dato complessivo raggiunge quota unità, di cui il 51,3% è rappresentato dalla popolazione maschile. La ripartizione percentuale delle tipologie di contratti firmati nel corso del 2014, rispecchia le tendenze già evidenziate per il complesso degli assunti liguri. Le categorie più diffuse sono, infatti: lavoro a tempo determinato (50,1% pari a unità), lavoro a tempo indeterminato (33,2% pari a unità), lavoro flessibile (7,5% pari a unità). Le restanti forme contrattuali mostrano un peso percentuale inferiore al 5% (apprendistato 4,9% pari a unità; tirocinio 2,3% pari a 949 unità; altre tipologie contrattuali 2% pari a 827 unità). Per quanto riguarda le differenze di genere, tra gli stranieri si evidenzia una più marcata presenza maschile. Gli uomini registrano dati più elevati per: - apprendistato: 64,2% (pari a unità); - tempo determinato: 58,5% (pari unità) - tirocinio: 57,2% (pari a 543 unità) - altre tipologie contrattuali: 51,1% (apri a 543 unità) Le donne mantengono il numero più elevato di contratti a tempo indeterminato (60%) e nel lavoro flessibile (56,9%). Tab. 2 - LAVORATORI STRANIERI ASSUNTI PER TIPOLOGIA CONTRATTUALE* Anno 2014 Valori assoluti e percentuali Tipologia contrattuale Maschi Femmine Totale v.% Apprendistato ,9% Lavoro flessibile ,5% Tempo indeterminato ,2% Tempo determinato ,1% Tirocinio ,3% Altre tipologie contrattuali ,0% Totale ,0% Fonte: ARSEL Liguria - O.M.L. Elaborazioni su dati S.I.L. regionale * Le tipologie contrattuali sono il risultato dell'aggregazione delle singole tipologie presenti nel S.I.L. - cfr Legenda ARSEL Liguria Agenzia Regionale per i Servizi Educativi e per il Lavoro- Via San Vincenzo Genova Portale: 101

4 Gli assunti stranieri rappresentano il 27,3% del complesso dei lavoratori che hanno firmato un contratto in Liguria nel L incidenza percentuale sale al 44,8% per i contratti di lavoro a tempo indeterminato, tipologia contrattuale che registra il valore più elevato. Le altre tipologie contrattuali mostrano un incidenza percentuale degli stranieri inferiore al peso complessivo (cfr. tab 3). Per quanto riguarda il dettaglio di genere, si segnala che, in termini complessivi, gli uomini (28,3%) hanno un incidenza percentuale più elevata, seppure di pochi punti, rispetto alle donne (26,4%). In linea con tale tendenza sia gli uomini sia le donne mostrano l incidenza più significativa sul complesso degli assunti nei contratti a tempo indeterminato. Tab. 3 - PESO PERCENTUALE LAVORATORI STRANIERI SUL COMPLESSO DEI LAVORATORI ASSUNTI PER TIPOLOGIA CONTRATTUALE* Anno 2014 Valori percentuali Tipologia contrattuale Maschi Femmine Totale Apprendistato 26,3% 17,4% 22,2% Lavoro flessibile 12,9% 16,5% 14,7% Tempo indeterminato 39,7% 48,9% 44,8% Tempo determinato 29,9% 21,5% 25,7% Tirocinio 24,0% 27,8% 25,5% Altre tipologie contrattuali 14,1% 13,6% 13,9% Totale 28,3% 26,4% 27,3% Fonte: ARSEL Liguria - O.M.L. Elaborazioni su dati S.I.L. regionale * Le tipologie contrattuali sono il risultato dell'aggregazione delle singole tipologie presenti nel S.I.L. - cfr Legenda 102 AGENZIA LIGURIA LAVORO Ente strumentale della Regione Liguria - Via Fieschi, 11G Genova sito WEB:

5 Analisi strutturale Soffermandosi sull analisi strutturale data dal confronto dei valori rilevati negli anni emerge un trend in flessione per quanto riguarda il complesso dei lavoratori. A livello complessivo il calo è del 9,5% pari a Si segnalano i contratti di lavoro a tempo indeterminato, flessibile e apprendistato che registrano cali significativi superiori al 25% (rispettivamente 36,4%, 27% e 26,1%). Diversamente, i contratti a tempo determinato e i tirocini registrano un trend in sensibile crescita ma con valori rispettivamente pari a +12,6% (pari a unità) e +0,1% (pari a +3 unità). Si segnala, infine, la voce altre tipologie contrattuali che registra incrementi elevati, soprattutto in termini percentuali. Per quanto riguarda le tendenze di genere appaiono coerenti con gli andamenti complessivi con tendenze in flessione sia per gli uomini (- 8,1%) sia per le donne (-10,9%). Relativamente al dettaglio delle tipologie contrattuali si evidenziano tendenze coerenti con gli andamenti complessivi con la sola eccezione dei contratti di tirocinio che per le donne registrano una flessione evidente nel settennio preso in esame (-28,5%). Tab. 4 - LAVORATORI ASSUNTI PER TIPOLOGIA CONTRATTUALE* Anni Valori assoluti e percentuali Tipologia contrattuale Maschi Femmine Totale Maschi Femmine Totale Apprendistato Lavoro flessibile Tempo indeterminato Tempo determinato Tirocinio Altre tipologie contrattuali Totale Fonte: ARSEL Liguria - O.M.L. Elaborazioni su dati S.I.L. regionale * Le tipologie contrattuali sono il risultato dell'aggregazione delle singole tipologie presenti nel S.I.L. - cfr Legenda ARSEL Liguria Agenzia Regionale per i Servizi Educativi e per il Lavoro- Via San Vincenzo Genova Portale: 103

6 Tab. 4a - LAVORATORI ASSUNTI PER TIPOLOGIA CONTRATTUALE* Anni Variaizoni assolute e percentuali Tipologia contrattuale Variazioni assolute Variazioni percentuali Maschi Femmine Totale Maschi Femmine Totale Apprendistato ,5% -28,1% -26,1% Lavoro flessibile ,3% -26,7% -27,0% Tempo indeterminato ,2% -31,8% -36,4% Tempo determinato ,3% 7,3% 12,6% Tirocinio ,0% -28,5% 0,1% Altre tipologie contrattuali ,0% 166,7% 155,0% Totale ,1% -10,9% -9,5% Fonte: ARSEL Liguria - O.M.L. Elaborazioni su dati S.I.L. regionale * Le tipologie contrattuali sono il risultato dell'aggregazione delle singole tipologie presenti nel S.I.L. - cfr Legenda 104 AGENZIA LIGURIA LAVORO Ente strumentale della Regione Liguria - Via Fieschi, 11G Genova sito WEB:

7 Per quanto riguarda i lavoratori stranieri si registrano tendenze analoghe all andamento appena descritto, per quanto le flessioni appaiano più contenute. Il totale delle assunzioni dei lavoratori stranieri mostra un sensibile calo dei contratti firmati (-3% pari a unità). La flessione più elevata è registrata per i contratti di apprendistato (-34,6%) seguita dai contratti di lavoro a tempo indeterminato (-25,6%) e dal lavoro flessibile (-15,6%). Contrariamente alle tendenze complessive per gli stranieri sono in crescita i contratti di lavoro a tempo determinato (+25%). In termini di valori assoluti la tipologia contrattuale che registra gli incrementi più elevati è quella a tempo determinato con una valore di unità (+25%). In crescita anche i tirocini e le altre tipologie contrattuali ( rispettivamente +466 unità e +482 unità). Per quanto riguarda le tendenze legate al genere si segnalano tendenze coerenti con quelle già descritte per gli andamenti complessivi. Si registrano trend in sensibile flessione, sia per gli uomini sia per le donne, con valori rispettivamente pari a 3,5% e 2,5%. Dall analisi di dettaglio delle tipologie contrattuali si evidenzia una coerenza di fondo con le tendenze complessive. Tab. 5 - LAVORATORI STRANIERI ASSUNTI PER TIPOLOGIA CONTRATTUALE* Anni Valori assoluti e percentuali Tipologia contrattuale Maschi Femmine Totale Maschi Femmine Totale Apprendistato Lavoro flessibile Tempo indeterminato Tempo determinato Tirocinio Altre tipologie contrattuali Totale Fonte: ARSEL Liguria - O.M.L. Elaborazioni su dati S.I.L. regionale * Le tipologie contrattuali sono il risultato dell'aggregazione delle singole tipologie presenti nel S.I.L. - cfr Legenda ARSEL Liguria Agenzia Regionale per i Servizi Educativi e per il Lavoro- Via San Vincenzo Genova Portale: 105

8 Tab. 5a - LAVORATORI STRANIERI ASSUNTI PER TIPOLOGIA CONTRATTUALE* Anni Variaizoni assolute e percentuali Tipologia contrattuale Variazioni assolute Variazioni percentuali Maschi Femmine Totale Maschi Femmine Totale Apprendistato ,6% -41,3% -34,6% Lavoro flessibile ,6% -4,9% -15,6% Tempo indeterminato ,8% -20,5% -25,6% Tempo determinato ,2% 27,6% 25,0% Tirocinio ,7% 34,4% 96,6% Altre tipologie contrattuali ,5% 155,9% 139,6% Totale ,5% -2,5% -3,0% Fonte: ARSEL Liguria - O.M.L. Elaborazioni su dati S.I.L. regionale * Le tipologie contrattuali sono il risultato dell'aggregazione delle singole tipologie presenti nel S.I.L. - cfr Legenda 106 AGENZIA LIGURIA LAVORO Ente strumentale della Regione Liguria - Via Fieschi, 11G Genova sito WEB:

9 Per quanto riguarda l incidenza percentuale dei lavoratori stranieri sul complesso dei lavoratori in Liguria si evidenzia come, tra il 2008 e il 2014 il peso percentuale abbia registrato un incremento in tutti i record osservati. Il valore complessivo vede infatti tale valore passare dal 25,5% del 2008 al 27,3% del Osservando le diverse tipologie contrattuali si evidenziano aumenti generalizzati dell incidenza percentuale dei lavoratori stranieri; ulteriore elemento di rilievo è rappresentato dal fatto che gli incrementi mantengono costante la distribuzione dei contratti più frequenti. L aumento più incisivo si registra per i contratti di lavoro a tempo indeterminato che passano dal 38,3% del 2008 al 44,8% del 2014 con un aumento di circa 6 punti percentuali. Si segnala un unica inversione di tendenza per i contratti di apprendistato che nel 2014 mostrano un incidenza dei lavoratori stranieri più contenuta rispetto al 2008, tendenza che viene confermata Anche soffermandosi sul dettaglio di genere si evidenziano incrementi generalizzati. Tab. 6 - PESO PERCENTUALE LAVORATORI STRANIERI SUL COMPLESSO DEI LAVORATORI ASSUNTI PER TIPOLOGIA CONTRATTUALE* Anni Valori percentuali Tipologia contrattuale Maschi Femmine Totale Maschi Femmine Totale Apprendistato 28,2% 21,3% 25,1% 26,3% 17,4% 22,2% Lavoro flessibile 12,8% 12,7% 12,7% 12,9% 16,5% 14,7% Tempo indeterminato 34,7% 42,0% 38,3% 39,7% 48,9% 44,8% Tempo determinato 28,4% 18,1% 23,1% 29,9% 21,5% 25,7% Tirocinio 11,0% 14,8% 13,0% 24,0% 27,8% 25,5% Altre tipologie contrattuali 15,2% 14,2% 14,7% 14,1% 13,6% 13,9% Totale 26,9% 24,1% 25,5% 28,3% 26,4% 27,3% Fonte: ARSEL Liguria - O.M.L. Elaborazioni su dati S.I.L. regionale * Le tipologie contrattuali sono il risultato dell'aggregazione delle singole tipologie presenti nel S.I.L. - cfr Legenda ARSEL Liguria Agenzia Regionale per i Servizi Educativi e per il Lavoro- Via San Vincenzo Genova Portale: 107

10 Analisi congiunturale Raffrontando i dati relativi al 2014 con quelli registrati nel 2013 si evidenzia un calo degli assunti complessivi pari al 2% ( unità). Soffermandosi sul dettaglio delle tipologie contrattuali si osservano tendenze differenziate. La flessione più consistente si evidenzia per i contratti di tirocinio (-32,1% pari a unità), seguiti dai contratti a tempo indeterminato (-7,8% pari a unità) e dal lavoro flessibile (-6,1% pari a unità). In crescita, invece, la categoria altre tipologie contrattuali (+45,6% pari a unità), i contratti di apprendistato (+3,6% pari a +318 unità) e il lavoro a tempo determinato (+0,6% pari a +467 unità). I trend in calo coinvolgono sia gli uomini sia le donne con flessioni rispettivamente dell 1,2% (pari a 881 unità) e 2,8% (pari a unità). Le tendenze riferite alla componente di genere appaiono in linea con le fluttuazioni complessive. Si segnala, però, la flessione significativa, per entrambe i sessi nei contratti di tirocinio (-15,1% per gli uomini e 48,1% per le donne). Tab. 7 - LAVORATORI ASSUNTI PER TIPOLOGIA CONTRATTUALE* Anni Valori assoluti e percentuali Tipologia contrattuale Maschi Femmine Totale Maschi Femmine Totale Apprendistato Lavoro flessibile Tempo indeterminato Tempo determinato Tirocinio Altre tipologie contrattuali Totale Fonte: ARSEL Liguria - O.M.L. Elaborazioni su dati S.I.L. regionale * Le tipologie contrattuali sono il risultato dell'aggregazione delle singole tipologie presenti nel S.I.L. - cfr Legenda 108 AGENZIA LIGURIA LAVORO Ente strumentale della Regione Liguria - Via Fieschi, 11G Genova sito WEB:

11 Tab. 7a - LAVORATORI ASSUNTI PER TIPOLOGIA CONTRATTUALE* Anni Variaizoni assolute e percentuali Tipologia contrattuale Variazioni assolute Variazioni percentuali Maschi Femmine Totale Maschi Femmine Totale Apprendistato ,6% 1,3% 3,6% Lavoro flessibile ,7% -9,2% -6,1% Tempo indeterminato ,9% -5,2% -7,8% Tempo determinato ,8% 0,4% 0,6% Tirocinio ,1% -48,1% -32,1% Altre tipologie contrattuali ,3% 45,0% 45,6% Totale ,2% -2,8% -2,0% Fonte: ARSEL Liguria - O.M.L. Elaborazioni su dati S.I.L. regionale * Le tipologie contrattuali sono il risultato dell'aggregazione delle singole tipologie presenti nel S.I.L. - cfr Legenda ARSEL Liguria Agenzia Regionale per i Servizi Educativi e per il Lavoro- Via San Vincenzo Genova Portale: 109

12 Anche i lavoratori stranieri risentono del trend in flessione ma con valori più elevati. La variazione complessiva è infatti del 10,2% pari a unità. Dall analisi di dettaglio delle tipologie contrattuali per gli stranieri, si evidenziano flessioni generalizzate. L unica eccezione è data dai contratti di tirocinio che registrano un incremento del 22,6%, quantificato intermini di valori assoluti in 175 unità. La flessione più significativa in termini di valori assoluti è registrata dai contratti a tempo indeterminato ( unità). Seguono i contratti a tempo determinato ( unità), le forme di lavoro flessibile (-458 unità), la categoria altre tipologie contrattuali (-222 unità) e i contratti di apprendistato (-10 unità). Per quanto riguarda le differenze di genere si osservano tendenze omogenee con l andamento complessivo con una flessione maggiore registrata dagli uomini (-11,1% pari a unità) rispetto alle donne (-9,2% pari a unità). In termini di valori assoluti, la flessione più significativa sia per gli uomini sia per le donne è per i contratti di lavoro a tempo indeterminato (rispettivamente e 989 unità). Tab. 8 - LAVORATORI STRANIERI ASSUNTI PER TIPOLOGIA CONTRATTUALE* Anni Valori assoluti e percentuali Tipologia contrattuale Maschi Femmine Totale Maschi Femmine Totale Apprendistato Lavoro flessibile Tempo indeterminato Tempo determinato Tirocinio Altre tipologie contrattuali Totale Fonte: ARSEL Liguria - O.M.L. Elaborazioni su dati S.I.L. regionale * Le tipologie contrattuali sono il risultato dell'aggregazione delle singole tipologie presenti nel S.I.L. - cfr Legenda 110 AGENZIA LIGURIA LAVORO Ente strumentale della Regione Liguria - Via Fieschi, 11G Genova sito WEB:

13 Tab. 8a - LAVORATORI STRANIERI ASSUNTI PER TIPOLOGIA CONTRATTUALE* Anni Variaizoni assolute e percentuali Tipologia contrattuale Variazioni assolute Variazioni percentuali Maschi Femmine Totale Maschi Femmine Totale Apprendistato ,2% -8,0% -0,5% Lavoro flessibile ,8% -10,4% -12,8% Tempo indeterminato ,5% -10,6% -14,9% Tempo determinato ,7% -8,1% -7,9% Tirocinio ,1% 8,3% 22,6% Altre tipologie contrattuali ,6% -13,1% -21,2% Totale ,1% -9,2% -10,2% Fonte: ARSEL Liguria - O.M.L. Elaborazioni su dati S.I.L. regionale * Le tipologie contrattuali sono il risultato dell'aggregazione delle singole tipologie presenti nel S.I.L. - cfr Legenda ARSEL Liguria Agenzia Regionale per i Servizi Educativi e per il Lavoro- Via San Vincenzo Genova Portale: 111

14 Dall analisi dell incidenza percentuale dei lavoratori stranieri nel 2013 e nel 2014 si conferma un calo complessivo di tale dato che passa dal 29,8% al 24,4%. Tale tendenza si riscontra per le diverse tipologie contrattuali prese in esame. In particolare si segnala: - la flessione più elevata dell incidenza percentuale nei contratti per la categoria altre tipologie contrattuali (che passa dal 25,6% del 2013 all 11,2% del 2014); - l unico dato in crescita per i contratti di tirocinio (14,1% nel 2013 e 23% nel 2014) Tab. 9 - PESO PERCENTUALE LAVORATORI STRANIERI SUL COMPLESSO DEI LAVORATORI ASSUNTI PER TIPOLOGIA CONTRATTUALE* Anni Valori percentuali Tipologia contrattuale Maschi Femmine Totale Maschi Femmine Totale Apprendistato 26,7% 19,1% 23,1% 23,8% 15,0% 19,8% Lavoro flessibile 14,9% 16,7% 15,8% 10,4% 13,0% 11,7% Tempo indeterminato 44,5% 51,9% 48,4% 37,4% 46,2% 42,2% Tempo determinato 32,6% 23,4% 28,0% 26,9% 17,9% 22,5% Tirocinio 15,0% 13,3% 14,1% 21,8% 24,9% 23,0% Altre tipologie contrattuali 28,5% 22,7% 25,6% 11,6% 10,7% 11,2% Totale 31,5% 28,3% 29,8% 25,6% 23,2% 24,4% Fonte: ARSEL Liguria - O.M.L. Elaborazioni su dati S.I.L. regionale * Le tipologie contrattuali sono il risultato dell'aggregazione delle singole tipologie presenti nel S.I.L. - cfr Legenda 112 AGENZIA LIGURIA LAVORO Ente strumentale della Regione Liguria - Via Fieschi, 11G Genova sito WEB:

15 Le nazionalità di provenienza Per quanto riguarda le nazionalità di provenienza degli stranieri avviati al lavoro nel 2014 si evidenziano tendenze in linea con i dati relativi alla presenza degli stranieri che caratterizzano il fenomeno migratorio in Liguria. Si segnala l insolita presenza di lavoratori provenenti dalla Germania che rappresentano il 3% del complesso degli assunti stranieri (pari a unità) e di cui il 55,1% è rappresentato da donne. Si segnala come circa il 50% delle assunzioni sia rappresentato da stranieri provenenti dalle prime 4 nazionalità che mostrano un incidenza delle presenze superiore all 8%: Romania (16,1% pari a unità), Ecuador (11,7% pari a unità), Albania (10,4% pari a unità) e Marocco (8,8% pari a unità). Le nazionalità successive mostrano un incidenza sul complesso dei lavoratori stranieri inferiore al 4%. ARSEL Liguria Agenzia Regionale per i Servizi Educativi e per il Lavoro- Via San Vincenzo Genova Portale: 113

16 In riferimento alla componente di genere si osservano alcune differenze che confermano le caratteristiche migratorie dei diversi Paesi di provenienza. Le rotte migratorie dall Africa, dall Asia e dai Balcani sono sempre state caratterizzate da un forte componente maschile (Marocco, Albania, Bangladesh, Cina); mentre le migrazioni dall Est Europa e dal Sud America sono caratterizzate da una forte componente femminile (Romania, Ucraina, Ecuador, Perù, Repubblica Dominicana). Tab PRINCIPALI NAZIONALITA' DI CITTADINANZA DEL COMPLESSO DEI LAVORATORI STRANIERI ASSUNTI Anno 2014 Valori assoluti e percentuali Nazionalità v.a. v.% Romania ,1% Ecuador ,7% Albania ,4% Marocco ,8% Ucraina ,6% Perù ,5% Bangladesh ,3% Cina Rep. Pop ,2% Germania ,0% Dominicana Rep ,0% Egitto 977 2,3% Moldavia 912 2,2% Repubblica di Polonia 743 1,8% Senegal 696 1,7% Tunisia 626 1,5% Gran Bretagna e Irlanda del Nord 558 1,3% Francia 545 1,3% Russia - Federazione Russa 542 1,3% Bulgaria 534 1,3% India 533 1,3% Brasile 440 1,1% Sri Lanka 423 1,0% Filippine 398 1,0% Nigeria 298 0,7% Colombia 294 0,7% Argentina 291 0,7% Cuba 287 0,7% Spagna 265 0,6% Svizzera 255 0,6% Cile 253 0,6% Ungheria 222 0,5% Altre nazionalità ,3% Totale ,0% Fonte: ARSEL Liguria - O.M.L. Elaborazioni su dati S.I.L. regionale * Nazionalità con frequenza superiore alle 200 unità 114 AGENZIA LIGURIA LAVORO Ente strumentale della Regione Liguria - Via Fieschi, 11G Genova sito WEB:

17 Tab. 10a - PRINCIPALI NAZIONALITA' DEI LAVORATORI STRANIERI ASSUNTI - MASCHI Anno 2014 Valori assoluti e percentuali Nazionalità v.a. v.% Romania ,8% Marocco ,0% Albania ,3% Ecuador ,0% Bangladesh ,3% Egitto 938 4,4% Cina Rep. Pop ,6% Senegal 604 2,8% Perù 570 2,7% Germania 560 2,6% Tunisia 484 2,3% Dominicana Rep 456 2,1% India 389 1,8% Sri Lanka 313 1,5% Repubblica di Polonia 269 1,3% Moldavia 246 1,2% Bulgaria 243 1,1% Ucraina 223 1,0% Francia 222 1,0% Pakistan 200 0,9% Gran Bretagna e Irlanda del Nord 171 0,8% Brasile 158 0,7% Filippine 157 0,7% Argentina 156 0,7% Cile 135 0,6% Turchia 134 0,6% Spagna 117 0,5% Svizzera 117 0,5% Colombia 116 0,5% Algeria 111 0,5% Altre nazionalità ,9% Totale ,0% Fonte: ARSEL Liguria - O.M.L. Elaborazioni su dati S.I.L. regionale * Nazionalità con frequenza superiore alle 100 unità Tab. 10b - PRINCIPALI NAZIONALITA' DEI LAVORATORI STRANIERI ASSUNTI - FEMMINE Anno 2014 Valori assoluti e percentuali Nazionalità v.a. v.% Romania ,7% Ecuador ,6% Albania ,5% Ucraina ,2% Perù 879 4,3% Marocco 859 4,2% Dominicana Rep ,9% Germania 688 3,4% Moldavia 666 3,3% Cina Rep. Pop ,9% Repubblica di Polonia 475 2,3% Russia + Federazione Russa 462 2,3% Gran Bretagna + Irlanda del Nord 388 1,9% Francia 323 1,6% Bulgaria 291 1,4% Brasile 282 1,4% Filippine 241 1,2% Cuba 214 1,1% Nigeria 201 1,0% Colombia 178 0,9% Spagna 148 0,7% India 143 0,7% Tunisia 141 0,7% Svizzera 138 0,7% Argentina 136 0,7% Ungheria 120 0,6% Cile 118 0,6% Altre nazionalità ,4% Totale ,0% Fonte: ARSEL Liguria - O.M.L. Elaborazioni su dati S.I.L. regionale * Nazionalità con frequenza superiore alle 100 unità ARSEL Liguria Agenzia Regionale per i Servizi Educativi e per il Lavoro- Via San Vincenzo Genova Portale: 115

18 I settori di attività Per quanto riguarda i settori di attività, il terziario si conferma come il settore che offre le maggiori possibilità occupazionali rappresentando per il complesso dei lavoratori l 80,6% (pari a unità) e per gli stranieri il 76,1% (pari a unità) dei contratti firmati nel Circa il 25% degli assunti nel terziario provengono dal turismo (complesso dei lavoratori 24,2% pari a unità; lavoratori stranieri: 26,7% pari a unità). Dal comparto industriale provengono il 15% (pari a unità) degli assunti complessivi e il 16,5% (6.885 unità) degli assunti stranieri. Circa il 50% delle assunzioni dell industria è rappresentato dal settore delle costruzioni (complesso lavoratori: 43,2% pari a unità; lavoratori stranieri: 60% pari a unità). Nel settore dell agricoltura hanno trovato occupazione circa il 3,1% (4.736 unità) del complesso dei lavoratori e il 6,1% (pari a unità) degli assunti stranieri. Si segnala che, ad eccezione del comparto agricolo l incidenza dei lavoratori stranieri sul complesso degli assunti nel 2014 appare piuttosto contenuta e supera il 30% solo nel caso del settore delle costruzioni. Tab LAVORATORI COMPLESSIVI E STRANIERI PER SETTORE DI OCCUPAZIONE* IN LIGURIA Anno 2014 Valori assoluti e peso % Settori Lavoratori complessivi Lavoratori stranieri Peso % dei lavoratori stranieri sul complesso Agricoltura ,0% Industria ,1% di cui costruzioni ,8% Terziario ,8% di cui: commercio ,6% turismo ,5% pubblica amministrazione (escluse sanità e istruzione) ,4% Non definito ,2% Totale ,3% Fonte: Agenzia Liguria Lavoro - O.M.L. Elaborazioni su dati S.I.L. regionale Estrazione effettuata nella settimana tra il 16 e il 20 dicembre 2013 * I settore di occupazione sono il risultato dell'aggregazione delle singole tipologie presenti nel S.I.L. - cfr Legenda A - AGRICOLTURA, SILVICOLTURA E PESCA B - ESTRAZIONE DI MINERALI DA CAVE E MINIERE C - ATTIVITÀ MANIFATTURIERE D - FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA, GAS, VAPORE E ARIA CONDIZIONATA E - FORNITURA DI ACQUA; RETI FOGNARIE, ATTIVITÀ DI GESTIONE DEI RIFIUTI E RISANAMENTO F - COSTRUZIONI H - TRASPORTO E MAGAZZINAGGIO J - SERVIZI DI INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE K - ATTIVITÀ FINANZIARIE E ASSICURATIVE Legenda 2014 K - ATTIVITÀ IMMOBILIARI, NOLEGGIO, INFORMATICA, RICERCA, SERVIZI ALLE IMPRESE L - ATTIVITA' IMMOBILIARI M - ATTIVITÀ PROFESSIONALI, SCIENTIFICHE E TECNICHE N - NOLEGGIO, AGENZIE DI VIAGGIO, SERVIZI DI SUPPORTO ALLE IMPRESE P - ISTRUZIONE Q - SANITA' E ASSISTENZA SOCIALE R - ATTIVITÀ ARTISTICHE, SPORTIVE, DI INTRATTENIMENTO E DIVERTIMENTO S - ALTRE ATTIVITÀ DI SERVIZI T - ATTIVITÀ DI FAMIGLIE E CONVIVENZE COME DATORI DI LAVORO PER PERSONALE DOMESTICO; PRODUZIONE DI BENI E SERVIZI INDIFFERENZIATI PER USO PROPRIO DA PARTE DI FAMIGLIE E CONVIVENZE U - ORGANIZZAZIONI ED ORGANISMI EXTRATERRITORIALI Agricoltura Industria di cui costruzioni Terziario G - COMMERCIO ALL'INGROSSO E AL DETTAGLIO; RIPARAZIONE DI AUTOVEICOLI E MOTOCICLI di cui commercio I - ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI ALLOGGIO E DI RISTORAZIONE di cui turismo O - AMMINISTRAZIONE PUBBLICA E DIFESA; ASSICURAZIONE SOCIALE OBBLIGATORIA di cui pubblica amministrazione (escluse sanità e istruzione) 0 - Non Definita Non definita 116 AGENZIA LIGURIA LAVORO Ente strumentale della Regione Liguria - Via Fieschi, 11G Genova sito WEB:

19 Dall analisi dei dati relativi ai settori, nel 2008 emergevano tendenze in linea con le rilevazioni dell ultimo anno preso in esame. Il settore trainante era già il terziario, seguito da industria e agricoltura. Raffrontando i dati relativi al 2008 con le tendenze del 2014 emergono cambiamenti rilevanti. Per quanto riguarda i dati relativi ai lavoratori complessivi si segnala una flessione generalizzata (-9,5% pari a unità) che contiene andamenti diversificati tra i settori. Mentre si osservano trend positivi per i settori agricolo (+59,1% pari a unità) e terziario (+5,9% pari a unità), il comparto industriale appare quello che maggiormente risente della crisi economico occupazionale con una flessione del 12,5% (pari a unità). Soffermandosi sull analisi dei micro-settori si evidenzia come, il settore delle costruzioni partecipi al calo dell industria con una flessione del 7,8% (pari a 830 unità) mentre nel terziario l incremento è favorito da soprattutto dalla crescita degli assunti nel turismo (+25,6% pari a unità) come dal commercio (+3% pari a +475 unità). L andamento positivo del terziario appare minato dal segno negativo della pubblica amministrazione che mostra un calo del 20,7% (pari a 656 unità). Tendenze analoghe per gli assunti di origine straniera. Il totale mostra, infatti, un calo del 3% (pari a unità). Anche peri lavoratori stranieri il settore che offre le maggiori opportunità occupazionali è l agricoltura che mostra un incremento degli assunti del 79,9% ( unità). Positivo anche il riscontro del terziario con una percentuale di crescita del 12,6% (pari a unità). Tale incremento è supportato soprattutto dalle attività turistiche (+42,6% pari a unità) e commerciali (+24,8% pari a +447 unità). Anche per gli stranieri, la pubblica amministrazione frena il complessivo trend in crescita con un calo del 14,9% (pari a 24 unità) Infine, il comparto industriale conferma un andamento in flessione che, per gli assunti stranieri, raggiunge il 18,3% (pari a unità), tendenza che risente della flessione delle costruzioni (-13,8% pari a 659 unità). Tab LAVORATORI COMPLESSIVI E STRANIERI PER SETTORE DI OCCUPAZIONE* IN LIGURIA Anno 2008 Valori assoluti e peso % Settori Lavoratori complessivi Lavoratori stranieri Peso % dei lavoratori stranieri sul complesso Agricoltura ,8% Industria ,2% di cui costruzioni ,7% Terziario ,3% di cui: commercio ,2% turismo ,1% pubblica amministrazione (escluse sanità e istruzione) ,0% Non definito ,3% Totale ,5% Fonte: Agenzia Liguria Lavoro - O.M.L. Elaborazioni su dati S.I.L. regionale Estrazione effettuata nella settimana tra il 16 e il 20 dicembre 2013 * I settore di occupazione sono il risultato dell'aggregazione delle singole tipologie presenti nel S.I.L. - cfr Legenda ARSEL Liguria Agenzia Regionale per i Servizi Educativi e per il Lavoro- Via San Vincenzo Genova Portale: 117

20 Tab. 12a - LAVORATORI COMPLESSIVI E STRANIERI PER SETTORE DI OCCUPAZIONE* IN LIGURIA Anni Variazioni assolute e percentuali Settori Lavoratori complessivi Lavoratori stranieri v.a. v.% v.a. v.% Agricoltura ,1% ,9% Industria ,5% ,3% di cui costruzioni ,8% ,8% Terziario ,9% ,6% di cui: commercio 475 3,0% ,8% turismo ,6% ,6% pubblica amministrazione (escluse sanità e istruzione) ,7% ,9% Non definito ,7% ,7% Totale ,5% ,0% Fonte: Agenzia Liguria Lavoro - O.M.L. Elaborazioni su dati S.I.L. regionale Estrazione effettuata nella settimana tra il 16 e il 20 dicembre 2013 * I settore di occupazione sono il risultato dell'aggregazione delle singole tipologie presenti nel S.I.L. - cfr Legenda 118 AGENZIA LIGURIA LAVORO Ente strumentale della Regione Liguria - Via Fieschi, 11G Genova sito WEB:

21 Confrontando, infine, i dati del 2014 con le tendenze dell anno precedente si evidenzia un andamento congiunturale segnato da flessioni che coinvolgono ciascun settore preso in esame. Il complesso dei lavoratori registra una flessione del 14,3% (pari a unità). Tra le macroaree di produzione il terziario e l industria mostrano flessioni con valori rispettivamente di 2,3% ( unità) e 1,8% (-417 unità). Il settore agricolo mostra un incremento contenuto del 2,3% (pari a +106 unità). Soffermandosi sull analisi più disaggregate dei comparti di attività economica si evidenzia una tendenza: - stazionaria per le costruzioni (+4 unità); - in crescita per pubblica amministrazione (+24,7% pari a +498 unità) e commercio (+4,9% pari a +777 unità); - in flessione per il turismo (-2,3% pari a 699 unità). Andamenti analoghi anche per i lavoratori stranieri che confermano una tendenza complessiva in flessione del 10,2% (pari a unità). Anche per gli stranieri il macrosettore che mostra la maggiore sofferenza occupazionale è il terziario con un calo del 12,2% ( unità); industria e agricoltura mostrano cali più contenuti con valori rispettivamente pari a 5,3% (pari a 388 unità) e 0,1% (pari a 4 unità). Si noti come, le difficoltà occupazionali del comparto agricolo colpiscono anche i lavoratori stranieri (da sempre i più disponibili ad accettare incarichi e mansioni in questo settore produttivo). Si evidenziano trend in crescita, seppur contenuta,nel commercio che comunque si arresta al 7,6% pari a +160 unità. Seguono costruzioni (+0,8% pari a +33 unità), pubblica amministrazione (+9% pari a +11 unità) e turismo (+0,2% pari a 14 unità). Tab LAVORATORI COMPLESSIVI E STRANIERI PER SETTORE DI OCCUPAZIONE* IN LIGURIA Anno 2013 Valori assoluti e peso % Settori Lavoratori complessivi Lavoratori stranieri Peso % dei lavoratori stranieri sul complesso dei Agricoltura ,4% Industria ,2% di cui costruzioni ,5% Terziario ,7% di cui: commercio ,3% turismo ,8% pubblica amministrazione (escluse sanità e istruzione) ,2% Non definito ,0% Totale ,1% Fonte: Agenzia Liguria Lavoro - O.M.L. Elaborazioni su dati S.I.L. regionale Estrazione effettuata nella settimana tra il 16 e il 20 dicembre 2013 * I settore di occupazione sono il risultato dell'aggregazione delle singole tipologie presenti nel S.I.L. - cfr Legenda ARSEL Liguria Agenzia Regionale per i Servizi Educativi e per il Lavoro- Via San Vincenzo Genova Portale: 119

22 Tab. 13a - LAVORATORI COMPLESSIVI E STRANIERI PER SETTORE DI OCCUPAZIONE* IN LIGURIA Anni Variazioni assolute e percentuali Settori Lavoratori complessivi Lavoratori stranieri v.a. v.% v.a. v.% Agricoltura 106 2,3% -4-0,1% Industria ,8% ,3% di cui costruzioni 4 0,0% 33 0,8% Terziario ,3% ,2% di cui: commercio 777 4,9% 160 7,6% turismo ,3% 14 0,2% pubblica amministrazione (escluse sanità e istruzione) ,7% 11 9,0% Non definito 91 4,9% ,9% Totale ,3% ,2% Fonte: Agenzia Liguria Lavoro - O.M.L. Elaborazioni su dati S.I.L. regionale Estrazione effettuata nella settimana tra il 16 e il 20 dicembre 2013 * I settore di occupazione sono il risultato dell'aggregazione delle singole tipologie presenti nel S.I.L. - cfr Legenda 120 AGENZIA LIGURIA LAVORO Ente strumentale della Regione Liguria - Via Fieschi, 11G Genova sito WEB:

23 ARSEL Liguria Agenzia Regionale per i Servizi Educativi e per il Lavoro- Via San Vincenzo Genova Portale: 121

24 122 AGENZIA LIGURIA LAVORO Ente strumentale della Regione Liguria - Via Fieschi, 11G Genova sito WEB:

25 Le imprese straniere anno 2014 Al 31/12/2014, le imprese con titolare straniero registrate in Italia sono e, di queste, il 22,4% (pari a unità) è rappresentato da imprese straniere femminili. Soffermandosi sulla distribuzione tra le regioni prese in esame, si evidenzia come la Lombardia offre le maggiori possibilità imprenditoriali per gli immigrati. In Lombardia si concentra, infatti, il 17,5% (pari a unità) del complesso delle imprese con titolare straniero, distribuito su tutto il territorio nazionale. Seguono Toscana (9,7% pari a unità), Emilia Romagna (8,7% pari a unità), Piemonte (7,7% pari a unità) e Liguria con un contenuto 3,6% (pari a unità). Per quanto riguarda l imprenditoria straniera femminile, la Toscana si conferma, anche per il 2014, come la regione che offre le maggiori possibilità di sviluppo per le attività autonome delle donne immigrate. Qui, infatti, le donne immigrate titolari d impresa sono il 25,5% del complesso delle imprese straniere, l unico valore (tra le regioni prese in esame) superiore al dato medio nazionale (22,4%). La regione Piemonte mostra invece un peso del 21,7% seguita da Emilia Romagna (20,8%), Lombardia (19,9%) e Liguria (17,7%). Tab. 1 - STRANIERI TITOLARI DI IMPRESE PER GENERE E REGIONE Anno 2014 valori assoluti e peso percentuale Uomini Donne n.c. Totale peso % delle imprese per regione % impr. femminili su totale Piemonte ,7% 21,7% Lombardia ,5% 19,9% Emilia Romagna ,7% 20,8% Toscana ,7% 25,5% Liguria ,6% 17,7% Italia ,0% 22,4% Fonte: ARSEL Liguria - OML - Elaborazione su dati Retecamere su Osservatorio dell imprenditoria straniera, Unioncamere-InfoCamere ARSEL Liguria Agenzia Regionale per i Servizi Educativi e per il Lavoro- Via San Vincenzo Genova Portale: 123

26 Aspetti interessanti emergono dall analisi del peso percentuale delle imprese straniere sul complesso delle imprese registrate nel Il dato medio nazionale mostra come le imprese straniere rappresentano il 7,1% del complesso delle attività registrate, un dato che mostra una sensibile ma costante crescita negli anni. Nel 2013, infatti, tale valore si attestava sul 6,8% mentre nel 2012 rappresentava il 6,5%. L incremento registrato nel 2014 acquisisce rilievo se raffrontato al periodo precedente quando l incidenza percentuale delle imprese straniere sul complesso delle aziende subiva una brusca battuta d arresto, passando dal 10,3% del 2010 al 6% del In particolare le aziende con titolari uomini stranieri rappresentano il 7% (mentre nel 2013 erano 6,8%; nel 2012 il 6,6%, nel 2011 il 6,1% e nel 2010 il 10,9%) del complesso delle aziende italiane, mentre le imprese con titolari donne straniere rappresentano il 7,4% (a fronte del 6,4% del 2013; del 6,1% registrato nel 2012, il 5,7% del 2011 e l 8,8% del 2010) del complesso delle imprese femminili liguri. Soffermandosi sui totali, si evidenzia come tutte le regioni prese in esame, mostrano un peso percentuale (delle imprese straniere sul complesso dei titolari d impresa) superiore al dato medio nazionale. Anche per il 2014 la Toscana si conferma la regione con maggiore vivacità imprenditoriale, soprattutto per le imprese con titolare non italiano con un incidenza percentuale del 10,1%. Seguono Liguria (9,5%), Emilia Romagna (8,1%), Lombardia (7,9%) e Piemonte (7,4%). Tab. 1a - PESO % DELLE IMPRESE CON TITOLARI STRANIERO SUL TOTALE DELLE IMPRESE PER GENERE E REGIONE Anno 2014 valori assoluti e peso percentuale Uomini Donne Totale Piemonte 7,4% 7,3% 7,4% Lombardia 7,8% 8,7% 7,9% Emilia Romagna 8,0% 8,4% 8,1% Toscana 9,8% 11,3% 10,1% Liguria 10,0% 7,6% 9,5% Italia 7,0% 7,4% 7,1% Fonte: ARSEL Liguria - OML - Elaborazione su dati Retecamere su Osservatorio dell imprenditoria straniera, Unioncamere- InfoCamere Soffermandosi sul dettaglio delle imprese con titolari uomini stranieri la graduatoria mostra tendenze in linea con i valori complessivi con la sola differenza che, in questo caso, è la Liguria a mostrare l incidenza più elevata: Liguria 10%; Toscana 9,8%, Emilia Romagna 8%, Lombardia 7,8% e Piemonte 7,4%. I dati relativi all imprenditoria straniera femminile, prospettano un quadro ancora differente. Il primato spetta sempre alla regione Toscana con un incidenza percentuale del 11,3% seguita da: Emilia Romagna (8,4%), Lombardia (8,7%), Liguria (7,6%) e Piemonte (7,3%). L economia nazionale (soprattutto nel Nord Italia) dovrebbe riconoscere agli stranieri il grande merito di aver mantenuto la vivacità imprenditoriale nei tessuti economici locali. Anche oggi, nonostante continui a crescere l incisività degli effetti della crisi economica, sono gli stranieri che maggiormente tentano di fare resistenza mantenendo in vita le piccole attività. 124 AGENZIA LIGURIA LAVORO Ente strumentale della Regione Liguria - Via Fieschi, 11G Genova sito WEB:

27 Confrontando i dati relativi al 2014 con i valori rilevati nell anno precedente, si evidenzia una tendenza in crescita. L incremento medio a livello nazionale è del 4,9% (pari a unità). Le variazioni relative al dettaglio di genere mostrano lo stesso incremento percentuale (+5%) pur registrando diverse fluttuazioni in termini di valori assoluti (maschi: unità; femmine: unità). In termini di variazioni percentuali, si conferma un trend generalizzato più favorevole per l imprenditoria in rosa che, in tutte le regioni prese in esame, mostra crescite decisamente più elevate rispetto ai dati relativi all imprenditoria maschile. La sola eccezione è registrata dalla Liguria per cui l incremento percentuale più favorevole è registrato dai maschi con un incremento del 5,2% (pari a +636 unità) a fronte del +3,9% (pari a +103 unità) registrati dalle donne. Tab. 1b - TITOLARI DI IMPRESE INDIVIDUALI IMMIGRATI DA PAESI NON-UE Anni Variaizoni assolute e percentuali Variazioni anni * Assolute Percentuali Uomini Donne n.c. Totale Uomini Donne n.c. Totale Piemonte ,6% 4,1% -4,7% 1,4% Lombardia ,2% 7,3% 4,0% 5,6% Emilia Romagna ,7% 5,6% -11,1% 2,5% Toscana ,9% 4,3% -7,1% 2,5% Liguria ,2% 3,9% -8,3% 5,0% Italia ,0% 5,0% -4,0% 4,9% Fonte: ARSEL Liguria - OML - Elaborazione su dati Retecamere su Osservatorio dell imprenditoria straniera, Unioncamere-InfoCamere * Al lordo delle cancellazioni d ufficio disposte dalle Camere di Commercio nel periodo ARSEL Liguria Agenzia Regionale per i Servizi Educativi e per il Lavoro- Via San Vincenzo Genova Portale: 125

28 Passando all analisi dei dati provinciali, si evidenzia, in primo luogo, come le imprese straniere siano concentrate in provincia di Genova (54,3% del complesso delle imprese straniere in Liguria). Nelle province di Imperia e Savona sono presenti rispettivamente il 18,8% e il 16,4% delle imprese straniere liguri. In provincia di La Spezia le possibilità imprenditoriali per gli stranieri appaiono più contenute (10,6%). Per quanto riguarda il peso percentuale delle imprese femminili straniere si evidenzia come i valori più favorevoli siano registrati in provincia di La Spezia dove le donne sono titolari del 22% del complesso delle imprese straniere locali. L area territoriale con la minore concentrazione di attività con titolare straniero è, pertanto, la medesima che mostra anche la maggiore concentrazione di imprenditrici straniere. Tab. 2 - STRANIERI TITOLARI DI IMPRESE INDIVIDUALI PER GENERE E Anno 2014 valori assoluti e peso percentuale Uomini Donne n.c. Totale peso % imprese per prov % impr. femminili su totale Genova ,3% 17,5% Imperia ,8% 17,3% La Spezia ,6% 22,0% Savona ,4% 15,7% Liguria ,0% 17,7% Italia ,4% Fonte: ARSEL Liguria - OML - Elaborazione su dati Retecamere su Osservatorio dell imprenditoria straniera, Unioncamere-InfoCamere 126 AGENZIA LIGURIA LAVORO Ente strumentale della Regione Liguria - Via Fieschi, 11G Genova sito WEB:

29 Per quanto riguarda il peso percentuale delle imprese con titolare straniero sul complesso delle imprese per provincia, si evidenzia come i valori provinciali risultano superiori al dato medio nazionale come accade anche per il dettaglio delle imprese con titolari uomini stranieri. A livello provinciale, i dati più significativi sono registrati nelle aree territoriali di Imperia e Genova (con valori rispettivamente pari a 11,3% e 9,8%). Nelle restanti province i valori scendono al di sotto del dato medio regionale (9,5%): Savona 8,2% e La Spezia 8%. Per quanto riguarda l imprenditoria maschile l incidenza percentuale mostra valori significativi superiori al dato medio nazionale in un range di valori compresi tra l 12,2% della provincia di Imperia e l 8,3% di La Spezia. In riferimento alle imprese femminili si osserva una maggiore concentrazione in provincia di Genova (8,6%, valore superiore al dato medio sia regionale sia nazionale) mentre Savona registra l incidenza più contenuta (5,2%, valore inferiore al dato medio sia regionale sia nazionale). Tab. 2a - PESO % DELLE IMPRESE CON TITOLARI STRANIERI SUL TOTALE DELLE IMPRESE PER GENERE E PROVINCIA Anno 2014 valori assoluti e peso percentuale Uomini Donne Totale Genova 10,0% 8,6% 9,8% Imperia 12,2% 8,2% 11,3% La Spezia 8,3% 6,9% 8,0% Savona 9,2% 5,2% 8,2% Liguria 10,0% 7,6% 9,5% Italia 7,0% 7,4% 7,1% Fonte: ARSEL Liguria - OML - Elaborazione su dati Retecamere su Osservatorio dell imprenditoria straniera, Unioncamere-InfoCamere ARSEL Liguria Agenzia Regionale per i Servizi Educativi e per il Lavoro- Via San Vincenzo Genova Portale: 127

30 Confrontando i dati relativi al 2014 con i valori dell anno precedente a livello provinciale si registrano variazioni piuttosto contenute. In termini percentuali, l incremento più significativo si registra in provincia di Genova con una crescita del 6,3%, mentre il dato più contenuto proviene dalla provincia di La Spezia con un incremento del 2,7%. Tali tendenze si confermano anche nel dettaglio di genere dell imprenditoria straniera. Tab. 2b - TITOLARI DI IMPRESE INDIVIDUALI IMMIGRATI DA PAESI NON-UE Anni Variaizoni assolute e percentuali Variazioni anni * Assolute Percentuali Uomini Donne n.c. Totale Uomini Donne n.c. Totale Genova ,2% 2,6% -25,0% 6,3% Imperia ,4% 6,3% 0,0% 3,9% La Spezia ,5% 3,4% - 2,7% Savona ,9% 6,1% 0,0% 3,4% Liguria ,2% 3,9% -8,3% 5,0% Italia ,0% 5,0% -4,0% 4,9% Fonte: ARSEL Liguria - OML - Elaborazione su dati Retecamere su Osservatorio dell imprenditoria straniera, Unioncamere-InfoCamere * Al lordo delle cancellazioni d ufficio disposte dalle Camere di Commercio nel periodo 128 AGENZIA LIGURIA LAVORO Ente strumentale della Regione Liguria - Via Fieschi, 11G Genova sito WEB:

