Gli ordini senza indicazione del numero di deposito non possono essere eseguiti.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Gli ordini senza indicazione del numero di deposito non possono essere eseguiti."

Transcript

1 Regolamento Conoscere la Borsa Condizioni di partecipazione L'iniziativa Conoscere la Borsa 2010 è aperta esclusivamente a squadre in possesso di un numero di deposito. Quest ultimo verrà fornito alle le squadre dalle Casse di Risparmio/Fondazioni per esse competenti. Referente per le Casse di Risparmio e le Fondazioni che desiderano partecipare al concorso in Italia è l'acri (Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio). Ogni squadra può essere composta da un massimo di otto partecipanti di età compresa tra i 14 e i 21 anni. Le Casse di Risparmio e Fondazioni hanno il diritto di modificare il numero di partecipanti ammessi per squadra. La partecipazione al concorso è riservata a gruppi di studenti della scuola superiore. Ogni squadra è coordinata da un professore e dovrà scegliere un nome. Possono partecipare i collaboratori delle Casse di Risparmio/Fondazioni, professori, giornalisti, imprenditori e altre categorie a parte in altri concorsi. I partecipanti dovranno accettare il regolamento e autorizzare il trattamento dei propri dati da parte della Centrale di Conoscere la Borsa (Deutscher Sparkassen Verlag GmbH) e la loro trasmissione alla Cassa di Risparmio/Fondazione per essi competenti. Durante lo svolgimento del concorso si dovrà evitare, per quanto possibile, una modifica del regolamento. In caso ciò si renda necessario, tutti i partecipanti interessati verranno informati immediatamente. Sono esclusi dalla partecipazione gli assistenti di gara nelle Casse di Risparmio/Fondazioni organizzatrici e i loro parenti e affini. È obbligo dei partecipanti servirsi dei dati relativi ai corsi e delle notizie pubblicati nell'ambito di Conoscere la Borsa esclusivamente per scopi privati. L'uso degli stessi per scopi commerciali o pubblicitari è vietato. Il ricorso all'autorità giudiziaria è escluso. Avvertenze sulla protezione dei dati Tutti i dati riferiti a persone utili ai fini del concorso verranno conservati elettronicamente dal Deutscher Sparkassenverlag, in quanto società gerente della Centrale di Conoscere la Borsa. I dati verranno trattati e inoltrati all'istituto responsabile solo nell'ambito del concorso e della premiazione. Nel caso in cui il concorrente abbia dato il consenso a ricevere informazioni, i dati personali verranno inoltrati all'istituto responsabile anche a tale scopo. In qualsiasi momento è possibile cambiare idea scrivendo a: La Centrale di Conoscere la Borsa e le casse di risparmio / fondazioni promotrici dell iniziativa sono autorizzate a pubblicare gratuitamente i dati dei concorrenti (nome e indirizzo del partecipante, nome e indirizzo della scuola, immagini, dati del deposito e risultati del partecipante) nell'ambito di "Conoscere la Borsa 2010".

2 Deposito e capitale iniziale Ogni squadra gestisce un deposito per il quale viene inizialmente stanziato un capitale virtuale di euro. La squadra comunica all'istituto di riferimento i dati del deposito e dei partecipanti. Tale operazione va effettuata via Internet dalla pagina Web di Conoscere la Borsa dell'istituto di riferimento. Una volta effettuata l'iscrizione, la Cassa di Risparmio/Fondazione procede al controllo dei dati e all'apertura del deposito. Il caposquadra riceve conferma di ciò via . Il capitale si gestisce da un conto privo di interessi. Uno scoperto causato dagli ordini dei partecipanti non è possibile. Gli istituti di riferimento assegnano inoltre ad ogni deposito un codice di partecipazione in base al quale è possibile, in un secondo momento, ordinare i depositi stessi per categorie di partecipazione e suddividerli quindi in partecipanti alla competizione tra studenti, partecipanti fuori gara o ad una competizione parallela. Svolgimento/Date L iniziativa Conoscere la Borsa 2010 comincia il 4 ottobre (prima giornata di Borsa). È possibile entrare in gara fino a metà concorso, in data 9 novembre 2010, alle ore 10:45. Il concorso si conclude con il primo rendiconto del 14 dicembre 2010 (ultima giornata di Borsa). Le giornate di Borsa valide per l edizione del 2010 sono tutti i giorni lavorativi presenti in questo periodo, da lunedì a venerdì. Le date di chiusura mensile sono il 30 ottobre, il 27 novembre e il 14 dicembre. L 8 dicembre ed il 26 ottobre non si effettuano alcuna negoziazione presso la piazza finanziaria di Vienna. Ordini Tutti e 175 i titoli negoziabili possono essere comprati e venduti indicando la denominazione del titolo. A questo scopo gli ordini devono venire trasmessi in modo vincolante all istituto di riferimento. Ciò avviene, secondo quanto concordato con l istituto di riferimento, via Internet tramite la corrispondente funzione per gli ordini. Nel caso di azioni e certificati di investimento si deve sempre indicare la quantità, in caso di titoli a interesse fisso si deve indicare il valore nominale in euro. Gli ordini senza indicazione del numero di deposito non possono essere eseguiti. Ordini con limite La compravendita degli ordini può essere impartita con un limite di corso. Il limite deve essere indicato per unità in Euro e centesimi (sulla piazza di Stoccolma in Corone svedesi, in caso di titoli a interesse fisso in percentuale). Gli ordini di acquisto limitati vengono eseguiti solo se il corso di compensazione raggiunge o rimane al di sotto del limite.

3 Esempio: Acquisto con limite Piazzate un ordine di acquisto di 100 azioni della Allianz con un limite di 100,00. Non appena nella contrattazione il corso delle azioni Allianz raggiunge o rimane inferiore alla marca limite di 100,00, viene eseguito l acquisto (purché sul vostro deposito sia disponibile un capitale sufficiente). Corso di compensazione > 100,00 = nessun acquisto Corso di compensazione = 100,00 = acquisto Corso di compensazione < 100,00 = acquisto Un ordine di vendita limitato viene eseguito solo se il corso di compensazione raggiunge o supera il limite. Esempio: Vendita con limite Piazzate un ordine di vendita di 50 azioni della Apple con un limite di 40,00. Non appena nella contrattazione il corso delle azioni Apple raggiunge o supera la marca limite di 40,00 viene eseguita la vendita. Corso di compensazione > 40,00 = vendita Corso di compensazione = 40,00 = vendita Corso di compensazione < 40,00 = nessuna vendita La durata delle condizioni di attivazione per un ordine limitato consiste in un periodo di tempo limite di 20 giornate di Borsa. Gli ordini limitati che non hanno nessun limite di tempo rimangono automaticamente validi fino alla chiusura successiva (vedi regola 4: Svolgimento/Date). Prima che gli ordini limitati vengano eseguiti è possibile modificare il limite e la validità del limite, ritirarli o eseguirli senza limite. Stop Orders (Ordini condizionati) È possibile impartire ordini di acquisto o vendita con condizione, cioè con limite di prezzo (Stop). Lo Stop si deve indicare sempre in Euro e centesimi (sulla piazza di Stoccolma in Corone svedesi, in caso di titoli a interesse fisso in percentuale). Gli ordini di vendita possono essere assicurati con un ordine di perdita limitata (Stop Loss Order) verso il basso. Se il corso di compensazione raggiunge o rimane inferiore a quella indicata come marca Stop Loss, l ordine di vendita sarà automaticamente eseguito al miglior prezzo. Sarà così possibile vendere in tempo le azioni in caso di caduta dei corsi. Esempio: Stop Loss Order (Ordini di ferma perdita) Piazzate un ordine di vendita di 50 azioni della Siemens con uno Stop Loss di 42,00. Se il corso raggiunge questa marca Stop Loss, la vendita delle 50 azioni della Siemens potrà avvenire al miglior prezzo. Corso di compensazione > 42,00 = nessuna vendita Corso di compensazione = 42,00 = vendita effettuata Corso di compensazione < 42,00 = vendita effettuata Si può provvedere ad ordini di acquisto con uno Stop Buy verso l alto. Se il corso di compensazione raggiunge o supera questa marca Stop Buy, l ordine di acquisto verrà automaticamente eseguito al prezzo più basso. Sarà così possibile reagire tempestivamente in caso di aumento del corso di un azione.

4 Esempio: Stop Buy Order (Ordine di acquisto condizionato) Piazzate un ordine di acquisto di 50 azioni della Bayer con uno Stop Buy di 20,50. Se il corso raggiunge questa marca Stop Buy, l acquisto delle 50 azioni della Bayer potrà avvenire al prezzo più basso (purché sul vostro deposito sia disponibile un capitale sufficiente). Corso di compensazione < 20,50 = nessuno acquisto Corso di compensazione = 20,50 = acquisto effettuato Corso di compensazione > 20,50 = acquisto effettuato La durata delle condizioni di attivazione per un ordine condizionato consiste in un periodo di tempo limite di 20 giornate di Borsa. Stop Orders che non hanno nessun limite di tempo rimangono automaticamente validi fino alla chiusura successiva (vedi regola 4: Svolgimento /Date). È inoltre possibile modificare il limite e la validità del limite degli ordini limitati, ritirare l ordine o eseguirlo senza limite. Restrizioni Per l acquisto di ogni titolo vale un limite massimo di (valore al netto delle spese). Ulteriori azioni di un titolo possono essere comprate solo se il valore totale (al netto delle spese) del titolo presente nel deposito non supera la soglia massima. Per azione o certificato di investimento possono essere gestite al massimo in un deposito unità o quote. Depositi con più di 500 ordini saranno squalificati. Corsi, valuta e rendiconto Corsi Per le azioni si effettua nel Conoscere la Borsa 2010 un conteggio (fixing) due volte al giorno (mattina e pomeriggio). Per il fixing della mattina si considerano i corsi dei titoli che sono stati fissati fino alle 11:00 (ora (legale) dell Europa centrale) presso le rispettive piazze finanziarie, per il pomeriggio si considerano i corsi fissati fino alle 17:00 (ora (legale) dell Europa centrale). Per i certificati di investimento e titoli a interesse fisso si considerano i prezzi di emissione e di riscatto solo per il pomeriggio. Per il rendiconto è importante l ultimo Tick dei corsi ricevuta nel computer del Conoscere la Borsa dal sistema informatico del corso fino alle 11:00 o fino alle 17:00. Nel caso di titoli non negoziati valgono i corsi del rendiconto precedente. Se la negoziazione di un titolo è stata sospesa nel momento del fixing anche nel Conoscere la Borsa non avviene la contrattazione e i titoli in deposito interessati vengono quotati in questo caso al valore stabilito con l ultimo rendiconto del corso (anche per la chiusura). Regola delle penny-stocks (azioni con valore minimo) I titoli, il cui valore dopo l inizio del concorso scende sotto la soglia di 1,00, vengono immediatamente esclusi da ulteriori negoziazioni non appena ciò si verifica. Gli ordini di

5 acquisto in sospeso verranno respinti automaticamente (anche quelli limitati e Stop Orders) e verranno venduti i titoli rimanenti nel deposito (le spese verranno calcolate come per un ordine normale). Valuta Decisivo per la valuta dell ordine è il momento in cui questo è stato impartito. Ordini di azioni impartiti prima delle 10:45 (ora (legale) dell Europa centrale) vengono considerati per il rendiconto della mattina, ordini impartiti prima delle 16:45 vengono considerati per il rendiconto del pomeriggio (ora (legale) dell Europa centrale). Ordini impartiti in seguito vengono considerati solo per il rendiconto successivo. Per ordini riguardanti certificati di investimento e titoli a interesse fisso viene emesso un solo rendiconto per giornata borsistica nel corso del pomeriggio. Di conseguenza, ordini che vengono impartiti prima delle 10:45 (ora (legale) dell Europa centrale) vengono inclusi nel rendiconto della stessa giornata. Ordini impartiti in seguito verranno considerati solo per la chiusura della successiva giornata borsistica. Compravendita Per la contrattazione verranno considerati prima le vendite e poi gli acquisti. Gli ordini verranno eseguiti nella sequenza di arrivo, finché il capitale disponibile è sufficiente. Ordini che potrebbero causare uno scoperto di conto oppure maggiori del valore del deposito vengono ridotti (esecuzione parziale). Ciò vale anche per ordini che superano la soglia massima stabilita. Valute estere Per l acquisto presso piazze finanziarie non euro i corsi dei titoli in valuta estera vengono convertiti in euro al corso denaro, per le vendite vengono convertiti in euro al corso lettera della medesima giornata di Borsa. Interessi Per gli acquisti e le vendite di titoli a interesse fisso si calcolano gli interessi per ogni giornata e tali interessi concorrono a determinarne il prezzo di questi titoli. Sistema dei limiti Ordini limitati, che appunto a causa di tale limite non possono venire eseguiti subito, saranno attivi fino alla scadenza del limite o eventualmente fino alla chiusura successiva (vedi regola 4) e verificati per ogni giornata di Borsa. Prima dell esecuzione possono venire modificate da ordini dei partecipanti nel modo seguente: ritiro dell ordine, aumento o riduzione del limite, modifica della validità del limite oppure modifica del limite in al meglio oppure al miglior prezzo sul mercato (= esecuzione immediata senza limite). In caso di eventi particolari alla Borsa che riguardano il titolo ordinato, si eseguono le modifiche in automatico. Tali ordini limitati devono, però, essere già stati impartiti per la chiusura precedente all evento, ma non essere stati ancora eseguiti a causa del limite. Le seguenti modifiche avvengono in automatico: Nel caso di pagamento di dividendi, sospensione della negoziazione di un titolo, apertura della contrattazione per l esercizio del diritto di opzione, emissione di dividendi azionari,

6 frazionamento o raggruppamento, gli ordini non eseguiti entro la giornata verranno cancellati. Stop Orders (Ordini condizionati) Si applica la stessa procedura degli ordini limitati (vedi sopra). Rifiuti Ordini che non sono completi, non plausibili oppure non eseguibili per mancanza di capitali vengono respinti. Operazioni straordinarie Operazioni straordinarie che riguardano titoli presenti nel deposito avranno automaticamente effetto su questi ultimi, purché i titoli stessi si trovino in deposito già nella giornata di Borsa precedente all operazione. Dividendi I dividendi vengono accreditati possibilmente il giorno dell'annuncio del pagamento dei dividendi. Per motivi di semplicità questo vale anche per i dividendi trimestrali. I dividendi su azioni non Euro vengono prima convertiti al cambio EuroFX attuale. Ci riserviamo di applicare procedure che si discostino da quelle esposte, laddove ciò sia richiesto dalle diverse prassi seguite da ciascuna azienda. Diritti di opzione I diritti di opzione non possono venire esercitati. Vengono venduti al primo corso di diritto di opzione stabilito nel giorno in cui l azione è quotata ex-diritti. A questo scopo viene preferibilmente consultato il primo prezzo di esercizio della piazza affari indicizzata. Il ricavato della vendita verrà accreditato in conto. Dividendi azionari I dividendi azionari (azioni gratuite) non verranno distribuiti, ma venduti. Per ogni azione verrà calcolato il prezzo prevalente sul mercato che verrà accreditato in conto. Frazionamento azionario Nel caso di frazionamento azionario il numero delle azioni aumenterà secondo il frazionamento stesso. Si cercherà in questo caso di distribuire il numero massimo di azioni. Solo le rimanenze che non formano un azione intera verranno accreditate in euro al prezzo prevalente di mercato. Raggruppamento Nel caso di raggruppamento il numero delle azioni diminuirà in proporzione al raggruppamento stesso. In questo caso, si cercherà di distribuire il numero massimo di azioni. Solo le rimanenze che non formano un azione intera verranno accreditate in euro secondo il prezzo prevalente sul mercato. Interessi Gli interessi dei titoli a interesse fisso vengono accreditati il giorno della scadenza, senza tenere conto dell imposta sui redditi di capitale. Si procederà come se esistesse una regolare dichiarazione di esenzione. Informazioni per i partecipanti Tutti gli ordini e gli eventi particolari verranno documentati secondo il loro valore nel calcolatore centrale del Conoscere la Borsa e saranno poi disponibili a titolo informativo per le varie squadre in Internet. Le squadre che dispongono di un indirizzo del titolare del deposito potranno ricevere notizie anche tramite questo canale.

7 A metà del concorso verrà comunicata a ogni squadra la situazione di tutti i depositi mentre alla fine verranno emessi estratti di deposito per ogni squadra che avrà ottenuto la qualificazione. Comunicazioni informative verranno inviate due settimane prima della metà del concorso e due settimane prima della fine. Estratti di deposito saranno disponibili in formato elettronico. Commissioni Per gli ordini dei partecipanti e le operazioni particolari si calcoleranno delle commissioni (spese) la cui somma corrisponderà a quanto normalmente calcolato per la contrattazione dei titoli (vedi tabella). Commissioni applicabili Compravendita Commissione bancaria Intermediario Azioni e warrants 0,5 % del valore di 0,08 % del valore di 5 mercato, minimo 10 mercato Quote di fondi - Nessuna - - Nessuna - 5 Obbligazioni a 0,5 % del valore di 0,075 % del valore di 5 reddito fisso mercato, minimo 10 mercato Commissione di regolamento Altri ordini Commissione Revoca di un ordine con limite di prezzo/ di uno Stop Order Modifica di limite/ Stop Revoca del limite (cambiamento a prezzo di mercato o al miglior Nessuna prezzo)/ revoca dello Stop Operazioni automatiche Ordine con limite di prezzo/stop Order annullato a causa di un'operazione straordinaria Ordine con limite di prezzo/stop Order annullato perché scaduto o alla chiusura del mese Avviso di accredito di dividendi Avviso di accredito del ricavato della vendita dei diritti di sottoscrizione di nuove azioni Avviso di accredito della vendita di azioni a seguito di un aumento gratuito di capitale Avviso di accredito del ricavato della vendita di rimanenze a seguito di un frazionamento azionario Avviso di accredito del ricavato della vendita di rimanenze a seguito di un raggruppamento azionario Commissione Nessuna Nessuna Vincitori/Squalifica/Premi Vincitori Vincono le squadre che alla fine avranno raggiunto il più alto valore in deposito. I totali dei valori in deposito saranno calcolati di volta in volta sommando i seguenti importi:

8 1. Somma dei corsi di tutti i titoli presenti nel deposito (in caso di titoli di piazze borsistiche non Euro, convertiti al cambio EuroFX attuale) 2. Capitale residuo 3. Interessi pro rata maturati su base di calcolo per i titoli a tasso di interesse fisso In caso di parità di valore di deposito vince la squadra il cui deposito, al momento della valutazione, presenta un corso più alto in titoli che siano elencati in un indice di sostenibilità. Squalifica I partecipanti al Conoscere la Borsa devono impartire e far conteggiare nel proprio deposito almeno tre ordini in titoli entro il 14 dicembre, 10:45 (ora [legale] Europa centrale), altrimenti verranno squalificati. I depositi squalificati saranno bloccati. Ciò significa che da questo momento la partecipazione non sarà più possibile. Premi Gli Istituti di riferimento forniranno informazioni sulla posizione in classifica e i premi, se non diversamente specificato. Informazioni/Reclami Si dovrà immediatamente verificare il rendiconto per controllare che tutte le operazioni siano state effettuate in modo corretto. Ciò è valido anche per il contenuto degli estratti del deposito. Il numero progressivo presente sul rendiconto consente al tempo stesso la verifica della completezza delle registrazioni effettuate. Eventuali discordanze sono da comunicare subito all istituto di riferimento (che in caso di dubbio deve fare riferimento alla Centrale del Conoscere la Borsa). I reclami devono essere presentati in forma scritta eventuali documenti esplicativi sul motivo del reclamo devono venire allegati. A fronte di un reclamo fondato si apporteranno delle correzioni che di solito avvengono per iscritto. Per tutte le richieste o per eventuali reclami si deve indicare il numero del deposito. A comunicazioni verbali o telefoniche non verrà dato alcun seguito. Non verranno più considerati reclami inoltrati dopo la chiusura dell ultima giornata di Borsa.

Condizioni di partecipazione

Condizioni di partecipazione --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Svolgimento iniziativa Conoscere La Borsa 2014 ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

Il regolamento di Conoscere la Borsa 2014

Il regolamento di Conoscere la Borsa 2014 Il regolamento di Conoscere la Borsa 2014 Chi può partecipare a Conoscere la Borsa? Quali requisiti occorre avere? A quali regole ci si deve attenere? Qui troverete tutte le informazioni per partecipare

Dettagli

Svolgimento iniziativa Condizioni di partecipazione

Svolgimento iniziativa Condizioni di partecipazione --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Svolgimento iniziativa Conoscere la Borsa 2014 per studenti ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

Il regolamento di Conoscere la Borsa 2014

Il regolamento di Conoscere la Borsa 2014 Il regolamento di Conoscere la Borsa 2014 Benvenuti all'iniziativa Conoscere la Borsa per Studenti Universitari. Chi può partecipare? Quali requisiti occorre avere? A quali regole ci si deve attenere?

Dettagli

Le regole dell iniziativa Conoscere la borsa per studenti universitari 2010

Le regole dell iniziativa Conoscere la borsa per studenti universitari 2010 Le regole dell iniziativa Conoscere la borsa per studenti universitari 2010 Benvenuti all iniziativa Conoscere la borsa per studenti universitari. Chi può partecipare? Quali requisiti occorre avere? A

Dettagli

Conoscere la Borsa 2013. Presentazione del concorso scolastico

Conoscere la Borsa 2013. Presentazione del concorso scolastico Conoscere la Borsa 2013 Presentazione del concorso scolastico Partecipanti Si tratta di un concorso internazionale ormai consolidato ideato negli anni 80 e conta, ogni anno, circa 40.000 squadre iscritte

Dettagli

Conoscere la Borsa 2014. Presentazione del concorso scolastico

Conoscere la Borsa 2014. Presentazione del concorso scolastico Conoscere la Borsa 2014 Presentazione del concorso scolastico Partecipanti Si tratta di un concorso internazionale ormai consolidato giunto alla 32esima edizione che conta ogni anno più di 40.000 squadre

Dettagli

CONOSCERE LA BORSA 2013

CONOSCERE LA BORSA 2013 CONOSCERE LA BORSA 2013 Informazioni guida per gli insegnanti Introduzione Che cosa è Conoscere la Borsa? I legami tra imprese, politica e mercato azionario sono spesso complessi e difficili da capire.

Dettagli

AVVISO DI ERRATA CORRIGE

AVVISO DI ERRATA CORRIGE Milano, 12 dicembre 2014 AVVISO DI ERRATA CORRIGE relativo al PROSPETTO DI BASE relativo al programma di offerta al pubblico e/o quotazione degli investment certificate denominati AUTOCALLABLE BORSA PROTETTA

Dettagli

REGOLAMENTO WARRANT VALORE ITALIA HOLDING DI PARTECIPAZIONI S.p.A 2014-2015.

REGOLAMENTO WARRANT VALORE ITALIA HOLDING DI PARTECIPAZIONI S.p.A 2014-2015. REGOLAMENTO WARRANT VALORE ITALIA HOLDING DI PARTECIPAZIONI S.p.A 2014-2015. 1. Definizioni Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato:

Dettagli

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG)

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG) FOGLIO INFORMATIVO CONTO ANTICIPO FATTURE INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Promos SpA Sede Legale: Viale Gramsci, 19 80122 Napoli Telefono: +39.081.0170111 Fax. +39.081.4620011 Sito Web: http://www.bancapromos.it

Dettagli

Comunicazione della Società : significa quanto descritto nell articolo 3.2.

Comunicazione della Società : significa quanto descritto nell articolo 3.2. REGOLAMENTO DEI SPONSOR WARRANT SPACE S.P.A. 1 DEFINIZIONI 1.1 Nel presente Regolamento i seguenti termini hanno il significato qui attribuito. I termini definiti al singolare si intendono definiti anche

Dettagli

Conoscere la Borsa 2014

Conoscere la Borsa 2014 UNIVERSITÀ Conoscere la Borsa 2014 Concorso dedicato agli studenti universitari Vantaggi derivanti dalla partecipazione Sviluppo di solide competenze in ambito borsistico Acquisizione di conoscenze utili

Dettagli

Foglio Informativo. Che cos è il Contratto Di Collocamento Titoli Nonché Di Ricezione E Trasmissione Ordini

Foglio Informativo. Che cos è il Contratto Di Collocamento Titoli Nonché Di Ricezione E Trasmissione Ordini Informazioni sulla banca Denominazione e forma giuridica: BANCA DEL SUD S.p.A. Sede legale e amministrativa: VIA CALABRITTO, 20 80121 NAPOLI Recapiti ( telefono e fax) 0817976411, 0817976402 Sito internet:

Dettagli

Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato:

Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: 1. Definizioni REGOLAMENTO DEI WARRANT PRIMI SUI MOTORI 2012-2015 Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: AIM Italia significa il

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. INVESTIMENTI E DEPOSITI TITOLI DEPOSITO TITOLI (Edizione del 02/02/2015) INFORMAZIONI SULLA BANCA CHE COS È IL DEPOSITO TITOLI

FOGLIO INFORMATIVO. INVESTIMENTI E DEPOSITI TITOLI DEPOSITO TITOLI (Edizione del 02/02/2015) INFORMAZIONI SULLA BANCA CHE COS È IL DEPOSITO TITOLI INVESTIMENTI E DEPOSITI TITOLI DEPOSITO TITOLI (Edizione del 02/02/2015) INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e Forma Giuridica: Banca Credito Peloritano S.p.A Sede Legale e Direzione Generale: 98122

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO PROGETTO SMART

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO PROGETTO SMART REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO PROGETTO SMART 1 Denominazione CNP UniCredit Vita al fine di adempiere agli obblighi assunti nei confronti degli Aderenti, in base a quanto stabilito dal Regolamento e dalle

Dettagli

REGOLE INTERNE DI PRICING E NEGOZIAZIONE PER TITOLI OBBLIGAZIONARI DI PROPRIA EMISSIONE

REGOLE INTERNE DI PRICING E NEGOZIAZIONE PER TITOLI OBBLIGAZIONARI DI PROPRIA EMISSIONE BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. Sede Legale: Piazza Ferrari n. 15 47921 RIMINI ITALY Tel.: 0541-701111 Fax 0541-701337 Sito Internet: www.bancacarim.it REGOLE INTERNE DI PRICING E NEGOZIAZIONE

Dettagli

Regolamento del Prestito Convertibile TE Wind S.A. 2013-2018. (il Regolamento )

Regolamento del Prestito Convertibile TE Wind S.A. 2013-2018. (il Regolamento ) Regolamento del Prestito Convertibile TE Wind S.A. 2013-2018 (il Regolamento ) 1. Importo e titoli 1.1 Il prestito obbligazionario denominato Convertibile TE Wind S.A. 2013-2018 di Euro 4.365.000,00 (quattromilioni

Dettagli

Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato:

Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: REGOLAMENTO DEI WARRANT CLABO 2015 2018 1. Definizioni Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: AIM Italia significa il sistema multilaterale

Dettagli

Conoscere la Borsa 2014

Conoscere la Borsa 2014 SCUOLA Conoscere la Borsa 2014 Concorso dedicato agli studenti delle scuole superiori Come funziona? Metodi Aumentare il capitale iniziale attraverso strategie d investimento intelligenti e trasferimenti

Dettagli

REGOLAMENTO DEI WARRANT MICROSPORE S.p.A. 2013-2015

REGOLAMENTO DEI WARRANT MICROSPORE S.p.A. 2013-2015 REGOLAMENTO DEI WARRANT MICROSPORE S.p.A. 2013-2015 1. Definizioni Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: AIM Italia significa il

Dettagli

REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO CONVERTIBILE IN AZIONI AGRONOMIA S.P.A. denominato

REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO CONVERTIBILE IN AZIONI AGRONOMIA S.P.A. denominato REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO CONVERTIBILE IN AZIONI AGRONOMIA S.P.A. denominato AGRONOMIA CONVERTIBILE 8% 2014-2019 CON FACOLTA DI RIMBORSO 1. Importo e titoli ANTICIPATO IN AZIONI 1.1 Il prestito

Dettagli

Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato:

Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: REGOLAMENTO DEI WARRANT MC LINK 2013-2015 1. Definizioni Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: AIM Italia significa il sistema multilaterale

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. INVESTIMENTI E DEPOSITI TITOLI DEPOSITO TITOLI (Edizione del 23/08/2012) INFORMAZIONI SULLA BANCA OFFERTA FUORI SEDE

FOGLIO INFORMATIVO. INVESTIMENTI E DEPOSITI TITOLI DEPOSITO TITOLI (Edizione del 23/08/2012) INFORMAZIONI SULLA BANCA OFFERTA FUORI SEDE INVESTIMENTI E DEPOSITI TITOLI DEPOSITO TITOLI (Edizione del 23/08/2012) INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e Forma Giuridica: Banca Credito Peloritano S.p.A Sede Legale e Direzione Generale: 98122

Dettagli

PUNTO ALL ESTERO FINANZIAMENTO ALL INTERNAZIONALIZZAZIONE SUPPORTATO DA GARANZIA SACE

PUNTO ALL ESTERO FINANZIAMENTO ALL INTERNAZIONALIZZAZIONE SUPPORTATO DA GARANZIA SACE FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI PUNTO ALL ESTERO FINANZIAMENTO ALL INTERNAZIONALIZZAZIONE SUPPORTATO DA GARANZIA SACE INFORMAZIONI SULLA

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO N. 16.002 DEPOSITO TITOLI E STRUMENTI FINANZIARI A CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE Aggiornato al 26/04/2016

FOGLIO INFORMATIVO N. 16.002 DEPOSITO TITOLI E STRUMENTI FINANZIARI A CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE Aggiornato al 26/04/2016 INFORMAZIONI SULLA BANCA Cassa di Risparmio della Spezia S.p.A. Sede legale: Corso Cavour, 86 19121 La Spezia Iscritta all Albo delle Banche al n. 5160 Appartenente al Gruppo Bancario Cariparma Crédit

Dettagli

Regolamento del prestito obbligazionario IT0003853014 BIM 1,50% 2005-2015 subordinato convertibile in azioni ordinarie

Regolamento del prestito obbligazionario IT0003853014 BIM 1,50% 2005-2015 subordinato convertibile in azioni ordinarie Regolamento del prestito obbligazionario IT0003853014 BIM 1,50% 2005-2015 subordinato convertibile in azioni ordinarie Art. 1. Importo, titoli e prezzo di emissione 1.1 Il prestito obbligazionario BIM

Dettagli

Il mercato mobiliare

Il mercato mobiliare Il mercato mobiliare E il luogo nel quale trovano esecuzione tutte le operazioni aventi per oggetto valori mobiliari, ossia strumenti finanziari così denominati per la loro attitudine a circolare facilmente

Dettagli

Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato:

Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: 1. Definizioni REGOLAMENTO DEI WARRANT PRIMI SUI MOTORI 2012-2016 Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: AIM Italia significa il

Dettagli

Regolamento dei "Warrant azioni ordinarie Bio-On 2014-2017" (di seguito il Regolamento )

Regolamento dei Warrant azioni ordinarie Bio-On 2014-2017 (di seguito il Regolamento ) Regolamento dei "Warrant azioni ordinarie Bio-On 2014-2017" (di seguito il Regolamento ) GLOSSARIO Ai fini del presente Regolamento i termini indicati qui di seguito hanno il seguente significato: Azioni

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO APERTURA DEPOSITO TITOLI A CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE

FOGLIO INFORMATIVO APERTURA DEPOSITO TITOLI A CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI (D.LGS. 385 del 1/9/1993 delibera CICR del 4/3/2003) Data decorrenza 10/06/2009 FOGLIO INFORMATIVO APERTURA DEPOSITO TITOLI A CUSTODIA E

Dettagli

Sunshine Capital Investments S.p.A. Regolamento dei WARRANT

Sunshine Capital Investments S.p.A. Regolamento dei WARRANT (All 1) Sunshine Capital Investments S.p.A. Regolamento dei WARRANT 1 REGOLAMENTO DEI WARRANT SUNSHINE CAPITAL INVESTMENTS S.P.A. 2014-2016 1. Definizioni Ai fini del presente Regolamento i termini indicati

Dettagli

Sezione Terza I Fondi comuni di investimento

Sezione Terza I Fondi comuni di investimento Sezione Terza I Fondi comuni di investimento 369. Nella valutazione dei beni del fondo comune di investimento, il valore degli strumenti finanziari ammessi alle negoziazioni su mercati regolamentati è

Dettagli

Regolamento WARRANT TISCALI S.P.A. 2009 2014. L assemblea straordinaria dell Emittente, in data 30 giugno 2009, ha deliberato tra l altro:

Regolamento WARRANT TISCALI S.P.A. 2009 2014. L assemblea straordinaria dell Emittente, in data 30 giugno 2009, ha deliberato tra l altro: Regolamento WARRANT TISCALI S.P.A. 2009 2014 Premesse L assemblea straordinaria dell Emittente, in data 30 giugno 2009, ha deliberato tra l altro: (a) di aumentare il capitale sociale dell Emittente in

Dettagli

Nominativo: Indirizzo: Telefono: e-mail

Nominativo: Indirizzo: Telefono: e-mail TITOLI Foglio informativo in ottemperanza alle disposizioni di cui alla delibera CICR del 4 marzo 2003 e alle successive Istruzioni di Vigilanza della Banca d Italia del 15 luglio 2015 INFORMAZIONI SULLA

Dettagli

APPENDICE A REGOLAMENTO

APPENDICE A REGOLAMENTO APPENDICE A REGOLAMENTO Warrant Banca Intesa S.p.A. validi per vendere a Banca Intesa azioni ordinarie o azioni di risparmio Banca Commerciale Italiana S.p.A. o, in forma abbreviata, Warrant Put Intesa-BCI

Dettagli

Norme contrattuali che regolano i servizi bancari e finanziari prestati da Allianz Bank Financial Advisors S.p.A. Conto corrente n.

Norme contrattuali che regolano i servizi bancari e finanziari prestati da Allianz Bank Financial Advisors S.p.A. Conto corrente n. Conto Vedo Norme per la trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari (D.Lgs.n.385/1993) Norme contrattuali che regolano i servizi bancari e finanziari prestati da Allianz Bank Financial

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO ASSICURATIVO PREVILINK

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO ASSICURATIVO PREVILINK Allegato 4 REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO ASSICURATIVO PREVILINK Art. 1 - Denominazione del Fondo Interno La Società gestisce, con le modalità stabilite dal presente Regolamento, un portafoglio di valori

Dettagli

Foglio informativo n. 062/032. Buono di Risparmio.

Foglio informativo n. 062/032. Buono di Risparmio. Informazioni sulla banca. Foglio informativo n. 062/032. Buono di Risparmio. Cassa dei Risparmi di Forlì e della Romagna S.p.A. Sede Legale e Amministrativa: Corso della Repubblica 14-47100 Forlì. Tel.:

Dettagli

Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato:

Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: 1. Definizioni REGOLAMENTO DEI WARRANT FIRST CAPITAL S.P.A. 2010-2016 Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: AIM Italia significa

Dettagli

DEPOSITO TITOLI A CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE

DEPOSITO TITOLI A CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE INFORMAZIONI SULLA BANCA Cassa di Risparmio di Cento S.p.A. Sede Legale e Direzione generale: Via Matteotti 8/B - 44042 CENTO (FE) Tel. 051 6833111 - Fax 051 6833237 CODICE FISCALE, PARTITA IVA e Numero

Dettagli

SERVIZIO DI CUSTODIA ED AMMINISTRAZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI

SERVIZIO DI CUSTODIA ED AMMINISTRAZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI FOGLIO INFORMATIVO relativo al SERVIZIO DI CUSTODIA ED AMMINISTRAZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI INFORMAZIONI SULLA BANCA. Banca di Credito Cooperativo di Leverano Società Cooperativa Piazza Roma, 1-73045

Dettagli

ETF ALLOCATION AWARDS 2015

ETF ALLOCATION AWARDS 2015 ETF ALLOCATION AWARDS 2015 Regolamento Concorso CFA ETF ALLOCATION AWARD 2015 indetto da CFA Italia S.r.l. La Società CFA Italia Srl Sede primaria Italiana (di seguito CFASI ) - con sede in Via Aurelio

Dettagli

REGOLAMENTO DEL MERCATO INTERNO DELLE AZIONI EMESSE DALLA BANCA POPOLARE DI PUGLIA E BASILICATA S.C.P.A.

REGOLAMENTO DEL MERCATO INTERNO DELLE AZIONI EMESSE DALLA BANCA POPOLARE DI PUGLIA E BASILICATA S.C.P.A. REGOLAMENTO DEL MERCATO INTERNO DELLE AZIONI EMESSE DALLA BANCA POPOLARE DI PUGLIA E BASILICATA S.C.P.A. TITOLO I- DISPOSIZIONI GENERALI INDICE Art. 1 - Oggetto del Mercato Interno. Art. 2 Modifiche al

Dettagli

Regolamento per la raccolta, trasmissione e negoziazione. tramite l Istituto Centrale delle Banche Popolari Italiane. delle azioni ordinarie

Regolamento per la raccolta, trasmissione e negoziazione. tramite l Istituto Centrale delle Banche Popolari Italiane. delle azioni ordinarie Regolamento per la raccolta, trasmissione e negoziazione tramite l Istituto Centrale delle Banche Popolari Italiane delle azioni ordinarie della Banca di Credito Popolare S.C.p.A. Adottato dal Consiglio

Dettagli

TITOLO VI CREDITO, ASSICURAZIONI, BORSE VALORI CAPITOLO I. Usi bancari

TITOLO VI CREDITO, ASSICURAZIONI, BORSE VALORI CAPITOLO I. Usi bancari TITOLO VI CREDITO, ASSICURAZIONI, BORSE VALORI CAPITOLO I Usi bancari 1) MODALITA CONTABILI PER IL CALCOLO E MISURA DEGLI INTERESSI I rapporti di dare e avere relativi al conto, con saldo debitore o creditore,

Dettagli

Regolamento del Prestito obbligazionario Banca Carige 1,50%, 2003 2013 subordinato ibrido con premio al rimborso convertibile in azioni ordinarie

Regolamento del Prestito obbligazionario Banca Carige 1,50%, 2003 2013 subordinato ibrido con premio al rimborso convertibile in azioni ordinarie Regolamento del Prestito obbligazionario Banca Carige 1,50%, 2003 2013 subordinato ibrido con premio al rimborso convertibile in azioni ordinarie Art. 1. Importo, titoli e prezzo di emissione Il prestito

Dettagli

Foglio informativo n. 1.01.09. Buono di Risparmio.

Foglio informativo n. 1.01.09. Buono di Risparmio. # L O G O _ B A N C A # Foglio informativo n. 1.01.09. Buono di Risparmio. Informazioni sulla banca. Intesa Sanpaolo Private Banking S.p.A. Sede Legale e Amministrativa: Via Hoepli 10 20121 Milano Sito

Dettagli

FINANZIAMENTO CHIROGRAFARIO LINEA PIU IMPRESA

FINANZIAMENTO CHIROGRAFARIO LINEA PIU IMPRESA FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI FINANZIAMENTO CHIROGRAFARIO LINEA PIU IMPRESA INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE ED

Dettagli

DOCUMENTO SULL EROGAZIONE DELLE RENDITE

DOCUMENTO SULL EROGAZIONE DELLE RENDITE DOCUMENTO SULL EROGAZIONE DELLE RENDITE Il presente documento costituisce parte integrante della nota informativa della forma pensionistica individuale denominata INA ASSITALIA PRIMO Piano pensionistico

Dettagli

CHE COSA È IL DEPOSITO TITOLI A CUSTODIA O CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE

CHE COSA È IL DEPOSITO TITOLI A CUSTODIA O CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE FOGLIO INFORMATIVO DEPOSITO TITOLI A CUSTODIA O CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE DI TITOLI E DI STRUMENTI FINANZIARI E SERVIZI DI INVESTIMENTO (NEGOZIAZIONE, ESECUZIONE DI ORDINI PER CONTO DEI CLIENTI, RICEZIONE

Dettagli

Regolamento dei Warrant Prima Vera S.p.A. Nel presente regolamento i seguenti termini hanno il significato ad essi qui attribuito:

Regolamento dei Warrant Prima Vera S.p.A. Nel presente regolamento i seguenti termini hanno il significato ad essi qui attribuito: Regolamento dei Warrant Prima Vera S.p.A. Art. 1 Definizioni Nel presente regolamento i seguenti termini hanno il significato ad essi qui attribuito: Assemblea di Emissione = L assemblea della Società

Dettagli

CAC40 16.12.2005 DOW JONES 16.12.2005 EUROSTOXX50 16.12.2005 MIB30 16.12.2005 NIKKEI225

CAC40 16.12.2005 DOW JONES 16.12.2005 EUROSTOXX50 16.12.2005 MIB30 16.12.2005 NIKKEI225 Avviso integrativo di emissione della Nota integrativa al documento informativo sull Emittente depositato presso la Consob in data 03.07.2002, a seguito di nullaosta n. 2045403 del 27.06.2002 relativa

Dettagli

Il Concorso Leggendario

Il Concorso Leggendario Regolamento del concorso a premi denominato Il Concorso Leggendario Soggetto promotore: La Provincia di Como Editoriale S.p.a. Via G. De Simoni, n. 6 22100 Como P. IVA 00190490136 Società editrice de La

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo a: CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI

FOGLIO INFORMATIVO relativo a: CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI FOGLIO INFORMATIVO relativo a: CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI Data ultimo aggiornamento: 20 gennaio 2015 INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Pescia - Credito Cooperativo Società Cooperativa

Dettagli

DEPOSITO TITOLI A CUSTODIA E/O AMMINISTRAZIONE

DEPOSITO TITOLI A CUSTODIA E/O AMMINISTRAZIONE FOGLIO INFORMATIVO DEPOSITO TITOLI A CUSTODIA E/O AMMINISTRAZIONE Informazioni sulla banca Denominazione e forma giuridica: BANCA POPOLARE DI FONDI Società Cooperativa Sede legale e amministrativa: Via

Dettagli

Tellco fondazione d investimento

Tellco fondazione d investimento Regolamento della Tellco fondazione d investimento valevoli dal 01.01.2011 Tellco fondazione d investimento Bahnhofstrasse 4 Casella postale 713 CH-6431 Svitto t + 41 41 819 70 30 f + 41 41 819 70 35 tellco.ch

Dettagli

AIM ITALIA MANUALE DELLE NEGOZIAZIONI

AIM ITALIA MANUALE DELLE NEGOZIAZIONI AIM ITALIA MANUALE DELLE NEGOZIAZIONI VERSIONE 1.0 TITOLO 1 MERCATO TELEMATICO AIM Articolo 1 (Strumenti negoziabili) 1. Nel mercato AIM si negoziano, per qualunque quantitativo, strumenti finanziari.

Dettagli

Foglio informativo n. 062/051. Buono di Risparmio.

Foglio informativo n. 062/051. Buono di Risparmio. Informazioni sulla banca. Foglio informativo n. 062/051. Buono di Risparmio. Cassa di Risparmio del Veneto S.p.A. Sede Legale: Corso Garibaldi, 22/26-35122 Padova. Tel.: 800.303.306 (Privati), 800.343.034

Dettagli

FINANZIAMENTO A MEDIO/LUNGO TERMINE DESTINATO ALLE IMPRESE FINANZIAMENTO FONDO GARANZIA PMI L. 662/96 E SUCCESSIVE MODIFICHE

FINANZIAMENTO A MEDIO/LUNGO TERMINE DESTINATO ALLE IMPRESE FINANZIAMENTO FONDO GARANZIA PMI L. 662/96 E SUCCESSIVE MODIFICHE FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI FINANZIAMENTO A MEDIO/LUNGO TERMINE DESTINATO ALLE IMPRESE FINANZIAMENTO FONDO GARANZIA PMI L. 662/96 E SUCCESSIVE

Dettagli

PROGRAMMA FEDELTA SFRECCIA E VINCI DOMANDE PIU FREQUENTI

PROGRAMMA FEDELTA SFRECCIA E VINCI DOMANDE PIU FREQUENTI PROGRAMMA FEDELTA SFRECCIA E VINCI DOMANDE PIU FREQUENTI Riepilogo delle Domande 1. In che cosa consiste l Operazione a Premio Programma Fedeltà Sfreccia e Vinci? 2. Chi può aderire a Sfreccia e Vinci?

Dettagli

APERTURA DI CREDITO IN CONTO CORRENTE GARANTITA DA PEGNO CHE COSA È L APERTURA DI CREDITO IN CONTO CORRENTE GARANTITA DA PEGNO

APERTURA DI CREDITO IN CONTO CORRENTE GARANTITA DA PEGNO CHE COSA È L APERTURA DI CREDITO IN CONTO CORRENTE GARANTITA DA PEGNO FOGLIO INFORMATIVO APERTURA DI CREDITO IN CONTO CORRENTE GARANTITA DA PEGNO INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Sistema S.p.A. Sede legale e amministrativa Corso Monforte, 20-20122 Milano Telefono +39 02 802801

Dettagli

Condizioni generali di contratto per la carta cliente ANOUK

Condizioni generali di contratto per la carta cliente ANOUK Condizioni generali di contratto per la carta cliente ANOUK Prefazione Le seguenti condizioni di contratto illustrano le condizioni di partecipazione, i diritti e gli obblighi relativi al programma promozionale

Dettagli

DEPOSITO TITOLI A CUSTODIA E/O AMMINISTRAZIONE CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO

DEPOSITO TITOLI A CUSTODIA E/O AMMINISTRAZIONE CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO Decorrenza Foglio Informativo Pag 1 / 5 (DLGS 385 del 1/9/93 Delibera CTCR del 4/3/2003) DEPOSITO TITOLI A CUSTODIA E/O AMMINISTRAZIONE CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO DESCRIZIONE SERVIZI

Dettagli

L A B O R S A I T AL I AN A S. P. A. H A D I S P O S T O L AM M I S S I O N E AL L A Q U O T AZ I O N E C O N P R O V V E D I M E N T O N.

L A B O R S A I T AL I AN A S. P. A. H A D I S P O S T O L AM M I S S I O N E AL L A Q U O T AZ I O N E C O N P R O V V E D I M E N T O N. Avviso integrativo di emissione. Il presente Avviso va letto congiuntamente alla Nota integrativa al documento informativo sull Emittente depositato presso la Consob in data 19.06.2003, a seguito di nullaosta

Dettagli

con il patrocinio di in collaborazione con

con il patrocinio di in collaborazione con con il patrocinio di in collaborazione con La Traders Cup, organizzata dalla rivista TRADERS Magazine Italia punto di riferimento per il mondo del trading e dell investimento professionale, è l unica competizione

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI DEPOSITO A CUSTODIA ED AMMINISTRAZIONE DI TITOLI E STRUMENTI FINANZIARI (DEPOSITO TITOLI)

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI DEPOSITO A CUSTODIA ED AMMINISTRAZIONE DI TITOLI E STRUMENTI FINANZIARI (DEPOSITO TITOLI) FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI DEPOSITO A CUSTODIA ED AMMINISTRAZIONE DI TITOLI E STRUMENTI FINANZIARI (DEPOSITO TITOLI) INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA NAZIONALE DEL LAVORO Società per Azioni Sede Legale

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO VARIABILE INDICIZZATO AD EURIBOR 6 MESI

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO VARIABILE INDICIZZATO AD EURIBOR 6 MESI FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO VARIABILE INDICIZZATO AD EURIBOR 6 MESI INFORMAZIONI SULLA

Dettagli

DEPOSITI DI TITOLI A CUSTODIA ED AMMINISTRAZIONE

DEPOSITI DI TITOLI A CUSTODIA ED AMMINISTRAZIONE FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI DEPOSITI DI TITOLI A CUSTODIA ED AMMINISTRAZIONE INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo al CONTO CORRENTE CONTO SEPARATO INTERMEDIARI ASSICURATIVI

FOGLIO INFORMATIVO. relativo al CONTO CORRENTE CONTO SEPARATO INTERMEDIARI ASSICURATIVI Versione 1 FOGLIO INFORMATIVO relativo al CONTO CORRENTE CONTO SEPARATO INTERMEDIARI ASSICURATIVI INFORMAZIONI SULLA BANCA Cassa Padana B.C.C. Società Cooperativa Via Garibaldi, 25 25024 Leno (BS) Tel.:

Dettagli

Policy per la negoziazione e per il rimborso delle Azioni di propria emissione

Policy per la negoziazione e per il rimborso delle Azioni di propria emissione Azioni di propria emissione Marzo 2016 SOMMARIO Premessa... 5 Regole interne per la negoziazione di Azioni BPC... 5 Strategia di esecuzione... 5 Soggetti ammessi alla negoziazione... 6 Modalità di conferimento

Dettagli

DEPOSITO TITOLI A CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE

DEPOSITO TITOLI A CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE IMPOSTA DI BOLLO SPESE FISSE SPESE DI GESTIONE DEPOSITO TITOLI Foglio Informativo: TR01_TD0011 Pagina 1 di 5 DEPOSITO TITOLI A CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione sociale:

Dettagli

Foglio Informativo Dossier Titoli e Servizi di Investimento Aggiornamento del: 27/01/2015 Decorrenza condizioni: 20/01/2015

Foglio Informativo Dossier Titoli e Servizi di Investimento Aggiornamento del: 27/01/2015 Decorrenza condizioni: 20/01/2015 Foglio Informativo Dossier Titoli e Servizi di Investimento Aggiornamento del: 27/01/2015 Decorrenza condizioni: 20/01/2015 Informazioni sulla Banca PRADER BANK AG SPA p.tta della Mostra, 2 39100 BOLZANO

Dettagli

Depositi Titoli a Custodia. e/o Amministrazione

Depositi Titoli a Custodia. e/o Amministrazione Depositi Titoli a Custodia e/o Amministrazione INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Federico Del Vecchio s.p.a. Sede legale: Via dei Banchi n.5 50123 Firenze Sede amministrativa:, Viale A.Gramsci n.69 50121

Dettagli

EMILIA ROMAGNA FACTOR S.p.A.

EMILIA ROMAGNA FACTOR S.p.A. EMILIA ROMAGNA FACTOR S.p.A. Bologna, 2 Aprile 2012 FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI ACQUISTO DI CREDITI DI IMPRESA (Factoring) INFORMAZIONI SULL INTERMEDIARIO denominazione: EMILIA ROMAGNA FACTOR

Dettagli

PRESTITI FIDUCIARI UNICREDIT AD HONOREM

PRESTITI FIDUCIARI UNICREDIT AD HONOREM PRESTITI FIDUCIARI UNICREDIT AD HONOREM BANDO PER GLI STUDENTI DELL ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITÀ DI BOLOGNA DEI CORSI DI LAUREA, DI LAUREA MAGISTRALE, DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO, DELLE SCUOLE

Dettagli

Foglio informativo DEPOSITO TITOLI 1 ottobre 2011

Foglio informativo DEPOSITO TITOLI 1 ottobre 2011 Foglio informativo DEPOSITO TITOLI 1 ottobre 2011 (D.Lgs. 385/1993 e successive modifiche Deliberazione CICR del 04.03.03) INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica: BANCA INTERMOBILIARE

Dettagli

Capitolo 1 - USI BANCARI Sommario

Capitolo 1 - USI BANCARI Sommario Capitolo 1 - USI BANCARI Sommario Operazioni di credito documentario (Articoli 1527, 1530 cod. civ.) Art. 1 Pagamento del prezzo nella vendita contro documenti (Articolo 1528 cod. civ.) 2 Pagamento diretto

Dettagli

REGOLAMENTO DEI WARRANT AGRONOMIA 2014-2017. Articolo 1. Definizioni

REGOLAMENTO DEI WARRANT AGRONOMIA 2014-2017. Articolo 1. Definizioni REGOLAMENTO DEI WARRANT AGRONOMIA 2014-2017 Articolo 1 Definizioni Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: AIM Italia significa il

Dettagli

Notizie Flash. Quota A - pagamento contributi 2010. Contributi di riscatto. Quota B - redditi professionali 2009

Notizie Flash. Quota A - pagamento contributi 2010. Contributi di riscatto. Quota B - redditi professionali 2009 Notizie Flash Quota A - pagamento contributi 2010 Il 30 giugno è scaduta la seconda rata del contributo di Quota A. Qualora l avviso sia pervenuto dopo la scadenza di una o più rate, il pagamento delle

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO n. 4 CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI

FOGLIO INFORMATIVO n. 4 CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI FOGLIO INFORMATIVO n. 4 STRUMENTI FINANZIARI INFORMAZIONI SULLA BANCA CREDITO COOPERATIVO CASSA RURALE ED ARTIGIANA DI PALIANO soc.coop. Sede: Viale Umberto I, 53 - cap 03018 Paliano (FR) Tel.: 0775/577014

Dettagli

Testo vigente. Testo proposto Articolo 5 Capitale sociale. Articolo 5

Testo vigente. Testo proposto Articolo 5 Capitale sociale. Articolo 5 1. Proposta di eliminazione del valore nominale espresso delle azioni ordinarie e di risparmio in circolazione. Conseguenti modifiche dello statuto sociale. Deliberazioni inerenti e conseguenti. Signori

Dettagli

REGOLAMENTO CONCORSO A PREMI. Vola in Brasile

REGOLAMENTO CONCORSO A PREMI. Vola in Brasile REGOLAMENTO CONCORSO A PREMI Vola in Brasile 1. SOGGETTO PROMOTORE H3G S.p.A. Via Leonardo da Vinci n. 1 20090 TREZZANO SUL NAVIGLIO (MI) Codice fiscale 02517580920/2001 Partita IVA 13378520152 (di seguito

Dettagli

DOCUMENTO DI OFFERTA

DOCUMENTO DI OFFERTA DOCUMENTO DI OFFERTA OFFERTA PUBBLICA DI ACQUISTO E DI SCAMBIO VOLONTARIA TOTALITARIA ai sensi e per gli effetti degli articoli 102 e 106, comma 4, del D. Lgs. 24 febbraio 1998, n. 58 nonché dell articolo

Dettagli

Comparto Classe di Azioni Data Inizio offerta. I (Institutional) ZENIT MULTISTRATEGY SICAV Global Opportunities. R (Retail)

Comparto Classe di Azioni Data Inizio offerta. I (Institutional) ZENIT MULTISTRATEGY SICAV Global Opportunities. R (Retail) Allegato Il presente allegato è parte integrante del modulo di sottoscrizione di Zenit Multistrategy Sicav e deve essere consegnato unitamente allo stesso. Comparto Classe di Azioni Data Inizio offerta

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI DENOMINATI

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI DENOMINATI CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUI PRESTITI OBBLIGAZIONARI DENOMINATI CASSA DI RISPARMIO DI ASTI S.P.A. TASSO VARIABILE EURO 25.000.000 Euribor 3 mesi -0.45 31/10/2008-31/10/2018 ISIN IT0004418338

Dettagli

Foglio Informativo Dossier Titoli e Servizi di Investimento. Informazioni sulla Banca. Struttura e Funzione Economica. Aggiornamento del: 17/09/2015

Foglio Informativo Dossier Titoli e Servizi di Investimento. Informazioni sulla Banca. Struttura e Funzione Economica. Aggiornamento del: 17/09/2015 Foglio Informativo Dossier Titoli e Servizi di Investimento Aggiornamento del: 17/09/2015 Decorrenza condizioni: 17/09/2015 Informazioni sulla Banca PRADER BANK AG SPA p.tta della Mostra, 2 39100 BOLZANO

Dettagli

FIDASC Federazione Italiana Discipline Armi Sportive da Caccia 10 CAMPIONATO ITALIANO ANNI VERDI CON CANI DA FERMA E DA CERCA SU QUAGLIE LIBERATE 2015

FIDASC Federazione Italiana Discipline Armi Sportive da Caccia 10 CAMPIONATO ITALIANO ANNI VERDI CON CANI DA FERMA E DA CERCA SU QUAGLIE LIBERATE 2015 FIDASC Federazione Italiana Discipline Armi Sportive da Caccia 10 CAMPIONATO ITALIANO ANNI VERDI CON CANI DA FERMA E DA CERCA SU QUAGLIE LIBERATE 2015 REGOLAMENTO TECNICO ART. 1 SCOPI 1.1 La FIDASC, nell

Dettagli

PRESTITO PERSONALE CONSUMATORI TASSO FISSO

PRESTITO PERSONALE CONSUMATORI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI PRESTITO PERSONALE CONSUMATORI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE ED AMMINISTRATIVA

Dettagli

TITOLO VI Credito, assicurazioni, borse valori

TITOLO VI Credito, assicurazioni, borse valori TITOLO VI Credito, assicurazioni, borse valori CAPITOLO 1 USI BANCARI ITER DELL ACCERTAMENTO Primo accertamento: a) Raccolta provinciale degli usi e consuetudini 1965 b) Approvazione della Giunta: deliberazione

Dettagli

Art. 1 - Warrant validi per sottoscrivere azioni ordinarie Tamburi Investment Partners

Art. 1 - Warrant validi per sottoscrivere azioni ordinarie Tamburi Investment Partners BOZZA DEL REGOLAMENTO DEI WARRANT TAMBURI INVESTMENT PARTNERS S.P.A. 2015-2020 Art. 1 - Warrant validi per sottoscrivere azioni ordinarie Tamburi Investment Partners S.p.A. L Assemblea straordinaria degli

Dettagli

Notizie Flash Luglio 2011

Notizie Flash Luglio 2011 Notizie Flash Luglio 2011 Terremoto Abruzzo sospensione riscossione contributi Il decreto legge del 29 dicembre 2010, n. 225 (c.d. milleproroghe ), convertito con modificazioni dall art. 1, comma 1, L.

Dettagli

Prospetto informativo semplificato. Raiffeisen Azionario Europeo

Prospetto informativo semplificato. Raiffeisen Azionario Europeo Prospetto informativo semplificato per il fondo Raiffeisen Azionario Europeo Fondo comune ai sensi dell art. 20 della Legge sui fondi comuni d investimento ISIN a distribuzione: ISIN ad accumulazione:

Dettagli