4. BENEFICI CONTINUATIVI IN AMBITO SANITARIO PER INVALIDITÀ

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "4. BENEFICI CONTINUATIVI IN AMBITO SANITARIO PER INVALIDITÀ"

Transcript

1 4. BENEFICI CONTINUATIVI IN AMBITO SANITARIO PER INVALIDITÀ I benefici che seguono sono continuativi. Potrebbero però modificarsi di anno in anno parte dei requisiti di accesso, periodo di raccolta delle domande e modalità di erogazione. c ESENZIONE PER PAGAMENTO TICKET Le persone affette da particolari malattie o portatrici di condizioni quali invalidità civile superiore al 67%, invalidità di guerra, per lavoro, per servizio, cecità e sordomutismo possono ottenere il rilascio di un tesserino che le esonera, in tutto o in parte, dal pagamento del ticket sulle prestazioni sanitarie. Iter L interessato deve fare domanda allegando: per esenzione per malattia: certificato di un medico di una struttura universitaria o ospedaliera pubblica o di un medico specialista pubblico (è sufficiente un certificato specialistico recente, se il cittadino ne è già in possesso non deve procurarsi un altra visita specialistica) per esenzione per condizioni particolari: il certificato attestante la condizione particolare rilasciato dalle apposite commissioni (certificato d invalidità civile, d invalidità di guerra, d invalidità per lavoro o per servizio). Non è sufficiente il verbale di riconoscimento dell handicap. La domanda così presentata all A.U.S.L. del proprio Comune, viene vagliata da un medico che stabilisce l accettazione o meno della richiesta: se la richiesta è stata accettata viene rifatto in automatico il tesserino sanitario con la dicitura dell esenzione se la richiesta non viene accettata il medico specifica le motivazioni, permettendo all interessato di ripresentare la domanda con ulteriore documentazione Il numero dell esenzione deve essere riportato sulle prescrizioni mediche. c ESENZIONE TICKET PRESTAZIONI DI PRONTO SOCCORSO Di seguito, le condizioni di esenzione dal ticket in caso di accesso ai servizi di pronto soccorso: 31

2 prestazioni erogate nell ambito dell Obi (Osservazione breve intensiva), dedicata alle situazioni cliniche che necessitano di un iter diagnostico-terapeutico di norma non inferiore alle 6 e non superiore alle 24 ore prestazioni seguite da ricovero prime prestazioni riferite a trauma con accesso al pronto soccorso entro 24 ore dall evento prestazioni riferite a trauma con accesso al pronto soccorso oltre 24 ore dall evento nei casi in cui si dia contestualmente corso ad un intervento terapeutico prestazioni riferite ad avvelenamenti acuti prestazioni erogate ai soggetti di età inferiore a 14 anni prestazioni riferite a infortuni sul lavoro prestazioni richieste dai medici e pediatri di famiglia, da medici di continuità assistenziale (guardia medica) o da medici di altro pronto soccorso prestazioni riferite a soggetti esenti per patologia e/o reddito e altre condizioni previste dalla normativa vigente prestazioni riferite alle persone straniere temporaneamente presenti (Stp) se in digenti ed ai sensi della normativa vigente Per la consultazione degli elenchi delle patologie soggette all esenzione e relativi codici e delle prestazioni sanitarie interessate: consultare il sito web: rivolgersi all Ufficio Relazioni con Il Pubblico (URP) della propria A.U.S.L. rivolgersi ai Servizi Sociali del proprio comune di residenza c SUSSIDI SANITARI FORNITI GRATUITAMENTE Beneficiari Disabili con invalidità riconosciuta al 74%, L104/92 Protesi e ausili (compresi pannoloni, traverse, letti e materassi ortopedici antidecubito e terapeutici, materassi ad aria, etc ) Apparecchi di ortopedia (comprese le cinture medico - chirurgiche), oggetti ed apparecchi per fratture (docce, stecche e simili), oggetti ed apparecchi per protesi dentarie, oculistiche, apparecchi per facilitare l audizione ai sordi ed altri apparecchi da tenere in mano, da portare sulla persona o da inserire nell organismo 32

3 c ASSISTENZA PROTESICA Agevolazione L assistenza protesica fornisce a chi ne ha bisogno: protesi, gli apparecchi che sostituiscono parti del corpo mancanti o non funzionanti (arti o anche artificiali, denti, protesi agli occhi o alle orecchie, ecc.) ortesi, cioè le macchine che, applicate al corpo, suppliscono ad una funzione mancante (i corsetti, i busti, i collari, ecc) ausili tecnici (letti ortopedici, i cuscini e materassi anti-decubito, i bendaggi, come anche i cateteri e le sacche, i pannoloni, le traverse per il letto, ecc.) Beneficiari In particolare, possono usufruire di questo tipo di assistenza: le persone con invalidità riconosciuta maggiore del 75%, i non vedenti, i sordomuti gli invalidi del lavoro con riduzione della capacità lavorativa superiore al 33% le persone con cateteri (gli entero-urostomizzati), o con altri strumenti che sostituiscono le funzioni della laringe (laringectomizzati) o della trachea (tracheotomizzati) le persone amputate di un arto le donne che hanno avuto asportato uno od entrambi i seni o la ghiandola mammaria (mastectomia) le persone che hanno subito interventi demolitori sull occhio le persone ricoverate che hanno necessità e urgenza di una protesi, di un ortesi o di un ausilio In determinati casi, l assistenza protesica può essere fornita anche a chi non ha ancora terminato l iter per la certificazione di invalidità; per ulteriori informazioni è necessario rivolgersi alla propria Ausl di riferimento. Iter L assistenza protesica deve essere chiesta alla Ausl di residenza dal medico specialista. La Ausl valuta la richiesta e rilascia l autorizzazione. Questa deve essere rinnovata periodicamente, secondo il tipo di protesi e secondo i regolamenti regionali. In caso di strumenti prescritti durante un ricovero in un altra Ausl, la richiesta deve essere inoltrata a quella di competenza. 33

4 c AGEVOLAZIONI E DETRAZIONI IRPEF Beneficiari Le persone portatrici di handicap riconosciuto in base alla Legge 104/92 Gli invalidi civili Gli invalidi di guerra (e i soggetti ad essi equiparati) Gli invalidi del lavoro Non vedenti Sordomuti Agevolazioni Detrazione per i figli a carico Per ogni figlio con disabilità fisicamente a carico, spetta una speciale detrazione dall Irpef pari a 774,69 euro a prescindere dall ammontare del reddito complessivo del genitore. Agevolazioni Irpef per spese mediche generiche e di assistenza specifica Le spese mediche generiche e di assistenza specifica sostenute dalle persone disabili o dai loro familiari (se hanno fiscalmente a carico la persona disabile) sono totalmente deducibili dal reddito complessivo. Spese sanitarie specialistiche Le prestazioni sanitarie specialistiche, invece, danno diritto ad una detrazione Irpef del 19% sulla parte che eccede da euro 129,11; della detrazione può avvalersi anche il familiare, quando la persona disabile è fisicamente a carico. Sono ammesse alla detrazione del 19% per l intero ammontare le spese sostenute per: trasporto in ambulanza acquisto di particolari poltrone acquisto di apparecchi per il contenimento di fratture, ernie e per la correzione di difetti della colonna vertebrale acquisto di arti artificiali per la deambulazione costruzione di rampe per l eliminazione delle barriere architettoniche esterne ed interne all abitazione (solo se non si è usufruito di quella del 36%) adattamento dell ascensore sussidi tecnici ed informatici (per le persone con il riconoscimento della Legge 104/92) Sono inoltre ammesse le spese riguardanti i mezzi necessari: 34

5 all accompagnamento alla deambulazione al sollevamento (per le persone riconosciute in base alla Legge 104/92 indipendentemente dal fatto che abbiano diritto all assegno di accompagnamento). Rientrano i costi di abbonamento al servizio di telesoccorso, l acquisto di un fax, modem, computer, telefono a viva voce, monitor touch screen, tastiera espansa Spese sanitarie per particolari patologie sostenute dal familiare Il familiare che per conto della persona disabile (anche se non fisicamente a carico) sostiene spese sanitarie per patologie esenti dal ticket, può considerare onere detraibile dall Irpef la parte di spesa che non trova capienza nell imposta dovuta dal familiare con disabilità. Specifica detrazione per le persone sorde Per le spese di interpretariato è possibile usufruire della detrazione del 19% per le persone sordomute, o per il familiare di cui risulta a carico. Per poterne usufruire è necessario essere in possesso delle certificazioni fiscali rilasciate dai fornitori dei servizi di interpretariato. Le certificazioni devono essere conservate dal contribuente ad essere esibite all Agenzia delle Entrate in caso vengano richieste. Specifica detrazione per le persone non vedenti Per i non vedenti sono state introdotte le seguenti agevolazioni: detrazione Irpef del 19% delle spese sostenute per l acquisto di un cane guida. La detrazione spetta per un solo cane e per una sola volta per un periodo di 4 anni, salvo casi di perdita del cane. Ai fini del costo di acquisto del cane si considera l intero ammontare del costo sostenuto. La detrazione spetta per un tetto massimo stabilito annualmente, comprese anche le spese per l acquisto dei veicoli per il trasporto della persona non vedente. La detrazione spetta anche al familiare se la persona disabile risulta fisicamente a carico. È prevista una detrazione forfettaria per i costi sostenuti per il mantenimento del cane guida. Per questo tipo di spesa non è necessario documentarne la voce; non è invece concessa al familiare, anche se la persona non vedente è fisicamente a carico. Notizie utili Sia per gli oneri per i quali è riconosciuta la detrazione d imposta sia per le spese sanitarie deducibili dal reddito complessivo, occorre conservare la documentazione fiscale e copia della certificazione medica, per poterle esibire o trasmettere su richiesta degli uffici finanziari. 35

6 c COME LEGGERE L ESITO DELLA VISITA DI ACCERTAMENTO DELLE INVALIDITÀ CIVILI NON INVALIDO: assenza di patologia o con riduzione della capacità lavorativa in misura inferiore ad 1/3 La Commissione, dopo aver valutato la situazione, anche attraverso la documentazione sanitaria esibita, non ha ritenuto di riconoscere le condizioni di invalido civile e dunque non spetta alcun beneficio. INVALIDO CIVILE (fra 1/3 e 2/3) di età compresa tra 18 e 65 anni invalidità dal 34% in su (es: protesi acustiche, apparecchi ortopedici, ecc.) informazioni c/o Distretto invalidità dal 46% in su Iscrizione, per i disoccupati di età compresa tra i 18 e i 60 anni per le donne e tra i 18 e i 65 per gli uomini, alle liste speciali del collocamento ai sensi della Legge n.68/99 informazioni c/o Centri per l impiego e Servizi Sociali ULSS INVALIDO (superiore a 2/3) di età compresa tra 18 e 65 anni invalidità dal 67% in su (es: protesi acustiche, apparecchi ortopedici, ecc.) informazioni c/o Distretto Esenzione parziale dal pagamento del ticket sanitario informazioni c/o Distretto Iscrizione, per i disoccupati di età compresa tra i 18 e i 60 anni per le donne e tra i 18 e i 65 per gli uomini, alle liste speciali del collocamento ai sensi della Legge n.68/99 informazioni c/o Centri per l impiego e Servizi Sociali ULSS Il diritto di scelta prioritaria tra le sedi disponibili e la precedenza per i trasferimenti per le persone assunte negli Enti Pubblici e riconosciute anche persone handicappate (Legge n.104/92) invalidità dal 74% in su Iscrizione, per i disoccupati di età compresa tra i 18 e i 60 anni per le donne e tra i 18 e i 65 per gli uomini, alle liste speciali del collocamento ai sensi della Legge n.68/99 informazioni c/o Centri per l impiego e Servizi Sociali ULSS Esenzione parziale dal pagamento del ticket sanitario informazioni c/o Distretto Il diritto di scelta prioritaria tra le sedi disponibili e la precedenza per i 36

7 trasferimenti per le persone assunte negli Enti Pubblici e riconosciute anche persone handicappate (Legge n.104/92) Concessione dell ASSEGNO MENSILE INVALIDO con TOTALE e PERMANENTE inabilità lavorativa al 100% di età compresa tra 18 e 65 anni Iscrizione, per i disoccupati di età compresa tra i 18 e i 60 anni per le donne e tra i 18 e i 65 per gli uomini, alle liste speciali del collocamento ai sensi della Legge n.68/99 informazioni c/o Centri per l impiego e Servizi Sociali ULSS Il diritto di scelta prioritaria tra le sedi disponibili e la precedenza per i trasferimenti per le persone assunte negli Enti Pubblici e riconosciute anche persone handicappate (Legge n.104/92) Concessione della PENSIONE DI INABILITÀ INVALIDO con totale e permanente inabilità lavorativa al 100% e NON DEAMBULANTE (L.18/80) età anni e con necessità di ASSISTENZA CONTINUA non essendo in grado di compiere gli atti quotidiani della vita (L.18/80) Iscrizione, per i disoccupati di età compresa tra i 18 e i 60 anni per le donne e tra i 18 e i 65 per gli uomini, alle liste speciali del collocamento ai sensi della Legge n.68/99 informazioni c/o Centri per l impiego e Servizi Sociali ULSS Concessione della PENSIONE DI INABILITÀ Concessione dell INDENNITÀ DI ACCOMPAGNAMENTO MINORE con difficoltà persistenti a svolgere compiti e funzioni della propria età e MINORE ipoacusico (con perdita uditiva superiore a 60 decibel) (es: protesi acustiche, apparecchi ortopedici, ecc.) informazioni c/o Distretto Concessione dell INDENNITÀ DI FREQUENZA 37

8 MINORE INVALIDO (> anni 15) con percentuale superiore al 45% Iscrizione alle liste speciali del collocamento ai sensi della Legge n.68/99 informazioni c/o Centri per l impiego e Servizi Sociali ULSS MINORE INVALIDO NON DEAMBULANTE (L.18/80) e MINORE INVALIDO con necessità di ASSISTENZA CONTINUA (L.18/80) (es: protesi acustiche, apparecchi ortopedici, ecc.) informazioni c/o Distretto Concessione dell INDENNITÀ DI ACCOMPAGNAMENTO (importo riportato sotto) INVALIDO ULTRASSENTANCINQUENNE con DIFFICOLTÀ LIEVI (34% -66%) INVALIDO ULTRASSENTANCINQUENNE con DIFFICOLTÀ MEDIO-GRAVI (67% - 99%) INVALIDO ULTRASSENTANCINQUENNE con DIFFICOLTÀ GRAVI (100%) INVALIDO ULTRASSENTANCINQUENNE NON DEAMBULANTE INVALIDO ULTRASSENTANCINQUENNE con necessità di ASSISTENZA CONTINUA (L.18/80) Concessione dell INDENNITÀ DI ACCOMPAGNAMENTO SORDITÀ Iscrizione, per i disoccupati di età compresa tra i 18 e i 60 anni per le donne e tra i 18 e i 65 per gli uomini, alle liste speciali del collocamento ai sensi della Legge n.68/99 informazioni c/o Centri per l impiego e Servizi Sociali ULSS Concessione della PENSIONE e dell INDENNITÀ DI COMUNICAZIONE 38

