Tribunale di Milano. Sezione Fallimentare

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Tribunale di Milano. Sezione Fallimentare"

Transcript

1 Tribunale di Milano Sezione Fallimentare Fallimento: I Viaggi del Ventaglio s.p.a in Liquid.ne (517/2010) Giudice Delegato: Dott. Simonetta Bruno Curatori: Dott. Vincenzo Masciello Avv. Alberto Redeghieri Baroni Dott. Vito Antonio Potenza Progetto di stato passivo creditori Selezioni di stampa: Data udienza: alle ore 09:30 Da cronologico: Tutti A cronologico: Tutti Classe creditore: Tutte Ordinamento: Domande: Tempestive + Tardive - mod 103

2 /08/ /10/ /10/ /10/ /11/ /11/2012 Benedetti Giuseppe Via Salvatore Orlando 3/A Livorno LI Lentini Diego Savino Irene c/o Avv. c/o Avv. Marco Tucci Clara Salvoni Via A. Maffei 1 Milano MI Fall.to Guarabu M. e Investimentos I. S. Unipessoal Lda c/o Gentile Curatore Dal Moro Maddalena Via San Pietro All'Orto Milano MI Bisceglia Maria Dezia c/o Avv. Chianese Assunta Via Bisignano Napoli NA Mosca Matteo Via Rigillo 27 Rionero in Vulture PZ Trama Maria Pia Via Rigillo 27 Rione in Volture PZ 0, ,08 0, ,08 0,00 Il credito è relativo a contratto avente ad oggetto l'utilizzazione ed il godimento di un'unità immobiliare posta all'interno del complesso turistico "Cub Mawinmbini Village" di Zanzibar. Si propone l'ammissione al chirografo per euro 8.005,08, come richiesto. 0, ,39 0,00 0, ,39 Si propone l'esclusione, in quanto gli atti del giudizio, aventi ad oggetto la richiesta di risarcimento dei danni patiti dai creditori, sono inopponibili alla procedura ed altresì, per carenza di prova delle pretese creditorie. 0, ,81 0, ,00 0,00 Il Curatore propone l'ammissione: per complessivi Euro in via chirografaria, pari al debito netto risultante dalle scritture contabili della società fallita, oltre agli interessi dal dovuto sino alla data del fallimento 3.208,00 0,00 0,00 0,00 0,00 Si escluda il credito vantato in forza della sentenza depositata dal Giudice di Pace di Napoli in data , trattandosi di sentenza inopponibile alla massa dei creditori in quanto successiva alla dichiarazione di fallimento del , ,00 0,00 0, ,00 Si propone l'esclusione, perchè quando il contratto è stipulato con il mandatario che agisce in nome e per conto del mandante, Ventaclub Cabo Verde S.A., titolare del diritto di utilizzazione economica delle attrezzature turistiche, la cui denominazione sociale è indicata nel contratto stesso, il credito sorge nei confronti del mandante e non di IVV-VNM, mandatari (art cod. civ., a meno che nelle schede contabili risulti un importo a debito). 0, ,00 0,00 0, ,00 Si propone l'esclusione, perchè quando il contratto è stipulato con il mandatario che agisce in nome e per conto del mandante, Ventaclub Cabo Verde S.A., titolare del diritto di utilizzazione economica delle attrezzature turistiche, la cui denominazione sociale è indicata nel contratto stesso, il credito sorge nei confronti del mandante e non di IVV-VNM, mandatari (art cod. civ., a meno che nelle schede contabili risulti un importo a debito). 1 / 8

3 /12/ /12/ /01/2013 TOUR SERVICE CARINI S.N.C. DI A. PULIZZI & C. c/o AVV.TO GALATI VINCENZO VIA NICOLO' TURRISI 38/B PALERMO PA ST. ASS.TO DEI CONSULENTI DEL LAVORO BARILLARI-LAPOLLA- CAVALLERI c/o AVV.TO BERNASCONI SIMONE VIA PALEOCAPA MILANO MI SORIANO DAVIDE c/o AVV.TO PICCOLELLA ANNA VICOLO SAN MICHELE MELFI PZ 0, ,08 0,00 0,00 0,00 Rilevato che la domanda di ammissione si fonda unicamente sulla sentenza n. 177/2012 resa dal Giudice di pace di Carini il , ritenuto che tale sentenza non è opponibile alla massa dei creditori, poiché emessa dopo la dichiarazione di fallimento nei confronti del soggetto fallito, all'esito di un processo interrotto ex lege a seguito della dichiarazione di fallimento del , si escluda il credito ,50 0, ,20 23,40 0,00 Ammesso per euro 2.177,70 nella categoria privilegiati generali, ante 1 grado, per le retribuzioni dei prestatori d'opera ex art bis n. 2 c.c.. ; Ammesso per euro ,50, nella classe Prededuzioni nella categoria privilegiati generali, ante 1 grado, per le retribuzioni dei prestatori d'opera ex art bis n. 2 c.c.., escluso il maggior importo richiesto per la voce "Elaborazione 200 mod. CUD 2011" perché non dovuto; Gli importi ammessi anzidetti si intendono maggiorati del contributo integrativo 2% e IVA di legge all'atto del pagamento ed a presentazione di fattura. Ammesso per euro 23,40, Categoria Chirografari, escluso il richiesto privilegio su quest'ultimo importo perché detto privilegio riguarda soltanto il corrispettivo delle prestazioni e non le spese. 0, ,39 0,00 0, ,39 Si propone l'esclusione, trattandosi di investimento in capitale di rischio non soggetto a rimborso in caso di insolvenza della società. 2 / 8

4 /02/ /02/ /02/2013 Equitalia Nord s.p.a. V.le dell'innovazione, 1/b Milano MI PEC: ord.it EQUITALIA SUD SPA V.CO XX SETTEMBRE 10/ MATERA PEC: MARCHETTI CARLO c/o AVV.TO CIVELLO GIOVANNI VIA FONTANA MILANO MI , , , ,01 0,00 Si propone l'ammissione per euro ,00 nella categoria privilegiati generali, di grado 1, per mancato versamento dei contributi per l'assicurazione obbligatoria per l'invalidita', la vecchiaia e i superstiti, ex art c.c.., per euro 33,93 nella categoria privilegiati di grado 7, per credito dello Stato per tributi indiretti ex art co. 1 c.c., per euro ,57 ex art. 2772, 2778 n. 7 cod. civ., per euro 755,32 nella categoria privilegiati generali di grado 8, per contributi previdenziali e assistenziali di cui all'art c.c.., per euro ,71 nella categoria privilegiati generali di grado 18 per i tributi diretti di cui all'art. 2752, co. 1, c.c., per euro ,98 nella categoria privilegiati generali di grado 19 per IVA, pene pecuniarie e soprattasse ex art. 2752, co. 3 c.c., per euro ,07 nella categoria privilegiati generali di grado 19 per IVA, pene pecuniarie e soprattasse ex art. 2752, co. 3 c.c, per euro ,32, Categoria Chirografari, compresivo degli importi per aggi coattivi per i ruoli consgenati anteriormente alla dichiarazione di fallimento. Si propone l'esclusione dell'importo di euro ,54, di cui euro ,23 per aggi coattivi per i ruoli consegnati in epoca successiva alla dichiarazione di fallimento ed euro 1.704,31 per spese di insinuazione in quanto non opponibili alla procedura. 190,18 70,41 181,73 67,54 11,32 Si propone l'ammissione al privilegio ex art n. 7 cod. civ. per euro 181,73 e al chirografo per euro 67,54; si propone l'esclusione dell'importo di euro 11,32 per aggi coattivi, trattandosi di ruoli consegnati in epoca successiva alla dichiarazione di fallimento ,48 261, , ,48 0,00 Il credito è relativo alle prestazioni professionali rese dal notaio alla società, come da documentazione allegata alla domanda di ammissione. Si propone l'ammissione al privilegio ex art bis n. 2 cod. civ. per euro ,00 per onorari, oltre interessi legali ex art. 55 legge fall. sino alla data di deposito del primo riparto anche parzialmente satisfattivo ed oltre IVA e CPA al chirografo sul ripartito ad emissione di fattura; si propone l'ammissione al chirografo per euro 1.536,48 per spese anticipate. 3 / 8

5 /03/ /03/ /03/ /03/2013 LOGOS FINANZIARIA S.P.A. c/o AVV.TO BERTONA FIORENZO CORSO MATTEOTTI SERRAVALLE SESIA VC D'AGOSTINO VERONICA VIA CASCINA GRANDE N TORRE D'ISOLA FALL.TO GENIUS RESORT ITALIA SRL c/o EGREGIO CURATORE MIRA ERIK CORSO SAN ROCCO CASTANO PRIMO MI PEC: MALTROTTO ANTONIETTA c/o AVV.TO MINELLA DARIO VIA I MAGGIO 10/B BUSTO ARSIZIO VA 1.998,28 0, ,28 0,00 0,00 Il credito è relativo al contratto di finanziamento stipulato dal lavoratore dipendente della Viaggi del Ventaglio Spa, Apollo Silva in data 10 febbraio 2005 ed avente ad oggetto la cessione del quinto dello stipendio e del TFR. Si propone l'ammissione al privilegio ex art bis n. 1 cod. civ. per euro 1.998,28, oltre interessi legali sino alla data di deposito del primo riparto anche parzialmente satisfattivo ,71 0, ,71 0,00 0,00 Si propone l'ammissione al privilegio ex art 2751-bis n. 1) c.c. per complessivi ,71 relativi ai seguenti titoli: 4.868,35 a titolo di retribuzioni non corrisposte; 9.424,78 a titolo di trattamento di fine rapporto; 3.467,58 a titolo di trattamento di fine rapporto di competenza del Fondo Tesoreria dell'inps. Tutti gli importi si intendono al lordo delle ritenute fiscali e quelli per titolo diverso dal TFR anche al netto delle ritenute previdenziali, oltre rivalutazione monetaria sino alla data di deposito dello stato passivo e interessi legali sulla somma rivalutata sino alla data di deposito del progetto di riparto anche parziale. 0, ,63 0, ,63 0,00 Il credito è relativo alle spese legali come liquidate, a favore del creditore, con sentenza n. 2025/2009 emessa dal Tribunale di Milano. Si propone l'ammissione al chirografo per euro ,63, come richiesto ,68 0,00 0,00 0, ,68 Si propone l'esclusione, in quanto il credito della dipendente, Maltrotto Antonietta, risulta oggetto di cessione, in virtù di contratto di finanziamento stipulato con la società Coges Finanziaria Spa, con cui si è statuito che in caso di estinzione del rapporto di lavoro qualsivolgia somma spettante al lavoratore dalla parte datrice sarà di spettanza del cessionario del credito fino alla concorrenza dell intero debito residuo. Il credito della società Coges Finanziaria Spa risulta insinuato al passivo ed ammesso come richiesto (cronologico n. 994). 4 / 8

6 /03/ /04/ /07/2013 BATTIFORA LUCA c/o AVV.TO MINELLA DARIO VIA I MAGGIO 10/B BUSTO ARSIZIO VA Equitalia Nord s.p.a. V.le dell'innovazione, 1/b Milano MI PEC: ord.it Persico Rosa c/o Avv.ti Renditisio Giulio Pinto Ferdinando Via Fuorimura 20/b Sorrento NA ,63 0, ,63 0,00 0,00 Si propone l'ammissione al privilegio ex art 2751-bis n. 1) c.c. per complessivi ,63 relativi ai seguenti titoli: ,32 a titolo di retribuzioni non corrisposte; 4.321,21 per ferie non godute; 3.530,31 per R.O.L. non godute; ,00 per incentivo all'esodo; ,79 per trattamento di fine rapporto maturato. Tutti gli importi ammessi si intendono al lordo delle ritenute fiscali e quelli per titolo diverso dal TFR anche al netto delle ritenute previdenziali, oltre rivalutazione monetaria sino alla data di deposito dello stato passivo e interessi legali sulla somma rivalutata sino alla data di deposito del progetto di riparto anche parziale , , , , ,54 Si propone l'ammissione al privilegio ex art n. 7 cod. civ. per euro 28,80; al privilegio ex art n. n. 7 cod. civ. per euro ,13; al privilegio ex art n. 18 per euro ,95; al privilegio ex art n. 19 per euro ; al chirografo per euro 4.289,60; si propone l'esclusione dell'importo di euro ,54, di cui euro 1.704,31 per spese di insinuazione in quanto non opponibili alla procedura e euro ,23 per aggi coattivi, trattandosi di ruoli consegnati in epoca successiva alla dichiarazione di fallimento. 0,00 755,35 0,00 0,00 755,35 Si propone l'esclusione in quanto duplicazione di domanda già esaminata (cronologico n. 1254). 5 / 8

7 /07/2013 Pellegrino Giuseppe c/o Avv.ti Fausto Germani Anna Perotta Via Fontana Milano MI ,95 0, ,09 0,00 0,00 Si propone l'esclusione delle somme richieste in prededuzione per rapporto di lavoro come dirigente, ivi comprese le incidenze sul TFR e gli altri istituti retributivi: a) sia perché ai rapporti di lavoro subordinato (e segnatamente anche a quelli con la categoria dei dirigenti cui apparteneva l istante) deve ritenersi applicabile l art. 72 l.f., con il riconoscimento della facoltà di sciogliersi dal contratto al curatore che non ritenga di utilizzare le prestazioni del dipendente a causa della cessazione dell attività aziendale e delle esigenze della procedura e con la configurazione di una fase di sospensione del rapporto (comunicata all'ex dirigente anche formalmente con lettera del ) sino alla determinazione, da parte degli organi della procedura, di subentrare o meno nel contratto, alla quale va, nel concreto, equiparata l intimazione di licenziamento irrogata dal curatore con efficacia retroattiva alla data della dichiarazione di fallimento quale manifestazione della volontà di non subentrare nel rapporto (cfr. ex multis Cass , n. 7473; App. Milano ; Trib. Milano ; App. Napoli ); b) sia perché lo scioglimento del rapporto di lavoro, comunicato nella specie dal curatore con racc. del ) deve ritenersi legittimo per sopravvenuta ed oggettiva impossibilità della prestazione a seguito della cessazione totale della normale attività aziendale conseguente alla declaratoria di fallimento ed alla connessa totale disgregazione dei fattori produttivi; c) sia perché l'istante è stato regolarmente retribuito per ogni competenza, diretta e indiretta, maturata quale dirigente sino alla data del fallimento come da autorizzazione del Giudice Delegato (e non a titolo di "acconto"); d) sia, infine e in ogni caso, perché va considerato e detratto l'aliunde perceptum o percipendum. risultando in particolare l'avvenuta rioccupazione del Sig. Pellegrino presso altro datore di lavoro in qualità di direttore commerciale. Si propone l'ammissione relativamente alle somme richieste per attività prestate anteriormente al fallimento quale lavoratore a progetto nella misura di complessivi Euro ,09 al lordo delle ritenute fiscali di legge ed al netto di quelle previdenziali, in prededuzione con il privilegio di cui all'art bis n. 2) c.c., escluso comunque il privilegio dei lavoratori subordinati in difetto di prova sulla esistenza di un rapporto di lavoro subordinato anteriormente al 17 6 / 8

8 /09/ /09/ /10/ /03/2013 LELLI MAMI GUIDO c/o AVV LELLI MAMI Giuliano Buffa G. Montorfano E. c/o Avv. Carughi Valerio Via Enrico Pessina Como CO PEC: Bonomi Massimo c/o Gentile Avv. Pellegrin Eva Viale Luigi Majno 10 SCAFFIDI RENATO c/o AVV.TO MINELLA DARIO VIA I MAGGIO 10/B BUSTO ARSIZIO VA giugno , ,49 0,00 0, ,49 Si propone l'esclusione, in quanto la domanda rappresenta un duplicato della domanda già esaminata - cronologico n , ,56 0, ,56 500,00 Il credito è relativo al risarcimento dei danni per vacanza rovinata dovuto in virtu' di sentenza n. 28/2010 emessa dal Giudice di Pace di Como in data 11 gennaio Si propone l'ammissione al chirografo per euro 5.252,56, di cui euro 2.500,00 a titolo di importo per il risarcimento dei danni, come quantificati con sentenza del Giudice di Pace di Como, opponibile alla Procedura, euro 2.752,56 a titolo di spese legali come liquidate in sentenza e come esposte in atto di precetto. Si propone l'esclusione dell'importo per euro 500,00 relativo alle spese per il deposito della domanda di ammissione al passivo, in quanto non opponibili alla Procedura ,58 0, ,00 0,00 0,00 Il Curatore propone l'ammissione: per euro 4.012,00 nella categoria privilegiati generali, ante 1 grado, per le retribuzioni dei prestatori d'opera ex art bis n. 2 c.c.. ; oltre a Contributo previdenziale 4% ed IVA di legge a presentazione di fattura e all'atto del pagamento ,82 0, ,82 0,00 0,00 Si propone l'ammissione al privilegio ex art 2751-bis n. 1) c.c. per complessivi ,82 relativi ai seguenti titoli: ,77 a titolo di retribuzioni non corrisposte; ,90 per ferie non godute; 5.066,32 per R.O.L. non godute; ,75 a titolo di trattamento di fine rapporto maturato e rimasto in azienda; ,08 a titolo di trattamento di fine rapporto di competenza del Fondo Mario Negri. Tutti gli importi ammessi si intendono al lordo delle ritenute fiscali e quelli per titolo diverso dal TFR anche al netto delle ritenute previdenziali, oltre rivalutazione monetaria sino alla data di deposito dello stato passivo e interessi legali sulla somma rivalutata sino alla data di deposito del progetto di riparto anche parziale. 7 / 8

9 /10/2013 Pieri Luciana c/o Gentile Avv. Sedioli Barbara Via Cella 536 S. Stefano RA 0, ,58 0,00 0, ,58 Si propone l'esclusione dell'intero importo domandato per euro 9.244,58 perché: i) in via principale, quando il contratto è stipulato, come nel caso di spcie, con il mandatario che agisce in nome e per conto del mandante GUARABU Marketing, titolare del diritto di utilizzazione economica delle attrezzature turistiche, la cui denominazione viene spesa nel contratto stesso, il credito sorge nei confronti del mandante e non di IVV (I Viaggi del Ventaglio) o VNM (Vacanze nel Mondo) qualificati espressamente come mandatari (art cod. civ.); ii) in subordine, per mancanza della prova dei pagamenti effettuati a favore della società fallita in forza del contratto "proposta di utilizzo" del e per mancanza di qualsiasi allegazione in ordine al mancato utilizzo, ancorché parziale, dei soggiorni acquistati. Totale , , , , ,74 8 / 8

FALLIMENTO MAXWORK S.P.A. AGENZIA PER IL LAVORO. Collegio di Curatori: Dott. Augusto Tucci - Avv. Nicola Brambati - Dott.

FALLIMENTO MAXWORK S.P.A. AGENZIA PER IL LAVORO. Collegio di Curatori: Dott. Augusto Tucci - Avv. Nicola Brambati - Dott. Comunicazione a mezzo PEC (o Raccomandata R/R) Bergamo, 10 giugno 2015 AI CREDITORI LORO SEDI/RESIDENZE/DOMICILI Fallimento Maxwork Spa Agenzia per il Lavoro - R.G. n. 155/15 Sentenza n. 158/2015 emessa

Dettagli

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI DELLA CIRCOSCRIZIONE DEL TRIBUNALE DI VARESE

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI DELLA CIRCOSCRIZIONE DEL TRIBUNALE DI VARESE ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI DELLA CIRCOSCRIZIONE DEL TRIBUNALE DI VARESE CORSO DI FORMAZIONE La Riforma della Legge Fallimentare nei suoi aspetti pratici 3 a giornata Venerdì 19 Maggio 2006 Esercitazioni

Dettagli

Il curatore avrà cura di compilare le parti evidenziate in rosa lasciando. al GD le aree evidenziate in rosso e quelle non evidenziate che

Il curatore avrà cura di compilare le parti evidenziate in rosa lasciando. al GD le aree evidenziate in rosso e quelle non evidenziate che Il curatore avrà cura di compilare le parti evidenziate in rosa lasciando al GD le aree evidenziate in rosso e quelle non evidenziate che verranno compilate dal gd in udienza (v. presenza parti) Il curatore

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. TRIBUNALE DI MODENA Sezione Civile SENTENZA. promossa da

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. TRIBUNALE DI MODENA Sezione Civile SENTENZA. promossa da Fallimento Crediti da lavoro - Ammissione al passivo Dirigente Licenziamento in tronco da parte della società in bonis Illegittimità Disciplina del rapporto di lavoro dirigenziale - Ristrutturazione e

Dettagli

ADEMPIMENTI PER LA CHIUSURA DEL FALLIMENTO

ADEMPIMENTI PER LA CHIUSURA DEL FALLIMENTO ADEMPIMENTI PER LA CHIUSURA DEL FALLIMENTO CONTROLLI 1. Controllare attentamente che tutti i beni siano stati venduti, non ci siano crediti da riscuotere (eventualmente cederli e abbandonare quelli inesigibili)

Dettagli

R E P U B B L I C A I T A L I A N A TRIBUNALE DI UDINE- SEZIONE II CIVILE IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

R E P U B B L I C A I T A L I A N A TRIBUNALE DI UDINE- SEZIONE II CIVILE IN NOME DEL POPOLO ITALIANO N. 332/012 R.A.C.C. R E P U B B L I C A I T A L I A N A TRIBUNALE DI UDINE- SEZIONE II CIVILE IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il dott. Gianfranco PELLIZZONI, in funzione di GIUDICE UNICO, ha pronunciato la

Dettagli

ORDINE DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO. Lo stato passivo. A cura della

ORDINE DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO. Lo stato passivo. A cura della ORDINE DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Lo stato passivo A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale INDICE Premessa pag. 1 Modello di progetto di stato

Dettagli

COMMISSIONE PRECEDURE CONCORSUALI. Gruppo di studio formato da: Malagoli Rag. Claudio (responsabile) Altomonte Dott. Luca. Giovanardi Dott.

COMMISSIONE PRECEDURE CONCORSUALI. Gruppo di studio formato da: Malagoli Rag. Claudio (responsabile) Altomonte Dott. Luca. Giovanardi Dott. COMMISSIONE PRECEDURE CONCORSUALI Gruppo di studio formato da: Malagoli Rag. Claudio (responsabile) Altomonte Dott. Luca Giovanardi Dott.ssa Enrica Luppi Dott.ssa Stefania Menetti Dott. Pietro Marco Pignatti

Dettagli

SCUOLA FORENSE ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TREVISO INCONTRO DEL 30.09.2011

SCUOLA FORENSE ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TREVISO INCONTRO DEL 30.09.2011 SCUOLA FORENSE ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TREVISO INCONTRO DEL 30.09.2011 Gli indici della natura subordinata del rapporto di lavoro Relazione dell Avv. Paolo Valla * * * Traccia dei casi da trattare Controversia

Dettagli

F ABIO AMENDOLA Dottore Commercialista Revisore Contabile

F ABIO AMENDOLA Dottore Commercialista Revisore Contabile F ABIO AMENDOLA Dottore Commercialista Revisore Contabile Alto Sele Srl Inviata tramite e-mail PEC all'indirizzo info@pec.altosele.it Via Macchia, 3 84020 Colliano SA Italia SALERNO, 28/03/2013 Oggetto:

Dettagli

1. La giurisprudenza sull obbligo di versamento del TFR in caso di cessione di ramo d azienda

1. La giurisprudenza sull obbligo di versamento del TFR in caso di cessione di ramo d azienda 25.9.2013 TRASFERIMENTO DI RAMO D AZIENDA E AMMISSIONE AL PASSIVO DELLA QUOTA DI TFR MATURATA ALLE DIPENDENZE DELLA SOCIETA FALLITA di Aldo Fittante, Avvocato Sommario: 1. La giurisprudenza sull obbligo

Dettagli

Factoring Tour: Bari

Factoring Tour: Bari Factoring Tour: Bari Il factoring: la gestione professionale dei crediti al servizio dell impresa LA CESSIONE DEI CREDITI IVA E NOVITA IN TEMA DI REVOCATORIA FALLIMENTARE Intervento di Massimo Lupi, avvocato

Dettagli

COMPAGNIA TIRRENA DI ASSICURAZIONI S.p.A. in liquidazione coatta amministrativa PIANO DI RIPARTO PARZIALE RELAZIONE INTRODUTTIVA

COMPAGNIA TIRRENA DI ASSICURAZIONI S.p.A. in liquidazione coatta amministrativa PIANO DI RIPARTO PARZIALE RELAZIONE INTRODUTTIVA COMPAGNIA TIRRENA DI ASSICURAZIONI S.p.A. in liquidazione coatta amministrativa PIANO DI RIPARTO PARZIALE RELAZIONE INTRODUTTIVA Il presente piano di riparto è stato predisposto a seguito di ricognizione

Dettagli

Le spese e gli interessi nella domanda di ammissione al passivo

Le spese e gli interessi nella domanda di ammissione al passivo Le spese e gli interessi nella domanda di ammissione al passivo NOTE: Il presente lavoro rappresenta la risultanza degli studi e delle conoscenze dell Autore, anche in considerazione del fatto che molte

Dettagli

ORDINAMENTO PROFESSIONALE E CODICE DEONTOLOGICO: LA TARIFFA PROFESSIONALE

ORDINAMENTO PROFESSIONALE E CODICE DEONTOLOGICO: LA TARIFFA PROFESSIONALE INCONTRO DEL MARTEDI 1 FEBBRAIO 2011 ORDINAMENTO PROFESSIONALE E CODICE DEONTOLOGICO: LA TARIFFA PROFESSIONALE Relatrici Luciana Manno Daria Bottaro TARIFFA PROFESSIONALE DECRETO MINISTERIALE 15 LUGLIO

Dettagli

RISOLUZIONE N. 195/E

RISOLUZIONE N. 195/E RISOLUZIONE N. 195/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 16 maggio 2008 OGGETTO: Istanza di interpello - ART.11, legge 27 luglio 2000, n. 212. Modalità di esercizio delle variazioni IVA in

Dettagli

Risoluzione n.279/e. Roma,12 agosto 2002

Risoluzione n.279/e. Roma,12 agosto 2002 Risoluzione n.279/e Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma,12 agosto 2002 Oggetto: Acquisto pro-soluto credito IVA futuro e compensazione tra debiti tributari ante fallimento e crediti emergenti

Dettagli

Il recupero IVA: condizioni, monitoraggio, termini.

Il recupero IVA: condizioni, monitoraggio, termini. Il recupero IVA: condizioni, monitoraggio, termini. Andrea Davide Arnaldi Responsabile area legale di Credit Evolution Studio Legale Arnaldi, Caimmi & Associati Credit Evolution Credit Evolution Credit

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

TRIBUNALE DI MODENA CANCELLERIA DEI FALLIMENTI. Fallimento N. 103/99 MUNDICI ARREDAMENTI S.N.C., di MUNDICI

TRIBUNALE DI MODENA CANCELLERIA DEI FALLIMENTI. Fallimento N. 103/99 MUNDICI ARREDAMENTI S.N.C., di MUNDICI TRIBUNALE DI MODENA CANCELLERIA DEI FALLIMENTI Fallimento N. 103/99 MUNDICI ARREDAMENTI S.N.C., di MUNDICI ROMANO, e MUNDICI SILVANO, nonché dei soci Mundici Romano e Mundici Silvano Giudice Delegato:

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO DI PERUGIA UFFICIO REGISTRO IMPRESE LE PROCEDURE CONCORSUALI DOPO LA RIFORMA DELLA LEGGE

CAMERA DI COMMERCIO DI PERUGIA UFFICIO REGISTRO IMPRESE LE PROCEDURE CONCORSUALI DOPO LA RIFORMA DELLA LEGGE www.pg.camcom.gov.it CAMERA DI COMMERCIO DI PERUGIA UFFICIO REGISTRO IMPRESE LE PROCEDURE CONCORSUALI DOPO LA RIFORMA DELLA LEGGE MANUALE OPERATIVO PER GLI ADEMPIMENTI REGISTRO IMPRESE IN MATERIA DI FALLIMENTO,

Dettagli

ASPETTIFISCALI DELLE PROCEDURE CONCORSUALI

ASPETTIFISCALI DELLE PROCEDURE CONCORSUALI STEFANO TONETTI ASPETTIFISCALI DELLE PROCEDURE CONCORSUALI / i CEDAM CASA EDITRICE DOTT. ANTONIO MILANI 2006 INDICE-SOMMARIO Elenco delle principali abbreviazioni Pag- XIII Capitolo Vrimo L'IVA NEL FALLIMENTO

Dettagli

Relazione del Coordinatore del Centro studi dell ANCL UP NA OSVALDO BARONCELLI Dott. Vincenzo Balzano

Relazione del Coordinatore del Centro studi dell ANCL UP NA OSVALDO BARONCELLI Dott. Vincenzo Balzano INCONTRO DI STUDIO Prestiti ai dipendenti garantiti con cessione del quinto Aspetti e problematiche nel fallimento Giovedì 18 Settembre 2014 - ore 15.00 Salone Centrale del Tribunale di Nola - Piazza G.

Dettagli

COMMISSIONE SU PROCEDURE CONCORSUALI, GESTIONE DELLE CRISI D IMPRESA E AUSILIARI DEL GIUDICE

COMMISSIONE SU PROCEDURE CONCORSUALI, GESTIONE DELLE CRISI D IMPRESA E AUSILIARI DEL GIUDICE COMMISSIONE SU PROCEDURE CONCORSUALI, GESTIONE DELLE CRISI D IMPRESA E AUSILIARI DEL GIUDICE DELL ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DELLA CIRCOSCRIZIONE DEL TRIBUNALE DI PORDENONE

Dettagli

TRIBUNALE DI BUSTO ARSIZIO Seconda Sezione Civile

TRIBUNALE DI BUSTO ARSIZIO Seconda Sezione Civile TRIBUNALE DI BUSTO ARSIZIO Seconda Sezione Civile Direttiva numero 4 del 21 maggio 2012 Al Presidente della Commissione Studi Procedure Concorsuali dell Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti

Dettagli

CONTRATTO DI CESSIONE D AZIENDA

CONTRATTO DI CESSIONE D AZIENDA CONTRATTO DI CESSIONE D AZIENDA Con la presente scrittura privata, da autenticarsi da parte di notaio ai sensi dell art. 2703 cod. civ. e in ossequio alle previsioni della legge 12 agosto 1993, n. 310,

Dettagli

2. Formule di atti giudiziari

2. Formule di atti giudiziari 2. Formule di atti giudiziari Giuliano Scarselli, Giuseppe Camardi 2.1 Formule utilizzabili per promuovere l azione revocatoria ordinaria ex art. 2901 c.c. Revocatoria di donazione successiva al sorgere

Dettagli

Risoluzione n. 89/E. Roma,18 marzo 2002

Risoluzione n. 89/E. Roma,18 marzo 2002 Risoluzione n. 89/E Roma,18 marzo 2002 Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Oggetto: Termini per l emissione di una nota credito dopo la chiusura del fallimento. Interpello - articolo 11 legge 27

Dettagli

LA GESTIONE DEL CREDITO IN SOFFERENZA

LA GESTIONE DEL CREDITO IN SOFFERENZA INCONTRO FORMATIVO LA GESTIONE DEL CREDITO IN SOFFERENZA Recenti novità normative art. 33, comma 5, D.L. Crescita riconoscimento dell Accordo di Ristrutturazione dei debiti tra le procedure che consentono

Dettagli

Previdenza complementare: istruzioni Inps per l intervento del Fondo di Garanzia Francesco Ernandes Consulente del lavoro in Roma

Previdenza complementare: istruzioni Inps per l intervento del Fondo di Garanzia Francesco Ernandes Consulente del lavoro in Roma Previdenza complementare: istruzioni Inps per l intervento del Fondo di Garanzia Francesco Ernandes Consulente del lavoro in Roma L Inps, con circolare 22 febbraio 2008, n. 23, fornisce le istruzioni operative

Dettagli

TRIBUNALE DI CROTONE Repubblica Italiana In Nome del Popolo Italiano. Il Giudice del Lavoro, D.ssa Wanda Romanò, ha pronunciato la seguente SENTENZA

TRIBUNALE DI CROTONE Repubblica Italiana In Nome del Popolo Italiano. Il Giudice del Lavoro, D.ssa Wanda Romanò, ha pronunciato la seguente SENTENZA TRIBUNALE DI CROTONE Repubblica Italiana In Nome del Popolo Italiano Il Giudice del Lavoro, D.ssa Wanda Romanò, ha pronunciato la seguente SENTENZA nella causa iscritta al n.363 R.G.A.C. per l anno 2003

Dettagli

Tribunale di Firenze, in composizione monocratica in funzione di giudice del lavoro

Tribunale di Firenze, in composizione monocratica in funzione di giudice del lavoro Tribunale di Firenze, in composizione monocratica in funzione di giudice del lavoro Nella persona del giudice dott. Vincenzo Nuvoli ha pronunciato la seguente SENTENZA nella causa iscritta al n. 2959 R.G.

Dettagli

Legge 29 maggio 1982, n. 297

Legge 29 maggio 1982, n. 297 Legge 29 maggio 1982, n. 297 Disciplina del trattamento di fine rapporto e norme in materia pensionistica («Gazzetta Ufficiale» 31 maggio 1982, n. 147) Art. 1 Modifiche di disposizioni del codice civile

Dettagli

FONDAV A TUTTI GLI ISCRITTI ALLE OO.SS./AA.PP.

FONDAV A TUTTI GLI ISCRITTI ALLE OO.SS./AA.PP. FONDAV Fondo Pensione Complementare Personale Navigante di Cabina Sede legale e uffici: Piazza Barberini, 52 00187 Roma Telefono: 06/37355418 Telefax: 06/37519629 E-mail: segreteria.fondav@ci-spa.it Codice

Dettagli

La garanzia per la tutela dei crediti dei lavoratori in caso di insolvenza del datore di lavoro

La garanzia per la tutela dei crediti dei lavoratori in caso di insolvenza del datore di lavoro La garanzia per la tutela dei crediti dei lavoratori in caso di insolvenza del datore di lavoro Avv. Silvano Imbriaci maggio 2014 1 GARANZIA DEI CREDITI DEL LAVORATORE IN CASO DI INSOLVENZA DEL DATORE

Dettagli

Gestire efficacemente il debito: concordati stragiudiziali, piani di ristrutturazione e transazioni fiscali

Gestire efficacemente il debito: concordati stragiudiziali, piani di ristrutturazione e transazioni fiscali Gestire efficacemente il debito: concordati stragiudiziali, piani di ristrutturazione e transazioni fiscali Martedì 19 Gennaio 2010 Avv.to Paolo Manzato, Avv.to Patrizia Pietramale e Dott. Italo Vitale

Dettagli

PROBLEMATICHE PRATICO OPERATIVE DI APPLICAZIONE DELLA RIFORMA DELLA LEGGE FALLIMENTARE

PROBLEMATICHE PRATICO OPERATIVE DI APPLICAZIONE DELLA RIFORMA DELLA LEGGE FALLIMENTARE Gruppo di Studio PROBLEMATICHE PRATICO OPERATIVE DI APPLICAZIONE DELLA RIFORMA DELLA LEGGE FALLIMENTARE (POST DECRETO CORRETTIVO D. LGS. N. 169/2007 pubblicato in G.U. 16 ottobre 2007 n. 241 entrato in

Dettagli

CENTRO STUDI DI DIRITTO FALLIMENTARE DI SIRACUSA CORSO DI DIRITTO FALLIMENTARE

CENTRO STUDI DI DIRITTO FALLIMENTARE DI SIRACUSA CORSO DI DIRITTO FALLIMENTARE CORSO DI DIRITTO FALLIMENTARE dal 9 ottobre al 12 dicembre 2015 Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Siracusa Salone Gaspare Conigliaro - Viale Santa Panagia n.141/e I GIORNATA

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Prefazione... pag. 5

INDICE SOMMARIO. Prefazione... pag. 5 INDICE SOMMARIO Prefazione........................................................ pag. 5 Costituzione in mora del debitore 1. Lettera di convocazione per tentativo di definizione bonaria...» 21 2. Lettera

Dettagli

Inps - Circolare 15.7.2008, n. 74

Inps - Circolare 15.7.2008, n. 74 Fondo di garanzia per il trattamento di fine rapporto: le istruzioni dell Inps Antonino Cannioto Esperto in materia previdenziale Giuseppe Maccarone Consulente del lavoro in Roma Apocopiùdiunannodallacircolaren.53/2007,

Dettagli

GLIEFFETTIDELLA SENTENZA DICHIARATIVA DIFALLIMENTO NEICONFRONTIDEICREDITORI

GLIEFFETTIDELLA SENTENZA DICHIARATIVA DIFALLIMENTO NEICONFRONTIDEICREDITORI RACCOLTA SISTEMATICA DIGIURISPRUDENZACOMMENTATA 45 Fondata da MARIO ROTOMDI Diretta da GIULIO LEVI LAURA BONACINA GLIEFFETTIDELLA SENTENZA DICHIARATIVA DIFALLIMENTO NEICONFRONTIDEICREDITORI MILANO - DOTT.

Dettagli

La prededuzione può essere riconosciuta ai professionisti del concordato solo nell'eventuale successivo fallimento

La prededuzione può essere riconosciuta ai professionisti del concordato solo nell'eventuale successivo fallimento La prededuzione può essere riconosciuta ai professionisti del concordato solo nell'eventuale successivo fallimento Tribunale di Vicenza, 11 marzo 2014. Presidente estensore Limitone. riserva Finanziam

Dettagli

Tribunale di Pescara Fallimento VALFINO CARNI S.R.L. R.F. n. 101/2014 Avviso ai creditori ex art. 92 L.F.

Tribunale di Pescara Fallimento VALFINO CARNI S.R.L. R.F. n. 101/2014 Avviso ai creditori ex art. 92 L.F. Andrea Ramon Sapienza Dottore Commercialista Revisore Contabile A tutti i creditori - loro sedi Gianluca De Marinis Dottore Commercialista Revisore Contabile Daniela Delle Fave Dottore Commercialista Revisore

Dettagli

ODCEC DI MANTOVA - COMMISSIONE PROCEDURE CONCORSUALI - SCHEDA DI DIRITTO CONCORSUALE N. 03/2013

ODCEC DI MANTOVA - COMMISSIONE PROCEDURE CONCORSUALI - SCHEDA DI DIRITTO CONCORSUALE N. 03/2013 ODCEC DI MANTOVA - COMMISSIONE PROCEDURE CONCORSUALI - SCHEDA DI DIRITTO CONCORSUALE N. 03/2013 MONETARI entità e natura Gli interessi sono prestazioni pecuniarie accessorie, cioè che si aggiungono ad

Dettagli

Credito di rivalsa IVA per prestazioni fatturate dopo l apertura del fallimento

Credito di rivalsa IVA per prestazioni fatturate dopo l apertura del fallimento Legittimità Giurisprudenza IVA Credito di rivalsa IVA per prestazioni fatturate dopo l apertura del fallimento Cassazione, Sez. I civ., Sent. 12 giugno 2008 (5 marzo 2008), n. 15690 - Pres. Proto - Rel.

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO DI ROMA Concordato Preventivo n. 48/2014 Casa Generalizia dell Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Dio Fatebenefratelli

TRIBUNALE ORDINARIO DI ROMA Concordato Preventivo n. 48/2014 Casa Generalizia dell Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Dio Fatebenefratelli Spett.le Roma, 10 agosto 2015 comunicazione via PEC/Raccomandata A.R. Rif.: Avviso ai creditori ex art. 171, II co., L.F. - Concordato preventivo n. 48/2014 - Casa Generalizia dell Ordine Ospedaliero di

Dettagli

TRIBUNALE DI PORDENONE. Decreto ex art. 180, comma V, R.D. 16 marzo 1942 n. 267

TRIBUNALE DI PORDENONE. Decreto ex art. 180, comma V, R.D. 16 marzo 1942 n. 267 TRIBUNALE DI PORDENONE Decreto ex art. 180, comma V, R.D. 16 marzo 1942 n. 267 Il Tribunale, riunito in camera di consiglio nelle persone dei magistrati: - dr. Enrico Manzon - Presidente - dr. Francesco

Dettagli

ORDINANZA N. 457 ANNO 2006

ORDINANZA N. 457 ANNO 2006 ORDINANZA N. 457 ANNO 2006 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE COSTITUZIONALE composta dai signori: - Giovanni Maria FLICK Presidente - Francesco AMIRANTE Giudice - Ugo DE SIERVO -

Dettagli

DEFINIZIONE L ASSOCIAZIONE IN PARTECIPAZIONE I CONTRAENTI ELEMENTI DEL CONTRATTO L ASSOCIANTE SEGUE: ELEMENTI

DEFINIZIONE L ASSOCIAZIONE IN PARTECIPAZIONE I CONTRAENTI ELEMENTI DEL CONTRATTO L ASSOCIANTE SEGUE: ELEMENTI DEFINIZIONE L ASSOCIAZIONE IN PARTECIPAZIONE Relatore: dott. Francesco Barone L associazione in partecipazione è definita come un contratto attraverso il quale l associante attribuisce all associato una

Dettagli

Cessione, pignoramento e sequestro dei crediti di lavoro

Cessione, pignoramento e sequestro dei crediti di lavoro Cessione, pignoramento e sequestro dei crediti di lavoro Assolombarda 27 Settembre 2007 Area relazioni Industriali e affari Sociali Tiziana Cardone Argomenti trattati Le somme oggetto della cessione (retribuzione,

Dettagli

OGGETTO: INTERVENTO DEL FONDO DI GARANZIA DELLA POSIZIONE PREVIDENZIALE COMPLEMENTARE DI CUI ALL ART. 5 DEL D.LGS. 80/92

OGGETTO: INTERVENTO DEL FONDO DI GARANZIA DELLA POSIZIONE PREVIDENZIALE COMPLEMENTARE DI CUI ALL ART. 5 DEL D.LGS. 80/92 Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Coordinamento Generale Legale Roma, 22 Febbraio 2008 Circolare n. 23 Allegati 14 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Direttori delle Agenzie Ai Coordinatori

Dettagli

Roma, 26/06/2012. e, per conoscenza, Circolare n. 89

Roma, 26/06/2012. e, per conoscenza, Circolare n. 89 Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Coordinamento Generale Legale Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Roma, 26/06/2012 Circolare

Dettagli

L ACCERTAMENTO DEL PASSIVO NEL FALLIMENTO:

L ACCERTAMENTO DEL PASSIVO NEL FALLIMENTO: Martedì 18 gennaio 2011 ore 17,30 presso la sede dell Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Firenze CORSO L ACCERTAMENTO DEL PASSIVO NEL FALLIMENTO: Il privilegio per crediti di

Dettagli

IL COLLEGIO DI ROMA. Finanziario. [Estensore]

IL COLLEGIO DI ROMA. Finanziario. [Estensore] IL COLLEGIO DI ROMA composto dai signori: Dott. Giuseppe Marziale Presidente Avv. Bruno De Carolis Prof. Avv. Pietro Sirena Avv. Michele Maccarone Prof.ssa Avv. Maddalena Rabitti Membro designato dalla

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SENTENZA

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SENTENZA AnniBtfro ut*flem 202,1/1 4. 3028/2007 Cron. 2o 2,9 Rep. 263-7 Ud. 12/6/2014 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE PRIMA CIVILE composta dagli Ill.mi Sigg.ri

Dettagli

Somministrazione di lavoro: nuova disciplina

Somministrazione di lavoro: nuova disciplina Somministrazione di lavoro: nuova disciplina Somministrazione di lavoro: nuova disciplina Il 25 giugno 2015 è entrato in vigore un decreto attuativo del c.d. Jobs Act (D.Lgs. 81/2015) che ha abrogato la

Dettagli

Cessione e pignoramento degli stipendi

Cessione e pignoramento degli stipendi Viale Berlinguer, 8 48124 Ravenna RA - Tel. 0544.516111 Fax 0544.407733 Reg. Imprese/RA, C.F. e P.IVA 00431550391 Albo Società Cooperative Sez. Mutualità prevalente n. A116117 Sito web: www.confartigianato.ra.it

Dettagli

www.unijuris.it R E P U B B L I C A I T A L I A N A

www.unijuris.it R E P U B B L I C A I T A L I A N A N. /09 R.A.C.C. R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale di Udine, sezione civile, composto dai Signori Magistrati: dott. Alessandra BOTTAN PRESIDENTE dott. Gianfranco

Dettagli

GLI EFFETTI DELLA SENTENZA DICHIARATIVA DI FALLIMENTO NEI CONTRATTI COMMERCIALI

GLI EFFETTI DELLA SENTENZA DICHIARATIVA DI FALLIMENTO NEI CONTRATTI COMMERCIALI GLI EFFETTI DELLA SENTENZA DICHIARATIVA DI FALLIMENTO NEI CONTRATTI COMMERCIALI A cura di Walter Strozzieri Strozzieri & Associati La riforma delle procedure concorsuali ha ridisegnato gli effetti della

Dettagli

LIQUIDAZIONE. Alcuni aspetti di rilievo. Dott. Raffaele MARCELLO. Liquidazione delle S.r.l.: inquadramento

LIQUIDAZIONE. Alcuni aspetti di rilievo. Dott. Raffaele MARCELLO. Liquidazione delle S.r.l.: inquadramento LIQUIDAZIONE Alcuni aspetti di rilievo Dott. Raffaele MARCELLO Agenda Liquidazione delle S.r.l.: inquadramento Nomina liquidatori S.r.l. Adempimenti (verbali) Caso: riduzione del capitale per perdite sotto

Dettagli

L ammissione al passivo dei crediti di lavoro subordinato e previdenziali Avv. Paolo Bonetti Avv. Fabio Scaini

L ammissione al passivo dei crediti di lavoro subordinato e previdenziali Avv. Paolo Bonetti Avv. Fabio Scaini L ammissione al passivo dei crediti di lavoro subordinato e previdenziali Avv. Paolo Bonetti Avv. Fabio Scaini TERMINI FERIALI Art. 1 Legge 7.10.1969, n. 742: il decorso dei termini processuali è sospeso

Dettagli

Associazione Notarile per l esecuzione della legge 302/98 ISTRUZIONI

Associazione Notarile per l esecuzione della legge 302/98 ISTRUZIONI Associazione Notarile per l esecuzione della legge 302/98 ISTRUZIONI 1. la nota di precisazione del credito specifica l ammontare: a) dei crediti in prededuzione; b) dei crediti in privilegio; c) dei crediti

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Norme per la trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari ai sensi degli artt. 115 e segg. T.U.B.

FOGLIO INFORMATIVO. Norme per la trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari ai sensi degli artt. 115 e segg. T.U.B. FOGLIO INFORMATIVO Norme per la trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari ai sensi degli artt. 11 e segg. T.U.B. CONTRATTO DI INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica:

Dettagli

(L.M. QUATTROCCHIO G. GOFFI)

(L.M. QUATTROCCHIO G. GOFFI) IL CURATORE FALLIMENTARE QUALE DATORE DI LAVORO - FUNZIONI E OBBLIGHI IN CASO DI CESSAZIONE DELL ATTIVITÀ PRODUTTIVA, DI ESERCIZIO PROVVISORIO, DI AFFITTO E CESSIONE D AZIENDA, DI RETROCESSIONE DELL AZIENDA

Dettagli

TRANSAZIONI IN MATERIA DI LAVORO E ASSOGGETTAMENTO CONTRIBUTIVO E FISCALE

TRANSAZIONI IN MATERIA DI LAVORO E ASSOGGETTAMENTO CONTRIBUTIVO E FISCALE TRANSAZIONI IN MATERIA DI LAVORO E ASSOGGETTAMENTO CONTRIBUTIVO E FISCALE di Roberto Camera 1 - funzionario del Ministero del Lavoro Al fine di una maggiore trasparenza sulla assoggettabilità (o meno)

Dettagli

ESTRATTO DI CONVENZIONE

ESTRATTO DI CONVENZIONE ESTRATTO DI CONVENZIONE COPERTURA ASSICURATIVA PERDITE PECUNIARIE ABBINATA A PRESTITI PERSONALI RIMBORSABILI MEDIANTE CESSIONE / DELEGAZIONE DI PAGAMENTO DI QUOTE DI STIPENDIO Fra Net Insurance S.p.A.

Dettagli

PROCEDURA DI VENDITA DELL AZIENDA SIAC SECONDO BANDO DI VENDITA SENZA INCANTO

PROCEDURA DI VENDITA DELL AZIENDA SIAC SECONDO BANDO DI VENDITA SENZA INCANTO PROCEDURA DI VENDITA DELL AZIENDA SIAC SECONDO BANDO DI VENDITA SENZA INCANTO PREMESSE a) In data 19 20 giugno 2014 il Tribunale di Varese dichiarava il fallimento di S.I.A.C. INDUSTRIA ACCESSORI CAVARIA

Dettagli

CORSO PER GIOVANI CURATORI FALLIMENTARI

CORSO PER GIOVANI CURATORI FALLIMENTARI in collaborazione con e con il patrocinio di CORSO PER GIOVANI CURATORI FALLIMENTARI L obiettivo del corso è quello di formare a 360 i giovani commercialisti, giovani avvocati e tirocinanti, che aspirano

Dettagli

INDICE - SOMMARIO. CAPITOLO PRIMO IL TITOLO ESECUTIVO (artt. 474 475 476 478 c.p.c.) CAPITOLO SECONDO IL PRECETTO (artt. 477 479 480 481 482 c.p.c.

INDICE - SOMMARIO. CAPITOLO PRIMO IL TITOLO ESECUTIVO (artt. 474 475 476 478 c.p.c.) CAPITOLO SECONDO IL PRECETTO (artt. 477 479 480 481 482 c.p.c. INDICE - SOMMARIO CAPITOLO PRIMO IL TITOLO ESECUTIVO (artt. 474 475 476 478 c.p.c.) 1. Il titolo esecutivo... Pag. 1 CAPITOLO SECONDO IL PRECETTO (artt. 477 479 480 481 482 c.p.c.) 1. Il precetto... Pag.

Dettagli

Dott.ssa Manuela Massenz Giudice della III Sezione Tribunale di Milano

Dott.ssa Manuela Massenz Giudice della III Sezione Tribunale di Milano Dott.ssa Manuela Massenz Giudice della III Sezione Tribunale di Milano IL PROGETTO DI DISTRIBUZIONE Convegno Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Milano 1 Le esecuzioni immobiliari

Dettagli

La Società con sede e domicilio fiscale in rappresentata da in qualità di, di seguito identificata come Fornitore da una parte

La Società con sede e domicilio fiscale in rappresentata da in qualità di, di seguito identificata come Fornitore da una parte CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PRELIEVO, CARICO, TRASPORTO IN REGIME ADR (SE PREVISTO DALLE NORME), CONFERIMENTO AD IMPIANTO AUTORIZZATO PER RECUPERO E/O SMALTIMENTO DEI RIFIUTI PRODOTTI PRESSO

Dettagli

FATTORE LAVORO LAVORO DIPENDENTE LAVORO DIPENDENTE. ECONOMIA AZIENDALE e RAGIONERIA APPLICATA ALLE IMPRESE TURISTICHE. Lezione 21

FATTORE LAVORO LAVORO DIPENDENTE LAVORO DIPENDENTE. ECONOMIA AZIENDALE e RAGIONERIA APPLICATA ALLE IMPRESE TURISTICHE. Lezione 21 CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA INTERNAZIONALE DEL TURISMO ECONOMIA AZIENDALE e RAGIONERIA APPLICATA ALLE IMPRESE TURISTICHE Anno Accademico 2011 2012 Lezione 21 FATTORE LAVORO Fonti che regolano il rapporto

Dettagli

Allegato A. (ai sensi dell articolo 4, comma 3 del CCNL Regioni enti locali del 5 ottobre 2001)

Allegato A. (ai sensi dell articolo 4, comma 3 del CCNL Regioni enti locali del 5 ottobre 2001) Allegato A REGOLAMENTO RECUPERO EVASIONE ICI DEL PERIODO 1998/2001 RELATIVO A OMESSI E PARZIALI VERSAMENTI, RETTIFICHE D UFFICIO ED OMESSE DICHIARAZIONI PER AREE FABBRICABILI. (ai sensi dell articolo 4,

Dettagli

TRIBUNALE DI NOCERA INFERIORE SEZIONE LAVORO

TRIBUNALE DI NOCERA INFERIORE SEZIONE LAVORO N. 2617/2014 Ruolo gen. TRIBUNALE DI NOCERA INFERIORE SEZIONE LAVORO REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO II Giudice del Lavoro dott. Carlo Mancuso all'odierna udienza ha pronunciato la seguente

Dettagli

L. 29 maggio 1982, n. 297. Disciplina del trattamento di fine rapporto e norme in materia pensionistica.

L. 29 maggio 1982, n. 297. Disciplina del trattamento di fine rapporto e norme in materia pensionistica. L. 29 maggio 1982, n. 297. Disciplina del trattamento di fine rapporto e norme in materia pensionistica. Art. 1. Modifiche di disposizioni del codice civile. - L'articolo 2120 del codice civile è sostituito

Dettagli

ODCEC DI MANTOVA - COMMISSIONE PROCEDURE CONCORSUALI - SCHEDE DI DIRITTO CONCORSUALE N. 01/2014

ODCEC DI MANTOVA - COMMISSIONE PROCEDURE CONCORSUALI - SCHEDE DI DIRITTO CONCORSUALE N. 01/2014 ODCEC DI MANTOVA - COMMISSIONE PROCEDURE CONCORSUALI - SCHEDE DI DIRITTO CONCORSUALE N. 01/2014 COMUNICAZIONI AI CREDITORI: I NUOVI ADEMPIMENTI TELEMATICI RIFERIMENTI NORMATIVI: PREMESSA: Art. 17 del D.L.

Dettagli

PROVA PRATICA N. 13 BUSINESS PLAN: STRUTTURA E CONTENUTI (PROVA ASSEGNATA ALL UNIVERSITÀ DI VERONA - I SESSIONE 2009)

PROVA PRATICA N. 13 BUSINESS PLAN: STRUTTURA E CONTENUTI (PROVA ASSEGNATA ALL UNIVERSITÀ DI VERONA - I SESSIONE 2009) PROVA PRATICA N. 13 BUSINESS PLAN: STRUTTURA E CONTENUTI (PROVA ASSEGNATA ALL UNIVERSITÀ DI VERONA - I SESSIONE 2009) Il candidato, dopo avere definito il concetto di business plan, ne specifichi la struttura

Dettagli

TRIBUNALE DI MASSA IN COMPOSIZIONE MONOCRATICA IN FUNZIONE DI GIUDICE DEL LAVORO REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO SENTENZA

TRIBUNALE DI MASSA IN COMPOSIZIONE MONOCRATICA IN FUNZIONE DI GIUDICE DEL LAVORO REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO SENTENZA TRIBUNALE DI MASSA IN COMPOSIZIONE MONOCRATICA IN FUNZIONE DI GIUDICE DEL LAVORO REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Giudice dott.ssa Erminia Agostini all esito di discussione orale svoltasi

Dettagli

TRIBUNALE DI ATTO DI PIGNORAMENTO PRESSO TERZI. ), residente in, Via, elettivamente domiciliato in presso e nello studio

TRIBUNALE DI ATTO DI PIGNORAMENTO PRESSO TERZI. ), residente in, Via, elettivamente domiciliato in presso e nello studio TRIBUNALE DI ATTO DI PIGNORAMENTO PRESSO TERZI Il Sig., nato a il, (c.f.: ), residente in, Via, elettivamente domiciliato in presso e nello studio dell Avv. (c.f.: pec: - fax ) che lo rappresenta e difende

Dettagli

IL TRIBUNALE DI ROMA SEZIONE FALLIMENTARE DECRETO

IL TRIBUNALE DI ROMA SEZIONE FALLIMENTARE DECRETO Tribunale di Roma, Sez. Fall., 24 maggio 2012 così composto: IL TRIBUNALE DI ROMA SEZIONE FALLIMENTARE dott. Marco Vannucci dott. Giuseppe Di Salvo dott. Aldo Ruggiero Presidente Giudice Giudice rel. riunito

Dettagli

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO La CORTE D'APPELLO DI MILANO SEZIONE LAVORO. Dott.ANGELA RUIZ PRESIDENTE REL. SENTENZA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO La CORTE D'APPELLO DI MILANO SEZIONE LAVORO. Dott.ANGELA RUIZ PRESIDENTE REL. SENTENZA .' t. 057 SentenzaN. ------- N.97/07 R.G.Lavoro Composta dai Signori Magistrati REPUBBLCA TALANA N NOME DEL POPOLO TALANO La CORTE D'APPELLO D MLANO SEZONE LAVORO Dott.ANGELA RUZ PRESDENTE REL. Dott.ANGOLA

Dettagli

Studio Galeotti Flori - Firenze. Dott. Stefano Berti

Studio Galeotti Flori - Firenze. Dott. Stefano Berti COMPIUTI NELL AMBITO DI PROCEDURE FALLIMENTARI ED I PROVVEDIMENTI DI AGGIUDICAZIONE, ANCHE IN SEDE DI SCIOGLIMENTO DI COMUNIONI; LA TASSAZIONE DEGLI EVENTUALI CONGUAGLI Firenze, 25 marzo 2015 1 IMPOSTA

Dettagli

Repubblica Italiana. In Nome del Popolo Italiano. sentenza

Repubblica Italiana. In Nome del Popolo Italiano. sentenza Fallimento Revocatoria fallimentare: pagamenti Compensi per prestazioni professionali al difensore Sistemazione concordataria dei debiti Fase prefallimentare Scientia decoctionis - Tutela della posizione

Dettagli

La responsabilità solidale tra cedente e cessionario nel trasferimento d azienda

La responsabilità solidale tra cedente e cessionario nel trasferimento d azienda La responsabilità solidale tra cedente e cessionario nel trasferimento d azienda di Davide Venturi - Adapt senior research fellow La Corte di Cassazione, con la sentenza del 16 ottobre 2013, n.23533, torna

Dettagli

F.D.G. (BEMBERG) SpA in Amministrazione Straordinaria Commissario straordinario Prof. Avv. Francesco Fimmanò BANDO DI VENDITA Il sottoscritto Prof.

F.D.G. (BEMBERG) SpA in Amministrazione Straordinaria Commissario straordinario Prof. Avv. Francesco Fimmanò BANDO DI VENDITA Il sottoscritto Prof. F.D.G. (BEMBERG) SpA in Amministrazione Straordinaria Commissario straordinario Prof. Avv. Francesco Fimmanò BANDO DI VENDITA Il sottoscritto Prof. Avv. Francesco Fimmanò, è interessato a ricevere offerte

Dettagli

VERBALE CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE N. 8

VERBALE CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE N. 8 VERBALE CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE N. 8 L anno duemilaquattordici, il giorno 30 del mese di settembre alle ore 10,00 presso la sede aziendale si è riunito il Consiglio di Amministrazione, a seguito di

Dettagli

Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro. N. 5 del 25 Marzo 2010

Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro. N. 5 del 25 Marzo 2010 Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro N. 5 del 25 Marzo 2010 OGGETTO: OBBLIGO DI RITENUTA SULLE SOMME OGGETTO DI PIGNORAMENTO PREMESSA L articolo 15, coma 2 del decreto Legge 1 luglio

Dettagli

Cod. L005 - Assegni per il nucleo familiare Va indicata la spesa complessiva, sostenuta dall Istituzione nel corso dell anno 2007, per l erogazione

Cod. L005 - Assegni per il nucleo familiare Va indicata la spesa complessiva, sostenuta dall Istituzione nel corso dell anno 2007, per l erogazione Cod. L005 - Assegni per il nucleo familiare Va indicata la spesa complessiva, sostenuta dall Istituzione nel corso dell anno 2007, per l erogazione di assegni per il nucleo familiare al personale dipendente

Dettagli

Azione revocatoria ordinaria

Azione revocatoria ordinaria INDICE SOMMARIO Parte Prima Azione revocatoria ordinaria VINCENZO VITALONE CAPITOLO PRIMO LA NATURA DELL AZIONE REVOCATORIA ORDINARIA........... pag. 3 CAPITOLO SECONDO GLI ATTI REVOCABILI 1. Le esclusioni............................»

Dettagli

Non è previsto un trattamento di fine rapporto per i contratti atipici ed in genere per i rapporti di lavoro autonomo.

Non è previsto un trattamento di fine rapporto per i contratti atipici ed in genere per i rapporti di lavoro autonomo. TFR: CHE COS'E' Il trattamento di fine rapporto consiste in un'indennità corrisposta al lavoratore al momento della cessazione del rapporto di lavoro e commisurata attualmente alla retribuzione percepita

Dettagli

CONTRATTO DI LAVORO A PROGETTO (ex art. 61 e ss., D. Lgs. n. 276/03)

CONTRATTO DI LAVORO A PROGETTO (ex art. 61 e ss., D. Lgs. n. 276/03) Da stampare su carta intestata Progetto Modello di contratto di lavoro a progetto CONTRATTO DI LAVORO A PROGETTO (ex art. 61 e ss., D. Lgs. n. 276/03) Tra Il/la ENTE. con sede legale in., Via n, Codice

Dettagli

La gestione del credito Iva da parte del curatore fallimentare a cura di Ettore Trippitelli e Gianluca Festa

La gestione del credito Iva da parte del curatore fallimentare a cura di Ettore Trippitelli e Gianluca Festa Il Punto sull Iva La gestione del credito Iva da parte del curatore fallimentare a cura di Ettore Trippitelli e Gianluca Festa Considerazioni preliminari La questione dei crediti Iva nel fallimento ha

Dettagli

OLIVIERO TESSERA DOTTORE COMMERCIALISTA - REVISORE CONTABILE

OLIVIERO TESSERA DOTTORE COMMERCIALISTA - REVISORE CONTABILE Gallarate, 21/04/2015 Egregi Signori CREDITORI Loro indirizzi Opfordring til anmeldelse af fordringer. Vær opmærksom fristerne Invitation to lodge a claim. Time limits to be observed Kehotus saatavan ilmoittamiseen.

Dettagli

PIETRO RAVANI SRL in Liquidazione PIANO CONCORDATARIO E RELAZIONE SULLA SITUAZIONE PATRIMONIALE RETTIFICATA AL 23 DICEMBRE 2013

PIETRO RAVANI SRL in Liquidazione PIANO CONCORDATARIO E RELAZIONE SULLA SITUAZIONE PATRIMONIALE RETTIFICATA AL 23 DICEMBRE 2013 PIETRO RAVANI SRL in Liquidazione PIANO CONCORDATARIO E RELAZIONE SULLA SITUAZIONE PATRIMONIALE RETTIFICATA AL 23 DICEMBRE 2013 A) IRREVERSIBILITA DELLO STATO DI CRISI IN CUI VERSA LA SOCIETA Al fine di

Dettagli

R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Toscana. (Sezione Prima) SENTENZA

R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Toscana. (Sezione Prima) SENTENZA N. 01807/2011 REG.PROV.COLL. N. 01970/2007 REG.RIC. R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Toscana (Sezione Prima) ha pronunciato la

Dettagli

Anticipazioni bancarie in conto corrente: la banca può eccepire la compensazione alle procedure concorsuali. www.iusletter.com

Anticipazioni bancarie in conto corrente: la banca può eccepire la compensazione alle procedure concorsuali. www.iusletter.com LaScala studio legale e tributario in association with Field Fisher Waterhouse Focus on Anticipazioni bancarie in conto corrente: la banca può eccepire la compensazione alle procedure concorsuali Settembre

Dettagli

LE MODALITA OPERATIVE NEI: FALLIMENTI CONCORDATI PREVENTIVI AMMINISTRAZIONI STRAORDINARIE LIQUIDAZIONI COATTE AMMINISTRATIVE.

LE MODALITA OPERATIVE NEI: FALLIMENTI CONCORDATI PREVENTIVI AMMINISTRAZIONI STRAORDINARIE LIQUIDAZIONI COATTE AMMINISTRATIVE. LE MODALITA OPERATIVE NEI: FALLIMENTI CONCORDATI PREVENTIVI AMMINISTRAZIONI STRAORDINARIE LIQUIDAZIONI COATTE AMMINISTRATIVE. Suggeriamo le modalità operative a cui i Curatori e amministratori dovranno

Dettagli

RISOLUZIONE N. 263/E. Roma, 26 ottobre 2009

RISOLUZIONE N. 263/E. Roma, 26 ottobre 2009 RISOLUZIONE N. 263/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 26 ottobre 2009 OGGETTO: Interpello articolo 11, legge 27 luglio 2000, n. 212. Soggetto passivo d imposta nel concordato fallimentare

Dettagli

IL COLLEGIO DI ROMA. [Estensore]

IL COLLEGIO DI ROMA. [Estensore] IL COLLEGIO DI ROMA composto dai signori: Dott. Giuseppe Marziale..... Presidente Prof. Avv. Giuliana Scognamiglio.. Dott. Comm. Girolamo Fabio Porta. Membro designato dalla Banca d'italia [Estensore]

Dettagli