Ndrangheta e Chiesa 1

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ndrangheta e Chiesa 1"

Transcript

1 Ndrangheta e Chiesa 1 di Donatella Loprieno 1. La protettrice di tutti i mafiosi. Non diversamente da quello che accade nelle altre organizzazioni mafiose, anche gli appartenenti alla ndrangheta mostrano una forte dedizione alla religione cattolica, partecipando ai suoi riti e alle sue cerimonie, mutuandone utilitaristicamente la simbologia (Tizian, 2010) e aderendo al suo sistema sacramentale. Battesimi, matrimoni e funerali appaiono essere, ancor prima che strumenti di salvezza e segni sensibili della grazia di Dio, eventi pubblici e passaggi obbligati grazie ai quali uomini e donne dell universo mafioso calabrese stringono alleanze, rinnovano patti, mostrano e/o pretendono deferenza e rispetto. La celebrazione dei santi e delle sante patrone necessita, come altrove, di un apparato liturgico organizzato generalmente intorno alle processioni. Queste ultime, nelle molte varianti presenti in Calabria, costituiscono momenti importanti per gli ndranghetisti: portare sulle spalle la statua del santo o far sì che essa si fermi sotto la casa di questo o quel personaggio è, in alcuni contesti, un onore che pochi possono permettersi e un chiaro messaggio sul ruolo all interno del sodalizio criminale. Gli uomini d onore calabresi, in particolare, per antica tradizione hanno eletto la Madonna di Polsi, il cui santuario sorge nel cuore dell Aspromonte, nel territorio di San Luca, a loro protettrice. Per Cosimo Cirfeta, un collaboratore di giustizia, la Madonna di Polsi è addirittura da considerare la protettrice di tutti i mafiosi (Ciconte, 2008). Il santuario aspromontano è rappresentato come un luogo mitico ove, già a partire dall Ottocento, gli uomini della onorata società discutono dei loro affari, assegnano cariche e decidono doti sentenziando, altresì, della vita o della morte dei colpevoli di qualche inosservanza alle regole comuni. Nei pressi del Santuario, il primo giugno 1989, venne decapitato a colpi di fucile Don Giuseppe Giovinazzo, parroco di Moschetta di Locri e responsabile della processione rituale della Madonna di Polsi. Nel 1985, il religioso aveva celebrato il matrimonio dell allora latitante Giuseppe Cataldo di Locri e, intervistato su tale vicenda, ebbe a dire che non era tenuto a conoscere la fedina penale di chi si sposa, non rientrando ciò nella missione sacerdotale. Tale omicidio, sulle cui ragioni non è mai stata fatta chiarezza, non ha certamente contribuito a far scendere il silenzio su Polsi. Di ciò che il suo santuario rappresenta si continua a parlare, specie a fine estate e nella imminenza dei festeggiamenti che si tengono i primissimi giorni di settembre. Comprensibilmente le autorità della Chiesa locale, specie dopo la diffusione delle riprese, ad opera dei carabinieri nel settembre del 2009, di un summit tra ndrine presso il Santuario, da un lato, denunciano la terribile profanazione del sacro e l insulto alla religione dei padri e, dall altro, ricordano che Polsi non è stata e non è solo ndrangheta. Monsignor Giuseppe Morosini, pastore della diocesi di Locri-Gerace, in occasione della festa della Madonna della Montagna di Polsi del settembre 2012 ha ricordato che la Chiesa perdona tutti, anche i mafiosi, ma la conversione deve essere autentica. Il perdono agli ndranghetisti non viene, nelle parole del vescovo, dato a buon mercato. 2. La religiosità meridionale. Queste prime considerazioni sui rapporti tra la principale confessione religiosa del nostro Paese e gli appartenenti alla ndrangheta mostrano come essi non paiono, nel fondo, discostarsi significativamente dagli atteggiamenti riscontrati nelle altre organizzazioni mafiose, già oggetto di studio da diverse angolazioni prospettiche (Fiorita, 2012; Sales: 2010; Cavadi, 2009; Dino, 2008; Ceruso, 2007; Savagnone, 1998; Scarpinato, 1998). È noto tuttavia che la 1 In Dizionario enciclopedico di mafie e antimafie, a cura di Manuela Mareso e Livio Pepino, Gruppo Abele, Torino, 2013.

2 ndrangheta è stata storicamente sottovalutata e sottostimata (Parini, 2010, Forgione, 2009, Ciconte,2008a ) e ciò ha, in parte, contribuito alla sua crescita esponenziale e alla costruzione di un sistema di potere al contempo sofisticatissimo e ancorato alle tradizioni, alla ritualità e alla simbologia. Altrimenti detto, la conquista di una posizione dominante nel traffico internazionale degli stupefacenti, a partire dalla fine degli anni Settanta del secolo scorso, e la resistenza opposta alla repressione dello Stato dopo le stragi del 1992, non hanno affatto allentato le trame che legano la ndrangheta al suo territorio di tradizionale insediamento (Parini,2010). Per indagare le ragioni del perché la religiosità delle popolazioni meridionali e la storica presenza della Chiesa non abbiano agito da freno al consolidamento delle organizzazioni criminali, appare ragionevole estendere alla Calabria le conclusioni di Umberto Santino e di Alessandra Dino. Il primo studioso si è spinto a paragonare organizzazione della Chiesa e modello mafioso: Dobbiamo chiederci se, e in che misura, la Chiesa ha contribuito all affermazione, diffusione e introiezione di una visione gerarchico-autoritaria La societas ecclesiale è fondata sulla sottomissione, sulla cancellazione di sé, sull accettazione dei fini sociali Una metafora dell obbedienza incondizionata, totalizzante, come il perinde ac cadaver, si attaglia perfettamente alla rigidità e indiscutibilità del comando mafioso (Santino, 1995: 40-55). Per Alessandra Dino (2000: 211) bisogna parlare di sincretismo di modelli culturali che, nel corso del tempo, avrebbe portato a fenomeni di ibridazione tra orientamenti valoriali diversi proprio in virtù della pressoché scarna e superficiale riflessione maturata sul problema mafia da parte della Chiesa. 3. Chiesa e Stato. La Calabria, eccezion fatta per il suo lontanissimo passato magnogreco, è stata storicamente una terra marginale. Come gran parte del Sud, essa non ha fatto esperienza dell autonomia dei Comuni e ciò ha ritardato la conclusione della sua fase feudale con tutti i suoi portati sui percorsi di modernizzazione. La marginalità della Calabria era poi evidente già prima della unificazione nazionale sotto il Regno delle Due Sicilie perché lontanissima, sotto tutti i punti di vista, dalle due capitali Napoli e Palermo. L arretratezza culturale ed economica di queste terre non ha consentito, peraltro, di sviluppare gli anticorpi necessari per resistere ai processi di uniformizzazione imposti dallo Stato unitario e per combattere il conservatorismo sociale e politico delle élites locali (Villari, 1963; Spagnoletti, 1997). Non bisogna dimenticare che se vi fu una partecipazione attiva al Risorgimento, a essa si affiancarono forti forme di opposizione popolare tra cui il sanfedismo e il brigantaggio (Rauti, Spadaro, 2011). Il coinvolgimento marginale dei calabresi alla Resistenza al nazifascismo, momento fondativo dell ethos pubblico all origine della Costituzione repubblicana, segna una ulteriore tassello della scarsa partecipazione alla costruzione politico-culturale della vita nazionale (Ghisalberti, 1983). Potrebbe sembrare una semplificazione eccessiva eppure ciò che pare mancare da sempre a buona parte della società calabrese è il senso dello Stato, il riconoscimento diffuso, popolare, che lo Stato o melius, la cosa pubblica c è, ma non solo in senso negativo (vessazione del potere, costrizione che nasce da un obbligo giuridico ), ma in senso assolutamente positivo (casa comune, sede in cui, e attraverso cui, ottenere giustizia (Rauti, Spadaro, 2011: 7). Il sistema di potere reticolare della ndrangheta (cfr. voce) ha trovato in tutto ciò un terreno fertilissimo su cui prosperare, e che ha contribuito a conservare non avendo nulla da guadagnare, e tutto da perdere, dal recupero o dalla riscoperta della legalità, della prevalenza dell interesse generale sugli egoismi individuali e di gruppo, in una parola dell etica pubblica costituzionale. La Chiesa cattolica si è opposta storicamente a questa deriva o la ha assecondata? Per Enzo Ciconte, che della ndrangheta è fine studioso, la Chiesa meridionale è rimasta a lungo invischiata in quella santa alleanza conservatrice che, a partire dalla metà all Ottocento e per quasi tutto il secolo scorso, ha ostacolato ogni serio cambiamento degli assetti di potere consolidati (Ciconte, 2008b: 211). È nota la conflittualità tra il neonato Stato liberale italiano e la Chiesa cattolica che rifiutava

3 l intero assetto ideologico del liberalismo ivi compresa la desacralizzazione del potere e del diritto. Il conflitto era politico prima che religioso e strutturale, prima che ideologico ponendo lo Stato italiano nella condizione di difendersi da un progetto alternativo a quelle che erano le ragioni stesse del suo essere Stato moderno (Cardia, 1990: 37). L alleanza della Chiesa cattolica con lo Stato fascista, sugellata dalla svolta concordataria del 1929, era funzionale alla costruzione di un fronte comune contro il diffondersi del verbo marxista. Dunque, l avversione della Chiesa al liberalismo, prima, e al comunismo, poi, è stata così radicale da spingere a forme di collaborazione e vicinanza con tutti quelli che tali idee rifiutavano: mafie comprese. La ndrangheta, da parte sua, ha sapientemente utilizzato il sentimento di ostilità che parte della popolazione calabrese nutriva nei confronti dello Stato unitario e sul polemico disinteresse per il funzionamento dello stesso. Se è vero che nella propaganda antiunitaria un ruolo di primo piano è stato svolto dalla Chiesa cattolica, vi è chi ritiene che si sia trattato anche di una copertura ideologica volta a nascondere ai più che la ndrangheta andava sviluppandosi grazie anche alla presenza della nuova entità statuale che nelle sue articolazioni e nei suoi rappresentanti periferici e a volte anche centrali era complice non assente! era connivente e colluso perché l uno supportava l altra (Ciconte, 2008: 378). Un blocco di potere, dunque, che in Calabria specialmente complici tanto lo Stato quanto buona parte della Chiesa annientò sul nascere, come ricorda Umberto Santino (2009), il primo vero movimento antimafia: contadini, braccianti, sindacalisti in lotta per l occupazione delle terre e per la realizzazione della giustizia sociale. 4. Dall indifferenza al tentativo di distanza. Ndrangheta e Chiesa hanno percorso un lungo tratto della propria storia non solo non intralciandosi l un l altra, ma troppo spesso aiutandosi reciprocamente e ognuna per il proprio tornaconto: la ricerca del consenso ai fini del controllo sociale. La Chiesa, che è una delle maggiori agenzie sociali in grado di fornire consenso, non si è tirata indietro almeno fino a una epoca abbastanza recente e non senza qualche ambiguità. Paradossalmente, su alcune questioni, quali l ordine naturale della famiglia e la legittimità della sola giustizia ultraterrena (solo per fare qualche esempio), si è registrata una pericolosa convergenza tra uomini di Chiesa e uomini di ndrangheta. Si conferma così l idea che non sempre in media stat virtus, non sempre cioè la posizione più coerente con il sistema valoriale di riferimento è quella che rifugge da una delle opzioni estreme. Anche nella storia dei rapporti tra il mondo cattolico e gli ambienti ndranghetisti si registrano casi di autentica complicità e casi di preti che si sono esposti alla violenza perché hanno ritenuto di dover interpretare il proprio ruolo facendo azione sociale e pastorale contro. Persino nei casi in cui più intensi sono stati i legami tra religiosi ed ambienti ndranghetisti, non si è giunti a una corale presa di distanza. Si pensi, ad esempio, al caso di Don Stilo, per cinquant anni sacerdote di Africo, per alcuni benefattore e figura da rivisitare (Belluscio, Kostner, 2009), per molti altri sodale di spicco di una cosca della Locride e malandrino per definizione (Palamara: 2012). In molti, tuttavia, concordano nel ritenere che i preti-boss e i pretimartiri costituiscono comunque, nella loro atipicità, un eccezione. La norma è stata, invece, una sorta di indifferenza disincantata delle Chiese cristiane e in particolare della Chiesa cattolica, rispetto ad una questione considerata, a torto, di competenza dello Stato (Cavadi, 2008: 30-31). La Calabria ha conosciuto ministri del culto cattolico dalle più che dubbie frequentazioni mafiose; ha più di recente conosciuto preti impegnati, a diverso titolo ed in misura diversa, a costruire una antimafia sociale incisiva; per (s)fortuna non ha conosciuto, e speriamo non debba mai farne conoscenza, preti-martire come Don Puglisi o Don Diana. La normalità dei rapporti tra preti e ndranghetisti è stata per lunghissimo tempo la convivenza sugli stessi territori e la condivisione degli spazi e dei meccanismi di produzione e riproduzione del consenso. Anche e soprattutto in Calabria, vittime e carnefici hanno

4 occupato gli stessi banchi della Chiesa e pregato lo stesso Dio a testimonianza che l agire degli uomini di Chiesa non ha avuto la forza di rompere codici culturali: ordine, famiglia, gerarchia. Più di recente, però, sono stati prodotti dalla Chiesa calabrese interessanti documenti ufficiali contro le mafie cogliendosi anche una maggiore sensibilità alla questione. Altrimenti detto, anche per la Chiesa calabrese quello dei rapporti ambigui ed ambivalenti con il mondo della ndrangheta costituisce un problema di non poco conto. Invero, già nel 1975, da presidente della Conferenza episcopale calabrese, monsignor Ferro scriveva un documento, firmato dagli altri vescovi calabresi, dal titolo L episcopato calabro contro la mafia, disonorante piaga della società. Qui il fenomeno mafioso viene chiamato cancro esiziale e soprastruttura parassitaria che rode la nostra compagine sociale. Nel 2007, a Falerna, si è tenuto un interessante convegno, dal titolo E cosa nostra, organizzato dalla Caritas Calabria, il cui delegato regionale all epoca era Don Ennio Stamile (Stamile, Schinella, 2007) a cui ha fatto seguito, nello stesso anno, un documento della Conferenza episcopale calabra ( Se non vi convertirete, perirete tutti allo stesso modo ) ove si legge che le mafie devono essere contrastate perché nemiche del vangelo e della comunità umana ). Quelle citate sono solo alcuni tra i non pochi atti con cui la Chiesa ufficialmente mostra di voler cambiare strategie e posizionamento nei riguardi delle mafie. A ricordarci la difficoltà di questo cambiamento stanno preti come don Memè Ascone, parroco di Rosarno, che, chiamato a testimoniare dal Tribunale di Palmi su presunti affiliati della cosca Pesce, non ha esitato a definirli buoni fedeli, sempre presenti alle cerimonie religiose e generosi sostenitori delle attività della parrocchia. Bibliografia - Belluscio C., Kostner F. (2009), Il Vangelo secondo don Stilo. Il prete scomodo che doveva per forza essere mafioso, Klipper, Cosenza. - Cardia C. (1990), La riforma del Concordato. Dal confessionismo alla laicità dello Stato, Torino. - Cavadi A. (2008), La mafia spiegata ai turisti, Di Girolamo, Trapani. - Cavadi A. (2009), Il Dio dei mafiosi, San Paolo, Cinisello Balsamo. - Ceruso V. (2007), Le sagrestie di Cosa Nostra, Inchiesta su preti e mafiosi, Newton Compton, Roma. - Ciconte E. (1992), Ndrangheta dall Unità ad oggi, Laterza, Roma-Bari. - Ciconte E. (2008a), Ndrangheta, Rubbettino, Soveria Mannelli. - Ciconte E. (2008b), Storia criminale, Rubbettino, Soveria Mannelli. - Dino A. (2000), Chiesa, mafia. Giustizia divina, giustizia terrena in Siebert R., Relazioni pericolose, Rubbettino, Soveria Mannelli. - Dino A.(2008), La mafia devota, Laterza, Roma-Bari. - Dino A. (2009), Pentiti, Donzelli, Roma. - Fiorita N. (2012), Mafie e Chiesa, in Forgione F. (2009), ndrangheta. Boss luoghi e affari della mafia più potente al mondo. La relazione della Commissione Parlamentare Antimafia, Baldini Castoldi Dalai, Milano. - Ghisalberti C. (1983), Storia costituzionale d Italia ( ), Laterza, Roma-Bari. - Palamara R. (2012), Il padre degli africoti, in La ndrangheta davanti all altare il dossier, in www. stopndrangheta.it.

5 - Parini E. G. (2010), The Strongest mafia. ʾndrangheta made in Calabria, in A. Mammone, G. Veltri (a cura di), The Sick Man of Europe, Routledge, London-New York. - Rauti A., Spadaro A. (2011), Senso dello Stato, familismo amorale e ndrangheta: il problema dell inquinamento criminale della partecipazione politica in Calabria, in - Sales I (2010), I preti e i mafiosi. Storia dei rapporti tra mafie e chiesa cattolica, Dalai Editore, Milano. - Santino U. (1995), in AA.VV. La Chiesa si lascia provocare, Palermo. - Santino U. (2009), Storia del movimento antimafia. Dalla lotta di classe all impegno civile, Editori Riuniti, Roma. - Savagnone G. (1998), La Chiesa di fronte alla mafia, Paoline, Milano. - Scarpinato R. (1998), Il Dio dei mafiosi, In Micromega, 1. - Stamile E., Schinella I. (2007), È cosa nostra. Una pastorale ecclesiale per l educazione delle coscienze in contesti di ndrangheta, Editoriale progetto 2000, Cosenza. - Tizian G. (2010), Polsi e la ndrangheta: quando il consenso è anche questione di simboli, in La ndrangheta davanti all altare il dossier, in www. stopndrangheta.it. - Villari R., a cura di (1963), Il Sud nella storia d Italia. Antologia della questione meridionale, Laterza, Roma-Bari. - Viscone F. (2010), Gli ndranghetisti? Non sono nostri fratelli,, in La ndrangheta davanti all altare il dossier, in www. stopndrangheta.it.

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO Il presente testo di statuto è stato approvato dal Consiglio Episcopale Permanente nella sessione del 22-25 gennaio 2007. Si consegna ufficialmente

Dettagli

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Diocesi di Nicosia Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Largo Duomo,10 94014 Nicosia (EN) cod. fisc.: 90000980863 tel./fax 0935/646040 e-mail: cancelleria@diocesinicosia.it Ai

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

Se non vi convertirete, perirete tutti allo stesso modo

Se non vi convertirete, perirete tutti allo stesso modo CONFERENZA EPISCOPALE CALABRA Se non vi convertirete, perirete tutti allo stesso modo (Lc 13,5) Annunciare il Vangelo della vita nella nostra terra per un futuro di giustizia e carità a. 2007 2 CONFERENZA

Dettagli

Stato, Chiese e pluralismo confessionale

Stato, Chiese e pluralismo confessionale Maria Fausta Maternini (ordinario di Diritto ecclesiastico nella Facoltà di Giurisprudenza dell Università degli Studi di Trieste) Matrimonio civile e matrimonio religioso SOMMARIO: 1. Il matrimonio rapporto

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Lettera pastorale per la Quaresima 2012 di Mons. Dr. Vito Huonder Vescovo di Coira Questa Lettera pastorale va letta in chiesa

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

Gli ebrei nel medioevo. L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia

Gli ebrei nel medioevo. L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia Gli ebrei nel medioevo L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia I rapporti tra ebrei e cristiani Gli ebrei entrarono nel turbine della storia, dopo la dissoluzione del loro stato, con

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Decreto generale sul matrimonio canonico, 5 novembre 1990 Testo del Decreto generale

Decreto generale sul matrimonio canonico, 5 novembre 1990 Testo del Decreto generale Decreto generale sul matrimonio canonico, 5 novembre 1990 Testo del Decreto generale PREMESSA Tutti possono contrarre matrimonio, ad eccezione di coloro ai quali il diritto lo proibisce (can. 1058 CIC).

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO

VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO I frati non predichino nella diocesi di alcun vescovo qualora dallo stesso vescovo sia stato loro proibito. E nessun frate osi

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

Confessione-Assoluzione censure-decreto 2000

Confessione-Assoluzione censure-decreto 2000 Confessione-Assoluzione censure-decreto 2000 Facoltà di assolvere da tutte le censure non riservate e non dichiarate L.V.D. XCI (2000) pp. 127-131 per tutto l anno Santo L anno giubilare in corso ha come

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

PROMOSSI ALLA GLORIA. Curtatone, non lontano dalla stazione Termini, ospite il pastore di origine svizzera Herman Parli, Francesco

PROMOSSI ALLA GLORIA. Curtatone, non lontano dalla stazione Termini, ospite il pastore di origine svizzera Herman Parli, Francesco Pagina 1 di 5 Francesco Toppi 1928-2014 di Eliseo Cardarelli PROMOSSI ALLA GLORIA Francesco Toppi 1928 2014 Il pastore Francesco Toppi era nato a Roma il 1 gennaio del 1928, da Gioacchino e Gina Gorietti,

Dettagli

La Famiglia La maggior parte delle Istituzioni religiose e politiche basa la struttura sociale dell Uomo sul Semplice racchiuso nel concetto di

La Famiglia La maggior parte delle Istituzioni religiose e politiche basa la struttura sociale dell Uomo sul Semplice racchiuso nel concetto di La Famiglia La maggior parte delle Istituzioni religiose e politiche basa la struttura sociale dell Uomo sul Semplice racchiuso nel concetto di famiglia, e stabilisce condizioni proprie per assegnare questa

Dettagli

POSIZIONE MATRIMONIALE

POSIZIONE MATRIMONIALE Mod. I Prot. n. DIOCESI DI PARROCCHIA Via Comune Cap Provincia POSIZIONE MATRIMONIALE GENERALITÀ Fidanzato Fidanzata Cognome e nome 1 Luogo e data di nascita Luogo e data di battesimo Religione Stato civile

Dettagli

Matrimonio alle Seychelles

Matrimonio alle Seychelles Benvenuti nella nostra pagina Matrimoni! Qui potrete definire ogni dettaglio per il Vostro meraviglioso matrimonio a Praslin, La Digue o in qualsiasi piccola isola delle Seychelles, scegliendo sia le decorazioni

Dettagli

GIUSEPPE PELLEGRINI VESCOVO DI CONCORDIA-PORDENONE PACE E SALUTE NEL SIGNORE GESÙ

GIUSEPPE PELLEGRINI VESCOVO DI CONCORDIA-PORDENONE PACE E SALUTE NEL SIGNORE GESÙ GIUSEPPE PELLEGRINI VESCOVO DI CONCORDIA-PORDENONE AI PRESBITERI E AI DIACONI AI FRATELLI E ALLE SORELLE DI VITA CONSACRATA AI FEDELI LAICI E A TUTTI GLI UOMINI E LE DONNE DI BUONA VOLONTÀ DI QUESTA NOSTRA

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit.

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit. OTTOBRE: Giornata del Carisma Introduzione TEMA: Fede e missione La mia intenzione è solamente questa: che [le suore] mi aiutino a salvare anime. (Corrispondenza, p. 7) Questa lapidaria intenzione, che

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Ci sono momenti nella storia in cui i popoli sono chiamati a compiere scelte decisive. Per noi europei, l inizio del XXI secolo rappresenta uno di

Dettagli

Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 23.10.2014 La Nuova Procedura Civile, 6, 2014.

Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 23.10.2014 La Nuova Procedura Civile, 6, 2014. Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 23.10.2014 La Nuova Procedura Civile, 6, 2014 Editrice Comitato scientifico: Elisabetta BERTACCHINI (Professore

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying

Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying by Cattaneo Zanetto & Co. Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying di Alberto Cattaneo Partner, Cattaneo Zanetto & Co. Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying Ormai è diventato un

Dettagli

LE ORIGINI DELLA MAFIA E LA SUA STORIA

LE ORIGINI DELLA MAFIA E LA SUA STORIA 1 LE ORIGINI DELLA MAFIA E LA SUA STORIA Non prima degli anni Settanta sappiamo di più delle strutture interne della mafia, dei complicati rapporti socali e del clima psicologico nei clan della mafia.

Dettagli

CADUTI IN TERRA PER PORTARE FRUTTO

CADUTI IN TERRA PER PORTARE FRUTTO CADUTI IN TERRA PER PORTARE FRUTTO Veglia di Preghiera Guida: Il sangue dei Martiri è sangue di speranza che, caduto in terra porta frutti di vita nuova. Non c è amore più grande di questo: dare la vita

Dettagli

AMALFI, 27 MARZO 2013 MESSA CRISMALE

AMALFI, 27 MARZO 2013 MESSA CRISMALE AMALFI, 27 MARZO 2013 MESSA CRISMALE 1 Reverendissimo P. Abate, Reverendi Presbiteri, Diaconi, Religiosi, Reverende Religiose, cari Seminaristi, amati fedeli Laici, siamo convocati nella Chiesa Cattedrale,

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI Promesse di Gesù per coloro che reciteranno questa preghiera per 12 anni. Attraverso Santa Brigida, Gesù ha fatto meravigliose promesse alle anime

Dettagli

Le origini della società moderna in Occidente

Le origini della società moderna in Occidente Le origini della società moderna in Occidente 1 Tra il XVI e il XIX secolo le società occidentali sono oggetto di un processo di trasformazione, che investe la sfera: - economica - politica - giuridica

Dettagli

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio OSSIGENO Osservatorio Fnsi-Ordine Giornalisti su I CRONISTI SOTTO SCORTA E LE NOTIZIE OSCURATE Perché un ennesimo osservatorio Alberto Spampinato* Il caso dei cronisti italiani minacciati, costretti a

Dettagli

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO GRUPPOPRIMAMEDIA Scheda 03 CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO Nella chiesa generosita e condivisione Leggiamo negli Atti degli Apostoli come è nata la comunità cristiana di Antiochia. Ad Antiochia svolgono

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

Benedetto XVI e i movimenti Il discorso ai vescovi portoghesi

Benedetto XVI e i movimenti Il discorso ai vescovi portoghesi Benedetto XVI e i movimenti Il discorso ai vescovi portoghesi dal Notiziario n. 21/2010 del Pontificio Consiglio per i Laici Negli ultimi mesi il Santo Padre è intervenuto ripetutamente a proposito dei

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Guai a me se non predicassi il Vangelo

Guai a me se non predicassi il Vangelo Guai a me se non predicassi il Vangelo (1 Cor 9,16) Io dunque corro 1 Cor 9,26 La missione del catechista come passione per il Vangelo Viaggio Esperienza L esperienza di Paolo è stata accompagnata da un

Dettagli

CROCIFISSO, 17 - RIMINI - VIA DEL. www.crocifisso.rimini.it. oi viviamo sperimentando continuamente la morte, ma

CROCIFISSO, 17 - RIMINI - VIA DEL. www.crocifisso.rimini.it. oi viviamo sperimentando continuamente la morte, ma ANNO PASTORALE 2014/2015 N 7 - VIA DEL CROCIFISSO, 17 - RIMINI - TEL. 0541 770187 www.crocifisso.rimini.it SS. MESSE IN PARROCCHIA ORARIO (in vigore dal 29 Marzo) Feriali: ore 8 Venerdì ore 8-18 Prefestiva:

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

Proposta di legge «Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT). Istituzione e accesso al Registro Regionale»

Proposta di legge «Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT). Istituzione e accesso al Registro Regionale» Proposta di legge «Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT). Istituzione e accesso al Registro Regionale» La proposta di legge «Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT). Istituzione e accesso

Dettagli

CHE COS E L EUTANASIA?

CHE COS E L EUTANASIA? CHE COS E L EUTANASIA? Che cosa si intende per eutanasia? Il termine eutanasia deriva dal greco: eu=buono, e thanatos=morte. Interpretato letteralmente quindi, esso significa: buona morte. Nel significato

Dettagli

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE Standard Eurobarometer European Commission EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 Standard Eurobarometer 63.4 / Spring 2005 TNS Opinion & Social RAPPORTO NAZIONALE ITALIA

Dettagli

Segretariato per i non cristiani Pentecoste 1984 INTRODUZIONE

Segretariato per i non cristiani Pentecoste 1984 INTRODUZIONE Segretariato per i non cristiani Pentecoste 1984 L ATTEGGIAMENTO DELLA CHIESA DI FRONTE AI SEGUACI DI ALTRE RELIGIONI (Riflessioni e orientamenti su dialogo e missione) Una tappa nuova INTRODUZIONE 1.

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7 NOSTROSIGNORE Is45,1 7 Sal146(145) At2,29 36 Gv21,5 7 Tra gli elementi costitutivi dell'esistenza umana, la dipendenza dell'uomo daun'autoritàè unfattoincontrovertibile. L'aggettivosostantivatokyriossignifica:

Dettagli

Pastorale. Iniziative E proposte alla diocesi 2015/16. Arcidiocesi di Torino

Pastorale. Iniziative E proposte alla diocesi 2015/16. Arcidiocesi di Torino Arcidiocesi di Torino Curia Metropolitana via Val della Torre, 3 10149 Torino (To) Tel. 011 5156300 www.diocesi.torino.it Arcidiocesi di Torino Curia Metropolitana via Val della Torre, 3 10149 Torino (To)

Dettagli

Prof. Avv. Giuseppe Cataldi Parere sull incidenza, nell ordinamento italiano, della

Prof. Avv. Giuseppe Cataldi Parere sull incidenza, nell ordinamento italiano, della 1 Parere sull incidenza, nell ordinamento italiano, della sentenza della Corte europea dei diritti dell uomo con la quale la Francia è stata condannata per il divieto legislativo di costituire associazioni

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

ANN PASTORALE 2014 2015 LE 100 CASE DEL SIGNORE CONVOCAZIONE DELLA FOLLA EVANGELII GAUDIUM COME FUNZIONA UNA CHIESA IN USCITA

ANN PASTORALE 2014 2015 LE 100 CASE DEL SIGNORE CONVOCAZIONE DELLA FOLLA EVANGELII GAUDIUM COME FUNZIONA UNA CHIESA IN USCITA ANN PASTORALE 2014 2015 LE 100 CASE DEL SIGNORE CONVOCAZIONE DELLA FOLLA EVANGELII GAUDIUM COME FUNZIONA UNA CHIESA IN USCITA La spinta, il coraggio, lo spunto alla Chiesa per vivere in uscita, evangelizzatrice,

Dettagli

ANNUNCIO E CATECHESI PER LA VITA CRISTIANA

ANNUNCIO E CATECHESI PER LA VITA CRISTIANA Conferenza Episcopale Italiana Commissione Episcopale per la dottrina della fede, l annuncio e la catechesi ANNUNCIO E CATECHESI PER LA VITA CRISTIANA Lettera alle comunità, ai presbiteri e ai catechisti

Dettagli

Il Ministro della Pubblica Istruzione

Il Ministro della Pubblica Istruzione Prot. n. 30/dip./segr. Roma, 15 marzo 2007 Ai Direttori Generali Regionali Loro Sedi Ai Dirigenti degli Uffici scolastici provinciali Loro Sedi Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia di Bolzano

Dettagli

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE La Santa Sede ed il Governo della Repubblica Italiana, qui di seguito denominati anche Parti contraenti; tenuto conto

Dettagli

Gli stranieri in Italia

Gli stranieri in Italia Gli stranieri in Italia E straniero, evidentemente, chi non è cittadino italiano. Tuttavia, nell epoca della globalizzazione questa definizione negativa non è più sufficiente per identificare le regole

Dettagli

Dicembre 1995 - Dicembre 2005. Parrocchia Santi Gervaso e Protaso Novate Milanese. Don Ugo Proserpio. da anni Parroco a Novate.

Dicembre 1995 - Dicembre 2005. Parrocchia Santi Gervaso e Protaso Novate Milanese. Don Ugo Proserpio. da anni Parroco a Novate. Parrocchia Santi Gervaso e Protaso Novate Milanese Dicembre 1995 - Dicembre 2005 Don Ugo Proserpio 10 da anni Parroco a Novate Dicembre 2005 10 anni tra noi di don Ugo 11 La comunità delle suore Serve

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

IL VOLTO MISSIONARIO DELLE PARROCCHIE IN UN MONDO CHE CAMBIA

IL VOLTO MISSIONARIO DELLE PARROCCHIE IN UN MONDO CHE CAMBIA Numeri 5/6 1 luglio 2004 IL VOLTO MISSIONARIO DELLE PARROCCHIE IN UN MONDO CHE CAMBIA Nota pastorale dell Episcopato italiano Introduzione Pag. 129 I. Comunicare e vivere il Vangelo tra la gente in un

Dettagli

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Venga il Tuo Regno! COMISSIONE CENTRALE PER LA REVISIONE DEGLI STATUTI DEL REGNUM CHRISTI Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Cari promotori

Dettagli

CREDO DEL POPOLO DI DIO DI SUA SANTITÀ PAOLO VI (30 giugno 1968) Motu proprio Sollemni hac Liturgia

CREDO DEL POPOLO DI DIO DI SUA SANTITÀ PAOLO VI (30 giugno 1968) Motu proprio Sollemni hac Liturgia CREDO DEL POPOLO DI DIO DI SUA SANTITÀ PAOLO VI (30 giugno 1968) Motu proprio Sollemni hac Liturgia Il Credo del Popolo di Dio è una Professione di Fede che Paolo VI ha formulato e presentato il 30 giugno

Dettagli

Dai cantieri alle linee diocesane

Dai cantieri alle linee diocesane DUOMO DI MILANO, 28 MAGGIO 2013 Dai cantieri alle linee diocesane Convocazione Diocesana del Clero e intervento dell Arcivescovo Supplemento RIVISTA DIOCESANA MILANESE Mensile della Diocesi di Milano ANNO

Dettagli

MOVIMENTO IMPEGNO E TESTIMONIANZA "MADRE DELL'EUCARISTIA"

MOVIMENTO IMPEGNO E TESTIMONIANZA MADRE DELL'EUCARISTIA MOVIMENTO IMPEGNO E TESTIMONIANZA "MADRE DELL'EUCARISTIA" Via delle Benedettine, 91-00135 ROMA Tel. 063380587; 063387275 Fax 063387254 Internet: http://www.madredelleucaristia.it E-mail: mov.imp.test@madredelleucaristia.it

Dettagli

LETTERA DEI VESCOVI PER LA RICONSEGNA DEL TESTO IL RINNOVAMENTO DELLA CATECHESI

LETTERA DEI VESCOVI PER LA RICONSEGNA DEL TESTO IL RINNOVAMENTO DELLA CATECHESI LETTERA DEI VESCOVI PER LA RICONSEGNA DEL TESTO IL RINNOVAMENTO DELLA CATECHESI 1. Il rinnovamento della catechesi, pubblicato nel 1970 sotto la spinta del Concilio Vaticano II, ha segnato decisamente,

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Corte di Cassazione, Sezioni Unite civili, sentenza n. 12898 del 13 giugno 2011

Corte di Cassazione, Sezioni Unite civili, sentenza n. 12898 del 13 giugno 2011 Corte di Cassazione, Sezioni Unite civili, sentenza n. 12898 del 13 giugno 2011 Presidente: dott. Paolo Vittoria; Relatore Consigliere: dott.ssa Roberta Vivaldi IL TERMINE BREVE PER IMPUGNARE DECORRE SOLO

Dettagli

LUCI ED OMBRE SULL ANNO CHE VERRA. Se il 2014 si è concluso con la presentazione del DDL Orlando sulla riforma della

LUCI ED OMBRE SULL ANNO CHE VERRA. Se il 2014 si è concluso con la presentazione del DDL Orlando sulla riforma della LUCI ED OMBRE SULL ANNO CHE VERRA Se il 2014 si è concluso con la presentazione del DDL Orlando sulla riforma della giustizia, provvedimento in più punti discutibile ma adottato nella forma più opportuna

Dettagli

Ad gentes 1 www.olir.it

Ad gentes 1 www.olir.it DECRETO Ad gentes SULL ATTIVITÀ MISSIONARIA DELLA CHIESA PROEMIO 1. Inviata per mandato divino alle genti per essere «sacramento universale di salvezza» la Chiesa, rispondendo a un tempo alle esigenze

Dettagli

Cristo, tu ci sei necessario! La responsabilità dei battezzati nell annuncio di Gesù Cristo

Cristo, tu ci sei necessario! La responsabilità dei battezzati nell annuncio di Gesù Cristo DIOCESI DI ROMA Convegno pastorale 2013 Cristo, tu ci sei necessario! La responsabilità dei battezzati nell annuncio di Gesù Cristo Relazione del Cardinale Vicario Basilica di San Giovanni in Laterano,

Dettagli

Incontrare il Signore in famiglia.

Incontrare il Signore in famiglia. temi pastorali Incontrare il Signore in famiglia. GIAMPAOLO DIANIN* Padova Se la fede è la storia di un grande amore, è nella famiglia - in cui oggi si vive una sorta di indifferenza - che essa deve essere

Dettagli

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014 Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita 6 ESSERE GENITORI: TRASMETTERE LA FEDE ED EDUCARE ALLA VITA "I genitori di Paola, 10 anni, sono

Dettagli

Il Regno dato a gente che ne produca i frutti (Mt 21,43)

Il Regno dato a gente che ne produca i frutti (Mt 21,43) Parrocchia S. M. Kolbe Viale Aguggiari 140 - Varese Il Regno dato a gente che ne produca i frutti (Mt 21,43) 1. PREGHIAMO INSIEME Salmo 80 (79) 1 Al maestro del coro. Su «Il giglio della testimonianza».

Dettagli

QUAL È LA CONCEZIONE DEL MATRIMONIO E DELLA FAMIGLIA NELLA FEDE CRISTIANA?

QUAL È LA CONCEZIONE DEL MATRIMONIO E DELLA FAMIGLIA NELLA FEDE CRISTIANA? QUAL È LA CONCEZIONE DEL MATRIMONIO E DELLA FAMIGLIA NELLA FEDE CRISTIANA? Che cos'è il matrimonio? È quella speciale comunione di vita e d'amore tra un uomo e una donna, in cui si attuano particolari

Dettagli

Leonardo Orlando Barcellona La famiglia mafiosa dei Barcellonesi, fin dai primi anni

Leonardo Orlando Barcellona La famiglia mafiosa dei Barcellonesi, fin dai primi anni Domenica 4 Gennaio 2015 BARCELLONA, IERI DEPOSITATI I VERBALI CON LE CLAMOROSE DICHIARAZIONI DEL PENTITO CARMELO D AMICO: C ERA UN PATTO TRA MAFIA E MASSONERIA. GLI INTRECCI E I NOMI SVELATI DAL COLLABORATORE

Dettagli

Intervento del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella alla cerimonia celebrativa del 70 Anniversario della Liberazione Milano, 25 aprile 2015

Intervento del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella alla cerimonia celebrativa del 70 Anniversario della Liberazione Milano, 25 aprile 2015 Intervento del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella alla cerimonia celebrativa del 70 Anniversario della Liberazione Milano, 25 aprile 2015 Come è bella Milano, imbandierata a festa, che si unisce

Dettagli

Scoperchiarono il tetto dalla parte dov era Gesù (Mc 2,4) Sinodalità Conversione Missione

Scoperchiarono il tetto dalla parte dov era Gesù (Mc 2,4) Sinodalità Conversione Missione Arcidiocesi di Salerno Campagna Acerno CONVEGNO PASTORALE DIOCESANO 16-17-18 giugno 2015 Scoperchiarono il tetto dalla parte dov era Gesù (Mc 2,4) Sinodalità Conversione Missione STRUMENTO DI LAVORO alla

Dettagli

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio.

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio, recita un noto proverbio africano. Perché la famiglia

Dettagli

Presentazione ai Dirigenti Scolastici

Presentazione ai Dirigenti Scolastici Il Progetto Adolescenza del Lions Quest International Presentazione ai Dirigenti Scolastici La scuola sta vivendo, da alcuni anni, un periodo molto complesso Potersi dotare di strumenti che facilitino

Dettagli

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Ogni essere umano uomo, donna, bambino, bambina è immagine di Dio; quindi ogni essere umano è una persona

Dettagli

Preghiera per le vocazioni. Preghiera per le vocazioni al sacerdozio

Preghiera per le vocazioni. Preghiera per le vocazioni al sacerdozio Preghiera per le vocazioni Ti preghiamo, Signore, perché continui ad assistere e arricchire la tua Chiesa con il dono delle vocazioni. Ti preghiamo perché molti vogliano accogliere la tua voce e rallegrino

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

NEL 1600. Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra dei Trent'anni. combattuta dal 1618 al 1648

NEL 1600. Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra dei Trent'anni. combattuta dal 1618 al 1648 NEL 1600 1. c'erano Stati che avevano perso importanza = SPAGNA ITALIA- GERMANIA 2. altri che stavano acquisendo importanza = OLANDA INGHILTERRA FRANCIA Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra

Dettagli

Cos'è e come si recita la Liturgia delle Ore

Cos'è e come si recita la Liturgia delle Ore Cos'è e come si recita la Liturgia delle Ore Tante volte mi è stato chiesto come si recita l Ufficio delle Ore (Lodi, Vespri, ecc.). Quindi credo di fare cosa gradita a tutti, nel pubblicare questa spiegazione

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli