Come installare SAP 5.0 partendo da un server (o PC) vergine.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Come installare SAP 5.0 partendo da un server (o PC) vergine."

Transcript

1 Come installare SAP 5.0 partendo da un server (o PC) vergine. Indice Inventario...2 Installazione dell ambiente...3 Installazione di Oracle...4 Installazione di SAP Solution Manager 3.1 (3.2)...6 Generare la chiave SAP Solution Manager Key...9 Installazione di SAP 5.0 / SAP ERP 2004 / ECC 5.0 (IDES)...10 Central Instance...10 Database Instance...12 Installazione della SAP GUI Accesso all ambiente SAP e SAP IDES...15 Attivazione della licenza definitiva...16 Installazione della lingua italiana...18 Installazione degli Help...20 Altre informazioni...21 Redatto da : Enzo Grasseni il

2 Inventario Prima di iniziare assicuratevi d avere a disposizione quanto segue : Server o PC con le seguenti caratteristiche minime: Pentium 4 o AMD 2 Gigabyte,1 Giga di RAM (Meglio 2),80 Giga HD (per sap normale) 120 Gigabyte per IDE, lettore DVD. L ideale sarebbe aver due dischi fissi, uno su cui installare il sistema operativo ed uno SAP Video, mouse e tastiera Connessione ad internet per gli aggiornamenti del sistema operativo Dischi del sistema operativo Windows 2000 ADVANCED SERVER IN INGLESE Service pack 4 in inglese DVD di installazione oracle patch (almeno la 04 ma si può arrivare alla 06) Solution Manger 3.1 (meglio 3.2) DVD di installazione delle lingua italiana, attenzione non è presente nei dischi IDES Paccheto di installazione con tutti i DVD per SAP 5.0 (SAP ERP 2004) + patch oppure IDES 5.0 Java runtime Driver delle periferiche video, lan, modem, sonoro ecc, relativi al sistema operativo Windows 2000 ADVANCED SERVER, in pratica vanno bene quelli di windows Redatto da : Enzo Grasseni il

3 Installazione dell ambiente L installazione di tutto l ambiente richiede circa 1,5 ore (inclusi gli aggiornamenti windows in rete con ADLS 1,2 megabyte) Installate il sistema operativo Windows 2000 ADVANCED SERVER inglese (attenzione altre versioni od altre lingue potrebbero portare a problemi) Formattare il disco con un'unica partizione del disco, IMPORTANTE lasciare la lingua inglese ma impostare la lingua italiana per la tastiera. SAP supporta solo la lingua inglese e l installazione di Oracle riconosce in automatico la lingua, se impostiamo la lingua italiana installerà Oracle in italiano e questo non è supportato da SAP (almeno ufficialmente). Al termine dell installazione aggiornare, se necessario, con i driver video, sonori, modem, lan ecc. Creare la cartella TEMP sulla root, servirà per copiare alcuni file di comodo, come quelli relativi al passo successivo. Aggiornare il sistema con service pack 4 inglese (EN) per windows 2000 ed applicare tutte le patch necessarie (microsoft update), al fine di garantire la sicurezza del sistema. ATTENZIONE, non installare antivirus in quanto potrebbero inficiare il funzionamento di SAP. Assegnare un indirizzo IP al sistema Impostare nella condivisione file e stampanti per reti microsoft il flag su : Maximize data throughput for ntework application. Impostare nelle variabili di sistema (impostazioni/pannello di controllo/ Sistema/ avanzate/ variabili d ambiente/ variabili di sistema) il parametro : QOSDISABLE = 1. Impostare un file di swap adeguato : (impostazioni /pannello di controllo/ System/ advanced/ performance option/ virtual memory change/ ) initial size byte = 4095 Maximum size = 4095 Installare Java Impostare la varibile di sistema JAVA_HOME con la cartella in cui risiede JAVA (C:\program_files\java\j2re1.4.2_10) Connettere il sistema alla rete importante per l installazione di SAP, altrimenti non creerà il database. Impostare il file hosts con l indirizzo IP impostato ed il nome del computer (c:\windows\system32\drivers\etc\hosts) L ambiente è ora pronto Redatto da : Enzo Grasseni il

