Testo Unico Legge n del 1965 Decreto Legislativo n. 38 del 2000

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Testo Unico Legge n. 1124 del 1965 Decreto Legislativo n. 38 del 2000"

Transcript

1 Testo Unico Legge n del 1965 Decreto Legislativo n. 38 del 2000 INCA PIEMONTE

2 L ASSICURAZIONE INAIL LA CAUSA VIOLENTA - L OCCASIONE DI LAVORO L INFORTUNIO IN ITINERE GLI OBBLIGHI DEL LAVORATORE GLI OBBLIGHI DEL DATORE DI LAVORO LA DIFFERENZA FRA L INFORTUNIO E LA M.P. LA CONTINUAZIONE DELL INFORTUNIO LA CHIUSURA DELL INFORTUNIO LA LA RIAPERTURA DELL INFORTUNIO LA CERTIFICAZIONE DURANTE L INFORTUNIO IL RAPPORTO CON L INAIL LE INDENNITA IN CASO DI INFORTUNIO QUANDO L INAIL NON RICONOSCE L INFORTUNIO QUANDO L INAIL NON RICONOSCE POSTUMI I TERMINI PER I RICORSI L AGGRAVAMENTO DELL INFORTUNIO PERCORSO DI UN INFORTUNIO INCA PIEMONTE

3 L Assicurazione Infortuni e Malattie Professionali E E disciplinata per legge dal DPR n n 1124 del giugno E E obbligatoria (art. 1 del T.U.) A totale carico del datore di di lavoro (art del T.U.) E E di di carattere sociale ed ed ha ha quale finalità il il garantire al al Lavoratore, colpito da da infortunio o da da malattia professionale, l assistenza sanitaria e le le prestazioni economiche necessarie. INCA PIEMONTE

4 Esonera il il datore di di lavoro dalla responsabilità civile conseguente all evento lesivo subito dai propri dipendenti. Salvo i i casi in in cui, in in sede penale o, o, se se occorre, in in sede civile, sia riconosciuta la la sua responsabilità per reato commesso con violazione delle norme di di prevenzione e igiene sul lavoro. INCA PIEMONTE

5 Ai Ai Lavoratori Dipendenti Ai Ai Lavoratori Autonomi Ai Ai Lavoratori italiani all estero Alle casalinghe Ai Ai Lavoratori dell area dirigenziale Agli sportivi professionisti Ai Ai Lavoratori parasubordinati INCA PIEMONTE

6 E definito infortunio e per questo indennizzabile da parte dell INAIL: Un Un incidente occorso in in occasione d lavoro. La La cui cui natura è determinata da da causa violenta. INCA PIEMONTE

7 Si intende l evento causato da : Energia meccanica Energia elettrica Energia atomica o nucleare Energia termica Sforzo muscolare. Microrganismi, virus, parassiti. Stress Ogni aggressione, quindi, che dall esterno danneggia l integrità psicofisica del Lavoratore. INCA PIEMONTE

8 E E il il nesso (anche indiretto) fra l attività lavorativa prestata dall infortunato e l incidente. Le pause, anche brevi (per fattore fisiologico, per lavori disagiati, ecc.) rimangono all interno del nesso attività prestata e infortunio. INCA PIEMONTE

9 E quell evento nel quale incorre in modo accidentale il Lavoratore, durante il percorso dalla sua abitazione al luogo di lavoro e viceversa. Questo tipo di infortunio è un evento ricorrente, vista la moltitudine di Lavoratori, che per recarsi sul posto di lavoro utilizzano un proprio mezzo di trasporto. INCA PIEMONTE

10 La nuova normativa, definisce la tutela dell Infortunio in Itinere D. Lgs 38/2000 In origine non era compresa nella vecchia normativa del Testo Unico. Ma era stata oggetto di vari e ripetuti interventi della magistratura Che aveva ampliato la tutela INCA PIEMONTE

11 L Infortunio in Itinere, è quello occorso al Lavoratore : D. Lgs 38/ Durante il normale percorso di andata e ritorno dal luogo di abitazione a quello di lavoro. Durante il normale percorso che collega due luoghi di lavoro, nel caso il Lavoratore abbia più rapporti di lavoro. Durante il normale percorso di andata e ritorno dal luogo di lavoro a quello di consumazione dei pasti, nel caso in cui non sia presente la mensa aziendale. INCA PIEMONTE

12 NEL CASO IN CUI : I mezzi pubblici non coprano l intero percorso che lega l abitazione con il luogo di lavoro. Gli orari dei mezzi pubblici non siano accettabili rispetto all orario di lavoro del dipendente. Le condizioni del servizio pubblico siano tali da creare rilevante disagio al Lavoratore. INCA PIEMONTE

13 D. Lgs 38/2000 Le interruzioni o le deviazioni dal percorso normale non dipendenti dal lavoro, sono escluse dalla tutela. INCA PIEMONTE

14 Si intendono necessitate le interruzioni dovute a : Causa di forza maggiore Esigenze essenziali ed improrogabili Adempimento obblighi penalmente rilevanti D. Lgs 38/2000 L uso del mezzo proprio è coperto, purché necessitato Sul concetto di necessitato, la giurisprudenza dovrà fare sicuramente ulteriore chiarezza INCA PIEMONTE

15 Qualunque tipo di infortunio, anche di lieve entità che può anche non comportare l abbandono dal posto di lavoro, Deve essere sempre segnalato al proprio diretto responsabile o al datore di lavoro. INCA PIEMONTE

16 Perché il T.U. prevede che il Lavoratore avvisi immediatamente il responsabile o il datore di lavoro Perché eventi ritenuti di poca importanza, possono, nei giorni successivi, rivelarsi più gravi di quello che si pensava. INCA PIEMONTE

17 In questo caso potrebbero esserci problemi per il riconoscimento dell infortunio Perché l azienda potrebbe rifiutarsi di fare la denuncia poiché non avvisata tempestivamente. Perché l INAIL potrebbe non ritenere il danno accusato riconducibile all evento iniziale INCA PIEMONTE

18 A quanto si dichiara all azienda A quanto viene riportato sul documento redatto dall azienda per l invio del Lavoratore al pronto soccorso INCA PIEMONTE

19 INFORTUNIO Se Se comporta comporta l assenza l assenza dal dal lavoro lavoro per per almeno almeno un un giorno giorno deve deve essere essere obbligatoriamente: registrato registrato nel nel libro libro infortuni infortuni preventivamente preventivamente vidimato vidimato dall dall ASL. ASL. Comunicato Comunicato all INAIL all INAIL per per la la raccolta raccolta di di dati dati statistici statistici (secondo (secondo il il Dl Dl 81/ /2008 Primo Primo certificato certificato medico medico Prognosi Prognosi fino fino a a 33 giorni giorni Prognosi Prognosi Superiore Superiore a a 33 giorni giorni Morte Morte o o pericolo pericolo di di morte morte Nessuna Nessuna denuncia denuncia Entro Entro 2 giorni: giorni: -- Denuncia Denuncia all INAIL all INAIL -- Denuncia Denuncia all Autorità all Autorità di di Pubblica Pubblica Sicurezza Sicurezza Se Se l assenza, l assenza, con con succesivo succesivo certificato certificato medico, medico, si si protrae protrae oltre oltre 33 giorni giorni Entro Entro ore: ore: -- Denuncia Denuncia all INAIL all INAIL Entro Entro 2 giorni: giorni: -- Denuncia Denuncia all Autorità all Autorità di di Pubblica Pubblica Sicurezza Sicurezza INCA PIEMONTE

20 Si determina in un preciso momento In occasione di lavoro In presenza di causa violenta Si determina nel tempo In occasione di lavoro In presenza di esposizione al rischio lavorativo INCA PIEMONTE

21 Se al termine del periodo di prognosi definito dall ospedale o dall INAIL, il Lavoratore non fosse ancora in condizione di riprendere il lavoro, potrà recarsi in una di queste strutture: All INAIL All Ospedale Dal proprio Medico di Famiglia INCA PIEMONTE

22 Se si recherà dal proprio Medico di Famiglia Questi, definirà la continuazione dell infortunio con i relativi giorni per la guarigione. Stilerà un certificato in triplice copia: Copia da consegnare alla sede INAIL di propria competenza. Copia da consegnare all Azienda presso il proprio luogo di lavoro. Copia da conservare a cura dell infortunato. INCA PIEMONTE

23 A guarigione avvenuta e/o alla scadenza dei giorni concessi: dall INAIL dall Ospedale dal proprio medico di famiglia Il Lavoratore, per poter riprendere il lavoro, dovrà recarsi da una di queste strutture per farsi rilasciare il certificato di CHIUSURA DELL INFORTUNIO. INCA PIEMONTE

24 Verrà compilata una dichiarazione, di avvenuta guarigione Che dovrà essere consegnata a cura del Lavoratore Una Copia All INAIL di propria competenza Se stilata: dall Ospedale dal Medico di Famiglia Una Copia In infermeria (se presente in azienda) Al proprio diretto responsabile Al datore di lavoro Immediatamente il suo rientro in azienda. INCA PIEMONTE

25 Senza tale documento non gli sarà consentita la ripresa del lavoro. Se la scadenza dell infortunio cade in un giorno prefestivo ed il proprio medico non fa servizio, la chiusura potrà essere fatta - dalla Guardia Medica - dal Pronto Soccorso INCA PIEMONTE

26 Un infortunio non è mai chiuso per sempre Possono sopraggiungere nuove situazione per cui è necessario riaprire il caso : Dopo la ripresa lavoro l infortunato sta male e torna al Pronto Soccorso. Dopo la ripresa lavoro l infortunato segnala al datore di lavoro che non è in grado di continuare a lavorare ed il datore deve fare richiesta di visita medica all Inail. Il lavoratore deve sottoporsi ad intervento chirurgico a causa dell infortunio o a terapie specifiche Ecc. ecc. INCA PIEMONTE

27 Certificato di di apertura dell infortunio Certificato di di continuazione dell infortunio A cura cura dell Ospedale dell Ospedale In In alternativa alternativa a cura: cura: dell Ospedale dell Ospedale dell INAIL dell INAIL del del Medico Medico Curante Curante Certificato di di chiusura dell infortunio In In alternativa alternativa a cura: cura: dell Ospedale dell Ospedale dell INAIL dell INAIL del del Medico Medico Curante Curante della della Guardia Guardia Medica Medica NB NB le le procedure procedure per per la laconsegna dei dei certificati certificati medici, medici, seguono seguono quelli quelli per per la la malattia. malattia. Si Si consiglia consiglia però però di di inviare inviare la la certificazione certificazione in in tempi tempi celeri. celeri. INCA PIEMONTE

28 Durante il periodo di infortunio il Lavoratore non ha nessun obbligo di rispettare fasce orarie per eventuali controlli. L INAIL può disporre una convocazione dell infortunato, presso una propria sede, per la valutazione: - Dello stato della guarigione. - Dell eventuale danno permanente. INCA PIEMONTE

29 L INAIL può chiudere in quella sede, l infortunio e disporre il rientro in azienda. Il Lavoratore a quel punto DEVE riprendere il lavoro Se non fosse in grado di svolgere le attività a lui assegnate, dovrà tornare in infermeria o dal datore di lavoro e chiedere la RIAPERTURA DELL INFORTUNIO INCA PIEMONTE

30 Indennità temporanea per assenza dal lavoro Indennizzo per il riconoscimento di postumi invalidanti INCA PIEMONTE

31 Il Lavoratore infortunato, ha diritto ad una indennità economica, che gli è corrisposta, fino a guarigione clinica avvenuta. (DPR 1124 del 30/06/1965). INCA PIEMONTE

32 Dal datore di lavoro L intera retribuzione per per il il giorno in in cui cui si si è verificato l infortunio. Il Il % per per i i tre tre giorni successivi l infortunio (cosiddetti giorni di di carenza), così così come dispone il il Contratto Nazionale di di Lavoro. A seconda di di quando previsto dai dai vari vari Contratti. Integrazione economica, al al trattamento corrisposto dall'inail, per per raggiungere il il % della della intera retribuzione, dal dal quarto giorno in in poi. poi. (art. (art DPR DPR 1124 del del 30/06/1965). INCA PIEMONTE

33 Dall INAIL Il Il Lavoratore infortunato ha ha diritto ad ad un indennità giornaliera a partire dal dal quarto giorno successivo a quello in in cui cui si si è verificato l infortunio e sino sino a guarigione clinica avvenuta. 60 % Pari a : 60 % della della retribuzione giornaliera per per i i primi giorni di di inabilità. 75 % della della stessa retribuzione dal dal giorno in in poi. poi. INCA PIEMONTE

34 L Azienda trasmette all INAIL il corrispettivo della retribuzione complessiva dei 15 giorno antecedenti l infortunio : Retribuzione ordinaria Quote orarie di di - 13ª - 14ª - Ferie. Su questa base, l INAIL calcola l indennità giornaliera a suo carico in base alle % definite. INCA PIEMONTE

35 Un infortunio, può avere una guarigione totale, ma a volte può lasciare delle conseguenze permanenti. Postumi invalidanti INCA PIEMONTE

36 più Infortuni più Malattie Professionali più % di invalidità, anche se di lieve entità Che si sommano tra loro Possono dare diritto ad un indennizzo da parte dell INAIL INCA PIEMONTE

37 D. Lgs 38/2000 Fino al 5% non è prevista dall INAIL alcun risarcimento Dal 6% al 15% è prevista una erogazione per Danno Biologico in capitale - Dal 16% al 100% è prevista la costituzione di una rendita mensile. INCA PIEMONTE

38 D. Lgs 38/2000 Il Danno Biologico dal 25/07/2000 è erogata direttamente dall INAIL Prima di tale data veniva richiesto direttamente all azienda, aprendo un contenzioso legale AREDDITUALE Non tiene conto del reddito percepito CRESCENTE Alla maggiore della gravità della menomazione VARIABILE in funzione dell età (decresce al crescere dell età) e del sesso (tiene conto della maggiore longevità delle donne) UGUALE per i settori lavorativi (industria e agricoltura) INCA PIEMONTE

39 D. Lgs 38/2000 Viene costituta quando la menomazione è pari o superiori al 16%. E formata dal una quota di : Danno Biologico - Areddituale Danno Patrimoniale - Reddituale Può subire variazioni : Per l aggravarsi delle menomazioni Per incremento dovuto all indice ISTAT INCA PIEMONTE

40 Parecchi sono gli infortuni non riconosciuti dall'inail e tramutati di conseguenza in malattia. In che modo l INAIL contesta l infortunio? Inviando una lettera al Lavoratore infortunato, in cui: Fa riferimento al periodo in cui si è verificato l evento Motiva la respinta della sua competenza Comunica al Lavoratore l invio della pratica all INPS per le competenze retributive INCA PIEMONTE

41 Si Si esclude la la possibilità di di avere un un riconoscimento economico per postumi invalidanti Rendita mensile Danno Biologico Si Si rischia di di avere conseguenze a causa delle assenze per malattia, per eventuale superamento del periodo di di comporto. INCA PIEMONTE

42 E importante assumere subito il patrocinio INCA per la tutela dell infortunato. Compilazione e Firma Delega INCA Raccogliere tutti gli elementi della dinamica dell infortunio (non sempre le aziende denunciano i fatti in modo corretto). Compilazione del questionario informativo in modo preciso nelle sue varie parti INCA PIEMONTE

43 In caso di non riconoscimento dell infortunio: Assumerà il il Patrocinio. Convocherà il il Lavoratore a visita dal Medico del Patronato, il il quale darà un un parere sulla competenza. Avvierà nei confronti dell INAIL un opposizione medico - legale con richiesta di di collegiale medica Nei confronti dell INPS chiederà di di riesaminare con l INAIL la la competenza del caso. INCA PIEMONTE

44 Solo alla chiusura dell infortunio, l INAIL definisce se l evento ha lasciato conseguenze permanenti: non riconoscendo alcun grado di invalidità riconoscendo una invalidità con un grado dall 1% al 100%. Che fare allora? E possibile aprire una pratica per il riconoscimento di una percentuale di invalidità sul lavoro a causa dell infortunio. INCA PIEMONTE

45 In caso di non adeguato riconoscimento del grado di invalidità : Assumerà il il Patrocinio. Convocherà il il Lavoratore a visita dal Medico del Patronato, il il quale valuterà il il grado di di invalidità Avvierà nei confronti dell INAIL un opposizione medico - legale, con richiesta di di collegiale medica INCA PIEMONTE

46 1 anno dall infortunio (tempistiche assunte dall INPS per liquidare i suoi sospesi economici). 3 anni e 150 giorni dall infortunio. E consigliabile, che al ricevimento della lettera dell INAIL con la contestazione dell infortunio, il Lavoratore si rechi in tempi brevi all INCA per l avvio del ricorso. INCA PIEMONTE

47 Nel tempo le condizioni fisiche, a causa dell infortunio, possono peggiorare. E E prevista la la possibilità di di presentare all INAIL, domanda per richiedere un grado di di invalidità maggiore. INCA PIEMONTE

48 D. Lgs 38/2000 Modifica le modalità per la richiesta di aggravamento dei postumi all INAIL. Per gli infortuni avvenuti dal 25 luglio 2000 in poi. INCA PIEMONTE

49 Bisognerà tenere conto quindi di un doppio binario Per infortunio occorsi fino al al 24/7/2000 Per infortunio occorsi dal 25/7/2000 Vecchio sistema Legge n del 30/6/1965 Nuovo sistema D. L. n. 38 del 23/2/2000 INCA PIEMONTE

50 A decorrere dalla data dell Infortunio dalla costituzione della rendita Nei primi 4 anni una volta all anno Al 7 anno Al 10 anno INCA PIEMONTE

51 D. Lgs 38/2000 Gli assicurati dichiarati guariti Senza postumi Con Postumi inferiori al 6% Con postumi dal 6% al 15% Possono richiedere l aggravamento 1 sola volta per il danno biologico (entro i dieci anni) dopo l indennizzo in capitale. INCA PIEMONTE

52 D. Lgs 38/2000 L INAIL non preclude la possibilità da parte dell assicurato di richiedere revisioni per aggravamento dell invalidità. Ma solo esclusivamente al fine di ottenere la rendita (dal 16%) e sempre nei termini previsti dal T.U. INCA PIEMONTE

53 Le preesistenze ricadenti nel vecchio e nel nuovo regime D. Lgs 38/2000 Non possono essere unificate Ognuna seguirà un un suo percorso separato e terrà conto delle due normative T.U e D.Lgs 38/2000. INCA PIEMONTE

Si occupa di una serie di prestazioni:

Si occupa di una serie di prestazioni: 1 Si occupa di una serie di prestazioni: 2 L INCA si occupa anche di un settore specifico 3 L INCA ha una struttura organizzata uffici amministrativi con personale competente servizio medico con consulenti

Dettagli

INFORTUNIO SUL LAVORO INAIL 2015:

INFORTUNIO SUL LAVORO INAIL 2015: INFORTUNIO SUL LAVORO INAIL 2015: PROCEDURE, RETRIBUZIONE E PAGAMENTO dalla Gilda degli insegnanti di Venezia, gennaio 2015 L infortunio sul lavoro INAIL 2015 è un incidente che avviene in occasione dell

Dettagli

INAIL Direzione Regionale Lombardia. Le prestazioni INAIL

INAIL Direzione Regionale Lombardia. Le prestazioni INAIL INAIL Direzione Regionale Lombardia Le prestazioni INAIL 1 LE PRESTAZIONI ASSICURATIVE A FRONTE DEL PAGAMENTO DEL PREMIO ASSICURATIVO QUANDO SI VERIFICA UN EVENTO INDENNIZZABILE L INAIL EROGA DUE TIPI

Dettagli

Gli Infortuni sul lavoro

Gli Infortuni sul lavoro . Gli Infortuni sul lavoro Diminuiscono gli infortuni ma non per tutti! Gli infortuni, tra gli anni 80 e gli anni 90, si attestano attorno ad 1 milione di eventi l anno; gli infortuni mortali oscillano

Dettagli

NORMATIVA DI RIFERIMENTO: REGIO DECRETO L. n. 30/1898 ISTITUISCE L ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO

NORMATIVA DI RIFERIMENTO: REGIO DECRETO L. n. 30/1898 ISTITUISCE L ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO NORMATIVA DI RIFERIMENTO: REGIO DECRETO L. n. 30/1898 ISTITUISCE L ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO (DA CUI SUCCESSIVAMENTE NASCE L INAIL) DPR 547/1955 NORME PER LA PREVENZIONE

Dettagli

L assicurazione contro gli infortuni in Italia

L assicurazione contro gli infortuni in Italia INFORTUNI E MALATTIE PROFESSIONALI L assicurazione contro gli infortuni in Italia L obbligo dell assicurazione contro gli infortuni sul lavoro nasce con la legge 80/1898 come forma di tutela per i rischi

Dettagli

Indicazioni operative per i RLS aziendali in caso di infortuni e malattie professionali

Indicazioni operative per i RLS aziendali in caso di infortuni e malattie professionali Indicazioni operative per i RLS aziendali in caso di infortuni e malattie professionali Il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza, in base al D.Lgs 81/08 riceve le informazioni e la documentazione

Dettagli

Cos è l INAIL. (Istituto Nazionale Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro)

Cos è l INAIL. (Istituto Nazionale Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro) Cos è l INAIL (Istituto Nazionale Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro) E l Istituto che in Italia gestisce l assicurazione obbligatoria contro gli infortuni e le malattie professionali. In Italia

Dettagli

aprile 2009 Con il Decreto Legislativo n. 38 articolo 12 del 2000, finalmente l infortunio in itinere viene riconosciuto per legge.

aprile 2009 Con il Decreto Legislativo n. 38 articolo 12 del 2000, finalmente l infortunio in itinere viene riconosciuto per legge. n. 7 A cura dell Inca Piemonte Settore Infortuni e M.P. aprile 2009 Che cos è - un inforunio in itinere Quando è - considerato tale Cosa fare - per il suo riconoscimento Nella normativa del Testo Unico

Dettagli

Alcuni dati su Infortuni e Malattie Professionali denunciate nella regione Piemonte.

Alcuni dati su Infortuni e Malattie Professionali denunciate nella regione Piemonte. n. 6 A cura dell Inca Piemonte Settore Infortuni e M.P. marzo 2009 Un infortunio o una Malattia Professionale può determinare un danno permanente per il quale è possibile essere risarciti. Alcuni dati

Dettagli

Vademecum in caso di infortunio sul lavoro

Vademecum in caso di infortunio sul lavoro Vademecum in caso di infortunio sul lavoro Questo documento vuole essere un ausilio a tutti i lavoratori si trovassero nella necessità di denunciare un infortunio, una malattia professionale, un danno

Dettagli

L ATLANTE DEGLI INFORTUNI SUL LAVORO NELLA REGIONE VENETO

L ATLANTE DEGLI INFORTUNI SUL LAVORO NELLA REGIONE VENETO L ATLANTE DEGLI INFORTUNI SUL LAVORO NELLA REGIONE VENETO Evoluzione normativa negli anni 1990/2001 Ampliamento dei soggetti assicurati Estensione del rischio assicurato Nuovo sistema di tutela del danno

Dettagli

Infortuni sul lavoro: gli adempimenti a carico dell impresa

Infortuni sul lavoro: gli adempimenti a carico dell impresa Infortuni sul lavoro: gli adempimenti a carico dell impresa Nozione Si considera infortunio, ai fini della tutela assicurativa obbligatoria, ogni evento avvenuto per causa violenta in occasione di lavoro,

Dettagli

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INAIL, IL DATORE DI LAVORO, IL LAVORATORE, COSA DEVONO FARE COSA DEVE SAPERE IL LAVORATORE QUANDO SUBISCE UN INFORTUNIO O

Dettagli

IGIENE E SICUREZZA SUL LAVORO IL D.Lgs. 81/2001. STUDIO CONSICUR dott. Luca Vincenzo Fanesi

IGIENE E SICUREZZA SUL LAVORO IL D.Lgs. 81/2001. STUDIO CONSICUR dott. Luca Vincenzo Fanesi L obbligo della denuncia infortunio e malattia professionale Il registro infortuni LA TUTELA ASSICURATIVA SUI LUOGHI DI LAVORO IGIENE E SICUREZZA SUL LAVORO IL D.Lgs. 81/2001 STUDIO CONSICUR dott. Luca

Dettagli

INAIL ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO E LE MALATTIE PROFESSIONALI

INAIL ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO E LE MALATTIE PROFESSIONALI INPS 1) ASSICURAZIONE PER L INVALIDITA, LA VECCHIAIA E I SUPERSTITI 2) ASSICURAZIONE CONTRO LA TIBERCOLOSI 3) ASSICURAZIONE CONTRO LA DISOCCUPAZIONE INVOLONTARIA 4) PROVVEDIMENTI PER LA TUTELA FISICA ED

Dettagli

I.N.A.I.L. L INFORTUNIO E LE MALATTIE PROFESSIONALI

I.N.A.I.L. L INFORTUNIO E LE MALATTIE PROFESSIONALI I.N.A.I.L. L INFORTUNIO E LE MALATTIE PROFESSIONALI Premessa: La Costituzione Italiana garantisce a tutti i cittadini il diritto alla salute sul luogo di lavoro. Lo Stato stabilisce l obbligo di assicurare

Dettagli

Ufficio Programmazione Risorse Umane. Circolari e Documenti vari sui Cotratti prestazione d'opera (ex art.2222)

Ufficio Programmazione Risorse Umane. Circolari e Documenti vari sui Cotratti prestazione d'opera (ex art.2222) Ufficio Programmazione Risorse Umane Circolari e Documenti vari sui Cotratti prestazione d'opera (ex art.2222) Ufficio Personale Siena, 26 SET. 2000 Ai Presidi di Facoltà Ai Direttori di Dipartimento Ai

Dettagli

CERTIFICAZIONI DEL PRONTO SOCCORSO

CERTIFICAZIONI DEL PRONTO SOCCORSO LA CERTIFICAZIONE: costruire consapevolezza di ruolo insieme al giovane professionista che lavora sul territorio e in ospedale CERTIFICAZIONI DEL MEDICO OSPEDALIERO E DI PRONTO SOCCORSO Dott. Matteo d

Dettagli

percorso uscite di emergenza

percorso uscite di emergenza 11 è obbligatorio l uso dei guanti protettivi è obbligatorio il casco protettivo sono obbligatorie le scarpe di sicurezza è obbligatoria la cintura di sicurezza è obbligatoria la protezione del corpo è

Dettagli

Regole in materia di coperture per Infortuni Professionali ed Extraprofessionali. appartenente alle Aree Professionali ed ai Quadri Direttivi

Regole in materia di coperture per Infortuni Professionali ed Extraprofessionali. appartenente alle Aree Professionali ed ai Quadri Direttivi Regole in materia di coperture per Infortuni Professionali ed Extraprofessionali a favore del Personale appartenente alle Aree Professionali ed ai Quadri Direttivi Aprile 2008 Regole in materia di coperture

Dettagli

CONVEGNO Università di Pavia

CONVEGNO Università di Pavia DIREZIONE REGIONALE LOMBARDIA CONVEGNO Università di Pavia 29 gennaio 2008 1 L Assicurazione contro gli Infortuni sul lavoro e le malattie professionali 2 L assicurazione contro gli infortuni - trova il

Dettagli

4. La tutela assicurativa INAIL

4. La tutela assicurativa INAIL 4. La tutela assicurativa INAIL L infortunio sul lavoro Che cos è l infortunio sul lavoro: l evento lesivo che produce danno al lavoratore la cui causa, sia violenta, cioè acuta, di forza efficiente e

Dettagli

La tutela assicurativa Inail. dr.ssa Paola Patrignani resp. Processo prevenzione Inail di Pesaro Urbino

La tutela assicurativa Inail. dr.ssa Paola Patrignani resp. Processo prevenzione Inail di Pesaro Urbino La tutela assicurativa Inail dr.ssa Paola Patrignani resp. Processo prevenzione Inail di Pesaro Urbino 1 I.N.A.I.L. ISTITUTO NAZIONALE PER L ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO persegue una pluralità

Dettagli

Prot. n. 16568 del 21/03/2014. Oggetto: Invio modulistica INAIL

Prot. n. 16568 del 21/03/2014. Oggetto: Invio modulistica INAIL Prot. n. 16568 del 21032014 Ai Medici 118 Oggetto: Invio modulistica INAIL Direttore Centrale Operativa 118 Via Roma 56 53100 SIENA tel. 0577 536853 fax 0577 536118 e-mail: si118@usl7.toscana.it Il medico

Dettagli

di Redazione Indicitalia Risorse Umane >> Gestione organizzazione del personale

di Redazione Indicitalia Risorse Umane >> Gestione organizzazione del personale CALCOLO DELL INFORTUNIO di Redazione Indicitalia Risorse Umane >> Gestione organizzazione del personale RIFERIMENTI NORMATIVI DPR 30 giugno 1965, n.1124 (c.d. Testo Unico / T.U.) L infortunio è l evento

Dettagli

IMPORTO GIORNI x RETRIBUZIONE x COEFFICIENTE x ORE MEDIA RIMBORSO INDENNIZZABILI ORARIA FASCIA GIORNALIERA

IMPORTO GIORNI x RETRIBUZIONE x COEFFICIENTE x ORE MEDIA RIMBORSO INDENNIZZABILI ORARIA FASCIA GIORNALIERA INTEGRAZIONE MALATTIA, INFORTUNIO E MALATTIA PROFESSIONALE CONTROLLI CASSA EDILE, ALIQUOTE PER CALCOLO INTEGRAZIONE E GESTIONE EVENTI NEL MUT IN VIGORE DALLE DENUNCE MUT DEL MESE DI GIUGNO 2012 (INTEGRATIVO

Dettagli

Malattie Dipendenti Pubblici 2014: Reperibilità. Malattie dipendenti pubblici 2014: la legge n.111

Malattie Dipendenti Pubblici 2014: Reperibilità. Malattie dipendenti pubblici 2014: la legge n.111 Malattie Dipendenti Pubblici 2014: Reperibilità Le visite fiscali per il controllo della malattia servono ad appurare l inidoneità momentanea del dipendente pubblico a svolgere la propria prestazione lavorativa;

Dettagli

Ennio Savino Dirigente Medico INAIL

Ennio Savino Dirigente Medico INAIL ISTITUTO NAZIONALE PER L ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO Ennio Savino Dirigente Medico INAIL Il medico di Medicina Generale rappresenta spesso il primo riferimento per il paziente vittima

Dettagli

INAIL ATTIVITA L INAIL

INAIL ATTIVITA L INAIL COSA E L INAIL? INAIL ATTIVITA L INAIL Istituto Nazionale Assicurazioni Infortuni sul Lavoro è un ente pubblico non economico, erogatore di servizi a carattere nazionale, con personalità giuridica e autonomia

Dettagli

KIT SINISTRI Assicuratrice Milanese

KIT SINISTRI Assicuratrice Milanese KIT SINISTRI Assicuratrice Milanese Gestione del rischio scolastico COSA DEVE FARE LA SCUOLA? GESTIONE DEI SINISTRI SE IL SINISTRO AVVIENE A SCUOLA O DURANTE ATTIVITÀ CHE COMPORTANO LA PRESENZA DI PERSONALE

Dettagli

MEDICO COMPETENTE E VISITE PERIODICHE

MEDICO COMPETENTE E VISITE PERIODICHE MEDICO COMPETENTE E VISITE PERIODICHE L esecuzione delle visite periodiche, nonché di quelle svolte su richiesta dei lavoratori, rimane uno dei compiti più qualificanti dell attività del medico competente.

Dettagli

In caso di Incidente da circolazione

In caso di Incidente da circolazione 1. Il Risarcimento Diretto Dal 1 febbraio 2007 è in vigore, a seguito delle modifiche introdotte dal Codice delle Assicurazioni Private, la procedura di Risarcimento Diretto, applicabile a molte tipologie

Dettagli

Ruolo e compiti dell INAIL

Ruolo e compiti dell INAIL Ruolo e compiti dell INAIL Nuovo Polo Salute e Sicurezza NORMATIVA DI RIFERIMENTO D.P.R. 1124/65 TESTO UNICO delle disposizioni per l assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie

Dettagli

INFORTUNI E MALATTIE PROFESSIONALI

INFORTUNI E MALATTIE PROFESSIONALI PREVENZIONE E TUTELA INFORTUNI E MALATTIE PROFESSIONALI TERZA EDIZIONE AGGIORNATA PREVENZIONE E TUTELA INFORTUNI E MALATTIE PROFESSIONALI TERZA EDIZIONE AGGIORNATA ACURADI Marco Bottazzi Tiziana Tramontano

Dettagli

CIRCOLARE N.106/14-15

CIRCOLARE N.106/14-15 MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO TIVOLI 1-TIVOLI CENTRO VIA DEL COLLEGIO 2-00019 TIVOLI (RM) TEL 0774-312194-314549

Dettagli

Paolo Mascagni 21-06-14

Paolo Mascagni 21-06-14 Paolo Mascagni 21-06-14 EVENTI LESIVI DA CAUSA LAVORATIVA INFORTUNIO Evento avvenuto per causa violenta (concentrata nel tempo), in occasione di lavoro, da cui sia derivata la morte o un inabilità permanente

Dettagli

PROCEDURA PER LA SORVEGLIANZA DELLE INFEZIONI OSPEDALIERE OCCUPAZIONALI

PROCEDURA PER LA SORVEGLIANZA DELLE INFEZIONI OSPEDALIERE OCCUPAZIONALI ISTRUZIONE OPERATIVA N 1/2005 PROCEDURA PER LA SORVEGLIANZA DELLE INFEZIONI OSPEDALIERE OCCUPAZIONALI RATIFICATO DALLA COMMISSIONE AZIENDALE PER LA SORVEGLIANZA E IL CONTROLLO DELLE INFEZIONI OSPEDALIERE

Dettagli

FONDO PENSIONE PER IL PERSONALE DELLA CASSA DI RISPARMIO DI FABRIANO E CUPRAMONTANA DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI

FONDO PENSIONE PER IL PERSONALE DELLA CASSA DI RISPARMIO DI FABRIANO E CUPRAMONTANA DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI FONDO PENSIONE PER IL PERSONALE DELLA CASSA DI RISPARMIO DI FABRIANO E CUPRAMONTANA DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI Il presente documento integra il contenuto della Nota Informativa relativa al Fondo aziendale

Dettagli

LA CERTIFICAZIONE IN EMERGENZA URGENZA

LA CERTIFICAZIONE IN EMERGENZA URGENZA LA CERTIFICAZIONE IN EMERGENZA URGENZA Certificazioni con carattere di urgenza INAIL INPS MORTE (constatazione di decesso) Altri certificati (morso di animale, certificato di vaccinazione antitetanica)

Dettagli

CERTIFICAZIONE MEDICA DI INFORTUNIO LAVORATIVO. Prov. Prov. in (Comune o Stato Estero) GG MM AAAA / / Lʼassicurato...

CERTIFICAZIONE MEDICA DI INFORTUNIO LAVORATIVO. Prov. Prov. in (Comune o Stato Estero) GG MM AAAA / / Lʼassicurato... Mod. 1 SS CERTIFICAZIONE MEDICA DI INFORTUNIO LAVORATIVO n PRIMO n CONTINUATIVO n DEFINITIVO n RIAMMISSIONE IN TEMPORANEA Cognome Nome Sesso MF Nato a (Comune) Domiciliato in (Comune) CAP Nazionalità Codice

Dettagli

La malattia. R.S.U. Siae Microelettronica

La malattia. R.S.U. Siae Microelettronica R.S.U. Siae Microelettronica La malattia La materia in questione é regolata da leggi e dal contratto nazionale. Le normative che riassumiamo si applicano ai lavoratori metalmeccanici dell'industria Gli

Dettagli

Progetto Labor - Linea 4 Emersì Sicurezza nei luoghi di lavoro ed Emersione del lavoro irregolare

Progetto Labor - Linea 4 Emersì Sicurezza nei luoghi di lavoro ed Emersione del lavoro irregolare Progetto Labor - Linea 4 Emersì Sicurezza nei luoghi di lavoro ed Emersione del lavoro irregolare Prevenzione e promozione della sicurezza Tutela della maternità e della paternità 1 LA TUTELA DELLA MATERNITA

Dettagli

VADEMECUM IN CASO DI INFORTUNIO SUL LAVORO

VADEMECUM IN CASO DI INFORTUNIO SUL LAVORO VADEMECUM IN CASO DI INFORTUNIO SUL LAVORO. Per esempio: in caso di caduta specificare se il pavimento era sconnesso o bagnato, al fine di evitare il non riconoscimento dell infortunio per rischio generico

Dettagli

GUIDA ALLA PRESTAZIONI INAIL ISTRUZIONI PER L'USO

GUIDA ALLA PRESTAZIONI INAIL ISTRUZIONI PER L'USO GUIDA ALLA PRESTAZIONI INAIL ISTRUZIONI PER L'USO Questa guida descrive le prestazioni INAIL dirette al lavoratore che subisce un infortunio o contrae una malattia a causa dell'attività lavorativa. Il

Dettagli

400 TUTELA DELLA MATERNITA E DELLA PATERNITA

400 TUTELA DELLA MATERNITA E DELLA PATERNITA 400 TUTELA DELLA MATERNITA E DELLA PATERNITA Le norme in materia sono contenute nel d. lgs. 151/2001 e, per ciò che riguarda le disposizioni relative ai minori in adozione o affidamento, sono state introdotte

Dettagli

LA NORMATIVA SULL ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO E LE MALATTIE PROFESSIONALI

LA NORMATIVA SULL ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO E LE MALATTIE PROFESSIONALI Lezione n.2 LA NORMATIVA SULL ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO E LE MALATTIE PROFESSIONALI Assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali E' l'assicurazione sociale

Dettagli

La Cassa Edile all atto dell invio alle imprese dell assegno di rimborso, trasmette alle stesse un prospetto con l indicazione del conteggio di

La Cassa Edile all atto dell invio alle imprese dell assegno di rimborso, trasmette alle stesse un prospetto con l indicazione del conteggio di Le Associazioni Nazionali sopra indicate hanno stabilito in particolare che le somme erogate dalle imprese per il titolo suddetto debbono essere mutualizzate presso la Cassa Edile a norma della regolamentazione

Dettagli

Istruzioni operative per la gestione degli infortuni

Istruzioni operative per la gestione degli infortuni Istruzioni operative per la gestione degli infortuni SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE La presente procedura si applica a tutti gli eventi definiti infortuni che si verificano a carico dei lavoratori dipendenti,

Dettagli

Centro Studi Cafasso del Dr. Nino Carmine Cafasso

Centro Studi Cafasso del Dr. Nino Carmine Cafasso Centro Studi Cafasso del Dr. Nino Carmine Cafasso Consulenza Amministrativa del Lavoro 80122 Napoli Viale A. Gramsci,15 Tel. 081/2461068 - Fax 081/2404414 Email info@cafassoefigli.it Napoli, lì 11 aprile

Dettagli

La malattia e l infortunio

La malattia e l infortunio La malattia e l infortunio Comunicazione all Azienda La malattia Lo stato di malattia, che è considerato dalla legge causa sopravvenuta di impossibilità parziale della prestazione, non determina la risoluzione

Dettagli

ASSICURATO: Copia B - per l Assicurato - TIP. INAIL - 11/2007 SINTESI DELL ESAME OBIETTIVO DIAGNOSI ACCERTAMENTI GIÀ PRATICATI PRESCRIZIONI

ASSICURATO: Copia B - per l Assicurato - TIP. INAIL - 11/2007 SINTESI DELL ESAME OBIETTIVO DIAGNOSI ACCERTAMENTI GIÀ PRATICATI PRESCRIZIONI Mod. 1 SS CERTIFICAZIONE MEDICA DI INFORTUNIO LAVORATIVO PRIMO CONTINUATIVO DEFINITIVO RIAMMISSIONE IN TEMPORANEA Cognome Nome Sesso MF Nato a (Comune) Residente a (Comune) CAP Nazionalità Codice ISTAT

Dettagli

ASSICURAZIONE PROFESSIONALE 2012-13

ASSICURAZIONE PROFESSIONALE 2012-13 ASSICURAZIONE PROFESSIONALE 2012-13 Il Consiglio Nazionale, al fine di favorire l accesso degli iscritti a una copertura assicurativa completa ed economica, ha confermato anche per il prossimo anno, con

Dettagli

INFORTUNIO SUL LAVORO E MALATTIA PROFESSIONALE

INFORTUNIO SUL LAVORO E MALATTIA PROFESSIONALE AREA LAVORO E PREVIDENZA INFORTUNIO SUL LAVORO E MALATTIA PROFESSIONALE (a cura di Ernesto Murolo) Indice QUANDO SI MANIFESTA UN INFORTUNIO SUL LAVORO...5 1. Se l infortunio ha prognosi fino a 3 giorni...5

Dettagli

Regolamento aziendale

Regolamento aziendale Regolamento aziendale Premessa Scopo di tale regolamento è la definizione dei criteri secondo i quali Cooperativa Sociale Società Dolce intende trattare il riconoscimento delle spese connesse all utilizzo

Dettagli

M A V FONDO INTEGRAZIONE MALATTIA E ASSISTENZE VARIE. Le Prestazioni

M A V FONDO INTEGRAZIONE MALATTIA E ASSISTENZE VARIE. Le Prestazioni F M A V FONDO INTEGRAZIONE MALATTIA E ASSISTENZE VARIE Le Prestazioni R e g o l a m e n t o operante dal 01 gennaio 2014 INDICE: AVENTI DIRITTO Pag. 4 INTEGRAZIONE DELLE PRESTAZIONI E MISURA DELLE INDENNITA

Dettagli

Redatto da Euroconsul s.r.l.. Tutti i diritti sono riservati

Redatto da Euroconsul s.r.l.. Tutti i diritti sono riservati La Responsabiilliità Verso ii Prestatorii d Opera Studio Assicurativo Redatto da Euroconsul s.r.l.. Tutti i diritti sono riservati La copertura R.C.O. La Ratio della Garanzia RCO Non sempre è chiaro per

Dettagli

GESTIONE DEGLI INFORTUNI

GESTIONE DEGLI INFORTUNI GESTIONE DEGLI INFORTUNI - MODALITA OPERATIVE - Introduzione Nota per Medici Specializzandi - Recapiti utili Cosa fare in caso di infortunio con prognosi da 0 a 3 giorni o Eventuali riscontri di malattie

Dettagli

Riepilogo Copertura Infortuni. Bocconi Sport Team Società Sportiva Dilettantistica

Riepilogo Copertura Infortuni. Bocconi Sport Team Società Sportiva Dilettantistica Riepilogo Copertura Infortuni Bocconi Sport Team Società Sportiva Dilettantistica Indice INFORTUNI... 2 Oggetto della copertura... 3 Capitali assicurati... 3 Principali garanzie... 4 Principali esclusioni...

Dettagli

Istruzioni operative per la gestione degli infortuni

Istruzioni operative per la gestione degli infortuni Istruzioni operative per la gestione degli infortuni SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE La presente procedura si applica a tutti gli eventi definiti infortuni che si verificano a carico dei lavoratori dipendenti,

Dettagli

FAQ - Congedo maternità

FAQ - Congedo maternità FAQ - Congedo maternità 1 - Congedo di Maternità: Sono concessi permessi per visite mediche durante la gravidanza? Per gli accertamenti clinici, le visite mediche specialistiche o gli esami prenatali effettuati

Dettagli

LA TUTELA ASSICURATIVA INAIL E LE MALATTIE PROFESSIONALI. GIORNATA DELLA SICUREZZA NEI CANTIERI V EDIZIONE Camera di Commercio Sala Maffei

LA TUTELA ASSICURATIVA INAIL E LE MALATTIE PROFESSIONALI. GIORNATA DELLA SICUREZZA NEI CANTIERI V EDIZIONE Camera di Commercio Sala Maffei LA TUTELA ASSICURATIVA INAIL E LE MALATTIE PROFESSIONALI GIORNATA DELLA SICUREZZA NEI CANTIERI V EDIZIONE Camera di Commercio Sala Maffei LA CAMPAGNA EUROPEA 2014 E LO STRESS LAVORO CORRELATO Lo stress

Dettagli

Diventerò genitore. Istruzioni per l uso

Diventerò genitore. Istruzioni per l uso Diventerò genitore Istruzioni per l uso 1 Diventare genitore Tutela della salute della donna e del bambino è un grande evento, e ti esprimiamo tutte le nostre più vive congratulazioni. La tutela riconosciuta

Dettagli

DIRETTIVA DIRIGENZIALE OGGETTO: - PROCEDURA PER LA DENUNCIA DEGLI INFORTUNI IN AMBITO SCOLASTICO ED EXTRASCOLASTICO. -

DIRETTIVA DIRIGENZIALE OGGETTO: - PROCEDURA PER LA DENUNCIA DEGLI INFORTUNI IN AMBITO SCOLASTICO ED EXTRASCOLASTICO. - DISTRETTO SCOLASTICO N. 27 DIREZIONE DIDATTICA STATALE 1 CIRCOLO G. Rodari 80024 CARDITO (NA) - Via Prampolini - Tel. 081 8313317 Cod.Fiscale: 80103720639-Cod.Meccanog. NAEE 118005 e-mail naee118005@istruzione.it

Dettagli

PROGETTAZIONE AON S.p.A.

PROGETTAZIONE AON S.p.A. NORME DA SEGUIRE IN CASO DI INFORTUNIO CONVENZIONE CONI In caso di infortunio compilare il modulo di denuncia in ogni sua parte in stampatello ed inviare lo stesso a mezzo raccomandata postale con ricevuta

Dettagli

IMPRESE COMMERCIALI I DATORI DI LAVORO E L INAIL

IMPRESE COMMERCIALI I DATORI DI LAVORO E L INAIL IMPRESE COMMERCIALI I DATORI DI LAVORO E L INAIL L INAIL tutela il lavoratore contro i danni fisici ed economici derivanti da infortuni o malattie causati dall attività lavorativa, ed esonera il datore

Dettagli

Interruzione della gravidanza L interruzione della gravidanza, spontanea o volontaria, verificatasi durante i primi 90 giorni di gravidanza e per

Interruzione della gravidanza L interruzione della gravidanza, spontanea o volontaria, verificatasi durante i primi 90 giorni di gravidanza e per Congedo di maternità Estensione del divieto, interruzione della gravidanza, flessibilità del congedo di maternità, documentazione, trattamento economico e normativo, mobilità, prolungamento del diritto

Dettagli

per il lavoratore infortunato

per il lavoratore infortunato V a d e m e c u m per il lavoratore infortunato 1 Il presente vademecum, di semplice e immediata consultazione, è il risultato della collaborazione tra l INAIL e gli Enti di Patronato sancita dal protocollo

Dettagli

L assicurazione INAIL si applica ai lavoratori dipendenti, agli autonomi, ai lavoratori italiani all estero e a chi svolge un lavoro in ambito

L assicurazione INAIL si applica ai lavoratori dipendenti, agli autonomi, ai lavoratori italiani all estero e a chi svolge un lavoro in ambito COS E L INAIL L INAIL assiste i lavoratori vittime di infortuni e malattie professionali ( Istituto Nazionale per l assicurazione contro gli infortuni sul lavoro) Deve garantire l assistenza sanitaria

Dettagli

Istituto Nazionale di Statistica

Istituto Nazionale di Statistica Istituto Nazionale di Statistica Dipartimento per i censimenti e gli archivi amministrativi e statistici Circolare n. 14 Ai Responsabili degli Uffici di Censimento (UCC) Protocollo 7743 Allegati n. 2 Al

Dettagli

INABILITA TEMPORANEA ASSOLUTA

INABILITA TEMPORANEA ASSOLUTA PER GL ENT D PATRNAT 1 NABLTA TEMPRANEA ASSLUTA ASPETT D RLEVANZA AMMNSTRATVA: STRUTTRA E DCUMENTAZNE Relatore: Dott.ssa liva Caterina SANSNE DREZNE CENTRALE PRESTAZN NABLTA TEMPRANEA ASSLUTA 2 NABLTA

Dettagli

TRIBERTI COLOMBO & ASSOCIATI AVVOCATI COMMERCIALISTI CONSULENTI del LAVORO

TRIBERTI COLOMBO & ASSOCIATI AVVOCATI COMMERCIALISTI CONSULENTI del LAVORO AVVOCATI COMMERCIALISTI CONSULENTI del LAVORO NEWSLETTER LAVORO 05_2011 Certificazione assenza per malattia on-line A seguito di ulteriori specifiche emanate dall INPS relative alla nuova procedura telematica

Dettagli

Gentile Signore/a, Il direttore

Gentile Signore/a, Il direttore Istituto Nazionale Previdenza Sociale Città Data Al sig./ra Indirizzo Gentile Signore/a, le scriviamo con riferimento al certificato di malattia da Lei presentato ai nostri Uffici, relativo ad un periodo

Dettagli

COMUNE DI S.AGATA SUL SANTERNO (Provincia di Ravenna)

COMUNE DI S.AGATA SUL SANTERNO (Provincia di Ravenna) COMUNE DI S.AGATA SUL SANTERNO (Provincia di Ravenna) REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO E LE MODALITA DI ACCESSO AGLI INTERVENTI DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Approvato con delibera di Consiglio

Dettagli

ing. Domenico Mannelli Le banche dati: dal dato alla prevenzione

ing. Domenico Mannelli Le banche dati: dal dato alla prevenzione ing. Domenico Mannelli Le banche dati: dal dato alla prevenzione Menomazione della capacità lavorativa o morte provocata da causa violenta in occasione dei lavori CAUSA VIOLENTA ELEMENTO DETERMINANTE IN

Dettagli

FASCICOLO TABELLE SOCIETA DI LAVORO INTERINALE

FASCICOLO TABELLE SOCIETA DI LAVORO INTERINALE CASSA EDILE DI MUTUALITA E DI ASSISTENZA DI NOVARA FASCICOLO TABELLE SOCIETA DI LAVORO INTERINALE Percentuali contributive - Percentuali accantonamento Coefficienti malattia e infortunio IN VIGORE DAL

Dettagli

POLIZZA INFORTUNI AXIS n.937800214 RCT/O LLOYD S n. A2LIA01126G

POLIZZA INFORTUNI AXIS n.937800214 RCT/O LLOYD S n. A2LIA01126G NORME DA SEGUIRE IN CASO DI SINISTRO (indistintamente per tutte le categorie di tesserati) compilare in stampatello i moduli di denuncia in ogni parte ed inviare gli stessi a mezzo raccomandata postale

Dettagli

COME COMPORTARSI IN CASO DI INFORTUNI SUL LAVORO.

COME COMPORTARSI IN CASO DI INFORTUNI SUL LAVORO. COME COMPORTARSI IN CASO DI INFORTUNI SUL LAVORO. ECCO LE ISTRUZIONI: L INFORTUNIO SUL LAVORO Obbligo assicurativo I datori di lavoro sono obbligati ad assicurare contro gli infortuni sul lavoro e le malattie

Dettagli

INDICE. Presentazione del Prof. GOFFREDO SCIAUDONE... PARTE PRIMA PREVENZIONE CAPITOLO I DEFINIZIONE, DATI STATISTICI

INDICE. Presentazione del Prof. GOFFREDO SCIAUDONE... PARTE PRIMA PREVENZIONE CAPITOLO I DEFINIZIONE, DATI STATISTICI XV Presentazione del Prof. GOFFREDO SCIAUDONE... IX PARTE PRIMA DEFINIZIONE, DATI STATISTICI, PREVENZIONE CAPITOLO I DEFINIZIONE, DATI STATISTICI 1. Infortunio, infortunio sul lavoro e infortunio in itinere....

Dettagli

aggiorna le disposizioni per gli accertamenti documentali sugli impianti di utenza NUOVI (di nuova installazione);

aggiorna le disposizioni per gli accertamenti documentali sugli impianti di utenza NUOVI (di nuova installazione); FEBBRAIO 2014 Il 6 febbraio 2014 l Autorità per l Energia Elettrica e il Gas (AEEG) ha emanato e pubblicato sul proprio sito la Delibera n. 40/2014/R/gas, Disposizioni in materia di accertamenti della

Dettagli

I TERMINI MEDICO LEGALI DI INIDONEITÀ, INVALIDITÀ E INABILITÀ

I TERMINI MEDICO LEGALI DI INIDONEITÀ, INVALIDITÀ E INABILITÀ I TERMINI MEDICO LEGALI DI INIDONEITÀ, INVALIDITÀ E INABILITÀ CONVEGNO HOTEL SAN FRANCESCO 22-23 FEBBRAIO 2014 I TERMINI MEDICO LEGALI DI INIDONEITÀ, INVALIDITÀ E INABILITÀ TERMINOLOGIA Idoneità: è il

Dettagli

MINIMALI E MASSIMALI DI RENDITA INAIL DAL 1 LUGLIO 2014

MINIMALI E MASSIMALI DI RENDITA INAIL DAL 1 LUGLIO 2014 INFORMATIVA N. 295 03 SETTEMBRE 2014 Assicurativo MINIMALI E MASSIMALI DI RENDITA INAIL DAL 1 LUGLIO 2014 Ministero del Lavoro, Decreto 10 giugno 2014 - Settore industria Ministero del Lavoro, Decreto

Dettagli

In ordine alla durata, si prendono in considerazione le due ipotesi previste dall art. 62, lett. a) del d. lgs. n. 276/2003.

In ordine alla durata, si prendono in considerazione le due ipotesi previste dall art. 62, lett. a) del d. lgs. n. 276/2003. Nota esplicativa dello schema di contratto a progetto Lo schema di contratto di collaborazione coordinata e continuativa a progetto prevede, nell ambito delle singole clausole, alcune soluzioni alternative

Dettagli

INDICE SISTEMATICO LIBRO PRIMO IL DANNO LA LIQUIDAZIONE PARTE PRIMA IL RISARCIMENTO DEL DANNO IN GENERALE

INDICE SISTEMATICO LIBRO PRIMO IL DANNO LA LIQUIDAZIONE PARTE PRIMA IL RISARCIMENTO DEL DANNO IN GENERALE INDICE SISTEMATICO Introduzione........................................... pag. v LIBRO PRIMO IL DANNO LA LIQUIDAZIONE PARTE PRIMA IL RISARCIMENTO DEL DANNO IN GENERALE 1. Rapporto di causalità tra condotta

Dettagli

CASSA EDILE DI MUTUALITA E DI ASSISTENZA DI NOVARA FASCICOLO TABELLE

CASSA EDILE DI MUTUALITA E DI ASSISTENZA DI NOVARA FASCICOLO TABELLE CASSA EDILE DI MUTUALITA E DI ASSISTENZA DI NOVARA FASCICOLO TABELLE Percentuali contributive - Percentuali accantonamento Coefficienti malattia e infortunio IN VIGORE DAL MESE DI DICEMBRE 2012 2 TABELLE

Dettagli

LAVORATORI PARASUBORDINATI

LAVORATORI PARASUBORDINATI LAVORATORI PARASUBORDINATI 1.1 INDENNITÀ UNA TANTUM A FINE CONTRATTO Anche per il 2013 è stata prevista una indennità una tantum. Per quanti termineranno il contratto nel 2013, i requisiti per l accesso

Dettagli

L Istituto Nazionale per l Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro (in seguito denominato, per brevità, INAIL) nella persona del

L Istituto Nazionale per l Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro (in seguito denominato, per brevità, INAIL) nella persona del CONVENZIONE TRA L INAIL E L INPS PER L EROGAZIONE DELLA INDENNITA PER INABILITA TEMPORANEA ASSOLUTA DA INFORTUNIO SUL LAVORO, DA MALATTIA PROFESSIONALE E DA MALATTIA COMUNE NEI CASI DI DUBBIA COMPETENZA

Dettagli

LA MALATTIA DEL DIPENDENTE PUBBLICO Aspetti pratici e giuridici

LA MALATTIA DEL DIPENDENTE PUBBLICO Aspetti pratici e giuridici LA MALATTIA DEL DIPENDENTE PUBBLICO Aspetti pratici e giuridici NOZIONE DI MALATTIA Dal punto di vista medico-biologico, per malattia si intende un alterazione dello stato di salute, comprendente un insieme

Dettagli

13 lezione il sistema della previdenza

13 lezione il sistema della previdenza 13 lezione il sistema della previdenza Legislazione sociale del lavoro Legislazione sociale preventiva PREVIDENZA assistenza Statuto dei lavoratori Privacy Sicurezza 1 La previdenza sociale è una branca

Dettagli

L ASSISTENZA LEGALE AL LAVORATORE E IL RUOLO DELL ANMIL

L ASSISTENZA LEGALE AL LAVORATORE E IL RUOLO DELL ANMIL L ASSISTENZA LEGALE AL LAVORATORE E IL RUOLO DELL ANMIL QUALI SONO I DIRITTI DEL LAVORATORE VITTIMA DI INFORTUNIO? La prima missione di ANMIL è informare i lavoratori circa i loro diritti. La particolarità

Dettagli

SPECCHI RIASSUNTIVI DEI BENEFICI SPETTANTI ALLE VITTIME

SPECCHI RIASSUNTIVI DEI BENEFICI SPETTANTI ALLE VITTIME SPECCHI RIASSUNTIVI DEI BENEFICI SPETTANTI ALLE VITTIME o del terrorismo o del dovere ed equiparati o del servizio IN AGGIUNTA ALLA PENSIONE PRIVILEGIATA ED ALL EQUO INDENNIZZO DESTINATARI ISTITUTI (*)

Dettagli

Regolamento per il servizio di refezione scolastica

Regolamento per il servizio di refezione scolastica Regolamento per il servizio di refezione scolastica Approvato con deliberazione di C.C. n. 24 del 26.06.2003 Modificato con deliberazione di C.C. n. 10 del 16.03.2004-1 - Indice pag. ART. 1 - FINALITA...3

Dettagli

Macroarea: DOTE AMMORTIZZATORI SOCIALI IN DEROGA

Macroarea: DOTE AMMORTIZZATORI SOCIALI IN DEROGA Macroarea: DOTE AMMORTIZZATORI SOCIALI IN DEROGA DOTE: ATTIVAZIONE D Il lavoratore che si trovi in cassa integrazione o disoccupato con il diritto a un indennità di sostegno del reddito è tenuto ad accettare

Dettagli

Gli infortuni sul lavoro nel Friuli Venezia Giulia. Servizio statistica dicembre 2008

Gli infortuni sul lavoro nel Friuli Venezia Giulia. Servizio statistica dicembre 2008 Gli infortuni sul lavoro nel Friuli Venezia Giulia Servizio statistica dicembre 2008 Servizio statistica REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Corso Cavour, 1 34100 Trieste telefono: 040 3772218 fax:

Dettagli

IL RISARCIMENTO DIRETTO IN BREVE

IL RISARCIMENTO DIRETTO IN BREVE IL RISARCIMENTO DIRETTO IN BREVE CHE COSA È IL RISARCIMENTO DIRETTO Il risarcimento diretto è la nuova procedura di rimborso assicurativo che dal 1 febbraio 2007 in caso di incidente stradale consente

Dettagli

MANUALE OPERATIVO Gestione infortuni e rendite INAIL

MANUALE OPERATIVO Gestione infortuni e rendite INAIL MANUALE OPERATIVO Gestione infortuni e rendite INAIL REPLY S.p.A corso Francia, 110-10143 Torino tel. +39.011.7711594 - fax. +39.011.7495416 www.reply.it e-mail info@reply.it SOMMARIO1 Contenuti... 3 Collegamento

Dettagli

Guida pratica alla conoscenza delle coperture stipulate in favore dei DIPENDENTI Alitalia Compagnia Aerea Italiana CAI First CAI Second

Guida pratica alla conoscenza delle coperture stipulate in favore dei DIPENDENTI Alitalia Compagnia Aerea Italiana CAI First CAI Second Guida pratica alla conoscenza delle coperture stipulate in favore dei DIPENDENTI Alitalia Compagnia Aerea Italiana CAI First CAI Second Group Insurance & Risk Management Alitalia Compagnia Aerea Italiana

Dettagli

L ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO E LE MALATTIE PROFESSIONALI NELLE SCUOLE PUBBLICHE. Sedi Inail di Torino Sud, Moncalieri e Pinerolo

L ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO E LE MALATTIE PROFESSIONALI NELLE SCUOLE PUBBLICHE. Sedi Inail di Torino Sud, Moncalieri e Pinerolo L ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO E LE MALATTIE PROFESSIONALI NELLE SCUOLE PUBBLICHE Sedi Inail di Torino Sud, Moncalieri e Pinerolo ISTITUTO NAZIONALE PER L ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI

Dettagli

Casalinga?...giri anche tu come una trottola?

Casalinga?...giri anche tu come una trottola? Casalinga?...giri anche tu come una trottola? Fermati un momento per pensare a te! Ai Lettori La Legge 3 dicembre 1999, n. 493 ha istituito una polizza contro gli infortuni domestici che riconosce e valorizza

Dettagli

OBBLIGHI DEI MEDICI NEI CASI DI INFORTUNIO E MALATTIA PROFESSIONALE

OBBLIGHI DEI MEDICI NEI CASI DI INFORTUNIO E MALATTIA PROFESSIONALE INAIL Direzione regionale Lombardia REGIONE LOMBARDIA Direzione Generale Sanità OBBLIGHI DEI MEDICI NEI CASI DI INFORTUNIO E MALATTIA PROFESSIONALE A cura di Inail Direzione Regionale Lombardia e Regione

Dettagli