Periodico di comunicazione tra amministrazione e cittadini del comune di Borgarello

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Periodico di comunicazione tra amministrazione e cittadini del comune di Borgarello"

Transcript

1 Periodico di comunicazione tra amministrazione e cittadini del comune di Borgarello IN QUESTO NUMERO: Autorizzazione Tribunale di Pavia n. 13/2013 Pag. 1: Alzaia, uno spreco o una opportunità? Pag. 2: Cemento commestibile Attivazione sportello ASL Pag. 3: Rocky e Area cani numero 4 - dicembre 2014 Pag. 4: Pillole di Bilancio Pag. 5: Eventi Pag. 6: il ColorCampus; Ieri, Oggi... Domani? Pag. 7: Quel maledetto incrocio; Risultati raggiunti. Pag. 8: La Battaglia di Pavia di Nicola Lamberti Alzaia, uno spreco o un opportunità? Come è evidente, sono quasi conclusi i lavori di rifacimento dell Alzaia lungo il Naviglio. L opera, ideata già nel 2010 dall amministrazione Valdes, consiste nella realizzazione di nuovo manto e parapetto lungo il chilometro che separa via Pavia dal confine territoriale di Cantone Tre Miglia, oltre al rifacimento della pista ciclabile e della sede stradale, alla stesura della fibra ottica per la rete interna del Comune e alla completa illuminazione del tratto di strada. Il progetto prevede anche l installazione di più postazioni di bike-sharing che collegano la frazione Cantone tre Miglia, il paese e la stazione di Certosa. Il costo dell'opera stimato inizialmente in (dei quali ben ceduti a fondo perduto dalla Regione e da risorse proprie del Comune) ha subito un ribasso d'asta del 31% attestandosi a un totale di di cui solo a carico dell'ente, peraltro già stanziati negli esercizi precedenti. È normale pensare che in tempi di ristrettezze economiche investire molti soldi pubblici in un opera non estremamente necessaria come il rifacimento dell Alzaia sia uno spreco. Tuttavia, rinunciando all opera, il Comune avrebbe risparmiato , ma avrebbe perso per sempre di fondi regionali, destinati senza alternativa a questa importante riqualificazione. Questo il motivo della scelta politica di procedere con i lavori. In realtà, in questi anni, Stato e Regione hanno investito molto, anche in vista di EXPO, nella valorizzazione delle vie d'acqua e dei percorsi ciclo-pedonali, allo scopo di favorire il turismo legato alla rassegna universale, oltre a quello che l evento stesso attirerà in futuro. Con ciò, un investimento sul territorio che migliori l'attrattività e la fruibilità di un itinerario tra bellezze artistiche e corsi d'acqua, che crei un servizio di trasporto alternativo rappresenta per il futuro, a cui noi guardiamo, la messa a frutto di un capitale destinato a quello scopo esclusivo che diversamente non sarebbe stato erogato e che non toglie nulla alle tasche dei cittadini. Vuoi ricevere avvisi e informazioni su attività, eventi e manifestazioni in tempo reale? Iscriviti alla newsletter MailUp sul sito del Comune:

