Standard di Condotta Aziendale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Standard di Condotta Aziendale"

Transcript

1 Standard di Condotta Aziendale I nostri Principi di Integrità in Azione

2 Messaggio dell amministratore delegato Il nostro consiglio di amministrazione approva gli Standard di condotta aziendale e sollecita il team dirigenziale di Airbus Group a fungere da modello aderendo ai Principi di integrità e agli Standard. Mentre l etica e la compliance rientrano nell ambito di responsabilità di ognuno, il Consiglio ha nominato l Ethics & Compliance Officer di Airbus Group affinché controlli il programma Ethics & Compliance sotto la supervisione del Comitato di controllo. L Ethics & Compliance Officer di Airbus Group e il team Ethics & Compliance forniscono supporto e guida per favorire la comprensione e l applicazione di questi Standard. 2

3 Cari colleghi, Il nostro lavoro per aziende diverse del gruppo e in diverse parti del mondo fa sì che condividiamo lo stesso tetto -- Airbus Group -- e una base comune -- l integrità. L Airbus Group ha ereditato dalle aziende su cui si fonda la loro dedizione di lunga data ai valori di integrità, qualità, fiducia e innovazione. Il nostro impegno a sostenere questi valori chiave oggi è ciò che assicura il nostro successo di domani. Non importa di che tipo di attività ci occupiamo quali responsabilità lavorative abbiamo, non è solo ciò che facciamo ma come lo facciamo è questo che conquista la fiducia dei nostri colleghi e stakeholder. Tuttavia, fare la cosa giusta non è sempre scontato, in particolare nel complesso ambiente globalizzato e altamente regolamentato in cui operiamo. Questi Standard forniscono una guida preziosa per le questioni di etica e compliance più comuni ed esprimono i diritti e i doveri reciproci dei nostri dipendenti e dell Airbus Group. Dobbiamo tutti prenderci il tempo per leggerli e comprenderli. Vi ringrazio per il contributo di sostegno della nostra tradizione di integrità che date e per aver reso Airbus Group e la nostra famiglia di aziende dei luoghi di lavoro eccellenti e motivo d orgoglio per tutti noi. Cordialmente vostro Tom Enders, Airbus Group CEO 1

4 I nostri principi di integrità Impegno per le nostre persone. La nostra azienda crede che un posto di lavoro debba basarsi sul rispetto, sull onestà e sull equità. Noi incoraggiamo l innovazione e l impegno da parte dei dipendenti e ci impegniamo a mantenere alti standard di qualità, salute e sicurezza. Impegno per la nostra azienda. I nostri dipendenti si impegnano ad evitare qualsiasi conflitto che possa anteporre i loro interessi personali al bene dell azienda. I nostri dipendenti vengono inoltre incoraggiati a comunicare e cercare consiglio se si trovano di fronte a problemi etici o di compliance. Impegno per promuovere la fiducia. I nostri dipendenti proteggono la proprietà e le informazioni riservate della nostra azienda e dei nostri stakeholder. La protezione di dati riservati, il mantenimento di una documentazione accurata e il rispetto di tutte le norme che regolano la nostra attività sono la chiave del nostro successo duraturo. 2

5 Impegno per la conduzione di attività etiche. Pranzi e cene di lavoro, l ospitalità e lo scambio di modesti regali di tipo non monetario sono accettabili se riflettono le pratiche commerciali standard. Tuttavia, tutte le decisioni aziendali devono essere prese solamente nel merito. Solo affari puliti sono affari sostenibili. La corruzione è dannosa per l ambiente lavorativo, soffoca l innovazione ed è illegale. La nostra azienda ha una politica di tolleranza zero verso la corruzione di qualsiasi tipo. Impegno per la cittadinanza d impresa. La nostra azienda si impegna a mostrare un forte impegno civico. Riconosciamo le nostre responsabilità verso l ambiente, le nostre comunità locali e i nostri stakeholder. Impegno a reagire. La nostra azienda si impegna a reagire ai problemi e ai suggerimenti dei dipendenti. I Compliance Officer di reparto e i nostri rappresentanti Ethics & Compliance sono sempre disponibili ad offrire consulenza e sostegno. Inoltre è possibile mettersi in contatto con l OpenLine di Airbus Group per segnalare un incidente o un problema, in via confidenziale e senza timore di rappresaglie. 3

6 Sommario IL NOSTRO IMPEGNO PER L INTEGRITÀ 5 1 Le persone al centro dell attenzione 6 Incentivare i nostri talenti 6 Promuovere la diversità 7 Incoraggiare il dialogo aperto 7 Assicurare un luogo di lavoro sano e sicuro 8 Proteggere i dati personali 8 2 Rispetto e tutela dei beni e delle informazioni 9 Tutela dei beni 9 Mantenimento di una documentazione accurata 10 Protezione delle informazioni di terzi 11 Transazioni in titoli 12 Gestione della comunicazione interna ed esterna 13 3 Pratiche aziendali corrette 14 Tolleranza zero per la corruzione 14 Omaggi e ospitalità 15 Identificazione e gestione dei conflitti di interesse 16 Concorrenza leale 17 Rispetto delle leggi sull esportazione 17 Collaborazione con le autorità 18 Equo trattamento dei fornitori 18 Il nostro impegno per la sicurezza e la qualità dei prodotti 19 4 Essere un azienda socialmente responsabile 20 Stabilire standard globali di condotta etica aziendale 20 Approvvigionamento responsabile 21 Supporto delle nostre comunità 22 Lotta per l efficienza ecologica 23 CHE COSA FARE QUANDO SI HA UN PROBLEMA 24 OpenLine 24 Ufficio Compliance di Airbus Group 25 INDICE ANALITICO 26 4

7 Il nostro impegno per l integrità Realizziamo le nostre attività aziendali con integrità, rispettando le leggi e i regolamenti vigenti. Questi standard di condotta aziendale ci guidano in ambiti chiave per consentirci di operare conformemente ai nostri principi di integrità. Essi contengono rimandi ad altre politiche e ad altri documenti che facilitano l accesso a ulteriori strumenti di guida, laddove è necessario. Questi standard riguardano tutti i dipendenti, i funzionari e i dirigenti di Airbus Group, nonché le entità controllate parzialmente o totalmente da Airbus Group. Poiché preferiamo fornitori e partner di lavoro che condividano i nostri valori, anche questi partner devono aderire ai nostri standard di integrità. Questi standard non possono affrontare ogni situazione impegnativa che può presentarsi. Se ha dei dubbi, ognuno di noi ha la responsabilità di cercare consiglio. Inoltre, ci è richiesto di segnalare qualsiasi situazione che possa violare le leggi o le politiche e gli standard interni. Incoraggiamo una cultura del comunicare, in cui i dipendenti non si debbano vergognare di sollevare problemi o chiedere consiglio e i manager ascoltano e reagiscono adeguatamente. Qualora un responsabile o un supervisore non fosse in grado di rispondere alle domande o risolvere i problemi, i dipendenti dovrebbero rivolgersi all Ethics & Compliance Officer di Airbus Group o a un altro membro del team Ethics & Compliance del gruppo, di reparto o dell unità organizzativa. È possibile contattare anche i membri del team Risorse umane, la Segreteria aziendale o di reparto o gli uffici legali. I dipendenti sono inoltre invitati ad inoltrare in via confidenziale qualsiasi richiesta o segnalazione di problema all OpenLine Airbus Group telefonicamente o online se non sembra loro opportuno sollevare il loro problema attraverso i canali regolari. 5

8 1. Le persone al centro dell attenzione Concentrando sempre la nostra attenzione sull eccellenza miriamo ad attrarre e trattenere i talenti più brillanti. Noi valorizziamo il costante impegno dei dipendenti a tutti i livelli e in tutti i settori dell organizzazione. Promuoviamo un clima di fiducia tra i team e un dialogo aperto e costruttivo tra i dipendenti e i loro rappresentanti. Incentivare i Nostri Talenti Ci rendiamo conto che rispettando pienamente i diritti dei dipendenti si genera un posto di lavoro in cui regna la fiducia e si accresce l innovazione, fattore chiave della nostra competitività. Airbus Group ha firmato un accordo con il Comitato aziendale europeo per esprimere il proprio impegno verso i principi fondamentali delle convenzioni dell organizzazione internazionale del lavoro. Le persone vengono selezionate per le promozioni sulla base del loro potenziale, della loro prestazione, del loro comportamento e della loro disponibilità a cambiare incarico o reparto nell azienda. Mentre la valorizzazione dell individualità contribuisce alla ricchezza di diversità culturale, il nostro obiettivo di offrire prestazioni di alto livello richiede valori e comportamenti comuni che governino le nostre interazioni reciproche e quelle con gli stakeholder. Questo è promosso dal nostro modello di leadership. Documenti chiave di riferimento di Airbus Group: - International Framework Agreement on Human and Labour Rights (accordi quadro internazionali per il rispetto dei diritti umani e dei diritti dei lavoratori) - Leadership Model (modello di leadership) 6

9 Promuovere la Diversità Airbus Group è un impresa transnazionale e considera la diversità culturale uno dei suoi maggiori punti di forza. Sosteniamo inoltre la diversità di razza, genere, religione, nazionalità, opinione politica, orientamento sessuale, origine sociale, età e caratteristica fisica o mentale. Pertanto, la discriminazione verso caratteristiche personali protette non sarà tollerata. Ogni forma di molestia sul luogo di lavoro, sia essa fisica, visiva o verbale, è severamente proibita. Che cosa si intende per molestia? In senso generale la molestia è ogni forma di comportamento che ha il fine o l effetto di offendere la dignità di una persona e di creare un clima intimidatorio, ostile, degradante, umiliante o offensivo nel luogo di lavoro. Concretamente si esprime in comportamenti sessuali indesiderati, minacce e intimidazione fisica, nonché in commenti, scherzi e accuse offensivi. Incoraggiare il Dialogo Aperto Promuoviamo un dialogo aperto e di fiducia con i dipendenti a tutti i livelli dell azienda. I dipendenti vengono caldamente sollecitati a comunicare apertamente, discutere e chiarire i loro dubbi o i loro problemi e la direzione viene incoraggiata ad ascoltare e a reagire adeguatamente. Ogni tipo di rappresaglia diretta o indiretta e ogni tentativo di rappresaglia, verso un dipendente che comunica apertamente in buona fede è severamente proibito e non sarà tollerato. 7

10 Garantire un Luogo di Lavoro Sano e Sicuro Ci impegniamo a perseguire i massimi standard di salute, sicurezza e protezione sul posto di lavoro. Dobbiamo acquisire familiarità in prima persona e rispettare tutte le leggi esterne riguardanti salute e sicurezza, nonché seguire le politiche e procedure interne per la tutela della salute e della sicurezza. Ci assumiamo inoltre la nostra responsabilità a mantenere gli standard di salute e sicurezza in tutta l azienda con i fornitori, i partner commerciali e gli appaltatori. Documenti chiave di riferimento di Airbus Group: - Health and Safety Policy (politica di tutela della salute e della sicurezza) Proteggere i Dati Personali Airbus Group raccoglie, elabora e utilizza i dati personali dei suoi dipendenti e partner per svolgere la propria attività lavorativa. Rispettiamo i vincoli derivanti dalle norme europee e, se applicabili, dalle leggi e dai regolamenti locali riguardanti le procedure di raccolta, elaborazione e utilizzo dei dati personali. Siamo sempre tenuti a rispettare e tutelare la privacy dei nostri dipendenti, clienti, fornitori e partner. Documenti chiave di riferimento di Airbus Group: - Binding Corporate Rules (norme aziendali vincolanti) - Policy for Employees Personal Data Protection (politica di protezione dei dati personali dei dipendenti) - Policy for Customer, Supplier and Partners Personal Data Protection (politica di protezione dei dati personali di clienti, fornitori e partner) 8

11 2. Rispetto e Tutela dei Beni e delle Informazioni Abbiamo il compito di tutelare i beni di Airbus Group, sia quelli materiali, che quelli immateriali. Dobbiamo fare in modo che nessuno di questi beni venga rubato, danneggiato, usato o distrutto impropriamente. Inoltre, dobbiamo assumerci le nostre responsabilità quando prendiamo, usiamo, modifichiamo, manteniamo o divulghiamo uno dei beni di Airbus Group. Tutela dei Beni Per proteggere i beni, le proprietà, lo staff, i visitatori, i dati, i sistemi informativi e le reti di comunicazione da atti ostili e dalla concorrenza, è stata messa a punto una politica di sicurezza che è applicabile a tutte le parti del gruppo e a terzi associati. Dobbiamo trattare tutta la proprietà affidataci in modo professionale e per favorire il raggiungimento degli obiettivi aziendali di Airbus Group. Qualsiasi vantaggio personale proveniente dal nostro lavoro per Airbus Group deve essere conforme alle nostre politiche aziendali o di reparto. Che cosa è proprietà di Airbus Group? La proprietà di Airbus Group comprende: la proprietà fisica, come le strutture, l equipaggiamento dell impianto, gli strumenti e le giacenze, titoli e denaro, attrezzatura da ufficio e forniture, sistemi di informazione e software; informazioni riservate e proprietarie, che comprendono informazioni non ancora rese pubbliche e informazioni aziendali interne, come la documentazione dei contratti, le procedure aziendali, le strategie aziendali e i piani di lavoro e le proiezioni; la proprietà intellettuale di Airbus Group, comprendente brevetti, segreti industriali, disegni, modelli, diritti, invenzioni, software, processi, nomi di dominio e informazioni protette da marchi registrati e diritti d autore. 9

12 Noi dobbiamo utilizzare i computer, i dati e le risorse di telecomunicazione di Airbus Group in modo sicuro, etico, lecito e produttivo. Il loro uso deve essere finalizzato solo a facilitare l espletamento di responsabilità legate al nostro lavoro. In nessuna circostanza dovremmo utilizzare i computer, i sistemi informativi e gli strumenti di Airbus Group per perseguire fini illegali o diversi da quelli previsti. L accesso a informazioni riservate e proprietarie è legato strettamente alla necessità di conoscenza. Queste informazioni possono essere rivelate soltanto a colleghi provvisti di autorizzazione formale o a terzi esterni all azienda che ne hanno bisogno per scopi di lavoro legittimi, o se la legge lo richiede. Noi incoraggiamo lo sviluppo di soluzioni innovative per prodotti, servizi e modelli commerciali. Noi dobbiamo sempre garantire che proteggiamo la proprietà intellettuale di Airbus Group ed evitiamo di violare consapevolmente i diritti sulla proprietà intellettuale altrui. La proprietà intellettuale si riferisce a idee creative ed espressioni della mente umana che hanno valore commerciale e per le quali sono riconosciuti diritti esclusivi, quali brevetti, marchi commerciali e diritti d autore. Documenti chiave di riferimento di Airbus Group: - Security Policies (politiche di sicurezza) Mantenimento di una Documentazione Accurata I nostri azionisti e i nostri partner d affari, nonché gli enti regolatori contano sull accuratezza e sulla correttezza delle informazioni contenute nella nostra documentazione aziendale. Abbiamo pertanto la responsabilità di garantire che le informazioni che forniamo siano accurate, tempestive, complete, eque e comprensibili. 10

13 Tenendo la nostra contabilità, dobbiamo seguire le procedure di controllo interno definite da Airbus Group o dalla nostra unità organizzativa o di reparto. Non dobbiamo creare o partecipare alla creazione di registrazioni che traggano in inganno qualcuno o nascondano qualche attività impropria. Questo significa anche che non dobbiamo mai effettuare registrazioni false o ingannevoli né consentire o facilitare divulgazioni improprie o insufficienti. È previsto che noi teniamo e distruggiamo documenti di Airbus Group in conformità alle scadenze per la conservazione di registrazioni e procedure realizzate dalle nostre unità organizzative o di reparto. Consultate un responsabile o l ufficio legale del vostro reparto per sapere per quanto tempo si deve conservare un documento o come distruggerlo correttamente. Protezione delle Informazioni di Terzi I nostri clienti, fornitori e altri partner spesso ci affidano le loro informazioni riservate e proprietarie. Per essere un partner degno di fiducia, dobbiamo trattare le informazioni proprietarie di terzi come prevedono i termini di divulgazione e in stretta osservanza delle leggi e dei regolamenti applicabili. Non dobbiamo accettare o richiedere informazioni proprietarie di terzi, a meno che il proprietario di tali informazioni non abbia acconsentito al loro trasferimento. Se riceviamo informazioni proprietarie di terzi senza l autorizzazione, ciò va comunicato immediatamente all ufficio Compliance o all ufficio legale. L accesso a informazioni classificate a livello governativo richiede permessi specifici, in base al livello di sensibilità. Ogni scambio o trasmissione di informazioni o materiale classificato deve essere assolutamente conforme alla rispettiva procedura di sicurezza. Ogni incidente o uso inadeguato, sospetto o realmente avvenuto, deve essere immediatamente notificato all ufficio di sicurezza. 11

14 Transazioni in Titoli Siamo invitati a investire in azioni di Airbus Group. In linea generale noi possiamo effettuare transazioni con azioni di Airbus Group fintanto che rispettiamo le leggi e i regolamenti applicabili e le regole interne di Airbus Group. Molte nazioni hanno promulgato leggi relative all insider trading. Ai sensi di queste leggi, noi non dobbiamo comprare o vendere i titoli di nessuna azienda, mentre siamo in possesso di informazioni interne o privilegiate sull azienda stessa. Questa regola vale per i titoli di Airbus Group e per quelli dei nostri clienti, fornitori e partner quotati in borsa. Inoltre, non dobbiamo comunicare nessuna informazione interna o privilegiata a nessuno, compresi colleghi, familiari e amici, poiché questi potrebbero comprare o vendere illegalmente le quote o altri titoli basandosi su informazioni interne all azienda o privilegiate. Che cosa è un informazione interna o privilegiata? Ogni informazione relativa ad un entità di Airbus Group o di un cliente, fornitore o partner di Airbus Group, che è precisa, non di pubblico dominio e price sensitive (vale a dire in grado di avere un effetto significativo sul prezzo delle azioni dell azienda in questione se fosse resa di dominio pubblico). Documenti chiave di riferimento di Airbus Group: - Disclosure Guidelines (linee guida per la divulgazione) - Insider Trading Rules (regole per l insider trading) 12

15 Gestione della Comunicazione Interna ed Esterna La reputazione e l immagine di Airbus Group sono beni di grande valore. È determinante promuovere e tutelare la nostra immagine. Dobbiamo inoltre fornire al pubblico informazioni precise sulla nostra attività aziendale. La divulgazione di determinati tipi di informazioni è regolata in modo molto specifico. Pertanto, solo le persone incaricate devono rispondere a richieste formali di informazioni esterne. Tutte le dichiarazioni pubbliche su Airbus Group devono essere approvate dalle persone responsabili all interno di Airbus Group. Tutte le richieste dei mezzi di comunicazione devono essere inviate al reparto Comunicazione. Nessuna informazione deve essere fornita ai media senza previa approvazione e indicazione da parte del reparto in questione. I dipendenti di Airbus Group non devono fornire informazioni o prendere parte ad attività di comunicazione sociale, per conto di Airbus Group. L attività di social media dell azienda è gestita dal reparto Comunicazione. Tutti i contenuti del materiale pubblicato, inclusi le brochure, la pubblicità e tutti i supporti editoriali, devono rispondere a verità e non presentare in termini dispregiativi i prodotti, i servizi o i dipendenti della concorrenza. Le sponsorizzazioni di Airbus Group servono per promuovere e consolidare le relazioni tra Airbus Group e i suoi sostenitori contribuendo a un ventaglio scelto di eventi, attività, conferenze, fondazioni, istituzioni e così via. Esse possono essere legate a temi sociali, culturali, sportivi o educativi o essere di natura generale. Devono essere sempre trasparenti e registrate con accuratezza nei libri contabili e nei registri. Documenti chiave di riferimento di Airbus Group: - Golden Rules for Communications (regole d oro della comunicazione) - Social Media Guidelines (linee guida per i social media) - Internal Editorial Rules (regole editoriali interne) - Sponsoring Guidelines (linee guida per la sponsorizzazione) 13

16 3. Pratiche Aziendali Corrette Integrità, onestà e trasparenza devono guidare ognuno di noi nella nostra attività aziendale. Da noi ci si aspetta che trattiamo con clienti, fornitori e altri partner commerciali nell interesse di Airbus Group e in conformità con leggi e regolamenti. Tolleranza Zero per la Corruzione Nessun dipendente di Airbus Group deve essere coinvolto in qualche tipo di corruzione, sia essa pubblica o privata. Non dobbiamo mai offrire, tentare di offrire, autorizzare o promettere bustarelle di nessun tipo, pagamenti agevolanti o tangenti a un pubblico ufficiale o privato allo scopo di ottenere o mantenere commesse o un vantaggio improprio. Parimenti, non dobbiamo mai sollecitare o accettare una bustarella o tangente da un pubblico ufficiale o da un privato. Non dobbiamo inoltre mai incaricare qualcun altro di compiere azioni che dal punto di vista etico o legale non ci è permesso di compiere. Dobbiamo seguire le politiche anti-corruzione nella negoziazione e nell esecuzione di contratti commerciali nonché per le fusioni, le acquisizioni e altri progetti. 14 Che cosa si intende per corruzione? Il promettere, il dare o l offrire, il sollecitare o il ricevere direttamente o indirettamente qualsiasi vantaggio monetario o di altro tipo per o da un altra persona, quale retribuzione indebita affinché la suddetta persona compia atti contrari ai suoi doveri di ufficio oppure si astenga dall eseguire atti del suo ufficio per ottenere o mantenere commesse o altri vantaggi impropri nell esercizio della sua attività.

17 Chi è un pubblico ufficiale? Una persona con una carica legislativa, amministrativa o giudiziaria di un dato Paese (compresi tutti i livelli e le suddivisioni di governo, da quello nazionale a quello locale), sia essa nominata o eletta. Ogni persona che esercita una pubblica funzione per un dato Paese, compreso un ente pubblico o un impresa pubblica. Ogni ufficiale o agente di un organizzazione pubblica internazionale. Che cosa sono i pagamenti agevolanti? Pagamenti ufficiosi di piccole somme a ufficiali pubblici di basso livello per velocizzare oppure ottenere processi amministrativi di routine. Documenti chiave di riferimento di Airbus Group: - Business Ethics Policy, Processes and Guidelines (politica, processi e linee guida per un etica aziendale) - Anti-Bribery Compliance Guidelines for M&A (linee guida di compliance anti-corruzione per attività M&A) - Business Ethics Tools (strumenti di etica aziendale) Omaggi e Ospitalità I gesti di cortesia tra imprese, come i regali e l ospitalità, dati o ricevuti da clienti, fornitori e altri partner sono di norma utilizzati per promuovere la benevolenza e mostrare apprezzamento nelle relazioni d affari. Tuttavia questi gesti devono riflettere un grado normale di cortesia aziendale e non devono influenzare né suggerire l idea di un influenza indebita, sulle decisioni aziendali. Il buon senso deve sempre guidarci in queste situazioni. I gesti di cortesia tra imprese sono proibiti dalla legge in determinate circostanze e in alcuni Paesi. Noi dobbiamo seguire le politiche che ci riguardano. Regali in denaro o equivalenti del denaro, come buoni regalo e coupon, non sono mai consentiti. 15

18 Nell interesse di una completa trasparenza e per semplificare eventuali controlli o verifiche, si deve registrare completamente e accuratamente ogni omaggio o ospitalità ricevuti o dati. Documenti chiave di riferimento di Airbus Group: - Gift and Hospitality Principles (principi per omaggi e ospitalità) Identificazione e Gestione dei Conflitti di Interesse Parte dei nostri sforzi per tutelare la reputazione di Airbus Group e assicurare che stiamo agendo in base al bene dell azienda si concretizza nel nostro dovere di evitare conflitti di interesse apparenti e reali in qualsiasi momento, e se non riusciamo ad evitare un conflitto di interesse, dobbiamo comunicarlo al nostro supervisore. In particolare, quando si incaricano pubblici ufficiali in carica o ex pubblici ufficiali o dipendenti governativi, dobbiamo rispettare tutte le leggi, i regolamenti e le direttive applicabili, comprese quelle riguardanti i conflitti di interesse. Queste regole si estendono alle negoziazioni o ai contratti con i dipendenti del governo in relazione al potenziale impiego presso Airbus Group in qualità di dipendenti o come consulenti o subappaltatori. 16 Che cosa è un conflitto di interessi? Un conflitto di interessi si genera quando i nostri interessi personali interferiscono, o sembrano interferire, con la nostra capacità di svolgere il nostro lavoro senza prevenzioni nell interesse di Airbus Group. Per esempio, si può generare un conflitto quando un dipendente, familiari, parenti prossimi o amici hanno un notevole interesse finanziario non dichiarato riguardante un cliente, fornitore, partner o concorrente di Airbus Group.

19 Concorrenza Leale Noi crediamo in una concorrenza leale e dobbiamo rispettare rigorosamente le leggi sulla concorrenza applicabili nei Paesi in cui operiamo. Tali leggi vietano accordi o comportamenti che possono limitare o alterare la concorrenza o il mercato. Lo scambio o la divulgazione di informazioni commercialmente sensibili riguardanti concorrenti, clienti o fornitori potrebbe anche violare le leggi sulla concorrenza applicabili. Documenti chiave di riferimento di Airbus Group: - Antitrust Guidelines (linee guida antitrust) - Antitrust Do s and Don ts (ciò che va fatto e va evitato riguardo all antitrust) - Participation to Trade Associations, Trade Fairs and Meetings with Competitors: Do s & Don ts (partecipazioni ad associazioni commerciali, fiere e incontri con i concorrenti: che cosa fare e che cosa evitare) Rispetto delle Leggi sull Esportazione In qualità di impresa globale, acquistiamo beni e servizi da diversi gruppi di fornitori. A nostra volta, forniamo beni e servizi a clienti sparsi in tutto il mondo. È quindi molto importante che ci atteniamo accuratamente a tutti i regolamenti riguardanti le nostre attività di importazione ed esportazione. Si tratta di un ambiente normativo e legale complesso. L Export Compliance può rispondere alle domande sull importazione o sull esportazione di beni, servizi o informazioni. Che cosa è una esportazione? In ognuno dei Paesi in cui Airbus Group opera, ha luogo un esportazione quando beni, tecnologie o software vengono trasferiti in un altro Paese. Non importa se il trasferimento avviene attraverso la posta elettronica, un servizio di spedizioni o un dipendente di Airbus Group. 17

20 Anche il caricamento di dati tecnici o software su un server è considerato un esportazione, se le persone in altri Paesi hanno la possibilità di accedervi. Negli USA si verifica un esportazione quando beni, tecnologia o servizi vengono trasferiti ad una persona esterna all azienda o ad un altra azienda (ad es. negli USA o oltreoceano). Che cosa è un attività di importazione? Il trasferimento di beni che Airbus Group acquista da una fonte esterna o straniera in un altro Paese. Documenti chiave di riferimento di Airbus Group: - Group Export Compliance Directive (direttiva per la Compliance in materia di esportazione) - Group Sensitive Countries Directive (direttiva per Paesi a rischio di Airbus Group) - Group Export Compliance Procurement Directive (direttiva per la compliance in materia di appalti di esportazione di Airbus Group) Collaborazione con le Autorità È nostro dovere collaborare con le autorità riconosciute. Ogni richiesta di un pubblico ufficiale collegata ad un indagine o una richiesta di informazioni deve essere coordinata con la segreteria aziendale e l ufficio legale. Equo Trattamento dei Fornitori I fornitori forniscono un ampia parte del valore dei prodotti di Airbus Group e hanno quindi una funzione importante nella soddisfazione della clientela. Ci impegniamo a mantenere rapporti con i fornitori improntati all equità. Il responsabile degli acquisti ha la funzione di garantire che tutte le relazioni con i fornitori siano gestite con equità e correttezza. Noi abbiamo il dovere di fare in modo che i problemi insorti con i fornitori siano gestiti in modo professionale in qualsiasi momento e che la nostra scelta dei fornitori sia basata solo su ciò che è meglio per l azienda. 18

21 Il nostro Impegno per la Sicurezza e la Qualità dei Prodotti La sicurezza e la qualità dei prodotti per i clienti sono parte della nostra identità e un valore chiave di Airbus Group. Noi non dobbiamo mai agire a discapito della qualità o della sicurezza dei prodotti. Per onorare il nostro impegno per la qualità dobbiamo attenerci a tutti gli standard per il controllo della qualità che regolano le nostre responsabilità. Essi includono tutte le leggi e i regolamenti applicabili, nonché le procedure di controllo interne finalizzate a promuovere una produzione sicura e di qualità delle merci. La sicurezza dei prodotti non termina quando il prodotto viene consegnato. Mantenere alti standard di sicurezza dei prodotti è nel nostro interesse come è nell interesse dei nostri clienti, dei loro clienti e dell intero settore aerospaziale. La sicurezza dei prodotti dipende in misura rilevante dal feedback e ogni dipendente ha il dovere di segnalare immediatamente qualsiasi problema riguardante la sicurezza. Noi ci impegniamo ad assicurare che i nostri prodotti siano progettati, fabbricati, consegnati e provvisti di assistenza in conformità ai massimi standard di sicurezza e in stretta osservanza delle leggi e dei regolamenti applicabili. L eccellenza della qualità è la nostra massima priorità, compresa la sicurezza; dobbiamo avere una chiara consapevolezza del nostro ruolo e della responsabilità per quanto riguarda la qualità per tutto il ciclo di vita del prodotto. Da noi ci si aspetta che segnaliamo, fermiamo e risolviamo ogni problema tecnico. 19

:-) Fare la cosa giusta! Inizia con il leggere la cosa giusta. Philips General Business Principles, La tua guida per agire con integrità

:-) Fare la cosa giusta! Inizia con il leggere la cosa giusta. Philips General Business Principles, La tua guida per agire con integrità General Business Principles Fare la cosa giusta! Inizia con il leggere la cosa giusta :-) Philips General Business Principles, La tua guida per agire con integrità pww.gbp.philips.com June 2014 Abbiamo

Dettagli

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Codice di Comportamento Genesi Uno Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Caro Collaboratore, vorrei sollecitare la tua attenzione sulle linee guida ed i valori di integrità e trasparenza che

Dettagli

Linee guida di condotta aziendale

Linee guida di condotta aziendale Linee guida di condotta aziendale INTEGRITÀ RISPETTO FIDUCIA RICERCA DELL ECCELLENZA CLIENTI DIPENDENTI PARTNER COMMERCIALI FORNITORI AZIONISTI COMMUNITÀ AMBIENTE SOMMARIO Linee guida di condotta aziendale

Dettagli

«Ogni società, grande o piccola che sia, ha bisogno di una serie di standard di guida che ne regolino i comportamenti interni ed esterni.

«Ogni società, grande o piccola che sia, ha bisogno di una serie di standard di guida che ne regolino i comportamenti interni ed esterni. «Ogni società, grande o piccola che sia, ha bisogno di una serie di standard di guida che ne regolino i comportamenti interni ed esterni.» Code of Conduct Comunicazione del CEO «Ogni società, grande o

Dettagli

Gruppo Roche. Policy sull Occupazione

Gruppo Roche. Policy sull Occupazione Gruppo Roche Policy sull Occupazione 2 I Principi Aziendali di Roche esprimono la nostra convinzione che il successo del Gruppo dipenda dal talento e dai risultati di persone coscienziose e impegnate nel

Dettagli

Gruppo PRADA. Codice etico

Gruppo PRADA. Codice etico Gruppo PRADA Codice etico Indice Introduzione 2 1. Ambito di applicazione e destinatari 3 2. Principi etici 3 2.1 Applicazione dei Principi etici: obblighi dei Destinatari 4 2.2 Valore della persona e

Dettagli

Dichiarazione dei diritti dell uomo

Dichiarazione dei diritti dell uomo Dichiarazione dei diritti dell uomo Politica dei diritti sul posto di lavoro Per noi è importante il rapporto che abbiamo con i nostri dipendenti. Il successo della nostra azienda dipende da ogni singolo

Dettagli

POLITICA ANTI-CORRUZIONE DI DANAHER CORPORATION

POLITICA ANTI-CORRUZIONE DI DANAHER CORPORATION I. SCOPO POLITICA ANTI-CORRUZIONE DI DANAHER CORPORATION La corruzione è proibita dalle leggi di quasi tutte le giurisdizioni al mondo. Danaher Corporation ( Danaher ) si impegna a rispettare le leggi

Dettagli

OMAGGI, PRANZI, INTRATTENIMENTO, VIAGGI SPONSORIZZATI E ALTRI ATTI DI CORTESIA

OMAGGI, PRANZI, INTRATTENIMENTO, VIAGGI SPONSORIZZATI E ALTRI ATTI DI CORTESIA OMAGGI, PRANZI, INTRATTENIMENTO, VIAGGI SPONSORIZZATI E ALTRI ATTI DI CORTESIA Le presenti Linee Guida si applicano ad ogni amministratore, direttore, dipendente a tempo pieno o parziale, docente, esterno

Dettagli

CODICE ETICO SOMMARIO. Premessa Principi generali. pag. 2 pag. 2 pag. 3 pag. 3 pag. 4 pag. 4 pag. 5 pag. 7 pag. 7 pag. 7 pag. 8 pag. 8 pag.

CODICE ETICO SOMMARIO. Premessa Principi generali. pag. 2 pag. 2 pag. 3 pag. 3 pag. 4 pag. 4 pag. 5 pag. 7 pag. 7 pag. 7 pag. 8 pag. 8 pag. CODICE ETICO SOMMARIO Premessa Principi generali Art. I Responsabilità Art. II Lealtà aziendale Art. III Segretezza Art. IV Ambiente di Lavoro, sicurezza Art. V Rapporti commerciali Art. VI Rapporti con

Dettagli

Associazione Italiana Brokers di Assicurazioni e Riassicurazioni

Associazione Italiana Brokers di Assicurazioni e Riassicurazioni Associazione Italiana Brokers di Assicurazioni e Riassicurazioni Codice Etico Rev. 03 Versione del 21/01/2013 Approvato della Giunta Esecutiva del 18/02/2013 Ratificato del Consiglio Direttivo entro il

Dettagli

CODICE ETICO DI CEDAM ITALIA S.R.L.

CODICE ETICO DI CEDAM ITALIA S.R.L. CODICE ETICO DI CEDAM ITALIA S.R.L. Il presente codice etico (di seguito il Codice Etico ) è stato redatto al fine di assicurare che i principi etici in base ai quali opera Cedam Italia S.r.l. (di seguito

Dettagli

CERVED RATING AGENCY. Politica in materia di conflitti di interesse

CERVED RATING AGENCY. Politica in materia di conflitti di interesse CERVED RATING AGENCY Politica in materia di conflitti di interesse maggio 2014 1 Cerved Rating Agency S.p.A. è specializzata nella valutazione del merito creditizio di imprese non finanziarie di grandi,

Dettagli

Se avete domande in merito al Codice IDEX di condotta ed etica aziendale o se avete episodi da segnalare, seguite le procedure indicate nel Codice.

Se avete domande in merito al Codice IDEX di condotta ed etica aziendale o se avete episodi da segnalare, seguite le procedure indicate nel Codice. A tutti i dipendenti, dirigenti e direttori IDEX: Al fine di soddisfare e superare le esigenze dei nostri clienti, fornitori, dipendenti e azionisti sono essenziali criteri di comportamento elevati e coerenti,

Dettagli

Principi d Azione. www.airliquide.it

Principi d Azione. www.airliquide.it Principi d Azione Codice Etico www.airliquide.it Il bene scaturisce dall'onestà; l'onestà ha in sè la sua origine: quello che è un bene avrebbe potuto essere un male, ciò che è onesto, non potrebbe essere

Dettagli

Policy. Le nostre persone

Policy. Le nostre persone Policy Le nostre persone Approvato dal Consiglio di Amministrazione di eni spa il 28 luglio 2010 LE NOSTRE PERSONE 1. L importanza del fattore umano 3 2. La cultura della pluralità 4 3. La valorizzazione

Dettagli

Consorzio per le AUTOSTRADE SICILIANE

Consorzio per le AUTOSTRADE SICILIANE Consorzio per le AUTOSTRADE SICILIANE CODICE ETICO E COMPORTAMENTALE PREMESSA Il Consorzio Autostrade Siciliane (CAS), costruisce e gestisce le tratte autostradali nell'ambito regionale siciliano, svolgendo

Dettagli

Preambolo. (La Sotto-Commissione*,)

Preambolo. (La Sotto-Commissione*,) Norme sulle Responsabilità delle Compagnie Transnazionali ed Altre Imprese Riguardo ai Diritti Umani, Doc. Nazioni Unite E/CN.4/Sub.2/2003/12/Rev. 2 (2003).* Preambolo (La Sotto-Commissione*,) Tenendo

Dettagli

Vivere nel rispetto dei nostri valori. Il nostro Codice di condotta. Il nostro Codice di condotta 1

Vivere nel rispetto dei nostri valori. Il nostro Codice di condotta. Il nostro Codice di condotta 1 Vivere nel rispetto dei nostri valori Il nostro Codice di condotta Il nostro Codice di condotta 1 La promessa di GSK Mettere i nostri valori al centro di ogni decisione che prendiamo Tutti insieme, noi

Dettagli

CODICE ETICO. Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2

CODICE ETICO. Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2 Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2 2.1 Principi generali Pag. 2 2.2. Principi di condotta Pag. 2 2.3 Comportamenti non etici Pag. 3 2.3. Principi di trasparenza Pag. 4 3 Relazioni can il personale

Dettagli

Approvato dal CdA del 27.06.12

Approvato dal CdA del 27.06.12 CODICE ETICO Approvato dal CdA del 27.06.12 1 1. INTRODUZIONE...4 1.1 La Missione di BIC Lazio SpA...4 1.2 Principi generali...4 1.3 Struttura e adeguamento del Codice Etico...5 2. DESTINATARI DEL CODICE...5

Dettagli

Note e informazioni legali

Note e informazioni legali Note e informazioni legali Proprietà del sito; accettazione delle condizioni d uso I presenti termini e condizioni di utilizzo ( Condizioni d uso ) si applicano al sito web di Italiana Audion pubblicato

Dettagli

CODICE ETICO. Valori. Visione etica dell impresa-valore aggiunto. Orientamento al cliente. Sviluppo delle persone. Qualità.

CODICE ETICO. Valori. Visione etica dell impresa-valore aggiunto. Orientamento al cliente. Sviluppo delle persone. Qualità. CODICE ETICO Premessa Il presente Codice Etico (di seguito, anche il Codice ) definisce un modello comportamentale i cui principi ispirano ogni attività posta in essere da e nei confronti di Starhotels

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

Codice Etico e di Condotta Aziendale. Noi. ci impegnamo

Codice Etico e di Condotta Aziendale. Noi. ci impegnamo Codice Etico e di Condotta Aziendale Noi ci impegnamo La Missione di Bombardier La nostra missione è essere leader mondiali nella produzione di aerei e treni. Ci impegniamo a fornire ai nostri clienti

Dettagli

NORME GENERALI PRINCIPI ETICI REGOLAMENTO INTERNO 2013 1

NORME GENERALI PRINCIPI ETICI REGOLAMENTO INTERNO 2013 1 REGOLAMENTO INTERNO 2013 1 NORME GENERALI Art. 1 Validità del regolamento interno Il presente regolamento, derivante dai principi espressi dallo Statuto da cui discende, rappresenta le regole e le concrete

Dettagli

VimpelCom Ltd. Group. Codice di Condotta

VimpelCom Ltd. Group. Codice di Condotta Group Codice di Condotta Il di VimpelCom delinea le regole di condotta aziendali di VimpelCom unitamente a linee-guida per spiegare come esse si applichino nella pratica a ciascun dipendente VimpelCom.

Dettagli

DICHIARAZIONE ANTICONCUSSIONE E CORRUZIONE RIEPILOGO DELLA POLITICA ANTICONCUSSIONE E CORRUZIONE DI JOHNSON MATTHEY

DICHIARAZIONE ANTICONCUSSIONE E CORRUZIONE RIEPILOGO DELLA POLITICA ANTICONCUSSIONE E CORRUZIONE DI JOHNSON MATTHEY DICHIARAZIONE ANTICONCUSSIONE E CORRUZIONE E RIEPILOGO DELLA POLITICA ANTICONCUSSIONE E CORRUZIONE DI JOHNSON MATTHEY Johnson Matthey ha assunto alcuni impegni contro la concussione e la corruzione che

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO 1. Il presente Codice di Comportamento integrativo definisce, in applicazione dell'art. 54 del DLgs. n. 165/2001 come riformulato dall'art.1, comma

Dettagli

Divieto di percepire o dare indebitamente denaro o altre utilità

Divieto di percepire o dare indebitamente denaro o altre utilità Divieto di percepire o dare indebitamente denaro o altre utilità Global Policy Funzione Competente: Compliance Data: Dicembre 2014 Unit: Global AML Versione: 3 Indice 1 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE...

Dettagli

LO STANDARD SA8000 ALPHAITALIA GENERALITA. S.p.A.

LO STANDARD SA8000 ALPHAITALIA GENERALITA. S.p.A. GENERALITA ALPHAITALIA Spa ha deciso di adottare, integrare nel proprio sistema di gestione (insieme agli aspetti dell assicurazione qualità, della gestione ambientale e della sicurezza sul luogo di lavoro)

Dettagli

Codice Deontologico degli psicologi italiani

Codice Deontologico degli psicologi italiani Codice Deontologico degli psicologi italiani Testo approvato dal Consiglio Nazionale dell Ordine nell adunanza del 27-28 giugno 1997 Capo I - Principi generali Articolo 1 Le regole del presente Codice

Dettagli

Manifesto IFLA Per la Biblioteca Multiculturale

Manifesto IFLA Per la Biblioteca Multiculturale Manifesto IFLA Per la Biblioteca Multiculturale La biblioteca multiculturale Porta di accesso a una società di culture diverse in dialogo Tutti viviamo in una società sempre più eterogenea. Nel mondo vi

Dettagli

Codice di Condotta Aziendale ed Etica. Luglio 2009

Codice di Condotta Aziendale ed Etica. Luglio 2009 Codice di Condotta Aziendale ed Etica Luglio 2009 Contenuto 3 Messaggio dell'amministratore Delegato di Flextronics 4 La Cultura di Flextronics 5 Introduzione 5 Approvazioni, emendamenti e deroghe 6 Rapida

Dettagli

(adottata dal Comitato dei Ministri l 11 maggio 2010 alla sua 120 Sessione)

(adottata dal Comitato dei Ministri l 11 maggio 2010 alla sua 120 Sessione) Raccomandazione CM/Rec(2010)7 del Comitato dei Ministri agli stati membri sulla Carta del Consiglio d Europa sull educazione per la cittadinanza democratica e l educazione ai diritti umani * (adottata

Dettagli

L esperienza irlandese: affrontare l abuso agli anziani

L esperienza irlandese: affrontare l abuso agli anziani L esperienza irlandese: affrontare l abuso agli anziani 2011 Censite 535,595 2021Stimate 909,000 Età 80+ 2.7% della popolazione nel 2011 14% dal 2006 2041-1397,000 7.3% della popolazione nel 2041 La maggior

Dettagli

Modello di organizzazione, gestione e controllo D.Lgs. 231/01 e norme correlate di Nuova Orli S.r.l. CODICE ETICO. Versione n. 1 del 31 maggio 2013

Modello di organizzazione, gestione e controllo D.Lgs. 231/01 e norme correlate di Nuova Orli S.r.l. CODICE ETICO. Versione n. 1 del 31 maggio 2013 Modello di organizzazione, gestione e controllo D.Lgs. 231/01 e norme correlate di Nuova Orli S.r.l. Versione n. 1 del 31 maggio 2013 A tutti i dipendenti e collaboratori Oggetto: diffusione del Codice

Dettagli

Codice di Condotta Professionale per i Gestori Patrimoniali

Codice di Condotta Professionale per i Gestori Patrimoniali Codice di Condotta Professionale per i Gestori Patrimoniali Etica: valore e concretezza L Etica non è valore astratto ma un modo concreto per proteggere l integrità dei mercati finanziari e rafforzare

Dettagli

2) Assenza di discriminazione e parità di trattamento nell ambito professionale

2) Assenza di discriminazione e parità di trattamento nell ambito professionale 2) Assenza di discriminazione e parità di trattamento nell ambito professionale a. Direttiva 2011/98/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 13 dicembre 2011, relativa a una procedura unica di domanda

Dettagli

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari UFFICIO DEL SEGRETARIO GENERALE Responsabile Settore Affari del Personale-Anticorruzione-Trasparenza CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO Il

Dettagli

Termini di servizio di Comunicherete

Termini di servizio di Comunicherete Termini di servizio di Comunicherete I Servizi sono forniti da 10Q Srls con sede in Roma, Viale Marx n. 198 ed Ancitel Spa, con sede in Roma, Via Arco di Travertino n. 11. L utilizzo o l accesso ai Servizi

Dettagli

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo Le raccomandazioni della CIDSE per la Conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile (Rio, 20-22 giugno 2012) Introduzione Il

Dettagli

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com VIOLENZE NEI LUOGHI DI LAVORO: COSA SONO? any action, incident or behaviour, that departs from reasonable conduct in which a person

Dettagli

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA Strength. Strength. Performance. Performance. Passion. Passion. Panoramica su Holcim Holcim (Svizzera) SA Un Gruppo globale con radici svizzere Innovativi verso il secondo secolo Innovazione, sostenibilità

Dettagli

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE.

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE. CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DEL PROGRAMMA ONEMINUTESITE 1. PREMESSA L allegato tecnico contenuto nella pagina web relativa al programma ONEMINUTESITE(d ora in avanti: PROGRAMMA, o SERVIZIO O SERVIZI)

Dettagli

Value Partners Group Communication Office Aprile 2010 Value Partners Group

Value Partners Group Communication Office Aprile 2010 Value Partners Group Value Partners Group Communication Office Aprile 2010 Value Partners Group Contenuti Introduzione 3 I valori del gruppo Value Partners 4 Le linee guida della nostra condotta verso gli stakeholder 5 Verso

Dettagli

Accordo d Uso (settembre 2014)

Accordo d Uso (settembre 2014) Accordo d Uso (settembre 2014) Il seguente Accordo d uso, di seguito Accordo, disciplina l utilizzo del Servizio on line 4GUEST, di seguito Servizio, che prevede, la creazione di Viaggi, Itinerari, Percorsi,

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

DICHIARAZIONE RELATIVA AI PRINCIPI DI DIRITTO

DICHIARAZIONE RELATIVA AI PRINCIPI DI DIRITTO DICHIARAZIONE RELATIVA AI PRINCIPI DI DIRITTO INTERNAZIONALE, CONCERNENTI LE RELAZIONI AMICHEVOLI E LA COOPERAZIONE FRA GLI STATI, IN CONFORMITÀ CON LA CARTA DELLE NAZIONI UNITE Risoluzione dell Assemblea

Dettagli

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE Premessa Impresa in azione è il programma didattico dedicato agli studenti degli ultimi anni della Scuola Superiore e pensato per valorizzare la creatività e lo spirito imprenditoriale

Dettagli

SER 1 S.p.A. CODICE ETICO ex D. Lgs. 231/2001

SER 1 S.p.A. CODICE ETICO ex D. Lgs. 231/2001 SER 1 S.p.A. CODICE ETICO ex D. Lgs. 231/2001 PREMESSA... 4 DISPOSIZIONI GENERALI... 5 Articolo 1... 5 Ambito di applicazione e Destinatari... 5 Articolo 2... 5 Comunicazione... 5 Articolo 3... 6 Responsabilità...

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

Termini e condizioni generali di acquisto

Termini e condizioni generali di acquisto TERMINI E CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. CONDIZIONI DEL CONTRATTO L ordine di acquisto o il contratto, insieme con questi Termini e Condizioni Generali ( TCG ) e gli eventuali documenti allegati e

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. CAMPO DI APPLICAZIONE 1.1 Le presenti Condizioni Generali di Acquisto ("GPC") si applicano all acquisto di materiali, articoli, prodotti, componenti, software ed i relativi

Dettagli

8 ottobre 2013 LA PONTIFICIA COMMISSIONE PER LO STATO DELLA CITTA DEL VATICANO

8 ottobre 2013 LA PONTIFICIA COMMISSIONE PER LO STATO DELLA CITTA DEL VATICANO N. XVIII LEGGE DI CONFERMA DEL DECRETO N. XI DEL PRESIDENTE DEL GOVERNATORATO, RECANTE NORME IN MATERIA DI TRASPARENZA, VIGILANZA ED INFORMAZIONE FINANZIARIA, DELL 8 AGOSTO 2013 8 ottobre 2013 LA PONTIFICIA

Dettagli

Codice deontologico dell Assistente Sociale

Codice deontologico dell Assistente Sociale Codice deontologico dell Assistente Sociale Approvato dal Consiglio Nazionale dell Ordine Roma, 6 aprile 2002 TITOLO I Definizione e potestà disciplinare 1. Il presente Codice è costituito dai principi

Dettagli

Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l.

Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l. TERMINI E CONDIZIONI Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l. ha predisposto le seguenti Condizioni generali per l utilizzo del Servizio

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MESSO A DISPOSIZONE DEI DIPENDENTI PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI D UFFICIO () Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto

Dettagli

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali LAVORO DI GRUPPO Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali Esistono molti manuali e teorie sulla costituzione di gruppi e sull efficacia del lavoro di gruppo. Un coordinatore dovrebbe tenere

Dettagli

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali.

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali. Come utilizziamo i suoi dati è un prodotto di ULTRONEO SRL INFORMAZIONI GENERALI Ultroneo S.r.l. rispetta il Suo diritto alla privacy nel mondo di internet quando Lei utilizza i nostri siti web e comunica

Dettagli

Contribuite anche voi al nostro successo.

Contribuite anche voi al nostro successo. Entusiasmo da condividere. Contribuite anche voi al nostro successo. 1 Premi Nel 2009 e nel 2012, PostFinance è stata insignita del marchio «Friendly Work Space» per la sua sistematica gestione della salute.

Dettagli

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO LA NOSTRA VISIONE COMUNE Noi, governi locali europei, sostenitori della Campagna delle Città Europee Sostenibili, riuniti alla conferenza di Aalborg+10, confermiamo la nostra

Dettagli

Guida ai Circoli professionali del Rotary

Guida ai Circoli professionali del Rotary Guida ai Circoli professionali del Rotary Rotary International Rotary Service Department One Rotary Center 1560 Sherman Avenue Evanston, IL 60201-3698 USA www.rotary.org/it 729-IT (412) Introduzione ai

Dettagli

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Preambolo La Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale è il documento che definisce i valori e i princìpi condivisi da tutte le organizzazioni

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI UTILIZZO

TERMINI E CONDIZIONI DI UTILIZZO Informazioni Societarie Fondazione Prada Largo Isarco 2 20139 Milano, Italia P.IVA e codice fiscale 08963760965 telefono +39.02.56662611 fax +39.02.56662601 email: amministrazione@fondazioneprada.org TERMINI

Dettagli

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La sicurezza non è negoziabile Nestlé è convinta che il successo a lungo termine possa essere raggiunto soltanto grazie alle sue persone. Nessun

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE UNICA NAZIONALE DEI CONIGLI VIVI DA CARNE DA ALLEVAMENTO NAZIONALE

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE UNICA NAZIONALE DEI CONIGLI VIVI DA CARNE DA ALLEVAMENTO NAZIONALE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE UNICA NAZIONALE DEI CONIGLI VIVI DA CARNE DA ALLEVAMENTO NAZIONALE ARTICOLO 1 (Istituzione e scopo) Con Protocollo di intesa, posto in allegato (All. 1),

Dettagli

CODICE DI CONDOTTA E DI ETICA AZIENDALE

CODICE DI CONDOTTA E DI ETICA AZIENDALE CODICE DI CONDOTTA E DI ETICA AZIENDALE INDICE UTILIZZO CORRETTO DEI BENI E DELLE INFORMAZIONI AZIENDALI Il nostro impegno 3 La missione e i valori di Thomson Reuters 4 Persone e figure giuridiche a cui

Dettagli

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Settore Segreteria e Direzione generale Ufficio Trasparenza e Comunicazione PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Relazione anno 2014 a cura del Segretario Generale e della

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

La disclosure e il monitoraggio della corporate governance in Italia

La disclosure e il monitoraggio della corporate governance in Italia Comitato per la Corporate Governance La disclosure e il monitoraggio della corporate governance in Italia Gabriele Galateri di Genola e Carmine Di Noia Milano, 16 aprile 2014 1 La disclosure della corporate

Dettagli

Note legali. Termini e condizioni di utilizzo. Modifiche dei Termini e Condizioni di Utilizzo. Accettazione dei Termini e Condizioni

Note legali. Termini e condizioni di utilizzo. Modifiche dei Termini e Condizioni di Utilizzo. Accettazione dei Termini e Condizioni Note legali Termini e condizioni di utilizzo Accettazione dei Termini e Condizioni L'accettazione puntuale dei termini, delle condizioni e delle avvertenze contenute in questo sito Web e negli altri siti

Dettagli

LA CARTA ITALIANA DEI CRITERI DEL COMMERCIO EQUO E SOLIDALE

LA CARTA ITALIANA DEI CRITERI DEL COMMERCIO EQUO E SOLIDALE LA CARTA ITALIANA DEI CRITERI DEL COMMERCIO EQUO E SOLIDALE 1. Definizione del Commercio Equo e Solidale Il Commercio Equo e Solidale e' un approccio alternativo al commercio convenzionale; esso promuove

Dettagli

Vodafone Case Study Pulitalia

Vodafone Case Study Pulitalia Quello con Vodafone e un vero è proprio matrimonio: un lungo rapporto di fiducia reciproca con un partner veramente attento alle nostre esigenze e con un account manager di grande professionalità. 1 Il

Dettagli

Guida a principi e pratiche da applicarsi a migranti e rifugiati

Guida a principi e pratiche da applicarsi a migranti e rifugiati OMI Guida a principi e pratiche da applicarsi a migranti e rifugiati Introduzione Il fenomeno dell arrivo via mare di rifugiati e migranti non è nuovo. Fin dai tempi più antichi, molte persone in tutto

Dettagli

LINEE GUIDA in materia di discriminazioni sul lavoro

LINEE GUIDA in materia di discriminazioni sul lavoro LINEE GUIDA in materia di discriminazioni sul lavoro (adottate dall Ente in data 10/06/2014) La Provincia di Cuneo intende promuovere un ambiente di lavoro scevro da qualsiasi tipologia di discriminazione.

Dettagli

PRIVACY POLICY MARE Premessa Principi base della privacy policy di Mare Informativa ai sensi dell art. 13, d. lgs 196/2003

PRIVACY POLICY MARE Premessa Principi base della privacy policy di Mare Informativa ai sensi dell art. 13, d. lgs 196/2003 PRIVACY POLICY MARE Premessa Mare Srl I.S. (nel seguito, anche: Mare oppure la società ) è particolarmente attenta e sensibile alla tutela della riservatezza e dei diritti fondamentali delle persone e

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 PREAMBOLO Considerato che il riconoscimento della dignità inerente a tutti i membri della famiglia umana, e dei loro diritti, uguali ed inalienabili,

Dettagli

1. Premessa. Il contesto generale.

1. Premessa. Il contesto generale. Linee di indirizzo del Comitato interministeriale (d.p.c.m. 16 gennaio 2013) per la predisposizione, da parte del Dipartimento della funzione pubblica, del PIANO NAZIONALE ANTICORRUZIONE di cui alla legge

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI #WHYILOVEVENICE

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI #WHYILOVEVENICE MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI Soggetto delegato #WHYILOVEVENICE PROMOSSO DALLA SOCIETA BAGLIONI HOTELS SPA BAGLIONI HOTELS S.P.A. CON

Dettagli

L IMPRESA: OBIETTIVI E CONTESTO

L IMPRESA: OBIETTIVI E CONTESTO DISPENSA 1 Economia ed Organizzazione Aziendale L IMPRESA: OBIETTIVI E CONTESTO - Parte I - Indice Impresa: definizioni e tipologie Proprietà e controllo Impresa: natura giuridica Sistema economico: consumatori,

Dettagli

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE. del 7.1.2014

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE. del 7.1.2014 COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 7.1.2014 C(2013) 9651 final REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE del 7.1.2014 recante un codice europeo di condotta sul partenariato nell'ambito dei fondi strutturali

Dettagli

REGOLAMENTO E POLITICHE AZIENDALI ALLEGATO (J) DOCUMENTO SULLE POLITICHE DI SICUREZZA E TUTELA DELLA SALUTE SUL LAVORO EX D.LGS. N.

REGOLAMENTO E POLITICHE AZIENDALI ALLEGATO (J) DOCUMENTO SULLE POLITICHE DI SICUREZZA E TUTELA DELLA SALUTE SUL LAVORO EX D.LGS. N. REGOLAMENTO E POLITICHE AZIENDALI ALLEGATO (J) DOCUMENTO SULLE POLITICHE DI SICUREZZA E TUTELA DELLA SALUTE SUL LAVORO EX D.LGS. N. 81/2008 Il Consiglio di Amministrazione della Società ha approvato le

Dettagli

ACCESSO CIVICO, ACCESSO AGLI ATTI E PROTEZIONE DEI DATI: AMBITO DI RILEVANZA

ACCESSO CIVICO, ACCESSO AGLI ATTI E PROTEZIONE DEI DATI: AMBITO DI RILEVANZA ACCESSO CIVICO, ACCESSO AGLI ATTI E PROTEZIONE DEI DATI: AMBITO DI RILEVANZA L art. 4 della L.P. 4/2014, nel regolamentare (ai commi 2, 3 e 4) la procedura per l esercizio dell accesso civico, ne definisce

Dettagli

Il Comitato dei Ministri, ai sensi dell'articolo 15.b dello Statuto del Consiglio d'europa,

Il Comitato dei Ministri, ai sensi dell'articolo 15.b dello Statuto del Consiglio d'europa, CONSIGLIO D EUROPA Raccomandazione CM/REC(2014) 3 del Comitato dei Ministri agli Stati Membri relativa ai delinquenti pericolosi (adottata dal Comitato dei Ministri il 19 febbraio 2014 nel corso della

Dettagli

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 SEZIONE I 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI LEGGE REGIONALE 3 aprile 2006, n. 12 Norme in materia di polizia comunale. IL CONSIGLIO REGIONALE

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo Il 10 dicembre 1948, l'assemblea Generale delle Nazioni Unite approvò e proclamò la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, il cui testo completo è stampato nelle pagine seguenti. Dopo questa solenne

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO + DIREZIONE GENERALE PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO Coordinamento Cooperazione Universitaria LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO Criteri di orientamento e linee prioritarie per la cooperazione allo sviluppo

Dettagli

DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLE MISURE FINALIZZATE AL MIGLIORAMENTO DEL BENESSERE ORGANIZZATIVO NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLE MISURE FINALIZZATE AL MIGLIORAMENTO DEL BENESSERE ORGANIZZATIVO NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLE MISURE FINALIZZATE AL MIGLIORAMENTO DEL BENESSERE ORGANIZZATIVO NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI A tutti i Ministeri - Uffici di Gabinetto -Uffici del

Dettagli

Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del 2 maggio 2013 nella sua interezza.

Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del 2 maggio 2013 nella sua interezza. Condizioni di utilizzo aggiuntive di Acrobat.com Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del 2 maggio 2013 nella sua interezza. SERVIZI ONLINE ADOBE RESI DISPONIBILI SU

Dettagli

ORARIO DI LAVORO NEL SETTORE DEL COMMERCIO E DELLA DISTRIBUZIONE

ORARIO DI LAVORO NEL SETTORE DEL COMMERCIO E DELLA DISTRIBUZIONE SCHEDA INFORMATIVA ORARIO DI LAVORO NEL SETTORE DEL COMMERCIO E DELLA DISTRIBUZIONE EUROPEAN TRADE UNION CONFEDERATION (ETUC) SCHEDA INFORMATIVA ORARIO DI LAVORO NEL SETTORE DEL COMMERCIO E DELLA DISTRIBUZIONE

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

DIRITTI DEI CONSUMATORI

DIRITTI DEI CONSUMATORI DIRITTI DEI CONSUMATORI 1. Quali sono i diritti dei consumatori stabiliti dal Codice del Consumo 2. Qual è la portata della disposizione? 3. Qual è l origine dell elencazione? 4. In che cosa consiste il

Dettagli

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Ci sono momenti nella storia in cui i popoli sono chiamati a compiere scelte decisive. Per noi europei, l inizio del XXI secolo rappresenta uno di

Dettagli