INDICE. 1 Introduzione 1.1 Caratteristiche del Software. 2- Software. 3 - Avviare il Programma 3.1 Scelta della lingua 3.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INDICE. 1 Introduzione 1.1 Caratteristiche del Software. 2- Software. 3 - Avviare il Programma 3.1 Scelta della lingua 3."

Transcript

1 USO DEL PROGRAMMA

2 INDICE 1 Introduzione 1.1 Caratteristiche del Software 2- Software 3 - Avviare il Programma 3.1 Scelta della lingua 3.2 Connessione 4 - La cartella Generale - F Servizio manutenzione sistema 4.2 Compensazioni attive 4.3 Calcolo ugelli 4.4 View 4.5 Funzione registra 4.6 Diagnosi 5 - La cartella Configura - F3 5.1 La sotto-cartella INIETTORI 5.2 La sotto-cartella Level 5.3 La sotto-cartella Reset 5.4 La sotto-cartella Expert 6 - La cartella Autocalibrazione - F5 7 - La cartella Taratura manuale - F6 7.1 Retta di calibrazione - offset & power 7.2 Quando usare l offset e quando power 8 - La cartella Mappa - F7 9 Aggiornamenti e compatibilità software 9.1 Aggiornamento automatico del firmware 9.2 Incompatibilità del firmware 10 La barra dei menu 2/36

3 1 Introduzione Di seguito troverete le istruzioni per poter utilizzare al meglio il software di regolazione per il sistema PowerJet. 1.1 Caratteristiche del Software Il Software consente le seguenti funzioni: Gestione di motori a 4, 6 e 8 cilindri con relative centraline Gestione mappe Calibrazione automatica Differenti strategie di commutazione benzina gas Possibilità di utilizzare differenti sensori livello Varianti di software per GPL o Metano Visualizzazione del valore del segnale Lambda (non indispensabile per il funzionamento) Gestione di sensore temperatura rail/iniettori Funzione di Safety Car Segnalazione errori Funzione di passaggio a benzina ad alti regimi (1) Windows è un marchio registrato proprietà di Microsoft Corp. (USA) 3/36

4 2- Installazione Programma Per poter installare il Software occorrono: Configurazione Minima PC: o Processore 486 o 5 Mb di spazio libero su HD o Sistema Operativo: Windows XP, Windows 98 / 98SE, Windows Millenium, Windows NT, Windows o Minima Risoluzione Video: 800x600 pixels o Porta Seriale Si richiede altresì il kit Serial Link Kit : o 1 Unità Interfaccia o CD per Programma (oppure download da Internet) Per eseguire l installazione: o Inserire il CD nell Unità CD e il CD parte automaticamente oppure - Doppio click Risorse del Computer - Selezionare Unità CD - Ricercare il Software - Quando richiesto, scegliere Esegui da CD o Attendere che parta il Wizard e seguire la procedura indicata Una volta che l installazione è completata, una nuova voce sarà disponibile nel menu start programmi YYY XXX ed una nuova directory C:\Program Files\YYY\XXX_YYY sarà creata sull Hard Disk. NOTA: si consiglia di disinstallare qualsiasi versione precedente, prima di installare l ultima versione disponibile. NOTA: l utilizzo di questo programma presuppone la DISATTIVAZIONE di ogni e qualsiasi SCREENSARVER e un Pc con batterie cariche, al fine di evitare spiacevoli spegnimenti durante fasi di lavoro delicate. 4/36

5 3 - Avviare il Programma Connettere l Interfaccia al connettore 4 poli alla porta del PC. NOTA: si raccomanda di connettere l interfaccia prima di avviare il programma. Accendere il PC Click Avvio Click Programmi Click PowerJet NOTA: l esecuzione di questo programma deve avvenire solo dopo aver chiuso tutte le altre applicazioni. 3.1 Scelta della lingua La lingua impostata per default è l inglese. Per cambiare l impostazione della lingua selezionare la voce nel menu strumenti -> lingua ( vedi Fig ). Fig E cliccare due volte sulla lingua desiderata. 5/36

6 3.2 Connessione Apertura: il programma effettua la ricerca della centralina gas per mostrare la configurazione del sistema. La finestra è la seguente: Fig Il programma si collega: il programma esegue un esame dei parametri presenti nella centralina. Questa operazioni consente al sistema di riconoscere esattamente le versioni di Hardware, Software e Firmware verificandone la compatibilità Se serve fare l aggiornamento, il programma apre automaticamente la schermata DIAGNOSI ( vedi Cap.8 ) Il programma non riesce a connettersi: dopo qualche secondo, il messaggio LETTURA PARAMETRI cambia in ERRORE DI COMUNICAZIONE 6/36

7 Fig inoltre il VISUALIZZATORE STATO CONNESSIONE (lato destro della finestra) cambia colore e mostra il seguente messaggio Fig La centralina non è collegata per uno dei seguenti motivi: 1. L interfaccia NON è connessa. 2. NON è alimentata. 3. La porta di collegamento selezionata non è corretta. Cambiare la porta di comunicazione dal menu Strumenti Com ( vedi Cap. 9 ). 4. La porta di comunicazione è occupata: chiudere tutti gli altri programmi e riprovare. 7/36

8 4 - La cartella Generale - F2. Appena l unità è collegata correttamente si apre la cartella Generale - F2. Fig Tempi iniezione benzina Visualizzazione grafica e numerica dei tempi di iniezione benzina 2 Tempi iniezione gas Visualizzazione grafica e numerica dei tempi di iniezione gas 3 Selezione Iniettore da visualizzare Permette di specificare se nelle caselle deve essere visualizzato il tempo di iniezione di un specifico iniettore oppure il tempo medio di iniezione. millisecondi millisecondi Inj_## = Tempo iniezione medio Inj_1, 2, etc. = Iniettore specifico 8/36

9 4 Temp. Vapor. (non attivo) Temperatura misurata nel vaporizzatore/riduttore. 5 R.p.m. Visualizzazione dei giri motore. 6 Commutatore software Replica esattamente la funzione e le visualizzazioni del commutatore. Con un click si commuta. 7 Temp. gas Temperatura misurata ai capi degli iniettori/rail. 8 Pressione Visualizza la pressione attuale al vaporizzatore/riduttore (solo se viene collegato apposito sensore di pressione). 9 Batteria Tensione della batteria 10 Tempo di connessione Tempo trascorso dall ultima connessione tra la centralina e il Pc 11 Lambda (non necessario collegare) Visualizzazione grafica e numerica della tensione in volt della sonda Lambda. Visualizzazione è filtrata. 12 Stato Comunicazione Indica lo stato di comunicazione tra la centralina ed il Pc 13 Servizio manutenzione sistema Pulsante per accedere all pagina per la selezione del servizio di manutenzione. 14 EV1 stato di apertura della elettrovalvola 1 (elettrov. anteriori) 15 KEY Indicatore dello stato del contatto chiave 16 Diagnosi Se attivo, indica che vi sono errori memorizzati nella centralina. 17 Compensazioni attive Mostra se sono attive compensazioni 18 Calcola ugelli Apre la pagina per il calcolo ugelli 19 View Apre la pagina datalogger 20 Funzione registra Pulsante per l attivazione della funzione registra Gradi centigradi - 62 = Non collegato Giri per minuto Gradi centigradi - 62 = Non collegato Bar, = Non collegato o Funzione di fine gas disabilitata Volt ore:minuti:secondi Verde = Magro Rosso = Ricco Verde =connessione OK Rosso = No connessione Pulsante Giù =Aperta Pulsante Su =chiusa Pulsante Giù =Inserito Pulsante Su =Disinserito Non attivo = No errori /36

10 4.1 SERVIZIO DI MANUTENZIONE SISTEMA Click sul pulsante in basso a destra mostrato apparirà la seguente finestra: Abilitare la funzione selezionando la casella in alto a sinistra. Scrivere il numero di km da percorrere prima di ogni controllo periodico. L utente del veicolo verrà informato tramite un Beep sonoro del raggiunto numero di km e quindi della necessità di recarso presso il proprio centro di servizio. Un volta effettuato il controllo premere il pulsante Registra controllo per memorizzare. Nota bene: il primo controllo obbligatorio è previsto dopo 1000 km. Questo controllo non può essere modificato. 10/36

11 4.2 COMPENSAZIONI ATTIVE Nel caso in cui una delle funzioni di compensazione sia attiva, appare il simbolo Le compensazioni si trovano nella pagina taratura manuale Compensazione temperatura acqua Al variare della temperatura (riga in alto) corrisponde una compensazione (riga in basso) della apertura iniettori gas. Un cursore indica la casella di riferimento in quel preciso istante, la funzione per lavorare deve essere abilitata Compensazione pressione gas Al variare della pressione (riga in alto) corrisponde una compensazione (riga in basso) della apertura iniettori gas. Un cursore indica la casella di riferimento in quel preciso istante, la funzione per lavorare deve essere abilitata Smagrimento in accelerazione Possibilità di modificare la miscela durante l accelerazione. Un valore con segno negativo corrisponde ad uno smagrimento, mentre un valore con segno positivo indica un arricchimento. E possibile aumentare o diminuire la velocità della funzione. 11/36

12 4.3 CALCOLO UGELLI Click sul pulsante in basso a destra mostrato apparirà la seguente finestra: Selezionare il tipo di iniezione del veicolo unitamente al numero dei cilindri ed ai kilowatt. Premere Calcola per individuare i corretti ugelli 12/36

