LE RIVISTE DEDICATE AI LAVORI FEMMINILI DAL 1925 AD OGGI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LE RIVISTE DEDICATE AI LAVORI FEMMINILI DAL 1925 AD OGGI"

Transcript

1 1 LE RIVISTE DEDICATE AI LAVORI FEMMINILI DAL 1925 AD OGGI 1. UNA INTRODUZIONE Nella categoria del rotocalco illustrato che, come modello di pubblicazione periodica, nasce nel XX sec. grazie all introduzione di una serie di innovazioni tecnologiche in ambito editoriale, le pubblicazioni dirette alle donne rappresentano certo uno degli aspetti più interessanti. La stampa femminile 1, che aveva i suoi precedenti in alcune riviste tra cui il «Giornale delle dame e delle mode di Francia» (pubblicato a Milano tra il 1786 e il 1794), il «Giornale delle nuove mode di Francia e d'inghilterra» ( ) 2 e successivamente il «Corriere delle dame» ( ) 3, si sviluppò soprattutto dopo l Unità d Italia. Tra il 1861 ed il 1920 infatti nacquero ben 116 nuove testate nel campo del periodico femminile: trattandosi di un settore molto remunerativo, al nuovo pubblico femminile fecero riferimento un po tutti gli editori, compresi quelli che solitamente trattavano altri generi 4. Il 65% delle testate in questione veniva pubblicato a Milano, che a partire proprio dalla seconda metà dell 800 si affermò definitivamente come capitale dell editoria di consumo e di intrattenimento. Questo primato del capoluogo lombardo è tuttora vigente: ai nostri giorni gran parte delle riviste dedicate alle donne si pubblica ancora a Milano. Nel periodo tra le due guerre le riviste femminili assunsero caratteristiche formali e di contenuti abbastanza simili a quelli odierni ed in particolare la tipologia editoriale si differenziò in rotocalchi popolari 5, riviste di alta moda 6 e guide ai lavori femminili (cucito, ricamo e 1 Sull'argomento, cfr. REGIONE LOMBARDIA. SETTORE CULTURA E INFORMAZIONE. SERVIZIO BIBLIOTECHE E BENI LIBRARI E DOCUMENTARI, Bibliografia dei periodici femminili lombardi, , a cura di RITA CARRARINI e MICHELE GIORDANO, Milano, Editrice bibliografica, 1993, pp. XXXIV, 475 (Fonti e strumenti, 22). Il volume è stato recensito da Giulia Barrera in «Rassegna degli archivi di Stato», LIII (1993), pp Dal luglio 1793 «Giornale delle mode principali d'europa dedicato alle Donne Italiane»; dal luglio 1794 «Giornale delle mode principali d'europa coll'aggiunta delle mode dedicate alle Donne Italiane» 3 Rivista fondata a Milano da Carolina Lattanzi, moglie del giornalista romano Giuseppe Lattanzi. 4 E il caso dell editore Hoepli, specializzato in manualistica, che a inizio '900 pubblicò 4 giornali di mode : «La stagione», «La mode pratique», «Il figurino dei bambini», «Il giornale illustrato della biancheria». 5 Si ricordano i rotocalchi popolari «Annabella» e «Gioia», editi da Rizzoli, «Grazia», stampata da Mondatori, e «Amica», che nacque nel 1962 come rivista di servizio, supplemento al «Corriere della Sera». 6 Tra le testate più note si ricordano «Lidel», fondata nel 1919 da Lidia De Liguoro, «Fantasie d Italia» ( ), «Bellezza» ( ), e «Novità», nata per iniziativa di Emilia Rosselli Custer. Tutte queste riviste erano rivolte ad un pubblico alto borghese e aristocratico.

2 2 maglieria) 7. Quest ultimo filone subì una grande espansione proprio nel ventennio , quando si cominciò a dare molta importanza all abbigliamento fai da te, e le stesse case produttrici di macchine per maglieria, macchine per cucire e altro materiale da lavoro pubblicarono molte testate LA MANI DI FATA S.R.L. - CANETTA S.R.L. E LE SUE 4 RIVISTE Questa ricerca si sofferma proprio sulle riviste dedicate al fai da te, in particolare su quelle pubblicate dalla casa editrice milanese Mani di Fata, di cui era ed è proprietaria l antica ditta Eredi Canetta, specializzata non a caso in lavori femminili. La casa, tuttora esistente, fu fondata nel 1881 a Milano, ed ha sedi anche a Roma, Napoli, Genova, Trieste e Torino. Da 117 anni si occupa, oltre che della vendita di stoffe, cotoni, tele disegnate, articoli di merceria e capi realizzati a mano, anche di pubblicazioni per lavori femminili, sempre per le edizioni Mani di Fata (fig.23). La casa editrice Mani di Fata cominciò a pubblicare tra il 1925 e il 1935 ben quattro riviste dedicate all abbigliamento fai da te e non solo, intitolate rispettivamente: «Mani di fata», «La donna, la casa, il bambino», «Eleganze e novità» e «Piccola Fata». Erano pubblicazioni ricche di lavori, studiati con cura 7 Tra le testate più longeve vanno citate almeno «Rakam» ( in corso) e «Mani di fata» ( in corso). 8 Anche alcune case editoriali molto prestigiose, come l editoriale Domus, specializzata per l architettura e il design, pubblicò delle riviste di moda e maglieria. per la loro esatta riproduzione, piene di articoli di arte e varietà e corredate di tutte quelle nozioni ritenute utilissime alla donna moderna. Le riviste godevano di larga diffusione e favore nel mondo femminile e si acquistavano nelle librerie, nelle rivendite di giornali o si potevano ordinare alla Ditta Canetta, servendosi dei vaglia annessi alle riviste stesse. Spesso, per fidelizzare le lettrici, la casa editrice offriva alle abbonate in dono elementi di corredo e di biancheria. 3. MANI DI FATA La rivista più antica è «Mani di fata», che nacque nel 1925, terzo anno dell era fascista, come pubblicazione mensile di lavori femminili, rivolta alle donne della classe media. La rivista, pubblicizzata come moderna, pratica, indispensabile alla donna, era corredata di ricche illustrazioni di modelli, figurini rigorosamente italiani 9 (figg.5, 6), fotografie di lavori in bianco e nero e a colori (figg.3, 4). Ad ogni numero venivano allegate due grandi tavole con disegni a grandezza naturale, una tavola decalcabile disegnata (fig.19) ed un modello tagliato per abiti o biancheria. Il costo era di 1 lira, l abbonamento annuale ammontava a 16 lire, e con ogni uscita era possibile usufruire di un buono di 1 lira, in modo da permettere un rimborso totale della spesa di 9 Il regime fascista, durante il Ventennio, costituì enti appositi per incentivare la moda italiana, tra cui l Ente Nazionale della Moda, e la censura proibì la pubblicazione sulle riviste di moda italiana di figurini francesi, che fino ad allora erano andati per la maggiore.

3 3 abbonamento stesso. Questo espediente, assieme ad altri tra cui la pubblicazione di un almanacco annuale consegnato gratuitamente alle lettrici, contribuì a creare un fortissimo numero di abbonate sparse in tutta Italia e anche all estero. Il cav. Vittorio Canetta era il direttore responsabile della rivista, stampata con i tipi delle Arti Grafiche F.lli Magnani di Milano, mentre la S.A. Diffusione Pubblicazioni Periodiche di Roma fungeva da concessionaria per la vendita il Italia e nelle colonie. Il mensile annoverava 28 o 32 pagine di testo, in formato tabloid (43 cm di altezza). La copertina recava in alto la testata, campeggiata dal disegno di una fata intenta a lavorare al telaio (figg.1, 2), al di sotto della quale c era solitamente una fotografia col particolare di uno dei ricami illustrati all interno della rivista, mentre in quarta di copertina si trovava una immagine di lavori il cui disegno decalcabile era annesso alla rivista o, in alternativa, la raffigurazione di altri modelli. All interno della rivista si distinguevano la parte lavori e la parte testuale. La prima, nettamente preponderante ma non separata dalla seconda né graficamente né dal punto di vista della collocazione nel rotocalco, era dedicata ai lavori (cucito, ricamo, ma anche pittura e pirografia) e alla loro descrizione e si articolava in Pagina delle biancheria, Pagina della moda e Abitini e completi per bimbi. La parte testuale comprendeva la rubrica consigli pratici, una rubrica di ricette (In cucina), articoli di varietà interessanti la donna, la rubrica Corrispondenza delle abbonate (chiamata poi Mani di fata risponde) e dal 1930 la rubrica Consigli della dottoressa, con suggerimenti di bellezza e salute, tenuta della dottoressa Emma Modena Camporini, specialista nelle malattie delle donne e dei bambini. Non mancavano inoltre una Pagina lieta, una rubrica con annunci di nascite, un altra con annunci di matrimoni, e una Pagina triste, dedicata ai lutti. A volte comparivano anche dei rebus, per lo più di matematica, con doni in palio per le lettrici in grado di risolverli. Inoltre «Mani di fata» era una rivista ricchissima di pubblicità diretta che costava lire sette per ogni millimetro di altezza su una colonna e spaziava dalla propaganda di prodotti alimentari e dietetici, a quella di negozi di materiale radiofonico, di ditte e industrie di filati, macchine per cucire e pelliccerie, alle pubblicità di corsi di taglio e cucito per signore, di prodotti di automedicazione, e persino di mobilifici con pagamenti a rate e gioiellerie (figg.7, 8, 9, 10). Assai pubblicizzati erano poi la collezione di album illustrativi di lavori e ricami d arte, realizzati dalle edizioni Mani di fata, e i prodotti della Ditta Canetta. Tratto caratteristico di queste riviste dedicate ai lavori femminili, rispetto a quelle del XIX sec, fu la formazione di una serie di professionalità tra cui disegnatori 10, fotografi e soprattutto giornaliste donne. Tra le scrittrici più attive della rivista 10 Quasi tutti i figurini pubblicati su «Mani di fata» nel corso degli anni trenta recano la firma dell illustratore Antonino Salemme ( ).

4 4 «Mani di fata» nel corso del ventennio troviamo Laura Dianti, Mirella Doni e in particolare Vanna Piccinni che, dopo Lucia Petrali Castaldi, fu curatrice della rubrica Per voi donne gentili, dagli anni trenta ribattezzata Conversiamo tra noi. In questa rubrica venivano esaltate le virtù fondamentali della donna, propagandate dal regime fascista, prime tra tutte fede e lavoro. La Piccinni fu peraltro autrice di diversi testi tra cui Il libro dell amore, edito nel 1932 e Nuove usanze per tutti - Galateo del 900 stampato nel La lettura di questi testi, pubblicizzati in alcuni trafiletti sulla stessa rivista «Mani di fata», era fortemente caldeggiata. In occasione della visita di Mussolini a Milano, nel novembre del 1934, Vanna Piccinni scrisse un articolo entusiastico per la rivista e sullo stesso numero, tra i lavori, furono proposte creazioni in tessuto a rete con motivi nazionali, compresa la realizzazione di tendine col fascio littorio. Quei modelli erano accompagnati dalle frase del Duce: Dia la donna la sua opera gentile per abbellire le aule dove si svolge la sua opera di italianità, e nel ventennio furono frequenti altri articoli in cui si inneggiava alla donna voluta da Mussolini, che doveva essere madre e sposa esemplare. Non si può quindi negare che la rivista «Mani di fata» rispecchiasse pienamente lo spirito del tempo, anche attraverso alcune interessanti iniziative, che potremmo definire culturali : la testata, che nel giugno del 1931 aveva riscosso un enorme successo alla V Fiera del libro di Milano, nell ottobre del 1933 offrì gratuitamente a tutte le sue fedeli lettrici milanesi uno spettacolo cinematografico dal titolo volutamente eloquente Mani che creano. La proiezione si tenne presso il cine-teatro Odeon di Milano l 8 ottobre di quell anno. La pellicola veniva così pubblicizzata: Due ore di godimento per la donna che assiste in un succedersi di affascinanti quadri - legati ad una originale vicenda - al magico potere che esercita il lavoro nella vita femminile. Vittorio Canetta, direttore della rivista, nel decennale della testata, la definì la più utile ed interessante rassegna di lavori e di ricami. Fondata per il pubblico femminile e caratterizzata dall imponente tiratura, rispecchiava, attraverso tavole illustrate, modelli ed articoli, tutte le innovazioni che si andavano affermando in ogni ambito del lavoro muliebre e delle arti affini. 4. LA DONNA, LA CASA, IL BAMBINO Intanto nel 1929 era nata la testata «La donna, la casa, il bambino», rivista mensile di ricamo, moda, biancheria (figg.11, 12, 17, 18). Si trattava di una rivista molto simile a «Mani di fata», in simultaneità con la quale venivano spesso banditi concorsi per le lettrici, con premi in denaro fino a lire (fig.14). Il formato però era più piccolo e maneggevole (l altezza fu dapprima di 34 cm e poi si ridusse a 32,5 cm) ed

5 5 il numero di pagine variava dalle 26 alle 32. Perfino il costo era identico a «Mani di fata», e aumentò da 60 centesimi del 1932 a una lira la copia nel La testata, pubblicizzata come la rivista ideale di tutte le mamme, usciva il 15 di ogni mese, ed ogni numero conteneva modelli in lana per bambini e per signora, ricami di facile esecuzione, novità e modelli di biancheria per piccoli (fig.13) e per donna (fig.21), ed eleganti figurini (fig.16). Immancabili gli allegati: solitamente un disegno decalcabile e una tavola con disegni a grandezza naturale. La rivista era tutta in bianco e nero e solo il foglio centrale si presentava a colori. Tra le rubriche vanno citate: la corrispondenza con le lettrici (La corrispondenza di Annetta), una rubrica con consigli per mantenersi belle e per realizzare cure facili ed alimenti semplici (Le cose che fanno piacere), una rubrica di cucina (fig.20), e dal 1960 anche una rubrica astrologica dedicata alle mamme. Elemento caratteristico della testata «La donna, la casa, il bambino» erano i consigli per arredare la casa, che assunsero maggior peso soprattutto grazie al boom economico degli anni 60, quando sulle tavole allegate alla rivista nacque una sorta di rubrica a sé stante, intitolata Qualche idea per la vostra casa (fig.22). Poi c era la parte letteraria con novelle e racconti di autrici quali : Anna Fumagalli, Adriana Nazzari, Tina Manzo e Olga Maria Ceretti. La rivista riservava anche molto spazio alla pubblicità, soprattutto a quella delle edizioni Mani di Fata: albums, disegni decalcabili ed anche libri, primo tra tutti la «Nuova enciclopedia dei lavori femminili», che nel 1961 era alla sua terza edizione. Quest ultima pubblicazione, il prezioso libro che non dovrebbe mancare in ogni casa, era corredata da molto materiale che illustrava, con l ausilio di chiare immagini, l esecuzione di lavori di cucito, maglieria, ricamo, pizzi, filet. «La donna, la casa, il bambino» regalava anche dei buoni da scontarsi sull acquisto di merci presso i negozi Canetta. Nel secondo dopoguerra Vittorio Canetta fu il responsabile della testata, che fino a tutti gli anni 40 veniva stampata dai fratelli Magnani di Milano. In seguito «La donna la casa il bambino» fu stampata presso l Istituto grafico Vanzetti e Vanoletti. Nel 1960 la proprietà e direzione della testata passarono ad Alfredo Canetta e dal 1965 furono utilizzati i tipi della ditta Barigozzi, mentre il prezzo della rivista arrivò a 150 lire. «La donna la casa il bambino» in sostanza proponeva ancora una volta al ceto femminile medio borghese una idea di donna che doveva essere prima di tutto donna di casa sorridente, soddisfatta del proprio destino e attiva consumatrice, un po secondo quella mistica della femminilità 11 che esplose nel dopoguerra, dapprima in USA e poi in Italia. La 11 Sulla Mistica della femminilità, cfr. Laura LILLI, La stampa femminile, in La stampa italiana del neocapitalismo, Roma-Bari, Laterza, 2001, pp

6 6 rivista proseguì le pubblicazioni fino al 1967, per poi fondersi con «Mani di fata». 5. PICCOLA FATA Il primo numero della rivista «Piccola Fata», sempre della casa editrice Mani di fata, uscì nel Prima di tale anno, Piccola fata era un supplemento letterario alla testata «Mani di fata» che, peraltro, fino al 1932 aveva pubblicato delle novelle riportandole ai margini delle tavole allegate ad ogni numero. Fu una rivista quindicinale moderna, che si occupava della vita pratica ed intellettuale del tempo, ricca di novelle e varietà per la donna e che perciò non doveva mai mancare nel salotto di nessuna signora intelligente e fine. Solitamente comprendeva 20 o 36 pagine illustrate e la sua caratteristica era, appunto, il gran numero di romanzi e novelle pubblicati in ogni uscita (da 8 a 10). Poi conteneva articoli di moda, rubriche interessanti, soggetti di sport, pagine di attualità cinematografica riccamente illustrate e le Pagine azzurre, con il convegno delle lettrici a cui partecipavano donne da tutta Italia. Ogni numero bandiva concorsi a premi e aveva in allegato un modello disegnato ed una pagina di lavori. Tra gli scrittori più attivi che redassero articoli e scrissero novelle per «Piccola fata» troviamo Francesco Scarpelli e Dino Bonardi. La pubblicazione della rivista durò fino al ELEGANZE E NOVITÀ La quarta rivista delle edizioni Mani di fata era «Eleganze e novità», diretta questa volta ad un pubblico per lo più alto borghese. Si trattava di una rassegna prestigiosa che riassumeva il panorama vasto della moda in tutti i suoi vari settori e costava esattamente il doppio della rivista «Mani di fata» : il prezzo di una copia era di due lire nel 1935 e nel 1938 il prezzo salì a tre. La rivista si componeva di quaranta pagine riccamente illustrate con immagini in bianco e nero e a colori, con la descrizione di 130 modelli ed un cartamodello ad ogni numero. Non mancavano modelli sportivi ed accessori per l eleganza femminile, rispondenti all ultimo grido della moda. La rivista fu pubblicata per un decennio, dal 1933 al ULTIMI SVILUPPI DAL 1970 AI NOSTRI GIORNI Nel 1975, anno in cui Laura Lilli pubblicò il suo saggio La stampa femminile 12, nell elenco delle testate correnti dedicate alla maglia,uncinetto, cucito, ricamo, moda da fare in casa 13, non comparivano più «Piccola fata», «Eleganze e novità» e «La donna, la casa, il bambino», mentre risultava essere alla sua cinquantesima annata la rivista «Mani di fata», la più longeva delle quattro succitate testate, che 12 Laura LILLI, La stampa femminile, in La stampa italiana del neocapitalismo, Roma-Bari, Laterza, 2001, pp Ivi, p.309.

7 7 già dalla fine degli anni '40 era andata man mano riducendo il suo formato passando da quello tabloid a una misura di 22 x 30 cm. Da qualche tempo inoltre «Mani di fata» si era fusa con la rivista «La donna, la casa, il bambino». La neonata testata aveva assunto così il nome di «Mani di fata per la donna, la casa, il bambino» (figg.24, 25) adattandosi alla impostazione e alla grafica della rivista cessata. Non fu però mantenuta la tradizionale pubblicazione di novelle e romanzi, la cui funzione di intrattenimento era stata ormai spiazzata dalla diffusione dei nuovi media, primi tra tutti radio e televisione. Nel 1981 su 74 pagine di testo 36 erano interamente a colori e nel 1989 la tiratura ammontava a copie. Con una tiratura di esemplari e una media di una ottantina di pagine, «Mani di fata» è ancora oggi una rivista abbastanza diffusa e distribuita anche all estero in numerosi paesi. La casa editrice Mani di fata srl ha mantenuto la gestione del mensile, diretto sempre da Alfredo Canetta. Negli anni '80 i tipi erano quelli di Amilcare Pizzi s.p.a. di Cinisello Balsamo. Oggi se ne occupano gli stabilimenti Elcograf di Beverate di Brivio. Come già detto l impostazione è rimasta pressoché immutata nel tempo e il rotocalco, interamente a colori e del costo di 4.20 euro, ad ogni uscita affianca alle molteplici proposte di ricamo, maglia, uncinetto, offerte speciali per i tre canali che sono la donna, la casa, il bambino, anche numerose pagine da sfogliare ricche di rubriche (la pagina di Frate Indovino), consigli utili, ricette di cucina ed ha in allegato una tavola decalcabile. Un certo spazio è come sempre, ma in misura minore rispetto al passato, dedicato alla pubblicità dei prodotti della casa editrice che pubblica la testata. Dal 2005 è disponibile anche una versione on line della rivista femminile «Mani di fata» al sito Enzo Pio Pignatiello

8 Figg La testata di «Mani di fata». In alto anno V - numero 9 del 1 settembre 1929; in basso anno X numero 1 del 1 gennaio

9 Figg Particolari di alcuni lavori presentati nella rivista «Mani di fata» negli anni 30. 9

10 Figg Esempi di figurini di moda italiani pubblicati sulla rivista «Mani di fata» negli anni 20 e 30, disegnati dall illustratore Antonino Salemme. 10

11 Figg Pubblicità tratte da alcuni numeri di «Mani di fata» degli anni 30. Da notare in basso la réclame della rivista «Eleganze e novità». 11

12 Figg Altri esempi di pubblicità anni 30 con prodotti di cosmesi, sempre da «Mani di fata». 12

13 Fig.11 - Copertina de «La donna, la casa, il bambino», anno IV- numero 2 del febbraio-marzo

14 Fig.12 - Copertina de «La donna, la casa, il bambino», anno XII- numero 5 del maggio-giugno

15 15 Fig.13 - Particolare di una pagina interna de «La donna, la casa, il bambino» del maggio-giugno Fig.14 - Particolare del grande volantino pubblicitario del Primo grande concorso per le abbonate ai giornali Mani di fata e La donna, la casa, il bambino, bandito nell annata

16 Fig.15 - Pubblicità dei filati Canetta del 1933 in un numero della rivista «La donna, la casa, il bambino». 16

17 Fig.16 - Figurini a colori su un numero de «La donna, la casa, il bambino» degli anni

18 Fig.17 - Copertina de «La donna, la casa, il bambino», anno XXXII numero 3 del marzo

19 Fig.18 - Copertina de «La donna, la casa, il bambino», anno XXXVII numero 6 del giugno

20 20 Fig. 19 Particolare di una tavola decalcabile con ferro caldo, allegata al n.11 di «Mani di fata», del novembre In alto a destra ne è descritta la modalità d uso. Fig.20 La rubrica In cucina, pubblicata su «La donna, la casa, il bambino», tratta da una uscita del 1965.

21 Fig.21 - Una pagina interna de «La donna, la casa, il bambino» del marzo

22 Fig. 22 Un esempio di tavola con la rubrica Qualche idea per la vostra casa, allegata al numero di maggio 1965 de «La donna, la casa, il bambino». 22

23 Fig. 23 Le innumerevoli pubblicazioni della casa editrice Mani di fata, illustrate in un volantino degli anni

24 Fig.24 Il numero di «Mani di fata per la donna, la casa, il bambino» dell agosto

25 Fig.25 La copertina di «Mani di fata per la donna, la casa, il bambino» del febbraio

26

27

28

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

Oltre che alla grande visibilità pubblica degli avvisi murali scritti, dei manifesti e

Oltre che alla grande visibilità pubblica degli avvisi murali scritti, dei manifesti e Piccola ma efficace 134 L ALtrA réclame: CArtOLINE, CALENDArIEttI, FIGUrINE, OPUSCOLI Nella pagina a fronte, dall alto in senso orario: blocco per annotazioni e corrispondenza delle Generali destinato

Dettagli

GUIDA AL DEPOSITO E ALLA REGISTRAZIONE DELLE OPERE NEL REGISTRO PUBBLICO GENERALE DELLE OPERE PROTETTE (R.P.G.)

GUIDA AL DEPOSITO E ALLA REGISTRAZIONE DELLE OPERE NEL REGISTRO PUBBLICO GENERALE DELLE OPERE PROTETTE (R.P.G.) GUIDA AL DEPOSITO E ALLA REGISTRAZIONE DELLE OPERE NEL REGISTRO PUBBLICO GENERALE DELLE OPERE PROTETTE (R.P.G.) (A cura di Barbara Limonta e Giulia Scacco) INDICE Introduzione pag. 3 Efficacia della registrazione

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

STRUTTURA DELL ELABORATO Copertina frontespizio indice testo appendici (eventuali) bibliografia sitografia (eventuale)

STRUTTURA DELL ELABORATO Copertina frontespizio indice testo appendici (eventuali) bibliografia sitografia (eventuale) NORME ESSENZIALI PER LA REDAZIONE DELLA TESI DI LAUREA 1 (per i corsi di laurea in Lingue e culture moderne e Lingue moderne per la comunicazione e la cooperazione internazionale) STRUTTURA DELL ELABORATO

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

LUPI DIETRO GLI ALBERI

LUPI DIETRO GLI ALBERI dai 7 anni LUPI DIETRO GLI ALBERI Roberta Grazzani Illustrazioni di Franca Trabacchi Serie Azzurra n 133 Pagine: 176 Codice: 978-88-566-2952-1 Anno di pubblicazione: 2014 L Autrice Scrittrice milanese

Dettagli

Poco tempo dopo la sua costituzione, promossa dalle Generali nel 1890, l Anonima

Poco tempo dopo la sua costituzione, promossa dalle Generali nel 1890, l Anonima Boccasile e altri 110 L ANONImA GrANDINE NEGLI ANNI trenta Nella pagina a fronte, dall alto in senso orario: manifesto con disegno di Ballerio (1935); calendario murale e manifesto con illustrazione di

Dettagli

Lucca. Project contest 2015. Premio Giovanni Martinelli. XI concorso nazionale per nuovi autori di fumetto

Lucca. Project contest 2015. Premio Giovanni Martinelli. XI concorso nazionale per nuovi autori di fumetto art.1 Per favorire l inserimento di nuovi talenti nel panorama editoriale italiano, comics & Games, in collaborazione con edizioni BD, organizza il contest Premio Giovanni Martinelli, concorso per progetti

Dettagli

Come è fatto un giornale?

Come è fatto un giornale? Come è fatto un giornale? 1. Com'è fatto un giornale? 2. Per iniziare o la testata è il titolo del giornale. o le manchette (manichette) sono dei box pubblicitari che le stanno al lato 3. La prima pagina

Dettagli

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE La Sala consultazione della Biblioteca Provinciale P. Albino è organizzata secondo il principio dell accesso diretto da parte dell utenza al materiale

Dettagli

Note esplicative Rassegne stampa cartacee/elettroniche

Note esplicative Rassegne stampa cartacee/elettroniche A f f i n c h é l a t t o c r e a t i v o o t t e n g a i l g i u s t o r i c o n o s c i m e n t o ProLitteris Società svizzera per i diritti degli autori d arte letteraria e visuale, cooperativa Note

Dettagli

CIO S.p.A. Ottici optometristi selezionati REGOLAMENTO DEL CLUB

CIO S.p.A. Ottici optometristi selezionati REGOLAMENTO DEL CLUB TITOLO I: IL CLUB DEI MIGLIORI NEGOZI DI OTTICA IN ITALIA. Il Club dei migliori negozi di ottica in Italia è costituito dall insieme delle imprese operanti nel campo del commercio dell ottica selezionate

Dettagli

IL DIRIGENTE DI SERVIZIO

IL DIRIGENTE DI SERVIZIO Pag. 1 / 6 comune di trieste piazza Unità d Italia 4 34121 Trieste www.comune.trieste.it partita iva 00210240321 AREA CULTURA E SPORT SERVIZIO MUSEO ARTE MODERNA REVOLTELLA REG. DET. DIR. N. 5164 / 2011

Dettagli

Guida all uso di. La Vita Scolastica per ipad

Guida all uso di. La Vita Scolastica per ipad Guida all uso di La Vita Scolastica per ipad Guida all uso dell app La Vita Scolastica Giunti Scuola aprire L APPlicazione Per aprire l applicazione, toccate sullo schermo del vostro ipad l icona relativa.

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Guida sull utilizzo del logo

Guida sull utilizzo del logo Centro di Servizio per il Volontariato della provincia di Vicenza http://www.csv-vicenza.org 2011 Perché questa Guida? La Guida fornisce indicazioni sull utilizzo del logo del CSV di Vicenza al fine di

Dettagli

al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Evelina De Gregori Alessandra Rotondi

al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Evelina De Gregori Alessandra Rotondi Evelina De Gregori Alessandra Rotondi al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze per la Scuola secondaria di primo grado UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Test d'ingresso NUMERI

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente Cari Associati, abbiamo da poco celebrato a Napoli il ventennale del Congresso Fismad, appuntamento scientifico riconosciuto

Dettagli

Ospitalità stagione sportiva 2014-2015

Ospitalità stagione sportiva 2014-2015 Ospitalità STAGIONE SPORTIVA 2014-2015 BENVENUTI A SAN SIRO Il nuovo modo di vivere la partita Amala e colora un emozione di nero e d azzurro. Inter Corporate 2014-15 è l esclusivo programma di Corporate

Dettagli

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno.

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. UPPLEVA Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. 5 anni di GARANZIA INCLUSA NEL PREZZO I televisori, i sistemi audio e gli occhiali 3D UPPLEVA sono garantiti 5 anni. Per saperne

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune

Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune 1 Il Progetto di Filiera Dalla liquirizia di Calabria DOP Il Progetto di Filiera Dalla liquirizia di Calabria

Dettagli

Come si fa un giornale

Come si fa un giornale Come si fa un giornale COME SI FA UN GIORNALE dall idea alla distribuzione Un giornale è una struttura complessa composta da un gruppo di persone che lavorano insieme che chiameremo LA REDAZIONE Al vertice

Dettagli

HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain

HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain Communiqué de presse Octobre 2013 HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain Minimal e asimmetrici, due tavoli firmati Mjiila in HI-MACS Il design, è l arte di progettare degli oggetti per

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

Il Mobile Significante 2015 XII edizione

Il Mobile Significante 2015 XII edizione Internazionale Fondazione Aldo Morelato sull arte applicata nel mobile. Il Mobile Significante XII edizione I Luoghi del relax 2.0 oggetti d arredo per il relax domestico Art. 1 Tema del concorso Lo spazio

Dettagli

FINALMENTE HAI UN'ALTERNATIVA.

FINALMENTE HAI UN'ALTERNATIVA. MUSICA PER IL PUNTO VENDITA FINALMENTE HAI UN'ALTERNATIVA. DALL'EUROPA ARRIVA SOUNDREEF. EVOLUTA, CONVENIENTE, TUA. www.soundreef.com Finalmente sei libero di scegliere. Soundreef rivoluziona il settore

Dettagli

EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI

EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI Ai fini della partecipazione ai pubblici concorsi: nei bandi che fanno riferimento all ordinamento previgente

Dettagli

Contenuto e scopo. 1. Campo d applicazione. Aiuto all applicazione EN-12 Energia elettrica, SIA 380/4, Parte illuminazione Edizione giugno 2011

Contenuto e scopo. 1. Campo d applicazione. Aiuto all applicazione EN-12 Energia elettrica, SIA 380/4, Parte illuminazione Edizione giugno 2011 Aiuto all applicazione EN-12 Energia elettrica, SIA 380/4, Parte illuminazione Edizione giug 2011 Contenuto e scopo La presente scheda tratta le egenze energetiche degli edifici per la parte illuminazione.

Dettagli

Gioielli per ogni occasione

Gioielli per ogni occasione GUIDA REGALO Gioielli per ogni occasione I gioielli di una donna sono generalmente gli oggetti di maggior valore economico che possiede e spesso anche i più cari dal punto di vista affettivo. Oggi sul

Dettagli

MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia

MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia Master of Arts MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia 1. Descrizione generale del programma Il conseguimento del titolo di «Master of Arts in Lingue

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

SKY on DEMAND. Guida all attivazione e navigazione

SKY on DEMAND. Guida all attivazione e navigazione SKY on DEMAND Guida all attivazione e navigazione . Il Nuovo Sky On Demand: dettagli 1/2 Che cosa è il nuovo Sky On Demand Il nuovo Sky On Demand è il Servizio che consente di accedere ad un intera videoteca

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Seconda PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

I mutamenti tecnologici fra le due guerre.

I mutamenti tecnologici fra le due guerre. I mutamenti tecnologici fra le due guerre. Vediamo ora i cambiamenti tecnologici tra le due guerre. È difficile passare in rassegna tutti i più importanti cambiamenti tecnologici della seconda rivoluzione

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

TUTTO CIO CHE AVRESTE SEMPRE VOLUTO SAPERE E NON AVETE MAI OSATO CHIEDERE SUI DANNI A TAPPETI!!!

TUTTO CIO CHE AVRESTE SEMPRE VOLUTO SAPERE E NON AVETE MAI OSATO CHIEDERE SUI DANNI A TAPPETI!!! TUTTO CIO CHE AVRESTE SEMPRE VOLUTO SAPERE E NON AVETE MAI OSATO CHIEDERE SUI DANNI A TAPPETI!!! LIBERA CHIACCHIERATA CON UN CONSULENTE DEL SOTTOSCRITTO, ESPERTO CONOSCITORE DI TAPPETI. Durante l attività

Dettagli

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Rossana Colli e Cosetta Zanotti Giro,

Dettagli

L 8 maggio 2002 il Ministero

L 8 maggio 2002 il Ministero > > > > > Prima strategia: ascoltare le esigenze degli utenti, semplificare il linguaggio e la navigazione del sito. Seconda: sviluppare al nostro interno le competenze e le tecnologie per gestire in proprio

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO RACCONTA LE STORIE DEI NONNI

CONCORSO LETTERARIO RACCONTA LE STORIE DEI NONNI CONCORSO LETTERARIO RACCONTA LE STORIE DEI NONNI Regolamento Art. 1 PROMOTORI E TEMA DEL CONCORSO La Regione del Veneto e il Comitato Pro Loco - Unpli Veneto lanciano il Concorso letterario Racconta le

Dettagli

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE UFFICIO III

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE UFFICIO III DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE UFFICIO III BANDO PER LA RICHIESTA DI CONTRIBUTI E PREMI PER LA DIVULGAZIONE DEL LIBRO ITALIANO E PER LA TRADUZIONE DI OPERE LETTERARIE E SCIENTIFICHE,

Dettagli

6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità

6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità 6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Le donne che esercitano un attività lucrativa hanno diritto all indennità di maternità

Dettagli

ALLEGATO 10. Materie tessili e loro manufatti della sezione XI

ALLEGATO 10. Materie tessili e loro manufatti della sezione XI ALLEGATO 10 ELENCO DELLE LAVORAZIONI O TRASFORMAZIONI ALLE QUALI DEVONO ESSERE SOTTO- POSTI I MATERIALI NON ORIGINARI AFFINCHÉ IL PRODOTTO FINITO POSSA AVERE IL CARATTERE DI PRODOTTO ORIGINARIO Materie

Dettagli

MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica

MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica Master of Arts MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica 1. Descrizione generale del programma Il conseguimento del titolo di «Master of Arts in Lingue e Letterature:

Dettagli

Resellers Kit 2003/01

Resellers Kit 2003/01 Resellers Kit 2003/01 Copyright 2002 2003 Mother Technologies Mother Technologies Via Manzoni, 18 95123 Catania 095 25000.24 p. 1 Perché SMS Kit? Sebbene la maggior parte degli utenti siano convinti che

Dettagli

18, 21 febbraio, 5, 11, 18 marzo 2008

18, 21 febbraio, 5, 11, 18 marzo 2008 18, 21 febbraio, 5, 11, 18 marzo 2008 Informazioni generali Legge 22 aprile 1941, n. 633 più volte modificata modifiche disorganiche farraginosa in corso di revisione integrale (presentata bozza il 18.12.2007)

Dettagli

ٱ punt. Competenza alfabetica funzionale FASCICOLO 1 CANDIDATO Harriet e Danny. Spettacoli a Roma Domanda 25 codifica. ٱ Domanda 29 codifica

ٱ punt. Competenza alfabetica funzionale FASCICOLO 1 CANDIDATO Harriet e Danny. Spettacoli a Roma Domanda 25 codifica. ٱ Domanda 29 codifica Competenza alfabetica funzionale FASCICOLO 1 CANDIDATO Harriet e Danny Domanda 1 codifica ٱ Domanda 2 codifica ٱ Domanda 3 codifica ٱ Domanda 4 codifica ٱ Domanda 5 codifica ٱ Domanda 6 codifica ٱ Scomparsi

Dettagli

Classificazione delle attività economiche nelle categorie TARES sopra i 5000 abitanti

Classificazione delle attività economiche nelle categorie TARES sopra i 5000 abitanti Classificazione delle attività economiche nelle categorie TARES sopra i 5000 abitanti Classe 1 - Musei, biblioteche, scuole, associazioni, luoghi di culto Associazioni o istituzioni con fini assistenziali

Dettagli

Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda

Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda COMUNICATO STAMPA Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda Al convegno L Italian Style nei paesi emergenti: mito o realtà? - Russia, India e Cina - presentata la quarta

Dettagli

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12 Data ultima revisione del presente documento: domenica 8 maggio 2011 Indice Sommario Descrizione prodotto.... 3 Licenza e assunzione di responsabilità utente finale:... 4 Prerequisiti:... 5 Sistema Operativo:...

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Rapporti e Proporzioni

Rapporti e Proporzioni Rapporti e Proporzioni (a cura Prof.ssa R. Limiroli) Rapporto tra numeri Il rapporto diretto tra due numeri a e b, il secondo dei quali diverso da zero, si indica con Ricorda a e b sono i termini del rapporto

Dettagli

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond EBOOK la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond.it indice Capitolo 1 Metodo #1 per aumentare i Mi piace su Facebook: Concorsi 5 Capitolo 5 Metodo #5 per aumentare

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e DIAGNOSTIC TEST - ITALIAN General Courses Level 1-6 This is a purely diagnostic test. Please only answer the questions that you are sure about. Since this is not an exam, please do not guess. Please stop

Dettagli

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi)

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) Autorizzazione/Atto Contenuto Destinatario Documentazione ANNA MARCHI MAZZINI Autorizzazione

Dettagli

Forme speciali di vendita al dettaglio VENDITA PER CORRISPONDENZA, TELEVISIONE O ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE COMUNICAZIONE

Forme speciali di vendita al dettaglio VENDITA PER CORRISPONDENZA, TELEVISIONE O ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE COMUNICAZIONE MOD.COM. 6 copia per il Comune Forme speciali di vendita al dettaglio VENDITA PER CORRISPONDENZA, TELEVISIONE O ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE COMUNICAZIONE Al Comune di *... Ai sensi del D.L.vo 31/3/1998

Dettagli

Classi di concorso (D.M. 39/98) e abilitazioni

Classi di concorso (D.M. 39/98) e abilitazioni Classi di concorso (D.M. 39/98) e abilitazioni Classi di concorso tabella A 1/A Aerotecnica e costruzioni aeronautiche 2/A Anatomia, fisiopatologia oculare e laboratorio di misure oftalmiche 3/A Arte del

Dettagli

Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe

Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe Anno Scolastico 2013-2014 PERSONE IN CAMMINO OLTRE LE FRONTIERE PER RICONQUISTARE IL FUTURO Premessa Il Concorso Sulle vie dell Europa è promosso

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere 2.09 Contributi Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Questo promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO Premessa Il Centro Servizi Culturali Santa Chiara propone annualmente una Stagione di Teatro che si compone di differenti

Dettagli

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... Come accade per tutte quelle aziende che servono in ogni momento

Dettagli

L IMMAGINE CHE NON C ERA

L IMMAGINE CHE NON C ERA L IMMAGINE CHE NON C ERA SEZIONE SCIENTIFICA DEL CONCORSO LA PAGINA CHE NON C ERA BANDO DELLA II EDIZIONE Se è vero che un'immagine può essere più esplicativa di tante parole, allora perché non provare

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI In base alla Deliberazione del Direttore Generale n. 312 del 18 ottobre 2012 si è provveduto all istituzione e disciplina dell Albo dei Fornitori dell

Dettagli

Capire il certificato di previdenza

Capire il certificato di previdenza Previdenza professionale Capire il certificato di previdenza Questo foglio informativo illustra la struttura del certificato di previdenza. Fornisce spiegazioni e contiene informazioni utili su temi importanti.

Dettagli

La legislazione italiana ed europea sul diritto d'autore. Avv. Pierluigi Perri Cirsfid - Università di Bologna

La legislazione italiana ed europea sul diritto d'autore. Avv. Pierluigi Perri Cirsfid - Università di Bologna La legislazione italiana ed europea sul diritto d'autore Avv. Pierluigi Perri Cirsfid - Università di Bologna Un pò di storia - Il diritto naturale d'autore nasce nei primi anni del 1700 in Inghilterra;

Dettagli

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar.

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutto il fascino delle montagne dell Alto Adige, catturato nelle specialità L Alto Adige,

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS : VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS Un Viaggio indimenticabile attraverso la Storia Venice-Simplon Orient-Express è il treno più famoso del mondo, con una storia ultracentenaria che nasce nel 1864 e prosegue

Dettagli

Trasformazione attivo-passivo

Trasformazione attivo-passivo Trasformazione attivo-passivo E possibile trasformare una frase attiva in passiva quando: 1. il verbo è transitivo 2. il verbo è seguito dal complemento oggetto. Si procede in questo modo: 1. il soggetto

Dettagli

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio.

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio, recita un noto proverbio africano. Perché la famiglia

Dettagli

DICHIARAZIONE DELL ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO SUI PRINCIPI E I DIRITTI FONDAMENTALI NEL LAVORO E SUOI SEGUITI

DICHIARAZIONE DELL ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO SUI PRINCIPI E I DIRITTI FONDAMENTALI NEL LAVORO E SUOI SEGUITI DICHIARAZIONE DELL ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO SUI PRINCIPI E I DIRITTI FONDAMENTALI NEL LAVORO E SUOI SEGUITI adottata dalla Conferenza internazionale del Lavoro nella sua Ottantaseiesima

Dettagli

RELAZIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE AL CONTO CONSUNTIVO 2014

RELAZIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE AL CONTO CONSUNTIVO 2014 Nucleo di Valutazione RELAZIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE AL CONTO CONSUNTIVO 2014 (ex art. 5, comma 21 della Legge 24 dicembre 1993 n. 537) - GIUGNO 2015 - DOC 07/15 Sommario: 1. Obiettivi e struttura

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM Tra differenza e identità. Percorso di formazione sulla storia e la cultura delle donne Costituito con Decreto del Rettore il 22 gennaio 2003, «al fine di avviare

Dettagli

PHILIPPE PONCIN INSTITUT NATIONAL DE L AUDIOVISUEL

PHILIPPE PONCIN INSTITUT NATIONAL DE L AUDIOVISUEL CONSERVAZI ONE ED ACCESSI BI LI TÀ I N NTERNETDICOLLEZI ONIAUDI OVI SI VE I PHILIPPE PONCIN INSTITUT NATIONAL DE L AUDIOVISUEL 1. IL RUOLO DELLE BIBLIOTECHE AUDIOVISIVE Il fine principale è la conservazione

Dettagli

Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file

Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file di Marco Paoli Eccellenze, autorità, colleghi bibliotecari, già con la firma dell Intesa fra CEI e MiBAC (18 aprile 2000) relativa alla

Dettagli

Ottanta anni fa: la prima immagine televisiva in Italia

Ottanta anni fa: la prima immagine televisiva in Italia Ottanta anni fa: la prima immagine televisiva in Italia Marzio Barbero e Natasha Shpuza 1. 80 anni fa E il 28 febbraio 1929 quando due ingegneri, Alessandro Banfi Nota 1 e Sergio Bertolotti Nota 2, riescono

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Ricerca comunitaria idee cooperazione persone euratom capacità IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Guida tascabile per i nuovi partecipanti Europe Direct è un servizio

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

«Questo matrimonio s ha da fare»

«Questo matrimonio s ha da fare» «Questo matrimonio s ha da fare» Italiano e matematica nella scuola del terzo millennio Convegno 25 giugno 2015 Teatro di Locarno e Dipartimento formazione e apprendimento Contro i luoghi comuni Simone

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli