Consuntivo degli investimenti realizzati da ACEA ATO 2 S.p.A. nel 2005

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Consuntivo degli investimenti realizzati da ACEA ATO 2 S.p.A. nel 2005"

Transcript

1 Consuntivo degli investimenti realizzati da ACEA ATO 2 S.p.A. nel 23 giugno 2006 STO AATO2 Roma dell Autorità dell Ambito Territoriale Ottimale 2 Lazio Centrale Roma c/o Provincia di Roma via C. Pascarella, Roma tel fax

2 AUTORITÀ ATO 2 Lazio Centrale Roma INDICE 1. PREMESSE pag GLI IMPORTI DEGLI INVESTIMENTI NEL pag GLI AMMORTAMENTI DEGLI INVESTIMENTI NEL.. pag LA PREVISIONE DEI FUTURI AMMORTAMENTI DEGLI INVESTIMENTI AD OGGI EFFETTUATI..... pag NOTE..... pag. 16 Allegato al Consuntivo degli investimenti realizzati da ACEA ATO2 SpA nel : A Dettaglio degli investimenti effettuati nel B Dati di ammortamento degli investimenti effettuati in data antecedente il 31 dicembre 2002 C Dati di ammortamento degli investimenti effettuati in data successiva la 1 gennaio file: Consuntivo Investimenti 23 giugno 2006.doc

3 AUTORITÀ ATO 2 Lazio Centrale Roma 1. PREMESSE Il presente documento illustra e dettaglia gli investimenti realizzati da Acea Ato 2 S.p.A. nel corso del relativi al S.I.I. nell ATO 2 Lazio Centrale Roma. Questo consuntivo è in linea con la PROCEDURA PER L INDIVIDUAZIONE DEGLI INVESTIMENTI E PER LE VERIFICHE CONNESSE in applicazione di quanto disposto dalla Convenzione di Gestione del 10 marzo il cui testo è stato distribuito ai Sindaci dell ATO tramite la pagina web della STO con comunicazione prot I dati riepilogativi qui riportati provengono dal Bilancio dell esercizio chiuso il 31 dicembre di Acea Ato 2 S.p.A. Questi dati sono stati dettagliati sulla base di informazioni ed ulteriori dati specifici forniti dagli uffici di Acea Ato 2 S.p.A. Scopo della presente relazione è quello di fotografare lo stato degli investimenti al 31/12/. Inoltre la presente relazione è il documento di riferimento per queste altre attività: 1. consentire la verifica del rispetto dei patti contrattuali ovvero dell entità dei volumi di investimento; 2. fornire tutti i dati finanziari per le previste verifiche periodiche sulla tariffa idrica; 3. definire l aumento del patrimonio dei singoli comuni a seguito degli investimenti eseguiti; 4. illustrare a terzi il lavoro svolto. file: Consuntivo Investimenti 23 giugno 2006.doc pag. 1

4 AUTORITÀ ATO 2 Lazio Centrale Roma 2. GLI IMPORTI DEGLI INVESTIMENTI NEL L importo complessivo degli investimenti realizzati da Acea Ato 2 S.p.A. è desumibile dalla nota integrativa allegata al Bilancio da cui si ottiene: Incrementi immobilizzazioni immateriali nel Incrementi immobilizzazioni materiali nel Sommano euro euro euro Questo stesso importo degli investimenti effettuati nel può essere così desunto: nel degli investimenti avviati dopo il 1 gennaio nel degli investimenti avviati prima del 1 gennaio Sommano Il dettaglio degli investimenti effettuati è riportato nell allegato A Dettaglio degli investimenti effettuati nel della presente relazione in una tabella avente le seguenti colonne: (1) codice commessa: è il codice della contabilità di ACEA ATO2 S.p.A. che definisce le commesse di investimento; questo codice è formato da una prima lettera che può essere alternativamente: Y : per oneri di aumento capitale sociale e per tutte le commesse indicanti beni immateriali (studi e ricerche); Z : per commesse di manutenzione straordinaria, per nuove costruzioni (sorgenti, acquedotti, adduttrici, alimentatrici, centri idrici, rete idrica, fognatura e depurazione) e per l acquisto di beni mobili. Questo codice è seguito da un altra lettera che può essere: E : per nuove costruzioni relative all approvvigionamento idrico; D : per nuove costruzione relative alla fognatura e depurazione; C : per interventi di manutenzione straordinaria. Il codice è poi formato da: file: Consuntivo Investimenti 23 giugno 2006.doc pag. 2

5 AUTORITÀ ATO 2 Lazio Centrale Roma - un numero di 2 cifre; - un acronimo di tre lettere che individua il comune di riferimento; - un punto; - un ulteriore numero di due cifre che indica la componente tecnica ossia la tipologia dell opera (condotte, sollevamenti, fabbricati, ecc.) così come di seguito. 11 Condotte e alimentatrici idriche; collettori, reti e allacci fognari 12 Sollevamenti idrici 7 Fabbricati 8 Opere idrauliche fisse 3 Condotte forzate 33 Rete telecontrollo 9 Serbatoi 17 Allacci e attrezzatura varia e minuta 24 Depuratori 30 Sollevamenti depurazione e fognari 31 Opere civili 18 Arredi e macchine ufficio 19 Computers 20 Autoveicoli da trasporto 23 Studi, ricerche, software e progettazione 26 Terreni ed espropri 99 Personale ATO2 Codici contabili formati in modo diverso da come finora descritto sono relativi a vecchie commesse; (2) descrizione commessa: viene fornita una sintetica descrizione dell investimento; (3) tipo opera: è il codice di ACEA ATO2 S.p.A. che definisce il gruppo di appartenenza della tipologia dell opera della commessa di investimento. Il codice è formato da un numero di 1 cifra che può essere: 1 : sorgenti, acquedotti, alimentatrici, adduttrici e centri idrici; 2 : reti idriche; 3: reti e collettori fognari; file: Consuntivo Investimenti 23 giugno 2006.doc pag. 3

6 AUTORITÀ ATO 2 Lazio Centrale Roma 4 : depurazione; 5 : nuovi allacci idrici; 6 : bonifica allacci idrici; 7 : nuovi allacci fognari; 8 : bonifica allacci fognari; (4) codice investimento: è il codice che definisce la categoria dell investimento. Il codice può essere: Igener: per investimenti non afferenti ad opere, studi od al sistema informativo; Icomuni1: per investimenti afferenti ad opere, studi od al sistema informativo i cui benefici ricadono sia sul comune di Roma che su gli altri comuni dell ATO; Ic.roma: Ic.ato2: per investimenti afferenti ad opere ed a studi i cui benefici ricadono sul comune di Roma; per investimenti afferenti ad opere ed a studi i cui benefici ricadono sui comuni dell ATO con esclusione del comune di Roma; (5) totale: indica l importo complessivo dell investimento effettuato nell anno così come risulta nella contabilità industriale; (6) cespiti: indica l importo complessivo dell investimento effettuato nell anno così come risulta nella contabilità di bilancio; (7) insussistenze: indica la differenza dell importo dell investimento risultante nella contabilità di bilancio e l importo dello stesso investimento risultante dalla contabilità industriale. L importo presente nella colonna (5) totale è ovviamente dato dalla somma della colonna (6) cespiti con la colonna (7) insussistenze; Le colonne da (8) a (13) contengono la suddivisione dell importo dell investimento secondo queste voci di spesa: file: Consuntivo Investimenti 23 giugno 2006.doc pag. 4

7 AUTORITÀ ATO 2 Lazio Centrale Roma (8) personale ATO2: indica l importo dell investimento relativo al personale di ACEA ATO2. (9) materiali, software, forniture in opera; (10) lavori; (11) Progettazione, direzione lavori, collaudi; (12) ricerca; (13) espropri. L importo totale dei cespiti riportati nell allegato A coincide ovviamente con l importo degli investimenti in bilancio. I dati dell allegato A possono essere facilmente rielaborati per fornire riepiloghi come quello della seguente tabella investimenti effettuati nel. In questa tabella gli investimenti sono suddivisi sia per tipologia di investimento sia in funzione degli Enti interessati. file: Consuntivo Investimenti 23 giugno 2006.doc pag. 5

8 AUTORITÀ ATO 2 Lazio Centrale Roma INVESTIMENTI EFFETTUATI NEL Competenze degli investimenti Sovra comunali Comune di Roma Comuni ATO2 senza Comune di Roma sommano Ripartizione per tipologia investimento varie (hardware, software, mezzi strumentali, ecc.) ,52 0,00 0, ,52 sistema informativo territoriale & studi ,82 0,00 0, ,82 alimentatrici, adduttrici e centri idrici , , , ,34 reti idriche 0, , , ,67 reti e collettori fognari , , , ,87 depurazione , , , ,26 nuovi allacci idrici 0, , , ,61 bonifica allacci idrici 0, , , ,06 opere , , , ,81 SOMMANO , , , ,15 INSUSSISTENZE ,59 SOMMANO ,56 file: Consuntivo Investimenti 23 giugno 2006.doc pag. 6

9 AUTORITÀ ATO 2 Lazio Centrale Roma 3. GLI AMMORTAMENTI DEGLI INVESTIMENTI NEL Il calcolo della tariffa idrica secondo il metodo normalizzato prevede la conoscenza del capitale investito ad inizio e a fine di ciascun anno onde calcolare la dovuta remunerazione e l ammortamento annuo che vanno imputati in tariffa. Per analogia a quanto fatto nei documenti contrattuali e per poter agevolare il confronto dei dati tra quelli revisionali e quelli storici è necessario mantenere distinti gli ammortamenti del capitale investito prima dell avvio del S.I.I. (al 31/12/2002) dagli ammortamenti degli investimenti effettuati nel S.I.I. a partire dal 1/1/. Analogamente è necessario ricalibrare la previsione di ammortamento per gli anni successivi sia degli ammortamenti degli investimenti ante avvio del S.I.I. che post avvio. CAPITALE INVESTITO al 31/12/2002 al 31/12/ riclassificazione al 31/12/ al 31/12/ Valore concessione Avviamento Immobilizzazioni materiali ed altro Capitale investito Immobilizzazioni finanziare Totale Il capitale iniziale investito al 31/12/2002 considerato nel calcolo della tariffa nei documenti contrattuali era pari a 1.731,687 miliardi di Lire ovvero a e quindi ad un valore più alto rispetto a quello effettivo ( ). Il valore del capitale investito al 31/12/ pari ha subito un opera di riclassificazione per in ossequio al mutato diritto societario (D.Lgs. 6/) risultando quindi pari a Il valore del capitale investito al 31/12/ era pari a ed ha raggiunto al 31/12/ il valore di file: Consuntivo Investimenti 23 giugno 2006.doc pag. 7

10 AUTORITÀ ATO 2 Lazio Centrale Roma L ammortamento nel del capitale investito alla data del 31/12/02, nonché del capitale investito successivamente ma relativo ad investimenti iniziati prima di questa data, è pari a L ammortamento nel del capitale investito dopo il 31/12/02 e relativo ad investimenti iniziati dopo tale data è pari a L ammortamento complessivo nel del capitale investito è quindi pari a ; quest ultimo valore è direttamente desumibile dalla nota integrativa allegata al Bilancio. VARIAZIONE DEL CAPITALE INVESTITO Capitale investito al 31/12/ Capitale investito nel (incrementi nel ) Ammortamento nel del capitale investito al 31/12/02 e dei successivi incrementi Ammortamento nel del capitale investito a partire dall 1/1/ Totale I dati singoli degli ammortamenti del capitale investito sono riportati nell allegato B Dati di ammortamento degli investimenti effettuati in data antecedente il 31 dicembre 2002 dove per ciascuna commessa, in funzione del valore iniziale, della percentuale di ammortamento e di un eventuale incremento annuo, viene calcolato l ammortamento ed il relativo valore ammortato del capitale investito relativamente agli anni, e ; viene così descritta la storia degli ammortamenti del capitale investito al 31/12/02. Analogamente nell allegato C Dati di ammortamento degli investimenti effettuati in data successiva al 1 gennaio sono riportati i singoli dati relativi agli ammortamenti degli investimenti; per ciascuna commessa, in funzione dell incremento annuo e della percentuale di ammortamento, viene calcolato l ammortamento ed il relativo valore ammortato dell investimento effettuato nel. Ciò ci consente di vedere il decrescere del valore di ogni singola opera. file: Consuntivo Investimenti 23 giugno 2006.doc pag. 8

11 AUTORITÀ ATO 2 Lazio Centrale Roma 4. LA PREVISIONE DEI FUTURI AMMORTAMENTI DEGLI INVESTIMENTI AD OGGI EFFETTUATI Per le previste verifiche tariffarie è necessario disporre dei dati di capitale investito e di ammortamento a partire dall inizio del S.I.I. e per l intera durata della Concessione. Questi dati sono certi e definiti per il periodo che va dall inizio del S.I.I. ad oggi (1 gennaio 31 dicembre ) e sono previsionali per il rimanente periodo (dal 1 gennaio 2006 in avanti). Nella tabella Capitale investito ed ammortamenti per gli investimenti ad oggi effettuati sono riportati i dati di capitale investito e di ammortamento distinguendo i dati certi dai dati previsionali. Nella tabella vi è una ulteriore distinzione tra i dati afferenti gli investimenti effettuati prima dell avvio del S.I.I. (1 gennaio ) da quelli degli investimenti effettuati successivamente fino al 31 dicembre. I dati certi per gli investimenti fino al 31 dicembre 2002 sono desunti dalla tabella dell allegato B. I dati certi per gli investimenti successivi al 1 gennaio sono desunti dalla tabella dell allegato C. I dati presunti per gli investimenti effettuati comunque fino al 31 dicembre, tenendo conto l usuale incertezza di questa previsione legata ai margini di libertà degli estensori dei bilanci che anno per anno possono far variare i coefficienti di ammortamento, sono stati determinati ipotizzando un valore costante degli ammortamenti dal 2006 in poi fino ad esaurimento del capitale investito. file: Consuntivo Investimenti 23 giugno 2006.doc pag. 9

12 AUTORITÀ ATO 2 Lazio Centrale Roma CAPITALE INVESTITO ED AMMORTAMENTI PER GLI INVESTIMENTI AD OGGI EFFETTUATI Commessa Descrizione Dati anno 2002 anno anno prima della riclassificazione anno dopo la riclassificazione anno anno 2006 AVVIAFOGNAT Avviamento da conferimento Valore Iniziale anno , , , , , ,80 Ammortamento anno , ,27 0, , , ,27 AVVIADACONF Avviamento da conferimento Valore Iniziale anno , , , , , ,57 Ammortamento anno , ,54 0, , , , Investimenti avviati in data antecedente il 31 dicembre 2002 DIRCONCDEP Diritto concessione Valore Iniziale anno , , , , , ,61 Ammortamento anno , ,57 0, , , ,57 DIRCONCID Diritto concessione Valore Iniziale anno , , , , , ,74 Ammortamento anno , ,94 0, , , ,94 Sommano Valore Iniziale anno , , , , , ,72 Ammortamento anno , ,32 0, , , ,32 Altre Valore Iniziale anno , , , , , ,52 anno 0, ,09 0, , ,26 0,00 Ammortamento anno , , , , , ,63 Totale Valore Iniziale anno , , , , , ,24 anno 0, ,09 0, , ,26 0,00 Ammortamento anno , , , , , , Investimenti avviati in data successiva al 1 gennaio ed entro il 31 dicembre Tutte Valore Iniziale anno 0, , , , ,25 anno ,69 0, , ,30 0,00 Ammortamento anno , , , , ,42 DATI CERTI 1 gennaio riclassificazione 1 gennaio 1 gennaio 1 gennaio Totale Valore Iniziale anno , , , , , ,49 anno 0, ,78 0, , ,56 0,00 Ammortamento anno , , , , , ,37 DATI PREVISIONALI file: Consuntivo Investimenti 23 giugno 2006.doc pag. 10

13 AUTORITÀ ATO 2 Lazio Centrale Roma CAPITALE INVESTITO ED AMMORTAMENTI PER GLI INVESTIMENTI AD OGGI EFFETTUATI Commessa Descrizione Dati anno 2007 anno 2008 anno 2009 anno 2010 anno 2011 anno 2012 AVVIAFOGNAT Avviamento da conferimento Valore Iniziale anno , , , , , ,18 Ammortamento anno , , , , , ,18 AVVIADACONF Avviamento da conferimento Valore Iniziale anno , , , , , ,33 Ammortamento anno , , , , , , Investimenti avviati in data antecedente il 31 dicembre 2002 DIRCONCDEP Diritto concessione Valore Iniziale anno , , , , , ,19 Ammortamento anno , , , , , ,57 DIRCONCID Diritto concessione Valore Iniziale anno , , , , , ,10 Ammortamento anno , , , , , ,94 Sommano Valore Iniziale anno , , , , , ,80 Ammortamento anno , , , , , ,23 Altre Valore Iniziale anno , , , , , ,74 Ammortamento anno , , , , , ,63 Totale Valore Iniziale anno , , , , , ,54 Ammortamento anno , , , , , , Investimenti avviati in data successiva al 1 gennaio ed entro il 31 dicembre Tutte Valore Iniziale anno , , , , , ,73 Ammortamento anno , , , , , ,42 1 gennaio gennaio gennaio gennaio gennaio gennaio Totale Valore Iniziale anno , , , , , ,27 Ammortamento anno , , , , , ,28 file: Consuntivo Investimenti 23 giugno 2006.doc pag. 11

