Alitalia/AirOne, easyjet e la rotta Linate-Roma: dal monopolio alla concorrenza? (Storia di una fusione che si doveva fare?)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Alitalia/AirOne, easyjet e la rotta Linate-Roma: dal monopolio alla concorrenza? (Storia di una fusione che si doveva fare?)"

Transcript

1 Alitalia/AirOne, easyjet e la rotta Linate-Roma: dal monopolio alla concorrenza? (Storia di una fusione che si doveva fare?) Gabriele Accardo 24 ottobre 2013 Bruxelles, 14 pranzo

2 La rotta di oggi Takeoff Il provvedimento dell'agcm del 2008 Air France e la competenza giurisdizionale La legittimità costituzionale della Legge Alitalia Flight Fine del monopolio sulla Linate-Fiumicino...and landing Le misure correttive 2

3 Timeline 4 anni 6 mesi 26 giorni 4 anni 3 mesi 22 giorni Incontro con AF su Piano Fenice Decreto Alitalia CdA e comunicato stampa AF Alitalia ammessa in amministrazione straordinaria (decreto governo) Decreto Alitalia convertito in legge (Legge Alitalia) Comunicazione CAI ad AGCM Offerta CAI Provvedimento AGCM (presa d atto) AF annuncia acquisizione 25% CAI Primo volo CAI-Alitalia Avvio istruttoria AGCM (follow-on) Sentenza Corte Costituzionale su Legge Alitalia AF chiude acquisizione 25% CAI AGCM accerta monopolio LIN-FCO Rimozione entro 28/10/12; 90 gg RO 1 appello TAR Sentenza TAR TAR re sospensiva Provv AGCM (MS 4/07) Ryanair 1 RO re misure e Sospensiva Trustee 2 RO CdS re 1 app. Presentazione Appello offerte 3 RO Ryanair v. Criteri EJ selezione EJ richiesta slot 2 app. TAR* Slot LIN ad EJ Sentenza CdS CdS re sospensiva Ryanair 1 volo easyjet LIN-FCO 27/08/08 28/08 29/08 31/10/08 12/01/09 22/07/10 11/04/12 22/06 30/08 28/09 11/10 25/10 16/11 12/02 25/03/13 20/11 9/10 27/10 3/12/08 13/01 25/03 30/11/ /04 17/07 18/09 3/10 18/10 31/10 23/01/13 11/06 3

4 Il via libera all'operazione Fenice L'Operazione Fenice, la Legge Alitalia e la decisione dell'agcm L'ingresso di Air France in CAI La questione di legittimità costituzionale della Legge Alitalia 4

5 L Operazione Fenice Acquisizione nel dicembre 2008 da parte di CAI di: Taluni beni e rapporti giuridici del Gruppo Alitalia in a.s. Controllo esclusivo delle società del Gruppo AirOne Fattori caratterizzanti l'operazione "Italianità": lock-up per i soci italiani per 5 anni Individuazione partner industriale internazionale ("elemento qualificante" del progetto) 5

6 La Legge Alitalia L. Alitalia ha escluso l'autorizzazione dell'agcm per concentrazioni effettuate entro il 30 giugno 2009, tra imprese operanti nel settore dei servizi pubblici essenziali connesse o contestuali o comunque previste nel programma debitamente autorizzato, relativo alla procedura di amministrazione straordinaria delle grandi imprese in stato di insolvenza L. Alitalia art. 25 l. 287/90 Autorizzazione Agcm per rilevanti interessi generali dell'economia Criteri generali e preventivi No eliminazione concorrenza Misure correttive entro un termine prefissato 6

7 Provvedimento AGCM del 2008 Presa d'atto avvenuta concentrazione No attività istruttoria Misure correttive idonee a tutelare i consumatori No rimedi strutturali (rotazione 50 slot LIN-FCO/cessione slot LIN-FCO) OK misure comportamentali % fissa posti > tariffa più economica della stagione precedente Numero verde, sms e spazio web per disservizi e cancellazioni Monitoraggio post-concentrazione > 3 dicembre

8 L'ingresso di Air France in CAI Agcm su controllo CAI No controllo diretto/indiretto (maggioranza variabile) No controllo congiunto di fatto (assenza comunione di interessi tra i soci) Ingresso di Air France nel capitale di CAI (25%) Operazione da notificare? Giurisdizione DG Comp? "L'unico socio che non ha ancora versato il capitale è Air France, perchè stiamo aspettando il parere dell'antitrust europeo" 8

9 Legittimità costituzionale L. Alitalia Sentenza Corte Cost. n. 270 del 23/06/10 Deroga ai poteri AGCM non contraria agli artt. 3 e 41 Cost. Concentrazioni possono essere autorizzate in funzione di altri interessi costituzionalmente rilevanti da assetto concorrenziale del mercato Limiti alla discrezionalità del Legislatore Non arbitrarietà (tutela preminenti interessi generali) Livelli occupazionali ed esigenze strategiche dell economia nazionale Nuova modalità di approccio alla crisi dell'impresa Proporzionalità della deroga Possibilità di colpire ex post eventuale abuso di posizione dominante Misure comportamentali idonee a garantire gli interessi dei consumatori Carattere transitorio 9

10 Fine del monopolio sulla LIN-FCO

11 Il provvedimento dell'agcm A seguito di adeguata procedura istruttoria l'agcm ha: Accertato il monopolio di Alitalia sulla rotta Linate Roma (FCO) Escluso dominanza di Alitalia sulle altre rotte Imposto ad Alitalia di cessare il monopolio entro il 28 ottobre 2012 Principali obiezioni di Alitalia nel corso del procedimento: Sostituibilità tra gli scali milanesi Concorrenza intermodale (aereo vs. AV) tra Milano e Roma Deroga L. Alitalia definitiva In ogni caso > carenza di poteri Agcm in assenza di monopolio 11

12 Il provvedimento dell'agcm Mercati rilevanti Scali romani > unico mercato rilevante Linate e Malpensa > unico mercato rilevante (passeggeri non time sensitive) Linate > mercato rilevante sulla rotta da/per "Roma" (passeggeri time sensitive) Tre gruppi di rotte: da/per Roma; da/per Napoli da/per Milano verso il Sud (5 rotte) Linate-Roma (Fiumicino) ROTTA WINTER 2008/2009 WINTER 2011/2012 CAI ALTRI CAI ALTRI da/per Roma Roma Brindisi Roma - Genova Roma - Lamezia Roma Pisa Roma Trieste Roma Venezia Roma Bari Roma Torino Roma - Palermo Roma - Catania da/per Napoli Napoli Torino Napoli - Venezia da/per Milano Milano Bari < Milano - Brindisi < Milano - Lamezia < Linate - Fiumicino Milano - Napoli < Milano - Palermo < Quote di mercato sulle rotte nazionali interessate da sovrapposizioni in termini di frequenze operate. Valori in percentuale. 12

13 Il provvedimento dell'agcm Rotte da/per Roma e Napoli MR identificati con riferimento ai due scali romani Significative quote di mercato Alitalia (65-100%) Contendibilità delle rotte Assenza di congestionamento (tranne ore di picco) Possibilità aumento frequenze per concorrenti Effettivo ingresso/espansione concorrenti Decremento ricavo medio/pax Alitalia > pressione concorrenti Eccezioni > Roma-Pisa e Roma-Trieste "In assenza, nel dicembre 2008, della costituzione o del rafforzamento di una posizione dominante e, a fortiori, di monopolio, mancano i presupposti per verificare ad oggi una sua eventuale persistenza" 13

