Piccoli risparmi, grandi sogni

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Piccoli risparmi, grandi sogni"

Transcript

1 MARZO Intervista esclusiva a Marco Tarantola Direttore Divisione Retail e Private di BNL Piccoli risparmi, grandi sogni Con i CertiPac risparmi oggi per realizzarli domani

2 6 SPECIALE CERTIPAC 10 Borse Intervista esclusiva a MARCO TARANTOLA Piccoli risparmi, grandi sogni con il CertiPac Europa: il 2013 sarà l anno delle azioni Apple, pronta a stupire con le novità 2013 Investimenti ESCLUSIVA ONLINE! Athena Double Relax Quanto su Apple 24 Athena Double Relax su Repsol 26 Athena Jet Cap Relax su Allianz Rendimento sicuro con una marcia in più Con Apple il Certificate ha tante apps per guadagnare Doppia opportunità di guadagno su Repsol Con il Jet a scadenza raddoppi la performance Quotazioni in tempo reale Riviste e newsletter online Tutti i Certificate BNL

3 Repsol: l esplorazione è il motore della crescita E oltre Formula 1 al via, il Cavallino a caccia di Vettel Creazione e produzione: Brown Editore Spa Hanno collaborato: Alberto Bolis Titta Ferraro Daniela La Cava Alessandro Piu Mara Romanò Stefano Zambotti Lissette Zavala Art Director: Domenico Romanelli CATALOGO PRODOTTI MARZO CATALOGO PRODOTTI Per informazioni sulla sottoscrizione e la negoziazione chiamare il numero verde oppure consultare il sito SOTTOSTANTE ISIN COD.NEGOZ. SCADENZA SOTTOSCRIZIONE VERSAMENTO MINIMO PERIODICITÀ VERSAMENTO CERTIPAC ATHENA RELAX ESCLUSIVA ONLINE! ATHENA DOUBLE RELAX QUANTO ATHENA DOUBLE RELAX ATHENA JET CAP RELAX MARZO 2013 EQUITY PROTECTION NL P /03/2023 FINO AL 25/03/ MENSILE, BIMESTRALE, SU EURO STOXX 50 TRIMESTRALE PER ULTERIORI DETTAGLI CHIAMA IL NUMERO VERDE OPPURE CONSULTA IL SITO ESCLUSIVA CERTIPAC SOTTOSTANTE ISIN COD.NEGOZ. SCADENZA SOTTOSCRIZIONE VALUTAZIONE INIZIALE BARRIERA PREMIO VOLKSWAGEN PRIV NL P /03/2016 FINO AL 28/03/ /03/ % A SCADENZA 4,65% FISSO SOTTOSTANTE ISIN COD.NEGOZ. SCADENZA SOTTOSCRIZIONE VALUTAZIONE INIZIALE BARRIERA PREMIO APPLE NL P /03/2017 FINO AL 28/03/ /03/ % A SCADENZA 4,10% FISSO SOTTOSTANTE ISIN COD.NEGOZ. SCADENZA SOTTOSCRIZIONE VALUTAZIONE INIZIALE BARRIERA PREMIO REPSOL NL P /03/2017 FINO AL 28/03/ /03/ % A SCADENZA 5,60% FISSO SOTTOSTANTE ISIN COD.NEGOZ. SCADENZA SOTTOSCRIZIONE VALUTAZIONE INIZIALE BARRIERA PREMIO ALLIANZ NL P /03/2016 FINO AL 28/03/ /03/ % A SCADENZA 4,50% FISSO Quotato sul mercato Sedex di Borsa Italiana - OTC il prodotto al momento può essere venduto solo nella banca in cui é stato collocato. L emittente ha fatto richiesta di quotazione su Sedex - Quotato sul mercato TLX - OTC il prodotto al momento può essere venduto solo nella banca in cui é stato collocato. L emittente ha fatto richiesta di quotazione su TLX - Q Prodotti Quanto, ossia coperti dal rischio cambio Investment Certificates pag. 30 Athena 31 Athena Airbag 32 Bonus 32 Bonus Cap 32 Bonus Fast 33 Discount 34 Easy Express 34 Equity Protection 34 Equity Protection con Cap 34 Jet Cap Protection 35 Reverse Bonus Cap 35 Copyright Tutto il materiale pubblicato è protetto da copyright. La riproduzione e la distribuzione non autorizzate sono espressamente vietate. Per le immagini e le illustrazioni: SHUTTERSTOCK IMAGES LLC DUEZERODUE Numero chiuso in redazione il 22/02/2013 AVVERTENZE Il presente documento è stato preparato da Brown Editore S.p.A (l editore), Sede Legale Viale Mazzini, 31/L Vicenza, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell editore stesso. La pubblicazione è sponsorizzata da BNP Paribas che potrebbe essere controparte di operazioni aventi ad oggetto gli strumenti finanziari trattati nel presente documento. Il presente documento è destinato al pubblico indistinto e non può essere riprodotto o pubblicato, nemmeno in una sua parte, senza la preventiva autorizzazione scritta dell editore. Qualsiasi informazione, opinione, valutazione e previsione contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute da fonti che l editore ritiene attendibili; né l editore né tantomeno BNP Paribas, sponsor del presente documento, assumono responsabilità sulla accuratezza e precisione delle suddette fonti e informazioni né sulle conseguenze finanziarie, fiscali o di altra natura che potrebbero derivare dall utilizzazione delle informazioni stesse. Nulla di quanto contenuto in questa pubblicazione deve intendersi come offerta al pubblico o consulenza legale, fiscale o di altra natura o raccomandazione ad intraprendere qualsiasi investimento. Prima di effettuare un qualsiasi investimento negli strumenti finanziari illustrati nel presente documento è necessario leggere attentamente il Prospetto, la relativa Nota di Sintesi e le Condizioni Definitive (Final Terms) e, in particolare, le sezioni dedicate ai fattori di rischio connessi all investimento, ai costi e al trattamento fiscale. Il Prospetto, le Condizioni Definitive (Final Terms) sono disponibili presso le Filiali BNL e sul sito Alcuni articoli di questa rivista riguardano Certificates e potrebbero essere intesi come messaggi pubblicitari con finalità promozionali in relazione a Certificates; pertanto, si suggerisce all investitore, prima dell adesione, di leggere attentamente il Prospetto (approvato dall Afm in data 01/06/2012 con relativi supplementi), la relativa Nota di Sintesi e le Condizioni Definitive (Final Terms) e, in particolare, le sezioni dedicate ai fattori di rischio connessi all investimento, ai costi e al trattamento fiscale. L investimento nei Certificates può comportare il rischio di perdita totale o parziale del capitale inizialmente investito. Ove i Certificates vengano negoziati prima della scadenza l investitore può incorrere anche in perdite in conto capitale. Ove i Certificates vengano negoziati prima della scadenza, il rendimento potrà essere diverso da quello sopra descritto. Questo documento e le informazioni in esso contenute non costituiscono una consulenza, né un offerta al pubblico di Certificates. Gli importi e scenari riportati sono meramente indicativi ed a scopo esclusivamente esemplificativo e non esaustivo. Il Prospetto, la Nota di Sintesi e le Condizioni Definitive (Final Terms) sono disponibili sul sito

4 Principali dati macroeconomici MARZO MARZO UE Pmi Manifattura UE Indice prezzi al consumo ITA Disoccupazione ITA Indice prezzi al consumo USA ISM Manifattura 4 MARZO UE Indice prezzi produzione 5 MARZO UE Vendite al dettaglio USA ISM non manifatturiero 6 MARZO USA Beige Book 7 MARZO GIA BOJ annuncio tassi 13 MARZO UE Produzione industriale USA Vendite dettaglio 15 MARZO UE Indice prezzi al consumo USA Indice prezzi al consumo USA Produzione industriale 19 MARZO ITA Produzione industriale UE ZEW Sondaggio 20 MARZO UK Minute BOE USA FED annuncio tassi UK BOE annuncio tassi UE BCE annuncio tassi USA Bilancia commerciale 8 MARZO GIA Pil IV trimestre USA Disoccupazione USA Variazione salari non agricoli 11 MARZO ITA Pil IV trimestre 27 MARZO UK Pil IV trimestre UE Fiducia consumatori 28 MARZO USA Pil IV trimestre 29 MARZO USA Fiducia Università Michigan LEGENDA Banca Centrale Europea (Bce) Bank of England (BoE) Bank of Japan (BoJ) Federal Reserve (Fed) Institute for Supply Management (ISM) 4 n POCO IMPORTANTE n n IMPORTANTE n n n MOLTO IMPORTANTE

5 Il Mercato in cifre I mercati finanziari si sono presi una salutare pausa di riflessione rispetto all ottimismo che ha caratterizzato le prime settimane del nuovo anno. Un atteggiamento più cauto coinciso con l attesa per le elezioni in Italia e con l esito dei verbali della Fed. La banca centrale Usa è apparsa divisa sulla possibilità di continuare con i massicci acquisti di titoli di stato statunitensi. Quanto alla zona euro il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi, ha affermato che il 2013 è iniziato in un quadro più stabile rispetto agli ultimi anni, grazie alle riforme attuate dai governi. Intanto Oltreoceano è in fermento il fronte societario dopo che si è riaccesa l attività di fusioni e acquisizioni. Nel solo mese di febbraio sono state annunciate le nozze tra American Airlines e Us Airways; l acquisizione di Heinz da parte di Berkshire Hathaway e di 3G Capital, e infine Office Depot ha acquistato Officemax. Da inizio anno sono state annunciate operazioni per 160 miliardi di dollari. Un valore così elevato non si registrava dal Mercato Italiano 1.988,36 mld Il valore del debito pubblico italiano a fine 2012, in calo rispetto al massimo storico di 2.020,82 miliardi toccato in novembre 247 punti base Il livello toccato a fine gennaio dallo spread tra Btp e Bund decennali 7,8 mld L utile netto della compagnia energetica Eni nel 2012, in crescita del 13,5% rispetto all esercizio precedente Mercati Esteri 808,97 $ Il nuovo massimo storico toccato da Google nella seduta dello scorso 20 febbraio 23 mld $ La cifra offerta dalla Berkshire Hathaway di Warren Buffett e da 3G Capital per rilevare il big americano del Ketchup Heinz Materie Prime e Valute 236,4 mld $ Il valore delle domanda globale di oro nel 2012, fornito dal World Gold Council $ al barile La stima sui prezzi del Brent indicata dalla divisione statistica del Dipartimento dell Energia statunitense 5

6 SPECIALE CERTIPAC CertiPac: investi oggi per realizzare i tuoi sogni domani 6 I Piani di Accumulo consentono di investire gradualmente i propri risparmi riducendo la sensibilità all andamento dei mercati finanziari. Ne abbiamo parlato con un esperto che ci spiega i segreti e le potenzialità di questi strumenti Dott. Tarantola: da cosa nasce l interesse del gruppo BNL per i nuovi PAC (Piani di Accumulo) e a quale tipologia di clientela sono rivolti? Negli ultimi anni è diventato sempre più difficile risparmiare, in particolare per i giovani, singoli o in coppia e per le famiglie monoreddito. In generale la capacità di risparmio di tutti è diminuita. L esigenza dei nostri clienti in questo momento è quella di avere degli strumenti di risparmio flessibili, che consentano loro di mettere da parte anche piccole somme giorno dopo giorno. E proprio perché BNL, da 100 anni a questa parte, è attenta alle esigenze dei propri clienti che abbiamo deciso di rilanciare i Piani di Accumulo: questi ultimi permettono infatti di accumulare un risparmio nel corso del tempo che viene investito per finanziare piccoli e grandi sogni come ad esempio la ristrutturazione della propria casa, l acquisto di un automobile, l istruzione dei figli o semplicemente avere una somma di denaro da parte in caso di necessità.

7 Intervista Esclusiva Alla possibilità di risparmiare secondo la propria capacità i Pac uniscono l elevata flessibilità: si possono infatti variare sia l ammontare della somma messa da parte che la periodicità dei versamenti in maniera da rispondere al meglio alle esigenze del cliente. Ci parli dei CertiPac (Piani di Accumulo in Certificate): quali motivi dovrebbero spingere gli investitori ad attivare un Piano di Accumulo in Certificate? Quali esigenze soddisfano? Il CertiPac proposto questo mese nelle filiali BNL è un Piano di accumulo basato sull acquisto di Equity Protection Certificate sull indice Euro STOXX 50 ed è adatto a chi voglia investire i propri risparmi sul mercato azionario europeo per avere, a scadenza, una rivalutazione del capitale nominale investito. Tramite un versamento iniziale e successivi versamenti periodici è possibile beneficiare in maniera più che proporzionale della performance positiva dell indice azionario europeo ed allo stesso tempo avere la sicurezza, in caso di performance negative, che il capitale nominale investito rimanga salvaguardato. Inoltre, come per tutti i Pac, l ingresso sul mercato azionario europeo viene diluito nel tempo, un fattore che consente di evitare il rischio di prendere posizione sul mercato nel momento meno opportuno. Un Mese di Borsa ha intervistato Marco Tarantola, Direttore della Divisione Retail e Private di BNL Chi è Marco Tarantola Direttore della Divisione Retail e Private di BNL Nato a Palermo nel 1972, coniugato, con due figli. Si è laureato in Ingegneria Elettronica presso l Università di Palermo. Nel 1996 e 1997 ha ricoperto il ruolo di Ufficiale di Complemento dei Carabinieri presso il RIS di Roma. Dal 1997 al 2001, in ExxonMobil Italia si è occupato di Supply & Distribution presso la Sede di Roma e la Raffineria di Augusta. Dal 2001 al 2006, in McKinsey & Company Inc. Italy ha seguito diversi progetti supportando le principali istituzioni finanziarie italiane nei settori del Retail e Corporate Banking. Dal 2006 al 2008, entra a far parte di Banca di Roma SpA assumendo il ruolo di Responsabile dello Sviluppo Commerciale Retail & Private. In BNL dal febbraio 2008 con il ruolo di Responsabile della Rete Retail nella Divisione Retail e Private. Dal luglio 2011 riveste l incarico di Direttore della Divisione Retail e Private. Infine, ricopre la carica di Consigliere di Artigiancassa e di Personal Finance Italia. É membro del comitato di Direzione. 7

8 SPECIALE CERTIPAC Quali sono i vantaggi per un investitore che intende aderire al CertiPac? Il CertiPac offre molteplici vantaggi all investitore a cominciare dalla libertà di scegliere quanto e quando investire, in proporzione alla propria capacità di risparmio. Bastano soli 50 euro di versamento iniziale per cominciare a risparmiare: abbiamo tenuto la soglia bassa intenzionalmente proprio per rivolgerci ad un pubblico di risparmiatori il più ampio possibile. Basta rinunciare ad un paio di pizze al mese o al cappuccino al bar della mattina per accumulare nel corso del tempo un piccolo capitale, senza quasi accorgersene. Il CertiPac, inoltre, prevede una frequenza dei versamenti che può essere mensile, bimestrale o trimestrale; può essere inoltre sospeso ed in seguito riattivato, mentre la quota versata può essere aumentata o diminuita a seconda delle esigenze. E davvero una soluzione conveniente specialmente per i piccoli risparmiatori che desiderano investire il proprio capitale con mini versamenti periodici e con la garanzia del capitale nominale investito a scadenza. I sogni che puoi realizzare con il CertiPac... Una vacanza da sogno? Quali sono le modalità per aderire al CertiPac? A chi bisogna rivolgersi per conoscerne le caratteristiche in dettaglio? Per aderire all offerta è molto semplice: basta rivolgersi al proprio gestore BNL e chiedere di sottoscrivere il Pac su Certificate. A questo punto bastano minimo 50 euro come versamento iniziale e quindi scegliere l ammontare della cifra e la periodicità delle rate che si vogliono versare. I Certificate corrispondenti saranno acquistati automaticamente al prezzo corrente sul mercato secondario ed addebitate automaticamente sul conto corrente. Come avviene il rimborso a fine investimento? E cosa succede se si intende sospendere o arrestare il Piano di accumulo prima della scadenza? Uno dei principali vantaggi del CertiPac è la protezione del 100% del capitale nominale investito a scadenza anche in caso di eventuali ribassi dell indice Euro STOXX 50. Ad esempio, se alla data di valutazione finale fissata al 21/3/2023 l indice europeo risulterà superiore o pari al valore iniziale, l investitore riceverà oltre al capitale nominale investito la performance positiva del sottostante moltiplicata per 1,2 volte. 8

9 Intervista Esclusiva Un corso di studi all estero? Un maxi schermo di ultima generazione? Il viaggio che hai sempre desiderato? Invece, se il valore dell Euro STOXX 50 sarà inferiore al valore iniziale, l investitore riceverà comunque il capitale nominale investito. Il CertiPac, grazie alla sua massima flessibilità, permette all investitore di sospendere in ogni momento il versamento della quota. Inoltre, grazie alla quotazione sul mercato EuroTLX si può interrompere e liquidare definitivamente il piano di accumulo in qualsiasi momento nel caso si abbia la necessità di utilizzare il proprio denaro. Avete intenzione di lanciare altri prodotti su sottostanti differenti dopo questa prima Uno dei principali vantaggi del CertiPac è la protezione del 100% del capitale nominale investito a scadenza emissione? Attualmente stiamo lavorando ad una serie di nuove iniziative da proporre ai nostri clienti. L obiettivo è proprio quello di rendere la nostra offerta ancora più personalizzata in base alle esigenze del singolo cliente ed alle attuali condizioni di mercato. Quest anno BNL festeggia il proprio Centenario, e sin dal primo momento, la missione primaria del nostro Gruppo è stata quella di essere al servizio del cliente con l obiettivo di creare con esso una relazione stabile e duratura nel tempo. Grazie ad offerte come il CertiPac, aiutiamo i nostri clienti a realizzare i loro sogni, a partire dal più piccolo, accompagnandoli nelle loro scelte di investimento ogni giorno passo dopo passo. 9

10 SPECIALE CERTIPAC CertiPac: piccoli risparmi, grandi sogni CertiPac è un piano di accumulo in Certificate che ti permette di accumulare un capitale che si può rivalutare nel corso del tempo Caratteristiche dell investimento* Valore nominale del Certificate 1 euro Investimento iniziale 50 euro Quote periodiche successive 50 euro; mensile Durata del Pac Certificate 10 anni (120 mesi) Capitale versato dopo 10 anni euro Valore iniziale dell Euro STOXX punti Euro STOXX % 80% 60% 40% 20% 0-20% Oltre alla restituzione del valore nominale accumulato nel corso degli anni (6.000 euro nell esempio), a scadenza benefici in maniera più che proporzionale delle eventuali performance positive dell Euro STOXX 50. SCENARIO FAVOREVOLE A SCADENZA Capitale cumulato Se l indice Euro STOXX 50 ha guadagnato l 80% salendo a punti, ricevi il valore investito (6.000 euro) più la performance positiva del sottostante moltiplicata per 1,2. Valore finale Euro STOXX punti Performance Euro STOXX % Partecipazione al x (80% x 1,2) = rialzo dell indice euro Totale ricevuto a scadenza euro Euro STOXX 50 25% 20% 15% 10% 5% 0-5% Oltre alla restituzione del valore nominale accumulato nel corso degli anni (6.000 euro nell esempio), a scadenza benefici in maniera più che proporzionale delle eventuali performance positive dell Euro STOXX % Dopo 10 anni ti viene restituito il valore nominale di euro se la quotazione dell Euro STOXX 50, 15% alla scadenza finale del CertiPac è inferiore a % -15% punti. Valore finale Euro STOXX punti Performance Euro STOXX 50-30% -30% Partecipazione al rialzo dell indice 0 euro Totale ricevuto a scadenza euro *L esempio considera il caso di versamenti mensili di 50 euro per il periodo di durata del CertiPac, ossia dieci anni. L esempio numerico è stato costruito considerando un prezzo di mercato del Certificate fisso e pari a 1 euro durante tutta la durata del CertiPac. Tuttavia si ricorda che il prezzo di mercato dei Certificate sul mercato secondario può variare nel corso del tempo. La garanzia è limitata al capitale nominale investito. Ad esempio, se il prezzo medio di acquisto del Certificate sul mercato secondario è di 1,05 euro, in caso di scenario sfavorevole gli stessi sono rimborsati a 1 euro ciascuno. Euro STOXX 50 SCENARIO NEUTRO A SCADENZA Capitale cumulato SCENARIO SFAVOREVOLE A SCADENZA Capitale cumulato Se l indice Euro STOXX 50 ha guadagnato il 20% salendo a punti, ricevi il valore investito (6.000 euro) più la performance positiva del sottostante moltiplicata per 1,2 Valore finale Euro STOXX punti Performance Euro STOXX % Partecipazione al x (20% x 1,2) = rialzo dell indice euro Totale ricevuto a scadenza euro 10

11 CertiPac - Piano di accumulo in Certificate Anche con piccole cifre è possibile accumulare un capitale che si può rivalutare nel corso del tempo. E questo il principio che ispira il CertiPac, il piano di accumulo in Certificate proposto in sottoscrizione presso le filiali BNL fino al 25 marzo CertiPac offre la massima flessibilità per investire periodicamente anche piccole cifre. La sua durata complessiva è di dieci anni, al termine dei quali si ha la sicurezza di riavere il valore nominale versato. Inoltre, se l Euro STOXX 50 ha guadagnato terreno rispetto alla rilevazione iniziale del 25 marzo 2013, lo stesso capitale nominale viene rivalutato della performance registrata dall indice moltiplicata per 1,2 volte. Tutto questo è possibile in quanto alla base del CertiPac vi è un Equity Protection Certificate con sottostante Euro STOXX 50. Per avviare il CertiPac sono sufficienti 50 euro; oltre tale cifra si può versare quanto si preferisce. L ammontare della rata serve ad acquistare un numero di Certificate del valore nominale di 1 euro ciascuno. Successivamente le somme investite si accumuleranno periodicamente secondo le preferenze personali. CertiPac permette infatti di decidere non solo l ammontare (minimo 50 euro) ma anche la frequenza dei versamenti (mensile, bimestrale, trimestrale), l eventuale sospensione, la ripresa o la sua cessazione. Grazie alla quotazione sul mercato EuroTLX è possibile negoziarlo in ogni momento, anche prima della scadenza finale del piano di accumulo. SCOPRI SE E L INVESTIMENTO CHE FA PER TE RATA PERIODICA MINIMA DI SOLI 50 EURO Bastano 50 euro per avviare un CertiPac e iniziare a investire. E questo il versamento minimo periodico richiesto dal piano di accumulo in Certificate. MASSIMA FLESSIBILITÀ L investitore può scegliere tra versamenti periodici mensili, bimestrali o trimestrali. Può inoltre decidere di modificare la sua scelta, sospendere i versamenti o chiudere il CertiPac prima della scadenza finale. PROTEZIONE A SCADENZA DEL VALORE NOMINALE A scadenza ti viene comunque restituito il valore nominale dei Certificate anche in caso di ribassi del sottostante. PARTECIPAZIONE AGLI EVENTUALI RIALZI DELL EURO STOXX 50 Oltre al valore nominale, a scadenza puoi ottenere un rendimento pari all eventuale performance positiva dell Euro STOXX 50 moltiplicata per 1,2 volte al lordo delle ritenute fiscali. SOTTOSTANTE INDICE EURO STOXX 50 L indice Euro STOXX 50 è il principale riferimento per i mercati azionari dell area euro. Raccoglie le cinquanta maggiori blue chip per capitalizzazione, suddivise per settori, delle dodici nazioni che fanno parte della moneta unica. CARTA D IDENTITÀ Nome CertiPac Emittente BNP Paribas Arbitrage Issuance BV Quota minima 50 euro Periodicità versamenti Mensile, bimestrale, trimestrale Certificate sottostante Equity Protection su Euro STOXX 50 Codice Isin NL Codice Bnl Valore nominale 1 euro Sottoscrizione fino al 25/03/2013 Data di valutazione iniziale 25/03/2013 Data di valutazione finale 21/03/2023 Data di scadenza 21/03/2023 Data di pagamento 28/03/

12 BORSE Foto di gruppo dei ministri finanziari e i governatori delle Banche Centrali al vertice di metà febbraio (www.g20.org) Europa: il 2013 sarà l anno delle azioni Addio bond, bentornate azioni. Il 2013 si candida a diventare l anno della Grande rotazione, termine coniato dai più autorevoli quotidiani finanziari. Con il prevalere dell ottimismo, molti investitori hanno iniziato a ruotare la composizione dei loro portafogli aumentando il peso della componente azionaria e diminuendo la parte dedicata alle obbligazioni. Secondo un recente report di Exane BNP Paribas, nel 2013 il mercato azionario europeo potrebbe La Grande rotazione è iniziata. Secondo Exane nel 2013 i listini europei potrebbero mostrare una performance a doppia cifra registrare una performance a doppia cifra. Un risultato che dovrebbe essere raggiunto nei primi sei mesi dell anno e che dovrebbe interessare soprattutto i Paesi periferici della zona euro. I segnali di questa svolta sono emersi tra la fine dello scorso anno e l inizio del 2013 quando, come dimostra uno studio elaborato da ING, il flusso di capitali privati investiti nella Periferia europea ha sfiorato i 100 miliardi di euro. Ma non solo. Nella prima settimana di scambi del nuovo anno gli investitori hanno iniettato nei fondi azionari globali oltre 22 miliardi di dollari, una quota che non si vedeva dal lontano settembre La parte del leone l ha 12

13 Warren Buffett accende l M&A, per l Europa può essere l anno della riscossa I NUMERI DELLA GRANDE ROTAZIONE 100 mld euro Il flusso di capitali investiti nella Periferia Ue negli ultimi mesi del mld dollari La quota finita nei fondi azionari nella prima settimana del ,5% I gestori intervistati da Morningstar che prevedono un rialzo delle azioni nei prossimi sei mesi Warren Buffett ha sguinzagliato ancora una volta il suo celebre fiuto per gli affari, accendendo i riflettori sul tema fusioni ed acquisizioni (M&A) che secondo gli analisti sarà uno dei temi chiave nel L oracolo di Omaha, attraverso Berkshire Hathaway, si è recentemente alleato con 3G Capital, fondo cui fa capo anche Burger King, per conquistare Heinz, la celebre società americana del ketchup. Il guru della finanza ha messo sul piatto ben 23 miliardi di dollari (28 miliardi incluso il debito) per la più grande acquisizione nella storia dell alimentare. L operazione dovrebbe spingere sull acceleratore il mercato dell M&A (fusioni e acquisizioni), che a Wall Street è sempre stato di moda mentre in Europa ha sofferto parecchio negli ultimi anni. A detta degli esperti, i tempi sono ormai maturi anche per una ripresa dell M&A nel Vecchio Continente dopo un 2012 che ha visto il più basso numero di operazioni da oltre un decennio. D altronde chi ha aperto le danze è il guru celebre per gli investimenti in Coca Cola, McDonald s e Walt Disney. fatta Wall Street (con 10,4 miliardi di dollari investiti in azioni a stelle e strisce), ma qualche segnale di ottimismo si vede anche per il Vecchio Continente dopo un lungo periodo caratterizzato dai timori sui debiti sovrani. Ora la musica può cambiare, anche se è difficile spingersi nelle previsioni oltre il primo semestre. Fare stime sulla seconda parte dell anno appare un esercizio più complicato, dato che in tale periodo i mercati potrebbero trovarsi di fronte a dei freni dell economia americana che metterebbero in dubbio la politica accomodante della Fed, spiegano gli esperti di Exane. Una pioggia di liquidità Al momento però la Grande rotazione è in atto e, a detta degli esperti, non è stata favorita da una crescita economica significativa ma da tre elementi fondamentali: l assenza di notizie estremamente negative, le obbligazioni che offrono rendimenti troppo bassi e, soprattutto, l abbondante liquidità presente nel sistema finanzia- 13

14 BORSE rio. Una pioggia di denaro favorita dalle politiche monetarie messe in campo dalle Banche centrali di Stati Uniti, Regno Unito e Giappone. La Federal Reserve ha infatti dato il via libera al terzo piano di allentamento quantitativo (quantitative easing), mentre il governo di Tokyo ha approvato un budget da miliardi di dollari che si aggiunge al pacchetto di stimolo fiscale già in programma. Non a caso gli indici statunitensi, come ad esempio l S&P 500, si trovano sui massimi da oltre 5 anni, mentre i listini dei Paesi periferici dell Eurozona hanno ancora spazio per raggiungere i livelli precedenti la caduta di Lehman Brothers del lontano settembre Inoltre le valutazioni sono più convenienti: secondo uno studio di Allianz Global Investors il mercato italiano tratta attualmente ad un rapporto prezzi/utili (P/E) pari a 8, a fronte del 22 degli Stati Uniti e del 16 del Giappone. I prezzi delle azioni italiane sono quindi pari a 8 volte gli utili attesi, quasi tre volte più a buon mercato di quelle statunitensi. Il clima è senza dubbio più favorevole rispet- Il G20 raffredda la guerra delle Il vertice del G20 riunisce i Paesi più industrializzati al mondo, che rappresentano il 90% del Pil globale. I leader delle potenze mondiali si pongono sempre tre obiettivi chiave: coordinare politiche comuni per raggiungere la stabilità economica e una crescita sostenibile; promuovere regole in grado di ridurre i rischi e prevenire eventuali crisi finanziarie; modernizzare l architettura finanziaria internazionale. Il G20 è stato istituito nel 1999 quando to all estate scorsa, quando la decisa presa di posizione della Banca centrale europea contro la speculazione ha raffreddato le tensioni sui Titoli di Stato. Di conseguenza le Borse del Vecchio Continente hanno messo a segno un rimbalzo sostenuto, trainato soprattutto dai titoli del comparto bancario. A inizio 2013 la spinta rialzista verso i ministri finanziari dei 7 Paesi più industrializzati, ancora scossi dalla crisi del , decisero che altri Paesi dovevano contribuire a risolvere i problemi dell economia globale. Quest anno la presidenza del G20 spetta alla Russia, che ospiterà il vertice a San Pietroburgo il prossimo 5-6 settembre. A metà febbraio si sono riuniti a Mosca i ministri delle Finanze e i governatori delle Banche centrali dei 19 Paesi, più un rappresentante dell Unione l azionario è stata invece agevolata dall accordo parziale raggiunto al Congresso statunitense che ha allontanato lo spettro del fiscal cliff, ovvero il baratro fiscale che si sarebbe manifestato sotto forma di un mix di tagli alla spesa e aumento automatico delle tasse. Ora, secondo la maggior parte dei gestori, la corsa non EuroSTOXX 50 - dal 2008 a oggi S&P dal 2008 a oggi Gen 13 FONTE: BLOOMBERG Gen 13 FONTE: BLOOMBERG 14

15 valute, vertice in settembre a San Pietroburgo Le 20 potenze mondiali Unione Europea, Francia, Italia, Germania, Gran Bretagna, Russia NORD AMERICA SUD AMERICA EUROPA AFRICA ASIA OCEANIA Europea. Tutti hanno cercato di abbassare i toni sulla cosiddetta guerra delle valute, ovvero le politiche Canada, Stati Uniti Messico, Argentina, Brasile di svalutazioni competitive messe in atto dalle principali Banche centrali. Dura la presa di posizione del numero uno Sud Africa Australia Arabia Saudita, Corea del Sud, Indonesia, Cina, Giappone India, Turchia Fonte: della Bce, Mario Draghi, che ha definito la guerra valutaria come frutto di chiacchiere infondate ed autolesioniste. si interromperà. Il sondaggio di Morningstar, condotto tra le principali società di gestione che operano in Italia, evidenzia come le azioni risultino più attraenti rispetto alle obbligazioni: il 71,5% dei gestori intervistati prevede infatti un apprezzamento nei prossimi sei mesi. Dopo un periodo di rallentamento, durato circa mesi, si sta assistendo a una certa accelerazione che dovrebbe favorire da parte degli investitori l avvio dello spostamento di capitali dal reddito fisso verso il comparto azionario, spiega Anima SGR. Il rally non è al capolinea Altre due importanti case d affari internazionali sono convinte che il rally delle azioni non sia al capolinea. Per BofA Merrill Lynch i mercati potrebbero essere vulnerabili alle cattive notizie, ma le valutazioni suggeriscono che eventuali correzioni saranno brevi e la Grande rotazione si conferma il vero tema caldo del Sulla stessa lunghezza d onda Credit Suisse che intravede anche un diradarsi delle difficoltà economiche grazie Le battute di arresto saranno brevi. Le azioni, secondo gli analisti, sono le classi d investimento con le valutazioni più attraenti alle più chiare prospettive fiscali negli Stati Uniti, al venir meno dei timori di un dissolvimento dell euro e al consolidamento della crescita cinese. In qualsiasi momento, a detta degli analisti della banca svizzera, sono possibili battute d arresto temporanee di piccole dimensioni ma, nel quadro più generale, le azioni sono tra le classi d investimento quelle con le valutazioni più attraenti e una delle poche opportunità rimaste per realizzare un guadagno. Tutti sono quindi concordi nel dire che la Grande rotazione è iniziata. Ora Washington dovrà risolvere una volta per tutte il problema del tetto all indebitamento federale. Superato quest ostacolo, la corsa dell azionario potrebbe prendere nuovamente velocità. 15

16 BORSE FOCUS SOTTOSTANTE Apple, pronta a stupire con le novità 2013 A iwatch e itv. Sono solo alcune delle grandi novità che il gruppo potrebbe lanciare nel 2013 pple rimane la regina indiscussa nel panorama tecnologico mondiale nonostante la concorrenza degli asiatici di Samsung. Esplorare nuovi segmenti, innovare i prodotti di punta, come l iphone e l ipad, e differenziare la gamma di prodotti sul mercato. Sfide che si potrebbero concretizzare già nei prossimi mesi con il lancio di nuovi e innovativi prodotti. Uno dei più chiacchierati del momento è l iwatch. Un orologio intelligente che, oltre a ricevere mail, nasce per fornire indicazioni stradali grazie all assistente vocale Siri o monitorare la salute o le attività giornaliere dell utente. Ma le sfide 2013 per il colosso di Cupertino (California) sono davvero numerose: secondo gli Store Apple nella Quinta Strada a New York esperti di settore il gruppo fondato da Steve Jobs si appresterebbe a presentare sul mercato la sua Apple Radio, ribattezzata iradio; l Apple Tv e l iphone5s. Ma non solo, in rampa di lancio anche la nuova versione del sistema operativo per i dispositivi della Mela Morsicata, l atteso ios7 che potrebbe essere presentato ufficialmente a giugno I BIG TECNOLOGICI USA: APPLE È LA REGINA (Capitalizzazione in mld$) APPLE 438 GOOGLE MICROSOFT IBM INTEL Dati al 15 febbraio 2013 FONTE: Bloomberg 16

17 Smartphone: Apple e Samsung protagoniste assolute in occasione della Worldwide Developers Conference che ogni anno chiama a raccolta il popolo degli sviluppatori di Apple. Che il fermento nel quartier generale di Apple sia elevato è avvalorato dalle voci secondo cui entro l anno il gruppo immetterà sul mercato una versione economica dell iphone. Il nuovo dispositivo presenterà caratteristiche simili a quelle del melafonino ma con materiali meno costosi. Una mossa che sarebbe dettata dalla crescente competizione sul mercato degli smartphone e per far fronte ai rivali di Android in Cina e in altri Paesi emergenti. Trimestrale da record: ricavi a un passo dai 55 miliardi In attesa dell arrivo sul mercato di nuovi prodotti Apple ha iniziato l anno con una nuova trimestrale da record. La società californiana, che ha la maggiore capitalizzazione di mercato al mondo, ha messo a segno il fatturato trimestrale più alto di sempre a quota 54,5 miliardi e un utile netto da 13,1 miliardi. Nel trimestre conclusosi lo scorso 29 dicembre l azienda ha venduto 47,8 milioni di iphone e quasi 23 milioni di ipad. Di recente sono state sollevate alcune polemiche sulla liquidità record (più di 137 miliardi di dollari) inutilizzata da Apple. Secondo gli analisti questo tema potrebbe dare slancio al titolo nei prossimi mesi. Potrebbe infatti agire da catalizzatore per possibili acquisizioni o operazioni straordinarie. Gli smartphone non conoscono confini e continuano a guidare le vendite del settore della telefonia. Secondo i dati diffusi dalla società di analisi Gartner nel quarto trimestre 2012 sono stati venduti 207,7 milioni di smartphone, in crescita del 38,8% rispetto all analogo periodo dell anno precedente. E la corsa è destinata a continuare anche nel 2013: gli esperti di Gartner si attendono che le vendite globali di smartphone arriveranno a un passo dalla soglia di un miliardo di unità, mentre quelle di telefonini dovrebbero raggiungere quota 1,9 miliardi. Protagoniste assolute del segmento degli smartphone Apple e Samsung, che nel quarto trimestre del 2012 controllavano insieme una quota di mercato del 52%. 17

18 BORSE FOCUS SOTTOSTANTE Foto: Repsol: l esplorazione è il motore della crescita Repsol ha presentato il piano strategico che prevede investimenti per oltre 19 miliardi di euro Il nuovo piano strategico presentato da Repsol lo scorso anno a seguito della nazionalizzazione della compagnia petrolifera argentina Ypf ha segnato un punto di svolta per il gruppo spagnolo. Il governo argentino ha annunciato nell aprile del 2012 la nazionalizzazione di Ypf espropriando il 51% delle azioni in portafoglio al gruppo petrolifero iberico. I crocevia della nuova strategia presentata dal management di Repsol saranno tre: incremento degli investimenti nell attività produttiva, aumento della capacità di generazione di reddito e cessione degli asset considerati meno strategici. Al centro del nuovo business plan consistenti MotoGP: Repsol Honda a caccia di un nuovo titolo costruttori Il Team Repsol Honda e il campionato del mondo di MotoGP rappresentano dei veri e propri ambasciatori del nostro brand, una vetrina unica per veicolare nel mondo i valori Repsol: lavoro di squadra, innovazione tecnologica e uno spirito vincente. È questo il messaggio lanciato da Antonio Brufau, numero uno del gruppo Repsol, nel giorno della presentazione ufficiale delle moto e dei piloti che scenderanno in pista con i colori del team Repsol Honda. Nel 2013 in sella alle Honda RC213V, rispettivamente con il numero 26 e 93, saliranno il veterano Daniel Pedrosa e il giovane Marc Márquez. La nuova stagione della MotoGP 2013 prenderà il via il prossimo 7 aprile in Qatar. 18

19 investimenti previsti a quota 19,1 miliardi di euro, destinati per l 80% alle attività di esplorazione e produzione, motore di crescita del gruppo spagnolo. Questa attività, secondo gli obiettivi del big petrolifero di Madrid, sarà concentrata su dieci progetti chiave situati in Brasile, Stati Uniti, Russia, Spagna, Venezuela, Perù, Bolivia e Algeria. Ciò permetterà di aumentare la produzione di almeno il 7% ogni anno fino al 2016 (contro la precedente stima di 3-4%). Questi progetti, ha precisato il Foto: Ahmad Faizal Yahya (Shutterstock) Fiammata delle quotazioni del Brent: +30% dai minimi di giugno 2012 Continuano a salire le quotazioni del Brent in scia alle tensioni geopolitiche e alla debolezza del dollaro. Dai minimi toccati lo scorso giugno l oro nero ha messo a segno una crescita di oltre il 30%, portandosi a un soffio dai 120 dollari al barile. Secondo l ultimo rapporto mensile sul mercato del petrolio, pubblicato a febbraio dall agenzia internazionale per l energia (Aie), ad alimentare questa corsa sarebbero le indicazioni in arrivo dalla Cina che confermano il rafforzamento dell economia asiatica. Segnali non sufficienti per l Aie, che ha ridotto le stime sulla crescita della domanda di petrolio nel L organizzazione prevede per il 2013 una domanda di greggio a 90,7 milioni di barili al giorno. QUOTAZIONI BRENT DA GIUGNO Dati in dollari al barile Giu 12 Lug Ago Set Ott Nov Dic Gen 13 Feb gruppo, verranno finanziati con risorse interne senza aumentare il debito. Il piano prevede anche una crescita dell utile netto di 1,8 volte, dato che non prende in considerazione la partecipazione in Ypf. Ricavi 12 verso quota 60 miliardi di euro Stando ai dati preliminari annunciati dal gruppo nelle passate settimane Repsol dovrebbe archiviare l esercizio 2012 registrando un giro d affari prossimo ai 59,3 miliardi di euro, con un utile per azione che dovreb- Fonte: Bloomberg be attestarsi a 1,60 euro per azione. Secondo le stime elaborate dagli analisti di Bloomberg l anno in corso dovrebbe chiudersi con ricavi a 60,7 miliardi di euro su utili per azione di 1,68 euro. Chi è Repsol? Repsol è una società spagnola attiva nell esplorazione e produzione di greggio e gas naturale. Si occupa anche della raffinazione del petrolio. Presente in oltre 30 Paesi, con più di 25 mila dipendenti, Repsol è una tra le dieci maggiori società petrolifere al mondo. La compagnia è quotata alla Borsa di Madrid e fa parte dell indice IBEX35. 19

20 del 4,50% INVESTIMENTI ATHENA RELAX SU VOLKSWAGEN PRIV. ESCLUSIVA ONLINE Rendimento sicuro con una marcia in più Dopo il 1 anno ricevi un premio fisso del 4,65%. Opportunità di scadenza anticipata dopo il 1 o 2 anno Il produttore di automobili tedesco Volkswagen ha fatto della solidità e affidabilità il marchio di fabbrica, riuscendo a imporsi a livello globale per la qualità dei prodotti. Tanto da chiudere il 2012 con una crescita delle immatricolazioni in doppia cifra (+11%), sostenuto dalle vendite nei mercati asiatici e negli Stati Uniti. BNP Paribas propone un Athena Relax sull azione privilegiata del costruttore tedesco. La performance del titolo Volkswagen priv. è stata molto positiva l anno passato, con un rialzo del 50% circa. Il Certificate Athena Relax, in sottoscrizione esclusiva online fino al 28 marzo 2013, offre all investitore la possibilità di ottenere un guadagno anche se il sottostante non dovesse confermare le buone performance avute nel recente passato. Il 28 marzo 2014 è prevista la prima data di valutazione intermedia con il pagamento del premio fisso di 4,65 euro qualsiasi sia stato l andamento di Volkswagen privilegiata a cui si aggiunge la scadenza anticipata e la restituzione del capitale investito (100 euro) se il VOLKSWAGEN PRIV. ANDAMENTO DA INIZIO 2012 Dati in Euro Gen 12 Apr Lug Ott Gen 13 PROFILO Volkswagen è il principale gruppo automobilistico europeo. Oltre ad automobili con il marchio omonimo controlla anche Audi, Seat, Skoda, Bentley, Lamborghini, Bugatti e Scania. Volkswagen è tra i pochi produttori ad aver superato con un incremento delle vendite le difficoltà del mercato automobilistico europeo. Ciò grazie alla sua presenza in 150 Paesi e la sua forza consolidata in mercati come quello cinese e in generale dell Asia. Codice Isin: DE Quotazione: Xetra (Germania) DATI RILEVATI AL: 18/02/2013 SCHEDA SOTTOSTANTE ANDAMENTO TITOLO PROSPETTIVE Da inizio 2012 il titolo Volkswagen priv. ha guadagnato il 52,65% contro il +23,27% del Dax, il principale indice della Borsa di Francoforte. Comprare (Buy) 79,50% Mantenere (Hold) 17,90% Vendere (Sell) 2,60% Prezzo attuale 179,75 euro Target medio 200,83 euro (+11,72% dal prezzo attuale) FONTE: BLOOMBERG 20

Morning Call 5 SETTEMBRE 2014 DAILY. Sotto i riflettori. La Bce riduce ancora il costo del denaro: tasso repo allo 0,05%, nuovo minimo storico

Morning Call 5 SETTEMBRE 2014 DAILY. Sotto i riflettori. La Bce riduce ancora il costo del denaro: tasso repo allo 0,05%, nuovo minimo storico Morning Call 5 SETTEMBRE 2014 Sotto i riflettori Cambio Eur/Usd: andamento intraday ieri e oggi I temi del giorno La Bce riduce ancora il costo del denaro: tasso repo allo 0,05%, nuovo minimo storico Tassi:

Dettagli

GIUGNO 13. Mario, a te la mossa. I Certificate per sfruttare il cambio di rotta della Bce

GIUGNO 13. Mario, a te la mossa. I Certificate per sfruttare il cambio di rotta della Bce 60 GIUGNO 13 Mario, a te la mossa I Certificate per sfruttare il cambio di rotta della Bce www.prodottidiborsa.com Borse 6 8 10 Investimenti 12 Athena Relax Lookback su Euro STOXX 50 Europa, il destino

Dettagli

Morning Call 6 AGOSTO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: negli Usa l Ism dei servizi sopra i 60 punti ai massimi dal 2005

Morning Call 6 AGOSTO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: negli Usa l Ism dei servizi sopra i 60 punti ai massimi dal 2005 Morning Call 6 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Ism non manifatturiero: andamento I temi del giorno Macro: negli Usa l Ism dei servizi sopra i 60 punti ai massimi dal 2005 Rendimenti in rialzo, Bund a 10

Dettagli

Il mercato assicurativo internazionale nel 2012. (quote % del mercato mondiale) Altro 36,0% Premi totali 4.612 mld Usd. Italia 3,1% Germania

Il mercato assicurativo internazionale nel 2012. (quote % del mercato mondiale) Altro 36,0% Premi totali 4.612 mld Usd. Italia 3,1% Germania Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 00187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/2002 del 9/4/2002 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 3 marzo 15 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

Morning Call 3 LUGLIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 3 LUGLIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 3 LUGLIO 2015 Sotto i riflettori Usa, tasso di disoccupazione: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Macro Usa: rallenta la crescita dei nuovi occupati, +223mila a giugno; il tasso

Dettagli

Europa: oggi nessun dato di rilievo. Stati Uniti: oggi il dato finale sul Pil del Q3 e le vendite delle case esistenti.

Europa: oggi nessun dato di rilievo. Stati Uniti: oggi il dato finale sul Pil del Q3 e le vendite delle case esistenti. Morning Call 22 DICEMBRE 2015 Sotto i riflettori Indice Ibex: andamento I temi del giorno Macro: oggi il dato finale del Pil Usa del terzo trimestre Il voto spagnolo e lo stallo politico pesano su azionario

Dettagli

Morning Call 1 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 1 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 1 SETTEMBRE 2015 Sotto i riflettori Spread Btp/Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro Area euro: inflazione in ripresa in Italia, +0,2% a/a l indice nazionale e +0,5% a/a quello

Dettagli

Europa: oggi i prezzi alla produzione dell Area euro. Stati Uniti: oggi l occupazione Adp, gli ordini di fabbrica e il Beige Book della Fed.

Europa: oggi i prezzi alla produzione dell Area euro. Stati Uniti: oggi l occupazione Adp, gli ordini di fabbrica e il Beige Book della Fed. Morning Call 2 SETTEMBRE 2015 Sotto i riflettori Indice Dow Jones: andamento I temi del giorno Macro: nella manifattura in calo l Ism (Usa), stabile il Pmi (Area euro) Fmi: il rallentamento della Cina

Dettagli

Morning Call 4 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 4 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 4 SETTEMBRE 2015 Sotto i riflettori Indice FtseMib: andamento I temi del giorno Macro: Pmi dei servizi (Area euro) in miglioramento, Ism non manifatturiero (Usa) in calo sotto i 60 punti Bce:

Dettagli

BNP Paribas-BNL protagonisti agli Italian Certificate Awards

BNP Paribas-BNL protagonisti agli Italian Certificate Awards INTERVISTA ESCLUSIVA Luca Bonansea Responsabile Distribuzione Retail di BNL 55 GENNAIO 13 Lionel Messi AFP/Getty Images/Jorge Guerrero BNP Paribas-BNL protagonisti agli Italian Certificate Awards Premiato

Dettagli

L OPINIONE DEI COMPETITOR

L OPINIONE DEI COMPETITOR L OPINIONE DEI COMPETITOR 11 A cura della Direzione Studi. L Opinione dei Competitor Sintesi e Indicazioni Tattiche SINTESI MACRO E ASSET ALLOCATION Pictet - AGGIORNATO A SETTEMBRE QUADRO MACRO: Timori

Dettagli

Morning Call 10 DICEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Mercati ancora cauti, il petrolio resta sui minimi, Wall Street in calo

Morning Call 10 DICEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Mercati ancora cauti, il petrolio resta sui minimi, Wall Street in calo Morning Call 10 DICEMBRE 2015 Sotto i riflettori Cambio Usd/Yuan: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Mercati ancora cauti, il petrolio resta sui minimi, Wall Street in calo Banche centrali:

Dettagli

La ricchezza delle famiglie italiane (miliardi di euro)

La ricchezza delle famiglie italiane (miliardi di euro) Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/22 del 9/4/22 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della banca.

Dettagli

Morning Call 14 GENNAIO 2016 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 14 GENNAIO 2016 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 14 GENNAIO 2016 Sotto i riflettori Indice S&P500: andamento I temi del giorno Macro Area euro: calo marcato per la produzione industriale dell Area, a dicembre -0,7% su base mensile Banche

Dettagli

Aggiornamento sui mercati obbligazionari

Aggiornamento sui mercati obbligazionari Aggiornamento sui mercati obbligazionari A cura di: Pietro Calati 20 Marzo 2015 Il quadro d insieme rimane ancora costruttivo Nello scorso aggiornamento di metà novembre dell anno passato i segnali per

Dettagli

Morning Call 15 APRILE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Le nuove stime del Fondo Monetario Internazionale, Pil Italia 2015 a +0,5%, +1,1% nel 2016

Morning Call 15 APRILE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Le nuove stime del Fondo Monetario Internazionale, Pil Italia 2015 a +0,5%, +1,1% nel 2016 Morning Call 15 APRILE 2015 Sotto i riflettori Irs a 5 anni: andamento I temi del giorno Le nuove stime del Fondo Monetario Internazionale, Pil Italia 2015 a +0,5%, +1,1% nel 2016 Pil della Cina nel primo

Dettagli

Morning Call 31 AGOSTO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro Area euro: ad agosto prezzi al consumo stabili al +0,1% a/a in Germania

Morning Call 31 AGOSTO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro Area euro: ad agosto prezzi al consumo stabili al +0,1% a/a in Germania Morning Call 31 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Rendimento Treasury 2 anni: andamento I temi del giorno Macro Area euro: ad agosto prezzi al consumo stabili al +0,1% a/a in Germania Fed: il vicepresidente

Dettagli

Morning Call 13 NOVEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: oggi i dati del Pil in Francia, Germania, Italia ed Area euro

Morning Call 13 NOVEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: oggi i dati del Pil in Francia, Germania, Italia ed Area euro Morning Call 13 NOVEMBRE 2015 Sotto i riflettori Rendimento del benchmark tedesco a 2 anni: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Macro: oggi i dati del Pil in Francia, Germania, Italia ed

Dettagli

Europa: oggi nessun dato di rilievo. Stati Uniti: oggi l indice dell attività nazionale elaborato dalla Fed di Chicago.

Europa: oggi nessun dato di rilievo. Stati Uniti: oggi l indice dell attività nazionale elaborato dalla Fed di Chicago. Morning Call 24 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Indice di Borsa di Shanghai: andamento I temi del giorno Proseguono le tensioni sui mercati: questa mattina Shanghai segna un -8,7% e il Nikkei segue con

Dettagli

L ENIGMA DI BERNANKE (E DELLA FED)

L ENIGMA DI BERNANKE (E DELLA FED) 609 i dossier www.freefoundation.com L ENIGMA DI BERNANKE (E DELLA FED) 23 settembre 2013 a cura di Renato Brunetta EXECUTIVE SUMMARY 2 Nella giornata del 18 settembre la Federal Reserve, andando contro

Dettagli

29 gennaio 2016. Italia: prestiti per settori

29 gennaio 2016. Italia: prestiti per settori Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 19/ del 9// Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della banca. Italia:

Dettagli

Europa: oggi le prime stime sui Pmi di Francia, Germania ed Area euro. Stati Uniti: oggi nessun dato di rilievo.

Europa: oggi le prime stime sui Pmi di Francia, Germania ed Area euro. Stati Uniti: oggi nessun dato di rilievo. Morning Call 21 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Indice di volatilità sul Dax: andamento I temi del giorno Mercati nervosi: nuove elezioni in Grecia, economia cinese in rallentamento, valute dei Paesi emergenti

Dettagli

Morning Call 18 DICEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Ifo tedesco in calo a dicembre a 108,70

Morning Call 18 DICEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Ifo tedesco in calo a dicembre a 108,70 Morning Call 18 DICEMBRE 2015 Sotto i riflettori Curva a scadenza dei Treasury: oggi e al 30 settembre 2015 I temi del giorno L analisi dei mercati Macro: Ifo tedesco in calo a dicembre a 108,70 Mercati

Dettagli

L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE

L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE I DATI RELATIVI AL 2014 Nel 2014 l economia mondiale ha mantenuto lo stesso ritmo di crescita (+3,1%) dell anno precedente (+3,1%).

Dettagli

Morning Call 17 LUGLIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 17 LUGLIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 17 LUGLIO 2015 Sotto i riflettori Spread Btp/Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Grecia, oggi il via libera dei Paesi Ue al prestito ponte da 7mld; nuovi fondi Ela per la banche greche

Dettagli

GRUPPO NOTZ STUCKI NOTA SETTIMANALE - MERCATI. 06 Maggio 2016

GRUPPO NOTZ STUCKI NOTA SETTIMANALE - MERCATI. 06 Maggio 2016 GRUPPO NOTZ STUCKI NOTA SETTIMANALE - MERCATI 06 Maggio 2016 PANORAMICA MACRO Principali Lunedì +/- Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì indici / currency 02/05/2016 03/05/2016-04/05/2016-05/05/2016-06/05/2016

Dettagli

Il Bollettino economico-finanziario

Il Bollettino economico-finanziario Il Bollettino economico-finanziario Settimana 27-31 gennaio 2013 Numero 39 Il punto in breve Nella settimana si è manifestato un po di nervosismo sui mercati finanziari, che si è tradotto in un calo sensibile

Dettagli

Morning Call 30 OTTOBRE 2015. I temi della settimana. Ancora in primo piano le Banche centrali: dopo la Bce e la Cina. possibile il rialzo a dicembre

Morning Call 30 OTTOBRE 2015. I temi della settimana. Ancora in primo piano le Banche centrali: dopo la Bce e la Cina. possibile il rialzo a dicembre Morning Call 30 OTTOBRE 2015 I temi della settimana Ancora in primo piano le Banche centrali: dopo la Bce e la Cina. la Fed, possibile il rialzo a dicembre Pil Usa del terzo trimestre in calo all 1,5%

Dettagli

www.prodottidiborsa.com Investimenti Borse www.prodottidiborsa.com ESCLUSIVA ONLINE! 18

www.prodottidiborsa.com Investimenti Borse www.prodottidiborsa.com ESCLUSIVA ONLINE! 18 www.prodottidiborsa.com 6 Borse 10 12 Investimenti 14 Priority: Athena Double Relax su Basf e Bayer Economia pronta ad accelerare nel 2014 3D Systems, investimenti per stupire ancora Ebay, la rivoluzione

Dettagli

Morning Call 4 NOVEMBRE 2014 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Ism manifatturiero in rialzo ad ottobre sopra le attese a 59

Morning Call 4 NOVEMBRE 2014 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Ism manifatturiero in rialzo ad ottobre sopra le attese a 59 Morning Call 4 NOVEMBRE 2014 Sotto i riflettori Eur/Jpy: andamento I temi del giorno Macro: Ism manifatturiero in rialzo ad ottobre sopra le attese a 59 Tassi: Treasury a 10 anni in lieve rialzo al 2,35%;

Dettagli

NEL 2012, RENDIMENTO, QUALITÀ E DIVERSIFICAZIONE SARANNO LA CHIAVE DEGLI INVESTIMENTI IN UN QUADRO ECONOMICO MONDIALE IN PROGRESSO MA ANCORA DEBOLE

NEL 2012, RENDIMENTO, QUALITÀ E DIVERSIFICAZIONE SARANNO LA CHIAVE DEGLI INVESTIMENTI IN UN QUADRO ECONOMICO MONDIALE IN PROGRESSO MA ANCORA DEBOLE Comunicato stampa Bank of America Merrill Lynch Financial Centre 2 King Edward Street London EC1A 1HQ Per ulteriori informazioni: Ana Iris Reece Gonzalez Donatella Cifarelli Brunswick tel: 02 9288 6200

Dettagli

ANNO NUOVO, VECCHIA SFIDA: SECONDO J.P. MORGAN ASSET MANAGEMENT BILANCIAMENTO E DIVERSIFICAZIONE RIMANGONO, COME SEMPRE, LE STRATEGIE VINCENTI

ANNO NUOVO, VECCHIA SFIDA: SECONDO J.P. MORGAN ASSET MANAGEMENT BILANCIAMENTO E DIVERSIFICAZIONE RIMANGONO, COME SEMPRE, LE STRATEGIE VINCENTI 60 Victoria Embankment London EC4Y 0JP ANNO NUOVO, VECCHIA SFIDA: SECONDO J.P. MORGAN ASSET MANAGEMENT BILANCIAMENTO E DIVERSIFICAZIONE RIMANGONO, COME SEMPRE, LE STRATEGIE VINCENTI Economie divergenti

Dettagli

Morning Call 6 FEBBRAIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Le previsioni della Commissione Ue: Pil Italia al +0,6% nel 2015, +1,3% nel 2016

Morning Call 6 FEBBRAIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Le previsioni della Commissione Ue: Pil Italia al +0,6% nel 2015, +1,3% nel 2016 Morning Call 6 FEBBRAIO 2015 Sotto i riflettori Spread Btp/Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Le previsioni della Commissione Ue: Pil Italia al +0,6% nel 2015, +1,3% nel 2016 L analisi dei mercati

Dettagli

QUOTAZIONI DI BORSA L'APP PER SEGUIRE I CERTIFICATE BNL ED I MERCATI FINANZIARI IN REAL TIME

QUOTAZIONI DI BORSA L'APP PER SEGUIRE I CERTIFICATE BNL ED I MERCATI FINANZIARI IN REAL TIME PARTECIPA E VINCI 69 APRILE 14 QUOTAZIONI DI BORSA L'APP PER SEGUIRE I CERTIFICATE BNL ED I MERCATI FINANZIARI IN REAL TIME SCARICA l App Quotazioni di Borsa di BNP Paribas RISPONDI al questionario VINCI

Dettagli

I CAMBIAMENTI DELLO SCENARIO MACROECONOMICO

I CAMBIAMENTI DELLO SCENARIO MACROECONOMICO Incontro Annuale con gli Investitori del Fondo Sator I CAMBIAMENTI DELLO SCENARIO MACROECONOMICO di Stefano Fantacone (direttore del CER) Nell arco di pochi mesi, lo scenario macroeconomico è profondamente

Dettagli

NOVEMBRE 2015. Area MACRODATI ECONOMICI TITOLO CONGIUNTURA FLASH. Anno 2015. N. Doc A-9 Pagine 5

NOVEMBRE 2015. Area MACRODATI ECONOMICI TITOLO CONGIUNTURA FLASH. Anno 2015. N. Doc A-9 Pagine 5 5 NOVEMBRE 2015 Fonte Elaborazioni ANES MONITOR su ANALISI MENSILE DEL CENTRO STUDI CONFINDUSTRIA 2 5 Lo scenario economico globale non è più contrassegnato solo da fattori favorevoli. La frenata degli

Dettagli

Global Asset Allocation

Global Asset Allocation Global Asset Allocation L impatto dell incremento dei rendimenti obbligazionari sul ciclo economico e sulla nostra view Aprile 0 Punti chiave PROSPETTIVE Giordano Lombardo Group CIO, Pioneer Investments

Dettagli

Random Note 1/2015. Qui di seguito le nostre principali assunzioni relativamente agli scenari macroeconomici:

Random Note 1/2015. Qui di seguito le nostre principali assunzioni relativamente agli scenari macroeconomici: Random Note 1/2015 OUTLOOK 2015 : VERSO LA NORMALIZZAZIONE? La domanda a cui, con la nostra analisi di inizio anno, cerchiamo di dare una risposta è se nel 2015 assisteremo ad un ritorno alla normalizzazione

Dettagli

Europa: oggi i prezzi al consumo nel Regno Unito. Stati Uniti: oggi le nuove costruzioni abitative ed i permessi edilizi.

Europa: oggi i prezzi al consumo nel Regno Unito. Stati Uniti: oggi le nuove costruzioni abitative ed i permessi edilizi. Morning Call 18 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Rendimento del Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Questa mattina scende di oltre il 6,0% la Borsa di Shanghai su timori di ulteriori svalutazioni

Dettagli

Europa: oggi l Ifo e la seconda stima sul Pil in Germania. Stati Uniti: oggi le vendite delle case nuove e la fiducia dei consumatori.

Europa: oggi l Ifo e la seconda stima sul Pil in Germania. Stati Uniti: oggi le vendite delle case nuove e la fiducia dei consumatori. Morning Call 25 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Quotazione del Brent: andamento dal 2008 I temi del giorno Lunedì nero per le borse; oggi Shanghai perde ancora oltre il 7,0% ma i listini europei tentano

Dettagli

Mercati e Valute, 10 aprile 2015. Euro/Dollaro USA L Euro a sconto sostiene le quotazioni europee

Mercati e Valute, 10 aprile 2015. Euro/Dollaro USA L Euro a sconto sostiene le quotazioni europee Mercati e Valute, 10 aprile 2015 Euro/Dollaro USA L Euro a sconto sostiene le quotazioni europee Nel primo trimestre dell anno, il forte calo dell Euro nei confronti del Dollaro USA ha reso più attraenti

Dettagli

Analisi Macroeconomica e Strategia di Investimento Aggiornamento Mensile -Gennaio/Febbraio 2014-

Analisi Macroeconomica e Strategia di Investimento Aggiornamento Mensile -Gennaio/Febbraio 2014- Analisi Macroeconomica e Strategia di Investimento Aggiornamento Mensile -Gennaio/Febbraio 2014- Le Georges V 14, Avenue de Grande Bretagne MC 98000 Monaco Tél : +377 97 98 29 80 Fax : +377 97 98 29 88

Dettagli

SCHEDA PRODOTTO "BNPP ATHENA RELAX JUMP QUANTO SU PANIERE WORST-OF DI AZIONI APPLE E EBAY"

SCHEDA PRODOTTO BNPP ATHENA RELAX JUMP QUANTO SU PANIERE WORST-OF DI AZIONI APPLE E EBAY COPIA CLIENTE SCHEDA PRODOTTO "BNPP ATHENA RELAX JUMP QUANTO SU PANIERE WORST-OF DI AZIONI APPLE E EBAY" Il presente documento informativo è redatto al fine di riassumere le principali caratteristiche,

Dettagli

Morning Call 30 OTTOBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 30 OTTOBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 30 OTTOBRE 2015 Sotto i riflettori Rendimento del Treasury a 10 anni: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Macro: Pil Usa del terzo trimestre a +1,5% annualizzato; meglio delle

Dettagli

giugno 2016 sotto lo 0,30%, il dicembre 2016 a ridosso dello 0,40%.

giugno 2016 sotto lo 0,30%, il dicembre 2016 a ridosso dello 0,40%. Morning Call 12 AGOSTO 2014 Sotto i riflettori Rendimento Schatz tedesco a 2 anni: andamento I temi del giorno Moody s abbassa le stime per il Pil italiano: -0,1% a/a nel 2014; più ottimista l Ocse Situazione

Dettagli

Morning Call 18 GIUGNO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Oggi l incontro dei Ministri delle Finanze dell Area euro: nessun accordo su Atene

Morning Call 18 GIUGNO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Oggi l incontro dei Ministri delle Finanze dell Area euro: nessun accordo su Atene Morning Call 18 GIUGNO 2015 Sotto i riflettori Cambio Eur/Usd: andamento I temi del giorno Oggi l incontro dei Ministri delle Finanze dell Area euro: nessun accordo su Atene Il Fomc riduce di 25bp le proiezioni

Dettagli

Morning Call 21 LUGLIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Grecia, ha effettuato il rimborso per 6,8mld a Fmi, Bce e Banca di Grecia

Morning Call 21 LUGLIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Grecia, ha effettuato il rimborso per 6,8mld a Fmi, Bce e Banca di Grecia Morning Call 21 LUGLIO 2015 Sotto i riflettori Indie FtseMib: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Grecia, ha effettuato il rimborso per 6,8mld a Fmi, Bce e Banca di Grecia Prosegue la tendenza

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 3 Marzo 2014 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014 6 maggio 2013 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014 Nel 2013 si prevede una riduzione del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari all 1,4% in termini reali, mentre per il 2014, il recupero

Dettagli

Morning Call 11 NOVEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: in Italia la produzione industriale a settembre in crescita dell 1,7% su base annua

Morning Call 11 NOVEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: in Italia la produzione industriale a settembre in crescita dell 1,7% su base annua Morning Call 11 NOVEMBRE 2015 Sotto i riflettori Eur/Usd: andamento a 5 giorni I temi del giorno Macro: in Italia la produzione industriale a settembre in crescita dell 1,7% su base annua Tassi: le aspettative

Dettagli

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari 13 Gennaio 2014 View Fideuram Investimenti Autori: Enrico Boaretto Flavio Rovida Patrizia Bussoli Ilaria Spinelli Francesca Pini Cristian Gambino Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari

Dettagli

Gardoni Finanza Consulenza finanziaria indipendente

Gardoni Finanza Consulenza finanziaria indipendente Cosa ci dobbiamo aspettare dai mercati obbligazionari nel 2015? Intervista a Paul Read (Co-Head di Invesco Fixed Interest Henley Gestore di Invesco Euro Corporate Bond, Invesco Pan European High Income

Dettagli

20 marzo 2015. USA: ricchezza netta delle famiglie e sue componenti

20 marzo 2015. USA: ricchezza netta delle famiglie e sue componenti Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/22 del 9/4/22 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della banca.

Dettagli

Snam e i mercati finanziari

Snam e i mercati finanziari Snam e i mercati finanziari Nel corso del 2012 i mercati finanziari europei hanno registrato rialzi generalizzati, sebbene in un contesto di elevata volatilità. Nella prima parte dell anno le quotazioni

Dettagli

Da oggi i Certificates si sottoscrivono anche online!

Da oggi i Certificates si sottoscrivono anche online! un All interno intervista esclusiva a Pietro Poletto di Borsa Italiana 44 GENNAIO 12 GENNAIO 12 CERTIFICATES BNP PARIBAS Investire con un click Innovative soluzioni di investimento per cogliere le opportunità

Dettagli

VIEW SUI MERCATI (16/04/2015)

VIEW SUI MERCATI (16/04/2015) VIEW SUI MERCATI (16/04/2015) STOXX600 Europe Lo STOXX600 ha superato l importante resistenza toccata nel 2007 a quota 400, confermando le nostre previsioni di un mese fa. Il trend di medio-lungo periodo

Dettagli

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari 10 febbraio 2015 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 4 Scenario macroeconomico Il programma di Quantitative Easing finalmente

Dettagli

Analisi dei Mercati. Reazione esagerata dei mercati

Analisi dei Mercati. Reazione esagerata dei mercati Analisi mensile dei principali eventi e previsioni sui mercati globali 22 ottobre 2014 Analisi dei Mercati Crediamo che i mercati stiano reagendo in modo esagerato considerato lo stato di salute dei fondamentali.

Dettagli

Morning Call 22 GIUGNO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Giornata decisiva per gli sviluppi della situazione greca: ieri nuova proposta di Tsipras

Morning Call 22 GIUGNO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Giornata decisiva per gli sviluppi della situazione greca: ieri nuova proposta di Tsipras Morning Call 22 GIUGNO 2015 Sotto i riflettori Rendimento del Btp a 10 anni: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Giornata decisiva per gli sviluppi della situazione greca: ieri nuova proposta

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 21 marzo 2013 S.A.F.

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 22 novembre 2013 S.A.F.

Dettagli

Morning Call 19 OTTOBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: in Cina Pil nel terzo trimestre +6,9% a/a, sotto il 7,0% per la prima volta dal 2009

Morning Call 19 OTTOBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: in Cina Pil nel terzo trimestre +6,9% a/a, sotto il 7,0% per la prima volta dal 2009 Morning Call 19 OTTOBRE 2015 Sotto i riflettori Pil della Cina, a/a: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Macro: in Cina Pil nel terzo trimestre +6,9% a/a, sotto il 7,0% per la prima volta

Dettagli

Morning Call 12 NOVEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: oggi l inflazione in Germania e Francia e la. nell Area euro

Morning Call 12 NOVEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: oggi l inflazione in Germania e Francia e la. nell Area euro Morning Call 12 NOVEMBRE 2015 Sotto i riflettori Rendimento Btp a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro: oggi l inflazione in Germania e Francia e la produzione industriale nell Area euro Tassi: per

Dettagli

Outlook trimestrale del Centro Studi AIB su euro/dollaro, Brent e metalli industriali Gennaio marzo 2015

Outlook trimestrale del Centro Studi AIB su euro/dollaro, Brent e metalli industriali Gennaio marzo 2015 Outlook trimestrale del Centro Studi AIB su euro/dollaro, Brent e metalli industriali Gennaio marzo 2015 Euro/dollaro Le dinamiche divergenti delle politiche monetarie di FED e BCE hanno portato nei primi

Dettagli

Focus Market Strategy

Focus Market Strategy Valute emergenti: rand, lira e real 30 luglio 2015 Atteso un recupero verso fine anno Contesto di mercato Il comparto delle valute emergenti è tornato nuovamente sotto pressione negli ultimi mesi complice

Dettagli

Il futuro ha bisogno di più Anima.

Il futuro ha bisogno di più Anima. Il futuro ha bisogno di una nuova visione. Più attenta all essenza. Più responsabile e rigorosa. Più aperta e positiva. Per questo i migliori consulenti, le migliori banche e reti di promotori finanziari

Dettagli

La ricchezza finanziaria delle famiglie italiane

La ricchezza finanziaria delle famiglie italiane Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/22 del 9/4/22 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della banca.

Dettagli

Commodities: tra rischi e opportunità da cogliere.

Commodities: tra rischi e opportunità da cogliere. 30 Novembre 2015 Commodities: tra rischi e opportunità da cogliere. Tutto è iniziato lo scorso novembre con la riunione dell OPEC (Organizzazione dei Paesi Esportatori di Petrolio), durante la quale è

Dettagli

Morning Call 7 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 7 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 7 SETTEMBRE 2015 Sotto i riflettori Euribor ad 1 mese: andamento I temi del giorno Macro Usa: sotto le attese i nuovi occupati ad agosto a +173mila unità, tasso di disoccupazione al 5,1% Tassi:

Dettagli

Europa: oggi i prezzi al consumo in Francia. Stati Uniti: oggi l indice principale e la fiducia commerciale elaborata dalla Fed di Philadelphia.

Europa: oggi i prezzi al consumo in Francia. Stati Uniti: oggi l indice principale e la fiducia commerciale elaborata dalla Fed di Philadelphia. Morning Call 19 FEBBRAIO 2015 Sotto i riflettori Rendimento Treasury a 10 anni: andamento I temi del giorno Grecia: domani l Eurogruppo per trovare un compromesso; la Bce amplia a 68,3 miliardi l Ela per

Dettagli

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI SECONDO TRIMESTRE 2012

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI SECONDO TRIMESTRE 2012 ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI SECONDO TRIMESTRE 2012 1. EVOLUZIONE DELLA CRISI ECONOMICA INTERNAZIONALE Nel secondo trimestre del 2012 le incertezze sull evoluzione della crisi greca e le difficoltà del

Dettagli

Relazione sulla Gestione per l Esercizio 2008

Relazione sulla Gestione per l Esercizio 2008 Relazione sulla Gestione per l Esercizio 2008 L anno 2008 si è concluso con un totale di 1.580 iscritti contro 1.614 dell esercizio precedente. I soci in fase attiva di contribuzione al 31 dicembre 2008

Dettagli

Europa: oggi i prezzi al consumo tedeschi e francesi e le minute della Bce. Stati Uniti: oggi le vendite al dettaglio.

Europa: oggi i prezzi al consumo tedeschi e francesi e le minute della Bce. Stati Uniti: oggi le vendite al dettaglio. Morning Call 13 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Rendimento del benchmark tedesco a 2 anni: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Market movers Cina: terza svalutazione per lo yuan, nuova parità

Dettagli

Comitato Investimenti 11.1.2016

Comitato Investimenti 11.1.2016 Comitato Investimenti 11.1.2016 1 SNAPSHOT Il 2016 non dovrebbe presentare delle sorprese nell'euro-zona, con ciò il Comitato Investimenti intende un rialzo dei rendimenti, perché l'inflazione è modesta

Dettagli

TRA ASPETTATIVE DI RECUPERO ED INCERTEZZE

TRA ASPETTATIVE DI RECUPERO ED INCERTEZZE TRA ASPETTATIVE DI RECUPERO ED INCERTEZZE (febbraio 2015) Il ciclo internazionale, l area euro ed i riflessi sul mercato interno Il ciclo economico internazionale presenta segnali favorevoli che si accompagnano

Dettagli

CONGIUNTURA FLASH APRILE 2014

CONGIUNTURA FLASH APRILE 2014 5 APRILE 2014 Fonte Elaborazioni ANES MONITOR su ANALISI MENSILE DEL CENTRO STUDI CONFINDUSTRIA 2 5 Le economie avanzate accelerano, le emergenti frenano ancora. Per la crescita globale la somma è positiva,

Dettagli

Morning Call 31 LUGLIO 2015. I temi della settimana. Ad inizio settimana ancora la Borsa di Shanghai

Morning Call 31 LUGLIO 2015. I temi della settimana. Ad inizio settimana ancora la Borsa di Shanghai Morning Call 31 LUGLIO 2015 I temi della settimana Ad inizio settimana ancora la Borsa di Shanghai Fmi: senza ristruttura zione del debito greco non partecipa al terzo programma di aiuti Fed: qualche ulteriore

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 3 marzo 2012 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE. Aprile 2015. 3. Mercati finanziari. - Sommario. - Analisi del mese

NOTA CONGIUNTURALE. Aprile 2015. 3. Mercati finanziari. - Sommario. - Analisi del mese NOTA CONGIUNTURALE Aprile 2015 3. Mercati finanziari - Sommario - Analisi del mese 1 3.Mercati finanziari Sommario FED. Abbandonato l impegno ad essere pazienti, nell attendere i tempi e le condizioni

Dettagli

I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo

I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo No. 5 - Settembre 2013 2 I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo Con il mercato obbligazionario

Dettagli

La zampata d Oriente. I Certificati di BNL per investire nella tecnologia cinese. I Certificati di BNL per investire nella tecnologia cinese

La zampata d Oriente. I Certificati di BNL per investire nella tecnologia cinese. I Certificati di BNL per investire nella tecnologia cinese 63 OTTOBRE 13 La zampata d Oriente I Certificati di BNL per investire nella tecnologia cinese I Certificati di BNL per investire nella tecnologia cinese www.prodottidiborsa.com Borse 6 8 10 12 Torna la

Dettagli

Vendere titoli o fondi o cambiare semplicemente fondi significa pagare subito questa nuova tassa sugli interessi maturati.

Vendere titoli o fondi o cambiare semplicemente fondi significa pagare subito questa nuova tassa sugli interessi maturati. FEBBRAIO 2016 Vediamo di riassumere sinteticamente in questa mail le cause che hanno portato allo storno delle borse e grazie all ausilio delle informazioni ricevute da alcuni dei principali gestori mondiali,

Dettagli

Un nuovo equilibrio tra ripresa e transizione

Un nuovo equilibrio tra ripresa e transizione Un nuovo equilibrio tra ripresa e transizione Stefano Guglielmetto Head of Portfolio Management Italy Osservatorio PMI 212 Milano 11 Luglio 212 Il 212 a metà strada: economic summary L economia mondiale

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE. Marzo 2015. 3. Mercati finanziari. - Sommario. - Analisi del mese

NOTA CONGIUNTURALE. Marzo 2015. 3. Mercati finanziari. - Sommario. - Analisi del mese NOTA CONGIUNTURALE Marzo 2015 3. Mercati finanziari - Sommario - Analisi del mese 1 3.Mercati finanziari Sommario FED. L'appuntamento con il rialzo dei tassi si avvicina. Lo ha detto la presidente della

Dettagli

Investment Insight. Il segmento High Yield in Europa nel 2016. Dal team European High Yield di AXA IM Dicembre 2015

Investment Insight. Il segmento High Yield in Europa nel 2016. Dal team European High Yield di AXA IM Dicembre 2015 Investment Insight Dal team European High Yield di AXA IM Dicembre 2015 Il segmento High Yield in Europa nel 2016 I mercati continuano ad essere nervosi a fine 2015, a causa di una serie di eventi risk-off.

Dettagli

Certificates Multigeo 100 Plus. Dalla Terra risorse che danno nuovo respiro ai tuoi investimenti.

Certificates Multigeo 100 Plus. Dalla Terra risorse che danno nuovo respiro ai tuoi investimenti. Certificates Multigeo 100 Plus Dalla Terra risorse che danno nuovo respiro ai tuoi investimenti. Dalla Terra risorse che danno nuovo respiro ai tuoi investimenti. Multigeo 100 Plus è un certificate che

Dettagli

17 luglio 2015. Italia: premi raccolti nei settori vita e danni

17 luglio 2015. Italia: premi raccolti nei settori vita e danni Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 00187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/2002 del 9/4/2002 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della

Dettagli

Report semestrale sulla Gestione Finanziaria al 30 Giugno 2012

Report semestrale sulla Gestione Finanziaria al 30 Giugno 2012 CASSA DI PREVIDENZA - FONDO PENSIONE PER I DIPENDENTI DELLA RAI E DELLE ALTRE SOCIETÀ DEL GRUPPO RAI - CRAIPI Report semestrale sulla Gestione Finanziaria al 30 Giugno 2012 SETTEMBRE 2012 Studio Olivieri

Dettagli

I temi caldi di inizio 2014: la parola ai gestori alternativi

I temi caldi di inizio 2014: la parola ai gestori alternativi I temi caldi di inizio 2014: la parola ai gestori alternativi No. No. 6 7 - - Dicembre Febbraio 2013 2014 No. 7 - Febbraio 2014 N. 67 Dicembre Febbraio 2014 2013 2 Il presente documento sintetizza la visione

Dettagli

Il rapporto banca impresa nella crisi del debito sovrano. Gregorio De Felice Chief Economist

Il rapporto banca impresa nella crisi del debito sovrano. Gregorio De Felice Chief Economist Il rapporto banca impresa nella crisi del debito sovrano Gregorio De Felice Chief Economist 1 Credito alle imprese in forte crescita negli ultimi 1 anni La recente flessione del credito segue un periodo

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

View. Fideuram Investimenti. 12 ottobre 2015

View. Fideuram Investimenti. 12 ottobre 2015 12 ottobre 2015 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 5 Scenario macroeconomico Confermiamo di non aver apportato revisioni significative

Dettagli

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013 ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013 1. IL QUADRO MACROECONOMICO I primi dati delle indagini congiunturali indicano una ripresa della crescita economica mondiale ancora modesta e disomogenea

Dettagli

18 settembre 2014. L industria del risparmio gestito in Italia

18 settembre 2014. L industria del risparmio gestito in Italia Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/ del 9/4/ Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della banca. L

Dettagli

View. Mercati Obbligazionari

View. Mercati Obbligazionari 12 maggio 2016 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 5 Scenario macroeconomico Dopo la revisione al ribasso apportata alle stime

Dettagli

Morning Call 28 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Pil Usa rivisto al rialzo, nel secondo trimestre al 3,9% annualizzato

Morning Call 28 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Pil Usa rivisto al rialzo, nel secondo trimestre al 3,9% annualizzato Morning Call 28 SETTEMBRE 2015 Sotto i riflettori Spread Btp/Bonos a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro: Pil Usa rivisto al rialzo, nel secondo trimestre al 3,9% annualizzato Tassi: rendimenti

Dettagli

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI QUARTO TRIMESTRE 2011

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI QUARTO TRIMESTRE 2011 ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI QUARTO TRIMESTRE 2011 1. QUADRO MACROECONOMICO INTERNAZIONALE Negli ultimi mesi del 2011 si è verificato un peggioramento delle prospettive di crescita nelle principali economie

Dettagli

22 febbraio 2016. a cura del Settore Ricerca e Informativa Finanziaria

22 febbraio 2016. a cura del Settore Ricerca e Informativa Finanziaria 22 febbraio 2016 a cura del Settore Ricerca e Informativa Finanziaria Nella settimana appena passata i maggiori indici azionari hanno vissuto una fase di recupero, con performance settimanali decisamente

Dettagli

Morning Call 23 DICEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Pil Usa del terzo trimestre rivisto al +2,1% trimestrale annualizzato

Morning Call 23 DICEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: Pil Usa del terzo trimestre rivisto al +2,1% trimestrale annualizzato Morning Call 23 DICEMBRE 2015 Sotto i riflettori Curva spot a scadenza dei tassi Euribor I temi del giorno Macro: Pil Usa del terzo trimestre rivisto al +2,1% trimestrale annualizzato Scambi ridotti in

Dettagli