ASSISTENZA PROTESICA

ASSISTENZA PROTESICA Aventi diritto alle prestazioni ANFFAS Brescia Onlus ASSISTENZA PROTESICA 1) invalidi civili (con valutazione superiore al 33%), di guerra, per servizio, ciechi e sordomuti 2) minori di anni 18 che necessitano

Dettagli

SERVIZI PER LA NON AUTOSUFFICIENZA

SERVIZI PER LA NON AUTOSUFFICIENZA SERVIZI PER LA NON AUTOSUFFICIENZA Certificazioni di invalidità civile e handicap La certificazione di invalidità civile e la certificazione di handicap non sono la stessa cosa e danno diritto a benefici

Dettagli

Fiscal News N. 98. Altre agevolazioni per i disabili. La circolare di aggiornamento professionale 29.03.2013

Fiscal News N. 98. Altre agevolazioni per i disabili. La circolare di aggiornamento professionale 29.03.2013 Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 98 29.03.2013 Altre agevolazioni per i disabili Le altre agevolazioni fiscali previste dalla normativa per le persone con disabilità Categoria:

Dettagli

LE MINORAZIONI CIVILI INVALIDITÀ, CECITÀ, SORDITÀ CIVILI E LEGGE 104/92

LE MINORAZIONI CIVILI INVALIDITÀ, CECITÀ, SORDITÀ CIVILI E LEGGE 104/92 LE MINORAZIONI CIVILI INVALIDITÀ, CECITÀ, SORDITÀ CIVILI E LEGGE 104/92 1 Le minorazioni civili L invalidità è la difficoltà a svolgere alcune funzioni tipiche della vita quotidiana o di relazione a causa

Dettagli

INFORMA DISABILITÀ Via S. Secondo 29 bis TORINO Tel. 011.5662039 www.aslto1.it/informadisabili

INFORMA DISABILITÀ Via S. Secondo 29 bis TORINO Tel. 011.5662039 www.aslto1.it/informadisabili INFORMA DISABILITÀ Via S. Secondo 29 bis TORINO Tel. 011.5662039 www.aslto1.it/informadisabili DIRITTI E AGEVOLAZIONI PER LA PERSONA DISABILE E I SUOI FAMILIARI Tipo di agevolazione Aventi diritto Riferimenti

Dettagli

Servizio INFORMATIVA 730

Servizio INFORMATIVA 730 SEAC S.p.A. - 38100 TRENTO - Via Solteri, 74 Internet: www.seac.it - E-mail: info@seac.it Tel. 0461/805111 - Fax 0461/805161 Servizio INFORMATIVA 730 SOMMARIO EDITORIA FISCALE SEAC Servizio INFORMATIVA

Dettagli

3.BENEFICI IN AMBITO SANITARIO

3.BENEFICI IN AMBITO SANITARIO 3.BENEFICI IN AMBITO SANITARIO c ESENZIONE TICKET. CONDIZIONI GENERALI Soggetti esenti dalla partecipazione alla spesa sanitaria Beneficiari Totalmente esenti CITTADINI DI ETÀ INFERIORE A SEI ANNI e appartenenti

Dettagli

Agevolazioni sui veicoli

Agevolazioni sui veicoli Agevolazioni sui veicoli I soggetti portatori di handicap di cui all art. 3 della L.104/92 con ridotte o impedite capacità motorie permanenti, nonché, come ha inteso estendere l art. 30, comma 7, della

Dettagli

LA RIFORMA INPS SULL INVALIDITA CIVILE Brescia, 19.06.10 INVALIDITA CIVILE, HANDICAP E DISABILITA : DEFINIZIONI E ACCESSO AI DIRITTI

LA RIFORMA INPS SULL INVALIDITA CIVILE Brescia, 19.06.10 INVALIDITA CIVILE, HANDICAP E DISABILITA : DEFINIZIONI E ACCESSO AI DIRITTI BRESCIA onlus DESENZANO onlus VALLECAMONICA onlus LA RIFORMA INPS SULL INVALIDITA CIVILE Brescia, 19.06.10 INVALIDITA CIVILE, HANDICAP E DISABILITA : DEFINIZIONI E ACCESSO AI DIRITTI Simona Rapicavoli

Dettagli

Capitolo Terzo 2.AGEVOLAZIONI IRPEF PER ALCUNE SPESE SANITARIE E PER I MEZZI D AUSILIO. Le medicine sono deducibili dal reddito complessivo

Capitolo Terzo 2.AGEVOLAZIONI IRPEF PER ALCUNE SPESE SANITARIE E PER I MEZZI D AUSILIO. Le medicine sono deducibili dal reddito complessivo LE ALTRE AGEVOLAZIONI Capitolo Terzo 1. LA MAGGIOR DETRAZIONE IRPEF PER I FIGLI PORTATORI DI HANDICAP Dal 1 gennaio 2007 le deduzioni per i familiari a carico sono state sostituite da detrazioni d imposta.

Dettagli

GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER I DISABILI

GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER I DISABILI GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER I DISABILI AGGIORNATA CON LA LEGGE FINANZIARIA 2007 Accertamento dello stato di non autosufficienza La non autosufficienza deve risultare da certificazione medica. La

Dettagli

L'assistenza integrativa e protesica nei soggetti in età geriatrica non autosufficienti

L'assistenza integrativa e protesica nei soggetti in età geriatrica non autosufficienti REGIONE PIEMONTE ASL NO SEDE LEGALE: VIA DEI MILLE 2-28100 NOVARA P.IVA 01522670031 L'assistenza integrativa e protesica nei soggetti in età geriatrica non autosufficienti dott. Lorenzo Brusa Novara 17

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER I DISABILI

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER I DISABILI www.ihrogno.it LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER I DISABILI Lovere 22 aprile 2009 1 DEFINIZIONI AGEVOLAZIONE. Per agevolazione fiscale si intende un trattamento preferenziale accordato dalla legge in determinati

Dettagli

Centro Assistenza Fiscale SERVIZIO CAF 730

Centro Assistenza Fiscale SERVIZIO CAF 730 Servizio Caf 730 Centro Assistenza Fiscale SERVIZIO CAF 730 INFORMATIVA N. 33 Prot. 4027 DATA 06.05.2005 Settore: Oggetto: Riferimenti: IMPOSTE SUI REDDITI Agevolazioni IRPEF per soggetti disabili e Modello

Dettagli

QUADRO RIASSUNTIVO DELLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER DISABILI

QUADRO RIASSUNTIVO DELLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER DISABILI QUADRO RIASSUNTIVO DELLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER DISABILI (*) L agevolazione spetta solo ai non vedenti NOTE AL QUADRO RIASSUNTIVO DELLE AGEVOLAZIONI (1) TIPO DI HANDICAP A - Il trattamento fiscale indicato

Dettagli

730, tutte le agevolazioni fiscali per disabili

730, tutte le agevolazioni fiscali per disabili 730, tutte le agevolazioni fiscali per disabili Autore : Noemi Secci Data: 24/03/2016 730/2016 e Legge 104, deduzioni e detrazioni fiscali: acquisto auto, sussidi informatici, spese di assistenza, tutti

Dettagli

LE MINORAZIONI CIVILI INVALIDITÀ, CECITÀ, SORDITÀ CIVILI E LEGGE 104/92

LE MINORAZIONI CIVILI INVALIDITÀ, CECITÀ, SORDITÀ CIVILI E LEGGE 104/92 LE MINORAZIONI CIVILI INVALIDITÀ, CECITÀ, SORDITÀ CIVILI E LEGGE 104/92 1 Le minorazioni civili L invalidità è la difficoltà a svolgere alcune funzioni tipiche della vita quotidiana o di relazione a causa

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI FISCALI E LAVORATIVE

LE AGEVOLAZIONI FISCALI E LAVORATIVE LE AGEVOLAZIONI FISCALI E LAVORATIVE AGEVOLAZIONI PER L'ACQUISTO DI VEICOLI I disabili, in caso di acquisto di un autovettura, senza limiti di cilindrata, nuova od usata, alla condizione che il veicolo

Dettagli

Il ticket di pronto soccorso principali caratteristiche dei sistemi regionali vigenti al 10 aprile 2011

Il ticket di pronto soccorso principali caratteristiche dei sistemi regionali vigenti al 10 aprile 2011 Il ticket di pronto soccorso principali caratteristiche dei sistemi regionali vigenti al 10 aprile 2011 L'art. 1, comma 796, punto p) della legge n. 296/2006 (Finanziaria 2007) ha stabilito che Per le

Dettagli

Nuove modalitàdi di presentazione delle domande di InvaliditàCivile e per il riconoscimento dei benefici delle leggi n. 104/1992 e n.

Nuove modalitàdi di presentazione delle domande di InvaliditàCivile e per il riconoscimento dei benefici delle leggi n. 104/1992 e n. Nuove modalitàdi di presentazione delle domande di InvaliditàCivile e per il riconoscimento dei benefici delle leggi n. 104/1992 e n. 68/1999 A decorrere dall 1.1.2010 le domande per il riconoscimento

Dettagli

IL RICONOSCIMENTO DELL INVALIDITA E DELLA L. 104/92

IL RICONOSCIMENTO DELL INVALIDITA E DELLA L. 104/92 IL RICONOSCIMENTO DELL INVALIDITA E DELLA L. 104/92 L'invalidità è la difficoltà a svolgere alcune funzioni tipiche della vita quotidiana o di relazione a causa di una menomazione o di un deficit fisico,

Dettagli

DIRITTI DOVERI DEL GENITORE DEL BAMBINO CON DISABILITÁ

DIRITTI DOVERI DEL GENITORE DEL BAMBINO CON DISABILITÁ Appunti per genitori n. 6 (Dr.ssa Beatrice Rizzetto ) DIRITTI DOVERI DEL GENITORE DEL BAMBINO CON DISABILITÁ INCONTRI DEI GENITORI CON GLI SPECIALISTI DEL PRESIDIO RIABILITATIVO VILLA MARIA DIRITTI DOVERI

Dettagli

Lo sportello Unico Socio Sanitario MEDICINA LEGALE

Lo sportello Unico Socio Sanitario MEDICINA LEGALE Lo sportello Unico Socio Sanitario MEDICINA LEGALE INVALIDITA - CIVILE - DI SERVIZIO - DI LAVORO - DI GUERRA INVALIDI CIVILI Sono considerati invalidi civili secondo la Legge 118/1971: Cittadini di età

Dettagli

Guida a cura di Marilena Mellone e Roberto Scipioni - Inca Nazionale

Guida a cura di Marilena Mellone e Roberto Scipioni - Inca Nazionale Guida a cura di Marilena Mellone e Roberto Scipioni - Inca Nazionale Ultimo aggiornamento gennaio 2016 I diritti del malato oncologico Tutela previdenziale, assistenziale e sociale La cura e l assistenza

Dettagli

Minore con indennità di frequenza

Minore con indennità di frequenza Minore con indennità di frequenza Definizione presente nel verbale: "minore con difficoltà persistenti a svolgere le funzioni proprie dell'età o con perdita uditiva superiore a 60 decibel nell'orecchio

Dettagli

VADEMECUM INVALIDITA CIVILE a cura dell ANMIC Associazione Nazionale Mutilati Invalidi Civili Sede Provinciale di Grosseto Via Trento, 15/A Tel.

VADEMECUM INVALIDITA CIVILE a cura dell ANMIC Associazione Nazionale Mutilati Invalidi Civili Sede Provinciale di Grosseto Via Trento, 15/A Tel. VADEMECUM INVALIDITA CIVILE a cura dell ANMIC Associazione Nazionale Mutilati Invalidi Civili Sede Provinciale di Grosseto Via Trento, 15/A Tel. 0564/23505 Fax 0564/429222 1) PERCENTUALE DI INVALIDITA

Dettagli

Disabilità e provvidenze economiche

Disabilità e provvidenze economiche Aggiornato ad Aprile 2006 Disabilità e provvidenze economiche Pensione non reversibile a favore di Ciechi civili (ciechi assoluti e ciechi parziali). - CIECHI ASSOLUTI La pensione non reversibile è concessa

Dettagli

Appropriatezza prescrittiva nell Assistenza Integrativa e Protesica INVALIDITA CIVILE: perché e quali vantaggi Dott. Lorenzo Brusa Dott.ssa Laura Signorotti CHI E L INVALIDO CIVILE Si considerano mutilati

Dettagli

Agevolazioni fiscali 2016 per i disabili, legge 104 quali benefici?

Agevolazioni fiscali 2016 per i disabili, legge 104 quali benefici? Agevolazioni fiscali 2016 per i disabili, legge 104 quali benefici? Da Anna Ansalone - 6 Gen Nuove agevolazioni fiscali 2016 per i disabili che usufruiscono della Legge 104 del 1992. Tra le novità, agevolazioni

Dettagli

Il distretto sanitario di Cividale si presenta. A cura di Graziella Mauro Responsabile infermieristica Distretto di Cividale

Il distretto sanitario di Cividale si presenta. A cura di Graziella Mauro Responsabile infermieristica Distretto di Cividale Il distretto sanitario di Cividale si presenta A cura di Graziella Mauro Responsabile infermieristica Distretto di Cividale Il Distretto è una struttura dell Azienda per i servizi sanitari territoriali

Dettagli

Definizione presente nel verbale: "invalido con totale e permanente inabilità lavorativa (artt. 2 e 12, L. 118/1971): 100%".

Definizione presente nel verbale: invalido con totale e permanente inabilità lavorativa (artt. 2 e 12, L. 118/1971): 100%. Invalido al 100% Definizione presente nel verbale: "invalido con totale e permanente inabilità lavorativa (artt. 2 e 12, L. 118/1971): 100%". Di seguito riportiamo in estrema sintesi i benefici, e le relative

Dettagli

Circolare 05_06 AGEVOLAZIONI FISCALI PER I DISABILI

Circolare 05_06 AGEVOLAZIONI FISCALI PER I DISABILI Circolare 05_06 AGEVOLAZIONI FISCALI PER I DISABILI E' persona handicappata colui che presenta una minorazione fisica, psichica o sensoriale, stabilizzata o progressiva, che è causa di difficoltà di apprendimento,

Dettagli

Assistenza LE PRESTAZIONI ORDINARIE

Assistenza LE PRESTAZIONI ORDINARIE Assistenza LE PRESTAZIONI ORDINARIE Il Regolamento ENPAF al Titolo III (artt. 37 41) contiene la disciplina della Sezione assistenza, ogni anno il Consiglio di amministrazione adotta una delibera attuativa

Dettagli

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI Gentili Clienti Loro sedi Circolare n. 8/2012 OGGETTO: ONERI DETRAIBILI E DEDUCIBILI NELLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI DELLE PERSONE FISICHE - MODELLO UPF 2012 PER L ANNO

Dettagli

Associazione Crescere

Associazione Crescere Associazione Crescere Gli Incontri del Sabato: AGEVOLAZIONI FISCALI PER L ADATTAMENTO DELLA CASA Bologna 29 gennaio 2011 Relazione della dr. Giulia Dolcetta 1 QUALI INTERVENTI? STRUTTURALI AUTOMAZIONI

Dettagli

REGOLAMENTO BENEFICI ASSISTENZIALI Parte V

REGOLAMENTO BENEFICI ASSISTENZIALI Parte V REGOLAMENTO BENEFICI ASSISTENZIALI Parte V Erogazione di sussidi a fondo perduto per disagio economico a seguito di malattia, infortunio o decesso. Testo finale approvato C.I.G. Delibera n.56 del 16/12/2011

Dettagli

T come Tasse (agevolazioni)

T come Tasse (agevolazioni) T come Tasse (agevolazioni) Importante!! Tutti i soggetti portatori di handicap ( ai sensi dell artico 3 della legge 104/92), possono autocertificare l esistenza delle condizioni personali richieste al

Dettagli

Invalido dal 33% al 73%

Invalido dal 33% al 73% Invalido dal 33% al 73% Definizione presente nel verbale: "Invalido con riduzione permanente della capacità lavorativa in misura superiore ad 1/3 (art. 2, L. 118/1971)". Nel certificato può essere precisata

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE PER L EROGAZIONE DELLE PRESTAZIONI DI ASSISTENZA

REGOLAMENTO GENERALE PER L EROGAZIONE DELLE PRESTAZIONI DI ASSISTENZA REGOLAMENTO GENERALE PER L EROGAZIONE DELLE PRESTAZIONI DI ASSISTENZA Articolo 1 Finalità. 1. Il presente Regolamento disciplina l erogazione delle prestazioni assistenziali di cui all art. 3, comma 2

Dettagli

Appunti per genitori. n. 6. (Dr.ssa Beatrice Rizzetto ) DIRITTI DOVERI DEL GENITORE DEL BAMBINO CON DISABILITÁ

Appunti per genitori. n. 6. (Dr.ssa Beatrice Rizzetto ) DIRITTI DOVERI DEL GENITORE DEL BAMBINO CON DISABILITÁ Appunti per genitori n. 6 (Dr.ssa Beatrice Rizzetto ) DIRITTI DOVERI DEL GENITORE DEL BAMBINO CON DISABILITÁ INCONTRI DEI GENITORI CON GLI SPECIALISTI DEL PRESIDIO RIABILITATIVO VILLA MARIA DIRITTI DOVERI

Dettagli

LA PREVENZIONE DEI TUMORI NELL ASL DI LECCO. LE PRESTAZIONI ASSISTENZIALI. LECCO 21 DICEMBRE 2015 Servizio Medicina Legale Dr Daniele Coppola

LA PREVENZIONE DEI TUMORI NELL ASL DI LECCO. LE PRESTAZIONI ASSISTENZIALI. LECCO 21 DICEMBRE 2015 Servizio Medicina Legale Dr Daniele Coppola LA PREVENZIONE DEI TUMORI NELL ASL DI LECCO. LE PRESTAZIONI ASSISTENZIALI LECCO 21 DICEMBRE 2015 Servizio Medicina Legale Dr Daniele Coppola Lo Stato assiste i pazienti oncologici attraverso il riconoscimento

Dettagli

SPESE PER DISABILI 2. SPESE PER L'ACQUISTO DI UN'AUTOVETTURA ADATTATA PER UN FIGLIO PORTATOREDI HANDICAP

SPESE PER DISABILI 2. SPESE PER L'ACQUISTO DI UN'AUTOVETTURA ADATTATA PER UN FIGLIO PORTATOREDI HANDICAP SPESE PER DISABILI 1. Acquisto di personal computer per portatore di handicap D. E' possibile considerare deducibile o detraibile la spesa relativa all'acquisto di un personal computer per un portatore

Dettagli

2. L invalidità Importi e Tabelle

2. L invalidità Importi e Tabelle 2. L invalidità Importi e Tabelle Il sistema della sicurezza sociale Nel nostro Paese, per accedere alla rete di servizi, provvidenze, agevolazioni previste a favore dei cittadini che presentano minorazioni

Dettagli

Malattie reumatiche e diritti sociali ANMAR. Associazione Nazionale Malati Reumatici ONLUS

Malattie reumatiche e diritti sociali ANMAR. Associazione Nazionale Malati Reumatici ONLUS Malattie reumatiche e diritti sociali ANMAR Associazione Nazionale Malati Reumatici ONLUS Il presente opuscolo è stato realizzato con la collaborazione di ALOMAR e AMARV Terminato di stampare ad aprile

Dettagli

Regione Emilia Romagna: esenzione tassa automobilistica per persone disabili. Disabili con ridotte o impedite capacità motorie

Regione Emilia Romagna: esenzione tassa automobilistica per persone disabili. Disabili con ridotte o impedite capacità motorie Regione Emilia Romagna: esenzione tassa automobilistica per persone disabili Disabili con ridotte o impedite capacità motorie La Legge Finanziaria per il 1998 (L.449/97) ha introdotto l esenzione dal pagamento

Dettagli

Guida alle agevolazioni previste ai soggetti beneficiari della Legge 80/06

Guida alle agevolazioni previste ai soggetti beneficiari della Legge 80/06 COORDINAMENTO ATTIVITA SOCIALI S.S. MEDICINA LEGALE Guida alle agevolazioni previste ai soggetti beneficiari della Legge 80/06 Lo Stato italiano eroga prestazioni e servizi di tipo assistenziale e previdenziale

Dettagli

DM 332/1999 CHI HA DIRITTO ALLE PRESTAZIONI DEL SSN E IN CHE MODO PUO RICHIEDERLE

DM 332/1999 CHI HA DIRITTO ALLE PRESTAZIONI DEL SSN E IN CHE MODO PUO RICHIEDERLE NOMENCLATORE TARIFFARIO DM 332/1999 Il Nomenclatore Tariffario è l'elenco delle Protesi e degli Ausili Tecnici (Dispositivi) diretti al recupero funzionale e sociale dei soggetti affetti da minorazioni

Dettagli

Cosa portare al momento della Dichiarazione dei redditi

Cosa portare al momento della Dichiarazione dei redditi 2/6 Cosa portare al momento della Dichiarazione dei redditi o Tessera di iscrizione al Sindacato; o Documento d'identità; o Dichiarazione 730 o Unico (con eventuali F24 per pagamenti o compensazioni) dell'anno

Dettagli

PUNTI CRITICI NELL INTERPRETAZIONE DELLA NORMATIVA SULLA DISABILITA UDITIVA

PUNTI CRITICI NELL INTERPRETAZIONE DELLA NORMATIVA SULLA DISABILITA UDITIVA ASSOCIAZIONE FAMIGLIE AUDIOLESI CANTU CONVEGNO «LO STATO DELLA RICERCA SULLA SORDITA» CANTU 24 MAGGIO 2014 PUNTI CRITICI NELL INTERPRETAZIONE DELLA NORMATIVA SULLA DISABILITA UDITIVA UMBERTO AMBROSETTI

Dettagli

Indennità di Frequenza dislessia

Indennità di Frequenza dislessia Indennità di Frequenza dislessia È possibile per tutti i bimbi o ragazzi dislessici ottenere un indennità di frequenza, viene erogata dall INPS, per aiutare le famiglie a sostenere le spese, per PC, programmi

Dettagli

CONTRIBUTI PER L ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE NEGLI EDIFICI PRIVATI

CONTRIBUTI PER L ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE NEGLI EDIFICI PRIVATI CONTRIBUTI PER L ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE NEGLI EDIFICI PRIVATI Legge n. 13 del 09/01/1989 e circolare ministeriale Ministero dei Lavori Pubblici n. 1669 del 22/06/1989 La Legge n. 13

Dettagli

AGEVOLAZIONI FISCALI E CONTRIBUTI (aggiornamento al 9 gennaio 2007)

AGEVOLAZIONI FISCALI E CONTRIBUTI (aggiornamento al 9 gennaio 2007) AGEVOLAZIONI FISCALI E CONTRIBUTI (aggiornamento al 9 gennaio 2007) Via Guido Rossa, 8-50019 Sesto Fiorentino (FI) Tel. 055.366500 - Fax. 055.360009 info@prismascensori.it www.prismascensori.it p.iva 04929480483

Dettagli

Malattie reumatiche e diritti sociali ANMAR. Associazione Nazionale Malati Reumatici ONLUS

Malattie reumatiche e diritti sociali ANMAR. Associazione Nazionale Malati Reumatici ONLUS Malattie reumatiche e diritti sociali ANMAR Associazione Nazionale Malati Reumatici ONLUS Il presente opuscolo è stato realizzato con la collaborazione di ALOMAR e AMARV Terminato di stampare ad aprile

Dettagli

in collaborazione con

in collaborazione con in collaborazione con Ogni individuo ha diritto ad un tenore di vita sufficiente a garantire la salute e il benessere proprio e della sua famiglia con particolare riguardo all alimentazione, al vestiario,

Dettagli

Primo incontro mensile 2015 Parliamo di aiuti economici alle famiglie

Primo incontro mensile 2015 Parliamo di aiuti economici alle famiglie Primo incontro mensile 2015 Parliamo di aiuti economici alle famiglie LEGGI IN GIOCO DIRITTI E OPPORTUNITA a cura della dott.ssa Laura Gatti (assistente sociale reparto NPIA Esine) DISABILITA E HANDICAP

Dettagli

Fiscal News N. 396. La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News N. 396. La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 396 09.11.2012 Agevolazioni auto per i disabili Gli sconti riguardano anche gli interventi rilevanti sul veicolo rientranti comunque nel tetto

Dettagli

Ecco i benefici a seconda della percentuale di invalidità: Meno di 33%: NON INVALIDO

Ecco i benefici a seconda della percentuale di invalidità: Meno di 33%: NON INVALIDO Invalidità civile le percentuali di invalidità Il requisito minimo è essere affetti da malattie e menomazioni permanenti e croniche, sia di natura fisica che psichica ed intellettiva che riducono la capacità

Dettagli

Disabili: integrazione dalla A alla Z

Disabili: integrazione dalla A alla Z Disabili: integrazione dalla A alla Z Riconoscimento invalidità A cura dell Associazione Nazionale Subvedenti Finito di stampare dicembre 2005 Il progetto è stato realizzato grazie al contributo del Ciessevi

Dettagli

REGOLAMENTO BENEFICI ASSISTENZIALI. 2 EPPI - Benefici Assistenziali 2014

REGOLAMENTO BENEFICI ASSISTENZIALI. 2 EPPI - Benefici Assistenziali 2014 REGOLAMENTO BENEFICI ASSISTENZIALI 2 Dove cercare 3 4 5 Benefici assistenziali Parte I - Erogazione di contributi in conto interessi a fronte di mutui ipotecari e prestiti chirografari. Parte II - Erogazione

Dettagli

LEGGE 104/1992 TUTTO QUELLO CHE C E DA SAPERE (ISTRUZIONI PER L USO)

LEGGE 104/1992 TUTTO QUELLO CHE C E DA SAPERE (ISTRUZIONI PER L USO) LEGGE 104/1992 TUTTO QUELLO CHE C E DA SAPERE (ISTRUZIONI PER L USO) Questo documento vuole essere una sorta di guida pratica per districarsi tra le spire della burocrazia degli enti pubblici. INDICE CERTIFICAZIONE

Dettagli

In particolare dall imposta lorda a carico del contribuente è possibile detrarre:

In particolare dall imposta lorda a carico del contribuente è possibile detrarre: Introduzione L acquisto di ausili quale servoscale (es.montascale OtoLift), piattaforme elevatrici per l utilizzo in abitazioni private, in quanto considerati mezzi finalizzati all abbattimento delle barriere

Dettagli

Oneri deducibili e detraibili

Oneri deducibili e detraibili UNICO 2011 Oneri deducibili e detraibili A cura della dott.ssa Lucia Campana ONERI DEDUCIBILI e DETRAIBILI Oneri deducibili: sono le spese che ai sensi dell art.10 D.P.R. 917/86 (T.U. Imposte Dirette)

Dettagli

L AGENZIA INFORMA. detrazioni Irpef aliquote Iva agevolate. esenzione bollo e veicoli. acquisto auto ausili tecnici informatici

L AGENZIA INFORMA. detrazioni Irpef aliquote Iva agevolate. esenzione bollo e veicoli. acquisto auto ausili tecnici informatici L AGENZIA INFORMA detrazioni Irpef aliquote Iva agevolate esenzione bollo e veicoli acquisto auto ausili tecnici informatici barriere architettoniche gui spese sanitarie esenzione bollo e veicoli acquisto

Dettagli

GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER LE PERSONE CON DISABILITA. Aggiornato a Dicembre 2013 (Agenzia delle Entrate)

GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER LE PERSONE CON DISABILITA. Aggiornato a Dicembre 2013 (Agenzia delle Entrate) Aggiornato a Dicembre 2013 (Agenzia delle Entrate) AGEVOLAZIONI FISCALI La normativa tributaria per le persone con disabilità e per i loro familiari prevede specifiche agevolazioni fiscali. Sono considerati

Dettagli

Regolamento di applicazione dell Indicatore della Situazione Economica Equivalente per le prestazioni sociali agevolate. Art.

Regolamento di applicazione dell Indicatore della Situazione Economica Equivalente per le prestazioni sociali agevolate. Art. Allegato B Regolamento di applicazione dell Indicatore della Situazione Economica Equivalente per le prestazioni sociali agevolate. Art. 1 Terminologia Ai fini del presente regolamento viene adottata,

Dettagli

Agevolazioni fiscali per persone disabili

Agevolazioni fiscali per persone disabili Aggiornato a giugno 2006 Agevolazioni fiscali per persone disabili Queste le principali agevolazioni in base all attuale normativa [legge finanziaria 2006] Si precisa che l Agenzia delle Entrate ha attivato

Dettagli

DISCIPLINARE COMUNALE

DISCIPLINARE COMUNALE COMUNE DI GESICO GESTIONE DEL PROGRAMMA REGIONALE AZIONI DI CONTRASTO ALLA POVERTA LINEA D INTERVENTO 3 CONCESSIONE DI SUSSIDI PER LO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO CIVICO DISCIPLINARE COMUNALE Programma anno

Dettagli

AIUTI E RICONOSCIMENTI SOCIO-ASSISTENZIALI

AIUTI E RICONOSCIMENTI SOCIO-ASSISTENZIALI AIUTI E RICONOSCIMENTI SOCIO-ASSISTENZIALI La conoscenza di quelli che sono i diritti di chi è affetto da una disabilità, permette ai familiari di compiere i giusti passi per agevolare il reinserimento

Dettagli

FAQ PER LA RICHIESTA DI BENEFICI ECONOMICI

FAQ PER LA RICHIESTA DI BENEFICI ECONOMICI FAQ PER LA RICHIESTA DI BENEFICI ECONOMICI INDICE 1. Posso presentare richiesta di rimborso per più di una delle fattispecie previste dal regolamento? 2. Posso farmi rimborsare le spese sostenute sia per

Dettagli

COMUNE GENONI PROVINCIA ORISTANO BANDO SELEZIONE

COMUNE GENONI PROVINCIA ORISTANO BANDO SELEZIONE COMUNE GENONI PROVINCIA ORISTANO BANDO SELEZIONE PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI AMMISSIONE AL PROGRAMMA SPERIMENTALE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI DI CONTRASTO DELLE POVERTA ESTREME SERVIZI

Dettagli

DISPOSIZIONI PER L ACCESSO ALL ASSEGNO DI CURA DI CUI ALLA LEGGE PROVINCIALE N. 15/2012

DISPOSIZIONI PER L ACCESSO ALL ASSEGNO DI CURA DI CUI ALLA LEGGE PROVINCIALE N. 15/2012 Allegato parte integrante ALLEGATO 1) DISPOSIZIONI PER L ACCESSO ALL ASSEGNO DI CURA DI CUI ALLA LEGGE PROVINCIALE N. 15/2012 INDICE: 1. FINALITA. 2. SOGGETTI AVENTI DIRITTO. 3. PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA.

Dettagli

Allegato B Alla c.a. Ufficio Assistenza Protesica ASL

Allegato B Alla c.a. Ufficio Assistenza Protesica ASL Allegato B Alla c.a. Ufficio Assistenza Protesica ASL RICHIESTA DI CONTRIBUTO PER L ACQUISTO DI SISTEMI TECNOLOGICAMENTE AVANZATI RIVOLTI ALL AUTONOMIA E ALL INTEGRAZIONE ANNO 2007 Il/la sottoscritto/a

Dettagli

Tutele sociali per i portatori di patologie reumatiche

Tutele sociali per i portatori di patologie reumatiche Tutele sociali per i portatori di patologie reumatiche Daniele Zamperini Medico-Legale - Giornalista www.scienzaeprofessione.it www.pillole.org daniele.zamperini@gmail.org Il reumatologo riveste per il

Dettagli

Appropriatezza prescrittiva: Protesi ed ausili

Appropriatezza prescrittiva: Protesi ed ausili «Ripartiamo dal territorio 2015 Lavori in corso» Appropriatezza prescrittiva: Protesi ed ausili Dott. Giuseppe Coluzzi Azienda ASL LATINA DISTRETTO 2 ASSISTENZA RIABILITATIVA SONO UTILIZZATI, A SECONDA

Dettagli

Provvidenze economiche

Provvidenze economiche Provvidenze economiche 2.1 Assegno mensile di assistenza TIPOLOGIA DI PRESTAZIONE Agevolazione Autorizzazione Certificazione Contributo economico Servizio DI COSA SI TRATTA L assegno mensile di assistenza

Dettagli

È il sistema di calcolo valido per coloro che sono stati assunti dopo il 31 dicembre 1995 ed è legato alla totalità dei contributi versati.

È il sistema di calcolo valido per coloro che sono stati assunti dopo il 31 dicembre 1995 ed è legato alla totalità dei contributi versati. PENSIONI In virtù del principio della territorialità dell obbligo assicurativo, i lavoratori devono essere assicurati ai fini previdenziali ed assistenziali nel Paese in cui svolgono attività lavorativa.

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone IMPOSTA PROVINCIALE DI TRASCRIZIONE DISABILI

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone IMPOSTA PROVINCIALE DI TRASCRIZIONE DISABILI IMPOSTA PROVINCIALE DI TRASCRIZIONE DISABILI 1 Estratto del Regolamento dell Imposta Provinciale di Trascrizione Iscrizione ed Annotazione di Veicoli al Pubblico Registro Automobilistico (IPT) (Approvato

Dettagli

GUIDA ALLA DETRAZIONE DELLA SPESA PER I FARMACI

GUIDA ALLA DETRAZIONE DELLA SPESA PER I FARMACI GUIDA ALLA DETRAZIONE DELLA SPESA PER I FARMACI Come si detraggono le spese per l acquisto dei farmaci? Cosa deve contenere lo scontrino fiscale emesso dalla farmacia? A cosa serve la tessera sanitaria?

Dettagli

Regolamento per l erogazione dei trattamenti di solidarietà

Regolamento per l erogazione dei trattamenti di solidarietà FONDO DI SOLIDARIETÀ A FAVORE DEI DIPENDENTI DI AMOS SCRL Regolamento per l erogazione dei trattamenti di solidarietà Art. 1 Tipologia dei trattamenti di solidarietà 1. I trattamenti del fondo di solidarietà

Dettagli

PROSPETTO DEI TICKET IN VIGORE IN LOMBARDIA DAL 1 GIUGNO 2007

PROSPETTO DEI TICKET IN VIGORE IN LOMBARDIA DAL 1 GIUGNO 2007 PROSPETTO DEI TICKET IN VIGORE IN LOMBARDIA DAL 1 GIUGNO 2007 FARMACI a) Pagano un ticket di 2 euro a confezione con un massimo di 4 euro per ricetta coloro che non rientrano nelle categorie esenti (vedi

Dettagli

Capitolo Secondo. LE AGEVOLAZIONI PER IL SETTORE AUTO 1.CHI NE HA DIRITTO 2. PER QUALI VEICOLI?

Capitolo Secondo. LE AGEVOLAZIONI PER IL SETTORE AUTO 1.CHI NE HA DIRITTO 2. PER QUALI VEICOLI? Capitolo Secondo. LE AGEVOLAZIONI PER IL SETTORE AUTO 1.CHI NE HA DIRITTO Sono ammesse alle agevolazioni le seguenti categorie di disabili: 1. non vedenti e sordomuti; 2. disabili con handicap psichico

Dettagli

Update in Endocrinologia Clinica

Update in Endocrinologia Clinica 12 Congresso Nazionale AME 6th Joint Meeting with AACE Update in Endocrinologia Clinica Simposi Gestionali: ESENZIONI PER PATOLOGIA ENDOCRINA Normativa generale Flora Cesario Endocrinologia e Malattie

Dettagli

In particolare dall imposta IRPEF dovuta dal contribuente è possibile detrarre:

In particolare dall imposta IRPEF dovuta dal contribuente è possibile detrarre: AGEVOLAZIONI PER L ACQUISTO DI UN MONTASCALE Introduzione L acquisto di ausili quale servoscale (es.montascale Ergo di SeniorLife), piattaforme elevatrici per l utilizzo in abitazioni private, in quanto

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO SOCIALE

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO SOCIALE REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO SOCIALE ART. 1. DEFINIZIONE Per trasporto comunale sociale si intende il servizio di trasporto a favore di persone in condizione di fragilità presso centri sanitari,

Dettagli

TITOLO: LA LEGGE 104/92

TITOLO: LA LEGGE 104/92 TITOLO: LA LEGGE 104/92 SOMMARIO: Lo scopo di questa dispensa è di fornire una visione semplificata di quanto contenuto nel testo del decreto legge 104/92 del5 febbraio 1992. Ovviamente tale documento

Dettagli

Per ticket si intende la quota di partecipazione al costo della prestazione sanitaria dovuta dal cittadino.

Per ticket si intende la quota di partecipazione al costo della prestazione sanitaria dovuta dal cittadino. T I C K E T Per ticket si intende la quota di partecipazione al costo della prestazione sanitaria dovuta dal cittadino. Le per le quali è dovuto il ticket, possono essere così riassunte: - specialistiche

Dettagli

Diritti, opportunità, del malato reumatico Invalidità civile

Diritti, opportunità, del malato reumatico Invalidità civile ANMAR Associazione Nazionale Malati Reumatici ONLUS Diritti, opportunità, del malato reumatico Invalidità civile Premessa Questo opuscolo vuole essere un aiuto ai malati che spesso, oltre che contro la

Dettagli

PROTOCOLLO D INDIRIZZO PER L EROGAZIONE DEL BUONO SOCIALE

PROTOCOLLO D INDIRIZZO PER L EROGAZIONE DEL BUONO SOCIALE PROTOCOLLO D INDIRIZZO PER L EROGAZIONE DEL BUONO SOCIALE PREMESSA Il presente bando disciplina l erogazione di buoni sociali finanziati attraverso Fondo Non Autosufficienze (FNA). Il Buono Sociale si

Dettagli

Ai Sigg.ri Clienti Loro indirizzo Email. Oggetto: Modello Unico e 730 periodo d imposta 2010 - oneri deducibili/detraibili

Ai Sigg.ri Clienti Loro indirizzo Email. Oggetto: Modello Unico e 730 periodo d imposta 2010 - oneri deducibili/detraibili Ai Sigg.ri Clienti Loro indirizzo Email Oggetto: Unico e periodo d imposta 2010 - oneri deducibili/detraibili A seguito delle frenetiche novità normative degli ultimi anni, si sono moltiplicati gli oneri

Dettagli

Oggetto: Deliberazione Giunta Regionale del 5 maggio 2009 n. 247 Partecipazione alla spesa sanitaria ticket.

Oggetto: Deliberazione Giunta Regionale del 5 maggio 2009 n. 247 Partecipazione alla spesa sanitaria ticket. Regione Calabria Dipartimento Tutela della Salute e Politiche Sanitarie Il Dirigente Generale Prot. n. Ai Direttori Generali e Commissari Straordinari Aziende Sanitarie ed Ospedaliere Al Presidente Fondazione

Dettagli

Nuovo calcolo ISEE 2014 redditi inclusi NUOVO ISEE

Nuovo calcolo ISEE 2014 redditi inclusi NUOVO ISEE NUOVO ISEE Con la riforma del nuovo ISEE a partire dal 1 gennaio 2014, ai fini di determinazione delle fasce di reddito e della misurazione della situazione economica delle famiglie, viene introdotto un

Dettagli

1 LA TUTELA ASSISTENZIALE

1 LA TUTELA ASSISTENZIALE 20 Novembre 2010 CONVEGNO LA MALATTIA DI PARKINSON Stato dell arte e modalità assistenziali TRE FORME DI TUTELA principali: 1. La tutela assistenziale 2. La tutela provvidenziale 3. La tutela legale. 1

Dettagli

Esenzione ticket: le nuove modalità

Esenzione ticket: le nuove modalità LE NUOVE MODALITA Esenzione ticket: le nuove modalità Regione Liguria, a partire dal 1 novembre, ha introdotto delle nuove modalità per ottenere l esenzione dal pagamento del ticket per reddito e per patologia

Dettagli

C O M U N E D I P A D R I A (Provincia di Sassari) Servizio Socio Assistenziale AVVISO PUBBLICO

C O M U N E D I P A D R I A (Provincia di Sassari) Servizio Socio Assistenziale AVVISO PUBBLICO C O M U N E D I P A D R I A (Provincia di Sassari) PIAZZA DEL COMUNE PADRIA TEL. 079/807018 FAX 079/807323 - E MAIL :SOCIALE@COMUNE.PADRIA.SS.IT Servizio Socio Assistenziale AVVISO PUBBLICO BANDO: PROGRAMMA

Dettagli

Calabria: Deliberazione Giunta regionale del 5 maggio 2009 n. 247 - Partecipazione alla spesa sanitaria - ticket.

Calabria: Deliberazione Giunta regionale del 5 maggio 2009 n. 247 - Partecipazione alla spesa sanitaria - ticket. Calabria: Deliberazione Giunta regionale del 5 maggio 2009 n. 247 - Partecipazione alla spesa sanitaria - ticket. Area d'interesse: Tutela della Salute e Politiche Sanitarie Data pubblicazione: giovedì

Dettagli

I vostri diritti. Assemblea AIPI Bologna 10 APRILE 2016

I vostri diritti. Assemblea AIPI Bologna 10 APRILE 2016 I vostri diritti Assemblea AIPI Bologna 10 APRILE 2016 Associazione Ipertensione Polmonare Italiana Onlus Insieme per combattere una malattia che toglie il respiro. Adelmo Mattioli 1 Accertamento dell

Dettagli

Cuneo, lì 14 aprile 2014 Egregio CLIENTE

Cuneo, lì 14 aprile 2014 Egregio CLIENTE Cuneo, lì 14 aprile 2014 Egregio CLIENTE Prot. n. 19/2014 LA DOCUMENTAZIONE PER RISPARMIARE CON LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI (periodo di imposta 2013) In vista della scadenza per la presentazione della

Dettagli

SCLEROSI LATERALE AMIOTROFICA: INFORMAZIONI UTILI A CURA DI

SCLEROSI LATERALE AMIOTROFICA: INFORMAZIONI UTILI A CURA DI SCLEROSI LATERALE AMIOTROFICA: INFORMAZIONI UTILI A CURA DI CLINICA NEUROLOGICA DI PADOVA CENTRO SPECIALIZZATO PER LE MALATTIE NEUROMUSCOLARI E PER LA SCLEROSI LATERALE AMIOTROFICA È un Centro specializzato

Dettagli

Dipartimento Cure Primarie

Dipartimento Cure Primarie Dipartimento Cure Primarie Direttore: Dr.ssa Ivanna Lascioli E-mail: dcp@aslvallecamonicasebino.it Il Dipartimento Cure Primarie, si articola in tre servizi con elencate le rispettive competenze: 1. SERVIZIO

Dettagli

PROSPETTO RIEPILOGATIVO DELLE CATEGORIE ESENTI DALLA COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA FARMACEUTICA. Es.: G01 G02. Es.: V 0 2 V02 V01

PROSPETTO RIEPILOGATIVO DELLE CATEGORIE ESENTI DALLA COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA FARMACEUTICA. Es.: G01 G02. Es.: V 0 2 V02 V01 PROSPETTO RIEPILOGATIVO DELLE CATEGORIE ESENTI DALLA COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA FARMACEUTICA Tipologia di esenzione Codifica esenzione Attestazione del diritto all esenzione sulla ricetta SSN È competenza

Dettagli