TELECONTROL SERVER BASIC SIMATIC NET. Industrial Remote Communication Telecontrol TELECONTROL SERVER BASIC. Prefazione. Applicazione e proprietà

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TELECONTROL SERVER BASIC SIMATIC NET. Industrial Remote Communication Telecontrol TELECONTROL SERVER BASIC. Prefazione. Applicazione e proprietà"

Transcript

1 Prefazione Applicazione e proprietà 1 SIMATIC NET Industrial Remote Communication Telecontrol Istruzioni operative Installazione e messa in servizio 2 Server OPC 3 Avvertenze per la progettazione e il 4 funzionamento Configuration and Monitoring Tool 5 A Installazione autorizzata Esempi dei dati di progettazione di gestori del B gateway SMS C Bibliografia 07/2013 C79000-G8972-C249-05

2 Avvertenze di legge Concetto di segnaletica di avvertimento Questo manuale contiene delle norme di sicurezza che devono essere rispettate per salvaguardare l'incolumità personale e per evitare danni materiali. Le indicazioni da rispettare per garantire la sicurezza personale sono evidenziate da un simbolo a forma di triangolo mentre quelle per evitare danni materiali non sono precedute dal triangolo. Gli avvisi di pericolo sono rappresentati come segue e segnalano in ordine descrescente i diversi livelli di rischio. PERICOLO questo simbolo indica che la mancata osservanza delle opportune misure di sicurezza provoca la morte o gravi lesioni fisiche. AVVERTENZA il simbolo indica che la mancata osservanza delle relative misure di sicurezza può causare la morte o gravi lesioni fisiche. CAUTELA indica che la mancata osservanza delle relative misure di sicurezza può causare lesioni fisiche non gravi. ATTENZIONE indica che la mancata osservanza delle relative misure di sicurezza può causare danni materiali. Nel caso in cui ci siano più livelli di rischio l'avviso di pericolo segnala sempre quello più elevato. Se in un avviso di pericolo si richiama l'attenzione con il triangolo sul rischio di lesioni alle persone, può anche essere contemporaneamente segnalato il rischio di possibili danni materiali. Personale qualificato Il prodotto/sistema oggetto di questa documentazione può essere adoperato solo da personale qualificato per il rispettivo compito assegnato nel rispetto della documentazione relativa al compito, specialmente delle avvertenze di sicurezza e delle precauzioni in essa contenute. Il personale qualificato, in virtù della sua formazione ed esperienza, è in grado di riconoscere i rischi legati all'impiego di questi prodotti/sistemi e di evitare possibili pericoli. Uso conforme alle prescrizioni di prodotti Siemens Si prega di tener presente quanto segue: AVVERTENZA I prodotti Siemens devono essere utilizzati solo per i casi d impiego previsti nel catalogo e nella rispettiva documentazione tecnica. Qualora vengano impiegati prodotti o componenti di terzi, questi devono essere consigliati oppure approvati da Siemens. Il funzionamento corretto e sicuro dei prodotti presuppone un trasporto, un magazzinaggio, un installazione, un montaggio, una messa in servizio, un utilizzo e una manutenzione appropriati e a regola d arte. Devono essere rispettate le condizioni ambientali consentite. Devono essere osservate le avvertenze contenute nella rispettiva documentazione. Marchio di prodotto Tutti i nomi di prodotto contrassegnati con sono marchi registrati della Siemens AG. Gli altri nomi di prodotto citati in questo manuale possono essere dei marchi il cui utilizzo da parte di terzi per i propri scopi può violare i diritti dei proprietari. Esclusione di responsabilità Abbiamo controllato che il contenuto di questa documentazione corrisponda all'hardware e al software descritti. Non potendo comunque escludere eventuali differenze, non possiamo garantire una concordanza perfetta. Il contenuto di questa documentazione viene tuttavia verificato periodicamente e le eventuali correzioni o modifiche vengono inserite nelle successive edizioni. Siemens AG Industry Sector Postfach NÜRNBERG GERMANIA N. di ordinazione documentazione: C79000-G8972-C249 P 07/2013 Con riserva di eventuali modifiche tecniche Copyright Siemens AG Tutti i diritti riservati

3 Prefazione Obiettivo della presente documentazione Il presente manuale supporta l'utente nella progettazione, la messa in servizio ed il funzionamento dell'applicazione. Ambito di validità della documentazione Questo manuale è valido per le seguenti versioni software: Versione V2.0 + Service Pack 3 Il prodotto è disponibile nelle seguenti configurazioni Nome del prodotto Numero di ordinazione Numero di stazioni collegabili 8 6NH9910-0AA20-0AA NH9910-0AA20-0AF NH9910-0AA20-0AB NH9910-0AA20-0AC NH9910-0AA20-0AD NH9910-0AA20-0AE Abbreviazioni CMT "Configuration and Monitoring Tool", la superficie di progettazione e controllo di TCSB, viene indicata nel seguito con l'abbreviazione "CMT". CP CP TCSB Per indicare il software " " si ricorre nel seguito all'abbreviazione "TCSB". Nuovo in questa edizione Nuova versione software V2.0 + Service Pack 3 Nuovi sistemi operativi per il server Telecontrol (vedere capitolo Installazione e messa in servizio (Pagina 17)) Elaborazione redazionale Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C

4 Prefazione Documentazione archiviata Il presente manuale sostituisce l'edizione del manuale 03/2013. Conoscenze richieste La progettazione ed il funzionamento del sistema descritto nella presente documentazione pressuppongono la conoscenza dei seguenti prodotti, sistemi e tecnologie: SIMATIC S7 SIMATIC NET / Telecontrol STEP 7 Basic V12 Comunicazione basata su IP Edizione attuale del manuale in Internet L'edizione attuale di questo manuale si trova anche nelle pagine Internet del Siemens Automation Customer Support alla seguente ID articolo: (http://support.automation.siemens.com/ww/view/it/ ) Ulteriori informazioni in Internet Ulteriori informazioni sui prodotti Siemens Telecontrol, quali notizie aggiornate, manuali, FAQ o aggiornamenti software, si trovano in Internet sul sito di Siemens Automation Customer Support al seguente ID articolo: (http://support.automation.siemens.com/ww/view/it/ ) Alla voce "Tipo di articolo" selezionare il tipo di informazione desiderato (ad es. "Attualità", "Manuali", "FAQ" etc.). Esempi applicativi in Internet In Internet nelle pagine del Siemens Industrial Automation Customer Support si trovano diversi esempi applicatici alle ID articolo elencate di seguito: Esempio applicativo per comunicazione diretta wireless e comunicazione trasversale di stazioni S7 con CP : (http://support.automation.siemens.com/ww/view/it/ ) (http://support.automation.siemens.com/ww/view/it/ ) (http://support.automation.siemens.com/ww/view/it/ ) Esempio applicativo per l'accesso TeleService da una stazione di engineering tramite Internet ad una stazione S7 con CP : (http://support.automation.siemens.com/ww/view/it/ ) Esempio applicativo per il collegamento di un's7-300 a SINAUT Micro SC o : (http://support.automation.siemens.com/ww/view/it/ ) 4 Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C249-05

5 Prefazione Glossario SIMATIC NET Descrizione dei termini specifici, presenti nella documentazione che si trovano nel glossario SIMATIC NET. Il glossario SIMATIC NET si trova: SIMATIC NET Manual Collection Il DVD è allegato ad alcuni prodotti SIMATIC NET. In Internet alla seguente ID articolo: (http://support.automation.siemens.com/ww/view/it/ ) Training, Service & Support Le informazioni relative a Training, Service & Support si trovano nel documento multilingue "DC_support_99.pdf" sul supporto dati fornito in dotazione con la documentazione. Indicazioni di sicurezza Siemens commercializza prodotti di automazione e di azionamento per la sicurezza industriale che contribuiscono al funzionamento sicuro degli impianti o delle macchine. Questi prodotti sono componenti essenziali di una concezione globale di sicurezza industriale. I nostri prodotti sono sottoposti a uno sviluppo continuo che tiene conto di questo aspetto. Vi consigliamo pertanto di informarvi regolarmente sugli aggiornamenti (update e upgrade) dei nostri prodotti e di utilizzare solo le versioni attuali. Potete trovare ulteriori informazioni e newsletter all'indirizzo: Per il funzionamento sicuro di un impianto o di una macchina è necessario adottare ulteriori idonee misure preventive (ad es. un concetto di protezione di cella) e integrare i componenti di automazione e di azionamento per l intero impianto o macchina, in un concetto di sicurezza industriale globale all avanguardia. In quest'ottica si devono considerare anche i prodotti impiegati di altri costruttori.. Ulteriori informazioni si trovano in Internet all'indirizzo: Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C

6 Prefazione 6 Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C249-05

7 Indice del contenuto Prefazione Applicazione e proprietà Impiego Sottocomponenti di TCSB Opzioni di installazione di TCSB Proprietà e configurazione Esempi di configurazione Installazione e messa in servizio Dispositivi necessari, software, licenze e informazioni Installazione del software TCSB Modifica delle impostazioni della porta-, della rete e di DCOM Disinstallazione Server OPC Server OPC di TCSB Item OPC di processo Item OPC di sistema Item OPC Multicast Item OPC di stato Spazio per il nome del server OPC Avvertenze per la progettazione e il funzionamento Schema di progettazione Elaborazione dei progetti Criterio di elaborazione Comunicazione trasversale Blocchi di programma per la CPU Funzioni TeleService Incremento della disponibilità del sistema Server Telecontrol principale e sostitutivo Creazione del collegamento SMS di sveglia per il CP Ritardo ripetizione numero del CP (STEP 7)...45 Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C

8 Indice del contenuto 4.12 Tempi di sorveglianza dei client OPC collegati Controllo dei collegamenti (CP ) Mantenimento dei dati nelle immagini di processo Mantenimento dei dati nella comunicazione con stazioni S Mantenimento dei dati nelle immagini di processo del CP (V1.x) Orari nel sistema Panoramica delle password Configuration and Monitoring Tool Panoramica delle funzioni Avvio di CMT La finestra di CMT Suddivisione della finestra Barra dei menu Adeguamento individuale della finestra di dialogo Guida in linea Progettazione e controllo Creazione e cancellazione di progetti Progettazione e attivazione di progetti Importazione di progetti Creazione e cancellazione di collegamenti Progettazione dei collegamenti, sveglia della stazione Campo "Parametri attivati" Collegamenti TeleService Configurazione di utenti e amministratori Autorizzazioni di accesso Dati utente Progettazione della comunicazione trasversale Progettazione del gestore gateway SMS Impostazioni Diagnostica e dati di statistica (variabili di sistema) A Installazione autorizzata B Esempi dei dati di progettazione di gestori del gateway SMS C Bibliografia Indice analitico Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C249-05

9 Applicazione e proprietà Impiego Impiego del software Il software (TCSB) collega fino a 5000 controllori SIMATIC S7 tramite lo standard radiomobile GSM/GPRS e un'interfaccia OPC. Ciò consente la realizzazione a livello universale di soluzioni Telecontrol nei settori e negli ambiti di applicazione più disparati. Il software con banca dati protetta consente l'engineering dislocato e la gestione di molti progetti su un unico server. Nell'S con il CP , TeleService viene supportato da GPRS e da Internet. Il "server Telecontrol" Il software TCSB viene installato su un PC collegato alla rete remota. Il PC sul quale è installato il software TCSB viene denominato "Server Telecontrol". I sistemi operativi compatibili con questo PC sono elencati al capitolo Dispositivi necessari, software, licenze e informazioni (Pagina 17). Sistemi SIMATIC S7 collegabili Possono essere collegati al software i seguenti sistemi SIMATIC S7 di una rete remota: SIMATIC S7-200 con modem SINAUT MD720-3 SIMATIC S con CP Per soluzioni specifiche per il progetto con SIMATIC S7-300 rivolgersi a Siemens Automation Customer Support. Un link alle pagine Internet e al documento con i contatti del Custumer Support si trova in Prefazione (Pagina 3) del presente manuale. Applicazioni Telecontrol Comunicazione sulla base si servizi radiomobili GPRS (General Packet Radio Service) Funzionamento di SIMATIC S7 indipendente dai singoli gestori radiomobili tramite APN standard (connettività tramite internet alla rete radiomobile) con normali contratti radiomobili Funzionamento GPRS di SIMATIC S7 tramite APN (connettività alla rete radiomobile tramite collegamento ad altra rete), il gestore radiomobile che offre la massima sicurezza. Controllo centrale dello stato delle stazioni S7 collegate Integrazione di stazioni remote in una centrale guida tramite l'interfaccia OPC-DA del server OPC integrato Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C

10 Applicazione e proprietà 1.2 Sottocomponenti di TCSB Applicazioni TeleService (S7-1200) TeleService di stazioni S con il CP in una stazione engineering tramite il server Telecontrol via Internet e GPRS Caricamento di dati del progetto e di programmazione dal progetto STEP 7 alla stazione Interrogazione di dati di diagnostica dalla stazione Principio di protezione Per proteggere il sistema da accessi non autorizzati e impedire possibili costi di trasmissione derivanti, gli accessi al sistema dispongono di protezione multipla: Utenti e password Agli utenti vengono assegnati diversi ruoli. L'accesso è protetto da password. Una panoramica delle password si trova nel capitolo Panoramica delle password (Pagina 50). Autorizzazioni utente Ai diversi tipi di utente vengono assegnate diverse autorizzazioni. I dettagli si trovano nel capitolo Autorizzazioni di accesso (Pagina 89). Numero di chiamata autorizzato L'accesso alle stazioni del tipo S con CP è limitato ai numeri di chiamata memorizzati nella progettazione CP. Vedere il capitolo Progettazione del gestore gateway SMS (Pagina 94). 1.2 Sottocomponenti di TCSB Componenti principali di TCSB TCSB è costituito dai seguenti componenti: Telecontrol Manager Telecontrol Manager gestisce i collegamenti ai partner di comunicazione. Si tratta della centrale di comunicazione di tutti i componenti software collegati sul lato PC e su quello del processo. Telecontrol comanda i telegrammi tra indirizzo mittente e indirizzo di destinazione e dispone delle informazioni di collegamento logiche, delle variabili di sistema e delle informazioni di configurazione. Il Telecontrol Manager non è visibile per l'utente. La progettazione dei dati di accesso viene eseguita tramite CMT (v. s.). Banca dati Salva i dati del sistema. La banca dati non è visibile per l'utente. L'interfaccia utente per la banca dati è il CMT (v. s.). La banca dati dispone di aree separate per i dati di progettazione offline e per i dati di progettazione online del sistema del tempo di esecuzione. 10 Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C249-05

11 Applicazione e proprietà 1.3 Opzioni di installazione di TCSB Server OPC Il server OPC integrato in TCSB fornisce i dati delle stazioni collegate tramite GPRS ad un Client OPC connesso. Configuration and Monitoring Tool (CMT) Il CMT costituisce la superficie del programma ed è dotato delle seguenti funzioni principali: Progettazione del sistema e dei collegamenti alle stazioni Controllo dei collegamenti 1.3 Opzioni di installazione di TCSB Installazione del sistema semplice su uno o più computer TCSB può essere installato su uno o su più computer: Installazione su un singolo computer Tutte le funzioni di TCSB si trovano su un unico computer (server Telecontrol). Installazione su più computer Le funzioni di TCSB possono essere suddivise: Telecontrol Manager, banca dati e server OPC su un singolo computer (server Telecontrol) Configuration and Monitoring Tool (CMT) per la progettazione ed il controllo dell'impianto remoto su altri computer separati Installazione come server principale o sostitutivo Nell'installazione di TCSB come server principale e sostitutivo, due sistemi autonomi operano parallelamente. Quando il sistema principale non è accessibile, l's remoto con CP commuta sul sistema sostitutivo. I dettagli sulle funzioni sono riportati al capitolo Server Telecontrol principale e sostitutivo (Pagina 40). Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C

12 Applicazione e proprietà 1.4 Proprietà e configurazione 1.4 Proprietà e configurazione Proprietà Comunicazione con stazioni remote Integrazione nella rete GSM tramite APN standard (connettività tramite internet alla rete radiomobile) Collegamento a Internet tramite APN privati Utilizzo del servizio GPRS nella rete GSM Numero di collegamenti possibili max Collegamenti suddividibili su fino a progetti Supporto di grandi applicazioni Funzionalità multiprogetto Possibilità di gestione di più progetti Telecontrol. Assegnazione dei diritti Un utente può essere assegnato a più progetti. Sistema multiposto Più utenti possono partecipare contemporaneamente alla progettazione. Controllo delle stazioni collegate Diagnostica cumulativa di singoli progetti completi Controllo keep-alive Controllo dello stato del collegamento Il risultato di questi controlli viene visualizzato in CMT e reso disponibile ai Client OPC collegati come item di sistema. Comunicazione trasversale Inoltro di telegrammi di stazioni S ad altre stazioni S tramite Internet e GSM Ottimizzazione del fabbisogno di energia e minimizzazione del volume dati Creazione di collegamenti GPRS soltanto in caso di fabbisogno (collegamenti temporanei) Volume dati ridotto grazie ad un trasferimento dati orientato agli eventi e a funzioni di controllo ottimizzate con collegamenti continui (collegamenti permanenti) 12 Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C249-05

13 Applicazione e proprietà 1.4 Proprietà e configurazione Server OPC Accesso ai dati tramite OPC Data Access Interfaccia: OPC Data Access 2.05a e 3.0 Collegamento simultaneo di fino a quattro Client OPC Gestione di max item OPC Supporto della lettura sincrona e asincrona dei dati Supporto di Address Browsing gerarchico Progettazione Progettazione semplice grazie alla superficie operativa CMT integrata Engineering con funzionalità Multiuser Possibilità di progettazione simultanea da parte di più utenti Ampliamenti del sistema durante l'esecuzione senza interruzione del funzionamento TeleService di stazioni S con CP Collegamenti TeleService Creazione di collegamenti TeleService dall's7-1200, tramite il server Telecontrol, alla stazione engineering via Internet o GPRS Gestione utenti con assegnazione di diritti Compatibilità è compatibile con tutti i progetti creati con SINAUT MICRO SC. Supporto dell'importazione di progetti SINAUT MICRO SC Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C

14 Applicazione e proprietà 1.5 Esempi di configurazione 1.5 Esempi di configurazione Telecontrol tramite una centrale Figura 1-1 Comunicazione di stazioni S7 con una centrale Nelle applicazioni Telecontrol le stazioni SIMATIC S7 comunicano tramite la rete GSM e Internet con una centrale. Comunicazione Telecontrol tra stazione e centrale In questo caso applicativo, i dati del campo vengono inviati dalle stazioni al server Telecontrol nella centrale tramite la rete GSM, un APN pubblico e Internet. Il server Telecontrol è utile per la creazione del collegamento alla stazione remota nonché al controllo del collegamento. Comunicazione tra la stazione e un client OPC Come nel primo caso, le stazioni comunicano con il server Telecontrol. Con l'ausilio del server OPC di TCSB, il server Telecontrol scambia i dati con un client OPC (ad es. WinCC). Il client OPC può essere installato su un computer separato o sullo stesso computer del TCSB. Comunicazione trasversale tra stazioni dello stesso tipo tramite il server Telecontrol Per la comunicazione trasversale tra stazioni dello stesso tipo, il server Telecontrol inoltra i telegrammi della stazione mittente alla stazione di ricezione. 14 Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C249-05

15 Applicazione e proprietà 1.5 Esempi di configurazione TeleService per l's tramite GPRS TeleService viene supportato da stazioni S provviste di CP Con TeleService tramite GPRS, la stazione engineering sulla quale è installato STEP 7, comunica tramite la rete GSM e Internet con una stazione S provvista di CP Poiché in genere, per fronteggiare richieste di comunicazione dall'esterno, viene collegato un firewall, tra la stazione remota e la stazione engineering si rende necessaria una stazione di "intermediazione". Si può trattare, per questa stazione, di un server Telecontrol, oppure, qualora la configurazione ne sia sprovvista, di un gateway TeleService. La stazione intermediaria inoltra telegrammi tramite un tunnel attraverso il firewall. In questo modo viene consentito l'accesso all's da parte di una stazione engineering con accesso Internet tramite un router o tramite l'apn del gestore di rete. Configurazione con server Telecontrol: Il collegamento avviene tramite un server Telecontrol. La stazione engineering e il server Telecontrol sono collegati tramite Intranet (LAN). Il server Telecontrol e la stazione remota sono collegati tramite Internet e la rete GSM. La stazione engineering e il server Telecontrol possono trovarsi su un unico computer, vale a dire, sullo stesso computer sono installati STEP 7 e TCSB. Figura 1-2 TeleService via GPRS in una configurazione con server Telecontrol Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C

16 Applicazione e proprietà 1.5 Esempi di configurazione Configurazione con Gateway TeleService. Il collegamento avviene tramite un gateway TeleService. Il collegamento tra engineering station e gateway TeleService può avere luogo localmente tramite LAN oppure tramite Internet. Figura 1-3 TeleService via GPRS in una configurazione con gateway TeleService 16 Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C249-05

17 Installazione e messa in servizio Dispositivi necessari, software, licenze e informazioni Gli apparecchi, i sistemi operativi, i software, le licenze e le informazioni descritti di seguito sono necessari per il funzionamento di. Dispositivi necessari Il funzionamento di TCSB richiede un computer (PC) con i seguenti moduli: Drive DVD Scheda di rete per il collegamento a Internet o alla rete GSM Memoria di lavoro necessaria: 4 GB di memoria di lavoro Ciò vale per il server Telecontrol (computer con software completo) Le funzioni TeleService (stazione engineering) per stazioni S con CP richiedono un computer. Può trattarsi del computer del server Telecontrol oppure di quello del gateway TeleService. Sistemi operativi compatibili L'applicazione è eseguibile su un PC dotato di uno dei seguenti sistemi operativi: Microsoft Windows 7 Professional a 32/64 bit + Service Pack 1 Microsoft Windows 7 Enterprise a 32/64 bit + Service Pack 1 Microsoft Windows 7 Ultimate a 32/64 bit + Service Pack 1 Microsoft Windows Server bit + ServicePack 2 Microsoft Windows Server 2008 R2 64 bit + ServicePack 1 Software richiesti il software. In una stazione engineering dalla quale si intende eseguire funzioni TeleService per stazioni S con CP , è necessario STEP 7 a partire dalla versione V11. Licenze necessarie, contratti e collegamenti Una licenza di. Le funzioni TeleService per stazioni S con CP richiedono la disponibilità di una licenza STEP 7 nella stazione engineering. la funzione TeleService non richiede ulteriori licenze. Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C

18 Installazione e messa in servizio 2.1 Dispositivi necessari, software, licenze e informazioni Le stazioni remote richiedono contratti con gestori di rete GSM. I contratti includere schede SIM per il CP e consentire l'accesso a Internet. I contratti standard sono generalmente sufficienti. Un gateway SMS per la conversione in SMS delle orologio del server Telecontrol Un server SMTP (pubblico o privato) per l'invio di . Accesso a Internet Indirizzo IP per l'accesso Internet L'accesso a Internet del server Telecontrol richiede un indirizzo IP oppure di un nome risolvibile tramite DNS. Nonostante l'indirizzo IP possa essere dinamico, si consiglia un indirizzo IP fisso in quanto più confacente. Nota In particolare per quanto concerne la progettazione dell'accesso Internet delle unità CP in grandi impianti è raccomandabile un nome risolvibile tramite DNS nell'eventualità di un cambio del gestore di rete. Accessibilità del server Telecontrol Il server Telecontrol deve essere costantemente raggiungibile dalla rete GSM. A tal fine il computer deve essere collegato, tramite linea dedicata, direttamente alla rete GSM oppure a Internet tramite DSL. Nota Evitare possibilmente tempi di fermo del server Telecontrol. Se il server Telecontrol non è accessibile, le stazioni (MD720-3; CP con l'impostazione "permanente") cercano ripetutamente di creare il collegamento a questo server. Ciò può creare un dispendioso volume di dati. Informazioni necessarie Per la messa in servizio del server Telecontrol e delle stazioni remote ad esso collegate, sono necessarie le seguenti informazioni: Informazioni relative all'accesso a Internet da parte del server Telecontrol Configurazione della porta del router per l'accesso a Internet indirizzo IP Internet del server Telecontrol oppure tramite nome DNS risolvibile del server Telecontrol (utilizzando DNS) Numero di porta del server Telecontrol per la porta forwarding tramite router 18 Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C249-05

19 Installazione e messa in servizio 2.2 Installazione del software TCSB Informazioni sul server SMTP e sul gateway SMS per l'invio di SMS di sveglia dal server Telecontrol. Informazioni sul Configuration and Monitoring Tool di TCSB Nome utente amministratore (administrator) impostato per default Password amministratore (0000) impostata per default Ulteriori informazioni si trovano nel capitolo Avvio di CMT (Pagina 54) del presente manuale. Informazioni sulla creazione del collegamento con la stazione remota APN (Access Point Name) Nome utente per APN Password per APN DNS 1 DNS 2 La progettazione di queste informazioni avviene nel progetto STEP 7 del CP Informazioni per funzioni TeleService (S CP ) Nome utente TeleService (progettato come nel CP) L'inserimento avviene nella stazione engineering Password TeleService (progettato come nel CP) L'inserimento avviene nella stazione engineering Password del server La password del server viene creata in TCSB ed è opzionale e specifica per il progetto. In caso di mancata progettazione della password del server, trova automaticamente impiego una password di default interna al sistema. Necessaria per l'accesso della stazione engineering al server Telecontrol L'inserimento avviene nella stazione engineering indirizzo IP del server Telecontrol L'inserimento avviene nella stazione engineering 2.2 Installazione del software TCSB Presupposti per l'installazione Sui computer sui quali si intende installare il software TCSB è necessario prevedere diritti di amministratore. Per l'installazione del software sono richiesti i seguenti componenti in dotazione con il prodotto: CD contenente il software di "". Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C

20 Installazione e messa in servizio 2.2 Installazione del software TCSB Memory stick USB con la chiave di licenza per l'installazione di TCSB. La chiave di licenza è necessaria soltanto per l'opzione di installazione "TCS Basic". L'opzione di installazione "Client PC" non richiede invece nessuna chiave di licenza. Impostazioni del firewall (porte) Come ogni computer collegato a Internet o ad un'altra rete IP, anche il server Telecontrol necessita di protezione contro le insidie della rete utilizzando almeno il firewall del sistema operativo e/o del router collegato. Tenere presente che durante l'installazione del sistema vengono abilitate alcune porte e apportate ulteriori modifiche nel sistema stesso. Queste impostazioni vengono visualizzate durante l'installazione. e possono essere stampate o memorizzate in un file Log. Nota Comportamento con il firewall disattivato Se durante l'installazione il firewall è disattivato, le regole in ingresso e in uscita necessarie non vengono create. In questo caso non viene emesso nemmeno un avvertimento. L'Assistente di installazione Dopo l'avvio dell'installazione si apre l'assistente per il supporto nello svolgimento dell''operazione. Figura 2-1 Assistente di installazione, selezione del programma 20 Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C249-05

21 Installazione e messa in servizio 2.2 Installazione del software TCSB Opzioni di installazione Il software "" può essere installato su uno o più computer. L'Assistente di installazione offre le seguenti opzioni: "TCS Basic" Quest'opzione esegue l'installazione completa del software "TELECONTROL SERVER BASIC". Il PC svolge ora il ruolo di server Telecontrol comprensivo di banca dati, Telecontrol Manager e Configuration and Monitoring Tool (CMT). "Client PC" L'installazione su un client OPC consente il collegamento di quest'ultimo al server OPC del server Telecontrol. Viene inoltre installato "Configuration and Monitoring Tool" (CMT) che rende possibile su questo PC la progettazione del sistema TCSB. "Automation License Manager" Quest'opzione installa Automation License Manager (ALM). ALM è richiesto soltanto in caso di selezione dell'opzione "TCS Basic" ovvero quando viene installato il software completo. Installazione su un unico computer Sul computer viene installato il software completo. Nell'Assistente di installazione attivare le seguenti opzioni: "TCS Basic" "Automation License Manager" Attivare quest'opzione se sul computer non è ancora stata installata una versione aggiornata di Automation License Manager. Installazione su più computer Sul computer che funge da server Telecontrol è installato il software completo. Questo computer richiede la chiave di licenza. Nell'Assistente di installazione attivare le seguenti opzioni: "TCS Basic" "Automation License Manager" Attivare quest'opzione se sul computer non è ancora stata installata una versione aggiornata di Automation License Manager. Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C

22 Installazione e messa in servizio 2.3 Modifica delle impostazioni della porta-, della rete e di DCOM Al momento dell'installazione su altri computer, attivare l'opzione "Client PC". Con questa variante di installazione i computer in oggetto vengono approntati come client OPC dai quali è possibile accedere al server OPC del server Telecontrol. Il programma CMT viene inoltre installato su questi computer. L'installazione di CMT consente la progettazione su questi computer del programma stesso e il controllo da queste postazioni delle stazioni S7 remote. Durante la configurazione di utente sui PC per il server OPC e il client OPC osservare l'avvertenza nel capitolo Impostazioni (Pagina 97). Installazione Per installare il programma procedere nel modo seguente: 1. Inserire il CD del software nel lettore CD-ROM del computer. 2. Nella Gestione file, navigare alla directory del lettore CD-ROM. 3. Avviare l'installazione facendo doppio clic sula voce "setup.exe". Si apre l'assistente di installazione. 4. Selezionare le opzioni ritenute di rilievo tra quelle in precedenza elencate. L'assistente di installazione passa alle operazioni successive. Tenere presente che durante l'installazione del sistema vengono abilitate alcune porte e apportate ulteriori modifiche nel sistema stesso. Vedere il capitolo Modifica delle impostazioni della porta-, della rete e di DCOM (Pagina 22). Installazione autorizzata Informazioni sull'installazione automatizzata su molti computer si trovano nell'appendiceinstallazione autorizzata (Pagina 105). 2.3 Modifica delle impostazioni della porta-, della rete e di DCOM Impostazioni di rete Per la funzione conforme alle norme del sistema è necessario eseguire le seguenti impostazioni: 1. Aprire nel PC server e nel PC client la seguente finestra di dialogo: "Rete e Internet" > "Rete e centro di abilitazione" > "Impostazioni di abilitazione estese" 2. Impostare l'"identificazione della rete" per entrambe le reti "Privata o workstation" e "Pubblica". 22 Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C249-05

23 Installazione e messa in servizio 2.3 Modifica delle impostazioni della porta-, della rete e di DCOM Abilitazione delle porte modificate Se si modificano i numeri di porta è necessario abilitare le porte di volta in volta utilizzate nel router o tramite le funzioni del sistema operativo. Di seguito si trovano le porte di TCSB con il relativo significato e i numeri preimpostati: MSC Listener port Listener Port per le stazioni di tipo S MD720-3 La porta deve essere abilitata per la comunicazione con stazioni remote del tipo S7-200 con modem MD Per TeleService la porta è irrilevante. Numero di porta preimpostato: IP-T Listener port Listener Port per le stazioni S CP La porta deve essere abilitata per la comunicazione con la stazione engineering e con le stazioni remote del tipo S con CP Numero di porta preimpostato: Porta server OPC La porta deve essere abilitata per la comunicazione con i client CMT. I PC client CMT possono essere PC dei client OPC o altri PC con CMT installato (opzione di installazione "Client PC"). Numero di porta preimpostato: Porta del server banca dati Porta del server della banca dati per collegamenti TCP con PC client CMT Numero di porta preimpostato: I numeri preimpostati delle porte possono essere modificati in CMT, vedere il capitolo Impostazioni (Pagina 97) > "Configurazione di sistema". Impostazioni per OPC Le impostazioni DCOM necessarie e le autorizzazioni di accesso per la comunicazione OPC vengono eseguite già durante l'installazione del TCSB. I dettagli si trovano nel file che può essere aperto e salvato durante l'installazione. Ulteriori informazioni sulla configurazione della comunicazione OPC su un computer Windows si trovano in /6/ (Pagina 112). Nota Se il server Telecontrol non è accessibile, le stazioni (MD720-3; CP con l'impostazione "permanente") cercano ripetutamente di creare il collegamento a questo server. Ciò può creare un dispendioso volume di dati. Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C

24 Installazione e messa in servizio 2.4 Disinstallazione 2.4 Disinstallazione Disinstallazione del software La disinstallazione di può essere eseguita con le comuni funzioni di Windows: "Pannello di controllo" > "Programmi" > Disinstalla programma 24 Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C249-05

25 Server OPC Server OPC di TCSB Server OPC di Il server OPC di TCSB offre a qualsiasi client di DA OPC l'accesso a determinati valori nei controllori collegati e ad informazioni di stato relative ai singoli collegamenti GPRS e ai relativi controllori. Il server OPC di TCSB è un server out process progettabile sia a livello locale che remoto. L'accesso si dati avviene tramite un server COM. La specifica OPC è costituita da OPC Data Access. Vengono supportato i seguenti metodi: Lettura sincrona e asincrona di dati Scrittura asincrona di dati Trasmissione di eventi (OPC events) E' possibile il collegamento simultaneo di fino a quattro client OPC con accesso a item OPC contemporaneamente. Il server OPC supporta l'address Browsing gerarchico. Nome del server OPC Il server OPC di TCSB ha il seguente nome: OPC.SimaticNET.TCSB Questo nome deve essere progettato nel client OPC collegato. Sistemi S7 supportati Tramite il server Server OPC di TCSB, i dati dei seguenti sistemi remoti SIMATIC S7 possono essere trasferiti come item OPC ad un client OPC: SIMATIC S7-200 con modem SINAUT MD720-3 SIMATIC S con CP Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C

26 Server OPC 3.2 Item OPC di processo Dati delle stazioni collegate Dalle stazioni S7 collegate, vengono trasferite le seguenti classe di item OPC: Item OPC di processo Nel controllore interessato possono essere salvate variabili nei blocchi dati che possono essere poi trasferite tramite item OPC personalizzati. La progettazione delle variabili avviene nel programma utente della CPU. La rappresentazione della aree dati della CPU negli item OPC viene progettata nel client OPC. Item OPC di sistema Item OPC trasmessi da ogni singola stazione collegata. Si tratta sostanzialmente di valori di stato e di informazioni di statistica della rispettiva stazione o del collegamento. La richiesta di dati attiva la creazione del collegamento ad una stazione non connessa. Questi item di sistema non devono essere progettati nel client OPC collegato. Item OPC Multicast Si tratta di item di sistema con accesso in scrittura per interi progetti ovvero per gruppi e stazioni. Item OPC di stato Item forniti dal server stesso. 3.2 Item OPC di processo Item OPC di processo Tutti gli item OPC di processo trasferiscono dati dall'immagine di processo della CPU. La loro creazione può essere personalizzata e tutti hanno accesso sia in lettura sia in scrittura. Nelle stazioni con CP separare le aree di dati della CPU per Item in scrittura o in lettura. Gli Item devono avere accesso in lettura o accesso in lettura. Nota OPC-Item in scrittura e in lettura con aree di dati CPU separate (CP ) Se si scrive e si legge un Item, il valore salvato nel server OPC dopo una lettura può essere diverso dal valore nell'immagine di processo. Nelle stazioni con CP utilizzare OPC Item per l'accesso in scrittura o per l'accesso in lettura. Item in scrittura e in lettura devono accedere a diverse aree di dati della CPU. Motivazione: Il CP dispone di due immagini di processo (in lettura e in scrittura) e utilizza per la comunicazione in lettura o scrittura con la CPU due diversi blocchi di programma con diversi blocchi di dati che accedono ai dati di processo della CPU. Osservare a tal proposito il capitolo Mantenimento dei dati nelle immagini di processo del CP (V1.x) (Pagina 48). 26 Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C249-05

27 Server OPC 3.2 Item OPC di processo Prima lettura di item OPC di processo Per consentire la lettura dei valori aggiornati della stazione remota, all'avvio del client OPC impostare su 1 il bit "Refresh Values". Sintassi <Protocollo>:[<Nome del progetto>.<nome della stazione>.<posto connettore>]<n DB>, <Tipo><Indirizzo>{.<Lunghe zza>}{,<numero>} Significato delle parti integranti dei nome <Protocollo> Identificazione del sistema con la seguente denominazione: TCS Identificazione del sistema con TCSB (in tutti i nomi degli item) MSC L'identificazione "MSC" di SINAUT MICRO SC viene a sua volta supportata. Rilevare la sintassi dal manuale di SINAUT MICRO SC, vedere la bibliografia nell'appendice del manuale. /4/ (Pagina 112) <Nome progetto> Il nome del progetto creato in CMT per il collegamento <Nome della stazione> Il nome della stazione creato in CMT per il collegamento <Posto connettore> Posto connettore dell'unità interessata: Nel CP il collegamento viene specificato tramite i posti connettore 101, 102 o 103 del CP. Nell'MD720-3 il posto connettore è sempre = 0. <N DB> Numero del blocco dati nel programma utente della CPU contenente i rispettivi dati di processo. Viene supportato soltanto l'accesso al DB1. <Tipo> Tipi di dati supportati dal server Telecontrol (vedere la tabella seguente) <Indirizzo> Indice di avvio (offest byte) delle variabili Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C

28 Server OPC 3.2 Item OPC di processo <Lunghezza> Lunghezza di una stringa in byte. Richiesta soltanto in caso di impiego di una stringa come tipo di dati. <Numero> Indicazione opzionale, richiesta soltanto in caso di impiego di un array: Numero degli elementi dell'array la cui lettura inizia dall'indice di avvio indicato nel parametro "Indirizzo". Tipo di dati delle variabili supportate Tipo di dati 1) Descrizione Tipo di dati OLE (in TCSB) Tipo di dati S7 B Byte (unsigned) VT_UI1 BYTE W Parola (unsigned) VT_UI2 WORD D Doppia parola (unsigned) VT_UI4 DWORD CHAR Byte (signed) VT_I1 BYTE INT Parola (signed) VT_I2 INT DINT Doppia parola (signed) VT_I4 DINT REAL Numero in virgola mobile VT_R4 REAL STRING 2) Sequenza di caratteri con lunghezza VT_BSTR 2) della stringa DT Data e ora 3) VT_DATE 4) STRING DTL (S7-1200) DT (S7-200) 1) Tipo di dati delle variabili che mettono a disposizione TCSB al Browser di un client OPC. 2) Il tipo di dati OPC "String" non deve essere utilizzato con stazioni S ) Le ore utilizzate da TCSB sono descritte nel capitolo Orari nel sistema (Pagina 50). 4) La precisione dell'ora viene supportata da TCSB solo fino ai millisecondi. Esempi per la dichiarazione di Item TCS:[project1.station1.101]DB1,W32 Item del server Telecontrol del collegamento al progetto 1, stazione 1, posto connettore 101, blocco dati 1, tipo di dati "Parola", indice di avvio 32 TCS:[project1.station1.102]DB1,STRING40.12 Item del server Telecontrol del collegamento al progetto 1, stazione 1, posto connettore 102, blocco dati 1, tipo di dati "String", indice di avvio 40, lunghezza 12 byte 28 Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C249-05

29 Server OPC 3.3 Item OPC di sistema 3.3 Item OPC di sistema Informazioni degli Item OPC di sistema Gli Item OPC di sistema forniscono informazioni di stato e informazioni statistiche delle stazioni S7 o dei singoli collegamenti TeleService. Sintassi degli Item OPC di sistema Sintassi degli Item OPC di sistema delle stazioni S7: <Protocollo>:[<Nome stazione>]<nome Item> Sintassi degli Item OPC di sistema dei collegamenti TeleService: <Protocollo>:[<Nome progetto>.ts Access Point.<n>]<Nome Item> Significato delle parti integranti dei nome <Protocollo> Identificazione del sistema con la seguente denominazione: TCS Identificazione del sistema con TCSB (in tutti i nomi degli item) MSC L'identificazione "MSC" di SINAUT MICRO SC viene a sua volta supportata. Rilevare la sintassi dal manuale di SINAUT MICRO SC, vedere la bibliografia nell'appendice del manuale. /4/ (Pagina 112) <Nome della stazione> Il nome della stazione creato in CMT per il collegamento <Nome progetto> Il nome del progetto progettato in CMT TS Access Point.<n> TS Access Point = Identificazione fissa degli Item OPC di sistema dei collegamenti TeleService: <n> = Numero del collegamento TeleService (1... 5) <Nome Item> Nome del rispettivo Item di sistema Il nome degli Item di sistema e il relativo supporto con i diversi tipi di stazione si trovano nella seguente tabella. Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C

30 Server OPC 3.3 Item OPC di sistema Nome degli Item OPC di sistema Le seguenti variabili di sistema di TCSB vengono messe a disposizione come item OPC di sistema per diversi tipi di stazione: Nome item Descrizione Tipo di dati BytesReceived BytesTotal BytesTransmitted CellID DeviceID FirmwareVers GPRSConnected Contatore byte ricevuti (valore di conteggio della stazione) Contatore byte complessivamente trasferiti (valore di conteggio della stazione; il resettaggio del contatore non è possibile). Contatore byte inviati (valore di conteggio della stazione) ID della cella radio nel campo della stazione Nome dispositivo del modem GPRS o numero di ordinazione del CP Versione firmware del modem GPRS Collegamento GPRS con stazione Nella stazione con CP : Lettura / scrittura Fornito per il tipo di stazione S CP S MD720-3 DWORD Lettura sì sì DWORD Lettura sì sì DWORD Lettura sì sì DWORD Lettura sì sì STRING Lettura sì sì STRING Lettura sì sì DWORD Lettura sì sì 0 = non collegato 1 = collegato 2 = stazione temporanea occupata (LOG OFF) 3 = stazione permanente non accessibile Collegamento GPRS con stazione Nella stazione con MD720-3: BOOL 1 = collegato 0 = non collegato PLCConnected Comunicazione con la stazione (CPU): BOOL Lettura sì sì 1 = comunicazione esente da errori 0 = comunicazione disturbata PLCCpuState Stato della CPU (RUN, STOP) DWORD Lettura sì sì 30 Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C249-05

31 Server OPC 3.3 Item OPC di sistema Nome item Descrizione Tipo di dati Protocol Protocollo di trasmissione (tipo di stazione) 1 = S CP Lettura / scrittura Fornito per il tipo di stazione S CP S MD720-3 DWORD Lettura sì sì 0 = S MD720-3 RefreshValues RefreshStatus ResetStatus ServerConnectState Comando (tasto) per la lettura dal client OPC attivo dei valori aggiornati di tutte le variabile della CPU. Comando (tasto) per la lettura dal client OPC attivo dello stato aggiornato della CPU. Questo comando consente il controllo, dal client OPC attivo, del collegamento alla stazione (CPU). Dopo l'esecuzione del comando la voce "PLCConnected" visualizza lo stato aggiornato. Attenzione: Il trasferimento automatico di modifiche allo stato può comportare dei costi. Questo comando resetta tutti i valori di conteggio ("BytesReceived", "BytesTransmitted" etc.). Stato del collegamento tra stazione e server Telecontrol BOOL Scrittura sì sì BOOL Scrittura sì no BOOL Scrittura sì sì BOOL Lettura sì sì 1 = Stazione collegata a TCM 0 = Stazione non collegata a TCM ServerNr SignalQuality Numero del server Telecontrol al quale la stazione è collegata. Riservato (attualmente sempre 0) Intensità del segnale GSM (0..31) DWORD - no no BYTE Lettura sì sì : Pessimo segnale ( dbm) : Pessima qualità del segnale ( dbm) : Segnale buono ( dbm) TestsSuccessful Il contatore indica la frequenza delle interrogazioni riuscite dello stato della stazione. DWORD Lettura sì sì Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C

32 Server OPC 3.3 Item OPC di sistema Nome item Descrizione Tipo di dati TestsTotal TmpPLCNextLoginTi me WakeUp Il contatore indica la frequenza di interrogazione dello stato della stazione. Ora in cui una stazione temporanea si connette la volta successiva. 1) Con questo comando viene richiesto ad una stazione temporanea di creare il collegamento con il server Telecontrol. Lettura / scrittura Fornito per il tipo di stazione S CP S MD720-3 DWORD Lettura sì sì DT Lettura sì no BOOL Scrittura sì no 1 = creazione del collegamento GPRS (SMS di sveglia) 0 = interruzione del collegamento GPRS WakeUpTimeout Tempo di controllo progettato entro il quale la stazione deve collegarsi dopo un SMS di sveglia (vedere "Controllo della stazione"). In una stazione permanente questo valore è 0. DWORD Lettura sì no 1) Indicazione di TmpPLCNextLogginTime nell'ora locale del server Telecontrol Esempi per la dichiarazione di Item TCS:[project1]CellID Item di sistema "CellID" di una stazione S7 con CP MSC:[project1]DeviceID Item di sistema "DeviceID" di una stazione S7 con modem MD720-3 TCS:[project1.TS Access Point.4]BytesTotal Item di sistema "BytesTotal" del quarto collegamento TeleService di un progetto 32 Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C249-05

33 Server OPC 3.4 Item OPC Multicast 3.4 Item OPC Multicast Item Multicast Gli Item OPC Multicast sono Item di sistema con l'accesso in scrittura per rispettivamente un progetto TCSB. Sono disponibili i seguenti Item Multicast: RefreshValues RefreshStatus WakeUp ResetStatus Sintassi degli Item Multicast <Protocollo>:[<Nome progetto>.<nome Item>] Significato delle parti integranti dei nome <Protocollo> Identificazione del sistema con la seguente denominazione: TCS Identificazione del sistema con TCSB (in tutti i nomi degli item) MSC L'identificazione "MSC" di SINAUT MICRO SC viene a sua volta supportata. Rilevare la sintassi dal manuale di SINAUT MICRO SC, vedere la bibliografia nell'appendice del manuale. /4/ (Pagina 112) <Nome progetto> Nome del progetto progettato in CMT <Nome Item> Nome del rispettivo Item di sistema La descrizione degli Item di sistema si trovano nel capitolo Item OPC di sistema (Pagina 29). Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C

34 Server OPC 3.5 Item OPC di stato 3.5 Item OPC di stato Item di stato Il server OPC fornisce sempre i due item di stato indicati nel seguito: OPCServerDown Questo item del tipo di dati BOOL fornisce informazioni sull'accessibilità del server OPC tramite il Telecontrol Manager di TCSB: 1 = server OPC non accessibile 0 = server OPC accessibile DatabaseDown Questo item del tipo di dati BOOL fornisce informazioni sull'accessibilità della banca dati tramite il Telecontrol Manager di TCSB: 1 = banca dati non accessibile 0 = banca dati accessibile 3.6 Spazio per il nome del server OPC Spazio per il nome di TCSB Lo spazio per il nome del server OPC di TCSB può essere visualizzato dai client OPC collegati e sfogliato dal browsing. Il server OPC di TCSB viene visualizzato con il nome "OPC.SimaticNET.TCSB". I dati e le informazioni di questo server sono strutturati gerarchicamente: Stato del server (item di stato del server OPC) Item di stato "OPCServerDown" Item di stato "DatabaseDown" Progetto 1 Stazioni del processo Station 1 Objects (con DB1 alla voce "DB") System Data (contiene gli item di sistema) Station 2 Station n 34 Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C249-05

35 Server OPC 3.6 Spazio per il nome del server OPC TS Access Point Contiene Item di sistema per 5 collegamenti TeleService per ogni progetto. Item Multicast "WakeUp" Item Multicast "RefreshStatus" Item Multicast "RefreshValues" Item Multicast "ResetStatus" Progetto 2 Progetto n Figura 3-1 Esempio di spazio per il nome del server OPC di TCSB "OPC.SimaticNET.TCSB" Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C

36 Server OPC 3.6 Spazio per il nome del server OPC Nel presente esempio viene visualizzato lo spazio per il nome del server OPC in SIMATIC NET OPC Scout V10. Rappresentazione di item OPC di processo in DB1 Gli item OPC di processo non ancora parametrizzati vengono visualizzati alla voce "Progetto n" > "Stazioni di processo" > "Stazione di processo n" > "Oggetti" > "DB" > "DB1" nel modo seguente Esempi: B* Variabile con byte del tipo di dati B*,* Variabile array con byte del tipo di dati CHAR* Variabile con tipo di dati Character CHAR*,* Variabile array con tipo di dati Character STRING*.* Variabile con tipo di dati String STRING*.*,* Variabile array con tipo di dati String Gli asterischi (*) sono segnaposto per indirizzo, lunghezza e numero (array). Esempi: "String" STRING*.*,* (item non parametrizzato) STRING5.7,2 (item parametrizzato) Parametrizzazione dell'indirizzo = 5, lunghezza = 7 e numero = 2 "Character" CHAR*,* (item non parametrizzato) CHAR5,2 (item parametrizzato) Parametrizzazione dell'indirizzo = 5 e numero = 2 36 Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C249-05

37 Avvertenze per la progettazione e il funzionamento Schema di progettazione Progettazione delle stazioni remote La progettazione delle stazioni S7 remote avviene in SIMATIC STEP 7. Per la progettazione dei diversi tipi di stazioni (S7-200, S7-1200) tenere presente le versioni di STEP 7 di volta in volta richieste. Per ulteriori informazioni sul modem MD720-3, sul CP o sul software OPC routing SINAUT MICRO SC consultare i rispettivi manuali, vedere la bibliografia nell'appendice del manuale. Progettazione di Il TCSB viene progettato con il tool CMT, vedere il capitolo Configuration and Monitoring Tool (Pagina 53). Con questo tool vengono progettate tutte le impostazioni di base del sistema, gli utenti ed i relativi diritti nonché i collegamenti alle stazioni remote. Inoltro di dati di progettazione al sistema runtime Al termine della progettazione del sistema TCSB o di parti del sistema, è possibile inoltrare i dati al sistema runtime. Per quest'operazione intervengono i seguenti meccanismi: Inoltro dei dati di progettazione direttamente da CMT (Selezione di un progetto > Selezione di un comando di menu "File" > "Attiva".) Inoltro progetto per progetto L'inoltro dei dati di progettazione al sistema runtime riguarda sempre un unico progetto competo e non singole stazioni o più progetti. Inoltro online Dopo l'inoltro dei dati di progettazione al sistema runtime inizia immediatamente il funzionamento produttivo. Anche dopo l'inoltro dei dati modificati non è necessario il riavvio del sistema. Modifica dei dati di progettazione durante il funzionamento I dati di progettazione possono essere modificati durante il funzionamento senza che ciò si ripercuota direttamente sul funzionamento produttivo. Per evitare errori di progettazione è possibile confrontare i dati di progettazione modificati con i dati di produzione nel sistema runtime. Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C

38 Avvertenze per la progettazione e il funzionamento 4.2 Elaborazione dei progetti Trasmettere i dati modificati al sistema runtime solo quando si è sicuri che tutti i dati modificati sono corretti. 4.2 Elaborazione dei progetti Il progetto come unità organizzativa La gestione di tutti i collegamenti alle stazioni remote in TCSB viene strutturata in progetti. Per quanto concerne le seguenti proprietà, i progetti formano un'unità organizzativa: Diritti di accesso dell'operatore che elabora il progetto Il progetto visualizza i nomi di tutti gli utenti a prescindere dai rispettivi diritti. La modifica dei dati del progetto in un determinato momento è consentita ad un unico utente. Trasmissione di dati al sistema runtime Durante l'aggiornamento dei dati di progetto, al sistema runtime vengono sempre inoltrati i dati dell'intero progetto. Importazione del progetto da un'applicazione "SINAUT MICRO SC" I dati importati da SINAUT MICRO SC vengono importati in un singolo progetto di TCSB. Pertanto la voce "Progetti" si trova al primo posto nella navigazione del sistema di CMT. Si tratta del livello organizzativo più elevato del sistema TCSB. Nota Numero di stazione nelle stazioni con MD720-3 Nelle stazioni collegate tramite MD720-3, il numero delle singole stazioni su tutti i progetti deve essere univoco e l'assegnazione deve avvenire una sola volta. Importazione di progetti da "SINAUT MICRO SC" TCSB offre la possibilità di importare dati dall'applicazione "SINAUT MICRO SC". Prima dell'importazione in SINAUT MICRO SC, i dati non necessitano di ulteriore elaborazione, Dopo l'importazione, le stazioni del precedente progetto MICRO SC possono essere gestite da senza soluzione di continuità. Funzionalità multiprogetto e multiuser In virtù della sua configurazione in progetti indipendenti, l'architettura del sistema TCSB consente, soprattutto per quanto concerne la creazione di impianti con un numero rilevante di stazioni, la progettazione simultanea in più progetti da parte di progettisti diversi. 38 Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C249-05

39 Avvertenze per la progettazione e il funzionamento 4.3 Criterio di elaborazione 4.3 Criterio di elaborazione Criterio di elaborazione stratificato Il criterio di elaborazione stratificato, in grado, mediante l'assegnazione di diritti, di fronteggiare i compiti più disparati, è stato introdotto per la progettazione, la gestione ed il funzionamento sia di impianti di dimensioni modeste che per grandi impianti: Amministratori Uno o più amministratori sono autorizzati all'installazione e alla configurazione. Gli amministratori creano inoltre progetti, configurano i gestori del gateway SMS e la comunicazione trasversale. Questa categoria di utenti è in possesso di tutti i diritti e configura gli altri utenti. Utente Gli amministratori assegnano agli utenti diversi diritti di accesso nell'ambito di singoli progetti: Lettura Sveglia Modifica Pieno accesso Le singole funzioni assegnate ai singoli diritti di accesso sono elencate al capitolo Autorizzazioni di accesso (Pagina 89). 4.4 Comunicazione trasversale Comunicazione trasversale all'interno di progetti La comunicazione trasversale tra stazioni remote è possibile soltanto se le stazioni di invio e quelle di destinazione impiegano gli stessi componenti di comunicazione (MD720-3 oppure CP ). La comunicazione trasversale tra due stazioni con partner di comunicazione diversi non è possibile. La comunicazione trasversale tra due stazioni si realizza sempre tramite il server Telecontrol che svolge funzioni intermediarie. La comunicazione trasversale tra singole stazioni nell'ambito di singoli progetti è generalmente possibile. Per scongiurare l'eventualità che alcune stazioni appartenenti a settori di competenza diversi comunichino tra loro, la comunicazione trasversale tra le stazioni di diversi progetti deve essere abilitata da un amministratore. La comunicazione trasversale tra diversi progetti viene abilitata in CMT, vedere "Comunicazione trasversale" nella navigazione del sistema. Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C

40 Avvertenze per la progettazione e il funzionamento 4.5 Blocchi di programma per la CPU 4.5 Blocchi di programma per la CPU Comunicazione trasversale CPU e modem/cp La comunicazione tra CPU e MD720-3 oppure CP richiede blocchi di programma per la CPU. I blocchi di programma consentono la realizzazione e l'interruzione di collegamenti, la ricezione e l'invio di dati nonché ulteriori compiti di comunicazione. La descrizione dei blocchi / delle istruzioni è disponibile nei manuali di MD720-3 e del CP , vedere la bibliografia nell'appendice del manuale. Informazioni sulle istruzioni Telecontrol per il CP si trovano anche nella guida in linea di STEP 7 V Funzioni TeleService TeleService in S CP Le funzioni TeleService per il tipo di stazione S CP sono descritte nel manuale del CP (vedere la bibliografia) e nella Guida in linea STEP 7. TCSB mette a disposizione automaticamente cinque punti di accesso per ogni singolo progetto di TeleService Consentendo così l'accesso simultaneo di fino a 5 utenti TeleService alle stazioni di un progetto. In CMT è possibile appurare se i punti di accesso TeleService sono occupati. 4.7 Incremento della disponibilità del sistema Possibilità di incremento della disponibilità del sistema remoto Per incrementare la disponibilità dei dati di processo per sistemi di controllo centrali o per client OPC, il software TCSB può essere configurato come server principale o sostitutivo. La disponibilità dei canali di comunicazione può essere incrementata inserendo ulteriori unità CP nelle stazioni S E' inoltre possibile la progettazione di diversi gestori di rete SMS. 4.8 Server Telecontrol principale e sostitutivo Server Telecontrol: Server principale e sostitutivo Con l'installazione di TCSB come server principale e sostitutivo vengono installati due sistemi paralleli di TCSB indipendenti tra loro e dotati ciascuno di una banca dati propria nonché delle funzioni di comunicazione complete di TCSB. I due sistemi TCSB non svolgono funzioni di controllo reciproco. 40 Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C249-05

41 Avvertenze per la progettazione e il funzionamento 4.8 Server Telecontrol principale e sostitutivo Progettazione del server principale e sostitutivo È necessario provvedere alla coerenza reciproca dei dati di progettazione in entrambi i sistemi. Si consiglia a tal fine di inserire due volte manualmente tutti i dati di progettazione oppure, dopo una progettazione del sistema principale, di copiare la banca dati dal sistema principale a quello sostitutivo con le risorse del sistema operativo. A tal proposito procedere nel modo seguente: 1. Copiare il file della banca data dalla seguente directory del sistema principale: Programdata > Siemens > Automation > TCS Basic > Data > "Smsc.sqlite" 2. Inserire il file della banca dati nella stessa posizione nel sistema di file del sistema sostitutivo. Il file "Smsc.sqlite" già presente nel sistema sostitutivo viene sovrascritto. 3. Adattare eventualmente nella progettazione del server sostitutivo in "Impostazioni" l'indirizzamento del server della banca dati se CMT e la banca dati sono installati nel sistema principale in diversi computer. Questa copia garantisce la coerenza dei dati di progettazione. Poiché in CMT è possibile sia la progettazione dei parametri del sistema principale che di quelli del sistema sostitutivo, dopo la copia, l'elaborazione dei dati dei parametri di quest'ultimo non si rende necessaria. Interdipendenza tra server principale e sostitutivo Le stazioni sono generalmente collegate al server Telecontrol principale. Se il server principale non è accessibile, il collegamento della stazione remota S con il CP viene commutato dal server principale a quello sostitutivo. Commutazione tra server principale e sostitutivo tramite il CP Se alla creazione di un collegamento GPRS con il server Telecontrol il server principale non è accessibile, al quarto tentativo di connessione, il CP commuta automaticamente sul server sostitutivo. Qualora anche quest'ultimo non sia accessibile, il CP cerca, anche in questo caso dopo quattro tentativi, di connettersi al server principale. Gli intervalli nelle ripetizioni del numero vengono controllati dal parametro "Ritardo ripetizione numero". Vedere l'esempio al capitolo Ritardo ripetizione numero del CP (STEP 7) (Pagina 45). File Log Poiché il sistema principale e quello sostitutivo presentano dinamiche diverse per quanto concerne il sistema runtime, anche i contenuti dei file log nella banca dati sono diversi. La copia della banca dati include contemporaneamente anche quella dei file log. Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C

42 Avvertenze per la progettazione e il funzionamento 4.9 Creazione del collegamento 4.9 Creazione del collegamento Creazione del collegamento La creazione di un collegamento avviene sempre tramite il modem MD720-3 ed il CP Durante la creazione del collegamento ha luogo, tra l'altro, lo scambio di password per l'autorizzazione. L'invio di dati di processo avviene non appena vengono richiamati i blocchi di comunicazione e le istruzione Telecontrol nella CPU. Modi di collegamento MD720-3 Il modem MD720-3 consente diversi modi di collegamento. In tutte le stazioni S7 che utilizzano il modem MD720-3, la configurazione del collegamento viene definita nei blocchi di programma delle biblioteche "SinautMicroSC" o "SinautMicroSC smart" della CPU. Se questi blocchi vengono progettati e richiamati nella CPU, il modem si collega immediatamente al server Telecontrol progettato. Dopo l'avvio della stazione e la prima creazione del collegamento si instaura un collegamento TCP permanente al server Telecontrol. CP Il CP può essere progettato per i seguenti modi di collegamento. Modo di collegamento "Permanente" All'avvio il server Telecontrol attende la creazione del collegamento da parte delle stazioni. Ad attivazione avvenuta, si instaura un collegamento TCP permanente con il server Telecontrol anche se l'inoltro dati non è permanente. In caso di interruzioni, il collegamento può essere creato tramite un SMS di sveglia (vedere nel seguito). Modo di collegamento "Temporaneo" Il collegamento al server Telecontrol viene creato soltanto all'occorrenza. In caso di interruzione di un collegamento creato dal CP, quest'ultimo effettua autonomamente il tentativo di ripristino. 42 Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C249-05

43 Avvertenze per la progettazione e il funzionamento 4.9 Creazione del collegamento Attivazione della creazione del collegamento in stazioni temporanee (CP ) Nelle stazioni "temporanee" la creazione del collegamento può essere attivata dai seguenti eventi: Un evento nella CPU locale analizzato dalla prospettiva della tecnica di programma. Sotto il profilo della tecnica di programma si distinguono due casi: Eventi che comportano la creazione una tantum del collegamento (ad es. allarmi o comandi di un utente). Decorrenza di un intervallo che comporta la creazione ciclica del collegamento (ad es. una volta al giorno per il trasferimento dati) Richiesta da parte di un partner di comunicazione (client OPC o stazione S7) Ciò comporta automaticamente l'invio di un SMS di sveglia che attiva la creazione del collegamento. Comunicazione con una stazione engineering (per TeleService) La richiesta trasmessa dal server Telecontrol o dal gateway TeleService, non necessita dell'analisi della tecnica di programma da parte della CPU. SMS di sveglia del server Telecontrol L'SMS di sveglia può essere attivato spontaneamente dal server Telecontrol. Anche l'invio ciclico può essere progettato nel server Telecontrol. Chiamata orologio di un telefono La chiamata orologio può essere inviata da un telefono con numero autorizzato nel progetto di STEP 7. Il telefono deve supportare la funzione CLIP (trasmissione del proprio numero telefonico). La creazione del collegamento viene predisposta con il server (principale) Telecontrol. SMS di sveglia di un telefono L'SMS di sveglia può essere inviato da un telefono con numero autorizzato nel progetto di STEP 7. Il telefono deve supportare la funzione CLIP (trasmissione del proprio numero telefonico) e l'invio di SMS. Viene predisposta la creazione del collegamento con il server Telecontrol specificato nell'sms. Nota Interruzione del collegamento da parte di gestori di rete SMS In caso di utilizzo del servizio GPRS, tenere presente che i collegamenti disponibili di gestori di rete SMS possono essere interrotti a scopi di manutenzione. Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C

44 Avvertenze per la progettazione e il funzionamento 4.10 SMS di sveglia per il CP SMS di sveglia per il CP SMS di sveglia La funzione di sveglia nella stazione tramite un server Telecontrol oppure un gateway TeleService (TeleService) avviene tramite invio di un' . L' viene inviata al gateway SMS dal server SMTP. Il gateway SMS converte l' in un SMS e lo inoltra alla stazione. Il gateway SMS viene progettato nel server Telecontrol (CTM) o nel gateway TeleService, vedere capitolo Impostazioni (Pagina 97). Se l'sms di sveglia viene inviato da un telefono, il numero telefonico di quest'ultimo deve essere autorizzato nella progettazione di STEP 7 del CP di ricezione. Il telefono deve supportare la funzione CLIP (trasmissione del proprio numero telefonico) e l'invio di SMS. A seconda del tipo di collegamento, del server di attivazione o del server TeleService di mediazione, nell'sms di sveglia deve essere trasmesso il seguente testo: Per i collegamenti Telecontrol: Testo per l'sms di sveglia per la realizzazione di un collegamento al server Telecontrol: TELECONTROL Testo per l'sms di sveglia per la realizzazione di un collegamento al server Telecontrol principale: TELECONTROL MAIN Testo per l'sms di sveglia per la realizzazione di un collegamento al server Telecontrol sostitutivo: TELECONTROL BACKUP La progettazione dei server Telecontrol per il CP GPRS in STEP 7 viene eseguita alle voci '"Interfaccia Telecontrol > Modo di funzionamento > Server Telecontrol principale o sostitutivo" Nota Sveglia attraverso un telefono cellulare In un SMS di sveglia può essere utilizzato uno dei testi elencati sopra. Attraverso una chiamata di sveglia la stazione si collega sempre al server Telecontrol principale. 44 Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C249-05

45 Avvertenze per la progettazione e il funzionamento 4.11 Ritardo ripetizione numero del CP (STEP 7) Per collegamenti TeleService: Testo per l'sms di sveglia per la realizzazione di un collegamento tramite il primo server TeleService progettato: TELESERVICE oppure TELESERVICE 1 Testo per l'sms di sveglia per la realizzazione di un collegamento tramite il secondo server TeleService progettato: TELESERVICE 2 La progettazione dei server TeleService per il CP GPRS in STEP 7 avviene alle voci "Interfaccia Telecontrol > Autorizzazione TeleService > 1 o 2 Server TeleService" 4.11 Ritardo ripetizione numero del CP (STEP 7) Parametro "Ritardo di ripetizione della selezione" (moto di funzionamento "Telecontrol") Il parametro Ritardo ripetizione della selezione consiste, nel modo di funzionamento "Telecontrol", nel tempo di attesa tra i vari tentativi di creazione del collegamento del CP quando il server Telecontrol non è accessibile. Il suo valore viene progettato in STEP 7 nel gruppo di parametri "Modo di funzionamento" del CP. Viene progettato un valore di base per il tempo di attesa fino al tentativo di collegamento successivo. Dopo rispettivamente 3 tentativi il valore di base viene raddoppiato fino a max. 900 s. Campo di valori: s. Esempio: Il valore di base 20 stabilisce i seguenti intervalli tra i tentativi di creazione del collegamento: tre volte 20 s tre volte 40 s tre volte 80 s etc. fino a max. 900 s Con il server Telecontrol sostitutivo progettato il CP cerca di collegarsi per la quarta volta con questo server, nel presente esempio quindi dopo il seguente tempo: tre volte 20 s ritardo di ripetizione selezione + tre volte per il tempo di sorveglianza del collegamento progettato per il CP (tempo fino all'arrivo della conferma TCP dal partner di comunicazione) Nota In funzione del contratto, ogni singolo tentativo di creazione del collegamento può comportare costi. Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C

46 Avvertenze per la progettazione e il funzionamento 4.12 Tempi di sorveglianza dei client OPC collegati 4.12 Tempi di sorveglianza dei client OPC collegati Adattamento dei tempi di sorveglianza I tempi di esecuzione del telegramma tra stazioni remote e un client OPC non sono prevedibili a causa delle proprietà della rete locale (LAN) e della rete GSM inserita a valle (WAN) nonché a causa del loro carico sconosciuto. Per evitare superamenti del tempo che possono comportare un traffico di telegrammi supplementare, si raccomanda di impostare i tempi di reazione sufficientemente lunghi del client OPC. I job di lettura dei client OPC vengono esclusi dal TCSB dopo 30 secondi con un messaggio di timeout, se il TCSB non riceve una risposta dalla stazione remota entro questo tempo Controllo dei collegamenti (CP ) Sorveglianza durante il funzionamento (sorveglianza della comunicazione) Già durante la creazione del collegamento i tempi di controllo progettati con il server Telecontrol vengono scambiati per il controllo del collegamento. Un volta creato il collegamento, entrambi i partner verificano la reciproca accessibilità. Dopo la messa in servizio del server Telecontrol è possibile controllare, con l'ausilio di due meccanismi, la disponibilità dei collegamenti e l'accessibilità delle stazioni: Controllo del collegamento Sorveglianza della stazione Questi due meccanismi prescindono dal collegamento di un client OPC al server Telecontrol. Controllo del collegamento Il controllo del collegamento è basato sul telegramma keep alive che viene inviato ciclicamente dalla stazione (modem/cp) al server Telecontrol. Il Controllo del collegamento è attivo solo nei collegamenti temporanei nelle fasi della realizzazione del collegamento. Tempo di sorveglianza keep alive Decorsi il tempo di controllo keep alive la stazione invia (CP/modem) un telegramma keep alive. La durata del Tempo di controllo keep alive viene progettata nel server Telecontrol e comunicata alla stazione (CP/modem) durante la creazione del collegamento. 46 Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C249-05

47 Avvertenze per la progettazione e il funzionamento 4.13 Controllo dei collegamenti (CP ) Tempo di tolleranza Il server Telecontrol attende l'invio da parte della stazione di un telegramma di dati o di un telegramma keep-alive entro di un lasso di tempo progettabile denominato tempo di tolleranza. Il server Telecontrol considera il collegamento interrotto se, alla decorrenza del tempo di tolleranza non ha ricevuto alcun telegramma dalla stazione. Nota Progettazione del tempo di tolleranza In funzione delle proprietà tra le reti interconnesse e del carico del sistema, la ricezione di un telegramma keep-alive può essere ritardata. Durante la progettazione del tempo di tolleranza accertare la disponibilità di risorse sufficienti. Il tempo di tolleranza è preimpostato su 1 minuto. Sorveglianza della stazione Il controllo della stazione soddisfa i seguenti obiettivi: Sincronizzazione dell'ora Il server Telecontrol trasmette l'ora come UTC alla stazione. n MICRO SC la sincronizzazione dell'ora è stata progettata con un parametro separato. Questo parametro si rende superfluo in TCSB. Controllo della stazione La visualizzazione dello stato avviene in CMT tramite il simbolo di stato. Il controllo della stazione sorveglia sia il CP che l'accesso alla CPU. L'accessibilità della CPU viene trasmessa con i dati di stato del CP. Anche nei collegamenti permanenti può accadere che i dati di processo rimangano a lungo invariati e che la stazione non attivi pertanto la comunicazione. Il controllo avviene ciclicamente in minuti. Alla scadenza del tempo di controllo, il TCSB interroga i dati di stato del CP. L'intervallo deltempo di controllo può essere impostato, per ogni singola stazione, nel gruppo di parametri "Controllo della stazione" in CMT. Alla scadenza del tempo di controllo, il collegamento viene considerato interrotto. Ulteriori conseguenze dipendono dal tipo di stazione e dal modo di collegamento: Stazioni con MD720-3 senza ulteriori conseguenze CP Modalità di collegamento "Permanente". Il server Telecontrol non invia alcun SMS di sveglia alla stazione. Modalità di collegamento "Temporaneo". Il server Telecontrol invia automaticamente un SMS di sveglia alla stazione. Se l'sms di sveglia è stato inviato correttamente, la stazione realizza un collegamento e invia i dati dall'immagine di processo. Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C

48 Avvertenze per la progettazione e il funzionamento 4.14 Mantenimento dei dati nelle immagini di processo 4.14 Mantenimento dei dati nelle immagini di processo Mantenimento dei dati nella comunicazione con stazioni S7-200 Immagini di processo in TCSB e CPU S7-200 I valori di item OPC vengono trasmessi senza modifica da un client OPC alla CPU S7-200 tramite TCSB e il modem MD720. Il modem è in questo caso solo intermediario. Se tutte le modifiche dei valori della stazione vengono trasmesse al server Telecontrol, l'immagine di processo di TCSB e le immagini di processo nel blocco dati della CPU hanno la stessa copertura. Questo riguarda sia la trasmissione spontanea di valori sia lo scambio ciclico dati sia la lettura di device. Se l'indicazione dell'indirizzo (indicazione offset) di un job di lettura è maggiore dell'immagine di processo, l'intero job di lettura viene confermato negativamente e non vengono trasmessi dati Mantenimento dei dati nelle immagini di processo del CP (V1.x) Immagine di processo di trasmissione e di ricezione del CP Le immagini di processo nel CP vengono create per la comunicazione con il server OPC del server Telecontrol. Rispetto alla CPU o al server Telecontrol il CP (V1.x) gestisce i dati di processo nelle due immagini di processo: Immagine di processo di trasmissione (direzione di lettura del sistema di gestione) Dopo l'avvio o il riavvio di una stazione il blocco di programma TC_SEND crea l'immagine di processo di trasmissione del CP nel programma della CPU per impostare i dati. A tal proposito possono essere necessari diversi richiamo del blocco. I dati che vengono trasmessi al server Telecontrol vengono letti dall'immagine di processo di trasmissione del CP. Ciò interessa: Trasmissione spontanea dei dati Job di lettura di un client OPC (tramite TCSB) Scambio dati ciclico Immagine di processo di ricezione (direzione di scrittura del sistema di gestione) Tramite un job di scrittura di TCSB vengono scritti i dati nell'immagine di processo di ricezione del CP. Tramite il programma utente TC_RECV i dati vengono letti dall'immagine di processo di ricezione del CP e scritti nelle aree della memoria programmate della CPU. Osservare i seguenti punti durante la lettura e la scrittura di un client OPC: 48 Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C249-05

49 Avvertenze per la progettazione e il funzionamento 4.14 Mantenimento dei dati nelle immagini di processo Aree di indirizzi diverse per la lettura e la scrittura nel CP La trasmissione dei dati tra le due immagini di processo del CP e dei dati di processo della CPU viene svolta da due blocchi TC_SEND e TC_RECV. Dimensioni diverse dell'immagine di processo di trasmissione e di ricezione La dimensione dell'immagine di processo di trasmissione e dell'immagine di processo di ricezione nel CP può essere diversa. Queste proprietà del sistema possono condurre al seguente comportamento: Comportamento del sistema durante la lettura e la scrittura Non vengono forniti valori letti Se l'area di indirizzi per gli accessi in scrittura (immagine di processo di ricezione del CP) è maggiore dell'area di indirizzi per accessi in lettura (immagine di processo di trasmissione del CP), il CP conferma in modo negativo l'interno job di lettura. Il TCSB non riceve dati. Valori diversi per la scrittura e la lettura Se un client OPC scrive Items nella stazione e successivamente legge gli stessi Items (lettura del device), eventualmente per questi Items vengono letti valori che si distinguono da quelli scritti in precedenza. Motivazione: Rispetto all'immagine di processo di ricezione attualmente scritto, nell'immagine di processo di trasmissione del CP possono trovarsi altri valori. Livellamento delle immagini di processo del CP Livellare l'immagine di processo di ricezione e di trasmissione del CP con il programma utente per garantire l'accesso ai dati di processo attuali. A tal proposito trasmettere ciascun valore scritto dall'immagine di processo di ricezione con lo stesso offset nell'immagine di processo di trasmissione: 1. Copiare i dati che vengono ricevuti da TC_RECV dal blocco dati di TC_RECV nel blocco dati di TC_SEND. 2. Trasmettere i dati con TC_SEND all'immagine di processo di trasmissione del CP. In questo modo si garantisce quanto segue: L'immagine di processo di trasmissione ha almeno la stessa dimensione dell'immagine di processo di ricezione Dopo un job di scrittura del client OPC, ad una successiva richiesta di lettura e durante lo scambio ciclico dei dati, i valori scritti vengono dapprima letti e inviati al TCSB. Raccomandazione per la realizzazione di immagini di processo 1. Creare tutti i dati di processo previsti per l'accesso in scrittura e in lettura nell'area di indirizzi inferiore (offset minore). 2. Creare tutti i dati di processo previsti solo per l'accesso in lettura nell'area di indirizzi superiore (offset maggiore). Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C

50 Avvertenze per la progettazione e il funzionamento 4.15 Orari nel sistema In questo modo si garantisce che parte dell'immagine di processo di trasmissione del CP per l'accesso in scrittura sia inferiore e che l'immagine di processo di trasmissione sia sempre maggiore dell'immagine di processo di ricezione Orari nel sistema Orari utilizzati nel sistema Il server Telecontrol utilizza i seguenti orari: Ora locale del fuso orario nel quale si trova il server Telecontrol. L'ora legale viene impostata sul PC tramite i mezzi del sistema operativo. L'ora può essere diversa da UTC. UTC (Coordinated Universal Time) L'ora viene emessa come UTC dal server Telecontrol a prescindere dalla sua ora locale impostata alle seguenti interfacce: all'interfaccia OPC I timbri dell'ora di tutti gli item OPC vengono emessi come UTC. Tenerlo in considerazione per il comportamento dell'ora dei client OPC collegati. Per l'unica eccezione "TmpPLCNextLoginTime" vedere in basso. Per la sincronizzazione dell'ora delle stazioni remote Il CP delle stazioni remote si sincronizza con il server Telecontrol con l'ora UTC. Tutti i timbri dell'ora delle stazioni remote vengono emessi come UTC. Eccezione "TmpPLCNextLoginTime" La variabile di sistema o l'item OPC di sistema "TmpPLCNextLoginTime" indicano il momento in cui una stazione temporanea si connette la volta successiva (soltanto nell's CP ). Questo è un valore di calcolo formato dal server Telecontrol. Questa ora viene indicata come ora locale del server Telecontrol e non come UTC Panoramica delle password Panoramica delle password utilizzate Di seguito si trova una panoramica delle password utilizzate nel server Telecontrol / gateway TeleService. 50 Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C249-05

51 Avvertenze per la progettazione e il funzionamento 4.16 Panoramica delle password N Password Sistema di... Funzione 1 Password utente / password amministratore Progettazione password CMT del server Telecontrol/ del gateway TeleService 2 Password Telecontrol CP Tipo di stazione nel CMT del server Telecontrol/ del gateway TeleService Inserimento password CMT del server Telecontrol/ del gateway TeleService (all'avvio) Protezione da accesso non autorizzato del server Telecontrol / del gateway TeleService - Autentificazione del CP nel server Telecontrol (protezione del server Telecontrol) 3 Password TeleService CP All'avvio di una sessione TeleService sulla stazione engineering 4 Password del server (opzionale) Tipo di progetto nel CMT del server Telecontrol/ del gateway TeleService All'avvio di una sessione TeleService sulla stazione engineering Protezione da accesso al CP nel TeleService Protezione da accesso al server Telecontrol nel TeleService Altre password, che non vengono richieste da gestori di rete GSM, di server SMPT o di gateway SMS, non vengono elencate X Panoramica delle password utilizzate (simboli di cifre) Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C

52 Avvertenze per la progettazione e il funzionamento 4.16 Panoramica delle password 52 Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C249-05

53 Configuration and Monitoring Tool Panoramica delle funzioni Configuration and Monitoring Tool (CMT) Configuration and Monitoring Tool (CMT) è la superficie di programmazione dell'applicazione "" ed è dotato di due aree funzionali: Progettazione Quest'area funzionale consente la progettazione del server Telecontrol: Progettazione delle impostazioni di base del sistema, degli utenti e dei relativi diritti Progettazione dei collegamenti alle stazioni dell'impianto distribuito remoto Funzioni del tempo di esecuzione Il server Telecontrol nel sistema runtime è collegato alle stazioni remote. Sono disponibili le seguenti funzioni: Controllo dei collegamenti alle stazioni remote Invio di SMS di sveglia alle stazioni con collegamenti interrotti Progettazione del server Telecontrol Possono essere progettati, tra l'altro, anche i seguenti oggetti e funzioni: Impostazioni di base del sistema Impostazioni dei parametri dell'indirizzo e del sistema dell'hardware Lingua della superficie di programmazione Funzioni di protocollo Definizione degli utenti e dei relativi diritti Autorizzazioni di accesso Password Configurazione dei progetti I progetti di grandi dimensioni vengono strutturati schematicamente in CMT in più progetti (gruppi logici). Collegamento alle stazioni Si tratta ad es. di indicazioni sugli indirizzi, sul comportamento online della stazione, sul tipo di controllo, sui tempi di ciclo etc. Abilitazione della comunicazione trasversale tra le stazioni di diversi progetti Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C

54 Configuration and Monitoring Tool 5.2 Avvio di CMT Progettazione dei gestori di rete Attivazione di progetti Con l'"attivazione", i dati progettati vengono inoltrati al sistema runtime. 5.2 Avvio di CMT Avvio di CMT Per l'avvio di CMT selezionare il seguente programma: Menu di avvio di Windows > "SIMATIC" > "TCS Basic" > "Config and Monitoring Tool" Registrazione Dopo l'avvio del programma si apre la finestra di registrazione in CMT. Figura 5-1 Finestra di registrazione di CMT (viene installato soltanto il CMT) 1. Inserire un nome utente progettato o mantenere quello preimpostato. 2. Inserire la rispettiva password. Se non è stato installato nessun client CMT, ma si esegue il login nel server Telecontrol, fare clic sul pulsante "Login" (vedi punto 6). Se si esegue il login ad un client CMT (opzione di installazione "Client PC"), controllare i seguenti dati nella casella "Configurazione banca dati". Il server della banca dati si trova sul server Telecontrol. 3. Inserire l'indirizzo IP oppure il nome DNS risolvibile del server della banca dati. 54 Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C249-05

55 Configuration and Monitoring Tool 5.2 Avvio di CMT 4. Controllare ed eventualmente correggere il numero della Listener port del server della banca dati. 5. Controllare il "tempo di controllo del collegamento" (millisecondi) della Listener port del server della banca dati. Se il tempo di controllo del collegamento viene superato, la registrazione in CMT non è possibile. 6. Fare clic sul pulsante "Registrazione". Si apre la finestra di CMT. La descrizione delle opzioni di installazione, "TCS BASIC" (software completo) oppure "Client PC" si trova al capitolo Installazione del software TCSB (Pagina 19). Le impostazioni di fabbrica del numero della porta di TCSB si trovano al capitolo Modifica delle impostazioni della porta-, della rete e di DCOM (Pagina 22). Prima registrazione Nelle impostazioni di fabbrica si trovano i seguenti dati utente: Dati utente Valori dei default impostati in fabbrica Nota Nome utente administrator Password 0000 (quattro zeri) Protezione di accesso del sistema - Modifica delle password Per salvaguardare il sistema da accessi non autorizzati, modificare la password amministratore impostata in fabbrica. La procedura è descritta al capitolo Configurazione di utenti e amministratori (Pagina 86). La modifica della password per gli utenti è descritta al capitolo Dati utente (Pagina 91). Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C

56 Configuration and Monitoring Tool 5.3 La finestra di CMT Inserimento errato di nome utente o password Se viene inserito un nome utente non progettato, viene emesso un messaggio di errore a prescindere dalla password inserita. L'inserimento ripetuto di nomi utente errati non comporta l'inibizione dell'accesso al sistema. Nota Inserimento errato della password Inserimento del nome utente preimpostato: Se congiuntamente al nome utente preimpostato (vedere sopra) viene inserita una password errata, viene visualizzato un messaggio di errore. L'inserimento della password impostata in fabbrica può essere ripetuto senza limiti per accedere al sistema. Con l'inserimento di una password errata, l'accesso al sistema viene inibito per un lasso di tempo che si prolunga ad ogni tentativo successivo di registrazione con password errata. Inserimento di un nome utente progettato: Se congiuntamente ad un nome utente progettato viene inserita una password errata, viene visualizzato un messaggio di errore. Con l'inserimento di una password errata, l'accesso al sistema viene inibito per un lasso di tempo che si prolunga ad ogni tentativo successivo di registrazione con password errata. Nota Smarrimento della password dell'amministratore Annotare in un luogo sicuro una nuova password assegnata o una password amministratore modificata e custodirla in un luogo sicuro. In caso di configurazione di un unico amministratore, lo smarrimento della password può comportare l'impossibilità allo svolgimento dei compiti di amministratore. Il resettaggio sul sistema della password amministratore impostata in fabbrica non è possibile. 5.3 La finestra di CMT Suddivisione della finestra Progetto creato automaticamente al prima registrazione Alla prima apertura di CMT, nell'area di navigazione sotto alla prima voce in alto "Progetti", viene creato automaticamente un progetto recante il numero "(1)". Se sussistono i diritti di accesso richiesti, questo progetto può essere aggiornato secondo le proprie esigenze, rinominato o cancellato. La procedura da seguire viene descritta nel seguito. 56 Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C249-05

57 Configuration and Monitoring Tool 5.3 La finestra di CMT Struttura dell'interfaccia utente La superficie del programma CMT è suddivisa nelle seguenti aree: Figura 5-2 Suddivisione della finestra di CMT Le varie parti hanno le seguenti funzioni: N Campo / parte Funzione 1 Barra del titolo Visualizza il nome del programma 2 Barra dei menu Contiene i menu 3 Barra degli strumenti Contiene le icone delle singole funzioni 4 Navigazione nel sistema Visualizza la struttura del sistema remoto progettato e delle voci per l'impostazione del sistema * ) 5 Campo dell'oggetto Possono essere visualizzati i seguenti contenuti: Parametri dell''oggetto selezionato nell'area di navigazione. A seconda dell'oggetto selezionato (progetto, stazione, utente etc.) i parametri visualizzati nel campo parametri differiscono tra loro. Visualizzazione di utenti e amministratori Visualizzazione delle impostazioni del sistema. Questa vista viene attivata dopo la selezione del menu "Strumenti" > "Impostazioni". 6 Barra dei pulsanti Contiene i pulsanti delle funzioni dell'oggetto di volta in volta visualizzato nel campo omonimo: Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C

58 Configuration and Monitoring Tool 5.3 La finestra di CMT N Campo / parte Funzione 7 Campo parametri Possono essere visualizzati i seguenti contenuti: * ) Parametri dell'oggetto selezionato nel campo Variabili di sistema del collegamento selezionato nel campo dell'oggetto I dettagli sulle variabili di sistema sono riportati al capitolo Diagnostica e dati di statistica (variabili di sistema) (Pagina 101). 8 Navigazione parametri Visualizza i gruppi di parametri dell'oggetto selezionato nel campo. La navigazione nei parametri è disponibile soltanto in oggetti con un elevato numero di parametri. 9 Parametri attivati Visualizza i parametri (attivati) inoltrati al sistema runtime per il collegamento selezionato nell'area dell'oggetto. In caso di modifiche alla progettazione, questo campo può essere aperto a fini di controllo facendo clic sull'icona della freccia sul bordo destro della finestra. Facendo ancora clic su quest'icona il campo viene nuovamente chiuso. * ) I contenuti visualizzati dipendono dai diritti di amministratore assegnati all'utente interessato. Visualizzazione dei dati in funzione dei diritti di amministratore assegnati all'utente Se un utente non dispone di tutti i diritti d'uso del sistema, può accadere che singoli campi progettabili o pulsanti sulla superficie del programma siano disattivati. I dettagli sui diritti utente sono riportati al capitolo Autorizzazioni di accesso (Pagina 89). Navigazione del sistema La navigazione del sistema visualizza la struttura del sistema TCSB e serve per selezionare un oggetto. Le funzioni di elaborazione si trovano nel campo dell'oggetto e nel campo parametri. Nella navigazione del sistema vengono visualizzate le seguenti voci: Progetti Progetto con simbolo di stato e (numero del progetto) Utente Comunicazione trasversale Gestore gateway SMS Area degli oggetti - Contenuti generali I seguenti contenuti vengono visualizzati se nella navigazione si seleziona la rispettiva voce o in caso di selezione della voce di menu "Strumenti" > "Proprietà". Utente Visualizzazione delle proprietà degli utenti creati Comunicazione trasversale Visualizzazione dei progetti disponibili per la comunicazione trasversale 58 Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C249-05

59 Configuration and Monitoring Tool 5.3 La finestra di CMT Gestore di rete GSM Visualizzazione dei gestori di rete SMS progettati Impostazioni di sistema Questa vista viene attivata selezionando il menu "Strumenti" > "Impostazioni". Un amministratore può definire qui le impostazioni di sistema di CMT. Area degli oggetti - Contenuti specifici per il progetto I seguenti contenuti dell'area degli oggetti vengono visualizzati in caso di selezione della voce "Progetti" o di selezione di un singolo progetto nella navigazione del sistema. Simbolo di stato Lo stato del collegamento per il controllo di un oggetto viene visualizzato con il simbolo di stato. Vista dettagliata degli oggetti subordinati di un oggetto selezionato nell'area di navigazione Esempi: Nell'area di navigazione è stata selezionata la voce "Progetti": Il campo dell'oggetto visualizza tutti i progetti del sistema con ulteriori informazioni. Nell'area di navigazione è stato selezionato un progetto: Il campo dell'oggetto visualizza le singole stazioni del progetto. Se nell'area di navigazione è stato selezionato un progetto, il campo dell'oggetto contiene tre schede: Collegamenti Visualizza i dettagli dei collegamenti alle stazioni di un progetto. Punti di accesso di TeleService a ES Visualizza i cinque punti di accesso massimi TeleService con l'indirizzo IP dell'es e lo stato del collegamento per il progetto selezionato. Diritti In questa casella vengono assegnati dall'amministratore, progetto per progetto, i diritti degli utenti. Esecuzioni di operazioni dalla barra dei pulsanti Alcune impostazioni nel campo dell'oggetto dispongono di una barra dei pulsanti che consente l'esecuzione di diverse operazioni. Barra dei pulsanti La barra di pulsanti contiene i pulsanti di diverse funzioni. I pulsanti dipendono dalla voce selezionata nell'area di navigazione o nell'area degli oggetti. La spiegazione delle funzioni si trova nella descrizione dei singoli oggetti. Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C

60 Configuration and Monitoring Tool 5.3 La finestra di CMT Campo parametri Il campo parametri visualizza i parametri dell'oggetto selezionato nel relativo campo. La descrizione dei singoli parametri è riportata nei capitolo che seguono. Regola generale: La parametrizzazione degli oggetti è in funzione dei diritti assegnati. I parametri visualizzati dipendono dalla selezione effettuata nel campo dell'oggetto. L'elaborazione dei parametri di progettazione è possibile soltanto ad utenti in possesso dei diritti necessari. Ai parametri inoltrati al sistema runtime viene effettuato il controllo della plausibilità. La parametrizzazione deve essere coerente (ad es. il numero SMS di una stazione non deve essere assegnato più volte). Le caselle di introduzione destinate esclusivamente a determinati caratteri sono disabilitate per altri. Esempio: Le caselle di introduzione destinate ai numeri telefonici sono disabilitate per le lettere alfabetiche. A progetti e collegamenti contenenti parametri non validi viene assegnato lo stato "Non valido". Parametri non validi Le caselle di introduzione nelle quali vengono inseriti parametri classificati come non validi al controllo di plausibilità, vengono contrassegnate con un bordo rosso già al memento dell'inserimento (vedere la figura). I parametri non validi non vengono salvati nella banca dati. Se si esce da una finestra di dialogo con dati non validi, i dati di progettazione modificati non validi vengono rifiutati. Figura 5-3 Contrassegno di caselle di introduzione contenenti parametri non validi (bordo rosso) Navigazione parametri Nel caso in cui i parametri di un oggetto siano suddivisi tra più gruppi, vengono visualizzati i gruppi di parametri nella sezione sinistra del campo parametri. I singoli parametri vengono visualizzati facendo clic sul gruppo interessato Barra dei menu Contiene i seguenti menu: 60 Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C249-05

61 Configuration and Monitoring Tool 5.3 La finestra di CMT Menu "File" La tabella sottostante visualizza i comandi di menu con le funzioni corrispondenti: Comando di menu Attivazione Ricarica Salva Esci Funzione Inoltra alla banca dati di TCSB i dati del progetto selezionato risultati coerenti al controllo, se non già in precedenza salvati. Con l'attivazione, i dati di progettazione dell'intero progetto vengono inoltrati al sistema runtime. Carica i dati attuali dei PC client dalla banca dati all'interfaccia del programma. Se più operatori lavorano parallelamente su diversi PC client, i dati visualizzati nel CMT potrebbero non corrispondere sempre allo stato attuale nella banca dati. Salva i dati di progettazione modificati dopo averne verificato la coerenza. In presenza di dati di progettazione incoerenti viene visualizzato un messaggio di errore. Chiude il programma. Menu "Modifica" Consente l'elaborazione di dati di progettazione. L'elaborazione dei dati di progettazione è possibile soltanto ad utenti in possesso dei diritti richiesti dal progetto selezionato. La tabella sottostante visualizza i comandi di menu con le funzioni corrispondenti: Comando di menu Copy Incolla Funzione Copia negli Appunti un oggetto o una quantità di oggetti. Inserisce un oggetto o una quantità di oggetti prelevandoli dagli Appunti. Menu "Visualizza" Comando di menu Variabili di sistema Funzione Attiva le variabili di sistema nel campo parametri. Visualizza le informazioni di statistica e di diagnostica di una stazione. Menu "Strumenti" Questo comando di menu consente la configurazione del sistema TCSB. Il diritto di effettuare impostazioni spetta esclusivamente agli amministratori. Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C

62 Configuration and Monitoring Tool 5.3 La finestra di CMT Comando di menu Impostazioni Funzione Apre nell'area degli oggetti la casella di dialogo "Impostazioni" con i seguenti gruppi di parametri: Generali Consente l'attivazione del protocollo per le modifiche nel sistema runtime e l'impostazione della lingua della superficie operativa di CMT. Configurazione di sistema Consente la progettazione delle impostazioni di sistema nonché degli indirizzi e dei numeri di porta dei componenti subordinati di TCSB. Trace Levels Consente, per la diagnostica specifica, l'attivazione dei trace di diversi componenti software di TCSB. Server SMTP Consente la progettazione del server SMTP che trasferisce al gateway del gestore di rete GSM il telegramma di sveglia inviato come dal CMT. (in questo gateway l' viene convertita in un SMS e inoltrata alla stazione remota.) Menu "?" Comando di menu Help.. Informazione Funzione Apre la guida in linea del CMT. Visualizza informazioni sulla versione del programma Adeguamento individuale della finestra di dialogo Adeguamento della Vista Sono disponibili le seguenti opzioni di adeguamento della superficie del programma: Modifica delle dimensioni del campo Spostando la linea di separazione tra i singoli campi è possibile modificare le dimensioni degli stessi nella finestra di dialogo. Modifica della larghezza delle colonne nel campo dell'oggetto *) Spostando la linea di separazione sull'intestazione della tabella con il mouse è possibile modificare la larghezza delle colonne nel campo dell'oggetto. 62 Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C249-05

63 Configuration and Monitoring Tool 5.3 La finestra di CMT Ordinamento delle voci nel campo dell'oggetto Facendo clic un'intestazione delle colonne è possibile orientare in ordine crescente o decrescente la sequenza di ordinamento delle voci. Modifica della disposizione delle colonne Selezionando un'intestazione della colonna e tenendo premuto il tasto del mouse è possibile spostare a destra o a sinistra la colonna. *) Questo vale anche per variabili di sistema nell'area dei parametri Guida in linea Apertura della guida in linea La guida in linea al CMT si apre dal simbolo che si trova a destra in alto nell'area parziale della finestra di CMT: Figura 5-4 Pulsante per aprire la guida in linea Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C

64 Configuration and Monitoring Tool 5.4 Progettazione e controllo 5.4 Progettazione e controllo Creazione e cancellazione di progetti Vista in caso di selezione della voce "Progetti" nell'area di navigazione Con questa selezione CMT visualizza la seguente schermata: Figura 5-5 Campo dell'oggetto in caso di selezione della voce "Progetti" nell'area di navigazione Nella scheda "Progetti" vengono visualizzati in forma tabellare i dati di progettazione dei singoli progetti. Diritti e interblocco La creazione di progetti è consentita soltanto ad un amministratore. 64 Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C249-05

65 Configuration and Monitoring Tool 5.4 Progettazione e controllo Più operatori paralleli: Interblocco e "Ricarica" Il Configuration and Monitoring Tool può essere installato più volte (variante di installazione "Client PC"). Un'installazione multipla offre il vantaggio di sorvegliare lo stato dei collegamenti o di attivare una chiamata di sveglia dalle diverse postazioni di lavoro. Nota Progettazione parallela di un progetto In caso di elaborazione parallela su progetti tramite diversi operatori, nessun operatore può vedere l'autore delle modifiche o di azioni. La progettazione parallela di un progetto mediante diversi operativi non è visibile per tutti gli operatori che accedono ad un progetto dopo l'accesso per primo operatore. Se si è a conoscenza che altri operatori possono lavorare parallelamente su progetti ai quali si ha accesso, prima della modifica di un progetto face clic sul pulsante "Ricarica". In questo modo si ottiene sempre lo stato attuale dei progetti nella banca dati. Se si intende effettuare modifiche ad un progetto parallelamente con un altro operatore, coordinare questi processi in modo che le reciproche modifiche non vengano sovrascritte. Con il pulsante "Ricarica" o con il menu "File" > "Ricarica" si aggiorna la visualizzazione CMT alla versione attuale della banca dati. Parametri nell'area degli oggetti La colonna contiene i seguenti parametri: Stato Stato cumulativo del progetto Lo stato di un progetto viene ricavato dalle indicazioni di stato delle singole stazioni (collegamenti) dello stesso e ha il seguente significato: Simbolo Significato Collegato Il server Telecontrol è collegato a tutte le stazioni del progetto i cui dati di progettazione sono stati inoltrati al sistema runtime (menu "File" > "Attiva"). Non collegato Almeno un collegamento nel progetto è interrotto. Avvertenza Se una stazione temporanea non presenta alcun collegamento al server Telecontrol, lo stato del collegamento non viene visualizzato come "non collegato". Scollegato In almeno una stazione del progetto il modem o il CP è collegato al server Telecontrol. Il collegamento tra modem/cp e CPU è tuttavia interrotto in quanto la CPU è in "STOP". Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C

66 Configuration and Monitoring Tool 5.4 Progettazione e controllo Simbolo Significato Collegamento intenzionalmente interrotto Le seguenti condizioni sono soddisfatte: Tutte le stazioni di un progetto sono temporanee. Tutte le stazioni non sono attualmente collegate al server Telecontrol. I collegamenti temporanei già esistenti in precedenza e ora interrotti hanno mantenuto i criteri di sorveglianza del collegamento. Si tratta di uno stato regolare. Nessuna stazione attivata Il progetto selezionato con dispone di stazioni attivate. Nome progetto Nome del progetto. Il nome del progetto è parte integrante del nome degli item OPC. Numero del progetto Numero univoco del progetto assegnato al momento della progettazione delle unità CP in STEP 7. Il numero del progetto costituisce parte integrante nella formazione dell'indirizzo dei collegamenti. Dati del progetto Visualizza lo stato della progettazione: Attivato Tutti i set di dati del progetto sono stati attivati e inoltrati al sistema runtime. pertanto quest'ultimo opera attualmente con questi dati. Nuovo Tutti i set di dati del progetto sono stati sono stati nuovamente progettati e non ancora inoltrati al sistema runtime (non attivati). Modificato Il progetto contiene set di dati sia attivati sia non attivati. Con la prossima attivazione, i dati vengono inoltrati al sistema runtime, i precedenti dati di progettazione vengono sovrascritti da quelli modificati. I set di dati non attivati possono essere set di dati nuovi, modificati o cancellati. Vuoto Il progetto non contiene set di dati di progettazione. Da cancellare Il progetto contiene già set di dati attivati che all'attivazione successiva vengono cancellati dal sistema runtime. Incoerente Il set di parametri è incompleto o contiene parametri incoerenti (nome o numero del progetto già assegnati). Questo set di dati del progetto non viene acquisito nella banca dati e viene rigettato al momento del salvataggio o alla chiusura della finestra di dialogo. 66 Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C249-05

67 Configuration and Monitoring Tool 5.4 Progettazione e controllo Primo collegamento separato Se i collegamenti permanenti con le stazioni sono interrotti viene visualizzata questa informazione. Facendo clic sull'intestazione della colonna i collegamenti interrotti del progetto vengono visualizzati ordinati. La sequenza di ordinamento inizia con il numero di stazione più basso nei collegamenti interrotti. Commento Osservazione sul progetto. Barra dei pulsanti La barra dei pulsanti contiene i seguenti elementi: Pulsante "Inserisci" Crea un nuovo progetto. Pulsante "Cancella" Cancella un progetto. Creazione di progetti Per la creazione di progetti, procedere come indicato nel seguito: 1. Selezionare la voce "Progetti" nella finestra di navigazione. 2. Fare clic su "Inserisci" nella barra dei pulsanti. Il nuovo progetto appare nell'area di navigazione e nel campo dell'oggetto. Nota Coerenza nel progetto STEP 7 Verificare la coerenza del numero del progetto in CMT e di quello del CP nel progetto STEP 7. Cancellazione di progetti La cancellazione di progetti è consentita soltanto ad amministratori. Cancellazione di progetti non attivati Il progetto interessato viene subito cancellato se completamente sprovvisto di set di dati o se contenente esclusivamente set di dati nuovi (il progetto non è ancora attivo). Cancellazione di progetti già attivati Se il progetto contiene invece set di dati già attivati, con la procedura di cancellazione esso acquisisce in un primo momento lo stato "da cancellare". Per la cancellazione dei dati dal sistema runtime, il progetto deve essere successivamente attivato. Solo così l'intera procedura di cancellazione viene completamente terminata. Per la cancellazione di un progetto procedere come indicato nel seguito: Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C

68 Configuration and Monitoring Tool 5.4 Progettazione e controllo 1. Selezionare la voce "Progetti". 2. Selezionare il progetto nel campo dell'oggetto. 3. Fare clic sul pulsante "Cancella". Il progetto viene eliminato a condizione che esso contenga esclusivamente nuovi set di dati o ne sia completamente sprovvisto. In questo caso la procedura di cancellazione è terminata. Al progetto viene assegnato lo stato "Da cancellare" se era già stato in precedenza attivato (dati di progettazione nel sistema runtime). 4. Attivare il progetto che presenta lo stato "Da cancellare". Il progetto viene definitivamente cancellato Progettazione e attivazione di progetti Vista in caso di selezione di un progetto nel campo dell'oggetto Selezionare un progetto nell'area degli oggetti. Con questa selezione CMT visualizza la seguente schermata: Figura 5-6 Area dei progetti e dei parametri in caso di selezione di un progetto 68 Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C249-05

69 Configuration and Monitoring Tool 5.4 Progettazione e controllo Diritti e modifica parallela Per i diritti e gli interblocchi nella modifica parallela vedere il capitolo Creazione e cancellazione di progetti (Pagina 64). Creazione del progetto I parametri obbligatori "Nome del progetto" e "Numero del progetto" devono essere compilati dall'amministratore. Nome progetto Assegnare un nome al progetto. La coerenza del parametro obbligatorio viene controllata già al momento dell'inserimento. In caso di inserimento di dati incoerenti i bordi della casella di introduzione vengono contrassegnati in rosso. Il nome del progetto è parte integrante del nome degli item OPC. Nota Nomi dei progetti e nomi degli item OPC Fare attenzione a inserire nomi di progetto possibilmente brevi se si collega un client OPC a TCSB. Dopo la modifica dei nomi di progetto è necessario modificare in anche il nome degli item OPC corrispondenti. Numero del progetto Assegnare un numero al progetto. La coerenza del parametro obbligatorio viene controllata già al momento dell'inserimento. In caso di inserimento di dati incoerenti i bordi della casella di introduzione vengono contrassegnati in rosso. Fintantoché non è stato assegnato un numero al progetto, i bordi della casella di introduzione sono contrassegnati in rosso e il salvataggio della progettazione non è possibile. Nota Coerenza nel progetto STEP 7 Il numero di progetto inserito deve essere identico al numero di progetto del CP in STEP 7 in quanto esso fa parte della formazione di indirizzo dei collegamenti. Unificare il numero di progetto con la progettazione del progetto STEP 7. Gestore gateway SMS Selezionare dalla casella di riepilogo ilgestore gateway SMS tramite il quale inviare l'sms di sveglia alle stazioni remote. Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C

70 Configuration and Monitoring Tool 5.4 Progettazione e controllo Password del server Password per l'autenticazione della stazione engineering nel server Telecontrol. La password del server inibisce il libero accesso delle stazioni engineering al server Telecontrol. Ciò impedisce la creazione dei volumi di dati soggetti a costi. L'assegnazione di una password è opzionale: Se progettata, la password del server deve essere indicata al momento della richiesta di un collegamento TeleServicenella finestra di dialogo "Crea collegamento remoto" di STEP 7. Se non viene indicata una password del server, STEP 7 opera sulla base di una password generata internamente dal sistema. In questo caso, quando richiesto dal collegamento TeleService non inserire la password del server. Nota Server sostitutivo Durante l'installazione di un server sostitutivo Telecontrol fare attenzione che la password del server sostitutivo viene progettata esattamente come quella del server principale. Commento Opzione: Inserire all'occorrenza un commento. Nota Salvataggio dei dati di progetto Al termine della progettazione salvare il progetto, in caso contrario i dati di progettazione vanno perduti. Con la memorizzazione, i dati di progettazione vengono salvati nella banca dati ma non inoltrati al sistema runtime. Attivazione di progetti L'attivazione di progetti richiede almeno il possesso del diritto "Modifica". Affinché i dati di progettazione acquisiscano validità per la creazione del collegamento, al termine della progettazione in CMT inoltrare i dati modificati al sistema runtime. Questo procedimento si definisce "Attivazione". I dati di progettazione possono essere inoltrati soltanto per l'intero progetto e non per singole stazioni. Qualora questi dati non siano ancora stati salvati, il salvataggio avviene automaticamente al momento dell'attivazione. Per l'attivazione procedere come indicato nel seguito: 1. Selezionare il progetto interessato nell'area di navigazione o nel campo dell'oggetto. 2. Attivare il progetto mediante il comando di menu "File" > "Attiva". 70 Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C249-05

71 Configuration and Monitoring Tool 5.4 Progettazione e controllo Importazione di progetti Importazione di progetti da SINAUT MICRO SC L'importazione da SINAUT MICRO SC di dati di progettazione preesistenti, presuppone almeno il possesso del diritto "Pieno accesso". Sussiste la possibilità di importare in un progetto di CMT i dati di un progetto preesistente creato con il sistema SINAUT MICRO SC. Durante l'importazione di progetti MICRO SC è necessaria la coerenza dei numeri di stazione all'interno del TCSB, non solo all'interno del singolo progetto. Nota Modifiche dopo l'importazione di diversi progetti MICRO SC Se dopo l'importazione di diversi progetti MICRO SC devono essere risolti i conflitti dei numeri di stazione o dei nomi di stazione, questo comporta anche modifiche nella progettazione delle stazioni remote. Per l'importazione delle stazioni di un progetto MICRO SC in un altro progetto preesistente, procedere come indicato nel seguito: 1. Creare un nuovo progetto in CTM. Per evitare collisioni di nomi e indirizzi, prima dell'importazione il progetto deve essere vuoto. 2. Nell'area di navigazione, selezionare questo progetto nel quale si intende importare i dati di progettazione MICRO SC. 3. Fare clic su"importa" nella barra dei pulsanti. 4. Nella finestra di dialogo selezionare i file XML interessati del progetto MICRO SC. 5. Fare clic sul pulsante "Apri". Si apre la finestra di dialogo "Importazione del progetto". Se si verificano situazioni di conflitto con numeri di collegamento o nomi di stazioni esistenti, esse vengono visualizzate con simboli (vedere in basso). 6. Fare clic sul pulsante "Importa" per importare i collegamenti. Per ciascun collegamento importato correttamente nella colonna "Stato" compare un simbolo verde con il segno di spunta (vedere nel seguito). 7. Chiudere la finestra di dialogo. Informazioni nella casella di dialogo "Importazione del progetto" Stato Lo stato del collegamento indica se una stazione è esente da conflitti e da errori e ha il seguente significato: Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C

72 Configuration and Monitoring Tool 5.4 Progettazione e controllo Simbolo Stato / Signficato Il collegamento da importare non presenta conflitti o errori. Il collegamento da importare presenta uno dei seguenti conflitti: Il collegamento da importare presenta un numero già assegnato ad un collegamento preesistente del progetto CMT. Viene assegnato un nuovo numero di collegamento. Il nome della stazione non è univoco. In tutti i collegamenti che utilizzano il modem MD720-3, il nome della stazione deve essere univoco in tutti i progetti del sistema TCSB. Il collegamento è stato importato correttamente. Cognome Nome della stazione Numero della stazione Se nel progetto vengono configurati ulteriori collegamenti comunicanti tramite un CP , il Numero della stazione deve coincidere con il Numero della stazione del progetto STEP 7. Descrizione In caso di conflitti ne viene specificata la causa. Sotto all'elenco si trovano le seguenti voci: Rilevati: Numero dei collegamenti rilevati nel file XML Conflitti: Numero di collegamenti con conflitti Nuovo: Numero dei collegamenti acquisiti in CMT da MICRO SC Errori: Numero di collegamenti errati Salvataggio e attivazione 1. Salvare che modifiche per evitare che alla prossima commutazione della vista vadano perdute. 2. Attivare il progetto per consentire l'inoltro dei dati nel sistema runtime. 72 Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C249-05

73 Configuration and Monitoring Tool 5.4 Progettazione e controllo Creazione e cancellazione di collegamenti Diritti Per cancellare i collegamenti o crearne di nuovi, è necessario essere almeno in possesso del diritto utente "Pieno accesso". Modifica parallela Per gli interblocchi durante la modifica parallela vedere il capitolo Creazione e cancellazione di progetti (Pagina 64). Vista della superficie Selezionare il progetto nell'area di navigazione. Con questa selezione CMT visualizza la seguente schermata: Figura 5-7 Campo dell'oggetto in caso di selezione di un progetto nell'area di navigazione, scheda Collegamenti Parametri nell'area degli oggetti La colonna contiene i seguenti parametri: Stato Visualizza lo stato del collegamento. Sono disponibili più stati con il seguente significato: Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C

74 Configuration and Monitoring Tool 5.4 Progettazione e controllo Simbolo Significato Collegato La stazione è collegata al server Telecontrol. Non collegato La stazione non è collegata al server Telecontrol. Scollegato La stazione si trova nel modo di collegamento "temporaneo" e non è momentaneamente collegata al server Telecontrol. Si tratta di uno stato regalare. CPU non accessibile Il modem GPRS / il CP ha il collegamento con il server Telecontrol, ma non ha un collegamento con la CPU. Nome della stazione Nome dell'identificazione del collegamento: Numero della stazione Per ogni collegamento è necessario indicare un numero della stazione. posto connettore Posto connettore del modem o del CP Stato della CPU Questa funzione viene supportata a partire dalla versione firmware V2 della CPU. Lo stato della CPU viene rilevato dal CP e trasferito come variabile di sistema al server Telecontrol: RUN La stazione (CPU) è accessibile. STOP La stazione (CPU) è accessibile, ma il modem / il CP non è collegato alla CPU (CPU nello stato di funzionamento "STOP"). - Stazione non accessibile o disconnessa. 74 Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C249-05

75 Configuration and Monitoring Tool 5.4 Progettazione e controllo Dati del progetto Stato di progettazione della stazione: Attivato I dati di progettazione del collegamento sono stati attivati ovvero inoltrati al sistema runtime. TCSB opera nel funzionamento produttivo con i dati di progettazione del collegamento. Nuovo I dati di progettazione del collegamento sono appena stati inseriti e non ancora attivati. Il sistema runtime non conosce il collegamento. Modificato I dati di progettazione di un collegamento già attivato sono stati modificati e salvati ma non ancora inoltrati al sistema runtime (non attivato). Da cancellare Per un collegamento già attivato è stato creato un ordine di cancellazione che, alla successiva attivazione del progetto, viene inoltrato al sistema runtime. Incoerente La parametrizzazione del collegamento è incompleta o contiene dati non validi. Questi dati non vengono salvati nella banca dati di progettazione. Tipo S7 Famiglia SIMATIC S7 Dalla combinazione "Tipo S7" e "Protocollo" risultano i tipi di stazione possibili che si trovano nell'elenco dei comandi nell'elenco a discesa dei tipi di stazione. Protocollo Protocollo di comunicazione del collegamento. Il protocollo dipende dal tipo di modem o il tipo di CP nella stazione: CP : Protocollo "IP-T/WDC+" MD720-3: Protocollo "MSC/WDC" I tipi di collegamento con il modem MD720-3 ed il CP si distinguono per la formazione dell'indirizzo interna al sistema. Nella rete remota, la comunicazione trasversale tra il modem MD720-3 ed i collegamenti con il CP non è possibile. La diversa formazione dell'indirizzo costituisce una ragione per cui, nei collegamenti con il modem MD720-3, il nome della stazione ed il numero del collegamento devono essere univoci in tutto il sistema. Numero SMS Numero telefonico della scheda SIM inserita nel CP della stazione remota. Modo di collegamento Modo di collegamento del CP (permanente/temporaneo) Commento Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C

76 Configuration and Monitoring Tool 5.4 Progettazione e controllo Barra dei pulsanti La barra dei pulsanti contiene i seguenti elementi: Casella di riepilogo dei tipi di stazioni Preselezione del tipo di stazione per un nuovo collegamento da inserire. Sono disponibili i seguenti tipi di stazioni: S7-200 MD720-3 S CP Pulsante "Inserisci" Aggiunge un nuovo collegamento. Pulsante "Generatore di collegamenti" Apre una finestra di dialogo nella quale è possibile inserire contemporaneamente più collegamenti dello stesso tipo. Pulsante "Cancella" Cancella il collegamento selezionato nel campo dell'oggetto (vedere nel seguito). Pulsante "Invia SMS di sveglia" Invia un SMS di sveglia alla stazione del collegamento selezionato nell'area degli oggetti (solo CP ). Le funzioni dei singoli elementi vengono descritte nel seguito. Filtraggio di collegamento Sussiste la possibilità di filtrare i collegamenti secondo il relativo stato o secondo lo stato della CPU. 1. Fare clic sull'icona del filtro blu sul titolo della colonna "Stato" o "Stato della CPU". Si apre una finestra di dialogo con caselle di scelta. 2. Attivare una o più caselle di scelta corrispondenti alla propria scelta. I collegamenti vengono ordinati secondo questi criteri di filtraggio. Figura 5-8 Filtraggio di collegamenti 76 Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C249-05

77 Configuration and Monitoring Tool 5.4 Progettazione e controllo Ordinamento dei collegamenti Fare clic sull'intestazione della colonna. I collegamenti vengono disposti in ordine crescente o decrescente secondo il criterio impostato in questa colonna. Creazione del collegamento Per la creazione di nuovi collegamenti, procedere come indicato nel seguito: 1. Nell'area di navigazione selezionare un progetto per il quale deve essere creato un nuovo collegamento. 2. Nella barra dei pulsanti, selezionare nella casella di riepilogo "Tipo di collegamento" il tipo di collegamento richiesto. Ciò supporta l'inserimento multiplo di collegamenti dello stesso tipo di stazione. L'assegnazione è necessaria in quanto la comunicazione si distingue per i diversi tipi di collegamento. 3. Fare clic su "Inserisci" nella barra dei pulsanti nel campo dell'oggetto. Il nuovo collegamento compare nell'area degli oggetti. Copia e inserimento del collegamento Per la creazione efficiente di collegamenti con proprietà di progettazione in parte identiche, è disponibile la funzione di copia. I collegamenti dello stesso o di un altro progetto possono essere copiati e inseriti. Per evitare conflitti nei nomi all'interno di un progetto, al momento l'inserimento di una copia, il nome del collegamento viene ampliato con un indice. Se il numero del collegamento da inserire è a sua volta occupato, viene utilizzato il numero del primo collegamento libero. Se non esistono conflitti di indirizzo, il numero del posto connettore viene acquisito, in caso contrario il set di dati viene impostato su "incoerente". Con la copia, il parametro "Invia SMS di sveglia" viene resettato. Nota Con la copia dei collegamenti il numero SMS della stazione remota non viene acquisito in quanto esso deve essere univoco per tutto il sistema. I collegamenti selezionati possono essere copiati con i tasti di scelta rapida <Ctrl+C> e inseriti con i tasti <Ctrl+V> oppure richiamando i comandi di menu "Modifica" > "Copia" e "Modifica" > "Inserisci". Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C

78 Configuration and Monitoring Tool 5.4 Progettazione e controllo Creazione di collegamenti dello stesso tipo mediante il generatore di collegamenti Per la creazione efficiente di collegamenti con proprietà di progettazione identiche, è disponibile il generatore del collegamento. Fare clic su "Generatore del collegamento" nella barra dei pulsanti. Si apre la seguente finestra di dialogo: Figura 5-9 Generatore di collegamenti Progettare i collegamenti come indicato nel seguito: 1. Selezionare il tipo di stazione desiderato 2. Se lo si desidera, nella casella di testo "Prefisso del nome" inserire una stringa con cui deve iniziare il nome dei collegamenti. Tutti i nuovi collegamenti creati contengono quindi questa stringa, integrata con un numero progressivo. 3. In "Numeri di stazione" inserire il numero desiderato dei collegamenti da creare. 4. Se è stato selezionato il tipo di collegamento "S CP ", scegliere un posto connettore compreso tra 101 e Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C249-05

79 Configuration and Monitoring Tool 5.4 Progettazione e controllo 5. La password inserita nella casella "Password Telecontrol" vale per tutti i collegamenti generati. 6. Per la progettazione dei parametri "Modalità di collegamento", "Sorveglianza della comunicazione" e "Scambio di dati ciclico" fare clic sulla freccia"altri parametri". Si apre un elenco con questi parametri. 7. Fare clic sul pulsante "Crea collegamenti", per avviare la generazione dei collegamenti. 8. Chiudere il generatore del collegamento. In caso di necessità, la progettazione dei nuovi collegamenti può essere modificata Cancellazione di collegamenti La cancellazione dei collegamenti si distingue leggermente per i collegamenti nuovi e non attivati o già attivati. Nuovi collegamenti non attivati Con la cancellazione di un collegamento nuovo non attivo, il set di dati viene cancellato nella banca dati. La cancellazione della parametrizzazione modificata (non attivata) di un collegamento oppure di un ordine di cancellazione di un collegamento, comporta la cancellazione dell'ordine stesso e del set di dati modificato. Collegamenti già attivati Se deve essere cancellato un collegamento attivato viene dapprima creato un set di dati di cancellazione per questo collegamento. Il collegamento resta visibile nell'area degli oggetti con l'identificazione "da cancellare" nella colonna "Dati del progetto". La cancellazione definitiva viene eseguita solo all'attivazione del progetto. Per la cancellazione di un collegamento, procedere come indicato nel seguito: 1. Nella finestra di navigazione selezionare la voce il progetto da cancellare. 2. Fare clic sul pulsante "Cancella". La visualizzazione dei diversi collegamenti reagisce nel modo seguente: I set di dati di stazioni che presentano lo stato di progettazione "Nuovo" vengono immediatamente cancellati. L'ordine di cancellazione è così concluso. Per i set di dati di stazioni con lo stato di progettazione "Attivato", "Modificato" o "Da cancellare" viene creato un ordine di cancellazione. Questi collegamento contengono l'identificazione "Da cancellare" nella colonna "Dati del progetto". Per la cancellazione definitiva è necessario attivare il progetto (passo 3). 3. Fare clic sul pulsante "Attiva" per consentire l'inoltro degli ordini di cancellazione al sistema runtime. Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C

80 Configuration and Monitoring Tool 5.4 Progettazione e controllo Salva Salvare che modifiche per evitare che alla prossima commutazione della vista vadano perdute Progettazione dei collegamenti, sveglia della stazione Diritti Per progettare i collegamenti è necessario almeno il diritto dell'utente "Modifica". Modifica parallela Per gli interblocchi durante la modifica parallela vedere il capitolo Creazione e cancellazione di progetti (Pagina 64). Progettazione del collegamento Selezionando un collegamento nel campo dell'oggetto, nella scheda "Progettazione del collegamento" dell'area di navigazione vengono visualizzati i gruppi di parametri di questo collegamento. Questi gruppi contengono parametri che possono essere visualizzati e progettati nel campo parametri: Figura 5-10 Area degli oggetti e area dei parametri durante la selezione di un collegamento 80 Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C249-05

81 Configuration and Monitoring Tool 5.4 Progettazione e controllo Per progettare i collegamenti è necessario almeno il diritto "Pieno accesso". Gruppo di parametri "Generale" Nome della stazione Nome dell'identificazione del collegamento Nei collegamenti che comunicano tramite modem MD720-3, il nome della stazione deve essere univoco in tutti i collegamenti del sistema TCSB. Un nome della stazione già assegnato per un collegamento operante tramite MD720-3 non può più essere utilizzato per un collegamento con CP Nei collegamenti che comunicano tramite un CP , il nome della stazione all'interno di un progetto deve essere univoco soltanto in combinazione con il numero del posto connettore. Il nome della stazione di un collegamento operante tramite un CP , non può essere utilizzato in questo progetto per un collegamento realizzato tramite modem MD La combinazione del nome della stazione e del numero del posto connettore all'interno di un progetto deve sempre essere univoca. Il nome del progetto e il numero del posto connettore confluiscono nell'indirizzo. Nota Nomi dei collegamenti e nomi degli item OPC In caso di collegamento di un client OPC a TCSB assegnare al collegamento nomi possibilmente brevi. In caso di modifica dei nomi del collegamento è necessario modificare anche i nomi degli item OPC corrispondenti. Numero della stazione Numero del collegamento Area dei valori: (nell'intero sistema TCSB) Nei collegamenti che comunicano tramite modem MD720-3, il numero della stazione deve essere univoco in tutti i collegamenti del sistema TCSB di tutti i progetti. Un numero della stazione già assegnato per un collegamento MD720-3 non può più essere utilizzato per un collegamento con CP Nei collegamenti che comunicano tramite un CP , il numero della stazione all'interno di un progetto deve essere univoco soltanto in combinazione con il numero del posto connettore. Un numero della stazione già assegnato per un collegamento CP non può più essere utilizzato in questo progetto per un collegamento con un modem MD Tenere presente anche le limitazioni del tipo di stazione. Nei tipi di stazioni con modem MD720-3, il numero della stazione deve essere univoco per tutti i progetti del sistema. Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C

82 Configuration and Monitoring Tool 5.4 Progettazione e controllo posto connettore Seleziona del posto connettore. Nei collegamenti che comunicano tramite MD720-3, viene inserito automaticamente uno zero (0). Nei collegamenti che comunicano tramite un CP , indicare il numero del posto connettore del progetto STEP 7. Password Telecontrol Password per l'autenticazione del CP nel server Telecontrol. Per il CP la password viene progettata in STEP 7. La password di Telecontrol non deve essere diversa per ogni singolo collegamento. Tutti i collegamenti di un progetto possono avere la stessa password. Numero SMS Numero telefonico della scheda SIM inserita nel CP della stazione remota. Su questo CP viene inviato un SMS di sveglia per la creazione di un collegamento con il server Telecontrol o con il gateway TeleService. La ricezione dell'sms di sveglia e la successiva creazione del collegamento viene supportata esclusivamente da stazioni con il CP Commento Il commento non ha alcuna ripercussione sul sistema runtime. Gruppo di parametri "Modo di collegamento" Modalità di collegamento del CP Permanente Collegamento continuo tra stazione remota e il server Telecontrol. Una volta creato, un collegamento deve essere mantenuto in modo permanente. Se il collegamento viene interrotto, la stazione remota effettua autonomamente il tentativo di ripristino. Temporaneo Il collegamento viene creato solo provvisoriamente per l'invio di dati. Quando la trasmissione dei telegrammi si è conclusa correttamente, il collegamento viene nuovamente interrotto. Questo tipo di collegamento viene impiegato preferibilmente per stazioni che trasmettono dati solo di rado. Questo modo di collegamento consente costi contenuti e risparmio energetico. 82 Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C249-05

83 Configuration and Monitoring Tool 5.4 Progettazione e controllo Gruppo di parametri "Sorveglianza della comunicazione" Sorveglianza del collegamento Con la sorveglianza del collegamento il TCSB verifica se sussiste ancora un collegamento. Se decorso il tempo di sorveglianza keep alive ed il tempo di tolleranza, il server Telecontrol non ha ricevuto alcun telegramma, esso considera interrotto il collegamento a questa stazione. Nei collegamenti temporanei la sorveglianza keep alive avviene soltanto nel fase di creazione del collegamento. Controllo dei collegamenti (CP ) (Pagina 46) Tempo di sorveglianza keep alive Dopo ogni comunicazione con il partner, il CP o il modem iniziano nuovamente il tempo di sorveglianza. Decorso il tempo di sorveglianza viene inviato un ping al server Telecontrol. Con il ping il trasferimento dei dati di processo o dello stato non ha luogo. Se il server Telecontrol risponde al ping, la stazione classifica questo server come accessibile. Il server Telecontrol salva il tempo di sorveglianza della stazione e attende, entro questo tempo, l'invio di un ping oppure un nuovo invio di dati dalla stazione. In SINAUT MICRO SC questo parametro non era progettabile ed era impostato in modo permanente su 15 minuti. Tempo di tolleranza In funzione del carico di rete e delle dimensioni del sistema, TCSB può ritardare il ping. Per evitare che il collegamento venga prematuramente considerato interrotto, è consigliabile l'impostazione di un ulteriore tempo di tolleranza. Sorveglianza della stazione Sorveglianza della stazione La sorveglianza della stazione svolge le seguenti funzioni: "Sincronizzazione dell'ora" Il server Telecontrol trasmette l'ora come UTC. "Sorveglianza del CP" La sorveglianza del CP può essere attivata a prescindere dal tipo di collegamento. Tempo di sorveglianza: Alla scadenza del tempo di sorveglianza, il TCSB interroga i dati di stato del CP. Nelle stazioni permanenti, durante la sorveglianza della stazione, la trasmissione dei dati di processo non ha luogo. Nelle stazioni temporanee la trasmissione dei dati di processo viene attivata con la creazione del collegamento.. Invia SMS di sveglia se non esiste alcun collegamento Nelle stazioni temporanee è possibile stabilire se la sorveglianza della stazione debba essere avviata tramite invio automatico di un SMS di sveglia alla stazione con un collegamento attivato. In base al carico della rete la trasmissione di SMS può essere notevolmente ritardata. Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C

84 Configuration and Monitoring Tool 5.4 Progettazione e controllo Tempo di sorveglianza del telegramma: Il parametro Tempo di sorveglianza del telegramma consente la progettazione degli intervalli con cui la stazione crea il collegamento. Se il collegamento non viene creato entro questo tempo, la stazione viene classificata come non accessibile. Gruppo di parametri "Scambio dati ciclico" Lo scambio dati ciclico viene avviato su iniziativa del server Telecontrol. La progettazione dello scambio di dati ciclico si rivela utile soltanto per stazioni permanenti. Tempo di ciclo I dati di processo per gli item OPC vengono letti in questi ciclo. Il server Telecontrol invia un job al CP il quale restituisce i dati di processo al server Telecontrol. Anche i dati degli item OPC di scrittura vengono inviati alla stazione durante questo ciclo. In caso di un collegamento interrotto, con lo scambio ciclico dei dati non viene attivata nessuna richiesta di realizzazione del collegamento. Se la stazione non è accessibile, i job di lettura e scrittura del client OPC vengono confermati con "No" dal server OPC. Ora di avvio L'Ora di avvio consente la progettazione l'ora dell'inizio dello scambio dati ciclico tra stazione e server Telecontrol. Salva Salvare che modifiche per evitare che alla prossima commutazione della vista vadano perdute. Attivazione del collegamento o del progetto L'attivazione di un collegamento richiede almeno il possesso del diritto utente "Modifica". Attivare il progetto interessato per rendere efficaci i dati di progettazione dei collegamenti nel sistema runtime. L'inoltro dei dati di progettazione al sistema runtime è possibile soltanto per interi progetti, vedere il capitolo Creazione e cancellazione di progetti (Pagina 64). Se non ancora salvati, i dati di progettazione vengono memorizzati, prima dell'attivazione, nella banca dati. Invio di SMS di sveglia Indipendentemente dal tipo di collegamento è possibile l'invio di un SMS di sveglia alla stazione remota. In caso di un collegamento già attivo, la creazione di un nuovo collegamento si rende superflua. Se è stato momentaneamente creato un collegamento temporaneo o se un collegamento è stato interrotto, è possibile, con le seguenti modalità, inviare un SMS di sveglia alla stazione con la richiesta di creazione del collegamento: 84 Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C249-05

85 Configuration and Monitoring Tool 5.4 Progettazione e controllo 1. Selezionare la voce un collegamento nella finestra di navigazione. Premendo il pulsante <Ctrl> è possibile anche la selezione di più collegamenti. 2. Fare clic su "Invia SMS di sveglia" sulla barra dei pulsanti. Nota Il momento dell'invio alla stazione dell'sms di sveglia non può essere previsto con precisione ed è in funzione del carico attuale della rete. Può ad es. accadere che, a causa di particolari eventi, un SMS impieghi parecchio tempo prima di arrivare a destinazione. Tenere presente quest'aspetto al momento dell'invio dell'sms di sveglia Campo "Parametri attivati" Campo "Parametri attivati" Il campo "Parametri attivati" consente il controllo in caso di modifica alla progettazione dei collegamenti. Per attivare o disattivare questo campo, fare clic sull'icona della freccia nella sezione destra della finestra. Questo campo consente il confronto tra i dati attivati, già inoltrati al sistema runtime e quelli attualmente visualizzati. Se il controllo rileva dati modificati, oppure che nel set di dati modificato di un collegamento sono stati modificati troppi parametri o i parametri errati, è possibile riacquisire nel set di dati di modifica i dati già attivati. Vengono acquisiti sempre tutti i parametri, sarà necessario pertanto reinserire dall'inizio tutte le modifiche previste. Per l'acquisizione nel set di dati attualmente visualizzato nel campo dell'oggetto, dei dati salvati nel sistema runtime, fare clic sul pulsante "Acquisisci parametri attivati" Collegamenti TeleService Introduzione In stazioni remote comunicanti tramite un CP è possibile collegarsi alle stazioni dalla stazione engineering(es) tramite il server Telecontrol ed eseguire operazioni di diagnostica e progettazione. In fase di creazione di un progetto vengono creati 5 punti di accesso TeleService. Consentendo così l'accesso simultaneo di fino a 5 nodi TeleService di STEP 7 alle stazioni del progetto. Vista dei punti di accesso TeleService 1. Selezionare il progetto nell'area di navigazione. 2. Nel campo dell'oggetto selezionare la scheda "Collegamenti TeleService all'es". Con questa selezione CMT visualizza la seguente schermata: Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C

86 Configuration and Monitoring Tool 5.4 Progettazione e controllo Figura 5-11 Scheda "Collegamenti TeleService all'es" Questa scheda visualizza i dati dei collegamenti TeleService in forma tabellare: Numero Numero del collegamento TeleService del progetto. ID di accesso ID di accesso del CP nella stazione di destinazione che viene formata da tre parametri nel CP nel progetto STEP 7. L'ID di accesso viene generata dal valore esadecimale del numero del progetto, della stazione e del posto connettore. Stato Stato della disponibilità del punto di accesso TeleService: Libero Il punto di accesso non è occupato e può essere impiegato per un collegamento TeleService. Occupato TeleService viene momentaneamente impiegato da questo punto di accesso. Viene visualizzato l'indirizzo IP del nodo TeleService. Disabilitato Sono stati effettuati, in un minuto, tre tentativi di registrazione con password errata Configurazione di utenti e amministratori Introduzione La voce "Utente" nell'area di navigazione consente la creazione, la progettazione o la cancellazione di utenti e amministratori. Queste operazioni richiedono il possesso del diritto di "Amministratore". 86 Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C249-05

87 Configuration and Monitoring Tool 5.4 Progettazione e controllo Deve essere creato almeno un amministratore, la configurazione di più amministratori è tuttavia possibile. Un amministratore ha diritti di accesso a tutte le funzioni. ed è responsabile della tecnica di sistema. Soltanto un amministratore può configurare il sistema TCSB. Rispetto all'utente standard, l'amministratore ha i seguenti diritti supplementari: Creazione, configurazione, gestione e cancellazione di amministratori e utenti Assegnazione ad un progetto di amministratori e utenti con diritti specifici Creazione, cancellazione e attivazione di progetti Creazione, configurazione e assegnazione del gestore di rete GSM Abilitazione e cancellazione della comunicazione trasversale in tutti i progetti Esecuzione di impostazioni (ad es. server SMTP, lingua di progettazione etc.) I dati e i diritti utente sono rilevanti soltanto per il CMT. Questi set di dati non presentano uno stato di progettazione e sono immediatamente validi con il relativo salvataggio nella banca dati. Rappresentazione Selezionare, in qualità di amministratore, la voce "Utente" nella finestra di navigazione. In seguito CMT visualizza tutti gli amministratori e gli utenti registrati con i parametri di rilievo: Figura 5-12 Vista in caso di selezione della voce "Utente" nell'area di navigazione Per l'utente selezionato, nella finestra di navigazione, vengono visualizzati i seguenti gruppi di parametri: Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C

88 Configuration and Monitoring Tool 5.4 Progettazione e controllo Gruppo di parametri "Generale" L'amministratore deve inserire i seguenti dati. Nome utente Nome di un amministratore o di un utente. Il nome utente deve essere univoco in tutto il sistema. Password La password può essere definita in un secondo momento dall'utente di volta in volta interessato. Conferma password Nome Cognome Gruppo di parametri "Contatti" Tutte le informazioni di contatto sono facoltative e possono essere inserite o modificate dall'utente interessato. Indirizzo Numero telefonico Cellulare Indirizzo Barra dei pulsanti La barra dei pulsanti contiene i seguenti elementi: Casella "Utente" Crea utente Crea un utente. Crea amministratore Crea un amministratore. Cancellazione utenti Elimina l'utente selezionato nel campo dell'oggetto. Le singole funzioni vengono descritte nel seguito. Creazione di amministratori o utenti La creazione di amministratori o utenti è consentita soltanto ad un amministratore. Per la creazione di nuovi amministratori o utenti, procedere come indicato nel seguito: 88 Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C249-05

89 Configuration and Monitoring Tool 5.4 Progettazione e controllo 1. Fare clic su "Crea utente" oppure "Crea amministratore" nella barra dei pulsanti. Viene creato un nuovo amministratore o un nuovo utente. 2. Progettare l'amministratore o l'utente nel campo parametri. Nota Smarrimento della password dell'amministratore Annotare in un luogo sicuro una nuova password assegnata o una password modificata. In caso di configurazione di un unico amministratore, lo smarrimento della password può comportare l'impossibilità allo svolgimento dei compiti di amministratore. Il resettaggio sul sistema della password amministratore impostata in fabbrica non è possibile. Cancellazione di amministratori o utenti La cancellazione di amministratori o utenti è consentita soltanto ad un amministratore. Per cancellare un amministratore o un utente, procedere come indicato nel seguito 1. Nel campo dell'oggetto selezionare l'amministratore o l'utente da cancellare. 2. Fare clic su "Elimina" nella barra dei pulsanti. L'amministratore o l'utente vengono cancellati Autorizzazioni di accesso Introduzione Ad un determinato progetto possono essere assegnati più utenti titolari di diversi diritti. Soltanto un amministratore è autorizzato all'assegnazione di diritti. Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C

90 Configuration and Monitoring Tool 5.4 Progettazione e controllo Vista della superficie Selezionando un progetto nell'area di navigazione, nella scheda "Diritti" nel campo dell'oggetto viene visualizzato un elenco degli utenti assegnati. Figura 5-13 Scheda "Diritti" La colonna contiene i seguenti parametri: Nome utente Nome Nome dell'utente Cognome Cognome dell'utente N telefonico della società Indirizzo Diritti Elenco di selezione dei diritti possibili Con l'elenco a discesa si assegna all'utente il diritto utente corrispondente. Significato dei diritti utente Nell'ambito di un progetto, ad un utente può essere assegnato uno dei seguenti diritti: Funzione Diritto utente Pieno accesso Modifica Sveglia Lettura Visione del progetto X X X X Invio di SMS di sveglia X X X - Modifica parametri di collegamento (non il nome, il numero o il posto connettore del collegamento) X X Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C249-05

91 Configuration and Monitoring Tool 5.4 Progettazione e controllo Funzione Diritto utente Pieno accesso Modifica Sveglia Lettura Creazione/Cancellazione del collegamento Assegnazione del gestore gateway SMS Importa progetti SINAUT MICRO SC X X X Assegnazione di diritti Per l'assegnazione di diritti ad un utente in un progetto, procedere come indicato nel seguito: 1. Nell'area di navigazione selezionare il progetto da assegnare all'utente. 2. Nel campo dell'oggetto, selezionare la scheda "Diritti". 3. Nella casella di riepilogo "Inserisci" selezionare un utente tra quelli elencati. 4. Nella casella di riepilogo "Diritti" nel campo dell'oggetto, selezionare il diritto da assegnare all'utente. Cancellazione dell'assegnazione di un utente Per annullare l'assegnazione di un utente ad un progetto, nel campo dell'oggetto selezionare l'utente interessato e, sulla barra dei pulsanti, fare clic su "Elimina" Dati utente Inserimento di Dati utenten L'amministratore assegna l'utente (nome utente) ad un progetto. La prima password utente viene assegnata dall'amministratore al momento della configurazione dell'utente. Come utente è possibile modificare le password impostate dall'amministratore e inserire i contatti. Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C

92 Configuration and Monitoring Tool 5.4 Progettazione e controllo Modifica di dati 1. Selezionare la voce "Utente" nella finestra di navigazione. CMT mostra gli utenti nell'area degli oggetti. 2. Selezionare i nomi utente assegnati. CMT mostra i dati utente nell'area dei parametri. 3. Consente la modifica della password e la compilazione delle informazioni di contatto. Vedere a tal proposito anche il capitolo Configurazione di utenti e amministratori (Pagina 86) Progettazione della comunicazione trasversale Introduzione Lo scambio dati tra le stazioni è possibile tramite il server Telecontrol. Nel programma utente della CPU vengono definiti i dati da trasferire. La comunicazione trasversale tra le singole stazioni remote all'interno di un progetto è possibile senza ulteriori abilitazioni. La comunicazione trasversale tra le stazioni di progetti diversi è bloccata nelle impostazioni di base e deve essere abilitata da un amministratore. Questa precauzione è volta a garantire che lo scambio dati tra progetti sia abilitato esclusivamente dall'amministratore o dai responsabili del progetto. La comunicazione trasversale è possibile soltanto tra stazioni dello stesso tipo e viene definita tramite la serie S7 e il modem o il tipo di CP. Vista in caso di selezione della voce "Comunicazione trasversale" nell'area di navigazione Selezionare la voce "Comunicazione trasversale" nell'area di navigazione. Con questa selezione CMT visualizza la seguente schermata: 92 Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C249-05

93 Configuration and Monitoring Tool 5.4 Progettazione e controllo Figura 5-14 Finestra di dialogo per la progettazione della "Comunicazione trasversale" Per il progetto selezionato nel campo dell'oggetto vengono visualizzati i seguenti elenchi nel campo parametri: Elenco "Progetti disponibili" Progetti che consentono la comunicazione trasversale. Elenco "Comunicazione trasversale" Progetti con i quali è stata abilitata la comunicazione trasversale per il progetto selezionato nel campo dell'oggetto. Con la progettazione vengono sempre create coppie di progetti per i quali la comunicazione trasversale è possibile in entrambe le direzioni. Il risultato viene salvato nella banca dati. Alla selezione di un nuovo progetto, quest'ultimo legge dalla banca dati le relazioni trasversali attuali. Creazione della comunicazione trasversale tra progetti Per l'abilitazione della comunicazione trasversale tra progetti, procedere nel modo seguente: 1. Selezionare la voce "Comunicazione trasversale" nell'area di navigazione. 2. Nel campo dell'oggetto, selezionare il progetto "A". I progetti elencati nel campo parametri si riferiscono, per quanto concerne la comunicazione trasversale, al progetto "A" selezionato in alto nel campo dell'oggetto. 3. Nell'elenco "Progetti disponibili" selezionare il progetto "B" con il quale abilitare la comunicazione trasversale. Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C

94 Configuration and Monitoring Tool 5.4 Progettazione e controllo 4. Fare clic sulla freccia destra. Il progetto "B" viene acquisito nell'elenco "Comunicazione trasversale". Per il progetto "A" viene ora abilitata la comunicazione trasversale con il progetto "B". 5. Salvare le modifiche. Creazione della comunicazione trasversale tra progetti Rimuovere i progetti con i quali la comunicazione trasversale deve essere annullata, selezionandoli dall'elenco "Comunicazione trasversale" e facendo clic sulla freccia sinistra. Il progetto viene cancellato dall'elenco "Comunicazione trasversale" Progettazione del gestore gateway SMS Diritti necessari Soltanto un amministratore è autorizzato alla configurazione e alla progettazione delgestore gateway SMS. Funzione Ilgestore gateway SMS trasmette un SMS di sveglia alla stazione remota. La trasmissione si svolge nel modo seguente: 1. Il server Telecontrol invia un' 2. L' viene inviata al gateway SMS dal server SMTP. 3. Il gateway SMS converte l' in un SMS e lo inoltra alla stazione. 94 Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C249-05

95 Configuration and Monitoring Tool 5.4 Progettazione e controllo Rappresentazione Selezionare la voce "Gestore gateway SMS" nell'area di navigazione. Figura 5-15 Finestra di dialogo per la progettazione delgestore gateway SMS Il campo dell'oggetto visualizza i dati delgestore gateway SMS già creati. Nell'area dei parametri vengono progettati i dati del gestore selezionato sopra: Identificazione: Numero telefonico autorizzato Affinché il CP possa identificare il server Telecontrol come mittente dell'sms di sveglia, unitamente all' viene inviata l'identificazione del computer. Affinché il mittente dell'sms venga accettato dal CP, nelle impostazioni del sistema quest'identificazione deve essere progettata come "Numero telefonico autorizzato" Vedere il capitolo Impostazioni (Pagina 97). Istruzioni operative, 07/2013, C79000-G8972-C

Gateway SIMATIC NET. Industrial Remote Communication TeleService TS Gateway. Prefazione. Applicazione e proprietà

Gateway SIMATIC NET. Industrial Remote Communication TeleService TS Gateway. Prefazione. Applicazione e proprietà TS Gateway Prefazione Applicazione e proprietà 1 SIMATIC NET Industrial Remote Communication TeleService Istruzioni operative Installazione, messa in servizio e funzionamento 2 Progettazione 3 Esempi dei

Dettagli

SIMATIC. Sistema di controllo del processo PCS 7 SIMATIC Management Console - Aggiornamento del software. Aggiornamento software 1

SIMATIC. Sistema di controllo del processo PCS 7 SIMATIC Management Console - Aggiornamento del software. Aggiornamento software 1 Aggiornamento software 1 SIMATIC Sistema di controllo del processo PCS 7 SIMATIC Management Console - Aggiornamento del software Manuale di installazione Valido solo per l'aggiornamento del software SIMATIC

Dettagli

TS Gateway SIMATIC NET. Industrial Remote Communication TeleService TS Gateway. Prefazione. Applicazione e proprietà 1

TS Gateway SIMATIC NET. Industrial Remote Communication TeleService TS Gateway. Prefazione. Applicazione e proprietà 1 Prefazione Applicazione e proprietà 1 SIMATIC NET Industrial Remote Communication TeleService Istruzioni operative Installazione, messa in servizio e funzionamento 2 Progettazione 3 Esempi dei dati di

Dettagli

Modulo server (6ES7193-6PA00-0AA0) SIMATIC. ET 200SP Modulo server (6ES7193-6PA00-0AA0) Prefazione. Guida alla documentazione dell'et 200SP

Modulo server (6ES7193-6PA00-0AA0) SIMATIC. ET 200SP Modulo server (6ES7193-6PA00-0AA0) Prefazione. Guida alla documentazione dell'et 200SP Prefazione Guida alla documentazione dell'et 200SP 1 SIMATIC ET 200SP Modulo server (6ES7193-6PA00-0AA0) Manuale del prodotto Panoramica del prodotto 2 Parametri/area di indirizzi 3 Dati tecnici 4 Set

Dettagli

Documentazione WinCC/WebUX - SIMATIC HMI. WinCC V7.3 SE incl. Update 1 Documentazione WinCC/WebUX - WebUX - Descrizione 1.

Documentazione WinCC/WebUX - SIMATIC HMI. WinCC V7.3 SE incl. Update 1 Documentazione WinCC/WebUX - WebUX - Descrizione 1. WebUX - Descrizione 1 Uso di WebUX 2 SIMATIC HMI WinCC V7.3 SE incl. Update 1 Manuale di sistema Stampa della Guida in linea 09/2014 A5E34377170-AB Avvertenze di legge Concetto di segnaletica di avvertimento

Dettagli

Esecuzione dell'installazione automatica

Esecuzione dell'installazione automatica Nozioni di base sull'installazione automatica 1 Installazione automatica con il modo Record/Play 2 Installazione automatica dalla riga di comando 3 Elenco dei parametri 4 Esecuzione dell'installazione

Dettagli

CPU 317T-2 DP: Comando di un asse. virtuale SIMATIC. Sistema di automazione S7-300 CPU 317T-2 DP: Comando di un asse virtuale.

CPU 317T-2 DP: Comando di un asse. virtuale SIMATIC. Sistema di automazione S7-300 CPU 317T-2 DP: Comando di un asse virtuale. CPU 317T-2 DP: Comando di un asse virtuale SIMATIC Sistema di automazione S7-300 CPU 317T-2 DP: Comando di un asse virtuale Introduzione 1 Preparazione 2 Moduli didattici 3 Ulteriori informazioni 4 Getting

Dettagli

CP 1242-7 SIMATIC NET. S7-1200 - TeleControl CP 1242-7. Prefazione. Applicazione e proprietà 1. Esempi di configurazione 2

CP 1242-7 SIMATIC NET. S7-1200 - TeleControl CP 1242-7. Prefazione. Applicazione e proprietà 1. Esempi di configurazione 2 Prefazione Applicazione e proprietà 1 SIMATIC NET S7-1200 - TeleControl Istruzioni operative Esempi di configurazione 2 Requisiti richiesti per l'impiego 3 LED e collegamenti 4 Montaggio, collegamento,

Dettagli

SIMATIC. Component Based Automation SIMATIC imap STEP 7 AddOn, Creazione di componenti PROFINET. Prefazione

SIMATIC. Component Based Automation SIMATIC imap STEP 7 AddOn, Creazione di componenti PROFINET. Prefazione SIMATIC Component Based Automation SIMATIC Component Based Automation SIMATIC imap STEP 7 AddOn, Creazione di componenti PROFINET Manuale di progettazione Prefazione Creazione di componenti PROFINET con

Dettagli

Unità di ingressi digitali. DI 16x24VDC BA (6ES7521-1BH10-0AA0) SIMATIC

Unità di ingressi digitali. DI 16x24VDC BA (6ES7521-1BH10-0AA0) SIMATIC Unità di ingressi digitali DI 16x24VDC BA (6ES7521-1BH10-0AA0) SIMATIC S7-1500/ET 200MP Unità di ingressi digitali DI 16x24VDC BA (6ES7521-1BH10-0AA0) Manuale del prodotto Prefazione Guida alla documentazione

Dettagli

SIMATIC. TeleService V6.1 SP3 - Software di servizio per SIMATIC S7 e C7. Presentazione di TeleService. Installazione di software e hardware

SIMATIC. TeleService V6.1 SP3 - Software di servizio per SIMATIC S7 e C7. Presentazione di TeleService. Installazione di software e hardware Presentazione di TeleService 1 Installazione di software e hardware 2 SIMATIC TeleService V6.1 SP3 - Software di servizio per SIMATIC S7 e C7 Manuale Nozioni di base su TeleService 3 Impostazione dei parametri

Dettagli

SIMATIC NET NCM S7 per Industrial Ethernet Manuale

SIMATIC NET NCM S7 per Industrial Ethernet Manuale SIMATIC NET NCM S7 per Industrial Ethernet Manuale per NCM S7 a partire da V5.x Il presente manuale fa parte del pacchetto di documentazione con il numero di ordinazione: 6GK7080 1AA03 8EA0 Prefazione,

Dettagli

Guida di installazione ed uso per IntellyGate PASSI DA SEGUIRE PER L'INSTALLAZIONE. IntellyGate Guida di installazione ed uso

Guida di installazione ed uso per IntellyGate PASSI DA SEGUIRE PER L'INSTALLAZIONE. IntellyGate Guida di installazione ed uso Guida di installazione ed uso per IntellyGate PASSI DA SEGUIRE PER L'INSTALLAZIONE Di seguito vengono riassunti i passi da seguire per installare l'intellygate. 1. Accedere alle pagine web di configurazione

Dettagli

Manuale utente di Avigilon Control Center Server. Versione 5.6

Manuale utente di Avigilon Control Center Server. Versione 5.6 Manuale utente di Avigilon Control Center Server Versione 5.6 2006-2015 Avigilon Corporation. Tutti i diritti riservati. Salvo quando espressamente concesso per iscritto, nessuna licenza viene concessa

Dettagli

SIMATIC HMI. WinCC flexible 2005 SP1 Introduzione a WinCC flexible. Introduzione a SIMATIC HMI. Presentazione del sistema WinCC flexible

SIMATIC HMI. WinCC flexible 2005 SP1 Introduzione a WinCC flexible. Introduzione a SIMATIC HMI. Presentazione del sistema WinCC flexible SIMATIC HMI WinCC flexible 2005 SP1 SIMATIC HMI WinCC flexible 2005 SP1 Introduzione a SIMATIC HMI 1 Presentazione del sistema WinCC flexible 2 Concetti di automazione 3 Concetti di progettazione 4 Stampa

Dettagli

AXIS Camera Station Guida all'installazione rapida

AXIS Camera Station Guida all'installazione rapida AXIS Camera Station Guida all'installazione rapida Copyright Axis Communications AB Aprile 2005 Rev. 1.0 Numero parte 23794 1 Indice Informazioni sulle normative............................. 3 AXIS Camera

Dettagli

Connessioni e protocollo Internet (TCP/IP)

Connessioni e protocollo Internet (TCP/IP) "Panoramica dell'installazione e della configurazione della rete" a pagina 3-2 "Scelta di un metodo di connessione" a pagina 3-3 "Connessione Ethernet (consigliata)" a pagina 3-3 "Connessione USB" a pagina

Dettagli

Tipi di sessione WebEx. SINUMERIK 810D / 840Di / 840D. eps Network Services Tipi di sessione WebEx SC5.0. White Paper 11/2006 --

Tipi di sessione WebEx. SINUMERIK 810D / 840Di / 840D. eps Network Services Tipi di sessione WebEx SC5.0. White Paper 11/2006 -- 1 SINUMERIK 810D / 840Di / 840D eps Network Services White Paper 11/2006 -- Istruzioni di sicurezza Questo manuale contiene delle norme di sicurezza che devono essere rispettate per salvaguardare l'incolumità

Dettagli

SIMATIC HMI. WinCC V7.0 SP1 MDM - WinCC: Configurazioni. Sistemi distribuiti 1. ArchiveServer 2. File server 3. WinCC ServiceMode 4

SIMATIC HMI. WinCC V7.0 SP1 MDM - WinCC: Configurazioni. Sistemi distribuiti 1. ArchiveServer 2. File server 3. WinCC ServiceMode 4 Sistemi distribuiti 1 ArchiveServer 2 SIMATIC HMI WinCC V7.0 SP1 File server 3 WinCC ServiceMode 4 Sistemi ridondanti 5 Manuale di sistema Stampa della Guida in linea 11/2008 Avvertenze di legge Concetto

Dettagli

CA ARCserve Backup Patch Manager per Windows

CA ARCserve Backup Patch Manager per Windows CA ARCserve Backup Patch Manager per Windows Guida per l'utente r16.5 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente (d'ora in

Dettagli

Guida introduttiva. Versione 7.0.0 Software

Guida introduttiva. Versione 7.0.0 Software Guida introduttiva Versione 7.0.0 Software Installazione del software - Sommario Panoramica sulla distribuzione del software CommNet Server Windows Windows Cluster - Virtual Server Abilitatore SNMP CommNet

Dettagli

CP 1243-1 SIMATIC NET. S7-1200 - TeleControl CP 1243-1. Prefazione. Applicazione e proprietà 1. Requisiti richiesti per l'impiego 2

CP 1243-1 SIMATIC NET. S7-1200 - TeleControl CP 1243-1. Prefazione. Applicazione e proprietà 1. Requisiti richiesti per l'impiego 2 Prefazione Applicazione e proprietà 1 SIMATIC NET S7-1200 - TeleControl Istruzioni operative Requisiti richiesti per l'impiego 2 LED e collegamenti 3 Montaggio, collegamento, messa in servizio 4 Progettazione

Dettagli

Manuale dell'utente di Avigilon Control Center Server

Manuale dell'utente di Avigilon Control Center Server Manuale dell'utente di Avigilon Control Center Server Versione 4.10 PDF-SERVER-D-Rev1_IT Copyright 2011 Avigilon. Tutti i diritti riservati. Le informazioni qui presenti sono soggette a modifiche senza

Dettagli

SIMATIC NET. Tecnologia d informazione in SIMATIC S7 con CP 343 1 IT / CP 343 1 IT GX20 e CP 443 1 IT. Prefazione, indice

SIMATIC NET. Tecnologia d informazione in SIMATIC S7 con CP 343 1 IT / CP 343 1 IT GX20 e CP 443 1 IT. Prefazione, indice SIMATIC NET Tecnologia d informazione in SIMATIC S7 con CP 343 1 IT / CP 343 1 IT GX20 e CP 443 1 IT Manuale Prefazione, indice Panoramica del sistema Invio di messaggi di processo 2 tramite e mail Gestione

Dettagli

Guida rapida all utilizzo di Sevio Step 7. Document ID: svb01_step_7_v3

Guida rapida all utilizzo di Sevio Step 7. Document ID: svb01_step_7_v3 Guida rapida all utilizzo di Sevio Step 7 Document ID: svb01_step_7_v3 2014 Sevio. Tutti i diritti riservati. Marchi commerciali Sevio è un marchio commerciale di Eurobica Corporate. Siemens, Step 7, sono

Dettagli

SIEMENS GIGASET SX763 GUIDA ALL INSTALLAZIONE

SIEMENS GIGASET SX763 GUIDA ALL INSTALLAZIONE SIEMENS GIGASET SX763 GUIDA ALL INSTALLAZIONE Siemens Gigaset SX763 Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE COSA E IL SIEMENS SX763...3 IL CONTENUTO DELLA SCATOLA DEL SIEMENS SX763...4

Dettagli

Capitolo 1 Connessione del router a Internet

Capitolo 1 Connessione del router a Internet Capitolo 1 Connessione del router a Internet Questo capitolo descrive come collegare il router e accedere a Internet. Contenuto della confezione La confezione del prodotto deve contenere i seguenti elementi:

Dettagli

Nozioni di base e applicazione Security SIMATIC NET. Industrial Ethernet Security Nozioni di base e applicazione Security.

Nozioni di base e applicazione Security SIMATIC NET. Industrial Ethernet Security Nozioni di base e applicazione Security. Prefazione Introduzione e nozioni di base 1 SIMATIC NET Industrial Ethernet Security Nozioni di base e applicazione Security Manuale di progettazione Progettazione con Security Configuration Tool 2 Creazione

Dettagli

Manuale TeamViewer Manager 6.0

Manuale TeamViewer Manager 6.0 Manuale TeamViewer Manager 6.0 Revisione TeamViewer 6.0-954 Indice 1 Panoramica... 2 1.1 Informazioni su TeamViewer Manager... 2 1.2 Informazioni sul presente Manuale... 2 2 Installazione e avvio iniziale...

Dettagli

Istruzioni per l utilizzo 06/2015. LOGO! App V3.0. LOGO! 8 e LOGO! 7

Istruzioni per l utilizzo 06/2015. LOGO! App V3.0. LOGO! 8 e LOGO! 7 Istruzioni per l utilizzo 06/2015 LOGO! App V3.0 LOGO! 8 e LOGO! 7 Responsabilità e Garanzie Responsabilità e Garanzie Note Gli esempi applicativi non sono vincolanti e non pretendono di essere esaustivi

Dettagli

Server USB Manuale dell'utente

Server USB Manuale dell'utente Server USB Manuale dell'utente - 1 - Copyright 2010Informazioni sul copyright Copyright 2010. Tutti i diritti riservati. Disclaimer Incorporated non è responsabile per errori tecnici o editoriali od omissioni

Dettagli

Acronis License Server. Manuale utente

Acronis License Server. Manuale utente Acronis License Server Manuale utente INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 1.1 Panoramica... 3 1.2 Politica della licenza... 3 2. SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI... 4 3. INSTALLAZIONE DI ACRONIS LICENSE SERVER...

Dettagli

1.2 Software applicativo per PC Windows

1.2 Software applicativo per PC Windows 211 1.2 Software applicativo per PC Windows Caratteristiche principali di Saia Visi.Plus Integrazione ottimale e personalizzabile per Saia PG5 e Saia PCD, utilizzato con successo in tutto il mondo a partire

Dettagli

HMI: WinCC. Service Pack 2 per SIMATIC Maintenance Station 2009 (Customer Support ID: 60498043)

HMI: WinCC. Service Pack 2 per SIMATIC Maintenance Station 2009 (Customer Support ID: 60498043) Industry Automation USO ESTERNO Nr. 2012/2.2/60 Data: 23.11.12 HMI: WinCC Service Pack 2 per SIMATIC Maintenance Station 2009 (Customer Support ID: 60498043) L opzione SIMATIC Maintenance Station 2009

Dettagli

SIMATIC. SIMATIC SIMATIC Logon. Amministrazione utenti e firme elettroniche. Requisiti hardware e software. Fornitura 3.

SIMATIC. SIMATIC SIMATIC Logon. Amministrazione utenti e firme elettroniche. Requisiti hardware e software. Fornitura 3. SIMATIC SIMATIC SIMATIC SIMATIC Amministrazione utenti e firme elettroniche 1 Requisiti hardware e software 2 Fornitura 3 Installazione 4 5 Manuale di progettazione 08/2008 A5E00496666-05 Avvertenze di

Dettagli

Nozioni di base e applicazione SIMATIC NET. Industrial Ethernet Security Nozioni di base e applicazione. Prefazione. Introduzione e nozioni di base

Nozioni di base e applicazione SIMATIC NET. Industrial Ethernet Security Nozioni di base e applicazione. Prefazione. Introduzione e nozioni di base Prefazione Introduzione e nozioni di base 1 SIMATIC NET Industrial Ethernet Security Manuale di progettazione Progettazione con Security Configuration Tool 2 Creazione di unità e impostazione dei parametri

Dettagli

VIPA 900-2E651 GSM/GPRS VPN

VIPA 900-2E651 GSM/GPRS VPN COME CONFIGURARE IL DISPOSITIVO DI TELEASSISTENZA VIPA 900-2E651 GSM/GPRS VPN Requisiti hardware: Dispositivo VIPA 900-2E651 GSM/GPRS VPN con versione di firmware almeno 6_1_s2. SIM Card abilitata al traffico

Dettagli

CP 1243-7 LTE SIMATIC NET. S7-1200 - TeleControl CP 1243-7 LTE. Prefazione. Applicazione e proprietà 1. LED e collegamenti 2

CP 1243-7 LTE SIMATIC NET. S7-1200 - TeleControl CP 1243-7 LTE. Prefazione. Applicazione e proprietà 1. LED e collegamenti 2 Prefazione Applicazione e proprietà 1 SIMATIC NET S7-1200 - TeleControl Istruzioni operative LED e collegamenti 2 Montaggio, collegamento, messa in servizio 3 Progettazione e funzionamento 4 Programmazione

Dettagli

Istruzioni per l uso. (Per l installazione Panasonic Document Management System) Digital Imaging Systems. Installazione. Sommario.

Istruzioni per l uso. (Per l installazione Panasonic Document Management System) Digital Imaging Systems. Installazione. Sommario. Istruzioni per l uso (Per l installazione Panasonic Document Management System) Digital Imaging Systems N. modello DP-800E / 800P / 806P Installazione Sommario Installazione Installazione del driver di

Dettagli

Versione 1.0 09/10. Xerox ColorQube 9301/9302/9303 Servizi Internet

Versione 1.0 09/10. Xerox ColorQube 9301/9302/9303 Servizi Internet Versione 1.0 09/10 Xerox 2010 Xerox Corporation. Tutti i diritti riservati. I diritti non pubblicati sono protetti ai sensi delle leggi sul copyright degli Stati Uniti. Il contenuto di questa pubblicazione

Dettagli

Istruzioni per l'aggiornamento del firmware degli SSD client Crucial

Istruzioni per l'aggiornamento del firmware degli SSD client Crucial Istruzioni per l'aggiornamento del firmware degli SSD client Crucial Informazioni generali Tramite questa guida, gli utenti possono aggiornare il firmware degli SSD client Crucial installati in un ambiente

Dettagli

SIMATIC Automation License Manager

SIMATIC Automation License Manager SIMATIC Panoramica del prodotto 1 Installazione 2 Uso di Automation License Manager 3 Icone in Automation License Manager 4 Comadi di menu in 5 Finestre di dialogo per l'automation License Manager 6 Manuale

Dettagli

Capitolo 1 Connessione del router a Internet

Capitolo 1 Connessione del router a Internet Capitolo 1 Connessione del router a Internet Questo capitolo descrive come collegare il router e accedere a Internet. Contenuto della confezione La confezione del prodotto deve contenere i seguenti elementi:

Dettagli

Installazione del software - Sommario

Installazione del software - Sommario Guida introduttiva Installazione del software - Sommario Panoramica sulla distribuzione del software CommNet Server Windows Cluster Windows - Virtual Server CommNet Agent Windows Cluster Windows - Virtual

Dettagli

WinCC V11 (TIA Portal)

WinCC V11 (TIA Portal) Industry Automation USO ESTERNO Nr. 2011/2.2/70 Data: 22.12.11 WinCC V11 (TIA Portal) Rilascio alla vendita del Service Pack 2 di WinCC V11 Novità nel Service Pack 2 Supporto dei sistemi operativi Windows

Dettagli

Manuale d'uso dell'avigilon Control Center Server

Manuale d'uso dell'avigilon Control Center Server Manuale d'uso dell'avigilon Control Center Server Versione 5.2 PDF-SERVER5-B-Rev1_IT 2006 2014 Avigilon Corporation. Tutti i diritti riservati. Salvo espressamente concesso per iscritto, nessuna licenza

Dettagli

FileMaker Server 11. Guida alla configurazione dell'installazione in rete

FileMaker Server 11. Guida alla configurazione dell'installazione in rete FileMaker Server 11 Guida alla configurazione dell'installazione in rete 2007-2010 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker

Dettagli

Manuale utente di Avigilon Control Center Server. Versione 5.4

Manuale utente di Avigilon Control Center Server. Versione 5.4 Manuale utente di Avigilon Control Center Server Versione 5.4 2006-2014 Avigilon Corporation. Tutti i diritti riservati. Salvo quando espressamente concesso per iscritto, nessuna licenza viene concessa

Dettagli

VERITAS Backup Exec 9.1 for Windows Servers Manuale di installazione rapida

VERITAS Backup Exec 9.1 for Windows Servers Manuale di installazione rapida VERITAS Backup Exec 9.1 for Windows Servers Manuale di installazione rapida N109548 Dichiarazione di non responsabilità Le informazioni contenute nella presente pubblicazione sono soggette a modifica senza

Dettagli

Tekla Structures Guida all'installazione. Versione del prodotto 21.0 marzo 2015. 2015 Tekla Corporation

Tekla Structures Guida all'installazione. Versione del prodotto 21.0 marzo 2015. 2015 Tekla Corporation Tekla Structures Guida all'installazione Versione del prodotto 21.0 marzo 2015 2015 Tekla Corporation Indice 1 Installazione di Tekla Structures...3 1.1 Prerequisiti per l'installazione di Tekla Structures...4

Dettagli

LaCie Ethernet Disk mini Domande frequenti (FAQ)

LaCie Ethernet Disk mini Domande frequenti (FAQ) LaCie Ethernet Disk mini Domande frequenti (FAQ) Installazione Che cosa occorre fare per installare l unità LaCie Ethernet Disk mini? A. Collegare il cavo Ethernet alla porta LAN sul retro dell unità LaCie

Dettagli

Software EasyKool. Istruzioni per l'uso

Software EasyKool. Istruzioni per l'uso Software EasyKool Istruzioni per l'uso 2 1 Indice 1 Indice 1 Indice... 3 1.1. In questo manuale... 5 2 Descrizione delle prestazioni... 5 2.1. Utilizzo... 5 2.2. Requisiti di sistema... 6 3 Prima di utilizzare

Dettagli

Manuale d'uso del Connection Manager

Manuale d'uso del Connection Manager Manuale d'uso del Connection Manager Edizione 1.0 2 Indice Informazioni sull'applicazione Gestione connessioni 3 Operazioni preliminari 3 Aprire l'applicazione Gestione connessioni 3 Visualizzare lo stato

Dettagli

Il tuo manuale d'uso. NOKIA INTERNET STICK CS-10 http://it.yourpdfguides.com/dref/2737876

Il tuo manuale d'uso. NOKIA INTERNET STICK CS-10 http://it.yourpdfguides.com/dref/2737876 Può anche leggere le raccomandazioni fatte nel manuale d uso, nel manuale tecnico o nella guida di installazione di NOKIA INTERNET STICK CS-10. Troverà le risposte a tutte sue domande sul manuale d'uso

Dettagli

SIMATIC. Portale TIA STEP 7 Basic V10.5. Introduzione al portale TIA 1. Esempio semplice 2. Esempio avanzato 3. Esempio "Regolazione PID" 4

SIMATIC. Portale TIA STEP 7 Basic V10.5. Introduzione al portale TIA 1. Esempio semplice 2. Esempio avanzato 3. Esempio Regolazione PID 4 SIMATIC Portale TIA SIMATIC Portale TIA Introduzione al portale TIA 1 Esempio semplice 2 Esempio avanzato 3 Esempio "Regolazione PID" 4 Esempio "Motion" 5 Getting Started 12/2009 A5E02714429-01 Avvertenze

Dettagli

Global network of innovation Simatic S7-200 comunicazioni

Global network of innovation Simatic S7-200 comunicazioni Global network of innovation Simatic S7-200 comunicazioni SIMATIC S7-200 5 cpu Max 24 kb prog 248 I/O 6 HSC Text Display programmabili con Microwin Wizard (programmazione semplificata) 8 PID Moduli di

Dettagli

Software della stampante

Software della stampante Software della stampante Informazioni sul software della stampante Il software Epson comprende il software del driver per stampanti ed EPSON Status Monitor 3. Il driver per stampanti è un software che

Dettagli

Aggiornamento da Windows XP a Windows 7

Aggiornamento da Windows XP a Windows 7 Aggiornamento da Windows XP a Windows 7 Se si aggiorna il PC da Windows XP a Windows 7 è necessario eseguire un'installazione personalizzata che non conserva programmi, file o impostazioni. Per questo

Dettagli

TeamViewer 9 Manuale Manager

TeamViewer 9 Manuale Manager TeamViewer 9 Manuale Manager Rev 9.1-03/2014 TeamViewer GmbH Jahnstraße 30 D-73037 Göppingen teamviewer.com Panoramica Indice Indice... 2 1 Panoramica... 4 1.1 Informazioni su TeamViewer Manager... 4 1.2

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida alla configurazione dell'installazione in rete

FileMaker Server 13. Guida alla configurazione dell'installazione in rete FileMaker Server 13 Guida alla configurazione dell'installazione in rete 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati

Dettagli

VIDEOCAMERA DI RETE PER SORVEGLIANZA AVANZATA GUIDA ALL'INSTALLAZIONE

VIDEOCAMERA DI RETE PER SORVEGLIANZA AVANZATA GUIDA ALL'INSTALLAZIONE VIDEOCAMERA DI RETE PER SORVEGLIANZA AVANZATA GUIDA ALL'INSTALLAZIONE Vi preghiamo di leggere queste istruzioni attentamente prima di del funzionamento e conservatele come riferimento futuro. 1. 1. PANORAMICA

Dettagli

Connessioni e indirizzo IP

Connessioni e indirizzo IP Connessioni e indirizzo IP Questo argomento include le seguenti sezioni: "Installazione della stampante" a pagina 3-2 "Impostazione della connessione" a pagina 3-6 Installazione della stampante Le informazioni

Dettagli

SIMOTION. SIMOTION SCOUT Task Trace. Premessa 1. Sommario 2. Configurazione 3. Utilizzo di SIMOTION Task Profiler. Manuale di guida alle funzioni

SIMOTION. SIMOTION SCOUT Task Trace. Premessa 1. Sommario 2. Configurazione 3. Utilizzo di SIMOTION Task Profiler. Manuale di guida alle funzioni SIMOTION SIMOTION SCOUT SIMOTION SIMOTION SCOUT Premessa 1 Sommario 2 Configurazione 3 Utilizzo di SIMOTION Task Profiler 4 Manuale di guida alle funzioni 05/2009 Avvertenze di legge Avvertenze Concetto

Dettagli

N150 WiFi Router (N150R)

N150 WiFi Router (N150R) Easy, Reliable & Secure Guida all'installazione N150 WiFi Router (N150R) Marchi commerciali I nomi di prodotti e marche sono marchi registrati o marchi commerciali dei rispettivi proprietari. Le informazioni

Dettagli

Monitor Wall 4.0. Manuale d'installazione ed operativo

Monitor Wall 4.0. Manuale d'installazione ed operativo Monitor Wall 4.0 it Manuale d'installazione ed operativo Monitor Wall 4.0 Sommario it 3 Sommario 1 Introduzione 4 1.1 Informazioni sul manuale 4 1.2 Convenzioni utilizzate nel manuale 4 1.3 Requisiti

Dettagli

Guida di installazione Windows Vista /Windows 7

Guida di installazione Windows Vista /Windows 7 Serie stampanti laser Guida di installazione Windows Vista / 7 Prima di utilizzare la stampante, è necessario impostare l hardware e installare il driver. Per le istruzioni corrette sull installazione

Dettagli

CCI.Courier. Scambio dati dell'ordine tra PC del podere e terminale. Manuale d'uso. Riferimento: CCI.Courier v2.0

CCI.Courier. Scambio dati dell'ordine tra PC del podere e terminale. Manuale d'uso. Riferimento: CCI.Courier v2.0 CCI.Courier Scambio dati dell'ordine tra PC del podere e terminale Manuale d'uso Riferimento: CCI.Courier v2.0 Copyright 2014 Copyright by Competence Center ISOBUS e.v. Albert-Einstein-Str. 1 D-49076 Osnabrück

Dettagli

SUSE Linux Enterprise Desktop 10

SUSE Linux Enterprise Desktop 10 SUSE Linux Enterprise Desktop 10 Riferimento ramarpido di installazione SP1 Novell SUSE Linux Enterprise Desktop 10 GUIDA RAPIDA Marzo 2007 www.novell.com SUSE Linux Enterprise Desktop Utilizzare i seguenti

Dettagli

MNKOMNO. =kìçîç=~=é~êíáêé=ç~w. pfabufp=ud. fåëíêìòáçåá=çá=áåëí~ää~òáçåé. fí~äá~åç. Frontespizio

MNKOMNO. =kìçîç=~=é~êíáêé=ç~w. pfabufp=ud. fåëíêìòáçåá=çá=áåëí~ää~òáçåé. fí~äá~åç. Frontespizio =kìçîç=~=é~êíáêé=ç~w MNKOMNO pfabufp=ud fåëíêìòáçåá=çá=áåëí~ää~òáçåé fí~äá~åç Frontespizio Indice 1 Informazioni sulle presenti istruzioni di installazione... 6 1.1 Struttura del documento... 6 1.1.1 Definizione

Dettagli

Windows SteadyState?

Windows SteadyState? Domande tecniche frequenti relative a Windows SteadyState Domande di carattere generale È possibile installare Windows SteadyState su un computer a 64 bit? Windows SteadyState è stato progettato per funzionare

Dettagli

Test di comunicazione tra LOGO! 0BA7 e Pannello operatore SIMATIC

Test di comunicazione tra LOGO! 0BA7 e Pannello operatore SIMATIC Industry Test di comunicazione tra LOGO! 0BA7 e Pannello operatore SIMATIC Dispositivi utilizzati: - KTP600 Basic PN (6AV6647-0AD11-3AX0) - LOGO! 0BA7 (6ED1 052-1MD00-0AB7) KTP600 Basic PN IP: 192.168.0.2

Dettagli

Nota: E' necessario che il sistema possa fare il boot da CD per effettuare l'installazione.

Nota: E' necessario che il sistema possa fare il boot da CD per effettuare l'installazione. Questa guida mostra come convertire un normale PC in un server Untangle utilizzando un CD di installazione Untangle. Che cosa sa fare il Server Untangle? Il server Untangle offre un modo semplice per proteggere,

Dettagli

Nr. 2016/2.2/45 Data: 15.04.2016. WinCC. SIMATIC WinCC V7.4 Siemens Customer Support (Entry-ID: 109483726)

Nr. 2016/2.2/45 Data: 15.04.2016. WinCC. SIMATIC WinCC V7.4 Siemens Customer Support (Entry-ID: 109483726) Digital Factory USO ESTERNO Nr. 2016/2.2/45 Data: 15.04.2016 WinCC SIMATIC WinCC V7.4 Siemens Customer Support (Entry-ID: 109483726) Con la presente si comunica che è disponibile alla vendita la nuova

Dettagli

Guida all'amministrazione. BlackBerry Professional Software per Microsoft Exchange. Versione: 4.1 Service Pack: 4

Guida all'amministrazione. BlackBerry Professional Software per Microsoft Exchange. Versione: 4.1 Service Pack: 4 BlackBerry Professional Software per Microsoft Exchange Versione: 4.1 Service Pack: 4 SWD-313211-0911044452-004 Indice 1 Gestione degli account utente... 7 Aggiunta di un account utente... 7 Aggiunta manuale

Dettagli

collegamento Ethernet

collegamento Ethernet Sommario Ethernet collegamento Ethernet La funzione Ethernet incorporata della stampante consente di collegare direttamente la stampante a una rete Ethernet senza l'ausilio di un server di stampa esterno.

Dettagli

VIDEOCAMERA DI RETE SFERICA AVANZATA GUIDA ALL'INSTALLAZIONE

VIDEOCAMERA DI RETE SFERICA AVANZATA GUIDA ALL'INSTALLAZIONE VIDEOCAMERA DI RETE SFERICA AVANZATA GUIDA ALL'INSTALLAZIONE Vi preghiamo di leggere queste istruzioni attentamente prima di del funzionamento e conservatele come riferimento futuro. 1. PANORAMICA 1.1

Dettagli

Manuale dell'applicazione SMS

Manuale dell'applicazione SMS Manuale dell'applicazione SMS Copyright 1998-2002 Palm, Inc. Tutti i diritti riservati. Graffiti, HotSync e Palm OS sono marchi registrati di Palm, Inc.. Il logo HotSync, Palm e il logo Palm sono marchi

Dettagli

Introduzione a TI-Nspire Navigator NC Teacher Software - Amministratori del dipartimento tecnico

Introduzione a TI-Nspire Navigator NC Teacher Software - Amministratori del dipartimento tecnico Introduzione a TI-Nspire Navigator NC Teacher Software - Amministratori del dipartimento tecnico La presente Guida è relativa alla versione 3.6 del software TI-Nspire. Per ottenere la versione più aggiornata

Dettagli

PERICOLO questo simbolo indica che la mancata osservanza delle opportune misure di sicurezza provoca la morte o gravi lesioni fisiche.

PERICOLO questo simbolo indica che la mancata osservanza delle opportune misure di sicurezza provoca la morte o gravi lesioni fisiche. SINUMERIK Integrate Create MyHMI /WinCC V13 SP1 SINUMERIK SINUMERIK 840D sl SINUMERIK Integrate Create MyHMI /WinCC V13 SP1 Manuale di progettazione Prefazione Introduzione 1 Installazione 2 Migrazione

Dettagli

Acronis Backup Advanced Version 11.5 Update 6

Acronis Backup Advanced Version 11.5 Update 6 Acronis Backup Advanced Version 11.5 Update 6 SI APPLICA AI SEGUENTI PRODOTTI Advanced for Windows Server Advanced for PC Per Windows Server Essentials GUIDA INTRODUTTIVA Informazioni sul copyright Copyright

Dettagli

Guida di rete. Configurazione di Windows Utilizzo di un server di stampa Monitoraggio e configurazione della stampante Appendice

Guida di rete. Configurazione di Windows Utilizzo di un server di stampa Monitoraggio e configurazione della stampante Appendice Guida di rete 1 2 3 4 Configurazione di Windows Utilizzo di un server di stampa Monitoraggio e configurazione della stampante Appendice Si prega di leggere attentamente questo manuale prima di utilizzare

Dettagli

Dell SupportAssist per PC e tablet Guida alla distribuzione

Dell SupportAssist per PC e tablet Guida alla distribuzione Dell SupportAssist per PC e tablet Guida alla distribuzione Messaggi di N.B., Attenzione e Avvertenza N.B.: Un messaggio di N.B. indica informazioni importanti che contribuiscono a migliorare l'utilizzo

Dettagli

License Service Manuale Tecnico

License Service Manuale Tecnico Manuale Tecnico Sommario 1. BIM Services Console...3 1.1. BIM Services Console: Menu e pulsanti di configurazione...3 1.2. Menù Azioni...4 1.3. Configurazione...4 1.4. Toolbar pulsanti...5 2. Installazione

Dettagli

Guida alla valutazione

Guida alla valutazione Guida alla valutazione FRITZ!Box Fon WLAN 7140 Gentile utente, siamo di annunciare la disponibilità del prodotto FRITZ!Box Fon WLAN 7140. La presente guida alla valutazione è stata creata per offrire una

Dettagli

fi-5950 Avvio Rapido Scanner di immagini Convenzioni usate per indicare i marchi nel presente manuale P3PC-3062-04AL

fi-5950 Avvio Rapido Scanner di immagini Convenzioni usate per indicare i marchi nel presente manuale P3PC-3062-04AL P3PC-3062-04AL Scanner di immagini fi-5950 Avvio Rapido Grazie per aver scelto lo scanner a colori fronte-retro fi-5950. Il presente documento descrive come utilizzare lo scanner a colori fronte-retro

Dettagli

Guida introduttiva di F-Secure PSB

Guida introduttiva di F-Secure PSB Guida introduttiva di F-Secure PSB Guida introduttiva di F-Secure PSB Indice generale 3 Sommario Capitolo 1: Introduzione...5 Capitolo 2: Guida introduttiva...7 Creazione di un nuovo account...8 Come

Dettagli

ESET NOD32 Antivirus 4 per Linux Desktop. Guida all'avvio rapido

ESET NOD32 Antivirus 4 per Linux Desktop. Guida all'avvio rapido ESET NOD32 Antivirus 4 per Linux Desktop Guida all'avvio rapido ESET NOD32 Antivirus 4 fornisce una protezione all'avanguardia per il computer contro codici dannosi. Basato sul motore di scansione ThreatSense

Dettagli

EUROPLUS - SOFT Art.: 4096

EUROPLUS - SOFT Art.: 4096 LINCE ITALIA S.p.A. REG.N.4796 UNI EN ISO 9001:2008 EUROPLUS - SOFT Art.: 4096 MANUALE DI INSTALLAZIONE, PROGRAMMAZIONE ED USO MADE IN ITALY SOMMARIO 1 Informazioni generali... 3 1.1 Requisiti di sistema...

Dettagli

Progettazione di reti AirPort

Progettazione di reti AirPort apple Progettazione di reti AirPort Indice 1 Per iniziare con AirPort 5 Utilizzo di questo documento 5 Impostazione Assistita AirPort 6 Caratteristiche di AirPort Admin Utility 6 2 Creazione di reti AirPort

Dettagli

Stress-Lav. Guida all uso

Stress-Lav. Guida all uso Stress-Lav Guida all uso 1 Indice Presentazione... 3 I requisiti del sistema... 4 L'installazione del programma... 4 La protezione del programma... 4 Per iniziare... 5 Struttura delle schermate... 6 Password...

Dettagli

SIMATIC HMI. WinCC flexible 2008 Leggimi Runtime. Leggimi Disattivazione del servizio Telnet. Avvertenze sul funzionamento in Runtime.

SIMATIC HMI. WinCC flexible 2008 Leggimi Runtime. Leggimi Disattivazione del servizio Telnet. Avvertenze sul funzionamento in Runtime. SIMATIC HMI WinCC flexible 2008 SIMATIC HMI Leggimi Disattivazione del servizio Telnet 1 Avvertenze sul funzionamento in Runtime 2 Comunicazione 3 WinCC flexible 2008 Manuale di sistema Stampa della Guida

Dettagli

GUIDA ALL ABILITAZIONE DELL INSTALLAZIONE DEI CONTROLLI ACTIVEX

GUIDA ALL ABILITAZIONE DELL INSTALLAZIONE DEI CONTROLLI ACTIVEX GUIDA ALL ABILITAZIONE DELL INSTALLAZIONE DEI CONTROLLI ACTIVEX Al fine di poter visualizzare le immagini provenienti dai DVR che supportano la connessione via browser Internet Explorer, è necessario,

Dettagli

HDSL640 ADSL USB Modem

HDSL640 ADSL USB Modem HDSL640 ADSL USB Modem Manuale Utente Contenuti CAPITOLO 1 1 INTRODUZIONE 1.1 Caratteristiche tecniche del Modem ADSL Hamlet HDSL640 1.2 Contenuto della confezione 1.3 LED frontali 1.4 Informazioni sul

Dettagli

Guida all installazione

Guida all installazione Guida all installazione Introduzione ScanRouter V2 Lite è un server consegna che può consegnare i documenti letti da uno scanner o consegnati da DeskTopBinder V2 a una determinata destinazione attraverso

Dettagli

Collegabile: Visualizzazione: Disponibile con: GPRS

Collegabile: Visualizzazione: Disponibile con: GPRS Solar-Log 200, così piccolo e così efficiente 6 GPRS L utilizzo del Solar-Log 200 è garantito da un PC con un comune browser Web. Non è necessaria l installazione di software. In qualsiasi momento è possibile

Dettagli

GUIDA DI INSTALLAZIONE DEL SOFTWARE... 3 SISTEMA MULTIFUNZIONALE DIGITALE INFORMAZIONI SUL SOFTWARE... 2 PRIMA DELL'INSTALLAZIONE...

GUIDA DI INSTALLAZIONE DEL SOFTWARE... 3 SISTEMA MULTIFUNZIONALE DIGITALE INFORMAZIONI SUL SOFTWARE... 2 PRIMA DELL'INSTALLAZIONE... GUIDA DI INSTALLAZIONE DEL SOFTWARE SISTEMA MULTIFUNZIONALE DIGITALE Pagina INTRODUZIONE... Copertina interna INFORMAZIONI SUL SOFTWARE... PRIMA DELL'INSTALLAZIONE... INSTALLAZIONE DEL SOFTWARE... COLLEGAMENTO

Dettagli