Le Linee Guida dei SEAP all interno del Patto dei Sindaci

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le Linee Guida dei SEAP all interno del Patto dei Sindaci"

Transcript

1 Le Linee Guida dei SEAP all interno del Patto dei Sindaci Congresso Internazionale Klimaenergy 2010 I SEAP Piani di Azione Energia Sostenibile. Rassegna di metodologie ed esperienze Bolzano, 23 settembre 2010 Virginia Bombelli Expert for JRC IE- Institute for Energy Petten - The Netherlands & Ispra - Italy

2 GLI ARGOMENTI Il ruolo del JRC nel Patto dei Sindaci (CoM) Lo sviluppo dei SEAPs/PAES: le linee guida e le 4 fasi del processo Criteri di valutazione dei SEAPs/PAES Alcuni esempi reali

3 . Cos è il JRC? Il JRC Joint Research Centre (o CCR) è un organizzazione scientifica di supporto alle politiche della Commissione Europea, di cui costituisce parte integrante. Robust Science for Policy Making Il ruolo del JRC all interno del CoM (o Patto dei Sindaci) Supporto tecnico-scientifico allo sviluppo, all implementazione ed al monitoraggio del CoM

4 Il ruolo del JRC nel dettaglio LINEE GUIDA: Elaborazione, sulla base di approfondite ricerche metodologiche, di Linee Guida per lo sviluppo di Piani d Azione per l Energia Sostenibile (PAES o SEAPs). VALUTAZIONE: Valutazione ad alto livello dei SEAPs, feedback alle stutture firmatarie del Covenant e a DG ENER. HELPDESK: Servizio Tecnico di helpdesk. MONITORAGGIO E FOLLOW-UP: Monitoraggio sull implementazione dei SEAPs e sull evoluzione del CoM.

5 LE LINEE GUIDA Come Sviluppare un Piano di Azione per l Energia l Sostenibile Le linee guida sono rivolte ai comuni/strutture di supporto al fine di aiutarli nello sviluppo di un Piano di Azione per l Energia Sostenibile (SEAP). 3 Parti: Parte I : Il Processo SEAP, fase per fase, verso l obiettivo minimo del -20% entro il 2020 Parte II: Inventario di Base delle Emissioni Parte III: Repertorio di soluzioni tecniche di successo nei settori dell efficienza energetica ed dell energia rinnovabile TRADUZIONE IN ITALIANO, SPAGNOLO, FRANCESE, TEDESCO (fine ottobre) on line:

6 IL PROCESSO SEAP Il processo dello sviluppo di un Piano d Azione per l Energia Sostenibile (SEAP o PAES): verso l abbattimento di almeno il 20% delle emissioni di CO 2 entro il 2020 I - Fase Iniziale II - Fase di Pianificazione III - Fase di Implementazione IV - Fase di Monitoraggio

7 I - FASE INIZIALE Step 1: Impegno politico e firma del Patto dei sindaci Decisione del consiglio municipale Step 2: Adattare le strutture della città Mobilizzare sufficienti risorse umane e finanziarie Istituire il Coordinatore del Covenant ed il team di lavoro Coinvolgere vari dipartimenti del comune e creare unità di lavoro adeguate Priorità: Identificare un Responsabile/team gestionale Energia-Clima o un dipartimento direttamente collegato con l Ufficio del sindaco

8 I - FASE INIZIALE Step 3: Costruire il supporto degli stakeholders Se gli stakeholders supportano il piano, nulla lo fermerà! Politici, cittadini, media, camere di commercio, associazioni Coinvolgi gli STAKEHOLDERS locali e i cittadini Includi Azioni nei settori PUBBLICI E PRIVATI

9 II FASE DI PIANIFICAZIONE Step 4: Analisi del current framework: Dove siamo? Stabilire la situazione di partenza elaborando un inventario di base delle emissioni (BEI) SCEGLIERE L ANNO DEL BEI (1990 o più recente, a seconda della disponibilità dei dati) IDENTIFICARE LE EMISSIONI DI CO 2 IDENTIFICARE IL CONSUMO ENERGETICO FINALE: Edilizia (pubblica e privata) Attrezzature/strumentazioni Trasporto Industria (ove applicabile) + IDENTIFICARE, OVE APPLICABILE, LA PRODUZIONE LOCALE DI ENERGIA Elettricità Energia termica

10 II FASE DI PIANIFICAZIONE Step 5: Stabilire la visione e gli obiettivi Dove vogliamo arrivare? Step 6: Elaborare il SEAP - come arrivare all obiettivo? Misure a breve e medio termine Strategie a lungo termine PIANIFICATE NEI SETTORI-CHIAVE: Settori di competenza comunale Edilizia, impianti/strutture (settore residenziale, terziario) Impiantistica, attrezzature, stumentazioni Trasporto MA ANCHE: - Produzione locale di energia pulita - Pianificazione territoriale - Forniture pubbliche - Coinvolgimento di cittadini e stakeholders

11 II FASE DI PIANIFICAZIONE PER OGNI MISURA/AZIONE E FONDAMENTALE: Identificare la persona/il dipartimento responsabile Indicare la tempistica Indicare il costo previsto e prevedere il reperimento dei fondi necessari Stimare il risparmio energetico associato Stimare la diminuzione di emissioni di CO 2 associata Ove applicabile, stimare il quantitativo di energia rinnovabile prodotta

12 II FASE DI PIANIFICAZIONE Step 7: Approvazione del piano ed invio di SEAP e FEEDBACK SEAP template Il JRC analizzerà il SEAP ed invierà ai firmatari un report contenente commenti e suggerimenti. Ai firmatari può essere richiesta revisione del SEAP in caso vengano riscontrati significativi punti di debolezza od omissioni. SEAP TEMPLATE (area riservata)

13 Dopo l approvazione: Vengono scelte 3 azioni di rilievo Il piano è pubblicato su un On line catalogue

14 ma il lavoro è appena iniziato! III - FASE DI IMPLEMENTAZIONE Implementare le misure sotto la responsabilità dell autorità locale. Siate esemplari. Coordinare l implementazione del piano coinvolgendo cittadini e stakeholders. Curate l informazione. Approccio Project management : controllo delle deadlines, controllo finanziario, pianificazione, deviations analysis e gestione del rischio. IV - FASE DI MONITORAGGIO Regolarità nel monitoraggio: stato di avanzamento delle azioni e loro valutazione Comunicazione dei risultati: internamente, a cittadini e stakeholders, al Technical Helpdesk tramite l invio di un MEI (Monitoring Emission Inventory) Revisione periodica del piano in base all esperienza ed ai risultati ottenuti.

15 LO STATO DELL ARTE AL SETTEMBRE 2010 CITTA FIRMATARIE: 1934 (Italiane: 620) STRUTTURE SI SUPPORTO: 79 SEAPs/PAES presentati: 208 (di cui solo 66 analizzabili )

16 CONTATTI JRC - SERVIZIO DI HELPDESK TECNICO Per quesiti tecnici ci sono 3 opzioni: 1) FAQs: 2) Electronic inquiry form: 3) Contatto telefonico diretto col JRC: /9703/5368 Covenant of Mayors Office (CoMO) - HELPDESK GENERICO Questiti di carattere generico/amministrativo 1) 2) Contatto telefonico:

17 CRITERI VALUTAZIONE 10 Key elements Coerenza numerica nel BEI Stime Totali, coerenza tra consumi-produzione energia e CO2, ordine di grandezza rispetto alla popolazione, rispetto dei rules delle linee guida etc Coerenza nelle azioni del SEAP Azioni rilevanti, coerenza con strategia generale, con gli obiettivi di riduzione, bilancio tra i settori etc Selezione di 3 misure/azioni per on line catalogue

18 10 KEY ELEMENTS 1. The City Commitment: SEAP approvato dal Consiglio Municipale 2. Impegno per almeno il 20% riduzione CO2 3. Adattamento delle strutture della città propriamente descritto 4. Descrizione del processo di coinvolgimento e supporto da parte degli stakeholders 5. BEI rilevante per la situazione locale

19 10 KEY ELEMENTS 6. Misure /Azioni nei principali settori urbani: Strategie ed azioni fino al Mobilizzazione della società civile 8. Finanziamenti 9. Monitoraggio e rapporti 10. Sottomissione e coerenza SEAP/ Template

20 Qualche ESEMPIO dai SEAPs. Municipality : setting an EXAMPLE with its built environment as the ORGANISER the region it administer

21 Barcelone s s SEAP All emissions in the territory of the municipality Industry Primary sector Transport Domestic sector Water & waste Tertiary sector Emissions covered by the the SEAP and included in the BEI Emissions of the local authority The CO2 emissions that have to be reduced by 20% or more

22 Stockholm s s SEAP LONG TERM STRATEGY and different SCENARIOUS Target of 3,0 t CO 2 per resident: 44% CO 2 Reduction Target 2050: Fossil fuel free

23 Sundeland s s (UK) SEAP LONG TERM STRATEGY: Past, present, and future CO2 emission estimated, showing IMPACT of SEAP Actions Target 2020: 29% CO 2 Reduction UK NATIONAL TARGET 34% CO 2 Reduction

24 Genova s s (IT) SEAP URBAN PLANNING: SEAP represents the City Master Plan, integrating the energy and urban issues and is the basis of the municipal energy plan.

25 PARIS s SEAP URBAN PLANNING Target 2020: 25% CO 2 Reduction 30% for the Paris Adminstration

26 Grazie per la vostra attenzione! Paolo Bertoldi Paolo. Virginia Bombelli IE- Institute for Energy Petten- The Netherlands&Ispra-Italy

Joint Research Center (JRC)

Joint Research Center (JRC) Milano 17 Maggio 1 Joint Research Center (JRC) Bilanci Energetici e Stima delle emissioni di gas serra alla scala locale: potenzialità e criticità Workshop Regione Lombardia Milano, 17 Maggio 2010 Linee

Dettagli

Il Patto dei Sindaci: il ruolo della Commissione Europea -Centro

Il Patto dei Sindaci: il ruolo della Commissione Europea -Centro Il Patto dei Sindaci: il ruolo della Commissione Europea -Centro Comune di Ricerca Giulia Melica Commissione Europea Centro Comune di Ricerca (CCR) 1 Indice 1.Alcuni dati sull iniziativa 2.Il ruolo del

Dettagli

Il Patto dei Sindaci: una grande opportunita' di cambiamento

Il Patto dei Sindaci: una grande opportunita' di cambiamento Provincia Autonoma di Bolzano, 20 marzo 2015 L'Alto Adige verso KlimaLand - 2 giornata dell'energia in Alto Adige Il Patto dei Sindaci: una grande opportunita' di cambiamento Paolo Zancanella European

Dettagli

Il PAES congiunto e l'analisi dei PAES con approccio raggruppato

Il PAES congiunto e l'analisi dei PAES con approccio raggruppato Covenant of Mayors Pescara, 7 maggio 2013 Primo incontro dei Coordinatori territoriali del Patto dei Sindaci in Italia Il PAES congiunto e l'analisi dei PAES con approccio raggruppato Paolo Zancanella

Dettagli

Inventario delle Emissioni e processo partecipativo Progetto 50000and1SEAPs Comune di Montecchio Maggiore

Inventario delle Emissioni e processo partecipativo Progetto 50000and1SEAPs Comune di Montecchio Maggiore Inventario delle Emissioni e processo partecipativo Progetto 50000and1SEAPs Comune di Montecchio Maggiore Martedi, 9 Giugno - 2015 Emanuele Cosenza SOGESCA Srl e.cosenza@sogesca.it ARGOMENTI Progetto 50000and1SEAPs

Dettagli

L INIZIATIVA PATTO DEI SINDACI. Giovanni Vicentini

L INIZIATIVA PATTO DEI SINDACI. Giovanni Vicentini L INIZIATIVA PATTO DEI SINDACI Giovanni Vicentini La strategia europea al 2020 20% di fonti rinnovabili nei consumi energetici per usi finali 20% in meno (rispetto al livello tendenziale al 2020) nei consumi

Dettagli

Patto dei sindaci: Il PAES congiunto, CTC e strumenti finanziari

Patto dei sindaci: Il PAES congiunto, CTC e strumenti finanziari Covenant of Mayors Bologna, 29 Novembre 2013 Patto dei sindaci: Il PAES congiunto, CTC e strumenti finanziari Albana Kona European Commission Joint Research Centre www.jrc.ec.europa.eu Serving society

Dettagli

Geol. MARCO REDINI COMUNE DI PISA Direzione Ambiente-Emas Palazzo Pretorio Vicolo del Moro,n. 2 (2 piano) 56125 PISA Tel: +39 050 910404-39 328

Geol. MARCO REDINI COMUNE DI PISA Direzione Ambiente-Emas Palazzo Pretorio Vicolo del Moro,n. 2 (2 piano) 56125 PISA Tel: +39 050 910404-39 328 Geol. MARCO REDINI COMUNE DI PISA Direzione Ambiente-Emas Palazzo Pretorio Vicolo del Moro,n. 2 (2 piano) 56125 PISA Tel: +39 050 910404-39 328 0126928 e-mail: m.redini@comune.pisa.it Segreteria Tel: +39

Dettagli

Risultati del bando Promuovere la sostenibilità energetica nei comuni piccoli e medi Presentazione della Banca Dati PAES

Risultati del bando Promuovere la sostenibilità energetica nei comuni piccoli e medi Presentazione della Banca Dati PAES Risultati del bando Promuovere la sostenibilità energetica nei comuni piccoli e medi Presentazione della Banca Dati PAES Elena Jachia Direttore Area Ambiente Fondazione Cariplo Milano, 24 novembre 2010

