WORKPACKAGE N 1 - Modelli di analisi e gestione della marca: simboli ed esperienze per lo sviluppo di produzioni territoriali

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "WORKPACKAGE N 1 - Modelli di analisi e gestione della marca: simboli ed esperienze per lo sviluppo di produzioni territoriali"

Transcript

1 UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA Assessorato Istruzione, Alta Formazione e Ricerca REPUBBLICA ITALIANA Ministero dell Istruzione, Università e Ricerca Ministero dello Sviluppo Economico Innovazione tecnologica, ricerca e servizi per il marketing dei prodotti agroalimentari tipici/di qualità e per la valorizzazione dei luoghi produttivi. AGROMATER-LAB Calabria WORKPACKAGE N 1 - Modelli di analisi e gestione della marca: simboli ed esperienze per lo sviluppo di produzioni territoriali CASI DI STUDIO SULLE POLITICHE DI PERSONALIZZAZIONE DEL PRODOTTO E DEL BRAND NEL SETTORE AGROALIMENTARE Gruppo di Ricerca Dip. Scienze Aziendali - UNICAL giugno 2012

2 1. Premessa I modelli di personalizzazione dell offerta rappresentano la nuova frontiera della differenziazione (Murthy e Sarkar, 2003). L adozione dei modelli di personalizzazione, infatti, è in continua crescita, anche in modo trasversale a diversi settori di attività, rappresentando la risposta manageriale alle continue sfide dettate dall evoluzione tecnologica, competitiva e delle aspettative della domanda caratterizzata sempre di più da una crescente eterogeneità (Barile, Busacca e Costabile, 2001; Raimondo e Miceli, 2005). Le frontiere tecnologiche raggiunte sia in termini produttivi sia di comunicazione dinamica e interattiva, infatti, permettono di definire value proposition particolarmente ricche e articolate rispetto alla varietà potenziale dell offerta e alle modalità di interazione e partecipazione del cliente al processo di design del prodotto (Miceli, 2008). Numerose aziende coinvolgono i propri clienti nel processo di design dei loro prodotti utilizzando vari modelli di personalizzazione dell offerta. E possibile notare, infatti, come la maggior parte delle aziende utilizza i propri siti web per consentire ai clienti di modellare i prodotti in base alle loro esigenze e specificità. Il diffondersi dei modelli di personalizzazione è prevalentemente stato determinato dallo sviluppo delle ICT. Inoltre, una crescente competenza degli utenti nell utilizzare strumenti di personalizzazione, a volte anche molto sofisticati, ha in qualche modo contribuito all affermazione dei processi di personalizzazione nel mondo virtuale. Come anticipato, l avvento delle ICT ha sicuramente favorito l esplosione delle attività di personalizzazione. Ciò ha comportato per le aziende un evidente vantaggio in termini di arricchimento dell offerta, ma al contempo ha richiesto loro di rendere i sistemi di produzione più flessibili e capaci di evadere richieste specifiche ed eterogenee. Le pratiche di personalizzazione hanno caratterizzato alcune attività imprenditoriali anche prima dell avvento delle ICT. Si pensi, ad esempio, ai prodotti orafi ordinati su commissione. Il cliente poteva - e tuttora può - decidere quali caratteristiche il gioiello doveva o deve avere (e.g., forma, incisioni, materiali). In questo caso, però, non viene utilizzata la simulazione per mostrare al cliente come il gioiello potrà essere in seguito

3 all attività di personalizzazione. Più specificamente, il cliente deve fidarsi delle abilità e capacità dell artigiano e non può immediatamente visualizzare il prodotto, se non dopo la sua realizzazione. Il ruolo del cliente si limita, dunque, a indicare le caratteristiche che il prodotto dovrebbe possedere, ma l attività concreta di design è demandata quasi esclusivamente all artigiano stesso. In questo senso, gli strumenti virtuali (e.g., siti web e simulatori) hanno permesso di rendere il cliente molto più partecipativo e, inoltre, la simultanea visualizzazione del prodotto e delle sue caratteristiche permette ai clienti di modificare il prodotto in funzione delle loro specifiche esigenze e preferenze (von Hippel, 2001; von Hippel e Katz, 2002). Ancora, le ICT hanno permesso la diffusione delle pratiche di personalizzazione su larga scala. Mentre, in passato, la personalizzazione era indirizzata prevalentemente a nicchie di mercato particolarmente interessate a produzioni artigiane, oggi, grazie ai siti web è possibile personalizzare prodotti appartenenti alle categorie più disparate e a costi molto contenuti. Uno degli aspetti più interessanti in tema di personalizzazione è rappresentato dal fatto che, ad oggi, tale attività coinvolge i settori più disparati. E possibile, infatti, trovare numerosi siti web che permettono di personalizzare capi di abbigliamento e accessori (e.g., scarpe, t-shirt, cappellini, borse), oggetti di arredamento (e.g., armadi, cucine), prodotti tecnologici (e.g., laptop, cellulari), gioielli e oggetti personali (e.g., collane, bracciali, orologi) nonché prodotti alimentari (e.g., cioccolata, cereali). Ed è proprio su quest ultima categoria di prodotti, ossia quella dei prodotti agroalimentari, che sarà focalizzata la presente ricerca volta ad analizzare alcuni casi aziendali. 2. Finalità della ricerca Come appena visto, la personalizzazione ha raggiunto una diffusione notevole per le imprese orientate al cliente che vogliono competere in modo efficace in un mercato tanto turbolento e problematico come quello odierno. I modelli di personalizzazione si sono evoluti nel tempo seguendo le esigenze e i bisogni degli individui. Si è passato da un prodotto standardizzato in cui il consumatore non aveva alcun margine di decisione se non quello di acquistare/non acquistare, a un

4 prodotto creato dal consumatore stesso secondo i suoi gusti personali e seguendo i suoi bisogni funzionali e/o di identificazione sociale. Per comprendere la vastità del fenomeno basta inserire la parola personalizzazione in un qualsiasi motore di ricerca per scoprire che un numero enorme di imprese utilizza tali modelli. Sicuramente, tra le numerosissime imprese che offrono la possibilità di personalizzare la propria offerta, quelle che registrano un elevata presenza sul mercato sono le aziende che offrono prodotti tecnologici (e.g., personal computer, cellulari), abbigliamento (e.g., t-shirt, camicie, costumi da bagno) e oggettistica (e.g., cuscini, tazze, lampade); tuttavia, è opportuno sottolineare che in continua affermazione e crescita sono anche le imprese che offrono prodotti agroalimentari. In quest ultimo caso, a differenza degli esempi elencati in precedenza, si tratta di beni di largo consumo, non durevoli e con prezzi abbastanza contenuti (e.g., birra, cioccolata, soft-drink, caramelle ecc.). L obiettivo di questo studio è quello di fornire e analizzare, con riferimento al settore agroalimentare, esempi pratici di aziende che implementano i processi di personalizzazione e gestiscono il brand adottando politiche, a volte, anche molto differenziate. In particolare, con riferimento alle politiche di marca adottate dalle varie imprese, è possibile affermare che il brand può essere comunicato in maniera evidente o in modo sottile. Nel primo caso, il brand e i suoi elementi presentano un elevata brand prominence che si traduce nella comunicazione esplicita dei significati associati al brand che si decide di consumare o esibire. Nel secondo caso, i prodotti si caratterizzano per una bassa brand prominence per cui i significati associati al brand vengono comunicati in maniera implicita e soltanto alcuni consumatori quelli che condividono il sistema di codici associato al prodotto sono in grado di recepirli e comprenderli. Nei successivi paragrafi, pertanto, vengono presentati tre casi o siti di imprese che rappresentano alcuni esempi concreti di aziende che hanno scelto di realizzare la propria strategia di business adottando le pratiche di personalizzazione dell offerta in diverse condizioni di politiche di marca. Nello specifico, i tre casi selezionati, ossia, mychoc, mymuesli e myjones, sono stati scelti in base

