Tribunale di Milano. Sezione Fallimentare

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Tribunale di Milano. Sezione Fallimentare"

Transcript

1 Tribunale di Milano Sezione Fallimentare Fallimento: I Viaggi del Ventaglio s.p.a in Liquid.ne (517/2010) Giudice Delegato: Dott. Simonetta Bruno Curatori: Dott. Vincenzo Masciello Avv. Alberto Redeghieri Baroni Dott. Vito Antonio Potenza Progetto di stato passivo creditori Selezioni di stampa: Data udienza: alle ore 09:30 Da cronologico: Tutti A cronologico: Tutti Classe creditore: Tutte Ordinamento: Domande: Tempestive + Tardive - mod 103

2 /08/ /10/ /10/ /10/ /11/ /11/2012 Benedetti Giuseppe Via Salvatore Orlando 3/A Livorno LI Lentini Diego Savino Irene c/o Avv. c/o Avv. Marco Tucci Clara Salvoni Via A. Maffei 1 Milano MI Fall.to Guarabu M. e Investimentos I. S. Unipessoal Lda c/o Gentile Curatore Dal Moro Maddalena Via San Pietro All'Orto Milano MI Bisceglia Maria Dezia c/o Avv. Chianese Assunta Via Bisignano Napoli NA Mosca Matteo Via Rigillo 27 Rionero in Vulture PZ Trama Maria Pia Via Rigillo 27 Rione in Volture PZ 0, ,08 0, ,08 0,00 Il credito è relativo a contratto avente ad oggetto l'utilizzazione ed il godimento di un'unità immobiliare posta all'interno del complesso turistico "Cub Mawinmbini Village" di Zanzibar. Si propone l'ammissione al chirografo per euro 8.005,08, come richiesto. 0, ,39 0,00 0, ,39 Si propone l'esclusione, in quanto gli atti del giudizio, aventi ad oggetto la richiesta di risarcimento dei danni patiti dai creditori, sono inopponibili alla procedura ed altresì, per carenza di prova delle pretese creditorie. 0, ,81 0, ,00 0,00 Il Curatore propone l'ammissione: per complessivi Euro in via chirografaria, pari al debito netto risultante dalle scritture contabili della società fallita, oltre agli interessi dal dovuto sino alla data del fallimento 3.208,00 0,00 0,00 0,00 0,00 Si escluda il credito vantato in forza della sentenza depositata dal Giudice di Pace di Napoli in data , trattandosi di sentenza inopponibile alla massa dei creditori in quanto successiva alla dichiarazione di fallimento del , ,00 0,00 0, ,00 Si propone l'esclusione, perchè quando il contratto è stipulato con il mandatario che agisce in nome e per conto del mandante, Ventaclub Cabo Verde S.A., titolare del diritto di utilizzazione economica delle attrezzature turistiche, la cui denominazione sociale è indicata nel contratto stesso, il credito sorge nei confronti del mandante e non di IVV-VNM, mandatari (art cod. civ., a meno che nelle schede contabili risulti un importo a debito). 0, ,00 0,00 0, ,00 Si propone l'esclusione, perchè quando il contratto è stipulato con il mandatario che agisce in nome e per conto del mandante, Ventaclub Cabo Verde S.A., titolare del diritto di utilizzazione economica delle attrezzature turistiche, la cui denominazione sociale è indicata nel contratto stesso, il credito sorge nei confronti del mandante e non di IVV-VNM, mandatari (art cod. civ., a meno che nelle schede contabili risulti un importo a debito). 1 / 8

3 /12/ /12/ /01/2013 TOUR SERVICE CARINI S.N.C. DI A. PULIZZI & C. c/o AVV.TO GALATI VINCENZO VIA NICOLO' TURRISI 38/B PALERMO PA ST. ASS.TO DEI CONSULENTI DEL LAVORO BARILLARI-LAPOLLA- CAVALLERI c/o AVV.TO BERNASCONI SIMONE VIA PALEOCAPA MILANO MI SORIANO DAVIDE c/o AVV.TO PICCOLELLA ANNA VICOLO SAN MICHELE MELFI PZ 0, ,08 0,00 0,00 0,00 Rilevato che la domanda di ammissione si fonda unicamente sulla sentenza n. 177/2012 resa dal Giudice di pace di Carini il , ritenuto che tale sentenza non è opponibile alla massa dei creditori, poiché emessa dopo la dichiarazione di fallimento nei confronti del soggetto fallito, all'esito di un processo interrotto ex lege a seguito della dichiarazione di fallimento del , si escluda il credito ,50 0, ,20 23,40 0,00 Ammesso per euro 2.177,70 nella categoria privilegiati generali, ante 1 grado, per le retribuzioni dei prestatori d'opera ex art bis n. 2 c.c.. ; Ammesso per euro ,50, nella classe Prededuzioni nella categoria privilegiati generali, ante 1 grado, per le retribuzioni dei prestatori d'opera ex art bis n. 2 c.c.., escluso il maggior importo richiesto per la voce "Elaborazione 200 mod. CUD 2011" perché non dovuto; Gli importi ammessi anzidetti si intendono maggiorati del contributo integrativo 2% e IVA di legge all'atto del pagamento ed a presentazione di fattura. Ammesso per euro 23,40, Categoria Chirografari, escluso il richiesto privilegio su quest'ultimo importo perché detto privilegio riguarda soltanto il corrispettivo delle prestazioni e non le spese. 0, ,39 0,00 0, ,39 Si propone l'esclusione, trattandosi di investimento in capitale di rischio non soggetto a rimborso in caso di insolvenza della società. 2 / 8

4 /02/ /02/ /02/2013 Equitalia Nord s.p.a. V.le dell'innovazione, 1/b Milano MI PEC: ord.it EQUITALIA SUD SPA V.CO XX SETTEMBRE 10/ MATERA PEC: MARCHETTI CARLO c/o AVV.TO CIVELLO GIOVANNI VIA FONTANA MILANO MI , , , ,01 0,00 Si propone l'ammissione per euro ,00 nella categoria privilegiati generali, di grado 1, per mancato versamento dei contributi per l'assicurazione obbligatoria per l'invalidita', la vecchiaia e i superstiti, ex art c.c.., per euro 33,93 nella categoria privilegiati di grado 7, per credito dello Stato per tributi indiretti ex art co. 1 c.c., per euro ,57 ex art. 2772, 2778 n. 7 cod. civ., per euro 755,32 nella categoria privilegiati generali di grado 8, per contributi previdenziali e assistenziali di cui all'art c.c.., per euro ,71 nella categoria privilegiati generali di grado 18 per i tributi diretti di cui all'art. 2752, co. 1, c.c., per euro ,98 nella categoria privilegiati generali di grado 19 per IVA, pene pecuniarie e soprattasse ex art. 2752, co. 3 c.c., per euro ,07 nella categoria privilegiati generali di grado 19 per IVA, pene pecuniarie e soprattasse ex art. 2752, co. 3 c.c, per euro ,32, Categoria Chirografari, compresivo degli importi per aggi coattivi per i ruoli consgenati anteriormente alla dichiarazione di fallimento. Si propone l'esclusione dell'importo di euro ,54, di cui euro ,23 per aggi coattivi per i ruoli consegnati in epoca successiva alla dichiarazione di fallimento ed euro 1.704,31 per spese di insinuazione in quanto non opponibili alla procedura. 190,18 70,41 181,73 67,54 11,32 Si propone l'ammissione al privilegio ex art n. 7 cod. civ. per euro 181,73 e al chirografo per euro 67,54; si propone l'esclusione dell'importo di euro 11,32 per aggi coattivi, trattandosi di ruoli consegnati in epoca successiva alla dichiarazione di fallimento ,48 261, , ,48 0,00 Il credito è relativo alle prestazioni professionali rese dal notaio alla società, come da documentazione allegata alla domanda di ammissione. Si propone l'ammissione al privilegio ex art bis n. 2 cod. civ. per euro ,00 per onorari, oltre interessi legali ex art. 55 legge fall. sino alla data di deposito del primo riparto anche parzialmente satisfattivo ed oltre IVA e CPA al chirografo sul ripartito ad emissione di fattura; si propone l'ammissione al chirografo per euro 1.536,48 per spese anticipate. 3 / 8

5 /03/ /03/ /03/ /03/2013 LOGOS FINANZIARIA S.P.A. c/o AVV.TO BERTONA FIORENZO CORSO MATTEOTTI SERRAVALLE SESIA VC D'AGOSTINO VERONICA VIA CASCINA GRANDE N TORRE D'ISOLA FALL.TO GENIUS RESORT ITALIA SRL c/o EGREGIO CURATORE MIRA ERIK CORSO SAN ROCCO CASTANO PRIMO MI PEC: MALTROTTO ANTONIETTA c/o AVV.TO MINELLA DARIO VIA I MAGGIO 10/B BUSTO ARSIZIO VA 1.998,28 0, ,28 0,00 0,00 Il credito è relativo al contratto di finanziamento stipulato dal lavoratore dipendente della Viaggi del Ventaglio Spa, Apollo Silva in data 10 febbraio 2005 ed avente ad oggetto la cessione del quinto dello stipendio e del TFR. Si propone l'ammissione al privilegio ex art bis n. 1 cod. civ. per euro 1.998,28, oltre interessi legali sino alla data di deposito del primo riparto anche parzialmente satisfattivo ,71 0, ,71 0,00 0,00 Si propone l'ammissione al privilegio ex art 2751-bis n. 1) c.c. per complessivi ,71 relativi ai seguenti titoli: 4.868,35 a titolo di retribuzioni non corrisposte; 9.424,78 a titolo di trattamento di fine rapporto; 3.467,58 a titolo di trattamento di fine rapporto di competenza del Fondo Tesoreria dell'inps. Tutti gli importi si intendono al lordo delle ritenute fiscali e quelli per titolo diverso dal TFR anche al netto delle ritenute previdenziali, oltre rivalutazione monetaria sino alla data di deposito dello stato passivo e interessi legali sulla somma rivalutata sino alla data di deposito del progetto di riparto anche parziale. 0, ,63 0, ,63 0,00 Il credito è relativo alle spese legali come liquidate, a favore del creditore, con sentenza n. 2025/2009 emessa dal Tribunale di Milano. Si propone l'ammissione al chirografo per euro ,63, come richiesto ,68 0,00 0,00 0, ,68 Si propone l'esclusione, in quanto il credito della dipendente, Maltrotto Antonietta, risulta oggetto di cessione, in virtù di contratto di finanziamento stipulato con la società Coges Finanziaria Spa, con cui si è statuito che in caso di estinzione del rapporto di lavoro qualsivolgia somma spettante al lavoratore dalla parte datrice sarà di spettanza del cessionario del credito fino alla concorrenza dell intero debito residuo. Il credito della società Coges Finanziaria Spa risulta insinuato al passivo ed ammesso come richiesto (cronologico n. 994). 4 / 8

6 /03/ /04/ /07/2013 BATTIFORA LUCA c/o AVV.TO MINELLA DARIO VIA I MAGGIO 10/B BUSTO ARSIZIO VA Equitalia Nord s.p.a. V.le dell'innovazione, 1/b Milano MI PEC: ord.it Persico Rosa c/o Avv.ti Renditisio Giulio Pinto Ferdinando Via Fuorimura 20/b Sorrento NA ,63 0, ,63 0,00 0,00 Si propone l'ammissione al privilegio ex art 2751-bis n. 1) c.c. per complessivi ,63 relativi ai seguenti titoli: ,32 a titolo di retribuzioni non corrisposte; 4.321,21 per ferie non godute; 3.530,31 per R.O.L. non godute; ,00 per incentivo all'esodo; ,79 per trattamento di fine rapporto maturato. Tutti gli importi ammessi si intendono al lordo delle ritenute fiscali e quelli per titolo diverso dal TFR anche al netto delle ritenute previdenziali, oltre rivalutazione monetaria sino alla data di deposito dello stato passivo e interessi legali sulla somma rivalutata sino alla data di deposito del progetto di riparto anche parziale , , , , ,54 Si propone l'ammissione al privilegio ex art n. 7 cod. civ. per euro 28,80; al privilegio ex art n. n. 7 cod. civ. per euro ,13; al privilegio ex art n. 18 per euro ,95; al privilegio ex art n. 19 per euro ; al chirografo per euro 4.289,60; si propone l'esclusione dell'importo di euro ,54, di cui euro 1.704,31 per spese di insinuazione in quanto non opponibili alla procedura e euro ,23 per aggi coattivi, trattandosi di ruoli consegnati in epoca successiva alla dichiarazione di fallimento. 0,00 755,35 0,00 0,00 755,35 Si propone l'esclusione in quanto duplicazione di domanda già esaminata (cronologico n. 1254). 5 / 8

7 /07/2013 Pellegrino Giuseppe c/o Avv.ti Fausto Germani Anna Perotta Via Fontana Milano MI ,95 0, ,09 0,00 0,00 Si propone l'esclusione delle somme richieste in prededuzione per rapporto di lavoro come dirigente, ivi comprese le incidenze sul TFR e gli altri istituti retributivi: a) sia perché ai rapporti di lavoro subordinato (e segnatamente anche a quelli con la categoria dei dirigenti cui apparteneva l istante) deve ritenersi applicabile l art. 72 l.f., con il riconoscimento della facoltà di sciogliersi dal contratto al curatore che non ritenga di utilizzare le prestazioni del dipendente a causa della cessazione dell attività aziendale e delle esigenze della procedura e con la configurazione di una fase di sospensione del rapporto (comunicata all'ex dirigente anche formalmente con lettera del ) sino alla determinazione, da parte degli organi della procedura, di subentrare o meno nel contratto, alla quale va, nel concreto, equiparata l intimazione di licenziamento irrogata dal curatore con efficacia retroattiva alla data della dichiarazione di fallimento quale manifestazione della volontà di non subentrare nel rapporto (cfr. ex multis Cass , n. 7473; App. Milano ; Trib. Milano ; App. Napoli ); b) sia perché lo scioglimento del rapporto di lavoro, comunicato nella specie dal curatore con racc. del ) deve ritenersi legittimo per sopravvenuta ed oggettiva impossibilità della prestazione a seguito della cessazione totale della normale attività aziendale conseguente alla declaratoria di fallimento ed alla connessa totale disgregazione dei fattori produttivi; c) sia perché l'istante è stato regolarmente retribuito per ogni competenza, diretta e indiretta, maturata quale dirigente sino alla data del fallimento come da autorizzazione del Giudice Delegato (e non a titolo di "acconto"); d) sia, infine e in ogni caso, perché va considerato e detratto l'aliunde perceptum o percipendum. risultando in particolare l'avvenuta rioccupazione del Sig. Pellegrino presso altro datore di lavoro in qualità di direttore commerciale. Si propone l'ammissione relativamente alle somme richieste per attività prestate anteriormente al fallimento quale lavoratore a progetto nella misura di complessivi Euro ,09 al lordo delle ritenute fiscali di legge ed al netto di quelle previdenziali, in prededuzione con il privilegio di cui all'art bis n. 2) c.c., escluso comunque il privilegio dei lavoratori subordinati in difetto di prova sulla esistenza di un rapporto di lavoro subordinato anteriormente al 17 6 / 8

8 /09/ /09/ /10/ /03/2013 LELLI MAMI GUIDO c/o AVV LELLI MAMI Giuliano Buffa G. Montorfano E. c/o Avv. Carughi Valerio Via Enrico Pessina Como CO PEC: Bonomi Massimo c/o Gentile Avv. Pellegrin Eva Viale Luigi Majno 10 SCAFFIDI RENATO c/o AVV.TO MINELLA DARIO VIA I MAGGIO 10/B BUSTO ARSIZIO VA giugno , ,49 0,00 0, ,49 Si propone l'esclusione, in quanto la domanda rappresenta un duplicato della domanda già esaminata - cronologico n , ,56 0, ,56 500,00 Il credito è relativo al risarcimento dei danni per vacanza rovinata dovuto in virtu' di sentenza n. 28/2010 emessa dal Giudice di Pace di Como in data 11 gennaio Si propone l'ammissione al chirografo per euro 5.252,56, di cui euro 2.500,00 a titolo di importo per il risarcimento dei danni, come quantificati con sentenza del Giudice di Pace di Como, opponibile alla Procedura, euro 2.752,56 a titolo di spese legali come liquidate in sentenza e come esposte in atto di precetto. Si propone l'esclusione dell'importo per euro 500,00 relativo alle spese per il deposito della domanda di ammissione al passivo, in quanto non opponibili alla Procedura ,58 0, ,00 0,00 0,00 Il Curatore propone l'ammissione: per euro 4.012,00 nella categoria privilegiati generali, ante 1 grado, per le retribuzioni dei prestatori d'opera ex art bis n. 2 c.c.. ; oltre a Contributo previdenziale 4% ed IVA di legge a presentazione di fattura e all'atto del pagamento ,82 0, ,82 0,00 0,00 Si propone l'ammissione al privilegio ex art 2751-bis n. 1) c.c. per complessivi ,82 relativi ai seguenti titoli: ,77 a titolo di retribuzioni non corrisposte; ,90 per ferie non godute; 5.066,32 per R.O.L. non godute; ,75 a titolo di trattamento di fine rapporto maturato e rimasto in azienda; ,08 a titolo di trattamento di fine rapporto di competenza del Fondo Mario Negri. Tutti gli importi ammessi si intendono al lordo delle ritenute fiscali e quelli per titolo diverso dal TFR anche al netto delle ritenute previdenziali, oltre rivalutazione monetaria sino alla data di deposito dello stato passivo e interessi legali sulla somma rivalutata sino alla data di deposito del progetto di riparto anche parziale. 7 / 8

9 /10/2013 Pieri Luciana c/o Gentile Avv. Sedioli Barbara Via Cella 536 S. Stefano RA 0, ,58 0,00 0, ,58 Si propone l'esclusione dell'intero importo domandato per euro 9.244,58 perché: i) in via principale, quando il contratto è stipulato, come nel caso di spcie, con il mandatario che agisce in nome e per conto del mandante GUARABU Marketing, titolare del diritto di utilizzazione economica delle attrezzature turistiche, la cui denominazione viene spesa nel contratto stesso, il credito sorge nei confronti del mandante e non di IVV (I Viaggi del Ventaglio) o VNM (Vacanze nel Mondo) qualificati espressamente come mandatari (art cod. civ.); ii) in subordine, per mancanza della prova dei pagamenti effettuati a favore della società fallita in forza del contratto "proposta di utilizzo" del e per mancanza di qualsiasi allegazione in ordine al mancato utilizzo, ancorché parziale, dei soggiorni acquistati. Totale , , , , ,74 8 / 8

Effetti della revoca del concordato e dichiarazione di fallimento sui rapporti di lavoro

Effetti della revoca del concordato e dichiarazione di fallimento sui rapporti di lavoro Effetti della revoca del concordato e dichiarazione di fallimento sui rapporti di lavoro Relatore Luisella Fontanella Dottore Commercialista Revisore Legale Esperta in Consulenza del Lavoro Milano, 28

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI TORINO SESTA SEZIONE CIVILE FALLIMENTI. Fallimento n. 133/13: PLAISIR ITALIA s.r.l.

TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI TORINO SESTA SEZIONE CIVILE FALLIMENTI. Fallimento n. 133/13: PLAISIR ITALIA s.r.l. TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI TORINO SESTA SEZIONE CIVILE FALLIMENTI Fallimento n. 133/13: PLAISIR ITALIA s.r.l. Presidente e Giudice Delegato: Dott.ssa Giovanna Carla DOMINICI Curatore: Dott.ssa Bianca

Dettagli

ADEMPIMENTI PER LA CHIUSURA DEL FALLIMENTO

ADEMPIMENTI PER LA CHIUSURA DEL FALLIMENTO ADEMPIMENTI PER LA CHIUSURA DEL FALLIMENTO CONTROLLI 1. Controllare attentamente che tutti i beni siano stati venduti, non ci siano crediti da riscuotere (eventualmente cederli e abbandonare quelli inesigibili)

Dettagli

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI CIRCOSCRIZIONE DEL TRIBUNALE DI VIGEVANO *************************************

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI CIRCOSCRIZIONE DEL TRIBUNALE DI VIGEVANO ************************************* ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI CIRCOSCRIZIONE DEL TRIBUNALE DI VIGEVANO ************************************* Verbale di riunione dei componenti della commissione del 14 maggio

Dettagli

Previdenza complementare, fallimento del datore di lavoro e diritto del lavoratore di insinuarsi al passivo per le quote di TFR non versate al fondo

Previdenza complementare, fallimento del datore di lavoro e diritto del lavoratore di insinuarsi al passivo per le quote di TFR non versate al fondo Previdenza complementare, fallimento del datore di lavoro e diritto del lavoratore di insinuarsi al passivo per le quote di TFR non versate al fondo Tribunale di Napoli Nord, 15 luglio 2015. Presidente

Dettagli

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI DELLA CIRCOSCRIZIONE DEL TRIBUNALE DI VARESE

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI DELLA CIRCOSCRIZIONE DEL TRIBUNALE DI VARESE ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI DELLA CIRCOSCRIZIONE DEL TRIBUNALE DI VARESE CORSO DI FORMAZIONE La Riforma della Legge Fallimentare nei suoi aspetti pratici 3 a giornata Venerdì 19 Maggio 2006 Esercitazioni

Dettagli

COSTI DEL PERSONALE. B) CONTRIBUTI SOCIALI In PARTE a carico dell AZIENDA ed in PARTE a carico del LAVORATORE

COSTI DEL PERSONALE. B) CONTRIBUTI SOCIALI In PARTE a carico dell AZIENDA ed in PARTE a carico del LAVORATORE COSTI DEL PERSONALE A) RETRIBUZIONE ONERE A CARICO DELL AZIENDA B) CONTRIBUTI SOCIALI In PARTE a carico dell AZIENDA ed in PARTE a carico del LAVORATORE C) RITENUTE FISCALI A CARICO DEL LAVORATORE D) TRATTAMENTO

Dettagli

L insinuazione al passivo dei crediti da lavoro

L insinuazione al passivo dei crediti da lavoro L insinuazione al passivo dei crediti da lavoro Fabio Zuliani Dottore commercialista e revisore contabile in Udine Consulente tecnico del Giudice presso i Tribunali di Udine e Gorizia 1 Fabio Zuliani Dottore

Dettagli

Il curatore avrà cura di compilare le parti evidenziate in rosa lasciando. al GD le aree evidenziate in rosso e quelle non evidenziate che

Il curatore avrà cura di compilare le parti evidenziate in rosa lasciando. al GD le aree evidenziate in rosso e quelle non evidenziate che Il curatore avrà cura di compilare le parti evidenziate in rosa lasciando al GD le aree evidenziate in rosso e quelle non evidenziate che verranno compilate dal gd in udienza (v. presenza parti) Il curatore

Dettagli

PROGETTO DI RIPARTIZIONE FINALE DELL'ATTIVO II VERSIONE

PROGETTO DI RIPARTIZIONE FINALE DELL'ATTIVO II VERSIONE STUDIO Franco Baiguera e Giovanni Peli Dottori Commercialisti Associati Via San Giovanni Bosco, 1/e 25125 Brescia Tel: 0302425912 Fax: 0305531255 TRIBUNALE DI BRESCIA Fallimento CONOVARA Srl N. 283/2004

Dettagli

Il Tribunale di Udine, sezione civile, DECRETO

Il Tribunale di Udine, sezione civile, DECRETO Il Tribunale di Udine, sezione civile, riunito in camera di consiglio nelle persone dei magistrati dott. Alessandra Bottan Griselli dott. Francesco Venier Presidente; Giudice dott. Mimma Grisafi Giudice

Dettagli

Tribunale di Asti. Sezione Fallimentare

Tribunale di Asti. Sezione Fallimentare Tribunale di Asti Sezione Fallimentare Amministrazione straordinaria: Ages Spa in A.S. (2/2008) Giudice Delegato: Dott. Pasquale Perfetti Commissario Straordinario: Dott. Maurizio Civardi Stato passivo

Dettagli

FATTORE LAVORO LAVORO DIPENDENTE LAVORO DIPENDENTE. ECONOMIA AZIENDALE e RAGIONERIA APPLICATA ALLE IMPRESE TURISTICHE. Lezione 21

FATTORE LAVORO LAVORO DIPENDENTE LAVORO DIPENDENTE. ECONOMIA AZIENDALE e RAGIONERIA APPLICATA ALLE IMPRESE TURISTICHE. Lezione 21 CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA INTERNAZIONALE DEL TURISMO ECONOMIA AZIENDALE e RAGIONERIA APPLICATA ALLE IMPRESE TURISTICHE Anno Accademico 2011 2012 Lezione 21 FATTORE LAVORO Fonti che regolano il rapporto

Dettagli

Risoluzione n.279/e. Roma,12 agosto 2002

Risoluzione n.279/e. Roma,12 agosto 2002 Risoluzione n.279/e Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma,12 agosto 2002 Oggetto: Acquisto pro-soluto credito IVA futuro e compensazione tra debiti tributari ante fallimento e crediti emergenti

Dettagli

COMPAGNIA TIRRENA DI ASSICURAZIONI S.p.A. in liquidazione coatta amministrativa PIANO DI RIPARTO PARZIALE RELAZIONE INTRODUTTIVA

COMPAGNIA TIRRENA DI ASSICURAZIONI S.p.A. in liquidazione coatta amministrativa PIANO DI RIPARTO PARZIALE RELAZIONE INTRODUTTIVA COMPAGNIA TIRRENA DI ASSICURAZIONI S.p.A. in liquidazione coatta amministrativa PIANO DI RIPARTO PARZIALE RELAZIONE INTRODUTTIVA Il presente piano di riparto è stato predisposto a seguito di ricognizione

Dettagli

CONTRATTO DI CESSIONE D AZIENDA

CONTRATTO DI CESSIONE D AZIENDA CONTRATTO DI CESSIONE D AZIENDA Con la presente scrittura privata, da autenticarsi da parte di notaio ai sensi dell art. 2703 cod. civ. e in ossequio alle previsioni della legge 12 agosto 1993, n. 310,

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

IL LAVORO SUBORDINATO

IL LAVORO SUBORDINATO Sommario SOMMARIO Presentazione... XI Introduzione... XV Nota sugli autori... XIX Parte Prima IL LAVORO SUBORDINATO Titolo I Gli aspetti dinamici Capitolo 1 - La continuazione dell attività aziendale 1.

Dettagli

SCUOLA FORENSE ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TREVISO INCONTRO DEL 30.09.2011

SCUOLA FORENSE ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TREVISO INCONTRO DEL 30.09.2011 SCUOLA FORENSE ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TREVISO INCONTRO DEL 30.09.2011 Gli indici della natura subordinata del rapporto di lavoro Relazione dell Avv. Paolo Valla * * * Traccia dei casi da trattare Controversia

Dettagli

COMMISSIONE PRECEDURE CONCORSUALI. Gruppo di studio formato da: Malagoli Rag. Claudio (responsabile) Altomonte Dott. Luca. Giovanardi Dott.

COMMISSIONE PRECEDURE CONCORSUALI. Gruppo di studio formato da: Malagoli Rag. Claudio (responsabile) Altomonte Dott. Luca. Giovanardi Dott. COMMISSIONE PRECEDURE CONCORSUALI Gruppo di studio formato da: Malagoli Rag. Claudio (responsabile) Altomonte Dott. Luca Giovanardi Dott.ssa Enrica Luppi Dott.ssa Stefania Menetti Dott. Pietro Marco Pignatti

Dettagli

TRIBUNALE DI MODENA CANCELLERIA DEI FALLIMENTI. Fallimento N. 103/99 MUNDICI ARREDAMENTI S.N.C., di MUNDICI

TRIBUNALE DI MODENA CANCELLERIA DEI FALLIMENTI. Fallimento N. 103/99 MUNDICI ARREDAMENTI S.N.C., di MUNDICI TRIBUNALE DI MODENA CANCELLERIA DEI FALLIMENTI Fallimento N. 103/99 MUNDICI ARREDAMENTI S.N.C., di MUNDICI ROMANO, e MUNDICI SILVANO, nonché dei soci Mundici Romano e Mundici Silvano Giudice Delegato:

Dettagli

R E P U B B L I C A I T A L I A N A TRIBUNALE DI UDINE

R E P U B B L I C A I T A L I A N A TRIBUNALE DI UDINE N. 2383/05 R.A.C.C. R E P U B B L I C A I T A L I A N A TRIBUNALE DI UDINE IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale di Udine, sezione civile, composto dai Signori Magistrati: Dott. GIANFRANCO PELLIZZONI

Dettagli

CONTABILITA GENERALE

CONTABILITA GENERALE CONTABILITA GENERALE 6 II) SCRITTURE DI GESTIONE E) SCRITTURE RELATIVE AL LAVORO DIPENDENTE 14 novembre 2010 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità generale 1 E. Scritture relative

Dettagli

6. CONTABILITA GENERALE

6. CONTABILITA GENERALE 6. CONTABILITA GENERALE SCRITTURE DI GESTIONE SCRITTURE RELATIVE AL LAVORO DIPENDENTE 1 E. Scritture relative al lavoro dipendente Definizione Il lavoro rappresenta un fattore della produzione che contabilmente

Dettagli

Roma, 26/06/2012. e, per conoscenza, Circolare n. 89

Roma, 26/06/2012. e, per conoscenza, Circolare n. 89 Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Coordinamento Generale Legale Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Roma, 26/06/2012 Circolare

Dettagli

ORDINE DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO. Lo stato passivo. A cura della

ORDINE DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO. Lo stato passivo. A cura della ORDINE DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Lo stato passivo A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale INDICE Premessa pag. 1 Modello di progetto di stato

Dettagli

RISOLUZIONE N. 195/E

RISOLUZIONE N. 195/E RISOLUZIONE N. 195/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 16 maggio 2008 OGGETTO: Istanza di interpello - ART.11, legge 27 luglio 2000, n. 212. Modalità di esercizio delle variazioni IVA in

Dettagli

TRIBUNALE DI MILANO SEZIONE LAVORO REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

TRIBUNALE DI MILANO SEZIONE LAVORO REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI MILANO SEZIONE LAVORO Udienza del 26/02/2015 N. 9168/2014 RG REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL GIUDICE DI MILANO Dr.ssa Eleonora De Carlo quale giudice del lavoro ha pronunciato

Dettagli

PARTE SECONDA I RAPPORTI DI LAVORO NEL FALLIMENTO. Fabio Zuliani Dottore commercialista e revisore contabile 1

PARTE SECONDA I RAPPORTI DI LAVORO NEL FALLIMENTO. Fabio Zuliani Dottore commercialista e revisore contabile 1 PARTE SECONDA I RAPPORTI DI LAVORO NEL FALLIMENTO Fabio Zuliani Dottore commercialista e revisore contabile 1 TEMATICHE SVILUPPATE a) gli effetti del fallimento sui contratti di lavoro subordinati in essere

Dettagli

Legge 29 maggio 1982, n. 297

Legge 29 maggio 1982, n. 297 Legge 29 maggio 1982, n. 297 Disciplina del trattamento di fine rapporto e norme in materia pensionistica («Gazzetta Ufficiale» 31 maggio 1982, n. 147) Art. 1 Modifiche di disposizioni del codice civile

Dettagli

II) SCRITTURE DI GESTIONE E) SCRITTURE RELATIVE AL LAVORO DIPENDENTE

II) SCRITTURE DI GESTIONE E) SCRITTURE RELATIVE AL LAVORO DIPENDENTE CONTABILITA GENERALE 19 II) SCRITTURE DI GESTIONE E) SCRITTURE RELATIVE AL LAVORO DIPENDENTE 29 novembre 2005 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità generale 1 E. Scritture relative

Dettagli

GARA NAZIONALE SIA 2015 PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE

GARA NAZIONALE SIA 2015 PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE TECNICA E LICEALE Galileo Galilei GARA NAZIONALE SIA 2015 PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE Firenze, 7 maggio 2015 E consentito l uso: - del codice Civile - della calcolatrice

Dettagli

FALLIMENTO MAXWORK S.P.A. AGENZIA PER IL LAVORO. Collegio di Curatori: Dott. Augusto Tucci - Avv. Nicola Brambati - Dott.

FALLIMENTO MAXWORK S.P.A. AGENZIA PER IL LAVORO. Collegio di Curatori: Dott. Augusto Tucci - Avv. Nicola Brambati - Dott. Comunicazione a mezzo PEC (o Raccomandata R/R) Bergamo, 10 giugno 2015 AI CREDITORI LORO SEDI/RESIDENZE/DOMICILI Fallimento Maxwork Spa Agenzia per il Lavoro - R.G. n. 155/15 Sentenza n. 158/2015 emessa

Dettagli

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE CICLO DI LEZIONI SPERIMENTALI PER GLI STUDENTI DEGLI ITC IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE A cura del prof. Santino Furlan Castellanza, 2 marzo 2001 Il costo del lavoro dipendente Le voci che compongono il

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. TRIBUNALE DI MODENA Sezione Civile SENTENZA. promossa da

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. TRIBUNALE DI MODENA Sezione Civile SENTENZA. promossa da Fallimento Crediti da lavoro - Ammissione al passivo Dirigente Licenziamento in tronco da parte della società in bonis Illegittimità Disciplina del rapporto di lavoro dirigenziale - Ristrutturazione e

Dettagli

ISTITUTO DI STUDI, RICERCHE E FORMAZIONE GIULIO COSSU

ISTITUTO DI STUDI, RICERCHE E FORMAZIONE GIULIO COSSU ISTITUTO DI STUDI, RICERCHE E FORMAZIONE GIULIO COSSU Via Contardo Ferrini 4-07029 Tempio Pausania (OT) mail: info@istitutogiuliocossu.it Sito web: www.istitutogiuliocossu.it Cod. fisc. 91044520905 BILANCIO

Dettagli

IL RECUPERO IVA SUI CREDITI INESIGIBILI

IL RECUPERO IVA SUI CREDITI INESIGIBILI IL RECUPERO IVA SUI CREDITI INESIGIBILI 1 A R T. 2 6 D. P. R. 6 3 3 / 1 9 7 2 C O N D I Z I O N I T E R M I N I E M O N I T O R A G G I O W O R K S H O P GISI 8 O T T O B R E 2 0 1 4 Dott. Bellavite Pellegrini

Dettagli

Oggetto: La destinazione del TFR in busta paga per i dipendenti iscritti al Fondo Pensione Circolare operativa per l applicazione del D.

Oggetto: La destinazione del TFR in busta paga per i dipendenti iscritti al Fondo Pensione Circolare operativa per l applicazione del D. Oggetto: La destinazione del TFR in busta paga per i dipendenti iscritti al Fondo Pensione Circolare operativa per l applicazione del D.Lgs 29/2015 Spett.le Azienda, con la presente il Fondo Pensione Fon.Te.

Dettagli

TRIBUNALE DI MASSA IN COMPOSIZIONE MONOCRATICA IN FUNZIONE DI GIUDICE DEL LAVORO REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO SENTENZA

TRIBUNALE DI MASSA IN COMPOSIZIONE MONOCRATICA IN FUNZIONE DI GIUDICE DEL LAVORO REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO SENTENZA TRIBUNALE DI MASSA IN COMPOSIZIONE MONOCRATICA IN FUNZIONE DI GIUDICE DEL LAVORO REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Giudice dott.ssa Erminia Agostini all esito di discussione orale svoltasi

Dettagli

CORSO PER GIOVANI CURATORI FALLIMENTARI

CORSO PER GIOVANI CURATORI FALLIMENTARI in collaborazione con e con il patrocinio di CORSO PER GIOVANI CURATORI FALLIMENTARI L obiettivo del corso è quello di formare a 360 i giovani commercialisti, giovani avvocati e tirocinanti, che aspirano

Dettagli

FORMULA 1. LETTERA DI CONVOCAZIONE PER TENTATIVO DI DEFINIZIONE BONARIA (C.c., art. 1219) ..., lì... Racc. a.r. Egr. Sig... Via..., n... -... (...

FORMULA 1. LETTERA DI CONVOCAZIONE PER TENTATIVO DI DEFINIZIONE BONARIA (C.c., art. 1219) ..., lì... Racc. a.r. Egr. Sig... Via..., n... -... (... Formula 1 21 FORMULA 1 LETTERA DI CONVOCAZIONE PER TENTATIVO DI DEFINIZIONE BONARIA, lì Egr. Sig. Via, n. - () Oggetto: Sig./Sig. La presente a nome e per conto del Sig. dal quale ho ricevuto incarico

Dettagli

TRIBUNALE DI ATTO DI PIGNORAMENTO PRESSO TERZI. ), residente in, Via, elettivamente domiciliato in presso e nello studio

TRIBUNALE DI ATTO DI PIGNORAMENTO PRESSO TERZI. ), residente in, Via, elettivamente domiciliato in presso e nello studio TRIBUNALE DI ATTO DI PIGNORAMENTO PRESSO TERZI Il Sig., nato a il, (c.f.: ), residente in, Via, elettivamente domiciliato in presso e nello studio dell Avv. (c.f.: pec: - fax ) che lo rappresenta e difende

Dettagli

Il personale dipendente

Il personale dipendente Il personale dipendente Tra i fattori della produzione di una azienda vanno ricompresi i costi sostenuti per le prestazioni lavorative di soggetti dipendenti e di lavoratori autonomi. Il costo del lavoro

Dettagli

COMMISSIONE PRECEDURE CONCORSUALI. Gruppo di studio formato da: Malagoli Rag. Claudio (responsabile) Altomonte Dott. Luca. Giovanardi Dott.

COMMISSIONE PRECEDURE CONCORSUALI. Gruppo di studio formato da: Malagoli Rag. Claudio (responsabile) Altomonte Dott. Luca. Giovanardi Dott. COMMISSIONE PRECEDURE CONCORSUALI Gruppo di studio formato da: Malagoli Rag. Claudio (responsabile) Altomonte Dott. Luca Giovanardi Dott.ssa Enrica Luppi Dott.ssa Stefania Menetti Dott. Pietro Marco Pignatti

Dettagli

Comune di Marigliano Provincia di Napoli

Comune di Marigliano Provincia di Napoli Comune di Marigliano Provincia di Napoli DETERMINAZIONE II SETTORE RESPONSABILE DEL SETTORE : Istr. Dir. Angelo Buonincontri Registro Generale n. 120 del 17/02/2015 Registro Settore n. 30 del 13/02/2015

Dettagli

F ABIO AMENDOLA Dottore Commercialista Revisore Contabile

F ABIO AMENDOLA Dottore Commercialista Revisore Contabile F ABIO AMENDOLA Dottore Commercialista Revisore Contabile Alto Sele Srl Inviata tramite e-mail PEC all'indirizzo info@pec.altosele.it Via Macchia, 3 84020 Colliano SA Italia SALERNO, 28/03/2013 Oggetto:

Dettagli

Ricorso ex art. 414 c.p.c.

Ricorso ex art. 414 c.p.c. Studio legale Messina - Avv.ti Vincenzo e Luigi Messina Avv.to Vincenzo Messina, patrocinante in Cassazione, P.IVA 00160400818 Avv.to Luigi Messina P.IVA 01945630810 PEC luigigiacomo.messina@avvocatitrapani.legalmail.it

Dettagli

CENTRO STUDI DI DIRITTO FALLIMENTARE DI SIRACUSA CORSO DI DIRITTO FALLIMENTARE

CENTRO STUDI DI DIRITTO FALLIMENTARE DI SIRACUSA CORSO DI DIRITTO FALLIMENTARE CORSO DI DIRITTO FALLIMENTARE dal 9 ottobre al 12 dicembre 2015 Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Siracusa Salone Gaspare Conigliaro - Viale Santa Panagia n.141/e I GIORNATA

Dettagli

soggetto partecipante propone l acquisto anche alternativo : di beni in blocco individuati; di singoli beni individuati; di un singolo bene

soggetto partecipante propone l acquisto anche alternativo : di beni in blocco individuati; di singoli beni individuati; di un singolo bene REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI PROPOSTE IRREVOCABILI INERENTI L ACQUISTO DEI BENI INCLUSI NEL PATRIMONIO FALLIMENTARE SUDDIVISO NELLE CATEGORIE DI SEGUITO ELENCATE A) Con sentenza datata 2 agosto

Dettagli

SCHEDA PRODOTTO (ed. Dicembre 2008) PRESTITI A LAVORATORI DIPENDENTI CON RIMBORSO MEDIANTE TRATTENUTA SULLO STIPENDIO

SCHEDA PRODOTTO (ed. Dicembre 2008) PRESTITI A LAVORATORI DIPENDENTI CON RIMBORSO MEDIANTE TRATTENUTA SULLO STIPENDIO SCHEDA PRODOTTO (ed. Dicembre 2008) PRESTITI A LAVORATORI DIPENDENTI CON RIMBORSO MEDIANTE TRATTENUTA SULLO STIPENDIO Contraente: CONSEL S.p.A., quale Istituto mutuante. Assicuratore: l Impresa di Assicurazioni

Dettagli

Cessione e pignoramento degli stipendi

Cessione e pignoramento degli stipendi Viale Berlinguer, 8 48124 Ravenna RA - Tel. 0544.516111 Fax 0544.407733 Reg. Imprese/RA, C.F. e P.IVA 00431550391 Albo Società Cooperative Sez. Mutualità prevalente n. A116117 Sito web: www.confartigianato.ra.it

Dettagli

Factoring Tour: Bari

Factoring Tour: Bari Factoring Tour: Bari Il factoring: la gestione professionale dei crediti al servizio dell impresa LA CESSIONE DEI CREDITI IVA E NOVITA IN TEMA DI REVOCATORIA FALLIMENTARE Intervento di Massimo Lupi, avvocato

Dettagli

Pignoramento e cessione della retribuzione: istruzioni per l uso. Annalisa Cristellon Area Lavoro, Previdenza ed Education Vicenza, 23 aprile 2015

Pignoramento e cessione della retribuzione: istruzioni per l uso. Annalisa Cristellon Area Lavoro, Previdenza ed Education Vicenza, 23 aprile 2015 Pignoramento e cessione della retribuzione: istruzioni per l uso Annalisa Cristellon Area Lavoro, Previdenza ed Education Vicenza, 23 aprile 2015 CESSIONE DEL CREDITO DPR n. 180/1950 (e successive modifiche)

Dettagli

SOMMARIO PRESENTAZIONE GLI AUTORI

SOMMARIO PRESENTAZIONE GLI AUTORI PRESENTAZIONE SOMMARIO GLI AUTORI Capitolo 1 - IL TFR DEFINIZIONE DI TFR Indennità di anzianità Trattamento di Fine Rapporto BENEFICIARI ANTICIPAZIONI 1. Limiti numerici al numero dei richiedenti 2. Limitazioni

Dettagli

COMUNE DI SALICE SALENTINO Provincia di LECCE *****

COMUNE DI SALICE SALENTINO Provincia di LECCE ***** Pubblicata sul sito istituzionale il 03/02/2012 - N.139 del Reg. COMUNE DI SALICE SALENTINO Provincia di LECCE ***** ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 15 del Reg. del 02/02/2012 OGGETTO:

Dettagli

COMUNE DI GRAGNANO Provincia di Napoli

COMUNE DI GRAGNANO Provincia di Napoli - COMUNE DI GRAGNANO Provincia di Napoli Determinazione n. 973 del 11-12-2012 Registro Generale delle Determinazioni Repertorio Ragioneria n. 999 del 10-12-2012 Determinazione n. 158 del 10-12-2012 Settore

Dettagli

COMUNE DI PRESICCE "CITTA' DEGLI IPOGEI" PROVINCIA DI LECCE AREA AFFARI GENERALI DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

COMUNE DI PRESICCE CITTA' DEGLI IPOGEI PROVINCIA DI LECCE AREA AFFARI GENERALI DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO COMUNE DI PRESICCE "CITTA' DEGLI IPOGEI" Copia PROVINCIA DI LECCE AREA AFFARI GENERALI DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO REG. GEN.LE N. 203 DEL 07/06/2012 OGGETTO: Riconoscimento debito fuori

Dettagli

TRIBUNALE DI CREMONA. Sezione fallimentare. FALLIMENTO: CMF + NUOVA TECNO SRL sede in Cremona, V. Milano n. 18

TRIBUNALE DI CREMONA. Sezione fallimentare. FALLIMENTO: CMF + NUOVA TECNO SRL sede in Cremona, V. Milano n. 18 Fall. n. 7/2013 TRIBUNALE DI CREMONA Sezione fallimentare FALLIMENTO: CMF + NUOVA TECNO SRL sede in Cremona, V. Milano n. 18 Giudice Delegato : Dott.ssa Maria Marta Cristoni Curatore: Dott. Ernesto Quinto

Dettagli

Conoscere le forme di contabilizzazione del lavoro dipendente

Conoscere le forme di contabilizzazione del lavoro dipendente Corso di Contabilità e bilancio Contabilita www.massimilianobonacchi.net La retribuzione di lavoro dipendente oggetto della lezione LE REGISTRAZIONI CONTABILI LEGATE ALLA RETRIBUZIONE DEI DIPENDENTI 2

Dettagli

Le spese e gli interessi nella domanda di ammissione al passivo

Le spese e gli interessi nella domanda di ammissione al passivo Le spese e gli interessi nella domanda di ammissione al passivo NOTE: Il presente lavoro rappresenta la risultanza degli studi e delle conoscenze dell Autore, anche in considerazione del fatto che molte

Dettagli

seconda edizione sede dell Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Verona Verona, Via Tezone n. 5 gennaio aprile 2014

seconda edizione sede dell Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Verona Verona, Via Tezone n. 5 gennaio aprile 2014 seconda edizione sede dell Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Verona Verona, Via Tezone n. 5 gennaio aprile 2014 Ordine degli Avvocati di Verona E un corso promosso dagli Ordini

Dettagli

INDICE. Sezione Prima ASPETTI CIVILISTICI

INDICE. Sezione Prima ASPETTI CIVILISTICI INDICE Sezione Prima ASPETTI CIVILISTICI Definizione di TFR... pag. 10 Fonti normative...» 10 Soggetti beneficiari... pag. 12 Decesso del dipendente...» 12 Cessione e pignoramento del TFR...» 13 Calcolo

Dettagli

R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Toscana. (Sezione Prima) SENTENZA

R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Toscana. (Sezione Prima) SENTENZA N. 01807/2011 REG.PROV.COLL. N. 01970/2007 REG.RIC. R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Toscana (Sezione Prima) ha pronunciato la

Dettagli

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI NOLA

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI NOLA CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI NOLA RELAZIONE DEL RENDICONTO FINANZIARIO AL 31/12/2014 Per l esame del conto finanziario è opportuno precisare, al fine di agevolare la lettura e l interpretazione

Dettagli

UNITA DI DIREZIONE GESTIONE PATRIMONIO E RISORSE

UNITA DI DIREZIONE GESTIONE PATRIMONIO E RISORSE AZIEND A TERRI TORI ALE PER L EDILIZI A RESIDE NZI ALE DI POTENZ A Via Manhes, 33 85100 POTENZA tel. 0971413111 fax. 0971410493 www.aterpotenza.it URP NUMERO VERDE 800291622 fax 0971 413201 UNITA DI DIREZIONE

Dettagli

Come leggere la busta paga

Come leggere la busta paga Come leggere la busta paga Indice Che cosa è pag. 3 A cosa serve pag. 4 La struttura della busta paga pag. 5 Intestazione (dati ditta dati anagrafici e contrattuali lavoratore) pag. 6 Corpo della Busta

Dettagli

Informativa mensile ai sensi dell art. 114, comma 5, D. Lgs. n. 58/1998

Informativa mensile ai sensi dell art. 114, comma 5, D. Lgs. n. 58/1998 Informativa mensile ai sensi dell art. 114, comma 5, D. Lgs. n. 58/1998 Milano, 31 agosto 2011 Investimenti e Sviluppo S.p.A. (la Società, Capogruppo ), con sede legale in Milano,, ai sensi e per gli effetti

Dettagli

ESTRATTO DI CONVENZIONE

ESTRATTO DI CONVENZIONE ESTRATTO DI CONVENZIONE COPERTURA ASSICURATIVA PERDITE PECUNIARIE ABBINATA A PRESTITI PERSONALI RIMBORSABILI MEDIANTE CESSIONE / DELEGAZIONE DI PAGAMENTO DI QUOTE DI STIPENDIO Fra Net Insurance S.p.A.

Dettagli

DEFINIZIONE L ASSOCIAZIONE IN PARTECIPAZIONE I CONTRAENTI ELEMENTI DEL CONTRATTO L ASSOCIANTE SEGUE: ELEMENTI

DEFINIZIONE L ASSOCIAZIONE IN PARTECIPAZIONE I CONTRAENTI ELEMENTI DEL CONTRATTO L ASSOCIANTE SEGUE: ELEMENTI DEFINIZIONE L ASSOCIAZIONE IN PARTECIPAZIONE Relatore: dott. Francesco Barone L associazione in partecipazione è definita come un contratto attraverso il quale l associante attribuisce all associato una

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI BOLZANO. Fallimento: Edilzwei di Lorenzi Rodolfo & C. Sas e del socio accomandatario Lorenzi Rodolfo Fall. N.

TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI BOLZANO. Fallimento: Edilzwei di Lorenzi Rodolfo & C. Sas e del socio accomandatario Lorenzi Rodolfo Fall. N. TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI BOLZANO Fallimento: Edilzwei di Lorenzi Rodolfo & C. Sas e del socio accomandatario Lorenzi Rodolfo Fall. N. 30/2006 * * * Oggetto: Progetto di ripartizione finale (art. 117

Dettagli

1. Premessa Il tema della omissione contributiva e delle relative sanzioni nella previdenza complementare presenta una serie di aspetti problematici.

1. Premessa Il tema della omissione contributiva e delle relative sanzioni nella previdenza complementare presenta una serie di aspetti problematici. FONDAZIONE STUDI CONSIGLIO NAZIONALE DEI CONSULENTI DEL LAVORO **** Commissione dei principi interpretativi delle leggi in materia di lavoro **** PRINCIPIO N. 10 Omissione contributiva nella previdenza

Dettagli

ESTRATTO DI CONVENZIONE

ESTRATTO DI CONVENZIONE ESTRATTO DI CONVENZIONE COPERTURA ASSICURATIVA PERDITE PECUNIARIE ABBINATA A PRESTITI PERSONALI RIMBORSABILI MEDIANTE CESSIONE / DELEGAZIONE DI PAGAMENTO DI QUOTE DI STIPENDIO Fra Net Insurance S.p.A.

Dettagli

Decisione N. 571 del 30 gennaio 2014

Decisione N. 571 del 30 gennaio 2014 COLLEGIO DI MILANO composto dai signori: (MI) GAMBARO (MI) LUCCHINI GUASTALLA (MI) ORLANDI Presidente Membro designato dalla Banca d'italia Membro designato dalla Banca d'italia (MI) RONDINONE Membro designato

Dettagli

MULTIFOND Cassa Interaziendale di Previdenza per Prestatori di Lavoro Subordinato - Fondo Pensione RELAZIONE SULLA GESTIONE E BILANCIO

MULTIFOND Cassa Interaziendale di Previdenza per Prestatori di Lavoro Subordinato - Fondo Pensione RELAZIONE SULLA GESTIONE E BILANCIO MULTIFOND Cassa Interaziendale di Previdenza per Prestatori di Lavoro Subordinato - Fondo Pensione RELAZIONE SULLA GESTIONE E BILANCIO chiuso alla data del 31 dicembre 2012 COMPOSIZIONE DEGLI ORGANI STATUTARI

Dettagli

TRIBUNALE DI ROMA SEZIONE LAVORO TRA. domiciliato in Roma, via presso l Avv. A.d.B. che lo rappresenta contumace DISPOSITIVO FATTO E DIRITTO

TRIBUNALE DI ROMA SEZIONE LAVORO TRA. domiciliato in Roma, via presso l Avv. A.d.B. che lo rappresenta contumace DISPOSITIVO FATTO E DIRITTO Tribunale di Roma, Sez. Lavoro, 4 febbraio 2013 TRIBUNALE DI ROMA SEZIONE LAVORO Il Giudice designato, Dott. E. FOSCOLO Nelle cause riunite 16964/12 e 16966/12 TRA M.V. e M.G.S. Domiciliati in Roma, presso

Dettagli

Residente a Via e numero. Telefono.. Codice Fiscale Documento d Identità.. Numero. Rilasciato da. il. Dipendente dell Azienda con sede in..

Residente a Via e numero. Telefono.. Codice Fiscale Documento d Identità.. Numero. Rilasciato da. il. Dipendente dell Azienda con sede in.. ALLEGATO 1 Spettabile. Banca. Filiale di. Città, Oggetto: comunicazione ai sensi della Convenzione per la realizzazione del progetto Anticipazione Sociale in favore dei lavoratori in cassa integrazione

Dettagli

PREVENTIVO DI MASSIMA. OGGETTO: Cliente // Controparte (Tribunale di. ) Vertenza risarcimento danni Valore della causa.

PREVENTIVO DI MASSIMA. OGGETTO: Cliente // Controparte (Tribunale di. ) Vertenza risarcimento danni Valore della causa. Verona, Gentile Cliente Via.. C.F... PREVENTIVO DI MASSIMA OGGETTO: Cliente // Controparte (Tribunale di. ) Vertenza risarcimento danni Valore della causa. Come da Sua cortese richiesta, con la presente,

Dettagli

L ACCERTAMENTO DEL PASSIVO NEL FALLIMENTO:

L ACCERTAMENTO DEL PASSIVO NEL FALLIMENTO: Martedì 18 gennaio 2011 ore 17,30 presso la sede dell Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Firenze CORSO L ACCERTAMENTO DEL PASSIVO NEL FALLIMENTO: Il privilegio per crediti di

Dettagli

- CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA.

- CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA. Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II 20153 Milano - CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA.

Dettagli

RELAZIONE PERIODICA Dott.ssa Tiriolo Lucia Commissario Liquidatore A.S.S.E. P.I 02702760790 RELAZIONE PERIODICA

RELAZIONE PERIODICA Dott.ssa Tiriolo Lucia Commissario Liquidatore A.S.S.E. P.I 02702760790 RELAZIONE PERIODICA RELAZIONE PERIODICA La sottoscritta Dott.ssa Tiriolo Lucia, Commissario Liquidatore dell Azienda in epigrafe, presenta la prima relazione periodica, suddivisa, ai fini di una organica esposizione, nei

Dettagli

ID: 19851666 15/12/2005. TOSCOGEN S.p.A.

ID: 19851666 15/12/2005. TOSCOGEN S.p.A. TOSCOGEN S.p.A. in liquidazione - in concordato preventivo con cessione di beni Società del gruppo Toscana Gas con sede legale in Via Bellatalla n.1, fraz. Ospedaletto Pisa Capitale sociale 2.582.284 i.v.

Dettagli

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE LE SCRITTURE DI RETTIFICA E ASSESTAMENTO 1 LA COSTRUZIONE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO Dalla raccolta delle informazioni contabili alla loro sintesi L esercizio La competenza

Dettagli

ASSICURATRICE VAL PIAVE S.p.A.

ASSICURATRICE VAL PIAVE S.p.A. Allegato I Società ASSICURATRICE VAL PIAVE S.p.A. Capitale sociale sottoscritto. 7.000.000 Versato. 7.000.000 Sede in Tribunale BELLUNO BELLUNO BILANCIO DI ESERCIZIO Stato patrimoniale Esercizio 2014 (Valori

Dettagli

TRIBUNALE DI PROC. PENALE N.. R.G.N.R. Il sottoscritto. nato a e residente a.in qualità di

TRIBUNALE DI PROC. PENALE N.. R.G.N.R. Il sottoscritto. nato a e residente a.in qualità di TRIBUNALE DI PROC. PENALE N.. R.G.N.R. ATTO DI COSTITUZIONE PARTE CIVILE Il sottoscritto. nato a e residente a.in qualità di curatore del fallimento in liquidazione con sede in. Fall. N. G.D.. autorizzato

Dettagli

IL PROGETTO DI GRADUAZIONE E DI DISTRIBUZIONE

IL PROGETTO DI GRADUAZIONE E DI DISTRIBUZIONE S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO IL PROGETTO DI GRADUAZIONE E DI DISTRIBUZIONE DOTT.ANNA MARIA PONTIGGIA 30 OTTOBRE 2014 ANNA MARIA PONTIGGIA DOTTORE COMMERCIALISTA IN MILANO PIANO DI GRADUAZIONE

Dettagli

Assicurato/Beneficiario: il soggetto cui l Impresa deve corrispondere l indennizzo in caso di sinistro.

Assicurato/Beneficiario: il soggetto cui l Impresa deve corrispondere l indennizzo in caso di sinistro. Condizioni di Assicurazione della Polizza per l Assicurazione sul Credito a garanzia delle perdite patrimoniali derivanti dalla Contraente in caso di perdita dell impiego del mutuatario relativa a prestiti

Dettagli

COLLEGIO DI MILANO FATTO

COLLEGIO DI MILANO FATTO COLLEGIO DI MILANO composto dai signori: - Prof. Avv. Antonio Gambaro Presidente - Prof.ssa Antonella Sciarrone Alibrandi Membro designato dalla Banca d'italia - Prof. Avv. Emanuele Lucchini Guastalla

Dettagli

Comune di Marigliano Provincia di Napoli

Comune di Marigliano Provincia di Napoli Comune di Marigliano Provincia di Napoli DETERMINAZIONE Settore II RESPONSABILE DEL SETTORE I. D. Angelo Buonincontri Registro Generale n. 157 del 24/02/2015 Registro Settore n 41 del_23/02/2015 OGGETTO:

Dettagli

ESERCITAZIONE DEL 12 NOVEMBRE 2013 (CON SOLUZIONI)

ESERCITAZIONE DEL 12 NOVEMBRE 2013 (CON SOLUZIONI) ESERCITAZIONE DEL 12 NOVEMBRE 2013 (CON SOLUZIONI) Si rilevino le seguenti scritture di rettifica di fine anno sul bilancio della società ABC Srl qui allegato. 1) Rilevazione delle seguenti quote di ammortamento:

Dettagli

MULTIFOND Cassa Interaziendale di Previdenza per Prestatori di Lavoro Subordinato - Fondo Pensione RELAZIONE SULLA GESTIONE E BILANCIO

MULTIFOND Cassa Interaziendale di Previdenza per Prestatori di Lavoro Subordinato - Fondo Pensione RELAZIONE SULLA GESTIONE E BILANCIO MULTIFOND Cassa Interaziendale di Previdenza per Prestatori di Lavoro Subordinato - Fondo Pensione RELAZIONE SULLA GESTIONE E BILANCIO chiuso alla data del 31 dicembre 2010 COMPOSIZIONE DEGLI ORGANI STATUTARI

Dettagli

CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN MATERIA DI RISCOSSIONE DEI TRIBUTI (codice )

CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN MATERIA DI RISCOSSIONE DEI TRIBUTI (codice ) Programma corso Pag 1 di 6 Ministero dell economia e delle finanze Scuola superiore dell economia e delle finanze Dipartimento delle scienze Tributarie Destinatari: partecipanti Corso CORSO DI ALTA FORMAZIONE

Dettagli

INTEGRAZIONE DEL PROGRAMMA DI CESSIONE

INTEGRAZIONE DEL PROGRAMMA DI CESSIONE AL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DIREZIONE GENERALE PER LO SVILUPPO PRODUTTIVO E LA COMPETITIVITÀ INTEGRAZIONE DEL PROGRAMMA DI CESSIONE DEL GRUPPO CIT IN A.S. COMMISSARIO STRAORDINARIO PROF. AVV.

Dettagli

FALLIMENTO S.C.E.T. s.r.l. - n. 152/2011. Giudice Delegato: Dott. Bruno CONCA Curatore: Prof. Dott. Luciano Matteo QUATTROCCHIO

FALLIMENTO S.C.E.T. s.r.l. - n. 152/2011. Giudice Delegato: Dott. Bruno CONCA Curatore: Prof. Dott. Luciano Matteo QUATTROCCHIO ANNI 2012-2013 SCET MAGNET WIRE s.r.l. in Liquidazione c/o Dott. Michele VIGNA Via Perrone n. 16 10121 Torino 121.362,97 121.362,97 100% 121.362,97 PREDEDUZIONE SIGLA s.r.l. Via Vital n. 98/B 31015 Conegliano

Dettagli

Per le società a responsabilità limitata prive di organo di controllo contabile:

Per le società a responsabilità limitata prive di organo di controllo contabile: ALL. 4 Ad Equitalia Sportello di. ISTANZA DI RATEAZIONE AI SENSI DELL ART. 19 DPR N. 602/1973 COSI COME MODIFICATO DALL ART. 1, COMMA 2, DEL D.L. N. 16/2012 SOCIETÀ DI CAPITALI / SOCIETÀ COOPERATIVE /

Dettagli

SOMMARIO DEL PRESENTE FASCICOLO (3-4/2014) Parte Prima ARTICOLI, BIBLIOGRAFIA, LEGISLAZIONE, RASSEGNE

SOMMARIO DEL PRESENTE FASCICOLO (3-4/2014) Parte Prima ARTICOLI, BIBLIOGRAFIA, LEGISLAZIONE, RASSEGNE SOMMARIO DEL PRESENTE FASCICOLO (3-4/2014) Parte Prima ARTICOLI, BIBLIOGRAFIA, LEGISLAZIONE, RASSEGNE Marco Aiello, L accordo di risanamento fondato sul piano attestato: la fattispecie e le prassi negoziali...

Dettagli

N. 04655/2012REG.PROV.COLL. N. 10337/2001 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Consiglio di Stato

N. 04655/2012REG.PROV.COLL. N. 10337/2001 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Consiglio di Stato N. 04655/2012REG.PROV.COLL. N. 10337/2001 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Terza) ha pronunciato la presente SENTENZA sul

Dettagli

COMUNE DI GIUGLIANO IN CAMPANIA (Prov. NA)

COMUNE DI GIUGLIANO IN CAMPANIA (Prov. NA) COMUNE DI GIUGLIANO IN CAMPANIA (Prov. NA) CONVENZIONE PER L INCARICO PROFESSIONALE DI DIRETTORE OPERATIVO DEI LAVORI DI manutenzione istituti scolastici e immobili comunali, comprensive degli impianti

Dettagli

I documenti I documenti richiesti, come da modello Inps Mod. TFR/CL- COD. SR50 che si riporta per estratto di seguito, sono i seguenti:

I documenti I documenti richiesti, come da modello Inps Mod. TFR/CL- COD. SR50 che si riporta per estratto di seguito, sono i seguenti: Informazioni operative per coloro che desiderano richiedere l intervento del Fondo di garanzia INPS per la liquidazione del TFR e/o dei crediti di lavoro diversi. Le presenti istruzioni operative vogliono

Dettagli

CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE UFFICIO DEL MASSIMARIO E DEL RUOLO

CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE UFFICIO DEL MASSIMARIO E DEL RUOLO CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE UFFICIO DEL MASSIMARIO E DEL RUOLO Informazione di risoluzione di contrasto Rel. n. 7 Roma, 20 gennaio 2012 Oggetto: TRIBUTI ERARIALI DIRETTI - IN GENERE (TRIBUTI POSTERIORI

Dettagli

Tar Campania Napoli n. 1147 del 18.02.2015

Tar Campania Napoli n. 1147 del 18.02.2015 MASSIMA Obbligo di indicazione degli oneri per la sicurezza interferenziali. Offerta con ribasso di quasi 80%, offerta inattendibile. Tar Campania Napoli n. 1147 del 18.02.2015 N. 01147/2015 REG.PROV.COLL.

Dettagli