4 Installazione di Oracle L installazione di tutto l ambiente richiede circa 30 minuti (inclusa la copia dei file in locale) Copiare il contenuto del disco Oracle nella cartella C:\temp, è sufficiente copiare le tre cartelle dei tre CD (ORA92_1,ORA92_2,ORA92_3). Cancellare o rinominare il file : ora92_1\nt\i386\stage\components\oracle.swd.jre\ \1\datafiles\ expanded\jre\win32\bin\symcjit.dll ora92_3\nt\i386\patches\stage\components\oracle.swd.jre\ \1\datafiles\ expanded\jre\win32\bin\symcjit.dll Meglio cercarli con search di windows, questo file impedisce la corretta installazione di oracle e la sua cancellazione è il solo motivo della copia su disco fisso. Installare oracle con il comando : \ORA92_1\NT\I386\sapserver.cmd Name = <sid>920 Path = c:\oracle\<sid>\920 Dove: <sid> = nome di tre caratteri da dare al sistema SAP (esempio PRD per produzione, TST per test, SVI per sviluppo ecc.) 920 = versione del sistema oracle Create Database = NO (verrà creato da SAP successivamente) Il passo successivo visualizza quanto si andrà ad installare, confermare con INSTALL Nel corso dell installazione il sistema richiederà i dischetti successivi, impostare la cartella in cui sono stati copiati sul disco fisso (esempio : \Temp\ORA92_2. \TEMP\ORA92_3 ) ATTENZIONE L installazione potrebbe interrompersi in modo misterioso o per un errore del tipo language java, in questo caso ripetere l installazione, di norma al secondo tentativo il tutto funziona correttamente. Apporre il flag alla domanda Esegue una configurazione standard e continuare l installazione. Al termine il sistema torna alle richieste iniziale, uscire con Exit. Controllare che i servizi siano attivi : Mettere in manuale il servizio OraclexxxxxAgent, dopo averlo disattivato, questo è un agente che se attivo non fa chiudere Oracle in automatico allo shutdown del sistema. Comunque se anche lo lasciate attivo durante l installazione non procura problemi. Passiamo ora ad installare la patch per Oracle. Redatto da : Enzo Grasseni il

5 Prima di tutto chiudere i due servizi oracle attivi : OracleXXXYYYAgent e OracleXXXYYYListener. Eseguire il setup della patch oracle , in fase di installazione scegliere o precisare l oracle appena installato : <sid>920. Potrebbe essere necessario aggiornare prima il pacchetto di installazione di Oracle (OUI ) e successivamente applicare la patch, in questo caso il sistema ha il problema di lasciare aperto un servizio, impedendo l aggiornamento della patch. Il messaggio d errore chiede di chiudere il servizio Distribuited Transaction Coordinator, andare nei servizi e chiuderlo, quindi proseguire l installazione con Retray. Per ultimo impostare la variabile d ambiente ORACLE_SID (obbligatoria per installare SAP, nelle versioni precedenti si doveva definire la variabile d ambiente ORACLE_HOME) come : ORACLE_SID = d:\<sid>\nnn dove d: = disco in cui è installato il database, <sid> è il nome che avete dato al sid e nnn è il numero della versione (920) Oracle 9.2 è ora pronto ad accogliere SAP Solution Manager oppure SAP R/3 Redatto da : Enzo Grasseni il

6 Installazione di SAP Solution Manager 3.1 (3.2) L installazione di tutto l ambiente richiede circa 3 ore (con la copia dei file in locale) Solution Manager serve per ottenere il numero di licenza per l installazione di SAP 5.0, vedi nota OSS (SAP Solution Manager Key) Pere generare successivamente la chiave vedi nota OSS Copiare le quattro cartelle del DVD Export EXP1,2,3,4 nella cartella Temp del disco fisso, questa operazione è importante in quanto evita di fare la funzione diskjokey cambiando continuamente i dischi ed evita che il sistema abbia delle disfunzioni durante il cambio dei dischi. Inserire il DVD ed eseguire il programma : IM1\sapinst\nt\setup.cmd Confermare l accettazione della licenza Confermare l installazione Standard A questo punto il computer potrebbe richiedere un riavvio del sistema in quanto trova in uso una DLL. Al riavvio il sistema riprenderà l installazione. Confermare tutti i dati presentati per continuare l installazione e rispondere OK alle richieste successive. Selezionare SAP Solution Manager 3.1 for Oracle Default NEXT / I AGREE (per la licenza) SAP System ID = <sid> (TST) Selezionare central istance Instance number 00 NEXT per confermare I dati della successive richiesta Selezionare Local installation in quanto si tratta di una installazione a perdere, ottenuta la chiave cancelleremo il tutto. Confermare il drive Confermare il database Inserire la password per utente :tstadm (obbligatoria) Inserire la password per utente: sapservicetst (obbligatoria) Redatto da : Enzo Grasseni il

7 Viene richiesto dove risiede il kernel 6.20, selezionare la colonna Package location, quindi selezionare il DVD e quindi la cartella K1. Confermare con OK Lasciare i dati di default e confermare con NEXT. L operazione richiede circa 10 minuti (pentium 4 2,5 Gigabyte), a volte il sistema sembrerà fermo, al termine il sistema avrà caricato la central instance, manca a questo punto l installazione del database. Rinominare la cartella c:\sapinst ORACLE MASTER DVD, affinché sia possibile rieseguire l installazione nuovamente e scegliere l opzione di installazione del database anziché della central instance. Ripartire l installazione con : IM1\sapinst\nt\setup.cmd Confermare l accettazione della licenza Confermare l installazione Standard Confermare tutti i dati presentati per continuare l installazione e rispondere OK alle richieste successive. Selezionare SAP Solution Manager 3.1 for Oracle Default Selezionare DATABASE INSTANCE Confermare l installazione in un nuovo database Si presenteranno le medesime domande viste sopra, confermarle tutte incluse le password e la location d:\k1 Se lavorate con un unico disco fisso ignorare il warning che avvisa del fatto che la situazione non è quella ottimale. Confermare il default LISTNER Anche alla domanda successiva il default Alla richiesta della nuova package location, inserire il DVD con SAP SOLUTION MANAGER 3.1 Support release 1 / Export Impostare c:\temp\exp1 Redatto da : Enzo Grasseni il

8 Confermare tutti i dati default, TRANNE LA RICHIESTA NUMBER OF PARALLEL JOB CHE DEVE ESSERE MESSO A 1. Alla richiesta di dove risiedono gli altri CD, impostare in modo analogo al primo : c:\temp\exp2,3,4. Le password sono : SAP CHANGE_ON_INSTALL MANAGER Impostare NO MNLS support required Inizierà il processo di creazione del Database che richiederà circa 1 ora (Pentium 4 2,5 giga) Nel caso in cui l installazione terminasse con errore può essere riavviata con : Start/Programs/SAPinst ORACLE MASTER DVD SAPinst server with GUI. Oppure con Retray Redatto da : Enzo Grasseni il

9 Generare la chiave SAP Solution Manager Key Installare la sap Gui 640 ed accedere al sistema SAP Solution Manager Avviare System Landscape Maintenance, transazione SMSY Selezionare la voce System e con il tasto destro del mouse Create New System Inserire l ID del sistema di cui si vuole la chiave Selezionare il prodotto (ECC, quindi 5.0) Salvare Dal menù selezionare Other Object Compilare il campo System (con un match code dovreste vedere quello appena inserito) Selezionare il pulsante Generate Installation/Upgrade key ha l icona della chiave Inserire i dati necessari come (numero di sistema, generalmente 00) In Message server si dovrà inserire l host name del server (il nome dato al PC) Confermare con il pulsante Generate. Prendere nota della chiave Ecco alcune chiavi (attenzione alle maiuscole) LAB / 00 /saptest LAB / 01/saptest IDE / 00 / saptest IDE / 01/ saptest PRD / 00 / saptest PRD / 01/ saptest 18DCDE199E 18DCDE199F 1DD9D9199E 1DD9D9199F 04CFD8199E 04CFD8199F Redatto da : Enzo Grasseni il

10 Installazione di SAP 5.0 / SAP ERP 2004 / ECC 5.0 (IDES) L installazione dell ambiente richiede circa : 2 ore per la copia di tutti i DVD in locale 20 minuti per l installazione della Central Instance 14 ore per l installazione del Database Instance Tutti i dati sono calcolati per un ambiente IDES ATTENZIONE NEL CASO IN CUI SI VOLESSE ATTIVARE LA VERSIONE IDES INSERIRE I DISCHETTI APPROPRIATI Se avete installato SAP Solution Manager vi consiglio, dopo aver preso nota della chiave necessaria di formattare il PC e ripetere da capo l installazione dell ambiente e di Oracle, i due sistemi su un solo PC non convivono facilmente, questo non vuol dire che è impossibile farli convivere con un apposito studio, certo è che con le istruzioni che seguono SAP non si potrebbe installare. I passaggi sono due (pressò identici come istruzioni ma differenti neol tempo di realizzazione), il primo passaggio crea la Central instance, il secondo il database (con i dati degli esempi nel caso di IDES). Prima di procedere si dovrà definire la seguenti variabili d ambiente SAPDATA_HOME, identica a ORACLE_SID: d:\<sid>\nnn dove d: = disco in cui è installato il database, <sid> è il nome che avete dato al sid e nnn è il numero della versione (920) Central Instance Posizionarsi IM01_NT_I386\SAPINST\NT\I386\sapinst.exe per avviare l installazione. Al menù selezionare : SAP ERP 2004 SR1 / ABAP System / Oracle / Non-Unicode/ Central instance installation, NEXT. Se viene richiesto il logoff rispondere OK, al nuovo logon il processo di installazione dovrebbe ripartire in automatico. Impostare i parametri del sistema e la chiave Cambiare in Local installation e confermare i parametri standard Alla richiesta su quale disco installare scegliere il disco più appropriato (io ho scelto il più capiente dei due che avevo) Alla domanda successiva confermare i parametri proposti Redatto da : Enzo Grasseni il

11 Impostare le password del sap system administrator e del sap system service administrator, il mio consiglio è quello di impostare una medesima password per tutto, questa potrà essere cambiata una volta installato il sistema. Impostare la cartella in cui risiede il Kernel DVD, si consiglia di copiare questo disco in una cartella temporanea. Si tratta del disco etichettato come : SAP NEtWEAVER 04 / SAP Kernel 640. La cartella da copiare è la K1. Il flag check location permette un controllo immediato della correttezza del disco/ cartella inserita. Tuttavia se si lavoro con i soli DVD potrebbe essere d impaccio. Alla domanda successiva confermare i parametri proposti Impostate la cartella relativa al Java DVD, si trova nel DVD SAP NETWEATER 04 / SAP web as JAVA / IGS nel caso non sappiate quale cartella copiare, considerate di impostare la casella Copy Package (esempio c:\temp\) copierà lui i dati necessari). Oppure copiate in locale l intero DVD. A questo punto avviare la prima parte dell installazione con START. ATTENZIONE A volte il sistema si ferma con messaggi d errore (anche più volte), prima di procedere con le indagini provate con il tasto Retray il più delle volte funziona. Redatto da : Enzo Grasseni il

12 Database Instance Riavviare il sistema e procedere con la seconda parte dell installazione Posizionarsi IM01_NT_I386\SAPINST\NT\I386\sapinst.exe per avviare l installazione. Al menù selezionare : SAP ERP 2004 SR1 / ABAP System / Oracle / Non-Unicode/ Database instance installation, NEXT. Impostare il SAP System Identification (ID, lo stesso impostato nella Central instance) Confermare standard installation Alla domanda successiva confermare i parametri proposti Alla domanda successiva confermare i parametri proposti Alla domanda successiva confermare i parametri proposti Cambiare in Local installation e confermare i parametri standard Alla richiesta su quale disco installare scegliere il disco più appropriato (io ho scelto il più capiente dei due che avevo) Alla domanda successiva confermare i parametri proposti Se avete scelto uno stesso disco per la Central instance ed il Database vi comparirà un messaggio d avvertimento, proseguire con NEXT. Impostare le password del sap system administrator e del sap system service administrator, dovranno essere le stesse impostate per la Central instance. Impostare la cartella in cui risiede il Kernel DVD. Alla domanda successiva confermare i parametri proposti Alla domanda successiva confermare i parametri proposti Alla domanda successiva confermare i parametri proposti Impostate la cartella relativa all EXPORT DVD, si trova nel primo dei quattro DVD Export, la cartella è EXP1. Impostare su quale disco installare i database, attenzione alla capienza necessaria, verificare che il disco abbia spazio su disco sufficiente. Il sistema non controlla in automatico e ci si potrebbe ritrovare con una installazione interrotta per insufficienza di spazio su disco. Redatto da : Enzo Grasseni il

13 Impostare le cartelle / DVD relative agli altri dischi di export (EXP2-8) Alla domanda successiva cambiare il parametro Number of parallel job da 3 a 1 (l installazione sarà più lenta ma più sicuro il successo). Impostare tutte le password per l Oracle Database, (consiglio sempre le stesse) per gli utenti : system database schema sys outln dbsnmp Alla domanda successiva togliere il flag di SLD A questo punto avviare la prima parte dell installazione con START ATTENZIONE A volte il sistema si ferma con messaggi d errore (anche più volte), prima di procedere con le indagini provate con il tasto Retray il più delle volte funziona. Redatto da : Enzo Grasseni il

14 Installazione della SAP GUI 6.40 Inserite il CD/DVD con l installazione della SAPGUI 6.40 per windows. Selezionate la cartella PRES1/GUI / WINDOWS / WIN32/ setup.exe Confermate con Avanti alla prima richiesta informative, quindi scegliete su quale disco desiderate installare la SAPGUI, e confermate con AVANTI. Ora dovrete scegliere quali elementi caricare, il mio consiglio è quello di caricarli tutti tranne : BW, CRM, KW, SCM, SEM, questi sono moduli che non abbiamo installato in questa guida. Confermare con AVANTI, quindi Install. Avviare l icona presente sul desktop Sap Logon Selezionare New Item, quindi impostare : Description : la descrizione ceh volete dare alla connessione (esempio ECC 5.0 oppure IDES 5.0) Application server : l indirizzo IP assegnato alla macchina System ID : il <SID> assegnato System number : 00 Controllate che sia posto il flag su R/3 Confermate con ADD. Redatto da : Enzo Grasseni il

15 Accesso all ambiente SAP e SAP IDES Come prima cosa è necessario avviare il sistema SAP, per questo si dovrà avviare il SAP Management Console, l icona si trova sul desktop, ma anche all interno di Start / Programs, aprire il nodo SAP System e scegliere l istanza che si vuole avviare, quindi dal menù che appare premendo il tasto destro del mouse selezionare Start. L icona diverrà prima gialla e quindi verde, a questo punto il sistema SAP è avviato (di norma un paio di minuti sono sufficienti per avviare il sistema). Per accedere all ambiente si possono utilizzare gli utenti : Per il mandante 000 SAP* / quella che avete impostato DDIC / quella che avete impostato Per i mandanti 800/810/811/812 IDES SAP* / Impostate poi gli utenti che desiderate Redatto da : Enzo Grasseni il

16 Attivazione della licenza definitiva La licenza del sistema che abbiamo installato ha una validità di 30 giorni, per prolungare in modo definitivo questa licenza si deve chiedere un nuovo codi ce a SAP. Per controllare quando scade avviate la transazione SLICENSE, qui è possibile recuperar anche l Hardware Key necessario per richiedere la licenza definitiva, tuttavia esiste anche una utilità DOS che permette di ottenere questa informazione. Connettersi al sistema operativo non come administratori ma come IDEADM(<SID>+adm), la password sarà la medesima Attivare una sessione DOS (Start / Esegui / cmd) Avviare il programma SAPLICENSE get per ottenere il numero dell Hardware key da inviare a SAP per la nuova richiesta (esempio : V ) Connettersi al sito SAP service.sap.com e scegliere la voce SAP SUPPORT PORTAL, scegliere Key & Requests (dalle barra delle opzioni in alto), quindi mysap Business Suite (al centro del messaggio di testo), quindi Request license key (al centro del messaggio di testo), selezionate una vostra installazione, quindi il pulsante New system. Qui dovrete compilare i campi : System ID (con il nome che avete dato all installazione) System Type (in caso di IDE Int. Demo. And educational sys.) Software product : SAP R/3 / SAP ERP ECC Software product release : ECC 5.0 Technical usage : ERP Central Component (ECC) Basis Release : ECC 5.0 Database: Oracle Operating System: Windows Planned productive date : (la data in cui intendete o avete avviato l installazione). Compilate quindi il campo Hardware key con il numero prelevato in precedenza, lasciate invariato il campo Time Limitation e License type. Confermate quindi con Save New Item. Assicuratevi che il falg sia posizionato sulla scelta che ritenete migliore per la risposta (tipicamente ) e confermate con Send Request. La risposta giungerà da un minimo di poche ore ad un massimo di tre giorni. Nella risposta saranno contenuti tutti gli estremi della licenza definitiva ed in allegato un file. Redatto da : Enzo Grasseni il

17 Avviare la transazione SLICENSE Aprire l allegato, si tratta di un file.txt Selezionare il pulsante Install ed impostare i parametri mancanti all installazione, ma presenti sul file TXT. Redatto da : Enzo Grasseni il

18 Installazione della lingua italiana Al momento dell installazione dell ambiente IDES vengono impostate una serie di lingue, fra cui l italiano. Se non si è installato l ambiente IDES si deve invece come prima punto importare la lingua IT, chi ha IDES passi direttamente al punto 2) Punto 1) Copiare la cartella con lingua sul disco fisso (LANG2). Avviare la transazione SMLT Selezionare il pulsante Import Package a fianco della lingua Italian (l icona con la scatola). Impostare la path con la cartella in cui si sono copiati i dati relativi alla lingua (c:\temp\lang2\) Confermare con il pulsante Find Package(s) Se tutto OK vi apparirà il nome del package SAPKLITQ10, selezionatelo Controllate che sia impostato il flag Start Immediatly (oppure pianificate l attività) Confermate con il pulsante Execute E quindi Yes per avviare l import. Punto 2) Dobbiamo attivare la lingua. Le lingue attive sul sistema sono definite nel System Profile. Esistono due System Profile, uno di default che il sistema crea nel caso non trovi quello impostato dall utente e quello impostato dall utente. Il profilo impostato dall utente (il sistema ne crea sempre uno con pochi dati ) si trova in : <drive dove risiede SAP> \ usr\sap\<sid>\profile ed ha un nome piuttosto lungo che inizia con <SID>_xxxxxxxxx_nomehost Non è da confondersi con il profilo che inizia con STARTxxxxxxxx E un file di tipo testo, per cui può essere aperto con Notepad. Aggiungete queste righe : zcsa\installed_languages = DEI (dove il parametro DEI indica TeDesco InglEse Italiano) zcsa\system_language = I zcsa\second_language = E salvate il tutto e posizionatevi sul client 000 di SAP. Redatto da : Enzo Grasseni il

19 Avviate la transazione RZ10 per importare il nuovo profilo. Dal menù scegliete Utilities / Import profiles / Of Active server Se tutto ha funzionato in modo corretto il sistema importerà il profilo che troverete con il match code. Potete fare manutenzione al profilo anche specificandolo, selezionando il flag Extended maintnance e quindi il pulsante Change. Ora dobbiamo fare in modo che il sistema riconosca questo profilo come quello da caricare. Utilizzate la transazione RZ04 per accedere agli operation mode and instance Selezionate l operation mode attivo quindi dal menù Operation Mode / TimeTable, cancellate tutti i modi attivi per il periodi di tempo. Quindi sempre da Operation Mode, cancellate il mode, il sistema ne genererà uno DUMMY. Selezionate ora il pulsante Instance / Profiles Selezionate il profilo e operate con Change Profile cambiate il profilo con quello che avete importato e cambiato. Al termine di questa operazione è necessario riavviare l istanza di SAP affinché consideri il nuovo profilo. Quindi usciti dalla SAPGUI e spostatevi sulla SAP Management Console, fermate con STOP l instanza e quindi riavviatela. Al prossimo accesso alla SAPGUI potrete impostare per l utente la lingua IT. Redatto da : Enzo Grasseni il

20 Installazione degli Help Inserire il disco MySAP ERP Documentation / HTML-help for windows. Avviare il setup da : English\HtmlHelp\Setup.exe Alla richiesta di benvenuto rispondere con Next Alla richiesta di accordo della licenza Yes A quella di informazioni generali Next Apporre un flag su : Install SAP Library on a hard drive Create shortcuts to SAP library in your start menu Quindi proseguite con Next Scegliete dove salvare gli Help e proseguite con Next Scegliete la cartella in salvare gli Help e proseguite con Next Confermate con Next l avvio dell installazione. Ora dobbiamo legare l HTML help al tasto di Help in SAP. Per fare questo dobbiamo avviare la transazione SR13, questa modifica è attiva per tutti i mandanti, per cui il sistema dovrà essere aperto in modo opportuno (SCC4 per aprire il sistema alle modifiche). Se avete installato l Help HTML dovrete scegliere la cartella HTMLHelpFile, se avete installato la PlaintHelp, dovrete scegliere PlaintHTMLFile. Per entrambi i parametri da inserire saranno : Variante : Un nome a piacere Piattaforma : WIN32 Area : Documentazione (IWBHELP) Percorso : Il percorso dove sono stati salvati gli help file (esempio : d:\saphelp\plainhtml\helpdata) Lingua : EN Default : con flag. Salvare e se aperto il sistema alle modifiche (SCC4) richiuderle. Redatto da : Enzo Grasseni il

21 Altre informazioni L avvio del sistema operativo è stato fatto come administrator, tuttavia SAP ha creato un altro utente che è bene utilizzare al posto di administrator: User = IDEADM (<SID>+adm) Password = quella impostata da voi I logon al sistema devono essere fatti con questo utente altrimenti non sono configurate le path per accedere ad alcuni comandi DOS (una per tutte le licenze) Note OSS Utili : 38810, , Redatto da : Enzo Grasseni il

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Progettisti dentro e oltre l impresa MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Pag 1 di 31 INTRODUZIONE Questo documento ha lo scopo di illustrare le modalità di installazione e configurazione dell

Dettagli

Installazione LINUX 10.0

Installazione LINUX 10.0 Installazione LINUX 10.0 1 Principali passi Prima di iniziare con l'installazione è necessario entrare nel menu di configurazione del PC (F2 durante lo start-up) e selezionare nel menu di set-up il boot

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

1. FileZilla: installazione

1. FileZilla: installazione 1. FileZilla: installazione Dopo aver scaricato e salvato (sezione Download >Software Open Source > Internet/Reti > FileZilla_3.0.4.1_win32- setup.exe) l installer del nostro client FTP sul proprio computer

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

INDICE INTRODUZIONE...3 REQUISITI MINIMI DI SISTEMA...4 INSTALLAZIONE DEI PROGRAMMI...5 AVVIAMENTO DEI PROGRAMMI...7 GESTIONE ACCESSI...

INDICE INTRODUZIONE...3 REQUISITI MINIMI DI SISTEMA...4 INSTALLAZIONE DEI PROGRAMMI...5 AVVIAMENTO DEI PROGRAMMI...7 GESTIONE ACCESSI... ambiente Windows INDICE INTRODUZIONE...3 REQUISITI MINIMI DI SISTEMA...4 INSTALLAZIONE DEI PROGRAMMI...5 AVVIAMENTO DEI PROGRAMMI...7 GESTIONE ACCESSI...8 GESTIONE DELLE COPIE DI SICUREZZA...10 AGGIORNAMENTO

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers La procedura di installazione è divisa in tre parti : Installazione dell archivio MySql, sul quale vengono salvati

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

MANUALE DOS INTRODUZIONE

MANUALE DOS INTRODUZIONE MANUALE DOS INTRODUZIONE Il DOS è il vecchio sistema operativo, che fino a qualche anno fa era il più diffuso sui PC, prima dell avvento di Windows 95 e successori. Le caratteristiche principali di questo

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Manuale installazione KNOS

Manuale installazione KNOS Manuale installazione KNOS 1. PREREQUISITI... 3 1.1 PIATTAFORME CLIENT... 3 1.2 PIATTAFORME SERVER... 3 1.3 PIATTAFORME DATABASE... 3 1.4 ALTRE APPLICAZIONI LATO SERVER... 3 1.5 ALTRE APPLICAZIONI LATO

Dettagli

Il compilatore Dev-C++

Il compilatore Dev-C++ Il compilatore Dev-C++ A cura del dott. Marco Cesati 1 Il compilatore Dev-C++ Compilatore per Windows: http://www.bloodshed.net/devcpp.html Installazione Configurazione Utilizzazione 2 1 Requisiti di sistema

Dettagli

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company Manuale di installazione Data Protector Express Hewlett-Packard Company ii Manuale di installazione di Data Protector Express. Copyright Marchi Copyright 2005 Hewlett-Packard Limited. Ottobre 2005 Numero

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

Virtualizzazione e installazione Linux

Virtualizzazione e installazione Linux Virtualizzazione e installazione Linux Federico De Meo, Davide Quaglia, Simone Bronuzzi Lo scopo di questa esercitazione è quello di introdurre il concetto di virtualizzazione, di creare un ambiente virtuale

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

SID - GESTIONE FLUSSI SALDI

SID - GESTIONE FLUSSI SALDI Dalla Home page del sito dell Agenzia delle Entrate Cliccare sulla voce SID Selezionare ACCREDITAMENTO Impostare UTENTE e PASSWORD Gli stessi abilitati ad entrare nella AREA RISERVATA del sito (Fisconline

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email. La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.it) Introduzione In questa serie di articoli, vedremo come utilizzare

Dettagli

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC THOMSON SCIENTIFIC EndNote Web Quick Reference Card Web è un servizio online ideato per aiutare studenti e ricercatori nel processo di scrittura di un documento di ricerca. ISI Web of Knowledge, EndNote

Dettagli

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM SPOSTARE un file o una sottodirectory da una directory ad un altra COPIARE un file o una directory da una directory all altra RINOMINARE un file o una directory CANCELLARE un file o una directory CREARE

Dettagli

Software Emeris Communication Manager

Software Emeris Communication Manager ecm Software Emeris Communication Manager Manuale operativo Fantini Cosmi S.p.A. Via dell Osio 6 20090 Caleppio di Settala MI Tel 02.956821 - Fax 02.95307006 e-mail: info@fantinicosmi.it http://www.fantinicosmi.it

Dettagli

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE ESEGUIRE: MENU STRUMENTI ---- OPZIONI INTERNET --- ELIMINA FILE TEMPORANEI --- SPUNTARE

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Configurazione avanzata di IBM SPSS Modeler Entity Analytics

Configurazione avanzata di IBM SPSS Modeler Entity Analytics Configurazione avanzata di IBM SPSS Modeler Entity Analytics Introduzione I destinatari di questa guida sono gli amministratori di sistema che configurano IBM SPSS Modeler Entity Analytics (EA) in modo

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5 Guida introduttiva Rivedere i requisiti di sistema e seguire i facili passaggi della presente guida per distribuire e provare con successo GFI FaxMaker. Le informazioni e il contenuto del presente documento

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT)

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT) Wi-Fi Amantea Il Comune di Amantea offre a cittadini e turisti la connessione gratuita tramite tecnologia wi-fi. Il progetto inserisce Amantea nella rete wi-fi Guglielmo ( www.guglielmo.biz), già attivo

Dettagli

Alb@conference GO e Web Tools

Alb@conference GO e Web Tools Alb@conference GO e Web Tools Crea riunioni virtuali sempre più efficaci Strumenti Web di Alb@conference GO Guida Utente Avanzata Alb@conference GO Per partecipare ad un audioconferenza online con Alb@conference

Dettagli

Cos'é Code::Blocks? Come Creare un progetto Come eseguire un programma Risoluzione problemi istallazione Code::Blocks Che cos è il Debug e come si usa

Cos'é Code::Blocks? Come Creare un progetto Come eseguire un programma Risoluzione problemi istallazione Code::Blocks Che cos è il Debug e come si usa di Ilaria Lorenzo e Alessandra Palma Cos'é Code::Blocks? Come Creare un progetto Come eseguire un programma Risoluzione problemi istallazione Code::Blocks Che cos è il Debug e come si usa Code::Blocks

Dettagli

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 G. Pettarin ECDL Modulo 2: Sistema Operativo 2 Modulo 2 Il sistema operativo Windows

Dettagli

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) Ver. 1.0 (marzo 2009) ultimo aggiornamento aprile 2009 Easy Peasy è una distribuzione

Dettagli

Windows Compatibilità

Windows Compatibilità Che novità? Windows Compatibilità CODESOFT 2014 é compatibile con Windows 8.1 e Windows Server 2012 R2 CODESOFT 2014 Compatibilità sistemi operativi: Windows 8 / Windows 8.1 Windows Server 2012 / Windows

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key.

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key. 1 Indice 1 Indice... 2 2 Informazioni sul documento... 3 2.1 Scopo del documento... 3 3 Caratteristiche del dispositivo... 3 3.1 Prerequisiti... 3 4 Installazione della smart card... 4 5 Avvio di Aruba

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Manuale di installazione della piattaforma Business Intelligence per Windows

Manuale di installazione della piattaforma Business Intelligence per Windows Piattaforma SAP BusinessObjects Business Intelligence Versione del documento: 4.1 Support Package 3-2014-03-25 Manuale di installazione della piattaforma Business Intelligence per Windows Sommario 1 Cronologia

Dettagli

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1 Tutorial Configuration Managment Configurare il servizio EC2 su AWS Pagina 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. PROGRAMMI NECESSARI... 4 3. PANNELLO DI CONTROLLO... 5 4. CONFIGURARE E LANCIARE UN ISTANZA...

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida introduttiva

FileMaker Server 13. Guida introduttiva FileMaker Server 13 Guida introduttiva 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono marchi

Dettagli

explorer 2 Manuale dell Installatore e Technical Reference Ver. 2.2.6 del 14 Dicembre 2012

explorer 2 Manuale dell Installatore e Technical Reference Ver. 2.2.6 del 14 Dicembre 2012 explorer 2 Manuale dell Installatore e Technical Reference Ver. 2.2.6 del 14 Dicembre 2012 1 Indice 1. Descrizione del sistema e Requisiti hardware e software per l installazione... 4 1.1 Descrizione del

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO

ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO Come eseguire una sessione DEMO CONTENUTO Il documento contiene le informazioni necessarie allo svolgimento di una sessione di prova, atta a verificare la

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

CA Asset Portfolio Management

CA Asset Portfolio Management CA Asset Portfolio Management Guida all'implementazione Versione 12.8 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente (d'ora in

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTA iphone/ipad. (v. 1.0.0 Maggio 2014)

GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTA iphone/ipad. (v. 1.0.0 Maggio 2014) GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTA iphone/ipad (v. 1.0.0 Maggio 2014) Benvenuto alla guida di configurazione della posta elettronica per dispositivi mobili tipo iphone/ipad. Prima di proseguire, assicurati

Dettagli

Se il corso non si avvia

Se il corso non si avvia Se il corso non si avvia Ci sono quattro possibili motivi per cui questo corso potrebbe non avviarsi correttamente. 1. I popup Il corso parte all'interno di una finestra di popup attivata da questa finestra

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

MANUALE OPERATIVO. Programma per la gestione associativa Versione 5.x

MANUALE OPERATIVO. Programma per la gestione associativa Versione 5.x Associazione Volontari Italiani del Sangue Viale E. Forlanini, 23 20134 Milano Tel. 02/70006786 Fax. 02/70006643 Sito Internet: www.avis.it - Email: avis.nazionale@avis.it Programma per la gestione associativa

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

Lezione 1. 1 All inizio di ogni capitolo vengono indicati gli obiettivi della lezione sotto forma di domande la cui risposta è lo scopo

Lezione 1. 1 All inizio di ogni capitolo vengono indicati gli obiettivi della lezione sotto forma di domande la cui risposta è lo scopo Lezione 1 Obiettivi della lezione: 1 Cos è un calcolatore? Cosa c è dentro un calcolatore? Come funziona un calcolatore? Quanti tipi di calcolatori esistono? Il calcolatore nella accezione più generale

Dettagli

Suggerimenti forniti da MetaQuotes per l utilizzo di MetaTrader 4 con Mac OS

Suggerimenti forniti da MetaQuotes per l utilizzo di MetaTrader 4 con Mac OS Suggerimenti forniti da MetaQuotes per l utilizzo di MetaTrader 4 con Mac OS Nonostante esistano già in rete diversi metodi di vendita, MetaQuotes il programmatore di MetaTrader 4, ha deciso di affidare

Dettagli

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 Download Si può scaricare gratuitamente la versione per il proprio sistema operativo (Windows, MacOS, Linux) dal sito: http://www.codeblocks.org

Dettagli

Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S.

Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S. Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S. All accensione del Tab e dopo l eventuale inserimento del codice PIN sarà visibile la schermata iniziale. Per configurare

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D Se avete un tablet android, ma non avete la minima idea di come accenderlo, usarlo e avviarlo, seguite queste nostre indicazioni 1. ATTIVAZIONE

Dettagli

Dipartimento di Sistemi e Informatica Università degli Studi di Firenze. Dev-C++ Ing. Michele Banci 27/03/2007 1

Dipartimento di Sistemi e Informatica Università degli Studi di Firenze. Dev-C++ Ing. Michele Banci 27/03/2007 1 Dipartimento di Sistemi e Informatica Università degli Studi di Firenze Dev-C++ Ing. Michele Banci 27/03/2007 1 Utilizzare Dev-C++ Tutti i programmi che seranno realizzati richiedono progetti separati

Dettagli

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO:

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO: ASTA IN GRIGLIA PRO Asta in Griglia PRO è un software creato per aiutare il venditore Ebay nella fase di post-vendita, da quando l inserzione finisce con una vendita fino alla spedizione. Il programma

Dettagli

Meetecho s.r.l. Web Conferencing and Collaboration tools. Guida all installazione e all uso di Meetecho beta

Meetecho s.r.l. Web Conferencing and Collaboration tools. Guida all installazione e all uso di Meetecho beta Web Conferencing and Collaboration tools Passo 1: registrazione presso il sito Accedere al sito www.meetecho.com e registrarsi tramite l apposito form presente nella sezione Reserved Area. In fase di registrazione

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

Guida dell amministratore

Guida dell amministratore Guida dell amministratore Maggiori informazioni su come poter gestire e personalizzare GFI FaxMaker. Modificare le impostazioni in base ai propri requisiti e risolvere eventuali problemi riscontrati. Le

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli