ISTRUZIONI CARNETS ATA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ISTRUZIONI CARNETS ATA"

Transcript

1 ISTRUZIONI CARNETS ATA INFORMAZIONI GENERALI Il Carnet ATA (acronimo dell'espressione francese e inglese "Admission Temporaire/Temporary Admission") è un documento doganale internazionale che consente l'introduzione temporanea delle merci destinate a fiere, mostre ecc. (contemplate dai tre allegati alla Convenzione Doganale di Bruxelles), nonchè dei campioni commerciali (Convenzione Internazionale di Ginevra), senza dover prestare alle dogane alcuna garanzia per l'ammontare dei diritti relativi alle merci medesime. Ciò è reso possibile dagli "enti garanti" del sistema ATA per i vari Paesi che hanno aderito alla Convenzione, i quali sono tenuti ad anticipare alle dogane straniere le somme che vengono loro richieste per irregolarità riscontrate sui Carnets ATA emessi nei rispettivi Paesi. I Paesi aderenti alla Convenzione ATA sono: i 25 Paesi dell'unione Europea, Algeria, Australia, Bielorussia, Bulgaria, Canada, Cile, Corea del Sud, Costa d'avorio, Croazia, Giappone, Gibilterra, Hong Kong, India, Iran, Islanda, Isole Mauritius, Israele, Libano, Liechtenstein, Macedonia, Malesia, Marocco, Mongolia, Norvegia, Nuova Zelanda, Repubblica Popolare Cinese, Romania, Russia (rilascio attualmente sospeso), Senegal, Serbia (eccetto Kosovo e Metohija), Singapore, Sri-Lanka, Sud Africa, Svizzera, Tailandia, Tunisia, Turchia, USA. Per la temporanea esportazione in Taiwan, occorre richiedere con le stesse modalità un carnet CPD CHINA TAIWAN. L'Unione Italiana delle Camere di Commercio, con sede a Roma, è l'ente garante per l'italia del sistema ATA. In Italia, l'emissione e la gestione dei Carnets ATA viene effettuata dalle singole Camere di commercio, per conto dell'unioncamere Italiana. Tuttavia, il Carnet ATA costituisce una facilitazione della quale gli interessati possono facoltativamente avvalersi, restando quindi liberi di richiedere in ciascun Paese l'esportazione o l'importazione temporanea o il transito delle merci ammissibili a mezzo del carnet, secondo la normale procedura e con gli ordinari documenti previsti per tale genere di operazioni. I vantaggi derivanti dall'utilizzo del Carnet ATA sono: sostituzione contemporanea dei documenti doganali di esportazione temporanea e di relativa reimportazione, di quelli di importazione temporanea e di relativa riesportazione, oltre che di quelli di transito esonero dalla prestazione alle dogane delle garanzie normalmente richieste per l'ammontare dei diritti gravanti sulle merci da introdurre nel Paese in cui si importa temporaneamente o in cui si transita Pag. /4

2 possibilità di utilizzo per: a. uno o più viaggi in singoli Paesi: per esempio da un Paese dell'unione Europea agli Stati Uniti e ritorno in qualsiasi Paese dell'unione Europea, anche diverso da quello di partenza b. uno o più viaggi circolari: per esempio da un paese dell Unione Europea agli Stati Uniti, dagli Stati Uniti al Canada e dal Canada all Unione Europea. c. operazioni frazionate: per esempio, esportazione temporanea dall'unione Europea delle merci in più riprese, importazione temporanea in Australia in più riprese, riesportazione dall'australia in una o più volte delle merci stesse, ecc. (per i Paesi firmatari della Convenzione che lo consentono) d. per attraversare un Paese estero (per i Paesi che lo consentono) e. per merci non accompagnate (per i Paesi firmatari della Convenzione che lo consentono). MODALITA DI RILASCIO Il Carnet può essere richiesto sia da aziende iscritte alla Camera di commercio di Torino sia da privati, purchè residenti in Italia. Ad ogni richiesta di Carnet ATA o CPD CHINA TAIWAN, è necessaria l emissione di una polizza assicurativa a favore dell Unione Italiana Camere di Commercio, ente garante del sistema ATA in Italia, rilasciata da un Agenzia Assitalia abilitata. Documentazione Per ottenere un carnet ATA occorre presentare allo sportello: il modulo di domanda compilato e firmato in originale nelle tre copie (bianca, gialla, azzurra) contenente l'elenco dettagliato delle merci da esportare temporaneamente la richiesta di autorizzazione al rilascio della polizza Assitalia e, successivamente, la polizza originale. (L'Assitalia normalmente prepara la polizza per il giorno dopo la presentazione della richiesta, alla quale occorre allegare una visura camerale e copia degli ultimi due bilanci d'esercizio) solo nei casi di ditta iscritta alla CCIAA con sede e unità locali nella provincia di Torino, di valore merce inferiore a ,00 anche cumulativi nell'anno, e di merci diverse da prodotti orafi, in alternativa alla richiesta di polizza, è possibile ottenere il rilascio della stessa in via automatica presentando l'attestazione di versamento del premio pari allo 0.282% sul valore totale della merce, con un minimo di 56,25 tramite c/c postale n intestato a: AGENTO S.R.L. AG. GEN. INA VITA SPA DI TORINO - RACCOLTA PREMI VITA. 60,00 IVA inclusa da pagare direttamente allo sportello. Dopo la vendita il carnet va compilato e solo dopo può essere vidimato. In caso di urgenza, è possibile, compilare il carnet allo sportello. In questo caso si consiglia di utilizzare un timbro della ditta contenente denominazione e indirizzo. Si ricorda inoltre che, se l'elenco delle merci è molto lungo, lo stesso può essere redatto a parte su foglio di carta intestata della ditta e presentato allo sportello insieme alla richiesta del carnet in 28 fotocopie da allegare alla domanda e, successivamente, ad ogni pagina del carnet. Pag. 2/4

3 Costi: Carnet ATA 50,00 + IVA 20% = 60,00 Carnet CPD CHINA/TAIWAN 40,00 + IVA 20% = 48,00 Fogli aggiuntivi Carnet ATA e CPD 0,50 + IVA 20% = 0,60 Duplicato Carnet ATA e CPD: solo il costo di ogni foglio aggiuntivo. Il costo della polizza ammonta allo 0,282% del valore totale della merce (ammontare minimo del premio 56,25 per merci di valore inferiore a ,00). Per i Carnets scortanti prodotti orafi l'importo per il costo della polizza è pari allo 0,225% sul 50% del valore delle merci (ma con un premio minimo di 56,25). I premi dovranno essere arrotondati alla prima cifra decimale; l arrotondamento sarà: in eccesso, se il secondo decimale è uguale o maggiore di 5 (per esempio 57,88 diventerà 57,90) in difetto, se il secondo decimale è minore di 5 (per esempio 6,34 diventerà 6,30) Tempi Dalla presentazione del documento compilato dalla ditta, mediamente 20 minuti. Validità Il Carnet ATA ha una validità di 2 mesi dal giorno del rilascio. Istruzioni per la richiesta Il modulo di domanda di Carnet ATA è disponibile presso il Settore Estero o scaricabile dal sito camerale Si tratta di un fascicolo composto da tre fogli di diversi colori: l'originale, bianco, verrà trattenuto dalla Camera di commercio, quello di colore giallo sarà restituito all'interessato dopo la consegna del Carnet, mentre quello azzurro andrà all'ina Assitalia. Sul retro del modulo di domanda il richiedente redigerà la lista dettagliata delle merci oggetto del Carnet. Questa lista sarà la stessa da riportare sul retro di ogni pagina del carnet. Poiché alcuni paesi (Stati Uniti, Croazia, Serbia, Giappone, Cina) lo richiedono obbligatoriamente, sarebbe bene inserire sempre la traduzione di ogni prodotto anche in lingua inglese. Si riporta, come esempio, il seguente schema di lista merci: Pag. 3/4

4 Valore Peso Paese di {PRIVATE commerciale Descrizione commerciale e quantità origine }Numero Numero sul mercato delle merci e, eventualmente marche e numeri d'ordine italiano Kg. (*) in Euro /6 7/06 07/6 62/ LAMPADA ELETTRICA / ELETTRIC LAMP TAVOLO PLASTICA / PLASTIC TABLE SCATOLA MATERIALE ELETTRICO / BOX WITH ELETTRIC MATERIAL SEDIE / CHAIRS TELAI IN FERRO / IRON PROFILES CARTELLI PUBBLICITARI / ADVERTISING POSTERS LISTELLI IN LEGNO / WOOD RODS CASSETTA UTENSILI / TOOLS BOX VIDEOPROIETTORE MIC GT6050/PROJECTOR MIC GT6050 VIDEOPROIETTORE BEN TZ4020/PROJECTOR BEN TZ4020 MACCHINA FOTOGRAFICA MODELLO PENTEC GA /CAMERA MODEL PENTEC GA MACCHINA FOTOGRAFICA MODELLO MIKOS AP 80-40/CAMERA MODEL MIKOS AP PERSONAL COMPUTER MODELLO HTP N MATRICOLA AC45987 COMPLETO DI HARD- DISK, MONITOR, TASTIERA, MOUSE./PC SYSTEM MODEL HTP NUMBER AC45987 COMPLETE WITH HARD-DISK, MONITOR, KEYBOARD, MOUSE. KIT COMPLETO DI N 20 CHIAVI INGLESI/MONKEY WRENCH KIT SCATOLA CONTENENTE N 50 FARETTI/BOX WITH 50 LIGHTS ,0 8,0,0 5,0 300,0 60,0 5,0 50,0,0,0 0,5 0,5 6,00,00,5 60,00 70,00 20,00 90,00 700,00 800,00 22,00 200,00 400,00 450,00 200,00 250,00 500,00 50,00 350,00 TOTALE , ,00 *) Se non è l'italia Per la compilazione della lista merci occorre tenere presente quanto segue: a) ciascun prodotto deve essere contraddistinto nella lista da un numero d ordine progressivo; per facilitare i controlli da parte delle dogane è opportuno, inoltre, che il numero d ordine distintivo del prodotto sia anche riportato, quando ciò è possibile, sulle merci stesse; b) nella colonna 2, le merci devono essere descritte secondo la loro denominazione commerciale e in modo sufficientemente chiaro e completo per consentire una facile identificazione delle merci stesse; c) gli articoli indicati nella lista possono essere raggruppati, quando sono della stessa natura, peso e valore, indicando comunque i numeri d ordine come indicato nell esempio di lista merci di cui sopra (per es. 4/6, 7/06 ecc..); d) quando si tratta di articoli sui quali sono applicati o impressi dei segni distintivi come numeri di matricola, marche, modelli, allora è opportuno elencare i pezzi Pag. 4/4

5 singolarmente nella lista, ciascuno con il proprio numero d ordine, con la relativa descrizione e con l indicazione di tali elementi identificativi; e) le macchine, apparecchi, ecc.., composti da più parti da assemblare, possono essere contraddistinti da un solo numero d ordine. In tal caso però, nella colonna 2 della descrizione, occorre elencare e descrivere anche i vari pezzi che compongono il macchinario, mentre nelle colonne 4 e 5 devono figurare rispettivamente il peso totale e il valore totale; f) nella colonna 3 deve essere indicato il numero dei pezzi di ciascuna voce indicata; g) l indicazione del peso, nella colonna 4, è necessario per la Svizzera; h) il valore da indicare nella colonna 5 deve essere quello commerciale vigente in Italia. Occorre tenere presente che tale valore potrebbe essere contestato e non riconosciuto dalle dogane estere se si discosta in modo apprezzabile dal valore reale. Qualora la lista merci non possa essere compresa nell'apposito spazio, sarà redatta su carta intestata della ditta, seguendo lo schema del modulo di domanda. Polizza di cauzionamento per carnet ATA La richiesta della polizza assicurativa è motivata dal fatto che, come già detto, l'unione Italiana delle Camere di Commercio, ente garante per l'italia del servizio ATA, è tenuta ad anticipare alle dogane straniere le somme che le vengono richieste per irregolarità riscontrate sui Carnet ATA emessi nel nostro Paese. Il rimborso dell'importo anticipato dall'unione, che verrà richiesto al titolare del Carnet contestato direttamente dalla Camera di commercio che ha emesso il documento, dovrà essere effettuato entro quindici giorni dalla data della richiesta. Trascorso inutilmente questo termine, l'unioncamere recupererà la somma avvalendosi della polizza di cui sopra Si rammenta tuttavia che, in tutti i casi in cui la Società assicuratrice abbia effettuato il pagamento delle somme dovute all'unioncamere in luogo del contraente, la stessa ha diritto di rivalsa della somma versata, aumentata degli interessi e delle spese accessorie, nei confronti del contraente - che è anche il titolare del Carnet - e dei suoi avanti causa. Per ottenere la polizza assicurativa occorre presentare all'ina Assitalia di via Roma 0 Torino, oppure alle Agenzie di Ciriè, Ivrea, Moncalieri o Rivoli, il modulo di richiesta di polizza per il cauzionamento dei Carnet ATA, precedentemente vistato dalla Camera di commercio. La polizza ha durata tre anni al termine dei quali verrà automaticamente svincolata. Per rilasciare la polizza la compagnia assicuratrice richiederà alle ditte la visura camerale e gli ultimi due bilanci, mentre ai privati lo stato patrimoniale. Il rilascio della polizza può avvenire in via automatica effettuando un versamento su apposito modulo di c/c postale (c/c n intestato a: AGENTO S.R.L. AG. GEN. INA VITA SPA DI TORINO - RACCOLTA PREMI VITA) e reperibile presso l'ufficio Documenti Estero camerale, di importo pari al costo della polizza, come indicato più avanti alla voce "costi", ma solo nei seguenti casi: la merce oggetto del Carnet non supera l'importo di ,00 oppure non viene superato questo importo sommando il valore del carnet in emissione a Pag. 5/4

6 quelli rilasciati alla stessa ditta nel corso dell'anno il carnet non è utilizzato per esportare temporaneamente prodotti orafi la ditta, regolarmente iscritta alla Camera di commercio di Torino, non ha unità locali fuori provincia o non è in amministrazione controllata il richiedente non è un privato. NORME DI UTILIZZO Il Carnet rilasciato dalla Camera di commercio, per essere reso valido agli effetti doganali, deve essere presentato unitamente alle merci ad una dogana dell'unione Europea che provvederà a prenderlo in carico ed eventualmente ad apporre i marchi di identificazione sulle singole merci. Tale operazione viene effettuata al momento dell'uscita e può essere eseguita presso una dogana di confine o una dogana interna. Al fine di evitare attese alle dogane di confine è preferibile che tale operazione venga eseguita presso la dogana interna più vicina. L uso del Carnet è ammesso solo da parte del titolare del documento o di un suo rappresentante, il cui nominativo dovrà risultare nell apposito spazio della copertina verde; in assenza dell indicazione del nome sulla copertina, il titolare del Carnet dovrà delegare per iscritto il proprio rappresentante. Al passaggio delle varie frontiere, a partire "dall'uscita" dal territorio doganale comunitario fino "all'entrata in" un Paese extracomunitario fra quelli indicati sulla prima pagina della copertina e nuovamente "all'uscita da" un Paese extracomunitario tra quelli indicati sulla prima pagina della copertina fino al "rientro in" territorio doganale comunitario, è necessario presentare le merci ed il Carnet stesso alla dogana, previa compilazione rispettivamente dei "volet" di "esportazione" "importazione" "riesportazione" "reimportazione" ed esigere i timbri doganali sulle rispettive "souches". Nell eventualità l'operatore intenda spedire le merci sotto vincolo cauzionale, da una dogana di confine ad una interna di un Paese estero, oppure quando intenda soltanto attraversare un Paese estero, dovrà compilare i "volet" di transito. Si tenga conto che per ogni operazione di transito vengono utilizzati due fogli azzurri. Si ricorda che è possibile acquistare eventuali fogli aggiuntivi, oltre a quelli in dotazione, sia al momento dell acquisto del carnet e sia successivamente, presentando allo sportello una richiesta su carta intestata della ditta firmata dal titolare. E' importante non confondere la durata di validità del Carnet con il termine per la riesportazione (che viene indicato dalla dogana estera sulla "souche" di importazione o di transito), termine entro il quale le merci devono essere riesportate dal Paese nel quale sono state temporaneamente importate o in transito. Questo termine va rigorosamente rispettato, poichè anche il ritardo di un solo giorno fa sorgere l'obbligo del pagamento dei diritti doganali. Al fine di agevolare gli operatori è consentita la reimportazione frazionata della merce. Vale a dire che, qualora lo ritenga opportuno, potrà effettuare l'operazione di Pag. 6/4

7 reimportazione definitiva solo per alcuni articoli riservandosi di effettuare la reimportazione dei restanti articoli successivamente. Si rammenta tuttavia che la "souche di reimportazione" è l'unico documento che possa essere presentato alle autorità doganali estere a dimostrazione dell'uscita delle merci dai rispettivi Paesi, quando risulti mancante la "souche di riesportazione". Naturalmente per essere titolo sostitutivo della "souche di riesportazione", la "souche di reimportazione" deve essere vistata dalla dogana entro la data di validità del Carnet o prima del termine fissato dalle Autorità doganali estere per la riesportazione. Al termine dell'utilizzo del Carnet, e comunque entro gli otto giorni successivi alla data di scadenza, il Carnet deve essere restituito alla Camera di commercio che ne ha curato l'emissione, corredato di tutte le "souches" relative ai fogli utilizzati, nonchè dei fogli non utilizzati nel numero a suo tempo rilasciati dalla Camera di commercio. Qualora il Carnet, anche se regolarmente utilizzato, non venga restituito, il titolare sarà tenuto a rimborsare le eventuali somme anticipate dall'unioncamere per non aver potuto trasmettere alle autorità competenti la documentazione richiesta. Trasformazione in esportazione definitiva Nonostante il carnet ATA sia un documento concepito essenzialmente per la temporanea esportazione, è possibile che la merce oggetto del carnet, o parte di essa, venga lasciata definitivamente in un Paese estero. In questo caso occorrerà presentarsi, entro la scadenza del Carnet, alla dogana del paese estero che ha vistato la souche di importazione, con il carnet e la fattura definitiva di esportazione per richiedere la trasformazione in esportazione definitiva. La dogana emetterà la bolletta di importazione addebitando i diritti doganali ed annotando tale operazione su una souche bianca di riesportazione. Al rientro nell Unione Europea occorrerà ugualmente far vistare il Carnet alla dogana comunitaria che ha vistato la souche al fine di ottenere la trasformazione in definitiva della temporanea esportazione. Beni particolari Per i prodotti orafi, la dogana normalmente richiede le fotografie e le fotocopie della merce. Per le opere d'arte occorre avere il benestare della Soprintendenza Regionale per i Beni e le Attività culturali (www.beniculturali.it). Quando le merci da esportare sono soggette al vincolo dell'autorizzazione ministeriale, è necessario presentare alla dogana di uscita la relativa autorizzazione ministeriale. ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE Il Carnet ATA attualmente in distribuzione è in formato A4, adatto alla compilazione a computer e stampa dei singoli fogli con stampanti laser ed è composto da una copertina, tre fogli in cartoncino contenenti le varie souches che dovranno sempre rimanere uniti alla copertina e su cui i doganieri annoteranno le varie operazioni Pag. 7/4

8 doganali e da diversi volets distaccabili, che verranno trattenuti di volta in volta dalle Dogane. Presentata la documentazione necessaria, la Camera di commercio provvederà a rilasciare il Carnet alla ditta per la compilazione. A questo scopo è possibile scaricare dal sito camerale il modello per la compilazione della lista merci e dell intestazione dei fogli. La copertina verde ed i fogli interni debbono essere compilati come segue: A. HOLDER AND ADDRESS/Titulaire et adresse G. FOR ISSUING ASSOCIATION USE / Réservé à l association émettrice FRONT COVER / Couverture (Indicare la denominazione e l indirizzo della ditta eventualmente utilizzando un timbro oppure il nome, cognome e indirizzo del richiedente se si tratta di un privato) B. REPRESENTED BY*/Représenté par* (Dati della persona che effettuerà le operazioni doganali con il carnet) (a) CARNET No/ Carnet N IT N /TO (b) ISSUED BY / Délivré par CAMERA DI COMMERCIO DI TORINO C. INTENDED USE OF GOODS / Utilisation prévue des marchandises (Riportare una delle seguenti diciture: MOSTRE E FIERE o CAMPIONI COMMERCIALI o MATERIALE PROFESSIONALE ) (c) VALID UNTIL/Valable jusqu au (Riportare la data di scadenza).././. year month day année mois jour Casella A: denominazione e indirizzo della ditta, oppure nome, cognome e indirizzo del richiedente se si tratta di un privato non soggetto all iscrizione alla Camera di commercio. Casella B: dati della persona che effettuerà le operazioni doganali con il Carnet. (In mancanza di tali indicazioni il documento potrà essere presentato in dogana solo dal titolare del documento, oppure da un suo rappresentante in possesso di delega scritta del titolare). Casella C: inserire una delle seguenti dizioni: "campioni commerciali", "mostre e fiere", "materiale professionale". Casella di destra, riquadrata: punto b) inserire la frase "Camera di commercio di Torino" punto c) (solo sui fogli interni) inserire la data di scadenza precedentemente apposta dalla Camera di commercio allo stesso punto della copertina verde: anno/mese/giorno. Pag. 8/4

9 Sul retro della copertina riportare l'elenco della merce come da modulo di domanda del Carnet ATA. Se la distinta merci è piuttosto lunga, è possibile redigerla a parte in 28 copie che verranno presentate allo sportello di rilascio dei Carnet ATA per la loro vidimazione e successivamente pinzate dietro ognuno dei fogli interni del carnet. Il Carnet compilato, il modulo di domanda completato nella parte riservata alla Camera di commercio e una fotocopia della copertina del Carnet (fronte/retro) dovranno essere restituiti allo sportello camerale per la firma del funzionario, entro tre giorni dalla data di emissione. Prima di utilizzare il carnet bisogna riportare l elenco merci sul retro dei fogli interni oppure pinzare le copie di cui sopra. Occorre, inoltre, ricordare che lo stesso va fatto firmare dal titolare nella copertina in basso a destra. Solo i fogli interni che verranno di volta in volta utilizzati andranno compilati nei punti D, E ed F e firmati dall utilizzatore del carnet che deve essere il titolare, la persona indicata nella casella B oppure la persona munita di delega firmata dal titolare. Compilazione lista generale merci da importare temporaneamente in USA Secondo una circolare dell'unione Italiana delle Camere di Commercio del 5 marzo 200, le Autorità doganali statunitensi hanno richiamato l'attenzione sulla compilazione della lista generale delle merci accompagnate da Carnets ATA italiani, in quanto continuano ad avere difficoltà nella rilevazione ed individuazione delle merci parzialmente o totalmente importate, perché non sempre riconducibili a quelle menzionate sulle copertine verdi dei Carnets. Infatti, a causa di questo inconveniente, si sono verificati dei casi in cui, non essendo stato possibile identificare correttamente gli articoli importati temporaneamente, ed in seguito non riesportati, le Autorità Doganali statunitensi hanno preteso il pagamento dei diritti doganali per la totalità della merce indicata sul Carnet, mantenendo una posizione rigida nei confronti dei titolari di Carnets ATA italiani. Pertanto, al fine di evitare il ripetersi di tali situazioni, si rende necessaria l'osservanza delle seguenti regole per la compilazione della lista generale dei Carnets ATA con destinazione USA: La lista dovrà essere compilata in doppia lingua (italiano/inglese) La descrizione degli articoli dovrà essere la più dettagliata possibile, indicando il modello, il numero di serie, il peso e il valore Dietro ogni volet dovrà essere redatta la lista completa delle merci: in caso di importazione parziale dovranno essere depennati gli articoli che non verranno presentati in Dogana e nella relativa dichiarazione doganale, nella casella "F" del volet, dovranno essere indicati gli articoli effettivamente importati. Sono accettate liste merci redatte su carta intestata della ditta da pinzare ad ogni pagina del carnet, purchè convalidate con timbro della Camera di commercio. Si ricorda infine che gli Stati Uniti accettano carnets ATA unicamente per "materiale professionale" o "campioni commerciali" e non per la partecipazione a "mostre e fiere". Pag. 9/4

10 SMARRIMENTO DEL CARNET In caso di smarrimento di un Carnet ATA, il titolare dovrà presentare alla Camera di commercio di Torino la relativa denuncia di smarrimento, vistata dall'autorità di Pubblica Sicurezza. Se la merce oggetto del Carnet è all'estero oppure se non è ancora stata effettuata l'operazione di reimportazione nell'unione Europea, il titolare richiederà il duplicato del Carnet. Per richiedere il duplicato va presentata: richiesta di duplicato su carta intestata della ditta, firmata dal legale rappresentante denuncia di smarrimento vistata dall'autorità di Pubblica Sicurezza. Il duplicato sarà utilizzato esclusivamente per portare a termine l'operazione doganale in corso. Si precisa che in caso di smarrimento del Carnet dopo la presa in carico da parte della dogana comunitaria, prima di procedere con l'importazione temporanea all'estero, il titolare dovrà far vistare la nuova copertina dalla dogana che aveva effettuato l'operazione di esportazione. Il titolare del Carnet è responsabile delle conseguenze che potrebbero derivare dall'utilizzo, da parte di terzi, del carnet smarrito o sottratto. RICHIESTA DI UN CARNET SOSTITUTIVO Quando il carnet sta per scadere e la merce oggetto del documento non può essere riesportata dal Paese estero entro i termini previsti l'operatore deve verificare che la Dogana locale accetti un Carnet sostitutivo. Alcuni Paesi, infatti, come gli Stati Uniti e il Giappone, non accettano tale procedura. In caso affermativo, prima della scadenza del "vecchio" carnet, può richiedere un Carnet che sostituisca quello in scadenza; esso avrà la validità di un anno dalla nuova emissione. L'operatore otterrà il Carnet sostitutivo presentando la stessa documentazione e pagando le stesse somme richieste per il rilascio di un Carnet nuovo (compresa la polizza assicurativa). Si precisa che i due Carnet (il carnet in scadenza ed il carnet sostitutivo) dovranno essere presentati per i visti, rigorosamente prima della scadenza del primo carnet, sia alla dogana comunitaria di uscita, che a quella straniera che aveva effettuato l'operazione di importazione. Dopo l apposizione dei visti il carnet sostituito dovrà essere restituito alla Camera di commercio. Nel caso in cui la dogana locale non accetti il Carnet sostitutivo, la merce dovrà essere Pag. 0/4

11 assolutamente riesportata entro i termini concessi. In caso contrario diventa inevitabile il pagamento dei diritti doganali. PAESI IN CUI UTILIZZARE IL CARNET Dal maggio 2004, il carnet ATA non è più necessario per i 0 nuovi paesi che hanno fatto il loro ingresso nell Unione Europea: Cipro, Estonia, Lettonia, Lituania, Malta, Polonia, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Slovenia, e Ungheria. Nell elenco che segue sono elencati tutti i paesi aderenti alla Convenzione A.T.A. comprendente sia quelli appartenenti all Unione Europea, indicati in corsivo, per i quali non occorre il carnet se non per operazioni di esportazione o reimportazione, sia quelli extracomunitari, con la relativa tipologia di merci ammessa: Pag. /4

12 PAESI MATERIALE MATERIALE PER CAMPIONI ALTRA TIPOLOGIA DI MERCI PROFESSIONALE MOSTRE E FIERE COMMERCIALI ALGERIA SI SI SI AUSTRALIA SI SI SI AUSTRIA SI SI SI BALEARI SI SI SI BELGIO SI SI SI BIELORUSSIA SI SI SI BULGARIA SI SI NO CANADA SI SI SI CANARIE SI SI SI CILE SI SI SI CIPRO SI SI SI COREA DEL SUD SI SI SI COSTA D AVORIO SI SI SI CROAZIA SI SI SI DANIMARCA SI SI SI ESTONIA SI SI SI FINLANDIA SI SI SI FRANCIA SI SI SI GERMANIA SI SI SI GIAPPONE SI SI SI GIBILTERRA SI SI SI GRAN BRETAGNA SI SI SI GRECIA SI SI SI GUERNESEY IS. BRITANNICA SI SI SI HONG KONG SI SI SI INDIA NO SI NO IRAN SI SI SI Materiale scientifico IRLANDA SI SI SI ISLANDA SI SI SI ISOLE MAURITIUS NO SI SI ISRAELE SI SI SI ITALIA SI SI SI JERSEY IS. BRITANNICA SI SI SI LETTONIA SI SI SI LIBANO SI SI SI LIECHTENSTEIN SI SI SI LITUANIA SI SI SI LUSSEMBURGO SI SI SI MACEDONIA SI SI SI MALESIA SI SI SI MALTA SI SI SI MAROCCO NO SI NO Materiale scientifico e pedagogico MONGOLIA SI SI NO Materiale educativo scientifico culturale NORVEGIA SI SI SI NUOVA ZELANDA SI SI SI PAESI BASSI SI SI SI PRINCIPATO DI ANDORRA SI SI SI POLONIA SI SI SI PORTOGALLO SI SI SI PORTORICO NO SI SI REPUBBLICA CECA SI SI SI REPUBBLICA POPOLARE CINESE NO SI NO REPUBBLICA SLOVACCA SI SI SI ROMANIA SI SI SI RUSSIA NO (SOSPESO) NO SENEGAL SI SI SI SERBIA SI SI SI SINGAPORE SI SI SI SLOVENIA SI SI SI SPAGNA SI SI SI SRI-LANKA NO SI SI SUD AFRICA SI SI SI SVEZIA SI SI SI SVIZZERA SI SI SI TAILANDIA SI SI SI TUNISIA SI SI NO TURCHIA SI SI SI Pag. 2/4

13 UNGHERIA SI SI SI USA SI NO SI NOTE: 5//2005 Rientra l'iran per Mostre e fiere, Campioni commerciali e materiale pubblicitario, Materiale Professionale e Materiale scientifico. Non si accettano transiti. Lingua da utilizzare inglese o francese. /0/2005 Entrano in vigore le nuove condizioni Assitalia: premio minimo di 56,25 e plafond per rilascio polizza automatico con c/c postale di ,00. /0/2005 Entra il Cile per Mostre e fiere, Campioni commerciali, Materiale Professionale. La lista merci va redatta anche in lingua inglese o spagnola. 2//2004 L India ha comunicato di accettare carnets per partecipare a qualsiasi fiera o esposizione anche organizzata da privati. Continua a non accettare Materiale professionale e Campioni commerciali. //2004 Entra la Serbia per Mostre e fiere, Campioni commerciali, Materiale Professionale. Non si accettano carnet per Montenegro, Kosovo e Metohija. La lista merci va redatta anche in lingua inglese. 5/8/2004 Entra la Bielorussia per Mostre e fiere, Campioni commerciali, Materiale Professionale e per merci con scopi educativi, scientifici e culturali. I carnets vanno compilati in inglese. /5/2004 Allargamento Unione Europea a 0 nuovi paesi per i quali non occorre più richiedere il carnet. 5/4/2004 Entra la Mongolia per Mostre e fiere, Materiale Professionale e per merci con scopi educativi, scientifici e culturali. I carnets vanno compilati in inglese. 2702/2003 Per portare in Israele apparecchiature per comunicazioni satellitari occorre richiedere un permesso al locale Ministero delle Comunicazioni. 03/0/2003 La Croazia non accetta l importazione temporanea di giostre o attrezzature per parchi da divertimento. 8/2/2002 La Malesia accetta carnets sostitutivi dietro autorizzazione scritta richiesta all ente garante malese tramite l Unioncamere. 0/0/2002 Unioncamere ha comunicato di non rilasciare più carnets per la Russia nemmeno per mostre e fiere in quanto non vengono accettati in dogana nonostante la convenzione. 05/03/200 Una circolare dell'unioncamere comunica che le dogane USA non accettano più carnets ATA con lista merci su fogli pinzati, ma occorre compilare direttamente la copertina e i fogli interni; se lo spazio non è sufficiente occorre compilare i fogli supplementari in vendita presso lo sportello. La lista dovrà essere compilata in doppia lingua (italiano/inglese). 5/0/200 La Lettonia aderisce alla convenzione ATA. Presentazione ammessa solo al titolare o al rappresentante indicato sulla copertina. Distinta merci in inglese o lettone. 8/0/2000 Importazione di quadri negli Stati Uniti: occorre indicare sia "mostre e fiere" che "campioni commerciali". 2/08/2000 La Lituania aderisce alla convenzione ATA. Presentazione ammessa al titolare o al rappresentante indicato sulla copertina. Accettata delega per l'utilizzatore solo se si tratta di procura legale in lituano o inglese. 5/05/2000 La Russia aderisce alla convenzione ATA, ma con alcune limitazioni: solo per "mostre e fiere", niente transiti, solo 33 uffici doganali abilitati, niente beni di Pag. 3/4

14 consumo (quindi niente trasformazione in esportazione definitiva), presentazione ammessa solo al titolare o al rappresentante indicato sulla copertina, possono richiedere la traduzione in russo della distinta. Aprile 2000 L'ente garante degli Stati Uniti prega di ordinare sempre in sequenza i fogli di importazione e di riesportazione e di apporre sugli stessi il relativo numero d'ordine. Luglio 99 Gli Stati Uniti è obbligatorio l elenco merci anche in inglese. 7/03/99 L India accetta carnet solo per mostre e fiere e solo per le fiere ufficiali autorizzate. 27//99 Antille Olandesi (Aruba, Bonaire, Curacao, St. Eustasius, St. Martin): si può andare facendo capo all ente garante olandese. 0/2/98 Importazioni di animali vivi in Ungheria concessa solo per partecipare a gare oppure a mostre e non per allevamento, allenamento o riproduzione. 27/0/98 Entra il Principato d Andorra. La dogana si riserva il diritto di richiedere una traduzione in spagnolo francese o inglese. Non è richiesto il carnet ATA per orchestre e allestimenti teatrali. E invece richiesto per compagnie circensi senza animali. Nel caso di animali non è stata firmata la convenzione. 5/0/98 E cambiato l indirizzo dell ente garante CINESE Entra la Macedonia. Entra il Marocco per Mostre e Fiere e Materiale scientifico e pedagogico. Inoltre solo alcune dogane del Marocco sono abilitate Entra nella catena ATA la TUNISIA per materiale professionale e mostre e fiere Entra a far parte della Convenzione la CINA, ma solo per Mostre e Fiere. La lista merci va fatta anche in inglese e a macchina. La validità massima per la dogana cinese è 6 mesi prorogabili a 2 su richiesta Il Libano ha aderito alla convenzione ATA Bisogna apporre sulla copertina dei carnets il timbro degli enti garanti di Croazia, Estonia, Libano e Tailandia con i rispettivi indirizzi (obbligatoriamente se le ditte dichiarano di andare in quei paesi; se dichiarano tutti i paesi consentiti chiedere in modo esplicito se sono compresi anche questi) l Unioncamere conferma che per ora non si possono rilasciare Carnets per la Serbia (Belgrado - ex Iugoslavia) in quanto sono stati presi accordi che non sono ancora stati formalizzati l ESTONIA non ammette animali la SLOVENIA vuole che sui fogli aggiuntivi della distinta merci venga apposto il timbro con il numero di Carnet ATA la MALESIA accetta l importazione di animali purchè con certificato veterinario la TURCHIA espropria la merce se non viene riesportata entro un mese dalla scadenza del carnet. Ulteriori informazioni possono essere richieste contattando direttamente il Settore Estero, Via San Francesco da Paola 24, 023 Torino, Tel , fax pagina web: Pag. 4/4 M Rev. 5

GUIDA AGLI ADEMPIMENTI PER IL COMMERCIO CON L ESTERO Certificati di origine Visti su fatture - Numero meccanografico Carnet ATA Carnet TIR

GUIDA AGLI ADEMPIMENTI PER IL COMMERCIO CON L ESTERO Certificati di origine Visti su fatture - Numero meccanografico Carnet ATA Carnet TIR GUIDA AGLI ADEMPIMENTI PER IL COMMERCIO CON L ESTERO Certificati di origine Visti su fatture - Numero meccanografico Carnet ATA Carnet TIR A Cura di Claudio Venturi Sommario: - 1- Il certificato d origine.

Dettagli

GLI ATTI E DOCUMENTI STRANIERI Procedure per la legalizzazione di documenti e di firme.

GLI ATTI E DOCUMENTI STRANIERI Procedure per la legalizzazione di documenti e di firme. GLI ATTI E DOCUMENTI STRANIERI Procedure per la legalizzazione di documenti e di firme. 1. Normativa di riferimento Legge 20 dicembre 1966, n. 1253 Ratifica ed esecuzione della Convenzione firmata a l

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

ECC-Net: Travel App2.0

ECC-Net: Travel App2.0 ECC-Net: Travel App2.0 In occasione del 10 anniversario dell ECC- Net, la rete dei centri europei per i consumatori lancia la nuova versione dell ECC- Net Travel App. Quando utilizzare questa applicazione?

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014

Quadro di valutazione L'Unione dell'innovazione 2014 Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014 Quadro di valutazione dei risultati dell'unione dell'innovazione per la ricerca e l'innovazione Sintesi Versione IT Imprese e industria Sintesi Quadro

Dettagli

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità COMMISSIONE AMMINISTRATIVA PER LA SICUREZZA SOCIALE DEI LAVORATORI MIGRANTI E 104 CH (1) CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA Malattia maternità

Dettagli

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA procede alla raccolta di domande al fine di effettuare selezioni per eventuali assunzioni con contratto subordinato, a tempo determinato, relativamente al Festival Areniano

Dettagli

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Informazioni su CheBanca! Denominazione Legale: CheBanca! S.p.A. Capitale Sociale: Euro 220.000.000 i.v. Sede Legale: Via Aldo Manuzio, 7-20124 MILANO

Dettagli

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione.

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione. L erogazione dell assistenza in favore dei cittadini stranieri non può prescindere dalla conoscenza, da parte degli operatori, dei diritti e dei doveri dei cittadini stranieri, in relazione alla loro condizione

Dettagli

I dati Import-Export. 1 semestre 2014

I dati Import-Export. 1 semestre 2014 I dati Import-Export 1 semestre 2014 Import, Export e bilancia commerciale (valori in euro) Provincia di Mantova, Lombardia e Italia, 1 semestre 2014 (dati provvisori) import 2014 provvisorio export saldo

Dettagli

Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione "titolo" della form di ricerca

Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione titolo della form di ricerca Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione "titolo" della form di ricerca CATEGORIA TITOLO AREA GEOGRAFICA Vigneto/produzione/consumi Superfici vitate

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE FOGLIO INFORMATIVO OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica Cassa di

Dettagli

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011 GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE Anno 2011 La rilevazione riguarda gli operatori della cooperazione internazionale che hanno usufruito dell assistenza assicurativa della Siscos. Definizione

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti offerti sul nostro sito web www.prada.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata dalle seguenti Condizioni Generali di

Dettagli

D. Da quali paesi ed in che modo la normativa ISPM15 viene già applicata?

D. Da quali paesi ed in che modo la normativa ISPM15 viene già applicata? CON-TRA S.p.a. Tel. +39 089 253-110 Sede operativa Fax +39 089 253-575 Piazza Umberto I, 1 E-mail: contra@contra.it 84121 Salerno Italia Internet: www.contra.it D. Che cosa è la ISPM15? R. Le International

Dettagli

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda!

