ESAME DI STATO. L Odontotecnico:

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ESAME DI STATO. L Odontotecnico:"

Transcript

1 ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE MINISTERO DELLA P.I. Direzione generale Scambi Culturali Divisione IV "G. GALILEI" C. CONTINI FSE FESR UNIONE EUROPEA Direzione Generale Occupazione e Affari Sociali Direzione Generale Politiche Regionali ESAME DI STATO L Odontotecnico: una figura da scoprire e conoscere. a cura di Bogo Giancarlo Classe V A ODO A.S

2 PERCORSO: L ODONTOTECNICO 1. NEI RAPPORTI CON LA LEGGE: - la figura giuridica dell odontotecnico - l imprenditore - imprenditore commerciale e piccolo imprenditore - impresa odontotecnica 2. NEI RAPPORTI CON IL LAVORO E I MATERIALI: - caratteristiche generali della metallo- ceramica - tipi e caratteristiche delle leghe utilizzate - tipi e caratteristiche delle porcellane utilizzate - fasi di lavorazione della metallo-ceramica 3. E IL FUTURO: - CAD/CAM: la tecnologia al servizio dell odontotecnico - CAD/CAM: ~ vantaggi e svantaggi ~ i costi 4. BIBLIOGRAFIA E LINKOGRAFIA 5. RINGRAZIAMENTI 2

3 INTRODUZIONE Si sa sempre poco delle figure professionali che operano nel nostro Paese. L odontotecnico ad esempio, è una di quelle. Intendo esporre tale argomento per approfondire la figura di un lavoro che sta iniziando a scomparire, si voglia per mancata conoscenza o per la complessità, i rischi e le responsabilità civili ed economiche che esso comporta. È tuttavia, un lavoro ricco di soddisfazioni personali e contemporaneamente economiche. Il dottor Alfred Gysi, in occasione del discorso pronunciato nell inaugurazione del suo studio odontoiatrico, divulgò un discorso tra cui la celebre frase, nella quale trovo maggior riscontro per il successo personale nel mondo lavorativo è: Pensa a quello che fai, perché lavorare senza pensare equivale a scavarsi la fossa (A.Gysi, 16 aprile 1931) 3

4 L ODONTOTECNICO NEI RAPPORTI CON LA LEGGE. La figura giuridica dell odontotecnico e l impresa odontotecnica L odontotecnico è un operatore artigiano specializzato nella costruzione o riparazione di protesi dentarie. Esso è un ausiliare del dentista. Per diventare odontotecnico una persona deve seguire un corso di studi professionali, conseguire un diploma d istruzione superiore e successivamente l abilitazione alla libera professione. Conseguiti i titoli, qualsiasi persona può richiedere di esercitare l attività facendo domanda d iscrizione all albo delle imprese artigiane allegando alla medesima, i titoli di studio citati prima, e un autorizzazione delle autorità sanitarie che certifichino l idoneità dei locali che saranno adibiti a laboratorio. Secondo il R.D. (Regio Decreto) 31 maggio 1928, n. 1334, l'odontotecnico è autorizzato a costruire protesi unicamente su modelli tratti dalle impronte loro fornite dai medici chirurghi e dagli abilitati a norma di legge all'esercizio dell odontoiatria e protesi dentaria, con le indicazioni del tipo di protesi richiesta: qualsiasi manovra, da parte dell'odontotecnico, nella bocca del paziente, sano o ammalato, è assolutamente VIETATA! Le principali leggi che un odontotecnco deve osservare sono: D.Lgs. 81/2008 (ex626/1994) sulla sicurezza dei luoghi lavorativi; ottenere la certificazione di qualità in base alle norme ISO 9000, che certificano la qualità dei prodotti; rispettare le regole sulla tutela dell ambiente e la salute dei cittadini, ad esempio smaltendo accuratemente i rifiuti; D.Lgs 196/2003 sulla sicurezza dei dati del paziente e dei dipendenti. 4

5 Altre norme da osservare sono quelle riguardanti i dispositivi medici. Il D.Lgs 46/1997 stabilisce che ogni dispositivo medico in commercio debba avere il marchi CE (Community Europe). Fanno ecezzione le protesi dentali che essendo dispositivi fabbricati su prescrizione medica e utilizzabili solo da un paziente non richiedono il marchio CE. Il produttore della protesi deve però, rilasciare una dichiarazione di conformità in triplice copia. Essa afferma che il dispoitivo è stato fabbricato rispettando i criteri essenziali per la sicurezza del paziente ed eventualmente di terzi. L odontotecnico deve osservare anche altre normative quali quelle sulla documentazione da conservare. Essa contiene le procedure seguite per la lavorazione, i possibili rischi derivati dall uso di quella protesi, il bugiardino (foglio illustrativo) e l etichetta (modalità d uso). Inoltre alla protesi da consegnare va allegato, oltre alla dichiarazione di conformità, anche un fascicolo tecnico, nel quale si raccolgono tutte le informazioni sulla costruzione del dispositivo come il procedimento di lavorazione, i materiali e i macchinari utilizzati. Tali documenti vanno accuratamente conservati in un archivio per almeno cinque anni. L odontotecnico, essendo fabbricante di dispostitivi medici personali, deve obbligatoriamente: - iscriversi al Registro Fabbricanti presso il Ministero della Salute; - comunicare al Ministero la tipologia di dispositivi medici su misura fabbricati; la sanzione per l inosservanza di tali regole è una multa di ,30 uro. L'attività svolta dall'odontotecnico costituisce una vera e propria impresa e come tale rientra tra le imprese artigiane. 5

6 L impresa artigiana Definita dalla Legge 443 del 1985, l impresa artigiana è quella che: > produce beni e/o servizi; > viene esercitata direttamente dal titolare; > ha un numero limitato di dipendenti, che variano in base alla categoria. L impresa artigiana non può fallire in quanto viene esercitata da un artigiano che fa parte della categoria dei piccoli imprenditori. Piccolo imprenditore e imprenditore. All interno della categoria degli imprenditori viene enucleata la figura del piccolo imprenditore. Quest ultimo viene definito dall articolo 2083 c.c. come colui che è: diretto coltivatore del proprio fondo; artigiano; piccolo commerciante (alimentari) e coloro che esercitano un attivita economica prevalentemente con il lavoro proprio e quello della propria famiglia. In questo caso il valore del capitale non supera quello del lavoro familiare utilizzato per l esercizio dell impresa. Esso non ha obblighi di legge a cui invece è sottoposto l imprenditore. Proprio quest ultimo viene definito dall articolo 2082 c.c. come chi esercita professionalmente un attività economica organizzata al fine della produzione o dello scambio di beni e/o servizi. 6

7 Si può desumere da tale definizione che i requisiti per un imprenditore sono: - professionalità: svolgere in modo costante e non occasionale l attività: - economicità: bisogna che ci sia un profitto e non una perdita svolgendo l attività; - organizzazione: saper unire gli elementi che servono per la produzione (capitale, lavoro...) - produzione o scambio: produrre ricchezza di beni e/o servizi per gli altri. Se l imprenditore produce solo per sé non viene definito imprenditore. L ODONTOTECNICO NEI RAPPORTI CON IL LAVORO. Negli ultimi decenni uno dei lavori di maggior impiego in ambito dentale, richiesto dai pazienti, è la protesi fissa in metallo-ceramica. Dopo un lungo periodo d impiego dei materiali acrilici (le resine), la ceramica è il materiale da rivestimento più vastamente utilizzato. Essa può esser sviluppata su monconi appositamente preparati dal clinico, oppure su impianti inseriti nell osso. Scelgo di trattare la prima casistica. La metallo-ceramica su moncone naturale. La metallo-ceramica è un tipo di protesi fissa fisiologica, ossia scarica i carichi masticatori sull osso mediante il dente naturale e più dettagliatamente mediante il legamento parodontale. Esso è uno strato di tessuti fibrosi intrecciati tra loro, posti attorno alla radice del dente, e ne permettono il suo ancoraggio con l osso. Questa protesi è formata da una struttura in metallo, che va ad ancorarsi sul moncone, e da un rivestimento estetico (appunto la ceramica), che viene lavorato sopra la struttura metallica. La protesi in metallo-ceramica è stata messa a punto per ovviare alla scarsa resistenza a flessione e trazione delle comuni porcellane dentali, senza perdere i vantaggi estetici che esse danno. 7