2 di Fabrizio Carena Cemento commestibile La posizione dell'attuale amministrazione sull argomento è sempre stata chiara. Quel centro commerciale in quell area non s ha da fare. Lo si è scritto nel programma elettorale avallato dalla maggioranza degli elettori e non sarà un nuovo progetto a mutare la politica territoriale e ambientale del Comune. Quello avanzato da Marco Meloni, rappresentante la società Progetto Commerciale, è un progetto che promette di mitigare l impatto del cemento, ma che non risolve i nodi cruciali che lo rendono improponibile. Progetto Civico persegue l obiettivo di fermare il consumo di suolo, fatti salvi i diritti acquisiti delle lottizzazioni già approvate, e la società proponente non può vantare alcun diritto, avendo la giustizia amministrativa azzerato l iter approvativo. La richiesta intimidatoria di risarcimento di due milioni di euro sarebbe quindi priva di ogni fondamento giuridico e, casomai, andrebbe indirizzata per assurdo al TAR Lombardia. La Regione, peraltro, ha in cantiere un disegno di legge presentato dal gruppo PD per fermare il consumo di suolo e impedire l edificazione di nuovi insediamenti lottizzati e non ancora realizzati. Delle altre ragioni se n é molto discusso in passato. L Amministrazione è fermamente convinta che un insediamento commerciale in quel luogo non sia assolutamente utile, anzi, dannoso. Per le carenze progettuali in materia di viabilità, per la posizione assolutamente in contrasto con le leggi regionali a difesa dei corsi d acqua e del patrimonio artistico e architettonico, per il fatto che la concentrazione delle attività commerciali in un unico punto vendita ottimizzi i costi connessi alla distribuzione di merci, primo fra tutti quello del personale. Anziché creare occupazione, il centro commerciale cancellerebbe quindi molti posti di lavoro, oltre a distruggere il piccolo commercio di vicinato. Neppure la pioggia di denaro promesso ai Comuni ospitanti potrebbe ripagare un danno così grave al territorio. Pensiamo solo al traffico di TIR e di avventori dell insediamento, in un arteria viaria dalla capacità ormai insufficiente. Pensiamo alla qualità dell aria, all aumento del numero di incidenti. Pensiamo anche all'eventualità della perdita di una sola vita umana di fronte alla prospettiva di un milione di euro nelle casse del Comune. Un progetto nato quindici anni fa, fatto per un altro scenario economico, riproposto oggi quando i centri commerciali si sono moltiplicati e pian piano si svuotano a causa della recessione e della crisi, in un epoca in cui l e-commerce sta pian piano sostituendo le superfici di vendita tradizionali. Un progetto insostenibile, che non ha visto la luce neppure sotto le favorevoli amministrazioni precedenti, tanto è incompatibile con legislazione e territorio. Questi sono i motivi per cui crediamo che quell area debba ritornare agricola e dare così i suoi onesti frutti. Nell immediato secondo dopoguerra l agricoltura occupava circa la metà della popolazione italiana, oggi gli addetti al settore sono meno del 3%. Certo, la tecnologia fa la differenza, ma la metà dei pochi addetti ha più di sessant anni. Intanto la Lombardia ha visto dimezzare in mezzo secolo le sue aree coltivabili. Verrebbe da chiedersi cosa mangeremo tra dieci, vent anni. Riso o cemento? Attivazione SPORTELLO ASL Si informa che presso l Ufficio Demografico del Comune di Borgarello è stato attivato il servizio SPORTELLO ASL ; sarà possibile effettuare le seguenti operazioni: 1. Il rilascio del Consenso Informato per la creazione del Fascicolo Sanitario Elettronico - E possibile delegare il cambio del medico e il ritiro del PIN/PUK utilizzando i modelli allegati e reperibili nella sezione Modulistica del sito web municipale. 2. Il rilascio dei codici PIN/PUK per la Carta Regionale dei Servizi (tessera sanitaria) che permette di accedere personalmente e in sicurezza dal proprio domicilio (attraverso lettore di tessera) ai servizi on-line offerti dalle strutture pubbliche ad esempio per il cambio del medico di base, per prenotare visite specialistiche, sapere in tempo reale quando saranno pronti i referti di esami, scaricare documenti e certificati ecc. 3. Il cambio del medico/pediatra di base. In questo caso l assistito deve: avere già un medico di base assegnato; il nuovo medico scelto deve appartenere allo stesso ambito territoriale del precedente e avere posti disponibili. Gli utenti che intendono richiedere tali servizi dovranno presentarsi agli sportelli del Comune muniti di documento di identità valido e della Carta Regionale dei Servizi (Tessera Sanitaria). Per tutte le situazioni che non rientrano specificatamente nelle casistiche sopra descritte occorrerà rivolgersi agli sportelli dell ASL. Si precisa che presso lo Sportello ASL è stata predisposta una postazione internet per il cittadino utilizzabile gratuitamente nei normali orari di ufficio per lo svolgimento dei servizi online comunali e A SL. Si invita la cittadinanza a recarsi presso gli uffici comunali per il ritiro gratuito del lettore di Carta Regionale dei Servizi.

3 di Rocky AREA CANI Arf! Mi chiamo Rocky e sono un meticcio di media taglia. La mia felicità è seconda solo al giorno in cui il mio padrone mi portò a casa dal canile: da oggi nel parco che gli umani chiamano dei giochi antichi in viale Europa esiste un luogo chiamato "area cani" dove posso correre sguinzagliato senza pericoli, non spaventare i bambini e giocare con altri miei simili. L'area è video sorvegliata dagli umani che impediscono ai padroni male addestrati di lasciare a terra i nostri bisogni. Anche il mio padrone è molto contento di questa novità: da quando si sofferma in prossimità dell'area si diverte molto a socializzare, quella cosa che noi facciamo annusandoci e prendendo le rispettive misure. Socializza oggi, annusa domani, con la scusa di farmi zampettare, ha conosciuto una simpatica umana che è diventata anch'essa la mia nuova padroncina. Bau a tutti! IL BON TON DEL PADRONE di Fa brizio Carena (suggerimenti tratti da un addestratore professionista) L area cani NON è un gabinetto: chi non è munito di sacchettino o guanto o altro dispositivo analogo rischia la contravvenzione. In area cani NON si lanciano palline, frisbee e altri giochini: il gioco con il cane dovrebbe essere sempre interattivo: cane e umano insieme, e a distanza ravvicinata. I giochi di lancio, se non sono preceduti da un corretto addestramento al riporto, sono giochi solo per i primi minuti. Il primo lancio è un gioco; il secondo è possessività; il terzo aggressività. Questo succede, a volte, anche tra cani che si conoscono benissimo, che vivono insieme. Pensate a cosa può succedere se si lancia una pallina in mezzo a cani che non si conoscono tra loro e tra i quali non esistono ancora regole né gerarchie. In area cani NON si tiene un cane al guinzaglio: un cane legato in mezzo a tanti cani liberi si stressa nel giro di tre secondi netti: non sa chi siano gli altri, non li conosce, non può fidarsi di loro, sa di non poter scappare. In area cani NON si prendono in braccio i cani piccoli per proteggerli dai più grandi: non bisogna farlo da nessuna parte, ma in area cani è ancora più pericoloso perché gli altri cani sono liberi e il nostro è impossibilitato a fuggire proprio dal fatto che lo teniamo in braccio. E un po la stessa cosa che tenerlo al guinzaglio: quando un cane si preoccupa e non ha modo di scappare, o si immobilizza (caso più raro) oppure attacca (caso decisamente più frequente). In area cani NON si mangia e tantomeno si allungano bocconcini ai cani presenti. L area cani NON è un area bambini: ognuno deve avere i propri spazi. In area cani NON si portano cagne in calore: non è concepibile che si permetta ad una cagna in estro di attrarre maschi che finirebbero sicuramente per litigare. Il calore dura una ventina di giorni, due volte all anno: meglio condurre a spasso la nostra amica in luoghi tranquilli, dove non ci siano altri cani, e tenuta sempre al guinzaglio. Novità Èin libreria il nuovo libro (edizioni Xenia), del nostro concittadino Enrico Impalà, una biografia di San Francesco nata da una riflessione sulla pace e dalla lettura dei suoi Scritti.

