Partenza! Vista della zona di Umm el Qa ab e del wadi Ta Djeser. Khasekhem.wy: il suo serekh sovrastato da Horus e Seth

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Partenza! Vista della zona di Umm el Qa ab e del wadi Ta Djeser. Khasekhem.wy: il suo serekh sovrastato da Horus e Seth"

Transcript

1 La zona sacra a Occidente di Abydos: Osiride-KhentiAmentyw Alle nostre spalle il vecchio Mahmud ci saluta con una mano ossuta, circondato dai suoi tre ragazzi la sua capannuccia in cima alla duna, sull orlo del deserto meridionale, è un semplice traliccio di canna rivestito di giunchi e paglia, con alcuni teli tesi per tener insieme quel precario ricovero. Non è la sua abitazione ovviamente, ma il suo posto di lavoro. Così ha cercato di spiegarmi: ma non ho capito quasi nulla del suo dialetto arabo, stentato e biascicato: penso che deve aver parlato che in dialetto locale da sempre, usando meno parole possibili non so nenache cosa faccia tutto il giorno lassù non ci ha fermato al passaggio, né ci ha dato consigli: è come una statua di vedetta, silente e antica. La sua voce gutturale mi risuona ancora nelle orecchie mentre questo semplice fellah di Abydos ci indica, col suo braccio magro e dinoccolato, il lontano gruppo di casupole, dove è stanziato il contingente di archeologi americani, proprio sulla strada polverosa per Umm el Qa ab. Mentre i nostri passi sprofondano nella soffice sabbia grigia delle variegate dune passando oltre il sito del cenotafio di Ramesse II, ci accorgiamo che ci attende un movimentato saliscendi verso ovest. Ogni tumulo di sabbia, ogni avvallamento, rivelano tracce di brevi muriccioli di mattoni crudi, rettangolari e scuri, semisepolti dalla polvere grigia. Come antiche bocche sdentate urlano in silenzio al cielo la loro profanazione Ora, violate e saccheggiate da predoni antichi e da archeologi moderni, affiorano dal fondo polveroso: sono le innumerevoli tombe e sepolture di nobili, funzionari, ma anche di fedeli più umili, che hanno riposto nel Sovrano dell Amduat le loro speranze di vita eterna. Forse hanno sperato di rimanere ricordati per l eternità deponendo i loro resti mortali, le loro steli e le loro tombe su questo terreno sacro, percorso dalle processioni rituali. Un atto singolare, suggerito dalla convinzione che, essendo sfiorati dalle mistiche processioni e coinvolti nelle offerte rituali, vi fosse la possibilità di esser riportati ancora in vita, rievocati per sempre Grande è l emozione, il silenzio ci avvolge, mentre camminiamo veloci verso l orizzonte a ovest: KhentyAment.yw, il primo degli Occidentali ecco come ci sentiamo, come l ancestrale divinità, che precedette Osiride: i primi degli occidentali, assolutamente soli in mezzo a queste distese deserte e ondulate, mentre imbocchiamo l ultima ripida discesa che ci conduce sull arido fondo dell antico wadi. Il sole non è troppo ardente in questo momento: una specie di leggera foschia vela i raggi e la sfera dorata di Atum scende tiepida e rapida verso l orizzonte lontano. Palmizio solitario davanti al villaggio americano A sud, invece, laggiù verso le pendici dell altopiano roccioso, perso nelle curve del wadi silente e ancora caldo dopo la giornata di irradiazione, si snoda il cammino dei Misteri Osiriaci. La via processionale partiva dal Tempio di Osiride, attraversava il portale di Ramesse II e uscendo nel deserto passava, prima verso occidente, per la Grande Terrazza del Dio, poi discendeva nel wadi chiamato Ta Djeser, la Terra Sacra, sui bordi del quale si aprivano vasti cimiteri punteggiati di stele. Sul fondo sabbioso dell antico wadi, il percorso si dirigeva verso quella che al tempo era ritenuta forse l ultima dimora di Osiride, a due chilometri di distanza: Umm el Qa ab con le sue tumuliformi tombe delle prime dinastie la mitica Poker citata nelle steli funerarie NdR: Dal dizionario geroglifico Faulkner p.95, si vede come il termine Poker, nome di località, inerisse sia al Recinto di Osiride, ma anche ad un distretto localizzato nella zona circostante Abydos (in numerosi papiri citato come U-Poker). Nella distanza i nostri occhi riposano, quasi, seguendo i contorni sfuocati di grandi fiordi rocciosi che penetrano nella massa scura maestosa dell altopiano.

2 Sulla destra si possono indovinare i profili rialzati dei tumuli sepolcrali: Narmer, Aha, Djer, Djet, Den, Anedjib, Semerkhet Qa'a, Merneith sepolture di sovrani risalenti alla I e II dinastia fino alla tomba di Khasekhem.wy, costruttore della fortezza di Shunet el Zebib. I nostri passi trepidanti si spingono avanti nel wadi, fino al villaggio Americano: non potremo proseguire sia per la tarda ora (a questa latitudine Vista della zona di Umm el Qa ab e del wadi Ta Djeser e in questa stagione il sole scende velocissimo, e fra poco sarà buio!), sia perché ci hanno segnalato che per visitare il lontano sito di Umm el Qa ab ci vuole un permesso speciale (ancora una volta il vecchio Zahi è il Guardiano della Soglia!). Così ci fermiamo ad ammirare un palmizio solitario che cresce in mezzo al wadi, a due passi dal villaggio americano, mentre il sole continua la sua discesa vertiginosa. In pratica abbiamo percorso il tratto di sentiero segnato in fucsia (circa 600 metri) sulla foto seguente, partendo dal cenotafio di Ramesse II, per giungere sino alla via processionale (segnata dalla linea punteggiata in bianco). Khasekhem.wy: il suo serekh sovrastato da Horus e Seth Partenza! Sulla via che abbiamo percorso abbiamo riconosciuto in distanza sia la massa della fortezza di Khasekhemwy che il recinto del Tempio di Osiride ma potevamo accontentarci di questa rapida visione? Certo che no! Nelle prossime righe percorreremo in automobile le viuzze del villaggio di Beni Mansur (traccia gialla) partendo dalla nostra pensione, per arrivare a Kom el Sultan, il Tempio di Osiride. Dopo la visita dei resti ciclopici del recinto di Osiride-KhentiAmentyw e del portale di Ramesse la visita seguirà la traccia punteggiata rossa e con il mezzo arriveremo al Deir Sett Dimiana, dove la visita del Monastero Copto ci riserverà qualche novità inaspettata, e proseguiremo a piedi fino alla immensa fortezza di Khasekhemwy, il sovrano della II dinastia che unì nuovamente i due regni d Egitto sotto la sua guida. La somiglianza con la struttura della necropoli di Djoser a Saqqara ci darà la possibilità di fare interessanti considerazioni. Un tassello alla volta, in almeno tre documenti diversi, vi chiarirà ogni cosa. Ed ora

