Le direttive europee e il «Piano nazionale»

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le direttive europee e il «Piano nazionale»"

Transcript

1

2 Le direttive europee e il «Piano nazionale» La Direttiva 27/2012, approvata nell ottobre 2012, nel mentre conferma le direttive precedenti in materia di efficienza energetica, definisce un quadro più ampio e più organico. In particolare, all art. 4, si prevede che entro il 30 aprile 2014: Gli Stati membri stabiliscono una strategia a lungo termine per mobilitare investimenti nella ristrutturazione del parco nazionale di edifici residenziali e commerciali sia pubblici che privati. Questa strategia a lungo termine, che in queste pagine rinominiamo Piano nazionale, dovrebbe vedere la luce in ogni paese entro il 30 aprile 2014, e poi rivista ogni tre anni.

3 La strategia a lungo termine, La strategia a lungo termine che traduciamo in Piano nazionale, include: Una mappatura del parco immobiliare; Definizione di approcci a ristrutturazioni efficaci e a costi certi; Politiche e misure volte a stimolare le ristrutturazioni degli edifici; Un quadro di riferimento che aiuti e guidi gli operatori individuali e degli operatori del settore; Misure rigorose del risparmio atteso e dei benefici complessivi delle ristrutturazioni.

4 Un «Piano nazionale a medio lungo termine» la rigenerazione urbana ed edilizia e la riqualificazione competitiva della filiera del real estate è uno strumento indispensabile per favorire l azione convergente di molteplici attori pubblici e privati, e l allineamento verso una strategia condivisa coerente con gli obiettivi europei.

5

6 Making an impact with EED Implementation in Italy (1) Art. 7: National cumulative energy savings target of 1.5% in new additional savings each year for Target reduced to 1.125% with flexibility from early actions and supply side savings; excluding transport sector from the target calculation reduces it further to ~0.75% Energy efficiency obligation expert: Regulatory Assistance Project (RAP) To ensure real savings beyond business as usual and no double counting, the measurement and verification (M&V) process is crucial (see Annex V); measures must be better than existing EU legislation and tax levels, specifically aimed to improve energy efficiency Target can be deliver partially or fully through alternative measures to an obligation on energy suppliers (i.e., energy/carbon tax, financing instruments and fiscal incentives, regulations or voluntary agreements, establishment of a national energy efficiency fund, training and education

7 Making an impact with EED Implementation in Italy (2) Art. 5: 3% renovation rate requirement for buildings owned and occupied by central governments starting in 2014 Renovation must meet national minimum energy performance requirements or, alternatively, a combination of deep renovations and behavioural changes to achieve an equivalent amount of savings. Inventory of public buildings is starting point for a more comprehensive inventory of the full building stock; inventory of eligible buildings due by 31 December 2013 Threshold for obligated buildings reduced from >500m² to >250m2 after 9 July 2015 Approach renovation holistically, ensure cost effectiveness assessments include broader societal benefits, and remove administrative barriers or disincentives to investments Art. 18: Requirement to promote the energy services market by Removing regulatory and non regulatory barriers (i.e., accounting rules for capex/opex, Eurostat rules for public debt and deficit, VAT systems, public procurement rules) Putting in place certification and accreditation schemes for energy service providers and Providing models for Energy Performance Contracts (EPC)

8 Making an impact with EED Implementation in Italy (3) Art. 4: Requirement to establish long term buildings efficiency renovation strategy for all buildings, both public and private Include an overview of national building stock, starting with inventory of public buildings Identify cost effective approaches to renovations relevant to the building type and climatic zone; and recommend policies and measures to stimulate cost effective deep renovations (ideally 80% energy consumption reduction), including stable funding sources Clearly quantify and communicate the multiple benefits arising from building stock renovation Art. 20: Member states encouraged to establish National EE Funds (NEEFs) or use existing facilities to support investments Recommended revenue sources include carbon revenues from ETS or carbon taxes, annual contributions from energy distributors and retail energy sales companies that equal the investment to fulfil their Article 7 obligations, EU and national public funds NEEFs should be capable of blending various streams of financing; public financing institutions are needed to drive investments; structure offerings to leverage the maximum amount of private investment. Design effective policy instruments and programmes to ensure uptake of funds.

9

10

11

12

13 Innovazione di sistema Adozione di orizzonti strategici condivisi Produzione Cultura condivisa TBL Pubb. Amm. finanza

14 Piano nazionale: pre requisiti per un piano di successo Strumento dinamico Ispirato alle migliori pratiche internazionali Valorizza la sussidiarietà Partecipato TBL: triple bottom line: Dimensione sociale Economica Ambientale

15 Un piano dinamico Data la complessità della materia, non ha senso ipotizzare un approccio sequenziale rigido: prima il piano, poi le azioni. Nella realtà, molti soggetti stanno già realizzando molte esperienze Il «Piano» va inteso come una cornice che le unisce e integra, ed evolve con le esperienze. La stessa Europa prevede una revisione triennale.

16 Un piano che valorizza la sussidiarietà Molte sono le esperienze e le linee di azione già attivate da istituzioni e operatori privati: Norme nazionali e regionali; regolamenti comunali; Patto dei sindaci; PAES; Pratiche di mercato orientate alla certificazione e riconosciute dalla comunità internazionale Non si può immaginare di «fermare tutto» in attesa del piano; Al contrario, il «Piano» deve favorire il proseguimento di tutte le esperienze già in essere, e favorirne la convergenza tramite la definizione di linguaggi e strumenti condivisi.

17 Un piano dinamico e partecipato Essendo la filiera del real estate complessa e coinvolgendo a vario titolo tutta la società (nelle società attuali viviamo, impariamo, lavoriamo, decidiamo, veniamo curati all interno di strutture costruite) il Piano deve trovare come favorire la partecipazione e come tener conto di quanto già esiste in termini di esperienze, conoscenze, buone pratiche, favorendo il coinvolgimento dei diversi attori.

18 Un piano «TBL» Un piano di questo genere avrà successo se riuscirà a rispondere contemporaneamente alle esigenze della «triple bottom line»: Ambientali (efficienza energetica in primis) Sociali (qualità e vivibilità degli edifici e delle città) Economiche Deve diventare il riferimento: per la riqualificazione e valorizzazione economica degli immobili, per la competitività internazionale della filiera progettuale produttiva collegata.

19

20

21 REGIONE CITTADINI COMUNI OPERATORI R.E. Piano nazionale p. regionali ASSOCIAZIONI SERVIZI FORMAZIONE PROGETTISTI PRODUTTORI COMPONENTI

22 Innovazioni di mercato International Rating Systems GBC IN ITALIA E NEL MONDO

23 Innovazioni di mercato Global Green Building Activity LOW INVOLVEMENT 1% to 15% Green Projects Exploring (None) MODERATE TO HIGH INVOLVEMENT More than 60% Green Projects 31% to 60% Green Projects 16% to 30% Green Projects 51% 30% 28% 33% 13% 11% 26% 21% 21% 19% 10% 17% 12% 6% 2% 3 Years Ago (2009) Current (2012) In 3 Years (2015)

24 Innovazioni di mercato The iconic Empire State Building, whose green retrofit and refurbishing have become almost as celebrated as the landmark, earned LEED Gold certification today.

25 Innovazioni di mercato STANDARD LEED E GBC ITALIA

26 c. STANDARD LEED E GBC ITALIA 1,5 miliardi di mq

27 Main Issues Energy Performance Renewable Energy Energy Efficiency Best Management Practices

28 State of art

Iris VISENTIN. Riccardo HOPPS. Roma, 21 NOV 2013. +39 340 49 60 875 iris.visentin@gbcitalia.org www.gbcitalia.org

Iris VISENTIN. Riccardo HOPPS. Roma, 21 NOV 2013. +39 340 49 60 875 iris.visentin@gbcitalia.org www.gbcitalia.org Roma, 21 NOV 2013 Iris VISENTIN +39 340 49 60 875 iris.visentin@gbcitalia.org www.gbcitalia.org Riccardo HOPPS +39 349 09 22 909 chapter.lazio@gbcitalia.org a. GBC in Italia e nel mondo È una associazione

Dettagli

La nuova direttiva sull'efficienza energetica. Paolo Bertoldi

La nuova direttiva sull'efficienza energetica. Paolo Bertoldi La nuova direttiva sull'efficienza energetica Paolo Bertoldi L utilizzo dell energia è una fonte importante di emissioni Parte dei gas ad effetto serra 2008 Agricoltura 10% Industria 8% Rifiuti 3% Energia

Dettagli

Le Linee Guida dei SEAP all interno del Patto dei Sindaci

Le Linee Guida dei SEAP all interno del Patto dei Sindaci Le Linee Guida dei SEAP all interno del Patto dei Sindaci Congresso Internazionale Klimaenergy 2010 I SEAP Piani di Azione Energia Sostenibile. Rassegna di metodologie ed esperienze Bolzano, 23 settembre

Dettagli

Training Session per il Progetto 50000and1SEAPs. La Provincia di Modena ed il Covenant of Mayors

Training Session per il Progetto 50000and1SEAPs. La Provincia di Modena ed il Covenant of Mayors Training Session per il Progetto 50000and1SEAPs La Provincia di Modena ed il Covenant of Mayors Padova, 3 Aprile 2014 The Province of Modena for several years has set policies in the energy field, such

Dettagli

Sistemi di gestione dell energia e Green Building:

Sistemi di gestione dell energia e Green Building: Sistemi di gestione dell energia e Green Building: Marzo 2014 Marco Mari I temi trattati 1. Tendenze e orientamenti europei 2. La garanzia per la committenza: UNI CEI 11352:2010 Requisiti per le ESCO 1.

Dettagli

Ms Cinzia Colangelo Project Manager Regione Marche Servizio Infrastrutture, Trasporti ed Energia

Ms Cinzia Colangelo Project Manager Regione Marche Servizio Infrastrutture, Trasporti ed Energia MARTE project Marche Regional Technical assistance for healthcare buildings Energy retrofit IEE/13/465 Ms Cinzia Colangelo Project Manager Regione Marche Servizio Infrastrutture, Trasporti ed Energia Senigallia,19Settembre

Dettagli

(PA), 11-12.07.2013 WORKSHOP IEE COVENANT CAPACITY

(PA), 11-12.07.2013 WORKSHOP IEE COVENANT CAPACITY COVENANT CAPACITY Capacity building of local governments to advance Local Climate and Energy Action from planning to action to monitoring GIORNATE DI FORMAZIONE Il Patto dei Sindaci: opportunità di crescita

Dettagli

TRANSFORMation Dialogue

TRANSFORMation Dialogue TRANSFORMation Dialogue Genova 16 & 17.06.2014 Smart cities Horizon2020 e oltre Simona Costa IL CONTESTO: perché le città? ~70%della popolazione europea ~70%di concentrazione di consumo energetico ~75%gas

Dettagli

Il Progetto REQUEST2ACTION e le azioni pilota in Italia

Il Progetto REQUEST2ACTION e le azioni pilota in Italia Removing barriers to low carbon retrofit by improving access to data and insight i of the benefits to key market actors Il Progetto REQUEST2ACTION e le azioni pilota in Italia Ezilda Costanzo, ENEA Roma,

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Linee di sviluppo governative in tema di efficienza energetica Marcello Capra Dipartimento per l Energia EFFICIENZA ENERGETICA, POLITICHE TERRITORIALI E TELERISCALDAMENTO EGEA - Alba, 18 novembre 2011

Dettagli

La diagnosi energetica: un'opportunità per le imprese Daniele Forni, FIRE

La diagnosi energetica: un'opportunità per le imprese Daniele Forni, FIRE La diagnosi energetica: un'opportunità per le imprese Daniele Forni, FIRE Invertire il TREND: l industria diventa efficiente 4 ottobre 2012, Milano Cos è la FIRE La Federazione Italiana per l uso Razionale

Dettagli

Modulo Formativo I. EPC Basi e Fondamenti. Project Transparense. www.transparense.eu

Modulo Formativo I. EPC Basi e Fondamenti. Project Transparense. www.transparense.eu Modulo Formativo I. EPC Basi e Fondamenti Project Transparense SOMMARIO I. EPC Basi e Fondamenti II. EPC Dall identificazione del progetto al Procurement III. EPC Dal Contratto ai Risparmi Garantiti IV.

Dettagli

Rinnova la tua Energia. Renew your Energy.

Rinnova la tua Energia. Renew your Energy. Rinnova la tua Energia. Renew your Energy. Dai vita ad un nuovo Futuro. Create a New Future. Tampieri Alfredo - 1934 Dal 1928 sosteniamo l ambiente con passione. Amore e rispetto per il territorio. Una

Dettagli

L applicazione della ISO 50001 e il cammino da percorrere Daniele Forni, FIRE

L applicazione della ISO 50001 e il cammino da percorrere Daniele Forni, FIRE L applicazione della ISO 50001 e il cammino da percorrere Daniele Forni, FIRE Gestione Energia: ISO 50001 ed energy management 10 ottobre 2012, Milano La Federazione Italiana per l uso Razionale dell Energia

Dettagli

Smart Specialisation e Horizon 2020

Smart Specialisation e Horizon 2020 Smart Specialisation e Horizon 2020 Napoli, 2 Febbraio 2013 Giuseppe Ruotolo DG Ricerca e Innovazione Unità Policy Che relazione tra R&D e crescita? 2 Europa 2020-5 obiettivi OCCUPAZIONE 75% of the population

Dettagli

Meccanismi di finanziamento pubblico per l efficientamentol energetico: il caso BEI

Meccanismi di finanziamento pubblico per l efficientamentol energetico: il caso BEI Meccanismi di finanziamento pubblico per l efficientamentol energetico: il caso BEI Sergio Zabot Dirigente del Settore Energia, Provincia di Milano Sponsor Con il patrocinio di Comune di Casella Il Patto

Dettagli

La sostenibilità negli atenei: il contesto internazionale e un caso italiano. Sottotitolo: imparare facendo, educare dando il buon esempio.

La sostenibilità negli atenei: il contesto internazionale e un caso italiano. Sottotitolo: imparare facendo, educare dando il buon esempio. La sostenibilità negli atenei: il contesto internazionale e un caso italiano Sottotitolo: imparare facendo, educare dando il buon esempio. Educare alla sostenibilità - San Michele All'Adige, 27 ottobre

Dettagli

Leadership in Energy and Environmental Design

Leadership in Energy and Environmental Design LEED Leadership in Energy and Environmental Design LEED è lo standard di certificazione energetica e di sostenibilità degli edifici più in uso al mondo: si tratta di una serie di criteri sviluppati negli

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA Il quadro di riferimento normativo alla luce della Direttiva 2012/27/UE

EFFICIENZA ENERGETICA Il quadro di riferimento normativo alla luce della Direttiva 2012/27/UE EFFICIENZA ENERGETICA Il quadro di riferimento normativo alla luce della IL CONTESTO EUROPEO Usi e consumi energetici EUROPA 28 (2012) Gross inland consumption of primary energy 1.683 MToe Final energy

Dettagli

LA NUOVA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014 2020

LA NUOVA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014 2020 LA NUOVA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014 2020 2020 OPPORTUNITA DI FINANZIAMENTO NEL SETTORE ENERGETICO Como Lecco; 5 Dicembre 2013 Paolo Bonardi, EURODESK Bruxelles Bando per l energia l efficiente EE1 Building

Dettagli

Le politiche e la normativa Europea sulle Energie Rinnovabili e Carbon Neutrality: sfide e opportunità Antonio Ballarin Denti

Le politiche e la normativa Europea sulle Energie Rinnovabili e Carbon Neutrality: sfide e opportunità Antonio Ballarin Denti Le politiche e la normativa Europea sulle Energie Rinnovabili e Carbon Neutrality: sfide e opportunità Antonio Ballarin Denti Fondazione Lombardia per l Ambiente Milano, 26 giugno 2014 Emissioni annuali

Dettagli

Politiche regionali ed il programma Horizon 2020

Politiche regionali ed il programma Horizon 2020 L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE NEI MERCATI EUROPEI Il progetto Alterenergy come opportunità per accedere allo sviluppo energetico nell area dei Balcani Politiche regionali ed il programma Horizon

Dettagli

I nuovi incentivi per le rinnovabili elettriche e termiche e per l'efficienza energetica: stato dell arte e prospettive

I nuovi incentivi per le rinnovabili elettriche e termiche e per l'efficienza energetica: stato dell arte e prospettive I nuovi incentivi per le rinnovabili elettriche e termiche e per l'efficienza energetica: stato dell arte e prospettive Unità Tecnica Efficienza Energetica -UTEE Sommario Indicatori economici e energetici

Dettagli

La struttura della ISO 26000. Antonio Astone 26 giugno 2007

La struttura della ISO 26000. Antonio Astone 26 giugno 2007 La struttura della ISO 26000 Antonio Astone 26 giugno 2007 Description of operational principles (1/2) Operational principles guide how organizations act. They include: Accountability an organization should

Dettagli

GOOD PRACTICE SUSTAINABLE BUILDINGS

GOOD PRACTICE SUSTAINABLE BUILDINGS MountEE - Energy efficient and sustainable building in European municipalities in mountain regions IEE/11/007/SI2.615937 GOOD PRACTICE SUSTAINABLE BUILDINGS REGIONAL STRATEGIES AND PROGRAMS: VEA VALUTAZIONE

Dettagli

The pilot project in Riolo Terme; Overview and discussion about current regulations; Main needs of stakeholders concerning RES

The pilot project in Riolo Terme; Overview and discussion about current regulations; Main needs of stakeholders concerning RES The pilot project in Riolo Terme; Overview and discussion about current regulations; Main needs of stakeholders concerning RES Giovanni Santarato Università di Ferrara Riolo Terme, 26 Giugno 2012 Project

Dettagli

2 MEETING INTERREGIONALE ANACI NORD OVEST BOARD OF CEPI-CEI

2 MEETING INTERREGIONALE ANACI NORD OVEST BOARD OF CEPI-CEI MILANO 2 MEETING INTERREGIONALE ANACI NORD OVEST BOARD OF CEPI-CEI MILANO 23/24/25 SETTEMBRE 2015 CON IL PATROCINIO LA CASA, L AMBIENTE, L EUROPA Nel corso dell Esposizione Universale EXPO2015 il 24 e

Dettagli

GESTIONE IMMOBILIARE REAL ESTATE

GESTIONE IMMOBILIARE REAL ESTATE CONOSCENZA Il Gruppo SCAI ha maturato una lunga esperienza nell ambito della gestione immobiliare. Il know-how acquisito nei differenti segmenti di mercato, ci ha permesso di diventare un riferimento importante

Dettagli

Servizi innovativi per la comunicazione Innovative communication services

Servizi innovativi per la comunicazione Innovative communication services Servizi innovativi per la comunicazione Innovative communication services ECCELLENZA NEI RISULTATI. PROGETTUALITÀ E RICERCA CONTINUA DI TECNOLOGIE E MATERIALI INNOVATIVI. WE AIM FOR EXCELLENT RESULTS

Dettagli

Calcolo efficienza energetica secondo Regolamento UE n. 327/2011 Energy efficiency calculation according to EU Regulation no.

Calcolo efficienza energetica secondo Regolamento UE n. 327/2011 Energy efficiency calculation according to EU Regulation no. Calcolo efficienza energetica secondo Regolamento UE n. 327/2011 Energy efficiency calculation according to EU Regulation no. 327/2011 In base alla direttiva ErP e al regolamento UE n. 327/2011, si impone

Dettagli

Pentair ensures that all of its pumps (see Annex) affected by the above mentioned Regulation meet the 0,1 MEI rating.

Pentair ensures that all of its pumps (see Annex) affected by the above mentioned Regulation meet the 0,1 MEI rating. DIRECTIVE 29/125/EC - REGULATION EU 547/212 Pentair informs you about the new requirements set by Directive 29/125/EC and its Regulation EU 547/212 regarding pumps for water. Here below you find a brief

Dettagli

Efficienza energetica: il principale combustibile per l economia europea. Energy Efficiency: the first fuel for the EU economy

Efficienza energetica: il principale combustibile per l economia europea. Energy Efficiency: the first fuel for the EU economy Efficienza energetica: il principale combustibile per l economia europea Energy Efficiency: the first fuel for the EU economy Efficienza energetica: il principale combustibile per l economia europea Come

Dettagli

Eco-REFITec: Seminary and Training course

Eco-REFITec: Seminary and Training course Eco-REFITec: Seminary and Training course About Eco-REFITec: Eco-REFITEC is a research project funded by the European Commission under the 7 th framework Program; that intends to support repair shipyards

Dettagli

Energy in Buildings and Communities

Energy in Buildings and Communities IEA Implementing Agreement Energy in Buildings and Communities Michele Zinzi, ENEA Giornata Nazionale IEA IA Ricerca Energetica e Innovazione in Edilizia ENEA, Roma, 27 febbraio 2015 Aspetti generali Fondato

Dettagli

Sostenibilità edilizia: costi e benefici

Sostenibilità edilizia: costi e benefici Sostenibilità edilizia: costi e benefici Chapter Lombardia Federico Soffietti Green - Giacomo Building Morri Council Italia Federico Soffietti Investment analyst - Generali Immobiliare Italia SGR Giacomo

Dettagli

Energia: da costo a motore di sviluppo

Energia: da costo a motore di sviluppo Energia: da costo a motore di sviluppo G I A N N I S I L V E S T R I N I P R E S I D E N T E G R E E N B U I L D I N G C O U N C I L I T A L I A P A L E R M O 2 8 L U G L I O 2 0 1 5 Elaborazioni della

Dettagli

Energy Management. Certified Energy Service Company (ESCo)

Energy Management. Certified Energy Service Company (ESCo) Energy Management Certified Energy Service Company (ESCo) Ogni attività produttiva ha bisogno di energia per la propria operatività. Le bollette energetiche rappresentano voci di costo rilevanti per un

Dettagli

Le energie rinnovabili in Italia tra Stato e Mercato

Le energie rinnovabili in Italia tra Stato e Mercato Le energie rinnovabili in Italia tra Stato e Mercato The Adam Smith Society Massimo Orlandi Amministratore Delegato Sorgenia Roma, 22 gennaio 28 Sorgenia: Il primo operatore privato italiano nel settore

Dettagli

MODULO III Azioni per lo sviluppo delle fonti rinnovabili

MODULO III Azioni per lo sviluppo delle fonti rinnovabili AREA AMBIENTE, PARCHI, RISORSE IDRICHE E TUTELA DELLA FAUNA Servizio Risorse Energetiche Corsi di formazione sull efficienza energetica e le fonti rinnovabili per funzionari e tecnici delle Pubbliche Amministrazioni

Dettagli

Modulo Formativo III.

Modulo Formativo III. Modulo Formativo III. III. EPC Dal Contratto ai Risparmi Garantiti Project Transparense SOMMARIO I. EPC Basi e Fondamenti II. EPC Dall identificazione del progetto al Procurement III. EPC Dal Contratto

Dettagli

fonti rinnovabili nella produzione industriale e civile di energia

fonti rinnovabili nella produzione industriale e civile di energia Il progetto europeo SETatWORK un opportunità per l industria nell ambito dei meccanismi flessibili di Kyoto Ing. Francesco Bazzoffi Roma, 12 febbraio 2010 LA SENSIBILITÀ AMBIENTALE CON SINERGIA ETA Florence

Dettagli

La Certificazione ELA in Italia con AILOG

La Certificazione ELA in Italia con AILOG La Certificazione ELA in Italia con AILOG 1 La Certificazione ELA è un attestato delle capacità professionali riconosciuto a livello europeo è basata su STANDARD DI COMPETENZA stabiliti centralmente dall

Dettagli

LA STORIA STORY THE COMPANY ITI IMPRESA GENERALE SPA

LA STORIA STORY THE COMPANY ITI IMPRESA GENERALE SPA LA STORIA ITI IMPRESA GENERALE SPA nasce nel 1981 col nome di ITI IMPIANTI occupandosi prevalentemente della progettazione e realizzazione di grandi impianti tecnologici (termotecnici ed elettrici) in

Dettagli

Auditorium dell'assessorato Regionale Territorio e Ambiente

Auditorium dell'assessorato Regionale Territorio e Ambiente Auditorium dell'assessorato Regionale Territorio e Ambiente Università degli Studi di Palermo Prof. Gianfranco Rizzo Energy Manager dell Ateneo di Palermo Plan Do Check Act (PDCA) process. This cyclic

Dettagli

E-Business Consulting S.r.l.

E-Business Consulting S.r.l. e Rovigo S.r.l. Chi siamo Scenario Chi siamo Missione Plus Offerti Mercato Missionedi riferimento Posizionamento Metodologia Operativa Strategia Comunicazione Digitale Servizi Esempidi consulenza Clienti

Dettagli

LE RIFORME FISCALI NECESSARIE PER ATTIVARE UN GREEN NEW DEAL

LE RIFORME FISCALI NECESSARIE PER ATTIVARE UN GREEN NEW DEAL LE RIFORME FISCALI NECESSARIE PER ATTIVARE UN GREEN NEW DEAL Stati Generali della Green Economy 7 novembre 2013 Rimini Ivana Capozza Senior Economist, Environmental Performance Reviews OECD Environment

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Efficienza Energetica: problematiche, possibilità,, sviluppi Marcello Capra Dipartimento per l Energia FAST, Fiera di Milano 26 maggio 2009 Il quadro di riferimento nazionale

Dettagli

IL PROCESSO DI INVESTIMENTO DI UNA SGR IMMOBILIARE THE INVESTMENT PROCESS OF AN ASSET MANAGEMENT COMPANY

IL PROCESSO DI INVESTIMENTO DI UNA SGR IMMOBILIARE THE INVESTMENT PROCESS OF AN ASSET MANAGEMENT COMPANY Maria Giuditta Losa MRICS, Responsabile Funzione Valutazioni Serenissima SGR S.p.A. Milano, 11 Aprile 2014, Camera di Commercio Gli Impatti degli effetti della riforma catastale sulla valorizzazione di

Dettagli

Latitudini di progetto che incontrano longitudini operative. Design Latitudes meet operational longitudes

Latitudini di progetto che incontrano longitudini operative. Design Latitudes meet operational longitudes Latitudini di progetto che incontrano longitudini operative Design Latitudes meet operational longitudes 20 anni di esperienza nel campo dell ambiente e della sostenibilità 20 years of experience in environmental

Dettagli

Logistica Integrata. Introduzione

Logistica Integrata. Introduzione Logistica Integrata Introduzione Supply Chain : Introduzione Cos è il Supply Chain Management e la Logistica? Perché Supply Chain Management? Problematiche fondamentali 2 Che cos è la logistica? Perché

Dettagli

Forum PA Dal Cloud per la PA alla PA in Cloud Giancarlo Capitani Roma, 10 maggio 2011

Forum PA Dal Cloud per la PA alla PA in Cloud Giancarlo Capitani Roma, 10 maggio 2011 Forum PA Dal Cloud per la PA alla PA in Cloud Giancarlo Capitani L iniziativa IBM - NetConsulting Next step Evento presentazione/ discussione Modello e White Paper Modelli di implementazione White Paper

Dettagli

D = Day-by-Day R = R&D E = Education A = Awareness M = Marketing

D = Day-by-Day R = R&D E = Education A = Awareness M = Marketing Environment and Us Crediamo profondamente nella responsabilità ambientale e vogliamo essere parte attiva per un futuro sostenibile. Grazie a questa filosofia all inizio 2014 - anno del nostro 40 anniversario

Dettagli

Dalla prospettiva del Tesoro: trade-off tra vari possibili obiettivi di policy

Dalla prospettiva del Tesoro: trade-off tra vari possibili obiettivi di policy Dalla prospettiva del Tesoro: trade-off tra vari possibili obiettivi di policy Riforma del sistema europeo per lo scambio di quote di emissione verso l elaborazione di un approccio italiano alla luce della

Dettagli

Efficienza energetica e low carbon society dalla Direttiva Edifici ad Energia quasi Zero alla rigenerazione urbana in chiave climatica

Efficienza energetica e low carbon society dalla Direttiva Edifici ad Energia quasi Zero alla rigenerazione urbana in chiave climatica Efficienza energetica e low carbon society dalla Direttiva Edifici ad Energia quasi Zero alla rigenerazione urbana in chiave climatica Roma, 4 giugno 2014 Acquario Romano Piazza Manfredo Fanti, 38 Mario

Dettagli

Impact Investing Attrarre capitali per generare innovazione sociale

Impact Investing Attrarre capitali per generare innovazione sociale Divisione Ricerche Claudio Dematté Attrarre capitali per generare innovazione sociale 03.12.2014 In partnership with Le opportunità dell 1 Sostenere lo sviluppo economico e sociale dell Italia e dell Europa,

Dettagli

Lo sviluppo delle norme della famiglia 5000x e di quelle collegate. Antonio Panvini Comitato Termotecnico Italiano

Lo sviluppo delle norme della famiglia 5000x e di quelle collegate. Antonio Panvini Comitato Termotecnico Italiano Lo sviluppo delle norme della famiglia 5000x e di quelle collegate Antonio Panvini Comitato Termotecnico Italiano panvini@cti2000.it Facciamo il punto Comitato Termotecnico Italiano - CTI - www.cti2000.it

Dettagli

LA GESTIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE

LA GESTIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE LA GESTIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE Sergio Magone Agenda Posizionamento La strategia e la scelta di IBM La suite applicativa, introduzione 2 Workplace: a place where someone works... Un sistema di gestione

Dettagli

scenario, trend, opportunità

scenario, trend, opportunità Cloud Computing nelle Imprese Italiane scenario, trend, opportunità Alfredo Gatti Managing Partner MODELLI EMERGENTI di SVILUPPO ed IMPLEMENTAZIONE Unione Parmense degli Industriali Pal. Soragna Parma

Dettagli

Le nostre strategie. Patrizio Bianchi. Università di Ferrara e Regione Emilia Romagna Bologna 14 dicembre 2012

Le nostre strategie. Patrizio Bianchi. Università di Ferrara e Regione Emilia Romagna Bologna 14 dicembre 2012 Le nostre strategie Patrizio Bianchi Università di Ferrara e Regione Emilia Romagna Bologna 14 dicembre 2012 Il cambiamento recenti approcci di politica industriale Due esempi, uno voluto ed uno non voluto

Dettagli

Case Study: finanziamento BEI del progetto FABER della Provincia di Bergamo

Case Study: finanziamento BEI del progetto FABER della Provincia di Bergamo Technical Advisor - Fattibilità tecnico economica e definizione della baseline Case Study: finanziamento BEI del progetto FABER della Provincia di Bergamo Giuseppe Maffeis, Luisa Geronimi CBA Studio Legale

Dettagli

User Centricity in AGCOM

User Centricity in AGCOM User Centricity in AGCOM Marana Avvisati Market Analysis, Competition and Studies Department NeutralAccess13 La centralità dell utente nelle reti mobili del futuro Urbino, 2 ottobre 2013 Outline 1. Introduction:

Dettagli

Gli Acquisti verdi negli strumenti di acquisto Consip

Gli Acquisti verdi negli strumenti di acquisto Consip Gli Acquisti verdi negli strumenti di acquisto Consip Lidia Capparelli Napoli, 10 aprile 2015 D.Lgs. 163/2006 - I principali riferimenti normativi Art.68 Specifiche tecniche (c.1 e c.3, punto b) Ogni qualvolta

Dettagli

Supply Chain Management

Supply Chain Management Supply Chain Management Cosa è la Supply chain "il Supply Chain Management è un approccio integrato, orientato al processo per l'approvvigionamento, la produzione e la consegna di prodotti e servizi ai

Dettagli

A Competitive Advantage for Investment Services in the EU. Un vantaggio competivtivo per i servizi di investimento nell U.E. Cyprus Investment Firms

A Competitive Advantage for Investment Services in the EU. Un vantaggio competivtivo per i servizi di investimento nell U.E. Cyprus Investment Firms Cyprus Investment Firms A Competitive Advantage for Investment Services in the EU Imprese di investimento a Cipro Un vantaggio competivtivo per i servizi di investimento nell U.E. Dr. Stelios Platis MAP

Dettagli

La Gestionale Ambientale in Enel

La Gestionale Ambientale in Enel La Gestionale Ambientale in Enel Il contesto della Gestione Ambientale Politiche, Regolazione e principi internazionali Corporations Impatti sugli ecosistemi locali Impatti sull ecosistema globale Movimenti

Dettagli

Seminario Scientifico Innovazione tecnologica per la mobilità ferroviaria Giovedì 6 giugno 2013 ore 9.00

Seminario Scientifico Innovazione tecnologica per la mobilità ferroviaria Giovedì 6 giugno 2013 ore 9.00 Seminario Scientifico Innovazione tecnologica per la mobilità ferroviaria Giovedì 6 giugno 2013 ore 9.00 Gabriele MALAVASI DIPARTIMENTO INGEGNERIA CIVILE EDILE E AMBIENTALE Indice Ore 9.15 Coordina Gabriele

Dettagli

Valentina Marino, GBC Italia BUILD UPON - ITALIAN KICK OFF EVENT. Roma, 6 Maggio 2016, @IFAD

Valentina Marino, GBC Italia BUILD UPON - ITALIAN KICK OFF EVENT. Roma, 6 Maggio 2016, @IFAD Il processo di dialogo del progetto Build Upon a scala nazionale: i portatori di interesse, le barriere allo sviluppo della deep energy renovation e le iniziative nazionali Valentina Marino, GBC Italia

Dettagli

BIM E LIFE-LONG LEARNING SCUOLA MASTER F.LLI PESENTI POLITECNICO DI MILANO

BIM E LIFE-LONG LEARNING SCUOLA MASTER F.LLI PESENTI POLITECNICO DI MILANO BIM SUMMIT 2015 2 EDIZIONE BIM E LIFE-LONG LEARNING SCUOLA MASTER F.LLI PESENTI POLITECNICO DI MILANO Paola Ronca prof. Ordinario di «Tecnica delle Costruzioni», Polimi Direttore Scuola Master F.lli Pesenti

Dettagli

Auditenergetico e prime proposte di intervento per alcune scuole superiori della Provinciadi Ravenna

Auditenergetico e prime proposte di intervento per alcune scuole superiori della Provinciadi Ravenna Auditenergetico e prime proposte di intervento per alcune scuole superiori della Provinciadi Ravenna Work package 3: Policy concepts for the promotion of renewable energy in the cities COP 3.5.5 - Report

Dettagli

La razionalità economica di una politica dell efficienza energetica

La razionalità economica di una politica dell efficienza energetica La razionalità economica di una politica dell efficienza energetica Arturo Lorenzoni Università degli Studi di Padova Cantiere Efficienza, Padova 17 novembre 2014 DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE

Dettagli

CiaoTech S.r.l. (Member of PNO Group)

CiaoTech S.r.l. (Member of PNO Group) CiaoTech S.r.l. (Member of PNO Group) Opportunità di finanziamento europee per la Ricerca e lo Sviluppo - The New EU Framework Programme for Research and Innovation- Horizon 2014-2020 and LIFE opportunities

Dettagli

Sfruttare il territorio Le ragioni di una scelta energetica

Sfruttare il territorio Le ragioni di una scelta energetica Sfruttare il territorio Le ragioni di una scelta energetica SFISP Centro card. Urbani, Zelarino Venezia 17 marzo 2009 Arturo Lorenzoni Introduzione Il settore energetico ha un incidenza di primaria importanza

Dettagli

REbuildingnetworknetwork Più valore all edificio

REbuildingnetworknetwork Più valore all edificio REbuildingnetworknetwork Più valore all edificio Un nuovo modello di business per la valorizzazione degli immobili esistenti 13 giugno 2013 Il dilemma energetico I fatti La necessità Domanda di Energia

Dettagli

Elena Cervasio LRQA Italy. La certificazione dell impronta di carbonio secondo la ISO 14067:2013 - il chiusino KIO

Elena Cervasio LRQA Italy. La certificazione dell impronta di carbonio secondo la ISO 14067:2013 - il chiusino KIO Elena Cervasio LRQA Italy La certificazione dell impronta di carbonio secondo la ISO 14067:2013 - il chiusino KIO Motivazioni e Milestone INNOVAZIONE E SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE 2 Scenario INNOVAZIONE E

Dettagli

Standard di qualità nell attuazione degli interventi raccomandati dal certificato energetico

Standard di qualità nell attuazione degli interventi raccomandati dal certificato energetico WORKSHOP RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI Standard di qualità nell attuazione degli interventi raccomandati dal certificato energetico 15 dicembre 2010 ENEA, Sala Conferenze Via Giulio Romano

Dettagli

QUESTIONNAIRE GOOD PRACTICE SUSTAINABLE BUILDINGS

QUESTIONNAIRE GOOD PRACTICE SUSTAINABLE BUILDINGS MountEE - mountee: Energy efficient and sustainable building in European municipalities in mountain regions IEE/11/007/SI2.615937 QUESTIONNAIRE GOOD PRACTICE SUSTAINABLE BUILDINGS REGIONAL STRATEGIES AND

Dettagli

Pubblicazioni COBIT 5

Pubblicazioni COBIT 5 Pubblicazioni COBIT 5 Marco Salvato CISA, CISM, CGEIT, CRISC, COBIT 5 Foundation, COBIT 5 Trainer 1 SPONSOR DELL EVENTO SPONSOR DI ISACA VENICE CHAPTER CON IL PATROCINIO DI 2 La famiglia COBIT 5 3 Aprile

Dettagli

CONVENZIONE DELLE ALPI Trattato internazionale per lo sviluppo sostenibile del territorio alpino

CONVENZIONE DELLE ALPI Trattato internazionale per lo sviluppo sostenibile del territorio alpino CONVENZIONE DELLE ALPI Trattato internazionale per lo sviluppo sostenibile del territorio alpino Un trattato per il territorio 1.Ambito di applicazione geografico* 2.Partecipazione attiva degli enti territoriali

Dettagli

Fabio Travagliati PF Politiche Comunitarie e Autorità di gestione dei Fondi FESR e FSE della Regione Marche

Fabio Travagliati PF Politiche Comunitarie e Autorità di gestione dei Fondi FESR e FSE della Regione Marche Il nuovo POR FESR a sostegno delle politiche energetiche degli attori regionali Fabio Travagliati PF Politiche Comunitarie e Autorità di gestione dei Fondi FESR e FSE della Regione Marche 1 Il ciclo di

Dettagli

Edifici Efficienti ed Edifici "Net Zero" Cosa significa per il settore delle costruzioni?

Edifici Efficienti ed Edifici Net Zero Cosa significa per il settore delle costruzioni? Edifici Efficienti ed Edifici "Net Zero" Cosa significa per il settore delle costruzioni? Heinz Ossenbrink, Unità per l'energia Rinnovabile Centro Comune di Ricerca La Scienza al Servizio della Commissione

Dettagli

ISO 9001:2015. Ing. Massimo Tuccoli. Genova, 27 Febbraio 2015

ISO 9001:2015. Ing. Massimo Tuccoli. Genova, 27 Febbraio 2015 ISO 9001:2015. Cosa cambia? Innovazioni e modifiche Ing. Massimo Tuccoli Genova, 27 Febbraio 2015 1 Il percorso di aggiornamento Le principali novità 2 1987 1994 2000 2008 2015 Dalla prima edizione all

Dettagli

Verso il summit di Parigi: L aspettativa di una conclusione virtuosa

Verso il summit di Parigi: L aspettativa di una conclusione virtuosa Verso il summit di Parigi: L aspettativa di una conclusione virtuosa Carlo Carraro Università Ca Foscari Venezia Vice Presidente IPCC Gruppo III FEEM and CMCC Parigi Clima 2015: Tre proposte innovative

Dettagli

QUESTIONNAIRE GOOD PRACTICE SUSTAINABLE BUILDINGS

QUESTIONNAIRE GOOD PRACTICE SUSTAINABLE BUILDINGS MountEE - mountee: Energy efficient and sustainable building in European municipalities in mountain regions IEE/11/007/SI2.615937 QUESTIONNAIRE GOOD PRACTICE SUSTAINABLE BUILDINGS REGIONAL STRATEGIES AND

Dettagli

CREATING A NEW WAY OF WORKING

CREATING A NEW WAY OF WORKING 2014 IBM Corporation CREATING A NEW WAY OF WORKING L intelligenza collaborativa nella social organization Alessandro Chinnici Digital Enterprise Social Business Consultant IBM alessandro_chinnici@it.ibm.com

Dettagli

Associazione Green Building Council Italia GBC ITALIA. Il Real Estate e la sfida della crescita per il Green Building POSITION PAPER, GENNAIO 2013

Associazione Green Building Council Italia GBC ITALIA. Il Real Estate e la sfida della crescita per il Green Building POSITION PAPER, GENNAIO 2013 GBC ITALIA Il Real Estate e la sfida della crescita per il Green Building POSITION PAPER, GENNAIO 2013 L edilizia, da sempre componente cruciale dell economia, sta attraversando una fase di gravi difficoltà.

Dettagli

Giuseppe Pugliese Direttore della Certificazione IPMA Italia Milano, 14.12.11 Convegno 2011 Sezione Informatica ANIMP

Giuseppe Pugliese Direttore della Certificazione IPMA Italia Milano, 14.12.11 Convegno 2011 Sezione Informatica ANIMP Il Procurement Manager e le Competenze in Project Management Giuseppe Pugliese Direttore della Certificazione IPMA Italia Milano, 14.12.11 Convegno 2011 Sezione Informatica ANIMP ..ma il project management,

Dettagli

Strategia macro-regionale EUSALP

Strategia macro-regionale EUSALP Strategia macro-regionale EUSALP Roberta Negriolli Regione Lombardia 11 maggio 2015 Regione Emilia-Romagna Sala 20 Maggio 2012 Viale della Fiera 8, Bologna INDICE 1. Cos è una Strategia Macroregionale

Dettagli

Prof. Gustavo Piga EBRD International Master in Public Procurement Management, Director University of Rome Tor Vergata www.gustavopiga.

Prof. Gustavo Piga EBRD International Master in Public Procurement Management, Director University of Rome Tor Vergata www.gustavopiga. Appaltipubblicie professionalità. Il Master BERS-Tor Vergata Public Procurement in EBRD Projects September 26 th 2012 Chamber of Commerce of Trieste Trieste, Italy Prof. Gustavo Piga EBRD International

Dettagli

Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea ICT PSP Come presentare una proposta. Daniela Mercurio. Punto di Contatto Nazionale ICT PSP

Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea ICT PSP Come presentare una proposta. Daniela Mercurio. Punto di Contatto Nazionale ICT PSP APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea ICT PSP Come presentare una proposta Daniela Mercurio Punto di Contatto Nazionale ICT PSP Università degli studi Tor Vergata, 12 Luglio 2007 Argomenti

Dettagli

Le competenze richieste dal mercato per la conduzione dei progetti ICT

Le competenze richieste dal mercato per la conduzione dei progetti ICT GRUPPO TELECOM ITALIA Ministero dello Sviluppo Economico Scuola Superiore di Specializzazione in Telecomunicazioni Roma, 26 gennaio 2016 Le competenze richieste dal mercato per la conduzione dei progetti

Dettagli

Conferenza finale Bologna, 15/12/2015

Conferenza finale Bologna, 15/12/2015 Conferenza finale Bologna, 15/12/2015 BoCaM Il contesto dal quale nasce il progetto Le iniziative pregresse Il percorso Kyoto meccanismi di mercato: il sistema ETS International Emissions Trading I paesi

Dettagli

La normativa tecnica per le diagnosi energetiche

La normativa tecnica per le diagnosi energetiche La normativa tecnica per le diagnosi energetiche Fare efficienza con gli strumenti giusti Antonio Panvini Comitato Termotecnico Italiano 23 aprile 2015 Diagnosi energetica: obbligo o convenienza? Non lo

Dettagli

ISO 50001:2011: Integrazione con ISO 14001:2004 e altri sistemi di gestione

ISO 50001:2011: Integrazione con ISO 14001:2004 e altri sistemi di gestione ISO 50001:2011: Integrazione con ISO 14001:2004 e altri sistemi di gestione Fiona Healy 29 September 2011 Det Norske Veritas DNV è una fondazione internazionale indipendente che dal 1864 opera per la salvaguardia

Dettagli

Il programma Intelligent Energy for Europe : il bando di gara 2012

Il programma Intelligent Energy for Europe : il bando di gara 2012 Il programma Intelligent Energy for Europe : il bando di gara 2012 Gianluca Tondi Agenzia Esecutiva per la Competitività e l Innovazione (EACI) IEE Renewable Energy Unit IEE Info Day GSE, Roma, 23 Febbario

Dettagli

TORINOSMARTCITY. ROMA - 9 Febbraio 2012

TORINOSMARTCITY. ROMA - 9 Febbraio 2012 TORINOSMARTCITY DAL PATTO DEI SINDACI A SMART CITY: IL PERCORSO DELLA CITTA DI TORINO ROMA - 9 Febbraio 2012 1 LE TAPPE 29 gennaio 2008 nell ambito della seconda edizione della Settimana Europea dell energia

Dettagli

ASCOLTATE BENE. SE È EDILIZIA SOSTENIBILE, VI PARLERÀ DI NOI. LEADER IN LEED

ASCOLTATE BENE. SE È EDILIZIA SOSTENIBILE, VI PARLERÀ DI NOI. LEADER IN LEED ASCOLTATE BENE. SE È EDILIZIA SOSTENIBILE, VI PARLERÀ DI NOI. LEADER IN LEED ABBIAMO PORTATO LA CERTIFICAZIONE LEED IN ITALIA E NE ABBIAMO DIFFUSO LA CONOSCENZA E L USO. PER QUESTO SIAMO LEADER NEL SETTORE

Dettagli

MARCHINGENIO WORKSHOP PORTFOLIO

MARCHINGENIO WORKSHOP PORTFOLIO MARCHINGENIO WORKSHOP PORTFOLIO MARCHINGENIO PROFILO Marchingenio Workshop Laboratorio di Architettura, Design e Servizi Green è una società che ha l obiettivo di sviluppare una cultura di progetto tailor

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA PROGETTAZIONE EUROPEA: INDICAZIONI PRATICHE E ASPETTI ORGANIZZATIVI

INTRODUZIONE ALLA PROGETTAZIONE EUROPEA: INDICAZIONI PRATICHE E ASPETTI ORGANIZZATIVI INTRODUZIONE ALLA PROGETTAZIONE EUROPEA: INDICAZIONI PRATICHE E ASPETTI ORGANIZZATIVI Chiara Zanolla L importanza di una buona progettazione Aumento fondi FP7 Allargamento Europa Tecniche di progettazione

Dettagli

ENERGIA e Normativa: innovazione e potenzialità di mercato. arch. Gaetano Fasano Unità Tecnica Efficienza Energetica -UTEE

ENERGIA e Normativa: innovazione e potenzialità di mercato. arch. Gaetano Fasano Unità Tecnica Efficienza Energetica -UTEE ENERGIA e Normativa: innovazione e potenzialità di mercato arch. Gaetano Fasano Unità Tecnica Efficienza Energetica -UTEE Modena 17 novembre 2014 400 350 Il margine di risparmio potenziale per settore

Dettagli

Financing the efforts of regions and municipalities on sustainable energy planning. COOPENERGY Thematic Workshop June 20 th, 2014 - Milan

Financing the efforts of regions and municipalities on sustainable energy planning. COOPENERGY Thematic Workshop June 20 th, 2014 - Milan Financing the efforts of regions and municipalities on sustainable energy planning COOPENERGY Thematic Workshop June 20 th, 2014 - Milan Summary The Regional energy system Key figures The knowledge-based

Dettagli