31 Tab. 3 - STRANIERI TITOLARI DI IMPRESA PER NAZIONALITA' DI PROVENIENZA IN LIGURIA Anno 2014 Valori assoluti e percentuali NAZIONALTA' DI LIGURIA PROVENIENZA* v.a. v.% Albania ,9% Marocco ,6% Romania ,1% Ecuador ,5% Cina 840 5,4% Senegal 826 5,3% Tunisia 736 4,7% Turchia 552 3,6% Bangladesh 551 3,6% Francia 317 2,0% Egitto 308 2,0% Germania 204 1,3% Pakistan 189 1,2% Nigeria 187 1,2% Argentina 181 1,2% Perù 180 1,2% Svizzera 170 1,1% Cile 113 0,7% Repubblica Dominicana 113 0,7% Serbia e Montenegro 113 0,7% Moldavia 110 0,7% Ucraina 107 0,7% Brasile 105 0,7% Gran Bretagna 94 0,6% Polonia 88 0,6% Algeria 69 0,4% Colombia 66 0,4% Russia (Federazione) 65 0,4% Belgio 62 0,4% Altro ,0% TOTALE ,0% Fonte: ARSEL Liguria - OML - Elaborazione su dati Retecamere su Osservatorio dell imprenditoria straniera, Unioncamere-InfoCamere * Stranieri presenti in Liguria con frequenza superiore alle 50 unità Le nazionalità di provenienza degli imprenditori stranieri Per quanto riguarda le nazionalità di provenienza degli imprenditori stranieri, si conferma come nei primi 10 posti della graduatoria sono rappresentati i paesi di provenienza che maggiormente caratterizzano il fenomeno migratorio ligure. In particolare nelle prime due posizioni sono concentrati il 36,5% degli imprenditori stranieri che provengono da Albania e Marocco con valori assoluti rispettivamente pari a e unità. Seguono gli imprenditori provenenti da Romania (1.408 unità), Ecuador (1.013 unità), Cina (840 unità), Senegal (826 unità), Tunisia (736 unità), Turchia (552 unità) e Bangladesh (551 unità) che sono anche le nazionalità di provenienza che negli anni hanno connotato la realtà migratoria ligure. Le restanti nazionalità mostrano frequenze inferiori alle 400 unità. Dall analisi complessiva sulle nazionalità di provenienza degli imprenditori stranieri residenti in Liguria, si osserva una maggiore distribuzione rispetto agli anni precedenti quando si evidenziava una forte concentrazione per le prime due nazionalità con un significativo distacco per le posizioni successive in graduatoria (ad esempio nel 2010 Albania e Marocco registravano frequenze superiori alle unità mentre la terza nazionalità in graduatoria, quella rumena, passava direttamente a 900 unità). ARSEL Liguria Agenzia Regionale per i Servizi Educativi e per il Lavoro- Via San Vincenzo Genova Portale: 129

32 130 AGENZIA LIGURIA LAVORO Ente strumentale della Regione Liguria - Via Fieschi, 11G Genova sito WEB:

33 A livello provinciale si confermano anche per il 2014, nelle prime posizioni delle top ten, imprenditori provenenti sostanzialmente da Albania, Marocco e Romania e una presenza significativa anche di stranieri provenenti dalla Cina. L unica eccezione è data dalla provincia di Imperia che negli anni sta manifestando un consolidamento della presenza di stranieri provenenti dalla Turchia 1 che, oltre a caratterizzare gli aspetti demografici dell area provinciale, si impongono nel panorama imprenditoriale. Come per la provincia di Imperia, anche se con tinte meno accese, si conferma un fenomeno locale di stranieri provenienti da specifiche nazionalità che testimoniano lo strutturarsi negli anni di canali migratori preferenziali. In particolare si segnala: - Genova: - Imperia: o Ecuador (10,9% pari a 920 unità) o Senegal (8,6% pari a 722 unità) o Turchia (18,5% pari a 538 unità); o Tunisia (13,6% pari a 395 unità); o Turchia e Tunisia raccolgono anche la maggiore frequenza di imprenditori stranieri rappresentando i primi due posti della top ten provinciale - La Spezia: o Repubblica Dominicana (3,7% pari a 70 unità) - Savona: o Bangladesh (4,8% pari a 121 unità) 1 Secondo la testimonianza della CGIL di Imperia, nell area dell imperiese (in particolare nella città di Imperia Porto Maurizio) gli stranieri provenenti dalla Turchia si sono specializzati nella realizzazione di muretti a secco per cui sono rimasti gli unici professionisti in grado di realizzare questo tipo di opera edilizia molto richiesta per la salvaguardia del paesaggio. ARSEL Liguria Agenzia Regionale per i Servizi Educativi e per il Lavoro- Via San Vincenzo Genova Portale: 131

34 Tab. 3a - STRANIERI TITOLARI DI IMPRESA PER NAZIONALITA' DI PROVENIENZA IN PROVINCIA DI GENOVA Anno 2014 Valori assoluti e percentuali NAZIONALTA' DI GENOVA PROVENIENZA* v.a. v.% Marocco ,2% Albania ,9% Ecuador ,9% Senegal 722 8,6% Romania 708 8,4% Cina 520 6,2% Bangladesh 311 3,7% Tunisia 255 3,0% Nigeria 153 1,8% Pakistan 150 1,8% Perù 140 1,7% Egitto 121 1,4% Cile 103 1,2% Argentina 90 1,1% Francia 83 1,0% Serbia e Montenegro 68 0,8% Germania 65 0,8% Svizzera 63 0,7% Ucraina 59 0,7% Colombia 51 0,6% Brasile 47 0,6% Repubblica Dominicana 47 0,6% Moldavia 43 0,5% Polonia 42 0,5% Iran 37 0,4% Russia (Federazione) 35 0,4% Sri Lanka 33 0,4% Gran Bretagna 32 0,4% India 31 0,4% Altro 536 6,4% TOTALE ,0% Fonte: ARSEL Liguria - OML - Elaborazione su dati Retecamere su Osservatorio dell imprenditoria straniera, Unioncamere-InfoCamere * Stranieri presenti a Genova con frequenza superiore alle 30 unità 132 AGENZIA LIGURIA LAVORO Ente strumentale della Regione Liguria - Via Fieschi, 11G Genova sito WEB:

35 Tab. 3b - STRANIERI TITOLARI DI IMPRESA PER NAZIONALITA' DI PROVENIENZA IN PROVINCIA DI IMPERIA Anno 2014 Valori assoluti e percentuali NAZIONALTA' DI IMPERIA PROVENIENZA* v.a. v.% Turchia ,5% Tunisia ,6% Albania ,7% Marocco ,7% Romania 257 8,8% Francia 143 4,9% Cina 94 3,2% Bangladesh 82 2,8% Germania 63 2,2% Egitto 38 1,3% Moldavia 38 1,3% Svizzera 38 1,3% Ecuador 33 1,1% Senegal 32 1,1% Gran Bretagna 30 1,0% Algeria 28 1,0% Argentina 27 0,9% Paesi Bassi 23 0,8% Ucraina 21 0,7% Perù 20 0,7% Russia (Federazione) 20 0,7% Altro 282 9,7% TOTALE ,0% Fonte: ARSEL Liguria - OML - Elaborazione su dati Retecamere su Osservatorio dell imprenditoria straniera, Unioncamere-InfoCamere * Stranieri presenti ad Imperia con frequenza superiore alle 20 unità ARSEL Liguria Agenzia Regionale per i Servizi Educativi e per il Lavoro- Via San Vincenzo Genova Portale: 133

36 Tab. 3c - STRANIERI TITOLARI DI IMPRESA PER NAZIONALITA' DI PROVENIENZA IN PROVINCIA DI LA SPEZIA Anno 2014 Valori assoluti e percentuali NAZIONALTA' DI LA SPEZIA PROVENIENZA* v.a. v.% Marocco ,2% Albania ,1% Romania ,1% Cina 119 7,3% Rep Dominicana 60 3,7% Senegal 51 3,1% Tunisia 45 2,7% Egitto 39 2,4% Svizzera 38 2,3% Bangladesh 37 2,3% Francia 37 2,3% Germania 29 1,8% Ecuador 25 1,5% Nigeria 23 1,4% Argentina 21 1,3% Belgio 20 1,2% Gran Bretagna 20 1,2% Pakistan 19 1,2% Moldavia 13 0,8% Polonia 12 0,7% Serbia e Montenegro 12 0,7% Stati Uniti d'america 12 0,7% Ucraina 12 0,7% Kossovo 11 0,7% Altro 126 7,7% TOTALE ,0% Fonte: ARSEL Liguria - OML - Elaborazione su dati Retecamere su Osservatorio dell imprenditoria straniera, Unioncamere-InfoCamere * Stranieri presenti a La Spezia con frequenza superiore alle 10 unità 134 AGENZIA LIGURIA LAVORO Ente strumentale della Regione Liguria - Via Fieschi, 11G Genova sito WEB:

37 Tab. 3d - STRANIERI TITOLARI DI IMPRESA PER NAZIONALITA' DI PROVENIENZA IN PROVINCIA DI SAVONA Anno 2014 Valori assoluti e percentuali NAZIONALTA' DI SAVONA PROVENIENZA* v.a. v.% Albania ,2% Marocco ,2% Romania ,9% Bangladesh 121 4,8% Egitto 110 4,3% Cina 107 4,2% Francia 54 2,1% Germania 47 1,9% Argentina 43 1,7% Tunisia 41 1,6% Ecuador 35 1,4% Brasile 32 1,3% Svizzera 31 1,2% Senegal 21 0,8% Serbia e Montenegro 21 0,8% Polonia 19 0,7% Algeria 16 0,6% Moldavia 16 0,6% Ucraina 15 0,6% Perù 14 0,6% Paesi Bassi 13 0,5% Gran Bretagna 12 0,5% Altro 189 7,4% TOTALE ,0% Fonte: ARSEL Liguria - OML - Elaborazione su dati Retecamere su Osservatorio dell imprenditoria straniera, Unioncamere-InfoCamere * Stranieri presenti a Savona con frequenza superiore alle 10 unità ARSEL Liguria Agenzia Regionale per i Servizi Educativi e per il Lavoro- Via San Vincenzo Genova Portale: 135

DATI INAIL NAZIONALI

DATI INAIL NAZIONALI OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2016: aggiornamento al 31/10/2016 a cura dell Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di

Dettagli

DATI INAIL NAZIONALI

DATI INAIL NAZIONALI OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2016: aggiornamento al 30/11/2016 a cura dell Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di

Dettagli

Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2016: aggiornamento al 30/9/2016 DATI INAIL NAZIONALI

Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2016: aggiornamento al 30/9/2016 DATI INAIL NAZIONALI OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2016: aggiornamento al 30/9/2016 a cura dell Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di Vega

Dettagli

Studenti stranieri in Liguria

Studenti stranieri in Liguria Studenti in Liguria Nell anno scolastico 2014/2015 1 la scuola ligure, statale e paritaria, registra la presenza di 18.743 studenti iscritti, distribuiti nei diversi ordini di scuola considerati (scuola

Dettagli

Note di sintesi sull andamento delle imprese in Liguria (*) (Media 2015)

Note di sintesi sull andamento delle imprese in Liguria (*) (Media 2015) Note di sintesi sull andamento delle imprese in Liguria (*) (Media 2015) OSSERVATORIO MERCATO DEL LAVORO Febbraio 2016 (*) I dati e le informazioni contenute nelle Note di sintesi costituiscono un contributo

Dettagli

1.1 Le imprese nel periodo 2009/2011

1.1 Le imprese nel periodo 2009/2011 1.1 Le imprese nel periodo 2009/2011 L analisi dell andamento demografico delle imprese nel periodo 2009/2011 presenta, a livello nazionale, un quadro di sostanziale staticità: al 31 dicembre 2011 lo stock

Dettagli

L IMPRESA FEMMINILE IN LIGURIA

L IMPRESA FEMMINILE IN LIGURIA L IMPRESA FEMMINILE IN LIGURIA L imprenditoria femminile in Liguria conta 36.170 imprese a fine 2014 e il suo peso sull intero tessuto imprenditoriale è pari al 22,1%, superiore di mezzo punto percentuale

Dettagli

Gli stranieri nell economia bresciana

Gli stranieri nell economia bresciana Gli stranieri nell economia bresciana Rapporto elaborato a cura dell Ufficio Studi e Statistica della Camera di Commercio di Brescia su dati Istat, Infocamere, Movimprese. Brescia, novembre 2014 La popolazione

Dettagli

Note di sintesi sull andamento delle imprese in Liguria (*) (III trimestre 2016)

Note di sintesi sull andamento delle imprese in Liguria (*) (III trimestre 2016) Note di sintesi sull andamento delle imprese in Liguria (*) (III trimestre 2016) OSSERVATORIO MERCATO DEL LAVORO Ottobre 2016 (*) I dati e le informazioni contenute nelle Note di sintesi costituiscono

Dettagli

Elaborazione dati sul Mercato del Lavoro al 30 settembre 2013

Elaborazione dati sul Mercato del Lavoro al 30 settembre 2013 Proviinciia Massa Carrara Settore Formazione Professionale e Politiche del Lavoro Servizio Politiche del Lavoro Elaborazione dati sul Mercato del Lavoro al 30 settembre 2013 22 Novembrre 2013 1/15 Indice

Dettagli

GLI STRANIERI NELL ECONOMIA DELLA BRIANZA. A cura del Servizio Studi, statistica e prezzi

GLI STRANIERI NELL ECONOMIA DELLA BRIANZA. A cura del Servizio Studi, statistica e prezzi GLI STRANIERI NELL ECONOMIA DELLA BRIANZA A cura del Servizio Studi, statistica e prezzi Monza, ottobre 2014 Uno sguardo alla popolazione Andamento della popolazione in Brianza Popolazione di cui stranieri

Dettagli

I dati INAIL anno 2015

I dati INAIL anno 2015 I dati INAIL anno 2015 Al 30/04/2016, l INAIL dichiara di aver riconosciuto e indennizzato 343.606 infortuni avvenuti sul lavoro nel corso del 2015 su tutto il territorio nazionale. Di questi, il 93% (pari

Dettagli

SALDO POSITIVO PER LE IMPRESE EXTRACOMUNITARIE IN TESTA ALBANESI E MAROCCHINI

SALDO POSITIVO PER LE IMPRESE EXTRACOMUNITARIE IN TESTA ALBANESI E MAROCCHINI SALDO POSITIVO PER LE IMPRESE EXTRACOMUNITARIE IN TESTA ALBANESI E MAROCCHINI Nella classifica nazionale la Liguria occupa il secondo posto, dopo la Toscana, per incidenza delle imprese extracomunitarie

Dettagli

I dati INAIL anno 2014

I dati INAIL anno 2014 I dati INAIL anno 2014 Al 31/10/2015, l INAIL dichiara di aver riconosciuto e indennizzato 366.116 infortuni avvenuti sul lavoro nel corso del 2014 su tutto il territorio nazionale. Di questi, il 91,4%

Dettagli

Progetto Programmazione e Gestione delle Politiche Migratorie. Immigrazione e Lavoro Sommerso Azioni di Prevenzione, Contrasto e Politiche Attive

Progetto Programmazione e Gestione delle Politiche Migratorie. Immigrazione e Lavoro Sommerso Azioni di Prevenzione, Contrasto e Politiche Attive Progetto Programmazione e Gestione delle Politiche Migratorie Immigrazione e Lavoro Sommerso Azioni di Prevenzione, Contrasto e Politiche Attive MLPS - Direzione Generale per l attività ispettiva: «La

Dettagli

L'imprenditoria femminile in provincia di Brescia anno 2016

L'imprenditoria femminile in provincia di Brescia anno 2016 L'imprenditoria femminile in provincia di Brescia anno 2016 Rapporto elaborato a cura dell Ufficio Studi e Statistica della Camera di Commercio di Brescia su dati Infocamere. Brescia, marzo 2017 LE IMPRESE

Dettagli

Note di sintesi sull andamento delle imprese in Liguria (*) (2 trimestre 2011)

Note di sintesi sull andamento delle imprese in Liguria (*) (2 trimestre 2011) Note di sintesi sull andamento delle imprese in Liguria (*) (2 trimestre 2011) OSSERVATORIO MERCATO DEL LAVORO Luglio 2011 (*) I dati e le informazioni contenute nelle Note di sintesi costituiscono un

Dettagli

Note di sintesi sull andamento delle imprese in Liguria (*) (Media 2016)

Note di sintesi sull andamento delle imprese in Liguria (*) (Media 2016) Note di sintesi sull andamento delle imprese in Liguria (*) (Media 2016) OSSERVATORIO MERCATO DEL LAVORO Febbraio 2017 (*) I dati e le informazioni contenute nelle Note di sintesi costituiscono un contributo

Dettagli

ARSEL Liguria. Agenzia Regionale per i Servizi Educativi e per il Lavoro. Note di sintesi sull andamento delle imprese in Liguria (*)

ARSEL Liguria. Agenzia Regionale per i Servizi Educativi e per il Lavoro. Note di sintesi sull andamento delle imprese in Liguria (*) ARSEL Liguria Agenzia Regionale per i Servizi Educativi e per il Lavoro Note di sintesi sull andamento delle imprese in Liguria (*) (1 trimestre 2014) OSSERVATORIO MERCATO DEL LAVORO Aprile 2014 (*) I

Dettagli

DATI INAIL NAZIONALI

DATI INAIL NAZIONALI OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 7: aggiornamento al 8//7 a cura dell Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di Vega Engineering

Dettagli

Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2014: aggiornamento al 30/04/2014 DATI INAIL NAZIONALI

Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2014: aggiornamento al 30/04/2014 DATI INAIL NAZIONALI Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 204: aggiornamento al 30/04/204 a cura dell Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di Vega Engineering su base dati Inail DATI INAIL NAZIONALI

Dettagli

SUL LAVORO DI. Gennaio. Febbraio In occasione. In itinere Senza. Senza mezzo di. di trasporto 5. In itinere. Con mezzo di.

SUL LAVORO DI. Gennaio. Febbraio In occasione. In itinere Senza. Senza mezzo di. di trasporto 5. In itinere. Con mezzo di. OSSERVATORIOO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 26: aggiornamento al 29/2/26 a cura dell Osservatorioo Sicurezza sul Lavoro di Vega

Dettagli

Gennaio. Marzo Totale SUL LAVORO DI. In occasione. mezzo di trasporto 28. Senzaa mezzo di. In itinere Senza. In itinere.

Gennaio. Marzo Totale SUL LAVORO DI. In occasione. mezzo di trasporto 28. Senzaa mezzo di. In itinere Senza. In itinere. OSSERVATORIOO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 216: aggiornamento al 1//216 a cura dell Osservatorioo Sicurezza sul Lavoro di Vega

Dettagli

Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2017: aggiornamento al 31/8/2017 DATI INAIL NAZIONALI

Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2017: aggiornamento al 31/8/2017 DATI INAIL NAZIONALI OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2017: aggiornamento al 31/8/2017 a cura dell Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di Vega

Dettagli

Camera di Commercio di Caserta. Osservatorio economico provinciale Dinamica imprenditoriale. II trimestre 2015

Camera di Commercio di Caserta. Osservatorio economico provinciale Dinamica imprenditoriale. II trimestre 2015 Camera di Commercio di Caserta Osservatorio economico provinciale Dinamica imprenditoriale 1 II trimestre 2015 Osservatorio economico provinciale Dinamica imprenditoriale II trimestre 2015 2 Camera di

Dettagli

DATI INAIL NAZIONALI

DATI INAIL NAZIONALI OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2016: aggiornamento al 31//2016 a cura dell Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di Vega

Dettagli

DATI INAIL NAZIONALI

DATI INAIL NAZIONALI OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 201: aggiornamento al 30//201 a cura dell Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di Vega

Dettagli

DATI INAIL NAZIONALI

DATI INAIL NAZIONALI OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2017: aggiornamento al 31/7/2017 a cura dell Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di Vega

Dettagli

Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2017: aggiornamento al 31/1/2017 DATI INAIL NAZIONALI

Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2017: aggiornamento al 31/1/2017 DATI INAIL NAZIONALI OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 7: aggiornamento al 3//7 a cura dell Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di Vega Engineering

Dettagli

I FALLIMENTI IN PROVINCIA DI BOLOGNA 1^ Semestre 2015

I FALLIMENTI IN PROVINCIA DI BOLOGNA 1^ Semestre 2015 I FALLIMENTI IN PROVINCIA DI BOLOGNA 1^ Semestre 215 I dati utilizzati nella presente pubblicazione sono stati elaborati dall Ufficio Statistica della Camera di Commercio di Bologna sugli estratti delle

Dettagli

Un segmento del mercato del lavoro: le assunzioni in provincia di Ravenna - Anno 2009

Un segmento del mercato del lavoro: le assunzioni in provincia di Ravenna - Anno 2009 Un segmento del mercato del lavoro: le assunzioni in provincia di Ravenna - Anno 2009 Nel territorio provinciale nel corso del 2009 sono state registrate 97.659 assunzioni 1 (da tener presente che ogni

Dettagli

Premessa. Le principali modifiche introdotte negli ultimi anni sono riassumibili come segue:

Premessa. Le principali modifiche introdotte negli ultimi anni sono riassumibili come segue: Premessa Si ricorda, che a seguito di un processo di riorganizzazione delle banche dati a cura di Istat, negli ultimi anni sono state apportate diverse modifiche nel processo di sistematizzazione e diffusione

Dettagli

Osservatorio Nazionale. Fondo Per la Formazione dei lavoratori temporanei

Osservatorio Nazionale. Fondo Per la Formazione dei lavoratori temporanei Osservatorio Nazionale Fondo Per la Formazione dei lavoratori temporanei Rapporto sintetico FORMA. TEMP. 2008 L attività di FORMATEMP nel 2008: I progetti, gli allievi coinvolti, le risorse impiegate Nel

Dettagli

DATI INAIL NAZIONALI

DATI INAIL NAZIONALI OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2016: aggiornamento al 31/7/2016 a cura dell Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di Vega

Dettagli

Il mercato del lavoro in Liguria nel I Semestre 2017 (*)

Il mercato del lavoro in Liguria nel I Semestre 2017 (*) Il mercato del lavoro in Liguria nel I Semestre 2017 (*) OSSERVATORIO MERCATO DEL LAVORO Settembre 2017 (*) I dati e le informazioni contenute nelle Note di sintesi costituiscono un contributo che l Osservatorio

Dettagli

Elaborazione dati sul Mercato del Lavoro al 30 settembre 2011

Elaborazione dati sul Mercato del Lavoro al 30 settembre 2011 Proviinciia Massa Carrara Settore Formazione Professionale e Politiche del Lavoro Servizio Politiche del Lavoro Elaborazione dati sul Mercato del Lavoro al 30 settembre 2011 Rev.. 03 08 novembrre 2011

Dettagli

Imprenditoria femminile

Imprenditoria femminile Imprenditoria femminile Alla data del 31 dicembre 2012 le imprese femminili 1 annotate al registro imprese della Camera di Commercio di Brindisi sono 8.868 (di cui 7.802 attive) in lieve contrazione rispetto

Dettagli

L Imprenditoria Femminile in provincia di Sondrio in pillole

L Imprenditoria Femminile in provincia di Sondrio in pillole FOCUS ECONOMIA 2016 N. 1 L Imprenditoria Femminile in provincia di Sondrio in pillole Ufficio Studi e Progetti Speciali - CCIAA Sondrio 1 Le imprese femminili 1 in provincia di Sondrio Le imprese femminili

Dettagli

DATI INAIL NAZIONALI Anno 2016: aggiornamento al 31/7/2016

DATI INAIL NAZIONALI Anno 2016: aggiornamento al 31/7/2016 CE.S.I.L. RE Centro Studi Infortuni sul lavoro Reggio Emilia, 2//2016 Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro a cura del Centro Studi Infortuni sul Lavoro di Conflavoro Pmi Reggio Emilia

Dettagli

Elaborazione dati sul Mercato del Lavoro I Trimestre 2011

Elaborazione dati sul Mercato del Lavoro I Trimestre 2011 Proviinciia Massa Carrara Settore Formazione Professionale e Politiche del Lavoro Servizio Politiche del Lavoro Elaborazione dati sul Mercato del Lavoro I Trimestre 2011 Gaabrriieellee Leevii 7 Luglliio

Dettagli

ARSEL Liguria. Agenzia Regionale per i Servizi Educativi e per il Lavoro. Note di sintesi sull andamento delle imprese in Liguria (*)

ARSEL Liguria. Agenzia Regionale per i Servizi Educativi e per il Lavoro. Note di sintesi sull andamento delle imprese in Liguria (*) ARSEL Liguria Agenzia Regionale per i Servizi Educativi e per il Lavoro Note di sintesi sull andamento delle imprese in Liguria (*) (2 trimestre 2014) OSSERVATORIO MERCATO DEL LAVORO Luglio 2014 (*) I