3 Ecco, tratte da un filmato, alcune immagini del breve tratto (ma tortuoso e intricato) di strada urbana che ci porta attraverso il villaggio di Beni Mansur, diretti alla zona nord occidentale chiamata Kom-el Sultan, sede dei resti del grande Tempio di Osiride- KhentiAmentyw Nei vicoli di Beni Mansur Incontro: ragazzo con due asini incrociando moto e cammelli Frontale con uomo e doppia carriola Sorpasso con cammelli Dal finestrino vediamo il recinto di KhentiAmentyw! Il primo impatto col recinto di Osiride-Khentiamentyw ci fa restare annichiliti: è un massiccio muro spesso qualche metro, e lungo ben 320 metri, fatto di minuti mattoni crudi! Da lontano non sembrava così imponente, ma col diminuire della distanza notiamo che è molto spesso e alto mentre ci avviciniamo, passiamo attraverso quello che un tempo era uno straordinario portale in calcare e pietra chiara, fatto costruire da Ramesse II ormai è praticamente raso al suolo: rimangono imponenti resti della pavimentazione di lastre di calcare bianco, e delle basi delle colonne presenti nella zona settentrionale. Ma ora passiamo a qualche dettaglio tecnico L accesso attraverso il portale di Ramesse II Tutta la struttura del Portale è estremamente deteriorata e scarsi sono i resti riconoscibili. Questa struttura fu chiamata Tempio Portale perché Petrie, nelle sue prime investigazioni del sito, credette di riconoscere in esso un portale cerimoniale che conduceva dal recinto del Tempio al cimitero Settentrionale.

4 Il portale di Ramesse II visto dalla sommità del muro di cinta del Tempio di Osiride-KhentiAmentyw Un dettaglio dei resti delle colonne e delle pareti del portale, in calcare bianco Giuseppe ha individuato i resti di alcune incisioni gergolifiche sulla parete nord del portale Carla si aggira sopra i resti dell ultimo strato di pavimentazione: sotto ci sono resti ancora più antichi Successivamente invece la spedizione Pennsylvania-Yale negli anni 70 dimostrò che esso aveva le caratteristiche di un tempio, piuttosto che quelle di un semplice portale. Tuttavia la sua pianta architetturale rimane poco chiara, a causa della povertà dei resti sopravvissuti. Con certezza si sa che sotto il pavimento del tempio si preserva ancora uno strato contenente resti di cappelle risalenti al Medio Regno: data l assenza di resti umani e di camere sepolcrali, si suppone si fosse trattato di cappelle memoriali o cenotafi. Appena superata questa soglia calcarea, ci troviamo dinanzi un possente muro scuro di mattoni crudi: una vera massicciata che si snoda a perdita d occhio a ovest e a est dello stretto passaggio che costituisce l entrata Veramente straordinario! Ci arrampichiamo sulla scarpata destra fino ad arrivare sulla sommità della massiccia parete: si può spaziare con lo sguardo su tutta l area degli scavi! Una volta dentro il recinto di Osiride-KhentiAmentyw: ecco lo stretto passaggio dell accesso a Sud Sul fondo, davanti all accesso si intravvede il biancore del portale di Ramesse II

5 Il Grande Tempio di Osiride-Khentiamentyw La storia delle strutture templari: In quest area furono costruiti a più riprese e ristrutturati diversi edifici templari. Nel periodo dalla prima alla ventiseiesima dinastia ne furono realizzati addirittura nove o dieci, a quanto si può distinguere dai resti archeologici. Il primo era un semplice recinto di 9 metri per 15 circondato da una sottile parete di mattoni crudi. Fino alla II e III dinastia i rifacimenti del tempio mantennero una parte della struttura, mentre dalla IV dinastia il vecchio nucleo templare sparì del tutto, sostituito da uno nuovo edificio più ridotto situato nella zona retrostante. All interno del suo recinto i ricercatori hanno rilevato un vasto deposito di ceneri nere, vasellame e modellini di offerte: l ipotesi comune è che possano indicare la sostituzione dei sacrifici di creature viventi con offerte simboliche come da decreto di Cheope nelle riforme del suo Tempio. Infatti nella camera di pietra di questo tempio venne ritrovata l unica (per ora) rappresentazione conosciuta del sovrano Khufu, una piccola statuetta in avorio, testimonianza dell aspetto del grande faraone. Altre ricostruzioni su larga scala furono eseguite da Pepi I nella VI dinastia, e, dopo un ampliamento operato da Mentuhotep I nell XI dinastia, Mentuhotep II lo ricostruì ancora daccapo, mentre nella XII dinastia Sesostri I ristrutturò le fondazioni e la pavimentazione in pietra su una vasta area triplicando le dimensioni del recinto. Ulteriori aggiunte e ampliamenti si ebbero nella XVIII dinastia sotto Ahmose e più avanti sotto Tuthmosi III ed ancora sotto i Ramessidi della XIX dinastia. L ultimo intervento radicale risale ad Ahmose II della XXVI dinastia che ricostruì ancora una volta il tempio, ponendovi un monolito di granito rosso finemente lavorato. Le ultime opere conosciute sono relative a Nectanebo, XXX dinastia. Dopo di che l area conobbe un lungo periodo di decadenza. Elementi della storia del culto: Nel Grande Tempio, durante l Antico Regno, inizialmente il culto si rivolgeva al dio locale Khenti-Amentyu, il Primo degli Occidentali (gli Occidentali rappresentavano i defunti, ed il dio aveva le fattezze di un canide, simile ad uno sciacallo, assimilabile ad Anubi/Inpw e Upuaut/Wepawet). Nell XI dinastia apparve e perdurò per un certo periodo il culto della divinità Anher, in greco Onhuris, che scomparve verso la XVIII dinastia. Dal Medio Regno in poi vi si affermò il culto di Osiride. Per un fenomeno frequente nella religione egizia, la figura di Osiride stesso subì una fusione sincretica nella divinità Osiride- KhentiAmentyw. Il culto di questa divinità perdurò nell area fino alla XXVI dinastia ed oltre. Ecco un piccolo schema che ho creato per visualizzare l evoluzione del culto

6 Dalla sommità del recinto si può distinguere lo specchio di acque al centro del sito. Esso si originò dallo scavo del Petrie, che era così profondo da raggiungere il livello delle acque sotteranee provenienti dal Nilo L interno del recinto mostra nelle file di mattoni crudi lo stesso andamento sinusoidale di altri recinti e mura (Edfu, Denderah e altri) che spesso sono associato alla volontà di replicare le ondulazioni del Nun, l oceano primordiale che circonda il mondo creato. RIFERIMENTI SATELLITARI ALLE FOTO PRECEDENTI Il nome Khenty-Amentyw (il primo degli Occidentali) Dal dizionario Faulkner pp.194, 21 Dal dizionario Erman-Grapow p.87

7 Alcune distanze: Il recinto del tempio di Osiride a Kom el Sultan è ampio frontalmente 320 metri, per circa 220 di lunghezza, ed è distante 341 metri dalla fortezza di Khasekhemwy, che si erge proprio davanti al portale in linea d aria il Tempio di Osiride dista 2 km dalla tomba di Den a Umm el Qa ab, in direzione sud. Dal cenotafio di Ramesse II alla fortezza di Shunet el Zebib sono 800 metri. Dall Osireion al cenotafio di Ramesse II sono 295 metri. Dal portale bianco di Ramesse II davanti al tempio di Osiride fino a Sitt Dimiana sono 273 metri, e Deir Sitt Dimiana dista 255 metri da Shunet el Zebib. Dal cenotafio di Ramesse II al villaggio americano, verso sud-ovest sono circa 600 metri. Lo stesso villaggio è distante 1346 metri dalle tombe delle prime dinastie, in direzione sud. Dall Osireion 2122 metri alla piramide di Ahmose, da cui a 1315 metri sulle colline si trova la tomba rupestre di Ahmose. A 1500 metri dal tempio di Seti I, verso occidente c è il tempio di Senusret III, addossato alle pendici dell altopiano. Le Fortezze Il prossimo passo che faremo, uscendo dall incredibile Recinto di Osiride-KhentiAmentyw, è un breve tragitto che ci farà esplorare le tracce di due importanti strutture: quelle che comunemente vengono chiamate Fortezze ma sono invece strutture memoriali. Una è molto mal ridotta e ne sono rimaste soltanto alcune massicce componenti murarie dietro le quali è sorto il Monastero Copto di Santa Dimiana, l altra, ancora imponente e straordinaria è il Recinto di Khasekhemwy, ultimo regnante della II dinastia. Mentre la macchina arranca sul terreno sabbioso i nostri occhi spaziano nella vasta spianata desertica, e in lontananza distinguono già chiaramente la grossa Fortezza di Khasekhemwy: è i sito di Shunet el Zebib: il magazzino dello zibibbo come viene chiamato in arabo Ma questa è un altra storia! Appuntamento al prossimo articolo

La prima grande religione strutturata in maniera definita e chiara. Aveva un ruolo fondamentale per la società: tutto era ricondotto all ambito

La prima grande religione strutturata in maniera definita e chiara. Aveva un ruolo fondamentale per la società: tutto era ricondotto all ambito La Religione egizia La prima grande religione strutturata in maniera definita e chiara. Aveva un ruolo fondamentale per la società: tutto era ricondotto all ambito magico religioso. Pantheon molto variegato

Dettagli

parte quarta 30/05/2008: e l avventura continua

parte quarta 30/05/2008: e l avventura continua MEDIO EGITTO all ombra di antichi siti dimenticati 30/05/2008: e l avventura continua parte quarta Le tombe di Deir-el-Barsha. Un falco si libra silenzioso e maestoso nel cielo rovente e abbacinante dello

Dettagli

VISITA GUIDATA ALLE NECROPOLI GRECHE (13/03/15)

VISITA GUIDATA ALLE NECROPOLI GRECHE (13/03/15) VISITA GUIDATA ALLE NECROPOLI GRECHE (13/03/15) Taranto fu fondata nel 706 a.c. dai coloni spartani, rendendo schiave le popolazioni indigene locali. Si estendeva dalla penisola del borgo antico fino alle

Dettagli

L uso di imbalsamare i corpi fu probabilmente suggerito agli antichi Egizi dall osservazione di un fenomeno naturale: i morti, sepolti

L uso di imbalsamare i corpi fu probabilmente suggerito agli antichi Egizi dall osservazione di un fenomeno naturale: i morti, sepolti La mummificazione o imbalsamazione è il metodo con cui gli antichi Egizi conservavano i corpi dei defunti, preservandoli dalla decomposizione. Questo risultato era particolarmente importante perché, secondo

Dettagli

QUANDO VENNERO COSTRUITE LE PIRAMIDI?

QUANDO VENNERO COSTRUITE LE PIRAMIDI? Anno scolastico 2010-2011 Classi quarte CHI ERANO I COSTRUTTORI DELLE PIRAMIDI? Chi erano i costruttori delle piramidi? Chi sono i protagonisti di queste grandiose opere? Abbiamo cercato di far rinascere,

Dettagli

Ampliamento del cimitero di Ponte Sesto a Rozzano

Ampliamento del cimitero di Ponte Sesto a Rozzano 04_09_CIL79_Aldo Rossi 26-01-2001 15:21 Pagina 4 Progetti Cecilia Bolognesi Le prime volte saremo destinati a cercarlo a lungo, sfrecciando sulla tangenziale che lo lambisce a sud di Milano, con lo sguardo

Dettagli

SCOPRENDO MINERBIO CLASSE 4 D SCUOLA PRIMARIA MINERBIO

SCOPRENDO MINERBIO CLASSE 4 D SCUOLA PRIMARIA MINERBIO SCOPRENDO MINERBIO CLASSE 4 D SCUOLA PRIMARIA MINERBIO CASETTE RURALI Case rurali costruite nel 1936 in epoca fascista interno semplice composto da: bagno-cucina-camera da letto e un salottino (tutto di

Dettagli

LOCUZIONI AL MONDO. Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World

LOCUZIONI AL MONDO. Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World LOCUZIONI AL MONDO Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World 2 Sommario 1. La decisione della SS. Trinità al tuo

Dettagli

Piazza Sant Antonino Piacenza. Scavo in prossimità di Porta del Paradiso a nord dell ingresso della chiesa di Sant Antonino

Piazza Sant Antonino Piacenza. Scavo in prossimità di Porta del Paradiso a nord dell ingresso della chiesa di Sant Antonino Piazza Sant Antonino Piacenza. Scavo in prossimità di Porta del Paradiso a nord dell ingresso della chiesa di Sant Antonino Dai dati di scavo è stato possibile ipotizzare quanto segue: Fase I: IX-X sec.

Dettagli

Breve guida per diventare un valente archeologo, con qualche domanda per vedere quanto sei bravo. Nome e cognome. Classe

Breve guida per diventare un valente archeologo, con qualche domanda per vedere quanto sei bravo. Nome e cognome. Classe Comune di Anzola dell Emilia Breve guida per diventare un valente archeologo, con qualche domanda per vedere quanto sei bravo Nome e cognome Classe Forse avete già sentito la parola archeologia, oppure

Dettagli

Percorso di visita autoguidata al Lager di Buchenwald

Percorso di visita autoguidata al Lager di Buchenwald Percorso di visita autoguidata al Lager di Buchenwald Capire e rispettare Ti appresti a visitare ciò che resta del Lager nazista di Buchenwald cercando di leggere quei pochi segni originari ancora presenti

Dettagli

PDF created with pdffactory Pro trial version www.pdffactory.com

PDF created with pdffactory Pro trial version www.pdffactory.com Unesco: il castello di Erbil costruito ottomila anni fa dichiarato patrimonio dell Umanità Dopo la guerra del Golfo la città è diventata la capitale politica e culturale del Kurdistan iracheno Erbil (Kurdistan

Dettagli

389 Nuoro-Bitti, Complesso nuragico di Noddule Il nuraghe

389 Nuoro-Bitti, Complesso nuragico di Noddule Il nuraghe Lungo la SS 389 Nuoro-Bitti, prima di raggiungere la Fonte sacra di Su Tempiesu, sono ubicati, vicino alla strada e quindi facilmente accessibili, i complessi monumentali di Noddule e di Su Pradu che si

Dettagli

L ANTICO EGITTO. GLI EGIZI E LA RELIGIONE a cura di Angela Madia Pagina 1

L ANTICO EGITTO. GLI EGIZI E LA RELIGIONE a cura di Angela Madia Pagina 1 L ANTICO EGITTO. GLI EGIZI E LA RELIGIONE a cura di Angela Madia Pagina 1 Premessa Titolo del presente lavoro è L antico Egitto. Gli Egizi e la Religione. Questo testo semplificato vuole essere un aiuto

Dettagli

ALLEGATO 1 testo di partenza. La situazione migratoria in Italia

ALLEGATO 1 testo di partenza. La situazione migratoria in Italia ALLEGATO 1 testo di partenza La situazione migratoria in Italia Il fenomeno migratorio in Italia ha ormai raggiunto proporzioni ragguardevoli: secondo le anticipazioni del Dossier Caritas 2005 le presenze

Dettagli

1 giorno CIVITAVECCHIA - TUNISI 14 oct Vi diamo appuntamento al porto di CIVITAVECCHIA 3 ore prima dell imbarco.

1 giorno CIVITAVECCHIA - TUNISI 14 oct Vi diamo appuntamento al porto di CIVITAVECCHIA 3 ore prima dell imbarco. algeria in camper a Djanet il deserto del tadrart e il festival tuareg 27 giorni Programma : dal 14 ottobre al 9 Novembre 2015 1 giorno CIVITAVECCHIA - TUNISI 14 oct Vi diamo appuntamento al porto di CIVITAVECCHIA

Dettagli

A dire la verità è molto simpatica, ha tanta intelligenza e una pazienza così lunga da superare perfino il Nilo!

A dire la verità è molto simpatica, ha tanta intelligenza e una pazienza così lunga da superare perfino il Nilo! Lo scorso aprile la nostra scuola ha ospitato Maria Luisa Mesiano, un egittologa che ha partecipato agli scavi. Ci ha parlato di questa sua esperienza in Egitto e dei ritrovamenti effettuati. L egittologa

Dettagli

Anello nel bosco di conifere, attorno ai prati di Margherita dei Boschi (1.100 m.). Lunghezza itinerario 3,6 km; tempo di percorrenza 1h e 30.

Anello nel bosco di conifere, attorno ai prati di Margherita dei Boschi (1.100 m.). Lunghezza itinerario 3,6 km; tempo di percorrenza 1h e 30. Itinerari 1) GOUTA: boschi di conifere, prati, quota 1.100 m Anello nel bosco di conifere, attorno ai prati di Margherita dei Boschi (1.100 m.). Lunghezza itinerario 3,6 km; tempo di percorrenza 1h e 30.

Dettagli

Tempi di percorrenza 5:00 ore se si va all attacco del sentiero in auto. Aggiungere 40 minuti se si usa il treno

Tempi di percorrenza 5:00 ore se si va all attacco del sentiero in auto. Aggiungere 40 minuti se si usa il treno Il Cornizzolo da Civate Zona Prealpi Lombarde Triangolo Lariano Corni di Canzo Tipo itinerario Ad anello Difficoltà E (per Escursionisti) Tempi di percorrenza 5:00 ore se si va all attacco del sentiero

Dettagli

! ISO/ASA 25 50 100 200 400 800 1600 3200

! ISO/ASA 25 50 100 200 400 800 1600 3200 Rolleiflex T (Type 1)" Capire l esposizione Una breve guida di Massimiliano Marradi mmarradi.it Prima di tutto occorre scegliere il modo in cui valutare l esposizione. Se valutativa, quindi a vista, useremo

Dettagli

VALNONTEY - RIFUGIO "SELLA" CASOLARI DELL'HERBETET (giro ad anello)

VALNONTEY - RIFUGIO SELLA CASOLARI DELL'HERBETET (giro ad anello) VALNONTEY - RIFUGIO "SELLA" CASOLARI DELL'HERBETET (giro ad anello) Finalmente. E tanto tempo che sento parlare di questo giro ad anello (Valnontey, Rifugio Sella, casolari dell Herbetet, Valnontey) che

Dettagli

In questa foto si vede l antica chiesa di Creola che si trovava nel vecchio borgo del paese. La strada non è asfaltata e ci sono delle persone che vi

In questa foto si vede l antica chiesa di Creola che si trovava nel vecchio borgo del paese. La strada non è asfaltata e ci sono delle persone che vi In questa foto si vede l antica chiesa di Creola che si trovava nel vecchio borgo del paese. La strada non è asfaltata e ci sono delle persone che vi camminano in mezzo. A destra si nota una macchina d

Dettagli

Ci hanno impressionato le grandi fosse rotondeggianti dove i romani facevano la calce: le calcare.

Ci hanno impressionato le grandi fosse rotondeggianti dove i romani facevano la calce: le calcare. Secondo noi le cose significative della zona archeologica di Villa Clelia sono molte: innanzitutto la cappella di San Cassiano, di cui oggi restano solo le fondamenta in sassi arrotondati, di forma quadrata.

Dettagli

Progetto per l ampliamento del cimitero di San Michele in Isola a Venezia

Progetto per l ampliamento del cimitero di San Michele in Isola a Venezia 0_5_CIL79_Monestiroli 26-0-200 5:27 Pagina 0 Progetti Carmen Murua Fotografie Stefano Topuntoli Il progetto per l ampliamento del cimitero di San Michele in Isola a Venezia, a parte la palese particolarità

Dettagli

4 anno GLI SCRIBI REALI AL TEMPO DEGLI EGIZI. AUTORE: N. Vittori. APPROFONDIMENTI: N. Vittori. ILLUSTRAZIONI: Caba e Chesi PAGINE: 160 PREZZO: 7,00

4 anno GLI SCRIBI REALI AL TEMPO DEGLI EGIZI. AUTORE: N. Vittori. APPROFONDIMENTI: N. Vittori. ILLUSTRAZIONI: Caba e Chesi PAGINE: 160 PREZZO: 7,00 4 anno UN TUFFO NELLA STORIA scuola primaria GLI SCRIBI REALI AL TEMPO DEGLI EGIZI AUTORE: N. Vittori APPROFONDIMENTI: N. Vittori ILLUSTRAZIONI: Caba e Chesi PAGINE: 160 PREZZO: 7,00 ISBN: 978-88-472-0640-3

Dettagli

Il codice degli dei: Il libro dei morti La stele di Rosetta. 01/02/2013 Daniela Baldo

Il codice degli dei: Il libro dei morti La stele di Rosetta. 01/02/2013 Daniela Baldo Il codice degli dei: Il libro dei morti La stele di Rosetta 01/02/2013 Daniela Baldo La Scrittura sacra Secondo gli egiziani la scrittura fu loro insegnata dal dio Thot durante il regno di Osiride. Nel

Dettagli

SENTIERO DEGLI ALPINI e BALCONI DI MARTA - Alpi Liguri

SENTIERO DEGLI ALPINI e BALCONI DI MARTA - Alpi Liguri SENTIERO DEGLI ALPINI e BALCONI DI MARTA - Alpi Liguri Propongo un percorso molto vario ed interessante, una delle più belle escursioni sulle Alpi della Liguria,che taglia i dirupati versanti italiani

Dettagli

Hatshepsut la donna faraone

Hatshepsut la donna faraone Hatshepsut la donna faraone Sai che nell antico Egitto non esisteva la parola regina? Esisteva una parola che significava moglie del re perché, per molto tempo, solo l uomo poteva diventare faraone eppure

Dettagli

L'archeologia. Ed in effetti è la scienza che studia le civiltà e le cultre umane del

L'archeologia. Ed in effetti è la scienza che studia le civiltà e le cultre umane del L'archeologia Archeologia significa discorso (logos) sull'antico (archeos) ed è una parola di derivazione greca. Infatti si suole ritenere che il primo scavo archeologico sia stato quello condotto dagli

Dettagli

ITINERARIO 6. LE MARINE DI GAGLIANO DEL CAPO Baia del Ciolo, Marina di Novaglie

ITINERARIO 6. LE MARINE DI GAGLIANO DEL CAPO Baia del Ciolo, Marina di Novaglie ITINERARIO 6 LE MARINE DI GAGLIANO DEL CAPO Baia del Ciolo, Marina di Novaglie LA BAIA DEL CIOLO La Baia del Ciolo è un piccolo fiordo molto frequentato durante il periodo estivo. Affacciandosi dall alto

Dettagli

MINI GUIDA SUDAN FARAONI NERI

MINI GUIDA SUDAN FARAONI NERI 2 IL REGNO DEI FARAONI NERI Viaggio, in guest-house e campo tendato fisso, nei siti archeologici nubiani e incontro con genti e villaggi. Un viaggio che permette di visitare un paese poco conosciuto, ai

Dettagli

LA FORNACE DI SANT'ARPINO*

LA FORNACE DI SANT'ARPINO* LA FORNACE DI SANT'ARPINO* * L'articolo è tratto da uno dei cartelli esplicativi preparati dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici delle province di Caserta e Benevento in collaborazione con l'architetto

Dettagli

Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni

Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni Le risposte dei ragazzi, alcune delle quali riportate sotto, hanno messo in evidenza la grande diversità individuale nel concetto

Dettagli

Progetto Idrico del Distretto del Kajiado African Medical and Research Foundation & AMREF Italia

Progetto Idrico del Distretto del Kajiado African Medical and Research Foundation & AMREF Italia Progetto Idrico del Distretto del Kajiado African Medical and Research Foundation & AMREF Italia Cari Amici, Anche questa volta sono tornato, con lo zaino che avevo quando sono partito e senza malaria

Dettagli

Introduzione all archeologia percorso per le classi terze della scuola primaria

Introduzione all archeologia percorso per le classi terze della scuola primaria Introduzione all archeologia percorso per le classi terze della scuola primaria SINTESI DEL PRIMO INCONTRO Nel presentare ai bambini la parola archeologia, si scopre che essi l associano, quasi invariabilmente,

Dettagli

Repertorio dei beni storico ambientali 1

Repertorio dei beni storico ambientali 1 Repertorio dei beni storico ambientali 1 Indice Casate... 3 Oberga... 4 Pagliarolo... 5 Fontanelle... 6 Travaglino... 7 Oratorio di San Rocco... 8 Calvignano... 9 Castello... 10 Valle Cevino... 11 Repertorio

Dettagli

Percorso, Marcellise giro delle contrade (lungo)

Percorso, Marcellise giro delle contrade (lungo) A cura di A. Scolari Marcellise alto: itinerario lungo (Marcellise, Borgo, Casale, Cao di sopra, Casale di Tavola, San Briccio, Marion, Borgo, Marcellise). Dislivello m 205, tempo h 3.00'. Percorso facile.

Dettagli

CIMITERO URBANO 1) Completamento ristrutturazione loculi campo O 264.000,00

CIMITERO URBANO 1) Completamento ristrutturazione loculi campo O 264.000,00 CIMITERO URBANO L elenco delle opere di investimento da eseguire nell arco della temporalità del project financing e nella tempistica che sarà indicata nelle successive fasi progettuali si possono così

Dettagli

VILLA ANGELICA. (Palazzo Salvatore) di Natale Palomba

VILLA ANGELICA. (Palazzo Salvatore) di Natale Palomba VILLA ANGELICA (Palazzo Salvatore) di Natale Palomba La villa Angelica, utilizzata da lord Hamilton per le sue escursioni sul Vesuvio, si trova tra Torre del Greco e Torre Annunziata, al numero civico

Dettagli

Vola, Aquila, vola. Favola africana. Raccontata da Christopher Gregorowski. Vola, Aquila, vola

Vola, Aquila, vola. Favola africana. Raccontata da Christopher Gregorowski. Vola, Aquila, vola Favola africana Raccontata da hristopher Gregorowski 15 Un giorno un contadino andò alla ricerca di un vitello che si era perso. La sera prima i pastori erano ritornati senza di esso. E durante la notte

Dettagli

1 Gli effetti della forza di Coriolis

1 Gli effetti della forza di Coriolis LA FORZA DI CORIOLIS di Giulio Mazzolini 2012 1 Gli effetti della forza di Coriolis È un effetto noto che i venti nell emisfero nord deviano sempre verso destra, invece nell emisfero sud deviano sempre

Dettagli

Masai Mara. foto di Lucia Congregati. di Simone Meniconi

Masai Mara. foto di Lucia Congregati. di Simone Meniconi 18 foto di Lucia Congregati di Simone Meniconi La National Reserve si trova a circa 250 chilometri da Nairobi in direzione ovest al confine con la Tanzania. Ha una superficie di quasi 1600 chilometri quadrati

Dettagli

Percorso di visita autoguidata al Lager di Mauthausen

Percorso di visita autoguidata al Lager di Mauthausen Percorso di visita autoguidata al Lager di Mauthausen Capire e rispettare Ti appresti a visitare ciò che resta del Lager nazista di Mauthausen cercando di leggere quei pochi segni originari ancora presenti

Dettagli

Attraverso la valle del Cogena- Comunalie interessate : Gorro. Lunghezza: Durata media:4 ore e 30 minuti Livello di difficoltà: Medio

Attraverso la valle del Cogena- Comunalie interessate : Gorro. Lunghezza: Durata media:4 ore e 30 minuti Livello di difficoltà: Medio Attraverso la valle del Cogena- Comunalie interessate : Gorro Lunghezza: Durata media:4 ore e 30 minuti Livello di difficoltà: Medio Tra rupi ofiolitiche e boschi lussureggianti le limpide acque del torrente

Dettagli

ESERCIZI CINEMATICA IN UNA DIMENSIONE

ESERCIZI CINEMATICA IN UNA DIMENSIONE ESERCIZI CINEMATICA IN UNA DIMENSIONE ES. 1 - Due treni partono da due stazioni distanti 20 km dirigendosi uno verso l altro rispettivamente alla velocità costante di v! = 50,00 km/h e v 2 = 100,00 km

Dettagli

Podere Tipertoli. Il Fienile Casa in affitto per vacanze in Toscana

Podere Tipertoli. Il Fienile Casa in affitto per vacanze in Toscana Posizione Podere Tipertoli Il Fienile Casa in affitto per vacanze in Toscana Il Podere Tipertoli, di cui fa parte il Fienile, si trova in collina (ad un altezza di circa 350 metri s.l.m.) ed in posizione

Dettagli

L IMMAGINE DELLA TERRA

L IMMAGINE DELLA TERRA L IMMAGINE DELLA TERRA 1 Capitolo 1 L orientamento e la misura del tempo Paralleli e meridiani La Terra ha, grossomodo, la forma di una sfera e dunque ha un centro dove si incontrano gli infiniti diametri.

Dettagli

ALLA SCOPERTA DEL MESSICO 9 GIORNI

ALLA SCOPERTA DEL MESSICO 9 GIORNI ALLA SCOPERTA DEL MESSICO 9 GIORNI Un incontro con il Messico preispanico attraverso i differenti reperti archeologici del sud-est del paese. L opportunità di conoscere una delle più enigmatiche culture

Dettagli

Palazzo di Cnosso XV secolo a.c.

Palazzo di Cnosso XV secolo a.c. Palazzo di Cnosso XV secolo a.c. L isola di Creta è una immensa cittadella con il tempio incorporato nel palazzo circondata dal mare che la cingeva come un invalicabile fossato. Nel palazzo di Minosse

Dettagli

Claudio Bencivenga IL PINGUINO

Claudio Bencivenga IL PINGUINO Claudio Bencivenga IL PINGUINO 1 by Claudio Bencivenga tutti i diritti riservati 2 a mia Madre che mi raccontò la storia del pignuino Nino a Barbara che mi aiuta sempre in tutto 3 4 1. IL PINGUINO C era

Dettagli

Codici ed affreschi. Questa chiesa rupestre merita un approfondimento e una pubblicazione monografica.

Codici ed affreschi. Questa chiesa rupestre merita un approfondimento e una pubblicazione monografica. Codici ed affreschi. Alcuni studiosi della storia dell arte hanno accennato alla possibilità di uno stretto contatto tra codici miniati ed affreschi. Qui presentiamo un caso significativo: un particolare

Dettagli

SOLO ITALIA BRIDGE Il Bridge va in vacanza

SOLO ITALIA BRIDGE Il Bridge va in vacanza PROGRAMMA Sabato, 22 Febbraio: Aeroporto di Pisa Viareggio Arrivo all'aeroporto Galileo Galilei di Pisa e trasferimento in hotel a Viareggio. Il cocktail di benvenuto sara' servito in hotel prima della

Dettagli

Chiesa di San Bernardo, sulla montagna di Monte Carasso

Chiesa di San Bernardo, sulla montagna di Monte Carasso Chiesa di San Bernardo, sulla montagna di Monte Carasso La chiesa di San Bernardo a Monte Carasso si trova sulle pendici della montagna (600 ms.m). La chiesa romanica (fine XI inizio XII sec.) presentava

Dettagli

L osservatorio è collocato all interno del Parco pineta tra Saronno e Varese. Attorno ad esso troviamo un incredibile distesa di alberi.

L osservatorio è collocato all interno del Parco pineta tra Saronno e Varese. Attorno ad esso troviamo un incredibile distesa di alberi. L osservatorio L osservatorio è collocato all interno del Parco pineta tra Saronno e Varese. Attorno ad esso troviamo un incredibile distesa di alberi. All interno troviamo la sala conferenze e i vari

Dettagli

Camminata in Maslana a cura della scuola Primaria di Gorno

Camminata in Maslana a cura della scuola Primaria di Gorno Progetto Accoglienza Camminata in Maslana a cura della scuola Primaria di Gorno Ieri 22 settembre è stata una giornata speciale per noi alunni di Gorno delle classi3a, 4a e 5a... infatti non siamo stati

Dettagli

Relazione tecnico sanitaria Piano Regolatore cimiteriale - Comune di Tempio Pausania Cimitero di Nuchis

Relazione tecnico sanitaria Piano Regolatore cimiteriale - Comune di Tempio Pausania Cimitero di Nuchis RELAZIONE TECNICO-SANITARIA (Art. del D.P.R. n 28/9) PREMESSA Nell elaborazione del nuovo P.R.C. del comune di Tempio Pausania, per i cimiteri di Tempio, Nuchis, Bassacutena e San Pasquale, si è tenuto

Dettagli

Le gru In volo per la felicità

Le gru In volo per la felicità Le gru In volo per la felicità Lenuta Virlan LE GRU In volo per la felicità Racconto www.booksprint Edizioni.it Copyright 2015 Lenuta Virlan Tutti i diritti riservati Ai mei tre figli Alexandru, Andreea

Dettagli

La visita inizia dallo spazio antistante l ingresso al Lager di Dachau, oggi parcheggio a pagamento.

La visita inizia dallo spazio antistante l ingresso al Lager di Dachau, oggi parcheggio a pagamento. Percorso di visita autoguidata al Lager di Dachau Capire e rispettare Ti appresti a visitare ciò che resta del Lager nazista di Dachau cercando di leggere quei pochi segni originari ancora presenti in

Dettagli

!" # " $% &'"!" ( # #!" #) * * ! * #"! 0# &!0 " #. 1-! #

! #  $% &'! ( # #! #) * * ! * #! 0# &!0  #. 1-! # ! # $% &'! ( # #! #) * * +, -.) # )- ) -# )- /)- # )-! )-# #! # -! * #! 0# &!0 #. 1-! # ( 2 &3'' ' '324% & 2%432 5 / # # # 0# # 0) #! *! 1! ) /5 )! 0 # #) )!0! #) 6 # 0#.0 #.1! - # ) 75/+88/8+7679$/$7

Dettagli

GLI STRUMENTI MUSICALI DEGLI EGIZI

GLI STRUMENTI MUSICALI DEGLI EGIZI GLI STRUMENTI MUSICALI DEGLI EGIZI I FLAUTI Erano lunghi, sottili,dritti o leggermente arcuati. Soffiandovi dentro producevano un suono molto dolce. Chiudendo i buchi variava l altezza del suono prodotto.

Dettagli

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19 01 - Voglio Di Piu' Era li', era li', era li' e piangeva ma che cazzo hai non c'e' piu',non c'e' piu',non c'e' piu' e' andato se ne e' andato via da qui Non c'e' niente che io possa fare puoi pensarmi,

Dettagli

Corretto posizionamento di strumentazione meteorologica

Corretto posizionamento di strumentazione meteorologica Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Meccanica Corso di laurea in Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Fisica dell Atmosfera e del Clima Corretto posizionamento di strumentazione meteorologica

Dettagli

FINALE LIGURE BISOGNO PRIMARIO. ALASSIO FINALE LIGURE LOANO SASSELLO Social levels 1

FINALE LIGURE BISOGNO PRIMARIO. ALASSIO FINALE LIGURE LOANO SASSELLO Social levels 1 ALASSIO LOANO SASSELLO Social levels 1 2 Il territorio di Finale Ligure si presenta ai visitatori con una conformazione del terreno tipicamente ligure, con montagne che scendono fino al mare, solcate dal

Dettagli

Australia: le genti aborigene Per conoscere il popolo del sogno

Australia: le genti aborigene Per conoscere il popolo del sogno Quando centinaia di navi, alcune guidate dal grande James Cook, gettarono le ancore nei vari porti naturali del territorio australiano, in nome del re d Inghilterra, non fecero altro che razziare le coste,

Dettagli

Trek Valgrisenche. Percorso "soft"

Trek Valgrisenche. Percorso soft Percorso "soft" Lunghezza circa 10 Km - dislivello positivo mt. 650 - dislivello negativo mt. 770 (Fraz. Usellière rifugio Chalet de l Epèe vallone di Plontaz - capoluogo di Valgrisenche). Si parte dalla

Dettagli

MONTE GREGORIO - MONTE PENNA DEL GESSO Il Sentiero delle Cenge

MONTE GREGORIO - MONTE PENNA DEL GESSO Il Sentiero delle Cenge MONTE GREGORIO - MONTE PENNA DEL GESSO Il Sentiero delle Cenge NOTIZIE. La cosiddetta Cresta dei Tausani è la dorsale che, dalla SS 258 Marecchiese in corrispondenza di Ponte Santa Maria Maddalena (188

Dettagli

IL GEOGRAFO E I SUOI AIUTANTI

IL GEOGRAFO E I SUOI AIUTANTI IL GEOGRAFO E I SUOI AIUTANTI La geografia studia le caratteristiche dell ambiente in cui viviamo, cioè la Terra. Per fare questo, il geografo deve studiare: com è fatto il territorio (per esempio se ci

Dettagli

OSTIA ANTICA DAL CASTRUM ALLA CITTA IMPERIALE. Un viaggio nel tempo tra Storia e curiosità.

OSTIA ANTICA DAL CASTRUM ALLA CITTA IMPERIALE. Un viaggio nel tempo tra Storia e curiosità. OSTIA ANTICA DAL CASTRUM ALLA CITTA IMPERIALE Un viaggio nel tempo tra Storia e curiosità. Prof.sse Cinque Caterina, Martani Rita, Rossi Francesca V., Sabatini Francesca, Tarsi Stefania Ficana e il re

Dettagli

GLI STRUMENTI DELLA GEOGRAFIA

GLI STRUMENTI DELLA GEOGRAFIA VOLUME 1 CAPITOLO 0 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE GLI STRUMENTI DELLA GEOGRAFIA 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: Terra... territorio...

Dettagli

Presentazione. L Italia è lo stato in cui viviamo. E divisa in regioni. Il Veneto è la nostra regione. Osserviamo le seguenti cartine:

Presentazione. L Italia è lo stato in cui viviamo. E divisa in regioni. Il Veneto è la nostra regione. Osserviamo le seguenti cartine: CONOSCERE IL NOSTRO TERRITORIO anno scolastico 2003-2004 classi terze A-B plesso Don Milani Presentazione L Italia è lo stato in cui viviamo. E divisa in regioni. Il Veneto è la nostra regione. Osserviamo

Dettagli

IL NON TOFET DI FAVIGNANA. Giovanni Mannino

IL NON TOFET DI FAVIGNANA. Giovanni Mannino IL NON TOFET DI FAVIGNANA Giovanni Mannino Il nome tofet lo troviamo per la prima volta nella Bibbia, nel libro del profeta Geremia (7,30; circa 600 a.c.) e ne viene spiegato il significato: Hanno costruito

Dettagli

COMPRENSORIO ALPINO PENISOLA LARIANA CONSUNTIVO ISTITUTI A REGOLAMENTAZIONE SPECIALE

COMPRENSORIO ALPINO PENISOLA LARIANA CONSUNTIVO ISTITUTI A REGOLAMENTAZIONE SPECIALE COMPRENSORIO ALPINO PENISOLA LARIANA CONSUNTIVO ISTITUTI A REGOLAMENTAZIONE SPECIALE Confini: Settori: il Comprensorio Alpino è delimitato a nord e sui due lati dalle acque del Lario; a sud dal confine

Dettagli

Città di Seregno Consiglio Comunale dei Ragazzi anno scolastico 2009/2010. 20 anniversario della CADUTA del MURO di BERLINO

Città di Seregno Consiglio Comunale dei Ragazzi anno scolastico 2009/2010. 20 anniversario della CADUTA del MURO di BERLINO Città di Seregno Consiglio Comunale dei Ragazzi anno scolastico 2009/2010 20 anniversario della CADUTA del MURO di BERLINO Premessa Al termine della seconda guerra mondiale (1939 1945) la Germania, sconfitta,

Dettagli

Lo Yoga è nato in India

Lo Yoga è nato in India Lo Yoga è nato in India 1 Più esattamente nel nord dell India, circa 5mila anni fa, presso una civiltà molto sviluppata e raffinata, che abitava in una zona molto fertile, nella valle tra il fiume Indo

Dettagli

LeMOBYGuide. Golfo Aranci Spiagge divine e un fondale tutto da scoprire. Volume 2

LeMOBYGuide. Golfo Aranci Spiagge divine e un fondale tutto da scoprire. Volume 2 LeMOBYGuide Golfo Aranci Spiagge divine e un fondale tutto da scoprire Volume 2 Un comune recente Proteso sul Mar Tirreno e naturale braccio Nord del Golfo di Olbia, Capo Figari è un aspro promontorio

Dettagli

ACQUEDOTTO VERGINE. (min 10 / max 20 persone a visita) Visite guidate a cura dell associazione culturale M ARTE Info e prenotazioni 392.

ACQUEDOTTO VERGINE. (min 10 / max 20 persone a visita) Visite guidate a cura dell associazione culturale M ARTE Info e prenotazioni 392. ACQUEDOTTO VERGINE Via del Nazareno, 9/a Unico acquedotto antico tuttora in funzione, fu realizzato nel 19 a.c. per rifornire le terme di Agrippa nel Campo Marzio. Il percorso consiste nell illustrazione

Dettagli

TERMOGRAFIA a infrarossi

TERMOGRAFIA a infrarossi TERMOGRAFIA a infrarossi L'energia termica, o infrarossa, consiste in luce la cui lunghezza d'onda risulta troppo grande per essere individuata dall'occhio umano. A differenza della luce visibile, nel

Dettagli

Itinerario 13. Orgia, Itinerari del Museo del Bosco: La passeggiata del Conte, Il fiume, il Romitorio, le carbonaie

Itinerario 13. Orgia, Itinerari del Museo del Bosco: La passeggiata del Conte, Il fiume, il Romitorio, le carbonaie Itinerario 13 Orgia, Itinerari del Museo del Bosco: La passeggiata del Conte, Il fiume, il Romitorio, le carbonaie Museo del Bosco e della Mezzadria 1 - La passeggiata del Conte Km 1,5 tempo a piedi 40

Dettagli

Il Regno del Faraoni neri

Il Regno del Faraoni neri Il Regno del Faraoni neri Sudan l'anello di collegamento fra l'africa Bianca e l'africa Nera. Quello che oggi viene identificato come Sudan, anticamente era conosciuto con il nome di Nubia. Nubia deriva

Dettagli

2.6 IL SUOLO RAPPRESENTATO: LA CARTOGRAFIA

2.6 IL SUOLO RAPPRESENTATO: LA CARTOGRAFIA 2.6 IL SUOLO RAPPRESENTATO: LA CARTOGRAFIA Si ringrazia per il sostegno DA DOVE VIENI? DOVE VAI? RAPPRESENTAZIONI DEL SUOLO Nel suo abitare il suolo l uomo ha una prima esigenza: definirne i confini e

Dettagli

La società egizia. Indice

La società egizia. Indice La civiltà egizia Il Nilo Il faraone La società egizia Le piramidi La religione La mummificazione Indice La civiltà degli Egizi si sviluppò nell attuale Egitto intorno al 3500 a.c. sulle rive del fiume.

Dettagli

TORNIMPARTE CAMPO FELICE RIFUGIO SEBASTIANI

TORNIMPARTE CAMPO FELICE RIFUGIO SEBASTIANI TORNIMPARTE CAMPO FELICE RIFUGIO SEBASTIANI La partenza è da Villagrande di Tornimparte (880 m s.l.m.) lungo la strada provinciale SP1 Amiternina; dopo 400 metri circa in falsopiano svoltare a sinistra

Dettagli

LE TRE CIME DI LAVAREDO Le regine delle Dolomiti

LE TRE CIME DI LAVAREDO Le regine delle Dolomiti LE TRE CIME DI LAVAREDO Le regine delle Dolomiti Quando si parla delle Tre Cime di Lavaredo si pensa subito alle fotografie che vediamo sempre sui calendari. Ma avete mai pensato da dove sono state scattate?

Dettagli

Il cimitero di Voghera Antonio Monestiroli, Tommaso M onestiroli

Il cimitero di Voghera Antonio Monestiroli, Tommaso M onestiroli Il cimitero di Voghera Antonio Monestiroli, Tommaso M onestiroli I progetti che oggi vi illustrerò (il V ampliamento del cimitero di Voghera e il concorso per l ampliamento del cimitero sull isola di San

Dettagli

INDAGINE ARCHEOLOGICA IN LOCALITA PODERE FONTE RINALDI PECCIOLI (PI)

INDAGINE ARCHEOLOGICA IN LOCALITA PODERE FONTE RINALDI PECCIOLI (PI) INDAGINE ARCHEOLOGICA IN LOCALITA PODERE FONTE RINALDI PECCIOLI (PI) Nei primi mesi del 2004 la sezione pecciolese del Gruppo Archeologico Tectiana, fino a qual momento presente come realtà locale ma ancora

Dettagli

Istituto comprensivo scolastico "Quintino di Vona Tito Speri // scuola media - classe 3 H CRESPI D'ADDA

Istituto comprensivo scolastico Quintino di Vona Tito Speri // scuola media - classe 3 H CRESPI D'ADDA Istituto comprensivo scolastico "Quintino di Vona Tito Speri // scuola media - classe 3 H Obiettivi CRESPI D'ADDA o Osservazione del rapporto tra uomo e ambiente in un tratto della valle dell'adda; in

Dettagli

UNA STORIA MILLENARIA AGLI ALBORI DELLA CIVILTA. I più grandi faraoni della storia

UNA STORIA MILLENARIA AGLI ALBORI DELLA CIVILTA. I più grandi faraoni della storia UNA STORIA MILLENARIA AGLI ALBORI DELLA CIVILTA I più grandi faraoni della storia La desertificazione (10.000-4500 a. C.) Progressivamente, alla fine della glaciazione, la savana sahariana si desertificò.

Dettagli

Australia: Kings Canyon Un rosso paesaggio lunare di arenaria vulcanica

Australia: Kings Canyon Un rosso paesaggio lunare di arenaria vulcanica Nello sterminato paesaggio dei deserti centrali, prima di arrivare ai gioielli di Ayers Rock e ai vicini Monti delle Olgas ( di cui ho diffusamente parlato in un altra destinazione), nel Watarrka National

Dettagli

UN ALFABETO MISTERIOSO

UN ALFABETO MISTERIOSO UN ALFABETO MISTERIOSO Oggi in classe i bambini hanno trovato una strana iscrizione sulla lavagna: Mattia, il più studioso, riconosce subito i simboli della scrittura utilizzata nell antico Egitto: il

Dettagli

Speciale Trentino: Un attraversata d'altri tempi; dal Passo Grostè al lago Tovel - Eos Foto di ML 014 g

Speciale Trentino: Un attraversata d'altri tempi; dal Passo Grostè al lago Tovel - Eos Foto di ML 014 g Speciale Trentino: Un attraversata d'altri tempi; dal Passo Grostè al lago Tovel - Eos Foto di ML 014 g È una sgambata di oltre 15 km... lunga, non difficile, ma che richiede comunque una buona perseveranza...

Dettagli

Quale numero riportato sulla piantina identifica il Partenone? A. 19 B. 17 C. 14 D. 1

Quale numero riportato sulla piantina identifica il Partenone? A. 19 B. 17 C. 14 D. 1 E1. L immagine qui sotto è una ricostruzione dell Acropoli di Atene. L edificio indicato con P è il Partenone, tempio dedicato alla dea Atena. Osserva ora questa piantina dell Acropoli: Quale numero riportato

Dettagli

Rispondi alle seguenti domande

Rispondi alle seguenti domande Gli affreschi e i rilievi delle pareti di templi e piramidi raccontano la storia dell antico Egitto. Si potrebbero paragonare a dei grandi libri illustrati di storia. Gli studiosi hanno così potuto conoscere

Dettagli

Corso di Storia delle Arti visive. 4. Gli Etruschi

Corso di Storia delle Arti visive. 4. Gli Etruschi Corso di Storia delle Arti visive 4. Gli Etruschi 1 Le civiltà classiche: gli Etruschi Il popolo etrusco si era insediato nel territorio corrispondente alle attuali Toscana, Umbria e Lazio intorno al IX

Dettagli

India: Palitana La città degli dei

India: Palitana La città degli dei Ai piedi Ai piedi della città degli dei, se si alza lo sguardo verso la vertiginosa scalinata che porta alla collina di Shatrunjaya, dove sono stati edificati, raggruppati in nove recinzioni o Tunks, i

Dettagli

FEDERAZIONE SPELEOLOGICA TOSCANA Commissione Catasto

FEDERAZIONE SPELEOLOGICA TOSCANA Commissione Catasto FEDERAZIONE SPELEOLOGICA TOSCANA Commissione Catasto CORSO DI CARTOGRAFIA E POSIZIONAMENTO GROTTE 29 30 maggio 2010 IL DISEGNO DELLE GROTTE PREMESSA Il rilievo di una grotta è destinato ad essere utilizzato

Dettagli

Un mausoleo per i cittadini L ampliamento del cimitero di Marore, Architetti Giandebiaggi & Mora

Un mausoleo per i cittadini L ampliamento del cimitero di Marore, Architetti Giandebiaggi & Mora Un mausoleo per i cittadini L ampliamento del cimitero di Marore, Architetti Giandebiaggi & Mora a cura di Stefano Alfieri 204 Il progetto per l ampliamento del cimitero suburbano di Marore (Parma) realizzato

Dettagli

GROTTA BORTOLOMIOL SCHEDA D ARMO. a cura di Federico Battaglin www.febat.com. Grotta Bortolomiol. Località: Borri. Valdobbiadene (Tv)

GROTTA BORTOLOMIOL SCHEDA D ARMO. a cura di Federico Battaglin www.febat.com. Grotta Bortolomiol. Località: Borri. Valdobbiadene (Tv) 1 GROTTA BORTOLOMIOL SCHEDA D ARMO a cura di Federico Battaglin www.febat.com La Grotta Bortolomiol è la maggiore verticale della zona montuosa la cui elevazione massima è Monte Cesen, proprio sopra al

Dettagli

a.s. 2014-2015 GLI ALUNNI DELLA CLASSE IV DELLA SCUOLA PRIMARIA DI GROSOTTO PRESENTANO

a.s. 2014-2015 GLI ALUNNI DELLA CLASSE IV DELLA SCUOLA PRIMARIA DI GROSOTTO PRESENTANO a.s. 2014-2015 GLI ALUNNI DELLA CLASSE IV DELLA SCUOLA PRIMARIA DI GROSOTTO PRESENTANO LA CIVILTÀ EGIZIA LUOGO SOCIETÀ TEMPO ASPETTI DI VITA QUOTIDIANA CLICCA SULL OVALE CHE PREFERISCI RELIGIONE ECONOMIA

Dettagli

Etiopia : Lalibela La Gerusalemme africana

Etiopia : Lalibela La Gerusalemme africana Nel lontano 1200, un re della dinastia etiope Zaguè, di nome Lalibela, decise di costruire nella sua città una copia dei monumenti esistenti a Gerusalemme. Ci mise tutto il suo impegno e la sua fede disponendoli

Dettagli

L ultimo viaggio di Gesù a Gerusalemme

L ultimo viaggio di Gesù a Gerusalemme L ultimo viaggio di Gesù a Gerusalemme L arrivo di Gesù a Gerusalemme per gli eventi definiti come la «Settimana della Passione», era stato pianificato. Infatti, «come s avvicinava il tempo della sua assunzione,

Dettagli