CERTIFICATO DI COMPETENZE 1 Kompetenzennachweis Attestation de compétences Certificate of Competence

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CERTIFICATO DI COMPETENZE 1 Kompetenzennachweis Attestation de compétences Certificate of Competence"

Transcript

1 MODELLO B Logo Ente Gestore CERTIFICATO DI COMPETENZE 1 Kompetenzennachweis Attestation de compétences Certificate of Competence rilasciato a: (Verliehen an / Attribuè au candidat / Awarded to candidate) nat a il (Geboren in / Né à / Born in) (Am / Le / On) nell ambito del percorso formativo denominato: (Im Rahmen des Lehrgangs für / Denomination du cours / Course name) Anno (Jahr / Année / Year) Progetto n. (Projekt Nr / Projet n / Project n ) Edizione n. (Ausgabe Nr / Edition n / Edition n ) Organismo di formazione Attuatore del percorso formativo: (Bildungsanstalt oder- träger / Organization ou structure de formation / Vocational structures-organizations) Sede: (Sitz / Lieu / Place) Indirizzo: (Adresse / Adresse / Address) (Data) Visto, il Dirigente Responsabile Provincia di Varese 2 1/5

2 ENTE: Certificato di competenze rilasciato a: 1. PROFILO PROFESSIONALE DI RIFERIMENTO 3 (Bezugsberufsbild / Profil professionnel de réference / Professional Profile of reference) PERCORSO FORMATIVO SVOLTO (Inhalte des Lehrgangs / Contenus du cours / Course contents) UNITA FORMATIVA (Bildungseinheit/Unité formatives/formative units) 4 : ORE (Stunden/Heures/Hours) 5 : CONTENUTI (Inhalte / Contenus / Contents) 6 : UNITA FORMATIVA (Bildungseinheit/Unité formatives/formative units) 4 : ORE (Stunden/Heures/Hours) 5 : CONTENUTI (Inhalte / Contenus / Contents) 6 : 2/5

3 ENTE: Certificato di competenze rilasciato a: UNITA FORMATIVA (Bildungseinheit/Unité formatives/formative units) 4 : ORE (Stunden/Heures/Hours) 5 : CONTENUTI (Inhalte / Contenus / Contents) 6 : UNITA FORMATIVA (Bildungseinheit/Unité formatives/formative units) 4 : ORE (Stunden/Heures/Hours) 5 : CONTENUTI (Inhalte / Contenus / Contents) 6 : 3/5

4 ENTE: Certificato di competenze rilasciato a: 3. COMPETENZE ACQUISITE (Erworbene Kompetenzen / Compétences acquéris / Acquired competencies) 3.1 Competenze di base (Grundkompetenzen / Compétences de base / Base Competencies) 7 AREA (Lernfeld-Bereich/Aire/Area) COMPETENZA RAGGIUNTA 8 (Erreichte Kompetenz/Compétence atteinte/achieved competence) LINGUAGGI (Sprachen/Langages/Languages) STRUMENTI DI VERIFICA 9 (Prüfverfahren/Moyens de vérification/check instruments) TECNOLOGICA (Technik/Technologique/Technology) SCIENTIFICA (Wissenschaften/Scientifique/Scientific) STORICO-SOCIO-ECONOMICA (Geschichte-Sozialwissenschaften- Wirtschaft/Historico-socioéconomique/Historical Social Economical) Altro (Anderes/Autre/Other) 3.2 Competenze tecnico professionali e trasversali 10 (Fachberufliche u. Schlüsselkompetenzen / Compétences technique professionnelles et transversales / Technical- professional and transversal competencies) AREA / SETTORE (Lernfeld/Bereich - Aire/Secteur - Area/Sector) COMPETENZA RAGGIUNTA (Erreichte Kompetenz/Compétence atteinte/achieved competence) STRUMENTI DI VERIFICA (Prüfverfahren/Moyens de vérification/check instruments) 4/5

5 ENTE: Certificato di competenze rilasciato a: 4. ALTRE MODALITÀ DI APPRENDIMENTO 11 (Weitere Lernformen / Autres modalités d apprentissage / Alternative learning approaches) STAGE/TIROCINIO PRATICO (Praktikum / Stage pratique / Practical apprenticeship): Durata (espressa in ore) Dauer(in stunden berechnet) / Durée (exprimée en heures) / Length (in hours) Nome dell organizzazione/azienda (Name der Organisation / Nom de l organisation / Name of the organisation) Sede di svolgimento (Ort der Lehre / Lieu d apprentissage / Location of apprenticeship) AUTOFORMAZIONE (Selbstorganisiertes Lernen / Autoformation / Self training): ALTRO (Anderes / Autre/Other): 5. ANNOTAZIONI/INTEGRAZIONI (Anmerkungen u. Ergänzungen / Notes/Integrations / Notes/Integrations) Il Direttore del Corso Timbro dell Ente Il Legale Rappresentante 5/5

6 LEGENDA / ISTRUZIONI CERTIFICATO DI COMPETENZE A partire dalla seconda pagina nell intestazione è previsto l inserimento della denominazione dell Ente e dell allievo a cui viene rilasciato il certificato (per inserire i dati attivare la visualizzazione Intestazione/Piè di pagina e digitare i dati una sola volta) E necessario apporre la sigla almeno del Direttore del corso su ogni foglio: una volta pinzate le pagine che costituiscono il documento, tra i differenti fogli andranno apposti appositi timbri di giunzione. L Ente dovrà mantenere ai propri atti copia del certificato, in forma cartacea o su file, a fine di rilascio di eventuali dichiarazioni in caso di smarrimento. Non potrà in ogni caso essere prodotto più di un originale. (1) CERTIFICATO Il Certificato delle competenze ha validità nazionale. Costituisce l esito di un processo di riconoscimento di competenze acquisite al termine di una o più unità formative di un percorso formativo. Non è sostitutivo delle certificazioni, rilasciate previo esame finale, previste dai diversi sistemi regionali, né di certificazioni previste da accordi nazionali (come, ad esempio, la certificazione intermedia approvata per i corsi IFTS). Il certificato deve essere compilato in tutte le sue parti con la sola eventuale eccezione della sezione 5. (2) FIRMA/E E prevista una vidimazione provinciale con l apposizione di un visto da parte del Dirigente competente. L attestato deve essere firmato in ultima pagina sia dal Direttore del Corso che dal Legale Rappresentante dell Ente Gestore. 1/3

7 (3) PROFILO PROFESSIONALE DI RIFERIMENTO Indicare il profilo professionale di riferimento del singolo allievo (4) UNITA FORMATIVA Il termine viene assunto in una accezione ampia, in cui trovano spazio le possibili articolazioni e/o soluzioni didattiche dei percorsi (siano esse Moduli, U.F.C., Unità di Apprendimento, o altro) che non rispondano a criteri esclusivamente disciplinari. Per Unità Formativa, infatti, si intende un articolazione del percorso a) in grado di identificare le mete formative intermedie, coerenti con gli obiettivi di esito dell intero percorso; b) che contiene gli obiettivi specifici di apprendimento necessari all acquisizione delle competenze certificate. L insieme delle Unità Formative permette il raggiungimento delle competenze di esito del percorso. (5) ORE Le ore sono riferite ad ogni Unità formativa e non ai singoli contenuti delle stesse. (6) CONTENUTI I contenuti dell Unità Formativa non devono essere generici, ma riferiti alle conoscenze ed alle abilità ( obiettivi specifici di apprendimento ) che sono condizione per lo sviluppo delle competenze. Ad ogni Unità formativa, pertanto, devono essere associati i relativi contenuti, la cui quantità e qualità contribuisce a "specificare" lo spessore dell'unità formativa stessa, garantendone la trasparenza. Il mero possesso di contenuti disciplinari non può considerarsi il traguardo del processo formativo, che è da rinvenirsi, invece, nell utilizzazione teorica e pratica delle conoscenze. Considerare i contenuti non fine del processo formativo ma strumento per formare competenze, non ne riduce l importanza, ma costringe ad utilizzarli diversamente, al fine anche di sollecitare ad individuare negli statuti, nei linguaggi e negli oggetti delle discipline i nuclei fondanti, le categorie costitutive, i momenti più efficacemente formativi utili ad agevolare la costruzione di una persona competente. 2/3

8 (7) COMPETENZE DI BASE Specificare la tipologia in relazione alle seguenti aree: dei linguaggi, tecnologica, scientifica, storico-socio-economica (8) COMPETENZA RAGGIUNTA (9) STRUMENTI DI VERIFICA UTILIZZATI Per competenza raggiunta si intende il possesso verificato delle abilità, conoscenze, comportamenti ed altre risorse individuali che, agiti insieme, permettono alla persona di raggiungere il risultato, attraverso l'efficace presidio di un compito o attività complessa (con riferimento alle declinazioni della Scheda del candidato. Si intendono sia le tipologie di prove, sia le modalità utilizzate per verificare l apprendimento dei contenuti delle Unità formative e lo sviluppo coerente delle competenze. Occorre specificare le tipologie di prove, tra: Colloquio Prova scritta Prova strutturata (specificarne la natura) Esercitazione in laboratorio Soluzione problemi Simulazione altro (specificare) (10) COMPETENZE TECNICO-PROFESSIONALI E TRASVERSALI (11) ALTRE MODALITA DI APPRENDIMENTO L acquisizione delle competenze trasversali deve essere descritta unitamente alle competenze tecnico/professionali, dal momento che esse vengono acquisite nell ambito del percorso complessivo e non possono essere oggetto di certificazione a sé stante; pertanto, il gruppo di competenze tecnico-professionali e trasversali riguardano: le competenze acquisite in relazione ai contenuti direttamente connessi al settore di riferimento. le competenze acquisite (comunicative, relazionali, di problem solving, ecc ), che consentono al soggetto di trasformare i saperi in un comportamento lavorativo efficace. Si intendono le tipologie diverse dalla lezione frontale e dal percorso formativo in aula 3/3

Provincia (1) / Regione CERTIFICATO (2) DI COMPETENZE Kompetenzennachweis AttestatimI de compétences Competencies certificate

Provincia (1) / Regione CERTIFICATO (2) DI COMPETENZE Kompetenzennachweis AttestatimI de compétences Competencies certificate Provincia (1) / Regione CERTIFICATO (2) I COMPETENZE Kompetenzennachweis AttestatimI de compétences Competencies certificate rilasciato a (verliehen an/attribuè au candidat/awarded to candidate (Issued

Dettagli

Provincia (1) I Regione CERTIFICATO (2) DI COMPETENZE Kompetenzennachweis Attestation de compétences Competencies certificate

Provincia (1) I Regione CERTIFICATO (2) DI COMPETENZE Kompetenzennachweis Attestation de compétences Competencies certificate Provincia (1) I Regione CERTIFICATO (2) I COMPETENZE Kompetenzennachweis Attestation de compétences Competencies certificate rilasciato a (verliehen aniattribuè au candidat/awarded to candidate (Issued

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE E LA LETTURA DELL'ATTESTATO DI SPECIALIZZAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE E LA LETTURA DELL'ATTESTATO DI SPECIALIZZAZIONE Allegato E) LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE E LA LETTURA DELL'ATTESTATO DI SPECIALIZZAZIONE INDICAZIONI GENERALI E RELATIVA LEGENDA ESPLICATIVA DELLE COMPONENTI DELL ATTESTATO DI SPECIALIZZAZIONE L attestato

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE PIAZZA SULIS ALGHERO PROGETTO ALTERNANZA SCUOLA - LAVORO TRIENNIO 2015-2018

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE PIAZZA SULIS ALGHERO PROGETTO ALTERNANZA SCUOLA - LAVORO TRIENNIO 2015-2018 PROGETTO ALTERNANZA SCUOLA - LAVORO TRIENNIO 2015-2018 L' Alternanza costituisce una metodologia didattica che permette di offrire agli studenti la possibilità di fare scuola in situazione lavorativa e

Dettagli

Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 15 - Martedì 07 aprile 2015

Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 15 - Martedì 07 aprile 2015 187 D.G. Istruzione, formazione e lavoro D.d.u.o. 1 aprile 2015 - n. 2607 Approvazione delle determnazioni in merito agli esami di qualifica e di diploma professionale Percorsi di IEFP della Regione Lombardia

Dettagli

Conseguito in Erworben in /Achieved in / Obtenu in

Conseguito in Erworben in /Achieved in / Obtenu in Altri loghi ATTESTATO DI QUALIFICA DI SECONDO LIVELLO* Qualifizierungszeugnis zweiter Stufe Second Level Qualification Certificate Attestation de qualification de deuxième niveau Conseguito in Erworben

Dettagli

PERCORSI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE. (ai sensi dell art. 17 del DLgs. n. 226/2005)

PERCORSI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE. (ai sensi dell art. 17 del DLgs. n. 226/2005) ALLEGATO C.1 Altri loghi ATTESTATO DI QUALIFICA DI III LIVELLO EQF* Qualifizierungszeugnis dritter Stufe / Attestation de qualification de troisième niveau / Third Level Qualification Certificate Conseguito

Dettagli

CIRCOLARE n 21/SAN 2006

CIRCOLARE n 21/SAN 2006 CIRCOLARE n 21/SAN 2006 Oggetto: attuazione dell accordo per la formazione degli addetti e dei responsabili SPP DLgs 195/03 (Gazzetta Ufficiale Serie Generale numero 37 del 14 febbraio 2006) Indice 1.

Dettagli

D) ATTI DIRIGENZIALI. Giunta Regionale. Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 21 - Mercoledì 25 maggio 2011

D) ATTI DIRIGENZIALI. Giunta Regionale. Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 21 - Mercoledì 25 maggio 2011 Bollettino Ufficiale 5 D) ATTI DIRIGENZIALI Giunta Regionale D.G. Istruzione, formazione e lavoro D.d.u.o. 3 maggio 2011 - n. 3934 Determinazioni in merito alle sessioni d esame a conclusione dei percorsi

Dettagli

Struttura/e formativa/e

Struttura/e formativa/e Logo delle Istituzioni 1 Dichiarazione dei Percorsi di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore Rilasciato a Nome e cognome Nat a il Struttura/e formativa/e Nome Sede Nome Sede Nome Sede Luogo e data

Dettagli

DELIBERAZIONE N. DEL. Direzione Regionale: FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO Area: ORGANIZZ. E ATTUAZ. INTERV.

DELIBERAZIONE N. DEL. Direzione Regionale: FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO Area: ORGANIZZ. E ATTUAZ. INTERV. REGIONE LAZIO DELIBERAZIONE N. DEL GIUNTA REGIONALE PROPOSTA N. 21374 DEL 10/12/2014 STRUTTURA PROPONENTE Direzione Regionale: FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO Area: ORGANIZZ. E ATTUAZ.

Dettagli

Allegato 7. Format del certificato di competenze relativo al corso di Orientamento e Gestione d'impresa

Allegato 7. Format del certificato di competenze relativo al corso di Orientamento e Gestione d'impresa Allegato 7 Format del certificato di competenze relativo al corso di Orientamento e Gestione d'impresa Allegato 7 Format del certificato di competenze relativo al corso di Orientamento e Gestione d Impresa

Dettagli

Decreto Dirigenziale n. 134 del 11/04/2014

Decreto Dirigenziale n. 134 del 11/04/2014 n. 27 del 22 Aprile 2014 Decreto Dirigenziale n. 134 del 11/04/2014 Dipartimento 54 - Dipartimento Istr., Ric., Lav., Politiche Cult. e Soc. Direzione Generale 11 - Direzione Generale Istruzione, Formazione,Lavoro

Dettagli

Attestazione Competenze

Attestazione Competenze Rilevamento Competenze in ambito non formale / informale Stanziamento Intervento 1 Progetti Intervento 2 Questionario Interviste Esperti e Consulenze UFC 1 UFC 2 UFC 1 UFC 2 Rilevamento Competenze in ambito

Dettagli

N.B. A CORREDO DEL MODELLO NELLA CARTE VIENE RIPORTATA LA DOCUMENTAZIONE UTILE PER LA PREDISPOSIZIONE DELLA PROGRAMMAZIONE

N.B. A CORREDO DEL MODELLO NELLA CARTE VIENE RIPORTATA LA DOCUMENTAZIONE UTILE PER LA PREDISPOSIZIONE DELLA PROGRAMMAZIONE N.B. A CORREDO DEL MODELLO NELLA CARTE VIENE RIPORTATA LA DOCUMENTAZIONE UTILE PER LA PREDISPOSIZIONE DELLA PROGRAMMAZIONE Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca ISTITUTO ISTRUZIONE

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri

Presidenza del Consiglio dei Ministri Presidenza del Consiglio dei Ministri Repertorio Atti n. 222 del 2 marzo 2000 CONFERENZA UNIFICATA (ex art. 8 del D.Lgs 28 agosto 1997, n. 281) SEDUTA DEL 2 MARZO 2000 Oggetto: Accordo tra Governo, regioni,

Dettagli

1. SEDE E NOMINA DELLE COMMISSIONI ESAMINATRICI

1. SEDE E NOMINA DELLE COMMISSIONI ESAMINATRICI Allegato 1 CIRCOLARE SULLE PROVE DI ACCERTAMENTO FINALE DEI CORSI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE DI COMPETENZA PROVINCIALE E DEI CORSI DI CUI ALL ART. 27 DELLA L.R. 95/80 Le prove di accertamento finale dei

Dettagli

Prenotazione / Gestione on-line dei verbali d esame

Prenotazione / Gestione on-line dei verbali d esame Prenotazione / Gestione on-line dei verbali d esame PREMESSA Il documento ha lo scopo di definire e regolamentare le procedure connesse con la prenotazione degli esami on line in fase di prima applicazione.

Dettagli

Offerta formativa sperimentale d istruzione e formazione professionale nelle more dell emanazione dei decreti legislativi di cui alla legge 28 marzo

Offerta formativa sperimentale d istruzione e formazione professionale nelle more dell emanazione dei decreti legislativi di cui alla legge 28 marzo Offerta formativa sperimentale d istruzione e formazione professionale nelle more dell emanazione dei decreti legislativi di cui alla legge 28 marzo 2003, n.53 Criteri e procedure per la certificazione

Dettagli

ORGANIZZAZIONE E GESTIONE corsi per Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza Aula, Training on the job, e-learning

ORGANIZZAZIONE E GESTIONE corsi per Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza Aula, Training on the job, e-learning SCUOLA SUPERIORE AIFOS DI FORMAZIONE DEI FORMATORI CON METODOLOGIE DIDATTICHE INNOVATIVE ORGANIZZAZIONE E GESTIONE corsi per Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza Aula, Training on the job, e-learning

Dettagli

PROGETTO INVENTA 2012

PROGETTO INVENTA 2012 SCHEDA SINTETICA PROGETTO INVENTA 2012 ID N. 189 AMBITO FORMATIVO FORGIO PACCHETTO FORMATIVO BASE Avviso Pubblico n. 20/2011 Percorsi formativi per il rafforzamento dell occupabilità e dell adattabilità

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL AQUILA Amministrazione centrale Area uffici didattica Settore master DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL AQUILA Amministrazione centrale Area uffici didattica Settore master DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL AQUILA Amministrazione centrale Area uffici didattica Settore master Rep. n. 189-013 - Prot. n. 31 del 19/09/013 Allegati / Anno 013 tit. III cl. 5 fasc.9 DIPARTIMENTO DI SCIENZE

Dettagli

La certificazione delle competenze: il caso dei valutatori/certificatori del sistema regionale delle competenze. Silvia Marconi

La certificazione delle competenze: il caso dei valutatori/certificatori del sistema regionale delle competenze. Silvia Marconi 1 La certificazione delle competenze: il caso dei valutatori/certificatori del sistema regionale delle competenze Silvia Marconi Firenze, 18 febbraio 2011 2 La Regione Toscana ha definito un sistema per

Dettagli

COMUNICAZIONE PROCEDURA PER IL RILASCIO DEGLI ATTESTATI DELLA PROVINCIA DI FIRENZE.