8 Si è arrivati a grandi risultati. Le protesi in metallo-ceramica infatti, sono quelle più adatte per ponti estesi e hanno grand affidabilità anche se effettivamente l estetica non è massima, in quanto il metallo impedisce la traslucenza, caratteristica unica del dente naturale. Le leghe utilizzate per la metallo ceramica: caratteristiche generali. La struttura metallica viene realizzata mediante fusione a cera persa 1 del modellato. Varie possono essere le leghe da poter utilizzare per la realizzazione di una metallo-ceramica. In base alla necessità e al caso da risolvere, l odontotecnico può scegliere tra leghe nobili o non nobili. Tutte le leghe devono avere delle caratteristiche essenziali affinché il manufatto finale risulti funzionale. Quindi le caratteristiche da prender in considerazione per valutare una buona lega per metallo-ceramica sono: coefficiente di dilatazione termico compatibile a quello del materiale ceramico ma leggermente superiore per favorire una buona compensazione tra la compressione della porcellana e la trazione del metallo 2 in fase di cottura; formazione di uno strato coerente d ossido per legare chimicamente in maniera ottimale la ceramica; resistenza allo scorrimento viscoso adeguata, in modo che le tensioni 3 accumulate non la deformino plasticamente; 1 Fusione a cera persa: metodo con il quale il modellato in cera viene trasformato in metallo. Si modella la struttura in cera che viene ancorata, mediante perni, ad un cilindro in metallo con base di gomma. All interno di esso viene colato il materiale da rivestimento. Il cilindro è inserito dunque, nei forni appositi, nei quali la cera viene liquefatta dall elevata temperatura. Si ottiene dunque lo stampo per poter iniettare la lega fusa. 2 Compressione trazione: la porcellana subisce sollecitazioni di compressione mentre il metallo sollecitazioni a trazione. Essendo resistenti entrambi alle sollecitazioni ai quali vengono sottoposti si favorisce un miglior legame fisico tra i due materiali. 3 Tensioni: durante le varie fusioni e cotture la lega accumula tensioni, ad esempio in fase di colata o di rifinitura, che vanno eliminate attraverso il trattamento termico di distensione. 8

9 intervallo di fusione più alto di circa 200 C della temperatura di cottura della porcellana in modo che durante essa, la lega non subisca deformazioni o fonda; rigidità elevata in modo da non agire negativamente sui pilastri nel caso di ponti estesi; biocompatibilità con i tessuti orali; resistenza alla corrosione, data dalla presenza di almeno 75% di metalli nobili nelle leghe nobili e dalla presenza di metalli passivanti nelle leghe non nobili. Le leghe utilizzate per la metallo-ceramica: pregi e difetti delle Au-Pd. Le leghe nobili utilizzate per le lavorazioni in metallo ceramica sono: > oro-platino-(palladio); > oro-platino-argento; > oro-palladio; > palladio-argento. Le leghe non nobili, invece,sono: > nickel-cromo; > cobalto-cromo. Prendiamo ora in considerazione le oro-palladio. Sono considerate le migliori per caratteristiche e costi. Infatti esse hanno un costo accessibile, hanno una rigidità che consente il loro utilizzo per ponti estesi, possiedono una buona resistenza allo scorrimento viscoso e non sono eccessivamente dense perciò facili da 9

10 lavorare. Le loro proprietà meccaniche 4 sono migliorate dalla presenza di palladio in maniera notevole. Però lo stesso palladio conferisce alla lega dei difetti come quello della possibile formazione di porosità e/o rugosità 5 durante la colata o della formazione di carburi di Pd che rendono la lega molto fragile. Per questo è vivamente sconsigliato l uso dei crogioli in grafite a favore di quelli in porcellana. Inoltre la presenza di Pd mette un dubbio riguardante la biocompatibilità. Negli ultimi anni studi approfonditi hanno riscontrato un intolleranza del palladio nelle persone allergiche anche al nickel, ma le conoscenze non sono ancora tali per poter affermare che il palladio è un metallo nocivo e tossico. Caratteristiche oro-palladio: Lega Densità (g/cm 3 ) t ( C) A% E (N/mm 2 ) σ p (N/mm 2 ) σ r (N/mm 2 ) HV Au-Pd 13, Le porcellane utilizzate per la metallo ceramica: caratteristiche generali. Le porcellane dentali sono un tipo di materiali ceramico. I materiali ceramici si distinguono dagli altri per caratteristiche che riassumiamo nella sottostante tabella: 4 Proprietà meccaniche: sono caratteristiche che distinguono tra loro i materiali come per esempio il limite elastico, resistenza a trazione e compressione, durezza 5 Porosità e rugosità: il palladio, allo stato liquido, scioglie l idrogeno presente nell aria, liberandolo sottoforma di bollicine durante la solidificazione. Questo viene evitato con una fusione sottovuoto. 10

11 Polimeri Materiali Materiali ceramici Metallici Densità basso medio/basso Alta Conducibilità bassa bassa Alta elettrica Conducibilità bassa bassa Alta termica Durezza bassa alta Media Resistenza meccanica bassa elevata a compress. ma scarsa a trazione e flessione Alta Biocompatibilità medio/alta alta Media Costo basso alto Alto Quindi in base alla lavorazione da eseguire e le caratteristiche che il clinico richiede, l odontotecnico può affidarsi a materiali facenti parte delle tre categorie fondamentali. Le porcellane sono composte da quattro componenti principali: ~ quarzo o agente smagrante, che riduce l assorbimento di acqua e inoltre costituisce la struttura portante del materiale in fase di cottura; ~ feldspato o agente fondente, che regola la temperatura di fusione della porcellana, abbassandola. In cottura esso fonde prima rispetto agli atri componenti, inglobandoli; ~ caolino o agente agglomerante, che dona al materiale le proprietà per una buona lavorabilità ma lo rende anche opaco; ~ additivi, che modificano alcune caratteristiche della porcellana in base all uso. 11

12 Le ceramiche vengono divise in base alla temperatura di fusione 6 impartita dal fedspato in: alta T fus ( 1300 C), che contengono una percentuale mai sup eriore al 4% da caolino e sono impiegate in ambito dentale per denti preformati; media T fus ( 1200 C), venivano utilizzate in campo dentale per corone a giacca e faccette e non contengono caolino; bassa T fus ( 1100 C), venivano utilizzate per intarsi e non con tengono caolino. Questi tipi di ceramiche non vengono più adoperate dai tecnici dentali in quanto la loro elevata temperatura di fusione non permette una buona lavorabilità. Per ovviare al problema si sono messe a punto altri tipi di ceramiche. Esse sono state studiate per contrastare il problema dell elevata temperatura di fusione, migliorare le caratteristiche meccaniche e ridurre i problemi dati dalle ceramiche integrali, senza perdere in estetica. Oggi quindi possiamo riassumere le porcellane in quattro categorie: - porcellane feldspatiche tradizionali; - porcellane per metallo ceramica; - porcellane con nucleo rinforzato con ossidoceramiche; - porcellane legabili con resine (vetroceramiche). Le porcellane utilizzate per la metallo-ceramica: pregi e difetti, legame con il metallo e lavorazione. Analizzeremo le porcellane per metallo ceramica feldspatiche a bassa temperatura e ad elevato coefficiente di dilatazione termico. Sono ceramiche a bassa temperatura di fusione alle quali vengono aggiunti ossidi di potassio e sodio che aumentano il coefficiente di dilatazione termico. 6 Temperatura di fusione: la temperatura varia in base alla quantità di silice rispetto al feldspato. Maggiore è la quantità di silice più alta sarà la temperatura di fusione mentre maggiore è la quantità di feldspato meno alta sarà la temperatura di fusione. 12