Dettagli

Regione Sardegna. Agevolazioni alle imprese artigiane. DIREZIONE COMMERCIALE AGEVOLAZIONI, STUDI E RELAZIONI ISTITUZIONALI Cagliari, 10 dicembre 2009

Regione Sardegna. Agevolazioni alle imprese artigiane. DIREZIONE COMMERCIALE AGEVOLAZIONI, STUDI E RELAZIONI ISTITUZIONALI Cagliari, 10 dicembre 2009 Regione Sardegna. Agevolazioni alle imprese artigiane DIREZIONE COMMERCIALE AGEVOLAZIONI, STUDI E RELAZIONI ISTITUZIONALI Cagliari, 10 dicembre 2009 IL NUMERO DELLE IMPRESE ARTIGIANE REGIONE SARDEGNA:

Dettagli

Pistoia, 6 giugno 2012

Pistoia, 6 giugno 2012 SERVIZIO POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO, SERVIZI PER L'IMPIEGO, FORMAZIONE PROFESSIONALE, OSSERVATORIO SOCIALE, POLITICHE SOCIALI E PER LA GIOVENTÙ, POLITICHE PER LA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO La situazione

Dettagli

LA DINAMICA DELLE IMPRESE GIOVANILI, FEMMINILI E STRANIERE ( * ) IN LIGURIA NEL 2016

LA DINAMICA DELLE IMPRESE GIOVANILI, FEMMINILI E STRANIERE ( * ) IN LIGURIA NEL 2016 LA DINAMICA DELLE IMPRESE GIOVANILI, FEMMINILI E STRANIERE ( * ) IN LIGURIA NEL 216 Saldi positivi per giovani e stranieri, in calo le donne Nel 216 il saldo tra iscrizioni e cessazioni di imprese giovanili

Dettagli

In occasione. di lavoro Senza mezzo. di trasporto 32 In itinere. mezzo di trasporto 62. In itinere Senza. di trasporto 144. Con mezzo di.

In occasione. di lavoro Senza mezzo. di trasporto 32 In itinere. mezzo di trasporto 62. In itinere Senza. di trasporto 144. Con mezzo di. OSSERVATORIOO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2015: aggiornamento al 31/08/ /2015 a cura dell Osservatorioo Sicurezza sul Lavoro

Dettagli

Liguria. Il Valore aggiunto è espresso in milioni di euro; l Occupazione in migliaia di ULA; la Produttività in migliaia di euro.

Liguria. Il Valore aggiunto è espresso in milioni di euro; l Occupazione in migliaia di ULA; la Produttività in migliaia di euro. Liguria La Tabella 1 illustra le previsioni riguardanti il quadro economico e il mercato del lavoro della regione Liguria. Nel periodo di previsione il valore aggiunto regionale aumenta del 6,7%, passando

Dettagli

4. Lavoro e previdenza

4. Lavoro e previdenza 4. Lavoro e previdenza L economia dell area pratese è strettamente legata all andamento del settore tessile/abbigliamento, come dimostra il fatto che le aziende di questo settore costituiscono il circa

Dettagli

LE IMPRESE LIGURI NEL 2 TRIMESTRE 2015

LE IMPRESE LIGURI NEL 2 TRIMESTRE 2015 LE IMPRESE LIGURI NEL 2 TRIMESTRE 215 Resta positivo il bilancio anagrafico delle imprese, in frenata i fallimenti. Tra aprile e giugno in Liguria il saldo tra iscrizioni e cessazioni di imprese resta

Dettagli

Imprenditoria giovanile

Imprenditoria giovanile Imprenditoria giovanile Nel 2014 si registrano, nella provincia di Brindisi, 860 iscrizioni di imprese giovanili 1 a fronte di 428 cessazioni (al netto delle cancellazioni d ufficio), con un saldo positivo

Dettagli

LE IMPRESE NELLA REGIONE MARCHE

LE IMPRESE NELLA REGIONE MARCHE LE IMPRESE NELLA REGIONE MARCHE Dati disponibili a luglio 2016 Regione Marche P.F. Sistema Informativo Statistico La struttura delle imprese La dimensione delle imprese La densità imprenditoriale La dinamica

Dettagli

NOTE CONGIUNTURALI NATALITÀ E MORTALITÀ DELLE IMPRESE IN PROVINCIA DI MODENA I TRIMESTRE 2016

NOTE CONGIUNTURALI NATALITÀ E MORTALITÀ DELLE IMPRESE IN PROVINCIA DI MODENA I TRIMESTRE 2016 NOTE CONGIUNTURALI NATALITÀ E MORTALITÀ DELLE IMPRESE IN PROVINCIA DI MODENA I TRIMESTRE 2016 Camera di Commercio di Modena Via Ganaceto, 134 41121 Modena Tel. 059 208806 http://www.mo.camcom.it Natalità

Dettagli

4. Lavoro e previdenza

4. Lavoro e previdenza 4. Lavoro e previdenza L economia dell area pratese è strettamente legata all andamento del settore tessile/abbigliamento, come dimostra il fatto che le aziende di questo settore costituiscono il circa

Dettagli

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI ISERNIA REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 1 TRIMESTRE 2013 TAVOLE CONGIUNTURALI DELLE IMPRESE ATTIVE

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI ISERNIA REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 1 TRIMESTRE 2013 TAVOLE CONGIUNTURALI DELLE IMPRESE ATTIVE CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 1 TRIMESTRE 2013 TAVOLE CONGIUNTURALI DELLE IMPRESE ATTIVE Elaborazioni a: marzo 2013 Indice delle tavole Dati congiunturali a periodicità

Dettagli

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI. Calabria REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 1 TRIMESTRE 2013 TAVOLE CONGIUNTURALI DELLE IMPRESE ATTIVE

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI. Calabria REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 1 TRIMESTRE 2013 TAVOLE CONGIUNTURALI DELLE IMPRESE ATTIVE CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 1 TRIMESTRE 2013 TAVOLE CONGIUNTURALI DELLE IMPRESE ATTIVE Elaborazioni a: marzo 2013 Indice delle tavole Dati congiunturali a periodicità

Dettagli

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI ANCONA REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 1 TRIMESTRE 2016 TAVOLE CONGIUNTURALI DELLE IMPRESE ATTIVE

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI ANCONA REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 1 TRIMESTRE 2016 TAVOLE CONGIUNTURALI DELLE IMPRESE ATTIVE CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 1 TRIMESTRE 2016 TAVOLE CONGIUNTURALI DELLE IMPRESE ATTIVE Elaborazioni a: Marzo 2016 Indice delle tavole Dati congiunturali a periodicità

Dettagli

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI. Toscana REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 4 TRIMESTRE 2015 TAVOLE CONGIUNTURALI DELLE IMPRESE ATTIVE

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI. Toscana REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 4 TRIMESTRE 2015 TAVOLE CONGIUNTURALI DELLE IMPRESE ATTIVE CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 4 TRIMESTRE 2015 TAVOLE CONGIUNTURALI DELLE IMPRESE ATTIVE Elaborazioni a: Dicembre 2015 Indice delle tavole Dati congiunturali a periodicità

Dettagli

Premessa. Previsioni di assunzioni per settore

Premessa. Previsioni di assunzioni per settore 1 Premessa Gli effetti della crisi economica e finanziaria internazionale, che ha iniziato a manifestarsi nel corso del 2008 hanno raggiunto anche la Liguria condizionandone significativamente le dinamiche

Dettagli

Gli stranieri al 15 Censimento della popolazione

Gli stranieri al 15 Censimento della popolazione 23 dicembre 2013 Gli stranieri al 15 Censimento della popolazione L Istat diffonde oggi nuovi dati sulle caratteristiche della popolazione straniera censita in Italia. Tutte le informazioni, disaggregate

Dettagli

1. Il mercato del lavoro regionale (media ) 1.1 L occupazione

1. Il mercato del lavoro regionale (media ) 1.1 L occupazione 1. Il mercato del lavoro regionale (media 2008-2015) 1.1 L occupazione In Italia, secondo i dati diffusi dall ISTAT 1 tra il 2008 e il 2015 l occupazione è scesa di 625mila unità (-2,7%) attestandosi sulle

Dettagli

LA CONSISTENZA DELLE IMPRESE FEMMINILI Incidenza % delle imprese femminili sul totale ,3. Nord Ovest Nord Est Centro Sud e isole Totale

LA CONSISTENZA DELLE IMPRESE FEMMINILI Incidenza % delle imprese femminili sul totale ,3. Nord Ovest Nord Est Centro Sud e isole Totale Aumenta l incidenza delle imprenditrici donne sul totale che passa dal 29,9% al % in 5 anni. Fanno impresa nel terziario 7 imprenditrici su 10 e resistono meglio degli uomini alla contrazione della base

Dettagli

Premessa. Le principali modifiche introdotte negli ultimi anni sono riassumibili come segue:

Premessa. Le principali modifiche introdotte negli ultimi anni sono riassumibili come segue: Premessa Si ricorda, che a seguito di un processo di riorganizzazione delle banche dati a cura di Istat, negli ultimi anni sono state apportate diverse modifiche nel processo di sistematizzazione e diffusione

Dettagli

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI CREMONA REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 4 TRIMESTRE 2015 TAVOLE CONGIUNTURALI DELLE IMPRESE ATTIVE

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI CREMONA REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 4 TRIMESTRE 2015 TAVOLE CONGIUNTURALI DELLE IMPRESE ATTIVE CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 4 TRIMESTRE 2015 TAVOLE CONGIUNTURALI DELLE IMPRESE ATTIVE Elaborazioni a: Dicembre 2015 Indice delle tavole Dati congiunturali a periodicità

Dettagli

Primi risultati del IX Censimento dell industria e servizi anno 2011

Primi risultati del IX Censimento dell industria e servizi anno 2011 COMUNE DI FAENZA SETTORE SVILUPPO ECONOMICO E POLITICHE EUROPEE Servizio Aziende comunali, Servizi pubblici e Statistica Primi risultati del IX Censimento dell industria e servizi anno 2011 Edizione 1/ST/st/07.10.2013

Dettagli

LE IMPRESE LIGURI NEL 3 TRIMESTRE 2014

LE IMPRESE LIGURI NEL 3 TRIMESTRE 2014 LE IMPRESE LIGURI NEL 3 TRIMESTRE 2014 Imprese, 384 in più tra luglio e settembre (+0,2% ): 22 nuove iscrizioni al giorno contro 18 chiusure. Continua la corsa dei fallimenti: in Liguria +66,7%, seconda

Dettagli

Le dichiarazioni di immediata disponibilità al lavoro in provincia di Varese

Le dichiarazioni di immediata disponibilità al lavoro in provincia di Varese Le dichiarazioni di immediata disponibilità al lavoro in provincia di Varese Anno 2016 IV trimestre febbraio 2017 Indice AVVIAMENTI Per tipologia di contratto pag. 1 Per tipologia di contratto e modalità

Dettagli

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI. Calabria REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 3 TRIMESTRE 2013 TAVOLE CONGIUNTURALI DELLE IMPRESE ATTIVE

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI. Calabria REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 3 TRIMESTRE 2013 TAVOLE CONGIUNTURALI DELLE IMPRESE ATTIVE CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 3 TRIMESTRE 2013 TAVOLE CONGIUNTURALI DELLE IMPRESE ATTIVE Elaborazioni a: Settembre 2013 Indice delle tavole Dati congiunturali a periodicità

Dettagli

Friuli-Venezia Giulia

Friuli-Venezia Giulia Friuli-Venezia Giulia La Tabella 1 illustra le previsioni riguardanti il quadro economico e il mercato del lavoro della regione Friuli-Venezia Giulia. Nel periodo 2015-2019 il valore aggiunto regionale

Dettagli

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI VIBO VALENTIA

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI VIBO VALENTIA CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 4 TRIMESTRE 2012 TAVOLE CONGIUNTURALI Elaborazioni a: gennaio 2013 Indice delle tavole Dati congiunturali a periodicità trimestrale Dinamismo

Dettagli

Avviamenti e cessazioni in provincia di Varese

Avviamenti e cessazioni in provincia di Varese Avviamenti e cessazioni in provincia di Varese Anno 2014 II trimestre agosto 2014 Indice AVVIAMENTI Per tipologia di contratto pag. 1 Per tipologia di contratto e modalità di lavoro pag. 2 Per Centri Impiego

Dettagli

IMPRESE GOVERNATE DA STRANIERI NUMERI E PERFORMNACE NEL VERBANO CUSIO OSSOLA Dati al 30 giugno 2016

IMPRESE GOVERNATE DA STRANIERI NUMERI E PERFORMNACE NEL VERBANO CUSIO OSSOLA Dati al 30 giugno 2016 IMPRESE GOVERNATE DA STRANIERI NUMERI E PERFORMNACE NEL VERBANO CUSIO OSSOLA Dati al 30 giugno 2016 Si considerano " " le le cui quote sono possedute in prevalenza da persone non nate in Italia. In questo

Dettagli

Il saldo della bilancia commerciale risulta positivo ed è pari a 18 miliardi e 454 milioni di euro.

Il saldo della bilancia commerciale risulta positivo ed è pari a 18 miliardi e 454 milioni di euro. I SEMESTRE 2015: CRESCITA DELL EXPORT IN LIGURIA DEL 7% Nel primo semestre 2015, rispetto allo stesso periodo del 2014, in Italia le vendite di beni sui mercati esteri risultano in sensibile espansione

Dettagli

L integrazione nel lavoro degli stranieri

L integrazione nel lavoro degli stranieri L integrazione nel lavoro degli stranieri I cittadini stranieri residenti in Molise 1 al 1 gennaio 2010 sono 8.111 pari al 2,5% del totale dei residenti, mentre al 1 gennaio 2009 essi rappresentavano il

Dettagli

IL SISTEMA IMPRENDITORIALE IN PROVINCIA DI BRINDISI I TRIMESTRE 2011

IL SISTEMA IMPRENDITORIALE IN PROVINCIA DI BRINDISI I TRIMESTRE 2011 IL SISTEMA IMPRENDITORIALE IN PROVINCIA DI BRINDISI I TRIMESTRE 2011 LA DEMOGRAFIA DELLE IMPRESE I dati relativi al primo trimestre 2011, indicano, per quanto riguarda le sedi di impresa nella provincia

Dettagli

LE IMPRESE NELLA REGIONE MARCHE

LE IMPRESE NELLA REGIONE MARCHE LE IMPRESE NELLA REGIONE MARCHE Anno 2016 Regione Marche P.F. Performance e Sistema Statistico La struttura delle imprese La dimensione delle imprese La densità imprenditoriale La dinamica demografica

Dettagli

FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI TEMPORANEI

FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI TEMPORANEI FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI TEMPORANEI RAPPORTO O SINTETICO FORMA.TEMP 2007 RAPPORTO SINTETICO FORMA.TEMP 2007 A cura di Antonio Ruda Per Forma.Temp hanno collaborato alla redazione del Rapporto:

Dettagli

2 TRIMESTRE 2015: saldi positivi per imprese giovanili, femminili e straniere

2 TRIMESTRE 2015: saldi positivi per imprese giovanili, femminili e straniere 2 TRIMESTRE 215: saldi positivi per imprese giovanili, femminili e straniere Nel secondo trimestre 215 i saldi tra iscrizioni e cessazioni di imprese liguri giovanili, femminili e straniere ( * ) risultano

Dettagli

Gennaio. Aprile 2015 223 187 36 82 34 48 305. In occasione. di lavoro. di trasporto 48. di lavoro Senza mezzo In itinere. mezzo di trasporto 34

Gennaio. Aprile 2015 223 187 36 82 34 48 305. In occasione. di lavoro. di trasporto 48. di lavoro Senza mezzo In itinere. mezzo di trasporto 34 OSSERVATORIOO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2015: aggiornamento al 30/0/ /2015 a cura dell Osservatorioo Sicurezza sul Lavoro

Dettagli

1. La popolazione residente 1

1. La popolazione residente 1 1. La popolazione residente 1 Le analisi contenute nel Bilancio Demografico Nazionale pubblicato dall ISTAT per l anno 2015 evidenziano un numero di residenti in Italia pari a 60.665.551 unità, di cui

Dettagli

Le imprese straniere 1 in Piemonte

Le imprese straniere 1 in Piemonte Le imprese straniere 1 in Piemonte A fine 2015 le imprese straniere registrate in Italia hanno raggiunto le 550.717 unità, il 9,1% delle imprese complessivamente censite presso i Registri delle Camere

Dettagli

Avviamenti e cessazioni. in provincia di Varese. Anno effettuati da aziende con sede. IV trimestre

Avviamenti e cessazioni. in provincia di Varese. Anno effettuati da aziende con sede. IV trimestre Avviamenti e cessazioni effettuati da aziende con sede in provincia di Varese Anno 2015 IV trimestre marzo 2016 Indice AVVIAMENTI Per tipologia di contratto pag. 1 Per tipologia di contratto e modalità

Dettagli

EXPORT 2016: CRESCONO LE VENDITE ALL ESTERO DELLA LIGURIA

EXPORT 2016: CRESCONO LE VENDITE ALL ESTERO DELLA LIGURIA EXPORT 2016: CRESCONO LE VENDITE ALL ESTERO DELLA LIGURIA Nei primi 9 mesi del 2016 in Italia si è registrata una crescita tendenziale dell export pari allo 0,5%, sintesi del contributo positivo dell Italia

Dettagli

in provincia di Padova Sintesi delle tendenze al A cura del Servizio Studi - Padova, marzo 2017

in provincia di Padova Sintesi delle tendenze al A cura del Servizio Studi - Padova, marzo 2017 L imprenditoria extracomunitaria in provincia di Padova Sintesi delle tendenze al 31.12.2016 A cura del Servizio Studi - Padova, marzo 2017 Cosa si intende per imprenditoria extracomunitaria? Persone con

Dettagli

VARIAZIONI E CONTRIBUTI ALLA VARIAZIONE DELL'EXPORT NAZIONALE 47,5 30,3 19,7 8,5 5,9 2,3

VARIAZIONI E CONTRIBUTI ALLA VARIAZIONE DELL'EXPORT NAZIONALE 47,5 30,3 19,7 8,5 5,9 2,3 LE ESPORTAZIONI NEL PRIMO SEMESTRE 2017 AUMENTO IN LIGURIA DEL 19,7% Nel primo semestre del 2017 in Italia le vendite di beni sui mercati esteri risultano in aumento dell 8,0% rispetto allo stesso periodo

Dettagli

A cura del Coordinamento Generale Statistico Attuariale. Dicembre Aggiornamento Anno 2015

A cura del Coordinamento Generale Statistico Attuariale. Dicembre Aggiornamento Anno 2015 Statistiche in breve A cura del Coordinamento Generale Statistico Attuariale Dicembre 2016 Aggiornamento Certificazione di malattia dei lavoratori dipendenti privati e pubblici 1 Nel 2015 sono stati trasmessi

Dettagli

Avviamenti e cessazioni in provincia di Varese. III trimestre

Avviamenti e cessazioni in provincia di Varese. III trimestre Avviamenti e cessazioni in provincia di Varese Anno 2011 III trimestre novembre 2011 Indice AVVIAMENTI Per tipologia di contratto pag. 1 Per tipologia di contratto e modalità di lavoro pag. 2 Per Centri

Dettagli

Assunzioni nel I semestre 2013 e nel I semestre 2012

Assunzioni nel I semestre 2013 e nel I semestre 2012 COMUNE DI FAENZA SETTORE SVILUPPO ECONOMICO E POLITICHE EUROPEE Servizio Aziende Comunali, Servizi Pubblici e Statistica LE ASSUNZIONI NEL I SEMESTRE 2013 Edizione 1/STst/27.01.2014 Supera: nessuno Il

Dettagli

Statistiche in breve

Statistiche in breve Statistiche in breve A cura del Coordinamento Generale Statistico Attuariale Novembre 2016 Anno 2015 Cittadini Extracomunitari Nell anno 2015 il numero di cittadini extracomunitari 1 conosciuti all INPS,

Dettagli

Quasi 10mila imprese femminili in più nel 2016

Quasi 10mila imprese femminili in più nel 2016 Quasi 10mila in più nel 2016 Commercio, agricoltura, turismo, servizi, manifattura: ecco lo zoccolo duro del fare impresa delle donne Roma, 7 marzo 2017 Quasi 10mila in più nel 2016, con una variazione

Dettagli

ELABORAZIONE STATISTICA DEGLI INFORTUNI MORTALI SUL LAVORO ANNO 2016

ELABORAZIONE STATISTICA DEGLI INFORTUNI MORTALI SUL LAVORO ANNO 2016 OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING ELABORAZIONE STATISTICA DEGLI INFORTUNI MORTALI SUL LAVORO ANNO 2016 Fonte dati INAIL aggiornati al 31/12/2016 P.IVA e Cod.Fisc. 02456590278 - Tel.

Dettagli

Il Quadro Economico/Occupazionale nella Provincia di Pesaro e Urbino

Il Quadro Economico/Occupazionale nella Provincia di Pesaro e Urbino Il Quadro Economico/Occupazionale nella Provincia di Pesaro e Urbino Provincia di Pesaro e Urbino - Servizio Formaz. Prof.le e Politiche del Lavoro Ufficio Mercato del lavoro 1.2.5.3 1 Pop. Residente Pop.

Dettagli

Le imprese attive consistenza, caratteri e dinamiche al 30 giugno 2016

Le imprese attive consistenza, caratteri e dinamiche al 30 giugno 2016 Le imprese attive consistenza, caratteri e dinamiche al 30 giugno 2016 Alla fine di giugno 2016 sono 81.334 le imprese attive in Umbria, il 76,5% (62.257) delle quali localizzate nella provincia di Perugia

Dettagli

Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2016: aggiornamento al 31/1/2016

Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2016: aggiornamento al 31/1/2016 OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 6: aggiornamento al 3//6 a cura dell Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di Vega Engineering

Dettagli

LE IMPRESE LIGURI NEL 3 TRIMESTRE 2016

LE IMPRESE LIGURI NEL 3 TRIMESTRE 2016 LE IMPRESE LIGURI NEL 3 TRIMESTRE 216 34 imprese in più nel trimestre estivo, artigianato ancora in sofferenza. Nel 3 trimestre 216 in Liguria si sono iscritte al Registro delle Imprese 1.76 imprese, 42

Dettagli

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI ISERNIA

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI ISERNIA CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 1 TRIMESTRE 2013 TAVOLE CONGIUNTURALI Elaborazioni a: marzo 2013 Indice delle tavole Dati congiunturali a periodicità trimestrale Dinamismo

Dettagli

2. CENTRO PER L IMPIEGO DI BOLOGNA. Comune di riferimento: Bologna

2. CENTRO PER L IMPIEGO DI BOLOGNA. Comune di riferimento: Bologna 2. CENTRO PER L IMPIEGO DI BOLOGNA Comune di riferimento: Bologna Le persone in cerca di lavoro 1 al 31/12/2008 sono 19.953 (il 42,6% del totale provinciale) di cui 10.490 donne (52,6%) e 9.463 uomini

Dettagli

E consentita la riproduzione di testi, tabelle e grafici citando gli estremi della pubblicazione

E consentita la riproduzione di testi, tabelle e grafici citando gli estremi della pubblicazione A cura del Servizio Studi e Ricerca della CCIAA di Verona La pubblicazione è stata chiusa il 14 agosto 2014 ed è disponibile sul sito www.vr.camcom.it E consentita la riproduzione di testi, tabelle e grafici

Dettagli

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 4 TRIMESTRE 2015 TAVOLE CONGIUNTURALI Elaborazioni a: Dicembre 2015 Indice delle tavole Dati congiunturali a periodicità trimestrale Dinamismo

Dettagli

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI SAVONA

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI SAVONA CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 3 TRIMESTRE 2017 TAVOLE CONGIUNTURALI Elaborazioni a: Settembre 2017 Indice delle tavole Dati congiunturali a periodicità trimestrale Dinamismo

Dettagli

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 3 TRIMESTRE 2017 TAVOLE CONGIUNTURALI Elaborazioni a: Settembre 2017 Indice delle tavole Dati congiunturali a periodicità trimestrale Dinamismo

Dettagli

Tabelle regionali con cadenza mensile. Regione Liguria. Analisi della numerosità degli infortuni

Tabelle regionali con cadenza mensile. Regione Liguria. Analisi della numerosità degli infortuni Tabelle regionali con cadenza mensile Regione Liguria Analisi della numerosità degli infortuni Dati rilevati al 31 dicembre 2016 Nota metodologica Nelle tabelle mensili le totalizzazioni delle denunce

Dettagli