VERONA COMUNE DI. VALEGGIO s/m TERRITORIALE LOCALITA CAPOLUOGO SCALA 1: Archistudio di Marisa Fantin e Irene Pangrazi architetti associati

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "VERONA COMUNE DI. VALEGGIO s/m TERRITORIALE LOCALITA CAPOLUOGO SCALA 1:25000. Archistudio di Marisa Fantin e Irene Pangrazi architetti associati"

Transcript

1

2 INQUADRAMENTO PROVINCIA DI TERRITORIALE VERONA COMUNE DI VALEGGIO s/m LOCALITA CAPOLUOGO SCALA 1:25000

3 PROVINCIA DI COMUNE DI INQUADRAMENTO TERRITORIALE VERONA VALEGGIO s/m LOCALITA CAPOLUOGO Mappa Catastale Austriaca SCALA 1:4000

4 PROVINCIA DI COMUNE DI INQUADRAMENTO TERRITORIALE VERONA VALEGGIO s/m LOCALITA CAPOLUOGO Mappa Catastale Moderna SCALA 1:4000

5 AEROFOTOGRAMMETRIA SCALA 1:2000 LOCALITA CAPOLUOGO

6 AEROFOTOGRAMMETRIA SCALA 1:2000 LOCALITA CAPOLUOGO

7 PLANIMETRIA H SCALA 1:500 LOCALITA CAPOLUOGO 1 N EDIFICIO 1 GRADO DI PROTEZIONE

8 PLANIMETRIA N SCALA 1:500 LOCALITA CAPOLUOGO 1 N EDIFICIO 1 GRADO DI PROTEZIONE

9 PLANIMETRIA O SCALA 1:500 LOCALITA CAPOLUOGO 1 N EDIFICIO 1 GRADO DI PROTEZIONE

10 PLANIMETRIA P SCALA 1:500 LOCALITA CAPOLUOGO 1 N EDIFICIO 1 GRADO DI PROTEZIONE

11 PROVINCIA DI VERONA CONSISTENZA PATRIMONIO IMMOBILIARE SCHEDA B LOCALITA EDIFICIO N CAPOLUOGO EDIFICIO INDIVIDUATO AI SENSI D.Lgs. 490/99 ex L. 1089/39 D.Lgs. 490/99 ex L. 1497/39 L.R. 80/80,art. 4 O NUMERO PIANI 1 SUPERFICIE MQ 49 VOLUME MC 194 TIPOLOGIA CONTESTO AMBIENTALE CONTESTO URBANISTICO A CORTE ORTO GIARDINO CENTRO STORICO O A SCHIERA BROLO IN LINEA PARCO NUCLEO RURALE ADIACENZA O CORTILE O ISOLATO AGRICOLO ALTRO EPOCA IMPIANTO ORIGINARIO: INTERVENTI SUCCESSIVI: DI MODESTA ENTITA D DI PESANTE ENTITA PARTICOLARI DI RILIEVO: ARCHITETTONICO SCULTOREO PITTORICO CARATTERISTICHE DEI MATERIALI E STATO DI CONSERVAZIONE STRUTTURE ORIZZONTALI COPERTURE STRUTTURE VERTICALI LEGNO SASSO FERRO C.A. LATERIZIO LAMIERA COTTO ALTRO O LATERO CEM. LEGNO O LEGNO ALTRO O BUONO O BUONO BUONO MEDIOCRE MEDIOCRE O MEDIOCRE O CATTIVO CATTIVO CATTIVO STATO DI CONSERVAZIONE DELLE STRUTTURE BUONO STATO DI CONSERVAZIONE COMPLESSIVO O O MEDIOCRE CATTIVO DESTINAZIONE D USO: ORIGINARIA Magazzino produttivo ATTUALE Magazzino produttivo

12 CONSISTENZA PATRIMONIO IMMOBILIARE BENI AMBIENTALI RIFERIMENTO SCHEDA A LOCALITA CAPOLUOGO EDIFICIO N MODALITA D INTERVENTO POSIZIONE PLANIMETRICA ORIGINALE SCOSTAMENTI DALLA SAGOMA D ORIGINE PER: ALLINEARSI CON EDIFICI ESISTENTI RICOMPATTARE IL PERIMETRO ADEGUAMENTI DELLE STRUTTURE DI COPERTURA PER: ALLINEARSI CON LA LINEA DI GRONDA DEGLI EDIFICI CONTERMINI ALLINEARSI CON LA LINEA DI COLMO DEGLI EDIFICI CONTERMINI O NOTE Grado di intervento 3. Gli interventi dovranno attenersi alla norme di carattere generale ed alle caratteristiche edilizie previste dal P.I. per la zona A centro storico. RILIEVO FOTOGRAFICO 1 RILIEVO FOTOGRAFICO 2

13 PROVINCIA DI VERONA CONSISTENZA PATRIMONIO IMMOBILIARE SCHEDA B LOCALITÁ EDIFICIO N CAPOLUOGO EDIFICIO INDIVIDUATO AI SENSI D.Lgs. 490/99 ex L. 1089/39 D.Lgs. 490/99 ex L. 1497/39 L.R. 80/80,art. 4 O NUMERO PIANI 1 SUPERFICIE MQ 140 VOLUME MC 542 TIPOLOGIA CONTESTO AMBIENTALE CONTESTO URBANISTICO A CORTE ORTO GIARDINO CENTRO STORICO O A SCHIERA BROLO IN LINEA PARCO NUCLEO RURALE ADIACENZA O CORTILE O ISOLATO AGRICOLO ALTRO EPOCA IMPIANTO ORIGINARIO: INTERVENTI SUCCESSIVI: DI MODESTA ENTITA C DI PESANTE ENTITA PARTICOLARI DI RILIEVO: ARCHITETTONICO SCULTOREO PITTORICO CARATTERISTICHE DEI MATERIALI E STATO DI CONSERVAZIONE STRUTTURE ORIZZONTALI COPERTURE STRUTTURE VERTICALI LEGNO SASSO FERRO C.A. LATERIZIO O LAMIERA COTTO ALTRO O LATERO CEM. O LEGNO LEGNO ALTRO BUONO BUONO BUONO MEDIOCRE O MEDIOCRE O MEDIOCRE O CATTIVO CATTIVO CATTIVO STATO DI CONSERVAZIONE DELLE STRUTTURE BUONO STATO DI CONSERVAZIONE COMPLESSIVO O MEDIOCRE CATTIVO DESTINAZIONE D USO: ORIGINARIA Magazzino ATTUALE O Deposito

14 CONSISTENZA PATRIMONIO IMMOBILIARE BENI AMBIENTALI RIFERIMENTO SCHEDA A LOCALITA CAPOLUOGO EDIFICIO N MODALITA D INTERVENTO POSIZIONE PLANIMETRICA ORIGINALE SCOSTAMENTI DALLA SAGOMA D ORIGINE PER: ALLINEARSI CON EDIFICI ESISTENTI RICOMPATTARE IL PERIMETRO ADEGUAMENTI DELLE STRUTTURE DI COPERTURA PER: ALLINEARSI CON LA LINEA DI GRONDA DEGLI EDIFICI CONTERMINI ALLINEARSI CON LA LINEA DI COLMO DEGLI EDIFICI CONTERMINI O NOTE Grado di intervento 3. Gli interventi dovranno attenersi alla norme di carattere generale ed alle caratteristiche edilizie previste dal P.I. per la zona A centro storico. RILIEVO FOTOGRAFICO 1 RILIEVO FOTOGRAFICO 2

15 PROVINCIA DI VERONA CONSISTENZA PATRIMONIO IMMOBILIARE SCHEDA B LOCALITA EDIFICIO N CAPOLUOGO EDIFICIO INDIVIDUATO AI SENSI D.Lgs. 490/99 ex L. 1089/39 D.Lgs. 490/99 ex L. 1497/39 L.R. 80/80,art. 4 O NUMERO PIANI 1 SUPERFICIE MQ 116 VOLUME MC 466 TIPOLOGIA CONTESTO AMBIENTALE CONTESTO URBANISTICO A CORTE ORTO GIARDINO CENTRO STORICO O A SCHIERA BROLO IN LINEA PARCO NUCLEO RURALE ADIACENZA O CORTILE O ISOLATO AGRICOLO ALTRO EPOCA IMPIANTO ORIGINARIO: INTERVENTI SUCCESSIVI: DI MODESTA ENTITA C DI PESANTE ENTITA PARTICOLARI DI RILIEVO: ARCHITETTONICO SCULTOREO PITTORICO CARATTERISTICHE DEI MATERIALI E STATO DI CONSERVAZIONE STRUTTURE ORIZZONTALI COPERTURE STRUTTURE VERTICALI LEGNO O SASSO FERRO C.A. LATERIZIO LAMIERA COTTO ALTRO LATERO CEM. LEGNO O LEGNO ALTRO O BUONO BUONO BUONO MEDIOCRE MEDIOCRE MEDIOCRE CATTIVO O CATTIVO O CATTIVO O STATO DI CONSERVAZIONE DELLE STRUTTURE BUONO MEDIOCRE CATTIVO STATO DI CONSERVAZIONE COMPLESSIVO O DESTINAZIONE D USO: ORIGINARIA Magazzino ATTUALE Deposito O

16 CONSISTENZA PATRIMONIO IMMOBILIARE BENI AMBIENTALI RIFERIMENTO SCHEDA A LOCALITA CAPOLUOGO EDIFICIO N MODALITA D INTERVENTO POSIZIONE PLANIMETRICA ORIGINALE SCOSTAMENTI DALLA SAGOMA D ORIGINE PER: ALLINEARSI CON EDIFICI ESISTENTI RICOMPATTARE IL PERIMETRO ADEGUAMENTI DELLE STRUTTURE DI COPERTURA PER: ALLINEARSI CON LA LINEA DI GRONDA DEGLI EDIFICI CONTERMINI ALLINEARSI CON LA LINEA DI COLMO DEGLI EDIFICI CONTERMINI O NOTE Grado di intervento 3. Gli interventi dovranno attenersi alla norme di carattere generale ed alle caratteristiche edilizie previste dal P.R.I. per la zona A centro storico. RILIEVO FOTOGRAFICO 1 RILIEVO FOTOGRAFICO 2

17 PROVINCIA DI VERONA CONSISTENZA PATRIMONIO IMMOBILIARE SCHEDA B LOCALITA EDIFICIO N CAPOLUOGO EDIFICIO INDIVIDUATO AI SENSI D.Lgs. 490/99 ex L. 1089/39 D.Lgs. 490/99 ex L. 1497/39 L.R. 80/80,art. 4 O NUMERO PIANI 1 SUPERFICIE MQ 19 VOLUME MC 53 TIPOLOGIA CONTESTO AMBIENTALE CONTESTO URBANISTICO A CORTE ORTO GIARDINO CENTRO STORICO O A SCHIERA BROLO IN LINEA PARCO NUCLEO RURALE ADIACENZA O CORTILE O ISOLATO AGRICOLO ALTRO EPOCA IMPIANTO ORIGINARIO: INTERVENTI SUCCESSIVI: DI MODESTA ENTITA B DI PESANTE ENTITA PARTICOLARI DI RILIEVO: ARCHITETTONICO SCULTOREO PITTORICO CARATTERISTICHE DEI MATERIALI E STATO DI CONSERVAZIONE STRUTTURE ORIZZONTALI COPERTURE STRUTTURE VERTICALI LEGNO SASSO O FERRO C.A. LATERIZIO O LAMIERA COTTO O ALTRO LATERO CEM. LEGNO O LEGNO ALTRO BUONO BUONO BUONO MEDIOCRE O MEDIOCRE O MEDIOCRE O CATTIVO CATTIVO CATTIVO STATO DI CONSERVAZIONE DELLE STRUTTURE BUONO STATO DI CONSERVAZIONE COMPLESSIVO O MEDIOCRE CATTIVO DESTINAZIONE D USO: ORIGINARIA Deposito ATTUALE O Deposito

18 CONSISTENZA PATRIMONIO IMMOBILIARE BENI AMBIENTALI RIFERIMENTO SCHEDA A LOCALITA CAPOLUOGO EDIFICIO N MODALITA D INTERVENTO POSIZIONE PLANIMETRICA ORIGINALE SCOSTAMENTI DALLA SAGOMA D ORIGINE PER: ALLINEARSI CON EDIFICI ESISTENTI RICOMPATTARE IL PERIMETRO ADEGUAMENTI DELLE STRUTTURE DI COPERTURA PER: ALLINEARSI CON LA LINEA DI GRONDA DEGLI EDIFICI CONTERMINI ALLINEARSI CON LA LINEA DI COLMO DEGLI EDIFICI CONTERMINI NOTE Grado di intervento 3. Gli interventi dovranno attenersi alla norme di carattere generale ed alle caratteristiche edilizie previste P.I. per la zona A centro storico. RILIEVO FOTOGRAFICO 1 RILIEVO FOTOGRAFICO 2

19 PROVINCIA DI VERONA CONSISTENZA PATRIMONIO IMMOBILIARE SCHEDA B LOCALITA EDIFICIO N CAPOLUOGO EDIFICIO INDIVIDUATO AI SENSI D.Lgs. 490/99 ex L. 1089/39 D.Lgs. 490/99 ex L. 1497/39 L.R. 80/80,art. 4 O NUMERO PIANI 1 SUPERFICIE MQ 67 VOLUME MC 208 TIPOLOGIA CONTESTO AMBIENTALE CONTESTO URBANISTICO A CORTE ORTO GIARDINO CENTRO STORICO O A SCHIERA BROLO O IN LINEA PARCO NUCLEO RURALE ADIACENZA O CORTILE ISOLATO AGRICOLO ALTRO EPOCA IMPIANTO ORIGINARIO: INTERVENTI SUCCESSIVI: DI MODESTA ENTITA C DI PESANTE ENTITA PARTICOLARI DI RILIEVO: ARCHITETTONICO SCULTOREO PITTORICO CARATTERISTICHE DEI MATERIALI E STATO DI CONSERVAZIONE STRUTTURE ORIZZONTALI COPERTURE STRUTTURE VERTICALI LEGNO SASSO FERRO C.A. LATERIZIO O LAMIERA COTTO ALTRO O LATERO CEM. LEGNO O LEGNO ALTRO BUONO O BUONO O BUONO O MEDIOCRE MEDIOCRE MEDIOCRE CATTIVO CATTIVO CATTIVO BUONO STATO DI CONSERVAZIONE DELLE STRUTTURE O STATO DI CONSERVAZIONE COMPLESSIVO O MEDIOCRE CATTIVO DESTINAZIONE D USO: ORIGINARIA Portico ATTUALE Garage

20 CONSISTENZA PATRIMONIO IMMOBILIARE BENI AMBIENTALI RIFERIMENTO SCHEDA A LOCALITA CAPOLUOGO EDIFICIO N MODALITA D INTERVENTO POSIZIONE PLANIMETRICA ORIGINALE SCOSTAMENTI DALLA SAGOMA D ORIGINE PER: ALLINEARSI CON EDIFICI ESISTENTI 0 RICOMPATTARE IL PERIMETRO 0 ADEGUAMENTI DELLE STRUTTURE DI COPERTURA PER: ALLINEARSI CON LA LINEA DI GRONDA DEGLI EDIFICI CONTERMINI ALLINEARSI CON LA LINEA DI COLMO DEGLI EDIFICI CONTERMINI NOTE Grado di intervento 3. Gli interventi dovranno attenersi alla norme di carattere generale ed alle caratteristiche edilizie previste dal PI.per la zona A centro storico. RILIEVO FOTOGRAFICO 1 RILIEVO FOTOGRAFICO 2

PROVINCIA DI PADOVA CONSISTENZA PATRIMONIO IMMOBILIARE RIFERIMENTO TAV. 1.1.1 sc. 1/5000 EDIFICIO N. 1 DESTINAZIONE D USO: residenza strutture agricolo produttive ORIGINARIA: residenza strutture agricolo

Dettagli

COMUNE DI TORRI CONSISTENZA PATRIMONIO IMMOBILIARE ATTIVITA' TURISTICHE RIFERIMENTO SCHEDA EDIFICIO N

COMUNE DI TORRI CONSISTENZA PATRIMONIO IMMOBILIARE ATTIVITA' TURISTICHE RIFERIMENTO SCHEDA EDIFICIO N COMUNE DI TORRI CONSISTENZA PATRIMONIO IMMOBILIARE ATTIVITA' TURISTICHE RIFERIMENTO SCHEDA EDIFICIO N 32 INDIVIDUAZIONE EDIFICIO SU STRALCIO P.R.G. scala 1:2000 1 DENOMINAZIONE: Hotel Al Caminetto UBICAZIONE:

Dettagli

DENOMINAZIONE: NUMERO CORTE: QUAIARA. Individuazione degli edifici all interno del territorio comunale. estratto ortofoto

DENOMINAZIONE: NUMERO CORTE: QUAIARA. Individuazione degli edifici all interno del territorio comunale. estratto ortofoto DENOMINAZIONE: NUMERO CORTE: QUAIARA CR/01 Individuazione degli edifici all interno del territorio comunale estratto ortofoto 1 CR01 ESTRATTI CATASTALI ESTRATTO CATASTO STORICO ANNO 1906 SCALA 1:2000 ESTRATTO

Dettagli

P.I. 1 - Piano degli Interventi Art. 17 LR n 11/2004

P.I. 1 - Piano degli Interventi Art. 17 LR n 11/2004 Comune di Farra di Soligo Re gione del Veneto Pr ovincia di Treviso P.I. 1 - Piano degli Interventi Art. 17 LR n 11/2004 elaborato P-06 D A p r i l e 2 0 1 4 A d o z i o n e D. C. C. n 1 d e l 9. 0 1.

Dettagli

VERONA COMUNE DI. VALEGGIO s/m TERRITORIALE LOCALITA CAPOLUOGO SCALA 1: Archistudio di Marisa Fantin e Irene Pangrazi architetti associati

VERONA COMUNE DI. VALEGGIO s/m TERRITORIALE LOCALITA CAPOLUOGO SCALA 1: Archistudio di Marisa Fantin e Irene Pangrazi architetti associati INQUADRAMENT PRVINCIA DI TERRITRIALE VERNA CMUNE DI VALEGGI s/m LCALITA CAPLUG SCALA 1:25000 Archistudio di Marisa Fantin e Irene Pangrazi architetti associati PRVINCIA DI CMUNE DI INQUADRAMENT TERRITRIALE

Dettagli

SCHEDE LOCALITA MONTE BORGHETTO

SCHEDE LOCALITA MONTE BORGHETTO SCHEDE LCALITA MNTE BRGHETT PLANIMETRIA 51 LCALITÁ MNTE BRGHETT 43 3 49 2B 48 51 3 PRVINCIA DI CMUNE DI VERNA VALEGGI s/m CNSISTENZA DEL PATRIMNI IMMBILIARE SCHEDA A LCALITÁ EDIFICI N MNTE BRGHETT A:

Dettagli

PROVINCIA DI VERONA. LOCALITA CAMPANELLA Cartografia non in scala NQUADRAMENTO TERRITORIALE

PROVINCIA DI VERONA. LOCALITA CAMPANELLA Cartografia non in scala NQUADRAMENTO TERRITORIALE NQUADRAMENT TERRITRIALE PRVINCIA DI VERNA CMUNE DI VALEGGI s/m LCALITA CAMPANELLA Cartgrafia nn in scala EDIF. MAPP. N EDIF. N N MAPP. N 1 326 19 217 2 326 20 217 3 326 21 73 4 327 22 87 5 327 23 13 6

Dettagli

2 PI. d Consistenza del patrimonio immobiliare Estratto schede Centri Storici. COMUNE DI VALEGGIO SUL MINCIO Provincia di Verona.

2 PI. d Consistenza del patrimonio immobiliare Estratto schede Centri Storici. COMUNE DI VALEGGIO SUL MINCIO Provincia di Verona. CMUNE DI VALEGGI SUL MINCI Provincia di Verona 2 PI Elaborato d09 02 Scala Consistenza del patrimonio immobiliare Estratto schede Centri Storici Il Sindaco Angelo Tosoni Il Segretario comunale Dott. Giovanni

Dettagli

COMUNE DI TERRALBA. Provincia di Oristano BORGATA DI MARCEDDI PIANO PARTICOLAREGGIATO DEL CENTRO STORICO (ZONA A) CON VALENZA DI PIANO DI RISANAMENTO

COMUNE DI TERRALBA. Provincia di Oristano BORGATA DI MARCEDDI PIANO PARTICOLAREGGIATO DEL CENTRO STORICO (ZONA A) CON VALENZA DI PIANO DI RISANAMENTO COMUNE DI TERRALBA Provincia di Oristano BORGATA DI MARCEDDI PIANO PARTICOLAREGGIATO DEL CENTRO STORICO (ZONA A) CON VALENZA DI PIANO DI RISANAMENTO LA PROPOSTA DI DETTAGLIO DEI COMPARTI COMPARTO T COMUNE

Dettagli

COMUNE DI GALLIO Provincia di Vicenza PIANO REGOLATORE GENERALE VARIANTE PER I CENTRI STORICI DEL CAPOLUOGO E DELLA FRAZIONE DI STOCCAREDDO

COMUNE DI GALLIO Provincia di Vicenza PIANO REGOLATORE GENERALE VARIANTE PER I CENTRI STORICI DEL CAPOLUOGO E DELLA FRAZIONE DI STOCCAREDDO COMUNE DI GALLIO VARIANTE PER I CENTRI STORICI DEL CAPOLUOGO E DELLA FRAZIONE DI STOCCAREDDO SCHEDA DI RILEVAMENTO E DI NORMATIVA N. 182 UNITA DI RILEVAMENTO / CENTRO STORICO del Capoluogo della frazione

Dettagli

COMUNE DI GALLIO Provincia di Vicenza PIANO REGOLATORE GENERALE VARIANTE PER I CENTRI STORICI DEL CAPOLUOGO E DELLA FRAZIONE DI STOCCAREDDO

COMUNE DI GALLIO Provincia di Vicenza PIANO REGOLATORE GENERALE VARIANTE PER I CENTRI STORICI DEL CAPOLUOGO E DELLA FRAZIONE DI STOCCAREDDO COMUNE DI GALLIO VARIANTE PER I CENTRI STORICI DEL CAPOLUOGO E DELLA FRAZIONE DI STOCCAREDDO SCHEDA DI RILEVAMENTO E DI NORMATIVA N. 143 UNITA DI RILEVAMENTO / CENTRO STORICO del Capoluogo della frazione

Dettagli

2 PI. Elaborati di progetto. COMUNE DI VALEGGIO SUL MINCIO Provincia di Verona. Scala. Elaborato. Il progettista

2 PI. Elaborati di progetto. COMUNE DI VALEGGIO SUL MINCIO Provincia di Verona. Scala. Elaborato. Il progettista COMUNE DI VALEGGIO SUL MINCIO Provincia di Verona 2 PI Elaborato Scala Elaborati di progetto Il Sindaco Angelo Tosoni Il Segretario comunale Dott. Giovanni Peruzzi Settore Urbanistica - Edilizia Privata

Dettagli

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO (Piano delle Regole) Indagine sui NAF: analisi degli isolati e prescrizioni operative

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO (Piano delle Regole) Indagine sui NAF: analisi degli isolati e prescrizioni operative Città di Salò (Provincia di Brescia) PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO (Piano delle Regole) Indagine sui NAF: analisi degli isolati e prescrizioni operative Indice Nucleo d Antica Formazione di Campoverde,

Dettagli

COMUNE DI OLTRESSENDA ALTA. Disciplina dei nuclei storici SCHEDA EDIFICIO G 01. Piano di Governo del Territorio. Censimento edifici dei nuclei storici

COMUNE DI OLTRESSENDA ALTA. Disciplina dei nuclei storici SCHEDA EDIFICIO G 01. Piano di Governo del Territorio. Censimento edifici dei nuclei storici COMUNE DI OLTRESSENDA ALTA Provincia di Bergamo Piano di Governo del Territorio Disciplina dei nuclei storici SCHEDA EDIFICIO G 01 Censimento edifici dei nuclei storici Nucleo Plasso Inquadramento Mappa

Dettagli

Progr.: 1 COMUNE DI SPINEA - Provincia di Venezia Scheda B Rilievo dei beni storico-architettonici Scheda: 1

Progr.: 1 COMUNE DI SPINEA - Provincia di Venezia Scheda B Rilievo dei beni storico-architettonici Scheda: 1 Progr.: 1 COMUNE DI SPINEA - Provincia di Venezia Scheda B Rilievo dei beni storico-architettonici Scheda: 1 1.Codifica edificio Scheda: 1 2. Ubicazione indirizzo: ID edificio: 1 via/piazza: Rossignago

Dettagli

COMUNE DI VALEGGIO SUL MINCIO PIANO DEGLI INTERVENTI FASE N 1 OSSERVAZIONI

COMUNE DI VALEGGIO SUL MINCIO PIANO DEGLI INTERVENTI FASE N 1 OSSERVAZIONI 3722 03/03/2014 Nominativo: COMUNE DI VALEGGIO SUL MINCIO PIANO DEGLI INTERVENTI FASE N 1 OSSERVAZIONI Bertaiola Gerolamo Indirizzo: località San Graziano 1 1 Oggetto dell'osservazione: 1 - nelle schede

Dettagli

COMPARTI ZCR 6.1 E ZCR 6.2

COMPARTI ZCR 6.1 E ZCR 6.2 COMUNE di S. STEFANO BELBO Provincia di CUNEO Proprietà: - signor GATTI LUIGI residente in S. Stefano Belbo (CN) Via Moncucco n. 5 - signora CHIRIOTTI GIOVANNA residente in Abbazia n. 2 - signor TEALDO

Dettagli

COMUNE DI SACILE Provincia di Pordenone

COMUNE DI SACILE Provincia di Pordenone COMUNE DI SACILE SCHEDA DI RILEVAMENTO E DI NORMATIVA Frazione: San Giovanni del Tempio Via: Strada Pedrada nn. 23-25 QUADRANTE n. III UNITA EDILIZIA n. 12 Zona Territoriale Omogenea dal P.R.G.C. vigente:

Dettagli

N unità edilizia 1 2 3 4 5 6 7. Epoca > 1920 1920 1800/1919 1920 1920 1920. Tipologia. Uso attuale. Connesso all agricoltura. Stato di conservazione

N unità edilizia 1 2 3 4 5 6 7. Epoca > 1920 1920 1800/1919 1920 1920 1920. Tipologia. Uso attuale. Connesso all agricoltura. Stato di conservazione Calendasco Le Torri Elementi in linea N A N unità edilizia Epoca > 90 90 800/99 90 90 90 elemento di borgo elemento di borgo elemento di borgo elemento di borgo / / SI SI NO NO SI N.R. RILIEVO FOTOGRAFICO

Dettagli

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO (Piano delle Regole) Indagine sui NAF: analisi degli isolati e prescrizioni operative

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO (Piano delle Regole) Indagine sui NAF: analisi degli isolati e prescrizioni operative Città di Salò (Provincia di Brescia) PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO (Piano delle Regole) Indagine sui NAF: analisi degli isolati e prescrizioni operative Indice Nucleo d Antica Formazione di Bissiniga,

Dettagli

P.R.G. DI URBINO 1994 TERZA PARTE LINEE NORMATIVE 201.III.A5

P.R.G. DI URBINO 1994 TERZA PARTE LINEE NORMATIVE 201.III.A5 P.R.G. DI URBINO 1994 TERZA PARTE LINEE NORMATIVE 201.III.A5 Norme Tecniche di Attuazione ALLEGATO 4: Centro storico 1 L allegato 4 è costituito dalle presenti norme e dagli elaborati grafici di seguito

Dettagli

DESCRIZIONE DEL SITO TIPO D INTERVENTO

DESCRIZIONE DEL SITO TIPO D INTERVENTO DESCRIZIONE DEL SITO TIPO D INTERVENTO Il complesso immobiliare, oggetto di richiesta di variante, è ubicato in Comune di CAVOUR, Via Gioberti - Piazza San Martino n 2, ed è costituito da un area si sui

Dettagli

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO (Piano delle Regole) Indagine sui NAF: analisi degli isolati e prescrizioni operative

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO (Piano delle Regole) Indagine sui NAF: analisi degli isolati e prescrizioni operative Città di Salò (Provincia di Brescia) PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO (Piano delle Regole) Indagine sui NAF: analisi degli isolati e prescrizioni operative Indice Nucleo d Antica Formazione di San Bartolomeo,

Dettagli

IDENTIFICATIFI CATASTALI NCEU Comune di Verona FG. 298 PART. 42 NUMERO PIANI 2 VOLUME MC SUPERFICIE DI SEDIME MQ 5.980

IDENTIFICATIFI CATASTALI NCEU Comune di Verona FG. 298 PART. 42 NUMERO PIANI 2 VOLUME MC SUPERFICIE DI SEDIME MQ 5.980 magazzino1 IDENTIFICATIFI CATASTALI NCEU Comune di Verona FG. 298 PART. 42 NUMERO PIANI 2 VOLUME MC. 51.756 SUPERFICIE DI SEDIME MQ 5.980 EDIFICIO VINCOLATO AI SENSI DEL D.LGS 490/99 TITOLO I D.LGS 490/99

Dettagli

RELAZIONE TECNICA E VALUTAZIONE PAESAGGISTICA

RELAZIONE TECNICA E VALUTAZIONE PAESAGGISTICA PERMESSO DI COSTRUIRE CONVENZIONATO CON PIANO DI RECUPERO RELAZIONE TECNICA E VALUTAZIONE PAESAGGISTICA Ristrutturazione edilizia con cambio di destinazione d uso e recupero del sottotetto Fabbricato sito

Dettagli

Piano degli Interventi VARIANTE n 4_II FASE SCHEDE EDIFICI CENTRO STORICO AGGIORNATE CON LA VARIANTE N4 P.I.

Piano degli Interventi VARIANTE n 4_II FASE SCHEDE EDIFICI CENTRO STORICO AGGIORNATE CON LA VARIANTE N4 P.I. PROVINCIA DI VERONA COMUNE DI GREZZANA Piano degli Interventi VARIANTE n 4_II FASE SCHEDE EDIFICI CENTRO STORICO AGGIORNATE CON LA VARIANTE N4 P.I. Elaborati adeguati alle determinazioni della Deliberazione

Dettagli

NUCLEI DI ANTICA FORMAZIONE - AMBITO DI RIQUALIFICAZIONE N 2: Piano di Recupero N 3 Albergo Trieste - via San Rocco

NUCLEI DI ANTICA FORMAZIONE - AMBITO DI RIQUALIFICAZIONE N 2: Piano di Recupero N 3 Albergo Trieste - via San Rocco NUCLEI DI ANTICA FORMAZIONE - AMBITO DI RIQUALIFICAZIONE N 2: Piano di Recupero N 3 Albergo Trieste - via San Rocco ORTOFOTO PLANIMETRIA AEROFOTOGRAMETRICA (scala 1:1000) Nuclei di antica formazione Criteri

Dettagli

CENTRO STORICO NOBILE

CENTRO STORICO NOBILE CENTRO STORICO NOBILE Identificativo 54 Centro Storico Nobile - Via Roma Identificativo catastale 1228 fg. n. 4 Piani fuori terra n. 1 Residenziale Edifico isolato con a padiglione, manto di in tegole

Dettagli

SCHEDA CENSIMENTO EDIFICI NON PIÚ FUNZIONALI ALLA CONDUZIONE DEL FONDO

SCHEDA CENSIMENTO EDIFICI NON PIÚ FUNZIONALI ALLA CONDUZIONE DEL FONDO LOCALITÁ Pozzi EDIFICIO N 61 SCHEDA CENSIMENTO EDIFICI NON PIÚ FUNZIONALI ALLA CONDUZIONE DEL FONDO ESTRATTO P.I. in scala 1: 5000 ESTRATTO MAPPA CATASTALE in scala 1: 2000 ZONA TERRITORIALE OMOGENEA FASCIA

Dettagli

NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE DEL PIANO ALLEGATO D

NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE DEL PIANO ALLEGATO D Ai sensi art. 65 L.R. 1/2005 s.m.i. Corte Malgiacca COMUNE DI CAPANNORI Provincia di Lucca FRAZIONE DI GRAGNANO LOC. DETTA CORTE MALGIACCA NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE DEL PIANO ALLEGATO D INTERVENTO DI

Dettagli

SCHEDE DESCRITTIVE AREE DEGRADATE

SCHEDE DESCRITTIVE AREE DEGRADATE SCHEDE DESCRITTIVE AREE DEGRADATE In adeguamento al Regolamento n.1 di attuazione della legge regionale n. 50/2012, articolo 2 - comma 6, nel Comune di Tezze sul Brenta è stata individuata un area degradata

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RELAZIONE

COMUNE DI PALERMO RELAZIONE COMUNE DI PALERMO PROGETTO DI PIANO DI LOTTIZZAZIONE. MONDELLO VIA DEIANIRA REDATTO AI SENSI DEL COMMA A ART.12 DELLE N.D.A. DEL P.R.G., RICADENTE IN Z.T.O. CB. RELAZIONE Proprietario: Sig. Maria Carolina

Dettagli

5.1- LE NORME DI ATTUAZIONE DEL PIANO NORMATIVO 4/3. ART.1 Limite di massima edificazione

5.1- LE NORME DI ATTUAZIONE DEL PIANO NORMATIVO 4/3. ART.1 Limite di massima edificazione 5.1- LE NORME DI ATTUAZIONE DEL PIANO NORMATIVO 4/3 ART.1 Limite di massima edificazione Per questa parte di zona appositamente delimitata, vale esattamente questo piano con le relative norme di attuazione.

Dettagli

EDIFICI COMPRESI NEL NUCLEO DI ANTICA FORMAZIONE. Elaborato modificato a seguito dell'accoglimento delle osservazioni

EDIFICI COMPRESI NEL NUCLEO DI ANTICA FORMAZIONE. Elaborato modificato a seguito dell'accoglimento delle osservazioni COMUNE DI MALGESSO PROVINCIA DI VARESE PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO PIANO DELLE REGOLE art. 10 LR 12/2005 SCHEDE EDIFICI COMPRESI NEL NUCLEO DI ANTICA FORMAZIONE Elaborato modificato a seguito dell'accoglimento

Dettagli

LEGENDA. ISOLATO 1. pag. 4. ISOLATO 2. pag. 7. ISOLATO 3. pag. 10. ISOLATO 4. pag. 13. ISOLATO 5. pag. 16

LEGENDA. ISOLATO 1. pag. 4. ISOLATO 2. pag. 7. ISOLATO 3. pag. 10. ISOLATO 4. pag. 13. ISOLATO 5. pag. 16 1 2 3 LEGENDA ISOLATO 1. pag. 4 ISOLATO 2. pag. 7 ISOLATO 3. pag. 10 ISOLATO 4. pag. 13 ISOLATO 5. pag. 16 4 P.R.G. - Comune di Storo PIANO DEL CENTRO STORICO DESCRIZIONI PROGETTUALI ISOLATO N. 01 CATEGORIE

Dettagli

Adeguamento del contributo di costruzione

Adeguamento del contributo di costruzione Adeguamento del contributo di costruzione previsto dall art.43 della LR 12/05 e s.m.i. 8 Gennaio 2016 PRINCIPI DELLA VARIANTE AL PGT riduzione del consumo di suolo e delle potenzialità edificatorie creazione

Dettagli

ANALISI E DISCIPLINA PER GLI INTERVENTI DEGLI EDIFICI DEL CENTRO STORICO, CORTI RURALI E AREE MONUMENTALI Identificativo 19

ANALISI E DISCIPLINA PER GLI INTERVENTI DEGLI EDIFICI DEL CENTRO STORICO, CORTI RURALI E AREE MONUMENTALI Identificativo 19 CASCINA NUOVA Identificativo 19 Identificativo catastale Mappale n.735 fg. n. 3 Piani fuori terra n.2 Edificio isolato con parte a doppia falda e parte a falda unica. Si prescrive in caso di intervento

Dettagli

Piano esecutivo Concessione onerosa Concessione convenzionata Concessione gratuita in base all articolo Altro

Piano esecutivo Concessione onerosa Concessione convenzionata Concessione gratuita in base all articolo Altro Domanda di Permesso di costruire BOLLO Prot. n. Spett. Comune di RANCO Piazza PARROCCHIALE n. 4 21020 - RANCO Li gg mese anno Il/la sottoscritto/a quale rappresentante legale dell impresa (ove necessario)

Dettagli

Allegati alle NTA. A - Allegati sulla qualità architettonica

Allegati alle NTA. A - Allegati sulla qualità architettonica Allegati alle NTA A - Allegati sulla qualità architettonica AGGIORNAMENTI: Variante n. 232 approvata con atto di C.C. n. 10 del 24.03.2015 A3 - Disciplinare tecnico per la conservazione e il recupero

Dettagli

CENTRO STORICO NOBILE

CENTRO STORICO NOBILE CENTRO STORICO NOBILE Identificativo 34 Centro Storico Nobile Via Roma Identificativo catastale Mappale n.1142 fg. n. 4 Piani fuori terra n.3 Residenziale piano terra altri piani Grado di intervento Edificio

Dettagli

Modificato a seguito delle prescrizioni contenute nel parere di compatibilità con il P.T.C.P. e dell'accoglimento delle osservazioni

Modificato a seguito delle prescrizioni contenute nel parere di compatibilità con il P.T.C.P. e dell'accoglimento delle osservazioni Comune di Ghedi Provincia di Brescia Piano di Governo del Territorio Piano delle Regole Norme Tecniche di Attuazione ALLEGATO A Piani di recupero del centro antico Approvato con delibera C.C. n.17 del

Dettagli

COMUNE DI THIENE - PROVINCIA DI VICENZA EDIFICI NON PIU' FUNZIONALI ALLE ESIGENZE DEL FONDO AGRICOLO 46 CODICE EDIFICIO 01-004-002 TAVOLA PRG DATI CATASTALI 63 foglio 1 mapp.li 197, 293 località/ frazione

Dettagli

COMUNE DI RIO NELL'ELBA (Prov. di Livorno) Via G.Garibaldi, 38 57039

COMUNE DI RIO NELL'ELBA (Prov. di Livorno) Via G.Garibaldi, 38 57039 tel. 0565-943411 fax.0565-943021 COMUNE DI RIO NELL'ELBA (Prov. di Livorno) Via G.Garibaldi, 38 57039 C.F.:82001450491 SETTORE-EDILIZIA E URBANISTICA U.O. - EDILIZIA PRIVATA DOCUMENTAZIONE NECESSARIA DA

Dettagli

P.R.G. COMUNE DI PEIO Censimento del patrimonio edilizio montano esistente e edifici storici sparsi Approvazione Finale nov. 2011

P.R.G. COMUNE DI PEIO Censimento del patrimonio edilizio montano esistente e edifici storici sparsi Approvazione Finale nov. 2011 A ELEMENTI ARCHITETTONICI E FUNZIONALI PIU RICORRENTI Nel patrimonio edilizio tradizionale e nei manufatti storici sparsi non riconducibili dal punto di vista tipologico e formale agli edifici tradizionali

Dettagli

AMBITO B EDIFICIO N. 4

AMBITO B EDIFICIO N. 4 AMBITO B EDIFICIO N. 4 Fg. 48 Mapp. 351 Sub. Zona urbanistica F.PS F.AS DATI GENERALI Sup. coperta mq. 340,20 Altezza ml.8,4 (gronda) 11,9 (colmo) Volume mc.3.453,03 Piani n.2 +interrato e sottotetto TIPOLOGIA

Dettagli

SCHEDE DEGLI EDIFICI COMUNE DI ETROUBLES HAMEAU CERISEY

SCHEDE DEGLI EDIFICI COMUNE DI ETROUBLES HAMEAU CERISEY SCHEDE DEGLI EDIFICI COMUNE DI ETROUBLES HAMEAU CERISEY Q Scheda N : 1 COMUNE DI ETROUBLES Epoca di costruzione: antecedente il 1900 Stato di conservazione: pessimo Stato del fabbricato: originario Tipo

Dettagli

Piano delle Regole NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE ALLEGATO D. Piani di Recupero in Ambito N

Piano delle Regole NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE ALLEGATO D. Piani di Recupero in Ambito N Comune di Castiglione d Adda Provincia di Lodi Piano di Governo del Territorio Piano delle Regole NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE ALLEGATO D Piani di Recupero in Ambito N Approvato con delibera C.C. n.59

Dettagli

QUADRO «A»: IDENTIFICAZIONE DEL FABBRICATO / COMPLESSO IMMOBILIARE

QUADRO «A»: IDENTIFICAZIONE DEL FABBRICATO / COMPLESSO IMMOBILIARE QUADRO «A»: IDENTIFICAZIONE DEL FABBRICATO / COMPLESSO IMMOBILIARE 1. CARATTERISTICHE DELL IMMOBILE Indirizzo: Corso Torino, 154 Anno o periodo di costruzione: 1970/1980 È soggetto a vincoli si no Sono

Dettagli

PI 2014 COMUNE DI FOLLINA. Edifici di interesse nei centri storici - Farrò. Schede A. Piano degli Interventi - PI n. 1. Elab. 24/B

PI 2014 COMUNE DI FOLLINA. Edifici di interesse nei centri storici - Farrò. Schede A. Piano degli Interventi - PI n. 1. Elab. 24/B PI 2014 COMUNE DI FOLLINA Piano degli Interventi - PI n. 1 (Legge Regionale n. 11/2004 e s.m.i.) Schede A Edifici di interesse nei centri storici - Farrò Elab. 24/B ADOZIONE D.C.C. n. del APPROVAZIONE

Dettagli

Fabbricato colonico in Comune di Dicomano

Fabbricato colonico in Comune di Dicomano Fabbricato colonico in Comune di Dicomano Il fabbricato, posto in via Campana n 31 del Comune di Dicomano, si sviluppa su due piani fuori terra. È attualmente diviso in quattro unità immobiliari: un appartamento,

Dettagli

U N I V E R S I T A' D E G L I S T U D I D I F I R E N Z E. AREA SERVIZI TECNICI SICUREZA E PATRIMONIO Ufficio Patrimonio Immobiliare

U N I V E R S I T A' D E G L I S T U D I D I F I R E N Z E. AREA SERVIZI TECNICI SICUREZA E PATRIMONIO Ufficio Patrimonio Immobiliare U N I V E R S I T A' D E G L I S T U D I D I F I R E N Z E AREA SERVIZI TECNICI SICUREZA E PATRIMONIO Alloggio di civile abitazione ubicato in Firenze Via dei Serragli n. 76. (N.C.E.U. Foglio di mappa

Dettagli

HAMEAU ÉTERNOD-DESSUS

HAMEAU ÉTERNOD-DESSUS SCHEDE DEGLI EDIFICI COMUNE DI ETROUBLES HAMEAU ÉTERNOD-DESSUS B Scheda N : COMUNE DI ETROUBLES 1 Epoca di costruzione: antecedente il 1900 Stato di conservazione: ottimo Stato del fabbricato: ristrutturato

Dettagli

ADEGUAMENTO AL D.G.R. n del

ADEGUAMENTO AL D.G.R. n del Regione VENETO Provincia di VERONA Comune di SONA VARIANTE AI CENTRI STORICI ADEGUAMENTO AL D.G.R. n. 2592 del 13-09-2005 Il Sindaco Il Segretario Il Progettista (Architetto P.Polimeni) Il Comune di Sona,

Dettagli

REGOLAMENTO URBANISTICO EDILIZIO. Censim ento degli edifici di recente costruzione in am bito rurale

REGOLAMENTO URBANISTICO EDILIZIO. Censim ento degli edifici di recente costruzione in am bito rurale COMUNE DI Provincia di Forlì-Cesena REGOLAMENTO URBANISTICO EDILIZIO Censim ento degli edifici di recente costruzione in am bito rurale Legge regionale 24 marzo 2000, n. 20 Disciplina generale sulla tutela

Dettagli

COMUNE DI BORGHI PIANO STRUTTURALE COMUNALE - Art. 21 L.R. 20/2000

COMUNE DI BORGHI PIANO STRUTTURALE COMUNALE - Art. 21 L.R. 20/2000 PROVINCIA DI FORLI'-CESENA PIANO TERRITORIALE DI COORDINAMENTO PROVINCIALE COMUNE DI PIANO STRUTTURALE COMUNALE - Art. 21 L.R. 20/2000 DISCIPLINA PARTICOLAREGGIATA DEGLI INSEDIAMENTI E INFRASTRUTTURE STORICI

Dettagli

COMUNE DI AURONZO DI CADORE Provincia di Belluno. COSTRUZIONI ACCESSORIE: tipologie e normativa

COMUNE DI AURONZO DI CADORE Provincia di Belluno. COSTRUZIONI ACCESSORIE: tipologie e normativa COMUNE DI AURONZO DI CADORE Provincia di Belluno versione gennaio 2006 1 VOLUMI ACCESSORI Sono considerati volumi accessori le strutture di modeste dimensioni, a carattere precario, non adibite a residenza,

Dettagli

Istruzione per la raccolta dati di supporto alla schedatura del patrimonio edilizio esistente

Istruzione per la raccolta dati di supporto alla schedatura del patrimonio edilizio esistente Qualora per gli edifici e l area di pertinenza non sia già disponibile la schedatura all interno del Sistema Informativo Territoriale Comunale, le informazioni utili alla schedatura possono essere fornite

Dettagli

COMUNE DI BUCCINO Provincia di Salerno

COMUNE DI BUCCINO Provincia di Salerno Pagina1 SCHEDA UNITA IMMOBILIARE Pianta stato di fatto Localizzazione Comune: BUCCINO c.a.p : 84021 Provincia: Salerno Zona: Centro storico denominazione stradale: Via S.Elia n civico: s.n.c. Superficie

Dettagli

COMUNE DI BUCCINO Provincia di Salerno

COMUNE DI BUCCINO Provincia di Salerno Pagina1 SCHEDA UNITA IMMOBILIARE Pianta stato di fatto Localizzazione Comune: BUCCINO c.a.p : 84021 Provincia: Salerno Zona: Centro storico denominazione stradale: Via Roma/Q. Di Vona n civico: s.n.c Superficie

Dettagli

FOTO D'INSIEME VISTA AEREA DATA CENSIMENTO GIUGNO 2009 DATI IDENTIFICATIVI DELL'IMMOBILE COMUNE: POGGIO RENATICO DESCRIZIONE DEL'IMMOBILE TOPONIMO: 6

FOTO D'INSIEME VISTA AEREA DATA CENSIMENTO GIUGNO 2009 DATI IDENTIFICATIVI DELL'IMMOBILE COMUNE: POGGIO RENATICO DESCRIZIONE DEL'IMMOBILE TOPONIMO: 6 TOPONIMO: 6 INDIRIZZO VIA SCORSURO DATI CATASTALI 35/9 Corte agricola a elementi separati, in cui gli edifici sono allineati secondo una delle facciate principali. La stalla-fienile, dall'impianto molto

Dettagli

Relazione paesaggistica

Relazione paesaggistica COMUNE DI PISA PIANO DI RECUPERO COLONIA GOFFREDO NANNINI CALAMBRONE VIA DEL CASONE Relazione paesaggistica Richiedente: Società Immobiliare FAB srl p.zza D Azeglio, 39 Firenze 1. Tipologia di intervento

Dettagli

P.R.G. del comune di BOCENAGO PIANO INSEDIAMENTI STORICI Unita Edilizia Nr.: 41

P.R.G. del comune di BOCENAGO PIANO INSEDIAMENTI STORICI Unita Edilizia Nr.: 41 P.R.G. del comune di BOCENAGO PIANO INSEDIAMENTI STORICI Unita Edilizia Nr.: 41 Comprensorio C8 - Giudicarie N. particella ed. o fond..132 Comune Amministrativo Bocenago Data rilievo 21/06/07 Comune Catastale

Dettagli

Provincia di Venezia Comune di Chioggia 552_Edificio ex corderie Via Granatieri di Sardegna DUE DILIGENCE SCHEDA DESCRITTIVA

Provincia di Venezia Comune di Chioggia 552_Edificio ex corderie Via Granatieri di Sardegna DUE DILIGENCE SCHEDA DESCRITTIVA Provincia di Venezia Comune di Chioggia 552_Edificio ex corderie Via Granatieri di Sardegna DUE DILIGENCE SCHEDA DESCRITTIVA Anagrafica COMPLESSO Codice bene Denominazione bene Comune Provincia Indirizzo

Dettagli

Chiesa e Canonica di Santa Maria a Bagnano, Comune di Certaldo

Chiesa e Canonica di Santa Maria a Bagnano, Comune di Certaldo Chiesa e Canonica di Santa Maria a Bagnano, Comune di Certaldo Il complesso immobiliare si trova in località Bagnano in aperta campagna, poco distante da Certaldo ed è composto da Chiesa, Canonica e alcuni

Dettagli

COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO

COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO Sistema insediativo rurale 1.1 Territorio rurale: analisi degli insediamenti e degli edifici isolati di interesse storico Frazione : CAPOLUOGO Toponimo: CHIESA S. BARTOLOMEO

Dettagli

COMUNE DI MONSUMMANO TERME Provincia di Pistoia Settore Servizi Tecnici Pianificazione e Gestione del Territorio Servizio Urbanistica Allegato A

COMUNE DI MONSUMMANO TERME Provincia di Pistoia Settore Servizi Tecnici Pianificazione e Gestione del Territorio Servizio Urbanistica Allegato A COMUNE DI MONSUMMANO TERME Provincia di Pistoia Settore Servizi Tecnici Pianificazione e Gestione del Territorio Servizio Urbanistica Allegato A REGOLAMENTO ARREDI DELLE AREE PERTINENZIALI Atto collegato

Dettagli

STUDIO TECNICO ASSOCIATO BELVEDERESI

STUDIO TECNICO ASSOCIATO BELVEDERESI COMUNE DI ANCONA Provincia di Ancona Regione Marche Piano di Recupero tav. scala: C 5 data: Luglio 2011 agg.: NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE APPROVAZIONE PROPRIETA' : Sig.ra Maria Lodovica Cesaroni, Ancona

Dettagli

RELAZIONE DI ANALISI

RELAZIONE DI ANALISI CITTA DI VENTIMIGLIA Prov. di Imperia P. Iva/C.f. 00247210081 Piazza della Libertà, 3 18039 Ventimiglia (IM) Tel. 0184 2801 - Fax 0184-352581 PEC comune.ventimiglia@legalmail.it PIANO DEL COLORE DEL CENTRO

Dettagli

1. INSERIMENTO URBANISTICO

1. INSERIMENTO URBANISTICO A.S.A. Azienda Servizi Ambientali Comune di Pomarance OPERE DI COLLETTAMENTO DELLA RETE FOGNARIA AL NUOVO DEPURATORE RELAZIONE INSERIMENTO URBANISTICO Data Aprile 2015 Codice PGI G089-0636-000 Codice Commessa

Dettagli

Proprietario cognome nome residente a via n. codice fiscale tel. fax email certificata

Proprietario cognome nome residente a via n. codice fiscale tel. fax email certificata COMUNE DI USMATE VELATE PROVINCIA DI MONZA E DELLA BRIANZA Corso Italia n. 22-20040 USMATE VELATE P.I. 00714670965 - C.F. 01482570155 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA (SCIA) Ai sensi

Dettagli

PIANO DEL COLORE (compilazione obbligatoria per interventi nel centro storico) A - Documentazione da allegare

PIANO DEL COLORE (compilazione obbligatoria per interventi nel centro storico) A - Documentazione da allegare COMUNE DI SAN GIOVANNI LIPIONI PIANO DEL COLORE (compilazione obbligatoria per interventi nel centro storico) allegati A Scheda da allegare alla richiesta di Permesso di costruire SCIA o CIL A - Documentazione

Dettagli

Analisi del sistema insediativo di matrice storica Scheda: 232

Analisi del sistema insediativo di matrice storica Scheda: 232 Data rilievo: 14/02/2006 Denominazione: CASTELLO DI TRAIANA Indirizzo: FRAZIONE TRAIANA Numero civico: Foto: 01 Foto: 02 Foto: 03 PLANIMETRIA CATASTALE Foglio: 62 P.lla: 96 File: 232-CAT.JPG ESTRATTO PLANIMETRICO

Dettagli

COMUNE DI BASTIA UMBRA

COMUNE DI BASTIA UMBRA COMUNE DI BASTIA UMBRA SETTORE URBANISTICA Legge regionale 22 febbraio 2005 n.11, art.33, comma 5 Variante parziale al PRG Edifici sparsi di interesse storico, architettonico e culturale Allegato D PROVINCIA

Dettagli

REGIONE LOMBARDIA PROVINCIA DI BRESCIA MONUMENTO NATURALE ALTOPIANO DI CARIADEGHE N PROGRESSIVO UNITA DI RILEVAMENTO 61

REGIONE LOMBARDIA PROVINCIA DI BRESCIA MONUMENTO NATURALE ALTOPIANO DI CARIADEGHE N PROGRESSIVO UNITA DI RILEVAMENTO 61 N PROGRESSIVO UNITA DI RILEVAMENTO 61 ESTREMI CATASTALI FG.: 5 MAPP.: 327 SUB.: TONOLINI TARCISIO, TONOLINI ORESTE, TONOLINI MARIA, TONOLINI LUCIANO, TONOLINI GIULIANA Residenza/Magazzino Residenza/ Magazzino

Dettagli

VENDITA DEL COMPLESSO IMMOBILIARE EX FATTORIA SANTA CHIARA

VENDITA DEL COMPLESSO IMMOBILIARE EX FATTORIA SANTA CHIARA VENDITA DEL COMPLESSO IMMOBILIARE EX FATTORIA SANTA CHIARA La Fondazione Conservatorio Santa Chiara intende procedere alla vendita del complesso immobiliare denominato EX FATTORIA posto in Comune di San

Dettagli

TABELLE ONERI CONCESSORI APPROVATE CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N 42 DEL 18/03/2008

TABELLE ONERI CONCESSORI APPROVATE CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N 42 DEL 18/03/2008 TABELLE ONERI CONCESSORI APPROVATE CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N 42 DEL 18/03/2008 DESTINAZIONE RESIDENZIALE importi in euro a metro cubo ZONA A CENTRO STORICO URB. 1 URB. 2 TOTALE RISTRUTT. EDILIZIA

Dettagli

COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO

COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO Sistema insediativo rurale 1.1 Territorio rurale: analisi degli insediamenti e degli edifici isolati di interesse storico SEZIONE 1 - LOCALIZZAZIONE SCHEDA DI INDAGINE N.

Dettagli

COMUNE DI COREGLIA ANTELMINELLI Piano Attuativo

COMUNE DI COREGLIA ANTELMINELLI Piano Attuativo COMUNE DI COREGLIA ANTELMINELLI Piano Attuativo NORME TECNICHE D ATTUAZIONE ART. 1 OGGETTO DELLE PRESENTI NORME Le presenti norme tecniche di attuazione costituiscono parte integrante del piano attuativo

Dettagli

CITTA DI ITTIRI COMPARTO N 1 N LOTTO 01 N SCHEDA 0001

CITTA DI ITTIRI COMPARTO N 1 N LOTTO 01 N SCHEDA 0001 CITTA DI ITTII COMPATO N 1 N LOTTO 01 N SCHEDA 0001 (fuori dal centro matrice) via G. Deledda 17 via Amsicora 94 NUMEO EDILIZIE Infissi ivestimenti DATI CATASTALI 2 (1) in legno pers. in ferro al p.t.

Dettagli

tipo 1.3Nb1 allevamento realizzato in muratura - scheda n.293 tipo 1.3Nb1 allevamento con associato il fienile - scheda n. 738

tipo 1.3Nb1 allevamento realizzato in muratura - scheda n.293 tipo 1.3Nb1 allevamento con associato il fienile - scheda n. 738 COMUNE di SARSINA PROVINCIA di FORLI' - CESENA Adottato Approvato con Del. C. C. n.20 del 03.04.2008 con Del. C. C. n. REGOLAMENTO URBANISTICO EDILIZIO art.29 della L.R. 20/2000 e s.m.i. ABACO DELLE TIPOLOGIE

Dettagli

ART. 18 RESTAURO E RISANAMENTO CONSERVATIVO

ART. 18 RESTAURO E RISANAMENTO CONSERVATIVO ART. 18 RESTAURO E RISANAMENTO CONSERVATIVO * Definiscono gli interventi rivolti a conservare l'organismo edilizio e ad assicurarne la funzionalità mediante un insieme sistematico di opere che nel rispetto

Dettagli

ALLEGATO 1 SCHEDA DESCRITTIVA DEI BENI

ALLEGATO 1 SCHEDA DESCRITTIVA DEI BENI ALLEGATO 1 SCHEDA DESCRITTIVA DEI BENI 1. IMMOBILE IN VIA SANTA MARIA 50, PIANO TERRA 2. APPARTAMENTO IN VIA SANTA MARIA 50, PIANO PRIMO LATO SX 3. APPARTAMENTO IN VIA SANTA MARIA N. 50, PRIMO PIANO LATO

Dettagli

COMUNE DI GREZZANA Provincia di Verona

COMUNE DI GREZZANA Provincia di Verona COMUNE DI GREZZANA Provincia di Verona SCHEDA E N. PIANO INTERVENTI Fabbricati non più funzionali all attività agricola Località Via Lastabella n. 81 Dati Catastali Comune Grezzana NCEU Fg 44 mappale 375

Dettagli

DI GUSPINI (VS) - SETTORE URBANISTICA OPERE PUBBLICHE

DI GUSPINI (VS) - SETTORE URBANISTICA OPERE PUBBLICHE AGI COMUNE DI GUSPINI (VS) - SETTORE URBANISTICA OPERE PUBBLICHE MODULO DI RICHIESTA AGIBILITÀ PROTOCOLLO GENERALE Marca da Bollo 16,00 NUMERO PROTOCOLLO AGIBILITÀ ANNO 201 AL SINDACO DEL COMUNE DI GUSPINI

Dettagli

PERIZIA DI STIMA DELL IMMOBILE SITO IN DESENZANO DEL GARDA (Bs)

PERIZIA DI STIMA DELL IMMOBILE SITO IN DESENZANO DEL GARDA (Bs) TRIBUNALE DI BRESCIA SEZIONE FALLIMENTARE Concordato Preventivo Story Loris spa in liquidazione - n 4 / 2010 Giudice Delegato: Dott. Carlo Bianchetti Commissario Giudiziale: Adelmo Predari Commissario

Dettagli

SCHEDA DI RILEVAMENTO

SCHEDA DI RILEVAMENTO SCHEDA DI RILEVAMENTO Comune di Calcio Provincia di Bergamo Patrimonio edilizio di antica formazione SCHEDA DI RILEVAMENTO Data 28/07/2003 1 2 3 3 LOCALITA : N. UNITA DI ISOLATO 23 Via P.ZZA GIROLAMO SILVESTRI

Dettagli

COMUNE DI ISTRANA AREA TECNICA URBANISTICA

COMUNE DI ISTRANA AREA TECNICA URBANISTICA Il presente modulo va compilato in carta semplice (in duplice copia) e consegnato o spedito all ufficio Protocollo del Comune di Istrana entro il 16 giugno 2014 Spazio riservato all ufficio Protocollo

Dettagli

PROVINCIA DI TREVISO COMUNE DI MARENO DI PIAVE

PROVINCIA DI TREVISO COMUNE DI MARENO DI PIAVE PROVINCIA DI TREVISO COMUNE DI MARENO DI PIAVE STIMA DEGLI EDIFICI E DELLE AREE PERTINENZIALI DELLA SCUOLA PRIMARIA DEL CAPOLUOGO Pagina 1 di 32 INDICE 1 - PREMESSA... 3 2 - DESCRIZIONE DEI BENI OGGETTO

Dettagli

FOTO D'INSIEME VISTA AEREA DATA CENSIMENTO GIUGNO 2009 COMUNE: POGGIO RENATICO TOPONIMO:S. LORENZO INDIRIZZO VIA CORONELLA DATI CATASTALI 10/14

FOTO D'INSIEME VISTA AEREA DATA CENSIMENTO GIUGNO 2009 COMUNE: POGGIO RENATICO TOPONIMO:S. LORENZO INDIRIZZO VIA CORONELLA DATI CATASTALI 10/14 TOPONIMO:S. LORENZO INDIRIZZO VIA CORONELLA DATI CATASTALI 10/14 Corte agricola aperta a elementi separati. La stalla-fienile, di costruzione relativamente recente, non ha le caratteristiche tipiche dell'architettura

Dettagli

CINO località Torchi. N edificio : 1 COMUNE LOCALITA FOGLIO MAPPALE CINO TORCHI 5 1643

CINO località Torchi. N edificio : 1 COMUNE LOCALITA FOGLIO MAPPALE CINO TORCHI 5 1643 CINO località Torchi N edificio : 1 COMUNE LOCALITA FOGLIO MAPPALE CINO TORCHI 5 1643 ANALISI ESISTENTE STATO DI CONSERVAZIONE CONSISTENZA GRADO DI UTILIZZAZIONE GRADO DI INTERESSE AMBIENTALE E PAESAGGISTICO

Dettagli

AGGIORNAMENTO SCHEDE UNITA EDILIZIE ALLEGATO G AL PIANO DI GESTIONE delle TENUTE DI TOMBOLO E COLTANO (ESTRATTO)

AGGIORNAMENTO SCHEDE UNITA EDILIZIE ALLEGATO G AL PIANO DI GESTIONE delle TENUTE DI TOMBOLO E COLTANO (ESTRATTO) ENTE PARCO REGIONALE MIGLIARINO SAN ROSSORE MASSACIUCCOLI AGGIORNAMENTO SCHEDE UNITA EDILIZIE ALLEGATO G AL PIANO DI GESTIONE delle TENUTE DI TOMBOLO E COLTANO (ESTRATTO) 1 2 3 UNITA EDILIZIA N. 1 Sono

Dettagli

Allegato D2) COMUNE DI CREMONA. SCHEDA TECNICA IMMOBILE A DESTINAZIONE RESIDENZIALE posto in Comune di Cremona via Agazzina n. 6

Allegato D2) COMUNE DI CREMONA. SCHEDA TECNICA IMMOBILE A DESTINAZIONE RESIDENZIALE posto in Comune di Cremona via Agazzina n. 6 COMUNE DI CREMONA SCHEDA TECNICA IMMOBILE A DESTINAZIONE RESIDENZIALE posto in Comune di Cremona via Agazzina n. 6 DESCRIZIONE DEL BENE Ubicazione L edificio oggetto di stima è posto nel Comune di Cremona,

Dettagli

URBANISTICA b) il diritto di farsi casa per abitarvi. a) delle cose di interesse artistico e storico. c) n 1150 del 17 agosto 1942.

URBANISTICA b) il diritto di farsi casa per abitarvi. a) delle cose di interesse artistico e storico. c) n 1150 del 17 agosto 1942. URBANISTICA La legge n 1766 del 16 giugno 1927 introduceva il concetto dello Ius caselimandi cioè: a) il diritto di costruire abitazioni rurali. b) il diritto di farsi casa per abitarvi. c) il diritto

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE IMMOBILI IMMOBILI SEGNALATI

AVVISO DI SELEZIONE IMMOBILI IMMOBILI SEGNALATI Esiti dell avviso per la selezione di immobili da acquisire al patrimonio comunale pubblicato in data 25 novembre 2010 dal Comune di Nonantola. AVVISO DI SELEZIONE IMMOBILI IMMOBILI SEGNALATI n Prot. Data

Dettagli

MARCA DA BOLLO. DATI RELATIVI AI RICHIEDENTI Il / i sottoscritto /i Cognome denominazione o ragione sociale

MARCA DA BOLLO. DATI RELATIVI AI RICHIEDENTI Il / i sottoscritto /i Cognome denominazione o ragione sociale MARCA DA BOLLO RISERVATO ALL UFFICIO CITTÀ DI CHIERI AREA PROGRAMMAZIONE TERRITORIO SERVIZIO URBANISTICA EDILIZIA PRIVATA PERMESSO DI COSTRUIRE IN SANATORIA ai sensi del D.L. n.269/2003 convertito nella

Dettagli

Livorno. Via Delle Galere n. 3 Piano 4 int. 10. Sub 450

Livorno. Via Delle Galere n. 3 Piano 4 int. 10. Sub 450 Livorno Via Delle Galere n. 3 Piano 4 int. 10 Sub 450 1. Descrizione e identificazione delle unità immobiliari 2.1 Caratteristiche estrinseche del complesso immobiliare in cui sono ubicate le unità immobiliari

Dettagli

RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA

RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA Allegato A ETS0148 12 REPARTO INFRASTRUTTURE - Comando - P.zza 1 Maggio, 28 33100 UDINE Tel. 0432-504341-2-3 Fax 0432-414050 RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA Alloggio codice ETS0148 Via Rota, 9 TRIESTE

Dettagli

Parte. Edificio. Scheda n. Altro. Originaria. Elementi costitutivi. Materiali. Struttura portante. Copertura Serramenti Tetto Pavimentazione Scale

Parte. Edificio. Scheda n. Altro. Originaria. Elementi costitutivi. Materiali. Struttura portante. Copertura Serramenti Tetto Pavimentazione Scale Parte 1 Attuale Originaria Accessorio Residenza Destinazione d'uso Agricolo Non utilizzato Edificio in linea Ente Tipologia Religioso Via Roma n 7-5-9 Magazzino Indirizzo Edificio Scheda n Elementi costitutivi

Dettagli

tip. Descrizione Quantificazione Fattore

tip. Descrizione Quantificazione Fattore Regolamento per la disciplina dei criteri, parametri tecnici e modalità operative da applicare per determinare le sanzioni amministrative degli artt. 134;135;139;140 della L.R.T. 1/05. (Deliberazione C.C.

Dettagli

Area Tecnica Sportello Unico per l Edilizia tecnico@comune.narbolia.or.it

Area Tecnica Sportello Unico per l Edilizia tecnico@comune.narbolia.or.it COMUNE DI NARBOLIA (Provincia di Oristano) Prot. Gen. Bollo da.4,6 Area Tecnica Sportello Unico per l Edilizia tecnico@comune.narbolia.or.it Via Umberto n. CAP 09070 Narbolia Tel 078.575 - Fax 078-577

Dettagli