13 4.4 VIEW Click sul pulsante in basso a destra mostrato apparirà la seguente finestra: Visualizza in tempo reale l andamento di tutti i segnali della centralina 1 Linea Questa linea mostra l andamento del sensore a cui fa riferimento, ad ogni colore corrisponde un sensore, ad esempio la linea blu indica il tempo iniezione gas. 2 Play Attiva la funzione di visualizzazione linee. 3 Stop Ferma la visualizzazione delle linee 4 Sec/div Indica la scala di definizione in secondi su cui viene fatta la lettura, standard è 5 secondi. 5 + / - Pulsanti per aumentare o diminuire la scala di definizione 6 Box sensore Box all interno della quale viene visualizzato il sensore a cui fa riferimento la linea. 7 Zoom 13/36

14 Zoom per ingrandire o rimpicciolire le caselle box. 8 Carica / salva Pulsanti per caricare o salvare il file creato. Effettuare un piccolo tragitto con la vettura cercando di riprodurre il difetto, poi premere nuovamente il pulsante. In questo modo viene automaticamente aperta una finestra dove salvare i dati, dati che possono essere spediti all assistenza tecnica per una consultazione. ATTENZIONE Non creare file oltre 3 minuti altrimenti diventa difficile da spedire via Funzione registra Click sul pulsante in basso a destra mostrato inizierà la registrazione e il pulsante diventerà giallo lampeggiante. Effettuare un piccolo tragitto con la vettura cercando di riprodurre il difetto, poi premere nuovamente il pulsante. In questo modo viene automaticamente aperta una finestra dove salvare i dati, dati che possono essere spediti all assistenza tecnica per una consultazione. ATTENZIONE Non creare file oltre 3 minuti altrimenti diventa difficile da spedire via . 14/36

15 4.6 Diagnosi Durante il normale funzionamento, la centralina monitora periodicamente lo stato di funzionamento di alcuni dispositivi dell impianto. Nel caso di un mal funzionamento, nella schermata principale Generale F2 compare il tasto Diagnosi. Premendo il tasto Diagnosi si apre la seguente finestra: Fig Premere il tasto Canc. Errori per cancellare gli tutti errori. Per ogni riga a partire dalla colonna di sinistra abbiamo: - Colonna A - Nome dispositivo-: nome del dispositivo monitorato. - Colonna B -Presente-: errore attualmente presente. - Colonna C -Memorizzato-: errore memorizzato nella centralina prima durante il funzionamento. - Colonna D - -: buzzer abilitato in caso di errore. - Colonna E - -: controllo diagnosi abilitato. - 15/36

16 TABELLA RIASSUNTIVA DEGLI ERRORI Dispositivo Descrizione Errori Possibili Azioni INJ da 1 a 8 Iniettori gas ---:nessun errore. SCOLLEGATO: dispositivo non collegato. CORTO CIRCUITO: dispositivo in corto circuito. - Controllare il collegamento degli iniettori. - Sostituire l iniettore. SENSORE MAP Sensore di pressione del riduttore SENSORE MAP Sensore di pressione del riduttore SENSORE VACUUM TEMPER. VAPORIZ. TEMPER. INJ Sensore di pressione del collettore Sensore di temperatura del riduttore/vaporizzatore Sensore di temperatura degli iniettori/rail ---: nessun errore SOPRA SOGLIA: valore letto troppo alto SOTTO SOGLIA: valore letto troppo basso - Controllare il collegamento del sensore. - Sostituire il sensore. SONDA LAMBDA Sensore lambda TENSIONE BATT. Tensione batteria ELETTROV. VAPORIZ. Elettrovalv. Multivalvola Elettrovalvola vaporizzatore Elettrovalvola multivalvola ---:nessun errore. SCOLLEGATO: dispositivo non collegato. CORTO CIRCUITO: dispositivo in corto circuito. ---:nessun errore. SCOLLEGATO: dispositivo non collegato. CORTO CIRCUITO: dispositivo in corto circuito. - Controllare il collegamento dell elettrovalvola. - Sostituire l elettrovalvola. 16/36

17 5 - La cartella Configura - F3 Questa cartella permette di configurare: I parametri di commutazione Il tipo di iniettore utilizzato La visualizzazione dei giri Il sensore di livello una serie di parametri opzionali Fig R.P.M. e direzione Si seleziona il valore dei giri motore al di sopra dei quali il veicolo commuta a gas, con giuste condizioni di temperatura e di tempo, è possibile inoltre selezionare il cambio in accelerazione o decelerazione. Temperatura ( C) Impostazione temperatura di commutazione. Giri/minuto Gradi centigradi 17/36

18 Ritardo (s) Tempo che deve trascorrere prima che il veicolo commuti a Gas, raggiunta la temperatura di commutazione (punto 2). Forza (s) La commutazione a gas viene forzata ( attuata ) dopo il tempo impostato. Tipo Indica l uso degli iniettori PowerJet Configurazione iniettori Accesso ad una sotto schermata che permette all utente di cambiare la modalità di funzionamento degli iniettori.e anche possibile sommare un offset di tempo alla normale curva di iniezione (vedi cap. 5.1). Tipo - Sensore livello gas Seleziona il tipo di sensore di livello. Configura parametri sensore Accesso alla finestra per l impostazione dei valori dei gradi di livello (vedi cap. 5.2). Alimentazione Attraverso queste selezioni è possibile specificare il tipo di carburante che si intende utilizzare. Fine gas Permette di abilitare il sensore di pressione montato (optional) per espletare la funzione di fine gas.( La visualizzazione è possibile in F2- Generale). La funzione di fine gas permette di passare automaticamente il veicolo a benzina quando il gas scende al di sotto della pressione indicata nella casella Pressione ( punto 12 ) per un tempo superiore a quanto indicato nella casella Attesa ( punto 11 ). Attesa (s) Permette di impostare il tempo di fine gas (vedi punto 10). Pressione (bar) Permette di impostare la pressione di fine gas (vedi punto 10). Sensore lambda Da questa casella è possibile selezionare il tipo di sonda lambda installata sull auto Tempo di connessione Tempo trascorso dall ultima connessione tra la centralina e Pc Stato Comunicazione Indica lo stato di comunicazione tra la centralina ed il pc Default Riporta tutti i parametri come da fabbricazione. Secondi Secondi Preimpostati: - PJ Lpg Ohm Reserve Gpl Metano Default - Disabilitata Default - O,1 secondi Default 0,5 bar Default - Disabilitato Ore : Min : Sec Verde = OK Rosso = Non OK Ripristina parametri di produzione 18/36

19 Cilindri & Bobine Parametri usati per impostare numero cilindri e il tipo di accensione o numero bobine. Nell esempio viene selezionato un motore a 4 cilindri con accensione composta da 4 bobine( quindi una per cilindro). Questa impostazione è essenziale ai fini di calcolare il corretto numero di giri del motore. Turbo Attiva la mappa F7 in modalità auto turbo Ritardo sequenza Durante il cambio da benzina a gas il passaggio avviene in cambiando un iniettore alla volta con un intervallo tra uno e l altro del tempo impostato. Sovrapposizione Abilita la sovrapposizione dei due carburanti per il tempo impostato. Minima apertura Il valore impostato è la minima apertura iniettori gas. Nel caso in cui il tempo iniezione benzina risulta essere inferiore a questo tempo, l iniettore gas verrà forzato a tale minima apertura. Tipo iniezione È possibile modificare la sequenza di iniezione gas Expert Abilita alcune funzioni speciali come il rientro al minimo benzina e l opzione fuori giri. Temperatura gas Nel caso in cui venga collegato un sensore temperatura gas, per attivarlo è necessario abilitare questa funzione Default - 4 cilindri - 4 bobine La sotto-cartella INIETTORI Tramite questa schermata è possibile: visualizzare i tempi di iniezione gas impostare la modalità di funzionamento degli iniettori correggere (aggiungere o diminuire) i tempi di iniezione di ogni singolo iniettore. Modificare la sensibilità 19/36

20 Fig Iniettore Specifica il numero dell iniettore. Il colore del fondo è uguale al colore del cablaggio per quel cilindro. Gas Mostra il tempo di iniezione a gas Correzione fissa Mostra la correzione del tempo di iniezione gas impostata tramite la barra (punto 4) Regolazione correzione fissa Permette di correggere (aggiungere o diminuire) i tempi di iniezione di ogni singolo iniettore indipendentemente dal tempo di iniezione benzina. Per es.: usare per compensare differenti richieste per ciascun cilindro. Azzera correzione Riporta automaticamente la correzione fissa a 0 Abilita (si consiglia di non utilizzare) Normale =i tempi di iniezione gas sono determinati considerando la curva di calibrazione + le correzioni fisse. Bypass = tempo di iniezione gas = tempo iniettori benzina. La curva di calibrazione e le correzioni sono ignorate. Disabilitato = usato per disconnettere l iniettore gas Sensibilità Attiva un filtro sulle extra iniettate, i valori inferiori di quello selezionato viene filtrato Se 0 = macchina alimentata a benzina Millisecondi da -4 a +4 ms. Default = 0... Normale (Default) Bypass Disabilitato /36

21 5.2 La sotto-cartella Level Tramite questa schermata è possibile configurare le soglie dell indicatore di livello del gas. Fig Visualizzazione luminosa del riempimento dei livelli. Verde: livello raggiunto. Grigio: livello non raggiunto 2 Valore soglia di accensione / spegnimento led. da 0 a 5 Volt 3 Valore in tempo reale del sensore, utilizzato per controllare il funzionamento del sensore di livello. 4 Cursori per spostare le soglie dei livelli gas Ripristina i livelli di default Valore filtrato del sensore. Questo consente di verificare la lettura e regolare le soglie. Volt La sotto-cartella Reset 21/36

22 Attiva la funzione di reset e ripristino dei parametri originali di deaulf, click su gpl se si desidera la configurazione gpl standard, click su metano se si desidera la configurazione metano standard 5.4 La sotto-cartella Expert Attiva alcune funzioni speciali: Min power Threshol: filtro sull attivazione della funzione di controllo minimo, con valore 300 deve esserci una variazione di 300 giri perché la funzione si attivi. Controllo minimo: se attivato permette il retropassaggio a benzina tutte le volte che si scende ad numero di giri inferiore a quello impostato Controllo max power: se attivato permette il retropassaggio a benzina tutte le volte che si supera un numero di giri superiore a quello impostato Sensore di pressione: seleziona il specifico sensore map installato Sensore temperatura: seleziona il specifico sensore temperatura installato Isteresi decelerazione: : filtro sull attivazione della funzione di controllo massimo, con valore 300 deve esserci una variazione di 300 giri perché la funzione si attivi 22/36

23 6 - La cartella Autocalibrazione - F5 Prima di avviare la procedura di regolazione, verificare quanto segue: Guidare il veicolo a BENZINA per 2-3 chilometri per raggiungere la temperatura di funzionamento. NON scaldare il motore con il veicolo fermo. Fermare il veicolo e spegnere i servizi, sia elettrici che meccanici. Per esempio, non muovere il volante (servosterzo), spegnere ventilatori ed A/C, non accendere luci, ecc. Non provocare surriscaldamento del motore con una sosta prolungata al minimo: se necessario, guidate per un paio di minuti a Benzina per riportare la temperatura e i parametri a valori normali. La procedura di taratura si ferma automaticamente nel caso che: 1. Il motore si ferma; 2. La chiave viene girata su Disinserito; Per procedere con la taratura: - selezionare la cartella Calibrazione F5 - premere Yes - seguire le istruzioni che compaiono al centro della finestra Fig /36

24 7 - La cartella Taratura manuale - F6 In questa cartella si trovano gli strumenti per effettuare la regolazione manuale dell impianto. Fig Retta di calibrazione Relazione tra i tempi iniezione benzina (asse orizzontale) e tempi iniezione gas (asse verticale ). Punto di calibrazione Individua un punto sulla retta di calibrazione per una più fine taratura della macchina Punto di lavoro Indica il punto esatto in cui ci troviamo durante la guida. Visualizzato solo con motore in moto ed in tempo reale. Se il motore è spento il punto si posiziona all origine dell assi Apri Permette di caricare un file di configurazione precedentemente salvato. 24/36

25 Salva Permette di salvare la retta di calibrazione e tutti i parametri di configurazione in un file *.var. L utilizzo del tasto Salva permette di creare un archivio di configurazioni che successivamente potranno essere utilizzate per tarare macchine dello stesso modello. Punti di calibrazione La retta di calibrazione può essere divisa in cinque parti delimitati da sei punti. Cinque di questi punti, da 1 a 5, possono essere spostati a piacere. I punti sull asse orizzontale,possono essere spostati ampliando o stringendo i settori. Cliccare sulla casella per selezionare il punto che si intende modificare. Il colore giallo indica che il punto è selezionato e può essere spostato Correzione del punto di calibrazione La colonna visualizza la correzione applicata ai punti di calibrazione. Cliccare la casella per selezionare il punto che si intende modificare Il colore giallo indica che il punto è selezionato e può essere spostato Posizionamento del punto di calibrazione Questi tasti permettono di cambiare la posizione dei punti. Le frecce destra sinistra permettono lo spostamento orizzontale, quindi uno spostamento lungo la linea dei tempi di iniezione benzina. Le frecce alto basso muovono il punto verticalmente, aumentando o diminuendo i tempi di apertura degli iniettori gas. Azzera punto Tasto di colore verde, annulla tutte le correzioni effettuate sui singoli punti, riportando così tutti i punti sulla retta verde di riferimento. Power è la pendenza della retta Indica il valore attuale di alfa. Le frecce permettono di modificare il valore di alfa (vedi Cap. 7.1). Offset alza o abbassa tutta la retta Indica il valore attuale di offset delle retta di calibrazione.le frecce permettono di modificare il valore di offset (vedi Cap. 7.1) Azzera retta Annulla tutte le correzioni, riportando la retta alla posizione di default. Commutatore software Replica esattamente la funzione e le visualizzazioni del commutatore. E attivo per poter selezionare il cambio carburante. Tensione Lambda Visualizzazione numerica della tensione in volt della sonda Lambda.La visualizzazione è lenta perché filtrata. Temperatura gas Temperatura misurata ai capi degli iniettori/rail. Temp. Vapor. (opzionale) Temperatura misurata nel vaporizzatore/riduttore Tempi gas Visualizzazione grafica e numerica dei tempi di iniezione gas 1 = default 0 = default Default Offset= 0, Alfa = 1 volt - 62 = Non collegato - 62 = Non collegato Millisecondi 25/36

26 Tempi benz. Visualizzazione grafica e numerica dei tempi di iniezione benzina Pressione Visualizza la pressione attuale al vaporizzatore/riduttore (solo se viene collegato apposito sensore di pressione) R.P.M. Visualizzazione dei giri motore Comparatore Pulsante di accesso al comparatore di tempi di iniezione Compensazioni Pulsante di accesso alla pagina delle compensazioni Sensibilità Attiva un filtro sulle extra iniettate, i valori inferiori di quello selezionato viene filtrato. Minima apertura Il valore impostato è la minima apertura iniettori gas. Nel caso in cui il tempo iniezione benzina risulta essere inferiore a questo tempo, l iniettore gas verrà forzato a tale minima apertura. millisecondi = Non collegato o Funzione di fine gas disabilitata Giri per minuto /36

27 7.1 Retta di calibrazione - offset & power Per poter utilizzare gli strumenti messi a disposizione in questa cartella è necessario capire la strategia di lavoro della centralina e come determina i tempi di apertura degli iniettori gas. Fig. 7 2 La retta di calibrazione (Punto 2) indica la relazione tra i tempi di iniezione benzina (asse orizzontale Punto 3) e tempi di iniezione gas (asse verticale Punto 1 ). Con questa retta è possibile adattare i tempi apertura iniettori gas ai tempi di iniezione benzina. I principali parametri che determinano la retta di calibrazione sono power (Punto 4) e offset. (Punto 5) Offset indica l origine della retta e cioè il punto 0 sull asse verticale. Power indica l inclinazione della retta. 27/36

28 Ecco alcuni esempi: PUNTO DI LAVORO Nell esempio a fianco il motore è acceso, alimentato a gas e il sistema lavora nel punto indicato dal punto blu. Tempo di apertura iniettore gas = 10,74 ms Tempo di iniezione benzina = 9,44 ms. La differenza fra i due tempi è di 1,3 ms, ed è conseguenza dei valori di offset e Power impostati. OFFSET Agendo sul valore di offset è possibile muovere verticalmente l intera retta di calibrazione aumentando o diminuendo i tempi iniezione di un valore fisso. Nell immagine a fianco il punto di lavoro che, nella figura precedente, era a 10,74 ms, è stato portato a 14,74 ms con un incremento di 4 ms di offset. Il valore di offset è stato cambiato da 0,8 a 4,8 La carburazione è arricchita in tutti i regimi giri motore, di una quantità fissa 28/36

29 POWER Il valore power modifica l inclinazione della retta di calibrazione. Tutti i tempi di apertura degli iniettori gas, aumentano in quantità percentuale. Esempio: il punto di lavoro che era a 10,74 ms è stato spostato a 12,61 ms con un incremento percentuale del 20 %. Il valore power è cambiato da 1,04 ms a 1,24 ms. La carburazione è arricchita in modo proporzionale, all'aumento del regime di lavoro del motore. 7.2 Quando usare l offset e quando l alfa Motore al minimo Motore in potenza Azione CARBURAZIONE MAGRA CARBURAZIONE MAGRA AUMENTARE OFFSET CARBURAZIONE RICCA CARBURAZIONE RICCA DIMINUIRE OFFSET OK CARBURAZIONE MAGRA AUMENTARE POWER OK CARBURAZIONE RICCA DIMINUIRE POWER NOTE: Con valori di offset > 4 aumentare la taglia degli iniettori o controllare la giusta pressione di lavoro del sistema gas. Con valori di power > 1,3 aumentare la taglia degli iniettori o controllare la giusta pressione di lavoro del sistema gas. Con valori di power < 0.8 diminuire la taglia degli iniettori. 29/36

30 8 - Mappa F7 Map.F7 viene utilizzata per ottimizzare la carburazione della vettura. 1 Mappa campioni Area acquisizione dei campioni benzina, durante il funzionamento a benzina, e dei campioni gas, durante il funzionamento a gas. Modalità acquisizione campioni: Con correzione automatica attiva (punto 5), passare l auto a benzina, effettuare un giro fino a quando un numero sufficiente di campioni a benzina vengono acquisiti, (vedere punto 3). Passare l auto a gas, ed effettuare il medesimo tragitto effettuato a benzina. La centralina utilizzando come riferimento i campioni benzina rilevati, effettuerà delle correzioni di carburazione gas in automatico. In modalità automatica i pulsanti 11, 12, 13, 14, 15 sono inattivi. Stato Caselle nessun dato acquisito acquisito campione benzina acquisito campione gas miscela grassa acquisito campione gas miscela magra 30/36

31 2 Mappa manuale Area valori di modifica correzione carburazione gas in modo manuale, i valori possono essere scaricati dalla mappa campioni (punto 1) tramite il pulsante trasferimento (punto 11) per essere utilizzati, modificati, oppure creati direttamente in modo manuale, per singola cella o area di celle.(vedi punto 11, 12, 13, 14, 15) Quando si utilizza mappa f7 in modalità manuale si consiglia di bloccare il campionamento benzina (punto 3) Stato Caselle nessun dato acquisito acquisito campione benzina acquisito campione gas miscela grassa acquisito campione gas miscela magra 3 Campioni benzina Quando il LED è di colore rosso i campioni benzina acquisiti non sono sufficienti per una corretta gestione della carburazione in modalità automatica. Quando il LED è di colore verde i campioni benzina acquisiti sono sufficienti per una corretta gestione della carburazione in modalità automatica. 4 Blocca campioni benzina Con funzione abilitata (cella selezionata) il sistema effettua il campionamento benzina ed il suo aggiornamento in modo continuo, lasciando in memoria gli ultimi dati acquisiti. Con funzione disabilitata (cella vuota) il sistema blocca il campionamento benzina e ed il loro aggiornamento continuo. Consigliato durante l uso di mappa f7 in modalità manuale. 5 Correzione automatica Con funzione abilitata (cella selezionata) il sistema effettua la correzione della carburazione in modo automatico.(punto 1) Con funzione disabilitata (cella vuota) il sistema passa alla modalità manuale. (punto 2) 6 Fattore stechiometrico (solo per test emissioni ) Con questo cursore, è possibile modificare leggermente in ricco o in magro ( in base al tipo di gas utilizzato) il rapporto stechiometrico di acquisizione campioni. ATTENZIONE: utilizzare solo su suggerimento o informazione precisa servizio di assistenza tecnica 7 8 Puntatori Puntatore rosso: Le righe sopra questo puntatore., che resteranno bianche. Il puntatore si sposta con la freccia del mouse. Si consiglia di lasciare nella posizione di default se non sicuri del risultato dello spostamento. Puntatore Giallo: Le righe sotto questo puntatore non verranno campionate e resteranno bianche. Il puntatore si sposta con la freccia del mouse. Di default è posizionato sull ultima riga 31/36

32 9 Cancella campioni benzina Pulsatnte per l azzeramento dei campioni benzina acquisiti. 10 Cancella campioni gas Pulsatnte per l azzeramento dei campioni gas acquisiti. 11 Trasferimento In modalità manuale viene utilizzato per scaricare i dati di mappa campionamento in mappa manuale.(punto 2) 12 Invio Memorizza qualsiasi operazione eseguita in modalità manuale. Dopo aver eseguito una qualsiasi operazione, il tasto 12 lampeggia come avviso che per memorizzare in modo permanente l operazione precedente, si deve confermare con tasto 12. A questo punto termina il lampeggio e l operazione è stata memorizzata Incrementa - decrementa (correzione manuale) Si seleziona tutta o un parte di mappa,puntando la freccia del mouse sulla prima casella della zona da modificare. La zona selezionata diventa di colore grigio.. Premendo il tasto sinistro del mouse e trascinando il mouse o il dito sul pad,( nel caso di portatile), si determina l area da modificare. Cliccando sul tasto 13 o 14 si modifica il valore delll area selezionata. 15 Cancella Click sul pulsante per resettare tutti i dati della mappa correzione manuale. 16 Riferimento mappa F6 Raffigura la soglia di intervento mappa F7 sulla retta di calibrazione 17 RPM Riferimento giri motore 18 MAP Riferimento valore pressione presente nel collettore di aspirazione espressa in bar. 19 Punto di lavoro Il cursore si sposta con il variare di MAP e RPM. Ha il compito di aiutare l operatore nel comprendere la reale posizione sulla mappa in un dato momento 20 Velocità di acquisizione Indica la velocità di acquisizione delle campionature. punto di lavoro ATTENZIONE: L USO E LE MODIFICHE DI MAPPA F7 NON MODIFICANO LA RETTA DI CALIBRAZIONE F6 CHE RESTA INVARIATA. 32/36

33 9 Aggiornamenti e compatibilità software In connessione, un test di compatibilità tra versione del software utilizzato e firmware presente sulla centralina, determina l eventuale messaggio di aggiornamento del software. 9.1 Aggiornamento automatico del firmware Se necessita un aggiornamento della centralina, compare la seguente finestra : La finestra indica la necessità di aggiornare il firmware della centralina. La prima riga indica la versione presente nella centralina. La seconda riga indica la versione del firmware disponibile. Premere il tasto Next per proseguire. Premere il tasto Esc per interrompere la procedura; in questo caso il programma verrà chiuso. Il messaggio indica che non è possibile proseguire con l aggiornamento perché è inserita la chiave quadro. Disinserire la chiave e premere Next per continuare. Premere il tasto Esc per interrompere la procedura. Messaggi di avvertimento: Non scollegare la centralina durante l aggiornamento. Disattivare gli screen sarver Controllare il buon stato di carica della batteria del Pc portatile. 33/36

34 Messaggi di attenzione durante la fase di avanzamento della procedura Messaggio finale di operazione terminata con successo. 9.2 Incompatibilità del firmware Questa finestra appare quando il software del PC utilizzato non è compatibile con quello della centralina. Contattate il Vs. Distributore per richiedere la versione più aggiornata del software PC. NOTA: Gli aggiornamenti Hardware e/o Software sono raccomandati per poter ottenere le massime prestazioni dal sistema. 34/36

35 10 Barra dei menu Barra dei menu, ( parte alta della finestra). troviamo le seguenti voci: FILE Apri: scarica una configurazione auto salvata in precedenza. Salva: salva la configurazione del veicolo Esci: chiude il programma. VISUALIZZA Seleziona le finestre software STRUMENTI Com seleziona la modalità e la porta di comunicazione. OFFLINE: si lavora senza essere collegati alla centralina. SEARCH COM: ricerca automatica porta comunicazione USB :non disponibile.usare adattatore COM1-9 selezione di una voce per la comunicazione seriale. Lingua selezione della lingua. 35/36

36 About Informazioni sul prodotto. La finestra che compare è mostrata sotto: Fig Fig Queste informazioni servono nel contatto col il Servizio assistenza tecnica. 36/36

SISTEMA SEQUENZIALE FASATO SEQUENTIAL FUEL SYSTEM

SISTEMA SEQUENZIALE FASATO SEQUENTIAL FUEL SYSTEM SISTEMA SEQUENZIALE FASATO SEQUENTIAL FUEL SYSTEM INTEGRAZIONE AL MANUALE DEL S.W 2.9 Tartarini Auto S.p.a Via Bonazzi 43 40013 Castel Maggiore (Bo) Italy Tel.:+39 051 632 24 11 Fax: 051 632 24 00 E-mail:

Dettagli

MANUALE DI PROGRAMMAZIONE

MANUALE DI PROGRAMMAZIONE H I07 High Performance Injection system MANUALE DI PROGRAMMAZIONE MP0010it Rel03 Copyright Emmegas 06/03/2009 1 / 14 INTRODUZIONE All avvio del programma sono visualizzati il nome del software e relativa

Dettagli

Asia Brio. Samba. - manuale per l installatore - M.T.M. s.r.l. Via La Morra, 1 12062 - Cherasco (Cn) - Italy Tel. ++39 0172 48681 Fax ++39 0172 488237

Asia Brio. Samba. - manuale per l installatore - M.T.M. s.r.l. Via La Morra, 1 12062 - Cherasco (Cn) - Italy Tel. ++39 0172 48681 Fax ++39 0172 488237 M.T.M. s.r.l. Via La Morra, 1 12062 - Cherasco (Cn) - Italy Tel. ++39 0172 48681 Fax ++39 0172 488237 - manuale per l installatore - 09.2003 TA01Z005 2 INDICE 2. FUNZIONI DELLA CENTRALINA 2.1. FUNZIONI

Dettagli

Serie 70. The Future Starts Now. Termometro digitale Temp70. Temp70 RTD Professional

Serie 70. The Future Starts Now. Termometro digitale Temp70. Temp70 RTD Professional Serie 70 Termometro digitale Temp70 Temp70 RTD Professional Datalogger, per sonde Pt100 RTD 0,01 C da -99,99 a +99,99 C 0,1 C da -200,0 a +999,9 C Termometro Temp70 _ Ver. 1.0 01/2014 Indice dei contenuti

Dettagli

TiAxoluteNighterAndWhiceStation

TiAxoluteNighterAndWhiceStation 09/09-01 PC Manuale d uso TiAxoluteNighterAndWhiceStation Software di configurazione Video Station 349320-349321 3 INDICE 1. Requisiti Hardware e Software 4 2. Installazione 4 3. Concetti fondamentali

Dettagli

2. INSTALLAZIONE PROGRAMMA Easyjet SETUP 2005

2. INSTALLAZIONE PROGRAMMA Easyjet SETUP 2005 Indice Pag. 1. INTRODUZIONE 2. INSTALLAZIONE PROGRAMMA Easyjet SETUP 2005 3. USO PROGRAMMA Easyjet SETUP 2005 4. MONITOR 4.1 Generale 5. PARAMETRI 5.1 Commutazione 5.2 Iniettori 5.3 Indicatore di livello

Dettagli

idaq TM Manuale Utente

idaq TM Manuale Utente idaq TM Manuale Utente Settembre 2010 TOOLS for SMART MINDS Manuale Utente idaq 2 Sommario Introduzione... 5 Organizzazione di questo manuale... 5 Convenzioni... Errore. Il segnalibro non è definito. Installazione...

Dettagli

AUTOMOBILI NON TRASFORMABILI

AUTOMOBILI NON TRASFORMABILI LINEE GUIDA PER IL MONTAGGIO GPL INIEZIONE SEQUENZIALE IN FASE GASSOSA AUTOMOBILI TRASFORMABILI AUTOMOBILI AD INIEZIONE CON MOTORE ASPIRATO AUTOMOBILI AD INIEZIONE CON MOTORE TURBO AUTOMOBILI NON TRASFORMABILI

Dettagli

IRSplit. Istruzioni d uso 07/10-01 PC

IRSplit. Istruzioni d uso 07/10-01 PC 3456 IRSplit Istruzioni d uso 07/10-01 PC 2 IRSplit Istruzioni d uso Indice 1. Requisiti Hardware e Software 4 1.1 Requisiti Hardware 4 1.2 Requisiti Software 4 2. Installazione 4 3. Concetti fondamentali

Dettagli

Gateway KNX/DALI 64/16 GW 90872. Manuale utente del Dali Control Service and Comissioning Wizard 1.2.1

Gateway KNX/DALI 64/16 GW 90872. Manuale utente del Dali Control Service and Comissioning Wizard 1.2.1 Gateway KNX/DALI 64/16 GW 90872 Manuale utente del Dali Control Service and Comissioning Wizard 1.2.1 1 Copyright and Notes Il Dali Control Service and Comissioning Wizard 1.2.1 e la relativa documentazione

Dettagli

MANUALE TECNICO DEI COMMUTATORI

MANUALE TECNICO DEI COMMUTATORI MANUALE TECNICO DEI COMMUTATORI Tutte le informazioni presenti in questo manuale potranno essere modificate in qualsiasi momento dall'a.e.b. s.r.l. per aggiornarle con ogni variazione o miglioramento tecnologico

Dettagli

HD-700GVT Manuale Utente

HD-700GVT Manuale Utente HD-700GVT Manuale Utente 7 VGA Widescreen monitor con Touch Screen SkyWay Network S.p.A. - Via della Meccanica,14-04011 Aprilia LT - WWW.SKYWAY.IT 1 Comandi Sul Monitor 1) Tasto di regolazione, regola

Dettagli

Podium View TM 2.0 Software di cattura delle immagini Visual Presenter Manuale d uso - Italiano

Podium View TM 2.0 Software di cattura delle immagini Visual Presenter Manuale d uso - Italiano Podium View TM 2.0 Software di cattura delle immagini Visual Presenter Manuale d uso - Italiano Indice 1. Introduzione... 2 2. Requisiti di sistema... 2 3. Installa Podium View... 3 4. Connessione all

Dettagli

Romano Injection System 01/11/2013 Rev. 0

Romano Injection System 01/11/2013 Rev. 0 LPG and CNG systems for vehicles Romano Injection System E 01/11/2013 Rev. 0 LPG and CNG systems for vehicles Romano Injection System E La centralina Romano E è un sistema sequenziale fasato di ultima

Dettagli

Esposimetro HD450 con registrazione dati INTRODUZIONE AL SOFTWARE

Esposimetro HD450 con registrazione dati INTRODUZIONE AL SOFTWARE Esposimetro HD450 con registrazione dati INTRODUZIONE AL SOFTWARE Questo programma può raccogliere dati provenienti dall HD450 quando l apparecchio è collegato a un PC e anche scaricare dati memorizzati

Dettagli

Tel. 081.8312116 www.vareseautogas.com Eco Jet www.vareseautogas.com

Tel. 081.8312116 www.vareseautogas.com Eco Jet www.vareseautogas.com Tel. 081.8312116 www.vareseautogas.com Eco Jet www.vareseautogas.com 1.3 Connessione del cablaggio per sistemi semi-sequenziali. figura 1 1.4 Connessione del cablaggio per sistemi full-group. 1.5. Selezione

Dettagli

INDICE. A.E.B. S.r.l. - Cavriago (RE) Italy

INDICE. A.E.B. S.r.l. - Cavriago (RE) Italy INDICE Procedura di aggiornamento... Pag. 3 Collegamento per riprogrammazione... Pag. 3 Aggiornamento software... Pag. 4 Tipi di connessione attualmente disponibili... Pag. 4 Descrizione Generale del Tester...

Dettagli

Il Personal Computer. Uso del Computer e gestione dei File ECDL Modulo 2

Il Personal Computer. Uso del Computer e gestione dei File ECDL Modulo 2 Il Personal Computer Uso del Computer e gestione dei File ECDL Modulo 2 1 accendere il Computer Per accendere il Computer effettuare le seguenti operazioni: accertarsi che le prese di corrente siano tutte

Dettagli

UTILIZZO DI WORD PROCESSOR

UTILIZZO DI WORD PROCESSOR UTILIZZO DI WORD PROCESSOR (ELABORAZIONE TESTI) Laboratorio Informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche Università della Calabria Dott. Pierluigi Muoio (pierluigi.muoio@unical.it)

Dettagli

Lovato LPG sequential injection system

Lovato LPG sequential injection system Lovato LPG sequential injection system Caratteristiche generali Il sistema Easy Fast è adatto alla conversione delle vetture: EURO,, 3 e 4 Cilindrate comprese tra 860 e 5500 cc Motori Turbo da 380cc a

Dettagli

RAPID BIKE 3 - centralina aggiuntiva iniezione, anticipo multi-set

RAPID BIKE 3 - centralina aggiuntiva iniezione, anticipo multi-set RAPID BIKE 1 - centralina aggiuntiva iniezione Gestisce direttamente l'iniezione interponendosi tra la centralina originale e gli iniettori. Può variare la quantità di benzina iniettata in ogni cilindro

Dettagli

Manuale semplificato

Manuale semplificato Dispositivo per l aggiornamento dei lettori di banconote FLASHER Manuale semplificato PAYMAN2-0012 REV. 0 08/09/2014 PAYPRINT S.r.l. Via Monti, 115 41123 MODENA Italy Tel.: +39 059 826627 Fax: +39 059

Dettagli

Sommario Indietro >> Aggiungi Rimuovi Lingua? Informazioni su questa Guida... Navigazione nella Guida

Sommario Indietro >> Aggiungi Rimuovi Lingua? Informazioni su questa Guida... Navigazione nella Guida Sommario Indietro >> Informazioni su questa Guida... Navigazione nella Guida Personalizzazione Apertura del pannello di controllo Funzioni del pannello di controllo Schede Elenchi del pannello di controllo

Dettagli

SCRIVERE TESTI CON WORD

SCRIVERE TESTI CON WORD SCRIVERE TESTI CON WORD Per scrivere una lettera, un libro, una tesi, o un semplice cartello occorre un programma di elaborazione testo. Queste lezioni fanno riferimento al programma più conosciuto: Microsoft

Dettagli

Datalogger Grafico Aiuto Software

Datalogger Grafico Aiuto Software Datalogger Grafico Aiuto Software Versione 2.0, 7 Agosto 2007 Per ulteriori informazioni consultare il manuale d'uso incluso nel disco programma in dotazione. INDICE Installazione del software grafico.

Dettagli

Rel.2.0 MANUALE UTENTE SOFTWARE DI MONITORAGGIO E. Ver 2.0.0 CONTROLLO DI UNA RETE DI RILEVATORI DI FUMO

Rel.2.0 MANUALE UTENTE SOFTWARE DI MONITORAGGIO E. Ver 2.0.0 CONTROLLO DI UNA RETE DI RILEVATORI DI FUMO PS Remote Control Rel.2.0 Ver 2.0.0 SOFTWARE DI MONITORAGGIO E CONTROLLO DI UNA RETE DI RILEVATORI DI FUMO MANUALE UTENTE di Angrilli Ing. Davide Via Iseo, n.4/b 65010 Spoltore (PE) Tel/fax 0854972260

Dettagli

MyDiagnostick Management Studio

MyDiagnostick Management Studio MyDiagnostick Management Studio Manuale d uso MyDiagnostick Medical All Rights Reserved 1 Indice MANUALE D'USO... 1 FABBRICANTE... 3 VENDITA E ASSISTENZA... 3 REQUISITI DEL SISTEMA... 3 1. PRIMO UTILIZZO

Dettagli

Procedura aggiornamento firmware. Prestige

Procedura aggiornamento firmware. Prestige Procedura aggiornamento firmware Prestige Sommario Introduzione... 3 Caratteristiche versione firmware... 3 Strumentazione necessaria e requisiti di base... 3 Procedura aggiornamento... 4 Appendice...

Dettagli

Foglio Elettronico. Creare un nuovo foglio elettronico Menu File Nuovo 1 clic su Cartella di lavoro vuota nel riquadro attività

Foglio Elettronico. Creare un nuovo foglio elettronico Menu File Nuovo 1 clic su Cartella di lavoro vuota nel riquadro attività Foglio Elettronico Avviare il Programma Menu Start Tutti i programmi Microsoft Excel Pulsanti 2 clic sull icona presente sul Desktop Chiudere il Programma Menu File Esci Pulsanti Tasto dx 1 clic sul pulsante

Dettagli

BMSO1001. Management Utilities. Istruzioni d uso 02/10-01 PC

BMSO1001. Management Utilities. Istruzioni d uso 02/10-01 PC BMSO1001 Management Utilities Istruzioni d uso 02/10-01 PC 2 Management Utilities Istruzioni d uso Indice 1. Requisiti Hardware e Software 4 1.1 Requisiti Hardware 4 1.2 Requisiti Software 4 2. Concetti

Dettagli

BICI 2000 - Versione 1.9

BICI 2000 - Versione 1.9 Pagina 1/8 BICI 2000 - Versione 1.9 Il controllo BICI 2000 nasce per il pilotaggio di piccoli motori a magnete permanente in alta frequenza per veicoli unidirezionali alimentati da batteria. La sua applicazione

Dettagli

PATENTE EUROPEA DEL COMPUTER 4.0 MODULO

PATENTE EUROPEA DEL COMPUTER 4.0 MODULO PATENTE EUROPEA DEL COMPUTER 4.0 MODULO 2 Uso del Computer e Gestione dei file ( Windows XP ) A cura di Mimmo Corrado MODULO 2 - USO DEL COMPUTER E GESTIONE DEI FILE 2 FINALITÁ Il Modulo 2, Uso del computer

Dettagli

A destra è delimitata dalla barra di scorrimento verticale, mentre in basso troviamo una riga complessa.

A destra è delimitata dalla barra di scorrimento verticale, mentre in basso troviamo una riga complessa. La finestra di Excel è molto complessa e al primo posto avvio potrebbe disorientare l utente. Analizziamone i componenti dall alto verso il basso. La prima barra è la barra del titolo, dove troviamo indicato

Dettagli

Romano Injection System ANTONIO 21 / 06 / 2013 Rev. 01

Romano Injection System ANTONIO 21 / 06 / 2013 Rev. 01 LPG and CNG systems for vehicles Romano Injection System ANTONIO LPG and CNG systems for vehicles Romano Injection System ECU ANTONIO è un sistema sequenziale fasato di ultima generazione interamente progettato

Dettagli

BATTERIE & GESTIONE ENERGETICA

BATTERIE & GESTIONE ENERGETICA C A P I T O L O T R E BATTERIE & GESTIONE ENERGETICA In questo capitolo, imparerete le basi della gestione energetica e sapere come prolungare la vita delle batterie. 3-1 In questo capitolo, imparerete

Dettagli

DESKTOP. Uso del sistema operativo Windows XP e gestione dei file. Vediamo in dettaglio queste parti.

DESKTOP. Uso del sistema operativo Windows XP e gestione dei file. Vediamo in dettaglio queste parti. Uso del sistema operativo Windows XP e gestione dei file DESKTOP All accensione del nostro PC, il BIOS (Basic Input Output System) si occupa di verificare, attraverso una serie di test, che il nostro hardware

Dettagli

Agritherm50. Software per la visualizzazione e controllo delle temperature SPECIFICHE

Agritherm50. Software per la visualizzazione e controllo delle temperature SPECIFICHE Agritherm50 documentazione tecnica 825A143A Software per la visualizzazione e controllo delle temperature Sistema di monitoraggio e supervisione Rilevamento in continuo di tutti i punti di lettura di sonde

Dettagli

Procedura aggiornamento firmware

Procedura aggiornamento firmware Procedura aggiornamento firmware Sommario Introduzione... 3 Caratteristiche versione firmware... 3 Strumentazione necessaria e requisiti di base... 3 Operazioni preliminari... 4 Procedura aggiornamento...

Dettagli

Utilizzo del Terminalino

Utilizzo del Terminalino Utilizzo del Terminalino Tasti: - ENT: funzionano come INVIO - SCAN: per attivare il lettore di barcode - ESC: per uscire dal Menù in cui si è entrati - BKSP: per cancellare l ultimo carattere digitato

Dettagli

Via Generale Enrico Reginato 5, 31100 Treviso ( Italia ) - P. IVA: IT03157040241 info@prince-gpl.it - www.prince-gpl.it

Via Generale Enrico Reginato 5, 31100 Treviso ( Italia ) - P. IVA: IT03157040241 info@prince-gpl.it - www.prince-gpl.it LA DITTA PRINS AUTOGASSYSTEMEN B.V. VIENE RAPPRESENTATA IN ITALIA DALL IMPORTATORE ESCLUSIVO: GPL Doctor Italia srl Generale Il VSI della PRINS AUTOGASSYSTEMEN b.v. è un sistema ad iniezione gassosa sequenziale

Dettagli

Anno Accademico 2004/2005 Facoltà di Scienze della Comunicazione Corso di Laurea in Comunicazione artistica e multimediale Corso di informatica prof.

Anno Accademico 2004/2005 Facoltà di Scienze della Comunicazione Corso di Laurea in Comunicazione artistica e multimediale Corso di informatica prof. Anno Accademico 2004/2005 Facoltà di Scienze della Comunicazione Corso di Laurea in Comunicazione artistica e multimediale Corso di informatica prof. Eugeni Gruppo di laboratorio prof. Manuppella realizzato

Dettagli

DOCTOR LINER. Sistema di misurazione elettronica USO E MANUTENZIONE

DOCTOR LINER. Sistema di misurazione elettronica USO E MANUTENZIONE DOCTOR LINER Sistema di misurazione elettronica USO E MANUTENZIONE 1 INTRODUZIONE 1.1 Oggetto TERMOMECANICA GL è lieta di proporle questo innovativo Sistema di Misura Digitale, frutto dell'esperienza e

Dettagli

ISTRUZIONI DI INSTALLAZIONE

ISTRUZIONI DI INSTALLAZIONE AUDITGARD Serratura elettronica a combinazione LGA ISTRUZIONI DI INSTALLAZIONE Le serrature AuditGard vengono consegnate da LA GARD con impostazioni predefinite (impostazioni di fabbrica); pertanto non

Dettagli

Versione 1.0. Manuale d uso. del Controllo stereo (art. L4561N) TiStereoControl. Software per la configurazione 02/08-01 PC

Versione 1.0. Manuale d uso. del Controllo stereo (art. L4561N) TiStereoControl. Software per la configurazione 02/08-01 PC Versione 1.0 02/08-01 PC Manuale d uso TiStereoControl Software per la configurazione del Controllo stereo (art. L4561N) TiStereoControl 2 3 INDICE 1. Requisiti Hardware e Software 4 2. Installazione 4

Dettagli

MANUALE UTENTE. Computer Palmare WORKABOUT PRO

MANUALE UTENTE. Computer Palmare WORKABOUT PRO MANUALE UTENTE Computer Palmare WORKABOUT PRO INDICE PROCEDURA DI INSTALLAZIONE:...3 GUIDA ALL UTILIZZO:...12 PROCEDURA DI AGGIORNAMENTO:...21 2 PROCEDURA DI INSTALLAZIONE: Per il corretto funzionamento

Dettagli

Procedura aggiornamento firmware

Procedura aggiornamento firmware Procedura aggiornamento firmware Sommario Introduzione... 3 Caratteristiche versione firmware... 3 Strumentazione necessaria e requisiti di base... 3 Operazioni preliminari... 4 Procedura aggiornamento...

Dettagli

S T R U M E N T I & S E R V I Z I

S T R U M E N T I & S E R V I Z I Via S. Silvestro, 92 21100 Varese Tel + 39 0332-213045 212639-220185 Fax +39 0332-822553 www.assicontrol.com e-mail: info@assicontrol.com C.F. e P.I. 02436670125 STRUMENTI & SERVIZI per il sistema qualità

Dettagli

Chiudere il Programma Menu File Esci Pulsanti 1 clic sul pulsante Tasto dx 1 clic sulla barra del titolo Chiudi Tastiera Alt+F4

Chiudere il Programma Menu File Esci Pulsanti 1 clic sul pulsante Tasto dx 1 clic sulla barra del titolo Chiudi Tastiera Alt+F4 Foglio Elettronico PRIMI PASSI CON IL FOGLIO ELETTRONICO Avviare il Programma Menu Start Tutti i programmi Microsoft Excel Pulsanti 2 clic sull icona presente sul Desktop Chiudere il Programma Menu File

Dettagli

1.0 Software GRIPONE PRO 2

1.0 Software GRIPONE PRO 2 1.0 Software GRIPONE PRO 2 La ECU GRIPONE PRO 2 viene gestita tramite il software fornito in dotazione. Il Software funziona su piattaforma Windows XP o Windows Vista e permette la gestione dei parametri

Dettagli

Procedura aggiornamento firmware H02

Procedura aggiornamento firmware H02 Procedura aggiornamento firmware H02 Sommario Introduzione... 3 Caratteristiche versione firmware... 3 Strumentazione necessaria e requisiti di base... 3 Procedura aggiornamento... 4 Appendice... 11 Risoluzione

Dettagli

GUIDA RAPIDA di FLUR20XX

GUIDA RAPIDA di FLUR20XX GUIDA RAPIDA di COMPATIBILITA è compatibile con i sistemi operativi Microsoft Windows 9x/ME/NT/2000/XP/2003/Vista/Server2008/7/Server2008(R. Non è invece garantita la compatibilità del prodotto con gli

Dettagli

Interfaccia software per pc

Interfaccia software per pc Interfaccia software per pc Istruzioni per l uso Grazie per aver scelto un prodotto Esse-ti Questo prodotto è stato progettato appositamente per facilitare l'utente nelle attività telefoniche quotidiane.

Dettagli

Registratore Dati Umidità / Temperatura

Registratore Dati Umidità / Temperatura Manuale d Istruzioni Registratore Dati Umidità / Temperatura Modello RHT10 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato il Registratore di Dati di Umidità Relativa e Temperatura. Questo Registratore

Dettagli

INVERTER FOTOVOLTAICI SERIE INGECON SUN

INVERTER FOTOVOLTAICI SERIE INGECON SUN INVERTER FOTOVOLTAICI SERIE INGECON SUN Procedura di aggiornamento firmware inverter Ingeteam serie Ingecon Sun Lite Tel. + 39 0546 651490 Fax: +39 0546 655391 e-mail: italia.energy@ingeteam.com Pagina

Dettagli

41126 Cognento (MODENA) Italy Via Bottego 33/A Tel: +39-(0)59 346441 Internet: http://www.aep.it E-mail: aep@aep.it Fax: +39-(0)59-346437

41126 Cognento (MODENA) Italy Via Bottego 33/A Tel: +39-(0)59 346441 Internet: http://www.aep.it E-mail: aep@aep.it Fax: +39-(0)59-346437 QUICK ANALYZER Manuale Operativo Versione 5.3 Sommario 1.0 Generalità... 2 CONTRATTO DI LICENZA... 3 2.0 Configurazione dei Canali... 4 2.1 Gestione DataLogger IdroScan... 7 3.0 Risultati di Prova... 9

Dettagli

PER IL CONTROLLO E LA GESTIONE

PER IL CONTROLLO E LA GESTIONE ENTERPRISE 2006 INTERFACCIA GRAFICA PER IL CONTROLLO E LA GESTIONE DI SISTEMI 1019 MANUALE UTENTE MANUALE UTENTE Enterprise-ITA-27-05-2008 2006 1 Sommario Introduzione... 3 Release... 3 Principali caratteristiche...

Dettagli

Server E-Map. Installazione del Server E-Map. Finestra del Server E-Map

Server E-Map. Installazione del Server E-Map. Finestra del Server E-Map Manuale d uso per i programmi VS Server E-Map Con E-Map Server, si possono creare mappe elettroniche per le telecamere ed i dispositivi I/O collegati a GV-Video Server. Usando il browser web, si possono

Dettagli

Manuale Operativo P2P Web

Manuale Operativo P2P Web Manuale Operativo P2P Web Menu Capitolo 1 Configurazione dispositivo... Errore. Il segnalibro non è definito. 1.1 Configurazione funzione P2P dispositivo... 2 Capitolo 2 Operazioni P2P Web... Errore. Il

Dettagli

Manuale Utente all uso dell Interfaccia WEB del Cocktail Audio X10 (ver0.9)

Manuale Utente all uso dell Interfaccia WEB del Cocktail Audio X10 (ver0.9) Manuale Utente all uso dell Interfaccia WEB del Cocktail Audio X10 (ver0.9) ATTENZIONE : Assicurarsi che la versione del firmware installata nell X10 sia la R1644 o superiore al fine di poter far funzionare

Dettagli

Permette di visualizzare l archivio di tutte le registrazioni e programmazione effettuate.

Permette di visualizzare l archivio di tutte le registrazioni e programmazione effettuate. Installazione: Requisito minimo di sistema Windows XP Prima di procedere con l installazione chiudere tutte le applicazioni aperte sul computer. Dopo avere installato il programma tramite disco collegare

Dettagli

LCU ONE Analog Manuale utente

LCU ONE Analog Manuale utente LCU ONE Analog Manuale utente INDICE Capitolo 1 Descrizione LCU-ONE...2 Capitolo 2 Montaggio di LCU-ONE e sonda Lambda...3 Capitolo 3 Configurazione...4 3.1 Configurazione standard di LCU-ONE CAN+Analog...

Dettagli

Guida per l'installazione SENSORE PER RADIOVIDEOGRAFIA RX4. Responsabile di redazione: Francesco Combe Revisione: Ottobre 2012

Guida per l'installazione SENSORE PER RADIOVIDEOGRAFIA RX4. Responsabile di redazione: Francesco Combe Revisione: Ottobre 2012 Guida per l'installazione SENSORE PER RADIOVIDEOGRAFIA RX4 Responsabile di redazione: Francesco Combe FH056 Revisione: Ottobre 2012 CSN INDUSTRIE srl via Aquileja 43/B, 20092 Cinisello B. MI tel. +39 02.6186111

Dettagli

TACHOSAFE Lite. Requisiti di sistema: Il TachoSafe Lite è un software per la gestione dei Dati dei tachigrafi digitali.

TACHOSAFE Lite. Requisiti di sistema: Il TachoSafe Lite è un software per la gestione dei Dati dei tachigrafi digitali. TACHOSAFE Lite Il TachoSafe Lite è un software per la gestione dei Dati dei tachigrafi digitali. Requisiti di sistema: Prima di iniziare l'installazione assicuratevi che il vostro PC è conforme alle seguenti

Dettagli

EasyRun-Light 3.5. Supervisore PC-DMIS e TutoRun

EasyRun-Light 3.5. Supervisore PC-DMIS e TutoRun EasyRun-Light 3.5 Supervisore PC-DMIS e TutoRun 1. Descrizione del programma * Permette di eseguire programmi PC-DMIS o Tutor utilizzando interfaccia semplificata. * Permette di eseguire le misure su pallet

Dettagli

Foglio elettronico. OpenOffice.org Calc 1.1.3

Foglio elettronico. OpenOffice.org Calc 1.1.3 Foglio elettronico OpenOffice.org Calc 1.1.3 PRIMI PASSI CON IL FOGLIO ELETTRONICO Aprire il programma Menu Avvio applicazioni Office OpenOffice.org Calc. Chiudere il programma Menu File Esci. Pulsanti

Dettagli

DUPLIKO! Manuale Utente

DUPLIKO! Manuale Utente DUPLIKO Manuale Utente Indice 1. Introduzione 1.1 Scopo 1.2 Generalità 2. Menu Principale 2.1 Interfaccia 2.2 Il Menu Principale 3. Archivi 3.1 Tabelle Generiche 4. Gestione 4.1 Caricare un anagrafica

Dettagli

Ver. 1.1. Manuale d uso e configurazione

Ver. 1.1. Manuale d uso e configurazione Ver. 1.1 Manuale d uso e configurazione Introduzione Questa applicazione consente di gestire le principali funzioni delle centrali Xpanel, Imx e Solo da un dispositivo mobile dotato di sistema operativo

Dettagli

Manuale di programmazione BerMar_Drive_Software

Manuale di programmazione BerMar_Drive_Software Invert er LG Manuale di programmazione BerMar_Drive_Software Mot ori elet t ric i Informazioni preliminari... 2 Installazione... 3 Avvio del programma... 4 Funzionamento Off-Line... 7 Caricamento di una

Dettagli

Telecomando Programmabile da PC Manuale d Uso (Modalità USB)

Telecomando Programmabile da PC Manuale d Uso (Modalità USB) Telecomando Programmabile da PC Manuale d Uso (Modalità USB) Guida Rapida Primo Passo Preparare il telecomando programmabile installando 3 batterie tipo AAA. (Quando lo si connette al PC togliere le batterie)

Dettagli

Compilazione rapporto di Audit in remoto

Compilazione rapporto di Audit in remoto Compilazione rapporto di Audit in remoto Installazione e manuale utente CSI S.p.A. V.le Lombardia 20-20021 Bollate (MI) Tel. 02.383301 Fax 02.3503940 E-mail: info@csi-spa.com Rev. 1.1 23/07/09 Indice Indice...

Dettagli

GESTIONE DI FINESTRE, FILE E CARTELLE con Windows XP

GESTIONE DI FINESTRE, FILE E CARTELLE con Windows XP GESTIONE DI FINESTRE, FILE E CARTELLE con Windows XP Desktop (scrivania) Il Desktop è la prima schermata che appare all accensione del computer. icone Barra delle applicazioni Le piccole immagini che appaiono

Dettagli

Programmatore per telaio scheller

Programmatore per telaio scheller Divo Di Lupo Sistemi per telai Cotton Bentley Monk Textima Scheller Closa Boehringer http://www.divodilupo.191.it/ Programmatore per telaio scheller Attuatore USB semplificato Numero totale di pagine =

Dettagli

Registratore Temperature

Registratore Temperature Manuale d Istruzioni Registratore Temperature Modello TH10 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato il Registratore di Temperature. Questo registratore misura e memorizza fino a 32,000 letture

Dettagli

MERIDESTER SOFTWARE DI COMUNICAZIONE PER PC

MERIDESTER SOFTWARE DI COMUNICAZIONE PER PC MERIDESTER SOFTWARE DI COMUNICAZIONE PER PC Requisiti del sistema sistema operativo Windows XP o Vista processore Pentium 4 o equivalente RAM 512 Mb Video 1024x768 Porta USB USB 1.1 o 2.0 full speed Scheda

Dettagli

Utilità plotter da taglio Summa

Utilità plotter da taglio Summa Utilità plotter da taglio Summa 1 Utilità plotter da taglio Nelle righe seguenti sono descritte le utilità che possono essere installate con questo programma: 1. Plug-in per CorelDraw (dalla versione 11

Dettagli

BMSO1001. Virtual Configurator. Istruzioni d uso 02/10-01 PC

BMSO1001. Virtual Configurator. Istruzioni d uso 02/10-01 PC BMSO1001 Virtual Configurator Istruzioni d uso 02/10-01 PC 2 Virtual Configurator Istruzioni d uso Indice 1. Requisiti Hardware e Software 4 1.1 Requisiti Hardware 4 1.2 Requisiti Software 4 2. Concetti

Dettagli

Amico EVO Manuale dell Installazione

Amico EVO Manuale dell Installazione Amico EVO Manuale dell Installazione Versione 1.0 del 14.05.2013 Manuale dell installazione di AMICO EVO rev. 1 del 18.05.2013 Pag. 1 Amico EVO è un software sviluppato in tecnologia NET Framework 4.0

Dettagli

PANNELLO REMOTO PER BARRIERE 48BFC000 E 48BFC001

PANNELLO REMOTO PER BARRIERE 48BFC000 E 48BFC001 PANNELLO REMOTO PER BARRIERE 48BFC000 E 48BFC001 ART.48BFA000 Leggere questo manuale prima dell uso e conservarlo per consultazioni future 1 CARATTERISTICHE GENERALI Il terminale 48BFA000 permette di

Dettagli

Aggiornamento Software e Firmware nuova release Datalogger

Aggiornamento Software e Firmware nuova release Datalogger Aggiornamento Software e Firmware nuova release Datalogger SISGEO ha recentemente rilasciato una nuova versione del software Smart Manager Suite che viene fornito con la nuova release dei Datalogger portatili

Dettagli

Light controller PRO Manuale utente Cod. 112955/112956

Light controller PRO Manuale utente Cod. 112955/112956 Centralina di controllo di luci programmabile per applicazioni RC! 2. Introduzione Light controller è una scheda elettronica per sistemi RC programmabile che controlla fino a sei canali indipendenti ed

Dettagli

4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE

4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE 4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE Il foglio elettronico (definito anche spreadsheet) è uno strumento formidabile. Possiamo considerarlo come una specie di enorme tabellone a griglia il cui utilizzo si estende

Dettagli

MODULO 3. Microsoft Excel. TEST ED ESERCIZI SU: http://www.informarsi.net/ecdl/excel/index.php

MODULO 3. Microsoft Excel. TEST ED ESERCIZI SU: http://www.informarsi.net/ecdl/excel/index.php MODULO 3 Microsoft Excel TEST ED ESERCIZI SU: http:///ecdl/excel/index.php Foglio Elettronico - SpreadSheet Un foglio elettronico (in inglese spreadsheet) è un programma applicativo usato per memorizzare

Dettagli

H I07 GPL METANO. High Performance Injection system MANUALE INSTALLAZIONE. MIS004it Rel01 Copyright Emmegas 20/10/2009 1 / 18

H I07 GPL METANO. High Performance Injection system MANUALE INSTALLAZIONE. MIS004it Rel01 Copyright Emmegas 20/10/2009 1 / 18 H I07 High Performance Injection system GPL METANO IT MANUALE INSTALLAZIONE MIS004it Rel01 Copyright Emmegas 20/10/2009 1 / 18 CAPITOLO 1: PRINCIPI DI FUNZIONAMENTO SISTEMA SEQUENZIALE HPI07 1.1 DESCRIZIONE

Dettagli

APPUNTI WORD PER WINDOWS

APPUNTI WORD PER WINDOWS COBASLID Accedemia Ligustica di Belle Arti Laboratorio d informatica a.a 2005/06 prof Spaccini Gianfranco APPUNTI WORD PER WINDOWS 1. COSA È 2. NOZIONI DI BASE 2.1 COME AVVIARE WORD 2.2 LA FINESTRA DI

Dettagli

"SOFTMOUSE" versione >NAV. - Manuale per l'utente (ITA) -

SOFTMOUSE versione >NAV. - Manuale per l'utente (ITA) - "SOFTMOUSE" versione >NAV - Manuale per l'utente (ITA) - Indice generale Introduzione...4 1- Informazioni generali sul dispositivo...4 a) Come è fatto Softmouse...4 b) Operazioni preliminari...5 c) Stand-by...5

Dettagli

Cambia vincite. Documento tecnico Aggiornamento tarature per lettore di banconote Smart Payout. Cod. DQMBI00001.0IT Rev. 1.

Cambia vincite. Documento tecnico Aggiornamento tarature per lettore di banconote Smart Payout. Cod. DQMBI00001.0IT Rev. 1. Nexus PRO Cambia vincite IT Documento tecnico Aggiornamento tarature per lettore di banconote Smart Payout Cod. DQMBI00001.0IT Rev. 1.0 06 10 2015 Aggiornamento delle tarature per erogatore di banconote

Dettagli

IRISPen Air 7. Guida rapida per l uso. (Android)

IRISPen Air 7. Guida rapida per l uso. (Android) IRISPen Air 7 Guida rapida per l uso (Android) La Guida rapida per l'uso viene fornita per aiutarvi a iniziare a usare IRISPen Air TM 7. Leggere la guida prima di utilizzare lo scanner e il relativo software.

Dettagli

- Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE. Centrale mod. AXIS 30. Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO

- Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE. Centrale mod. AXIS 30. Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO - Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE Centrale mod. AXIS 30 Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO AXEL AXIS 30 6HJQDOD]LRQLFRQOHG led giallo: se acceso, indica la presenza della tensione

Dettagli

Qbit S.r.l. 2010-2015 Qbit S.r.l. P.I: 04943910481. www.qbit-optronics.com

Qbit S.r.l. 2010-2015 Qbit S.r.l. P.I: 04943910481. www.qbit-optronics.com Ver. 1.0 2 Qbit S.r.l. Strumentazione per misure ambientali www.qbit-optronics.com Cap. Soc. euro 10.400 I.V. Reg. Imprese FI/C.F./P.IVA 04943910481 REA FI 0503304 Sede Legale: via La Farina 47 50132 Firenze

Dettagli

Strumenti e metodi per la redazione della carta del pericolo da fenomeni torrentizi

Strumenti e metodi per la redazione della carta del pericolo da fenomeni torrentizi Versione 1.0 Strumenti e metodi per la redazione della carta del pericolo da fenomeni torrentizi Corso anno 2011 D. MANUALE UTILIZZO DEL VISUALIZZATORE Il Visualizzatore è un programma che permette di

Dettagli

Introduzione all uso della LIM

Introduzione all uso della LIM Introduzione all uso della LIM ACCENDERE CORRETTAMENTE LA LIM 1. Accendi il video proiettore con il telecomando (tasto rosso); 2. Accendi il computer; 3. Accendi lateralmente l interruttore delle casse

Dettagli

Procedura aggiornamento firmware

Procedura aggiornamento firmware Procedura aggiornamento firmware Sommario Introduzione... 3 Caratteristiche versione firmware... 3 Strumentazione necessaria e requisiti di base... 3 Operazioni preliminari... 4 Procedura aggiornamento...

Dettagli

Procedura aggiornamento firmware

Procedura aggiornamento firmware Procedura aggiornamento firmware Sommario Introduzione... 3 Caratteristiche versione firmware... 3 Strumentazione necessaria e requisiti di base... 3 Operazioni preliminari... 4 Procedura aggiornamento...

Dettagli

16/01/2009 AGGIORNAMENTO SOFTWARE LS7 AGGIORNAMENTO SOFTWARE LS7

16/01/2009 AGGIORNAMENTO SOFTWARE LS7 AGGIORNAMENTO SOFTWARE LS7 AGGIORNAMENTO SOFTWARE LS7 Per poter effettuare questo aggiornamento sono necessari dei file che si possono scaricare dal sito internet o caricare nel proprio Pc tramite chiavetta Usb, CD, Hard disk etc

Dettagli

Procedura aggiornamento firmware

Procedura aggiornamento firmware Procedura aggiornamento firmware Sommario Introduzione... 3 Caratteristiche versione firmware... 3 Strumentazione necessaria e requisiti di base... 3 Procedura aggiornamento... 4 Appendice... 10 Risoluzione

Dettagli

Aurora Communicator. Utilità di monitoraggio per Inverter Aurora. Manuale dell utente

Aurora Communicator. Utilità di monitoraggio per Inverter Aurora. Manuale dell utente Aurora Communicator Utilità di monitoraggio per Inverter Aurora Manuale dell utente Data versione autore note 22/11/10 2.4 Nocentini Lorenzo Nota for Windows Sette Il presente lavoro non è pubblicato,

Dettagli

FT-105/RF-Easy-Plus. Sistema di monitoraggio della Temperatura e U.R.% via radio

FT-105/RF-Easy-Plus. Sistema di monitoraggio della Temperatura e U.R.% via radio ECONORMA S.a.s Prodotti e Tecnologie per l Ambiente 31020 S. VENDEMIANO - TV - Via Olivera 52 - ITALY Tel. 0438-409049 - FAX 0438-409036 - Cellulare: 335-5222692 www.econorma.com E-Mail: info@econorma.com

Dettagli

ANALISI SOSPENSIONI Modalità Base

ANALISI SOSPENSIONI Modalità Base ANALISI SOSPENSIONI Modalità Base INTRODUZIONE Nella versione 2.30.04 di Race Studio 2 è stata introdotta una nuova funzionalità relativa allo strumento di Analisi delle sospensioni presente all interno

Dettagli

IMPOSTARE LO SFONDO DEL DESKTOP

IMPOSTARE LO SFONDO DEL DESKTOP IMPOSTARE LO SFONDO DEL DESKTOP per Windows 7 (SEVEN) Sei stanco di vedere il solito sfondo quando accendi il computer? Bene, è giunto il momento di cambiare lo sfondo dello schermo iniziale (il desktop).

Dettagli

Tutor System v 3.0 Guida all installazione ed all uso. Tutor System SVG. Guida all'installazione ed all uso

Tutor System v 3.0 Guida all installazione ed all uso. Tutor System SVG. Guida all'installazione ed all uso Tutor System SVG Guida all'installazione ed all uso Il contenuto di questa guida è copyright 2010 di SCM GROUP SPA. La guida può essere utilizzata solo al fine di supporto all'uso del software Tutor System

Dettagli