CONFRONTO DI ALGORITMI SFM IN ARCHEOLOGIA - IL CASO DELLE TERME DI TRAIANO IN ROMA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CONFRONTO DI ALGORITMI SFM IN ARCHEOLOGIA - IL CASO DELLE TERME DI TRAIANO IN ROMA"

Transcript

1 CONFRONTO DI ALGORITMI SFM IN ARCHEOLOGIA - IL CASO DELLE TERME DI TRAIANO IN ROMA Simone Gianolio (Univ. La Sapienza ) LOW-COST 3D: Sensori, algoritmi e applicazioni 8-9 marzo Trento 2012

2 Algoritmi SfM in archeologia Il progredire delle tecniche e delle tecnologie rendono sempre più evidente l assenza di un solido background informatico nelle discipline umanistiche, in particolare quella archeologica che massimo giovamento trarrebbe dall utilizzo del 3D per la registrazione di dati ad elevata complessità interpretativa. Questo si scontra con il progressivo regredire dei finanziamenti a disposizione per la ricerca archeologica, senza chiudere gli occhi di fronte alla loro mala amministrazione. Negli ultimi anni pertanto è cresciuto l utilizzo di algoritmi di Structure from Motion come soluzioni dall impatto economico nullo e dal risultato garantito in termini temporali più che accettabili, cosa che può consentire la registrazione tridimensionale di un gran numero di informazioni.

3 Algoritmi SfM in archeologia Tuttavia come risaputo gli algoritmi di SfM sono ben lungi dal restituire quella precisione e quella accuratezza propri di sistemi di rilevamento strumentale indiretto (fotogrammetria, laser scanner, stazione totale, etc.) o manuale diretto. Viene così chiaramente a scontrarsi l esigenza da parte dell archeologo di lavorare sempre su dati dalla massima precisione possibile con l inevitabile approssimazione di soluzioni computer vision, per quanto in grado di offrire una sempre più veloce analisi del dato sottomesso con lo sviluppo di soluzioni cloud o gpu-computing in caso di assenza di rete.

4 Algoritmi SfM e documentazione archeologica Gli algoritmi SfM rischiano pertanto di essere visti come soluzioni push-button in grado di restituire a costi irrisori e senza la necessità di un corretto background scientifico il rilievo tridimensionale di un manufatto. Questo può essere vero nell occasionalità, nei progetti che non richiedono affidabilità del dato, ma non può essere vero nell ambito della documentazione archeologica intesa come processo scientifico di acquisizione di dati grezzi da elaborare per giungere ad una ricostruzione verosimile della storia antica. Ancora oggi siamo insomma fermi a quello slogan ideato da George Eastman per lanciare la prima fotocamera Kodak nel novembre del 1889 You press the button, we do the rest.

5 Le Terme di Traiano in Roma Il principale ambito di analisi di questa comparativa sono state le Terme di Traiano in Roma, edificio costruito dall omonimo imperatore ispanico su progetto di Apollodoro di Damasco occludendo la Domus Aurea tra il 104 ed il 109 d.c. L area, per oltre 1500 anni destinata prevalentemente ad orti, boschetti e casalini di nobili e confraternite romane, è stata nel 1935/1936 sistemata a parco pubblico su progetto di A. Muñoz, con la creazione di un giardino, di un viale panoramico e procedendo alla rimozione di alcune strutture che insistevano sull area. I resti delle Terme di Traiano, già menomati nella loro omogeneità dal progetto del parco, si trovano inglobati all interno di cancellate, circondate ed in alcuni casi sovrastate dalla vegetazione; alcuni punti di vista sono attualmente chiusi per le ben note vicende relative alla Domus Aurea.

6 Le Terme di Traiano in Roma I resti oggetto del test costituiscono un corpo di grosse dimensioni disposto su una vasta area nell angolo nordoccidentale del complesso che, oltre alle strutture visibili nella foto accanto, comprendono la c.d. Aula biabsidata ed una grossa esedra riconosciuta come ninfeo.

7 Struttura di Test 01 Nessun algoritmo è riuscito a mettere insieme l intero set di fotografie, a causa della presenza di impedimenti naturali e dell impossibilità di costruire una adeguata rete di punti comuni nel passaggio sotto l arco. La dimensione delle strutture e lo spazio presente tra le stesse e la rete protettiva sono risultate sufficienti a consentire un match completo del set riguardante il lato meridionale dell intero corpo architettonico.

8 Le Terme di Traiano in Roma La c.d. Esedra L è uno dei corpi meglio conservati delle Terme: come in precedenza, una cancellata a maglie strette ostruisce la ripresa fotografica, possibile soltanto attraverso delle aperture nella rete che tuttavia rendono molto difficile includere l intero corpo anche all interno della focale da 17mm utilizzata.

9 Struttura di Test 02 Sebbene l angolatura di presa non sia stata completa a causa della chiusura di un settore del parco, tutti gli algoritmi hanno restituito una buona elaborazione del set di fotografie. I risultati finali sono stati comunque altalenanti, nella generazione della texture e nella definizione del modello, in particolare nella parte inferiore del terreno dove sono conservate anche dei resti di volta crollati di potenziale interesse.

10 L Arco di Costantino in Roma L Arco di Costantino è risultato un caso di grande interesse per via dell elevato dettaglio (in bassorilievo o a tutto tondo) presente sul monumento, a cui si aggiunge una cancellata che penalizza fortemente le riprese fotografiche per gli SfM.

11 L Arco di Costantino in Roma L Arco di Costantino, dedicato all imperatore dal Senato, è il frutto di una serie di riutilizzi di elementi provenienti da altri monumenti: bassorilievi, statue a tutto tondo, colonne, particolari decorativi architettonici molto fini. La vicinanza delle strutture metalliche ha reso impossibile completare l intera struttura: pur utilizzando un 17mm solo VisualSfM è riuscito a computare i match creando modelli differenti, ma non 1 unico modello.

12 Criteri di analisi L operazione svolta sugli algoritmi SfM presi in esame è volta alla creazione di una tabella di usabilità che tenga conto delle seguenti caratteristiche, partendo dal background tecnologico a disposizione di un archeologo: Interfaccia user-friendly dell applicazione e semplicità d installazione-configurazione Licenza d uso del software/servizio web Tipologia di output del rilievo (mesh, point cloud, formato del file generato) Capacità di risoluzione dei dataset a disposizione Qualità del risultato finale generato Coerenza della geometria generata con i resti in situ

13 Point cloud & mesh Dal punto di vista della documentazione archeologica, prescindendo dall aspetto di scientificità che con algoritmi SfM non può essere ancora ottenuto, è comunque necessario rispondere a determinati parametri che qualificano positivamente o negativamente un progetto: Open data, open format dei dati grezzi Documenti disponibili in multipiattaforma Corrispondenza con il dato archeologico

14 I software analizzati Sono stati presi in esame una serie di software che fanno riferimento a tecnologie di SfM differenti: Autodesk 123DCatch beta (già Project Photofly) Microsoft Photosynth Hypr3D Arc3D Visual Structure from Motion Structure from Motion Toolkit V3D Structure from Motion Bundler SfM 0.4 OSM Bundler Etc.

15 Piattaforma di test Windows 7 SP1 64bit Intel i7 3,4Ghz + nvidia Quadro GB di RAM + 1GB GDDR5 Canon 5D Mark II (sensore FF 21MP) + Canon EF 1740mm f/4l + Canon EF 24-70mm f/2.8l: scatto in RAW e sviluppo con Digital Photo Professional Samsung Galaxy W i8150 (sensore 5MP): elaborazione immagini con Adobe Photoshop Autodesk 3DS Max; Meshlab Immagini totali prese: >500 in 3 distinti dataset

16 Caratteristiche software Software Piattaforma Licenza Interfaccia Facilità d uso Feature aggiuntive 123DCatch Web-based: client for Windows Autodesk has a perpetual royaltyfree license on model if you use a web-service User-friendly 5 Strumenti della famiglia 123D per modellazione libera e prototipazione Photosynth Web-based: client for Windows Free use, share & embed; CC, public domain, for photo up to 20GB Simple & minimal 5 Microsoft Image Composite Editor Hypr3D Web-based Free use, share & embed up 1GB. Hypr3D has a perpetual royaltyfree license on model Simple & Minimal 5 Mesh from video file

17 Caratteristiche software Software Piattaforma Licenza Interfaccia Facilità Feature d uso aggiuntive VisualSfM Windows-MacLinux Personal, non-profit or research use with references User-friendly GUI but advanced 4 Arc3D Web-based: client for Windows-MacLinux & others Non-commercial only; public use with references Simple & minimal 5 GPU-computing for matching; dense reconstruction; automatching point clouds

18 Formati di esportazione 123DCatch Hypr3D VisualSfM PhotoSynth* Arc3D DWG DAE+jpg PLY PLY V3D FBX PLY sparse+dense OBJ OBJ RZI STL VRML OBJ HiRe+LowRe X3D IPM LAS Low+Mid+HiRe *= via SynthExport 1.1.0