COMUNICAZIONE PROCEDURA PER IL RILASCIO DEGLI ATTESTATI DELLA PROVINCIA DI FIRENZE. Firenze, ottobre 2009 COMUNICAZIONE PROCEDURA PER IL RILASCIO DEGLI ATTESTATI DELLA PROVINCIA DI FIRENZE. Si ricorda che il Regolamento attuativo della LR 32/2002 detta le disposizioni in merito al rilascio

Dettagli

Sezione 1 - Informazioni generali

Sezione 1 - Informazioni generali FORMULARIO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE (IFTS) Sezione 1 - Informazioni generali ANNO 2002 1.1 Titolo del corso: 1.2 Figura professionale oggetto del corso:

Dettagli

Il contenuto del registro prevede, oltre al programma svolto, le firme dei partecipanti e del personale docente.

Il contenuto del registro prevede, oltre al programma svolto, le firme dei partecipanti e del personale docente. ALLEGATO B INDICAZIONI UTILI ALLA PREDISPOSIZIONE: DEL REGISTRO DIDATTICO E DI PRESENZA PER LA RILEVAZIONE DI ATTIVITA FORMATIVE; DEL REGISTRO CARICO E SCARICO RELATIVO AL MATERIALE DI CONSUMO; DELLE SCHEDE

Dettagli

A relazione dell'assessore Casoni:

A relazione dell'assessore Casoni: REGIONE PIEMONTE BU22 01/06/2011 Deliberazione della Giunta Regionale 24 maggio 2011, n. 13-2089 L.R. 38/2006 e s.m.i art. 5 - L.R. 28/1999 e s.m.i. art. 17. Approvazione della Direttiva dei corsi di formazione

Dettagli

Oggetto: Biennio Formativo 200_/200_ - DGR n. del Avvio corsi Corsi di Terza Area.

Oggetto: Biennio Formativo 200_/200_ - DGR n. del Avvio corsi Corsi di Terza Area. su carta intestata dell Istituto Prot. n Cod. Ente Direzione Istruzione Oggetto: Biennio Formativo 200_/200_ - DGR n. del Avvio corsi Corsi di Terza Area. Corso n Titolo Ore Allievi iscritti Sede Il sottoscritto

Dettagli

PROVINCIA DI TERAMO Settore B8 - Lavoro e Formazione -

PROVINCIA DI TERAMO Settore B8 - Lavoro e Formazione - PROVINCIA DI TERAMO Settore B8 - Lavoro e Formazione - AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DI ALLIEVI PER IL CORSO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE PER ESTETISTA INDICE Articolo 1 Riferimenti normativi pag. 2

Dettagli

D.R. N. 1002/14 IL RETTORE

D.R. N. 1002/14 IL RETTORE D.R. N. 1002/14 IL RETTORE Vista la Legge 9 maggio 1989, n. 168, istitutiva del Ministero dell'università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica; Vista la Legge n. 240 del 30 dicembre 2010; Visto lo

Dettagli

SEZIONE IPSIA. Organizzazione Attualmente la scuola è in grado di fornire i diplomi di qualifica e di stato, così articolati: Indirizzo elettrico

SEZIONE IPSIA. Organizzazione Attualmente la scuola è in grado di fornire i diplomi di qualifica e di stato, così articolati: Indirizzo elettrico SEZIONE IPSIA Organizzazione Attualmente la scuola è in grado di fornire i diplomi di qualifica e di stato, così articolati: Indirizzo elettrico Qualifica di operatore elettrico IeFP triennale Diploma

Dettagli

Corso FORMAZIONE PER COMPETENZE

Corso FORMAZIONE PER COMPETENZE Proposta 1 Corso FORMAZIONE PER COMPETENZE PERCORSO DI FORMAZIONE PER LO SVILUPPO DI COMPETENZE NELLA PROFESSIONALITA DOCENTE PER L INFANZIA European Center of Education 1 PROPOSTA 1 A) Obiettivo del :

Dettagli

VALUTAZIONE FORMATIVA

VALUTAZIONE FORMATIVA VALUTAZIONE FORMATIVA SETTEMBRE PROVE DI INGRESSO Le prove d ingresso, mirate e funzionali, saranno comuni a tutte le classi prime della scuola secondaria di primo grado dell Istituto Comprensivo e correlate

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE. M a s t e r i n E n v i r o n m e n t a l M a n a g e m e n t

BANDO DI SELEZIONE. M a s t e r i n E n v i r o n m e n t a l M a n a g e m e n t Programma Operativo Nazionale per le Regioni Obiettivo 1 Ricerca Scientifica, Sviluppo Tecnologico, Alta Formazione 2000-2006 Asse III Misura III.4 Formazione superiore e universitaria UNIONE EUROPEA Fondo

Dettagli

IL PERCORSO ATTUATO IN TOSCANA PER LA VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE:

IL PERCORSO ATTUATO IN TOSCANA PER LA VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE: IL PERCORSO ATTUATO IN TOSCANA PER LA VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE: L'ESPERIENZA DELLA PROVINCIA DI PISA NEL SISTEMA DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE Pietro Cataldo 15 dicembre 2014 Il contesto

Dettagli

Ai Direttori Generali

Ai Direttori Generali Giunta Regionale Direzione Generale Sanità Data:11.07.2007 Protocollo: H1.2007.0032929 Ai Direttori Generali Ai Direttori Sanitari Ai Direttori dei Dipartimenti di Prevenzione Medica Ai Responsabili dei

Dettagli

FORMAZIONE DEI TUTOR AZIENDALI

FORMAZIONE DEI TUTOR AZIENDALI FORMAZIONE DEI TUTOR AZIENDALI L Ebit Ter Lazio offre a tutte le aziende della Regione Lazio la possibilità di formare i propri tutor aziendali, adempiendo così all obbligo di legge e conseguendo la certificazione

Dettagli

ORGANIZZAZIONE E GESTIONE

ORGANIZZAZIONE E GESTIONE SCUOLA SUPERIORE AIFOS DI FORMAZIONE DEI FORMATORI CON METODOLOGIE DIDATTICHE INNOVATIVE ORGANIZZAZIONE E GESTIONE corsi per Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza Aula, Training on the job, e

Dettagli

Assegni di Ricerca LINEE GUIDA PER LA

Assegni di Ricerca LINEE GUIDA PER LA P.O.R. VENETO F.S.E. 2007-2013 D.G.R. n. 1148 del 5 luglio 2013 Obiettivo Competitività Regionale e Occupazione Asse Capitale Umano - Sviluppo del Potenziale Umano nella ricerca e nell innovazione. Assegni

Dettagli

Nota Tecnica Modalità di progettazione dei percorsi di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore (IFTS) attivati dai Poli Formativi in Campania

Nota Tecnica Modalità di progettazione dei percorsi di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore (IFTS) attivati dai Poli Formativi in Campania e del Forum Regionale della Gioventù 03 ALLEGATO A Nota Tecnica Modalità di progettazione dei percorsi di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore (IFTS) attivati dai Poli Formativi in Campania 1- Premessa

Dettagli

Strumenti e modelli di valutazione dei progetti IFTS, delle competenze acquisite e del riconoscimento dei crediti

Strumenti e modelli di valutazione dei progetti IFTS, delle competenze acquisite e del riconoscimento dei crediti PROGETTO 8180 Strumenti e modelli di valutazione dei progetti IFTS, delle competenze acquisite e del riconoscimento dei crediti RICONOSCIMENTO DEI CREDITI RELATORE: Prof. Luciano De Bonis Consorzio Metis

Dettagli

DISPOSITIVO PROVINCIALE OBBLIGO FORMATIVO

DISPOSITIVO PROVINCIALE OBBLIGO FORMATIVO INDICAZIONI PER LA PRESENTAZIONE ALLA PROVINCIA DI VARESE DI PROGETTI DA FINANZIARE CON LE RISORSE PROVENIENTI DALLA REGIONE LOMBARDIA - ANNO 2002/2003. DISPOSITIVO PROVINCIALE OBBLIGO FORMATIVO Sviluppo

Dettagli

OBBLIGO FORMATIVO. Corso operatore grafico

OBBLIGO FORMATIVO. Corso operatore grafico OBBLIGO FORMATIVO Corso operatore grafico Corso operatore grafico La figura professionale Descrizione sintetica della figura: L Operatore grafico, interviene, a livello esecutivo, nel processo di produzione

Dettagli

SCIENZA E TECNICHE DELLA PREVENZIONE E DELLA SICUREZZA LIVELLO I - A.A. 2015-2016 EDIZIONE VII

SCIENZA E TECNICHE DELLA PREVENZIONE E DELLA SICUREZZA LIVELLO I - A.A. 2015-2016 EDIZIONE VII SCIENZA E TECNICHE DELLA PREVENZIONE E DELLA SICUREZZA LIVELLO I - A.A. 2015-2016 EDIZIONE VII Presentazione Il Master mira alla definizione di una figura professionale tecnico-scientifica di alto livello

Dettagli

SCUOLA EMAS DI REGGIO EMILIA

SCUOLA EMAS DI REGGIO EMILIA SCUOLA EMAS DI REGGIO EMILIA Scuola accreditata dal Comitato Ministeriale Ecolabel Ecoaudit - Commissione Nazionale Scuole EMAS (Prot. n 3054 del 20/10/2008) BANDO DI AMMISSIONE 2008-2009 1. Premesse Il

Dettagli

MASTER I LIVELLO IN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2012/2013

MASTER I LIVELLO IN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2012/2013 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA MASTER I LIVELLO IN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2012/2013 1 MASTER I LIVELLO MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI

Dettagli

Modalità di avvio e gestione del percorso formativo di OPERATORE DI TECNICHE DI MASSAGGIO ORIENTALE

Modalità di avvio e gestione del percorso formativo di OPERATORE DI TECNICHE DI MASSAGGIO ORIENTALE Modalità di avvio e gestione del percorso formativo di OPERATORE DI TECNICHE DI MASSAGGIO ORIENTALE Il decreto del Direttore Generale della D.G. Istruzione, Formazione e Lavoro, n. 7975 del 17/07/2007

Dettagli

INIZIATIVA DI SISTEMA DELLE CAMERE DI COMMERCIO ITALIANE N. 5/2014 SVILUPPARE LE FUNZIONI E ATTUARE GLI ACCORDI DI COOPERAZIONE

INIZIATIVA DI SISTEMA DELLE CAMERE DI COMMERCIO ITALIANE N. 5/2014 SVILUPPARE LE FUNZIONI E ATTUARE GLI ACCORDI DI COOPERAZIONE INIZIATIVA DI SISTEMA DELLE CAMERE DI COMMERCIO ITALIANE N. 5/2014 SVILUPPARE LE FUNZIONI E ATTUARE GLI ACCORDI DI COOPERAZIONE IN MATERIA DI ALTERNANZA, COMPETENZE E ORIENTAMENTO Regolamento per la selezione

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L ATTUAZIONE DEL PIANO ANNUALE DI FORMAZIONE PROFESSIONALE PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO ANNUALITA 2009/2010

AVVISO PUBBLICO PER L ATTUAZIONE DEL PIANO ANNUALE DI FORMAZIONE PROFESSIONALE PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO ANNUALITA 2009/2010 AVVISO PUBBLICO PER L ATTUAZIONE DEL PIANO ANNUALE DI FORMAZIONE PROFESSIONALE PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO ANNUALITA 2009/2010 BANDO INTEGRALE ART.1 DESCRIZIONE DELL INIZIATIVA L Agenzia Formativa Evolvere,

Dettagli

Bando di selezione allievi Corso ITS

Bando di selezione allievi Corso ITS Fondazione ITS ALBATROS Istituto Tecnico Superiore Nuove Tecnologie per il Made in Italy Sistema Alimentare Bando di selezione allievi Corso ITS Tecnico per il controllo e la valorizzazione delle produzioni

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DEL SANNIO

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DEL SANNIO UNIVERSITA' DEGLI STUDI DEL SANNIO REGOLAMENTO SUI CREDITI FORMATIVI DEL PERSONALE TECNICO-AMMINISTRATIVO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DEL SANNIO (D.R. n. 304 del 13 aprile 2004) Articolo 1 Finalità 1.

Dettagli

GUIDA ALL ESAME DI QUALIFICA PROFESSIONALE. a.s. 2014 2015

GUIDA ALL ESAME DI QUALIFICA PROFESSIONALE. a.s. 2014 2015 GUIDA ALL ESAME DI QUALIFICA PROFESSIONALE a.s. 2014 2015 La seguente guida è un attento resoconto del documento fornito dalla Regione, prot. N 4128 del 28/04/2015 Gli esami di qualifica si articolano

Dettagli

Responsabili tecnici di imprese e consorzi esercenti il servizio di revisione periodica dei veicoli a motore e dei loro rimorchi

Responsabili tecnici di imprese e consorzi esercenti il servizio di revisione periodica dei veicoli a motore e dei loro rimorchi Standard formativo relativo alla formazione dei Responsabili tecnici di imprese e consorzi esercenti il servizio di revisione periodica dei veicoli a motore e dei loro rimorchi e dei Responsabili tecnici

Dettagli

Registro Presenze Partecipanti

Registro Presenze Partecipanti soggetto attuatore Registro Presenze Partecipanti Corso Riconosciuto: denominazione attività Matricola attività: Sede attività: Anno Formativo: data inizio data termine Il presente registro è composto

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR / RESPONSABILI GRUPPO DI AUDIT DI BUONE PRASSI IGIENICHE E PROCEDURE BASATE SU HACCP

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR / RESPONSABILI GRUPPO DI AUDIT DI BUONE PRASSI IGIENICHE E PROCEDURE BASATE SU HACCP Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH55 Pag. 1 di 5 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR

Dettagli

GUIDA ALLA PREPARAZIONE DEGLI ESAMI

GUIDA ALLA PREPARAZIONE DEGLI ESAMI Laurea in Lingue e cultura per l impresa (a. a. 2005/2006) Corso di Informatica GUIDA ALLA PREPARAZIONE DEGLI ESAMI PROGRAMMA CFU 6 Corso di laurea / anno DU I o II anno, CL4 II anno Professore Roberto

Dettagli

2. DEFINIZIONE DEI LABORATORI PER IL RECUPERO E IL SOSTEGNO DELI APPRENDIMENTI (LaRSA)

2. DEFINIZIONE DEI LABORATORI PER IL RECUPERO E IL SOSTEGNO DELI APPRENDIMENTI (LaRSA) PROPOSTA DI ACCORDO TRA L UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE DEL PIEMONTE, LA REGIONE PIEMONTE, LE PROVINCE PIEMONTESI SULLE LINEE GUIDA PER LA PROGETTAZIONE E LA GESTIONE ASSISTITA DEI PASSAGGI TRA I SISTEMI

Dettagli

Percorso in Energia Solare: termica e fotovoltaica

Percorso in Energia Solare: termica e fotovoltaica Percorso didattico del Tecnico Superiore per la gestione e la verifica di impianti energetici secondo l European Qualification Framework - EQF matrice EQF del Percorso in Energia Solare: termica e fotovoltaica

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN --ESPERTO IN PROGETTI EUROPEI E SISTEMI E-LEARNING-- MASTER EU-LEARN

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN --ESPERTO IN PROGETTI EUROPEI E SISTEMI E-LEARNING-- MASTER EU-LEARN Università Ca Foscari di Venezia Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Centro di Eccellenza Interateneo per la Ricerca, l Innovazione e la Formazione Avanzata MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN --ESPERTO

Dettagli

Giunta Regionale della Campania

Giunta Regionale della Campania Settore Orientamento, Ricerca, Sperimentazione e Programmazione nella Formazione Professionale Napoli Centro Direzionale, Isola A/6 Tel. 081 7966449 Fax 081 7966454 E-mail: settore.orientamento.professionale@regione.campania.it

Dettagli

REGOLAMENTO AZIENDALE PER LA FREQUENZA VOLONTARIA E IL TIROCINIO PRESSO L AZIENDA ASL CN1

REGOLAMENTO AZIENDALE PER LA FREQUENZA VOLONTARIA E IL TIROCINIO PRESSO L AZIENDA ASL CN1 Risorse Umane REGOLAMENTO AZIENDALE PER LA FREQUENZA VOLONTARIA E IL TIROCINIO PRESSO L AZIENDA ASL CN1 Pag. 1 di 11 Indice OGGETTO... 3 Finalità:... 3 1 FREQUENZA VOLONTARIA... 3 1.1 Definizione... 3

Dettagli

SCHEDA TECNICA CORSI DI ORIENTAMENTO, DI FORMAZIONE PROFESSIONALE E TIROCINI

SCHEDA TECNICA CORSI DI ORIENTAMENTO, DI FORMAZIONE PROFESSIONALE E TIROCINI SCHEDA TECNICA CORSI DI ORIENTAMENTO, DI FORMAZIONE PROFESSIONALE E TIROCINI Caratteristiche e priorità trasversali e generali Gli interventi richiesti hanno le seguenti finalità: sostenere ed agevolare

Dettagli

Istituto Tecnico Statale. L. Einaudi Correggio LINEE GUIDA PER LA MOBILITA STUDENTESCA

Istituto Tecnico Statale. L. Einaudi Correggio LINEE GUIDA PER LA MOBILITA STUDENTESCA Istituto Tecnico Statale L. Einaudi Correggio LINEE GUIDA PER LA MOBILITA STUDENTESCA LINEE GUIDA PER LA MOBILITÀ STUDENTESCA Linee guida per l implementazione delle seguenti forme di mobilità studentesca

Dettagli

UNITA DI APPRENDIMENTO 3 Istruzione Professionale Indirizzo Servizi Commerciali. Restituzione dell esperienza di stage

UNITA DI APPRENDIMENTO 3 Istruzione Professionale Indirizzo Servizi Commerciali. Restituzione dell esperienza di stage UNITA DI APPRENDIMENTO 3 Istruzione Professionale Indirizzo Servizi Commerciali Denominazione Utenti destinatari Restituzione dell esperienza di stage Studenti classi quinte Servizi Commerciali Discipline

Dettagli

Master Post Laurea Auditing e Controllo Interno Formazione Avanzata Economia BANDO DI CONCORSO

Master Post Laurea Auditing e Controllo Interno Formazione Avanzata Economia BANDO DI CONCORSO BANDO DI CONCORSO Ottobre 2009 Ottobre 2010 Art. 1 Istituzione master Presso la Facoltà di Economia dell Università di Pisa è istituito, ai sensi dell art. 4 dello Statuto, e attivato per l anno accademico

Dettagli

BANDO DI CONCORSO A.A. 2007/2008

BANDO DI CONCORSO A.A. 2007/2008 BANDO DI CONCORSO A.A. 2007/2008 ART. 1 Attivazione VIII Edizione della Scuola Estiva di Alta Formazione Nuove metodologie partecipative per la cooperazione allo sviluppo rurale in Africa (Ex - Sistemi

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER Tecnico Superiore per il risparmio energetico nell edilizia sostenibile e per la riqualificazione del patrimonio edilizio LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO

Dettagli

MPSI LAUREE MAGISTRALI in PSICOLOGIA REGOLAMENTO TIROCINIO CURRICULARE INTERNO

MPSI LAUREE MAGISTRALI in PSICOLOGIA REGOLAMENTO TIROCINIO CURRICULARE INTERNO MPSI LAUREE MAGISTRALI in PSICOLOGIA REGOLAMENTO TIROCINIO CURRICULARE INTERNO A.A. 2015/2016 INDICE 1. Tirocinio curriculare MPSI... 3 1.1 Tirocinio curriculare esterno... 3 1.2 Tirocinio curriculare

Dettagli

Format questionario selezione formatori

Format questionario selezione formatori Allegato B Format questionario selezione formatori Progetto sperimentale Competence Based Approach WP 4 - Costruzione e sperimentazione di un sistema di monitoraggio dei processi formativi a garanzia della

Dettagli

ATTIVITA FORMATIVE A FINANZIAMENTO PROVINCIALE 1 (esclusi i percorsi triennali per adolescenti) PROSPETTO RIEPILOGATIVO ADEMPIMENTI DI FINE ANNO

ATTIVITA FORMATIVE A FINANZIAMENTO PROVINCIALE 1 (esclusi i percorsi triennali per adolescenti) PROSPETTO RIEPILOGATIVO ADEMPIMENTI DI FINE ANNO Allegato alla Circolare di cui alla Determinazione Dirigenziale n. 2421 del 22/05/2007 ATTIVITA FORMATIVE A FINANZIAMENTO PROVINCIALE 1 (esclusi i percorsi triennali per adolescenti) PROSPETTO RIEPILOGATIVO

Dettagli

BANDO AVVISO DI SELEZIONE. corso di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore TECNICO SUPERIORE SPECIALISTA DI SISTEMI BASATI SU SOLUZIONI OPEN SOURCE

BANDO AVVISO DI SELEZIONE. corso di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore TECNICO SUPERIORE SPECIALISTA DI SISTEMI BASATI SU SOLUZIONI OPEN SOURCE \ BANDO AVVISO DI SELEZIONE corso di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore TECNICO SUPERIORE SPECIALISTA DI SISTEMI BASATI SU SOLUZIONI OPEN SOURCE promosso da Isttituto Europeo Ricerca Formazione

Dettagli

CEPAS Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: scrivi_a@cepas.it Sito internet: www.cepas.it

CEPAS Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: scrivi_a@cepas.it Sito internet: www.cepas.it Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: scrivi_a@cepas.it Sito internet: www.cepas.it Pag. 1 di 5 0 23.09.2010 1ª Emissione Presidente Comitato di Certificazione Presidente

Dettagli

BANDO CORSO AGGIORNAMENTO E

BANDO CORSO AGGIORNAMENTO E 3/9/2015 FITET BANDO CORSO AGGIORNAMENTO E FORMAZIONE TECNICI SPORTIVI FITET, DI ABILITAZIONE ALLA QUALIFICA DI TERZO LIVELLO [Digitare il sottotitolo del documento] Matteo CORSO DI FORMAZIONE ED ABILITAZIONE

Dettagli

Bando di selezione Corso Cipe IFTS/Ricerca Tecnico esperto sulla certificazione di qualità delle produzioni vegetali

Bando di selezione Corso Cipe IFTS/Ricerca Tecnico esperto sulla certificazione di qualità delle produzioni vegetali Unione Europea Fondo Sociale Europeo Regione Puglia IISS B. Caramia F. Gigante Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca PARTNER Bando di selezione Corso Cipe IFTS/Ricerca Tecnico esperto

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN LINGUE E CULTURE EUROPEE (CLASSE L-12 Mediazione linguistica) Art. 1 Premesse

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

Allegato A) Premessa. 1) Iter procedurale e obblighi dei soggetti coinvolti

Allegato A) Premessa. 1) Iter procedurale e obblighi dei soggetti coinvolti Allegato A) DISPOSIZIONI ATTUATIVE PER L EROGAZIONE DELL OFFERTA FORMATIVA PUBBLICA NEI CONTRATTI DI APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE (All. B DELLA DGR 609 DEL 12.7.2012). Premessa Al fine di regolare

Dettagli

Dalla competenza alla certificazione

Dalla competenza alla certificazione Dalla competenza alla certificazione Creazione di modelli e strumenti per l'elaborazione di standard di competenze comuni e condivisi dal sistema istruzioneformazione-lavoro 1. TRASPERENZA E COMPETENZA

Dettagli

GIUNTA REGIONALE - Dirigenza - Decreti

GIUNTA REGIONALE - Dirigenza - Decreti GIUNTA REGIONALE - Dirigenza - Decreti 11.6.2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 23 Direzione Generale Competitività del Sistema Regionale e Sviluppo delle Competenze Area di Coordinamento

Dettagli

CORSI RICONOSCIUTI REGIONE LAZIO

CORSI RICONOSCIUTI REGIONE LAZIO CORSI RICONOSCIUTI REGIONE LAZIO I corsi riconosciuti dalla regione Lazio sono: Corso di addetto ai servizi di controllo delle attività di intrattenimento e di spettacolo in luoghi aperti al pubblico o

Dettagli

ISTITUTO PROFESSIONALE INDUSTRIA, ARTIGIANATO e SERVIZI ALFREDO AMATUCCI. All. n.9 IeFP

ISTITUTO PROFESSIONALE INDUSTRIA, ARTIGIANATO e SERVIZI ALFREDO AMATUCCI. All. n.9 IeFP ISTITUTO PROFESSIONALE INDUSTRIA, ARTIGIANATO e SERVIZI ALFREDO AMATUCCI Viale Italia n.18-83100 Avellino Sede centrale: Tel.0825 1643184 Fax: 0826 1643182 Succursale: Via Ferrante - tel e fax 0825 36581

Dettagli

SCHEDA ISCRIZIONE CORSO DI FORMAZIONE LAVORI IN QUOTA

SCHEDA ISCRIZIONE CORSO DI FORMAZIONE LAVORI IN QUOTA (l iscrizione e gli allegati vanno inviati all indirizzo: formazione@studioconsicur.it, oppure al fax. 0171/687588) COMPILARE UN MODULO PER OGNI TIPOLOGIA DI CORSO MODULO DI ADESIONE AL CORSO DI FORMAZIONE

Dettagli

RICERCA, GESTIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE

RICERCA, GESTIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE Dettaglio corso ID: Titolo corso: Tipologia corso: Costo totale del corso a persona (EURO): Organismo di formazione: Caratteristiche del percorso formativo RICERCA, GESTIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE

Dettagli

ALLEGATO A Linee guida per lo svolgimento degli esami di qualifica in esito ai percorsi di istruzione e formazione professionale di cui alla

ALLEGATO A Linee guida per lo svolgimento degli esami di qualifica in esito ai percorsi di istruzione e formazione professionale di cui alla ALLEGATO A Linee guida per lo svolgimento degli esami di qualifica in esito ai percorsi di istruzione e formazione professionale di cui alla Legge regionale n. 30 del 23/12/2013 Le presenti Linee Guida

Dettagli

European Center of Education

European Center of Education STRUTTURA DEL MASTER Il Master MANAGEMENT of EDUCATIONAL ISTITUTIONS of INFANCY - MEI è composto da complessive 1.500 ore di formazione annue corrispondenti a 60 CFU (crediti formativi universitari) per

Dettagli

FORMAZIONE PROFESSIONALE CERTIFICATA

FORMAZIONE PROFESSIONALE CERTIFICATA 1 FORMAZIONE PROFESSIONALE CERTIFICATA BANDO-SCHEDA INFORMATIVA DEL CORSO: Addetto alla contabilità (Codice ISTAT : 331206 INFORMAZIONI GENERALI ATTESTATO CHE IL CORSO RILASCIA o Il progetto del Corso

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE SARDEGNA BANDISCE

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE SARDEGNA BANDISCE BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER Tecnico Superiore per la valorizzazione e il marketing dei prodotti enogastronomici LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE SARDEGNA BANDISCE il concorso

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR / RESPONSABILE GRUPPO DI AUDIT DI SISTEMI DI GESTIONE FORESTALE

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR / RESPONSABILE GRUPPO DI AUDIT DI SISTEMI DI GESTIONE FORESTALE Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.it sigla: SH131 Pag. 1 di 5 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR

Dettagli

NORMATIVO, PUNTI CHIAVE ED ORIENTAMENTI

NORMATIVO, PUNTI CHIAVE ED ORIENTAMENTI Allegato A Modalità di attuazione degli esami relativi ai percorsi triennali e quadriennali finalizzati al conseguimento degli attestati di qualifica professionale di operatore e di diploma professionale

Dettagli

Guida alla compilazione del formulario Operazione Scadenza del 21/03/2012 azioni 2.A e 2.B

Guida alla compilazione del formulario Operazione Scadenza del 21/03/2012 azioni 2.A e 2.B Guida alla compilazione del formulario Operazione Scadenza del 21/03/2012 azioni 2.A e 2.B Nota introduttiva I percorsi formativi che prevedono in esito il rilascio di un certificato di qualifica professionale

Dettagli

PROVINCIA LATINA AVVISO PUBBLICO

PROVINCIA LATINA AVVISO PUBBLICO PROVINCIA LATINA Settore Politiche del Lavoro e Formazione Professionale AVVISO PUBBLICO ATTIVITA FORMATIVE PER L APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE FINANZIAMENTO MODULI A, B, C 1. Premessa La Provincia

Dettagli

Corso di perfezionamento e aggiornamento professionale (ex art. 6 comma 2 lettera c - L. 341/90) In. "Didattica Metacognitiva e Successo Scolastico

Corso di perfezionamento e aggiornamento professionale (ex art. 6 comma 2 lettera c - L. 341/90) In. Didattica Metacognitiva e Successo Scolastico Corso di perfezionamento e aggiornamento professionale (ex art. 6 comma 2 lettera c - L. 341/90) In "Didattica Metacognitiva e Successo Scolastico (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2015/2016 II edizione

Dettagli

CRITERI E MODALITA PER LA SELEZIONE DEL PERSONALE NEL GME S.p.A.

CRITERI E MODALITA PER LA SELEZIONE DEL PERSONALE NEL GME S.p.A. CRITERI E MODALITA PER LA SELEZIONE DEL PERSONALE NEL GME S.p.A. Il processo di selezione del personale applicato dal Gestore dei Mercati Energetici S.p.A. si svolge nel rispetto delle disposizioni normative

Dettagli

ASSESSORATO FORMAZIONE, RICERCA, SCUOLA, UNIVERSITÀ

ASSESSORATO FORMAZIONE, RICERCA, SCUOLA, UNIVERSITÀ ASSESSORATO FORMAZIONE, RICERCA, SCUOLA, UNIVERSITÀ DIREZIONE REGIONALE FORMAZIONE, RICERCA E INNOVAZIONE, SCUOLA E UNIVERSITA', DIRITTO ALLO STUDIO ALLEGATO 1) INDICAZIONI IN MATERIA DI ESAMI DI QUALIFICA

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA SCUOLA QUADRIENNALE DI SPECIALIZZAZIONE IN PSICOTERAPIA PSICODINAMICA AD ORIENTAMENTO SOCIO-COSTRUTTIVISTA (PPSISCO)

REGOLAMENTO DELLA SCUOLA QUADRIENNALE DI SPECIALIZZAZIONE IN PSICOTERAPIA PSICODINAMICA AD ORIENTAMENTO SOCIO-COSTRUTTIVISTA (PPSISCO) REGOLAMENTO DELLA SCUOLA QUADRIENNALE DI SPECIALIZZAZIONE IN PSICOTERAPIA PSICODINAMICA AD ORIENTAMENTO SOCIO-COSTRUTTIVISTA (PPSISCO) Articolo 1 (Finalità) Il presente regolamento definisce gli organi

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Informatica

Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Informatica Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Informatica Titolo I - Istituzione ed attivazione Art. 1 - Informazioni generali 1. Il presente Regolamento didattico si riferisce al Corso di Laurea in Informatica,

Dettagli

Premio di merito Quando studiare ti conviene

Premio di merito Quando studiare ti conviene Premio di merito Quando studiare ti conviene Sommario Sommario 2 Cos è il premio di merito 3 Come si concorre al premio. Prerequisiti 3 Indicatori di valutazione e calcolo del premio 3 (a) Durata del percorso

Dettagli

Art. 1 Posti disponibili

Art. 1 Posti disponibili REGOLAMENTO PER IL TRASFERIMENTO DAL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN MEDICINA E CHIRURGIA E IN ODONTOIATRIA E PROTESI DENTARIA E DAL CORSO DI LAUREA IN IGIENE DENTALE, DI ALTRO ATENEO ALLO

Dettagli

Corso di laurea interclasse in LINGUE E LETTERATURE MODERNE Classe L-11 [Lingue e culture moderne] (D.M. 270/04)

Corso di laurea interclasse in LINGUE E LETTERATURE MODERNE Classe L-11 [Lingue e culture moderne] (D.M. 270/04) UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI Corso di laurea interclasse in LINGUE E LETTERATURE MODERNE Classe L- [Lingue e culture moderne] (D.M. 70/04) DESCRIZIONE DEL PERCORSO

Dettagli

Ingegneria dell Emergenza

Ingegneria dell Emergenza Concorso di ammissione al Master universitario di secondo livello Ingegneria dell Emergenza Art. 1 (Finalità) Anno 2001-2002 (Bando del 15 novembre 2001) L Università degli Studi di Roma La Sapienza bandisce

Dettagli