L istruzione è una cosa ammirevole, ma tutto ciò che è degno di essere saputo. non può essere insegnato, deve essere incontrato

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L istruzione è una cosa ammirevole, ma tutto ciò che è degno di essere saputo. non può essere insegnato, deve essere incontrato"

Transcript

1 CATALOGO FORMAZIONE

2

3 L istruzione è una cosa ammirevole, ma tutto ciò che è degno di essere saputo non può essere insegnato, deve essere incontrato Oscar Wilde

4

5 Che cos è I.S.F.A.I. I.S.F.A.I., Istituto Superiore di Formazione per le Aziende e le Imprese, è un emanazione del Policlinico di Monza, atta a svolgere attività formativa rivolta alle aziende ed imprese del territorio. Ha la sua sede istituzionale presso l Istituto Clinico Universitario di Verano Brianza, ove si trovano aule didattiche e un campus per gli studenti, e una seconda importante sede operativa presso Novarello Villaggio Azzurro di Granozzo con Monticello in provincia di Novara. Ambiti di formazione erogata Area clinica Area prevenzione Qualità e management Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro Area Istituzionale-legislativa Area emergenze Competenze trasversali Informatica I numeri di I.S.F.A.I. (DATI RELATIVI ALL ANNO 2010) VERANO NOVARELLO Totale corsi effettuati Totale ore di formazione erogate Totale partecipanti Totale crediti erogati L organizzazione di I.S.F.A.I. DIREZIONE GENERALE Alessandro Cagliani DIREZIONE SCIENTIFICA Carlo Scotti-Foglieni COORDINAMENTO SCIENTIFICO Maria Grazia De Marinis DIREZIONE AMMINISTRATIVA Manuela Frigerio DIREZIONE ORGANIZZATIVA Anna Carta DIREZIONE DIDATTICA Laura Berra DIREZIONE COMUNICAZIONE E MARKETING Raffaella Nava 5

6 La nostra formazione Il presente catalogo esprime l offerta formativa che I.S.F.A.I. ha individuato per il triennio I percorsi programmati, sia che si sviluppino su una singola giornata, sia che si sviluppino in più annualità, sono stati progettati in una logica di modularità. FORMAZIONE UNIVERSITARIA È la punta di diamante dell offerta formativa di I.S.F.A.I. che nasce dalla collaborazione con l Università Campus Bio-Medico di Roma. Dal punto di vista normativo ciascun operatore sanitario nel triennio deve ottenere 150 crediti ECM (minimo 25 massimo 75 all anno - Conferenza Stato Regioni del 5/11/2009); tale obbligo viene ottemperato anche tramite l acquisizione di crediti universitari. I.S.F.A.I. propone un offerta formativa che consente di ottenere sia i crediti ECM sia i crediti universitari necessari per ottemperare a quanto sopra previsto. In particolare dal punto di vista universitario, accanto ai master specialistici di I e II livello, I.S.F.A.I. ha ideato, in collaborazione con il Campus Bio-medico di Roma, cinque corsi di perfezionamento che sono strutturati modularmente, cioè tali da consentire l ottenimento di crediti universitari se frequentati per intero o crediti ECM frequentando la singola giornata formativa. In particolare tali corsi sono: 1. Corso di perfezionamento di terapia intensiva post operatoria e rianimazione 2. Corso di perfezionamento di cardiologia di base 3. Corso di perfezionamento di cardiologia avanzato 4. Corso di perfezionamento di cardiologia specialistico 5. Corso di perfezionamento di ortopedia per infermieri e fisioterapisti. In particolare se il discente frequenta l intero corso ottiene un minimo di 12 e un massimo di 23 crediti universitari, così come dettagliato in ciascuna pagina di presentazione. Il personale sanitario che può accedere ai crediti universitari è quello che ha i seguenti requisiti: - Master universitario di I livello: possesso di maturità quinquennale e di diploma universitario o di titolo riconosciuto come equipollente* (legge 8 gennaio 2002 n.1), che abbiano maturato un esperienza professionale di almeno 2 anni. * Diploma di Infermiere professionale, Diploma Universitario in Scienze Infermieristiche, Diploma universitario per Infermiere, Diploma di laurea in Infermiere, Diploma di Vigilatrice d infanzia. - Master universitario di II livello: possesso di laurea specialistica delle professioni sanitarie - Corsi di perfezionamento: possesso di maturità quinquennale e di diploma universitario o di titolo riconosciuto come equipollente* (legge 8 gennaio 2002 n.1), che abbiano maturato un esperienza professionale di almeno 2 anni. * Diploma di Infermiere professionale, Diploma Universitario in Scienze Infermieristiche, Diploma universitario per Infermiere, Diploma di laurea in Infermiere, Diploma di Vigilatrice d infanzia. FORMAZIONE PROFESSIONALE I.S.F.A.I. è in grado di offrire corsi di formazione professionale per il conseguimento di qualifiche regionali, valevoli sull intero territorio nazionale. In particolare i percorsi attualmente attivi sono quelli per Operatore Socio Sanitario, Ausiliario Socio Assistenziale e Assistente alla poltrona di studio odontoiatrico. FORMAZIONE A CATALOGO Rappresenta la proposta formativa di I.S.F.A.I. alle aziende, ai collegi e/o associazioni professionali e agli operatori sanitari e non. Sono state individuate 2 aree tematiche di formazione specialistica: 1. Area di formazione clinico-sanitaria specialistica 2. Area di formazione metodologica e bioetica. L area di formazione clinico-sanitaria specialistica è articolata in 4 corsi: 1. Corso specialistico di ecografia 2. Corso specialistico di nefrodialisi per infermieri 3. Corso specialistico per infermieri di Pronto Soccorso 4. Corso specialistico sulla comunicazione interculturale nel sistema sanitario L area di formazione metodologica e bioetica è articolata in 4 corsi: 1. Corso sulla documentazione sanitaria avanzata - l informazione scientifica in rete: fonti, contenuti e strumenti di ricerca 2. Corso sulla metodologia della ricerca clinica: i principi 3. Corso sulla metodologia della ricerca clinica: la prassi 4. Corso sulla bioetica 6

7 Questi corsi sono stati strutturati su più moduli conclusi in se stessi che permettono l acquisizione di crediti ECM. Si suggerisce, però, la frequenza al corso completo in quanto ideato nel suo complesso e come tale maggiormente specializzante. A questi percorsi di alta formazione si affiancano corsi strutturati per lo più su una sola giornata suddivisi in base alle tematiche nelle seguenti aree: Clinica e della prevenzione Qualità e management Sicurezza Istituzionale legislativa Emergenze Trasversale Informatica Da quest anno è stata poi aggiunta una Area di Formazione per Operatori Socio Sanitari al fine di consentire un miglioramento continuo anche a questa professionalità di supporto del sistema sanitario. La maggior parte dei percorsi previsti all interno di tutte le aree sono accreditati ECM e sono quindi valevoli ai fini dell aggiornamento obbligatorio del personale sanitario. Per il numero di crediti si rimanda alla pagina di presentazione di ciascuna proposta formativa. FORMAZIONE SU COMMESSA I.S.F.A.I. è in grado di offrire al cliente un servizio completo dalla progettazione all erogazione in ambito formativo. La qualità del prodotto è garantita dall approfondimento delle richieste del cliente, volto a individuare le particolari esigenze operative, le competenze attese dei formandi e, in generale qualsiasi elemento utile a definire le caratteristiche di massima che dovrà possedere il servizio. In qualità di provider ECM, I.S.F.A.I. è in grado di portare a termine anche le pratiche di accreditamento per gli eventi richiesti. FORMAZIONE FINANZIATA Proponendosi sul mercato come ente di formazione accreditato in Regione Lombardia, I.S.F.A.I. è in grado di partecipare a bandi per la realizzazione di attività formative e attività di sistema volte a garantire ai propri clienti, in particolare alle aziende, la possibilità di fruire in forma agevolata di formazione generale e specifica per i propri operatori. Analogamente I.S.F.A.I. è in grado di spendere le proprie competenze nell ambito della progettazione e dell erogazione di formazione finanziata tramite fondi privati, quali i fondi interprofessionali. Comitato scientifico PRESIDENTE Prof. Carlo Scotti-Foglieni MEMBRI DEL COMITATO Prof.ssa Maria Grazia De Marinis Prof.ssa Daniela Tartaglini Prof. Antonio Scala Prof. Emilio Bajetta Prof. Mauro Ceroni Dott. Mons. Gian Maria Comolli Prof. Boutros Pierre Khlat Prof. Duilio Loi Dott. Giovannino Maio Prof. Roberto Navone Prof. Francesco Pipino Dott. Clemente Ponzetti Prof. Giulio Serra Prof. Giuseppe Specchia Prof. Emilio Vanoli 7

8 Le nostre strutture e i servizi I.S.F.A.I. dispone di due sedi: una a Verano (MB), via Petrarca 51 e una a Granozzo con Monticello (NO), via Dante Graziosi 1. Per quanto concerne la sede di Verano Brianza si caratterizza per essere un edificio di nuova edificazione ed è costituita da 6 aule didattiche della capienza mini di 30 posti e massima con l aula magna di 150 posti. Le aule dispongono tutte di apparecchiature audio-video di ultima generazione, nonché di dispositivi di video-conferenza che consentono collegamenti con tutto il mondo. In particolare, poi, l aula magna è dotata di una sala regia indipendente. La sede di Verano Brianza si caratterizza anche per la presenza degli uffici amministrativi e della Direzione Scientifica dell Istituto. Nelle adiacenze delle aule inoltre si trova il campus di I.S.F.A.I. costituito da 15 camere per un totale di 32 posti letto. Le camere sono dotate di angolo cottura, tv, aria condizionata. A disposizione dei discenti c è un bar aperto dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 17.30, nonché nelle immediate adiacenze di I.S.F.A.I. un ristorante pizzeria, un centro benessere e una palestra. Tutti questi servizi sono convenzionati con I.S.F.A.I. 8

9 La sede di Granozzo con Monticello si colloca in una struttura che comprende al proprio interno un antico mulino del 600 di recentissimo restauro e ampliamento. Questa sede di I.S.F.A.I. dispone di 3 aule della capienza minima di 40 posti e massima di 80 posti. Le aule dispongono tutte di apparecchiature audio-video di ultima generazione, nonché di dispositivi di video-conferenza che consentono collegamenti con tutto il mondo. In particolare, due delle tre aule sono servite da una sala regia indipendente. All interno della struttura è ubicato un campus costituito da 35 camere per un totale di 60 posti letto. A disposizione di coloro che vi soggiornano c è una palestra dotata di tutte le attrezzature necessarie per svolgere attività di fitness, un bar, un ristorante. Tutti questi servizi sono convenzionati con I.S.F.A.I. 9

10 Corpo docenti Si vanno ad elencare alcuni dei collaboratori stabili all interno del nostro corpo docenti: Prof. Carlo Cisari Direttore Cattedra di Medicina Fisica e Riabilitativa - Università del Piemonte Orientale - Novara Prof. Paolo Colombo Direttore Dipartimento di Chirurgia generale Prof.ssa Maria Grazia De Marinis Presidente Corso di Laurea in Infermieristica Campus Biomedico di Roma Prof. Boutros Pierre Khlat Intensivista-rianimatore Prof. Toufic Elias Khouri Chalouhi Responsabile del Servizio di Radiodiagnostica per immagini Prof. Alberto Peretti Filosofo Prof. Pietro Pizzi Responsabile U.O. Chirurgia generale Prof. Giulio Serra Centro di Ricerche in Economia e Management Sanitario - CREMS. Università Carlo Cattaneo - LIUC, Castellanza Prof. Giuseppe Specchia Direttore Dipartimento di Cardiologia Avv. Nadia Marina Gabigliani Penalista Dott.ssa Carla Auguadro Cardiologo Dott.ssa Cinzia Ballabeni Responsabile Servizio di Dialisi Dott. Luca Benci Giurista Dott. Carlo Bergamaschi Fisico, esperto in radiazioni ionizzanti Dott. Tarcisio Cambiaghi Ufficio formazione ASL Monza e Brianza Dott. Roberto Camisassa Ortopedico Dott.ssa Anna Carta Dirigente infermieristico Dott.ssa Maddalena Catalano Fisico sanitario Dott. Marcello Chimienti Responsabile Servizio di Elettrofisiologia cardiaca Dott. Marzio Cimmino Responsabile U.O. Ortopedia Dott. Mario Crispino Anestesista e rianimatore Dott. Pietro Delfino Cardiologo Dott. Luigi Diseglio Responsabile U.O. Ortopedia Dott. Raffaele Galato Responsabile Servizio di Dialisi Dott. Andrea Ghezzi Ortopedico Dott. Gianclaudio Grandi Ortopedico Dott. Paolo Grosso Responsabile Servizio di Anestesia e Rianimazione Dott. Bernardo Lamari Responsabile Servizio di Anestesia e Rianimazione Dott. Duilio Loi Formatore Dott. Giovannino Maio Responsabile Settore Igiene e Sicurezza ambienti di lavoro del Gruppo Policlinico di Monza Dott.ssa Mariella Manfredi Responsabile Servizio di Emodinamica Dott. Simone Mazzetti Cardiologo Dott. Antonio Mazzola Anestesista e rianimatore Dott. Riccardo Monguzzi Odontoiatra dottore di ricerca Dott.ssa Anna Moruzzi Anestesista e rianimatore Dott.ssa Silvia Panisi Psicologa - Psicoterapeuta Dott. Daniele Poggio Cardiologo Dott. Paolo Pollina Auditor ISO 9001 Dott. Clemente Ponzetti Direttore Sanitario Dott. Franco Ripa Direttore SC Controllo di gestione ASLTO4 Dott.ssa Sara Rondini Responsabile U.O. di Medicina Riabilitativa Dott. Alberto Ruggeri Medico rianimatore Dott.ssa Marta Sacchi Medico specialista in Medicina del Lavoro Dott. Al Ali Sati Ecografista Dott. Filippo Scalise Responsabile Servizio di Emodinamica Dott. Robeto Terzi Direttore Sanitario Medico specialista in Medicina del Lavoro Dott. Massimo Tura Responsabile U.O. di Urologia Dott. Dario Vendemia Anestesista e rianimatore Dott.ssa Valentina Verderio Psicologa - Psicoterapeuta 10

11 Alberto Andreoli Infermiere Istruttore BLS-D Antonio Boni Infermiere in medicina legale forense Elena Brivio Infermiere Roberta Canonica Tecnico della riabilitazione Carmen Ciapponi Infermiere Marco De Pietra Perito elettrotecnico Andrea Luigi Falzotti Infermiere Michaela Franz Infermiere Raffaele Lanzetti Infermiere Rita Levis Infermiere Francesco Lo Moro Tecnico della riabilitazione Matteo Maia Tecnico della riabilitazione Monia Masi Infermiere Paolo Nardini Infermiere Luisa Putzu Tecnico della riabilitazione Anna Barbara Quarto Infermiere Matteo Rigamonti Tecnico della riabilitazione Paola Zappa Infermiere Istruttore BLS-D 11

12 Indice dei corsi FORMAZIONE UNIVERSITARIA 17 Master di I livello in Management Infermieristico per le funzioni di coordinamento 18 Master di II livello in Risk Management 19 Master di I livello in Management Sanitario 20 Corso di perfezionamento di terapia intensiva post operatoria e rianimazione 22 Il paziente critico in rianimazione: accettazione e monitoraggio 23 Diagnostica in rianimazione e intubazione endotracheale 24 Gestione dell insufficienza respiratoria acuta in rianimazione 25 Le polmoniti in rianimazione 26 Farmaci in rianimazione 27 L insufficenza multiorgano (Multi Organ Failure: MOF) 28 Manifestazioni renali e metaboliche in rianimazione 28 Convulsioni e stato di male epilettico 29 Le infezioni gravi in rianimazione 30 Assistenza infermieristica al paziente critico cardiovascolare - modulo 1 31 Assistenza infermieristica al paziente critico cardiovascolare - modulo 2 32 Assistenza infermieristica al paziente critico cardiovascolare - modulo 3 33 Corso di perfezionamento di cardiologia di base 34 Modulo di anatomia e fisiologia cardio-vascolare 35 L ipertensione arteriosa e la cardiopatia ischemica 35 Disturbi elettrocardiografici 36 Cardiomiopatie e insufficienza cardiaca 36 Metodiche diagnostiche in cardiologia 37 La terapia farmacologica in cardiologia: dalla prescrizione alla somministrazione 37 Chirurgia cardiaca e assistenza infermieristica al paziente cardiochirurgico 38 Protocolli di assistenza infermieristica in cardiologia 38 Assistenza infermieristica al paziente sottoposto a procedure di emodinamica 39 Assistenza infermieristica al paziente in riabilitazione cardiologica 40 Corso di perfezionamento di cardiologia avanzato 41 Assistenza infermieristica al paziente critico cardiovascolare - modulo 1 42 Assistenza infermieristica al paziente critico cardiovascolare - modulo 2 43 Assistenza infermieristica al paziente critico cardiovascolare - modulo 3 44 Corso di perfezionamento di cardiologia specialistico 45 Assistenza infermieristica nelle procedure diagnostiche cardiologiche non invasive 46 Assistenza infermieristica nelle procedure diagnostiche cardiologiche invasive in emodinamnica 47 Assistenza infermieristica nelle procedure diagnostiche cardiologiche invasive in elettrofisiologia 48 Corso di perfezionamento specialistico di ortopedia per infermieri e fisioterapisti 49 Modulo di ortopedia di base 50 Modulo di traumatologia di base 51 L applicazione di un bendaggio 52 Le fratture del femore prossimale nell anziano 53 Il moderno trattamento delle fratture di polso 54 La protesi del ginocchio. La programmazione del percorso clinico: dalle tecniche chirurgiche alla riabilitazione 55 La spalla operata: relazione tra tipo di intervento, guarigione biologica e trattamento riabilitativo 56 Tecniche di riabilitazione motoria dei dolori comuni di origine vertebrale 57 12

13 FORMAZIONE PROFESSIONALE 59 Corso di qualifica professionale di Operatore Socio Sanitario (O.S.S.) (Deliberazione Giunta Regionale del 18 Luglio n. VIII/5101) 60 Corso di qualifica professionale per Ausiliario Socio Assistenziale (A.S.A.) (Deliberazione Giunta Regionale del 24 luglio n. VIII/7693) 61 Corso di riqualifica professionale A.S.A. in O.S.S. (Deliberazione Giunta Regionale del 18 Luglio n. VIII/5101) 62 Corso per assistente alla poltrona di studio odontoiatrico (Legge 43/2006 art. 1, comma 2) 63 AREA DI FORMAZIONE CLINICO-SANITARIA SPECIALISTICA 65 Corso specialistico di ecografia 66 Modulo di ecografia di base 67 Modulo di ecografia d urgenza 68 Corso specialistico di nefrodialisi per infermieri 70 Insufficienza renale acuta 71 Insufficienza renale cronica 71 Tecniche dialitiche standard e urgenze in dialisi 72 Tecniche dialitiche convettive 72 Dialisi peritoneale e Continuos Renal Repracement Therapy (CRRT) 73 Terapia farmacologica nella IRC e qualità di vita del dializzato 74 Corso specialistico per infermieri di Pronto Soccorso 75 Mediazione culturale in Pronto Soccorso: dal triage alla dimissione 76 Triage in Pronto Soccorso 77 Il monitoraggio del dolore in Pronto Soccorso: dal triage alla dimissione 78 Urgenze ostetrico-ginecologiche 78 Urgenze pediatriche 79 Paediatric Basic Life Support (P-BLS) 79 Il modello Advanced Cardiac Life Support (ACLS): l inserimento dell infermiere competente nella gestione delle urgenze cardiologiche 80 Il modello Advanced Trauma Life Support (ATLS): l inserimento dell infermiere competente nella gestione delle urgenze traumatiche intra-ospedaliere 80 I bisogni emergenti del triage infermieristico: le nuove urgenze in medicina tropicale 81 Corso specialistico sulla comunicazione interculturale nel sistema sanitario 82 Quantificazione della presenza di stranieri in Italia e conoscenza degli orientamenti culturali dell utente immigrato 83 Stranieri e stereotipi 84 Elementi di comunicazione 1 85 Elementi di comunicazione 2 85 Stranieri e comunicazione 1 86 Stranieri e comunicazione

14 AREA DI FORMAZIONE METODOLOGICA E BIO-ETICA 89 Corso sulla documentazione sanitaria avanzata - L informazione scientifica in rete: fonti, contenuti e strumenti di ricerca 90 Il Sistema Bibliotecario Biomedico Lombardo (SBBL), un ponte verso la documentazione scientifica di qualità 91 Dalla ricerca bibliografica al recupero della letteratura scientifica 92 Corso sulla metodologia della ricerca clinica: i principi 93 Metodologia della ricerca clinica 94 I Trials clinici 95 Gli studi osservazionali 96 Corso sulla metodologia della ricerca clinica: la prassi 97 La sperimentazione clinica dei farmaci e le Good Clinical Practices (GCP) 98 La sperimentazione clinica dei dispositivi medici e le Good Clinical Practices (GCP) 99 Corso sulla bioetica 100 La gestione dei Comitati Etici: attuazione dell attuale normativa. Modulo intensivo pratico 101 Modulo interdisciplinare di aggiornamento per i membri dei Comitati Etici 102 Modulo sulla sperimentazione clinica: la metodologia della ricerca, i compiti e le responsabilità dello sperimentatore 103 AREA CLINICA E DELLA PREVENZIONE 105 Formazione degli operatori: l Ospedale Senza Dolore 106 Prevenzione e sorveglianza delle infezioni ospedaliere 107 Corso di drenaggio linfatico manuale Original Methode Dr. Emil Vodder 108 AREA QUALITÀ E MANAGEMENT 111 Fondamenti di politica ed economia sanitaria 113 Progetto Rischio Clinico avanzato 114 Il benessere professionale attraverso l etica e la comunicazione 115 La sindrome del burn-out: come riconoscerla, prevenirla e contrastarla 116 La certificazione di qualità nei servizi sanitari: approccio per processi secondo la norma UNI EN ISO 9001: AREA SICUREZZA 119 D.Lgs. 81/08 - Formazione di base 120 D.Lgs. 81/08 - Corso per Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) e Addetto al Servizio di Prevenzione e Protezione (ASPP) 121 D.Lgs. 81/08 - Corso per Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS) 122 D.Lgs. 81/08 - Corso per dirigenti e preposti 123 D.Lgs. 81/08 - Antincendio a rischio elevato 124 D.Lgs. 81/08 - Antincendio a rischio medio 125 D.M. 388/ Primo soccorso (aziende gruppo B e C) 126 D.M. 388/ Primo soccorso (aziende gruppo B e C) - aggiornamento 127 D.Lgs. 81/08 - I videoterminali: utilizzo sistematico e abituale all interno delle strutture sanitarie 128 D.Lgs. 81/08 - Movimentazione manuale carichi 129 D.Lgs. 81/08 - Rischio chimico e rischio biologico 130 D.Lgs. 81/08 - Rischio radiazioni non ionizzanti e rischio laser 131 D.P.R. 542/94 - Rischio da risonanza magnetica 132 D.Lgs. 230/95 - Rischio radiazioni ionizzanti e non 133 D.Lgs. 187/ Tutela dei pazienti da radioesposizione. Corso rivolto a medici radiologi

15 D.Lgs. 187/ Tutela dei pazienti da radioesposizione. Corso rivolto a tecnici di radiologia 135 D.Lgs. 187/ Tutela dei pazienti da radioesposizione. Corso rivolto a medici che svolgono attività complementari 136 D.Lgs. 187/ Tutela dei pazienti da radioesposizione. Corso rivolto a medici dentisti e odontoiatri 137 AREA ISTITUZIONALE-LEGISLATIVA 139 Responsabilità giuridica delle professioni infermieristiche 141 AREA EMERGENZE 143 Basic Life Support with early Defibrillation (BLS-D) 145 AREA TRASVERSALE 147 La centralità della persona nella medicina 149 La comunicazione efficace con l utente e la famiglia 150 Strumenti per leggere le reazioni e i meccanismi di difesa nella relazione: uso dell enneagramma Corso di italiano per stranieri 151 AREA FORMAZIONE PER OPERATORI SOCIO SANITARI 153 Aggiornamenti sulle attività e tecniche assistenziali: l aiuto all assunzione dei farmaci 155 L infermiere e l Operatore Socio Sanitario: le responsabilità 155 Il paziente con ictus in fase post-acuta 156 Tecniche e manovre di emergenza: le funzioni dell Operatore Socio Sanitario (O.S.S.) 156 Il paziente con nutrizione enterale e parenterale 157 Le medicazioni delle lesioni cutanee: principi e aspetti pratici 157 La relazione O.S.S.-paziente 158 Aggiornamenti sulle attività e tecniche assistenziali: i parametri vitali 158 Competenze e contributo dell Operatore Socio Sanitario (O.S.S.): assistenza al paziente con problemi ortopedici e traumatologici 159 AREA INFORMATICA 161 Corso avanzato Microsoft Word, Excel e Outlook 163 Le presentazioni in Power Point 164 I database 164 Il ritocco delle foto

16

17 Formazione universitaria 17

18 Master di I livello in Management infermieristico per le funzioni di coordinamento Direttore Scientifico: prof.ssa Daniela Tartaglini Direttore infermieristico del Policlinico Universitario Campus Bio Medico di Roma Coordinatore Didattico: dott.ssa Anna Carta Dirigente infermieristico - Responsabile Formazione del Policlinico di Monza Da una collaborazione tra Università del Campus Biomedico di Roma ed il Policlinico di Monza nasce l organizzazione del master di coordinamento in management che conferisce il titolo di coordinatore infermieristico in ottemperanza all art. 6 della L. 43/ Disposizioni in materia di professioni sanitarie infermieristiche, ostetrica, riabilitative, tecnico-sanitarie e della prevenzione e delega al Governo per l istituzione dei relativi ordini professionali. Al termine del corso gli studenti saranno in grado di: Gestire risorse umane e relazioni nell ambito di gruppi di lavoro interdisciplinari sviluppando modalità organizzative innovative Gestire le risorse economiche e finanziarie Gestire informazioni e processi di comunicazione con l utilizzo di adeguata tecnologia e documentazione Gestire processi, progetti e valutazioni nell ambito del coordinamento dei servizi Gestire progetti di qualità nell ottica del miglioramento continuo dei servizi. L iniziativa è rivolta ad infermieri ed ostetriche in possesso di maturità quinquennale e di Diploma Universitario o di titolo riconosciuto come equipollente* (legge 8 gennaio 2002 n.1), che abbiano maturato un esperienza professionale di almeno 2 anni. * Diploma di Infermiere Professionale, Diploma Universitario in Scienze Infermieristiche, Diploma Universitario per Infermiere, Diploma di Laurea in Infermiere, Diploma di Vigilatrice d Infanzia. Il Master in Management Infermieristico per funzioni di coordinamento ha durata biennale, per un totale di ore ( ), corrispondenti a 60 crediti formativi universitari (ovvero 1 credito ogni 25 ore, come previsto dal D.M. 509/1999). Impegnerà i partecipanti per 22 incontri nel corso dei due anni. Le lezioni avranno inizio il 3 marzo Le lezioni verranno normalmente svolte nelle giornate di giovedì, venerdì e sabato. La tassa d iscrizione al Master è di euro 2.400,00 da versare in 2 rate entro le seguenti date: - 1 a rata di euro 1.200,00 all atto d iscrizione - 2 a rata di euro 1.200,00 entro il 11 marzo 2012 Sono inoltre da versare 50,00 euro all atto della domanda di iscrizione. La Direzione Scientifica si riserva la facoltà di modificare l organizzazione didattica del master. Il corso è strutturato in 4 aree tematiche che prevedono forme integrate di attività teoriche, apprendimento individuale ed esperienze sul campo con un approccio per problemi. A conclusione di ogni area tematica lo studente dovrà superare una prova di valutazione che potrà consistere in una breve prova scritta e/o nella presentazione e discussione di un progetto. Il superamento di tali prove consentirà di poter accedere alla prova finale che consiste nella elaborazione e discussione di una tesi. 1. Area delle Competenze di base 2. Area delle Competenze organizzative 3. Area delle Competenze economico-finanziarie 4. Area delle competenze gestionali 4.1 La gestione del cambiamento 4.2 La gestione del personale. 18

19 Master di II livello in Risk management Direzione Scientifica: Università del Campus Bio-medico di Roma Coordinatore Didattico: dott. Duilio Loi Formatore Dalla collaborazione tra Policlinico di Monza, Università del Campus Biomedico di Roma e tessuto sociale e formativo dell area lombarda nasce l organizzazione del master in Risk Management per consentire agli operatori di valutare le diverse dimensioni e tipologie di rischio clinico all interno della propria struttura e di implementare programmi di gestione dello stesso. Il master punta a formare professionisti in grado di: utilizzare un linguaggio condiviso relativo alla gestione del rischio ridefinire l approccio culturale del rischio e collocarlo in una visione più ampia di governance clinica analizzare in una logica sistemica il proprio contesto organizzativo al fine di comprendere eventuali possibili rischi di struttura, di funzionamento e/o di variabili umane attribuire ruoli e responsabilità all interno dell organizzazione, attraverso la lettura e l interpretazione di specifici strumenti organizzativi individuare, mappare e riprogettare i processi critici relativi alle possibili fonti di rischio all interno dell organizzazione sanitaria gestire il rischio in una logica di progetto attraverso l attribuzione di specifiche attività, l integrazione tra di esse e la definizione di tempi, costi e qualità utilizzare metodi e strumenti di analisi, prevenzione e controllo del rischio conoscere i possibili rischi nelle varie specialità mediche, analizzando in particolar modo il problema delle infezioni ospedaliere gestire le conseguenze medico-legali derivanti dal verificarsi di un errore gestire informazioni e processi di comunicazione con l utilizzo di adeguata tecnologia e documentazione per la riduzione dei rischi. Il Master è suddiviso in 4 aree principali, ciascuna articolata in specifici moduli: 1. Semantica del rischio 1.1 Il rischio: introduzione, glossario e concetti generali 1.2 Il rischio sanitario 1.3 L errore 2. Clinical Governance 2.1 Governo clinico, etica e responsabilità 2.2 Organizzazione aziendale e gestione per processi 2.3 Critical care pathway 2.4 La gestione per progetti 2.5 Leadership e comunicazione 2.6 Aspetti economici e gestionali 3. Tecniche di gestione del rischio 3.1 Identificazione dei rischi 3.2 Analisi dei processi critici 3.3 Tecniche per l analisi dei casi evento avverso 3.4 Indicatori di performance 3.5 I rischi nelle varie specialità mediche e chirurgiche e le infezioni ospedaliere 3.6 IC e Clinical Information System 3.7 Ergonomia 4. Aspetti medico-legali-assicurativi 4.1 Danno, colpa e copertura assicurativa 4.2 Responsabilità e gestione del consenso Il Master è riservato ad un massimo di 40 partecipanti. È rivolto a laureati in Medicina e Chirurgia, Farmacia, Biologia, Psicologia, Scienze infermieristiche (laurea magistrale) ed Ingegneria Clinica che ricoprono un ruolo di coordinamento all interno della funzione aziendale dedicata al Controllo e alla Gestione del rischio clinico e a coloro che aspirano a ricoprire tale ruolo. Il percorso ha una durata di 18 mesi e garantisce l acquisizione di 60 CFU (pari a 1500 ore). Le lezioni avranno inizio a partire da ottobre La tassa d iscrizione al Master è di euro 4.000,00 da versare in 2 rate entro le seguenti date: - 1 a rata di euro 2.000,00 all atto d iscrizione - 2 a rata di euro 2.000,00 entro il 18 marzo 2012 Sono inoltre da versare 50,00 euro all atto della domanda di iscrizione. La Direzione Scientifica si riserva la facoltà di modificare l organizzazione didattica del master 19

20 Master di I livello in Management Sanitario Direzione Scientifica: Università del Campus Bio-medico di Roma Coordinatore Didattico: dott. Duilio Loi Formatore Un preciso modello organizzativo e produttivo basato sulle tecniche di management può essere la causa determinante di un miglioramento generale dell impresa sanitaria. Da qui nasce l esigenza di sviluppare adeguate competenze gestionali in figure professionali che non hanno vocazionalmente l attitudine all organizzazione delle risorse. Al termine del corso i discenti saranno in grado di: Conoscere lo scenario istituzionale e organizzativo del Sistema Sanitario Italiano Identificare le modificazioni temporali Contestualizzare l impatto normativo e le ricadute organizzative locali Conoscere i principi del management Conoscere i modelli organizzativi Operare comparazioni tra i vari modelli Applicare i principi del management alla realtà sanitaria Rilevare differenze e similitudini tra modelli e realtà operative Approfondire le conoscenze sui reali bisogni della popolazione Conoscere i profili professionali in sanità Verificare e applicare i modelli organizzativi, revisionando quelli di attuale esercizio Osservare e applicare i fondamenti teorici alle varie tipologie e realtà operative Comprendere la collocazione specifica dell assistenza sanitaria in un contesto sociale più esteso Conoscere ruolo, funzioni e articolazione dei servizi Confrontare il sistema privato con quello pubblico Conoscere gli strumenti specifici del management sanitario Comprendere l importanza della gestione sanitaria secondo criteri di qualità Conoscere le varie tipologie di accesso alle banche dati Conoscere e gestire la malpractice sanitaria Utilizzare proficuamente la conoscenza derivante dalla ricerca e applicarla nella realtà locale Verificare e applicare gli strumenti specifici del management sanitario Fornire strumenti di comunicazione efficaci e finalizzati al successo delle relazioni interpersonali Costruire un modello riproducibile nelle realtà lavorative, da integrarsi e/o sostituire a eventuali modelli ritenuti inidonei Migliorare la fase di pianificazione delle riunioni Rafforzare la propria leadership nella conduzione delle riunioni Sviluppare tecniche efficaci, finalizzate alla gestione e conduzione delle riunioni Conoscere le basi dei sistemi qualità Verificare la congruenza dei vari sistemi qualità Conoscere il Risk Management Applicare il Risk Management Sviluppare consapevolezza e competenza sul lavoro di gruppo Implementare le competenze per lo sviluppo organizzativo, attraverso la corretta gestione delle risorse umane Condividere valori e aumentare la capacità di allineamento rispetto al cliente interno ed esterno Acquisire ed approfondire la conoscenza di vari metodi, tecniche e strumenti per la motivazione del gruppo di lavoro Applicare le tecniche manageriali relativamente al cliente interno. Il corso è strutturato in 9 moduli, 3 laboratori e tirocinio che prevedono forme integrate di attività teoriche, apprendimento individuale ed esperienze sul campo con un approccio per problemi. A conclusione di ogni modulo il discente dovrà superare una prova di valutazione che potrà consistere in una breve prova scritta e/o nella presentazione e discussione di un progetto. Il superamento di tali prove consentirà di poter accedere alla prova finale che consiste nella elaborazione e discussione di una tesi. 1. Il Sistema Sanitario Nazionale (S.S.N.): normative, assetti, trasformazioni 2. Management e sanità 3. Conoscenza e complessità sanitaria 4. Strutture e servizi 5. Strumenti operativi di management sanitario 6. Basi, strumenti statistici ed epidemiologici per la valutazione delle evidenze scientifiche 7. Il processo di comunicazione 8. La qualità aziendale 9. Gestire le risorse umane. 20

CATALOGO FORMAZIONE 2011-2013 Area socio-assistenziale

CATALOGO FORMAZIONE 2011-2013 Area socio-assistenziale CATALOGO FORMAZIONE 2011-2013 Area socio-assistenziale L istruzione è una cosa ammirevole, ma tutto ciò che è degno di essere saputo non può essere insegnato, deve essere incontrato Oscar Wilde Che cos

Dettagli

PROGRAMMA FORMATIVO 2016

PROGRAMMA FORMATIVO 2016 PROGRAMMA FORMATIVO 2016 SEGRETERIA ORGANIZZATIVA U.O. POLITICHE PER IL PERSONALE E FORMAZIONE COMUNICAZIONE - URP e-mail: ecm@ospedaliriunitipalermo.it urp@ospedaliriunitipalermo.it U.O. POLITICHE PER

Dettagli

Assistente alla poltrona di Studio Odontoiatrico

Assistente alla poltrona di Studio Odontoiatrico Corso di qualifica professionale per Assistente alla poltrona di Studio Odontoiatrico (D.D.G. Istruzione, Formazione e Lavoro del 14 giugno 2007 - n. 6481) L Assistente alla poltrona di Studio Odontoiatrico

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BOLOGNA - SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN ANESTESIA RIANIMAZIONE E TERAPIA INTENSIVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BOLOGNA - SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN ANESTESIA RIANIMAZIONE E TERAPIA INTENSIVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BOLOGNA - SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN ANESTESIA RIANIMAZIONE E TERAPIA INTENSIVA I ANNO Corso Integrato area pre-clinica Tipologia: attività formative di base Ore: 40/0/0/0

Dettagli

PROGRAMMA FORMATIVO 2015

PROGRAMMA FORMATIVO 2015 PROGRAMMA FORMATIVO 2015 SEGRETERIA ORGANIZZATIVA U.O. POLITICHE PER IL PERSONALE E FORMAZIONE COMUNICAZIONE - URP e-mail: ecm@ospedaliriunitipalermo.it urp@ospedaliriunitipalermo.it P.O. VILLA SOFIA Tel.

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Servizio Qualità della Didattica e Servizi agli Studenti

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Servizio Qualità della Didattica e Servizi agli Studenti All. H al bando di ammissione pubblicato in data 15/09/2014 ART. 1 - Tipologia L Università degli Studi di Pavia attiva per l a.a. 2014/2015, il Master Universitario di I livello in Infermiere di Area

Dettagli

Partecipazioni a comitati consigli Convegni e Corsi di aggiornamento. Date Anno 2011

Partecipazioni a comitati consigli Convegni e Corsi di aggiornamento. Date Anno 2011 Partecipazioni a comitati consigli Convegni e Corsi di aggiornamento Date Anno 2011 Partecipazio ne al Corso Aziendale ECM Funzioni e compiti del Coordinatore Infermieristico Partecipazione al Corso Aziendale

Dettagli

Pediatric Alarm. Intercettamento precoce del peggioramento clinico. C. Bondone, I. Bergese, M.C. Rossi, A. F. Urbino

Pediatric Alarm. Intercettamento precoce del peggioramento clinico. C. Bondone, I. Bergese, M.C. Rossi, A. F. Urbino Pediatric Alarm Intercettamento precoce del peggioramento clinico C. Bondone, I. Bergese, M.C. Rossi, A. F. Urbino Centro di Riferimento SIMEUP Torino, Ospedale Infantile Regina Margherita REGIONE PIEMONTE

Dettagli

IL RETTORE DECRETA. Art. 1 Tipologia, durata e denominazione del corso

IL RETTORE DECRETA. Art. 1 Tipologia, durata e denominazione del corso DIVISIONE PRODOTTI SETTORE ALTA FORMAZIONE Via Duomo, 6 13100 Vercelli VC Tel. 0161 261 529 Fax 0161 210 289 progetti.didattica@uniupo.it Decreto del Rettore Repertorio n. 660/2015 Prot. n. 14600 del 07/10/2015

Dettagli

Decreto del Rettore Repertorio n. 373/2013 Prot. n. 8512 del 03/06/2013 Tit. III Cl. 5

Decreto del Rettore Repertorio n. 373/2013 Prot. n. 8512 del 03/06/2013 Tit. III Cl. 5 Decreto del Rettore Repertorio n. 373/2013 Prot. n. 8512 del 03/06/2013 Tit. III Cl. 5 Oggetto: Istituzione e attivazione della IV edizione del Corso di Master Universitario di I Livello, di durata biennale,

Dettagli

URGENZA-EMERGENZA. Clinical Competence

URGENZA-EMERGENZA. Clinical Competence PREMESSA L accreditamento delle nuove Strutture Sanitarie destinate all attività di: Pronto Soccorso, Osservazione Breve Intensiva, Terapia Semintensiva Terapia Intensiva e Rianimazione prevede il mantenimento

Dettagli

Primo Soccorso e gestione dell emergenza sanitaria aziendale: aspetti normativi, organizzativi e istruzione teorica e pratica

Primo Soccorso e gestione dell emergenza sanitaria aziendale: aspetti normativi, organizzativi e istruzione teorica e pratica OSPEDALE PEDIATRICO BAMBINO GESU ID. 784 CORSO DI FORMAZIONE Primo Soccorso e gestione dell emergenza sanitaria aziendale: aspetti normativi, organizzativi e istruzione teorica e pratica Destinatari Il

Dettagli

RELAZIONE ATTIVITÀ SVOLTA DAL CENTRO FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO - ANNO 2008- SEDE PIETRA LIGURE

RELAZIONE ATTIVITÀ SVOLTA DAL CENTRO FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO - ANNO 2008- SEDE PIETRA LIGURE RELAZIONE ATTIVITÀ SVOLTA DAL CENTRO FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO - 008- SEDE PIETRA LIGURE. FORMAZIONE UNIVERSITARIA L attività riguardante la Formazione Universitaria prevede principalmente che il Centro

Dettagli

I traumi addominali sono la terza causa di morte per trauma nei paesi industrializzati Vengono suddivisi in traumi chiusi e traumi aperti L anatomia

I traumi addominali sono la terza causa di morte per trauma nei paesi industrializzati Vengono suddivisi in traumi chiusi e traumi aperti L anatomia Trauma addominale: ruolo dell infermiere nel Trauma Team Dott.ssa Maria Lombardi Coordinatrice attività infermieristiche Dipartimento Area Critica A.O.U. S. Govanni di Dio E Ruggi d Aragona SALERNO 1 Note

Dettagli

Corso formativo Operatori addetti Trasporto Sanitario C.P. Lucca Comitato Locale Viareggio - Versilia

Corso formativo Operatori addetti Trasporto Sanitario C.P. Lucca Comitato Locale Viareggio - Versilia Aggiornato al 02.05.2014 Obiettivo generale Formare Volontari del Soccorso (o altro personale delle componenti civili della CRI) per operare in sicurezza nei servizi di e Soccorso in Ambulanza nell emergenza

Dettagli

Area Medico Chirurgica e delle Professioni Sanitarie

Area Medico Chirurgica e delle Professioni Sanitarie Area Medico Chirurgica e delle Professioni Sanitarie FORUM DELL ORIENTAMENTO 2015 per Studenti delle Scuole Superiori 3 e 4 Febbraio 2015 Area Medico Chirurgica e delle Professioni Sanitarie Formazione

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R

F O R M A T O E U R O P E O P E R F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E Informazioni personali Cognome(i) / Nome(i) Amico Mario Indirizzo(i) Via della Treggia, 110-06125 Perugia (Italia) Telefono(i) 075/5899471

Dettagli

Titolo rilasciato: Il rilascio dell attestato di partecipazione avverrà solo dopo aver effettuato almeno il 70% delle ore previste.

Titolo rilasciato: Il rilascio dell attestato di partecipazione avverrà solo dopo aver effettuato almeno il 70% delle ore previste. CORSI DI AGGIORNAMENTO FORMAZIONE DATORE DI LAVORO-RSPP secondo artt. 34 e 37 del D.Lgs. 81/08 ACCREDITATO 16 ECM (SETTORE SANITA : rischio ALTO 14 ore) Conforme alle indicazioni degli Accordi Stato-Regioni

Dettagli

PIANO OPERATIVO DELLA FORMAZIONE AZIENDALE 2015 OBIETTIVO SPECIFICO: FORMAZIONE AREA DIPARTIMENTALE

PIANO OPERATIVO DELLA FORMAZIONE AZIENDALE 2015 OBIETTIVO SPECIFICO: FORMAZIONE AREA DIPARTIMENTALE OBIETTIVO SPECIFICO: FORMAZIONE AREA DIPARTIMENTALE FORMAZIONE INTERDIPARTIMENTALE Economico-Finanziario Tecnologico Emergenza Anestesia e Rianimazione Ortopedia Immagini, Patologia Clinica, Medicina,

Dettagli

CORSO DI LAUREA A.A. 2014/2015. 1 B19 Scienze umane, politiche della salute e management sanitario

CORSO DI LAUREA A.A. 2014/2015. 1 B19 Scienze umane, politiche della salute e management sanitario I ANNO - I SEMESTRE CORSO DI LAUREA A.A. 2014/2015 CHIMICA APPLICATA ALLE SCIENZE BIOMEDICHE FISICA INFORMATICA E STATISTICA BIOLOGIA E GENETICA 8 SCIENZE UMANE I ANNO- I SEMESTRE AMBITI DISCIPLINARI 6

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome DEL REGNO SIMONE Indirizzo Telefono cell. az. 3284206123 Fax Lavoro 055 5662559 E-mail s.delregno@meyer.it

Dettagli

Facoltà di Farmacia e Medicina BANDO DI CONCORSO A.A. 2014/2015

Facoltà di Farmacia e Medicina BANDO DI CONCORSO A.A. 2014/2015 Facoltà di Farmacia e Medicina BANDO DI CONCORSO A.A. 2014/2015 MASTER DI I LIVELLO IN Nefropatie, Dialisi e Patologie Cardiovascolari (CODICE 26769) DIRETTORE: PROF. GIANFRANCO RAIMONDI AVVISO DI CONFERIMENTO

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome REGONASCHI NADIA E-mail Nazionalità nad.reg@alice.it italiana Data di nascita 26/10/1963 Luogo di nascita

Dettagli

Sede del corso : NOVARA Facoltà di Medicina, Chirurgia e Scienze della Salute ALBA - ALESSANDRIA BIELLA VERBANIA - TORTONA

Sede del corso : NOVARA Facoltà di Medicina, Chirurgia e Scienze della Salute ALBA - ALESSANDRIA BIELLA VERBANIA - TORTONA La presente scheda di approfondimento si riferisce ai corsi a immatricolazione nell a. a. 010-011. Per ulteriori informazioni si rimanda all Ufficio di Presidenza di Facoltà. Corso di Laurea in INFERMIERISTICA

Dettagli

Curriculum formativo della Sig.ra Botticelli Luigina nata ad Ascoli Piceno il 17-08-1967 e residente a Porto Sant'Elpidio in via Umberto I 765.

Curriculum formativo della Sig.ra Botticelli Luigina nata ad Ascoli Piceno il 17-08-1967 e residente a Porto Sant'Elpidio in via Umberto I 765. INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome Botticelli Luigina Data di Nascita 17-08-1967 Qualifica Coordinatore Infermieristico Amministrazione ASUR ZT 11 FERMO Incarico attuale P.O. Dipartimento Salute Mentale

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN: MEDICINA E CHIRURGIA

CORSO DI LAUREA IN: MEDICINA E CHIRURGIA CORSO DI LAUREA IN: MEDICINA E CHIRURGIA (Classe delle Lauree Magistrale LM41 Medicina e Chirurgia) art. 4 del decreto ministeriale 22 ottobre 2004, n. 270 DURATA CREDITI ACCESSO 6 ANNI 360 di cui 283

Dettagli

Bando per il Master Universitario di 1 livello in INFERMIERE DI RICERCA

Bando per il Master Universitario di 1 livello in INFERMIERE DI RICERCA L Università degli Studi di Camerino, Bando per il Master Universitario di 1 livello in INFERMIERE DI RICERCA Anno accademico 2012/2013 VISTO lo Statuto, emanato con Decreto Rettorale n. 148 del 25 febbraio

Dettagli

MANAGEMENT DELLE CURE PRIMARIE E TERRITORIALI - MACUP

MANAGEMENT DELLE CURE PRIMARIE E TERRITORIALI - MACUP MANAGEMENT DELLE CURE PRIMARIE E TERRITORIALI - MACUP Master di I Livello in distance - IV EDIZIONE - A.A. 2015/2016 Premessa Le ragioni della realizzazione di un percorso formativo per un Master di primo

Dettagli

Trattamenti per inestetismi da terapia con approccio olistico

Trattamenti per inestetismi da terapia con approccio olistico Corso di specializzazione per Estetisti Trattamenti per inestetismi da terapia con approccio olistico CORSO CON RILASCIO DI ATTESTATO DI COMPETENZA REGIONALE Direttore Scientifico Area Clinica Prof. Emilio

Dettagli

Corso teorico pratico di elettrocardiografia

Corso teorico pratico di elettrocardiografia Corso teorico pratico di elettrocardiografia Corso base per l interpretazione dell ECG nella pratica clinica I Edizione Responsabile Scientifico Alfredo De Nardo 30 novembre e 1 Dicembre 2012 Vibo Valentia

Dettagli

Poletti Massimo. 03 Settembre 1961

Poletti Massimo. 03 Settembre 1961 CURRICULUM VITAE Informazioni Personali Nome Poletti Massimo Data di nascita 03 Settembre 1961 Codice fiscale Qualifica Amministrazione PLT MSM 61P03 D921 M Incarico attuale Assegnatario di posizione organizzativa

Dettagli

PROGRAMMA DEL CORSO INCARICATO DI PRIMO SOCCORSO AZIENDA GRUPPO A

PROGRAMMA DEL CORSO INCARICATO DI PRIMO SOCCORSO AZIENDA GRUPPO A PROGRAMMA DEL CORSO INCARICATO DI PRIMO SOCCORSO AZIENDA GRUPPO A (Decreto Legislativo coordinato 81/2008 e 106/2009 art. 45 e DM 15/07/03, n.388) Durata del corso Date e orari del corso Sede del corso

Dettagli

Schema di riferimento per la dotazione di personale minimo per le attività ospedaliere e le case di cura

Schema di riferimento per la dotazione di personale minimo per le attività ospedaliere e le case di cura Allegato 3 requisiti organizzativi di personale minimi per le attività ospedaliere Schema di riferimento per la dotazione di personale minimo per le attività ospedaliere e le case di cura 1 Gli schemi

Dettagli

Data del DM di approvazione del ordinamento 14/03/2008 didattico. Data del DR di emanazione del ordinamento 19/03/2008 didattico

Data del DM di approvazione del ordinamento 14/03/2008 didattico. Data del DR di emanazione del ordinamento 19/03/2008 didattico Scheda informativa Università Universita' degli Studi di PADOVA Classe Nome del corso Data del DM di approvazione del ordinamento 14/03/2008 didattico Data del DR di emanazione del ordinamento 19/03/2008

Dettagli

Milano. novembre 2011 EUROPEAN PEDIATRIC LIFE SUPPORT. S.A.R.N.eP.I. Ospedale. dei Bambini Buzzi Aula Magna. Italian Resuscitation Council.

Milano. novembre 2011 EUROPEAN PEDIATRIC LIFE SUPPORT. S.A.R.N.eP.I. Ospedale. dei Bambini Buzzi Aula Magna. Italian Resuscitation Council. Milano Ospedale dei Bambini Milano-Buzzi Ospedale dei Bambini Buzzi Aula Magna S.A.R.N.eP.I. Società di Anestesia Rianimazione Neonatale e Pediatrica Italiana Italian Resuscitation Council 25 26 novembre

Dettagli

EMANUELE GRIMALDI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Nome

EMANUELE GRIMALDI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Nome CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome EMANUELE GRIMALDI Data di nascita 26 gennaio 1962 Qualifica Infermiere coordinatore Amministrazione Fondazione IRCCS CA GRANDA Ospedale Maggiore Policlinico

Dettagli

i formazione 2009-2011

i formazione 2009-2011 Piano di formazione 2009-2011 per la formazione di base, professionale e manageriale del personale del Servizio Sanitario Regionale, e del Sistema regionale per l Educazione Continua in Medicina (ECM).

Dettagli

Roma 29 marzo 2011. L'applicazione del DM 270 del 2004 nella formazione universitaria dell'infermiere: sviluppi, criticità e aspettative

Roma 29 marzo 2011. L'applicazione del DM 270 del 2004 nella formazione universitaria dell'infermiere: sviluppi, criticità e aspettative Roma 29 marzo 2011 L'applicazione del DM 270 del 2004 nella formazione universitaria dell'infermiere: sviluppi, criticità e aspettative Prof. ROSARIA ALVARO Associato Scienze Infermieristiche Università

Dettagli

Allegato al D.R. N. 943 del 28.09.2010 Università G. d Annunzio Chieti-Pescara Facoltà di Medicina e Chirurgia Dipartimento di Neuroscienze e Imaging

Allegato al D.R. N. 943 del 28.09.2010 Università G. d Annunzio Chieti-Pescara Facoltà di Medicina e Chirurgia Dipartimento di Neuroscienze e Imaging Allegato al D.R. N. 943 del 28.09.2010 Università G. d Annunzio Chieti-Pescara Facoltà di Medicina e Chirurgia Dipartimento di Neuroscienze e Imaging MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN : ASSISTENZA

Dettagli

Obiettivo formativo: Principi, procedure e strumenti per il governo clinico delle attività sanitarie

Obiettivo formativo: Principi, procedure e strumenti per il governo clinico delle attività sanitarie Mostra Dettagli Obiettivo formativo: Principi, procedure e strumenti per il governo clinico delle attività sanitarie Il sistema sanitario è un sistema complesso in cui interagiscono molteplici fattori

Dettagli

maria.portesi@gmail.com

maria.portesi@gmail.com Dott.ssa Maria Portesi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo PORTESI

Dettagli

Istituzione del Master universitario di I livello in Cure palliative e terapia del dolore per professioni sanitarie

Istituzione del Master universitario di I livello in Cure palliative e terapia del dolore per professioni sanitarie Testo aggiornato al 13 novembre 2012 Decreto ministeriale 4 aprile 2012 Gazzetta Ufficiale 16 aprile 2012, n. 89 Istituzione del Master universitario di I livello in Cure palliative e terapia del dolore

Dettagli

IN MODALITÀ FAD DI FORMAZIONE PROPOSTA IN VULNOLOGIA. Modernità ed innovazione nella gestione dell ulcera cutanea Innovative wound management

IN MODALITÀ FAD DI FORMAZIONE PROPOSTA IN VULNOLOGIA. Modernità ed innovazione nella gestione dell ulcera cutanea Innovative wound management PROPOSTA DI FORMAZIONE IN VULNOLOGIA IN MODALITÀ FAD Modernità ed innovazione nella gestione dell ulcera cutanea Innovative wound management IN COLLABORAZIONE CON intus ut in cute intus et in cute NUOVE

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 03 Agosto 1973 Dirigente Medico Anestesista Qualifica Amministrazione ASL n 2 Olbia Tempio

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Servizio Qualità della Didattica e Servizi agli Studenti

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Servizio Qualità della Didattica e Servizi agli Studenti All E al bando di ammissione pubblicato in data 30/10/2015 ART. 1 - TIPOLOGIA L Università degli Studi di Pavia attiva per l a.a. 2015/16 il corso di Master universitario di II livello in Ingegneria Clinica

Dettagli

Curriculum vitae Europass

Curriculum vitae Europass Curriculum vitae Europass INFORMAZIONI PERSONALI Nome(i) / Cognome(i) GIROTTO CHIARA ] Indirizzo Telefono casa 0425/27721 Telefono ufficio 0442/622016 Telefono mobile 3472966653 Fax 0442622721 E-mail Viale

Dettagli

SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN ANESTESIA E RIANIMAZIONE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FOGGIA

SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN ANESTESIA E RIANIMAZIONE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FOGGIA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN ANESTESIA E RIANIMAZIONE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FOGGIA STATUTO E ORDINAMENTO DIDATTICO Art. 1 E istituita la Scuola di Specializzazione in Anestesia e Rianimazione presso

Dettagli

D I C H I A R A. Di aver svolto attività di ricerca non pianificate da un Provider ma che hanno dato esito a pubblicazione scientifica.

D I C H I A R A. Di aver svolto attività di ricerca non pianificate da un Provider ma che hanno dato esito a pubblicazione scientifica. DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL ATTO DI NOTORIETA (ai sensi dell art. 47 D.P.R. 28/12/2000, n. 445) Per il riconoscimento dei crediti ECM per attività formative individuali per Pubblicazioni Scientifiche

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E Pagina 1 di 9 Pagina 1 - Curriculum vitae di F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Cognome e nome Data e Luogo di nascita Residenza / Domicilio Codice

Dettagli

PROFESSIONALE IN CHIRURGIA E AREA CRITICA

PROFESSIONALE IN CHIRURGIA E AREA CRITICA CENTRO DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN CHIRURGIA E AREA CRITICA Centro di Simulazione Avanzata La formazione professionale e l aggiornamento in chirurgia e area critica, con lo scopo di

Dettagli

Percorso Sepsi. Gestione della Sepsi Grave e dello Shock Settico, Identificazione e Trattamento. Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale (PDTA)

Percorso Sepsi. Gestione della Sepsi Grave e dello Shock Settico, Identificazione e Trattamento. Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale (PDTA) Percorso Sepsi Gestione della Sepsi Grave e dello Shock Settico, Identificazione e Trattamento. Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale (PDTA) Giulio Toccafondi Centro Gestione Rischio Clinico,

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome CLAUDIA LEPRATTO Indirizzo ASL AL SEDI DI OVADA E ACQUI TERME Telefono 0143/826402-0144 777374 Fax 0143 /826404-0144

Dettagli

LA DOCUMENTAZIONE INFERMIERISTICA IN SALA OPERATORIA

LA DOCUMENTAZIONE INFERMIERISTICA IN SALA OPERATORIA PER PERSONALE INFERMIERISTICO LA DOCUMENTAZIONE INFERMIERISTICA IN SALA OPERATORIA 7 OTTOBRE 2009, Milano RICHIESTO ACCREDITAMENTO NAZIONALE ECM ORARI: 9:00 13:00; 14:00 18:00 SEDE: MIP Politecnico di

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN NURSING AVANZATO IN AREA CRITICA A.A. 2012/13 Livello I Durata Annuale CFU 60 (1 anno) Lingua Italiano ANAGRAFICA DEL CORSO - A Percentuale di frequenza obbligatoria 85% del monte

Dettagli

PIANO DI STUDI. Biologia applicata agli studi medici 6. Genetica medica 5. Storia della medicina 2

PIANO DI STUDI. Biologia applicata agli studi medici 6. Genetica medica 5. Storia della medicina 2 PIANO DI STUDI Laurea Magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia (DM 70/04) LM-4 DENOMINAZIONE Primo anno di corso Biologia, genetica e scienze umane Biologia applicata agli studi medici 6 Genetica

Dettagli

UNITA OPERATIVA DI PRONTO SOCCORSO PROCEDURA N. 27 FONTE: DOTT. CASAGRANDE TRASPORTO SANITARIO SECONDARIO TRASPORTI SANITARI

UNITA OPERATIVA DI PRONTO SOCCORSO PROCEDURA N. 27 FONTE: DOTT. CASAGRANDE TRASPORTO SANITARIO SECONDARIO TRASPORTI SANITARI UNITA OPERATIVA DI PRONTO SOCCORSO PROCEDURA N. 27 FONTE: DOTT. CASAGRANDE TRASPORTO SANITARIO SECONDARIO TRASPORTI SANITARI TRASPORTO SANITARIO Trasporto primario: trasferimento di un paziente dal luogo

Dettagli

IN MODALITÀ FAD DI FORMAZIONE PROPOSTA IN VULNOLOGIA

IN MODALITÀ FAD DI FORMAZIONE PROPOSTA IN VULNOLOGIA PROPOSTA DI FORMAZIONE IN VULNOLOGIA IN MODALITÀ FAD Modernità ed innovazione nella gestione dell ulcera cutanea Wound management with modernity and innovation IN COLLABORAZIONE CON intus ut in cute intus

Dettagli

SNT/1 - Classe delle lauree in professioni sanitarie, infermieristiche e professione sanitaria ostetrica

SNT/1 - Classe delle lauree in professioni sanitarie, infermieristiche e professione sanitaria ostetrica Scheda informativa Università Classe Nome del corso Universita' degli Studi di PADOVA SNT/1 - Classe delle lauree in professioni sanitarie, infermieristiche e professione sanitaria Data del DM di approvazione

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome LA MELIA AURELIO Indirizzo VIA COLLE FIORITO 31 GENZANO DI ROMA 00045 Telefono 069398231 3283140797 Fax E-mail aurelio.lamelia@libero.it

Dettagli

LAUREA MAGISTRALE IN MEDICINA E CHIRURGIA - LM - 41 (DM 270/04) PERCORSO FORMATIVO TRADIZIONALE - coorte studenti immatricolati a.a.

LAUREA MAGISTRALE IN MEDICINA E CHIRURGIA - LM - 41 (DM 270/04) PERCORSO FORMATIVO TRADIZIONALE - coorte studenti immatricolati a.a. Pagina di LAUREA MAGISTRALE IN MEDICINA E CHIRURGIA - LM - (DM 70/0) Il Corso di Studio, per gli studenti che si immatricolano nell'a.a. 0/0, prevede esami distribuiti in anni di corso. Il Corso di Studio

Dettagli

Master I livello Area Critica per Infermieri A.A. 2013/2014. AVVISO DI CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO codice bando INF/14

Master I livello Area Critica per Infermieri A.A. 2013/2014. AVVISO DI CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO codice bando INF/14 Prot. N. 6/2013 Pos. K/04 Master I livello Area Critica per Infermieri A.A. 2013/2014 AVVISO DI CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO codice bando INF/14 DATA DI PUBBLICAZIONE: 20 dicembre 2013 DATA

Dettagli

SCHEDA RACCOLTA DATI PER ACCREDITAMENTO EVENTI

SCHEDA RACCOLTA DATI PER ACCREDITAMENTO EVENTI Obiettivi formativi: Abstract/Razionale del corso/convegno: in conformità all obiettivo generale (da individuare un obiettivo tra quelli contenuti nella tabella allegata (allegato 1)) individuato nell

Dettagli

Bando per il Master Universitario di 2 livello in METODOLOGIA CLINICA E BIOSTATISTICA APPLICATA AI CLINICAL TRIALS

Bando per il Master Universitario di 2 livello in METODOLOGIA CLINICA E BIOSTATISTICA APPLICATA AI CLINICAL TRIALS Bando per il Master Universitario di 2 livello in METODOLOGIA CLINICA E BIOSTATISTICA APPLICATA AI CLINICAL TRIALS L Università degli Studi di Camerino, Anno accademico 2012/2013 VISTO lo Statuto, emanato

Dettagli

MMeG-IS Medico di Medicina Generale con Interessi clinici Speciali

MMeG-IS Medico di Medicina Generale con Interessi clinici Speciali MMeG-IS Medico di Medicina Generale con Interessi clinici Speciali - Area Clinica Cardiovascolare SIICP - Educational Project L esigenza di formare il MMeG-IS / Medico di Famiglia con Interessi (clinici)

Dettagli

LA FORMAZIONE DELL ASSISTENTE SANITARIO

LA FORMAZIONE DELL ASSISTENTE SANITARIO BRESCIA 6 OTTOBRE 2006 LA FORMAZIONE DELL ASSISTENTE SANITARIO PROF. FRANCESCO DONATO Sezione di Igiene, Epidemiologia e Sanità Pubblica Facoltà di Medicina e Chirurgia Università degli Studi di Brescia

Dettagli

L assistenza al malato e all anziano in casa

L assistenza al malato e all anziano in casa L assistenza al malato e all anziano in casa Prima edizione 2014 PRENDIAMOCENE CURA CON CROCE ROSSA ITALIANA DESIO e NUCLEO BRIANTEO - ASSOCIAZIONE REGIONALE LOMBARDIA INFERMIERE/I L AMORE PER I PROPRI

Dettagli

23/03/06. Padova, 29 e 30 maggio 2006 Euro 250* Crediti ECM: vengono richiesti. Padova, 2006 Euro 250* Crediti ECM: 18

23/03/06. Padova, 29 e 30 maggio 2006 Euro 250* Crediti ECM: vengono richiesti. Padova, 2006 Euro 250* Crediti ECM: 18 METODI, STRUMENTI E TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE E LA VALUTAZIONE DELLA QUALITÀ Padova, 2006 IL MOBBING E LE MOLESTIE NEI LUOGHI DI LAVORO Padova, 20 e 21 aprile 2006 Euro 250* Crediti ECM: 20 LA GESTIONE

Dettagli

ESPERIENZA LAVORATIVA

ESPERIENZA LAVORATIVA GALASSO ROSANNA Nato a : Montevarchi (AR), il 20 febbraio 1977 Residente a : Terranuova Bracciolini Prov. Arezzo (solo città) Professione : Infermiera Sede lavorativa: Rianimazione Pediatrica, AOU Meyer

Dettagli

Scuola di specializzazione in ANESTESIA RIANIMAZIONE E TERAPIA INTENSIVA.

Scuola di specializzazione in ANESTESIA RIANIMAZIONE E TERAPIA INTENSIVA. Scuola di specializzazione in ANESTESIA RIANIMAZIONE E TERAPIA INTENSIVA. La Scuola di specializzazione in Anestesia Rianimazione e Terapia Intensiva afferisce all Area Servizi clinici sotto area Servizi

Dettagli

Università degli Studi di Pavia C.so Strada Nuova, 65 - Pavia www.unipv.eu FULLPRINT

Università degli Studi di Pavia C.so Strada Nuova, 65 - Pavia www.unipv.eu FULLPRINT Università degli Studi di Pavia C.so Strada Nuova, 65 - Pavia www.unipv.eu FULLPRINT Odontoiatria e protesi dentaria Medicine and Surgery Medicina e chirurgia MEDICINA E CHIRURGIA MEDICINA E CHIRURGIA

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM PIANO DIDDATICO DEL MASTER IN CHIRURGIA TROPICALE E DELLE EMERGENZE UMANITARIE. A.A. 00-0 Denominazione Moduli Denominazione insegnamenti ORE di didattica frontale per insegnamento CFU tot. Per modulo

Dettagli

Febbraio Agosto 2011. Facoltà di MEDICINA E CHIRURGIA (Roma)

Febbraio Agosto 2011. Facoltà di MEDICINA E CHIRURGIA (Roma) Febbraio Agosto 2011 Facoltà di MEDICINA E CHIRURGIA (Roma) Universita` Cattolica del Sacro Cuore Facolta` di Medicina e Chirurgia A. Gemelli Sede di Brescia CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN INFERMIERISTICA

Dettagli

AGGIORNAMENTO PREVENZIONE INCENDI RISCHIO BASSO

AGGIORNAMENTO PREVENZIONE INCENDI RISCHIO BASSO SICUREZZA AGGIORNAMENTO PREVENZIONE INCENDI RISCHIO BASSO OBIETTIVI Il corso di aggiornamento antincendio rischio basso è destinato agli addetti antincendio che dovranno svolgere tale compito presso aziende

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Servizio Qualità della Didattica e Servizi agli Studenti

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Servizio Qualità della Didattica e Servizi agli Studenti All. A al bando di ammissione pubblicato in data 30/09/2015 ART. 1 - TIPOLOGIA L Università degli studi di Pavia attiva, per l a.a. 2015-16, il Master Universitario di I livello in Infermiere specialista

Dettagli

Storia, missione e valori

Storia, missione e valori Storia, missione e valori Il Centro Cardiologico Monzino di Milano è sin dal 1992 uno degli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS) italiani e l unico monospecialistico cardiovascolare.

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome LEONARDO FRANCESCO FARINA Indirizzo VIA REPUBBLICA 4 - OZIERI (SS) - 07014 Telefono 079/786560 cell. 347/4748738 Fax E-mail le.farina@tiscali.it

Dettagli

CORSI TECNICI Anno scolastico 2015-2016

CORSI TECNICI Anno scolastico 2015-2016 CORSI TECNICI Anno scolastico 2015-2016 e della responsabilità 1 P R E M E S S A La FISM di Venezia, in collaborazione con l Organizzazione di Volontariato Mons Odino Spolaor, organizza i corsi che trovate

Dettagli

Odontoiatria e Protesi Dentaria

Odontoiatria e Protesi Dentaria Corso di laurea magistrale a ciclo unico in Odontoiatria e Protesi Dentaria Classe LM- - Odontoiatria e protesi dentaria Test di accesso: 8 settembre 0 - N studenti*: 0+ (stranieri residenti all estero)

Dettagli

CCrISP Assistenza al malato chirurgico critico

CCrISP Assistenza al malato chirurgico critico CCrISP Assistenza al malato chirurgico critico 05-07 maggio 2016 In collaborazione con: Gli eventi si terranno presso: Aule del Centro Formazione in Emergenza c/o Civico Ospedale di Carrara Con il patrocinio

Dettagli

MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE

MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE Facoltà di Medicina e Chirurgia A. Gemelli Istituto di Igiene FONDAZIONE POLIAMBULANZA ISTITUTO OSPEDALIERO BRESCIA 10 corso parallelo di Laurea triennale in Infermiere

Dettagli

Azienda Ospedaliera C.T.O. / Maria Adelaide. Via Zuretti 29, Torino

Azienda Ospedaliera C.T.O. / Maria Adelaide. Via Zuretti 29, Torino CURRICULUM VITAE PROFESSIONALE INFORMAZIONI PERSONALI Nome GAVETTI Dario Indirizzo 2, VIA MARIA VITTORIA, CAP 10123, TORINO, ITALIA Telefono 347-4225638 Fax *** E-mail dario.gavetti@cto.to.it Nazionalità

Dettagli

Educazione Continua in Medicina (E.C.M.)

Educazione Continua in Medicina (E.C.M.) REGIONE PUGLIA AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA CONSORIALE POLICLINICO DI BARI Educazione Continua in Medicina (E.C.M.) PROGETTO FORMATIVO AZIENDALE La Golden Hour nel Trauma Maggiore: percorso clinico-assistenziale

Dettagli

Posizione Organizzativa - Infermieristica Territoriale - Staff Direzione Infermieristica

Posizione Organizzativa - Infermieristica Territoriale - Staff Direzione Infermieristica INFORMAZIONI PERSONALI Nome De Fusco Giuditta Data di nascita 17/06/1964 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio infermiere ASL DI PRATO Posizione Organizzativa - Infermieristica

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Rita Viaro INFORMAZIONI PERSONALI Stato civile: Nubile Nazionalità: Italiana Data di nascita: 16 Aprile 1979 Luogo di nascita: Ferrara Residenza : Via Bardocchia, 20 Quartesana

Dettagli

Piano degli studi. Master Universitario di II Livello in. (Valutazione e gestione delle tecnologie sanitarie) Roma, 18 gennaio 2010

Piano degli studi. Master Universitario di II Livello in. (Valutazione e gestione delle tecnologie sanitarie) Roma, 18 gennaio 2010 Master Universitario di II Livello in Health Technology Assessment & Management (Valutazione e gestione delle tecnologie sanitarie) Piano degli studi Roma, 18 gennaio 2010 Master Universitario di II Livello

Dettagli

IL RETTORE D E C R E T A

IL RETTORE D E C R E T A 678 Ufficio Esami di Stato e Scuole di Specializzazione IL RETTORE VISTO il D.Lgs. n. 368 del 17/08/1999, pubblicato in G.U. n. 250 del 23/10/1999 di attuazione della direttiva n. 93/16/CEE in materia

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome NICOLA POLETTI ESPERIENZA LAVORATIVA Date (da a) Nome e indirizzo del datore di lavoro Tipo di azienda o

Dettagli

ademarc@policlinico.mi.it 01.07.2015 a tutt oggi Fondazione IRCCS CA Granda Ospedale Maggiore Policlinico lavoro Via F.

ademarc@policlinico.mi.it 01.07.2015 a tutt oggi Fondazione IRCCS CA Granda Ospedale Maggiore Policlinico lavoro Via F. F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E D I A N T O N I A D E M A R C H I DATI ANAGRAFICI Nome Antonia Demarchi Indirizzo Telefono 3355793716 E-mail ademarc@policlinico.mi.it

Dettagli

Sede del Corso: Tatì Hotel Via Provinciale Cotignola, 22/5-48022 Lugo (Ra)

Sede del Corso: Tatì Hotel Via Provinciale Cotignola, 22/5-48022 Lugo (Ra) 20-21 aprile 2015 Sede del Corso: Tatì Hotel Via Provinciale Cotignola, 22/5-48022 Lugo (Ra) TOXAID EMERGENZE TOSSICOLOGICHE OBIETTIVI: L obiettivo principale del corso è quello di fornire le conoscenze

Dettagli

Personale laureato del ruolo sanitario

Personale laureato del ruolo sanitario TABELLA DI SUPPORTO per la compilazione della Sezione 3: Professionalità e Tipologia di rapporto della Scheda anagrafica Personale laureato del ruolo sanitario 1. MEDICI 1.01. Odontoiatria 1.02. Allergologia

Dettagli

I master infermieristici in Area Critica

I master infermieristici in Area Critica WORKSHOP NAZIONALE ANIARTI Firenze 24 giugno 2006 - Palazzo dei Congressi I master infermieristici in Area Critica I corsi master per l area critica nelle università italiane: dove, quanti, come. Un indagine

Dettagli

Dal 01 Ottobre 2011 a tutt oggi Dirigente Medico del Servizio Emergenza Urgenza 118 ASM

Dal 01 Ottobre 2011 a tutt oggi Dirigente Medico del Servizio Emergenza Urgenza 118 ASM FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome DI PEDE IMMACOLATA Indirizzo VIA BONACCHI N.3, 75100-MATERA Telefono 0835-312516 3388618893 E-mail imma.dipede@alice.it Nazionalità Italiana

Dettagli

CURRICULUM FORMATIVO PROFESSIONALE MOI SONIA

CURRICULUM FORMATIVO PROFESSIONALE MOI SONIA CURRICULUM FORMATIVO PROFESSIONALE DI MOI SONIA TITOLI CULTURALI GENERALI Diploma di Maturità Istituto Magistrale di Pinerolo Acquisizione del quinto anno integrativo 1992/1993 TITOLI PROFESSIONALI Diploma

Dettagli

IL RETTORE. Visto lo Statuto dell Università degli Studi di Torino, emanato con Decreto Rettorale n. 1730 del 15 marzo 2012;

IL RETTORE. Visto lo Statuto dell Università degli Studi di Torino, emanato con Decreto Rettorale n. 1730 del 15 marzo 2012; Tit. 3.05 Decreto Rettorale n. 4846 del 26 luglio 2013 OGGETTO: Attivazione del Master universitario di I livello in Cure palliative e terapia del dolore del Dipartimento di Scienza e Tecnologia del Farmaco,

Dettagli

CHRIST VANESSA. Curriculum vitae formativo e professionale

CHRIST VANESSA. Curriculum vitae formativo e professionale CHRIST VANESSA Obiettivi Curriculum vitae formativo e professionale Dati anagrafici Nata a Gemona del Friuli il 25.06.1970; Residente a Povoletto (UD), in Via Marchi n 23; CAP 33040; Cittadinanza italiana;

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome LA MELIA AURELIO Indirizzo VIA COLLE FIORITO 31 GENZANO DI ROMA 00045 Telefono 069398231 3283140797 Fax E-mail aurelio.lamelia@libero.it

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Donetti Loredana Data di nascita 08/07/1954. Farmacista direttore FF di Struttura Complessa

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Donetti Loredana Data di nascita 08/07/1954. Farmacista direttore FF di Struttura Complessa INFORMAZIONI PERSONALI Nome Donetti Loredana Data di nascita 08/07/1954 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Farmacista direttore FF di Struttura Complessa ASL DI NOVARA

Dettagli

Il Primo Gruppo Ospedaliero in Italia

Il Primo Gruppo Ospedaliero in Italia POSIZIONAMENTO COMPETITIVO Il Primo Gruppo Ospedaliero in Italia 18 ospedali, di cui 17 in Lombardia ed uno in Emilia Romagna 5.169 posti letto 3,9 milioni di pazienti / anno 250.000 pazienti / anno in

Dettagli