Dettagli

La Provincia di Genova come Struttura di Supporto per il Patto dei Sindaci

La Provincia di Genova come Struttura di Supporto per il Patto dei Sindaci La Provincia di Genova come Struttura di Supporto per il Patto dei Sindaci Dario Miroglio Direzione Ambiente Energia Ufficio Pianificazione e Sviluppo Sostenibile La dimensione del problema In un anno

Dettagli

1. AUDIT ENERGETICO DEI 250 EDIFICI PUBBLICI DELLA PROVINCIA DELLA SPEZIA E REALIZZAZIONE DI UNA PIATTAFORMA INFORMATICA Audit GIS

1. AUDIT ENERGETICO DEI 250 EDIFICI PUBBLICI DELLA PROVINCIA DELLA SPEZIA E REALIZZAZIONE DI UNA PIATTAFORMA INFORMATICA Audit GIS Titolo: Dal Censimento dei consumi energetici degli edifici pubblici all attuazione dei PAES della Provincia della Spezia Arch. Paola Giannarelli 18 marzo 2011 ISOLA DI SAN SERVOLO - VENEZIA DAL CENSIMENTO

Dettagli

Piano d Azione per l Energia Sostenibile (PAES)

Piano d Azione per l Energia Sostenibile (PAES) Piano d Azione per l Energia Sostenibile (PAES) Dati preliminari e principali linee d azione Giugno 2012 Prof. Massimo Dentice d Accadia DETEC Università degli studi di Napoli Federico II COS E IL PATTO

Dettagli

L esperienza del Comune di Reggio Emilia

L esperienza del Comune di Reggio Emilia Convegno di presentazione IL PATTO DEI SINDACI PER I COMUNI DELL UNIONE VAL D ENZA L esperienza del Comune di Reggio Emilia Montecchio, 16 febbraio 2013 I firmatari del Patto si impegnano a ridurre di

Dettagli

Come sviluppare il SEAP: l esperienza del Comune di Forlì. Francesca Ravaioli

Come sviluppare il SEAP: l esperienza del Comune di Forlì. Francesca Ravaioli Come sviluppare il SEAP: l esperienza del Comune di Forlì Francesca Ravaioli Comune di Forlì Patto dei Sindaci Patto dei Sindaci: cos'è? Il Patto Il Patto dei Sindaci è il principale movimento europeo

Dettagli

AGGIORNAMENTO DELLA PIATTAFORMA CLEXi

AGGIORNAMENTO DELLA PIATTAFORMA CLEXi AGGIORNAMENTO DELLA PIATTAFORMA CLEXi Aggiornamento del 1.12.2015, versione 1.9.1 Sommario In breve, cosa cambia...2 L aggiornamento per gli account CLEXi già attivi...2 L aggiornamento per chi attiva

Dettagli

Relazione illustrativa sul SEAP. (Sustainable Energy Action Plan) Piano d Azione per l Energia Sostenibile

Relazione illustrativa sul SEAP. (Sustainable Energy Action Plan) Piano d Azione per l Energia Sostenibile Relazione illustrativa sul SEAP (Sustainable Energy Action Plan) Piano d Azione per l Energia Sostenibile Il Parlamento Europeo nel dicembre 2008 ha approvato il pacchetto clima-energia volto a conseguire

Dettagli

IL PATTO DEI SINDACI: PERCORSO E STRUMENTI Impegni ed opportunità per una Comunità Locale Portoferraio 21 Marzo 2012. Giovanna Rossi, Roberto Bianco

IL PATTO DEI SINDACI: PERCORSO E STRUMENTI Impegni ed opportunità per una Comunità Locale Portoferraio 21 Marzo 2012. Giovanna Rossi, Roberto Bianco IL PATTO DEI SINDACI: PERCORSO E STRUMENTI Impegni ed opportunità per una Comunità Locale Portoferraio 21 Marzo 2012 Giovanna Rossi, Roberto Bianco 1 INDICE: 1. Il Piano clima: il contesto europeo 1. Il

Dettagli

Il Patto dei Sindaci. Monitorare I risultati. Elodie Bossio. Covenant of Mayors Office FEDARENE 31 March 2015

Il Patto dei Sindaci. Monitorare I risultati. Elodie Bossio. Covenant of Mayors Office FEDARENE 31 March 2015 Il Patto dei Sindaci Monitorare I risultati Elodie Bossio Covenant of Mayors Office FEDARENE 31 March 2015 Un successo crescente... 6260 firmatari... 196 millioni cittadini... 177 regioni, province,...

Dettagli

Comune di Conegliano WP 5.1.1. WP 5.1.1 - Baseline Emission Inventory - COMUNE DI CONEGLIANO. Programma Central Europe - Progetto MANERGY

Comune di Conegliano WP 5.1.1. WP 5.1.1 - Baseline Emission Inventory - COMUNE DI CONEGLIANO. Programma Central Europe - Progetto MANERGY Territorio Energia Ambiente Comune di Conegliano WP 5.1.1 BEI - Baseline Emission Inventory Programma Central Europe - Progetto MANERGY renewable energy sources WP 5.1.1 - Baseline Emission Inventory -

Dettagli

Strumenti operativi a disposizione dei Comuni per l elaborazione dei PAES

Strumenti operativi a disposizione dei Comuni per l elaborazione dei PAES Strumenti operativi a disposizione dei Comuni per l elaborazione dei PAES La Regione Emilia Romagna per agevolare gli Enti locali coinvolti nell iniziativa Patto dei Sindaci, ha messo a disposizione dei

Dettagli

Comune di Carbonera WP 5.1.1. WP 5.1.1 - Baseline Emission Inventory - COMUNE DI CARBONERA. Programma Central Europe - Progetto MANERGY

Comune di Carbonera WP 5.1.1. WP 5.1.1 - Baseline Emission Inventory - COMUNE DI CARBONERA. Programma Central Europe - Progetto MANERGY Territorio Energia Ambiente Comune di Carbonera WP 5.1.1 BEI - Baseline Emission Inventory Programma Central Europe - Progetto MANERGY renewable energy sources WP 5.1.1 - Baseline Emission Inventory -

Dettagli

SEMINARIO III IL PIANO DI AZIONE. Lorenzo Bono Milano - 21 Settembre 2010

SEMINARIO III IL PIANO DI AZIONE. Lorenzo Bono Milano - 21 Settembre 2010 Sviluppo di capacità di gestione integrata per un azione locale efficace nella lotta ai cambiamenti climatici SEMINARIO III IL PIANO DI AZIONE Lorenzo Bono Milano - 21 Settembre 2010 Il piano di azione

Dettagli

Il Patto dei Sindaci a Bergamo: Le Azioni del PAES e le norme per l Edilizia Sostenibile. Verona 15 marzo 2013

Il Patto dei Sindaci a Bergamo: Le Azioni del PAES e le norme per l Edilizia Sostenibile. Verona 15 marzo 2013 Il Patto dei Sindaci a Bergamo: Le Azioni del PAES e le norme per l Edilizia Sostenibile Verona 15 marzo 2013 PERCHE E IMPORTANTE QUESTA FIRMA? Bruxelles, 5 Maggio 2010 QUANTO CRESCERA LA DOMANDA DI ENERGIA?

Dettagli

I SEMINARIO ANALISI DELLO STATO ATTUALE: LA BASELINE REVIEW

I SEMINARIO ANALISI DELLO STATO ATTUALE: LA BASELINE REVIEW Sviluppo di capacità di gestione integrata per un azione locale efficace nella lotta ai cambiamenti climatici I SEMINARIO ANALISI DELLO STATO ATTUALE: LA BASELINE REVIEW Ambiente Italia Milano - 4 Febbraio

Dettagli

Attenzione: la copertina del decreto presidenziale va stampata su carta intestata della presidenza, che ha già il cartiglio

Attenzione: la copertina del decreto presidenziale va stampata su carta intestata della presidenza, che ha già il cartiglio Attenzione: la copertina del decreto presidenziale va stampata su carta intestata della presidenza, che ha già il cartiglio Regolamento per la concessione ai Comuni di contributi per la predisposizione

Dettagli

MAYORS ADAPT. Promuovere la leadership locale nell adattamento ai cambiamenti climatici

MAYORS ADAPT. Promuovere la leadership locale nell adattamento ai cambiamenti climatici MAYORS ADAPT Promuovere la leadership locale nell adattamento ai cambiamenti climatici Webinar, Pratiche di sostenibilità, 30 Aprile 2014 Karl-Ludwig Schibel, Alleanza per il Clima Italia Indice presentazione

Dettagli

TORINOSMARTCITY. ROMA - 9 Febbraio 2012

TORINOSMARTCITY. ROMA - 9 Febbraio 2012 TORINOSMARTCITY DAL PATTO DEI SINDACI A SMART CITY: IL PERCORSO DELLA CITTA DI TORINO ROMA - 9 Febbraio 2012 1 LE TAPPE 29 gennaio 2008 nell ambito della seconda edizione della Settimana Europea dell energia

Dettagli

IL PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE - PAES Baseline e individuazione azioni

IL PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE - PAES Baseline e individuazione azioni IL PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE - PAES Baseline e individuazione azioni SPES Consul>ng Società di consulenza in materia energetica ed ambientale. Ci occupiamo di pianificazione energetica a

Dettagli

SISTEMA AZIENDALE DI GESTIONE ENERGETICA: UN MODELLO DI RIFERIMENTO

SISTEMA AZIENDALE DI GESTIONE ENERGETICA: UN MODELLO DI RIFERIMENTO SISTEMA AZIENDALE DI GESTIONE ENERGETICA: UN MODELLO DI RIFERIMENTO Marco Bandiera Gestione per la qualità, l ambiente e la sicurezza Bologna, 1 luglio 2009 1 Sommario Perché un sistema di gestione energetica?

Dettagli

QUEST La certificazione per le politiche di mobilità urbana. ISIS Istituto di Studi per l Integrazione dei Sistemi MobyDixit Bologna 23.05.

QUEST La certificazione per le politiche di mobilità urbana. ISIS Istituto di Studi per l Integrazione dei Sistemi MobyDixit Bologna 23.05. QUEST La certificazione per le politiche di mobilità urbana ISIS Istituto di Studi per l Integrazione dei Sistemi MobyDixit Bologna 23.05.2013 Il progetto QUEST Gli obiettivi Offrire supporto alle città

Dettagli

Tavola rotonda Fotovoltaico tra sviluppo industriale e sviluppo sostenibile

Tavola rotonda Fotovoltaico tra sviluppo industriale e sviluppo sostenibile Tavola rotonda Fotovoltaico tra sviluppo industriale e sviluppo sostenibile Garaguso Scalo (Mt), 29 Gennaio 2011 La campagna SEE e il Patto dei Sindaci: iniziative a supporto degli obiettivi europei al

Dettagli

Comune di Cernusco sul Naviglio AZIONI PER UNA CITTÀ SOSTENIBILE: COSA FA IL COMUNE, COSA POSSIAMO FARE TUTTI

Comune di Cernusco sul Naviglio AZIONI PER UNA CITTÀ SOSTENIBILE: COSA FA IL COMUNE, COSA POSSIAMO FARE TUTTI In collaborazione con Comune di Cernusco sul Naviglio AZIONI PER UNA CITTÀ SOSTENIBILE: COSA FA IL COMUNE, COSA POSSIAMO FARE TUTTI 2011-2020: Prospettive di sostenibilità per la nostra città Emanuele

Dettagli

Sistemi di gestione energetica per i comuni

Sistemi di gestione energetica per i comuni Sistemi di gestione energetica per i comuni Sara Giona Presentazione Ökoinstitut Südtirol / Alto Adige Fondato nel 1989 da Hans Glauber Organizzazione senza scopo di lucro Campi di attività (locali ed

Dettagli

Le caratteristiche energetiche della regione Liguria e le prospettive per il futuro. Maria Fabianelli 11 Novembre 2011

Le caratteristiche energetiche della regione Liguria e le prospettive per il futuro. Maria Fabianelli 11 Novembre 2011 Le caratteristiche energetiche della regione Liguria e le prospettive per il futuro Maria Fabianelli 11 Novembre 2011 Le caratteristiche energetiche della Liguria La Liguria svolge una importante funzione

Dettagli

Le azioni di efficienza energetica degli edifici nel PAES Piano di Azione per l Energia Sostenibile

Le azioni di efficienza energetica degli edifici nel PAES Piano di Azione per l Energia Sostenibile Le azioni di efficienza energetica degli edifici nel PAES Piano di Azione per l Energia Sostenibile 21 Ottobre 2015 Efficienza energetica degli edifici: il valore della casa, il valore dell ambiente con

Dettagli

Assessorato Politiche Ambientali Provincia di Venezia

Assessorato Politiche Ambientali Provincia di Venezia IL PATTO DEI SINDACI LA PROVINCIA DIVENEZIA COME ENTE DI COORDINAMENTO MOBILITÀ ETURISMO SOSTENIBILE: SINERGIE IN ADRIATICO 25 maggio 2013 Assessorato Politiche Ambientali Provincia di Venezia Pacchetto

Dettagli

PATTO DEI SINDACI E PIANI D AZIONE. ESPERIENZE EUROPEE E POTENZIALE IN ITALIA. Maria Berrini, Presidente Ambiente Italia

PATTO DEI SINDACI E PIANI D AZIONE. ESPERIENZE EUROPEE E POTENZIALE IN ITALIA. Maria Berrini, Presidente Ambiente Italia PATTO DEI SINDACI E PIANI D AZIONE. ESPERIENZE EUROPEE E POTENZIALE IN ITALIA Maria Berrini, Presidente Ambiente Italia Città in movimento Oltre 3.200 governi locali negli ultimi 15 anni hanno aderito

Dettagli

I Piani di Azione per l Energia Sostenibile: rassegna di metodologie ed esperienze

I Piani di Azione per l Energia Sostenibile: rassegna di metodologie ed esperienze I Piani di Azione per l Energia Sostenibile: rassegna di metodologie ed esperienze PROVINCIA DI TORINO Silvio De Nigris denigris@provincia.torino.it Le attività della Provincia di Torino in materia di

Dettagli

Dall Idea al Progetto

Dall Idea al Progetto CORSO DI EUROPROGETTAZIONE Dall Idea al Progetto DOTT. GIANLUCA COPPOLA Direttore generale - Responsabile Progetti Europei 1 CAPITOLO 1 STRUTTURARE UN PROGETTO 2 1. STRUTTURARE UN PROGETTO Definizione

Dettagli

Sfida del clima e crisi energetica Il ruolo degli Enti Locali. Giuseppe Gamba - Presidente AzzeroCO2

Sfida del clima e crisi energetica Il ruolo degli Enti Locali. Giuseppe Gamba - Presidente AzzeroCO2 Sfida del clima e crisi energetica Il ruolo degli Enti Locali Giuseppe Gamba - Presidente AzzeroCO2 Il livello locale Dimensione su cui incide l azione del Governo Locale e dei cittadini La dimensione

Dettagli

Il PATTO DEI SINDACI : Giugno 2015. Un impegno per l energia sostenibile

Il PATTO DEI SINDACI : Giugno 2015. Un impegno per l energia sostenibile Il PATTO DEI SINDACI : Giugno 2015 Un impegno per l energia sostenibile Seminario Il Patto dei Sindaci Programma di assistenza tecnica alle Amministrazioni Locali per lo Start up Agrigento, Enna, Trapani,

Dettagli

Ferrara, l energia e il clima: dal Patto al Piano di Azione per l Energia Sostenibile

Ferrara, l energia e il clima: dal Patto al Piano di Azione per l Energia Sostenibile Ferrara, l energia e il clima: dal Patto al Piano di Azione per l Energia Sostenibile SUNSHINE Training Workshop on Energy Maps Ferrara, 25 settembre 2015 Valentina Caroli Comune di Ferrara Per le Comunità

Dettagli

Logical Framework Approach: Stakeholder Analysis e Problem Analysis

Logical Framework Approach: Stakeholder Analysis e Problem Analysis European Institute of Public Administration - Institut européen d administration publique Logical Framework Approach: Stakeholder Analysis e Problem Analysis Francesca Pepe learning and development - consultancy

Dettagli

La sostenibilità negli atenei: il contesto internazionale e un caso italiano. Sottotitolo: imparare facendo, educare dando il buon esempio.

La sostenibilità negli atenei: il contesto internazionale e un caso italiano. Sottotitolo: imparare facendo, educare dando il buon esempio. La sostenibilità negli atenei: il contesto internazionale e un caso italiano Sottotitolo: imparare facendo, educare dando il buon esempio. Educare alla sostenibilità - San Michele All'Adige, 27 ottobre

Dettagli

I comuni di fronte alla riqualificazione energetica

I comuni di fronte alla riqualificazione energetica I comuni di fronte alla riqualificazione energetica Azioni di stimolo e sostegno alle comunità locali Alessandro Rossi ANCI Emilia Romagna Energia, innovazione e sviluppo sostenibile alessandro.rossi@anci.emilia-romagna.it

Dettagli

Pagina 2 - Curriculum vitae di Pesce Gianluca

Pagina 2 - Curriculum vitae di Pesce Gianluca Date (da a) Nome e indirizzo del datore di lavoro Tipo di azienda o settore Tipo di impiego Principali mansioni e responsabilità 2013 (in corso) T-Zero S.r.l., Via Aldo Moro, 4/A 31022 Preganziol (TV)

Dettagli

L OSSERVATORIO PER L AMBIENTE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE DI ROMA CAPITALE

L OSSERVATORIO PER L AMBIENTE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE DI ROMA CAPITALE L OSSERVATORIO PER L AMBIENTE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE DI ROMA CAPITALE 1. PREMESSA Le trasformazioni economiche, politiche, sociali e ambientali che in questi ultimi decenni hanno investito, in modo

Dettagli

Dall Idea al Progetto

Dall Idea al Progetto CORSO DI EUROPROGETTAZIONE Dall Idea al Progetto DOTT. GIANLUCA COPPOLA Direttore generale - Responsabile Progetti Europei 1 CAPITOLO 1 STRUTTURARE UN PROGETTO 2 1. STRUTTURARE UN PROGETTO Definizione

Dettagli

Dall Idea al Progetto

Dall Idea al Progetto CORSO DI EUROPROGETTAZIONE MODULO 2 Dall Idea al Progetto DOTT. GIANLUCA COPPOLA Direttore generale - Responsabile Progetti Europei 1 CAPITOLO 1 STRUTTURARE UN PROGETTO Modulo 2 Dall Idea al Progetto 2

Dettagli

Conoscere le f Conoscer e le f nti di emissione di CO2 L In v In e v ntario di Base delle Emissioni Dr. Dr Davide Lionello vide Lionello Servizio

Conoscere le f Conoscer e le f nti di emissione di CO2 L In v In e v ntario di Base delle Emissioni Dr. Dr Davide Lionello vide Lionello Servizio Conoscere le fonti di emissione di CO2 L Inventario di Base delle Emissioni Dr. Davide Lionello, Servizio Ambiente 08 Ottobre 2012 08 Ottobre 2012 San Donà di Piave VE L Inventario di Base delle Emissioni

Dettagli

Piano d Azione Energia Sostenibile di Città di Castello Luca Secondi, Assessore Ambiente e Mobilità

Piano d Azione Energia Sostenibile di Città di Castello Luca Secondi, Assessore Ambiente e Mobilità Piano d Azione Energia Sostenibile di Città di Castello Luca Secondi, Assessore Ambiente e Mobilità Patto dei Sindaci Il Comune di Città di Castello ha da tempo riconosciuto la sostenibilità come variabile

Dettagli

Gis, Business Intelligence e Smart City

Gis, Business Intelligence e Smart City Gis, Business Intelligence e Smart City Direzione Ambiente EMAS - Marco Redini Logo Azienda 1 Verso una Città «Smart» Il Comune di Pisa ha aderito nel Novembre 2010 al «Patto dei Sindaci», Iniziativa dell

Dettagli

Le Diagnosi Energetiche e i Sistemi di Gestione dell Energia

Le Diagnosi Energetiche e i Sistemi di Gestione dell Energia organizzato da: in collaborazione con: Federazione Italiana per l uso Razionale dell Energia VERONA FORUM DEGLI ENERGY MANAGER Energy management for a smarter energy Sala Rossini Smart Energy Expo 11 Ottobre

Dettagli

IL PATTO DEI SINDACI: IL PIANO DI AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE DEL COMUNE DI SCIACCA Sciacca Maggio 2015

IL PATTO DEI SINDACI: IL PIANO DI AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE DEL COMUNE DI SCIACCA Sciacca Maggio 2015 IL PATTO DEI SINDACI: IL PIANO DI AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE DEL COMUNE DI SCIACCA Sciacca Maggio 2015 SPES Consulting srl Ing. Adriano PESSINA LITOS Progetti srl Ing. Piero Lo Duca SPES Consulting

Dettagli

FORUM PER LA CONCERTAZIONE DEL PAES TAVOLO TEMATICO: RISPARMIO ED EFFICIENZA ENERGETICA NEGLI EDIFICI RESIDENZIALI. 14 marzo 2012

FORUM PER LA CONCERTAZIONE DEL PAES TAVOLO TEMATICO: RISPARMIO ED EFFICIENZA ENERGETICA NEGLI EDIFICI RESIDENZIALI. 14 marzo 2012 FORUM PER LA CONCERTAZIONE DEL PAES TAVOLO TEMATICO: RISPARMIO ED EFFICIENZA ENERGETICA NEGLI EDIFICI RESIDENZIALI 14 marzo 2012 I settori d azione previsti dal Patto dei Sindaci Le Linee Guida del Joint

Dettagli

INVENTARIO DI BASE DELLE EMISSIONI DEL COMUNE DI TERAMO

INVENTARIO DI BASE DELLE EMISSIONI DEL COMUNE DI TERAMO INVENTARIO DI BASE DELLE EMISSIONI DEL COMUNE DI TERAMO Documento redatto da INTRODUZIONE La Provincia di Teramo ha aderito, in qualità di struttura di supporto, al Patto dei Sindaci e, attraverso la sottoscrizione

Dettagli

INVENTARIO DI BASE DELLE EMISSIONI DEL COMUNE DI TORRICELLA SICURA

INVENTARIO DI BASE DELLE EMISSIONI DEL COMUNE DI TORRICELLA SICURA INVENTARIO DI BASE DELLE EMISSIONI DEL COMUNE DI TORRICELLA SICURA Documento redatto da INTRODUZIONE La Provincia di Teramo ha aderito, in qualità di struttura di supporto, al Patto dei Sindaci e, attraverso

Dettagli

Provincia di Belluno Attività in materia energetica

Provincia di Belluno Attività in materia energetica Provincia di Belluno Attività in materia energetica - Piano Energetico Ambientale Provinciale - Contributo Energia su PAT/PATI - Progetti europei arch. Paola Agostini Servizio pianificazione e gestione

Dettagli

Il Patto dei Sindaci e il PAES L Inventario Base delle Emissioni (IBE)

Il Patto dei Sindaci e il PAES L Inventario Base delle Emissioni (IBE) Febbraio 2014 n.b. il documento del PAES è in fase di valutazione da parte del CCR della Commissione Europea. 1 Il Patto dei Sindaci e il PAES L Inventario Base delle Emissioni (IBE) Comune di Latina -

Dettagli

La stesura del PAES, dal recupero dei dati al coinvolgimento dei portatori di interessi: problematiche riscontrate e soluzioni adottate.

La stesura del PAES, dal recupero dei dati al coinvolgimento dei portatori di interessi: problematiche riscontrate e soluzioni adottate. Piani d Azione per l Energia Sostenibile Aspetti tecnici ed operativi Trento, 15 maggio 2014 SalaBelli,PiazzaDanten.15 La stesura del PAES, dal recupero dei dati al coinvolgimento dei portatori di interessi:

Dettagli

Un progetto territoriale condiviso. Giovanna Rossi Enrico Bartoletti Provincia di Livorno

Un progetto territoriale condiviso. Giovanna Rossi Enrico Bartoletti Provincia di Livorno Il Piano di Azione Congiunto per l Energia sostenibile dell Isola d Elba Un progetto territoriale condiviso Giovanna Rossi Enrico Bartoletti Provincia di Livorno LA RISPOSTA DEL JRC 2 Gli Interventi previsti

Dettagli

ATLANTE DELLE ENERGIE RINNOVABILI ALTA UMBRIA

ATLANTE DELLE ENERGIE RINNOVABILI ALTA UMBRIA Presentazione del volume ATLANTE DELLE ENERGIE RINNOVABILI ALTA UMBRIA La campagna Energia sostenibile per l Europa (SEE) e il Patto dei Sindaci (Perugia, 18 Gennaio 2010 ) Antonio Lumicisi Ministero dell

Dettagli

I Sistemi Gestione Energia e il ruolo dell energy manager

I Sistemi Gestione Energia e il ruolo dell energy manager I Sistemi Gestione Energia e il ruolo dell energy manager Valentina Bini, FIRE 27 marzo, Napoli 1 Cos è la FIRE La Federazione Italiana per l uso Razionale dell Energia è un associazione tecnico-scientifica

Dettagli

Servizi a valore aggiunto per l efficienza energetica

Servizi a valore aggiunto per l efficienza energetica Servizi a valore aggiunto per l efficienza energetica Aumenta la tua consapevolezza energetica e riduci i consumi www.siemens.it/efficienzaenergetica Identificare Consulenza energetica Conforme alla ISO

Dettagli

Introduzione alla norma UNI EN CEI ISO 50001:2011

Introduzione alla norma UNI EN CEI ISO 50001:2011 Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma Seminario di introduzione alla norma ISO 50001 ed ai Sistemi di Gestione per l Energia Integrazione con la legislazione Roma, 16/03/2016 Introduzione alla

Dettagli

Emanuele Cosenza SOGESCA srl e.cosenza@sogesca.it

Emanuele Cosenza SOGESCA srl e.cosenza@sogesca.it IL PROCESSO DI DATA SHARING PER IL SETTORE ELETTRICO NEL CONTESTO DELL INIZIATIVA PATTO DEI SINDACI : LA BEST PRACTICE DEFINITA DAL PROGETTO EUROPEO MESHARTILITY Emanuele Cosenza SOGESCA srl e.cosenza@sogesca.it

Dettagli

ELENA. European Local Energy Assistance

ELENA. European Local Energy Assistance ELENA European Local Energy Assistance SOMMARIO 1. Obiettivo 2. Budget 3. Beneficiari 4. Azioni finanziabili 5. Come partecipare 6. Criteri di selezione 7. Contatti OBIETTIVI La Commissione europea e la

Dettagli

riqualificazione energetica

riqualificazione energetica I comuni di fronte alla riqualificazione energetica Azioni di stimolo e sostegno alle comunità locali Alessandro Rossi ANCI Emilia Romagna Energia, innovazione e sviluppo sostenibile alessandro.rossi@anci.emilia-romagna.it

Dettagli

ENERGY MANAGEMENT for SUSTAINABLE ACTION PLANS Federazione dei Comuni del Camposampierese

ENERGY MANAGEMENT for SUSTAINABLE ACTION PLANS Federazione dei Comuni del Camposampierese ENERGY MANAGEMENT for SUSTAINABLE ACTION PLANS Federazione dei Comuni del Camposampierese EnMS for groups of Municipalities and joint SEAPs Cristian Bottaro President of Federazione dei Comuni del Camposampierese

Dettagli

INSIEME PER LA SOSTENIBILITÀ Strategie per il territorio

INSIEME PER LA SOSTENIBILITÀ Strategie per il territorio In collaborazione con Comune di Villa di Serio Comune di Nembro Comune di Pradalunga INSIEME PER LA SOSTENIBILITÀ Strategie per il territorio 2011-2020: Prospettive di sostenibilità per la nostra città

Dettagli

La riqualificazione energetica delle città: l esperienza in corso dei Condomini Intelligenti a Genova. 27 giugno 2012 - Prato

La riqualificazione energetica delle città: l esperienza in corso dei Condomini Intelligenti a Genova. 27 giugno 2012 - Prato La riqualificazione energetica delle città: l esperienza in corso dei Condomini Intelligenti a Genova 27 giugno 2012 - Prato 1 L AMBITO I paesi industrializzati hanno l obiettivo di ridurre dell 80% entro

Dettagli

La Norma UNI CEI EN 16001 e il risparmio energetico in azienda WORKSHOP ECOREALITY Università degli Studi di Bari

La Norma UNI CEI EN 16001 e il risparmio energetico in azienda WORKSHOP ECOREALITY Università degli Studi di Bari La Norma UNI CEI EN 16001 e il risparmio energetico in azienda WORKSHOP ECOREALITY Università degli Studi di Bari I Sistemi di Gestione della Energia conformi a UNI CEI EN 16001:2009 Coordinatore Tecnico-Scientifico

Dettagli

Il Patto dei Sindaci 2.0 per una smart city

Il Patto dei Sindaci 2.0 per una smart city Il Patto dei Sindaci 2.0 per una smart city Il PAES di Napoli per una città smart Venerdì 12 Settembre 2014 Napoli Castel dell Ovo Michele Macaluso Direttore ANEA Il target 20 20-20 dell Unione Europea

Dettagli

Procedura di adesione

Procedura di adesione Questa è la traduzione delle Domande più frequenti che potete trovare nella sua versione originale in lingua inglese all indirizzo: http://www.eumayors.eu/faq/index_it.htm Che cos è il Patto dei Sindaci?

Dettagli

MAINSTREAMING DI GENERE

MAINSTREAMING DI GENERE Gemeinschaftsinitiative EQUAL MAINSTREAMING DI GENERE programmi e attività verso la parità fra le donne e gli uomini Metodo dei 6 passi Il partenariato di sviluppo POP UP GEM ha avuto come obiettivo approfondire

Dettagli

Vo l p a g o d e l M o n t e l l o, 07 m a r zo 2016. PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE del COMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO

Vo l p a g o d e l M o n t e l l o, 07 m a r zo 2016. PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE del COMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO Vo l p a g o d e l M o n t e l l o, 07 m a r zo 2016 PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE del COMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO IL PAES e GLI OBIETTIVI Ricognizione su tutto il territorio comunale degli

Dettagli

Oggetto: Adesione al Patto dei Sindaci (Covenant of Mayors) per l'energia sostenibile.

Oggetto: Adesione al Patto dei Sindaci (Covenant of Mayors) per l'energia sostenibile. C.C. n. 12 del 14/04/2010 Oggetto: Adesione al Patto dei Sindaci (Covenant of Mayors) per l'energia sostenibile. Il Sindaco-Presidente riferisce che: 1. nel novembre 2005 la Commissione Europea ha lanciato

Dettagli

NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 40 4 marzo 2015

NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 40 4 marzo 2015 Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 40 4 marzo 2015 Oggetto : Approvazione delle linee di indirizzo contenute nella proposta di Piano di Azione per il

Dettagli

IL PIANO DI VALUTAZIONE DEL POR FESR MARCHE 2014-2020. (Giugno 2015)

IL PIANO DI VALUTAZIONE DEL POR FESR MARCHE 2014-2020. (Giugno 2015) IL PIANO DI VALUTAZIONE DEL POR FESR MARCHE 2014-2020 (Giugno 2015) Premessa Il nuovo ciclo di programmazione dei Fondi strutturali per il periodo 2014-2020 rappresenta un importante occasione per le Amministrazioni

Dettagli

IL PATTO DEI SINDACI: DEL COMUNE DI NOVARA

IL PATTO DEI SINDACI: DEL COMUNE DI NOVARA IL PATTO DEI SINDACI: L INVENTARIO DI BASE DELLE EMISSIONI DEL COMUNE DI NOVARA il Patto dei Sindaci Il Patto dei Sindaci Il percorso L inventario delle emissioni (anno di riferimento) I consumi energetici

Dettagli

Bolzano 20 settembre 2012

Bolzano 20 settembre 2012 Il SEAP di Firenze: Patto dei Sindaci e pianificazione strategica della città Alessandra Barbieri Comune di Firenze, Area Coordinamento Sviluppo Urbano Una cittànon può essere amministrata e basta. Non

Dettagli

Il progetto Energy For Mayors

Il progetto Energy For Mayors Il progetto Energy For Mayors Verso un nuovo sistema energetico City on power: dal piano alle azioni locali Torino 7 novembre 2012 Dario Miroglio, Provincia di Genova (IT) miroglio@provincia.genova.it

Dettagli

(PA), 11-12.07.2013 WORKSHOP IEE COVENANT CAPACITY

(PA), 11-12.07.2013 WORKSHOP IEE COVENANT CAPACITY COVENANT CAPACITY Capacity building of local governments to advance Local Climate and Energy Action from planning to action to monitoring GIORNATE DI FORMAZIONE Il Patto dei Sindaci: opportunità di crescita

Dettagli

Avv. CUOMO Nicola. Arch. QUINTAVALLE Lea. Ing. SCIANNIMANICA Bartolomeo

Avv. CUOMO Nicola. Arch. QUINTAVALLE Lea. Ing. SCIANNIMANICA Bartolomeo Sindaco Assessore all Urbanistica R.U.P. Energy Manager Coordinamento Avv. CUOMO Nicola Arch. D AURIA Alessio Arch. QUINTAVALLE Lea Arch. SCOGNAMIGLIO Antonella Ing. SCIANNIMANICA Bartolomeo Gruppo di

Dettagli

Ripartizione Edilizia Pubblica e Lavori Pubblici

Ripartizione Edilizia Pubblica e Lavori Pubblici C O M UN E D I BARI Proposta di Deliberazione 2011/155/00058 Ripartizione Edilizia Pubblica e Lavori Pubblici Data Redazione Proposta: 24/06/2011 Assessore Proponente: Marco Lacarra Altri Settori: Estensore:

Dettagli

D2 Guideline Linee Guida per la realizzazione di Audit Energetici

D2 Guideline Linee Guida per la realizzazione di Audit Energetici D2 Guideline Linee Guida per la realizzazione di Audit Energetici Target: Energy Auditors Deliverable 2 Final version 02.07.2008 Indice A. Introduzione... 2 Tenere conto delle condizioni nei diversi Paesi...

Dettagli

Il Patto dei Sindaci

Il Patto dei Sindaci Il Patto dei Sindaci Il Patto dei Sindaci Il Patto dei Sindaci è la principale iniziativa europea che unisce le autorità locali e regionali in un impegno comune per contribuire (raggiungendoli e superandoli)

Dettagli

L impegno per una politica energetica e climatica europea

L impegno per una politica energetica e climatica europea L impegno per una politica energetica e climatica europea Le istituzioni europee sostengono il Patto dei Sindaci L Europa è in prima linea nella lotta al cambiamento climatico. Attraverso il Patto dei

Dettagli

L'esperienza del Comune di Vicenza nella stesura del PAES, tra conurbazione ed aree industriali

L'esperienza del Comune di Vicenza nella stesura del PAES, tra conurbazione ed aree industriali L'esperienza del Comune di Vicenza nella stesura del PAES, tra conurbazione ed aree industriali UnionCamere del Veneto Giornata delle Energie Rinnovabili GBE Factory: edifici industriali e commerciali

Dettagli

LA CITTÀ DI TORINO: DAL PATTO DEI SINDACI A SMART CITY

LA CITTÀ DI TORINO: DAL PATTO DEI SINDACI A SMART CITY LA CITTÀ DI TORINO: DAL PATTO DEI SINDACI A SMART CITY Pisa, 26 maggio 2011 LE CITTA PROTAGONISTE NELLA LOTTA AI CAMBIAMENTI CLIMATICI Le città sono responsabili di oltre il 50% delle emissioni di gas

Dettagli

Provincia di Venezia Massimo Gattolin, Anna Maria Pastore, Davide Lionello. 29 Giugno 2012

Provincia di Venezia Massimo Gattolin, Anna Maria Pastore, Davide Lionello. 29 Giugno 2012 Dall inventario Base delle Emissioni i i alle potenzialità di sviluppo per i PAES Provincia di Venezia Massimo Gattolin, Anna Maria Pastore, Davide Lionello 29 Giugno 2012 Venezia INDICE DELLA PRESENTAZIONE

Dettagli

IL PROGETTO SERPENTE

IL PROGETTO SERPENTE Agenzia Fiorentina per l Energia Srl Florence Energy Agency IL PROGETTO SERPENTE Surpassing Energy Targets through Efficient Public Buildings http://www.serpente-project.eu Roma 13 Giugno 2013 Agenzia

Dettagli

Sistema di Gestione Ambientale ISO 14001 - Comune Saint Denis. Life Cycle Engineering: www.studiolce.it

Sistema di Gestione Ambientale ISO 14001 - Comune Saint Denis. Life Cycle Engineering: www.studiolce.it Sistema di Gestione Ambientale ISO 14001 - Comune Saint Denis Life Cycle Engineering: www.studiolce.it 0 Introduzione: Certificazione ambientale Il Sistema di Gestione Ambientale L'obiettivo del Sistema

Dettagli

Normativa UNI CEI EN 16001:2009 Energy efficiency tramite un sistema di gestione per l energia. ABB Group September 29, 2010 Slide 1

Normativa UNI CEI EN 16001:2009 Energy efficiency tramite un sistema di gestione per l energia. ABB Group September 29, 2010 Slide 1 Normativa UNI CEI EN 16001:2009 Energy efficiency tramite un sistema di gestione per l energia September 29, 2010 Slide 1 Sommario La norma UNI CEI EN 16001:2009 Definizioni Approccio al sistema di gestione

Dettagli

Il Sistema Informativo Regionale Energia e Ambiente di Regione Lombardia

Il Sistema Informativo Regionale Energia e Ambiente di Regione Lombardia Il Sistema Informativo Regionale Energia e Ambiente di Regione Lombardia Piano Lombardia Sostenibile Lombardia : una Regione ad alta efficienza energetica e a bassa intensità di Dino De Simone Diamo valore

Dettagli

L esperienza della Provincia di Foggia nell ambito dell iniziativa del Patto dei Sindaci: criticità e opportunità

L esperienza della Provincia di Foggia nell ambito dell iniziativa del Patto dei Sindaci: criticità e opportunità Forum Green City Energy La via italiana alle Smart Cities: modelli ed esperienze all avanguardia L esperienza della Provincia di Foggia nell ambito dell iniziativa del Patto dei Sindaci: criticità e opportunità

Dettagli

TRANSFORMation Dialogue

TRANSFORMation Dialogue TRANSFORMation Dialogue Genova 16 & 17.06.2014 Smart cities Horizon2020 e oltre Simona Costa IL CONTESTO: perché le città? ~70%della popolazione europea ~70%di concentrazione di consumo energetico ~75%gas

Dettagli

WORKSHOP. Bilanci energetici e stima delle emissioni di gas serra alla scala locale: potenzialità e criticità (Milano, 17 Maggio 2010)

WORKSHOP. Bilanci energetici e stima delle emissioni di gas serra alla scala locale: potenzialità e criticità (Milano, 17 Maggio 2010) WORKSHOP Bilanci energetici e stima delle emissioni di gas serra alla scala locale: potenzialità e criticità (Milano, 17 Maggio 2010) Politiche di mitigazione dei cambiamenti climatici alla scala locale:

Dettagli

Metodologia e risultati principali. settembre 2015

Metodologia e risultati principali. settembre 2015 Metodologia e risultati principali settembre 2015 La logica della transizione nello scenario Energy [R]evolution di Greenpeace I 7 passi della logica della transizione dell Energy [R]evolution: 1. Definire

Dettagli

I SUMP (Sustainable Urban Mobility Plan) come strumento di integrazione delle politiche di mobilità

I SUMP (Sustainable Urban Mobility Plan) come strumento di integrazione delle politiche di mobilità Workshop: op la accab ciclabilità in ambito btouba urbano I SUMP (Sustainable Urban Mobility Plan) come strumento di integrazione delle politiche di mobilità Reggio Emilia, 17 novembre 2011 Patrizia Malgieri

Dettagli