R310IT 2302 ( ) The Drive & Control Company

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "R310IT 2302 (2006.04) The Drive & Control Company"

Transcript

1 R31IT 232 (26.4) The Drive & Control Company

2 Bosch Rexroth AG Linear Motion and Assembly Technologies Guide a sfere su rotaia Guide lineari con manicotti a sfere Viti a sfere Sistemi lineari Meccanica elementi fondamentali Sistemi di produzione manuali Tecnica di transfer

3 R31IT 232 (26.4) Bosch Rexroth AG 3 Descrizione generale del prodotto 4 Uno sguardo alle novità 4 Descrizione del prodotto 6 Tipologie prodotto con fattori di carico e lunghezze rotaie 8 Tipologie di combinazioni 14 Dati tecnici generali e calcoli 16 Criterio di selezione classi di precisione 22 Criterio di selezione precarico del sistema 25 Pattini Standard in acciaio 26 Descrizione del prodotto 26 Rigidezza 3 Pattini 38 FNS Flangiato, normale, altezza standard 38 FLS Flangiato, lungo, altezza standard 4 SNH Stretto, normale, alto 42 SLH Stretto, lungo, alto 44 Pattini con frontali di ricircolo in alluminio 46 Pattini per lubrificazione a olio e a grasso dall alto 48 Pattini per lubrificazione centrale a olio 5 Pattini per montaggi a parete 52 Pattini Standard Resist CR 56 Rotaie Standard in acciaio 62 Descrizione del prodotto 62 Esempi d ordine 63 Rotaie 64 Con nastro e cappucci di protezione 64 Con nastro di protezione e serranastro 66 Per nastro di protezione 68 Con tappi di chiusura fori in plastica 7 Per tappi di chiusura fori in acciaio 72 Avvitabili dal basso 74 Rotaie Standard Resist CR 76 Rotaie a V 82 Descrizione del prodotto 82 Rotaie a V senza fori di fissaggio 84 Elementi a pressione per rotaie a V 85, versione larga 86 Descrizione del prodotto 86 Rigidezza 88 Pattini in acciaio e Resist CR, versione larga 92 Rotaie in acciaio e Resist CR, versione larga 94 per carichi pesanti 96 Descrizione del prodotto 96 Rigidezza 98 Pattini in acciaio e Resist CR per carichi pesanti 1 Rotaie in acciaio e Resist CR per carichi pesanti 14 Accessori e parti di ricambio 16 Accessori per pattini Standard 16 Schermo in lamiera 17 Guarnizioni Viton o NBR, composte da due parti 18 Set di guarnizioni Viton con schermo in lamiera 19 Piastrina di lubrificazione standard 11 Unità di lubrificazione frontali 111 Soffietto 116 Accessori per rotaie 12 Avvertenze per il nastro di protezione 121 Nastro di protezione libero 122 Dispositivo per l allargamento del nastro 123 Set di montaggio per nastro di protezione 123 Serranastro 124 Tappi di chiusura fori in plastica 125 Tappi di chiusura fori in acciaio 125 Dispositivo di montaggio per tappi di chiusura in acciaio 125 Accessori generali Pattini 126 Nippli di lubrificazione 127 Raccordi di lubrificazione 127 Guarnizioni o-ring 129 Modalità di ordinazione raccordi di lubrificazione 13 Maniglia di montaggio per pattini per carichi pesanti 132 Accessori generali Rotaie 133 Barre di allineamento 134 Lardone a sezione rastremata 135 Pattino di montaggio 136 Parti di ricambio 138 Guarnizione frontale 139 Set frontale di ricircolo e guarnizione frontale 14 Falsa rotaia per il trasporto dei pattini 141 Istruzioni di montaggio 142 Istruzioni generali di montaggio 142 Fissaggio 147 Sollecitazione dei collegamenti a vite 147 Standard 148, versione larga 15 per carichi pesanti 151 Lubrificazione e manutenzione 152 Lubrificazione 152 Lubrificazione a grasso 152 Lubrificazione a grasso fluido 155 Lubrificazione a olio 159 Esempio di progettazione 163 Lubrificazione dall alto 165 Manutenzione 166

4 4 Bosch Rexroth AG R31IT 232 (26.4) Descrizione generale del prodotto Uno sguardo alle novità Nuovi pattini per lubrificazione a olio e a grasso dall alto Dimensioni, fattori di carico, rigidezza e momenti torcenti sono conformi ai pattini Standard R FNS R SNH R Particolarità: I pattini R sono predisposti per la lubrificazione a olio e a grasso dall alto. Per i pattini in versione alta S.H la differenza in altezza tra frontali di ricircolo e superficie di montaggio è realizzata con adattatori per la lubrificazione di facile montaggio, integrati in stabilimento. FLS R SLH R Caratteristica di riconoscimento: I fori di lubrificazione su entrambi i lati sono già aperti in alto, ma alla consegna sono chiusi con una vite (guarnizioni o-ring per la tenuta dei raccordi di lubrificazione fanno parte della fornitura). Nuovi pattini (solo) per la lubrificazione centrale a olio attraverso valvole di dosaggio FNS R SNH R Dimensioni, fattori di carico, rigidezza e momenti torcenti sono conformi ai pattini Standard R Particolarità: I pattini R hanno piccoli canali di lubrificazione. Essi richiedono solo basse quantità di olio lubrificante anche per i montaggi a parete e con ciò sono adatti per tutte le posizioni di montaggio. FLS R SLH R Caratteristica di riconoscimento: I frontali di ricircolo sono grigi. Per i pattini in versione alta S.H la differenza in altezza tra frontali di ricircolo e superficie di montaggio è realizzata con adattatori per la lubrificazione di facile montaggio, integrati in stabilimento. I fori di lubrificazione in alto sono già aperti, ma alla consegna sono chiusi con una vite (guarnizioni o-ring fanno parte della fornitura). Designazione breve dei pattini FNS = flangiato, normale, altezza standard FLS = flangiato, lungo, altezza standard SNH = stretto, normale, alto SLH = stretto, lungo, alto

5 R31IT 232 (26.4) Bosch Rexroth AG 5 Pattini per carichi pesanti ora anche in grandezza 1 FNS R Pattini per carichi pesanti in acciaio, ora anche in grandezza 1. Optional Pattini Resist CR, resistenti alla corrosione, con cromatura dura, argento opaco. Numeri di identificazione: FNS R ovvero FLS R (Le illustrazioni non sono in scala!) FLS R Nuove rotaie a V senza fori di fissaggio Particolarità: Le rotaie a V R non sono dotate di fori di fissaggio, bensì vengono inserite con elementi a pressione in una superficie di riferimento inclinata e poi allineate e fissate. Rotaie a V R Senza fori di fissaggio Montaggio con elementi a pressione Vantaggi: Ottima scorrevolezza del pattino grazie all eliminazione di fori di fissaggio nella rotaia Rettilineità migliorata della rotaia con profilato continuo La superficie liscia della rotaia offre compattezza ottimale Una sola fila di fori per il fissaggio e l allineamento riduce i costi Numero degli elementi a pressione variabile a seconda del carico Possibile lavorazione della struttura di supporto senza difficoltà con frese sagomate standard Nuovo rivestimento Resist CR: con cromatura dura, argento opaco Nuova definizione del precarico per pattini a rulli I pattini e le rotaie Resist CR, resistenti alla corrosione, con cromatura dura, argento opaco, sostituiscono i pattini e le rotaie con rivestimento zinco-ferro. I pattini e le rotaie Resist CR sono disponibili nella classe di precisione H; su richiesta nelle classi di precisione P e SP. Classi di precarico C1 = precarico 3% C, esecuzione speciale su richiesta C2 = precarico 8% C C3 = precarico 13% C Le rotaie Resist CR in un solo pezzo sono disponibili in due varianti: lati frontali non rivestiti, eventualmente su richiesta lati frontali, smussi e fori filettati rivestiti Nelle rotaie Resist CR composte da più tratti i lati frontali ed anche le giunzioni sono rivestiti. I pattini in versione larga e quelli per carichi pesanti non sono disponibili con precarico C1. Vedi anche Criterio di selezione precarico del sistema.

6 6 Bosch Rexroth AG R31IT 232 (26.4) Descrizione generale del prodotto Descrizione del prodotto Proprietà straordinarie Le guide a rulli su rotaia Rexroth sono state sviluppate specificamente per l impiego su macchine utensili, robot industriali per l industria meccanica in generale ecc., dove massima è l esigenza di forti capacità di carico e di elevate rigidezze. Le guide a rulli su rotaia Standard sono indicate per tutti i casi tipici d uso. Questi componenti con disegno molto compatto sono disponibili in numerose grandezze correnti ed offrono uguale ed elevata capacità portante per tutte e quattro le direzioni principali del carico agente. I pattini Standard sono disponibili anche per particolari condizioni di montaggio, ambientali e d impiego. Le guide a rulli su rotaia, versione larga, sono state sviluppate per far fronte ad elevati momenti torcenti e ad massime rigidezze. Per l industria meccanica pesante sono disponibili guide a rulli su rotaia adatte per carichi pesanti. È possibile montare un sistema di guide partendo da componenti intercambiabili, pronti a magazzino Alla Rexroth la fabbricazione dei pattini e delle guide è realizzata con tale precisione che ogni singolo componente è perfettamente intercambiabile. Ciò permette di creare qualsiasi tipo di combinazione. Ogni componente può essere ordinato e tenuto a magazzino separatamente. Ambedue i bordi laterali delle rotaie sono utilizzabili quale riferimento contro gli appoggi di posizione delle sedi. Gli accessori sono semplicemente fissabili frontalmente al pattino tramite viti. Altre particolarità Intercambiabilità illimitata grazie alle rotaie normalizzate, con e senza nastro di protezione per tutte le versioni dei pattini Possibilità di montaggio dei nippli di lubrificazione su tutti i lati del pattino per facilitare la manutenzione Quantità di lubrificante ridotta grazie al nuovo disegno dei canali di adduzione Scorrevolezza dolce e silenziosa grazie al disegno ottimale di ricircolo e guida dei rulli Possibilità di fissaggio con avvitatura dall alto e dal basso Elevata rigidezza in tutte le direzioni di carico grazie ad ulteriore fissaggio con viti nei due fori disposti al centro del pattino Elevata resistenza ai momenti torcenti Minime vibrazioni di marcia grazie alla ideale geometria della zona d ingresso sotto carico ed al numero elevato dei rulli Il pattino si monta facilmente sulla rotaia mediante apposito supporto Protezione completa con guarnizioni integrate di serie Optional I pattini e le rotaie Resist CR resistenti alla corrosione, con cromatura dura, argento opaco, sono disponibili nella classe di precisione H; su richiesta nelle classi di precisione P e SP. Esempi Esempi FLS FNS Nastro di protezione per i fori di fissaggio della rotaia Una protezione continua per tutti i fori, per risparmiare tempo e costi Acciaio per molle, inossidabile secondo DIN EN 188 Semplicità e sicurezza nel montaggio Fissaggio immediato a scatto SLH Designazione breve dei pattini FNS = flangiato, normale, altezza stand. FLS = flangiato, lungo, altezza standard BLS = largo, lungo, altezza standard SNH = stretto, normale, alto SLH = stretto, lungo, alto FNS Pattini per particolari condizioni di montaggio e ambientali Con frontali di ricircolo in alluminio Per lubrificazione dall alto Per montaggi a parete

7 R31IT 232 (26.4) Bosch Rexroth AG 7 Guida a rulli su rotaia Standard (esempio) SNH FNS Guida a rulli su rotaia, versione larga Guida a rulli su rotaia per carichi pesanti (esempio) FNS BLS FNS (La illustrazione non è in scala!) Confronto approssimativo delle grandezze con guida a rulli su rotaia Standard in versione larga per far fronte ad elevati momenti torcenti, massime rigidezze e scorrevolezza per l industria meccanica pesante Confronto approssimativo Carico pesante Standard (esempio): Pattino per carichi pesanti FNS R1861 su rotaia R1835 (grandezza 125) Pattino Standard FNS R1851 su rotaia R185 (grandezza 45)

8 8 Bosch Rexroth AG R31IT 232 (26.4) Descrizione generale del prodotto Tipologie prodotto con fattori di carico Pattini Standard in acciaio Pagina C C C C C C Fattori di carico 1) (N) Pattini in acciaio Flangiato, normale, altezza standard FNS R C 26 9 C Flangiato, lungo, altezza standard FLS R C 33 3 C Stretto, normale, alto SNH R C 26 9 C Stretto, lungo, alto SLH (SLS) 3) R C 33 3 C Pattini in acciaio con frontali di ricircolo in alluminio Flangiato, normale, altezza standard FNS R C C 2) 2) Flangiato, lungo, altezza standard FLS R C C 2) 2) Stretto, normale, alto SNH R C C 2) 2) Stretto, lungo, alto SLH (SLS) 3) R C C 2) 2) Pattini in acciaio per lubrificazione a olio e a grasso dall alto Flangiato, normale, altezza standard FNS R C 26 9 C Flangiato, lungo, altezza standard FLS R C 33 3 C Stretto, normale, alto SNH R C 26 9 C Stretto, lungo, alto SLH R C 33 3 C ) 2) 3) Base per fattori di carico: la definizione dei fattori di carico dinamici C si basa su 1 m di percorso. Tuttavia, di frequente si prendono come base soltanto 5 m. Pertanto, per il confronto vale quanto segue: moltiplicare per 1,23 i valori C in base a tabella. 25 in fase di preparazione 65: stretto, lungo, altezza standard SLS

9 R31IT 232 (26.4) Bosch Rexroth AG 9 Pattini Standard in acciaio Pagina C C C C C C Fattori di carico 1) (N) Pattini in acciaio per lubrificazione centrale a olio Flangiato, normale, altezza standard FNS R C C Flangiato, lungo, altezza standard FLS R C C Stretto, normale, alto SNH R C C Stretto, lungo, alto SLH R C C Pattini in acciaio per montaggi a parete Flangiato, normale, altezza standard FNS R C C Flangiato, lungo, altezza standard FLS R C C Flangiato, lungo, altezza standard FLS R C C Stretto, normale, alto SNH R C C Stretto, lungo, alto SLH R C C ) Base per fattori di carico: la definizione dei fattori di carico dinamici C si basa su 1 m di percorso. Tuttavia, di frequente si prendono come base soltanto 5 m. Pertanto, per il confronto vale quanto segue: moltiplicare per 1,23 i valori C in base a tabella.

10 1 Bosch Rexroth AG R31IT 232 (26.4) Descrizione generale del prodotto Tipologie prodotto con fattori di carico Pattini Standard Resist CR 1) Pagina C C C C C C Fattori di carico 2) (N) Pattini Resist CR 1) Flangiato, normale, altezza standard FNS R C 26 9 C Flangiato, lungo, altezza standard FLS R C 33 3 C Stretto, normale, alto SNH R C 26 9 C Stretto, lungo, alto SLH (SLS) 4) R C 33 3 C Pattini Resist CR 1) con frontali di ricircolo in alluminio Flangiato, normale, altezza standard FNS R C C 3) 3) Flangiato, lungo, altezza standard FLS R C C 3) 3) Stretto, normale, alto SNH R C C 3) 3) Stretto, lungo, alto SLH (SLS) 4) R C C 3) 3) Pattini Resist CR 1) per lubrificazione a olio e a grasso dall alto Flangiato, normale, altezza standard FNS R Flangiato, lungo, altezza standard FLS R C 26 9 C C 33 3 C Stretto, normale, alto SNH R C 26 9 C Stretto, lungo, alto SLH R C 33 3 C ) 2) 3) 4) I pattini Resist CR, resistenti alla corrosione, con cromatura dura, argento opaco, sostituiscono i pattini con rivestimento zinco-ferro. Base per fattori di carico: la definizione dei fattori di carico dinamici C si basa su 1 m di percorso. Tuttavia, di frequente si prendono come base soltanto 5 m. Pertanto, per il confronto vale quanto segue: moltiplicare per 1,23 i valori C in base a tabella. 25 in fase di preparazione 65: stretto, lungo, altezza standard SLS

11 R31IT 232 (26.4) Bosch Rexroth AG 11 Pattini Standard Resist CR 1) Pagina C C C C C C Fattori di carico 2) (N) Pattini Resist CR 1) per lubrificazione centrale a olio Flangiato, normale, altezza standard FNS R C C Flangiato, lungo, altezza standard FLS R C C Stretto, normale, alto SNH R C C Stretto, lungo, alto SLH R C C Pattini Resist CR 1) per montaggi a parete Flangiato, normale, altezza standard FNS R C C Flangiato, lungo, altezza standard FLS R C C Stretto, normale, alto SNH R C C Stretto, lungo, alto SLH R C C ) I pattini Resist CR, resistenti alla corrosione, con cromatura dura, argento opaco, sostituiscono i pattini con rivestimento zinco-ferro. 2) Base per fattori di carico: la definizione dei fattori di carico dinamici C si basa su 1 m di percorso. Tuttavia, di frequente si prendono come base soltanto 5 m. Pertanto, per il confronto vale quanto segue: moltiplicare per 1,23 i valori C in base a tabella.

12 12 Bosch Rexroth AG R31IT 232 (26.4) Descrizione generale del prodotto Tipologie prodotto con lunghezze rotaie Rotaie Pagina Lunghezza massima (mm) Rotaie Standard in acciaio R Avvitabili dall alto, con nastro e cappucci di protezione R Avvitabili dall alto, con nastro di protezione e serranastro ) 6 2) 6 2) 6 2) ) 6 2) 6 2) 6 2) R Avvitabili dall alto, per nastro di protezione ) 6 2) 6 2) 6 2) R Avvitabili dall alto, con tappi di chiusura fori in plastica ) 6 2) 6 2) 6 2) R Avvitabili dall alto, per tappi di chiusura fori in acciaio ) 6 2) 6 2) 6 2) R Avvitabili dal basso Rotaie Standard Resist CR 1) R Avvitabili dall alto, con nastro e cappucci di protezione R Avvitabili dall alto, con nastro di protezione e serranastro R Avvitabili dall alto, per nastro di protezione R Avvitabili dall alto, con tappi di chiusura fori in plastica R Avvitabili dall alto, per tappi di chiusura fori in acciaio R Avvitabili dal basso Rotaie a V R Senza fori di fissaggio, per il montaggio con elementi a pressione ) 1) 2) 3) Le rotaie Resist CR, resistenti alla corrosione, con cromatura dura, argento opaco, sostituiscono le rotaie con rivestimento zinco-ferro. Lunghezza massima fino a 6 mm solo per applicazioni speciali: lunghezza standard per rotaie fino a 4 mm 65 in fase di preparazione

13 R31IT 232 (26.4) Bosch Rexroth AG 13 Descrizione generale del prodotto Tipologie prodotto con fattori di carico e lunghezze rotaie, versione larga C C C C C C Fattori di carico 2) (N) 55/85 65/1 Pattini in acciaio, versione larga Largo, lungo, altezza standard BLS R C 165 C Pattini Resist CR 1), versione larga Largo, lungo, altezza standard BLS R C 165 C Lunghezza massima (mm) Rotaie in acciaio, versione larga Rotaie Resist CR 1), versione larga R Avvitabili dall alto, con nastro di protezione, viti e rondelle R Avvitabili dall alto, con nastro di protezione, viti e rondelle per carichi pesanti Pagina Pagina C C C C C C Fattori di carico 2) (N) Pattini in acciaio per carichi pesanti Flangiato, normale, altezza standard FNS R C 461 C Flangiato, lungo, altezza standard FLS R C C Pattini Resist CR 1) per carichi pesanti Flangiato, normale, altezza standard FNS R C 461 C Flangiato, lungo, altezza standard FLS R C C Lunghezza massima (mm) Rotaie in acciaio per carichi pesanti Rotaie Resist CR 1) per carichi pesanti R Avvitabili dall alto, con nastro di protezione, viti e rondelle R Avvitabili dall alto, con nastro di protezione, viti e rondelle ) I pattini e le rotaie Resist CR, resistenti alla corrosione, con cromatura dura, argento opaco, sostituiscono pattini e rotaie con rivestimento zinco-ferro. 2) Base per fattori di carico: la definizione dei fattori di carico dinamici C si basa su 1 m di percorso. Tuttavia, di frequente si prendono come base soltanto 5 m. Pertanto, per il confronto vale quanto segue: moltiplicare per 1,23 i valori C in base a tabella.

14 14 Bosch Rexroth AG R31IT 232 (26.4) Descrizione generale del prodotto Tipologie di combinazioni Le guide a rulli su rotaia Rexroth sono prodotti intercambiabili. Possono essere quindi assemblate in qualsiasi combinazione desiderata a seconda della specifica esigenza del cliente. Fedeli al nostro motto: È possibile montare un sistema di guide partendo da componenti intercambiabili, pronti a magazzino Il sistema modulare ideale. Pattini Standard Flangiato, normale, altezza standard FNS Acciaio: R R con frontali di ricircolo in alluminio R per lubrificazione a olio e a grasso dall alto R per lubrificazione centrale a olio R per montaggi a parete Resist CR 1) : R (ultima cifra come per i rispettivi pattini in acciaio) Flangiato, lungo, altezza standard FLS Acciaio: R R con frontali di ricircolo in alluminio R per lubrificazione a olio e a grasso dall alto R per lubrificazione centrale a olio R per montaggi a parete Resist CR 1) : R (ultima cifra come per i rispettivi pattini in acciaio) Stretto, normale, alto SNH Acciaio: R R con frontali di ricircolo in alluminio R per lubrificazione a olio e a grasso dall alto R per lubrificazione centrale a olio R per montaggi a parete Resist CR 1) : R (ultima cifra come per i rispettivi pattini in acciaio) Stretto, lungo, alto SLH Acciaio: R R con frontali di ricircolo in alluminio R per lubrificazione a olio e a grasso dall alto R per lubrificazione centrale a olio R per montaggi a parete Resist CR 1) : R (ultima cifra come per i rispettivi pattini in acciaio) sono combinabili con per formare un completo sistema lineare. Rotaie Standard Avvitabili dall alto, con nastro e cappucci di protezione avvitati R Acciaio R Resist CR 1) Avvitabili dall alto, con nastro di protezione e serranastro R Acciaio R Resist CR 1) Avvitabili dall alto, per nastro di protezione R Acciaio R Resist CR 1) Avvitabili dall alto, con tappi di chiusura fori in plastica R Acciaio R Resist CR 1) Avvitabili dall alto, per tappi di chiusura fori in acciaio R Acciaio R Resist CR 1) Avvitabili dal basso R Acciaio R Resist CR 1) Rotaie a V Senza fori di fissaggio, per il montaggio con elementi a pressione R Acciaio 1) I pattini e le rotaie Resist CR, resistenti alla corrosione, con cromatura dura, argento opaco, sostituiscono pattini e rotaie con rivestimento zinco-ferro.

15 R31IT 232 (26.4) Bosch Rexroth AG 15 Pattini, versione larga Largo, lungo, altezza standard BLS R Acciaio R Resist CR 1) sono combinabili con per formare un completo sistema lineare. Rotaie, versione larga Avvitabili dall alto, con nastro di protezione, viti e rondelle R Acciaio R Resist CR 1) Pattini per carichi pesanti Flangiato, normale, altezza standard FNS R Acciaio R Resist CR 1) Flangiato, lungo, altezza standard FLS R Acciaio sono combinabili con per formare un completo sistema lineare. Rotaie per carichi pesanti Avvitabili dall alto, con nastro di protezione, viti e rondelle R Acciaio R Resist CR 1) R Resist CR 1) 1) I pattini e le rotaie Resist CR, resistenti alla corrosione, con cromatura dura, argento opaco, sostituiscono pattini e rotaie con rivestimento zinco-ferro.

16 16 Bosch Rexroth AG R31IT 232 (26.4) Descrizione generale del prodotto Dati tecnici generali e calcoli Istruzioni generali I dati tecnici generali ed i calcoli sono validi per tutte le guide a rulli su rotaia, vale a dire per tutti i pattini e rotaie. I dati tecnici particolari riguardanti pattini e rotaie individuali sono riportati a parte. Classi di precarico A seconda delle esigenze, i pattini a rulli (PR) Rexroth sono disponibili in diverse classi di precarico. Sono previste le seguenti classi: PR con precarico 8% C (classe di precarico C2) PR con precarico 13% C (classe di precarico C3) Esecuzione speciale su richiesta: PR con precarico 3% C (classe di precarico C1) PR con precarico >13% C (esempio: 17% C) Il precarico non deve superare 1/3 del carico applicato F; valori superiori riducono la durata nominale. Generalmente la rigidezza del pattino aumenta con l aumentare del precarico. Sistemi di guida con rotaie parallele Per la classe di precarico scelta osservare anche l errore di parallelismo ammissibile delle rotaie (vedi Criterio di selezione classi di precisione ). Velocità v max = 3 1) m/s 1) Grandezze 1 e 125: 2 m/s Sono possibili velocità fino a 4 m/s con una limitazione della durata di vita a causa della maggior usura dei particolari in plastica. Accelerazione a max = 15 m/s 2 Premessa: in servizio, anche sotto carico, il pattino deve essere sempre precaricato! Fascia di temperature 1 C 8 C Ammessi fino a 1 C per breve tempo. Vogliate interpellarci in caso di temperature molto al di sotto dello zero.

17 R31IT 232 (26.4) Bosch Rexroth AG 17 Attrito La tabella contiene valori d attrito relativi a pattini completi di guarnizioni e oliati. All avvio del pattino l attrito può essere una volta e mezzo o due volte superiore in dipendenza dei tempi di fermo, scelta, quantità e condizione del lubrificante nonché del grado di sporco della rotaia. Ciò vale per tutti i pattini in tutte le classi di precarico. Forza d attrito F R (N) / /1 9 1 ca. 4 1) ) 1) Subito dopo la lubrificazione l attrito aumenta di ca. 5%. Il coefficiente d attrito µ va da circa,4 a,1 (escluso l attrito dovuto alle guarnizioni). Guarnizioni Le guarnizioni devono impedire l entrata di polvere, trucioli ecc., all interno del pattino per cui viene evitato il pericolo di riduzione della durata di vita. Versione standard: guarnizione universale interna e guarnizione frontale Le guarnizioni universali e frontali vengono montate di serie sui pattini Rexroth. Con esse si ottiene un effetto uniforme di tenuta sulla rotaia con o senza nastro di protezione. Guarnizioni Viton o NBR Le guarnizioni Viton o NBR sono ordinabili come accessori ed il montaggio avviene a cura del cliente. Guarnizioni Viton o NBR Le guarnizioni Viton o NBR sono previste per applicazioni esterne in ambienti con particelle di polvere o metalliche. Utilizzare soltanto guarnizioni Viton in ambienti con particelle di polvere o metalliche nonché quando vi sia un massiccio impiego di liquidi refrigeranti o fluido da taglio. Sono intercambiabili in caso di service. Versione composta da 2 parti. Schermo in lamiera Lo schermo in lamiera con distanziatore sono da ordinare come accessori ed il montaggio avviene a cura del cliente. Schermo in lamiera con distanziatore Adatto per l impiego in ambienti con trucioli caldissimi piuttosto grossi o perle di saldatura.

18 18 Bosch Rexroth AG R31IT 232 (26.4) Descrizione generale del prodotto Dati tecnici generali e calcoli Forze e momenti torcenti Per le guide a rulli su rotaia di Rexroth i tratti di scorrimento sono disposti con un angolo di contatto di 45. Con ciò si ottiene una capacità di carico uniformemente elevata dell intero sistema per tutte e quattro le direzioni del carico principale. I pattini possono essere caricati con forze e momenti. Forze nelle quattro direzioni del carico principale Trazione F z (direzione z positiva) Pressione F z (direzione z negativa) Carico laterale F y (direzione y positiva) Carico laterale F y (direzione y negativa) Momenti Momento M x (intorno all asse x) Momento M y (intorno all asse y) Momento M z (intorno all asse z) y M x M z z F z M y F y x Definizioni fattori di carico Fattore di carico dinamico C Carico radiale invariabile in grandezza e direzione che può assorbire teoricamente un cuscinetto a rotolamento lineare per una durata nominale di 1 5 m di percorso (indicazione secondo DIN ISO ). Fattore di carico statico C Carico statico in direzione di carico che corrisponde ad una sollecitazione di 4 MPa, calcolata al centro del punto di contatto maggiormente soggetto a carico tra elemento rotolante e pista (rotaia). C C C C C C Nota: I fattori di carico dinamico contemplati nelle tabelle superano del 2% i valori previsti dalla norma DIN o ISO. Essi sono stati dimostrati in fase di sperimentazioni. Nota: Con questo carico nel punto di contatto subentra una deformazione totale permanente di elemento di rotolamento e pista che corrisponde a circa,1 volte il diametro dell elemento rotolante (a norma DIN ISO ). Definizioni momenti di carico Momento torcente di carico dinamico M t Momento dinamico di confronto intorno all asse longitudinale x che provoca un carico che corrisponde al fattore di carico dinamico C. Momento torcente di carico statico M t Momento statico di confronto intorno all asse longitudinale x che provoca un carico che corrisponde al fattore di carico statico C. M t M t Momento di carico longitudinale dinamico M L Momento dinamico di confronto intorno all asse trasversale y o all asse verticale z che provoca un carico che corrisponde al fattore di carico dinamico C. Momento di carico longitudinale statico M L Momento statico di confronto intorno all asse trasversale y o all asse verticale z che provoca un carico che corrisponde al fattore di carico statico C. M L M L M L M L

19 R31IT 232 (26.4) Bosch Rexroth AG 19 Definizione e calcolo della durata di vita nominale La durata calcolata di un cuscinetto a rotolamento o di un gruppo di cuscinetti apparentemente simili in materiali attualmente in uso e di qualità normale, funzionanti alle stesse condizioni d esercizio (a norma DIN ISO ), raggiungibile con una probabilità di 9%. Se non è sufficiente una probabilità di durata di 9%, i valori di durata devono essere ridotti con un fattore a 1, conformemente alla tabella che segue. Probabilità di durata % Fattore a 1 9 1, 95,62 96,53 97,44 98,33 99,21 Durata di vita nominale in metri (1) L 1 = C F m m L 1 = durata di vita nominale (m) C = fattore di carico dinamico (N) F m = carico dinamico equivalente (N) Durata di vita in ore d esercizio con corsa e frequenza delle corse costanti Se la lunghezza della corsa s e la frequenza delle corse n sono costanti per tutta la durata, si può determinare la durata in ore d esercizio secondo la formula (2). (2) L h 1 = L 1 2 s n 6 L 1 = durata di vita nominale (m) L h 1 = durata di vita nominale (h) s = lunghezza della corsa (m) n = frequenza delle corse (corse doppie) (min 1 ) Durata di vita in ore d esercizio tramite la velocità media La durata può essere calcolata alternativamente in ore d esercizio tramite la velocità media v m secondo la formula (3). (3) L h 1 = L 1 6 v m L 1 = durata di vita nominale (m) L h 1 = durata nominale (h) v m = velocità media (m/min) Questa velocità media v m viene calcolata con velocità gradualmente variabili mediante i tempi parziali di esercizio q tn delle singole intensità di carico (4). v m = velocità media (m/min) v 1... v n = velocità di traslazione (m/min) q t1... q tn = tempi parziali di esercizio inerenti a v 1... v n (%) (4) v m = q t1 v 1 + q t2 v q tn v n 1 % Avvertenze La norma DIN ISO limita la validità della formula (1) a carichi dinamici equivalenti F m <,5 C. Tuttavia, nei nostri test è stato dimostrato che a condizioni di esercizio ideali questa formula inerente alla durata può essere applicata fino a carichi di F m = C. Con lunghezze delle corse inferiori a 2 x lunghezza del pattino B 1 (vedi tabelle dimensionali) è eventualmente necessaria una riduzione del carico. Vogliate contattarci.

20 2 Bosch Rexroth AG R31IT 232 (26.4) Descrizione generale del prodotto Dati tecnici generali e calcoli Carico applicato per il calcolo della durata di vita Rapporti di carico min. raccomandati C Rapporto di carico dinamico = F m, max Rapporto di carico statico = C F eff, max Avvertenze In genere, sia per il rapporto di carico dinamico sia per quello statico il valore minimo non dovrebbe essere inferiore a 4,. È necessario un rapporto di carico superiore particolarmente per impieghi con elevate esigenze di rigidezza e/o di durata. Controllare la resistenza delle viti in caso di carico a trazione. Fare riferimento al capitolo Istruzioni di montaggio. Carico combinato equivalente Con la formula (5) tutti i carichi parziali che si verificano in caso di carico possono essere riassunti in un unico carico di confronto, il carico combinato equivalente. Avvertenze L inclusione nel calcolo di momenti nel modo indicato nella formula (5) vale solo con l impiego di un unica rotaia con soltanto un pattino. Con altre combinazioni la formula si semplifica. Le forze ed i momenti riportati nel sistema di coordinate possono agire anche in senso contrario. Se un carico esterno agisce sul pattino con inclinazione diversa dalla verticale e dalla orizzontale, scomporlo nelle due componenti F y e F z e calcolarne gli effetti con la formula (5). La struttura della geometria pattino ammette questo calcolo semplificato. (5) y F comb = F y + F z + C M x M t + C M y M L + C M z M L F comb = carico combinato equivalente F m, max = massimo carico effettivo equivalente F eff, max = carico massimo risultante nel ciclo di traslazione F y = carico esterno dovuto ad una forza risultante in senso y M x M z z F z M y F y (N) (N) (N) (N) x F z = carico esterno dovuto ad una forza risultante in senso z (N) C = fattore di carico dinamico 1) (N) C = fattore di carico statico 1) (N) M t = momento torcente di carico dinamico 1) (Nm) M L = momento di carico longitudinale dinamico 1) (Nm) M x = carico dovuto a momento risultante intorno all asse x (Nm) M y = carico dovuto a momento risultante intorno all asse y (Nm) M z = carico dovuto a momento risultante intorno all asse z (Nm) 1) Per i valori vedi tabelle Considerazione della forza di precarico interna F pr 2 δ pr F Per aumentare la rigidezza e la precisione del sistema di guide, si raccomanda di utilizzare pattini precaricati (cfr. Criterio di selezione precarico del sistema ). Se si impiegano pattini delle classi di precarico C2 e C3, va eventualmente considerata la forza di precarico interna, dato che entrambe le file di rulli a e b sono precaricate l una rispetto all altra mediante una determinata maggiorazione con una forza di precarico interna F pr e si deformano del valore d pr (vedere diagramma). a b δ δ a δ pr b F pr = fila (inferiore) di rulli sotto carico = fila (superiore) di rulli senza carico = deformazione dei rulli con F δ pr F F pr F b a Senza precarico con 2,8 x F pr 2,8 F pr = deformazione dei rulli con F pr = carico del pattino = forza di precarico interna

21 R31IT 232 (26.4) Bosch Rexroth AG 21 Carico effettivo equivalente A partire da un carico esterno che risponde a 2,8 volte la forza di precarico interna F pr, una fila di rulli è senza precarico. Si devono distinguere due casi: Caso 1: F comb > 2,8 x F pr Nel caso 1 la forza di precarico interna F pr non incide sulla durata di vita: Avvertenze In casi di carico altamente dinamico, il (6) F eff = F comb carico combinato equivalente dovrebbe essere F comb < 2,8 x F pr per prevenire danni ai cuscinetti a rotolamento a causa di slittamento. Caso 2: F comb 2,8 x F pr F comb = carico combinato equivalente (N) Nel caso 2 la forza di precarico F pr affluisce nel calcolo del carico effettivo equivalente: F eff = carico effettivo equivalente (N) F pr = forza di precarico (N) (7) F eff = 3 F comb F 2,8 F pr pr F pr F pr = 8% C (con classe di precarico C2) = 13% C (con classe di precarico C3) Carico dinamico equivalente In presenza di diversi livelli di carico calcolare il carico dinamico equivalente secondo la formula (8). (8) 1 1 q 3 3 s1 F m = (F eff 1 ) 1 % 1 3 q s2 1 % (F eff 2 ) (F eff n ) q sn 1 % F m = carico dinamico totale equivalente (N) F eff 1... F eff n = carichi individuali effettivi ed uniformi (m/min) q s1... q sn = tempi parziali di applicazione inerenti a F eff 1... F eff n (%) Carico statico equivalente In presenza di carichi statici combinati esterni verticali o orizzontali agenti contemporaneamente ad un momento torcente statico o longitudinale, il calcolo statico equivalente F comb si calcola con la formula (9). Avvertenze Il carico statico equivalente F comb non deve superare il fattore di carico C. La formula (9) vale solo con l impiego di un unica rotaia. Se un carico esterno agisce sul pattino con un inclinazione qualsiasi, scomporlo nelle due componenti F y e F z e calcolarne gli effetti con la formula (9). (9) F comb = F y + F z + C M x M t + C M y M L + C M z M L F comb = carico statico equivalente (N) F y = carico statico esterno dovuto ad una forza risultante in senso y (N) F z = carico statico esterno dovuto ad una forza risultante in senso z (N) C = fattore di carico statico 1) (N) M t = momento torcente di carico statico 1) (Nm) M L = momento di carico longitudinale statico 1) (Nm) 1) Per i valori vedi tabelle M x = carico dovuto a momento statico risultante intorno all asse x M y = carico dovuto a momento statico risultante intorno all asse y M z = carico dovuto a momento statico risultante intorno all asse z (Nm) (Nm) (Nm)

22 22 Bosch Rexroth AG R31IT 232 (26.4) Descrizione generale del prodotto Criterio di selezione classi di precisione Classi di precisione e relative tolleranze per guide a rulli su rotaia Standard e per carichi pesanti Per guide a rulli su rotaia Standard esistono fino a cinque classi di precisione. Per guide a rulli su rotaia per carichi pesanti esistono fino a tre classi di precisione. Per pattini e rotaie disponibili fare riferimento alle tabelle con numeri di identificazione. H II P 1 II P 1 A 3 II P 1 Intercambiabilità senza alcun problema grazie alla precisa fabbricazione Alla Rexroth la fabbricazione dei pattini e delle guide, specialmente nel settore delle piste a rulli, è realizzata con tale precisione che ogni singolo componente è perfettamente intercambiabile. Ad esempio, un pattino può essere impiegato senza problemi su diverse rotaie della stessa grandezza. Ciò vale, viceversa, anche per l impiego di diversi pattini su una rotaia. Abbreviazioni GRR = guide a rulli su rotaia PR/R = pattini a rulli e rotaie con cromatura dura R = solo rotaie con cromatura dura Standard e per carichi pesanti in acciaio Classi di Tolleranze delle dimensioni (µm) Differenze max. delle dimensioni H precisione e A 3 riferite alla stessa rotaia (µm) H A 3 H, A 3 H ±4 ±2 15 P ±2 ±1 7 SP ±1 ±7 5 GP 1) (±1) 1 ±7 5 UP ±5 ±5 3 1) Quota H: (±1) classificate in altezza (GP) su 1 µm (v. Combinazione di classi di precisione ) GRR Standard e per carichi pesanti Resist CR, cromatura dura, argento opaco H A 3 H, A 3 PR/R R PR/R R PR/R R H ± P ± SP ± H A 3 H, A 3 Misurate al centro del pattino Combinazione qualsiasi di pattini e rotaie sulla lunghezza complessiva delle rotaie Con pattino diverso nella medesima posizione sulla rotaia Errore di parallelismo P 1 della guida a rulli su rotaia misurato in servizio Valori misurati al centro del pattino per guide a rulli su rotaia senza rivestimento delle superfici. Per rotaie con cromatura dura i valori possono aumentare fino a 2 µm. Legenda grafico P 1 = errore di parallelismo (µm) L = lunghezza rotaia (mm) P 1 (µm) L (mm) GP H P SP UP

23 R31IT 232 (26.4) Bosch Rexroth AG 23 Classi di precisione e relative tolleranze per guide a rulli su rotaia, versione larga A 3 A 3 Le guide a rulli su rotaia sono disponibili in fino a tre classi di precisione. Per pattini e rotaie disponibili fare riferimento alle tabelle con numeri di identificazione. II H P 1 II P II P 1 1 II A 3.1 P 1 A 3.1 II P 1 in acciaio, versione larga Classi di Tolleranze delle dimensioni (µm) precisione Differenze max. delle dimensioni H e A 3 riferite alla stessa rotaia (µm) H A 3 A 3.1 H, A 3 A 3.1 H ±4 ±2 +26/ P ±2 ±1 +15/ SP ±1 ±7 +12/1 5 7 GRR Resist CR, versione larga, cromatura dura, argento opaco Abbreviazioni GRR = guide a rulli su rotaia PR/R = pattini a rulli e rotaie con cromatura dura R = solo rotaie con cromatura dura H A 3 A 3.1 H, A 3 A 3.1 PR/R R PR/R R PR/R R PR/R R PR/R R H ± P ± SP ± H A 3 A 3.1 H, A 3 A 3.1 Misurate al centro del pattino Combinazione qualsiasi di pattini e rotaie sulla lunghezza complessiva delle rotaie Con pattino diverso nella medesima posizione sulla rotaia Errore di parallelismo P 1 della guida a rulli su rotaia misurato in servizio Valori misurati al centro del pattino per guide a rulli su rotaia senza rivestimento delle superfici. Per rotaie con cromatura dura i valori possono aumentare fino a 2 µm. Legenda grafico P 1 = errore di parallelismo (µm) L = lunghezza rotaia (mm) P 1 (µm) L (mm) H P SP

24 24 Bosch Rexroth AG R31IT 232 (26.4) Descrizione generale del prodotto Criterio di selezione classi di precisione Combinazione di classi di precisione Classi di precisione Classe di rotaia Classe di Tolleranze dimensionali H P SP GP UP pattino µm µm µm µm µm H Tolleranza quota H µm ±4 ±24 ±15 ±11 Tolleranza quota A 3 µm ±2 ±14 ±12 ±11 Differenze max. delle dimensioni H e A 3 su una rotaia µm P Tolleranza quota H µm ±36 ±2 ±11 ±7 Tolleranza quota A 3 µm ±16 ±1 ±8 ±7 Differenze max. delle dimensioni H e A 3 su una rotaia µm SP Tolleranza quota H µm ±35 ±19 ±1 (±1) 1) ±5 ±6 Tolleranza quota A 3 µm ±15 ±9 ±7 ±7 ±6 Differenze max. delle dimensioni H e A 3 su una rotaia µm UP Tolleranza quota H µm ±34 ±18 ±9 ±4 ±5 Tolleranza quota A 3 µm ±14 ±8 ±6 ±6 ±5 Differenze max. delle dimensioni H e A 3 su una rotaia µm ) Quota H: (±1) classificate in altezza (GP) su 1 µm (fare riferimento al capitolo Combinazione: pattini SP con rotaie GP ) Combinazione: pattini SP con rotaie GP Tolleranze per la quota H II H P 1 Quota H (±1) classificate in altezza (GP) su ± µm: Valido con combinazione qualsiasi di pattini della classe di precisione SP e rotaie R con uguale classificazione, p. es. 1 ±2,5 µm sulla lunghezza complessiva delle rotaie. Classificazione in altezza delle rotaie Contrassegno di classificazione sulla rotaia e sull etichetta aggiuntiva, p. es. GP 1, GP +3 ecc. In caso di ordine indicare la quantità per ogni classificazione, p. es. 2 pezzi di ogni classificazione. Misurato al centro del pattino sulla lunghezza complessiva della rotaia Campo di tolleranza (µm) Raccomandazioni per la combinazione di classi di precisione Da raccomandare con piccole distanze dei pattini e corse brevi: Pattini in una classe di precisione superiore a quella delle rotaie. Da raccomandare con maggiori distanze dei pattini e corse lunghe: Rotaie in una classe di precisione superiore a quella dei pattini. Attenzione Osservare le tolleranze delle quote H e A 3 in pattini e rotaie Resist CR con cromatura dura, argento opaco (fare riferimento al capitolo Classi di precisione e relative tolleranze ). Scorrevolezza Con il perfezionamento delle zone di ingresso e uscita dei rulli nei pattini e l ottimizzazione dei passi di avvitatura si ottiene un elevatissima scorrevolezza con pulsazioni minime. Particolarmente adatti per lavorazioni di altissima precisione con asportazione di trucioli, tecnica di misurazione, scanner ad alta precisione, tecnica di elettroerosione ecc.

25 R31IT 232 (26.4) Bosch Rexroth AG 25 Descrizione generale del prodotto Criterio di selezione precarico del sistema Definizione della classe di precarico Forza di precarico riferita al fattore di carico dinamico C di ogni pattino. Esempio Pattino FNS R Classe di precarico C2 Fattore di carico dinamico C = 92 3 N (valori indicati in tabella per i pattini) Calcolo: C2 = 8% C = 7384 N Questo pattino è precaricato con un carico base di 7384 N. Selezione della classe di precarico Codice Precarico Campo di servizio C1 3% C Esecuzione speciale su richiesta C2 8% C Per sistemi di guida con maggiore carico esterno ed al contempo con elevate esigenze di rigidezza complessiva; raccomandato anche per sistemi monorotaia. Momenti torcenti superiori alla media vengono assorbiti senza deformazione elastica sostanziale. Rigidezza complessiva ulteriormente migliorata con solo momenti torcenti medi. C3 13% C Per sistemi di guida molto rigidi come p. es. macchine utensili di precisione ecc. Carichi e momenti superiori alla media vengono assorbiti con la minima deformazione elastica possibile. Sono disponibili pattini con precarico C3 solo nelle classi di precisione P, SP (GP) e UP. Precarico raccomandato per pattini a rulli Utilizzare di preferenza pattini con precarico C2. Pattini con precarico C1 su richiesta (esecuzione speciale) Combinazione raccomandata di precarico e classe di precisione Raccomandazione con precarico C2: Classi di precisione H e P Raccomandazione con precarico C3: Classi di precisione P und SP (GP) Combinazione di pattini e rotaie con cromatura dura Con combinazione di pattini con cromatura dura e precarico C2 = 8% C (ovvero C3 = 13% C) e rotaie con cromatura dura, il precarico aumenta a ca. 1% C (ovvero a ca. 15% C).

26 26 Bosch Rexroth AG R31IT 232 (26.4) Pattini Standard in acciaio Descrizione del prodotto Proprietà straordinarie I pattini Standard sono indicati per tutti i casi tipici d uso Pattini disponibili anche per particolari condizioni di montaggio, ambientali e d impiego Elevata resistenza ai momenti torcenti Fattori di carico uniformemente elevati per tutte e quattro le direzioni principali del carico agente Massima rigidezza per tutte le direzioni di carico grazie ad ulteriore fissaggio con viti nei due fori disposti al centro del pattino Intercambiabilità illimitata Qualsiasi possibilità di combinazione di rotaie in tutte le versioni con pattini in tutte le varianti Gli accessori sono semplicemente fissabili frontalmente al pattino tramite viti Possibilità di fissaggio con avvitatura dall alto e dal basso Altre particolarità Possibilità di montaggio dei nippli di lubrificazione su tutti i lati del pattino per facilitare la manutenzione Quantità di lubrificante ridotta grazie al nuovo disegno dei canali di adduzione Pattini in acciaio da cuscinetti temprato e rettificato nella zona delle piste Scorrevolezza dolce e morbida grazie al disegno ottimale di ricircolo e guida dei rulli Minime vibrazioni di marcia grazie alla ideale geometria della zona d ingresso sotto carico ed al numero elevato dei rulli Pattini calzabili in modo semplice dal supporto per il trasporto ed il montaggio alla rotaia Guarnizioni frontali integrate di serie per una migliore protezione di tutte le piste e delle parti in plastica

27 R31IT 232 (26.4) Bosch Rexroth AG 27 Guida a rulli su rotaia Standard (esempio) Specifiche materiali Corpo pattino: acciaio da cuscinetti 2 Frontali di ricircolo: plastica (in alternativa: alluminio) 3 Guarnizione frontale: (acciaio per molle, inossidabile secondo DIN EN 188) con guarnizione in plastica 4 Viti di fissaggio: acciaio legato inossidabile A2 5 Vite: acciaio legato A2 Rondella: acciaio zincato 6 Cappuccio di protezione: plastica 7 Nipplo di ingrassaggio: acciaio al carbonio zincato 8 Tappo a vite: acciaio al carbonio (foro di lubrificazione laterale) 9 Serranastro: alluminio anodizzato 1 Vite di serraggio/chiocciola: Rotaia: acciaio da bonifica 12 Nastro di protezione: Rulli: acciaio da cuscinetti 13

28 28 Bosch Rexroth AG R31IT 232 (26.4) Pattini Standard in acciaio Descrizione del prodotto Pattini FNS R SNH R Questi pattini sono indicati per quasi tutti i casi d impiego. FLS R SLH R Pattini con frontali di ricircolo in alluminio FNS R SNH R Particolarità: Si raccomandano questi pattini per condizioni di impiego particolarmente impegnative. FLS R SLH R Designazione breve dei pattini FNS = flangiato, normale, altezza standard FLS = flangiato, lungo, altezza standard SNH = stretto, normale, alto SLH = stretto, lungo, alto Optional Per pattini Resist CR, resistenti alla corrosione, con cromatura dura, argento opaco, fare riferimento al capitolo Pattini Standard Resist CR.

29 R31IT 232 (26.4) Bosch Rexroth AG 29 Pattini per lubrificazione a olio e a grasso dall alto FNS R Particolarità: I pattini R sono predisposti per la lubrificazione a olio e a grasso dall alto. Per i pattini in versione alta S.H la differenza in altezza tra frontali di ricircolo e superficie di montaggio è realizzata con adattatori per la lubrificazione di facile montaggio, integrati in stabilimento. Caratteristica di riconoscimento: I raccordi di lubrificazione su entrambi i lati sono aperti in alto, ma alla consegna sono chiusi con una vite (guarnizioni o-ring per i raccordi di lubrificazione fanno parte della fornitura). SNH R (Esempi) I pattini (solo) per la lubrificazione centrale a olio attraverso valvole di dosaggio FNS R Particolarità: I pattini R hanno piccoli canali di lubrificazione. Essi richiedono solo basse quantità di olio lubrificante anche per i montaggi a parete e con ciò sono adatti per tutte le posizioni di montaggio. Caratteristica di riconoscimento: I frontali di ricircolo su entrambi i lati sono grigi. Per i pattini in versione alta S.H la differenza in altezza tra frontali di ricircolo e superficie di montaggio è realizzata con adattatori per la lubrificazione di facile montaggio, integrati in stabilimento. I raccordi di lubrificazione in alto sono aperti, ma alla consegna sono chiusi con una vite (guarnizioni o-ring fanno parte della fornitura). SNH R (Esempi) Pattini per montaggi a parete Particolarità: I pattini R sono particolarmente indicati per montaggi a parete. Per la lubrificazione sulla parte frontale si devono utilizzare entrambi i raccordi di lubrificazione per un adduzione di lubrificante mirato ai circuiti superiori e inferiori. Con corsa breve si deve lubrificare su tutti (e quattro) i raccordi. Caratteristica di riconoscimento: I pattini sono dotati di due raccordi di lubrificazione a olio frontale per lato per la lubrificazione a olio. FNS R (Esempio) Pattini (solo) grandezza 65 Particolarità: Il pattino FLS R per montaggi a parete è disponibile (soltanto) nella grandezza 65 con classe di precisione SP e classe di precarico C3 (13% C). Dimensioni, fattori di carico, rigidezza e momenti torcenti sono conformi ai pattini FLS R I raccordi di lubrificazione devono essere disposti su entrambi i lati frontali (a) o nelle superficie di montaggio (b) per un adduzione di lubrificante mirati ai circuiti superiori e inferiori. I raccordi laterali (c) non sono utilizzabili! Caratteristica di riconoscimento: I frontali di ricircolo su entrambi i lati sono azzurri. FLS R c) a) c) a) b)

Guide a sfere su rotaia

Guide a sfere su rotaia Guide a sfere su rotaia RI 82 202/2003-04 The Drive & Control Company Rexroth Tecnica del movimento lineare Guide a sfere su rotaia Guide a rulli su rotaia Guide lineari con manicotti a sfere Guide a sfere

Dettagli

R310IT 2210 (2008.02) The Drive & Control Company

R310IT 2210 (2008.02) The Drive & Control Company R310IT 2210 (2008.02) The Drive & Control Company Bosch Rexroth AG Linear Motion and Assembly Technologies Guide a sfere su rotaia Guide a rulli su rotaia Guide lineari con manicotti a sfere Viti a sfere

Dettagli

Catalogo guide lineari a 4 ricircoli di rulli HIWIN

Catalogo guide lineari a 4 ricircoli di rulli HIWIN Catalogo guide lineari a 4 ricircoli di rulli HIWIN Serie RG - Trasmissioni Industriali S.a.s. - Via Lago di Annone,15 3615 Z.I. Schio ( VI ) Tel. 445/5142-511 Fax. 445/518 info@trasmissioniindustriali.com

Dettagli

GUIDE A RICIRCOLO DI SFERE

GUIDE A RICIRCOLO DI SFERE GUIDE A RICIRCOLO DI SFERE Indice Caratteristiche delle guide a ricircolo di sfere pag. 3 Componenti delle guide a ricircolo di sfere STAF pag. 4 Classi di precisione standard pag. 5 Scelta del precarico/rigidità

Dettagli

Guide lineari Viti a ricircolo di sfere Sistemi di posizionamento. HIWIN in sintesi. www.hiwin.it

Guide lineari Viti a ricircolo di sfere Sistemi di posizionamento. HIWIN in sintesi. www.hiwin.it Guide lineari Viti a ricircolo di sfere Sistemi di posizionamento HIWIN in sintesi www.hiwin.it HIWIN Srl Via De Gasperi, 85 20017 Rho (MI) Tel. +39 0 2 93 900 941 Fax +39 0 2 93 469 324 info@hiwin.it

Dettagli

SISTEMA di MISURA INTEGRATO IMS I per guide a sfere e a rulli su rotaia

SISTEMA di MISURA INTEGRATO IMS I per guide a sfere e a rulli su rotaia SISTEMA di MISURA INTEGRATO IMS I per guide a sfere e a rulli su rotaia Presentazione e codice tipo di pattini a sfere FNS (R1651) FLS (R1653) (R1622) SLS (R1623) SNH (R1621) SLH (R1624) Versioni disponibili

Dettagli

ITIS OTHOCA ORISTANO I CUSCINETTI VOLVENTI. Prof. Ignazio Peddis A.S. 2007/08

ITIS OTHOCA ORISTANO I CUSCINETTI VOLVENTI. Prof. Ignazio Peddis A.S. 2007/08 ITIS OTHOCA ORISTANO I CUSCINETTI VOLVENTI Prof. Ignazio Peddis A.S. 2007/08 I cuscinetti volventi Il cuscinetto volvente, detto anche cuscinetto a rotolamento, è un elemento posizionato tra il perno di

Dettagli

[ significa: Connubio perfetto di stabilità e dinamica. FAmup Linearmill 600. Centro di lavoro a 5 assi ad elevate prestazioni

[ significa: Connubio perfetto di stabilità e dinamica. FAmup Linearmill 600. Centro di lavoro a 5 assi ad elevate prestazioni [ E[M]CONOMy] significa: Connubio perfetto di stabilità e dinamica. FAmup Linearmill 600 Centro di lavoro a 5 assi ad elevate prestazioni FAmup Linearmill 600 [Magazzino utensili] - Magazzino utensili

Dettagli

Monoguida a ricircolo di sfere

Monoguida a ricircolo di sfere Monoguida a ricircolo di sfere Indice Caratteristiche delle guide SBI 1 Definizione di carico C e di durata nominale L 2 Resistenza per attrito 5 Esempi di fissaggio 8 Procedure di montaggio 9 Lubrificazione

Dettagli

VITI A RICIRCOLO DI SFERE

VITI A RICIRCOLO DI SFERE VITI A RICIRCOLO DI SFERE Indice 1.1 Tipo di ricircolo pag. 4 1.2 Profilo del filetto pag. 4 2.1 Materiali pag. 5 2.2 Lubrificazione pag. 5 2.3 Protezione del filetto pag. 5 3.1 Classi di precisione pag.

Dettagli

INTECNO. LINEAR Motion TRANSTECNO. UNITÀ LINEARI A CINGHIA SERIE MTJ e MRJ BY. member of. group

INTECNO. LINEAR Motion TRANSTECNO. UNITÀ LINEARI A CINGHIA SERIE MTJ e MRJ BY. member of. group LINEAR Motion UNITÀ LINEARI A CINGHIA SERIE BY member of TRANSTECNO group 2012 INTECNO UNITÀ LINEARI A CINGHIA Indice Pagina Caratteristiche Come ordinare Dati tecnici Disegno costruttivo A1 A3 A4 A6

Dettagli

Monoguida a ricircolo di sfere

Monoguida a ricircolo di sfere Monoguida a ricircolo di sfere Indice Caratteristiche delle guide SBI 1 Definizione di carico C e di durata nominale L 2 Resistenza per attrito 5 Esempi di fissaggio 8 Procedure di montaggio 9 Lubrificazione

Dettagli

Guida a croce LM Tipo CSR

Guida a croce LM Tipo CSR Guida a croce LM Tipo CSR Rotaia LM Tenuta frontale Frontale di ricircolo Sfere Lamierino di trattenuta delle sfere Nipplo ingrassatore Carrello LM Tenuta laterale Rotaia LM Figura 1: Struttura della guida

Dettagli

Le problematiche del serraggio

Le problematiche del serraggio Le problematiche del serraggio La giusta scelta degli elementi di fissaggio e dei parametri di serraggio permettono di evitare il rilassamento e l'autoallentamento dei collegamenti fiiettati. II fissaggio

Dettagli

INTECNO. LINEAR Motion TRANSTECNO GUIDE LINEARI A RICIRCOLO DI SFERE SERIE ARC/HRC BY. member of. group

INTECNO. LINEAR Motion TRANSTECNO GUIDE LINEARI A RICIRCOLO DI SFERE SERIE ARC/HRC BY. member of. group LINEAR Motion GUIDE LINEARI A RICIRCOLO DI SFERE SERIE BY member of TRANSTECNO group 2012 INTECNO GUIDE LINEARI A RICIRCOLO DI SFERE Indice Pagina Caratteristiche del prodotto Informazioni tecniche Istruzioni

Dettagli

LA FORZA DELLE IDEE. Bosch Rexroth

LA FORZA DELLE IDEE. Bosch Rexroth Funzionario Diffusione : 5000 Pagina 226 : Per realizzare sistemi efficienti e affidabili nell ambito delle lavorazioni meccaniche è necessario utilizzare componenti di qualità che ne garantiscano le prestazioni

Dettagli

Cilindri Idraulici. Cilindri idraulici avvitabili a doppio effetto. 23.1 Possibilità di variazioni di ordine tecnico DE-STA-CO

Cilindri Idraulici. Cilindri idraulici avvitabili a doppio effetto. 23.1 Possibilità di variazioni di ordine tecnico DE-STA-CO Cilindri Idraulici Cilindri idraulici avvitabili a doppio effetto Pressione di esercizio max. 350 bar I cilindri idraulici avvitabili sono fondamentali nell industria automobilistica e nelle attrezzature.

Dettagli

Tecnica lineare per un movimento efficiente e sicuro

Tecnica lineare per un movimento efficiente e sicuro Tecnica lineare per un movimento efficiente e sicuro 2 Tecnica del movimento lineare Prospetto dei prodotti Tecnica del movimento lineare di Rexroth i migliori presupposti per precisione, sicurezza di

Dettagli

Viti a sfera rullate e supporti d estremità

Viti a sfera rullate e supporti d estremità ROMANI COMPONENTS Viti a sfera rullate e supporti d estremità Warner Linear HighDYN Indice Warner Linear Introduzione pag. Tabelle chiocciole standard pag. 3 Questionario viti a ricircolo di sfere pag.

Dettagli

Ferramenta di Vetro Innovativa

Ferramenta di Vetro Innovativa Ferramenta di Vetro Innovativa il sistema Vitris è la soluzione ideale per tutte le situazioni nelle quali al vetro è necessario abbinare un telaio perfetto. Un programma completo di profili, ferramenta

Dettagli

Corso di Tecnologia Meccanica

Corso di Tecnologia Meccanica Corso di Tecnologia Meccanica Modulo 4.1 Lavorazioni per asportazione di truciolo LIUC - Ingegneria Gestionale 1 Il principio del taglio dei metalli LIUC - Ingegneria Gestionale 2 L asportazione di truciolo

Dettagli

CILINDRO SENZA STELO SERIE PU ATTUATORI

CILINDRO SENZA STELO SERIE PU ATTUATORI CILINDRO SENZA STELO SERIE PU 1 CILINDRO SENZA STELO SERIE PU CILINDRO SENZA STELO SERIE PU I cilindri senza stelo della serie PU sono caratterizzati dalla bandella interna, per la tenuta longitudinale,

Dettagli

iglidur V400: Resistenza chimica e alle alte temperature

iglidur V400: Resistenza chimica e alle alte temperature iglidur : Resistenza chimica e alle alte temperature Produzione standard a magazzino Eccellente resistenza all usura anche con alberi teneri e temperature fino a +200 C Ottima resistenza agli agenti chimici

Dettagli

SensoGate WA 131 M. Raccordo retrattile manuale innovativo con azionamento di rotazione sicuro

SensoGate WA 131 M. Raccordo retrattile manuale innovativo con azionamento di rotazione sicuro Raccordi retrattili manuali Raccordo retrattile manuale innovativo con azionamento di rotazione sicuro Per le applicazioni in cui non sono assolutamente necessari raccordi pneumatici, con, Knick ha sviluppato

Dettagli

Cuscinetti radiali rigidi a sfere ad una corona Generation C. Informazione tecnica

Cuscinetti radiali rigidi a sfere ad una corona Generation C. Informazione tecnica Cuscinetti radiali rigidi a sfere ad una corona Generation C Informazione tecnica Indice Caratteristiche 2 Vantaggi dei cuscinetti FAG radiali rigidi a sfere Generation C 2 Tenuta e lubrificazione 2 Temperatura

Dettagli

Guida LM Tipo NR alta rigidezza e compattezza

Guida LM Tipo NR alta rigidezza e compattezza Guida LM Tipo NR alta rigidezza e compattezza La guida NR costituisce un ulteriore sviluppo delle guide a ricircolo di sfere. L'altissima capacità di carico e di smorzamento, nonché l elevata resistenza

Dettagli

[ significa: Far fronte a tutte le sfide. EMCO FAMUP MC e MCP. Centri di lavoro verticali CNC con e senza cambio pallet

[ significa: Far fronte a tutte le sfide. EMCO FAMUP MC e MCP. Centri di lavoro verticali CNC con e senza cambio pallet [ E[M]CONOMY] significa: Far fronte a tutte le sfide. EMCO FAMUP MC e MCP Centri di lavoro verticali CNC con e senza cambio pallet MC 120-60 e MC 75-50 La serie MC di EMCO FAMUP. Uno dei sistemi più avanzati

Dettagli

Guida alla fresatura Spianatura 1/24

Guida alla fresatura Spianatura 1/24 SPIANATURA Guida alla fresatura Spianatura 1/24 SCELTA INSERTO/FRESA Una fresa con un angolo di registrazione inferiore a 90 agevola il deflusso dei trucioli aumentando la resistenza del tagliente. Gli

Dettagli

CENTRO DI LAVORO DMG a montante mobile Mod. DMF 360 LINEAR. Tecno In Srl Macchine Utensili info@tecnoinsrl.it www.tecnoinsrl.

CENTRO DI LAVORO DMG a montante mobile Mod. DMF 360 LINEAR. Tecno In Srl Macchine Utensili info@tecnoinsrl.it www.tecnoinsrl. CENTRO DI LAVORO DMG a montante mobile Mod. DMF 360 LINEAR Tecno In Srl Macchine Utensili info@tecnoinsrl.it www.tecnoinsrl.it 0171-260658 CARATTERISTICHE TECNICHE CORSA LONGITUDINALE X: mm 3600 CORSA

Dettagli

NITÀ DI GUIDA SERIE UG

NITÀ DI GUIDA SERIE UG 606_082-093 Serie UG-CC* 18-10-2004 18:19 Pagina 82 82 U NITÀ DI GUIDA SERIE UG Unità di guida per cilindri a normativa ISO 6431 e ISO 6432 Diametri 12, 16, 20, 25, 32, 40, 50, 63, (80, 100 solo per serie

Dettagli

Sistemi Anticaduta UNI EN 795. Linea Vita per Tetti Aggraffati

Sistemi Anticaduta UNI EN 795. Linea Vita per Tetti Aggraffati Sistemi Anticaduta UNI EN 795 Linea Vita per Tetti Aggraffati KIT SA-SIANK FALZ LINE C Distanza tra gli ancoraggi terminali massimo 60 metri Distanza tra ancoraggi terminali o intermedie (campata) massimo

Dettagli

Criteri di selezione martinetti

Criteri di selezione martinetti Criteri di selezione martinetti I martinetti meccanici trasformano il moto rotatorio in un movimento lineare. Questa trasformazione avviene con una perdita di potenza fra vite e madrevite. Questa perdita

Dettagli

Unità viti a sfere R310IT 3301 (2008.07) The Drive & Control Company

Unità viti a sfere R310IT 3301 (2008.07) The Drive & Control Company R310IT 3301 (2008.07) The Drive & Control Company Linear Motion and Assembly Technologies Guide a sfere su rotaia Guide a rulli su rotaia Guide lineari con manicotti a sfere Sistemi lineari Elementi meccanici

Dettagli

SOMMARIO UNITÀ LINEARI. Serie CC - Unità con cilindro con stelo. - Unità con cilindro senza stelo. Serie CM - Unità con cinghia mobile

SOMMARIO UNITÀ LINEARI. Serie CC - Unità con cilindro con stelo. - Unità con cilindro senza stelo. Serie CM - Unità con cinghia mobile SOMMARIO UNITÀ LINEARI UNITÀ LINEARI AFP pag. 2 AFP - SERIE CC pag. 8 AFP - SERIE CS pag. 11 AFP - SERIE CM pag. 14 AFP - SERIE VT pag. 17 UNITÀ LINEARI PFP pag. 23 PFP - SERIE CC pag. 30 PFP - SERIE CS

Dettagli

Università degli Studi della Calabria. Collegamenti smontabili non filettati

Università degli Studi della Calabria. Collegamenti smontabili non filettati Collegamenti smontabili non filettati Collegamenti albero-mozzo ELEMENTI ESIGENZE Anelli Scanalati Chiavette Linguette Spine elastici a Impedimento alla rotazione si si si si Impedimento alla traslazione

Dettagli

Eurocodici Strutturali

Eurocodici Strutturali Eurocodici Strutturali 5 Capitolo Strutture in acciaio Rappresentazione saldature Unificazione viti/bulloni Indicazioni pratiche collegamenti bullonati Rappresentazione bullonature Caratteristiche dimensionali

Dettagli

INDICAZIONE DELLA FINITURA SUPERFICIALE E DELLE TOLLERANZE DI LAVORAZIONE DAL PROGETTO AL PRODOTTO

INDICAZIONE DELLA FINITURA SUPERFICIALE E DELLE TOLLERANZE DI LAVORAZIONE DAL PROGETTO AL PRODOTTO INDICAZIONE DELLA FINITURA SUPERFICIALE E DELLE TOLLERANZE DI LAVORAZIONE DAL PROGETTO AL PRODOTTO Il progetto, dalla parola latina proiectus, è un insieme di operazioni che hanno lo scopo di realizzare

Dettagli

LIGHT RAIL RL_LR_IT_08/11. www.rollon.com

LIGHT RAIL RL_LR_IT_08/11. www.rollon.com LIGHT RIL www.rollon.com Rollon: la storia Continuo ampliamento e ottimizzazione della gamma di prodotti 1975 Fondazione Rollon S.r.l. 1991 Fondazione della prima filiale estera, Rollon GmbH in Germania

Dettagli

Tecnica Lineare INA. Prestazioni, Qualità e Versatilità senza limiti

Tecnica Lineare INA. Prestazioni, Qualità e Versatilità senza limiti Tecnica Lineare INA Prestazioni, Qualità e Versatilità senza limiti Tecnica Lineare INA Prodotti e soluzioni per sistemi che fanno la differenza Il Gruppo Schaeffler con i suoi tre forti marchi INA, FAG

Dettagli

CILINDRI OLEODINAMICI

CILINDRI OLEODINAMICI CILINDRI OLEODINMICI I cilindri oleodinamici sono degli attuatori lineari che realizzando la conversione dell energia idraulica in energia meccanica producono una forza e lo spostamento lineare del carico.

Dettagli

Trave Framo 80. Gruppo A410

Trave Framo 80. Gruppo A410 Framo Trave Framo 80/ Giunto di collegamento quadrato PK F80/ Giunto ottagonale PK F80/ Tappo terminale ADK F80/ Mensola a sbalzo AK F80/ Mensola a sbalzo TKO F80/ Sostegno laterale STA F80/ Giunto JOI

Dettagli

LAVORAZIONI INDUSTRIALI

LAVORAZIONI INDUSTRIALI TORNITURA 1 LAVORAZIONI INDUSTRIALI Nelle lavorazioni industriali per asportazione di truciolo sono sempre presenti: Pezzo Grezzo Macchina Utensile Utensile Attrezzatura 2 1 TORNITURA 3 TORNITURA Obiettivo:

Dettagli

Guide telescopiche ed a ricircolo di sfere

Guide telescopiche ed a ricircolo di sfere Guide telescopiche ed a ricircolo di sfere inear and Motion Solutions C 1016 Guide telescopiche ed a ricircolo di sfere Sommario Guide telescopiche Guide telescopiche in acciaio 2 elementi di guida 3 elementi

Dettagli

Viti rullate a ricircolo di sfere

Viti rullate a ricircolo di sfere Viti rullate a ricircolo di sfere U.T.S Queste viti a ricircolazione di sfere sono state concepite e realizzate, dal terzo Costruttore asiatico per numero di pezzi prodotti, per ottenere una lunga durata

Dettagli

Rotolamento e strisciamento per basse forze motrici

Rotolamento e strisciamento per basse forze motrici Ibrido Rotolano e strisciano Elementi con rotella singola o doppia Movimento fluido con basso attrito Per azionamenti manuali Assenza di lubrificazione Elementi singoli e carrelli completi con piastra

Dettagli

Convogliatori a catena, tapparella, nastro e rulli

Convogliatori a catena, tapparella, nastro e rulli Convogliatori a catena, tapparella, nastro e rulli Sistemi di trasferimento e convogliamento Introduzione e caratteristiche tecniche 5 Convogliatore continuo 6 Esempi di trasporto 7 Componenti 8 Accessori

Dettagli

SISTEMA ANTISVITAMENTO GROWER TWIN-LOCK DOUBLE SECURITY

SISTEMA ANTISVITAMENTO GROWER TWIN-LOCK DOUBLE SECURITY DOUBLE SECURITY SISTEMA ANTISVITAMENTO GROWER TWIN-LOCK DOUBLE SECURITY Il sistema antisvitamento GROWER TWIN-LOCK di Growermetal sfrutta la tensione al posto dell attrito, che è invece alla base dei tradizionali

Dettagli

Guide a sfere MONORAIL BM

Guide a sfere MONORAIL BM Linear and Motion Solutions Guide a sfere MONORAIL BM NOVITÀ MONORAIL BM in acciaio inossidabile SC 3104 INDICE 1 Panoramica dei prodotti 1.1 Panoramica completa dei prodotti... pag. 1 2 Dati tecnici 2.1

Dettagli

MotionLine hp. Caratteristiche generali

MotionLine hp. Caratteristiche generali Caratteristiche generali La linea MotionLlne HP è stata realizzata per coprire le applicazioni in cui è richiesta protezione della parti meccaniche interne da polvere o altri corpi estranei. E realizzata

Dettagli

- Trasmissioni Industriali S.a.s. -

- Trasmissioni Industriali S.a.s. - - Trasmissioni Industriali S.a.s. - Programma di fornitura 2006 Alberi di precisione per movimentazione lineare - L alta qualità di un prodotto italiano - - Trasmissioni Industriali S.a.s. - Via lago di

Dettagli

Rinvii angolari. Catalogo 01/12

Rinvii angolari. Catalogo 01/12 Rinvii angolari Catalogo 01/12 INDICE Descrizione rinvii angolari... pag. 2 Caratteristiche costruttive... pag. 2 Materiali e componenti... pag. 3 Selezione di un rinvio angolare... pag. 4 Potenza termica...

Dettagli

Attuatori con guida integrata Serie QCT e QCB

Attuatori con guida integrata Serie QCT e QCB > Cilindri Serie QC Attuatori con guida integrata Serie QCT e QCB Doppio effetto, magnetici, guidati ø 20, 25, 32, 40, 50, 63 mm Sensori magnetici a scomparsa Montaggio su entrambi i lati. QCT: versione

Dettagli

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17)

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) FILTRI OLEODINAMICI Filtri sul ritorno con cartuccia avvitabile Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Corpo filtro Attacchi:

Dettagli

Nastri trasportatori GUF-P MINI

Nastri trasportatori GUF-P MINI Nastri trasportatori GUF-P MINI Profilo per struttura del trasportatore mk 2075 mk 2100 mk 2150 Grazie al loro design compatto, i trasportatori GUF-P sono ideali per le applicazioni di dispositivi come,

Dettagli

L ARMADIO SECONDO HÄFELE

L ARMADIO SECONDO HÄFELE edizione 2014 www.hafele.it L ARMADIO SECONDO HÄFELE Sistemi per ante scorrevoli e sistemi di chiusura aortizzati INDICE SISTEMI PER ANTE SCORREVOLI E SISTEMI DI CHIUSURA AMMORTIZZATI Classic 50 VF S Classic

Dettagli

SISTEMI DI BLOCCAGGIO PER GUIDE LINEARI E STELI

SISTEMI DI BLOCCAGGIO PER GUIDE LINEARI E STELI SISTEMI DI BLOCCAGGIO PER GUIDE LINEARI E STELI ERRE.DI. è un azienda dinamica, attenta a comprendere e risolvere le nuove esigenze del mercato, forte di un esperienza ventennale nel campo della meccanica

Dettagli

Trasportatore con cinghia dentata mk

Trasportatore con cinghia dentata mk Trasportatore con cinghia dentata mk Tecnologia del trasportatore mk 150 Indice Trasportatore con cinghia dentata mk ZRF-P 2010 152 ZRF-P 2040.02 164 ZRF-P Proprietà delle cinghie dentate 171 Esempi di

Dettagli

Nuovi prodotti. Stampi per tranciatura 2014. Guide modulari. Guide compatte

Nuovi prodotti. Stampi per tranciatura 2014. Guide modulari. Guide compatte Nuovi prodotti Stampi per tranciatura 2014 5.8.3.1 Catalogo CD e lin Catalogo on Con il nuovo ampliamento di prodotti abbiamo voluto dare voce ai vostri desideri e consigli. Come fornitore sistematico

Dettagli

Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento

Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento La funzione dei cuscinetti a strisciamento e a rotolamento è quella di interporsi tra organi di macchina in rotazione reciproca. Questi elementi possono essere

Dettagli

STAR Unità viti a sfere con motore ad albero cavo Sistema di azionamento MHS 40. RI 83 315/2001-01 Rev.2. Linear Motion and Assembly Technologies

STAR Unità viti a sfere con motore ad albero cavo Sistema di azionamento MHS 40. RI 83 315/2001-01 Rev.2. Linear Motion and Assembly Technologies STAR Unità viti a sfere con motore ad albero cavo Sistema di azionamento MHS 40 RI 83 315/2001-01 Rev.2 Linear Motion and Assembly Technologies STAR Unità viti a sfere Sistema di azionamento MHS 40 L'

Dettagli

Cuscinetti Cuscinetti a sezione sottile Sistemi lineari. Catalogo prodotti. Programma standard

Cuscinetti Cuscinetti a sezione sottile Sistemi lineari. Catalogo prodotti. Programma standard Cuscinetti Cuscinetti a sezione sottile Sistemi lineari Catalogo prodotti Prograa standard 2 Light Bearings for Innovation Dell'inventore del cuscinetto su filo metallico Nella descrizione del brevetto

Dettagli

Sistemi lineari a ricircolo di sfere

Sistemi lineari a ricircolo di sfere COMPONENTS ROMANI Sistemi lineari a ricircolo di sfere Linear Motion System SBC Indice Indice Sistemi lineari a ricircolo di sfere pag. 1 Principali caratteristiche pag. 2 Sistemi lineari SBC pag. 3 Classi

Dettagli

Istruzioni per il montaggio

Istruzioni per il montaggio Istruzioni per il montaggio Indicazioni importanti sulle Istruzioni per il montaggio VOSS Per ottenere dai prodotti VOSS un rendimento ottimale e la massima sicurezza di funzionamento, è importante rispettare

Dettagli

Guide Serie FXR con rotella

Guide Serie FXR con rotella LEXIBLE R AIL R ANGE guide componibili a rotelle Il sistema lineare a rotelle LEXRACE offre la massima flessibilità di configurazione grazie alla forma originale della guida XR, componente base del sistema,

Dettagli

Clima VRRK 500. Regolatori di portata autoregolanti per impianti CAV

Clima VRRK 500. Regolatori di portata autoregolanti per impianti CAV Regolatori di portata autoregolanti per impianti CAV Funzionamento Il regolatore di portata autoregolante è un elemento di regolazione che opera autonomamente senza energia ausiliaria, mantenendo sempre

Dettagli

drylin alberi drylin Alberi

drylin alberi drylin Alberi drylin Alberi Disponibili in diversi materiali Con o senza supporto Alluminio per un estrema leggerezza Acciaio inox per un elevata resistenza chimica Rilavorabili secondo vostro disegno Per accoppiamento

Dettagli

Attuatori con guida integrata Serie QCT e QCB

Attuatori con guida integrata Serie QCT e QCB Attuatori con guida integrata Serie QCT e QCB Doppio effetto, magnetici, guidati ø 20, 25, 32, 40, 50, 63 mm Sensori magnetici a scomparsa Montaggio su entrambi i lati. QCT: versione con bronzina QCB:

Dettagli

FALK. GIUNTO ELASTICO STEELFLEX con lamelle rastremate

FALK. GIUNTO ELASTICO STEELFLEX con lamelle rastremate FALK GIUNTO ELASTIO STEELFLEX con lamelle rastremate ARATTERISTIHE TENIHE DISALLINEAMENTO PARALLELO DISALLINEAMENTO ANGOLARE 1. PARALLELO Il movimento della molla nelle scanalature lubrificate consente

Dettagli

Modulo lineare MLM7 N

Modulo lineare MLM7 N Modulo lineare MLM7 N Prestazioni dinamiche elevate Esecuzione robusta Elevata capacità di carico Elevata precisione di posizionamento Gamma potenziata con il nuovo modulo MLM7 N DALL ESPERIENZA E DAL

Dettagli

Appoggi per l edilizia Kilcher

Appoggi per l edilizia Kilcher Appoggi per l edilizia Kilcher Deforma Limitgliss Teflon Con l installazione degli appoggi Kilcher è possibile evitare la formazione di crepe nelle costruzioni dovute a deformazioni e torsioni angolari

Dettagli

PRODOTTI PER GUARNIZIONI BADERNE PER POMPE

PRODOTTI PER GUARNIZIONI BADERNE PER POMPE BADERNE PER POMPE Buraflon 5846 Baderna per pompe flessibile e maneggevole costituita da fibra ramié intrecciata diagonalmente ed impregnata con PTFE e cera di paraffina. Adatta per applicazioni nel settore

Dettagli

Nuovo tipo di utensile per brocciatura

Nuovo tipo di utensile per brocciatura Nuovo tipo di utensile per brocciatura Nella costruzione di parti meccaniche, anche molto semplici, a volte bisogna affrontare dei problemi di una certa difficoltà che richiedono, per la loro risoluzione,

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Facoltà di Ingegneria A.A. 2009/10

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Facoltà di Ingegneria A.A. 2009/10 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Facoltà di Ingegneria A.A. 2009/10 Corso di Disegno Tecnico Industriale per i Corsi di Laurea triennale in Ingegneria Meccanica e in Ingegneria dell Energia Elementi di

Dettagli

Bloccaggio per guide lineari

Bloccaggio per guide lineari Bloccaggio per guide lineari Unità di frenatura pneumatica e manuale ERRE.DI. srl Via dei Lavoratori, 15 20092 Cinisello Balsamo (Milano) Tel. 02 66047168 02 66040229 Fax 02 6128041 erredi@erredisrl.it

Dettagli

CNC Robot Robomachine. M-2iA

CNC Robot Robomachine. M-2iA CNC Robot Robomachine M-2iA M-2iA/3S M-2iA/3SL Contenuto Introduzione... 03 Punti di forza del prodotto... 04 Specifiche... 05 Diagramma di carico al polso In modalità inerzia standard... 06 Opzione: in

Dettagli

Cuscinetti a sfere in opera con grani di bloccaggio

Cuscinetti a sfere in opera con grani di bloccaggio Cuscinetti a sfere in opera con grani di bloccaggio Forniamo motori, generatori e prodotti per la trasmissione di potenza meccanica, servizi ed esperienza mirati al risparmio energetico e al miglioramento

Dettagli

Nuove varianti. Il sistema di cerniere a scomparsa totale

Nuove varianti. Il sistema di cerniere a scomparsa totale TECTUS Nuove varianti Nuove varianti Il sistema di cerniere a scomparsa totale INDICE 3D riproduzione facsimile te 240 3d fino a 40 kg 6 te 340 3d fino a 80 kg 7 TE 540 3D fino a 120 kg 8 TE 640 3D fino

Dettagli

Mototamburo 80S. Descrizione del prodotto. Tipi di materiale. Dati tecnici. Opzioni. Accessori. Informazioni per l ordinazione

Mototamburo 80S. Descrizione del prodotto. Tipi di materiale. Dati tecnici. Opzioni. Accessori. Informazioni per l ordinazione Descrizione del prodotto Tipi di materiale Applicazioni Caratteristiche Grazie alla sua potenza, all affidabilità e all assenza di manutenzione, questo mototamburo è ideale per trasportatori di piccoli

Dettagli

Scorrevoli Silenziose Ecologiche

Scorrevoli Silenziose Ecologiche Riferimenti tecnici Scorrevoli Silenziose Ecologiche Tecnologia delle Sfere e Rulli Ingabbiati THK CO., LTD. TOKYO, JAPAN Catalogo N. 268-4I 04/2008 La serie S con tecnologia a Sfere e Rulli Ingabbiati

Dettagli

Orientamento lineare. Tavola

Orientamento lineare. Tavola BSP Orientamento lineare Scivolo compatto di precisione Introduzione Binario lineare di tipo BSP.Modello senza ricircolo di sfere. Una gabbia speciale in resina sintetica trattiene le sfere e ne elimina

Dettagli

Il sistema per ante scorrevoli di casa nel design moderno: SlideLine M

Il sistema per ante scorrevoli di casa nel design moderno: SlideLine M Il sistema per ante scorrevoli di casa nel design moderno: SlideLine M Un sistema, molteplici applicazioni: SlideLine M 2 Design in movimento SlideLine M conferisce valore aggiunto ai mobili in termini

Dettagli

6. Unioni bullonate. 6.1 Tecnologia delle unioni bullonate. 6.1.1 Classificazione dei bulloni. (aggiornamento 24-09-2009)

6. Unioni bullonate. 6.1 Tecnologia delle unioni bullonate. 6.1.1 Classificazione dei bulloni. (aggiornamento 24-09-2009) 6. Unioni bullonate (aggiornamento 24-09-2009) 6.1 Tecnologia delle unioni bullonate 6.1.1 Classificazione dei bulloni NTC - D.M. 14-1-2008 1 N.B. Il primo numero x 100 = f ub il secondo per il primo =f

Dettagli

ALESATRICE ORIZZONTALE Mod. 2B660

ALESATRICE ORIZZONTALE Mod. 2B660 ALESATRICE ORIZZONTALE Mod. 2B660 M.I.R.M.U. - Via Baldinucci, 40 20158 Milano - Tel 02.39320593 Fax 02.39322954 info @mirmu.it 1 La macchina utensile di tipo universale con un montante anteriore mobile

Dettagli

C o m p o n e n t i By

C o m p o n e n t i By C o m p o n e n t i BASI E SISTEMA DI SCORRIMENTO La base dell impianto è costituita da una coppia di longheroni con una sezione da 120 mm con spessori di 20/10 e 30/10 in lamiera zincata, sui quali vengono

Dettagli

... per un flusso scorrevole del materiale. La nostra qualità + la nostra rapidità + i nostri prezzi = IL VOSTRO PROFITTO

... per un flusso scorrevole del materiale. La nostra qualità + la nostra rapidità + i nostri prezzi = IL VOSTRO PROFITTO ... per un flusso scorrevole del materiale La nostra qualità + la nostra rapidità + i nostri prezzi = IL VOSTRO PROFITTO Curve in acciaio inox Manicotti Tubi in acciaio inox Diramazioni Riduttori Curve

Dettagli

Moduli lineari. Linear and motion solutions

Moduli lineari. Linear and motion solutions Moduli lineari Linear and motion solutions Indice pag. 1. Descrizione del prodotto I moduli... 4 Sistemi di guida... 6 Sistemi di trasmissione... 7 2. Moduli lineari AXC 40-Z... 8 AXC 40-S... 10 AXN 45-Z...

Dettagli

Serraggi. Fascette NormaClamp Torro 9. Fascette NormaClamp Torro 12 Come Fascette NormaClamp Torro 9, ma nastro 12 mm.

Serraggi. Fascette NormaClamp Torro 9. Fascette NormaClamp Torro 12 Come Fascette NormaClamp Torro 9, ma nastro 12 mm. Fascette NormaClamp Torro 9 Serraggi Fascette stringitubo a vite senza fine DIN 3017, nastro 9 mm. Realizzate con nastro pieno e bordi arrotondati. La conformazione del carrello portavite garantisce una

Dettagli

Tubi Per Il Gas In Acciaio Inox Con rivestimento ondulato con standard europeo EN15266:2007

Tubi Per Il Gas In Acciaio Inox Con rivestimento ondulato con standard europeo EN15266:2007 Facile Economico Veloce pipegas Tubi Per Il Gas In Acciaio Inox Con rivestimento ondulato con standard europeo EN15266:2007 Conforme con EN 15266:2007 TUBI FLESSIBILI PER IMPIANTI DOMESTICI A GAS NATURALE

Dettagli

Distributore per l Italia OMNILIP

Distributore per l Italia OMNILIP Distributore per l Italia OMNILIP Materiali Imateriali delle guarnizioni Saint-Gobain Performance Plastics sono miscelati e trattati per ottenere le migliori prestazioni di tenuta in un ampia varietà di

Dettagli

[ significa: Risparmiare tempo, soldi e spazio! MAXXMILL 500. Centro di lavoro verticale a 5 assi

[ significa: Risparmiare tempo, soldi e spazio! MAXXMILL 500. Centro di lavoro verticale a 5 assi [ E[M]CONOMY] significa: Risparmiare tempo, soldi e spazio! MAXXMILL 500 Centro di lavoro verticale a 5 assi MAXXMILL 500 MAXXMILL 500 è il centro di lavoro verticale ideale per la lavorazione a 5 assi

Dettagli

DIMENSIONAMENTO DEL MARTINETTO PER RICIRCOLO DI SFERE

DIMENSIONAMENTO DEL MARTINETTO PER RICIRCOLO DI SFERE DIMENSIONAMENTO DEL MARTINETTO PER RICIRCOLO DI SFERE Per un corretto dimensionamento del martinetto a ricircolo di sfere è necessario operare come segue: definizione dei dati del dell applicazione (A)

Dettagli

Trasmettitore di pressione in miniatura Modello M-10, versione standard Modello M-11, versione con membrana affacciata

Trasmettitore di pressione in miniatura Modello M-10, versione standard Modello M-11, versione con membrana affacciata Misura di pressione elettronica Trasmettitore di pressione in miniatura Modello M-10, versione standard Modello M-11, versione con membrana affacciata Scheda tecnica WIKA PE 81.25 Applicazioni per ulteriori

Dettagli

Martinetti meccanici con vite a sfere

Martinetti meccanici con vite a sfere . Descrizione martinetti meccanici con vite a ricircolo di sfere I martinetti meccanici permettono di trasformare un movimento rotativo fornito da un motore elettrico, idraulico o pneumatico in un movimento

Dettagli

[ significa: Design to Cost. EMCOMILL E1200 E900 E600 E350. Centri di lavoro verticali CNC a 3 assi per la lavorazione di lotti piccoli e medi

[ significa: Design to Cost. EMCOMILL E1200 E900 E600 E350. Centri di lavoro verticali CNC a 3 assi per la lavorazione di lotti piccoli e medi [ E[M]CONOMY] significa: Design to Cost. EMCOMILL E200 E900 E600 E350 Centri di lavoro verticali CNC a 3 assi per la lavorazione di lotti piccoli e medi EMCOMILL E200 Test di collaudo UNI ISO 079-7 Distributore

Dettagli

PINZE A DUE GRIFFE PARALLELE A CORSA LUNGA SERIE GPLK

PINZE A DUE GRIFFE PARALLELE A CORSA LUNGA SERIE GPLK A DUE GRIFFE PARALLELE A CORSA LUNGA SERIE GPLK Pinze parallele a doppio effetto con possibilità di presa sia interna che esterna. Grazie alla corsa lunga sono adatte per afferrare pezzi di diverse dimensioni

Dettagli

FRESATRICI CLASSIFICAZIONE DELLE FRESATRICI

FRESATRICI CLASSIFICAZIONE DELLE FRESATRICI FRESATRC CLASSFCAZONE DELLE FRESATRC Le fresatrici si distinguono principalmente per la disposizione dell albero portafresa e per le possibilità di movimento della tavola portapezzo. Si classificano in

Dettagli

Scarichi ad alta prestazione per tetti piani per il drenaggio delle acque meteoriche

Scarichi ad alta prestazione per tetti piani per il drenaggio delle acque meteoriche Scarichi Scarichi ad alta prestazione per tetti piani per il drenaggio delle acque meteoriche Per scaricare le acque piovane da tetti piani, parcheggi e terrazzi, offre un sistema di costruzione componibile

Dettagli

Corriacqua Advantix Basic parete

Corriacqua Advantix Basic parete Corriacqua Advantix Basic parete Modello 4980.30 03.2/2011 A 520549 Modell 4980.30 B C Modell Art.-Nr. 4964.95 619 121 KD 2 Modell 4980.30 KE 21 22 23 24 Modell 4980.30 E 25 쎻 26 쎻 27 쎻 28 쎻 햲 햳 햴 햵 햶

Dettagli

[ significa: Design to Cost. EMCOMILL E1200 E900 E600 E350. Centri di lavoro verticali CNC a 3 assi per la lavorazione di lotti piccoli e medi

[ significa: Design to Cost. EMCOMILL E1200 E900 E600 E350. Centri di lavoro verticali CNC a 3 assi per la lavorazione di lotti piccoli e medi [ E[M]CONOMY] significa: Design to Cost. EMCOMILL E200 E900 E600 E350 Centri di lavoro verticali CNC a 3 assi per la lavorazione di lotti piccoli e medi EMCOMILL E200 Test di collaudo UNI ISO 079-7 Distributore

Dettagli

DL3B 41 220/015 ID ELETTROVALVOLA DIREZIONALE A BASSO CONSUMO (8 WATT) SERIE 10 ATTACCHI A PARETE ISO 4401-03 (CETOP 03) p max 280 bar Q max 60 l/min

DL3B 41 220/015 ID ELETTROVALVOLA DIREZIONALE A BASSO CONSUMO (8 WATT) SERIE 10 ATTACCHI A PARETE ISO 4401-03 (CETOP 03) p max 280 bar Q max 60 l/min 41 220/015 ID DL3B ELETTROVALVOLA DIREZIONALE A BASSO CONSUMO (8 WATT) ATTACCHI A PARETE ISO 4401-03 (CETOP 03) p max 280 bar Q max 60 l/min PIANO DI POSA PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO ISO 4401-03-02-0-05

Dettagli