14 AUTORITÀ ATO 2 Lazio Centrale Roma CAPITALE INVESTITO ED AMMORTAMENTI PER GLI INVESTIMENTI AD OGGI EFFETTUATI Commessa Descrizione Dati anno 2013 anno 2014 anno 2015 anno 2016 anno 2017 anno 2018 AVVIAFOGNAT Avviamento da conferimento Valore Iniziale anno 0,00 anno Ammortamento anno AVVIADACONF Avviamento da conferimento Valore Iniziale anno , , , , , ,09 Ammortamento anno , , , , , , Investimenti avviati in data antecedente il 31 dicembre 2002 DIRCONCDEP Diritto concessione Valore Iniziale anno , , , , , ,77 Ammortamento anno , , , , , ,57 DIRCONCID Diritto concessione Valore Iniziale anno , , , , , ,46 Ammortamento anno , , , , , ,94 Sommano Valore Iniziale anno , , , , , ,32 Ammortamento anno , , , , , ,05 Altre Valore Iniziale anno , , , , , ,96 Ammortamento anno , , , , , ,63 Totale Valore Iniziale anno , , , , , ,28 Ammortamento anno , , , , , , Investimenti avviati in data successiva al 1 gennaio ed entro il 31 dicembre Tutte Valore Iniziale anno , , , , , ,21 Ammortamento anno , , , , , ,42 1 gennaio gennaio gennaio gennaio gennaio gennaio Totale Valore Iniziale anno , , , , , ,49 Ammortamento anno , , , , , ,10 file: Consuntivo Investimenti 23 giugno 2006.doc pag. 12

15 AUTORITÀ ATO 2 Lazio Centrale Roma CAPITALE INVESTITO ED AMMORTAMENTI PER GLI INVESTIMENTI AD OGGI EFFETTUATI Commessa Descrizione Dati anno 2019 anno 2020 anno 2021 anno 2022 anno 2023 anno 2024 AVVIAFOGNAT Avviamento da conferimento Valore Iniziale anno anno Ammortamento anno AVVIADACONF Avviamento da conferimento Valore Iniziale anno ,54 0,00 anno 0,00 Ammortamento anno , Investimenti avviati in data antecedente il 31 dicembre 2002 DIRCONCDEP Diritto concessione Valore Iniziale anno , , , , , ,35 Ammortamento anno , , , , , ,57 DIRCONCID Diritto concessione Valore Iniziale anno , , , , , ,82 Ammortamento anno , , , , , ,94 Sommano Valore Iniziale anno , , , , , ,17 Ammortamento anno , , , , , ,51 Altre Valore Iniziale anno , , , , , ,18 Ammortamento anno , , , , , ,63 Totale Valore Iniziale anno , , , , , ,35 Ammortamento anno , , , , , , Investimenti avviati in data successiva al 1 gennaio ed entro il 31 dicembre Tutte Valore Iniziale anno , , , , , ,69 Ammortamento anno , , , , , ,69 1 gennaio gennaio gennaio gennaio gennaio gennaio Totale Valore Iniziale anno , , , , , ,04 Ammortamento anno , , , , , ,83 file: Consuntivo Investimenti 23 giugno 2006.doc pag. 13

16 AUTORITÀ ATO 2 Lazio Centrale Roma CAPITALE INVESTITO ED AMMORTAMENTI PER GLI INVESTIMENTI AD OGGI EFFETTUATI Commessa Descrizione Dati anno 2025 anno 2026 anno 2027 anno 2028 anno 2029 anno 2030 AVVIAFOGNAT Avviamento da conferimento Valore Iniziale anno anno Ammortamento anno AVVIADACONF Avviamento da conferimento Valore Iniziale anno anno Ammortamento anno 1 - Investimenti avviati in data antecedente il 31 dicembre 2002 DIRCONCDEP Diritto concessione Valore Iniziale anno , , ,64 0,00 anno 0,00 0,00 0,00 Ammortamento anno , , ,64 DIRCONCID Diritto concessione Valore Iniziale anno , , ,00 0,00 anno 0,00 0,00 0,00 Ammortamento anno , , ,00 Sommano Valore Iniziale anno , , ,64 0,00 anno 0,00 0,00 0,00 Ammortamento anno , , ,64 Altre Valore Iniziale anno , , , , , ,40 Ammortamento anno , , , , , ,63 Totale Valore Iniziale anno , , , , , ,40 Ammortamento anno , , , , , , Investimenti avviati in data successiva al 1 gennaio ed entro il 31 dicembre Tutte Valore Iniziale anno 0,00 anno Ammortamento anno 1 gennaio gennaio gennaio gennaio gennaio gennaio Totale Valore Iniziale anno , , , , , ,40 Ammortamento anno , , , , , ,63 file: Consuntivo Investimenti 23 giugno 2006.doc pag. 14

17 AUTORITÀ ATO 2 Lazio Centrale Roma CAPITALE INVESTITO ED AMMORTAMENTI PER GLI INVESTIMENTI AD OGGI EFFETTUATI Commessa Descrizione Dati anno 2031 anno 2032 anno 2033 anno 2034 anno 2035 anno 2036 AVVIAFOGNAT Avviamento da conferimento Valore Iniziale anno anno Ammortamento anno AVVIADACONF Avviamento da conferimento Valore Iniziale anno anno Ammortamento anno 2 - Investimenti avviati in data successiva al 1 - Investimenti avviati gennaio in data antecedente il ed entro il 31 dicembre dicembre DIRCONCDEP Diritto concessione Valore Iniziale anno anno Ammortamento anno DIRCONCID Diritto concessione Valore Iniziale anno anno Ammortamento anno Sommano Valore Iniziale anno anno Ammortamento anno Altre Valore Iniziale anno , , , ,88 0,00 anno 0,00 0,00 0,00 0,00 Ammortamento anno , , , ,88 Totale Valore Iniziale anno , , , ,88 0,00 anno 0,00 0,00 0,00 0,00 Ammortamento anno , , , ,88 Tutte Valore Iniziale anno anno Ammortamento anno 1 gennaio gennaio gennaio gennaio gennaio gennaio 2036 Totale Valore Iniziale anno , , , ,88 0,00 anno 0,00 0,00 0,00 0,00 Ammortamento anno , , , ,88 file: Consuntivo Investimenti 23 giugno 2006.doc pag. 15

18 AUTORITÀ ATO 2 Lazio Centrale Roma 5. NOTE Dai dati dell allegato A sono inoltre estraibili due considerazioni importanti per le previste prossime verifiche tariffarie. 1- Utilizzo di personale ACEA ATO 2 per gli investimenti. Nella determinazione della tariffa il costo del personale di ACEA ATO 2 S.p.A. ( x 10 3 ) è imputabile tra i costi operativi. Parte del costo del personale è stato contabilizzato anche negli investimenti ( ). In fase di verifica tariffaria si provvederà a riscontrare che non ci siano duplicazioni di costi imputati ai costi operativi ed agli investimenti. 2- Contributi agli allacci. Nella definizione dell articolazione tariffaria per il passaggio dalla tariffa media del metodo normalizzato al calcolo della tariffa effettivamente applicata agli utenti non è stato tenuto conto dell entrata di ACEA ATO 2 S.p.A. corrispondente al contributo degli utenti agli allacci idrici pari a Anche di ciò si dovrà tenere conto sia nella determinazione dell articolazione tariffaria sia nella determinazione della tariffa. file: Consuntivo Investimenti 23 giugno 2006.doc pag. 16

19 AUTORITA' ATO 2 Lazio Centrale - Roma Allegato al Consuntivo degli Investimenti realizzati da ACEA ATO2 S.p.A. nel 23 giugno 2006 A - Dettaglio degli investimenti effettuati nel B - Dati di ammortamento degli investimenti effettuati in data antecedente il 31 dicembre 2002 C - Dati di ammortamento degli investimenti effettuati in data successiva al 1 gennaio file: Allegati al Consuntivo degli investimenti realizzati da ACEA ATO 2 S.p.A. nel.xls quadro: Copertina generale

20 AUTORITA' ATO 2 Lazio Centrale - Roma Allegato A Dettaglio degli investimenti effettuati nel 23 giugno 2006 file: Allegati al Consuntivo degli investimenti realizzati da ACEA ATO 2 S.p.A. nel.xls quadro: Copertina All. A

21 AUTORITA' ATO 2 Lazio Centrale Roma (1) Commessa (2) Descrizione Commessa (3) Tipo opera (4) investimento (5) Totale (6) Cespiti (7) Insussistenze (8) Personale ATO 2 (9) materiali, software, forniture in opera (10) Lavori (11) Progettazione, direzione lavori, collaudi (12) Ricerca (13) Espropri Y ARCHIVIO OTTICO - ONERE PLUR. - Icomuni , ,16 0,00 0, ,16 0,00 0,00 0,00 0,00 Y DIGIT. RETE IDRICA - ONERE PLUR. - Icomuni , ,66 0,00 0, ,66 0,00 0,00 0,00 0,00 Z CARTOGRAFIA TERR. ATO2 - ONERE PLUR. - Icomuni , ,00 0,00 0,00 0, ,00 0,00 0,00 0,00 Z Office Sanita' ex Voi Noi - Igener 963,25 963,25 0,00 0,00 963,25 0,00 0,00 0,00 0,00 Z Office Sanita' ex Voi Noi - Igener 1.405, ,01 0,00 0, ,01 0,00 0,00 0,00 0,00 ZA49.19 CMR computers ex Voi NOI - Igener 2.351, ,00 0,00 0, ,00 0,00 0,00 0,00 0,00 ZA54.18 Office Sanita' ex Voi Noi - Igener 450,14 450,14 0,00 0,00 450,14 0,00 0,00 0,00 0,00 ZA54.19 Office Sanita' ex Voi Noi - Igener 97,06 97,06 0,00 0,00 97,06 0,00 0,00 0,00 0,00 Z HARDWARE - COMPUTERS - Igener , ,19 0,00 0, ,19 0,00 0,00 0,00 0,00 Z SOFTWARE - ONERE PLUR. - Igener , ,78 0,00 0, ,78 0,00 0,00 0,00 0,00 Z ARREDI E MACCHINE UFFICIO - Igener , ,21-6,00 0, ,21 0,00 0,00 0,00 0,00 Z AUTOVEICOLI DA TRASPORTO -AUTOVEICOLI TRASPORTO - Igener , ,98 0,10 0, ,88 0,00 0,00 0,00 0,00 Y RICERCA - RISORSE IDRICHE - Icomuni , ,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0, ,00 0,00 Y STUDI TRATTAMENTO ACQUE REFLUE - Icomuni , ,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0, ,00 0,00 Y STUDI RETI IDROPOTABILI - Icomuni , ,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0, ,00 0,00 Y RETI FOGNARIE: RICOGNIZIONE QUALI-QUANTITATIVA SACRICHI FOGNARI - Icomuni , ,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0, ,00 0,00 Z PROT. SORG. ACQUA VERGINE - TERRENI 1 Icomuni , ,47 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0, ,47 Z N.ACQ. BRACCIANO 2 STRAL. 1 LOTTO - TERRENI 1 Icomuni , ,69 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0, ,69 ZE04.11 POTENZ.TO COLLETTORE COBIS - CONDOTTE 1 Icomuni , ,52 0,00 0,00 0,00 0, ,52 0,00 0,00 Z PROT.SORG.A.MARCIA.2 L. FOGN. - CONDOTTE 1 Icomuni , ,00 0,00 0,00 0, ,00 0,00 0,00 750,00 Z PROT.SORG.A.MARCIA.2 L. FOGN. - TERRENI 1 Icomuni , ,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0, ,00 Z PROT.SORG. A. MARCIA. 1L DEPURATORE - DEPURATORI 1 Icomuni , ,89 0,00 0,00 0, ,89 0,00 0,00 0,00 Z PROT.SORG.A.MARCIA.4L1S FOGN. - CONDOTTE 1 Icomuni1 500,00 500,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 500,00 Z PROT.SORG.A.MARCIA.4L1S FOGN. - TERRENI 1 Icomuni , ,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0, ,00 ZA86.07 PROT.SORG. ACQUA MARCIA NUOVO - FABBR.IND. 1 Icomuni , ,86 0,00 0,00 0,00 0, ,86 0,00 0,00 ZC18.07 MANUTENZIONE STRAORD. S. PESCHIERA - FABBR.IND. 1 Icomuni , ,30 0,00 0,00 0, ,30 0,00 0,00 0,00 ZC18.33 SORG. PESCHIERA MANUTENZIONE STR. - RETE TELECONTROLLO 1 Icomuni , ,50 0,00 0,00 0, ,50 0,00 0,00 0,00 ZC19.07 SORG. CAPORE MANUTENZIONESTR.- SOLLEVAMENTI 1 Icomuni , ,31 0,00 0,00 0, ,31 0,00 0,00 0,00 ZC19.12 SORG. CAPORE MANUTENZIONESTR.- SOLLEVAMENTI 1 Icomuni , ,63 0,00 0,00 0, ,63 0,00 0,00 0,00 ZC20.07 MANUTENZIONE STRAORD. SORG. ACQUA MARCIA - FABBR.IND. 1 Icomuni1 0, , ,53 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 ZC20.12 MANUTENZIONE STRAORD. SORG. ACQUA MARCIA - SOLLEVAMENTI 1 Icomuni , , ,48 0, ,00 0,00 0,00 0,00 0,00 ZC20.99 MANUTENZIONE STRAORD. SORG. ACQUA MARCIA - PERSONALE 1 Icomuni ,48 0, , ,48 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 ZC22.12 MANUTENZIONE STRAORD. SORG. ACQUORIA - SOLLEVAMENTI 1 Icomuni , , ,67 0, , ,41 0,00 0,00 0,00 ZC23.12 MANUTENZIONE STRAORD. SORG.SIMBRIVIO - SOLLEVAMENTI 1 Icomuni , ,30 0,00 0,00 0, ,30 0,00 0,00 0,00 ZC25.12 MANUTENZIONE STRAORD. ALTRE SORGENTI - SOLLEVAMENTI 1 Icomuni , ,82 0,00 0, , ,81 0,00 0,00 0,00 ZE02.11 RADDOPPIO PESCHIERA ALTO - CONDOTTE 1 Icomuni , ,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0, ,00 ZE02CIA.11 ADDUTTRICE E ALIMENT..MOLA CAV.- S.PALOMBA SERB. PESARO - TERRENI 1 Ic.ato , ,33 0,00 0, ,74 0, ,59 0,00 0,00 ZE02CIA.26 ADDUTTRICE E ALIMENT..MOLA CAV.- S.PALOMBA SERB. PESARO - CONDOTTE 1 Ic.ato , ,90 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0, ,90 ZE02CIA.99 ADDUTTRICE E ALIMENT..MOLA CAV.- S.PALOMBA SERB. PESARO - PERSONALE 1 Ic.ato , ,39 0, ,39 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 ZE08ROM.11 ALIMENTATRICE DN400 ZONA MONTEMIGLIORE-LAURENT.-CONDOTTE 1 Ic.ato , , ,00 0,00 0,00 0, ,68 0,00 0,00 Z OPERE CIVILI PESCHIERA DX FABBR.IND. 1 Icomuni , ,54 0,00 0,00 0,00 0, ,54 0,00 0,00 ZA85.11 BY-PASS VOLPIGNANO NUOVO - CONDOTTE 1 Icomuni , ,07 0,00 0, , , ,00 0,00 0,00 ZA85.26 BY PASS VOLPIGNANO NUOVO - TERRENI 1 Icomuni , ,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0, ,00 ZC04.07 MANUTENZIONE STRAORD. SIMBRIVIO - FABBR.IND. 1 Icomuni1 0, , ,75 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 ZC04.11 MANUTENZIONE STRAORD. SIMBRIVIO - CONDOTTE 1 Icomuni , ,72 0,00 0,00 0, , ,00 0,00 0,00 ZC04.12 MANUTENZIONE STRAORD. SIMBRIVIO - SOLLEVAMENTI 1 Icomuni , , ,79 0, , , ,23 0,00 0,00 ZC04.99 MANUTENZIONE STRAORD. SIMBRIVIO - PERSONALE 1 Icomuni ,79 0, , ,79 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 ZC05.11 ACQ. PESCHIERA DX SUP. MANUTENZIONESTRAORD. - SOLLEVAM. 1 Icomuni , ,00 0,00 0,00 0, ,00 0,00 0,00 0,00 ZC06.33 ACQ. PESCHIERA DX SUP. MANUTENZIONESTRAORD. - TELECONTROLLO 1 Icomuni , ,50 0,00 0,00 0, ,50 0,00 0,00 0,00 ZC08.11 ACQ. MARCIO MANUTENZIONESTR. - CONDOTTE 1 Icomuni , , ,00 0,00 0, , ,00 0,00 0,00 ZC08.12 ACQ. MARCIO MANUTENZIONESTR. - SOLLEVAMENTI 1 Icomuni , ,36 0,00 0, , ,36 0,00 0,00 0,00 ZC08.33 ACQ. MARCIO MANUTENZIONESTR. RETE TELECONTROLLO 1 Icomuni1 0,01 0,00-0,01 0,00 0,01 0,00 0,00 0,00 0,00 Z MANUFATTO DI REGOLAZIONE VIA FARNETO - OPERE IDRAULICHE 1 Ic.roma , ,44 0,00 0,00 0,00 0, ,44 0,00 0,00 Z CENTRO CASILINO - II VASCA - SERBATOI 1 Ic.roma 0, , ,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 ZA19.07 CENTRO IDRICO OSA - FABBR.IND. 1 Ic.roma , ,68 0,00 0,00 0,00 0, ,68 0,00 0,00 ZE03GUI.09 AMPLIAMENTO SERBATOIO ALBUCCIONE - SERBATOIO 1 Ic.ato2 305,27 305,27 0,00 0,00 0,00 0,00 305,27 0,00 0,00 ZE05.09 INTERV. ACQ. MARCIO(4A EMERG.SIMBRIVIO) 2 LOTTO FRASCATI-SERBATOIO 1 Icomuni , ,02 0,00 0,00 0,00 0, ,02 0,00 0,00 ZE01CIA.09 NUOVO SERBATOIO TORRETTA - SERBATOI 1 Ic.ato , ,78 0,00 0,00 0,00 0, ,78 0,00 0,00 ZE01CIA.99 NUOVO SERBATOIO TORRETTA- PERSONALE 1 Ic.ato , ,78 0, ,78 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 Z RIFAC. CIVILE ELETTR. CENTRI IDRICI - IMPIANTI SOLLEVAMENTI 1 Ic.ato , , ,35 0, ,00 0,00 0,00 0,00 0,00 Z RIFAC. CIVILE ELETTR. CENTRI IDRICI - PERSONALE 1 Ic.roma 2.143,35 0, , ,35 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 Z612ALB.12 RIFAC. CIVILE EL. IDRIC.ALBANO -SOLLEVAMENTI 1 Ic.ato , , ,10 0, , ,90 0,00 0,00 0,00 Z612ALB.33 GESTIONEMONITOTAGGIO E TELECONTROLLO 1 Ic.ato , ,68 0,00 0,00 0, ,68 0,00 0,00 0,00 Z612ALB.99 GEST.MONIT. E TELECONTR.AL- PERSONALE 1 Ic.ato ,10 0, , ,10 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 Z612CIA.12 RIFAC. CIVILE ELETTR. CENTRI IDRICI - SOLLEVAMENTI 1 Ic.ato , ,31 982,02 0, , ,00 0,00 0,00 0,00 file: Allegati al Consuntivo degli investimenti realizzati da ACEA ATO 2 S.p.A. nel.xls pag. 3 di 23 quadro: Allegato A

Domanda di autorizzazione allo scarico in corpo ricettore diverso dalla fognatura. .Sottoscritt.. nato a... il. residente/ con sede a... Via.. n..

Domanda di autorizzazione allo scarico in corpo ricettore diverso dalla fognatura. .Sottoscritt.. nato a... il. residente/ con sede a... Via.. n.. DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO DI ACQUE REFLUE DOMESTICHE CHE NON RECAPITANO NELLA RETE FOGNARIA (La domanda dovrà essere compilata su carta legale o resa legale). Al Signor Sindaco del Comune

Dettagli

Domanda di autorizzazione all'allacciamento e allo scarico di acque reflue domestiche nella rete fognaria

Domanda di autorizzazione all'allacciamento e allo scarico di acque reflue domestiche nella rete fognaria DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE ALL'ALLACCIAMENTO ED AMMISSIONE AL SERVIZIO DI FOGNATURA E DEPURAZIONE PER SCARICO DI ACQUE REFLUE DOMESTICHE NELLA RETE FOGNARIA PROVENIENTI DA UN INSEDIAMENTO RESIDENZIALE (La

Dettagli

III.8.2 Elementi per il bilancio idrico del lago di Bracciano

III.8.2 Elementi per il bilancio idrico del lago di Bracciano III.8.2 Elementi per il bilancio idrico del lago di Bracciano (Fabio Musmeci, Angelo Correnti - ENEA) Il lago di Bracciano è un importante elemento del comprensorio della Tuscia Romana che non può non

Dettagli

Come leggere la bolletta dell acqua

Come leggere la bolletta dell acqua LE GUIDE DI IREN ACQUA GAS Come leggere la bolletta dell acqua Guida alla bolletta dell acqua a contatore per uso domestico LE GUIDE DI IREN ACQUA GAS La tariffa dell acqua per uso domestico Da quando

Dettagli

Comune di Frascati Provincia di Roma RELAZIONE TECNICA. Progetto per la realizzazione della rete fognante interna ai L.N.F. ed il

Comune di Frascati Provincia di Roma RELAZIONE TECNICA. Progetto per la realizzazione della rete fognante interna ai L.N.F. ed il Comune di Frascati Provincia di Roma pag. 1 RELAZIONE TECNICA OGGETTO: Progetto per la realizzazione della rete fognante interna ai L.N.F. ed il suo collegamento al collettore ACEA lungo Via Enrico Fermi.

Dettagli

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 La valutazione delle IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI Prima lezione di Alberto Bertoni 1 IMMOBILIZZAZIONI Definizione Cod. Civ. art. 2424-bis, 1 c. Le immobilizzazioni sono

Dettagli

ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE

ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE In relazione all attività di gestione svolta nell anno 2011, si riportano i dati riguardanti le undici aree cimiteriali di Roma Capitale: Verano, Flaminio, Laurentino,

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

REGOLAMENTO DI FOGNATURA E DEPURAZIONE

REGOLAMENTO DI FOGNATURA E DEPURAZIONE Etra S.p.A. Energia Territorio Risorse Ambiente REGOLAMENTO DI FOGNATURA E DEPURAZIONE Approvato dall Assemblea di ATO Brenta il 26 aprile 2010 con deliberazione n. 2 INDICE TITOLO I Disposizioni generali...

Dettagli

MONDO ACQUA S.P.A. Nota integrativa ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2013

MONDO ACQUA S.P.A. Nota integrativa ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2013 MONDO ACQUA S.P.A. Codice fiscale 02778560041 Partita iva 02778560041 VIA VENEZIA n. 6/B - 12084 MONDOVI' CN Numero R.E.A. 235902 - CN Registro Imprese di CUNEO n. 02778560041 Capitale Sociale 1.100.000,00

Dettagli

ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE. Dott. Elbano De Nuccio

ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE. Dott. Elbano De Nuccio ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE Dott. Elbano De Nuccio L analisi di bilancio si propone di formulare un giudizio sull EQUILIBRIO ECONOMICO e FINANZIARIO/PATRIMONIALE della

Dettagli

Bilancio Consolidato e Separato

Bilancio Consolidato e Separato Bilancio Consolidato e Separato 9 Gruppo Hera il Bilancio consolidato e d esercizio Introduzione Relazione sulla gestione capitolo 1 RELAZIONE SULLA GESTIONE Gruppo Hera Bilancio Consolidato e Separato

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

ALLEGATO "C" ALLA DELIBERAZIONE 7/12/2011 N 10

ALLEGATO C ALLA DELIBERAZIONE 7/12/2011 N 10 ALLEGATO "C" ALLA DELIBERAZIONE 7/12/2011 N 10 ARTICOLAZIONE TARIFFARIA DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO NELL'AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE N. 7 RAVENNA IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2012 COMUNE DI RAVENNA BACINO

Dettagli

OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione

OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione Luca Bilancini (Commercialista, Pubblicista, coordinatore scientifico MAP) OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione 1 OIC 23 - Principali novità Non ci sono più i paragrafi relativi alle commesse in valuta

Dettagli

RELAZIONE SINTETICA DI STIMA ELETTRO 33 S.P.A. Procedura N 89/2013. Giudice Delegato: Dott. Vito FEBBRARO. Curatore Dott.

RELAZIONE SINTETICA DI STIMA ELETTRO 33 S.P.A. Procedura N 89/2013. Giudice Delegato: Dott. Vito FEBBRARO. Curatore Dott. RELAZIONE SINTETICA DI STIMA ELETTRO 33 S.P.A. Procedura N 89/2013 Giudice Delegato: Dott. Vito FEBBRARO Curatore Dott.ssa Elena MOGNONI Facciamo seguito all incarico conferitoci dalla Dott.ssa Elena MOGNONI

Dettagli

INTRODUZIONE AL RAPPORTO TRA PEG E PDO

INTRODUZIONE AL RAPPORTO TRA PEG E PDO INTRODUZIONE AL RAPPORTO TRA PEG E PDO Generalmente il piano dettagliato degli obiettivi (art. 108 e 197 del Tuel) coincide con la c.d. parte descrittiva del Peg, cioè quella parte che individua gli obiettivi

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

Bando regionale per il sostegno di:

Bando regionale per il sostegno di: Bando regionale per il sostegno di: Programma Operativo Regionale Competitività regionale e occupazione F.E.S.R. 2007/2013 Asse 1 Innovazione e transizione produttiva Attività I.3.2 Adozione delle tecnologie

Dettagli

Da compilare da parte del personale del Garda Uno Spa. Codice Anagrafico: Codice Utenza: ODI: / Contratto N : /

Da compilare da parte del personale del Garda Uno Spa. Codice Anagrafico: Codice Utenza: ODI: / Contratto N : / Da compilare da parte del personale del Garda Uno Spa Codice Anagrafico: Codice Utenza: ODI: / Contratto N : / GARDA UNO SPA Spazio per timbro e data di protocollo Via I. Barbieri, 20 25080 PADENGHE s/g

Dettagli

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LO STATO PATRIMONIALE A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LE MODIFICHE ALLO SCHEMA STATO PATRIMONIALE ATTIVO C.II.4.BIS CREDITI TRIBUTARI C.II.4.TER IMPOSTE ANTICIPATE STATO PATRIMONIALE

Dettagli

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC Il bilancio con dati a scelta Classe V ITC Il metodo da seguire Premesso che per la costruzione di un bilancio con dati a scelta si possono seguire diversi metodi, tutti ugualmente validi, negli esempi

Dettagli

REGOLAMENTO per la disciplina del Servizio Idrico Integrato nell Ambito Territoriale Ottimale della Provincia di Brescia

REGOLAMENTO per la disciplina del Servizio Idrico Integrato nell Ambito Territoriale Ottimale della Provincia di Brescia Allegato 2 alla Deliberazione n. 2 dell Assemblea Consortile dell 8 maggio 2009 REGOLAMENTO per la disciplina del Servizio Idrico Integrato nell Ambito Territoriale Ottimale della Provincia di Brescia

Dettagli

ACQUEDOTTO PUGLIESE S.p.A. Regolamento del Servizio Idrico Integrato

ACQUEDOTTO PUGLIESE S.p.A. Regolamento del Servizio Idrico Integrato ACQUEDOTTO PUGLIESE S.p.A. Regolamento del Servizio Idrico Integrato REGOLAMENTO DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO INDICE CAPO I CONDIZIONI GENERALI Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art. 4 Art. 5 Art. 6 Art. 7 Art. 8

Dettagli

PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO

PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO IL BILANCIO D ESERCIZIO E UN DOCUMENTO AZIENDALE DI SINTESI, DI DERIVAZIONE CONTABILE, RIVOLTO A VARI DESTINATARI, CHE RAPPRESENTA IN TERMINI CONSUNTIVI E

Dettagli

Riferimenti Normativi. D. Lgs. 152/06 (Testo Unico) Delib. Int. 04/02/1977 Leggi e Regolamenti locali D.M. 185/03 (riutilizzo acq.

Riferimenti Normativi. D. Lgs. 152/06 (Testo Unico) Delib. Int. 04/02/1977 Leggi e Regolamenti locali D.M. 185/03 (riutilizzo acq. Riferimenti Normativi - D. Lgs. 152/06 (Testo Unico) Delib. Int. 04/02/1977 Leggi e Regolamenti locali D.M. 185/03 (riutilizzo acq. reflue) Acque reflue domestiche: acque reflue provenienti da insediamenti

Dettagli

Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37

Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37 Le novità civilistiche e fiscali per la stesura del bilancio di Stefano Chirichigno e Vittoria Segre Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37

Dettagli

Istituto per il Credito Sportivo

Istituto per il Credito Sportivo Istituto per il Credito Sportivo REGOLAMENTO SPAZI SPORTIVI SCOLASTICI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SUI MUTUI AGEVOLATI DELL ISTITUTO PER IL CREDITO SPORTIVO INDICE 1. Perché vengono concessi contributi

Dettagli

Piano di Ambito ALLEGATO 3. Revisione. Triennio 2009-2011

Piano di Ambito ALLEGATO 3. Revisione. Triennio 2009-2011 Piano di Ambito Revisione Triennio 2009-2011 ALLEGATO 3 CANONI DI CONCESSIONE per: - concessioni ex ANAS - concessioni ANAS-Ferrovie - concessioni derivazioni idriche - concessioni ai fini idraulici REPORT

Dettagli

IL CONTRIBUTO ECONOMICO E SOCIALE DEI SERVIZI PUBBLICI LOCALI A RETE NELL AREA DI ROMA

IL CONTRIBUTO ECONOMICO E SOCIALE DEI SERVIZI PUBBLICI LOCALI A RETE NELL AREA DI ROMA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA FACOLTA DI ECONOMIA IL CONTRIBUTO ECONOMICO E SOCIALE DEI SERVIZI PUBBLICI LOCALI A RETE NELL AREA DI ROMA RAPPORTO FINALE Gennaio 2007 INDICE PREMESSA... 1 PARTE

Dettagli

Matteo Pozzoli Inquadramento della problematica L origine della norma e l evoluzione della disciplina

Matteo Pozzoli Inquadramento della problematica L origine della norma e l evoluzione della disciplina APPROCCIO PER COMPONENTI E SEPARAZIONE TERRENO- FABBRICATI NEI BILANCI REDATTI CON LE NORME CODICISTICHE ALLA LUCE DEI NUOVI PRINCIPI CONTABILI NAZIONALI di Matteo Pozzoli Inquadramento della problematica

Dettagli

Guida alla compilazione della DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE

Guida alla compilazione della DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE Guida alla compilazione della DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE Indice INTRODUZIONE ------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

CENTRI PER L IMPIEGO DI ROMA E PROVINCIA

CENTRI PER L IMPIEGO DI ROMA E PROVINCIA CENTRI PER L IMPIEGO DI ROMA E PROVINCIA Centro per l Impiego Roma Cinecittà bacino di competenza: Ex Municipi Roma I, Roma II, Roma VI, Roma IX, Roma X, Roma XI, Roma XVII Viale Rolando Vignali, 14 00173

Dettagli

LA TRASFORMAZIONE DEI SISTEMI AMMINISTRATIVI E CONTABILI: IL PASSAGGIO DALLA CONTABILITÀ FINANZIARIA AI NUOVI SISTEMI CONTABILI (CO.GE.

LA TRASFORMAZIONE DEI SISTEMI AMMINISTRATIVI E CONTABILI: IL PASSAGGIO DALLA CONTABILITÀ FINANZIARIA AI NUOVI SISTEMI CONTABILI (CO.GE. LA TRASFORMAZIONE DEI SISTEMI AMMINISTRATIVI E CONTABILI: IL PASSAGGIO DALLA CONTABILITÀ FINANZIARIA AI NUOVI SISTEMI CONTABILI (CO.GE. E COAN) Prof.ssa Claudia SALVATORE Università degli Studi del Molise

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA PER I SERVIZI IDRICI E RIFIUTI CAMB/2014/60 del 12 novembre 2014 CONSIGLIO D AMBITO Oggetto: Servizio Idrico Integrato - Approvazione della revisione tariffaria

Dettagli

1. Archivio Diciture per Indici di Bilancio

1. Archivio Diciture per Indici di Bilancio INDICI DI BILANCIO 1. Archivio Diciture per Indici di Bilancio Perché sia possibile un calcolo automatico degli indici di bilancio (ratios) è necessario che le informazioni siano memorizzate seguendo i

Dettagli

CIRCOLARE DEL MINISTERO DEI LAVORI PUBBLICI, N. 11633. (Pres. Cons. Sup. - Serv. Tecn. Centrale, 7 gennaio 1974)

CIRCOLARE DEL MINISTERO DEI LAVORI PUBBLICI, N. 11633. (Pres. Cons. Sup. - Serv. Tecn. Centrale, 7 gennaio 1974) CIRCOLARE DEL MINISTERO DEI LAVORI PUBBLICI, N. 11633 (Pres. Cons. Sup. - Serv. Tecn. Centrale, 7 gennaio 1974) Istruzioni per la progettazione delle fognature e degli impianti di trattamento delle acque

Dettagli

Lavori in corso su ordinazione

Lavori in corso su ordinazione OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Lavori in corso su ordinazione Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

LA RICLASSIFICAZIONE DEL CONTO ECONOMICO: IL REPORT FORM

LA RICLASSIFICAZIONE DEL CONTO ECONOMICO: IL REPORT FORM LA RICLASSIFICAZIONE DEL CONTO ECONOMICO: IL REPORT FORM Il conto economico che abbiamo esaminato fino ad ora si presenta a sezioni contrapposte: nella sezione del DARE vengono rilevati i costi, e nella

Dettagli

COMUNE DI ALBIATE SOMMARIO. Provincia di Monza e della Brianza. 1. Oggetto del regolamento. 2. Ambito oggettivo di applicazione

COMUNE DI ALBIATE SOMMARIO. Provincia di Monza e della Brianza. 1. Oggetto del regolamento. 2. Ambito oggettivo di applicazione COMUNE DI ALBIATE Provincia di Monza e della Brianza REGOLAMENTO COMUNALE PER LA RIPARTIZIONE TRA IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO E GLI INCARICATI DELLA REDAZIONE DEL PROGETTO, DEL COORDINAMENTO PER LA

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA SERVIZIO CONCESSIONI ==============REGISTRO DELLE CONCESSIONI============= ANNO 2014

PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA SERVIZIO CONCESSIONI ==============REGISTRO DELLE CONCESSIONI============= ANNO 2014 1 1 PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA SERVIZIO CONCESSIONI ==============REGISTRO DELLE CONCESSIONI============= ANNO 2014 N PROVV. DATA TITOLARE OGGETTO PROVV. (1) 1414 08.01.2014 TELECOM S.P.A. Autorizzazione

Dettagli

IL MARCHIO E LE ALTRE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI NELLA LEGISLAZIONE CIVILISTICA E FISCALE

IL MARCHIO E LE ALTRE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI NELLA LEGISLAZIONE CIVILISTICA E FISCALE IL MARCHIO E LE ALTRE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI NELLA LEGISLAZIONE CIVILISTICA E FISCALE Le immobilizzazioni immateriali sono caratterizzate dalla mancanza di tangibilità

Dettagli

GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE

GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE GLI INDICI DI BILANCIO Gli indici sono rapporti tra grandezze economiche, patrimoniali e finanziarie contenute nello stato patrimoniale e nel conto economico

Dettagli

AL COMUNE DI RACALMUTO Sportello Unico per le Attività Produttive

AL COMUNE DI RACALMUTO Sportello Unico per le Attività Produttive Bollo 14,62 AL COMUNE DI RACALMUTO Sportello Unico per le Attività Produttive ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIE STRUTTURE DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE (COM 4A - D.A. 8/5/2001) Ai sensi della L.r.

Dettagli

CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II. 1.Modalità pagamento pasti

CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II. 1.Modalità pagamento pasti CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II 1.Modalità pagamento pasti Pagina Introduzione 2 Pre-pagato con tessera scalare 3 1.1 Componenti del sistema 4 1.2 Come funziona 5 1.3 Fasi del servizio 6 - L iscrizione

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

AMIR S.P.A. 711 - BILANCIO ORDINARIO D'ESERCIZIO DATI ANAGRAFICI

AMIR S.P.A. 711 - BILANCIO ORDINARIO D'ESERCIZIO DATI ANAGRAFICI 711 - BILANCIO ORDINARIO D'ESERCIZIO Data chiusura esercizio 31/12/2013 DATI ANAGRAFICI Indirizzo Sede legale: RIMINI RN VIA DARIO CAMPANA 63 Numero REA: RN - 259282 Forma giuridica: SOCIETA' PER AZIONI

Dettagli

Incentivazione dell energia elettrica da altre fonti rinnovabili

Incentivazione dell energia elettrica da altre fonti rinnovabili Incentivazione dell energia elettrica da altre fonti rinnovabili Beneficiari Riferimenti normativi Finalità dello strumento Regime transitorio Impianti, alimentati da fonti rinnovabili diverse da quella

Dettagli

FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81

FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81 CARTA SEMPLICE FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81 ALL A.S.L. N. CN2 ALBA BRA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio Prevenzione Sicurezza Ambienti di Lavoro Via Vida

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI In base alla Deliberazione del Direttore Generale n. 312 del 18 ottobre 2012 si è provveduto all istituzione e disciplina dell Albo dei Fornitori dell

Dettagli

Art. 1: Modalità di distribuzione dei compiti che danno diritto all incentivo 4. Art. 2: Ripartizione Generale dell incentivo fra le attività 4

Art. 1: Modalità di distribuzione dei compiti che danno diritto all incentivo 4. Art. 2: Ripartizione Generale dell incentivo fra le attività 4 Regolamento per la ripartizione e l erogazione dell incentivo ex art. 92 D. lgs. 163/06 e s.m.i. 1 INDICE TITOLO I :PREMESSA 3 Art. 1: Modalità di distribuzione dei compiti che danno diritto all incentivo

Dettagli

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP GESTIONE ADEMPIMENTI FISCALI Blustring fornisce la stampa dei quadri fiscali, cioè dei quadri del modello UNICO relativi alla produzione del reddito d impresa, o di lavoro autonomo (RG, RE, RF, dati di

Dettagli

RISOLUZIONE N. 69/E. Quesito

RISOLUZIONE N. 69/E. Quesito RISOLUZIONE N. 69/E Roma, 16 ottobre 2013 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Consulenza giuridica Art. 2, comma 5, d.l. 25 giugno 2008, n. 112 IVA - Aliquota agevolata - Opere di urbanizzazione primaria

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 15 DEL 30 OTTOBRE 2013

LEGGE REGIONALE N. 15 DEL 30 OTTOBRE 2013 LEGGE REGIONALE N. 15 DEL 30 OTTOBRE 2013 DISPOSIZIONI IN MATERIA DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SOCIETA PARTECIPATE DALLA REGIONE CAMPANIA DEL POLO SVILUPPO, RICERCA E I.C.T. IL CONSIGLIO REGIONALE ha approvato

Dettagli

DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA

DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA ai sensi degli articoli 41 e 42 L.R. 11.03.2005 n.12 e successive modifiche ed integrazioni

Dettagli

IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI

IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI STATO PATRIMONIALE CONSOLIDATO ATTIVO A) CREDITI VS STATO E ALTRI AA.PP. PARTECIPAZIONE FONDO DI DOTAZIONE B) IMMOBILIZZAZIONI I IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 1 Costi di impianto ed ampliamento 2 Costi

Dettagli

GESTIONE MANUTENZIONI SU BENI PROPRI (tipo conto=l)

GESTIONE MANUTENZIONI SU BENI PROPRI (tipo conto=l) GESTIONE MANUTENZIONI SU BENI PROPRI (tipo conto=l) Le spese di manutenzione possono essere di diverse tipologie: Spese aventi natura periodica e contrattuale: (pulizia, verniciatura..) che servono per

Dettagli

Il consolidamento negli anni successivi al primo

Il consolidamento negli anni successivi al primo Il consolidamento negli anni successivi al primo Il rispetto del principio della continuità dei valori richiede necessariamente che il bilancio consolidato degli esercizi successivi sia strettamente dipendente

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni)

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni) ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Gli immobili in Italia - 2015 ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Nel presente capitolo è analizzata la distribuzione territoriale

Dettagli

Tabella di sintesi elaborata dagli uffici senza alcun valore normativo. COOPERATIVE SOCIALI iscritte alla sezione A dell Albo.

Tabella di sintesi elaborata dagli uffici senza alcun valore normativo. COOPERATIVE SOCIALI iscritte alla sezione A dell Albo. CAPO II INVESTIMENTI Acquisto, costruzione, ristrutturazione, ammodernamento ed ampliamento di immobili aziendali Art. 9 comma 1 200.000,00) 200.000,00) Fino al 50% 200.000,00) se LEASING: fino al 40%

Dettagli

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres.

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. Regolamento attuativo dell articolo 9, commi da 26 a 34 della

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

CITTÀ DI TORINO DI AMIAT E CONTROLLATE, GRUPPO IRIDE, GTT, SAGAT E SMAT

CITTÀ DI TORINO DI AMIAT E CONTROLLATE, GRUPPO IRIDE, GTT, SAGAT E SMAT CITTÀ DI TORINO ANALISI ECONOMICO FINANZIARIA DEI BILANCI DI AMIAT E CONTROLLATE, GRUPPO IRIDE, GTT, SAGAT E SMAT Rapporto 2007 ANALISI ECONOMICO FINANZIARIA DEI BILANCI DI AMIAT E CONTROLLATE, GRUPPO

Dettagli

DESCRIZIONE DEL TERMINALE DI GNL E DELLA SUA GESTIONE

DESCRIZIONE DEL TERMINALE DI GNL E DELLA SUA GESTIONE DESCRIZIONE DEL TERMINALE DI GNL E DELLA SUA GESTIONE 1) PREMESSA...2 2) DESCRIZIONE DEL TERMINALE...2 2.1) RICEZIONE...3 2.2) STOCCAGGIO...3 2.3) RIGASSIFICAZIONE...4 2.4) RECUPERO BOIL-OFF GAS (BOG)...4

Dettagli

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA 1.1. ) ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA Largo Arrigo VII, 5-00153 Roma (Italia) ; centralino 06/5717621;

Dettagli

Il trattamento completo che la tua Azienda merita

Il trattamento completo che la tua Azienda merita Il trattamento completo che la tua Azienda merita Chi siamo Omnia è un Consorzio il cui Management è formato da professionisti dalla consolidata esperienza nel campo della fornitura dei servizi alle aziende;

Dettagli

Aiuto alla crescita economica (ACE) e suo utilizzo

Aiuto alla crescita economica (ACE) e suo utilizzo Aiuto alla crescita economica (ACE) e suo utilizzo G ennaio 2015 L ACE L articolo 1 del decreto Salva Italia (D.L. n. 201 del 6 dicembre 2011, convertito con modificazioni nella L. n. 214 del 2011) ha

Dettagli

COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA

COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA REGOLAMENTO COMUNALE per la disciplina della concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari e l attribuzione di vantaggi economici 1 CAPO

Dettagli

FONDAMENTI DI ECONOMIA AZIENDALE E IMPIANTISTICA INDUSTRIALE. Sistemi di rilevazione dei costi Job Costing, Process Costing

FONDAMENTI DI ECONOMIA AZIENDALE E IMPIANTISTICA INDUSTRIALE. Sistemi di rilevazione dei costi Job Costing, Process Costing FONDAMENTI DI ECONOMIA AZIENDALE E IMPIANTISTICA INDUSTRIALE Proff.. Alberto Baggini Marco Melacini A.A. 2008/2009 Sistemi di rilevazione dei costi Job Costing, Process Costing Allocazione dei costi industriali

Dettagli

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO (Deliberazione ARG/com 202/08 - Primo report) Dal 1 luglio 2007 tutti i clienti

Dettagli

La compensazione impropria nei rapporti di dare avere quale rimedio al maggior danno nei contratti di mutuo. ANALISI TECNICA

La compensazione impropria nei rapporti di dare avere quale rimedio al maggior danno nei contratti di mutuo. ANALISI TECNICA La compensazione impropria nei rapporti di dare avere quale rimedio al maggior danno nei contratti di mutuo. ANALISI TECNICA Per un proficuo approccio alla problematica presa in esame si propone, qui di

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Linee Guida su criteri e modalità applicative per la valutazione del valore di rimborso degli impianti di distribuzione del gas naturale 7 Aprile 2014 Indice Parte I

Dettagli

- - - - - - - - - - - - 1 - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AFM S.p.A. Sede Legale in Bologna, Via del Commercio Associato n. 22/28 MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO

Dettagli

Città Metropolitana di Roma Capitale SEGRETERIA TECNICO OPERATIVA ATO 2 LAZIO CENTRALE - ROMA. e-mail: atodue@cittametropolitanaroma.gov.

Città Metropolitana di Roma Capitale SEGRETERIA TECNICO OPERATIVA ATO 2 LAZIO CENTRALE - ROMA. e-mail: atodue@cittametropolitanaroma.gov. Città Metropolitana di Roma Capitale SEGRETERIA TECNICO OPERATIVA ATO 2 LAZIO CENTRALE - ROMA e-mail: atodue@cittametropolitanaroma.gov.it Proposta n. 3560 del 03/08/2015 RIFERIMENTI CONTABILI Anno bilancio

Dettagli

I contributi pubblici nello IAS 20

I contributi pubblici nello IAS 20 I contributi pubblici nello IAS 20 di Paolo Moretti Il principio contabile internazionale IAS 20 fornisce le indicazioni in merito alle modalità di contabilizzazione ed informativa dei contributi pubblici,

Dettagli

Previsione di impatto acustico relativa a:

Previsione di impatto acustico relativa a: PROVINCIA DI MODENA COMUNE DI FIORANO M. Previsione di impatto acustico relativa a: nuovo capannone uso deposito ditta Atlas Concorde Spa ubicato in Via Viazza I Tronco - Fiorano M. (MO) Settembre 2012

Dettagli

L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n.

L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n. Spazio riservato al Servizio Urbanistica AGIBILITA' n del L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n.160 ) l sottoscritt...

Dettagli

Articoli 6 e 8 dello Statuto; articoli 2, 3 e 4 del Regolamento per gli istituti di partecipazione

Articoli 6 e 8 dello Statuto; articoli 2, 3 e 4 del Regolamento per gli istituti di partecipazione Proposta di iniziativa popolare concernente il programma di recupero urbano laurentino e l'inserimento del Fosso della Cecchignola nella componente primaria della rete ecologica e destinazione dell'intera

Dettagli

2 DESCRIZIONE DELLA RETE E DELLA SUA GESTIONE

2 DESCRIZIONE DELLA RETE E DELLA SUA GESTIONE 2 DESCRIZIONE DELLA RETE E DELLA SUA GESTIONE 2.1 RETE REGIONALE RETRAGAS... 12 2.2 ELEMENTI DELLA RETE REGIONALE RETRAGAS... 12 2.2.1 Condotte... 12 2.2.2 Allacciamenti... 12 2.2.3 Impianti di ricezione

Dettagli

Uscita dal regime dei minimi

Uscita dal regime dei minimi Fiscal Adempimento La circolare di aggiornamento professionale N. 08 03.03.2014 Uscita dal regime dei minimi A cura di Devis Nucibella Categoria: Regimi speciali Sottocategoria: Contribuenti minimi Dopo

Dettagli

Beni strumentali: acquisizione, utilizzo e dismissione... Celestina Rovetto

Beni strumentali: acquisizione, utilizzo e dismissione... Celestina Rovetto Svolgimento della prova di verifica n. 17 Classe 4 a IGEA, Mercurio, Brocca, Programmatori, Liceo economico, IPSC Beni strumentali: acquisizione, utilizzo e dismissione. Celestina Rovetto Obiettivi della

Dettagli

News versione 6.0.0. Parte Generale:

News versione 6.0.0. Parte Generale: News versione 6.0.0 Parte Generale: 1. Coesistenza sul PC delle diverse release; 2. Aggiornamento delle modalità di duplicazione, esportazione ed importazione della specifica professionale prescelta; 3.

Dettagli

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Marco Citterio, Gaetano Fasano Report RSE/2009/165 Ente per le Nuove tecnologie,

Dettagli

Fiscal News N. 15. La valutazione degli intangibili. La circolare di aggiornamento professionale 17.01.2014. Premessa

Fiscal News N. 15. La valutazione degli intangibili. La circolare di aggiornamento professionale 17.01.2014. Premessa Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 15 17.01.2014 La valutazione degli intangibili Categoria: Imprese Sottocategoria: Varie Diversi sono i motivi per i quali un azienda può avere

Dettagli

CONSORZIO VALLE CRATI

CONSORZIO VALLE CRATI CONSORZIO VALLE CRATI ART. 31 Dlgs 267/2000 87036 RENDE (CS) Nr. 17 DETERMINAZIONE DELL UFFICIO TECNICO Del 16.10.2014 Prot. nr. 1833 OGGETTO: Gestione tecnica, operativa ed amministrativa di manutenzione

Dettagli

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO I NUOVI PRINCIPI CONTABILI. LA DISCIPLINA GENERALE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO E CONSOLIDATO. OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO GABRIELE SANDRETTI MILANO, SALA

Dettagli

3. Determinazione dei servizi a domanda individuale e relativi costi di gestione

3. Determinazione dei servizi a domanda individuale e relativi costi di gestione 1. Approvazione addendum al contratto di concessione della progettazione, realizzazione e gestione di impianti fotovoltaici asserviti ad immobili di proprietà del Comune di Casapinta 2. Verifica quantità

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE PER VERSAMENTO INCREMENTI TARIFFARI DI CUI ALLA DELIBERA CIPE 52/2001 UTENZE INDUSTRIALI DA POZZO AUTONOMO

SCHEMA DI CONVENZIONE PER VERSAMENTO INCREMENTI TARIFFARI DI CUI ALLA DELIBERA CIPE 52/2001 UTENZE INDUSTRIALI DA POZZO AUTONOMO Allegato n. 2 alla delibera n. 11 del 12.12.05 SCHEMA DI CONVENZIONE PER VERSAMENTO INCREMENTI TARIFFARI DI CUI ALLA DELIBERA CIPE 52/2001 UTENZE INDUSTRIALI DA POZZO AUTONOMO..., con sede in.., Codice

Dettagli

Capitolo 7 Le scritture di assestamento

Capitolo 7 Le scritture di assestamento Edizioni Simone - vol. 39 Compendio di economia aziendale Capitolo 7 Le scritture di assestamento Sommario 1. Il completamento. - 2. Le scritture di assestamento dei valori di conto secondo il principio

Dettagli

BILANCIO AL 31/12/2012

BILANCIO AL 31/12/2012 BILANCIO AL 31/12/2012 S T A T O P A T R I M O N I A L E - A T T I V O - B IMMOBILIZZAZIONI I IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 1 COSTI DI IMPIANTO E DI AMPLIAMENTO 12201 Spese pluriennali da amm.re 480,00

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

Città di Biella Rendiconto 2013

Città di Biella Rendiconto 2013 erogati a domanda individuale I servizi a domanda individuale raggruppano quelle attività gestite dal comune che non sono intraprese per obbligo istituzionale, che vengono utilizzate a richiesta dell'utente

Dettagli

più credito per la tua impresa

più credito per la tua impresa Sei un impresa che vuole acquistare nuovi macchinari, impianti o attrezzature? più credito per la tua impresa : Agevolazioni anche per i settori di pesca e agricoltura Beni strumentali, l agevolazione

Dettagli

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi dott. Gianluca Odetto Eutekne Tutti i diritti riservati Interessi passivi soggetti a monitoraggio AMBITO OGGETTIVO Tutti gli interessi passivi sostenuti

Dettagli

TARIFFA PROFESSIONALE INGEGNERIA ANTINCENDIO

TARIFFA PROFESSIONALE INGEGNERIA ANTINCENDIO TARIFFA PROFESSIONALE INGEGNERIA ANTINCENDIO La presente tariffa individua le prestazioni che il professionista è chiamato a fornire : A per la richiesta del parere di conformità B per il rilascio del

Dettagli

FONDO DI GARANZIA - Legge 662/96 RISERVA PON RICHIESTA DI PRENOTAZIONE DELLA GARANZIA DA PARTE DEL SOGGETTO BENEFICIARIO FINALE

FONDO DI GARANZIA - Legge 662/96 RISERVA PON RICHIESTA DI PRENOTAZIONE DELLA GARANZIA DA PARTE DEL SOGGETTO BENEFICIARIO FINALE Allegato 18 Modulo prenotazione garanzia PON - Pagina 1 di 25 FONDO DI GARANZIA - Legge 662/96 RISERVA PON RICHIESTA DI PRENOTAZIONE DELLA GARANZIA DA PARTE DEL SOGGETTO BENEFICIARIO FINALE PROCEDURA DI

Dettagli

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Ing. Francesco Porzio Padova, 5 Giugno 2013 f.porzio@porzioepartners.it

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 317 della Giunta Comunale

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 317 della Giunta Comunale COMUNE DI FOLGARIA Provincia di Trento - C.A.P. 38064 Via Roma, 60 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 VERBALE DI DELIBERAZIONE N.

Dettagli