Automatic Text Processing

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Automatic Text Processing"

Transcript

1 Automatic Text Processing Ing. Leonardo Rigutini Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università di Siena Via Roma SIENA ITALY

2 Outlines L era dell informazione Information Retrieval I documenti di testo Rappresentazione del testo: Vettori di feature Rappresentazione Bag-OF-Word Importanza di un termine Misura di similarità Normalizzazione del testo: Tokenization Conversion to lower case Lemming Stop-Word

3 L era dell informazione Documento inteso come contenitore di informazione di qualunque tipo Varie forme di informazione: Testo, Radio, Televisione, INTERNET Vari tipi di documenti: Testo, Audio, Immagini e Video, Tutti Incredibile il numero di documenti esistenti oggi: Nel 2000 si stima la dimensione del web in più di 1 BILIONE di pagine I motori di ricerca classici (Google, AltaVista, Yahoo indicizzano centinaia di milioni di documenti Gli archivi delle aziende raggiungono milioni di documenti Moltissime anche le pubblicazioni memorizzate nei database dei search-engine specializzati (citeseer, cora, IEEE, ecc Newsgroup, forum, le Archivi fotografici Ecc..

4 Information Retrieval Necessità di organizzare questa informazione Aziende: documenti relativi all azienda, regolamento interno, bollettini interni, comunicazioni varie, workflow, ecc.. Enti pubblici: Regolamenti, modulistica, notizie, bandi ecc.. WEB: Qualunque informazione Altro Necessità di studiare tecniche per un recupero intelligente dell informazione: IR (Information Retrieval

5 Information Retrieval Disciplina che studia tecniche per il recupero dell informazione Es. Motori di ricerca Scopo: Recupero dei documenti giusti durante la ricerca da parte dell utente Misure per l IR: RECALL: n relevant items retrieved n relevant items in collection PRECISION: n relevant items retrieved total n items retrieved

6 Information Retrieval Misurare la similarità tra due o più documenti in modo da restituire all utente i documenti più significativi: Trovare una rappresentazione adeguata dei documenti Definire una metrica (distanza per tale rappresentazione La macchina determina la similarità tra la query e tutti i documenti nel database, restituendo i documenti con punteggio più elevato.

7 Documenti di testo La maggioranza di documenti presenti sulla rete sono documenti di testo La maggioranza delle tecniche di classificazione e di recupero dell informazione sono relative al testo La maggioranza delle ricerche effettuate sul web riguarda documenti di testo Le ultime due affermazioni sono strettamente correlate: Ad oggi pochi sono i motori per immagini che funzionano, quasi nessuno per i video o audio, ciò spiega perché l utente si muove su documenti di testo Inoltre molte ricerche multimediali si risolvono in ricerche testuali in appositi campi un video viene etichettato con un insieme di keyword e la sua ricerca avviene per tali parole

8 Text-IR Text Information Retrival raccoglie: Text Retrieval: Data una query, recuperare i documenti più attinenti Text Segmentation: Dato un documento, suddividerlo in sub-topic Text Classification: Determinare la classe del documento tra un insieme di classi prestabilito Document Clustering: Dato un database documentale, determinare l insieme delle classi e gli abbinamenti classe-doumento

9 Rappresentazione del testo Documento di testo: Sequenza (flusso di parole contenente uno o più topic (argomenti, concetti ecc.. Feature: Parole Punteggiatura Stile del testo (Grassetto, Corsivo, ecc Struttura del testo (Titolo, paragarafo, nota ecc Bi-grammi o tri-grammi

10 Vettori - 1 Un punto in uno spazio può essere rappresentato come un insieme di valori, ognuno dei quali si riferisce ad una dimensione dello spazio stesso Es. 2-D : P = ( x 1, x 2 x 2 P (x 1,x 2 x 1 3-D : P = ( x 1, x 2, x 3 x 3 P (x 1,x 2,x 3 x 1 x 2 Formalmente: Un vettore è una n-pla di valori dove n è la dimensione dello spazio P = ( x 1, x 2,, x n

11 Vettori - 2 Rappresentazione alternativa di un vettore in R 2 : Modulo: misura del vettore Angolo: angolo che il vettore forma con le ascisse N.B. sempre due dimensioni (cambia la base x 2 P (x 1,x 2 P α x 1 Operazioni: Modulo: Per calcolare il modulo si utilizza il teorema di pitagora: E si indica con P Prodotto scalare < A, B > = a1 b1 + a 2 b 2 Il prodotto scalare tra A e B si indica con < A,B> o A B P = (x (x 2

12 Vettore differenza Dati due punti (vettori è possibile calcolare il vettore differenza: a 2 A (a 1,a 2 b 2 B (b1,b 2 a 1 b 1 Quanto vale A-B? A-B= C (a 1 -b 1, a 2 -b 2 C (a 1 -b 1, a 2 -b 2 a 2 -b 2 a1-b1

13 Distanza - 1 Possiamo definire due tipi di distanze: Distanza euclidea : modulo del vettore differenza A B = (a b1 + (a 2 b 2 Distanza del coseno: Angolo formato dai due vettori: cos ( α = < A,B > A B Se due vettori hanno pendenze vicine allora l angolo che essi formano è piccolo ed il coseno tende ad 1 a 2 A (a 1,a 2 b 2 B (b1,b 2 α a 1 b 1

14 Distanza - 2 La seconda formula è 0 quando α = 90 In tale situazione infatti il prodotto scalare è 0 Ed i due vettori si dicono ortogonali a 2 A (0,a 2 α =90 Infatti: < A,B > = 0 b 1 + a 2 0 = 0 b 1 B (b 1,0

15 Vector Space Model Un documento è visto come un punto (vettore nello spazio delle parole del dizionario (feature: D i = ( w i,1, w i,2, w i,3,, w i,n Ogni termine w i,k è il peso della parola k nel documento i: w i,k w i, k = n i 3. tf.tdf: 4. altri 1 se il termine k appare nel documento i = 0 altrimenti numero di volte cheil termine k appare nel w i, k = documento i frequenza del termine k nel documento i frequenza del termine k nell'intera collezione Tale rappresentazione è detta comunemente Bag-of-Word

16 Es. BOW (Bag( Bag-of-Word Supponiamo di avere due documenti: D 1 = ingredienti pizza: farina, acqua, lievito, olio D 2 = descrizione computer: CPU, RAM, Hard disk Il dizionario è l unione dei due insiemi: T = {ingredienti,pizza,farina,acqua,lievito,olio,descrizione,computer,cpu,ram,hard Disk} n=11 dimensione dello spazio La rappresentazione BOW dei due documenti: D 1 = (1,1,1,1,1,1,0,0,0,0,0 D 2 = (0,0,0,0,0,0,1,1,1,1,1 Se un utente esegue una query Q= ingredienti pizza essa viene rappresentata come: Q = (1,1,0,0,0,0,0,0,0,0,0

17 Grado di similarità Il calcolo della similitudine tra due documenti diventa il calcolo della distanza tra due vettori: Sim(D i, D j = d (D i, D j Normalmente si utilizza la distanza del coseno: < D Sim(D i, D j = cos (D i, D j = D i i, D D j j >

18 Es. (reprise Nell esempio precedente avevamo: D 1 = (1,1,1,1,1,1,0,0,0,0,0 D 2 = (0,0,0,0,0,0,1,1,1,1,1 Q = (1,1,0,0,0,0,0,0,0,0,0 Calcolando sim( avremo: Sim (D 1, D 2 = 0 Sim (Q, D 1 = 0.37 Sim (Q, D 2 = 0 Ed il sistema restituisce il documento D 1

19 Soglia di similarità Nella realtà: Databases con milioni di documenti Dizionario formato da migliaia di parole (vettori di ~ componenti Conseguenze: Molti confronti con un valore di similarità prossimo a zero ma non zero Soluzione: Soglia di similarità

20 Limiti: Bag-Of Of-Word Rappresentazione cruda del testo (non viene analizzata la semantica Parole uguali che assumono nel documento significati differenti sono trattate come la stessa parola Presenza di elevato rumore (vedremo più avanti Vantaggi: Semplice e veloce Relativamente bassa complessità computazionale Buoni risultati (60 % 70 % in classificazione Studiata da 15 anni

21 Rumore Con rumore si intende qualunque cosa che disturba il buon comportamento del sistema In questo caso: Parole poco informative sul topic del documento (articoli, congiunzioni, avverbi Parole diverse con significati simili (sinonimi Parole uguali con significati diversi (es. àncora e ancòra Verbi coniugati (vado e andare Per limitare alcuni di questi problemi sono stati studiati metodi di pre-processing

22 Normalizzazione del testo Consiste in quattro step di cui due opzionali: 1. Tokenization 2. Conversion to lowercase 3. Lemming 4. Stop-word Tali operazioni tentano di ridurre il rumore introdotto dalla rappresentazione bag-of-word del documento

23 Tokenization Evita che parole e punteggiatura siano incorporate in un unico termine, separandoli come due parole disgiunte Es. Today, stocks closed higher on heavy trading. Many stocks, despite early losses, reached all time highs. Today, stocks closed higher on heavy trading. Many stocks, despite early losses, reached all time highs. Ovviamente non è tutto così semplice: Se il punto fa parte del termine deve rimanere tale (es. nomi di società, indirizzi ecc

24 Conversion to lower case Evita che termini scritti totalmente o parzialmente in maiuscolo e in minuscolo vengano considerati diversamente Es. today, stocks closed higher on heavy trading. many stocks, despite early losses, reached all time highs.

25 Stemming Riporta i termini alla loro radice: Verbi coniugati Plurale e singolare Maschile e femminile Es. Today, stocks closed higher on heavy trading. Many stocks, despite early losses, reached all time highs. Today, stock close high on heavy trade. Many stock, despite early loss, reach all time high.

26 Stop Words Elimina le parole comuni con un grado di informazione minimo sul topic del documento: Articoli Congiunzioni Avverbi Verbi ausiliari Verbi che non portano informazione (es. potere, fare, ecc I termini sono così suddivisi in due tipi: Stop Words: inutili all individuazione del topic Function Words: importanti per capire il topic

27 Text-IR Avevamo visto che Text Information Retrival raccoglie: Text Retrieval: Data una query, recuperare i documenti più attinenti Text Segmentation: Dato un documento, suddividerlo in sub-topic Text Classification: Determinare la classe del documento tra un insieme di classi prestabilito Document Clustering: Dato un database documentale, determinare l insieme delle classi e gli abbinamenti classe-doumento Vediamo come analizzare tali problemi utilizzando la filosofia Bag-Of-Word

28 Text-IR - 1 Text Retrieval: La query Q è vista come un documento Calcolo di sim(q, D j per ogni documento D j Documenti con sim(q, D j abbastanza elevato vengono ritenuti significativi per la ricerca e restituiti all utente Text Segmentation: Si definiscono unità testuali atomiche lunghe k word dette sentenze: S i Si calcola la similarità tra ogni unità e la sua successiva: sim( S j, S j+1 Si considera un taglio quando tale valore scende sotto una soglia Nomi eccellenti: Salton, Hearst, Reinar, Beeferman

29 Text-IR - 2 Text Classification: Ogni classe C i è vista come un documento (vettore Dato un documento D j, si calcola sim(c i, D j per ogni C i D j viene inserito nella classe per cui sim(c i, D j è massimo Document Clustering: Si prendono due o più punti a caso detti centroidi C i Per ogni documento D j si calcola la sua similarità con i centroidi C i : sim(c i, D j Si assegna D j al centroide per cui sim(c i, D j è massimo Si calcola di nuovo i centroidi come media dei vettori che vi appartengono Si ripete il procedimento fino a che il centroide non si stabilizza

30 Text-IR conclusioni Come si vede si può riportare ogni problema al calcolo di sim(c i, D j Utilizzando il Bag-Of-Word si possono risolvere tutti i problemi relativi al IR in maniera semplice ed elegante Ovviamente vi sono altre tecniche (specialmente per la segmentazione ed il clustering ma si rifanno comunque ad una rappresentazione BOW del testo Segmentazione: dot-plot, entropiche, a regole, ecc.. Clustering: gerarchico

31 Altri approcci Considerando il testo come sequenza temporale di parole: HMM Reti Neurali Si cerca di: Sfruttare l informazione sulla posizione della parola Individuare contesti Scopo: Determinare i topic all interno dei documenti (segmentazione Classificare un documento in base ai sub-topic Restituire documenti della classe desiderata

Introduzione all Information Retrieval

Introduzione all Information Retrieval Introduzione all Information Retrieval Argomenti della lezione Definizione di Information Retrieval. Information Retrieval vs Data Retrieval. Indicizzazione di collezioni e ricerca. Modelli per Information