5 all intensità con cui la personalizzazione attraverso segni e simboli personali può manifestarsi (bassa versus alta) e alla modalità secondo cui il brand viene comunicato (implicita versus esplicita). Più specificamente, con riguardo all intensità secondo con cui i segni o simboli dei consumatori sono presenti sul prodotto, vi è bassa personalizzazione quando è possibile aggiungere immagini o testi in forma ridotta sul prodotto e che non siano posti in posizioni di rilievo; vi è elevata personalizzazione quando è possibile aggiungere testi o immagini in maniera evidente sul prodotto e sono posti in una posizione di rilievo. Con riferimento, invece, alla visibilità del brand sui prodotti personalizzati, si parla si comunicazione esplicita e di comunicazione implicita. Quest ultima si ha quando il prodotto non presenta segni, scritte o caratteristiche evidenti che richiamano l identità di marca. La comunicazione esplicita del brand, invece, si verifica quando il prodotto mostra un logo, una scritta o una caratteristica evidente che permette ai prodotti di essere chiaramente identificati dai consumatori. 3. I casi aziendali analizzati Come anticipato, in questo paragrafo verranno illustrati i tre casi aziendali selezionati tenendo conto dell intensità con cui la personalizzazione attraverso segni e simboli personali può manifestarsi (bassa vs alta) e la modalità secondo cui il brand viene comunicato (implicita vs esplicita). Nello specifico, nel paragrafo 3.1 viene presentato il caso my-choc che è un azienda artigianale tedesca specializzata nella produzione di cioccolata. Con riferimento alla classificazione presa in considerazione, My-choc presenta basse opportunità di personalizzare il prodotto attraverso segni e simboli del consumatore e utilizza una forma implicita di comunicazione del brand dato che sul prodotto non è possibile rinvenire alcuna informazione circa il nome di marca. Nel paragrafo 3.2, invece, viene presentato il caso mymuesli che è un azienda tedesca operante on-line che consente ai propri clienti di scegliere tra una varietà predefinita di ingredienti quelli che comporranno il loro muesli personalizzato. MyMuesli presenta moderate opportunità di personalizzare il prodotto attraverso segni e simboli del consumatore (al quale viene offerta la possibilità di inserire del testo

6 personale sulla confezione) e utilizza una forma esplicita di comunicazione del brand dato che sul prodotto è presente in maniera prominente il nome di marca. Infine, nel paragrafo 3.3 viene illustrato il caso myjones, un iniziativa proposta dall impresa statunitense Jones Soda Co. attraverso la quale è possibile personalizzare la propria bevanda preferita. MyJones presenta elevate opportunità di personalizzare il prodotto attraverso segni e simboli del consumatore (quest ultimo potrà personalizzare la propria bevanda inserendo testo e immagini personali sull etichetta del soft - drink) e utilizza una forma esplicita di comunicazione del brand in quanto sul prodotto è presente in maniera prominente il nome di marca. 3.1 Il caso My-Choc Il sito my-choc.com è un sito tedesco che permette di personalizzare tavolette di cioccolata. Mychoc è un azienda specializzata nella produzione artigianale di cioccolatini che basa il suo successo sull attenta selezione di ingredienti provenienti esclusivamente da agricoltura biologica. My-choc si differenzia notevolmente da altri siti che vendono cioccolata online. Infatti, l azienda permette ai clienti di personalizzare le tavolette di cioccolata in funzione dei loro gusti e delle loro preferenze. L originalità dell offerta proposta da my-choc non risiede soltanto nell accuratezza degli ingredienti e del lavoro artigianale, ma anche nel package che l azienda presenta per i suoi prodotti. E, infatti, possibile scegliere tra differenti tipologie di package e rendere il prodotto ancora più unico e speciale. My-choc opera sia in un contesto business-to-consumer - permettendo a singoli consumatori finali di ordinare e personalizzare le tavolette di cioccolato sia in un contesto business-to-business permettendo alle imprese di personalizzare cioccolatini e tavolette per grandi quantitativi. L interfaccia grafica del sito è caratterizzata da colori che richiamano il prodotto oggetto della personalizzazione. Infatti, il nero, marrone e arancione rappresentano le tonalità principalmente utilizzate (Figura 3.1). Il processo di personalizzazione si caratterizza delle seguenti fasi:

7 1) la scelta della base (tipo di cioccolato, forma e dimensione); 2) la scelta degli ingredienti; 3) la scelta della confezione; 4) la scelta e scrittura del bigliettino; 5) la scelta della quantità di tavolette. Infine, vi è la fase di inserimento dei dati personali, di scelta del luogo di consegna e di pagamento. Figura 3.1 Interfaccia grafica di my-choc.com Dunque, la fase di personalizzazione prende avvio scegliendo la base delle tavolette di cioccolata che può essere selezionata fra tre diversi gusti: cioccolato al latte, cioccolato fondente e cioccolato

8 bianco. E possibile poi scegliere tra diverse forme (i.e., quadrata e rotonda) e selezionare il peso della tavoletta (i.e., 125 grammi e 1000 grammi). Dopo aver scelto la base, la forma e il peso, il processo di personalizzazione continua con la scelta degli ingredienti. In particolare, è possibile scegliere tra varie decorazioni e ingredienti, come ad esempio, cereali, frutta, vegetali, caramelle, noccioline (Figura 3.2). Figura 3.2 La scelta delle decorazioni e degli ingredienti in my-choc.com Lo stadio successivo del processo di personalizzazione della tavoletta di cioccolata prevede la scelta del package. Il consumatore, infatti, come è possibile osservare dalla Figura 3.3, può scegliere tra le diverse varianti di colore della confezione messe a disposizione da sito quella che più rispecchia le proprie preferenze e i propri gusti.

9 Figura 3.3 La scelta della confezione in my-choc.com E interessante notare come, procedendo con il processo di personalizzazione, il prezzo della tavoletta viene simultaneamente aggiornato in funzione delle scelte effettuate. In seguito alla scelta del colore da attribuire al package, al cliente è anche consentito di scrivere un bigliettino personalizzato. E infatti possibile scegliere tra diverse fantasie per il bigliettino e inserire testi o frasi per un numero massimo di 160 caratteri (Figura 3.4).

10 Figura 3.4 La scelta del bigliettino in my-choc.com Infine, nella quinta fase i clienti possono scegliere la quantità di tavolette che devono essere recapitate all indirizzo da loro forniti. I clienti di my-choc possono, dunque, partecipare all intero processo di personalizzazione della tavoletta di cioccolata avendo l opportunità di scegliere tra numerosi livelli (e.g., bianco, fondente, al latte) di uno specifico attributo (e.g., tipo di cioccolata). Tale tipo di personalizzazione è definita dagli studiosi di marketing come personalizzazione basata sugli attributi (o attribute-based customization e.g., Valenzuela, Dahr e Zettelmeyer, 2009). Quest ultima si caratterizza per la possibilità offerta al cliente di scegliere tra una variante predefinita di attributi e livelli del prodotto.

11 La personalizzazione basata sugli attributi è particolarmente adatta a quei consumatori che hanno le idee molto chiare e preferenze ben esplicitate (Randall et al., 2005). In alcuni casi, però, può accadere che i consumatori non sono consapevoli delle proprie preferenze (e.g., Simonson, 2005) e il processo di personalizzazione basato sugli attributi può rivelarsi particolarmente sfavorevole nella valutazione del processo e del prodotto finale. In tal caso, la personalizzazione basata sulle alternative sembra essere più efficace (o alternative-based customization e.g., Valenzuela, Dahr e Zettelmeyer, 2009) in quanto l impresa fornisce alternative di prodotto e sceglie per il consumatore i livelli di ciascun attributo che formeranno la versione finale. In parole semplici, il processo di scelta dei livelli di ciascun attributo è demandato all impresa anziché al cliente. Quest ultimo si limita a scegliere tra le alternative proposte quella che maggiormente soddisfa le sue esigenze. A tal proposito, in my-choc è possibile anche optare per la cosiddetta alternative-based customization. Al cliente è consentito, infatti, di scegliere tra diverse tavolette di cioccolata con specifiche caratteristiche selezionate e combinate dagli artigiani dell azienda. In particolare, il sito propone tre tipologie di creazioni: 1) le tavolette di cioccolata del mese; 2) le tavolette di cioccolata raccomandate da noi; 3) le tavolette di cioccolata più amate. Per ognuna delle tavolette proposte, vengono riportate le caratteristiche fisiche, ovvero forma e peso, e il cliente, scorrendo con il mouse sui singoli ingredienti, può visualizzare le sostanze utilizzate per la creazione della tavoletta di cioccolato, nonché il prezzo per ogni ingrediente e il prezzo totale per tavoletta (Figura 3.5).

12 Figura 3.5 La personalizzazione basata sulle alternative in my-choc Con riferimento alla classificazione presa in considerazione in precedenza, nel caso my-choc è possibile notare che la personalizzazione attraverso segni e simboli personali è quasi assente. Il consumatore, infatti, non può operare direttamente sulla tavoletta di cioccolata (ad esempio, incidendo segni o simboli personali) per rendere il pezzo unico e inimitabile. L unico aspetto che prevede l inclusione di segni o simboli personali riguarda il momento in cui il cliente può scrivere frasi sul bigliettino da allegare alla tavoletta. Questa opzione però non rientra nella personalizzazione del prodotto attraverso segni e simboli intesa in senso stretto, essendo il bigliettino un supplemento al prodotto e non facente parte integrante del prodotto stesso. In tale direzione, l azienda potrebbe consentire ai clienti di incidere testi sulla tavoletta o personalizzare il package utilizzando proprie immagini. Ciò aumenterebbe il livello di partecipazione del cliente nella fase di design e renderebbe il prodotto ancora più unico e originale.

13 Per quanto concerne la modalità di comunicazione del brand, come anticipato, il caso my-choc presenta una comunicazione di marca abbastanza limitata ed implicita. Tale condizione potrebbe essere migliorata se, durante il processo di personalizzazione, i clienti potessero visualizzare in tempo reale la tavoletta di cioccolata in fase di progettazione. 3.2 Il caso MyMuesli L impresa tedesca mymuesli, attraverso il sito mymuesli.com (Figura 3.6), consente ai suoi clienti tedeschi e del Regno Unito di creare il muesli preferito scegliendo gli ingredienti che lo compongono e recapitando il prodotto mixato direttamente a casa in pochi giorni. Cliccando sulla voce mix your own il processo di personalizzazione ha inizio con la scelta degli ingredienti che compongono la base del muesli. Nella specifico, la scelta della base avviene tra 14 alternative ognuna delle quali è arricchita e corredata da foto, descrizioni e suggerimenti per la scelta degli altri ingredienti. Successivamente, la base del prodotto può essere arricchita con altri ingredienti selezionabili all interno di una lista composta da altre 21 alternative sempre munite di foto, prezzo, informazioni organolettiche e dettagli relativi alla provenienza. Dopo aver scelto la base del muesli, il cliente può decidere di aggiungervi altri ingredienti suddivisi in 20 alternative di frutta, 15 di noci e semi e, per i clienti più golosi, 14 di ingredienti extra (e.g., praline di cioccolato, chicchi di caffè ricoperti al cioccolato ecc.).

14 Figura 3.6 La home-page del sito mymuesli.com Il processo di selezione è molto intuitivo e interattivo: il consumatore, infatti, sceglie ogni ingrediente cliccando sulla sua foto di riferimento e in tempo reale, sulla sinistra dello schermo, viene aggiornato il mix scelto con informazioni dettagliate relative a prezzo e peso del prodotto (Figura 3.7). Terminata la fase di selezione degli ingredienti preferiti, il cliente viene invitato a dare libero sfogo alla sua fantasia e attribuire un nome al suo muesli per un massimo di 18 caratteri con relativi suggerimenti del tipo cibo del paradiso o colazione del mio amore.

15 Figura 3.7 La scelta degli ingredienti in mymuesli.com Come è possibile osservare dalla Figura 3.8, il nome verrà stampato sul retro della confezione e ciò rappresenta un aspetto molto interessante perché rende il prodotto unico e l esperienza divertente.

16 Figura 3.8 La personalizzazione del package tramite l inserimento di testo Inoltre, tale prodotto può rappresentare una buona alternativa per effettuare un regalo ad una persona di cui si conoscono bene i gusti come un amico o il partner. Se, al contrario, non si conoscono i gusti di chi riceverà il muesli il cliente può acquistare un gift voucher da regalare alla persona desiderata. La navigazione del sito è molto semplice; in esso dominano colori chiari e caratteri grandi che favoriscono la concentrazione. Il processo di creazione del muesli è spiegato molto bene ed è dotato di schemi che consento al cliente di conoscere in ogni momento in quale fase di creazione si trova. Gli ingredienti che possono essere inseriti nel prodotto sono provvisti di ogni informazione relativa alla loro provenienza, alle proprietà nutritive e ai consigli per mixarli con altri ingredienti che ne

17 esaltino il sapore. Si tratta, comunque, di ingredienti biologici senza zuccheri o additivi quali coloranti e esaltatori di sapore. I prezzi partono da un minimo di 3,90 euro per 575 grammi di prodotto e variano in base agli ingredienti scelti. Anche le spese di spedizione ammontano a 3,90 euro senza limiti di quantità o di peso. Inoltre, acquistando 5 confezioni dello stesso muesli, la sesta è in omaggio. Il pagamento può essere effettuato tramite bonifico bancario, carta di credito o pay pal. La combinazione dei 70 ingredienti a disposizione dà vita a ben 566 quadrilioni di varianti di muesli. Se il cliente non riesce a combinare nel modo desiderato gli ingredienti, o se non sa da dove cominciare, può ottenere qualche suggerimento da alcuni muesli già predisposti dall azienda variando gli ingredienti a piacimento, oppure, se il prodotto corrisponde ai suoi gusti, può ordinarlo direttamente. Come già visto per l impresa my-choc, anche in questo caso l azienda propone quella che abbiamo precedentemente definito alternative-based customization (Valenzuela, Dhar e Zettelmeyer, 2009), ossia quell approccio alla personalizzazione in base al quale il cliente si limita a scegliere tra le alternative proposte quella che maggiormente soddisfa le sue esigenze e i suoi gusti. In particolare, i muesli suggeriti dall impresa sono suddivisi in 5 categorie: 1. i favoriti: si tratta di tre tipologie di prodotto tra quelle consigliate dall impresa in quanto considerate da questa più gustosi; 2. sport: è costituito da due alternative di muesli indicati, visti i valori nutrizionali, per chi pratica un attività sportiva; 3. benessere: è costituito da due alternative di muesli indicati, visti i valori nutrizionali e le calorie, per chi tiene alla cura della persona o per chi segue un regime alimentare ipocalorico; 4. croccanti: è la sezione dedicata a cinque tipologie di muesli tra i classici croccanti; 5. amici della frutta: è costituito da quattro tipologie di muesli consigliati agli amanti della frutta, vista la sua prevalenza all interno del mix.

18 Ogni muesli suggerito dall impresa è munito di scheda con valori nutrizionali, calorie, provenienza e prezzo. Inoltre, il cliente può inviare la scheda relativa al prodotto ad un amico o può inserire un link sul suo sito web che rimanda ad essa. Con riferimento alla classificazione presa in considerazione in precedenza, alla luce di quanto detto finora, è possibile notare che, nel caso mymuesli, la personalizzazione attraverso segni e simboli personali risulta essere moderatamente presente. Il consumatore, infatti, può operare direttamente sulla confezione del muesli (ad esempio, inserendo del testo personale) rendendo il pezzo unico e inimitabile. Tuttavia, la scelta di utilizzare l avverbio moderatamente, con riferimento alla symbol-based customization applicata dall impresa mymuesli, è dettata dal fatto che, sebbene venga riconosciuta la possibilità di inserire del testo personale sul package, il limitato range di caratteri a disposizione (max 18 caratteri) e la posizione del testo sulla confezione (in basso sul retro), non garantiscono al consumatore la massima espressione della sua creatività per rendere il prodotto realmente intimo. In tale direzione, l azienda, ad esempio potrebbe consentire ai clienti di personalizzare il package utilizzando proprie immagini aumentando, in tal modo, il livello di partecipazione del cliente nella fase di design e rendendo il prodotto ancora più unico e originale. Per quanto riguarda la brand prominance, invece, il caso mymuesli è caratterizzato da una comunicazione esplicita del brand. Infatti, il logo i.e., la scritta mymuesli è presente e collocato in una posizione di rilievo della confezione. 3.3 Il caso MyJones La Jones Soda Co. è una società produttrice di bevande con sede a North Seattle, Washington, specializzata nella produzione, imbottigliamento e distribuzione di bibite analcoliche, bevande non gassate e bevande energetiche. Il sito dell impresa Soda Jones Co. (Figura 3.9), attraverso l iniziativa myjones, consente ai consumatori residenti in Canada e negli Stati Uniti di personalizzare con foto e frasi personali l etichetta della propria bevanda preferita realizzando in tal modo una Jones Soda unica e

19 inimitabile. L utilizzo da parte dell azienda di fotografie personali dei clienti per personalizzare le etichette della Jones Soda, infatti, è finalizzato a realizzare prodotti unici in grado di creare un attaccamento emotivo con il brand. Figura 3.9 La home-page del sito myjones.com Con riferimento al processo di personalizzazione messo in atto dall impresa, è opportuno sottolineare sin da ora che la Jones Soda Co. ha adottato a pieno l approccio finora definito

20 symbol-based customization. Di fatto, a differenza dei due precedenti casi aziendali (in cui era evidente l elevata modularità dei prodotti offerti dalle rispettive aziende), la modularità di prodotto della Jones Soda Co. è evidentemente ridotta: il prodotto personalizzabile parte da un modello base, non modularizzabile in nessun modo, cui però è possibile aggiungere testi e immagini personali. In effetti, il cliente può soltanto scegliere tra 12 differenti gusti della bevanda (Berry Lemonade, Blue Bubblegum, Cola, Cream Soda, Fufu Berry, Grape, Green Apple, Orange & Cream, Pineapple Cream, Strawberry Lime, Zilch Sugar Free Cola e Zilch Sugar Free Pomegranate), senza poter effettuare modifiche sulle altre componenti del prodotto il quale viene offerto con un packaging standard, ossia bottiglia in vetro da 355 ml (Figura 3.10). L unica componente del prodotto modificabile, dunque, è l etichetta della bevanda la quale può essere personalizzata dal cliente in tre differenti modi: 1. sulla parte frontale con foto personale o immagine preferita; 2. sulla parte frontale con testo personale (max 40 caratteri); 3. sul retro con testo personale (max 300 caratteri). Come è possibile notare dalla Figura 3.10, la personalizzazione dell etichetta con le fasi appena menzionate (upload della foto, inserimento di testi personali sia sul fronte sia sul retro dell etichetta) è realizzabile direttamente dal sito della Jones Soda Co. grazie a un interfaccia grafica dinamica e interattiva.

21 Figura 3.10 La scelta del gusto del soft drink Più dettagliatamente, l interfaccia grafica di myjones offre al cliente una procedura di symbol-based customization guidata. È possibile partire dall upload dell immagine o della foto personale caricando il file direttamente dal proprio personal computer (riconoscendo tre tipologie di formato: JPG, TIF, BMP) oppure fornendo l'url di un immagine ad alta risoluzione disponibile su un sito web (Figura 3.11).

22 Figura 3.11 L upload dell immagine personale sull etichetta Successivamente, i clienti possono inserire un testo con un massimo di 40 caratteri che sarà visualizzato sulla parte frontale dell etichetta (nello specifico appare in verticale lungo il lato sinistro della foto frontale), nonché un testo personale, con un massimo di 300 caratteri, sulla parte posteriore dell etichetta (Figura 3.12).

23 Figura 3.12 L inserimento del testo personale sull etichetta Una volta terminato il processo di personalizzazione, al cliente spetta solo di scegliere la quantità (minimo una confezione da 6 bottiglie al costo di 16,99 dollari oppure confezione da 12 bottiglie al prezzo di 29,99 dollari) della bevanda che intende acquistare. Nello specifico, il cliente, una volta prese le decisioni riguardanti le fasi di personalizzazione, ha la possibilità di acquistare più confezioni di Soda Jones potendo scegliere tra i vari gusti disponibili. In altre parole, il consumatore potrà acquistare più confezioni (da 6 o 12 bottiglie) spaziando nei gusti, ferme restanti le scelte fatte per la personalizzazione della propria etichetta. L elevata interattività dell iniziativa myjones riguarda, inoltre, la possibilità di visualizzare direttamente dal sito dell azienda il prodotto personalizzato in tempo reale (Figure 3.11 e 3.12) procedendo, se soddisfatti del risultato finale, all acquisto dello stesso. Il processo, infatti, è made-

24 to-order: al momento dell ordine, il prodotto viene realizzato e consegnato presso la propria abitazione entro 2-3 settimane. Con riferimento alla classificazione presa in considerazione, se si analizza l intensità con cui è possibile includere segni e simboli dei consumatori, è possibile osservare che myjones rappresenta un esempio aziendale che basa proprio su questa forma di personalizzazione il suo successo. I clienti hanno piena libertà di includere immagini e testi personali sull etichetta della propria bevanda preferita. La personalizzazione del prodotto, così come proposta dall impresa Jones Soda Co., consente di aumentare il livello di partecipazione del cliente nella fase di design rendendo il prodotto unico, originale e inimitabile. Con riferimento alla modalità di comunicazione del brand, infine, è possibile notare che il brand è presente sui prodotti personalizzati in maniera molto evidente, ovvero, il logo (myjones) si trova in alto e ben in vista sull etichetta della bevanda. Viene, dunque, utilizzata una comunicazione esplicita, ossia, un elevata brand prominence che si traduce nella comunicazione dei significati associati al brand che si decide di consumare. Il soft drink in questione, mostrando in modo prominente la scritta myjones sulla confezione, permette di essere chiaramente identificato dai consumatori. 4. Conclusioni Dallo studio dei casi analizzati, emerge come i prodotti agroalimentari rappresentino una categoria di prodotti nella quale le politiche di personalizzazione dell offerta possono essere perseguite con successo dalle imprese e diventare una fonte di vantaggio competitivo. Tali politiche possono essere basate sia sulla modularità dei prodotti offerti che sulla possibilità di inserire segni e simboli personali (symbol-based customization) e possono essere combinate a politiche di comunicazione del brand di forma implicita ed esplicita.

BARRA LATERALE AD APERTURA AUTOMATICA...

BARRA LATERALE AD APERTURA AUTOMATICA... INDICE 1) SOMMARIO... 1 2) PRIMO AVVIO... 1 3) BARRA LATERALE AD APERTURA AUTOMATICA... 2 4) DATI AZIENDALI... 3 5) CONFIGURAZIONE DEL PROGRAMMA... 4 6) ARCHIVIO CLIENTI E FORNITORI... 5 7) CREAZIONE PREVENTIVO...

Dettagli

Come gestire i Social Network

Come gestire i Social Network marketing highlights Come gestire i Social Network A cura di: Dario Valentino I Social Network sono ritenuti strumenti di Marketing imprescindibili per tutte le aziende che svolgono attività sul Web. Questo

Dettagli

LE RAGIONI STRATEGICHE DI UNA SCELTA

LE RAGIONI STRATEGICHE DI UNA SCELTA vision guide line 6 LE RAGIONI STRATEGICHE DI UNA SCELTA QUANDO SI PARLA DI UN MERCATO COMPLESSO COME QUELLO DELL EDILIZIA E SI DEVE SCEGLIERE UN PARTNER CON CUI CONDIVIDERE L ATTIVITÀ SUL MERCATO, È MOLTO

Dettagli

PRESENTAZIONE Time & Mind

PRESENTAZIONE Time & Mind PRESENTAZIONE Time & Mind Febbraio 2008 Time & Mind srl C.so Svizzera, 185 10149 Torino T +39 011 19505938 www.timeandmind.com - info@timeandmind.com Ecosistemi Digitali al servizio delle aziende L agenzia

Dettagli

La Piattaforma la Piattaforma La Piattaforma

La Piattaforma la Piattaforma  La Piattaforma In un mercato globale è sempre più importante conoscere ciò che si sta per acquistare, la provenienza delle materie prime e la catena produttiva (o filiera di produzione) associata al prodotto che si intende

Dettagli

LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE, TECNOLOGIE E GESTIONE DEL SISTEMA AGRO-ALIMENTARE

LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE, TECNOLOGIE E GESTIONE DEL SISTEMA AGRO-ALIMENTARE LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE, TECNOLOGIE E GESTIONE DEL SISTEMA AGRO-ALIMENTARE Classe 78/S - Scienze e Tecnologie agroalimentari Coordinatore: prof. Marco Gobbetti Tel. 0805442949; e-mail: gobbetti@ateneo.uniba.it

Dettagli

Gest.im Formazione Comportamentale e Manageriale - Lecco - Team Coaching & Coaching Individuale. Comune Cernusco Lombardone

Gest.im Formazione Comportamentale e Manageriale - Lecco - Team Coaching & Coaching Individuale. Comune Cernusco Lombardone Gest.im Formazione Comportamentale e Manageriale - Lecco - Team Coaching & Coaching Individuale Comune Cernusco Lombardone Valorizzazione e Sviluppo del Capitale Umano per il miglioramento di Performance

Dettagli

Manuale d uso. 1. Introduzione

Manuale d uso. 1. Introduzione Manuale d uso 1. Introduzione Questo manuale descrive il prodotto Spazio 24.7 e le sue funzionalità ed è stato elaborato al fine di garantire un più agevole utilizzo da parte del Cliente. Il manuale d

Dettagli

RETI D IMPRESA. Un alternativa a società e consorzi per integrare e valorizzare in modo innovativo la propria individualità e le proprie competenze

RETI D IMPRESA. Un alternativa a società e consorzi per integrare e valorizzare in modo innovativo la propria individualità e le proprie competenze 110 BUSINESS & IMPRESE Maurizio Bottaro Maurizio Bottaro è family business consultant di Weissman Italia RETI D IMPRESA Un alternativa a società e consorzi per integrare e valorizzare in modo innovativo

Dettagli

Evoluzione del ruolo professionale nel settore Tessile-Abbigliamento-Calzature

Evoluzione del ruolo professionale nel settore Tessile-Abbigliamento-Calzature 2.5.1.5.2 Specialisti nella commercializzazione di beni e servizi Le professioni comprese in questa Unità Professionale si occupano dell'implementazione delle strategie di vendita delle imprese, dell'efficienza

Dettagli

Event121 Piattaforma web & mobile per Eventi e Fiere. SEMPLICE. POTENTE. AFFIDABILE.

Event121 Piattaforma web & mobile per Eventi e Fiere. SEMPLICE. POTENTE. AFFIDABILE. Event121 Dai voce ai tuoi eventi! Event121 è una piattaforma versatile, potente e affidabile, fruibile tramite web e mobile device, progettata per eventi come fiere, expo, congressi, meeting, riunioni

Dettagli

Il Bollettino del Villaggio dell Arca

Il Bollettino del Villaggio dell Arca Cari amici eccoci con una veste particolare del Bollettino. Per una volta tralasciamo le notizie in diretta dall Arca e dedichiamo questo numero interamente al nostro nuovo sito internet. Prima di passare

Dettagli

Il sito Internet: lo strumento più flessibile per far conoscere la tua azienda e fidelizzare i tuoi clienti.

Il sito Internet: lo strumento più flessibile per far conoscere la tua azienda e fidelizzare i tuoi clienti. Il sito Internet: lo strumento più flessibile per far conoscere la tua azienda e fidelizzare i tuoi clienti. Orientarsi e muoversi al meglio nel mercato è sempre più difficile: la concorrenza, è sempre

Dettagli

Nuove forme di interazione fra domanda ed offerta turistica *

Nuove forme di interazione fra domanda ed offerta turistica * Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Facoltà di Economia Corso di Marketing agroalimentare e turismo rurale (A.A 2010-2011) Prof. Gervasio Antonelli Nuove forme di interazione fra domanda ed offerta

Dettagli

Centro sportivo Goal. Manuale d uso. Commento guidato sulle principali funzionalità del programma

Centro sportivo Goal. Manuale d uso. Commento guidato sulle principali funzionalità del programma Centro sportivo Goal Manuale d uso Commento guidato sulle principali funzionalità del programma Indice 1. Presentazione...3 2. Sito Internet...3 2.1. Pagina principale...3 2.2. Dove siamo...4 2.3. Fotografie...4

Dettagli

ETICHETTATURA DEGLI ALIMENTI DA AGRICOLTURA BIOLOGICA

ETICHETTATURA DEGLI ALIMENTI DA AGRICOLTURA BIOLOGICA ETICHETTATURA DEGLI ALIMENTI DA AGRICOLTURA BIOLOGICA REALIZZATO CON LA COLLABORAZIONE TECNICA DI DINTEC DICEMBRE 2009 PREMESSA L agricoltura biologica è un particolare metodo di gestione della produzione

Dettagli

Brand Management. al Global Business Management nelle imprese Market-Driven *

Brand Management. al Global Business Management nelle imprese Market-Driven * Dal Brand Management al Global Business Management nelle imprese Market-Driven * Emilio Zito ** Abstract Le imprese più competitive, operanti nei mercati globali di massa (automotive, high-tech, largo

Dettagli

Politica sulla privacy

Politica sulla privacy Politica sulla privacy Kohler ha creato questa informativa sulla privacy con lo scopo di dimostrare il suo grande impegno nei confronti della privacy. Il documento seguente illustra le nostre pratiche

Dettagli

FOCUS. www.wikabu.com

FOCUS. www.wikabu.com FOCUS WIKABU: l innovativa app mobile che consente agli utenti di scoprire dove acquistare i prodotti visti in pubblicità (cartacea, cartellonistica e digitale). Il servizio mira a soddisfare sia il bisogno

Dettagli

I processi aziendali e l industria della cornice di legno.

I processi aziendali e l industria della cornice di legno. I processi aziendali e l industria della cornice di legno. Productio Flow può essere classificato come un sistema software progettato ad hoc sulle esigenze gestionali dell industria della cornice di legno

Dettagli

CONSULENZA LOCALE, SOLUZIONI INDIVIDUALI, KNOW-HOW INTERNAZIONALE

CONSULENZA LOCALE, SOLUZIONI INDIVIDUALI, KNOW-HOW INTERNAZIONALE CONSULENZA LOCALE, SOLUZIONI INDIVIDUALI, KNOW-HOW INTERNAZIONALE Innovazione e ostacoli relativi L innovazione è il fattore chiave per la creazione di valore nell economia del 21 secolo e determina significativamente

Dettagli

CORSO DI MARKETING STRATEGICO. Alessandro De Nisco

CORSO DI MARKETING STRATEGICO. Alessandro De Nisco CORSO DI MARKETING STRATEGICO Alessandro De Nisco Il Corso GLI OBIETTIVI Fornire conoscenze e competenze su: i concetti fondamentali del marketing strategico e il suo ruolo nella gestione aziendale; il

Dettagli

Breve Guida all uso di cdcpoint.it. HELP b2b.cdcpoint.it

Breve Guida all uso di cdcpoint.it. HELP b2b.cdcpoint.it Breve Guida all uso di cdcpoint.it HELP b2b.cdcpoint.it LA RICERCA DEL PRODOTTO 3 Ricerca all interno delle categorie 3 Ricerca con Solr (Motore di ricerca) 4 La pagina dei risultati 5 I principali dati

Dettagli

Light CRM. Documento Tecnico. Descrizione delle funzionalità del servizio

Light CRM. Documento Tecnico. Descrizione delle funzionalità del servizio Documento Tecnico Light CRM Descrizione delle funzionalità del servizio Prosa S.r.l. - www.prosa.com Versione documento: 1, del 11 Luglio 2006. Redatto da: Michela Michielan, michielan@prosa.com Revisionato

Dettagli

BARRETTE RICETTE SEMPLICI. www.nutrizionemotivazione.it

BARRETTE RICETTE SEMPLICI. www.nutrizionemotivazione.it BARRETTE RICETTE SEMPLICI BARRETTE Ricette Semplici Febbraio 2013 Realizzato in Italia Copyright 2013 nutrizionemotivazione.it Versione 1 (documento soggetto ad aggiornamento periodico) Tutti i diritti

Dettagli

PRESENTAZIONE Firenze 2014

PRESENTAZIONE Firenze 2014 PRESENTAZIONE Firenze 2014 INDICE Presentazione generale del progetto... pg 3 Obiettivi... pg 3 Le caratteristiche del nuovo sito e-commerce... pg 3 Strumenti di promozione del progetto web.... pg 4 I

Dettagli

Introduzione al Marketing Mix

Introduzione al Marketing Mix Introduzione al Marketing Mix Relatore: Andrea Baioni (abaioni@andreabaioni.it) Il Marketing Mix Le 4 P Product Price Promotion Place È la combinazione delle variabili controllabili di marketing che l

Dettagli

UNITED COLORS OF BENETTON. DOTT. FRANCESCO BARBARO

UNITED COLORS OF BENETTON. DOTT. FRANCESCO BARBARO UNITED COLORS OF BENETTON. DOTT. FRANCESCO BARBARO 1 INDICE 1/2 1. IL GRUPPO BENETTON: COMPANY OVERVIEW 2. LA STRATEGIA D AREA 2.1 IL POSIZIONAMENTO COMPETITIVO 2.2 LA CONFIGURAZIONE DELLE ATTIVITA 3.

Dettagli

Il consulente aziendale di Richard Newton, FrancoAngeli 2012

Il consulente aziendale di Richard Newton, FrancoAngeli 2012 Introduzione Chiedete a qualunque professionista di darvi una definizione dell espressione consulente aziendale, e vedrete che otterrete molte risposte diverse, non tutte lusinghiere! Con tale espressione,

Dettagli

E completamente personalizzabile potrete variare colori, i Vs. dati i riferimenti per i contatti, i prodotti in tempo reale.

E completamente personalizzabile potrete variare colori, i Vs. dati i riferimenti per i contatti, i prodotti in tempo reale. e.commerce dinamico sul Web multilingua, consente di gestire un e.commerce anche ad utenti poco esperti grazie alla semplicità d'uso del pannello amministratore che permette la gestione dei clienti, abilitarli

Dettagli

Qualificare i fornitori attraverso un sistema analitico di rating

Qualificare i fornitori attraverso un sistema analitico di rating articolo n. 3 giugno 2014 Qualificare i fornitori attraverso un sistema analitico di rating MASSIMILIANO MARI Responsabile Acquisti, SCANDOLARA s.p.a. Realizzare un sistema di rating costituisce un attività

Dettagli

Come creare una pagina Fan su Facebook [GUIDA]

Come creare una pagina Fan su Facebook [GUIDA] Come creare una pagina Fan su Facebook [GUIDA] Nonostante sia abbastanza semplice creare una pagina fan su Facebook non è ancora molto chiaro l intero procedimento. Ho quindi deciso di scrivere una guida

Dettagli

Il Marketing Definizione di marketing cinque fasi

Il Marketing Definizione di marketing cinque fasi 1 2 3 Definizione di marketing: il marketing è l arte e la scienza di conquistare, fidelizzare e far crescere clienti che diano profitto. Il processo di marketing può essere sintetizzato in cinque fasi:

Dettagli

ItalianModa.com CREAZIONE DI COLLAGE DI IMMAGINI & MODIFICA IMMAGINI ONLINE

ItalianModa.com CREAZIONE DI COLLAGE DI IMMAGINI & MODIFICA IMMAGINI ONLINE CREAZIONE DI COLLAGE DI IMMAGINI & MODIFICA IMMAGINI ONLINE Come descritto in altri documenti in relazione all importanza di presentare nel migliore dei modi i propri prodotti, può essere necessario elaborare

Dettagli

Il Servizio evoluto su misura

Il Servizio evoluto su misura Il Servizio evoluto su misura Il Servizio...c è sempre chi fa la differenza Un azienda per vincere la sfida della competitività ha necessità di farsi conoscere ed adottare strumenti innovativi a risposta

Dettagli

fornitore globale per la GDO

fornitore globale per la GDO fornitore globale per la GDO evision srl è specializzata in soluzioni software per le aziende della Grande Distribuzione (alimentare e non), per le piattaforme ortofrutticole e per le aziende manifatturiere.

Dettagli

L idea vincente. Pensiero creativo ed innovazione. Cattedra Prof. Gabriele Lizzani Marketing interno ed Employer Branding Sapienza Università di Roma

L idea vincente. Pensiero creativo ed innovazione. Cattedra Prof. Gabriele Lizzani Marketing interno ed Employer Branding Sapienza Università di Roma L idea vincente Pensiero creativo ed innovazione Cattedra Prof. Gabriele Lizzani Marketing interno ed Employer Branding Sapienza Università di Roma Premessa In un contesto di continua evoluzione e in un

Dettagli

Codice di comunicazione commerciale: Luglio 2008 Indice

Codice di comunicazione commerciale: Luglio 2008 Indice Codice di comunicazione commerciale: Luglio 2008 Indice Introduzione Principi fondamentali Prevenire l interesse da parte di coloro che non hanno l età legale per il consumo di alcolici Assunzione responsabile

Dettagli

Store.Valtellina.it. Descrizione iniziativa

Store.Valtellina.it. Descrizione iniziativa Store.Valtellina.it Descrizione iniziativa Sondrio, 28 Maggio 2010 1 STORE.VALTELLINA.IT - INFORMATIVA ALLE IMPRESE 1.1 Introduzione Store.Valtellina.it nasce per promuovere i prodotti di eccellenza del

Dettagli

Questa guida ti spiega come usare l applicazione freetime fin dalla prima volta.!

Questa guida ti spiega come usare l applicazione freetime fin dalla prima volta.! freetime more business Manuale d uso versione 1.0 Requisiti essenziali per procedere all uso di freetime sono: essere in possesso di una licenza valida (anche Trial) aver scaricato l applicazione sul vostro

Dettagli

Fruitpleasure.it Guida Utente FP001 Pag. 1

Fruitpleasure.it Guida Utente FP001 Pag. 1 Fruitpleasure.it Guida Utente FP001 Pag. 1 ALLEGATO GUIDA UTENTE FRUITPLEASURE.IT 1. Introduzione... 2. Iscrizione... 2.1 Iscrizione alla piattaforma web... 2.2 Modifica dati iscrizione... 2.3 Modifica

Dettagli

Uso del browser, posta elettronica e motori di ricerca Gmail e Google

Uso del browser, posta elettronica e motori di ricerca Gmail e Google Facoltà di Lettere e Filosofia Cdl in Scienze dell Educazione A.A. 2010/2011 Informatica (Laboratorio) Uso del browser, posta elettronica e motori di ricerca Gmail e Google Author Kristian Reale Rev. 2011

Dettagli

ICT in Italia Occupazione e professioni nell ICT

ICT in Italia Occupazione e professioni nell ICT ICT in Italia Occupazione e professioni nell ICT Ercole Colonese RUBIERRE srl Consulenti di Direzione ercole@colonese.it www.colonese.it Roma, 2008 Occupazione e professioni nell ICT Rapporto 2006 L evoluzione

Dettagli

E completamente personalizzabile potrete variare colori, i Vs. dati i riferimenti per i contatti, i prodotti in tempo reale.

E completamente personalizzabile potrete variare colori, i Vs. dati i riferimenti per i contatti, i prodotti in tempo reale. Catalogo On Line dinamico sul Web multilingua, consente di gestire un catalogo anche ad utenti poco esperti grazie alla semplicità d'uso del pannello amministratore che permette la gestione dei clienti,

Dettagli

LEZIONE N. 1. Il Marketing Concetti Introduttivi. Alessandro De Nisco. Università del Sannio. Corso di Marketing

LEZIONE N. 1. Il Marketing Concetti Introduttivi. Alessandro De Nisco. Università del Sannio. Corso di Marketing LEZIONE N. 1 Il Marketing Concetti Introduttivi Alessandro De Nisco Università del Sannio Corso di Marketing Il Corso OBIETTIVI DEL CORSO Fornire agli studenti conoscenze e competenze su: i concetti fondamentali

Dettagli

Project Portfolio Management e Program Management in ambito ICT: la verifica di fattibilità del Piano.

Project Portfolio Management e Program Management in ambito ICT: la verifica di fattibilità del Piano. Project Portfolio Management e Program Management in ambito ICT: la verifica di fattibilità del Piano. di: Enrico MASTROFINI Ottobre 2004 Nella formulazione iniziale del Piano Ict sono di solito inseriti

Dettagli

Il materiale ripercorre i presupporti teorici legati al tema del welfare aziendale proponendo quanto emerso in occasione di un intervento in aula.

Il materiale ripercorre i presupporti teorici legati al tema del welfare aziendale proponendo quanto emerso in occasione di un intervento in aula. Il materiale ripercorre i presupporti teorici legati al tema del welfare aziendale proponendo quanto emerso in occasione di un intervento in aula. E possibile approfondire il tema consultando il sito La

Dettagli

Bet Analytics The Social Betting Strategy

Bet Analytics The Social Betting Strategy Bet Analytics The Social Betting Strategy Antonino Marco Giardina Aprile 2012 My Business Idea Founder Nome: Antonino Marco Giardina Studi: Laurea Magistrale in Statistica, Economia e impresa - Università

Dettagli

FOCUS ON BORSA TRASPORTI INTERVISTA AL GENERAL MANAGER Dott. Angelo Coletta

FOCUS ON BORSA TRASPORTI INTERVISTA AL GENERAL MANAGER Dott. Angelo Coletta 1. CHE COS E, COME NASCE L IDEA DI CREARE UNA BORSA MERCI E DA QUALI ESIGENZE? Borsa Trasporti è l ultima nata tra le borse merci telematiche ed è un portale interamente dedicato al mondo del trasporto

Dettagli

piattaforma per lo sviluppo del business geolocalizzato

piattaforma per lo sviluppo del business geolocalizzato piattaforma per lo sviluppo del business geolocalizzato what La piattaforma GiftLocalizer è l innovativa soluzione personalizzabile per aumentare facilmente il business sfruttando i crescenti numeri del

Dettagli

WEB MARKETING HOSTING GRAFICA

WEB MARKETING HOSTING GRAFICA WEB DESIGN amministrazione siti CMS e CRM CONSULENZA WEB SOFTWARE PERSONALIZZATI WEB MARKETING HOSTING GRAFICA EXPLICO Explico è la Web Agency, costituita nel 1999 da professionisti specializzati in tecnologie

Dettagli

Diamo più Valore al Vostro Business. Estensione Professionale del tuo Marketing Team

Diamo più Valore al Vostro Business. Estensione Professionale del tuo Marketing Team Diamo più Valore al Vostro Business. Estensione Professionale del tuo Marketing Team Servizi S di StampaS Estendiamo la professionalità del vostro Team attraverso i Servizi di Stampa & Fulfillment per

Dettagli

ESPERTI IN FINANZIAMENTI PER LA FARMACIA APOFIN SOCIÉTÉ DE FINANCEMENT SA FINANZIERUNGSGESELLSCHAFT AG

ESPERTI IN FINANZIAMENTI PER LA FARMACIA APOFIN SOCIÉTÉ DE FINANCEMENT SA FINANZIERUNGSGESELLSCHAFT AG ESPERTI IN FINANZIAMENTI PER LA FARMACIA APOFIN SOCIÉTÉ DE FINANCEMENT SA FINANZIERUNGSGESELLSCHAFT AG APOFIN SOCIÉTÉ DE FINANCEMENT SA FINANZIERUNGSGESELLSCHAFT AG Avete un progetto d installazione, acquisto,

Dettagli

Supporto all avvio di progetti imprenditoriali. GAL media Valle d Aosta

Supporto all avvio di progetti imprenditoriali. GAL media Valle d Aosta Supporto all avvio di progetti imprenditoriali GAL media Valle d Aosta Questo manuale è parte del progetto LEADER Agir pour l innovation rurale Scopo del manuale Sostenere le neo imprese rurali o le imprese

Dettagli

Le caratteristiche must have del software gestionale ideale

Le caratteristiche must have del software gestionale ideale Le caratteristiche must have del software gestionale ideale ww.microsa Quali sono i principali elementi da tenere in considerazione per la scelta del Quali software sono i ottimale? principali elementi

Dettagli

LE STRATEGIE DI MARKETING. Prof. Giancarlo Ferrero 1

LE STRATEGIE DI MARKETING. Prof. Giancarlo Ferrero 1 LE STRATEGIE DI MARKETING Prof. Giancarlo Ferrero 1 STRUTTURA DEL PIANO DI MARKETING SOMMARIO ANALISI SCELTE STRATEGICHE PROGRAMMI OPERATIVI CONTO ECONOMICO CONTROLLI Prof. Giancarlo Ferrero 2 LA SEGMENTAZIONE

Dettagli

FIGURA PROFESSIONALE SBOCCHI OCCUPAZIONALI

FIGURA PROFESSIONALE SBOCCHI OCCUPAZIONALI L Italia è una delle 5 maggiori destinazioni al mondo per turismo culturale e ambientale. Vanta, inoltre, una varietà e una ricchezza di produzioni e tipicità enogastronomiche difficilmente riscontrabile

Dettagli

Il Marketing Concetti Introduttivi

Il Marketing Concetti Introduttivi Il Marketing Concetti Introduttivi Alessandro De Nisco Università del Sannio Corso di Marketing Il Corso OBIETTIVI DEL CORSO Fornire agli studenti conoscenze e competenze su: i concetti fondamentali del

Dettagli

COMETA QUALITA. Presentazione

COMETA QUALITA. Presentazione COMETA QUALITA Presentazione Il software attraverso una moderna e quanto semplicissima interfaccia utente permette di gestire tutti gli aspetti legati al sistema di gestione per la qualità secondo la normativa

Dettagli

MANUALE UTENTE Ed. 2 Rev.0/ 12-09-2013. AWI Assistenza Web Integrata (Service Desk On Line)

MANUALE UTENTE Ed. 2 Rev.0/ 12-09-2013. AWI Assistenza Web Integrata (Service Desk On Line) Servizi di sviluppo e gestione del Sistema Informativo del Ministero dell Istruzione, dell Università e della ricerca MANUALE UTENTE Ed. 2 Rev.0/ 12-09-2013 (Service Desk On Line) RTI : HP Enterprise Services

Dettagli

Capitolo 12. La strategia di espansione globale. Caso di apertura

Capitolo 12. La strategia di espansione globale. Caso di apertura EDITORE ULRICO HOEPLI MILANO Capitolo 12 La strategia di espansione globale Caso di apertura 12-3 La Wal-Mart si è rivolta verso altri paesi per tre ragioni - Le opportunità di crescita interna stavano

Dettagli

LE CARATTERISTICHE DEI PRODOTTI MULTIVARIANTE

LE CARATTERISTICHE DEI PRODOTTI MULTIVARIANTE LE CARATTERISTICHE DEI PRODOTTI MULTIVARIANTE Che cosa sono e a cosa servono le caratteristiche? Oltre a descrivere le qualità di un prodotto con un testo generico (descrizione) è possibile dettagliare

Dettagli

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione Anno 2009/2010 Syllabus 5.0 Microsoft PowerPoint è un software progettato

Dettagli

1. Analisi dei concorrenti L ambiente economico di un impresa è una determinante relativamente poco importante della sua redditività.

1. Analisi dei concorrenti L ambiente economico di un impresa è una determinante relativamente poco importante della sua redditività. SEGMENTAZIONE MERCATO SEGMENTAZIONE DEL MERCATO 1. Analisi dei concorrenti L ambiente economico di un impresa è una determinante relativamente poco importante della sua redditività. Le determinanti delle

Dettagli

N O W L G E F O R E D. Waste Watcher - Knowledge for Expo. Expo Milano Ottobre 2014

N O W L G E F O R E D. Waste Watcher - Knowledge for Expo. Expo Milano Ottobre 2014 K N O W L E D G E F O R Waste Watcher - Knowledge for Expo Expo Milano Ottobre 2014 Waste Watcher 2014 / Knowledge for Expo L osservatorio sullo spreco domestico Waste Watcher è promosso da Last Minute

Dettagli

Cos è l ISC (Indicatore Sintetico del Conto Corrente) e cosa sono i Profili tipo d utilizzo

Cos è l ISC (Indicatore Sintetico del Conto Corrente) e cosa sono i Profili tipo d utilizzo Cos è l ISC (Indicatore Sintetico del Conto Corrente) e cosa sono i Profili tipo d utilizzo Come dice il nome, l ISC è un indicatore che riassume in un unica cifra il costo indicativo annuo di un conto

Dettagli

La funzione Marketing e Vendite

La funzione Marketing e Vendite Lezione 14 La funzione Marketing e Vendite prof. ssa Clara Bassano Corso di Economia e Gestione delle Imprese A.A. 2005-2006 .. una traiettoria evolutiva fase dell orientamento alla produzione D > O (artigianalità

Dettagli

Fondazione Fiera Milano Da dove nasce il progetto Start Up in Fiera Perché lo facciamo Perché la fiera come strumento di sviluppo Un imprenditore di

Fondazione Fiera Milano Da dove nasce il progetto Start Up in Fiera Perché lo facciamo Perché la fiera come strumento di sviluppo Un imprenditore di Fondazione Fiera Milano Da dove nasce il progetto Start Up in Fiera Perché lo facciamo Perché la fiera come strumento di sviluppo Un imprenditore di successo ha detto che Strumenti ti per comunicare e

Dettagli

Vision. highlights. la soddisfazione di ampliare i confini dell azienda. Un portale che fa!

Vision. highlights. la soddisfazione di ampliare i confini dell azienda. Un portale che fa! la soddisfazione di ampliare i confini dell azienda Un portale che fa! Il portale aziendale è un luogo di lavoro. Gemino è un Portal Application ricco di contenuti applicativi pronti all uso! highlights

Dettagli

Il Sistema Qualità come modello organizzativo per valorizzare e gestire le Risorse Umane Dalla Conformità al Sistema di Gestione Tab.

Il Sistema Qualità come modello organizzativo per valorizzare e gestire le Risorse Umane Dalla Conformità al Sistema di Gestione Tab. Il Sistema Qualità come modello organizzativo per valorizzare e gestire le Risorse Umane Gli elementi che caratterizzano il Sistema Qualità e promuovono ed influenzano le politiche di gestione delle risorse

Dettagli

Settaggio impostazioni tema. Cliccando nuovamente su aspetto e poi su personalizza si avrà modo di configurare la struttura dinamica della template.

Settaggio impostazioni tema. Cliccando nuovamente su aspetto e poi su personalizza si avrà modo di configurare la struttura dinamica della template. I TEMI PREDEFINITI (TEMPLATE) Scelta del tema I temi predefiniti di wordpress sono la base di un sito che usa un utente che per ragioni pratiche o per incapacità non può creare un sito usando solo codice

Dettagli

BRAND, WEB, DESIGN. brand. design

BRAND, WEB, DESIGN. brand. design BRAND, WEB, DESIGN. brand & WEB design BRAND, WEB, DESIGN. Chi Siamo Verdi22 è una rete di giovani professionisti al servizio delle aziende collocate nel mercato nazionale e nella competizione internazionale.

Dettagli

IL MOLISE D ECCELLENZA STRATEGIE E LOGICHE COMPETITIVE PER LE IMPRESE AGROALIMENTARI E TURISTICHE DEL TERRITORIO

IL MOLISE D ECCELLENZA STRATEGIE E LOGICHE COMPETITIVE PER LE IMPRESE AGROALIMENTARI E TURISTICHE DEL TERRITORIO IL MOLISE D ECCELLENZA STRATEGIE E LOGICHE COMPETITIVE PER LE IMPRESE AGROALIMENTARI E TURISTICHE DEL TERRITORIO PERCORSO FORMATIVO PART TIME E MODULARE IN COLLABORAZIONE CON MAGGIO LUGLIO 2016 CUOA Business

Dettagli

AdunoAccess: gestite facilmente online la vostra attività.

AdunoAccess: gestite facilmente online la vostra attività. Chiaro: tutte le informazioni in sintesi. Il vostro partner di fiducia per terminali e tanto altro ancora. Su www.aduno.ch trovate il login per accedere al vostro AdunoAccess. Chi siamo Il Gruppo Aduno

Dettagli

CORSI. 1- Addobbi per l ingresso 2- Buste e biglietti 3- Decori per l albero 4- Scatole e sacchetti 5- Decorare la tavola

CORSI. 1- Addobbi per l ingresso 2- Buste e biglietti 3- Decori per l albero 4- Scatole e sacchetti 5- Decorare la tavola CORSI DECORARE IL NATALE La festa più tradizionale e ricca di simboli e usanze, ogni anno riporta con se la voglia di decorare la casa, stare con le persone care, fare doni. Con un occhio al passato e

Dettagli

YOU ARE WHAT YOU CURATE COS E LA CONTENT CURATION E COME APPLICARLA

YOU ARE WHAT YOU CURATE COS E LA CONTENT CURATION E COME APPLICARLA YOU ARE WHAT YOU CURATE COS E LA CONTENT CURATION E COME APPLICARLA YOU ARE WHAT YOU CURATE INTRODUZIONE DEFINIZIONE: COS E LA CONTENT CURATION? PERCHE FARNE USO IL CONTENT CURATOR COME NON FARE CONTENT

Dettagli

SISTEMA EDITORIALE WEBMAGAZINE V.2.2

SISTEMA EDITORIALE WEBMAGAZINE V.2.2 SISTEMA EDITORIALE WEBMAGAZINE V.2.2 1 - Il funzionamento di Web Magazine Web Magazine è un applicativo pensato appositamente per la pubblicazione online di un giornale, una rivista o un periodico. E'

Dettagli

Definizione di prodotto

Definizione di prodotto Capitolo 8 La strategia del prodotto, dei servizi e della marca Capitolo 8 - slide 1 Definizione di prodotto Prodotto qualunque cosa che possa essere offerta al mercato per l attenzione, l acquisizione,

Dettagli

Shop Remote Client. Manuale Utente

Shop Remote Client. Manuale Utente Shop Remote Client Manuale Utente Indice 1 Installazione del sistema Shop Remote Client... 2 1.1 Requisiti di base... 2 1.2 Installazione del client... 2 1.3 Impostazione stampante... 3 2 Utilizzo del

Dettagli

COMUNIC@CTION INVIO SMS

COMUNIC@CTION INVIO SMS S I G e s t S.r.l S e d e l e g a l e : V i a d e l F o r n o 3 19125 L a S p e z i a T e l e f o n o 0187/284510/15 - F a x 0187/525519 P a r t i t a I V A 01223450113 COMUNIC@CTION INVIO SMS GUIDA ALL

Dettagli

ORGANIZZAZIONE PERSONALE

ORGANIZZAZIONE PERSONALE ORGANIZZAZIONE PERSONALE L ORGANIZZAZIONE è un sistema coordinato di persone che si prefigge di raggiungere un più razionale impiego del lavoro umano in relazione agli obiettivi aziendali. IL PERSONALE

Dettagli

EDUCAZIONE ALIMENTARE

EDUCAZIONE ALIMENTARE EDUCAZIONE ALIMENTARE a cura di ANTONELLA CATENAZZO Avere la lista della spesa non sempre è sufficiente ad evitare l acquisto di prodotti in più, magari superflui, ma che sembrano richiamare la nostra

Dettagli

TECNICHE DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO

TECNICHE DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO Per conto di AICQ CN 1 - Autore Giovanni Mattana - Consigliere di Giunta AICQ CN Presidente della Commissione UNI per i Sistemi di Qualità La norma è intesa come un supporto per la Iso 31000 e fornisce

Dettagli

I SERVIZI DI INNOVENTUALLY. OI Needs

I SERVIZI DI INNOVENTUALLY. OI Needs Innoventually è una società che opera nel campo della creazione, gestione e monetizzazione dell innovazione. Tramite la piattaforma di Open Innovation collega tutti coloro che hanno idee innovative (imprenditori,

Dettagli

in collaborazione con

in collaborazione con F O N D A Z I O N E in collaborazione con 4) Lingua del Concorso La lingua ufficiale del Concorso è la lingua italiana. 5) Obiettivi del Concorso La Fondazione Obiettivo Lavoro intende stimolare ad una

Dettagli

I giovani del Medio Campidano

I giovani del Medio Campidano I giovani del Medio Campidano Indagine sulla condizione giovanile nella Provincia Ufficio Provinciale Giovani - Associazione Orientare Pagina 1 Il questionario è stato predisposto e realizzato dall Associazione

Dettagli

Moda e tendenze nel retail online. Una nuova passerella per i marchi della moda. tradedoubler.com

Moda e tendenze nel retail online. Una nuova passerella per i marchi della moda. tradedoubler.com Moda e tendenze nel retail online Una nuova passerella per i marchi della moda tradedoubler.com I consumatori stanno reinventando il modo in cui vivono e acquistano articoli di moda; i marchi che si rifiutano

Dettagli

Studio Grafico Ramaglia. Graphic Designer

Studio Grafico Ramaglia. Graphic Designer Index Profilo Agenzia Grafica Internet Perchè affidarsi a noi Profilo Dal 2012 lo studio RAMAGLIA si occupa di comunicazione, grafica pubblicitaria, web design e marketing. I nostri servizi si rivolgono

Dettagli

What you dream, is what you get.

What you dream, is what you get. What you dream, is what you get. mission MWWG si propone come punto di riferimento nella graduale costruzione di una immagine aziendale all'avanguardia. Guidiamo il cliente passo dopo passo nella creazione

Dettagli

Come internet e i social media possono diventare strumento prezioso per le associazioni di volontariato. Firenze, 4 maggio 2015

Come internet e i social media possono diventare strumento prezioso per le associazioni di volontariato. Firenze, 4 maggio 2015 Come internet e i social media possono diventare strumento prezioso per le associazioni di volontariato Firenze, 4 maggio 2015 Un sito statico è un sito web che non permette l interazione con l utente,

Dettagli

TU METTI LE IDEE.. NOI LE SOLUZIONI!!

TU METTI LE IDEE.. NOI LE SOLUZIONI!! TU METTI LE IDEE.. NOI LE SOLUZIONI!! MISSION La mission di CSR Solution è quella di supportare soluzioni software avanzate nei settori della progettazione e della produzione industriale per le aziende

Dettagli

"Pure Performance" per i Partner. Una direzione chiara per una crescita comune

Pure Performance per i Partner. Una direzione chiara per una crescita comune "Pure Performance" per i Partner Una direzione chiara per una crescita comune 2 "Pure Performance" per i Partner "Pure Performance" per i Partner 3 Alfa Laval + Partner Valore per il Cliente Partner per

Dettagli

Copyright 2004 EVA Group :: www.evagroup.net :: info@evagroup.net

Copyright 2004 EVA Group :: www.evagroup.net :: info@evagroup.net MODULO EVA: ComMy E-Shopping (E-commerce B2B/B2C) Commy è un vostro punto vendita virtuale, che porta in tutto e per tutto la filosofia e i prodotti della vostra attività commerciale su internet in modo

Dettagli

[NOIGEST.IT REV.02] GUIDA ALLA NUOVA INTERFACCIA WEB DELL APPLICATIVO DI GESTIONE DI CIRCOLI E ORATORI

[NOIGEST.IT REV.02] GUIDA ALLA NUOVA INTERFACCIA WEB DELL APPLICATIVO DI GESTIONE DI CIRCOLI E ORATORI 2013 [NOIGEST.IT REV.02] GUIDA ALLA NUOVA INTERFACCIA WEB DELL APPLICATIVO DI GESTIONE DI CIRCOLI E ORATORI 1 GUIDA ALLA NUOVA INTERFACCIA WEB DELL APPLICATIVO DI GESTIONE DI CIRCOLI E ORATORI INTRODUZIONE

Dettagli

Che cos è il Marketing 3.0?

Che cos è il Marketing 3.0? Che cos è il Marketing 3.0? di Fabrizio Pieroni Philip Kotler, studioso di Marketing attento ai cambiamenti della società e pronto a modificare di conseguenza le sue posizioni, ha recentemente presentato

Dettagli

CSR nelle istituzioni finanziarie:

CSR nelle istituzioni finanziarie: ATTIVITA DI RICERCA 2014 CSR nelle istituzioni finanziarie: strategia, sostenibilità e politiche aziendali PROPOSTA DI ADESIONE in collaborazione con 1 TEMI E MOTIVAZIONI La Responsabilità Sociale di Impresa

Dettagli

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUAP COMUNE DI SASSARI Giugno 2014

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUAP COMUNE DI SASSARI Giugno 2014 STUDIO Q QUALITÀ TOTALE SRL organizzazione formazione marketing INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUAP COMUNE DI SASSARI Giugno 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE 3 2 METODOLOGIA 4 3 IL TARGET E IL CAMPIONE D

Dettagli

VisualTailor. Il software di configurazione tecnico commerciale ad hoc

VisualTailor. Il software di configurazione tecnico commerciale ad hoc VisualTailor Il software di configurazione tecnico commerciale ad hoc devo creare le specifiche per realizzare un prodotto personalizzato su richiesta dei miei clienti!!! Come devo fare????? Visual Tailor

Dettagli

Capitolo 1 GESTIONE DEL SOFTWARE APPLICATIVO:

Capitolo 1 GESTIONE DEL SOFTWARE APPLICATIVO: Capitolo 1 GESTIONE DEL SOFTWARE APPLICATIVO: IL WORD PROCESSOR SOMMARIO 1. Introduzione. - 2. Requisiti di base per le operazioni di Word Processing. - 3. La creazione di un documento di testo. - 4. La

Dettagli