13 Tali ceramiche non possiedono un estetica ottima, data la presenza del metallo, pur essendo comunque buona; inoltre sono sconsigliati ponti in ceramica per i bruxisti 7 perchè la ceramica, essendo materiale molto duro e poco resistente all abrasione, si fratturerebbe. In contrapposizione però hanno una durata nel tempo elevata, sono affidabili nel metodo di lavorazione e possiedono un elevata resistenza meccanica, dovuta anche alla lega. La ceramica viene legata alla lega, non prevalentemente in maniera meccanica come nelle corone Weener 8, ma attraverso un legame chimico, dato dalla presenza degli ossidi sul metallo, che legano la porcellana originando una sollecitazione compressiva. Questo legame fa sì che durante la cottura del primo strato d opaco, i due materiali si allunghino e accorcino in maniera analoga. Così alla fine della cottura avremo il metallo, che in cottura si allunga di più e in raffreddamento si accorcia meno, sottoposto a trazione, e la ceramica, che in cottura si allunga meno del metallo ma in raffreddamento si accorcia di più, sottoposto a compressione. I due materiali essendo resistenti alle sollecitazioni ai quali vengono sottoposti sono compatibili. Le porcellane feldspatiche modificate vengono utilizzate per ponti e corone su struttura metallica; vengono lavorate per stratificazione delle tre masse principali 9, ognuna delle quali va rigorosamente cotta prima dell applicazione dello strato successivo. Dopo l applicazione di tali masse si procede con la fase di lucidatura e rifinitura mediante il processo glaze o di glassatura che viene eseguito nel forno di cottura con l apposito comando. Un laboratorio polifacente destina la lavorazione della ceramica quasi sempre al titolare, solitamente più esperto. Il titolare può commissionare però, il procedimento appena descritto al proprio dipendente raccomandando la massima attenzione! 7 Bruxista: colui che ha un eccessivo digrignamento dentale che tende a consumare i denti. 8 Weener: tipo di corona composta di metallo fuso alla quale viene rimossa la faccia vestibolare, sostituita da materiale acrilico. Il legame tra metallo e resina è dato da perline ritentive applicate sul metallo prima della fusione. 9 3 masse principali: mi riferisco alla massa opaca, che copre il colore del metallo e si lega ad esso chimicamente, la massa dentina, che riproduce i colori della dentina naturale, la massa smalto, che riproduce l effetto dello smalto naturale e alla quale possono esser aggiunti dei pigmenti per rendere il dente il più possibile simile al naturale. 13

14 L ODONTOTECNICO E IL FUTURO. La figura dell odontotecnico tradizionale è destinata a scomparire nel tempo. I problemi riguardanti le fusioni delle leghe, lo smaltimento dei rifiuti saranno problematiche pressocchè inesistenti. La tecnologia è giunta anche nel campo dentale attraverso il sitema digitalizzato CAD/CAM. CAD/CAM: la tecnologia a supporto dell odontotecnico. CAD / CAM è un acronimo che significa computer-aided design o più semplicemente fabbricazione assistita da computer. Tecnologia CAD / CAM è stata usata nel settore della produzione per molti anni. Oggi la tecnologia CAD / CAM è utilizzata in ambito dentale per aiutare i dentisti e tecnici di laboratorio dentale, a fabbricare forme di protesi dentali precise, oltre che per inlay, onlay, corone e ponti. La tecnica viene itrodotta nel settore da un ventennio, ma solo negli ultimi anni ha preso piede in Italia. Mentre in Germania viene utilizzata da più tempo. La tecnologia CAD/CAM consiste nella digitalizzazione compiuterizzata in 3D del moncone o modello in esame, per la realizzazione di strutture dentali, che vengono trasferite nel PC, dal quale si provvede direttamente alla modellazione della protesi. La modellazione viene poi inviata alla fresatrice annessa. In essa, frese diamantate provvedono a lavorare blocchetti di metallo o ceramica, in base alla lavorazione richiesta, con le giuste forme e dimensioni date dall operatore. Molti laboratori italiani, dato l elevato costo del macchinario, sono dotati esclusivamente di macchina digitalizzante e inviano i file di lavorazione alle case prodruttrici che provvedono al fresaggio, come ad esempio la PROCERA. 14

15 CAD/CAM: i vantaggi e svantaggi. CAD/CAM offre grandi vantaggi per i pazienti e per gli operatori dentali. Premesso che il clinico abbia il sistema in studio, esso può realizzare direttamente il manufatto mentre il paziente assiste e valuta il lavoro che dovrà andargli nel cavo orale. Inoltre non si ha bisogno della fabbricazione di una protesi provvisoria 10, data la grandissima affidabilità che il sistema offre e la produzione direttamente nello studio. Il provvisorio è comunque necessario se il clinico non è dotato del sistema. Un altro vantaggio offerto è la realizzazione di strutture monoblocco, realizzate in un unico passaggio, estese fino a 16 elementi utilizzando materiali quali: ossido di zirconio, ossido d alluminio, ceramica feldspatica, vetroceramica al disilicato di litio, lega cromo-cobalto e titanio. Mediamente in 48 ore 11 si è in grado di realizzare il manufatto per la prova sul paziente. CAD/CAM tuttavia,non sostituisce le figure degli operatori dentali, ma ne da solo un supporto.la tecnologia CAD/CAM non è facile da utilizzare. Richiede grandi abilità e conoscenza a livello informatico e soprattutto in ambito dentale. Se l odontotecnico non conosce alla perfezione le fasi di lavorazione e/o la morfologia dentale, il sitema risulta complesso nell utilizzo e inefficace nel risultato finale. Anche l odontoiatra, deve risultare preparato per l applicazione di modellati CAD/CAM. Infatti corone precise al decimo di millimetro vanno inserite nella maniera corretta senza lasciar alcuno spazio, che potrebbe dare infiltrazioni e disturbi di grande entità al moncone naturale. 10 Provvisorio: protesi utilizzata prima della protesi definitiva per valutare eventuali problemi che potrebbero insorgere ore: dato fornito da DENTAL STILE ( 15

16 CAD/CAM: i costi. Le protesi eseguite con tecnologia CAD/CAM non hanno un prezzo unico, ma varia in base: Al tipo di restauro. Alla scelta del materiale per la replica del dente. Al focus del dentista. La posizione geografica dello studio del dentista. Il tipo d assicurazione dentale che ha l odontoiatra. Varia anche il prezzo d acquisto del macchinario del sistema. L odontoiatra deve affrontare una spesa notevole solo nel caso in cui voglia dotarsi del sistema nello studio altrimenti le sue spese sono ininfluenti. L odontotecnico dovrà sostenere, invece, spese obbligatorie differenti: se volesse possedere il sistema di digitalizzazione e quello di fresaggio il costo sarà molto elevato (circa uro) mentre sarà inferiore se si acquista solo il sistema di digitalizzazione ( circa uro). I materiali per la produzione dei manufatti, solitamente commerciati sottoforma di lingotti, blocchetti o piastre, sono sicuramente più costosi di quelli utilizzati dall odontotecnico tradizionale 16

17 Bibliografia. Appunti di Scienza dei Materiali Giuseppe Sciolla - V Manuale di laboratorio odontotecnico Lucisano Editore Diritto commerciale, leg. sociale e pratica commerciale Lucisano Editore Competenze di biomeccanica e gnatologia Lucisano Editore Linkografia

18 Ringraziamenti. Si vogliono ringraziare: - i docenti che mi hanno prestato supporto nella costruzione della presente tesina. - gli odontotecnici che hanno contribuito alla mia formazione professionale: > Laboratorio odontotecnico di Morandini Maurizio, in Cencenighe (BL). > Laboratorio odontotecnico Franco Corrias di Simona e Stefania in Oristano. > sig. Pala Antonio, odontotecnico esercitante nel laboratorio DentalLab di Porcella, in Terralba. e tutti i docenti di esercitazione di laboratorio odontotecnico. 18

Siamo già nel futuro?

Siamo già nel futuro? Siamo già nel futuro? Le impronte dentali sono lo strumento con cui il dentista trasferisce all odontotecnico le arcate dentali del paziente per permettere la costruzione di un manufatto protesico preciso.

Dettagli

Dott. Carlo Bianchessi & Odt. Giuseppe Lucente Le restaurazioni provvisiorie

Dott. Carlo Bianchessi & Odt. Giuseppe Lucente Le restaurazioni provvisiorie Dott. Carlo Bianchessi & Odt. Giuseppe Lucente Le restaurazioni provvisiorie Se fino a poco tempo fa il provvisorio era un dispositivo che doveva solo proteggere i pilastri in attesa del definitivo, nei

Dettagli

Milano, 5 giugno 2014 Prot. n. Art. 4 e 6 D.P.R. 416/74 Art. 3 D.P.R. 417/74. PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO DAL DOCENTE anno 2013-14

Milano, 5 giugno 2014 Prot. n. Art. 4 e 6 D.P.R. 416/74 Art. 3 D.P.R. 417/74. PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO DAL DOCENTE anno 2013-14 Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto d Istruzione Superiore Severi-Correnti IIS Severi-Correnti 02-318112/1 via Alcuino 4-20149 Milano 02-33100578 codice fiscale 97504620150

Dettagli

LINEE GUIDA SECONDO CICLO DI ISTRUZIONE

LINEE GUIDA SECONDO CICLO DI ISTRUZIONE Esercitazioni di laboratorio di odontotecnica con ITP Istituto Professionale dei Servizi socio-sanitari Arti ausiliarie delle professioni sanitarie, Odontotecnico Esercitazioni di laboratorio di odontotecnica

Dettagli

ESTETICA E FUNZIONALITA NELLA PROTESI IN ORO RESINA

ESTETICA E FUNZIONALITA NELLA PROTESI IN ORO RESINA Accademia Belle Arti di Venezia TESI FINALE PAS C130 (Percorsi Abilitanti Speciali) ESTETICA E FUNZIONALITA NELLA PROTESI IN ORO RESINA di Benedetta Gentilucci SCENARIO Istituto Professionale di Stato

Dettagli

IL LIFTING DEL SORRISO MEDIANTE LE FACCETTE

IL LIFTING DEL SORRISO MEDIANTE LE FACCETTE IL LIFTING DEL SORRISO MEDIANTE LE FACCETTE Giorgio Tessore Scopo dell odontoiatria restaurativa dei settori anteriori è quello di ridare il sorriso e la voglia di sorridere a coloro che, per traumi, restauri

Dettagli

Realizzazione di un inlay in composito

Realizzazione di un inlay in composito Lorenzo Mazza. Nato a Milano nel 1959, si è diplomato al Galileo Galilei nel 1978, suo docente il Prof. Cosimo Papadia. Nei primi anni 80 collaborò con Roberto Polcan, dall 85 titolare di laboratorio sempre

Dettagli

PROGRAMMAZIONE TERZE CLASSI ODONTOTECNICA

PROGRAMMAZIONE TERZE CLASSI ODONTOTECNICA PROGRAMMAZIONE TERZE CLASSI ODONTOTECNICA Competenza finale Utilizzare le tecniche di lavorazione necessarie a costruire tutti i tipi di protesi: provvisoria, fissa e mobile applicare le conoscenze di

Dettagli

PROGRAMMAZIONE QUARTE CLASSI ODONTOTECNICA

PROGRAMMAZIONE QUARTE CLASSI ODONTOTECNICA PROGRAMMAZIONE QUARTE CLASSI ODONTOTECNICA Competenza finale Utilizzare le tecniche di lavorazione necessarie a costruire tutti i tipi di protesi: provvisoria, fissa e mobile applicare le conoscenze di

Dettagli

Zirconia MILDE. Titanium MILDE. La nuova frontiera del sorriso

Zirconia MILDE. Titanium MILDE. La nuova frontiera del sorriso MILDE Zirconia e MILDE Titanium La nuova frontiera del sorriso 3D Objects & Data Software Una transizione possibile: dalla fusione alla tecnologia MILDE : 3D Objects & Data Software propone per la creazione

Dettagli

Informazioni per il paziente. in ceramica

Informazioni per il paziente. in ceramica Informazioni per il paziente Protesi dentale integralmente in ceramica Il materiale ossido di zirconio n Ossido di zirconio L ossido di zirconio è una ceramica ad elevate prestazioni che trova applicazione,

Dettagli

Bozza 6 settembre 2011

Bozza 6 settembre 2011 ARTICOLAZIONE: ARTI AUSILIARIE DELLE PROFESIONI SANITARIE - ODONTOTECNICO Disciplina: ANATOMIA FISIOLOGIA IGIENE il docente di Anatomia Fisiologia Igiene concorre a far conseguire allo studente, al termine

Dettagli

Sez. 4/1 PROTESI FISSA

Sez. 4/1 PROTESI FISSA Sez. 4/1 PROTESI FISSA La protesi fissa è un manufatto posizionato su denti preparati che una volta fissato può essere disinserito dall'odontoiatra mediante decementazione. E' definita protesi fisiologica

Dettagli

Relazione di scienza dei materiali dentali Laboratorio Odo

Relazione di scienza dei materiali dentali Laboratorio Odo Relazione di scienza dei materiali dentali Laboratorio Odo Scanu Giovanni Antonio V a Odontotecnico A.s. 2011\12 Prof. Sciolla - Fiori Realizzazione di un dispositivo protesico in metallo resina Obiettivo:

Dettagli

MAGAZINE. 1- Laboratorio Odontotecnico Accioli & Puccini - http://www.accioliepuccini.com ACCIOLIEPUCCINI LUGLIO 2011

MAGAZINE. 1- Laboratorio Odontotecnico Accioli & Puccini - http://www.accioliepuccini.com ACCIOLIEPUCCINI LUGLIO 2011 MAGAZINE ACCIOLIEPUCCINI LUGLIO 2011 Questà foto è la prova tangibile della naturalezza dell effetto cromatico e della qualità estetica del Disilicato di Litio Vuoi una sistematica con un Effetto Cromatico

Dettagli

Il continuo sviluppo di nuove tecnologie impone all odontotecnico. Riabilitazioni protesiche su denti anteriori; tecniche e materiali

Il continuo sviluppo di nuove tecnologie impone all odontotecnico. Riabilitazioni protesiche su denti anteriori; tecniche e materiali dental dialogue www.teamwork-media.com Riabilitazioni protesiche su denti anteriori; tecniche e materiali Maurizio Rostello Introduzione Il continuo sviluppo di nuove tecnologie impone all odontotecnico

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata Dipartimento di Scienze Cliniche e Medicina Traslazionale Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea Magistrale in Odontoiatria e Protesi Dentaria Corso

Dettagli

Parliamo di Titanio..

Parliamo di Titanio.. http://www.infodental.it Parliamo di Titanio.. 1 di Vittorio De Nardi Laboratorio Odontotecnico De Nardi Vittorio Via Nazionale 65 31020 San Fior (Treviso) Tel: 0438/76454 Email: vdenar@tin.it Vittorio

Dettagli

CEMENTI PROVVISORI & DEFINITIVI

CEMENTI PROVVISORI & DEFINITIVI CEMENTI PROVVISORI & DEFINITIVI Cementi provvisori e definitivi La ricerca e lo sviluppo, uniti all impegno nel migliorare costantemente i prodotti hanno permesso la formulazione dei cementi provvisori

Dettagli

Lava. Crowns & Bridges in ossido di zirconio. L innovazione tecnologica per la cosmesi dentale

Lava. Crowns & Bridges in ossido di zirconio. L innovazione tecnologica per la cosmesi dentale Lava Crowns & Bridges in ossido di zirconio L innovazione tecnologica per la cosmesi dentale Desidera restauri bianchi e luminosi, resistenti, totalmente biocompatibili e privi di metallo? pag 03 Il desiderio

Dettagli

3 - Lezione frontale (risorse audio video, CD, DVD, )

3 - Lezione frontale (risorse audio video, CD, DVD, ) ANNO SCOLASTICO: 2014 /2015 MATERIA: Esercitazioni Pratiche di Odontotecnica INSEGNANTE: Calamano Giovanni CLASSE: 5^ A sez. Odont. FINALITA DELLA DISCIPLINA (finalità formative generali cui tende la disciplina):

Dettagli

ITALIANO 100% BIANCO. Restauri senza metallo in zirconia di alta qualità

ITALIANO 100% BIANCO. Restauri senza metallo in zirconia di alta qualità ITALIANO 100% BIANCO Restauri senza metallo in zirconia di alta qualità 100% BIANCO Lo zirconio è il minerale più antico e più abbondantemente presente nella crosta terrestre. Da questo elemento si ricava

Dettagli

Lava. Crowns & Bridges in ossido di zirconio. L innovazione tecnologica per la cosmesi dentale

Lava. Crowns & Bridges in ossido di zirconio. L innovazione tecnologica per la cosmesi dentale Lava Crowns & Bridges in ossido di zirconio L innovazione tecnologica per la cosmesi dentale Desidera restauri bianchi e luminosi, resistenti, totalmente biocompatibili e privi di metallo? pag 03 Il desiderio

Dettagli

Carta Servizi PROTESI DENTALE

Carta Servizi PROTESI DENTALE Dott. Antonio Calabrese Carta Servizi PROTESI DENTALE La Protesi Dentale è quella branca odontoiatrica che si occupa della sostituzione dei denti naturali andati persi. Se uno o più denti sono andati perduti

Dettagli

CARMEN Aspetti di una nuova metallo-ceramica Dr. Ing. J.Lindigkeit

CARMEN Aspetti di una nuova metallo-ceramica Dr. Ing. J.Lindigkeit CARMEN Aspetti di una nuova metallo-ceramica Dr. Ing. J.Lindigkeit Via degli Speziali, 142/144 CENTERGROSS - 40050 FUNO (Bologna) Tel. : 051/86.25.80 - Fax : 051/86.32.91 www.dentaurum.it - info@dentaurum.it

Dettagli

PROGRAMMAZIONE GENERALE SCIENZA DEI MATERIALI DENTALI CLASSE IVE ODONTOTECNICA anno scolastico 2014/2015

PROGRAMMAZIONE GENERALE SCIENZA DEI MATERIALI DENTALI CLASSE IVE ODONTOTECNICA anno scolastico 2014/2015 PROGRAMMAZIONE GENERALE SCIENZA DEI MATERIALI DENTALI CLASSE IVE ODONTOTECNICA anno scolastico 2014/2015 Competenze da conseguire al termine del quinto anno: applicare le metodologie e le tecniche della

Dettagli

Un sistema così integrato, rende più semplice e preciso il trasferimento di dati dalla prima alla seconda fase del processo.

Un sistema così integrato, rende più semplice e preciso il trasferimento di dati dalla prima alla seconda fase del processo. CAD-CAM significa impiegare insieme sistemi di software per la progettazione assistita da computer e per la fabbricazione assistita da computer mediante macchinari a controllo numerico. Un sistema così

Dettagli

Estetica in odontoiatria.

Estetica in odontoiatria. Estetica in odontoiatria. Il tema Estetica viene trattato nei seguenti 8 Files. 1) Introduzione all Estetica in Odontoiatria. 2) Nozioni cliniche di estetica del sorriso, utili al paziente. 3) Analisi

Dettagli

Tesi di Maturità a cura di Paola Cappai

Tesi di Maturità a cura di Paola Cappai ISTITUTO PROFESSIONALE PER I SERVIZI SOCIALI GALILEO-GALILEI INDIRIZZO ODONTOTECNICO ORISTANO ANNO 2013/2014 Tesi di Maturità a cura di Paola Cappai VB odontotecnico Materie coinvolte: Esercitazioni di

Dettagli

Io vorrei... 2 I Compartis integrated systems

Io vorrei... 2 I Compartis integrated systems .la differenza Io vorrei... 2 I Compartis integrated systems ... che fosse cosi semplice da fare. Perché fare le cose difficili? Lo vorrei che fosse semplice da usare, preciso e con la nuova tecnologia

Dettagli

VITA CAD-Waxx for inlab Istruzioni di impiego

VITA CAD-Waxx for inlab Istruzioni di impiego Istruzioni di impiego Presa del colore VITA Comunicazione del colore VITA Riproduzione del colore VITA Controllo del colore VITA Data: 07.09 Blocchetti in poliacrilato, calcinabile senza residui, per le

Dettagli

ESTETICA IN ODONTOIATRIA SOLUZIONI ESTETICHE PER MIGLIORARE IL SORRISO

ESTETICA IN ODONTOIATRIA SOLUZIONI ESTETICHE PER MIGLIORARE IL SORRISO ESTETICA IN ODONTOIATRIA SOLUZIONI ESTETICHE PER MIGLIORARE IL SORRISO Dott.ssa Federica Nosenzo Laurea in Odontoiatria e Protesi dentaria presso L Università di Milano Uni Ateneo Ivana Torretta Nerviano

Dettagli

TITOLO: PROPRIETA E TECNOLOGIA DEI MATERIALI DENTALI COD. A PRESENTAZIONE CHIMICA-FISICA-SCIENZE DELLA TERRA-ITALIANO

TITOLO: PROPRIETA E TECNOLOGIA DEI MATERIALI DENTALI COD. A PRESENTAZIONE CHIMICA-FISICA-SCIENZE DELLA TERRA-ITALIANO UNITÀ DIDATTICA di DI APPRENDIMENTO 1 SCIENZA DEI MATERIALI DENTALI E LABORATORIO RIF. A.S. 2015/2016 TITOLO: PROPRIETA E TECNOLOGIA DEI MATERIALI DENTALI COD. A PRESENTAZIONE Destinatari Classe 3^A-B

Dettagli

visio.lign Scegliere la precisione della forma è la giusta direzione per ottenere il miglior risultato

visio.lign Scegliere la precisione della forma è la giusta direzione per ottenere il miglior risultato visio.lign visio.lign Scegliere la precisione della forma è la giusta direzione per ottenere il miglior risultato Nuovo design con una tessitura superficiale dalle caratteristiche estremamente naturali.

Dettagli

A PRESENTAZIONE ACQUISIRE ED INTERPRETARE L INFORMAZIONE COLLABORARE E PARTECIPARE COMUNICARE

A PRESENTAZIONE ACQUISIRE ED INTERPRETARE L INFORMAZIONE COLLABORARE E PARTECIPARE COMUNICARE UNITÀ DIDATTICA di APPRENDIMENTO Esercitazioni pratiche di odontotecnica RIF. UDA 1-2- 3 A.S. 2015/ 2016 A PRESENTAZIONE Destinatari Alunni classi quinte Periodo Primo Secondo Terzo Trimestre Contesto

Dettagli

Vi invitiamo ad entrare per scoprire qual e la nostra arte, cosa facciamo ogni giorno per mirare alla perfezione

Vi invitiamo ad entrare per scoprire qual e la nostra arte, cosa facciamo ogni giorno per mirare alla perfezione ARTODONTOTECNICA Vi invitiamo ad entrare per scoprire qual e la nostra arte, cosa facciamo ogni giorno per mirare alla perfezione Mani per plasmare, strumenti per eseguire... l uomo da sempre combina

Dettagli

Profilo professionale

Profilo professionale 2.8.1.5 Aggiornamento: luglio 2010 Ultima modifica: settembre 2010 Redattore: 4 consulta le altre schede dell InformaGiovani http://www.comune.torino.it/infogio/schede/index.htm Sanità Odontotecnico Tecnico

Dettagli

all ceramic all you need

all ceramic all you need INFORMAZIONE PER L ODONTOIATRA all ceramic all you need Tutto per la ceramica integrale PRESS e CAD/CAM IPS e.max comprende materiali altamente estetici e resistenti, sia per la tecnica di pressatura che

Dettagli

Oggi l odontoiatra si confronta con pazienti informati

Oggi l odontoiatra si confronta con pazienti informati Protesi removibile ancorata su barra con utilizzo di attacchi calcinabili micro Introduzione Carlo Borromeo Oggi l odontoiatra si confronta con pazienti informati che sempre più spesso arrivano con richieste

Dettagli

CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE

CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE Prova esperta: asse scientifico-tecnologico Il recupero di un relitto DOSSIER PER GLI ALLIEVI Prova esperta pluridisciplinare PRESENTAZIONE DEL CASO Un Istituto scolastico

Dettagli

Impianti dentali. La soluzione più naturale, estetica e sicura

Impianti dentali. La soluzione più naturale, estetica e sicura Impianti dentali La soluzione più naturale, estetica e sicura Sorridete con naturalezza Gli impianti dentali sono reali come un dente: affidabili, durevoli, estetici e funzionali Gli impianti: cosa sono?

Dettagli

RELAZIONE E PROGRAMMA FINALE DI SCIENZE DEI MATERIALI DENTALI E LABORATORIO A.S. 2015/2016

RELAZIONE E PROGRAMMA FINALE DI SCIENZE DEI MATERIALI DENTALI E LABORATORIO A.S. 2015/2016 Allegato A Istituto paritario di Istruzione Secondaria Superiore Ivo de Carneri Civezzano Istituto Professionale Servizi Socio Sanitari articolazione Odontotecnico RELAZIONE E PROGRAMMA FINALE DI SCIENZE

Dettagli

Heraenium Pw Istruzioni per l uso A norma DIN EN ISO 9693 e tipo 5 a norma DIN EN ISO 22674 Heraenium Pw è una lega a base di cromo-cobalto per la

Heraenium Pw Istruzioni per l uso A norma DIN EN ISO 9693 e tipo 5 a norma DIN EN ISO 22674 Heraenium Pw è una lega a base di cromo-cobalto per la Heraenium Pw Istruzioni per l uso A norma DIN EN ISO 9693 e tipo 5 a norma DIN EN ISO 22674 Heraenium Pw è una lega a base di cromo-cobalto per la realizzazione di corone e ponti con rivestimento in ceramica

Dettagli

3 - Lezione frontale (risorse audio video, CD, DVD, VHS )

3 - Lezione frontale (risorse audio video, CD, DVD, VHS ) ISTITUTO STATALE MAZZINI-DA VINCI - Savona Sede: via Aonzo, 2 (ingresso provvisorio via Manzoni, 5) tel. 019824450 - fax 019825966 Succursale: via Oxilia, 26 tel. 019804749 fax 0198428454 Succursale: via

Dettagli

PRESS PROTESI FISSA / PONTI E CORONE. Matchmaker Press Ceramic System. Prodotti per il Laboratorio. Ceramica pressabile.

PRESS PROTESI FISSA / PONTI E CORONE. Matchmaker Press Ceramic System. Prodotti per il Laboratorio. Ceramica pressabile. Ceramica pressabile PRESS Matchmaker Press Ceramic System Il sistema Matchmaker Press Ceramic consente la creazione di corone, intarsi, onlay e faccette in ceramica integrale dall aspetto vitale e di grande

Dettagli

PRESCRIZIONE NUMERO DATA

PRESCRIZIONE NUMERO DATA ALLEGATO B: MODELLO DI PRESCRIZIONE MITTENTE DESTINATARIO MEDICO LABORATORIO Partita Iva / C.F. partita Iva / C.F. n. iscrizione albo odontoiatri e/o medici n. registrazione Ministero Sanità provincia

Dettagli

Breve compendio delle ceramiche esistenti e delle loro qualità.

Breve compendio delle ceramiche esistenti e delle loro qualità. Breve compendio delle ceramiche esistenti e delle loro qualità. Materiale sintetico parzialmente o totalmente cristallino solido, inorganico, non metallico, formato a freddo e consolidato per trattamento

Dettagli

Metallo-ceramica. Manuale tecnico. Moncone senza spalla preformata

Metallo-ceramica. Manuale tecnico. Moncone senza spalla preformata IT Metallo-ceramica Manuale tecnico Moncone senza spalla preformata Protesizzazione provvisoria con cuffia in policarbonato.0mm 5.0mm 6.5mm.0 x 6.5 5.0 x 6.5 6.5 x 6.5 1 SCELTA DELLA CUFFIA IN POLICARBONATO

Dettagli

Documentazione iconografica a cura del Dott. Mirko Paoli e dell Odt. Roberto Fabris

Documentazione iconografica a cura del Dott. Mirko Paoli e dell Odt. Roberto Fabris Documentazione iconografica a cura del Dott. Mirko Paoli e dell Odt. Roberto Fabris Il sistema protesico ZX 27 è un nuovo strumento che consente la realizzazione di protesi interamente fisse grazie all

Dettagli

BLANK PER SISTEMI CAD CAM

BLANK PER SISTEMI CAD CAM Novità 2015 BLANK DENTAG - ITALIA SRL BLANK PER SISTEMI CAD CAM IN OSSIDO DI ZIRCONIO COLORATO E TRASLUCENTE Ossido di zirconio (3Y-TZP-A) - Processi innovativi di produzione per strutture in zirconio

Dettagli

Biocompatibilità + estetica = sicurezza e soddisfazione. Ottimizzare la bioqualità per essere competitivi

Biocompatibilità + estetica = sicurezza e soddisfazione. Ottimizzare la bioqualità per essere competitivi Presenta: La ceramica pressata su metallo nobile bioinerte un sistema di lavorazione per realizzare varie tipologie di protesi e che può essere anche una opportunità di sviluppo per l'impresa odontotecnica.

Dettagli

ImPIANtI dentali. LA migliore SoLuZIoNe A LuNGo termine

ImPIANtI dentali. LA migliore SoLuZIoNe A LuNGo termine ImPIANtI dentali LA migliore SoLuZIoNe A LuNGo termine 1. Sorriso & funzione Nei rapporti di ogni giorno il sorriso ci aiuta a comunicare: è il miglior modo di dimostrare affetto, aiuta a socializzare,

Dettagli

Uno Scanner Un Software Una Tecnologia

Uno Scanner Un Software Una Tecnologia Uno Scanner Un Software Una Tecnologia L esigenza di fornire ai pazienti restauri protesici di alta qualità, validi dal punto di vista estetico e biocompatibili, la ricerca di metodi per realizzare elementi

Dettagli

Lava. La differenza che ci si aspetta. Crowns & Bridges in ossido di zirconio

Lava. La differenza che ci si aspetta. Crowns & Bridges in ossido di zirconio COO EE Lava Crowns & Bridges in ossido di zirconio La differenza che ci si aspetta Reparto dentale 3M Italia S.p.A. via S. Bovio, 3 20090 Segrate - MI Tel. 02 70352419 - Fax 02 70352061 www.3mespe.com

Dettagli

La validazione clinica dei prototipi in protesi fissa in ambiente digitale CAD/CAM

La validazione clinica dei prototipi in protesi fissa in ambiente digitale CAD/CAM La validazione clinica dei prototipi in protesi fissa in ambiente digitale CAD/CAM Autori_M. Bazzoli* & A. Bertoni**, Italia *Medico dentista dello Studio associato Bazzoli, Mainetti, Treccani in Brescia.

Dettagli

L odontoiatria conservativa

L odontoiatria conservativa Gianfranco Politano L odontoiatria conservativa come ripariamo un dente cariato Una pubblicazione dello: L autore! Gianfranco Politano Laureato in odontoiatria e protesi dentale all universita di Modena

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato DE SIMONE. Disciplina della professione di odontotecnico

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato DE SIMONE. Disciplina della professione di odontotecnico Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 1155 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato DE SIMONE Disciplina della professione di odontotecnico Presentata il 23 maggio 1996 ONOREVOLI

Dettagli

anno 2013 Protesi Fissa Corso Annuale Intensivo Dott. Rino Miraldi Corso teorico-pratico

anno 2013 Protesi Fissa Corso Annuale Intensivo Dott. Rino Miraldi Corso teorico-pratico anno 2013 Protesi Fissa Corso Annuale Intensivo Dott. Rino Miraldi Corso teorico-pratico OBIETTIVI DEL CORSO Il Corso Annuale Teorico-pratico di Protesi Fissa ha come scopo la condivisione con altri colleghi

Dettagli

Corso di tecnologia Scuola media a.s. 2010-2011 PROF. NICOLA CARIDI

Corso di tecnologia Scuola media a.s. 2010-2011 PROF. NICOLA CARIDI Corso di tecnologia Scuola media a.s. 2010-2011 PROF. NICOLA CARIDI ARGOMENTI TRATTATI: Oggetti materiali e tecnologie Classificazione dei materiali Proprietà dei materiali Proprietà chimico/fisico Proprietà

Dettagli

Carico Immediato Differito

Carico Immediato Differito Carico Immediato Differito soluzione protesica di un caso di edentulia totale inferiore (post estrattiva) risolto per mezzo di un provvisorio a supporto implantare del tipo a "carico immediato differito"

Dettagli

Rappresentazione schematica dei processi di sinterizzazione

Rappresentazione schematica dei processi di sinterizzazione Pagina 1 di 6 Cialde di biossido di zirconio, stabilizzate con ittrio, pre-sinterizzate Valido per tutte le varianti, geometrie e colorazioni I parametri di cottura elencati sono solo raccomandazioni indicative.

Dettagli

Carta dei Servizi dello Studio Medico - Dentistico

Carta dei Servizi dello Studio Medico - Dentistico Carta dei Servizi dello Studio Medico - Dentistico Dott. Giovanni Bevilacqua Via Piave,72-37060 Castel d Azzano Tel. 045 518 798 Fax 045 852 08 88 Studio convenzionato SSN per l odontoiatria Studio certificato

Dettagli

Generalità. Le cere dentali CERE NATURALI. Generalità

Generalità. Le cere dentali CERE NATURALI. Generalità Generalità Le cere dentali Prof. Silvia Recchia le cere dentali sono: utilizzate in numerosi impieghi, ma soprattutto per la modellazione di protesi (da riprodurre in lega o resina) materiali termoplastici

Dettagli

Cosa c è nei miei denti? I materiali protesici spiegati ai pazienti

Cosa c è nei miei denti? I materiali protesici spiegati ai pazienti Cosa c è nei miei denti? I materiali protesici spiegati ai pazienti La storia di AIOP L AIOP, Accademia Italiana di Odontoiatria Protesica, nacque nel 1979, per volere di un ristretto gruppo di professionisti

Dettagli

A PRESENTAZIONE ACQUISIRE ED INTERPRETARE L INFORMAZIONE COLLABORARE E PARTECIPARE COMUNICARE

A PRESENTAZIONE ACQUISIRE ED INTERPRETARE L INFORMAZIONE COLLABORARE E PARTECIPARE COMUNICARE UNITÀ DIDATTICA di APPRENDIMENTO Esercitazioni pratiche di odontotecnica RIF. UDA 3 A.S. 2015/ 2016 TITOLO: REALIZZAZIONE DI UNA PROTESI PARZIALE MOILE IN RESINA CON GANCI A FILO, REALIZZAZIONE DI UN ELEMENTO

Dettagli

Protesi dentaria in caso di allergia ai metalli

Protesi dentaria in caso di allergia ai metalli L allergia ai metalli inasprisce la vita di tanti pazienti, che devono confrontarsi non solo con i sintomi, ma anche col fatto che nel loro caso la protesi dentaria è più complicata. L allergia ai metalli,

Dettagli

NNKOMNM. =kìçîç=~=é~êíáêé=ç~w. áå`çêáë=km. fëíêìòáçåá=çdìëç. fí~äá~åç

NNKOMNM. =kìçîç=~=é~êíáêé=ç~w. áå`çêáë=km. fëíêìòáçåá=çdìëç. fí~äá~åç =kìçîç=~=é~êíáêé=ç~w NNKOMNM áå`çêáë=km fëíêìòáçåá=çdìëç fí~äá~åç Indice Sirona Dental Systems GmbH Indice 1 Dati tecnici... 3 2 Indicazioni per la lavorazione... 4 2.1 Lavorazione... 4 2.2 Rivestimento...

Dettagli

Riabilitazioni protesiche fisse

Riabilitazioni protesiche fisse Riabilitazioni protesiche fisse La bocca non serve solo per respirare e per mangiare, ma è anche un importante organo di comunicazione che attrae lo sguardo delle persone intorno a noi. Quindi non stupisce

Dettagli

La sicurezza nelle grandi strutture su impianti

La sicurezza nelle grandi strutture su impianti La sicurezza nelle sovrastrutture su impianti è da sempre un aspetto fondamentale e di primaria importanza purché non venga compromessa l estetica e la funzionalità del lavoro. Il risultato estetico deve

Dettagli

Restauri Chairside. Lava Ultimate CAD/CAM Restorative for CEREC. Precision Solutions

Restauri Chairside. Lava Ultimate CAD/CAM Restorative for CEREC. Precision Solutions Precision Solutions Lava Ultimate CAD/CAM Restorative for CEREC L immagine mostra una simulazione del software che può essere differente dalla realtà. Le elevate performance di Lava Ultimate sono state

Dettagli

Il caso. Neo: il CAD/CAM che fa... tutto di Gaetano Quaranta Responsabile Education Center Daniele Venturini. La scansione

Il caso. Neo: il CAD/CAM che fa... tutto di Gaetano Quaranta Responsabile Education Center Daniele Venturini. La scansione Il caso sistematica sostituisce interamente il lavoro di un operatore permettendo di fare eseguire alla macchina quanto prodotto da un dipendente o dal titolare. Colare il modello e poi poter subito lavorare

Dettagli

Di nuovo i tuoi denti e il tuo sorriso!

Di nuovo i tuoi denti e il tuo sorriso! Di nuovo i tuoi denti e il tuo sorriso! Grazie agli impianti dentali! Ritrovare il proprio sorriso è ritrovare gioia e voglia di vita La perdita parziale o totale dei denti rappresenta per le persone adulte

Dettagli

SPECIALE CAD/CAM. Odontotecnica e implantologia: le nuove sinergie. Alberto Bonaca. La tecnologia CAD/CAM nella riabilitazione implantoprotesica

SPECIALE CAD/CAM. Odontotecnica e implantologia: le nuove sinergie. Alberto Bonaca. La tecnologia CAD/CAM nella riabilitazione implantoprotesica Odontotecnica e implantologia: le nuove sinergie Alberto Bonaca La tecnologia CAD/CAM nella riabilitazione implantoprotesica facilita la realizzazione di soluzioni protesiche individuali, anche in casi

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI CHIMICA. Materia: SMD. Introduzione alla SMD

PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI CHIMICA. Materia: SMD. Introduzione alla SMD PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI CHIMICA Classi terze indirizzo odontotecnico Materia: SMD Introduzione alla SMD Essere in grado di operare comparazioni fra vari materiali nel campo dentale. Concetto

Dettagli

Totale. di Bogo Giancarlo. Protesi Mobile. Giancarlo Bogo -Protesi Mobile -Fasi di Studio e Laboratorio -

Totale. di Bogo Giancarlo. Protesi Mobile. Giancarlo Bogo -Protesi Mobile -Fasi di Studio e Laboratorio - Protesi Mobile Totale di Bogo Giancarlo Giancarlo Bogo -Protesi Mobile -Fasi di Studio e Laboratorio - 1 Premessa: la protesi totale. La protesi mobile totale è un tipo di protesi sostitutiva che ha la

Dettagli

La libertà di sorridere

La libertà di sorridere Impianti da vivere just smile La libertà di sorridere Il sorriso apre le porte, dà fiducia, a chi lo fa e a chi lo riceve, migliora le relazioni. Una dentatura sana è sinonimo di positività, di vitalità,

Dettagli

Nella tecnica a carico immediato o istantaneo si devono eseguire le seguenti fasi :

Nella tecnica a carico immediato o istantaneo si devono eseguire le seguenti fasi : Nella tecnica a carico immediato o istantaneo si devono eseguire le seguenti fasi : 1) Eseguire una impronta dove devono essere ben visibili i fornici e le inserzioni muscolari( impronta molto estesa)

Dettagli

Corso annuale teorico-pratico di Protesi Fissa. Dott. Sandro Pradella

Corso annuale teorico-pratico di Protesi Fissa. Dott. Sandro Pradella Corso annuale teorico-pratico di Protesi Fissa Dott. Sandro Pradella Curriculum Vitae Dott. Sandro Pradella Nasce a Mantova e si diploma odontotecnico presso lo I.A.S.A. di Bologna. Esercita la professione

Dettagli

L innovativa tecnologia digitale per realizzare splendidi sorrisi

L innovativa tecnologia digitale per realizzare splendidi sorrisi L innovativa tecnologia digitale per realizzare splendidi sorrisi Universo NemoBridge è l unico sistema esclusivo di tecnologia avanzata capace di offrire una soluzione completa per l implantologia. Un

Dettagli

Linee guida per l invio della lavorazione a Heraeus Digital Service (HDS) Linee guida e modulistica per Ia richiesta di lavorazioni su impianti

Linee guida per l invio della lavorazione a Heraeus Digital Service (HDS) Linee guida e modulistica per Ia richiesta di lavorazioni su impianti Linee guida e modulistica per Ia richiesta di lavorazioni su impianti 1 Per le sovrastrutture su impianti, il servizio di produzione cara Heraeus Digital Service (HDS) è a vostra disposizione per quasi

Dettagli

0476 (ente certificatore)

0476 (ente certificatore) PRODUTTORE Il produttore degli articoli DB+ e DB+LUX è: Bettini spa Via Industriale 11 23084 Monte Marenzo (LC) MARCATURA CE 0476 (ente certificatore) IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO Manufatti in ceramica

Dettagli

che cos è l odontoiatria protesica?

che cos è l odontoiatria protesica? che cos è l odontoiatria protesica? L odontoiatria protesica è quella disciplina che si occupa di ristabilire e mantenere le funzioni orali e l aspetto estetico del paziente attraverso il restauro dei

Dettagli

Dimensioni illimitate...

Dimensioni illimitate... Dimensioni illimitate... Dimensioni illimitate... Vincere ogni sfida estetica WIELAND rende le ceramiche da rivestimento digitalmente compatibili. Anche ceramiche riuscite e d ottima qualità estetica possono

Dettagli

Il sistema Jeko: facile e veloce

Il sistema Jeko: facile e veloce Il sistema Jeko: facile e veloce KIT JEKO TOP 6 colori Cod. JKT-6000 6 JEKO Top (orange, yellow, light, red, clear, blue) - siringhe 4 g 1 Jeko shade guide, 1 piastra per miscelare 1 manuale d istruzione

Dettagli

1 - I POLIMERI TERMOPLASTICI: STRUTTURA E MORFOLOGIA DESTINATARI

1 - I POLIMERI TERMOPLASTICI: STRUTTURA E MORFOLOGIA DESTINATARI 1 - I POLIMERI TERMOPLASTICI: STRUTTURA E MORFOLOGIA Il corso è destinato a stampatori, progettisti e a coloro che sono chiamati a trasformare i suddetti polimeri. L obiettivo è di evidenziare le differenze

Dettagli

Heraenium P. Istruzioni per l uso

Heraenium P. Istruzioni per l uso Heraenium P Istruzioni per l uso A norma DIN EN ISO 9693 e tipo 5 a norma DIN EN ISO 22674 Heraenium P è una lega a base di cromo-cobalto per la realizzazione di corone e ponti con rivestimento in ceramica

Dettagli

TITOLO: Realizzazione di una protesi totale mobile in resina A PRESENTAZIONE ACQUISIRE ED INTERPRETARE L INFORMAZIONE

TITOLO: Realizzazione di una protesi totale mobile in resina A PRESENTAZIONE ACQUISIRE ED INTERPRETARE L INFORMAZIONE UNITÀ DIDATTICA di APPRENDIMENTO Esercitazioni pratiche di odontotecnica RIF. UDA 1 A.S. 2015/ 2016 TITOLO: Realizzazione di una protesi totale mobile in resina COD. A PRESENTAZIONE Destinatari Alunni

Dettagli

Rebilda DC. Rebilda Post System. Rebilda

Rebilda DC. Rebilda Post System. Rebilda Rebilda DC Rebilda Post System Rebilda Rebilda DC Ricostruzione coronale sistematica Attualmente, i moderni sistemi compositi e adesivi permettono la ricostruzione di denti gravemente compromessi, anche

Dettagli

Immer brandaktuell. CF Card Technologie Glas touch technologie i-press Farbdisplay VARIO PRESS 300. innovative dental products. www.zubler.

Immer brandaktuell. CF Card Technologie Glas touch technologie i-press Farbdisplay VARIO PRESS 300. innovative dental products. www.zubler. Immer brandaktuell CF Card Technologie Glas touch technologie i-press Farbdisplay VARIO PRESS 300 innovative dental products www.zubler.de IT Made in Germany Per la nostra azienda la presenza in Germania

Dettagli

NEWSINFORMAZIONI 2013

NEWSINFORMAZIONI 2013 NEWSINFORMAZIONI 2013 La nostra qualità non è un privilegio, ma uno standard per tutti i pazienti. Newsletter informativa destinata ai pazienti. conoscere la sicurezza studiata per voi. Dr. Talamona Franco

Dettagli

Bio Quartz Fiber Reinforcement

Bio Quartz Fiber Reinforcement Bio Quartz Micro Grid, è la nuova rete in fibra di Quarzo per il rinforzo e la riparazione della Micro Grid Bio Quartz Micro Rete in Fibra di Quarzo Speciale per la riparazione il Rinforzo di Protesi Mobili

Dettagli

LE DOMANDE PIU FREQUENTI AL VOSTRO DENTISTA:

LE DOMANDE PIU FREQUENTI AL VOSTRO DENTISTA: LE DOMANDE PIU FREQUENTI AL VOSTRO DENTISTA: Lo sbiancamento Posso fare lo sbiancamento? Ci sono determinate situazioni in cui lo sbiancamento non è utile o non avrebbe un buon risultato oppure ha delle

Dettagli

Più che una protesi su impianto. Un sorriso naturale.

Più che una protesi su impianto. Un sorriso naturale. Informazioni per i pazienti: protesi fisse su impianti Più che una protesi su impianto. Un sorriso naturale. Più che funzionalità. Una ritrovata sicurezza. Soddisfatti della protesi tradizionale? Piccoli

Dettagli

UN TERMOMETRO PER LA POSA. Serramenti in PVC. Marco Piana

UN TERMOMETRO PER LA POSA. Serramenti in PVC. Marco Piana UN TERMOMETRO PER LA POSA Serramenti in PVC Marco Piana 1 La posa in opera del componente in edilizia è da sempre argomento ampiamente discusso e controverso. Tutti gli operatori fanno riferimento alla

Dettagli

I componenti presinterizzati DB+e DB+LUX vanno lavorati secondo la seguente procedura suggerita:

I componenti presinterizzati DB+e DB+LUX vanno lavorati secondo la seguente procedura suggerita: Premessa:; le caratteristiche meccaniche e chimiche dei componenti vengono raggiunti dopo la sinterizzazione (rif.: curva di cottura); qualsiasi lavorazione meccanica diversa da quella suggerita nel Manuale

Dettagli

www.tissidental.com Futuro Odt. Federico Deutsch Coniugare Estetica Funzionalità Sicurezza Convenienza TISSIDental

www.tissidental.com Futuro Odt. Federico Deutsch Coniugare Estetica Funzionalità Sicurezza Convenienza TISSIDental www.tissidental.com Futuro Odt. Federico Deutsch Coniugare Estetica Funzionalità Sicurezza Convenienza TISSIDental Estetica Odt. Mauro Meroni Obiettivo: ogni caso protesico è un paziente soddisfatto Soluzione:

Dettagli

CORSO AVANZATO DI PROTESI FISSA

CORSO AVANZATO DI PROTESI FISSA Associazione Italiana Odontoiatri Sezione Provinciale di Bologna PROTESI FISSA CORSO AVANZATO DI PROTESI FISSA Relatore: DOTT. LUCA ORTENSI E.C.M. Richiesta Dr. LUCA ORTENSI Diplomato in odontotecnica

Dettagli

S E N A T O D E L L A R E P U B B L I C A

S E N A T O D E L L A R E P U B B L I C A S E N A T O D E L L A R E P U B B L I C A X I I I L E G I S L A T U R A N. 42 D I S E G N O D I L E G G E d iniziativa dei senatori PERUZZOTTI, CECCATO, TIRELLI, WILDE, MANARA e TABLADINI COMUNICATO ALLA

Dettagli

IMPLANTOLOGIA. sono fatto così. come funziono I TUOI DENTI: BENESSERE E SALUTE

IMPLANTOLOGIA. sono fatto così. come funziono I TUOI DENTI: BENESSERE E SALUTE IMPLANTOLOGIA I TUOI DENTI: BENESSERE E SALUTE Un bel Sorriso è il nostro primo biglietto da visita, la prima espressione di benessere interiore e armonia estetica. A causa dell età, carie, malattie o

Dettagli

monolithic composite method Sistematica per stampaggio di polimero vetroceramico per la realizzazione di protesi biofunzionali

monolithic composite method Sistematica per stampaggio di polimero vetroceramico per la realizzazione di protesi biofunzionali monolithic composite method Sistematica per stampaggio di polimero vetroceramico per la realizzazione di protesi biofunzionali MCM - Monolithic Composite Method un nuovo orizzonte in protesi Sino ad ora

Dettagli