SEZIONE I (atti ante 1806) SEZIONE II (atti dal )

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SEZIONE I (atti ante 1806) SEZIONE II (atti dal 1806-1815)"

Transcript

1 SEZIONE I (atti ante 1806) 1. 1 Catasto onciario 1756 Volume con coperta in pergamena 2 2 Libro dei parlamenti di questa città di Squillace fatto dal canc. Notar Domenico Squillace 8 ottobre ottobre Chillà nel sindacato del sig. d.antonio Canale 1802 Volume 2 3 Libro dei dispacci ed ordini circolari fatto dal notar Domenico Chillà canc. di Squillace 5 ottobre gennaio questa città di Squillace nel mese di settembre 1792 nel sindacato del sig. d. Antonio 1807 Canale. Volume SEZIONE II (atti dal ) Categoria I. AMMINISTRAZIONE Cat. I.Classe 8^ 2 4 Deliberazioni del Decurionato Squillace 11 mag giugno Deliberazioni del Decurionato Squillace 8 luglio sett Categoria I. Classe 9^ 3 6 Registro di corrispondenza 1809 Cat. I.Classe 1^ 3 7 Istruzioni approvate da Sua Maestà per la divisione delle terre demaniali

2 Opuscolo a stampa Cat. V.Classe 2^ Stato delle rendite e pesi dell Università di Squillace per l anno amministrativo Monteleone 24 gennaio 1811 da gennajo a tutto dicembre 1811 n.1 reg. 3 9 Bugetto per l esercizio del 1812 con copia; esercizio 1814 e 1815 Monteleone 5 febbrajo giugno 4 regg Stato discusso del 1816 Monteleone 24 luglio 1816 n. 1 reg. Cat. V. Classe 5^ 3 11 Registro catastale 1812 SEZIONE II (atti dal ) Categoria I. AMMINISTRAZIONE Cat. I. Classe 8^ 4 12 Deliberazioni del Decurionato Squillace 25 sett sett Deliberazioni del Decurionato Squillace 7 sett luglio Deliberazioni del Decurionato Squillace 1 agosto genn Deliberazioni del Decurionato Squillace 6 febbr ott Deliberazioni del Decurionato Squillace 3 nov genn Deliberazioni del Decurionato Squillace 31 genn dic Deliberazioni del Decurionato Squillace 4 genn luglio Deliberazioni del Decurionato Squillace 1 agosto aprile Deliberazioni del Decurionato Squillace 1 marzo dic Deliberazioni del Decurionato Squillace 6 genn febbr Deliberazioni del Decurionato Squillace 28 febbr ag (Delibere del Decurionato dal 28/02/1859 al 17/08/1861 e Delibere della Giunta dal 18/10/1861 al 06/12/1863) 2

3 SEZIONE II (atti dal ) Cat. I. Classe 9^ 6 23 Causa per D. Raffaele Teti e Francesca Megna di Squillace contro Carmela De Catanzaro 14 sett aprile Vito di Amaroni (Tribunale civile di Catanzaro) Fascicolo Registri di corrispondenza n. 5 regg. Categoria II. OPERE PIE, ASSISTENZA E BEBEFICENZA Cat. II. Classe 1^ 7 29 Stato discusso quinquennale per l esercizio dello Stabilimento di Napoli 17 febbrajo 1830 beneficenza denominato Diverse Opere Pie. Fascicolo 7 30 Ruolo dei censi dovuti dai debitori dei Luoghi Pii Catanzaro 3 maggio 1830 Fascicolo 7 31 Situazione della beneficenza ( si trova fasc. sulla vendita di grano della beneficenza, Catanzaro 14 aprile , ex 201) Squillace 18 agosto Stato discusso quinquennale per l esercizio 1845 al 1849 dello Stabilimento Squillace 21 agosto 1844 Ospedale Civile Fascicolo 7 33 Stato discusso quinquennale per l esercizio 1850 al 1854 dello Stabilimento Squillace 23 agosto 1849 Ospedale Civile Fascicolo 3

4 SEZIONE II (atti e ) 7 34 Stato discusso quinquennale per l esercizio 1855 al 1859 dello Stabilimento Squillace 2 ottobre 1854 Ospedale Civile. (2 copie) Fascicolo 7 35 Stato discusso quinquennale per l esercizio 1860 al 1864 dello Stabilimento Squillace 20 marzo 1860 Ospedale Civile. Fascicolo 7 36 Opera Pia Ospedale civile - Decisioni della Commissione di Beneficenza Catanzaro 19 aprile -24 maggio 1860 sui conti del 1856 e Fascicolo 7 37 Concessione del locale della Visitazione. Napoli 21 giugno Squillace 2 agosto Il locale venne ceduto dall amministrazione ecclesiastica alla beneficenza Produzioni fra Monsignor Fra Concezio Pasquini Vescovo di Squillace attore Squillace 7 luglio 1855 contro Giuseppe Aloisi bracciale domiciliato in Squillace, convenuto. Aloisi aveva costruito delle stanze utilizzando il muro del giardino appartenente al locale del soppresso Monastero delle Salesiane, oggi destinato alle Verginelle. Si chiede l abbattimento della nuove opere, N. 2 delibere delle Confraternite del Rosario e del Carmine per elemosine a favore Squillace 2 dicembre 1857 della Casa di Asilo della Maddalena di Napoli Cat. II.Classe 3^ 7 40 Fitto del locale uso della Ruota dei projetti. Squillace 30 ag Catanzaro 25 Sett

5 CAT. V. FINANZE Cat. V.Classe 1^ SEZIONE II (atti e ) 7 41 N. 3 atti notarili del 1822, aprile 17; 1825, ottobre 29 rogati dal not. Carmelo Chillà e dal not. Agazio Falcone circa la vendita del fondo demaniale Roccella sito in territorio di Borgia Fitto del fondo Montagna Fitto del bosco Farnoso ex Acque comunali Divisione demani Cat. V. Classe 2^ Stato di variazione del 1819; 1832; 1842 Catanzaro 20 febbraio 1819; 25 luglio regg Stato di variazione sullo Stato discusso quinquennale per l esercizio del 1822; Squillace 24 gennaio Catanzaro ; ; ; ; dic ; ;1855;1857; regg. 5

6 SEZIONE II (atti e ) Stato discusso quinquennale dal 1818 al 1822; dal 1823 al 1827(comuni di Catanzaro 31 dic nov Squillace ed Amaroni, n. 2 regg.); dal 1828 al 1832; dal 1838 al 1842; dal 1843 al 1847; dal 1848 al 1852; dal 1853 al 1857; dal 1858 al regg. Cat. VII. GRAZIA GISTIZIA E CULTO Cat. VII. Classe 3^ 8 85 Prigioni Circondariali. Catanzaro10 giugno Squillace 17 Atti relativi all appalto di lavori necessari- perizia e atti di asta. luglio 1826 Fascicolo CAT. VIII. LEVA E TRUPPA Cat. VIII.Classe 1^ Stati generali dei giovani soggetti alla Leva del 1824; 1826;1831;1834;1836; ;1840; ;1846 (Mancano gli anni ; ;1835;1837;1839; 1841;1845. Allegati agli atti della Leva del 1846 si trovano quelli della Leva del 1824 datati 11/02/1846) Idem del ; ; (Mancano gli anni dal 1851 al 1859) 6

7 SEZIONE II (atti e ) Cat. X. LAVORI PUBBLICI Cat. X. Classe 1^ Circolare a stampa sul calcolo della distanza tra i comuni Catanzaro 9 marzo 1818 Opuscolo a stampa Strada Madonna del Ponte Squillace 29 ottobre genn Cat. XII STATO CIVILE Documenti per Matrimoni 1812;1821 n. 8 mazzi Documenti per Matrimoni n. 9 mazzi Documenti per Matrimoni n. 8 mazzi Documenti per Matrimoni n. 8 mazzi 7

8 SEZIONE III (ATTI ) Cat. I. AMMINISTRAZIONE Cat. I.Classe 2^ Registri della corrispndenza n. 14 registri Cat. I.Classe 8^ Deliberazioni della Giunta Comunale n. 39 mazzi di delibere Deliberazioni della Giunta Comunale n. 9 mazzi di delibere Deliberazioni della Giunta Comunale n. 10 mazzi di delibere Deliberazioni della Giunta Comunale n. 8 mazzi di delibere Copie di Deliberazioni della Giunta Municipale * Deliberazioni del Podestà ** * vedi elenco di consistenza, pagg ** pag. 57 8

9 Cat. I.Classe 8^.2 SEZIONE III (ATTI ) Deliberazioni del Consiglio Comunale n. 26 mazzi di delibere Deliberazioni del Consiglio Comunale n. 39 mazzi di delibere Deliberazioni del Consiglio Comunale n. 18 mazzi di delibere Copie di Deliberazioni del Consiglio Comunale *** CAT. II. OPERE PIE, ASSISTENZA E BENEFICENZA Cat. II. Classe 1^.Opere pie 1 1 Stato della posizione attuale della Cassa di Pubblica Beneficenza dietro verifica della Commissione fatta Squillace 15 dic oggi 15 dicembre 1860 in esecuzione di Uffizio del Sig. Governatore Presidente del Consiglio Generale degli Ospizi del 10 detto n Carta sciolta 1 2 Boza dello Stato Discusso quinquennale della Beneficenza di Squillace 1860 al Stato delle proprietà e rendite dello stabilimento di pubblica beneficenza di Squillace che comunica Squillace 10 maggio 1863 alla Congregazione di Carità. Carta sciolta 1 4 Beneficenza- Municipio di Squillace- Registro di spedizione dei mandati di pagamento per l'anno Registro *** vedi elenco di consistenza a pag

10 SEZIONE III (ATTI ) 1 5 Notizie sulle opere pie Catanzaro 31 gennaio 1886 (Varia corrispondenza e relazione del Sindaco sulla Congregazione di Carità, 1886) settembre Censi dovuti al Conservatorio Catanzaro 24 agosto Varia corrispondenza Squillace 23 gennaio 1876 (con precedenti dal 1836 al 1860) 1 7 Locale delle Verginelle dette anche Cappuccinelle Squillace 21 dicembre Atti relativi a cessione locali, restauri. 12 marzo Rapporto sul Conservatorio delle Verginelle orfane e povere Squillace 7;12 luglio Conservatorio delle Cappuccinelle. Sull istanza di sussidio avanzata dalla Sig.ra Raffaela Bonazza Superiora delle Verginelle del Conservatorio delle Cappuccinelle in Squillace. Catanzaro 27 febbraio 1880 Carta sciolta 1 10 Conservatorio delle Verginelle. Catanzaro 25 aprile Richiesta di autorizzazione per questuare giugno Contratto di mutuo. Squillace 11 luglio 1881 Si fa riferimento ad un prestito di somma di proprietà del Conservatorio legata ad esso dal fu Arcidiacono D. Vincenzo La Rocca. Carta sciolta 1 12 Conti della Congregazione di VALLEFIORITA dal 1883 al 1887 Catanzaro 13 marzo-5 aprile Corrispondenza sulla presentazione dei conti

11 SEZIONE III (ATTI ) 1 13 Ricovero in ospedale di indigenti Catanzaro 11 giugno marzo 1901 Cat. II. Classe 2^.Ospedali 1 1 Ricoveri negli ospedali di Catanzaro, Crotone e Siena Catanzaro 20 luglio Siena 16 ottobre Mendicità richiesta di notizie Catanzaro 3 agosto Corrispondenza ottobre 1896 Cat. II. Classe 3^.1 Esposti 1 1 Minuta di verbale della Commissione di vigilanza relativo alla visita medica di esposti e balie Squillace 20 marzo 1878 Carta sciolta 1 2 Provvedimenti a favore dell infanzia abbandonata Napoli 18 ottobre Carta sciolta Catanzaro 9 febbraio Pagamenti ad una balia Catanzaro 30 giugno-22 luglio Il Direttore dell Orfanotrofio di Monteleone invia al Sindaco di Squillace un certificato di Monteleone 17 dicembre 1881 buona condotta da consegnare a Venturino Visconti assieme ad una somma da utilizzare per prodotti della banda musicale Carta sciolta 11

12 Cat. II. Classe 4^. SEZIONE III (ATTI ) 1 1 Sussidi ai danneggiati di Szechedin; Proposta del Barone Douglas pei primi soccorsi in casi di infortunio - Inizio delle operazioni della Cassa Nazionale di Previdenza e di assistenza Circolari varie Catanzaro 20 agosto luglio 1891 CAT. V. FINANZE Cat. V. Classe 1^.1 proprietà comunali e demaniali 1 1 Operazioni demaniali; pagamento per lavori demaniali; esenzioni ipotecarie Catanzaro 6 agosto settembre Sulla ripartizione dei demani comunali Catanzaro 7 ottobre dic. Si trova il Quadro dei Demani Comunali appartenenti al Comune di Squillace con 1880 annotazione relativa al Castello e prigioni. 1 3 Il Prefetto di Calabria Ultra al Sindaco di Squillace sull osservanza del Regolamento del Catanzaro 24 Aprile marzo 1869 che prevede che non debbano essere anticipate somme all Agente demaniale e Periti. Carta sciolta 1 4 Nota del Prefetto al Sindaco per la convocazione del Comitato forestale per statuire sull Catanzaro 20 marzo 1879 elenco dei beni incolti di codesto Comune che debbono essere rimboschti o alienati a termini dell art. 1 della L. 4 luglio 1874 n (Serie 2^). Carta sciolta 12

13 SEZIONE III (ATTI ) 1 5 Operazioni demaniali di Palermiti. Sullo scioglimento di promiscuità dei fondi denominati Catanzaro 30 aprile 1880 Petruzza, Jannelli e Drago promiscui fra uso comune e gli aventi causa del Marchese di Squillace. 1 6 Operazioni sui demani ex feudali ed ecclesiastici. Catanzaro 25 sett ott Agenzia II.DD. di Borgia: identificazione della montagna Ducale di Girifalco, Il Prefetto chiede notizie sulle operazioni demaniali eseguite dal 1806 al 1881 con l indicazione se siano o no infestati di qualche parte della malaria prodotta da paludi vicine o dalla presenza di altre acque morte ; - Il Prefetto comunica la nomina del cav. Vincenzo Colao Agente Demaniale di Squillace, 1883; - Lettera del Sindaco di Borgia che dà notizie sulla quistione della Montagna Ducale e Marchesale, 24 giugno Quotizzazione fondi demaniali Montagna e Farnoso eseguite dal Sig. Domenico Decaria Catanzaro 11 febbraio Agente Demaniale per il Comune di Squillace. novembre Riscossione censi; - Verbali di conciliazione; - Regolamento a stampa, Roma 15 Nov per la liquidazione delle competenze agli agenti e periti demaniali; - Pagamento all Agente Demaniale e Perito. 1 8 Vendita aree abbandonate in zona S. Chiara, Porta Giudaica, S. Matteo. Perizia della casa Squillace 22 gennaio 1868; palazziata della Sig.ra Irene Desgrò vedova di Pasquale Teti. Impegno della sig.ra Marianna 28 maggio 1875 Pepe a depositare nella cassa comunale 76,50 da utilizzare per riatti e miglioramenti della chiesetta Madonna del Ponte. 13

14 Cat. V. Classe 1^.4 SEZIONE III (ATTI ) 1 9 Riscossione canoni e censi Catanzaro 6 agosto ottobre Fitto del fondo demaniale Montagna (o Montagnella) Catanzaro 17 marzo agosto Vendita di piante del bosco comunale Farnoso. Catanzaro 17 nov agosto Elenco delle notizie riguardanti cinque canoni enfiteutici dovuti al comune di Squillace 1893 Fascicolo 1 13 Elenco per accantonamento pascolo caprino Catanzaro 19 giugno ottobre 1885 Cat. II. Classe 2^ Bilancio ossia conto presuntivo delle Entrate e delle Spese per gli esercizi ; ( 2 copie) Squillace 22 nov dic Registri Bilanci preventivi dell entrata e dell uscita degli esercizi Squillace 1 maggio ott (2 copie) 1884 (2 copie)-1885 (2 copie) (2 copie) 1887 (2 copie) Registri Idem, degli esercizi (2 copie) (2 copie) (2 copie)- Squillace 5 febbr maggio 1896 (2 copie) 1897 (2 copie) 1898 ( 2 copie) (2 copie) 1900 (2 copie) 1896 Registri Idem, degli esercizi Squillace 12 dic gennaio Registri

15 Cat. V. Classe 2^.2 Conti consuntivi SEZIONE III (ATTI ) Conto dell entrata e dell uscita del Comune di Squillace reso dal suo Esattore Squillace 27 febbr maggio 1877 o Tesoriere relativamente agli esercizi : 1861; 1862; 1863; 1864; 1865; 1866 (2 regg) (2 regg) (2 regg) (2 regg) 1872 (2 regg.) (2 regg.) (2 regg) Registri Idem, per gli esercizi 1876 (2 regg) (2 regg) (2 regg) 1880 Squillace 21 dic nov ( 2 regg) Registri (dal 1888 diventano conti dell entrata e dell uscita ) Idem, per gli esercizi Squillace 24 giugno febbr Registri (dal 1892 diventano Conti dell entrata e della spesa ) Idem, per gli esercizi ; (2 regg) Squillace 28 febbraio febbraio 1913 Registri Registri dei mandati 1878; Registri Registri dei mandati ; Registri Libro mastro relativi agli esercizi 1878; 1880; /1894 Registri 15

16 Cat. V. Classe 2^.2 Allegati ai Conti consuntivi SEZIONE III (ATTI ) Allegati ai conti consuntivi degli esercizi n. 3 voll Idem, degli esercizi n. 4 voll Idem, degli esercizi n. 4 voll Idem, degli esercizi n. 4 voll Idem, degli esercizi n. 3 voll Idem, degli esercizi n.4 voll Idem degli esercizi n. 3 voll Idem degli esercizi n. 2 voll Idem degli esercizi n. 2 voll Idem degli esercizi n. 2 voll. 16

17 SEZIONE III (ATTI ) Idem degli esercizi n. 2 voll Idem dell esercizio n. 1 vol. Cat. V. Classe 4^. 1 1 Appalto dazio di consumo Comune di Vallefiorita. Catanzaro 4 agosto 1880 ; Squillace Costituzione di Consorzio per l appalto del dazio di consumo governativo. 10 febbraio 1905 Nomina appaltatore dazi. Cat. V. Classe 5^ Revisione generale dei redditi dei fabbricati per l anno Ottobre 1890 n. 5 regg. Relativi ai fabbricati nei Comuni di : Vallefiorita, Amaroni, Palermiti, Stalettì, Squillace Cat. V. Classe 5^ Servizio di esattoria Squillace nov Cartegggio relativo a debiti e crediti dell esattore 1 2 Sui conti dell esattore Squillace 19 ott aprile Nomina del Tesoriere comunale, Sig. Argirò Vincenzo Catanzaro 1-30 aprile

18 SEZIONE III (ATTI ) 1 4 Nomina Esattore. Catanzaro 1 dic. 1871; 21 genn Prestazione di cauzione. 1 5 Messo esattoriale Catanzaro 10 nov.1892;12 giu Servizio di esattoria : nomina di esattori dal 1876 al Catanzaro 28 nov dic Ruoli di esazione. 1 7 Ricevute di somme riscosse sul ruolo della Ricchezza mobile Squillace 28 luglio 1897; 10 ott Categoria VI. GOVERNO Cat. VI. Classe 1^ 1-3 Leggi e decreti Cat. VI. Classe 2^ 1 1 Elezione deputati Squillace 17 marzo maggio Liste elettorali Catanzaro 30 luglio marzo Consiglieri comunali e provinciali Squillace 10 luglio giugno

19 SEZIONE III (ATTI ) Categoria VII. GRAZIA, GIUSTIZIA E CULTO Cat. VII. Classe 1^.2 Preture 1 1 Per il mantenimento della Pretura in Squillace. Roma 2 maggio- 27 dic Interventi di alcuni Deputati. Si trovano i biglietti autografi di B. Chimirri ed Alfonso Lucifero. Cat. VII. Classe 3^.1 Carcere 1 1 Servizio delle Carceri mandamentali. Torino 10 maggio Catanzaro 6 Alegato Capitolato d oneri per l appalto dei servizi di fornitura degli stabilimenti giugno 1896 carcerari, 1893 (a stampa) 1 2 Inventario degli oggetti di pertinenza governativa. Squillace 26 gennaio Lavori nelle carceri (con perizia) febbraio Capitolato pel servizio di fornitura degli stabilimenti carcerari del Regno 1871; 1877 n. 2 voll Cat. VII. Classe 4^ Ufficio di conciliazione 1 1 Lista dei conciliatori Catanzaro 24 gennaio marzo

20 SEZIONE III (ATTI ) Cat. VII. Classe 6^ Culto e manifestazioni religiose 1 1 Progetto dei lavori di restauro della Cattedrale di Squillace. Richiesta di finanziamento per lavori nella Cattedrale Si trova disegno su carta della Cattedrale di Squillace, Comuneria di Squillace: annullamento di censo Squillace 7 settembre 1889 Borgia 15 agosto Asse ecclesiastico: catalogo dei lotti vendibili a trattativa privata Catanzaro 19 aprile marzo Si trova l Avviso d asta a stampa, 22 gennaio Categoria VIII. LEVA E TRUPPA Cat. VIII. Classe 1^ 1 1 Leva anteriore al 1860 Squillace 19 nov Liste di leva del 1844;1860/ Squillace 13 ott giugno n. 12 regg (si trova il fasc. n. 3 bis - leva del 1860) Liste di leva dal 1871 al 1879 Squillace 11 giugno aprile Liste di Leva dal 1880 al 1894 Squillace 14 maggio aprile n. 15 regg Liste di Leva dal 1895 al 1900 Squillace 27 dic agosto n. 6 regg

21 SEZIONE III (ATTI ) 4 43 Leva elenchi preparatori degli anni ; Squillace 5 gennaio febbraio Atti relativi ad operazioni sulle liste di leva degli anni Montepaone 18 febbraio Catanzaro 22 dicembre Elenco delle rettificazioni Catanzaro 13 gennaio Rivedibili anni / /85 Squillace 10 marzo 1881 Catanzaro 3 febbraio Renitenti anni / /87- Catanzaro 20 luglio / dicembre Stati dei rimandati della leva del 1852; 1880 Catanzaro 20 agosto maggio Liste dei Riformati : classi ; 1876/1881; 1892/1894; Catanzaro 19 nov /1895. n. 4 regg Riformati delle classi Squillace nov sett Dichiarazioni di riforma Catanzaro 15 maggio 1878 Guardavalle 29 ottobre

22 SEZIONE III (ATTI ) 5 55 Elenchi delle variazioni Catanzaro 23 settembre aprile Leva di mare degli anni classe Taranto 28 dicembre 1895 Pizzo 1 gennaio Servizio di leva Catanzaro 16 genn.aio agosto Leva di mare informazioni. Parghelia 20 marzo 1896 Pizzo 24 marzo 1898 Cat. VIII. Classe 2^ 1 1 Elenco dei militari in congedo del comune di Squillace Squillace 26 luglio 1904 classi ; 1885 Registro 1 2 Elenchi delle assegnazioni ai vari corpi dell esercito della leva 1875; Catanzaro 20 febbraio dicembre Ruoli matricolari. Catanzaro 22 luglio luglio Si tratta di registri dei ruoli della milizia territoriale per gli uomini ascritti 1881 alla seconda categoria e registro matricolare degli uomini appartenenti alla prima categoria ed ascritti al servizio provinciale Ruoli matricolari comunali dei militari degli anni Squillace

23 SEZIONE III (ATTI ) Ruoli matricolari comunali dei militari degli anni Squillace Ruoli matricolari comunali dei militari degli anni Squillace Ruoli matricolari comunali dei militari degli anni Squillace Fogli di congedo e matricolari. Bari 22 maggio 1902-Novara 27 aprile Elenchi di variazioni ai Ruoli Matricolari Maddaloni 30 aprile Catanzaro 30 dic Circolari a stampa sul servizio di leva anni Guardia di Finanza Catanzaro 7 febbraio ott. Carteggio relativo a domande di arruolamento, richieste di notizie Cat. VIII. Classe 3^ Tiro a segno 1 1 Raccolta di leggi sul Tiro a segno ( l. n del1 aprile 1861; L. n. 138 del 4 agosto 1861; l. n. 162 dell 11 agosto 1861; Nomi dei Componenti la Direzione della Società del Tiro Nazionale) Opuscolo a stampa 1 2 Società del Tiro a segno nazionale Programma del Primo Tiro a Segno 1863 che avrà luogo in Torino nei giorni 21,22,23,24,25,26 e 27 giugno

24 premi Centomila lire Opuscolo a stampa SEZIONE III (ATTI ) 1 3 Costituzione della Società del Tiro a segno in Squillace con decreto Catanzaro 17 gennaio prefettizio del 3 ottobre Costituzione Ufficio di presidenza. febbraio 1885 Si trovano: - le Disposizioni per le distribuzioni di materiali alle presidenze locali delle società del tiro a segno, 21 marzo 1884 ; - il Manifesto, a firma del Sindaco, (manoscritto ) di invito dei componenti la società di Tiro a segno all elezione dei componenti l Ufficio di Presidenza. la lista di iscrizione per il Tiro a segno Nazionale con n. 142 domande. 1 4 Istituzione del Tiro a segno. Catanzaro 13 sett.; 11 giugno 1885 Si trovano: - la Circolare del Ministero della Guerra n dell 11 sett relativa alla esenzione del bollo per gli atti del Tiro a Segno Nazionale; - le Norme per l esecuzione del tiro a segno; - il Compendio di istruzioni militari per la società del tiro a segno. 1 5 Atti di consenso all iscrizione di minori Palermiti 6 febbraio Catanzaro 20 gennaio Gare di Tiro a segno. Catanzaro 1 luglio Firenze 12 Si trovano: gennaio Modello di attestato per migliori tiratori; - Gara provinciale; - Proposta di Congresso delle Presidenze locali. 24

25 SEZIONE III (ATTI ) 1 7 Disegno di Bersaglio meccanico a movimento istantaneo proposto dai Torino 25 gennaio 1886 Fratelli Stella di Torino Carta sciolta a stampa 1 8 Elenco di carte strasmesse dal Prefetto al Sindaco di Squillace Catanzaro 7 gennaio 1893 (allegati mancanti) Carta sciolta 1 9 Sullo sviluppo da imprimere al Tiro a segno Nazionale: Roma 11 aprile Catanzaro 7 Terza gara generale di Tiro a segno in Torino. Viaggi in aprile 1899 Ferrovia e sui piroscafi Circolari a stampa su tiro a segno nazionale 20 aprile 1897 Cat. VIII. Classe 4^ Caserme 1 1 Caserma dei Reali Carabinieri Catanzaro 15 ott sett Atti relativi al fitto dei locali da adibire a caserma dei Reali Carabinieri ed all esecuzione dei lavori necessari. Si trova, inoltre, il disegno del primo piano della caserma di Squillace. 1 2 Caserma dei Reali Carabinieri: riparazioni necessarie al fabbricato Bari 23 aprile- Catanzaro 21 dic

26 Cat. IX. ISTRUZIONE PUBBLICA Cat. IX.Classe 1^. SEZIONE III (ATTI ) 1 1 Autorità scolastiche Catanzaro 31 agosto genn. Carteggio sulla nomina di funzionari Insegnanti nelle scuole elementari. Atti relativi a concorsi, nomina insegnanti, giuramenti, tirocinio, gestione assenze, stipendi, pensioni. Squillace 8 maggio dic Monte pensioni Catanzaro 31 luglio Roma 3 agosto Conferenze pedagogiche e Corsi autunnali di ginnastica Catanzaro16 luglio agosto Insegnanti nei Licei Catanzaro 4 ott luglio Avvisi di concorsi per Istitutori, Maestri di calligrafia, Insegnanti elementari Catanzaro 27 marzo (stampati) Monteleone 22 ott Cat. IX. Classe 2^. 1 1 Scuola dell obbligo. Catanzaro 22 magg sett Carteggio vario relativo al funzionamento, impianto 3^ Classe elementare, Riapertura scuole, Calendario (a stampa) anno scolastico , Orario lezioni 2^ classe (4 nov. 1882), Richiesta certificato 3^ elementare, Richiesta 26

27 SEZIONE III (ATTI ) elenco sordo-muti (Catanzaro 5 nov. 1878), Norme per prevenire la diffusione delle malattie infettive nelle scuole (circolare a stampa n. 47 del Ministero dell Istruzione Pubblica, Roma 10 aprile 1892) 1 2 Fitto locale per la scuola ed acquisto arredi ed oggetti scolastici Catanzaro 29 nov Squillace 14 Si trova il contratto di fitto di un locale del fabbricato di S. Chiara, 1886 nov Trasmissione elenchi mensili di fanciulli che frequentano la scuola. Squillace 15 dic ottobre Notizie sull asilo infantile Squillace 2 gennaio 1880 ; 25 sett Esami di proscioglimento. Catanzaro 14 agosto Squillace Si trovano i registri relativi agli anni scolastici ; ; , ; ; ; ; ; n. 9 regg. 1 6 Elenco dei fanciulli che non si sono presentati a queste Scuole elementari non ostante Squillace 14 dic che compresi negli elenchi degli obbligati. Carta sciolta 1 7 Corrispondenza sulla presentazione di notizie statistiche sull istruzione elementare e Catanzaro 6 marzo dic secondaria Statistica dell istruzione elementare per gli anni scolastici ; ; Squillace 14 agosto dic ; ; ; ; ; ; ; ; ; ; n. 13 regg. 27

28 SEZIONE III (ATTI ) 1 22 Apertura scuole. Catanzaro 12 ott luglio Disposizioni per gli esami di proscioglimento Elenchi dei fanciulli e delle fanciulle obbligati a frequentare la scuola Squillace 10 ott nov (anni scolastici ; ; ; ; ; ; (1 reg. non ha data) ; ; ). Allegata al reg. del si trova la circolare a stampa del Provveditorato agli Studi di Catanzaro relativa a Provvedimenti per migliorare le scuole, 15 maggio 1883) n. 73 regg Elenchi dei fanciulli e delle fanciulle obbligati a frequentare la scuola (anni scolastici Squillace 10 ott ott ; ; ; ; ; ; ) n. 9 regg Elenchi dei fanciulli e delle fanciulle obbligati a frequentare la scuola (anni scolastici Squillace 10 ott sett ; ; ; ; ; ; ; ; ; ; ) n. 11 regg Elenchi dei fanciulli e delle fanciulle obbligati a frequentare la scuola (anni scolastici Squillace 30 sett ott ; ; ; ; ; ; ) n. 7 regg Elenchi dei fanciulli e delle fanciulle obbligati a frequentare la scuola ( anni scolastici Squillace 1 ott ott ; ; ; ; ; ) n. 6 regg Scuola serale Squillace 15 nov marzo mazzo

29 Cat. IX. Classe 4^.3 SEZIONE III (ATTI ) 1 1 Scuola privata Catanzaro 26 genn Squillace 20 dic Cat. IX. Classe 5^ Invio dell alunna Artese Maria alla scuola preparatoria in Catanzaro Catanzaro 24 gennaio aprile Annullamento deliberazione del Consiglio Comunale relativa al rifiuto dello Catanzaro 4 giugno 1873 stanziamento di fondo per l impianto della scuola di grado superiore Carta sciolta 1 3 Ratizzo verso il Real Liceo Galluppi di Catanzaro Catanzaro gennaio ott Si trova la Cronaca annuale del Liceo-ginnasiale Galluppi nell anno scolastico , ed Avvisi per partecipazione a concorso per posti nel convitto nazionale di Catanzaro e Catanzaro 19 febbraio S. Monteleone, nel Collegio Principe di Napoli in S. Severina; Modalità per l iscrizione Severina sett all Istituto Tecnico in Catanzaro; Posti a convitto presso Scuola normale femminile di Catanzaro; Convitto Istituto Barberis (Torino). (Vi sono manifesti a stampa) 1 5 Calendario Scuole superiori ed esami di ammissione Catanzaro 10 giugno- 6 nov Manifesti a stampa 1 6 Esami nei Licei. Catanzaro 29 agosto nov Ammissione all esame di levatrice della Sig.ra Rosa Vatalaro. 29

Statuti e Regolamenti del Municipio di Livorno e Opere Pie gestite 1865-1963 13 NO SI

Statuti e Regolamenti del Municipio di Livorno e Opere Pie gestite 1865-1963 13 NO SI Archivio Storico del Comune di Livorno - C. L. A. S. Periodo numero schedato e rilevato pezzi informatizzato in elenchi di Serie consistenza dettagliati Statuti e Regolamenti del Municipio di Livorno e

Dettagli

COMUNE DI PRAMOLLO PROVINCIA DI TORINO

COMUNE DI PRAMOLLO PROVINCIA DI TORINO COMUNE DI PRAMOLLO PROVINCIA DI TORINO ALLEGATO 3 AL MANUALE DI GESTIONE DEL PROTOCOLLO INFORMATICO, DEI FLUSSI DOCUMENTALI E DEGLI ARCHIVI TITOLARIO DI CLASSIFICAZIONE TITOLARIO DI CLASSIFICAZIONE Categoria

Dettagli

Albero delle strutture

Albero delle strutture Albero delle strutture Comune di Valfloriana, 1522-1994 Comune di Valfloriana, 1522-1962 (con doc. fino al 1994) 1934) Documentazione della comunità e del comune di Valfloriana ordinata nel 1908, 1522-1908

Dettagli

Scuola di commercio maschile serale Angelo Bargoni

Scuola di commercio maschile serale Angelo Bargoni ARCHIVIO DI STATO DI CREMONA Scuola di commercio maschile serale Angelo Bargoni Inventario (1906-1973) La scuola serale maschile di commercio di Cremona fu istituita il 22 gennaio 1894, per iniziativa

Dettagli

REGIONE LIGURIA AZIENDA SANITARIA LOCALE N.4 Chiavarese Via G.B. Ghio, 9-16043 Chiavari (Ge) Codice Fiscale e P. Iva 01038700991 VITTORIO LEONARDI

REGIONE LIGURIA AZIENDA SANITARIA LOCALE N.4 Chiavarese Via G.B. Ghio, 9-16043 Chiavari (Ge) Codice Fiscale e P. Iva 01038700991 VITTORIO LEONARDI SCATOLA N. ANNO CONTENUTO 1 1611-1947 Statuto Organico del Personale Regolamenti Interni Sanitari 2 3 1741-1954 1855-1942 1701 1923 1528-1960 Cause /Ricorsi /Suppliche /Titoli di rendita pubblica/ Contratti

Dettagli

Archivio storico comunale di Putignano (1950-1970). Inventario 5. FINANZE

Archivio storico comunale di Putignano (1950-1970). Inventario 5. FINANZE 5. FINANZE Busta 10 (1960 1965), fascc. 6 5.1 1960, s.fascc. 9 5.1.1 Proprietà comunali; inventari beni mobili ed immobili; debiti e 1. Preventivo per la fornitura di materiale per l Ufficio tecnico di

Dettagli

L'Archivio postunitario del Comune di Sesto Fiorentino. A cura di F. Capetta.

L'Archivio postunitario del Comune di Sesto Fiorentino. A cura di F. Capetta. L'Archivio postunitario del Comune di Sesto Fiorentino. A cura di F. Capetta. Premessa di ANDREA BARDUCCI e FRANCESCA CHIAVACCI...... Pag. V Presentazione di GABRIELA TODROS....................» VII Premessa

Dettagli

CONTABILITA GENERALE

CONTABILITA GENERALE Contabilità generale CONTABILITA GENERALE Sono raccolte in questa serie tutte le carte relative alla contabilità generale: bilanci, contabilità e riepilogativi, mastri e mastrini, libri di cassa, rapporti

Dettagli

Banco di Chiavari e della Riviera Ligure Archivio storico Elenco di consistenza

Banco di Chiavari e della Riviera Ligure Archivio storico Elenco di consistenza Banco di Chiavari e della Riviera Ligure Archivio storico Elenco di consistenza L elenco di consistenza che qui di seguito si propone si basa sulle indicazioni riportate sulle coste di registri e faldoni,

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO -------- Redatto in base alle deliberazioni: C.C. n. 77 del 22.04.1975 C.C. n. 180 del 8.11.1977 C.C. n. 37 del 03.05.1978 C.C. n. 394 del 15.10.1984 C.C. N. 44

Dettagli

INVENTARIO DELL ARCHIVIO STORICO DELLA PROVINCIA DI TARANTO

INVENTARIO DELL ARCHIVIO STORICO DELLA PROVINCIA DI TARANTO INVENTARIO DELL ARCHIVIO STORICO DELLA PROVINCIA DI TARANTO (1866 1983) PRIMA SEZIONE Hanno partecipato alla realizzazione del presente inventario: Serie esterne: schedatura, riordino ed inventariazione,

Dettagli

ISTITUTO BUON PASTORE

ISTITUTO BUON PASTORE ISTITUTO BUON PASTORE Istituto Buon Pastore 1863-1987, con documenti dal 1844 158 mazzi e registri L'opera pia "Istituto Buon Pastore" venne fondata nel 1843 a Torino dal re Carlo Alberto e affidata alle

Dettagli

Titolo: A - AFFARI GENERALI

Titolo: A - AFFARI GENERALI Titolo: A - AFFARI GENERALI A-01 Fascicoli del personale di ruolo e non di ruolo dell amministrazione scolastica periferica A-02 Personale dell' amministrazione scolastica periferica A-02-a Pratiche generali

Dettagli

APPALTO DEL SERVIZIO DELLA PUBBLICA VOTO PER LA COSTRUZIONE DELLA LINEA CONTRIBUTO PER LA LINEA FERROVIARIA

APPALTO DEL SERVIZIO DELLA PUBBLICA VOTO PER LA COSTRUZIONE DELLA LINEA CONTRIBUTO PER LA LINEA FERROVIARIA DATA (gg-mmaaaa) N. INVENTARIO N. PROGRESS. ORGANO PROPONENTE OGGETTO (PAGINE) NOTE CIRCA L'AGGREGAZIONE DI FORNACETTE (CALCINAIA) A PONTEDERA - COMUNICAZIONE. TRASFORMAZIONE MUTUI E CONCESSIONE DI ALTRI

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO . COMUNE DI USMATE VELATE Provincia di Milano Corso Italia n. 22 20040 USMATE VELATE Cod.Fisc.01482570155 REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO - Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n

Dettagli

CASA CIRCONDARIALE DI TORINO LE NUOVE

CASA CIRCONDARIALE DI TORINO LE NUOVE CASA CIRCONDARIALE DI TORINO LE NUOVE Casa Circondariale di Torino Centro clinico, infermeria, ufficio del sanitario Cartelle cliniche Diario clinico Documenti infermeria Pratiche per visite ambulatoriali

Dettagli

Elenco dei principali documenti in esenzione dall'imposta di bollo D.P.R. 26/10/1972 n. 642 e successive modificazioni.

Elenco dei principali documenti in esenzione dall'imposta di bollo D.P.R. 26/10/1972 n. 642 e successive modificazioni. Elenco dei principali documenti in esenzione dall'imposta di bollo D.P.R. 26/10/1972 n. 642 e successive modificazioni. Abbonamenti di viaggio (art. 24 Tab. B) Accesso - Istanza per esercitare il diritto

Dettagli

COMUNE DI GABY. Regione Autonoma Valle d Aosta. Regolamento comunale per la gestione del servizio di economato

COMUNE DI GABY. Regione Autonoma Valle d Aosta. Regolamento comunale per la gestione del servizio di economato COMUNE DI GABY Regione Autonoma Valle d Aosta Regolamento comunale per la gestione del servizio di economato Approvato con deliberazione del consiglio comunale n. 17 del 30 GIUGNO 2013 SOMMARIO Art. 1

Dettagli

7. GRAZIA, GIUSTIZIA, CULTO

7. GRAZIA, GIUSTIZIA, CULTO 7. GRAZIA, GIUSTIZIA, CULTO Busta 13 (1960 1969), fascc. 10 7.1 1960, s.fascc. 4 7.1.1 Circoscrizione giudiziaria, pretura, tribunale, Corte d assise e 1. Rendiconto delle spese sostenute dai comuni per

Dettagli

DI M A N F R E D O N I A (Provincia di Foggia)

DI M A N F R E D O N I A (Provincia di Foggia) C I T T A DI M A N F R E D O N I A (Provincia di Foggia) REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale N. 2 del 10/02/1954 INDICE Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art.

Dettagli

REGOLAMENTO DELL UFFICIO ECONOMATO. Approvato con deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 38 del 24.09.2009

REGOLAMENTO DELL UFFICIO ECONOMATO. Approvato con deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 38 del 24.09.2009 REGOLAMENTO DELL UFFICIO ECONOMATO Approvato con deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 38 del 24.09.2009 Pubblicato all Albo pretorio del Parco Adda Nord dal 30.09.2009 al 15.10.2009 ART. 1

Dettagli

TITOLO 28 TESORO E CASSE PUBBLICHE

TITOLO 28 TESORO E CASSE PUBBLICHE TITOLO 28 TESORO E CASSE PUBBLICHE 1739 28.1.1 Contiene: 1894-1948 fasc.1: Vendita di diversi oggetti esistenti nei magazzeni comunali ; 1894-1948 1740 28.1.1 Contiene carteggio generale, con opp. a stampa.

Dettagli

Art. 1. Art. 4. Art. 2

Art. 1. Art. 4. Art. 2 LEGGE 24 DICEMBRE 1969, N. 991 Adeguamento delle pensioni degli avvocati e dei procuratori (Pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 2 del 3 gennaio 1970 ed in vigore dal 4 gennaio 1970) Art. 1 Il secondo

Dettagli

IL RESPONSABILE DEL SETTORE

IL RESPONSABILE DEL SETTORE AVVISO DI ASTA PUBBLICA Vendita e utilizzazione del materiale legnoso assegnato al taglio nella particella forestale n. 17 del P.A.F. Bosco Comunale Santa Giulia Estensione di circa Ha 31,65.63 IL RESPONSABILE

Dettagli

Inventario Congregazione di Carità

Inventario Congregazione di Carità Congregazione di Carità poi E.C.A. Soc. Coop. Studio 87 Comune di Sant Antioco Progetto di recupero e valorizzazione archivio storico Comune di Sant Antioco Finanziamento L.R. 28/84 art. 10/bis Inventario

Dettagli

SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche

SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche 6 SCHEDA DI RILEVAZIONE - COMPLESSO ARCHIVISTICO 3 Codice Ente Codice complesso Qualifica del complesso archivistico fondo uniformata locale

Dettagli

Manuale di Gestione Documentale (art. 5 DPCM 3/12/2013) Piano di conservazione

Manuale di Gestione Documentale (art. 5 DPCM 3/12/2013) Piano di conservazione Comune di Casavatore in collaborazione con Manuale di Gestione Documentale (art. 5 DPCM 3/12/2013) Piano di conservazione Cod. MANGEDOC Rev. 1.0 Data: 06-11-2015 Sommario: In questo allegato viene riportato

Dettagli

5.8 Mutui e prestiti, bb. 6 (1948-1976)

5.8 Mutui e prestiti, bb. 6 (1948-1976) 5.8 Mutui e prestiti, bb. 6 (1948-1976) Busta 58 (1948 1973) 289. Contrattazione mutuo con l Istituto nazionale per l assicurazione di 6.928.985. 1948-1968 290. Mutuo di 26.320.000 con la Cassa depositi

Dettagli

COMUNE DI S.FELICE DEL BENACO Archivio storico Catalogo Brogiolo-Mazzoldi 1971

COMUNE DI S.FELICE DEL BENACO Archivio storico Catalogo Brogiolo-Mazzoldi 1971 COMUNE DI S.FELICE DEL BENACO Archivio storico Catalogo Brogiolo-Mazzoldi 1971 1 Registro di incanti e di ordinamenti...1463-1469 2 Registro di ordinamenti...1502-1508 3 idem...1522-1530 4 idem...1537-1555

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 3 DEL 1-02-1977 REGIONE PUGLIA

LEGGE REGIONALE N. 3 DEL 1-02-1977 REGIONE PUGLIA Legge 1977003 Pagina 1 di 9 LEGGE REGIONALE N. 3 DEL 1-02-1977 REGIONE PUGLIA

Dettagli

Regolamento degli agenti contabili interni (Approvato con delibera C.C. n. 3 del 21.01.2003)

Regolamento degli agenti contabili interni (Approvato con delibera C.C. n. 3 del 21.01.2003) Regolamento degli agenti contabili interni (Approvato con delibera C.C. n. 3 del 21.01.2003) Art. 1 Attribuzione delle funzioni 1) Le funzioni di agente contabile interno con maneggio di denaro o con incarico

Dettagli

MASSIMARIO DI SCARTO DELLA DOCUMENTAZIONE D ARCHIVIO

MASSIMARIO DI SCARTO DELLA DOCUMENTAZIONE D ARCHIVIO 58 16.05.2013 MASSIMARIO DI SCARTO DELLA DOCUMENTAZIONE D ARCHIVIO Il presente massimario si compone di due parti: - la prima indica la documentazione fondamentale che deve essere conservata senza limiti

Dettagli

VADEMECUM SULLA TENUTA DEL FASCICOLO DI OPERAZIONE PRESSO I BENEFICIARI FINALI

VADEMECUM SULLA TENUTA DEL FASCICOLO DI OPERAZIONE PRESSO I BENEFICIARI FINALI UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO CENTRO REGIONALE DI PROGRAMMAZIONE POR SARDEGNA 2000 2006 VADEMECUM SULLA TENUTA DEL FASCICOLO

Dettagli

PREFETTURA DI MILANO GABINETTO PRIMA SERIE Vol. II (bb. 754-1126)

PREFETTURA DI MILANO GABINETTO PRIMA SERIE Vol. II (bb. 754-1126) Inventario PU 2 Archivio di Stato di Milano PREFETTURA DI MILANO GABINETTO PRIMA SERIE Vol. II (bb. 754-1126) Per la richiesta indicare: Fondo: Prefettura di Milano Serie: Gabinetto Sottoserie: I serie

Dettagli

10.3 Acque e fontane pubbliche, bb. 8 (1944-1971)

10.3 Acque e fontane pubbliche, bb. 8 (1944-1971) 10.3 Acque e fontane pubbliche, bb. 8 (1944-1971) 10.3.1 Ente autonomo per l acquedotto pugliese, bb. 2 (1945-1971) Busta 38 (1945 1967) 149. Corrispondenza con l Ente autonomo per l acquedotto pugliese

Dettagli

COMUNE DI VILLA SAN SECONDO ASTI

COMUNE DI VILLA SAN SECONDO ASTI COMUNE DI VILLA SAN SECONDO ASTI Deliberazione n. 5/2015 OGGETTO. ESAME E APPROVAZIONE RENDICONTO DI GESTIONE ESERCIZIO FINANZIARIO ANNO 2014 L anno duemilaquindici il giorno undici del mese di maggio

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO ECONOMATO

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO ECONOMATO COMUNE DI CASTEL BOLOGNESE Provincia di Ravenna REGOLAMENTO DEL SERVIZIO ECONOMATO Approvato con atto G.C. n. 58 del 29/05/1997 (C.R.C. n. 14787 del 05/06/1997) N\DATI\REGOLAMENTI\ECONOMO U\REGOLAMENTI\SERVIZIO

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA SENATO DELLA REPUBBLICA X LEGISLATURA DISEGNO DI LEGGE presentato dal Ministro del Tesoro (AMATO) N. 1443/21 ANNESSO 13 di concerto col Ministro del Bilancio e della Programmazione Economica (FANFANI)

Dettagli

SERVIZIO 1 RESPONSABILE SIG.RA LUISA GALLINI. MAIL: ragioneria.tributi@comune.marcignago.pv.it

SERVIZIO 1 RESPONSABILE SIG.RA LUISA GALLINI. MAIL: ragioneria.tributi@comune.marcignago.pv.it TABELLA A1 Descrizione procedimento SERVIZIO 1 RESPONSABILE SIG.RA LUISA GALLINI MAIL: ragioneria.tributi@comune.marcignago.pv.it Termine conclusione procedimento (gg.) Attivazione procedimento (/istanza)

Dettagli

29. PATRONATO SCOLASTICO

29. PATRONATO SCOLASTICO archivio aggregato 29. PATRONATO SCOLASTICO Collocazione fisica della serie: scaffale 14 visualizza Torna all'introduzione Unità 1 Archivio aggregato: PATRONATO SCOLASTICO Estremi cronologici: aa. 1897-1918

Dettagli

CONTO FINANZIARIO ANNO 2014

CONTO FINANZIARIO ANNO 2014 CONTO FINANZIARIO ANNO 2014 Cap Art Oggetto dell'entrata PARTE I - ENTRATA - ANNO 2014 2014 Assestato delle riscossioni Rimaste da Rimasti da Riscossioni Riscossi riscuotere accertam. riscuotere 1 2 3

Dettagli

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO CITTÀ DI MOGLIANO VENETO Provincia di Treviso NORME PER LA GESTIONE DELLE COSE RITROVATE E CONSEGNATE AL COMUNE (Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 66/1982) Art. 1 OBBLIGHI PER CHI RITROVA

Dettagli

Comune di Este Inventario dell'archivio storico e di deposito INTRODUZIONE

Comune di Este Inventario dell'archivio storico e di deposito INTRODUZIONE INTRODUZIONE L Archivio Storico e di deposito novecentesco del Comune di Este si compone di 21 serie archivistiche e di 8 archivi aggregati. Serie archivistiche 1. REGISTRI DI PROTOCOLLO. 2. CATEGORIE.

Dettagli

CENTRO DI RESPONSABILITA' "A"

CENTRO DI RESPONSABILITA' A ALL. n. 2 al D.D.G. n.1526 del 22.10.08 aumento competenza per cassa per 0000 1 Disavanzo di amministrazione presunto 1 CENTRO DI RESPONSABILITA' "A" 1.1 TITOLO I - SPESE CORRENTI 1.1.1 AGGREGATO ECONOMICO

Dettagli

Albero delle strutture

Albero delle strutture Albero delle strutture Comune di Tenno, 1211-1963 Comune di Tenno, 1464-1944 (con docc. fino al 1963) Comunità e comune di Tenno (ordinamento italico e austriaco), 1464-1923 (con docc. fino al 1925) Deliberazioni

Dettagli

SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche

SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche 6 SCHEDA DI RILEVAZIONE - SOGGETTO PRODUTTORE ENTE 8 Codice Ente Denominazione Denominazione parallela Sede Casa della Serenità del Comune

Dettagli

OPERA PIA CEPPI DI BAIROLS

OPERA PIA CEPPI DI BAIROLS OPERA PIA CEPPI DI BAIROLS ERETTA IN CERCENASCO STATUTO ORGANICO UMBERTO I PER GRAZIA DI DIO E VOLONTA DELLA NAZIONE RE D ITALIA Sulla proposta del Nostro Ministro Segretario di Stato per gli affari dell

Dettagli

ANDREA CASTELLO DOTTORE COMMERCIALISTA REVISORE CONTABILE VIA ASSAROTTI N. 3/3-16122 GENOVA TEL 010/8391347 - FAX 010/4207022 *****

ANDREA CASTELLO DOTTORE COMMERCIALISTA REVISORE CONTABILE VIA ASSAROTTI N. 3/3-16122 GENOVA TEL 010/8391347 - FAX 010/4207022 ***** ANDREA CASTELLO DOTTORE COMMERCIALISTA REVISORE CONTABILE VIA ASSAROTTI N. 3/3-16122 GENOVA TEL 010/8391347 - FAX 010/4207022 TRIBUNALE CIVILE DI GENOVA Ufficio Esecuzioni Immobiliari Procedura esecutiva

Dettagli

1/1915 1915 Affittanze di fondi, monti, realità comunali. Esazione degli affitti cc. 29

1/1915 1915 Affittanze di fondi, monti, realità comunali. Esazione degli affitti cc. 29 1/ Affittanze di fondi, monti, realità comunali. Esazione degli affitti 9 2/ Beneficenza cc. 30 Fasc. Dementi (cc.1-18) Fasc. Miscellanea (cc.19-30) 3/ Requisitorie cc. 5 4/ Polizia sanitaria - Malattie

Dettagli

2.2 Ospedali, ricoveri, ospizi, assistenza e beneficenza ai poveri e inabili, bb. 38 (1940-1976)

2.2 Ospedali, ricoveri, ospizi, assistenza e beneficenza ai poveri e inabili, bb. 38 (1940-1976) 2.2 Ospedali, ricoveri, ospizi, assistenza e beneficenza ai poveri e inabili, bb. 38 (1940-1976) 2.2.1 Assistenza e beneficenza ai poveri, bb. 2 (1953-1976) Busta 2 (1953 1976) 8. Fornitura di apparecchi

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE SPESE ECONOMALI, DI PRONTA CASSA E DELL UTILIZZO DELLE CARTE DI CREDITO

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE SPESE ECONOMALI, DI PRONTA CASSA E DELL UTILIZZO DELLE CARTE DI CREDITO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE SPESE ECONOMALI, DI PRONTA CASSA E DELL UTILIZZO DELLE CARTE DI CREDITO Indice TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art.1 Ambito di applicazione Art. 2 Definizioni TITOLO

Dettagli

Comune di Tavernola - Archivio Storico, Titolario ottocentesco

Comune di Tavernola - Archivio Storico, Titolario ottocentesco INVENTARIO ARCHIVIO DEL COMUNE DI TAVERNOLA Titolario ottocentesco Titolo 0 Censimento Generale della popolazione Fascic. [Non c'è numero] Titolo 0 [Amministrazione] Fascic. 1 Archivio e Repertorio [Cat.

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO SERVIZIO LIBRO FONDIARIO CIRCOLARE N.. 9/2006 Trento, 24 luglio 2006 Oggetto: rilascio copie in esenzione. Nelle attività degli uffici tavolari dislocati sul territorio provinciale

Dettagli

SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche

SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche SIUSA Sistema Informativo Unificato Sovrintendenze Archivistiche 18 SCHEDA DI RILEVAZIONE - COMPLESSO ARCHIVISTICO 1 Codice Ente Codice complesso Qualifica del complesso archivistico fondo uniformata locale

Dettagli

OSPEDALE MAGGIORE S. GIOVANNI BATTISTA di TORINO E OPERA DELLE PARTORIENTI (1736-1800)

OSPEDALE MAGGIORE S. GIOVANNI BATTISTA di TORINO E OPERA DELLE PARTORIENTI (1736-1800) OSPEDALE MAGGIORE S. GIOVANNI BATTISTA di TORINO E OPERA DELLE PARTORIENTI (1736-1800) 1 Con manifesto del Vicario di Torino del 19 giugno 1728 è reso noto che presso l Ospedale S. Giovanni Battista è

Dettagli

ESENZIONE DALL IMPOSTA DI BOLLO (DPR 642/72 e successive modificazioni)

ESENZIONE DALL IMPOSTA DI BOLLO (DPR 642/72 e successive modificazioni) ESENZIONE DALL IMPOSTA DI BOLLO (DPR 642/72 e successive modificazioni) Casi di esenzione dall imposta di bollo: per ottenere certificati in carta libera (con il solo pagamento dei diritti di segreteria

Dettagli

COMUNE DI PIANEZZA REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

COMUNE DI PIANEZZA REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI PIANEZZA REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Allegato alla deliberazione del consiglio comunale 52 del 24 luglio 2003 1 ARTICOLO 1 Oggetto del regolamento 1. Il presente regolamento stabilisce

Dettagli

COMUNE DI FIUMICINO (Provincia di Roma) DISCIPLINARE DELL ESERCIZIO DEGLI AGENTI CONTABILI INTERNI DEL COMUNE

COMUNE DI FIUMICINO (Provincia di Roma) DISCIPLINARE DELL ESERCIZIO DEGLI AGENTI CONTABILI INTERNI DEL COMUNE COMUNE DI FIUMICINO (Provincia di Roma) DISCIPLINARE DELL ESERCIZIO DEGLI AGENTI CONTABILI INTERNI DEL COMUNE Approvato con deliberazione consiliare n. 48 del 10 maggio 2000 INDICE Art. 1 Attribuzione

Dettagli

AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI

AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI Direzione Regionale Toscana Agente della riscossione per la Provincia di Firenze Pratica n. 1288 AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI Equitalia Centro SpA, quale Agente della Riscossione per la Provincia di Firenze,

Dettagli

TITOLARIO DI CLASSIFICAZIONE per gli archivi delle Aziende Sanitarie Locali e delle Aziende ospedaliere

TITOLARIO DI CLASSIFICAZIONE per gli archivi delle Aziende Sanitarie Locali e delle Aziende ospedaliere TITOLARIO DI CLASSIFICAZIONE per gli archivi delle Aziende Sanitarie Locali e delle Aziende ospedaliere TITOLO I Area amministrativa I/1 AFFARI ISTITUZIONALI I/1.1 I/1.2 I/1.3 I/1.4 I/1.5 I/1.6 I/1.7 I/2

Dettagli

CONSERVATORIO DI MUSICA LUIGI CHERUBINI ISTITUTO SUPERIORE DI STUDI MUSICALI

CONSERVATORIO DI MUSICA LUIGI CHERUBINI ISTITUTO SUPERIORE DI STUDI MUSICALI Regolamento di Organizzazione degli Uffici e dei Servizi del Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze approvato dal Consiglio di Amministrazione il 28 marzo 2011 Art. 1 Oggetto 1. Il presente Regolamento

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 30 gennaio 2008, n. 026/Pres.

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 30 gennaio 2008, n. 026/Pres. L.R. 1/2007, art. 8, cc. 55 e 56 B.U.R. 13/2/2008, n. 7 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 30 gennaio 2008, n. 026/Pres. Regolamento recante le indicazioni per l articolazione del bilancio consuntivo

Dettagli

Concorso - MINISTERO DELLA GIUSTIZIA MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

Concorso - MINISTERO DELLA GIUSTIZIA MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Concorso - MINISTERO DELLA GIUSTIZIA MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Bando di esame di abilitazione all'esercizio della professione di avvocato - sessione 2012 Gazzetta Ufficiale Concorsi numero 70 del 07 Settembre

Dettagli

STATUTO SEDE - ORIGINE - NATURA GIURIDICA - FINALITÁ

STATUTO SEDE - ORIGINE - NATURA GIURIDICA - FINALITÁ STATUTO SEDE - ORIGINE - NATURA GIURIDICA - FINALITÁ Articolo 1 L asilo infantile del Capoluogo, oggi Scuola Materna, con sede nel Comune di Calcinato, ebbe origine nel 1898. Si costituì mediante il generoso

Dettagli

COMUNE DI ROVIGO Settore Attività Economico Finanziarie Sezione Ragioneria. (All. I)

COMUNE DI ROVIGO Settore Attività Economico Finanziarie Sezione Ragioneria. (All. I) COMUNE DI ROVIGO Settore Attività Economico Finanziarie Sezione Ragioneria (All. I) INCASSI PER CODICI GESTIONALI SIOPE Pagina 1 Ente Codice 000033453 Ente Descrizione COMUNE DI ROVIGO Categoria Province

Dettagli

ART. 1 ART. 2 ART. 3

ART. 1 ART. 2 ART. 3 ART. 1 1. È approvata la dell'imposta di bollo, di cui al decreto del Presidente Repubblica 26 ottobre 1972, n. 642, e successive modificazioni, allegata al presente decreto. Essa sostituisce quella vigente

Dettagli

- palazzina per uffici e servizi a due piani fuori terra. della superficie lorda di mq. 127 per piano oltre alla

- palazzina per uffici e servizi a due piani fuori terra. della superficie lorda di mq. 127 per piano oltre alla Tribunale Ordinario di Lucera _ PROCEDURA FALLIMENTARE N. 25/1994 REG. FALL. _ AVVISO di VENDITA Il sottoscritto Funzionario Giudiziario, in esecuzione dell ordinanza di vendita depositata in data 21 dicembre

Dettagli

Art. 1 Oggetto e affidamento del servizio di tesoreria

Art. 1 Oggetto e affidamento del servizio di tesoreria Allegato B REGOLAMENTO SERVIZIO TESORERIA Art. 1 Oggetto e affidamento del servizio di tesoreria 1. Il servizio di tesoreria consiste nel complesso delle operazioni riflettenti la gestione finanziaria

Dettagli

INDIVIDUAZIONE E ARTICOLAZIONE DEI SERVIZI AMMINISTRATIVI E GENERALI. DOTT.SSA Forgione Roberta responsabile dei servizi amministrativi e generali

INDIVIDUAZIONE E ARTICOLAZIONE DEI SERVIZI AMMINISTRATIVI E GENERALI. DOTT.SSA Forgione Roberta responsabile dei servizi amministrativi e generali INDIVIDUAZIONE E ARTICOLAZIONE DEI SERVIZI AMMINISTRATIVI E GENERALI DOTT.SSA Forgione Roberta responsabile dei servizi amministrativi e generali COGNOME E NOME ORARIO MANSIONI ATTRIBUITE Sigla DI BIASE

Dettagli

COMUNE DI BORGO A MOZZANO pagina 1 CONTO DI BILANCIO - ANNO 2007

COMUNE DI BORGO A MOZZANO pagina 1 CONTO DI BILANCIO - ANNO 2007 COMUNE DI BORGO A MOZZANO pagina 1 Titolo I Spese correnti Funzione/Servizio 0101 - Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 1010102 UFFICIO RELAZIONI COL IL PUBBLICO RS 14,00 1 14,00 0,00

Dettagli

Reg. interno dell Istituto Scolastico Comunale di Sorengo. Regolamento interno dell'istituto Scolastico di Sorengo (del 1 aprile 1997)

Reg. interno dell Istituto Scolastico Comunale di Sorengo. Regolamento interno dell'istituto Scolastico di Sorengo (del 1 aprile 1997) Regolamento interno dell'istituto Scolastico di Sorengo (del 1 aprile 1997) IL COLLEGIO DEI DOCENTI DELL ISTITUTO SCOLASTICO COMUNALE DI SORENGO richiamati l art. 40 della Legge sulla scuola dell infanzia

Dettagli

Regolamento per il servizio di Cassa Economale

Regolamento per il servizio di Cassa Economale Azienda di Servizi alla Persona Regolamento per il servizio di Cassa Economale Approvato con Delibera di CdA n. 4 del 27/02/2014 Sede Legale: Via Di Mezzo n. 1 47900 RIMINI Sede Amministrativa: Via Massimo

Dettagli

SERVIZIO DI TESORERIA PERIODO QUINQUENNALE

SERVIZIO DI TESORERIA PERIODO QUINQUENNALE COMUNE DI CASANDRINO ROVINCIA DI NAPOLI SETTORE PROGRAMMAZIONE FINANZIARIA E SVILUPPO ECONOMICO SERVIZIO RISORSE FINANZIARIE BILANCIO TRIBUTI E CONTROLLO DI GESTIONE SERVIZIO DI TESORERIA PERIODO QUINQUENNALE

Dettagli

COMUNE DI PORRETTA TERME

COMUNE DI PORRETTA TERME COMUNE DI PORRETTA TERME Provincia di Bologna REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO ECONOMATO Il presente Regolamento approvato con D.C.C. n. 46 del 29/09/2014 abroga e sostituisce il precedente Regolamento approvato

Dettagli

GESTIONE FINANZIARIA E CONTABILE N.2 Addetti corrispondenti a: 1 posto part-time 24 ore Contributo orario di 18 ore ( parziale di posto intero 1)

GESTIONE FINANZIARIA E CONTABILE N.2 Addetti corrispondenti a: 1 posto part-time 24 ore Contributo orario di 18 ore ( parziale di posto intero 1) AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE n. 2 Addetti corrispondenti a : 1 posto intero Contributo orario di 12 ore( parziale di posto intero 1) Contributo orario di 12 ore ( nomina a tempo determinato) Contributo

Dettagli

Archivio storico comunale Orfanotrofio femminile dell Immacolata Istituto Maria Rimoldi

Archivio storico comunale Orfanotrofio femminile dell Immacolata Istituto Maria Rimoldi Archivio storico comunale Orfanotrofio femminile dell Immacolata Istituto Maria Rimoldi Inventario dell archivio - Vol. II Como, dicembre 2012 Archivio storico comunale Orfanotrofio femminile dell Immacolata

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 62 del 29 dicembre 2011 INDICE CAPO I Principi Generali Art. 1 Oggetto e scopo del Regolamento Art. 2 Organizzazione

Dettagli

ARCHIVIO DI STATO DI BRINDISI

ARCHIVIO DI STATO DI BRINDISI ARCHIVIO DI STATO DI BRINDISI Via Cortine, 5 (cod. pckt. 72100); tel. 0831/23412. Consistenza totale: bb., fasci, voll., pacchi, fasce. e regg. 27.342; pergg. 40. Biblioteca: ~011. 807; opuscoli 303; periodici

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI GENOVA Ufficio Esecuzioni Immobiliari * * * Procedura esecutiva n. 521/2014 R.G.E. A cura di: ITALFONDIARIO S.P.A. - Avv. E. LAVATELLI * * * AVVISO DI VENDITA Il sottoscritto Dott.

Dettagli

Certificati. untivo. Novembre 2015

Certificati. untivo. Novembre 2015 Certificati di conto consu untivo 2013 Dati relativi ai comuni italiani con più di 200.000 abitanti Novembre 2015 I dati presenti nella pubblicazione sono tratti dal sito del Ministero dell'interno Dipartimento

Dettagli

COMUNE DI CALANNA (Provincia di Reggio Calabria)

COMUNE DI CALANNA (Provincia di Reggio Calabria) COMUNE DI CALANNA (Provincia di Reggio Calabria) REGOLAMENTO DEL SERVIZIO ECONOMATO Approvato con Delibera del Consiglio Comunale n. 01 del 28\12\2007 CAPO I Servizio di Economato Art. 1 Servizio di economato

Dettagli

Regolamento degli uffici e dei servizi. Allegato C1

Regolamento degli uffici e dei servizi. Allegato C1 Allegato C1 FUNZIIONIIGRAMMA AREA AMMIINIISTRATIIVA E AFFARII GENERALII. personale gestiti dall Area; Contratti di competenza dell Area e tenuta del repertorio dei contratti rogati dall Ente Archivio storico

Dettagli

Polizia Municipale. Pratiche artigianato

Polizia Municipale. Pratiche artigianato Polizia Municipale L unità operativa Polizia Municipale si occupa di tutte le varie problematiche, inerenti alla vigilanza in materia stradale, edilizia e rurale, circoscritte nell ambito del territorio

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE - "L.LANZA-B. DI CARINI" CARINI (PA) Titolario

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE - L.LANZA-B. DI CARINI CARINI (PA) Titolario Titolo: A - AFFARI GENERALI A-01 Fascicoli del personale di ruolo e non di ruolo dell amministrazione scolastica periferica A-02 Personale dell' amministrazione scolastica periferica A-02-a Pratiche generali

Dettagli

AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI

AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI Direzione Regionale Toscana Agente della riscossione per la Provincia di Arezzo Pratica n. 1661 AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI Equitalia Centro SpA, quale Agente della Riscossione per la Provincia di Arezzo,

Dettagli

RENDICONTO DELLA GESTIONE esercizio 2013

RENDICONTO DELLA GESTIONE esercizio 2013 RENDICONTO DELLA GESTIONE esercizio 2013 PROSPETTO DATI S I O P E D.M. 23 dicembre 2009 Incassi 2013 per codici gestionali Pagamenti 2013 per codici gestionali Disponibilità liquide 2013 INCASSI PER CODICI

Dettagli

ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI LECCE Via Libertini, 3-73100 Lecce - Tel. 0832/258611-0832/258636

ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI LECCE Via Libertini, 3-73100 Lecce - Tel. 0832/258611-0832/258636 Alta Formazione Artistica e Musicale ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI LECCE Via Libertini, 3-73100 Lecce - Tel. 0832/258611-0832/258636 protocollo@accademialecce.it - accademiabelleartilecce@pec.it Prot. n.

Dettagli

REGOLAMENTO SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA

REGOLAMENTO SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA COMUNE DI BUDRIO Provincia di Bologna Settore Servizi alla Persona e alla Famiglia REGOLAMENTO SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA Approvato con deliberazione consiliare n. 66 in data 13 luglio 2005 Indice 1.

Dettagli

LEGGE 21 FEBBRAIO 2014, N. 9

LEGGE 21 FEBBRAIO 2014, N. 9 ISTITUTO PER L INNOVAZIONE E TRASPARENZA DEGLI APPALTI E LA COMPATIBILITA AMBIENTALE LEGGE 21 FEBBRAIO 2014, N. 9 CONVERSIONE IN LEGGE, CON MODIFICAZIONI, DEL DECRETO-LEGGE 23 DICEMBRE 2013, N. 145, RECANTE

Dettagli

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI La Parrocchia Art. 1. La parrocchia è una persona giuridica pubblica, costituita con decreto dell Ordinario Diocesano (can. 515,3 ), riconosciuta

Dettagli

Biblioteca Civica G. Tartarotti Rovereto Biblioteca di Conservazione, Archivi Storici e Manoscritti Archivio Storico Comunale

Biblioteca Civica G. Tartarotti Rovereto Biblioteca di Conservazione, Archivi Storici e Manoscritti Archivio Storico Comunale Biblioteca Civica G. Tartarotti Rovereto Biblioteca di Conservazione, Archivi Storici e Manoscritti Archivio Storico Comunale Titolario del Carteggio ed atti degli affari del Comune di Rovereto anni 1910-

Dettagli

CERTIFICATO DEL RENDICONTO AL BILANCIO 2013

CERTIFICATO DEL RENDICONTO AL BILANCIO 2013 CODICE ENTE 1 0 1 0 8 1 1 7 0 0 COMUNE OSASCO UNIONE DI COMUNI SIGLA PROV. TO CERTIFICATO DEL RENDICONTO AL BILANCIO 2013 Pag. 3 CODICE ENTE 1 0 1 0 8 1 1 7 0 0 COMUNE o UNIONE DI COMUNI DI OSASCO SIGLA

Dettagli

(PIANO DI CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI)

(PIANO DI CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI) COMUNE DI CERCOLA Prov. Napoli MANUALE DI GESTIONE DEL PROTOCOLLO INFORMATICO ALLEGATO 4 AL04Pconservazione (PIANO DI CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI) Come disciplinato dall art. del presente MdG, di seguito

Dettagli

Stato di previsione dell entrata anno finanziario 2015 CAPITOLI DI INTERESSE DELLA DIFESA

Stato di previsione dell entrata anno finanziario 2015 CAPITOLI DI INTERESSE DELLA DIFESA anno finanziario 1 TRIBUTARIE 1.1 ENTRATE RICORRENTI 1.1.1 IMPOSTA SUI REDDITI 1023 1023 CAPO VI IMPOSTA SUL REDDITO DELLE PERSONE FISICHE ART. 2 RITENUTE DA VERSARSI IN TESORERIA DALLE AMMINISTRAZIONI

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI VASTO AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE SENZA INCANTO DELEGATA

TRIBUNALE CIVILE DI VASTO AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE SENZA INCANTO DELEGATA TRIBUNALE CIVILE DI VASTO AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE SENZA INCANTO DELEGATA N. 35/ 2004 Reg. Es. Imm. Il professionista delegato Dott. Antonio Cuculo nella procedura esecutiva proposta da omissis, nei

Dettagli

RENDICONTO DI GESTIONE ESERCIZIO FINANZIARIO 2014

RENDICONTO DI GESTIONE ESERCIZIO FINANZIARIO 2014 COMUNE DI PRATA DI PORDENONE Provincia di Pordenone Gestione Ambientale Verificata Reg. N IT-000639 RENDICONTO DI GESTIONE ESERCIZIO FINANZIARIO 2014 Riscontro corrispondenza Codici SIOPE Decreto Ministero

Dettagli

Lotto 2 Appezzamenti di terreno in agro di Matera, zona industriale Contrada Serritello

Lotto 2 Appezzamenti di terreno in agro di Matera, zona industriale Contrada Serritello TRIBUNALE DI MATERA SEZIONE ESECUZIONI IMMOBILIARI G.E. Dr. Laura MARRONE Professionista delegato: Avv. Mariano AGRESTI * * * * * - Espropriazione immobiliare n. 94/00 R.G.E.I. AVVISO DI VENDITA Il sottoscritto

Dettagli

AMT AMT AMT AMT AMT AMT FACSIMILE FACSIMILE

AMT AMT AMT AMT AMT AMT FACSIMILE FACSIMILE 1 CONVENZIONE PER IL DISIMPEGNO DEL SERVIZIO DI CASSA A) Servizio di cassa per il triennio 2011, 2012, 2013. ART. 1 L A.M.T. affida il proprio servizio di cassa, all istituto di credito....operante su

Dettagli

ORDINAMENTO CONTABILE E FINANZIARIO DEI COMUNI DELLA REGIONE AUTONOMA TRENTINO ALTO ADIGE

ORDINAMENTO CONTABILE E FINANZIARIO DEI COMUNI DELLA REGIONE AUTONOMA TRENTINO ALTO ADIGE REGIONE AUTONOMA TRENTINO ALTO ADIGE Ripartizione II Affari Istituzionali, competenze ordinamentali e previdenza AUTONOME REGION TRENTINO SÜDTIROL Abteilung II Institutionelle Angelegenheiten, Ordnungsbefugnisse

Dettagli

MASSIMARIO DI SCARTO

MASSIMARIO DI SCARTO 1 MASSIMARIO DI SCARTO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA Documentazione da conservare senza limiti di tempo 1) Verbali del Consiglio di Amministrazione; 2) Verbali del Senato Accademico; 3) Verbali del Senato

Dettagli