La terza domenica di Maggio La festa più bella e antica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La terza domenica di Maggio La festa più bella e antica"

Transcript

1 l O l m o n anno 8 Maggio 2009 Direttore Editoriale: Ernesto Magorno Direttore Responsabile: Francesco Cirillo Nella piazza di Diamante c era un olmo, sede delle riunioni pubbliche e popolari... era il centro della cittadinanza, di socievole comunanza... con la sua benefica, spaziosa ombra e frescura era occasione propizia ed amichevole di concordia, fraternità, eguaglianza ed affetto cittadino. Leopoldo Pagano 1860 E N S I L E D I I N F O R M A Z I O N E E C U L T U R A D E L L A R I V I E R A D E I C E D R I A C U R A D E L L A M M I N I S T R A Z I O N E C O M U N A L E D I D I A M A N T E E C I R E L L A 1 m i l i o n e d i e u r o a D i a m a n t e p e r i B o r g h i d e l g u s t o La terza domenica di Maggio La festa più bella e antica Diamante per l Abruzzo Arrivano a Diamante 1 milione di euro per il progetto dei Borghi del gusto. L assessore ai lavori pubblici, Pierluigi Benvenuto esprime la piena soddisfazione per il risultato ottenuto. L assessore comunica che E stato finanziato dall Assessorato al l Urbanistica della Regione Calabria il progetto intercomunale dei centri storici denominato I borghi del gusto della riviera fluviale, che in un precedente numero dell Olmo avevo ampiamente illustrato. Visti i primi risultati conseguiti, - continua Benvenuto- devo dire che come Amministrazione Comunale, siamo felici per i finanziamenti ottenuti e fiduciosi che il dialogo e la sinergia instaurata con gli altri comuni dell alto tirreno ci permetterà di intercettare una consistente fetta dei finanziamenti comunitari per il nostro territorio. E ciò che ci eravamo prefissi sin dal nostro insediamento pur sapendo che avremmo ereditato un comune sull orlo del dissesto con l impossibilità di contrarre mutui anche per le emergenze, ma nonostante le notevoli difficoltà di varia natura, continueremo per la nostra strada, sicuri che a fine mandato il bilancio del nostro lavoro sarà certamente positivo. Tutti i particolari del finanziamento a pag.2 Cineteatro Vittoria - 9 Maggio 2009 PRIMA GIORNATA DELL EUROPA DELL ALTO TIRRENO COSENTINO a pag.5 nell Olmo dei ragazzi il programma della giornata La prestigiosa Banda Dipartimentale della Marina Militare di Taranto, dopo il grande successo riscontrato nel suo concerto dello scorso anno, torna nuovamente a Diamante in occasione della Festa del Mare. Sarà proprio il prestigioso complesso bandistico ad aprire, giovedì 14 maggio 2009 presso il Lungomare S.Lucia alle ore 20,30, le giornate che culmineranno con la Festa della Terza Domenica di Maggio : ricorrenza nella quale Diamante celebra attraverso la caratteristica processione sul mare la Beata Vergine Addolorata. La Fanfara Dipartimentale del Comando in Capo del Dipartimento Militare Marittimo dello Jonio e del Canale d Otranto, è stata costituita a Taranto nel 1991 per conseguenza del trasferimento a Roma della Banda Centrale, che fin dal 1965 ha avuto come sede logistica Taranto. La denominazione di Fanfara gli è stata attribuita solo per differire giuridicamente la stessa Banda Centrale, ma l organico strumentale è quello di una Banda composta da fiati e percussioni. Attualmente la Fanfara Dipartimentale consta di un organico di 35 professori, esegue un repertorio molto vario, dalla musica originale per banda alle trascrizioni, ed è diretta dal Maestro 1 Maresciallo Luogotenente Saverio Cataldo Mele. la Fanfara Dipartimentale della Marina di Taranto si è esibita dinanzi al Capo dello Stato in occasione della commemorazione dell eccidio di Cefalonia ed è stata impegnata nel corso del cambio del comando delle forze Marittime Europee (EUROMARFOR). Gli appassionati di musica hanno modo di apprezzarla durante l'annuale Concerto di Musiche Sacre presso la Chiesa di San Domenico di Taranto e nei suoi numerosi concerti che, nel seguito della tradizione centenaria del corpo musicale della Marina Militare hanno portato il complesso bandistico a rappresentare la forza Armata in molti eventi sia dell intera giurisdizione del dipartimento che al di fuori di esso sul territorio nazionale ed estero. Quattro giorni di festa,musica,arte, cultura, in onore della Vergine Marinaras a pag 2 il programma provvisorio La banda della Marina a Diamante per la Madonna Interpretando certamente il sentimento di tutta la popolazione su proposta del sindaco Ernesto Magorno, il consiglio comunale del 27 aprile 2009 ha approvato all unanimità un finanziamento per le popolazioni colpite dal terremoto. La Coppa del Mondo a Diamante La Coppa del Mondo di calcio sarà esposta nel Palazzo di Città di Diamante nel pomeriggio del 22 maggio 2009 a partire dalla ore , nell ambito di una serie di manifestazioni promosse dal Comitato Regionale della Federazione Italiana Giuoco Calcio, che si terranno a partire dal 21 maggio anche nei comuni di Cetraro e di Paola. Il programma a pag. 3 Piazza caduti sul lavoro. Finalmente il nostro paese ha una piazza dedicata a tutti coloro che sono morti sul lavoro a Diamante e fuori paese. 14 i lavoratori fino ad oggi individuati, i nomi dei quali resteranno scolpiti su una lapide e nella nostra memoria. a pag. 7 le loro foto

2 pag. 2 l O l m o n.81- Maggio 2009 Verso l avvio dei lavori del porto Si è svolto nel pomeriggio di ieri, 24 aprile, presso il Comune di Diamante un incontro relativo ai lavori di Ristrutturazione e completamento del molo ricovero natanti di diporto e successiva gestione nel territorio di Diamante. All'incontro hanno partecipato, oltre ai rappresentanti dell Amministrazione Comunale, il Presidente ed i membri della Commissione Consiliare incaricata di seguire i lavori del porto, il Direttore del Dipartimento Lavori Pubblici della Regione Calabria, il Direttore dell Agenzia Regionale del Demanio e gli incaricati della ditta aggiudicataria dei lavori del molo. L incontro era finalizzato a chiarire definitivamente le competenze in materia di rilascio delle concessioni sulle aree interessate per la realizzazione dell importante opera. A conclusione dei lavori, il Direttore del Dipartimento Lavori Pubblici della Regione ha assunto l impegno a procedere speditamente all'aggiudicazione definitiva dell opera in capo alla ditta vincitrice del bando. Successivamente all avvenuta aggiudicazione definitiva, Il Sindaco, in linea con gli intendimenti dell Amministrazione Comunale, ha preannunciato che formulerà una direttiva per gli uffici comunali competenti affinché procedano celermente alle procedure relative al rilascio delle concessioni occorrenti. L Amministrazione Comunale di Diamante Entro l estate il nuovo ponticello L Amministrazione Comunale rende noto che sono in corso i lavori inerenti la demolizione della passerella sul Ponte Corvino. Con una missiva inviata il 07/04/2009, il Sindaco come autorità comunale di protezione civile (Art. 15 della legge n 225), aveva richiesto agli enti preposti: Provincia di Cosenza; Settore Protezione Civile; Agenzia del Demanio, Autorità di Bacino Regionale, Regione Calabria; il nulla osta per la demolizione della suddetta passerella. Tale intervento si è reso necessario visto il decreto del Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio del mare in merito all attuazione del programma di interventi a tutela dell ambiente e della difesa del suolo nella regione Calabria, di concerto con l assessorato LL.PP e l Autorità di Bacino della Calabria relativamente alla sistemazione e messa in sicurezza, Per ristabilire l equilibrio idraulico della sezione interessata. Vista, inoltre, la comunicazione da parte della Regione Calabria Autorità di Bacino Regionale che indica anche tra gli interventi per la messa in sicurezza del Torrente Corvino, La demolizione e rifacimento della passerella temporanea che insiste sul Torrente Corvino; in quanto allo stato attuale risulta palesemente insufficiente e costituisce un ostacolo al normale deflusso delle piene. In vista del suddetto intervento l Ente Comune aveva provveduto all attuazione degli interventi necessari di messa in sicurezza. Una volta terminati i lavori di demolizione, si procederà, entro la stagione estiva alla realizzazione della nuova passerella previa conferenza dei servizi tra gli enti preposti. 1 milione di euro a Diamante per i Borghi del gusto FESTA DEL MARE 2 EDIZIONE 2009 FESTA DELLA VERGINE MARINARA Giovedì 14 maggio 2009 Dalle ore 9,00 - PULIZIA fondali Scogliera. Ore 20,30 Lungomare S. Lucia - Saluti del Sindaco avv. Ernesto MAGORNO Concerto della BANDA DELLA MARINA MILITARE di TARANTO. Venerdì 15 maggio 2009 Ore 19,30 Lungomare S. Lucia - U SCIABBACHILL Omaggio al mare tra poesie, musica e sapori. SAGRA DEL PESCE a cura di Officina Creativa e dei Pescatori di Diamante Sabato 16 maggio 2009 Ore 20,30 Lungomare S. Lucia - CONCERTO dell Orchestra di Fiati Citta Diamante Consegna degli attestati A MARE IL MARE ai Pescatori di Diamante. Premiazione Vetrina del Mare Domenica 17 maggio 2009 Dalle ore 10,00 - REGATA VELICA a cura della Federazione Italiana Vela e dell Associazione Diportisti Diamante La Ciurma. Ore 17,00 - PROCESSIONE sul mare e corteo di barche. Cerimonia e Benedizione del Mare. Riprese televisive a cura di Telediamante - La cittadinanza tutta è invitata a partecipare. E stato finanziato dall Assessorato all Urbanistica della Regione Calabria il progetto intercomunale dei centri storici denominato I borghi del gusto della riviera fluviale, che in un precedente numero dell Olmo è stato ampiamente illustrato. L Importo finanziato per il Comune di Diamante è di di euro. Questo finanziamento va ad aggiungersi agli altri due ottenuti di recente di euro e euro ; il primo erogato dalla regione per gli impianti di depurazione e la rete fognante, il secondo dal Ministero dell Ambiente per la messa in sicurezza del Torrente Corvino che va a completare i lavori iniziati l anno scorso con un precedente finanziamento di euro. Con questo completamento- dichiara l assessore Benvenuto- ritengo sia necessario inserire nel progetto un ponte di collegamento tra le due sponde alla foce del Corvino. Stiamo inoltre predisponendo i bandi per la pregettazione della Regione relativamente ai euro per la Panoramica di Cirella, per il consolidamento del Lungomare di Diamante, e con i rimanenti euro un primo lotto di un progetto più generale che veda interessata la sistemazione ed il recupero urbano del tratto che va dal Ponte Corvino, Piazza XI Febbraio, Corso Vittorio Emanuele. Siamo in attesa, inoltre, dell esito del PIAR, l altro progetto intercomunale che interessa la valorizzazione e la sistemazione delle aree rurali. Siamo attenti a tutti i tipi di finanziamento, anche perché una delle prossime opere che intendiamo realizzare è la messa in sicurezza della Diamante Cirella, con i marciapiedi e l illuminazione. I cento anni di Rosa Il Sindaco, Avv. Magorno, ha voluto rendere omaggio, alla signora Casella Rosa che il 14 aprile u.s., ha compiuto 100 anni. Un atto dovuto, questo, verso una cittadina che è stata protagonista delle vicissitudini e dei cambiamenti storici, sociali e culturali avvenuti in un secolo. La signora Rosa, ha voluto trascorrere la ricorrenza nella semplicità, nella riservatezza e nella preghiera, tutti elementi che hanno contrassegnato e che continuano a caratterizzare la sua vita. Certamente non poteva passare inosservato l avvenimento che il Sindaco e gli Operatori del Servizio Sociale hanno condiviso senza grossi fasti, rispettando la volontà dell anziana. Si ringrazia, ancora la signora Rosa e si esprimono i più sinceri sentimenti di gratitudine per le sue testimonianze concrete di umanità, di operosità e di fede. Ufficio Servizi Sociali

3 n.81- Maggio 2009 l O l m o pag.3 C o n s e g n a t o d a l l a p r o v i n c i a a l C o m u n e d i D i a m a n t e u n d e f i b r i l l a t o r e Nel corso di una manifestazione pubblica, svoltasi il 31 marzo 2009 presso il Teatro Aroldo Tieri di Cosenza, il Comune di Diamante ha ricevuto dalla Provincia di Cosenza un defibrillatore: un dispositivo salvavita da utilizzare in situazioni di emergenza. Alla manifestazione hanno preso parte, il Presidente della Provincia di Cosenza, l On. Mario Oliverio; l Avv. Franco Petramala, Direttore Generale dell ASP di Cosenza ed il Dott. Gianfranco Ardente, Direttore della Centrale Operativa 118 di Cosenza. L iniziativa che rientra nel Progetto Sicurezza e Tutela della Salute dell ente provinciale, realizzato in stretta collaborazione con l Azienda Sanitaria Provinciale ed il 118, ha visto complessivamente la consegna di 200 defibrillatori destinati ad altrettanti comuni della Provincia di Cosenza. Nel corso della manifestazione di Cosenza sono stati consegnati, inoltre, gli attestati di partecipazione ai corsi per l utilizzo dei dispositivi, ai 492 operatori volontari che li hanno seguiti. Ai corsi di formazione hanno partecipato cittadini individuati tra i dipendenti di tutti i Comuni della provincia e/o aderenti ad associazioni di volontariato secondo le indicazioni comunicate dai Sindaci e dopo una riunione operativa con l ASP ed il Per il Comune di Diamante hanno conseguito gli attestati quattro appartenenti al corpo della Polizia Municipale : Gli Istruttori Superiori Salvatore Grosso e Ilario Magurno, ed i Luogotenenti Mario Sollazzo e Pasquale Caselli. La Coppa del Mondo a Diamante il 22 Maggio Ha fatto felici milioni di italiani quando è stata alzata al cielo dalle mani di Dino Zoff e F a b i o Cannavaro. E l oggetto del desiderio di milioni di appassionati di calcio di tutto il mondo. Parliamo della Coppa del Mondo di calcio che sarà esposta nel Palazzo di Città di Diamante nel pomeriggio del 22 maggio 2009 a partire dalla ore 16,00, nell ambito di una serie di manifestazioni promosse dal Comitato Regionale della Federazione Italiana Giuoco Calcio, che si terranno a partire dal 21 maggio anche nei comuni di Cetraro e di Paola. L importante evento sarà associato ad una iniziativa di sensibilizzazione contro la violenza nello sport e sarà, inoltre, legato ad attività di promozione turistica del territorio. Nel pomeriggio del 22, infatti, con programma in via di definizione, nella Sala Consiliare del Comune di Diamante si terrà un dibattito che vedrà la partecipazione dei parenti di vittime di alcuni tragici episodi di violenza avvenuti nel mondo del calcio. Prevista la presenza di importanti testimonial della lotta alla violenza nello sport: calciatori, esponenti della F.I.G.C, rappresentanti delle società sportive e delle scuole calcio del territorio, noti giornalisti sportivi, oltre che delle autorità cittadine. Il Sindaco, l Avv. Ernesto Magorno, aprirà con il suo saluto i lavori del convegno. L evento, a motivo dell enorme interesse che suscita il prestigioso trofeo della Coppa del Mondo di calcio, rappresenterà una eccezionale vetrina promozionale per la città di Diamante. Per questo nell incontro del 22, oltre che parlare di problematiche del mondo del calcio, si discuterà con esperti del settore delle opportunità che il binomio sport-turismo può offrire allo sviluppo dell intero comprensorio. Un aspetto, quest ultimo, sottolineato dal Dott. Franco Maiolino, Assessore al Turismo del Comune di Diamante, che curerà, assieme al Consigliere con delega allo sport Mariano Casella, l organizzazione della tappa diamantese della Coppa F.I.F.A. L Assessore Maiolino, a tal proposito intende ringraziare il Prof. Antonio Ferrazzo della F.I.G.C calabrese, che coadiuvato dal Sig. Fabio Nicoli anch esso della F.I.G.C., ha promosso l importante iniziativa ed individuato la Città di Diamante tra le sedi che ospiteranno nel nostro comprensorio la Coppa del Mondo, unitamente alle iniziative collegate alla sua presenza. Tra queste, segnaliamo la p r e s e n ta z i o n e dell ultima fatica letteraria del Prof. Ciro C o s e n z a : Quando leggevamo il Calcio Illustrato, ( già nelle librerie di Diamante) che trae spunto proprio da fatti legati al mondo del calcio di provincia per raccontare eventi sportivi, storici e di costume degli ultimi decenni. Una giornata da non perdere quella del 22 maggio a Diamante per ammirare il trofeo calcistico più ambito ed importante del mondo e sognare, ad occhi aperti, che il cielo del Sudafrica si colori di azzurro nella finale dei prossimi mondiali di calcio del 2010, così come si colorò il cielo di Berlino nell indimenticabile luglio di tre anni fa. Matrimoni di una volta UN CONTRATTO DI NOZZE A DIAMANTE di Ciro R. Cosenza Una volta, almeno nelle famiglie abbienti, tra il momento della richiesta della mano di una fanciulla che, se concessa, sanciva il fidanzamento ufficiale fra due giovani, e il momento del fatidico si sull altare, c era un terzo tempo: cioè il contratto, che veniva stipulato dinanzi ad un pubblico notaio. Io ne ho scovato uno, stipulato nell ottocento nella nostra cittadina, di cui, in un primo tempo intendevo riportare dei protagonisti soltanto i nomi, omettendo però i cognomi. Più che in ossequio alla legge sulla privacy, mi consigliava in tal senso il rispetto verso chi ormai non mi poteva dare, né vietarmi il permesso di riportare le loro complete generalità. Ma trattandosi di un atto pubblico, nessuna offesa arrecherò alla loro memoria riportandoli in vita. Il documento in mio possesso, risale al 5 maggio 1845, regnante il sovrano Ferdinando II di Borbone, per Grazia di Dio, Re delle Due Sicilie. Dicitura questa che doveva essere apposta in cima ad ogni atto pubblica. Questo l inizio del rogito: Innanzi a me, NOTAR GIUSEPPE FERRANTE del Notar Biagio, residente in Diamante in strada Piazza, ecc. ecc... Segue la costituzione delle parti, e cioè da una parte i signori coniugi Francesco Russo del fu Biagio e Teresina Bonelli del fu Francesco, residenti in Diamante, strada Acquaro, anche per conto della loro figlia Maria Giuseppa, maggiore di età.. e dall altro don Francesco Maria Calafiori del fu Vincenzo, proprietario, domiciliato anche lui in strada Acquaro.. Intanto, da sottolineare, che il contratto di nozze veniva stipulato tra i genitori di lei e il promesso sposo, mentre la promessa non era, in questa fase, persona giuridica, anche se maggiorenne, cioè non era titolare di diritti. Il notaio, tuttavia, prima della certificazione, della costituzione della dote e della relativa elencazione dei beni, rivolgeva la domanda se i due promessi erano intenzionati a contrarre, in un prossimo futuro, matrimonio secondo le leggi civili e canoniche del Regno delle Due Sicilie. Avutane conferma, procedeva nelle altre fasi della stesura. I contraenti, sopra citati, erano indicati come gentiluomini, termine che non era un ossequio usato come forma di rispetto, ma una vera condizione giuridica, come se si dicesse avvocato o professore. Questo riconoscimento giuridico dava diritto ai due di far precedere il proprio nome dall appellativo di Don e di Donna. L asse dotale veniva fissato, in quella occasione, in 600 ducati, di cui 500 in beni immobili, così appresso specificati: 1) vigna impiantata in viti latine, con palmento, in contrada Fiumicello di Grisolia; 2) oliveto in contrada Praino; 3) vigna impiantata a viti latine in territorio di Maierà, 4) fabbricato per uso abitativo, già abitato dallo stesso don Francesco Maria C. promesso sposo. Di ogni cespite erano riportati le proprietà confinanti. Non essendoci infatti nel Regno delle Due Sicilie un catasto fondiario, come invece c era nel Regno del Lombardo-Veneto e nel Granducato di Toscana, quei dati erano indispensabili per individuare le proprietà. I rimanenti 100 ducati erano versati in piastre d argento, cioè in monete del regno che recavano da una parte lo stemma dei Borboni e dall altra l effige del sovrano regnante. I beni dotali erano trasferiti a titolo di donazione tra vivi, ma si precisava che ai sensi degli articoli 875 e 876 delle Leggi Civili, nel caso di pre-morte del coniuge senza prole, o nel caso che anche gli eventuali figli fossero pre-morti, i beni dotali sarebbero tornati ai genitori della di lui consorte. Costui, a garanzia della somma ricevuta in contanti, invece, concedeva una ipoteca su due vani della sua abitazione (via Acquaro) su un giardino di sua proprietà, sito in contrada Pastani, dove insistono un albero di portogallo, una pianta di gelsi e altri alberi da frutto. Dal canto suo Donna Maria Giuseppa Russo, indipendentemente dai beni dotali, conferiva la somma di 100 ducati, provenienti da una sua industria (non si specificava di che tipo) e un decente corredo. Seguivano ovviamente le firme dei testimoni, le indicazioni delle tasse versate per detto atto e le firme dei ricevitori delle stesse. I matrimoni, una volta, servivano anche a questo, a concentrare le proprietà e ad incrementare le ricchezze delle famiglie. nella foto in alto un matrimonio a Diamante negli anni 50

4 pag. 4 l O l m o n.81- Maggio 2009 n.81- Maggio 2009 l O l m o pag.5 Pioggia di finanziamenti della regione per i centri storici del Tirreno L O l m o d e i r a g a z z i La Regione Calabria,finanziato i progetti per il recupero dei centri storici di Belvedere Marittimo; Aieta; Buonvicino; Diamante; Grisolia; Maierà; Orsomarso; Papasidero; Praia a Mare; San Nicola Arcella; Santa Domenica Talao; Santa Maria del Cedro; Sangineto; Sant Agata D Esaro; Tortora e Verbicaro. Ad Aieta, sono stati concessi 650mila euro, per il recupero del Palazzo Rinascimentale per ospitare i vari piani del sapere; al Comune di Belvedere marittimo, 1 milione di euro per il Museo delle Stanze del Tempo e dell Amore -Palazzo Franco. Il comune di Buonvicino, ha ricevuto un finanziamento di 600mila euro, per la ristrutturazione e recupero di un palazzo ottocentesco in Via Manzoni; a Diamante, la Regione ha destinato 1milione di euro per il restauro consolidamento e recupero funzionale del Complesso Monumentale Convento dei Minimi (centro culturale degustazione e ospitalità). Per interventi all edificio destinato a Museo Civico etnografico, Grisolia, ha ricevuto la somma di 1milione di euro. A Maierà, giungeranno invece 500mila euro per il Museo del peperoncino sale polifunzionali Palazzo Patrizio. Settecentomila euro, è la somma stanziata per il recupero funzionale dell ex Convento Francescano di Orsomarso, da destinare a foresteria e sale esposizione e degustazione. Per Qua la zampa un associazione da aiutare di Maria Rosaria De Maria Tra le associazioni presenti sul territorio di Diamante, ammiro molto Qua la Zampa di cui è presidente Angelo Vanni che si occupa, nonostante numerose difficoltà, amorevolmente dei nostri amici a quattro zampe. Sono molto vicina al suo operato in quanto per circa quattordici anni, ho avuto la fortuna di tenere un meticcio di pastore che è scomparso da qualche mese. Quanti aneddoti mi vengono in mente: se mi assentavo per qualche giorno, immancabilmente iniziava il suo sciopero della fame e al mio ritorno mi faceva tante feste. Un altra volta invece, mi era caduto una rivista di lavoro in giardino, che il mio cane, per gioco, ridusse letteralmente in coriandoli. In quell occasione gli diedi una sgridata così forte che lui stette ad ascoltare con le orecchie basse. Poco tempo dopo, per metterlo alla prova, ho ributtato un altro giornale ma lui garbatamente lo raccolse e lo mise vicino la sua cuccia. Quando scesi in giardino lui mi fece capire che dovevo avvicinarmi e mi fece trovare il giornale intatto. Insomma sono davvero speciali questi nostri amici a quattro zampe e apprezzo molto il lavoro che Angelo fa per i cani di Diamante. Complimenti a Martina genio della matematica M a r t i n a Benvenuto,brillante studentessa diamantese,ha partecipato per il Liceo Scientifico P. Metastasio di Scalea, dove frequenta la terza C, al Kangourou della matematica 2009 in collaborazione con l Università degli studi di Milano Bocconi. Nei giorni scorsi è stata pubblicata la classifica nazionale individuale. Martina è risultata classificata al quarantesimo posto. E l unica in Calabria nei primi 100 della sua categoria che verrano premiati a Cervia nella manifestazione nazionale che si terrà nei prossimi il restauro conservativo e recupero funzionale del Palazzo Oliva da destinare a Ostello e Museo delle tradizioni agrosilvopastorali, giungeranno a Papasidero, 200mila euro. Il comune di Sangineto, per l acquisizione e recupero del patrimonio privato abbandonato da destinare ad ospitalità diffusa e botteghe, riceverà 800mila euro. A San Nicola Arcella, per il Recupero del centro storico acquisizione e recupero palazzo Ordine con annesso giardino da destinare a casa della cultura laboratorio dei profumi e dei colori, dei sapori e dei suoni e riqualificazione urbana strada di accesso e area per verde attrezzato, sono stati assegnati 1milione e centoventimila euro. Quattrocentomila euro, arriveranno nella casse del comune di Santa Domenica Talao per il recupero di Palazzo Campagna per ospitalità diffusa. Sant Agata D Esaro, riceverà presto 600mila euro per il Museo del Gusto e dei Sapori. Santa Maria del Cedro, grazie al finanziamento di 500mila euro, potrà recuperare e valorizzare le Torri Longa e Nocito da destinare ad attività di musealizzazione e laboratorio del paesaggio. Per l acquisizione e recupero funzionale della dimora e giardino T. Sagario, Tortora, riceverà 400mila euro, mentre Verbicaro riceverà 700mila euro per il restauro di Palazzo Cavalcanti e sua destinazione a Museo del Vino. il Comune ha aderito all Ora della terra promossa dal WWF Il Comune di Diamante ha aderito all iniziativa promossa a livello mondiale dal WWF e denominata L Ora della Terra (Hearth Hour). La manifestazione, giunta al suo terzo anno di vita, ha previsto che le luci di monumenti, edifici comunali, sedi di aziende, abitazioni, esercizi commerciali, illuminazione di strade etc. restino spente per un ora, dalle 20,30 alle 21,30 di sabato 28 marzo. Un gesto che ha forte valenza simbolica e che è servito a premere sui grandi della terra per agire contro i cambiamenti climatici, oltre che a sensibilizzare l opinione pubblica planetaria su di un uso consapevole delle risorse energetiche. L Amministrazione Comunale ha invitato tutti i cittadini di Diamante a partecipare a L Ora della Terra e a spegnere, in segno di adesione all iniziativa, le luci di abitazioni, esercizi commerciali e uffici dalle 20,30 alle 21,30 di sabato 28 marzo, unendosi in tal modo a tutti coloro che nel mondo nella stessa ora prenderanno parte a questa straordinaria manifestazione planetaria di sensibilizzazione e solidarietà ambientale. Cineteatro Vittoria - 9 Maggio 2009 PRIMA GIORNATA DELL EUROPA DELL ALTO TIRRENO COSENTINO Programma manifestazione Introduzione e saluti Esibizione della banda Città di Diamante Medley inni europei a cura della scuola media di Buonvicino, IC Diamante Saluto del Sindaco di Diamante e dell Assessore alla Cultura e Pubblica Istruzione Proiezione Spot classificati nell ambito del Concorso EUROPA ON THE ROAD Consegna premi e attestati saluto dell Europarlamentare On Gianni Pittella, sponsor dei premi del concorso conduce Enzo MONACO, giornalista BUON COMPLEANNO EUROPA DAGLI ALUNNI DELL ISTITUTO COMPRENSIVO DI DIAMANTE Ac di Gilda Magorno In occasione della ricorrenza della festa dell Europa, gli alunni dell Istituto comprensivo di Diamante, hanno riflettuto sul significato della cittadinanza europea e sui valori connessi all essere parte di una famiglia, sempre più grande, di popoli qual è l Unione Europea. Su queste colonne abbiamo già pubblicato resoconti degli eventi promossi dal Consiglio Municipale dei Ragazzi della città di Diamante per sottolineare come sia importante, oggi, per le nuove generazioni, promuovere la cittadinanza europea, conoscere l UE e vivere i suoi valori come garanzia delle libertà, dell uguaglianza e rispetto reciproco dei popoli che la compongono. Perciò, gli acronomi che pubblichiamo, costituiscono il modo in cui i ragazzi della nostra scuola hanno inteso fare gli auguri di buon compleanno all UE per il Essere sotto lo sguardo vigile della madre EUROPA Unisce senza distinzione tutti Rompe ogni confine Oramai siamo tutti fratelli ed osserviamo la legge della solidarietà tra popoli e culture Presupposto fondamentale per vivere uniti Ancora e per sempre Salvatore Benvenuto, III A Essere fratelli nell Uguaglianza Rispettando ogni persona e Operando per la salvezza dell ambiente e Per il progresso e la libertà di tutti i popoli Amandoci e rispettandoci tutti nella nostra diversità Liparoti Arianna, Maria Francesca Guaglianone, IIIA Essere Uniti nella diversità Ricordandoci che siamo fratelli con Opportunità uguali Partecipando alle Attività proposte Marianna De Pietro; Francesca Minervino; Benedetta Cappai, Carrozzino Sara IIIA Entrare nell Unione Europea Usando la saggezza Rispondendo entusiasticamente Ogni volta e Pensando al futuro Avviando la strada maestra per le nuove generazioni Giorgio Forestiero, Giorgia Felice, III A Entrare a far parte di una grande comunità. Uniti nella diversità. Rompere le barriere che ostacolano i popoli. Operare per il bene di tutti i popoli. Parlare di problemi e risolverli nei miglior modi possibili. Aiutarsi nei momenti di difficoltà. Marianna De Pietro; Francesca Minervino; Benedetta Cappai, Carrozzino Sara IIIA Alunni in visita alla redazione dell Olmo UNA GIORNATA CON IL SINDACO SI CHIUDE POSITIVAMENTE E DA APPUNTAMENTO AL PROSSIMO ANNO. a cura di Gilda Magorno Si è concluso, anche per quest anno,per i ragazzi dell Istituto Comprensivo di Diamante il progetto Una giornata col sindaco. Ultime, in dirittura d arrivo, le classi della scuola secondaria di primo grado,prima A e prima B. Un bilancio positivo per i ragazzi che hanno apprezzato le lezioni che i responsabili degli uffici, il personale e il sindaco hanno tenuto dal vivo, proprio nell esercizio delle loro funzioni e nell ordinarietà del lavoro che si svolge, tutti i giorni, nella casa comunale per servire al meglio i cittadini e risolvere i problemi che, quotidianamente, deve affrontare un paese: dal marciapiede che si rompe, all acquedotto che non funziona, alla pulizia che va fatta sempre in tutto il paese, all anziano che ha bisogno di aiuto e assistenza, al ragazzo che va a chiedere la sua prima carta d identità o deve ricevere il primo documento elettorale, etc il fervere della vita cittadina, i suoi bisogni, il dialogo con impiegati, assessori, col sindaco e con tutti quelli che quotidianamente conducono la barracca hanno certamente alimentato, nei nostri piccoli studenti, un concetto di cittadinanza meno astratto e più vicino a quello che è il compito che genitori responsabili e attenti svolgono per gestire in modo adeguato la propria casa e la propria famiglia. Il fine è stato, appunto, quello di alimentare il senso di responsabilità nei ragazzi al fine di creare, in futuro, cittadini che abbiano per il proprio territorio la stessa cura e lo stesso rispetto che hanno per la propria casa e le proprie cose pubblichiamo, senza nessuna correzione per non toccare la spontaneità degli interventi, e con orgoglio e soddisfazione le riflessioni di Fausta e di Mauro di Prima A Mauro Racconta la sua Giornata col Sindaco Eliana Dodaro, insegnante di sostegno del piccolo Mauro Cianni, della IA,dell IC di Diamante, ha raccolto le impressioni del suo alunno sull esperienza vissuta durante l ultima visita della scuola al comune, il 27 aprile, in occasione della conclusione, per quest anno, del progetto Una giornata col sindaco. Ecco cosa Mauro ha voluto sottolineare: Della giornata con il sindaco mi è piaciuto quando siamo andati all ufficio Anagrafe e Tina, sorridente e gentile, mi ha dato il mio certificato di nascita. Mi ha incuriosito quando il sindaco mi ha regalato il libro Mi chiamo Fausta e frequento la scuola secondaria di primo grado. Oggi, giorno 27 aprile,si è aperta, a noi di prima A, ed ai ragazzi di prima B, l opportunità di avere un incontro istruttivo con il nostro sindaco, Ernesto Magorno. Guidati dalla professoressa Gilda Magorno abbiamo intrapreso, come piccoli cittadini, il cammino verso quel mondo di responsabilità ed impegni politici e sociali riguardanti il mondo del lavoro. Abbiamo visto attraverso gli occhi del nostro futuro, osservando il continuo lavoro che assessori e segretari svolgono. Ci incamminammo in fila, ordinatamente ma anche emozionati, verso il Comune. Trovammo un grande portone spalancato e fu in quel momento che si aprì, ai nostri occhi, illuminato come il sole, il lungo cammino che avremmo dovuto intraprendere fiduciosi e fieri di arricchire la nostra cultura, noi piccoli fanciulli, desiderosi di incominciare la salita verso quello che sarà il nostro futuro. Salimmo una lunga gradinata per incontrare, per la prima volta, quello che è, per noi, il simbolo della saggezza, a cui tutti ci rivolgiamo. Venimmo accolti calorosamente e il nostro sindaco con sguardo ammirato e commosso ci salutò, uno per uno. E cominciammo a visitare i numerosi uffici dove una folla di persone attendeva il proprio turno sotto la ricca spiegazione della nostra prof. che ci faceva capire l importanza di ogni piccolo pezzo che rappresentava un frammento di quella che era la storia del nostro paese. Innumerevoli spunti e riflessioni mi affollavano la mente sui problemi attuali che riguardano, soprattutto, noi giovani di oggi: l odio, la violenza, il vandalismo e la deturpazione di beni culturali molto importanti. A proposito di questo c è l ufficio Servizi Sociali, istituito con fondi regionali, si occupa dei problemi del popolo la così detta fascia a rischio (anziani, malati, disabili ). Abbiamo trascorso una giornata indimenticabile che alla fine si è conclusa con un piccolo ma significativo regalo da parte del nostro sindaco e con un ricco e gustoso pranzo al ristorante La Taverna del Pescatore. Le parole che l uomo dice sono come segni che, tracciati sulla sabbia il vento cancella ma una parola scritta anima della cultura rimane nei secoli come i monumenti. Bellezze naturali, tesori d arte, testimonianze di una storia millenaria che rendono particolarmente cara a noi la nostra terra. Vorrei ringraziare calorosamente il sindaco sempre disponibile nonostante i suoi numerosi impegni, che ci ha fatto capire come gli uomini non devono ricercare i propri interessi, ma sempre al servizio della nuova umanità che procede in perfetta concordia sulla strada della vita. Fausta Rienti, IA,Istituto Comprensivo Diamante e un DVD di Diamante. L incontro con la Segretaria comunale è stato interessantissimo. La prof. Gilda ci ha portati in tantissimi uffici dove tutti mi hanno salutato e accolto con affetto. Questa giornata felice e fantastica me la ricorderò a lungo. ISTITUTO COMPRENSIVO DIAMANTE - SCUOLA DELL INFANZIA PROGETTO AMBIENTE dall albero alla carta Per i bambini, scoprire ciò che li circonda è sempre un'avventura magica e piena di risorse. La realtà nella quale la nostra scuola si trova ad operare offre numerosi ed apprezzabili stimoli dal punto di vista naturale e paesaggistico e rappresenta una grande risorsa alla quale la scuola deve attingere. In questo contesto, il bambino può scoprire e leggere la realtà in chiave reale e fantastica, attraverso una metodologia di ricerca, di azione, di sperimentazione, trovando così ad avviare un processo di conoscenza del perché, come e quando, si manifestano certi fenomeni, si determinano nelle cose, nella natura e nell'ambiente. Partendo da questi presupposti, è possibile proporre esperienze e fornire opportunità di analisi della realtà in modo divertente e coinvolgente. SOGGETTI COINVOLTI: tutti i bambini di tre, quattro e cinque anni di Diamante Centro, Cirella e Buonvicino Vizioso. nelle foto sopra i disegni realizzati dai bambini

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Io sono dono di Dio. Progetto educativo Di Religione Cattolica. Servizio Educativo San Michele Arcangelo Villanova del Ghebbo

Io sono dono di Dio. Progetto educativo Di Religione Cattolica. Servizio Educativo San Michele Arcangelo Villanova del Ghebbo Io sono dono di Dio Progetto educativo Di Religione Cattolica Servizio Educativo San Michele Arcangelo Villanova del Ghebbo Anno scolastico 2014 2015 PREMESSA L insegnamento della Religione Cattolica nella

Dettagli

ISCRIZIONE CATECHESI Cammini di educazione e formazione cristiana per bambini, ragazzi e adolescenti

ISCRIZIONE CATECHESI Cammini di educazione e formazione cristiana per bambini, ragazzi e adolescenti DOMENICA 27 SETTEMBRE Parrocchia SS. Nazario e Celso MM. - Urgnano Oratorio S. Giovanni Bosco FESTA DI INIZIO ANNO PASTORALE Ore 10.30 S. MESSA di apertura del nuovo ANNO PASTORALE In questa occasione

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

PROGRAMMA DELLE MANIFESTAZIONI

PROGRAMMA DELLE MANIFESTAZIONI Diocesi San Marco Argentano-Scalea Parrocchia Santa Maria del Piano VERBICARO Solenni Festeggiamenti in onore di MARIA SANTISSIMA DELLE GRAZIE - PATRONA DI VERBICARO 23 giugno-3 luglio 2013 Cari Verbicaresi,

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA L I.R.C., come ogni altra materia curricolare, contribuisce allo sviluppo delle competenze per l apprendimento

Dettagli

SCHEDA 8.1 CHI È GESÙ? Un itinerario per la prima tappa del discepolato secondo l anno liturgico

SCHEDA 8.1 CHI È GESÙ? Un itinerario per la prima tappa del discepolato secondo l anno liturgico gruppo di lavoro 7 11 anni materiale per la sperimentazione diocesana SCHEDA 8.1 CHI È GESÙ? Un itinerario per la prima tappa del discepolato secondo l anno liturgico Versione aprile 2010 a cura di don

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

Relazione al bilancio di previsione. Antonella Ferrari Assessore alla Cultura, Tempo libero Pubblica Istruzione, Servizi informativi Comunicazione

Relazione al bilancio di previsione. Antonella Ferrari Assessore alla Cultura, Tempo libero Pubblica Istruzione, Servizi informativi Comunicazione Relazione al bilancio di previsione Antonella Ferrari Assessore alla Cultura, Tempo libero Pubblica Istruzione, Servizi informativi Comunicazione Anno 2013 Pubblica Istruzione Dimensionamento Scolastico

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi. In quale luogo puoi ascoltare i dialoghi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. DEVI SCRIVERE LE TUE

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Dicembre 2009 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi o messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo.

Dettagli

Scuola dell Infanzia Sacra Famiglia Via Roma,7 Arese

Scuola dell Infanzia Sacra Famiglia Via Roma,7 Arese Scuola dell Infanzia Sacra Famiglia Via Roma,7 Arese RIFERIMENTI LEGISLATIVI DAGLI ORIENTAMENTI PER IL CONTRIBUTO AI PIANI PERSONALIZZATI DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DI INSEGNAMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA

Dettagli

PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA

PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA 2 maggio 2015 Canto iniziale Cel. Nel nome del Padre TI PORTAVO IN BRACCIO Una notte un uomo fece un sogno. Sognò che stava camminando

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

dalla Messa alla vita

dalla Messa alla vita dalla Messa alla vita 12 RITI DI INTRODUZIONE 8 IL SIGNORE CI INVITA ALLA SUA MENSA. Dio non si stanca mai di invitarci a far festa con Lui, e gli ospiti non si fanno aspettare, arrivano puntuali. Entriamo,

Dettagli

N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio

N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio Celebrare un anniversario non significa rievocare un avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento di grazie una realtà presente che ha

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

ogni figlio di dio: una promessa di vita cristiana

ogni figlio di dio: una promessa di vita cristiana G.Gatti - Evangelizzare il Battesimo - 199 ogni figlio di dio: una promessa di vita cristiana UNO SGUARDO ALL AVVENIRE L amore vero guarda lontano Chi ama, guarda sempre lontano, al futuro. L amore, infatti,

Dettagli

Vincenzo Rimola L AMORE NELL AMORE

Vincenzo Rimola L AMORE NELL AMORE L amore nell amore Vincenzo Rimola L AMORE NELL AMORE poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Vincenzo Rimola Tutti i diritti riservati L amore è: passione, possessione, ossessione, liberazione

Dettagli

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi Unità Pastorale Cristo Salvatore Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi 2 3 Introduzione LE DIMENSIONI DELLA FORMAZIONE CRISTIANA In qualsiasi progetto base di iniziazione

Dettagli

Tanti doni bellissimi!

Tanti doni bellissimi! Tanti doni bellissimi! Io sono dono di Dio e sono chiamato per nome. Progetto Educativo Didattico Religioso Anno Scolastico 2015 2016 Premessa Il titolo scelto per la programmazione religiosa 2015 2016

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2013/14

ANNO SCOLASTICO 2013/14 ANNO SCOLASTICO 2013/14 LA LETTERA AL SINDACO L INVITO DEL SINDACO Palermo, 6 Novembre 2013 Caro Sindaco, siamo gli alunni della classe 4^ C della scuola Francesco Orestano che si trova a Brancaccio, in

Dettagli

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone 1 ANNO CATECHISMO 2014-2015 Alla Scoperta di Gesù SUSSIDIO SCHEDE RISCOPERTA DEL BATTESIMO 1 NOME COGNOME Le mie catechiste NOME COGNOME Telefono NOME COGNOME Telefono

Dettagli

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì PREGHIERA PER LA NASCITA DI UN FIGLIO. Benedetto sei Tu, Signore, per l'amore infinito che nutri per noi. Benedetto sei Tu, Signore, per la tenerezza di cui ci

Dettagli

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 I. Vieni Signore Gesù!. Così la chiesa ha ripetuto spesso nella preghiera di Avvento. Così la chiesa, le nostre comunità, ciascuno di noi ha predisposto il cuore

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE Il bambino osserva con meraviglia ed esplora con curiosità il mondo, come dono di Dio Creatore. RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO PRIMARIA

Dettagli

Livello CILS A1 Modulo adolescenti

Livello CILS A1 Modulo adolescenti Livello CILS A1 Modulo adolescenti MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Speciale Think Future

Speciale Think Future Think Future Volunteer Together Racconti ed esperienze dei volontari ungheresi in Italia Le impressioni e le riflessioni delle volontarie ungheresi al termine delle due settimane passate in Italia con

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

La parola ROSARIO deriva dalla lingua latina e significa GIARDINO DI ROSE o MAZZO DI ROSE. Quando noi recitiamo il Rosario, rivolgiamo a Maria, la

La parola ROSARIO deriva dalla lingua latina e significa GIARDINO DI ROSE o MAZZO DI ROSE. Quando noi recitiamo il Rosario, rivolgiamo a Maria, la La parola ROSARIO deriva dalla lingua latina e significa GIARDINO DI ROSE o MAZZO DI ROSE. Quando noi recitiamo il Rosario, rivolgiamo a Maria, la mamma di Gesù, tante preghiere; ogni preghiera ricorda

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA PARROCCHIALE Madonna di Fatima Via Don Pietro Cozza GAZZOLO D'ARCOLE (VR) IRC: I DONI DI DIO

SCUOLA DELL INFANZIA PARROCCHIALE Madonna di Fatima Via Don Pietro Cozza GAZZOLO D'ARCOLE (VR) IRC: I DONI DI DIO SCUOLA DELL INFANZIA PARROCCHIALE Madonna di Fatima Via Don Pietro Cozza GAZZOLO D'ARCOLE (VR) IRC: I DONI DI DIO ANNO SCOLASTICO 2014-2015 L insegnamento della Religione Cattolica, IRC, nella scuola dell

Dettagli

MODELLO D INTERVENTO B/6.6 Rischio antropico e residuo. Eventi indotti quali grandi manifestazioni culturali, popolari e sportive EVENTO PREVEDIBILE

MODELLO D INTERVENTO B/6.6 Rischio antropico e residuo. Eventi indotti quali grandi manifestazioni culturali, popolari e sportive EVENTO PREVEDIBILE MODELLO D INTERVENTO B/6.6 Rischio antropico e residuo Eventi indotti quali grandi manifestazioni culturali, popolari e sportive EVENTO PREVEDIBILE Il mercato turistico a Reggio sembra aver avuto negli

Dettagli

Pinguini nel deserto Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009

Pinguini nel deserto Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009 Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009 Iscritto per: Scuola Secondaria Primo Grado Motto di iscrizione: Raccontami e dimenticherò-mostrami

Dettagli

Notiziario delle Parrocchie di Mandrio,Mandriolo e S.Martino Piccolo n 94 aprile-maggio 10. tel.0522/699134 - Stampato in proprio. parole in famiglia

Notiziario delle Parrocchie di Mandrio,Mandriolo e S.Martino Piccolo n 94 aprile-maggio 10. tel.0522/699134 - Stampato in proprio. parole in famiglia La Voce della Parrocchia Notiziario delle Parrocchie di Mandrio,Mandriolo e S.Martino Piccolo n 94 aprile-maggio 10 Tariffa Associazioni Senza Fini di Lucro: Poste Italiane s.p.a. Sped. in Abb. Postale

Dettagli

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA I A6 BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA Parrocchia Domenica CANTO D INIZIO NEL TUO SILENZIO Nel tuo silenzio accolgo il mistero venuto a vivere dentro di me, sei tu che vieni, o forse è più vero

Dettagli

Dagli Appennini alle Ande Newsletter n 11 Aprile 2008

Dagli Appennini alle Ande Newsletter n 11 Aprile 2008 Formazione montuosa Sierra peruviana Dagli Appennini alle Ande Newsletter n 11 Aprile 2008 In questo numero: Seconda domenica di maggio: Festa della Mamma Volontari in azione! Alcune poesie dedicate alla

Dettagli

NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco

NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE Il tempo di Natale è un tempo di doni - un dono dice gratuità, attenzione reciproca,

Dettagli

Liturgia. Colui che scruta i segreti più intimi, conosce l anelito dello Spirito e lo raccoglie ( Rm 8,27) Fiorenza Pestelli

Liturgia. Colui che scruta i segreti più intimi, conosce l anelito dello Spirito e lo raccoglie ( Rm 8,27) Fiorenza Pestelli Liturgia Colui che scruta i segreti più intimi, conosce l anelito dello Spirito e lo raccoglie ( Rm 8,27) Fiorenza Pestelli C è un piacere nel credere e del credere insieme La fede non è solo un offerta

Dettagli

L incontro con i cresimandi. 31 marzo, sabato pomeriggio in San Pio V.

L incontro con i cresimandi. 31 marzo, sabato pomeriggio in San Pio V. Tre giorni di festa, dal 30 marzo al 1 aprile, hanno animato la Parrocchia di San Pio V che ha vissuto intensamente la propria Missione Cittadina. Una missione che, partendo dall interno della comunità

Dettagli

Nicolò UGANDA Gapyear

Nicolò UGANDA Gapyear Nicolò, Diario dall Uganda Se c è il desiderio, allora il grande passo è compiuto, e non resta che fare la valigia. Se invece ci si riflette troppo, il desiderio finisce per essere soffocato dalla fredda

Dettagli

Progetto a cura di Annalisa Bonomi. Emiliano Aiardi e Marco Raffaelli illustrazioni e grafica.

Progetto a cura di Annalisa Bonomi. Emiliano Aiardi e Marco Raffaelli illustrazioni e grafica. Comune di Brentonico Provincia autonoma di Trento Progetto a cura di Annalisa Bonomi. Emiliano Aiardi e Marco Raffaelli illustrazioni e grafica. Collaborazione Istituto comprensivo Scuola primaria Brentonico

Dettagli

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità Programmazione IRC 2014-2015 1 INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità della Chiesa, sia perché

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016 ISTITUTO COMPRENSIVO CARLO DEL PRETE DI CASSOLNOVO VIA TORNURA 1 27023 CASSOLNOVO (PAVIA) PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016 SCUOLA PRIMARIA DI CASSOLNOVO:Fossati, Gavazzi e

Dettagli

PREMESSA E CONTENUTI AZIONI DI PROGETTO

PREMESSA E CONTENUTI AZIONI DI PROGETTO PREMESSA E CONTENUTI OBBIETTIVI AZIONI DI PROGETTO Il Comune di Porto Venere collabora da anni con il Comitato Provinciale Unicef della Spezia per promuovere nel territorio attività e manifestazioni finalizzate

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

Scuola dell'infanzia Maria Immacolata Monteortone Progetto di educazione didattica religiosa IL SOLE ESISTE PER TUTTI! Cammino con Gesù, vera Luce!!!

Scuola dell'infanzia Maria Immacolata Monteortone Progetto di educazione didattica religiosa IL SOLE ESISTE PER TUTTI! Cammino con Gesù, vera Luce!!! Scuola dell'infanzia Maria Immacolata Monteortone Progetto di educazione didattica religiosa IL SOLE ESISTE PER TUTTI! Cammino con Gesù, vera Luce!!! Anno Scolastico 2011/2012 Progetto Educativo Didattico

Dettagli

Istituto Paritario S. Giuseppe Via Bazzini 10 20131 Milano Anno 21 giugno 2014

Istituto Paritario S. Giuseppe Via Bazzini 10 20131 Milano Anno 21 giugno 2014 Istituto Paritario S. Giuseppe Via Bazzini 10 20131 Milano Anno 21 giugno 2014 Al Papa il 10 maggio ho portato la mia gratitudine per i 35 anni di insegnamento all Istituto San Giuseppe Andare dal Papa

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014

Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014 Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014 Signor Presidente della Repubblica, Gentili Autorità, Cari amici della comunità ebraica,

Dettagli

COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B

COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B 08/06/2015 COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B - Grammatica: svolgi tutti gli esercizi da p. 3 a p. 19 (tranne l es. 6 p. 19) + leggi p. 24-25 (ripasso del verbo) e svolgi gli es. da 1

Dettagli

Esercizi pronomi diretti

Esercizi pronomi diretti 1. Completate con i pronomi diretti: Esercizi pronomi diretti 1. Marina ha la tosse, dobbiamo portar dal dottore. 2. Signorina, prego di salutare i Suoi genitori quando vedrà. 3. Caro, sei libero stasera?

Dettagli

Cresco.. con Gesù!!! Scuola dell'infanzia Maria Immacolata Monteortone Percorso di educazione alla religione cattolica Anno 2010/2011

Cresco.. con Gesù!!! Scuola dell'infanzia Maria Immacolata Monteortone Percorso di educazione alla religione cattolica Anno 2010/2011 Cresco.. con Gesù!!! Scuola dell'infanzia Maria Immacolata Monteortone Percorso di educazione alla religione cattolica Anno 2010/2011 1 Unità di apprendimento: La creazione del mondo Motivazione Aiutare

Dettagli

Nuovi itinerari di Iniziazione cristiana

Nuovi itinerari di Iniziazione cristiana ARCIDIOCESI DI SANT ANGELO DEI LOMBARDI-CONZA-NUSCO-BISACCIA UFFICIO CATECHISTICO DIOCESANO GIORNATA DI FORMAZIONE GOLETO, 15 SETTEMBRE 2012 Nuovi itinerari di Iniziazione cristiana La chiesa italiana

Dettagli

Il giornalino della classe IV elementare scuola MADRE CABRINI di Torino

Il giornalino della classe IV elementare scuola MADRE CABRINI di Torino ì Il giornalino della classe IV elementare scuola MADRE CABRINI di Torino Cari giovani non sotterrate i talenti, i doni che Dio vi ha dato! Non abbiate paura di sognare cose grandi Papa Francesco La redazione

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

I. Celebrazione del battesimo

I. Celebrazione del battesimo I. Celebrazione del battesimo Obiettivi Siamo al momento culminante della prima fase della pastorale pre e post battesimale. Dopo il cammino che ha coinvolto i genitori e ha interessato la comunità cristiana,

Dettagli

IL VIAGGIO DI SCIANTAH di Kamil Kileny

IL VIAGGIO DI SCIANTAH di Kamil Kileny لش حن لطح ح ل ة ر كام ل ك يالني IL VIAGGIO DI SCIANTAH di Kamil Kileny traduzione italiana riga per riga, parola per parola curata da Pier Luigi Farri plfarri@vbscuola.it 1 Due buoni fratelli. Sciantah

Dettagli

ti scrivo... padrino Ma,

ti scrivo... padrino Ma, Caro padrino ti scrivo... Se Ti I N T R O D U Z I O N E hai tra le mani questo opuscolo è perché qualcuno ti ha chiesto di fargli da madrina o da padrino... forse una coppia di amici che ti vogliono padrino

Dettagli

Parrocchia di San Paolo

Parrocchia di San Paolo Parrocchia di San Paolo Consiglio pastorale 27 Novembre 2011 Questa speciale edizione del Consiglio Pastorale prende vita in una soleggiata domenica novembrina: presenti 45 persone che, dopo aver celebrato

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA Scuola dell Infanzia di VESTRENO A.S. 2013/2014

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA Scuola dell Infanzia di VESTRENO A.S. 2013/2014 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA Scuola dell Infanzia di VESTRENO A.S. 2013/2014 Insegnante: BARINDELLI PAOLA PREMESSA: L insegnamento della Religione Cattolica nella scuola dell Infanzia

Dettagli

Il Convegno Regionale dei Gruppi del

Il Convegno Regionale dei Gruppi del E D I T O D A L L A C O N F R A T E R N I T A D E L S A N T I S S I M O S A C R A M E N T O DI S A N T A M A R I A IN T R A S T E V E R E I miei Gruppi di Preghiera di Roma e del Lazio A N N O V I I I

Dettagli

Programmazione Didattica Scuola Primaria

Programmazione Didattica Scuola Primaria DIREZIONE DIDATTICA DI NAPOLI 5 E. MONTALE Viale della Resistenza 11K-80145 NAPOLI tel. e fax 081/5430772 Codice fiscale: 94023840633 Cod. Mecc. : NAEE005006 E-MAIL: naee005006@istruzione.it Web:www.5circolo.it

Dettagli

finalità 1 - L D G T V L intento di citylive show Valorizzazione del territorio organizzazione regia direzione artistica produzione esecutiva

finalità 1 - L D G T V L intento di citylive show Valorizzazione del territorio organizzazione regia direzione artistica produzione esecutiva L D G T V 1 - Cityliveshow o r g a n i z z a z i o n e e m a n a g e m e n t a c u r a d i c i t y l i v e s t y l e p r o d u z i o n i p e r l d g t v organizzazione regia direzione artistica produzione

Dettagli

5CHIACCIERE5. Quartiere, dove è?

5CHIACCIERE5. Quartiere, dove è? 5CHIACCIERE5 Anno 2014 2015 Quartiere, dove è? Non è sparito, c è e lavora, anche se avrebbe bisogno di più persone che diano il loro contributo. Partiamo da qua per affermare che spesso confondiamo un

Dettagli

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Giulio Bevilacqua Via Cardinale Giulio Bevilacqua n 8 25046 Cazzago San Martino (Bs) telefono 030 / 72.50.53 - fax 030 /

Dettagli

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano?

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano? Per cominciare... 1 Osservate le foto e spiegate, nella vostra lingua, quale inizio è più importante per voi. Perché? una nuova casa un nuovo corso un nuovo lavoro 2 Quali di queste parole conoscete o

Dettagli

Il 28 novembre 2015, noi classe 1^B, come tutti gli alunni del nostro Istituto, abbiamo aperto la nostra scuola al territorio. L esperienza è stata

Il 28 novembre 2015, noi classe 1^B, come tutti gli alunni del nostro Istituto, abbiamo aperto la nostra scuola al territorio. L esperienza è stata Il 28 novembre 2015, noi classe 1^B, come tutti gli alunni del nostro Istituto, abbiamo aperto la nostra scuola al territorio. L esperienza è stata molto positiva perché ci ha permesso di far conoscere

Dettagli

Maggio 2014 San Vito. Laboratorio di narrazione con mamme straniere e italiane

Maggio 2014 San Vito. Laboratorio di narrazione con mamme straniere e italiane Maggio 2014 San Vito Laboratorio di narrazione con mamme straniere e italiane PRIMO INCONTRO In cerchio. Presentazione dell attività e delle regole Presentazione (sedute in cerchio). Mi chiamo.la favola/fiaba

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO ORZINUOVI ANNO SCOLASTICO 2012-2013 PROGRAMMAZIONE di RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO ORZINUOVI ANNO SCOLASTICO 2012-2013 PROGRAMMAZIONE di RELIGIONE CATTOLICA PROGRAMMAZIONE di RELIGIONE CATTOLICA 1 QUADRIMESTRE COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ATTIVITÀ 1. L alunno riflette su Dio creatore e Padre, sui dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare

Dettagli

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché?

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? unità 8: una casa nuova lezione 15: cercare casa 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? palazzo attico 1. Guarda la fotografia e leggi la descrizione. Questa è

Dettagli

Comune di Priolo Gargallo Corpo di Polizia Municipale

Comune di Priolo Gargallo Corpo di Polizia Municipale Alcune regole per evitare incidenti con i cani Calendario Storico 2015 L a ricorrenza dell ormai tradizionale calendario storico della Polizia Municipale è occasione preziosa per riflessioni meditate ed

Dettagli

Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito

Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito che la globalizzazione ha degli effetti positivi per il

Dettagli

SANTA MARIA DEL FONTE presso Caravaggio patrona della diocesi

SANTA MARIA DEL FONTE presso Caravaggio patrona della diocesi 26 maggio SANTA MARIA DEL FONTE presso Caravaggio patrona della diocesi SOLENNITÀ Secondo attendibili testimonianze storiche, il 26 maggio 1432 in località Mazzolengo, vicino a Caravaggio, dove c era una

Dettagli

GINETTA COLOMBO CENTRO POLIFUNZIONALE PER ANZIANI. Accoglienza temporanea di sollievo Alloggi protetti per anziani Centro Diurno Integrato

GINETTA COLOMBO CENTRO POLIFUNZIONALE PER ANZIANI. Accoglienza temporanea di sollievo Alloggi protetti per anziani Centro Diurno Integrato GINETTA COLOMBO CENTRO POLIFUNZIONALE PER ANZIANI Comune di Cerro Maggiore Accoglienza temporanea di sollievo Alloggi protetti per anziani Centro Diurno Integrato Piazza Concordia 1 - Cerro Maggiore Un

Dettagli

Indice: pag. 1 il Grembo ; pag. 3 Briciole di servizio quotidiano; pag. 4 Il Rosario per i bambini abbandonati e dimenticati.

Indice: pag. 1 il Grembo ; pag. 3 Briciole di servizio quotidiano; pag. 4 Il Rosario per i bambini abbandonati e dimenticati. Anno II Numero 4 Giugno 2007 Domenica 29 aprile 2007, durante la celebrazione eucaristica che concludeva i lavori dell incontro dei responsabili e coordinatori regionali del Movimento, è stato vissuto

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA. CLASSE PRIMA I Macrounità

RELIGIONE CATTOLICA. CLASSE PRIMA I Macrounità Unione Europea Fondo Social Europeo Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Calabria Distretto Scolastico N 15 Istituto Comprensivo III V.Negroni Via

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Giugno 2010 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo.

Dettagli

Davanti allo specchio di un anniversario

Davanti allo specchio di un anniversario Davanti allo specchio di un anniversario 1. La religiosità popolare è una porzione della cultura di un territorio e di una società, un elemento costitutivo della comune identità. Lo è perché riguarda tutti,

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale PROGETTO MUSICA e TEATRO La storia del Natale Il Progetto Musica e Teatro per l anno scolastico 2014/2015 è nato dalla decisione di tutti gli insegnanti del plesso di voler proseguire nel potenziamento

Dettagli

http://www.sprachkurse-hochschule.de

http://www.sprachkurse-hochschule.de Lingua: Italiana Livello: A1/A2 1. Buongiorno, sono Sandra, sono di Monaco. (a) Buongiorno, sono Sandra, sono da Monaco. Buongiorno, sono Sandra, sono in Monaco. 2. Mia sorella chiama Kerstin. (a) Mia

Dettagli

Curricolo di Religione Cattolica

Curricolo di Religione Cattolica Curricolo di Religione Cattolica Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria - L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sugli elementi fondamentali della vita di Gesù

Dettagli

INTRODUZIONE. motivazioni e finalità

INTRODUZIONE. motivazioni e finalità Un mondo di bellissimi colori: io e l'ambiente. Tanti bambini tutti colorati: io e gli altri. Un bambino dai colori speciali: io e la famiglia. Avvento e Natale. Io e Gesù, una giornata insieme a Gesù.

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria

RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sugli dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare i contenuti

Dettagli

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio.

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Siccome il cancro è una malattia incurabile, Gesù vuole spiegare

Dettagli

Maria ha mandato una lettera a sua madre.

Maria ha mandato una lettera a sua madre. GRAMMATICA LE PREPOSIZIONI Osservate: Carlo ha regalato un mazzo di fiori a Maria per il suo compleanno. Vivo a Roma. La lezione inizia alle 9:00. Sono ritornata a casa alle 22:00. Ho comprato una macchina

Dettagli

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci Pensieri. Perché? Cara dottoressa, credo di avere un problema. O forse sono io il problema... La mia storia? Stavo con un ragazzo che due settimane fa mi ha lasciata per la terza volta, solo pochi mesi

Dettagli

stelle, perle e mistero

stelle, perle e mistero C A P I T O L O 01 In questo capitolo si parla di un piccolo paese sul mare. Elenca una serie di parole che hanno relazione con il mare. Elencate una serie di parole che hanno relazione con il mare. Poi,

Dettagli

1. Introduzione. 2. Gli obiettivi. 3. Il percorso 2015 16

1. Introduzione. 2. Gli obiettivi. 3. Il percorso 2015 16 1. Introduzione Il percorso genitori è il cammino che l AC diocesana ha preparato per valorizzare l esperienza associativa che i ragazzi vivono in ACR e per maggiormente condividere con le famiglie e la

Dettagli

Gli orari e i servizi

Gli orari e i servizi INfanzia IN fiore Le Scuole dell infanzia di Attraverso esperienze reali impariamo le norme e i comportamenti da adottare in caso di pericolo I progetti Gli esperti Sportello psicologico una psicologa

Dettagli

COS È UNA EQUIPES NOTRE DAME. Allegato alla Carta delle Equipes Notre-Dame

COS È UNA EQUIPES NOTRE DAME. Allegato alla Carta delle Equipes Notre-Dame COS È UNA EQUIPES NOTRE DAME Allegato alla Carta delle Equipes Notre-Dame Cos è una Equipe Notre-Dame 1 - Un progetto Vieni e seguimi : questa chiamata, Cristo la rivolge a ciascuno di noi, a ciascuna

Dettagli

una profonda devozione eucaristica può aver significato fuori di una dimensione di servizio. L attualità del servizio di Allucio è altrettanto forte:

una profonda devozione eucaristica può aver significato fuori di una dimensione di servizio. L attualità del servizio di Allucio è altrettanto forte: Sant Allucio 2015 «Beato l uomo che trova grande gioia nei tuoi comandamenti» perché i comandamenti del Signore sono gioia, perché il comando del Signore è amare e la gioia più grande di ogni cuore è proprio

Dettagli

Oleggio, 11/5/2014 OMELIA. Lode! Lode! Lode! Amen! Alleluia! Gloria al Signore, sempre!

Oleggio, 11/5/2014 OMELIA. Lode! Lode! Lode! Amen! Alleluia! Gloria al Signore, sempre! 1 Oleggio, 11/5/2014 IV DOMENICA DI PASQUA - ANNO A Letture: Atti 2, 14.36-41 Salmo 23 (22) 1 Pietro 2, 20-25 Vangelo: Giovanni 10, 1-10 Il Pastore Bello NEL NOME DEL PADRE, DEL FIGLIO E DELLO SPIRITO

Dettagli

associazione per il bambino in ospedale Amico ABIO

associazione per il bambino in ospedale Amico ABIO associazione per il bambino in ospedale numero 34 maggio 2015 Amico ABIO UDINE Periodico quadrimestrale di informazione di ABIO Udine Onlus Direttore Responsabile: Paola Del Degan Redazione: Paola Caselli,

Dettagli

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I NUCLEI FONDANTI Dio e l uomo 1. Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre e che fin dalle origini ha voluto stabilire un alleanza con l uomo. 2. Conoscere Gesù di Nazareth, Emmanuele

Dettagli

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi.

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Una sera, dopo aver messo a letto mio figlio, stanca dopo una giornata molto impegnata, ho deciso di andare a letto presto, ma non riuscivo ad addormentarmi,

Dettagli

Lecce: frammenti di storia urbana. Tesori archeologici sotto la Banca d Italia

Lecce: frammenti di storia urbana. Tesori archeologici sotto la Banca d Italia Università degli Studi di Lecce Soprintendenza Archeologica della Puglia Provincia di Lecce Inaugurazione della Mostra Lecce: frammenti di storia urbana. Tesori archeologici sotto la Banca d Italia Intervento

Dettagli