SEZIONE I (atti ante 1806) SEZIONE II (atti dal )

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SEZIONE I (atti ante 1806) SEZIONE II (atti dal 1806-1815)"

Transcript

1 SEZIONE I (atti ante 1806) 1. 1 Catasto onciario 1756 Volume con coperta in pergamena 2 2 Libro dei parlamenti di questa città di Squillace fatto dal canc. Notar Domenico Squillace 8 ottobre ottobre Chillà nel sindacato del sig. d.antonio Canale 1802 Volume 2 3 Libro dei dispacci ed ordini circolari fatto dal notar Domenico Chillà canc. di Squillace 5 ottobre gennaio questa città di Squillace nel mese di settembre 1792 nel sindacato del sig. d. Antonio 1807 Canale. Volume SEZIONE II (atti dal ) Categoria I. AMMINISTRAZIONE Cat. I.Classe 8^ 2 4 Deliberazioni del Decurionato Squillace 11 mag giugno Deliberazioni del Decurionato Squillace 8 luglio sett Categoria I. Classe 9^ 3 6 Registro di corrispondenza 1809 Cat. I.Classe 1^ 3 7 Istruzioni approvate da Sua Maestà per la divisione delle terre demaniali

2 Opuscolo a stampa Cat. V.Classe 2^ Stato delle rendite e pesi dell Università di Squillace per l anno amministrativo Monteleone 24 gennaio 1811 da gennajo a tutto dicembre 1811 n.1 reg. 3 9 Bugetto per l esercizio del 1812 con copia; esercizio 1814 e 1815 Monteleone 5 febbrajo giugno 4 regg Stato discusso del 1816 Monteleone 24 luglio 1816 n. 1 reg. Cat. V. Classe 5^ 3 11 Registro catastale 1812 SEZIONE II (atti dal ) Categoria I. AMMINISTRAZIONE Cat. I. Classe 8^ 4 12 Deliberazioni del Decurionato Squillace 25 sett sett Deliberazioni del Decurionato Squillace 7 sett luglio Deliberazioni del Decurionato Squillace 1 agosto genn Deliberazioni del Decurionato Squillace 6 febbr ott Deliberazioni del Decurionato Squillace 3 nov genn Deliberazioni del Decurionato Squillace 31 genn dic Deliberazioni del Decurionato Squillace 4 genn luglio Deliberazioni del Decurionato Squillace 1 agosto aprile Deliberazioni del Decurionato Squillace 1 marzo dic Deliberazioni del Decurionato Squillace 6 genn febbr Deliberazioni del Decurionato Squillace 28 febbr ag (Delibere del Decurionato dal 28/02/1859 al 17/08/1861 e Delibere della Giunta dal 18/10/1861 al 06/12/1863) 2

3 SEZIONE II (atti dal ) Cat. I. Classe 9^ 6 23 Causa per D. Raffaele Teti e Francesca Megna di Squillace contro Carmela De Catanzaro 14 sett aprile Vito di Amaroni (Tribunale civile di Catanzaro) Fascicolo Registri di corrispondenza n. 5 regg. Categoria II. OPERE PIE, ASSISTENZA E BEBEFICENZA Cat. II. Classe 1^ 7 29 Stato discusso quinquennale per l esercizio dello Stabilimento di Napoli 17 febbrajo 1830 beneficenza denominato Diverse Opere Pie. Fascicolo 7 30 Ruolo dei censi dovuti dai debitori dei Luoghi Pii Catanzaro 3 maggio 1830 Fascicolo 7 31 Situazione della beneficenza ( si trova fasc. sulla vendita di grano della beneficenza, Catanzaro 14 aprile , ex 201) Squillace 18 agosto Stato discusso quinquennale per l esercizio 1845 al 1849 dello Stabilimento Squillace 21 agosto 1844 Ospedale Civile Fascicolo 7 33 Stato discusso quinquennale per l esercizio 1850 al 1854 dello Stabilimento Squillace 23 agosto 1849 Ospedale Civile Fascicolo 3

4 SEZIONE II (atti e ) 7 34 Stato discusso quinquennale per l esercizio 1855 al 1859 dello Stabilimento Squillace 2 ottobre 1854 Ospedale Civile. (2 copie) Fascicolo 7 35 Stato discusso quinquennale per l esercizio 1860 al 1864 dello Stabilimento Squillace 20 marzo 1860 Ospedale Civile. Fascicolo 7 36 Opera Pia Ospedale civile - Decisioni della Commissione di Beneficenza Catanzaro 19 aprile -24 maggio 1860 sui conti del 1856 e Fascicolo 7 37 Concessione del locale della Visitazione. Napoli 21 giugno Squillace 2 agosto Il locale venne ceduto dall amministrazione ecclesiastica alla beneficenza Produzioni fra Monsignor Fra Concezio Pasquini Vescovo di Squillace attore Squillace 7 luglio 1855 contro Giuseppe Aloisi bracciale domiciliato in Squillace, convenuto. Aloisi aveva costruito delle stanze utilizzando il muro del giardino appartenente al locale del soppresso Monastero delle Salesiane, oggi destinato alle Verginelle. Si chiede l abbattimento della nuove opere, N. 2 delibere delle Confraternite del Rosario e del Carmine per elemosine a favore Squillace 2 dicembre 1857 della Casa di Asilo della Maddalena di Napoli Cat. II.Classe 3^ 7 40 Fitto del locale uso della Ruota dei projetti. Squillace 30 ag Catanzaro 25 Sett

5 CAT. V. FINANZE Cat. V.Classe 1^ SEZIONE II (atti e ) 7 41 N. 3 atti notarili del 1822, aprile 17; 1825, ottobre 29 rogati dal not. Carmelo Chillà e dal not. Agazio Falcone circa la vendita del fondo demaniale Roccella sito in territorio di Borgia Fitto del fondo Montagna Fitto del bosco Farnoso ex Acque comunali Divisione demani Cat. V. Classe 2^ Stato di variazione del 1819; 1832; 1842 Catanzaro 20 febbraio 1819; 25 luglio regg Stato di variazione sullo Stato discusso quinquennale per l esercizio del 1822; Squillace 24 gennaio Catanzaro ; ; ; ; dic ; ;1855;1857; regg. 5

6 SEZIONE II (atti e ) Stato discusso quinquennale dal 1818 al 1822; dal 1823 al 1827(comuni di Catanzaro 31 dic nov Squillace ed Amaroni, n. 2 regg.); dal 1828 al 1832; dal 1838 al 1842; dal 1843 al 1847; dal 1848 al 1852; dal 1853 al 1857; dal 1858 al regg. Cat. VII. GRAZIA GISTIZIA E CULTO Cat. VII. Classe 3^ 8 85 Prigioni Circondariali. Catanzaro10 giugno Squillace 17 Atti relativi all appalto di lavori necessari- perizia e atti di asta. luglio 1826 Fascicolo CAT. VIII. LEVA E TRUPPA Cat. VIII.Classe 1^ Stati generali dei giovani soggetti alla Leva del 1824; 1826;1831;1834;1836; ;1840; ;1846 (Mancano gli anni ; ;1835;1837;1839; 1841;1845. Allegati agli atti della Leva del 1846 si trovano quelli della Leva del 1824 datati 11/02/1846) Idem del ; ; (Mancano gli anni dal 1851 al 1859) 6

7 SEZIONE II (atti e ) Cat. X. LAVORI PUBBLICI Cat. X. Classe 1^ Circolare a stampa sul calcolo della distanza tra i comuni Catanzaro 9 marzo 1818 Opuscolo a stampa Strada Madonna del Ponte Squillace 29 ottobre genn Cat. XII STATO CIVILE Documenti per Matrimoni 1812;1821 n. 8 mazzi Documenti per Matrimoni n. 9 mazzi Documenti per Matrimoni n. 8 mazzi Documenti per Matrimoni n. 8 mazzi 7

8 SEZIONE III (ATTI ) Cat. I. AMMINISTRAZIONE Cat. I.Classe 2^ Registri della corrispndenza n. 14 registri Cat. I.Classe 8^ Deliberazioni della Giunta Comunale n. 39 mazzi di delibere Deliberazioni della Giunta Comunale n. 9 mazzi di delibere Deliberazioni della Giunta Comunale n. 10 mazzi di delibere Deliberazioni della Giunta Comunale n. 8 mazzi di delibere Copie di Deliberazioni della Giunta Municipale * Deliberazioni del Podestà ** * vedi elenco di consistenza, pagg ** pag. 57 8

9 Cat. I.Classe 8^.2 SEZIONE III (ATTI ) Deliberazioni del Consiglio Comunale n. 26 mazzi di delibere Deliberazioni del Consiglio Comunale n. 39 mazzi di delibere Deliberazioni del Consiglio Comunale n. 18 mazzi di delibere Copie di Deliberazioni del Consiglio Comunale *** CAT. II. OPERE PIE, ASSISTENZA E BENEFICENZA Cat. II. Classe 1^.Opere pie 1 1 Stato della posizione attuale della Cassa di Pubblica Beneficenza dietro verifica della Commissione fatta Squillace 15 dic oggi 15 dicembre 1860 in esecuzione di Uffizio del Sig. Governatore Presidente del Consiglio Generale degli Ospizi del 10 detto n Carta sciolta 1 2 Boza dello Stato Discusso quinquennale della Beneficenza di Squillace 1860 al Stato delle proprietà e rendite dello stabilimento di pubblica beneficenza di Squillace che comunica Squillace 10 maggio 1863 alla Congregazione di Carità. Carta sciolta 1 4 Beneficenza- Municipio di Squillace- Registro di spedizione dei mandati di pagamento per l'anno Registro *** vedi elenco di consistenza a pag

10 SEZIONE III (ATTI ) 1 5 Notizie sulle opere pie Catanzaro 31 gennaio 1886 (Varia corrispondenza e relazione del Sindaco sulla Congregazione di Carità, 1886) settembre Censi dovuti al Conservatorio Catanzaro 24 agosto Varia corrispondenza Squillace 23 gennaio 1876 (con precedenti dal 1836 al 1860) 1 7 Locale delle Verginelle dette anche Cappuccinelle Squillace 21 dicembre Atti relativi a cessione locali, restauri. 12 marzo Rapporto sul Conservatorio delle Verginelle orfane e povere Squillace 7;12 luglio Conservatorio delle Cappuccinelle. Sull istanza di sussidio avanzata dalla Sig.ra Raffaela Bonazza Superiora delle Verginelle del Conservatorio delle Cappuccinelle in Squillace. Catanzaro 27 febbraio 1880 Carta sciolta 1 10 Conservatorio delle Verginelle. Catanzaro 25 aprile Richiesta di autorizzazione per questuare giugno Contratto di mutuo. Squillace 11 luglio 1881 Si fa riferimento ad un prestito di somma di proprietà del Conservatorio legata ad esso dal fu Arcidiacono D. Vincenzo La Rocca. Carta sciolta 1 12 Conti della Congregazione di VALLEFIORITA dal 1883 al 1887 Catanzaro 13 marzo-5 aprile Corrispondenza sulla presentazione dei conti

11 SEZIONE III (ATTI ) 1 13 Ricovero in ospedale di indigenti Catanzaro 11 giugno marzo 1901 Cat. II. Classe 2^.Ospedali 1 1 Ricoveri negli ospedali di Catanzaro, Crotone e Siena Catanzaro 20 luglio Siena 16 ottobre Mendicità richiesta di notizie Catanzaro 3 agosto Corrispondenza ottobre 1896 Cat. II. Classe 3^.1 Esposti 1 1 Minuta di verbale della Commissione di vigilanza relativo alla visita medica di esposti e balie Squillace 20 marzo 1878 Carta sciolta 1 2 Provvedimenti a favore dell infanzia abbandonata Napoli 18 ottobre Carta sciolta Catanzaro 9 febbraio Pagamenti ad una balia Catanzaro 30 giugno-22 luglio Il Direttore dell Orfanotrofio di Monteleone invia al Sindaco di Squillace un certificato di Monteleone 17 dicembre 1881 buona condotta da consegnare a Venturino Visconti assieme ad una somma da utilizzare per prodotti della banda musicale Carta sciolta 11

12 Cat. II. Classe 4^. SEZIONE III (ATTI ) 1 1 Sussidi ai danneggiati di Szechedin; Proposta del Barone Douglas pei primi soccorsi in casi di infortunio - Inizio delle operazioni della Cassa Nazionale di Previdenza e di assistenza Circolari varie Catanzaro 20 agosto luglio 1891 CAT. V. FINANZE Cat. V. Classe 1^.1 proprietà comunali e demaniali 1 1 Operazioni demaniali; pagamento per lavori demaniali; esenzioni ipotecarie Catanzaro 6 agosto settembre Sulla ripartizione dei demani comunali Catanzaro 7 ottobre dic. Si trova il Quadro dei Demani Comunali appartenenti al Comune di Squillace con 1880 annotazione relativa al Castello e prigioni. 1 3 Il Prefetto di Calabria Ultra al Sindaco di Squillace sull osservanza del Regolamento del Catanzaro 24 Aprile marzo 1869 che prevede che non debbano essere anticipate somme all Agente demaniale e Periti. Carta sciolta 1 4 Nota del Prefetto al Sindaco per la convocazione del Comitato forestale per statuire sull Catanzaro 20 marzo 1879 elenco dei beni incolti di codesto Comune che debbono essere rimboschti o alienati a termini dell art. 1 della L. 4 luglio 1874 n (Serie 2^). Carta sciolta 12

13 SEZIONE III (ATTI ) 1 5 Operazioni demaniali di Palermiti. Sullo scioglimento di promiscuità dei fondi denominati Catanzaro 30 aprile 1880 Petruzza, Jannelli e Drago promiscui fra uso comune e gli aventi causa del Marchese di Squillace. 1 6 Operazioni sui demani ex feudali ed ecclesiastici. Catanzaro 25 sett ott Agenzia II.DD. di Borgia: identificazione della montagna Ducale di Girifalco, Il Prefetto chiede notizie sulle operazioni demaniali eseguite dal 1806 al 1881 con l indicazione se siano o no infestati di qualche parte della malaria prodotta da paludi vicine o dalla presenza di altre acque morte ; - Il Prefetto comunica la nomina del cav. Vincenzo Colao Agente Demaniale di Squillace, 1883; - Lettera del Sindaco di Borgia che dà notizie sulla quistione della Montagna Ducale e Marchesale, 24 giugno Quotizzazione fondi demaniali Montagna e Farnoso eseguite dal Sig. Domenico Decaria Catanzaro 11 febbraio Agente Demaniale per il Comune di Squillace. novembre Riscossione censi; - Verbali di conciliazione; - Regolamento a stampa, Roma 15 Nov per la liquidazione delle competenze agli agenti e periti demaniali; - Pagamento all Agente Demaniale e Perito. 1 8 Vendita aree abbandonate in zona S. Chiara, Porta Giudaica, S. Matteo. Perizia della casa Squillace 22 gennaio 1868; palazziata della Sig.ra Irene Desgrò vedova di Pasquale Teti. Impegno della sig.ra Marianna 28 maggio 1875 Pepe a depositare nella cassa comunale 76,50 da utilizzare per riatti e miglioramenti della chiesetta Madonna del Ponte. 13

14 Cat. V. Classe 1^.4 SEZIONE III (ATTI ) 1 9 Riscossione canoni e censi Catanzaro 6 agosto ottobre Fitto del fondo demaniale Montagna (o Montagnella) Catanzaro 17 marzo agosto Vendita di piante del bosco comunale Farnoso. Catanzaro 17 nov agosto Elenco delle notizie riguardanti cinque canoni enfiteutici dovuti al comune di Squillace 1893 Fascicolo 1 13 Elenco per accantonamento pascolo caprino Catanzaro 19 giugno ottobre 1885 Cat. II. Classe 2^ Bilancio ossia conto presuntivo delle Entrate e delle Spese per gli esercizi ; ( 2 copie) Squillace 22 nov dic Registri Bilanci preventivi dell entrata e dell uscita degli esercizi Squillace 1 maggio ott (2 copie) 1884 (2 copie)-1885 (2 copie) (2 copie) 1887 (2 copie) Registri Idem, degli esercizi (2 copie) (2 copie) (2 copie)- Squillace 5 febbr maggio 1896 (2 copie) 1897 (2 copie) 1898 ( 2 copie) (2 copie) 1900 (2 copie) 1896 Registri Idem, degli esercizi Squillace 12 dic gennaio Registri

15 Cat. V. Classe 2^.2 Conti consuntivi SEZIONE III (ATTI ) Conto dell entrata e dell uscita del Comune di Squillace reso dal suo Esattore Squillace 27 febbr maggio 1877 o Tesoriere relativamente agli esercizi : 1861; 1862; 1863; 1864; 1865; 1866 (2 regg) (2 regg) (2 regg) (2 regg) 1872 (2 regg.) (2 regg.) (2 regg) Registri Idem, per gli esercizi 1876 (2 regg) (2 regg) (2 regg) 1880 Squillace 21 dic nov ( 2 regg) Registri (dal 1888 diventano conti dell entrata e dell uscita ) Idem, per gli esercizi Squillace 24 giugno febbr Registri (dal 1892 diventano Conti dell entrata e della spesa ) Idem, per gli esercizi ; (2 regg) Squillace 28 febbraio febbraio 1913 Registri Registri dei mandati 1878; Registri Registri dei mandati ; Registri Libro mastro relativi agli esercizi 1878; 1880; /1894 Registri 15

16 Cat. V. Classe 2^.2 Allegati ai Conti consuntivi SEZIONE III (ATTI ) Allegati ai conti consuntivi degli esercizi n. 3 voll Idem, degli esercizi n. 4 voll Idem, degli esercizi n. 4 voll Idem, degli esercizi n. 4 voll Idem, degli esercizi n. 3 voll Idem, degli esercizi n.4 voll Idem degli esercizi n. 3 voll Idem degli esercizi n. 2 voll Idem degli esercizi n. 2 voll Idem degli esercizi n. 2 voll. 16

17 SEZIONE III (ATTI ) Idem degli esercizi n. 2 voll Idem dell esercizio n. 1 vol. Cat. V. Classe 4^. 1 1 Appalto dazio di consumo Comune di Vallefiorita. Catanzaro 4 agosto 1880 ; Squillace Costituzione di Consorzio per l appalto del dazio di consumo governativo. 10 febbraio 1905 Nomina appaltatore dazi. Cat. V. Classe 5^ Revisione generale dei redditi dei fabbricati per l anno Ottobre 1890 n. 5 regg. Relativi ai fabbricati nei Comuni di : Vallefiorita, Amaroni, Palermiti, Stalettì, Squillace Cat. V. Classe 5^ Servizio di esattoria Squillace nov Cartegggio relativo a debiti e crediti dell esattore 1 2 Sui conti dell esattore Squillace 19 ott aprile Nomina del Tesoriere comunale, Sig. Argirò Vincenzo Catanzaro 1-30 aprile

18 SEZIONE III (ATTI ) 1 4 Nomina Esattore. Catanzaro 1 dic. 1871; 21 genn Prestazione di cauzione. 1 5 Messo esattoriale Catanzaro 10 nov.1892;12 giu Servizio di esattoria : nomina di esattori dal 1876 al Catanzaro 28 nov dic Ruoli di esazione. 1 7 Ricevute di somme riscosse sul ruolo della Ricchezza mobile Squillace 28 luglio 1897; 10 ott Categoria VI. GOVERNO Cat. VI. Classe 1^ 1-3 Leggi e decreti Cat. VI. Classe 2^ 1 1 Elezione deputati Squillace 17 marzo maggio Liste elettorali Catanzaro 30 luglio marzo Consiglieri comunali e provinciali Squillace 10 luglio giugno

19 SEZIONE III (ATTI ) Categoria VII. GRAZIA, GIUSTIZIA E CULTO Cat. VII. Classe 1^.2 Preture 1 1 Per il mantenimento della Pretura in Squillace. Roma 2 maggio- 27 dic Interventi di alcuni Deputati. Si trovano i biglietti autografi di B. Chimirri ed Alfonso Lucifero. Cat. VII. Classe 3^.1 Carcere 1 1 Servizio delle Carceri mandamentali. Torino 10 maggio Catanzaro 6 Alegato Capitolato d oneri per l appalto dei servizi di fornitura degli stabilimenti giugno 1896 carcerari, 1893 (a stampa) 1 2 Inventario degli oggetti di pertinenza governativa. Squillace 26 gennaio Lavori nelle carceri (con perizia) febbraio Capitolato pel servizio di fornitura degli stabilimenti carcerari del Regno 1871; 1877 n. 2 voll Cat. VII. Classe 4^ Ufficio di conciliazione 1 1 Lista dei conciliatori Catanzaro 24 gennaio marzo

20 SEZIONE III (ATTI ) Cat. VII. Classe 6^ Culto e manifestazioni religiose 1 1 Progetto dei lavori di restauro della Cattedrale di Squillace. Richiesta di finanziamento per lavori nella Cattedrale Si trova disegno su carta della Cattedrale di Squillace, Comuneria di Squillace: annullamento di censo Squillace 7 settembre 1889 Borgia 15 agosto Asse ecclesiastico: catalogo dei lotti vendibili a trattativa privata Catanzaro 19 aprile marzo Si trova l Avviso d asta a stampa, 22 gennaio Categoria VIII. LEVA E TRUPPA Cat. VIII. Classe 1^ 1 1 Leva anteriore al 1860 Squillace 19 nov Liste di leva del 1844;1860/ Squillace 13 ott giugno n. 12 regg (si trova il fasc. n. 3 bis - leva del 1860) Liste di leva dal 1871 al 1879 Squillace 11 giugno aprile Liste di Leva dal 1880 al 1894 Squillace 14 maggio aprile n. 15 regg Liste di Leva dal 1895 al 1900 Squillace 27 dic agosto n. 6 regg

21 SEZIONE III (ATTI ) 4 43 Leva elenchi preparatori degli anni ; Squillace 5 gennaio febbraio Atti relativi ad operazioni sulle liste di leva degli anni Montepaone 18 febbraio Catanzaro 22 dicembre Elenco delle rettificazioni Catanzaro 13 gennaio Rivedibili anni / /85 Squillace 10 marzo 1881 Catanzaro 3 febbraio Renitenti anni / /87- Catanzaro 20 luglio / dicembre Stati dei rimandati della leva del 1852; 1880 Catanzaro 20 agosto maggio Liste dei Riformati : classi ; 1876/1881; 1892/1894; Catanzaro 19 nov /1895. n. 4 regg Riformati delle classi Squillace nov sett Dichiarazioni di riforma Catanzaro 15 maggio 1878 Guardavalle 29 ottobre

22 SEZIONE III (ATTI ) 5 55 Elenchi delle variazioni Catanzaro 23 settembre aprile Leva di mare degli anni classe Taranto 28 dicembre 1895 Pizzo 1 gennaio Servizio di leva Catanzaro 16 genn.aio agosto Leva di mare informazioni. Parghelia 20 marzo 1896 Pizzo 24 marzo 1898 Cat. VIII. Classe 2^ 1 1 Elenco dei militari in congedo del comune di Squillace Squillace 26 luglio 1904 classi ; 1885 Registro 1 2 Elenchi delle assegnazioni ai vari corpi dell esercito della leva 1875; Catanzaro 20 febbraio dicembre Ruoli matricolari. Catanzaro 22 luglio luglio Si tratta di registri dei ruoli della milizia territoriale per gli uomini ascritti 1881 alla seconda categoria e registro matricolare degli uomini appartenenti alla prima categoria ed ascritti al servizio provinciale Ruoli matricolari comunali dei militari degli anni Squillace

23 SEZIONE III (ATTI ) Ruoli matricolari comunali dei militari degli anni Squillace Ruoli matricolari comunali dei militari degli anni Squillace Ruoli matricolari comunali dei militari degli anni Squillace Fogli di congedo e matricolari. Bari 22 maggio 1902-Novara 27 aprile Elenchi di variazioni ai Ruoli Matricolari Maddaloni 30 aprile Catanzaro 30 dic Circolari a stampa sul servizio di leva anni Guardia di Finanza Catanzaro 7 febbraio ott. Carteggio relativo a domande di arruolamento, richieste di notizie Cat. VIII. Classe 3^ Tiro a segno 1 1 Raccolta di leggi sul Tiro a segno ( l. n del1 aprile 1861; L. n. 138 del 4 agosto 1861; l. n. 162 dell 11 agosto 1861; Nomi dei Componenti la Direzione della Società del Tiro Nazionale) Opuscolo a stampa 1 2 Società del Tiro a segno nazionale Programma del Primo Tiro a Segno 1863 che avrà luogo in Torino nei giorni 21,22,23,24,25,26 e 27 giugno

24 premi Centomila lire Opuscolo a stampa SEZIONE III (ATTI ) 1 3 Costituzione della Società del Tiro a segno in Squillace con decreto Catanzaro 17 gennaio prefettizio del 3 ottobre Costituzione Ufficio di presidenza. febbraio 1885 Si trovano: - le Disposizioni per le distribuzioni di materiali alle presidenze locali delle società del tiro a segno, 21 marzo 1884 ; - il Manifesto, a firma del Sindaco, (manoscritto ) di invito dei componenti la società di Tiro a segno all elezione dei componenti l Ufficio di Presidenza. la lista di iscrizione per il Tiro a segno Nazionale con n. 142 domande. 1 4 Istituzione del Tiro a segno. Catanzaro 13 sett.; 11 giugno 1885 Si trovano: - la Circolare del Ministero della Guerra n dell 11 sett relativa alla esenzione del bollo per gli atti del Tiro a Segno Nazionale; - le Norme per l esecuzione del tiro a segno; - il Compendio di istruzioni militari per la società del tiro a segno. 1 5 Atti di consenso all iscrizione di minori Palermiti 6 febbraio Catanzaro 20 gennaio Gare di Tiro a segno. Catanzaro 1 luglio Firenze 12 Si trovano: gennaio Modello di attestato per migliori tiratori; - Gara provinciale; - Proposta di Congresso delle Presidenze locali. 24

25 SEZIONE III (ATTI ) 1 7 Disegno di Bersaglio meccanico a movimento istantaneo proposto dai Torino 25 gennaio 1886 Fratelli Stella di Torino Carta sciolta a stampa 1 8 Elenco di carte strasmesse dal Prefetto al Sindaco di Squillace Catanzaro 7 gennaio 1893 (allegati mancanti) Carta sciolta 1 9 Sullo sviluppo da imprimere al Tiro a segno Nazionale: Roma 11 aprile Catanzaro 7 Terza gara generale di Tiro a segno in Torino. Viaggi in aprile 1899 Ferrovia e sui piroscafi Circolari a stampa su tiro a segno nazionale 20 aprile 1897 Cat. VIII. Classe 4^ Caserme 1 1 Caserma dei Reali Carabinieri Catanzaro 15 ott sett Atti relativi al fitto dei locali da adibire a caserma dei Reali Carabinieri ed all esecuzione dei lavori necessari. Si trova, inoltre, il disegno del primo piano della caserma di Squillace. 1 2 Caserma dei Reali Carabinieri: riparazioni necessarie al fabbricato Bari 23 aprile- Catanzaro 21 dic

26 Cat. IX. ISTRUZIONE PUBBLICA Cat. IX.Classe 1^. SEZIONE III (ATTI ) 1 1 Autorità scolastiche Catanzaro 31 agosto genn. Carteggio sulla nomina di funzionari Insegnanti nelle scuole elementari. Atti relativi a concorsi, nomina insegnanti, giuramenti, tirocinio, gestione assenze, stipendi, pensioni. Squillace 8 maggio dic Monte pensioni Catanzaro 31 luglio Roma 3 agosto Conferenze pedagogiche e Corsi autunnali di ginnastica Catanzaro16 luglio agosto Insegnanti nei Licei Catanzaro 4 ott luglio Avvisi di concorsi per Istitutori, Maestri di calligrafia, Insegnanti elementari Catanzaro 27 marzo (stampati) Monteleone 22 ott Cat. IX. Classe 2^. 1 1 Scuola dell obbligo. Catanzaro 22 magg sett Carteggio vario relativo al funzionamento, impianto 3^ Classe elementare, Riapertura scuole, Calendario (a stampa) anno scolastico , Orario lezioni 2^ classe (4 nov. 1882), Richiesta certificato 3^ elementare, Richiesta 26

27 SEZIONE III (ATTI ) elenco sordo-muti (Catanzaro 5 nov. 1878), Norme per prevenire la diffusione delle malattie infettive nelle scuole (circolare a stampa n. 47 del Ministero dell Istruzione Pubblica, Roma 10 aprile 1892) 1 2 Fitto locale per la scuola ed acquisto arredi ed oggetti scolastici Catanzaro 29 nov Squillace 14 Si trova il contratto di fitto di un locale del fabbricato di S. Chiara, 1886 nov Trasmissione elenchi mensili di fanciulli che frequentano la scuola. Squillace 15 dic ottobre Notizie sull asilo infantile Squillace 2 gennaio 1880 ; 25 sett Esami di proscioglimento. Catanzaro 14 agosto Squillace Si trovano i registri relativi agli anni scolastici ; ; , ; ; ; ; ; n. 9 regg. 1 6 Elenco dei fanciulli che non si sono presentati a queste Scuole elementari non ostante Squillace 14 dic che compresi negli elenchi degli obbligati. Carta sciolta 1 7 Corrispondenza sulla presentazione di notizie statistiche sull istruzione elementare e Catanzaro 6 marzo dic secondaria Statistica dell istruzione elementare per gli anni scolastici ; ; Squillace 14 agosto dic ; ; ; ; ; ; ; ; ; ; n. 13 regg. 27

28 SEZIONE III (ATTI ) 1 22 Apertura scuole. Catanzaro 12 ott luglio Disposizioni per gli esami di proscioglimento Elenchi dei fanciulli e delle fanciulle obbligati a frequentare la scuola Squillace 10 ott nov (anni scolastici ; ; ; ; ; ; (1 reg. non ha data) ; ; ). Allegata al reg. del si trova la circolare a stampa del Provveditorato agli Studi di Catanzaro relativa a Provvedimenti per migliorare le scuole, 15 maggio 1883) n. 73 regg Elenchi dei fanciulli e delle fanciulle obbligati a frequentare la scuola (anni scolastici Squillace 10 ott ott ; ; ; ; ; ; ) n. 9 regg Elenchi dei fanciulli e delle fanciulle obbligati a frequentare la scuola (anni scolastici Squillace 10 ott sett ; ; ; ; ; ; ; ; ; ; ) n. 11 regg Elenchi dei fanciulli e delle fanciulle obbligati a frequentare la scuola (anni scolastici Squillace 30 sett ott ; ; ; ; ; ; ) n. 7 regg Elenchi dei fanciulli e delle fanciulle obbligati a frequentare la scuola ( anni scolastici Squillace 1 ott ott ; ; ; ; ; ) n. 6 regg Scuola serale Squillace 15 nov marzo mazzo

29 Cat. IX. Classe 4^.3 SEZIONE III (ATTI ) 1 1 Scuola privata Catanzaro 26 genn Squillace 20 dic Cat. IX. Classe 5^ Invio dell alunna Artese Maria alla scuola preparatoria in Catanzaro Catanzaro 24 gennaio aprile Annullamento deliberazione del Consiglio Comunale relativa al rifiuto dello Catanzaro 4 giugno 1873 stanziamento di fondo per l impianto della scuola di grado superiore Carta sciolta 1 3 Ratizzo verso il Real Liceo Galluppi di Catanzaro Catanzaro gennaio ott Si trova la Cronaca annuale del Liceo-ginnasiale Galluppi nell anno scolastico , ed Avvisi per partecipazione a concorso per posti nel convitto nazionale di Catanzaro e Catanzaro 19 febbraio S. Monteleone, nel Collegio Principe di Napoli in S. Severina; Modalità per l iscrizione Severina sett all Istituto Tecnico in Catanzaro; Posti a convitto presso Scuola normale femminile di Catanzaro; Convitto Istituto Barberis (Torino). (Vi sono manifesti a stampa) 1 5 Calendario Scuole superiori ed esami di ammissione Catanzaro 10 giugno- 6 nov Manifesti a stampa 1 6 Esami nei Licei. Catanzaro 29 agosto nov Ammissione all esame di levatrice della Sig.ra Rosa Vatalaro. 29

Archivio storico comunale di Putignano (1950-1970). Inventario 4. SANITA E IGIENE. 4.1.1 Ufficio sanitario, personale, sindacati (cl.

Archivio storico comunale di Putignano (1950-1970). Inventario 4. SANITA E IGIENE. 4.1.1 Ufficio sanitario, personale, sindacati (cl. 4. SANITA E IGIENE Busta 6 (1960 1961), fascc. 2 4.1 1960, s.fascc. 5 4.1.1 Ufficio sanitario, personale, sindacati (cl. 1) 1. Comunicazioni del sindaco relative alle prescrizioni di medicinali e cure

Dettagli

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI La Parrocchia Art. 1. La parrocchia è una persona giuridica pubblica, costituita con decreto dell Ordinario Diocesano (can. 515,3 ), riconosciuta

Dettagli

CONTO DEL BILANCIO 2013

CONTO DEL BILANCIO 2013 CONTO DEL BILANCIO 03 IMPEGNI PER SPESE CORRENTI I N T E R V E N T I C O R R E N T I Personale Acquisto di beni di Consumo e/o di Materie Prime Prestazioni di servizi Utilizzo di Beni di terzi Trasferimenti

Dettagli

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD -

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - REGOLAMENTO DI CONTABILITÀ SOMMARIO: Capo I - Le competenze del servizio economico-finanziario Capo II - La programmazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d argento al Valor Civile REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 11.05.2009 a cura di : Dott. Bruno Lorello

Dettagli

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE TASSE IMPOSTE SANZIONI COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE (DA COMPILARE A CURA DEL CONCESSIONARIO DELLA BANCA O DELLE POSTE) FIRMA Autorizzo addebito sul conto corrente

Dettagli

SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN PUBBLICI ESERCIZI E CIRCOLI PRIVATI

SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN PUBBLICI ESERCIZI E CIRCOLI PRIVATI CITTÀ DI BARLETTA COMANDO POLIZIA MUNICIPALE SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN PUBBLICI ESERCIZI E CIRCOLI PRIVATI Descrizione : L apertura e il trasferimento di sede degli esercizi di somministrazione

Dettagli

Art. 1. Art. 2. Art. 3.

Art. 1. Art. 2. Art. 3. L. 20-3-1865 n. 2248. Legge sul contenzioso amministrativo (All. E) (2) (3). (1) Pubblicata nella Gazz. Uff. 27 aprile 1865. (2) Vedi, anche, la L. 6 dicembre 1971, n. 1034. (3) Con riferimento al presente

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 009 Funzion 9 0 3 Servizio. Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 0 Segreteria

Dettagli

Regolamento applicabile alla procedura seguita dinanzi al Consiglio costituzionale per il contenzioso dell elezione dei deputati e dei senatori 1

Regolamento applicabile alla procedura seguita dinanzi al Consiglio costituzionale per il contenzioso dell elezione dei deputati e dei senatori 1 Regolamento applicabile alla procedura seguita dinanzi al Consiglio costituzionale per il contenzioso dell elezione dei deputati e dei senatori 1 Modificato dalle decisioni del Consiglio costituzionale

Dettagli

VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI

VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI 28 luglio 2014 Sommario 1 Cos è la certificazione dei crediti... 3 1.1 Quali crediti possono essere certificati... 3 1.2 A quali amministrazioni o

Dettagli

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI DIGNANO Provincia di UDINE REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO *** Testo coordinato Allegato alla deliberazione C.C. n 10 del 21-02-2011 SOMMARIO Art. 1 - Istituzione del servizio Art. 2

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2012

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2012 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 0 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 38.83,47.000,00 75.86,00

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2014

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2014 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 04 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 0,00 980,00 9.007,00

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 009 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 6.40,57.44,00 38.640,43

Dettagli

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO FONDAZIONE FORENSE DI PESARO Palazzo di Giustizia, Piazzale Carducci n. 12 GUIDA PRATICA ALL ACQUISTO DI IMMOBILI ALL ASTA Perché acquistare un immobile all asta? Acquistare all asta è spesso più conveniente.

Dettagli

www.integration.zh.ch

www.integration.zh.ch Cantone di Zurigo Dipartimento della giustizia e degli interni Ufficio cantonale per l integrazione Informazioni per i nuovi arrivati dall estero www.integration.zh.ch Indice 03 Immigrazione e diritto

Dettagli

TARIFFA PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA. DECRETO 15 LUGLIO 1992, n. 430 (G.U. n. 265 10/11/92)

TARIFFA PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA. DECRETO 15 LUGLIO 1992, n. 430 (G.U. n. 265 10/11/92) TARIFFA PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA DECRETO 15 LUGLIO 1992, n. 430 (G.U. n. 265 10/11/92) REGOLAMENTO RECANTE APPROVAZIONE DELLE DELIBERAZIONI IN DATA 16 MAGGIO

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE CICLO DI LEZIONI SPERIMENTALI PER GLI STUDENTI DEGLI ITC IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE A cura del prof. Santino Furlan Castellanza, 2 marzo 2001 Il costo del lavoro dipendente Le voci che compongono il

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI

I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI Dall anno 2003 l Unione Province Piemontesi raccoglie, con la collaborazione

Dettagli

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015 CIRCOLARE N. 1/E Direzione Centrale Normativa Roma, 9 febbraio 2015 OGGETTO: IVA. Ambito soggettivo di applicazione del meccanismo della scissione dei pagamenti Articolo 1, comma 629, lettera b), della

Dettagli

VERBALE DELLE OPERAZIONI

VERBALE DELLE OPERAZIONI 1 ELEZIONE DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA del 12 ottobre 2014 PROVINCIA DI POTENZA VERBALE DELLE OPERAZIONI DELL UFFICIO ELETTORALE 2 VERBALE DELLE OPERAZIONI DELL UFFICIO ELETTORALE 1. INSEDIAMENTO DELL

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI SASSARI

TRIBUNALE CIVILE DI SASSARI TRIBUNALE CIVILE DI SASSARI UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI Disposizioni generali in materia di espropriazione immobiliare Modalità di presentazione delle offerte e di svolgimento delle procedure di VENDITA

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

(N.132) Legge sulla divisione ed amministrazione delle province del regno.

(N.132) Legge sulla divisione ed amministrazione delle province del regno. (N.132) Legge sulla divisione ed amministrazione delle province del regno. Napoli 8 Agosto GIUSEPPE NAPOLEONE per la grazia di Dio Re di Napoli e di Sicilia, Principe Francese, Grand Elettore dell Impero.

Dettagli

L ESECUZIONE FORZATA NEI CONFRONTI DELLA P.A.

L ESECUZIONE FORZATA NEI CONFRONTI DELLA P.A. L ESECUZIONE FORZATA NEI CONFRONTI DELLA P.A. 1. La responsabilità patrimoniale della P.A. ed i suoi limiti Anche lo Stato e gli Enti Pubblici sono soggetti al principio della responsabilità patrimoniale

Dettagli

Articoli 6 e 8 dello Statuto; articoli 2, 3 e 4 del Regolamento per gli istituti di partecipazione

Articoli 6 e 8 dello Statuto; articoli 2, 3 e 4 del Regolamento per gli istituti di partecipazione Proposta di iniziativa popolare concernente il programma di recupero urbano laurentino e l'inserimento del Fosso della Cecchignola nella componente primaria della rete ecologica e destinazione dell'intera

Dettagli

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato PROVINCIA DI ROMA Regolamento Servizio di Economato Adottato con delibera del Consiglio Provinciale: n. 1111 dell 1 marzo 1995 Aggiornato con delibera del Consiglio Provinciale n. 34 del 12 luglio 2010

Dettagli

Nel procedimento per la sospensione dell esecuzione del provvedimento impugnato (art. 5, L. 742/1969).

Nel procedimento per la sospensione dell esecuzione del provvedimento impugnato (art. 5, L. 742/1969). Il commento 1. Premessa La sospensione feriale dei termini è prevista dall art. 1, co. 1, della L. 07/10/1969, n. 742 1, il quale dispone che: Il decorso dei termini processuali relativi alle giurisdizioni

Dettagli

C O M U N E DI O P E R A

C O M U N E DI O P E R A copia Codice Ente 11047 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE IMU ANNO 2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza Ordinaria di Prima convocazione - seduta Pubblica. L'anno duemilaquattordici

Dettagli

GUIDA PRATICA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI

GUIDA PRATICA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI GUIDA PRATICA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI (CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLA PROCEDURA TELEMATICA) Versione 1.3 del 26/11/2012 Sommario Premessa... 3 1 Introduzione... 4 1.1 Il contesto normativo...

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

COMUNE DI ROTTOFRENO Provincia di Piacenza SETTORE: SVILUPPO ECONOMICO cod: SE UFFICIO: COMMERCIO cod: ELENCO DEI PROCEDIMENTI

COMUNE DI ROTTOFRENO Provincia di Piacenza SETTORE: SVILUPPO ECONOMICO cod: SE UFFICIO: COMMERCIO cod: ELENCO DEI PROCEDIMENTI rev.0 -data:pagina 1 di 10 TTORE: SVILUPPO ECONOMICO cod: 01 COM 1- Esercizio di vicinato: (Sup di vendita fino a 250 mq.) apertura, trasferimento di sede, ampliamento della superficie, subentro, cessazione,

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE = = = = = = REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE Adottato con deliberazioni consiliari n. 56 dell 08.11.95 e n. 6 del 24.01.96 INDICE Art. 1 Oggetto e finalità

Dettagli

COMUNE DI ARIZZANO. inventario dei disegni. anni 1826-1927. schede 58

COMUNE DI ARIZZANO. inventario dei disegni. anni 1826-1927. schede 58 COMUNE DI ARIZZANO inventario dei disegni anni 1826-1927 schede 58 Archivio di Stato di Verbania luglio 2012 1 Planimetria di proprietà in frazione Biganzolo di Arizzano raffigurante la derivazione d'acqua

Dettagli

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI Nome TARZIA SALVATORE Telefono 0961 857310 Fax 0961 857279 E mail s.tarzia@regcal.it Nazionalità Luogo di Nascita Data di

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

Preambolo LA CAMERA DEI DEPUTATI ED IL SENATO DELLA REPUBBLICA HANNO APPROVATO; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE:

Preambolo LA CAMERA DEI DEPUTATI ED IL SENATO DELLA REPUBBLICA HANNO APPROVATO; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE: LEGGE 12 MARZO 1968, n. 442 (GU n. 103 del 22/04/1968) ISTITUZIONE DI UNA UNIVERSITÀ STATALE IN CALABRIA. (PUBBLICATA NELLA GAZZETTA UFFICIALE N.103 DEL 22 APRILE 1968) URN: urn:nir:stato:legge:1968-03-12;442

Dettagli

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 SEZIONE I 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI LEGGE REGIONALE 3 aprile 2006, n. 12 Norme in materia di polizia comunale. IL CONSIGLIO REGIONALE

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO

IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO TARDIVO OD OMESSO VERSAMENTO SANZIONI - RICORSI IL RAVVEDIMENTO - COMPENSAZIONE RIMBORSI SCHEDA N. 3 Claudio Venturi Camera di Commercio Diritto Annuale

Dettagli

L IMPOSTA DI BOLLO CASI DI ESENZIONE SCHEDA N. 5. Claudio Venturi - Imposta di bollo - Casi di esenzione - Scheda n. 5 Settembre 2014 Pag.

L IMPOSTA DI BOLLO CASI DI ESENZIONE SCHEDA N. 5. Claudio Venturi - Imposta di bollo - Casi di esenzione - Scheda n. 5 Settembre 2014 Pag. L IMPOSTA DI BOLLO CASI DI ESENZIONE SCHEDA N. 5 Claudio Venturi - Imposta di bollo - Casi di esenzione - Scheda n. 5 Settembre 2014 Pag. 1/19 ELENCO DEI PRINCIPALI DOCUMENTI IN ESENZIONE DALL IMPOSTA

Dettagli

DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 I L D I R E T T O R E G E N E R A L E

DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 I L D I R E T T O R E G E N E R A L E CONSORZIO DI BONIFICA 11 MESSINA DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 OGGETTO Progetto per la razionalizzazione della canalizzazione irrigua Fascia Etnea -Valle Alcantara-, I stralcio esecutivo funzionale.

Dettagli

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo DECRETO N. 12 (Disposizioni regolamentari per la costituzione dei consorzi obbligatori ai sensi dell art. 7 dell ordinanza

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro A Sua Eccellenza il Signor Prefetto di Roma OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro Signor Prefetto, come abbiamo concordato nei nostri precedenti incontri, Le scrivo

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

ISERNIA. Il ponte ferroviario

ISERNIA. Il ponte ferroviario ISERNIA Caparbia, questo sembra Isernia: quanta determinazione dev essere costato far arrivare il treno nella parte alta della città, quanta opera di convincimento per ottenere un viadotto così grandioso

Dettagli

- gestione procedimenti volti ad ottenere finanziamenti pubblici per lo sviluppo del territorio;

- gestione procedimenti volti ad ottenere finanziamenti pubblici per lo sviluppo del territorio; 5) GESTIONE DELL UFFICIO SVILUPPO TURISTICO, CULTURALE, RICETTIVO VALLI JONICHE Comuni di Pagliara, Mandanici, Itala, Scaletta Zanclea, Ali Terme, Ali, Nizza di Sicilia, Roccalumera, Fiumedinisi. S T A

Dettagli

Art.1. Oggetto del regolamento

Art.1. Oggetto del regolamento REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE AMMINISTRAZIONI COMUNALI A SOSTEGNO DELLE INIZIATIVE SVOLTE PER L ORGANIZZAZIONE DELLA GI ORNATA DEL VERDE PULITO Art.1 Oggetto del regolamento Il presente

Dettagli

Regolamento per l assegnazione dei contributi per "edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi" e per "centri civici e sociali

Regolamento per l assegnazione dei contributi per edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi e per centri civici e sociali Regolamento per l assegnazione dei contributi per "edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi" e per "centri civici e sociali attrezzature culturali e sanitarie." (Deliberazioni del Consiglio

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

CONTO DEL BILANCIO 2012

CONTO DEL BILANCIO 2012 CONTO DEL BILANCIO 0 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 7.640,44 750,00 8.66,48 5.343,90

Dettagli

FUNZIONI FONDAMENTALI DEI COMUNI E MODALITA DI ESERCIZIO ASSOCIATO DI FUNZIONI E SERVIZI COMUNALI ( ART. 19 DL 95/2012)

FUNZIONI FONDAMENTALI DEI COMUNI E MODALITA DI ESERCIZIO ASSOCIATO DI FUNZIONI E SERVIZI COMUNALI ( ART. 19 DL 95/2012) FUNZIONI FONDAMENTALI DEI COMUNI E MODALITA DI ESERCIZIO ASSOCIATO DI FUNZIONI E SERVIZI COMUNALI ( ART. 19 DL 95/2012) L art.19 del DL 95/2012 convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012,

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE

LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE 6 PARTE PRIMA LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE Sezione I LEGGI REGIONALI LEGGE REGIONALE 17 settembre 2013, n. 16. Norme in materia di prevenzione delle cadute dall alto. Il Consiglio

Dettagli

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO C O M U N E D I A L A N N O (PROVINCIA DI PESCARA) DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AREA AFFARI GENERALI - UFFICIO PERSONALE N. 162 del Reg. Oggetto: PROCEDURA DI MOBILITA, PER TITOLI E COLLOQUIO

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2007

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2007 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 007 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 9 0 3 5.00 7.00.00 Servizio

Dettagli

R.D. 15 ottobre 1925, n. 2578, Approvazione del testo unico della legge sull'assunzione diretta dei pubblici servizi da parte dei comuni e delle provincie (testo storico) Art. 1. (art. 1 della legge 29

Dettagli

TABELLA allegato B DPR 642/72. Atti, documenti e registri esenti dall'imposta di bollo in modo assoluto

TABELLA allegato B DPR 642/72. Atti, documenti e registri esenti dall'imposta di bollo in modo assoluto TABELLA allegato B DPR 642/72 Atti, documenti e registri esenti dall'imposta di bollo in modo assoluto (66) (67) 1. Petizioni agli organi legislativi; atti e documenti riguardanti la formazione delle liste

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA

REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA PREMESSA Le attività dell Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Ravenna sono regolate dal DLCPS 233/1946, dal DPR 221/1950 e dalla legge 409/1985

Dettagli

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE TIPOLOGIA C " art. 3 c. 6 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO

Dettagli

VERBALE DELLE OPERAZIONI

VERBALE DELLE OPERAZIONI MODELLO N. 15 (PARL. EUR.) Verbale delle operazioni dell ufficio elettorale di sezione per l elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all Italia ELEZIONE DEI MEMBRI DEL PARLAMENTO EUROPEO SPETTANTI

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

Repertorio n. CONVENZIONE PER LA CESSIONE IN PROPRIETA DI AREA P.E.E.P. GIA CONCESSA IN DIRITTO DI SUPERFICIE REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI ROCCASTRADA (Provincia di Grosseto) L anno duemila il giorno

Dettagli

COMUNE DI LARI Provincia di Pisa

COMUNE DI LARI Provincia di Pisa COMUNE DI LARI Provincia di Pisa DETERMINAZIONE N. 519 Numerazione servizio 201 Data di registrazione 17/12/2009 COPIA Oggetto : DECRETO DI ESPROPRIO RELATIVO A PROCEDIMENTO ESPROPRIATIVO PER PUBBLICA

Dettagli

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE STATUTO CIRCOLO TBLUE Art. 1 COSTITUZIONE - SEDE E costituito, come associazione culturale ricreativa non riconosciuta ai sensi dell art 36 e ss. Codice Civile ed art. 148 comma 3 D.P.R. 917/1986 (T.U.I.R.),

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006)

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) Articolo 1 - Ente gestore, denominazione, natura e sede della scuola 1. L Ente Ispettoria Salesiana Lombardo Emiliana, Ente Ecclesiastico

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI

OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI Provincia di Bologna COPIA n. 28 del 30.04.2014 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI Il giorno 30 aprile 2014 alle ore 20.30 nella sala consiliare del Municipio, previa l'osservanza di tutte le formalità

Dettagli

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec...

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec... ALLEGATO A Istanza di inserimento nell Elenco operatori economici consultabile dall AGC 14 Trasporti e Viabilità Settore Demanio Marittimo Opere Marittime nelle procedure negoziate di cui all art. 125

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO IMMEDIATAMENTE ESEGUIBILE Deliberazione n. 217 del 14/11/2013 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO CESSIONE IN PROPRIETÀ DI AREA GIÀ CONCESSA IN DIRITTO DI SUPERFICIE NELL AMBITO DEL

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

Comune di Isola del Liri

Comune di Isola del Liri SERVIZIO 1 - SEGRETERIA DEL SINDACO U.R.P. AFFARI GENERALI E PERSONALE AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO, AI SENSI DELL ART. 110, COMMA 1, DEL D. LGS. 267/2000, DI N. 1

Dettagli

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni generali di amministrazione, di gestione e di controllo - Organi istituzionali, partecipazione e decentramento - Segreteria generale, Personale e Organizzazione - Gestione economica, Finanziaria, Programmazione,

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 DATA DI PUBBLICAZIONE DELL ESTRATTO DEL BANDO SULLA GURI: DATA DI SCADENZA

Dettagli

GLI ADEMPIMENTI PUBBLICITARI DELLE SOCIETA DI PERSONE CHE RICHIEDONO LA CANCELLAZIONE DAL REGISTRO DELLE IMPRESE

GLI ADEMPIMENTI PUBBLICITARI DELLE SOCIETA DI PERSONE CHE RICHIEDONO LA CANCELLAZIONE DAL REGISTRO DELLE IMPRESE GLI ADEMPIMENTI PUBBLICITARI DELLE SOCIETA DI PERSONE CHE RICHIEDONO LA CANCELLAZIONE DAL REGISTRO DELLE IMPRESE di Claudio Venturi Sommario: - 1. Premessa. 2. La cancellazione della società senza apertura

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

Tabelle delle aliquote contributive in vigore dal. 1 gennaio 2014

Tabelle delle aliquote contributive in vigore dal. 1 gennaio 2014 Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione Centrale Entrate Tabelle delle aliquote contributive in vigore dal 1 gennaio 2014 A cura di Leonardo Pascarella Aggiornamento DICEMBRE 2014 Responsabile:

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale obbligatoria (LPP) in Svizzera Stato gennaio 2015 Sommario Il 2 pilastro nel sistema previdenziale svizzero 3 Obbligo

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA L Amministrazione Città metropolitana di Roma Capitale, con sede in Roma,

Dettagli

LINEE DI RIFORMA DELL ORDINE DEI GIORNALISTI

LINEE DI RIFORMA DELL ORDINE DEI GIORNALISTI LINEE DI RIFORMA DELL ORDINE DEI GIORNALISTI Deliberazione del Consiglio nazionale dell Ordine dei giornalisti 9 luglio 2014 1. Canale unico di accesso alla professione Per esercitare l attività professionale

Dettagli

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2.1 Gli effetti dell iscrizione nel Registro delle Imprese L art. 2 del d.lgs. 18 maggio 2001, n. 228 (in materia di orientamento e modernizzazione del settore

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

L anno duemila il giorno del mese di TRA

L anno duemila il giorno del mese di TRA CONVENZIONE PER LA GESTIONE IN FORMA ASSOCIATA DELLE FUNZIONI CATASTALI DI CUI ALL ART. 3, COMMA 2, lett. A), D.P.C.M. 14 GIUGNO 2007 (OPZIONE DI 1 LIVELLO). L anno duemila il giorno del mese di TRA 1.

Dettagli

TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI»

TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI» TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI» Prefettura Ufficio Territoriale del Governo di Avellino a cura del dr. Pasquale Trocchia Dirigente del Ministero dell Interno Responsabile delle

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*)

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) 1 STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) I - Costituzione dell Accademia Articolo 1 1. L Accademia Nazionale dei Lincei, istituzione di alta cultura, con sede in Roma, ai sensi dell art. 33 della

Dettagli

I.U.C. Imposta Unica Comunale

I.U.C. Imposta Unica Comunale COMUNE DI MARCON I.U.C. Imposta Unica Comunale Con la Legge n. 147/2013 (Legge di stabilità 2014) è stata istituita a decorrere dal 01/01/2014 l Imposta Unica Comunale (IUC). L imposta unica comunale (IUC)

Dettagli

dalla G.U. n. 199 del 28 agosto 2014 (s.o. n. 73) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2014, n. 126

dalla G.U. n. 199 del 28 agosto 2014 (s.o. n. 73) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2014, n. 126 dalla G.U. n. 199 del 28 agosto 2014 (s.o. n. 73) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2014, n. 126 Disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118, recante disposizioni in

Dettagli