14 Il provvedimento dell'agcm Rotte da/per Milano a Bari, Napoli, Palermo, Brindisi, L. Terme MR identificati con riferimento a LIN e MXP (e BGY) Quota di mercato di Alitalia mai superiore al 60% Concorrenza effettiva su tutte le rotte Concorrenza attuale da qualificati operatori Concorrenza potenziale (agevoli condizioni di ingresso a Malpensa) Decremento traffico da LIN e corrispondente incremento da MXP Decremento ricavo medio/pax > pressione concorrenti MXP e BGY "In assenza, nel dicembre 2008, della costituzione o del rafforzamento di una posizione dominante e, a fortiori, di monopolio, mancano i presupposti per verificare ad oggi una sua eventuale persistenza" 14

15 Il provvedimento dell'agcm La rotta Linate Roma Non sostituibilità tra Linate e Malpensa Diverse caratteristiche degli scali specie vs. pax time sensitive Offerta FCO Alitalia su LIN/MXP: 40 vs. 2 Migliori condizioni di accessibilità di Linate Aeroporto Distanza Tempi di collegamento dal centro mezzo privato mezzo pubblico Linate 7 km 25 minuti bus: 25 minuti Malpensa 50 km 50 minuti treno: 29 minuti (Cadorna) 43 minuti (Centrale) Distanza e tempi di collegamento degli scali di Milano Linate e Milano Malpensa dal centro di Milano Peculiare tipologia di passeggeri sulla LIN Roma (FCO) Elevata percentuale, rispetto ad altre rotte nazionali, di pax time sensitive che effettuano A/R in giornata tra la fascia mattutina e quella serale Approccio Agcm confermato da TAR e CdS 15

16 Il provvedimento dell'agcm La rotta Linate Roma (cont.) La concorrenza intermodale 1. Distanza e durata del viaggio Milano-Roma Distanza treno Milano-Roma > superiore a 400Km Differenza durata viaggio treno/aereo > circa un'ora 2. Differenza significativa frequenze giornaliere/flessibilità 20 treni/day AV vs. 45 voli/day Alitalia Scarsa flessibilità AV ore di picco 1 treno AV 3h in arrivo a Milano entro le 9:00 vs. 7 voli Alitalia Ultimo treno AV 3h da Milano alle 19 vs. ultimo aereo da LIN alle 21 Irrilevanza numero totale posti offerti 16

17 Il provvedimento dell'agcm La rotta Linate Roma (cont.) La concorrenza intermodale 3. Incidenza della AV su domanda e prezzi di Alitalia Limitata diminuzione domanda ([10-20%]) e comunque in linea con altri Paesi EU Limitata pressione concorrenziale nelle fasce mattutine e serali (in media, circa i 2/3 totale pax trasportati da Alitalia) Limitata erosione ricavo medio/pax aereo (spostamento da business a leisure ) Incremento pax AV dovuto ad ampliamento mercato AV Milano-Roma TAR e CdS: Decisione Agcm in linea con prassi europea Questione preliminare ed assorbente: disponibilità di collegamenti AV adeguati per numero ed orari 17

18 Il provvedimento dell'agcm Monopolio Alitalia sulla rotta Linate-Roma 100% frequenze Barriere all'ingresso Non disponibilità slot su LIN Alitalia titolare 70% slot su LIN (secondo vettore 6%) Uso slot su LIN-FCO da parte di vettori esistenti non conveniente in assenza di dimensione minima efficiente (uscita Meridiana 2011) Effetti unilaterali post-merger: "danno ai consumatori" Forte riduzione frequenze giornaliere (da 90 a 45 > oggi 25!) Strategia aumento prezzi (mancato trasferimento efficienze a pax) Incremento ricavo medio/pax [10-30%] e per posto/km offerto [30-40%] Risultati determinati da aumento prezzi e non da calo pax trasportati e da razionalizzazione offerta 18

19 Il provvedimento dell'agcm Il CdS in merito alla deroga introdotta dalla L. Alitalia Riespansione disciplina generale L. 287/90 anche se L. Alitalia stabiliva la "cessazione delle posizioni di monopolio" "...prevalenti ragioni sistematiche inducono a ritenere che... al termine del richiamato periodo triennale, avrebbero riacquistato piena operatività anche le disposizioni... in tema di divieto delle operazioni di concentrazione restrittive della libertà di concorrenza" Transitorietà (e dunque proporzionalità) della deroga non deve essere intesa "nel senso di determinare la definitiva sottrazione alla disciplina concorrenziale di talune operazioni purchè realizzate all'interno di un certo arco temporale, quanto... nel senso di consentire per tali operazioni una deroga solo temporanea alla generale disciplina pro concorrenziale" 19

20 Le misure correttive 20

21 Misure correttive Decisione Agcm aprile '12 non individua/impone misure correttive Tuttavia, Agcm ha ritenuto necessaria la rimozione completa del rafforzamento del potere di mercato sulla Linate Roma Effettivo vincolo concorrenziale per contendere business pax Vettore con numero slot sufficiente a garantire la dimensione minima efficiente dell'offerta e un numero adeguato di frequenze nelle ore cd. di picco Termine per cessazione del monopolio > 24 ottobre 2012 Obbligo di comunicare le misure adottate entro 90 gg. Misure correttive rese obbligatorie con provvedimento successivo 21

22 Misure correttive Calda estate di negoziati 17 luglio: relazione di ottemperanza di Alitalia 30 agosto: Alitalia ribadisce adeguatezza rimedi già offerti 26 settembre: Alitalia disponibile a rilasciare 8 slot (4 frequenze) a LIN (no FCO) nelle fasce orarie 6-9 e settembre 2012: Agcm rende obbligatorie le misure, ma no market test 9 ottobre 2012: appello di Alitalia vs decisione Agcm...completa rimozione del potere di mercato? 4 frequenze/day = dimensione minima efficiente? - pre-merger, AirOne operava circa 30 voli/day - Meridiana uscita da LIN-FCO con 2 voli/day 22

23 Misure correttive Procedura di selezione e implementazione misure correttive Procedura di selezione gestita da un monitoring trustee Partecipanti: easyjet, Meridiana, Blue Panorama, Ryanair, e Vueling Requisiti preferenziali: i) solidità finanziaria, ii) indipendenza societaria e commerciale da Alitalia/SkyTeam, ii) numero complessivo degli slot richiesti, iv) business plan Timing 3 ottobre 2012, pubblicazione criteri di selezione 11 ottobre 2012, scadenza presentazione offerte 25 ottobre 2012, assegnazione slot ad easyjet 6 febbraio 2013, trasferimento slot da Assoclearance 25 marzo 2013, primo volo easyjet 23

24 Già tempo di bilanci? Alcuni benefici per i consumatori Maggiore scelta Un nuovo vettore con servizi di qualità Prezzi più bassi Incentivo anche per Alitalia a ridurre i prezzi e a migliorare il proprio servizio Costo medio di un biglietto A/R LIN-FCO nel 2009 > 350 euro Tutto bene quindi? No. Alitalia ancora dominante sulla LIN-FCO 85-90% frequenze/day Slot non disponibili a Linate Metodo assegnazione slot favorisce i gruppi societari che detengono più licenze Anche Costo i clienti di un Alitalia volo di sola possono andata beneficiare con easyjet CAI-Alitalia della nel concorrenza! nel

25 Per domande: Grazie dell'attenzione! DANDRIA ǀ Studio Legale Palazzo Valadier Piazza del Popolo, Roma T F

Milano-Roma: treno o aereo? La saga Alitalia dalla privatizzazione alla concorrenza intermodale

Milano-Roma: treno o aereo? La saga Alitalia dalla privatizzazione alla concorrenza intermodale Milano-Roma: treno o aereo? La saga Alitalia dalla privatizzazione alla concorrenza intermodale Andrea Pezzoli Mercato Università La Sapienza, Roma maggio 2012 Schema della presentazione 2 Un pò di storia:

Dettagli

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. SENTITO il Relatore Professore Carla Rabitti Bedogni;

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. SENTITO il Relatore Professore Carla Rabitti Bedogni; L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA dell 11 aprile 2012; SENTITO il Relatore Professore Carla Rabitti Bedogni; VISTA la legge 10 ottobre 1990, n. 287; VISTO il decreto

Dettagli

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini;

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 13 luglio 2012; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; VISTA la legge 10 ottobre 1990, n. 287; VISTA la comunicazione

Dettagli

LA COMPAGNIA A BASSE TARIFFE PREFERITA IN EUROPA

LA COMPAGNIA A BASSE TARIFFE PREFERITA IN EUROPA ROMA 12/02/2014 LA COMPAGNIA A BASSE TARIFFE PREFERITA IN EUROPA Le tariffe piú basse/costo per posto piú basso in Europa Nessuna sovrattassa carburante.garantito! No 1 per Traffico 81.5m No 1 per Copertura

Dettagli

C9812 - COMPAGNIA AEREA ITALIANA/ALITALIA LINEE AEREE ITALIANE -AIRONE Provvedimento n. 19248

C9812 - COMPAGNIA AEREA ITALIANA/ALITALIA LINEE AEREE ITALIANE -AIRONE Provvedimento n. 19248 C9812 - COMPAGNIA AEREA ITALIANA/ALITALIA LINEE AEREE ITALIANE -AIRONE Provvedimento n. 19248 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 3 dicembre 2008; SENTITO il Relatore

Dettagli

Da Malpensa a Fiumicino: come cambia il trasporto aereo in Italia

Da Malpensa a Fiumicino: come cambia il trasporto aereo in Italia Da Malpensa a Fiumicino: come cambia il trasporto aereo in Italia Oliviero Baccelli vice-direttore CERTeT Bocconi e direttore MEMIT (Master in Economia e Management dei Trasporti) Sommario 1) Gli effetti

Dettagli

MERIDIANA EUROFLY: PRESENTAZIONE DEL NUOVO NETWORK 2008

MERIDIANA EUROFLY: PRESENTAZIONE DEL NUOVO NETWORK 2008 Milano, 18 febbraio 2008 MERIDIANA EUROFLY: PRESENTAZIONE DEL NUOVO NETWORK 2008 LA STRATEGIA COMMERCIALE E IL POSIZIONAMENTO Dal 31 marzo 2008, con l avvio della stagione IATA Summer 2008, Meridiana e

Dettagli

Il quadro globale del trasporto aereo e le prospettive per gli aeroporti italiani

Il quadro globale del trasporto aereo e le prospettive per gli aeroporti italiani Mobility Conference 9 febbraio 2009 Il quadro globale del trasporto aereo e le prospettive per gli aeroporti italiani Oliviero Baccelli vice-direttore CERTeT Bocconi e direttore MEMIT (Master in Economia

Dettagli

Grandi aeroporti e aeroporti accessibili. L investimento di easyjet per la Lombardia

Grandi aeroporti e aeroporti accessibili. L investimento di easyjet per la Lombardia MOBILITY CONFERENCE 2015 CONNESSIONI AEREE E SVILUPPO AEROPORTUALE Grandi aeroporti e aeroporti accessibili. L investimento di easyjet per la Lombardia FRANCES OUSELEY, Direttore Italia easyjet Milano,

Dettagli

ALITALIA NEL MONDO PRESENTAZIONE DELLE LINEE GUIDA DEL NUOVO PIANO INDUSTRIALE 2013-2016

ALITALIA NEL MONDO PRESENTAZIONE DELLE LINEE GUIDA DEL NUOVO PIANO INDUSTRIALE 2013-2016 COMUNICATO STAMPA ALITALIA NEL MONDO PRESENTAZIONE DELLE LINEE GUIDA DEL NUOVO PIANO INDUSTRIALE 2013-2016 - IL NUOVO PIANO INDUSTRIALE DI ALITALIA SI CONCENTRERA SU 3 BUSINESS PRINCIPALI: ALITALIA, AIR

Dettagli

Prospettive di sviluppo del trasporto aereo nel Nord Italia. Milano, 10 febbraio 2009

Prospettive di sviluppo del trasporto aereo nel Nord Italia. Milano, 10 febbraio 2009 Prospettive di sviluppo del trasporto aereo nel Nord Italia Milano, 10 febbraio 2009 1 Il Nord Italia rappresenta oltre il 60% del traffico originante e di quello business Biglietti venduti, traffico pax

Dettagli

OFFERTE SPECIALI PER DESTINAZIONI IN ITALIA E NEL MONDO

OFFERTE SPECIALI PER DESTINAZIONI IN ITALIA E NEL MONDO OFFERTE SPECIALI DESTINAZIONI IN ITALIA E NEL MONDO Condizioni generali dell'offerta Le offerte sono acquistabili fino al 4 marzo 2015 ad esclusione della tratta indiretta nazionale - Genova, con scalo

Dettagli

GLI EFFETTI SOCIOECONOMICI DELL AEROPORTO CANOVA

GLI EFFETTI SOCIOECONOMICI DELL AEROPORTO CANOVA 1 GLI EFFETTI SOCIOECONOMICI DELL AEROPORTO CANOVA Analisi degli impatti diretti, indiretti e indotti di una struttura aeroportuale sul territorio di insediamento REPORT DI SINTESI Responsabile scientifico

Dettagli

Gli aeroporti. Paola Monti. Le Infrastrutture in Italia: dotazione, realizzazione, programmazione Università Bocconi, Milano, 23 gennaio 2012

Gli aeroporti. Paola Monti. Le Infrastrutture in Italia: dotazione, realizzazione, programmazione Università Bocconi, Milano, 23 gennaio 2012 Gli aeroporti Paola Monti Le Infrastrutture in Italia: dotazione, realizzazione, programmazione Università Bocconi, Milano, 23 gennaio 2012 Dotazione, realizzazione, programmazione come si declina per

Dettagli

su proposta del Ministro dei trasporti d'intesa con la Presidenza del Consiglio

su proposta del Ministro dei trasporti d'intesa con la Presidenza del Consiglio ALLEGATO IL CONSIGLIO DEI MINISTRI su proposta del Ministro dei trasporti d'intesa con la Presidenza del Consiglio e con Ministro dell economia e delle finanze Ministro dello sviluppo economico delibera

Dettagli

DATIDITRAFFICO 2014. DirezioneSviluppoStudiEconomicieTariffe

DATIDITRAFFICO 2014. DirezioneSviluppoStudiEconomicieTariffe DATIDITRAFFICO 214 DirezioneSviluppoStudiEconomicieTariffe A cura di Patrizia Sapia Sommario degli argomenti contenuti nel volume Pagina Terminologia usata nel testo 5 Traffico aeroportuale Graduatorie

Dettagli

UNIONCAMERE LOMBARDIA. Rapporto semestrale

UNIONCAMERE LOMBARDIA. Rapporto semestrale UNIONCAMERE LOMBARDIA Rilevazione e analisi di indicatori di accessibilità e connettività per i trasporti a medio e lungo raggio in Lombardia TRT Trasporti e Territorio Milano, febbraio 2013 INDICE 1 INTRODUZIONE...

Dettagli

Accessibilità e connettività per i trasporti a medio e lungo raggio in Lombardia

Accessibilità e connettività per i trasporti a medio e lungo raggio in Lombardia Accessibilità e connettività per i trasporti a medio e lungo raggio in Lombardia Indice Analisi congiunturale Indicatori di accessibilità 2 Analisi congiunturale 3 Aeroporti e segmenti di mercato Mercato

Dettagli

Lamezia: Aeroporto, dal 25 giugno volo Air Transat per Toronto

Lamezia: Aeroporto, dal 25 giugno volo Air Transat per Toronto Lamezia: Aeroporto, dal 25 giugno volo Air Transat per Toronto Lunedì, 16 Giugno 2014 11:56 Lamezia Terme - L Air Transat, compagnia aerea canadese leader dei viaggi vacanze, annuncia che dal prossimo

Dettagli

NEWS FLASH TRASPORTI N 1 LUGLIO 2012

NEWS FLASH TRASPORTI N 1 LUGLIO 2012 N 1 LUGLIO 2012 A cura delle Politiche di Programmazione Economiche e Finanziarie g.serafini@uil.it A cura del Servizio Politiche di Programmazione Economiche e Finanziarie MOBILITA T.P.L. ASSTRA ANAV

Dettagli

Consultazione ART sui diritti aeroportuali

Consultazione ART sui diritti aeroportuali Milano, 16 giugno 2014 Consultazione ART sui diritti aeroportuali I corrieri aerei soci AICAI si avvalgono come utenti dei servizi degli aeroporti di Fiumicino, Napoli, Catania, Bologna, Linate, Venezia,

Dettagli

Fiumicino e Malpensa: due sistemi aeroportuali a confronto. IL SISTEMA DEI VALICHI ALPINI Monitoraggio dei flussi e valutazione degli effetti sulle

Fiumicino e Malpensa: due sistemi aeroportuali a confronto. IL SISTEMA DEI VALICHI ALPINI Monitoraggio dei flussi e valutazione degli effetti sulle Fiumicino e Malpensa: due sistemi aeroportuali a confronto Maggio 2007 IL SISTEMA DEI VALICHI ALPINI Monitoraggio dei flussi e valutazione degli effetti sulle 1 Premessa La presentazione che segue si pone

Dettagli

Sommario degli argomenti contenuti nel volume

Sommario degli argomenti contenuti nel volume Sommario degli argomenti contenuti nel volume Pagina Terminologia usata nel testo 5 Traffico aeroportuale Graduatorie movimenti, passeggeri e cargo 9 Traffico commerciale complessivo 13 Traffico commerciale

Dettagli

Garden SAN VINCENZO TARIFFE. Per informazioni e preventivi rivolgersi alla propria agenzia di fiducia o chiamare lo 02 30200400

Garden SAN VINCENZO TARIFFE. Per informazioni e preventivi rivolgersi alla propria agenzia di fiducia o chiamare lo 02 30200400 ESTATE 2015 Garden SAN VINCENZO Sabato - Sabato Entro il 30 aprile Entro il 30 maggio ragazzi 2-18 anni n.c. IN CAMERA CON 2 ADULTI 04/04/2015 490 560 700 GRATIS 11/04/2015 450 514 643 GRATIS 18/04/2015

Dettagli

Gran Bretagna Italia Rapporto Passeggeri 2009 Operatori, Infrastrutture & Profili Passeggeri

Gran Bretagna Italia Rapporto Passeggeri 2009 Operatori, Infrastrutture & Profili Passeggeri Gran Bretagna Italia Rapporto Passeggeri 2009 Operatori, Infrastrutture & Profili Passeggeri INDICE Introduzione P. 1 1 Il Mercato 2003-08 P. 5 20 2 Il profilo dei passeggeri: visitatori britannici in

Dettagli

COMMISSIONE EUROPEA. Bruxelles, 11.06.2014 C(2014) 3632 final. Aiuto di stato SA.38634 (2014/N) Italia Blue Panorama Airlines S.p.A.

COMMISSIONE EUROPEA. Bruxelles, 11.06.2014 C(2014) 3632 final. Aiuto di stato SA.38634 (2014/N) Italia Blue Panorama Airlines S.p.A. COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 11.06.2014 C(2014) 3632 final VERSIONE PUBBLICA Il presente documento è un documento interno della Commissione ed ha carattere esclusivamente informativo. Oggetto: Aiuto

Dettagli

Consigli pratici e raccomandazioni Tutte le informazioni utili da sapere per preparare il viaggio.

Consigli pratici e raccomandazioni Tutte le informazioni utili da sapere per preparare il viaggio. Puglia Lisa Molinari e Barbara Roveda Consigli pratici e raccomandazioni Tutte le informazioni utili da sapere per preparare il viaggio. Treni delle Ferrovie del Gargano. In bicicletta nel Parco Nazionale

Dettagli

LO SVILUPPO E L ADEGUAMENTO INFRASTRUTTURALE DEI GRANDI AEROPORTI NAZIONALI ROMA, MILANO, VENEZIA

LO SVILUPPO E L ADEGUAMENTO INFRASTRUTTURALE DEI GRANDI AEROPORTI NAZIONALI ROMA, MILANO, VENEZIA DIREZIONE CENTRALE INFRASTRUTTURE AEROPORTI E SPAZIO AEREO LO SVILUPPO E L ADEGUAMENTO INFRASTRUTTURALE DEI GRANDI AEROPORTI NAZIONALI ROMA, MILANO, VENEZIA AGENDA 1. IL PIANO NAZIONALE AEROPORTI 2. I

Dettagli

Cyber Security Come governare la sicurezza informatica nella gestione di un aeroporto internazionale

Cyber Security Come governare la sicurezza informatica nella gestione di un aeroporto internazionale Cyber Security Come governare la sicurezza informatica nella gestione di un aeroporto internazionale Mario De Pascale Information Technology Aeroporto di Pisa mario.depascale@toscana-aeroporti.com Agenda

Dettagli

(Testo approvato dalla Commissione con modifiche MIT - 2/02/15)

(Testo approvato dalla Commissione con modifiche MIT - 2/02/15) SCHEMA DI DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA L'INDIVIDUAZIONE DEGLI AEROPORTI DI INTERESSE NAZIONALE DELL' ARTICOLO 698 DEL CODICE DELLA NAVIGAZIONE (Testo approvato dalla Commissione con modifiche

Dettagli

Articolazione cinque giorni. Allegato T Riorganizzazione Reti di Trasporto

Articolazione cinque giorni. Allegato T Riorganizzazione Reti di Trasporto Articolazione cinque giorni Allegato T Riorganizzazione Reti di Trasporto AS IS TO BE (Assetto Network Nazionale) 1 Venerdì Sabato Domenica AS IS AS IS AS IS RETE J1 RETE SAN VBS RETE SAN FCO RETE J1 Gomma

Dettagli

Il controllo degli aiuti di Stato e le restrizioni della concorrenza. Alberto Heimler Scuola Nazionale dell Amministrazione Roma

Il controllo degli aiuti di Stato e le restrizioni della concorrenza. Alberto Heimler Scuola Nazionale dell Amministrazione Roma Il controllo degli aiuti di Stato e le restrizioni della concorrenza Alberto Heimler Scuola Nazionale dell Amministrazione Roma Sommario della presentazione 1) Il ruolo delle restrizioni della concorrenza

Dettagli

Durazzo (Albania) 30 Agosto-2 Settembre

Durazzo (Albania) 30 Agosto-2 Settembre 2 CONVENTION NAZIONALE Durazzo (Albania) 30 Agosto-2 Settembre Professionalità, abnegazione e innovazione a servizio dell imprenditore INVITO RISERVATO AGLI OSSERVATORI ESTERNI AL NETWORK Per avere la

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Trend in crescita per gli aeroporti italiani Nel 2014 superati i 150 MLN di passeggeri

COMUNICATO STAMPA. Trend in crescita per gli aeroporti italiani Nel 2014 superati i 150 MLN di passeggeri COMUNICATO STAMPA Trend in crescita per gli aeroporti italiani Nel 2014 superati i 150 MLN di passeggeri Roma, 27 gennaio 2015: Nel 2014 il traffico aereo torna a crescere nel nostro Paese dopo due anni

Dettagli

Il futuro del trasporto aereo in Italia: ipotesi per un assetto sistemico e strumenti di governance per il rilancio del settore

Il futuro del trasporto aereo in Italia: ipotesi per un assetto sistemico e strumenti di governance per il rilancio del settore ASSAEREO Associazione Nazionale Vettori ed Operatori del Trasporto Aereo Il futuro del trasporto aereo in Italia: ipotesi per un assetto sistemico e strumenti di governance per il rilancio del settore

Dettagli

fenomeno dell overbooking

fenomeno dell overbooking Overbooking È una tecnica di vendita in forza della quale i vettori di linea accettano prenotazioni per un numero di passeggeri superiore a quello che può essere trasportato dall aeromobile fenomeno dell

Dettagli

Atto di indirizzo per la definizione del Piano Nazionale per lo Sviluppo Aeroportuale Roma, 29 gennaio 2013

Atto di indirizzo per la definizione del Piano Nazionale per lo Sviluppo Aeroportuale Roma, 29 gennaio 2013 Atto di indirizzo per la definizione del Piano Nazionale per lo Sviluppo Aeroportuale Roma, 29 gennaio 2013 1 Perché un atto di indirizzo? Per la prima volta, dopo 26 anni, si intende proporre un riordino

Dettagli

il BUSINESS è cambiato. scopri il business sense.

il BUSINESS è cambiato. scopri il business sense. Chi siamo easyjet è la compagnia leader in Europa in termini di posti offerti sulle prime 100 coppie di città europee. Opera con 26 basi, su oltre 700 rotte in più di 30 Paesi e oltre 130 aeroporti. Nel

Dettagli

Nuove modalità per la concessione di servizi e lavori nella P.A.

Nuove modalità per la concessione di servizi e lavori nella P.A. Nuove modalità per la concessione di servizi e lavori nella P.A. Criticità e soluzioni giurisprudenziali Bergamo Milano Avv. Enzo Adamo Partenariato Pubblico Privato: criticità ed opportunità Il Partenariato

Dettagli

FRANCHIGIA ED ECCEDENZA BAGAGLIO PER BIGLIETTI EMESSI DAL 22/09/2015

FRANCHIGIA ED ECCEDENZA BAGAGLIO PER BIGLIETTI EMESSI DAL 22/09/2015 FRANCHIGIA ED BAGAGLIO PER BIGLIETTI EMESSI DAL 22/09/201 Nella colonna costo eccedenza bagagli i valori sono da intendersi in: EUR (da Europa, Est Europa, Giappone, Corea e Cina), CAD (da Canada) o USD

Dettagli

Société Air France/Alitalia Linee Italiane SpA (2003/C 297/04)

Société Air France/Alitalia Linee Italiane SpA (2003/C 297/04) C 297/10 Gazzetta ufficiale dell Unione europea 9.12.2003 Comunicazione ai sensi dell'articolo 16, paragrafo 3, del regolamento (CEE) n. 3975/87 del Consiglio, del 14 dicembre 1987, in merito al caso COMP/A.38.284/D2

Dettagli

IMPATTO ECONOMICO DEI COLLEGAMENTI RYANAIR

IMPATTO ECONOMICO DEI COLLEGAMENTI RYANAIR IMPATTO ECONOMICO DEI COLLEGAMENTI RYANAIR 1 Le politiche incentivanti Muovendo, correttamente, dal presupposto che le spese effettuate dai turisti che visitano la regione costituiscono una buona parte

Dettagli

Nuovo Orario Trenitalia. 9 dicembre 2012 8 giugno 2013 **** LE NOVITA

Nuovo Orario Trenitalia. 9 dicembre 2012 8 giugno 2013 **** LE NOVITA Nuovo Orario Trenitalia 9 dicembre 2012 8 giugno 2013 **** LE NOVITA Il 2012 in pillole Nei primi 11 mesi del 2012 35 mio pax hanno scelto di viaggiare con Le Frecce (+7% vs 2011). Chiuderemo il 2012 con

Dettagli

1 Network aeroportuale italiano

1 Network aeroportuale italiano www.weblocat.com Web Locat è anche su: 1 Network aeroportuale italiano partner di Web Locat in breve 38 Aeroporti Roma Fiumicino, Milano Malpensa, Milano Linate, Napoli Capodichino, Roma Ciampino, Bergamo

Dettagli

ALITALIA: NEL 2008 DECOLLA IL NUOVO NETWORK. Conferenza Stampa martedì 5 febbraio 2008 ore 11.00

ALITALIA: NEL 2008 DECOLLA IL NUOVO NETWORK. Conferenza Stampa martedì 5 febbraio 2008 ore 11.00 COMUNICATO STAMPA ALITALIA: NEL 2008 DECOLLA IL NUOVO NETWORK PRESENTAZIONE DEL NUOVO NETWORK PER LA STAGIONE SUMMER 2008 Conferenza Stampa martedì 5 febbraio 2008 ore 11.00 Il 31 marzo 2008 parte il nuovo

Dettagli

Roma, novembre 2008. Alta velocità eoctà. Strettamente riservato Uso esclusivo Ferrovie dello Stato

Roma, novembre 2008. Alta velocità eoctà. Strettamente riservato Uso esclusivo Ferrovie dello Stato Roma, novembre 2008 Alta velocità eoctà I corridoi Transeuropei 2 Domanda di traffico Densità abitanti Densità illuminazione Fonte: Columbia University NY Fonte: Royal Astronomical Society 3 Scenario macro

Dettagli

Sintesi Situazione Merci Aeroporto di Palermo. Maggio 2011

Sintesi Situazione Merci Aeroporto di Palermo. Maggio 2011 Sintesi Situazione Merci Aeroporto di Palermo Maggio 2011 1 Il Piano Nazionale della Logistica 2011 identifica numerosi interventi nel trasporto aereo delle merci e sottolinea la necessità di un sostegno

Dettagli

ADDETTO DI SCALO AEROPORTUALE

ADDETTO DI SCALO AEROPORTUALE RASSEGNA STAMPA CORSO PROFESSIONALE PER ADDETTO DI SCALO AEROPORTUALE 1 «Investire negli aeroporti per conquistare la ricchezza dei cieli» 30/11/2014 La sorprendente e illuminante ricerca del Censis sul

Dettagli

STAZIONE FERROVIARIA (FS) DI BRINDISI (partenza con treno FS per Lecce) 8.27 (IntercityNotte) 8.50 (IntercityNotte) 9.

STAZIONE FERROVIARIA (FS) DI BRINDISI (partenza con treno FS per Lecce) 8.27 (IntercityNotte) 8.50 (IntercityNotte) 9. ORARI UTILI PER RAGGIUNGERE IL CAPO DI LEUCA DALL AEROPORTO DI BRINDISI (salvo esplicita indicazione, gli orari qui di seguito non valgono la domenica ed i festivi) Città di partenza dei voli per i quali

Dettagli

IL NUOVO PIANO NAZIONALE DELLA LOGISTICA 2011-2020: EFFETTI SUL TERRITORIO EMILIANO-ROMAGNOLO. Modena, 4 aprile 2011

IL NUOVO PIANO NAZIONALE DELLA LOGISTICA 2011-2020: EFFETTI SUL TERRITORIO EMILIANO-ROMAGNOLO. Modena, 4 aprile 2011 IL NUOVO PIANO NAZIONALE DELLA LOGISTICA 2011-2020: EFFETTI SUL TERRITORIO EMILIANO-ROMAGNOLO Modena, 4 aprile 2011 1 PIANO NAZIONALE DELLA LOGISTICA Strumento per la Competitività del Paese In un paese

Dettagli

C11613 - COMPAGNIA ITALIANA DI NAVIGAZIONE/RAMO DI AZIENDA DI TIRRENIA DI NAVIGAZIONE Provvedimento n. 23629

C11613 - COMPAGNIA ITALIANA DI NAVIGAZIONE/RAMO DI AZIENDA DI TIRRENIA DI NAVIGAZIONE Provvedimento n. 23629 BOLLETTINO N. 22 DEL 20 GIUGNO 2012 89 C11613 COMPAGNIA ITALIANA DI NAVIGAZIONE/RAMO DI AZIENDA DI TIRRENIA DI NAVIGAZIONE Provvedimento n. 23629 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA

Dettagli

Diritto Privato dell Informatica

Diritto Privato dell Informatica Corso attributivo di crediti liberi Diritto Privato dell Informatica anno accademico 2006/2007 La tutela giuridica dei programmi per elaboratore http://www.massimofarina.it SOMMARIO Individuazione della

Dettagli

Piano 2014-2017. Roma, 30 giugno 2014. Documento Riservato

Piano 2014-2017. Roma, 30 giugno 2014. Documento Riservato Piano 2014-2017 Roma, 30 giugno 2014 Piano Base: Scenario azioni e obiettivi 2 Target Trenitalia s.p.a 3 Domanda e ricavi Gruppo Trenitalia Traffico passeggeri (M pass.km) Traffico merci (M tonn.km) 4

Dettagli

Arrivo previsto al Grand Hotel Montesilvano di Montesilvano (PE) 17:00-18:00 Prenotazioni: www.creactio.org

Arrivo previsto al Grand Hotel Montesilvano di Montesilvano (PE) 17:00-18:00 Prenotazioni: www.creactio.org Gran Hotel Adriatico Via Carlo Maresca, 10 65016 Lido Montesilvano (PE) Tel. +39 085 4452695 www.grandhoteladriatico.com IN AUTO Dalla A14 e A25 uscita Pescara Nord-Montesilvano IN AUTOBUS Con autobus

Dettagli

5. TRASPORTI E INFRASTRUTTURE

5. TRASPORTI E INFRASTRUTTURE 5. TRASPORTI E INFRASTRUTTURE Qualche auto in meno, ma il traffico rimane. Dal 1996 al 1999 il parco veicoli di Torino è costantemente aumentato* (tabella 1), mentre nel 2 si è registrata una lieve flessione,

Dettagli

Comitato di redazione

Comitato di redazione 1 2 3 4 Comitato di redazione Alla realizzazione della presente pubblicazione hanno collaborato: - Patrizia Sapia per la raccolta, verifica ed elaborazione dei dati di traffico aeroportuale, le serie storiche

Dettagli

La foto della settimana

La foto della settimana NEWS-MAC Magazine Autonomo dei Contro&ori La foto della settimana Ilyushin 96.300 - KrasAir - in atterra#io a UHSS (Yuzhno Sakhalinsk - Khomutovo) PAGINA 1 AGCM: su Linate restrizioni non giustificate

Dettagli

MERIDIANA EUROFLY: NETWORK 2008/2009

MERIDIANA EUROFLY: NETWORK 2008/2009 Rimini, 24 ottobre 2008 MERIDIANA EUROFLY: NETWORK 2008/2009 LA STRATEGIA COMMERCIALE E IL POSIZIONAMENTO Dal 26 ottobre 2008, con l avvio della stagione IATA Winter 2008/2009, Meridiana e Eurofly, grazie

Dettagli

One Works, KPMG, Nomisma

One Works, KPMG, Nomisma One Works, KPMG, Nomisma I 17 MAGGIO 2010 II Stato del Sistema Aeroportuale Nazionale, Scenari e Strategie di Sviluppo One Works, KPMG, Nomisma III INDICE PARTE PRIMA STATO DEL SISTEMA AEROPORTUALE NAZIONALE

Dettagli

BUSINESS TRAVEL SURVEY 2011

BUSINESS TRAVEL SURVEY 2011 UVET AMERICAN EXPRESS MAGGIO 2011 FULL VERSION BUSINESS TRAVEL SURVEY 2011 UN ANNO DI VIAGGI IN RIPRESA L economia italiana, dopo un 2009 complicato, ha visto un leggero recupero, grazie soprattutto al

Dettagli

La Commissione dà il via libera alla fusione tra Stream e Telepiù, subordinatamente al rispetto di alcune condizioni

La Commissione dà il via libera alla fusione tra Stream e Telepiù, subordinatamente al rispetto di alcune condizioni IP/03/478 Bruxelles, 2 aprile 2003 La Commissione dà il via libera alla fusione tra Stream e Telepiù, subordinatamente al rispetto di alcune condizioni La Commissione europea ha autorizzato la proposta

Dettagli

Aiuto di Stato N 590/2009 Italia Aiuti di avviamento a favore di vettori aerei operanti negli aeroporti di Torino e Cuneo

Aiuto di Stato N 590/2009 Italia Aiuti di avviamento a favore di vettori aerei operanti negli aeroporti di Torino e Cuneo COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 2.2.2010 C(2010) 684 Oggetto: Aiuto di Stato N 590/2009 Italia Aiuti di avviamento a favore di vettori aerei operanti negli aeroporti di Torino e Cuneo Signor Ministro, 1.

Dettagli

MOBILITY CONFERENCE 2015

MOBILITY CONFERENCE 2015 MOBILITY CONFERENCE 2015 IL GOVERNO DELLE CITTÀ METROPOLITANE PER LA COMPETITIVITÀ DEL TERRITORIO Opportunità, nodi da sciogliere e possibili soluzioni per costruire la mobilità del futuro. Milano, 9 febbraio

Dettagli

Dati di Traffico Aeroportuale 2013

Dati di Traffico Aeroportuale 2013 Dati di Traffico Aeroportuale 2013 Note di commento fornite da ADR, GESAC, SAB, SACBO, SAGAT, SOGAER, SOGEAAL Aeroporti di Roma Aeroporti di Fiumicino e Ciampino Sistema aeroportuale romano: crescita del

Dettagli

INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO ESTENSIONE E LIMITI DEL MANTENIMENTO

INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO ESTENSIONE E LIMITI DEL MANTENIMENTO Elenco delle principali abbreviazioni... XXIII CAPITOLO PRIMO ESTENSIONE E LIMITI DEL MANTENIMENTO Guida bibliografica... 3 Profili generali................ 7 1.1. Le questioni da affrontare..........

Dettagli

NOTA INTERPRETATIVA. Prologo

NOTA INTERPRETATIVA. Prologo NOTA INTERPRETATIVA Prime osservazioni sull affidamento dei servizi pubblici locali e sulla tariffa del servizio idrico integrato in esito al referendum abrogativo del 12 e 13 giugno 2011. Prologo In seguito

Dettagli

SOMMARIO PREMESSA DESTINATARI PRINCIPI GENERALI - DI LEGALITÀ; - DI CORRETTEZZA; - DI LEALTÀ; - DI TRASPARENZA;

SOMMARIO PREMESSA DESTINATARI PRINCIPI GENERALI - DI LEGALITÀ; - DI CORRETTEZZA; - DI LEALTÀ; - DI TRASPARENZA; SOMMARIO PREMESSA DESTINATARI PRINCIPI GENERALI - DI LEGALITÀ; - DI CORRETTEZZA; - DI LEALTÀ; - DI TRASPARENZA; - RISPETTO DELLA DIGNITÀ DELLE PERSONE; RESPONSABILITÀ DIFFUSIONE DEL CODICE RAPPORTI CON

Dettagli

Ex art.5 del D.lgs. 6 febbraio 2007, n.25

Ex art.5 del D.lgs. 6 febbraio 2007, n.25 DOCUMENTO ALTAMENTE CONFIDENZIALE Ex art.5 del D.lgs. 6 febbraio 2007, n.25 1. VISIONE STRATEGICA PER ALITALIA: UNA STRATEGIA DI CRESCITA SOSTENIBILE E REDDITIZIA Air France-KLM desidera il rilancio di

Dettagli

R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio. (Sezione Prima) SENTENZA.

R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio. (Sezione Prima) SENTENZA. N. 03378/2014 REG.PROV.COLL. N. 05883/2013 REG.RIC. R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio (Sezione Prima) ha pronunciato la

Dettagli

Tutti caratterizzati da effetto segregativo

Tutti caratterizzati da effetto segregativo Il fondo patrimoniale i quale strumento di protezione del patrimonio i familiare Confronto tra fondo patrimoniale e trust di Maurizio Casalini 1 Esempi di patrimoni separati Fondo patrimoniale Accettazione

Dettagli

DI PASSEGGERI 25 5 2014 (+5% VS

DI PASSEGGERI 25 5 2014 (+5% VS Roma 13 Giugno 2014 La forza dei numeri 25 mln DI PASSEGGERI nei primi 5 mesi del 2014 (+5% VS 2013) 12 mln AV (+12% VS 2013) 97% di PUNTUALITÀ (98,5% su AV) 97% di CUSTOMER SATISFACTION 11 mln i biglietti

Dettagli

SINTESI DEL QUADRO NORMATIVO VIGENTE IN MATERIA DI TRASPORTO PUBBLICO LOCALE

SINTESI DEL QUADRO NORMATIVO VIGENTE IN MATERIA DI TRASPORTO PUBBLICO LOCALE SINTESI DEL QUADRO NORMATIVO VIGENTE IN MATERIA DI TRASPORTO PUBBLICO LOCALE L EVOLUZIONE STORICA Successivamente alla entrata in vigore del D.lgs. 19 novembre 1997, n. 422, molteplici sono stati i provvedimenti

Dettagli

Progetto Negozi Retail

Progetto Negozi Retail GRUPPO TELECOM ITALIA Progetto Negozi Retail GENNAIO 2014 ASSETTO COMMERCIALE RETAIL AS IS La rete commerciale diretta di Telecom Italia si articola in: 29 Negozi Sociali, ossia punti vendita gestiti direttamente

Dettagli

Presentazione di: Beluffi Matteo Guddelmoni Gianpaolo

Presentazione di: Beluffi Matteo Guddelmoni Gianpaolo Presentazione di: Beluffi Matteo Guddelmoni Gianpaolo Storia 1985: Nasce per mano dell imprenditore irlandese Tony Ryan. Lo scopo è quello di collegare per via aerea Irlanda e Gran Bretagna, come alternativa

Dettagli

PIANO NAZIONALE DEGLI AEROPORTI

PIANO NAZIONALE DEGLI AEROPORTI PIANO NAZIONALE DEGLI AEROPORTI QUADRO NORMATIVO L art. 117 della Costituzione prevede che gli aeroporti rientrino tra le materie oggetto di legislazione concorrente Stato-Regioni L art. 698 del Codice

Dettagli

Relatore: Avv.Maria Luce Capostagno. 2012 Maria Luce Capostagno

Relatore: Avv.Maria Luce Capostagno. 2012 Maria Luce Capostagno MARCHI E DISEGNI COMUNITARI: FORME DI TUTELA Marchi e disegni comunitari. Disciplina generale e focus sul marchio Made in Brianza Ministero dello Sviluppo Economico UIBM Ufficio per l Armonizzazione nel

Dettagli

Associazione Nazionale Imprese Trasporto Viaggiatori (A.N.I.Tra.V) Mauro Ferri, Presidente

Associazione Nazionale Imprese Trasporto Viaggiatori (A.N.I.Tra.V) Mauro Ferri, Presidente Associazione Nazionale Imprese Trasporto Viaggiatori (A.N.I.Tra.V) Mauro Ferri, Presidente Audizione presso Senato della Repubblica Commissione X A.S. 2085 Disegno di Legge recante «Legge annuale per il

Dettagli

4. TRASPORTI E INFRASTRUTTURE

4. TRASPORTI E INFRASTRUTTURE Densità di autovetture circolanti nelle città metropolitane (fonte: Istat, 1998; auto circolanti per chilometri quadrati di territorio comunale) 4. TRASPORTI E INFRASTRUTTURE 4.1. LE AUTO SEMPRE PADRONE

Dettagli

REGOLAMENTO CONCORSO A PREMI TANG THE WORLD

REGOLAMENTO CONCORSO A PREMI TANG THE WORLD REGOLAMENTO CONCORSO A PREMI TANG THE WORLD 1. SOCIETA PROMOTRICE Le società promotrice del concorso a premi Tang the World (di seguito il Concorso) è Alitalia SOCIETA AEREA ITALIANA S.p.A., con sede legale

Dettagli

Pianificazione Integrata del Servizio. Milano - Malpensa: razionalizzazione del servizio

Pianificazione Integrata del Servizio. Milano - Malpensa: razionalizzazione del servizio Pianificazione Integrata del Servizio Milano - Malpensa: razionalizzazione del servizio 23 novembre 2011 Servizi ferroviari a Malpensa oggi Il collegamento ferroviario con Malpensa è oggi caratterizzato

Dettagli

Collegamenti aerei da e per la Sardegna Summer 2014

Collegamenti aerei da e per la Sardegna Summer 2014 Collegamenti aerei da e per la Sardegna Summer 2014 Cagliari, 14 Aprile 2014 Collegamenti dalla Sardegna Nella stagione aeronautica Summer 2014 la Sardegna è collegata con 87 aeroporti di cui 24 nazionali

Dettagli

AVVISO SUI DIRITTI DEL PASSEGGERO IN CASO DI NEGATO IMBARCO, RITARDO O CANCELLAZIONE DEL VOLO VERSION 9 UPDATED 14/01/2011

AVVISO SUI DIRITTI DEL PASSEGGERO IN CASO DI NEGATO IMBARCO, RITARDO O CANCELLAZIONE DEL VOLO VERSION 9 UPDATED 14/01/2011 AVVISO SUI DIRITTI DEL PASSEGGERO IN CASO DI NEGATO IMBARCO, RITARDO O CANCELLAZIONE DEL VOLO VERSION 9 UPDATED 14/01/2011 Questo avviso contiene importanti informazioni in merito ai diritti dei passeggeri

Dettagli

Fact Book ICCSAI 2012

Fact Book ICCSAI 2012 Fact Book ICCSAI 2012 Aeroporti e sistemi territoriali: Investimenti e sviluppo Renato Redondi Comitato Scientifico ICCSAI Palermo, 8 Giugno 2012 AGENDA TRAFFICO PASSEGGERI IN ITALIA E IN EUROPA TRAFFICO

Dettagli

Overbooking e negato imbarco

Overbooking e negato imbarco IL TRASPORTO AEREO Prenotazione e tariffe I voli sono classificabili in voli di linea, previsti dagli orari delle compagnie aeree, e voli "charter", ossia voli a carattere occasionale noleggiati da organizzazioni

Dettagli

PARTENZE DAI PRINCIPALI AEROPORTI ITALIANI

PARTENZE DAI PRINCIPALI AEROPORTI ITALIANI TURCHIA ISTANBUL CAPODANNO Volo a/r, trasferimenti, 3/4 notti, hotel 4/5 stelle, Assistenza in italiano PARTENZE DAI PRINCIPALI AEROPORTI ITALIANI 29 Dicembre 1 Gennaio: Bergamo, Bologna, Roma, Milano,

Dettagli

Collegamenti in pullman

Collegamenti in pullman Collegamenti in pullman Per consentirvi di raggiungere comodamente i porti d imbarco in Italia, organizziamo collegamenti dalle principali città italiane con confortevoli pullman Granturismo in coincidenza

Dettagli

ATTO DEL GOVERNO n. 173. Individuazione degli aeroporti di interesse nazionale

ATTO DEL GOVERNO n. 173. Individuazione degli aeroporti di interesse nazionale XVII LEGISLATURA ATTO DEL GOVERNO n. 173 Individuazione degli aeroporti di interesse nazionale (art. 698 del codice della navigazione) giugno 2015 Servizio studi del Senato Dossier n. 221 Servizio studi

Dettagli

Ente Nazionale per l Aviazione Civile Servizio Studi e Programmazione Ufficio Studi e Statistiche

Ente Nazionale per l Aviazione Civile Servizio Studi e Programmazione Ufficio Studi e Statistiche Ministero dei Trasporti e della Navigazione Dipartimento dell Aviazione Civile Unità di gestione Relazioni Internazionali, Programmazione Rapporti Convenzionali Ente Nazionale per l Aviazione Civile Servizio

Dettagli

La mobilità aerea, il volo low cost, il ruolo

La mobilità aerea, il volo low cost, il ruolo La mobilità aerea, il volo low cost, il ruolo dell aeroporto nelle funzioni urbane Prof. Stefano Paleari Rettore dell Università degli Studi di Bergamo Direttore Scientifico di ICCSAI Bergamo 3 Dicembre

Dettagli

DELIBERAZIONE N. DEL. Direzione Regionale: FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO Area: PROGRAMM. DELL'OFF. D'ISTRUZ. E DIR. STUDIO SCOL.

DELIBERAZIONE N. DEL. Direzione Regionale: FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO Area: PROGRAMM. DELL'OFF. D'ISTRUZ. E DIR. STUDIO SCOL. REGIONE LAZIO DELIBERAZIONE N. DEL 290 27/05/2014 GIUNTA REGIONALE PROPOSTA N. 9062 DEL 21/05/2014 STRUTTURA PROPONENTE Direzione Regionale: FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO Area: PROGRAMM.

Dettagli

Il commercio internazionale dei servizi: il turismo

Il commercio internazionale dei servizi: il turismo Il commercio internazionale dei servizi: il turismo Grafico 1 Andamento del tasso di cambio fra Euro e Dollaro Usa La situazione di instabilità politica e sociale che ha come epicentro il Medio Oriente

Dettagli

La Mission. La Compagnia aerea preferita nel mondo

La Mission. La Compagnia aerea preferita nel mondo La Mission Ryanair nasce con l obiettivo di offrire il servizio di trasferimento aereo a basso costo e di permettere al maggior numero di utenti possibili di usufruire del trasporto aereo. La Compagnia

Dettagli

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. NELLA SUA ADUNANZA dell 11 maggio 2011; SENTITO il Relatore Professore Carla Bedogni Rabitti;

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. NELLA SUA ADUNANZA dell 11 maggio 2011; SENTITO il Relatore Professore Carla Bedogni Rabitti; L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA dell 11 maggio 2011; SENTITO il Relatore Professore Carla Bedogni Rabitti; VISTO l articolo 101 del Trattato sul Funzionamento dell

Dettagli

Alta Pusteria Come arrivare Inverno 2011/12

Alta Pusteria Come arrivare Inverno 2011/12 Alta Pusteria Come arrivare Inverno 2011/12 Raggiungere l Alta Pusteria con semplicitá e comoditá! La Mobilcard la vacanza senza la macchina Con la Mobilcard ha la possibilitá di visitare valli e città,

Dettagli

Liberalizzazione e promozione della concorrenza nei settori dei servizi:un analisi dei provvedimenti contenuti nel decreto Bersani

Liberalizzazione e promozione della concorrenza nei settori dei servizi:un analisi dei provvedimenti contenuti nel decreto Bersani Liberalizzazione e promozione della concorrenza nei settori dei servizi:un analisi dei provvedimenti contenuti nel decreto Bersani Corso di Economia Industriale 2 Davide Arduini Facoltà di Economia - Università

Dettagli

COMMISSIONE EUROPEA. Bruxelles, 23.01.2013 C(2013) 106 final.

COMMISSIONE EUROPEA. Bruxelles, 23.01.2013 C(2013) 106 final. COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 23.01.2013 C(2013) 106 final. Nella versione pubblicata della presente decisione, sono state omesse alcune informazioni, ai sensi degli articoli 24 e 25 del regolamento (CE)

Dettagli

COMPANY PROFILE IL PROGETTO

COMPANY PROFILE IL PROGETTO IL PROGETTO Creativa Impresa di Comunicazione, agenzia torinese da più di 20 anni nel mondo della pubblicità e del marketing e il gruppo Nada-Ipsa, da più di 20 anni leader nel settore dei servizi promo-pubblicitari

Dettagli

Il trasporto pubblico locale secondo l art. 23 -bis

Il trasporto pubblico locale secondo l art. 23 -bis TRASPORTI 1 Il trasporto pubblico locale secondo l art. 23 -bis Si segnala l articolo intitolato Note sul trasporto pubblico locale alla luce delle recenti modifiche dell art. 23-bis, a cura di Alceste

Dettagli

CIRCOLARE. SERIE ECONOMICO AMMINISTRATIVA LEGALE Data: 27/2/2008 EAL-16. Oggetto: Licenza di esercizio di trasporto aereo.

CIRCOLARE. SERIE ECONOMICO AMMINISTRATIVA LEGALE Data: 27/2/2008 EAL-16. Oggetto: Licenza di esercizio di trasporto aereo. CIRCOLARE SERIE ECONOMICO AMMINISTRATIVA LEGALE Data: 27/2/2008 EAL-16 Oggetto: Licenza di esercizio di trasporto aereo. 1. PREMESSA E FONTI NORMATIVE 1.1 Le funzioni dell Ente in materia di licenze di

Dettagli

Struttura di mercato e potere di mercato

Struttura di mercato e potere di mercato Struttura di mercato e potere di mercato Valutazione del potere di mercato Potere di mercato dal punto di vista teorico: P>Cma Come valutare il potere di mercato in concreto? Prima problema cosa intendiamo

Dettagli