BT Telehousing. BT Compute. Offerta commerciale. Version: Page 1

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BT Telehousing. BT Compute. Offerta commerciale. Version: 5.22. Page 1"

Transcript

1 BT Telehousing BT Compute Offerta commerciale Version: 5.22 Page 1

2 1 Introduzione Riservatezza Scopo del documento Acronimi BT Italia - Profilo della Società BT Certifica BT Italia 5 2 Caratteristiche Tecniche dei Data Centre Caratteristiche di Sicurezza Controllo fisico degli accessi Anti-intrusione Anti-incendio Anti-allagamento CCTV Attivazione Allarmi Alimentazione Elettrica Sistema di Condizionamento Caratteristiche Fisiche Cablaggio apparati dati e voce 11 3 Integrazione alla Rete Voce e Dati Servizi di Housing (Colocation) Accesso al Sito per manutenzione ordinaria e programmata Mani Remote Servizio Mani Remote per Emergenze Notturne Verifica requisiti delle apparecchiature Cliente Offerta alloggiamento in Rack Alloggiamento in ½ Rack standard Alloggiamento in 1 Rack standard Offerta alloggiamento in Cage 16 5 Servizio di Connettività Internet Servizio di switching Servizio di connessione server/apparati a VLAN di Front-End Servizio di connettività Internet di tipo flat Servizi centralizzati di Firewall Management Performance e Network Monitoring Servizi di amministrazione remota tramite accesso VPN Ipsec 21 6 Servizi Opzionali Nome File: OC_Telehousing_ v24.docx Pagina: 2/28

3 6.1 Apparati di switching gestiti 22 La gestione base prevede che vengano effettuate le attività di: Firewall dedicati e gestiti Firewall Network 10 Mbps Firewall Network 100 Mbps Firewall UTM 10 Mbps Firewall UTM 100 Mbps Data Backup Network Load Balancing Reporting 24 7 Assistenza Tecnica/Amministrativa (standard), SLA e Disponibilità di Servizio Condizioni Commerciali generali Responsabilità del Cliente Fatturazione Modalità di Pagamento Durata Contrattuale e Disattivazione Condizioni Contrattuali 27 9 Condizioni Economiche Nome File: OC_Telehousing_ v24.docx Pagina: 3/28

4 1 Introduzione 1.1 Riservatezza Copyright 2006 BT Italia S.P.A. Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo documento può essere riprodotta o trasmessa, in tutto o in parte, senza il permesso scritto da parte di BT S.P.A. I contenuti del documento non possono altresì essere copiati, donati o venduti a terze parti senza il permesso scritto da parte di BT S.P.A. né i suoi contenuti possono essere rivelati a persone fisiche o giuridiche senza il permesso scritto da parte di BT S.P.A. 1.2 Scopo del documento Nel presente documento, unitamente ad una breve presentazione del servizio BT Telehousing, viene descritta la soluzione proposta al Cliente e le condizioni commerciali. 1.3 Acronimi ASP Application Service Provider GUI Graphical User Interface HDD Hard Disk (disco fisso) ICT Information & Communication Technology IDC Internet Data Center IDS Intrusion Detection System ISDN Integrated Services Device Protocol IP Internet protocol ISP Internet Service Provider IT Information Technology LAN Local Area Network NAS Network Attached Storage OS Operating System PSTN Public Switch Telephone Network RAID Redundant Array of Inexpensive Disks RDBMS Relational Database Management System SAN Storage Area Network SOHO Small Office Home Office VPN Virtual Private Network UPS Uninterruptible Power System WAN Wide Area Network Nome File: OC_Telehousing_ v24.docx Pagina: 4/28

5 1.4 BT Italia - Profilo della Società BT Italia SpA è il principale fornitore in Italia di servizi ICT integrati e soluzioni per le aziende, dalle multinazionali alle piccole e medie imprese, e per le amministrazioni pubbliche. E controllata al 100% da British Telecommunications plc (BT), uno dei maggiori player internazionali nel mercato delle telecomunicazioni e del IT con un potenziale di delivery in grado di garantire copertura territoriale, processi di gestione consolidati, scalabilità rispetto ai volumi. BT, presente in Italia fin dal 1995 attraverso la partecipazione in Albacom, nel 2005 ne ha acquisito il totale controllo e nel 2006 ha costituito BT Italia S.p.A. in cui sono confluite le attività di Albacom S.p.A. e Atlanet S.p.A., e, successivamente, nel 2008, I.NET, Infonet e INS. Durante l'anno fiscale chiuso al 31 marzo 2010 BT Italia SpA ha fatto registrare un fatturato di circa un miliardo di euro. BT Italia è presente sul territorio nazionale con tre sedi principali a Milano, Roma e Torino e con alcuni presidi commerciali nelle principali città. BT Italia dà lavoro a circa 1300 dipendenti. BT Italia ha una rete in fibra ottica proprietaria, che copre più di chilometri attraverso il territorio nazionale, reti metropolitane (MAN) in varie città e 5 data centre (a Milano e Roma) per uno spazio totale pari a mq. Le sue infrastrutture sono tutte collegate alla rete di BT Paneuropea e al network mondiale di BT. La rete di BT in Italia è stata progettata e realizzata per il conseguimento di elevati livelli di sicurezza, flessibilità, scalabilità e affidabilità. Attenzione al cliente, la personalizzazione e l'innovazione dei servizi, così come riconosciuta professionalità ed affidabilità, sono solo alcuni dei fattori distintivi di BT Italia. BT può contare su un solido patrimonio conoscitivo basato su importanti forniture di servizi disponendo di competenze professionali ampie e consolidate, tecniche e gestionali, sulla progettazione, la gestione e l erogazione di servizi IT di alta qualità e affidabilità. Nel 2008 ha realizzato in Italia il Business Continuity Control Center, il centro di controllo integrato per la gestione di tutte le problematiche relative ai servizi e alle infrastrutture, un unico punto di contatto formato da tecnici specializzati e organizzato secondo le best practice ITIL, per la gestione di Incident, Service Request e Change sui servizi IT erogati. Sfruttando il fattore abilitante rappresentato dalla convergenza delle aree tecnologiche della Security con il Networking, Information Management e Storage, BT ha realizzato progetti innovativi a reale supporto della Business Continuity dei clienti. BT Italia dispone delle certificazioni ISO 9001 (Sistema di Gestione della Qualità), ISO (Sistema di Gestione della Sicurezza delle Informazioni) e ISO (Environmental Management System). 1.5 BT Certifica BT Italia BT Italia ha cominciato ad operare con i propri Data Centre dal 2001 allo scopo di estendere l offerta dei servizi di Telecomunicazione, integrando i prodotti e le soluzioni voce, dati, inter/intranet, alle soluzioni IT per rispondere a qualsiasi esigenza del cliente fino al pieno outsourcing delle piattaforme e degli applicativi. I servizi erogati in Italia sono stati analizzati e verificati nella fase di acquisizione della società da parte di BT, che ha certificato le infrastrutture di supporto tecnico nonché la struttura di offerta della Product Line Applications Hosting a cui si riferisce la presente offerta commerciale. La certificazione conferisce a BT Italia un ulteriore livello di garanzia per il cliente, solo BT Italia può contare sull esperienza e sulla competenza di uno dei più grandi gruppi mondiali: BTGS. Nome File: OC_Telehousing_ v24.docx Pagina: 5/28

6 L integrazione con BT mette nelle condizioni BT Italia di affrontare progetti complessi volti alla valorizzazione delle reti di telecomunicazione usufruendo al meglio dei Data Centre, da cui vengono erogati i servizi di Managed Colocation, Managed Hosting, Managed Applications fino al Full Outsourcing. Nome File: OC_Telehousing_ v24.docx Pagina: 6/28

7 2 Caratteristiche Tecniche dei Data Centre In questo capitolo sono descritte le caratteristiche tecniche di costruzione e mantenimento del Data Centre di Roma (Torre Spaccata) e Milano (Settimo Milanese Castelletto). Per l offerta di servizi di Managed Colocation e Managed Hosting, BT Italia si avvale dei propri Data Centre, strutture all avanguardia studiate per offrire elevati livelli di servizio: disponibilità 24x7x365, attraverso evoluti sistemi di gestione e monitoraggio della rete e degli apparati; elevati livelli di sicurezza logica, grazie all utilizzo tecnologie Firewall e Antivirus; elevati livelli di sicurezza fisica, grazie a sistemi anti-intrusione (telecamere a circuito chiuso e sensori di movimento) e sorveglianza 24x7x365 per il controllo e la registrazione degli accessi ai Data Centre da parte di personale autorizzato; elevate prestazioni dei servizi applicativi, grazie all utilizzo delle più evolute tecnologie disponibili sul mercato: server multiprocessore dell ultima generazione, sistemi di Load Balancing per il bilanciamento del carico, Storage Area Network (SAN) e Network Attached Storage (NAS) per garantire velocità, integrità e sicurezza dei dati. Data Centre di Milano (Settimo Milanese-Castelletto) BT Italia è già in grado di proporre soluzioni complesse grazie alla esperienza e alla competenza acquista in anni di progettazione, realizzazione e mantenimento di sistemi hardware e applicationi software. La disponibilità di più Data Centre consente a BT Italia di proporre soluzione in cluster geografico per disaster recovery e business continuity nonché progetti integrati voce, dati e internet. Nome File: OC_Telehousing_ v24.docx Pagina: 7/28

8 Data Centre di Roma (Torre Spaccata) 2.1 Caratteristiche di Sicurezza Controllo fisico degli accessi I Data Centre sono sorvegliati 24x7 da un servizio di vigilanza. L accesso alle aree condivise e ai locali tecnici è controllato tramite lettori di badge. L accesso ai locali del Data Centre è di norma limitato agli interventi di ritiro, sostituzione o manutenzione degli apparati. Il personale del Cliente o i fornitori Terzi potranno accedere al Data Centre BT Italia previo appuntamento, autorizzazione e autenticazione della persona consentito 24x7 con preavviso di almeno un giorno lavorativo. In particolare, per quanto riguarda consegna e ritiro merci, il Cliente dovrà comunicare: data, specifica delle merci, numero dei colli, e corriere nonché la persona autorizzata al ritiro/consegna di quanto sopra; questo a mezzo mail con conferma via fax obbligatoria. A garanzia dei Clienti, saranno in ogni caso rifiutate tutte le merci in ingresso ed in uscita che risulteranno sconosciute Anti-intrusione All interno dei Data Centre BT Italia è presente un impianto antintrusione che prevede la protezione 24x7 del sito tramite sensori volumetrici a doppia tecnologia (microonde/infrarossi), contatti magnetici e sensori piezoelettrici antisfondamento Anti-incendio All interno dei Data Centre BT Italia è presente un impianto di rivelazione fumi. I rivelatori sono installati sopra al controsoffitto, in ambiente e sotto al pavimento sopraelevato. Il sistema antincendio a gas inerte consente un intervento automatico e mirato anche su singole aree del sito tramite punti di erogazione al soffitto e sottopavimento. E ovviamente previsto un sistema di bonifica dei locali a scarica di gas avvenuta. Nome File: OC_Telehousing_ v24.docx Pagina: 8/28

9 2.1.4 Anti-allagamento E previsto un sistema anti-allagamento del sito basato su un sensore a nastro posizionato sottopavimento all interno del canale di contenimento delle tubazioni dell impianto di condizionamento delle sale, su sonde puntiformi in prossimità di ogni condizionatore e sistema di evacuazione acqua CCTV Il Data Centre BT Italia è dotato di un sistema di telecamere a circuito chiuso che consentono il monitoraggio 24x7 del perimetro esterno, dei locali condivisi e dei locali tecnici. E previsto un sistema di registrazione su nastro con storico di 48 ore Attivazione Allarmi La segnalazione di allarme avviene tramite segnalatori ottici ed acustici. I pulsanti di allarme sono distribuiti sulla superficie dello stabile e installati ogni 30m lungo i percorsi di fuga e presso le uscite di emergenza. I pulsanti sono del tipo a vetro a rompere e segnalati con appositi cartelli. La segnalazione di allarme avviene tramite segnalatori ottici ed acustici (udibili in tutti i locali). 2.2 Alimentazione Elettrica Il sistema di alimentazione elettrica del Data Centre di BT Italia è costruito su architettura completamente ridondata, in particolare per quanto riguarda: Fornitura: (20MV) Gruppi elettrogeni: (2MW) Trasformatori: (2MW) Sistemi UPS Apparati no-break Distribuzione La figura seguente illustra l architettura ridondata del sistema: Sistema ridondato di alimentazione elettrica Nome File: OC_Telehousing_ v24.docx Pagina: 9/28

10 I sistemi UPS garantiscono un autonomia di almeno 20 minuti a pieno carico. I generatori Diesel garantiscono la produzione autonoma di energia con autonomia di almeno 30 ore a pieno carico (2MW) tra un rifornimento e l altro di gasolio. L impianto realizzato sfrutta la filosofia di distribuzione cosiddetta del doppio radiale (impianto in configurazione 2n e successive ridondanze e incroci di back-up ). La distribuzione nelle aree tecniche è garantita da un doppio circuito di blindo FEM con le seguenti caratteristiche: Numero conduttori attivi 4 Corrente nominale IN 63A Tensione nominale di impiego 500V Frequenza nominale 50Hz Grado di protezione IP41 Interasse prese 0,5m Tutti i rack sono alimentati a 220 VCA in modo ridondato. Sotto il pavimento sono presenti connettori a 16A con prese a tre fasi anch essi collegati ai gruppi UPS. Tutti i cavi utilizzati sono ignifughi. Tutti i cavi dati e voce sono fisicamente separati dai cavi elettrici. Tutti i cavi e i patch panel sono chiaramente etichettati mentre i patch cable sono ulteriormente identificabili in base al colore. I sistemi UPS sono dimensionati per assicurare la continuità a tutti i dispositivi del sito compresi i sistemi di emergenza. I locali UPS e Batterie sono separati. I locali Batterie sono realizzati nel rispetto delle seguenti norme: CEI EN CEI EN CEI CEI CEI CEI 64-2 CEI 21-6 I due gruppi elettrogeni a gasolio sono posti in due container insonorizzati e garantiscono la produzione autonoma di energia con autonomia di almeno 48 ore a pieno carico (2.000kVA) tra un rifornimento e l altro di gasolio. E previsto un serbatoio ridondato interrato di stoccaggio combustibile da litri, del tipo a doppia parete. Anche il gruppo di elettropompe di caricamento è ridondato. E previsto un sistema per evitare il congelamento del gasolio nelle stagioni fredde. E garantito il rifornimento di gasolio entro 8 ore dalla richiesta. Il sistema di emergenza viene testato mensilmente con una prova di accensione e trimestralmente con una prova di funzionamento a pieno carico. 2.3 Sistema di Condizionamento Il sistema di condizionamento del Data Center BT Italia garantisce una dispersione di calore massima di 2,4KW nominali per rack. La temperatura viene mantenuta costante a 22 C (+/- 1 C). L umidità relativa viene mantenuta costante t ra il 40% e il 60%. Il sistema di condizionamento è ridondato e dotato di impianto di ricircolo dell aria. Il sistema di condizionamento è ridondato in modalità n+1 e dotato di impianto di ricircolo dell aria. E previsto il raffreddamento con mandata aria nel plenum sottopavimento e ripresa in ambiente. I condizionatori sono alimentati, con le opportune ridondanze idrauliche, dal circuito di acqua refrigerata prodotta dalla centrale frigorifera. E prevista una unità per il trattamento dell aria. Nome File: OC_Telehousing_ v24.docx Pagina: 10/28

11 L impianto è dimensionato per consentire l apporto di aria primaria (proveniente dall esterno) secondo la normativa vigente. All esterno dell edificio sono previsti gruppi frigoriferi ridondati per il condizionamento delle aree tecniche. All interno delle aree tecniche viene garantita una dispersione massima di calore pari a 2,4KW nominali per rack. La temperatura viene mantenuta costante a 22 C (+/-1 C). L umidità relat iva viene mantenuta costante tra il 40% e il 60%. E previsto un ricambio d aria di almeno 1,5 volumi/ora. Per gli ambienti di lavoro uomo (uffici) all esterno dell edificio sono previste unità esterne per il condizionamento degli ambienti di lavoro (control room, uffici, locali di servizio, ecc.) 2.4 Caratteristiche Fisiche Ogni rack è collegato a terra. Tutti i basamenti del pavimento flottante sono collegati a terra. L altezza dal pavimento al soffitto è di 3300 mm, mentre tra il pavimento flottante e il fondo c è un altezza di 700 mm. Tutti i basamenti del pavimento flottante sono collegati a terra. Di seguito una tabella riassuntiva delle caratteristiche tecniche del sistema di pavimentazione sopraelevato. Resistenza al carico concentrato al centro del pannello, con freccia di flessione di mm 2.5 Resistenza al carico distribuito con freccia di flessione di mm 2.5 Resistenza al fuoco (secondo Circolare Min. Int. 91/61) Reazione al fuoco (secondo D.M. 26/6/84) (secondo DIN 4102). Emissione formaldeide Resistenza elettrica tra il rivestimento superiore e la struttura metallica portante: pav. Antistatiche Peso medio della struttura Peso medio del pannello senza rivestimento Altezza del pav. Finito > 550 kg > kg/mq REI 120 RE 90 CLASSE 1 CLASSE A2 Nulla OHM 10 alla settima / 10 alla decima 8 kg/mq 50 kg/mq 700 mm Il tetto dell edificio è dotato di sistema di impermeabilizzazione e di drenaggio delle acque piovane. 2.5 Cablaggio apparati dati e voce Tutti i cavi dati e voce sono fisicamente separati dai cavi elettrici. Tutti i cavi e i patch panel sono chiaramente etichettati mentre i patch cable sono ulteriormente identificabili in base al colore. Nome File: OC_Telehousing_ v24.docx Pagina: 11/28

12 3 Integrazione alla Rete Voce e Dati Allo scopo di offrire soluzioni integrate di tipo network plus i Data Centre sono stati concepiti quale nodo di rete, ereditando i vantaggi di un vero e proprio POP voce e dati, consentendo una integrazione completa per la realizzazioni di soluzioni complesse. BT Integrazione nel Network dei Data Centre Al Data Centre possono essere rilanciati senza costi aggiuntivi i flussi voce raccolti presso le centrali di raccolta Ericsson AXE di Milano S.Donato e Roma Granai attraverso flussi primari. Presso i Data Centre è possibile offrire una soluzione di full-outsourcing grazie alla integrazione nella rete aziendale del sito attraverso la terminazione di rete MPLS che è in grado di dare priorità diverse al traffico dati con la realizzazione delle classi di servizio (COS). Il livello di servizio offerto è garantito dalla esperienza di BT e soprattutto dai numerosi clienti co-locati presso i nostri siti. Inoltre, i clienti in Data Centre potranno beneficiare di una ampia gamma di servizi a valore aggiunto integrabili alle proprie soluzioni quali: sistemi di sicurezza e ridondanza, personale qualificato per la gestione e il controllo, sistemi evoluti di reportistica e di back-up dei propri dati. Nome File: OC_Telehousing_ v24.docx Pagina: 12/28

13 4 Servizi di Housing (Colocation) I servizi di Managed Colocation, identificati come servizi di Telehousing, permettono di ospitare uno o più server o rack del cliente presso i Data Centre di BT Italia. L ospitalità degli apparati cliente è prevista all interno di Rack, armadi dedicati, predisposti dai tecnici di BT Italia oppure in aree riservate al cliente chiamate Cage, gabbie di acciaio disposte su una superficie stabilita. Entrambe le soluzioni prevedono una chiave individuale per garantire l accesso in via esclusiva. Sia per i servizi di alloggiamento in Rack sia per i servizi di occupazione in Cage è prevista un offerta base che garantisce: l accesso ai locali programmato, le mani remote e infine la verifica dei requisiti delle apparecchiature cliente prima del loro alloggiamento nel Data Centre. 4.1 Accesso al Sito per manutenzione ordinaria e programmata L accesso fisico ai locali è previsto per il tempo strettamente necessario alla installazione e configurazione degli apparati, comunque per un tempo stimato non superiore a una/due giornate lavorative. Inoltre il servizio prevede l accesso al Data Centre per un monte ore di tipo orario esteso incluso nel pacchetto base per manutenzione ordinaria e programmata. La richiesta di autorizzazione all accesso ordinario e programmato ai Data Centre di Milano e Roma dovrà pervenire rispettivamente ai seguenti indirizzi di posta elettronica: per Milano e per Roma specificando l attività che verrà eseguita, la durata prevista e soprattutto le persone per le quali si richiede l autorizzazione ad entrare. BT Italia prenderà in carico la richiesta tra le 9 18 nei giorni feriali rispondendo entro il giorno lavorativo seguente (next business day). Le mail pervenute oltre l orario indicato saranno prese in carico solo dal giorno lavorativo successivo e quindi l autorizzazione potrà essere confermata solo il giorno lavorativo successivo alla presa in carico. Oltre a quanto incluso nell offerta standard, è possibile acquistare un pacchetto di ore prepagate per l accesso fisico al Data Centre, differenziato in funzione delle fasce orarie: Orario base: accesso programmato da Lunedì a Venerdì dalle 9 alle 18 escluso festivi; Orario esteso: accesso programmato consentito tutti i giorni 24 ore su 24; 4.2 Mani Remote E un servizio effettuato dai tecnici del presidio Data Centre in base alle richieste trasmesse dal cliente. Il Cliente può richiedere gli interventi, previa comunicazione di username e password e delle opportune indicazioni, via mail all indirizzo per Milano e per Roma. Il personale tecnico di Data Centre provvederà a contattare il cliente telefonicamente entro due ore per procedere alla evasione della richiesta. Le operazioni minime garantite dai tecnici BT Italia sono di seguito elencate: verifica del corretto funzionamento delle apparecchiature; reset di schede e/o apparecchiature; power cycle, spegnimento e accensione apparati; collegamento di video e tastiera a un apparecchiatura e lettura/controllo delle informazioni visualizzate, lettura/controllo di display e stato dei led; collegamento/scollegamento di una connessione di rete; Sarà richiesto al cliente di indicare un responsabile quale unico riferimento riconosciuto da BT Italia per l autorizzazione/revoca dei diritti di accesso al servizio. La comunicazione di autorizzazione/revoca di tali diritti avverrà sempre da parte del responsabile Cliente suddetto - per iscritto e sarà resa operativa entro 24 ore dal ricevimento della stessa da parte di BT Italia. Nome File: OC_Telehousing_ v24.docx Pagina: 13/28

14 4.3 Servizio Mani Remote per Emergenze Notturne Dopo le ore 18 fino alle ore 9 e durante i giorni festivi compreso il sabato è possibile richiedere l accesso al Data Centre e/o una attività Mani Remote realizzata dal personale sistemistico esclusivamente per motivi di emergenza tecnica contattando il Service Desk (vedi capitolo 7) e notificando comunque via mail la descrizione dell intervento richiesto al relativo presidio: per Milano e per Roma. 4.4 Verifica requisiti delle apparecchiature Cliente L installazione delle apparecchiature del Cliente presso i Data Centre di BT Italia è subordinata alla preventiva approvazione e alla verifica da parte di BT Italia dei seguenti requisiti (ove applicabili): Alimentazione: 220 VAC (+/- 10%) - 50 Hz, assorbimento complessivo nominale non superiore a 2400 Watt per ciascun Rack; Certificazioni: CE, EMC:EN , EN , EN 60950, EN ; Le console switch supportano i connettori standard KVM (tastiera e mouse tipo PS/2, uscite video VGA, SVGA fino a 1024x768) e le porte seriali RS-232. L utilizzo della seconda scheda di rete è possibile in configurazione on-line/stand-by e richiede il supporto a livello applicativo di funzionalità fault tolerance; 4.5 Offerta alloggiamento in Rack Il servizio mette a disposizione del Cliente lo spazio fisico per ospitare i propri server e/o apparati di rete all interno di Rack standard da 19 (armadi) delle dimensioni di 600x2200x1000 mm (larghezza x altezza x profondità) pari ad almeno 42 unità (1U=44,45 mm) ma sempre nel rispetto della potenza elettrica massima erogabile di seguito dettagliata. Protezione dello spazio fisico dedicato tramite chiave ed installazione apparati sia con ripiani forati che con dadi in gabbia e relative viti. Il sistema di raffreddamento viene convogliato dal sottopavimento. Le apparecchiature di proprietà esclusiva del Cliente possono essere fornite senza monitor e tastiera in quanto è prevista la predisposizione di un carrello dotato di tastiera, monitor e mouse. Per poter realizzare il collegamento tra i server del Cliente e/o verso la rete WAN (MPLS o Internet) di BT è necessario l utilizzo di uno apparato LAN (switch STP) dedicato. BT può fornire gli apparati con quotazione a parte, o ospitare all interno dello spazio contrattualizzato gli apparati forniti dal Cliente. Nome File: OC_Telehousing_ v24.docx Pagina: 14/28

15 4.5.1 Alloggiamento in ½ Rack standard 19 Spazio fisico disponibile fino a 20 unità rack con assorbimento massimo complessivo pari a: - 0,6 KW nella modalità Low Power - 1,2 KW nella modalità High Power Ulteriori dettagli sono descritti nella tabella seguente Alloggiamento in 1 Rack standard 19 Spazio fisico disponibile fino a 40 unità rack con assorbimento massimo complessivo pari a: - 1,2 KW nella modalità Low Power - 2,4 KW nella modalità High Power Ulteriori dettagli sono descritti nella tabella seguente. Tabella riassuntiva dei servizi di Colocation in Rack RACK ½ Rack 1 Rack Spazio fisico disponibile (1 U = 44,45 mm) 20U 40U Protezione tramite chiave Si Si Potenza nominale complessiva 0,6 / 1,2 Kw 1,2 / 2,4 Kw Nr. prese di alimentazione (16 Ampere) ridondate per connessione di server/apparati alla Rete Elettrica 12 (IDC-Milano)/ 10 (IDC-Roma) 12 (IDC-Milano) / 21 (IDC-Roma) Indirizzi IP pubblici disponibili Nr apparati Switch 1 2 Accesso fisico all IDC per la prima installazione solo in orario lavorativo (*) 2 giornate lavorative 3 giornate lavorative Accesso fisico all IDC per manutenzione programmata in orario base o esteso (*) Mani Remote, accensione e spegnimento dei server per manutenzione programmata e interventi di emergenza (*) 8 ore al mese 16 ore al mese fino a 7 al mese fino a 10 al mese di 15min ciascuno di 15min ciascuno (*) Note: - La quantità complessiva disponibile di ore di accesso e di numero di interventi mani remote non è cumulabile - Per richieste superiori a 3 rack è sempre necessario l ingaggio della struttura di pre-sales per la verifica di fattibilità Nome File: OC_Telehousing_ v24.docx Pagina: 15/28

16 4.6 Offerta alloggiamento in Cage BT Italia è in grado di offrire ai Clienti che ne fanno richiesta soluzioni a progetto che prevedono la fornitura esclusiva di spazio fisico attrezzato all interno dei Data Centre, con separazioni fisiche ad accesso controllato. BT Italia sulla base dello spazio richiesto dal cliente prepara un area delimitata da grigliato in Keller fornito e posato in opera dai tecnici BT Italia. La superficie minima che BT Italia può fornire è di 10mq. Nome File: OC_Telehousing_ v24.docx Pagina: 16/28

17 5 Servizio di Connettività Internet Oltre alle infrastrutture che garantiscono la massima sicurezza fisica e continuità dei servizi erogati dai server gestiti, la rete mondiale di BT conferisce una capacità virtualmente illimitata di connettività alle piattaforme. I sistemi ospitati presso i Data Centre possono usufruire di connettività internet attraverso livelli di sicurezza logica garantiti da sistemi Firewall in alta affidabilità gestiti dal personale di BT Italia. Allo scopo di offrire soluzioni integrate di tipo network plus le piattaforme gestite proposte da BT Italia saranno posizionate nei nodi della rete voce, dati e internet di BT Italia, consentendo in questo modo ai clienti di usufruire di tutti i benefici necessari alla realizzazioni di soluzioni integrate, tipicamente di hosting complesso. Posizionamento dei Server nel Network dei Data Centre (Torre Spaccata) Inoltre è da sottolineare come ai Data Centre possono essere rilanciati senza costi aggiuntivi i flussi voce raccolti presso le centrali di raccolta di Milano S.Donato e Roma Granai attraverso flussi primari. Presso i Data Centre è possibile offrire una soluzione di fulloutsourcing grazie alla integrazione nella rete aziendale del sito attraverso la terminazione di rete MPLS che è in grado di dare priorità diverse al traffico dati con la realizzazione delle classi di servizio (COS). I Data Center BT Italia sono dotati di collegamenti ridondati al backbone della Rete IP di BT Italia per garantire collegamenti Internet nazionali ed internazionali ad alta velocità. Tramite un sistema di monitoraggio degli accessi e di controllo dell occupazione della banda viene effettuato un costante ampliamento della banda disponibile così da supportare in modo ottimale la crescita degli utenti e dei servizi erogati. Nome File: OC_Telehousing_ v24.docx Pagina: 17/28

18 ALBANET BT Internet Client IPsec Admin Cliente NMC ROMA GRANAI NMC VLAN Front End Load Balancing Load Balancing VPN Gateway VLAN Front End VLAN Admin e backup Server in Housing Server in Server mgt FW mgt (1) Ded. Host. Backup system Server IDS (2) WEB DB LAN di gestione VLAN Privata (1) Sistema di configurazione regole Firewall (2) Sistema di IntrusionDetection Architettura di dettaglio dei Data Centre L architettura di rete dei Data Centre si basa su switch e switch/router ridondati e interconnessione al backbone IP BT Italia in 10-Gigabit Ethernet. Il controllo e il monitoraggio degli apparati di rete è realizzato attraverso sistemi in alta affidabilità che consentono l analisi 24 ore su 24 della disponibilità dei sistemi di rete e dei relativi carichi. Il servizio prevede la gestione del collegamento ad internet delle architetture del Cliente ospitate in Business Factory con attestazione sulla tipologia di interfaccia prescelta. Il collegamento dei server ad Internet avviene attestando lo switch al quale è collegata l architettura del Cliente su due interfacce, appartenenti a una coppia di router di frontiera in ridondanza fra loro; tali interfacce sono dedicate esclusivamente all architettura del Cliente. BT esegue le attività di configurazione, gestione e monitoraggio delle interfacce sui propri apparati di frontiera. La disponibilità del servizio 1, è garantita per il 99.99% del tempo, su base annua. 5.1 Servizio di switching Il servizio prevede la fornitura degli apparati di switching necessari per collegare i sistemi ospitati nel Datacentre tra loro ed alla connessione Internet. Gli apparati vengono forniti preinstallati e preconfigurati direttamente sul rack, e supportano tutti i protocolli standard (VLAN,spanning-tree etc.). E possibile utilizzare gli stessi switch per realizzare architetture multi-layer, o integrare l infrastruttura LAN con gli apparati necessari per realizzare la soluzione richiesta. La gestione base prevede che vengano effettuate le attività di: gestione dei change ossia cambiamenti di configurazione, a seguito di richieste specifiche del Cliente o del cambiamento di esigenze 1 Indisponibilità del servizio significa una interruzione del servizio della rete di Business Factory che impedisca il raggiungimento di tutti gli apparati del Cliente ospitati nelle Business Factory BT da una postazione esterna per un periodo di almeno quindici (15) minuti, ma non include sospensioni programmate per interventi tecnici, interruzioni parziali, degrado del servizio, interruzioni dovute a catastrofi, sommosse, eventi di carattere eccezionale,. Si precisa che il raggiungimento è garantito da BT attraverso almeno una delle due interfacce ridondate dedicate al Cliente. La garanzia è valida solo per gli apparati fisicamente ospitati nelle Business Factory BT. Nome File: OC_Telehousing_ v24.docx Pagina: 18/28

19 gestione degli incident, che possono provocare discontinuità di servizio. Gli elementi del servizio sono i seguenti: gestione delle interfacce gestione delle VLAN incapsulamento 802.1Q Etherchannel. Il numero di switch forniti dipende dalla quantità di spazio acquistato: in caso di acquisto di mezzo rack viene installato un singolo switch con 24 porte in rame 10/100/1000 e predisposizione per due porte in fibra. In caso di acquisto di un rack intero, vengono forniti due switch in ridondanza tra loro, con caratteristiche analoghe ai precedenti, per ogni rack. In caso di necessità ulteriori fare riferimento al Capitolo 6 Servizi Opzionali per dotarsi di eventuali switch aggiuntivi. BT non può essere considerata responsabile di eventuali disservizi avvenuti in seguito alle attività di aggiornamento/ modifica necessarie o effettuate su richiesta del Cliente. L accesso al CPE è riservato esclusivamente ai tecnici BT. 5.2 Servizio di connessione server/apparati a VLAN di Front-End Il servizio di connessione alla rete Internet prevede per ciascun servizio di Housing/Hosting due porte di connessione alla rete locale attraverso schede di tipo Ethernet o Fast-Ethernet indipendentemente dal numero di rack assegnati al cliente. I due collegamenti devono terminare su uno switch dedicato che supporti il protocollo spanning-tree in modo da gestire la ridondanza a caldo mediante l utilizzo del protocollo HSRP. 5.3 Servizio di connettività Internet di tipo flat Nell ambito delle soluzioni di Housing e Hosting si supera il tradizionale concetto di velocità di banda Internet proponendo per le architetture ospitate presso i Data Centre un servizio di connettività non parametrizzato sulla velocità di banda fornita. Tenendo conto soltanto della tipologia di interfaccia di attestazione (Ethernet o Fast Ethernet) questa soluzione consentirà di avere sempre a disposizione la quantità di banda commisurata alle esigenze di traffico dell architettura e di poter supportare anche eventuali picchi di traffico non previsti. Tipologia di attestazione: - Ethernet Attestazione su interfaccia di tipo Ethernet appartenente a router di frontiera BT. Il servizio include l assegnazione di una rete pubblica di 16 indirizzi IPv4, di cui 3 utilizzati per gli apparati di routing e 11 liberamente utilizzabili dai sistemi del Cliente. - Fast Ethernet Attestazione su interfaccia di tipo Fast Ethernet appartenente a router di frontiera BT. Il servizio include l assegnazione di una rete pubblica di 16 indirizzi IPv4, di cui 3 utilizzati per gli apparati di routing e 11 liberamente utilizzabili dai sistemi del Cliente. Ulteriori indirizzi IP potranno essere forniti al Cliente in qualsiasi momento, in accordo con i regolamenti di utilizzo definiti da RIPE. 5.4 Servizi centralizzati di Firewall Management Allo scopo di garantire la sicurezza logica dei sistemi ospitati nei Data Center può essere incluso, in abbinamento al servizio base di connettività Internet, un servizio di firewall centralizzato gestito. Nome File: OC_Telehousing_ v24.docx Pagina: 19/28

20 Il servizio viene erogato attraverso un sistema di Firewall Centralizzato in configurazione High Availability configurato dal personale BT Italia secondo le specifiche indicate dal cliente nella Scheda Tecnica di Attivazione. Nella Scheda Tecnica di Attivazione sono specificate le principali regole di packet filtering: regole standard; regole aggiuntive; regole potenzialmente pericolose. Attenzione, successivamente alla configurazione iniziale, sono incluse un massimo di due richieste di modifica al mese. Il servizio di firewall centralizzato consente la definizione di regole personalizzate sia per il traffico uscente (e quindi originato dai sistemi ospitati presso i DataCentre e diretto verso Internet) sia per il traffico entrante (da Internet verso il DataCentre). Non è invece possibile definire zone a sicurezza intermedia (DMZ). In fase di attivazione, la configurazione dei firewall prevede che tutto il traffico in uscita dal DataCentre sia consentito, e tutto il traffico in ingresso sia vietato. Il Cliente può in qualsiasi momento richiedere modifiche alla configurazione tramite all indirizzo: per Milano e per Roma. Il servizio di Firewall centralizzato consente l attivazione opzionale anche del servizio di Network Load Balancing descritto al paragrafo 6.4. Laddove il Cliente abbia architetture di datacentre significativamente complesse e/o esigenze di sicurezza particolarmente elevate, BT Italia dispone di un ampio portafoglio di soluzioni di Managed Security erogate attraverso il Security Operations Centre di Settimo Milanese che possono indirizzare qualsiasi necessità: firewalling, IDS/IPS, controlli AntiSpam / AntiVirus, VPN IPSec e/o SSL, URL Filtering etc. Un altra possibilità è quella di scegliere una delle 4 soluzioni standard di firewall dedicato e gestito descritte nei Servizi Opzionali al Paragrafo 6.2. Nel caso in cui il Cliente utilizzi una soluzione di sicurezza dedicata, il firewall centralizzato viene completamente bypassato in modo da impedire qualsiasi delay o filtro introdotto dalla struttura centralizzata. 5.5 Performance e Network Monitoring Sistema di monitoraggio rete attivo 24x7x365 per consentire il controllo del traffico relativo agli indirizzi IP assegnati al cliente. Il servizio permette di attivare per tempo gli interventi correttivi e garantisce una elevata disponibilità del servizio. Nome File: OC_Telehousing_ v24.docx Pagina: 20/28

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa Cosa è MPLS MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa L idea di base consiste nell associare a ciascun pacchetto un breve identificativo

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

www.queen.it info@mbox.queen.it Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001

www.queen.it info@mbox.queen.it Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001 Listino Gennaio 2001 pag. 1 Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001 Profilo aziendale Chi è il Gruppo Queen.it Pag. 2 Listino connettività Listino Connettività RTC Pag. 3 Listino Connettività

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub viprinet Mai più offline. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub Adatti per la connettività Internet e reti VPN Site-to-Site Bounding effettivo delle connessioni WAN (fino a sei) Design modulare

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica

Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica Termini del servizio La funzione dell Help Desk è quella di assicurare il mantenimento delle caratteristiche ottimali di funzionamento della

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE

QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione Allegato 2a alla lettera d invito QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE GARA A LICITAZIONE PRIVATA PER L APPALTO DEI SERVIZI DI

Dettagli

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Forum PA Webinar, 21 luglio 2015 Parleremo di: Il Gruppo e il network di Data Center Panoramica sul Cloud Computing Success Case: Regione Basilicata

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE SOMMARIO 1 POLITICHE DELLA SICUREZZA INFORMATICA...3 2 ORGANIZZAZIONE PER LA SICUREZZA...3 3 SICUREZZA DEL PERSONALE...3 4 SICUREZZA MATERIALE E AMBIENTALE...4 5 GESTIONE

Dettagli

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei secondo il produttore di Storage Qsan Milano, 9 Febbraio 2012 -Active Solution & Systems, società attiva sul mercato dal 1993, e da sempre alla

Dettagli

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE Le apparecchiature di questa serie, sono frutto di una lunga esperienza maturata nel settore dei gruppi di continuità oltre che in questo specifico. La tecnologia on-line doppia conversione, assicura la

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l.

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. Babel S.r.l. - P.zza S. Benedetto da Norcia 33, 00040 Pomezia (RM) www.babel.it

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Il Cloud Computing Lo strumento per un disaster recovery flessibile Giorgio Girelli Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Agenda Il Gruppo Aruba Disaster Recovery: costo od opportunità? L esperienza Aruba

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES LIMITED WARRANTY PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES Sistem Cube La centrale Sistem Cube è una soluzione geniale per tutti gli spazi ridotti. Compattezza, razionalità e potenza la rendono adatta

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Procedure per la scansione di sicurezza Versione 1.1 Release: settembre 2006 Indice generale Finalità... 1 Introduzione... 1 Ambito di applicazione dei

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Guida al backup. 1. Introduzione al backup. Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi. Backup su nastro media ideale

Guida al backup. 1. Introduzione al backup. Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi. Backup su nastro media ideale 1. Introduzione al backup Guida al backup Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi Con l aumentare dei rischi associati a virus, attacchi informatici e rotture hardware, implementare

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine Portfolio Network Data Center Desktop & MDM ServiceDesk & Asset Active Directory Log &

Dettagli

Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Formazione VPN

Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Formazione VPN Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Sommario Premessa Definizione di VPN Rete Privata Virtuale VPN nel progetto Sa.Sol Desk Configurazione Esempi guidati Scenari futuri Premessa Tante Associazioni

Dettagli

Disaster Recovery, niente di più semplice. Gestione e monitoraggio dell infrastruttura per la Business-Critical Continuity TM

Disaster Recovery, niente di più semplice. Gestione e monitoraggio dell infrastruttura per la Business-Critical Continuity TM Gestione e monitoraggio dell infrastruttura per la Business-Critical Continuity TM ARGOMENTI TRATTATI Il livello elevato Il disastro più diffuso e più probabile L'esempio da 10 miliardi di dollari per

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

Web Solution 2011 EUR

Web Solution 2011 EUR Via Macaggi, 17 int.14 16121 Genova - Italy - Tel. +39 010 591926 /010 4074703 Fax +39 010 4206799 Cod. fisc. e Partita IVA 03365050107 Cap. soc. 10.400,00 C.C.I.A.A. 338455 Iscr. Trib. 58109 www.libertyline.com

Dettagli

Dell Smart-UPS 1500 3000 VA

Dell Smart-UPS 1500 3000 VA Dell Smart-UPS 100 000 VA 0 V Protezione interattiva avanzata dell'alimentazione per server e apparecchiature di rete Affidabile. Razionale. Efficiente. Gestibile. Dell Smart-UPS, è l'ups progettato da

Dettagli

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito:

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito: Autore : Giulio Martino IT Security, Network and Voice Manager Technical Writer e Supporter di ISAServer.it www.isaserver.it www.ocsserver.it www.voipexperts.it - blogs.dotnethell.it/isacab giulio.martino@isaserver.it

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 NethSecurity Firewall UTM 3 NethService Unified Communication & Collaboration 6 NethVoice Centralino VoIP e CTI 9 NethMonitor ICT Proactive Monitoring 11 NethAccessRecorder

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

[HOSTING] Shared (S) Entry (S) Professional (S) VPS (S) [CF] Cold Fusion9 9,00 39,00 79,00

[HOSTING] Shared (S) Entry (S) Professional (S) VPS (S) [CF] Cold Fusion9 9,00 39,00 79,00 [HOSTING] Shared (S) Entry (S) Professional (S) VPS (S) [CF] Cold Fusion9 9,00 39,00 79,00 [CF] Domain & Space - Dominio di 2 Liv. (.IT,.COM) 1 1 1 - Dominio di 3 Liv. (mapping IIS/Apache) 1 10 100 - Disk

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix IT Service secondo ITIL Il valore aggiunto dell Open Source Servizi IT Hanno lo scopo di

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese.

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione Promelit ipecs MG. Descrizione del Sistema: L azienda di oggi deve saper anche essere estesa : non confinata in

Dettagli

COME NON CADERE NELLA RETE. Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori

COME NON CADERE NELLA RETE. Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori COME NON CADERE NELLA RETE Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori Come non cadere nella rete guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le

Dettagli

Tematiche tecniche relative ai contratti di Housing/Hosting e Servizi Web-Based

Tematiche tecniche relative ai contratti di Housing/Hosting e Servizi Web-Based Tematiche tecniche relative ai contratti di Housing/Hosting e Servizi Web-Based Prof. Franco Sirovich Dipartimento di Informatica Università di Torino www.di.unito.it franco.sirovich@di.unito.it 1 Definizioni

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi.

Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi. Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi. Indice Il contatore elettronico. Un sistema intelligente che vive con te 2 Un contatore che fa anche bella figura 3 Oltre

Dettagli

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM Barriera optoelettronica di misurazione LGM Misurare con intelligenza - nuove dei materiali in tutti i mercati La nuova Serie LGM di

Dettagli

Servizio HP Hardware Support Exchange

Servizio HP Hardware Support Exchange Servizio HP Hardware Support Exchange Servizi HP Il servizio HP Hardware Support Exchange offre un supporto affidabile e rapido per la sostituzione dei prodotti HP. Studiato in modo specifico per i prodotti

Dettagli

LA CARTA DEI SERVIZI DI NOWIRE SPA

LA CARTA DEI SERVIZI DI NOWIRE SPA LA CARTA DEI SERVIZI DI NOWIRE SPA INDICE 1. CARTA DEI SERVIZI...2 2. L OPERATORE...2 3. I PRINCIPI FONDAMENTALI...2 3.1 EGUAGLIANZA ED IMPARZIALITÀ DI TRATTAMENTO...3 3.2 CONTINUITÀ...3 3.3 PARTECIPAZIONE,

Dettagli

Il Data Center è al centro di ogni strategia IT. È una strategia complessa, decisa da esigenze di spazio fisico, dati, limiti delle reti,

Il Data Center è al centro di ogni strategia IT. È una strategia complessa, decisa da esigenze di spazio fisico, dati, limiti delle reti, Data Center ELMEC Il Data Center è al centro di ogni strategia IT. È una strategia complessa, decisa da esigenze di spazio fisico, dati, limiti delle reti, alimentazione e condizionamento. Con il nuovo

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING POTENZA FRIGORIFERA DA 4 A 26,8 kw ED.P 161 SF E K 98 FC La gamma di condizionatori

Dettagli

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio Deutsche Bank db Corporate Banking Web Guida al servizio INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. SPECIFICHE DI SISTEMA... 4 3 MODALITÀ DI ATTIVAZIONE E DI PRIMO COLLEGAMENTO... 4 3. SICUREZZA... 5 4. AUTORIZZAZIONE

Dettagli

L Impresa Estesa come motore dell Innovazione

L Impresa Estesa come motore dell Innovazione L Impresa Estesa come motore dell Innovazione VOIP e RFID Andrea Costa Responsabile Marketing Clienti Enterprise 0 1. Innovazione: un circolo virtuoso per l Impresa Profondità e latitudine (l azienda approfondisce

Dettagli

2capitolo. Alimentazione elettrica

2capitolo. Alimentazione elettrica 2capitolo Alimentazione elettrica Regole fondamentali, norme e condotte da seguire per gestire l'interfaccia tra la distribuzione elettrica e la macchina. Presentazione delle funzioni di alimentazione,

Dettagli

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI s.d.i. automazione industriale ha fornito e messo in servizio nell anno 2003 il sistema di controllo

Dettagli

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Data: Ottobre 2012 Firewall pfsense Mail Server Zimbra Centralino Telefonico Asterisk e FreePBX Fax Server centralizzato Hylafax ed Avantfax

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale DataFix D A T A N O S T O P La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale L a necessità di fornire un adeguato supporto agli utenti di sistemi informatici

Dettagli

REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA

REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA Unita' di climatizzazione autonoma con recupero calore passivo efficienza di recupero > 50% e recupero di calore attivo riscaldamento, raffrescamento e ricambio aria

Dettagli

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo 86-W Sistema integrato compatto di valvole con I/O elettronici Sistemi personalizzati premontati e collaudati per il pilotaggio del

Dettagli

A vele spiegate verso il futuro

A vele spiegate verso il futuro A vele spiegate verso il futuro Passione e Innovazione per il proprio lavoro La crescita di Atlantica, in oltre 25 anni di attività, è sempre stata guidata da due elementi: la passione per il proprio lavoro

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI 7,5-10 - 15-20 HP

COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI 7,5-10 - 15-20 HP LABORATORI INDUSTRIA COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI HP SERVIZIO CLIENTI CSM Maxi la Gamma MAXI HP Una soluzione per ogni esigenza Versione su Basamento Particolarmente indicato per installazioni

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Come utilizzare il contatore elettronico trifase. E scoprirne tutti i vantaggi.

Come utilizzare il contatore elettronico trifase. E scoprirne tutti i vantaggi. Come utilizzare il contatore elettronico trifase. E scoprirne tutti i vantaggi. Indice Il contatore elettronico. Un sistema intelligente che lavora con te 2 Un contatore che fa anche bella figura 3 Oltre

Dettagli

Unità monoblocco aria - aria. Scroll : solo unità NE. modello 65 a 155 GAMMA LIMITI OPERATIVI. Batteria interna. Batteria esterna

Unità monoblocco aria - aria. Scroll : solo unità NE. modello 65 a 155 GAMMA LIMITI OPERATIVI. Batteria interna. Batteria esterna Unità monoblocco Potenza frigorifera: da 11 a 70.6 kw Potenza calorifica: da 11.7 a 75.2 kw Unità verticali compatte Ventilatori centrifughi Aspirazione e mandata canalizzate Gestione free-cooling con

Dettagli

Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER

Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER Contenuto Sunny Central Communication Controller è un componente integrale dell inverter centrale che stabilisce il collegamento tra l inverter

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE LIMITED WARRANTY EDILIZIA VERTICALE Wolly 2 La centrale che per la sua versatilità di installazione ha rivoluzionato il concetto di aspirapolvere centralizzato, consentendo la sua installazione anche nei

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01 Ecoenergia I d e e d a i n s t a l l a r e Lo sviluppo sostenibile Per uno sviluppo energetico sostenibile, compatibile

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Progettisti dentro e oltre l impresa MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Pag 1 di 31 INTRODUZIONE Questo documento ha lo scopo di illustrare le modalità di installazione e configurazione dell

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

Web Hosting. Introduzione

Web Hosting. Introduzione Introduzione Perchè accontentarsi di un web hosting qualsiasi? Tra i fattori principali da prendere in considerazione quando si acquista spazio web ci sono la velocità di accesso al sito, la affidabilità

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Easy-TO è il software professionale per il Tour Operator moderno. Progettato e distribuito in Italia e all estero da Travel Software srl (Milano), un partner

Dettagli

IL SEGRETO DI UN BUON RIPARTITORE

IL SEGRETO DI UN BUON RIPARTITORE FOCUS TECNICO IL SEGRETO DI UN BUON RIPARTITORE ADEGUAMENTO ALLE NORMATIVE DETRAZIONI FISCALI SUDDIVISIONE PIÙ EQUA DELLE SPESE RISPARMIO IN BOLLETTA MINOR CONSUMO GLOBALE DI TUTTO IL CONDOMINIO COSTO

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE UN SISTEMA INTEGRATO COMUNICAZIONE VERSO L ESTERNO Istituti di vigilanza Invio allarmi con protocollo CONTACT ID Comunicatore PSTN Espansione GSM Telefono

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

ELEMENTII DII TECNIICA DEL CONTROLLO AMBIIENTALE. ISTITUTO UNIVERSITARIO DI ARCHITETTURA DI VENEZIA Laboratori di Progettazione Architettonica

ELEMENTII DII TECNIICA DEL CONTROLLO AMBIIENTALE. ISTITUTO UNIVERSITARIO DI ARCHITETTURA DI VENEZIA Laboratori di Progettazione Architettonica ISTITUTO UNIVERSITARIO DI ARCHITETTURA DI VENEZIA Laboratori di Progettazione Architettonica ELEMENTII DII TECNIICA DEL CONTROLLO AMBIIENTALE PROF.. GIIANCARLO ROSSII PARTE SECONDA 1 INTRODUZIONE TIPOLOGIE

Dettagli