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda! Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA Informati, ti riguarda! 3 La SEPA (Single Euro Payments Area, l Area unica dei pagamenti in euro) include 33 Paesi: 18 Paesi della

Dettagli

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI.

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. BancoPosta www.bancoposta.it numero gratuito: 800 00 33 22 COME CAMBIANO INCASSI E PAGAMENTI CON LA SEPA PER I TITOLARI DI CONTI CORRENTI BANCOPOSTA DEDICATI

Dettagli

BIGLIETTI PREMIO CON SKYTEAM

BIGLIETTI PREMIO CON SKYTEAM BIGLIETTI PREMIO CON SKYTEAM SkyTeam Awards è uno dei maggiori vantaggi che ti offre l Alleanza SkyTeam: un solo Biglietto Premio per tante destinazioni nel mondo, anche quando l itinerario che scegli

Dettagli

Bonifici provenienti dall estero. Il servizio consente di incassare i propri crediti attraverso bonifici provenienti da banca estere.

Bonifici provenienti dall estero. Il servizio consente di incassare i propri crediti attraverso bonifici provenienti da banca estere. 18/05/2009 FOGLIO INFORMATIVO ai sensi della delibera CICR 4.3.2003 e istruzioni di vigilanza di Banca d Italia in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari Bonifici provenienti dall

Dettagli

4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI)

4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) 4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Tutte le persone che abitano o esercitano un attività lucrativa in Svizzera sono per principio

Dettagli

I dati pubblicati possono essere riprodotti purché ne venga citata la fonte

I dati pubblicati possono essere riprodotti purché ne venga citata la fonte IMPORT & EXPORT DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA 1 semestre 2013 A cura di: Vania Corazza Ufficio Statistica e Studi Piazza Mercanzia, 4 40125 - Bologna Tel. 051/6093421 Fax 051/6093467 E-mail: statistica@bo.camcom.it

Dettagli

COMMERCIO ELETTRONICO: ANALISI DELLA DISCIPLINA

COMMERCIO ELETTRONICO: ANALISI DELLA DISCIPLINA Periodico quindicinale FE n. 02 7 marzo 2012 COMMERCIO ELETTRONICO: ANALISI DELLA DISCIPLINA ABSTRACT Il crescente utilizzo del web ha contribuito alla diffusione dell e-commerce quale mezzo alternativo

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO 150 BONIFICI ITALIA ED ESTERO (import/export) Aggiornamento al 03 novembre 2014

FOGLIO INFORMATIVO 150 BONIFICI ITALIA ED ESTERO (import/export) Aggiornamento al 03 novembre 2014 INFORMAZIONI SU CREDIVENETO Denominazione e forma giuridica CREDITO COOPERATIVO INTERPROVINCIALE VENETO Società Cooperativa Società Cooperativa per Azioni a Resp. Limitata Sede Legale e amministrativa:

Dettagli

Ultimo aggiornamento: luglio 2008. TAXUD/1619/08 rev. 2.1 ORIENTAMENTI DAU. Pagina 1

Ultimo aggiornamento: luglio 2008. TAXUD/1619/08 rev. 2.1 ORIENTAMENTI DAU. Pagina 1 TAXUD/1619/08 rev. 2.1 ORIENTAMENTI DAU Pagina 1 ELENCO DELLE ABBREVIAZIONI E DEGLI ACRONIMI UTILIZZATI NEGLI ORIENTAMENTI DAU ACP CDC CCIP NC DG TAXUD CE UE EUR.1 Gruppo di Stati dell Africa, dei Caraibi

Dettagli

Il numero dei parlamentari: dati e comparazioni (AA.SS. 1178, 1633, 2821, 2848, 2891 e 2893)

Il numero dei parlamentari: dati e comparazioni (AA.SS. 1178, 1633, 2821, 2848, 2891 e 2893) N. 26 - Il numero dei parlamentari: dati e comparazioni (AA.SS. 1178, 1633, 2821, 2848, 2891 e 2893) 1. IL NUMERO DEI PARLAMENTARI NELLE DIVERSE COSTITUZIONI La scelta del numero dei parlamentari è un

Dettagli

GUIDA PER L UTENTE. Direttiva 2005/36/CE. Tutto quello che vorreste sapere sul riconoscimento delle qualifiche professionali 66 DOMANDE 66 RISPOSTE

GUIDA PER L UTENTE. Direttiva 2005/36/CE. Tutto quello che vorreste sapere sul riconoscimento delle qualifiche professionali 66 DOMANDE 66 RISPOSTE GUIDA PER L UTENTE Direttiva 2005/36/CE Tutto quello che vorreste sapere sul riconoscimento delle qualifiche professionali 66 DOMANDE 66 RISPOSTE Il presente documento è stato elaborato a fini informativi.

Dettagli

La revisione dell accertamento doganale

La revisione dell accertamento doganale Adempimenti La revisione dell accertamento doganale di Marina Zanga L accertamento doganale delle merci L accertamento delle merci dichiarate in dogana nell ambito delle operazioni di import/ export da

Dettagli

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione 1)- PER UN VEICOLO ESPORTATO ALL'ESTERO E SUCCESSIVAMENTE REISCRITTO IN ITALIA DALLO STESSO INTESTATARIO QUALE IPT PAGA?: A - L'IPT si paga in misura proporzionale B - Non si paga IPT C - L'IPT si paga

Dettagli

Per trasporto internazionale di cose s intende lo spostamento, a carico o a vuoto, del veicolo fra due o più Stati.

Per trasporto internazionale di cose s intende lo spostamento, a carico o a vuoto, del veicolo fra due o più Stati. I TRASPORTI INTERNAZIONALI Per trasporto internazionale di cose s intende lo spostamento, a carico o a vuoto, del veicolo fra due o più Stati. Per effettuare trasporti internazionali di merci su strada

Dettagli

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari INTERSCAMBIO USA - Mondo 2011 2012 Var. IMPORT USA dal Mondo 508.850 552.432 8,56% EXPORT USA verso il Mondo 351.109 381.471 8,65% Saldo Commerciale - 157.741-170.961 INTERSCAMBIO USA - Unione Europea

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO N. 38/006 Relativo a: Operazioni di pagamento non rientranti in un contratto quadro ai sensi del D.LGS. N.

FOGLIO INFORMATIVO N. 38/006 Relativo a: Operazioni di pagamento non rientranti in un contratto quadro ai sensi del D.LGS. N. INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di BUCCINO Società Cooperativa fondata nel 1982 Sede legale in Buccino, Piazza Mercato Loc. Borgo, cap. 84021 Tel.: 0828-752200 Fax: 0828-952377 [e-mail

Dettagli

Sistematica di Ratisbona Classi principali per ARTE (LH LO)

Sistematica di Ratisbona Classi principali per ARTE (LH LO) Sistematica di Ratisbona Classi principali per ARTE (LH LO) La presente raccolta comprende solo le voci principali della classificazione di Ratisbona relativa all arte (LH LO) INDICE LD 3000 - LD 8000

Dettagli

Salentini nel mondo. Le statistiche ufficiali. Provincia di Lecce

Salentini nel mondo. Le statistiche ufficiali. Provincia di Lecce Salentini nel mondo Le statistiche ufficiali Provincia di Lecce 1 I SALENTINI NEL MONDO, OGGI 150 ANNI DI PARTENZE DAL SALENTO I TRASFERIMENTI ALL ESTERO NEL TERZO MILLENNIO 2 I SALENTINI NEL MONDO, OGGI

Dettagli

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati Dipartimento federale di giustizia e polizia DFGP Ufficio federale di giustizia UFG Ambito direzionale Diritto pubblico Settore di competenza Progetti e metodologia legislativi 1 gennaio 2015 Aiuto alle

Dettagli

Proposta di adesione al servizio Telemaco per l accesso alla consultazione ed alla trasmissione di pratiche

Proposta di adesione al servizio Telemaco per l accesso alla consultazione ed alla trasmissione di pratiche Proposta di adesione al servizio Telemaco per l accesso alla consultazione ed alla trasmissione di pratiche Il/la sottoscritto/a Cognome e Nome Codice Fiscale Partita IVA Data di nascita Comune di nascita

Dettagli

Informazione per persone che soggiornano temporaneamente in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS.

Informazione per persone che soggiornano temporaneamente in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS. Informazione per persone che soggiornano temporaneamente in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS. Gettiamo dei ponti Istituzione comune LAMal Gibelinstrasse 25 casella

Dettagli

Immatricolazione dei veicoli provenienti dall estero

Immatricolazione dei veicoli provenienti dall estero Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Dipartimento Per I Trasporti Terrestri E Per I Sistemi Informativi E Statistici Ufficio di Coordinamento per la Lombardia Circolare interna n. 1 Milano 18/04/2004

Dettagli

UMBRIA Import - Export. caratteri e dinamiche 2008-2014

UMBRIA Import - Export. caratteri e dinamiche 2008-2014 UMBRIA Import - Export caratteri e dinamiche 2008-2014 ROADSHOW PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE ITALIA PER LE IMPRESE Perugia, 18 dicembre 2014 1 Le imprese esportatrici umbre In questa sezione viene proposto

Dettagli

OPERATIVITA' ESTERO E ORDINARI IN DIVISA

OPERATIVITA' ESTERO E ORDINARI IN DIVISA Foglio N. 6.07.0 informativo Codice Prodotto Redatto in ottemperanza al D.Lgs. 385 del 1 settembre 1993 Testo Unico delle leggi in materia bancarie creditizia (e successive modifiche ed integrazioni) e

Dettagli

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower Previsioni Q1 14 Manpower sull Occupazione Italia Indagine Manpower Previsioni Manpower sull Occupazione Italia Indice Q1/14 Previsioni Manpower sull Occupazione in Italia 1 Confronto tra aree geografiche

Dettagli

LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI

LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI OPUSCOLO Opportunità di ricerca transnazionale Vi interessa la ricerca europea? Research*eu è il mensile della direzione generale della Ricerca per essere

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

scolastici europei dellõ istruzione in Europa2012 Sistemi scolastici europei 2012 Sistemi di valutazione ALCUNI PAESI A CONFRONTO

scolastici europei dellõ istruzione in Europa2012 Sistemi scolastici europei 2012 Sistemi di valutazione ALCUNI PAESI A CONFRONTO n n u u m e r r o m o n o g r a nf i u c m o e r o m Sistemi scolastici europei Sistemi 2012 Sistemi di valutazione scolastici europei Sistemi sc dellõ istruzione in Europa2012 ALCUNI PAESI A CONFRONTO

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

BUONI-ACQUISTO STUPEFACENTI

BUONI-ACQUISTO STUPEFACENTI GUIDA PRATICA PER IL FARMACISTA BUONI-ACQUISTO STUPEFACENTI La vendita o cessione, a qualsiasi titolo, anche gratuito, delle sostanze e dei medicinali compresi nelle tabelle I e II, sezioni A, B e C, è

Dettagli

Package di Conto Corrente Conto Genius First Non Residenti

Package di Conto Corrente Conto Genius First Non Residenti LG00000NEW.bmp Foglio Informativo n. CC90 Aggiornamento n. 035 Data ultimo aggiornamento 01.10.2014 Norme per la trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari ai sensi degli artt. 115

Dettagli

Leimportazioni italianedimaterieprime

Leimportazioni italianedimaterieprime Leimportazioni italianedimaterieprime Questo rapporto è stato redatto da un gruppo di lavoro dell Area Studi, Ricerche e Statistiche dell Ex - ICE Coordinamento Gianpaolo Bruno Redazione Francesco Livi

Dettagli

Tavola 1 Incidenti stradali, morti e feriti

Tavola 1 Incidenti stradali, morti e feriti PRINCIPALI EVIDENZE DELL INCIDENTALITÀ STRADALE IN ITALIA I numeri dell incidentalità stradale italiana Nel 2011, in Italia si sono registrati 205.638 incidenti stradali, che hanno causato 3.860 morti

Dettagli

FISCALI. con il cd. decreto «salva Italia» (D.L. 6

FISCALI. con il cd. decreto «salva Italia» (D.L. 6 Guida ai NOVITÀ CIRCOLAZIONE del CONTANTE: LIMITAZIONI NAZIONALI e COMUNITARIE Analisi della circolazione del contante alla luce degli interventi chiarificatori offerti dal Mef, dall Agenzia delle Entrate,

Dettagli

CHE COS E UN EXPO UNIVERSALE

CHE COS E UN EXPO UNIVERSALE CHE COS E UN EXPO UNIVERSALE Il più grande evento del mondo. Un brand universale (4 expo ogni 10 anni in 5 Continenti). Un evento nazionale e non locale. Un organizzazione non-profit degli Stati Nazionali

Dettagli

Artoni Europe: ampliata la copertura geografica del servizio di import/export in Europa

Artoni Europe: ampliata la copertura geografica del servizio di import/export in Europa 03 NOV 2014 Artoni Europe: ampliata la copertura geografica del servizio di import/export in Europa Da oggi Artoni Europe, servizio internazionale di Artoni Trasporti, raggiunge ben 32 paesi Europei con

Dettagli

TRATTATO SULLA STABILITÀ, SUL COORDINAMENTO E SULLA GOVERNANCE NELL'UNIONE ECONOMICA E MONETARIA TRA IL REGNO DEL BELGIO, LA REPUBBLICA DI BULGARIA,

TRATTATO SULLA STABILITÀ, SUL COORDINAMENTO E SULLA GOVERNANCE NELL'UNIONE ECONOMICA E MONETARIA TRA IL REGNO DEL BELGIO, LA REPUBBLICA DI BULGARIA, TRATTATO SULLA STABILITÀ, SUL COORDINAMENTO E SULLA GOVERNANCE NELL'UNIONE ECONOMICA E MONETARIA TRA IL REGNO DEL BELGIO, LA REPUBBLICA DI BULGARIA, IL REGNO DI DANIMARCA, LA REPUBBLICA FEDERALE DI GERMANIA,

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni DOMANDA DI CARTA DELL AZIENDA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di DATI DELL AZIENDA Denominazione

Dettagli

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE I rapporti di Eurydice PREMESSA Questo breve rapporto sull adozione dei libri di testo è nato in seguito a una specifica richiesta all unità italiana

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. di concerto con il Direttore dell Agenzia delle Entrate e d intesa con l Istituto Nazionale di Statistica

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. di concerto con il Direttore dell Agenzia delle Entrate e d intesa con l Istituto Nazionale di Statistica Prot. n. 18978/RU IL DIRETTORE DELL AGENZIA di concerto con il Direttore dell Agenzia delle Entrate e d intesa con l Istituto Nazionale di Statistica VISTA la direttiva 2006/112/CE del Consiglio, del 28

Dettagli

Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE

Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE ITALIA Problematiche chiave Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE La performance degli italiani varia secondo le caratteristiche socio-demografiche

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Protocollo n. 195080/2008 Approvazione del formulario contenente i dati degli investimenti in attività di ricerca e sviluppo ammissibili al credito d imposta di cui all articolo 1, commi da 280 a 283,

Dettagli

Informazioni sull assicurazione malattia per persone titolari di una pensione svizzera che si trasferiscono in uno stato dell UE o dell AELS

Informazioni sull assicurazione malattia per persone titolari di una pensione svizzera che si trasferiscono in uno stato dell UE o dell AELS Informazioni sull assicurazione malattia per persone titolari di una pensione svizzera che si trasferiscono in uno stato dell UE o dell AELS Gettiamo dei ponti Istituzione comune LAMal Gibelinstrasse 25

Dettagli

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO La Dichiarazione Sostitutiva di Atto Notorio, da compilarsi in caso di Offerta Segreta o Offerta

Dettagli

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 Analisi statistiche Giugno 2012 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI Anni 2009-2011 Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA. 1. Definizioni

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA. 1. Definizioni CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti a marchio Church s conclusa a distanza attraverso il sito web www.churchfootwear.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata

Dettagli

www.sanzioniamministrative.it

www.sanzioniamministrative.it SanzioniAmministrative. it Normativa Legge 15 dicembre 1990, n. 386 "Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari" (Come Aggiornata dal Decreto Legislativo 30 dicembre 1999, n. 507) Art. 1. Emissione

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

Evola. Evolution in Logistics.

Evola. Evolution in Logistics. Evola. Evolution in Logistics. Viaggiamo nel tempo per farvi arrivare bene. Siamo a vostra disposizione ed operiamo per voi dal 1993, inizialmente specializzati nel mercato italiano e successivamente come

Dettagli

ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo. Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma

ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo. Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma PRODOTTO BASE UTENTE INFORMAZIONI SULL EMITTENTE ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo Sede legale e amministrativa Numero telefonico: 800.991.341 Numero fax: 06.87.41.74.25 E-mail

Dettagli

DECRETO 26 ottobre 2011

DECRETO 26 ottobre 2011 DECRETO 26 ottobre 2011 Modalita' di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA, dei soggetti esercitanti l'attivita' di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio 1989, n. 39, in attuazione degli

Dettagli

Capitolo 17. Commercio con l estero e internazionalizzazione

Capitolo 17. Commercio con l estero e internazionalizzazione Capitolo 17 Commercio con l estero e internazionalizzazione 17. Commercio con l estero e internazionalizzazione Le statistiche sul commercio con l estero e sulle attività internazionali delle imprese

Dettagli

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie Agricoltura Bio nel mondo: la superficie L agricoltura biologica occupa una superficie di circa 37,04 milioni di ettari nel 2010. Le dimensioni a livello globale sono rimaste pressoché stabili rispetto

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

I QUADERNI DI EURYDICE N. 28

I QUADERNI DI EURYDICE N. 28 Ministero d e l l i s t r u z i o n e, d e l l università e della r i c e r c a (MIUR) Di r e z i o n e Ge n e r a l e p e r g l i Affari In t e r n a z i o n a l i INDIRE Un i t à It a l i a n a d i Eu

Dettagli

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y QATAR DISCIPLINA IMPORT EXPORT IN QATAR di Avv. Francesco Misuraca Regole dell import-export in Qatar Licenza d importazione, iscrizione nel Registro Importatori, altre regole La legge doganale del Qatar,

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

6.10 Compensazione import/export

6.10 Compensazione import/export 6.10 Compensazione import/export Da inviare a: CONAI Consorzio Nazionale Imballaggi Via posta (raccomandata A.R.): Via P. Litta 5, 20122 Milano Via fax: 02.54122656 / 02.54122680 On line: https://dichiarazioni.conai.org

Dettagli

Chi può presentare la domanda

Chi può presentare la domanda BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER FAVORIRE LA CRESCITA DELLE IMPRESE SUI MERCATI INTERNAZIONALI II QUADRIMESTRE 2014 AFRQ2/14 La Camera di Commercio di Frosinone, attraverso ASPIN, Azienda Speciale

Dettagli

Bambini e adolescenti ai margini

Bambini e adolescenti ai margini UNICEF Centro di Ricerca Innocenti Report Card 9 Bambini e adolescenti ai margini Un quadro comparativo sulla disuguaglianza nel benessere dei bambini nei paesi ricchi uniti per i bambini La Innocenti

Dettagli

Valore in dogana e valore ai fini IVA da dichiarare sulla bolletta doganale (di Ubaldo Palma)

Valore in dogana e valore ai fini IVA da dichiarare sulla bolletta doganale (di Ubaldo Palma) Valore in dogana e valore ai fini IVA da dichiarare sulla bolletta doganale (di Ubaldo Palma) Il valore imponibile a fronte di bollette doganali è oggetto di numerose liti fiscali a causa della poca chiarezza

Dettagli

Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari

Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari Legge 15 dicembre 1990, n. 386, come modificata dal Decreto Legislativo 30 dicembre 1999, n. 507. Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari Art. 1. Emissione di assegno senza autorizzazione

Dettagli

Gestione Servizi Doganali

Gestione Servizi Doganali Gestione Servizi Doganali GESTIONE SERVIZI DOGANALI Background La gestione delle attività dogali di import/export o transito richiede da sempre figure specializzate all interno delle aziende in grado di

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

Missioni di Incoming di delegazioni estere organizzate da ICE-Agenzia. in occasione di:

Missioni di Incoming di delegazioni estere organizzate da ICE-Agenzia. in occasione di: Missioni di Incoming di delegazioni estere organizzate da ICE-Agenzia in occasione di: 1 Agenda 1 PROGETTO EXPO IS NOW! 2 PROGETTO CIBUS E' ITALIA PADIGLIONE CORPORATE FEDERALIMENTARE/FIERE DI PARMA 3

Dettagli

SEA, AIR, LOGISTICS AND CARE IL TRASPORTO NEL SUO ELEMENTO

SEA, AIR, LOGISTICS AND CARE IL TRASPORTO NEL SUO ELEMENTO SEA, AIR, LOGISTICS AND CARE IL TRASPORTO NEL SUO ELEMENTO RAGGIUNGERE IL FINE, CON OGNI MEZZO. PIÙ CHE UNA FILOSOFIA, UNA PROMESSA. INSPED ERA GLOBALE PRIMA ANCORA CHE SI PARLASSE DI GLOBALIZZAZIONE.

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

L import-export dei diritti d autore per libri, in Italia. Indagine condotta dall Istituto DOXA per l Istituto Commercio Estero (I.C.E.

L import-export dei diritti d autore per libri, in Italia. Indagine condotta dall Istituto DOXA per l Istituto Commercio Estero (I.C.E. L import-export dei diritti d autore per libri, in Italia. Indagine condotta dall Istituto DOXA per l Istituto Commercio Estero (I.C.E.) Milano, 25 marzo 2004 p. 1 L import-export dei diritti d autore

Dettagli

La cittadinanza in Europa. Deborah Erminio

La cittadinanza in Europa. Deborah Erminio La cittadinanza in Europa Deborah Erminio Dicembre 2012 La normativa per l acquisizione della cittadinanza nei diversi Paesi dell Unione europea varia considerevolmente da paese a paese e richiama diversi

Dettagli

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI PARTE VI > IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI Rimborsi risultanti dal modello Unico Rimborsi eseguiti su richiesta 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI Accredito su conto corrente

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Valdigrano: quando l ambiente è un valore!

Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valutazione di impatto ambientale delle linee Valdigrano, Valbio e La Pasta di Franciacorta Programma per la valutazione dell impronta ambientale Progetto co-finanziato

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME

ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME ABSTRACT ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME Con l inizio del periodo d imposta pare opportuno soffermarsi sulla disciplina degli elenchi INTRASTAT, esaminando le novità in arrivo e ripercorrendo

Dettagli

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking.

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Servizi via internet, cellulare e telefono per aziende ed enti. Informazioni sulla banca. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza

Dettagli

Aggiornamento 2010. Assumere in Europa. una guida per i datori di lavoro. eures.europa.eu. Commissione europea

Aggiornamento 2010. Assumere in Europa. una guida per i datori di lavoro. eures.europa.eu. Commissione europea Aggiornamento 2010 Assumere in Europa una guida per i datori di lavoro eures.europa.eu Commissione europea Né la Commissione europea né alcuna persona che agisca a nome della Commissione europea è responsabile

Dettagli

La documentazione contabile delle operazioni di import/export. Le registrazioni contabili delle operazioni di import/export

La documentazione contabile delle operazioni di import/export. Le registrazioni contabili delle operazioni di import/export La documentazione contabile delle operazioni di import/export Importazioni - Esportazioni Le registrazioni contabili delle operazioni di import/export Importazioni GRUPPO DI LAVORO OPERAZIONI DOGANALI

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli