Newsletter del tratta dal sito internet

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Newsletter del 31.08.2011 tratta dal sito internet www.distribuzionecarburanti.it"

Transcript

1 Newsletter del tratta dal sito internet SOMMARIO Pneumatici fuori uso, il 7 settembre entra in vigore una nuova normativa..a pag. 02 Prezzi carburanti, le compagnie aspettano le mosse di Eni...a pag. 03 Razionalizzazione impianti carburante in Sicilia, se ne discute oggi a pag. 03 Sistri, ancora tutto da vedere. Prestigiacomo: straordinario strumento di lotta all evasione...a pag. 04 Contro il caro assicurazioni e le truffe nasce Rca Napoli Virtuosa a pag. 05 Prezzi carburanti, i listini reggono la calma..a pag. 05 Robin Tax, l Autorità per l Energia la boccia. a pag. 06 Manovra, con aumento Iva su carburanti +1cents.a pag. 07 Energia, a Bastia Umbra workshop sulla produzione da biomasse.. a pag. 07 Paniere Opec, non si arresta la risalita..a pag. 08 Total, possibile esplorazione e produzione in Francia...a pag. 08 Editoriale di Martino Landi (Presidente Faib) in Libera la Benzina I problemi della gente sono i rincari dei prezzi e il costo della vita e il caro benzina è certamente tra quelli più avvertiti.. a pag. 11 Focus di Gaetano Pergamo (Direttore Faib) in I prezzi aumentano Questo paese ha bisogno di certezze, della ripresa degli investimenti pubblici e privati, di una riduzione della spesa e della tassazione reale.....a pag. 12 Approfondimento L Avvocato Risponde di Michele De Angelis (Legale Faib) in Il Contratto di Comodato - Tra i contratti che il gestore si trova a stipulare assume fondamentale importanza il comodato, per legge infatti costituisce la forma contrattuale che il gestore all impianto di distribuzione dei carburanti (prima parte)...a pag.13 Approfondimento L Avvocato Risponde di Michele De Angelis (Legale Faib) in Il Contratto di Comodato - Tra i contratti che il gestore si trova a stipulare assume fondamentale importanza il comodato, per legge infatti costituisce la forma contrattuale che il gestore all impianto di distribuzione dei carburanti (seconda parte).. a pag. 14 Approfondimento L Avvocato Risponde di Nicola Passerini (Legale Faib) in Rapporti contrattuali I gestori sono portati a immaginare il contratto solo come un atto scritto, in realtà il gestore stipula ogni giorno centinaia di contratti non sottoposti a firma scritta...a pag Fiera OilnonOil Sud il 25 e 26 Settembre 2011 Mostra D Oltremare di Napoli.a pag. 17 1

2 Pneumatici fuori uso, il 7 settembre entra in vigore una nuova normativa Un nuovo sistema nazionale di gestione dei pneumatici fuori uso (Pfu). Il disco verde scatterà il 7 settembre prossimo. Lo prevede il Decreto 82 con cui il Ministero dell ambiente ha adottato il Regolamento per la gestione degli pneumatici fuori uso, in attuazione dell art. 228 D.Lgs n. 152/2006 e ss. integrazioni (Codice in materia ambientale), pubblicato su GU 131 dell , al fine di ottimizzarne il recupero e tutelare l'ambiente. Cosa prevede il regolamento: chiunque immetta per la prima volta sul mercato pneumatici sarà tenuto a rispettare alcuni obblighi. Quali: raccogliere e gestire annualmente, a decorrere dal 7 settembre p.v., quantità di pneumatici fuori uso che risultino almeno pari alle quantità immesse nell'anno solare precedente, dedotta la sola quota ISTAT di materiale ceduto all'estero per riutilizzo o ricostruzione; dichiarare annualmente alla competente autorità, entro il 31 maggio di ogni anno, la quantità e le tipologie di pneumatici immessi sul mercato del ricambio nell'anno solare precedente oppure da destinare al recupero o smaltimento (v. allegati A e B), anche tramite gestori autorizzati (v. allegato D); comunicare entro il 30 settembre di ogni anno alla competente autorità le stime degli oneri relativi alle componenti di costo per l'anno solare successivo (v. allegato D), in base alle quali l autorità stessa approverà l importo del contributo ambientale di cui al citato art. 228 D.Lgs 152/06; raccogliere e gestire, con decorrenza 7 ottobre p.v., gli pneumatici fuori uso provenienti da veicoli a fine vita. Attualmente l ente strumentale costituito ai fini del recupero dei pneumatici e la gestione dei PFU, a livello nazionale, promosso da produttori e importatori, è il consorzio ECOPNEUS i cui riferimenti sono reperibili sul sito n verde del consorzio ECOPNEUS Dal prossimo 7 settembre il consorzio inizierà la raccolta, a titolo gratuito, presso gli operatori interessati (gommisti, distributori carburanti con servizio gomme, officine meccaniche, demolitori ). Il nuovo sistema si basa su un contributo ambientale che viene anticipato dall operatore al fornitore, costo che poi recupererà al momento della vendita al cliente finale, specificandolo in fattura. Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi anche presso le sedi FAIB Confesercenti presenti sul territorio nazionale. 2

3 Prezzi carburanti, le compagnie aspettano le mosse di Eni L impennata delle quotazioni internazionali di benzina e diesel, ai massimi dall inizio di agosto e rispettivamente attorno a $/ton e oltre i $/ton, ha fortemente penalizzato i margini lordi delle compagnie, che oggi appaiono ben al di sotto della media dei tre anni precedenti, soprattutto sulla verde. Sulla rete, questa mattina, non si riscontrano movimenti di rilievo. Ad eccezione di un microaggiustamento di 0,5 centesimi di Shell, infatti, tutte le compagnie restano ferme in attesa che l Eni faccia la prima mossa. Il quadro emerge dalla rilevazione di Quotidiano Energia. Sul territorio rileva Qe - si registra un tendenziale innalzamento dei prezzi praticati, più accentuato per quei brand che hanno apportato piccoli aggiustamenti ai listini, con le no-logo che registrano un impennata di quasi 1 centesimo su entrambi i prodotti e riducono così il gap con le petrolifere a 6-9 centesimi. A livello Paese precisa ancora Qe - il prezzo medio praticato della benzina (in modalità servito) va oggi dall 1,605 euro/litro degli impianti Eni all 1,611 di quelli Shell (no-logo a 1,542). Per il diesel si passa dall 1,479 euro/litro dei punti vendita Q8 all 1,492 degli impianti Tamoil (le no-logo a 1,396). Il Gpl, infine, si posiziona tra lo 0,713 euro/litro di Eni allo 0,725 di IP e Tamoil (no-logo a 0,710) Razionalizzazione impianti carburante in Sicilia, se ne discute oggi Si terrà oggi pomeriggio l attesa riunione della Commissione consultiva regionale carburanti con l'assessore regionale alle attività produttive della Sicilia, Marco Venturi, sul tema della Razionalizzazione degli impianti carburante prevista dalla legge nazionale 111 del 15/07/2011. L incontro si terrà a Palermo nella sede dell'assessorato regionale alle attività produttive, in via degli Emiri 45. Due i punti all'ordine del giorno: l'esame delle nuove direttive sull'orario del servizio di distribuzione dei carburanti in Sicilia; il parere sulle questioni relative all'esercizio del servizio di deposito e distribuzione dei carburanti. Secondo gli associati della rete del coordinamento Assopetroli Sicilia le conseguenze, che si tradurrebbero nella chiusura di tutti gli impianti non 3

4 provvisti del sistema self service e di quelli incompatibili perché realizzati su marciapiedi, in presenza di dossi, in prossimità di curva o rotonda etc., avrebbero non poche ripercussioni nel panorama occupazionale dell Isola. Dunque aveva detto Luciano Parisi, coordinatore regionale Assopetroli è necessario incontrare l assessore al ramo, dopo la pausa estiva, per prendere posizione rispetto alle direttive nazionali Sistri, ancora tutto da vedere. Prestigiacomo: straordinario strumento di lotta all evasione E necessario che il ripristino del Sistri avvenga subito e senza stravolgimenti che ne vanificherebbero l efficacia. Sono le parole del ministro Stefania Prestigiacomo che sottolinea anche la positività che si sta riscontrando sulla necessità di eliminare dalla manovra la norma che abrogava il sistri, sistema di tracciabilità dei rifiuti speciali e pericolosi, peraltro richiesto dalle normative europee. Il ministero dice - ha sempre espresso ampia disponibilità per trovare soluzioni in grado di andare incontro alle esigenze degli operatori, soprattutto le piccole aziende, tutelando al contempo la legalità e la salute pubblica minacciate dal racket dello smaltimento illecito dei rifiuti gestito dalle ecomafie. Inoltre il Sistri aggiunge la Prestigiacomo - è uno straordinario strumento di lotta all'evasione fiscale, infatti incrociando i dati del sistema con quanto dichiarato al fisco sarà possibile verificale eventuali squilibri e tentativi di evasione. E indispensabile quindi che il ripristino del sistri avvenga subito e senza stravolgimenti che ne vanificherebbero l'efficacia. Il Governo, come noto, aveva deciso di varare il Sistri nell obiettivo di agevolare l attività degli operatori del settore riducendo costi e passaggi burocratici a tutto vantaggio della sicurezza e della legalità, e senza gravare sulla spesa della Pubblica Amministrazione, né su quella dei contribuenti. Di fatto, però, le ripetute denunce di eccessiva complicazione delle procedure informatiche, le inadeguatezze del sistema e delle apparecchiature e i non brillanti risultati dei click day ne hanno messo a dura prova la sostenibilità politica, tanto che alla fine era stato abrogato dalla manovra bis. 4

5 Contro il caro assicurazioni e le truffe nasce Rca Napoli Virtuosa Contrastare il caro Rc Auto e Rc Moto. E l obiettivo del neonato Comitato Rca Napoli Virtuosa. E' stato ufficialmente presentato dall'assessore allo Sviluppo del Comune di Napoli, Marco Esposito. Dal dibattito è emersa una spiacevole contingenza, alla base, probabilmente proprio a questo problema: ad esempio l'elevato numero di veicoli assicurati fittiziamente fuori provincia, la presenza di testimoni che hanno assistito a decine di sinistri, le perizie gonfiate sui danni, le disdette immotivate dei contratti. Quale sarà il ruolo del Comitato? Definire i criteri per censire i napoletani virtuosi cui applicare gli sconti della convenzione tariffaria grazie anche alla partecipazione delle associazioni dei consumatori, rappresentanti dei periti assicuratori, delle compagnie assicurative, dell'isvap e delle forze dell'ordine. "Siamo con l'assessore in questa battaglia, ma se è una lotta ai truffatori le prime che vanno messe sotto accusa sono le compagnie assicurative, sono loro i veri truffatori", ha dichiarato il presidente di Federconsumatori Napoli, Rosario Stornaiuolo. Stornaiuolo ha presentato inoltre una petizione al Parlamento europeo sulla "incresciosa discriminazione tariffaria che stanno subendo i cittadini residenti nella città di Napoli, nella provincia di Napoli e in Campania" Prezzi carburanti, i listini reggono la calma Sulla rete dei carburanti regge ancora la calma. Assenti le quotazioni internazionali di benzina e diesel per la Summer Bank Holiday, anche oggi il market leader è rimasto fermo e le altre compagnie non sembrano intenzionate a fare la prima mossa, salvo ritoccare di un paio di millesimi i prezzi raccomandati dei due prodotti, come è accaduto per Esso e Totalerg. Nel complesso,dunque, lo scenario non cambia, anche a livello di prezzi praticati sul territorio. Fanno eccezione le no-logo, che continuano a salire pian piano. Questo il quadro che emerge dal monitoraggio di Quotidianoenergia.it in un campione di stazioni di servizio rappresentativo della situazione nazionale per check-up prezzi Qe. A livello paese sostiene Qe - il prezzo medio praticato della benzina (in modalità servito) va oggi dall'1,604 euro/litro degli impianti Eni all'1,608 di quelli Shell 5

6 (no-logo a 1,535). Per il diesel si passa dall'1,478 euro/litro dei punti vendita Q8 all'1,491 degli impianti Tamoil (le no-logo a 1,388). Il gpl, infine, si posiziona tra lo 0,714 euro/litro di Eni allo 0,725 di Ip e Tamoil (no-logo a 0,709) Robin Tax, l Autorità per l Energia la boccia La robin tax riduce "la propensione all'investimento" e rischia di avere un impatto "particolarmente negativo sui consumatori". E il parere lo riporta una nota stampa con cui l Autorità per l Energia ha bocciato il provvedimento. In particolare l Authority ritiene che il settore dell energia non sia oggi caratterizzato da fondamentali tali da giustificare che l aumento dell Ires sia circoscritto al solo settore energetico. L'aumento dell'addizionale Ires rischia quindi di colpire il settore termoelettrico proprio nel momento di sua maggiore debolezza, riducendo la capacità di fare fronte al momento di transitorio eccesso di capacità produttiva e di ridurre, quindi, la capacità del sistema di operare in sicurezza nel medio periodo, quando la ripresa della domanda, la contrazione attesa delle importazioni dall'estero e le aumentate esigenze di riserva poste dallo sviluppo delle rinnovabili richiederanno di poter disporre di capacità produttiva tradizionale per quantità non inferiori a quelle attuali. Secondo l'autorità, inoltre, potrebbero emergere "criticità anche con riferimento alle fonti rinnovabili, riducendo la propensione all'investimento in un settore fondamentale per la gestione delle problematiche ambientali e la crescita sostenibile dell'economia". Per quanto attiene ai servizi a rete delle attività energetiche (elettricità e gas), cui il decreto-legge n.138/11 estende l'applicazione della maggiorazione d'imposta, l'autorità segnala - si legge ancora nella nota - che "il periodo tariffario previsto è della durata di quattro anni; al termine di ogni periodo viene effettuata una verifica dei costi riconosciuti e, ove si evidenzino margini a favore delle imprese, questi vengono trasferiti ai clienti finali secondo profili di trasferimento prefissati". La manovra, prevedendo un incremento del 10,5% dell'ires per le imprese che gestiscono le infrastrutture energetiche a rete, potrebbe fare emerge "criticità per lo sviluppo della infrastrutturazione energetica del Paese, presupposto indispensabile affinché al settore produttivo e ai consumi domestici possa essere fornita energia a prezzi competitivi e allineati con gli altri Paesi dell'unione Europea". 6

7 Manovra, con aumento Iva su carburanti +1 cents. L 1% di Iva in più peserà sui consumatori. A darne una stima è stato Quotidiano Energia nell affermare l'incremento dell'iva dal 20% al 21% di cui si discute in queste ore nel vertice tra il premier, Silvio Berlusconi, e il leader della Lega, Umberto Bossi, andrebbe a gravare sui consumatori sia direttamente (oltre 1 centesimo al litro sui rifornimenti di benzina e diesel) che indirettamente (per un innalzamento dei costi di trasporto legati a tutti gli altri beni). Il tutto per recuperare più di 4 miliardi di euro ed evitare così almeno in parte i tagli agli enti locali. Una misura che andrebbe però ad aggiungersi all'aumento della tassazione sui carburanti tra aprile e luglio a favore di fus, cinema e interventi culturali oltre che dell'emergenza umanitaria per le ondate di immigrati dal nord Africa: parliamo di oltre 7 centesimi/litro considerando tre interventi sulle accise e l'effetto moltiplicatore dell'iva (che, vale la pena ricordarlo, grava non solo sul prezzo industriale ma anche sulla stessa accisa - dunque, un'imposta su un'altra imposta). La manovra di luglio, tra l'altro, ha reso strutturale il rincaro pro-libia che sarebbe dovuto terminare a fine anno, conclude la nota Energia, a Bastia Umbra workshop sulla produzione da biomasse E in programma per domani, martedì 30 agosto, presso la Sala Europa del Centro Fieristico Regionale Umbriafiere di Bastia Umbra, il secondo degli appuntamenti sulle agroenergie organizzati dalla Cia dell Umbria e dal Cesar in collaborazione con Europe Direct Umbria, Università degli Studi di Perugia ed Associazione Italiana Energie Agroforestali (Aiel). L incontro, incentrato sulle biomasse legnose per la produzione di energia, intende fornire conoscenze, strumenti operativi e indicazioni pratiche in grado di promuovere nelle aziende del settore primario investimenti in energia da fonte 7

8 rinnovabile. Oltre ad illustrare regole, incentivi ed esperienze realizzate dalle aziende agricole, verranno presentate le più moderne tecnologie per la coltivazione, con la raccolta, lavorazione e trasformazione delle colture agricole e forestali da destinare alla produzione di energia da utilizzare per finalità civili ed industriali. l workshop, che sarà concluso dall Assessore Regionale all Agricoltura Fernanda Cecchini, parteciperanno, tra gli altri, il presidente regionale della Cia dell Umbria Domenico Brugnoni ed il Preside della Facoltà di Agraria di Perugia Francesco Pennacchi Paniere Opec, non si arresta la risalita Passo in avanti per le quotazioni settimanali del paniere Opec, che stanno pian piano recuperando i tonfi registrati nella prima metà di agosto. Nella rilevazione del 26 agosto, infatti, come riporta Quotidiano Energia, il benchmark del cartello dei Paesi esportatori di greggio ha guadagnato oltre 1 $/b rispetto alla rilevazione precedente portandosi a 106,28 $/b. La media provvisoria del mese in corso è di 105,81 $/b, in calo di quasi 6 $/b rispetto a quella definitiva di luglio, pari a 111,62 $/b. La media provvisoria del terzo trimestre si attesta invece a 108,79 $/b, oltre 3 $/b in meno rispetto a quella di aprile-giugno, pari a 112,18. Il dato 2011, infine, si colloca ora a 107,22 $/b, in salita di quasi 30 $/b rispetto alla media definitiva dell intero 2010 che aveva chiuso a 77,45 $/b Total, possibile esplorazione e produzione in Francia Il gruppo petrolifero francese Total è in procinto di vendere le proprie attività di esplorazione e produzione in Francia: lo ha rivelato come riporta una nota - il bollettino dell'industria petrolifera (Bip). In particolare quattro giacimenti nella regione di Parigi (itteville, la croix-blanche, vert-le-grand e green-le-petit) e un campo in Aquitania (vic bihl) sarebbero trasferiti alla società canadese vermilion. Ai francesi della Geopetrol andrebbero invece i campi Total, sempre in Aquitania, di Lagrave e di Pecorade. Non è invece specificato il futuro dei siti di Lanot e di Meillon (pyrenees-atlantique), mentre il sito gasifero 'storico' di lacq (anch'esso nei 8

9 pyrenees-atlantique) dovrebbe essere trasferito a Vermilion nel 2013, quando l'impianto di trattamento del gas verrà fermato, secondo quanto scrivi il bollettino. Total ha iniziato lo sfruttamento di questo giacimento nel Situato vicino a lacq, il sito di rousse è attualmente utilizzato dalla compagnia petrolifera per un esperimento di iniezione e stoccaggio di co2 nel suolo. La cessione di tutti o di una parte dei siti di produzione francese da parte di total - secondo quanto scrive il quotidiano economico 'Les echos' - appare abbastanza logica, visto il livello molto basso della sua produzione di petrolio in Francia. Il gruppo francese ha estratto barili di olio equivalente al giorno nel 2010, contro i barili/giorno nel Un livello pari al 3,6% della sua produzione di idrocarburi in Europa e solo allo 0,8% di quella mondiale. La produzione di idrocaburi in Francia da parte della Total, risale al 1939, ma la cessione dei giacimenti non rappresenta necessariamente il suo ritiro dalla esplorazione e produzione. Total ha ancora una licenza di esplorazione per sfruttare lo 'gas shale' a Montelimar e sta attualmente conducendo le operazioni di perforazione in Guyana. Sempre secondo Les echos, infine, il gruppo Total in autunno dovrebbe presentare una riorganizzazione di tutte le operazioni 'a valle' con un progetto di fusione fra raffinazione e petrolchimica. 9

10 Fiera - Mostra D Oltremare di Napoli 25 e 26 Settembre Chiama la Confesercenti Campania per esporre il tuo stand! (Lun-Mer-Ven ) 10

11 11

12 12

13 13

14 14

15 15

16 16

17 Fiera - Mostra D Oltremare di Napoli 25 e 26 Settembre Chiama la Confesercenti Campania per esporre il tuo stand! (Lun-Mer-Ven ) 17

DL COMPETITIVITÀ (AS 1541) AUDIZIONE UNIONE PETROLIFERA Ing. Alessandro Gilotti Presidente

DL COMPETITIVITÀ (AS 1541) AUDIZIONE UNIONE PETROLIFERA Ing. Alessandro Gilotti Presidente DL COMPETITIVITÀ (AS 1541) AUDIZIONE UNIONE PETROLIFERA Ing. Alessandro Gilotti Presidente Senato Commissioni riunite 10ª (Industria, commercio, turismo) - 13ª (Territorio, ambiente, beni ambientali) Roma,

Dettagli

A. Consistenze e caratteristiche generali della rete

A. Consistenze e caratteristiche generali della rete REPORT SULLA DISTRIBUZIONE DEI CARBURANTI IN ITALIA SETTEMBRE 2013 1 A. Consistenze e caratteristiche generali della rete Tav.1 Evoluzione della rete di distribuzione carburanti 2000 2005 2010 2011 Autostradali

Dettagli

Newsletter DC n 28 del 01.10.2013

Newsletter DC n 28 del 01.10.2013 1 Newsletter DC n 28 del 01.10.2013 Sommario Eni: al via la campagna istituzionale Diamo all energia un energia nuova..a pag. 02 L aumento dell Iva pesa sui prezzi alla pompa.. a pag. 03 Biocarburanti:

Dettagli

Il Bilancio energetico nazionale

Il Bilancio energetico nazionale Il Bilancio energetico nazionale Il Bilancio Energetico Nazionale è una pubblicazione annuale realizzata dal Ministero dello Sviluppo Economico mediante la rilevazione dei dati delle produzioni interne

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Autorità per l energia elettrica e il gas COMUNICATO Energia: bollette ancora in calo, dal 1 luglio energia elettrica -1%, gas -7,7% Da inizio anno calo medio totale del 13,1% - La spesa media annua delle

Dettagli

SEGNALAZIONE DELL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS AL PARLAMENTO E AL GOVERNO IN ORDINE AD ALCUNI EFFETTI DELL ART

SEGNALAZIONE DELL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS AL PARLAMENTO E AL GOVERNO IN ORDINE AD ALCUNI EFFETTI DELL ART PAS 16/11 SEGNALAZIONE DELL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS AL PARLAMENTO E AL GOVERNO IN ORDINE AD ALCUNI EFFETTI DELL ART. 7 DEL DECRETO-LEGGE 13 AGOSTO 2011, N. 138 NEI SETTORI DELL ENERGIA

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Ecco di seguito lo studio Confesercenti:

COMUNICATO STAMPA. Ecco di seguito lo studio Confesercenti: Ufficio Stampa COMUNICATO STAMPA ACCISE E CONSUMI SUI CARBURANTI. ULTERIORI AUMENTI SAREBBERO FORTEMENTE NEGATIVI PER L ECONOMIA ED IL GETTITO FISCALE STUDIO CONFESERCENTI: AD UN AUMENTO DEL 54% DEL PRELIEVO

Dettagli

GUIDA ALLA CONVENZIONE PER LA FORNITURA DI CARBURANTE PER AUTOTRAZIONE MEDIANTE FUEL CARD E BUONI CARBURANTE LOTTO 1, LOTTO 2 E LOTTO 3

GUIDA ALLA CONVENZIONE PER LA FORNITURA DI CARBURANTE PER AUTOTRAZIONE MEDIANTE FUEL CARD E BUONI CARBURANTE LOTTO 1, LOTTO 2 E LOTTO 3 GUIDA ALLA CONVENZIONE PER LA FORNITURA DI CARBURANTE PER AUTOTRAZIONE MEDIANTE FUEL CARD E BUONI CARBURANTE LOTTO 1, LOTTO 2 E LOTTO 3 1. Premessa...2 2. Durata delle Convenzioni e degli Ordinativi di

Dettagli

La difficile crescita dei biocarburanti: le politiche e le strategie delle compagnie petrolifere nel settore dei biocarburanti

La difficile crescita dei biocarburanti: le politiche e le strategie delle compagnie petrolifere nel settore dei biocarburanti La difficile crescita dei biocarburanti: le politiche e le strategie delle compagnie petrolifere nel settore dei biocarburanti Edgardo Curcio Presidente AIEE Milano, 20 maggio 2010 La produzione di biocarburanti

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Garante per la sorveglianza dei prezzi Con il supporto del Dipartimento per la Regolazione del Mercato Direzione Generale per la Concorrenza e i Consumatori UfficioV

Dettagli

Newsletter DC n 21 del 16.04.2013. Sommario

Newsletter DC n 21 del 16.04.2013. Sommario 1 Newsletter DC n 21 del 16.04.2013 Sommario Carburanti, altalena tra prezzi e margini... a pag. 03 Biocarburanti premiali : al via l accreditamento degli impianti di produzione a pag. 04 Petrolio, svolta

Dettagli

PREZZI, QUANDO I DATI SMENTISCONO MISTER PREZZI E GLI ADDETTI AL PREZZIFICIO PREZZI RILEVATI IL 20 DICEMBRE 2010

PREZZI, QUANDO I DATI SMENTISCONO MISTER PREZZI E GLI ADDETTI AL PREZZIFICIO PREZZI RILEVATI IL 20 DICEMBRE 2010 PREZZI, QUANDO I DATI SMENTISCONO MISTER PREZZI E GLI ADDETTI AL PREZZIFICIO I prezzi rilevati nella settimana del 20 dicembre, del 3 gennaio e del 10 gennaio manca quella del 27 dicembre perché non rilevata

Dettagli

Alcune verità sui prezzi dei carburanti Nota metodologica

Alcune verità sui prezzi dei carburanti Nota metodologica Alcune verità sui prezzi dei carburanti Nota metodologica 6 ottobre 2015 Il comunicato dell Istat del 30 settembre sull andamento dei prezzi al consumo evidenzia in termini inequivocabili i cali registrati

Dettagli

Chiedi info utili in associazione allo 081 5635192!!!

Chiedi info utili in associazione allo 081 5635192!!! 1 Newsletter DC n 15 del 26.02.2013 Sommario Alla Mostra d Oltremare di Napoli ad aprile torna Energy Med...a pag. 05 Biocarburanti: online il portale per le comunicazioni dei Soggetti Obbligati all immissione

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Autorità per l energia elettrica e il gas COMUNICATO Per caro petrolio, elettricità + 3,8 % e gas + 3,4% nel 1 trimestre 2008 Scatta ulteriore riduzione tariffe trasporto e distribuzione- In arrivo le

Dettagli

Sommario. Torino, 7 giugno 2011. Filiera Automotive.2. Entrata in vigore della modifica alla Direttiva 2003/96/CE. 3. Effetti prodotti Criticità.

Sommario. Torino, 7 giugno 2011. Filiera Automotive.2. Entrata in vigore della modifica alla Direttiva 2003/96/CE. 3. Effetti prodotti Criticità. Torino, 7 giugno 2011 Proposta di direttiva recante modifica alla Direttiva 2003/96/CE sulla tassazione dei prodotti energetici che ristruttura il quadro comunitario per la tassazione dei prodotti energetici

Dettagli

Newsletter GC n 20 del 20.02.2013. Sommario. Caro carburanti -5,2% gettito fiscale a gennaio. a pag. 02

Newsletter GC n 20 del 20.02.2013. Sommario. Caro carburanti -5,2% gettito fiscale a gennaio. a pag. 02 - 1 - Newsletter GC n 20 del 20.02.2013 Sommario Caro carburanti -5,2% gettito fiscale a gennaio. a pag. 02 Apre a Milano nuova stazione di servizio Simply...a pag. 03 Rete carburanti, Eni sotto quota

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Autorità per l energia elettrica e il gas COMUNICATO Energia: dal 1 gennaio bollette 2,2% per l elettricità, +2,8%per il gas Con i bonus, riduzioni superiori al 15% per le famiglie più bisognose Milano,

Dettagli

LA VERITÀ SULLE BOLLETTE ELETTRICHE

LA VERITÀ SULLE BOLLETTE ELETTRICHE LA VERITÀ SULLE BOLLETTE ELETTRICHE 10 anni di aumenti per le famiglie italiane a causa della dipendenza dalle fonti fossili! Telegiornali e quotidiani lo hanno raccontato con grande enfasi negli ultimi

Dettagli

Il testo dell'osservatorio dal 12 al 18 giugno

Il testo dell'osservatorio dal 12 al 18 giugno Il testo dell'osservatorio dal 12 al 18 giugno Roma, 18 giugno 2010 Osservatorio Figisc Anisa sui prezzi carburanti Rapporto settimanale Settimana sabato 12 giugno venerdì 18 giugno 2010 a cura dell Ufficio

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS DELIBERAZIONE 19 DICEMBRE 2013 618/2013/R/EFR DEFINIZIONE DEL VALORE DEI PREZZI MINIMI GARANTITI PER GLI IMPIANTI ALIMENTATI DA FONTI RINNOVABILI DI POTENZA FINO A 1 MW PER I QUALI È CONSENTITO L ACCESSO

Dettagli

Nel periodo ottobre 2011-ottobre

Nel periodo ottobre 2011-ottobre I PREZZI DEI CARBURANTI Un anno difficile per i consumatori di Orietta Maizza e Giancarlo Fiorito Nel periodo ottobre 2011-ottobre 2012 i cittadini italiani hanno assistito a rincari rilevanti dei dei

Dettagli

Pre-Consuntivo 2011 Dati sull attività petrolifera. Roma, 12 dicembre 2011

Pre-Consuntivo 2011 Dati sull attività petrolifera. Roma, 12 dicembre 2011 Pre-Consuntivo 2011 Dati sull attività petrolifera Roma, 12 dicembre 2011 TAV. 1 - OFFERTA E DOMANDA PETROLIFERA MONDIALE Nel 2011 il rallentamento dell'attività economica, che ha mostrato segni di cedimento

Dettagli

IL QUADRO PETROLIFERO IN ITALIA NEL 2014. Rita Pistacchio

IL QUADRO PETROLIFERO IN ITALIA NEL 2014. Rita Pistacchio Seminario AIEE IL SISTEMA ENERGETICO ITALIANO NEL 2014 E VERSO IL 2015: SITUAZIONI E TENDENZE IL QUADRO PETROLIFERO IN ITALIA NEL 2014 1 aprile 2015 Centro Studi Americani Via Michelangelo Caetani, 32

Dettagli

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. SENTITO il Relatore Professor Carlo Santagata;

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. SENTITO il Relatore Professor Carlo Santagata; I681 PREZZI DEI CARBURANTI IN RETE L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 18 gennaio 2007; SENTITO il Relatore Professor Carlo Santagata; VISTA la legge 10 ottobre 1990,

Dettagli

Oggetto: indagine conoscitiva costi prodotti petroliferi ed energia elettrica e gas.

Oggetto: indagine conoscitiva costi prodotti petroliferi ed energia elettrica e gas. Ministero dello Sviluppo Economico DIPARTIMENTO PER L ENERGIA Oggetto: indagine conoscitiva costi prodotti petroliferi ed energia elettrica e gas. FABBISOGNO ENERGETICO Il consumo interno lordo del Paese

Dettagli

Senato della Repubblica. Audizione del Garante per la sorveglianza dei prezzi La dinamica dei prezzi dei carburanti

Senato della Repubblica. Audizione del Garante per la sorveglianza dei prezzi La dinamica dei prezzi dei carburanti Senato della Repubblica Audizione del Garante per la sorveglianza dei prezzi La dinamica dei prezzi dei carburanti 6 ottobre 2009 Sommario Prezzi al consumo e peso della componente fiscale dei carburanti

Dettagli

schema MiSE norma rete carburanti - 12 novembre 2013 Art. Misure per la razionalizzazione della rete di distribuzione carburanti

schema MiSE norma rete carburanti - 12 novembre 2013 Art. Misure per la razionalizzazione della rete di distribuzione carburanti Art. Misure per la razionalizzazione della rete di distribuzione carburanti 10. Ai fini di incrementare la concorrenzialità del mercato dei carburanti e la diffusione al consumatore delle relative informazioni,

Dettagli

OSSERVAZIONI REVISIONE DELLA DIRETTIVA 2003/96/CE (C.D. ENERGY TAXATION)

OSSERVAZIONI REVISIONE DELLA DIRETTIVA 2003/96/CE (C.D. ENERGY TAXATION) OSSERVAZIONI REVISIONE DELLA DIRETTIVA 2003/96/CE (C.D. ENERGY TAXATION) GIUGNO 2011 PREMESSA La proposta di Direttiva si pone il fine di introdurre sul piano della normativa fiscale nuove misure che rispondono

Dettagli

Chiedi info utili in associazione allo 081 5635192!!!

Chiedi info utili in associazione allo 081 5635192!!! 1 Newsletter DC n 20 del 02.04.2013 Sommario Regione Friuli Venezia Giulia, fino al 30 giugno confermati sconti carburanti... a pag. 05 La lente della Procura sui prezzi benzina, il Codacons promuove una

Dettagli

Audizione Leonardo Bellodi Executive Vice President International and Government Affairs. Indagine conoscitiva sul sistema dei prezzi e delle tariffe

Audizione Leonardo Bellodi Executive Vice President International and Government Affairs. Indagine conoscitiva sul sistema dei prezzi e delle tariffe Audizione Leonardo Bellodi Executive Vice President International and Government Affairs Indagine conoscitiva sul sistema dei prezzi e delle tariffe 6 Giugno 2012 I prezzi dell energia CARBURANTI ENI divisione

Dettagli

ANIA COMMENTA LE NUOVE NORME RC AUTO DEL DECRETO DESTINAZIONE ITALIA

ANIA COMMENTA LE NUOVE NORME RC AUTO DEL DECRETO DESTINAZIONE ITALIA ANIA COMMENTA LE NUOVE NORME RC AUTO DEL DECRETO DESTINAZIONE ITALIA Le norme in materia di assicurazione r.c. auto sono contenute nell articolo 8 del decreto n. 145 del 23 dicembre 2013 che modifica sia

Dettagli

alla Confindustria Viale dell Astronomia n. 30 (fax 06/5923713)

alla Confindustria Viale dell Astronomia n. 30 (fax 06/5923713) Roma, 2 gennaio 2008 Protocollo: 1/V Rif.: Allegati: 1 Alle Direzioni Regionali dell Agenzia delle Dogane LORO SEDI Agli Uffici delle Dogane LORO SEDI e per conoscenza: agli Uffici di diretta collaborazione

Dettagli

ADESSO VI SPIEGHIAMO PERCHÉ IL PREZZO DEL PETROLIO DIMINUISCE

ADESSO VI SPIEGHIAMO PERCHÉ IL PREZZO DEL PETROLIO DIMINUISCE 835 ADESSO VI SPIEGHIAMO PERCHÉ IL PREZZO DEL PETROLIO DIMINUISCE 24 novembre 2014 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia Berlusconi Presidente Il Popolo della Libertà EXECUTIVE

Dettagli

Un fattore da prendere in considerazione è rappresentato dai prezzi e dalle tariffe dell energia.

Un fattore da prendere in considerazione è rappresentato dai prezzi e dalle tariffe dell energia. 5. Prezzi dell energia Un fattore da prendere in considerazione è rappresentato dai prezzi e dalle tariffe dell energia. Osservando i prezzi medi dell ultimo decennio 40 si nota che dei principali prodotti

Dettagli

IL NUOVO SISTEMA DI RECUPERO E SMALTIMENTO DEI PNEUMATICI FUORI USO:

IL NUOVO SISTEMA DI RECUPERO E SMALTIMENTO DEI PNEUMATICI FUORI USO: Servizi alla Comunità AUTORIPARAZIONE IL NUOVO SISTEMA DI RECUPERO E SMALTIMENTO DEI PNEUMATICI FUORI USO: TUTTO QUELLO CHE È NECESSARIO SAPERE IN 16 DOMANDE D 1) Perché è stato istituito il Contributo

Dettagli

LA MANOVRA ESTIVA 2008

LA MANOVRA ESTIVA 2008 Seminario LA MANOVRA ESTIVA 2008 Arezzo 8 ottobre 2008 Lucca 9 ottobre 2008 Firenze 14 ottobre 2008 D.L. n. 112/2008 Le modifiche alla fiscalità di banche e assicurazioni, delle imprese petrolifere e delle

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Autorità per l energia elettrica e il gas COMUNICATO Energia: da aprile bollette elettricità ancora in calo (-3,1%), aumento per il gas (+3,6%) Oltre al caro- petrolio, pesa sul gas il basso grado di concorrenza

Dettagli

Presentazione... 3. In sintesi... 4. Confronto con l Europa...5. Le tariffe dei pacchetti vacanza...7. I prezzi più caldi e più freddi...

Presentazione... 3. In sintesi... 4. Confronto con l Europa...5. Le tariffe dei pacchetti vacanza...7. I prezzi più caldi e più freddi... Indice Presentazione............................................................. 3 In sintesi................................................................. 4 Confronto con l Europa......................................................5

Dettagli

COMUNICAZIONE AI MEMBRI

COMUNICAZIONE AI MEMBRI PARLAMENTO EUROPEO 2009-2014 Commissione per le petizioni 28/2/2014 COMUNICAZIONE AI MEMBRI Oggetto: Petizione 1331/2010, presentata da Fausto Benzone, cittadino italiano, sulla disparità nel pagamento

Dettagli

ANDAMENTO DEL PREZZO DEL GPL IN PROVINCIA DI PERUGIA

ANDAMENTO DEL PREZZO DEL GPL IN PROVINCIA DI PERUGIA ANDAMENTO DEL PREZZO DEL GPL IN PROVINCIA DI PERUGIA Ottobre 2011 A cura dell Ufficio Protesti e Prezzi e dell Ufficio Studi e Ricerche Economiche Camera di Commercio di Perugia Indice Introduzione pag.

Dettagli

ANDAMENTO DEL PREZZO DEL GPL

ANDAMENTO DEL PREZZO DEL GPL ANDAMENTO DEL PREZZO DEL GPL IN PROVINCIA DI PERUGIA Ottobre 2013 ooo A cura dell Ufficio Prezzi Camera di Commercio di Perugia Indice Introduzione pag. 5 I prezzi del GPL nel I semestre 2013 - Sintesi

Dettagli

#1y14: gennaio dicembre 2013

#1y14: gennaio dicembre 2013 Newsletter ASSOELETTRICA I principali dati congiunturali del settore elettrico italiano #1y14: gennaio dicembre 2013 I dati degli ultimi mesi del 2013 e le stime e valutazioni che se ne possono trarre

Dettagli

Le imposte sui prodotti petroliferi: fine di un bancomat fiscale?

Le imposte sui prodotti petroliferi: fine di un bancomat fiscale? Le imposte sui prodotti petroliferi: fine di un bancomat fiscale? 1. La rilevanza di benzina e gasolio per l economia e per il fisco Che i prodotti petroliferi siano essenziali per l economia di famiglie

Dettagli

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI Risorse energetiche e struttura del mercato L Italia produce piccoli volumi di gas naturale

Dettagli

SINTESI COMMENTATA MANOVRA ECONOMICA SALVA ITALIA - GOVERNO MONTI Decreto Legge 201 del 06/12/2011

SINTESI COMMENTATA MANOVRA ECONOMICA SALVA ITALIA - GOVERNO MONTI Decreto Legge 201 del 06/12/2011 SINTESI COMMENTATA MANOVRA ECONOMICA SALVA ITALIA - GOVERNO MONTI Decreto Legge 201 del 06/12/2011 Questa manovra, seppur necessaria per tentare di sottrarre il nostro Paese dalla morsa della speculazione

Dettagli

SETTORE RISORSE E CONTROLLO U.O. FINANZE E BENI MOBILI

SETTORE RISORSE E CONTROLLO U.O. FINANZE E BENI MOBILI SETTORE RISORSE E CONTROLLO U.O. FINANZE E BENI MOBILI RELAZIONE IN MERITO AI RISPARMI CONSEGUITI SU PROCEDURE DI ACQUISTO DI BENI E SERVIZI (ART.26 c.4 L.23/12/99 n. 488). Nel corso dell anno 2012 l attività

Dettagli

N. 14: Produzioni e consumi energetici italiani (v. Q. n. 06)

N. 14: Produzioni e consumi energetici italiani (v. Q. n. 06) N. 14: Produzioni e consumi energetici italiani (v. Q. n. 06) 1. Introduzione I consumi di energia all utilizzatore (domestico, industriale, commerciale, per trasporti, agricolo, amministrativo, ecc) nelle

Dettagli

2002 - Aggiornamento CE0503us13 VOCE E 5.3 LST/XIII,1. COMMERCIO FIERE E MERCATI D.Lgs. 11 febbraio 1998,n. 32

2002 - Aggiornamento CE0503us13 VOCE E 5.3 LST/XIII,1. COMMERCIO FIERE E MERCATI D.Lgs. 11 febbraio 1998,n. 32 DECRETO LEGISLATIVO 11 febbraio 1998,n. 32 «Razionalizzazione del sistema di distribuzione dei carburanti,a norma dell articolo 4,comma 4,lettera c),della L. 15 marzo 1997,n. 59». (G.U. 5 marzo 1998, n.

Dettagli

Circolare N. 5/2008 LA SCHEDA CARBURANTE E LE SUE ALTERNATIVE LA SCHEDA CARBURANTE. Premessa. Modalità di compilazione e periodicità di riferimto

Circolare N. 5/2008 LA SCHEDA CARBURANTE E LE SUE ALTERNATIVE LA SCHEDA CARBURANTE. Premessa. Modalità di compilazione e periodicità di riferimto Via G. Bovini, 41-48100 Ravenna (RA) Tel. 0544-501881 Fax 0544-461503 www.consulentiassociati.ra.it Altra sede: Dott. Franco Foschini 48012 Bagnacavallo (RA) Dott. Paolo Mazza Via Brandolini, 11 Dott.

Dettagli

L agricoltura nella manovra economica

L agricoltura nella manovra economica Gruppo 2013 Roma, 11 giugno 2012 WORKSHOP Crisi economica e manovra di stabilizzazione. Quali effetti per l agroalimentare? L agricoltura nella manovra economica Angelo Frascarelli è docente di Economia

Dettagli

Mariarosa Baroni NGV Italy Presidente

Mariarosa Baroni NGV Italy Presidente Le barriere da rimuovere per rispondere alle aspettative della UE e del settore industriale per il NG (CNG, GNL e Biogas) nel breve e medio periodo Autopromotec - 22 maggio 2015 Mariarosa Baroni NGV Italy

Dettagli

Roma, 27 marzo 2014. Alle Direzioni regionali ed interregionali delle dogane. Alla Direzione interprovinciale delle dogane di Bolzano e Trento

Roma, 27 marzo 2014. Alle Direzioni regionali ed interregionali delle dogane. Alla Direzione interprovinciale delle dogane di Bolzano e Trento Roma, 27 marzo 2014 Protocollo: RU 35204 Rif.: Allegati: Alle Direzioni regionali ed interregionali delle dogane Alla Direzione interprovinciale delle dogane di Bolzano e Trento Agli Uffici delle Dogane

Dettagli

Quale rete ottimale per la distribuzione carburanti in Italia. Davide Tabarelli presidente NE Nomisma Energia

Quale rete ottimale per la distribuzione carburanti in Italia. Davide Tabarelli presidente NE Nomisma Energia Quale rete ottimale per la distribuzione carburanti in Italia Davide Tabarelli presidente NE Nomisma Energia Roma, 02 Aprile 2014 02 Aprile 2014 2 Agenda Crisi economica e crollo dei consumi L impennata

Dettagli

Merceologia delle Risorse Naturali

Merceologia delle Risorse Naturali GAS NATURALE-ORIGINI Il gas naturale è un combustibile fossile di origine organica, costituito in massima parte da metano (CH4). Il gas naturale si trova nel sottosuolo, normalmente negli stessi giacimenti

Dettagli

LINEE GUIDA DELLA FAIB PER LA RIFORMA DEI MECCANISMI DI FORMAZIONE DEI PREZZI NEL SETTORE DELLA DISTRIBUZIONE CARBURANTI

LINEE GUIDA DELLA FAIB PER LA RIFORMA DEI MECCANISMI DI FORMAZIONE DEI PREZZI NEL SETTORE DELLA DISTRIBUZIONE CARBURANTI LINEE GUIDA DELLA FAIB PER LA RIFORMA DEI MECCANISMI DI FORMAZIONE DEI PREZZI NEL SETTORE DELLA DISTRIBUZIONE CARBURANTI ROMA MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO 19 GENNAIO 2010 La questione dei prezzi

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato CAPEZZONE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato CAPEZZONE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2397 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato CAPEZZONE Riforma della disciplina delle tasse automobilistiche e altre disposizioni concernenti

Dettagli

COMMISSIONI RIUNITE FINANZE E ATTIVITA PRODUTTIVE, COMMERCIO E TURISMO CAMERA DEI DEPUTATI

COMMISSIONI RIUNITE FINANZE E ATTIVITA PRODUTTIVE, COMMERCIO E TURISMO CAMERA DEI DEPUTATI COMMISSIONI RIUNITE FINANZE E ATTIVITA PRODUTTIVE, COMMERCIO E TURISMO CAMERA DEI DEPUTATI Disegno di legge recante Legge Annuale per il Mercato e la Concorrenza (AC 3012) Memoria Anigas Anigas, Associazione

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI COMMISSIONE VI - FINANZE PROPOSTA DI LEGGE N. 2397 AUDIZIONE DEL 24 GIUGNO 2014 PRESIDENTE DI FEDERAUTO FILIPPO PAVAN BERNACCHI

CAMERA DEI DEPUTATI COMMISSIONE VI - FINANZE PROPOSTA DI LEGGE N. 2397 AUDIZIONE DEL 24 GIUGNO 2014 PRESIDENTE DI FEDERAUTO FILIPPO PAVAN BERNACCHI CAMERA DEI DEPUTATI COMMISSIONE VI - FINANZE PROPOSTA DI LEGGE N. 2397 AUDIZIONE DEL 24 GIUGNO 2014 PRESIDENTE DI FEDERAUTO FILIPPO PAVAN BERNACCHI 1 Signor Presidente, Onorevoli Membri della Commissione,

Dettagli

17 VEICOLI FUORI USO. 17.1 Valutazione del contesto di mercato internazionale

17 VEICOLI FUORI USO. 17.1 Valutazione del contesto di mercato internazionale 17.1 Valutazione del contesto di mercato internazionale L analisi delle quantità dei materiali ottenuti dalla bonifica e dalla demolizione dei veicoli giunti a fine vita (ton/anno) avviate a reimpiego,

Dettagli

COMUNICATO STAMPA presente sul sito: www.unrae.it

COMUNICATO STAMPA presente sul sito: www.unrae.it COMUNICATO STAMPA presente sul sito: www.unrae.it unione nazionale r a p p r e s e n t a n t i autoveicoli esteri Analisi UNRAE delle immatricolazioni 2008 AUMENTA DI OLTRE 3 PUNTI LA QUOTA DI CITY CAR

Dettagli

Legge regionale SICILIA 05-08-1982, n. 97 Norme per la razionalizzazione del settore della distribuzione stradale dei carburanti.

Legge regionale SICILIA 05-08-1982, n. 97 Norme per la razionalizzazione del settore della distribuzione stradale dei carburanti. Page 1 of 8 Legge regionale SICILIA 05-08-1982, n. 97 Norme per la razionalizzazione del settore della distribuzione stradale dei carburanti. REGIONE SICILIANA L'ASSEMBLEA REGIONALE Ha approvato IL PRESIDENTE

Dettagli

È l energia che muove il mondo. Noi facciamo muovere l energia.

È l energia che muove il mondo. Noi facciamo muovere l energia. È l energia che muove il mondo. Noi facciamo muovere l energia. L energia è la forza di Europam Europam rappresenta una delle più importanti aziende del panorama italiano operanti nel settore dell energia.

Dettagli

COMUNICATO STAMPA presente sul sito: www.unrae.it

COMUNICATO STAMPA presente sul sito: www.unrae.it COMUNICATO STAMPA presente sul sito: www.unrae.it unione nazionale rappresentanti autoveicoli esteri Lo afferma il Presidente dell UNRAE, Salvatore Pistola IL PROGRESSO DEL MERCATO DELL AUTO PRINCIPALE

Dettagli

Il mercato dell energia elettrica in Italia

Il mercato dell energia elettrica in Italia Il mercato dell energia elettrica in Italia Ing. Giacomo Trupia 1 parte Il mercato elettrico in Italia Indice 1 parte OBIETTIVI FONTI BIBLIOGRAFICHE OGGETTO LEGGI FONDAMENTALI TAPPE EVOLUZIONE MERCATO

Dettagli

Politica fiscale Energia invece dell IVA

Politica fiscale Energia invece dell IVA Politica fiscale Energia invece dell IVA 3 Franco Marinotti Presidente dei verdi liberali del Ticino Un vantaggio per l economia, l ambiente e la società 1. In sintesi Poco più del 40% dell energia elettrica

Dettagli

Sportello energia: quattro anni di collaborazione Legambiente - Padova TRE. Numeri ed obiettivi raggiunti

Sportello energia: quattro anni di collaborazione Legambiente - Padova TRE. Numeri ed obiettivi raggiunti Sportello energia: quattro anni di collaborazione Legambiente - Padova TRE. Numeri ed obiettivi raggiunti 1,1 Mega Watt di potenza fotovoltaica domestica installata, 360 impianti realizzati, 838 mila euro

Dettagli

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DIPARTIMENTO PER L IMPRESA E L INTERNAZIONALIZZAZIONE

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DIPARTIMENTO PER L IMPRESA E L INTERNAZIONALIZZAZIONE MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DIPARTIMENTO PER L IMPRESA E L INTERNAZIONALIZZAZIONE Direzione Generale per il mercato, la concorrenza, i consumatori, la vigilanza e la normativa tecnica Ufficio V

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 4932 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI MARIANI, BENAMATI, BOCCI, BRAGA, BRATTI, ESPOSITO, GINOBLE, IANNUZZI, MARANTELLI, MARGIOTTA,

Dettagli

L' annuncio a ministero e Regione. Oggi l' incontro con i sindacati. In bilico 350 posti.

L' annuncio a ministero e Regione. Oggi l' incontro con i sindacati. In bilico 350 posti. L' annuncio a ministero e Regione. Oggi l' incontro con i sindacati. In bilico 350 posti. di Gabriele De Stefani A casa 350 dei 390 dipendenti della raffineria destinata, da qui alla fine dell' anno, a

Dettagli

LA MANOVRA ECONOMICA VARATA IL 4 DICEMBRE 2011 DAL CONSIGLIO DEI MINISTRI

LA MANOVRA ECONOMICA VARATA IL 4 DICEMBRE 2011 DAL CONSIGLIO DEI MINISTRI LA MANOVRA ECONOMICA VARATA IL 4 DICEMBRE 2011 DAL CONSIGLIO DEI MINISTRI LE MISURE FISCALI 1. LE MISURE PER LE IMPRESE E PER IL LAVORO AUTONOMO IRAP Il decreto prevede un importante intervento in materia

Dettagli

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Energia Italia 2012 Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Anche il 2012 è stato un anno in caduta verticale per i consumi di prodotti energetici, abbiamo consumato: 3 miliardi

Dettagli

Comunicato Stampa 12 novembre 2015

Comunicato Stampa 12 novembre 2015 Landi Renzo: il CDA approva i risultati al 30 settembre 2015 Fatturato pari a Euro 145,6 mln (Euro 173,9 mln al 30 settembre 2014) EBITDA pari a Euro 1,9 mln (Euro 14,1 mln al 30 settembre 2014) EBIT pari

Dettagli

federalismo regionale provinciale - costi dei fabbisogni standard sanitari A cura dell Ufficio fisco e politiche di bilancio Spi Cgil nazionale

federalismo regionale provinciale - costi dei fabbisogni standard sanitari A cura dell Ufficio fisco e politiche di bilancio Spi Cgil nazionale federalismo regionale provinciale - costi dei fabbisogni standard sanitari A cura dell Ufficio fisco e politiche di bilancio Spi Cgil nazionale Art. 1 Oggetto del Provvedimento Oggetto del Dlgs approvato

Dettagli

TESTO COORDINATO DEL DECRETO-LEGGE

TESTO COORDINATO DEL DECRETO-LEGGE TESTO COORDINATO DEL DECRETO-LEGGE 18 Giugno 2007, n. 73 Testo del decreto-legge 18 giugno 2007, n. 73 (in Gazzetta Ufficiale - serie generale - n. 139 del 18 giugno 2007), coordinato con la legge di conversione

Dettagli

Dal prezzo ai prezzi: l evoluzione del mercato dei carburanti tra

Dal prezzo ai prezzi: l evoluzione del mercato dei carburanti tra Dal prezzo ai prezzi: l evoluzione del mercato dei carburanti tra concorrenza e nuova trasparenza Alessandro Noce Responsabile Direzione Energia Autorità Garante Concorrenza e Mercato Roma, 5 aprile 2011

Dettagli

Dinamica dei prezzi dei prodotti petroliferi

Dinamica dei prezzi dei prodotti petroliferi Dinamica dei prezzi dei prodotti petroliferi 1 gennaio 2000 15 maggio 2004 Commissione comunale per il controllo della rilevazione dei prezzi al consumo 27 maggio 2004 Eventi e indicatori: www.comune.brescia.it/statistica

Dettagli

Aumento Iva: un analisi degli effetti

Aumento Iva: un analisi degli effetti Aumento Iva: un analisi degli effetti SINTESI DELLO STUDIO REALIZZATO DA REF RICERCHE PER CENTROMARCA A partire dall ottobre 2012 potrebbe entrare in vigore l aumento di due punti percentuali dell aliquota

Dettagli

i dossier ECCO COME RENDERE LA TASSA E SALVARE I CONTI DELLO STATO www.freenewsonline.it www.freefoundation.com a cura di Renato Brunetta

i dossier ECCO COME RENDERE LA TASSA E SALVARE I CONTI DELLO STATO www.freenewsonline.it www.freefoundation.com a cura di Renato Brunetta 315 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com ECCO COME RENDERE LA TASSA E SALVARE I CONTI Editoriale de Il Giornale, 4 febbraio 2013 4 febbraio 2013 a cura di Renato Brunetta 2 Dopo l impegno

Dettagli

Benzinai e Stazioni di Servizio

Benzinai e Stazioni di Servizio Benzinai e Stazioni di Servizio di Matilde Fiammelli IMPORTANTE Formule, esempi e schemi riportati in questo testo sono disponibili online e sono personalizzabili Le istruzioni per scaricare i file sono

Dettagli

Audizione 13 a Commissione Permanente Territorio, ambiente, beni ambientali

Audizione 13 a Commissione Permanente Territorio, ambiente, beni ambientali Audizione 13 a Commissione Permanente Territorio, ambiente, beni ambientali Le problematiche ambientali connesse alla prospezione, ricerca, coltivazione ed estrazione di idrocarburi liquidi in mare, anche

Dettagli

Anno 2004. Recensioni

Anno 2004. Recensioni Anno 2004 Recensioni AI CONSUMATORI PIACE L ENERGIA SOLARE 3 marzo lancio di agenzia I consumatori italiani credono nell energia solare, la considerano la principale fonte di energia pulita. È quanto emerge

Dettagli

FAIB - Confesercenti DOSSIER LA RETE DI DISTRIBUZIONE CARBURANTI ITALIANA ED EUROPEA A RAFFRONTO

FAIB - Confesercenti DOSSIER LA RETE DI DISTRIBUZIONE CARBURANTI ITALIANA ED EUROPEA A RAFFRONTO FAIB - Confesercenti DOSSIER LA RETE DI DISTRIBUZIONE CARBURANTI ITALIANA ED EUROPEA A RAFFRONTO 6 Giugno 2007 I NUMERI DELLA DISTRIBUZIONE CARBURANTI IN ITALIA LA RETE DISTRIBUTIVA: 23.800 impianti di

Dettagli

Dal 1 luglio 2014 nuova tassazione per le rendite finanziarie

Dal 1 luglio 2014 nuova tassazione per le rendite finanziarie Circolare Monografica 16 giugno 2014 n. 1992 TASSE E IMPOSTE Dal 1 luglio 2014 nuova tassazione per le rendite finanziarie La guida alla nuova disciplina di Angelo Luca Ottaviano Il D.L. n. 66/2014 (Decreto

Dettagli

COMUNE DI AZZATE Provincia di Varese

COMUNE DI AZZATE Provincia di Varese COMUNE DI AZZATE Provincia di Varese SETTORE FINANZIARIO Gestione del Bilancio Anno 2014 DETERMINA N 20 del 08/04/2014 Oggetto: Fornitura carburante per i mezzi dell'autoparco comunale. Adesione alla Convenzione

Dettagli

Annalisa Giachi, Promo PA Fondazione

Annalisa Giachi, Promo PA Fondazione LA VALORIZZAZIONE DELLE BIOMASSE IN TOSCANA: LIMITI E OPPORTUNITA Annalisa Giachi, Promo PA Fondazione In collaborazione con: 1 Indice 1. LE SCELTE METODOLOGICHE 1.1 Gli obiettivi 1.2 I soggetti coinvolti

Dettagli

I. Premessa, struttura dell indagine, sintesi dei risultati, cenni sull attuale assetto e conclusioni operative...4 Introduzione...

I. Premessa, struttura dell indagine, sintesi dei risultati, cenni sull attuale assetto e conclusioni operative...4 Introduzione... I. Premessa, struttura dell indagine, sintesi dei risultati, cenni sull attuale assetto e conclusioni operative...4 Introduzione...4 I protagonisti del mercato...5 Le società petrolifere verticalmente

Dettagli

«Il contributo dei pneumatici»

«Il contributo dei pneumatici» MOBILITA SOSTENIBILE: IL PRESENTE E IL FUTURO «Il contributo dei pneumatici» No smog Mobility - Palermo, 30 settembre 2011 A cura di: Fabio Bertolotti Direttore Assogomma I PNEUMATICI I pneumatici sono

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

PROVVEDIMENTO A SOSTEGNO SETTORI INDUSTRIALI IN CRISI

PROVVEDIMENTO A SOSTEGNO SETTORI INDUSTRIALI IN CRISI MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO PROVVEDIMENTO A SOSTEGNO SETTORI INDUSTRIALI IN CRISI 6 febbraio 2009 1 Indice 1. Settore automotive Pag. 3 2. Le altre misure del provvedimento Pag. 20 2 1. SETTORE

Dettagli

PROGETTO MALENA GLI INCENTIVI PER LA PRODUZIONE DI BIOMETANO

PROGETTO MALENA GLI INCENTIVI PER LA PRODUZIONE DI BIOMETANO PROGETTO MALENA GLI INCENTIVI PER LA PRODUZIONE DI BIOMETANO Roberto Murano Catania, Venerdì 14 Marzo 2014 Biometano: che cosa è? Il biogas è prodotto attraverso la decomposizione biologica di sostanza

Dettagli

Agenda. Energia nel Mondo. La storia del Petrolio. Il Petrolio sta per finire? E il Gas?

Agenda. Energia nel Mondo. La storia del Petrolio. Il Petrolio sta per finire? E il Gas? ENERGIA.. Agenda Energia nel Mondo La storia del Petrolio Il Petrolio sta per finire? E il Gas? 2 Energia nel Mondo La storia del Petrolio Il Petrolio sta per finire? E il Gas? 3 Quanta energia consumiamo

Dettagli

IL SETTORE ENERGETICO NEL 2014 E LE PROSPETTIVE PER IL 2015. I mercati energetici internazionali e le prospettive per l Italia.

IL SETTORE ENERGETICO NEL 2014 E LE PROSPETTIVE PER IL 2015. I mercati energetici internazionali e le prospettive per l Italia. IL SETTORE ENERGETICO NEL 2014 E LE PROSPETTIVE PER IL 2015 I mercati energetici internazionali e le prospettive per l Italia Vittorio D Ermo Direttore Osservatorio Energia AIEE Aprile 2015 Sommario n

Dettagli

Lo schema di connessione dell impianto fotovoltaico

Lo schema di connessione dell impianto fotovoltaico Il Conto Energia fotovoltaico : quali forme di incentivazione Con il meccanismo di incentivazione del conto energia, oltre al riconoscimento ed all emissione delle tariffe incentivanti per tutta la quantità

Dettagli

FINANZIARIA 2007. Energia. www.governo.it

FINANZIARIA 2007. Energia. www.governo.it FINANZIARIA 2007 Energia www.governo.it 1 Risparmio energetico per la bolletta e per l ambiente Agevolazioni fiscali per la riqualificazione energetica degli edifici Fondo per l incentivazione di edifici

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Autorità per l energia elettrica e il gas COMUNICATO Energia: nuovo calo delle bollette, dal 1 aprile energia elettrica -2%, gas -7,5% La spesa media per le famiglie si riduce ulteriormente di 92 euro

Dettagli

Raffinazione e distribuzione petrolifera in Italia: cambiamenti in atto e prospettive future

Raffinazione e distribuzione petrolifera in Italia: cambiamenti in atto e prospettive future Master in Gestione delle Risorse Energetiche Workshop Safe Raffinazione e distribuzione petrolifera in Italia: cambiamenti in atto e prospettive future Adriano Piglia Direttore Centro Studi SAFE Lunedì

Dettagli

FAIB Informa 27. Anno XVII Circolare della FAIB Confesercenti Tel. 06-47251 Fax 06-4740750 21 Settembre 2012

FAIB Informa 27. Anno XVII Circolare della FAIB Confesercenti Tel. 06-47251 Fax 06-4740750 21 Settembre 2012 FAIB Informa 27 Anno XVII Circolare della FAIB Confesercenti Tel. 06-47251 Fax 06-4740750 21 Settembre 2012 Faib Fegica e Figisc scrivono al Sottosegretario De Vincenti: si convochi il tavolo petrolifero

Dettagli

D.L. 31-8-2013 n. 101

D.L. 31-8-2013 n. 101 D.L. 31-8-2013 n. 101 (convertito in legge dalla legge 125/2013) Disposizioni urgenti per il perseguimento di obiettivi di razionalizzazione nelle pubbliche amministrazioni. Omissis Misure in materia ambientale

Dettagli

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico COMUNICATO Energia: da aprile ancora in calo la bolletta elettricità, -1,1%, e forte riduzione per il gas -4,0% sull anno risparmi per 75 euro

Dettagli