19 ST1: 123DCatch vs Hypr3D Per il corpo del settore nord-orientale delle terme, delle dimensioni di ca. 40x15 metri, sono stati effettuati diversi momenti di presa per un totale superiore alle 200 immagini. Quelle realmente utilizzate ammontano a ca. 80 per la presenza di impedimenti naturali che hanno ostacolato il match dell intero set. Il comportamento generale dei due algoritmi può definirsi soddisfacente: i punti deboli rilevati sono stati il ponteggio di sostegno alla volta non riconosciuto da 123DCatch al contrario di Hypr3D, il quale ha però mostrato un comportamento non idoneo nel trattamento del terreno erboso risultato troppo frastagliato. In termini di definizione, Hypr3D vertici maggiormente concentrali sulla geometria architettonica, 123DCatch vertici maggiormente concentrali sulla geometria accessoria.

20 ST1: 123DCatch vs Hypr3D Il diverso comportamento nella definizione del terreno ha portato i due algoritmi ad una diversa definizione dell area occidentale del modello 3D: risulta in ogni caso da preferirsi l approssimazione operata da 123DCatch rispetto a quella di Hypr3D.

21 ST1: PhotoSynth vs ARC3D Microsoft PhotoSynth ha costruito una nuvola di punti troppo sparsa per essere utilizzata ai fini della definizione di una mesh coerente con le strutture rilevate. ARC3D ha gentilmente restituito un messaggio di errore nel quale segnalava l impossibilità di processare il set di immagini.

22 ST1: VisualSfM VSfM ha restituito una buona nuvola di punti, ben processando il ponteggio di sostegno della volta, meno altri particolari pure ben visibili nelle foto ed andando in crisi con i punti più scuri dell immagine come la vernice nera del portoncino.

23 ST2: 123DCatch vs Hypr3D Nel caso dell esedra L il comportamento dei 2 software può definirsi sovrapponibile al 95% ca.: Hypr3D ha generato un modello ad alto dettaglio di oltre vertici dai quali sono state ricavate ca facce, al contrario Autodesk si è limitato a computare poco più di vertici per un totale di facce ca. La più alta risoluzione ha consentito al primo di definire meglio i particolari posti nella parte inferiore del modello, come frammenti di volta crollati e aperture dei praefurnia. Il trattamento cromatico della texture è risultato più fedele nel software Autodesk piuttosto che nell algoritmo di Viztu che ha introdotto una eccessiva dominante blu nell immagine. Nella creazione del file.jpg Autodesk rispetta maggiormente gli standard della mappatura UVW costruendo un file compatibile con il modificatore Unwrap UVW di 3DS Max che lo riconosce, apre e gestisce correttamente; questo facilita eventuali operazioni di postproduzione sulla texture che dovessero essere necessari. Al contrario, Hypr3D tende a mosaicizzare in maniera eccessiva la texture che pur essendo correttamente riconosciuta dall Unwrap UVW di Max non è assolutamente gestibile in fase di postproduzione, poiché i riquadri contenenti informazioni sul colore delle facce ne assumono anche le dimensioni, risultando non più grandi di poche decine di pixel.

24 ST2: 123DCatch vs Hypr3D Hypr3D High Detail mesh Sovrapposizione mesh Autodesk mesh

25 ST2: 123DCatch vs Hypr3D Hypr3D texture Autodesk texture

26 ST2: PhotoSynth vs ARC3D Sia l algoritmo di Microsoft che quello di ARC3D si sono rivelati insufficienti a definire il modello: PhotoSynth a causa di una nuvola di punti troppo sparsa, il secondo per manifesta incapacità di processare il modello.

27 ST2: VisualSfM

28 AoC: 123DCatch vs Hypr3D Il servizio della Autodesk e quello di Viztu forniscono la mesh più interessante del dataset sottoposto: la differenza può arrivare al >30% (dato non statistico) di differenza sul modello, che può tuttavia definirsi accettabile in entrambi i casi. Hypr3D restituisce una elaborazione in alta risoluzione che conta tuttavia 2/3 in meno dei poligoni rispetto al modello Autodesk.

29 AoC: 123DCatch vs Hypr3D Nel test dell Arco di Costantino la palma della migliore mesh va al programma Autodesk (viola), più preciso nei dettagli e nelle sfumature. Solo il programma Autodesk è riuscito per altro ma in parte a non decapitare gli 8 guerrieri Daci presenti nella parte superiore dell Arco.

30 AoC: VSfM vs 123DCatch VisualSfM al contrario degli altri algoritmi è in grado di generare una dense point cloud attraverso l uso di CMVS/PMVS, possibilità in assoluto da preferirsi per la documentazione archeologica. Rispetto al programma Autodesk è stato in grado di computare fino a >11 volte il numero di vertici utilizzati.

31 AoC: Photosynth vs Arc3D Nella generazione di modelli 3D nessuno dei due servizi si è dimostrato adeguato alle esigenze archeologiche. Arc3D ha fallito nella computazione del match mentre Photosynth si limita a riconoscere una blanda quantità di punti utile soltanto a generare ambienti 3D da prese fotografiche; al fine di ottenere risultati soddisfacenti sotto il piano visuale l algoritmo Microsoft necessita di una puntuale pianificazione del programma di prese fotografiche per non spezzettare troppo la navigazione interattiva all interno dell ambiente virtuale. È disponibile la funzione panorama per utenti ios 4.2 e ss.

32 Conclusioni Dal punto di vista della formazione archeologica standard e dei risultati ottenibili dall utilizzo di algoritmi SfM per la registrazione tridimensionale veloce di manufatti antichi, è possibile concludere che: VisualSfM ed Autodesk 123DCatch sono attualmente i software migliori per generare point cloud e mesh controllate; VSfM è tuttavia da preferirsi qualora si disponesse di ottimali risorse hardware per il calcolo, poiché più completo Microsoft Photosynth genera modelli con una risoluzione eccessivamente bassa nella nuvola di punti, cosa che costringe l elaboratore ad una approssimazione non controllata della mesh risultante Arc3D non è stato capace di processare i set inviati Bundler, V3D, OSM non hanno chiuso la task segnalata, andando in crash; alcuni bugs sono ampiamente segnalati agli sviluppatori ma non risolti; Bundler in particolare per essere utilizzato in ambiente Win necessita la compilazione di CYGWin: sarebbe preferibile quindi utilizzarlo in ambiente Linux, con il corollario di dover chiedere all archeologo di imparare un nuovo sistema operativo e/o la programmazione da shell. Inevitabile scegliere dunque VSfM Hypr3D è un algoritmo molto promettente, ma allo stato attuale i progetti possono soltanto essere pubblici e questa non è una condizione idonea nella fase iniziale di un progetto di studio archeologico. È comunque prevista una futura implementazione dell opzione make private. La possibilità inoltre di generare modelli da video costituisce un valore aggiunto

33 Algoritmi SfM per l archeologia VisualSfM per la sua capacità di generare point cloud dense (=dato grezzo) offline e con risorse temporali e computazionali adeguate, unitamente ad una serie di strumenti in grado di automatizzare realmente l intero flusso di lavoro, risulta il toolkit più efficace per la generazione di documentazione speditiva 3D. Riguardo gli standard della documentazione archeologica, come detto inizialmente non è possibile valutarne l affidabilità, inoltre va in difficoltà quando deve analizzare aree troppo scure o il terreno, nei set sempre non computato a differenza degli altri algoritmi. 123DCatch ha dimostrato una perfetta integrazione con la suite di modellazione sia gratuita (famiglia 123D) che commerciale (Entertainment Creation) di Autodesk, divenendo un buon tool per la generazione di modelli 3D destinati alla creazione di ambienti tridimensionali virtuali. Presenta 3 livelli di definizione della mesh, sebbene l appossimazione della risoluzione non andrebbe lasciata al software. Per contro, non con tutti i set di test ha avuto un comportamento soddisfacente. Hypr3D ha avuto un comportamento altalenante: non buona gestione della texture ai fini di un modello importabile in ambienti virtuali, maggiore definizione della mesh geometrica con qualche errore di troppo che nel caso della ST01 ha inficiato gravemente la qualità finale a fini archeologici pur presentando una migliore elaborazione generale del set fotografico.

34 Algoritmi SfM per l archeologia VisualSfM si è inoltre ben comportato nelle successive analisi di diverse prese ottenute in tempi diversi di uno stesso set; al contrario, 123DCatch, pur contemplando la possibilità di analisi successive dello stesso modello ed un tool per la definizione manuale di punti comuni, ha mostrato una carenza strutturale dovuta all incapacità di mantenere inalterata la mesh già computata, che veniva progressivamente deteriorata. Gli algoritmi SfM danno in definitiva il meglio di sé in situazioni ideali su dimensioni relativamente contenute del manufatto e con una decente presenza di dettagli per l individuazione di punti comuni. Hanno tutti invece dimostrato una discreta indipendenza dal fattore hardware legato al sensore fotografico che fa sentire il suo peso soltanto nella qualità delle texture generate. In definitiva, se ne consiglia l utilizzo in archeologia sotto due precise indicazioni: non trarre dai loro risultati elementi di documentazione archeologica nel senso classico dell espressione, limitarsi ad utilizzare per un intero progetto lo stesso algoritmo, accettandone i limiti ma minimizzando e per questo standardizzando l errore su tutti i dati.

35 Thank you for your attention! For further information:

Progetto Didattico di Informatica Multimediale

Progetto Didattico di Informatica Multimediale Progetto Didattico di Informatica Multimediale VRAI - Vision, Robotics and Artificial Intelligence 20 aprile 2015 Rev. 18+ Introduzione Le videocamere di riconoscimento sono strumenti sempre più utilizzati

Dettagli

Leica ScanStation 2 Un nuovo livello di versatilità e velocità negli scanner laser

Leica ScanStation 2 Un nuovo livello di versatilità e velocità negli scanner laser Leica ScanStation 2 Un nuovo livello di versatilità e velocità negli scanner laser Leica scanstation 2 ha portato la scansione laser a un livello più alto, grazie a un incremento di 10 volte della velocità

Dettagli

Setup e installazione

Setup e installazione Setup e installazione 2 Prima di muovere i primi passi con Blender e avventurarci nel vasto mondo della computer grafica, dobbiamo assicurarci di disporre di due cose: un computer e Blender. 6 Capitolo

Dettagli

La Visione Artificiale: Controllo di Qualità, Fotogrammetria e Realtà Virtuale

La Visione Artificiale: Controllo di Qualità, Fotogrammetria e Realtà Virtuale La Visione Artificiale: Controllo di Qualità, Fotogrammetria e Realtà Virtuale D. Prattichizzo G.L. Mariottini F. Moneti M. Orlandesi M. Fei M. de Pascale A. Formaglio F. Morbidi S. Mulatto SIRSLab Laboratorio

Dettagli

GIS più diffusi. Paolo Zatelli. Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Trento. GIS più diffusi

GIS più diffusi. Paolo Zatelli. Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Trento. GIS più diffusi GIS più diffusi GIS più diffusi Paolo Zatelli Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Trento Paolo Zatelli Università di Trento 1 / 19 GIS più diffusi Outline 1 Free Software/Open

Dettagli

12 famiglie e tipi di file (estensioni più comuni)

12 famiglie e tipi di file (estensioni più comuni) 12 famiglie e tipi di file (estensioni più comuni) Ogni file è caratterizzato da un proprio nome e da una estensione, in genere tre lettere precedute da un punto; ad esempio:.est Vi sono tuttavia anche

Dettagli

Indicizzazione terza parte e modello booleano

Indicizzazione terza parte e modello booleano Reperimento dell informazione (IR) - aa 2014-2015 Indicizzazione terza parte e modello booleano Gruppo di ricerca su Sistemi di Gestione delle Informazioni (IMS) Dipartimento di Ingegneria dell Informazione

Dettagli

Lezione 12: La visione robotica

Lezione 12: La visione robotica Robotica Robot Industriali e di Servizio Lezione 12: La visione robotica L'acquisizione dell'immagine L acquisizione dell immagine Sensori a tubo elettronico (Image-Orthicon, Plumbicon, Vidicon, ecc.)

Dettagli

OpenStreetMap a servizio della Pubblica Amministrazione: l'esperienza di B.U.NE.T. (Bicycle Urban NEtwork in Torino)

OpenStreetMap a servizio della Pubblica Amministrazione: l'esperienza di B.U.NE.T. (Bicycle Urban NEtwork in Torino) OpenStreetMap a servizio della Pubblica Amministrazione: l'esperienza di B.U.NE.T. (Bicycle Urban NEtwork in Torino) Mappathon, 9 Aprile 2015 Relatore: Danilo Botta, Project Manager, 5T S.r.l. La genesi

Dettagli

> MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE

> MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE > MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE WorkNC V21 multicore 64 bits : Benefici di WorkNC Aumento generale della produttività, grazie alle nuove tecnologie multi-core, 64 bit e Windows 7 Calcolo di

Dettagli

Famiglie di font. roman ( normale ) corsivo o italic grassetto o bold grassetto corsivo o bold italic

Famiglie di font. roman ( normale ) corsivo o italic grassetto o bold grassetto corsivo o bold italic Famiglie di font Nella maggior parte dei casi, un font appartiene a una famiglia I font della stessa famiglia hanno lo stesso stile grafico, ma presentano varianti Le varianti più comuni sono: roman (

Dettagli

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti 1 Web conferencing software Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti Arpa Piemonte 2 Che cosa è Big Blue Button? Free, open source, web conferencing software Semplice ed immediato ( Just push

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

Mini manuale di Audacity.

Mini manuale di Audacity. Mini manuale di Audacity. Questo mini manuale è parte del corso on-line Usare il software libero di Altrascuola. Il corso è erogato all'interno del portale per l'e-learning Altrascuola con la piattaforma

Dettagli

Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea

Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea Ufficio del Responsabile Unico della Regione Sicilia per il Cluster Bio-Mediterraneo

Dettagli

Introduzione al GIS (Geographic Information System)

Introduzione al GIS (Geographic Information System) Introduzione al GIS (Geographic Information System) Sommario 1. COS E IL GIS?... 3 2. CARATTERISTICHE DI UN GIS... 3 3. COMPONENTI DI UN GIS... 4 4. CONTENUTI DI UN GIS... 5 5. FASI OPERATIVE CARATTERIZZANTI

Dettagli

Rational Unified Process Introduzione

Rational Unified Process Introduzione Rational Unified Process Introduzione G.Raiss - A.Apolloni - 4 maggio 2001 1 Cosa è E un processo di sviluppo definito da Booch, Rumbaugh, Jacobson (autori dell Unified Modeling Language). Il RUP è un

Dettagli

Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK

Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK LA TUA POSTA IN UN CLICK Clicca&Posta è una soluzione software per la gestione della

Dettagli

Parametrizzazione, progettazione e visualizzazione con SIRIUS

Parametrizzazione, progettazione e visualizzazione con SIRIUS Parametrizzazione, progettazione e visualizzazione con SIRIUS /2 Introduzione /5 Soft Starter ES /8 Biblioteca di blocchi softstarter SIRIUS RW44 per SIMATIC PCS 7 /10 Motor Starter ES /1 Biblioteca di

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive 1 MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive Cos è un servizio di e-learning SaaS, multimediale, interattivo

Dettagli

CODE-STAT 9.0 SOFTWARE PER REVISIONE DATI BROCHURE ILLUSTRATIVA

CODE-STAT 9.0 SOFTWARE PER REVISIONE DATI BROCHURE ILLUSTRATIVA CODE-STAT 9.0 SOFTWARE PER REVISIONE DATI BROCHURE ILLUSTRATIVA La più potente analisi retrospettiva dei dati relativi a un evento cardiaco. Prestazioni migliorate. Livello di assistenza più elevato. 1

Dettagli

www.provincia.roma.it EBOOK COSA SONO COME SI USANO DOVE SI TROVANO di Luisa Capelli

www.provincia.roma.it EBOOK COSA SONO COME SI USANO DOVE SI TROVANO di Luisa Capelli www.provincia.roma.it EBOOK COSA SONO COME SI USANO DOVE SI TROVANO di Luisa Capelli 01 Nei secoli, ci siamo abituati a leggere in molti modi (pietra, pergamena, libri). I cambiamenti continueranno e noi

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO CONSIP S.p.A. APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO Manuale d uso del programma Base Informativa di Gestione (BIG), utilizzato per la raccolta delle segnalazioni ed il monitoraggio delle attività di gestione

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

Il ciclo di vita del software

Il ciclo di vita del software Il ciclo di vita del software Il ciclo di vita del software Definisce un modello per il software, dalla sua concezione iniziale fino al suo sviluppo completo, al suo rilascio, alla sua successiva evoluzione,

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

Introduzione alla Programmazione ad Oggetti in C++

Introduzione alla Programmazione ad Oggetti in C++ Introduzione alla Programmazione ad Oggetti in C++ Lezione 1 Cosa è la Programmazione Orientata agli Oggetti Metodologia per costruire prodotti software di grosse dimensioni che siano affidabili e facilmente

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Processi (di sviluppo del) software. Fase di Analisi dei Requisiti. Esempi di Feature e Requisiti. Progettazione ed implementazione

Processi (di sviluppo del) software. Fase di Analisi dei Requisiti. Esempi di Feature e Requisiti. Progettazione ed implementazione Processi (di sviluppo del) software Fase di Analisi dei Requisiti Un processo software descrive le attività (o task) necessarie allo sviluppo di un prodotto software e come queste attività sono collegate

Dettagli

AOT Lab Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Parma. Unified Process. Prof. Agostino Poggi

AOT Lab Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Parma. Unified Process. Prof. Agostino Poggi AOT Lab Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Parma Unified Process Prof. Agostino Poggi Unified Process Unified Software Development Process (USDP), comunemente chiamato

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

OGRA R FIA I I N AMBI B TO ED E I D LE E E

OGRA R FIA I I N AMBI B TO ED E I D LE E E LA TERMOGRAFIA TERMOGRAFIA IN AMBITO EDILE E ARCHITETTONICO LA TERMOGRAFIA IN ABITO EDILE ED ARCHITETTONICO INDICE: LA TEORIA DELL INFRAROSSO LA TERMOGRAFIA PASSIVA LA TERMOGRAFIA ATTIVA ESEMPI DI INDAGINI

Dettagli

Istituto per l Energia Rinnovabile. Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Bolzano, Gennaio 2013

Istituto per l Energia Rinnovabile. Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Bolzano, Gennaio 2013 Istituto per l Energia Rinnovabile Catasto Solare Alta Val di Non Relazione Versione: 2.0 Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Coordinamento e Revisione: dott. Daniele Vettorato, PhD (daniele.vettorato@eurac.edu)

Dettagli

Configuration Management

Configuration Management Configuration Management Obiettivi Obiettivo del Configuration Management è di fornire un modello logico dell infrastruttura informatica identificando, controllando, mantenendo e verificando le versioni

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi

Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi Applicazione gestionale progettata per gestire tutti gli aspetti di palestre, centri sportivi e centri benessere Sicuro Personalizzabile

Dettagli

EuroColori YOUR BEST PARTNER IN COLOR STRATEGY

EuroColori YOUR BEST PARTNER IN COLOR STRATEGY EuroColori YOUR BEST PARTNER IN COLOR STRATEGY EuroColori YOUR BEST PARTNER IN COLOR STRATEGY THE FUTURE IS CLOSER Il primo motore di tutte le nostre attività è la piena consapevolezza che il colore è

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014 Milano, Settembre 2014 la nostra promessa Dialogare con centinaia, migliaia o milioni di persone. Una per una, interattivamente. 10/1/2014 2 la nostra expertise YourVoice è il principale operatore italiano

Dettagli

rischi del cloud computing

rischi del cloud computing rischi del cloud computing maurizio pizzonia dipartimento di informatica e automazione università degli studi roma tre 1 due tipologie di rischi rischi legati alla sicurezza informatica vulnerabilità affidabilità

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

Kingston Technology Programma di personalizzazione DataTraveler

Kingston Technology Programma di personalizzazione DataTraveler Kingston Technology Programma di personalizzazione DataTraveler KINGSTON.COM/US/USB/CUSTOMIZATION Inviare il modulo compilato al nostro responsabile vendite, via fax o email. Lato A: Logo Kingston Lato

Dettagli

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12 Data ultima revisione del presente documento: domenica 8 maggio 2011 Indice Sommario Descrizione prodotto.... 3 Licenza e assunzione di responsabilità utente finale:... 4 Prerequisiti:... 5 Sistema Operativo:...

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input Problem Management Obiettivi Obiettivo del Problem Management e di minimizzare l effetto negativo sull organizzazione degli Incidenti e dei Problemi causati da errori nell infrastruttura e prevenire gli

Dettagli

Architetture CISC e RISC

Architetture CISC e RISC FONDAMENTI DI INFORMATICA Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine Architetture CISC e RISC 2000 Pier Luca Montessoro (si veda la nota di copyright alla slide n.

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

Catturare una nuova realtà

Catturare una nuova realtà (Interviste "di LuNa" > di Nadia Andreini Strive - 2004 Catturare una nuova realtà L opera di Ansen Seale (www.ansenseale.com) di Nadia Andreini (www.nadia-andreini.com :: nadia@nadia-andreini.com) Da

Dettagli

Digital Photo Professional Ver. 3.11 Istruzioni

Digital Photo Professional Ver. 3.11 Istruzioni ITALIANO Software per elaborazione, visualizzazione e modifica d'immagini RAW Digital Photo Professional Ver.. Istruzioni Contenuto delle Istruzioni DPP è l'abbreviazione di Digital Photo Professional.

Dettagli

Progetto VirtualCED Clustered

Progetto VirtualCED Clustered Progetto VirtualCED Clustered Un passo indietro Il progetto VirtualCED, descritto in un precedente articolo 1, è ormai stato implementato con successo. Riassumendo brevemente, si tratta di un progetto

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1 Tutorial Configuration Managment Configurare il servizio EC2 su AWS Pagina 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. PROGRAMMI NECESSARI... 4 3. PANNELLO DI CONTROLLO... 5 4. CONFIGURARE E LANCIARE UN ISTANZA...

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Caratteristiche e Posizionamento ver. 2.1 del 21/01/2013 Cos è ESI - Enterprise Service Infrastructure? Cos è ESI? ESI (Enteprise Service Infrastructure) è una

Dettagli

Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer,

Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer, Guida Introduttiva Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer, Heike Schilling. Data di rilascio:

Dettagli

Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2

Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2 Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2 Manuale utente Data ultima revisione: 22/10/2008 Fondamenti di informatica Università Facoltà Corso di laurea Politecnico di Bari 1 a Facoltà di

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello del sistema 4 2.1 Requisiti hardware........................ 4 2.2 Requisiti software.........................

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino TITOLO ESPERIENZA: Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino PRODOTTI UTILIZZATI: OBIETTIVO: AUTORE: RINGRAZIAMENTI: Interfacciare e controllare un modello di nastro trasportatore

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Interruttori di posizione precablati serie FA

Interruttori di posizione precablati serie FA Interruttori di posizione precablati serie FA Diagramma di selezione 01 08 10 11 1 15 1 0 guarnizione guarnizione esterna in esterna in gomma gomma AZIONATORI 1 51 5 54 55 56 5 leva leva regolabile di

Dettagli

UML Component and Deployment diagram

UML Component and Deployment diagram UML Component and Deployment diagram Ing. Orazio Tomarchio Orazio.Tomarchio@diit.unict.it Dipartimento di Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni Università di Catania I diagrammi UML Classificazione

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

SCEGLIERE UNO SCANNER

SCEGLIERE UNO SCANNER Tecnologie informatiche SCEGLIERE UNO SCANNER Con l utilizzo di uno scanner si può digitalizzare un documento in formato cartaceo, rendendolo così disponibile in formato elettronico. In questo approfondimento

Dettagli

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi Il portafoglio VidyoConferencing Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi La qualità HD di Vidyo mi permette di vedere e ascoltare

Dettagli

TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS

TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS www.gmshopping.it TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS MANUALE UTENTE Questo documento è di proprietà di Ciro Fusco ( Cfu 2010 ) e protetto dalle leggi italiane sul diritto d autore (L. 633 del 22/04/1941

Dettagli

Sperimentazione della Realtà Aumentata nella Manutenzione di Apparati di Rete

Sperimentazione della Realtà Aumentata nella Manutenzione di Apparati di Rete UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA DIPARTIMENTO DI MATEMATICA E INFORMATICA Corso di Laurea in Informatica Sperimentazione della Realtà Aumentata nella Manutenzione di Apparati di Rete Relatore: Prof. Federico

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

Università degli Studi di Parma. Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica

Università degli Studi di Parma. Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica Università degli Studi di Parma Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica A.A. 2007-08 CORSO DI INGEGNERIA DEL SOFTWARE Prof. Giulio Destri http://www.areasp.com (C) 2007 AreaSP for

Dettagli

La gestione avanzata della forza vendita: mobile e off-line, ma integrata nei processi aziendali.

La gestione avanzata della forza vendita: mobile e off-line, ma integrata nei processi aziendali. La gestione avanzata della forza vendita: mobile e off-line, ma integrata nei processi aziendali. Gabriele Ottaviani product manager - mobile solutions - Capgemini BS Spa premesse...dovute soluzione off-line...ma

Dettagli

Tecnologia personale per l autonomia di persone con disabilità nel calcolo del resto

Tecnologia personale per l autonomia di persone con disabilità nel calcolo del resto Tecnologia personale per l autonomia di persone con disabilità nel calcolo del resto Giovanni Dimauro 1, Marzia Marzo 2 1 Dipartimento di Informatica, Università degli Studi di Bari, dimauro@di.uniba.it

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

Il modo più semplice ed economico per creare Hot Spot Wi-Fi per luoghi aperti al pubblico. Internet nel tuo locale? facile come non mai!

Il modo più semplice ed economico per creare Hot Spot Wi-Fi per luoghi aperti al pubblico. Internet nel tuo locale? facile come non mai! Il modo più semplice ed economico per creare Hot Spot Wi-Fi per luoghi aperti al pubblico Internet nel tuo locale? facile come non mai! Il Prodotto WiSpot è il nuovo prodotto a basso costo per l'allestimento

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Progettisti dentro e oltre l impresa MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Pag 1 di 31 INTRODUZIONE Questo documento ha lo scopo di illustrare le modalità di installazione e configurazione dell

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli