La scala itm del PPTour oltre 9 milioni ad 825 player

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La scala itm del PPTour oltre 9 milioni ad 825 player"

Transcript

1 poker.peoples.it anno IV numero 1 - febbraio 2013 La scala itm del PPTour oltre 9 milioni ad 825 player numero allegato a digital society - edizioni Il Doge governa Praga Alessandro Longobardi in cima al Main Event Slot con jackpot Da oggi la fortuna corre più veloce

2

3 Editoriale Tre anni di PPTour e quindici con Alba Gamma P er il primo numero del People s Poker Magazine 2013 e per il mio personale esordio nel ruolo di editorialista, sono particolarmente contento di poter realizzare una riflessione dedicata ad un gruppo di persone, un team, a cui la nostra società deve davvero tanto. Si tratta di una squadra affiatatissima che in quindici anni di collaborazione su tutti i fronti con la Microgame S.p.A. è riuscita a produrre alcuni dei risultati maggiormente visibili ed apprezzati: parlo dei soci e dei lavoratori della Alba Gamma srl. Con tutti loro è nata una strettissima collaborazione divenuta con il tempo un intesa basata sulla stima e sulla fiducia reciproca. Una storia iniziata con l attività dedicata ad un particolare settore del gaming: le scommesse sportive. Per questo tipo di eventi, infatti, Microgame si è affidata alla competenza del team Alba Gamma, da lì, poi, passo dopo passo, gradino dopo gradino, abbiamo percorso un cammino lunghissimo fatto di traguardi e nuovi successi. Quando il poker texas hold em ha fatto la sua irruzione nel core business della Microgame, con Alba Gamma già esistevano vincoli consolidati che ci hanno spinto a collaborare anche in questo campo. Così è stato, e sono ormai passati alla storia i risultati raggiunti insieme ai tanti concessionari che costituiscono l anima e l ossatura portante del nostro network. Numerosissimi gli esempi che potrebbero essere citati e dai quali si potrebbe evincere quanto fruttuosa sia stata la nostra collaborazione. Su tutti, però, sicuramente va sottolineato il fiore all occhiello: il PPTour. Massimiliano Casella / AD Microgame S.p.A. Un evento live di poker caratterizzato proprio dalle doti umane di questa squadra. Sempre dietro le quinte, il team di Alba Gamma ha curato la regia del nostro tour con grandissima attenzione e professionalità. E per questa ragione ai miei ringraziamenti sono certo si assoceranno quelli dei giocatori che hanno avuto la possibilità di confrontarsi e conoscerli. A quegli stessi player, sempre in questo numero del Magazine, dedichiamo la classifica dei piazzamenti in the money di tutti gli eventi live mai giocati sotto i nostri colori. Una classifica lunga e molto ricca che racconta del numero e della qualità dei premi che siamo riusciti a distribuire nel giro di sole tre stagioni. Oltre nove milioni di euro finiti nelle mani di tanti affezionati amici, volti conosciutissimi del panorama italiano ma anche tanti cognomi esteri: dimostrazione del field internazionale in grado di essere richiamato dal People s Poker Tour. Nella rivista anche tanti approfondimenti sui nuovi giochi e sulle specialità che sono state recentemente introdotte nella piattaforma: si va dai card games, alle nuove slot, passando per il bingo e per i giochi da casinò. Tante novità che iniziamo a raccontarvi in attesa che possano essere scoperte e valutate dal folto pubblico degli appassionati. Numeri molto confortanti, anche quelli relativi alle quote di mercato che Microgame è riuscita ad ottenere nello specifico settore dei casinò online. Risultati merito di tante buone intuizioni e, come ricordato, dei tanti amici che da tanto tempo collaborano con noi.

4 People s Poker & Lifestyle magazine in allegato a Digital Society Direttore editoriale e responsabile: Donatangelo Faiella Editore: Microgame S.p.A. via G. Agnelli, People s House Benevento Redazione, Amministrazione: Microgame S.p.A. via G. Agnelli, People s House Benevento Marketing e Pubblicità: Alba Gamma S.r.l. via G. Agnelli, People s House Benevento Foto: archivio foto Alba Gamma S.r.l. ISSN [testo stampato] ISSN [online] Registrazione Tribunale di Benevento n. 206/97 del 17/03/97 Iscritto al Registro del Tribunale di Benevento n. 2/97 Iscrizione Registro Nazionale della Stampa n.6061 Periodico iscritto all USPI Main event Praga Ad Alex Longobardi i 100mila euro pagina 6 Se vuoi ricevere una copia in formato digitale manda una mail a: , i numeri del poker 8 Da Nova a Praga, l anno del Doge 10 Pallassini, runner up con 10 euro Puoi giocare solo se sei maggiorenne Il gioco può causare dipendenza 13 Le mani più belle 18 Il bello della diretta... Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

5 Itm del PPTour La lista completa di tutti i premiati Slot con jackpot Puntate maxbet e grafica hd pagina 23 pagina Le classifiche di Praga 22 Il bis di Aragon alla CGA 33 A maggio tornano le WSOP 36 Elisabetta e Kehin nuove Pokerine 41 Il nuovo calendario People s Poker 46 Bingo, l amore corre in chat 50 Casinò, le ragioni di un successo 53 Scopa e Burraco, garantiti imperdibili 54 Costantino Russo si racconta 57 PVR e PDC sotto torchio

6 pptour Il tavolo televisivo Longobardi regna su Praga Per Alessandro il Doge in cima al Main Event una prima moneta da 100mila euro, seconda posizione per Piero Pallassini. Tra i vincitori della tappa ceca anche Francesco Panciera (WSOP), Giuliano Bendinelli (High roller), Mihail Cristinel (Knock Out), Germano Martucci (turbo) Il People s Poker Tour lo scorso dicembre ha concluso a Praga la sua terza edizione. Un festival di poker che ha decisamente cambiato l approccio al mondo degli eventi live. People s, infatti, è riuscita a trasferire nel palinsesto del suo tour, e ancora di più nello svolgimento del torneo, un po tutte le caratteristiche peculiari della piattaforma online. Con cadenza quasi bimestrale, i più forti tra i grinder italiani e non solo, hanno iniziato ad avere a propria disposizione un carnet di appuntamenti in grado di soddisfare tutti i gusti e le esigenze. Una qualità nella risposta alle aspettative che si è affiancata alla possibilità di contare su di un organizzazione davvero friendly. In pratica l approccio di una partita tra amici, anche se diverse migliaia sono stati quelli che si sono alternati ai tavoli della terza stagione, in grado di far sognare non solo per la quantità e la qualità dei premi messi in palio. Con People s l emozione e la partecipazione non si limitano al tempo di un torneo, c è sempre qualcosa in più a cui tendere o poter ambire. Un esempio concreto è offerto dalle WorldSeries of Poker, un esclusiva assoluta della prima piattaforma italiana di gaming on line che anche per il 2013 ha rinnovato l esclusivo rapporto di partnership che consente di accreditare direttamente i player agli eventi del campionato mondiale di poker. Un rapporto di sinergia che viene festeggiato ed omaggiato anche in occasione degli eventi live, quando all interno del palinsesto è possibile rintracciare un evento da 550 di buy in dedicato proprio alle WSOP, capace di calamitare già da solo centinaia di affezionati partecipanti. In palio, come accennato, Alex Longobardi festeggiato dalle Pokerine non solo i montepremi in denaro ma anche i ticket di iscrizione al campionato di Las Vegas. Grazie a quest opportunità sono state diverse decine i giocatori che per la prima volta hanno avuto la possibilità di misurarsi in un contesto pokeristico tanto prestigioso. Una promozione che ha sicuramente favorito un internazionalizzazione dell offerta italiana, oltre che un apertura maggiore del segmento produttivo nostrano. Seguendo questa logica è stato addirittura pensato un appuntamento made in Italy da realizzare in terra statunitense: è il caso dello special event divenuto un must del calendario People s, disputato praticamente in concomitanza con il final table WSOP. Saper scegliere i propri riferimenti, i modelli a cui ispirarsi, è sicuramente una delle mosse meglio realizzate da People s Poker. A Praga dove nello scorso dicembre si è svolta la tappa conclusiva della stagione 2012 PPTour, ad aggiudicarsi l evento WSOP è stato Francesco Panciera, già finalista nella precedente edizione di Nova Gorica. Insieme al dentista veneziano si sono guadagnati la ribalta del tavolo finale, avendo superato la concorrenza dei 104 iscritti, altri sette player piazzati secondo questo ordine d arrivo: Nunzio Vanoncini, Gabriele Lavelli, Andrea Andina, Francesco Bullo, Nicola Papapicco, Petr Rakous, Gianluca Giannoccaro. In totale 12 le posizioni nell area in the money che si sono divise i 52 mila euro del montepremi finale. Un ghiotto richiamo per un side event che, come detto, per Panciera vale anche un biglietto WSOP. Ma se l esclusiva per le WSOP, insieme ai tavoli RFID in grado di monitorare gli stack e restituire sempre una 6

7 pptour Francesco Panciera vincitore WSOP Giuliano Bendinelli e Gianluca Mattia Faraz Jaka Germano Martucci e Marco Della Tommasina classifica aggiornata, oppure le tante occasioni di divertimento e cimento pokeristico, e perché no i montepremi a sei cifre, rappresentano le ragioni del successo e i principali elementi di richiamo del tour live di People s Poker, c è da dire che proprio la tappa di Praga si è dovuta misurare con un deterrente di non poco conto, come le previsioni millenaristiche dei Maya. Per il giorno in cui era calendarizzato il final table del Main Event, il popolo centroamericano già da qualche secolo aveva predetto la fine del mondo. Un contrattempo che rischiava per la prima volta di generare qualche ritardo nella puntuale organizzazione del tour. Alla fine così non è stato, e a sfatare le previsioni catastrofiche ci ha pensato Alessandro Il Doge Longobardi, giunto sul gradino più alto del Main. Longobardi, uno dei giocatori più forti del panorama italiano, nei 4 giorni di texas hold em ha mostrato di meritare la prima moneta, un tesoretto da 10mila euro, per le sue indiscutibili qualità. Sempre impeccabile e con un attenzione costante a tutti i segnali provenienti dai suoi avversari, Longobardi ha disputato l heads up finale con uno amico storico del Tour People s, Piero Pallassini. Per il runner-up una soddisfazione da quasi 60mila euro e la consapevolezza di essere riuscito a regolare giocatori del calibro di Faraz Jaka, già player dell anno al WPT Dietro i due cavalli di razza, protagonisti al tavolo finale una scuderia di tutto rispetto: Davide Costa, Irina Batorevich, Gianluca Sisi, Mirko Frattini, Giacomo Badoino, Peter Hlavacek. Mentre in nona posizione si è fermato Roberto Sanna, già itm allo special event di Las Vegas Per nulla turbato dal rischio fine del mondo, il PPTour Priscilla Chiffi first lady dell evento ha messo in mostra a Praga tutte le sue potenzialità, offrendo un divertimento assoluto ai giocatori in cerca delle più disparate tipologie di gioco. Oltre al modalità cash celebrata dalla Cash Game Adventure, di cui diamo conto in altra sede, e insieme al side WSOP, c è da registrare il crescente successo riscontrato da un altro appuntamento che sempre di più prende piede per le sue caratteristiche di sfrontatezza : il Knock Out side event. Il primo posto della tappa finale se lo è aggiudicato il rumeno Lala Mihail Cristinel, capace di mettere dietro di sé Nicola Sasso e Salvatore Fiorentino che pure avevano egregiamente figurato nel corso dell intero torneo. Una competizione che ha premiato 18 giocatori oltre alle taglie assegnate di volta in volta per ogni avversario eliminato. Di dimensioni più ridotte (170 il buyin), il turbo side che si è aggiudicato Germano Martucci, fruttato una prima moneta da tremila euro. Avvincente l high roller vinto da Giuiliano Bendinelli che ha superato all heads up finale Gianluca Mattia. Ma la festa è continuata anche grazie alle numerose sorprese e ai tanti riconoscimenti collaterali che si sono aggiudicati i player ai tavoli. Tra tutti, ci piace sottolineare la buona pratica di assegnare alla giocatrice del network meglio piazzata un ticket di iscrizione gratuita al Main Event della tappa successiva: un controvalore da che è andato alla bravissima Priscilla Chiffi. Sicuramente meno importanti anche se assolutamente utili a recuperare il sorriso, anche i P-Polli assegnati ai player eliminati per primi o nelle zone bolla. Anche per loro, dal People s Poker Tour, qualcosa di più di un ricordo People s Poker & Lifestyle magazine Febbraio

8 pptour Da Nova Gorica a Praga, Alex fa 13: il 2012 è stato l anno del Doge di Massimino Russo Tra le tante, pessime abitudini del nostro Paese, c è quella di penalizzare protagonisti considerati scomodi, non inquadrati all interno del sistema. Accade in tutti i settori della vita quotidiana, dalla politica allo sport, all economia, alla cultura. L anticonformismo di alcune eccellenze che, nell arco della propria carriera, non hanno accettato compromessi, non sempre viene visto di buon occhio da chi ha il potere mediatico di creare o distruggere un personaggio. È il caso del vincitore dell Evento conclusivo del People s Poker Tour 2012, il trionfatore di Praga: Alex Longobardi. Apparentemente borioso e sfrontato, dietro il suo atteggiamento da Marchese del Grillo si nasconde tutto lo spirito beffardo e sarcastico caratteristico dei partenopei, di quelle persone abituate a non avere vita facile, a dover sempre dimostrare qualcosa ad un opinione pubblica che li giudica solo in base alle apparenze. Ciao Alex e complimenti. Oggi sei un giocatore affermato, ma prima di parlare dei tuoi successi, raccontaci come hai conosciuto il poker. Quando hai iniziato a giocare? Ho iniziato a giocare a poker nel 99, da solo. In Italia il fenomeno ancora non era conosciuto, ma in quel periodo lavoravo con una società di betting inglese che aveva già la sua piattaforma di poker online. Da allora il poker ha preso sempre più spazio nella mia vita e oggi posso considerarmi principalmente un professional poker player. Fermo restando la mia partecipazione in piccoli investimenti privati. In quanto stabiese sei un campano DOC, ma il tuo soprannome riporta alla memoria i fasti della Serenissima. Come è nato l appellativo il Doge? Il Doge nasce a Venezia (naturalmente, ndr.), dopo la vittoria alla Notte del Poker, il primo evento live interamente televisivo. Era il nel 16 marzo del 2008 e da allora questo soprannome mi accompagna nella mia carriera pokeristica. Il 2012 è stato un anno straordinario per te. Al di là dei risultati e delle vincite in termini economici, quali sono stati i momenti più importanti per il prosieguo della tua carriera, quelli che senti porterai dentro e che più hanno contribuito a farti fare il salto di qualità? Sì, è vero: il 2012 è stato per me un anno straordinario, pieno di soddisfazioni, ma naturalmente il momento più importante è stato il tavolo finale alle WSOP, avvenimento che per un giocatore di poker rappresenta il sogno! In dodici mesi hai collezionato 13 ITM in tornei importanti. Prova a raccontare ai nostri lettori le emozioni che hai provato, qual è il ricordo più prezioso che serberai di ciascun evento. Sicuramente il WPT di Venezia è stato per me un emozione grandissima, anche se porterò con me un pizzico di rammarico per non aver vinto. Soprattutto perché Venezia è la città che mi ha visto nascere come giocatore di poker. L 8 posto all IPT di Sanremo è stata la conferma del- 8

9 pptour la mia continuità, dopo il bellissimo risultato del WPT. Con il 6 posto all evento #36 delle WSOP, come già detto prima, ho realizzato un sogno. Il 1 posto al People s Poker Tour di Praga è la conferma e la giusta gratificazione per questo anno bellissimo. Poi ci sono le bolle alla Notte del Poker e al PPTour di Nova Gorica. Di queste conservo sicuramente il rammarico per non aver centrato l obiettivo del tavolo televisivo. Per la Notte del Poker, perché a questo format sono particolarmente legato. Per il PPTour di Nova Gorica, perché era il primo grande risultato al circuito People s. Rimaniamo al PPTour di Nova Gorica. Sei uscito al 9 posto, guadagnando il P-Pollo. Al microfono della nostra TV promettesti di tornare a Praga per vincere. Poi, nell intervista che abbiamo fatto subito prima del Tavolo Televisivo di Praga hai, dichiarato senza mezzi termini che il favorito per la vittoria eri tu, senza ombra di dubbio. Dal modo in cui hai giocato tutto il torneo di Praga, hai dimostrato una grande sicurezza, dando l impressione di essere quasi imbattibile. Certo le tue qualità sono indubbie, ma dove hai preso questa straordinaria fiducia nei tuoi mezzi? È vero, con un po sfacciatamente A Nova Gorica avevo dichiarato che sarei tornato per vincere. Ovviamente la mia era una provocazione. Sappiamo tutti quanto sia difficile vincere un MTT. Ma questa mia sicurezza nasce dall ottimo livello di poker espresso nel Sai, quando giochi bene e fai le scelte giuste, arrivi al punto di capire che solo la sfortuna ti può precluderti la vittoria. Raccontaci i momenti per te fondamentali dei primi giorni del Main Event di Praga. A Praga, a parte qualche difficoltà nei primi due livelli, in cui il mio stack era stato un po altalenante, le sensazioni sono state positive già dal primo giorno. Poi ho rotto il fiato e il torneo si è trasformato in una costante ascesa. Sono riuscito ad incrementare le mie chips livello dopo livello. Uno dei momenti fondamentali è stato sicuramente un bluff al river, mostrato a Mirko Frattini al termine del day2, che mi ha permesso di chiudere la giornata nelle prime posizioni del chipcount. Ero in bianco totale, con in mano 6 e 3 off l ho preso quasi come un segno. E per quel che riguarda il Final Table? Quali sono stati secondo te i momenti decisivi? Sicuramente i due momenti fondamentali del final table sono stati il colpo AA vs TT vinto ancora contro Frattini e il coin flip vinto contro Davide Costa, a 3 left. Queste due mani mi hanno permesso di arrivare all heads up finale con il doppio delle chips del mio avversario e, se devo essere sincero, a quel punto devo ammettere di aver fatto un pensierino sulla vittoria finale. Ma più di tutto (non so se si è notato dall esterno) ad influire sull esito finale è stata la mia la mia personalità, la mia esperienza. Insomma, quel bagaglio che ho messo insieme durante questo straordinario L unica incognita del tavolo televisivo è stata proprio il mio avversario dell heads up. Non avevo mai giocato contro Piero Pallassini, ma per fortuna il duello è durato poco, sciogliendo ogni mia incertezza. Oggi sei balzato in testa alla classifica del GPI italiano. Da alcune tue dichiarazioni traspare una certa voglia di rivalsa nei confronti di qualcuno. Cosa ti senti di dire in proposito? Sì, da questa settimana sono il primo italiano nella Global Poker Index e questo mi rende orgoglioso per tutto quello che ho fatto quest anno. Ci tengo a precisare che le mie dichiarazioni erano rivolte solo a quegli addetti ai lavori, siti e giornali di settore che stilavano classifiche e nomination, escludendo puntualmente il mio nome. Non voglio sembrare presuntuoso, ma mi sembrava incredibile che il mio nome non comparisse mai, nonostante fossi già tra i primi per risultati ottenuti. Per chiudere: come interpreti il delicato momento storico che sta vivendo il poker live in Italia? Mi riferisco alle polemiche sulla mancata regolamentazione del settore, alle campagne contro il gioco e ai ritardi del nostro Paese nel dotarsi di una legislazione ad hoc. Scusa Max, per quanto riguarda le domande su leggi e regolamentazioni, non mi va di parlarne. Ci tengo però a precisare che il Texas Hold em è un gioco di abilità e non d azzardo, che anno dopo anno va affermandosi sempre più in Italia e, in quanto tale, va regolamentato proprio per tutelare i giocatori. Ringrazio tutte le persone che mi hanno seguito e hanno creduto nelle mie capacità. People s Poker & Lifestyle magazine Febbraio

10 pptour Pallassini: runner up con 10 euro Uno straordinario premio alla carriera per una colonna del People s Poker Tour di Massimino Russo Piero Pallassini è uno dei giocatori più noti della nostra piattaforma. Il suo nick JAGUAR60 è uno dei più ricorrenti negli articoli del People s Poker Blog, dedicati ai successi online dei nostri player. Rispettato e stimato come pochi, appartiene a quella gerusia cui solo pochi possono vantarsi di far parte. Se si escludono un paio di tappe del 2012, infatti, Piero Pallassini è una presenza costante del People s Poker Tour, presente sin dalla Cruise del Eppure, malgrado sia una delle colonne portanti del nostro tour, solo nel 2012 a Praga è riuscito riesce ad ottenere un risultato live tanto prestigioso, quanto meritato. E allora ci corre l obbligo di chiedergli: come ti senti dopo questo straordinario secondo posto, un risultato che potrebbe essere considerato un premio alla tua carriera? Arrivare al tavolo finale dell ultima tappa del People s Poker Tour è stata una soddisfazione immensa. Per un player come me, che ha partecipato a quasi tutti gli eventi, chiudere l anno con un 2 posto è stato un grande risultato. Meraviglioso. Per questo il primo ringraziamento lo voglio fare a People s, una grandissima piattaforma che ha avuto la stupenda intuizione di far conoscere dal vivo i propri giocatori online, dando vita ad un proprio tour live. Sei stato protagonista di più di un momento straordinariamente emozionante, in cui l attenzione della sala si è magneticamente rivolta al tuo tavolo e alla tua mano. Sono stati episodi decisivi per le sorti non solo del tuo torneo, ma di tutto l Evento. Prova a raccontarci cosa hai provato prima di tutto quando hai quasi eliminato una Krisztina Polgar, una giocatrice in fase spaventosamente rush. È stata una mano molto particolare, di quelle che sicuramente non scorderò mai. Siamo rimasti in pochi e al tavolo, alla mia sinistra, ho la simpaticissima Polgar. Un ottima giocatrice, che ho avuto modo di conoscere in altre tappe del People s Poker Tour. Stava vivendo un momento magico del torneo e questo la rendeva decisamente pericolosa (veniva da tre rocamboleschi double up consecutivi, ndr.) v Ha uno stack leggermente superiore al mio, quando ci ritroviamo nella mano, lei con la una coppia di Assi, io con due Jack. Krisztina betta, io rilancio e lei va in all-in. Naturalmente chiamo e gira gli Assi. Mi alzo pensando che il mio torneo sia finito, ma la fortuna mi assiste e il terzo jack al flop mi fa vincere incredibilmente il colpo. Lei si alza turbata di questo scoppio, mentre io prendo il telefonino e faccio la battuta: Sto chiamando il Papa, per ringraziarlo di questo scoppio. Ancora jack protagonisti di un momento decisivo del tuo torneo, ma questa volta li ha in mano un giocatore del calibro di Davide Costa. Sto parlando naturalmente della mano della bolla del tavolo finale. Cosa ricordi di quel momento? Un altra mano indimenticabile. Il più classico e tremendo dei cooler. Con bui 10/20mila Costa apre 40mila da UTG, Eramo tribetta 82K da CutOff e io fourbetto da piccolo buio 240mila. Costa ci pensa a lungo (tutta scena, mi confesserà alla fine della 10

11 pptour mano, ndr.) poi folda la coppia di jack. A questo punto Ganpaolo Eramo manda tutto e io lo chiamo all istante: lui mostra KK, io AA! Il Board è bianco. La sorte ha voluto che proprio io eliminassi Eramo, un ottimo giocatore che certamente avrebbe giocato il Tavolo Televisivo da protagonista. Come si dice: a volte il diavolo ci mette la coda Già quando ero arrivato al Tavolo Finale (quello da nove) avevo provato una soddisfazione immensa. Ora che mi si aprivano le porte del Tavolo Televisivo, per di più da chip leader, sentivo una carica di energia notevole, pur essendo consapevole che mi trovavo di fronte ad avversari molto forti. Proprio al Tavolo Televisivo sei stato protagonista di altre due mani discusse. Mi riferisco alle eliminazioni di Peter Hlavceck e Irina Batorevich, due giocatori che stavano infastidendo l intero tavolo con il loro atteggiamento provocatorio. Come ho detto arrivo al tavolo da chip leader. La regia inizia a microfonarci e nel frattempo ci mettiamo d accordo, tra noi italiani, per non cadere nelle trappole di Irina Batorevich. La sua strategia era stata per tutto il torneo quella di innervosire gli avversari, esasperare i dealer e i floormen con continue interruzioni e proteste. Credo che eliminandola mi sia meritato una medaglia d oro. Per quel che riguarda Peter Hlavchek in tanti mi conoscono e sanno qual è il mio comportamento al tavolo, sia live che online. Mi piace rispettare gli avversari e condividere i cosiddetti scoppi. Sia quelli fatti, che quelli subiti. Hlavceck è un giocatore solido. Quando arriviamo alla mano decisiva lui ha AA, io ancora una volta JJ. Betta, io rilancio. Dopo alcune moine e una lunga attesa, mi manda i suoi resti. Io ho uno stack enorme e non posso che chiamare. La fortuna ha continuato ad assistermi: di nuovo J al flop. Ma la cosa che mi ha meravigliato di più è stata quando ho alzato gli occhi per salutare l avversario: con estrema velocità si è alzato dal tavolo ed ignorando tutti e ha guadagnato anzitempo l uscita! Lascio trarre a voi le conclusioni. Oltre a questi, ci sono stati altri momenti cruciali nel tuo torneo? Credo che quelli appena raccontati siano i più importanti. Ho iniziato il torneo di Praga molto sereno, come è mia abitudine. Mi piace giocare a Texas Hold em rispettando gli avversari, confrontandomi sulle mani più controverse. Ho Iniziato a credere che potesse essere il mio torneo quando ho scoppiato gli assi alla Polgar. Nelle prime fasi del Main ero rimasto con chips avevo rischiato più volte di uscire. Questa è la dimostrazione che il famoso detto one chip, one chair non è proprio campato in aria, visto che da lì in poi sono riuscito ad incrementare lo stack, fino a giungere al secondo posto. In Heads Up ti ritrovi contro Alex Longobardi, forse il giocatore italiano più in forma del momento. Cosa pensi di lui, dopo averlo affrontato? Vi voglio raccontare un episodio del torneo, avvenuto quando siamo arrivati al tavolo finale da nove. Durante la pausa per l allestimento chiamo un mio carissimo amico, grande giocatore di poker: sto parlando di un certo Quinto Pierini, protagonista del primo tavolo televisivo assoluto di Texas Hold em, a Venezia. Quinto mi mette subito in guardia proprio da Alex Longobardi, dicendomi che era un bravissimo giocatore e che dovevo stare molto attento. Lui lo aveva affrontato più volte e lo conosceva molto bene. Gli feci una promessa: mi ci sarei giocato il torneo in heads up! E così è stato. Di Longobardi non posso che parlare bene. È un grande professionista, con una serie impressionante di risultati importanti alle spalle. Un avversario piacevole da ritrovare al tavolo, un persona fredda, equilibrata. Quando è in heads up ed è chipleader, fa sentire la pressione all avversario, con un gioco aggressivo. Gli auguro un 2013 pieno di successi. Da sempre sei un convinto sostenitore dell idea che il vero spirito del People s Poker Tour stia proprio nel partecipare qualificandosi attraverso satelliti online. Cosa ti senti di dire in proposito ai nostri lettori? Quello che mi sento di consigliare a tutti i giocatori della piattaforma è: non perdete l occasione di partecipate ai satelliti per PPTour! Chi vi parla è uno che ci ha creduto fin dall inizio, riuscendo a conquistare quasi tutti i ticket delle tappe organizzate da People s, partendo dalla prima, celebre Cruise Civitavecchia-Barcellona, per poi arrivare all ultima a Praga, dove con soli 10 euro sono riuscito a conquistare i quasi euro del secondo posto. Prima di salutarti voglio farti un ultima domanda. Cosa pensi delle vare iniziative contro il poker live, delle leggi e delle campagne intraprese dal Governo e da molti parlamentari e senatori? Per quanto riguarda l atteggiamento ostile della politica nei confronti del Texas Hold em devo dire che lo considero spropositato. È giusto mettere in atto provvedimenti per contrastare il gioco compulsivo, ma assimilare un gioco dove il fattore abilità è preponderante, a giochi puramente d azzardo, è più che mai sbagliato. Nonostante le iniziative repressive messe in atto da svariate Questure in quest ultimo periodo, si gioca ancora regolarmente in molti circoli italiani. È giusto che lo Stato regolamenti il settore, per garantirsi un introito fiscale, ma non deve perdere di vista l obiettivo principale, che è garantire a tutti gli appassionati il regolare ed onesto svolgimento del gioco nelle sale autorizzate. People s Poker & Lifestyle magazine Febbraio

12

13 Strategy Tra le più belle di Praga...alcune mani rivelate La mano che andremo a rivedere è stata giocata dai protagonisti durante il Day 2 del PPTour Praga ed è stata riportata da blukline nel blog live di ItaliaPokerForum.com. Germani vince il piatto da e diventa il chipleader del torneo, salendo a quota Esito roccambolesco a parte, questa mano offre ottimi spunti di riflessione. Partiamo dal preflop: Abrusci decide di aprire il gioco con una mano più che legittima e opta per un rilancio a 1.800, corrispondente a 2.25 BB. Il giocatore dopo aver pagato l ante possedeva uno stack di per cui il suo rilancio corrispondeva approssimativamente ad 1/18 della sua dotazione in chips. Germani, dall alto dei suoi 160 BB, con fattore M 61, decide di chiamare il rilancio avversario con una mano marginale, scoprendo il fianco e lasciando agli avversari dopo di lui la possibilità di estrometterlo dal colpo. Una 3bet in quel frangente avrebbe ridotto il numero di avversari e avrebbe lasciato a Germani una decisione più facile in caso di 4bet. L altra linea da prendere in considerazione è il fold diretto, che ci evita i problemi nati dal contrastare con un kicker nullo i punti avversari. Così non avviene, visto che come abbiamo detto il chipleader opta per un flat call. A questo punto Bendinelli chiama, con uno stack di Questa decisione è condivisibile, vista la passività del tavolo e le odds aggiuntive date dal fatto che molto probabilmente anche i bui aggiungeranno 1.25 BB a fronte del grosso piatto creato. La mano da lui scelta per entrare in gioco ha un ottimo potenziale in un multiway, perchè più difficilmente identificabile dagli avversari, ma al contempo presenta alte reverse implied odds, date dai possibili giochi superiori a cuori ed a scala. Lo squeeze sarebbe stato senza dubbio un opzione valida, con l original raiser che avrebbe dovuto svelare i suoi intenti e Germani ancora in mezzo alle due linee di fuoco. A questo punto l equity della mano è molto bilanciata, con percentuali di vittoria simili per i tre contendenti: Abrusci equity 34.42%; Germani equity 39.89%; Bendinelli equity 25.87%. di Mattia Colombo PPTour Praga Abrusci VS Germani VS Bendinelli People s Poker & Lifestyle magazine febbraio

14 Strategy Nonostante le ottime pot odds i bui decidono di foldare e non giocare la mano fuori posizione. Si arriva al flop con 3 giocatori, il board recita 3cuori Acuori 5cuori ed il pot è di chips. Abrusci ha in mano il second nuts, visto che solo 2cuori 4cuori lo batterebbe e opta per il check in attesa di azione dalle retrovie, sperando di poter prendere quante più chips possibili agli avversari. Curioso sottolineare come siano solo ed eclusivamente le due carte sopracitare a poter concedere lo spit pot, se si palesassero entrambe fra turn e river, dando scala colore a tutti i giocatori. Questa eventualità si presenterà nello 0.04% dei casi. Non è mai consigliabile lo slow play, ma dal punto di vista di Abrusci sarebbero rimaste in gioco poche mani in caso di un lead out, visto che il massimo che gli avversari potevano possedere era un set, un flush draw con il J come massima carta hi e un improbabile flush inferiore già chiuso.» Germani ad uscire puntando chips che vanno a raddoppiare il piatto. In quel frangente Germani aveva una dotazione in chips di e con la sua doppia coppia non voleva far girare gratuitamente cuori agli avversari. Prova di questo è la size scelta da Germani, pot secco, per tagliare le odds ai progetti. In questo frangente Germani aveva un equity del 18.31%, rimodellata a 18.27% di vittoria (sottraendo la % di split pot). A questo punto si presenta una decisione difficile a Bendinelli, che con uno stack di si trova con colore T hi ed un avversario che esce puntando. Contro che mani presenti nel range avversario avrebbe vinto? Con quali mani avrebbe perso? Con quali mani avrebbe avuto buone probabilità di vittoria ma avrebbe corso il rischio di essere scavalcato nelle streets successive? La stima di Bendinelli lo porta a pensare che in molti casi gli avversari dovranno migliorare il proprio punto e opta per un rilancio a In questo frangente Bendinelli ha lo 0% di possibilità di vittoria, con uno 0.04% di equity riservato dallo split pot. Il piatto è di chips e ad Abrusci non sembra vero di poter mettere tutte le sue chips nel mezzo, giustificato dall azione avversaria. All-in di A questo punto è evidente che ci siano punti forti in giro, Germani dovrebbe riuscire a valutare che gli restano solo 4 outs per vincere, ma forse interpreta come eccessivamente aggressiva la mossa di Bendinelli, su un board così pericoloso e facilmente rappresentabile, preferendo mettere ai resti anche esso e non tenendo in considerazione che era committato nei confronti dell all-in di Abrusci. Altre chips nel mezzo. Si ripete la difficile decisione per Bendinelli, che ha investito una grossa parte del suo stack nel piatto e si ritrova con un punto medio e due avversari finiti rotti. Certo è che quest ultima azione proviene dal chipleader e ciú giustifica l allargamento del range percepito, potendo così inserire anche dei semibluff nel range avversario. Difficilmente ho visto giocatori provenienti dall on-line riuscire a divincolarsi da situazioni di questo tipo e purtoppo per Bendinelli il suo istinto lo ha portato a mettere le sue restanti chips nel mezzo, senza alcuna possibilità di vittoria. Allo showdown Abrusci è ben felice di vedere le carte avversarie, con Bendinelli darwing dead e le outs di Germani che non sono 10 (nel caso in cui avesse avuto set) ma 4 e non si capisce come possa aver forzato fino a quel punto con una doppia coppia su board monotone. Il turn è da togliere il fiato, un Afiori che regala a Daniel Germani il nuts assoluto, gli permette una doppia eliminazione e lo fa volare ancora più in alto nel chipcount del People s Poker Tour di Praga PPTour Praga Eramo VS Muhametaj La mano che andremo a ripercorrere è stata giocata dai protagonisti durante il Day 2 del PPTour Praga 2012 ed è stata riportata nel blog live di ItaliaPokerForum.com da blukline. Eramo vince questo piatto da e arriva a quota , consolidando la sua chipleading e proiettandosi verso il Day 3 da assoluto protagonista. Passiamo ora all analisi della mano, che ci permettere di porre la nostra attenzione anche su alcuni aspetti del gioco che esulano dal calcolo matematico si addentrano nel mondo del metagame. Partiamo dal preflop. Eramo, dall alto dei suoi più di 125 BB, con fattore M 55,7, decide di aprire il gioco con una buna mano, Acuori Qpicche. Importante sottolineare come da UTG+1 un giocatore LAG come lui possa aprire con un range di mani relativamente ampio e per cui sia difficilmente iscrivibile su delle mani specifiche. Fold dello SB e Muhametaj decide di appoggiarsi con la sua mano marginale. Non condivido la decisione del giocatore albanese, perchè una 3bet sarebbe stata senza dubbio più efficace. Nella migliore delle ipotesi avrebbe potuto prendere il piatto subito preflop; avrebbe potuto togliersi ogni pensiero ricevendo una 4bet oppure nel peggiore dei casi avrebbe dovuto affrontare il colpo fuori posizione se Eramo avesse chiamato. Il call di Muhametaj lo lascia esposto a troppi rischi e di sicuro il miglior modo per fron- 14

15 Strategy teggiare gli steals del nostro BB non è quello di effettuare dei call. Meglio a questo punto il fold diretto, per poter aspettare di giocare noi in posizione. Come detto, Muhametaj opta per il call e si arriva al flop con due contendenti ed un piatto da chips. In questo frangente l equity è sbilanciata a favore di Eramo, che ha il 61.07% di probailità di vittoria, contro il 38.93% di Muhametaj. Al flop arriva solo una overcard per Muhametaj, che non aspetta la continuationbet di Eramo, decidendo di uscire in donkbet di su piatto di La lotta è prevalentemente indotta dall escursus fra i due giocatori e Muhametaj cerca di confondere Eramo effettuando una puntata inaspettata. La puntata però non convince molto, con che mani Muhametaj avrebbe potuto effettuare un call preflop e poi legare bene su quel board? Solo alcune doppie come Q 7, Q 8 e 7 8 potevano aver tratto vantaggio dal flop. 7 7, 8 8 e Q Q non sono verosimilmente nel range del giocatore albanese, per cui nel complesso la linea scelta da Muhametaj risulta inconsistente e priva di credibilità. D altro canto Eramo ha top pair top kicker e nonostante ci sia un progetto a quadri decide di non rischiare che l avversario esca dal colpo ed effettua un call. L equity a questo punto della mano è ancora più a favore di Eramo che con il suo 75.56% di possibilità di vittoria e l avversario intenzionato a puntare, si è trovato in un ottimo spot ed ha saputo estrarne il massimo valore. Al turn arriva il 5cuori, che non cambia molto le dinamiche della mano. Solo 6 9 e 6 4 avrebbero chiuso ed i due contendenti erano intenzionati a proseguire la battaglia psicologica. Secondo lead out per Muhametaj, che su un piatto di ne mette , trovando il miniraise istantaneo di Eramo e decidendo di chiamare per odds. Una volta iniziata questa linea Muhametaj si trova costretto a proseguire nel suo intento e vista l entità del rilancio si sente costretto a vedere i restanti In questo frangente l equity di Eramo era a quota 88.64%, con solo 11.36% riservato a Muhametaj. Il voler contrastare inefficacemente ciò che è stato considerato un tentativo di furto del proprio BB, ha portato Muhametaj ha farsi coinvolgere sul piano emotivo, senza dare credibilità all azione avversaria per lo stile di gioco che fino a quel momento Eramo aveva adottato. Al river arriva un altra black, il 3fiori, che fa desumere che le dimaniche non siano per nulla cambiate, per cui chi era avanti sarebbe rimasto avanti e Muhametaj non aveva alcuna intenzione di mollare il piatto all avversario. Su un piatto di Eramo effettua una overbet, mettendo ai resti Muhametaj e lasciandolo con una decisione che di primo impatto potrebbe sembrare semplice, ma è tutt altro che scontata. Gianpaolo Eramo è un noto regular ed il suo stile di gioco spregiudicato gli permette di far in molti casi sottostimare il range con cui agisce. Inoltre un overbet in questo frangente vuole ancor di più assumere la valenza della conclusione di un tentativo di furto non riuscito. l ultimo disperato tentativo di estromettere l avversario dal colpo, non avendo valore di showdown. Senza troppo riflettere, Muhametaj mette tutte le sue chips nel mezzo, vedendo Eramo girare Acuori Qpicche e vincere il colpo. Eramo si trovava al vertice della classifica e con questo colpo messo a segno ha consolidato ancor di più la sua chipleading. Amarezza per Muhametaj, che ha dovuto sventolare bandiera bianca sia sul tavolo che che nello scontro psicologico in atto. People s Poker & Lifestyle magazine febbraio

16

17

18 pptour People s Poker Tour Il bello della diretta di Ivan Fantasia Amici lettori, quando ho pensato al mio articolo per questo numero del People s Poker & LifeStyle Magazine, gli ho attribuito automaticamente il titolo. Forse perché l espressione (Questo) è il bello della diretta!, entrata a far parte del linguaggio comune di chiunque faccia il nostro mestiere, è una delle frasi davvero più rappresentative del nostro modo di fare spettacolo. Gli appassionati di tv che abbiano almeno la mia età ricorderanno che la paternità di questa espressione è attribuita ad uno dei nostri più grandi giornalisti, forse dimenticato un po troppo presto dalle tv italiane, Gianni Minà. Nato come giornalista sportivo, in grado di appassionare milioni di italiani con i suoi racconti e le sue telecronache degli incontri di pugilato storici, come quelli del grande Cassius Clay/Muhammad Alì, era poi passato all intrattenimento della domenica pomeriggio, con interviste ancora oggi ricercatissime tra il pubblico degli internauti, dimostrando di essere un vero maestro della comunicazione che, grazie a questa frase, è riuscito nell impresa di rendere affascinanti tutte quelle imperfezioni tipiche di uno spettacolo che si è scelto di raccontare senza tagli, così come viene scritto al momento. Una scelta che talvolta può risultare davvero ardua, perché mette alla prova i nervi di tutta la squadra impegnata nel programma televisivo o radiofonico, che deve essere sempre pronta a tirarsi fuori da possibili inciampi. A questo punto sento di fare un altra citazione, il mio piccolo omaggio al mio Maestro più diretto, il grande Vittorio Lusvardi. Un genio che, sin dal primo momento, mi ha insegnato la massima che è poi diventata non solo il mio vessillo, ma ha anche influenzato positivamente il mio stile di vita: ricorda che noi dobbiamo essere capaci di trasformare una tragedia in un opportunità!. Mi sono sempre piaciute le sfide e forse è proprio per questo che amo molto di più la diretta, perché è un continuo mettersi alla prova. Essere on air per dodici ore al giorno (ovviamente inframmezzate dalle pause fisiologiche e dagli interventi di tutti gli altri colleghi!) è uno sforzo ad avere costantemente un livello di attenzione altissimo, in cui devi cercare di essere sul pezzo ed avere la battuta pronta. Un esercizio che non sempre riesce alla perfezione, anche perché influenzato da tanti fattori, personali ed esterni. Proprio a proposito di fattori esterni, devo ammettere che Praga, ultimo Evento live dello scorso anno, è stata una delle tappe più difficili della mia seppur breve carriera in questo mondo. Premetto che non citerò nessuno dei protagonisti, perché la mia non vuole essere affatto un accusa nei loro confronti, né voglia di far loro pubblicità negativa. Ho imparato, infatti, ad accettare che, soprattutto in alcune fasi di un torneo così importante, l adrenalina è talmente alta da dominare gli istinti anche della persona apparentemente più equilibrata. Devo ammettere, però, che per me sarà difficile dimenticare alcuni episodi. A distanza di tempo, ovviamente, l imbarazzo di quei momenti, che sembravano interminabili, è diventato motivo di ilarità. Soprattutto tra colleghi, ma in alcuni casi anche con gli stessi protagonisti, ci capita di ripensare a quelle situazioni che, pur sembrando 1 - Gaetano Preite bacia la sua Priscilla, First Lady del Main Event di Praga 2 - Vito Giovanni Pomes beccato mentre sbadiglia al tavolo 3 - Ancora Gaetano Preite, che stavolta si lascia conquistare da un tramezzino 4 - Marco Cecchi Gori Magrini, dopo uno scoppio dice che dovrà prendere una Cibalgina grossa così! 5 - Il Burbero, Matteo Impagliatelli, minaccia scherzosamente un avversario dopo aver mandato i resti 6 - Michele Mercurio, bubbleman del Main Event di Nova Gorica 2012, si dispera in un angolo 7 - Paolo Zambito, impegnato al Final Table di San Marino 2012, viene rifocillato da un amico in una pausa 8 - Irene Baroni in piedi su una sedia per seguire la partita del suo Davide 9 - Claudio Mariani, distratto da qualcosa, viene ripreso da Antonio Orafo e Ivan Fantasia! 10 - Lo scherzo fatto in diretta ai protagonisti della Cash Game Adventure, complici il floorman Lorenzo Poppo Grandi e Valentina Melis 11 - Valentina Melis ha appena fatto una gaffe durante la diretta su SportItalia 12 - Krisztina Polgàr alza gli occhi al cielo dopo aver messo la sua pila di chips al centro 13 - Ancora la bellissima Krisztina, incredula del punto realizzato per il quarto double up consecutivo 14 - Max 18 Pescatori scherza con un avversario, provando a fargli passare la mano

19 pptour differenti, ogni volta generano scene e reazioni molto simili: il velocissimo giro di sguardi tra i presenti, per capire quanti si siano effettivamente resi conto dell accaduto, cui segue la ricerca della complicità della regia, nell attesa che Giba comunichi: tutto ok, la parolaccia non si è sentita oppure era a pochi centimetri da te, si è sentito tutto! oppure - forse questo è il peggiore di tutti - stavo preparando l intervento successivo, non sono certo che si sia sentito forte A quel punto, sono io a dover decidere se far finta di nulla e andare avanti o dover trovare due parole per giustificare il fattaccio prima di proseguire Ad esempio, ricordo ancora il panico quando, alla nostra prima tappa, ci ritrovammo di fronte a un deal al tavolo finale: possiamo dire che l accordo o, almeno, la proposta da parte di qualcuno dei giocatori rimasti, quando sono in ballo cifre così importanti, è una consuetudine. A noi, però, che avevamo lasciato acceso il microfono per qualche istante oltre il dovuto, era sembrata quasi la violazione di uno dei segreti di Fatima e, per qualche settimana, abbiamo temuto una ritorsione dall alto! Per fortuna nulla di tutto questo ci aspettava all orizzonte! Amici lettori, scusate se mi sono concesso questa divagazione sullo stesso tema, ma era da troppo tempo che custodivo questa vicenda proprio come uno di quei segreti di cui sopra, e non vedevo l ora di liberarmene! Tornando alla tappa di Praga, invece, c è un altro episodio davvero difficile, che mi ha visto protagonista mio malgrado. Eravamo in una fase avanzata del torneo, con poco più di una ventina di giocatori rimasti, tutti agguerriti e desiderosi di arrivare al tavolo finale. Come al solito, ero su uno dei tavoli, dove c era una mano molto pesante, nella quale i due protagonisti avevano stack non molto differenti. Arrivati alla quinta carta, uno dei due aveva mandato i resti. Qualora l altro avesse deciso di chiamare, l esito finale avrebbe rilanciato uno dei due, condannando l altro all eliminazione o, comunque, a una sopravvivenza da short stack. Prima di arrivare alla decisione finale, l altro giocatore ci aveva pensato diversi minuti. Un infinità di tempo per la nostra diretta, in cui avrei potuto raccontare anche la storia della mia vita! Data l intensità del momento e la mia vicinanza ai giocatori, mi ero limitato a raccontare la mano nel modo più arido possibile, per evitare qualunque possibile condizionamento. Per riempire il racconto nell attesa, avevo ripercorso la sequenza delle carte sul board, con i conseguenti importi delle puntate. Chissà perché (io ritengo fosse dovuto al fatto che il dealer non fosse italiano), prima del call il giocatore, rivolgendosi a me, aveva chiesto conferma sull importo della differenza da aggiungere dopo la sua puntata. Trattandosi di un informazione già abbondantemente confermata in precedenza dal dealer (in inglese) e, per questo, da me già raccontata in diretta, avevo fatto un cenno di assenso. Allo showdown c era stato un boato dei presenti: con la freddezza di chi non è direttamente coinvolto e, probabilmente, non sente il peso - soprattutto economico - di una tale decisione, con il suo tris il giocatore non avrebbe dovuto pensarci su più di un minuto prima di chiamare ed eliminare l avversario. Insomma un call piuttosto scontato per il quale, però, tutti avevamo penato per svariati minuti, creando una tensione palpabile intorno a quel tavolo e nei protagonisti della mano. Soprattutto nel giocatore eliminato, che non l aveva presa molto bene, allontanandosi repentinamente. Dopo qualche minuto, però, lo vedevo avvicinarsi verso di me. Per qualche istante avevo pensato volesse fare i soliti saluti agli amici che lo stavano seguendo da casa, magari commentando di aver scelto lo spot sbagliato per spingere o di essere stato sfortunato. Quando però lo avevo visto puntare l indice verso di me e darmi del lei, avevo capito che l approccio non voleva essere dei più cordiali infatti, dandomi del lei, col giusto distacco, mi accusava - in rigorosa diretta - di aver dato suggerimenti tecnici e tattici al suo avversario! Per fortuna, ero riuscito a smarcarmi in pochi secondi, comunque interminabili, nei quali la regia non aveva avuto il tempo di supportarmi, mandando tempestivamente la pubblicità! Concludendo, mi sento di affermare che tra scoppi, espressioni pesanti, forti esultanze e l esuberanza di alcuni personaggi, la diretta abbia un fascino impareggiabile, che ripaga ampiamente degli attimi di panico provati negli episodi come quelli appena raccontati. Anzi, probabilmente, noi della diretta destiamo anche l invidia dei tanti registi ed operatori, costretti a ripetere all infinito una scena per raggiungere l obiettivo prefissato, ai quali piacerebbe tanto urlare Buona la prima! Attiva il codice per goderti una delle mie gaffe peggiori, al PPTour di San Marino 2012! Al minuto 4:40! People s Poker & Lifestyle magazine Febbraio

20 pptour I nostri tornei Praga 2012 Main Event Entrants 261 Jackpot Position Name and Surname Prize 1 Alessandro Longobardi ,00 2 Piero Pallassini ,00 3 Davide Costa ,00 4 Irina Batorevich ,00 5 Gianluca Sisi ,00 6 Mirko Frattini ,00 7 Giacomo Badoino ,00 8 Peter Hlavacek 8.916,00 9 Gianpaolo Eramo 6.650,00 10 Duy Le Thanh 6.650,00 11 Krisztina Polgar 5.125,00 12 Michele Lenoci 5.125,00 13 George Cristian Malancu 4.300,00 14 Matteo Impagliatelli 4.300,00 15 Flavio Lopez 3.800,00 16 Giuseppe Calabrese 3.800,00 17 Andrea Liuzzo 3.380,00 18 Claudio Grigolato 3.380,00 19 Stefano Terziani 3.380,00 20 Muhamet Perati 3.380,00 21 Nicolino Di Carlo 3.380,00 22 Domenico Durante 3.380,00 23 Gianluca Scarpantonii 3.380,00 24 Giuseppe Lomastro 3.380,00 25 Fabrizio Ivaldo 2.800,00 26 Tommie Janssen 2.800,00 27 Daniele Scatragli 2.800,00 28 Karel Kratochvil 2.800,00 29 Daniel Germani 2.800,00 30 Gianluca Cabitza 2.800,00 31 Emanuele Carboni 2.800,00 32 Priscilla Chiffi 2.800,00 37 Roberto Sanna bubbleman 20

In base alla formula di torneo adottata i tornei possono pertanto prevedere lo svolgimento di una o più partite.

In base alla formula di torneo adottata i tornei possono pertanto prevedere lo svolgimento di una o più partite. Formule di gioco La successione di mani necessarie per l eliminazione del penultimo giocatore o per la determinazione dei giocatori che accedono ad un turno successivo costituisce una partita. In base

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

CARIBBEAN POKER. Come si gioca

CARIBBEAN POKER. Come si gioca CARIBBEAN POKER INDICE Caribbean Poker 2 Il tavolo da gioco 3 Le carte da gioco 4 Il Gioco 5 Jackpot Progressive 13 Pagamenti 14 Pagamenti con Jackpot 16 Combinazioni 18 Regole generali 24 CARIBBEAN POKER

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Matteo Freddi L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Youcanprint Self-Publishing Titolo L arte di vincere al fantacalcio Autore Matteo Freddi Immagine di copertina a cura dell Autore ISBN 978-88-91122-07-0 Tutti

Dettagli

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI VALENTINO DOMINI L attacco iniziale, prima azione di affrancamento della coppia controgiocante, è un privilegio e una responsabilità: molti contratti vengono battuti o realizzati proprio in rapporto a

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove

C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove I love Ci C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove poter crescere con gioia e buon senso, contribuendo

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

GLI OGRIN. Eh, sì, lo sappiamo: gli Ogrin sono semplici, ma ci vuole un po di tempo per spiegare il loro funzionamento!

GLI OGRIN. Eh, sì, lo sappiamo: gli Ogrin sono semplici, ma ci vuole un po di tempo per spiegare il loro funzionamento! GLI OGRIN Il sistema di Punti scambiabili nei servizi ANKAMA Eh, sì, lo sappiamo: gli Ogrin sono semplici, ma ci vuole un po di tempo per spiegare il loro funzionamento! Si tratta, in primo luogo, di un

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

www.noinoncilasceremomai.it

www.noinoncilasceremomai.it www.noinoncilasceremomai.it Chi siamo: la storia Il progetto trae ispirazione dalla vita di Vigor Bovolenta e sua moglie Federica Lisi che hanno, con il loro amore, sfidato il destino e la vita stessa.

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Contenuti: competenza lessicale: espressioni lessicali e metaforiche; competenza grammaticale: ripresa dei pronomi diretti e indiretti; competenza pragmatica:

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO di Sergio Mazzei Direttore dell Istituto Gestalt e Body Work TEORIA DEL SÉ Per organismo nella psicoterapia della Gestalt si intende l individuo che è in relazione con

Dettagli

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 PERIODO TEMPORALE CONSIDERATO Viene considerata tutta l attività svolta dalla prima settimana di novembre 2012 (5 11 novembre 2012 ), all ultima

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

TECNICHE. H. Sei Cappelli per Pensare. 1. Che cos è la tecnica dei sei cappelli per pensare?

TECNICHE. H. Sei Cappelli per Pensare. 1. Che cos è la tecnica dei sei cappelli per pensare? TECNICHE H. Sei Cappelli per Pensare 1. Che cos è la tecnica dei sei cappelli per pensare? Il metodo dei sei cappelli per pensare è stato inventato da Edward de Bono nel 1980. I cappelli rappresentano

Dettagli

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni PIANO DI L ETTURA IL LUNEDÌ SCOMPARSO Silvia Roncaglia Dai 5 anni Illustrazioni di Simone Frasca Serie Arcobaleno n 5 Pagine: 34 (+ 5 di giochi) Codice: 978-88-384-7624-1 Anno di pubblicazione: 2006 L

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle.

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle. Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su Nello sperduto villaggio di Tabula, alcuni abitanti sono affetti da licantropia. Ogni notte diventano lupi mannari e, per placare i loro istinti,

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Titolo GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Comprende strategie operative Autore Dove Investire Sito internet http://www.doveinvestire.com Broker consigliato http://www.anyoption.it ATTENZIONE: tutti i diritti sono

Dettagli

conquista il mondo in pochi minuti!

conquista il mondo in pochi minuti! conquista il mondo in pochi minuti! Il gioco di conquista e sviluppo più veloce che c è! Il gioco si spiega in meno di 1 minuto e dura, per le prime partite, non più di quindici minuti. Mai nessuno ha

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

Lucca. Project contest 2015. Premio Giovanni Martinelli. XI concorso nazionale per nuovi autori di fumetto

Lucca. Project contest 2015. Premio Giovanni Martinelli. XI concorso nazionale per nuovi autori di fumetto art.1 Per favorire l inserimento di nuovi talenti nel panorama editoriale italiano, comics & Games, in collaborazione con edizioni BD, organizza il contest Premio Giovanni Martinelli, concorso per progetti

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

LIBRO DELLE REGOLE UFFICIALI Versione 8.0

LIBRO DELLE REGOLE UFFICIALI Versione 8.0 EDIZIONE IN ITALIANO LIBRO DELLE REGOLE UFFICIALI Versione 8.0 Indice Informazioni sul gioco... 1 1 2 3 Come Iniziare Per duellare hai bisogno delle seguenti cose... 2 Carte del Gioco Carte Mostro... 6

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

Il mondo in cui viviamo

Il mondo in cui viviamo Il mondo in cui viviamo Il modo in cui lo vediamo/ conosciamo Dalle esperienze alle idee Dalle idee alla comunicazione delle idee Quando sono curioso di una cosa, matematica o no, io le faccio delle domande.

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career Il successo sin dai primi passi Consigli per il vostro colloquio di presentazione Adecco Career Adecco: al vostro fianco per la vostra carriera. Da oltre 50 anni Adecco opera nei servizi del personale

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

E. Bisetto e D. Bordignon per

E. Bisetto e D. Bordignon per Personal Branding pensare, creare e gestire un brand a cura di E. Bisetto e D. Bordignon per Cosa significa Personal Branding Come si fa Personal Branding Come coniugare Brand Personale e Brand Aziendale

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD CHIARA DE CANDIA chiaradecandia@libero.it 1 IL CONCETTO DI SE È la rappresentazione delle proprie caratteristiche e capacità in relazione

Dettagli

Piermario Lucchini. L importante è che sia... sveglio!

Piermario Lucchini. L importante è che sia... sveglio! Piermario Lucchini L importante è che sia... sveglio! Libri Este 2009 Edizioni E.S.T.E. S.r.l Via A. Vassallo, 31 20125 Milano www.este.it info@este.it Prima edizione: novembre 2009 Copertina di Laura

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città 1 Ciao!! Quando guardi il cielo ogni volta che si fa buio, se è sereno, vedi tanti piccoli punti luminosi distribuiti nel cielo notturno: le stelle. Oggi si apre l immaginario Osservatorio per guardare...

Dettagli

QUALE MATEMATICA NELLA SCUOLA DELL INFANZIA. Scuola dell Infanzia Don Milani Anni 2006/2007/2008 Ins. Barbara Scarpelli

QUALE MATEMATICA NELLA SCUOLA DELL INFANZIA. Scuola dell Infanzia Don Milani Anni 2006/2007/2008 Ins. Barbara Scarpelli QUALE MATEMATICA NELLA SCUOLA DELL INFANZIA Scuola dell Infanzia Don Milani Anni 2006/2007/2008 Ins. Barbara Scarpelli ESPERIENZE MATEMATICHE A PARTIRE DA TRE ANNI QUALI COMPETENZE? L avventura della matematica

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

ANDREA FONTANA. Storyselling. Strategie del racconto per vendere se stessi, i propri prodotti, la propria azienda

ANDREA FONTANA. Storyselling. Strategie del racconto per vendere se stessi, i propri prodotti, la propria azienda ANDREA FONTANA Storyselling Strategie del racconto per vendere se stessi, i propri prodotti, la propria azienda Impostazione grafica di Matteo Bologna Design, NY Fotocomposizione e redazione: Studio Norma,

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

GUIDA ELETTRONICA ALLA VITA DIGITALE. 5 motivi per cui gli stratagemmi del social engineering funzionano

GUIDA ELETTRONICA ALLA VITA DIGITALE. 5 motivi per cui gli stratagemmi del social engineering funzionano GUIDA ELETTRONICA ALLA VITA DIGITALE 5 motivi per cui gli stratagemmi del social engineering funzionano Che cos è il social engineering? Il social engineering è l arte di raggirare le persone. Si tratta

Dettagli

IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI

IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI AVVERTENZA SUGLI INVESTIMENTI AD ALTO RISCHIO: Il Trading sulle valute estere (Forex) ed i Contratti per Differenza (CFD) sono altamente speculativi, comportano un alto livello

Dettagli

COME ALLENERO QUEST ANNO?

COME ALLENERO QUEST ANNO? COME ALLENERO QUEST ANNO? Io sono fatto così!!! Io ho questo carattere!!! Io sono sempre stato abituato così!!!! Io ho sempre fatto così!!!!!! Per me va bene così!!!!! Io la penso così!!! Quando si inizia

Dettagli

La fattoria delle quattro operazioni

La fattoria delle quattro operazioni IMPULSIVITÀ E AUTOCONTROLLO La fattoria delle quattro operazioni Introduzione La formazione dei bambini nella scuola di base si serve di numerosi apprendimenti curricolari che vengono proposti allo scopo

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

Consigli di lettura alla Libreria "Rinascita"

Consigli di lettura alla Libreria Rinascita Consigli di lettura alla Libreria "Rinascita" Pagine d Estate: proposte di letture per l estate 2014 Quest'iniziativa vuole incentivare il gusto per la lettura e avvicinare i preadolescenti ai testi di

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

Indovinelli Algebrici

Indovinelli Algebrici OpenLab - Università degli Studi di Firenze - Alcuni semplici problemi 1. L EURO MANCANTE Tre amici vanno a cena in un ristorante. Mangiano le stesse portate e il conto è, in tutto, 25 Euro. Ciascuno di

Dettagli

Sono gocce, ma scavano il marmo

Sono gocce, ma scavano il marmo Sono gocce, ma scavano il marmo di Alberto Spampinato G occiola un liquido lurido e appiccicoso. Cade a gocce. A gocce piccole, a volte a goccioloni. Può cadere una sola goccia in due giorni. Possono caderne

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

GIORGIO MOTTOLA Chiedo scusa, io avevo preso il biglietto ad Alta Velocità per il treno delle 14.20. Posso prendere questo?

GIORGIO MOTTOLA Chiedo scusa, io avevo preso il biglietto ad Alta Velocità per il treno delle 14.20. Posso prendere questo? IL BIGLIETTO INFLESSIBILE di Giorgio Mottola CLAUDIA DI PASQUALE Tutto si gioca sull Alta Velocità. Intanto i pendolari si devono arrangiare perché sembra che non interessino a nessuno. Ma i passeggeri

Dettagli

UN NUOVO ASSETTO DELLE APERTURE A LIVELLO 2

UN NUOVO ASSETTO DELLE APERTURE A LIVELLO 2 Lezione 14 LE APERTURE A LIVELLO 2 UN NUOVO ASSETTO DELLE APERTURE A LIVELLO 2 Tutto parte da una considerazione statistica: 4 aperture (da a ) per descrivere mani di 21+ Punti rappresenta uno spreco in

Dettagli