Dettagli

Introduzione all Information Retrieval

Introduzione all Information Retrieval Corso di Web Mining & Retrieval Introduzione all Information Retrieval (a.a. 2008-2009) Roberto Basili 1 Outline Accesso e Ricerca delle informazioni distribuite Il processo di base dell IR Rilevanza Applicazioni

Dettagli

Uno sguardo a Lucene. Diego De Cao, Roberto Basili Web Mining and Information Retrieval a.a. 2010/2011

Uno sguardo a Lucene. Diego De Cao, Roberto Basili Web Mining and Information Retrieval a.a. 2010/2011 Uno sguardo a Lucene Diego De Cao, Roberto Basili Web Mining and Information Retrieval a.a. 2010/2011 Outline Uno sguardo a Lucene Descrizione delle principali caratteristiche Realizzazione di un semplice

Dettagli

Indicizzazione di documenti testuali

Indicizzazione di documenti testuali Indicizzazione di documenti testuali Generazione di un archivio di Documenti Testuali E eseguita off-line necessaria per accelerare il reperimento dei documenti E un processo che esegue le seguenti attività:

Dettagli

1 Introduzione 1 1.1 Information Retrieval: promesse e problemi... 1 1.2 Presentazione del lavoro... 3 1.3 Sommario... 5

1 Introduzione 1 1.1 Information Retrieval: promesse e problemi... 1 1.2 Presentazione del lavoro... 3 1.3 Sommario... 5 Indice 1 Introduzione 1 1.1 Information Retrieval: promesse e problemi..................... 1 1.2 Presentazione del lavoro................................ 3 1.3 Sommario........................................

Dettagli

Sommario [1/2] Vannevar Bush Dalle Biblioteche ai Cataloghi Automatizzati Gli OPAC accessibili via Web Le Biblioteche Digitali

Sommario [1/2] Vannevar Bush Dalle Biblioteche ai Cataloghi Automatizzati Gli OPAC accessibili via Web Le Biblioteche Digitali Introduzione alle Biblioteche Digitali Sommario [1/2] Cenni storici Vannevar Bush Dalle Biblioteche ai Cataloghi Automatizzati Gli OPAC accessibili via Web Le Biblioteche Digitali Cos è una Biblioteca

Dettagli

Clustering semi-supervisionato di documenti di testo tramite SVM

Clustering semi-supervisionato di documenti di testo tramite SVM Università degli Studi di Siena Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica Clustering semi-supervisionato di documenti di testo tramite SVM Relatore: Prof. Marco Maggini

Dettagli

Navigazione. per associazione. ipertesti/ipermedia. l utente naviga nello spazio dei documenti alla ricerca dei nodi di interesse

Navigazione. per associazione. ipertesti/ipermedia. l utente naviga nello spazio dei documenti alla ricerca dei nodi di interesse Tipologia dei dati e organizzazione delle informazioni Sistemi di indicizzazione e recupero 5. Database e Information Retrieval per associazione Navigazione ipertesti/ipermedia l utente naviga nello spazio

Dettagli

Sistemi di information retrieval e HCIR

Sistemi di information retrieval e HCIR Sistemi di information retrieval e HCIR Dott. Giuseppe Desolda Outline! Panoramica sui sistemi IR! Progettazione di interfacce per i sistemi IR! Framework di valutazione! Tecniche di visualizzazione e

Dettagli

Intelligenza Artificiale

Intelligenza Artificiale Intelligenza Artificiale Anno accademico 2008-2009 Information Retrieval: Text Categorization Una definizione formale Sia D il dominio dei documenti Sia C = {c 1,,c C } un insieme di categorie predefinite

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello del sistema 4 2.1 Requisiti hardware........................ 4 2.2 Requisiti software.........................

Dettagli

Michele Nappi, Ph.D Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli Studi di Salerno mnappi@unisa.it www.dmi.unisa.

Michele Nappi, Ph.D Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli Studi di Salerno mnappi@unisa.it www.dmi.unisa. Indicizzazione di Immagini (1) Michele Nappi, Ph.D Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli Studi di Salerno mnappi@unisa.it www.dmi.unisa.it/people/nappi Agenda Introduzione al Problema

Dettagli

PDF created with pdffactory trial version www.pdffactory.com. Il processo di KDD

PDF created with pdffactory trial version www.pdffactory.com. Il processo di KDD Il processo di KDD Introduzione Crescita notevole degli strumenti e delle tecniche per generare e raccogliere dati (introduzione codici a barre, transazioni economiche tramite carta di credito, dati da

Dettagli

Laboratorio di Apprendimento Automatico. Fabio Aiolli aiolli@math.unipd.it Università di Padova

Laboratorio di Apprendimento Automatico. Fabio Aiolli aiolli@math.unipd.it Università di Padova Laboratorio di Apprendimento Automatico Fabio Aiolli aiolli@math.unipd.it Università di Padova Informazioni Aula (16 ore) e Laboratorio (16 ore) Sempre il giovedi dalle 15:30 alle 17:00, cercheremo di

Dettagli

Riconoscimento e recupero dell informazione per bioinformatica

Riconoscimento e recupero dell informazione per bioinformatica Riconoscimento e recupero dell informazione per bioinformatica Clustering: similarità Manuele Bicego Corso di Laurea in Bioinformatica Dipartimento di Informatica - Università di Verona Definizioni preliminari

Dettagli

Strutture dati efficienti per la ricerca della similarità

Strutture dati efficienti per la ricerca della similarità Strutture dati efficienti per la ricerca della similarità Anche utilizzando i metodi di filtraggio visti in precedenza, il numero di confronti tra query e oggetti presenti nel database rimane alto. L efficienza

Dettagli

Indicizzazione terza parte e modello booleano

Indicizzazione terza parte e modello booleano Reperimento dell informazione (IR) - aa 2014-2015 Indicizzazione terza parte e modello booleano Gruppo di ricerca su Sistemi di Gestione delle Informazioni (IMS) Dipartimento di Ingegneria dell Informazione

Dettagli

Progetto e realizzazione di un sistema per la generazione di dialoghi in linguaggio naturale

Progetto e realizzazione di un sistema per la generazione di dialoghi in linguaggio naturale Progetto e realizzazione di un sistema per la generazione di dialoghi in linguaggio naturale Candidato: Daniele Mori Relatore: Chiar.mo Prof. Alessandro De Gloria Obiettivo Utilizzare tecniche NLP in contesti

Dettagli

RICERCA DELL INFORMAZIONE

RICERCA DELL INFORMAZIONE RICERCA DELL INFORMAZIONE DOCUMENTO documento (risorsa informativa) = supporto + contenuto analogico o digitale locale o remoto (accessibile in rete) testuale, grafico, multimediale DOCUMENTO risorsa continuativa

Dettagli

Sommario [1/2] Vannevar Bush Dalle Biblioteche ai Cataloghi Automatizzati Gli OPAC accessibili via Web Le Biblioteche Digitali

Sommario [1/2] Vannevar Bush Dalle Biblioteche ai Cataloghi Automatizzati Gli OPAC accessibili via Web Le Biblioteche Digitali Introduzione alle Biblioteche Digitali Sommario [1/2] Cenni storici Vannevar Bush Dalle Biblioteche ai Cataloghi Automatizzati Gli OPAC accessibili via Web Le Biblioteche Digitali Cos è una Biblioteca

Dettagli

WEB Information Retrieval

WEB Information Retrieval WEB Information Retrieval Materiale tratto dal corso di Gabriella Pasi Materiale tratto da cap. 13 Modern Information Retrieval by Ricardo Baeza-Yates and Berthier Ribeiro-Neto http://www.sims.berkeley.edu/~hearst/irbook/

Dettagli

Information Retrieval

Information Retrieval Information Retrieval Dario Rigolin Comperio srl CTO dario.rigolin@comperio.it Bologna 22 Maggio 2009 Master in Tecnologie OpenSource Agenda Presentazioni di rito Piccola introduzione sull'ir Cosa offre

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO BICOCCA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE FISICHE E NATURALI Corso di Laurea in Informatica

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO BICOCCA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE FISICHE E NATURALI Corso di Laurea in Informatica UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO BICOCCA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE FISICHE E NATURALI Corso di Laurea in Informatica Costruzione di un thesaurus per gli algoritmi di prossimità semantica DISCo LET

Dettagli

Sistemi Informativi Multimediali Indicizzazione multidimensionale

Sistemi Informativi Multimediali Indicizzazione multidimensionale Indicizzazione nei sistemi di IR (1) Sistemi Informativi Multimediali Indicizzazione multidimensionale ugusto elentano Università a Foscari Venezia La struttura fondamentale di un sistema di information

Dettagli

Università degli studi di Napoli Federico II

Università degli studi di Napoli Federico II Università degli studi di Napoli Federico II Facoltà di Sociologia Corso di Laurea in culture digitali e della comunicazione Corso di Elementi di informatica e web Test ingresso per il bilancio delle competenze

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA FACOLTÀ DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA INFORMATICA TESI DI LAUREA SPECIALISTICA FEATURE SELECTION IN SISTEMI DI CATEGORIZZAZIONE AUTOMATICA DI DOCUMENTI

Dettagli

TECNICHE E MODELLI PER LA RICERCA SEMANTICA SUL WEB UN APPROCCIO BASATO SU ONTOLOGIE

TECNICHE E MODELLI PER LA RICERCA SEMANTICA SUL WEB UN APPROCCIO BASATO SU ONTOLOGIE A. D. MCCXXIV UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Scuola di Dottorato in Ingegneria dell Informazione Dottorato di Ricerca in Ingegneria Informatica ed Automatica Comunità Europea Fondo Sociale

Dettagli

Gestione Dati Multimediali: Modelli, Indici, Interfacce, Applicazioni

Gestione Dati Multimediali: Modelli, Indici, Interfacce, Applicazioni Introduzione Gestione Dati Multimediali: Modelli, Indici, Interfacce, Applicazioni Ilaria Bartolini e Marco Patella DEIS Università di Bologna La diffusione di nuovi strumenti tecnologici di acquisizione

Dettagli

Introduzione all informatica (cosa è, di cosa si occupa) 9/2/2015 Informatica applicata alla comunicazione multimediale Cristina Bosco

Introduzione all informatica (cosa è, di cosa si occupa) 9/2/2015 Informatica applicata alla comunicazione multimediale Cristina Bosco Introduzione all informatica (cosa è, di cosa si occupa) 9/2/2015 Informatica applicata alla comunicazione multimediale Cristina Bosco Indice - Di cosa si occupa l informatica? - Cosa sono gli algoritmi?

Dettagli

INFORMATICA. Corso di Laurea in Scienze dell'educazione

INFORMATICA. Corso di Laurea in Scienze dell'educazione INFORMATICA Corso di Laurea in Scienze dell'educazione Introduzione all Informatica Docente: Mario Alviano Studio: Dipartimento di Matematica Cubo 30B 2 Piano Ricevimento: giovedì 18:30 19:30 (avvisare

Dettagli

Università degli studi di Genova. Implementazione e Valutazione di Tecniche di Information Retrieval basate su Stem, Lemma e Synset

Università degli studi di Genova. Implementazione e Valutazione di Tecniche di Information Retrieval basate su Stem, Lemma e Synset Università degli studi di Genova Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Corso di Diploma in Informatica Anno Accademico 2003/2004 Implementazione e Valutazione di Tecniche di Information Retrieval

Dettagli

Accesso ad archivi sonori

Accesso ad archivi sonori Accesso ad archivi sonori Nicola Orio Dipartimento di Ingegneria dell Informazione IV Scuola estiva AISV, 8-12 settembre 2008 Basi di dati Biblioteche e archivi digitali 2 Sistemi informativi e basi di

Dettagli

Indicizzazione. Fasi del processo di IR. Indicizzazione: due aspetti. Corpus: Costruzione delle viste logiche dei documenti: Termine indice

Indicizzazione. Fasi del processo di IR. Indicizzazione: due aspetti. Corpus: Costruzione delle viste logiche dei documenti: Termine indice Fasi del processo di IR Indicizzazione Information need text input Pre-process documents Parse Query Index Rank Indicizzazione: due aspetti Costruzione delle viste logiche dei documenti: Per ogni documento

Dettagli

Modelli di Information Retrieval: I modelli base

Modelli di Information Retrieval: I modelli base Modelli di Information Retrieval: I modelli base Gabriella Pasi 1 Università degli Studi di Milano Bicocca Via Bicocca degli Arcimboldi 8 e-mail: pasi@disco.unimib.it Struttura base di un IRS ARCHIVIO

Dettagli

Laboratorio di Informatica

Laboratorio di Informatica Laboratorio di Informatica Introduzione al Web WWW World Wide Web CdL Economia A.A. 2012/2013 Domenica Sileo Università degli Studi della Basilicata Introduzione al Web : WWW >> Sommario Sommario 2 n World

Dettagli

MANUALE UTENTE DELLA BIBLIOTECA VIRTUALE

MANUALE UTENTE DELLA BIBLIOTECA VIRTUALE MANUALE UTENTE DELLA BIBLIOTECA VIRTUALE Il sistema di ricerca della biblioteca virtuale permette di accedere in maniera rapida ai materiali didattici di interesse degli studenti presenti all interno del

Dettagli

GLOSSARIO DI ARCHITETTURA DELL INFORMAZIONE

GLOSSARIO DI ARCHITETTURA DELL INFORMAZIONE GLOSSARIO DI ARCHITETTURA DELL INFORMAZIONE di K A T H A G E D O R N, A R G U S A S S O C I A T E S MARZO 2 0 0 0 traduzione di: BARBARA WIEL MARIN DICEMBRE 2009 1 GLOSSARIO DI ARCHITETTURA DELL INFORMAZIONE

Dettagli

Metriche di discriminanza e caratteristica. No Author Given

Metriche di discriminanza e caratteristica. No Author Given Metriche di discriminanza e caratteristica No Author Given 1 Contents Metriche di discriminanza e caratteristica........................... 1 No Author Given 1 Teoria sulla capacità discriminante e caratteristica.................

Dettagli

Hardware, software e periferiche. Facoltà di Lettere e Filosofia anno accademico 2008/2009 secondo semestre

Hardware, software e periferiche. Facoltà di Lettere e Filosofia anno accademico 2008/2009 secondo semestre Hardware, software e periferiche Facoltà di Lettere e Filosofia anno accademico 2008/2009 secondo semestre Riepilogo - Concetti di base dell informatica L'informatica è quel settore scientifico disciplinare

Dettagli

Text mining ed analisi di dati codificati in linguaggio naturale. Analisi esplorative di dati testuali

Text mining ed analisi di dati codificati in linguaggio naturale. Analisi esplorative di dati testuali Text mining ed analisi di dati codificati in linguaggio naturale Analisi esplorative di dati testuali Il text mining: una definizione Data mining per dati destrutturati ovvero documenti codificati in linguaggio

Dettagli

SOFTWARE PER IL CONTROLLO ACCESSI STOP & GO

SOFTWARE PER IL CONTROLLO ACCESSI STOP & GO SOFTWARE PER IL CONTROLLO ACCESSI STOP & GO Descrizione L esigenza di sicurezza nella realtà aziendale è un fenomeno sempre più sentito e richiesto, e proprio per questo Solari ha realizzato un sistema

Dettagli

Information Retrieval

Information Retrieval os è l! L (IR) si occupa della rappresentazione, memorizzazione e organizzazione dell informazione testuale, al fine di rendere agevole all utente il soddisfacimento dei propri bisogni informativi.! Data

Dettagli

Annotazione automatica di immagini con sistemi desktop grid

Annotazione automatica di immagini con sistemi desktop grid Annotazione automatica di immagini con sistemi desktop grid Marco Ferrante (ferrante@csita.unige.it) Laura Lo Gerfo (logerfo@disi.unige.it) DISI - Università di Genova Tagging e retrieval di immagini Nell'annotazione

Dettagli

ANNOTAZIONE FUZZY E RETRIEVAL DI FORME MEDIANTE CLUSTERING SEMI-SUPERVISIONATO

ANNOTAZIONE FUZZY E RETRIEVAL DI FORME MEDIANTE CLUSTERING SEMI-SUPERVISIONATO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO DIPARTIMENTO DI INFORMATICA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INFORMATICA TESI DI LAUREA IN ELABORAZIONE DI IMMAGINI E TECNICHE FUZZY ANNOTAZIONE FUZZY E RETRIEVAL

Dettagli

Lezione 1. Introduzione e Modellazione Concettuale

Lezione 1. Introduzione e Modellazione Concettuale Lezione 1 Introduzione e Modellazione Concettuale 1 Tipi di Database ed Applicazioni Database Numerici e Testuali Database Multimediali Geographic Information Systems (GIS) Data Warehouses Real-time and

Dettagli

Text mining ed analisi di dati codificati in linguaggio naturale. Analisi esplorative di dati testualilezione

Text mining ed analisi di dati codificati in linguaggio naturale. Analisi esplorative di dati testualilezione Text mining ed analisi di dati codificati in linguaggio naturale Analisi esplorative di dati testualilezione 2 Le principali tecniche di analisi testuale Facendo riferimento alle tecniche di data mining,

Dettagli

Introduzione all'information retrieval

Introduzione all'information retrieval Corso di Ontologie e Semantic Web Introduzione all'information retrieval Stefano Montanelli Schema di riferimento Definizioni essenziali Modello booleano Modello vettoriale Valutazione Riferimenti bibliografici

Dettagli

Presentazione della Tesi di Laurea:

Presentazione della Tesi di Laurea: UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI "FEDERICO II" FACOLTA' DI INGEGNERIA Dipartimento di Informatica e Sistemistica Anno Accademico 1992-93 Presentazione della Tesi di Laurea: "Sistemi Informativi per la

Dettagli

Analisi delle opinioni dei clienti in ambito automotive: due casi studio

Analisi delle opinioni dei clienti in ambito automotive: due casi studio Analisi delle opinioni dei clienti in ambito automotive: due casi studio Negli ultimi anni le decisioni strategiche o di business di un azienda si affidano sempre più alla tecnologia: nuovi strumenti di

Dettagli

Elementi di Informatica. ( Lezione II, parte I ) Sistemi di numerazione: binario, ottale ed esadecimale

Elementi di Informatica. ( Lezione II, parte I ) Sistemi di numerazione: binario, ottale ed esadecimale Elementi di Informatica ( Lezione II, parte I ) Sistemi di numerazione: binario, ottale ed esadecimale Il sistema di numerazione posizionale decimale Nella numerazione posizionale ogni cifra del numero

Dettagli

CIRCUITI INTELLIGENTI Parte 5: PCA e ICA

CIRCUITI INTELLIGENTI Parte 5: PCA e ICA Ing. Simone SCARDAPANE Circuiti e Algoritmi per l Elaborazione dei Segnali Anno Accademico 2012/2013 Indice della Lezione 1. Analisi delle Componenti Principali 2. Auto-Associatori 3. Analisi delle Componenti

Dettagli

Eseguire ricerche in Internet

Eseguire ricerche in Internet 1. Riesame delle conoscenze 2. Stampa e Anteprima di stampa con il browser 3. Gestione Preferiti 4. Utilizzo avanzato dei motori di ricerca 5. Ricerche per categorie (Immagini, Musica, Gruppi, News...)

Dettagli

L archiviazione elettronica dei disegni tecnici

L archiviazione elettronica dei disegni tecnici L archiviazione elettronica dei disegni tecnici I documenti prodotti dalle aziende sono tutti importanti, così come è importante la loro corretta archiviazione e gestione. In particolare, si può affermare

Dettagli

Rapporto tecnico contenente la selezione dei dataset per l addestramento e la convalida del caso di studio relativo all analisi web

Rapporto tecnico contenente la selezione dei dataset per l addestramento e la convalida del caso di studio relativo all analisi web Rapporto tecnico contenente la selezione dei dataset per l addestramento e la convalida del caso di studio relativo all analisi web 16 febbraio 2015 Indice 1 Individuazione dei dataset 1 2 Dataset Repositories

Dettagli

Tecniche di annotazione per contenuti multimediali

Tecniche di annotazione per contenuti multimediali Tecniche di annotazione per contenuti multimediali Tecniche di annotazione per contenuti multimediali Sommario 2 Introduzione Annotazioni Audio Annotazioni di Immagini Annotazioni di Video Tecniche di

Dettagli

browser Tipologia dei dati e organizzazione delle informazioni Sistemi di indicizzazione e recupero

browser Tipologia dei dati e organizzazione delle informazioni Sistemi di indicizzazione e recupero Tipologia dei dati e organizzazione delle informazioni Sistemi di indicizzazione e recupero 7. Ricerca delle informazioni in rete, browsers, portali, motori di ricerca browser Un browser è un programma

Dettagli

XML Retrieval Emanuele Panzeri

XML Retrieval Emanuele Panzeri Corso di Information Retrieval XML Retrieval Emanuele Panzeri panzeri@disco.unimib.it Università degli Studi di Milano Bicocca XML? extensible Markup Language Linguaggio definito come standard dal World

Dettagli

Tecniche di DM: Alberi di decisione ed algoritmi di classificazione

Tecniche di DM: Alberi di decisione ed algoritmi di classificazione Tecniche di DM: Alberi di decisione ed algoritmi di classificazione Vincenzo Antonio Manganaro vincenzomang@virgilio.it, www.statistica.too.it Indice 1 Concetti preliminari: struttura del dataset negli

Dettagli

Lezione 2 Gestione del testo

Lezione 2 Gestione del testo Lezione 2 Gestione del testo Pasquale Savino ISTI - CNR Sommario La gestione dei dati in una Biblioteca Digitale Acquisizione Rappresentazione Indicizzazione Ricerca Conservazione Gestione del testo Gestione

Dettagli

Esplorazioni e visualizzazioni Rocco Tripodi rocco@unive.it

Esplorazioni e visualizzazioni Rocco Tripodi rocco@unive.it Università Ca Foscari di Venezia Linguistica Informatica Mod. 1 Anno Accademico 2010-2011 Esplorazioni e visualizzazioni Rocco Tripodi rocco@unive.it Schema Input Text Teoria informazione Espressioni Regolari

Dettagli

Corso di Basi di Dati Multimediali

Corso di Basi di Dati Multimediali Corso di Basi di Dati Multimediali Lezione su: MMDBMS (Multimedia Data Base Manage System) Studente; Enrico Leone Matr. 961/142 Basi di Dati Multimediali Multimedia Database Manage System Deve supportare

Dettagli

Pedigree Documentazione aggiuntiva Corso di reperimento dell informazione a.a. 2005/2006 prof.sa Maristella Agosti

Pedigree Documentazione aggiuntiva Corso di reperimento dell informazione a.a. 2005/2006 prof.sa Maristella Agosti Pedigree Documentazione aggiuntiva Corso di reperimento dell informazione a.a. 25/26 prof.sa Maristella Agosti Argenton Matteo Buzzi Lorenzo Gatto Giorgio Molinaro Matteo Zorzan Emmanuele Prestazioni

Dettagli

IL PROBLEMA DELLA RICERCA DI INFORMAZIONI su Internet e sul web

IL PROBLEMA DELLA RICERCA DI INFORMAZIONI su Internet e sul web IL PROBLEMA DELLA RICERCA DI INFORMAZIONI su Internet e sul web GLI INTERROGATIVI 1. Perché Internet è diventato il più grande contenitore di informazioni del mondo? 2. Perché non è sempre facile reperire

Dettagli

TEXT MINING, RECUPERARE L'INFORMAZIONE NASCOSTA

TEXT MINING, RECUPERARE L'INFORMAZIONE NASCOSTA TEXT MINING, RECUPERARE L'INFORMAZIONE NASCOSTA FEDERICO NERI (neri@synthema.it) REMO RAFFAELLI (raffaelli@synthema.it) - intervento di Remo Raffaelli - SYNTHEMA Lexical Systrems lab Lungarno Mediceo 40,

Dettagli

Riconoscimento di eventi in video mediante l utilizzo di string-kernel

Riconoscimento di eventi in video mediante l utilizzo di string-kernel Università degli Studi di Firenze Facoltà di Ingegneria - Dipartimento di Sistemi e Informatica Tesi di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica Riconoscimento di eventi in video mediante l utilizzo

Dettagli

Progetto Campus Virtuale (CUP e62e09000030002) Acquisizione di servizi. Porting e sviluppo di nuove funzioni DBMS del sistema di Workflow Management

Progetto Campus Virtuale (CUP e62e09000030002) Acquisizione di servizi. Porting e sviluppo di nuove funzioni DBMS del sistema di Workflow Management Progetto Campus Virtuale (CUP e62e09000030002) Acquisizione di servizi Porting e sviluppo di nuove funzioni DBMS del sistema di Workflow Management Allegato tecnico 1 Premessa Il DBMS attualmente in uso

Dettagli

Tecniche semi-automatiche per l annotazione semantica di dati multimediali

Tecniche semi-automatiche per l annotazione semantica di dati multimediali Alma Mater Studiorum Università degli Studi di Bologna Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Tesi di Laurea in Sistemi Informativi LS Tecniche semi-automatiche per l annotazione

Dettagli

Book 1. Conoscere i computer. Cos'è un dispositivo: Hardware, Software, Sistemi operativi e Applicazioni.

Book 1. Conoscere i computer. Cos'è un dispositivo: Hardware, Software, Sistemi operativi e Applicazioni. Book 1 Conoscere i computer Cos'è un dispositivo: Hardware, Software, Sistemi operativi e Applicazioni. Centro Servizi Regionale Pane e Internet Redazione a cura di Roger Ottani, Grazia Guermandi, Sara

Dettagli

L archiviazione e la catalogazione

L archiviazione e la catalogazione Agostina Lavagnino L archiviazione e la catalogazione Il sistema di catalogazione AESS In collaborazione con l Istituto per le Tecnologie della Costruzione ITC CNR, è stata elaborata una procedura informatica

Dettagli

ISTITUTO d IstruzIone Superiore A. righi

ISTITUTO d IstruzIone Superiore A. righi I.T.S. A. Righi M. I. U. R. Unione Europea ISTITUTO d IstruzIone Superiore A. righi Istituto Tecnico Statale Attività Sociali M.Guerrisi PROGRAMMA SVOLTO TECNOLOGIE INFORMATICHE CLASSI: PRIMA SEZ: B PROF:

Dettagli

Di testi ed immagini

Di testi ed immagini Università Cattolica del Sacro Cuore - Brescia 23/5/2005 Parte I: Richiami di algebra lineare Parte II: Applicazioni Sommario della Parte I 1 Diagonalizzabilità di una matrice Autovalori ed autovettori

Dettagli

WOSM (World Open Source Monitoring): Il migliore sistema al mondo di media intelligence

WOSM (World Open Source Monitoring): Il migliore sistema al mondo di media intelligence 1 WOSM (World Open Source Monitoring): Il migliore sistema al mondo di media intelligence WOSM è un sistema di media monitoring unico al mondo. Restituisce percorsi di lettura dei dati trasversali, fruibili,

Dettagli

Motori di ricerca e Directory

Motori di ricerca e Directory Motori di ricerca e Directory Relatore: Andrea Baioni (abaioni@andreabaioni.it) Utilizzo dei Motori di Ricerca il 93% degli italiani online ritiene i motori di ricerca lo strumento più efficace per cercare

Dettagli

Che cos'è e come funziona un motore di ricerca

Che cos'è e come funziona un motore di ricerca Che cos'è e come funziona un motore di ricerca Un motore di ricerca è un sistema automatico che analizza un insieme di dati raccolti e restituisce un indice dei contenuti disponibili, classificandoli in

Dettagli

dei documenti audiovisivi e delle informazioni

dei documenti audiovisivi e delle informazioni I criteri di usabilità e l organizzazione on-line dei documenti audiovisivi e delle informazioni Ornella Nicotra A.A. 2001-2002 Modulo europeo Action Jean Monnet Scuola Speciale per Archivisti e Bibliotecari

Dettagli

Ricerca di informazioni nelle banche dati giuridiche

Ricerca di informazioni nelle banche dati giuridiche Informatica giuridica A.A. 2005-06 Ricerca di informazioni nelle banche dati giuridiche Parte I Avv. Chiara Giovanna Bernardi bernardi@cirfid.unibo.it Definizioni NEL LINGUAGGIO COMUNE: Data base = base

Dettagli

IL SOFTWARE. Giada Agostinacchio Classe 2^ Beat ISIS G.Meroni Lissone Anno Scolastico 2007/2008

IL SOFTWARE. Giada Agostinacchio Classe 2^ Beat ISIS G.Meroni Lissone Anno Scolastico 2007/2008 IL SOFTWARE Giada Agostinacchio Classe 2^ Beat ISIS G.Meroni Lissone Anno Scolastico 2007/2008 CHE COS È IL SOFTWARE In Informatica il termine Software indica l insieme dei programmi che consentono un

Dettagli

Tecnologie informatiche - Parte 1. Hardware

Tecnologie informatiche - Parte 1. Hardware Tecnologie informatiche - Parte 1. Hardware 1. Introduzione. I segnali binari. La parola informatica deriva dal termine francese informatique: è la fusione di due parole information e automatique che significa

Dettagli

OPERA OMNIA MULTIMEDIALE BEATO GIACOMO ALBERIONE AIUTO PER "CERCA NEL TESTO"

OPERA OMNIA MULTIMEDIALE BEATO GIACOMO ALBERIONE AIUTO PER CERCA NEL TESTO OPERA OMNIA MULTIMEDIALE BEATO GIACOMO ALBERIONE AIUTO PER "CERCA NEL TESTO" Lo strumento cerca nel testo permette una ricerca: nei testi di don Alberione divisi per punti (i numeri a bordo pagina dell

Dettagli

WEB MARKETING. Indicizzazione nei motori di ricerca. SCHEDA PRODOTTO Versione 1.1

WEB MARKETING. Indicizzazione nei motori di ricerca. SCHEDA PRODOTTO Versione 1.1 WEB MARKETING nei motori di ricerca SCHEDA PRODOTTO Versione 1.1 1 1. INTRODUZIONE I motori di ricerca sono la funzione più utilizzata sul web e sono secondi solo alla posta elettronica nella lista delle

Dettagli

Tecnologia dell'informazione e della Comunicazione (TIC) Modulo 2: Informazione, dati e codifica

Tecnologia dell'informazione e della Comunicazione (TIC) Modulo 2: Informazione, dati e codifica Tecnologia dell'informazione e della Comunicazione (TIC) Modulo 2: Informazione, dati e codifica Informazione: è lo scambio di conoscenza tra due o più persone nonché il significato che le persone coinvolte

Dettagli

SOFTWARE PER LA RILEVAZIONE DEI TEMPI PER CENTRI DI COSTO

SOFTWARE PER LA RILEVAZIONE DEI TEMPI PER CENTRI DI COSTO SOFTWARE PER LA RILEVAZIONE DEI TEMPI PER CENTRI DI COSTO Descrizione Nell ambito della rilevazione dei costi, Solari con l ambiente Start propone Time&Cost, una applicazione che contribuisce a fornire

Dettagli

Informatica per le discipline umanistiche 2 lezione 12

Informatica per le discipline umanistiche 2 lezione 12 Informatica per le discipline umanistiche 2 lezione 12 Nella lezione precedente: In realtà non tutto il data mining è dettato dagli interessi economici (commercial) data mining Abbiamo visto risvolti commerciali

Dettagli

WEB Information Retrieval

WEB Information Retrieval WEB Information Retrieval Gabriella Pasi Materiale tratto da cap. 13 Modern Information Retrieval by Ricardo Baeza-Yates and Berthier Ribeiro-Neto http://www.sims.berkeley.edu/~hearst/irbook/ Web Può essere

Dettagli

Descrizione della Ricerca

Descrizione della Ricerca Descrizione della Ricerca I contenuti web consentono il download, ovvero non sono protetti, fatti salvi i diritti inalienabili degli autori. La convenzione di Basilea offre i termini di diritto per l utilizzo

Dettagli

Sorgenti autorevoli in ambienti hyperlinkati.

Sorgenti autorevoli in ambienti hyperlinkati. Sorgenti autorevoli in ambienti hyperlinkati. La qualità di un metodo di ricerca richiede la valutazione umana dovuta alla soggettività inerente alla nozione di rilevanza. I motori di ricerca correnti,

Dettagli

Base Dati Introduzione

Base Dati Introduzione Università di Cassino Facoltà di Ingegneria Modulo di Alfabetizzazione Informatica Base Dati Introduzione Si ringrazia l ing. Francesco Colace dell Università di Salerno Gli archivi costituiscono una memoria

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO "LEONARDO DA VINCI" - RC PROGRAMMA DI INFORMATICA A.S. 2014/15 - CLASSE: I Q - Indirizzo Scienze applicate Prof Miritello Rita

LICEO SCIENTIFICO LEONARDO DA VINCI - RC PROGRAMMA DI INFORMATICA A.S. 2014/15 - CLASSE: I Q - Indirizzo Scienze applicate Prof Miritello Rita LICEO SCIENTIFICO "LEONARDO DA VINCI" - RC PROGRAMMA DI INFORMATICA A.S. 2014/15 - CLASSE: I Q - Indirizzo Scienze applicate Modulo 1: Introduzione all informatica Fondamenti di teoria della elaborazione

Dettagli

Indice. 1 Introduzione 5

Indice. 1 Introduzione 5 Sommario I servizi di microblogging come Twitter sono in costante diffusione e vengono utilizzati sempre più spesso per condividere opinioni e commenti. In questo lavoro di tesi abbiamo estratto un insieme

Dettagli

Cosa abbiamo visto nella lezione precedente..

Cosa abbiamo visto nella lezione precedente.. Cosa abbiamo visto nella lezione precedente.. Lezione 3 Gestione immagini ed audio 1 Gestione dei dati in una Biblioteca Digitale Acquisizione Rappresentazione Indicizzazione Ricerca Conservazione Gestione

Dettagli

Scuola Secondaria di Primo Grado Anna Frank Nome Cognome classe anno sc. 2008/09 INFORMATICA

Scuola Secondaria di Primo Grado Anna Frank Nome Cognome classe anno sc. 2008/09 INFORMATICA Scuola Secondaria di Primo Grado Anna Frank Nome Cognome classe anno sc. 2008/09 INFORMATICA Il termine informatica riassume due parole, informazione automatica, e si occupa dei sistemi per l elaborazione

Dettagli

La Laurea Magistrale in Informatica 2014-15

La Laurea Magistrale in Informatica 2014-15 Università degli studi di Udine La Laurea Magistrale in Informatica 2014-15 Consiglio del Corso di Studi (CCS) in Materie Informatiche Aprile 2014 E-mail: tutoratoinformatica@uniud.it Il piano di studi

Dettagli

Comprendere cosa è Internet e sapere quali sono i suoi principali impieghi. 25/09/2011 prof. Antonio Santoro

Comprendere cosa è Internet e sapere quali sono i suoi principali impieghi. 25/09/2011 prof. Antonio Santoro Comprendere cosa è Internet e sapere quali sono i suoi principali impieghi. 1 Internet è una rete che collega centinaia di milioni di computer in tutto il mondo 2 Le connessioni sono dei tipi più disparati;

Dettagli

Semantica: un sistema per l indicizzazione, il retrieval semantico di learning objects e la generazione automatica di corsi didattici

Semantica: un sistema per l indicizzazione, il retrieval semantico di learning objects e la generazione automatica di corsi didattici Tesi di laurea Semantica: un sistema per l indicizzazione, il retrieval semantico di learning objects e la generazione automatica di corsi didattici Anno Accademico 2007/2008 Relatori Ch.mo prof. Angelo

Dettagli

Informatica e Bioinformatica: Sistemi Operativi

Informatica e Bioinformatica: Sistemi Operativi Informatica e Bioinformatica: Sistemi Operativi 11 marzo 2013 Macchina Hardware/Software Sistema Operativo Macchina Hardware La macchina hardware corrisponde alle componenti fisiche del calcolatore (quelle

Dettagli

POR Regione Campania 2000-2006 Misura 3.14. Promozione della partecipazione Femminile al Mercato del Lavoro. Dispensa

POR Regione Campania 2000-2006 Misura 3.14. Promozione della partecipazione Femminile al Mercato del Lavoro. Dispensa DISPENSA I.C.T. POR Regione Campania 2000-2006 Misura 3.14 Promozione della partecipazione Femminile al Mercato del Lavoro Dispensa IL SEARCH ENGINE RANKING, PER CONQUISTARE LA PRIMA PAGINA DEI MOTORI

Dettagli

I.S.I.S. Duca degli Abruzzi

I.S.I.S. Duca degli Abruzzi I.S.I.S. Duca degli Abruzzi Obiettivo D4-FSE-2011-74 - CATANIA Test di valutazione delle competenze di ingresso - Esperto: Prof.ssa Carmen VITTORIO Nome: Data: Gentile corsista, dopo aver riflettuto brevemente,

Dettagli

Canale Web Aerospaziale Edizione 2011-2012 Concorso a premi Space Adventure. Premessa

Canale Web Aerospaziale Edizione 2011-2012 Concorso a premi Space Adventure. Premessa Canale Web Aerospaziale Edizione 2011-2012 Premessa L Agenzia Spaziale Italiana ha tra i suoi obiettivi principali quello della diffusione della ricerca scientifica e tecnologica applicata al campo aerospaziale

Dettagli

Dalla filosofia all informatica: Ontologia una concettualizzazione di un dominio condiviso

Dalla filosofia all informatica: Ontologia una concettualizzazione di un dominio condiviso Professionisti della conoscenza, www.cstadvising.com Per info: dott. Massimiliano Miglio +39 328.91.66.816 E-mail: advising@cstadvising.com m.miglio@cstadvising.com Dalla filosofia all informatica: Ontologia

Dettagli

Webinar e Manuale Operativo Tecnica di Trading

Webinar e Manuale Operativo Tecnica di Trading Webinar e Manuale Operativo Tecnica di Trading Intraday guida passo passo per operare su time frame H1 e 5/15/30 min v.1.2 29 Novembre 2011 19:30 Premessa Per fare trading ci vuole la giusta mentalità

Dettagli