ITALIANO PICCOLA GUIDA DI GAS, LUCE, ACQUA E RIFIUTI.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ITALIANO PICCOLA GUIDA DI GAS, LUCE, ACQUA E RIFIUTI."

Transcript

1 ITALIANO PICCOLA GUIDA DEL cliente TRENTA. RISPOSTA ALLE DOMANDE PIù FREQUENTI DEI NOSTRI clienti E GUIDA ALLA LETTURA DELLE BOLLETTE DI GAS, LUCE, ACQUA E RIFIUTI. L ENERGIA CHE TI CONOSCE

2 1. Predisporre le tubature (allacciamento) per le forniture acqua, energia o gas L operazione è la RICHIESTA DI SOPRALLUOGO o PREVENTIVO PER ALLACIAMENTO ALLA RETE: il distributore effettuerà un sopralluogo per pianificare tempi e modalità per l intervento di predisposizione tubazioni con eventuali scavi da eseguire. è consigliabile effettuare la richiesta di sopralluogo con 30 giorni di anticipo dalla data in cui si necessita la fornitura. Nome, cognome e codice fiscale del richiedente Estremi della concessione edilizia/dia Indirizzo completo della fornitura (via/civico/interno). In mancanza di numero civico (come ad esempio nelle case di nuova costruzione) fornire il numero di particella fondiaria (p.f.) o il numero di particella edificiale (p.ed.) Potenzialità necessaria per il contatore energia (es. 3kW) e/o dell impianto del gas (es. 24kW) Scheda tecnica dell ascensore (se è richiesto un contatore di servizio) Se invece c è la necessità di richiedere un sopralluogo per la modifica/spostamento dei contatori o dell allacciamento, l operazione da richiedere è PREVENTIVO/RICHIESTA DI SOPRALLUOGO, i dati richiesti sono i medesimi del punto sopra. 2. L allacciamento è già esistente ma manca il contatore del gas naturale? L operazione è la stipula del CONTRATTO DI GAS NATURALE: una volta accertata la predisposizione dell impianto e il montaggio della staffa va richiesta all idraulico la documentazione necessaria per l installazione del contatore: allegati tecnici obbligatori (allegato I) dell impianto: forniti direttamente dall idraulico; fotocopia dell iscrizione alla Camera di Commercio dell idraulico: fornita direttamente dall idraulico che realizza l impianto. La richiesta di contratto va fatta con circa 15 giorni di anticipo dalla data in cui si necessita la fornitura. Nome, cognome e codice fiscale del futuro intestatario del contratto Copia/Estremi della concessione edilizia o Dia (se è la prima attivazione delle forniture) Numero impianto energia elettrica (se il contatore è esistente) Indirizzo completo della fornitura (via/civico/interno). In mancanza di numero civico (come ad esempio nelle case di nuova costruzione) è necessario fornire il numero di particella fondiaria (p.f.) o il numero di particella edificale (p.ed.) Potenzialità necessaria della caldaia (si trova sull allegato I) 3. L allacciamento è già esistente ma manca il contatore dell energia elettrica? L operazione è la RICHIESTA DI SOPRALLUOGO PER POSA NUOVO CONTATORE ENERGIA ELETTRICA (vedi punto 1). 4. L allacciamento è già esistente ma manca il contatore dell acqua? L operazione una volta accertata la predisposizione dell impianto da parte dell idraulico è la stipula del CONTRATTO DELL ACQUA. La richiesta di contratto va fatta con circa 15 giorni di anticipo dalla data in cui si necessita la fornitura. Nome, cognome e codice fiscale del futuro intestatario del contratto Copia/Estremi della concessione edilizia o Dia (se si tratta della prima attivazione delle forniture) Unità domestiche/non domestiche collegate al contatore Numero impianto energia elettrica (se il contatore è esistente) Indirizzo completo della fornitura (via/civico/interno). In mancanza di numero civico (come ad esempio nelle case di nuova costruzione) fornire il numero di particella fondiaria (p.f.) o il numero di particella edificale (p.ed.) dichiarazione firmata); solo nel caso l operazione venga 5. Attivare un contatore sigillato L operazione è ATTIVAZIONE/SUBENTRO: per attivare un contatore sigillato è necessario stipulare un contratto. è necessario staccare dal contatore il cartellino del distributore sul quale è indicato il numero dell impianto. In mancanza del cartellino, sul contatore sono indicati dei numeri di matricola utili per il riconoscimento del contatore. Sui nuovi contatori elettronici è possibile rilevare il codice POD, cliccando il pulsante grigio. Dopo la richiesta di subentro a Trenta, il distributore ha 10 giorni lavorativi per la riattivazione del contatore di acqua e gas e 5 giorni lavorativi per la riattivazione del contatore energia elettrica. Nome, cognome e codice fiscale del futuro intestatario del contratto Indirizzo di spedizione fattura e di residenza Recapito telefonico

3 Numeri impianti/matricole o codice POD/PDR rilevabile dal contatore Copia del contratto di affitto regolarmente registrato o copia dell atto di compravendita Copia della carta di identità Copia del codice fiscale Dichiarazione firmata su carta libera di estraneità con il precedente intestatario (né parente, né conoscente) 6. Se la fornitura è già attiva significa che esiste ancora un contratto attivo In questo caso l operazione è la VOLTURA DI UN CONTRATTO: cioè il passaggio diretto di un contratto senza l interruzione della fornitura (anche nel caso di eredi conviventi o separazioni), che prevede la chiusura da parte del precedente occupante (attuale intestatario) e l attivazione di un nuovo contratto per il nuovo intestatario. Nome, cognome, recapito telefonico e codice fiscale del precedente intestatario del contratto Indirizzo di spedizione per la fattura del conto finale Conto Contrattuale da volturare o copia di una bolletta relativa all utenza Nome, cognome, recapito telefonico e codice fiscale del futuro intestatario del contratto Indirizzo di spedizione fattura e di residenza Letture dei contatori (se possibile) dichiarazione firmata); solo nel caso l operazione venga Se è impossibile recuperare tali informazioni, sono necessari: Copia del contratto di affitto regolarmente registrato o copia dell atto di compravendita Autodichiarazione su carta libera della titolarità per l utilizzo dei servizi Numeri impianti/matricole o codice POD/PDR rilevabile dal contatore Nome, cognome, recapito telefonico e codice fiscale del nuovo intestatario del contratto Indirizzo di spedizione fattura e di residenza Letture dei contatori (se possibile) 7. ATTIVARE O VOLTURARE LA FORNITURA IN CASI DI ex-intestatari insolventi (morosi) Queste casistiche sono rilevabili da appositi cartellini appesi dal distributore sul contatore (ad esclusione dei sistemi tele gestiti) o al momento della stipula del contratto con Trenta. In questi casi per attivare/volturare la fornitura è necessario, oltre ai dati precedentemente elencati: 8. SUBENTRARE TRA EREDI A seguito di morte del titolare dei contratti di fornitura è necessario effettuare il cambio del nominativo dell intestatario. Se chi subentra è un erede convivente, compilando l apposito modulo (disponibile presso tutte le sedi di Trenta oppure sul sito non verranno addebitate le spese di diritto fisso. 9. SUBENTRARE A SEGUITO DI SEPARAZIONE A seguito di separazione tra i coniugi per effettuare il cambio del nominativo dell intestatario è necessario compilare l apposito modulo di autocertificazione (disponibile presso tutte le sedi di Trenta oppure sul sito in questo caso non vengono addebitate le spese di diritto fisso. 10. Sigillare un contatore attivo o disdire il contratto L operazione è la DISDETTA DEL CONTRATTO: quando un intestatario del contratto lascia l immobile e non subentra immediatamente un altra persona si richiede la disdetta della fornitura e il sigillo. Effettuare la richiesta l ultimo giorno utile in cui si usufruiscono i servizi. Nome, cognome, recapito telefonico e codice fiscale dell intestatario del contratto Conto Contrattuale da disdire o copia di una bolletta relativa all utenza Indirizzo di spedizione per la fattura del conto finale Verificare l accessibilità o meno dei contatori da sigillare ad altra persona le stipula dei contratti è necessaria una Se bisogna disdire solo il contratto, senza il sigillo dei contatori, perché subentra immediatamente un altro intestatario, l operazione è la VOLTURA DI UN CONTRATTO (vedi punto 6). 11. Modificare la potenza installata sul contatore elettrico L operazione è la DIMINUZIONE O AUMENTO DI POTENZA.

4 Il distributore ha 5 giorni lavorativi dal momento della richiesta per eseguire l intervento. Nome, cognome, recapito telefonico e codice fiscale dell intestatario del contratto Conto contrattuale o copia di una bolletta relativa all utenza Verifica dell accessibilità o meno del contatore Nuova potenza richiesta 12. Modificare L INDIRIZZO di spedizione delle bollette o richiederne una copia Per correggere o aggiornare le informazioni inesatte o incomplete sulla bolletta o richiederne una copia. Nome, cognome e codice fiscale dell intestatario del contratto Conto contrattuale o copia di una qualsiasi bolletta relativa all utenza 13. MODIFICAre la TARIFFA NON RESIDENTE/RESIDENTE PER IL CONTRATTO dell ENERGIA ELETTRICA A seguito di modifica della propria residenza per usufruire della tariffa agevolata è necessario compilare l apposito modulo di autocertificazione (disponibile presso le sedi di Trenta oppure sul sito Sulla prima bolletta verrà addebitato l importo di 16,00 euro per il bollo sul nuovo contratto. 14. Attivare la Tares (tributo comunale sui rifiuti e sui servizi) Se nel Comune di Trento o Rovereto, va chiesto, in fase di attivazione, anche il modulo per il tributo sui rifiuti, oppure è necessario avere con sé i metri quadri calpestabili (metri quadri netti) e i dati catastali dell immobile (rilevabili sul catastino) o il nominativo del precedente occupante dell immobile. È possibile ritirare il modulo per la denuncia anche presso il proprio Comune (ufficio anagrafe). 15. Spese contrattuali Le spese cambiano a seconda del tipo di fornitura, utilizzo e consumi e sono direttamente addebitate nella prima bolletta. Energia elettrica Bollo Diritto fisso Deposito cauzionale Gas naturale Bollo Diritto fisso Deposito cauzionale Acqua Bollo Diritto fisso Deposito cauzionale Eventuali spese aggiuntive Desigillo contatore gas naturale Sigillo contatore energia elettrica Sigillo contatore gas naturale Ulteriori informazioni sul sito 16. Rimborso deposito cauzionale Il deposito cauzionale, addebitato con la prima bolletta viene rimborsato alla chiusura (disdetta) del contratto oppure: per contratti energia elettrica Mercato Libero All attivazione del pagamento tramite domiciliazione bancaria o postale permanente (RID). Servizio di Maggior Tutela - uso domestico All attivazione del pagamento tramite domiciliazione bancaria o postale permanente (RID). per contratti gas naturale Mercato Libero All attivazione del pagamento tramite domiciliazione bancaria o postale permanente (RID). Per i clienti con consumi fino a mc/anno nel Servizio di Maggior Tutela All attivazione del pagamento tramite domiciliazione bancaria o postale permanente (RID). per contratti acqua Per tutti i clienti All attivazione del pagamento tramite domiciliazione bancaria o postale permanente (RID). 17. Restituzione del contratto firmato Una volta ricevuto il contratto di fornitura a casa, va restituita a Trenta solo la copia firmata con la dicitura copia per Trenta in alto a destra.

5 18. Dichiarazione di residenza 20. modulo dei dati catastali Per i contratti energia elettrica c è un modulo per l autodichiarazione della residenza che serve per poter applicare le agevolazioni tariffarie previste per i residenti. Il modulo va consegnato solo se si è residenti nell immobile per cui si sta attivando la fornitura. 19. Domiciliazione bancaria RID Non con la prima bolletta La prima bolletta relativa ad un nuovo contratto si paga sempre tramite il bollettino, presente all interno della bolletta. Con la stessa bolletta si può andare alla propria banca per attivare la domiciliazione bancaria (RID) per il pagamento automatico delle successive bollette. Il modulo per i dati catastali viene consegnato al cliente con il nuovo contratto: al momento della stipula di un nuovo contratto di fornitura nei casi di variazione contrattuale per cambio tariffa o aumento/diminuzione potenza o cambio di destinazione d uso Nel caso di adesione ad offerte commerciali del Mercato Libero il modulo viene inserito nella prima fattura utile. Conservare una copia di questo modulo compilato in quanto può essere utile in caso di modifiche contrattuali future. Trenta non lo conserva essendo solo un intermediario tra il cliente finale e l Agenzia delle Entrate. Consultare l Ufficio del Catasto per la compilazione del modulo stesso. SPORTELLO ONLINE Lo sportello internet permette di usufruire gratuitamente dei servizi online di Trenta per le forniture di acqua, energia elettrica, gas naturale e teleriscaldamento. È possibile usufruire di tutti i servizi comodamente da casa, 24 ore su 24, tutti i giorni dell anno. Archivio delle bollette Con il servizio BollettaWEB è possibile avere a disposizione un archivio online delle bollette emesse a partire dalla data di registrazione allo sportello. Con il servizio si rinuncia alla bolletta cartacea con la comodità di ricevere le bollette sulla posta elettronica e di essere avvisati via sms all invio della fattura. Autolettura Con il servizio Autolettura è possibile comunicare la lettura dei consumi durante il periodo indicato sulla bolletta per tenere sotto controllo i consumi e pagare solo quanto effettivamente consumato. Dati contrattuali è possibile visualizzare informazioni relative al contratto di fornitura attivato con Trenta, quali modalità di pagamento, istituto d appoggio, indirizzo di recapito delle bollette. Un servizio comodo soprattutto per chi ha molti contratti attivi. Stato dei pagamenti Un servizio che consente di visualizzare le fatture emesse ma non ancora pagate o per le quali non è stato ancora riscontrato il pagamento. Visualizzazione dei consumi Un modo facile e veloce per verificare l andamento dei consumi di un determinato periodo. Come registrarsi ai servizi online La registrazione è gratuita come tutti i servizi disponibili. Tutti i dati per effettuare la registrazione si trovano nelle bollette. I codici necessari sono: il codice partner (codice di 7 cifre numeriche che inizia con 2); il codice fiscale dell intestatario dei contratti di fornitura. Una volta inseriti i dati di riferimento il cliente riceve una con la password per accedere ai servizi.

6 Imposta di bollo assolta in modo virtuale autorizzazione N.4063/2003 del 24/01/03 dell'agenzia delle Entrate di Trento G Come leggere la bolletta Breve glossario delle voci presenti nelle bollette di gas, energia elettrica, acqua e rifiuti. Il Foglio Facile è una pagina di riepilogo con le informazioni più importanti, nato grazie ai suggerimenti dei clienti di Trenta. Foglio Facile Retro Foglio Facile TRENTA S.p.A. Via Fersina, TRENTO Cliente COGNOME NOME Conto Contrattuale 5xxxxxx Codice Partner 2xxxxxx Codice Fiscale: TRNTRN23V38T123N Protocollo 5XXXXXX100XXXXXX del 20/09/2012 Gentile Cliente, Le ricordiamo che la domiciliazione dei pagamenti a mezzo conto corrente bancario o postale (RID), ove la tipologia contrattuale lo consenta, sostituisce la richiesta di deposito cauzionale. Se non utilizza ancora tale modalità di pagamento delle fatture, quindi, La invitiamo a rivolgersi presso la Sua Banca o presso l Ufficio Postale per richiedere la domiciliazione dei pagamenti: potrà così ottenere il rimborso del deposito cauzionale laddove già versato, oltre ad avere la comodità di un puntuale ed automatico addebito in conto corrente dell importo delle bollette il giorno della scadenza. Sul nostro sito potrà trovare il dettaglio delle tipologie contrattuali esenti dalla richiesta di deposito cauzionale in presenza di domiciliazione bancaria o postale dei pagamenti. Qualora Lei non sia già registrato, infine, Le ricordiamo che l attivazione del servizio di Trenta consente di ricevere in posta elettronica o vedere sul sito la propria fattura senza costi aggiuntivi e al momento della sua emissione. Trenta S.p.A., società di vendita e gestione commerciale dei servizi di acqua, energia elettrica, fognature, gas naturale, igiene urbana, teleriscaldamento - come contattarci e dove trovarci - addebito automatico in conto corrente - RID dati per attivazione/modifica/revoca CONGOME NOME VIA FERSINA TRENTO TN Prezzo medio* Riepilogo fatture Periodo riferimento Consumo U.M. (euro) Importo (euro) Energia elettrica (T)*** fatt. 41XXXXXXXX 19/07/12-18/09/ kwh 0,25 225,31 Gas naturale (T)*** fatt. 41XXXXXXXX 19/07/12-18/09/12 57 mc 1,14 64,95 Importo da pagare (euro) 290,26 * Prezzo medio comprensivo di tutte le componenti (quote fisse, variabili, imposte, IVA), arrotondato alla seconda cifra decimale ** Prezzo medio non significativo *** T= servizio di tutela/maggior tutela, L = mercato libero. Gentile Cliente, l importo totale da pagare è di euro 290,26 Il pagamento dovrà avvenire entro il 10/10/2012 Per il pagamento si prega di utilizzare l'allegato bollettino Servizi Online attivi: nessun servizio attivo. Scopra subito i vantaggi dei servizi online su Alla data 21/08/2012 tutte le fatture risultano pagate... pag. seguente -> Riferimenti RID Riferimenti di Trenta Codice cliente Indirizzo di spedizione Riepilogo dei servizi utilizzati e l importo per ogni servizio Importo totale e data entro cui pagare Situazione dei pagamenti Comunicazioni generali Codice Cliente: 5xxxxxx COGNOME NOME VIA FERSINA TRENTO IL BOLLETTINO PUO ESSERE PAGATO PRESSO QUALSIASI SPORTELLO BANCARIO >000023XX>P<97X38XXXX5XXXXXX100XXXXXXX>0+ITTxx Cxxx xxxx xxxx xxxx xxxx xxx>1>>e+7z> (non scrivere o danneggiare la zona sottostante) Debitore NOME CONGOME A favore di TRENTA S.P.A. Spett. Banca si autorizza l addebito sul conto Filiale (CAB) Data / / Firma Data di scadenza 10/10/2012 Debitore NOME CONGOME Motivo del pagamento Protocollo n. 5xxxxxxx100xxxxxx A favore di TRENTA S.P.A. Cod. esenzione 1 Cos. divisa E ccoord. Bancarie Creditore ITxx Cxxx xxxx xxxx xxxx xxxx xxx Data di scadenza 10/10/2012 Cod. Identific. pagamento 97x38 5xxxxxxx100xxxxxx Cin importo Cin intermedio Cin complessivo O A ccoord. Bancarie Creditore ITxx Cxxx xxxx xxxx xxxx xxxx xxx EURO 290,26 Cod. Identific. pagamento EURO 290,26 97x38 5xxxxxxx100xxxxxx COPIA PER IL CLIENTE COPIA PER LA BANCA TRENTA INFORMAZIONI COMMERCIALI lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì NUMERO VERDE :00-20:00 8:00-20:00 8:00-20:00 8:00-20:00 8:00-14:00 TRENTO via Fersina, 23 8:00-12:00 8:00-16:00 8:00-12:00 8:00-16:00 8:00-12:00 ROVERETO via Manzoni, 24 8:00-16:00 8:00-12:00 8:00-16:00 8:00-12:00 8:00-12:00 8:00-12:00 PERGINE VALSUGANA viale Venezia, 2/E 8:00-12:00 8:00-12:00 8:00-12:00 8:00-12:00 13:30-15:30 8:00-12:00 MEZZOLOMBARDO via Milano, 10 8:00-12:00 8:00-12:00 8:00-12:00 8:00-12:00 14:00-16:00 BORGO VALSUGANA corso Ausugum, 34 8:30-12:30 8:30-12:30 LEVICO TERME via Marconi, 14 14:00-16:30 8:15-12:30 ARCO via Frumento, 8 8:15-12:30 8:15-12:30 8:15-12:30 8:15-12:30 14:00-16:00 TUENNO piazza Liberazione, 2 8:30-12:30 8:15-12:30 RIVA DEL GARDA via Ardaro, 27 8:15-12:30 8:15-12:30 8:15-12:30 8:15-12:30 14:00-16:00 8:00-12:20 TIONE DI TRENTO via Stenico, 11 8:00-12:20 8:00-12:20 8:00-12:20 8:00-12:20 13:20-17:00 PANCHIA' località Salece 14:30-16:30 RECAPITI E RECLAMI posta Trenta Spa via Fersina, Trento fax 0461/ / web ADDEBITO AUTOMATICO IN CONTO CORRENTE - RID dati per attivazione/modifica/revoca codice SIA 97X38 (*)1 TRENTA S.P.A. COGNOME NOME VIA FERSINA 23 - TRENTO TN codice debitore assegnato dall'azienda: 5XXXXXX NOTA PER LA BANCA: per l autorizzazione permanente di addebito in c/c, la banca deve compilare in ogni sua parte il modello RID utilizzando le informazioni sopra riportate e inserirlo nel sistema informatico. NOTA PER IL CLIENTE: ricordiamo che la domiciliazione dei pagamenti a mezzo c/c bancario o postale (RID), se previsto dalla tipologia contrattuale, sostituisce la richiesta di deposito cauzionale o, se già versato, ne prevede il rimborso maggiorato degli interessi maturati al tasso legale. PAGAMENTO E SCADENZA DELLA BOLLETTA La bolletta deve essere pagata entro la data di scadenza indicata sul riepilogo. In ogni caso il termine di scadenza del pagamento non sarà inferiore a venti giorni dalla data di emissione della fattura. La bolletta può essere pagata: - con addebito permanente in conto corrente bancario o postale, presso la propria banca o ufficio postale (Codice Azienda / Sia 97X38); - utilizzando il bollettino bancario! freccia", senza alcun onere, presso Unicredit Banca, Casse Rurali Trentine e Banco Popolare di Verona e Novara; presso tutte le altre banche, con eventuali oneri a carico del Cliente; il bollettino! freccia" è anche pagabile tramite i servizi Internet Banking delle maggiori banche. - a mezzo bollettino di c/c postale precompilato allegato alla bolletta, se richiesto dal Cliente al numero verde , con l'addebito delle relative spese di commissione. - nelle ricevitorie abilitate al servizio Lottomatica, per importi fino a Euro, utilizzando l'apposito codice a barre e con l'addebito delle relative spese di commissione. E' possibile la rateizzazione di quanto dovuto, nei casi previsti dall'autorità per l'energia Elettrica e il Gas, come da delibera n.229/01 per il gas naturale e n.200/99 per l'energia elettrica. Tale richiesta di rateizzazione deve essere comunicata al numero verde almeno 10 giorni prima della scadenza della fattura. In caso di pagamento posticipato saranno addebitati gli interessi per i giorni di ritardato pagamento, nella misura del tasso di riferimento BCE, incrementato di 3,5 punti percentuali. Il mancato pagamento può determinare la sospensione della fornitura, come previsto dal vigente regolamento. Eventuali importi fatturati per attività diverse dalla somministrazione del servizio possono essere pagati separatamente previa comunicazione al numero verde almeno 10 giorni prima della scadenza della fattura. BOLLETTE NON PAGATE Ricordiamo che la bolletta deve essere pagata entro la data di scadenza, onde evitare la sospensione della fornitura. Se ha già pagato, per favore ignori l'eventuale sollecito ricevuto. Se deve ancora pagare, consigliamo di farlo subito, nelle modalità indicate nel paragrafo "Pagamento e scadenza della bolletta". Se è in corso la sospensione della fornitura, può evitarla inviando tempestivamente la documentazione dell'avvenuto pagamento al numero di fax o all'indirizzo Se paga dopo che la fornitura è stata sospesa, addebiteremo le spese previste per la sospensione e riattivazione, pari a # 72,98 per energia elettrica (ridotte ad # 59,49 nel caso di utenze già predisposte per la telegestione $ commi 19.3 e 24.1 all.! B" delib. AEEG n. 348/07), # 146 per la fornitura di Gas ed # 100 per la fornitura di Acqua. La fornitura sarà ripristinata dopo il riscontro dell'avvenuto pagamento. ATTENZIONE! NON STACCARE IL CODICE A BARRE! PAGA LE TUE BOLLETTE COMODAMENTE SOTTO CASA E SENZA FARE FILE PRESSO I PUNTI VENDITA LOTTOMATICA SERVIZI ABILITATI ALL'INCASSO. Il pagamento* può essere effettuato in contanti, con carta PagoBancomat o con carte prepagate Lottomaticard**. Cerca il punto vendita più vicino a te su I SERVIZI CHE CERCHI, TUTTI SOTTO CASA. Ecco il codice a barre da presentare al ricevitore (415)8XXXX9900XXXX(8020)5XXXXXX100XXXXXXXX(3902)029XXX Importo 290,26 Dati identificativi di Trenta e del cliente Dettagli relativi a scadenze, modalità di pagamento, informazioni tecnico commerciali e di servizio Il bollettino per il pagamento già compilato con i dati del cliente e l importo da pagare (non presente se c è addebito bancario automatico) Coupon per il pagamento presso Lottomatica *Sono consentiti pagamenti in contanti per un importo massimo pari a 999,99 #; sono altresì consentiti pagamenti con carta PagoBancomat e carte prepagate Lottomaticard non superiori a 1.500,00 #. Entrambi gli importi menzionati sono da considerarsi comprensivi della commissione. ** Lottomaticard, Lottomaticard Easy e PayPal Quadro sintetico Quadro di dettaglio TRENTA S.p.A. Via Fersina, TRENTO tel: 0461/ fax: 0461/ C.F. - Reg. Imp. e P.IVA Cap. Soc. Euro ,00 i.v cliente COGNOME NOME codice partner 2XXXXXX codice fiscale TRNTRN23V38T123N conto contrattuale 5XXXXXX servizio di maggior tutela data attivazione 01/01/2010 fattura n 41XXXXXXXXX emessa il 20/09/2012 periodo fatturato 19 Luglio Settembre 2012 QUADRO SINTETICO servizi di vendita servizi di rete imposte consumo importo 225,31 scadenza 10/10/2012 COPIA per informazioni e reclami ci può contattare al numero verde, all'indirizzo o scrivendo a Trenta S.p.A. via Fersina, Trento energia elettrica fornitura di VIA FERSINA, TRENTO tipologia di contratto: usi domestici residenti oltre 1,5 KW e fino a 3,0 KW - D2 codice POD: IT028EXXXXXXXX contratto n. 11XXXXXX tensione: BT Monofase 220V 888 oneri diversi da quelli dovuti per la fornitura descrizione IVA imponibile IVA Escluso Iva art.15 0,03 0,00 Iva 10% 204,80 20,48 TOTALE IVA (IVA ad esigibiltà immediata) TOTALE BOLLETTA potenza impegnata (contrattuale): 3,00 kw potenza disponibile: 3,30 kw kwh riepilogo consumi unità di misura: kwh euro euro 96,80 86,49 consumo annuo: F1: F2: F3: F2 F3 F1 o monoraria set-11 ott-11 nov-11 dic-11 21,51 0,03 consumo fatturato: F1: 296 F2: 228 F3: 364 periodo di conguaglio: 01/07/ /08/ ,48 consumo rilevato: F1: 257 F2: 208 F3: 322 consumo medio giornaliero: F1: 4,15 F2: 3,35 F3: 5,19 225,31 F2+F3: 67,34% F1: 32,66% F1: giorni feriali dalle 8.00 alle F2+F3: giorni feriali dalle 0.00 alle 8.00 e dalle alle sabato, domenica e festivi gen-12 feb-12 mar-12 apr-12 mag-12 giu-12 lug-12 ago-12 Indicazione del servizio a cui si riferisce il foglio Mercato di appartenenza Numero di contratto Riepilogo delle informazioni importanti: quanto si è consumato, periodo a cui si riferiscono i consumi, importo e data entro cui pagare Sintesi degli addebiti Grafico che riassume i consumi Quadro di dettaglio Periodo di consumo a saldo servizi di vendita quota fissa periodo scaglione unità di prezzi unitari quantità misura Euro commercializzazione vendita 19/07/ /07/ mese /cliente/mese 2, , /08/ /08/ mese /cliente/mese 2, ,50 10 componente di dispacciamento 19/07/ /07/ mese /cliente/mese -1, , /08/ /08/ mese /cliente/mese -1, ,13 10 quota energia energia - F1 01/07/ /07/ , , /08/ /08/ , ,07 10 energia - F2+F3 01/07/ /07/ , , /08/ /08/ , ,08 10 dispacciamento - F1 01/07/ /07/ , , /08/ /08/ , ,67 10 dispacciamento - F2+F3 01/07/ /07/ , , /08/ /08/ , ,22 10 componente di dispacciamento 01/07/ /07/2012 da 0 a , ,07 10 da 153 a , ,29 10 da 224 a , , /08/ /08/2012 da 0 a , ,07 10 da 153 a , ,29 10 da 224 a , ,24 10 oltre , ,57 10 componenti di perequazione 01/07/ /07/ , , /08/ /08/ , ,28 10 totale servizi di vendita totale acconti bollette precedenti per quote energia su 145 kwh servizi di rete quota fissa COPIA totale Euro 2,74 82,90 85,64 cod. IVA -14,91 10 quota fissa 19/07/ /07/ mese /cliente/mese 0, , /08/ /08/ mese /cliente/mese 0, ,50 10 quota potenza /kw/mese quota potenza 19/07/ /07/ mese 3,00 0, ,41 10 /kw/mese 01/08/ /08/ mese 3,00 0, ,41 10 quota variabile quota variabile 01/07/ /07/2012 da 0 a , ,84 10 da 153 a , ,62 10 da 224 a , , /08/ /08/2012 da 0 a , ,84 10 da 153 a , ,62 10 da 224 a , ,48 10 oltre , ,11 10 totale servizi di rete 1,00 2,82 68,11 71,93 Dettaglio di tutti i costi e gli importi totali da pagare letture contatore: 08T4E5XXXXXXXXXX di tipo elettronico trattato a fasce 30/06/ /07/ /07/ /08/2012 UM fascia rilevata fatt. stima fatt. rilevata rilevata kwh F1 F F Comunicazioni A.E.E.G. verifichi in ultima pagina, nello spazio dedicato, la presenza di eventuali comunicazioni da parte dell'autorità per l'energia elettrica e il gas segnalazione guasti - pronto intervento tel. orario ufficio fuori orari ufficio distributore: Alto Garda Servizi spa (attivo 24 ore su 24 tutti i giorni dell'anno) Pag. 3 di 10 18/09/2012 stimata Tipo e numero di contatore e letture. Nel caso di contatore telegestito le letture sono indicate a fasce (F1, F2 e F3) Comunicazioni dell Autorità per l energia elettrica e il gas totale acconti bollette precedenti per quote variabili su 145 kwh imposte Pag. 4 di 10-8,06 10 accisa 01/07/ /07/ , , /08/ /08/ , ,62 10 totale imposte totale acconti bollette precedenti per imposte su 71 kwh oneri diversi da quelli dovuti per la fornitura 17,54 17,54-1,61 10 interessi di ritardato pagamento 0,03 EC totale oneri diversi da quelli dovuti per la fornitura Acconti servizi di vendita 0,03 0,03

7 ENERGIA ELETTRICA Quadro sintetico Mercato libero è il mercato in cui le condizioni economiche e contrattuali di fornitura di energia elettrica sono concordate tra le parti e non dall Autorità per l energia elettrica ed il gas. Dal 2007 tutti i clienti possono liberamente scegliere da quale venditore e a che condizioni comprare l energia. La bolletta che riporta la dicitura mercato libero fattura l energia sulla base di un contratto di mercato libero, alle condizioni dell offerta sottoscritta. Servizio di maggior tutela É il servizio di fornitura dell energia elettrica a condizioni economiche e contrattuali stabilite dall Autorità per l energia elettrica e il gas. POD (Punto di prelievo) É un codice alfanumerico che identifica in modo certo il punto fisico in cui l energia viene consegnata dal venditore al cliente finale. Tipologia di contratto Uso domestico residente/ non residente: per utenze accatastate unicamente come uso abitativo. Altri usi: per utenze diverse da quelle al precedente punto (negozi, uffici, garage/servizi comuni, ecc). Tipologia offerta É la denominazione commerciale del contratto scelto dal cliente (es. Sconto Energia Trenta, Energia Trenta Bioraria, ecc.). Potenza impegnata (contrattuale) É la potenze richiesta dal cliente al momento della stipula del contratto. Potenza disponibile É la potenza massima prelevabile, al di sopra della quale potrebbe interrompersi l erogazione dell energia a causa dello scatto del contatore. Prezzi monorari e biorari Il prezzo è detto monorario quando è lo stesso in tutte le ore del giorno; biorario quando varia in base all orario e al giorno di utilizzo dell energia. Informazione su unità di misura, letture e consumi kwh (kilowattora) É l unità di misura dell energia elettrica; rappresenta l energia assorbita in 1 ora da un apparecchio della potenza di 1 kw. Nella bolletta i consumi di energia elettrica sono fatturati in kwh. kw (kilowatt) É l unità di misura della potenza. Nella bolletta la potenza impegnata e la potenza disponibile sono espresse in kw. Fasce orarie L energia elettrica ha un prezzo diverso a seconda del momento in cui la si utilizza: durante il giorno, quando la domanda di elettricità è maggiore, costa di più; la sera, la notte, il sabato e durante i giorni festivi, ha invece un prezzo più basso. Tutti i contatori elettronici installati sono programmati per rilevare i consumi del cliente distinguendo la fascia oraria in cui questi avvengono (F1, F2, F3). Le fasce sono state definite dall Autorità per l energia elettrica e il gas. Fascia F1 (ore di punta) Dal lunedì al venerdì: dalle ore 8.00 alle ore 19.00, escluse le festività nazionali. Fascia F2 (ore intermedie) Dal lunedì al venerdì: dalle ore 7.00 alle ore 8.00 e dalle ore alle ore 23.00, escluse le festività nazionali. Il sabato: dalle ore 7.00 alle ore 23.00, escluse le festività nazionali. Fascia F3 (ore fuori punta) Dal lunedì al sabato: dalle ore alle ore 7.00 e dalle ore alle ore La domenica e festivi: tutte le ore della giornata. Fascia F2+F3 (o F23) Dalle alle 8.00 di tutti i giorni feriali, tutti i sabati, domeniche e giorni festivi. Questa fascia oraria comprende cioè tutte le ore incluse nelle due fasce F2 e F3 (applicata solo agli usi domestici). Lettura rilevata É il numero che compare sul display del contatore ad una certa data, (data di lettura); numero rilevato dal distributore e da questo comunicato al venditore. Autolettura É la lettura eseguita dal cliente sul display del proprio contatore e comunicata al venditore. Consumi rilevati Sono i kwh consumati fra due letture rilevate o autoletture; sono pertanto pari alla differenza tra i numeri indicati dal display del contatore al momento dell ultima lettura rilevata (o autolettura) ed i numeri indicati dal display del contatore al momento della precedente lettura rilevata (o autolettura). Consumi fatturati Sono i kwh fatturati nella bolletta per il periodo di competenza. È possibile che ci sia una differenza tra i consumi rilevati e i consumi fatturati. Questa differenza può dipendere dal fatto che ai consumi rilevati vengano aggiunti consumi stimati o dalla tipologia di offerta. Consumi stimati Sono i consumi che vengono attribuiti, in mancanza di letture rilevate (o autoletture), sulla base dei consumi del cliente negli anni precedenti. Quadro di dettaglio Corrispettivi unitari Sono i prezzi pagati dal cliente per ciascun kwh di energia. Scaglioni La quota energia della tariffa è articolata in scaglioni di consumo annuo a ciascuno dei quali è associato un diverso costo del kwh che è minore per livelli di consumo più bassi. Sconto Lo sconto è una riduzione di prezzo che può essere espressa in valore assoluto (euro) oppure come una percentuale rispetto ad un prezzo di riferimento. Corrispettivi fatturati Servizi di vendita Sono i costi che il venditore sostiene per acquistare e rivendere l energia elettrica al cliente finale. Quota fissa Comprende tutti gli importi da pagare in misura fissa, cioè indipendentemente dai consumi. Generalmente l unità di misura è euro/cliente/mese. Quota energia Comprende i costi di acquisto dell energia e dispacciamento sostenuti dal venditore. Tali corrispettivi sono espressi in euro/kwh. Dispacciamento Copre i costi del servizio di dispacciamento, cioè il servizio che garantisce in ogni istante l equilibrio tra la domanda e l offerta di energia elettrica. Nei provvedimenti che fissano o modificano le condizioni economiche di maggior tutela questa voce è denominata PD ( prezzo dispacciamento ), che viene aggiornata ogni 3 mesi dall Autorità per l energia elettrica e il gas. Componente di dispacciamento (parte fissa e parte variabile) Si compone di una parte che viene accreditata al cliente indipendentemente dai suoi consumi (parte fissa che compare con segno -) e di una parte che viene addebitata al cliente in proporzione al consumo annuo. Perdite di rete Sono le dispersioni naturali di energia generate durante il trasporto dell elettricità dalla centrale al luogo di fornitura. Servizi di rete Si intendono le attività che consentono ai venditori di trasportare l energia elettrica sulle reti di trasmissione per consegnarla ai clienti finali. Nella bolletta, gli importi pagati per tali attività sono suddivisi in Quota fissa, Quota variabile e Quota potenza. Quota potenza É l importo da pagare in proporzione alla potenza impegnata. L unità di misura è espressa in euro/kw/mese. (es. se il cliente ha 3 kw di potenza impegnata ed il prezzo unitario è di 0,4278 euro/kw/ mese, allora pagherà ogni mese 3x0,4278=1,28 euro). Quota variabile Comprende tutti gli importi da pagare in relazione alla quantità di energia elettrica trasportata sulla rete per soddisfare la richiesta di energia del cliente finale. L unità di misura è espressa in euro/kwh. Bonus elettrico É uno strumento per garantire alle famiglie in condizione di disagio economico un risparmio sulla spesa per l energia elettrica. Il bonus elettrico è previsto anche per i casi di disagio fisico, cioè per i casi in cui una grave malattia costringa all utilizzo di apparecchiature elettromedicali indispensabili per il mantenimento in vita. Ulteriori informazioni su chi ha diritto al bonus e su come richiederlo sono disponibili sul sito Imposte Le imposte sulla fornitura di energia elettrica sono: per l utenza domestica residente fino a 3 kw di potenza impegnata è previsto che i primi 150 kwh al mese siano esenti dall imposta. Qualora si superino i 220 kwh al mese, si recuperano progressivamente i 150 kwh prima esentati;

8 per l utenza domestica con potenza maggiore di 3 kw o non residente si applica a tutto il consumo una aliquota moltiplicata per ogni kwh, senza esenzioni; per le utenze non domestiche con consumi fino a kwh al mese è applicata alla quantità consumata un aliquota per ogni kwh. Per i consumi mensili tra i kwh e i kwh, viene applicata una aliquota inferiore. Per consumi superiori a kwh al mese, per la parte eccedente i kwh si applica un importo fisso; l IVA è applicata sul costo complessivo del servizio e attualmente l aliquota sulla fornitura di energia per i clienti domestici è al 10%; per i clienti con usi diversi è 22%. Domiciliazione bancaria/postale Addebito automatico delle bollette sul conto corrente del cliente. Il cliente continua a ricevere la fattura, ma senza bollettino per il pagamento. La banca paga sempre nel giorno esatto della scadenza. Deposito cauzionale Importo addebitato dal venditore al cliente a titolo di garanzia. ACQUA Quadro sintetico Con la bolletta dell acqua si paga il Servizio Idrico Integrato, cioè l insieme di tutte le attività che consentono di avere acqua potabile in casa e di trasportare e trattare le acque utilizzate. Si suddivide in 3 servizi: Servizio acquedotto è la fornitura presso le abitazioni di acqua potabile. Comprende: il prelievo di acqua dall ambiente naturale (sorgenti, falda) inclusa la protezione ambientale delle aree dalle quali l acqua è prelevata; il trattamento dell acqua al fine di renderla potabile e idonea all uso umano e alimentare; lo stoccaggio in serbatoi, la distribuzione in rete dell acqua fino al contatore. Tutto ciò che accade dopo il contatore non fa più parte del servizio idrico integrato (impianto idraulico interno, eventuali dispositivi di trattamento dell acqua potabile, ecc.). Servizio di fognatura è lo scarico dell acqua utilizzata e il suo allontanamento fino ad un impianto di trattamento. Il pretrattamento in una fossa settica o biologica (es. nelle case di campagna non allacciate alla rete fognaria) non fa parte del servizio idrico integrato. Servizio di depurazione Consiste nel trattamento delle acque sporche trasportate dalla fognatura, prima del rilascio dell acqua depurata nell ambiente naturale (fiume, lago). Tipologia di contratto Uso domestico: per utenze accatastate come uso abitativo; Usi diversi: per utenze diverse da quelle al precedente punto (negozi, uffici, servizi comuni, ecc). Consumi fatturati Sono i mc fatturati nella bolletta per il periodo di competenza. È possibile che ci sia una differenza tra i consumi rilevati e i consumi fatturati. Questa differenza può dipendere dal fatto che ai consumi rilevati vengano aggiunti consumi stimati. Quadro di dettaglio Corrispettivi unitari Quanto pagato dal cliente per ciascun metro cubo di acqua. Quota fissa Comprende tutti gli importi da pagare in misura fissa, cioè indipendentemente dai consumi. Generalmente l unità di misura è euro/cliente/mese. Quota variabile Comprende tutti gli importi da pagare il cui ammontare complessivo dipende dalla quantità di acqua trasportata sulla rete per soddisfare la richiesta del cliente finale. L unità di misura è espressa in euro/mc. Scaglioni Alcuni corrispettivi unitari hanno un valore differenziato per scaglioni di consumo mensile. Ogni scaglione è delimitato da un livello minimo ed uno massimo (es. Comune di Trento usi domestici: da 0 a 12,5 mc/ mese - oltre 12,5 e fino a 25 mc/ mese - oltre 25 mc/mese. Un cliente che consuma 23 mc al mese pagherà, il prezzo previsto per il 1 scaglione per i primi 12,5 mc e il prezzo previsto per il 2 scaglione per i restanti 10,5 consegnati). Gli scaglioni variano in ogni comune. Domiciliazione bancaria/postale Addebito permanente del pagamento sul conto corrente indicato dall utente. Deposito cauzionale Addebito automatico delle bollette sul conto corrente del cliente. Il cliente continua a ricevere la fattura, ma senza bollettino per il pagamento. La banca paga sempre nel giorno esatto della scadenza. Metro cubo d acqua Equivale a 1000 litri. Tariffa sui rifiuti (TARES) COS è LA TARIFFA RIFIUTI PUNTUALE Dal 2013 i Comuni di Trento e Rovereto si sono adeguati alla nuova normativa nazionale e adottano sistemi di misurazione puntuale della quantità di rifiuti conferiti. La tariffa è composta da una quota fissa, quantificata in base ai costi fissi del servizio di gestione dei rifiuti urbani (es. lo spazzamento e il lavaggio delle strade, ecc.) e una quota variabile, determinata dal volume di rifiuto residuo prodotto da ciascuna utenza, misurato in litri. COME SI CALCOLA LA TARIFFA RIFIUTI PUNTUALE La quota fissa, per le utenze domestiche è determinata dalla superficie dei locali occupati e dal numero dei componenti il nucleo familiare, mentre per le utenze non domestiche è correlata a tariffe che variano da categoria a categoria. La nuova tariffa è definita puntuale perché l importo da pagare per la quota variabile è determinato dal volume di rifiuto residuo effettivamente prodotto da ciascuna utenza. Per le utenze dotate di contenitore il numero di svuotamenti viene conteggiato grazie alla lettura del dispositivo elettronico fissato su ogni contenitore. Le utenze non dotate di contenitore misurano la loro produzione di rifiuto residuo inserendolo in appositi sacchi, del volume di 30 litri, che devono obbligatoriamente essere utilizzati per il conferimento. VOLUME MINIMO OBBLIGATORIO Per evitare fenomeni di scorretto conferimento di rifiuti è stabilito un volume minimo obbligatorio di rifiuto residuo producibile, che viene comunque contabilizzato in fattura. Per le utenze domestiche è calcolato in litri per componente, partendo da una base di 240 litri all anno per un unica persona ed aggiungendo 120 litri per ogni componente ulteriore. (es. 3 componenti = 480 litri minimi obbligatori all anno). Per le utenze non domestiche il valore è determinato in litri per metro quadrato di superficie occupata. Per le utenze dotate di contenitore sono comunque attribuiti gli svuotamenti minimi corrispondenti a tale volume (es. famiglia di 3 persone con bidone da 120 litri = 480 litri minimi = 4 svuotamenti), anche se a fine anno risulterà un numero inferiore di svuotamenti reali. Per le utenze non dotate di contenitore assegnato viene fatturato l importo del volume minimo obbligatorio, corrispondente al numero di sacchi della dotazione minima. DOVE SI RITIRANO I SACCHI? A ciascuna utenza viene fornito o un contenitore o una dotazione di sacchi, corrispondente alla quota minima obbligatoria. (es. un single, la cui dotazione minima è di 240 litri, riceve una confezione da 8 sacchi, mentre una famiglia di 4 componenti cui spettano 600 litri, riceve 20 sacchi). Esaurita la prima dotazione è possibile acquistare altri sacchi presso i punti vendita presenti a Trento e Rovereto. I sacchi sono venduti in confezioni da 8 pezzi. AGEVOLAZIONI I Regolamenti comunali di Trento e Rovereto prevedono agevolazioni per chi pratica il compostaggio domestico e per chi utilizza presidi tessili di assorbenza e pannolini.

9 GAS NATURALE Quadro sintetico Mercato libero è il mercato in cui le condizioni economiche e contrattuali di fornitura di gas naturale sono concordate tra le parti e non dall Autorità per l energia elettrica ed il gas. Dal 2003 tutti i clienti possono scegliere da quale venditore e a che condizioni comprare il gas. La bolletta che riporta la dicitura mercato libero fattura il gas di un contratto di mercato libero, alle condizioni dell offerta sottoscritta dal cliente. Servizio di maggior tutela É il servizio di fornitura del gas naturale a condizioni economiche e contrattuali stabilite dall Autorità per l energia elettrica e il gas. PDR (Punto di riconsegna) É un codice composto da 14 cifre che identifica il punto fisico in cui il gas naturale viene consegnato dal venditore e prelevato dal cliente finale. Poiché identifica un punto fisico sulla rete di distribuzione, il codice non varia se si cambia fornitore. Tipologia di contratto Uso domestico: persona fisica che utilizza il gas per alimentare un abitazione o i locali annessi o pertinenti all abitazione da un unico punto di prelievo (un solo PDR e un solo contatore); Condominio con uso domestico: un punto di riconsegna che alimenta un intero edificio, diviso in più unità catastali, in cui ci sia almeno una unità abitativa con utilizzi analoghi a quelli di un cliente domestico; Usi diversi: un cliente, persona fisica o giuridica, che usa il gas per usi diversi da quello domestico. Tipologia di uso É il tipo di utilizzo cui viene destinato il gas, ad esempio per la cottura dei cibi e/o per la produzione di acqua calda e/o per il riscaldamento (individuale o centralizzato). Tipologia offerta Identifica la denominazione commerciale del contratto scelto dal cliente (es. Idea Trenta Gas, Family Trenta Gas, ecc.). Informazione su unità di misura, letture e consumi Smc (standard metro cubo) I contatori del gas sono impostati per misurare i consumi in metri cubi ma nelle diverse località, cambiando pressione e temperatura cambia anche il volume del gas. Il medesimo contatore in montagna misura un volume di gas maggiore rispetto allo stesso volume al mare. Per questo motivo nella bolletta i consumi sono indicati in Smc. Lo standard metro cubo è un metro cubo di gas misurato alla pressione atmosferica e alla temperatura di 15. L Autorità per l energia ha stabilito che per far pagare a tutti il gas allo stesso modo si fatturino in bolletta Smc ottenuti moltiplicando i metri cubi registrati dal contatore per un coefficiente C. Potere calorifico superiore (P) É un parametro che indica l energia fornita al cliente attraverso un metro cubo standard di gas; serve per convertire il consumo di gas, espresso in metri cubi, in consumo di gas valorizzato in energia (grandezza rilevante per il cliente finale). Il parametro P, infatti, rappresenta la quantità di energia contenuta in un metro cubo di gas a condizioni standard di temperatura e pressione. Coefficiente di conversione (C) É il coefficiente che converte il consumo misurato dal contatore, espresso in metri cubi, nell unità di misura utilizzata per la fatturazione, cioè gli Standard metri cubi. Il coefficiente C varia da Comune a Comune, secondo l altitudine e il clima. (es. se il consumo misurato dal contatore è 110 mc ed il valore del coefficiente C è 1,027235, allora i metri cubi standard fatturati saranno: 110 x 1, = 112,99585 Smc). Lettura rilevata É il numero che compare sul contatore ad una certa data, (data di lettura); numero rilevato dal distributore e da questo comunicato al venditore. Autolettura É la lettura eseguita dal cliente sul proprio contatore e comunicata al venditore; i numeri da rilevare sono esclusivamente quelli neri che precedono la virgola, i numeri rossi non devono essere considerati. Consumi rilevati Sono i mc consumati fra due letture rilevate o autoletture; sono pari alla differenza tra i numeri indicati sul contatore al momento dell ultima lettura rilevata (o autolettura) ed i numeri indicati sul contatore al momento della precedente lettura rilevata (o autolettura). Consumi fatturati Sono i mc fatturati nella bolletta per il periodo di competenza. È possibile che ci sia una differenza tra i consumi rilevati e i consumi fatturati. Questa differenza può dipendere dal fatto che ai consumi rilevati vengano aggiunti consumi stimati o dalla tipologia di offerta. Consumi stimati Sono i consumi che vengono attribuiti, in mancanza di letture rilevate (o autoletture), sulla base dei consumi del cliente negli anni precedenti. Quadro di dettaglio Corrispettivi unitari Il prezzo unitario pagato dal cliente per Smc o per unità di tempo (giorni, mese, anno). Scaglioni Alcuni prezzi unitari hanno un valore differenziato per scaglioni di consumo annuo. Ogni scaglione è delimitato da un livello minimo ed uno massimo (es Smc; Smc, ecc); un cliente che consuma 400 Smc in un anno pagherà, il prezzo previsto per il 1 scaglione per i primi 120 Smc consegnati; il prezzo previsto per il 2 scaglione per i restanti 280 Smc consegnati. Sconto É una riduzione di prezzo che può essere espressa in valore assoluto (euro) oppure in percentuale rispetto a un prezzo di riferimento. Corrispettivi fatturati SERVIZI DI VENDITA Si intendono le diverse attività del venditore per acquistare e rivendere il gas al cliente finale. Tra gli importi per tali servizi rientrano anche eventuali oneri aggiuntivi. Nella bolletta queste voci sono suddivise in Quota fissa e Quota energia. Quota fissa Comprende tutti gli importi da pagare in misura fissa, cioè indipendentemente dai consumi. L unità di misura è euro/cliente/ mese. Materia prima gas Copre i costi relativi all acquisto della materia prima gas. Nei provvedimenti che fissano o modificano le condizioni economiche di tutela questa voce è denominata CCI e viene aggiornata ogni tre mesi dall Autorità per l energia elettrica e il gas. Servizi di rete Sono le attività che consentono ai venditori di trasportare il gas sulle reti di trasmissione per consegnarlo ai clienti finali. Nella bolletta sono suddivise in Quota fissa e Quota variabile. Quota variabile Comprende tutti gli importi da pagare il cui ammontare complessivo dipende dalla quantità di gas trasportata sulla rete per soddisfare la richiesta di gas del cliente finale. L unità di misura è espressa in euro/smc. Bonus gas É uno strumento per garantire alle famiglie in condizione di disagio economico un risparmio sulla spesa per il gas. Il bonus vale esclusivamente per il gas metano distribuito a rete consumato nell abitazione di residenza. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito Imposte Le imposte sulla fornitura di gas naturale sono l accisa (imposta sul consumo), l addizionale regionale (solo nelle Regioni a Statuto ordinario) e l IVA: l accisa per usi civili tra cui gli usi domestici è diversificata per le due macro zone Centro Nord e Mezzogiorno, varia sulla base di 4 scaglioni di consumo: 0-120, , , oltre 1560 Smc/anno; l accisa per usi industriali prevede un aliquota specifica; l addizionale regionale è determinata autonomamente da ciascuna regione all interno di precisi limiti imposti; l IVA è calcolata sulla somma di tutte le voci della bolletta comprese le accise. Per gli usi civili/domestici è pari al 10% per i primi 480 mc consumati ogni anno, al 22% su tutti gli altri consumi e sulle quote fisse; per i clienti con usi diversi è del 22% se il cliente non fa richiesta di applicazione dell aliquota agevolata (nei casi previsti dalla legge). Domiciliazione bancaria/ postale Addebito automatico delle bollette sul conto corrente del cliente. Il cliente continua a ricevere la fattura, ma senza bollettino per il pagamento. La banca paga sempre nel giorno esatto della scadenza. Deposito cauzionale Importo addebitato dal venditore al cliente a titolo di garanzia.

10 IL TUO SPORTELLO trenta TRENTO Via Fersina 23 lunedì, mercoledì, venerdì: martedì, giovedì: ROVERETO Via Manzoni 24 martedì, giovedì, venerdì: lunedì, mercoledì: MEZZOLOMBARDO Via Milano 10 dal lunedì al venerdì: lunedì: PERGINE VALSUGANA Viale Venezia 2/E dal lunedì al venerdì: lunedì: BORGO VALSUGANA Corso Ausugum 34 mercoledì e giovedì: e 1 e 3 mercoledì del mese: LEVICO TERME Via Marconi 6 2 e 4 mercoledì del mese: PANCHIà Località Salezze 12 giovedì: venerdì: TIONE Via Stenico 11 dal lunedì al venerdì: mercoledì: ARCO Via del Frumento 8 dal lunedì al venerdì: mercoledì: CLES Corso Dante 28 lunedì, mercoledì, venerdì: RIVA DEL GARDA Via Ardaro 27 dal lunedì al venerdì: lunedì: i numeri verdi gratuiti e i servizi online Contratti, Allacciamenti, Bollette Call center e servizio clienti per informazioni e per tutte le esigenze commerciali: attivazione, voltura, subentro e disdetta dei servizi di energia elettrica, gas naturale, acqua, teleriscaldamento e tariffa rifiuti da lunedì a giovedì venerdì Autoletture Consumi Prima di usufruire del servizio di autolettura ricordiamo di prendere nota del numero degli scatti del contatore e del codice di accesso riportato in bolletta. Le cifre dopo la virgola (se presenti) non sono da considerare. La comunicazione va effettuata entro il periodo indicato in bolletta ore su 24 servizi online Prova i servizi online di Trenta la bolletta consultabile direttamente da internet per ricevere la bolletta sulla propria casella di posta elettronica su

Energia Elettrica e Gas Prontuario 2015

Energia Elettrica e Gas Prontuario 2015 Energia Elettrica e Gas Prontuario 2015 BARI ENERGIA Srl Via Junipero Serra, 19 - CAP 70125 Bari (BA) C.F./P.I. 07383800724 2 PRONTUARIO ENERGIA ELETTRICA & GAS 2015 PRONTUARIO ENERGIA ELETTRICA & GAS

Dettagli

Come leggere la bolletta dell acqua

Come leggere la bolletta dell acqua LE GUIDE DI IREN ACQUA GAS Come leggere la bolletta dell acqua Guida alla bolletta dell acqua a contatore per uso domestico LE GUIDE DI IREN ACQUA GAS La tariffa dell acqua per uso domestico Da quando

Dettagli

TARIFFE DI RIFERIMENTO PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA A CLIENTI NON DOMESTICI IN REGIME DI MAGGIOR TUTELA

TARIFFE DI RIFERIMENTO PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA A CLIENTI NON DOMESTICI IN REGIME DI MAGGIOR TUTELA TARIFFE DI RIFERIMENTO PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA A CLIENTI NON DOMESTICI IN REGIME DI MAGGIOR TUTELA Nell ambito del processo di completa liberalizzazione del mercato dell energia elettrica

Dettagli

SOMMARIO TITOLO 1 DISPOSIZIONI GENERALI... 4 SEZIONE 1 CONDIZIONI DI EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI MAGGIOR TUTELA AI CLIENTI FINALI...

SOMMARIO TITOLO 1 DISPOSIZIONI GENERALI... 4 SEZIONE 1 CONDIZIONI DI EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI MAGGIOR TUTELA AI CLIENTI FINALI... TESTO INTEGRATO DELLE DISPOSIZIONI DELL AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS PER L EROGAZIONE DEI SERVIZI DI VENDITA DELL ENERGIA ELETTRICA DI MAGGIOR TUTELA E DI SALVAGUARDIA AI CLIENTI FINALI AI

Dettagli

Da compilare da parte del personale del Garda Uno Spa. Codice Anagrafico: Codice Utenza: ODI: / Contratto N : /

Da compilare da parte del personale del Garda Uno Spa. Codice Anagrafico: Codice Utenza: ODI: / Contratto N : / Da compilare da parte del personale del Garda Uno Spa Codice Anagrafico: Codice Utenza: ODI: / Contratto N : / GARDA UNO SPA Spazio per timbro e data di protocollo Via I. Barbieri, 20 25080 PADENGHE s/g

Dettagli

Allegato A. Valido dall 1 gennaio 2015

Allegato A. Valido dall 1 gennaio 2015 TESTO INTEGRATO DELLE DISPOSIZIONI DELL AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS PER L EROGAZIONE DEI SERVIZI DI VENDITA DELL ENERGIA ELETTRICA DI MAGGIOR TUTELA E DI SALVAGUARDIA AI CLIENTI FINALI AI

Dettagli

INDENNIZZI A FAVORE DEI CONSUMATORI PREVISTI DALL AUTORITA PER L ENERGIA

INDENNIZZI A FAVORE DEI CONSUMATORI PREVISTI DALL AUTORITA PER L ENERGIA INDENNIZZI A FAVORE DEI CONSUMATORI PREVISTI DALL AUTORITA PER L ENERGIA Per tutelare i clienti che subiscono interruzioni o disservizi nella fornitura di energia elettrica e gas e per incentivare le società

Dettagli

La fattura Hera Comm. Energia Elettrica

La fattura Hera Comm. Energia Elettrica La fattura Hera Comm. Energia Elettrica Hera Comm è la società del Gruppo Hera che fattura i servizi Gas ed Energia elettrica. Nella bolletta multiservizio, il secondo contratto fatturato da Hera Comm

Dettagli

CODICE DI CONDOTTA COMMERCIALE PER LA VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE AI CLIENTI FINALI

CODICE DI CONDOTTA COMMERCIALE PER LA VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE AI CLIENTI FINALI CODICE DI CONDOTTA COMMERCIALE PER LA VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE AI CLIENTI FINALI Allegato A alla deliberazione ARG/com 104/10 versione integrata e modificata dalle deliberazioni ARG/com

Dettagli

La tariffa bioraria, quando conviene e consigli per il mercato libero

La tariffa bioraria, quando conviene e consigli per il mercato libero La tariffa bioraria, quando conviene e consigli per il mercato libero La nuova tariffa bioraria Il 1 luglio del 2010 entreranno in vigore le nuove tariffe biorarie fissate dall'autorità per l'energia Elettrica

Dettagli

Dicembre 2010. Conto 3. Guida pratica alla Fattura.

Dicembre 2010. Conto 3. Guida pratica alla Fattura. Dicembre 200 Conto 3. Guida pratica alla Fattura. La guida pratica alla lettura della fattura contiene informazioni utili sulle principali voci presenti sul conto telefonico. Gentile Cliente, nel ringraziarla

Dettagli

3- Dove e come posso richiederla ed attivarla?

3- Dove e come posso richiederla ed attivarla? FAQ ITALO PIU 1- Cos è la Carta Italo Più? 2- Cosa puoi fare con Italo Più? 3- Dove e come posso acquistarla? 4- Quanto costa? 5- Come posso ricaricare la carta? 6- Dove posso controllare il saldo ed i

Dettagli

V02-2012 Maggio 2012 EDISON E LA CARTA DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI

V02-2012 Maggio 2012 EDISON E LA CARTA DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI V02-2012 Maggio 2012 EDISON E LA CARTA DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI Edison Energia S.p.A. è Certificata ISO 9001:2008 EDISON E LA CARTA DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI La Carta della Qualità dei Servizi di Edison

Dettagli

Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi.

Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi. Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi. Indice Il contatore elettronico. Un sistema intelligente che vive con te 2 Un contatore che fa anche bella figura 3 Oltre

Dettagli

INDICE. 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3. 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10. 3. Come acquistare on line Pag. 14

INDICE. 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3. 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10. 3. Come acquistare on line Pag. 14 INDICE Carte Prepagate istruzioni per l uso 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10 3. Come acquistare on line Pag. 14 4. Come creare il 3D security Pag. 16 5. Collegamento

Dettagli

RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA

RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA Da produttore/grossista a utente non domestico - Prezzo di mercato prevalente della componente energia e della commercializzazione al dettaglio

Dettagli

TESTO INTEGRATO DELLA REGOLAZIONE DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI DI VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE (TIQV)

TESTO INTEGRATO DELLA REGOLAZIONE DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI DI VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE (TIQV) Allegato A TESTO INTEGRATO DELLA REGOLAZIONE DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI DI VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE (TIQV) (Versione integrata con le modifiche apportate con le deliberazioni ARG/com

Dettagli

Il conto corrente in parole semplici

Il conto corrente in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il conto corrente in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il conto corrente dalla A alla Z conto corrente Il conto corrente bancario

Dettagli

y e Lo scambio sul posto cos è, come funziona e come viene calcolato. ire co www.vic-energy.com

y e Lo scambio sul posto cos è, come funziona e come viene calcolato. ire co www.vic-energy.com y e Lo scambio sul posto Guida per capire ire co cos è, come funziona e come viene calcolato. 1 Lo scambio sul posto fotovoltaico. Per capire cosa è e come funziona, lo scambio sul posto è necessario capire

Dettagli

Come utilizzare il contatore elettronico trifase. E scoprirne tutti i vantaggi.

Come utilizzare il contatore elettronico trifase. E scoprirne tutti i vantaggi. Come utilizzare il contatore elettronico trifase. E scoprirne tutti i vantaggi. Indice Il contatore elettronico. Un sistema intelligente che lavora con te 2 Un contatore che fa anche bella figura 3 Oltre

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti:

L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti: Benvenuto su RLI WEB L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti: richieste di registrazione dei contratti di locazione di beni immobili e affitto fondi rustici;

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

ENERGIA ELETTRICA Guida alla lettura dei costi

ENERGIA ELETTRICA Guida alla lettura dei costi Spedizione Abbonamento Postale 45% art. 2 comma 20/b legge 662/96 filiale di Roma ANNO XV - Lire 3.000 - Supplemento al n. 10 di Impresa Artigiana del 01 febbraio 2001 I QUADERNI DI ENERGIA ELETTRICA Guida

Dettagli

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso.

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso. Deutsche Bank Easy. Guida all uso. . Le caratteristiche. è il prodotto di Deutsche Bank che si adatta al tuo stile di vita: ti permette di accedere con facilità all operatività tipica di un conto, con

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

RELAZIONE TECNICA MODALITÀ E CONDIZIONI TECNICO ECONOMICHE PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI SCAMBIO SUL POSTO

RELAZIONE TECNICA MODALITÀ E CONDIZIONI TECNICO ECONOMICHE PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI SCAMBIO SUL POSTO RELAZIONE TECNICA MODALITÀ E CONDIZIONI TECNICO ECONOMICHE PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI SCAMBIO SUL POSTO Relazione tecnica alla deliberazione 20 dicembre 2012, 570/2012/R/efr Mercato di incidenza:

Dettagli

Quando attenzione fa rima con conciliazione. Enel è unica anche in questo.

Quando attenzione fa rima con conciliazione. Enel è unica anche in questo. Quando attenzione fa rima con conciliazione. Enel è unica anche in questo. Guida semplice per i clienti alla Conciliazione Paritetica on-line Per risolvere le controversie in modo semplice, veloce e gratuito,

Dettagli

Condizioni economiche e modalità di erogazione del servizio di connessione ed altre prestazioni specifiche

Condizioni economiche e modalità di erogazione del servizio di connessione ed altre prestazioni specifiche Condizioni economiche e modalità di erogazione del servizio di connessione ed altre prestazioni specifiche Distribuzione Energia Elettrica Sommario 1. Ambito di applicazione... 4 2. Nuove connessioni e

Dettagli

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 OGGETTO DELL IMU L IMU sostituisce l ICI e, per la componente immobiliare, l IRPEF e le relative addizionali regionali e comunali, dovute

Dettagli

I.U.C. Imposta Unica Comunale

I.U.C. Imposta Unica Comunale COMUNE DI MARCON I.U.C. Imposta Unica Comunale Con la Legge n. 147/2013 (Legge di stabilità 2014) è stata istituita a decorrere dal 01/01/2014 l Imposta Unica Comunale (IUC). L imposta unica comunale (IUC)

Dettagli

MANUALE UTENTE PER LA RICHIESTA DI TRASFERIMENTO DI TITOLARITÁ

MANUALE UTENTE PER LA RICHIESTA DI TRASFERIMENTO DI TITOLARITÁ MANUALE UTENTE PER LA RICHIESTA DI TRASFERIMENTO DI TITOLARITÁ Novembre 2014 INDICE Sezione 1: Documentazione e Classificazione dei Cambi di Titolarità... 4 1. TIPOLOGIE DI CAMBI DI TITOLARITÀ... 8 1.1.

Dettagli

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE Italiani Energia elettrica e metano costano poco, rispetto al resto d Europa, solo per livelli bassi di consumo. Man mano che l utilizzo aumenta, diventiamo

Dettagli

GUIDA per la richiesta dei CERTIFICATI URBANISTICI e le Visure di Piano Regolatore

GUIDA per la richiesta dei CERTIFICATI URBANISTICI e le Visure di Piano Regolatore ROMA CAPITALE Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica Direzione Attuazione degli Strumenti Urbanistici U.O. Permessi di costruire Ufficio Sala Visure e Certificazioni Urbanistiche Viale della

Dettagli

LO SCAMBIO SUL POSTO E IL RITIRO DEDICATO DELL ENERGIA ENERGIA ELETTRICA

LO SCAMBIO SUL POSTO E IL RITIRO DEDICATO DELL ENERGIA ENERGIA ELETTRICA LO SCAMBIO SUL POSTO E IL RITIRO DEDICATO DELL ENERGIA ENERGIA ELETTRICA GESTORE DEI SERVIZI ELETTRICI GSE SPA Direzione Operativa www.gse.it www.gsel.it 2 Commercializzazione dell energia energia elettrica

Dettagli

GUIDA AL VERSAMENTO DELLA TASSA RIFIUTI SOLIDI URBANI

GUIDA AL VERSAMENTO DELLA TASSA RIFIUTI SOLIDI URBANI GUIDA AL VERSAMENTO DELLA TASSA RIFIUTI SOLIDI URBANI Chi deve pagare la Tassa Smaltimento Rifiuti Solidi Urbani? Tutti coloro che occupano,utilizzano o dispongono di locali e di aree scoperte a qualsiasi

Dettagli

MODULO RECLAMO ENERGIA (Se compilato a mano, si prega di scrivere in stampatello)

MODULO RECLAMO ENERGIA (Se compilato a mano, si prega di scrivere in stampatello) MODULO RECLAMO ENERGIA (Se compilato a mano, si prega di scrivere in stampatello) DATI DEL CLIENTE (Titolare della fornitura o richiedente la fornitura/prestazione) Nome e cognome/ragione sociale Cod.

Dettagli

Le soluzioni migliori per il tuo lavoro. Area Clienti Business www.impresasemplice.it. Mobile. Il meglio di TIM e Telecom Italia per il business.

Le soluzioni migliori per il tuo lavoro. Area Clienti Business www.impresasemplice.it. Mobile. Il meglio di TIM e Telecom Italia per il business. Le soluzioni migliori per il tuo lavoro Area Clienti Business www.impresasemplice.it Mobile Il meglio di TIM e Telecom Italia per il business. Telefonia mobile cos'è l'area Clienti business L Area Clienti

Dettagli

Gestione Gas Metano. Inoltre sono state implementate funzioni come la gestione dei clienti idonei e la domiciliazione bancaria delle bollette.

Gestione Gas Metano. Inoltre sono state implementate funzioni come la gestione dei clienti idonei e la domiciliazione bancaria delle bollette. Gestione Gas Metano Introduzione Il bisogno di rispondere in maniera più efficace ed efficiente alle esigenze degli utenti, al continuo cambiamento delle normative e all incessante rinnovamento tecnologico

Dettagli

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ).

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). 1 ADESIONE A IOSI 1.1 Possono aderire al Club IoSi (qui di seguito IoSi ) tutti i

Dettagli

Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche

Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche Il presente modulo, sottoscritto e corredato della documentazione necessaria, può essere: consegnato in un qualunque Ufficio Postale

Dettagli

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking.

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Servizi via internet, cellulare e telefono per aziende ed enti. Informazioni sulla banca. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

GUIDA ALL ESTRATTO DI CONTO CORRENTE

GUIDA ALL ESTRATTO DI CONTO CORRENTE GUIDA ALL ESTRATTO DI CONTO CORRENTE Tutto quello che c è da sapere per comprendere meglio l estratto di conto corrente. In collaborazione con la Banca MPS e le Associazioni dei Consumatori: Acu Adiconsum

Dettagli

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Informazioni su CheBanca! Denominazione Legale: CheBanca! S.p.A. Capitale Sociale: Euro 220.000.000 i.v. Sede Legale: Via Aldo Manuzio, 7-20124 MILANO

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

I CONTROLLI, pertanto, sono OBBLIGATORI, così come le procedure secondo le quali devono essere svolti.

I CONTROLLI, pertanto, sono OBBLIGATORI, così come le procedure secondo le quali devono essere svolti. INDICE Informazioni per i cittadini - 3 Campagna di controllo degli impianti termici - 3 Responsabile dell impianto termico - 4 La manutenzione degli impianti: frequenze temporali delle operazioni - 4

Dettagli

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico COMUNICATO Energia: da aprile ancora in calo la bolletta elettricità, -1,1%, e forte riduzione per il gas -4,0% sull anno risparmi per 75 euro

Dettagli

Gentile Cliente, Gradita è l occasione per porgere distinti saluti. TELECOM ITALIA Servizio Clienti Business

Gentile Cliente, Gradita è l occasione per porgere distinti saluti. TELECOM ITALIA Servizio Clienti Business Gentile Cliente, al fine di dare seguito alla Sua richiesta di variazione di categoria di contratto di abbonamento telefonico (di seguito Declassazione ), La invitiamo ad individuare tra i due casi sottoindicati

Dettagli

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI.

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. BancoPosta www.bancoposta.it numero gratuito: 800 00 33 22 COME CAMBIANO INCASSI E PAGAMENTI CON LA SEPA PER I TITOLARI DI CONTI CORRENTI BANCOPOSTA DEDICATI

Dettagli

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE FOGLIO INFORMATIVO OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica Cassa di

Dettagli

l agenzia in f orma GUIDA OPERATIVA AL MODELLO F24 ON LINE

l agenzia in f orma GUIDA OPERATIVA AL MODELLO F24 ON LINE 6 l agenzia in f orma 2006 GUIDA OPERATIVA AL MODELLO F24 ON LINE INDICE INTRODUZIONE 2 1. I VERSAMENTI TELEMATICI 3 I vantaggi dei versamenti on line 3 Come si effettuano 3 Il conto su cui addebitare

Dettagli

Di seguito due profili carta realizzabili combinando le diverse modalità di addebito, esemplificativi della versatilità che caratterizza YouCard.

Di seguito due profili carta realizzabili combinando le diverse modalità di addebito, esemplificativi della versatilità che caratterizza YouCard. YouCard, la prima carta in Italia che consente di personalizzare il codice PIN, è anche l unica carta al mondo che unisce la sicurezza delle carte prepagate, la semplicità delle carte di debito e la flessibilità

Dettagli

MODELLO 730/2014 redditi 2013 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale

MODELLO 730/2014 redditi 2013 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale MODELLO 730/204 redditi 203 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale Mod. N. Gli importi devono essere indicati in unità di Euro CONFORME AL PROVVEDIMENTO AGENZIA

Dettagli

Dal 1 ottobre 2014 nuove regole per i pagamenti con modello F24

Dal 1 ottobre 2014 nuove regole per i pagamenti con modello F24 A cura di Raffaella Pompei, dottore commercialista, funzionario dell Ufficio fiscale Dal 1 ottobre 2014 nuove regole per i pagamenti con modello F24 Il Decreto Renzi ha ampliato i casi in cui è necessario

Dettagli

Allegato A TESTO INTEGRATO

Allegato A TESTO INTEGRATO TESTO INTEGRATO DELLE DISPOSIZIONI DELL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS PER L EROGAZIONE DEI SERVIZI DI TRASMISSIONE, DISTRIBUZIONE E MISURA DELL ENERGIA ELETTRICA Periodo di regolazione 2008-2011

Dettagli

Stampare in modalità fronte-retro

Stampare in modalità fronte-retro CODICE DI RETE TIPO PER LA DISTRIBUZIONE DEL GAS NATURALE ALLEGATO 2 DELIBERAZIONE 6 GIUGNO 2006, N. 108/06 COME MODIFICATO DALLE DELIBERAZIONI 2 OTTOBRE 2007, N. 247/07, 14 DI- CEMBRE 2007, N. 324/07,

Dettagli

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM La Guida di & La banca multicanale ADICONSUM In collaborazione con: 33% Diffusione internet 84% Paesi Bassi Grecia Italia 38% Spagna Svezia Francia 80% Germania Gran Bretagna 52% 72% 72% 63% 77% Diffusione

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Protocollo n. 195080/2008 Approvazione del formulario contenente i dati degli investimenti in attività di ricerca e sviluppo ammissibili al credito d imposta di cui all articolo 1, commi da 280 a 283,

Dettagli

La guida del pensionato

La guida del pensionato La guida del pensionato Vuole sapere in che giorno del mese le viene pagata la pensione? Se ci sono aumenti periodici? Se le viene inviato un avviso di pagamento mensile? Cosa deve fare se ha persone a

Dettagli

TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI

TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI di Luigi Cenicola 1. Premessa. A decorrere dall anno 2014, per il servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani e per i servizi indivisibili comunali, si pagheranno

Dettagli

Gentile Cliente, La salutiamo cordialmente. Il Servizio Clienti Residenziali TELECOM ITALIA

Gentile Cliente, La salutiamo cordialmente. Il Servizio Clienti Residenziali TELECOM ITALIA Gentile Cliente, al fine di dare seguito alla Sua domanda di subentro nel più breve tempo possibile, La invitiamo a compilare i modelli allegati in ogni loro parte e inviarli al numero di fax 800 000 187

Dettagli

Domanda di autorizzazione all'allacciamento e allo scarico di acque reflue domestiche nella rete fognaria

Domanda di autorizzazione all'allacciamento e allo scarico di acque reflue domestiche nella rete fognaria DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE ALL'ALLACCIAMENTO ED AMMISSIONE AL SERVIZIO DI FOGNATURA E DEPURAZIONE PER SCARICO DI ACQUE REFLUE DOMESTICHE NELLA RETE FOGNARIA PROVENIENTI DA UN INSEDIAMENTO RESIDENZIALE (La

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

Guida all utilizzo del Portaltermico per i privati che installano un sistema di riscaldamento a biomassa

Guida all utilizzo del Portaltermico per i privati che installano un sistema di riscaldamento a biomassa Guida all utilizzo del Portaltermico per i privati che installano un sistema di riscaldamento a biomassa (intervento 2.B - art. 4, comma 2, lettera b) D.M. 28 dicembre 2012 Agosto 2013 AIEL Annalisa Paniz

Dettagli

CITTA DI AOSTA VILLE D AOSTE REGOLAMENTO DELL ACQUEDOTTO

CITTA DI AOSTA VILLE D AOSTE REGOLAMENTO DELL ACQUEDOTTO ACQUEDOTTO CITTA DI AOSTA VILLE D AOSTE REGOLAMENTO COMUNALE DELL ACQUEDOTTO CITTÀ DI AOSTA REGOLAMENTO COMUNALE DELL ACQUEDOTTO Via Parigi 196 11100 Aosta Tel. 0165.300.600 - Fax: 0165.554.961 www.comune.aosta.it

Dettagli

La cedolare secca. Chi, cosa, come, quando e perché

La cedolare secca. Chi, cosa, come, quando e perché La cedolare secca Chi, cosa, come, quando e perché La cedolare secca è una novità di quest anno. Osserviamola più da vicino e scopriamo in cosa consiste. Partiamo dal principio Le regole generali E per

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU. Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali LE ALIQUOTE

TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU. Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali LE ALIQUOTE TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali Aliquota ordinaria rurali LE ALIQUOTE Aliquota ordinaria I casa Aliquota ordinaria altri 2 per mille 4 per

Dettagli

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale Tra le parti (per le persone fisiche, riportare: nome e cognome; luogo e data di nascita; domicilio e codice fiscale. Per le persone

Dettagli

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI Risorse energetiche e struttura del mercato L Italia produce piccoli volumi di gas naturale

Dettagli

VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it

VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it COMUNE DI CELLE LIGURE PROVINCIA DI SAVONA VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it Ufficio Entrate Tributarie e Tariffarie A decorrere

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 COMUNE DI VIGONZA UNITA OPERATIVA TRIBUTI GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 Il decreto legge 21 maggio 2013 n 54 ha sospeso il versamento dell'acconto IMU per alcuni

Dettagli

0,00 EUR Canone mensile. 0,00 EUR Canone/forfait/spese trimestrali. 0,00 EUR Spese annue per conteggio interessi e competenze (*)

0,00 EUR Canone mensile. 0,00 EUR Canone/forfait/spese trimestrali. 0,00 EUR Spese annue per conteggio interessi e competenze (*) CONTO CORRENTE WEBANK L offerta commerciale della Banca contempla prodotti, servizi e attività differenti che si contraddistinguono per specifiche caratteristiche (es. i prodotti contraddistinti dal marchio

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT

FINANZIAMENTI IMPORT Aggiornato al 01/01/2015 N release 0004 Pagina 1 di 8 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica: BANCA INTERPROVINCIALE S.p.A. Forma giuridica: Società per Azioni Sede legale e amministrativa:

Dettagli

Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP:

Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: CODICE PRATICA *CODICE FISCALE*GGMMAAAAHH:MM Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' ATTIVITA' DI ASILO

Dettagli

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... Come accade per tutte quelle aziende che servono in ogni momento

Dettagli

SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE

SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE Pag. 1 / 6 SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE Foglio Informativo INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza Salimbeni 3-53100 - Siena Numero verde. 800.41.41.41 (e-mail info@banca.mps.it

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA Approvato il 3 agosto 2011 Indice Disposizioni generali Art. 1 Oggetto del Regolamento Art. 2 Requisiti, obbligatorietà e modalità di iscrizione Art. 3 Casi particolari di prosecuzione

Dettagli

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011 CIRCOLARE N. 45/E Roma, 12 ottobre 2011 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Aumento dell aliquota IVA ordinaria dal 20 al 21 per cento - Articolo 2, commi da 2-bis a 2-quater, decreto legge 13 agosto

Dettagli

genzia ntrate RICHIESTA DI REGISTRAZIONE E ADEMPIMENTI SUCCESSIVI Contratti di locazione e affitto di immobili

genzia ntrate RICHIESTA DI REGISTRAZIONE E ADEMPIMENTI SUCCESSIVI Contratti di locazione e affitto di immobili genzia ntrate MOD. RLI RICHIESTA DI REGISTRAZIONE E ADEMPIMENTI SUCCESVI Contratti di locazione e affitto di immobili (art. 11 del D.P.R. 26 aprile 1986 n.131) Informativa sul trattamento dei dati personali

Dettagli

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me.

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Informazioni sulla banca. Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza San Carlo 156-10121 Torino. Tel.: 800.303.306 (Privati),

Dettagli

La revisione dell accertamento doganale

La revisione dell accertamento doganale Adempimenti La revisione dell accertamento doganale di Marina Zanga L accertamento doganale delle merci L accertamento delle merci dichiarate in dogana nell ambito delle operazioni di import/ export da

Dettagli

LE IMPOSTE SULL ENERGIA ELETTRICA

LE IMPOSTE SULL ENERGIA ELETTRICA LE IMPOSTE SULL ENERGIA ELETTRICA Guida pratica agli adempimenti fiscali degli impianti di produzione A cura di Marco Dal Prà www.marcodalpra.it Premessa Questo documento si occupa delle normative fiscali

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI In collaborazione con Assessorato Aree Cittadine e Consigli di Zona Consigli Quanto costa comprar casa CASA: LE TASSE DA

Dettagli

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi Le principali novità in materia di tassazione dei redditi fondiari Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Dettagli

BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D. LGS. 385/93 ART. 116) Sezione 1.130.10 P.O.S. (POINT OF SALE) - AGGIORNAMENTO AL 23.04.

BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D. LGS. 385/93 ART. 116) Sezione 1.130.10 P.O.S. (POINT OF SALE) - AGGIORNAMENTO AL 23.04. P.O.S. (POINT OF SALE) INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCO DI SARDEGNA S.p.A. Società per Azioni con sede legale in Cagliari, viale Bonaria, 33 Sede Amministrativa, Domicilio Fiscale e Direzione Generale in

Dettagli

Scambio sul posto. www.gse.it. www.gsel.it

Scambio sul posto. www.gse.it. www.gsel.it Scambio sul posto www.gse.it www.gsel.it 2 Lo scambio sul posto: ammissione al contributo La Deliberazione ARG/elt n. 74/08 (TISP) prevede che lo scambio sul posto sia erogato dal GSE su istanza degli

Dettagli

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG)

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG) INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI LOCOROTONDO Cassa Rurale ed Artigiana - Società Cooperativa Piazza Marconi, 28-70010 Locorotondo (BA) Tel.: 0804351311 - Fax:

Dettagli

TESTO INTEGRATO DELLE ATTIVITÁ DI VENDITA AL DETTAGLIO DI GAS NATURALE E GAS DIVERSI DA GAS NATURALE DISTRIBUITI A MEZZO DI RETI URBANE (TIVG)

TESTO INTEGRATO DELLE ATTIVITÁ DI VENDITA AL DETTAGLIO DI GAS NATURALE E GAS DIVERSI DA GAS NATURALE DISTRIBUITI A MEZZO DI RETI URBANE (TIVG) TESTO INTEGRATO DELLE ATTIVITÁ DI VENDITA AL DETTAGLIO DI GAS NATURALE E GAS DIVERSI DA GAS NATURALE DISTRIBUITI A MEZZO DI RETI URBANE (TIVG) Valido dall 1 gennaio 2015 Versione modificata con le deliberazioni

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria IMU - che cos'è L IMU si continua a pagare sulle case di lusso (categorie A/1, A/8 e A/9), sulle seconde case e su tutti gli altri immobili (ad esempio laboratori, negozi, capannoni, box non di pertinenza

Dettagli

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA PER CHI E PREDISPOSTA COSA OCCORRE PER VISUALIZZARLA QUANDO E ONLINE I DATI PRESENTI NELLA DICHIARAZIONE MODIFICA E PRESENTAZIONE I VANTAGGI DEL MODELLO PRECOMPILATO Direzione

Dettagli

REGOLAMENTO per la disciplina del Servizio Idrico Integrato nell Ambito Territoriale Ottimale della Provincia di Brescia

REGOLAMENTO per la disciplina del Servizio Idrico Integrato nell Ambito Territoriale Ottimale della Provincia di Brescia Allegato 2 alla Deliberazione n. 2 dell Assemblea Consortile dell 8 maggio 2009 REGOLAMENTO per la disciplina del Servizio Idrico Integrato nell Ambito Territoriale Ottimale della Provincia di Brescia

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti offerti sul nostro sito web www.prada.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata dalle seguenti Condizioni Generali di

Dettagli

COMUNE DI MORGONGIORI. I.M.U. anno 2012

COMUNE DI MORGONGIORI. I.M.U. anno 2012 COMUNE DI MORGONGIORI PROVINCIA DI ORISTANO IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA I.M.U. anno 2012 VADEMECUM ILLUSTRATIVO Con l art. 13 del D.L. 6 dicembre 2011, n. 201, convertito in Legge 22 dicembre 2011, n. 214

Dettagli

UNICO 02 FASCICOLO 2. Persone fisiche 2015 - FASCICOLO 1. ntrate PERIODO D IMPOSTA 2014. genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO GRATUITO

UNICO 02 FASCICOLO 2. Persone fisiche 2015 - FASCICOLO 1. ntrate PERIODO D IMPOSTA 2014. genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO GRATUITO PERIODO D IMPOSTA 2014 genzia ntrate UNICO Persone fisiche 2015 - FASCICOLO 1 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE 01 FASCICOLO 1 02 FASCICOLO 2 03 FASCICOLO 3 MODELLO GRATUITO I SERVIZI PER L ASSISTENZA FISCALE

Dettagli