4 PILLOLE DI BILANCIO PREVENTIVO di Alessandro Galbiati "E stato da poco approvato dal Consiglio comunale il bilancio preventivo di assestamento Un bilancio si dice preventivo perché destina dei fondi che si prevede di spendere o acquisire nell arco dell anno (esercizio). Ma perché il bilancio preventivo si fa praticamente a fine anno? Perché fino a metà esercizio, grazie alla complicazione delle nuove tasse comunali, la Ragioneria Generale dello Stato non aveva ancora comunicato l ammontare dei "trasferimenti" agli enti locali, voce primaria di entrata da cui non si può prescindere. Il bilancio è la perfetta equazione tra entrate e uscite. Sia le entrate che le uscite si caratterizzano per la diversa natura: vi sono voci di spesa corrente, ovvero i soldi generalmente spesi nel corso dell esercizio che vanno a coprire i servizi e l ordinaria amministrazione, e voci in conto capitale, ovvero fondi investiti in opere permanenti che costituiscono il patrimonio dell ente (edifici, strade, etc.). Gli oneri urbanistici sono entrate che derivano dalle autorizzazioni edilizie e devono necessariamente essere impiegati in conto capitale per fornire al Comune le strutture e i servizi necessari alla comunità che cresce (strade, fognature, ma anche scuole, edifici pubblici). Non si può più, come avveniva un tempo, utilizzare oneri edilizi per pagare spese ordinarie: quella era una scorciatoia apparente per non chiedere soldi ai cittadini, ma si urbanizzava il territorio senza fornirlo di infrastrutture. Al contrario, è possibile utilizzare entrate di spesa corrente, come le tasse comunali, per reinvestirle in opere pubbliche, ovvero in conto capitale. Il bilancio dell ente che più ci riguarda si redige per competenza : si elencano le entrate e le uscite che si prevede di movimentare relativamente a introiti, spese o investimenti appartenenti all anno corrente, anche se i soldi vengono materialmente incassati o spesi in un momento diverso; è prevista congiuntamente una modalità "per cassa" che tiene conto delle entrate e delle uscite effettivamente attese nell' anno, pescando in stanziamenti e previsioni di spesa precedenti. Alla fine dell esercizio finanziario si redige invece il bilancio consuntivo che totalizza le entrate effettive e le spese realmente sostenute. La differenza tra preventivo e consuntivo genera il cosiddetto avanzo/disavanzo di esercizio. Anche per Borgarello dal 2013 le strategie di bilancio e gli orientamenti di programma sono fortemente condizionati dal patto di stabilità interno che impone drastiche limitazioni negli investimenti e conseguenti restrizioni anche sulle spese correnti. Se il bilancio in fase previsionale dice tanto entra e tanto deve uscire, il patto di stabilità impone che se tanto entra "meno" deve uscire: ovviamente i conteggi dei due sistemi sono un po diversi ma occorre farli conciliare. Decisiva comunque è la clausola diabolica per la quale si possono utilizzare senza problemi denari incassati nell anno in cui li si spende; ma se le risorse sono pervenute anche solo l anno precedente sono di fatto "congelate" e occorre trovarne altrettante, aggiuntive, nell esercizio in corso. Insomma si deve pagare due volte, risparmiando sui servizi ai cittadini. Nessuno porterà via l avanzo forzoso congelato l'anno precedente ma il Comune non lo potrà utilizzare fino a conclusione del regime di patto (che dipenderà dalle leggi finanziarie in funzione di debito e disavanzo nazionale). Tra le principali macro-voci di "competenza" 2014, visionabili tra gli atti pubblici all albo comunale, non sono riscontrabili i fondi destinati al rifacimento dell Alzaia o il mutuo per la sistemazione del campo sportivo ultimato o i fondi assegnati dal bando regionale per gli spogliatoi della palestra (in avvio), risorse di evidente attualità ma frutto di scelte e "competenza" di esercizi precedenti. In particolare, le spese di riqualificazione dell Alzaia (ormai assolutamente indifferibili, pena la perdita del contributo regionale) per un terzo devono essere sostenute con risorse proprie da tempo esistenti (proventi dal risarcimento RFI/Trenitalia per i lavori del sottopasso), e due terzi dalla Regione. L Amministrazione sta facendo i salti mortali per doppiare la vecchia disponibilità RFI e per calibrare al millimetro lavori, SAL, fatture e utilizzo delle risorse regionali per evitare che, superato il 31/12/2014, diventino soldi vecchi e inutilizzabili Ovviamente parte degli stanziamenti dapprima destinati a spese correnti e servizi non potranno essere utilizzati e rimarranno sul conto, indisponibili. 29 NOVEMBRE 2014 Le Amministrazioni chiamate a Cascine Calderari per Ricordare il 70 anniversario del rastrellamento tedesco Grazie al Bando Volontariato è stato possibile realizzare due coinvolgenti rappresentazioni teatrali presso le RSA di Borgarello e Certosa di Pavia. Tutti i bambini di Borgarello invitati ad addobbare l albero gli eroi partigiani intervenuti: Marino Fronti e Ugo Barbera

5 LA COMUNITA RINGRAZIA i volontari e soprattutto i tanti giovani animatori dell'oratorio che la scorsa estate hanno seguito per circa sette settimane oltre 180 bambini e ragazzi iscritti al Grest, hanno organizzato inoltre spettacoli, mercatini benefici e happy hours, con un ruolo attivo nelle sagre di S. Anna e di S. Martino, effettuando in prima persona la raccolta alimentare a domicilio per la Casa della Carità 23 DICEMBRE ORE 21 CONCERTO DI NATALE ORGANO LINGIARDI 24 DICEMBRE RECITAL DEI BAMBINI CON I COSTUMI DI CARLA E RAFFAELLA (GRUPPO CUCITO BIBLIOTECA) CHIESA PARROCCHIALE Dal mese di dicembre la Casa della Carità presso la chiesa parrocchiale sarà aperta tutti i mercoledì pomeriggio dalle 17:30 alle 19 per accogliere le famiglie bisognose e sostenerle con la distribuzione degli alimenti

6 il COLORCampus di Alice Massa Quando gli editori del giornale mi hanno chiesto di scrivere un articolo su Color Your Life, la cosa mi ha fatto molto piacere, ma subito dopo mi sono anche chiesta E adesso cosa posso dire e cosa posso scrivere?. Dopo averci pensato un poco ho ritenuto che il modo migliore di far percepire a tutti quale fosse il vero spirito di Color Your Life era raccontare le esperienze vissute al COLORCampus. Prima di cominciare però lascio la parola a Color Your Life stessa che si definisce come una fondazione no-profit che intende aiutare nel loro percorso i giovani che sognano di riconoscere le proprie passioni, esprimere il proprio talento e realizzarlo nella costruzione del proprio futuro. Passione, talento, futuro penso siano proprio fra le parole chiave del COLORCampus, al quale possono partecipare tutti quei ragazzi, come me, che decidono di cimentarsi con i concorsi pubblicati da Color Your Life (www.coloryourlife.it), fra i quali vengono selezionati i più meritevoli. Il COLORCampus 2014 cosi come il COLORCampus 2013 sono stati per me una nuova ed emozionante esperienza: la prima volta mi sono trovata catapultata in un gruppo di ragazzi mai visti e quasi tutti più grandi di me; lo scorso anno invece ho partecipato al COLORCampus in qualità di COLORWinner, cioè COLOR che hanno già vinto almeno una volta i bandi di Color Your Life. Come dimenticare il convento di Sant'Agostino, quel luogo per certi versi magico (molti genitori sostengono che trovano i propri figli cambiati al ritorno dal COLORCampus per cui qualche sorta di magia ci deve essere stata!) che tutti gli anni accoglie i ragazzi COLOR, come dimenticare il coinvolgente ed emozionante abbraccio di noi COLORWinner che ci siamo ritrovati a distanza di 1 anno. Le lezioni di yoga in spiaggia alle 7 di mattina e il bagno in mare forse erano meno emozionanti ma impossibile non sorridere al solo pensiero di quei bagni gelati! E gli English Tutor così simpatici, che ci hanno fatto imparare un sacco di cose in inglese e allo stesso tempo ci hanno fatto divertire, a distanza di mesi mi viene ancora da ridere se penso ai loro atteggiamenti così coinvolgenti. La presenza di personaggi pubblici, imprenditori, giornalisti, scrittori, artigiani attraverso i loro suggerimenti e le loro considerazioni, ci ha portato a riflettere e a collaborare in modo coeso all'interno dei team che si erano costituiti. Infine non posso dimenticare coloro che mi hanno dato la possibilità di vivere tutto ciò: da William Salice, fondatore di Color Your Life, a Renata Crotti direttore della fondazione senza tralasciare tutte quelle persone, tra cui il gruppo biblioteca di Borgarello, che si sono impegnate e si impegnano per dare queste opportunità a noi adolescenti. Non ho mai provato a frequentare altri campus ma penso che il COLORCampus sia unico, in quale altro campus si può provare un tale turbinio di emozioni? IERI, OGGI... DOMANI? Il comitato Villa in Comune punta a Villa Mezzabarba Settecentesca residenza estiva dell'aristocratica famiglia pavese dei Mezzabarba, sita in Borgarello, appartenne alla Curia di Milano fino agli anni '80 quando venne acquistata dal visagista Diego Dalla Palma, poi ceduta a un'impresa immobiliare che dichiarò fallimento. IL COMITATO: è nato il comitato di cittadini Villa in Comune con la finalità di acquisire villa Mezzabarba per donarla alla comunità locale a cui riteniamo appartenga moralmente da sempre. La mission: raccogliere i fondi necessari per consentire al Comune di riacquistare la villa, vincolandola per sempre a un uso esclusivamente pubblico. LA DESTINAZIONE: in un paese selvaggiamente lottizzato, scippato degli spazi e dei servizi minimi necessari al vivere civile e all'aggregazione sociale, gli ampi e pregevoli spazi di cui dispone questo prestigioso immobile verrebbero adibiti a servizi pubblici e la popolazione potrebbe contribuire a determinarne la destinazione. LA MODALITA' DI ACQUISIZIO- NE: la villa è stata recentemente acquistata all'asta giudiziaria da un privato al valore di Grazie ai fondi raccolti interamente dal comitato e/o fondazione e donati al Comune con una donazione modale che vincoli l'ente alle condizioni poste dal donatore (acquisto villa e destinazione pubblica). I fondi verranno raccolti dalle donazioni dei privati e delle imprese oltre che dai contributi che enti e associazioni a carattere nazionale. SCOPO DI FONDO: questa iniziativa risponde a un'esigenza sia locale che nazionale di giustizia storica. Siamo infatti convinti che il patrimonio artistico di cui l'italia è ricca detentrice non debba morire di incuria o finire nelle mani di privati che ne fanno uso esclusivo, come spesso avviene. Ci sembra eticamente corretto per l'intrinseco valore storico, artistico e simbolico, che questo patrimonio rientri nella disponibilità di tutti i cittadinii affinché possano, vivendolo a pieno, goderne la bellezza e l'utilità, consentendone al contempo la doverosa conservazione. Valorizzare il patrimonio artistico nazionale significa valorizzare l'intero territorio, attrarre il turismo e riossigenare l'economia locale con l'indotto. Insomma, creare occupazione riportando la bellezza esistente all'antico splendore scongiurando il consumo di suolo. Desideriamo infine che il nostro piccolo grande esempio non rimanga episodio isolato, ma diventi un precedente e una miccia accesa per innescare una grande tendenza virale. Compriamo bellezza per creare benessere e altra bellezza. Info: - Mailing list:

7 di Francesco Briganti Se ne parla da sempre, e da sempre rappresenta un incubo per molti abitanti di Borgarello. È l'incrocio con l'ex Strada Statale 35 che costituisce l'ingresso principale del paese. L'Amministrazione comunale, conscia della assoluta priorità, ha esercitato notevole pressione sull'amministrazione provinciale, competente per quel tratto di strada, perché trovi una soluzione definitiva. La Provincia per anni ha accantonato il problema, in attesa della realizzazione del centro commerciale, ritenendo opportuno attendere che la società costruttrice realizzasse le opere di contorno e risolvesse la viabilità nella zona, quindi anche l'innesto sulla ex statale. L'unica soluzione possibile, accantonato il progetto di una rotatoria per l'esiguità di spazi tra i due corsi d'acqua, sarebbe un impianto semaforico intelligente, che regola il verde in presenza di veicoli in uscita dal paese, per non penalizzare eccessivamente il traffico sull'arteria principale e favorire nel contempo l'immissione dal paese. Il costo si aggirerebbe attorno ai mila euro. Il Comune ha indotto la Provincia a partecipare a un bando pubblico sulla sicurezza stradale scaduto a fine novembre, istruito appositamente dai nostri uffici, da cui trarre i fondi per l'opera. L'assessore provinciale Visponetti ci ha assicurato che prenderà in attenta considerazione la richiesta che stiamo preparando. Un'altra possibile fonte di finanziamento è rappresentata dalle contravvenzioni degli autovelox di cui la Provincia beneficia e che deve destinare alla sicurezza. In particolare si pensava alla postazione in località Cassinino ubicata però sul territorio di Pavia, titolare delle entrate. L'Amministrazione comunale ha pertanto convinto il Comune di Pavia a rinunciare a quella forma QUEL MALEDETTO INCROCIO... di entrata a favore della Provincia perché la destini al nostro incrocio. Una triste considerazione: il bando sulla sicurezza prevede che la strada oggetto di intervento sia stata teatro di gravi incidenti, secondo la logica tutta italiana - che ci fa solo orrore - che si interviene prioritariamente in caso di tragici eventi. Il Comune, peraltro, anche se non è tenuto a farlo, sarebbe anche disposto a compartecipare alla spesa, pur di garantire l'immissione sulla provinciale in assoluta sicurezza. 10 novembre. Per la sagra di S. Martino ospite in oratorio Nando Sanvito, noto giornalista (invitato da US Borgarello) che ha tenuto un incontro sull'etica dello sport ALTRI RISULTATI RAGGIUNTI - asfaltatura di parte di via Pavia, via Pascoli, via di Vittorio, via Dalla Chiesa, via dei Mezzani; - partecipazione al bando provinciale per l'istallazione del semaforo intelligente al ponte di innesto sulla ex statale 35 dei Giovi; - chiusura al traffico di via delle Crocette per i non residenti e senso unico in uscita dal paese in via Principale per alleggerire il traffico in ingresso di mezzi pesanti e di veicoli diretti al viale del monumento della Certosa che vogliono evitare il semaforo sulla ex statale 35; - stesura bilancio previsionale 2015; - vinto bando regionale sull'intercultura con il comitato Pavia Asti Senegal (CPAS) e i Comuni di Torre d'isola, Bressana Bottarone e Cilavegna.

8 LA BATTAGLIA DI PAVIA di Alberta Samuele e Sylvie Bouchel Mentre tutta la Regione elabora progetti e proposte di eventi in vista di Expo, qualche giorno fa alcuni documentaristi della casa di produzione francese Martange hanno contattato il Comune di Pavia e di Borgarello per allestire un set di riprese presso il castello di Mirabello e la cascina Repentita - il cui proprietario risiede come fittavolo presso la c.na Colombina nel cuore storico di Borgarello per realizzare un documentario su Francesco I, principe di Francia sconfitto da Carlo V durante la Battaglia di Pavia il 25 febbraio del L Amministrazione Comunale di Borgarello, per la straordinaria occasione, ha pensato di radunare proprio in uno dei siti significativi del periodo visconteo, di origini addirittura celtiche e tuttora abitato, tutti gli esponenti delle varie ass.ni culturali e gli assessori al turismo e cultura del territorio limitrofo alla sede della Battaglia, per istituire un gruppo di lavoro in vista dei 490 anni dall'evento, che per Expo richiamerà visitatori da ogni parte d'europa e del mondo. Clima di armonia e grande fermento di idee ha caratterizzato il momento di incontro, che ha visto tra i presenti le gentili ospiti, proprietarie della cascina La Colombina Gabriella e Luisa Bono, l'ing. Marco Galandra, che ha condotto la troupe durante tutto l'itinerario delle riprese da Melegnano a Mirabello, a Cantone tre Miglia e Pizzighettone; poi il prof. Luigi Casali di Parco Vecchio, gli assessori comunale e provinciale alla cultura Galazzo e Marchiafava, l'arch. Alberto Arecchi profondo studioso delle leggende e della storia del P. Visconteo, lo scrittore Mino Milani, Mimmo Damiani progettista Apolf e autore del concerto di idee in corso per l'arsenale Creativo, l'appassionato di storia G. Antonio Ricotti e titolare di un museo privato a Guinzano su Francesco I e i cavalieri medievali, i presidenti Auser locali, esponenti dell Associazione Parco Visconteo, gli amministratori dei Comuni del Comprensorio Neo Rurale e gli autori del Bando Volontariato 2014 che, con il loro lavoro di progettazione in rete sul tema Creare e rafforzare la Comunitá tra Borgarello e Certosa, si sono aggiudicati il finanziamento regionale che ha permesso di promuovere l'evento e allestire un buffet etico in onore degli ospiti, ingaggiando la cooperativa sociale Arkè di Pavia. Ospiti d'onore della serata il regista del documentario su Francesco I "L'ombra del dubbio" che andrà in onda ad aprile sul canale France 3, l'assistente di produzione e il cameraman. Stupisce come un evento storico che ha cambiato l'assetto geopolitico dell'europa rinascimentale susciti tanto interesse all'estero mentre a Pavia è da sempre considerato occasione marginale". L aperitivo di benvenuto LA CRONACA DELLA BATTAGLIA Nella notte tra il 23 e il 24 Febbraio 1525 le truppe imperiali di Carlo V fanno breccia nel muro di cinta della città di Pavia dietro il quale si sono rifugiati i Francesi di Francesco I ma questi, svegliatisi in tempo, riescono a respingerli. Tuttavia, Francesco non può resistere al desiderio di caricare il nemico in testa alla sua cavalleria, per appagare la sua fama di gloria. Così facendo si ritrova ben presto isolato con pochi cavalieri in mezzo alla campagna fra Pavia e Borgarello. Riescono a riparare, dopo una fuga frenetica, alla Cascina Repentita dove però non resta loro altra scelta che arrendersi al nemico. Dopo la sua cattura, Francesco I viene trasferito a Madrid: firmando un trattato viene liberato a condizione di lasciare i suoi due figli nelle mani di Carlo V. Il re, appena tornato in Francia, non rispetterà il trattato e i suoi figli rimarranno in Spagna per quattro lunghi anni. Perchè l ombra del dubbio? Le sue qualità potevano diventare anche i suoi difetti: le guerre che conduceva erano spesso inutili e costose; eccentrico il suo gusto sfrenato per i castelli e le opere d'arte, che rovinano le finanze del regno di Francia. Comincia con lui un sistema di rastrellamento di tasse che peserà sul paese fino alla rivoluzione. Il suo comportamento in combattimento e nella vita denotano spesso inclinazione alla bravata inutile, il bisogno incessante di soldi lo costringe a rafforzare il potere centralizzatore e unificatore dello Stato prefigurando cosi l'assolutismo dei re francesi. La sua lotta sempre più decisa contro la riforma protestante che cresce in Francia prepara la persecuzione dei protestanti durante il secolo seguente, fino alla loro espulsione sotto il regno di Luigi 14 (con il quale aveva tanti tratti in comune!!!)

9

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Approvato con Deliberazione consiliare n 94 del 21 giugno 2004 INDICE Articolo

Dettagli

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE novantanove Atelier Castello o- vata- ove alberi ABBIAMO RIDOTTO L AREA PEDONALE DELIMITANDO I BRACCI A FILO DELLE TORRI DEL CASTELLO. IN QUESTO MODO LA PIAZZA CON I

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

INTERAZIONE CON LE ALTRE AMMINISTRAZIONI TERRITORIALI

INTERAZIONE CON LE ALTRE AMMINISTRAZIONI TERRITORIALI INTERAZIONE CON LE ALTRE AMMINISTRAZIONI TERRITORIALI 48 Come si diceva non ci si deve dimenticare che la rete provinciale va intesa come substrato per un successivo allargamento, come proposta propedeutica

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

"UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE

UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE GREST 2015 L estate ormai si avvicina e l Unità Pastorale Madre Teresa di Calcutta, organizza e propone il GrEst (Oratorio estivo), rivolto ai ragazzi delle classi elementari e medie delle nostre parrocchie.

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E FUOCO DEL VIGILI Meno carte più sicurezza Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E Premessa La semplificazione per le procedure di prevenzione incendi entra in vigore

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 SEZIONE I 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI LEGGE REGIONALE 3 aprile 2006, n. 12 Norme in materia di polizia comunale. IL CONSIGLIO REGIONALE

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti)

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) La zona è destinata ad accogliere attrezzature e servizi pubblici o ad uso pubblico di interesse generale su scala territoriale: uffici pubblici o privati di interesse

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLE DIMENSIONI DELLE STRADE ED ALLE DISTANZE DI RISPETTO STRADALI E DEI TRACCIATI FERROVIARI DI PROGETTO

DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLE DIMENSIONI DELLE STRADE ED ALLE DISTANZE DI RISPETTO STRADALI E DEI TRACCIATI FERROVIARI DI PROGETTO DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLE DIMENSIONI DELLE ED ALLE DISTANZE DI RISPETTO STRADALI E DEI TRACCIATI FERROVIARI DI PROGETTO (articolo 70 della legge provinciale 5 settembre 1991, n. 22 articolo 64 della

Dettagli

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI PREMESSA Nell ambito del Programma Torino e le Alpi, la Compagnia di San Paolo ha promosso dal 12 al 14 settembre 2014,

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012 ATTIVITA 2012 L ORMA Educazione e Promozione Sociale Presentazione servizi e attività Anno 2012 L Orma è una realtà che opera da più di 10 anni nel settore dell Educazione e della Promozione Sociale. Tutte

Dettagli

I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI

I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI Dall anno 2003 l Unione Province Piemontesi raccoglie, con la collaborazione

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia Patrizia Toia Patrizia Toia (born on 17 March 1950 in Pogliano Milanese) is an Italian politician and Member of the European Parliament for North-West with the Margherita Party, part of the Alliance of

Dettagli

NEL 1600. Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra dei Trent'anni. combattuta dal 1618 al 1648

NEL 1600. Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra dei Trent'anni. combattuta dal 1618 al 1648 NEL 1600 1. c'erano Stati che avevano perso importanza = SPAGNA ITALIA- GERMANIA 2. altri che stavano acquisendo importanza = OLANDA INGHILTERRA FRANCIA Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra

Dettagli

L 8 maggio 2002 il Ministero

L 8 maggio 2002 il Ministero > > > > > Prima strategia: ascoltare le esigenze degli utenti, semplificare il linguaggio e la navigazione del sito. Seconda: sviluppare al nostro interno le competenze e le tecnologie per gestire in proprio

Dettagli

8 - LE OPERE DI URBANIZZAZIONE. Prof. Pier Luigi Carci

8 - LE OPERE DI URBANIZZAZIONE. Prof. Pier Luigi Carci 8 - LE OPERE DI URBANIZZAZIONE Prof. Pier Luigi Carci Introduzione Introduzione Le opere di urbanizzazione costituiscono tutte le strutture e i servizi necessari per rendere un nuovo insediamento adatto

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI

CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI Repertorio generale n. 1638 Settore Servizi sociali, culturali e tempo libero Servizi Culturali, Educativi e Tempo Libero DETERMINAZIONE

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying

Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying by Cattaneo Zanetto & Co. Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying di Alberto Cattaneo Partner, Cattaneo Zanetto & Co. Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying Ormai è diventato un

Dettagli

Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera. realizzata per l Ufficio federale della cultura

Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera. realizzata per l Ufficio federale della cultura Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della cultura UFC Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera realizzata per l Ufficio federale della cultura Luglio 2014 Rapport_I Indice

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE

SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE DATI ASSISTITO Cognome Nome Data di nascita Cod. fiscale INDICATORE ADEGUATEZZA CONDIZIONE AMBIENTALE (Valutazione rete assistenziale + valutazione economica di base + valutazione

Dettagli

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio.

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio, recita un noto proverbio africano. Perché la famiglia

Dettagli

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti L EUROPA E LE RISORSE AMBIENTALI, ENERGETICHE E ALIMENTARI BOLOGNA, 16 MARZO 2015 LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA Silva Marzetti Scuola di Economia, Management e Statistica Università

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Marco Citterio, Gaetano Fasano Report RSE/2009/165 Ente per le Nuove tecnologie,

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM INDICE Premessa Adotta una Scuola per l EXPO 2015: obiettivi Tipologie di scuole La procedura di selezione delle scuole Le modalità per adottare la

Dettagli

C era una volta... Nel castello di Roccabisaccia è un giorno di festa tutti sono contenti perché è finalmente pace con i vicini del regno, dopo una guerra lunga dieci anni! Re Baldassarre medita di preparare

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

LA PROGETTAZIONE SECONDO LA ISO 9001: 2000 (Giorgio Facchetti)

LA PROGETTAZIONE SECONDO LA ISO 9001: 2000 (Giorgio Facchetti) LA PROGETTAZIONE SECONDO LA ISO 9001: 2000 (Giorgio Facchetti) Uno degli incubi più ricorrenti per le aziende certificate l applicazione del requisito relativo alla progettazione in occasione dell uscita

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

El lugar de las fresas

El lugar de las fresas El lugar de las fresas Il luogo delle fragole Un anziana contadina italiana dedita al lavoro, un immigrato marrocchino appena arrivato in Italia, una giovane cineasta spagnola; Da un incontro casuale al

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

RELAZIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE AL CONTO CONSUNTIVO 2014

RELAZIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE AL CONTO CONSUNTIVO 2014 Nucleo di Valutazione RELAZIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE AL CONTO CONSUNTIVO 2014 (ex art. 5, comma 21 della Legge 24 dicembre 1993 n. 537) - GIUGNO 2015 - DOC 07/15 Sommario: 1. Obiettivi e struttura

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo Valutazione Crediti e proposte Progetti Area Turismo a cura di Bruno Turra Questo documento intende affrontare l analisi delle priorità di valutazione nell area turismo individuandone le principali componenti

Dettagli

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO Taviano Città dei Fiori (Lecce Italy) Decreto sindacale 02 lì 22 gennaio 2014 Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO VISTA la legge 191/98, recante modifiche

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Progetto ic-innovazioneculturale 2015 Bando di idee. www.fondazionecariplo.it

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Progetto ic-innovazioneculturale 2015 Bando di idee. www.fondazionecariplo.it Bandi 2015 ARTE E CULTURA Progetto ic-innovazioneculturale 2015 Bando di idee BENESSERE GIOVANI COMUNITÀ www.fondazionecariplo.it BANDI 2015 1 Progetto ic-innovazioneculturale 2015 Bando di idee IL CONTESTO

Dettagli

Comune di Massa Lombarda

Comune di Massa Lombarda CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA AFFARI GENERALI RESPONSABILE: CANTAGALLI PAOLO 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Affari Generali 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit.

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. NID Non profit Innovation Day Università Bocconi Milano, 12 novembre 2014 18/11/2014 1 Mi presento, da dove vengo? E perché

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

C M Y K C M Y K. 5. La normativa

C M Y K C M Y K. 5. La normativa 5. La normativa 5.1 Il quadro normativo Numerose sono le norme di riferimento per la pianificazione e la progettazione delle strade. Vengono sinteticamente enunciate quelle che riguardano la regolazione

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

(da I Malavoglia, cap. XV)

(da I Malavoglia, cap. XV) 4. GIOVANNI VERGA (ANALISI DEL TESTO) L addio di Ntoni Una sera, tardi, il cane si mise ad abbaiare dietro l uscio del cortile, e lo stesso Alessi, che andò ad aprire, non riconobbe Ntoni il quale tornava

Dettagli

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari - 2 COPIA- VERBALE DI ADUNANZA DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione Ordinaria Seduta Pubblica N. 2 Del 21.01.2010 OGGETTO: DETERMINAZIONE QUANTITA E QUALITA DELLE AREE

Dettagli

GLI ITALIANI E LO STATO

GLI ITALIANI E LO STATO GLI ITALIANI E LO STATO Rapporto 2014 NOTA INFORMATIVA Il sondaggio è stato condotto da Demetra (sistema CATI) nel periodo 15 19 dicembre 2014. Il campione nazionale intervistato è tratto dall elenco di

Dettagli

Lucca. Project contest 2015. Premio Giovanni Martinelli. XI concorso nazionale per nuovi autori di fumetto

Lucca. Project contest 2015. Premio Giovanni Martinelli. XI concorso nazionale per nuovi autori di fumetto art.1 Per favorire l inserimento di nuovi talenti nel panorama editoriale italiano, comics & Games, in collaborazione con edizioni BD, organizza il contest Premio Giovanni Martinelli, concorso per progetti

Dettagli

www.noinoncilasceremomai.it

www.noinoncilasceremomai.it www.noinoncilasceremomai.it Chi siamo: la storia Il progetto trae ispirazione dalla vita di Vigor Bovolenta e sua moglie Federica Lisi che hanno, con il loro amore, sfidato il destino e la vita stessa.

Dettagli

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA AL LAVORO 25 maggio 2015 San Michele all Adige 3 e 4 giugno 2015 Rovereto Progetto dell associazione culturale Artea di Rovereto in collaborazione con

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Rossana Colli e Cosetta Zanotti Giro,

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

Sono gocce, ma scavano il marmo

Sono gocce, ma scavano il marmo Sono gocce, ma scavano il marmo di Alberto Spampinato G occiola un liquido lurido e appiccicoso. Cade a gocce. A gocce piccole, a volte a goccioloni. Può cadere una sola goccia in due giorni. Possono caderne

Dettagli