Paese che vai cultura che trovi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Paese che vai cultura che trovi"

Transcript

1 Edizione novembre 2012 Paese che vai cultura che trovi Programmi scolastici internazionali Manuale di informazione per i programmi di studio all estero con Intercultura

2

3 A che cosa serve questo manuale? Se stai leggendo questo manuale, molto probabilmente hai fatto domanda di partecipazione per un programma di studio all estero con Intercultura. Nel corso delle selezioni, ti verrà chiesto di esprimere da 3 a 10 preferenze per i Paesi in cui ti piacerebbe andare. PENSACI BENE PRIMA DI RISPONDERE! Sappiamo per esperienza che, così a bruciapelo, forse ti verranno in mente solo due o tre destinazioni: quelle dei Paesi più visti in Tv, nei film o su internet, oppure quelli in cui si parla una lingua che già un po conosci. Eppure i criteri di valutazione per decidere quali Paesi richiedere sono molti di più ed è utile sfruttare il periodo in cui si svolgono le selezioni proprio per ampliare le informazioni in tuo possesso, prima di scegliere. Per esempio, parlando con ragazzi che sono stati in destinazioni molto diverse tra loro, in modo da conoscere direttamente le loro esperienze. In questo manuale troverai alcuni contatti e numeri di telefono e certamente i volontari del tuo Centro sapranno indicarti anche altri nominativi a cui rivolgerti. MA LE SCELTE POSSIBILI SONO MOLTE! E TUTTE INTERESSANTI PER IL TUO FUTURO. Come sai Intercultura ti offre la possibilità di effettuare un periodo di studio in circa 50 Paesi differenti. Non lo facciamo per promuovere la voglia di avventura, ma perché il nostro progetto educativo parte dalla consapevolezza che il mondo sta cambiando e che sarà sempre più importante avere la capacità di dialogare con persone di culture lontane e di sapersi muovere a proprio agio in contesti internazionali. Per raggiungere questi obiettivi non basta conoscere bene l inglese, o il cinese o il russo Capirai, strada facendo, che la lingua è solo una delle cose, ma certamente non la più importante, che puoi imparare partecipando a un programma di Intercultura. Se sceglierai di misurarti con culture profondamente diverse dalla nostra, al termine dell esperienza avrai acquisito un bagaglio di conoscenze e di competenze di valore inestimabile per la tua crescita. COME FARE A SCEGLIERE? Dalle pagine di questo manuale scoprirai solo alcuni aspetti dei vari Paesi presentati. Se vuoi continuare a leggere le storie di chi ti ha già preceduto vai su e troverai un mondo intero ad aspettarti! Alla fine sarai tu a dover valutare quali sono i Paesi che fanno per te. Ricordati di non mettere Paesi in cui non sei effettivamente disponibile ed interessato ad andare, ma tieni presente anche che più scelte metti più possibilità avrai di partire, dato che il numero di domande per partecipare ai programmi di Intercultura è ben più alto dei posti a disposizione. Il nostro consiglio è di: leggere fino in fondo tutto ciò che ti offriamo informarti il più possibile e poi, al momento di compilare il fascicolo, chiudere gli occhi e lasciare volare la tua fantasia. 1

4 La storia di AFS-Intercultura Autunno del 1914, scoppio della prima guerra mondiale. Un gruppo di giovani americani a Parigi organizza una rete di ambulanze in appoggio all ospedale americano di Neuilly. Julien Green in Partir avant le jour ricorda il suo arrivo al parco dov erano parcheggiate venti ambulanze: l ultima, in fondo, era la mia. Da questo nucleo di intellettuali nascerà American Field Service (AFS). Molti di essi diventarono successivamente illustri scrittori, come Malcolm Cowley, Louis Bromfield, John Dos Passos, Ernest Hemingway, e ricordarono l esperienza con AFS nelle loro opere. Dal volontariato nella sanità a quello nell educazione: in un bollettino di AFS del 1919 si leggeva: per quattro anni abbiamo cercato di far capire l America ai francesi e la Francia agli americani: questo sforzo non deve finire con la guerra; non dobbiamo diventare un club di reduci: ci è stato suggerito di creare delle borse di studio per francesi in America e per americani in Francia. Comincia così la storia di AFS come associazione per lo scambio interculturale. Nel 1939 la Francia e l Inghilterra dichiarano guerra alla Germania: dal quartier generale di AFS a New York parte l ordine di riattivare il servizio di ambulanze per il fronte francese. Il 23 marzo 1940 i primi volontari si imbarcano a New York per la Francia e il 18 aprile viene legalmente costituita AFS francese. Nel 1940 le ambulanze AFS arrivano in Inghilterra; nello stesso anno l associazione invia materiale medico in Kenya; nel 1941, 50 ambulanze giungono in Grecia prima della capitolazione ai tedeschi; nello stesso anno troviamo AFS in Palestina al seguito degli inglesi. E poi, nel 1942, in Nord Africa con la battaglia di Bir Hakeim e con El Alamein: da quel momento quasi ovunque nel mondo vi fosse una guerra, là vi erano unità AFS in azione. Nel 1943 i volontari AFS sbarcano a Napoli (dove viene installato il quartier generale), a Salerno e a Taranto. Si formano due colonne che risalgono l Italia: una segue la costa adriatica, l altra risale verso Roma, Firenze e Bologna. Nel 1944, dopo la presa di Roma, le ambulanze entrano in Firenze dove viene aperto un convalescenziario. Nel frattempo l altra colonna arriva a Lanciano e contribuisce a ristabilire le strutture di assistenza e igienico-sanitarie. Finisce la guerra nel 1945; le Nazioni Unite si costituiscono. Nel 1946 l esperienza di scambio interculturale iniziata fra le due guerre riprende, ma questa volta su scala mondiale e viene allargata agli studenti più giovani. Gli inizi sono lenti, ma già nel 1950 si costituiscono numerose associazioni di volontari ed ex borsisti; si strutturano i programmi di borse di studio e si precisa l intervento preferenziale nelle scuole medie superiori. Nel 1955 nasce in Italia AFS Associazione Italiana, nota oggi come Intercultura. 2

5 Prima di iniziare... qualche informazione generale Le selezioni Le selezioni non sono solamente un modo per ridurre il numero dei candidati in concorso al numero di posti effettivamente disponibili. Se così fosse si potrebbe evitare molto lavoro semplicemente stilando una graduatoria sulla base del merito scolastico o della data di iscrizione al concorso. Le selezioni invece servono sia ad Intercultura che al candidato per acquisire una migliore conoscenza reciproca. Attraverso la conoscenza con i volontari, i candidati ed i loro genitori possono farsi un idea più precisa sull Associazione e sui contenuti di un programma Intercultura. A sua volta Intercultura raccoglie, attraverso le selezioni, indicazioni importanti per capire quale sia il tipo di programma più adatto per un candidato. Nel tempo, Intercultura ha stabilito dei parametri, dei criteri di selezione, per ricercare nei candidati quelle caratteristiche che l esperienza di oltre 50 anni ha evidenziato come importanti nel corso di un esperienza di studio all estero. Non si tratta di parametri assoluti: superare le selezioni non è garanzia di vivere poi un periodo all estero senza problemi; come non superare le selezioni non significa non essere giovani validi. Si tratta invece dei parametri scelti dall Associazione per assegnare ad ogni candidato il programma che Intercultura ritiene più adatto. È bene dunque non vivere le selezioni come un esame da superare con ansia e paura: non esiste un modo giusto o sbagliato per sostenerle. Inizierai il tuo percorso con un test di idoneità ai programmi offerti da Intercultura: si tratta di una prova elaborata da uno studio professionale esterno all associazione attraverso cui vengono valutate le risorse di ogni candidato. Una volta superata la prova subentrano altri elementi di valutazione, come il colloquio con i volontari e l impressione generale che il candidato dà di sé durante le selezioni, il colloquio in famiglia, l andamento scolastico, la presentazione del fascicolo e l apertura ad un esperienza di ospitalità. Di norma non è mai uno solo di questi fattori a determinare il superamento o il mancato superamento delle selezioni; è l insieme di questi criteri a determinare la valutazione complessiva. Per completare la documentazione, durante il processo di selezione, Intercultura scrive alla scuola dove sono iscritti i candidati, allo scopo di verificare in che modo gli insegnanti valutino la possibile partecipazione ad un programma all estero dei loro studenti. 3

6 Tutta la documentazione dei candidati ritenuti idonei dal Centro locale Intercultura arriva infine alla Commissione Nazionale Borse di Studio, un organo composto da volontari esperti dell Associazione scelti ogni anno dal Consiglio di Amministrazione. Talvolta la Commissione, che ha il compito di assegnare i Paesi di destinazione e le borse di studio, non riesce ad accontentare tutti i candidati idonei, se questi esprimono le loro preferenze solamente verso Paesi e programmi più gettonati. Per questo è importante leggere bene questo Manuale e fare scelte molto diversificate quando si tratta di indicare i Paesi richiesti. I volontari del tuo Centro locale sono le persone più indicate per aiutarti ad effettuare le scelte più adatte alle tue caratteristiche e ai tuoi interessi e possono fornirti utili indicazioni relativamente ai programmi che offrono più capacità di accoglienza. Puoi indicare fino a 10 scelte di destinazioni in ordine di preferenza: in questo modo aumenterai notevolmente la possibilità di vederti assegnato dalla Commissione un programma tra quelli da te richiesti. Maggiori informazioni sulle modalità di assegnazione delle Borse di studio e dei Paesi da parte della Commissione sono contenute nella scheda azzurra Come richiedere le Borse di Studio Intercultura, inserita nel fascicolo di partecipazione. Due parole ai candidati alle borse sponsorizzate... Alcuni dei candidati partecipano alla sezione del concorso borse sponsorizzate. Ci sono infatti molte aziende, banche, enti pubblici ed enti locali che decidono di finanziare una borsa di studio per i programmi di Intercultura. Questi sponsor hanno deciso di sostenere il progetto educativo di Intercultura perché ritengono che un esperienza interculturale possa essere utile per i figli dei propri dipendenti o per i cittadini della propria zona; grazie a loro ogni anno aumenta il numero di ragazzi e ragazze che trascorre un periodo di studio e di vita all estero. Per ogni borsa di studio sponsorizzata concorrono molti candidati: ciò significa che solo alcuni fra coloro che ne hanno fatto richiesta potranno usufruire della sponsorizzazione offerta. Chi è veramente interessato a partire, però, può contare anche su altre possibilità. Durante le selezioni puoi richiedere di concorrere contemporaneamente anche per le borse di studio di Intercultura (che possono essere totali o parziali). In questo modo aumenti le tue possibilità di aggiudicarti una delle borse e dei posti a disposizione. Per consultare le modalità di partecipazione ai programmi richiedendo una borsa di studio di Intercultura puoi fare riferimento al bando di concorso pubblicato sul depliant rosso Intercultura, programmi scolastici internazionali o sul sito Chi concorre anche per l assegnazione di una delle borse di studio di Intercultura, potrà esprimere la propria preferenza su tutti i Paesi di destinazione citati nel bando, anche nel caso in cui la borsa sponsorizzata fosse limitata solo ad alcuni Paesi. Infine una precisazione importante. E importante sottolineare come, a prescindere dal tipo di borsa di studio aggiudicata o dalla quota di partecipazione pagata, i contenuti dei programmi sono identici per tutti e l accesso ad essi è riservato esclusivamente ai candidati ritenuti idonei, che hanno superato le consuete prove di selezione. 4

7 I costi dei programmi e la quota di partecipazione La domanda ricorrente che viene rivolta ad Intercultura in merito ai costi dei programmi è: dal momento che in Italia Intercultura può contare sul lavoro volontario e non retribuito dei suoi iscritti e all estero le famiglie ospitanti accolgono gratuitamente gli studenti, come mai un soggiorno all estero costa più delle semplici spese di viaggio e assicurazione? Per rispondere a questa domanda è necessario fornire delle informazioni sull organizzazione di Intercultura e su alcuni aspetti specifici dei programmi. Che cosa è Intercultura? Intercultura è la rappresentante italiana di AFS Intercultural Programs, organizzazione internazionale di volontariato con statuto consultivo all ONU (Ecosoc), all UNESCO e al Consiglio d Europa, che da oltre 60 anni realizza scambi di giovani in circa 70 Paesi di tutto il mondo per prepararli alla conoscenza e al rispetto delle diverse culture. Partecipare a un programma all estero di Intercultura significa quindi molto più che acquistare un viaggio o un servizio. Significa invece aderire ad un vasto progetto educativo internazionale che ogni anno offre a circa giovani, famiglie e migliaia di studenti e insegnanti di scuole di tutto il mondo la possibilità di incontrarsi, vivere insieme per un certo periodo di tempo e sviluppare affetti che resteranno per tutta una vita. Inoltre, l offerta di Intercultura continua anche dopo il termine del programma all estero, attraverso un percorso che mette a disposizione continue opportunità di partecipare a iniziative internazionali e di ricevere formazione interculturale di alto livello. Come funziona tutto questo? L anima e il braccio di Intercultura (e dei suoi partner AFS all estero) sono i suoi volontari, oggi circa quattromila in Italia e duecentomila all estero, che insieme costituiscono la più vasta rete di persone che abbia scelto di dedicarsi gratuitamente alla promozione e al sostegno degli scambi educativi internazionali. Sono loro che assicurano assistenza agli studenti ed alle famiglie, curando l inserimento e l adattamento dei giovani partecipanti nella loro nuova realtà all estero o in Italia. Assistono gli studenti nell inserimento scolastico e in caso di problemi si attivano per cercare una soluzione. In Italia esistono 140 Centri locali, ciascuno dei quali formato da un gruppo di minimo 5-6 volontari (le figure chiave) più altre persone che collaborano in vari modi. Questa rete di volontari deve essere preparata ad assistere i partecipanti ai programmi e le loro famiglie sia con il cuore, che con competenza e professionalità. Per questo Intercultura organizza ogni anno corsi e seminari di formazione a livello locale e nazionale: a titolo di esempio, nell ultimo anno sono state realizzate 25 giornate di formazione a livello nazionale (a cui hanno partecipato oltre 500 persone) e diverse giornate di formazione a livello regionale che hanno registrato nel complesso la presenza di oltre partecipanti. Accanto alla rete locale esistono poi le strutture professionali di Intercultura in Italia e di AFS all estero. Si tratta di strutture leggere ma importanti, che si occupano della pianificazione e della organizzazione delle attività, della gestione dei programmi, dell assistenza assicurativa internazionale, del monitoraggio di eventuali situazioni di crisi che richiedano intervento immediato, del dialogo con le scuole, dei rapporti con i Ministeri e le Istituzioni nazionali ed internazionali come l Unione Europea e l ONU, dei contatti con le aziende e gli altri sponsor che offrono borse di studio. 5

8 Quanto costa tutto questo? Intercultura deve coprire sia i costi diretti di partecipazione ad un programma (spese di promozione e selezione, riunioni e corso di preparazione prima della partenza, biglietti aerei, assicurazione, quota trasferita all estero per le spese nei Paesi ospitanti quali incontri, attività obbligatorie di AFS, trasporti, scuola, spese per la selezione delle famiglie ospitanti ) sia i costi indiretti (funzionamento degli uffici dell Associazione, formazione della rete di volontariato per le selezioni, l assistenza e l educazione interculturale, comunicazioni durante il programma, servizi della sede internazionale ). Per coprire i costi necessari al funzionamento di tutte queste attività (che sono fondamentali per consentire a Intercultura di erogare un progetto educativo e dei programmi di elevata qualità) le quote di partecipazione pagate attualmente dalle famiglie degli studenti non basterebbero. Fortunatamente una parte dei costi viene assorbita dal lavoro svolto gratuitamente dai volontari in Italia e all estero, dalla disponibilità delle famiglie ospitanti e dagli sponsor che intervengono per abbassare o a volte coprire interamente le cifre a carico delle famiglie. Qualche dato numerico può essere utile per descrivere la situazione. Una recente analisi pubblicata nel rapporto annuale di Intercultura stima il costo complessivo di un programma scolastico annuale all estero in circa Euro. Fortunatamente questa cifra non si concretizza in una analoga spesa per le famiglie (le quote di partecipazione possono variare da zero a circa euro) perché una parte di questi costi viene coperta dal lavoro gratuito svolto dai volontari in tutta Italia e in tutto il mondo (lo studio stima questo contributo in circa il 19%), dall ospitalità offerta dalle famiglie ospitanti (circa il 25%) e dai fondi raccolti attraverso gli sponsor (17%) La parte delle spese che rimane a carico delle famiglie viene ripartita e differenziata attraverso il meccanismo delle borse di studio parziali o totali a seconda della fascia di reddito dei genitori secondo quanto determinato dalla Commissione Nazionale Borse di Studio, in modo che ogni famiglia contribuisca alle spese in funzione delle sue possibilità economiche. 6

9 Arrivati nel Paese Ospitante In tutto il mondo le famiglie che accolgono gli studenti di Intercultura lo fanno gratuitamente, senza essere ricompensate da altro che non sia l affetto e la gratitudine dello studente ospitato (solo in Irlanda le famiglie ricevono un compenso). Si tratta di uno degli elementi portanti del nostro programma: lo studente ha in tal modo la garanzia di vivere in un ambiente accogliente e affettuoso dove sarà considerato un membro della famiglia a tutti gli effetti e non un cliente di un servizio commerciale. Per assicurare a tutti i partecipanti una piacevole esperienza familiare, tutti i Paesi mettono grande cura nella selezione delle famiglie ospitanti, cercando di realizzare, in base alle informazioni in possesso e alla conoscenza diretta delle famiglie tramite i volontari, i migliori abbinamenti possibili. Nella maggioranza dei casi questi abbinamenti portano a felici convivenze che consentono di sviluppare affetti che durano tutta una vita. Nel caso in cui invece dovessero sorgere dei problemi imprevisti, è possibile attivare l associazione per un cambio di famiglia. Occorre però sottolineare che il cambio famiglia non avviene mai per motivi futili e di norma, prima di effettuarne uno, debbono essere svolti dei tentativi per superare i problemi emersi. La valutazione sulla necessità di un cambio famiglia spetta all organizzazione del Paese ospitante, in consultazione con Intercultura. I volontari e lo staff dell Associazione nel Paese Ospitante sono sempre a disposizione dei partecipanti per offrire assistenza e aiutare nel prevenire o risolvere problemi di ogni tipo. Nel caso in cui, per qualsiasi motivo, i volontari non fossero temporaneamente raggiungibili, esiste un servizio di reperibilità telefonica sempre attivo per le emergenze. La frequenza scolastica è obbligatoria in tutti i programmi scolastici Intercultura. Questo avviene perché, se da un lato la famiglia, che guiderà il ragazzo attraverso la cultura del Paese ospitante, è essenziale nel quadro generale dell esperienza, un ruolo non meno importante è assegnato al sistema scolastico. Solo confrontandosi con i tempi, le difficoltà, l organizzazione degli impegni che i coetanei stranieri vivono quotidianamente, lo studente italiano potrà vivere come uno di loro, assimilandone fino in fondo la cultura. Il reinserimento scolastico in Italia e la valutazione dell esperienza di studio all estero sono regolati dai seguenti documenti normativi: D.L. 297/94, art. 192, comma 3 - Circolare n 181, marzo Circolare n 236, 8 ottobre Questi documenti consentono di non perdere l anno scolastico, previa integrazione delle materie stabilite dal Consiglio di Classe (si veda l Appendice in fondo a questo Manuale). Esistono alcune regole che tutti i candidati devono impegnarsi a rispettare. È VIETATO: 1) Fare l autostop 2) Guidare qualsiasi tipo di veicolo 3) Fare uso di droghe 4) Fare abuso di alcolici 5) Violare le leggi in vigore nel Paese ospitante 6) Fare assenze ingiustificate a scuola 7) Fare viaggi senza l autorizzazione dell ufficio AFS/Intercultura del Paese ospitante Lo scopo di queste regole è quello di garantire la sicurezza dei partecipanti e la serenità delle famiglie che li ospitano. La violazione di una di queste regole dà diritto a Intercultura di rimandare immediatamente lo studente a casa 7

10 Aggiungi un posto a tavola Prima di lasciarti alla lettura di questo manuale, vogliamo richiamare la tua attenzione su un altro aspetto della proposta di Intercultura: i programmi di accoglienza in Italia di giovani studenti provenienti da oltre 50 Paesi diversi del mondo. Offrire la propria casa e coinvolgere nella propria vita qualcuno che viene da fuori non è solo uno splendido gesto di accoglienza. E un grandissimo regalo che si fa alla propria famiglia, che potrà entrare in contatto con una cultura diversa; è un occasione per ampliare e ripensare il nostro modo di vivere grazie all incontro con una prospettiva nuova. L era del villaggio globale non può essere costruita solo davanti alla televisione e niente può arricchire le nostre capacità di comprensione e comunicazione quanto un incontro vero e prolungato con un ragazzo di un altra cultura che si affida a noi per crescere insieme. Un programma di accoglienza può inoltre essere il modo migliore per dei genitori per compiere la medesima esperienza che il proprio figlio farà in qualche altra parte del mondo. Intercultura ospita ogni anno studenti provenienti da tutto il mondo, per periodi di tempo diversi: per un intero ciclo scolastico, da settembre a inizio luglio, oppure per sei mesi, o per due mesi da dicembre a febbraio, oppure a luglio. Intercultura si occupa: dell iscrizione a scuola del giovane, dell orientamento, della valutazione dell esperienza (attraverso incontri e attività a livello locale, regionale e nazionale), della copertura assicurativa e amministrativa per spese relative a libri scolastici, trasporti per raggiungere la scuola e spese mediche del giovane ospitato. Inoltre AFS si fa carico dell assistenza e della ricerca di soluzioni di eventuali controversie che possono insorgere durante l esperienza, fino al trasferimento dello studente presso un altra famiglia qualora si manifestassero incompatibilità reciproche. La famiglia ospitante deve solo impegnarsi a ospitare il proprio figlio come un normale altro membro della famiglia, garantendogli vitto e alloggio e condividendo con lui tutte le attività familiari. Se la tua famiglia è interessata a vivere questa esperienza o se conosci qualcuno che potrebbe essere interessato, contatta i volontari del tuo Centro locale oppure la Sede Nazionale di Intercultura (telefono ; Oltre 800 ragazzi in arrivo da tutto il mondo PROGRAMMA PERIODO PROVENIENZA STUDENTI NUMERO STUDENTI Annuale 10 mesi, da settembre a luglio Albania, Argentina, Australia, Austria, Belgio, Brasile, Bolivia, Bosnia, Canada, Cile, Cina, Colombia, Costarica, Croazia, Danimarca, Repubblica Dominicana, Ecuador, Egitto, Filippine, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Honduras, Hong Kong, India, Indonesia, Islanda, Lettonia, Messico, Norvegia, Nuova Zelanda, Olanda, Panama, Paraguay, Perù, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Russia, Serbia, Spagna, Svezia, Svizzera, Thailandia, Turchia, Ungheria, USA, Venezuela 500 Semestrale 6 mesi, da gennaio a luglio Argentina, Australia, Austria, Canada, Cile, Costarica, Finlandia, Islanda, Panama, Paraguay, Nuova Zelanda, USA 100 Trimestrale 3 mesi, da settembre a dicembre Austria, Belgio, Bosnia, Croazia, Francia, Germania, Guatemala, Lettonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Russia, Slovenia, Spagna, Svizzera, Ungheria 50 Bimestrale 2 mesi da dicembre a febbraio Australia, Costarica, Guatemala, Malesia, Nuova Zelanda, Sud Africa 100 Estivo 5 settimane, a luglio Canada, Serbia, Turchia, Ucraina, USA 70

11 Voglia di scoperta. Laura è volata in Brasile, e tu? Ci sono tanti Paesi, lontani migliaia di chilometri o vicinissimi a noi, di cui sappiamo poco o nulla. Forse proprio per questo ci riservano esperienze indimenticabili. INTERCULTURA TI PRESENTA I MINISITI uno spazio riservato ai candidati in concorso per conoscere le storie di chi è stato in Venezuela, Cina, Russia, Brasile, Turchia, Costarica, Thailandia, Paraguay, Malesia e Messico. Guarda le foto di Veronica che raccontano la cultura malese, leggi i racconti di Annika, che in Paraguay ha costruito una casa per una famiglia in difficoltà e di Roberto che nei week end in Turchia si cimentava con il mangal", tipica grigliata di carne o pesce... Esplora da casa i minisiti inserendo lo username e la password che hai usato per l'iscrizione on line sulla pagina: Buona Navigazione (e mentre sarai all'estero, aspettiamo i tuoi video-foto-racconti!) 9

12 Osservazioni importanti In alcuni Paesi è più difficoltoso che in altri riuscire a trovare famiglie disposte ad ospitare stranieri con limitazioni di varia natura. A titolo di esempio, non esaustivo: numerose o gravi allergie, problemi motori, terapie in corso, restrizioni alimentari (inclusi vegetariani e celiaci), mancanza alla partenza di determinate vaccinazioni, fumatori, desiderio di non avere animali domestici in casa, ecc... Inoltre è importante sapere che in molti Paesi è illegale l acquisto e il consumo di sigarette e/o di alcool da parte di minori. Documenti per i candidati stranieri I candidati di nazionalità non italiana dovranno essere in possesso, alla data del 15 gennaio 2013, del passaporto e del permesso di soggiorno individuale in Italia. Di norma, entrambi i documenti dovranno essere validi fino ad almeno sei mesi oltre la conclusione del programma desiderato. Per i vincoli normativi sul permesso di soggiorno in Italia e all'estero, tutti i candidati non italiani saranno accettati al concorso con riserva" fino alla verifica dei documenti citati e della possibilità di ottenere il visto di studio nel Paese richiesto. Ai fini di non interferire con il processo di adattamento nella scuola italiana, gli studenti di altre nazionalità dovranno aver frequentato all interno del sistema scolastico italiano almeno il ciclo delle medie inferiori e gli anni delle scuole medie superiori fino alla candidatura (complessivamente 4/5 anni a seconda dei casi). Scuola E essenziale avere un buon curriculum scolastico negli ultimi 2 anni e dimostrare un buon rendimento e motivazione nello studio. La maggior parte delle scuole all estero non accetta la candidatura di studenti che negli ultimi 2 anni hanno riportato bocciature. Eventuali candidati che dovessero presentare domanda per una borsa di studio di fascia 0 devono avere avuto almeno la media del 7 e nessuna bocciatura negli ultimi due anni, una media inferiore li colloca direttamente in fascia 1. I candidati che hanno avuto una bocciatura negli ultimi due anni passano in fascia 2. Alla fine dell anno scolastico (nel mese di giugno), è necessario per i partecipanti ai programmi scolastici inviare copia della pagella dimostrando la promozione alla classe successiva. Attenzione! Intercultura non è un'agenzia di viaggi e i suoi programmi non sono da ritenersi assimilabili a pacchetti turistici. Intercultura è una Istituzione educativa, per cui le componenti di base dei programmi, garantite e invariabili nel tempo, sono il viaggio, l'assicurazione, la sistemazione presso una famiglia ospitante selezionata e non retribuita (con l'eccezione del caso dell'irlanda, come spiegato nell'apposita pagina), l'iscrizione in un istituto scolastico superiore nel Paese ospitante (per i programmi estivi si veda quanto specificato nelle rispettive pagine), l'assistenza da parte dei volontari e tutti gli altri servizi specificati nel depliant di presentazione dei programmi. Le altre attività descritte in questo Manuale, invece, possono essere soggette a modifiche (in particolare ci riferiamo a gite ed escursioni talvolta menzionate per alcuni Paesi, iniziative proposte dalle scuole e/o dai volontari, ecc...). Data la natura non turistica dei programmi Intercultura, tali attività sono da considerarsi opzionali. Di conseguenza, pur avendo Intercultura osservato la massima scrupolosità nel cercare di dare in questo manuale una rappresentazione il più fedele possibile delle attività svolte abitudinariamente nei diversi Paesi, non vi è garanzia che i volontari o l'organizzazione del Paese ospitante decidano di riproporre le stesse iniziative extra che hanno realizzato in passato. I costi per l ottenimento dei permessi di soggiorno o dei visti sono a carico degli studenti.

13 I programmi di studio all estero Nord Europa 12 Est Europa 22 Europa Centro-occidentale 42 Estremo Oriente 60 America Centro-meridionale 72 Nord America 96 Africa, Paesi mediterranei e Oceania 100

14 Nor landa Danimarca Nord Europa Danimarca, Finlandia, Islanda, Norvegia, Svezia 12 Danimarca La Danimarca è il più piccolo dei Paesi scandinavi, ma il più grande in Europa (visto che anche la Groenlandia ne fa parte). Confina a sud con la Germania (unico collegamento col continente europeo), è bagnata a est dal Mar Baltico e a ovest dal Mare del Nord. Alla Danimarca appartengono circa 400 isole, tra cui le isole Fær Øer, delle quali solo 90 sono effettivamente abitate. La capitale, Copenaghen, sorge sull isola maggiore, Zealand. La Danimarca è un Paese prevalentemente pianeggiante: il rilievo maggiore raggiunge l altitudine di appena 173 m. Tipo Nati dal Nati al Data partenza Data ritorno Annuale fine luglio inizio agosto Trimestrale Cittadinanza Europea settembre dicembre Interkultur: 50 anni di esperienza AFS Danimarca offre due tipi di programma: annuale e trimestrale (quest ultimo appartiene al progetto di Cittadinanza Europea). I programmi prevedono il soggiorno in famiglia e la frequenza obbligatoria di una scuola superiore. L arrivo in Danimarca è previsto a fine luglio/inizio agosto e il rientro in Italia il luglio successivo. I Centri locali da cui è formata Interkultur coprono tutto il territorio danese, comprese le isole Fær Øer e la Groenlandia. La maggior parte del territorio danese è composto da isole di varie dimensioni: alcuni studenti sono ospitati in zone suburbane, ma è molto più comune trovare famiglie ospitanti in piccole cittadine e zone rurali sia nella parte continentale che in quella insulare. L anno con Interkultur Il programma in Danimarca prevede molte attività extrascolastiche. Interkultur organizza quattro campi di orientamento per i partecipanti. Il campo iniziale, che si tiene a Copenhagen nei primi 3 giorni di permanenza, è organizzato in modo da preparare i ragazzi all incontro con la famiglia ospitante e all inserimento a scuola e nella nuova comunità danese. Questa attività permette ai partecipanti di conoscere i loro compagni d avventura provenienti da tutto il mondo e di iniziare a scoprire nuovi aspetti della cultura danese. Gli studenti avranno la possibilità di approfondire lo studio della lingua danese secondo modalità, frequenza e costi variabili a seconda della località in cui sono ospitati. E possibile che, nel rispetto di una legge danese, venga chiesto agli studenti di pagare una tassa di circa 150? per un corso di lingua organizzato a livello locale dal comune; se sarà possibile inserire gli studenti stranieri in uno di questi corsi AFS Danimarca potrebbe coprire parte del costo. AFS Danimarca offrirà in ogni caso materiale gratuito per lo studio individuale della lingua. I Centri locali possono organizzare lezioni gratuite durante i primi mesi. Durante l autunno e nel mese di febbraio vengono organizzati due altri incontri, a livello regionale, per valutare l andamento dell esperienza, scambiare con gli altri studenti le proprie impressioni e condividere le esperienze dei primi mesi di soggiorno. L ultimo campo si svolge pochi giorni prima della partenza e, oltre a dare la possibilità agli studenti di fare un bilancio dell esperienza all estero, è essenziale per prepararsi al rientro in Italia. Come in tutti i programmi AFS, gli studenti stranieri sono affiancati da un assistente a cui si possono rivolgere in caso di necessità. Per via della loro cultura riservata, gli assistenti nordici hanno la tendenza a non disturbare i ragazzi nelle loro prime settimane di permanenza. Intercultura consiglia agli studenti di contattare loro stessi il proprio assistente e chiedere un incontro già nei primi giorni dall arrivo. Il programma trimestrale di cittadinanza europea I ragazzi che partecipano al programma trimestrale europeo, prenderanno parte all arrivo ad un incontro di benvenuto a Copenhagen. A metà dell esperienza sarà organizzata una attività a livello regionale di un weekend. Il programma si conclude con un campo finale a Bruxelles, che si terrà in lingua inglese, insieme agli altri studenti del progetto di Cittadinanza Europea. Ricordiamo

15 che come per tutti i programmi trimestrali offerti da Intercultura, è richiesto che le famiglie dei candidati si impegnino ad ospitare uno studente straniero per un trimestre. L ospitalità nella famiglia italiana avverrà nello stesso periodo del soggiorno all estero del/la figlio/figlia, anche se non necessariamente coinvolgerà un/una ragazzo/a proveniente dallo stesso Paese in cui si sarà recato il/la figlio/a. Le possibilità scolastiche Gli studenti stranieri possono essere iscritti alla Folkeskole, al Gymnasium o in scuole tecnico-professionali sulla base del loro curriculum scolastico italiano e della loro età. Nella Folkeskole, frequentata da studenti fino ai 16 anni, gli studenti stranieri sono inseriti nel 10 anno di corso e possono cimentarsi con materie come danese, inglese, matematica, storia, fisica, biologia e altre opzionali. Il Gymnasium, frequentato da studenti di età compresa tra i 15 e i 19 anni, può avere indirizzo generale, economico o tecnico ed è la scuola preparatoria all università. Le scuole danesi offrono, inoltre, la possibilità di un breve internato presso banche, quotidiani, esercizi artigiani ecc. con l intento di offrire agli studenti un contatto con il mondo del lavoro. In Danimarca, l anno scolastico inizia a metà agosto e termina a fine giugno/inizio luglio. Le lezioni iniziano alle 8.00 e terminano alle 15:00, dal lunedì al venerdì. Nella maggior parte dei casi gli studenti si recano a scuola in bicicletta (anche in inverno!). Questo è un aspetto essenziale della vita danese ed è importante che gli studenti stranieri accettino questa abitudine e la facciano propria. L atmosfera delle scuole danesi è piuttosto informale: il rapporto coi professori è aperto al dialogo, autonomia, indipendenza e serietà sono considerate essenziali. E richiesta una conoscenza di base dell inglese, necessaria come lingua veicolare nei primi giorni. Agli studenti stranieri vengono spesso chiesti brevi interventi in classe relativi alla vita e alla cultura del loro Paese di origine. Famiglia e tempo libero Le famiglie danesi sono molto unite e collaborative: è consuetudine che ciascun membro si interessi alle attività degli altri e si occupi di alcune faccende domestiche. I genitori concedono molto spazio e autonomia ai figli, basandosi su un rapporto in cui la fiducia e il dialogo sono caratteristiche irrinunciabili. In genere, le famiglie si riuniscono per cena approfittando di quest ultima per chiacchierare e discutere della propria giornata. I ragazzi danesi occupano il tempo libero frequentando corsi extrascolastici, facendo volontariato o praticando sport (i più popolari sono calcio, pallamano e badminton). I danesi sono persone cordiali e, anche se all inizio possono sembrare molto riservati, una volta stretta amicizia sono aperti e disponibili al confronto. La carne è alla base della dieta danese, soprattutto la carne di maiale. È molto difficile trovare famiglie disposte ad ospitare studenti vegetariani o con altre restrizioni alimentari. Le famiglie ospitanti preferiscono ospitare studenti non fumatori. Io ci sono stato... Un falò sotto lo stupendo cielo stellato della Danimarca. Mai avrei creduto che questa avventura potesse farmi capire così tanto del mondo, delle cose che mi circondano: questo piccolo e freddo Paese, mi ha aperto gli occhi su una realtà non troppo lontana dalla nostra eppure così diversa. Mi chiamo Geneviève e da poco sono tornata dalla Danimarca. Sono figlia unica e ho imparato a vivere in una famiglia numerosa e mai immaginavo di poter chiamare mamma e papà altre persone diverse dai miei genitori naturali e di instaurare un incredibile rapporto con due ragazze e un ragazzo tanto da considerarli sorelle e fratello. Ogni giorno ripenso alle belle esperienze fatte, ai numerosi falò sotto lo stupendo cielo stellato, le feste insieme agli amici e ai concerti a scuola insieme ai ragazzi della classe di musica. Avevo paura di affrontare i freddi danesi e non smetterò mai di dire che non è stato facile, ma i danesi sono persone estremamente cordiali, hanno bisogno di tempo per lasciarti entrare in loro, ma un amico/a danese è una persona che non ti lascerà mai e sarà sempre disposta ad aiutarti. La Danimarca mi ha dato la possibilità di conoscere e riflettere su culture lontane e imparare a guardare le cose con occhi diversi, queste sono alcune delle ragioni che non mi faranno mai scordare questa incredibile esperienza. Per saperne di più... Fiorenza Castelvetere (annuale) Buccinasco (MI), Eugenia Gatti (annuale) Rastignano (BO), Geneviève Simone Perini (trimestrale) Cremona, Lorenza Villa (annuale) Pessano C.B. (MI),

16 orvegia Svezia Finlandia Estonia Finlandia L i La Finlandia è un Paese caratterizzato da una natura meravigliosa, ricco di laghi e rigogliose foreste di conifere che coprono all incirca l 80% del territorio. Helsinki, la capitale dello Stato, sorge sulla costa meridionale del Paese. Situata nell Europa settentrionale, la Finlandia è il quinto Paese per dimensioni in Europa e si estende per quasi un terzo a Nord del Circolo Polare Artico, dove tradizionalmente risiede Santa Klaus. Durante l Inverno Artico (51 giorni senza che il sole sorga nell estremo Nord del Paese) è visibile il fenomeno dell Aurora Boreale; durante l Estate Artica (quando il sole non tramonta mai, per 71 giorni consecutivi) è visibile il Sole di Mezzanotte. Il clima finlandese è relativamente mite considerata l estrema latitudine del Paese. Tipo Nati dal Nati al Data partenza Data ritorno Annuale metà agosto fine giugno Semestrale metà agosto gennaio Estivo Programma natura luglio metà agosto AFS Finlandia I programmi offerti da Intercultura in Finlandia sono di tre tipi: programma scolastico annuale o semestrale e programma natura (sei settimane). Un anno, sei mesi...: il programma annuale e quello semestrale prevedono l inserimento in una scuola superiore e in una famiglia finlandese. Dopo l arrivo all aeroporto di Helsinki, gli studenti incontrano subito le famiglie ospitanti. AFS Finlandia organizza un campo di formazione iniziale a livello regionale, a distanza di due o tre settimane dall arrivo: il campo permette di imparare qualcosa in più su società, cultura, stile di vita e scuola finlandesi. Infine vi sarà un ultimo incontro di 2-3 giorni (una settimana prima della partenza per gli studenti del programma annuale, il weekend che precede la partenza per gli studenti del programma semestrale) per preparare i ragazzi al rientro a casa. I Centri locali possono organizzare corsi di lingua finlandese e svedese o fornire agli studenti materiali utili per lo studio individuale. Anche le scuole potrebbero organizzare corsi di lingua durante le regolari ore di lezione. La maggior parte della popolazione parla inglese molto bene e questo può facilitare l inserimento iniziale, ma è importante essere motivati ad apprendere il finlandese. È da ricordare che in alcune zone la popolazione parla anche lo svedese, per questo motivo, se ospitati in queste località, è auspicabile che gli studenti seguano anche dei corsi di lingua svedese. Come in tutti i programmi AFS, gli studenti stranieri sono affiancati da un assistente al quale possono rivolgersi in caso di necessità. Per via della loro natura riservata, gli assistenti nordici hanno la tendenza a non disturbare i ragazzi nelle loro prime settimane di permanenza. Intercultura consiglia agli studenti di contattare loro stessi il proprio assistente e chiedere un incontro già nei primi giorni dall arrivo. 14 Programma di lingua e natura: il programma estivo, della durata di sei settimane, comprende due attività di formazione e un periodo di permanenza presso una famiglia finlandese. La maggior parte delle famiglie risiedono in piccoli paesi o zone rurali. All arrivo, gli studenti sono accolti dai volontari finlandesi e partecipano a un incontro iniziale con pernottamento, prima di incontrare le loro famiglie ospitanti. L incontro si propone di fornire informazioni utili sulla vita, la cultura, la lingua e le abitudini dei finlandesi. Subito prima della partenza viene organizzato un incontro di formazione finale della durata di 2 giorni per preparare i ragazzi al rientro a casa. In Finlandia la maggior parte delle famiglie approfitta dei mesi estivi per trasferirsi nella casa di campagna o al lago, questo programma è quindi molto indicato per chi ama la natura, e desidera confrontarsi con una cultura diversa condividendo la sua estate con una famiglia finlandese. Alcune famiglie hanno parenti in Russia e approfittano delle vacanze estive per andarli a trovare, è perciò consigliabile che i ragazzi portino con sé il passaporto. AFS Finlandia può organizzare gite facoltative, il cui costo è a carico dei partecipanti.

17 Io ci sono stato... Il sistema scolastico (programma annuale e semestrale) Gli studenti che partecipano ai programmi annuali e semestrali affrontano un esperienza in cui la scuola gioca un ruolo fondamentale. I partecipanti sono inseriti al primo o al secondo anno della scuola secondaria frequentata da ragazzi tra i 15 e i 18 anni. Le materie più frequentemente offerte dalle scuole sono finlandese, svedese, matematica, fisica, biologia, chimica, storia, arte, psicologia, lingue straniere, informatica, geografia, sport. Tutti i corsi, ad eccezione delle lingue straniere, sono tenuti in finlandese. E previsto che gli studenti frequentino almeno 25 ore di lezione alla settimana, ma agli studenti stranieri è normalmente consentito di concordare il carico didattico con il proprio tutor, a seconda delle proprie esigenze e tenendo conto delle difficoltà linguistiche iniziali. L anno scolastico inizia a metà agosto e termina a fine maggio/inizio giugno. La scuola e i programmi sono impegnativi e ci si aspetta dagli studenti un impegno serio e costante. La vita nel Paese dei laghi Le famiglie finlandesi sono molto aperte e indipendenti. In genere entrambi i genitori lavorano ed è normale che i figli sappiano gestire il loro tempo in maniera autonoma e che aiutino con i lavori domestici. Durante la settimana, gli studenti dividono il loro tempo libero tra compiti, sport e attività organizzate dalle scuole. I finlandesi sono amanti della natura e dello sport; per coniugare queste due passioni, nel tempo libero praticano varie attività sportive come sci, pattinaggio e hockey su ghiaccio d inverno; nuoto, jogging e bicicletta nei mesi estivi. Altri passatempi apprezzati sono il calcio e il pasäpallo, ossia la versione finlandese del baseball. Una delle istituzioni caratteristiche della cultura finlandese è la sauna. Presente in quasi tutte le case finlandesi, la sauna è considerata da una parte un passatempo rilassante e disintossicante e, dall altra, un luogo di socializzazione nonché un momento da condividere con famiglia e amici. È bene notare che le famiglie non sono disposte ad ospitare ragazzi fumatori ed è molto difficile che possano ospitare studenti con restrizioni alimentari, incluso i vegetariani. Inoltre i ragazzi devono essere preparati a vivere con Michela Papotti (semestrale) Noceto (PR), Sara Federico (annuale) Sant Agnello (NA), Giovanna Gerdol (lingua e natura) Trieste, Andrea Mauro (lingua e natura) Ugento (LE), Deborah Moriggi (annuale) Palese (BA), animali domestici, poiché molte famiglie ne hanno uno. È importante che gli studenti in partenza per un programma in Finlandia abbiano una buona conoscenza della lingua inglese. Per saperne di più... Marta Lonardi (semestrale) Mantova, Alessia Prin (semestrale) Sestriere (TO), Nadia Scotti (annuale) Calcinate (BG), Lucia Venturelli (semestrale) Gussago (BS), Programma annuale Non è strano che più passano gli anni che mi separano dal mio ritorno dalla Finlandia, più i ricordi si facciano vividi e tutto assuma un nuovo significato. Come se il tempo fissasse nella mia mente e nel mio cuore tutto ciò che ho vissuto: la neve, il freddo, la sauna, il sole di mezzanotte, gli amici da tutto il mondo La mia mamma finlandese, donna con la quale ho condiviso un anno pieno di cambiamenti, sconvolgimenti, cadute e relative riprese, pianti, risate, abbracci Sono tornata di recente in Finlandia per il matrimonio della mia sorella ospitante ed è stato come non essere mai andata via, di nuovo nel mio mondo parallelo che ha contribuito così tanto a rendermi quella che sono ora Forte, tenace e piena di speranza per questa vita che nasconde sempre splendide sorprese dietro l angolo Rifarei la mia esperienza non una, non cento ma milioni di volte senza alcun dubbio. Elena Programma estivo Un giorno mio padre arriva a casa e mi chiede: Che ne dici di passare un'estate in un Paese straniero?" Ed io, confusa, ma entusiasta: Magari, sarebbe bellissimo! Così è iniziata la mia avventura. Solo il pensiero di trascorrere 6 settimane in Finlandia, a contatto con persone che non avevo mai visto e conosciuto in vita mia, mi faceva venire i brividi e mi rendeva impaziente di conoscere il nuovo mondo"... e poi vedere tutti quei ragazzi che come me partivano per un viaggio all insegna di qualcosa ancora sconosciuto mi dava una marcia in più! C è una cosa che ricordo particolarmente bene e che ogni volta che ci penso mi mette di buon umore... appena arrivata nella mia nuova famiglia e nella mia nuova casa, ho trovato a aspettarmi la mia mamma ospitante e mio fratello e io, come sono abituata a fare qui in Italia, li ho salutati con due baci sulla guancia... aiutooooo! In Finlandia non si fa e io non lo sapevo! Mi hanno guardata come se avessi fatto chissà quale stranezza... e io ero diventata più rossa di un peperone... Ecco, questo è stato il momento in cui per la prima volta mi sono resa conto di trovarmi in una realtà davvero diversa dalla mia, che avrei dovuto scoprire giorno per giorno e che mi serbava mille sorprese. Mi piaceva trascorrere le giornate andando in giro per la città con mia sorella e le mie amiche, scattare fotografie ogni volta che mi colpiva qualcosa... ed è stato stupendo trascorrere i weekend nel cottage vicino al lago: sauna, bagno, passeggiate all aria aperta, giri in barca, pisolini su un enorme distesa di prato baciata dal tiepido sole finlandese! Insomma, una vita all'insegna del relax e del divertimento, ancora meglio di come me l'aspettavo... Nadia 15

18 Islanda Irlanda Norvegia Danimarca Islanda Olanda Bel G i L Islanda si staglia solitaria nel mezzo dell Oceano Atlantico settentrionale, al largo della costa norvegese. È la seconda isola europea per grandezza ed è il Paese che ospita la capitale europea più a nord, Reykjavík. In estate, specialmente al nord, le ore di buio totali sono praticamente nulle e si assiste al fenomeno del Sole di Mezzanotte. Durante l inverno le ore di luce sono molto ridotte, in modo particolare al nord, dove è possibile osservare il fenomeno dell Aurora Boreale. 16 Il programma di Intercultura Intercultura offre in Islanda un programma annuale. Questo programma è ideale per coloro che desiderano conoscere una realtà europea molto diversa da quella italiana per cultura, usanze e clima. Tipo Nati dal Nati al Data partenza Data ritorno Annuale metà agosto giugno La scuola, Skóli La scuola superiore islandese si chiama Framhaldsskóli ed è frequentata da studenti dai 16 ai 20 anni. La Framhaldsskóli prepara gli studenti agli studi universitari. L anno scolastico in Islanda inizia alla fine di agosto/inizio settembre e termina a maggio. Il rapporto con i professori è informale. È prassi considerare la scuola come un luogo di lavoro e ci si aspetta che gli studenti (anche quelli stranieri) abbiano un elevato grado di autonomia e siano motivati e responsabili. Il piano di studi viene concordato all inizio dell anno scolastico con il tutor di riferimento. Le scuole islandesi ospitano spesso ragazzi stranieri, che devono dimostrare di impegnarsi a fondo negli studi e di essere attenti e partecipi. Imparare l islandese può sembrare difficile all inizio, ma è il miglior modo per inserirsi a pieno nella vita della scuola e della famiglia. La vita tra aurore boreali e geyser L Islanda è un Paese la cui natura incontaminata e il cui clima influenzano molto lo stile di vita della popolazione. Le famiglie risiedono spesso in piccoli centri, talvolta piuttosto isolati. Per uno studente straniero può essere inizialmente complicato adattarsi alle particolarità del Paese, ma i lunghi periodi di buio, il rigido clima invernale e l impatto con una lingua molto diversa dalla nostra non devono scoraggiare. Il modo migliore per superare l impasse iniziale è quello di impegnarsi ad apprendere la lingua (all inizio ci si può aiutare con l inglese) e, soprattutto, fare riferimento alla famiglia ospitante che è pronta ad aiutare ed è curiosa di conoscere lo studente straniero e la sua cultura di origine. E molto comune che entrambi i genitori lavorino, per questo motivo tutti i membri della famiglia collaborano nei lavori di casa. I ragazzi sono indipendenti e si occupano in prima persona di riordinare la propria stanza, fare il bucato o preparare la cena per il resto della famiglia. Per gli islandesi è molto importante che la famiglia si riunisca per la cena, saltarla può essere considerato molto scortese. In Islanda c è una grande attenzione per la natura e per la salute: il fumo giovanile non è tollerato e le famiglie vogliono ospitare solo studenti non fumatori. La dieta islandese si basa principalmente su alimenti come carne, pesce e derivati del latte. Non è possibile trovare famiglie disposte a ospitare vegetariani o ragazzi con restrizioni alimentari. Molte famiglie hanno animali domestici, per cui è molto difficile ospitare studenti con allergie o che non possono vivere con animali. Le attività AFS AFS Islanda organizza un campo di formazione iniziale, solitamente della durata di un week-end, all arrivo degli studenti. Il campo è studiato per preparare i ragazzi all esperienza e fornire loro i primi rudimenti di lingua. Al termine del campo gli studenti incontrano le loro famiglie ospitanti e, nelle settimane successive, frequentano un breve corso di lingua organizzato a livello locale. All inizio di

19 ottobre è previsto un incontro di un week-end per valutare, con i volontari e con gli altri studenti, l andamento della propria esperienza. AFS Islanda organizza nel mese di marzo un altro incontro di 2 o 3 giorni che include una gita, solitamente nella capitale Reykavík. I Centri locali, inoltre, possono organizzare gite ed attività opzionali il cui costo può essere a carico dei partecipanti. Nei due giorni precedenti il rientro in Italia, i partecipanti si riuniscono per un campo finale di valutazione dell esperienza, durante il quale i ragazzi prendono parte alle attività di formazione e hanno la possibilità di salutarsi. Io ci sono stato... Un Paese dai mille volti, ognuno dei quali regala un emozione unica. In Islanda ho trascorso probabilmente l anno più bello della mia vita, anche se è difficile trovare le parole giuste per esprimere quello che ho vissuto durante la mia esperienza lontana. È un insieme di emozioni, sentimenti, conquiste e sconfitte, di giornate vissute l una più intensamente dell altra che ti portano giorno per giorno a trovare la sicurezza e la forza di confrontarsi con stili di vita e di pensiero diversi dal proprio. Entrare pian piano a sentirsi parte di una nuova famiglia, di una nuova cultura, dover imparare a usare una lingua diversa dalla propria come strumento di comunicazione, dover conquistare nuovi amici per sfuggire alla solitudine, porta sicuramente a riflettere sul proprio modo di vivere, sulla propria cultura, su se stessi e a mettere in discussione le proprie convinzioni... L Islanda è una terra così piccola, ma è al contempo un Paese dai mille volti, ognuno dei quali regala un emozione unica. La natura è una forza travolgente che domina l uomo e in Islanda lo fa sotto tutti gli aspetti, portandolo quindi ad avere la sensazione del suo limite di essere vivente, impotente di fronte al cambiamento delle stagioni, al ritmo buio luce, alle condizioni meteorologiche etc. Forse proprio la prepotente presenza della natura ha favorito lo sviluppo della coscienza ambientale di questo popolo. L inquinamento è praticamente assente e i paesaggi hanno un fascino unico. Quello islandese, è uno dei pochi popoli a ricordare chiaramente le origini della propria storia. Presente e tradizione vivono l uno accanto all altro perché tutte le epoche sono sempre presenti". L antichità della lingua è uno dei punti d orgoglio degli islandesi: il fatto di poter leggere saghe o carmi eroici senza ricorrere a dizionari li lega straordinariamente al loro passato. E anche il meccanismo per stabilire il cognome di ogni individuo è ancora quello utilizzato dagli antenati vichinghi più di mille anni fa. Il popolo islandese, abitando in un isola, ama viaggiare. Sente la necessità di cambiare punto di osservazione per allargare l orizzonte delle proprie idee. Ma quando si allontana, si accorge che le avventure, i tesori della mente sono sempre stati intorno a lui. E così torna indietro, con l esperienza del viaggio nel bagaglio". È un popolo da ammirare, perché nonostante il numero piuttosto limitato di abitanti in un isola con condizioni di vita non certo favorevoli, sono colti e ricchi, prolifici e longevi, onesti e disponibili, superstiziosi, ma tecnologizzati, credenti, ma non praticanti, grandi lavoratori e con un alta stima di sé. Vivono in un Paese sicuro, in cui criminalità e tossicodipendenza sono praticamente assenti, in cui le donne sono forti, indipendenti ed emancipate, un Paese multietnico e altamente sviluppato. Ringrazio tutti Per saperne di più... Alice Turina (annuale) Brescia, coloro che mi hanno permesso di vivere a pieno questa incredibile esperienza, che mi ha segnata profondamente e che porterò per sempre nel cuore. Virna 17

20 Norvegia Svezia Finlandia Estonia Norvegia L i La Norvegia è il Paese che si estende più a nord nella penisola Scandinava, anche se in realtà la maggior parte della popolazione vive nella parte meridionale e sulle coste. Una delle sue peculiarità, come nel resto della penisola Scandinava, è data dalla luce: dalla metà di maggio alla fine di luglio il sole non tramonta mai completamente, mentre nei mesi invernali, specialmente al Nord, le ore luminose scarseggiano. Non tutti sanno che la Norvegia non ha aderito all Unione Europea anche se, ovviamente, intrattiene con l Unione rapporti fitti e cordiali di buon vicinato. La lingua ufficiale è il norvegese, ma l inglese è molto conosciuto e molto parlato da tutta la popolazione, in particolare tra i giovani. Tipo Nati dal Nati al Data partenza Data ritorno Annuale metà agosto fine giugno Il programma e le attività Il programma annuale prevede l inserimento scolastico in un istituto superiore e l ospitalità presso una famiglia norvegese. Le famiglie ospitanti risiedono prevalentemente in piccoli centri abitati, sia in zone interne sia sul mare e, in alcuni rari casi, anche oltre il Circolo Polare Artico. Lo staff di AFS Norvegia, insieme ad alcuni volontari, accoglie gli studenti ad Oslo, dove ha luogo un primo incontro di orientamento della durata di tre giorni (due notti). Questo incontro permette agli studenti di avere un primo contatto con la lingua e la cultura del posto. In seguito gli studenti incontreranno le loro famiglie. Il secondo campo regionale si svolge dopo un mese dall arrivo dei ragazzi, ha una durata di tre giorni e consiste in un momento di verifica delle prime settimane e degli argomenti affrontati durante il primo incontro. Il terzo campo regionale si svolge invece a febbraio, e prevede un weekend di valutazione sull andamento dell esperienza. Questo incontro è un ottima occasione di confronto e di svago per gli studenti che, attraverso giochi e discussioni, condividono le proprie esperienze con gli altri ragazzi stranieri ospitati nella zona. L ultimo incontro ha luogo, sempre a livello regionale, nel corso degli ultimi 3-4 giorni precedenti il rientro a casa. Ciò permette agli studenti di valutare insieme l anno trascorso e di salutarsi prima della partenza. Come in tutti i programmi AFS, gli studenti stranieri sono affiancati da un assistente a cui si possono rivolgere in caso di necessità. Per via della loro estrema riservatezza, gli assistenti nordici tendono a non disturbare i ragazzi durante le prime settimane di permanenza. Intercultura consiglia che siano gli studenti a contattare per primi il proprio assistente richiedendo un incontro già nei primi giorni dall arrivo. 18 La scuola... La scuola superiore in Norvegia dura tre anni dai 16 ai 18 anni. Gli studenti AFS frequentano solitamente il secondo anno e sono inseriti nei corsi generici (di preparazione all università) con due indirizzi prevalenti: linguistico/sociale e scientifico. Più raramente gli studenti possono essere inseriti in scuole con un indirizzo musicale o artistico. La maggior parte delle materie sono obbligatorie e variano a seconda dell indirizzo. E tuttavia possibile che in alcune scuole si permetta agli studenti di scegliere corsi aggiuntivi o facoltativi, a seconda dei loro interessi. Solitamente le materie obbligatorie sono: norvegese, educazione fisica, geografia, matematica, scienze sociali, scienze naturali, e due lingue straniere (una è l inglese). Gli insegnanti tengono conto delle difficoltà linguistiche iniziali degli studenti stranieri, per questo motivo è possibile che alla fine del primo quadrimestre non possano ancora valutare con esattezza il vostro rendimento, né rilasciarne certificazione scritta, cosa che invece avverrà alla fine dell anno. L anno scolastico inizia a fine agosto e termina a giugno. Le lezioni iniziano tra le 8 e le 9 e terminano alle 14 o alle 15, e si tengono dal lunedì al venerdì. E frequente portare il pranzo da casa, perché le scuole non sono dotate di mensa. E molto frequente andare a scuola in bicicletta - anche in inverno - o a piedi; nel caso di distanze più lunghe si prende l autobus, il cui costo è rimborsato dalla scuola o da AFS Norvegia (ma soltanto per distanze superiori a 4km). Non sono esclusi gli spostamenti sugli sci quando le condizioni climatiche lo richiedono! Alcune scuole offrono dei corsi di norvegese per stranieri, è un buon metodo per accelerare l apprendimento della lingua.

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011 GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE Anno 2011 La rilevazione riguarda gli operatori della cooperazione internazionale che hanno usufruito dell assistenza assicurativa della Siscos. Definizione

Dettagli

ECC-Net: Travel App2.0

ECC-Net: Travel App2.0 ECC-Net: Travel App2.0 In occasione del 10 anniversario dell ECC- Net, la rete dei centri europei per i consumatori lancia la nuova versione dell ECC- Net Travel App. Quando utilizzare questa applicazione?

Dettagli

Salentini nel mondo. Le statistiche ufficiali. Provincia di Lecce

Salentini nel mondo. Le statistiche ufficiali. Provincia di Lecce Salentini nel mondo Le statistiche ufficiali Provincia di Lecce 1 I SALENTINI NEL MONDO, OGGI 150 ANNI DI PARTENZE DAL SALENTO I TRASFERIMENTI ALL ESTERO NEL TERZO MILLENNIO 2 I SALENTINI NEL MONDO, OGGI

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI L argomento che tratterò è molto discusso in tutto il mondo. Per introdurlo meglio inizio a darvi alcune informazioni sul matrimonio omosessuale, il quale ha sempre

Dettagli

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie Agricoltura Bio nel mondo: la superficie L agricoltura biologica occupa una superficie di circa 37,04 milioni di ettari nel 2010. Le dimensioni a livello globale sono rimaste pressoché stabili rispetto

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

D. Da quali paesi ed in che modo la normativa ISPM15 viene già applicata?

D. Da quali paesi ed in che modo la normativa ISPM15 viene già applicata? CON-TRA S.p.a. Tel. +39 089 253-110 Sede operativa Fax +39 089 253-575 Piazza Umberto I, 1 E-mail: contra@contra.it 84121 Salerno Italia Internet: www.contra.it D. Che cosa è la ISPM15? R. Le International

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower Previsioni Q1 14 Manpower sull Occupazione Italia Indagine Manpower Previsioni Manpower sull Occupazione Italia Indice Q1/14 Previsioni Manpower sull Occupazione in Italia 1 Confronto tra aree geografiche

Dettagli

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE I rapporti di Eurydice PREMESSA Questo breve rapporto sull adozione dei libri di testo è nato in seguito a una specifica richiesta all unità italiana

Dettagli

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA procede alla raccolta di domande al fine di effettuare selezioni per eventuali assunzioni con contratto subordinato, a tempo determinato, relativamente al Festival Areniano

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Le correnti marine sono masse d acqua che si spostano in superficie o in profondità negli oceani: sono paragonabili a enormi fiumi che scorrono lentamente (in media

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

I dati Import-Export. 1 semestre 2014

I dati Import-Export. 1 semestre 2014 I dati Import-Export 1 semestre 2014 Import, Export e bilancia commerciale (valori in euro) Provincia di Mantova, Lombardia e Italia, 1 semestre 2014 (dati provvisori) import 2014 provvisorio export saldo

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days L educazione non formale e l apprendimento interculturale Info days Roma, 16 novembre 2009 Una donna portò suo figlio a vedere Gandhi, il quale le chiese il motivo della sua presenza. Vorrei che mio figlio

Dettagli

La cittadinanza in Europa. Deborah Erminio

La cittadinanza in Europa. Deborah Erminio La cittadinanza in Europa Deborah Erminio Dicembre 2012 La normativa per l acquisizione della cittadinanza nei diversi Paesi dell Unione europea varia considerevolmente da paese a paese e richiama diversi

Dettagli

in evidenza 2013-2014

in evidenza 2013-2014 in evidenza 2013-2014 Liberty of the Seas, la nave più incredibile del Mediterraneo A inaugurare gli imbarchi da Napoli sarà Liberty of the Seas, una nave straordinaria in partenza per la prima volta dall

Dettagli

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati Dipartimento federale di giustizia e polizia DFGP Ufficio federale di giustizia UFG Ambito direzionale Diritto pubblico Settore di competenza Progetti e metodologia legislativi 1 gennaio 2015 Aiuto alle

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione "titolo" della form di ricerca

Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione titolo della form di ricerca Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione "titolo" della form di ricerca CATEGORIA TITOLO AREA GEOGRAFICA Vigneto/produzione/consumi Superfici vitate

Dettagli

Sistematica di Ratisbona Classi principali per ARTE (LH LO)

Sistematica di Ratisbona Classi principali per ARTE (LH LO) Sistematica di Ratisbona Classi principali per ARTE (LH LO) La presente raccolta comprende solo le voci principali della classificazione di Ratisbona relativa all arte (LH LO) INDICE LD 3000 - LD 8000

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

BIGLIETTI PREMIO CON SKYTEAM

BIGLIETTI PREMIO CON SKYTEAM BIGLIETTI PREMIO CON SKYTEAM SkyTeam Awards è uno dei maggiori vantaggi che ti offre l Alleanza SkyTeam: un solo Biglietto Premio per tante destinazioni nel mondo, anche quando l itinerario che scegli

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014

Quadro di valutazione L'Unione dell'innovazione 2014 Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014 Quadro di valutazione dei risultati dell'unione dell'innovazione per la ricerca e l'innovazione Sintesi Versione IT Imprese e industria Sintesi Quadro

Dettagli

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 CTI della provincia di Verona Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 Per non perdere nessuno La crisi economica e valoriale che stiamo vivendo entra dapprima nelle famiglie e poi nella scuola. Gli

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Aggiornamento 2010. Assumere in Europa. una guida per i datori di lavoro. eures.europa.eu. Commissione europea

Aggiornamento 2010. Assumere in Europa. una guida per i datori di lavoro. eures.europa.eu. Commissione europea Aggiornamento 2010 Assumere in Europa una guida per i datori di lavoro eures.europa.eu Commissione europea Né la Commissione europea né alcuna persona che agisca a nome della Commissione europea è responsabile

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO

SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO Rete di Treviso Integrazione Alunni Stranieri LABORATORIO SUL TRATTAMENTO DEI TESTI DISCIPLINARI SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO TITOLO: IL SISTEMA SOLARE AMBITO DISCIPLINARE: SCIENZE AUTORE: GIANCARLA VOLPATO

Dettagli

Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE

Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE ITALIA Problematiche chiave Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE La performance degli italiani varia secondo le caratteristiche socio-demografiche

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE Rapporto annuale Giugno 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. scpa Committente:

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

I PRONOMI PERSONALI. Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse)

I PRONOMI PERSONALI. Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse) I PRONOMI PERSONALI PRONOMI PERSONALI SOGGETTO Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse) Ella, esso, essa sono forme antiquate. Esso,

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

IL TEMPO METEOROLOGICO

IL TEMPO METEOROLOGICO VOLUME 1 CAPITOLO 4 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE IL TEMPO METEOROLOGICO 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: tempo... Sole... luce... caldo...

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Vivere accanto a una persona con problemi di dipendenze:

Vivere accanto a una persona con problemi di dipendenze: Vivere accanto a una persona con problemi di dipendenze: che fare? Alcol, droghe illegali, medicinali, gioco d azzardo Una persona a voi cara soffre di dipendenze. Vi sentite sopraffatti? Impotenti? Avete

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari INTERSCAMBIO USA - Mondo 2011 2012 Var. IMPORT USA dal Mondo 508.850 552.432 8,56% EXPORT USA verso il Mondo 351.109 381.471 8,65% Saldo Commerciale - 157.741-170.961 INTERSCAMBIO USA - Unione Europea

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

Bambini e adolescenti ai margini

Bambini e adolescenti ai margini UNICEF Centro di Ricerca Innocenti Report Card 9 Bambini e adolescenti ai margini Un quadro comparativo sulla disuguaglianza nel benessere dei bambini nei paesi ricchi uniti per i bambini La Innocenti

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

La privacy a scuola DAI TABLET ALLA PAGELLA ELETTRONICA. LE REGOLE DA RICORDARE

La privacy a scuola DAI TABLET ALLA PAGELLA ELETTRONICA. LE REGOLE DA RICORDARE La privacy DAI TABLET ALLA PAGELLA ELETTRONICA. LE REGOLE DA RICORDARE Temi in classe Non lede la privacy l insegnante che assegna ai propri alunni lo svolgimento di temi in classe riguardanti il loro

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA INDICE INTRODUZIONE scuola media obiettivo generale linee di fondo : mete educative e mete specifiche le abilità da sviluppare durante le sei sessioni alcune

Dettagli

Presentazione ai Dirigenti Scolastici

Presentazione ai Dirigenti Scolastici Il Progetto Adolescenza del Lions Quest International Presentazione ai Dirigenti Scolastici La scuola sta vivendo, da alcuni anni, un periodo molto complesso Potersi dotare di strumenti che facilitino

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda!

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda! Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA Informati, ti riguarda! 3 La SEPA (Single Euro Payments Area, l Area unica dei pagamenti in euro) include 33 Paesi: 18 Paesi della

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Il Posto di Primo Soccorso in Piazza San Pietro

Il Posto di Primo Soccorso in Piazza San Pietro SOVRANO MILITARE ORDINE OSPEDALIERO DI SAN GIOVANNI DI GERUSALEMME DI RODI E DI MALTA Da 900 anni al servizio dei pellegrini Il Posto di Primo Soccorso in Piazza San Pietro Editorial Managers: Eugenio

Dettagli

Forse non tutto si può misurare ma solo ciò che si può misurare si può migliorare

Forse non tutto si può misurare ma solo ciò che si può misurare si può migliorare Forse non tutto si può misurare ma solo ciò che si può misurare si può migliorare Se non siamo in grado di misurare non abbiamo alcuna possibilità di agire Obiettivo: Misurare in modo sistematico gli indicatori

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA DELF DALF Le certificazioni ufficii della lingua francese ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO www.testecertificazioni.it IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

scolastici europei dellõ istruzione in Europa2012 Sistemi scolastici europei 2012 Sistemi di valutazione ALCUNI PAESI A CONFRONTO

scolastici europei dellõ istruzione in Europa2012 Sistemi scolastici europei 2012 Sistemi di valutazione ALCUNI PAESI A CONFRONTO n n u u m e r r o m o n o g r a nf i u c m o e r o m Sistemi scolastici europei Sistemi 2012 Sistemi di valutazione scolastici europei Sistemi sc dellõ istruzione in Europa2012 ALCUNI PAESI A CONFRONTO

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Aggiornamento 2010. Trovare un lavoro in Europa: una guida per chi cerca lavoro. eures.europa.eu. Commissione europea

Aggiornamento 2010. Trovare un lavoro in Europa: una guida per chi cerca lavoro. eures.europa.eu. Commissione europea Aggiornamento 2010 Trovare un lavoro in Europa: una guida per chi cerca lavoro eures.europa.eu Commissione europea Né la Commissione europea né alcuna persona che agisca a nome della Commissione europea

Dettagli

Già negli anni precedenti, la nostra scuola. problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a

Già negli anni precedenti, la nostra scuola. problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a Già negli anni precedenti, la nostra scuola si è dimostrata t sensibile alle problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a stage in aziende e in centri di ricerca

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli